Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE

ATTENZIONE: Chiunque voglia scrivere su Luogocomune è pregato di leggere prima QUESTO AVVISO (aggiornato 01.11.07)



Indice del forum Luogocomune
   Religioni & Spiritualità
  Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura

Naviga in questo forum:   1 Utenti anonimi

 

 Vai alla fine   Discussione precedente   Discussione successiva
<1...103104105106107108109...115>
  •  Vota discussione
      Vota questa discussione
      Eccellente
      Buona
      Discreta
      Scadente
      Terribile
Autore Discussione
  •  Mrexani
      Mrexani
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3151
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/6/2014
Da
Messaggi: 432
Offline
Incredulo
Citazione:
Non esiste un corpo ed una faccia che si possa attribuire al Cristo, l'immagine veicolata al mondo dell'uomo caucasico con i capelli lunghi e la barba non è l'immagine del Cristo.

Non esiste un'immagine che possa rappresentarlo.

Il culto è rivolto al Cristo, che è il Principio Spirituale fatto della stessa sostanza del Padre che si è rivelato al mondo grazie al sacrificio dell'Uomo Gesù.

“Io e il Padre siamo una cosa sola” (Gv 10,30)

Quindi il culto reso al Cristo è il culto reso a Dio e non ad una creatura.



Non mi riferivo alle immagini, mi riferivo al suo corpo in carne ed ossa (creatura).

Se ho capito bene, secondo te quel corpo(creatura) non è Dio..
Inviato il: 31/10/2015 12:41
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  incredulo
      incredulo
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3152
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 23/8/2006
Da Asia
Messaggi: 4061
Offline
Citazione:

Mrexani ha scritto:
Incredulo
Citazione:
Non esiste un corpo ed una faccia che si possa attribuire al Cristo, l'immagine veicolata al mondo dell'uomo caucasico con i capelli lunghi e la barba non è l'immagine del Cristo.

Non esiste un'immagine che possa rappresentarlo.

Il culto è rivolto al Cristo, che è il Principio Spirituale fatto della stessa sostanza del Padre che si è rivelato al mondo grazie al sacrificio dell'Uomo Gesù.

“Io e il Padre siamo una cosa sola” (Gv 10,30)

Quindi il culto reso al Cristo è il culto reso a Dio e non ad una creatura.



Non mi riferivo alle immagini, mi riferivo al suo corpo in carne ed ossa (creatura).

Se ho capito bene, secondo te quel corpo(creatura) non è Dio..


Non puoi dividere corpo e Spirito in pratica, lo puoi fare solo a livello mentale.

La tua concezione che il corpo di Gesù sia la creatura e che non sia Dio, è una visione distorta della questione e non esprime ciò che ho affermato.

Il corpo è il veicolo dello Spirito, il corpo è il mezzo con il quale lo Spirito interagisce con la materia.

Noi siamo Esseri Spirituali, normalmente inconsapevoli di esserlo, che ci esprimiamo e interagiamo nel mondo per mezzo del corpo fisico.

Quindi la mia divisione precedente, serve principalmente alla mente per riuscire a comprendere la differenza fra le qualità del Cristo e quella dell'Uomo Gesù, per capire cosa sia ciò che renda Gesù un Essere Divino e non una creatura come era invece Maria.

Perchè Maria era sì speciale, non a caso fu scelta lei per dare i natali a Gesù, ma non incarnava la divinità come invece era la natura di Gesù Cristo.

La tua interpretazione, posta in quel modo, non ha senso.

La qualità della consapevolezza Spirituale individuale, l'IO SONO, vive nel nostro interno ed è quello ciò che siamo veramente indipendentemente dal ruolo sociale che occupiamo o dal nome che portiamo.

Quell'IO SONO che è la divinità in noi, il "rauch" che ci è stato soffiato da Dio, è ciò che è fatto della stessa sostanza del Padre.

La "creatura" non è semplicemente il corpo fisico separato dallo Spirito come sembra che tu creda, almeno a giudicare da quello che hai scritto.

Anche il Cristo si è incarnato in Gesù ma non esiste una divisione reale fra loro, la separazione è necessaria solo per le nostre menti duali, menti incapaci di afferrare la caratteristica duplice di Gesù Cristo come Essere Uomo e nello stesso tempo Essere Dio se non per mezzo di una separazione, una separazione funzionale allo scopo, fatta solo per capire questo aspetto duplice di Gesù Cristo, non capibile in un altro modo.

Nella consapevolezza interiore di Gesù Cristo, Lui sapeva di essere l'IO SONO, sapeva di essere il Figlio di Dio venuto al mondo per compiere la Sua Missione, sapeva di non essere in realtà il figlio di un padre putativo che faceva il falegname.

Esattamente come tu non sei in realtà, ciò che rappresenta il tuo nome e cognome terreno acquisito, quel nome e cognome con il quale quasi tutti si identificano.

Poi non so se tu sia il Cristo in incognito che si sta divertendo....questo lo sai solo tu.

Ciao
_________________
Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Inviato il: 31/10/2015 22:14
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Mrexani
      Mrexani
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3153
Mi sento vacillare
Iscritto il: 23/6/2014
Da
Messaggi: 432
Offline
Allora Incredulo per capirci, diciamo che sono indistinti ma distinguibili.
Insomma se si è fatto carne, si è fatto creatura, ciò non è in contraddizione con il fatto che il corpo sia indistinto dallo spirito. Meglio è contraddittorio senza contraddirsi .


Ecco io volevo sapere se tu intendessi negare la corporalità(creatura) di Cristo oppure se la riconoscessi come parte distinguibile di un unità indistinta.
Nel secondo caso, non è scorretto affermare che l'individuo con una concezione simile presti culto ad una creatura, poiché così è, visto e considerato che gli si riconosce un corpo.
Hai capito cosa intendo?



Citazione:
Poi non so se tu sia il Cristo in incognito che si sta divertendo....questo lo sai solo tu.


No, ma di sicuro si sta divertendo alle nostre spalle...
Inviato il: 1/11/2015 11:54
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  incredulo
      incredulo
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3154
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 23/8/2006
Da Asia
Messaggi: 4061
Offline
Mrexani

Citazione:
Allora Incredulo per capirci, diciamo che sono indistinti ma distinguibili.
Insomma se si è fatto carne, si è fatto creatura, ciò non è in contraddizione con il fatto che il corpo sia indistinto dallo spirito.
Meglio è contraddittorio senza contraddirsi .


Sì, è un pensiero assimilabile ad un Koan Zen

Il punto di incomprensione, è dato dal fatto che tu assimili il corpo fisico, la carne, la corporalità umana alla definizione di creatura.

Ma il termine creatura non è una parola che esprima il concetto di corpo fisico, quella parola ha un significato diverso.

Meditaci sopra.


Citazione:
Ecco io volevo sapere se tu intendessi negare la corporalità(creatura) di Cristo oppure se la riconoscessi come parte distinguibile di un unità indistinta.


Ho già risposto.

Tu continui ad assimilare la corporalità umana con la definizione di creatura come se i due termini fossero sinonimi, ma la caratteristica di una creatura non è data solo dal suo mero corpo fisico.

Maria era una creatura, ma non era dotata solo del corpo fisico e priva di Spirito solo per il fatto di esserlo.

Anche in lei c'era lo Spirito all'opera, ma lei non può essere assimilata alla natura divina del Cristo.

Lei era vicina al Cristo, ma lei non era il Cristo come invece era Gesù.

Citazione:
Nel secondo caso, non è scorretto affermare che l'individuo con una concezione simile presti culto ad una creatura, poiché così è, visto e considerato che gli si riconosce un corpo.


Non sono solamente le creature ad usare un corpo fisico per esprimersi nel mondo.

Citazione:
Hai capito cosa intendo?


Sì.

Rileggiti attentamente la mia risposta precedente, fallo come se fosse un koan.

In quella risposta c'è tutto ciò che vuoi sapere su questo aspetto.

Ho spiegato dettagliatamente perché il culto al Cristo non sia da considerarsi un culto ad una creatura, come invece lo è quello tributato all'umile Maria, anche se Maria era vicina al Cristo a livello Spirituale e anche se il Cristo si esprimeva nel mondo tramite un corpo fisico.

Maria è nata e defunta come tutte le creature umane, Gesù è risorto in Cristo.

Il Cristo è uno col Padre e fatto della stessa sostanza.

Il culto al Cristo equivale al culto a Dio.

Leggere troppa teologia musulmana ti confonde….

Sono i musulmani infatti che considerano Gesù un grande Profeta ma negano la Sua Resurrezione considerandoLo appunto una semplice creatura umana.

Citazione:
No, ma di sicuro si sta divertendo alle nostre spalle...


Su questo non c'è alcun dubbio Mrexani...
_________________
Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Inviato il: 1/11/2015 12:47
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  doktorenko
      doktorenko
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3155
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 7/8/2009
Da
Messaggi: 2332
Offline
Citazione:

doktorenko ha scritto:
Prima della conversione si richiede la consacrazione, gli ordini sono questi, si vede che altrimenti la conversione e` impossibile.

Come ho scritto prima: cosa servirebbe una consacrazione post-conversione ? Sarebbe un atto formale di conversione avvenuta, ma il messaggio non dice questo.


Prima ho citato in maniera incompleta le parole dell`apparizione, quello che ho tralasciato e` fondamentale, cioe` la postilla: "prometendo salvá-la por este meio".

Citazione:

5) Como se supõe, exatamente, a realização desta consagraçã o?

R: Fiel à Sua palavra em Fátima, Nossa Senhora apareceu à Irmã Lúcia em Tuy, Espanha, no dia 13 de junho de 1929 para dizer-lhe que: “É chegado o momento em que Deus pede para o Santo Padre fazer, em união com todos os Bispos do mundo, a consagração da Rússia ao Meu Imaculado Coração, prometendo salvá-la por este meio.” Esta expressão “por este meio” é fundamental, porque significa que a consagração não é meramente um símbolo da conversão iminente da Rússia, senão o mesmo meio pelo qual será efetuada. Deste modo, sem o ato da consagração não haverá uma conversão da Rússia, e sem a conversão da Rússia, os erros da Rússia continuarão infestando o mundo, produzindo a perseguição da Igreja, o Martírio dos bons, o padecimento do Santo Padre e ultimamente a aniquilação das nações anunciadas em Fátima.

Durante as décadas seguintes a Irmã Lúcia tem explicado muitas vezes, que o ato de consagração requer que o Papa “escolha uma data na qual Sua Santidade ordena aos bispos do mundo inteiro fazer, cada um em sua propria Catedral, e ao mesmo tempo com o Papa, uma cerimônia solene e pública de Reparação e Consagração da Rússia . . .”
Inviato il: 2/11/2015 11:46
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  gronda85
      gronda85
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3156
Dubito ormai di tutto
Iscritto il: 2/12/2008
Da
Messaggi: 1956
Offline
a quando l' angolo delle speculazioni?
_________________
non puoi vincere
non puoi pareggiare
non puoi nemmeno ritirarti
Inviato il: 3/11/2015 2:47
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  incredulo
      incredulo
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3157
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 23/8/2006
Da Asia
Messaggi: 4061
Offline
_________________
Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Inviato il: 10/11/2015 10:58
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Pyter
      Pyter
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3158
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 15/9/2006
Da Sidonia Novordo
Messaggi: 6250
Offline
Parole sante.


Proiezione doxa sul cambiamento di liturgia:

"...E il figlio A si sedette alla destra, che prima era sinistra, del Genitore 2."
_________________
"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Inviato il: 10/11/2015 16:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3159
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 19/6/2006
Da Bologna
Messaggi: 9236
Offline
Intervista di Electric Sheep Comics a Mauro Biglino:

...

ESC – Chi sono gli Elohim? Da dove venivano? E se non ci sono prove tali da giustificare le due risposte, qual è la tua opinione?

M. Biglino – Come posso sintetizzare qui il lavoro contenuto in molti libri? Ci provo attenendomi ai dati biblici. Gli elohim erano individui tecnologicamente molto progrediti; erano strutturati in una scala gerarchica militare; hanno fabbricato l’uomo con l’ingegneria genetica e si sono spartiti il pianeta Terra dividendolo in sfere di influenza. Uno degli elohim, di nome Yahweh, è il protagonista dei racconti biblici perché a lui è stato assegnato quel popolo col quale ha stabilito una sorta di contratto, una alleanza basata su impegni reciproci.
La Bibbia è dunque quell’insieme di libri che narra che cosa è stato fatto da quei signori in origine e che cosa ha fatto in particolare quello di loro che si chiamava Yahweh: un ’individuo in carne ed ossa che la invenzione teologica ha poi trasformato in Dio, in totale assoluto disprezzo di ciò che è invece scritto nel testo biblico.
Purtroppo l’Antico Testamento non ci dice nulla sul luogo della loro possibile provenienza e per questo aspetto dobbiamo affidarci ai testi di altri popoli che ci parlano chiaramente di quegli esseri come di “figli delle stelle” provenienti da mondi lontani.
Non ho motivi per dubitare di queste affermazioni visto che sono assolutamente coerenti con il resto dei racconti.
Capisco che la risposta è molto sintetica e me ne scuso, ma in una intervista non si può fare diversamente: tutti i necessari approfondimenti si possono trovare in “La Bibbia non parla di Dio” (Mondadori) e in “La Bibbia non è un libro sacro” (Unoeditori)

...


http://www.electricsheepcomics.com/esc-intervista-mauro-biglino/
_________________
Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Inviato il: 12/11/2015 14:26
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3160
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Ho una chicca pronta per voi, tratta in esclusiva dal nuovo lavoro di Biglino.

Come tutti sappiamo, al processo di Norimberga, in seguito alla seconda guerra mondiale, è stato deciso di perseguire penalmente tutti coloro che, sotto la bandiera nazista, si sono macchiati di crimini contro l'umanità per le stragi, la reclusione, la deportazione e la riduzione in schiavitù delle minoranze etniche e religiose in Europa, ed ogni altro atto inumano che è stato commesso. Tale processo ha condannato gli autori delle stragi basandosi su leggi create post factum, in quanto ai tempi in cui si stavano compiendo esse non esistevano e quindi non potevano essere considerati come crimini veri e propri.
A Norimberga hanno scritto che anche in assenza di una letteratura giuridica in materia, il diritto naturale dell'uomo non può comunque essere violato in quanto tale; ogni individuo merita di essere tutelato e rispettato nella sua dignità. Quindi è stato messo in atto un procedimento legislativo con potere di retroattività.

La domanda è: visto che l'intero Antico Testamento è un compendio di crimini contro l'umanità: genocidi, stermini, femminicidi, infanticidi, femminicidi selettivi, infanticidi selettivi.. con l'aggravante della crudeltà gratuità, dato che non c'era nemmeno la necessità di farlo. Il tutto è stato fatto sulla base di regolamenti promulgati da questo "Yahweh" che poi è stato fatto diventare "dio". Promulgati su base etnica, e quindi razziale, razzista. La Bibbia è un compendio di questo.

Visto che esiste il principio della retroattività, ci si chiede: può essere applicato alla Bibbia? Partiamo infatti dal presupposto che sulla Terra ci sono oltre due miliardi di persone convinte che Yahweh sia ancora vivo, ed è ancora vivo dato che è "dio", e tutti quei crimini contro l'umanità sono stati perpetrati perché LUI li ha ordinati.
Al processo di Norimberga, i gerarchi nazisti hanno detto "abbiamo fatto così perché ci era stato ordinato".. beh, nella Bibbia c'è esattamente la stessa cosa. Nella bibbia inoltre c'è la reiterata e compiaciuta riscrittura di questi crimini da parte delle stesse persone che li hanno commessi. Ed erano contenti di fare così, perché lo facevano in esecuzione a degli ordini del loro capo.

Se noi pensiamo quindi che Yahweh sia ancora vivente, perché è dio, oppure se pensiamo che sia ancora vivente in quanto individuo appartenente al gruppo degli "elohim", siccome tutti i testi antichi ci dicono che questi individui vivevano molto a lungo e noi non abbiamo notizia della sua morte, si chiede ai giuristi se l'applicazione del principio di retroattività è valida anche per l'antico testamento.
Si può, quindi, aprire un fascicolo contro Yahweh? Si può istruire un processo contro Yahweh (ovviamente in contumacia visto che non lo abbiamo qui)?
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 16/11/2015 17:20
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  incredulo
      incredulo
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3161
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 23/8/2006
Da Asia
Messaggi: 4061
Offline
_________________
Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Inviato il: 17/11/2015 1:01
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3162
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Da: https://www.youtube.com/watch?v=eZkgb8l0oLY

Biglino dice:

Citazione:
"Nessuno al mondo sa e nessuno al mondo saprà mai come era vocalizzata la bibbia nel momento in cui è stata scritta.
Quindi, la prima cosa da dire sulla Bibbia, è che noi sappiamo di non sapere.
Questo lo dovrebbero dire tutti [...] perché tutti partono dal presupposto che questo [indica la scrittura ebraica sullo schermo] sia un dato assoluto. Questo è un dato assolutamente relativo, di cui si sa pochissimo.
Allora se abbiamo questa serenità e questo equilibrio, la cosa che possiamo fare è quella di fare finta [...] "


Dall'intervista postata da Sertes:

Citazione:
ESC – Chi sono gli Elohim? Da dove venivano? E se non ci sono prove tali da giustificare le due risposte, qual è la tua opinione?

M. Biglino – Come posso sintetizzare qui il lavoro contenuto in molti libri? Ci provo attenendomi ai dati biblici. Gli elohim erano individui tecnologicamente molto progrediti; erano strutturati in una scala gerarchica militare; hanno fabbricato l’uomo con l’ingegneria genetica e si sono spartiti il pianeta Terra dividendolo in sfere di influenza. Uno degli elohim, di nome Yahweh, è il protagonista dei racconti biblici perché a lui è stato assegnato quel popolo col quale ha stabilito una sorta di contratto, una alleanza basata su impegni reciproci.
La Bibbia è dunque quell’insieme di libri che narra che cosa è stato fatto da quei signori in origine e che cosa ha fatto in particolare quello di loro che si chiamava Yahweh: un ’individuo in carne ed ossa che la invenzione teologica ha poi trasformato in Dio, in totale assoluto disprezzo di ciò che è invece scritto nel testo biblico.


Ed ecco che "la prima cosa che noi sappiamo" ovvero "che noi sappiamo di non sapere" è scomparsa dal ragionamento, visto che sulla bibbia lui sa tutto e non ha il minimo dubbio (il verbo essere ed altre espressioni note, in italiano hanno una funzione precisa, non è che le si può usare a piacere).

Non capisco come non si possa prendere atto della incoerenza che sta alla base del "metodo" di Biglino.
Questo non è un metodo, è un percorso mentale in cui si danno dei presupposti assoluti, per poi negarli totalmente in maniera altrettanto assoluta.

Qualcuno è in grado di spiegare il passaggio logico in cui Biglino passa dal non sapere e "fare finta che", al sapere tutto con certezza assoluta?

Se questo passaggio logico non esiste, le conclusioni di Biglino non hanno nessun valore in quanto illogiche e contraddittorie rispetto ai suoi stessi presupposti.
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 9:00
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Ghilgamesh
      Ghilgamesh
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3163
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 27/10/2005
Da
Messaggi: 3001
Offline
Cristo santo invisì, ma ancora co ste cazzate stai?!

La bibbia è stata manipolata, quindi cosa c'era scritto in origine non lo sappiamo (sappiamo di non sapere) MA da quello che ci è arrivato si evince che ... e tutto il resto!

Nella bibbia c'è scritto che c'erano più elohim e che questi erano i nostri padroni nonchè dei grossi pezzi di merda ... è vero? Fantasia? Boh, non lo sappiamo, MA rimane quello che c'è scritto!

Te l'abbiamo scritto in 200 almeno un migliaio di volte, non puoi uscirtene ogni du mesi con la stessa cazzata ... eccheppalle!
Inviato il: 21/11/2015 9:38
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3164
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Ghilgamesh ha scritto:
Cristo santo invisì, ma ancora co ste cazzate stai?!

Spiacente, manca l'argomentazione.

Citazione:
La bibbia è stata manipolata, quindi cosa c'era scritto in origine non lo sappiamo (sappiamo di non sapere) MA da quello che ci è arrivato si evince che ... e tutto il resto!

A parte che "si evince" mano per niente, e le varie incongruenze evidenziate da vari utenti in questa discussione sono inconfutabili. Ma il verbo essere e le altre espressioni che ho evidenziato significano cose precise e quindi non "si evince" ma "si dichiara" una verità assoluta.
E' italiano da elementari eh.

Citazione:
Nella bibbia c'è scritto che c'erano più elohim e che questi erano i nostri padroni nonchè dei grossi pezzi di merda ... è vero? Fantasia? Boh, non lo sappiamo, MA rimane quello che c'è scritto!

Se si afferma che "è quello che c'è scritto", allora non si può affermare che "sappiamo di non sapere".

La logica, quella di base proprio eh.

Vedo che non hai proprio capito il problema logico e metodologico che ho evidenziato.
Essì che lo sto ribadendo da mesi... e nessuno è stato in grado di spiegarlo.

Citazione:
Te l'abbiamo scritto in 200 almeno un migliaio di volte, non puoi uscirtene ogni du mesi con la stessa cazzata ... eccheppalle!

Esagerato mo' siete duecento.... e dai su...

Si, lo so che voi due o tre dite sempre la stessa cosa. Peccato che quello che dite non risponde affatto all'incongruenza che si è evidenziata ---> oggettivamente.

Sono fatti sai? E' semplice logica e semplice incongruenza metodologica.

Eppure mi sembra di averlo spiegato molto bene e più volte e non sono il solo ad averlo fatto.

Dimmi, cosa è che non capisci di questa incongruenza logica elementare?
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 10:01
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Ghilgamesh
      Ghilgamesh
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3165
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 27/10/2005
Da
Messaggi: 3001
Offline
Citazione:

invisibile ha scritto:

Spiacente, manca l'argomentazione.


Era sotto, imburnito!

Citazione:

A parte che "si evince" mano per niente, e le varie incongruenze evidenziate da vari utenti in questa discussione sono inconfutabili. Ma il verbo essere e le altre espressioni che ho evidenziato significano cose precise e quindi non "si evince" ma "si dichiara" una verità assoluta.


Scusa è vero, non si evince, c'è scritto chiaramente che ci sono più elohim (inconfutabile ... a meno di considerare dio uno schizofrenico ... ricordi? Divide le terre fra i suoi figli, poi decide che le terre che si è assegnato non gli piacciono e uccide i suoi figli per prendersi altre terre... o è un malato di mente, o, come sembra infinitamente più logico, uno ha diviso le terre e yhwh che non era d'accordo se ne va a prendere altre.)


Citazione:

Se si afferma che "è quello che c'è scritto", allora non si può affermare che "sappiamo di non sapere".


Sofisma del cazzo ... tu a Socrate avresti contestato il fatto che si chiama Socrate perchè ha affermato di "non sapere", quindi come cazzo fa a conoscere il suo nome?

E' chiaro che è una puttanata tanto per provarci, e se becchi Socrate in giornata buona potresti passarci anni a discuterci, come per le cazzate sul topic della terra piatta ... MA rimane il fatto che la risposta è semplice e chi non è annebbiato da indottrinamenti giovanili, l'ha capito perfettamente.
Inviato il: 21/11/2015 10:11
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3166
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Ghilgamesh ha scritto:

Era sotto, imburnito!

Ma manco pe' gnente.

Citazione:
Scusa è vero, non si evince, c'è scritto chiaramente che ci sono più elohim (inconfutabile ... a meno di considerare dio uno schizofrenico ... ricordi? Divide le terre fra i suoi figli, poi decide che le terre che si è assegnato non gli piacciono e uccide i suoi figli per prendersi altre terre... o è un malato di mente, o, come sembra infinitamente più logico, uno ha diviso le terre e yhwh che non era d'accordo se ne va a prendere altre.)

Allora se affermi che c'è scritto chiaramente, non puoi prima affermare che "sappiamo di non sapere".

Sempre questa fastidiosissima logica ...

Inoltre, se dopo dozzine di esempi in cui è dimostrato (oggettivamente) che quella è solo una delle tante interpretazioni, e che rispetto a molti passi non sta in piedi, si continua a ripetere che "c'è scritto", significa che ci si sta rifiutando di prendere atto della realtà.

Va bene, se ti rifiuti di vedere la realtà è una scelta personale ed in quanto tale rispettabile, ma poi non si può dire agli altri di credere alle favole eh.

Citazione:

Se si afferma che "è quello che c'è scritto", allora non si può affermare che "sappiamo di non sapere".

Sofisma del cazzo ...

Come sofisma???

Guarda che è logica elementare eh.

Infatti non sei in grado di spiegare

Citazione:
... tu a Socrate avresti contestato il fatto che si chiama Socrate perchè ha affermato di "non sapere", quindi come cazzo fa a conoscere il suo nome?.

E questo un paragone senza senso, perché qui si sta parlando di un oggetto preciso, ovvero la bibbia, su cui prima si afferma di non sapere nulla e poi si afferma di sapere tutto.

Ritenta, magari con qualcosa che abbia un senso rispetto alla discussione eh.

Allora, sei in grado di spiegare la contraddizione di Biglino?
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 10:21
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3167
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:
Non capisco come non si possa prendere atto della incoerenza che sta alla base del "metodo" di Biglino.


Non c'è nessuna incoerenza alla base del metodo di Biglino e questa cosa ti è stata spiegata almeno un migliaio di volte, mentre tu facevi finta di non capire quello che ti veniva detto.

Infatti con la Bibbia si può solo "fare finta", in quanto è un testo completamente privo di fonti di cui non sappiamo nulla. Ma prendendola così com'è, ovvero facendo finta che quella che abbiamo sia la Bibbia scritta in origine e che quello che è scritto lì dentro sia tutto vero, allora bisogna prendere atto del fatto che non è un testo di religione che parla del dio unico, trascendente e spirituale raffigurato dalla dottrina.

Punto.

Ora noi lo abbiamo capito che tu non sei d'accordo, ma questi sono i fatti. E anche se non li condividi, fatti rimangono.

Mettiteli pure sotto il cuscino e dormi tranquillo.
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 21/11/2015 10:26
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3168
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Decalagon ha scritto:

Non c'è nessuna incoerenza alla base del metodo di Biglino e questa cosa ti è stata spiegata almeno un migliaio di volte, mentre tu facevi finta di non capire quello che ti veniva detto.

Non è vero (guarda che possiamo andare avanti all'infinito così, eh).

Citazione:
Infatti con la Bibbia si può solo "fare finta", in quanto è un testo completamente privo di fonti di cui non sappiamo nulla. Ma prendendola così com'è, ovvero facendo finta che quella che abbiamo sia la Bibbia scritta in origine e che quello che è scritto lì dentro sia tutto vero, allora bisogna prendere atto del fatto che non è un testo di religione che parla del dio unico, trascendente e spirituale raffigurato dalla dottrina.

Allora se si fa finta, non si può quando ci pare affermare verità assolute.

Non hai letto l'intervista postata da Sertes? Li ci sono varie espressioni da me evidenziate in neretto, in cui si fanno affermazioni oggettive. Il verbo essere e le altre espressioni da me evidenziate non le ho inventate io, è italiano.

Citazione:
Ora noi lo abbiamo capito che tu non sei d'accordo, ma questi sono i fatti. E anche se non li condividi, fatti rimangono.

Sarebbero fatti se qualcuno fosse in grado di spiegare l'incongruenza evidenziata. Siccome così non è, sono solo teorie e pure sbagliate, vista la mole di esempi concreti qui portati in cui tali teorie non sono applicabili.
E questi si che sono fatti.

Già dimenticato tutto? Il Ruach che porta a zonzo Ezechiele facendolo volare o che entra nelle persone facendole profetizzare, o questo alieno che copre con la sua mano magica (telescopica?) il volto di Mosè mentre passa sul suo UFO pardòn, Kavod (eccetera eccetera eccetera), anche su questi fatti "facciamo finta che" ?

Bè spiacente, io non ce la faccio ad ignorare la i fatti.
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 10:36
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3169
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:
Allora se si fa finta, non si può quando ci pare affermare verità assolute.


Nessuno ha mai parlato di verità assolute, nemmeno Biglino nell'intervista che tu hai interpretato a tuo comodo. Semplicemente sta descrivendo quello che è scritto nella bibbia, nero su bianco.

Citazione:
o questo alieno che copre con la sua mano magica (telescopica?) il volto di Mosè mentre passa sul suo UFO pardòn


Le tue trollate ce le ricordiamo tutti non ti preoccupare.

Ad esempio la stronzata della mano telescopica te la avevo già spiegata; se torni indietro di qualche pagina puoi andarti a rileggere il mio post.
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 21/11/2015 10:45
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3170
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Decalagon ha scritto:

Nessuno ha mai parlato di verità assolute, nemmeno Biglino nell'intervista che tu hai interpretato a tuo comodo. Semplicemente sta descrivendo quello che è scritto nella bibbia, nero su bianco.

Falso. Qui sono state portati molti esempi in cui quell'immaginario "nero su bianco" non funziona.
Dove POTREBBE funzionare, è solo una delle interpretazioni possibili e anche questo è stato argomentato fino alla nausea, ma vedo che si continuano ad ignorare le evidenze.

Va bene Decalagon, ma questa è, oggettivamente, fede.

Io non contesto le fedi altrui, ma se si cerca di farle passare come cose dimostrate, permetti vero che io possa dissentire?

Citazione:
o questo alieno che copre con la sua mano magica (telescopica?) il volto di Mosè mentre passa sul suo UFO pardòn

Le tue trollate ce le ricordiamo tutti non ti preoccupare.

Eccerto, quando non si sa argomentare si da del troll, giusto?

Guarda che se fai così non fai che evidenziare la mancanza di argomentazioni.

Citazione:
Ad esempio la stronzata della mano telescopica te la avevo già spiegata; se torni indietro di qualche pagina puoi andarti a rileggere il mio post.

Non hai spiegato nulla.

E tutte le altre che non sono state mai spiegate?

Ah già, facciamo finta e tutti dormono su cuscini di piume
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 10:54
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3171
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Dimenticavo:

Citazione:

Decalagon ha scritto:

Nessuno ha mai parlato di verità assolute, nemmeno Biglino nell'intervista che tu hai interpretato a tuo comodo.

Falso. Io non ho interpretato nulla.

Ho comparato sue dichiarazioni che evidenziano una contraddizione.

Vedo che neanche tu sai spiegare questa incongruenza senza ricorrere ad una verità assoluta come assunto (fede), ovvero che "è scritto nella bibbia", cosa che sappiamo non essere vera anche perché lo dice lo stesso Biglino che "sappiamo di non sapere"
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 10:57
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Ghilgamesh
      Ghilgamesh
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3172
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 27/10/2005
Da
Messaggi: 3001
Offline
Citazione:

invisibile ha scritto:


Vedo che neanche tu sai spiegare questa incongruenza senza ricorrere ad una verità assoluta come assunto (fede), ovvero che "è scritto nella bibbia", cosa che sappiamo non essere vera anche perché lo dice lo stesso Biglino che "sappiamo di non sapere"


Scusa, tra le varie minchiate che hai scritto e che non meritano il tempo di una risposta, qui ti stai contraddicendo tu ... e forse sarebbe il caso di fare pace col cervello.

"Sappiamo di non sapere" NON vuol dire che "non è vera" ... questa è una tua interpretazione o logica "ad minchiam".

Io ho un fratello ... è vero, non è vero o non lo sai?

Secondo la tua logica da trolletto di quartiere, non sapendolo, è falso?!
Inviato il: 21/11/2015 11:17
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3173
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:
Ho comparato sue dichiarazioni che evidenziano una contraddizione.


Non esiste contraddizione nelle dichiarazioni che hai citato, in quanto da una parte afferma che dalla bibbia non si possono trarre verità assolute, mentre dall'altra spiega semplicemente quello che è scritto in quei testi.

Citazione:
Eccerto, quando non si sa argomentare si da del troll, giusto?


Ho già argomentato a sufficienza la storia della mano telescopica, così come il resto. E il troll lo do a chi, come te, finge di non capire le spiegazioni più semplici al solo scopo di farle apparire come illogiche, attraverso delle forzature campate per aria.
Come la storiella del ruach che hai voluto a tutti i costi tradurre con "disco volante", anche se Biglino afferma di non tradurlo ma di leggerlo così com'è.


Citazione:
@Io: Ad esempio la stronzata della mano telescopica te la avevo già spiegata; se torni indietro di qualche pagina puoi andarti a rileggere il mio post.

@Invisibile: Non hai spiegato nulla.


Post #3114 di pagina 104:

Citazione:

Decalagon ha scritto:
Citazione:
Però devi ammettere che il suo braccio telescopico con cui tiene al sicuro Mosè è una figata




La parola KAF da cui deriva l'espressione del versetto citato indica anche una "cavità", come il cavo del palmo della mano, ma non solo; un altro significato della radice KAF è quello di "roccia": si tratta di un significato che l'ebraico ha mutato dall'aramaico. Pertanto possiamo ipotizzare di superare la tradizionale difficoltà interpretativa pensando che l'elohim consiglia a Mosé di mettersi nella "fenditura" della roccia e che lui provvederà a "riparare, coprire" tale cavità quando passerà.
In sostanza, Yahweh accetta di mostrare il kavod in azione e, per farlo senza produrre conseguenze irreparabili su Mosé, gli ordina di mettersi al riparo nell'incavo delle rocce.


"non ho spiegato nulla"

Menzogne reiterate e recidive.

Poi ti lamenti anche se ti del troll
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 21/11/2015 11:24
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3174
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Ghilgamesh ha scritto:

Vedo che neanche tu sai spiegare questa incongruenza senza ricorrere ad una verità assoluta come assunto (fede), ovvero che "è scritto nella bibbia", cosa che sappiamo non essere vera anche perché lo dice lo stesso Biglino che "sappiamo di non sapere"

Scusa, tra le varie minchiate che hai scritto e che non meritano il tempo di una risposta, qui ti stai contraddicendo tu ... e forse sarebbe il caso di fare pace col cervello.

"Sappiamo di non sapere" NON vuol dire che "non è vera" ... questa è una tua interpretazione o logica "ad minchiam".

Non è vera cosa, di grazia?

Ti stai incartando?

Citazione:
Io ho un fratello ... è vero, non è vero o non lo sai?

Secondo la tua logica da trolletto di quartiere, non sapendolo, è falso?!

Eccone un altro che siccome non sa rispondere alle argomentazioni passa all'attacco ad personam.

Non sono interessato, grazie.

Ma poi, che cazzo c'entra con la bibbia questo tuo fratello ipotetico? mah...
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 20:30
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Ghilgamesh
      Ghilgamesh
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3175
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 27/10/2005
Da
Messaggi: 3001
Offline
Ma chi sei?
Erasmo da Rotterdam?

Tu scrivi che una cosa non è vera: Citazione:
invisibile
Vedo che neanche tu sai spiegare questa incongruenza senza ricorrere ad una verità assoluta come assunto (fede), ovvero che "è scritto nella bibbia", cosa che sappiamo non essere vera anche perché lo dice lo stesso Biglino che "sappiamo di non sapere"


Citazione:
cosa che sappiamo non essere vera


E poi chiedi: Citazione:
Non è vera cosa, di grazia?


L'elogio della follia!
Inviato il: 21/11/2015 20:37
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3176
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
@Decalagon

Ho già risposto a tutto quello che hai postato e per cui, visto che ignori le argomentazioni altrui, non sono interessato a questi giochetti a chi ha l'ultima parola.

Non è che ripetendo cavolate queste un giorno potranno diventare cose sensate eh.

Solo qualche puntualizzazione:

Citazione:

Decalagon ha scritto:

Ho già argomentato a sufficienza la storia della mano telescopica, così come il resto

[...]

La parola KAF da cui deriva l'espressione del versetto citato indica anche una "cavità", come il cavo del palmo della mano, ma non solo; un altro significato della radice KAF è quello di "roccia": si tratta di un significato che l'ebraico ha mutato dall'aramaico. Pertanto possiamo ipotizzare ...

Quindi scodellare l'ennesima ipotesi per te significa rispondere.

Basta saperlo eh

Citazione:
E il troll lo do a chi, come te, finge di non capire le spiegazioni più semplici al solo scopo di farle apparire come illogiche, attraverso delle forzature campate per aria.

No, tu dai del troll perché sei incapace di controargomentare. Infatti dici che la storia del ruach è campata in aria ma non entri nel merito delle mie osservazioni.

E' già due volte che sopporto questo metodo scorretto.
Ti avviso, non sono disposto a sopportare a lungo insulti ed attacchi sul personale.

Citazione:
Come la storiella del ruach che hai voluto a tutti i costi tradurre con "disco volante", anche se Biglino afferma di non tradurlo ma di leggerlo così com'è.

Su questa tua falsità ne ho parlato per pagine, ed ora la riscoldelli come se nilla fosse..

Riassumo:
io ho dimostrato che è Biglino che traduce Ruach con disco volante e lo fa implicitamente ne video più volte postato.

Ma forse tu hai un altra interpretazione su quello che Biglino fa in quel video che spiega tutto?
Finora non sei entrato nel merito della mia descrizione di quel video ma hai solo affermato che io dico falsità.

Sono ansioso di sentire la tua spiegazione alternativa su quel video. fino ad allora la mia rimane valida

*********************

Visto che per qualcuno pare così difficile capire la contraddizione di Biglino, la sintetizzo:

La premessa di Biglino, condivisa da molti, e mi pare da tutti in questa discussione, è:

Citazione:
"Nessuno al mondo sa e nessuno al mondo saprà mai come era vocalizzata la bibbia nel momento in cui è stata scritta.
Quindi, la prima cosa da dire sulla Bibbia, è che noi sappiamo di non sapere."


Quindi:

-se si decide di "fare finta che" [A-B-C] come fa Biglino, non è possibile arrivare a concludere che nella bibbia c'è scritto [X-Y-Z] perché significa negare la premessa.

Al massimo si può:

-decidere di "fare finta che" [A-B-C] e fare finta che nella bibbia ci sia scritto [X-Y-Z]

E' semplice logica elementare.

Se partendo da quella premessa e usando il metodo di "fare finta che", si arriva ad affermare che nella bibbia c'è scritto [X-Y-Z] i casi sono due: o non si è capaci di fare un percorso logico elementare o si è disonesti intellettualmente.
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 20:51
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3177
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
@ghilgamesh

Capito.

Noi sappiamo "non essere vera" anche perché è lo stesso Biglino che lo dice nella sua premessa, ma mica avevamo bisogno che ce lo dicesse lui, sappiamo della totale inaffidabilità delle fonti e lo sappiamo da sempre.

Quindi sulla bibbia non si possono affermare verità assolute, e anche biglino concorda.

Quindi, quando poi le verità assolute le dice eccome, nero su bianco, si contraddice.

Cosa non capisci di questo semplicissimo ragionamento logico?
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 20:58
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3178
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 22/8/2009
Da
Messaggi: 6643
Offline
Citazione:
se si decide di "fare finta che" [A-B-C] come fa Biglino, non è possibile arrivare a concludere che nella bibbia c'è scritto [X-Y-Z] perché significa negare la premessa.


Ti rifaccio l'esempio corretto: nella bibbia c'è scritto "[A-B-C]", quindi Biglino legge [A-B-C] "facendo finta che" quello sia il testo originario e che gli antichi autori ebrei volessero dire esattamente quello che hanno scritto senza la lettura metaforica e spirituale con cui viene interpretata adesso dalla teologia.

Citazione:
Se partendo da quella premessa e usando il metodo di "fare finta che", si arriva ad affermare che nella bibbia c'è scritto [X-Y-Z] i casi sono due: o non si è capaci di fare un percorso logico elementare o si è disonesti intellettualmente.


No, semplicemente hai capito poco o nulla di ciò di cui si sta parlando.
_________________
«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Inviato il: 21/11/2015 20:58
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  invisibile
      invisibile
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3179
Sono certo di non sapere
Iscritto il: 11/12/2012
Da Sabina
Messaggi: 7912
Offline
Citazione:

Decalagon ha scritto:

Ti rifaccio l'esempio corretto: nella bibbia c'è scritto "[A-B-C]", quindi Biglino legge [A-B-C] "facendo finta che" quello sia il testo originario e che gli antichi autori ebrei volessero dire esattamente quello che hanno scritto senza la lettura metaforica e spirituale con cui viene interpretata adesso dalla teologia.

Col grassetto che ho evidenziato stai negando la premessa.

Ricordi la premessa di biglino?

E' scritta poco sopra.

Quindi, secondo la premessa dello stesso biglino, non è possibile affermare che nella bibbia c'è scritto... (quello che ti pare ovviamente).

Citazione:
Se non capisci le cose basta che chiedi, eh.

Io capisco che sei in contraddizione logica come lo è biglino.

Sei tu che non riesci a vederla, eppure l'ho spiegata più volte ed in vari modi.

Dimmi, cosa è che non capisci della mia spiegazione? Vedi degli errori nelle mia spiegazione?

Prego esporli.

Perché sai, non è rispondendo con una cosa errata che confuti la mia spiegazione, devi spiegare dove è il mio errore se sostieni che ci sia.

Citazione:
Se partendo da quella premessa e usando il metodo di "fare finta che", si arriva ad affermare che nella bibbia c'è scritto [X-Y-Z] i casi sono due: o non si è capaci di fare un percorso logico elementare o si è disonesti intellettualmente.

No, semplicemente hai capito poco o nulla di ciò di cui si sta parlando.

E certo ... io non capisco ;)

Sentiamo quale è il mio errore ma non puoi dimenticare la premessa condivisa da tutti, compreso biglino eh.
_________________
L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Inviato il: 21/11/2015 21:08
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
  •  Redazione
      Redazione
Re: Approccio alla Bibbia. chiavi di lettura
#3180
Webmaster
Iscritto il: 8/3/2004
Da
Messaggi: 19594
Offline
Sono sull'orlo di chiudere questo thread.

Vedete voi...
Inviato il: 21/11/2015 21:12
Crea PDF dal messaggio Stampa
Vai all'inizio
 Vai all'inizio   Discussione precedente   Discussione successiva
<1...103104105106107108109...115>

 


 Non puoi inviare messaggi.
 Puoi vedere le discussioni.
 Non puoi rispondere.
 Non puoi modificare.
 Non puoi cancellare.
 Non puoi aggiungere sondaggi.
 Non puoi votare.
 Non puoi allegare files.
 Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA