Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : La lotta per le idee
Inviato da Redazione il 5/1/2009 2:40:00 (7401 letture)

Questa è una piccola storia, accaduta ad uno di noi. Come sempre, il nome non ci interessa, sono i fatti che meritano di essere conosciuti, perchè rivelano un tipo di atteggiamento – purtroppo molto diffuso fra chi dispone di una certa autorità – che porta ad esprimere giudizi importanti in modo affrettato e superficiale, incuranti delle conseguenze che ne possano derivare.

L’utente in questione l’anno scorso aveva 15 anni, e frequentava la prima liceo scientifico.

Assiduo frequentatore di luogocomune, nonostante la giovane età, aveva già da tempo affrontato e digerito la questione dell’11 settembre, di cui conosceva bene tutti gli aspetti principali.

Quando la sua scuola indisse, nel maggio scorso, un concorso per quattro borse di studio da 250 euro ciascuna, non gli sembrò vero di poter unire l'utile al dilettevole, presentando una tesi sull’11 settembre - argomento che riteneva di grande importanza - riuscendo magari anche a pagarsi gli studi per l'anno seguente. I temi proposti infatti erano:

- Raccolta di relazioni di laboratorio effettuate durante l'anno
- Presentazione di un progetto di meccanica
- Poesie o brani musicali creati dagli studenti
- Saggi critici o brevi.

Approfittando della grande latitudine offerta dal quarto tema, il nostro amico si mise di buona lena, e cominciò ad elaborare una argomentata sintesi sui fatti dell'11 settembre.

Qualche giorno prima della scadenza, consegnò una tesina di circa 15 pagine, intitolata: "11 settembre 2001. Come tante piccole bugie formano un'unica verità. Falsa."

Dopo circa una settimana di trepida attesa, venne però a sapere che il suo lavoro non compariva fra i quattro premiati, e ci rimase abbastanza male nel vedere che i vincitori avevano presentato lavori relativamente modesti rispetto al suo.

Pur accettando in qualche modo la sconfitta, gli restava la curiosità di sapere per quale preciso motivo il suo lavoro non fosse stato premiato, ...

.. e così alla prima occasione si rivolse alla sua professoressa, che aveva fatto parte della giuria, per avere chiarimenti sui motivi delle loro scelte.

Mentre si aspettava una risposta di tipo “politico”, che in qualche modo rivelasse il desiderio di non propagandare certe ipotesi “pericolose”, rimase stupito nel sentirsi dire che "quel lavoro era tutto un copia e incolla”, e che “dentro non c'era niente di tuo".

Stupefatto e umiliato insieme, il ragazzo sul momento non seppe cosa rispondere. Col passare del tempo però la sensazione di essere stato accusato di una profonda disonestà, come quella del plagio letterario, lo portò a contattare il sottoscritto, e a raccontargli per filo e per segno quanto accaduto. Naturalmente, sosteneva di non aver copiato nulla, e che il testo fosse interamente suo.

Dopo aver letto la sua tesi, mi resi conto di quello che era probabilmente successo: il primo paragrafo, infatti, conteneva la trascrizione letterale dell’introduzione del film “Inganno Globale” ("La mattina dell'11 settembre 2001, diciannove terroristi armati di tagliacarte dirottano quattro aerei commerciali .... ecc. ecc..), sulla quale lo studente aveva costruito un'analisi dei fatti assolutamente indipendente e originale. Si era però dimenticato di mettere le virgolette al testo citato, e questo mi portò a concludere che i giurati avessero fatto una rapida ricerca su Google, inserendo proprio una stringa dal primo paragrafo, e “scoprendo” che naturalmente apparteneva ad un testo già esistente.

A quel punto i giurati non avevano pensato di verificare anche altri paragrafi, e avevano concluso che "tutto il lavoro fosse un copia-incolla”.

(Non è difficile immaginare la scena in cui i giurati, dopo aver letto il temino sugli esperimenti dell’uovo nel bicchiere, oppure la poesia sulle nebbie di Lambrate, si trovano improvvisamente fra le mani un lavoro di 15 pagine che ti spiega perchè le Torri Gemelle non sono cadute da sole. Avranno detto: “Da dove esce questa roba? Fammi un pò vedere in Internet …").

Mi misi quindi alla ricerca della professoressa, per verificare se le cose fossero effettivamente andate così, e dopo svariati tentativi riuscii ad avere con lei un appuntamento telefonico. La conversazione si svolse più o meno in questo modo:

- Buongiorno, mi chiamo Massimo Mazzucco, sono il responsabile di un sito che si occupa di 11 settembre, oltre che l'autore di un film sullo stesso argomento. Mi risulta che un vostro studente abbia presentato una tesi su questo argomento, e volevo semplicemente conoscere i motivi che avevano portato ad escluderlo dai lavori premiati.

La risposta fu secca, il tono decisamente scostante:

- C'era una regolare giuria, che ha scelto secondo criteri di cui non deve rispondere a nessuno. Ma poi lei chi è, scusi?

- Infatti, come le ho detto non sono nemmeno un parente del ragazzo. E comunque non mi sarei mai permesso di mettere in discussione i criteri della giuria. Ero solo curioso di conoscerli, se possibile, poichè considero l’11 settembre un argomento molto importante, e mi interessa tutto quello che in qualche modo lo riguarda.

Il tono divenne improvvisamente rilassato, quasi confidenziale.

- Guardi - disse la Prof. – mi dispiace dirglielo, ma in realtà il ragazzo ha copiato per intero il lavoro da Internet, e questo naturalmente lo ha escluso da qualunque premio.

- Capisco - dissi io - A me però, se permette, la cosa non risulta. Ritengo infatti di conoscere abbastanza bene la materia, e dopo aver letto il suo lavoro, non ho trovato nulla di copiato. Gli argomenti sono simili per tutti, ovviamente, ma la scrittura è originale da cima a fondo, eccetto per il paragrafo iniziale, che è l’introduzione del mio film “Inganno Globale”.

A quel punto ci fu un silenzio prolungato dall’altra parte del filo.

- Non sarà per caso - suggerii io - che la giuria abbia verificato solo il primo paragrafo, che purtroppo il ragazzo si è dimenticato di virgolettare, e da questo abbia dedotto che tutto il lavoro era copiato?

- Guardi, questo non saprei dirglielo – rispose con tono evasivo - non sono stata io a fare la ricerca. Mi è stato riferito che il lavoro era copiato, e quindi abbiamo escluso il ragazzo.

- Beh - dissi io - se lei si fida di me, le garantisco che il lavoro è assolutamente originale, a parte il paragrafo iniziale, come le ho detto.

- In ogni caso - cercò di svincolarsi la Prof. - ormai le cose sono andate così. Ci sarà sicuramente un altro concorso, l’anno prossimo, e il ragazzo potrà rifarsi.

- Ne sono sicuro – dissi io – Però mi permetta ancora una cosa, poi non la disturbo più. A lei sembra giusto che un ragazzo debba vivere con il peso di una accusa così grave, quando l’unica sua colpa è stata di non aver messo le virgolette a un paragrafo?

- Beh, insomma, certe cose i ragazzi dovrebbero saperle. Non è un errore da poco, dopotutto.

- Certo – risposi io – Ma nemmeno leggere un solo paragrafo su quindici pagine, per poi decidere che l'autore abbia copiato tutto, mi sembra un errore da poco.

- Comunque, signor Marzocco – disse la Prof., che a quel punto non vedeva l’ora di liberarsi – vedremo in qualche modo di arrangiare la cosa. Buonasera e grazie.

Venni a sapere in seguito che la professoressa, incontrando il ragazzo nei corridoi, si era in qualche modo scusata con lui per il “giudizio affrettato”, riabilitando di fatto la sua credibilità personale.

Ci si domanda a questo punto quanti casi possano succedere, nelle scuole come nella vita, in cui un giudizio affrettato - da parte di chi ha l’autorità per esprimerlo, ma sottovaluta le responsabilità nel farlo - rischi di seppellire una giusta causa, o di promuovere un’idea sbagliata, che riguardi l’11 settembre come qualunque altra cosa.

A sua volta, viene da chiedersi cosa potrebbe succedere se ciascun individuo che rimane vittima di un caso simile, invece di accettarne supinamente le conseguenze, provasse con tutte le sue forze a far valere fino in fondo i propri diritti di cittadino e di essere umano.

Certo la vita, che già non è semplice per nessuno, in questo modo diventerebbe un inferno, e non si possono passare le giornate a fare i donchisciotte delle cause altrui.

Teniamo però presente che permettere a un’idea sbagliata di sopravvivere può rappresentare un crimine ancora più grave dell’omicidio, poichè da quell’idea possono nascere migliaia di cadaveri in una volta sola.

Non fu il fuoco a bruciare migliaia di innocenti nel medioevo, fu l’idea che fossero “eretici” a permettere di farlo.

Non furono i fucili dei conquistadores ad uccidere milioni di aborigeni americani, fu l’idea che fossero dei “selvaggi” a permettere di farlo.

Non sono state le bombe ad uccidere un milione di iracheni, è l’idea che gli islamici siano tutti "terroristi" a permettere di farlo.

Combatti quelle idee, e avrai vinto la battaglia dell’umanità. Permetti a quelle idee di sopravvivere, e sarai anche tu fra i responsabili della sua sconfitta.

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
manneron
Inviato: 5/1/2009 6:53  Aggiornato: 5/1/2009 6:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: La lotta per le idee
perchè il ragazzo non pubblica il lavoro qui?

LoneWolf58
Inviato: 5/1/2009 8:28  Aggiornato: 5/1/2009 8:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: La lotta per le idee
Se non è un racconto Fanatasy me ne compiaccio non è facile trovare qualcuno in grado di ammettere i propri errori.
p.s. se non altro la giuria ha visto Inganno Globale per averne riconosciuto il primo paragrafo nella tesina
Mio figlio invece ha fatto una presentazione in PowerPoint e l'ha discussa in classe... il mordo di Ashcroft attecchisce

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
nosh1t
Inviato: 5/1/2009 10:53  Aggiornato: 5/1/2009 10:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2008
Da:
Inviati: 143
 Re: La lotta per le idee
articolo esemplare lo condivido in pieno anche per esperienza personale - ho assunto piu' volte l'atteggiamento del ragazzo anche di recente e con enti di piu' alto livello di una prof. e posso garantire che se ci si rivolge, in giuste proporzioni, con un misto di cortesia, fermezza e insistenza si riesce sempre a portare a casa qualcosa e sono pure d'accordo sul fatto che non e' colpa del berlusca o benito di turno ma dal lassismo di quelli che li lasciano fare, anche se pensare questo mi costringe automaticamente ad essere daccordo con quanto si vede qui: http://it.youtube.com/watch?v=IayHnA0cGuc

tonipos
Inviato: 5/1/2009 11:06  Aggiornato: 5/1/2009 11:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: La lotta per le idee
Anch'io vedrei bene pubblicare qui il suo lavoro...
E' un riconoscimento alla sua onestà intellettuale e una "lezione" per quei docenti che in maniera tanto sbrigativa (buona fede?) l'hanno penalizzato. Bravo. A 15 anni questa consapevolezza non è comune. Queste anime antiche vanno accolte e valorizzate.

Toni

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
Alby-LatoB
Inviato: 5/1/2009 11:19  Aggiornato: 5/1/2009 11:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2006
Da: Marostica
Inviati: 124
 Re: La lotta per le idee
Anche a me piacerebbe vedere il lavoro pubblicato qui.

Comunque Massimo, le ultime 9 righe di quest'articolo sono tra le cose più belle che tu abbia mai scritto.

Anche se sono tue, non starebbero male nella voce del sito!!!

Sono incazzato, ma con garbo
schottolo
Inviato: 5/1/2009 11:37  Aggiornato: 5/1/2009 11:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
- Guardi, questo non saprei dirglielo – rispose con tono evasivo - non sono stata io a fare la ricerca. Mi è stato riferito che il lavoro era copiato, e quindi abbiamo escluso il ragazzo.


Il solito meccanismo a piramide..
Mi ricorda il lavoro di un certo Zelikow..

cherubino
Inviato: 5/1/2009 12:14  Aggiornato: 5/1/2009 12:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La lotta per le idee
Ottimo articolo. Insomma, è per questo motivo che è tanto importante il Mind Kontrol.

feudis
Inviato: 5/1/2009 13:57  Aggiornato: 5/1/2009 13:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/1/2008
Da:
Inviati: 98
 Re: La lotta per le idee
È da una vita che vado affermando quale forza possano avere le idee, sia per costruire che per distruggere. Però, alla fine, arrivo sempre alla stessa conlusione: la prima cosa da fare è "obbligare" le persone ad aprire le orecchie, gli occhi e le menti.

C'è una marea di persone a cui non gli frega nulla neanche se gli dici che certe questioni hanno una conseguenza sul loro denaro (che in genere è la cosa che interessa a tutti...). Vogliono la pappa pronta. Poi ti dicono che già fanno il loro dovere, che lavorano, portano avanti una famiglia, pagano le tasse, ecc.

Il punto è far comprendere a queste persone che fare il proprio dovere è la regola. Per migliorare bisogna fare qualcosa in più!

so_tutto
Inviato: 5/1/2009 14:14  Aggiornato: 5/1/2009 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2009
Da:
Inviati: 122
 Re: La lotta per le idee
Il ragazzo ha torto perché non mettere le virgolette ad una lunga citazione, né nessun altro indicatore che non si tratti semplicemente di una scopiazzatura, è un errore grave. Una volta ottenute le scuse per essere stato accusato ingiustamente (ma comunque in seguito a un suo errore) mi sembra che non possa pretendere altro.
Non si può nemmeno escludere una motivazione "politica", ma proprio perché sapeva che andava a toccare un tasto delicato, il ragazzo avrebbe dovuto porre un'attenzione particolare alle questioni di forma: è difficle farsi prendere sul serio quando non ci si esprime al meglio.

Teba
Inviato: 5/1/2009 14:29  Aggiornato: 5/1/2009 14:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: La lotta per le idee
Il ragazzo ha sbagliato, ma, come Massimo spiega nell'articolo, i professori probabilmente non hanno letto con attenzione tutto il lavoro.
Si sarebbero accorti che "il copia e incolla" era solo un errore iniziale...comunque sarebbe bello e giusto poter giudicare leggendo questo scritto qui su LC.

pettirosso
Inviato: 5/1/2009 15:32  Aggiornato: 5/1/2009 15:32
So tutto
Iscritto: 17/11/2005
Da:
Inviati: 8
 Re: La lotta per le idee
Salve a tutti; bè, francamente faccio un pò fatica a considerare un saggio = lavoro originale ed indipendente, spiego il perché: se dovessi scrivere un saggio su di un argomento d'attualità, mi documenterei molto bene ( quindi consulterei giornali.....no, lasciamo perdere,....guarderei programmi televisivi.....ma per favore,.....mi informerei su internet....ecco, adesso ci siamo!) , metterei insieme tutto ciò che ritengo utile e poi procederei, ma alla fine altro non farei che riscrivere (magari in altro modo) ciò che altre persone (che hanno appreso direttamente dalle fonti) hanno già citato. Ecco, magari potrei esaltare le tesi che ritengo giuste, ma farei sempre riferimento al lavoro di un altro. L'unico atteggiamento che non posso avere è quello di copiare papale papale ciò che trovo in questo o in quel sito, ma per il resto....
Ritengo, quindi, che la motivazione data dalla cosiddetta "giuria" sia inficiata dalla insofferenza all'argomento piuttosto che dal tipo di esposizione e, quindi, non credo alla buonafede dell'insegnante.
Saluti

AndreaP
Inviato: 5/1/2009 16:28  Aggiornato: 5/1/2009 16:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2008
Da: Monza
Inviati: 33
 Re: La lotta per le idee
Da quel che mi è sembrato di capire il ragazzo non è un grande genio... presumo che lui fosse conscio del fatto che non avrebbe mai vinto con una tesi del genere.
Secondo me la cosa che più da fastidio (per me è così) è venire accusati di aver copiato o mentito... a me personalmente la cosa darebbe molto fastidio.

Andrea

To sin by silence when we should protest makes cowards out of man - Ella Wilcox

(Peccare di silenzio quando dovremmo protestare ci rende codardi, da uomini quali siamo)
Pyter
Inviato: 5/1/2009 18:28  Aggiornato: 5/1/2009 18:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La lotta per le idee
so_tutto

Il ragazzo ha torto perché non mettere le virgolette ad una lunga citazione, né nessun altro indicatore che non si tratti semplicemente di una scopiazzatura, è un errore grave.

Guarda , so_tutto, che hai usato parole come

ragazzo-----non-----nessun-----le-----nè-----altro------che----di-----una----


che sono state usate prima di te dagli altri utenti. Non è giusto che tu faccia copia e incolla con le parole degli altri.
Non possiamo accettare il tuo commento.

Non ho letto la seconda parte del tuo intervento, comunque la decisione è già stata presa.
Il tuo intervento è da bocciare.

Magari riprova un'altra volta, con un altro post.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
illupodeicieli
Inviato: 5/1/2009 18:55  Aggiornato: 5/1/2009 18:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: La lotta per le idee
Ho due figlie di età vicina a quella del ragazzo in questione: si adoperano spesso per cercare notizie e materiale in internet. Ma sanno che i professori controllano e il rischio è di trovare 4 o ache 10 lavori tutti uguali o assai simili, motivo che porta mie figlie e anche altri compagni di classe, a cercare con maggiore diligenza le proprie fonti e metterci molto di proprio. Diverso è però, alla fine, il lavoro del ragazzo che forse,come ha intuito e dedotto Massimo, è stato sottovalutato e ,con l'esclusione, anche screditato. Certo che il ragazzo deve insistere e non deve arrendersi: se riacquista un po' di fiducia può ottenere soddisfazioni.Ebbi un esperienza simile in prima liceo classico: copiai, per il compito di italiano,l'introduzione di "avere o essere" di Erich Fromm.Mi aspettavo un 8 o anche un 7, ma arrivò un 6 : immagino per i pochi errori di ortografia.Spero che la prof veda il ragazzo, d'ora in avanti, con occhi diversi e non come un copione. Un rischio che corriamo è quello di finire etichettati e inquadrati, e da lì non ci permettono di uscire.

Pyter
Inviato: 5/1/2009 19:43  Aggiornato: 5/1/2009 19:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La lotta per le idee
Ma come insegna l'11 settembre, soltanto chi commette errori molto
gravi può essere promosso.
E sono sicuro che l'utente è stato promosso e quest'anno è in seconda.


edit-
Perchè non riesco a mettere un commento nei forum?
E' da quando è iniziato l'anno che non ci riesco.
Un complotto?
Ma se è un complotto ci sono coinvolte migliaia di persone.
Possibile che io sia antipatico a così tanta gente?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
bubu7
Inviato: 5/1/2009 19:50  Aggiornato: 5/1/2009 19:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Il ragazzo ha torto perché non mettere le virgolette ad una lunga citazione, né nessun altro indicatore che non si tratti semplicemente di una scopiazzatura, è un errore grave. Una volta ottenute le scuse per essere stato accusato ingiustamente (ma comunque in seguito a un suo errore) mi sembra che non possa pretendere altro. Non si può nemmeno escludere una motivazione "politica", ma proprio perché sapeva che andava a toccare un tasto delicato, il ragazzo avrebbe dovuto porre un'attenzione particolare alle questioni di forma: è difficle farsi prendere sul serio quando non ci si esprime al meglio.


Ammazza so_tutto! Ma non è per caso che facevi parte della commissione esaminatrice?!?
Scusa ma mi pare la tua una opinione un pò da... burocrate.

Sono comunque positivamente impressionato dalla giovane età del protagonista. Affrontare pubblicamente un argomento così delicato ed accettarne anche i "rischi correlati" , tra i quali essere etichettato come "l'alternativo" o il "complottista" di turno, merita solo ammirazione soprattutto quando questi argomenti vorresti vederli trattare dalle nostre "grandi firme" del giornalismo.
Evviva l'ingenuità!!!

E' indubbio che l'argomento trattato sia la causa della "approssimativa" analisi da parte della commissione. Non giriamoci intorno.
Credo di avere messo abbastanza virgolette per oggi ma mi piacerebbe potere leggere la tesi di questo ragazzo/utente/complottista/terrorista.

Saluti

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
deadbeef
Inviato: 5/1/2009 19:54  Aggiornato: 5/1/2009 19:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/12/2007
Da:
Inviati: 59
 Re: La lotta per le idee
quanto rumore, per un compitino consegnato da un ragazzino di 15 anni a una sua prof per tentare di vincere una miseria ad un concorsino indetto dalla propria scuola.. vi aspettavate che fosse nominata una commissione dell'ONU per supervisionare alla scelta dei 4 vincitori?

Pyter
Inviato: 5/1/2009 20:07  Aggiornato: 5/1/2009 20:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La lotta per le idee
Non mi risulta che l'ONU sia all'altezza di prendere decisioni così complicate.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
edo
Inviato: 5/1/2009 20:16  Aggiornato: 5/1/2009 20:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: La lotta per le idee
Quoto coloro che hanno richiesto la pubblicazione del lavoro. E' il modo migliore che abbiamo per valorizzare il suo impegno.

Non mi soffermo sull'induzione inconscia che potrebbe aver spinto i suoi insegnanti a cassare in toto il lavoro, basta vedere cosa succede nell'attuale operazione genocida a Gaza, per accorgersi di quanto sia facile per menti banali, giustificare la follia omicida Israeliana con l'unico argomento tanto debole quanto imbarazzante dei "missili quassam" in mano ad hamas.
Nel mio piccolo, ai miei alunni mostrerò, in occasione del celebratissimo "giorno della memoria" il film "private" di Saverio Costanzo. La memoria d'ieri dei ragazzi, in quel giorno (e non solo) avrà molti giardinieri, io farò il possibile perchè coltivino la consapevolezza che hanno dei fatti d'oggi che diventeranno la loro memoria di domani.

edo
Inviato: 5/1/2009 20:21  Aggiornato: 5/1/2009 20:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: La lotta per le idee
quanto rumore, per un compitino consegnato da un ragazzino di 15 anni a una sua prof per tentare di vincere una miseria ad un concorsino indetto dalla propria scuola.. vi aspettavate che fosse nominata una commissione dell'ONU per supervisionare alla scelta dei 4 vincitori?

Battutaccia!

wireless
Inviato: 5/1/2009 20:53  Aggiornato: 5/1/2009 20:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2007
Da:
Inviati: 228
 Re: La lotta per le idee
Sembrerà strano,ma questo articolo ha anticipato,senza saperlo,una mia idea:aprire un forum su come viene affrontato (e se viene affrontato) il tema "11 settembre" nelle scuole;quale il tono degli insegnanti e quale spazio viene lasciato agli studenti per esprimere una loro opinione;se vengono cioè presentati i fatti come "verità" o "versione ufficiale".
Mi piacerebbe sapere da Massimo se Il forum,che avrei chiamato "L'11 Settembre nelle scuole",è il caso di aprirlo o meno.

alsecret7
Inviato: 5/1/2009 21:31  Aggiornato: 5/1/2009 21:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: La lotta per le idee
io non credo che il ragazzo abbia sbagliato qui non si tratta di virgolette qui si tratta di una persona che a scritto qualcosa di importante, normale per noi che ce ne occupiamo ma anormale per quelle menti bacate dei professori e del popolo inpecorito questo e successo. lui a solo portato alla luce un problema reale ma nascosto di cui i giudicanti non sapevano che pesci pigliare, non solo perche il problema non li tocca ma perche e troppo scottante e non sapendolo affrontare se la sono presa con il virgolettato ma perpiacere. qui il problema non sono le virgolette ma semmai fare uscire l'11 settembre da internet e discuterne liberamente in classe e lui ci a provato ma e stato dileggiato delicatamente ma dileggiato da degli incompetenti. voi non la mettete sulla politica ma io invece penso che in quello che successo di politica ce ne tanta e poi scusate ma se anche uno porta qualcosa che a letto su internet che male ce infondo noi che facciamo tutti i giorni quello che leggiamo molte volte lo raccontimo ad amici o parenti, infondo massimo a fatto questo sito perche la gente vedesse un altra verita altrimenti saremmo tutti degli sco piazzatori e dei cialtroni io la vedo cosi non siate ipocriti.

so_tutto
Inviato: 5/1/2009 21:34  Aggiornato: 5/1/2009 21:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2009
Da:
Inviati: 122
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Ammazza so_tutto! Ma non è per caso che facevi parte della commissione esaminatrice?!?


Sono uno degli altri concorrenti, uno di quelli che ha vinto i 250 euro. La mia tesina cominciava così:

"L'11 settembre del 2001 ha cambiato il corso della storia. Quante volte avete sentito questa affermazione? E' vera.
Per un verso o per l'altro, non c'è persona al mondo che non sia stata in qualche modo
coinvolta dagli effetti di quell'evento: effetti sociali, economici, politici.
E' quindi un po' sconcertante notare che nel panorama informativo italiano, non è agevole
rinvenire un'analisi completa di ricostruzione di quei fatti, come invece è stato fatto da molte fonti di lingua inglese.
Persino il rapporto conclusivo della commissione di inchiesta americana, che pure
costituisce una fondamentale base di partenza per esaminare i fatti, risulta mai tradotto.
Quello che si è letto in lingua italiana sono lavori parziali o lavori finalizzati a sostenere tesi
personali o di gruppi di pensiero dalle idee spesso stravaganti.
Questo documento vuole quindi fornire una guida operativa di agevole consultazione, vuole essere uno strumento di lavoro che ciascuno potrà utilizzare come ritiene, ma principalmente vuole fornire le informazioni di base, dalle quali non si può prescindere per qualsiasi analisi o ricostruzione.
Nel nostro lavoro, ci siamo basati innanzitutto su fonti affidabili, sui rapporti di analisti ed
esperti, sulle informazioni condivise ed accettate dalla pluralità degli organi di informazione.
Confrontare molte fonti, anziché basarsi soltanto su una di esse (come il rapporto finale della commissione di inchiesta) comporta che talvolta si rilevino dei dati non perfettamente coincidenti tra loro.
Quasi sempre queste discrasie non sono rilevanti: se un evento si è verificato alle 08.45 o
alle 08.46 fa ben poca differenza nel contesto globale. In questi casi si è inserito il dato più
attendibile, o quello più recente, o un dato ragionevolmente mediato.
Ove invece la discrasia può essere rilevante, sono stati citati i dati discordanti in maniera che il lettore possa decidere da sé quali tra essi ritenga più affidabili".

AndreaP
Inviato: 5/1/2009 21:57  Aggiornato: 5/1/2009 21:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2008
Da: Monza
Inviati: 33
 Re: La lotta per le idee
Comunque secondo me da quel che ho capito... il ragazzo è rimasto più che altro ferito dalla falsa accusa

Andrea

To sin by silence when we should protest makes cowards out of man - Ella Wilcox

(Peccare di silenzio quando dovremmo protestare ci rende codardi, da uomini quali siamo)
82spisa82
Inviato: 5/1/2009 22:26  Aggiornato: 5/1/2009 22:26
So tutto
Iscritto: 2/1/2009
Da:
Inviati: 10
 Re: La lotta per le idee
Apprezzabile l'idea di pubblicare il suo saggio,per carità,ma magari non sarebbe l'ideale per la sua riservatezza,o potrebbe disattendere gli intenti iniziali:

"Come sempre,il nome non ci interessa,sono i fatti che meritano di essere conosciuti[...]"

Detto questo,le mancate virgolette sono ben poca cosa di fronte al più grossolano errore di limitarsi a verificare il primo paragrafo di un lavoro ben più ampio, professori con una tale incuria professionale non mi sono mai capitati.
E non dimentichiamoci che stiamo parlando di un quindicenne che si trova nel mezzo di un processo formativo come quello scolastico: se non può farli lui certi errori chi potrebbe allora?

Mi è capitato di trovarmi in situazioni simili in passato e spero che mi legga per dargli tutta la mia stima,so come ci si sente...

L'hanno già detto, lo so, ma le ultime righe di quest'articolo erano eccezionali.

baalbek
Inviato: 5/1/2009 22:42  Aggiornato: 5/1/2009 22:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: La lotta per le idee
del tutto fuori testo, ma non ho trovato un post adatto.
Qualcuno sa cosa succede in Grecia? c'è un silenzio assordante....redazione , aprite un topic...

ho paura di non farcela..
mazzi
Inviato: 5/1/2009 22:53  Aggiornato: 5/1/2009 22:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2008
Da:
Inviati: 45
 Re: La lotta per le idee
Sai Mazzucco, quello che hai fatto per questo ragazzo e' molto bello.
mazzi

so_tutto
Inviato: 5/1/2009 23:26  Aggiornato: 5/1/2009 23:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2009
Da:
Inviati: 122
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
E non dimentichiamoci che stiamo parlando di un quindicenne che si trova nel mezzo di un processo formativo come quello scolastico: se non può farli lui certi errori chi potrebbe allora?


Può farli. Infatti non mi pare che sia stato preso a scudisciate o arso vivo. Ma da qui a dargli un premio...

82spisa82
Inviato: 5/1/2009 23:59  Aggiornato: 5/1/2009 23:59
So tutto
Iscritto: 2/1/2009
Da:
Inviati: 10
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Può farli. Infatti non mi pare che sia stato preso a scudisciate o arso vivo. Ma da qui a dargli un premio...


Hai ragione,e neanche i tizzoni ardenti e l'olio di Ricino...
Avevo solo intenzione di replicare a un paio di post che secondo me calcavano troppo la mano sul suo errore,che comunque avrebbe meritato un'adeguata correzione, non un'accusa di plagio.

Colpa mia,la prossima volta sarò più esauriente.

effeviemme
Inviato: 6/1/2009 0:02  Aggiornato: 6/1/2009 0:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: La lotta per le idee
cit.:

incontrando il ragazzo nei corridoi, si era in qualche modo scusata con lui per il “giudizio affrettato”, riabilitando di fatto la sua credibilità personale.

------------------------------

mi auguro che il "giudizio" ( secondo me espresso con troppa leggerezza ) sul lavoro dello studente sia stato comunicato soltanto a lui personalmente, altrimenti non basterebbe scusarsi in privato, ma andrebbero informati, per dovere di correttezza, anche tutti gli altri messi al corrente di questa "valutazione"; (giusto per non comportarsi come la maggior parte dei nostri giornalisti).

Vedrei volentieri anche io il lavoro di questo studente sul sito ( se lo studente fosse
d'accordo, naturalmente); magari linkato, perchè se sono 15 pagine.......

un saluto

fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
Redazione
Inviato: 6/1/2009 4:45  Aggiornato: 6/1/2009 4:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La lotta per le idee
"Vedrei volentieri anche io il lavoro di questo studente sul sito "

Lo stiamo preparando

-ZR-
Inviato: 6/1/2009 11:19  Aggiornato: 6/1/2009 11:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/9/2008
Da:
Inviati: 436
 Re: La lotta per le idee
Massimo ma le telefonate che fai a queste persone............Non è possibile registrarle e pubblicarle su LC?

-ZR-

" I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri."
Albert Einstein
Cassandra
Inviato: 6/1/2009 17:40  Aggiornato: 6/1/2009 17:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: La lotta per le idee
(Se conosco un pochino i quindicenni, c'è da qualche parte una cameretta in cui sono stati staccati i poster delle rockstar e sostituiti con la foto di MAZZUCCO!!!)

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Redazione
Inviato: 6/1/2009 21:03  Aggiornato: 6/1/2009 21:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La lotta per le idee
CASSANDRA_ "(Se conosco un pochino i quindicenni, c'è da qualche parte una cameretta in cui sono stati staccati i poster delle rockstar e sostituiti con la foto di MAZZUCCO!!!)"

Senza volerti contraddire, a me piace pensare che i quindicenni che vengono su LC abbiano già staccato i poster dalle pareti. Di chiunque.

***

ZR - ""Massimo ma le telefonate che fai a queste persone............Non è possibile registrarle e pubblicarle su LC?"

Perchè dovrei?

Non solo è eticamente scorretto, ma in casi come questo non ne vedo il motivo. Se qualcuno non si fida della mia parola, non è obbligato a leggere quello che scrivo.

-ZR-
Inviato: 6/1/2009 21:09  Aggiornato: 6/1/2009 21:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/9/2008
Da:
Inviati: 436
 Re: La lotta per le idee
Non ho detto che non mi fido.
Una registrazione della diretta interessata (come in questo caso) è molto più esaustiva di mille parole.


-ZR-

" I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri."
Albert Einstein
Redazione
Inviato: 6/1/2009 21:11  Aggiornato: 6/1/2009 21:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La lotta per le idee
ZR: "Una registrazione della diretta interessata (come in questo caso) è molto più esaustiva di mille parole."

Ho capito cosa intendi. In quel caso, se mi capita una situazione in cui ritengo importante sentire l'originale, chiedo il permesso e lo pubblico (purchè l'abbia registrata in primo luogo, cosa che normalmente non faccio). Tieni però presente che in certi casi è molto più efficace la sintesi scritta, "ricostruita" rispettando il senso della conversazione, che non l'originale audio, in cui ci sono lungaggini, ripetizioni e divagazioni del tutto ininfluenti rispetto al cuore del discorso.

bubu7
Inviato: 6/1/2009 21:26  Aggiornato: 6/1/2009 21:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Infatti non mi pare che sia stato preso a scudisciate o arso vivo.


Perchè? solo in questo caso avresti espresso la tua solidarietà?
Se per te è normale essere accusato di plagio e condannato poi con tanta disinvoltura. Se per te il comportamento dei docenti rientra nel normale processo formativo scolastico per la serie" lo bastoniamo adesso così si fà le ossa e capisce come funziona il mondo", allora mi sposto e ti lascio passare.

Credo che il ragazzo si sia comportato in modo maturo ed educato. Stop.

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
so_tutto
Inviato: 6/1/2009 22:53  Aggiornato: 6/1/2009 22:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2009
Da:
Inviati: 122
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Se per te è normale essere accusato di plagio e condannato poi con tanta disinvoltura.


Ancora? Condannato a cosa? Non ha vinto una cazzo di borsa di studio di 250 euro (praticamente il costo di un'agenda scolastica). Era una gara. Alcuni vincono, altri perdono. Tutto qui. Hai letto gli elaborati degli altri concorrenti? Hai letto, se è per questo, l'elaborato del soggetto in questione? Allora in base a cosa ti permetti di giudicare il comportamento dei docenti? Come fai a dire che è stato vittima di un'ingiustizia? Per quanto ne sappiamo il ragazzo potrebbe essere stato fortunato: non fosse per l'equivoco delle virgolette magari gli avrebbero detto in maniera più esplicita che il suo compitino era orrendo. Chissà cosa l'avrebbe ferito di più.

Citazione:
Se per te il comportamento dei docenti rientra nel normale processo formativo scolastico per la serie" lo bastoniamo adesso così si fà le ossa e capisce come funziona il mondo", allora mi sposto e ti lascio passare.


Bastonare? Ho capito, se questo ti sembra una così grande ingiustizia fai una cosa. I 250 euro daglieli tu. Ma non solo a lui, anche a tutti gli altri. Il ragazzo si comprerà una nuova agenda scolastica e tutti vissero felici e contenti.

cherubino
Inviato: 6/1/2009 23:56  Aggiornato: 6/1/2009 23:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2006
Da: Haute-Normandie
Inviati: 430
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Bastonare? Ho capito, se questo ti sembra una così grande ingiustizia fai una cosa. I 250 euro daglieli tu. Ma non solo a lui, anche a tutti gli altri. Il ragazzo si comprerà una nuova agenda scolastica e tutti vissero felici e contenti.

Il topic si chiama la lotta per le idee. Non è che stiamo andando un po' OT?

Redazione
Inviato: 7/1/2009 0:01  Aggiornato: 7/1/2009 0:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La lotta per le idee
Io_sono: A me sembra che l'articolo sottolinei chiaramente come il problema non stia nel mancato premio - io stesso dissi alla prof. che non mi sarei mai sognato di mettere in discussione i criteri di valutazione della giuria - ma nell'accusa di plagio, che implica una profonda disonestà da parte del ragazzo proprio perchè c'erano in palio dei soldi.

Il ragazzo, in sostanza, è stato accusato di volersi appropriare di quei soldi in modo disonesto.

E il fatto che la prof. pensasse di risolvere tutto "dandogli una possibilità l'anno prossimo" dimostra come non si fosse nemmeno resa conto della gravità della sua accusa.

Da cui l'intro dell'articolo, chiaramente riferita all'uso irresponsabile della propria autorità.

Tutto questo non ha nulla a che vedere con i contenuti di quella ricerca.

so_tutto
Inviato: 7/1/2009 0:11  Aggiornato: 7/1/2009 0:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2009
Da:
Inviati: 122
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
A me sembra che l'articolo sottolinei chiaramente come il problema non stia nel mancato premio - io stesso dissi alla prof. che non mi sarei mai sognato di mettere in discussione i criteri di valutazione della giuria - ma nell'accusa di plagio, che implica una profonda disonestà da parte del ragazzo proprio perchè c'erano in palio dei soldi.

Il ragazzo, in sostanza, è stato accusato di volersi appropriare di quei soldi in modo disonesto.


D'accordo, ma a parte la mancata premiazione, quell'accusa non ha dato luogo (a meno che questo fatto non sia stato omesso) a sanzioni di sorta. Se vi fosse stata una sospensione, o anche solo una nota di merito in seguito a quel fatto, allora l'episodio sarebbe davvero vergognoso, perché non si può condannare una persona senza dargli nemmeno la possibilità di difendere le propie ragioni.
Ma così non è andata: tutto quel che è successo è che l'elaborato ha avuto una scarsa valutazione, e in seguito il ragazzo ha persino ricevuto delle scuse. Non tutti i professori sono pronti ad ammettere di aver sbagliato, fra l'altro, quindi la professoressa mi pare abbia avuto nell'occasione un comportamento migliore di gran parte dei suoi colleghi.

bubu7
Inviato: 7/1/2009 0:18  Aggiornato: 7/1/2009 0:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: La lotta per le idee
Citazione:
Hai letto gli elaborati degli altri concorrenti? Hai letto, se è per questo, l'elaborato del soggetto in questione? Allora in base a cosa ti permetti di giudicare il comportamento dei docenti? Come fai a dire che è stato vittima di un'ingiustizia?


No, ho letto l'articolo di Mazzucco. Tu l'hai letto?
l'ingiustuzia consiste nel fatto che il ragazzo è stato accusato di essere un copiaincollatore. Ci sei fino quì?
Quando una persona viene accusata di cose che non ha commeso e viene giudicato sulla base di queste accuse, tutto ciò si chiama ingiustizia.
E' un pò come la storia di Bin Laden. Hai presente?
E' stato accusato di avere massacrato tremila persone ma invece di verificare queste accuse hanno preferito invadere l' afghanistan.

Accusa ---> condanna

Citazione:
Condannato a cosa?


vedi sopra

Citazione:
non fosse per l'equivoco delle virgolette magari gli avrebbero detto in maniera più esplicita che il suo compitino era orrendo.


L'hai letto?

Guarda che nessuno ne sta facendo una questione di Stato. Se mio figlio di 15 anni venisse a casa e raccontarmi di essere stato vittima di una ingiustizia simile non avrei di certo chiamato i carabinieri o il gabibbo ma nemmeno gli avrei detto di piantarla perchè "non ti hanno preso a scudisciate o arso vivo",
come dici tu. Tutto quì. Gli avrei detto torna a scuola e parla con i professori. Senti anche la loro campana. Insomma, fatti valere.
Ed è quello che con educazione ha fatto. Tutto quì.
Se la Professoressa si è in qualche modo scusata evidentemente il "giudizio affrettato" era reale.
Comunque se avremo la possibilità di leggere questa tesina potremo farci un'idea migliore. Stop.

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
TomTom
Inviato: 7/1/2009 8:26  Aggiornato: 7/1/2009 8:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2007
Da:
Inviati: 79
 Re: La lotta per le idee
In realtà non mi dispiace che il ragazzino sia stato scartato almeno si incazza e ne parla con un pò di gente........

D'altronde i professori lo scartano, ma c'è un sito intero che vuole leggere la sua relazione........

Si potrebbe fare anche una colletta.

Ma poi da quando è vietato copiare?
Gli USA per invadere l'Iraq non avevano copiato una tesina in cui si parlava di armi di distruzione di massa?

Al ragazzino senza nome, se leggi qui, sappi che ti stimo!!

dr_julius
Inviato: 7/1/2009 12:21  Aggiornato: 7/1/2009 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: La lotta per le idee
Leggendo tutto questo mi è venuto in mente un "manifesto degli hacker", attribuito ad uno studente all'incirca della stessa età e intitolato in originale qualcosa tipo "The Mentor", di cui uno stralcio recitava (circa) così:
"Ho fatto una scoperta oggi. Ho trovato un computer. Aspetta un momento, questo è incredibile! Fa esattamente quello che voglio. Se commetto un errore, è perchè io ho sbagliato, non perchè io non gli piaccio... O perchè si senta minacciato da me... O perchè pensi che io sia un coglione... O perchè non gli piace insegnare e vorrebbe essere da un'altra parte..."

Forse non c'entra niente. O forse sì.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA