Re: Controlled Demolition Inc : Pull it!

Inviato da  Redazione il 24/7/2008 7:26:34
Sempre per la serie: "LA PAROLA AGLI ESPERTI"

DOMANDA: Non trova altrettanto stupefacente, sempre da un punto di vista criminologico, che il sindaco di New York Giuliani a) abbia impedito all'FBI di prendere controllo di Ground Zero, b) non abbia mai fatto fare - o comunque non abbia mai reso pubblica - una sola perizia tecnico-legale sui resti dell'acciaio delle Torri, mentre c) se ne è completamente liberato nell'arco di soli tre mesi, rivendendolo quasi tutto in Estremo Oriente affinchè venisse riciclato?

Danilo Coppe: Sì. È stupefacente che non siano stati fatti almeno degli accantonamenti a campione delle carpenterie e messi in condizioni di essere adeguatamente analizzati anche in eventuale “contraddittorio”. Una serie di tamponi avrebbero potuto fugare ogni dubbio sulla presenza di materie esplosive.

DOMANDA: Secondo lei, che spiegazione si può dare, al di fuori di una demolizione controllata, per la presenza di svariate pozze di metallo incandescente, trovate dai soccorritori fra le macerie alla base di tutte e tre le Torri, ad oltre sei settimane dai crolli stessi?

Danilo Coppe: Non ho elementi sufficienti per rispondere sul caso specifico. Penso che le macerie compattate in quel modo facciano spessori di notevole capacità refrattaria. Certo che sei settimane mi sembrano comunque eccessive.

DOMANDA: Secondo lei, che spiegazione si può dare, al di fuori di una demolizione controllata, per la completa e perfetta piegatura a "ferro di cavallo" (180°) di un segmento di pilone lungo qualche metro soltanto, sulla cui superficie non compare nessuna crepa visibile?

Danilo Coppe: Ho troppo pochi elementi per questa valutazione. Bisognerebbe perlomeno avere una foto ad alta definizione e fare degli ingrandimenti. Meglio ancora vedere l’oggetto.

DOMANDA: Che spiegazione si può dare, riguardo alla presenza fra le macerie di svariati piloni di supporto, che risultano tagliati in diagonale, esattamente come prevede l'azione di una carica cava delle demolizioni controllate?

Danilo Coppe: Ho troppo pochi elementi per questa valutazione. Bisognerebbe perlomeno avere una foto ad alta definizione e fare degli ingrandimenti. Meglio ancora vedere l’oggetto. In ogni caso bisognerebbe intervistare chi ha operato nello sgombero delle macerie e chiedere se sono stati effettuati tagli a cannello di quel tipo. Confesso che questo elemento è quanto di più curioso dal punto di vista tecnico, visto che effettivamente è una lavorazione molto simile a quella che si ottiene con le cariche di taglio.

DOMANDA: Lei conosce qualche esempio nella storia dell'ingegneria civile in cui un edificio in acciaio, di qualunque altezza forma o sezione, si sia completamente distrutto crollando su se stesso, indipendentemente dalle cause di quel crollo?

Danilo Coppe: Personalmente no.

DOMANDA: In particolare esiste una ripresa del crollo del WTC7 che mostra chiaramente come su di un lato, agli ultimi piani, si verifichi una serie di "sbuffi" verso l'esterno nel momento stesso in cui inizia il crollo. Secondo lei è possibile spiegare questo fenomeno al di fuori di una demolizione controllata?

Danilo Coppe: Non ho elementi sufficienti per valutare questi fenomeni.

Messaggio orinale: http://www.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=5&topic_id=4506&post_id=123158