Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE

ATTENZIONE: Chiunque voglia scrivere su Luogocomune è pregato di leggere prima QUESTO AVVISO (aggiornato 01.11.07)



Indice del forum Luogocomune
   Politica Interna & Estera
  La follia del debito pubblico.

Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi

 

 Vai alla fine   Discussione precedente   Discussione successiva
<12345
  •  Vota discussione
      Vota questa discussione
      Eccellente
      Buona
      Discreta
      Scadente
      Terribile
Autore Discussione
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#121
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Esiste un grafico della percentuale di debito pubblico che è passata da nazionale ad estera nel corso degli anni?
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 15/1/2012 16:28
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: La follia del debito pubblico.
#122
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 17/9/2010
Da Provincia di Napoli
Messaggi: 166
Offline
Per rimanere strettamente IT, domandatevi: perché avete La follia del debito pubblico? Questa domanda, sia che siate religiosamente credenti, atei, agnostici o scettici.
La mia risposta (fondata unicamente sulla mia vita vissuta, iniziata in data 23/01/1939 che, tra 8 giorni, compio 73 stagioni invernali) è: perché il Pianeta terra è abitato da oltre 7 miliardi di persone HANDICAPPATE PSICHICHE, precipitate in una follia universale, governate da una particella piccolissima di capostipiti di famiglie ricche, che si sono fatti carnefici della stragrande parte della popolazione mondiale, per essersi auto-eletti a PADRONI DEL MONDO al posto di DIO. Hanno posto in essere la più astronomica TRUFFA, ricorrendo alla istituzione della MONETA DEBITO (con la Bank of England nel 1694), Moneta nominale creata dal nulla, addebitandola ai Popoli che ne sono i naturali proprietari perché creatori indotti dei valori monetari, dis-eredando così i Popoli dei beni del creato e del lavoro umano.
Ecco il perché del mondo di merda in cui vivete! Carnefici (pochissimi, operanti nelle tenebre) e vittime (moltissimi, visibili alla luce del sole), nessuno è autenticamente LIBERO, eccetto io, perché mi ritrovo e mi glorio unicamente in DIO.

DIO, il vero PADRONE DEL MONDO, "si è rotto i coglioni" ed è uscito pazzo d'Amore per l'uomo/donna! Che cosa ha fatto? A partire dal 25/10/1993, il Suo Spirito mi ha fatto Suo strumento (quindi, io non c'entro un cazzo!), per riequilibrare tutto il folle squilibrio che, nel Suo Regno, iniziato 2012 anni fa, così da consolidarlo, rigenerando una nuova vita, con la coscienza universale di essere "Figli di Dio" e non più "figli del Caso" (il quale, come Dio, non ha causa), passando a vivere da homo hominis lupus a Homo Hominis Deus all'inizio del 3° Millennio (che per Dio sono 3 giorni). Avremo così una umanità MORTA che RISORGE, a immagine del "Figlio dell'Uomo" CRISTO.

Tutta questa rigenerazione rivoluzionaria cristiana, inizierà nella Patria ITALIA del nostro riconosciuto primario "Stato di diritto".

Per saperne di più, dovete approfondire la conoscenza della mia persona sul mio username a dominio, creato meno di 3 mesi fa, grazie a un collaboratore, invano ricercato su Internet da oltre 3 anni. Potete commentare su Eascioblog.
Buonasera!
_________________
Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Inviato il: 15/1/2012 22:32
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#123
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Inenascio, non era esattamente quello che avevo chiesto.
Sembra però che negli ultimi giorni il debito pubblico sia diminuito, è vero o hanno semplicemente ignorato qualche voce dalla somma del totale?

Un articolo sul debito:
ECCOVI Perchè le Banche godono guadagnando sul nostro debito pubblico, leggete attentamente, da qui capirete gli interessi economici sul nostro debito pubblico (fatto da loro con circa 400 Miliardi di €uro finora GUADAGNATI) con l'aiuto del Club delle Banche Europee BCE... Cittadini scendete in piazza Montecitorio, scacciamo la CASTA MAFIA MASSONERIA e riprendiamoci il nostro Paese, per una Democrazia Diretta, questi banditi ci stanno massacrando di debiti, vogliono la nostra povertà, poi ci venderanno alla CINA.... Meditate, meditate.....ma Reagite subito... Io ci sono assieme a tanti Cittadini onesti dal 4 giugno in Piazza Montecitorio.... facciamo come l'Islanda arrestiamo i Banchieri, cacciamo i politici e ricostruiamo la nostra seconda Repubblica in una Democrazia Diretta. Per un 'Italia libera,uniti si può.

PRIMO PIANO
La manovra ha colmato di provvidenze gli istituti italiani per non inaridire il credito Banche, sono le sole a sorridere, possono prendere in prestito all'1% e investire in Bot al 6% di Michele Arnese
*da il sussidiario.net
Il piagnisteo dei banchieri, ormai non solo italiani, inizia a essere troppo corale per essere veritiero. Certo, le regole dell'Eba, l'autorità di vigilanza europea, che ha previsto per le banche un rapporto patrimoniale Core Tier 1 al 9% può essere contestato. Così come sono stigmatizzabili i criteri di valutazione al mark to market per i titoli di stato che non si intendono vendere prima della scadenza; criteri fissati dalla stessa Eba presieduta da Andrea Enria.

Detto questo, le ricapitalizzazioni imposte per gli istituti di credito dall'Eba devono essere osservate insieme con le mosse in corso di governi, banche centrali nazionali e Banca centrale europea (Bce). Iniziamo dal governo. A strillare contro il decreto Monti sono stati in tanti, ma non si sono uditi gli strilli dei banchieri. Non è un caso. Infatti, non basta una mano per contare i provvedimenti della manovra che soddisfano appieno le richieste, più o meno palesi, delle banche. Facciamo qualche esempio. L'esecutivo presieduto da Mario Monti è stato il primo in Europa a prevedere una garanzia pubblica fino al prossimo giugno per le obbligazioni bancarie e altre passività degli istituti di credito. La norma avrà diversi effetti benefici per le banche, le quali potranno così dare alla Bce come collaterale i bond garantiti dallo Stato in cambio dei prestiti dell'Istituto centrale di Francoforte; inoltre, con la garanzia sarà più facile attingere al mercato dei prestiti interbancari. Il maggior ricorso alla moneta elettronica, al posto del contante, era da tempo invocata dall'Abi, l'associazione bancaria presieduta da Giuseppe Mussari, che stima in complessivi 10 miliardi di costi in meno per banche e imprese dal minor ricorso al contante. La ulteriore bancarizzazione non può non aumentare i ricavi degli istituti di credito. Non solo. Nell'aumento dell'imposta di bollo per i conti correnti c'è un dettaglio che ha soddisfatto le banche; l'imposta è estesa anche ai conti postali, che prima erano esenti. Se ci si sposta da Palazzo Chigi all'Eurotower le buone notizie per gli istituti aumentano. La Bce presieduta da Mario Draghi si è infatti impegnata a offrire alle banche linee di liquidità per 36 mesi all'1%. Questi finanziamenti devono essere garantiti da collaterale, ma la Bce accetta tutti i titoli sovrani, non solo italiani, ma anche greci e irlandesi e perfino mutui. Grazie a queste linee di credito, le banche hanno i profitti pressoché assicurati (eventualità non esclusa da Draghi nell'intervista rilasciata ieri al Financial Times): possono prendere a prestito per tre anni dalla Bce all'1% e investire in titoli di stato italiani con la stessa durata al 6%, titoli che poi danno in garanzia alla Bce. Insomma, possono guadagnare il 5% senza assumersi alcun rischio:
«Il rischio di credito per le banche è pressoché nullo», ha detto l'economista Luigi Zingales. «Se il Tesoro italiano dovesse dichiarare bancarotta, le banche sono insolventi in ogni caso, quindi il rischio aggiuntivo se lo prende la Bce.
Si tratta di un regalo tanto enorme che vorrei anche io essere una banca». La mossa della Bce, comunque, è stata pensata per avere un effetto positivo sull'economia reale: con maggiore disponibilità di liquidi, le banche saranno meno restie a erogare credito alle imprese. Ma quel che è certo è che, indirettamente, la Bce fornisce, di fatto, alle banche dei paesi periferici un incentivo a continuare ad acquistare quei titoli del debito pubblico che i criteri contabili dell'Eba inducono a detenere meno in portafoglio perché dovevano essere svalutati. Ma c'è dell'altro nel pacchetto delle misure annunciate di recente dalla Bce di Draghi: gli istituti di credito possono ottenere liquidità anche dalle loro banche nazionali offrendo a garanzia quei prestiti nel loro bilancio che non sono accettati nelle operazioni con Francoforte. Che significa? Lo ha spiegato una che se ne intende, l'economista Lucrezia Reichlin, docente alla London School of Economics, già capo economista della Bce e adesso nel Consiglio di amministrazione di Unicredit: «Questo comporta un ulteriore allentamento della qualità delle garanzie», ha scritto su Il Corriere della Sera. «Inoltre, qualora il rischio su queste operazioni si materializzasse, le perdite sarebbero imputate alla banca centrale del paese dell'istituto di credito
(e quindi al suo Tesoro) e non condivise dall'Eurosistema».

Si dirà: si aiutano le banche per sorreggere gli stati e sostenere le imprese. Si vedrà se la scommessa riuscirà. Di certo a gioire al momento sono soprattutto le banche. Gli stati e le imprese possono attendere.

CARI CITTADINI,LEGGETTEVI ATTENTAMENTE questo articolo, tra poco nel successivo post vi dò una notizia bomba, che dimostra il grande interesse economico delle banche Italiane (Club di banche Europee) che non hanno nessun interesse se non economico di mangiare sopra le nostre spalle, impoverendoci, e in caso di fallimento lasciarci nella totale MISERIA!!!!!!!

CON L'AVVENUTA CONSEGNA ALLA BCE (PRIVA DI MANDATO ELETTORALE) DELLA DECISIONE SULLE TASSE DEGLI EUROPEI, SI CELEBRANO I FUNERALI DELLA DEMOCRAZIA.
Ecco come Ciampi, Napolitano, Draghi e compagni hanno permesso la vittoria del socialismo mondialista di Mario Monti di Roberto de Mattei, chi avrebbe mai immaginato che il 150° esimo anniversario dell'unità italiana si sarebbe concluso con un pesante esproprio di sovranità nazionale?
E come immaginare che il principale artefice del commissariamento del nostro Paese da parte di "poteri forti" sovranazionali sarebbe stato quello stesso presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che, più di ogni altro, si era adoperato per celebrare la nascita dello Stato nazionale italiano?
Per risolvere la situazione di "emergenza economica" in cui versa il nostro Paese, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha affidato la guida del governo ad un personaggio, Mario Monti, che è la più pura espressione di quei "poteri forti" ai quali si deve la crisi economica in cui si trovano oggi l'Italia e l'Europa. Il paradosso è solo apparente. Le "appartenenze" di Mario Monti a lobby e "fraternità" di vario genere sono a tutti note. Basterebbe però il ruolo da lui svolto di membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale europea dalla sua istituzione, nel 1998, al 2006.
La BCE nacque quando, in applicazione al Trattato di Maastricht, undici Paesi dei 15 Paesi dell'Unione Europea, tra i quali l'Italia, rinunciarono alla loro sovranità monetaria per dar vita all'euro, la nuova moneta unica che vide ufficialmente la luce il primo gennaio dell'anno successivo. La Banca Centrale Europea, insediatasi il 1° giugno 1997 costituiva il motore di un processo, presentato come «irreversibile» dal Trattato di Maastricht, che comportava la definitiva abdicazione ad ogni sovranità in campo monetario.
Il ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi, celebrava « la prima rinuncia formale piena ad una parte di sovranità nazionale in favore di una sovranità europea » (intervista a "La Repubblica" 1 maggio 1998).
Si trattava, per inciso, dello stesso Ciampi che, come Governatore della Banca d'Italia, per evitare la svalutazione della lira, che avrebbe rallentato il cammino verso la parità del cambio tra le monete europee, tra l'agosto e il settembre del 1992, bruciò una colossale quota (mai esattamente definita) delle riserve ufficiali nazionali.
Ciampi venne quindi premiato con la nomina, il 18 maggio 1999, a presidente della Repubblica italiana. Non è un caso che il suo biografo e portavoce Paolo Peluffo (Carlo Azeglio Ciampi. L'uomo e il presidente, Rizzoli, Milano 2007) sia stato nominato Sottosegretario di Stato del governo Monti. Né stupisce il fatto che Carlo Azeglio Ciampi, come Giorgio Napolitano, abbiano esaltato il Risorgimento nazionale, in maniera altrettanto fanatica della costruzione europea.
Gli stessi "poteri forti" che, per liquidare i sovrani legittimi diedero nell'Ottocento il loro sostegno ideologico e finanziario all'unificazione, oggi vedono nello smantellamento dello Stato nazionale una nuova tappa per realizzare l'utopia della mazziniana Repubblica universale.
Il processo di esproprio della sovranità nazionale avviato dal Trattato di Maastricht aveva solo la sua prima fase nella moneta unica europea. Mentre ascendeva e altrettanto rapidamente tramontava il sogno di una "costituzione europea" (si veda il mio De Europa. Tra radici cristiane e sogni postmoderni, Le Lettere, Firenze 2006), l'euro mostrava, fin da subito, le sue prevedibili crepe.
Ma il prof. Mario Monti, allora Commissario europeo, oltre che membro della BCE, già annunciava la «fase 2» dell'Unione ("La Repubblica", 5 maggio 1998), avvertendo che, una volta avviata la moneta unica, l'unico strumento per far fronte ai prevedibili squilibri economici sarebbe stato quello del prelievo e della ridistribuzione fiscale.
L'unificazione monetaria era presentata in Italia, dai governanti e dai mass media, come imposta dall'urgenza di correggere i nostri squilibri e a risanare la nostra economia.
Gli addetti ai lavori sapevano però che non è sufficiente trasferire la sovranità monetaria ad una Banca Centrale per assicurare la stabilità dei prezzi e l'equilibrio in un mercato comune dove convivono Paesi dalle strutture economiche e produttive diverse, con differenti tassi di crescita e di sviluppo.
Il 1° maggio 1998, alla vigilia della fatidica riunione di Bruxelles che avrebbe dato vita all'Euro, il ministro Ciampi, in un Forum a "Repubblica", lo ammetteva con queste parole: «L'Euro ha un'importanza eminentemente politica.
Con il 2 di maggio cambia qualcosa di sostanziale per l'Italia e per l'Europa.
È la prima rinuncia formale piena ad una parte di sovranità nazionale in favore di una sovranità europea. Ma io penso che sarebbe veramente una costruzione zoppa, se oltre alla moneta e alla Banca centrale, l'Europa non mettesse in comune anche altro: l'importante è proseguire sulla strada dell'unificazione».Quando nel 1992 denunciammo, tra i primi, il Trattato di Maastricht con una lettera a parlamentari europei, sostenemmo che, a differenza di quanto allora veniva detto, si trattava di un progetto non economico, ma politico, che si sarebbe attuato attraverso fasi strettamente concatenate. Per gli "eurofanatici", come Ciampi, Monti e Napolitano, l'euro è stato, fin dall'inizio, un meccanismo economico destinato a produrre, dopo la cessione della sovranità monetaria, la sovranità fiscale, che costituisce l'essenza della sovranità democratica.
Il principio che guidò il processo di indipendenza delle colonie americane dal governo britannico fu, nel XVII secolo, proprio la formula «no taxation without representation»: "nessuna tassazione senza rappresentanza". In una democrazia moderna, il potere sovrano di tassare i cittadini può essere esercitato solo da chi questi cittadini, per mandato parlamentare, legittimamente rappresenta.Cosa pensare allora della richiesta del presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi che, intervenendo il 1° dicembre al Parlamento Europeo di Bruxelles, ha reclamato una politica di bilancio e fiscale comune europea, come completamento del processo che ha portato alla nascita della BCE? La medesima richiesta è stata fatta dal Cancelliere tedesco Angela Merkel al Parlamento tedesco, per salvare l'euro, ed è condivisa ovviamente da Monti e Napolitano. Ma con la consegna ad un organismo privo di qualsiasi mandato elettorale, quale è la Banca Centrale Europea, del potere di decidere, anche indirettamente, come e quanto tassare i cittadini europei si celebrano i funerali della democrazia rappresentativa.
Come potrebbero, d'altra parte, i "poteri forti", procedere ad un gigantesco furto su scala europea, qual è il prelievo fiscale che ci attende, senza negare con la sovranità degli Stati nazionali, anche le regole primarie della democrazia occidentale?
E, infine, che cosa devono pensare gli elettori del centro-destra di un partito come il PdL, che ha fatto proprio della difesa delle libertà economiche dei cittadini il suo programma di governo e che oggi si appresta a sostenere il socialismo mondialista di Mario Monti?


Qualcuno può dirmi cosa c'è di vero sulla storia dell'1%-6%?
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 16/1/2012 17:40
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#124
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Nessuno?
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 5/2/2012 17:48
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Mande
      Mande
Re: La follia del debito pubblico.
#125
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 13/1/2008
Da Cologna veneta
Messaggi: 1301
Offline
infosauro
Citazione:

Nessuno?

Ultimamente seguo poco i forum, scusa.

Qual'è la domanda?
Citazione:

Qualcuno può dirmi cosa c'è di vero sulla storia dell'1%-6%?

Tutto vero.
Se la BCE compra direttamente dallo stato un titolo di debito questo paga un interesse pari al tasso di sconto ovvero 1%. Questo però è vietato dal trattato di Maastricht.

Lo stato dunque vende all'asta il titolo per un rendimento che attualmente è vicino al 7%. Il famoso spread tra bot e bund.

Quando Draghi ha proposto ultimamente un rifinanziamento a lungo termine alle banche cosa ha fatto?

Come accade sempre nelle operazioni a mercato aperto ha offerto moneta in cambio di titoli (debiti). Le banche dunque danno alla BCE i titoli di debito appena acquistati con lo sconto del 7% ed ottengono dei liquidi in presto al tasso dell'1%.

Tecnicamente si chiama "carry trade" e produce un guadagno del 6% (7% dallo stato - 1% che le banche girano alla BCE).

Era questa la domanda?
Inviato il: 5/2/2012 19:14
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: La follia del debito pubblico.
#126
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 17/9/2010
Da Provincia di Napoli
Messaggi: 166
Offline
Citazione:

infosauro ha scritto:
Inenascio, non era esattamente quello che avevo chiesto.
Sembra però che negli ultimi giorni il debito pubblico sia diminuito, è vero o hanno semplicemente ignorato qualche voce dalla somma del totale?

Un articolo sul debito:
(omissis)

Qualcuno può dirmi cosa c'è di vero sulla storia dell'1%-6%?

Amico Infosauro, è tutto vero!...
Però, questa verità (che riduce nella più squallida miseria la stragrande parte del Popolo italiano - molto più degli altri Popoli europei perché questi si ritrovano meno indebitati dalla TRUFFA del Debito pubblico (assolutamente non dovuto. Truffa scientificamente dimostrata in 35 anni di studi universitari del professore Giacinto AURITI -), la quale TRUFFA è blindata con ferrei irreversibili "Trattati internazionali", per intenderci: quelli di Maastrict e di Lisbona. Vi attaccate tutti al cazzo!... Non vi potrà essere mai alcuna rivoluzione che potrà rovesciare questo stato di cose legittimato con effetti mefistofelici (ammantati di Democrazia) che, nella migliore delle ipotesi, portano a svolgere una vita da PEZZENTI, se non indotti a suicidarsi o nella più cupa disperazione delle future generazioni.

Infosauro, a questa tua domanda:
Esiste un grafico della percentuale di debito pubblico che è passata da nazionale ad estera nel corso degli anni? Sia se si risponde Sì o No, a che cazzo porta?... Porta a niente!...
Per questo, io ti ho risposto così:

"... domandatevi: perché avete La follia del debito pubblico?"

Per la risposta ho indicato la lettura del mio username a dominio, creato 3 mesi fa.

Visto che nessuno ha letto seriamente e mi ha rivolto domande per ottenere risposte chiarificatrici, la risposta la posto qui:

Perché siete tutti folli al mio cospetto!

Ma perché siete tutti "folli al mio cospetto"? Perché mi tenete da oltre 15 anni condannato di fatto a Morte civile, seppellito in Manicomio familiare.

Dovete prendere atto (senza credere come a DIO) che siete Voi tutti, miei amati connazionali, rinchiusi nel gigantesco Manicomio Italia da LIBERARE, unicamente mio tramite.

Di certo non mi devo LIBERARE io, che vivo sulla terra al di sopra del solipsistico DIO, a decorrere dal 01/01/2003 (da ben 9 anni! ).

Tutta questa incommensurabile bella storia personale, inconfutabile e incontrovertibile, a che cosa porta... tradotto in SOLDONI di Euro???
Porta al rispetto delle leggi del nostro primario "Stato di diritto", secondo cui Tu, mio connazionale italiano Infosauro, mi dovrai riconoscere il pagamento di Euro 50 milioni, usufruendo però della franchigia, o abbuono, di Euro 3.000.000 (a titolo di risarcimento danni esistenziali o pagamento ONORARIO della mia "Lezione di Sapienza" SEMPLICE, che sono stato costretto ad impartire, dal 1994 al 1999, a tutti i connazionali).
Mentre Tu, Infosauro e, probabilmente, oltre il 99% della Popolazione italiana, non avendo un patrimonio personale superiore a Euro 3.000.000, NULLA mi dovrai corrispondere, sarà però costretto a pagarmi la "Lezione di Sapienza" SPECIALE, circa l'1% della Popolazione ricca italiana (con la quale mi sono direttamente relazionato dal 1994 al 2007, ovvero nell'arco di 14anni), che comprende i massimi esponenti politici e imprenditoriali italiani, come Carlo Azeglio Ciampi con Antonio Fazio (ex governatori Bankitalia), Giorgio Napolitano, Renato Schifani, Gianfranco Fini, Silvio Berlusconi, Romano Prodi, Marco Tronchetti Provera, Emma Marcegaglia, etc. etc., non manca nessun papavero, i quali, pure godranno della franchigia o abbuono di Euro 3.000.000 (da elevarsi adeguatamente per i soggetti scandalosamente ricchi come Silvio Berlusconi). Non tolgo il necessario, comunque guadagnato, a nessuno!
Tutti questi signori saranno privati della sola ricchezza SUPERFLUA, che occorre loro soltanto per mantenere (inconsciamente, ovvero: senza rendersene conto) in SCHIAVITU', in primis, Essi stessi e poi il 99% della Popolazione italiana!
Soltanto così si potrà restituire l'autentica LIBERTA' all'intero Popolo italiano. Non risulterò io l'unica persona LIBERA in Italia e nel mondo intero!

Tu, connazionale italiano Infosauro come cazzo fai a non schierarti totalmente dalla mia parte, quando hai soltanto da guadagnare Euro 31.500 della tua quota pro-capite di Debito pubblico non più dovuto???
Per favore, rispondimi, responsabilizzando solo te stesso! Ciao
_________________
Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Inviato il: 6/2/2012 3:39
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#127
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Citazione:

Mande ha scritto:
[...]Era questa la domanda?

Sì, riesci a dirmi anche chi (nome e cognome) ha guadagnato quanto (con cifre possibilmente in euro) e la tua opinione in merito? Pensi sia stata una cosa giusta? Si poteva fare di meglio? Chi aveva il potere per decidere diversamente?
Ah, c'era anche la domanda sul grafico, quella del primo post di questa pagina. Grazie.

Citazione:

Inenascio ha scritto:
[...]Infosauro, a questa tua domanda:
Esiste un grafico della percentuale di debito pubblico che è passata da nazionale ad estera nel corso degli anni? Sia se si risponde Sì o No, a che cazzo porta?... Porta a niente![...]

La curiosità è diventata reato?
Citazione:
Tu, connazionale italiano Infosauro come cazzo fai a non schierarti totalmente dalla mia parte, quando hai soltanto da guadagnare Euro 31.500 della tua quota pro-capite di Debito pubblico non più dovuto???
Per favore, rispondimi, responsabilizzando solo te stesso! Ciao

Io posso anche schierarmi dalla tua parte, ma tu dovresti smetterla di dire, come un disco rotto, che darai 31.500 euro a tutti i cittadini italiani grazie a questa presunta causa senza specificare i dettagli del come questo sarò possibile. Perciò comincia ad elencare il quando ed il come questi soldi entreranno nelle mie tasche: contanti? Assegno? C'è da aprire un conto paypal? C'è da aprire un conto corrente? Bisogna essere contro corrente? Ti prego spiega...
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 6/2/2012 12:32
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: La follia del debito pubblico.
#128
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 17/9/2010
Da Provincia di Napoli
Messaggi: 166
Offline
Citazione:

infosauro ha scritto:

Io posso anche schierarmi dalla tua parte, ma tu dovresti smetterla di dire, come un disco rotto, che darai 31.500 euro a tutti i cittadini italiani grazie a questa presunta causa senza specificare i dettagli del come questo sarò possibile. Perciò comincia ad elencare il quando ed il come questi soldi entreranno nelle mie tasche: contanti? Assegno? C'è da aprire un conto paypal? C'è da aprire un conto corrente? Bisogna essere contro corrente? Ti prego spiega...


Per spiegarmi meglio, con l'aiuto prezioso di un Amico collaboratore, in data 03/11/2011 (appena 3 mesi fa) ho creato il sito: http://www.inenasciopadidio.it, dove la mia CAUSA (contro tutti i connazionali) non è affatto "presunta" ma VERA e, perdippiù, stra-vinta in partenza.
Mi pagheranno coloro che hanno permesso la grave crisi economica e finanziaria (politici) e coloro che più ne hanno beneficiato arricchendosi scandalosamente (imprenditori).
Sarà, probabilmente, l'1% della popolazione italiana costretta per Legge a rimettermi l'intero patrimonio posseduto, godendo di franchigia o abbuono di Euro 3.000.000.
Dal momento che vivo in "Felicità perfetta" in termini di "Pienezza dell'Essere", non necessitando di un solo Euro, che cazzo ne farò della montagna di soldi sapientemente guadagnata? Servirà ad ammortizzare il famigerato "Debito pubblico". In che modo? Con la istituzione della Nuova BANCA d'ITALIA S.p.A. Azionisti con una sola azione (inalienabile) saranno tutti gli italiani, che l'acquisteranno alla nascita, fino alla dipartita, rilasciandola in eredità.

Tengo a precisare che il mio sito, denominato:
Provvidenziale "Pazzo di Dio" per la risoluzione dell'immenso "Problema id DIO" sognato invano da Albert Einstein e tanti altri scienziati fotografa perfettamente il rapporto esistente tra la Realtà o Verità di DIO/Padre del Signore Gesù Cristo (che prescinde da ogni Religione e Filosofia) e gli uomini/donne del nostro tempo. Infatti, le mie 2 figlie superstiti, addottorate, non mi frequentano dal 23/07/1991 (quasi 20 anni!), dopo che io ho lavorato letteralmente più del doppio lavoro giornaliero (dal 28/06/1965 al 22/07/1991, durata della vita matrimoniale in famiglia) per consentire loro di studiare e laurearsi. Oggi, non mi riconoscono come padre amoroso senza limiti e condizioni, desideroso unicamente del loro bene. VALERIA e CINZIA si comportano proprio come gli uomini/donne si comportano, irresponsabilmente, con DIO.
Ecco riprodotto DIO in terra! Checché ne pensano credenti, atei, agnostici e scettici, che saranno costretti tutti ad adeguarsi alla inedita, incommensurabilmente bella nuovissima conoscenza.

Se io, nella vita terrena, perdono tutti (perché non sanno quello che fanno), come potrebbe esserci mai nell'aldilà un Dio vendicativo e malvagio che condannerebbe all'Inferno eterno???
_________________
Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Inviato il: 7/2/2012 0:31
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#129
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Citazione:

Inenascio ha scritto:
Per spiegarmi meglio, con l'aiuto prezioso di un Amico collaboratore, in data 03/11/2011 (appena 3 mesi fa) ho creato il sito: http://www.inenasciopadidio.it, dove la mia CAUSA (contro tutti i connazionali) non è affatto "presunta" ma VERA e, perdippiù, stra-vinta in partenza.

Esiste un codice di tracciabilità per questa causa? Tanto per sapere a che punto è.
Citazione:
Mi pagheranno coloro che hanno permesso la grave crisi economica e finanziaria (politici) e coloro che più ne hanno beneficiato arricchendosi scandalosamente (imprenditori).
Sarà, probabilmente, l'1% della popolazione italiana costretta per Legge a rimettermi l'intero patrimonio posseduto, godendo di franchigia o abbuono di Euro 3.000.000.
Dal momento che vivo in "Felicità perfetta" in termini di "Pienezza dell'Essere", non necessitando di un solo Euro, che cazzo ne farò della montagna di soldi sapientemente guadagnata? Servirà ad ammortizzare il famigerato "Debito pubblico". In che modo? Con la istituzione della Nuova BANCA d'ITALIA S.p.A. Azionisti con una sola azione (inalienabile) saranno tutti gli italiani, che l'acquisteranno alla nascita, fino alla dipartita, rilasciandola in eredità.

Io nel frattempo che devo fare? Apro un conto? Chiudo un occhio? Socchiudo la porta? Dimmi tu.
Citazione:
Tengo a precisare che il mio sito, denominato:
Provvidenziale "Pazzo di Dio" per la risoluzione dell'immenso "Problema id DIO" sognato invano da Albert Einstein e tanti altri scienziati fotografa perfettamente il rapporto esistente tra la Realtà o Verità di DIO/Padre del Signore Gesù Cristo (che prescinde da ogni Religione e Filosofia) e gli uomini/donne del nostro tempo. Infatti, le mie 2 figlie superstiti, addottorate, non mi frequentano dal 23/07/1991 (quasi 20 anni!), dopo che io ho lavorato letteralmente più del doppio lavoro giornaliero (dal 28/06/1965 al 22/07/1991, durata della vita matrimoniale in famiglia) per consentire loro di studiare e laurearsi. Oggi, non mi riconoscono come padre amoroso senza limiti e condizioni, desideroso unicamente del loro bene. VALERIA e CINZIA si comportano proprio come gli uomini/donne si comportano, irresponsabilmente, con DIO.
Ecco riprodotto DIO in terra! Checché ne pensano credenti, atei, agnostici e scettici, che saranno costretti tutti ad adeguarsi alla inedita, incommensurabilmente bella nuovissima conoscenza.

Se io, nella vita terrena, perdono tutti (perché non sanno quello che fanno), come potrebbe esserci mai nell'aldilà un Dio vendicativo e malvagio che condannerebbe all'Inferno eterno???

Lo accetti un consiglio gratuito?
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 7/2/2012 17:20
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#130
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Volevo tornare sulla questione del debito posseduto da stati o da qualsiasi entità esterna ai confini nei quali è stato creato il debito.
Potrebbe essere utile una legge che impedisca a chi vive all'esterno di una nazione di comprarsi titoli del debito di quella nazione?
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 10/2/2012 19:04
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: La follia del debito pubblico.
#131
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 17/9/2010
Da Provincia di Napoli
Messaggi: 166
Offline
Citazione:

infosauro ha scritto:
Lo accetti un consiglio gratuito?

Grazie a DIO, si rivela su LC come far RISORGERE L'ITALIA con la guarigione (mio tramite) dalla Sociopsicopatologia (= La follia del debito pubblico), senza che vi sia una sola persona SERIAMENTE DISPONIBILE a verificarlo. Trattasi di un DOGMA assoluto contro la "Realtà di DIO", la quale, prescinde da ogni Religione o Filosofia.

Mi hai risposto con un video di 3 secondi, con queste parole di:

Boris - Glauco - Oh! E' importante però che non dici cazzate...

Ma ce l'hai una sola misera argomentazione che io dica cazzate? No, assolutamente!

Mi resta da parafrasare le parole di un professore d'italiano a scuola 60 anni fa, dopo aver interrogato qualcuno:

"Infosauro: punti 2 - buttati per terra"

Ciò nonostante, Ti puoi però consolare che sei stato l'unico a rispondermi, ritenendomi una persona viva.

Per quasi tutti gli altri, io non esisto! (al pari di DIO), il che... è la più grande VERA bufala esistente!
_________________
Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Inviato il: 12/2/2012 16:35
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#132
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Citazione:

Inenascio ha scritto:
[...]Ma ce l'hai una sola misera argomentazione che io dica cazzate?[...]

Se non le vuoi chiamare cazzate chiamalo OT. Quel pezzo che io avevo preso in considerazione sono considerazioni personali, che non rispondevano per niente alle mie domande e non aiutavano in alcun modo la discussione.
Tu dici sempre che puoi risolvere il debito pubblico italiano (affermazione, me lo si conceda, alquanto clamorosa), ma non spieghi mai come, poi chiedi a me di schierarti dalla tua parte. Bene spiega cosa dovrei fare e possibilmente senza raccontare la storia della tua vita!
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 13/2/2012 14:30
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: La follia del debito pubblico.
#133
Ho qualche dubbio
Iscritto il: 17/9/2010
Da Provincia di Napoli
Messaggi: 166
Offline
Citazione:

infosauro ha scritto:
Citazione:

Inenascio ha scritto:
[...]Ma ce l'hai una sola misera argomentazione che io dica cazzate?[...]

(...)
Tu dici sempre che puoi risolvere il debito pubblico italiano (affermazione, me lo si conceda, alquanto clamorosa), ma non spieghi mai come, poi chiedi a me di schierarmi dalla tua parte. Bene spiega cosa dovrei fare e possibilmente senza raccontare la storia della tua vita!

Cosa devi fare? Devi fare la cosa che per me è la più semplice! Devi rendere onore alla Tua incommensurabile dignità di Uomo, da me ritenuta la stessa, medesima, tale e quale è la mia: INCOMMENSURABILE, comunque, tu sia un credente, ateo, agnostico o scettico. La fede, qualsasi fede (anche quella laica) non c'entra un cazzo!
È una questione squisitamente GIURIDICA, vale a dire che attiene al nostro DIRITTO POSITIVO (= le leggi civili e penali che ci governano).

Qual è l'oggetto della mia Realtà tangibile, inconfutabile, incontrovertibile?

Mi trovo (ma che bella combinazione! ), dal 01/01/2001, in CONTROVERSIA (= causa legale) con tutti i connazionali, a partire dalla mia diletta primogenita VALERIA (laureata in sociologia nel 1992, grazie a 26 anni di mio doppio-lavoro tipografico della vita matrimoniale) fino alle prime 4 cariche della Repubblica Italiana e quelle dello Stato Vaticano, con il Pontefice tedesco in testa!

Quindi, sono anche in causa (indirettamente) con l'Amico connazionale dal nickname Infosauro (perché "Amico"?, perché io non ritengo di avere nemici e neanche avversari, essendo impazzito d'Amore per DIO, quello come io ho concepito leggendo la 'favola', il 'mito' o la 'leggenda' di Cristo).
Mi sono proposto di superare DIO come Sommo Bene, senz'alcun limite di costo! Ci sono riuscito! Infatti, non condanno NESSUNO per trovarmi seppellito in "Manicomio familiare" da oltre 15 anni, come un "Morto civile", privato dei diritti più elementari sanciti dalla nostra Costituzione e dalla "Dichiarazione Universale dei Diritti Dell'Uomo".
Due soli esempi: all'età di 73 anni, da invalido civile totale, non m'è dato di poter dormire in un letto decente (come quelli degli ospedali), e senza poter vedere la comune TV, pur pagando, doverosamente, in maniera inappuntabile il relativo canone disposto per legge, giusta o ingiusta che sia ritenuta da molti.

Sono riuscito a EMULARE (= SUPERARE) il sacrificio del c.d. "Figlio dell'Uomo" CRISTO di bimillenaria memoria!

Pertanto, a me non devi credere ma devi prendere atto di aver TORTO nei miei confronti, perché a me (sempre indirettamente) mi dai solo la MORTE, mentre io ti dò la VITA nell'autentica LIBERTÀ, sia pure di sputarmi in faccia! Ma perché? Per non potermi assolutamente comprendere in quanto il mio Spirito è divenuto INFINITO, mentre il tuo è FINITO. Ricordati: sono in "Felicità perfetta" in termini di "Pienezza dell'Essere". Nessuno potrebbe mai aggiungere o togliere una sola briciola al benessere da me sapientemente conseguito, a decorrere dal 25/10/1993.

Tradotto in SOLDONI di Euro, mi devi favorire Lit. 100 miliardi delle vecchie Lire, godendo della franchigia o abbuono di Lit. 6 miliardi, riconoscendomi d'averti dato "Lezione di Sapienza" SEMPLICE, sufficiente a LIBERARTI per sempre dalla SCHIAVITÙ de' La follia del debito pubblico, per vivere la breve vita terrena in autentica LIBERTÀ.

Dell'aldilà a me non frega un cazzo! Tanto tutti, prima o poi, andremo e vedremo!

Infosauro, che di certo non possiede (come penso chiunque di LC, compreso il nostro caro Mazzucco regista Massimo) patrimonio personale superiore a Lit. 6 miliardi (vale a dire, oggi: € 3.000.000) la mia LEZIONE è GRATIS.
Mentre ci sono 333 massime ricche personalità politiche e imprenditoriali, con le quali mi sono relazionato direttamente nell'arco di ben 14 anni (1994-2007), mi dovranno favorire interamente il loro patrimonio, perché assoggettati a LEZIONE SPECIALE, sempre usufruendo della detta franchigia o abbuono. Alla loro ricchezza tolgo la parte SUPERFLUA, l'unica responsabile della grave crisi economica-finanziaria, ambientale e di civiltà, che ha ridotto L'ITALIA e tutte la Nazioni Europee a vivere da PEZZENTI nella merda, sotto gli occhi della stragrande parte della popolazione.

Cosa fare opportunamente? occorre leggere approfonditamente i miei precedenti 155 commenti su LC. E, per tutti i dettagli, c'è questo primo blog, un secondo blog di Splinder, che avendo la Società DADA S.p.A. dismesso in data 31/01/2012, per cui l'ho sintetizzato trasferendolo in un secondo blog di Blogger Google, sostituendolo con la creazione, in data recente del 03/11/2011, con il mio username a dominio.

Serena lettura! Sperando che poi si passi come DOVEROSA l'informazione, in rete e nella vita reale, della mia provvidenziale esistenza, per far RISORGERE L'ITALIA e, conseguentemente, il mondo intero!

Infine, occorre accettare che il c.d. "Mistero di DIO" passi alla mia umilissima persona. Ma sia ben chiaro, che se qualcuno mi dovesse apostrofare in rete, o per strada, o a casa mia con parole di magnificenza, come ad esempio: "Tu sei il salvatore del mondo", io avrei una sola risposta:
"No, grazie! Mi ritengo soltanto uno stupido, stupido, stupido... e nulla di più!".
Un caro saluto
_________________
Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
Inviato il: 13/2/2012 18:09
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  infosauro
      infosauro
Re: La follia del debito pubblico.
#134
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 23/5/2008
Da questo mondo (credo)
Messaggi: 2375
Offline
Citazione:

Inenascio ha scritto:
Cosa devi fare? Devi fare la cosa che per me è la più semplice! Devi rendere onore alla Tua incommensurabile dignità di Uomo,[...]

Ok, fatto.
Citazione:
devi prendere atto di aver TORTO nei miei confronti,[...]

Ok, fatto.
Citazione:
Tradotto in SOLDONI di Euro, mi devi favorire Lit. 100 miliardi delle vecchie Lire,[...]

Non li ho, che si fa?
Citazione:
Infosauro, che di certo non possiede (come penso chiunque di LC, compreso il nostro caro Mazzucco regista Massimo) patrimonio personale superiore a Lit. 6 miliardi (vale a dire, oggi: € 3.000.000) la mia LEZIONE è GRATIS.[...]

Che fortuna!
Citazione:
Cosa fare opportunamente? occorre leggere approfonditamente i miei precedenti 155 commenti su LC.

Secondo me ne basta uno, tanto ripeti sempre le stesse cose. Comunque ok, fatto.
Citazione:
E, per tutti i dettagli, c'è questo primo blog, un secondo blog di Splinder, che avendo la Società DADA S.p.A. dismesso in data 31/01/2012, per cui l'ho sintetizzato trasferendolo in un secondo blog di Blogger Google, sostituendolo con la creazione, in data recente del 03/11/2011, con il mio username a dominio.[...]

Ok, fatto.
Citazione:
Infine, occorre accettare che il c.d. "Mistero di DIO" passi alla mia umilissima persona.[...]

Ok, fatto.
Allora se al mistero di dio ci pensi tu, io che faccio? Non si era parlato anche di incassare dei soldi? Non per essere venali, ma sai un paio di cantoni fanno sempre comodo.
_________________
"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Inviato il: 14/2/2012 22:36
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Spiderman
      Spiderman
Re: La follia del debito pubblico.
#135
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 19/9/2009
Da
Messaggi: 2722
Offline
_________________
"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Inviato il: 21/2/2012 9:33
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
 Vai all'inizio   Discussione precedente   Discussione successiva
<12345

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA