Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Iraq : Il muro infinito (II)
Inviato da Redazione il 4/10/2007 8:56:20 (4848 letture)



Non sono solo i nostri ragazzini a tornare a scuola in questi giorni. Anche gli iracheni fanno vacanza d’estate, e tornano a scuola in autunno. O meglio, dovrebbero tornare.

Pare infatti che si stia registrando, in tutte le scuole del paese, un inatteso numero di defezioni, dovute in qualche modo all’escalation della violenza che nell’ultimo anno ha raggiunto picchi mai conosciuti prima.

All’inizio dell’invasione, nel 2003, leggevamo con ansia la singola notizia di un paio di soldati americani ...

... morti in una esplosione, insieme magari a mezza dozzina di civili iracheni. Nell’estate appena trascorsa la media di morti per attentati si è stabilizzata su un centinaio al giorno, e ormai non ci fa più caso nessuno.

Ma ora gli effetti negativi della guerra civile, scatenata intenzionalmente dagli americani (che da tempo sognavano un Iraq diviso in tre regioni), cominciano a farsi sentire anche sul lungo termine.

L’attuale calo del numero di studenti – il Ministero Iracheno parla del 15% circa, mentre sarebbero oltre tremila gli insegnanti o morti o fuggiti all’estero – non potrà che riflettersi su nuove generazioni meno preparate e quindi, nuovamente, più facili da controllare.

A risentire del nuovo clima di violenza sono soprattutto gli abitanti sunniti del quartiere di Adhamiya, che è stato praticamente recintato da un muro di cemento in perfetto “stile Palestina”, con tanto di check-points in entrata e in uscita. Dei ragazzini che prima impiegavano cinque minuti per andare a scuola, ora ci mettono più di un’ora a fare lo stesso percorso, mentre lo stress dei check-points e il rischio di incappare in una qualunque esplosione sono talmente alti, che molte madri hanno scelto di tenere i figli definitivamente a casa.




Le due cartine di Baghdad mostrano la diffusione delle due etnie prima e dopo l’invasione americana: in celeste le zone a maggioranza sciita, in rosso quelle a maggioranza sunnita, in giallo le zone miste (Adhamiya nell'ovale):



Come si può vedere, sciiti e sunniti si sono fortemente polarizzati in aree separate, riducendo visibilmente la zona della città in cui ancora riescono a convivere. Prima vivevano tutti d’amore e d’accordo.

Eravamo venuti a portare democrazia, abbiamo finito per alzare un altro muro, trasformando la “rimozione del tiranno Saddam” in uno dei maggiori crimini dell’era moderna.

°°°

Ma forse, a questo punto, siamo noi che ci inganniamo. Forse il vero significato di “democrazia” è proprio questo: una parola vuota, uno strumento ambiguo da usare secondo convenienza, che appare candido e puro da un lato, ma che dall’altro serve a ricoprire le stesse infamie, gli stessi abusi e le stesse prevaricazioni di sempre.

I nostri governanti – anzi i nostri politici in genere, destra e sinistra spudoratamente unite nel loro servilismo verso i “liberatori” – non potevano non sapere che ci stavano trascinando in un vero e proprio genocidio, quando hanno scelto di fare parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti. Ci hanno quindi ingannato, parlandoci di “missione di pace”, e lo hanno fatto consapevolmente. (Se per caso invece “non lo sapevano” – come qualcuno potrebbe suggerire - dovevano prima di tutto protestare a voce alta, poi ritirare subito le nostre truppe, e infine dimettersi per dimostrata incompetenza).

Invece sono tutti lì, e noi continuiamo a votarli, come se il nostro voto e le azioni da loro compiute fossero due cose separate e indipendenti.

Massimo Mazzucco

VEDI ANCHE: “Il muro infinito”. Dalla Palestina a Rio de Janeiro, un’ideale – e non soltanto – parete di cemento marca sempre più visibilmente la separazione fra i privilegiati e le moltitudini affamate del pianeta.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
shm
Inviato: 4/10/2007 9:11  Aggiornato: 4/10/2007 9:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il muro infinito (II)
C'è poi il muro tra Maxico e USA è notizia dell'altro ieri che sono arrivati a 240 km

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
lamefarmer
Inviato: 4/10/2007 9:56  Aggiornato: 4/10/2007 10:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/9/2005
Da: vacu°u(m)
Inviati: 334
 Re: Il muro infinito (II)
Comprendo l'amarezza MM,
che trasuda da ogni riga del tuo POST, anche perché in gran parte la condivido; tuttavia ....

Tuttavia invito a riflettere sul fatto che Democrazia non é mai diventata una parola vuota, semmai é un significato rapinato, distorto e riplasmato al solo scopo di sfruttarne l'implicito senso di giustizia che si é costruito nel tempo per la storia da cui proviene quel significato ...

Ma qui c'é anche da aggiungere che la distorsione é dovuta al fatto che centinaia di anni di lotte contro i vari dittatori che hanno ogni volta sterminato in nome della propria smania egocentrica e del propria superbia, non hanno mai piegato il suo significato ma anzi lo hanno arrichito nel tempo.

Ma per ogni significato forte viene prima o poi il momento della resa dei conti ed oggi credo viviamo ormai nei tempi della capitolazione definitiva del pazzo egocentrico, che deve usare la parola "democrazia" per poter continuare a perseguire i suoi fini, perché non può più permettersi di agire in modo diretto.

In un certo senso credo la potremmo considerarere una vittoria della parola sull'uomo.

Ecco perché ho deciso di usare la parola distorta, demoniocrazia, per disntiguere la democrazia (concetto rimasto legato a un significato preciso e rapinato dalle attuali dittature, mai realtmente messo in atto) con una certa modalità di mettere in pratica quel concetto, una modalità pensata da dittatori per dittatori, non certo dalle gente comune e dal buon senso.

Detto questo c'é però da aggiungere che l'amarezza profonda, nasce dall'osservazione che l'uomo, quello mediocre, quello "della strada" per capirci, tende a costruirsi una sua realtà privata in funzione della stabilità e della comodità raggiunta, e non é più disposto a mettere in discussione il suo mondo. Il modello prepetrato é quello tipico occidentale-cristinano (dove "crstiano" sott'intende della chiesa e non tanto dei dettami originali filosofici) che separa il bene dal male ed "esternalizza" il male, mettendolo bene in evidenza, come se il "male" fosse tutto tranne ciò che può provenire da noi stessi.

Questa visione profondamente opportunista é tipica di una mente tirannica, che vuole, cerca, desidera, imporre un suo ordine al mondo, ma é anche tipica di chi é contagiato da questa visione, perché essa crea implicitamente "ordine", dove "ordine" si sovrappone spesso a "potere" e "militare", come coerentemente la logica suggerisce.


Ognuno parla di se stesso, sempre e comunque
cocis
Inviato: 4/10/2007 10:00  Aggiornato: 4/10/2007 10:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il muro infinito (II)
notizia fresca fresca..

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo382067.shtml

M.O.,mito bimbo-martire era falso
Dopo 7 anni: filmato costruito ad hoc

Sette anni dopo la diffusione delle immagini della sua (supposta?) fucilazione col padre sotto una pioggia di proiettili, il mito del bambino palestinese martire crolla. E si scopre che il filmato, mandato in onda su France 2 di Mohammed Al-Dura che moriva mentre il padre cercava di proteggerlo, fu costruito ad hoc per incolpare gli israeliani. La verità emerge da un tribunale francese. Il bimbo forse è ancora vivo.

cocis
Inviato: 4/10/2007 10:14  Aggiornato: 4/10/2007 10:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il muro infinito (II)
COME VENGONO UCCISI I CIVILI IN IRAQ

Rapporto shock sulla compagnia Blackwater
quasi 200 conflitti a fuoco in meno di due anni
"Così le guardie private Usa
uccidevano i civili di Bagdad"
L'ultimo caso: spari sulle auto, 11 morti tra i quali un bimbo



shm
Inviato: 4/10/2007 10:19  Aggiornato: 4/10/2007 10:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Il muro infinito (II)
Forse...

Ma un'episodio non corrisponde alla regola.
Tanto più che sarebbe un complotto contro gli israeliani ad opera dei palestinesi che vedrebbe una regola in seno all'esistenza di complotti qualora dimostrato.

Ma complotto per complotto si potrebbe presupporre che gli israeliani possano avrlo ricreato per debunkarlo successivamente per passare da vittime offese... E nel contempo allora operare una campagna propagandistica differente da quella utilizzata attualmente.

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
Redazione
Inviato: 4/10/2007 10:39  Aggiornato: 4/10/2007 10:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il muro infinito (II)
dall'articolo linkato Citazione:
"Ma ora si scopre che gli israeliani non potevano aver colpito il bambino perché erano in posizione laterale, mentre i colpi sono stati sparati frontalmente (quindi forse dagli stessi palestinesi)."
Ma che stupidi, perchè non ci abbiamo pensato prima? Era talmente ovvio"

Citazione:
E poi, in tutto il filmato, non si vede una goccia di sangue.
Quindi? I palestinesi hanno sparato a salve?

Ragazzi, siamo veramente messi male.

Infettato
Inviato: 4/10/2007 10:50  Aggiornato: 4/10/2007 10:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Il muro infinito (II)
Redazione

I nostri governanti – anzi i nostri politici in genere, destra e sinistra spudoratamente unite nel loro servilismo verso i “liberatori” – non potevano non sapere che ci stavano trascinando in un vero e proprio genocidio, quando hanno scelto di fare parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti.Ci hanno quindi ingannato, parlandoci di “missione di pace”, e lo hanno fatto consapevolmente. (Se per caso invece “non lo sapevano” – come qualcuno potrebbe suggerire - dovevano prima di tutto protestare a voce alta, poi ritirare subito le nostre truppe, e infine dimettersi per dimostrata incompetenza).

A questo punto la domanda è

Hanno i "nostri politici" la possibilità di contrapporsi verso chi ci ha "salvato", verso chi ci dirige dall'alto della propria "impunità"?

Sono furbi non incompetenti, a mio modo di vedere la "politica servile" è "imposta" non riesco anzi mi rifiuto di pensare diversamente, in entranbi i casi (consapevole/non) (male minore/male peggiore) fare queste scelte è difficile, non voglio difenderli ma effettivamente non riesco ad immaginare il rischio che si può correre andando "contro".

frettolosamente Roberto

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
skywalker
Inviato: 4/10/2007 11:09  Aggiornato: 4/10/2007 11:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/3/2006
Da: Cesena
Inviati: 231
 Re: Il muro infinito (II)
una stupidissima e banalissima domanda:

ma il fumo bianco che esce da quell'enorme carrarmato cos'è? non saranno i cosiddetti gas di scarico vero???

le parole di JFK a berlino sono di stupende..Ich bin ein Berliner.. è uno dei miei filmati preferiti su youtube.. il resto non so nemmeno come commentarlo.. se non dicendo che la storia si ripete, è come una ruota che gira, prima o poi tuto ritorna e questo insegna, anzi non insegna e non aiuta mai l'uomo a ricordare i propri errori..

kennedy, sia John che Bob, nonostante le loro ombre, sono 2 personaggi che rimarrano per sempre nella storia... diciamo in un ipotetico PANTHEON (oggi di gran moda) del 900.. con loro MLK, Malcom X, Gandhi, il Che, Mandela..

forse in questi tristi momenti dovremmo prendere un pezzettino di questi tipi qui sopra e farci coraggio.. abbiamo cattivi esempi e i tempi sono bui ma abbiamo dei buoni maestri..

Orwell84
Inviato: 4/10/2007 11:57  Aggiornato: 4/10/2007 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
Eravamo venuti a portare democrazia, abbiamo finito per alzare un altro muro, trasformando la “rimozione del tiranno Saddam” in uno dei maggiori crimini dell’era moderna.


RASSEGNA STAMPA.

[*AGI]L'allarme viene dall'ultimo rapporto di Amnesty International, dal titolo 'Milioni in fuga: la crisi dei rifugiati iracheni', che si conclude con l'appello a Damasco ed Amman "di continuare a tenere aperti i confini a tutti coloro che fuggono per salvarsi la vita". [...] Almeno quattro milioni di iracheni sono stati costretti a lasciare i loro luoghi di origine e il numero continua a crescere al ritmo di 2.000 persone al giorno.

[*Osservatorio Iraq]Molti dei dati riportati nel rapporto mostrano un deterioramento marcato delle condizioni di vita degli iracheni rispetto a prima dell'invasione Usa. L'accesso all'acqua, ad esempio, è sceso al 70%, dal 50% del 2003, mentre la malnutrizione infantile è oggi del 28%, rispetto al 19% di prima dell'invasione. Attualmente, solo il 60% degli iracheni ha accesso alle razioni alimentari governative – il "sistema pubblico di distribuzione" (PDS) creato nel settembre 1990, sotto Saddam Hussein, per far fronte agli effetti devastanti delle sanzioni economiche, imposte al Paese dopo l'invasione del Kuwait, e poi mantenute fino alla guerra del 2003. Il 43% vive nella"povertà assoluta", si legge nel rapporto, mentre, secondo alcune stime, più di metà della popolazione è senza lavoro."I servizi essenziali, distrutti da anni di guerra e sanzioni, non sono in grado di soddisfare le necessità degli iracheni", ha detto Jeremy Hobbs, direttore di Oxfam International. "Milioni di iracheni sono stati costretti a fuggire dalla violenza, o in un'altra parte dell'Iraq, o all'estero. Molti di questi stanno vivendo in una tremenda povertà".


[*IRIN] L'Iraq è il Paese più letale al mondo per gli operatori umanitari, dicono gli specialisti. Trattati come collaboratori dell'Occidente dagli insorti, e considerati faziosi dal lato confessionale dalle milizie, rischiano la morte ogni giorno, mentre cercano di soddisfare le necessità di una popolazione sempre più disperata. [...] Cedric Turlan, responsabile della comunicazione del Comitato di coordinamento delle Ong in Iraq (NCCI), dice che almeno 84 operatori umanitari (18 internazionali e 66 locali) sono stati uccisi in Iraq dal 2003, il numero più elevato che in qualunque Paese al mondo nello stesso periodo. [...]

Enrico
Inviato: 4/10/2007 12:17  Aggiornato: 4/10/2007 12:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/1/2006
Da:
Inviati: 873
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
Come rivela sul Giornale, la corrispondente Fiamma Nierestein,

.......e ho detto tutto..........

P.S. Spero vivamente che il ragazzino sia sopravvissuto, ma purtroppo basta il nome di questa giornalista italo-israeliana a confermarmi che il bambino è morto.

francesco7
Inviato: 4/10/2007 13:04  Aggiornato: 4/10/2007 13:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Il muro infinito (II)

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Freeman
Inviato: 4/10/2007 13:04  Aggiornato: 4/10/2007 13:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
"Ma ora si scopre che gli israeliani non potevano aver colpito il bambino perché erano in posizione laterale, mentre i colpi sono stati sparati frontalmente (quindi forse dagli stessi palestinesi)."

Quindi il bambino, se è ancora vivo, non lo deve al fatto che gli israeliani non abbiano sparato, ma solo al fatto che il suo nascondiglio riusciva a ripararlo dai proiettili.
In pratica, si sposta l'attenzione dal fatto che ci abbiano provato al fatto che non ci siano riusciti. Informazionecorretta, soccorrici tu...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
SMU
Inviato: 4/10/2007 13:11  Aggiornato: 4/10/2007 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Il muro infinito (II)
-citazione dall'articolo linkato da cocis-

"La verità emerge da un tribunale francese per il quale l'operazione servì a giustificare l'inizio della 2° Intifada."

...in verità la seconda intifada comincia diversamente...cito e linko wikipedia..
http://it.wikipedia.org/wiki/Seconda_intifada

La Seconda Intifada iniziò il 28 settembre del 2000, dopo una visita dell'allora capo del Likud Ariel Sharon che compì una passeggiata sulla spianata delle moschee, luogo sacro per i musulmani, situato nelle vicinanze della città vecchia di Gerusalemme. Questo è un luogo da sempre reclamato sia dagli Ebrei, perché insistente sul preteso Tempio di Salomone, sia dai musulmani, essendo il luogo dal quale Maometto sarebbe asceso al Paradiso nel suo miʿrāj. La palese provocazione, con cui Sharon intendeva sottolineare la piena sovranità israeliana, scatenò quella che è passata alla storia come "Seconda Intifada".
...e più sotto...
"Questo fu il casus belli, ma i veri motivi vanno ricercati nei fallimenti dei trattati di pace di Oslo del 1993, a causa della morte violenta dell'allora Primo Ministro israeliano Yitzhak Rabin da parte di un oltranzista israeliano, nella svolta a destra dei governi israeliani e nella crescita esponenziale dei gruppi estremistici in Palestina (Ḥamās, Jihād Islamica, etc.).
Con il fallimento degli accordi di Sharm al-Shaykh del 1999, la situazione si è deteriorata in maniera ulteriore.....

per quanto attiene Fiamma Nierstein...quoto Massimo ed Enrico e vi riporto il link di un articolo del 2004 di M. Blondet che si occupa proprio della giornalista filo-israeliana (http://www.aljazira.it/index.php?option=content&task=view&id=376)...e vi linko anche questo articolo http://clubtiberino.blogspot.com/2007/06/fiamma-nirenstein-3-euro-anzich-2050.html in cui Antonio Caracciolo esamina e critica il libro della Fiammetta "L'abbandono, come l'occidente ha tradito gli ebrei"...tanto per dire che la sua è un opinione del tutto di parte...
...sul video della morte del bambino c'è comunque una attenta disanima (ritengo di parte)..su you tube http://www.youtube.com/watch?v=pOwZ8wgV7I4 ...ma fondamentalmente una speculazione dato che Al-Durah non è che solo uno delle migliaia di bambini e civili vittime del conflitto arabo-israeliano sia da una parte che dall'altra...

...piccolo OT riguardo la discussione qui sotto sulla svastica: redna, turbonegro ha solo riportato una chicca di wikipedia sulla voce, ma per il resto i dati riportati sono quelli generalmente noti a tutti ("Il simbolo della svastica è stato usato per migliaia di anni, praticamente in ogni gruppo di umani sul pianeta." e anche "La prima menzione documentale di questo simbolo si trova nel libro sacro dell'Induismo e nelle aree intorno all'India pare essersi diffusa, nella duplice forma con i rebbi rivolti a destra (senso orario) o a sinistra (senso antiorario), come schema grafico votivo implorante benessere e fortuna.".

...a buon intenditor, poche parole...
mc
Inviato: 4/10/2007 13:15  Aggiornato: 4/10/2007 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
Come rivela sul Giornale, la corrispondente Fiamma Nierestein
... sara' convinta del fatto che si possa ritenere dalla parte giusta, secondo voi?

Video
La marina militare americana... ehhehe ... ma porc...

mc

Freeman
Inviato: 4/10/2007 13:16  Aggiornato: 4/10/2007 13:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il muro infinito (II)
A proposito di divisioni...

Democratici: impotenti e pasticcioni

Il Senato approva una risoluzione in cui auspica un Iraq diviso in tre regioni. Un progetto già avanzato in passato, cui il governo iracheno reagisce con stizza. E l'ambasciatore Crocker deve correre ai ripari: le decisioni del mio parlamento sono carta straccia.

fonte: Stefano Rizzo, 02 ottobre 2007


Era già diviso sotto l'impero Ottomano, poi unificato per "motivi petroliferi", ed ora è da quando l'Irak era un protettorato britannico che ci riprovano a dividerlo, dai e dai alla fine ci riusciranno. E ovviamente se anche Israele preme per un medio-oriente atomizzato in una miriade di province su base etnica, è solo una coincidenza (l'ennesima).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Arcadia
Inviato: 4/10/2007 13:21  Aggiornato: 4/10/2007 13:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2007
Da:
Inviati: 122
 Re: Il muro infinito (II)
Bell'articolo, Massimo.
Per un muro che si e' abbattuto, parecchi altri se ne sono alzati...

Sulla democrazia, pero' tendo a concordare con quanto dice Lamefarmer:

cito: Tuttavia invito a riflettere sul fatto che Democrazia non é mai diventata una parola vuota, semmai é un significato rapinato, distorto e riplasmato al solo scopo di sfruttarne l'implicito senso di giustizia che si é costruito nel tempo per la storia da cui proviene quel significato

Qualunque contenitore, anche il piu' bello, puo' venire distorto e riempito di marciume, per poi dire che e' il contenitore che non funziona. Dipende da chi e come lo usa.

Freeman
Inviato: 4/10/2007 13:27  Aggiornato: 4/10/2007 13:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il muro infinito (II)

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Arcadia
Inviato: 4/10/2007 13:40  Aggiornato: 4/10/2007 13:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2007
Da:
Inviati: 122
 Re: Il muro infinito (II)
Chiedo anch'io scusa per l'OT, solo poche righe:
Veramente, io sapevo che questo era un antichissimo(molto + di 2000 anni) simbolo indiano o comunque dell'est asiatico: il simbolo del moto eterno e del sole, come anche il simbolo cinese di Yin e Yan che rappresenta la totalita' del bene e del male e il loro eterno ricambiarsi e compenetrarsi...
La svastica la puoi trovare su alcuni ornamenti indiani antichi, ma anche su ricami e stoffe moderne, perche' per loro non ha lo stesso significato che ha assunto per noi.

redna
Inviato: 4/10/2007 14:18  Aggiornato: 4/10/2007 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il muro infinito (II)
turbonegro
mi sa che su wikipedia orami ci mettono le mani tutti...
Il segno della svastica è più antico di 2000 anni e fa parte dei simboli dell'estremo oriente.E' il movimento della vita mosso dalle quattro forze principali, che mantiene la creazione in eterna equilibrio.
La germania e l'estremo oriente ebbero,nel corso dei secoli, molti scambi e entrambi si rispettavano.Ricordarsi dell'asse...Della crociata di Himmler nel tibet...
Si è detto che il simbolo tedesco della svastica fosse INVERSO a quello orientale, per cui le conseguenze...Si trova in cina, in india, in corea in giappone...Ma li si trova anche la stella "ebraica"....
scusate l'OT...ma wikipedia che fa?????

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
etrnlchild
Inviato: 4/10/2007 14:40  Aggiornato: 4/10/2007 14:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il muro infinito (II)
Mica tanto OT.
Un' ulteriore conferma che un simbolo non è l' ideologia come la mappa non è il territorio.

La parola non ha colpa (vedi Democrazia), come non ne ha il coltello che uccide.
Quante volte le buone parole sono state usate per giustificare massacri.

La responsabilità è solo di noi uomini, di coloro che male le usano e di coloro che ci credono.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
SMU
Inviato: 4/10/2007 16:42  Aggiornato: 4/10/2007 17:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Il muro infinito (II)
...allora Massimo, sono daccordo col tuo articolo...a metà...
tu dici che i nostri governanti di destra e sinistra sono uniti nel loro servilismo verso gli U.S.A...

...ma una differenza tra il governo Prodi e quello Berlusca in politica estera c'è e non è da poco...

anche se il nostro governo attuale lo si può criticare per tante ragioni, in politica estera si sta comporando in maniera diversa dal governo Berlusconi, ritirando le truppe dall'Iraq, contestando le stragi di Erath, protestando per il caso Calipari, favorendo il dialogo con Hamas, richiedendo il dialogo con l'Iran, paventando il ritiro dall'Afghanistan, chiedendo agli U.S.A. di tenere in considerazione il popolo vicentino e le sue pretese... il più delle volte è stato D'Alema a dire la sua e D'Alema secondo molti analisti sta rischiando molto come accadde per Mattei (il cui aereo esplose misteriosamente in volo), Moro (rapito e ucciso), Craxi (finito in esilio) e Andreotti (messo in disparte nella politica italiana) tanto per citare quattro politici italiani che hanno fatto qualcosa che agli U.S.A. non era andato giù...per chiarirci si legga l'articolo che segue... http://diapason.typepad.com/diapason/2007/02/la_politica_est.html ed anche il seguente http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Mattei
...basta vado a casa

...a buon intenditor, poche parole...
francesco7
Inviato: 4/10/2007 16:47  Aggiornato: 4/10/2007 16:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: Il muro infinito (II)
Grazie nellibus, la storia della lettera attribuita falsamente a Martin Luther King non la conoscevo. E' davvero indicativa di un certo modo di fare giornalismo militante che pur di far valere le proprie tesi "storiche" non esita a ricorrere al falso d'autore.

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
SMU
Inviato: 4/10/2007 17:10  Aggiornato: 4/10/2007 17:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Il muro infinito (II)
..non ringraziare me...ringrazia internet...


...a buon intenditor, poche parole...
Thibault
Inviato: 4/10/2007 17:26  Aggiornato: 4/10/2007 17:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Un mondo folle
Inviati: 343
 Re: Il muro infinito (II)
Divide et Impera...

E' una tranquilla notte di regime
redna
Inviato: 4/10/2007 18:42  Aggiornato: 4/10/2007 18:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il muro infinito (II)
nellubus
singolare che tu abbia messo prima della mia risposta, una risposta tua...
comunque se hai letto bene io ho risposto a turbonegro per quello che ha scritto riguardo la svastica.
Sempre se lo hai letto bene...quello che ha scritto turbonegro...

Comunque non mi sembra una cosa corretta rispondere in modo così subdolo.
Come tu hai le tue fonti altri ne possono avere altre.
Mi sembra comunque che tu sostenga che SOLO le tue fonti sono esatte e che quindi solo queste sono degne di nota.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 4/10/2007 19:00  Aggiornato: 4/10/2007 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Il muro infinito (II)
RedazzuccoCitazione:
gli effetti negativi della guerra civile (…) cominciano a farsi sentire anche sul lungo termine.


Citazione:
L’attuale calo del numero di studenti – il Ministero Iracheno parla del 15% circa, mentre sarebbero oltre tremila gli insegnanti o morti o fuggiti all’estero – non potrà che riflettersi su nuove generazioni meno preparate e quindi, nuovamente, più facili da controllare.


Mi sembra che l’articolo affermi, tra le altre cose, che la “guerra civile” tra sciiti e sunniti, diventata più cruenta, inizialmente, come effetto dell’occupazione USA, rischia di approfondirsi su altri contenuti, che scaturirebbero dalla minore “preparazione” delle generazioni future, a tuo dire più “controllabili”.

Io sono perplessa. Per un paio di motivi. Il primo, è che tutta la “preparazione” (bisognerebbe approfondire cosa si intende, con essa) che vanta l’occidente non scongiura né il controllo, né il rischio di future, ipotetiche contrapposizioni. Solo che il controllo è pienamente accettato finchè riesce a reggersi sull’inganno delle misure di sicurezza, e le contrapposizioni si traducono semplicemente in contrapposizioni create ed espresse sul solo piano “politico”. Come dire: non si è ancora arrivati al punto di imbracciare un’arma contro il cittadino di tale paese occidentale schierato coi neocons o con i democratici perché tanto c’è la politica a gestire (e a generare) le cose.

Il secondo motivo, è che nessuna “impreparazione” impedisce di riconoscere un “nemico”, quando esso ti punta un Kalashnikov addosso.

In Palestina, non mi risulta che a scuola i bambini ci vadano tutti i giorni, né che i programmi didattici siano liberi di essere scelti ed applicati dai docenti palestinesi: c’è di mezzo l’ingerenza di Unicef, ONU e questo significa che anche senza “occupazione” militare il “controllo” (e la propaganda) può essere applicato ugualmente.

L’Unicef-Italia ha deciso di farsi carico di "Adottiamo un progetto", un programma di interventi che prevede la formazione di 400 insegnanti, la disponibilità di materiale di gioco per 100 scuole oltre che di consulenti tecnici.

Eppure, i bambini palestinesi sono decenni che tirano sassi ai carrarmati sionisti, e non sottovaluterei che murare viva la società civile palestinese può essere risultato utile a TUTTI, forse anche alla stessa ANP, dal punto di vista degli accordi “diplomatici” con Israele e con l’occidente.

Insomma, l’equazione che traggo dall’articolo non mi convince.

Dalla notizia riportata da cocis:

"Sette anni dopo la diffusione delle immagini della sua (supposta?) fucilazione col padre sotto una pioggia di proiettili, il mito del bambino palestinese martire crolla. E si scopre che il filmato, mandato in onda su France 2 di Mohammed Al-Dura che moriva mentre il padre cercava di proteggerlo, fu costruito ad hoc per incolpare gli israeliani. La verità emerge da un tribunale francese."

Capirai… un tribunale francese… nemmeno fosse stato un tribunale popolare palestinese.

Mi ricorda la notizia del pensionato sardo costretto a rubare un pacco di pasta per sfamarsi: sarebbe l’invenzione di un giornalista, ma somiglia TROPPO ad una realtà la cui informazione scarseggia.

Enrico

Citazione:
basta il nome di questa giornalista italo-israeliana a confermarmi che il bambino è morto.


Mi hai tolto le parole dalle dita…

ArcadiaCitazione:
Qualunque contenitore, anche il piu' bello, puo' venire distorto e riempito di marciume, per poi dire che e' il contenitore che non funziona.


Il marciume è esattamente il fatto che la democrazia serva a “contenere”. Non si tratta solo di “involucri”.

"Invece sono tutti lì, e noi continuiamo a votarli, come se il nostro voto e le azioni da loro compiute fossero due cose separate e indipendenti."

Infatti, lo sono.

Inutile ritirare fuori il discorso della delega in bianco: chi vuole capire, ne ha tutti gli strumenti.

Citazione:
anche se il nostro governo attuale lo si può criticare per tante ragioni, in politica estera si sta comporando in maniera diversa dal governo Berlusconi, ritirando le truppe dall'Iraq (...)


Certo, quant'è vero che esiste anche il "meno peggio".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 4/10/2007 21:38  Aggiornato: 4/10/2007 21:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il muro infinito (II)
Rassegna stampa internazionale- da www.apcom.net
The Washington Post:
"gli iracheni pagheranno 100 milioni di dollari alla cina per l'acquisto di armi per le forze della polizia.
---
Probabilmente in questo momento in iraq l'unico pensiero dei governanti è quello di comprar armi per la polizia.
Per le nuove generazioni e per la ricostruzione....ci penseranno i poliziotti???

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ptimolla
Inviato: 5/10/2007 4:58  Aggiornato: 5/10/2007 4:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Il muro infinito (II)
In Iraq c'e' un genocidio senza fine !
Un genocidio che avviene nel piu' completo silenzio;nessuno piu' ne parla;nessuno vuole far ricordare cio' che avviene ogni giorno!

I fanfaroni che prima parlavano per convincerci che "in Iraq si e' andati per portare la democrazia",si sono improvvisamente spenti!Sono tutti muti! Sono tutti spariti! ma soprattutto ...

SONO TUTTI COLPEVOLI !

E' ora che qualcuno glielo ricordi...sarebbe giusto,nel nostro piccolo, inondare di e-mail le redazioni dei giornali,dei telegiornali e i partiti !
Bisogna ricordargli che sono complici della morte di 1.000.000 di Irakeni!

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
cocis
Inviato: 5/10/2007 9:41  Aggiornato: 5/10/2007 9:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Il muro infinito (II)
BIN LADEN EUROPA


bin laden attaccherà l'europa dalle fogne ..



in itala è tutta una fogna .. difficile attaccare..

redna
Inviato: 5/10/2007 9:55  Aggiornato: 5/10/2007 9:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il muro infinito (II)
Se bin laden attaccherà l'europa dalle fogne, questa si che sarà una storia che puzza...
Probabilmente qualcuno che avrà letto i miserabili di V.Hugo si sarà montato la testa.Se la ha fatto Jan Vajant, a parigi, figurarsi se non lo può fare bin laden!!!!
Certi libri bisognerebbe non lasciarli in mano di qualcuno.
Si montano la testa....e poi vedi cosa scrivono!!!
In italia il pericolo non sussiste.Nessuno legge e pochi riescono a scrivere qualcosa.Lo fanno solo sotto dittatura pardon...dettatura.
Ma le nostre fogne sono pubbliche.Anche bin laden le troverebbe subito, basta che segua il rumore di un continuo...parlamento e forse, anche la puzza che da li investe il paese.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
calmino
Inviato: 5/10/2007 10:12  Aggiornato: 5/10/2007 10:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: bionda Sardegna
Inviati: 79
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
I fanfaroni che prima parlavano per convincerci che "in Iraq si e' andati per portare la democrazia",si sono improvvisamente spenti!Sono tutti muti! Sono tutti spariti! ma soprattutto ...

SONO TUTTI COLPEVOLI !

Ma Aldo Forbice fa ancora quell'orrendo programma sul presunto servizio pubblico in cui chiudeva il telefono in faccia a chi osava mettere in dubbio la legittimità della guerra in Iraq? E continua a giustificarla ancora oggi? Son tre anni che non lo sento (zapping è un emetico troppo potente per me e non vorrei sporcare)... per me Forbice è uno dei massimi complici!

Dovrà pagare il conto pure lui e quelli come lui, mica solo le prime linee della stanza dei bottoni!!


Secoli e secoli di pensiero razionale e ancora siamo inclini all'atto di fede
Freeman
Inviato: 5/10/2007 10:40  Aggiornato: 5/10/2007 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il muro infinito (II)
Citazione:
BIN LADEN EUROPA
bin laden attaccherà l'europa dalle fogne ..


Il messaggio è: neanche quando siete seduti sulla tazza potete rilassarvi.
Terrore, terrore, terrore, 24/7.

Il prossimo quale sarà? Ci saboteranno le sveglie la mattina? Al Qaeda metterà il Guttalax negli acquedotti facendo intasare le fogne con conseguente esplosione di merda che inonderà le città?
ma per favore...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
SMU
Inviato: 5/10/2007 12:14  Aggiornato: 5/10/2007 12:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2007
Da:
Inviati: 158
 Re: Il muro infinito (II)
redna, chiedo scusa se ti posso essere sembrato subdolo...non era mia intenzione...il mio è stato un goffo tentativo di difendere wikipedia che secondo il mio modesto parere è una fonte non di parte...poi su questo si può essere in disaccordo, ma va da sè...
...
la mia risposta compare prima del tuo intervento perchè ho editato il mio precedente commento...

....
nessuna fonte è più esatta di un'altra perchè viva dio ognuno poi deve essere in grado di discernere il falso dal vero..e ritengo che sia io che tu che turbonegro ne siamo capaci....

...nellibus non nellubus....

bye bye

...a buon intenditor, poche parole...
redna
Inviato: 5/10/2007 12:40  Aggiornato: 5/10/2007 12:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Il muro infinito (II)
nellibus
ok...ok... non devi scusarti.Ci mancherebbe...
Per quanto riguarda wikipedia (che potrebbe essere senza dubbio un'ottima fonte) c'e da considerare che CHIUNQUE può scrivere, pertanto era a questo che volevo alludere.
Ribadisco che ci sono sempre DIVERSE fonti attendibili che non sono SOLO in rete...
Ma sei proprio sicuro che ognuno può discernere il falso dal vero...???
Fosse vero....fosse vero...
un saluto
PS-il nome l'ho sbagliato non volutamente

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Freeman
Inviato: 5/10/2007 12:53  Aggiornato: 5/10/2007 12:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Il muro infinito (II)
Ragazzi, perché mi tirate in mezzo? :D
Ho solo riportato, con atteggiamento neutro, una curiosità trovata su Wikipedia (Kimitedia, direbbe uno che conosco), per il resto siamo OT da almeno 10 post, rientriamo sennò ci tirano le orecchie (a ragione, va detto).

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA