Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Le Piramidi della discordia
Inviato da Primus il 19/5/2007 10:20:00 (28850 letture)

Semir Osmanagic è un archeologo bosniaco che da anni sta cercando di scoprire alcuni dei principali misteri legati alle origini delle piramidi quanto alla loro reale funzione. Un obiettivo questo molto ambizioso in quanto sino ad ora nessuno è riuscito a risolvere la questione in modo da dissipare qualsiasi ragionevole dubbio in materia. Per tale motivo, il filone della letteratura "eretica" dedicato alle piramidi o ai siti megalitici di tutto il mondo non sembra conoscere crisi.

Dal romanzo più fantasioso alla teoria alternativa ritenuta più valida e concreta, le argomentazioni degli scrittori e dei ricercatori "eretici" riescono infatti sempre a "tenere banco" tra i lettori.

Il motivo di tale interesse popolare può essere ricercato tanto nella puerile necessità umana di fantasticare l’esistenza di mitiche civiltà scomparse quanto nella circostanza oggettiva che vede spesso le spiegazioni ufficiali del mistero troppo riduttive e semplicistiche, lasciando sempre vivi i dubbi che poi lasciano campo libero a interpretazioni poco ortodosse.

Ma S. Osmanagic questa volta sembra sulla strada giusta per dare definitivamente ragione alle teorie eretiche e il suo nome sta infatti facendo il giro del mondo. Ritenuto a lungo un dilettante dai suoi colleghi accademici più illustri, ...

sta probabilmente per mettere a segno una delle più grandi scoperte archeologiche della storia. E tutti coloro che ne hanno sottostimato o denigrato il talento potrebbero essere costretti un giorno non troppo lontano a riconoscere la serietà e l’importanza del suo lavoro. Ma allora, di cosa si tratta esattamente?

S. Osmanagic dopo aver studiato a lungo numerosi siti archeologici dell’America latina si rese conto che alcune colline della cittadina di Visoko, in Bosnia, a circa 30 km da Sarajevo, potevano celare le vestigia di una civiltà perduta. La particolare geometria del terreno e alcune misteriose tracce di antichissimi insediamenti umani presenti nel luogo (in particolare alcuni tunnel artificiali) lasciavano intuire all’archeologo che si trattasse di un sito molto interessante.

E quando nell’aprile del 1995 il ricercatore bosniaco iniziò a compiere degli scavi di verifica saltarono subito fuori le prime sorprese. Sotto il muschio che ricopre per intero le particolari colline di Visoko, sembrano infatti nascondersi ancora intatte le piramidi più imponenti del mondo. La più voluminosa di esse raggiungerebbe l’altezza di ben 220 m. contro "i soli" 147 m. della grande piramide di Cheope, e la sua scoperta ove venisse confermata, costituirebbe qualcosa di veramente sensazionale.

Quella che appare essere la più spettacolare e maestosa costruzione del mondo antico è stata denominata dal team di ricercatori guidato da Osmanagic "la piramide del sole", e ad essa se ne affiancherebbero almeno altre due più piccole, la c.d. "piramide del Dragone" e "della Luna".

 

Peraltro, tutti gli indizi emersi dai lavori di scavo sembrano dare piena ragione all’archeologo bosniaco, poiché le pareti della "collina" sono completamente rivestite con lastre di pietra e risultano essere perfettamente orientate verso i punti cardinali (proprio come le piramidi egizie) con una inclinazione di 45° esatti.

Su quella che dovrebbe rivelarsi la struttura esterna di una piramide è stata trovata una antica scalinata di pietra che potrebbe condurre al suo interno. Inoltre, la sommità della "piramide del sole" è caratterizzata da un piano orizzontale regolare che somiglia molto al vertice piatto che è stato costruito sulle piramidi a gradoni precolombiane. Osmanagic quindi è convinto che la rete dei misteriosi tunnel ancora quasi completamente inesplorati della zona siano collegati tra loro e trovino accesso all’interno del presunto complesso artificiale. Fino ad ora però tali cunicoli sotterranei erano stati ritenuti dagli archeologi di origine medio-evale, ma seguendo la sequenza di scoperte di Osmanagic sembra proprio che siano sbagliati. E anche se per caso il ricercatore avesse preso un "abbaglio", bisogna ammettere che le caratteristiche del sito sono davvero particolari.



Ad esempio stupisce molto anche gli scettici il fatto che unendo la sommità delle tre presunte piramidi con una linea ideale si venga a disegnare un triangolo equilatero perfetto, con angoli di 60°, un risultato che ricorda da vicino la metodologia adoperata dai misteriosi costruttori di piramidi dell’America latina e dell’antico Egitto. Tradizionalmente infatti gli ingegneri del passato più remoto realizzavano le proprie opere seguendo precisi allineamenti astronomici e geometrici.

Dagli scavi che procedono in tre direzioni, sono stati poi portati alla luce molti blocchi di calcare e lastre di pietra arenaria che non sono originari della zona, e che di conseguenza devono essere stati trasportati in loco dall’uomo. Il team di Osmanagic del resto ha dissotterrato intere aree strutturate artificialmente a gradoni e completamente rivestite da una pavimentazione così omogenea e regolare che lascia veramente poco margine alla teoria ufficiale della formazione naturale.


Le ricerche archeologiche procedono quindi spedite e si avvalgono dell’importante supporto dei numerosi esperti di ogni settore (geologia, mineralogia, sedimentologia, etc.) provenienti dalla vicina Università di Tuzla.

Il lavoro da fare è ancora molto, ma Osmanagic ritiene addirittura di avere gia individuato altre quattro costruzioni minori sotto le piccole colline del circondario.

Ma ad infittire ancora il mistero esistono pesanti indizi che sembrano collegare direttamente gli antichi abitanti della zona a quelli che per primi popolarono il centro-america. Sempre in Bosnia infatti, vicino alla località di Banja Luka, sono state trovate delle sfere artificiali di granito levigato di varie dimensioni, che ricordano molto da vicino quelle scoperte in Costa Rica e di cui non si conosce esattamente ne l’origine ne lo scopo per cui vennero realizzate.

E’ allora possibile che una civiltà perduta e altamente progredita si sia potuta espandere dall’Europa alle Americhe migliaia di anni prima di Colombo?

 

Se le piramidi della Bosnia venissero confermate come tali la storia dell’uomo dovrebbe essere riscritta da cima a fondo. Sulle presunte strutture artificiali infatti sono state trovate numerose conchiglie fossili e altre prove geologiche che dimostrano chiaramente come in un tempo assai remoto tutto il sito fosse completamente sommerso dall’acqua. E una tale circostanza, a giudizio degli esperti, si può essere verificata solo 12.000 anni fa, in un epoca in cui - stando ai fondamenti della storia e dell’archeologia ufficiali - non esisteva assolutamente alcuna civiltà tecnologica.

Se quindi S. Osmanagic avesse ragione dovremmo concedere maggiore attenzione ai racconti di Platone sulle civiltà perdute, poiché secondo il filosofo greco esse vennero quasi completamente annientate da un immane cataclisma proprio circa 12.000 anni fa, forse durante il mitico diluvio universale che ci ha tramandato la Bibbia, e che è presente in varie forme in tutte le tradizioni religiose della terra. E chissà se a questo punto dovremmo prestare maggiore interesse anche al calendario Maya (che sappiamo essere di alcuni scarti di secondo più preciso di quello che abbiamo adottato noi in epoca "moderna") quando rimanda il prossimo cataclisma al fatidico 21 dicembre 2012.

Primus

 

 



Voto: 9.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
gio911
Inviato: 19/5/2007 12:15  Aggiornato: 19/5/2007 12:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: Le Piramidi della discordia
Mi sono sempre chiesto come abbiano fatto gli antichi a costruire queste imponenti piramidi, e come fossero così precisi nel costruirle.
Anche i maya mi affascinano nn poco, la data 21/12/2012 viene menzionata anche nel nuovo film di jim carrey: number 23 (da vedere).

rekit
Inviato: 19/5/2007 12:30  Aggiornato: 19/5/2007 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le Piramidi della discordia
impressionante la notizia, anche se l'avevo gia' sentita da qualche parte....
comunque spero che nel 2012 non cadano meteoriti perche' io ho gia comprato un canotto!

spettatore
Inviato: 19/5/2007 12:33  Aggiornato: 19/5/2007 12:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Le Piramidi della discordia
Bravi Marco e Massimo per aver pubblicato questo articolo.
Di queste piramidi avevo già letto qualcosa su un vecchio numero di Nexus, come di altre piramidi situate in Piemonte. Piano piano il "velo" si alza ed allora ricorderemo qualcuno che disse "...scoprire significa, essenzialmente, guardare con occhi nuovi." Occhi non più oscurati dall'inganno elettromagnetico.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
DarkAngel
Inviato: 19/5/2007 13:24  Aggiornato: 19/5/2007 13:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/12/2005
Da: Amsterdam
Inviati: 57
 Re: Le Piramidi della discordia
Su questo argomento ci sarebbe da aprire un dibattito colossale!

Sono innumerevoli i casi in cui reperti archeologici sono stati ignorati, nascosti o distrutti in quanto andavano contro la teoria di Darwin o della Chiesa.

E' anche vero che ci sono innumerevoli casi di frodi aventi per oggetto misteriosi artefatti.

Il problema e' che ragionevolmente non possono essere TUTTE frodi, qualcosa di vero ci deve pur essere.

Consiglio fortemente questo libro, reperibile anche i rete: Archeologia proibita


http://www.antikitera.net/libri.asp?ID=4

E se per assurdo fossimo i resti di una civilta' passata estremamente avanzata che per un cataclisma, voluto o meno si e' quasi autodistrutta?

Ai superstiti sarebbero rimaste simili nozioni e tecnologia, ed esattamente come avrebbe fatto chiunque, le hanno utilizzate per dominare sugli altri uomini,

Sono un po' monotoni con ste piramidi pero'.

Inshalla
Inviato: 19/5/2007 13:31  Aggiornato: 19/5/2007 13:31
So tutto
Iscritto: 3/9/2006
Da: Fossa delle Marianne
Inviati: 14
 Re: Le Piramidi della discordia
Buongiorno a tutti

complimenti per l'articolo, per chi fosse incuriosito dall'argomento segnalo

questo sito

nel quale scopriamo un'altra piramide questa volta tra Formosa e il Giappone
altro segno (imho) che la "storia" ufficiale è tuttaltro che chiara e lineare come viene
rappresentata nei libri di scuola.

saluti

beat
Inviato: 19/5/2007 13:41  Aggiornato: 19/5/2007 13:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2006
Da:
Inviati: 288
 Re: Le Piramidi della discordia
...e allora costruiamoci uno shem!....
da sempre gli "uomini" hanno studiato l'astronomia e cercato di raggiungere i cieli e dunque il "divino"
zac insegna
cmq sul mistero delle piramidi, ormai appare sempre più chiaro che non furono gli umani a costruirle ( quelle di Giza, in primis) a meno che non fossero stati "istruiti" da qualcuno più sapiente ed evoluto...

il fatto che poi la piramide della cospirazione globlale ( per dirla alla Icke..) si basa su tale struttura, forse avvalora e conferma le tesi sulla segretezza e sui vertici di controllo su cui si basano attualmente le strutture occulte e segrete che purtroppo, ma forse ancora per poco, hanno dominato il mondo..

Dusty
Inviato: 19/5/2007 14:04  Aggiornato: 19/5/2007 14:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Le Piramidi della discordia
Per gli appassionati dell'argomento segnalo il forum Archeologia alternativa su cui tra l'altro proprio oggi è intervenuto lo "scopritore" delle nostrane piramidi di Montevecchia.

Ne approfitto per dargli il benvenuto

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
Linucs
Inviato: 19/5/2007 14:36  Aggiornato: 19/5/2007 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Le Piramidi della discordia
E’ allora possibile che una civiltà perduta e altamente progredita si sia potuta espandere dall’Europa alle Americhe migliaia di anni prima di Colombo?

Che facezia!

Per dirla tutta, i casi possibili sono solamente due:

1) Un'illuminata civilità proveniente dalle Americhe ha recato in dono all'Europa il mistero delle piramidi;

2) Gli europei ladri ed assassini si sono recati nelle Americhe per copiare le piramidi, e poi costruirle in Europa in modo da farci pensare che le avessero inventate loro (i bastardi!)

In entrambi i casi, suggerisco di cominciare a raccogliere fondi per le reparations dovute.

kingleo
Inviato: 19/5/2007 17:54  Aggiornato: 19/5/2007 17:54
So tutto
Iscritto: 19/5/2007
Da:
Inviati: 8
 Re: Le Piramidi della discordia
Un grazie a Dusty, per il benvenuto !

La teoria piu' accredidata , o che io ritengo piu' credibile, è strettamente correlata con la nascita dell'agricoltura in questa zona del mondo.
Ciò è accaduto circa 9/10.000 anni fa lungo le sponde dell'ex lago d'acqua dolce ( attuale mar Nero ).
Con lo scioglimento dei ghiacciai dell'ultima glaciazione e l'innalzamento del livello del mediterraneo, il grande lago si è trasformato in un'inservibile ( per dei contadini ) mare d'acqua salata.
Avviene allora un'enorme migrazione alla ricerca di nuove sorgenti d'acqua dolce.
Coloro che risiedevano nelle sponde del SUD allontanandosi si sono insediati lungo i grandi fiumi ( tigri ed Eufrate, Nilo, ecc ).
Quelli che risiedevano sulle sponde a nord, si sono insediati nell'europa del Nord ed in Italia.
L'esodo è iniziato circa 7000 anni a.c...in Italia sono arrivati nel 4.500 a.c.
In soli 400 anni entrando da Trieste , hanno incendiato TUTTA la pianura padana arrivando in Piemonte nel 4000 a.c.
Questo è un fatto CERTO, in quanto in decenni di scavi archeologici in tutta la pianura padana, ad un certo livello ci si imbatte in uno strato di cenere fossile, databile al C14.
Lo scopo degli incendi era duplice. Ottenere in brevissimo tempo terreni pianeggianti da coltivare e distruggere o allontanare gli insediamenti degli "indigeni", che vivendo solo di caccia era costretto ad inseguire la selvaggina e quindi ad allontanarsi.
Quelle popolazioni han portato oltre che i loro semi ed i loro animali, anche le loro "culture", tradizioni, conoscenze astronomiche ed la loro adorazione per la COSTELLAZIONE DI ORIONE.
E' cosa nota ( ma non ben spiegata ) come in tutta l'europa , prima dell'avvento dei Celti, la costellazione di orione venisse adorata da TUTTI i popoli europei !!!
La spiegazione "ufficiale"..è che essendo una costellazione ben visibile nei nostri cieli ( come in quelli egizi ) ...ed essendo immediatamente riconoscibile ( le tre stelline della cintura...) fosse conosciuta e nota da popolazioni in quasi tutte le latitudini...senza per questo attribuire una "volontà" od una correlazione tra i vari popoli.
L'esigenza poi di costruire PIRAMIDI viene da molto lontano !
Troviamo piramidi nei pressi del Tigri ed Eufrate, come vicino al Nilo...ne abbiamo trovate TRE vicino all'ADDA ( affluente del Po) ..ma anche in Iugoslavia.
Per inciso le "nostre" italiane e quelle Bosniache..si trovano quasi alla stessa latitudine.
E' ipotizzabile che ve ne siano altre ( magari in Spagna o in Francia ) ..ma che sinora siano sfuggite per l'enormità delle strutture che solo dall'alto si riesce a scorgere.
Sulle "mie" ogni giorno ci passano centinaia di Montain-bike e cavalli, con gli occhi fissi al suolo..per non inciampare.

ciaoenzo

redna
Inviato: 19/5/2007 18:01  Aggiornato: 19/5/2007 18:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
L'archeologia ufficiale si sa che deve sempre rispondere alle solite domande. Chi ha costruito le piramidi. Se le ha costruite cheope. In che modo...
Certamente quando qualcosa va fuori dagli schemi prefissati e tutto si deve riscrivere (e da tanto tempo si dovrebbero riscrivere quelle che cose che appaiono "granitiche") allora si stende un velo e il ricercatore , in buona fede, che ama ricercare la vera storia, si trova da solo.
Chi vuole, ad ogni costo, detenere il sapere è disposto anche a certe cifre.
Ma queste sono destinate non al ricercatore genuino, ma a chi è accreditato nel sapere. I cover-up dell'archeologia sono innumerevoli.
Anche in Siberia ci sono siti "strani"...ma probabilmente li non è facile andare.
E tanto meno entrare con la scusa della guerra.(per l momento).

Per accreditati intendo: che non andranno mai contro alle "scoperte ufficiali"
e inoltre minimizzano le nuove scoperte in modo di avvallare quelle vecchie.

Se la storia la scrivono i vincitori anche l'archeologia (la storia antica dell'umanità)
è tenuta sotto controllo:

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
HAVEADREAM
Inviato: 19/5/2007 18:36  Aggiornato: 19/5/2007 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2005
Da:
Inviati: 209
 Re: Le Piramidi della discordia
Buongiorno a tutti.
Non ho molta competenza in materia, e quindi dico la mia riprendendo vecchie teorie già note un pò a tutti coloro che leggono di queste "storie ai limiti della scienza", per dirla alla Piero Angela.

Qualora le tre piramidi si rivelassero tali, il solo fatto che si trovano in un territorio (la Bosnia) mai esplorato archeologicamente parlando, la dovrebbe dire lunga su come una certa "Storia ufficiale" stampata da secoli sui libri non sia affatto attendibile, dal momento che secondo gli studiosi la civiltà mediterranea è identificata con gli Egizi, i Greci e i Romani.
Olretutto, qualcuno poi dovrebbe spiegarci chi può aver costruito queste montagne di pietra in una località montuosa e impervia, anche se l'impresa avvenisse oggi, con i nostri moderni macchinari.

Questa scoperta, se fondata, dovrebbe rivalutare anche la teoria secondo la quale la stessa Sifnge nella piana di Giza in realtà originariamente non avesse il volto di un faraone, ma di un leone, tenuto conto anche delle sproporzioni del viso attuale assai più piccolo del corpo, quasi fosse stato modificato successivamente a compiaceimento del faraone di turno.
Ma non è solo quello: le erosioni presenti lungo la statua lasciano intendere che la Sfinge originaria sia stata soggetta a un lungo periodo di alluvioni o di inondazioni, risalenti ad un periodo molto antecedente alla presunta costruzione.

Ora, anche se alcune conclusioni sono ritenute "forzate" come l'allineamento delle tre piramidi che coincide con la costellazione di Orione in un periodo antecedente i 5000 anni delle presunte date di costruzione, è francamente azzardato allora anche cancellare alcune evidenze come le cosidette "scoperte" dell'uomo moderno in realtà già a conoscenza degli antichi (per modo di dire), vedi il meccanismo di Antikitera o la lente molata ritrovata in Iran, tanto per citarne i più famosi.
O più semplicemente l'aver compreso già mille anni prima che la Terra non era piatta.

Con questo intevento volevo anche precisare che rivedere la Storia non significa cancellarla.
Questo vale sia in scienza, in matematica e in tutte le discipline della Conoscenza.
Rivedere la Storia non significa credere ad Atlantide o agli alieni "civilizzatori". Indurre invece il comune mortale, ignorante in materia come me, a rifiutare le teorie alternative supportate da qualche evidenza, significa aver paura.

La stessa paura che oggi non ci consente di ragionare su perchè prima Pearl Harobur e poi l'intevento Usa nel secondo conflitto mondiale, su perchè l'11 settembre e poi la guerra in Afghanista, in Irak, e le riserve pressocchè illimitate nel Mar Caspio dell'elemento che consentirà in un futuro non poi tanto lontano il dominio del pianeta: il gas.

Teorie, Storia, piramidi, torri, risorse naturali: anche la Scienza al servizio del "Principe".

Rugito
Inviato: 19/5/2007 19:58  Aggiornato: 19/5/2007 19:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/4/2007
Da: Napoli
Inviati: 105
 Re: Le Piramidi della discordia
Affascinantissimo questo articolo, complimenti. Quello che mi ha sempre incuriosito è come anche nell'archeologia ci siano le teorie "ufficiali" e quelle "alternative"... cioè, l'archeologia non può essere considerata una scienza a pieno titolo, può considerarsi una spiegazione per alcune osservazioni che si basano sul buon senso, sulla conoscenza di scritture, e sul fatto d'avere una coerenza interna. Ma non esiste verità allora in questo caso, perché le spiegazioni possibili per una stessa osservazione possono essere molteplici. Eppure questa osservazione, che potrebbe apparire quasi scontata, non viene mai messa in evidenza con chiarezza. Perché? Come si può propinare una verità ufficiale su quello che accadeva 5000 o più anni fa? Come è possibile? Secondo me HAVEADREAM ha colto un aspetto essenziale della cosa nell'ultima parte del suo intervento. Ovvero: propinare una verità ufficiale tranquilla, pacifica e ragionevole sul passato consente di propinare poi al giorno presente una altrettanto pacifica verità ufficiale su questioni molto gravi. Meglio non insinuare dubbi su niente, detto in altri termini. Meglio non stimolare l'approccio "problematico" alla storia, che dovrebbe essere un cardine del suo studio, perché è meglio non stimolare troppo la criticità verso tutto... non trovate?

Una curiosità:

Citazione:
Sono innumerevoli i casi in cui reperti archeologici sono stati ignorati, nascosti o distrutti in quanto andavano contro la teoria di Darwin o della Chiesa.


Mi puoi dire quali reperti sono stati occultati perché andavano contro la teoria di Darwin? Sono abbastanza curioso e interessato alla questione. Grazie.

"How can the wicked smile while the world is burning?"
Sarro77
Inviato: 19/5/2007 20:05  Aggiornato: 19/5/2007 20:05
So tutto
Iscritto: 24/9/2006
Da: Granducato di Toscana
Inviati: 11
 Re: Le Piramidi della discordia
Citazione:
Teorie, Storia, piramidi, torri, risorse naturali: anche la Scienza al servizio del "Principe".

La similitudine tra 11 Settembre e "storia" mi sembra un po' azzardata...
Il perchè dell'11/9 è piuttosto evidente, nel caso della Storia va cercato molto più profondamente

Citazione:
Free at last, they took your life, but they couldn't take your pride
ivan
Inviato: 19/5/2007 20:31  Aggiornato: 19/5/2007 20:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Le Piramidi della discordia
Citazione:


Mi sono sempre chiesto come abbiano fatto gli antichi a costruire queste imponenti piramidi, e come fossero così precisi nel costruirle.



J. Fo point of view:

qui e qui.

Sandman
Inviato: 19/5/2007 20:54  Aggiornato: 19/5/2007 20:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 666
 Re: Le Piramidi della discordia
Sembra una persona molto sicura di sè costui,ivan

shevek
Inviato: 20/5/2007 10:20  Aggiornato: 20/5/2007 10:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Le Piramidi della discordia
Salut y Libertad a todos...


Ad onor del vero, che anche prima delle civiltà egizio/mesopotamiche fossero esistite altre civiltà tecnologicamente molto avanzate, quanto e più di queste, è un'ipotesi presente anche nella scienza archeologica "ufficiale". Molti dei dati citati, infatti, provengono da ricerche di archeologi "standard". Ho l'impressione, insomma, che si confonda, talvolta, l'archeologia contemporanea con una vulgata (tra l'altro un po' datata).

Tra l'altro, come sapete, ritengo molto interessante il fatto che tali civiltà tecnologicamente avanzate quanto e spesso più di quelle statali presentano evidenze che rimandano ad una società egualitaria, sia dal punto di vista socio/politico sia da quello sessuale, pacifica e dotata di un livello di benessere generalizzato e notevole. Questo è il dato che mi sembra degno di attenzione e, da questo punto di vista, attrarre l'attenzione esclusivamente dal punto di vista della semplice tecnologia può diventare fuorviante: che qualcun altro abbia, prima delle società egizie, costruito piramidi, non è un dato importante quanto quelli del crollo dell'età media di vita, dell'insorgere di malattie da denutrizione, del fenomeno della guerra, ecc. connessi all'insorgere delle civiltà gerarchiche e militaristiche.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Sandman
Inviato: 20/5/2007 11:49  Aggiornato: 20/5/2007 11:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 666
 Re: Le Piramidi della discordia
Shevek a quali archeologi "ufficiali" ti stai riferendo scusa,sarebbe interessante come cosa...in ogni caso io non penso ad una civiltà tecnologicamente avanzata,ma semplicemente, a mio avviso,l'inizio della civiltà umana deve essere spostato di parecchi millenni, e questo concorderebbe con i numerosissimi ritrovamenti di scheletri di homo sapiens in strati di terra antichissimi

DarkAngel
Inviato: 20/5/2007 14:16  Aggiornato: 20/5/2007 14:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/12/2005
Da: Amsterdam
Inviati: 57
 Re: Le Piramidi della discordia
X Rugito e per chi vuole

Se uno volete iniziare a ragionare su epoche o civilta' passate deve per forza farsi un po' di cultura sugli ooparts (out of place artifacts), reperti, tracce o artefatti che si trovano fuori posto nel tempo, troppo antichi o troppo tecnologici.

Questo e' un buon inizio

http://mmmgroup.altervista.org/i-libro.html

Per spiegare razionalmente questi oggetti bisogna per forza riscrivere la storia ufficiale.

Le prove le abbiamo sotto gli occhi. Sta a noi accettarle e capirle.

Cosa accadrebbe se si venisse a scoprire che le religioni attuali non sono nient'altro che l'ultima recente moda, e che l'uomo cammina su questa terra da decine o centinaia di milioni di anni?

redna
Inviato: 20/5/2007 14:36  Aggiornato: 20/5/2007 14:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
Sono dell'avviso che nell'archeologia ci siano tre livelli:
- tutti sanno quello che viene scritto ufficialmente sui libri di storia
- pochi sanno che i libri di storia sono parziali o anche falsi
- pochissimi sanno la vera storia dell'umanità e la tengono ben nascosta
ai primi due livelli.
In questo occultamento della verità ci giocano le religioni.
Che senso avrebbe un dio morto in croce, l'illuminazione del budda, la sottomissione ad allah, adorare dei che sono solo uomini?
Infatti anche il vaticano si è premurato di avere un osservatorio negli USA (c'è un contenzioso con gli indigeni perchè il territorio era sacro per loro) al fine di essere al corrente, casomai, ci fosse qualcosa di "strano" nel cielo. Per mettere al corrente le pecorelle? Casomai per trovare qualche "distrazione" perchè, anche stavolta, la verità fosse messa a tacere.
Se si capisse che c'è vita al di fuori della terra, come sarebbe il dio che governa anche loro?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Linucs
Inviato: 20/5/2007 15:32  Aggiornato: 20/5/2007 15:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Le Piramidi della discordia
Fo:

Anche la storia è truccata.

Per fortuna non esiste ancora una legge speciale a tutela delle piramidi... almeno di quelle ci puoi parlare:

4- La mia ipotesi che anche le piramidi egizie furono costruite con forma tronca dai contadini-pescatori che vissero in Egitto dal 9000 a.C..
Questi popoli neri, matriarcali, provenienti dall'Africa centro orientale (etnia San) erano tutt'altro che primitivi, non erano conquistatori ma migravano unendosi con le popolazioni che incontravano e diffondendo l'agricoltura e la passione per la costruzione di canali per irrigare e dove allevare pesci.


Mi ricorda vagamente... qualcosa...

I faraoni, guerrieri-allevatori, riuscirono alla fine a conquistare l'Egitto verso il 3000 a.C. E il primo faraone vide la grande opera di bonifica realizzata nei millenni da quei popoli e ordinò agli storici: "Dite che tutto questo l'ho costruito io in una settimana!" E siccome gli storici erano dei Moggi obbedirono. Ma solo un deficiente ci crederebbe.
Dopo qualche tempo i faraoni decisero di appropriarsi anche delle piramidi abbandonate
(si appropria delle piramidi abbandonate!) , trasformandole in simboli del loro potere. E per far questo le modificarono, da piramidi tronche a piramidi a punta (e trasportando a spalla i mattoncini mancanti) . Così si rubarono il merito di averle costruite.

Ovviamente.

E io che l'avevo detto per scherzare, invece avevo ragione! Il faraone cattivo ha rubato le piramidi ad una società evoluta di migranti buoni e matriarcali che recano in dono la cultura senza conquistare ma unendosi: da ciò si deduce che il faraone fosse almeno irlandese.

Infatti in Irlanda non ci sono le piramidi: pensavate che fosse un caso?

Anche la storia è truccata.

...e funzionale alle esigenze contemporanee, quando occorre...

===

Sono dell'avviso che nell'archeologia ci siano tre livelli:
- tutti sanno quello che viene scritto ufficialmente sui libri di storia
- pochi sanno che i libri di storia sono parziali o anche falsi
- pochissimi sanno la vera storia dell'umanità e la tengono ben nascosta
ai primi due livelli.


Poco male, tanto Mastella t'aveva sbattuto in carcere al punto due.

Infatti anche il vaticano si è premurato di avere un osservatorio negli USA (c'è un contenzioso con gli indigeni perchè il territorio era sacro per loro)

Tanto peggio per loro: il mondo è uno e la Terra è di tutti.

Se si capisse che c'è vita al di fuori della terra, come sarebbe il dio che governa anche loro?

E da quando "il dio" governa?

ivan
Inviato: 20/5/2007 17:12  Aggiornato: 20/5/2007 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Le Piramidi della discordia
Linucs, ti vedo in forma.

Ciao.

shevek
Inviato: 20/5/2007 21:16  Aggiornato: 20/5/2007 21:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: Le Piramidi della discordia
Salut y Libertad Sandman!


Mi chiedi:Citazione:
a quali archeologi "ufficiali" ti stai riferendo


Vanno bene E. O. James, N. Tanner, G. R. Lewy, Z. A. Abramowa, M. Gimbutas, J. Mellaart, A. Toffler, ecc. o pensi che siano tutti archeologi "alternativi"? Negli studi di ciascuno di essi puoi trovare vari spunti in questa direzione. Una buona sintesi la puoi trovare in R. Eisler, Il Calice e la Spada, recentemente ristampato da Frassinelli.


Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
moon_mars
Inviato: 20/5/2007 21:54  Aggiornato: 20/5/2007 21:54
So tutto
Iscritto: 14/1/2007
Da:
Inviati: 6
 Re: Le Piramidi della discordia
Sono dell'avviso che nell'archeologia ci siano tre livelli:
- tutti sanno quello che viene scritto ufficialmente sui libri di storia
- pochi sanno che i libri di storia sono parziali o anche falsi
- pochissimi sanno la vera storia dell'umanità e la tengono ben nascosta


ciao, vorrei sapere le vostre opinioni: ( soprattutto di chi dubita ormai di tutto e di chi vacilla secondo voi c'è qualcuno che conosce la vera storia dell'umanità? Ossia, per fare un esempio, sa esattamente quando e chi ha costruito le piramidi a Giza.

moon_mars.

redna
Inviato: 20/5/2007 22:27  Aggiornato: 20/5/2007 22:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
Linucs
sei alquanto folklorisico.

A parte che non so perchè mastella mi avrebbe sbattuto in carcere, non sno del'avviso che il mondo è uno e la terra di tutti.
Guarda quello che costa comprarsi un pezzo di terra, se fosse mia non la comprerei.
Per quanto riguarda dio che governa io dico che siccome nessuno ha mai avuto il piacere di parlargli vale sia quallo che dico io sia quello che dici tu.
Tanto l'interessato in ogni caso, non smentisce.

Ma insomma, oltre essere così acido potresti dire la tua e non commentare i commenti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Diottria
Inviato: 21/5/2007 10:06  Aggiornato: 21/5/2007 10:06
So tutto
Iscritto: 18/8/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: Le Piramidi della discordia
Mi dispiace che Luogocomune, sito nato, mi pare, per contribuire a smascherare inganni, ospiti poi articoli che, anziché stimolare un sapere critico, alimentano invece vecchie credenze e danno spazio alla mitomania, queste sì ottime armi per governare sudditi, facendogli credere persino di essere i soli ad aver capito davvero come stanno le cose.
Diottria

Abulafia
Inviato: 21/5/2007 10:25  Aggiornato: 21/5/2007 10:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: Le Piramidi della discordia
Buongiorno Diottria,
benvenuto su Luogocomune.

Il requisito fondamentale e primo di ogni articolo pubblicato è il fornire una valida base di dibattito, qualunque sia l'opinione che incarna, non quello di essere accettato per fede da chiunque voglia aggiungere in calce un proprio commento. Se hai seguito il sito in questi mesi, saprai che più volte s'è ricordato come "il vero LC cominci dai commenti".

Lo spazio alla mitomania è quello che si concede il mitomane e qui nessuno è responsabile della scarsa capacità critica altrui. Stesso discorso per chi è convinto "di essere arrivato". Dunque benvengano le Tue critiche, se ne hai, purchè Tu voglia essere tanto gentile da esporle in modo più organico per consentire proprio quel dibattito che rende costruttivo questo spazio.

...Ars adeo latet arte sua...
NiHiLaNtH
Inviato: 21/5/2007 10:50  Aggiornato: 21/5/2007 10:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Le Piramidi della discordia
Citazione:
E' cosa nota ( ma non ben spiegata ) come in tutta l'europa , prima dell'avvento dei Celti, la costellazione di orione venisse adorata da TUTTI i popoli europei !!!


Già chissà come mai.

Ghilgamesh
Inviato: 21/5/2007 11:28  Aggiornato: 21/5/2007 11:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Le Piramidi della discordia
"secondo voi c'è qualcuno che conosce la vera storia dell'umanità?"

Si! ^__^

redna
Inviato: 21/5/2007 14:07  Aggiornato: 21/5/2007 14:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
@NiHiLaNtH

@Ghilgamesh

perchè non discuterne?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
moon_mars
Inviato: 21/5/2007 14:19  Aggiornato: 21/5/2007 14:19
So tutto
Iscritto: 14/1/2007
Da:
Inviati: 6
 Re: Le Piramidi della discordia
"secondo voi c'è qualcuno che conosce la vera storia dell'umanità?"

Si! ^__^


elaboro la mia domanda:
dato XYZ il procedere degli eventi sulla terra:
esiste qualcuno che è in grado di scrivere un libro di storia con la successioni di eventi XYZ ?

Non so se questo è possibile, ritengo che forse non si riuscirà a costruire la successioni di eventi XYZ, continueranno ricerche e ipotesi, così come i libri classici su cui si studia continueranno a sostenere una versione che probabilmente si discosta da XYZ.

moon_mars

kalatabtur
Inviato: 23/5/2007 14:50  Aggiornato: 23/5/2007 14:50
So tutto
Iscritto: 31/5/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Le Piramidi della discordia
cari amici vi consiglio vivamente a tutti di leggere: GLI ARCHITETTI DEL TEMPO -ED.PIEMME
LE ASTRONAVI DEL SINAI- ED PIEMME
LA BIBBIA DEGLI DEI- ED PIEMME
sono tutti libri del piu' autorevole studioso del popolo sumero ZECHARIA SITCHIN.
IL PIU' AUTOREVOLE STUDIOSO MA ANCHE IL PIU' ALTERNATIVO DI TUTTI QUANTI MESSI INSIEME.
ORMAI NON MI MERAVIGLIO PIU' DI NIENTE

P.S. INTERESSANTE ANCHE : LO SPECCHIO DEL CIELO DI GRAHAM HANCKOCK

redna
Inviato: 23/5/2007 16:37  Aggiornato: 23/5/2007 16:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
Io andrei per ordine nel leggerli:
- il 12 pianeta (tradotto in italiano:il pianeta degli dei) deve essere senz'altro letto per primo.
Gli altri si ampliano : Le astronavi del Sinai, guerre atomiche al tempo degli dei, gli dei dalle lacrime d'oro.

Interessante anche il : Codice del Cosmo sul DNA.

Non ho letto Gli architetti del tempo e La bibbia degli dei.
Il più recente dovrebbe essere :il libro perduto del dio Enki.

Non solo rivelano una storia antichissima (si parte da 450.000 anni fa)
ma si parla anche del "motivo" per cui è comparso l'uomo.
Solo leggendo il primo libro il nostro pianeta lo si guarda con un occhio diverso.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
kalatabtur
Inviato: 23/5/2007 21:59  Aggiornato: 23/5/2007 21:59
So tutto
Iscritto: 31/5/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Le Piramidi della discordia
ciao redna, vedo che li hai letti.
io li trovo affascinanti e istruttivi.quello che sto appena leggendo è LA BIBBIA DEGLI DEI. sono quasi a metà . è semplicemente eccezionalee formativo.
l'ho consigliato ad almeno dieci miei amici che lo trovano..........da scoprire.
tre anni fa sono stato in IRAQ per lavoro e ho avuto la possibilita' di girare un poco...... terra affascinante e posti sbalorditivi.

redna
Inviato: 23/5/2007 22:43  Aggiornato: 23/5/2007 22:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
ciao Kalatabtur
si quelli che ho elencato gli ho letti tutti.
Li ho anche riletti perchè è praticamente impossibile alla prima lettura capire veramente il significato.
Io i luoghi descritti nei libri non li ho visti e senza dubbio tu hai avuto una bella fortuna nel vederli...
Io sto rileggendo il codice del cosmo...e non solo descrive il DNA umano, il codice delle lettere e della bibbia, ma anche nella parte finale ci da delle descrizioni sbalorditive sulla figura di YHW.
Vista da una certa ottica, capisco perchè all'inizio del libro l'autore dice che non devono essere riprodotti brani se non da lui stesso autorizzato.
Nelle altre opere non ho mai visto scritti niente di simile.
La bibbia degli dei non l'ho ancora letta e neanche il libro perduto del dio enki. Col tempo lo farò...senz'altro.
...tempo fa in una trasmissione televisiva, Mario Pincherle, parlando con G. Hanckoc disse esplicitamente che tutti parlano di egitto, di altre civiltà,ma non vanno a vedere in mesopotamia...
Sitchin, e chi lo legge....ha capito da tempo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
alien69
Inviato: 24/5/2007 9:55  Aggiornato: 24/5/2007 9:55
So tutto
Iscritto: 26/2/2006
Da: BAri-Italy
Inviati: 2
 Re: Le Piramidi della discordia
allora, quando avremo la verità?
dobbiamo aspettare il 2012 ?
Mi sa ke da ragazzino facevo bene a giocare nel cortile con gli amici, piuttosto ke studiare quei libri colmi di fesserie.
Prima volevo i giocattoli, poi la moto , le ragazze , etc.etc
adesso voglio solo sapere chi cacchio sono.
Certo nn è leggendo un libro di storia ke ne verrò a capo.
Allora grazie ad informazioni alternative(come questo sito meraviglioso)
ho cominciato ad aprire gli occhi.
L'idea ke si fa spazio in me è la seguente
Gli esseri umani, nn sono nati su questo pianeta
probabilmente gli esseri umani sono un incrocio fra alieni e scimmie o cose del genere
probabilmente gli esseri umani nn usano il 100% del cervello perke ki sta in cima alla piramide predispone cosi
probabilmente, i nostri sensi sono piu di 5, ma ne possiamo usare solo 5 perke ki sta in cima predispone cosi
Mi sapete dare una spiegazione ai sopgni premonitori?
quando a Bari bruciò il petruzzelli, io la notte mentre accadeva il fatto, lo sognavo in contemporanea, e svegliandomio raccontai il mio sogno a mia madre, poi accendendo la tv e vedendo il notiziario rimanemmo sconvolti........
mah
intanto l'umanità si perde nell'ignoranza.....

there's anybody out there
redna
Inviato: 24/5/2007 14:01  Aggiornato: 24/5/2007 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
@alien69
allora quando avremo la verità?
...
la verità è una, granitica e fuori da qualsiasi tempo.

Secondo il mio punto di vista bisogna anche capire che cosa si vuole ricercare.
Le origini degli uomini?
Se arriviamo da un altro pianeta?
Se esiste altra vita nell'universo?
Ma soprattutto perchè.

Se è solo per curiosità è meglio lasciar perdere.
Troppo lavoro, troppo tempo a legger libri, far ricerche......
La domanda non è se dobbiamo aspettare il 2012.
Questa è una data che qualcuno indica come fine di un'epoca secondo la concezione maja del tempo.
Secondo questa concezione saremo nel periodo della confluenza per arrivare all'età dell'oro successivamente.
Il brutto è che se qualcuno in questo periodo non è in grado di passare la confluenza dovrà ritornare sulla terra nella prossima età del ferro(l'attuale) cioè nel periodo dell'inferno sulla terra (l'attuale).
Già di per se sarebbe un bel pensiero, stando alla teoria maja.

Per quanto riguarda il fatto che usiamo poco la nostra intelligenza vale il detto " chi va con lo zoppo impara a zoppicare" ovvero "chi va con chi ricerca le cose vere imparerà le cose vere" quindi l'intelligenza è anche data dalle persone che ricerchiamo nella vita di ogni giorno.
Ma è un dato di fatto che il nostro cervello ha ancora delle zone sconosciute.

Riguardo i sogni premonitori questa capacità potrebbe essere collegata alle zone del cervello...che ogni tanto entrano in funzione.

L'umanità si perde nell'ignoranza perchè è più facile.
Costa, quando ci si fanno delle domanda, andarsene a trovar la risposta...
Se guardi i post sopra potrai anche li avere degli spunti...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
kalatabtur
Inviato: 24/5/2007 22:43  Aggiornato: 24/5/2007 22:43
So tutto
Iscritto: 31/5/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Le Piramidi della discordia
ciao redna, desideravo saper l'editore di CODICE DEL COSMO SUL DNA. MI INTRIGhEREBBE LEGGERLO. MI HAI FATTO VENIRE LO SPINNO.
IERI PER CASO HO CLICCATO SU UN LINK DEL SITO E MI SONO RITROVATO A GUARDARE LE FOTO DI BAALBEK credo in libano. oggi leggo sitchin circa un sito pre spaziale(shem) nella foresta dei cedri, in libano.... solo casualità.
circa l'origine di noi umani, io credo che l'intuizione di sitchin non mi lascia indifferente. e per iniziare una vera ricerca inizierei dalla lettura della Genesi della Bibbia Ebraica mettendola a confronto con i testi sumerici e accadici.

redna
Inviato: 25/5/2007 0:02  Aggiornato: 25/5/2007 0:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
ciao kalatabtur
il codice del cosmo è sempre della piemme edizion, ora è stato stampato in edizione economica.
Bisogna seguire un certa linearità.
Ogni libro di sitchin è un ampliarsi degli argomenti precedenti.
Se hai guardato le foto di baalbek, ora in libano, allora il codice del cosmo è più che interessante leggerlo.
E' estremamente interessante la parte che riguarda il monte del tempio perchè s ricollega a baalbek e alle strutture megalitiche di cui è fatto.Circa l'origine degli umnani è più che mai chiaro. L'uomo c'era già ma non aveva i geni per diventare evoluto in breve tempo. Infatti l'uomo sapiens-sapiens è sempre stat un mistero er gli studiosi. E' successo in un lasso di tempo troppo breve per cui deve esserci stato un intervento...
E' stato fatto per portare il gioco a seguito dell'ammutinamento degli annunaki...
Tengo a precisare che di solito nelle librerie i libri di sitchin si trovano nel reparto new-age.
Non so perchè ma penso che sia che si vuole mettere quello che scrive in una forma "fantastica".
Ci sono anche dei detrattori di sitchin che dicono che ne dovrebbe dire di cose, visto che legge le tavolete di argilla sumere, ma che non le dice per non urtare certa suscettibilità ebraica....
Per quanto riguarda la comparazione della genersi della bibbia ebraica con i testi accadici e sumerici ...non so cosa ne esce.Teniamo presente che l'originale della bibbia non l'abbiamo. Siamo a cinque riscritture senza originale.
Poi c'è la difficoltà di come è stata scritta. Tutte consonanti e, come è specificao nel codice del cosmo, tutta la traduzione è basata sul presupposto che la prima lettera è la b. Perchè in ebraico vuole dire testa e inizio. Chiaramente se iniziasse con la a allora....
Come vedi è difficile andarne in fondo.
..Eccezionale "gli dei dalle lacrime d'oro" che parla di sudamerica.
Io l'ho letto perchè non ci credevo. Ora anche quella civiltà lontana dalla mesopotamia ha un suo esistere.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Demios
Inviato: 25/5/2007 9:29  Aggiornato: 25/5/2007 9:29
So tutto
Iscritto: 18/5/2007
Da:
Inviati: 8
 Re: Le Piramidi della discordia
salve ragazzi è tanto che vi seguo,ma mi sono iscritto da poco.Anche io conosco Sitchin,ma per ora sono in possesso solo de "il pianeta degli dei" che tra l'altro devo rileggere.Sono un appassionato di questi argomenti e mi documento come posso.Circa le origini dell'uomo non conosco la teoria di Sitchin,propio per la difficoltà a reperirne le opere,mi piacerebbe sapere qualcosa se qualcuno volesse magari un indizio.Una teoria affascinante ed al tempo stesso inquietante,viene sostenuta da un certo Corrado Malanga.Su google è possibile trovare video di una sua conferenza,per la verità molto lunga
( sulla decina di ore più o meno) e quindi difficilmente riassumibile.Riassumendo gli alieni conducono esperimenti su di noi per creare un ibrido umano/alieno in grado di accogliere l'anima di cui essi sarebbero sprovvisti,fatto questo dovrebbero poi rubarcela e dotarsene alla faccia nostra;inoltre si fa riferimento a quegli alieni definiti in gergo "ariani" i quali sarebbero propio quelli che hanno colonizzato la mesopotamia

redna
Inviato: 25/5/2007 9:50  Aggiornato: 25/5/2007 9:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
salve demios

devi senz'altro rileggere il pianeta degli dei di nuovo perchè probabilemte hai saltato il capitolo nel quale si parla del motivo per cui è stato dato inizio alla creazione dell'uomo.
Non è stata la creazione di un ibrido umano-alieno.
L'essere umano c'era già ma non era compatibile.
Riguardo all'anima,che tu dici, mi sembra molto da fumetto.


Tieni presente che sitchin può scrivere questi libri che riguardano la remota storia dell'umanità "solo perchè legge la scrittura cuneiforme dei sumeri" non perchè ha fantasia.
Si sono trovati siti in iraq con tantissime tavolette anche di facile lettura.
Attenzione fra fantasia e realtà.
La prima non ha prove, la secondo ha solo prove.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Demios
Inviato: 25/5/2007 10:34  Aggiornato: 25/5/2007 10:34
So tutto
Iscritto: 18/5/2007
Da:
Inviati: 8
 Re: Le Piramidi della discordia
la citazione della teoria fantasiosa era per dire che le teorie sono molte e contrastanti ed un pò per sdrammatizzare cercando di rimanere con i piedi per terra.Riguardo Sitchin le teorie da lui citate vengono considerate da alcuni errate traduzioni,da altri si ipotizza un collegamento dello studioso con ambienti dell'intelligence.Ad esempio il Secretum Omega......

redna
Inviato: 25/5/2007 11:29  Aggiornato: 25/5/2007 11:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
C'è da considerare che tutto quello che scrive sitchin è in netto contrasto con le teorie ufficiali, soprattutto religiose.
Ora ha più capitale sitchin o le varie aree religiose?
Tieni presente che tutto quello che scrive è in contrasto.
Ma solo quello che scrive ufficialmente.
Non è detto che abbia in serbo qualcosa che non vuol dire e così ha la possibilità di scrivere indisturbato.
Forse la famosa "prova incontrovertibile"?

Per quanto riguarda il secretum omega dammi ragguagli perchè al momento non lo collego....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Demios
Inviato: 26/5/2007 8:06  Aggiornato: 26/5/2007 8:06
So tutto
Iscritto: 18/5/2007
Da:
Inviati: 8
 Re: Le Piramidi della discordia
a questo indirizzo si spiega quanto accennato da me nel post precedente

http://www.edicolaweb.net/ufost15c.htm

dr_julius
Inviato: 27/5/2007 18:06  Aggiornato: 27/5/2007 18:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Le Piramidi della discordia
L'articolo è interessante. Osmanagic propone aspetti interessanti, per me nuovi. Sicuramente da approfondire.
Per il 2012 sono però ottimista

Infatti, vedendo citato da alcuni su LC il "12 pianeta" (1976, di Zecharia Sitchin), ho identificato un link che parla di un avvicinamento del 12mo pianeta in "late Spring or early Summer of 2003, probably May or June". Esattamente quattro anni fa.
Si specifica inoltre che l'enorme massa del pianeta ("The 12th Planet is 4 times larger and 23 times more dense than Earth") avrebbe ovviamente effetti catastrofici (tipo le 7 piaghe d'Egitto).
Era predetto anche che, tra maggio e giugno 2003, avremmo avuto una lunga notte di tre giorni, poiché la Terra avrebbe smesso di ruotare su sè stessa per almeno 3 giorni ("At that time, the earth, being completely overwhelmed by the gravitational influence of the 12th Planet, will stop rotating completely for 3 days or so").


Non proseguo.
O il sito che ho incrociato riassume molto male il pensiero di Sitchin, e lo fa allora in malafede, oppure costui era ...
un ciarlatano!!

Va bene, anzi benissimo, che Osmanagic prosegua i suoi studi. Un po' di spirito critico in più verso Sitchin non guasterebbe...


Se volete studiare altre costruzioni di civiltà misteriose vi consiglio il fascino del nuraghe che è disponibile in 7-8 mila esemplari sopravissuti, datano dal 1800 aC circa, e nascono da una civiltà di circa 5000-5500 anni fa. L'abbondanza di reperti offre nonostante tutto una difficoltà di interpretazione su costruzione e funzioni... vedi qui (con foto) oppure qui (con fotogallery) o anche qui (elenco dei principali siti). Per chi preferisce i libri, ve ne sono tantissimi, ad esempio questo di Lilliu che potete anche vedere intervistato qua.
La stessa civiltà ha anche prodotto le tombe dei giganti, i templi a pozzo, a megaron, le domus de janas, definite le più importanti del Mediterraneo.

Buongiorno a tutti ... e dormite tranquilli per il 2012...

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
redna
Inviato: 27/5/2007 19:50  Aggiornato: 27/5/2007 19:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
se fossi in grado di leggere la scrittura cuneiforme ti potrei dare ulteriori spiegazioni.
Ma forse se anche tu riuscissi a leggerla, forse allora ti esprimeresti diversamente.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
sitchinite
Inviato: 4/6/2007 0:09  Aggiornato: 4/6/2007 0:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Le Piramidi della discordia
Buongiorno a tutti, mi chiamo alex scrivo da Fiumicino.
Mi sono iscritto dopo aver letto questo lungo thread riguardo alle piramidi, perchè estremamente interessato all' argomento avendo studiato e letto tantissimi libri 'ortodossi' e 'alternativi' in merito.
Premetto che sono un fortissimo sostenitore delle teorie di Sitchin, Hancock, Bauval, e VonDaeniken...
Vorrei proporre alcune riflessioni e integrare le vostre discussioni con alcuni punti che nessuno ha trattato finora.
Intanto vorrei iniziare a parlare delle Piramidi.
Saprete tutti, visto che molti di voi hanno letto i libri di hancock e Bauval, del particolare orientamento delle re piramidi di Giza rispetto alla cintura di Orione.
Pochi invece hanno notato altri allineamenti, sempre nella stessa struttura.
Vi riporto qui un link ad alcune immagini.
Non solo le tre piramidi maggiori son allineate verso Alnitak Alnilam e Mintaka, ma anche le tre piramidi minori vicino a quella di Cheope son allneate con altretante stelle sempre della costellazione di orione:

http://ningishzidda.diinoweb.com/i/Maya%20-%20Egizi%20-%20Sumeri%20e%20similitudini%20(poco)%20casuali/theory05.jpg

Nella stessa foto potete vedere anche le 3 grosse strutture a gradoni Maya lungo il loro 'corridoio' della Luna.

Altre chicche sulle Piramidi, vi ripoto un pezzetto di un articolo intitolato 'mai andare contro'...

" L' egittologo dilettante John Anthony West negli anni 90, durante una visita a Giza nota un particolare della sfinge. Presenta non una ma due tipi di erosione. Una orizzontale e una verticale.
Nota anche che, stranamente, i segni di questa erosone sono visibili su TUTTO il corpo della sfinge, anche la parte che fino a pochi anni prima era completamente coperta dalla sabbia.
In una lettera racconta di questa sua 'scoperta' a un geologo rinomato: Robert Scoch.
Incredulo Scoch si reca a Giza e verifica l' effettiva presenza di entrambi i segni di erosione.
Per un geologo, una erosione orizzontale o diagonale é segno evidente di erosione da vento e da sabbia. Ma una erosione verticale é un altrettanto evidente segno di erosione da acqua.
Effetuando delle prove con dei campioni di roccia prelevati da Giza, il dott. Scoch stabilisce che un simile effetto erosivo, scanalature così lineari e lunghe, su una struttura così alta, possono essersi verificati solo in seguito a copiose e ripetute piogge nell' arco di migliaia di anni.
A un primo test ottiene un risultato a cui lui stesso afferma di non credere, mettendo in dubbio le proprie capacitá analitiche: tra i 9mila e i 15mila anni.
Dopo una serie di test che più o meno confermano questo ampio intervallo, in un resoconto ufficiale alla comunitá scientifica Scoch fornisce una datazione 'sicuramente non inferiore ai 6mila anni."

Interessante anche questo link:
http://blog.libero.it/mf/787910.html

Inoltre, per collegarmi al successivo punto di cui vorrei parlare, cito i 'miti' sumeri...
Esistono varie tavolette d' argilla sumere e accadiche che parlano dell' E.KUR (trad: casa come una montagna) dove il dio Marduk si rifugiò inseguito da Ninurta, figlio di Enlil. L' EKUR si trovava nei regni dell' ovest (ovest dei sumer, l' attuale Iraq, é l' Egitto).
Negli scritti assiri, posteriori di circa 2mila anni e datati al 1800 c.C. circa, il termine sumero E.KUR veniva indicato per descrivere le Piramidi della piana di Giza.
Inoltre in un poema che descrive la prigionia di Marduk e la sua condizione di 'sepolto vivo nell EKUR' si parla di sua moglie Sarpanit che coosceva 'la via che portava nelle stanze dentro EKUR' e la stessa Sarpanit assieme a Nergal, fratello di Marduk, riuscì a raggiungerlo all' interno dell' EKUR e farlo uscire di li.
Ora, una struttura in egitto, definita come 'casa come una montagna' con una serie di stanze all' interno, può essere solo la grande piramide. Esattamente ciò che gli assiri indicavano cme EKUR.

Riguardo alla piramide e alla sfinge poi ci son vari altri riferimenti nelle tavole accadiche.
Per esempio un poema dedicato a Ningishzidda, fratello di Marduk, che racconta di come, dopo un grande diluvio o inondazione, egli costruì 'due grandi montagne' che indicassero la strada verso il luogo dell' atterraggio degli Anunnaki. Questo luogo dell' atterraggio era situato a Balbeek.
Per omaggiare Ningishzidda fu eretta una statua, che guardasse verso la terra degli Anunnaki (sumer), con sembianze di leone e con il volto di Ningishzidda.
Se si prende per buona la descrizione di questo diluvio, e lo si identifica come il famoso diluvio universale che attualmente viene datato a circa l' 11000 a.C., non si può non notare che nel 10.600 a.C. si entrava nell' Era del Leone... Ecco perchè il corpo leonino della sfinge di Giza.

Ho visto che molti di voi hanno letto i libri di Sitchin, del quale sono appassionato sostenitore.
Vorrei specificare a questo proposito che Sitchin NON HA MAI fornito datazioni riguardo a un eventuale passaggio di Nibiru nel nostro sistema solare.
La data del 2003 é una data arbitraria divulgata in maniera erronea da una serie di studiosi (?) indipendenti ma non si basava minimamente su materiale di Sitchin.
Così come nemmeno la data del 2012 si basa su studi di Sitchin, ma sul calendario Maya.
Usare quindi i vari articoli che dicono 'nel 2003 Nibiru non é passato' per invalidare le teorie di Sitchin non ha senso.
Lui in alcuni dei suoi libri propone uno schema temporale secondo il quale gli attraversamenti di Nibiru nel nostro sistema avvennero a intervalli regolari di 3600 anni, identificando come effetto di uno di questi passaggi il diluvio universale.
Datandolo a circa l' 11000 a.C. i successivi passaggi sarebbero:
7400 a.C.
3800 a.C.
200 a.C.
e il prossimo avverrebbe intorno al 3400 .

Ho letto anche i vari articoli che si propongono di confutare le tesi di Sitchin, dal punto di vista linguistico e da quello 'storico' o scientifico.
Alcune obiezioni sollevate son degne di merito, ma molte son solo escamotages basati sul metodo di tradurre dall' ebraico e dal sumerico in inglese.
Se notate infatti la maggior parte degli srticoli 'anti sitchin' son scritti in inglese, e sono ad opera di Micheal Heiser e dei suoi discepoli, perchè è una lingua che per la sua particolare struttura e per i suoi tempi verbali é molto adatta ai giochi di Heiser.
Un esempio per tutti:
lui parla del termine Elohim dicendo che può essere sia singolare che plurale, e fa il paragone con termini inglesi come 'deer' o 'church' o 'fish' che pur essendo al singolare possono essere anche plurali.
Questo però non tiene conto del fatto che queste 3 parole invece HANNO UN PLURALE ma semplicemente non viene comunemente usato.
Il termine Elohim invece VIENE usato come plurale proprio perchè E' un plurale.
Non si tratta di un termine con una doppia valenza perchè il termine singolare é EL.
Lui fa un parallelo con il termine 'church' tirando in ballo una frase: 'the king persecuted the Church', e spiega che seppur il termine Church é singolare, é utilizzato per indicare una pluralità, perchè non é pensabile che un Re persegua solo UNA chiesa.
Ma non tiene in mente una cosa... che il termine Church non é usato per rappresentare una 'pluralità' ma una 'istituzione'. In quanto tale... singolare.

Per chiudere questo 'trattato' (mi scuso per la sua lunghezza...) vi riporto alcune considerazioni in merito al lavoro di Sitchin:

Nel 1976 ne 'Il pianeta degli dei' Sitchin faceva notare come i Sumeri descrivevano nella loro epica della creazione due figure 'divine' (rappresentazioni teogoniche dei pianeti) chiamate EA e Anu.
Anu era il capo degli dei Anunnaki adorati dai sumeri, AN significa Cielo.
EA era uno dei figli di Anu, il suo nome significa 'colui la cui casa é l' acqua'. Riferimento a un pianeta acquoso. Il nome Anu invece farebbe riferimento a un pianeta con un cielo (atmosfera).
Altri scritti sumeri definivano Ea (o Nudimmud - colui che costruisce) come Mash.Sig che significa 'folta vita verdeggiante'. Anu era descritto anche con un termine che significa 'gemello di Ea'.
Sitchin nel 76 in un passo del suo libro scriveva:
'sono estremamente convinto che quando i nostri scienziati ci porteranno a vedere Urano e Nettuno troveranno due pianeti acquosi, simili in forma e dimensioni, di colore verde azzurro'.
Fu solo due anni dopo che le nostre sonde raggiunsero questi due pianeti, e pochi mesi dopo potemmo vedere le prime foto di Urano, un pianeta verdastro con grosse macchie più scure che alcuni descrissero come 'somiglianti a zone di fitta vegetazione', e Nettuno, un pianeta azzurrino con tracce di atmosfera.
Urano e Nettuno hanno dimensioni molto vicine, tanto che molti astronomi li considerano 'gemelli'.

Qui di seguito riporto una serie di punti avanzati da Sitchin che hanno o stanno trovando conferma grazie alle nuove scoperte:

- Descrizione dettagliata di alcuni pianeti del sistema solare (Urano e Nettuno, Giove, Saturno - Venere e Marte più antichi dei pianeti esterni alla fascia degli asteroidi)
- Plutone precedentemente era un satellite di un pianeta interno (Sitchin sostiene di Saturno)
- Il legame in termini di discendenza tra mesopotamici, mesoamericani, indiani, e relative derivazioni etniche
- Differenziazione dell' uomo dall' ominide circa 300mila anni fa
- Origine dell' uomo della specie attuale nella regione sudorientale dell' africa (Tanzania)
- Esistenza di 'Giganti' in un periodo che fa dai 400mila ai 6mila anni fa
- Comune origine di tutte le costruzioni megalitiche, con coincidenza degli schemi e dei periodi di costruzione
- Contatti tra le popolazioni mesopotamiche e quelle meso-sudamericane
- Origine dei racconti della Genesi, derivati da riassunti di precedenti tradizioni mesopotamiche
- Presenza di 'scorie' genetiche inattive in ogni uomo (quello che attualmente viene chiamato junk-DNA)

A chi sarà interessato cercherò di fornire links in merito a questi argomenti.

Dusty
Inviato: 4/6/2007 12:39  Aggiornato: 4/6/2007 12:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Le Piramidi della discordia
Ciao sitchinite e benvenuto su LC

I link agli approfondimenti sulle cose che hai citato nella fine del tuo post sono sicuramente i benvenuti.

Grazie,
Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
redna
Inviato: 4/6/2007 14:23  Aggiornato: 4/6/2007 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
@sitchinite
ho letto il tuo interessante articolo.

Vorrei chiederti dove hai trovato scritto espressamente che la grande sfinge rappresenta espressamente Ningishidda..
Effettivamente Sitchin lo scrive espressamente che la sfinge è la statua con le sembianze di un dio ma non dice il nome.
Se hai notizie...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
sitchinite
Inviato: 4/6/2007 18:01  Aggiornato: 4/6/2007 20:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Le Piramidi della discordia
Ragazzi grazie del benvenuto, ora che ho qualche minuto posto qualche link, per gli altri dovrete aspettare a stanotte o domani.

Intanto rispondo subito a Redna riguardo a Ningishzidda... non so se conosci il 'Libro perduto del dio Enki'.
Sitchin in questo libro raccoglie una serie di scritti riguardanti En.Ki molti dei quali scritti in prima persona (o meglio secondo le tavolette che riportano i testi En.Ki dettò le sue storie a uno scriba).

Devo intanto premettere che questo libro di Sitchin é un pò controverso perchè lui utilizza spesso dei termini moderni interpretando le effettive parole delle tavolette, cosa che molti reputano ambigua (un esempio: 'i grandi dei dalle camere volanti' diventa 'i grandi dei dalle navicelle spaziali'... non saprei che altro possa essere una 'camera volante' se non una astronave o un aereo, ma tutto sommato Sitchin avrebbe dovuto lasciare le parole originali).

Si legge nel Libro del dio Enki (versione inglese):

"Enki got Enlil to order a monument, the Sphinx, to Ningishzidda for the pyramids: "Let us beside the twin peaks a monument create, the Age of the Lion to announce. The image of Ningishzidda, the peaks' designer, let its face be.* Let it precisely toward the Place of Celestial Chariots gaze." [Sitchin, Z., 2002, The Lost Book of Enki, page 238]"

Per una serie di stralci molto interessanti dai libri di Sitchin vi incollo qui il sito di Sasha Lessin:

http://enkispeaks.com/Essays/24ThothSphinxSinaiSpaceport.htm


Esiste un inno a Ningishzidda che, interpetato, lo osanna come costruttore delle piramidi. Tradotto in inglese recita così:

“Enduring place, light-hued mountain which in an artful fashion was founded.
Its dark hidden chamber is an awe-inspiring place;
In a Field of Supervision it lies.
Awesome, its ways no one can fathom,
In the Land of the Shield your pedestal is closely knit as a fine-mesh net...
At night you face the heavens, your ancient measurements are surpassing.
Your interior knows the place where Utu [the sun god] rises,
the measure of its width is far reaching.
Your prince is the prince whose pure hand is outstretched,
whose luxuriant and abundant hair flows down on his back --
the lord Ningishzidda.”

Traducendo i punti salienti:

'la sua oscura e celata stanza é un posto d' ispirazione' (riferimento alla stanza del Re o della Regina)

- 'il tuo interno conosce il posto in cui UTU (il sole) si innalza' (riferimento ai cunicoli delle stanze orientati verso il sorgere eliaco)

http://halexandria.org/dward376.htm

A presto...

AGGIUNTA:

Ok da casa ho potuto trovare i links che avevo promesso...
riporto qui sotto i punti che avevo proposto per ultimi:

- Descrizione dettagliata di alcuni pianeti del sistema solare (Urano e Nettuno, Giove, Saturno - Venere e Marte più antichi dei pianeti esterni alla fascia degli asteroidi)
- Plutone precedentemente era un satellite di un pianeta interno (Sitchin sostiene di Saturno)
- Il legame in termini di discendenza tra mesopotamici, mesoamericani, indiani, e relative derivazioni etniche
- Differenziazione dell' uomo dall' ominide circa 300mila anni fa
- Origine dell' uomo della specie attuale nella regione sudorientale dell' africa (Tanzania)
- Esistenza di 'Giganti' in un periodo che fa dai 400mila ai 6mila anni fa
- Comune origine di tutte le costruzioni megalitiche, con coincidenza degli schemi e dei periodi di costruzione
- Contatti tra le popolazioni mesopotamiche e quelle meso-sudamericane
- Origine dei racconti della Genesi, derivati da riassunti di precedenti tradizioni mesopotamiche
- Presenza di 'scorie' genetiche inattive in ogni uomo (quello che attualmente viene chiamato junk-DNA)

Sul punto 1) basta leggere 'Il pianeta degli dei', dove viene data la descrizione dei nomi che i Sumeri indicavano per i vari pianeti, in particolare per il Mash.Sig usato per descrivere Urano.
Riguardo al punto 2) riporto questi link:

http://www.castfvg.it/sistsola/plutone/plutone.htm
http://www.astrofilitrentini.it/tnp/pluto.html

Riguardo al' esistenza dei Giganti (punto 6), rimando a:
http://www.edicolaweb.net/edic122a.htm
che contiene alcune foto....

Per i punti 3,4,5 e 10 rimando agli studi di Spencer Wells:
http://www.nationalgeographic.com/emerging/spencerWells.html
http://press.princeton.edu/chapters/i7442.html

Per quanto riguarda i contatti tra mesopotamici e mesoamericani ecco un articolo dei reperti di Fuente Magna, sulle sponde del lago Titicaca, che nostrano glifi riconosciuti come 'protosumerici':

http://www.world-mysteries.com/sar_8.htm

Inoltre vi posto anche un link riguardante degli studi fatti da astrofisici e climatolici, riguardo strani avvenimenti che si stanno verificando da una 15ina d' anni nel nostro sistema solare. Il più sconvolgente dei quali é il progressivo surriscaldamento non solo della Terra, ma anche delle atmosfere degli altri pianeti del sistema solare.
E' un pò lungo ma vale la pena leggerlo:

http://www.ufodigest.com/news/0107/x-approach.html

Riguardo al punto sulla comune origine e datazione dei vari siti megalitici in europa, mesoamerica, e mesopotamia (Stonehenge - Tempio del sole - E.Annu) ci sono varie informazioni nel libro 'Gli architetti del tempo' scritto da Sitchin e in vari libri di Von Daeniken.


Ancora una volta chiedo scusa x la lunghezza del mio intervento...

kalatabtur
Inviato: 7/6/2007 16:02  Aggiornato: 7/6/2007 16:02
So tutto
Iscritto: 31/5/2006
Da:
Inviati: 4
 Re: Le Piramidi della discordia
caro amico sei stato molto esuriente , è un vero scoprire altre cose che non conoscevo. grazie
grazie anche a REDNA

MI PASSERO' LE SERATE A CERCARE QUESTI SITI

redna
Inviato: 7/6/2007 16:56  Aggiornato: 7/6/2007 16:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
sitchinite

sei una vera fonte di informazioni.
Per quanto riguarda il viso della sfinge in Astronavi nel Sinai viene spiegato che la sfinge si volte eternamente ad est ma non dice il nome del dio raffigurato.Il libro perduto del dio enki non l'ho ancora letto e nemmeno gli architetti del tempo.
Gli dei dalle lacrime d'oro sono stati una vera sorpresa perchè non ho mai supposto che in mesoamerica ci fossero state civiltà provenienti dal medioriente.
Per quanto riguarda ninghizzidda-thot raffigurato nella sfinge, questo potrebbe essere plausibile per il fatto che enki gli ha espressamente dato il territorio di egitto, infatti definiva quel figlio "forte come uno stambecco". E' anche interessante notare che se i documenti di thot risiedono nelle stanze segrete sotto la sfinge, ovviamente chi ne fa la guardia deve essere lui...
Ho appreso da qualche tempo che anticamente c'era la tradizione che i grandi del passato dovessero recarsi presso la sfinge, anche i cesari fino a napoleone furono fedeli alla prassi.
Da notare che il sito è definito rostau il sentiero delle porte nascoste.
Bisogna porre la domanda giusta alla sfinge per passare.
Ma passare dove?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
sitchinite
Inviato: 7/6/2007 18:06  Aggiornato: 7/6/2007 18:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Le Piramidi della discordia
Vi ringrazi kalatabtur e redna, mi fa piacere essere d' aiuto in questo campo al quale da anni dedico praticamente tutto il mio tempo libero, ovviamente essendo una persona che ha sete di sapere son sempre disponibile a leggere tutto quanto ritrovo in merito, che sia 'ortodosso' o 'alternativo'....
Redna nominando Rosteau e il 'tributo' di visita dei grandi alla sfinge sollevi un altro discorso importantissimo...
Intendo il modo in cui civiltà dopo civiltà determinate conoscenze si son perse, e si é passati dalla 'cronaca' al 'mito', in particolare nella fase in cui l' Egitto fu 'invaso' dai filosofi e dagli uomini di cultura greci.
I sacerdoti egizi, iniziarono a 'nascondere' le loro formule, gli insegnamenti, e le storie delle loro divinità per non farle apprendere e 'rubare' dai greci.
In particolare tutto ciò riguardasse il Duat (che Sitchin identifica molto bene come una porzione di cielo nella cintura di Orione) venne 'mitizzato', la famosa 'tavola di smeraldo' di Thot venne descritta come un libro di sapienza, quando molto probabilmente invece era una sorta di vero e proprio 'progetto in scala'.
L' impero romano, arrivato ben dopo lo stravolgimento totale del rapporto tra gli dei e i re occorso a partire dal 600a.C. circa, si trovò quindi a visitare luoghi che venivano reputati sacri in modo fideistico e non nel modo in cui erano sacri agli antichi egiziani, babilonesi, sumeri etc.. Venivano considerati dei templi di preghiera o di oracolo, dove le divinità (che un tempo calpestavano la stessa terra degli uomini e risiedevano DAVVERO nei palazzi costruiti per loro) erano diventati delle figure astratte.
Suppongo che fosse in questo contesto che la Sfinge venisse vista più come una 'icona religiosa' di un dio (e quindi alla quale rivolgere preghiere/oracoli) piuttosto che come un monumento costruito come memoriale.

Passare dove, ti chiedi... a me viene spontaneo rispondere 'nel Duat'.

redna
Inviato: 7/6/2007 21:37  Aggiornato: 7/6/2007 21:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Le Piramidi della discordia
La tavola di smeraldo di thot dovrebbe essere effettivamente un progetto in scala se consideriamo anche che guda, che doveva costruire un tempio-ziggurat, veniva fornito da una divinità di una pietra verde piatta ma che nello steso tempo, letta in diversi modi, c'erano misure e volumi. E'interesssante che sia stata anch'essa di colore verde.
Più tardi i vari siti certamente furono mitizzati.Come l'oasi si siwa con il tempio di ammon, e ammon non era altro che il dio nascosto marduk.
Nel codice del cosmo viene espressamente detto che dal 600 a.c. al 500 a.c. gli dei che vivevano con gli uomini se ne erano andati. Non potevano più restare fra uomini siffatti.
Sdegnati si ritirarono. Anche YHW si ritirò perchè il popolo non aveva fatto ammenda del proprio comportamento, non si conduceva verso il popolo con più giustizia, e non lo onorava nel rispetto dei comandamenti.
Sembra storia di oggi perchè non è cambiato niente.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
javaseth
Inviato: 3/7/2007 11:07  Aggiornato: 3/7/2007 11:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/3/2006
Da:
Inviati: 1182
 Re: Le Piramidi della discordia
Da AP

China Finds Pyramid in Ancient Tomb
BEIJING -- Chinese researchers say they have found a strange pyramid-shaped chamber while surveying the massive underground tomb of China's first emperor and theorize it was built as a passageway for his soul.

Remote sensing equipment has revealed what appears to be a 100-foot-high room above Emperor Qin Shihuang's tomb near the ancient capital of Xi'an in Shaanxi province, the official Xinhua News Agency reported Sunday.


Continua...

Ciao
-javaseth

"..io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come serpenti e semplici come colombe"
wireless
Inviato: 29/8/2009 19:46  Aggiornato: 31/8/2009 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: Le Piramidi della discordia
Le piramidi di Montevecchia(Lc) disposte esattamente come le 3 Piramidi Egiziane,cioè come la Cintura di Orione


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA