Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Inganno Globale : Venezia 63
Inviato da Redazione il 26/7/2006 12:18:47 (3673 letture)

Contrordine. Il film "Inganno globale" non andrà più a Venezia. Sorry.

Il problema è nato quando la direzione del Festival ha saputo che il film era già disponibile da qualche tempo in rete, e questo purtroppo contraddice il regolamento, che prevede "novità assolute" per i film che vengono proiettati, specialmente se in concorso.

Stessa fine ha fatto Loose Change, che inizialmente doveva essere proiettato insieme al nostro film, durante il week-end di apertura. Ma mentre per loro i due milioni di downloads sono stati un ostacolo chiaramente insormontabile, per "Inganno Globale" il fatto che fosse disponibile da poco, e solo a bassa risoluzione, mentre nessun DVD è stato effettivamente ancora consegnato, ...

..., hanno fatto sperare fino all'ultimo in una ammissione in extremis. Ma il regolamento è ferreo, e prevede esplicitamente che il film non sia mai comparso in rete prima della sua presentazione al Festival.

Che poi questo regolamento sia o meno al passo coi tempi, è tutt'altro discorso. Ma Internet è noto per prendere in contropiede, con la sua rapidità di propagazione, tutte le realtà che va in qualche modo a toccare, e non sorprende quindi che il regolamento di un Festival cinematografico, basato sull'arcaico concetto hollywoodiano di "anteprima mondiale", appaia medioevale rispetto alla realtà in cui viviamo.

In ogni caso, a riprova della buona volontà della direzione della Mostra, abbiamo persino esplorato insieme la possibilità di rimontare il film in maniera radicale, aggiungendo parti nuove e togliendone di vecchie, per persentarlo poi con un titolo diverso. Ma i tempi ristretti non permettono di fare più di tanto, mentre è parso subito chiaro che si sarebbe trattato comunque di un escamotage del tutto artificiale.

Ringraziamo quindi la direzione della Mostra per l'opportunità offertaci, mentre io mi scuso personalmente con tutti coloro che hanno "gioito" vanamente in questi brevi giorni. Una certa saggezza avrebbe imposto di attendere l'annuncio ufficiale, prima di dare la notizia, ma il fatto di averla ricevuta nel giorno del mio compleanno, mi ha erratamente illuso che la cosa avesse un suo significato particolare. Ma gli astri evidentemente non sono ancora pronti ad occuparsi di me personalmente.

Una buona lezione di umiltà quindi per me, anche se questo è costato ad altri una illusione inutile.

In ogni caso, il film - come il nostro sito stesso - si farà la sua strada da solo, da dovunque debba passare, per arrivare dove deve arrivare. E non è per semplice ottimismo che vi dico che i mesi di settembre/ottobre resteranno comunque per Inganno Globale dei mesi particolarmente importanti.

Massimo Mazzucco


Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Tubo
Inviato: 26/7/2006 12:23  Aggiornato: 26/7/2006 12:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 16/6/2006
Da:
Inviati: 1663
 Re: Venezia 63
NOOOOOOOOOOOO.......
NOOOOOOOOOOOOOOO..............................

frankad
Inviato: 26/7/2006 12:23  Aggiornato: 26/7/2006 12:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/10/2005
Da: ICHNOS
Inviati: 1921
 Re: Venezia 63
Il nostro lavoro, la nostra lotta ed il nostro impegno assieme a Massimo non cambiano di un micron. Anzi.

Venezia sarebbe stata una vetrina, non il raggiungimento dell'obbiettivo finale: la diffusione della Verità, la quale richiede ciò che Masimo continuerà a fare e ciò che stiamo facendo tutti assieme.

Forza più di prima, adesso. Tutti assieme a Massimo.

Franco

La democrazia è il sistema perfetto per tenere mansueti e silenziosi i cittadini, facendo loro credere di possedere un potere di scelta che in realtà non hanno e non hanno mai avuto.
Satirus
Inviato: 26/7/2006 12:24  Aggiornato: 26/7/2006 12:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/4/2006
Da: Luogocomune
Inviati: 511
 Re: Venezia 63
uff!

soulsaver
Inviato: 26/7/2006 12:25  Aggiornato: 26/7/2006 12:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: Venezia 63
Mi dispiace, un'occasione persa, pazienza, ci rimboccheremo le maniche e lavoreremo un pò di più noi... LA BASSA FORZA!

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Beta
Inviato: 26/7/2006 12:28  Aggiornato: 26/7/2006 12:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Venezia 63
Massimo, è un peccati, ma la visibilità che saprà raggiungere IG sarà comunque molta. Un abbraccio a te (e a tutti noi! )

Kirbmarc
Inviato: 26/7/2006 12:28  Aggiornato: 26/7/2006 12:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/5/2006
Da: Arkadia-spazio profondo
Inviati: 1665
 Re: Venezia 63
Che presa per il.... .

hi-speed
Inviato: 26/7/2006 12:45  Aggiornato: 26/7/2006 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Venezia 63
E montare uno schermo sul lungomare Marconi per la proiezione?

Hi-speed
PS: andrebbe bene anche piazza san Marco

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
tommasso
Inviato: 26/7/2006 12:46  Aggiornato: 26/7/2006 12:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Venezia 63
cacchio!

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
tommasso
Inviato: 26/7/2006 12:48  Aggiornato: 26/7/2006 12:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Venezia 63
Citazione:
Venezia sarebbe stata una vetrina, non il raggiungimento dell'obbiettivo finale: la diffusione della Verità, la quale richiede ciò che Masimo continuerà a fare e ciò che stiamo facendo tutti assieme.


lo so, però andando a venezia avrebbe incuriosito anche le persone che non hanno internet, avremmo fatto un grosso balzo, invece dobbiamo continuare piano piano.

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
flatcoated
Inviato: 26/7/2006 13:32  Aggiornato: 26/7/2006 13:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: mediterraneo
Inviati: 47
 Re: Venezia 63
Peccato per l' ottima occasione persa !
Ma i dvd ' Inganno globale ' già prenotati quando verranno consegnati ?

" l' imparare " ciò che è " è impossibile quando è già stato stabilito cosa è bene e cosa è male "
J. krishnamurti
luke14477
Inviato: 26/7/2006 13:52  Aggiornato: 26/7/2006 13:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Venezia 63
Ammetto di aver pensato a questo ostacolo, ma speravo fosse stata trovato un escamotage..........che pacco, che pacco, che pacco.........veramente un peccato....ma possibile che chi ti ha contattato non ci avesse pensato subito?
Disdetta.

...the matrix è già qui....
maxgallo
Inviato: 26/7/2006 13:59  Aggiornato: 26/7/2006 13:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Venezia 63
Azz.....ma neanche un F.C.? (fuori concorso?)


Va be' avremo altre occasioni......

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

nettunio
Inviato: 26/7/2006 15:00  Aggiornato: 26/7/2006 15:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da: dall'Isola nell'Isola
Inviati: 227
 Re: Venezia 63
Non fa nulla, andiamo avanti comunque!!!

Finzas a candu non biti su santu, non creiti a sa festa!!
Wintermute
Inviato: 26/7/2006 15:01  Aggiornato: 26/7/2006 15:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Venezia 63
NNNNNNNNOOOOOOOooo.....!
che pacco!

bene Massimo, come ti avevo promesso, ora ti DoSso il sito

scherzi a parte, mi dispiace assai, era un'ottima occasione.
però si potrebbe fare lo stesso una proiezione a Venezia nei giorni della rassegna, no?
imho è un'idea da nn scartare...

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
patchacuti
Inviato: 26/7/2006 15:05  Aggiornato: 26/7/2006 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2004
Da: Trieste
Inviati: 255
 Re: Venezia 63
Mi spiace moltissimo. Ma non ti scoraggiare.

Qualche altro tipo di concorso per cinema, qualche altra manifestazione???

cavaliere
Inviato: 26/7/2006 15:51  Aggiornato: 26/7/2006 15:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Venezia 63
Citazione:
ma possibile che chi ti ha contattato non ci avesse pensato subito?

Ma è davvero possibile che non ci avevano pensato???

Chiunque abbia pensato di proiettare IG cosa aveva in testa? Come ne era venuto a conoscenza se non attraverso la rete?

Per non parlare di Loose Change...

Citazione:
per loro i due milioni di downloads sono stati un ostacolo chiaramente insormontabile

Quando penso a Loose Change mi viene automaticamente l'associazione di idee: "Successo di Loose Change = Potenza della diffusione in rete!"

A me più che la scoperta di un "cavillo" regolamentare mi sembra una marcia indietro bella e buona.

Forse il mio è solo un moto di delusione...

Comunque...
Citazione:
Che il positivo trionfi sempre e comunque sul negativo.

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
neno
Inviato: 26/7/2006 16:11  Aggiornato: 26/7/2006 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/10/2005
Da:
Inviati: 80
 Re: Venezia 63
Che peccato!!!!!!!!!!!!!!!
Meglio così tanto dopo Venezia c'è Cannes .......e dopo Cannes c'è Berlino e dopo Berlino .........c'è sempre qualcosa di meglio e di piu' interessante e positivo .
Per chi è bravo,ottimista,professionale,cosciente,garbato,onesto,serio c'è sempre tempo.
Il dispiacere di oggi sarà compensato dall'enorme risultato che avrai in futuro.
E' scritto !!!!!!!!
Basta aspettare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

davidrop
Inviato: 26/7/2006 16:32  Aggiornato: 26/7/2006 16:32
So tutto
Iscritto: 26/7/2006
Da:
Inviati: 14
 Re: Venezia 63
Salve a tutti

Be non è poi una tragedia, la comunicazione oggi è strana.
Puntare sul fatto che il film meritava di andare a venezia ma che non è stato accettato per un cavillo regolamentare non è poi una cattiva notizia se girata nel modo giusto.
Spingiamo su questo fatto e ne avremo sicuramente un ritorno, al di la del fatto che il film merita in ogni caso.

Comunque l'idea di rimontarlo e aggiungere spezzoni nuovi non è da sottovalutare, se non è pronta per venezia lo sarà per qualche altro filmfestival, l'importante è tenere la copia ben lontana da internet in modo da non farsi fregare di nuovo, lo scopo è quello di arrivare a quante più persone possibile.

P.S. Questo è il mio primo post quindi un grosso saluto a tutti

pierone
Inviato: 26/7/2006 16:35  Aggiornato: 26/7/2006 16:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 299
 Re: Venezia 63
AVANTI LO STESSO

andry
Inviato: 26/7/2006 16:48  Aggiornato: 26/7/2006 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: put de zana
Inviati: 438
 Re: Venezia 63
tutti con massimo... avanti lo stesso...

cioa dal baglio

the shock must go on...
redoctober
Inviato: 26/7/2006 16:55  Aggiornato: 26/7/2006 16:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/2/2006
Da: Capitale
Inviati: 99
 Re: Venezia 63
Peccato, ma è solo una goccia del mare quel festival ! (volpe e l'uva.......)
ci saranno altre occasioni.

«Lo Stato è una istituzione necessaria e indispensabile. Lo Stato è il fondamento della società, della cooperazione e della civiltà umane. Esso è lo strumento più benefico e utile per promuovere la felicità e il benessere umani. <Ludwig von Mises>
mikko
Inviato: 26/7/2006 16:58  Aggiornato: 26/7/2006 16:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/11/2005
Da: Territorio Libero di Trieste
Inviati: 58
 Re: Venezia 63
E ti pareva se non trovavano il modo per fermare la proiezione...

c'era il rischio di svegliare troppa gente in un colpo, ed "ora" (Libano) non è il momento

Gil
Inviato: 26/7/2006 17:06  Aggiornato: 26/7/2006 17:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 80
 Re: Venezia 63
Ma che stron*ate...per loose change avrei capito, ma IG *è* una novità, anche solo per "l'audience" italiana...figuriamoci poi quella straniera...inoltre i DVD ancora non sono stati distribuiti, e questo *deve* avere il suo peso...probabilmente l'avrai già fatto, ma io ontinuerei ad insistere...sai come si dice no? La speranza..

vulcan
Inviato: 26/7/2006 17:08  Aggiornato: 26/7/2006 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2092
 Re: Venezia 63
festival di Venezia; fregatura globale

Comunque .. grazie alla mole di impegno di molti ed in primo luogo all'instancabile Massimo ... questo lavoro è iniziato come un piccolo aeroplanino che librava libero nell'aria ed è finito per diventare un missile con una energia mostruosa.! ...

.... tanto da perforare la rete ....
e per le medesime ragioni si è avvicinato al Festival di Venezia.

In un certo senso, se non avesse avuto quella visibilità e quella forza di imporsi forse neanche Venezia se ne sarebbe interessata!

Di qualcosa bisognerà pure accontentarsi...alla fine il vero successo lo fa il pubblico...

Forza Massimo..!!!!!!!!!!!!!!!!

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Silver
Inviato: 26/7/2006 18:21  Aggiornato: 26/7/2006 18:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Venezia 63
Continuiamo ad andare avanti. Venezia o non.

Magari, con le conoscenze fatte, troviamo una strada per oliare il meccanismo di IG.

Molto pragmatico, direi...

hawk58
Inviato: 26/7/2006 18:34  Aggiornato: 26/7/2006 18:34
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 11
 Re: Venezia 63
Mi spiace di essere stato buon profeta ( Se non vedo non credo...) ma se fosse successo veramente non ci avrei creduto lo stesso....
Ma qualcuno si era veramente illuso che un simile film (in senso positivo ovviamente) sarebbe stato proiettato a Venezia?
Andiamo ragazzi... vabbè che io qualche capello bianco in testa comincio ad averlo ma illudersi che in una vetrina come la mostra di Venezia potessero compiere un'azione così dirompente....
Forza ragazzi svegliamoci dal sogno e diamoci dentro a diffondere e pubblicizzare attraverso la ultrademocratica Rete il "Nostro" film!!!!!!
(Finchè possiamo )

F.Capretta
Inviato: 26/7/2006 18:53  Aggiornato: 26/7/2006 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: Venezia 63
...va bene così, un grande lavoro resta pur sempre un grande lavoro

ribadisco i complimenti comunque

saluti felici

Felice

TheJackal
Inviato: 26/7/2006 19:20  Aggiornato: 26/7/2006 19:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: Catania
Inviati: 89
 Re: Venezia 63
Mi dispiace molto x te MM. Il tuo lavoro meritava questo riconoscimento.
Cmq tu parli di settembre e ottobre con soddisfazioni per il film, hai qualcosa sotto mano? Non dire niente che porta sfiga!!
Io dico sempre che dovremmo coinvolgere giornalisti veri (sono pochi lo so). Lucarelli, Augias, Santoro? Qualcuno che abbia un programma in TV. Senza i media non riusciremo a vincere la diffidenza della massa verso Internet e quello che gira in rete.
Che dite inondiamo le redazioni dei giornali di mail?

Citazione:
Noi Facciamo solo domande - Esigiamo delle Risposte
Bimbodeoro
Inviato: 26/7/2006 20:23  Aggiornato: 26/7/2006 20:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Venezia 63
Che peccato.............Ma andiamo aventi per la nostra strada.
Grandi CMQ.
Ciao.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
fratasso
Inviato: 26/7/2006 20:47  Aggiornato: 26/7/2006 20:47
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 23
 Re: Venezia 63
Avanti a tutta birra |||||||||||||||||||||

ELFLACO
Inviato: 26/7/2006 20:57  Aggiornato: 26/7/2006 20:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Venezia 63
Ma nooo!

Che sfi...sfortuna!! era per questo che ci avevi chiesto di aspettare fino al 27.stavate cercando una soluzione??

Alla fine mi viene da pensare che hai finito il film troppo presto,se lo finivi a luglio facevi il colpaccio, è pazzesco!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Buran
Inviato: 26/7/2006 21:48  Aggiornato: 26/7/2006 21:48
So tutto
Iscritto: 1/4/2006
Da: VR
Inviati: 21
 Re: Venezia 63
La proiezione IG in questa occasione sarebbe stato un colpaccio,
peccato per MM che ha lavorato molto, ma ci siamo noi di LC come la

" goccia continua e' quella che bagna "

AVANTI TUTTA

BURAN

DIVA
Inviato: 26/7/2006 21:53  Aggiornato: 26/7/2006 21:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2004
Da:
Inviati: 530
 Re: Venezia 63
E vabbe'
non si puo' dire a cuor leggero, va bene lo stesso e ci saranno altre occasioni

Questa era una occasione "cicciotta"...una gran bella cassa di risonanza mondiale ( o quasi).

Averla persa non e' come avre perso al " grattaevinci"

sono delusa e con molta sincerita' lo dico

maxgallo
Inviato: 26/7/2006 21:56  Aggiornato: 26/7/2006 21:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: Venezia 63
Nel mondo dello spettacolo si dice sempre: "The show must go on". Rimpiangere va bene, ma ad un certo punto è d'obbligo andare avanti.

Ciao.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

Mayer
Inviato: 26/7/2006 22:07  Aggiornato: 26/7/2006 22:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 202
 Re: Venezia 63
Mai mollare! Mai!

e se facessimo una campagna in stile "united we stand?"


http://www.unitedwestandmovie.com/




Benvenuto davidrop!

mrn
Inviato: 26/7/2006 22:38  Aggiornato: 26/7/2006 23:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/12/2004
Da: Roma
Inviati: 92
 Re: Venezia 63
MM, c'è un messaggio per te nei PM

Grazie

Massimo Mazzucco


Le notizie sono come i formaggini. Le informazioni no!
clausneghe
Inviato: 27/7/2006 0:51  Aggiornato: 27/7/2006 0:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Venezia 63
Ciao M.M.,chiusa una porta se ne aprono cento.... avanti senza paura...il lavoro è fatto,è valido e non mancherà lo scopo per cui è stato creato,Venezia o meno... Auguri...

mancio
Inviato: 27/7/2006 0:58  Aggiornato: 27/7/2006 0:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 54
 Re: Venezia 63


Mi dispiace molto, una proiezione a Venezia avrebbe raggiunto un bel po' di pubblico, forse se ne sarebbe parlato anche nei tg.

Comunque guardare avanti è d'obbligo, ci saranno altre occasioni.

...il problema maggiore per il mondo è che le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre gli stupidi sono strasicuri di se.
parsiphil
Inviato: 27/7/2006 2:40  Aggiornato: 27/7/2006 2:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da: Barigi
Inviati: 121
 Re: Venezia 63
Quoto Maxgallo e dico...ma non sarebbe possibile andare almeno come film fuori concorso? (anche perché, chi se ne frega di vincere un premio...o meglio quel premio!)

Scusami il paragone blasfemo Massimo, ma vorrei citare il Festival di Sanremo di due edizioni fa....qual è stata la canzone che dopo ha avuto più successo?!? Non è stata forse "I bambini fanno oh" di Povia?! Era appunto una canzone fuori concorso, esclusa proprio per lo stesso motivo....eppure (senza entrare nel merito) è quella che poi ha davvero "vinto"!
Insomma...io ci proverei
E in ogni caso....10...100...1000 "festival", in ogni città di ogni iscritto, possono valere molto più di un Festival di Venezia, per lo meno per raggiungere i nostri obiettivi.

Oggi più che mai, GRAZIE MASSIMO

Redazione
Inviato: 27/7/2006 4:22  Aggiornato: 27/7/2006 4:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Venezia 63
Il regolamento vale anche per i fuori concorso, e la stessa cosa vale per tutti i festival cosiddetti di "serie A". IG è quindi "bruciato" in quel senso, e deve semplicemente continuare a farsi la sua strada da solo, per dovunque debba passare.

Anche l'idea di una proiezione parallela è poco utile, perchè tutti i giornalisti presenti a Venezia sono impegnati dal mattino alla sera a vedere i film proiettati al Lido, ed è a quelli che naturalmente devono dare la precedenza.

Andiamo avanti per la nostra strada, quindi, senza dimenticare che in settembre dovremmo essere in edicola per tutto il mese, e che abbiamo proiezioni già programmate in diverse città d'Italia. E poi la TV riprende la normale programmazione....

Diciamo che Venezia era la ciliegina - o la ciliegiona - in più, ma il film sembra stranamente confermare la sua natura di documento "grassroots", che viene dal basso, e cresce lentamente di forza propria, fatta col lavoro di ciascuno di noi, invece di "farsi piovere" dall'alto, come accadrebbe ovviamente in un Festival.

E' evidente che IG gli spettatori se li vuole conquistare uno ad uno, con la forza del proprio contenuto, e che non accetta nessun "regalo" in quel senso.

Grazie a tutti per l'entusiasmo rinnovato, avevo avuto anch'io un momento di sconforto, ma mi avete aiutato a cacciarlo in fretta, e ora ho addosso ancora più voglia di fare di prima.

Massimo

spettatore
Inviato: 27/7/2006 8:34  Aggiornato: 27/7/2006 8:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Venezia 63
Ragazzi non preoccupiamoci più di tanto !!!

Il Mazzuccman ha la sua bella "Venezia" ogni volta che qualcuno di noi parla ad altri di IG, ogni volta che un masterizzatore sforna una copia di IG, ogni volta che un nuovo iscritto clicca su IG.

Ordunque....qual'è il problema?


Lo spettatore

P.S. Proprio in questo momento il masterizzatore è al lavoro per la preparazione di 5 cd che distribuirò in giornata. Altro che Venezia!!!!

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Krya
Inviato: 27/7/2006 8:34  Aggiornato: 27/7/2006 8:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/8/2005
Da: Toscana
Inviati: 438
 Re: Venezia 63
Ho un'ottimo amico a Venezia con casa sul Lido, se mi metto a poiettarlo alla finestra dici si arrabbiano?

Ogni cosa quando sembra chiudersi, in realtà stà solo riflettendo come uscire a luce più grande.

Ciao M.M

Riccardo

Ci sono crimini peggiori del bruciare libri, uno di questi è non leggerli. (brodsky)
Henry62
Inviato: 27/7/2006 9:13  Aggiornato: 27/7/2006 9:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/3/2006
Da:
Inviati: 908
 Re: Venezia 63
Ciao a tutti,
se posso permettermi, consiglierei di smettere di recitare il De profundis:
io parlo un po' contro il mio interesse, visto che non condivido nel contenuto IG, ma vi dico quello che farei io se fossi in Massimo.

Preparerei delle cartelle stampa, ciascuna con copia del dvd e testo a supporto, da distribuire a tutti i giornalisti accreditati, dicendo anche che il film non é presente alla rassegna (o é stato escluso, che forse é anche meglio) perché non inedito.

Se si voleva farlo avere ai giornalisti, quale migliore occasione?

Ho frequentato per anni le sale stampa - come vi ho detto sono stato giornalista e ho dei giornalisti professionisti in famiglia - e vi garantisco che se fornisci qualcosa gratis, magari con un rinfresco, hai la coda delle persone accreditate.

Se poi considerate l'aspetto notizia in un momento di stanca per il settore specifico PRIMA che inizi il Festival, allora é molto probabile che la cosa arrivi ai giornali: la commissione del Festival fa bella figura perché ha applicato il regolamento, il film viene visto e... a me toccherà dirne peste e corna - litigando di nuovo con Massimo - per compensare il successo di critica e di pubblico!
Ciao

luke14477
Inviato: 27/7/2006 9:38  Aggiornato: 27/7/2006 9:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2006
Da: Imola
Inviati: 120
 Re: Venezia 63
Citazione:
Che dite inondiamo le redazioni dei giornali di mail?


E' un'ottima idea, ma non via mail....non le leggono neppure!
Bisogna usare conoscenze e contatti, trovare i numeri di telefono delle redazioni e spaccare le palle...a Lucarelli ci penso io che abita a Mordano a 5 KM da casa mia...anche se non so quanto gli possa interessare, a lui piacciono serial killer e misteri da giallo....però....tentare non nuoce!

Report e la redazione di raitre e raidue sono già state bersagliate...qualche risultato si è visto (anche se sotto alle aspettative), canale 5 con matrix e La7 sono stati i primi a partire....altri palcoscenici in TV ora non mi vengono in mente sinceramente.

ciao

...the matrix è già qui....
patchacuti
Inviato: 27/7/2006 10:06  Aggiornato: 27/7/2006 10:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2004
Da: Trieste
Inviati: 255
 Re: Venezia 63
Massimo, l'idea di Henry 62 non mi sembra per niente male.
Penso che al tuo posto ci farei un pensierino.

Ciao e buona giornata

oli33
Inviato: 27/7/2006 10:07  Aggiornato: 27/7/2006 10:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da: La terra dei mandrogni
Inviati: 113
 Re: Venezia 63
Citazione:
Massimo, l'idea di Henry 62 non mi sembra per niente male.


Timeo Danaos et dona ferentes

".. e per tutti il dolore degli altri è dolore a metà "
Redazione
Inviato: 27/7/2006 10:10  Aggiornato: 27/7/2006 10:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Venezia 63
Grazie Henry, come "nemico" quello che dici va tutto a tuo onore.

Più in generale, abbiamo già un progetto "razionale" per informare la stampa nel modo giusto, quindi invito tutti a non sprecare energie inutili in "azioni singole" (a meno di situazioni particolari, in cui magari conosci direttamente il giornalista interessato), ma di stare piuttosto "pronti ad agire", in senso collettivo, se e quando ne verrà il momento.

E' chiaro che proprio tutto, qui sotto gli occhi di tutti, non posso scriverlo, ma le idee non mancano di certo.....

Per adesso godetevi il mare, chi può permetterselo, e... il divano di casa tutti gli altri. Tanto è noto che in Agosto i cervelli dei giornalisti, in Italia, si fermano anche fisicamente.

E io devo riaggiustare il film, preparare la lista delle fonti, preparare un booklet da 20 pagine per l'uscita in edicola, e rifare da cima a fondo la sez. 9/11, nient'altro. Quindi ne ho abbastanza di mio per non potermi comunque permettere niente di più.

Fabrizio70
Inviato: 27/7/2006 10:17  Aggiornato: 27/7/2006 10:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Venezia 63
Complimenti comunque Massimo , non avevo capito che il film doveva andare in gara !!!!!
Se sei stato contattato è perchè il film ha avuto successo , quindi ora tocca rimboccarsi le maniche e preparare un lavoro che abbia tutti i requisit per partecipare al prossimo festival
Si potrebbe chiamare "inganno globale 2 (la vendetta)" e riguardare altri aspetti non toccati dal primo film tipo operazione northwood ,PNAC , bin laden attualmente NON accusato dei fatti dell'11/9 , i movimenti finaziari , ecc. ecc.
C'è tanto da parlare che si potrebbe pensare addiritura ad una "trilogia"

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Paulo
Inviato: 27/7/2006 21:09  Aggiornato: 27/7/2006 21:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Venezia 63
Il regolamento è disponibile in Internet e se anche non ci ho capito bene in che cosa si distinguano le diverse sezioni, i fuori e dentro concorso, con che criteri vengano assegnati i premi, ero stato colpito dalla necessità che l'opera presentata fosse del tutto inedita.

Sono altresì rimasto colpito dal Corriere online di oggi:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2006/07_Luglio/27/venezia.shtml
«Per la prima volta su 63 edizioni, i 21 film in concorso sono presentati in anteprima mondiale».

Che dire? "Tempisti", o no?

due milioni di downloads dice M.M. riferendosi a Loose Change. Chissa che a qualcuno non si sia un po' preoccuato: "ma a questi nonverrà mica in mente di presentarsi a Venezia? e nel caso che si fa?"
La risposta è stata da genio.

SoulTrance
Inviato: 28/7/2006 10:48  Aggiornato: 28/7/2006 10:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: Venezia 63
Leggo oggi sul CDT, una presentazione delle pellicole in concorso e fuori concorso al Film Festival di Venezia... l'11 settembre verra trattato, non con Inganno Globale ma con World Trade Center di Oliver Stone... (fuori concorso)



Qui il trailer: http://it.movies.yahoo.com/w/world-trade-center/index-612682.html

LOS ANGELES - Dopo United 93 arriverà ad agosto sugli schermi americani il secondo grande film sugli eventi legati all'11 settembre 2001: "World Trade Center", diretto da Oliver Stone, che sarà presentato fuori concorso a Venezia il primo settembre. Il film è la storia della miracolosa sopravvivenza di due agenti della polizia di Porth Authority di New York, il sergente John McLoughlin, interpretato da Nicolas Cage, e Will Jimeno (Michael Pena), che accorsero alle Twin Towers in fiamme per aiutare nelle operazioni di evacuazione. Ignari della tragica realtà di un attacco terrorista, si trovarono all'interno dell'edificio al momento del crollo rimanendo intrappolati sotto le macerie per un'intera giornata.

Nel corso di 24 ore il film segue la loro tragica situazione schiacciati in un piccolo cubicolo al buio (dove Cage e Pena hanno passato due mesi di riprese), entrambi feriti, al di la di quello che può essere considerato il limite della sopravvivenza, mentre le loro famiglie aspettano con angoscia sempre crescente notizie sulla loro vita (le mogli sono interpretate da Maria Bello e Maggie Gyllenhall). Allo stesso tempo il film segue lo sforzo titanico da parte di un marine e una squadra di soccorritori che cercano i due tra le macerie e riescono a tirarli fuori vivi (venti persone in tutto sopravvissero al crollo dei due grattacieli, in cui perirono circa 2.800 persone).

Scritto da Andrea Berloff sulla base di una minuziosa ricostruzione degli eventi reali e della descrizione del calvario fornita dagli stessi McLoughlin e Jimeno, il film si conclude sei mesi dopo il crollo delle torri, quando durante una festosa cerimonia a New York John e Will ringraziano per l'aiuto loro prestato da colleghi, medici e gente comune, molti dei quali appaiono come comparse nei loro stessi panni.

"Due grattacieli, due uomini, due anime sepolte sotto quelle immani macerie per 24 ore, convinte che lì sarebbero rimaste per sempre", dice Oliver Stone a Los Angeles presentando per la prima volta il film a un piccolo gruppo di giornalisti. "E' così che ho affrontato la storia, onestamente: è la lotta di sopravvivenza di due uomini giusti e del rapporto che si stabilisce fra loro, che a malapena si conoscevano prima. E li tratto con grande rispetto".

Non era dunque importante per lei affrontare il tema del terrorismo in questo film..
"Niente affatto, ho letto il copione e ho sentito subito che era una buona storia per me. In fondo non ho sempre fatto solo film politici! Ho fatto film di football, film finanziari, storie d'amore, scoperte spirituali, biografie. Non so perché in America pensano che io sia uno che fa solo film politici, che vivo di teorie di cospirazione, che sono duro, fraudolento, bugiardo! In questo film non si può parlare di politica perché questi due uomini non si preoccupavano di politica, non sapevano nemmeno ci fosse stato un attacco terrorista pur avendolo pensato, perché John aveva vissuto l'attacco della bomba del 1993 alle torri. L'eroe di John era il generale Franks, quello che era andato a Baghdad, l'eroe di Bush. Non sono motivati politicamente come me, hanno un diverso punto di vista. La politica non c'entra, qui è sopravvivenza. World Trade Center è un film sulla lotta per la vita, tanto quanto il mio film precedente, Alexander, era una meditazione sulla morte".

Quali erano dunque le domande che si era posto con questo film?
"Questi sono due uomini sepolti sotto quelle torri per la maggior parte del tempo, ma hanno rapporti con le loro famiglie e fra loro due, e quei rapporti li tengono vivi. Mi sono domandato: cosa fa sopravvivere un uomo in queste circostanze? Nell'arco di poche ore questi uomini vengono spinti più volte oltre il confine della morte, e sono coraggiosi. Il film è anche la storia del marine e degli uomini che li salvano. E' un "memorial" per loro, per gli uomini che sono morti nelle torri gemelle l'11 settembre, per il Port Authority, e per tanti altri che forse lo apprezzeranno. Quello che è successo a questi due uomini in quel buco nella loro ora più tragica mi interessava. E' una storia di una discesa al centro della terra, schiacciati sotto un milione di tonnellate di cemento; è Prometeo, sono i Titani, sepolti, sopravvivono, escono dall'Hedes. E non saranno mai più gli stessi".

Non ha dunque fatto questo film come modo per analizzare l'11 settembre...
"L'11 settembre è stato usato e mitizzato sia da Bush che dagli arabi. Io non so che significa, ci vorranno anni a capirlo, anche perché abbiamo speso solo un milione di dollari per le indagini e non sappiamo esattamente che cosa sia successo".

Sempre più circolano ipotesi di cospirazione: il mistero dell'aereo del Pentagono, il crollo delle torri...
"Non lo so. Quello che so è che le conseguenze sono ancora più disastrose, il danno continua. La "banda" di Bush, crede nell'Apocalisse cristiana, nell'avvento di Cristo con lampi e tuoni e fuoco. Bush crede che sia il Signore a parlargli, quindi non crede ci siano conseguenze alle sue azioni!".

Quali sono i film che le piace vedere?
"Quelli che mi portavano a vedere mia madre e mio padre, quelli che ti fanno voler guardare l'immagine successiva, che ti incollano allo schermo. C'è gente che va al cinema e vuole odiare un film prima di entrarci: a me non interessa se un film sia serio o no, finché la persona che lo ha fatto ci crede e tu sei disposto ad entrarci, è un viaggio meraviglioso. Il cinema è ancora una buona cosa, basta che il pubblico non si faccia guidare troppo dal marketing".

(13 luglio 2006)

Angelo60
Inviato: 28/7/2006 15:08  Aggiornato: 28/7/2006 15:08
So tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da: Bergamo
Inviati: 17
 Re: Venezia 63
Ciao a tutti.
E' da un anno che sono iscritto e che vi leggo ogni giorno, ma non ho mai scritto prima (un po' pigrizia, un po' mancanza di tempo e molto senso di inferiorità rispetto a certi commenti che mi capita di leggere...)

Gradirei solo un'informazione: si ha notizia di quando verranno spediti i primi DVD di Inganno Globale?

E' passato circa un mese e mezzo da quando ho effettuato il versamento ad Arcoiris e quì apprendo che non ne è stato ancora spedito alcuno.

Grazie a tutti in anticipo e ancora complimenti

Angelo


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA