Re: Controlled Demolition Inc : Pull it!

Inviato da  Sertes il 24/7/2008 18:34:12
Citazione:

neoprog ha scritto:
Sertes
"E' impossibile per chiunque o solo impossibile per non specialisti come me e te?"

Per chiunque, la matematica e la fisica non sono un opinione.
Un palazzo non si mina come si semina un campo, e le detonazioni non sono come dar fuoco a una scatola di petardi che eslodono alla rinfusa.
Una demolizione richiede il posizionamento delle cariche in punti ben definiti e le detonazioni devono seguire una sequenza altrettanto ben definita.
E' tutto calcolato.
Come si fà a stabilire ad esempio, il luogo preciso dell'impatto,la posizione, l'inclinazione, la stessa velocità dell'aereo e tante altre variabili, e, in base a questi elementi, riuscire a capire quante e quali travi verranno tagliate, quante verranno piegate, se i soffitti crollano...in poche parole come si redistribuiranno le forze, e in base a ciò posizionare le cariche e determinare la sequenza.
Se hanno diffficoltà di calcolo su palazzi già lesionati, immaginiamoci su palazzi integri...
Ma vi rendete conto di ciò che state sostenendo?
sarei io l'ardito..


"state sostenendo"?
Grazie, dammi pure del tu, non sono un nobile.
Per rispondere alla tua domanda, sì, mi rendo conto di ciò che sto sostenendo, il concetto che ti manca è quello dell'ampio margine. Si prepara tutto con ampio margine, poi c'è stata un ora per testare e correggere ciò che non si poteva determinare anzitempo.
Stabilire il luogo preciso dell'impatto non è obbligatorio, basta che l'aereo radiocomandato colpisca pressappoco ai piani voluti.
Tutto molto complesso, impossibile per te, ma non generalizziamo dicendo che sarebbe stato impossibile per chiunque.

Citazione:

"Questa de "L'alluminio che fonde l'acciaio" mi mancava, chi sostiene questa teoria, e in cosa consiste esattamente ?"

la sostieni tu, a quanto pare inconsapevolmente, e consiste nell'aereo che si infila nella torre.

No, ti assicuro che l'hai scritta tu.
L'allumino che fonde l'acciaio.
Vai, spiega pure.

Citazione:

"E quale legge fisica esattamente vieta ad un aereo in alluminio in volo a centinaia di km/h di sfondare una maglia di colonne in acciaio ?"

Chiedi di Newton e dell'urto tra solidi. Non è una legge "ad personam".

Ah, la legge di Newton e dell'urto tra solidi.
Ti spiace approfondire?

Citazione:

"Da come ne parli tu parrebbe che le pareti del WTC 1 e 2 fossero un'unica lamina corazzata in acciaio, a me risulta invece ci fosse una maglia di colonne d'acciaio con ampi spazi vetrati.

Ti dirò di più: anche il core non era un blocco unico, c'erano 47 colonne massicce, ma ampi spazi in mezzo."

Come a dire... se si rompevano due vetri ci passava dritto l'aereo!
Vetrate grandi quanto un boeing?
Larghe quanto l'apertura alare?

Ma non scherziamo...


No, però non si tratta di un aereo in alluminio che deve vincere una parete corazzata in acciaio.
Si tratta di un aereo in alluminio lanciato contro una maglia di colonne in acciaio largamente spaziate tra di loro.

Ripeto: ti serve uno schema di come erano costruite le Twin Towers?

Messaggio orinale: http://www.luogocomune.net/site/newbb/viewtopic.php?forum=5&topic_id=4506&post_id=123189