Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


terrorismo : Intervista a Osama bin Laden
Inviato da Redazione il 3/5/2011 1:50:00 (25001 letture)

(Pubblicazione originale del 22.11.2007)

di Massimo Mazzucco

L’appuntamento era in un bar del centro, alle 7 di sera. Un uomo vestito di chiaro, con un distintivo colorato all’occhiello, mi attendeva seduto su uno dei primi sgabelli, vicino all’ingresso.

Non appena mi diressi verso di lui scese dallo sgabello, mi strinse la mano, e mi invitò a seguirlo fuori dal bar.

- Quindi lei è interessato a parlare con il Signor bin Laden... – mi disse camminando svelto.

- Certo. Purchè sia quello vero... – risposi io con malcelata ironia.

L’uomo mi guardò di traverso, come se non avesse capito la mia battuta.

- No, dicevo, siccome ultimamente ne abbiamo viste diverse versioni ... – farfugliai in qualche modo. Ma l’uomo rimase assolutamente serio.

- Lei vuole incontrare Ushama bin Ladin – disse rimarcando l’esatta pronuncia araba del nome - della famiglia saudita dallo stesso cognome, giusto?

- Certo, lui.

- Si accomodi allora - mi disse, invitandomi ad entare nella hall di un grande hotel ...

... davanti al quale stavamo passando in quel momento. Io rimasi stupito, ma a quel punto non dissi più nulla. L’uomo mi condusse lungo un paio di corridoi, fino ad un piccolo ascensore celato in un angolo poco visibile, che ci portò fino all’ultimo piano dell’albergo.

- Il Signor bin Laden vive qui da molto tempo. Non esce mai dalle sue stanze.

- Beh certo, non credo che farebbe molta strada, senza essere notato ... - azzardai io.

Nuovamente l’uomo mi guardò come se non avesse capito la mia battuta. Infilò una scheda magnetica nella serratura dell’unica porta che c’era in fondo al corridoio, la aprì, e mi fece segno di entrare davanti la lui. Mi fece poi accomodare nell’ampia sala silenziosa, dove rimasi in attesa, da solo.

I rumori della città erano improvvisamente lontani, ovattati. Mi guardai in giro, incuriosito, alla ricerca di qualche dettaglio significativo, ma non notavo nulla di particolare: l’arredamento era informale, un misto di antico e moderno, con pezzi di buona qualità ma senza una scelta stilistica precisa.

Si aprì una porta alle mie spalle. Mi alzai e mi voltai, ma mi trovai di fronte ad un uomo che chiaramente non era bin Laden. Più solido dello sceicco, e di statura chiaramente inferiore, avrà avuto una cinquantina di anni al massimo. Vestiva all’occidentale, aveva i capelli scuri e folti e portava dei baffetti sottili, senza la minima ombra di barba. Portava in paio di occhialini con montatura di tartaruga, e solo quando mi sorrise, stringendomi la mano, ebbi per un attimo la sensazione di rivedere un volto familiare.

Si accomodi - mi disse l’uomo con voce pacata, mentre si sedeva di fronte a me.

Ero talmente interdetto dalla sua presenza che non riuscivo ad aprir bocca. Lui colse in pieno il mio stupore, e mi chiese:

- Lei aveva chiesto di incontrarmi, vero?

- Io avevo chiesto di incontrare Osama bin Laden... – puntualizzai.

L’uomo allargò le braccia, come per dire “nessun problema, allora”, e poi aggiunse con un sorriso:

- Sono a sua disposizione.

- Ma... - esitai io - forse si tratta di un caso di omonimia, ma io cercavo...

L’uomo mi guardava incuriosito, sorridendo gentile.

- Cioè, la persona che pensavo di incontrare era molto diversa.. nel senso che ...

- Che io sappia, esiste un solo Osama bin Laden – disse ricalcando l’esatta pronuncia usata dal personaggio che mi aveva condotto da lui - e quello sono sicuramente io. Glielo posso garantire.

Mi guardai in giro, spaesato, e solo allora mi resi conto che nella stanza non vi era nulla di “attuale”, di recente, come un quotidiano, una rivista, o qualunque altra cosa che potesse aiutarmi a chiarire in qualche modo la faccenda. Mi venne allora in mente che avevo appena acquistato un paio di settimanali, e allungai la mano nella mia borsa per prenderli, dicendo:

- Mi scusi, mi permetta solo un attimo ...

L’uomo continuava ad osservarmi incuriosito, mentre sfogliavo a caso uno dei settimanali, senza nemmeno sapere bene cosa cercare. Fortuna volle che trovassi un servizio che parlava proprio di terrorismo, e che portava anche, inserita in un riquadro, una foto di bin Laden. Non era grande, ma il volto si vedeva abbastanza bene.

Ecco – dissi passandogli la rivista – questa è la persona che intendevo io.....

L’uomo guardò l’immagine per un solo istante e poi disse:

- Ma questo è Khamir, mio cugino! Non mi dica che si va spacciando per me, adesso!

- Veramente - azzardai – lo va facendo da quasi sette anni. Anzi, da prima ancora del 2001.

L’uomo mi restituì la rivista con una scrollatina di spalle, come se la cosa non lo interessasse più di tanto.

- Mi deve perdonare – disse – ma io vivo chiuso qui dentro da più di quindici anni, e non so assolutamente più nulla di quello che accade nel mondo esterno.

A quel punto lo stupore si doveva essere stampato sul mio volto in maniera indelebile, poichè l’uomo cambiò atteggiamento, dicendomi:

- E’ stata una scelta personale, sia chiaro. Nessuno mi ha obbligato. Ho fatto questa scelta per poter intraprendere un percorso di ricerca spirituale, e ho sentito il bisogno di separarmi prima completamente dalle questioni mondane.

Vedendo che il mio stupore non si placava, l’uomo continuò:

- Guardi che non è mica necessario ritirarsi per forza in una grotta a meditare, per arrivare all’illuminazione. Anzi, quello è un metodo sicuro per farsi venire i reumatismi. Io fortunatamente disponevo dei mezzi per farlo con un minimo di comfort, e non vedo perchè avrei dovuto rinunciarvi, no?

- Sì sì, no, certo. Quindi, lei vive chiuso qui dentro da quindici anni?

- Quasi sedici, per l’esattezza.

- Ma scusi... la televisione? I giornali...? Come fa a non sapere...

Fece un gesto con la mano, come a spazzare via ciò che non serve.

- Ah! L‘ultima volta che vidi un televisore acceso fu all’aeroporto di Zurigo, credo. Ma non ricordo nemmeno cosa stessero trasmettendo, ad essere sincero. Ricordo piuttosto i volti inebetiti della gente che lo guardava, quelli si. Ma io già da tempo avevo smesso di seguire la TV e leggere i giornali. Sono cose per chi ancora si interessa degli affari del mondo, quelle.

- Capisco – dissi mentre cercavo di dare un senso a quello che mi diceva. – Se quindi io, ad esempio, le dico “undici settembre”, per lei non significa nulla?

- Certo che significa qualcosa. L’undici settembre, se non sbaglio, fu la data in cui gli americani fecero il colpo di stato in Cile, no?

- Ah sì? – dissi io, del tutto spiazzato – Questo non lo sapevo.

- O forse lei si riferisce ai massacri di Sabra e Chatila? Anche quelli accaddero in quella data, se non ricordo male.

- Beh, diciamo che l’undici settembre di qualche anno fa, il 2001 per essere precisi, è accaduto un fatto molto importante, che da allora condiziona praticamente tutto quello che accade nel mondo.

- E lo hanno fatto gli americani, anche quello?

- Questo non si sa, ancora non lo si è capito bene. Il problema è che dicono tutti.. in realtà dicono che sia stato lei, ed era per questo che volevo....

L’uomo esplose in una risata che riecheggiò nella stanza per un tempo che mi parve infinito. Una volta ripresosi, allungò una mano per toccare il mio avambraccio, dicendomi con tono complice:

- Vorrà dire Khamir, casomai!

- Beh, insomma, diciamo l’uomo che si vede in quella fotografia, ecco.

- Certo che è Khamir, si fidi. L’ho riconosciuto a prima vista. E cosa avrebbe fatto di così terribile il mio caro cugino?

- Beh, raccontarlo in due parole non è facile. Se lei davvero non sa nulla di quello che accade nel mondo....

- Caro amico – mi disse interrompendomi con grazia - mi permetta un piccolo atto di presunzione: se ho deciso di disinteressarmi delle cose del mondo non è perchè le sentissi estranee a me stesso, o mi risultassero in qualunque modo incomprensibili, ma per l’esatto contrario: arrivati ad un certo punto si scopre che le cose non è più necessario conoscerle, perchè già le sappiamo. Dentro di noi, sappiamo già tutto quello che serve sapere, ma fino ad un certo punto della vita non sappiamo di saperlo, e quindi continuiamo a cercarlo fuori di noi, nel mondo esterno.

Si sporse un pò in avanti e abbassò leggermente la voce, come a rivelarmi un piccolo segreto:

- Il mondo si comporta secondo schemi e meccanismi eternamente identici a se stessi. Cambia la forma, cambia l’aspetto esteriore, ma la “struttura” degli eventi, ovvero l’interrelazione fra gli elementi che contribuiscono a creare quel tipo di evento, è sempre la stessa.

Tornò a sedersi all’indietro, in una posizione più rilassata.

- Visti da fuori cambiano i volti, cambia la situazione, cambia il momento storico, ma le forze – disse sottolineando il termine – “le forze” che agiscono nelle diverse situazioni sono sempre le stesse. E una volta che hai imparato a riconoscerle....

Ci fu un momentaneo silenzio, poi io dissi:

- Quindi lei mi sta dicendo che può benissimo immaginare cosa è successo l’undici di settembre del duemilauno, senza saperne nulla di preciso?

- No, certo che non posso. Come farei? Mica faccio l’indovino, di mestiere. Le posso però dire questo: qualunque cosa lei mi racconti, non potrà mai stupirmi più di tanto.

- Nemmeno se le dicessi che le Torri Gemelle di New York sono state abbattute? E che oggi non esistono più?

- E perchè mai dovrei stupirmi, scusi? Anzi, da quel che ricordo erano due giganti costosissimi da mantenere, tecnicamente obsoleti, e inoltre con il loro perimetro bloccavano il traffico in tutta la punta Sud di Manhattan. Era ora che le togliessero di mezzo, casomai.

- Certo che le hanno tolte di mezzo, ma .....

- Mi sembra pure che fossero piene di amianto, se non ricordo male, e nessuno voleva assumersi l’onere di farlo rimuovere, perchè costava troppo.

- ... esatto – ripresi io – Ma è il modo in cui le hanno tolte di mezzo, che forse lei non conosce. Vede, le Torri Gemelle sono state colpite da alcuni dirottatori arabi, che hanno sequestrato degli aerei per condurli a sbattere contro di loro....

- Glielo ho già detto – mi disse intrerrompendomi nuovamente con grazia - non mi interessa l’aspetto formale delle cose, il “come” è accaduto un certo evento. Quello che conta è “cosa” è accaduto, il risultato finale. Le Torri davano fastidio? Sì. Sono cadute? Sì. E ora non danno più fastidio. Il succo della faccenda è tutto lì.

- Se è solo per quello - aggiunsi io - in seguito a quei crolli sono stati incolpati dei musulmani, cioè suo cugino, insomma, lui e i suoi uomini di Al-Queda, e quindi gli Stati Uniti hanno invaso l’Aghanistan....

- Ecco, vede, meglio ancora: avranno preso due piccioni con una fava. Lasci perdere i “quindi” e i “siccome”, mi creda, e si limiti al fatto compiuto: se gli Usa hanno invaso l’Afghanistan, vuole dire che avevano un motivo per farlo, e quello di certo non vengono a raccontarlo a lei.

- Beh, in realtà lo hanno pure detto, il motivo: era per catturare lei, cioè, suo cugino, e per fare fuori gli uomini di Al-Queda.

. Ma cosa sarebbe questa “alqueda”, mi scusi?

- Al-Queda è l’organizzazione terroristica che coordina tutti gli attentati islamici nel mondo.

- Addirittura! – commentò quasi divertito – E che cosa vorrebbero dal mondo gli “islamici”, con tutti questi attentati?

- Niente di particolare, a quanto pare. E’ una questione culturale, dicono. Semplicemente ce l’hanno con noi, perchè ci ritengono degli infedeli....

- “Con noi” chi, scusi?

- Con tutti noi. Con l’occidente, con il capitalismo, con il consumismo, con il cristianesimo...

- E siccome ce l’hanno con l’occidente fanno gli attentati? Cosa vogliono, secondo lei, distruggerlo tutto con un’esplosione alla volta?

- Non è “secondo me”, mi scusi. E’ secondo.. tutti. Secondo i giornali, secondo le Tv, secondo .. quello che tutti sanno insomma.

- Certo, certo, mi scusi. Ma mio cugino cosa dice in proposito? Non sarà mica così imbecille da....

- Lui non dice niente, perchè in realtà non si trova. Sono sei anni ormai che lo cercano. Però si sa ad esempio che il suo numero due, Al-Zawiri, ha parlato più volte di una fatwa...

- Al-Zawhari? – mi chiese l’uomo, correggendo la mia pronuncia – Lei sta parlando di Ayman Muhammad Rabaie Al-Zawahri, per caso?

- Sì, credo. Quello che sta sempre accanto a bin Laden, insomma.

- Ora capisco tante cose - disse l’uomo fra sè e sè - Ma lei lo sa chi è Al-Zawahri?

Feci cenno di no col capo.

- Al-Zawahri fu una delle menti che organizzò l’attentato ad Anuar el-Sadat, il presidente egiziano che fu ucciso da un commando durante una sfilata militare. Non so se ricorda....

- Qualcosa, vagamente...

- Fu un tentativo di colpo di stato da parte dei fondamentalisti religiosi, che non amavano la strada pro-occidentale intrapresa da Sadat, e volevano che l’Egitto tornasse sotto la guida del Corano. Ma il colpo fallì, e invece di insorgere accanto agli attentatori, l’esercito rimase fedele al governo. Molti degli attentatori furono così uccisi sul posto, mentre gli altri furono processati e poi messi a morte, uno dopo l’altro. Tutti, meno Al-Zawahri. Secondo lei perchè?

Mi strinsi nelle spalle. Non ne avevo la minima idea.

- Come fa, secondo lei, uno degli ideatori di un’azione del genere a uscirne vivo, una volta arrestato, ritrovandosi addirittura libero pochi anni dopo?

- Ha saltato la staccionata, forse?

- Mi sembra evidente - disse l’uomo con chiaro compiacimento - Si è venduto al nemico, è ovvio. E Al-Zawhari lo fece, guarda caso, dopo aver tradito altri cospiratori che erano riusciti a sfuggire all’arresto. E ora che lei mi dice che compare sempre accanto a Khamir....

- E’ lui che lo manipola, mi sta dicendo? – dissi io, folgorato sulla via di Damasco.

- Me lo sta dicendo lei, in realtà, da quanto mi racconta. Devo riconoscere che Khamir è un gran simpatico, ma non è certo la persona più astuta di questo mondo. E’ sempre stato un idealista, un buono per natura, al punto che basta mettergli un serpente qualunque accanto e gli fai fare quello che vuoi.

- Come ad esempio?

- Non lo so, ma non fatico a immaginarlo. Convincerlo a fare azioni, o dichiarazioni, il cui significato possa poi essere distorto con comodità dai media occidentali, ad esempio. Oppure convincerlo a manovrare quattro disperati in una certa direzione, quando lo scopo ultimo è completamente diverso da quello dichiarato. Oppure, molto più semplicemente, ne hanno “usurpato” il nome, costruendogli addosso il personaggio di cui avevano bisogno, e poi in qualche modo lo hanno fatto sparire. Le possibilità sono praticamente infinite, in casi come questi.

Ci fu un lungo silenzio, nel quale probabilmente ciascuno di noi riorganizzava al meglio le proprie idee. Poi l’uomo disse:

- Mi deve scusare, ma non sono più abituato a questo tipo di conversazioni, e le notizie che lei mi porta non mi rendono affatto felice. Sento anzi che questo incontro mi sta trascinando di nuovo in una zona della mente che ho già scelto da tempo di abbandonare.

Mi dispiace – dissi alzandomi immediatamente – Non era certo la mia intenzione....

- Non si preoccupi, il problema è mio, non suo – mi disse accompagnandomi verso la porta - Sono io che sono “rimasto indietro” con i tempi, questo mi pare evidente.

Prima di congedarmi gli chiesi:

- Mi permetta un’ultima domanda, signor... bin Laden, giusto?

- Vuole che le mostri il passaporto? – mi chiese sorridendo gentile. – E’ scaduto, ma le garantisco che il mio non è contraffatto.

- No, non ce n’è bisogno. Mi fido della sua parola. Mi dica, perchè ha accettato di parlare con me?

- Vuole che le dica la verità?

- Certo - risposi io.

- E’ sicuro che poi non si offende?

- Assolutamente no, glielo garantisco.

- L’ho fatto semplicemente perchè lei me lo ha chiesto. Vede, i miei uomini hanno la proibizione di parlarmi direttamente, per rispetto della mia clausura, ed erano anni che non conversavo più con nessuno. E così ho voluto provare a vedere se ero ancora in grado di comunicare con un altro essere umano. Lei è stato il primo a presentarsi, in tutto questo tempo, e io ho pensato bene di cogliere l’occasione. Tutto qui.

Nuovamente non riuscivo a nascondere il mio stupore, e nuovamente lui lo notò.

- Aveva promesso di non restarci male, però... – mi disse

- No, no, infatti... Ma perchè, lei non riceve mai richieste di interviste? Da parte di altri, intendo dire?

- No, mai. E ora che mi ha raccontato quello che mi ha raccontato, ne capisco anche il motivo. Ci sono altri che parlano per mio conto, evidentemente, e pare che lo facciano molto bene.

- Ma se lei, che ne so, un domani convocasse una conferenza stampa....

- A che scopo, scusi?

- Beh, per far sapere al mondo che lei, cioè che lei non è lei, intanto, e poi che non ha mai fatto quello che dicono che ha fatto, ad esempio.

- Questo dovrebbe casomai farlo mio cugino, nel caso sia ancora vivo. Ormai è lui, ufficalmente, “Osama bin Laden”, ed è lui, a quanto pare, che si è fatto infinocchiare con quel nome addosso. Ma probabilmente non crederebbero nemmeno a lui, figuriamoci quindi se crederebbero a me, che “non ho nemmeno la faccia di bin Laden”. Mi guardi bene, la prego: sono forse io Osama bin Laden? Mi dica, potrei mai essere Osama bin Laden?

Mi resi perfettamente conto di quello che voleva dire.

- Ora che ci penso - dissi - suo cugino ci ha pure provato, a far sapere al mondo che non era stato lui a buttare giù le Torri. Ma nessuno gli ha dato retta. Ricordo che qualche giorno dopo gli attentati si fece intervistare da un giornale pakistano, e disse qualcosa come “la mia religione mi impedisce di uccidere donne e bambini innocenti, e inoltre da qui io non sarei mai in grado di organizzare una cosa del genere. Guardate piuttosto ai vari servizi segreti nel mondo”. Ma la cosa passò del tutto inosservata.

- Certo che passò inosservata. Ormai “era stato lui”, per quel che riguardava il mondo, e non c’era più nulla da fare. Lo aveva deciso chi gli ha teso la trappola molto tempo prima, e poi evidentemente se lo è lavorato con tutta calma. Agitarsi a quel punto diventa persino doloroso.

L’uomo mi strinse la mano con calore sincero, dicendo:

- Non se ne abbia a male, caro amico. Come le ho detto, si tratta di meccanismi enormi, più grandi di qualunque essere umano, che si ripetono identici a se stessi nel corso della storia. Noi siamo solo i burattini occasionali, ma non c’è modo di cambiarne veramente il corso.

- Ma... sono destinati ad andare avanti per sempre, questi “meccanismi”? - chiesi io, leggermente preoccupato.

- No, per sempre proprio no – rispose sorridendo – Diciamo fino a quando l’umanità non avrà imparato a ragionare con il proprio cervello.

- Allora c’è ben poco da fare, temo...

- Non dica così, coraggio! Lei stesso, ad esempio, oggi ha fatto un piccolo passo avanti, o sbaglio?

- Si, ma....

- Ma che cosa? Mi vuole forse dire che gli altri sono meno intelligenti di lei? E allora, sia più ottimista, su! Cominci ad esempio a pubblicare da qualche parte questa mia intervista. Magari non succederà nulla, ma lei il suo dovere lo avrà fatto fino in fondo, e a quel punto starà agli altri decidere se prenderla o meno in considerazione.

Devo confessare che quella sera, dopo aver ricomposto in qualche modo i miei pensieri, e dopo aver cacciato a fatica un montante senso di nausea, provai una strana sensazione di serenità. Durò solo un attimo, ma fu sufficiente a ridarmi la voglia di vivere e di sorridere ad ogni nuovo giorno che nasce sulla Terra.

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (16 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Daniele
Inviato: 22/11/2007 9:38  Aggiornato: 22/11/2007 9:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: Trentino
Inviati: 128
 Re: Intervista a Osama bin Laden

bigdaddy
Inviato: 22/11/2007 10:00  Aggiornato: 22/11/2007 10:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Che colpaccio Massimo...ma chi è stato il tuo contatto ?

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
cocis
Inviato: 22/11/2007 10:20  Aggiornato: 22/11/2007 10:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Intervista a Osama bin Laden
sarebbe da raccontare questa favola a annozero

leonardo
Inviato: 22/11/2007 10:27  Aggiornato: 22/11/2007 10:27
So tutto
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 14
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Scusate se faccio una domanda ingenua: è vera 'sta cosa oppure è solo un bel racconto?

6463
Inviato: 22/11/2007 10:36  Aggiornato: 22/11/2007 10:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/2/2007
Da:
Inviati: 38
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bravo Massimo!
Questa è letteratura, ma ne potrebbe venir fuori un bel 'corto'

Wintermute
Inviato: 22/11/2007 10:45  Aggiornato: 22/11/2007 11:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
Bravo Massimo!
Questa è letteratura, ma ne potrebbe venir fuori un bel 'corto'


quotissimo!
e sarebbe davvero bello, gli addetti al settore (video) non scartino l'idea!

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
Silver
Inviato: 22/11/2007 11:05  Aggiornato: 22/11/2007 11:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Complimenti Massimo.
Le sfumature che ci sono in questo racconto, sono davvero notevoli.

Grazie per la tua "intervista".

Bimbodeoro
Inviato: 22/11/2007 11:28  Aggiornato: 22/11/2007 11:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Gran bell'articolo.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
DvdBos
Inviato: 22/11/2007 11:28  Aggiornato: 22/11/2007 11:28
So tutto
Iscritto: 26/10/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Noto una certa influenza pirandelliana, che non può che farmi piacere visto che adoro Pirandello.

Gran bell'articolo, oltretutto scritto veramente bene.

Complimenti.

Jeronimo
Inviato: 22/11/2007 11:46  Aggiornato: 22/11/2007 11:46
So tutto
Iscritto: 20/6/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
GRANDE MASSIMO.......SONO DALLA TUA PARTE.
LA PENSO ESATAMENTE COME TE SU CHI SIA BIN LADEN.
ECCEZIONALE SCOOP.

Dusty
Inviato: 22/11/2007 12:07  Aggiornato: 22/11/2007 12:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Questa si chiama classe

Per tutti: premete il tasto "fai informazione" che male non fa, grazie

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
cavaliere
Inviato: 22/11/2007 12:21  Aggiornato: 22/11/2007 12:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2006
Da: Napoli
Inviati: 95
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
- Beh, diciamo che l’undici settembre di qualche anno fa, il 2001 per essere precisi, è accaduto un fatto molto importante, che da allora condiziona praticamente tutto quello che accade nel mondo.

- E lo hanno fatto gli americani, anche quello?




Immagino già la faccia di Bin Laden (purtroppo immagino ancora quella del cugino) mentre dice questa frase... e mi scompiscio troppo!

Gran bel pezzo!

Nel tempo dell'inganno universale (e globale), dire la verità (di cristallo) è un atto rivoluzionario. G. Orwell
BlSabbatH
Inviato: 22/11/2007 12:24  Aggiornato: 22/11/2007 12:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
sarebbe da raccontare questa favola a annozero

perchè non si prova a proporla alla trasmissione?

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
Infettato
Inviato: 22/11/2007 12:37  Aggiornato: 22/11/2007 12:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Dalla favola

L’ho fatto semplicemente perchè lei me lo ha chiesto. Vede, i miei uomini hanno la proibizione di parlarmi direttamente, per rispetto della mia clausura, ed erano anni che non conversavo più con nessuno.

Questo è l'unico passaggio che non mi piace o se volete non mi convince.

Il resto è geniale raccontato in questo modo in breve è il distillato della vita....

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
supermagna
Inviato: 22/11/2007 13:11  Aggiornato: 22/11/2007 13:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/9/2005
Da: marche
Inviati: 40
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Un uomo che riesce a ragionare lucidamente anche di fronte a provocatori di professione ...
un uomo che da anni si batte contro le bugie, contro tutti e contro tutti ...
un uomo che, diciamocelo, in video sembra venire da un'altra dimensione, tanto e tranquillo e tollerante ...
Massimo ... mi è venuto un sospetto ...o Massimo ... ma non è che Bin Laden, quello vero, sei tu ? ? ?

Linucs
Inviato: 22/11/2007 13:32  Aggiornato: 22/11/2007 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Intervista a Osama bin Laden
"Mazùcco òdia... non zò peché!"

cocis
Inviato: 22/11/2007 14:36  Aggiornato: 3/5/2011 14:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Intervista a Osama bin Laden

cocis
Inviato: 22/11/2007 14:46  Aggiornato: 3/5/2011 14:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Intervista a Osama bin Laden

cherubino
Inviato: 22/11/2007 15:15  Aggiornato: 22/11/2007 15:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
Anzi, quello è un metodo sicuro per farsi venire i reumatismi.

Leggenda metropolitana!

Citazione:
Cosa vogliono, secondo lei, distruggerlo tutto con un’esplosione alla volta?

Questa è genialità pura.

9,5 all'articolo.

ptimolla
Inviato: 22/11/2007 15:18  Aggiornato: 22/11/2007 15:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Per chi sa,per chi capisce,per chi percepisce ....
la verita' sull'11 settembre ,
l'articolo di Massimo e' semplicemente magistrale,fantastico,eccezionale !!!

Per i rimanenti ,
saranno i sintomi del delirio derivante dal veleno della puntura del tarantola,
da cui Massimo e' stato punto certamente! (...con le dovute analisi fatte dal NIST!comprovanti l'accaduto...)

Congratulazioni al nostro mitiko M.Mazzucco !

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
cocis
Inviato: 22/11/2007 15:43  Aggiornato: 3/5/2011 14:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: Intervista a Osama bin Laden

redna
Inviato: 22/11/2007 15:54  Aggiornato: 22/11/2007 15:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Intervista a Osama bin Laden
cocis
nell'articolo citato prima di Effedieffe dovevi anche specificare che stanno portanto avanti il piano: Pulizia Globale (Glabal Clean) e allora si capirebbe di più ....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Wintermute
Inviato: 22/11/2007 15:56  Aggiornato: 22/11/2007 15:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: aree riservate e protette
Inviati: 1096
 Re: Intervista a Osama bin Laden
--OT--

Citazione:
Per tutti: premete il tasto "fai informazione" che male non fa, grazie

io lo premei (com'anche Ok/NoTizie) ma mi comparve una schermata di login/registrazione.

se c'ho messo 6 mesi prima di registrami a questo sito (che mi interessava parecchio), figurati per quelli
mica tutti si possono permettere di lasciare informazioni in giro per il web, sai? è già un casino confondere quelle che già lascio, se mi metto a fare socialnetwork poi son proprio finito...

però ora provo a vedere se c'è qualche account..."scoperto"

com'è che fai di cognome dusty?

---end OT--

Salvo il mondo...
ma con quale estensione?
idefix
Inviato: 22/11/2007 16:08  Aggiornato: 22/11/2007 16:08
So tutto
Iscritto: 12/9/2005
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
scusate ma non ho ancora capito se lo scritto elogiabile di Massimo sia un'invenzione o si tratta di realtà allucinante.

Citazione:
ce vò pazienza, ce vò molta pazienza
(Ascanio Celestini)
Serpico
Inviato: 22/11/2007 16:11  Aggiornato: 22/11/2007 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: Intervista a Osama bin Laden
ottimo racconto.....

Per massimo:

ho un mio amico che puo mettermi su qualcosina a video in breve tempo se vuoi.....
fammi sapere.

Un saluto

Infettato
Inviato: 22/11/2007 16:23  Aggiornato: 22/11/2007 16:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Intervista a Osama bin Laden
idefix

scusate ma non ho ancora capito se lo scritto elogiabile di Massimo sia un'invenzione o si tratta di realtà allucinante.

Ciao idefix, è un'invenzione che descrive clamorosamentebene la realtà allucinante...

edit:
cocis per oggi basta, vabbè che al peggio non c'è mai fine...

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
Tato_p2p
Inviato: 22/11/2007 17:45  Aggiornato: 22/11/2007 17:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/10/2006
Da: da qui a là.
Inviati: 211
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mentre leggevo non capivo se era una storia vera o meno, ma anche così c'e' più verità in questo racconto che nelle storielle che ci propinano.
Gran bell'articolo.

"...oggi la malattia fa passi da gigante!"
"Quella è la medicina!"
"Vabbè, diciamo che camminano di pari passo, dottore..." -dal film "La matassa" -
Pyter
Inviato: 22/11/2007 18:12  Aggiornato: 22/11/2007 18:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Intervista a Osama bin Laden
- Ma che cosa? Mi vuole forse dire che gli altri sono meno intelligenti di lei? E allora, sia più ottimista, su! Cominci ad esempio a pubblicare da qualche parte questa mia intervista. Magari non succederà nulla, ma lei il suo dovere lo avrà fatto fino in fondo, e a quel punto starà agli altri decidere se prenderla o meno in considerazione.


Con queste parole mi lasciò. Uscii perplesso dall'Hotel e mi incamminai verso casa.C'era qualcosa che mi sfuggiva. Avevo già percorso qualche isolato, quando ebbi la strana sensazione di essere seguito. Accelerai, ma dopo un paio di isolati notai una figura.Non poteva essere un caso. Mi incuneai in una strada isolata ed entrai velocemente in un bar e mi fermai ai lati della vetrina.
La figura passò davanti a me e il mondo mi crollò addosso.
Era Paul Attiv.Come faceva a sapere del mio incontro?
Ero stato seguito! Qualcuno sapeva!
Il nascondiglio di Osama era scoperto!
Uscii di corsa dal bar e inseguii a mia volta quello che sembrava Paul.
Lo raggiunsi e lo afferrai in preda all'ira per il collo.
"Tu...tu...tu..."
"La linea è occupata...prova a staccare il modem e poi riattacalo, poi prova se riesci a ..."
"Non cambiare discorso, come al solito...tu sapevi, sapevi tutto..."
"Non esageriamo, Max, io non so niente...sono solo un diversivo...Chi vuoi che si preoccupi per te...".
Il sorriso sarcastico su quella faccia mi faceva imbestialire. Lo spinsi lontano e lo lasciai,sapendo che quel ghigno mi avrebbe seguito fino a quando non avessi svoltato l'angolo. Ma altri pensieri mi frullavano ora nella testa.
Idee folli...tante idee folli...ma la più folle di tutte prese a spallate le altre e
si fece largo nel mio cervello...c'erano di mezzo anche i servizi segreti italiani......era tutto vero...la seduta spiritica per rintracciare il covo di Bin Laden c'era stata veramente, e tramite quella ora c'è il pericolo che lo trovino e lo facciano sparire per sempre...Come si chiama l' hotel...hotel Parigi...se sono degli imbecilli andranno a cercarlo a Parigi e io ho tutto il tempo di informarlo...o devo informare suo cugino?... sì...è suo cugino che cercano...mica lui...
Salgo nell'hotel ma la camera non risulta più occupata da nessuno. Entro e la trovo vuota.
La camera,oltretutto, è diversa da come era prima.Sono fuggiti...ma come hanno fatto a sapere che gli avevano scoperti...?
O lo hanno sempre saputo?


PS-Tuti in mondo òdia, chi òdia potente usurpatore, chi òdia pidòchio ùmano.
Più facile òdia pidòchio umano, pechè più facile schiàciare, e se potente,
paga pùre per fare ciò.
Semplice vita: servi potente, schiàcia pidòchio.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
scualo84
Inviato: 22/11/2007 18:26  Aggiornato: 22/11/2007 18:26
So tutto
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Troppo bella... Sembra un'intervista vera...

E' una bella prigione, il mondo. (Shakespeare, Amleto)
desbouvet
Inviato: 22/11/2007 18:46  Aggiornato: 22/11/2007 18:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Oh, sono molto contento. Ha proprio ragione, Ushama. Non importa "come" sono avvenuti i fatti, ma "cosa" essi sono. Io è da tempo che non mi schiodo di lì. (Anche U. è da tempo che non si schioda di lì).

Blade1960
Inviato: 22/11/2007 18:46  Aggiornato: 22/11/2007 18:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Intervista a Osama bin Laden
CIUMBIAAAAAA !!!!che bel pezzo di giornalismo vero,mamma mia Massimo che bomba!!
Complimenti !!!!
Adesso voglio proprio vedere i vari debunker che cosa saranno capaci di inventarsi per cercare di smontare anche questa.
scualo84 sei il primo della lista'?
se mi sbaglio sono pronto a porgerti le mie scuse.

clausneghe
Inviato: 22/11/2007 19:35  Aggiornato: 22/11/2007 19:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Racconto surreale ma non troppo

Complimenti a M.M. per l'ottimo grazioso "colpo d'ala" della sua tastiera
che mi fà sorridere, un pò...

Salute a tutti

aras74
Inviato: 22/11/2007 19:44  Aggiornato: 22/11/2007 19:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da: il mondo dei sogni
Inviati: 105
 Re: Intervista a Osama bin Laden
E' da un bel po' che leggo senza scrivere ma questo pezzo merita i miei più sentiti complimenti!
Grazie Massimo!
Hai trovato il modo di far riflettere col sorriso.
Una trama brillante ed ironica al punto giusto.In una parola GENIALE!
Bravooooooooooooooooooo!
Salut!

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti:
quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.

(Oscar Wilde)
scualo84
Inviato: 22/11/2007 20:37  Aggiornato: 22/11/2007 20:37
So tutto
Iscritto: 20/11/2007
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
veramente il pezzo mi è piaciuto da matti...

E' una bella prigione, il mondo. (Shakespeare, Amleto)
ohmygod
Inviato: 22/11/2007 20:59  Aggiornato: 22/11/2007 20:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Intervista a Osama bin Laden
quando l'immaginazione rasenta la genialità ne vien fuori ciò che non ti aspetti mentre ciò che ci attende travalica quell'immaginazione che in se non ha nulla di geniale,il sapere ciò ci rende immuni da una creata realtà.

yarebon
Inviato: 22/11/2007 21:35  Aggiornato: 22/11/2007 21:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mazzucco perchè non ti fai assumere dalla casa bianca? le tue sceneggiature sono più convincenti delle loro

Paxtibi
Inviato: 22/11/2007 22:04  Aggiornato: 22/11/2007 22:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Le fonti Mazzucco, le fonti!

gio911
Inviato: 22/11/2007 22:27  Aggiornato: 22/11/2007 22:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Un articolo molto toccante e profondo. Grazie Massimo per queste perle di saggezza. A volte mi viene in mente di lasciare tutto e venire a los angeles a darti una mano, ma poi penso che non so l'inglese........

Det.Conan
Inviato: 22/11/2007 22:40  Aggiornato: 22/11/2007 22:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Intervista a Osama bin Laden
http://it.youtube.com/watch?v=hDUF8hf-f3Q

Ma chi ha fatto questo "capolavoro"?
Quale superba mente creativa ha potuto tanto?



Scusate l'OT.


_ZR_
Inviato: 22/11/2007 23:01  Aggiornato: 22/11/2007 23:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/12/2005
Da: Sb o Sc
Inviati: 118
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Io mi domando invece.........
Come ha fatto a ricordarsi tutte le battute, sia domande che risposte?


_ZR_

""I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri....""

-Albert Einstein-
Crystaal
Inviato: 22/11/2007 23:04  Aggiornato: 22/11/2007 23:04
So tutto
Iscritto: 22/11/2007
Da: Roma
Inviati: 1
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bellissima *____*

complimenti!


"- E lo hanno fatto gli americani, anche quello?"

Grande... ^__*

Sorridi anche se sei triste, perchè non sai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso
marcoanton
Inviato: 22/11/2007 23:05  Aggiornato: 22/11/2007 23:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/6/2007
Da:
Inviati: 46
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bravo Mazzucco e GRAZIE! (Ho ancora le lacrime agli occhi...)

Non perdiamo la testa, per favore.
edo
Inviato: 22/11/2007 23:17  Aggiornato: 22/11/2007 23:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Intervista a Osama bin Laden
interessante il particolare su Al-Zawhari

dal video di music-band si deduce che lui è "Neo" (versione Cesare Ragazzi), mantre Mazzucco è "Morpheus" (perchè ha sempre sonno ).

erik
Inviato: 23/11/2007 1:07  Aggiornato: 23/11/2007 1:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 430
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Spiacente per il tuo scoop, Massimo, ma non sei arrivato primo:

intervista a bin laden

intervista a bin laden 2

"Q) The U.S. State Department quoting a Pakistani official says that Ramzi Yousef, a convicted bomber in the World Trade Center in New York City stayed in the house you funded in Peshawar, Pakistan for those receiving training during the Afghan conflict after the Trade Center bombing, is that true? Did Ramzi Yousef stay in your house in Peshawar?

BIN LADIN: I do not know Ramzi Yousef. What the American government and Pakistani intelligence has been reporting is not true at all. But I say if the American government is serious about avoiding the explosions inside the U.S., then let it stop provoking the feelings of 1,250 million Muslims. Those hundreds of thousands who have been killed or displaced in Iraq, Palestine, Lebanon, do have brothers and relatives. They would make of Ramzi Yousef a symbol and a teacher. The U.S. will drive them to transfer the battle into the United States. Everything is made possible to protect the blood of the American citizen while the bloodshed of Muslims is allowed in every place. With this kind of behavior, the U.S. government is hurting itself, hurting Muslims and hurting the American people."

Chi è? Quello vero o il cuggino?

desbouvet
Inviato: 23/11/2007 5:16  Aggiornato: 23/11/2007 5:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: Intervista a Osama bin Laden
"Ma questo è Khamir, mio cugino! Non mi dica che si va spacciando per me, adesso!"

(M. Mazzucco alias U.B.L. o viceversa)

"Mi ha detto mio cuggino che da bambino una volta ... e' morto"

(Elio e le storie tese - "Mio cuggino")


babba
Inviato: 23/11/2007 10:10  Aggiornato: 23/11/2007 10:10
So tutto
Iscritto: 9/10/2005
Da: IxTlaN
Inviati: 17
 Re: Intervista a Osama bin Laden
....caspiterina, questa è veramente gajarda...sto pensando di utilizzarla per la mia opera di "controinformazione familiare"....ma solo per quelli che stanno già almeno al secondo grado.
per quello che possono valere, faccio i miei complimenti a Massimo, questa volta è stato "folgorante"

redna
Inviato: 23/11/2007 10:11  Aggiornato: 23/11/2007 10:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mio caro vitello, dai piedi di balsa,
la tua storia è falsa.

L'amico vitello dai piedi di spugna,
mi ha svelato la verità....

(elio e le storie tese - Il vitello dai piedi di balsa)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
miradio
Inviato: 23/11/2007 10:27  Aggiornato: 23/11/2007 10:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Massimo era oppio, hashish o troppa tv?

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
Redazione
Inviato: 23/11/2007 10:31  Aggiornato: 23/11/2007 10:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ringrazio tutti per i complimenti, ma di questo passo vi avviso che mi state convincendo a tornare al lavoro che facevo prima di aprire luogocomune (lo sceneggiatore). E già ci sono arrivato vicino un paio di volte....

Riguardo all’articolo, aggiungo solo una cosa: se fra noi c’è qualcuno che può credere che io davvero abbia incontrato bin Laden, vuole dire che siamo messi molto male. Lo dico senza la minima offesa per coloro che se lo sono domandato, sia chiaro, ma il fatto che siano arrivati a pensarlo vuole dire che certi parametri di percezione sono completamente sballati. E non saprei nemmeno da che parte iniziare per individuarli, ad essere sincero.

°°°

Miradio: Candeggina. Pura, con una strizzatina di limone.

silviober
Inviato: 23/11/2007 10:41  Aggiornato: 23/11/2007 10:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/5/2006
Da: In bilico
Inviati: 66
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Era un po' che non commentavo.
A parte i complimenti per l'opera letteraria in sè (anche se Ushama mi sembra un po' troppo sufi ) l'inserimento della vicenda di Al-Zawahri (di cui andrò a cercare maggiori dettagli) è quella che fa la differenza...

Citazione:
Finché la gente accetterà la spazzatura, sarà redditizio venderla
hi-speed
Inviato: 23/11/2007 14:57  Aggiornato: 23/11/2007 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bel racconto Massimo!!!

Chissà perchè mi è venuto in mente lo sketch del sarchiapone.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
shm
Inviato: 23/11/2007 19:29  Aggiornato: 23/11/2007 19:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Intervista a Osama bin Laden
SCOOP ECCEZIONALE!

DEBUNKANO MAZZUCCO!!!!

...o almeno, così dicono!

http://debunkerfakeblog.blogspot.com/2007/11/fake-blog-perle-complottiste-clamoroso.html

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
Redazione
Inviato: 23/11/2007 21:20  Aggiornato: 23/11/2007 21:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Intervista a Osama bin Laden
A chi si meravigliasse che sono riuscito a intervistare bin Laden, dico che una volta sono anche riuscito a infilare un microfono nel cappuccio della stilografica di Bush.

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=18

(Notar il numero dell’articolo: 18! Era il 2003, confondevo ancora “Bush” con neocons, Saddam ancora non era stato “trovato”, e in quel periodo sospettavo che bin Laden si fosse prestato a fare il capro espiatorio per l’accoppiata CIA-Mossad. Solo dopo il “video della barba parlante” capii che non poteva essere così).

Pyter
Inviato: 23/11/2007 21:25  Aggiornato: 23/11/2007 21:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Intervista a Osama bin Laden
se fra noi c’è qualcuno che può credere che io davvero abbia incontrato bin Laden, vuole dire che siamo messi molto male.


Non capisco questo pessimismo. La percezione delle cose è diversa da persona a persona, e luogocomune non si discosta dal resto del mondo.
La realtà, già da un bel pò, ha superato la fantasia.Almeno nella mente dei più.
Esiste forse un limite, una linea chiara che delimita il vero dal falso?
Se una persona legge il "progetto pnac" per la prima volta, che strumenti ha per stabilire di primo acchito se dice cose vere o false o più o meno legate alla realtà?
I link postati sopra da Erik sulle interviste "vere" a Bin Laden sono vere?
Prova a chiedere a Erik. Lui ti dirà di sì.
Le persone che si avvicinano da poco al problema 11/9 hanno già difficoltà
a capacitarsi di quello che è successo e non tutti possono avere la "percezione" di rendersi subito conto di dove sono capitati.
Queste situazioni secondo me andrebbero affrontate con più ironia.
Cosi anche qualche idiota debunker avrebbe meno "perle" da pescare.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Redazione
Inviato: 23/11/2007 21:43  Aggiornato: 23/11/2007 21:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Abbi pazienza, Pyter, ma a parte la "follia" assoluta nell'ipotizzarlo, se io davvero avessi intervistato bin Laden, l'intervista la pubblicavo su luogocomune, o la vendevo al New York Times per un milione di dollari?* Oggi lo sapreste in duemila, o lo saprebbe tutto il mondo?

* E chiedevo pure un centomila in più per il tuo geniale sequel, già che c'ero. (Mi ero dimenticato di dirti che mi ha fatto scompisciare.)

Ma se io davvero avessi fatto quell'intervista, vorrebbe dire che non sono quello che sono. E' questo che intendevo per "errata percezione", e che mi preoccupava. Qui non è questione di "intendersi di 9/11".

erik
Inviato: 24/11/2007 1:45  Aggiornato: 24/11/2007 1:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 430
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
I link postati sopra da Erik sulle interviste "vere" a Bin Laden sono vere? Prova a chiedere a Erik. Lui ti dirà di sì.


Io non c'ero (e se c'ero dormivo). Quindi non posso confermare. Dovremmo chiedere a Peter Arnett se ha avuto l'impressione che la barba di Bin Laden cambiasse colore ogni 5 secondi, perché questo sarebbe leggermente sospetto.

wells
Inviato: 25/11/2007 1:19  Aggiornato: 25/11/2007 1:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/9/2006
Da:
Inviati: 467
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Autore: Pyter Inviato: 23/11/2007 21:25:06

Cosi anche qualche idiota debunker avrebbe meno "perle" da pescare.

Ma non sarà che è messo molto male chi si attacca
a incomprensioni e dettagli di quel genere,
e quando poi si trova i dettagli sbattuti sul muso,
diventano solo dettagli?

«Qualcuno saprebbe provare a spiegare perchè l'articolo si intitola “Cronaca di un'epifania” quando poi è datato 25 gennaio 2008?» (John)
Redazione
Inviato: 25/11/2007 7:19  Aggiornato: 25/11/2007 7:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ma non sarà che è messo molto male chi si attacca
a incomprensioni e dettagli di quel genere,
e quando poi si trova i dettagli sbattuti sul muso,
diventano solo dettagli?

WELLS: Tombola! (Il mondo è solo una questione di travi e di pagliuzze).

Halo1367
Inviato: 25/11/2007 9:22  Aggiornato: 25/11/2007 9:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: Bengodi
Inviati: 174
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Vorrei tranquillizare Mazzucco, dopo essermi unito ai giusti peana entusiasti ricevuti da quasi tutti noi "suoi" lettori. Grande Massimo!

Ho appena letto, senza dare nessuna spiegazione preventiva, il tuo pezzo ad una persona (mia moglie) che ovviamente conosce le vicende che tutti noi "inseguiamo" qui su LC, senza esserne direttamente frequentatrice. Semplicemente ne parliamo fra noi, spesso.

Mi sono detto: come la interpreterà, come potrà reagire a questa "grandiosa e fondamentale intervista" finta?
Beh, credo che abbia reagito in un modo che dovresti apprezzare.

1-Occhi sbarrati all'incipit

2-Risatine e anche di più su alcuni passi centrali

3-E alla fine: ... aldilà del divertimento della cosa, mi sembra una esemplificazione di questa benedetta matrix che ci circonda..

Appunto.

"Voi lasciatemi battere e controllare la moneta di una nazione e a me non interesserà chi ne faccia le leggi".
Nathan Rothschild, 1791
you
Inviato: 27/11/2007 21:15  Aggiornato: 27/11/2007 21:15
So tutto
Iscritto: 5/11/2007
Da: feltre
Inviati: 1
 Re: Intervista a Osama bin Laden
la cosa (sempre meno) sorprendente è che è molto più credibile di certi articoli che troviamo sui giornali oggi.. quindi non sorprenderti alle domande, Mazzucco, l'informazione ci stà disabituando a pensare su quello che leggiamo o sentiamo..
sempre grande!

UUAAAZ!!
Mariolillo
Inviato: 30/11/2007 1:47  Aggiornato: 30/11/2007 1:47
So tutto
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 2
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Concordo con chi propone di realizzare un cortometraggio su questo racconto così verosimile. Io credo che avrebbe successo.

InVision
Inviato: 30/11/2007 22:37  Aggiornato: 30/11/2007 22:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/7/2007
Da:
Inviati: 36
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Più che cortometraggio, a me tutto questo è subito parso uno stralcio di un tascabile preso alla feltrinelli, M. Mazzucco - intervista a Osama Bin Laden. Luogocomune editore.
Prefazione:
la narrativa è diretta al pensiero di Osama, non quello distruttivo e anarchico di una organizzazione di una crociata al terrorismo contro gli infedeli, come ci stanno facendo credere, ma dall'ultimo nastro attribuito ad un video di Osama preparato peri anniversario 11/9 di quest'anno si evince il filone insolito sull'occidente:


"Occidente, cultura dell'Olocausto". L'Occidente ha "una cultura dell'Olocausto", secondo Bin laden, come dimostrano l'Inquisizione, i campi di concentramento, Hiroshima e Nagasaki. "I vostri fratelli cristiani - continua - vivono tra noi da 14 secoli: nel solo Egitto ci sono milioni di cristiani che non sono stati, e non saranno, inceneriti". Invece, sono "gli scrittori, i media e Hollywood, che rappresentano in modo distorto l'Islam e i suoi aderenti per allontanarvi dalla vera religione".

E per di più, questo mi ha fatto ridere, opinione sull'ultimo video.
http://www.corriere.it/politica/07_novembre_30/osama_berlusconi_cossiga_27f4ccee-9f55-11dc-8807-0003ba99c53b.shtml

Calvero
Inviato: 3/5/2011 4:08  Aggiornato: 3/5/2011 4:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ottima ri-edizione, Massimo, con il valore aggiunto, ora, che il suo significato riesce a essere colto in tutta la sua forza.

Da una parte coglie (parlo personalmente) un senso di ineluttabile impotenza... poiché nella struttura che questa "sceneggiatura" veicola, si cela la triste verità per cui nella Vita, alla fine, cedere la propria mente si dimostra essere la chiave di volta in mano ai burattinai. Una concessione gratuita all'inizio che si paga caro in seguito. Una triste verità che fa fede a un principio fatto mio, e cioè che prima dei carnefici nascono le vittime. E, per l'amor di Dio, sia mai che qualcuno pensasse che sia colpa della gente comune che l'11 Settembre sia stato quel che è stato ... ma di concause possiamo incominciare a parlarne

... e certo, sotto la pelle della storia moderna, si è constatato come la collettività abbia accettato i cibi pre-cotti senza alcuna valida e sostanziale riflessione e reazione. D'altronde i cibi pre-cotti sono lavorati ad arte per menti pre-confezionate. E sarebbe ora di invertire il paradigma. Sarebbe ora di riappropriarsi del pensiero Libero.

Il Potere confeziona pacchi regalo vuoti; il Circo della Politica li dona ai popoli come promesse di un futuro migliore... e un forte disagio mi attanaglia: ma allora è proprio vero che vi è più felicità nello scartare i regali che ragionare sul "contenuto"! Credo sia questo infondo il punto, è ormai chiaro il meccanismo: l'importante è che ci si illuda che qualche pacco regalo da scartare ci venga assegnato, e poi appena ci si accorge che il regalo non c'è ...sono già pronti scritti alla lavagna i cattivacci di turno a cui dare la colpa. Nessuno che dica: aspetta cazzo! ma non lo hai confezionato tu il regalo??! ... e niente da fare .. il virus della frustrazione ha già fatto il danno e dà indizi migliori da seguire: indirizzare l'odio verso i cattivi scritti alla lavagna, è più semplice ... si deve pensare di meno e quando qualcuno ti evita la fatica di farti cercare da solo ... insomma essere imboccati .... Vuoi mettere?

E da una parte, questa tua "favola" dice anche qualcosa di bello... dice che i meriti bisogna conquistarseli, e che anche se si è quasi da soli, per quanto sia retorico, è importante veicolare il Verbo ... e attendere e crescere insieme a coloro che amano ancora la vecchia cucina. Quelli che ancora decidono di usare la propria testa.

Come è stato detto? «Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui»

...beh ... abbiamo visto la saggezza del Mondo cosa "insegna" e cosa porta. In questo mondo la follia con cui additano le persone che usano la propria testa, è una delle cose di cui si deve andare più orgogliosi.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
SENTIERO
Inviato: 3/5/2011 6:38  Aggiornato: 3/5/2011 6:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ad onor del vero la domanda ingenua può essere interpretata in diversi modi, quindi il fatto "vero" potrebbe essere che il barbone sia il cugino e non il vero Bin Laden, e non che il Mazzucco abbia fatto veramente l'intervista.

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
Nuit
Inviato: 3/5/2011 8:38  Aggiornato: 3/5/2011 8:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bellissima intervista Massimo, molto più reale della conferenza stampa di John Brennan il consigliere antiterrorismo della Casa Bianca!! Non so se l'hai vista era un insulto all'intelligenza!!

Il premio nobel per la pace Obama ci vuol far credere che più di 10 millioni di morti in 10 anni, compresi migliaia di bambini, sono il giusto prezzo da pagare per l'uccisione di Osama Bin Laden!!

....poi vedo la gente festosa scendere in piazza è dico:
ci abbiamo creduto!

micialover
Inviato: 3/5/2011 8:39  Aggiornato: 3/5/2011 8:39
So tutto
Iscritto: 2/9/2008
Da:
Inviati: 4
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Grazie Massimo

era da tanto che volevo rileggere questa (fiction) intervista.
e' il mio sogno farne diventare un cortometraggio da promuovere in giro
e visto che da ieri e' "ufficialmente" morto credo che sia il momento giusto
mi dai l'approvazione?
e magari un aiutino tecnico con dei suggerimenti?
Grazie di nuovo.

micialover aka alex

amartya
Inviato: 3/5/2011 8:50  Aggiornato: 3/5/2011 8:50
So tutto
Iscritto: 7/1/2009
Da:
Inviati: 18
 IMPORTANTISSIMO
andate su youtube ricercate"CAPITALISMO DI GUERRA" cliccate per avviare il video e fermate l'immagine dopo 27 secondi appare alle spalle di george bush l'immagine che oggi spacciano per autentica.

Nuit
Inviato: 3/5/2011 9:32  Aggiornato: 3/5/2011 9:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mio Dio siamo proprio messi male:
rassegna stampa di questa mattina...nn c'è nessun giornale che avanza qualche dubbio sull'uccisione di Bin Laden neanche il più timido accenno, neanche la più piccola frase o parola!

..bisogna stare molto attenti a ciò che si scrive poichè qualche frase o parola di troppo potrebbe far accendere qualche neurone il quale sentirebbe il bisogno impellente di comunicare con un suo simile e così via in un escalation incontrollabile.....incontrollabile appunto!!!

spettatore
Inviato: 3/5/2011 10:12  Aggiornato: 3/5/2011 10:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Intervista a Osama bin Laden
CLAMOROSO !!!!!! Durante il blitz nel quale è rimasto ucciso Bin Laden, è stata catturata la famigerata "marmotta che incarta la cioccolata". E' già stata spedita a Guantanamo e, dalle primissime indiscrezioni, sembra stia facendo rivelazioni su "...una mucca color lilla...", capo di una cellula dormiente di stanza sulle Alpi.


Lo spettatore


P.S. Aggiornamento: mozzarelle blu e ricotta verde le probabili armi di distruzione di massa, della cellula terrorista dormiente alpina.

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
aleste85
Inviato: 3/5/2011 10:12  Aggiornato: 3/5/2011 10:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: Intervista a Osama bin Laden
davvero complimenti... non voglio lanciarmi in una critica letteraria perchè non ne sono assolutamente capace, ma riesci in poche righe a rendere chiaro il tuo pensiero su tutta questa storia in modo originale e piacevole.
quindi non mi resta che congratularmi.... bravo!

Lezik85
Inviato: 3/5/2011 10:33  Aggiornato: 3/5/2011 10:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Intervista a Osama bin Laden
In questo caso direi, assolutamente, che la classe non è acqua.

In quella, a quanto pare, ci vanno a finire solo cadaveri, dollari ed Obama.

DaxMagic
Inviato: 3/5/2011 11:34  Aggiornato: 3/5/2011 11:38
So tutto
Iscritto: 2/8/2007
Da:
Inviati: 17
 Re: Intervista a Osama bin Laden
L'11 settembre in 4 righe:
Citazione:
non mi interessa l’aspetto formale delle cose, il “come” è accaduto un certo evento. Quello che conta è “cosa” è accaduto, il risultato finale. Le Torri davano fastidio? Sì. Sono cadute? Sì. E ora non danno più fastidio. Il succo della faccenda è tutto lì.


Veramente spettacolare! Sembrava di essere seduto accanto al vero Bin Laden nella stanza d'albergo!
Un po' la tua bravura nello scrivere, un po' la realtà dei fatti... questa intervista sembra vera!!! Complimenti, Massimo!

wagner
Inviato: 3/5/2011 13:16  Aggiornato: 3/5/2011 13:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2005
Da: New Orleans
Inviati: 67
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Non ci posso credere in un recente lancio d'agenzia dell'ANSA si parla di arresto del principe del terrore Osama ma allora non è morto sono solo pronti a processarlo lo sapevo che l'America era un popolo democratico

"La musica è diventata così intellettuale.La musica deve essere divertimento,un piacere.Soprattutto la musica rock." Duane Allman
gelu
Inviato: 3/5/2011 13:25  Aggiornato: 3/5/2011 13:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Intervista a Osama bin Laden
L'unica trasmissione coraggiosa (da temere che licenzino il conduttore) è stata Melog di oggi, scaricabile dal sito di radio24....sulla gestione dell'immagine odierna e in occasioni di guerra.bin laden

bin
Inviato: 3/5/2011 13:37  Aggiornato: 3/5/2011 13:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 32
 Re: Intervista a Osama bin Laden

Fabyan
Inviato: 3/5/2011 13:46  Aggiornato: 3/5/2011 13:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/7/2008
Da: nowhere
Inviati: 671
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ottimo stralcio di sceneggiatura, un buon punto di vista er un lavoro decisamente originale.
Successivamente ho letto i tuoi commenti Massimo ed a parere mio quel lavoro non lo hai mai lasciato e non farlo mai

Il giornalista è colui che distingue il vero dal falso... E pubblica il falso. (Mark Twain)
andmaz
Inviato: 3/5/2011 14:07  Aggiornato: 3/5/2011 14:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Intervista a Osama bin Laden
perdonate il fuori tema mi è sembrato interessante questa intervista sopratutto la parte dove parlano degli ologrammi,che ne pensate?

http://www.youtube.com/watch?v=LyrvHUYNZ-A

ELFLACO
Inviato: 3/5/2011 18:06  Aggiornato: 3/5/2011 18:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
Concordo con chi propone di realizzare un cortometraggio su questo racconto così verosimile. Io credo che avrebbe successo.


Sono d'accordissimo!!!!! un 10 o 15 minuti al massimo.

Ci vuole solo Mazzucco un attore e una stanza d'albergo .

Facciamo una raccolta fondi per l'albergo e per l'attore!!!!

Per Mazzucci un bel "GRANDE MASSIMO" (ma anche qualche soldo per il server hmmm)

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Redazione
Inviato: 3/5/2011 19:08  Aggiornato: 3/5/2011 19:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Intervista a Osama bin Laden
MICIALOVER: "mi dai l'approvazione? e magari un aiutino tecnico con dei suggerimenti?"

A esposizione, dottò...

azul
Inviato: 3/5/2011 20:26  Aggiornato: 3/5/2011 20:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2010
Da:
Inviati: 39
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Complimenti, Massimo!

Oltre che per un corto il tuo sript potrebbe anche essere adattato per una rappresentazione teatrale.
Magari un giorno ci spiegherai perchè non ti interessi più di cinema.

NiHiLaNtH
Inviato: 3/5/2011 20:44  Aggiornato: 3/5/2011 20:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Intervista a Osama bin Laden
si ma tocca rimedià davvero un attore cche parli bene inglese con accento arabo

sono_io
Inviato: 3/5/2011 21:18  Aggiornato: 3/5/2011 21:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2008
Da:
Inviati: 73
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Bellissimo.
Scorrevole e divertente, nel raccontare in maniera credibile pure agli accecati volonterosi.

matteog
Inviato: 3/5/2011 23:36  Aggiornato: 3/5/2011 23:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Innanzitutto complimenti Massimo, gran pezzo, anche molto fine...

Se si vuole realizzare do la mia completa e massima disponibilità, magari anche il mio apporto artistico dato che cerco di fare il regista nella vita, ma mezzi non ne ho.

Però il pezzo merita davvero quindi Massimo o chi altri se volete realizzarlo sono disposto anche a viaggiare tanto.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
batu
Inviato: 3/5/2011 23:48  Aggiornato: 3/5/2011 23:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2004
Da:
Inviati: 81
 Re: Intervista a Osama bin Laden
riletta con MOOOLTO piacere.
Massimo azzera tutto, spacciala per vera e rivendila a qualche giornale. Soprattutto di questi tempi sei ancora in tempo a diventare millionario!!

Jurij
Inviato: 4/5/2011 6:41  Aggiornato: 4/5/2011 6:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Complimenti Massimo !

Molto realistico, al punto che mi sono sorti diversi dubbi sulla possibilità che ti fosse veramente successo.

Il personaggio di Laden poi ha una comprensione della realtà incredibile, sopratutto quando se ne esce con l'dea matrixiana che la storia si ripete come in un ciclo e noi siamo delle piccole comparse.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
gattilio
Inviato: 4/5/2011 8:40  Aggiornato: 4/5/2011 8:40
So tutto
Iscritto: 4/5/2011
Da:
Inviati: 16
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Buon giorno
mi unisco ai complimenti per l'intervista . L'ironia è sempre una arma efficace.
Mi unisco anche ai vostri dubbi. E come si fa a non dubitare vista la nebbia che ancora avvolge questa operazione ?
Però ho anche un dubbio opposto ai vostri e ve lo sottopongo.
Anzi, è una domanda unita ad una mia considerazione sui fatti.
Se Obama dichiara al mondo intero che Bin Laden è stato ucciso in una operazione militare americana o è vero, o si espone ad un rischio stratosferico. Ne è consapevole ?
La sua carriera politica e la credibilità dell'America davanti al mondo intero potrebbero ricevere un colpo mortale se questa notizia fosse falsa.
Perchè non approfittarne ? I Talebani potrebbero fare un gesto eclatante , più forte perfino dell'11 settembre, certo più importante delle minacce terroristiche all'occidente.
I Talebani potrebbero mostrare Osama Bin Laden vivo e Obama sarebbe morto.
Perchè non distruggere l'odiata America con uno sputtanamento biblico del suo presidente ?

ELFLACO
Inviato: 4/5/2011 12:25  Aggiornato: 4/5/2011 12:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
I Talebani potrebbero fare un gesto eclatante , più forte perfino dell'11 settembre, certo più importante delle minacce terroristiche all'occidente.

I Talebani potrebbero mostrare Osama Bin Laden vivo e Obama sarebbe morto. Perchè non distruggere l'odiata America con uno sputtanamento biblico del suo presidente ?


Cosa c'entrano i talebani con Bin Laden??

Citazione:
I Talebani potrebbero mostrare Osama Bin Laden vivo e Obama sarebbe morto.


Ma bin laden è morto da tempo!!!

Di strada ne hai da fare!! devi leggerti 4 anni di LC e vedrai che certe risposte le trovi da solo .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
InFlames
Inviato: 4/5/2011 12:26  Aggiornato: 4/5/2011 12:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Si si, vendila a qualche giornale subito. Di sicuro ha più credibilità dell'ultima foto in night vision, scopertasi una scena di Black Hawk Down.
Ma chi è che mette in giro ste foto? se è un cretino amen, ma se è qualcuno he lo fa con convinzione siamo messi veramente bene. non sanno più che pesci pigliare.

Tutto sarà rivelato
Indignato
Inviato: 4/5/2011 12:53  Aggiornato: 4/5/2011 12:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/3/2010
Da:
Inviati: 49
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mi associo ai complimenti a Massimo per il pezzo, veramente degno di nota.

gattilio
Inviato: 4/5/2011 13:28  Aggiornato: 4/5/2011 13:28
So tutto
Iscritto: 4/5/2011
Da:
Inviati: 16
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Mi pare di capire che i talebani abbiano qualcosa a che spartire con Bin Laden

L'urlo dei talebani: Bin Laden è vivo

La notizia dell’uccisione di Osama Bin Laden scuote il mondo arabo. Il movimento talebano in Pakistan nega la morte del leader di Al Qaeda e giura vendetta. "Che Allah ti maledica, Obama". (Unione Sarda)

Bin Laden è morto da tempo????? Niente foto e\o fotomontaggi , dna o esibizione dei resti nemmeno allora ?

Ma allora siamo punto a capo.
Dimostrare che è morto anni fa o che è morto l'altro ieri come si fa senza prove ?
I videomessaggi erano falsi ? Non vuole dire necessariamente che sia morto. Che lo dica Obama oggi , senza prove provate, è già piu' attendibile . E lo spiego. Obama ha tutto da perdere se la notizia fosse falsa (e se è falsa lo si saprà presto, si puo' incatenare il mondo dei media , ma non la rete) Obama ha molti piu' nemici in casa sua che nel mondo.Farlo fuori oggi wse la notizia fosse falsa sarebbe un giochino da bambini.

Un'altra considerazione se davvero Osama è morto dieci anni fa , c'è un mondo occidentale che lo ha voluto vivo in tutto questo tempo, ma lo ha voluto vivo anche il mondo islamico. Un mito, quindi, in segno negativo per gli uni e positivo per gli altri.
Comunque stiano le cose, si dovrebbe parlare oggi piu' della morte di un mito, di una icona , e non di un uomo. Analizzarne i motivi e i risvolti futuri. Magari non iniziando dal tornaconto personale di Obama o dei soliti poteri occulti , perchè c'è una fetta di mondo di grandi dimensioni che sta cambiando la storia presente e futura , dove proprio miti ed icone vengono spazzate via.

(PS c'è una foto di Osama morto dieci anni fa ?)

marius
Inviato: 4/5/2011 15:06  Aggiornato: 4/5/2011 15:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2007
Da:
Inviati: 36
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Avete letto l'articolo di VIttorio Zucconi su Repubblica? roba da far accapponare le palle.

qui il link se volete farvi salire l'aciditá di stomaco
http://zucconi.blogautore.repubblica.it/2011/05/04/il-processo-impossibile/#respond

Virgil
Inviato: 4/5/2011 15:48  Aggiornato: 4/5/2011 15:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: Intervista a Osama bin Laden
la realtà forse non è tanto distante da questo racconto...

kex
Inviato: 4/5/2011 17:19  Aggiornato: 4/5/2011 17:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: Intervista a Osama bin Laden
La fantapolitica è come la fantascienza, ci sono gli appassionati, ci sono gli scettici, ci sono i possibilisti...
Di fatto la fantascienza ha perso e continua a perdere, con il passare del tempo, il prefisso "fanta"...

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
ELFLACO
Inviato: 4/5/2011 17:59  Aggiornato: 4/5/2011 17:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
L'urlo dei talebani: Bin Laden è vivo


E chi lo dice??

Citazione:
La notizia dell’uccisione di Osama Bin Laden scuote il mondo arabo.


Ancora, chi lo dice???

Citazione:
Il movimento talebano in Pakistan nega la morte del leader di Al Qaeda e giura vendetta. "Che Allah ti maledica, Obama". (Unione Sarda)


Questa fa solo ridere!!


Citazione:
Obama ha tutto da perdere se la notizia fosse falsa


Ma anche se il mondo capisse che gli attentati del 11 settembre non sono stati perpetrati da 19 islamici...

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Sertes
Inviato: 4/5/2011 18:17  Aggiornato: 4/5/2011 18:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Citazione:
marius ha scritto:
Avete letto l'articolo di VIttorio Zucconi su Repubblica? roba da far accapponare le palle.

qui il link se volete farvi salire l'aciditá di stomaco
http://zucconi.blogautore.repubblica.it/2011/05/04/il-processo-impossibile/#respond


Aberrante in ogni sua parte, dall'accettazione della pratica della tortura alla colpevolezza provata dal numero di persone che ti accusano piuttosto che dai fatti.

Almeno la gente si rivela per quel che è veramente, di fronte a questi fatti epocali: un vicolo cieco dell'evoluzione.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
ilGranchio
Inviato: 4/5/2011 18:45  Aggiornato: 4/5/2011 18:45
So tutto
Iscritto: 12/1/2011
Da:
Inviati: 30
 Re: Intervista a Osama bin Laden
"intervista" illuminante,Massimo.
Comunque sono d'accordo con gli altri utenti: su La Repubblica fanno a gara a disinformare abbassando sempre di più il livello. Tutto quello che sta succedendo è triste, e purtroppo ci siamo dentro...proviamo a stare a galla sennò è la fine!

InFlames
Inviato: 4/5/2011 19:59  Aggiornato: 4/5/2011 19:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/3/2008
Da:
Inviati: 300
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Ahahaha! Il Nero della Casa Bianca ha detto no aala pubblicazione delle foto.
Imbarazzante.
Mi viene in mente una scena dei Simpsons: Bart fa un home run a baseball e il cronista commenta " E la palla vola via, vola via! Come la credibilità dell'America di fronte al mondo!"

Continuano così e finiranno col superarci in pagliacciaggine

Tutto sarà rivelato
ilGranchio
Inviato: 4/5/2011 21:25  Aggiornato: 4/5/2011 21:25
So tutto
Iscritto: 12/1/2011
Da:
Inviati: 30
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Cioè, diffondo le immagini di altre vittime del blitz, persone immerse in un lago di sangue, ma non ci mostrano Osama per non ledere la sensibilità. Mah...sempre peggio. Hanno capito che mentire è diventato più efficace che falsificare.

Jurij
Inviato: 4/5/2011 22:29  Aggiornato: 4/5/2011 22:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Intervista a Osama bin Laden
La notizia di stamattina era che gli hanno sparato anche se era disarmato, però ha opposto resistenza... cavoli coraggioso fino all'ultimo il tipo.

Addirittura è saltata fuori una sua moglie che si è lanciata a mo di Winkelried contro la truppa speciale equipaggiata persino di telecamera collegata direttamente all'ufficio ovale (questa è stratosferica!!!).

Per la foto non si può diramare perchè gli usa dicono che colpirebbe troppo la sensibilità... ma cosa gli hanno fatto per eliminarlo, gli hanno tirato addosso un cruise intero?

Fra una fregnaccia e l'altra, ho sondato ancora una volta i colleghi di lavoro.

Quello che salta fuori, come già molti mesi fa, è l'incapacità del cervello di accettare che le istituzioni, tanto care alle persone di buona volonta, possano deliberatamente e per i propri interessi decidere di eliminare 2 o 3 migliaia di persone così, come cavolo gli pare e senza il minimo sensore di pericolo che il gregge si possa rivoltare contro.

Mi ricorda molto il parallelo con gli incontri del 3° e del 4° tipo, dove il cervello dei malcapitati come autodifesa rifiuta la nuova realta e si rifugia in quella del passato.

Davvero, se si vuole riuscire a divulgare la verità sull'11 settembre oltre la massa critica, bisognerà trovare la chiave che scardina il sistema di difesa standard del cervello.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Paolo69
Inviato: 4/5/2011 22:39  Aggiornato: 4/5/2011 22:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Intanto lo sport preferito dai media sembra essere diventato "sputtana il complottista".
Il capo nero ha dato il via dicendo che solo gli estremisti non gli credono e che quindi sarebbe inutile diffondere le immagini.
Niente meno che estremisti , il buon vecchio sostenitore di teorie alternative era un complimento a confronto. Tra un po ci chiamerannomdirettamente terroristi.

winston73
Inviato: 4/5/2011 23:01  Aggiornato: 4/5/2011 23:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 135
 Re: Intervista a Osama bin Laden
grande dialogo davvero.
credo dovresti scriverci un film.
credo che attraverso una ricostruzione piu' romanzata potremo raggiungere
piu gente che potrebbe approfondire in seguito
naturalmente non credo che qualcuno lo produrrebbe.

l'idea potrebbe essere di un parente delle vititme 9/11 che scopre cose un po' alla volta, ricostruendo cosi' il cammino dei movimenti anti VU

naturalmente questo arriva in qualche modo a documenti che lo mettono in pericolo. scatta la suspence..paura...
poi gran finale l'incontro con il vero OBL e la camera dei segreti.. tipo harry potter
materiale ce n'e' per 10 oscar.

secondo me funzionerebbe.

2+2=5
Polidoro
Inviato: 4/5/2011 23:31  Aggiornato: 4/5/2011 23:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 488
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Complimenti ! Scritto davvero bene.


Massimo conosci quest'omino:



e questa canzone ?

What did you learn in school ?


"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
marius
Inviato: 5/5/2011 0:15  Aggiornato: 5/5/2011 0:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2007
Da:
Inviati: 36
 Re: Intervista a Osama bin Laden
come dice Di Pietro :lo sciocco guarda il dito e non la luna...gli sciocchi si accontentano delle foto di Obama che guarda il blitz piuttosto che vedere loro il blitz .Comunque ci avrei giurato che non le mostravano le foto di Osama .Una banda di commedianti

Fabyan
Inviato: 5/5/2011 0:42  Aggiornato: 5/5/2011 0:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/7/2008
Da: nowhere
Inviati: 671
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Butto li' un'alternativa venutami di getto:
se invece di essere isolato fosse rimasto informato e con agganci nel suo paese sempre presenti, ci si presenterebbe davanti la scena di una stanza d'albergo che puo' essere l'habitat perfetto di un racconto stile "L'uomo che venne dalla Terra" dove Bin Laden ripercorre anche a volo d'angelo tutte le vicende terroristiche degli ultimi 30 anni ponendo i dubbi chiave sugli eventi, cosi' come l'appoggio ai taleban al tempo dell'invasione Russa in Afghanistan etc...

Il giornalista è colui che distingue il vero dal falso... E pubblica il falso. (Mark Twain)
giovygap
Inviato: 5/5/2011 3:01  Aggiornato: 5/5/2011 3:01
So tutto
Iscritto: 20/3/2011
Da:
Inviati: 1
 Re: Intervista a Osama bin Laden
BELLA YAREBON!! HAI PROPRIO RAGIONE DOPO LA PHOSHOPPATA DELL UCCISIONE DI BIN LADEN CREDO CHE ANCHE UN BAMBINO CHE GUARDA I CARTONI COME DRAGONBALL SIA CAPACE DI CREARE UNA STORIA PIU VEROSIMILE!



BELLA M.M.

MI PIACE QUESTA PARTE!

si tratta di meccanismi enormi, più grandi di qualunque essere umano, che si ripetono identici a se stessi nel corso della storia. Noi siamo solo i burattini occasionali, ma non c’è modo di cambiarne veramente il corso.

- Ma... sono destinati ad andare avanti per sempre, questi “meccanismi”? - chiesi io, leggermente preoccupato.

- No, per sempre proprio no – rispose sorridendo – Diciamo fino a quando l’umanità non avrà imparato a ragionare con il proprio cervello.

blu23
Inviato: 5/5/2011 12:50  Aggiornato: 5/5/2011 12:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Intervista a Osama bin Laden
decisamente in tema http://www.youtube.com/watch?v=3er_UY_3_3M

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
Etzechi
Inviato: 5/5/2011 15:51  Aggiornato: 5/5/2011 15:51
So tutto
Iscritto: 5/5/2011
Da: Under Torino
Inviati: 15
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Beh, che dire, sono d'accordo con tutte le critiche che sono state fatte.
Sono le soluzioni a certi problemi che rimangono ancestrali che ancora mi sfuggono. Essere vigili sui meccanismi e gli automatismi che vengono creati artificiosamente è salutare per se stessi, innanzitutto, per continuare ad esserlo. Poi, purtroppo, rimane un limite nell'operare concretamente queste idee. Scrivere su un forum e condividere e ampliare delle conoscenze è ancora più utile...ma quanta confusione però...e la Verità rimane sempre difficile da decifrare...

Otello
Inviato: 8/5/2011 10:46  Aggiornato: 8/5/2011 10:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/4/2008
Da: Perugia - Umbria -
Inviati: 69
 Re: Intervista a Osama bin Laden
Caro Massimo, ogni tanto passo a leggere quello che si scrive nel tuo bellissimo sito e in questa circostanza devo convenire con i tanti tuoi lettori, questa tua intervista (pubblicata nel Novembre del 2007) è davvero "geniale" oltre che ben articolata ... anzi, potrebbe essere addirittura la verità, se quello che afferma Samy Bin Laden potrà essere poi dimostrato ...

https://sites.google.com/site/albamediterranea1/news-e-recensioni/20110507ilfigliodibinladen“miopadreevivo”

E se così fosse, puoi sempre pensare a quel milione di dollari (con relativi interessi dal 2007) da proporre al New York Times ...

Poi, stavo pensando che: se davvero lo vuoi e se ritieni davvero fattibile poter richiedere ed ottenere simili somme dal New York Times, io ti posso passare alcune mie inedite e particolarissime interpretazioni sul caso Moro ... che ne dici ? Un caro saluto da Otello


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA