Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13002 + 3481
76 utente(i) online (53 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 4
Utenti anonimi: 72

W.Snake8, Decalagon, invisibile, horselover, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Decalagon 17/9/2014 21:28
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Aragorn77 17/9/2014 21:10
Re: Commenti liberi
Sertes 17/9/2014 21:03
Re: Commenti liberi
Outlaw 17/9/2014 20:56
Re: Commenti liberi
fefochip 17/9/2014 20:51
Re: Commenti liberi
fefochip 17/9/2014 20:49
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Decalagon 17/9/2014 20:46
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Aragorn77 17/9/2014 20:39
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Decalagon 17/9/2014 20:28
Re: Commenti liberi
Nichiren 17/9/2014 20:26
Re: Commenti liberi
hendrix 17/9/2014 19:56
Re: Commenti liberi
gamete 17/9/2014 19:27
Re: Commenti liberi
Falchetto 17/9/2014 19:25
Re: Commenti liberi
polaris 17/9/2014 19:17
Re: Commenti liberi
hendrix 17/9/2014 19:13
Re: Commenti liberi
invisibile 17/9/2014 18:56
Re: Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
Aragorn77 17/9/2014 18:50
Re: Commenti liberi
Merio 17/9/2014 18:45
Re: Commenti liberi
Redazione 17/9/2014 18:30
Re: Commenti liberi
Vmagic 17/9/2014 18:27
 Recent Topics
Scie chimiche- dibattito- Ma scusate...
Atlantide.
L'angolo dei video
il viaggio inconsapevole
L'angolo delle cose preoccupanti...
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
Musica dal vivo
Cos'è l'ISIS?
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
Cosa state ascoltando?
I governi mondiali
L'angolo delle immagini
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Chi e', cosa e' Dio ?
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Il Terzo Segreto di Fatima riguarda l'Apostasia finale e l'Apocalisse
l'angolo della salute
Film da vedere asolutamente?
Mai più senza .....
Piccola Bretagna vs Unione Europea
Ucraina: Europa vs Russia, chi vince?
prove tecniche di buon senso (lavorare meno, lavorare tutti)
OLOCAUSTO PALESTINESE
Vergognamoci per loro
prove tecniche di buon senso (lavorare meno, lavorare tutti)
quando finirà la libertà anche su internet?
l'Angolo del futuro - NEWS (vere o quantomeno attendibili)
RESTIAMO UMANI
Alimentazione, Cancro, Info Dot Berrino ed altro
Flight 175 (rare video) : l'ennesima boiata no-plane

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : Metodo Simoncini e tumori della pelle
Inviato da Redazione il 13/10/2008 9:10:00 (126249 letture)

Questo articolo descrive come ho curato un (presunto) basalioma, comparso sulla schiena di mia madre, nell’arco di circa sei mesi, seguendo le indicazioni del Dott. Tullio Simoncini.

Nel novembre del 2007, mia madre ha iniziato a sentire un certo prurito all’altezza delle scapole, al centro della schiena. Non potendo vedere direttamente quel punto, mi ha chiesto ripetutamente di osservarlo, e dopo un pò di tempo ho notato che si era formata una specie di macchia permanente, del diametro di qualche millimetro.

Il prurito nel frattempo si era trasformato in fastidio costante, con occasionali fitte di dolore vero e proprio, che mia madre descriveva come dei “piccoli morsi”, acuti e lancinanti.

Le dimensioni della macchia nel frattempo erano aumentate, e verso i primi di gennaio provammo a fare delle applicazioni locali, tagliando una fettina di aloe e spalmando il liquido che ne fuoriusciva direttamente sulla parte interessata.

Per un certo periodo le dimensioni della macchia sembrarono stabilizzarsi, ma non appena smettevamo le applicazioni la macchia tornava a crescere, con nuove serie di “morsi” sempre più fastidiosi.

Mi fu chiaro a quel punto che la cosa non si sarebbe risolta con le semplici applicazioni di aloe.

Verso la metà di febbraio mi rivolsi a Tullio Simoncini, ...

... e gli mandai alcune fotografie della zona interessata.




Simoncini si disse convinto che "fosse un fungo", e mi suggerì di trattare la zona con la tintura di iodio.

Un secondo amico medico si prestò ad una diagnosi “a distanza”, con le dovute riserve ovviamente: pur non potendo vedere la paziente di persona, gli sembrò che si trattasse di un cancro della pelle, probabilmente un basalioma.

A quel punto iniziai il trattamento con la tintura di iodio al 7%, secondo le modalità suggerite da Tullio Simoncini nel suo libro “Il cancro è un fungo”. (Attenzione: la tintura DEVE essere al 7%).


23 febbraio 2008

Si tratta di applicare giornalmente una trentina di gocce di tintura sul punto interessato, facendo alcune pause di qualche minuto, per permettere alla tintura di penetrare in profondità, in modo da "annegare" letteralmente la colonia fungina. Al posto del cotton-fioc si può usare la punta di uno stuzzicadenti, o qualcosa di equivalente.

Come si può vedere dalle immagini (tutte le foto sono scattate da me), l’”inzuppamento” di tintura di iodio provoca una specie di crosta supplementare, costituita in buona parte dalla tintura stessa.


26 febbraio 2008

Bisogna continuare a inzuppare ogni sera, coprendo poi con garza sterile, in attesa che la crosta si stacchi da sola.

Non bisogna forzare il distacco della crosta, perchè man mano che questa si forma i funghi - secondo Simoncini - tendono a "ritirarsi" verso il centro, dove la pelle è ancora viva. "Strappando" la crosta si rischia una lacerazione in quel punto, e si crea la possibilità per la fuga di qualche membro della colonia nel flusso sanguigno.

La prima crosta cadde da sola, dopo circa tre settimane, esattamente come previsto dal libro: prima si alzano i bordi, poi si stacca del tutto, e te la ritrovi nella garza.

Seguirono altre tre croste, generate con le stesse modalità. Alla fine della quarta, come si può vedere sotto...


20 giugno 2008

... restava ancora, al centro, una specie di apparente focolaio ("punto caldo"). Una volta caduta anche la "corona" esterna della crosta, ne facemmo fare una quinta per sicurezza.

Un mese dopo, il risultato era questo:


18 luglio 2008

Restavano solo due lacerazioni (puntini rossi), dovuti probabilmente al distacco dell'ultima crosta. In seguito i puntini rossi se ne sono andati. (La zona scura, in basso a sinistra, è un rimasuglio dell'ultima crosta).

Oggi 11 ottobre 2008 - circa 3 mesi dopo la caduta dell'ultima crosta - ho scattato questa foto:



La pelle è rimasta segnata dai lunghi mesi di applicazioni della tintura, ma la macchia iniziale - finora almeno - non è più ricomparsa.

Naturalmente, non avremo mai la certezza che si trattasse di un cancro della pelle, ma non abbiamo voluto rischiare una biopsia, poichè un esito positivo sarebbe stato anche la conferma – sempre secondo Simoncini – di un futuro rischio di metastasi.

In altre parole, se è vero che “il cancro è un fungo”, è altrettanto vero che un qualunque intervento di tipo chirurgico rischia di liberare nel flusso sanguigno alcuni membri della colonia, che possono poi tornare ad aggregarsi, in futuro, in una diversa parte del corpo.


Quindi, per non saper nè leggere nè scrivere, abbiamo preferito annegare quesi “presunti membri” in un generoso bagno di tintura, rinunciando volentieri a conoscere la loro identità.

Di fatto, mia madre sei mesi fa aveva una macchia che cresceva sulla schiena, e oggi non ce l’ha più.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Massimo Mazzucco


NOTA: Ho intervistato personalmente più di un paziente guarito, con lo stesso metodo, da epitelioma o melanoma diagnosticati regolarmente come tali. E' stato soprattutto questo ad incoraggiarmi a seguire lo stesso metodo nel caso di mia madre.

ATTENZIONE: Questo articolo è scritto al puro scopo di informare i lettori di una mia esperienza personale, e non costituisce necessariamente un incitamento a seguire questo metodo, nè in concomitanza nè a discapito di altri. Chiunque volesse provare il metodo sopra descritto è invitato ad informarsi personalmente a fondo, prima di prendere qualunque decisione.

Il sito di Simoncini è curenaturalicancro.org


Gli articoli più recenti sul caso Simoncini:

Tullio Simoncini: Renaissance Man

(Partecipazione di Simoncini alla recente conferenza di Los Angeles sulle cure alternative per il cancro).

La “grande eresia” di Tullio Simoncini

Domande a Tullio Simoncini






Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
17/9/2014 18:07:45 - Commenti liberi
16/9/2014 16:30:00 - Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
15/9/2014 16:09:40 - La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi di una guerra mondiale
14/9/2014 8:00:01 - HRN live: Scenari internazionali
11/9/2014 16:49:41 - Le esercitazioni dell’Undici Settembre
10/9/2014 19:07:38 - Il vero bin Laden è morto nel 2001
8/9/2014 12:20:11 - Commenti liberi
7/9/2014 19:10:00 - Miracolo a Ground Zero
6/9/2014 14:20:00 - News varie 9/11
5/9/2014 16:20:00 - "Hangout" sulla questione Ucraina
2/9/2014 18:45:49 - Salvini alternativa a Beppe Grillo?
1/9/2014 19:00:00 - Tre nuove testimonianze sul metodo Simoncini
31/8/2014 21:25:15 - A Minsk una svolta?
30/8/2014 8:40:00 - Il "digital divide"
28/8/2014 21:42:21 - Il caso Foley a TGCOM24

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 13/10/2008 9:19  Aggiornato: 13/10/2008 9:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
L'argomento oncologia è ovviamente "scongelato" su tutto il sito.

Non saranno tollerati commenti personali di alcun tipo, ed in particolar modo quelli che tendano a gettare discredito su Tullio Simoncini (o su chiunque altro).

Questo vale anche per tutto il resto del sito.

Chiunque rilevasse "flames", provocazioni, offese, insinuazioni personali, o altri problemi di questo tipo, è pregato di informarmi immediatamente, scrivendo a:

redazioneATluogocomune.net

(Sostituire "AT" con la chiocciola).

Grazie.

M.M.

stilx
Inviato: 13/10/2008 9:53  Aggiornato: 13/10/2008 9:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/9/2007
Da:
Inviati: 114
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Però se era basalioma (e non ne abbiamo la prova) si poteva trattare di una semplice ferita della pelle che la tintura di iodio cura normalmente.

Redazione
Inviato: 13/10/2008 9:57  Aggiornato: 13/10/2008 10:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
STILX: "si poteva trattare di una semplice ferita della pelle che la tintura di iodio cura normalmente."

Certo, come ho già detto, non abbiamo voluto rischiare la biopsia per saperlo.

Io non conosco ferite che "crescano", giorno dopo giorno, per due mesi consecutivi, ma tutto è possibile.

ElwoodBlue
Inviato: 13/10/2008 10:07  Aggiornato: 13/10/2008 10:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Intanto sono felice che tua madre si sia rimessa.

Per il resto direi che questa esperienza, quantomeno per le sue modalità, indica che la tintura di iodio al 7% debella le colonie fungine. Punto.
Lo stesso Simoncini ha diagnosticato con convinzione la cosa come tale e ha indicato la terapia oppurtuna.

Se non mi è sfuggito qualcosa direi che l'unico possibile collegamento con una forma tumorale nasce da una diagnosi a distanza espressa con riserva.
Anche se Simoncini asserisce che i tumori nascano dai funghi non mi pare abbia mai detto che OGNI forma di infezione fungina si trasformerà in tumore.
(Almeno lo spero vivamente, visto che ho un fungo sotto l'unghia dell'alluce da qualche decina d'anni.. )

Una curiosità: ma che diceva tua madre quando le scattavi le foto alla parte malata? La mia si sarebbe imbufalita come una bestia all'idea di finire su internet!

Teba
Inviato: 13/10/2008 10:12  Aggiornato: 13/10/2008 10:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Il metodo Simoncini, a mio avviso, dovrebbe essere motivo di stimolo a rivedere la posizione e le teorie della medicina tradizionale nei confronti del cancro.

Però, affinchè il suo metodo possa veramente ricevere l'attenzione che merita dovrebbe pubblicare,in modo indipendente sotto forma di documento visibile a tutti, prove, percentuali, caratteristiche specifiche dei casi clinici trattati, percentuali in cui il trattamento non ha avuto effetto, tempi, caratteristiche del cancro trattato etc. etc. ...in modo che siano ben visibili le prove della sua efficacia o comunque la validità della sua teoria.

ciao

Redazione
Inviato: 13/10/2008 10:18  Aggiornato: 13/10/2008 10:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
TEBA: D'accordissimo su tutto quanto hai detto.

ELWOODBLUE: ("Una curiosità...")

Mia madre è convinta che si trattasse di un basalioma (se lo sentiva "crescere", fisicamente), e desidera quindi che altri abbiano la stessa possibilità di curarsi che ha avuto lei.

In ogni caso, informare non significa promuovere, mentre in certi casi non informare può significare una mancata opportunità per altri.

La responsabilità quindi è a doppio senso, per cui uno informa, e poi invita ciascuno a valutare e decidere in proprio.

utrevolver
Inviato: 13/10/2008 10:21  Aggiornato: 13/10/2008 10:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ho letto con molto interesse il resoconto di questa esperienza.

Poco tempo fa, anche mia madre ha avuto una escrescenza sul fianco; rivoltasi subito al medico di famiglia, lui ha consigliato applicazioni di... tintura di iodio! Me lo ricordo bene perchè per un po' di tempo io stesso ho aiutato mia mamma ad applicare la sostanza. Non ricordo però la percentuale di concentrazione; ricordo però che avevamo ordinato in farmacia il prodotto (dunque non si trattava di semplice "iodosan").

Ebbene, l'escrescenza, qualsiasi cosa fosse, si è seccata ed è caduta da sola dopo un certo periodo.

Sono sicuro che trattare argomenti di medicina in un sito internet possa portare a dei rischi di "autodanneggiamento", ma vorrei proporre a tutti di raccogliere quante più esperienze documentabili, in modo da creare al meno un punto di riferimento che possa diventare attendibile.

Saluti!

mangog
Inviato: 13/10/2008 10:40  Aggiornato: 13/10/2008 10:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2862
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Non mi pronuncio su una questione tecnica come la medicina.
Anche se i soggetti della medicina siamo tutti noi, e percio' con ampio diritto di esprimere dubbi e curiosita.. chiedendo chiarimenti agli esperti.
Vorrei far presente che la famosa gastrite era considerata una malattia da stress fino a 10/15 anni fa, e nessuno pensava che potesse essere causata da un batterio ( molto implicato anche nella patologia successiva cioe' il tumore allo stomaco), invece un medico/scienziato portando avanti battaglie a non finire e' riuscito a far cambiare un dogma della medicina, con sconvolgimento mondiale del mercato dei farmaci antigastrite. Ora la gastrite si cura con gli antibiotici in maniera definitiva.

fefochip
Inviato: 13/10/2008 11:08  Aggiornato: 13/10/2008 11:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Non mi pronuncio su una questione tecnica come la medicina. Anche se i soggetti della medicina siamo tutti noi, e percio' con ampio diritto di esprimere dubbi e curiosita..

parole sante

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
nosh1t
Inviato: 13/10/2008 11:14  Aggiornato: 13/10/2008 11:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2008
Da:
Inviati: 143
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
interessante - sempre meglio avere strumenti in piu' che in meno per combattere le malattie.
sulla cura dei tumori il meglio a cui sono venuto a a cnoscenza e' il metodo Simonton che pero' ha il difetto di prendere il problema da un punto di vista difficilmente praticabile dalla maggior parte della gente; questo invece mi pare piu' concreto e diretto anche se non risolve tutti i tipi di tumori soprattutto i piu' micidiali di cui uno dei quali (morbo di Hodgkin) e' preda mio cugino.

spettatore
Inviato: 13/10/2008 11:24  Aggiornato: 13/10/2008 11:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 814
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MAMMA 1 - BASALIOMA (presunto) 0.

I tre punti conquistati oggi dalla Mamma, fanno ben sperare. Tenacia, pazienza, equilibrio e disciplina, hanno avuto la meglio sul Basalioma (presunto) che schierava in campo il suo team di funghi , capitanati da Albicans. Quest'ultimo trascinava la squadra all'attacco di Mamma e riusciva ad ottenere il controllo della tre quarti avversaria, gettando le basi su un realizzazione a rete che sarebbe dovuta arrivare di lì a momenti. Mamma accusava debolezza in centrocampo,dovuta a confusione e non perfetta conoscenza del team avversario. Decisiva, a questo punto, la scelta dell'allenatore di Mamma, Mazzuco, che alla mezz'ora del primo tempo schierava il fuoriclasse Iodio, detto Tintura, a gettare scompiglio nella compagine fungina. Come un lupo che si avventa su di un agnello appena nato, Iodio andava ripetutamente all'attacco e con vero esempio di tenacia e valore, schiantava Basalioma (presunto) con una realizzazione che resterà nella storia di Mamma.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
deadbeef
Inviato: 13/10/2008 11:25  Aggiornato: 13/10/2008 11:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2007
Da:
Inviati: 59
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
io quando cado dalla bici me ne faccio decine di "tumori della pelle" come quello lì

Redazione
Inviato: 13/10/2008 11:43  Aggiornato: 13/10/2008 11:43
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
DEADBEEF: "Io quando cado dalla bici me ne faccio decine di "tumori della pelle" come quello lì"

Usa la macchina e non ti verrà mai il cancro!

°°°

SPETTATORE: A dire la verità, un errore tattico l'ho fatto anch'io: inizialmente mettevo troppo poca tintura, e questa non arrivava abbastanza in profondità. Per quel motivo ho dovuto "fare" 5 croste invece di tre, come dice il libro.

(Rientrando in metafora, ho dovuto "tirare" fino ai supplementari, per cavarmela).

cherubino
Inviato: 13/10/2008 12:57  Aggiornato: 13/10/2008 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Se rispondi a queste domande (iniziamo da queste), e traduci l'articolo in inglese, lo puoi inviare a The Lancet. Vediamo che dicono.

Come fai a sapere che è un basalioma se non fai la biopsia?
Ci sono almeno una mezza dozzina di lesioni che entrano in diagnosi differenziale con il basalioma, e molte di più che entrano in diagnosi differenziale con una lesione come quella della foto.
Come fai a sapere che nel presunto basalioma c'è un fungo, se non fai la biopsia? Hai i raggi X? O hai fede?
Come fai a dimostrare che è il fantomatico fungo ad aver provocato il presunto basalioma?

Normalmente, un sospetto basalioma viene inviato di regola alla istopatologia, e non credo sia mai stato trovato qualcosa che assomigli ad un fungo nei pressi del tumore.

Come fai a dimostrare che il presunto basalioma non sia guarito da solo, indipendentemente dalla tintura di iodio, o addirittura nonostante la tintura di iodio? Vedendo le due foto tra il 15 gennaio e il 15 febbraio, a me sembra che stesse guarendo da solo. Quindi come fai a dimostrare che senza trattamento la paziente sarebbe guarita in 1 mese, anzichè in 10?

Cioè mi spiego meglio. Come hai potuto constatare dal tuo stesso esperimento, le soluzioni di iodio sono fortemente irritanti, ritardano la cicatrizzazione, e l'applicazione prolungata di alcool iodato può determinare causticazione della zona trattata. Sostanzialmente a mio avviso hai fatto più male che bene.

PS: e il bicarbonato? niente bicarbonato?


EDIT Credo di non aver capito bene questa frase: Naturalmente, non avremo mai la certezza che si trattasse di un cancro della pelle, ma non abbiamo voluto rischiare una biopsia, poichè un esito positivo sarebbe stato anche la conferma – sempre secondo Simoncini – di un futuro rischio di metastasi.
Che vuol dire??

BlSabbatH
Inviato: 13/10/2008 14:49  Aggiornato: 13/10/2008 14:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/9/2005
Da: Bergamo
Inviati: 837
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Vedendo le due foto tra il 15 gennaio e il 15 febbraio, a me sembra che stesse guarendo da solo.

già.
Citazione:
le soluzioni di iodio sono fortemente irritanti, ritardano la cicatrizzazione, e l'applicazione prolungata di alcool iodato può determinare causticazione della zona trattata. Sostanzialmente a mio avviso hai fatto più male che bene.

già.
Citazione:
PS: e il bicarbonato? niente bicarbonato?

uhm.. già.
Citazione:
Non saranno tollerati commenti personali di alcun tipo, ed in particolar modo quelli che tendano a gettare discredito su Tullio Simoncini

come vedi, mi son trattenuto.

-- Under capitalism, man exploits man. Under communism, it's just the opposite. -- J.K. Galbraith
ElwoodBlue
Inviato: 13/10/2008 14:58  Aggiornato: 13/10/2008 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/4/2008
Da:
Inviati: 426
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Redazione

Citazione:
In ogni caso, informare non significa promuovere, mentre in certi casi non informare può significare una mancata opportunità per altri.
La responsabilità quindi è a doppio senso, per cui uno informa, e poi invita ciascuno a valutare e decidere in proprio.


Punto di vista già emerso ai tempi della discussione su Simoncini, e che continuo a condividere in pieno.

Nix81
Inviato: 13/10/2008 17:52  Aggiornato: 13/10/2008 17:52
So tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ma se una persona volesse contattare il Dott. Simoncini come puo farlo?

Scusate se la mia domanda è stata già posta.

fefochip
Inviato: 13/10/2008 18:31  Aggiornato: 13/10/2008 18:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Ma se una persona volesse contattare il Dott. Simoncini come puo farlo? Scusate se la mia domanda è stata già posta.

si questa domanda si fa tante volte e la risposta è molto semplice ...il suo telefono personale è sul sito
http://www.curenaturalicancro.org/per_contattarci.htm

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cct
Inviato: 13/10/2008 20:59  Aggiornato: 13/10/2008 21:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/2/2006
Da: Lago Maggiore near Swiss
Inviati: 479
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Autore: fefochip Inviato: 13/10/2008 18:31:59
si questa domanda si fa tante volte e la risposta è molto semplice ...il suo telefono personale è sul sito


Avendo una cognata con metastasi ai polmoni l'anno scorso ho telefonato e mi hanno detto di scrivere una email dettagliata ..... gliela ho scritta e mi hanno risposto che avevano bisogno delle lastre .... gli ho spedito un CD con lastre e tomografia assiale 3D completa ..... mai piu' risentiti ne al telefono che via email !

Che devo dire ..... ci ho rinunciato ....

EDIT ......

Se ti metto in internet il CD .... questa volta riesco a sapere in che condizioni e' mia cognata e cosa si puo' FARE !!!!!!!!!!!

Nel frattenpo mia cognata ha finito i cicli di Chemio e le hanno detto che non si puo' fare di piu' ...... praticamente fin che campa campa ....

"chentu concasa, dughentos corros"
cherubino
Inviato: 13/10/2008 21:51  Aggiornato: 13/10/2008 21:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Avendo una cognata con metastasi ai polmoni l'anno scorso ho telefonato e mi hanno detto di scrivere una email dettagliata ..... gliela ho scritta e mi hanno risposto che avevano bisogno delle lastre

Scusami (senza alcun intento polemico, lo giuro) ma che se ne fa delle lastre?
Tanto è un fungo, e ti prescriverà il bicarbonato.

Redazione
Inviato: 13/10/2008 22:36  Aggiornato: 13/10/2008 22:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
I casi individuali vanno discussi in separata sede.

Qui si parla del metodo.

Grazie

Freeman
Inviato: 13/10/2008 22:42  Aggiornato: 13/10/2008 22:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Scusami (senza alcun intento polemico, lo giuro) ma che se ne fa delle lastre?
Tanto è un fungo, e ti prescriverà il bicarbonato.

Sarcasmo fuori luogo (almeno in questo frangente): quando toccò a mio padre, gli inviai il referto della PET assieme alla TAC fatta in precedenza, Simoncini dopo aver analizzato il materiale, mi disse che a quello stadio qualsiasi intervento era inutile, perché il tumore primario era troppo diffuso, e le metastasi erano già partite: anche il bicarbonato era inutile.
A me sembrò una risposta onesta.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
cherubino
Inviato: 13/10/2008 23:11  Aggiornato: 13/10/2008 23:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Nessun sarcasmo, e nessuna polemica (l'ho già scritto). Vorrei solo capire il suo modus operandi.

Redazione
Inviato: 13/10/2008 23:23  Aggiornato: 13/10/2008 23:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CHERUBINO: Citazione:
Nessun sarcasmo, e nessuna polemica (l'ho già scritto).
Grazie per averlo confermato.

Citazione:
Vorrei solo capire il suo modus operandi.
E’ chiaro che non basta “prescrivere il bicarbonato”, come scrivi tu.

Ogni tumore va raggiunto “in loco” con cateteri speciali, o altri sistemi che Simoncini ha messo a punto, ed è quindi ovvio che la prima cosa da fare sia VEDERE esattamente dove è localizzato il tumore.

P.S. Non ho risposto alle tue domande precedenti, perchè le risposte stanno già tutte nell’articolo, che evidentemente hai letto un pò di corsa (compreso il fatto che io non volessi “dimostrare” assolutamente nulla).

cirocat
Inviato: 13/10/2008 23:28  Aggiornato: 13/10/2008 23:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/7/2007
Da:
Inviati: 157
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MASSIMO ,Le foto valgono più di mille parole, tanto che collocherei questo servizio fra i tuoi capolavori di divulgazione uno dei migliori, soprattutto per l'importanza che riveste l'argomento senza alimentare false e facili speranze però dimostrando
alternative alla medicina ufficiale .

Grazie a te , a Simoncini e naturalmente a tua madre.

cherubino
Inviato: 13/10/2008 23:38  Aggiornato: 13/10/2008 23:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Redazione:

la prima cosa da fare sia VEDERE esattamente dove è localizzato il tumore
Occhei.

P.S. Non ho risposto alle tue domande precedenti, perchè le risposte stanno già tutte nell’articolo, che evidentemente hai letto un pò di corsa (compreso il fatto che io non volessi “dimostrare” assolutamente nulla)
Proprio perchè l'ho letto molto attentamente, se fossi io nella Redazione comincerei a cambiare il titolo in "Metodo Simoncini e presunti tumori della pelle".

(il perchè mi sembra ovvio)

Redazione
Inviato: 14/10/2008 0:05  Aggiornato: 14/10/2008 0:10
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CHERUBINO: "Proprio perchè l'ho letto molto attentamente, se fossi io nella Redazione comincerei a cambiare il titolo in "Metodo Simoncini e presunti tumori della pelle".

Questo conferma la mia impressione che tu non abbia letto bene l'articolo. Al fondo c'è una nota che dice:

NOTA: Ho intervistato personalmente più di un paziente guarito, con lo stesso metodo, da epitelioma o melanoma diagnosticati regolarmente come tali. E' stato soprattutto questo ad incoraggiarmi a seguire lo stesso metodo nel caso di mia madre.

Come vedi quindi, il "presunto" basalioma di mia madre si inserisce perfettamente nel contesto di altri tumori della pelle guariti con il metodo Simoncini.

Trovo che la tua sia una polemica sterile, e ti invito ad interromperla immediatamente.

vadovia
Inviato: 14/10/2008 1:36  Aggiornato: 14/10/2008 1:37
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ammettendo, con un po' di fantasia, che quello ritratto sia un innocuo basalioma, ci stai informando che hai impiegato 10 mesi per curare qualcosa che invece è trattabile in via definitiva con un banalissimo intervento di 10 minuti in day hospital?

Una vera conquista della scienza.

ilseve
Inviato: 14/10/2008 2:57  Aggiornato: 14/10/2008 2:57
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 2
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
vadovia, cerca di non fare confusione tra la parola cura e la parola chirurgia. non sono sinonimi, quindi stai attento a non usarli come fossero tali.

guarire una malattia è una cosa, operare chirurgicamente è un'altra cosa.
bisogna solo valutare cos'è meglio:

10 mesi per far "sparire" la malattia , e quindi si pensa le sue "cause" (anche qui attenzione a non confondere questa parola con "sintomi") ,
oppure 10 minuti, un pezzettino di carne in meno , e discrete possibilità di recidiva (che può voler dire che la causa non viene "curata"). oltretutto può capitare l'alternativa tutt'altro che raccomandabile della radioterapia, per prevenire tale recidiva.

basta fare una semplice valutazione.

attenzione comunque a non confondere le cose. non sono medico e non vado più a fondo, ma le parole, specie in italiano sono uno strumento raffinato e preciso (nei limiti del possibile , ovviamente)
saluti. Seve

vadovia
Inviato: 14/10/2008 3:28  Aggiornato: 14/10/2008 3:28
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
cerca di non fare confusione tra la parola cura e la parola chirurgia


Scopo della chirurgia, in generale e in particolare nel caso di asportazione di un basalioma, è appunto la cura.

Citazione:
10 mesi per far "sparire" la malattia , e quindi si pensa le sue "cause" (anche qui attenzione a non confondere questa parola con "sintomi") , oppure 10 minuti, un pezzettino di carne in meno , e discrete possibilità di recidiva (che può voler dire che la causa non viene "curata"). oltretutto può capitare l'alternativa tutt'altro che raccomandabile della radioterapia, per prevenire tale recidiva.


"Trattabile in via definitiva", in un "italiano preciso e raffinato", significa che non ci sono, se non remotissime, possibilità di recidiva, nè tantomeno vuol dire che è previsto un ciclo di radioterapia.

Citazione:
non sono medico e non vado più a fondo


Almeno il lemma di wikipedia sul basalioma linkato nel post precedente avresti potuto consultarlo.

Redazione
Inviato: 14/10/2008 4:12  Aggiornato: 14/10/2008 9:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
VADOVIA: "ci stai informando che hai impiegato 10 mesi per curare qualcosa che invece è trattabile in via definitiva con un banalissimo intervento di 10 minuti in day hospital?"

No. Ti sto informando che:

a) Il problema è stato risolto in maniera non invasiva.

b) Il problema è stato risolto senza rischio di creare future metastasi, cosa che l'asportazione chirurgica non può garantire - sempre secondo la teoria di Simoncini, ovviamente. (Per fare un esempio qualunque, McCain ha avuto 4 asportazioni di tumore alla pelle, nella sua vita, ma a lui continuano a tornare. Sarà un caso, ma noi abbiamo preferito non rischiare).

c) Che l'episodio sembra confermare la teoria di Simoncini che il cancro sia un fungo.

Se tu preferisci, di fronte ad un eventuale tumore della pelle, fartelo asportare, nessuno te lo impedisce. Ma mi sembrava doveroso far conoscere a chi ci legge anche questa possibilità.

Dopodichè, se le informazioni non ti interessano, non sei nemmeno obbligato a leggere l'articolo.

***

EDIT: Per la precisione, il trattamento è durato da metà febbraio a metà luglio circa. Sono quindi 5 mesi, e non dieci, e ci ho messo più del previsto perchè, come ho già spiegato, inizialmente non lasciavo andare la tintura abbastanza in profondità.

Ma sarei stato felice del risultato anche se ci avessi messo un anno intero.

utrevolver
Inviato: 14/10/2008 9:05  Aggiornato: 14/10/2008 9:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Naturalmente, non avremo mai la certezza che si trattasse di un cancro della pelle, ma non abbiamo voluto rischiare una biopsia, poichè un esito positivo sarebbe stato anche la conferma – sempre secondo Simoncini – di un futuro rischio di metastasi.


Pur rimanendo favorevole al trattamento eseguito, mi pare che questa affermazione sia un po' infantile. Sembra di capire che, piuttosto che avere la conferma di una malattia molto grave, uno preferisca non sapere e rischiare, che so, di trattare una polmonite come se fosse un banale raffreddore.

Il fatto è che non esiste solo la biopsia per accertare certe anomalie della pelle, se non ricordo male ci sono dei metodi assolutamente non invasivi che sfruttano la luce per evidenziare eventuali patologie, come nel caso di quegli screening itineranti che periodicamente vengono proposti nelle piazze delle città.

utrevolver
Inviato: 14/10/2008 9:09  Aggiornato: 14/10/2008 9:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
a) Il problema è stato risolto in maniera non invasiva.


Scusate, ma per "non invasica" significa solo che non è stato usato il bisturi? Una volta mi sono fatto delle applicazioni di vitamina A per bruciare una fastidiosa escrescenza sul naso e devo dire che ho anche sanguinato, quando la vitamina ha cominciato a fare effetto peeling sulla zona trattata. Voglio dire, ho avuto una ferita e questo mi pare comunque un metodo invasivo, anche se non paragonabile ad una incisione.

Redazione
Inviato: 14/10/2008 9:09  Aggiornato: 14/10/2008 9:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
UTREVOLVER: Citazione:
"se non ricordo male ci sono dei metodi assolutamente non invasivi che sfruttano la luce per evidenziare eventuali patologie, "
Questo non lo sapevo. (In questo caso però mi domando perchè di solito facciano la biopsia).

Citazione:
"piuttosto che avere la conferma di una malattia molto grave"
No, piuttosto di rischiare una metastasi. Se leggi l'articolo capisci cosa intendo dire.

Redazione
Inviato: 14/10/2008 9:11  Aggiornato: 14/10/2008 9:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
UTREVOLVER: Citazione:
... e questo mi pare comunque un metodo invasivo, anche se non paragonabile ad una incisione.


Se uno preferisce farsi tagliare, ne ha tutto il diritto.

In ogni caso, hai capito benissimo cosa intendevo dire, per cui non vedo l'utilità di soffermarsi sul significato delle parole.

utrevolver
Inviato: 14/10/2008 9:57  Aggiornato: 14/10/2008 10:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Dermoscopia
E' già una valida alternativa alla biopsia, no?

Questo invece è il link di una iniziativa di screening gratuito.

fefochip
Inviato: 14/10/2008 10:28  Aggiornato: 14/10/2008 10:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Dermoscopia E' già una valida alternativa alla biopsia, no?


io sono stato all'IDI (per chi non lo sa è un centro romano specializzato in dermatologia dove arrivano persone da tutta italia) per farmi controllare i miei nei con un metodo che si chiama "epiluminescenza".
in realtà però il metodo è in sostanza è una lampada con cui osservare meglio i nei (detti piu propiamente nevi).
quindi in pratica il metodo rimane un "esame obiettivo" che in realtà però è soggettivo ovvero la diagnosi del medico con l'ausilio di luci di contrasto colorate.
un altro metodo è quello di fotografare tutti i nei del corpo per fare dei controlli successivi e vedere se si sono ingranditi o hanno cambiato forma.
non conosco questa dermoscopia ma evidentemente non è cosi diffusa e ad oggi se si sospetta un basalioma o un melanoma si taglia .
a me hanno consigliato l'escissione di un neo non perche era un melanoma o altro ...cosi tanto per stare sicuri ....
(per la cronaca me ne sono guardato bene e ho fatto dei cicli di tintura ....tanto per stare sicuro)

basalioma e melanoma sono tumori diversi ...il primo di solito non porta grossi problemi e ci si può anche convivere tutta una vita ,nel secondo caso la questione è molto diversa.

le possibilità di recidiva di un melanoma dopo una escissione purtroppo non solo sono alte ma l'eventualità è deleteria ....è storia medica.

avere un metodo che riesce a curare eliminando il tumore della pelle senza tagliare mi pare una gran conquista .


a oggi per essere sicuri che una irregolarità della pelle sia un tumore l'unica è una biopsia ma il concetto è che si leva la formazione e poi si analizza .
quindi in realtà rimarranno sempre dei dubbi con le testimonianze perche si potrà dire :"il tumore della pelle ti è andato via perche lo hanno tolto ",oppure :2quello che è andato via non era un tumore perche non c'è la biopsia" insomma purtroppo a mio parere in questi casi c'è un corto circuito .

sul sito di simoncini però ci sono testimonianze di recidive di melanomi e in questo caso la questione è un po diversa perche nel punto in cui è avvenuta l'operazione se rispunta qualcosa non ci si aspetta certo di trovarci un neo benigno bensi se appare qualcosa sarà ovviamente la recidiva del melanoma.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 14/10/2008 10:35  Aggiornato: 14/10/2008 10:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Questo invece è il link di una iniziativa di screening gratuito.


scusa lo dico senza ombra di polemica però bisogna pure prendere atto che chi si inserisce in un meccanismo (giudicato malato non da me) rischia e quindi queste iniziative sinceramente appaiono un po come un tempo viaggiavano su dei carri in america dei venditori di pozioni ritenute miracolose per "la qualsiasi" (come si dice in sicilia).

capisco che tutto questo potrebbe far rodere qualcuno ma non sono io (lo ho aimhè appreso da altri ) che ha fatto questo articolo e altri simili che denunciano la "facilità" con cui si interviene sulle persone anche sane ....

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/casta-bianca/casta-bianca/casta-bianca.html

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 14/10/2008 10:49  Aggiornato: 14/10/2008 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
http://www.dermoscopia.it/cont/020con/0603/2801/

senza levare nulla alla dermoscopia mi pare che in sostanza rimane un esame obiettivo ...sicuramente piu accurato di farlo a occhio nudo ma dietro c'è sempre l'interpretazione di un medico che vedrà delle immagini piu grandi ...tutto qui .....correggimi se sbaglio

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vadovia
Inviato: 14/10/2008 11:08  Aggiornato: 14/10/2008 11:08
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
a) Il problema è stato risolto in maniera non invasiva.


Grazie alle tue foto, ci si può benissimo rendere conto del grado di aggressività della tintura di iodio. Notare la cute prima, durante e dopo il trattamento.

Ci vuole molta fede per giudicare questo trattamento non invasivo.


Citazione:
b) Il problema è stato risolto senza rischio di creare future metastasi,


Repetita iuvant. Il basalioma non da metastasi (ammesso che quella lesione sia un basalioma.)


Citazione:
c) Che l'episodio sembra confermare la teoria di Simoncini che il cancro sia un fungo.


Ecco, qui la fantasia non basta più e ci vuole una fede ferrea per affermare ciò.
Non c'è alcuna prova che quello trattato sia un tumore e non c'è alcuna prova che lì ci sia un fungo.
Però l'episodio sembra confermare la teoria di Simoncini che il cancro sia un fungo. Come no.

vadovia
Inviato: 14/10/2008 11:23  Aggiornato: 14/10/2008 11:23
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Appendice

Citazione:
b) Il problema è stato risolto senza rischio di creare future metastasi,


A proposito di fede: con quale ragionamento fai previsioni così accurate sul futuro?

fefochip
Inviato: 14/10/2008 11:25  Aggiornato: 14/10/2008 11:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Ecco, qui la fantasia non basta più e ci vuole una fede ferrea per affermare ciò. Non c'è alcuna prova che quello trattato sia un tumore e non c'è alcuna prova che lì ci sia un fungo. Però l'episodio sembra confermare la teoria di Simoncini che il cancro sia un fungo. Come no.


beh mi pare di aver capito che massimo ha fatto vedere la foto non solo a simonicini (che ovviamente non può avere voce in capitolo perche vede funghi dappertutto)ma anche a un altro medico il quale gli ha detto che poteva essere benissimo un basalioma .
si è giustamente tenuto cauto visto che consultava una foto ...ma anche se lo avesse visto dal vivo cosa cambiava effettivamente?
avrebbe potuto dire con assoluta certezza al 100% che si trattava di un tumore della pelle senza una biopsia? no perche anche la dermoscopia altro non è che guardare da molto vicino la lesione e l'epiluminescenza è sostanzialemente un modo di guardare le lesioni aiutati con una lampada colorata...

non si avrà mai la certezza della diagnosi nemmeno con 100 dermatologi che giurano che sia un basalioma ....quindi?

di testimonianze sul sito di simoncini riguardo ai tumori della pelle ci sono e TUTTE come ho spiegato hanno il problema di un cortocircuito perche non si sarà mai sicuri al 100% che quelli erano tumori della pelle .

però oggi un caso ,domani un altro ,dopodomani un altro ancora ....
insomma non è da rifletterci nemmeno un attimo?
se non lo vuoi fare tu non è detto che non lo voglia fare qualcun altro....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Teba
Inviato: 14/10/2008 11:25  Aggiornato: 14/10/2008 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Vadovia ha scritto:

Citazione:
Grazie alle tue foto, ci si può benissimo rendere conto del grado di aggressività della tintura di iodio. Notare la cute prima, durante e dopo il trattamento.
Ci vuole molta fede per giudicare questo trattamento non invasivo.


il mio parere l'ho espresso in uno dei primi post sopra.

Credo sia ridicolo, lasciamelo dire, mettere a confronto l'aggressività della tintura con quella della chemio, ma forse ho inteso male la tua frase.

ciao

fefochip
Inviato: 14/10/2008 11:36  Aggiornato: 14/10/2008 11:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
A proposito di fede: con quale ragionamento fai previsioni così accurate sul futuro?

il ragionamento è il seguente (credo) :

mi hanno detto che è un tumore della pelle (dei medici di cui mi fido)
data la distanza potrebbero sbagliarsi in difetto per cosi dire e magari non è un basalioma ma un melanoma .

il melanoma si sa è a rischio recidive dopo gli interventi (non certo prima) e di metastasi se non curati in tempo (il melanoma si muove rapidamente perche vicino all sistema linfatico ( difatti subito vengono interessate le ghiandole linfatiche che spesso vengono prese come "spie").

non rischiamo quindi di procedere per questa via e proviamo con la tintura.
se simoncini ha ragione tagliando le colonie di funghi possono diffondersi maggiormente ,con la tintura non si taglia nulla ma si uccide pian piano le cellule senza però incidere l'eventuale fungo che muore insieme alle cellule sane.

comuque il discorso principale è che si è curato un sospetto basalioma con la tintura di iodio al 7% e le foto del dopo non lasciano dubbi che il sospetto basalioma sia stato sconfitto.mi pare comunque una cosa interessante ...chi mai ha detto che si possono curare i basaliomi con la tintura ? simoncini ,non mi pare altri medici e perchè?lo sappiamo a questo punto perche pensa cosi


rimane il dubbio se sia stato un basalioma oppure no ....ma mi pare che massimo lo abbia tranquillamente spiegato ....
quindi sostanzialemente perche tutte queste polemiche?
non va bene nemmeno il dubbio per gli ortodossi irriducibili?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vadovia
Inviato: 14/10/2008 11:39  Aggiornato: 14/10/2008 11:39
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
però oggi un caso ,domani un altro ,dopodomani un altro ancora ....
insomma non è da rifletterci nemmeno un attimo?
se non lo vuoi fare tu non è detto che non lo voglia fare qualcun altro....


Il problema è in questo caso non c'è proprio diagnosi (non assenza di certezza).
In tutti gli altri casi manca la minima prova della presenza "del fungo cattivo".

Riflettiamoci, almeno un attimo.


Citazione:
Credo sia ridicolo, lasciamelo dire, mettere a confronto l'aggressività della tintura con quella della chemio, ma forse ho inteso male la tua frase.


Hai sicuramente inteso male, dato che nessuno si sognerebbe di trattare un basalioma con la chemioterapia ed io non ho mai scritto ciò.

fefochip
Inviato: 14/10/2008 11:44  Aggiornato: 14/10/2008 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Credo sia ridicolo, lasciamelo dire, mettere a confronto l'aggressività della tintura con quella della chemio, ma forse ho inteso male la tua frase.

credo che metteva a confronto l'aggressività della tintura con una escissione chirurgica non della chemio.

comunque ripeto NON SAPREMO MAI se era effettivamente un basalioma sia perche massimo ha fatto vedere solo delle foto della pelle della madre sia perche NON SI PUO' MAI ESSERE SICURI AL 100% della natura di una lesione cutanea perche l'esame è un parere del medico ,solo la biopsia può dirlo al 100%.

questo però non rende meno interessante la cosa visto che QUALUNQUE cura che non sia l'escissione e la successiva analisi dei tessuti asportati non potrà MAI portare a una conclusione tranne nel caso un cui TUTTI SI CURERANNO CON TALI METODI ....e uno qui e uno li magari il dubbio comincia a insinuarsi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cherubino
Inviato: 14/10/2008 11:52  Aggiornato: 14/10/2008 11:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Trovo che la tua sia una polemica sterile, e ti invito ad interromperla immediatamente.

Va bene, mi autocensuro, in omaggio al famoso pluralismo dell'opinione di LuogoComune.
Continuate pure a parlare di dermoscopia (?) VS biopsia e di chemioterapia (?) VS tintura di iodio.

EDIT: visto che si parla di metodo, sappi che questo non è il metodo adatto.
Potrebbe andare bene in una trasmissione televisiva postprandiale... non tra persone serie.

Teba
Inviato: 14/10/2008 12:00  Aggiornato: 14/10/2008 12:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Hai sicuramente inteso male, dato che nessuno si sognerebbe di trattare un basalioma con la chemioterapia ed io non ho mai scritto ciò.


ho inteso male e ho tirato in ballo la chemio che non c'entra nel caso specifico, è vero.

Rimane meno invasiva la tintura di iodio rispetto all'asportazione chirurgica comunque, o no?

Tuttle
Inviato: 14/10/2008 12:06  Aggiornato: 14/10/2008 12:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Io cercando un po qua e là mi ritrovo a leggere questo:

Citazione:
Lo iodio, antisettico potente ed irritante, è attivo nei confronti di tutti i batteri, funghi, spore e virus. Viene impiegato per uso esterno sottoforma di due tipi di soluzioni: tintura di iodio tipo mite (soluzione alcolica di iodio al 2%) e tintura di iodio tipo forte (soluzione alcolica di iodio tipo forte al 7%). Le soluzioni di iodio hanno proprietà antibatteriche e devono essere applicate solo su cute integra e non lesa, poiché oltre a causare irritazione, ritardano la cicatrizzazione di ferite e abrasioni.


Non sarà che quell'infezione era già in via di guarigione spontanea (come pare effettivamente dalla seconda foto) e la tintura di iodio abbia solamente protratto la cicatrizzazione spontanea?

Scusate se la chiamo banalmente infezione...ma in assenza di una diagnosi certa ognuno la può chiamare come gli pare. Se poi esistono medici che fanno diagnosi di neoplasia guardando una foto spero che lo loro coscienza non gli procuri troppi problemi di insonnia.

Ciao

PS:

Una volta, per una banale tonsillite, il medico mi disse di spennellare tintura di iodio sulle tonsille e di sciacquare. Per questo bel consiglio mi procurai una stomatite aftosa che rese necessaria una terapia ben più complessa e pesante di quella necessaria per le tonsille.

vadovia
Inviato: 14/10/2008 12:11  Aggiornato: 14/10/2008 12:11
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Rimane meno invasiva la tintura di iodio rispetto all'asportazione chirurgica comunque, o no?


Valuta tu:

preferisci avere una ferita aperta per 5-10 mesi, con costante irritazione e bruciori, che esita con una ampia cicatrice circolare

oppure

una escissione di un paio di centimetri, completamente guarita in 7-10 giorni, che esita in una cicatrice lineare destinata a scomparire nell'arco di pochi anni?


Facci sapere.

Teba
Inviato: 14/10/2008 12:21  Aggiornato: 14/10/2008 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
ora ho capito quello che intendi.

a questo punto bisognerebbe vedere se ne vale la pena a seconda di quello che non sappiamo:

quello è stato realmente basalioma?

1- SI

In questo caso, pur di non rischiare possibili "recidive" con asportazione chirurgica ( mi pare di capire che ci sia questa possibilità), ben vengano i bruciori e cicatrice ampia.

2- NO

prendo in considerazione anche l'asportazione.

ciao

Tuttle
Inviato: 14/10/2008 12:36  Aggiornato: 14/10/2008 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Teba, io aggiungerei anche una terza:

3 - Non era niente di che e non c'era bisogno né di tintura di iodio né di asportazione.

Ma la cosa che mi pare più assurda, senza polemica sterile, è che non ci si rivolga nemmeno ad un medico generico, quindi ad un dermatologo...prima di avventurarsi in una terapia fai da te, basata sul nulla - ma mirata su un ipotetico fungo o basalioma - peraltro mai diagnosticato realmente.

A me fa abbastanza rabbrividire.

Facciamo un esempio.

Domani mi sveglio con un infezione sul dorso della mano. Mi procura bruciore e fastidio. Invece di andare dal medico a fare i dovuti accertamenti, mi spennello con la tintura di iodio...e dopo 10 mesi mi ritrovo la mano "guarita" ma con una bella zona bruciata dalla tintura. Potrò dire di essere guarito? Guarito da cosa? Avrò accelerato o ritardato un processo naturale? Avro evitato o peggiorato l'aggravarsi di qualcosa che magari in origine era una stupidata? Se non so cosa avevo come posso dire che quello che ho fatto alla mia mano è stato curativo? Se hai mal di testa, mangi una banana e ti passa...è stata la banana?

Bah!


PS: una domanda per Massimo. Perché non avete consultato un medico a Novembre 2007? Se si, cosa vi ha detto?

Teba
Inviato: 14/10/2008 12:45  Aggiornato: 14/10/2008 12:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
concordo Tuttle.

ciao

Sandman
Inviato: 14/10/2008 13:23  Aggiornato: 14/10/2008 13:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/5/2006
Da:
Inviati: 627
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Va bene, mi autocensuro, in omaggio al famoso pluralismo dell'opinione di LuogoComune. Continuate pure a parlare di dermoscopia (?) VS biopsia e di chemioterapia (?) VS tintura di iodio.


classico atteggiamento vittimista visto e rivisto in tanti anni....

Aseptik
Inviato: 14/10/2008 13:40  Aggiornato: 14/10/2008 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: Messapia
Inviati: 139
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Scusa Massimo, vorrei sapere alcune cose:
il trattamento con la tintura di iodio posso farlo anche con dei nei "sospetti"?

Vorrei tentare prima con la tintura prima di andare dal dermatologo a farmeli controllare, perché so gia che me li farà asportare.
Oramai, nel dubbio non si desiste, ma si taglia..

La tintura di iodio al 7% posso farmela preparare al farmacista o esiste già in questa percentuale.

Grazie.

La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.
Oscar Ameringer
cherubino
Inviato: 14/10/2008 13:42  Aggiornato: 14/10/2008 13:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Sandman, è la prima volta che assumo l'atteggiamento vittimista, e credo di averne ben donde.

Citazione:
Come vedi quindi, il "presunto" basalioma di mia madre si inserisce perfettamente nel contesto di altri tumori della pelle guariti con il metodo Simoncini.
Trovo che la tua sia una polemica sterile, e ti invito ad interromperla immediatamente


E' una polemica sterile far notare che un presunto tumore è leggermente diverso da un vero tumore?

Per me ciò che si è schiantato sul Pentagono è un aereo di linea, perchè si inserisce perfettamente nel contesto degli aerei di linea che si sono schiantati sulle Torri e in Pennsylvania.

utrevolver
Inviato: 14/10/2008 17:48  Aggiornato: 14/10/2008 17:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Scusate, ma io trovo molto pericoloso evitare il medico, qualsiasi esso sia, a priori.

Se trovo qualcosa di strano sulla pelle, nessuno può dirmi con certezza cosa sia, tantomeno io o il vicino di casa o la nonna.
La consultazione del medico è condizione necessaria per decidere poi cosa fare.

Io penso così; anche perchè il medico non può obbligarmi a fare un'incisione o la chemio. Alla fine, chi decide è il paziente.

Redazione
Inviato: 14/10/2008 21:28  Aggiornato: 14/10/2008 21:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
TUTTLE: "una domanda per Massimo. Perché non avete consultato un medico a Novembre 2007?"

Perchè avrebbe certamente consigliato o la biopsia o la rimozione.

(L'altra risposta è: "perchè i medici hanno già ucciso mio padre, di cancro).

***

UTREVOLVER: “Scusate, ma io trovo molto pericoloso evitare il medico, qualsiasi esso sia, a priori.”

Infatti: rischi addirittura di guarire, come è successo a mia madre. A loro volta, i medici rischiano di perdere lavoro. La cosa quindi è ESTREMAMENTE pericolosa. Talmente pericolosa che conviene negare Simoncini tout court.

***

Tutti: guardate che non dovete preoccuparvi: voi dal vostro medico potrete continuare ad andarci, e siete sempre liberi di farvi asportare tutto quello che volete.

Io non ho fatto una nuova legge che lo vieta, ho solo raccontato la mia storia. Non potevo?

Redazione
Inviato: 14/10/2008 21:48  Aggiornato: 14/10/2008 21:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
ASEPTIK: Scusami, ma non sono in grado di rispondere alle tue domande.

Da quel che ne so (vivo all'estero), in Italia la tintura al 7% si trova regolarmente in farmacia.

fefochip
Inviato: 15/10/2008 0:06  Aggiornato: 15/10/2008 0:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
io ho fatto un trattamento a un neo sospetto o meglio uno che è in una posizione un po del cavolo ....sotto al piede.
mi hanno consigliato di levarlo ma io non lo ho fatto e ho fatto dei cicli di tintura.
lo ho fatto vedere a simoncini ma mi ha spiegato che un conto sono "cose tue" un conto è una colonia fungina.
non levi un neo convenzionale per capirci con la tintura ....ho levato seccandolo fino a che è caduto un "ciccio di carne" .
comunque se non ci sono problemi non conviene agire.

la tintura dovrebbe essere sempre al 7% per quel che ne so a differenza dello iodosan (o similari)che è al 2%.

per inciso ho sentito recentissimamente una persona che si occupa di tutt'altro a cui ho raccontato la vicenda di simoncini e guarda tu il caso mi ha detto di usare da tanti anni la tintura per ogni genere di lesioni della pelle...addirittura mi ha dato conferma (per la sua limitata esperienza)di essere riuscito a levare un melanoma con la tintura ma la cosa piu curiosa che mi ha detto che lui la fa evaporare del 50% circa in modo da ottenere una ancora piu concentrata (circa quindi il 14%) che non gli ha mai lasciato segni indelebili ....dopo un paio di mesi scopariva ogni traccia.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
utrevolver
Inviato: 15/10/2008 8:47  Aggiornato: 15/10/2008 8:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Redazione, non far finta di non capire quello che ho scritto: andare dal medico permette di farsi un'idea del tipo di lesione che uno ha o può avere; non per questo, la saggezza popolare consiglia di non fermarsi da un unico medico, ma di andare a consultarne altri.

Poi, quello che il medico consiglia come soluzione, può essere accettato o no. Chiaro?

florizel
Inviato: 15/10/2008 9:05  Aggiornato: 15/10/2008 9:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
vadovia
Citazione:
ci stai informando che hai impiegato 10 mesi per curare qualcosa che invece è trattabile in via definitiva con un banalissimo intervento di 10 minuti in day hospital?

Se non mi sono persa il senso esatto dell’articolo, si intende dimostrare l’invasività della chirurgia anche laddove se ne potrebbe fare a meno; e che intervenire con essa, piuttosto che con altri metodi, è in qualche modo una strada segnata dai soliti paradigmi della medicina ufficiale, piuttosto che un iter inevitabile e necessario in ogni caso.

Concordo quindi con quanto affermato circa la negatività di un intervento chirurgico che in caso di tumore produrrebbe la fuga di elementi fungini e loro futura riaggregazione.

Il punto, a mio avviso, “debole” di tutto l’articolo sta nel fatto che non essendo certi che quello sia stato un basalioma, si può certamente affermare che (nel caso descritto) “qualcosa” dato per essere tale (infatti Massimo scrive “presunto” basalioma) sia stato brillantemente curato con la tintura di iodio piuttosto che con intervento chirurgico. Avere invece la certezza che lo fosse non avrebbe potuto che rafforzare ciò che già sosteniamo a favore delle terapie di Simoncini contro il cancro (o di terapie alternative a quelle ufficiali in generale). Ci sono le testimonianze di chi è guarito da basaliomi con quel metodo, è vero. Ma qui si discute di “questa” esperienza.

A mio avviso, anche in questo caso vale il criterio adottato per le altre discussioni sui metodi alternativi a quelli ufficiali: perché un’esperienza che utilizza altre cure (diverse da quelle consuete) dall’esito positivo NON riesce a valere quanto tutto ciò di dato per scontato dalla comunità medica, se non addirittura di più? Quanto c’entra l’informazione medica, o le sue omissioni?

utrevolver
Citazione:
andare dal medico permette di farsi un'idea del tipo di lesione che uno ha o può avere

E questa sarebbe saggezza SE, sapendo in seguito che si tratta di basalioma, a chiunque fosse consentito di poter sfuggire ai paradigmi della medicina ufficiale. Andare da un medico a farsi controllare una macchia sulla pelle o un’escrescenza vuol dire ancora, nel 90% dei casi, asportazione.
Quanto incide, in situazioni di profonda preoccupazione per la propria salute, l'opinione di un'INTERA classe medica circa il metodo di intervento?
Quanto incide che esso siqa "riconosciuto" o meno?

Come ha già espresso Teba, e come ampiamente discusso negli altri threads a proposito del metodo Simoncini, la domanda centrale da porsi è perché terapie non riconosciute dalla medicina ufficiale facciano tanta fatica ad affermarsi e ad essere sottoposte ad ulteriori approfondimenti liberi da preconcetti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 15/10/2008 9:27  Aggiornato: 15/10/2008 9:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Poi, quello che il medico consiglia come soluzione, può essere accettato o no. Chiaro?


Utrevolver
se il medico consiglia una soluzione, la soluzione può essere giusta o meno ma la da il medico e pertanto (dall'alto della SUA laurea..) deve essere accettato da paziente.
Il risultato potrebbe anche essere negativo, ma l'ha consigliato il medico e pertanto NON può essere negativo.
Pare che sia negativo comunque il curarsi da soli, e senza medico si è degli sprovveduti. Il perchè nessuno ce lo spiega, ci viene spiegato solo che si potrebbe scrivere l'articolo diversamente. Ma non è una risposta malgrado tutti si sforzino di andarne a capo.

infatti Redazione scrive:


Citazione:
Infatti: rischi addirittura di guarire, come è successo a mia madre. A loro volta, i medici rischiano di perdere lavoro. La cosa quindi è ESTREMAMENTE pericolosa. Talmente pericolosa che conviene negare Simoncini tout court.


e questi sono i VERI pericoli!!!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 15/10/2008 10:15  Aggiornato: 15/10/2008 10:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Pare che sia negativo comunque il curarsi da soli, e senza medico si è degli sprovveduti.

Solo per precisare: non si parla di caso di autoguarigione che esula dal parere di un medico, ma di criteri di cura, con esiti positivi, affidati a medici che utilizzano metodi differenti da quelli ufficiali.
Quindi, quello che viene sottolineato è quanto, oggi, terapie alternative rischiano di "nuocere" alle tasche dell'attuale sistema medico-scientifico.
Tanto da venire negate aprioristicamente, appunto.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 15/10/2008 10:25  Aggiornato: 15/10/2008 10:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Solo per precisare: non si parla di caso di autoguarigione che esula dal parere di un medico, ma di criteri di cura, con esiti positivi, affidati a medici che utilizzano metodi differenti da quelli ufficiali.


Precisazione che non fa altro che confermare che se ci si cura da soli si è solo sprovveduti.
Appunto perchè si è 'scavalcatoì' l'apparato sanitario e vedi mai che ci si curi meglio senza i medici.
Se questo poi funziona è veramente un guio per la medicina e per chi 'supporta' il sistema medico sanitario (?) attuale sulla pelle di tutti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 15/10/2008 10:53  Aggiornato: 15/10/2008 10:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
la domanda centrale da porsi è perché terapie non riconosciute dalla medicina ufficiale facciano tanta fatica ad affermarsi e ad essere sottoposte ad ulteriori approfondimenti liberi da preconcetti.

Forse perchè "La terapia dei presunti basaliomi" è un capitolo che non esiste da nessuna parte nei testi di Medicina?

florizel
Inviato: 15/10/2008 10:56  Aggiornato: 15/10/2008 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Appunto perchè si è 'scavalcatoì' l'apparato sanitario e vedi mai che ci si curi meglio senza i medici.


Scalvalcare l'apparato sanitario non vuol dire, però, scavalcare i "saperi" in termini di scienza medica. Che poi questa sia, ahinoi, frutto di uno scippo sistematico di "altri" saperi oggi del tutto trasformati (e non sempre in meglio) e soppiantati, èaltro tasto dolente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 15/10/2008 11:02  Aggiornato: 15/10/2008 11:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Forse perchè "La terapia dei presunti basaliomi" è un capitolo che non esiste da nessuna parte nei testi di Medicina?


Cherubino, lungi da me (assolutamente) intraprendere qui un'altra serie di discussioni caratterizzate da "muro contro muro" piuttosto che da spirito di ricerca ed apertura mentale. Però, credo sia evidente che stai soffermandoti su QUESTO caso per inficiare l'INTERA teoria sul cancro alternativa a quella ufficiale. Se l'articolo di Massimo nello specifico della SUA esperienza ha qualche punto debole (cosa che ho espresso), ciò non implica che altre testimonianze relative a basaliomi CERTI non valgano niente.

Cerchiamo di essere onesti, per favore. Almeno intellettualmente, se non professionalmente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 15/10/2008 11:10  Aggiornato: 15/10/2008 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
cherubino


Citazione:
Forse perchè "La terapia dei presunti basaliomi" è un capitolo che non esiste da nessuna parte nei testi di Medicina?


Ma nemmeno l'autentica salute è un capitolo che esiste in medicina.
Fattene una ragione.
Se la medicina ristabilisse la salute in un organismo a cui manca, quella sarebbe LA VERA medicina. Il resto solo solo tesi mediche che, come tutte le tesi scientifiche, sono soggette a continui cambiamenti (dopo aver sperimentato...)

Si sta entrando come sempre nei dogmi della scienza (medica) in questo caso, senza pensare allo scopo del curare che appunto è quello di riportare la salute e non nel compilare capitoli di medicina.


Citazione:
Scalvalcare l'apparato sanitario non vuol dire, però, scavalcare i "saperi" in termini di scienza medica.


I 'saperi' sono solo delle persone che hanno egemonia nella medicina.
Questi 'saperi' non vogliono che altri 'sappiano' più di loro.
Pertanto la VERA medicina,di questo passo, la realizzeremo solo fra sofferenze.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 15/10/2008 11:13  Aggiornato: 15/10/2008 11:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
ciò non implica che altre testimonianze relative a basaliomi CERTI non valgano niente.


Allora mi tocca ripeterlo anche qui: le testimonianze con la scienza non hanno niente a che fare.
A titolo informativo, vanno benissimo. A titolo scientifico, non valgono una cippa.
Per questo la Redazione ha giustamente precisato "non voglio dimostrare niente".

Se vuoi approfondire l'argomento, ti consiglio "A Practical Guide to Quality Management in Clinical Trial Research", di Graham Ogg, editore Taylor & Francis Group, 2006.
Sono 218 pagine chiare e concise che ti spiegano perchè alcuni pubblicano su Lancet e altri pubblicano sul proprio sito.

redna
Inviato: 15/10/2008 11:17  Aggiornato: 15/10/2008 11:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
A titolo informativo, vanno benissimo. A titolo scientifico, non valgono una cippa.


Schizofrenia scientifica immagino, però scientifica e quindi accettabile.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 15/10/2008 11:29  Aggiornato: 15/10/2008 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Allora mi tocca ripeterlo anche qui: le testimonianze con la scienza non hanno niente a che fare.


Vedo che la storia è sempre la stessa: la testimonianza di qualunque patologia, accertata come tale dalla stessa medicina ufficiale ma curata con metodi diversi da quelli "riconosciuti", NON DEVE avere nessuna valenza, aprioristicamente.

Continua pure felicemente il tuo percorso su questi parametri a senso unico, se ti fa piacere.
Ma lascia che le persone possano "informarsi" circa la possibilità di sfuggire a cure date come le UNICHE in grado di guarire.

redna
Citazione:
I 'saperi' sono solo delle persone che hanno egemonia nella medicina.

Perciò parlavo di "furto", secolare e sistematico. Non solo riguardo al cancro, ovviamente, ma riguardo al modo di pensare all'individuo e di intervenire.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
cherubino
Inviato: 15/10/2008 11:54  Aggiornato: 15/10/2008 11:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
No, non aprioristicamente.

Tra una testimonianza "rondine che fa primavera" stile Italia sul Due e un caso clinico stile Lancet ci sono delle differenze importanti, che puoi reperire nel libro che ho citato (tanto per citarne uno, ce ne sono a dozzine). La testimonianza può avere un ruolo importante, ma solo quando viene presentata in una certa maniera, ovvero anche se soddisfa dei criteri basilari, elementari.

Se una testimonianza inizia con "ho un presunto basalioma", immediatamente deduco che sia una testimonianza a titolo informativo e non un caso clinico scientifico su cui poter iniziare una serie di trial, di sperimentazioni e di approfondimenti. Nel caso specifico, se ci fosse stata una diagnosi certa (e istologica) di basalioma, la conclusione mi avrebbe fatto balzare sulla sedia (o quantomeno mi avrebbe stimolato la curiosità di approfondire).

Ma purtroppo non è così. Siamo tutti in grado di curare presunti basaliomi.

E dico purtroppo, eh. Non faccio (ancora!) parte della cerchia Mengeliana di aguzzini profittatori di cui ti piace tanto parlare.

florizel
Inviato: 15/10/2008 12:23  Aggiornato: 15/10/2008 12:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Se una testimonianza inizia con "ho un presunto basalioma", immediatamente deduco che sia una testimonianza a titolo informativo e non un caso clinico scientifico su cui poter iniziare una serie di trial, di sperimentazioni e di approfondimenti.


Cherubino: non fare lo gnorri, con me.
Ho già affermato che non ci si può basare su un'eventuale "debolezza" di QUELLA testimonianza per inficiare tutte le altre.
Nelle altre discussioni, erano certe sia diagnosi che guarigioni, ed anche lì hai avuto da dire.

Fermo restando che Massimo ha specificato i motivi per cui NON è ricorso all'opinione di un medico. Ed ognuno, presa visione dell'approssimazione, della scontatezza, dei dogmi e dei disastri della medicina ufficiale, fa quello che ritiene il meglio, per sè e per i propri prossimi.
Però OGNUNO DEVE avere la possibilità di sapere che NON ESISTONO solo i metodi ufficiali.

Citazione:
La testimonianza può avere un ruolo importante, ma solo quando viene presentata in una certa maniera, ovvero anche se soddisfa dei criteri basilari, elementari.

Ovvero, se soddisfa criteri STABILITI da parametri fissati una volta per tutte, Oltre i quali, e a prescindere dai quali, NIENTE sarebbe valido, benchè supportato da PERSONE GUARITE.
Bisogna chiedersi se non debbano essere quei parametri, piuttosto, a doversi ADEGUARE alle esperienze di guarigione fatte.

Citazione:
Non faccio (ancora!) parte della cerchia Mengeliana di aguzzini profittatori di cui ti piace tanto parlare.

Continua così che sei sulla buona strada.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
harvey
Inviato: 15/10/2008 12:35  Aggiornato: 15/10/2008 12:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/4/2008
Da:
Inviati: 339
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Suppongo che la medicina ufficiale, e più in generale la ricerca scientifica basata sul metodo empirico e ipotetico-deduttivo, non possa riconoscere la "medicina non-ufficiale" per lo stesso motivo per cui la matematica "ufficiale" non potrà mai riconoscere una dottrina alternativa nella quale 2+2 non fa 4. In realtà non esiste la "scienza ufficiale": esiste la scienza e basta. Altro che dogmi.

redna
Inviato: 15/10/2008 12:36  Aggiornato: 15/10/2008 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
La testimonianza può avere un ruolo importante, ma solo quando viene presentata in una certa maniera, ovvero anche se soddisfa dei criteri basilari, elementari.


La testimonianza presentata in un certa maniera non è una testimonianza.
Una testimonianza vera è quello che uno da al di la dei preconcetti esistenti.
Pertanto qualsiasi testimonianza che può intaccare la medicina ufficiale è SCARTATA a priori.
Ecco perchè l'articolo non va bene.
Non "ha soddisfatto i criteri basilari,elementari" della medicina ufficiale.
Se si guarisce a nessuno interessa, interessa però che si 'soddisfino' i criteri basilari-elementari.
Si muore magari soddisfando i criteri-basilari elementari, ma non va bene che si guarisca e senza averli rispettati...la sanità ne potrebbe risentire!!!


Citazione:
Suppongo che la medicina ufficiale, e più in generale la ricerca scientifica basata sul metodo empirico e ipotetico-deduttivo, non possa riconoscere la "medicina non-ufficiale" per lo stesso motivo per cui la matematica "ufficiale" non potrà mai riconoscere una dottrina alternativa nella quale 2+2 non fa 4. In realtà non esiste la "scienza ufficiale": esiste la scienza e basta. Altro che dogmi.



E supponi male...!!!
Pensa se la medicina che ti cura con te non fa 2+2 (per esempio perchè hai qualche allergia...) Immagino che tu capisca che se con te non fa 4 è meglio andare al creatore!
Ovviamente tu capisci che non è la stessa cosa paragonare la medicina alla matematica....ma mi pare di capire l'inverso.
Il corpo umano non fa mai 2+2 e se lo fa per te potrebbe non farlo per molti altri...

Se esiste la scienza e basta immagino che a te darà l'immortalità,visto come la adori!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 15/10/2008 12:43  Aggiornato: 15/10/2008 12:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Harvey, hai centrato il punto.

redna
Inviato: 15/10/2008 12:49  Aggiornato: 15/10/2008 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Harvey, hai centrato il punto.


Peccato che il punto che vedi è SOLO quello di harvey che vedi caso, arriva a proposito dopo mesi di letargo.

Manca qualcun'altro?e da quello che leggo la clacque non manca....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
MiloFin
Inviato: 15/10/2008 12:58  Aggiornato: 15/10/2008 12:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2007
Da:
Inviati: 123
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Si e' passati dal chiedere informazioni riguardo all'aviazione al salumiere al non chiedere informazioni del tutto.

E' un piccolo passo per luogocomune ma un grande passo per l'umanita'..

D'altra parte che bisogno c'e' di una diagnosi da parte di qualcuno che ha studiato 10 anni come funziona un corpo umano?

Ma mi chiedo, siamo veramente sull'orlo della negazione completa della realta' oppure c'e' qualche possibilita' che si ritorni con i piedi per terra?
No perche' 10 anni fa mi hanno detto che avrei dovuto asportarmi chirurgicamente i denti del giudizio dalla mandibola altrimenti avrei rischiato di avere i denti scombinati. E sono stato liberissimo di scegliere di non farlo.
A parte il TSO se vi fate fare un controllo medico poi nessuno vi obbliga a seguire la terapia consigliata...

In questo caso Massimo poteva fare una visita dermatologica, sentire di che si trattava e poi rifiutare la terapia e mettere tintura di iodio o qualsiasi altra terapia che piu' gli aggradasse. Cosi' oggi non saremmo qua a discutere del "se" e del "presunto" ma del come e del perche'...

redna
Inviato: 15/10/2008 13:25  Aggiornato: 15/10/2008 13:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
D'altra parte che bisogno c'e' di una diagnosi da parte di qualcuno che ha studiato 10 anni come funziona un corpo umano?


E'vero qualcuno ha studiato come funziona (e per ben 10 anni...) UN corpo umano, ma non TUTTI i corpi umani, facendone nel contempo una medicina di massa per QUALSIASI individuo.

Visto che 'qualcuno' ha scelto questa strada, qualcun altro può sceglierne un'altra, ovviamente.



Citazione:
Cosi' oggi non saremmo qua a discutere del "se" e del "presunto" ma del come e del perche'...


infatti sto pensando come sarebbe bello avere la dittatura...ma ora che ci penso la medicina lo è a tutti gli effetti visto che le testimonianze non servono e bisogna farle 'in un certo modo per soddisfare...e chi non va dal medico lo si 'obbliga' ad andarci (però non si 'obbliga' nessuno a fare la terapia.!!!quando si dice libertà...)

Insomma state parlando di un mondo tutto vostro.
Tornate alla triste realtà del mondo attuale,che è meglio.

PS-noto che anche MiloFin è stato 'scongelato' per l'occasione...

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
florizel
Inviato: 15/10/2008 13:25  Aggiornato: 15/10/2008 13:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Harvey
Citazione:
Suppongo che la medicina ufficiale, e più in generale la ricerca scientifica basata sul metodo empirico e ipotetico-deduttivo, non possa riconoscere la "medicina non-ufficiale" per lo stesso motivo per cui la matematica "ufficiale" non potrà mai riconoscere una dottrina alternativa nella quale 2+2 non fa 4. In realtà non esiste la "scienza ufficiale": esiste la scienza e basta. Altro che dogmi.

Certo che ce ne vuole di coraggio (e di faccia tosta) definendo “empirico” un metodo che adegua le “esperienze” a dei parametri prestabiliti. Qui non si sta parlando di “suggestione” o di “fede”, ma di ESPERIENZE, appunto.

Empirismo sarebbe, semmai, prendere atto di un’esperienza, e continuare ad indagare in base a quella, formulando delle ipotesi.
Tradotto nel nostro caso: prendere atto di GUARIGIONI avvenute e continuare la ricerca spaziando in altre direzioni, e prendendo in considerazione NON SOLO la cura, ma anche la NATURA delle patologie.
Mi spiace dovertelo sottolineare, ma pare che la medicina ufficiale “salti” questa possibilità.
Forse inizialmente si è proceduto in maniera empirica, finchè non sono state trovate “cure” che esigono l’arresto della ricerca. Guarda un po’…

In breve, siamo di fronte ad una vera e propria posizione razionalistica, in base alla quale si arriva alla conclusione di una teoria attraverso premesse implicite GIA’ prestabilite. Come dire: se una data patologia invece che adeguarsi al 2+2=4 presenta una variabile tipo 3+2= 5, non la si prende nemmeno in considerazione. Anzi, la si ADEGUA al “nostro” 2+2.

Come gioco di parole devo riconoscerti abilità, ma fermarsi a rflettere prima di sparare altri dogmi triti e ritriti solo per puro spirito di contrapposizione non sarebbe male, consentimi.
Riguardo al metodo scientifico stai attribuendo alla medicina ufficiale delle virtù inesistenti.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
florizel
Inviato: 15/10/2008 13:33  Aggiornato: 15/10/2008 13:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Si e' passati dal chiedere informazioni riguardo all'aviazione al salumiere al non chiedere informazioni del tutto.

Hai ragione: nel caso della medicina sarebbe meglio chiederle al macellaio.

Citazione:
siamo veramente sull'orlo della negazione completa della realta'

Ce lo chiediamo tutti, a quanto pare. Anche quelli che hanno dato diretta testimonianza della propria guarigione, evidentemente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
MiloFin
Inviato: 15/10/2008 13:36  Aggiornato: 15/10/2008 13:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2007
Da:
Inviati: 123
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
@ Redna

Non e' una diagnosi ma non stai tanto bene te mi sa...

Un corpo umano e' generico, mica si studia UN corpo solo.
Almeno in italiano vuol dire questo.

Poi se vuoi dire che per costruire un metodo medico bisogna studiare TUTTI i corpi (come se presentassero chissa' che differenze) uno per uno...beh lasciamo perdere...

Ah si agitiamo pure gli spauracchi (dittatura) e sottilmente insinuiamo che io sia....ancora non l'ho capito cosa intendi, troppo sottile per me....

Non ti e' mai passato per la testa che scrivo quando ho qualcosa da dire e non solo per premere i tasti della mia tastiera come sembrano fare altri?
Potro' intervenire se e quando la discussione mi interessa o lo devo fare sempre e magari a sproposito?
Dimmelo tu, visto che si parlava di dittatura...

Per il resto hai capito benissimo il mio intervento, la dittatura non c'entra una cippa, c'entra solo il fatto che bisogna prendere la TESTIMONIANZA di Massimo per quello che e'.
O gli vogliamo attribuiore valori assoluti?

redna
Inviato: 15/10/2008 13:49  Aggiornato: 15/10/2008 13:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Per il resto hai capito benissimo il mio intervento, la dittatura non c'entra una cippa, c'entra solo il fatto che bisogna prendere la TESTIMONIANZA di Massimo per quello che e'. O gli vogliamo attribuiore valori assoluti?



Per quanto riguarda la testimonianza leggi quello che scrive cherubino...non hanno nessun valore in medicina.
Pertanto metterla in evidenza non significa nulla, si capisce che nessuno ne tiene conto.
La testimonianza che sia stata portata da Redazione o da qualsiasi altro non cambia di una virgola la questione che è la seguente:
- quanto si parla di medicina alternativa o qualcosa che vada contro quella ufficiale tutti hanno qualcosa da dire.Ovvero si scagliano contro a qualsiasi prova portata a suffragare un esito positivo della malattia...
Per questo dico MiloFin scongelato.Spero tu abbia capito il senso, perchè, francamente non è che sia bello all'inizio del discorso sentirsi dire che non si sta bene e, aggiungo, gratuitamente.

PS-sempre per farmi capire....i vaccini sono standard per tutti.per questo dicevo che non tutti i corpi umani sono uguali.Somministrando lo stesso vaccino a tutti alcuni, casomai non lo sapessi, muoiono.
Sarà in nome della scienza, ma hanno perso un'occasione di vita su questa terra.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
cherubino
Inviato: 15/10/2008 13:55  Aggiornato: 15/10/2008 13:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Ovvero si scagliano contro a qualsiasi prova portata a suffragare un esito positivo della malattia...

Io personalmente non mi scaglio contro le prove portate a suffragio: io mi rammarico che di prove non ce ne siano.
Se, assolutamente in buona fede, mi vuoi far credere che un maiale può volare, mi vuoi almeno dimostrare che si tratta di un maiale e non di una gallina o un colibrì? Tutti i presunti maiali possono volare. Poi bisogna accertare che si tratti di un volo vero, ma questo è un punto successivo.

harvey
Inviato: 15/10/2008 14:07  Aggiornato: 15/10/2008 14:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/4/2008
Da:
Inviati: 339
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Certo che ce ne vuole di coraggio (e di faccia tosta) definendo “empirico” un metodo che adegua le “esperienze” a dei parametri prestabiliti. Qui non si sta parlando di “suggestione” o di “fede”, ma di ESPERIENZE, appunto.


E' empirico il metodo che prende in considerazione tutta l'esperienza possibile. Ad esempio è già da un bel po' che qualcuno ha chiesto dati completi riguardanti le percentuali di guarigione della presunta terapia, ottenendo in risposta solo testimonianze di casi selezionati da Simoncini e collaboratori.

florizel
Inviato: 15/10/2008 14:57  Aggiornato: 15/10/2008 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
E' empirico il metodo che prende in considerazione tutta l'esperienza possibile.

E spero converrai che SE la medicina ufficiale ha il MONOPOLIO sulla cura del cancro (e non solo), sarà ben difficile che altri realizzino esperienze numeriche (non solo in termini di qualità, quindi) tali da POTER essere presi in considerazione dalla comunità scientifica.
Cosa ci dice, a proposito delle terapie ufficiali, "tutta l'esperienza possibile"?
B
La butto lì: che NONOSTANTE i miliardi spesi per la ricerca, nonostante i proclami sulle percentuali di guarigione, di cancro SI MUORE ANCORA, quando non si muore anche di interventi invasivi, lentamente.

Citazione:
è già da un bel po' che qualcuno ha chiesto dati completi riguardanti le percentuali di guarigione della presunta terapia, ottenendo in risposta solo testimonianze di casi selezionati da Simoncini e collaboratori.

I threads sono tutti lì, puoi verificare di tuo quali siano state le risposte a proposito. Ma vedo che continui a rimandare la tua opinione sulla validità del metodo "empirico" della medicina ufficiale. Quale sarebbe, 'sto metodo "empirico"? Mah.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
tibberio
Inviato: 15/10/2008 16:51  Aggiornato: 15/10/2008 16:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/12/2007
Da: Qui
Inviati: 450
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Tumori: ricerca su anticorpi squali
E' un progetto dell'Universita' di Melbourne
(ANSA) - SYDNEY, 15 OTT - I potenti anticorpi nel sangue degli squali potrebbero essere un'arma nella lotta contro il cancro, secondo una ricerca australiana.Gli squali hanno un sistema immunitario simile a quello umano, ma i loro anticorpi - a quanto dimostra una nuova ricerca australiana - sono molto resistenti, anche alle alte temperature e a condizioni di forte acidita' o alcalinita'. Gli squali sono stati scelti per il progetto, guidato dal biochimico Mick Foley dell'universita' Latrobe di Melbourne.

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/scienza/news/2008-10-15_115257569.html

La storia inizia e si ferma, va avanti e poi si perde e, in mezzo a ogni parola, quanti silenzi, quante parole sfuggono e svaniscono per non essere mai piu' ritrovate. (P. Auster)
Aseptik
Inviato: 15/10/2008 20:12  Aggiornato: 15/10/2008 20:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: Messapia
Inviati: 139
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Per quanto riguarda gli squali e la loro "immunità" al cancro, avevo sentito in televisione di una ricerca scientifica che aveva evidenziato invece l'incidenza di tumori anche negli squali.

Cercando su internet non ho trovato tale ricerca, ma ho trovato quest'altro articolo che mi sembra abbastanza attendibile.
http://www.biologiamarina.eu/Squali%20e%20cancro.html

La politica è l’arte cortese di ottenere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi, promettendo di difendere gli uni dagli altri.
Oscar Ameringer
Redazione
Inviato: 15/10/2008 21:06  Aggiornato: 15/10/2008 21:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle

utrevolver
Inviato: 16/10/2008 17:12  Aggiornato: 16/10/2008 17:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 364
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Vorrei parlare chiaro.

Qui non si tratta di empirismo, massoneria, complotti o scie chimiche. Qui si tratta di salute e di cultura delle persone.

Ho avuto la fortuna di leggere tre libri (che mi riservo di citare in futuro, ma uno parlava anche di Sommelweiss e si intitola "l'armata bianca") che affrontavano tutti temi di medicina, batteriologia e casi clinici in genere, tutti trattati in modo che anche un profano potesse capire la situazione, il momento storico e le conseguenze scientidfiche e mediche.

Ebbene, da questi tre libri si evince che:

1) C'è sempre stato uno scontro, nella medicina, tra sostenitori di diverse scuole di pensiero; arrivano, o possono arrivare, entrambi a darsi dei "ciarlatani", salvo poi, magari dopo lunghi periodo, riconoscere i reciproci meriti.

2) La scienza medica si basa sulla sperimentazione e non sulla speculazione; se non si sperimenta, o se si sperimenta in maniera impropria, rimangono delle sacche di incertezza deleterie.

3) La figura del medico, in particolare nel XIX e XX secolo (prima metà) è la figura di un pioniere, mosso da curiosità e in possesso di apertura mentale.

Oggi assistiamo al fenomeno dei "medici appiattiti". Il medico di famiglia, ad esempio, è un semplice burocrate che, ascoltate le lamentele del paziente e dopo una visita di routine, indirizza il paziente dagli "specialisti", altri burocrati, ma a senso unico.

La medicina di oggi è malata di scienza, nel senso che ormai si dà tutto per scontato, mentre le soluzioni puù difficili "verranno" grazie a 'luminari' come Montalcini e Veronesi.

Questo fatto ha portato a schematizzare le diagnosi in compartimenti stagni; il medico non gode più della fantasia e della curiosità che animava i suoi predecessori. Ecco che, chi parla in modo contrario ed innovativo rispetto all'appiattimento che c'è oggi, viene considerato eretico.

Tuttavia vorrei spezzare una lancia a favore dei medici. Comunque sono dei tecnici della materia. Starebbe al paziente vigilare sulla propria salute, consultando più medici e non dando per scontato il verdetto di malattia o guarigione. E' un po' come quando si va dall'avvocato: gli si spiega tutto per filo e per segno; se il parere non è di gradimento, si va da un altro. Ma ripeto, questa è saggezza e purtroppo il mondo è pieno di coglioni.

Ma le persone sono ignoranti, in gran parte e suggestionabili. Mi piacerebbe che qui su Luogocomune si evitasse di dare contro ai medici solo perchè sono medici e quindi sono cattivi perchè tagliano invece di bruciare (qui nessuno ha detto però che invece si fa largo uso di crioterapia e incandescenza).

Penso che molta responsabilità sia da addebitare alla "gente".

Redazione
Inviato: 16/10/2008 22:19  Aggiornato: 16/10/2008 22:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
UTEVOLVER: Citazione:
"Questo fatto ha portato a schematizzare le diagnosi in compartimenti stagni; il medico non gode più della fantasia e della curiosità che animava i suoi predecessori."
Steiner aveva individuato questo problema già cento anni fa.

Citazione:
Mi piacerebbe che qui su Luogocomune si evitasse di dare contro ai medici solo perchè sono medici
Nella stragrande maggioranza, i medici sono delle persone in perfetta buonafede. Chi ha scelto di fare il medico inoltre deve essere animato da un senso altruistico notevole, ed è quindi encomiabile già in partenza. Il problema sta nel sistema, che appunto li "compartimentalizza" da un lato, e annulla ogni possibilità di innovazione personale dall'altro.

Accade così che un Simoncini trova qualcosa che sembra funzionare, e invece di attrarre l'interesse per una ricerca più approfondita si trova l'intero establishment schierato contro.

cherubino
Inviato: 16/10/2008 22:36  Aggiornato: 16/10/2008 22:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Mi dai anche un solo motivo per cui un medico (o comunque uno che ne capisca) debba avere interesse per "ricerche" così strampalate? E' offensivo dire che per me sono "ricerche" strampalate?

1) non fondano su solide basi teoriche
2) non sono mai state attendibilmente confermate da un punto di vista pratico.

Perchè spiegare con il complotto quello che si può spiegare più facilmente con il buonsenso?

Ancora non sappiamo in che percentuale i pazienti curati da Simoncini sono guariti, e in che percentuale sono morti. Tanto per dirne una. Figuriamoci se sappiamo tutto il resto.

Redazione
Inviato: 16/10/2008 23:22  Aggiornato: 16/10/2008 23:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CHERUBINO: "Mi dai anche un solo motivo per cui un medico (o comunque uno che ne capisca) debba avere interesse per "ricerche" così strampalate?"

Perchè c'è gente che guarisce. Li ho intervistati personalmente, e ne sono convinto al 1000 per mille.

Altrimenti non ci sprecherei un solo secondo io stesso.

Ricorda inoltre che "strampalato" è riferito al paradigma corrente. Che però, guarda caso, non funziona.

cherubino
Inviato: 17/10/2008 0:24  Aggiornato: 17/10/2008 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Perchè c'è gente che guarisce. Li ho intervistati personalmente, e ne sono convinto al 1000 per mille.

Io ti credo, e continuo a scrivere in questo thread perchè ti credo, ma ti credo solo perchè dopo qualche anno di frequentazione (anche se telematica) so che sei una persona molto seria e molto razionale.

Il tuo mille per mille è automaticamente il mio. Ci metto la mano sul fuoco.

Ma devi ammettere che su questo non ci si può costruire un sistema scientifico.

PS: E non mi rispondere che "non vuoi costruire nessun sistema scientifico", perchè l'hai già detto un milione di volte!

PS: e non diciamo sempre che il paradigma corrente non funziona. Pensiamo anche a tutti i casi che guariscono con quei brutti farmaci costosi. Non sono moltissimi, ma non sono neanche pochi.

Redazione
Inviato: 17/10/2008 1:18  Aggiornato: 17/10/2008 1:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CHERUBINO: Citazione:
"Il tuo mille per mille è automaticamente il mio. Ci metto la mano sul fuoco."
Ti ringrazio, di cuore.

Citazione:
E non mi rispondere che "non vuoi costruire nessun sistema scientifico", perchè l'hai già detto un milione di volte!"


Beh, proprio così non l'ho mai detto, e non lo penso nemmeno.

Il metodo scientifico è prezioso, ed è indispensabile per dare valore e rigorosità alla tua ricerca, ma diventa un impedimento quando lo si usa per escludere "per default" qualunque altro metodo.

E l'impedimento scatta proprio nel momento in cui il dogma (o "premessa intoccabile") si sovrappone ai dati di fatto. Mi spiego: la medicina ufficiale dice che il cancro è una malattia incurabile (almeno fino ad ora), di probabile origine genetica. Arriva uno che dice che è curabile, e che è invece di origine biologica (funghi), e siccome questo contraddice il dogma imperante, viene rifiutato a priori.

Se il metodo scientifico fosse veramente tale, procederebbe per induzione, in modo empirico, e sarebbe quindi aperto ad ogni possibile soluzione. Invece troppo spesso la frase "non è scientificamentre provato" viene usata come scudo per respingere a priori concetti contrari al paradigma imperante, ed è quello l'aspetto "scientifico" che io combatto.

Non è più scienza, quella: è vigliaccheria condita da egoismo e cecità mentale.

°°

EDIT: In ogni caso, Simoncini ci ha provato, ancora negli anni '90, a presentare i suoi dati a diversi congressi, e allo stesso Ministero della Sanità. Ma invece di prenderlo in considerazione, hanno iniziato a combatterlo.

Resta il fatto che Simoncini, come mentalità, non è affatto un "alternativo", ma è profondamente ortodosso. Quando provo a parlargli della cartilagine di squalo mi manda a cagare (non perchè dice che non funziona, ma perchè a lui interessa risalire alla causa del cancro, e se ne fotte delle cure "che funzionano ma non sappiamo il perchè").

fefochip
Inviato: 17/10/2008 1:40  Aggiornato: 17/10/2008 1:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Mi dai anche un solo motivo per cui un medico (o comunque uno che ne capisca) debba avere interesse per "ricerche" così strampalate? E' offensivo dire che per me sono "ricerche" strampalate?


ci si potrebbe chiedere altresì perche invece ci sono numerosi medici (e il numero cresce di giorno in giorno)che si interessano a questo nuovo paradigma scentifico.

Citazione:
1) non fondano su solide basi teoriche


scusa ma cosa c'è secondo te di non fondato?
per come la vedo io è l'attuale paradigma che ha bisogno di atti di fede non verificabili per seguirlo.
il tumore è causato da un accrescimento cellulare incontrollato.
di questo sono responsabili gli oncogeni (ovvero geni ritenuti responsabili dei tumori ) e si cominciano a inserire piu incognite.
poi cosi a cascata i biologi molecolari non si seguono piu nelle loro elucubrazione che però non sono altro che masturbazione visto che non approdano da nessuna parte.
non esiste uno straccio di prova e si monta un castello in aria.
è un po come il bosone di higgs che è stato teorizzato per spiegare le attuali teorie fisico quantistiche ....si è arrivato a costruire una mostruosità di acceleratore di particelle per rimanere con un pugno di mosche in mano.

si dovrebbe applicare il rasoio di occam(tanto citato spesso dai piu accaniti cicappiani) a quesa vicenda che vorrebbe il prevalere della teoria piu semplice che spiega il fenomeno.
si preferisce invece arzigogolare tra oncogeni ,mutazioni (alquanto rare in natura)geni,ecc

tra l'altro l'attuale paradigma non potrà mai di fatto essere smentito perche sopravvive appunto con ipotesi a cascata che mettono una pezza all'ipotesi precedente.al contrario il paradigma del fungo è facilmente verificabile la sua smentita .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
vadovia
Inviato: 17/10/2008 2:43  Aggiornato: 17/10/2008 2:43
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Citazione:
1) non fondano su solide basi teoriche

scusa ma cosa c'è secondo te di non fondato?


Vogliamo vedere i funghi. Sempre presenti in ogni singolo tumore. Questa prova non c'è.

Invece, in ogni singolo tumore c'è un vasto disordine genetico, con numerose mutazioni in numerosi oncogeni. Questa prova c'è.

Cosa c'è che non è chiaro?

E poi

Citazione:
2) non sono mai state attendibilmente confermate da un punto di vista pratico.

Citazione:
Ancora non sappiamo in che percentuale i pazienti curati da Simoncini sono guariti, e in che percentuale sono morti. Tanto per dirne una. Figuriamoci se sappiamo tutto il resto.


Non ultimo, ci piacerebbe sapere i criteri con i quali il Simoncini sceglie le citazioni da inserire nei suoi lavori scientifici.

redna
Inviato: 17/10/2008 8:52  Aggiornato: 17/10/2008 8:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
http://www.disinformazione.it/nobel_medicina.htm



Citazione:
Ci sono persone che farebbero (e fanno) di tutto pur di accaparrarsi i prestigiosi Premi Nobel, e ovviamente il gruzzoletto messo a disposizione dalla caritatevole Fondazione svedese omonima. Qualcuno ucciderebbe il collega, qualcun altro falsificherebbe i dati o venderebbe la propria anima al Diavolo pur di salire sul palco e tornare a casa con l’ambito premio. I Nobel sono decisi dall’establishment scientifico internazionale, per premiare ufficialmente ed economicamente i ricercatori che portano avanti, nei loro specifici rami, il paradigma ufficiale. Ne più ne meno. Le prove ovviamente non mancano e basterebbe avere un po’ di memoria storica – ahimé sempre più labile grazie alla televisione e al bombardamento mediatico. Uno per tutti: la “statuetta per la Pace ” al massone eugenetista Albert Arnold Gore junior, pochi mesi fa.




Citazione:
In Africa continuano a morire da migliaia di anni delle stesse malattie (tubercolosi, malaria, dissenteria, malnutrizione, ecc.) e i test per l’Aids vengono fatti in quei paesi solo sui sintomi e quindi in maniera non scientifica e non riproducibile. Malattie che necessitano non di vaccini, ma di acqua pulita e cibi sani. Ma questo per gli eugenetista occidentali non sa da fare...meglio lasciarli morire di stenti, di inedia e di Aids…


vadovia

Citazione:
Non ultimo, ci piacerebbe sapere i criteri con i quali il Simoncini sceglie le citazioni da inserire nei suoi lavori scientifici.


Sarebbe invece più interessante scoprire i sistemi che la medcina ufficiale segue in questo momento....perchè fa molto più danno di chi segue altre strade.
Se per accapparrarsi un nobel farebbero di tutto, non immagino pensare in quale maniera considerano le 'persone' che dovrebbero essere curate.

Pertanto se si vuol sapere i criteri che 'qualcuno' segue sarebbe necessario tirar fuori i criteri che 'la medcina ufficiale' segue.
Che non mi sembrano nè morale e nè etici.





C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Notturno
Inviato: 17/10/2008 9:55  Aggiornato: 17/10/2008 9:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Resta un problema di fondo: manca la prova che quello qui discusso fosse davvero un tumore.

Con tutto il rispetto per Massimo (e ne ho davvero tanto), il problema resta li: tua madre è guarita, fin qui nessuna discussione, si tratta di una testimonianza inequivocabile, in questo senso. Ma DA COSA è guarita?

Il concetto è che se non sappiamo che patologia avesse, non possiamo replicarla e verificare che funzioni.

Oppure, per farlo, applicandola ad un tumore, dobbiamo rischiare la vita nella speranza che quello di tua madre fosse anch'esso un tumore, come quello che vogliamo curare (che orribile senso può assumere questa frase. Vi prego di non fraintenderla).

Sotto questo punto di vista, quella non è una "testimonianza".

Qui, secondo me, si sbaglia a contrapporre due metodologie diverse (scienza ufficiale e medicina alternativa). Non è questo il punto. Possono benissimo avere effetti positivi tutte e due.

Il punto è che, mancando un elemento certo di diagnosi, non possiamo applicare il criterio della "replicabilità".

Tutto qui.

Il resto è figlio delle reciproche posizioni di partenza: chi si sente più "garantito" dalla medicina ufficiale e chi, invece, è convinto che essa sia solo espressione di interessi economici (il che è senz'altro vero, almeno in parte), perdendo di vista gli interessi del paziente (e questo non è del tutto vero).

Tutto sommato, credo che abbiamo perso una grande occasione per verificare la fondatezza delle tesi di Simoncini.

Certo, Massimo aveva ottimi motivi, dal suo punto di vista, per preferire di NON fare analisi invasive, ma che bello sarebbe stato poter dire: "Il metodo funziona.... C'HO LE PROVE".

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
fefochip
Inviato: 17/10/2008 9:58  Aggiornato: 17/10/2008 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Vogliamo vedere i funghi. Sempre presenti in ogni singolo tumore. Questa prova non c'è.


questa prova deve essere cercata altrimenti non si trova ciò che non si cerca
e non mi risulta che mai prima di simoncini è stata ideata la correlazione di causa effetto fungo tumore.senza questa idea di partenza QUALUNQUE ricerca non ci racconta nulla .
ricordarsi del metodo scientifico please non solo quando fa comodo.
osservazione del fenomeno
sviluppo di una teoria
conferma con degli esperimenti della teoria

se si salta la seconda fase qualunque esperimento non prova nulla.

Citazione:
Invece, in ogni singolo tumore c'è un vasto disordine genetico, con numerose mutazioni in numerosi oncogeni. Questa prova c'è.


questa NON è una prova è un fatto ....è diverso.
è come cercare di scoprire il motivo del perche i fulmini cadono a terra (in realtà come sappiamo oggi "risalgono" da terra).non ci si può fermare dicendo perche sono fatti di cariche elettriche

ci sono delle mutazioni e questo è il punto di partenza .
ma PERCHE' ci sono ?
perchè una cellula muta il suo corredo?quale è il motivo scatenante?
il caso? perche dei tanti geni che ci sono le cellule mutano sempre gli "oncogeni" (che non vuol dire assolutamente nulla questo nome tranne il fatto che si associa quel particolare gene una relazione oncologica).

PERCHE' LA CELLULA MUTA SEMPRE NEL VERSO DELL'ACCRESCIMENTO CELLULARE?
a questa domanda che in ultima analisi è la risposta alla causa del tumore simoncini ha dato una risposta ,l'oncologia ufficiale semplicemente non ne ha idea punto e basta.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 17/10/2008 10:07  Aggiornato: 17/10/2008 10:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
NOTTURNO: “Certo, Massimo aveva ottimi motivi, dal suo punto di vista, per preferire di NON fare analisi invasive, ma che bello sarebbe stato poter dire: "Il metodo funziona.... C'HO LE PROVE".”

Questo è già accaduto, se è solo per quello.

Se guardi la testimonianza che inizia al minuto 9.50 trovi un paziente (Dragan Misic) a cui avevano diagnosticato “basal cell carcinoma e malignant melanoma” (oltre che a dirlo lui, si vedono le diagnosi, nel video), dai quali è completamente guarito dopo il trattamento con tintura di iodio.



Mi confermi quindi che possiamo dire “che bello”?

vadovia
Inviato: 17/10/2008 14:20  Aggiornato: 17/10/2008 14:20
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ricominciamo da capo tutte le volte?

Citazione:
Citazione:
Vogliamo vedere i funghi. Sempre presenti in ogni singolo tumore. Questa prova non c'è.

questa prova deve essere cercata altrimenti non si trova ciò che non si cerca


Questa prova la dovrebbe presentare Simoncini, non essendo niente di trascendente.
Chi osserva tutti i giorni decine di tumori non li vede affatto questi benedetti funghi.
I funghi non ci sono. Se Simoncini li vede, deve spiegare come fa.


Citazione:
questa NON è una prova è un fatto ....è diverso.
(...)
ci sono delle mutazioni e questo è il punto di partenza .
ma PERCHE' ci sono ?
perchè una cellula muta il suo corredo?quale è il motivo scatenante?
il caso? perche dei tanti geni che ci sono le cellule mutano sempre gli "oncogeni" (che non vuol dire assolutamente nulla questo nome tranne il fatto che si associa quel particolare gene una relazione oncologica).

PERCHE' LA CELLULA MUTA SEMPRE NEL VERSO DELL'ACCRESCIMENTO CELLULARE?
a questa domanda che in ultima analisi è la risposta alla causa del tumore simoncini ha dato una risposta ,l'oncologia ufficiale semplicemente non ne ha idea punto e basta.


Studia Fefochip, studia...
Una cellula NON MUTA MAI il suo corredo genetico nel suo ciclo cellulare, se lo fa si trasforma.
Non mutano affatto solo gli oncogeni.
Studia Fefochip, studia...


E poi

Citazione:
2) non sono mai state attendibilmente confermate da un punto di vista pratico.

Citazione:
Ancora non sappiamo in che percentuale i pazienti curati da Simoncini sono guariti, e in che percentuale sono morti. Tanto per dirne una. Figuriamoci se sappiamo tutto il resto.


Non ultimo, ci piacerebbe sapere i criteri con i quali il Simoncini sceglie le citazioni da inserire nei suoi lavori scientifici.

redna
Inviato: 17/10/2008 14:40  Aggiornato: 17/10/2008 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
vadovia



Citazione:
Una cellula NON MUTA MAI il suo corredo genetico nel suo ciclo cellulare, se lo fa si trasforma. Non mutano affatto solo gli oncogeni.


E questo CHI lo dice, e nel contempo chi è che può CONFERMARE questo, per ogni singolo tumore, di ogni singola persona...
Nessuno potrebbe attestare questo, e nessuno lo metterebbe per iscritto.


Citazione:
Ancora non sappiamo in che percentuale i pazienti curati da Simoncini sono guariti, e in che percentuale sono morti. Tanto per dirne una. Figuriamoci se sappiamo tutto il resto.


Penso che non dormi nel pensare a questo.Io non dormo solo al pensare
quanti ne muoiono con la chemio.


C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 17/10/2008 21:45  Aggiornato: 17/10/2008 21:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Chi osserva tutti i giorni decine di tumori non li vede affatto questi benedetti funghi. I funghi non ci sono. Se Simoncini li vede, deve spiegare come fa.


non sono certo dei porcini ....

Citazione:
Studia Fefochip, studia... Una cellula NON MUTA MAI il suo corredo genetico nel suo ciclo cellulare, se lo fa si trasforma. Non mutano affatto solo gli oncogeni. Studia Fefochip, studia...


visto che pare tu abbia studiato allora dicci come mai c'è un accrescimento cellulare fuori controllo (sempre accrescimento a questo mi riferisco ma se vuoi far finta di non capire fai pure) ...poi farò le mie osservazioni perche cosi mi pare un pochino facile fare delle critiche.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cherubino
Inviato: 17/10/2008 22:02  Aggiornato: 17/10/2008 22:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Fefo, sarebbe meglio che tu seguissi il consiglio di Vadovia.

Non faresti certe domande.



Imparati questa mappa, per iniziare.

vadovia
Inviato: 17/10/2008 22:07  Aggiornato: 17/10/2008 22:07
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
non sono certo dei porcini ....


Molto spiritoso.
Insomma, c'è una singola persona al mondo che può dimostrare che c'è una correlazione tra la Candida e il tumore? No? Peccato.

Citazione:
visto che pare tu abbia studiato allora dicci come mai c'è un accrescimento cellulare fuori controllo


"Studia" significa che tu devi studiare. Prima conosci l'argomento, eviti di dire cose che non stanno nè in cielo nè in terra, infine se hai perplessità studi ancora, cercando di capire cosa non ti quadra e solo dopo, quando padroneggi l'argomento, se ancora hai qualcosa che non ti quadra, scrivi il tuo bellissimo articolo in cui smonti l'oncologia. Vai fefochip, il nobel ti aspetta.

Io non devo dirti proprio un bel niente. Non ho fatto affermazioni che non posso dimostrare.

Mentre tutti si aspetta che Simoncini dimostri le sue "teorie".

Ciao, stammi bene.

fefochip
Inviato: 17/10/2008 22:24  Aggiornato: 17/10/2008 22:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
"Studia" significa che tu devi studiare. Prima conosci l'argomento, eviti di dire cose che non stanno nè in cielo nè in terra, infine se hai perplessità studi ancora, cercando di capire cosa non ti quadra e solo dopo, quando padroneggi l'argomento.....

si saranno passati 30 anni e ancora staremmo qui a farci le pippe con la chemio la radio gli oncogeni ...ma per favore.

grazie cherubino per avermi postato questa mappa è esemplificativa di quello che volevo dire ....una serie di pippe mentali interminabili che tendono a giustificarsi ognuna con l'altra ma poggiando alla fine sul nulla piu totale.

la conferma di quello che dico è solo e semplicemente una ....non esiste nessuno che ha provato la causa non dei tumori ...ma nemmono di un tipo.
sono stati fatti tanti studi statistici che purtroppo però ben poco dicono sulla causa come è ovvio sapere.

comunque per quello che mi riguarda di fronte a tanta scibile e tanta sapere ci sarebbe da inchinarsi se non fosse che la gente guarisce con il bicarbonato e la tintura ....il resto è noia ...e siamo da capo a dodici.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
cherubino
Inviato: 17/10/2008 22:26  Aggiornato: 17/10/2008 22:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
grazie cherubino per avermi postato questa mappa è esemplificativa di quello che volevo dire ....una serie di pippe mentali interminabili che tendono a giustificarsi ognuna con l'altra ma poggiando alla fine sul nulla piu totale.


LOL ! Per iniziare non intendevo "iniziare a commentarla", intendevo "iniziare a studiartela" !


Redazione
Inviato: 17/10/2008 22:32  Aggiornato: 17/10/2008 22:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
VADOVIA:

1 - Evita perfavore atteggiamenti presuntuosi o irritanti, del tipo "studia e impara". Limitati a commentare gli argomenti, senza implicazioni sulle persone.

2 - Mi piacerebbe avere un tuo commento, se ne hai tempo, sull'esempio che ho postato per NOTTURNO: un paziente DIAGNOSTICATO di basalioma e melanoma, guarito con la tintura.

Grazie.

(Fra l'altro, quell'intervista è stata realizzata proprio da quell' "ignorante" di Fefochip )

carloooooo
Inviato: 17/10/2008 22:37  Aggiornato: 17/10/2008 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
@ Massimo, Florizel,

ma perché continuate a ripetere che il metodo scientifico ha dei limiti,che bisogna andare oltre perché crea degli impedimenti, eccetera eccetera, quando è Simoncini stesso che applica il metodo scientifico? Lo applica alla cazzo di cane (ed è questo lo rende poco credibile), ma lo applica. Criticare il metodo scientifico significa esattamente criticare il modo di procedere di Simoncini.

Simoncini non sta al di là della scienza. Direi piuttosto che sta al di qua.

Redazione
Inviato: 17/10/2008 23:25  Aggiornato: 17/10/2008 23:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CARLOOO: Non hai letto il mio commento, più sopra?

Te lo riporto qui:

Il metodo scientifico è prezioso, ed è indispensabile per dare valore e rigorosità alla tua ricerca, ma diventa un impedimento quando lo si usa per escludere "per default" qualunque altro metodo.

E l'impedimento scatta proprio nel momento in cui il dogma (o "premessa intoccabile") si sovrappone ai dati di fatto. Mi spiego: la medicina ufficiale dice che il cancro è una malattia incurabile (almeno fino ad ora), di probabile origine genetica. Arriva uno che dice che è curabile, e che è invece di origine biologica (funghi), e siccome questo contraddice il dogma imperante, viene rifiutato a priori.

Se il metodo scientifico fosse veramente tale, procederebbe per induzione, in modo empirico, e sarebbe quindi aperto ad ogni possibile soluzione. Invece troppo spesso la frase "non è scientificamentre provato" viene usata come scudo per respingere a priori concetti contrari al paradigma imperante, ed è quello l'aspetto "scientifico" che io combatto.

Non è più scienza, quella: è vigliaccheria condita da egoismo e cecità mentale.

In ogni caso, Simoncini ci ha provato, ancora negli anni '90, a presentare i suoi dati a diversi congressi, e allo stesso Ministero della Sanità. Ma invece di prenderlo in considerazione, hanno iniziato a combatterlo.

Resta il fatto che Simoncini, come mentalità, non è affatto un "alternativo", ma è profondamente ortodosso. Quando provo a parlargli della cartilagine di squalo mi manda a cagare (non perchè dice che non funziona, ma perchè a lui interessa risalire alla causa del cancro, e se ne fotte delle cure "che funzionano ma non sappiamo il perchè").

cherubino
Inviato: 17/10/2008 23:39  Aggiornato: 17/10/2008 23:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Resta il fatto che Simoncini, come mentalità, non è affatto un "alternativo", ma è profondamente ortodosso. Quando provo a parlargli della cartilagine di squalo mi manda a cagare (non perchè dice che non funziona, ma perchè a lui interessa risalire alla causa del cancro, e se ne fotte delle cure "che funzionano ma non sappiamo il perchè").


Questo mi lascia realmente basito.
Ormai decine di studi (seri) hanno come oggetto il potere antiangiogenico della cartilagine di squalo.
Lui che fa? Dice che "funziona ma non sappiamo il perchè".
Viceversa, della teoria del fungo (mai dimostrata) ci dobbiamo fidare come se fosse la verginità di Maria.

Redazione
Inviato: 18/10/2008 0:15  Aggiornato: 18/10/2008 0:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
CHERUBINO: Prova a fare un piccolo sforzo, per capire cosa intendo dire: Il "non sappiamo il perchè" è riferito alla CAUSA del cancro, non al MOTIVO per cui funziona la cartilagine. Che abbia potere angiogenico lo sanno tutti, ma questo NON SPIEGA la causa del cancro.

Comunque, basito o non basito: di fatto a Simoncini NON INTERESSA parlare delle cure alternative disponibili, interessa la CAUSA del cancro.

E a me sinceramemte non interessa parlare con altri di quello che interessa a Simoncini. Ho citato l'esempio solo per far vedere come sia di mentalità ortodossa. Fine.

PS: Nessuno ti ha chiesto di fidarti, e ti ho già detto tremila volte che puoi tranquillamente ignorare Simoncini e continuare a fare quello che vuoi.

florizel
Inviato: 18/10/2008 0:36  Aggiornato: 18/10/2008 0:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
carloooooo
Citazione:
ma perché continuate a ripetere che il metodo scientifico ha dei limiti,che bisogna andare oltre perché crea degli impedimenti, eccetera eccetera, quando è Simoncini stesso che applica il metodo scientifico?


Io non ho parlato di metodo scientifico, ma di comunità scientifica.
Il limite è lì. Ho parlato di parametri rigidamente fissati che limitano lo stesso metodo empirico.
Del resto, Massimo ha egregiamente espresso il concetto molto chiaramente.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
vadovia
Inviato: 18/10/2008 2:21  Aggiornato: 18/10/2008 2:25
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:

2 - Mi piacerebbe avere un tuo commento, se ne hai tempo, sull'esempio che ho postato per NOTTURNO: un paziente DIAGNOSTICATO di basalioma e melanoma, guarito con la tintura.


Un commento sull'esempio?
Nessun commento, ne prendo atto.

Tra l'altro, neanche nell'esempio c'è qualcosa che testimoni la presenza di questo benedetto fungo.

Come sempre, farebbe comodo sapere quanti basaliomi e quanti melanomi sono stati trattati e quanti di questi hanno avuto esito positivo. (Deja vu)


Citazione:
1 - Evita perfavore atteggiamenti presuntuosi o irritanti, del tipo "studia e impara". Limitati a commentare gli argomenti, senza implicazioni sulle persone.


Non ci sono argomenti da commentare, ma parole in libertà.
Dire "studia" è per te un atteggiamento irritante e presuntuoso? Prendo atto anche di questo.
Dubito che farneticando si troverà una cura per il cancro. (Un altro deja vu).

Ciao, stammi bene anche tu.

vadovia
Inviato: 18/10/2008 3:10  Aggiornato: 18/10/2008 3:11
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Il metodo scientifico è prezioso, ed è indispensabile per dare valore e rigorosità alla tua ricerca, ma diventa un impedimento quando lo si usa per escludere "per default" qualunque altro metodo.

E l'impedimento scatta proprio nel momento in cui il dogma (o "premessa intoccabile") si sovrappone ai dati di fatto. Mi spiego: la medicina ufficiale dice che il cancro è una malattia incurabile (almeno fino ad ora), di probabile origine genetica. Arriva uno che dice che è curabile, e che è invece di origine biologica (funghi), e siccome questo contraddice il dogma imperante, viene rifiutato a priori.


Ma non è così...

Pubblica (o chi per te) uno studio dove si dimostra la presenza di Candida in tutti (in un numero significativo) i tumori. Vedi se non fai scalpore....

Pubblica (o chi per te) uno studio dove si dimostra che con il bicarbonato di sodio guariscono X% (con X molto alto, a tuo dire) casi di tumore. Vedi se non fai scalpore....

Citazione:
In ogni caso, Simoncini ci ha provato, ancora negli anni '90, a presentare i suoi dati a diversi congressi, e allo stesso Ministero della Sanità. Ma invece di prenderlo in considerazione, hanno iniziato a combatterlo.


Quali dati? Dove sono pubblicati questi dati?
Quali congressi? Quale comunicazione al Ministero?

E' possibile avere questi riferimenti? E soprattutto è possibile avere questi dati?

Come dice Fefochip, tutto il resto è noia.

mangog
Inviato: 18/10/2008 8:51  Aggiornato: 18/10/2008 8:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2862
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:


Autore: fefochip Inviato: 17/10/2008 22:24:01

la conferma di quello che dico è solo e semplicemente una ....non esiste nessuno che ha provato la causa non dei tumori ...ma nemmono di un tipo.
sono stati fatti tanti studi statistici che purtroppo però ben poco dicono sulla causa come è ovvio sapere.


Mi ricordo di aver letto anni fa un articolo, in merito alle cause miliardarie intentate contro i grossi produttori di sigarette, per i danni causati dal fumo, tra cui ovviamente il tumore ai polmoni.
Dal punto di vista del diritto per smontare tutto l'ambaradan messo in piedi da centinaia di avvocati, medici e malati di tumore, fu sufficiente per la Philips Morris portare a suo favore, per smontare la semplice affermazione FUMO=TUMORE, le moltissime persone, le quali nonostante fumassero come delle ciminiere da decenni, che non hanno mai avuto il tumore. Cosi le cause miliardarie ed i risarcimenti sono andate a farsi benedire. Per il diritto di tutto il mondo la certezza e' uno dei pilastri fondamentali . Dunque la certezza che FUMO=CANCRO non esiste.

fefochip
Inviato: 18/10/2008 9:15  Aggiornato: 18/10/2008 9:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Per il diritto di tutto il mondo la certezza e' uno dei pilastri fondamentali

su questa frase potremmo imbastire milioni di parole ....ma non andiamo off topic
Citazione:
Dunque la certezza che FUMO=CANCRO non esiste.

dato che sono il primo a criticare chi commenta senza spiegarsi provo a farlo

un conto è una relazione cancro fumo scoperta con dei metodi statistici che aimhè però nulla dicono sulla causa eziologica.le indagini statistiche devono essere "lette" e valutate.
non ha nessun senso dire che la causa del tumore al polmone è il fumo visto che ce ne sono altre come ad esempio l'amianto (anche se mi pare agisce piu sulla pleura) .non è stata individuata una causa, ci sono dei fattori di rischio anche perche è noto come ci sono tanti fumatori che mai hanno avuto il tumore e mai lo hanno sviluppato nel corso della vita.
(i rifermenti giuridici quindi non possono che rifarsi non su certezze ma su fattori di richio individuati dalle percentuali dei malati fumatori/non fumatori.)
il punto non è trovare una correlazione statistica che ripeto nulla dice del relazioni causa effetto chimico fisiche all'interno del corpo umano.

simoncini si riferisce a una causa unica del tumore :l'aggressione di un parassita ovvero la candida.
i fattori di rischio vengono quindi visti in questa ottica non come una causa ma come un qualcosa che "aiuta" il fungo a creare quello squilibrio nell'organo colpito che fa si che il fumgo possa proliferare.

è un po il concetto di predere freddo e poi buscarsi qualcosa
il freddo da solo non basta se non ci fossero i virus ...
organismo indebolito piu infezione ed ecco li che stiamo male.
identico discorso visto in locale (i funghi contrariamente a virus e batteri tendono a sviluppare colonie ) per il concetto dei funghi .

questa in sintesi è l'idea di simoncini

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 18/10/2008 9:32  Aggiornato: 18/10/2008 9:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
VADOVIA: "Quali dati? Dove sono pubblicati questi dati? Quali congressi? Quale comunicazione al Ministero?"

Ti ho già detto che NON lo hanno preso nemmeno in considerazione, e che anzi hanno iniziato a combatterlo, altrochè "pubblicati".

Ma lui ci ha provato.

mangog
Inviato: 18/10/2008 9:35  Aggiornato: 18/10/2008 9:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2862
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:

simoncini si riferisce a una causa unica del tumore :l'aggressione di un parassita ovvero la candida.
i fattori di rischio vengono quindi visti in questa ottica non come una causa ma come un qualcosa che "aiuta" il fungo a creare quello squilibrio nell'organo colpito che fa si che il fumgo possa proliferare.

è un po il concetto di predere freddo e poi buscarsi qualcosa
il freddo da solo non basta se non ci fossero i virus ...
organismo indebolito piu infezione ed ecco li che stiamo male.
identico discorso visto in locale (i funghi contrariamente a virus e batteri tendono a sviluppare colonie ) per il concetto dei funghi .

questa in sintesi è l'idea di simoncini


Mio fratello e' primario in un' ospedale, e mi ha detto poco tempo fa, che la nuova ricerca, piu' o meno di frontiera, per contrastare il cancro mira ad agire sul sistema immunitario stesso. Praticamente mi ha fatto capire che il cancro "classico" quasi sempre e' un gruppo di cellule che perdono la capacita' di morire entro un certo tempo e vengono letteralmente lasciate moltiplicare da un sistema immunitario andato in tilt. Sono restato sorpreso quando mi ha detto che in una vita, una persona normale, sviluppa mediamente oltre 20 focolai tumorali, che vengono prontamente attaccati dai linfociti. Quando i linfociti perdono questa capacita' di riconoscere la cellula tumorale, ecco che il cancro trova via libera per ingrandirsi e metastasi .

Redazione
Inviato: 18/10/2008 9:42  Aggiornato: 18/10/2008 9:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MANGOG: " Quando i linfociti perdono questa capacita' di riconoscere la cellula tumorale, ecco che il cancro trova via libera per ingrandirsi e metastasi."

Hai le prove? Puoi dimostrarlo? Possiamo replicare questa affermazione in laboratorio? Dove sono i dati? Dove stanno le statistiche? Mi sai spiegare perchè mai dovrei credere a tuo fratello?

(Sto scherzando, ovviamente).

cherubino
Inviato: 18/10/2008 10:40  Aggiornato: 18/10/2008 10:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Dunque la certezza che FUMO=CANCRO non esiste.

Nessun medico si sognerebbe di dire che il fumo è l'agente eziologico del cancro del polmone.

Ma il fumo è un (potentissimo) fattore di rischio del cancro del polmone.

Credo che la differenza sia chiara, ora.



Fonte: Simonato et al, Lung cancer and cigarette smoking in Europe: an update of risk estimates and an assessment of inter-country heterogeneity. Int J Cancer. 2001 Mar 15;91(6):876-87. PMID 11275995.

Citazione:
Hai le prove? Puoi dimostrarlo? Possiamo replicare questa affermazione in laboratorio? Dove sono i dati? Dove stanno le statistiche? Mi sai spiegare perchè mai dovrei credere a tuo fratello?


Basta cercare, la chiave è "cancer immunosurveillance" (sono cose ben accertate).

MiloFin
Inviato: 18/10/2008 12:46  Aggiornato: 18/10/2008 12:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2007
Da:
Inviati: 123
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Bravissimo.

Allora anche se non glieli hanno pubblicati questi dati ce li avra' ancora no? Roba cosi' non si butta via. E qua hai un 3-4 persone che li vorrebbero vedere. Da un certo tempo.
Non saremo l'Ordine dei medici o il ministero della sanita' ma saremmo almeno un inizio...


E allora perche' accontentarsi di messaggi e interviste "pubblicitarie"? Facciamoci mandare dal Simoncini una tabella con casi analizzati (refertati ma senza nomi ovviamente), metodo di cura, esito. Vediamo le percentuali di remissione e se c'e' anche di ricaduta. Vediamo le sezioni istologiche con la candida.
Io se volete mi posso occupare dell'analisi statistica della cosa. Magari qualcun'altro puo' esaminare il lato piu' prettamente medico.

Cosi' invece di parlare di fuffa si potrebbe fare della vera informazione no?

vadovia
Inviato: 18/10/2008 14:18  Aggiornato: 18/10/2008 14:18
So tutto
Iscritto: 14/10/2008
Da:
Inviati: 13
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Redazione Citazione:
In ogni caso, Simoncini ci ha provato, ancora negli anni '90, a presentare i suoi dati a diversi congressi, e allo stesso Ministero della Sanità. Ma invece di prenderlo in considerazione, hanno iniziato a combatterlo.


vadovia Citazione:
Quali dati? Dove sono pubblicati questi dati?
Quali congressi? Quale comunicazione al Ministero?

E' possibile avere questi riferimenti? E soprattutto è possibile avere questi dati?


Redazione Citazione:
Ti ho già detto che NON lo hanno preso nemmeno in considerazione, e che anzi hanno iniziato a combatterlo, altrochè "pubblicati".


Insomma, a questi congressi ci ha partecipato o no? Se sì, è possibile conoscere data e luogo?

Al ministero ha scritto o no? Se sì, è possibile conoscere data e numero del protocollo della comunicazione?

Avrà scritto uno o più studi e li avrà inviati a qualche rivista scientifica o no? Gli sono stati rifiutati? E' possibile visionare il carteggio?

E perchè non pubblica questi dati sul suo sito?

E perchè, invece di pubblicare un libro pieno di false citazioni e senza valore scientifico, non ha pubblicato questi suoi dati?

CatOrcio
Inviato: 18/10/2008 15:23  Aggiornato: 18/10/2008 15:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/7/2008
Da:
Inviati: 102
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Forse è un pò fuori tema, ma tanto per capire il clima di repressione rispetto a chi prova ad uscire dal coro:

http://groups.google.com/group/it.salute/browse_thread/thread/e52ea9be6afa5558/a6a01d7dcb75c2c9?lnk=raot

Ieri, 15 ottobre, con l'intervento di 22 poliziotti è stato chiuso il
centro di Pristina in cui operava il GEMM di Gorgun per il trattamento
dei tumori. Era addirittura presente all'operazione il ministro della
sanità kosovaro (!!!).

La moglie di Gorgun è stata arrestata e i pazienti trasportati
nell'ospedale statale. I pazienti (tra cui un italiano), seppur alcuni
di loro molto deboli e bisognosi di continue cure, hanno inscenato una
manifestazione davanti al centro chiuso e si sono messi in contatto
con i rispettivi consolati. Sono disperati, perché gli viene negata
anche l'ultima speranza.

La presenza del ministro all'azione di polizia fa pensare a forti
pressioni da parte delle multinazionali farmaceutiche.
Per dare qualche idea della situazione politica del paese: il Kosovo
attualmente è una specie di far west occupato dagli eserciti delle
nazioni della comunità europea (Italia compresa). Lì quasi tutte le
persone girano armate di pistola.Le comunicazioni non sono facili e le
notizie sono frammentarie; vi aggiorneremo appena possibile.

...

l'autore credo che sia Alberto R. Mondini

cherubino
Inviato: 18/10/2008 18:04  Aggiornato: 18/10/2008 18:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MiloFin: Facciamoci mandare dal Simoncini una tabella con casi analizzati (refertati ma senza nomi ovviamente), metodo di cura, esito. Vediamo le percentuali di remissione e se c'e' anche di ricaduta. Vediamo le sezioni istologiche con la candida. [...] Cosi' invece di parlare di fuffa si potrebbe fare della vera informazione no?

A me sembra un'ottima idea.

Redazione
Inviato: 18/10/2008 19:06  Aggiornato: 18/10/2008 19:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
L'utente VADOVIA è stato sospeso (omen nomen, suicida programmato).

***

Qui c'è la conferma di quanto ho detto (post 469).

Redazione
Inviato: 18/10/2008 19:11  Aggiornato: 18/10/2008 19:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MILOFIN: "Cosi' invece di parlare di fuffa si potrebbe fare della vera informazione no?"

La fuffa è quella che riempie il tuo cervello. Se non ti piace il sito VATTENE immediatamente.

MiloFin
Inviato: 18/10/2008 23:40  Aggiornato: 18/10/2008 23:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2007
Da:
Inviati: 123
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Redazione "La fuffa è quella che riempie il tuo cervello. Se non ti piace il sito VATTENE immediatamente."

Oxford? Cambridge?
Il massimo della cortesia e gentilezza.

A parte che non intendo raccogliere l'insulto (altrimenti poi mi banni, o mi banni lo stesso anche solo per aver fatto delle domande?)

Con il mio intervento ho voluto sottolineare come ci sia un modo per fare informazione che non si rivolga solo a una determinata categoria di persone ma che, semplicemente, convinca tutti.
Persino per un dentifricio "test clinici dimostrano", magari con una statistica a dir poco ridicola, l'efficacia del prodotto.

Io non ho seguito le ciclopiche discussioni passate e personalmente mi interessano poco le diatribe con ordini e governi vari.
A me (e penso a tanti altri) basterebbe vedere dei dati.

E sono sicuro che Simoncini li abbia raccolti (magari male, ma di sicuro li ha) e che abbia un registro di chi ha avuto in cura. Quindi non ci vuole tanto, a mio parere, a raccogliere un po' di questi dati. Chesso' in un lasso di tempo di 5 anni per esempio.

Sarebbe cruciale per esempio vedere delle sezioni di cancri di vario tipo e la loro associazione con la candida. Vedere in quali e quanti casi troviamo l'associazione.
Poi sarebbe interessante vedere la terapia applicata e gli esiti della stessa.

In pratica sto suggerendo un modo pratico e semplice per rafforzare incredibilmente la tesi portata avanti con questi articoli. E sto anche offrendo il mio aiuto gratis. Vedi tu.

Non trovi di meglio che prendermi a male parole?

Redazione
Inviato: 19/10/2008 2:14  Aggiornato: 19/10/2008 2:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
MILOFIN: "Non trovi di meglio che prendermi a male parole?"

Povera, piccola fiammiferaia....

Ho risposto con le tue STESSE parole: tu hai detto che faccio fuffa invece di informazione, e io ti ho risposto che la fuffa sta nel tuo cervello. C'è qualche problema?

Me Oxford you Cambridge, I guess.

(Su una cosa avevi ragione: ti ho bannato lo stesso. Tanto saresti tornato solo per fare altra polemica).

gobbo
Inviato: 19/10/2008 9:21  Aggiornato: 19/10/2008 11:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1334
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ciao a tutti
lungi da me riaprire la diatriba se il “metodo Simoncini” sia valido o meno,voglio attirare l’attenzione di tutti su un fatto che io considero di primaria importanza visto che si parla di informazione corretta.

Cercherò di andare per gradi: da quello che scrive Massimo,qui, si dice che Simoncini è osteggiato dal “potere” ed è per questo che i suoi studi non sono pubblicati in riviste prestigiose della medicina oppure prese in considerazione dal Ministero della Sanità. E fin qua nessuna novità, ci sono migliaia di studiosi di tutti i campi in giro per il mondo che non si vedono pubblicare i loro studi perché recano danno a qualche potere.
Nel nostro caso il potere in questione è “la medicina ufficiale” e la “lobby farmaceutica”.

Come sanno tutti uno studio scientifico si chiama tale perché si basa sul metodo scientifico, lo cito perché vi è stato fatto accenno in qualche post più sopra.
Senza volervi tediare con informazioni che voi credo già sappiate vorrei dire che in medicina (per quel che so io, ma ovviamente mi potrei sbagliare) per la definizione di un nuovo metodo di terapia ci si serve di tutto un procedimento di cui il pilastro fondamentale è:

I dati clinici che sostengono una determinata tesi di ricerca ed ovviamente la parte da leone lo fanno gli analisi del laboratorio

Il buon esito di questi ultimi determina in modo univoco il protocollo terapeutico che si deve usare per questo nuovo metodo.
Torniamo un attimo indietro: qua ci è stato detto che c’è questo potere che ostacola questo nuovo metodo di terapia.Di conseguenza io devo presumere che anche i dati delle biopsie sui tessuti sia per esami istologici che colturali sono fuori dalla portata dei comuni normali perché questo potere non può permettere a chicchessia di diffondere questi dati, che comproverebbero senza ombra di dubbio che il cancro è causato da un fungo. In parole povere questi dati non esistono per nessuno al di là d’una ristrettissima cerchia.
A questo punto non ci rimane che credere che il dott. Simoncini di sua volontà abbia fatto (o ha pagato altri per farle) queste biopsie in modo di mostrare chiaro e tondo ciò che afferma.
Ahimè per noi, questo non è possibile, perché in una domanda diretta postata nell’articolo
Domande a Tullio Simoncini dall’utente DrDea proprio a Simoncini :
Citazione:

Simoncini risponde come segue (verso la fine del post di Massimo):
Citazione:

Dopo questa limpidissima risposta credo che ognuno, anche il più profano in medicina, capisce che il il pilastro fondamentale non è stato o per meglio dire non può essere osservato, non abbiamo scientificamente la prova che sta alla base dello stesso metodo, di conseguenza il metodo può chiamarsi in tutti i modi possibili ed immaginabili, ma mai un metodo scientifico.

Al suo sostegno c’è solo la parola dell’inventore che afferma che, siccome la maggior parte dei tumori ha visivamente il colore bianco, la causa dei tumori è un fungo.



Questo era ciò che volevo condividere con voi.


il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
fefochip
Inviato: 19/10/2008 12:18  Aggiornato: 19/10/2008 12:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
omadonna santissima ti ci metti pure te gobbo (ciao )

il metodo scientifico non parla di microscopi ,di analisi del sangue o di qualunque tecnica o esperimento.
parla di metodo .
leggiamo wikipedia ( tra altre cose da giu a simoncini come pochi.)
che sull' argomento è molto interessante
http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_scientifico

il metodo parte dall'osservazione per poi individuare la problematica,fare delle ipotesi per estrapolare delle previsioni da verificare in esperimenti .successivamente interpretare i risultati per capire se l'ipotesi è confermata o meno e nel caso positivo sviluppare una teoria.

ora chiunque segua questo metodo con QUALUNQUE mezzo segue il metodo scientifico. ognuno ha i suoi mezzi e non si può pretendere ad esempio limite che ognuno abbia una acceleratore di particelle come quello del cern.

non c'è solo l'esperimento di guardare al microscopio i tessuti (anche perche si inseriscono altre problematiche ) ma anche quello di sottoporre i tessuti dei malati a trattamenti di bicarbonato appunto che tra le varie cose è sicuramente un accertato antifungino .

quindi il metodo e' scientifico .

ora vorrei che qualcuno leggesse e capisse un enorme problema riguardante questa vicenda.
la teoria del fungo = tumore (che nessuno ha verificato e nessuno falsificato scientificamente) può essere falsificata .

la teoria che la cellula a un certo punto comincia un accrescimento incontrollato che, come diceva il parente qui di un utente, non è contrastato dal sistema immunitario non è falsificabile(lo stesso utente riportava un altra affermazione non falsificabile ovvero che nel corso della vita uno sviluppa una ventina di tumori mediamente tenuti sotto controllo dal sistema immunitario).

insomma condizione necessaria e sufficente affinche una teoria abbia una valenza scientifica non è quella di avere continue conferme(verifiche ...perche se si cercano sempre si troveranno sempre come nel caso delle astruse teorie molecolari dei biologi molecolari riassunte magistralmente dallo schema postato da cherubino) al contrario per essere scientifica deve esistere almeno un esperimento che possa falsificarla.

detto in altre parole l'attuale posizione dell'oncologia ufficiale somiglia piu alla metafisica che a scienza mentre la posizione di simonicini è piu scientifica da questo punto di vista.

il problema della falsificabilità di una teoria è un concetto magistralmente spiegato e PROVATO da karl popper
consiglio caldamente la lettura delle sue idee
http://it.wikipedia.org/wiki/Falsificabilit%C3%A0

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 19/10/2008 19:59  Aggiornato: 19/10/2008 19:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
GOBBO "di conseguenza il metodo può chiamarsi in tutti i modi possibili ed immaginabili, ma mai un metodo scientifico."

Oddìo, e adesso come faremo? Se non possiamo chiamarlo in quel modo, non potremo mai usarlo! Che disperazione! Pensate, la gente guarisce, ma non sappiamo come chiamarlo, per cui saremo obbligati tutti a tenerci il cancro!

(Povera umanità).

Gobbo, leggi "Le due cattedrali".

Redazione
Inviato: 19/10/2008 20:10  Aggiornato: 19/10/2008 20:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Lo avevo pensato come articolo, ma poi ho preferito non pubblicarlo.

***

La malattia del secolo

L’ultima discussione sul caso Simoncini ha permesso ancora una volta di confermare che il problema di fondo non è affatto la malattia chiamata cancro, ma la mente umana.

E’ all’interno di essa che si annida il vero problema che impedisce di risolvere quello, mille volte più semplice, del cancro.

Di fronte ad un articolo molto più pacato dei precedenti, dove si presentava un caso di guarigione non certificato, i commenti sono stati inizialmente più morbidi, ma presto è emerso il livore che anima comunque molte persone, che non riescono ad accettare una realtà come quella di Simoncini.

L’escalation è stata particolarmente interessante, poichè ha messo in evidenza il chiaro limite che impedisce a certe menti di accettare concetti nuovi, che le obbligherebbero ad una “riorganizzazione mentale” che evidentemente non sono in grado di sopportare.

Oppure, che le obbligherebbero a riconoscere di aver letteralmente gettato al vento interi anni della propria vita, studiando e praticando cose profondamente sbagliate.

Qualunque sia il motivo – lo abbiamo già visto mille volte, dall’11 settembre in poi – se un’idea è troppo ingombrante per il proprio sistema mentale, la si respinge e basta. E questo è accaduto di nuovo, ma con una variante interessante, che vale la pena di analizzare.

Non appena presentato il caso di guarigione, gli “ufficialisti” (chiamiamo così coloro che difendono l’oncologia ufficiale, e respingono Simoncini “a priori”) hanno subito cercato il “punto debole” del discorso, che io stesso avevo presentato fin dalle prime righe: non avendo fatto biopsie o esami equivalenti, non vi era la certezza che si fosse trattato di un cancro.

Naturalmente, nessuno ha saputo spiegare cos’altro potesse essere una “macchia sulla pelle, comparsa all’improvviso, che si allarga nel tempo”, ma per loro il fatto che non esistesse un esame bioptico era sufficiente per aggrapparvisi come ad un salvagente nel mezzo della tempesta.

“Resta un problema di fondo – scriveva uno di loro - manca la prova che quello qui discusso fosse davvero un tumore”.

Poi però la stessa persona ha commesso l’imprudenza di fingersi “generosa”, e ha scritto: “Certo, Massimo aveva ottimi motivi, dal suo punto di vista, per preferire di NON fare analisi invasive, ma che bello sarebbe stato poter dire: "Il metodo funziona.... C'HO LE PROVE".

A quel punto ho risposto che la cosa era già accaduta, e presentavo la testimonianza filmata di un paziente a cui avevano diagnosticato “basal cell carcinoma e malignant melanoma” – la diagnosi era chiaramente visibile nel filmato - dai quali è completamente guarito dopo il trattamento Simoncini.

A quel punto chiedevo all’utente se potessimo comunque dire "Il metodo funziona.... C'HO LE PROVE", ma da quel giorno è scomparso dalla discussione, e sono certo che se anche tornasse riuscirebbe ad inventarsi un qualunque “si però...”, pur di non dover riconoscere quanto lui stesso aveva affermato.

Malafede DIMOSTRATA.

Nonostante la sua scomparsa, ci ha pensato un altro ufficialista a completare l’esperimento mentale: quando gli ho chiesto cosa pensasse della guarigione presentata nel video, ha risposto “Ne prendo atto”, ma poi è ripartito in quarta con i suoi velati attacchi alla credibilità di Simoncini, finendo per farsi sospendere.

La persona in questione, molto probabilmente, non si è nemmeno accorta di quello che è successo: ha preso atto di una guarigione da melanoma e basalioma, ottenuta con il metodo di Simoncini, ma continuava a protestare.

Lo ripeto, perchè forse la cosa non è chiara: un difensore dell’oncologia ufficiale ha preso atto di una guarigione – da tumore certificato – ottenuta con il metodo Simoncini, ma continua ad attaccare Simoncini.

Lo ripeto ancora, con altre parole: un difensore dell’oncologia ufficiale ha riconosciuto che Simoncini è in grado di curare tumori definiti “inguaribili”, ma continua ad attaccarlo.

Adesso ditemi che il problema sta nel cancro e non nella mente delle persone.

Massimo Mazzucco

NOTA: Lo dico io, prima che lo dica qualcun altro: una guarigione non è sufficiente a dimostrare nulla. Ma la serie di casi presentati nel video è assolutamente sufficiente ad imporre che Simoncini venga preso seriamente, invece di essere continuamente attaccato, deriso o emarginato, come se fosse un ciarlatano qualunque.

Ma evidentemente, prima di arrivare a quella fase, ci sono “altri” problemi da risolvere.

Redazione
Inviato: 19/10/2008 20:40  Aggiornato: 19/10/2008 20:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Il prossimo che verrà qui a pretendere che Simoncini “pubblichi i risultati dei suoi lavori”, è pregato di fornire prima una risposta a questa domanda:

Perchè mai un medico che è stato infangato, deriso, umiliato e infine radiato dall’ordine dovrebbe “correre dietro” a queste persone pregandole di guardare la sua casistica?

Simoncini sa benissimo che se lo facesse sarebbe solo una scusa in più per mettersi a fargli le pulci, invece di guardare agli aspetti positivi del suo lavoro.

Per cui lui nel frattempo cura i malati che riesce a curare, e sta benissimo così.

A casa mia chi pretende, senza dare, viene mandato sonoramente affanculo. E gli ipocriti che fingono di "voler aiutare la causa", quando cercano solo un modo in più per screditarla, vengono mandati affanculo ancora prima degli altri.

Come è successo ai due simpatici utenti di questa discussione, e come succederà a tutti quelli che proveranno a fare la stessa cosa in futuro.

fefochip
Inviato: 19/10/2008 22:34  Aggiornato: 20/10/2008 0:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5789
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
per essere limpidi il discorso è questo:
simoncini è un perseguitato e su questo non ci piove.
un esempio su tutti :è finito sul giornale sbattuto in prima pagina come il medico senza scupoli che dava un certificato medico per il rilascio di porto d'armi a un monocolo.non solo è stata RIDICOLO tale motivazione (per altro falsa) ma è stato riconosciuto estraneo ai fatti(su luogocomune stesso c'è il documento di assoluzione ).solo una attenzione particolare può far scattare tali misure di denigrazione QUESTO è UN FATTO punto e fine della trasmissione.
nessun medico (e ce ne sono di farabutti che si arricchiscono davvero alle spalle delle persone ) ha mai avuto tali attenzioni cosi poi immotivate.
l'ordine non radia nemmeno quelli che si inculano le pazienti sedate .

quindi una mente onesta dovrebbe prendere atto di questi fatti e capire che c'è qualcosa che spinge alle attenzioni a simoncini rispetto ad altri medici.
la risposta è semplice ovviamente ...mentre chi leva i polipi uterini terrorizzando le loro pazienti dicendogli che sono l'anticamera del tumore (sono stato testimone di questo fatto)non va contro il sistema, simoncini invece si schiera contro l'attuale ordine costituito con le sue teorie che, se per caso confermate, manderebbero a casa non poche persone moooolto potenti e farebbe perdere migliaia di milioni di euro alle case farmaceutiche (in un primo tempo sicuramente).
questo è un fatto che bisogna prendere in considerazione se si è una mente onesta .

ovviamente questo non basta per avere ragione sul piano teorico ma si dovrebbe ormai capire che è il livore e l'interesse di una casta che usa ogni mezzo per non perdere dei privilegi.
pensa che figura del cazzo l'intera classe medica se veramente si arriva a sconfiggere il cancro con il bicarbonato ...una specie di beffa mondiale.

in quest'ottica è ovvio che simoncini non potrà mai tenersi in casa registri e statistiche perche lo incriminerebbero con i suoi stessi lavori ....basta una persona di media intelligenza per capirlo eppure pare il concetto non è afferrato.

pretendere i risultati da qualcuno che viene perseguitato è solamente malafede.

io ,che non mi ritengo in malafede, non posso essere sicuro che simoncini abbia ragione e nemmeno massimo ....ma entrambi cerchiamo di indagare con i modesti mezzi che abbiamo a disposizione perche abbiamo visto con i nostri occhi dei risultati ,siamo andati a chiedergli direttamente a simoncini senza metterlo sul banco degli imputati e poi abbiamo avuto anche i nostri di riscontri


le persone che si appellano al fatto che simoncini guadagni da i suoi consulti scientifici somiglia molto ai pischelli intervistati da matrix (di mentana) di casal di principe che accusavano l'autore di gomorra di aver guadagnato soldi dal suo libro parlando male dei casalesi ,oppure alle persone che accusano massimo di raccontare balle cospirazionistiche sul 11 settembre perche cosi guadagna dai suoi film .

l'unica strada per dipanare la matassa è una seria ricerca scientifica volta sia a provare il nuovo paradigma scientifico sia a negarlo (per rimanere sul piano scientifico alla Popper).
tutto ciò purtroppo è inapplicabile perche la casta bianca e le case farmaceutiche se non potranno guadagnare da questa cosa la insabbieranno sempre e comunque .
o verrà fuori a furor di popolo (per poi essere confermata o confutata) o simoncini verrà fatto fuori in qualche modo perche gli interessi sono immensi (per chi ancora babbeo non l'avesse capito).

magari prima o poi e in maniera graduale e naturale le persone non si faranno piu abbindolare dalla propaganda medica e le sue stronzate sulla sopravvivenza a 5 anni (perche non vengono piu pubblicati le sopravvivenze a 10 e 15 anni?) e le terapie alternative si diffonderanno sempre di piu cosi come quella di simoncini(chissà perche il tumore è la malattia che ha piu cure alternative di tutte ...bisognerebbe rifletterci su questa cosa).

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
JiZmO
Inviato: 20/10/2008 15:41  Aggiornato: 20/10/2008 15:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2006
Da: Turenum (BA)
Inviati: 72
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Scusate se mi permetto, è da un pò di tempo che seguo questa discussione, anche nei precedenti thread, e non ne farei tanto una questione di "contro sistema" o "a favore del sistema"...
Mi sovvengono delle domande a cui non so se sia così semplice dare una risposta tuttavia non dovrebbe essere certo impossibile: se il cancro è provocato da infezioni fungine, allora dall'esame delle masse tumarali di pazienti purtroppo deceduti, non parlo di campioni istologici ma di analisi ben più approfondite, dovrebbe rilevarsi la presenza di questi funghi...
Se ciò non avviene affatto, o in misura non statisticamente rilevante, direi che possiamo subito tagliare la testa al toro e dire che i funghi non c'entrano nulla.
Il che non significa magari che il bicarbonato non serva a nulla ma semplicemente che i funghi sono stati "assolti".
Se anche ci fossero funghi, come possiamo allora essere sicuri che siano la causa e non la "conseguenza" della patologia, occorsi in seguito a causa di una più o meno marcata immunodeficenza a causa delle stesse "cure ufficiali" o dello stato patologico generale del paziente?
Se si desse una risposta a queste semplicissime domande, affermativa o negativa che sia, allora già tutto sarebbe un pò più chiaro.
E non mi sembra tanto chiara l'impilicazione tra "casi di guarigione da bicarbonato" e "presenza di funghi" o comunque non penso si possa generalizzare.

A volte e meglio stare zitti e dare l'impressione di essere stupidi, che parlare e togliere ogni dubbio
Redazione
Inviato: 20/10/2008 16:08  Aggiornato: 20/10/2008 16:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
JiZmO: "se il cancro è provocato da infezioni fungine, allora dall'esame delle masse tumarali di pazienti purtroppo deceduti, non parlo di campioni istologici ma di analisi ben più approfondite, dovrebbe rilevarsi la presenza di questi funghi..."

la tua domanda è logicissima, ed è la prima cosa che chiesi a Simoncini.

Il problema è molto semplice: se non vogliono nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi di Simoncini, quando mai qualcuno avrà voglia di mettersi a esaminare i campioni alla ricerca del fungo?

E' infatti proprio su questo tipo di test che bisogna insistere, perchè si vada a fondo della faccenda.

Ma CHI ha davvero voglia di scoprire che il cancro è un fungo? Veronesi, per caso? O le farmaceutiche che guadagnano miliardi con i chemioterapici?

cherubino
Inviato: 20/10/2008 16:59  Aggiornato: 20/10/2008 16:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Il problema è molto semplice: se non vogliono nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi di Simoncini, quando mai qualcuno avrà voglia di mettersi a esaminare i campioni alla ricerca del fungo?

Di regola il 99% dei cancri si diagnostica per via istologica, per cui è estremamente difficile (direi impossibile) che un cancro sfugga al microscopio dell'anatomopatologo. Gran parte del lavoro in questo campo consiste nel vedere i tumori al microscopio. Se il fungo c'è, si vede. Dunque potremmo chiedere ad un anatomopatologo (non ad un professorone, ma ad uno specializzando, che ha a che fare con le case farmaceutiche come io ho a che fare con Angelina Jolie) se ha mai visto funghi in un vetrino di cancro.

Ma non basta vedere il fungo. Bisogna che lo si trovi in una percentuale statisticamente significativa di cancri (diciamo che per un agente eziologico è richiesto dal 95% dei cancri in su), e una volta fatto questo bisogna dimostrare che il fungo è l'agente causale del tumore maligno.

Compito assai arduo, in quanto post hoc non vuol dire propter hoc. Per fare un esempio, il temibilissimo monossido di diidrogeno si trova nel 100% delle neoplasie, che è una percentuale impressionante. Ma questo non vuol dire che l'acqua fresca sia l'agente eziologico delle neoplasie.

giggi76
Inviato: 17/2/2009 0:15  Aggiornato: 17/2/2009 0:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da:
Inviati: 90
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Il prossimo che verrà qui a pretendere che Simoncini “pubblichi i risultati dei suoi lavori”, è pregato di fornire prima una risposta a questa domanda:

Perchè mai un medico che è stato infangato, deriso, umiliato e infine radiato dall’ordine dovrebbe “correre dietro” a queste persone pregandole di guardare la sua casistica?



Mazzucco, ma che stai a dì?
Potrebbe tranquillamente cercare di farla pubblicare su riviste estere, che tra l'altro sono le più prestigiose, sbattendonesene dell'ordine dei medici italiano....
DOVE sono dunque pubblicati gli studi di Simoncini?

Redazione
Inviato: 17/2/2009 0:19  Aggiornato: 17/2/2009 0:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18011
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
GIGGI: "Potrebbe tranquillamente cercare di farla pubblicare su riviste estere, che tra l'altro sono le più prestigiose, sbattendonesene dell'ordine dei medici italiano...."

Potrebbe. Ma è troppo impegnato a curare la gente dal cancro.

Saranno quindi loro, casomai, ad annunciare quello che le riviste "perbene" non pubblicherebbero comunque mai.

mangog
Inviato: 17/2/2009 8:48  Aggiornato: 17/2/2009 9:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2862
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Dobbiamo metterci in testa che le case farmaceutiche sono societa' che inseguono il profitto, certamente mirano a trovare cure e rimedi, ma cinicamente verificano per prima se esiste una possibile copertura commercialmente remunerativa, cioè ampi ed estesi brevetti.
Ora la questione è questa: perchè devono essere sempre e solo le case farmaceutiche a dettare le "rotte" terapeutiche ? In America e' comprensibile perche' la sanita' praticamente pubblica non esiste, ma in Europa?..In Italia?..

Leggete

http://www.nytimes.com/2007/04/01/opinion/01moss.html?_r=1&pagewanted=print


Potential anticancer drugs should be judged on their scientific merit, not on their patentability. One solution might be for the government to enlarge the Food and Drug Administration’s “orphan drug” program, which subsidizes the development of drugs for rare diseases. The definition of orphan drug could be expanded to include unpatentable agents that are scorned as unprofitable by pharmaceutical companies.

We need to foster a research and development environment in which anticancer activity is the main criterion for new drug development.

giggi76
Inviato: 17/2/2009 15:50  Aggiornato: 17/2/2009 15:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da:
Inviati: 90
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Citazione:
Potrebbe. Ma è troppo impegnato a curare la gente dal cancro.

Citazione:
Saranno quindi loro, casomai, ad annunciare quello che le riviste "perbene" non pubblicherebbero comunque mai.


suvvia, non esiste una rivista seria al mondo che si farebbe sfuggire una cura efficace da pubblicare

ma quando dico efficae intendo efficace davvero: con una casistica accertata di costi/benefici che effettivamente dimostri che QUELLA CURA rispetto alle cure tradizionali aumenta la percentuale di guarigioni o almeno aumenta l'aspettativa di vita

una domanda: quanti pazienti accertati ha guarito Simoncini?

luke123
Inviato: 20/9/2011 23:46  Aggiornato: 20/9/2011 23:46
So tutto
Iscritto: 19/9/2011
Da:
Inviati: 9
 Re: Metodo Simoncini e tumori della pelle
Ciao Massimo,

sono un nuovo utente, anche se leggo da molto tempo luogocomune, e questo è il mio primo commento.

Innanzitutto desidero ringraziarti per l'incredibile ed encomiabile lavoro di ricerca e divulgazione che stai facendo. Luogocomune mi ha aperto gli occhi sul mondo. Prima non sapevo niente. Quindi come minimo ti devo mandare un enorme GRAZIE.

Poi vengo al motivo specifico di questo mio primo commento.

Da anni sono alle prese con dei basaliomi. Il primo me lo hanno diagnosticato ormai 10 anni fa; era piuttosto esteso ed ho subito un'asportazione chirurgica di un lembo di pelle di diversi centimetri di lato. In seguito sono comparsi un altro paio di casi, che essendo io sotto osservazione medica, sono stati asportati prima che si sviluppassero eccessivamente, quindi in ambulatorio, con anestesia locale.

Per diversi anni non ne sono comparsi altri. Recentemente mi sono accorto che ne stava comparendo uno nuovo. Il solito medico mi ha visitato e lo ha classificato rapidamente come basalioma, fissandomi già un appuntamento da qui ad un mese per l'asportazione.

Solo che nel frattempo avevo letto del metodo Simoncini per la cura dei basaliomi e dei tumori. Ed ho deciso di provarlo sulla mia pelle (sembra un gioco di parole, ma mi è venuto per caso).

Sto cercando di seguire le indicazioni che hai dato, ormai 3 anni fa, per l'episodio di tua madre, ma:

1) l'applicazione della tintura di iodio mi provoca un intenso bruciore, che si irradia a coinvolgere tutto il braccio (il basalioma si trova sulla spalla). Questo problema diventa di giorno in giorno più serio e sta mettendo a dura prova la mia determinazione a seguire questo metodo. Nel tuo articolo non parlavi di questo e mi chiedo se a tua madre si presentasse.

2) dici di coprire dopo l'applicazione con una garza. Ma se la crosta imbriglia la garza? Come faccio le sere successive? Devo applicare la tintura sulla garza? Io per il momento non sto applicando garze; la tintura si asciuga rapidamente e non mi sembra al momento sia necessario coprire la zona. Dopo circa una settimana di applicazioni non si è ancora sviluppato qualcosa di chiaramente classificabile come "crosta".

Ti ringrazio in anticipo per ogni delucidazione che potrai darmi.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA