Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Inviato da Redazione il 10/6/2006 14:40:00 (12805 letture)

Una delle domande che tornano più di frequente, da parte di chi si avvicina per la prima volta alla questione 11 settembre, è "ma come è stato possibile, con le centinaia di persone che devono essere state per forza coinvolte, magari anche involontariamente, nel coprire la verità, che nemmeno uno salti fuori a dire quello che sa?"

Una risposta possibile noi l'abbiamo già suggerita molte volte, ed molto semplice: a parte i mille casi diversi, ciascuno con motivazioni diverse, che siano dieci o diecimila, la voglia di parlare la si fa passare a tutti, uno per uno.

Quello che segue è un episodio significativo, di cui posso testimoniare in prima persona. Un paio di mesi fa, nel corso delle ricerche sul film, mi sono imbattuto in una pagina che nessun ricercatore sull'11 settembre aveva mai scoperto prima, e che io ritengo di grande importanza. Non ne ho ancora parlato qui sul sito ...

... perchè comparirà direttamente nella nuova sezione 11 settembre, ora via di ristrutturazione, ma cito l'episodio a proposito dell'argomento di cui sopra.

La donna che ha scattato questa immagine (che compare anche nel film "Inganno Globale") di professione fa la "termografa". In un lungo articolo pubblicato in rete, racconta la sua particolare giornata dell'11 settembre, e di come venne a scattare questa foto, dalla quale si deduce che alle 9.18, un quarto d'ora dopo l'impatto di UA175, nessun punto della Torre Sud superasse i 100°. Nel qual caso la già invalidata teoria delle strutture che "si ammorbidiscono per il calore degli incendi" va a farsi benedire definitivamente.

Per verificare la validità di questo punto, sono risalito al numero telefonico della fotografa, e l'ho chiamata personalmente, un pomeriggio di qualche settimana fa. Quella che segue è la trascrizione fatta a caldo, andando a memoria, della conversazione appena avvenuta. Avrò sbagliato si e no un paio di battute al massimo, da tanto mi si è impressa nel cervello passaggio dopo passaggio. [A Los Angeles erano le 14 circa, mentre nel New Jersey, dove lei lavora, le 17. E' l'ora in cui quasi tutti gli impiegati americani "9 to 5" staccano e tornano a casa].

- Buongiorno Carol, lei non mi conosce. Mi chiamo Massimo Mazzucco, faccio il regista, e la chiamo da Los Angeles. So che da lei sono quasi le cinque, avrebbe ancora un momento perfavore?

- Si certo, mi dica.

- Dunque, gliela faccio breve. Ultimamente sto facendo una ricerca sul 9/11, e mi sono imbattuto nel suo articolo sulla giornata a Ground Zero, che fra l'altro ho trovato molto interessante, e molto toccante.

- Ah, grazie.

- Volevo chiederle questo: a proposito della termografia a colori, quella della Torre Sud, che compare nell'articolo, lei si rende conto.. lei sa l'importanza che quell'immagine può avere all'interno del dibattito sull'11 settembre?

Silenzio, come di chi non capisce di cosa si stia parlando.

- Nel senso… lei lo sa che c'è tutto un movimento che non crede alla versione ufficiale dei fatti… Anche Charlie Sheen ultimamente è uscito con delle dichiarazioni in quel senso alla CNN …

- Charlie Sheen, il figlio di Martin Sheen?

- Si, ma lui è solo la punta dell'iceberg, è il personaggio più visibile. Ormai c'è moltissima gente che sostiene che le Torri non siano crollate da sole, ma che siano state demolite con esplosivo, e che nel Pentagono non ci sia finito un Boeing, ma un altro tipo di aereo.….

- Ah, si. Qualcosa ho sentito…

- Ecco, mi domandavo appunto se la sua termografia potesse avere un valore…. In altre parole, mi sembra di capire, dalla scala termica che c'è sulla sinistra dell'immagine, che non risulti nella Torre nessuna zona che supera i 100° C…

- Ah guardi, quell'immagine in realtà non vuole dire granchè. Quando uscì il mio articolo, un paio di anni fa, attrasse una certa attenzione, ma quando vennero quelli del NIST stabilimmo che non c'è modo di determinare la temperatura effettiva da quell'immagine.

(Che strano, ho pensato, prima non sa niente della "conspiracy theory", ora mi dice che è stata addirittura contattata dal NIST per la sua termografia. Chissà di cosa avranno parlato in quell'occasione?)

- Ma, mi scusi, la scala non indica chiaramente che il colore rosso è fino a cento gradi, mentre da cento in su diventa giallo…

Ho sentito in lei una nota di evasività, come se volesse sbarazzarsi della questione al più presto.

- Si, certo, ma... quella scala in realtà non vuole dire niente, lei può settarne l'ampiezza come vuole (You can set the range as you like), e di colpo cambia tutto.

- Aah, capisco! Equivale più o meno alla sensibilità della pellicola, allora? Sa, anch'io sono fotografo, anche se non ho nessuna esperienza con l'infarosso...

- Guardi, le ripeto, quella foto è stata fatta per caso, e poi è presa da molto lontano… C'era in giro una grande agitazione, e poi ci sono di mezzo tanti di quei disturbi di tipo elettromagnetico, non ha davvero nessun valore …

- Ah, capisco. Mi creda, capisco benissimo la sua posizione. D'altronde, non dev'essere facile….

- Esatto! ("Right", con risatina nervosa) .

- Io volevo solo accertarmi che la foto fosse originale, e che i colori sono quelli che si vedono, poi ognuno potrà trarre le sue conclusioni.

- Ah quello sì, i colori sono quelli che sono, questo è sicuro. (Oh yeah the colors are what they are, that's for sure).

- Allora grazie e mille, Carol, non la disturberò più, e grazie per il suo tempo.

- Grazie a lei, buonasera.

°°°

Uno per uno, dicevo. Che si sia in cento o in centomila, la paura di ciascuno è uguale per tutti.


Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
reaven
Inviato: 10/6/2006 14:46  Aggiornato: 10/6/2006 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
ben fatto massimo! riesci sempre a stupire

Anonimo
Inviato: 10/6/2006 14:46  Aggiornato: 10/6/2006 14:46
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
il mio commento non è tanto per l'argomento... quando successe stavo caricando il furgone e quando sentii ciò che succedeva dalla radio, che , stranamente dato che non era mia abitudine era accesa.... pensai subito che qualcosa di molto strano stava accadendo.

quello di cui non riesco a convincermi è comunque che nessuno parli. Nessuno.

di contro,... nemmeno per Pearl Harbour nessuno parlò, ne per il tonchino, ne per il reichstag.............

Devo forse pensare che solo i figli di mio figlio conosceranno la verità... o la sappiamo già noi?

reaven
Inviato: 10/6/2006 14:51  Aggiornato: 10/6/2006 14:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
cmq solo questa foto ha pubblicato, ma di sicuro ne avra' scattate altre ad orari diversi no?

goldstein
Inviato: 10/6/2006 14:53  Aggiornato: 10/6/2006 14:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Piccola anteprima della traduzione dell'ultima conferenza di David Ray Griffin: 11 settembre il mito e la realtà. (mp3)

Mito numero 3: Un'operazione di tale portata, che coinvolge cosi tante persone, non potrebbe essere tenuta segreta, perché qualcuno coinvolto oramai avrebbe parlato.

Questa affermazione è basata su un mito più generale, che è quello che sarebbe impossibile tenere nascoste operazioni segrete del Governo per molto tempo, perché qualcuno prima o poi parla. Ma come potremmo saperlo? Se delle grandi operazioni sono rimaste segrete fino ad ora, per definizione noi non ne sappiamo niente. Inoltre, ci sono delle grandi operazioni che furono tenute segrete finché fu necessario, come il Manhattan Project per creare la bomba atomica, e la guerra in Indonesia del 1957, che il Governo degli Stati Uniti iniziò, compartecipò, e fu in grado di tenere segreta ai suoi stessi cittadini fino all'uscita di un libro nel 1995. Si potrebbero fornire molti altri esempi.

Possiamo comprendere, inoltre, perché coloro che ebbero conoscenza anticipata conoscenza degli attacchi non vorrebbero parlare. Almeno una parte di questi sarebbero stati scelti quali persone con l'abilità provata di mantenere segreti. Quelli che furono direttamente complici sarebbero inoltre altamente motivati ad evitare il pubblico disonore e la camera a gas. Quelle persone che ne avevano conoscenza ma senza esserne complici potrebbero essere indotti al silenzio tramite più o meno subdole minacce – del tipo: “Joe, se vuoi andare a fondo con il tuo proposito di informare la stampa di questo, non so chi proteggerà tua moglie ed i tuoi figli da qualche pazzoide infuriato per le tue dichiarazioni.” Un altro fatto ancora è che né il Governo né la stampa ufficiale ha, nemmeno lontanamente, mostrato alcun segno di desiderare che qualcuno venga allo scoperto.

cherubino
Inviato: 10/6/2006 15:09  Aggiornato: 10/6/2006 15:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ci sono molti punti che non mi risultano chiari in questa vicenda, che mi sembra assolutamente fondamentale. mi limito ad alcuni.
1) il NIST che dichiara in modo palesemente fasullo che "non è possibile determinare la temperatura effettiva da questa termografia": è una boiata colossale..... le termocamere FLIR permettono una misura accurata della temperatura a distanza, e questo lo insegnano nei corsi base
D'accordo che i colori possono essere scambiati, invertiti, tutto ciò che si vuole.... ma la corrispondenza con la scala rimane e come, e questo mi pare di una banalità sconcertante. qui c'è un esempio. rimane da vedere se la scala è in Celsius o Fahrenheit.
infine presumo che la temperatura importante da rilevare sia quella dei pilastri centrali; non so quanta differenza ci possa essere con quella rilevata all'esterno, in superficie.
2) non capisco perchè la fotografia è stata pubblicata in rete, con il relativo articolo;
3) vorrei sapere se il NIST ha contattato la ragazza prima o dopo la pubblicazione in rete (presumo dopo........), e se dopo la pagina è stata censurata (presumo di no), e infine se è stata la ragazza o il NIST a richiedere la consulenza
4) per avere delucidazioni potremmo rivolgerci alla FLIR italia (www.flir.it) oppure alla FLIR americana (www.flir.com).

Per ottenere supporto tecnico o per ulteriori informazioni sui nostri prodotti software, contattate i nostri esperti del supporto tecnico:
Roberto Rinaldi
Tel: 02/99.45.10.01
Fax: 02/99.62.24.08
eMail: [email protected]

5) chi ha zittito la ragazza? chi ha zittito il NIST? cosa si rischia ad indagare?

ivanvox
Inviato: 10/6/2006 15:19  Aggiornato: 10/6/2006 15:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
per chi ha seguito un pò l'argomento (penso molti di voi) abbiamo un esempio in casa di come si "convince" la gente a non parlare ...


Tifoso
Inviato: 10/6/2006 15:20  Aggiornato: 10/6/2006 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao a tutti.
Scusate, ma allora potrebbe essere vero che la temperatura misurata a distanza sia stata inferiore a 120°C.
Ma si parla solo della superficie termografata della torre, vero ? Altrimenti mi sembrerebbe incredibile, visto che comunque dentro c'era del fuoco, vicino alla breccia e che il fuoco supera di sicuro i 120 °C.

Per voi ?

? ?
Ultimo86
Inviato: 10/6/2006 15:28  Aggiornato: 10/6/2006 15:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2005
Da: Campania
Inviati: 68
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Secondo me è logico che nessuno parli.

Il viaggio è finito.
E l'isola che non c'è
non c'era.

Peter Pan
iowa
Inviato: 10/6/2006 15:44  Aggiornato: 10/6/2006 15:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
si sà ormai come funziona con la paura si tiene la gente dentro il prorpio pugno per questo è importantissimo non avere paura----

Bimbodeoro
Inviato: 10/6/2006 16:15  Aggiornato: 10/6/2006 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Intanto Massimo grazie per i continui contributi che ci fornisci, e devo dire che su una cosa non ho riflettuto veramente: ma se ci fossi io al posto di uno dei sopravvissuti, e conosco fatti importanti che potrei rilevare, cosa farei se sapessi che divulgare quegli stessi fatti costerebbe a me o alla mia famiglia forse anche la vita?
Sicuramente ci penserei su.
Cmq grazie per continuare ad aprirci gli occhi dal torpore dell'informazione standardizzata.
Continua così.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
salistrari
Inviato: 10/6/2006 17:11  Aggiornato: 10/6/2006 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Anche se la mia è sempre stata una deduzione logica non suffragata da nessuna prova, sono stato convinto fin dal primo momento in cui ho avuto dubbi sui crolli delle torri che la temperatura di 800-900 gradi generata dal carburante esploso non avesse potuto PERSISTERE per non più di una ventina di secondi (esagero!).
Infatti, il cherosene, quando esplode possiede certamente un picco termico molto notevole, ma appunto per la sua chimica, NON DUREVOLE NEL TEMPO.

L'incendio che è seguito allo scoppio e all'impatto, a mio parere, NON ha mai raggiunto una temperatura anche LONTANAMENTE paragonabile a quella di un picco termico da esplosione di idrocarburi. Anche considerando il fuoco conseguente dei materiali interni agli edifici delle torri, certamente violento, le temperature ipotizzate per giustificare l'indebolimento dell'acciaio NON si sono MAI raggiunte.
Una temeperatura minore, naturalmente non provocherebbe mai l'indebolimento dell'acciaio, a meno che gli incendi non si fossero potratti per svariati GIORNI (cosa che naturalmente NON è avvenuta).

E' un po' come la questione del Pentagono: ipotizzando una velocità di impatto inferiore a quella dichiarata ufficialmente, sarebbe IMPOSSIBILE dimostrare che un aereo è penetrato COMPLETAMENTE nell'edificio. Anche nel caso del PEntagono, a mio avviso, alcune evidenze (che qualcuno anche in questo sito nega!) dimostrano come la velocità di imapatto al contrario fosse inferiore e questo per una serie di ragioni che non è qui il caso di trattare.

Questa foto termografica (tralasciando la reticenza dell'autrice) non è che una conferma delle ipotesi che avevo già avanzato e di cui sono convinto fino a prova contraria.

ELFLACO
Inviato: 10/6/2006 17:11  Aggiornato: 10/6/2006 17:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Si molto interessante ma se quella che ha fatto la foto dice che la scala dei colori si può settare come uno vuole , lasciando la possibilità di pensare che forse a fatto"un errore" quando a fatto la foto,allora non è che conti molto.

Certamente insospetisce quella conversazione al telefono non c'è dubbio.

Ma quest'altra volta vedi di registrare le telefonate che fai con i testimoni che intervisti ,porca maremma intercettatrice!!!

Poi ,se l'avessi registrata, potresti pubblicare la registarzione di una telefonata privata ???? Ehh???

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Curioso86
Inviato: 10/6/2006 17:14  Aggiornato: 10/6/2006 17:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: La terra che non c'è...Sicilia
Inviati: 162
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Grande Massimo, bella informazione!! Non sapevo di questa foto... comunque secondo me da qui si potrebbero estrapolare molte cose. Se indica che la temperatura era inferiore ai 120° significa che non si sono sciolte......capisco che avranno impaurito a lei(probabilmente con delle minaccie)ma se parlasse sarebbe un bene per tutti visto che ogni giorno ci prendono in giro e fanno finta di nulla!

Il mio sogno è che i miei quattro bambini possano vivere un giorno in una nazione dove non saranno giudicati dal colore della loro pelle ma dal contenuto del loro carattere.
Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora inizi...
Redazione
Inviato: 10/6/2006 17:32  Aggiornato: 10/6/2006 17:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
CHERUBINO: non c'è nulla da capire al di là di quello che ho scritto, e che la fotografa mi ha detto. Pubblicherò al momento giusto la pagina con tutte le dovute informazioni, naturalmente (fonte, ecc.), ma qui ho voluto anticipare l'argomento per l'aspetto umano, di cui si era iniziato a parlare nel thread precedente.

In ogni caso, nessuno ha zittito nessuno più di quanto ciascuno di noi possa percepire da quel dialogo. Solo nei fim della mafia ti mettono una testa di cavallo morto nel letto, per fatti capire che stai uscendo dal seminato.

FLACO. Non c'era nessun bisogno di registrare quella telefonata - cosa che comunque non faccio mai, per principio - poichè la facevo per me stesso, per assicurarmi dell'autenticità dell'immagine e basta. Chi vuole quindi mi crede, gli altri restano liberissimi di non farlo.

Non metterei inoltre mai a repentaglio la tranquillità di una persona che mi ha fatto chiaramente capire che non ha nessuna voglia di parlare di quell'argomento. Libertà è anche poter decidere in santa pace quando hai voglia di farti esclusivamente i cazzi tuoi. I suoi conti con la sua coscienza li avrà fatti lei, io mi limito a fare quelli con la mia.

Gwilbor
Inviato: 10/6/2006 17:34  Aggiornato: 10/6/2006 17:34
So tutto
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Non capisco, ho letto due volte la telefonata, da cosa si dovrebbe capire che è reticente?

Redazione
Inviato: 10/6/2006 17:37  Aggiornato: 10/6/2006 17:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
GWILBOR: Infatti, come ho appena scritto, non DEVI capire niente. Io ho raccontato le parole che ho sentito, e le sensazioni che ho avuto. Ognuno ci vede dentro quello che vuole lui. Decidi tu se fosse reticente o meno, in base a quello che sai di termografia, di quello che vedi nella foto, e di natura umana in genere.

Max_Piano
Inviato: 10/6/2006 17:38  Aggiornato: 10/6/2006 17:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Credo che la temperatura stimata dalla foto all'infrarosso sia indipendente dalla distanza a cui la foto è stata presa : l'energia radiativa utile a calcolare la temperatura è contenuta infatti nella frequenza di emissione non nella sua densità di potenza.

Inoltre prendendo più ossigeno credo anche che la temperatura fosse superiore all'esterno dell'edificio piuttosto che all'interno.

Tuttavia per essere un incendio di keroseno piuttosto esteso, quella macchietta a 120° mi pare poco credibile ...

Redazione
Inviato: 10/6/2006 17:45  Aggiornato: 10/6/2006 17:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Da quel che ho capito, la termografia viene usata industrialmente soprattutto per determinare zone più o meno calde all'interno di grossi macchinari, o di grossi impianti elettrici, e deterrminare se vi siano malfunzioni (attriti, o altro) o sacche di resistenza elettrica, senza bisogno smontarli per ispezionarli dal vero.

In quetso caso mi sembra evidente che la lettura ottenuta debba poter essere indipendente dalla distanza, come dalla densità dei vari strati di materiale attraversato.

maurozio
Inviato: 10/6/2006 17:47  Aggiornato: 10/6/2006 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/7/2005
Da: Torino
Inviati: 100
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Io la macchina termografica la uso per lavoro.... e la footo scattata mostra una scala fino a 120 gradi , avesse impostato un range superiore avremmo visto una foto tutta blu..... e quindi non è vero che si può impostare quello che si vuole, perchè comunque la macchina registra le temperature, e i colori servono per aiutare nell'analisi della temperatura, mi pare ben fatta la foto... certo all'interno possono esserci temperature più elevate dei 120° ma le risposte fornite sono davvero troppo evasive.....

ELFLACO
Inviato: 10/6/2006 17:49  Aggiornato: 10/6/2006 17:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Non metterei inoltre mai a repentaglio la tranquillità di una persona che mi ha fatto chiaramente capire che non ha nessuna voglia di parlare di quell'argomento


In effeti a questo non ci avevo pensato.Cmq ho capito.

Ma se domani te la ritrovi da Mentana ad urlare che quella sua foto è stata tendenziosamente mal' interpretata dopo che ti aveva chiarito tutto in una telefonata per farti apparire in "mala fede"???

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
maurozio
Inviato: 10/6/2006 17:50  Aggiornato: 10/6/2006 17:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/7/2005
Da: Torino
Inviati: 100
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Si infatti viene usata per la manutenzione, ad esempio se in un quadro elettrico ci sono elevate temperature si fa la manutenzione solo su quei particolari che la termocamera rileva come critici.... solo che la termocamera non riesce a vedere oltre la superficie del primo oggetto che incontra....
Se la portella del quadro è chiusa e io punto la telecamera sulla portella, questa mi rileva la temperatura della portella e non di quello che c'è dentro, per vedere le temperature interne al quadro elettrico devo aprire la portella ....

Tifoso
Inviato: 10/6/2006 18:04  Aggiornato: 10/6/2006 22:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Sbaglio o sono l'unico che non ha ancora visto "11 settembre - Inganno globale ?"
4149 downloads ( senza considerare che non riesco a fare il download non si potrebbe )
'Sta settimana mi sono distratto un attimo e me lo sto vedendo solo ora, con qualche interruzione dovuta all'intasamento del server di arcoiris .



Sei sicuro maurozio ? Io c'ho ripensato e immagino che il pannello di metallo che hai davanti possa bloccare le onde e.m. degli impianti che hai descritto, mentre non è detto che le vetrate delle torri bloccassero le onde e.m. dell'interno, dipende dall'intensità (potenza/area ortogonale) delle onde della vibrazione termica che ha generato gli infrarossi rilevati dalla termografia.
Ovvio che non mi aspetto di vedere i colori relativi all'interno del nucleo ma i primi 2 o 3 metri di interno della torre (stimo, magari sbagliando).

Questo è interessante: Il fumo è più trasparente nell'infrarosso rispetto alla luce visibile fonte - wikipedia.

Per la temperatura: il colore deriva solo dalla frequenza delle onde e.m. causate dalle vibrazioni molecolari dovute alla temperatura, con la sovrapposizione del disturbo e.m. di qualche tipo nei pressi della macchina che ha scattato la termografia, che immagino sia trascurabile, non essendo presenti di sicuro fonti estremamente potenti e a frequenza paragonabile a quelle degli infrarossi della termografia. Penso quindi che la distanza sia inifluente quindi anche con tutte le riprese Tv di quel giorno.
Invece non so dire come facciano a stabilire la scala di colori-temperatura, aspettate un pochino che mi documento. EDIT 2: perchè è un fotorivelatore e ovviamente associa alla frequenza f dell'onda che incide sulla termocamera stessa la temperatura della sorgente di calore che emette l'onda di frequenza f .
Nel 2001 negli USA la tecnologia era affidabile di certo: esempio : http://www.pqs.it/Prodotti/TH7102.html

Il punto è più che altro quanto questa termografia sia indicativa della temperatura interna e su questo non so cosa dire.

? ?
Bimbodeoro
Inviato: 10/6/2006 18:09  Aggiornato: 10/6/2006 18:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ma perchè si può già scaricare?

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Redazione
Inviato: 10/6/2006 18:15  Aggiornato: 10/6/2006 18:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
No, "teoricamente", è solo in visione streaming, poichè molti che non ne sanno nulla chiedono di vederlo prima di acquistarlo.

Ma non state a dannarvi a tirarlo giù con le tenaglie, se siete iscritti al sito qualche vantaggio dovrete pur averlo, no?

Tenete piuttosto d'occhio la casella di posta. E' in arrivo "Operazione Quadrifoglio".

Redazione
Inviato: 10/6/2006 18:20  Aggiornato: 10/6/2006 18:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
MAUROZIO: Ero incerto proprio sulla profondità. Se mi confermi che la termocamera legge solo le superfici, tutto quadra a meraviglia, perchè 100°C max all'interno della Torre mi parevano persino pochini. Invece così staremmo giusti giusti con i 250° max di cui parla Fetzer nella conferenza che abbiamo riportato nel film.

Bimbodeoro
Inviato: 10/6/2006 18:27  Aggiornato: 10/6/2006 18:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Sul sito si potrà scaricarlo?Io ho prenotato il DVD, ma a quanto ho sentito, sembra che prima di settembre non verrà messo in vendita, e siccome sono molto curioso, mi farebbe piacere vederlo subito.
Fatemi sapere quando ci sono novità.
Ciao e ancora buon lavoro.

P.S.: nel mio piccolo, cercherò di far vedere al più alto numero di persone il film,speriamo che piano piano serva a qualcosa.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Gwilbor
Inviato: 10/6/2006 18:28  Aggiornato: 10/6/2006 18:28
So tutto
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 16
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Infatti, come ho appena scritto, non DEVI capire niente. Io ho raccontato le parole che ho sentito, e le sensazioni che ho avuto.


Certo, quello che voglio dire è che se l'hai pubbicate è perché (come scrivi nelle prime righe) intendi illustrare qualcosacome è possibile che la verità di un complotto possa benissimo non venire a galla. Dici che si tratta di un "episodio significativo" in questo senso, però lo è solo partenedo dal presupposto che la termografa stia mentendo.

Voglio dire, hai una foto all'infrarosso fra le mani, e vuoi sapere se è affidabile o meno. Quindi telefoni all'autrice della foto per averne conferma. Quindi supponi che la signora Carol sia autorevole, e che quello che dice risponde a verità (altrimenti non l'avresti chiamata). Se lei avesse detto che la foto è attendibile, non avresti avuto nessun motivo per dubitarne.

Il problema è che l'autrice dice che la foto e inattendibile. E allora decidi che lei non è più affidabile, che per qualche motivo non sta dicendo la verità. Intendiamoci, il dubbio è sempre legittimo, ma su che si basa? Solo per il fatto di aver smentito un dato che tu davi per buono?

Se lei avesse detto che la foto era buona, avresti avuto tanti scrupoli?

Certo, mi dici di aver avuto la sensazione che mentisse. Mi sembra un po' poco, leggendo bene la conversazione si vede che non c'è nessuna contraddizione, non c'è un vero motivo per dubitare di quello che dice. A parte la tua "sensazione".

Forse ci sono altre cose che sai di questa termografa e che per esigenze di sintesi non sei stato a scrivere. Il fatto è che, per come l'hai riportato, l'episodio non mi sembra molto significativo.

Bimbodeoro
Inviato: 10/6/2006 18:29  Aggiornato: 10/6/2006 18:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
A proposito, quello che è ora in streaming su Aroiris.tv è la versione definitiva del DVD?

Ciao

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
Redazione
Inviato: 10/6/2006 18:44  Aggiornato: 10/6/2006 18:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Va bene Gwilbor, mi sarò sbagliato. L'episodio non è così significativo.

Ciao


++++++++++

Non so chi abbia detto che il DVD sarà disponibile a settembre, ma da quel che ne so già dai primi giorni della settimana entrante cominciano a partire le prime copie di chi l'ha prenotato.

Si, la versione è quella definitiva. Almeno fino a che anche noi avremo una "Second Edition"

natasha
Inviato: 10/6/2006 19:20  Aggiornato: 10/6/2006 19:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da: Ticino - Svizzera
Inviati: 41
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
... io invece credo che anche il miglior scientifico al mondo se é carente in "sesto senso" nn arriverà mai alla grande scoperta....

quindi riesco a capire il senso tra le righe del racconto di Mr. Mazzucco... ci sono cose che vengono trasmesse solo grazie ai toni, alle cadenze, alle pause in un dialogo... nn é così strano, credo capiti a tutti noi di "sentire" il vero senso di un discorso grazie alle mezze frasi e ai "non lo dico ma te lo lascio capire"...

mah... avrò visto troppi film di spionaggio o di stampo mafioso??? un mafioso nn ti dirà mai vai lì e fai fuori tizio e caio, parlerà di strane faccende da risolvere senza troppi casini... ma chi deve capire capirà...

sbaglio?

le Tempeste si fanno annunciare da lieve brezza
Tifoso
Inviato: 10/6/2006 19:36  Aggiornato: 10/6/2006 19:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Tornando al topic: la paura individuale di chi sospetta perchè ha visto qualcosa di strano o gli è stato chiesto di fare qualcosa quel giorno potrebbe risultare meno efficace nell'indurlo al silenzio davanti ad un'ondata di richieste di chiarimenti come quella del movimento 9-11, perchè si sentirebbe in qualche modo protetto, nonostante sia più in vista.
Mi sembra di leggere invece che si trascurino i fattori denaro-potere-carriera. Racimolare dei corrotti di questo tipo è molto meno difficile di quanto si pensi e immagino che molti abbiano avuto il loro assegno, la loro scrivania e i loro desideri esauditi.
Ma li guardo solo io certi film ? Vedo solo io che sia in America, sia in Italia c'è la Mafia , un'organizzazione di relativamente poche persone, in clan scissi in lotta tra loro ? Immaginatevi lo stesso in un gruppo più coeso come certi ambienti dei servizi segreti, gente che ha già dimostrato valore, corruzione e soprattutto di avere capito chiaramente le regole del gioco.

L'11 settembre è stato (in grande) come l'uso fosforo bianco a Falluja, le stragi varie in Irak ( come quelle degli ultimi giorni ), l'uccisione di Calipari, il caso Cermis, le torture di Abu Ghraib, i voli segreti della CIA. Se non ci fosse stato Ranucci, ad esempio, su buona parte di queste menzogne americane in Medio Oriente tutti sarebbero stati zitti o non avrebbero avuto considerazione (Guarda caso quei marines che avevano sentito degli attacchi particolari a Falluja non avevano visibilità, ma non mi sembrava avessero paura di parlare ) e immagino che non sappiamo che una minima parte delle porcherie avvenute là e su cui c'è il massimo riserbo, e che non ci fossero contratti ultramiliardari di mezzo in quegli episodi in Irak.

Per l'11 settembre si. Secondo me tutti quelli che sapevano del complotto sono persone estremamente corrotte e false, ma fedeli, che hanno già dimostrato freddezza e dedizione. Io penso che molti saranno anche stati convinti che questa Pearl Harbour fosse necessaria alla sopravvivenza degli Stati Uniti, sia dal punto di vista militare, sia dal punto di vista energetico e quindi economico. Gliel'avranno presentato come un sacrificio necessario su cui tacere solennemente pena alto tradimento, ma con un'alta ricompensa in caso di risultato positivo.

? ?
cherubino
Inviato: 10/6/2006 20:46  Aggiornato: 10/6/2006 20:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Gliel'avranno presentato come un sacrificio necessario su cui tacere solennemente pena alto tradimento, ma con un'alta ricompensa in caso di risultato positivo.


.......massoneria?

cherubino
Inviato: 10/6/2006 20:49  Aggiornato: 10/6/2006 20:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Per M. M.
Citazione:
In ogni caso, nessuno ha zittito nessuno più di quanto ciascuno di noi possa percepire da quel dialogo. Solo nei fim della mafia ti mettono una testa di cavallo morto nel letto, per fatti capire che stai uscendo dal seminato


......ho creduto proprio quello quando ho letto della storia del NIST, ho pensato proprio alla testa di cavallo...... basciamo le mani al padrino Cheney?

andry
Inviato: 10/6/2006 21:08  Aggiornato: 10/6/2006 21:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
ciao a tutti... sono molto contento che a questo tema si sia data la giusta importanza con un bell'articolo in home page.. come avrete sicuramente notato,la tecnica preferita da i debunkers è quello di porre questo problema"ma come è stato possibile, con le centinaia di persone che devono essere state per forza coinvolte, magari anche involontariamente, nel coprire la verità, che nemmeno uno salti fuori a dire quello che sa?"... non possono attaccarsi ad altro,visto che tutte le prove dei fatti danno loro inevitabilmente torto... questa tendenza è molto ravvisabile soprattutto nelle parole degli pseudo intellettuali8galli della loggia,zucconi,ecc),che credono di poter risolvere il tutto ponendosi questo problema... l'articolo postato da massimo credo che sia un esempio lampante di come la paura possa indurre la gente al silenzio.. questa è la mia interpretazione... mi sembra pazzesca la frase della fotografa Citazione:
ma quando vennero quelli del NIST stabilimmo che non c'è modo di determinare la temperatura effettiva da quell'immagine
.. secondo me la dice lunga su determinati meccanismi e dinamiche che subentrano in queste circostanze... non credano sia così difficile fare tacere le persone...

il baglio

the shock must go on...
andry
Inviato: 10/6/2006 21:09  Aggiornato: 10/6/2006 21:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
ah quasi dimenticavo... grande massimo per il film...l'ho appena visto... ed è perfetto e preciso... adesso arrivano le belle...

il baglio

the shock must go on...
maurozio
Inviato: 10/6/2006 21:14  Aggiornato: 10/6/2006 21:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/7/2005
Da: Torino
Inviati: 100
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
MAUROZIO: Ero incerto proprio sulla profondità. Se mi confermi che la termocamera legge solo le superfici, tutto quadra a meraviglia, perchè 100°C max all'interno della Torre mi parevano persino pochini. Invece così staremmo giusti giusti con i 250° max di cui parla Fetzer nella conferenza che abbiamo riportato nel film.


Si direi di si, non sono espertissimo ma ho fatto delle prove empiriche visto che ho la termocamera a disposizione.
Se punto la termocamera su una superficie metallica non riesco a vedere oggetti caldi oltre quella superficie, vedo solo il calore del pannello quando si scalda.... se la punto su una superficie vetrata vedo il riflesso di quello che c'è dietro il vetro stesso, quindi in parte vedo la termografia di me stesso, invece se la punto su un muro riesco a vedere un tubo caldo al suo interno (l'ho fatto aprendo l'acqua calda in bagno , quindi in parte è vero, dipende dalle superfici, ma sicuramente non si riesce a vedere molto in profondità....

Tifoso
Inviato: 10/6/2006 21:31  Aggiornato: 10/6/2006 21:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Infatti la tua termocamera percepisce radiazione eletromagnetica proveniente dall'origine del calore. Il fatto che il tubo caldo sia interno e che tu riesca a vederlo, distinguendolo dal muro, indica che il muro non riesce ad assorbire ( azzerando ) o riflettere tutta la radiazione proveniente dal tubo interno: quindi l'origine, il tubo, trasmette l'onda e.m. da cui rileverai la frequenza ( correlata alla temperatura) con la termocamera.

Il metallo invece blocca tutto e quindi viene riflessa all'interno e in parte piccola assorbita e così vedrai la temperatura del metallo. Il vetro invece (tipo quello delle torri ), probabilmente si comporta come con lo spettro del visibile, è trasparente.

cherubino:
Citazione:
massoneria ?

non a quei livelli e non per tutti : però un "lavaggio del cervello" basandosi su qualche teoria della necessità o del grande compito a chi avrebbe teleguidato un B767 contro ciascuna torre lo avranno fatto.

Poi magari quelli che ora hanno paura di parlare parleranno dopo quando il fiume esonderà, ora forse è presto.

? ?
Bimbodeoro
Inviato: 10/6/2006 21:32  Aggiornato: 10/6/2006 21:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Quindi chi ha prenotato il DVD verrà contattato per effettuare il pagamento o come avverrà il tutto?

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
consuelo
Inviato: 10/6/2006 21:56  Aggiornato: 10/6/2006 21:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/5/2005
Da:
Inviati: 130
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
vivissimi complimenti a MASSIMO!!!! ho appena finito di vedere "Inganno Globale" FANTASTICO! I debunkers sono serviti!
non vedo l'ora di ricevere i DVD ordinati e già pagati.
anche oggi I made a good deed:
ho insinuato il tarlo del dubbio nell'orecchio di amici irriducibili.
consuelo

consuelo
Inviato: 10/6/2006 21:59  Aggiornato: 10/6/2006 21:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/5/2005
Da:
Inviati: 130
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
dopo aver visto "Inganno Globale" mi sono ricordata di aver letto recentemente che Helen Mariani non vuole più parlare, anzi avrebbe detto che NON PUÒ PIÙ PARLARE.
se ritrovo la fonte la posto
consuelo

JiZmO
Inviato: 10/6/2006 22:16  Aggiornato: 10/6/2006 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2006
Da: Turenum (BA)
Inviati: 72
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ragazzi scusate se vado O.T....ho appena visto inganno globale su arcoiris...avrei una domanda che mi assilla.....se il volo 93 non può essere precipitato in quella buca e l'amico militare del tizio dice che lo sbalzo di corrente era dovuto all'"accecamento" radar prima di abbattere l'aereo...che cosa è stato abbattuto?????

perdonate se ho fatto una domanda stupida

A volte e meglio stare zitti e dare l'impressione di essere stupidi, che parlare e togliere ogni dubbio
seguro
Inviato: 10/6/2006 22:48  Aggiornato: 10/6/2006 22:48
So tutto
Iscritto: 26/5/2006
Da: roma
Inviati: 30
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Esatto ed è proprio la paura che bisogna sconfiggere,la paura che noto negli occhi delle persone che sentono per la prima volta la verità sull'11/9,la paura di un possibile(probabile)attentato durante i mondiali di calcio per giustificare un'attacco all'Iran,la paura di esporsi,la paura della verità,la paura di perdere il proprio piccolo orticello così duramente guadagnato con anni di sacrificio e duro lavoro,la paura di rendersi conto che non c'è futuro,che questa società ha fallito,che siamo tutti dei falliti perchè abbiamo permesso che tutto ciò avvenisse,per paura di parlare.Se c'è ancora una piccola speranza vi prego tiriamola fuori,facciamo qualche cosa.

Seguro
lucadude
Inviato: 10/6/2006 23:08  Aggiornato: 10/6/2006 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/5/2005
Da: Toronto
Inviati: 73
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Guardando le cose oggettivamente si possono fare due considerazioni, una e' che il colore nella termografia e' lo stesso, non ci sono zone piu' scure e macchie piu' chiare. Due che ci sono delle colonne di calore che salgono su per il lato dell'edificio che vuol dire che la temperatura comunque era elevata, sicuramentre piu' di 120 gradi che mi sembrano piuttosto pochi. Dall'immagine non credo che si possa trarre molto altro e per questo secondo me e' poco rillevante se non inutile per la natura stessa della lettura termografica che richiede delle condizioni precise per avere dei dati precisi. Li si vanno ad accumulare un sacco di variabili, per prima la distanza e quindi ci sono altrettanti errori di misura.

Live Fast, Skate Faster
salistrari
Inviato: 10/6/2006 23:17  Aggiornato: 10/6/2006 23:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
APPELLO OT!

Qualcuno mi sa dire come faccio a vedere "Inganno Globale" da arcoiris.

Apro il collegamento e non mi si vede niente. Che plugin ci serve??

Aiutatemi e scusate l'interruzione...

Tifoso
Inviato: 10/6/2006 23:24  Aggiornato: 10/6/2006 23:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
OK - seconda correzione, a favore di Massimo.
Avevo detto che non so quanto sia indicativa quella foto, ma mi dimenticavo che quella inquadrata era il lato Est e quello Nord sulla torre Sud ( da dove sarebbe uscita la nuvola di fuoco durante l'impatto ).
In quell'impatto che ci hanno mostrato 10000 volte ( volendoci impressionare ) la fusoliera ha mancato il nucleo colpendone al più lo spigolo assieme al motore sinistro:
http://911research.wtc7.net/wtc/attack/wtc2.html
http://www.hybrideb.com/content/evidence/strike-two-cnn.avi
http://911research.wtc7.net/wtc/attack/wtc2.html

In effetti anche dal lato Est, da cui sarebbe uscita la "nube" di cherosene in fiamme
la temperatura è bassa dopo circa 20 minuti. E ricordo che dentro la torre di cherosene non ce n'era poi molto visto tutto quello che è uscito e soprattutto il nucleo ha subito danni lievissimi.

Al più bisogna valutare i danni subiti dalle colonne esterne del lato Est e Nord della torre Sud, danni che sarebbe bene esaminare in dettaglio, quelli del lato Sud li vediamo nella breccia.
L'ala sinistra si sarebbe disintegrata subito senza fare danni al nucleo.
Foto dei danni alle torri: piccole però ai link interni ci sono le foto grandi
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/fires.html#both
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires16.html

lucadude: quali sono le colonne di calore della termografia ?

? ?
Nigthmare
Inviato: 10/6/2006 23:36  Aggiornato: 10/6/2006 23:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2006
Da:
Inviati: 73
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Saluti a tutti. Come è successo anche ad altri, mi è servito un lunghissimo rodaggio (quasi un anno) da utente non registrato prima di decidermi ad entrare in questa community. E l'ho fatto proprio oggi perchè il tema della "paura di tutti" mi ha violentemente strappato all'anonimato.

Non mi sono registrato prima perchè ho avuto paura.

Mi sono detto, sin dal primo giorno: se hanno ragione loro, il sito sarà sotto controllo di qualche man in black, e questo generalmente non porta grande fortuna ai controllati; se hanno torto, è inutile unirsi a loro. Francamente non so come Massimo riesca a dormire la notte, e comprendo bene lo stato d'animo della donna interpellata da lui. Chi è talmente privo di scrupoli da organizzare un massacro di tali proporzioni - in casa e all'estero - non si farebbe certo scrupoli di creare qualche grattacapo a chi coraggiosamente si espone per la verità. E tutto quello che so, l'ho appreso da Internet! Fossi stato testimone diretto di qualche evento "critico", chi lo sa come avrei reagito.... Quanti di voi lo avrebbero fatto?

E' quindi evidente la mia ammirazione per chi porta avanti queste battaglie con grandissima determinazione... complimenti a tutti voi!

PS: ormai Zucconi praticamente tutti i giorni parla di tesi alternative all'11/9. E lo vedo sempre meno convinto del fatto suo. Trascrivo qui di seguito la botta e risposta odierna, perchè credo di aver capito che - anche nel suo caso - la paura prevale sulla curiosità professionale. Ora ne parlano anche altri, e Zucconi comincia a mostrarsi informato....


MENARE LE TORRI E IL TORRONE

Voglio precisare che nessuno di coloro che le ha scritto ha mai detto che è stato Bush o il suo governo ad architettare l'attacco al pentagono ed alle torri gemelle, nessuno ha mai detto che questa sia una eventuale prova dell'incapacità del suddetto governo e men che meno nessuno si è mai sognato di paragonarlo allo sbarco sulla luna come esempio di complotto inventato ad onta di ignari cittadini. Qui si mette solo in dubbio il fatto che due aerei civili possano far crollare due torri di cemento armato e acciaio come se fossero punta Perotta, con il dolce corollario di un palazzo vicino venito giù a mo' di demolizione controllata. Qui si vuole capire perché ad esempio quelli che sono stati spacciati come terroristi kamikaze sono vivi e vegeti da qualche parte nel mondo, io solo queste cose mi chiedo e voglio una risposta. Perché altrimenti posso anche continuare a credere che sull'aereo caduto ad Ustica ci fosse una bomba, come ci dicono loro.
Stavolta la prego di illuminarmi.

Grazie
Luigi Gagliardini
p. s. se contano solo i contenuti, perché allora avete cambiato la grafica del sito?

Le Due Torri non erano di cemento armato, ma con struttura d'acciaio la cui temperatura di fusione comunque non spiega come mai il kerosene abbia potuto e blah e bloh e blog. PS: Lei può amare pazzamente una donna per la sua personalità (sostanza), ma questo non le vieta di cambiarsi d'abito e comprarsene uno nuovo (forma).


Paulo
Inviato: 10/6/2006 23:43  Aggiornato: 10/6/2006 23:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Vado un momento fuori tema.
Il funzionamento di tali apparecchiature e che cosa mostrino in realtà è di estremo interesse.
Mi sembra strano ci fosse un problema di fondo scala. Il risutato è massimo scegliendo un fondo scala immediatamente superiore alla temperatura massima da inquadrare. Non mi meraviglierei se l'apparecchio si settasse automaticamente.
Se la scala non è ben scelta ne soffre la "risoluzione" dell'immagine, ma non è che i valori massimi vengano falsati.
I 100°C per la combustione del cherosente sulle superfici esterne della Torre Sud mi appaiono eccessivametne pochi. Se il punto di accensione del combustibile non è meno di 200 °C mi chiedo come faccia l'incendio ad autosostenersi. Devo dedurne che l'incendio si è già spento e quelle sono le temperature della superficie metallica esterna immediatamente dopo.
Poiché l'acciaio è un conduttore mi aspettavo un gradiente di temperatura tra la la zona interessata alla combustione del kerosene e le altre zone limitrofe molto più basso.
Attendo l'articolo.

Max_Piano
Inviato: 11/6/2006 0:06  Aggiornato: 11/6/2006 0:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
I 100°C per la combustione del cherosente sulle superfici esterne della Torre Sud mi appaiono eccessivametne pochi. Se il punto di accensione del combustibile non è meno di 200 °C mi chiedo come faccia l'incendio ad autosostenersi. Devo dedurne che l'incendio si è già spento e quelle sono le temperature della superficie metallica esterna immediatamente dopo.


Potrebbe essere che la radiazione è stata filtrata dal fumo cosicchè l'immagine appare più "fredda" ?

fiammifero
Inviato: 11/6/2006 0:23  Aggiornato: 11/6/2006 0:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Benvenuto Nigthmare,e grazie per l'onestà intellettuale dimostrata

Personalmente,da anni nelle mie telefonate dico "vaffa...a chi mi sta ascoltando e registrando" e continuo allegramente la mia conversazione.
Se lo facessimo tutti,ed inveci scopri che quel marpione di Moggi si fà fregare,come Ricucci,Storace ed altri,sarà un caso?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
Max_Piano
Inviato: 11/6/2006 0:33  Aggiornato: 11/6/2006 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao Nightamare ... di essere intercettato dopo esserti iscritto non ti devi preoccupare !

Infatti ti hanno già schedato prima ( il sito stesso serve a identificare i cittadini meno allineati ).

Ma non preoccuparti : rimani dove sei e non opporre resistenza !

Fra un pò arriverà un uomo in nero il quale sparaflashandoti con la lucetta blu ti farà scordare tutte le cose brutte e con un pò di fortuna potrai anche goderti i mondiali dimenticandoti di Moggi !


nickwest
Inviato: 11/6/2006 0:36  Aggiornato: 11/6/2006 0:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 37
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Concordo con te MASSIMO MAZZUCCO sul fatto che quanti fossero coinvolti li si possono convincere o comprare uno ad uno.
Farei di più; traccimo una mappa di che TEAM sarebbe stato necessario per effettuare l'operazione a tutti i livelli.
L'AMMINISTAZIONE è chiaramente coinvolta nella persona del President - Condoriiza - Cheney
I servizi CIA ed FBI
4 aerei
Una Squadra che ha allestito le domolizioni diciamo 50 unità
Sappiamo benissimo che la catena di comando militare premia chi esegue senza fare domande e che quindi i prescelti sono quelli che lo fanno da una vita (niente novellini)
Piazzamento transponder radiofari fissi sulle torri ( si imposta il punto di aggancio e il pilota automatico ti ci porta sopra automaticamente )
Il ruolo dei dirottatori diventa del tutto marginale, serve la presenza per motivare il tutto ma l'operazione è gestita in automatico.
Stesso discorso per il pentagono.
Pe l'aereo in Pennsylvania addirittura può essere stato inscenata l'esplosione.
Una squadra di 100-200 unità per organizzare il tutto e altre unità nei punto chiave della catena di comando altre 50 unità
250 unità non mi sembrano nemmeno troppe.
Ora sarebbe bello dare un nome ad ogniuno.

Max_Piano
Inviato: 11/6/2006 0:46  Aggiornato: 11/6/2006 0:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Farei di più; traccimo una mappa di che TEAM sarebbe stato necessario per effettuare l'operazione a tutti i livelli.
L'AMMINISTAZIONE è chiaramente coinvolta nella persona del President - Condoriiza - Cheney
I servizi CIA ed FBI


Famo il processo ?

Si rischia che l'unico che non ne sapeva niente si pija la colpa !!!

Se basta sapere e non aver fatto nulla allora son tutti colpevoli : credo che nessun agente dei servizi di alcun paese al mondo potrebbe non mettersi a ridere di fronte alla barzelletta dei 4 beduini infervorati che con tagliacarte e due partite a un videogame dirottano e pilotano quattro aerei in una stessa mattinata ( in un paese, gli USA, già in preallarme ) !!!

Siamo solo noi che, fiduciosi nell'amministrazione pubblica, abbiamo bisogno di prove per capire che forse c'è sotto "qualcosa" !

cherubino
Inviato: 11/6/2006 2:22  Aggiornato: 11/6/2006 2:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao Nightmare! congratulazioni per la tua scelta.
io personalmente, convinto di essere nel giusto, ho sempre detto ciò che pensavo senza mezzi termini e senza peli sulla lingua, e questo mi ha sistematicamente provocato grane. Sono fortemente tentato di cambiare rotta, ma qualcosa mi frena e mi dà il coraggio di continuare.
Seguo una regola facile: dire pane al pane e vino al vino (tutto il resto viene dal maligno). Credo che, una volta individuata la Verità, si viene talmente affascinati che è impossibile tradirla: è un valore troppo forte. Ma ancora più forte è (forse) il percorso che si fa per raggiungere questa Verità! fatto di umiltà, modestia, intelligenza, e confronto. non si può tradire tutto questo, cadendo schiavi della logica mafiosa e animalesca della sopraffazione.
Auguri a te, e a chi non teme di ricercare e amare la Verità.

Paxtibi
Inviato: 11/6/2006 3:05  Aggiornato: 11/6/2006 3:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Nightmare, fai questo ragionamento:

Noi tutti ci troviamo di fronte alla concreta possibilità di una nuova guerra mondiale, che sarà presumibilmente molto, ma molto peggio di qualsiasi altra il mondo abbia mai visto.

Al confronto di questa minaccia, che paura puoi avere di quattro agenti segreti scalcinati?


vincenzo
Inviato: 11/6/2006 3:27  Aggiornato: 11/6/2006 3:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao Nightmare

Citazione:
Chi è talmente privo di scrupoli da organizzare un massacro di tali proporzioni - in casa e all'estero - non si farebbe certo scrupoli di creare qualche grattacapo a chi coraggiosamente si espone per la verità. E tutto quello che so, l'ho appreso da Internet!


Io leggendo questa tua affermazione mi è venuto da pensare, ma piuttosto che aspttare che qualcuno facesse venire a galla lemacagne sul 911 e poi farlo fuori perchè "non si farebbero certo scrupoli...", non avrebbero poturo impedire l'accesso alle informazioni "apprese da internet!"? Even easier, anche più facile non credi?!

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Sciamano77
Inviato: 11/6/2006 3:42  Aggiornato: 11/6/2006 3:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Che ne pensate di questo sito?
http://www.11settembre.sito.tv/
ve ne consiglio una approfondita navigazione...

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
Redazione
Inviato: 11/6/2006 3:51  Aggiornato: 11/6/2006 3:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
NIGHTMARE: Citazione:
Francamente non so come Massimo riesca a dormire la notte,


Lo dico senza finta modestia, ma se io credessi davvero che il rischio è quello che dici tu, col cacchio che farei quello che faccio.

Secondo me invece "chi è talmente privo di scrupoli da organizzare un massacro di tali proporzioni", deve avere necessariamemte un buon motivo per esserlo: sa di essere intoccabile, o perlomeno si sente tale.

Facciamo un esempio estremo: se Cheney sapesse che ad una cena io sto per alzarmi e dire davanti a tutti che lui ha mentito sull'aereo del Pentagono, non si preoccuperebbe minimamente di fermarmi. Lascerebbe che mi sfogassi, mi guarderebbe appena con sdegno, e il giorno dopo farebbe schiacciare il moscerino importuno con un paio di articoli sul NYTimes e sul Washington Post, nei quali io appaio come un ritardato mentale nel migliore dei casi.

Chi è abituato a controllare la Corte Suprema con uno schiocco delle dita, secondo te può aver paura di un Mazzucco qualunque?

Il problema è che noi troppo spesso guardiamo le faccende altrui con il nostro punto di vista, ma dal loro il panorama è assolutamente diverso.

Anzi, a volte mi coglie addirittura il dubbio di essere talmente poco "pericoloso" da rappresentare in realtà una utile valvola di sfogo, o una calamita attorno alla quale aggregare, e far scaricare, tutti gli altri come voi. Un pò come lo stadio, che serve per scaricare certe tensioni sociali altrimenti pericolose. Ma stai tranquillo che se davvero non la volessero, la violenza negli stadi non ci sarebbe.

++++++++++++++

A TUTTI: Chiedo scusa, voi la vedete la sagoma della torre nella termografia, vero? Io si, e vedo chiaramente che la zona rossa è quella della "ferita" provocata sul fianco della Torre da UA175, ma leggendo certi commenti mi è venuto il dubbio che non tutti la vedano come me.

UncasO
Inviato: 11/6/2006 5:34  Aggiornato: 11/6/2006 5:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da: ss11 "Rivoltana"
Inviati: 267
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Il problema è che noi troppo spesso guardiamo le faccende altrui con il nostro punto di vista, ma dal loro il panorama è assolutamente diverso.

Anzi, a volte mi coglie addirittura il dubbio di essere talmente poco "pericoloso" da rappresentare in realtà una utile valvola di sfogo, o una calamita attorno alla quale aggregare, e far scaricare, tutti gli altri come voi. Un pò come lo stadio, che serve per scaricare certe tensioni sociali altrimenti pericolose.


Centrato in pieno, secondo me finchè non verrai accolto da uno stuolo di affetti dal morbo di Ashcroft e mentre sali sul palco dietro proiettano la scena del Gladiatore "Massimo! Massimo! Massimo!" non conviene preoccuparsi più di tanto.

Non vorrei mai morire per le mie idee, perchè potrebbero essere sbagliate.
Bertrand Russell
Tifoso
Inviato: 11/6/2006 9:55  Aggiornato: 11/6/2006 13:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Massimo:
Citazione:
A TUTTI: Chiedo scusa, voi la vedete la sagoma della torre nella termografia, vero? Io si, e vedo chiaramente che la zona rossa è quella della "ferita" provocata sul fianco della Torre da UA175, ma leggendo certi commenti mi è venuto il dubbio che non tutti la vedano come me.


A TUTTI ? pensavo a Tifoso :
Secondo me non è certo che si veda la ferita sulla torre ma potrebbe essere molto probabilmente inquadrato il lato Est e quello Nord.
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires16.html
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires3.html
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires1.html
tutte le foto in cui inquadrano la torre Sud.
La parte incendiata sul lato Nord e su quelo Est ha la stessa forma del colore rosso della termografia ed è vista sempre da terra. Soprattutto sul lato Est si estende per tutta la lunghezza.
A causa della dispersione termica dell'acciaio, la torre dopo 20 minuti ha una temperatura più alta del cielo e infatti la sagoma della torre è di un viola più chiaro del background e la distinguo chiaramente.
Il colore rosso della parte incendiata si estende per tutto il lato sinistro della torre termografata ( lato sopra e sotto il quale cioè la torre ha un colore di un viola più lòeggero del background ) e quindi per tutto il lato Est della torre, mentre se fosse stata inquadrata la breccia causata dal volo 175, avremmo visto il rosso sul lato di sinistra solo per metà.

Mi sembra di vedere la sagoma della torre e il lato Est ha una striscia rossa per tutta la sua lunghezza. invece il lato Nord mostra proprio il lato che emette fumo con il fuoco allo spigolo, mentre se fosse inqudrata la breccia del volo 175 tutto il lato destro del palazzo nella termografia sarebbe rosso, come si vede dalle foto sotto.
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires14.html
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires3.html

Per Max_Piano: il fumo è più trasparente all'infrarosso rispetto a quanto lo è con la luce visibile, cioè l'attenua di meno di quanto fa con la luce visibile.
Può essere invece che del fumo molto caldo (80°-90°) emetta radiazione più forte di quella interna e così si vede la temperatura del fumo e non quella del fuoco, che magari dopo 20 minuti era solo interno e la cui radiazione era schermata dalle colonne di acciaio esterne. http://youtube.com/watch?v=ExrVgioIXvk si vede il fuoco allo spigolo tra lato Est e quello Nord poco prima che la torre Sud crollasse a conferma che la termografia non inquadra la breccia.
Non mi torna molto che quello che brucia non emetta radiazione, cioè non si vedano parti bianche o gialle.

OT:
Qualcuno sa come si salvano i video di Youtube ? ho firefox con l'estensione per salvare i film con youtube e google media video, e ho FLV player ma non me li salva, oppure quando me li salva non posso aprirli con flv player.

? ?
pseudoTale
Inviato: 11/6/2006 10:44  Aggiornato: 11/6/2006 10:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 451
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
amici, diciamoci le cose come stanno.
è già tardi per RISCRIVERE LA STORIA.

quando una verità "passa in giudicato" (come è già ampiamente successo per il 911), qualunque altra ricostruzione viene etichettatata come "verità alternativa".

non a caso se è vero che i media parlano di "noi" è anche vero che mettono tutto e tutti sotto il cappello della "verità alternativa", in altre parole... puro folklore.

bisognerebbe contestare ferocemente questa definizione "giornalistica", che disinnesca il fenomeno e lo cataloga subito in una casellina innocua, quasi "fisiologica".

Come dire: signori, abbiamo un paio di verità... c'è quella vera e poi, se non vi dovesse piacere, ne abbiamo anche un'altra... per i soliti cacadubbi. scegliete pure liberamente".
è la legge della domanda e dell'offerta, bellezza.
se c'è domanda di verità altre, c'è offerta.
tutto qui.

a chi controlla l'Informazione di Massa non gliene frega una cazzo degli sproloqui di una minoranza, fosse pure nutritissima.

insomma, la maggioranza delle persone crede ancora che JFK sia stato ucciso da Oswald.
molti in Italia credono che la bomba in Piazza Fontana l'abbiano messa le BR.

sia per tangentopoli che per calciopoli tutti sapevamo da anni come stavano le cose.
ma finchè non si è mosso PESANTEMENTE il mass media, erano tutte solo chiacchiere da bar.
e se ne parlavi, venivi liquidato con una scrollata di spalle.

per come la vedo io magari in USA sono anche decine di migliaia le persone "coinvolte" che hanno detto qualcosa sul 911.
semplicemente, non vengono prese in considerazione...

e così anche in questo caso NON SI POTRA' RISCRIVERE LA STORIA.
siamo solo un manipolo di disadattati che non si rassegna alla Verità rivelata.
un "piccolo" fastidio che il Sistema si è sempre potuto permettere.

non è un buon motivo per smettere.

Orwell
Inviato: 11/6/2006 10:56  Aggiornato: 11/6/2006 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/12/2005
Da: Someone Somewhere (In Summertime)
Inviati: 135
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Nightmare,

ormai hai saltato il fosso, quindi aspettati a breve una visita della psicopolizia...

La tua presenza qui è un successo per tutti noi, ed un incoraggiamento a continuare così. Piano piano, ognuno col suo piccolo contributo, anche noi li convinceremo uno ad uno.

Ciao e benvenuto.
Orwell

PS. su Zucconi c'è già una discussione aperta

"La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King
nettunio
Inviato: 11/6/2006 11:02  Aggiornato: 11/6/2006 11:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciò che si vede nell’immagine è l’effetto delle onde elettromagnetiche. In particolare di quelle che hanno una lunghezza d’onda compresa tra 0.1 e 100 micrometri, ossia la radiazione termica.
All’interno di questo campo di radiazioni ci sono anche quelle chiamate visibili, infrarosse e ultraviolette. Quelle visibili sono comprese tra 0.4 e 0.76 micrometri. In pratica tutte quelle radiazioni termiche che hanno lunghezza d’onda al di fuori di questo campo non sono visibili ad occhio nudo, un esempio è il ferro da stiro accesso, non si vede nessun effetto ma sentiamo che la piastra è calda, mentre il fuoco nel caminetto si vede e si sente contemporaneamente. La radiazione emessa dai corpi (persone, pareti, mobili ecc,ecc) a temperatura ambiente cade nel campo infrarosso compreso tra i 0.76 e 100 micrometri, e solo a temperature superiori ai 500 gradi celsius i corpi iniziano ad emettere radiazione visibile (di colore giallo), infatti il filamento delle lampadine a incandescenza perché diventi “luminoso” deve raggiungere una temperatura superiore ai 1800 gradi. Dunque ogni volta che si usano delle macchine che effettuano la temografia (termocamere) è perché si vuole utilizzare una tecnica che consente di indicare e misurare a distanza la temperatura raggiunta da un corpo caldo il quale è a una temperatura (minore dei 500 gradi) tale da emettere solo radiazione non visibile.

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
Tifoso
Inviato: 11/6/2006 12:11  Aggiornato: 11/6/2006 15:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Academia Chute Boxe
Inviati: 780
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Sono cominciate le vacanze a LC ? Siamo in pochi oggi e diminuiamo.... 14 soli ?

Parlavo dei danni al lato Est.
Il lato Nord ha le colonne intatte, solo lo spigolo presenta fiamme alte, ma perchè penso che di lì ci siano i rottami fumanti della fusoliera che hanno oltrepassato gli uffici distruggendone le pareti non portanti e così diminuendo velocità.
Il lato Nord non presenta danneggiamenti seri alle colonne, si vedeva dakl video di you-tube e nemmeno la metà del lato Est vicina al lato Nord:
http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/photos/wtcfires14.html
foto in fondo: metto in risalto che quelle mancanti non sono le colonne ma i rivestimenti decorativi in lamiera metallica che si sono staccati. Le colonne con le separazioni tra i piani le vediamo intatte in questa parte di torre inquadrata.

Bisogna esaminare la seconda metà, quella dalla parte del lato Sud, quello della ferita.
Di lì è passato il motore destro sbucciato distruggendo penso solo una colonna.
Il punto è che se partono i rivestimenti di lamiera non è detto che la colonna si sia danneggiata e abbia perso la propria capacità di reggere il peso.

Il nucleo ha subito danni lievissimi rispetto all'impatto del volo 11 contro la torre Sud, come era mostrato nel video della cnn della torre Sud.

Aggiungo due cose sulle torri anche se sono sempre OT :
1 - già c'era il sospetto, ma si vede chiaramente che si sono verificati degli sbuffi molto particolari durante gli impatti. Dal primo video della CNN tratto da quello dei fratelli Naudet.
2 secondi dopo l'impatto, verso l'ultimo piano della torre Nord avviene un forte sbuffo sul lato Est (la torre Nord è colpita sulla parete Nord). Ci saranno almeno 50 metr di dislivello e 15 piani tra il punto di impatto sulla parete nord e quei due sbuffi sulla parete Est.

http://www.megaupload.com/?d=ZM5K5FBI

2 - questa è la fenditura nella parete esterna della torre Sud, quindi parete Sud:
il fumo nasconde la torre in corrispondenza dell'eventuale danno fatto dall'ala destra del Boeing.

http://www.megaupload.com/?d=AZJFR9D0
Spero di trovare qualcosa sul lato Est vicino allo spigolo con il lato Sud.

? ?
Ashoka
Inviato: 11/6/2006 12:59  Aggiornato: 11/6/2006 14:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
PseudoTale Citazione:
amici, diciamoci le cose come stanno.
è già tardi per RISCRIVERE LA STORIA.


Questa è cronaca. Sarà storia tra almeno 30 anni. C'è tutto il tempo di “riscriverla”... quando passano 60 anni e se sbagli a mettere il numero di zeri dopo un 6 ti mettono in galera.. ecco allora è troppo tardi.


Saccone69 Citazione:
quello di cui non riesco a convincermi è comunque che nessuno parli. Nessuno.



La teoria del Gomblotto arbitrale

Milano, 28 Aprile 1998.

Anche quest'anno finirà in polemica, come sempre.

La partita di ieri (Juventus – Inter n.d.R.) verrà ricordata non per il gol di Del Piero, che ha permesso alla Juventus di vincere sul campo la sfida appassionante con l'Inter ed avviarsi alla conquista del suo 26° scudetto, ma per lo sciagurato rigore non concesso all'Inter dall'arbitro Ceccarini.
Non è stata certamente una bella scena poi quella messa in atto dai giocatori dell'Inter e dal tecnico Gigi Simoni, che si sono precipitati in campo, a gioco ancora in corso, per aggredire l'arbitro, reo di non aver punito l'intervento, chiaramente falloso, di Iuliano su Ronaldo,.con un penalty.
Il rigore, inutile negarlo, c'era, ma non è certo una giustificazione per l'aggressione al direttore di gara portata da alcuni giocatori nerazzurri, che non ha dato certamente un'immagine positiva del calcio italiano all'estero, ad un mese circa dai mondiali francesi, e soprattutto fomentando gli animi, già carichi di tensione, dei tifosi sugli spalti.

Nello sport, di solito, è il risultato del campo quello che conta ma per il calcio, in Italia, no.
E nelle chiacchiere da bar si fanno strada già le ipotesi di complotto a favore della Juventus, di sudditanza psicologica degli arbitri nei confronti della squadra di Marcello Lippi, di scudetto già destinato in partenza alle bacheche bianconere nell'anno del centenario.

Gli italiani, si sa, amano la dietrologia e riescono vedere, dietro ogni vittoria della Juventus, una regia occulta: le sapienti mani della Triade Moggi, Giraudo e Bettega, che deciderebbero già in partenza, così dicono i tifosi non juventini, le sorti dello scudetto.

Le prove, ci dicono, sono davanti agli occhi di tutti. Un gol non assegnato all'Udinese nella sfida a Torino contro la Juve, un fallo di mano di Iuliano ignorato da Collina nella partita con la Lazio, un gol “non visto” da Rodomonti nella sfida con l'Empoli, e tanti altri, diventano gli “indizi” inoppugnabili della manipolazione degli arbitraggi da parte della Triade e del “complotto” juventino per “scippare” lo scudetto all'Inter di Massimo Moratti.

Gli errori arbitrali, sebbene numerosi ed orientativamente a favore della squadra bianconera, non costituiscono la prova di alcun reato ma, molto più semplicemente, confermano la “sudditanza psicologica” dei direttori di gara nei confronti delle grandi, siano esse la Juventus, il Milan o la stessa Inter.

Non si valuta poi, nelle chiacchiere da bar, la portata della trama “criminosa” ipotizzata: quante decine di arbitri e funzionari della FIGC dovrebbero essere corrotti per mettere in piedi questa messinscena? E quanti giocatori, presidenti, allenatori e dirigenti? Ma soprattutto risulta difficile immaginare come i numerosi giornalisti sportivi, che vivono dentro il mondo del pallone 365 giorni l'anno, possano rimanervi all'oscuro e non portare alla luce questo “diabolico” complotto.

Non pensano, i nostri complottisti da bar, che un Biscardi avrebbe da imbastire decine e decine di puntate del suo “Processo”,per un avvenimento così eccezionale e così scandaloso? Non sarebbe il primo a gridare al “gomblotto”?

Suvvia, siamo ragionevoli. L'arbitro Ceccarini ha commesso uno sbaglio ma la Juventus lo scudetto lo ha vinto sul campo; non c'è nessun “gomblotto”.


Ashoka

P.S. L'articolo è inventato eh.. sia chiaro

alcenero
Inviato: 11/6/2006 15:25  Aggiornato: 11/6/2006 15:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Per rendersi conto che i complotti esistono basta fare l' "esperimento" di aprire un giornale: da Ricucci a Moggi, dalla politica interna a quella estera si parla quasi esclusivamente di complotti!!!

In ogni caso i pentiti sono "merce rara" (parole di Borrelli a riguardo di calciopoli).
E se sono merce rara i pentiti che si mettono contro Moggi confessando di aver venduto una partita,
e se lo sono ancora di più quelli che si mettono contro la mafia per avere spacciato droga...
immaginatevi quanti sono disposti a mettersi contro il governo degli Stati Uniti confessando di averlo aiutato a compiere una strage!!!!!!!!!!
Senza contare che in partenza le persone coinvolte non sono estratte a caso ma prese perchè totalmente prive di scrupoli e già compromesse.

Quindi:
chi ha molte informazioni non è la persona che potrebbe parlare perchè è troppo compromessa o assolutamente lontana da ogni pentimento,
chi ha poche informazioni a volte parla (Sibel Edmonds e altri) ms il più delle volte sta zitto perchè ha solo da perderci (come Sibel Edmonds che ci ha perso il lavoro...)

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
boboattack
Inviato: 11/6/2006 15:55  Aggiornato: 11/6/2006 15:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/6/2006
Da:
Inviati: 88
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
La mia prima volta e' stata a 16 anni e devo dire che sono emozionano tanto quanto quel giorno.
Vi leggo da circa 3 anni(2 abbondanti)e per quanto sia irrilevante e poco interessante voglio raccontarvi come sono finito qui!
Da tipico cacciatore di immagini inedite e se possibile sconvolgenti(con un po di sadismo tipico dei 20)vagavo su internet alla ricerca di:tutto sull'11 settembre,speravo in una foto,un video una dichiarazione che non avevo mai ascoltato prima e boooom,mi imbatto in un articolo su delos(dio lo benedica) di Roberto Quaglia intitolato come alcuni di voi sapranno:tutto quello che avreste voluto sapere sull'11 settembre e che non avete mai osato chiedervi.
Era un racconto se vogliamo fantasioso per alcuni versi e non dettagliato(ne aveva la pretesa di esserlo)ma arrivava diritto al sistema nervoso centrale del lettore e il messaggio era chiarissimo:supera il tuo BIAS DI CONFERMA e accetta cio' che(NON) e' successo quel giorno.
Superato il bias non mi restava che cercare un sito che mi dicesse la verita'(anche se fa ridere)...provate un po' a scrivere "11 settembre verita'" su google e guardate cosa viene fuori.
Ordunque(volevo scriverlo da anni) eccomi qui,lettore contaminato dal morbo di ASHCROFT che dopo anni passati a dire agli amici "guardate che se lo sono fatti" senza esser degnato di considerazione trova il coraggio di entrar a far parte di una comunita' che condivide le sue convinzioni(anzi le ha costruite) e si batte per la sua stessa causa(sono io a battermi per la vostra stessa)...
oggi scrivo per la prima volta e credo che non smettero' di farlo,volantini e documenti ne invio a bizeffe discussioni non ne apro piu' da quando la tv ne ha parlato ora rappresento quello che sapeva e ne parlava(HIHIHIHI)e sono gli altri a chiedermi di parlarne...a tutti dico però la stessa cosa:LUOGOCOMUNE.NET...e non smetto mai di ringraziarvi...Mario

SENTIERO
Inviato: 11/6/2006 16:34  Aggiornato: 11/6/2006 16:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Insomma Ashoka dal tuo post una cosa e' chiara......... sei dell'inter...
non ti e' andata proprio giu'......

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
soulsaver
Inviato: 11/6/2006 18:16  Aggiornato: 11/6/2006 18:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Benvenuto Boboattack...
Le fila degli alfieri di Luogocomune si ingrossano giorno dopo giorno...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
orazero
Inviato: 11/6/2006 18:36  Aggiornato: 11/6/2006 18:36
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 5
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Caro Massimo, cari amici di Luogocomune.net,
ho seguito con attenzione sia le argomentazione di Massimo nell’articolo, sia i commenti di tutti gli intervenuti. Certo è che dal nostro punto di vista non riusciamo proprio a concepire che delle persone possano concepire, realizzare e poi difendere (coprire) quelle che a noi sembrano delle azioni criminali.
A scanso di equivoci voglio subito dire che io la penso esattamente come voi, altrimenti non sarei qui…
Però voglio dire anche che la realtà che noi viviamo (purtroppo) funziona nella doppia e opposta polarità (come le batterie). Per cui ogni cosa (e sottolineo ogni cosa) ha il suo opposto, che lo vogliamo vedere oppure no! Se scende Gesù Cristo dal cielo e ci fa un bel miracolo da farci rimanere tutti a bocca aperta, uscirà subito qualcuno (la polarità opposta) che affermerà con cognizione di causa che quello che abbiamo visto è una baggianata, un trucco delle tre carte. Chi ha ragione?
Ognuno, dal suo punto di vista! Perché anche chi è in malafede, io penso che in cuor suo lo sta facendo perchè crede di servire una causa superiore.
Ma per la storia delle doppia polarità, sto constatando che più energia ci si mette per combattere la parte opposta, più la reazione è forte (proporzionalmente alla forza profusa). Quindi apprezzo ancora di più la pacatezza di Massimo e la sua ferma convinzione che è la “verità” a dover regolare la sua partita con la menzogna, ma non noi con i nostri “avversari”, che andrebbero invece compresi nelle loro motivazioni più profonde. E’ solo, quindi, una questione di informazione!
Perché (e di questo ne sono convinto) sia noi che quelli che la pensano diversamente sono succubi di un “sogno”, nient’altro che di una illusione.

andry
Inviato: 11/6/2006 19:12  Aggiornato: 11/6/2006 19:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
benvenuto boboattack....

il baglio

the shock must go on...
salistrari
Inviato: 11/6/2006 20:14  Aggiornato: 11/6/2006 20:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/5/2006
Da: Cosenza (CALAFRICA)
Inviati: 528
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao orazero e benvenuto.
Premetto che condivido quello che dici, ma vorrei dirti una cosa a proposito degli "altri".
Secondo me bisogna distinguere DUE categorie di persone quando si parla di difensori della versione ufficiale dell'11/9.
La prima è quella delle persone che in buonafede (o illusione come giustamente dici tu) difendono ciò che viene loro più facile difenfedere, cioè le istituzioni, i propri convincimenti profondi, la propria fiducia nella democrazia come sistema di governo.
La seconda è quella delle persone DIRETTAMENTE coinvolte nella menzogna dell'11 settembre. E credimi a muovere queste persone all'azione non sono nè illusioni, nè ragioni superiori (o la credenza in una ragione superiore). A muovere questi individui al contrario sono calcoli ben lucidi e pragmatici, interessi economici ben precisi, in virtù dei quali sono pronti veramente a tutto.

Questo solo per dire che qui non si tratta di vedere "nemici" dappertutto, ma saper distinguere tra un'elite di potere senza scrupoli e un popolo intero (a livello mondiale) che viene ingannato e traviato da un'informazione controllata e censurata.
In altri termini ci misuriamo con il solito problema del POTERE. Un potere che, in alcuni momenti storici, non ha scrupoli nell'arrivare all'uso di metodi e metodologie che non hanno nulla a che vedere con la politica, ma molto con la pratica criminale.

Ciao e di nuovo benvenuto.

goldstein
Inviato: 11/6/2006 22:37  Aggiornato: 11/6/2006 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Secondo me non è certo che si veda la ferita sulla torre ma potrebbe essere molto probabilmente inquadrato il lato Est e quello Nord.

Giusta osservazione.

lamefarmer
Inviato: 12/6/2006 0:01  Aggiornato: 12/6/2006 0:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
....e se al-Zarqawi fosse morto per giustificare
il nuovo prossimo 11/9?

Non ricordo chi aveva da qualche parte paventato
l'idea del sacrificio di una città con attacco nucleare...

Iran-al-Qaida-nucleare.... Poi le solite fantomatiche
citazioni di fonti "internet", gli articoli che ci parlano
di un villino distrutto con tracce di pigiamini leopardati,
o semplicemente di accuse di pestaggi presunti
come questo con le parole "sagge" del gen. Casey, che ci ricorda
che agli americani convenita catturare al-Zarqawi vivo....

Gia, in effetti conveniva proprio questo... in ogni caso....
Grazie gen. Casey, ci hai dato un ottimo spundo di riflessione...

Presentare al-Zarqawi al mondo era necessario, ucciderlo no. Certo,
se fosse rimasto vivo avrebbe potuto parlare, ma Guantanamo
é ancora lì..... e i carcerati sembrano starci pure bene,
a parte quando si impiccano in massa sotto gli occhi degli agenti....

Poi il Rais é vivo, no? Anche se parla che differenza fa, tanto
conta solo quello che dice la fonte ufficiale....

Fonte ufficiale?
Forse é giunta l'ora di rispolverare la veridicità ufficiale
e risollevare l'impopolarità dell'amministrazione Americana
da tutti questi tremendi dubbi sulla realtà terroristica...

Aprite gli ombrelli che domani forse piove merda...

Scie chimiche permettendo ovviamente...

Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
AlexMai
Inviato: 12/6/2006 9:44  Aggiornato: 12/6/2006 9:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/9/2005
Da: Roma
Inviati: 74
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Dopo molto tempo, eccomi di nuovo loggato.
Ho visto sabato Inganno globale, devo dire che e' fatto in modo egregio... al di la' dei fatti esposti, che conosco per la gran parte da anni (anche se alcune cose non le sapevo, tipo i misteri del volo 93!), ritengo che l'ordine di presentazione degli argomenti sia davvero ben studiato.

La domanda che mi sono posto alla fine, e che penso si siano posti quasi tutti, e': come sono andate veramente le cose?
Probabilmente la risposta a questa domanda rischia di togliere credibilita' all'inchiesta, ma allo stesso tempo senza di essa non ci sara' mai la possibilita' di capire veramente, e di vedere il quadro della situazione in modo completo, scoprendone ogni dettaglio...
Come si puo' procedere?
Ciao

Alessandro
www.alexmai.it
silviober
Inviato: 12/6/2006 11:53  Aggiornato: 12/6/2006 11:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti (e se parlano, ignorali!!!)
Se posso permettermi, per semplice logica, ricordando l'EROE DELLE TORRI , medagliato (se non ricordo male) direttamente da George W. Casciaballe.
Cosa ne hannno fatto della sua testimonianza - da brividi, ma de bùn - quelli della commissione e i media e chiunque altro??
L'HANNO SEMPLICEMENTE IGNORATA!
Se nessuno lo sa, semplicemente una cosa non esiste. Chiedetelo a Santa Romana Ecclesia che da Ario in poi ne ha fatto una scienza sopraffina!
Permettetemi di ringraziare i "vecchi" e non solo per il 9/11.
Un abbraccio a tutti

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
Wintermute
Inviato: 12/6/2006 12:10  Aggiornato: 12/6/2006 12:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ashoka, ma lo saprai di sicuro,
già qualche anno fa, prima dei fatti di questi giorni, un grandissimo artista ne aveva parlato in
"Ti Amo Campionato" ...
...lo presero per un frustarato...

Citazione:

Ma questo e' stato fatto nel segno dell'amore
Io non vado certo a pensare che sotto ci siano chissa' quali cose sporche
No no no no no no e'' stato fatto tutto nel nome dell'amore
in nome del campionato ,del buono svolgimento e dell'amore tra le squadre
io non porto nessun risentimento
Perché ho visto che l'amore vince tutte le battaglie
E' in grado di far superare gli odi
Sia razziali che interraziali,sia quelli tra le squadre
Diciamo che in questo momento io sono quasi contento
Che alla fine della fiera mi sembra che l'ho preso in quel posto


il Tempo gli ha dato ragione.

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
HAVEADREAM
Inviato: 12/6/2006 13:38  Aggiornato: 12/6/2006 13:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Volevo segnalarvi (non so se già lo sapete) che l'ultima puntata di GLOB-L'OSCENO DEL VILLAGGIO condotto da Enrico Bertolino, trasmessa mercoledi scorso e replicata ieri su RAISAT-EXTRA, nell'intervento del comico Giorgio Ganzerli si è parlato dell'11 settembre e sulla scarsa informazione che la televisione dà alla materia

Ecco la puntata: tranquilli,il tutto nei primi cinque minuti

il tutto nei primi cinque minuti

http://www.media.rai.it/mpmedia/0,,glob^6195,00.html

Ashoka
Inviato: 12/6/2006 13:52  Aggiornato: 12/6/2006 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Eheh.. subito a vedere il lato "calcistico" del post

Quello che il falso articolo voleva sottolineare era invece il fatto che quello che oggi è scoppiato come scandalo: il cosiddetto "sistema moggi", si basava sul silenzio, sulla complicità e sulla paura di decine, di centinaia di persone...

Dai giornalisti (vedi Tosatti e Biscardi tanto per dire), agli arbitri, alle autorità della Federcalcio, ai calciatori, ai presidenti, etc.

Tante persone.. troppe no?

Ma come? Nessuno che abbia mai avuto il coraggio di parlare in questi 10 anni?

Seguendo lo stesso ragionamento riservato al 9/11 allora nemmeno questo "scandalo" dovrebbe essere reale perché avrebbe dovuto coinvolgere troppe persone....

Fino a pochi anni fa veniva usualmente accettato l'equivalente calcistico della teoria LIHOP per il 9/11 (Let it happen on purpose).. ovvero la cosiddetta sudditanza psicologica, così come oggi si ammette che una certa conoscenza degli eventi ci debba essere stata ma che i vari servizi segreti abbiano lasciato fare.

Ashoka

P.S. prox anno in C1 Derby Ivrea - Juventus

Sciamano77
Inviato: 12/6/2006 14:08  Aggiornato: 12/6/2006 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2005
Da:
Inviati: 168
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
"Anzi, a volte mi coglie addirittura il dubbio di essere talmente poco "pericoloso" da rappresentare in realtà una utile valvola di sfogo, o una calamita attorno alla quale aggregare, e far scaricare, tutti gli altri come voi. Un pò come lo stadio, che serve per scaricare certe tensioni sociali altrimenti pericolose. Ma stai tranquillo che se davvero non la volessero, la violenza negli stadi non ci sarebbe."


Infatti...mi sa che loro raccolgono 2 piccioni con una fava...fanno risultare che noi siamo una "democrazia" evoluta...lasciandoci sfogare...bollando tutto come teorie alternative o non ufficiali, e sminuendo tutto.... e poi ci lasciano sfogare e aggregare in queste stanze virtuali.....non dico che è sicuramente così, ma può essere una ipotesi interessante.

Un nuovo mondo è già qui, non potranno più far finta di non vedere...
fab
Inviato: 12/6/2006 15:22  Aggiornato: 12/6/2006 15:22
So tutto
Iscritto: 12/6/2006
Da:
Inviati: 2
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
E' qualche mese che vi seguo con interesse, poiché non avendo conoscenze tecniche di alcun tipo mi sembrava di non avere alcun apporto utile da dare.
Ho appena finito di vedere il film Inganno globale e pur continuando a pensare di non avere le basi per contribuire fattivamente alla discussione ho deciso di iscrivermi.
Ricordo che il giorno stesso degli attentati, passato lo sgomento, mi chiesi: ma chi ci guadagna veramente? La risposta mi venne immediata e “blasfema”: Bush jr.! Che a seguito di un'elezione “vinta” in maniera non proprio limpida non era esattamente il Presidente più amato e stimato dal suo popolo ma che a seguito di quei tragici eventi divenne improvvisamente Il Condottiero, colui che avrebbe condotto l'America alla giustizia
Ma mi vergognai un po' per questo pensiero perché davanti al dramma che si stava consumando mi sembrava veramente blasfemo e inumano un pensiero del genere. Era duro da mandar giù un'idea così mostruosa. E così lo riposi in un angolino della mia testa.
Sono passati alcuni anni e tutti conosciamo ciò che è seguito all'11 settembre sia in termini di guerra sia in termini di libertà
Ma oggi, come dicevo, ho deciso di iscrivermi a seguito della visione del film per ringraziarvi per il lavoro fatto.
Per fare i complimenti a Massimo e a tutti coloro che in questo lungo periodo di ricerca lo hanno supportato e seguito.
E' un grazie molto amaro ma sincero.

felice
Inviato: 12/6/2006 15:32  Aggiornato: 12/6/2006 15:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Il problema è che noi troppo spesso guardiamo le faccende altrui con il nostro punto di vista, ma dal loro il panorama è assolutamente diverso.


Allo stesso modo pensavano Sacco e Vanzetti!
Fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
shevek
Inviato: 13/6/2006 11:31  Aggiornato: 13/6/2006 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Salut y Libertad a todos!

Mi pare che nessuno abbia colto l'aspetto fondamentale di come è possibile controllare le 250 ca persone - a parte Cheney, ecc. - che hanno messo in piedi l'11/9: non c'è alcun bisogno di minacciare nessuno.
Immaginiamo che io sia un operaio delle squadre di demolizione che hanno minato le tre torri, o un'operatore del NORAD che ha sviato gli aerei, ecc.. Magari mi hanno detto che si stava facendo una prova antiterrorismo ed io l'ho bevuta. Ora che faccio? Racconto che sono colpevole della strage terroristica di tremila morti americani e mi faccio friggere sulla sedia elettrica?


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
hi-speed
Inviato: 13/6/2006 11:44  Aggiornato: 13/6/2006 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Se poi ti leggi queste belle notizie, avvalorate da "esperti del settore" stiamo freschi.
la gente rimane incredula e scontenta di fronte al fatto che non sia mai venuta fuori la minima prova di un complotto

Toh.. partecipa anche Ti odoro!

Hi-speed
PS: è un pò OT ma interessante
PPS: sconsigliata la lettura agli affetti del morbo

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Redazione
Inviato: 13/6/2006 11:48  Aggiornato: 13/6/2006 11:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
ALEX MAI: Ciao. Con la domanda "To where from here?" hai toccato il punto chiave della situazione, per me, in questo momento. Man mano che "scartavo" dalla struttura del film le varie "risposte" - da Northwoods in poi, tanto per capirci - mi rendevo conto che, a loro volta separate dalle domande, queste andavano a formare una seconda stuttura, altrettanto precisa e solida.

Volendo, la risposta c'è, ed è abbastanza precisa.

Come vogliamo chiamarlo? Inganno Globale Reloaded? Sto cominciando a vederlo tutto insieme, e devo dire che sembra ancora più potente del primo.

Redazione
Inviato: 13/6/2006 11:54  Aggiornato: 13/6/2006 11:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
HI-SPEED. Sul loro forum (JFK) ci ho lasciato quintali di sudore. E' lì che mi sono esercitato, per quasi un anno, a dare testate contro il cemento cerebrale di personaggi come Verdegiglio.

Sappi solo che dopo un braccio di ferro di sei mesi li ho obbligati a riconoscere che l'unica possibilità effettiva in cui Oswald abbia potuto agire da solo è legata ad un filo talmente sottile che è puramente teorico.

Qui la pagina

Eppure sono tutti li a cantarsela l'uno con l'altro come se niente fosse. Certe volte la capacità della mente umana di rinchiudersi su se stessa è davvero impressionante.

_gaia_
Inviato: 13/6/2006 12:17  Aggiornato: 13/6/2006 12:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Scusate l'OT

Citazione:
Sul loro forum (JFK) ci ho lasciato quintali di sudore. E' lì che mi sono esercitato, per quasi un anno, a dare testate contro il cemento cerebrale di personaggi come Verdegiglio.


Ho appena scovato il malefico forum... Ora passo a farmi una cultura e a imparare qualcosa sfruttando impunemente quintali di sudore altrui!

AutminRic
Inviato: 13/6/2006 12:25  Aggiornato: 13/6/2006 12:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
da LA REPUBBLICA

DUBAI - Con un comunicato su internet, Al Qaeda ha detto che il militante saudita Turki bin Fheid al-Muteiri, ucciso nel 2004, avrebbe dovuto essere il ventesimo kamikaze degli attentati dell'11 settembre 2001 negli Usa.

"Turki bin Fheid al-Muteiri (Fawaz al-Nashmi), possa Dio accoglierlo come martire, (era) quello scelto dallo sheikh Osama bin Laden per essere l'aspirante al martirio numero 20 nell'attacco dell'11 settembre 2001": così afferma la dichiarazione pubblicata oggi su un sito internet a firma del settore media di Al Qaeda.

Che bella novità, non avevo mai sentito parlare del settore media di Al Qaeda.

Presto avremo i filmati con logo AL QAEDA MEDIA VIDEO?

Peo
Inviato: 13/6/2006 12:27  Aggiornato: 13/6/2006 12:27
So tutto
Iscritto: 13/6/2006
Da: Napoli
Inviati: 17
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
colgo l'occasione per salutare tutti gli iscritti al sito dal momento che mi sono appena registrato.
Ho trovato quest'articolo molto interessante specie perchè mostra alla fine un lato che credo tutti noi abbiamo. Quello che si nasconde dietro la paura di uscire allo scoperto sapendo di non avere protezioni.
complimenti.

Impossibile non è un fatto, è solo un'opinione
Jimbo72
Inviato: 13/6/2006 12:36  Aggiornato: 13/6/2006 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Ciao a tutti

a sentire queste dichiarazioni di Al Jazeera mi viene in mente uno spettacolo di Beppe Grillo dove diceva che Al Jazeera ha uno dei maggiori azionisti americano e trasmette da un satellite USA e concludeva " se si permettono di dire una cazzata basta che gli spostano di due gradi il satellite e addio Al Jazeera"

Ma sa molto di compl8 questa cosa...

a cui aggiungo questa notizia del Corsera

"Australia: firmato a Canberra patto di difesa con la Turchia
SYDNEY- Firmato da Australia e Turchia un accordo per rafforzare la cooperazione nel campo della Difesa. Il comandante delle forze armate australiane maresciallo dell'aria Angus Houston e il suo collega turco generale Hilmi Ozkok hanno formalizzato il protocollo in una cerimonia oggi a Canberra, alla presenza del ministro della Difesa australiano Brendan Nelson. ''L'accordo dara' all'Australia e alla Turchia la flessibilita' per potenziare la cooperazione in aree militari e di difesa di comune interesse, fra cui equipaggiamenti e materiali, e scambi di addestramento'', ha detto Houston. (Agr)

Stanno facendo i preparativi per l'Iran??





Bye

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Max_Piano
Inviato: 13/6/2006 12:53  Aggiornato: 13/6/2006 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Al Jazeera ha uno dei maggiori azionisti americano e trasmette da un satellite USA e concludeva " se si permettono di dire una cazzata basta che gli spostano di due gradi il satellite e addio Al Jazeera"


Al Jazeera : ma non stiamo parlando di una TV privata gestita da un paio di "terroristi islamici" ma di un network internazionale con punte di ascolto dell'ordine di almeno 50 milioni di telespettatori.
E' stata fondata nel 1996 con un capitale iniziale di 150 milioni di dollari concessi dall'emiro del Qatar.
Quindi non ci si venga a raccontare che Al Jazeera è TV non allineata !

Jimbo72
Inviato: 13/6/2006 13:28  Aggiornato: 13/6/2006 13:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Max

Infatti era quello che volevo dire.

Casualmente i filmati vengono consegnati ad Al Jazeera che li rimbalza poi nel mondo. Mai che vengano consegnate le cassette a qualche altra rete...

Mah

Comincio a preoccuparmi per il 19 Giugno intanto che c'è questa esercitazione che mi fa suonare il campanellino d'allarme. Tra parentesi gioca anche l'arabia suadita..


"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Fabrizio70
Inviato: 13/6/2006 14:27  Aggiornato: 13/6/2006 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Quasi quasi mi tranquilizzo per USA-Italia di due giorni prima , vicino alla base di Ramstain .
Indovina contro chi gioca l'Arabia ?
Contro l'Ucraina , in cui questi gorni si sono "visti" dei marines aggirarsi con fare sospettoso.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
VERITASER
Inviato: 13/6/2006 15:26  Aggiornato: 13/6/2006 15:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: luogo sconosciuto
Inviati: 31
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
TREANQUILLI NESSUN ATTENTATO IL GIORNO DELLA PARTITA PREOCCUPIAMOCI DI LANCIARE IN RETE LA RISP DELLA TERMOLOGA CARLO PIU' SI ALLARGA LA MACCHIA DELLA VERITA' PIU' SI SCIOGLIE QUELLA DELLA BUGIA SALUTE A TUTTI...MORITUDE VI SALUTA

sapete xche il cane e' il migliore amico di un uomo?noooo?perche non e' un uomo ciao a tutti
Max_Piano
Inviato: 13/6/2006 19:02  Aggiornato: 13/6/2006 19:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 10/12/2005
Da:
Inviati: 3666
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
Citazione:
Comincio a preoccuparmi per il 19 Giugno intanto che c'è questa esercitazione che mi fa suonare il campanellino d'allarme. Tra parentesi gioca anche l'arabia suadita..


Non temere : LC è già riuscito a sventare l'attentato dell'11 Giugno !

Ad ogni modo non c'è motivo di fare attentati terroristici per seminare paura visto che ora siamo talmente in paranoia che l'11, il 19, il 22 e il 29 di ogni mese ( più altre combo massonico-aritmetiche ) ci tocchiamo le palle !!!

enrico14
Inviato: 20/8/2007 15:19  Aggiornato: 20/8/2007 15:19
So tutto
Iscritto: 9/6/2007
Da:
Inviati: 22
 Re: La paura di ciascuno, il silenzio di tutti
scusa puoi mettere un link all'articolo in questione (se c'è da qualche parte su internet)? Non mi sembra che ci sia in questa pagina anche se ho dato solo un'occhiata veloce...
grazie 1000!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA