Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : Nemmeno le donne e i bambini
Inviato da Redazione il 28/6/2006 8:57:02 (4232 letture)

Un tunnel di 800 metri, scavato con rischi enormi, nel corso di lunghi mesi, solo per uccidere un paio di soldati israeliani, e di catturarne un terzo, può sembrare una follia persino all'interno della totale follia rappresentata dalla situazione palestinese oggi.

La reazione che in queste ora si sta scatenando, infatti, da parte di Israele, porterà quasi sicuramente gli abitanti di Gaza a perdere gran parte di quel poco chi si erano riusciti a conquistare nel corso di lunghi anni di lotta e di vessazioni subite.

Molti a questo punto si domanderanno il perchè di una mossa così chiaramente perdente, al punto da sembrare la solita …

… operazione "autolesionistica", che torna stranamente a favore del nemico.

Già in passato abbiamo stabilito quanto fosse curioso l'antagonismo fra Ariel Sharon e lo Sceicco Yassim (il fondatore di Hamas), in cui il secondo sembrava regolarmente scegliere il momento peggiore in assoluto per i palestinesi per lanciare i suo attacchi a Israele, finendo per fare ogni volta un piacere immenso proprio a Sharon. (Un pò lo stesso "difettuccio" di Osama, volendo).

Più in generale, sappiamo che non è mai stato difficile per Israele infiltrare un qualunque "gruppo combattente" palestinese, e possiamo solo immaginare quanto sia facile, a quel punto, trovare un paio di teste calde pronte ad immolarsi dovunque e comunque, in qualunque momento se ne abbia bisogno. Gli argomenti per aizzarli, come dire, non mancano di certo.

E in questo caso il cui prodest per Israele rischia di risultare talmente macroscopico, che inquadrare anche questa notizia nell'ottica dell'attentato "utile" era sembrato inizialmente quasi obbligatorio.

Ma c'è un aspetto importante di cui bisogna tener conto, che rende questo episodio particolarmente diverso dagli altri. E' noto infatti il ferreo impegno di Israele, da sempre, di riportare a casa in qualunque modo ogni suo soldato perduto, vivo o morto.

Ecco che allora la cattura di un soldato israeliano - di un ostaggio - diventa l'unico modo in cui i palestinesi possono a loro volta sperare di portare a casa qualcuno dei loro numerosissimi detenuti nelle carceri israeliane.

Non sono infatti soltanto le barriere territoriali, ad aver dilaniato all'inverosimile il tessuto sociale e familiare dei palestinesi, ma le detenazioni infinite, nelle carceri come nei campi profughi, hanno troncato l'esistenza di migliaia di famiglie innocenti, con tutte le più ovvie conseguenze che si possano immaginare.

Sono oltre ottomila i detenuti palestinesi in Israele, di cui circa tremila in prigioni militari, gli altri in prigioni civili. Dei primi, oltre 700 sono in "administrative detention", cioè detenuti senza regolare processo. Dei secondi, nelle carceri civili, quelli senza processo sono circa una cinquantina.

Alcuni di questi potranno anche essere dei "terroristi", o magari sospettabili di esserlo, ma di certo la stragrande maggioranza è detenuta a soli fini "politici", e non certo con valide motivazioni legali. Ci sono inoltre, fra gli ottomila detenuti, anche un centinaio di donne e oltre trecento bambini.

Specialmente le donne vengono spesso arrestate e portate via senza nessun motivo e senza nessuna spiegazione, con il solo risultato di aumentare le tensioni e di alzare le barriere del dialogo, invece di abbassarle.

Ed è proprio di tutte queste donne e bambini detenuti in Israele che Hamas ieri ha chiesto la liberazione, in cambio della vita di Gilad Shalit, il soldato israeliano rapito al confine di Gaza.

Per ora il governo di Tel Aviv ha fatto sapere che non ci saranno nè trattative nè liberazioni, ma nei palestinesi è ancora viva la memoria di uno scambio, avvenuto nel 2004, in cui per un soldato israeliano vivo, e tre suoi compagni morti, ottennero la liberazione di oltre 400 prigionieri dalle carceri israeliane e libanesi.

Al di là della evidente tragedia umana per tutti quelli che sono coinvolti - chi teme di non rivedere i suoi cari , da un lato, e chi spera di farlo, dall'altro - resta da domandarsi come un intero popolo possa essere ridotto a dover metter in atto azioni cosi estreme, solo per ottenere quello che agli occhi di tutti non può che risultare un fondamentale e inalienabile diritto per chiunque: la propria libertà personale.

Massimo Mazzucco



VEDI ANCHE:


HAMAS CREAZIONE DEL MOSSAD. In un articolo apparso su l’Humanitè, uno storico israeliano conferma i sospetti di un micidiale sodalizio Sharon-Yassin. A spese della povera gente, di due intere nazioni.

SHARON E YASSIN, DUE VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA? Breve storia, finita male, di uno strano rapporto.


Scheda storica della Palestina

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Satirus
Inviato: 28/6/2006 9:27  Aggiornato: 28/6/2006 10:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Eh! No! Redazzucco, sei un caro ragazzo, ti seguirei perfino in Costa Smeralda, ma questa volta ti prego di lasciare in pace i miei miti, non toccarmi Sharon ! ! !


Linucs
Inviato: 28/6/2006 10:21  Aggiornato: 28/6/2006 10:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
resta da domandarsi come un intero popolo possa essere ridotto a dover metter in atto azioni cosi estreme, solo per ottenere quello che agli occhi di tutti non può che risultare un fondamentale e inalienabile diritto per chiunque: la propria libertà personale.

Occhio che a far troppe domande scatta la legge speciale... non hai diritto d'interrogarti su alcunché: quando scopriranno che la situazione palesinese è colpa tua, ti arriverà un telegramma da Tel Aviv.


Santaruina
Inviato: 28/6/2006 10:56  Aggiornato: 28/6/2006 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Hanno trasformato la striscia di Gaza in un carcere a cielo aperto ed ora sono passati alla fase due, l'eliminazione fisica dei detenuti.

Attraverso l'inganno...

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Wintermute
Inviato: 28/6/2006 11:52  Aggiornato: 28/6/2006 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
[ aggiornamenti ]
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2006/06_Giugno/28/gaza.shtml
http://www.canisciolti.info/modules.php?name=News&file=article&sid=10859
http://www.canisciolti.info/modules.php?name=News&file=article&sid=10854

[ lettura ]
http://www.canisciolti.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=727

Citazione:
"Possediamo diverse centinaia di testate atomiche e di missili che possiamo lanciare su bersagli in tutte le direzioni, persino verso Roma. Molte capitali europee sono il bersaglio della nostra aviazione militare." Ha inoltre detto che l'unica strategia significativa nei confronti del popolo palestinese è la "deportazione collettiva", e che l'attuale governo sta soltanto aspettando il momento giusto per farlo.


...IMHO sembrerebbe che il loro momento "giusto" sia arrivato (o se lo siano creati)...

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
alcenero
Inviato: 28/6/2006 11:54  Aggiornato: 28/6/2006 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/12/2005
Da: Grassy Knoll
Inviati: 318
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
C'è chi accusa Israele di approfittare che la gente in Europa è distratta dai mondiali di calcio.

In effetti...

Io non so che intenzioni abbiano, non credo vogliano occupare Gaza di nuovo, stanno cercando di terrorizzare i palestinesi per far accettare loro qualunque decisione unilaterale.

Se vogliono solo recuperare il loro soldato, perchè distruggere una centrale elettrica?

Citazione:
Aerei ed elicotteri hanno lanciato missili, distruggendo tra l'altro la principale centrale elettrica della Striscia di Gaza, gran parte della quale è piombata nell'oscurità. Anche Gaza città è adesso senza energia elettrica.

Secondo fonti della sicurezza palestinese e responsabili della difesa civile, la centrale, che è stata rasa al suolo, distribuiva la corrente, proveniente da Israele, al 70% della Striscia di Gaza.

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me. M.K.Gandhi
Bimbodeoro
Inviato: 28/6/2006 12:19  Aggiornato: 28/6/2006 12:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Sempre se ancora esiste la LIBERTA’.

In quel luogo la pace è un miraggio

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
andry
Inviato: 28/6/2006 12:21  Aggiornato: 28/6/2006 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Citazione:
Se vogliono solo recuperare il loro soldato, perchè distruggere una centrale elettrica?

ti quoto in pieno... è chiaramente una dimostrazione di forza da parte di israele...

il baglio

the shock must go on...
silviober
Inviato: 28/6/2006 14:19  Aggiornato: 28/6/2006 14:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Di gran fretta, articolo letto in fretta. Salvati link.

Spero, lunedì, di leggere gli amici che sull'Afghanistan parlavano di guerra giusta e di "necessità".

Sono curioso assai.
Di partenza ciao

Formichina anarchista

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
lele83
Inviato: 28/6/2006 17:48  Aggiornato: 28/6/2006 17:48
So tutto
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 25
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Ciao a tutti ragazzi, mi sono iscritto solo oggi ma è da parecchi mesi che ogni giorno mi informo e leggo questo sito.

Su questa infinita lotta israele-palestina non ci capisco più niente, non capisco il motivo di questa eterna lotta se, come ha detto Massimo qualche giorno fa, la cosi tanto attesa "terra promessa" è arrivata, con un mezzo o con un altro, cosa c'è da lottare ancora? Vorrei capirci di più, avete qualche documento o qualche link?

grazie

La Terra non è un regalo dei nostri genitori... ma un prestito dei nostri figli... rispettiamola!
soulsaver
Inviato: 28/6/2006 20:37  Aggiornato: 28/6/2006 20:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Potresi iniziare leggendo QUI un bel bignamino della storia della palestina, sempre ad opera della redazione di LC...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Redazione
Inviato: 28/6/2006 20:40  Aggiornato: 28/6/2006 20:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Ciao Lele, e benvenuto. Decidere di iscriversi per chiedere info su un problema come questo ti fa soltanto onore.

Ho aggiunto in coda all'articolo il link alla Scheda Storica sulla Palestina di lc.

Naturalmente non ti devi accontentare. Puoi usarla come base di partenza, e poi fare ricerche nella direzione che più ti intertessa, oppure fatti vivo di nuovo, e chi ha una dritta se può te la darà di sicuro.

A presto

Massimo

PS: Vedo che SOULSAVER mi ha fottuto sul tempo (io però sono appena sveglio, non vale!)

shevek
Inviato: 28/6/2006 20:43  Aggiornato: 28/6/2006 20:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Salut y Libertad, Massimo!


Aggiungerei un particolare al tuo articolo: il soldato rapito ha la doppia nazionalità francese ed israeliana... due piccioni con una fava... così si mette in difficoltà anche l'opinione pubblica europea.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
jataka
Inviato: 28/6/2006 21:00  Aggiornato: 28/6/2006 21:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
la pace rimane un miraggio ovunque, anche se molti pensano di viverla in questo stesso momento

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
jataka
Inviato: 28/6/2006 21:17  Aggiornato: 28/6/2006 21:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2006
Da: casa mia
Inviati: 292
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
lo stano facendo da tempo

Citazione:
un altro giorno è andato

Ho accarezzato il cielo con la mano. Era terso, un azzurro fantastico che diceva: senti come sono morbido. Lo era davvero e ho deciso di sdraiarmici sopra. E mi sono ritrovato in volo, trasportato dal respiro del cielo stesso verso l’ultimo orizzonte, ...
soulsaver
Inviato: 28/6/2006 22:29  Aggiornato: 28/6/2006 22:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
redazione: io però sono appena sveglio, non vale!
Non ti preoccupare Massimo, siamo sparsi sul globo in maniera tale da coprire tutti i fusi orari del pianeta...

Lele, ti invito a vedere questo film: Peace Propaganda & The Promise Land un bel documentario sulla qualità delle informazioni che arrivano qui in occidente...
Poi Tieni sempre d'occhio L'osservatorio mediorientale del sito zmag.org dove troverai molti articoli interessanti.

Buona visione/Lettura

S.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
iowa
Inviato: 28/6/2006 22:31  Aggiornato: 28/6/2006 22:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 63
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
IMPORTANTE:
ho letto l'articolo sul blog di beppe grillo riguardante la val susa,,,
molti val susini stanno andando a piedi fino a roma per parlare con prodi ribadendo il loro no al progetto dell'alta velocità...
prodi nelle ultimi dichiarazioni mi è sembrato pro alta velocità...
forse in concomitanza con la protesta dei valsusini potremmo organizzare un invio si mail per aggregarci alla protesta, per far vedere che siamo con i val susini, per far vedere che siamo informati, per far vedere che anche ciò che capita lontano da noi e non viene trattato dai media ci tocca comunque...

ragazzi facciamoci sentire, aiutiamo i valsusini...
qualcuno sa a che mail bisogna scrivere per dire a prodi il nostra no all'alta velocità in concomitanza con la delegazione di valsusini?????

javaseth
Inviato: 28/6/2006 23:14  Aggiornato: 28/6/2006 23:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Israele intanto manda i suoi caccia fino sopra la testa del Presidente siriano mentre se ne stava tranquillo a casa sua in Siria...

http://edition.cnn.com/2006/WORLD/meast/06/28/israel.soldier/index.html

Israeli jets flew over the country home of Syrian President Bashar al-Assad in Ladekye, the Israeli military reported. Israeli television reported that al-Assad was at home at the time.

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
Mayer
Inviato: 29/6/2006 0:39  Aggiornato: 29/6/2006 0:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 202
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Ciao Massimo,
ciao a tutti,
anch'io ragiono oramai sempre piu' spesso con la logica del..."quello che e' successo e' una macchinazione di.."
ma mi trovo a pensare:
Abu Mazen ha proposto un referendum popolare che mira al riconoscimento dello Stato di Israele, e al dialogo fra i due Stati: Israele e l'attesa Gaza+Cisgiordania.
Cio' scontenta Hamas che persevera nel non riconoscere Israele..

Al Fatah ha perso le elezioni, e non gli va giu (qualcosa in comune con noi ce l'hanno...)e fa di tutto pur di destabilizzare Hamas

Ne stava nascendo una guerriglia interna, ricorrdo che in almeno una citta palestinese le milizie legate ad Al-Fatah avessero sostituito la polizia di Hamas per qualche giorno..

Una perfetta situazione da Divide Et Impera.

Israele fra l'altro in quei giorni dava appoggio ad Al-Fatah (ovviamente..con uno che non ti vuole riconoscere che ce vuoi fa'?)

Poi esplode un esplosivo sulla spiaggia di Gaza e muoiono 14 palestinesi.
I frammenti vengono fatti sparire e si dichiara che e' stato Israele a sparare.
Riprendono i lanci di razzi Kassam sulla citta' Israeliana piu' vicina (Sderot) e Israele risponde colpendo la Striscia di Gaza (uccisioni mirate) e muoiono altri civili palestinesi.
Poi l'atto di forza di attaccare i soldati israeliani e di rapirne uno.
A questo punto Israele rientra in forze nella Striscia di Gaza..

Cio' ha riunificato le fazioni in lotta.
Non c'e' piu Hamas contro Al-Fatah.. c'e' solo Hamas che non incentiva il dialogo..

Che ne pensi?
Che ne pensate?

AH una precisazione (i grossi media tradizionalmente commettono questo errore)
la capitale di Israele e' Gerusalemme.
Parlare di esercito di Tel Aviv e' come dire...
L'esercito di Milano e' andato in Iraq...

cocis
Inviato: 29/6/2006 9:28  Aggiornato: 29/6/2006 9:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
il militare rapioto è stato ucciso .. chissà quanto palestinesi uccideranno ora gli israiliani.. intanto hanno bombatdato una centrale elettrica .. lasciando al buio 700.000 persone..

lele83
Inviato: 29/6/2006 9:43  Aggiornato: 29/6/2006 9:43
So tutto
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 25
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
ok grazie per tutta la documentazione! come al solito spetta a ciascuno di noi informarsi su come realmente stanno le cose, perchè se ci si deve rifare solo sui giornali o ancora peggio sui telegiornali non si va a casa più...

e una volta che si sa qualcosa è cosi difficile farlo capire agli amici, ti guardano tutti come se ti stessi inventando le cose..

La Terra non è un regalo dei nostri genitori... ma un prestito dei nostri figli... rispettiamola!
Beta
Inviato: 29/6/2006 11:52  Aggiornato: 29/6/2006 11:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Il commento più appropriato mi pare questo, pubblicato oggi sul sito effedieffe.


<<C'è uno Stato al mondo che ha violato 72 risoluzioni ONU e mai nessuna superpotenza o nessuna coalizione internazionale è intervenuta per obbligarlo a rispettarle.
Questo stato è Israele.
C'è uno Stato che ha invaso territori da cui non si è mai ritirato, che ha sradicato popolazioni autoctone, sostituendole con altre appartenenti ad una sola nazionalità religiosa, provenienti da parti lontanissime del mondo, senza che nessuno abbia osato parlare di pulizia etnica.
Questo stato è Israele.
C'è uno Stato al mondo che fa della lotta la terrorismo il pretesto per esercitare uno spietato terrorismo di Stato e una politica di spopolamento portata avanti a marce forzate e senza che nessuno intervenga.
Martin van Creveld, noto docente di storia militare all'università ebraica di Gerusalemme ha evidenziato che ciò corrisponde ad una strategia precisa, perché «se dovesse protrarsi a lungo, il governo potrebbe perdere il controllo del popolo. In campagne come questa le forze anti-terrorismo perdono perché non riescono a vincere e i ribelli vincono perché riescono a non perdere. Considero inevitabile la disfatta totale di Israele. Ciò significherebbe il crollo dello Stato e della società israeliani. Distruggeremmo noi stessi».
E in questa situazione, proseguiva, sempre più israeliani finiscono per considerare il «trasferimento» dei palestinesi (cioè la loro deportazione negli Stati limitrofi nda) l'unica salvezza.
Questo Stato è Israele.
C'è uno Stato al mondo che ha violato il trattato di non proliferazione nucleare e contro il quale non è mai stata presa alcuna forma o anche solo minaccia di sanzione.
Questo Stato è Israele.>>
[...] (Continua qui: http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1262¶metro=esteri)

florizel
Inviato: 29/6/2006 12:24  Aggiornato: 29/6/2006 12:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
lele83Citazione:
è cosi difficile farlo capire agli amici, ti guardano tutti come se ti stessi inventando le cose..

Ciao,lele83.
La prima cosa che bisognerebbe far capire a chi ci ascolta è forse che diventa sempre più difficile rincorrere la strategia del "potere",vorticosamente teso a mistificare i suoi interessi.
Dall'altra parte, che gran parte della "confusione" circa gli eventi è generata anche dal tipo di approccio alla notizia da parte dei media mainstreams, volutamente carenti di approfondimento, dediti ,nella migliore delle ipotesi,a "raccontare" piuttosto che a porre e porsi degli interrogativi,se non ad omettere le ragioni stesse di un dato avvenimento.
Quello che è accaduto ai fatti legati all'11 settembre ne è un esempio.

Su Palestina ed Israele è stato detto tutto ed il contrario di tutto, ma questo,evidentemente,piuttosto che predisporre ad un'analisi del conflitto è servito a reiterare e legittimare una politica di oppressione degna delle peggiori tirannidi.
Ad un'analisi più attenta,risulta davvero mistificatorio che si continui a richiamare l'attenzione sul diritto di "riconoscimento" dello stato israeliano,che DI FATTO esiste, strutturalmente e costituzionalmente.Questo sposta coattamente la considerazione circa CHI SIANO coloro ai quali è davvero negato il diritto alla propria identità.

Lascio un paio di link sulle ultime notizie:

Il territorio nazionale palestinese sarebbe dunque limitato alla Cisgiordania e alla striscia di Gaza, riconoscendo quindi il limitrofo stato israeliano.

"riconoscendo quindi il limitrofo stato israeliano."

Abu Mazen ha duramente condannato l'ondata di arresti e ha chiesto l'intervento della comunità internazionale.

"ha chiesto l'intervento della comunità internazionale."

"Riconoscere" uno stato,quindi,imporrebbe accettarne lo sconfinamento nell'altrui terra?
L'intervento della "comunità internazionale" significa l'intervento di altri "stati"?

Domande a cui l'informazione "ufficiale" non dà risposte,e che nemmeno pone.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Fisher
Inviato: 29/6/2006 13:31  Aggiornato: 29/6/2006 13:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2005
Da: Palermo
Inviati: 45
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Non son capace di recuperare la fonte, ma ho sentito che il controspionaggio israeliano aveva avvertito da tempo il governo che era in costruzione un tunnel che pertanto aveva fatto chiudere quel varco. Del resto, scavare un buco di quel genere in un punto così controllato senza essere scoperti dai satelliti oggi è davvero incredibile. A furia di leggere questo maledeto sito di LC, sarò diventato un complottista nato, ma davvero c'è qualcosa che non quadra.

Mayer
Inviato: 29/6/2006 16:17  Aggiornato: 29/6/2006 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 202
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
cocis..per la cronaca.. e' stato ucciso un ragazzo di nome Eliahu Asheri, che era scomparso 2 gg fa..
del caporale rapito non si sa ancora nulla..
non diamolo per morto prima del tempo.

solenero
Inviato: 30/6/2006 14:45  Aggiornato: 30/6/2006 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Un altro attacco ai danni del popolo palestinese.
L'ennesimo.
Ma non certo l'ultimo.

Il tutto in nome di un soldato che è stato rapito per chiedere la scarcerazione di un centinaio di donne e una trentina di bambini rinchiusi nelle carceri israeliane.

Tutto questo non ha senso. Chiunque sia il rapitore, NON POTEVA NON SAPERE quale sarebbe stata l'immediata reazione dei vicini Falchi. Sorge spontanea, elementare e ovvia domanda che ho imparato a conoscere, rispettare e detestare: cui prodest?

P.S. Il silenzio delle altre nazioni è tanto indecente quanto prevedibile. Non ho più parole.

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
Paxtibi
Inviato: 1/7/2006 1:41  Aggiornato: 1/7/2006 1:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Israele avvisa: liberate l'ostaggio o il Primo Ministro morirà

Dal corrispondente dal Medio Oriente Martin Chulov
1 Luglio, 2006


ISRAELE ha minacciato la notte scorsa di assassinare il Primo Ministro palestinese Ismael Haniyeh se i militanti di Hamas non libereranno illeso un soldato israeliano catturato.

L'avvertimento senza precedenti è stato reso noto al presidente palestinese Mahmoud Abbas in una lettera mentre in Israele si è dibattuto su un accordo offerto da Hamas per liberare il caporale Gilad Shalit.

È arrivato mentre gli ufficiali dell'esercito israeliano hanno approntato una seconda forza di invasione per un'enorme offensiva in Gaza.

I capi politici di Hamas basati a Gaza, compreso Haniyeh, si sono già resi introvabili.

Ma la minaccia diretta della notte scorsa di uccidere Haniyeh, un capo di stato democraticamente eletto, ha alzato decisamente l'asticella.

florizel
Inviato: 1/7/2006 2:21  Aggiornato: 1/7/2006 2:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Grazie per la traduzione,Paxtibi.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Israele minaccia,Egitto "media".

Mubarak media con Hamas

"A Gaza, nella sua prima uscita pubblica dallo scoppio della nuova crisi con Israele, il premier palestinese e leader di Hamas Ismail Haniyeh ha parlato di contatti con l'Egitto, mentre al Cairo il quotidiano governativo al Ahram sparava in prima pagina un'intervista al presidente Hosni Mubarak secondo cui Hamas è pronta a consegnare il soldato rapito «a certe condizioni»."

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 8/7/2006 11:43  Aggiornato: 8/7/2006 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Citazione:
il cui prodest per Israele rischia di risultare talmente macroscopico, che inquadrare anche questa notizia nell'ottica dell'attentato "utile" era sembrato inizialmente quasi obbligatorio (...) Ed è proprio di tutte queste donne e bambini detenuti in Israele che Hamas ieri ha chiesto la liberazione, in cambio della vita di Gilad Shalit, il soldato israeliano rapito al confine di Gaza.

Risulta estremamente difficile ipotizzare un sostanzioso consenso verso Hamas,da parte dei suoi "sostenitori",nel momento in cui la "trattativa" per lo scambio dei detenuti tra le due parti si trasforma,ancora e come sempre,in una situazione di ulteriore sofferenza per i palestinesi,in quanto "società civile".
Quello che salta agli occhi,in maniera chiara e netta,è la disparità sproporzionata di "mezzi" e strategie:quella che viene proposta,da parte di Hamas, come la risposta del Popolo Palestinese,si trasforma,nella realtà dei fatti,in una lotta impari, tenendo conto della risposta del governo israeliano e di chi ne fa le spese.
Quest'ultima notizia sembra confermarlo:
Almeno 15 tank sono entrati questa mattina all'alba a città di Gaza appoggiati da elicotteri e droni (aerei senza pilota). I militari hanno attraversato il valico commerciale di Karni e Nahal Oz, e sono diretti verso la periferia della città, nei quartieri di Sajiya e Zeitoun.

La risposta di ONU e Stati Uniti,in merito alla reazione di israele, che sembra mietere vittime solo nei confronti della società civile Palestinese,non tarda ad arrivare:

"Al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite si sta lavorando a una bozza di risoluzione presentata dal Qatar per conto del gruppo arabo. Il testo chiede a Israele di ritirarsi da Gaza immediatamente. L'iniziativa incontra l'opposizione degli Stati Uniti che l'hanno giudicata "sbilanciata", dal momento che non si fa menzione degli attacchi di razzi palestinesi né alla cattura di Shalit."

Un'ultima riflessione,forse non strettamente attinente alla notizia:<L'ingresso delle truppe israeliane nella città segna una nuova fase nell'operazione "Pioggia d'estate">
"Pioggia d'estate".E' sorprendente come per delle vere e proprie azioni belliche vengano sempre più frequentemente utilizzati dei termini tanto evocatori di fenomeni "naturali".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fiammifero
Inviato: 8/7/2006 11:56  Aggiornato: 8/7/2006 11:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Abu Ala, docente all'università di Gaza, commenta quel che accade nella Striscia di Gaza UN PRETESTO PER TORNARE

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
fiammifero
Inviato: 8/7/2006 12:02  Aggiornato: 8/7/2006 12:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: Nemmeno le donne e i bambini
Israele - Palestina - 08.7.2006 11:40:00
Razzo Qassam su Sderot, anche la marina spara su Gaza

Appena l'esercito israeliano ha liberato le zone a nord di Gaza, invase nei giorni scorsi per creare una zona cuscinetto e impedire il lancio di razzi, i miliziani palestinesi hanno sparato un nuovo razzo Qassam, che è caduto in una zona disabitata nei pressi di Sderot, nel Negev. La marina israeliana ha inziato a sparare con l'artiglieria delle navi contro il quartiere da cui è partito il razzo.

Scusate ma questi razzi Qassam sono difettosi? non centrano mai il bersaglio,non fanno vittime,sbagliano traiettoria,ma chi l'ha venduti ai palestinesi?
Complottistica-mente

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA