Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Storie personali : Una strana storia
Inviato da Redazione il 5/7/2008 9:00:00 (6859 letture)

di Peonia

Non ricordo più se fosse il 1992 o il 1993, lavoravo presso una società parastatale. Una mattina, come tutte le mattine prima di iniziare a lavorare, eravamo riunite in 4 amiche nella mia stanza a chiacchierare del più e del meno. Arriva la quarta amica, trafelata, che dice: “E’ successa una costa stranissima ieri sera!!! Eravamo a casa, io e Marco (il compagno), e Marco stava guardando la TV al piano di sotto. Ad un certo punto mi chiama e mi dice di scendere a vedere. In effetti era una trasmissione molto intrigante, anche se non capivamo cosa fosse, non sembrava né un film né un documentario… era una sorta di telegiornale, ma del futuro!!!!

Si parlava degli anni 2000, di un’ America dove c’era un presidente nero!!! Dove c’era una recessione economica pazzesca, e gli USA avevano costruito un muro altissimo al confine col Messico, per evitare invasioni da parte loro, anch’essi economicamente disastrati, ... (e altre cose che ora mi sfuggono).

Visto che era molto interessante, ho proposto di andarcela a vedere a letto per stare più comodi. Siamo saliti di sopra, ma una volta arrivati in camera da letto e accesso quel canale, ...

... non c’era nulla: era come se fosse saltato il canale. Allora siamo scesi di nuovo, e abbiamo riacceso la TV: stessa cosa, nulla nemmeno lì. Ci è venuto un nervoso!! Dovete aiutarmi a capire che trasmissione era” – ha concluso l’amica, agitata.

Premetto che da sempre sono appassionata di misteri, credo nelle realtà aliene, e non facevo altro che parlarne a queste mie colleghe-amiche molto più pragmatiche, che però mi ascoltavano con interesse e benevolenza.

Io subito ho pensato ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali, ma ancor più interessata ad andare in fondo per questo motivo, mi sono messa alla ricerca affannosa del direttore del palinsesto televisivo (non ricordo più che canale fosse, mi sembra Mediaset).

Dopo una faticosa ricerca riesco a parlargli, e gli domando cosa avessero trasmesso a quell’ora di quel giorno, con quei temi. La risposta fu: “Non abbiamo trasmesso nulla del genere, e comunque a quell’ora abbiamo avuto guasti tecnici per un bel po’…”

Siamo nel 2008, un presidente nero sarà probabilmente eletto, la recessione americana è già scoppiata, e secondo fonti attendibili il prossimo semestre esploderà la crisi per tutte le economie, soprattutto per il Messico, direttamente legato all’economia USA. Dal 1998 gli USA stanno costruendo un muro al confine con il Messico.

Ho cercato di nuovo la mia amica, dopo averla persa di vista, e le ho chiesto cosa ricordasse, e se aveva ripensato a quel fatto, oggi, con Obama in gara elettorale. Lei mi ha detto che anche lei si era allarmata, ricordando un presidente nero molto somigliante a Obama; oltre a quello che ho già detto, la mia amica ricordava bene due fatti che, visto quello che sta succedendo, spera che non si avverino: un grossa complicazione politico-economica in Italia, e una brutta guerra europea, in cui la Germania diventa capitale d’Europa.

L’Italia se la passa malissimo, l’Europa pure, e la Germania è la più forte di tutti. Il trattato di Lisbona è una fregatura.

Io sarò complottista e strana, ma come si possono spiegare questi fatti? A me sembra proprio che quel telegiornale del futuro fosse una segnalazione aliena di come sarebbero potute andare le cose, una sorta di avvertimento per cambiare rotta….Tra l’altro, a quell’epoca, avevo già letto messaggi presunti alieni, che avvertivano che le loro tecnologie erano in grado di inserirsi come e quando volessero nei nostri mezzi di comunicazione, e che così avverrà quando ci sarà il “contatto di massa”….

Oggi molti annunciano che è giunta quell’ora.

Marina (PEONIA)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Paulo
Inviato: 5/7/2008 9:24  Aggiornato: 5/7/2008 9:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Una strana storia
Poveracci.
Che tristezza mi fanno questi che non hanno di meglio da fare che guardare la TV per passare la serata.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 9:27  Aggiornato: 5/7/2008 9:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
PAULO: "Che tristezza mi fanno questi che non hanno di meglio da fare che guardare la TV per passare la serata."

A me piacerebbe molto poter guardare la TV del 2020...

Davide71
Inviato: 5/7/2008 11:05  Aggiornato: 5/7/2008 11:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Una strana storia
Ciao a tutti: a me piacerebbe sapere:

1) che cosa hanno mangiato?
2) che cosa hanno bevuto, fumato, inalato...?
3) QUANTO hanno mangiato, bevuto, fumato, inalato...?
4) dove posso recuperare quello che hanno mangiato, bevuto, fumato, inalato...?

Per caso c'erano anche le estrazioni del lotto quel giorno? Si ricordano i numeri?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Linucs
Inviato: 5/7/2008 13:02  Aggiornato: 5/7/2008 13:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Non ricordo più se fosse il 1992 o il 1993, lavoravo presso una società parastatale. Una mattina, come tutte le mattine prima di iniziare a lavorare, (dicesi "parastatale" mica per nulla) eravamo riunite in 4 amiche nella mia stanza a chiacchierare del più e del meno.

Ohibò:

Arriva la quarta amica, trafelata, che dice: "E' successa una costa stranissima ieri sera!!! Eravamo a casa, io e Marco (il compagno), (di merende?) e Marco stava guardando la TV al piano di sotto. Ad un certo punto mi chiama e mi dice di scendere a vedere. In effetti era una trasmissione molto intrigante, anche se non capivamo cosa fosse, non sembrava né un film né un documentario... era una sorta di telegiornale, ma del futuro!!!!

Carramba che sorpresa. Peccato non si sappia nulla sulla trasmissione in questione, neanche il logo dell'emittente nell'angolino: forse nel futuro esiste un canale unico e l'hanno abolito.

Si parlava degli anni 2000, di un' America dove c'era un presidente nero!!!

"No ma veramente! Dopo Miss Italia nera un Papa nero!"

Dove c'era una recessione economica pazzesca, e gli USA avevano costruito un muro altissimo al confine col Messico, per evitare invasioni da parte loro, (ormai sono tutti in Arizona, chi altro deve invadere?) anch'essi economicamente disastrati,... (e altre cose che ora mi sfuggono).

Valeva proprio la pena di prendere appunti subito dopo per non dimenticare.

Visto che era molto interessante, ho proposto di andarcela a vedere a letto per stare più comodi. Siamo saliti di sopra, ma una volta arrivati in camera da letto e accesso quel canale,...

Quale canale, che corrisponde a quale frequenza?

... non c'era nulla: era come se fosse saltato il canale.

E allora come ha fatto a vederlo il giorno prima? Cambiava i canali provando le frequenze a caso anziché utilizzare i semplici tasti del telecomando?

Allora siamo scesi di nuovo, e abbiamo riacceso la TV: stessa cosa, nulla nemmeno lì.

Riacceso su quale canale? E perché, in tal caso, sul televisore (anzi, su due televisori) era stato sintonizzato un canale che normalmente non corrispondeva ad alcuna emittente, tranne in quella particolare occasione?

Ci è venuto un nervoso!! Dovete aiutarmi a capire che trasmissione era" - ha concluso l'amica, agitata.

"Goy TV - Le avventure del Golem Nero?"

Premetto che da sempre sono appassionata di misteri,

Coincidenza...

credo nelle realtà aliene,

Se fossero realtà non avresti bisogno di crederci.

e non facevo altro che parlarne a queste mie colleghe-amiche molto più pragmatiche, che però mi ascoltavano con interesse e benevolenza.

"Dicesi parastatale..."

Io [i]subito ho pensato ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali,[/i]

"Nostri" quali? Quelli di tutti, oppure solo quelli ricevuti dai tuoi due televisori? Gli alieni erano dunque parcheggiati con l'antennina sopra casa sua?

ma ancor più interessata ad andare in fondo per questo motivo, mi sono messa alla ricerca affannosa del direttore del palinsesto televisivo (non ricordo più che canale fosse, mi sembra Mediaset).

Ma allora perché il giorno dopo il canale era scomparso, se prima stava sulla frequenza occupata da Mediaset, cosa che rendeva possibile raggiungerlo con il semplice telecomando?

Dopo una faticosa ricerca riesco a parlargli, e gli domando cosa avessero trasmesso a quell'ora di quel giorno, con quei temi.

Ma piuttosto che parlare direttamente con il "direttore del palinsesto televisivo", non faceva prima a chiedere ai suoi amici e conoscenti cosa avessero visto quel giorno, nella speranza che magari avessero preso appunti?

La risposta fu: "Non abbiamo trasmesso nulla del genere, e comunque a quell'ora abbiamo avuto guasti tecnici per un bel po'..."

Dunque gli alieni hanno temporaneamente preso il controllo del TOC di Segrate, utilizzando la medesima frequenza per trasmettere un programma dal futuro, e se n'è accorta solo lei? L'omino davanti ai monitor di alta frequenza pagato da Mediaset per guardare il canale non ha visto nulla?

Siamo nel 2008, un presidente nero sarà probabilmente eletto,

E chi lo dice? Ne riparleremo quando sarà eletto. Magari gli sparano in testa e gli alieni hanno fatto cilecca.

la recessione americana è già scoppiata, e secondo fonti attendibili

Quali?

il prossimo semestre esploderà la crisi per tutte le economie, soprattutto per il Messico, direttamente legato all'economia USA.

In un mondo devastato dal dollaro il Messico è l'unico "direttamente legato all'economia USA?"

Dal 1998 gli USA stanno costruendo un muro al confine con il Messico.

Si è visto a quanto è servito.

Ho cercato di nuovo la mia amica, dopo averla persa di vista, e le ho chiesto cosa ricordasse, e se aveva ripensato a quel fatto, oggi, con Obama in gara elettorale.

Uh-uh.

Lei mi ha detto che anche lei si era allarmata, ricordando un presidente nero molto somigliante a Obama;

"Era nero proprio come Obama!"

oltre a quello che ho già detto, la mia amica ricordava bene due fatti che,

...che il giorno dopo aveva dimenticato, ed ora se li ricorda bene...

visto quello che sta succedendo, spera che non si avverino: un grossa complicazione politico-economica in Italia,

Cosa vorrà mai dire: può essere qualsiasi cosa.

e una brutta guerra europea, in cui la Germania diventa capitale d'Europa.

Segue logicamente che Obama, il presidente buono e nero, avrà abbandonato l'Europa al proprio destino. Forse era troppo occupato a costruire il muro messicano. Comunque, di "belle guerre" non risulta ce ne siano mai state.

L'Italia se la passa malissimo, l'Europa pure, e la Germania è la più forte di tutti.

E Ahmadinejad è il nuovo Hitler. E la Germania non faceva prima ad uscire dall'Europa: spende i pochi soldi rimasti (dopo la costruzione di altri mille memoriali) per fare un'altra guerra. E poi diventare capitale d'Europa. Traendone quale vantaggio?

Il trattato di Lisbona è una fregatura.

E la Germania cosa fa in proposito?

Io sarò complottista e strana, ma come si possono spiegare questi fatti?

Semplice: non si spiegano, perché non sono fatti. Siamo ampiamente oltre il sentito dire.

A me sembra proprio che quel telegiornale del futuro fosse una segnalazione aliena di come sarebbero potute andare le cose,

E perché non un Segno Divino di Ambdalabanga, divinità tribale africana? "Huzzanga, Wotanga, 'Mpembe."

("ehi tu, ubriacone del TOC, ho visto dove hai nascosto le bottiglie di vino: sono dietro la colonna nella stanza con i divanetti per la siesta! e so anche cosa c'è in quelle videocassette che guardate a notte fonda, occhio a non mandarle in onda altrimenti succede un guaio.")

una sorta di avvertimento per cambiare rotta....

Ciò implicherebbe che la storia dal '93 ad oggi sia stata del tutto inutile, essendo il destino già segnato, e che sia tutta colpa tua, non avendoci avvertito a suo tempo; ciò a sua volta suggerisce che gli alieni siano stupidi, altrimenti avrebbero avvertito qualcun altro facendo la medesima fatica, soprattutto avendo preso il controllo dell'intera emissione di Mediaset senza che nessuno se ne accorgesse.

Tra l'altro, a quell'epoca, avevo già letto messaggi presunti alieni,

Presunti da chi? Da Nonna Amelia e dai suoi tortellini sciamanici?

che avvertivano che le loro tecnologie erano in grado di inserirsi come e quando volessero nei nostri mezzi di comunicazione,

Certo: dovendo però passare dall'emissione di Mediaset, dalla quale poi riuscivano apparentemente a trasmettere verso due specifici televisori.

e che così avverrà quando ci sarà il "contatto di massa"....

Dei neuroni.

Oggi molti annunciano che è giunta quell'ora.

"Molti" chi?

Io vedo statica su 14 canali da un mese, ma solo perché quell'imbecille di Mohamed sul tetto ha staccato un'altra volta l'antenna nel suo pietoso tentativo di improvvisarsi muratore. Ciò non significa però che sia un alieno, se non nel senso più ampio di illegal alien. Il massimo del "volo" che può fare è dal quinto piano, senza ausilio di dischi volanti. Ma non temete: si salverebbe comunque atterrando nella rumenta che hanno parcheggiato in cortile i suoi compagni di gommone.

Uno non pretende le prove e la videocassetta, per carità, ma che almeno la storia sia a) plausibile e b) coerente. Veramente: sarebbe stato meglio spacciarla per visione tribale sciamanica prodotta da un fungo allucinogeno, anziché spacciare nuovamente l'idolatria verso il Messia Alieno Che Tutto Sa e Tutti Ci Salva.

E poi magari ridono delle vecchiette col rosario, questo è il bello...

Opossum
Inviato: 5/7/2008 13:45  Aggiornato: 5/7/2008 13:45
So tutto
Iscritto: 30/7/2007
Da:
Inviati: 10
 Re: Una strana storia
Lo stesso scenario è descritto da John Titor, che si faceva passare per un viaggiatore del tempo tra il 1999 e il 2001, dicendo di venire dal 2036 e narrando oltre alle cose già descritte sopra anche una guerra civile in america, l'uso dell'atomica in europa da parte della russia per finire la guerra....

Diciamo che a parte le congetture l'idea di una guerra Europea, dell'elezione di obama e di una recessione sempre più grave in america potrebbero avverarsi...

E intanto da noi non hanno niente di meglio di cui parlare se non del fatto che Berlusconi è pure un magnaccia oltre al resto... lasciandolo cmq sempre lì...

"Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l'infelicità che vi regna mi strazierebbe il cuore."
(Schopenhauer)

http://sabbhe.altervista.org
bigdaddy
Inviato: 5/7/2008 15:33  Aggiornato: 5/7/2008 15:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: Una strana storia
Citazione:
A me piacerebbe molto poter guardare la TV del 2020...


Redazzù.... ma secondo te...nel 2020 ci sarà ancora una TV ?|?|?

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
redna
Inviato: 5/7/2008 15:43  Aggiornato: 5/7/2008 15:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
peonia
citazione
Tra l’altro, a quell’epoca, avevo già letto messaggi presunti alieni, che avvertivano che le loro tecnologie erano in grado di inserirsi come e quando volessero nei nostri mezzi di comunicazione, e che così avverrà quando ci sarà il “contatto di massa”….

----
Le tecnologie in grado di inserirsi nei mezzi di comunicazione non ce ne sono forse?
Non potrebbero farci vedere qualcosa e poi dirci che non era programmato?
Quello che ci dicono è 'esattamente' come è successo realmente?
Siamo sicuri che certe immagini si riferiscano proprio a quell'evento?(le immagini di repertorio a volte potrebbero andar molto bene...)

I presunti alieni potrebbero essere dei terresti invece che se ci fosse un "contatto di massa" troverebbero i sistemi per 'farci vedere qualcos'altro'.


opossum
citazione

E intanto da noi non hanno niente di meglio di cui parlare se non del fatto che Berlusconi è pure un magnaccia oltre al resto... lasciandolo cmq sempre lì...
---
Con tre reti televisive chi ce lo tira via?
Ci fa vedere quello che gli pare meglio di così

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
peonia
Inviato: 5/7/2008 16:11  Aggiornato: 5/7/2008 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Ragazzi devo dirvi sinceramente che leggendo i vostri commenti mi sono cascate le palle che non ho!!!
La storia è una storia vera, decisamente insolita, e voi l'avete ridotta a cazzarellate come solito fra giovinastri....
Pensavo che in questo sito, visto le tematiche che Massimo, di cui ho tutto il rispetto, affronta, ci fossero persone con il sale in zucca....macchè!?
Poi qualcuno è riuscito pure ad infilarci Berlusconi.....è il massimo!!! Ma siete proprio in paranoia?! vedete solo quel personaggio? il resto proprio non vi dice nulla??? porelli...ed io che ingenuamente ho voluto condividere una storia simile con voi! che scema!!!
chiedo venia...fatevi una bella doccia fredda, chissà che si rinfrescano i neuroni!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Imer
Inviato: 5/7/2008 16:19  Aggiornato: 5/7/2008 16:19
So tutto
Iscritto: 2/5/2008
Da:
Inviati: 21
 Re: Una strana storia
Linus puoi evitare di sparare a zero su tutto e riflettere un attimo?

Vorrei farti notare una cosa: lei ha detto "un canale" perchè non si ricorda la rete esatta ma se leggi più avanti dici che gli pareva essere della mediaset.

Poi l'ipotetico messaggio non era per quei due, ma per tutti quelli che stavano guardando quel canale...

Le guerre non le fanno mica per dare vantaggi al popolo... E di piccoli litigi per lo scudo spaziale usa in europa, e la ripresa dei voli dei bombardieri atomici li abbiamo già avuti...

Anche se l'articolo fosse una megaballa dovrebbe perlomeno farci riflettere un po'... Tipo sul fatto che sarebbe ora che tutti guardino più volte V per Vendetta e riflettano... Magari l'intento dell'autore è solo quello suscitare la curiosità per far arrivare delle informazioni alla gente, poi c'è sempre la possibilità che sia tutto vero, escluderlo a priori è impossibile.

Linucs
Inviato: 5/7/2008 17:12  Aggiornato: 5/7/2008 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Linus puoi evitare di sparare a zero su tutto e riflettere un attimo?

Riflettere su cosa? Sui tortellini al peyote di Nonna Amelia?

Vorrei farti notare una cosa: lei ha detto "un canale" perchè non si ricorda la rete esatta ma se leggi più avanti dici che gli pareva essere della mediaset.

E notato ciò, cosa dovrebbe aggiungere a quello che già sappiamo? Televisore e telecomando continuano a funzionare nello stesso identico modo.

Poi l'ipotetico messaggio non era per quei due, ma per tutti quelli che stavano guardando quel canale...

Solo che per un caso sfortunato l'hanno visto solo in due. Gli altri non solo non l'hanno visto, ma apparentemente non si sono neanche accorti del guasto tecnico: probabilmente gli "alieni" hanno pensato bene di andare in onda alle quattro del mattino, per via del fuso orario di Vega.

Le guerre non le fanno mica per dare vantaggi al popolo...

Non mi dire: io pensavo che "lo stato fossimo noi tutti, la collettività organizzata".

E di piccoli litigi per lo scudo spaziale usa in europa, e la ripresa dei voli dei bombardieri atomici li abbiamo già avuti...

Trovami un anno, o anche solo un mese, in cui non sia possibile individuare un arbitrario indizio di guerra. Per dirne una, sono anni che Scott Ritter ci rompe i coglioni perché "a giugno invaderanno l'Iran", e un altro giugno è passato.

Anche se l'articolo fosse una megaballa dovrebbe perlomeno farci riflettere un po'...

Ah beh, ma allora tanto vale leggersi Wilkomirski, tanto l'importante non è la realtà, è la riflessione. E allora, "anche se il 9/11 fosse una megaballa, dovrebbe perlomeno farci riflettere un po'." Ma allora non ha senso andare in caccia di balle.

Tipo sul fatto che sarebbe ora che tutti guardino più volte V per Vendetta e riflettano...

Potremmo anche recitarlo come un Sutra, per cambiare la realtà con la forza del pensiero.

Magari l'intento dell'autore è solo quello suscitare la curiosità per far arrivare delle informazioni alla gente,

Quali?

Ma allora tanto valeva sdoganare direttamente Icke e le lucertole.

poi c'è sempre la possibilità che sia tutto vero, escluderlo a priori è impossibile.

Così come è impossibile escludere a priori che il Sultano Abdullah al-Kaffir stia costruendo una bomba al frolloccone, particella elementare scoperta dagli alieni in una dimensione parallela, per far uscire un esercito di Teletubbies Viola dal buco del culo di Bush. Ma il fatto che sia filosoficamente impossibile da escludere a priori non significa che non sia una facezia col botto: casomai dal deretano di Bush uscirà un delegato dell'AIPAC in giacca e cravatta.

Piuttosto, rifletti tu sul fatto di ritenere legittimo imbottirci a vicenda di facezie per riflettere sulla guerra, come se ormai una riflessione sulla guerra non potesse più prescindere dall'alone messianico di misticismo ufologico: questo ti dovrebbe preoccupare molto più dei tortellini al peyote di Nonna Amelia. Significa che ci siamo ridotti ad un livello tale da doverci esprimere a forza di pupazzi e grugniti, agitando feticci magici, pronti per tornare a vivere nelle grotte ed adorare il sole che splende alto nel cielo (fa il paio con il "sole democratico" dell'altro personaggio).

Non mi disturba neanche più di tanto la fiction in sé, che può pur sempre essere veicolo per una morale: mi inquieta vagamente il fatto che tale morale non meritasse un veicolo più degno, e che la morale stessa ci debba necessariamente condurre a dar credito alla storia: siccome non posso provare che i Teletubbies non escano dal deretano di Bush, allora lo considero un evento con probabilità non solo diversa da zero, ma anche altamente plausibile.

Certo può anche darsi che ogni facezia sbarellata sia in realtà una Prova di Lealtà per verificare se siamo Veramente Tolleranti, ovvero con il cervello talmente sbracato da poterci infilare dentro qualsiasi cosa in nome dell'Accettazione Universale Delle Idee Che Son Tutte Ugualmente Valide. Chiedo perdono: ho fallito miseramente.

===

Ragazzi devo dirvi sinceramente che leggendo i vostri commenti mi sono cascate le palle che non ho!!! La storia è una storia vera, decisamente insolita, e voi l'avete ridotta a cazzarellate come solito fra giovinastri....

Tu l'hai vista questa "trasmissione", oppure no? Chi altro l'ha vista? Qualcuno l'ha registrata? Nel '92 ci saranno pure stati dei gruppi di persone "interessate ai misteri ed agli alieni" che abbiano assistito al medesimo evento? Ci sarà stato qualcuno che pur non credendo "ai misteri ed agli alieni" sia incappato nel medesimo caso fortuito del destino? Poiché Mediaset apparentemente domina il mondo, ci sarà stato un cane con la TV accesa sullo stesso canale, anche solo nel ristretto giro di amici e/o conoscenti?

Pensavo che in questo sito, visto le tematiche che Massimo, di cui ho tutto il rispetto, affronta, ci fossero persone con il sale in zucca....macchè!?

Attendiamo risposte.

redna
Inviato: 5/7/2008 17:22  Aggiornato: 5/7/2008 17:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
Peonia
citazione

La storia è una storia vera, decisamente insolita, e voi l'avete ridotta a cazzarellate come solito fra giovinastri....
Pensavo che in questo sito, visto le tematiche che Massimo, di cui ho tutto il rispetto, affronta, ci fossero persone con il sale in zucca....macchè!?

----
Guarda che su questo sito occorre sempre citare la fonte.
Altrimenti ti potrebbero dire che ...vai di fantasia...
Le persone con il sale in zucca sono quelle che rispettano certe regole oppure se ne vanno dove NON ci sono regole.

citazione
Poi qualcuno è riuscito pure ad infilarci Berlusconi.....è il massimo!!! Ma siete proprio in paranoia?! vedete solo quel personaggio? il resto proprio non vi dice nulla??? porelli...ed io che ingenuamente ho voluto condividere una storia simile con voi! che scema!!!
chiedo venia...fatevi una bella doccia fredda, chissà che si rinfrescano i neuroni!

----
Berlusconi è stato infilato perchè si parlava di tv....
La storia la potremo condividere ....basterebbe solo che NON fosse una storia ma un fatto vero. Da cosa possiamo dedurre che è vero?

PS-e neuroni non si possono rinfrescare con le docce...Quelli che abbiamo sono come sono.Nessuno ci può far nulla....

Linucs
citazione

Così come è impossibile escludere a priori che il Sultano Abdullah al-Kaffir stia costruendo una bomba al frolloccone, particella elementare scoperta dagli alieni in una dimensione parallela, per far uscire un esercito di Teletubbies Viola dal buco del culo di Bush. Ma il fatto che sia filosoficamente impossibile da escludere a priori non significa che non sia una facezia col botto: casomai dal deretano di Bush uscirà un delegato dell'AIPAC in giacca e cravatta.
----

...la bomba al frolloccone.... interessante.....

citazione

Poiché Mediaset apparentemente domina il mondo, ci sarà stato un cane con la TV accesa sullo stesso canale, anche solo nel ristretto giro di amici e/o conoscenti?

----
Quale cane con la TV accesa? Fido

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
sbaffini
Inviato: 5/7/2008 18:52  Aggiornato: 5/7/2008 19:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2007
Da:
Inviati: 72
 Re: Una strana storia
Probabilmente Mediaset ha occupato le frequenze TV di qualche emittente aliena che stava tentando di riprendersele con la forza.

Devono poi essersi accordati per mandare un alieno a dirigere uno dei TG Mediaset...

peonia
Inviato: 5/7/2008 19:42  Aggiornato: 5/7/2008 19:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Linucs io ho 62 anni e non sprecati!
Io ti dico una storia accaduta 16 anni fa, è ovvio che oggi non ricordi tutto per filo e per segno, anche perché all'epoca quelle cose sembravano fantascienza!
se poi tu, sei un irriducibile pragmatico, razionalista, ateo e scettico ecc.ecc. so fatti tuoi. Inutile continuare a sfottere, peggio per te...evidentemente non hai colto un bel nulla perché hai uno schermo invisibile davanti ai tuoi pcchi che te lo vieta.
A me non me ne frega nulla se ci credete o non ci credete, volevo solo raccontarvi una storia quantomeno insolita.
E poi Linucs, ora che ci ripenso io ho parlato, come detto, con il ditrettore del PALINSESTO di quella TV che mi pare fosse Mediaset e la risposta rileggila....ma quasi venti minuti di filmato i miei amici lo hanno visto e stranemente coincide con fatti che stanno avvenendo!
Dato che non sai darne una spiegazione, neghi la cosa, ma fossi Piero Angela???

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 5/7/2008 19:46  Aggiornato: 5/7/2008 19:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Io mi chiamo Marina Costa, lavoravo allA REP costruzione prefabbricate del gruppo IRI. Non posso dirti i nomi dei miei amici, ma io non racconto cazzate, a che servirebbe che mi inventi questa storia? che ci guadagno? nulla mi sembra visto che mi avete fatto girare le palle....quelle sempre che non ho!
Il fatto è che siete ancora giovani......quindi non avete colpa...direttamente!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 5/7/2008 19:54  Aggiornato: 5/7/2008 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Altre persone avranno visto prrobabilmente quella trasmissione, ma per come è fatta di solito la gente (specie quella che guarda la TV!) non si sarà chiesta nulla, magari poi gli è saltata la trasmissione e avranno cercato un altro canale su cui addormentarsi....io non ho detto che l'hanno vista solo loro. E se anche, ad esempio, avessero voluto inventarsi una storia per prendermi in giro, sono troppe le coincidenze con l'attualità!
Mi sembrate il CICAP......

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Pausania
Inviato: 5/7/2008 19:57  Aggiornato: 5/7/2008 19:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Una strana storia
Citazione:
Mi sembrate il CICAP......


Peonia, sei il primo caso di autore/provocatore nella storia di Internet. Forse è il caso che ti fermi, prima di fare danni.

Solo un consiglio.

anticomplo
Inviato: 5/7/2008 20:15  Aggiornato: 5/7/2008 20:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/6/2008
Da:
Inviati: 58
 Re: Una strana storia
La morale è una sola.
In un sito di pazzi, le uniche pazzie ammesse sono quelle condivise.
Le pazzie solitarie vengono derise.

soter
Inviato: 5/7/2008 20:25  Aggiornato: 5/7/2008 20:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Una strana storia
A me, da come hai raccontato la storia, le parole che hai usato, i passaggi logici e dei particolari (delle sottili minuzie) rivelatori mi sembra che la tua storia non sia vera. Oppure l'hai raccontata in fretta. Mi farebbe ricredere il fatto che hai già parlato di questo da qualche parte, hai già contattato qualcuno per un fatto del genere. Altrimenti, se hai aspettato Luogocomne.net per parlarne dopo 15 anni, scusami, ma non ci credo minimamente.

Linucs
Inviato: 5/7/2008 20:58  Aggiornato: 5/7/2008 20:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Linucs io ho 62 anni e non sprecati!

かわいそう。 Noialtri invece abbiamo l'abitudine di sprecare la vita, perché siamo gggiovani.

Io ti dico una storia accaduta 16 anni fa, è ovvio che oggi non ricordi tutto per filo e per segno, anche perché all'epoca quelle cose sembravano fantascienza!

Oggi invece è perfettamente normale che gli alieni ti trasmettano sul televisore di casa.

se poi tu, sei un irriducibile pragmatico, razionalista, ateo e scettico ecc.ecc. so fatti tuoi.

La mia formazione irriducibilmente pragmatica, razionalista, atea e scettica, che hai probabilmente dedotto dalla lettura dei fondi del caffé, mi suggerisce che anche se la tua storia fosse vera, cioè anche se fosse vero il fatto che "la tua amica ti ha raccontato", benché tu non sia testimone diretta dell'evento, comunque non c'è verso che tu possa ipotizzare un collegamento con qualsivoglia entità aliena presente o futura.

Ma gli alieni non sono "Dio", almeno nel senso convenzionale del termine, quindi escluderei l'ateismo come colpa; lo scetticismo altro non è che l'osservazione, basata sulla comune esperienza, del funzionamento di un televisore dal punto di vista dell'utente finale.

E poiché trovo giusto attribuire agli ipotetici alieni il medesimo pragmatismo e razionalismo (si tratta di una civiltà avanzata, mica dei quattro bunga-bonga sotto la mia finestra) mi diletto ad immaginare che avrebbero potuto raggiungere risultati più significativi con il medesimo sforzo.

Altrimenti dovremmo dedurre che gli alieni sono una civiltà avanzata, che conosce il futuro ed è in grado di ritrasmetterlo, però incapace di applicarla al meglio e far tesoro delle informazioni ricavate dal futuro, ivi compreso il proprio.

Da ciò l'inevitabile conclusione: gli alieni stanno utilizzando una tecnologia di invenzione non propria e non sono capaci di applicarla in modo efficace, un po' come 'Mbutu qui sotto che urla dentro il cellulare come se dovesse farsi sentire da sua nonna in Badombia. Ma voglio improvvisarmi alieno anch'io e fare una previsione: entro il 2010 capirà finalmente che la batteria è scarica.

Inutile continuare a sfottere, peggio per te...

I questiti privi di risposta, ohimé, si accumulano, e l'appello all'età e ai giovinastri non costituisce né una prova, né una dimostrazione, né tantomeno una risposta.

evidentemente non hai colto un bel nulla

Ragioniamo tutti insieme: se non avessi colto un bel nulla, non avrei prodotto alcuna osservazione.

perché hai uno schermo invisibile davanti ai tuoi pcchi che te lo vieta.

Se fosse invisibile vedrei attraverso, quindi dovrebbe essere ovvio che la presenza di uno schermo invisibile non può influire in alcun modo sulla lettura del testo.

A me non me ne frega nulla se ci credete o non ci credete, volevo solo raccontarvi una storia quantomeno insolita.

Ottimo, fin qui. Ma dalla storia emerge una morale del tutto arbitraria poiché in nessun modo è possibile collegare una qualsiasi entità aliena all'evento. E non è neanche in dubbio la storia in sé, ovvero nessuno può dubitare che la tua amica "ti abbia raccontato", casomai è in dubbio il racconto stesso, del quale né tu né noi abbiamo alcun riscontro pratico.

E poi Linucs, ora che ci ripenso io ho parlato, come detto, con il ditrettore del PALINSESTO di quella TV che mi pare fosse Mediaset e la risposta rileggila....

Dice che non ha trasmesso nulla del genere, cosa di cui nessuno dubita, e che "hanno avuto guasti tecnici per un po'", da cui la domanda: perché nessun altro ha visto la trasmissione? I casi sono due: il guasto tecnico è legato alla trasmissione, quindi qualcun altro deve averla vista poiché la trasmissione aliena ha sostituito quella originale alla sorgente, benché stranamente nessuno se ne sia accorto; oppure, gli alieni hanno dovuto spegnere l'antenna del TOC per poi limitarsi a trasmettere a due televisori in croce. Ma allora tanto valeva trasmettere a 10, in più case, in modo che il loro messaggio fosse confermato da più testimoni. In tal caso, avendo la tecnologia appropriata, perché non trasmettere direttamente agli interessati piuttosto che molestare l'intera emissione?

ma quasi venti minuti di filmato i miei amici lo hanno visto e stranemente coincide con fatti che stanno avvenendo!

Veramente in Europa non c'è alcuna guerra, il confine messicano è sbracato come sempre, e Obama non è ancora stato eletto, ma speriamo comunque che lo sia per non avere tra i piedi quella zecca di McCain.

Dato che non sai darne una spiegazione, neghi la cosa, ma fossi Piero Angela???

Non sono io che non so darne una spiegazione: sei tu che la devi dare, magari consultando gli appunti che uno normalmente prende quando gli alieni gli parlano, in modo da ricordarsi chi fosse questo "direttore del palinsesto" di (forse, boh, chissà) Mediaset.

o mi chiamo Marina Costa, lavoravo allA REP costruzione prefabbricate del gruppo IRI.

Ciò non conferisce veridicità alla tua storia.

Non posso dirti i nomi dei miei amici,

Ciò non conferirebbe veridicità alla loro.

ma io non racconto cazzate,

Ciò non implica che non le raccontino i tuoi amici. Casomai puoi verificare con i tuoi amici altri dettagli della storia e produrre ulteriori specifiche previsioni a breve termine.

a che servirebbe che mi inventi questa storia? che ci guadagno?

Il guadagno è soggettivo, come possiamo sapere noi cosa ci guadagni tu?

nulla mi sembra visto che mi avete fatto girare le palle.... quelle sempre che non ho!

Difficilmente gli alieni apprezzerebbero un tale linguaggio, metafore castranti intrise d'intolleranza.

Il fatto è che siete ancora giovani......quindi non avete colpa...direttamente!

A quale età esattamente smettiamo di essere giovani e siamo chiamati a credere agli omini verdi che trasmettono da Vega?

Oggi molti annunciano che è giunta quell’ora.

Possiamo sapere chi?

Altre persone avranno visto prrobabilmente quella trasmissione, ma per come è fatta di solito la gente (specie quella che guarda la TV!) non si sarà chiesta nulla, magari poi gli è saltata la trasmissione e avranno cercato un altro canale su cui addormentarsi....

"Solo noi, solo noi ci siamo accorti degli alieni, gli altri non sono capaci di riconoscere un telegiornale dal futuro..."

io non ho detto che l'hanno vista solo loro.

Ottimo. Ma che prove hai che l'abbia vista qualcun altro?

E se anche, ad esempio, avessero voluto inventarsi una storia per prendermi in giro, sono troppe le coincidenze con l'attualità!

E quali sono? Prima o poi gli USA avranno un presidente nero, e prima o poi avranno la loro brava recessione economica, basta accendere la tivvù e guardare le trame del telefilm.

Dove sono queste coincidenze?

Mi sembrate il CICAP......

「チカプ」じゃない!^^

Bonus questions:

A me sembra proprio che quel telegiornale del futuro fosse una segnalazione aliena di come sarebbero potute andare le cose, una sorta di avvertimento per cambiare rotta….

Domanda: intendi forse dire che non dovremmo votare Obama?

Tra l’altro, a quell’epoca, avevo già letto messaggi presunti alieni, che avvertivano che le loro tecnologie erano in grado di inserirsi come e quando volessero nei nostri mezzi di comunicazione, e che così avverrà quando ci sarà il “contatto di massa”….

Io già ce l'ho fuori dalla finestra, il contatto di massa... domanda: ci sarà prima o dopo averci lasciato crepare tutti sotto le bombe atomiche?

===

La morale è una sola. In un sito di pazzi, le uniche pazzie ammesse sono quelle condivise. Le pazzie solitarie vengono derise.

E' così che sono riusciti a far passare la boiata delle WMD in Iraq?

Redazione
Inviato: 5/7/2008 21:01  Aggiornato: 5/7/2008 21:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
CALMA, Peonia!

Il fatto che il tuo articolo sia stato votato non significa automaticamente che sia valido. Può essere benissimo stato votato, ad esempio, per poi poterlo prendere in giro nei commenti.

Molto probabilmente non è così, ma questo tu non puoi saperlo, e devi rispettare il diritto degli altri di dire quello che vogliono, esattamente come tu hai avuto il diritto di scrivere quello che vuoi.

Difendi quindi liberamente la tua storia, ma non "indignarti" se altri non ci credono, e comunque non pretendere che lo facciano per forza.

***

ANTICOMPLO: “In un sito di pazzi, le uniche pazzie ammesse sono quelle condivise”

Se lo ritieni “un sito di pazzi”, puoi anche andartene. E se intendi continuare a giudicare le persone – con quel metro dozzinale da venditore all’ingrosso, oltretutto - ti consiglio vivamente di farlo al più presto.

Non è la prima volta che cerchi di insinuare critiche provocatorie nei tuoi commenti.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 21:05  Aggiornato: 5/7/2008 21:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
SOTER: "i passaggi logici e dei particolari (delle sottili minuzie) rivelatori mi sembra che la tua storia non sia vera."

Mi interessa molto questo tipo di analisi (in realtà, è un metodo che adotto molto spesso, per valutare le testimonianze di ogni tipo).

Ti spiacerebbe essere più specifico?

Imer
Inviato: 5/7/2008 21:21  Aggiornato: 5/7/2008 21:21
So tutto
Iscritto: 2/5/2008
Da:
Inviati: 21
 Re: Una strana storia
Riflettere su come sta andando il mondo?

Per ora te la butto li che ho poco tempo per rispondere, mi piacerebbe sapere come la vedi tu. Liquidi tutto con un "è inattendibile" e via?

Appena ho più tempo mi piacerebbe continuare il discorso, ci sentiamo. Ciao!

Mande
Inviato: 5/7/2008 21:45  Aggiornato: 5/7/2008 21:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Una strana storia
anticomplo
Citazione:

La morale è una sola.
In un sito di pazzi, le uniche pazzie ammesse sono quelle condivise.
Le pazzie solitarie vengono derise.

La morale è un'altra se permetti.
In un sito di informazione, le notizie devono essere corroborate da prove.
Se una notizia non ha un solidi fondamenti prima di accettarla come vera gli utenti chiedono più dati. Ovvero qui non si crede per fede in autorità superiori (alieni, Dio o governi non fa alcuna differenza) ma solo su solidi impianti probatori.

In relazione alle mie affermazioni chiedo cortesemente a Peonia:
1- Esiste uno scritto in risposta da parte dell'emittente televisiva o è stata fatta unicamente una conversazione verbale col "presunto" direttore del palinsesto?
2- C'è la possibilità di porre domande chiarificatrici alla "fonte" attraverso di te?
3- Hai mai sentito la versione del "compagno" dell'epoca Marco?

Potrebbero esserci spiegazioni molto più serie senza ricorrere al misticismo alieno...

Ma prima bisogna accertarsi dell'attendibilità delle fonti.

Citazione:

A me sembra proprio che quel telegiornale del futuro fosse una segnalazione aliena di come sarebbero potute andare le cose, una sorta di avvertimento per cambiare rotta…

Ammesso e non concesso che la notizia sia reale la conclusione è profondamente errata. Se "qualcuno" ha potuto descrivere il futuro con quasi venti anni di anticipo vuol dire che il futuro è già scritto e quindi immutabile. Ovviamente quindi lo scopo non poteva essere un avvertimento per cambiare rotta perché il futuro era già stato deciso allora.

Pausania
Inviato: 5/7/2008 21:49  Aggiornato: 5/7/2008 21:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Una strana storia
Citazione:
A me, da come hai raccontato la storia, le parole che hai usato, i passaggi logici e dei particolari (delle sottili minuzie) rivelatori mi sembra che la tua storia non sia vera.

Come ad esempio quella parte in cui un dipendente parastatale arriva trafelato al lavoro?


Redazione
Inviato: 5/7/2008 22:15  Aggiornato: 5/7/2008 22:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
MANDE: "In un sito di informazione, le notizie devono essere corroborate da prove."

Scusami se ti correggo: Luogocomune non è solo un sito di informazione. Concede anche spazio a storie personali, sotto la cui categoria appare infatti questo articolo.

Il pezzo NON è uscito come "news", e le storie personali ognuno le racconta come vuole, senza alcun obbligo di sostanziarle, come accade invece per le news.

Cerchiamo tutti di essere un pò più elastici, perfavore, e di guardare le cose per quello che sono.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 22:32  Aggiornato: 5/7/2008 22:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
PAUSANIA: "Come ad esempio quella parte in cui un dipendente parastatale arriva trafelato al lavoro?"

Se per caso sono in ritardo, immagino che anche i parastatali debbano correre come tutti gli altri esseri umani, no?

peonia
Inviato: 5/7/2008 22:40  Aggiornato: 5/7/2008 22:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
???????? che significa il tuo detto? esprimiti Pausania, non ti ho capita.
Autore, sia, provocatore perché? perché ho tentato una difesa ai vari dileggiamenti e alla messa in dubbio sulla veridicità del mio racconto?
Una cosa ho capito, che pensavo di trovarmi con persone diverse, più aperte, più mature.
Ma commenti a parte, ognuno resta quel che è...consapevole di sè.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Mande
Inviato: 5/7/2008 22:42  Aggiornato: 5/7/2008 22:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Una strana storia
Citazione:

Il pezzo NON è uscito come "news", e le storie personali ognuno le racconta come vuole, senza alcun obbligo di sostanziarle, come accade invece per le news.

E' vero ed avevo pensato si trattasse di una storia di fantasia. In questo caso non vi è alcuna obiezione. Nei commenti però Peonia rilancia il "fatto" come realmente accaduto.

La differenza risiede qui.

Se Peonia decide di raccontarci una favola con una "morale" discutiamo tranquillamente sul messaggio che veicola e tralasciamo la veridicità della fonte perché è irrilevante. In quel caso non si discute della "favola" ma delle riflessioni che intende trasmetterci.

Altro è che Peonia si riproponga di farci credere a:
1- Destino fisso ed immutabile.
2- Alieni che spediscono messaggi personalizzati.

Se le intenzioni sono di discutere su cosa ci aspetta nel futuro "inventando" una storia se ne può discutere. Se invece vuole affermare che esistono modi per vedere-trasmettere avvenimenti dal futuro allora dovrà essere molto più dettagliata e fornirci qualche cornice più sostanziosa.

peonia
Inviato: 5/7/2008 22:44  Aggiornato: 5/7/2008 22:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Pausania, la mia amica arrivava quasi sempre trafelata, perché veniva da fuori Roma e dormiva fino all'ultimo minuto...e noi si timbrava un cartellino, e si lavorava sul serio!! Non uscivamo neppure per un caffè, ce lo portavano al piano...comunque mi fate sorridere veramente attaccandovi a queste scemenze....o sprecato il mio tempo nel raccontarvi una storia "straordinaria"!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 5/7/2008 22:49  Aggiornato: 5/7/2008 22:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Se invece vuole affermare che esistono modi per vedere-trasmettere avvenimenti dal futuro allora dovrà essere molto più dettagliata e fornirci qualche cornice più sostanziosa.

Mande ma se io sapessi darti una spiegazione PLAUSIBILE stavo qui a raccontarvi la storia e chiedere che ne pensate????? avrei fatto soldi spiegandolo agli scienziati!!!
Io una risposta me la sono data, voi non credeteci pure, a me non mi cambia la vita, ma avrete perso un'occasione per riflettere su altre possibilità...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 5/7/2008 22:50  Aggiornato: 5/7/2008 22:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
MANDE: Peonia non fa la giornalista, è una utente come tanti altri, che ha voluto raccontare una storia personale. Punto.

Che "il destino sia fisso e immutabile" è una tua conclusione, non te l'ha certo imposta lei. (In un certo senso te lo impone la storia, è vero, ma nessuno ti obbliga a credere a quello che ci ha raccontato).

In ogni caso, non puoi pretendere che lei "dimostri" la veridicità di questo suo racconto, visto che l'unica prova valida sarebbe appunto la famigerata trasmissione di cui il palinsesto di Mediaset negò l'esistenza.

°°°

PEONIA: Te lo ripeto: non hai il diritto di criticare chi non crede alla tua storia.

soter
Inviato: 5/7/2008 22:54  Aggiornato: 5/7/2008 23:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Una strana storia
Guarda,
a parte il clima della narrazione veramente troppo generico e evasivo. Sembrano dei personaggi e non delle persone. La completa amnesia di alcuni particolari che non possono essere dimenticati così facilmente. Allora come mai la storia è rimasta impressa per quasi due decenni e così fortemente da richiedere di essere ancora una volta ricordata? Inoltre il bisogno di raccontarla qui. Lo ha già fatto prima? Questo è uno spartiacque importante come riporto nel mio intervento.

Anche dopo ci sono delle incongruenze un poco sospette.
Inoltre a parte il nome di Marco nessuno viene chiamato per nome. Mi sembre innaturale che si ricordino delle persone amiche senza dirne il nome.
Infine attenzione a questa frase:

Citazione:
Ho cercato di nuovo la mia amica, dopo averla persa di vista, e le ho chiesto cosa ricordasse, e se aveva ripensato a quel fatto, oggi


Guardate le date delle frasi prima e dopo. Assolutamente indeterminata.
Non so, forse mi sbaglio ma non mi convince per nulla. Se fosse scritta con più precisione sarebbe più facile capire se è un ricordo reale o un'invenzione. Quello che mi fa brancolare è che solo se Peonia fosse una sprovveduta scriverebbe una storia tanto "debole".
Poi alla fine si dorme lo stesso naturalmente
Tu che ne pensi?

Redazione
Inviato: 5/7/2008 22:54  Aggiornato: 5/7/2008 22:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
Questo thread si sta rivelando un ottimo esercizio sul diritto di opinione. In ambedue i sensi.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 22:57  Aggiornato: 5/7/2008 22:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
PEONIA, ti avviso in anticipo: la risposta di SOTER è indirizzata a me, su mia precisa richiesta.

Non sei quindi tenuta a dare spiegazioni di alcun tipo, e anzi ti pregherei di non farlo, visto che ci rovini le possibilità di "giocare ai detectives", analizzando il caso dall'esterno.

Grazie

Quello che dovevi dire lo hai scritto nell'articolo. Ora sta agli altri parlarne.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 23:06  Aggiornato: 5/7/2008 23:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
vedi sotto

aeremita
Inviato: 5/7/2008 23:11  Aggiornato: 5/7/2008 23:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
"ho sprecato il mio tempo nel raccontarvi una storia "straordinaria"!"

Ciao Peonia. Non essere cosi' negativa. Per ogni bischero che ti prende in giro, ce ne sono 10, 20, 30 che guardano col dovuto rispetto queste esperienze. I tempi cambiano. Basta annusare un po' l'aria, per rendersi conto che per quanto ci si trovi in un'epoca triste e buia (un vero medioevo), siamo entrando in un'era in cui la magia e' all'ordine del giorno. Si tratta solo di farci l'abitudine... e saper guardare oltre il proprio naso.
Oggi, per conto mio, pensavo che se tutti i pesci cascati in una rete si mettessero d'accordo e avessero un obiettivo comune, cioe' la salvezza, potrebbero facilmente sviluppare la forza di rovesciare il peschereccio che ha teso la rete. Ma sono tempi in cui ciascuno tira solo per se stesso, e cosi' una quantita' infinita di energia si annulla... e i pescherecci tirano su tonnellate di pesce facendo felice la Findus. Nel momento in cui tutta l'energia ed il potenziale di ciascuno sapra' focalizzarsi in una direzione precisa, le cose cambiano radicalmente. Salti quantici saranno all'ordine del giorno, perche' un conto e' se si sveglia solo qualcuno qua o la' nel corso dei secoli, e un conto se lo fanno milioni di persone che vivono a stretto contatto. Ne ho avuto prova io stesso in molte occasioni. Un giorno, per esempio, ero con un mio amico molto particolare. Si parlava di una mia conoscenza, una ragazza tedesca, a sua volta molto particolare con sensi spirituali finissimi. Alla fine della nostra discussione, il suo orologio era saltato di un'ora in avanti.
Ciao... e se hai ancora da raccontarci, racconta.
Andrea

Blade1960
Inviato: 5/7/2008 23:21  Aggiornato: 5/7/2008 23:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Una strana storia
Ciao a tutti
Ciao Peonia ,sono incuriosito dal tuo articolo e se puoi ,desidererei avere un po' piu' dettagli riguardo alla trasmissione da te vista,che ne so se c'era un figuro che parlava tipo i nostri telegiornali oppure se vedevi immagini catastrofiche insomma un po' di cose ,cosi' da potermi fare un'idea personale
saluti

soter
Inviato: 5/7/2008 23:24  Aggiornato: 5/7/2008 23:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Una strana storia
Citazione:
Io subito ho pensato ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali, ma ancor più interessata ad andare in fondo per questo motivo, mi sono messa alla ricerca affannosa del direttore del palinsesto televisivo (non ricordo più che canale fosse, mi sembra Mediaset).


Qui non mi ricordo bene ma nel 1992 o 1993 c'era già Mediaset? Come nome intendo. Potrebbe sempre darsi che col senno di poi Peonia la chiami con il nome di oggi ma se si trattava ancora della Fininvest il fatto che lo colleghi al nome di oggi direbbe molto. Se invece già esisteva il problema non si pone.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 23:30  Aggiornato: 5/7/2008 23:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
SOTER:Citazione:
a parte il clima della narrazione veramente troppo generico e evasivo. Sembrano dei personaggi e non delle persone.
Peonia non fa la scrittrice, ed evidentemente nello scrivere l’articolo non ha sentito l’esigenza di chiarire agli altri quello che per lei doveva essere ovvio.

E’ un errore molto comune, quello di dare per scontati certi particolari solo perchè noi li conosciamo bene. Il consiglio che do normalmente, a chi mi scriva un articolo per la prima volta, è proprio quello di provare a rileggerlo con gli occhi di un estraneo, e vedere se risulota comprensibile PER LUI. (A Peonia questo consiglio non l’ho dato.)

Citazione:
La completa amnesia di alcuni particolari che non possono essere dimenticati così facilmente.
Tipo?

Citazione:
Allora come mai la storia è rimasta impressa per quasi due decenni e così fortemente da richiedere di essere ancora una volta ricordata?
Da come ho letto io l’articolo, la storia non era stata affatto “impressa” in quel modo, ma è anzi tornata alla mente solo oggi, nell’accorgersi che si stanno determinando certe situazioni storiche simili a quelle viste allora (soprattutto il presidente nero, mi sembra di capire, è stato un dettaglio che può aver fatto tornare alla mente quella trasmissione). Questa spiegherebbe anche la “nebbia dei particolari” che tu hai denunciato.

Citazione:
Inoltre il bisogno di raccontarla qui. Questo è uno spartiacque importante come riporto nel mio intervento.
Perchè non qui, scusa? (Quanti siti italiani offono questo tipo di spazio, oltretutto?)

Citazione:
Lo ha già fatto prima?
Mi sembra di capire che il ricordo le sia tornato solo di recente (con Obama, appunto).

Citazione:
Occhio ad alcuni passaggi. All'inizio si parla delle 8 di mattina. Tutte riunite nella sua stanza prima di andare a lavoro..(improbabile). Non mi immagino 4 lavoratori che la mattina alle 8 si fanno una chicchierata prima di andare a lavoro.
Perchè no, scusa? Se ci si conosce, e si arriva con qualche minuto di anticipo, perchè non dovrebbero stare a chiacchierare fra di loro?

Citazione:
Dice che erano in 4 come sempre. Ma poi arriva la quarta amica che quindi non c'era.(incongruenza non da poco per il testimone chiiave).
Certo, in un processo farebbe sollevare almeno qualche sopracciglio. Ma qui mi pare evidente che si sia semplicemente sbagliata. Mentre è proprio chi volesse inventarsi una storia del genere che non commetterebbe un errore così lampante.

Citazione:
Poi passa la parola all'amica che parla in prima persona.
Ripeto, Peonia non scrive di mestiere, questo mi pare evidente. Mi sono accorto anch’io che ha fatto il “salto” del punto di vista, nel correggere l’articolo, ma ho deciso di lasciarlo così proprio perchè è una chiara “translitterazione” di un modo di parlare.

Citazione:
Dice che era con Marco a vedere la TV ma poi Marco la chiama al piano di sotto per vedere la TV. (illogico)
Scusa se ti correggo: lei dice che era di sotto con Marco a guardare la TV, e lui l’ha chiamata. Non ha detto che guardava la TV con Marco, e lui l’ha chiamata di sotto.

Lei era già al piano di sotto, ed evidentemente si era allontanata momentaneamente dal televisore. Io l’ho letta così.

Citazione:
Poi salgono da lei per continuare a vedere il programma. Ma tu interromperesti una visione del genere per salire un piano e vedertela a letto?
Se a letto sto più comodo, e se l’ora è tarda, perchè no? Anche perchè non si erano ancora resi conto dell’importanza di quello che stavano vedendo. Inizialmente, gli era sembrata solo una cosa curiosa.


Citazione:
E non ne parleresti subito alle tue amiche o aspetti alle 8, cosa strana mentre tutte sono riunite per fare la tua rivelazione.
Subito quando, se era notte? Ci ha dormito su, e appena arrivata in ufficio lo ha raccontato.

Lo ripeto, la vera importanza di quella trasmissione [secondo Peonia] si è rivelata solo in seguito.

Citazione:
Sembra un finale di Poirot. nche dopo ci sono delle incongruenze un poco sospette.
Inoltre a parte il nome di Marco nessuno viene chiamato per nome. Mi sembre innaturale che si ricordino delle persone amiche senza dirne il nome.


Ricordo di avere tolto io un nome o due, durante la correzione dell’articolo, per il rispetto della privacy altrui.

Citazione:
Infine attenzione a questa frase: “Ho cercato di nuovo la mia amica, dopo averla persa di vista, e le ho chiesto cosa ricordasse, e se aveva ripensato a quel fatto, oggi”.Guardate le date delle frasi prima e dopo. Assolutamente indeterminata.
All’inizio ha detto che era il 1992 /93, e oggi è oggi. Non mi pare che ci sia nulla di indeterminato.

Citazione:
Non so, forse mi sbaglio ma non mi convince per nulla. Se fosse scritta con più precisione sarebbe più facile capire se è un ricordo reale o un'invenzione.
Per me è l’esatto contrario. L’imprecisione è indice di spontaneità, la precisione [può essere indice] di calcolo premeditato. Un pò come le riprese degli UFO. Quelle confuse e sfuocate, dove l’UFO viene beccato solo di striscio, sono generalmente più convincenti di quelle precise e perfettamente a fuoco.

In conclusione, vedo che usiamo lo stesso metodo, ma con criteri completamente opposti.

Grazie per la tua risposta.

Citazione:
Poi alla fine si dorme lo stesso naturalmente.
Certamente. Almeno fino all’arrivo degli alieni.

EDIT: Scusa, per la fretta aveva sbagliato i "quotes", in fondo.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 23:47  Aggiornato: 5/7/2008 23:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
PEONIA: Ti avevo chiesto di non rispondere a Soter (grazie), ma ovviamente a tutti gli altri puoi farlo.

Redazione
Inviato: 5/7/2008 23:51  Aggiornato: 5/7/2008 23:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
SOTER: Anch'io chiamo Mediaset quello che una volta era Fininvest (e prima ancora "Telemilano": lavorai per la neonata TV di Berlusconi quando ancora trasmetteva via cavo, a metà degli anni '80. Ci rimasi tre giorni in tutto: uno per firmare il contratto, uno per vedere l'andazzo, uno per dare le dimissioni).

blackbart
Inviato: 5/7/2008 23:54  Aggiornato: 5/7/2008 23:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Quello che non capisco davvero è perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV - oltretutto nel 92 era una cosa rara - scelgano persone così superficiali.

aeremita
Inviato: 6/7/2008 0:04  Aggiornato: 6/7/2008 0:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
"Quello che non capisco davvero è perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV - oltretutto nel 92 era una cosa rara - scelgano persone così superficiali."

Questa affermazione mi ricorda la presunzione di quegli illuiministi del "700 che si chiedevano come mai Dio non avesse ordinato in modo preciso le stelle del cielo.

redna
Inviato: 6/7/2008 0:04  Aggiornato: 6/7/2008 0:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
blacbart
citazione
Quello che non capisco davvero è perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV - oltretutto nel 92 era una cosa rara - scelgano persone così superficiali.

---
Ma questo è un commento all'articolo, all'autrice, agli alieni o a chi?

Più che una strana storia sta diventando una sceneggiata dai commenti che si vedono

====

aeremita
citazione
Questa affermazione mi ricorda la presunzione di quegli illuiministi del "700 che si chiedevano come mai Dio non avesse ordinato in modo preciso le stelle del cielo.
----

O come mai non ci possano ricordare esattamente le cose del 1992 o forse 1993....per filo e per segno

===
peonia
ripropongo un mio post all'inizio:
Le tecnologie in grado di inserirsi nei mezzi di comunicazione non ce ne sono forse?
Non potrebbero farci vedere qualcosa e poi dirci che non era programmato?
Quello che ci dicono è 'esattamente' come è successo realmente?
Siamo sicuri che certe immagini si riferiscano proprio a quell'evento?(le immagini di repertorio a volte potrebbero andar molto bene...)

I presunti alieni potrebbero essere dei terresti invece che se ci fosse un "contatto di massa" troverebbero i sistemi per 'farci vedere qualcos'altro'.

----

come vedi non si parlava solo di berlusconi e delle tv.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 6/7/2008 0:28  Aggiornato: 6/7/2008 0:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
BLACKBARTH: "perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV scelgano persone così superficiali."

Forse loro usano un criterio diverso dal nostro per giudicare le persone. O forse lo scopo non era affatto quello di mandare messaggi. Quella è solo l'interpretazione di Peonia, che andrebbe distinta dal fatto in sè - se realmente avvenuto.

In ogni caso, non trovi altamente presuntuoso permetterci di giudicare il comportamento di [eventuali] entità aliene con i nostri parametri personali?

redna
Inviato: 6/7/2008 0:34  Aggiornato: 6/7/2008 0:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
Redazione
citazione
REDNA: "perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV scelgano persone così superficiali."

----
la frase è di blackbart non di redna....

blackbart
Inviato: 5/7/2008 23:54 Aggiornato: 5/7/2008 23:54
Re: Una strana storia
Quello che non capisco davvero è perchè ogni volta che gli alieni mandano un messaggio dal futuro sulla TV - oltretutto nel 92 era una cosa rara - scelgano persone così superficiali.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
blackbart
Inviato: 6/7/2008 0:37  Aggiornato: 6/7/2008 0:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Citazione:
Questa affermazione mi ricorda la presunzione di quegli illuiministi del "700 che si chiedevano come mai Dio non avesse ordinato in modo preciso le stelle del cielo.


Forse anche Dio aveva fumato la stessa roba?

Citazione:
Ma questo è un commento all'articolo, all'autrice, agli alieni o a chi?


Non saprei.. all'inizio pensavo che ad aver visto il messaggio alieno fosse stata l'amica dell'autrice ma ora comincio ad avere dubbi.
E se gli alieni avessero imparato a usare internet e nel presente si divertissero a scrivere articoli di trasmissioni del futuro inviate nel passato solo per raccontare quello che in effetti sta avvenendo oggi?

Citazione:
Più che una strana storia sta diventando una sceneggiata dai commenti che si vedono


Fortunatamente non ha ancora fatto capolino Tesla il Druido.

Citazione:
O come mai non ci possano ricordare esattamente le cose del 1992 o forse 1993....per filo e per segno


Viceversa particolari totalmente inutili vengono ricordati per filo e per segno.. peggio ancora: c'è un documentario, subito interpretato come "trasmissione aliena proveniente dal futuro" o almeno come "evento eccezionale" (*), e cosa si fa?
Si va a letto perdendo minuti preziosi.

Un po' come dire.. mi appare la Madonna che mi vuole svelare qualche profezia e io che faccio? Aspetta carissima che vado a prendermi i popcorn?
Suvvia..


(*) appendice logica: se l'evento non fosse stato subito interpretato come eccezionale non si capisce perchè già l'indomani mattina la testimone fosse (ancora) così eccitata. Forse perchè è saltato il canale della TV? Succede ancora oggi durante gli Europei, figuriamoci nel 1992.. se salta salta.. su qualunque TV.
Un attimo.. non era eccitata perchè una rete televisiva era saltata alle 4 del mattino.. eh no!.. era eccitata perchè il documentario dal futuro stava dicendo cose "eccezionali".. ma allora per quale motivo se ne è andata a dormire anzichè carpire quante più informazioni possibili?

Redazione
Inviato: 6/7/2008 0:40  Aggiornato: 6/7/2008 0:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
REDNA: "a frase è di blackbart non di redna...."

Ti chiedo scusa. Ho corretto.

blackbart
Inviato: 6/7/2008 0:47  Aggiornato: 6/7/2008 0:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Citazione:
In ogni caso, non trovi altamente presuntuoso permetterci di giudicare il comportamento di [eventuali] entità aliene con i nostri parametri personali?


Assolutamente no.

soter
Inviato: 6/7/2008 9:23  Aggiornato: 6/7/2008 9:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Una strana storia
In effetti la parte relativa a Marco non l'avevo letta dal punto di vista giusto. Avevo capito che abitasse nello stesso stabile delle altre ragazze. Mea culpa.
Per il resto mi sembra comunque che Peonia sia un pò in ritardo nel collegare i fatti odierni con le rivelazioni del tg del futuro trasmesso nel 1992-93. Nel senso che è già un anno che Obama fa parte del nostro palinsesto quotidiano, la recessione americana e mondiale è di qualche mese fa e il muro ai confini del Messico di qualche anno fa. Per i particolari grazie per avermi chiarito la rimozione di alcuni nomi dalla narrazione di Peonia perchè era un particolare che proprio mi sembrava strano. Ma possibile che non si ricordi il giorno, il canale, dei particolari della trasmissione, con chi ha parlato fra i dirigenti etc.?Certo può essere frutto del molto tempo passato ma in ogni caso per un avvenimento così inusuale e straordinario nella mia mente si sarebbero impressi molti più particolari. Per questo la versione non mi convince. Ma quello che è scontato per me può essere del tutto diverso per altri come Peonia.
Infatti sarebbe molto interessante sapere se qualche altro particolare gli torna in mente o se riesce a raccogliere qualche altro dato dalle sue conoscenze del tempo. Una richiesta avanzata anche da altri membri del sito da quello che ho letto. Se Peonia vuole..

Linucs
Inviato: 6/7/2008 12:32  Aggiornato: 6/7/2008 12:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Ciao Peonia. Non essere cosi' negativa. Per ogni bischero che ti prende in giro, ce ne sono 10, 20, 30 che guardano col dovuto rispetto queste esperienze.

Statisticamente indimostrabile: può anche darsi che ce ne siano 40, 50 o 60 che si stanno ammazzando di risate sul pavimento, e risultano pertanto incapaci di reagire.

I tempi cambiano. Basta annusare un po' l'aria, per rendersi conto che per quanto ci si trovi in un'epoca triste e buia (un vero medioevo),

...paragone ad effetto del tutto gratuito, privo di riscontri...

siamo entrando in un'era in cui la magia e' all'ordine del giorno.

A proposito di medioevo...

Ma c'è sicuramente un fondo di verità: una bella mattina mi sono svegliato e, aprendo la finestra, mi sono ritrovato magicamente a Baghdad. Dev'essere una specie di magia laica.

Si tratta solo di farci l'abitudine... e saper guardare oltre il proprio naso.

E procurarsi un totem per fare la danza della pioggia. Solo che oggi abbiamo gli alieni, ieri avevamo le vibrazioni del telegiornale da misurare con le tabelle, l'altra volta avevamo la Natura Benevola che ci dona i suoi frutti (e la malaria, che male non fa). Ogni giorno c'è una magia nuova, ma questo non è un segno di regressione e medioevo rampante, oppure un incalzare di superstizioni tribali assortite, anzi: è sintomo di grande progresso spirituale. Sfortunatamente religione, spiritualità e magie assortite si sono trasformate in balocchi dementi da ovetto Kinder: l'alieno mi parla, Gesù mi guida con la manina, il Bafometto mi imbianca la piramide, i Teletubbies abbia già visto cosa fanno.

Oggi, per conto mio, pensavo che se tutti i pesci cascati in una rete si mettessero d'accordo e avessero un obiettivo comune, cioe' la salvezza, potrebbero facilmente sviluppare la forza di rovesciare il peschereccio che ha teso la rete.

Certo, quindi se tutti gli uomini si mettessero d'accordo e avessero un obiettivo comune, finalmente saremmo tutti uguali e potremmo distribuire pace e speranza. Peccato che gli uomini non siano pesci, né tantomeno "cellule dell'organismo sociale".

Ma allora, forse, se tutti gli uomini si mettessero d'accordo e avessero un obiettivo comune, sarebbero meno dei pesci. Gli unici ad essere tutti invariabilmente d'accordo senza eccezioni sono solitamente i deficienti. O l'amministrazione Bush.

Ma se i pesci avessero un intelletto tale da organizzarsi come dici, avrebbero probabilmente anche l'intelletto per non finire nella rete in primo luogo.

Questa è la parte in cui volutamente faccio finta di non capire che la volontà della massa, in questo nuovo magico mondo, conta per definizione più delle abilità del singolo, ovvero: il progresso non deriva dalla cooperazione dei singoli, ciascuno con le proprie capacità, bensì da una magica comunione di intenti che produce risultati per magia, saltando la parte con le cause e gli effetti. Ciò produce invariabilmente un incentivo ad essere dei deficienti, però d'accordo con gli altri deficienti. Da ciò la conclusione: non puoi ottenere nulla se non con l'appoggio dei deficienti a corredo, altrimenti la magia non funziona. Se questo è il progresso...

Ma sono tempi in cui ciascuno tira solo per se stesso, e cosi' una quantita' infinita di energia si annulla... e i pescherecci tirano su tonnellate di pesce facendo felice la Findus.

Mica il pescatore: la Findus. Il pescatore è triste: quando vede una tonnellata di pesce, piange.

Nel momento in cui tutta l'energia ed il potenziale di ciascuno sapra' focalizzarsi in una direzione precisa, le cose cambiano radicalmente.

Ma qui dimentichi di dire che la direzione precisa dev'essere la medesima per tutti, altrimenti la magia non funziona. Ciò implica che, variandone individualmente le direzioni, energie e potenziali si elidano tra loro in base ad una qualche misteriosa regola della magia. Ergo, nel mondo della magia energie e potenziali collidono ostacolandosi, anziché attraversarsi come Pura Luce ed Energia.

Salti quantici saranno all'ordine del giorno, perche' un conto e' se si sveglia solo qualcuno qua o la' nel corso dei secoli, e un conto se lo fanno milioni di persone che vivono a stretto contatto.

Cosa della quale non abbiamo alcuna dimostrazione, oltre a mancare una definizione di "salto quantico".

Ne ho avuto prova io stesso in molte occasioni.

Ohibò.

Un giorno, per esempio, ero con un mio amico molto particolare.

Quindi eravate in due anziché milioni?

Si parlava di una mia conoscenza, una ragazza tedesca, a sua volta molto particolare con sensi spirituali finissimi. Alla fine della nostra discussione, il suo orologio era saltato di un'ora in avanti.

Accelerando visibilmente, oppure saltando da un'ora all'altra tramite il salto quantico?

Ora, ad ulteriore dimostrazione, provate a mettervi d'accordo e farlo tornare indietro di un'ora, vedete se vi riesce.

Redazione
Inviato: 6/7/2008 12:42  Aggiornato: 6/7/2008 12:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
SOTER: "Ma possibile che non si ricordi il giorno, il canale, dei particolari della trasmissione,..."

Guarda che non è Peonia ad aver visto la trasmissione, ma la sua amica.

baciccio
Inviato: 6/7/2008 16:05  Aggiornato: 6/7/2008 16:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: Una strana storia
Peonia ripete sino all'accanimento che lei racconta una storia vera. Ma questa è chiaramente una forzatura. Ciò che in realtà può affermare ,è che è vero che ha sentito questa storia raccontaagli da altri.

blackbart
Inviato: 6/7/2008 16:13  Aggiornato: 6/7/2008 16:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Forse l'amica di Peonia ha deciso di proseguire a letto la visione de "L'eccezziunale documentario alieno trasmesso dal futuro" approfittando dell'immancabile intervallo pubblicitario..

Din Don
(messaggio promozionale)
La galassia è più sicura con il nuovo BFG9000 ad antimateria: e in regalo il nuovo Plasma Recharge Pack da 4GWh!
Din Don
Con la nuova tessera Star Trek Summer puoi teletrasportarti con il tuo tele-fonino dove vuoi, quando vuoi e con chi vuoi fino a 500 volte al giorno!
Din Don


Sarebbe anche interessante sapere come era strutturato, a grandi linee, codesto documentario: erano immagini riprese da 3/4 da un disco volante? C'era un commento fuori campo tipo l'amica dalla voce sexy di Mazzucco o erano orridi grugniti alla Predator?
Erano immagini di repertorio montate in un ipotetico futuro (cioè oggi) da terrestri e ritrasmesse nel passato (cioè nel periodo in cui sarebbe ambientata la storia) dagli alieni? Lingua? Sottotitoli?

Insomma.. il racconto non mi piace.. per carità.. l'idea di base è simpatica, certo non molto originale (Principe delle Tenebre di Carpenter?), ma si sarebbe potuto rendere il tutto un po' più credibile: per esempio curando meglio i dettagli, il pathos e magari introducendo qualche artificio per interrompere la visione del documentario (anzichè un inverosimile "ho sonno: vado a letto!").

All'inizio pensavo che la fabula fosse solo un originale - sebbene poco riuscito - stratagemma per esporre un qualche (dotto) insegnamento morale.
In realtà non solo la morale non c'è ma fino a quando non ho letto le risposte di Peonia ai divertentissimi commenti di Linucs ero ancora sicuro che si trattasse di un racconto volutamente ed inequivocabilmente inventato, impossibile da scambiare per una "storia vera".

blackbart
Inviato: 6/7/2008 16:19  Aggiornato: 6/7/2008 16:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Linucs:

Non ci casco.. sono sicuro che aeremita ha scritto un racconto ironico a doppio-senso..

Citazione:
Si parlava di una mia conoscenza, una ragazza tedesca, a sua volta molto particolare con sensi spirituali finissimi.


Forse intendeva dire "seni sviluppati grossissimi"..

Citazione:
Alla fine della nostra discussione, il suo orologio era saltato di un'ora in avanti.


E' bastato solo ricordarla per spostare il pendolo dell'amico dalle 6 alle 7..

Luco
Inviato: 6/7/2008 16:50  Aggiornato: 6/7/2008 16:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2008
Da:
Inviati: 286
 Re: Una strana storia
Ma scusate:

-mettiamo che non siano stati gli alieni (e forse qui saremo quasi tutti d'accordo)

-mettiamo che il racconto dell'amica sia un po' impreciso; è normale. Al momento non si rendeva conto dell'importanza del programma a cui stava assistendo. E poi sapete come la gente, in genere, racconta le cose. Provate, prendete una persona, gli raccontate una storiella semplice e insignificante, con pochi personaggi e pochi fatti, ma senza una facile consequenzialità e senza picchi emotivi; poi fate tramandare la storiella ad altre tre o quattro persone ignare (una alla volta ovviamente) e vedrete che il racconto finale avrà tante cose in meno, tante cose sbagliate, e forse anche qualche cosa IN PIU' ! E assistendo a ciascuno dei racconti capite come ciascuno si sia dimenticato o abbia male interpretato qualche passaggio. (scegliete persone "normali", non puntigliose e pratiche di queste cose come molti di voi!).

Quello che rimane, comunque, è che molti anni fa una persona ha riferito a Peonia che negli anni Duemila sarebbero successe alcune cose più o meno imprevedibili, e di averlo appreso dalla tv. E non dite che era facile aspettarsi la crisi economica dei potentissimi fichissimi States, soprattutto da due persone qualunque (senza offesa). Alcune di queste cose stanno per verificarsi, quindi il racconto comincia a diventare potenzialmente interessantissimo.

Io vorrei sapere:
-NON credete al racconto di Peonia? Cioè: è una sua invenzione di ieri???
In questo caso sarebbe interessante capire perchè una persona dovrebbe inventarsi una cosa del genere; magari ne salta fuori una discussione più interessante senza battute sugli alieni o altro (che comunque erano divertenti). (già immagino invece le battute su quanto interessante potrà essere discutere su balle spaziali di questa portata , ma secondo me l'argomento è molto più serio)
-credete al suo racconto?
in che punto sta quindi il momento dell'invenzione fantasiosa? (se c'è)
oppure, come spiegate la serata della sua amica? E' questa la questione; senza smontare tutto attaccandosi ai particolari (per esempio, visto che era un punto molto discusso, possono essersi spostati in camera durante la pubblicità, niente di strano)

Linucs
Inviato: 6/7/2008 17:06  Aggiornato: 6/7/2008 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Erano immagini di repertorio montate in un ipotetico futuro (cioè oggi) da terrestri e ritrasmesse nel passato (cioè nel periodo in cui sarebbe ambientata la storia) dagli alieni? Lingua? Sottotitoli?

Dlin-dlon!

"In data odierna, 6/7/2035, il governo tedesco ha versato un contributo di quaranta miliardi di euro per la costruzione di un memoriale esteso quanto l'Europa intera, causando tuttavia poche proteste tra i 350 milioni di cittadini europei che dovranno essere sfollati a forza in Uganda, fatta eccezione per le minoranze tutelate dalla legge. Esprime soddisfazione il portavoce del gruppo d'interesse che ha gestito le trattative negli ultimi mesi: "Si tratta di un gesto coraggioso e dovuto, che riconosce finalmente la sofferenza dei ventisette milioni di vittime della seconda guerra mondiale, naturalmente aggiustati all'inflazione in modo da non perdere il nostro potere d'acquisto." Passiamo alla notizia successiva: il chairman della Federal Reserve Abraham Printerberg ha presenziato il summit intitolato "La diversità e il multiculturalismo nella gestione delle banche centrali: un prezioso asset del quale facciamo volentieri a meno". La cronaca: un bambino inglese è stato lapidato sulla pubblica piazza. Un testimone oculare: "volevamo risparmiare ai jobless youths di trentesima generazione la fatica di cacciarlo ed inseguirlo per mezza città, mica siamo nella savana, mica siamo razzisti!" Gli ultimi due bambini inglesi vengono conservati in un laboratorio segreto insieme al DNA di Michael Caine. Una fonte anonima rivela: "Lapidati gli ultimi due, ne produrremo altri clonando il DNA dell'attore inglese. Dobbiamo fare la nostra parte per rendere confortevole la permanenza dei nuovi arrivati." La legge numero 3498734 dell'EU vieta la clonazione degli esseri umani, oltre a sancire solennemente la circonferenza minima delle banane, ma come ricorderete gli inglesi hanno perso lo status di essere umano con la solenne dichiarazione del Presidente Aaron Katzinkulenberg del 2020, subito ratificata dai due consoli che rappresentano l'Unione Europa Democratica a garanzia e tutela di tutti."

Coro> "Orcozzìo ma allora è tutto vero!"

blackbart
Inviato: 6/7/2008 17:20  Aggiornato: 6/7/2008 17:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Citazione:
sarebbe interessante capire perchè una persona dovrebbe inventarsi una cosa del genere


Potrei scrivere un articolo sulla mia TV, evidentemente posseduta da qualche demone cileno, che ogni sera mi fa vedere il passato: Pippo Bau, Berlusconi presidente del Consiglio, il Kostanzo Sciò e nuove rivelazioni sulla strage di Ustica e poi chiederci perchè debba inventarmi stronzate del genere.

Citazione:
credete al suo racconto?


Non credo che ciò che racconta il racconto sia realmente avvenuto.

Citazione:
senza smontare tutto attaccandosi ai particolari (per esempio, visto che era un punto molto discusso, possono essersi spostati in camera durante la pubblicità, niente di strano


Spero tu stia scherzando.. cioè.. la TV era sotto il controllo alieno o di qualche entità metafisica, il "direttore del palinsesto mediaset" che normalmente è disposto a parlare personalmente con ogni mitomane che gli telefona per protestare di problemi tecnici.. già non si riesce a parlare con l'operatore del call center quando casca la linea.. dicevo.. TV sotto controllo alieno, mediaset incapace a trasmettere causa guasti tecnici ma.. niente paura.. e soprattutto niente di strano: la pubblicità permette alla nostra amica di raggiungere il letto.

PS: scusate nuovi amici di luogocomune ma vi state esponendo troppo..
Il giochetto è sospetto..

Luco
Inviato: 6/7/2008 17:44  Aggiornato: 6/7/2008 17:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2008
Da:
Inviati: 286
 Re: Una strana storia
ecco ti pareva..
mi hai risposto che non credi al racconto. Bene.
Io volevo capire dove inizia l'invenzione. Secondo te inizia in partenza e non c'è modo di immaginarne i motivi. Basta.
Tra l'altro, avevo premesso che gli alieni sono solo una intepretazione dell'autore, ma durante il racconto non se ne parla; quindi, cosa ci sarebbe di strano a interrompere la visione di un programma che, per loro, non era così sconvolgente? (Nel senso che spesso quando si guarda la televisione si approfitta di qualche momento poco coinvolgente per fare altro, tutto lì). Se il fatto che abbiano cambiato stanza è uno dei motivi per cui non credere alla storia, non mi basta.
Quello del direttore è già più consistente.

Ma ti prego, veramente, spiegami cosa sarebbe il giochetto?
E' vero, è il mio primo intevento, ma ero incuriosito dall'articolo e, visto che su 50 commenti non si è ancora parlato del fatto se non per negarne l'esistenza, volevo capire questo: state evidenziando tutti i bachi del racconto per provare che è pura invenzione o c'è qualcuno che crede perlomeno che ci sia qualcosa di vero?

Paulo
Inviato: 6/7/2008 18:11  Aggiornato: 6/7/2008 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/12/2005
Da:
Inviati: 507
 Re: Una strana storia
Citazione:
A me piacerebbe molto poter guardare la TV del 2020...


Be' se ti interessa quella di oggi ....
ma se di quella d'oggi non te ne potrebbe frega' de meno, mi immagino quanto ti interesserebbe quella del 2020. Pensi che sarebbe più seria? più veritiera, più interessante?

Ma se i due protagonisti avessero trascorso il dopo cena in qualche intensa partita a scopone non sarebbero state più in equilibrio e con qualche grillo in meno per la testa?

Non serve che dica che di questa storia non credo nulla e che la ritengo sfiziosa. La prima cosa che mi fa venire in testa è la battuta popolare secondo cui la TV instupidisce.

Non voglio offendere Peonia, ne' mettere in dubbio la sua buona fede, ma mi pare un caso di dipendenza da "Palantir".
Mi ricorda il caso di un anziano conoscente che mi raccontava, in perfetta buona fede, di parlare con la moglie defunta. Se lo avesse fatto in sogno ci avrei giurato, per telepatia gli avrei creduto, in uno stato di trance, una seduta spiritica, sarei stato indulgente. Quello che mi ha indignato, invece, è che lui per parlare con la defunta si avvaleva di un registratore che un rivenditore locale di elettrodomestici gli aveva appositamente venduto. Mi sono sentito offeso per essere stato preso in giro, offeso per la truffa che il negoziante gli ha propinato, offeso, soprattutto, per aver voluto mettere di mezzo un onesto apparecchio elettronico quale un registratore ad "audiocassette"!

Quello che mi sembra più assurdo di tutto è che la coppia sia stata l'unica al mondo a vedere quello spettacolo e che non abbiano saputo trovare nessun altro che lo avesse visto. Non era, quindi, una trasmissione televisiva.
I vicini di casa che gli hanno propinato via cavo qualche filmaccio americano, ma doppiato in italiano?
Provare con Imdb, per soggetto, nazione, anno, se proprio può interessare!

blackbart
Inviato: 6/7/2008 18:27  Aggiornato: 6/7/2008 18:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Luco:
Tra l'altro, avevo premesso che gli alieni sono solo una intepretazione dell'autore, ma durante il racconto non se ne parla; quindi, cosa ci sarebbe di strano a interrompere la visione di un programma che, per loro, non era così sconvolgente? (Nel senso che spesso quando si guarda la televisione si approfitta di qualche momento poco coinvolgente per fare altro, tutto lì). Se il fatto che abbiano cambiato stanza è uno dei motivi per cui non credere alla storia, non mi basta.

Ma l'amica di Peonia, stando al racconto, era invece talmente sconvolta che riferì tutto già la mattina successiva, rischiando di arrivare tardi al lavoro e stressandosi inutilmente anzichè, magari, rimandare al giorno dopo il resoconto.

A questo punto rifaccio la domanda:

Supponendo che la fantomatica "amica di Peonia" non avesse abusato di psyllocibi o di birra fatta in casa, se non si è sconvolta durante la trasmissione quando si è esattamente sconvolta?
Quando una trasmissione televisiva è banalmente saltata?

A me capita continuamente di vedere documentari di science-fiction in cui terremoti radono al suolo Los Angeles, meteoriti che distruggono il pianeta e menate assortite. Raramente ho la fortuna che la trasmissione salti.
Ma se avviene non vado certo in giro a gridare al miracolo: al più se mi capitasse direi qualcosa del genere.. "Stavo guardando una stronzata di documentario e la TV mi si è finalmente fulminata.
Così sono potuto andare a dormire"


Non trovi?

Viceversa la reazione scomposta dell'amica di Peonia mi pare non quella di una matura donna degli anni '90, annoiata da un documentario poco interessante, ma quella di un Uomo Rosso dell'Amazzania quando vede per la prima volta la TV..

Ma ti prego, veramente, spiegami cosa sarebbe il giochetto?

Se il fatto che abbiano cambiato stanza è uno dei motivi per cui non credere alla storia, non mi basta.

Guarda che se non ti basta puoi fartelo bastare e credere a tutte le scempiaggini che vuoi.
Non ho il minimo interesse a convincere nessuno.
Tantomeno te.

state evidenziando tutti i bachi del racconto per provare che è pura invenzione

Secondo te è necessario evidenziarne i bachi?

Paulo:

Mi ricorda il caso di un anziano conoscente che mi raccontava, in perfetta buona fede, di parlare con la moglie defunta. Se lo avesse fatto in sogno ci avrei giurato, per telepatia gli avrei creduto, in uno stato di trance, una seduta spiritica, sarei stato indulgente. Quello che mi ha indignato, invece, è che lui per parlare con la defunta si avvaleva di un registratore che un rivenditore locale di elettrodomestici gli aveva appositamente venduto. Mi sono sentito offeso per essere stato preso in giro, offeso per la truffa che il negoziante gli ha propinato, offeso, soprattutto, per aver voluto mettere di mezzo un onesto apparecchio elettronico quale un registratore ad "audiocassette"!

E' solo la versione moderna delle sedute spiritiche e della religione.. se l'anziano era contento così e trovava (forse) un po' di sollievo dov'è esattamente il problema?
Avresti preferito dirgli la (tua) verità e farlo soffrire inutilmente?

Luco
Inviato: 6/7/2008 19:21  Aggiornato: 6/7/2008 19:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2008
Da:
Inviati: 286
 Re: Una strana storia
blackbart
Ma l'amica di Peonia, stando al racconto, era invece talmente sconvolta che riferì tutto già la mattina successiva, rischiando di arrivare tardi al lavoro e stressandosi inutilmente anzichè, magari, rimandare al giorno dopo il resoconto.

Era agitata, non sconvolta, e magar, si, l'agitazione era cominciata proprio vedendo che al cambio di televisore il programma era sparito.. Magari prima di cambiare stanza era solo una situazione intrigante (come dice l'articolo) e non sconvolgente. E poi l'amica è arrivata trafelata come ogni giorno, al lavoro (e per altri motivi), e quindi non risulta che fosse poi così sconvolta dall'evento.

blackbart
Guarda che se non ti basta puoi fartelo bastare e credere a tutte le scempiaggini che vuoi. Non ho il minimo interesse a convincere nessuno. Tantomeno te.

Scusa, non intendevo che devi convincermi, ma non capisco come facciate a dire che è tutta una balla sulla base di un particolare come quello (il cambio di stanza). Sul resto sono pienamente d'accordo, ma fa tutto parte di un racconto che, come è normale, può essere pieno di imprecisioni senza per forza essere un'invenzione.

blackbart
Secondo te è necessario evidenziarne i bachi?
Secondo me no. Se uno ci crede, quelle imprecisioni non gli fanno cambiare idea. Se non ci crede, penso sia per altri motivi.

Comunque ripeto, volevo solo capire se stiamo parlando di un fatto credibile (non gli alieni! il racconto dell'amica) o immaginario. Magari se Obama sarà presidente e noi dovremo imparare il tedesco, ne riparleremo più seriamente, (anzi, strano che nessuno abbia criticato quel "Germania capitale")

soter
Inviato: 6/7/2008 19:45  Aggiornato: 6/7/2008 19:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/9/2007
Da:
Inviati: 88
 Re: Una strana storia
Citazione:
strano che nessuno abbia criticato quel "Germania capitale")


Tanto quando si tratta di comandare chi se non loro?

Luco
Inviato: 6/7/2008 20:11  Aggiornato: 6/7/2008 20:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2008
Da:
Inviati: 286
 Re: Una strana storia
Tanto quando si tratta di comandare chi se non loro?

Chiaro!

No, intendevo che di solito si hanno città per capitali, non stati. E quindi questo poteva essere un'altro punto in cui colpire il racconto.

PikeBishop
Inviato: 6/7/2008 20:16  Aggiornato: 6/7/2008 20:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Una strana storia
Citazione:
Supponendo che la fantomatica "amica di Peonia" non avesse abusato di psyllocibi o di birra fatta in casa

Protesto per questa ondata di disinformazione: avendo prodotto e bevuto centinaia di galloni di birra fatta in casa posso testimoniare che mai e poi mai la sostanza in oggetto avrebbe il potere di provocare allucinazioni che la avvicinino nei suoi effetti al principio attivo della plisolcybe lanceolata o ancor peggio deliri quali supposte spiegazioni di un direttore di palinsesto (qualunque cosa sia, e' una parola che ho sempre associato a sarchiapone) per l'interruzione di una trasmissione.

C'e' un limite a tutto ed e' stato superato: viva la birra fatta in casa, abbasso i capitalisti immanicati con il governo grassatore!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
blackbart
Inviato: 6/7/2008 20:59  Aggiornato: 6/7/2008 20:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Citazione:
Era agitata, non sconvolta, e magar, si, l'agitazione era cominciata proprio vedendo che al cambio di televisore il programma era sparito..


E perchè avrebbe dovuto associare il fenomeno al cambio di televisore visto che anche su quello "di sotto" il programma era saltato?

Citazione:
non capisco come facciate a dire che è tutta una balla sulla base di un particolare come quello (il cambio di stanza)


Come diceva Linucs, filosoficamente parlando non è possibile negare in senso assoluto alcunchè; però fortunatamente esiste il "buon senso" che aiuta a dare una stima delle probabilità e a scremare gli eventi poco probabili.
E il buon senso mi dice che tra una TV pilotata dagli alieni, l'abuso di droghe psicotrope e una storiella inventata le probabilità che gli eventi si siano verificati è inversamente proporzionale all'ordine con cui li ho elencati.

blackbart
Inviato: 6/7/2008 21:01  Aggiornato: 6/7/2008 21:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Citazione:
Protesto per questa ondata di disinformazione


Ma non ho specificato con cosa fosse fatta la birra..

Tato_p2p
Inviato: 6/7/2008 21:45  Aggiornato: 6/7/2008 21:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/10/2006
Da: da qui a là.
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
Mediaset nasce nel 1983. (fonte PDF)

Per il resto a me pare che la storia della trasmissione non abbia molte relazioni con tutto il resto. Cioè, invece di guardare la guida dei programmi, chiamo il direttore? E' un po' come chiamare il papa per sapere che santo fosse il giorno prima.

Inoltre faccio fatica a capire da dove saltano fuori gli alieni. Il televisore rotto del vicino che va ad interferire con quello del tizio, dei simpaticoni con un furgoncino che trasmettono abusivamente, gli angeli o il demonio che si diverte a trafficare con il televisore o semplicemente la grande volonda del grande universo o il cronovisore...
...le spiegazioni possono essere tante, ma si salta subito, solo agli alieni.
Ci sono stati altri fenomi "strani" in quel periodo in quei posti, altri hanno avuto problemi analoghi?

Per questo credo che ci possa essere del vero nella parte iniziale della storia, ma non nelle conclusioni e nella seconda parte, che inserisce una sorta di confuzione...
Inoltre sono davvero andate esattamente così le cose?

Questa la mia modesta opinione.

M.B.

"...oggi la malattia fa passi da gigante!"
"Quella è la medicina!"
"Vabbè, diciamo che camminano di pari passo, dottore..." -dal film "La matassa" -
yarebon
Inviato: 6/7/2008 21:54  Aggiornato: 6/7/2008 21:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Una strana storia
Citazione:
E il buon senso mi dice che tra una TV pilotata dagli alieni, l'abuso di droghe psicotrope e una storiella inventata le probabilità che gli eventi si siano verificati è inversamente proporzionale all'ordine con cui li ho elencati.


il buon senso sbaglia il 90% delle volte, perchè il buon senso è basato o sulla idea preponderante sulla realtà che ha la società o sulle proprie esperienze personali che non tengono in conto che c'è qualcosa di diverso dalla propria esperienza personale.
Riguardo all'esperienza raccontata, personalmente mi interessa poco, anzi pensavo fosse uno dei soliti racconti ironici che volevano dimostrare in che razza di mondo strano siamo e che se avessimo raccontato una quindicina di anni fa ad una persona le nostre previsioni sul futuro, lei ci avrebbe riso in faccia ed avrebbe detto che il buon senso comune gli diceva che ciò che dicevo erano fantasie.
Immaginatemi nel 1992 io ho visto un programma tv del futuro e dico ciò che ho visto:
-nel 2008 i nostri cieli cambieranno, ci saranno tanti segni in cielo,spesso il sole e tutto il cielo sarà oscurato da poteri ignoti che spesso renderanno il cielo grigliato, loro riusciranno a manipolare il clima e pilotare anche i terremoti
-ho visto che verso gli anni 2000 ex ministri e governi dichiareranno che ci sarà il pericolo di un'invasione extraterrestre e molti governi apriranno i loro files segreti sul fenomeno ufo
-dei beduini arabi saranno accusati di aver dichiarato guerra all'America e della morte di quasi 3000 persone, di aver abbattuto la difesa dei cieli americani, di aver fatto crollare due tra i grattacieli più alti nel mondo e riusciranno a colpire persino il pentagono e da lì gli Usa incolpando i beduini, riusciranno a scatenare varie guerre in giro per il mondo.
-si vedranno degli uragani e dei tornado anche in zone prima non interessate
-la clonazione umana sarà possibile, grazie al fatto che si riuscirà a clonare il primo animale
-potrai parlare a costo zero con un tipo di Singapore in un attimo, anche videotelefonicamente e potrai acquistare in un attimo un oggetto che si trova a Hong Kong o in Australia.

La maggior parte delle cose che ho detto qui, il senso comune del 1992 avrebbe detto che sono impossibili e stronzate:
"cos'è la roba dei cielo oscurati e grigliati? Che siamo in un film fantasy? Non rompermi le balle e preoccupati invece di tangentopoli, non vedi che disastro?"
"caro amico ebbene io ti dico che nel futuro diranno che tangentopoli è stato un errore e Craxi come figura sarà rispettata da molti politici"
"ma che cavolo dici non vedi le monetine che gli hanno buttato? e dimmi un pò chi andrà al potere?"
"Berlusconi"
"aaa il magnate dell'industria tv e magari come ministro sceglierà qualche velina di drive in"
"non sei lontano dalla realtà, in effetti in futuro vi saranno diversi ministri donna provenienti dallo spettacolo"
"si, si come no e ti pensi che gli italiani sono così idioti"
"be Berlusconi dirà che chi non lo ha votato è un coglione"
" e con chi si metterà?"
"con i secessionisti e con i fascisti che toglieranno la fiamma dal loro simbolo e diventeranno grandi amici di Israele e degli ebrei"
"basta ne ho abbastanza delle tue puttanate"

redna
Inviato: 6/7/2008 22:05  Aggiornato: 6/7/2008 22:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
peonia
citazione


Io subito ho pensato ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali, ma ancor più interessata ad andare in fondo per questo motivo, mi sono messa alla ricerca affannosa del direttore del palinsesto televisivo (non ricordo più che canale fosse, mi sembra Mediaset).
----
Non è dato per certo che fosse mediaset.
Ma andare alla ricerca del direttore del palinsesto televiso e trovatolo interrogarlo su quello che effettivamente aveva trasmesso, che senso ha?
Il direttore del palinsesto può dire quello che vuole, o dimostrare quello che vuole.Quello che poi efffettivamente viene trasmesso...è un'altra storia!

Ma mi chiedo perchè pensare ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali.
Gli alieni si saranno comprati delle tv? hanno delle tecnologie per entrare nei circuiti televisivi?

(la risposta arriverà quando si tradurrà il tutto dall'italiano alla lingua ufficiale intergalatttica?)


luco
citazione
Comunque ripeto, volevo solo capire se stiamo parlando di un fatto credibile (non gli alieni! il racconto dell'amica) o immaginario. Magari se Obama sarà presidente e noi dovremo imparare il tedesco, ne riparleremo più seriamente,
---

Ma l'autrice ha spiegato che è un fatto credibile. L'ha già detto...
Se Obama sarà presidente e dovremo imparare il tedesco il problema sarà nel centro-sud d'italia.
Al nord confinando con l'austria non è un problema...E alla fin fine non è detto che si stia peggia di ora.


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
blackbart
Inviato: 6/7/2008 22:22  Aggiornato: 6/7/2008 22:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
Yarebon:

Citazione:
il buon senso sbaglia il 90% delle volte, perchè il buon senso è basato o sulla idea preponderante sulla realtà che ha la società o sulle proprie esperienze personali che non tengono in conto che c'è qualcosa di diverso dalla propria esperienza personale.


Applicando la tua regola, date dieci proposizioni da giudicare come vere o false se ne azzecca in media una sola usando il buon senso.
Tirando invece a caso se ne azzeccano mediamente cinque.
Ne deduciamo pertanto che non porta alcun vantaggio trarre insegnamento dalla propria esperienza e da quella di altre persone: il metodo vincente è sicuramente quello di ragionare come dei perfetti idioti.

-----------------------------------------------------------------

Citazione:
Immaginatemi nel 1992 io ho visto un programma tv del futuro e dico ciò che ho visto


Ma non l'hai fatto.
Probabile: se l'avessi fatto saresti stato scambiato come uno dei tanti mitomani.
Ma se invece le tue profezie si fossero rivelate esatte allora avremmo almeno avuto un precedente con cui modificare il nostro giudizio nei confronti dei "profeti".
Diremmo:
"Tutti quelli che hanno predetto il futuro hanno sbagliato, tranne Yarebon. Quindi per qualcuno è possibile prevedere il futuro."
Ma non è successo, mi spiace.

aeremita
Inviato: 6/7/2008 22:34  Aggiornato: 6/7/2008 22:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
"Si parlava di una mia conoscenza, una ragazza tedesca, a sua volta molto particolare con sensi spirituali finissimi.

Forse intendeva dire "seni sviluppati grossissimi"..

Hai fatto centro,blackbart. In effetti la ragazza era molto dotata, ma resta il fatto che i suoi seni erano direttamente proporzionali ai suoi sensi spirituali.
Questa volta mi hai fatto ridere, ma se permetti un consiglio, non scherzare su questi argomenti.

blackbart
Inviato: 6/7/2008 22:44  Aggiornato: 6/7/2008 22:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/10/2007
Da:
Inviati: 1224
 Re: Una strana storia
aeremita:

Citazione:
In effetti la ragazza era molto dotata, ma resta il fatto che i suoi seni erano direttamente proporzionali ai suoi sensi spirituali.




Citazione:
Questa volta mi hai fatto ridere, ma se permetti un consiglio, non scherzare su questi argomenti.


Non preoccuparti:
la Grande Dea Madre mi protegge dal malocchio.

yarebon
Inviato: 7/7/2008 0:07  Aggiornato: 7/7/2008 0:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Una strana storia
Citazione:
Applicando la tua regola, date dieci proposizioni da giudicare come vere o false se ne azzecca in media una sola usando il buon senso.


il buon senso blackbart ha una matrice culturale, infatti si dice buon senso "comune" cioè condiviso da una comunità ed il tuo buon senso non potrebbe contare niente tra gli aborigeni australiani.
Quello che voglio dire è che il "buon senso" spesso nella vita quotidiana sociale è qualcosa di importante ed utile, per le piccole esperienze forse è la nostra miglior bussola, ma per giudicare un'esperienza, un'azione o un fatto fuori dal quotidiano personale, parlare di buon senso equivale a dire cosa è vero o meno per me, secondo la mia cultura o meno, il che equivale a dire che come fondamento il buon senso vale poco.

Citazione:
Ma non è successo, mi spiace.


Embé cosa vuol dire, era un'esempio come tanti che vengono fatti spesso per dimostrare situazioni pratiche.
Il mio era un discorso sensato e non di buon senso,ossia se parlavo di cielo oscurato nel 1992 il buon senso avrebbe fatto dire a quelle persone che io ero un pazzo e ciò cosa ti porta a dire? Che bisogna essere più intuitivi e aperti (che non vuol dire creduloni) ed andare al di là del buon senso che nell'anticipare il futuro il buon senso non ci riesce, altrimenti che ci stiamo a fare qui?
il buon senso condiviso da molti è quello di pensare che un essere umano non può pensare a fare una cosa tremenda come l'11 setembre, che i governi non farebbero mai una cosa del genere contro i cittadini.
IL buon senso nella storia è qualcosa da evitare.

Redazione
Inviato: 7/7/2008 0:46  Aggiornato: 7/7/2008 0:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Una strana storia
Per fortuna che l'articolo si intitolava "una strana storia". Pensate se si fosse intitolato "una storia qualunque"!

Comunque, abbiamo detto tutto e il contrario di tutto almeno tre volte: Peonia ha raccontato la storia di una sua amica. Le storie personali per definizione non sono dimostrabili. Chi ci crede avrà tratto le sue conclusioni, chi non ci crede avrà tratto le sue.

Oltre a questo, non credo che ci sia molto da aggiungere.

Ghilgamesh
Inviato: 7/7/2008 9:22  Aggiornato: 7/7/2008 9:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Una strana storia
Io pure credo alla presenza aliena sul pianeta, ma questa mi sa tanto di bufala.

Un telegiornale che parla del presidente americano ci può stare, ma che ti INFORMI sul muro col messico, la vedo molto dura.

^__^

peonia
Inviato: 7/7/2008 10:44  Aggiornato: 7/7/2008 10:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
Con questa chiudo.
Ho capito che non avete letto bene la mia storia, altrimenti molte perplessità non ci sarebbero rispetto a particolari sciocchi, e forse io non ho spiegato bene..
Ho voluto condividere qui la storia, in questo sito, perché pensavo fosse un luogo di persone "openminded"....visto che io so dal giorno in cui avveniva che il crollo delle Torri era un fatto interno, e anche lì sono stata molto derisa...e c'è molta gente ancora, come voi con la mia storia, che ci deride in proposito, sciocchi complottisti!!!...
Il fatto che oggi a distanza di almeno 15 anni non ricordi bene tutto, a parte il tempo, forse dipenderà dalla perdita di dati dovuta all'età, non ricordo anche molti fatti che mi riguardano direttamente e che mi vengono raccontati da altri...
Io e le mie tre colleghe-amiche, ovviamente lavoravamo nello stesso ufficio, ci riunivano sempre alle 8.30 nella mia stanza di lavoro, per iniziare alle 9 a lavorare ognuna al suo posto, in piani diversi.
La mia amica è arrivata trafelata perchè al limite dell'orario e con la voglia di raccontarci la storia. Sul notiziario TV non esisteva alcun programma del genere, per questo ho telefonato, passando ore a cercare di ottenere di parlare con il direttore del palinsesto.. e lui mi ha detto "guasti tecnici".
Il mio amico Marco era al piano di sotto a vedere la TV, e la mia amica in camera da letto al piano di sopra a mettere a posto ..era sera verso le 21.30 (mi pare). Non c'è stata ovviamente nessuna interruzione pubblicitaria, ma quando la mia amica ha detto andiamo a vedercelo a letto, e così hanno tentato di fare, non pensavano certo di perdere il programma. Ecidentemente spegnendo e riaccendendo non hanno ripreso la sintonia perché c'erano guasti tecnici....
Ribadisco perché forse non era chiaro, che i miei amici, gente semplice e molto PRAGMATICA, erano stupiti e intrigati dalla trasmissione, ma l'accostamento con gli alieni è una mia interpretazione anche perché io seguo molto l'ufologia e i contattisti con i loro messaggi...cosa a cui gli ufologici seri e pragmatici non danno alcun peso...io sì!!!
Essenso sempre appassionata di misteri...la possibilità che persone come Nostradamus, per esempio, abbiano fatto previsioni a volte avvenute a volte no (dalle varie interpretazioni) si dice nell'ambiente, e questo lo dicono anche i fisici quantistici, che il Futuro non è unico, posssiamo scegliere sempre fra varie possibilità....quindi non c'è un futuro predestinato, ma le previsioni servono solo a far capire le possibilità a cui si va incontro seguendo un certo trend....appunto AVVERTIMENTI.....
Non sono brava a spiegarmi, anche perché mi accaloro e non sono affatto pragmatica...e con ciò vi saluto.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
gunt
Inviato: 7/7/2008 11:53  Aggiornato: 7/7/2008 11:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/10/2007
Da:
Inviati: 39
 Re: Una strana storia
mmm
senza voler mettere in crisi la buona fede di nessuno...
ma ci possono essere molte spiegazioni razionali anche senza voler dar adito a teorie "metafisiche"

...per esempio... la suggestione:

Una trasmissione su un emittente che potrebbe essere mediaset. Ma poteva anche essere una tv locale che trasmetteva un "Finto documentario", un esperimento di fantascienza, stile ai confini della realtà. Vedere un opera audiovisiva "sperimentale" o che ambisce ad essere tale, iniziando da metà e senza vedere la conclusione può portare a diverse interpretazioni.
Se non si è sicuri dell'emittente, non si può arrivare a nulla. Nulla vieta che fosse un documentario di serie B che "interpretava" visivamente alcune profezie sul 2000 presentato come un documentario. Negli anni 80 di questi programmi americani ne facevano. Ma senza arrivare agli anni 80, immaginiamo che una sera assonnati vediamo qualche minuto di voyager scambiandolo per il telegiornale: arriveremo a credere che hanno scoperto un collegamento tra la sacra sindone, le piramidi e la costellazione del cigno...e tutto in buona fede, e senza dover scomodare allucinazioni
Quindi può essere che la sua amica ha visto una trasmissione di finzione, ma vedendola a metà e non dall'inizio, non ha saputo collocarla nel suo specifco genere finendo per scabiarla per la siuggestione dei toni utilizzati, per un "generico" telegiornale dal futuro...

suggestione che è aumentata quando il programma è "sparito" e non si è riusciti a risalire all'emittente. Ma anche qui, di casi di programmi saltati durante la messa in onda è piena la storia televisiva..

Linucs
Inviato: 7/7/2008 13:31  Aggiornato: 7/7/2008 13:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: Una strana storia
Ho capito che non avete letto bene la mia storia, altrimenti molte perplessità non ci sarebbero rispetto a particolari sciocchi, e forse io non ho spiegato bene..

Se non avessimo letto bene la storia, non avremmo levato un'obiezione ogni tre parole.

Ho voluto condividere qui la storia, in questo sito, perché pensavo fosse un luogo di persone "openminded"....visto che io so dal giorno in cui avveniva che il crollo delle Torri era un fatto interno, e anche lì sono stata molto derisa...e c'è molta gente ancora, come voi con la mia storia, che ci deride in proposito, sciocchi complottisti!!!...

Ciò non aggiunge nulla alla veridicità della storia, o alla veridicità della storia raccontata all'interno della storia.

Il fatto che oggi a distanza di almeno 15 anni non ricordi bene tutto, a parte il tempo, forse dipenderà dalla perdita di dati dovuta all'età, non ricordo anche molti fatti che mi riguardano direttamente e che mi vengono raccontati da altri...

Motivo per cui solitamente, in seguito ad un contatto alieno, uno piglia un appunto.

Io e le mie tre colleghe-amiche, ovviamente lavoravamo nello stesso ufficio, ci riunivano sempre alle 8.30 nella mia stanza di lavoro, per iniziare alle 9 a lavorare ognuna al suo posto, in piani diversi.

La mia amica è arrivata trafelata perchè al limite dell'orario e con la voglia di raccontarci la storia. Sul notiziario TV non esisteva alcun programma del genere, per questo ho telefonato, passando ore a cercare di ottenere di parlare con il direttore del palinsesto.. e lui mi ha detto "guasti tecnici".

E non te lo poteva già dire il primo omino del call center, senza passare ore alla ricerca dell'Innominato Direttore del Palinsesto, nientemeno?

Il mio amico Marco era al piano di sotto a vedere la TV, e la mia amica in camera da letto al piano di sopra a mettere a posto ..era sera verso le 21.30 (mi pare).

Ci sono stati guasti tecnici in prime-time e nessun altro se n'è accorto?

Non c'è stata ovviamente nessuna interruzione pubblicitaria,

Perché "ovviamente?" L'assenza di interruzione pubblicitaria non è riservata solo a certi film in bianco e nero su Rete 4?

ma quando la mia amica ha detto andiamo a vedercelo a letto, e così hanno tentato di fare, non pensavano certo di perdere il programma. Ecidentemente spegnendo e riaccendendo non hanno ripreso la sintonia perché c'erano guasti tecnici....

Ma la sintonia mica si perde spegnendo e riaccendendo, come la linea del modem: o c'è, oppure non c'è.

E si continua a non capire quale sia il nesso tra il guasto tecnico e la presunta trasmissione "aliena".

Ribadisco perché forse non era chiaro, che i miei amici, gente semplice e molto PRAGMATICA, erano stupiti e intrigati dalla trasmissione, ma l'accostamento con gli alieni è una mia interpretazione anche perché io seguo molto l'ufologia e i contattisti con i loro messaggi...cosa a cui gli ufologici seri e pragmatici non danno alcun peso...io sì!!!

Ohibò.

Essenso sempre appassionata di misteri...la possibilità che persone come Nostradamus, per esempio, abbiano fatto previsioni a volte avvenute a volte no (dalle varie interpretazioni) si dice nell'ambiente, e questo lo dicono anche i fisici quantistici, che il Futuro non è unico,

Essendo "fisici", è inutile che lo dicano: devono anche dimostrarlo per via sperimentale.

posssiamo scegliere sempre fra varie possibilità....quindi non c'è un futuro predestinato,

Tuttavia gli alieni ci hanno trasmesso un futuro, che in questo caso risulterebbe comune all'umanità intera?

ma le previsioni servono solo a far capire le possibilità a cui si va incontro seguendo un certo trend....appunto AVVERTIMENTI.....

Quindi è possibile prevedere quale degli N possibili futuri si manifesterà concretamente, partendo dall'osservazione del presente? Oppure ciascuno dei presenti paralleli ha ricevuto una trasmissione differente, basata sul proprio specifico futuro?

Non sono brava a spiegarmi, anche perché mi accaloro e non sono affatto pragmatica...e con ciò vi saluto.

Quindi in pratica facciamo prima a buttarci in terra e pregare gli alieni per ottenere una Guida Superiore?

Il progresso dell'Umanità con la U Maiuscola consiste dunque nell'appellarsi miseramente ai messaggi celesti calati dall'alto?

redna
Inviato: 7/7/2008 14:05  Aggiornato: 7/7/2008 14:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Una strana storia
Al posto della partita va il porno(7 luglio 2008)
Scandalo in Nuova Zelanda, alla Prime Television: durante un match di rugby appare un canale a luci rosse La tv si è giustificata parlando di "errore nella distribuzione del segnale".
Nei minuti successivi all'improvviso cambio di programma i centralini sono stati sommersi dalle telefonate indignate dei telespettatori. Anche perché in Nuova Zelanda, se si parla di rugby, non c'è sesso che tenga...
Sospettato principale della gaffe, un tecnico in servizio a quell'ora che, inavvertitamente, ha messo "on air" lo spettacolo sbagliato.

fonte:repubblica.it

http://tv.repubblica.it/mondo/al-posto-della-partita-va-il-porno/21935?video
====

la giustificazione è stata: errore nella distribuzione del segnale che,per chi non se ne intende, significa un bel nulla.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
peppe75
Inviato: 7/7/2008 15:33  Aggiornato: 7/7/2008 15:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Una strana storia
Peonia: "Non sono brava a spiegarmi, anche perché mi accaloro e non sono affatto pragmatica...e con ciò vi saluto."

Sara' l'ultimo intervento di Peonia?

mc
Inviato: 7/7/2008 15:38  Aggiornato: 7/7/2008 15:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Una strana storia
Citazione:
Ho voluto condividere qui la storia, in questo sito, perché pensavo fosse un luogo di persone "openminded"

Questo e' stato il tuo primo errore.
Citazione:
crollo delle Torri era un fatto interno, e anche lì sono stata molto derisa...e c'è molta gente ancora, come voi con la mia storia, che ci deride in proposito, sciocchi complottisti!!!...
Non puoi paragonare un indagine indiziaria con una storiella assurda. Secondo errore.
Il terzo errore sta nel considerare "openminded", ovvero boccaloni senza ritegno, chiunque si avvicini all'analisi di strategie geopolitiche diverse dalle versioni ufficiali offerte dai vari governi del globo.
Non e' una buona opinione questa da avere...

Citazione:
dipenderà dalla perdita di dati dovuta all'età, non ricordo anche molti fatti che mi riguardano direttamente e che mi vengono raccontati da altri...

Non e' che con maggiori dettagli le cose sarebbero cambiate:
1) piu' dettagli non avrebbero cambiato il fatto che non sei stata tu a vedere personamente il filmato (stai chiedendo un doppio sforzo di fiducia: il primo nei tuoi confronti e nella fiducia che tu (e solo tu) riponi nella tua amica!)...
2) piu' dettagli non rendono la cosa credibile: il contenuto e' molto chiaro ed e' quello a non essere credibile ai piu' ...
3) maggiori dettagli avrebbero solo peggiorato le cose... piu' cose sui cui dileggiarsi...

Detto cio':
E' intrigante e' vero.
Ma da intrigante a credibile ce ne passa.

p.s.: non te la prendere... dovevi mettere in conto che ognuno ha il suo punto di vista (vedi sopra...) e non si e' tutti allineati come automi... sarebbe carino si tenesse presente...
Grazie.

mc

aeremita
Inviato: 7/7/2008 22:20  Aggiornato: 7/7/2008 22:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
cito Linucs: Il progresso dell'Umanità con la U Maiuscola consiste dunque nell'appellarsi miseramente ai messaggi celesti calati dall'alto?

Il progresso dell'Umanita' con la U maiuscola dipende dall'Umilta' (che ha nelle sue specificita' quella di saper ascoltare)

Paxtibi
Inviato: 7/7/2008 22:31  Aggiornato: 7/7/2008 22:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Una strana storia
Il progresso dell'Umanita' con la U maiuscola dipende dall'Umilta' (che ha nelle sue specificita' quella di saper ascoltare)

Il saper ascoltare esclude il ragionare su quello che si ascolta, per caso?

E bisogna "ascoltare" tutti – anche Linucs, per dirne una – o solo quelli che "mio cuggino ci parlano gli alieni"?

aeremita
Inviato: 7/7/2008 23:08  Aggiornato: 7/7/2008 23:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
Un conto e' ascoltare. Se ascolto e non capisco quello che ascolto o non mi sento competente, sto zitto. Un conto e' presumere. Che, dietro la falsa impressione del voler sapere, nasconde solo la volonta di denigrare cio' che' travalica la propria esperienza.

Paxtibi
Inviato: 7/7/2008 23:32  Aggiornato: 7/7/2008 23:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Una strana storia
In effetti l'assoluta e impenetrabile idiozia di questa storia è molto al di là della mia limitata esperienza.

Ne riparliamo tra una ventina d'anni quando, forse, sarò anch'io abbastanza rincoglionito da sentire le vocette degli alieni che mi daranno i numeri del Lotto.

Andiamo pure avanti così, ne guadagnerà senz'altro la "ricerca della verità", ormai optional piuttosto fastidioso in questo tripudio di chakra e di visitatori interstellari.


PS: mio cuggino ha appena visto la Madonna. Dice che per salvarvi mi dovete spedire 1000 euro a testa, poi vi spiega perché.

Paxtibi
Inviato: 7/7/2008 23:38  Aggiornato: 7/7/2008 23:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: Una strana storia
Com'era la "previsione" sul Messico?

Mexicans urged to reclaim a piece of Texas

Thanks to a rising Mexican peso and an economy which is growing faster than that of the US, a country that has previously been looked on by America as a source of cheap labour is now seen as a potential source of rich investors.

A "Texas for Sale" sign and cowgirl-clad models greeted visitors to a recent property fair in Monterrey, Mexico, at which hundreds of Mexicans looked over lists of potential investment opportunities.

...

Marco Ramirez, a Texas estate agent, said that residents of Monterrey, which is 150 miles from the Texas border, were his best hope of buying the 120 foreclosed properties on his books.

"Many of these people have children who are studying in the US. They've been renting or leasing and now it's a great time to buy."

...

Foreclosures in Texas have risen by 29 per cent in a year with one in every 274 households now going through the process.

The peso has risen by 5.9 per cent against the dollar since the beginning of the year.



Avanti così.

aeremita
Inviato: 7/7/2008 23:42  Aggiornato: 7/7/2008 23:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/12/2007
Da: Dolceacqua
Inviati: 211
 Re: Una strana storia
Un link tutto per Paxtibi!

http://www.stazioneceleste.it/

Pyter
Inviato: 7/7/2008 23:45  Aggiornato: 7/7/2008 23:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Una strana storia
"Allora, cerchiamo di mettere in ordine le cose, signor Pyter.Lei era di fronte al palazzo dove si riunivano Peonia con le sue amiche. A fare che?"

"Le spiavo con il mio cannocchiale, sono sicuro che fosse il 1992 o il 1993.Ci sono alcune inesattezze, in quello che dice nella sua deposizione."

"Badi a quello che dice, è sotto giuramento."

"Ma sono cose evidenti.Prenda la frase : "eravamo riunite in 4 amiche nella mia stanza a chiacchierare del più e del meno.". Questo è vero.Infatti tutte avevano in mano una calcolatrice."
Però poi aggiunge:"Arriva la quarta amica, trafelata...".Ma se erano in quattro, quella che arriva dovrebbe essere la QUINTA, non la quarta.Non le pare anche a lei, anche se ha fatto il classico?

"In effetti ha ragione. Il che è strano. Avevano delle calcolatrici... ma non le usavano."

Poi:"Eravamo a casa,io e Marco (il compagno)..", dal che si deduce che sono comunisti.

Quindi:"e gli USA avevano costruito un muro altissimo al confine col Messico... (e altre cose che ora mi sfuggono)."
Ma tutti noi sappiamo che le cose che sfuggono non possono volare e non vanno lontane se c'è il muro altissimo.
Nego comunque che le cose siano andate così.No, non spiavo anche loro, ma se lei fosse Freud, che cosa ne dedurrebbe?"

" Non saprei proprio...mi dica lei..io ho solo fatto il classico."

"Che sono semplici metafore.Cosa le fa pensare il muro altissimo? Dopo aver pensato al muro altissimo questa donna invita il ragazzo in camera da letto, ma guarda tu,per stare più comodi!Non le viene il dubbio che il CANALE che ha visto non sia quello della tv? Poi il ragazzo sale con lei nel letto e improvvisamente dice che non c'è più il CANALE!
E' lui che ha sbagliato il CANALE, non il CANALE che è andato via!

"Dovete aiutarmi a capire che trasmissione era"...ha concluso l’amica, agitata.

Qui è stato il più bello...perchè le amiche hanno cercato di spiegarle che tipo di CANALE era quello che avevano visto lui e il suo compagno, ma non c'è stato niente da fare.Non capiva.Si sono anche spogliate e le hanno mostrato ognuna il proprio canale,prima quello visibile e poi quello meno percorribile e nascosto, ma lei nisba.

INFATTI CONTINUA A FARE LA FINTA TONTA:
"Premetto che da sempre sono appassionata di misteri, credo nelle realtà aliene, e non facevo altro che parlarne a queste mie colleghe-amiche molto più pragmatiche, che però mi ascoltavano con interesse e benevolenza."

POI ESAGERA:
"Io subito ho pensato ad una infiltrazione extraterrestre nei nostri canali..."
E' chiaro che con un compagno come il suo, depositario di un muro altissimo, non puoi non pensare subito ad un qualcosa di extraterrestre, una cosa che non può PASSARE nei CANALI tradizionali terrestri e men che mai se non sai manco di che CANALI stai parlando, visto che sei alieno.

Ma l'amica di Peonia continua imperterrita:
"...mi sono messa alla ricerca affannosa del direttore del palinsesto televisivo
(non ricordo più che canale fosse, mi sembra Mediaset)."
Qui Freud (e anche io)direbbe:"Ho ragione quando dico che sono CANALI del cazzo?

citazione:
"Dopo una faticosa ricerca riesco a parlargli, e gli domando cosa avessero trasmesso a quell’ora di quel giorno, con quei temi. La risposta fu: “Non abbiamo trasmesso nulla del genere, e comunque a quell’ora abbiamo avuto guasti tecnici per un bel po’…”

Qui le metafore si sprecano.Il guasto tecnico sarebbe il crollo del muro altissimo e quando crolla il muro altissimo è chiaro che non si TRASMETTE niente!

Ma poi alla fine arriva finalmente una presa di coscienza:
"Io sarò complottista e strana, ma come si possono spiegare questi fatti? A me sembra proprio che quel telegiornale del futuro fosse una segnalazione aliena di come sarebbero potute andare le cose, una sorta di avvertimento per cambiare rotta…

La verità è molto più semplice:
AGLI ALIENI NON PIACCIONO CHE SI VADA PER QUEI CANALI.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Ghilgamesh
Inviato: 8/7/2008 12:05  Aggiornato: 8/7/2008 12:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Una strana storia
"Ho voluto condividere qui la storia, in questo sito, perché pensavo fosse un luogo di persone "openminded""

Proprio perche "openminded", da ste parti si usa fare domande su quello che non ci torna, ti faccio un esempio:

"Sul notiziario TV non esisteva alcun programma del genere, per questo ho telefonato, passando ore a cercare di ottenere di parlare con il direttore del palinsesto.. e lui mi ha detto "guasti tecnici"."

E' estremamente difficile, riuscire a parlare con un direttore di palinsesto, non credo sia così facile dimenticare nome e soprattuto la rete in questione, viste le ore che servono per trovare i dati, specie ai tempi in cui internet era ancora agli inizi.

E con tutte le porcate che fanno, se gli passassero tutti quelli che chiamano imbufaliti, farebbe il centralinista, non il direttore.


Quindi perdonami, ma continuo a non crederci. *__^

Mande
Inviato: 9/7/2008 8:20  Aggiornato: 9/7/2008 8:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Una strana storia
Peonia ha detto la verità

Mentre noi la prendevamo in giro gli alieni hanno letto la discussione ed hanno capito, a distanza di un ventennio, l'errore che avevano commesso. Noi umani non abbiamo una intelligenza sufficiente per assimilare i contenuti di un video. Dopo pochi secondi dimentichiamo ogni particolare. Hanno deciso quindi di inviarci un nuovo messaggio dal futuro che sia per noi comprensibile. Ci hanno inviato un fermo immagine .

Corriere della sera

Citazione:

DAL NOSTRO INVIATO COMO - Horror a colazione: accendi la tv all' ora in cui ti aspetti soap opera o telefilm e invece scopri la testa mozzata di una donna con gli occhi sbarrati. Non che una testa decapitata sia granché espressiva, ma i telespettatori di Como che ieri mattina si sono sintonizzati su «Italia 1» hanno avuto, unici in tutta la nazione, l' inconveniente di un fuori programma. Per circa 40 minuti lo schermo è infatti rimasto fisso sul fotogramma di un film dell' orrore: un' immagine macabra di una testa di donna tagliata di netto, mentre sullo sfondo si intravedono le gambe di un uomo.

Ancora una volta hanno usato mediaset
Questa volta il messaggio il messaggio è chiaro ed inequivocabile. Gli alieni ci promettono la decapitazione.
Una interpretazione più "morbida" arriva però dal vaticano per bocca di Savonarola. Secondo lui il messaggio degli alieni è evangelico e precisamente: "Ricordatevi che dovete morire".
Gli fa eco l'economista Keynes che afferma che gli alieni hanno voluto benedire la sua teoria: "Nel lungo termine saremo tutti morti".

alfred
Inviato: 9/7/2008 15:56  Aggiornato: 9/7/2008 15:56
So tutto
Iscritto: 9/7/2008
Da:
Inviati: 1
 Re: Una strana storia
salve a tuttti
siamo on-line e allora cerchiamo tracce ....on-line di un presidente nero.

Ecco alcune tracce:
http://www.cinefile.biz/impact.htm

film del 1998 con un presidente nero: è Morgan Freeman.

http://it.globalvoicesonline.org/2008/06/brasile-il-presidente-nero-che-venne-prima-di-obama/

serie televisiva tratta da un intrigante romanzo di fantascienza del 1928 (Il Presidente Nero)

mc
Inviato: 9/7/2008 16:12  Aggiornato: 9/7/2008 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Una strana storia
Citazione:
siamo on-line e allora cerchiamo tracce ....on-line di un presidente nero.
Ciao Alfred.
Benvenuto.

Visti entrambi i link: il film, "Deep Impact" e la serie brasiliana.
Cosa volevi dimostrare?

mc

piggaz
Inviato: 11/2/2012 16:49  Aggiornato: 11/2/2012 16:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2009
Da:
Inviati: 167
 Re: Una strana storia
interessante leggere questa storia a 4 anni di distanza
io sono abbastanza certo dell'immutabilita' del futuro...
lo dicono molti uomini di grande conoscenza... i mistici
ne ho avuto indizio tramite esperienza diretta
lo spazio-tempo visto come 4 dimensioni di un'unica realta' potrebbe far pervenire alla stessa conclusione
i fisici teorizzano anche scorciatoie spazio-temporali, cioe' passaggi da un punto dello spazio-tempo all'altro, e queste potrebbero essere una possibile spiegazione della accidentale visione del telegiornale del futuro
le scorciatoie spazio-temporali sono anche una possibile spiegazione di come civilta' aliene potrebbero arrivare sulla terra
scienza e misticismo non sono antagoniste, per esempio il grande fisico quantistico David Bohm ed il mistico indiano Jiddu Krishnamurti erano amici ed hanno publicato un libro insieme, The Ending of Time!

peonia
Inviato: 12/2/2012 10:38  Aggiornato: 12/2/2012 10:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Una strana storia
E' DAVVERO interessante rileggere i vostri commenti, nulla è cambiato....
Io ho espresso esattamente quanto ho vissuto, e sono CERTISSIMA che la mia amica non abbia mentito nè inventato nulla, Le interpretazioni dei fatti sono mie, secondo il mio modo di vedere le cose. I vostri appunti sono vostri, ma non necessariamente ESATTI.
Credo che poter immaginare a inizi anni 90, cose che sarebbero accadute 15 anni dopo sia perlomeno eccezionale. Che io le abbia riportate SOLO nel 2008 non cambia una virgola. Che ci crediate o meno, me ne frega assai poco, però avete perso un'occasione per cercare di capire cosa è successo e come poteva essere successo, invece mi avete messa al rogo.....
No problem, ci sono abituata.
PERO' SPERO SIA UN SPUNTO DI RIFLESSIONE....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA