Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


dagli Usa : Barack Marijuana
Inviato da Redazione il 15/2/2009 23:00:00 (7322 letture)

Un argomento di cui si è parlato poco, durante la campagna elettorale, è la posizione di Obama sulla decriminalizzazione della marijuana, ma nel passato l’ex-senatore dell’Illinois aveva più volte dichiarato di essere a favore della sua legalizzazione per uso medico.



In realtà il problema della marijuana è molto più complesso, poichè la sua messa al bando non fu lo scopo primario della legge che la abolì, nel 1937, ma solo una conseguenza della più ampia battaglia condotta contro la cannabis a livello industriale, a partire dai primi anni ’30.

A sua volta quindi, dietro alla legalizzazione della marijuana per uso medico si nasconde un movimento sempre più forte, che vorrebbe tornare all’utilizzo della cannabis per uso industriale.

E poichè negli anni ’30, per abolirne l’uso industriale si dovette criminalizzare quello personale, …

… ora percorrere il tragitto inverso è diventato molto più difficile.

Nel frattempo infatti l’idea della marijuana come “erba del diavolo” si è profondamentre radicata negli strati culturalmente più arretrati della popolazione, e proporne la legalizzazione equivale a rendersi, in certe fasce di territorio, “nemici della società”.

A tutto questo va aggiunta una complicazione di tipo legislativo, tipica degli Stati Uniti: la legge che proibisce la cannabis nacque come legge federale, ma una dozzina di stati (California, Colorado, Michigan, New Hampshire, ecc.) nel tempo l’hanno ripudiata, autorizzando nei propri confini l’utilizzo della marijuana per uso medico.

Questo ha dato origine, in passato, ad incidenti paradossali, nei quali un medico somministrava legalmente la marijuana ai suoi pazienti, con tanto di permesso di polizia, solo per vedersi trascinare in tribunale dai federali, che non riconoscono invece la legge statale.

Riguardo a questo potenziale conflitto, Obama ha detto chiaramente che durante la sua presidenza episodi del genere non avverranno. “Abbiamo troppe incombenze da risolvere – ha detto più di una volta – per dedicare risorse del ministero di giustizia a questo tipo di problemi”.

Traduzione: gli stati che hanno già legalizzato la marijuana stiano tranquilli. Gli altri si sbrighino a farlo, se lo vogliono, perchè questo è il momento adatto.

Massimo Mazzucco


VEDI ANCHE:

La vera storia: perchè fu proibita la marijuana

I federali contro la marijuana. Arrestato un medico della California che aveva somministrato l’erba col permesso della polizia.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
peonia
Inviato: 15/2/2009 23:54  Aggiornato: 15/2/2009 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
Un commento solo alle prime immagini, domattina finisco di vederlo.
Certo che sti americani sono veramente una razza a parte! In tutti i sensi, e' veramente ridicolo vedere i primi fotogrammi oggi...Non ho visto la data, ma sembrano passati eoni......
grazie Massimo

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 16/2/2009 0:18  Aggiornato: 16/2/2009 0:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Barack Marijuana
PEONIA: "Non ho visto la data, ma sembrano passati eoni......"

SONO passati eoni. Guarda anche la seconda parte, così " ti risollevi" un pò .

ahmbar
Inviato: 16/2/2009 0:29  Aggiornato: 16/2/2009 0:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Barack Marijuana
Una storia illuminante
Piu' che per evidenziare i controsensi della giustizia americana, lo ritengo "educativo" al come si costruisce una falsa idea distorcendo la realta' grazie al potere dei media.

Consiglio la lettura del link a chiunque voglia rendersi conto di come, gia' allora, i potenti avevano compreso quale enorme arma, quasi invincibile, potevano utilizzare per manipolare le coscienze dei loro cittadini

Aldila' degli utilizzi in medicina di una delle piu' straordinarie piante che la natura abbia mai generato, della carta ottenibile di una qualita' infinitamente superiore a quella ricavata dagli alberi, di filati molto ma molto superiori non solo alle fibre sintetiche (inquinanti), ma allo stesso cotone, Henry Ford aveva costruito proprio in quegli anni un "modello T" interamente in canapa, con la carrozzeria, le ruote, gli interni, il motore e l'alimentazione tutte vegetali Beppe grillo e la canapa - Parte ford al min 3,30

ma vi immaginate quando fate un incidente con l'auto (ma dev'essere un incidente bello tosto, perche' la canapa possiede un'elasticita' che gli attuali materiali se la sognano) ed anziche' bestemmiare si festeggia perche' finalmente una qualche parte si e' sbriciolata?


P.S.
Notevole il fatto che la loro costituzione sia scritta sulla illegale canapa

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 2:39  Aggiornato: 16/2/2009 2:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Mi e' subito venuto in mente il grande e mai abbastanza compianto Richard Jordan nella sua caratterizzazione del Dottor Jeffrey Pelt in "The Hunt for Red October" (Caccia a Ottobre Rosso):

Citazione:
Listen, I'm a politician which means I'm a cheat and a liar, and when I'm not kissing babies I'm stealing their lollipops. But it also means I keep my options open. [Ascolti, io sono un politico, il che significa che sono un baro ed un bugiardo e quando non sto baciando neonati sto rubando i loro lecca-lecca. Ma significa anche che mantengo le mie possibilita' aperte]


Indubbiamente, pero', una posizione in favore della depenalizzazione della cannabis avrebbe potuto alienargli delle simpatie: immagino che tutti noi, sull'argomento, sia stia tutti i giorni facendo piu' o meno la stessa manfrina.
Il che non vuol dire che una persona con tutto quel potere, ora, non potrebbe, se volesse, darsi da fare per facilitare la depenalizzazione. Finche' la posizione e' solo di usare le risorse in una maniera migliore, non molto cambiera'.
Ormai le ragioni per cui originariamente la canapa era stata messa fuori legge, in parte non sussistono piu'. Le lobbies industriali forse non sarebbero piu' interessate all'argomento. La polizia in molti paesi (anche qui in UK) e' addirittura favorevole alla depenalizzazione.

Ma esiste ancora una potente lobby che da un paio d'anni (specie qui in UK) sta attivamente contrastando la depenalizzazione, tanto che ad un timido tentativo del Governo britannico nel 2004 di portare la cannabis da categoria da droga "Classe B" (pena massima 5 anni in galera) a "Classe C" (pena massima 2 anni) ha visto una propaganda ed un intervento cosi' intenso da parte di psichiatri e assistenti sociali da costringere alla fine il Governo a fare marcia indietro.

Naturalmente le motivazioni e le prove portate a sostegno di quanti dicono che l'uso di cannabis porta certamente allo sviluppo di schizofrenia ed altre malattie mentali (oltre che fare molto male ai polmoni se fumata) sono del tutto ridicole. Gli studi sono stati fatti su campioni di persone che ingurgitano qualsiasi tipo di sostanza, legale o illegale, che vivono in condizioni squallide e svantaggiate da ogni punto di vista e senza alcuna verifida dell'ipotesi che i soggetti potrebbero evidenziare le stesse psicosi anche in assenza di consumo di cannabis.

Quindi, ora, chi e' dietro agli psichiatri ed ai loro lacche' assistenti sociali dei "Drug & Alcohol Teams?" Io un'ideuzza ce l'avrei..... comincia per M e finisce per A, ma non e' necessariamente la stessa che vediamo nei film (e gli psichiatri, come sempre sono cosi' ignoranti da non accorgersi chi e' che tira le loro fila) potendo includere sull'argomento anche servizi segreti militari e civili.

Che siano loro la ragione per la quale anche il Presidente degli Stati Uniti d'America (che si presume sia l'uomo piu' potente al mondo) e' cosi' cauto quando si parla di canapa?

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 2:47  Aggiornato: 16/2/2009 2:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Parte ford al min 3,30


L'ho visto, ahmbar, grazie per averlo postato.

Il tizio del film mi ricorda da vicino un tale che ora ha un Blog molto visitato, che condivide i suoi Datori di Lavoro con Dipietro e che si sbatte per le liste civiche e contro il digitale terrestre, dopo essersi parecchio sbattuto per metter a capo della Banca d'Italia qualcuno piu' gradito alla povera Goldman Sachs.

Sono sicuro pero' che e' una somiglianza del tutto casuale.
Che fine ha fatto, poi, il tipo che faceva lo spettacolo del filmato che hai allegato?


Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Redazione
Inviato: 16/2/2009 3:01  Aggiornato: 16/2/2009 3:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Barack Marijuana
PIKEBISHOP: "Che siano loro la ragione per la quale anche il Presidente degli Stati Uniti d'America (che si presume sia l'uomo piu' potente al mondo) e' cosi' cauto quando si parla di canapa?"

Qualcuno presume che sia l'uomo più potente del mondo, altri dicono che sia un sempllice burattino, alla fine probabilmente la verità sta nel mezzo: è semplicemente uno che cerca di mediare fra quello che vorrebbe fare e quello che può realmente fare.

(PS: Oggi ha annunciato che entro pochi giorni revocherà il divieto di Bush di ricerca sulle cellule staminali).

PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 4:25  Aggiornato: 16/2/2009 4:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Qualcuno presume che sia l'uomo più potente del mondo, altri dicono che sia un sempllice burattino, alla fine probabilmente la verità sta nel mezzo: è semplicemente uno che cerca di mediare fra quello che vorrebbe fare e quello che può realmente fare.


Non saprei, di sicuro non ha un granche' di spazio di manovra.

Ma la domanda fondamentale e': cosa vorrebbe fare? E piu' precisamente: come facciamo a sapere che vorrebbe fare qualcosa piuttosto che il suo contrario?

A me continua a sembrare soprattutto un politicante coi coglioni e controcoglioni, di quelli che una volta uscivano solo dal Vaticano (come il Divino Giulio), ma, a differenza di quelli, con lui non sappiamo veramente da che parte stia tranne che in politica economica - dove lo si capisce benissimo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Redazione
Inviato: 16/2/2009 4:53  Aggiornato: 16/2/2009 4:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Barack Marijuana
PIKJE: "soprattutto un politicante coi coglioni e controcoglioni, di quelli che una volta uscivano solo dal Vaticano (come il Divino Giulio), ma, a differenza di quelli, con lui non sappiamo veramente da che parte stia tranne che in politica economica - dove lo si capisce benissimo."

Chiunque emerga vincitore da Chicago i coglioni li ha per forza. E' dai tempi di O'Bannion e Al Capone che in quella città sopravvivi solo se ne hai tre davanti e tre dietro.

Per il resto, a me sembra chiaro quello che pensa: è il classico liberal che finge di essere moderato e responsabile. (Cazzo, quando dice "potential terrorism" gli scappa pure da ridere!)

Ma al di là di quello che pensa, temo che in politica economica non ci siano molte scelte, in questo momento: chiunque fosse entrato alla Casa Bianca si sarebbe trovato davanti la trappola confezionata a tempo dai banchieri inglesi: una nazione indebitata fino al livello dei più grossi gruppi bancari, dall'alto, e fino al livello del cittadino qualunque, dal basso.

La trappola è scattata con la deregulation dei prestiti, quello che vediamo oggi sono solo le conseguenze (del tutto intenzionali, ovviamente).

A questo punto che fai? Per prima cosa, devi per forza pompare denaro (e infatti lui, essendo obbligato a farlo, cerca di buttarne il più possibile nelle infrastrutture, nei tagli alle tasse dei ceti bassi, e nel piano di riscatto dei mortgage).

Ma non vedo cos'altro potrebbe fare - lui o chiunque altro - in questo frangente.

Mandare affanculo le banche, e mettere tutti i soldi in basso? (Me lo chiedo, ma non credo che possa funzionare: puoi salvare al massimo le singole famiglie, ma non il piccolo business).

***

Comunque, rispondi tranquillamente, ma non dimentichiamo che qui l'argomento è la cannabis.

superava
Inviato: 16/2/2009 5:02  Aggiornato: 16/2/2009 5:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
"dopo essersi parecchio sbattuto per metter a capo della Banca d'Italia qualcuno piu' gradito alla povera Goldman Sachs."

Chi beppe grillo? non sapevo, hai qualche articolo da mettere per leggere?

PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 5:05  Aggiornato: 16/2/2009 5:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
non sapevo, hai qualche articolo da mettere per leggere?

Mi sembra parecchio OT. Basta andare sul suo Blog e cercare articoli su Fazio.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 5:12  Aggiornato: 16/2/2009 5:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Ma non vedo cos'altro potrebbe fare - lui o chiunque altro - in questo frangente.

Il punto non e' quello. Il punto e' che su tutti gli argomenti (inclusa la cannabis)si lascia sempre apertouno spazio di manovra ma sulla politica economica era chiaro da subito che l'ispirazione sarebbe stata il "New Deal" e l'ha detto inequivocabilmente da subito, senza lasciarsi nessuno spazio di manovra, magari perche', come dici tu, non ne ha alcuno - che sia perche' non puo' fare diversamente o perche' non deve fare diversamente, il risultato non cambia.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
superava
Inviato: 16/2/2009 5:21  Aggiornato: 16/2/2009 5:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Barack Marijuana
Dietro la droga c'è sicuro la mafia, tutte le associazioni criminali, i politicanti magistrati corrotti e servizi segreti. Combattere la mafia sarebbe facile, se la giustizia fosse veramente efficace dando ai magistrati e agli organi di polizia gli strumenti e le leggi...
legalizzando la droga e allo stesso tempo producendola si trancerebbe di netto l'arteria monetaria della mafia.
Amici miei dicono che non funzionerebbe e ammonterebbe la gente che ne fa uso.io non credo perchè tantissima gente ne fa uso adesso! pero' sarei inflessibile a punire se uno procura incidenti come l'alcool.
Molta gente soprattutto quella giovane penso che prenda droga anche per il fatto che è una cosa illegale portanto piacere magari incosciamente nel farlo.Legalizzandola sono sicuro diminuirebbe l'uso.
Ma sono solo sogni.. soprattutto con la classe politica che abbiamo specialmente in italia

superava
Inviato: 16/2/2009 5:31  Aggiornato: 16/2/2009 5:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Barack Marijuana
Si li avevo letti gli articoli su Fazio ma non penso che Grillo appoggi questo che abbiamo Mario Draghi visto che sto qua è salito nel 2005 e aveva svenduto in precedenza le industrie pubbliche ed è uno di quelli che ha iniziato il declino di telecom

Redazione
Inviato: 16/2/2009 5:36  Aggiornato: 16/2/2009 5:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Barack Marijuana
PIKE: "Il punto e' che su tutti gli argomenti (inclusa la cannabis)si lascia sempre apertouno spazio di manovra"

Hai mai visto un politico serio che non lo faccia?

Quello che conta alla fine sono le azioni, non le parole.

PikeBishop
Inviato: 16/2/2009 5:56  Aggiornato: 16/2/2009 5:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Hai mai visto un politico serio che non lo faccia?

Be', negli ultimi anni siamo stati occupati con deficienti alla W. Bush, buffoni, nani e gente che proclama tutto ed anche il contrario di tutto, giurando di non avere mai detto niente di diverso.
Abbiamo Threemountains che parla di Illuminati e New World Order insieme a Napolita' e a Gordon l'idiota sguercio scozzese (cosi' l'ha chiamato un tale che fa programmi automobilistici alla BBC e lui si e' offeso perche' l'hanno chiamato scozzese - che in effetti e').
Abbiamo inoltre avuto il contendente di Obama che canticchiava "bomb, bomb, bomb Iran" e un tale medico del Texas che, molto poco politicamente, esponeva un programma elettorale senza equivoci e reticenze.

Mi sa che di politici che fanno quel che ci si aspetta che sappiano fare sono rimasti solo Obama e il Divo Giulio.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
utrevolver
Inviato: 16/2/2009 9:03  Aggiornato: 16/2/2009 9:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Barack Marijuana
Penso che dietro il discorso della "cannabis per uso medico" ci sia comunque una tensione verso il desiderio di ottenere la legalizzazione per qualunque scopo di quella che di fatto, culturalmente e socialmente è una tra le tante droghe dannosa per chi ne fa uso.

Freddie975
Inviato: 16/2/2009 9:10  Aggiornato: 16/2/2009 9:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/6/2005
Da:
Inviati: 33
 Re: Barack Marijuana
uh beh sarebbe una bella conquista! gia mi immagino berlusconi, che dopo la legalizzazione in usa della cannabis, parla agli italiani dicendoc he lui ad arcore insieme a mangano la coltivava per curare i milanesi e rafforzare i muscoli del milan.... evviva

ahmbar
Inviato: 16/2/2009 9:30  Aggiornato: 16/2/2009 9:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Barack Marijuana
Utrevolver Citazione:
Penso che dietro il discorso della "cannabis per uso medico" ci sia comunque una tensione verso il desiderio di ottenere la legalizzazione per qualunque scopo di quella che di fatto, culturalmente e socialmente è una tra le tante droghe dannosa per chi ne fa uso.


Ma cazzo! ma che discorso e'?
Viviamo in una societa' dove e' concessa la pubblicita' ad ogni tipo di alcool, dove anche un bambino puo' comprare la nicotina (quella si' che e' una droga che da dipendenza, esattamente come l'alcool, ma di "dipendenza da cannabis" vorrei vedere almeno 1, non 10 o 100, studi scientifici che possano sostenerlo con qualche ragione), ma la cannabis e' giusto compararla a cocaina, eroina, crack, estasi etc etc


Utrevolver, conosci qualcuno, in qualunque parte del mondo, che sia mai morto per overdose da cannabis?
Che abbia provocato violenze, scontri o qualsivoglia danno alla societa' per essersi fatto una canna?

Se mai e' esistito un esempio lampante sulle contraddizioni che siamo costretti a vivere e' proprio questo : una sostanza tratta da una pianta straordinaria, il cui piu' stupido ed ultimo uso e' quello di fumarne le foglie, che diventa illegale
Non lo e' il papavero, non lo e' la vigna, non lo e' il tabacco, ma se coltivo la canapa sono un criminale... Ma possibile che non ti fischino nemmeno un po' le orecchie?

Vorrei esserna l'autore, ma la battuta e' di Bill Hicks :
"sono le droghe non tassate quelle che fanno male"

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
utrevolver
Inviato: 16/2/2009 9:49  Aggiornato: 16/2/2009 9:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Barack Marijuana
Se sei un sostenitore della canna libera, concedi a me, almeno di non esserlo. Sull'utilizzo medico, nulla da obiettare, visto che già gli oppiacei sono utilizzati in quel campo.

Poi, la cannabis non è paragonabile nè al tabacco nè al vino.

Santaruina
Inviato: 16/2/2009 9:58  Aggiornato: 16/2/2009 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: Barack Marijuana
davvero forte il dottore che descrive gli effetti della marijuana, fino ad arrivare alla morte...
Poi si vedono i tizi che fanno le cose più assurde dopo aver fumato.
Forti anche le ragazze che si spogliano e poi vanno a fare il bagno nel mare di notte.
Se ho capito bene il messaggio dovrebbe essere che chi fuma marijuana potrebbe morire di raffreddore.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Tollani
Inviato: 16/2/2009 11:18  Aggiornato: 16/2/2009 11:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Utrevolver: Poi, la cannabis non è paragonabile nè al tabacco nè al vino
Infatti i danni collaterali sono infinitamente inferiori ad entrambe. Ho una certa esperienza con tutte e tre e devo dirti che alcol e tabacco sono molto piu' dannosi per l'organismo...

Proprio perchè è accettata per scopi curativi (lenitiva per il dolore, accentua l'appetito in persone che l'hanno perso... ah la fame chimica...) è migliore delle altre due... mai sentito che ad un qualsiasi paziente venisse prescritto un goccetto o una paglia per aiutarlo...

Questo deve far pensare...

Certe droghe sono funzionali al tipo di sistema "occidentale", perchè non ti fanno mettere in discussione il sistema stesso, anzi ti ci rendono funzionale. Assumere alcol, tabacco... finanche la cocaina (vero e reale problema sociale) ti permettono di essere in sintonia con la velocità sempre piu' eccessiva di questo nostro mondo, ti tolgono inibizioni, aiutano a non sentire la fatica.

La marijuana è l'erba del diavolo, in quanto il suo effetto è opposto a quello che vuole il potere... ti rallenta, ti fa pensare e ti aiuta a capire come tutto sia troppo veloce e disumano... poi certo l'uso ludico è il principale motivo di consumo... ma che ripeto penso sia infinitamente meno dannoso e pericoloso di quello dell'alcol (usato SOLO in maniera ludica)...

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
Tollani
Inviato: 16/2/2009 11:23  Aggiornato: 16/2/2009 11:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2009
Da: NowhereLand
Inviati: 212
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Redazione: Nel frattempo infatti l’idea della marijuana come “erba del diavolo” si è profondamentre radicata negli strati culturalmente più arretrati della popolazione, e proporne la legalizzazione equivale a rendersi, in certe fasce di territorio, “nemici della società”.
Certo... ma uno come Obama penso che lo sappia benissimo, infatti si rivolge agli stati, in modo da eventualmente lasciarsi la scappatoia di dire che sono loro ad averla "legalizzata", mentre lo stato federale continua a "combatterla"... molto politico.

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia. Pier Paolo Pasolini
Ghilgamesh
Inviato: 16/2/2009 11:41  Aggiornato: 16/2/2009 11:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Barack Marijuana
"Se sei un sostenitore della canna libera, concedi a me, almeno di non esserlo.


Liberissimo di essere anche a favore delle stragi di stato ... ma se scrivessi il PERCHE', credo che qui sarebbe più apprezzato.


"Poi, la cannabis non è paragonabile nè al tabacco nè al vino."

Ovvio, dati scientifici dimostrano che alcool e nicotina (tabacco e sigarette) sono droghe "pesanti" ... con quelle ci muori, con le canne, ad oggi, non è MAI successo ...

carloooooo
Inviato: 16/2/2009 12:42  Aggiornato: 16/2/2009 12:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Barack Marijuana

ahmbar
Inviato: 16/2/2009 12:59  Aggiornato: 16/2/2009 12:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Barack Marijuana
Utrevolver Citazione:
Se sei un sostenitore della canna libera, concedi a me, almeno di non esserlo.

Vedo che altri hanno gia' espresso la mia stessa idea al proposito, ma dato che hai risposto a me, te lo richiedo anche io : Perche'?

Avevo comunque scritto ben altro, ma vedo che l'unica cosa che ti e' rimasta impressa e' l'uso piu' sciocco che si puo' fare della canapa indiana

Devo dedurre che tu preferisca i filati sintetici (e inquinanti) a quelli naturali?
Devo dedurre che tu preferisca il famigerato petrolio per muovere le nostre auto?
Devo dedurre che tu preferisca disboscare le nostre foreste per leggere "Il giornale"?
Devo dedurre che tu preferisca usare il tavor o il lexotan per aiutare a dormire chi soffre di insonnia?

Idem per i danni fisici (senza parlare della dipendenza)
"la cannabis non è paragonabile nè al tabacco nè al vino"

Dunque vediamo... ca 10000 morti all'anno per cirrosi, danni sociali derivanti da incidenti, risse e comportamenti violenti derivati dall'alcool
Un numero non quantificabile di morti per tumore e danni ai polmoni per la nicotina....

Si, hai ragione, la cannabis non e' proprio paragonabile





P.S.
Mi auguro che tu non ascolti molta musica, dato che molti dei "pezzi" migliori della storia sono stati incisi sotto l'influenza della famigerata "erba"

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
peonia
Inviato: 16/2/2009 13:17  Aggiornato: 16/2/2009 13:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
Ho visto tutto il filmato e mi e' piaciuta l'ironia di Obama, mi e' sembrato di capire, malgrado non potesse ammetterlo, che del problema marijuana non gliene freghi molto e sia propenso a liberalizzarla anche oltre un uso terapeutuico. In fondo, se pura, e non transgenica come molta e' diventata, non credo faccia male a nessuno e se fosse liberalizzata si potrebbe fare anche una corretta informazione sull'uso, gli effetti, ecc...ai giovani.
Sono d'accordo anche io che l'alcool fa molti piu danni e morti, ma la pubblicita' verso i giovani e' martellante....e gli effetti si vedono!
Ora chiamatelo "progetto" se la parola complotto vi disturba, ma e' un progetto satanico, infero, insomma, criminale che tende a distruggere vite....(le droghe, e soprattutto l'alcool, non la canapa!), insieme a tutte le altre forme di distruzione....
AUGH

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
cloud
Inviato: 16/2/2009 13:20  Aggiornato: 16/2/2009 13:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/10/2008
Da:
Inviati: 77
 Re: Barack Marijuana
il film dal quale sono presi i primi minuti si chiama
GRASS - MARIJUANA STORY ...... è illuminante sulle fregnacce che hanno detto nell'ultimo secolo su questa sostanza .... e sull'influenza che hanno avuto gli Stati Uniti sulla demonizzazione di questa... BUENA VISTA

Pausania
Inviato: 16/2/2009 13:21  Aggiornato: 16/2/2009 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 6/4/2006
Da:
Inviati: 3872
 Re: Barack Marijuana
Carlooooo Citazione:
Marghera sensa fabriche...


Ma va', l'unica vera droga che accetto è questa. (attenzione, linguaggio volgare e pensieri sessisti e maschilisti: se siete donne meglio che non clicchiate).

Provoca altissima dipendenza. Dalla nascita.

peonia
Inviato: 16/2/2009 13:22  Aggiornato: 16/2/2009 13:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
Naturalmente le motivazioni e le prove portate a sostegno di quanti dicono che l'uso di cannabis porta certamente allo sviluppo di schizofrenia ed altre malattie mentali....


Perche' qualcuno da ancora credito alla Psichiatria e in particolare agli americani?
a me sembra che siano al servizio esclusivo delle lobbies farmaceutiche....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
abbidubbi
Inviato: 16/2/2009 13:46  Aggiornato: 16/2/2009 13:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Barack Marijuana
Peonia, mi hai incuriosito con questa "erba transgenica", cos'è? con quel termine ho trovato solo link all'erba per campi da golf

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Ghilgamesh
Inviato: 16/2/2009 14:04  Aggiornato: 16/2/2009 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Barack Marijuana
"Peonia, mi hai incuriosito con questa "erba transgenica", cos'è? con quel termine ho trovato solo link all'erba per campi da golf"

Molti "nuovi" tipi di Maria sono stati modificati geneticamente per essere più forti e allucinogeni.

Questo si fa da anni, ma prima, tramite selezione naturale delle piante migliori, oggi giocando coi geni.


Il risultato è una cannabis estremamente "potente" ma soprattutto (come per qualsiasi cosa transgenica) che non si sa che effetti a lungo termine abbia.

carloooooo
Inviato: 16/2/2009 14:51  Aggiornato: 16/2/2009 14:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/7/2006
Da: marca gioiosa et amorosa
Inviati: 1386
 Re: Barack Marijuana

Pyter
Inviato: 16/2/2009 16:15  Aggiornato: 16/2/2009 16:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Barack Marijuana
Obama vuole solo evitare che si formi una commissione d'inchiesta.

edit:
Estratto da intercettazione telefonica aliena:

POWELL: Oba, c'è un problema.
OBAMA: Ciao...che tipo di problema?
POWELL: Brutto. Vogliono fare una commissione d'inchiesta.
OBAMA: Eperchè?
POWELL: Vogliono accertare cosa c'era dentro la fialetta che ho portato all'ONU.
OBAMA: Ma lo sanno tutti che c'era...
POWELL: No, c'era un'altra cosa!
OBAMA: Nooooo! E me lo dici adesso . Non posso crederci! E adesso?
POWELL: Bisogna depenalizzare. Se no sono cazzi amari personali per me e politici per te!
OBAMA: Beh, era tanto che volevo affrontare il problema, vedrò cosa si può fare.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
stg44
Inviato: 16/2/2009 16:26  Aggiornato: 16/2/2009 16:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 79
 Re: Barack Marijuana
Apocalisse 22.2

"in mezzo alla piazza della città e da una parte e dall'altra del fiume si trovava l'albero della vita,
che fa dodici frutti e che porta il suo frutto ogni mese;
e le foglie dell'albero sono per la guarigione delle nazioni."

abbidubbi
Inviato: 16/2/2009 18:02  Aggiornato: 16/2/2009 18:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Barack Marijuana
scusate l'OT ma vorrei fare qualcosa per spazzare via quelle che ritengo leggende metropolitane create ad arte "per orientare i telespettatori". Dunque si asserisce che con la manipolazione genetica della canapa si otterrebbe qualcosa di molto potente. Gilgamesh dice che prima si faceva più o meno la stessa manipolazione solo selezionando le piante migliori mentre ora si manipolerebbe il pool genetico della pianta, ovvero intervenendo sui singoli geni. Sto cercando link che avallino queste affermazioni e beh, non ne trovo. Tutto quello che trovo parla di sola selezione. L'esperimento più avanzato che ho trovato e del quale si può propriamente parlare di manipolazione del pool genetico è la SA23 creata anni fa a bologna, col preciso intento di ridurre drasticamente la presenza di principio attivo e renderla così legale per uso industriale.
Insomma il succo per me è questo: la canapa cosiddetta geneticamente modificata è una bufala e la maggiore concentrazione di THC presente nella canapa odierna è solo il frutto di selezioni molto accurate e un uso maniacale e certosino di fertilizzanti e terricci iperpompati, ossia con una sorta di regolazione "fine" di tutti gli ingredienti che servono a produrre una pianta rigogliosa, forte, ricca di resine e... piacevole per il palato :)
Niente a che vedere con la manipolazione genetica!




per i secchioni dell'argomento:

la g31 (famoso esperimento governativo usa) NON E' frutto di manipolazione genetica, bensì anch'essa è il risultato di incroci tra "strain", piante-campione diversissime. (sative mesoamericane e indiche asiatiche se non ricordo male)


Per tornare on topic, sono assai pessimista e non credo che Obama dirà mai in pubblico che il vino uccide e la canapa no.


per carloooooo:
grazie!!!

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
blu23
Inviato: 16/2/2009 18:05  Aggiornato: 16/2/2009 18:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Barack Marijuana
Utilizzare l'erba x uso terapeutico? Bella cosa, sperando solo che il cartello di tijuana o i jamaicani o chi per loro non diventino i primi fornitori della Bayer o consociate.
Penso che per il povero Barack sarà dura, le "associazioni" ultrareligiose e i neocon gli faranno una guerra durissima senza contare i bigotti "liberal".

Comunque lo voglio soppesare quando sarà di fronte a tematiche ben più dure

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
winston
Inviato: 16/2/2009 18:48  Aggiornato: 16/2/2009 18:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/10/2005
Da: Eurasia
Inviati: 392
 Re: Barack Marijuana
.................................... “Chiunque emerga vincitore da Chicago i coglioni li ha per forza (.)
in quella città sopravvivi solo se ne hai tre davanti e tre dietro.”


Quello che fa la differenza sta in mezzo:
i tre sul di dietro manifestano la realtà del mazzo,
lì appositamente eretto in posiZione di imbarazzo.

L’altro tris, a fronte , resta ipotetico e virtuale,
come già insegna di Colleoni sul davanzale,
ora trama di arazzo in versione telegiornale.

Gia Archimede spiega come si galleggia,
e pure Apelle ribadisce e semplifica il vantaggio.
così la città ventosa diventa maestra dell’appoggio

da JFK a Blago, la scuola di Chicago verga
quel che sia determinante per chi emerga:
la stella propizia per il cuccio nelle terga.

"Chi controlla il presente controlla il passato, chi controlla il passato controlla il futuro" Orwell, 1984
abbidubbi
Inviato: 16/2/2009 19:18  Aggiornato: 16/2/2009 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Utilizzare l'erba x uso terapeutico? Bella cosa, sperando solo che il cartello di tijuana o i jamaicani o chi per loro non diventino i primi fornitori della Bayer o consociate.
basterebbe permetterne la coltivazione domestica...

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
sono_io
Inviato: 16/2/2009 19:36  Aggiornato: 16/2/2009 19:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/11/2008
Da:
Inviati: 73
 Re: Barack Marijuana
Droghe:
Tralascio una definizione di droga, rimarco solo che esiste un' unica droga al mondo che da' una dipendenza irreversibile, ci si può disintossicare in ospedale od in centri appositi ma basterà una minima dose anche in un lontano futuro per ripiombare immediatamente nella totale dipendenza. È il vino! La stessa droga che dà, di gran lunga, i maggiori danni sociali.
Uso industriale:
eiste già, almeno in Europa. In Italia si possono comprare vestiti di canapa e alimenti contenenti canapa (non psicotropa), viene inoltre usata per rinforzare i paraurti di alcune vetture.
Credo esista una sola coltivazione (dalla quale i paraurti) generalmente viene importata dalla Svizzera! La canapa non è una pianta alpina, gli svizzeri devono coltivarla in serre apposite, altrimenti cresce troppo poco perché abbia una convenienza economica. L' Italia era il primo produttore europeo.
Esiste una spinta ancora debole ma crescente all'uso della canapa: le plastiche costano e sempre più spesso devono venire recuperate dal costruttore al termine delle vita del prodotto.

karmelo
Inviato: 16/2/2009 21:26  Aggiornato: 16/2/2009 21:26
So tutto
Iscritto: 2/10/2006
Da: Messina
Inviati: 25
 Re: Barack Marijuana
Salve a tutti,
giusto per citare una fonte simile: qualche anno fa i Punkreas pubblicarono una specie di documentario proprio su questo argomento, penso che si trovi facilmente "in giro per la rete" si intitolava "la grande truffa della marijuana".
Anche questo fra le altre cose mostrava immagini delle varie campagne di demonizzazione dell'epoca e parlava dei vantaggi industriali del suo uso se non ricordo male.

clausneghe
Inviato: 16/2/2009 21:59  Aggiornato: 16/2/2009 21:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Barack Marijuana
Bravo Redazzucco, hai messo insieme un ottimo video mescolando il seppiato con il tecno..
Spassosamente grottesco poi lo spottone d'epoca, qualcosa di simile l'ho visto nel dischetto "L'Erba Proibita", quel lavoro di divulgazione antiproibizionista che vede la collaborazione, tra gli altri, anche di Dario Fò.
Probabilmente il vetusto spottone è la fonte di ispirazione di quell'altrettanto vetusto paesano emiliano che si trova a fare il ministro antidroga,tal Giovanardi.
L'ultima pensata di questo tormentatore consisterebbe nel rendere obbligatorio il test antidroga per i ragazzini che chiedono il patentino del motorino.
Per il discorso Obama, mi sembra un pò troppo poco quello che dice a proposito della legalizzazione ed è riferito solo all'aspetto medicale.
Quando tutti sanno che della canapa è l'uso,come dire, ricreazionale,quello maggiormente ricercato.
Per sgomberare il campo con una pronuncia inequivocabile il nostro Obamuccio avrebbe dovuto dire: Io farò in modo che sia riconosciuto agli Americani, da parte di altri Americani, il diritto di far crescere ed usufruire di un vegetale.
Perchè questo e solo questo è infine la Cannabis.
Tutto il resto è sovrastruttura mentale interessata, tradotto vuol dire che lo stato-potere crea la mela proibita (e dagli co ste vegetali) e quasi scimmiottando Dio impone il controllo la minaccia e il castigo.

Moebious
Inviato: 16/2/2009 22:25  Aggiornato: 16/2/2009 22:25
So tutto
Iscritto: 4/9/2008
Da:
Inviati: 2
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
Credo esista una sola coltivazione (dalla quale i paraurti) generalmente viene importata dalla Svizzera! La canapa non è una pianta alpina, gli svizzeri devono coltivarla in serre apposite, altrimenti cresce troppo poco perché abbia una convenienza economica. L' Italia era il primo produttore europeo.


La canapa é sempre stata coltivata all'aperto in Svizzera, per un certo periodo fu tollerata la coltivazione ed il consumo di varietà ad alto contenuto di THC.
Per aumentare ulteriormente il contenuto di THC veniva coltivata in serra e bombardata con le peggio porcherie chimiche.
Esperimento disastroso sia dal punto di vista sociale che medico, il 90% della produzione era gestito da organizzazioni criminali ed esportato nei loro paesi, il restante ha fulminato il cervello dei giovani indigeni (a mio avviso piu' che del THC era merito degli additivi chimici), tra i medici si parlava di nuove patologie e si divertivano a sperimentare terapie.
Anche l'ipotesi che una volta liberalizzata i giovani ne sarebbero stati meno attratti si é dimostrata pura illusione ... fu una strage.
Per un paio d'anni ci hanno guadagnato la pagnotta un sacco di persone, finché le autorità hanno deciso di dargli un taglio ... chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato, scordammuce u' passato

Blade1960
Inviato: 16/2/2009 22:50  Aggiornato: 16/2/2009 22:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Barack Marijuana
Ciao a tutti !
Barack sei un grande,che Dio ti benedica !
Haaaaaaaaaaaaaaaaaa finalmente new generation,sapessi quanto ne avremmo bisogno qui' in italia di facce nuove....... mah !
Una cosa ti chiedo Presidente, non e ripeto NON ti fidare mai e poi MAI dei politici italiani qualunque essi siano.Ho notato in un video che quando il berlusca e' venuto a parlare al congresso non te lo sei filato neanche di striscio he he ,vai cosi' che vai bene !!

peonia
Inviato: 16/2/2009 23:48  Aggiornato: 16/2/2009 23:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
abbidubbi

Vedo che ti ha gia' risposto Ghilgamesh, e confermo, e' una marijuana OGM, e oltre ad essere molto forte, credo anche che possa fare male, alla lunga...

Credo che quando interveniamo in qualsiasi modo a stravolgere la Natura, facciamo male...(questo per inciso).

Quando da giovane fumavo anch'io, di sicuro l'Acapulco Gold era genuina...ed era incredibilmente stupefacente nel senso buono, ci rendeva cosi allegri e leggeri....ma con i piedi per terra! Niente follie, niente aggressivita', anzi...
Sul fatto che faccia pensare.....beh mi ricordo che mi sembrava di partorire pensieri profondissimi.....salvo poi ammazzarmi dalle risate a ripensarci!!!!

Bisogna usare ogni cosa con consapevolezza e criterio.....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 16/2/2009 23:58  Aggiornato: 16/2/2009 23:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
rimarco solo che esiste un' unica droga al mondo che da' una dipendenza irreversibile, ci si può disintossicare in ospedale od in centri appositi ma basterà una minima dose anche in un lontano futuro per ripiombare immediatamente nella totale dipendenza. È il vino! La stessa droga che dà, di gran lunga, i maggiori danni sociali.



Oltrea alla sostanza che da' dipendenza, bisogna vedere quali sono le motivazioni dietro gli abusi, di qualsiasi cosa....
Quando, da soli o in terapia, si smette, bisogna avere forti imotivazioni per farlo e risolto i problemi piscologico-emozionali personali...
Chi ci riesce smette per sempre, altrimenti puo' ricominciare....

Aggiungete pure che ormai di genuino non c'e rimasto nulla!!! e quindi, oltre alla sostanza, tutte le aggiunte schifezze sono ancora piu dannose.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 17/2/2009 0:08  Aggiornato: 17/2/2009 0:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Barack Marijuana
UTREVOLVER
Penso che dietro il discorso della "cannabis per uso medico" ci sia comunque una tensione verso il desiderio di ottenere la legalizzazione per qualunque scopo di quella che di fatto, culturalmente e socialmente è una tra le tante droghe dannosa per chi ne fa uso.


Credo che tu abbia sentito troppe storie tipo il filmato postato da Massimo, ma non hai assolutamente esperienza diretta....
ripeto BISOGNA CONOSCERE, SPERIMENTARE E POI GIUDICARE...USANDO QUALSIASI COSA CON CRITERIO E MODERAZIONE.

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
METAL4EVER
Inviato: 17/2/2009 0:19  Aggiornato: 17/2/2009 0:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/1/2009
Da:
Inviati: 507
 Re: Barack Marijuana
A me non frega un cavolo di chi se la fuma...ho altri metodi per sballarmi(c'è sempre fuori orario su rai tre )...la canapa deve essere legalizzata soprattutto perchè,come tutti(spero) sappiamo, fumarla è la cosa più stupida che si possa fare con una pianta del genere!!.Chissà quanti problemi avremo potuto evitare se l'uomo fosse stato meno deficente!Cavolo,e smentitemi se dico una balla,ma capite che significa una pianta che cresce,in modo naturale,nelle situazioni climatiche più estreme,che puoi utilizzare per farci qualunque cosa?...e noi che facciamo...la rendiamo illegale e ce la fumiamo ...ahh che bello...chissa quanti bei soldoni si pappano(ma soprattutto si son pappati) sti mafio/politici ogni giorno!?.Possibile che l'uomo non sa fare nient'altro che rendersi la vita più merdosa possibile?cavolo eravamo ad un passo dal traguardo per una nuova era energetica(ford e l'auto di canapa) e ta daaaaaaa...leggina federale e propaganda mediatica (pro tabacco) anti cannabis.Contenti loro...

stg44
Inviato: 17/2/2009 2:03  Aggiornato: 17/2/2009 2:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 79
 Re: Barack Marijuana
La chiave di volta della legalizzazione è questa:

Io non sniffo cocaina.
Potrei fare una semplice telefonata,nel giro di un paio d'ore potrei comperare un paio di grammi di cocaina,ma non lo faccio (anche quando me la offrono non la sniffo).

Federico Carrelli non fuma cannabis.
Potrebbe fare una semplice telefonata,nel giro di un paio d'ore potrebbe comperare un paio di grammi di fumo,ma non lo fa (Federico Carrelli ha il 78% degli amici che fumano come turchi).

Massimo Mazzucco non si buca,o almeno spero per lui.
Potrebbe fare una semplice passeggiata,nel giro di un paio d'ore potrebbe comperare un paio di grammi di eroina,ma non lo fa (basta andare dove danno il metadone e aspettare il primo scoppiato che non vede l'ora che si avvicini un altro tossico con un po' di pilla da investire).

Silvia non beve e non fuma sigarette.
Potrebbe scendere le scale,nel giro di un minuto potrebbe avere in una mano un Martini* e nell'altra una Camel*,ma non lo fa (Silvia abita sopra un bar/tabaccheria).

Che differenza c'è fra la droga legale e quella illegale?
Quella illegale costa di più e se sei un pivello ti vendono della merda,e se una madre ha un figlio che non si droga non è certo perchè non la trova...
è ora di capire che nelle nostre strade circola già il massimo di droga possibile,e legalizzandole tutte si farebbe un bel favore ai poveri consumatori,che già hanno la sfiga di essere dei drogati,in più rischiano galera,malattie e morte.

* Le multinazionali che possiedono Camel e Martini sono pregate di pagarmi la pubblicità.
Visti i tempi che corrono non si accettano denaro contante,titoli,futures o derivati.
Inviare solo oro,diamanti,picasso o AC Cobra.

stg44
Inviato: 17/2/2009 2:28  Aggiornato: 17/2/2009 2:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 79
 Re: Barack Marijuana
METAL4EVER

Non l'abbiamo resa illegale NOI fumandola,l'hanno resa illegale LORO per vendere petrolio,fibre sintetiche e la plastica...hai proprio capito il contrario...
mamma mia,domani brucio i dischi degli Accept solo per non fare più razza con uno come te...

ahmbar
Inviato: 17/2/2009 9:18  Aggiornato: 17/2/2009 9:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Barack Marijuana
stg44 Citazione:
Non l'abbiamo resa illegale NOI fumandola,l'hanno resa illegale LORO per vendere petrolio,fibre sintetiche e la plastica...hai proprio capito il contrario...
mamma mia,domani brucio i dischi degli Accept solo per non fare più razza con uno come te...


A naso chi ha capito il contrario di quanto detto da metal4ever sei tu, dal suo scritto io capivo esattamente le stesse cose che dici tu.

Pero' niente in contrario se bruci i dischi degli Accept

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
METAL4EVER
Inviato: 17/2/2009 11:20  Aggiornato: 17/2/2009 11:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/1/2009
Da:
Inviati: 507
 Re: Barack Marijuana
Gli Accept NO!!!Se ti fanno così schifo puoi passarmeli!!...e cmq LORO l'hanno resa illegale per farsi finanziare da VOI ....quindi dimmi tu di chi è la colpa?...se non li vuoi aiutare non ti comperare l'erba tutto qui.Oppure prendi il forcone e mangaiteli vivi!Vedi tu................PS:vabè Semmai te li fumerai

ulivinico
Inviato: 17/2/2009 15:28  Aggiornato: 17/2/2009 15:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/10/2006
Da:
Inviati: 38
 Re: Barack Marijuana
Se vi interessano alcune notizie sulla sparizione della marijuana, avevo scritto questo articolo poco tempo fa:
http://www.murlocultura.com/MurloCultura_3_2008/MurloCultura_3_2008_pag4.html

Riprendo alcune cose scritte anche qui da Mazzucco ma ampliate con altre fonti e testimonianze.

alberto78
Inviato: 19/2/2009 18:38  Aggiornato: 19/2/2009 18:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2007
Da: miLano
Inviati: 81
 Re: Barack Marijuana
Spettacolare lo spot di propaganda d'annata, confermo che si trovava anche nel documentario "L'erba proibita".

Peccato però che nella vita quotidiana di persone generose come Chick ne restino sempre meno!

EDIT:
nella fretta mi ero perso il minuto finale... Massimo sei stato geniale

"Non credere a niente o credere a tutto, sono qualità estreme che non valgono nulla." P. Bayle
Dipende
Inviato: 20/2/2009 12:42  Aggiornato: 20/2/2009 12:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 101
 Re: Barack Marijuana
E’ da poco uscito il rapporto annuale sul consumo di “troche” in Europa dell’ ONU.
L’Italia è al primo posto come consumo di hashish e marijuana e sempre secondo il rapporto, a fumare questa “troca” non sono affatto solo i giovincelli.
Anche se un' indagine nazionale ha rivelato che 4 liceali su 10 assumono regolarmente cannabis.
Ora, mi astengo dal commentare la sostanza…fa bene, fa male…fa nulla, perché non è questo che mi preme analizzare, mi interessa invece capire, anzi mostrarvi quel che ho capito, del proibizionismo come strategia, come tecnica deterrente.
L’Italia, come ormai pochi paesi in Europa, gode di una delle leggi più repressive in materia di cannabis. E’ vietato l’uso e punito amministrativamente, è vietata la coltivazione anche se domestica e per uso personale, con una norma che prevede l’arresto e la reclusione dai 6 ai 20 anni.
Nel caso l’assuntore venga intercettato con addosso una quantità di cannabis che superi i 500 milligrammi di principio attivo, scatta automaticamente il reato di spaccio.
Per i prodotti derivati dalla cannabis non psicoattivi (semi, farine, oli, tofu…alimenti e bibite in genere) non è previsto l’uso alimentare umano, ma solo quello animale, per cui i prodotti alimentari a base di cannabis devono essere importati o prodotti in nazioni straniere.
I farmaci a base di cannabinoidi, reperibili facilmente in quasi tutti i Paesi industrializzati del mondo, in Italia, oltre a non essere riconosciuti e consigliati dai medici nostrani, hanno un iter d’approvvigionamento a dir poco scoraggiante.
Anche per quanto riguarda la coltivazione industriale di canapa, la cosa si fa molto complicata nel nostro Paese. Pur esistendo un ente apposito (l’Assocanapa) che dovrebbe incentivare, consigliare e seguire, i novelli agricoltori, le coltivazioni di cannabis scarseggiamo.
Eppure la canapa è un prodotto molto remunerativo. A parità di ettari coltivati ha una massa lavorabile più consistente di tanti altri vegetali, è una pianta forte e resistente, un infestante in pratica, cresce in diverse esposizioni e latitudini, ma soprattutto, è come il porco…non si butta nulla. La fibra, la polpa, le foglie, i semi, le infiorescenze…potresti farci un vestito e delle scarpe, dei mattoni e un tetto, alimentare lanterne e generatori ,farci andare un’automobile…puoi curati il glaucoma, farti venir fame, farti passare la nausea…rilassarti.
Invece, pare che nessuno voglia coltivare più la canapa, il perché sta nei continui intralci sia da parte della stessa Assocanapa che da parte delle forze dell’ordine.
Nonostante questo, l’Italia rimane uno dei maggiori Paesi consumatori di cannabis a scopo ludico.
Sembrerebbe quasi che l’aumentare del consumo, sia cresciuto contestualmente con l’aumentare delle norme proibizionistiche, anzi, non sembrerebbe, in realtà è così.
Il motivo è abbastanza semplice da intuire…anzi direi i motivi.
Il primo è il gusto del proibito. Si sa che l’illecito, il proibito, generino “voglie strane” c’è chi riesce benissimo a reprimerle, ma c’è anche chi non ci riesce, comunque è uno stimolo in più.
Secondo, tranne rari casi, l’approccio ad una sostanza stupefacente, avviene in giovane età. I giovani sono ribelli, ma non coglioni, tendono a rifiutare le regole imposte dal primo “vecchiardo” di turno, specie se le ritengono ingiuste… è anche una specie di sfida, poi, come in questo caso, se casomai i giovani si dovessero accorgere di tutte le cazzate propinategli sulle “troche” la reazione potrebbe essere fatale.
Se tu ministro, responsabile alla politica antidroghe italiana, vai dicendo in giro come un idiota, che la “cannabis ti fa i buchi al cervello”, o addirittura “è una sostanza del demonio” senza presentare uno stralcio di prova (come si fa a presentare una prova del fatto che la cannabis venga dagli inferi?), il giovane che malauguratamente ti ascolta, dopo un po’ si renderà conto di quanto imbecilli siano queste affermazioni e manderà a fare in culo te e le tue teorie. Il che potrebbe essere giusto, ma pericoloso. Se tu continui a ripetere ad un giovane che tutte le “troche” sono ugualmente deleterie e letali e questo stesso giovane prova la cannabis, una volta accortosi della bassa nocività della sostanza, potrebbe pensare: “E questa sarebbe la tremenda nocività della “troca?...mo’ mi faccio due righe di coca…anzi meglio una pera!”.
Terzo motivo, il proibizionismo oltre ad essere inutile e controproducente, alimenta un mercato nero parallelo di inimmaginabili risorse, ma non solo, spesso capita che il rivenditore illegale (pusher) in genere al soldo di un’organizzazione criminale (nazionale o estera) oltre a detenere a fini di spaccio la cannabis, detiene anche le più svariate sostanze (prevalentemente di sintesi) e sono stesso loro (con piccole regalie) a determinare un passaggio da una sostanza naturale e non alcaloide ad una sostanza sintetica che ha caratteristiche completamente diverse e molto meno facili da gestire.
Questo stato di illegalità oltre a generare introiti per le mafie, soprusi e ingiustizie, materia per ricatti subdoli, rende l’uomo ladro...anzi, lo “sbirro” spacciatore (quarto motivo).
Notizie di tutori dell’ordine che in un modo o nell’altro vengono alla ribalta in cronache di “troca” non perché la combattono, ma perché la vendono, sono all’ordine del giorno.
E’ un problema!...e nemmeno tanto marginale.

http://www.tiaccaciproduzioni.info/sito/php/forum/viewtopic.php?t=597

Il vero demonio in tutta questa storia è proprio il proibizionismo…a prescindere da quanto male faccia una sostanza… e chi lo ha ideato, molto probabilmente conosceva benissimo, oltre al reale motivo per cui ha deciso di vietarla, la natura pigra e sostanzialmente “ a pecora” che caratterizza la maggioranza degli esseri umani.

Dipende
Inviato: 20/2/2009 12:55  Aggiornato: 20/2/2009 12:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 101
 Re: Barack Marijuana
Ah dimenticavo una cosa importante...In Olanda, l'unico Paese a tollelare il consumo di cannabis e la piccola distribuzione a dettaglio, il numero di consumatori nazionali è inferiore all'Italia (che te lo dico a fare), ma anche se fosse lo stesso, di sicuro i consumatori olandesi campano di più e meglio di quelli italiani!

Al2012
Inviato: 20/2/2009 13:06  Aggiornato: 20/2/2009 13:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Barack Marijuana
@ Dipente

Concordo pienamente con la tua analisi.


“Capire … significa trasformare quello che è"
Redazione
Inviato: 20/2/2009 13:12  Aggiornato: 20/2/2009 13:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Barack Marijuana
Idem.

mc
Inviato: 20/2/2009 14:31  Aggiornato: 20/2/2009 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Barack Marijuana
...un sacco di opinioni in merito...

C'e' addirittura chi rivendica la possibilita' di mantenere questo "stato" delle cose... .
Utrevolver che dice : " Se sei un sostenitore della canna libera, concedi a me, almeno di non esserlo" ...e' incredibile!
Solo a me suona come "rivendico la mia liberta' di voler negare la tua"?

Guarda e capiscilo una volta per tutte ( vabbe' fai quello che puoi) :
se la mia-nostra idea di liberalizzare l'uso privato della cannabis fosse un giorno finalmente presa in considerazione ed attuata, nessuno, stai pur certo... ripeto, NESSUNO, verra' mai da te ad importi l'uso di tale pianta. Ne tanto meno manifestera' le intenzioni di denunciarti alle autorita', ne ti ghettizzera' perche' non ne fai uso!

Quindi: non e', e non lo sara' mai, una questione di "diritto alla liberta' di vietare" perche' e' un paradosso. Semmai puo' essere un diritto alla liberta' di non usarla.
Peccato, pero' che sia equivalente al mio diritto alla liberta' di usarla.

In conclusione, dovresti essere un sostenitore sfegatato della liberalizzazione dell'uso (non c'e' nemmeno bisogno di leggi, basta eliminare definitivimente tutta la leggiferazione attuata fin'ora in merito, con la motivazione "perche' il reato di esistere in natura non sussiste..." ...).
Il perche' e' semplice :
se concedi a me l'opportunita' di farmi i cazzi miei, stai lottando anche per te stesso e per poter fare anche tu i cazzi tuoi.

Questo aspetto tra i "vietatori" spesso e' passato in secondo piano rispetto al "probbblema thcroga", e spesso perche' si (non) ragiona per dualismi : Bene VS Male. Bianco VS Nero... etc... (capacita' analitico-critica riscontrabile spesso in chi accetta una "realta'", passivamente, senza riflettere su quel che si e' chiamati ad analizzare.

mc

alberto78
Inviato: 20/2/2009 14:34  Aggiornato: 20/2/2009 14:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2007
Da: miLano
Inviati: 81
 Re: Barack Marijuana
Citazione:
In Olanda, l'unico Paese a tollelare il consumo di cannabis e la piccola distribuzione a dettaglio, il numero di consumatori nazionali è inferiore all'Italia (che te lo dico a fare), ma anche se fosse lo stesso, di sicuro i consumatori olandesi campano di più e meglio di quelli italiani!


Quoto al 100%!
Infatti in Italia, nella fascia d'età cosiddetta a rischio, il numero dei ragazzi che iniziano a fumare aumenta anno dopo anno, in Olanda questo dato resta costante. Ecco i vantaggi del proibizionismo!
Questa triste differenza fra i due paesi, oltretutto, vale anche per le di droghe pesanti...

"Non credere a niente o credere a tutto, sono qualità estreme che non valgono nulla." P. Bayle
METAL4EVER
Inviato: 21/2/2009 10:38  Aggiornato: 21/2/2009 10:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/1/2009
Da:
Inviati: 507
 Re: Barack Marijuana
Sono daccordo con la liberalizzazzione delle droghe e soprattutto della maria...anke perchè , rendere illegale una piante è forse una delle cose più stupide che l'uomo abbia fatto...non sono daccordo con chi invece fa finta di niente e se la compra e se la consuma fregandosene di tutta la merda che finanzia...tutta la merda che si fuma...e sopratutto con la presunzione di essere pulito perchè tanto è il potente che l'ha resa illegale.... ripeto: siete sempre voi che la rendete illegale ogni volta che la comprate dallo spacciatore di turno ...andate invece da quei cazzo di politici e dategli fuoco!!(riprendendo pino scotto)...

ReBaS
Inviato: 22/2/2009 19:14  Aggiornato: 22/2/2009 19:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2006
Da: TORINO
Inviati: 64
 Re: Barack Marijuana
Citazione:

In Olanda, l'unico Paese a tollelare il consumo di cannabis e la piccola distribuzione a dettaglio, il numero di consumatori nazionali è inferiore all'Italia (che te lo dico a fare), ma anche se fosse lo stesso, di sicuro i consumatori olandesi campano di più e meglio di quelli italiani!




Ti sei dimenticato di dire che il popolo italiano è il più ignorante che esista...
parlo anche di persone come me... che nessuno si senta citato nel personale...

...Non è vero ciò che è vero, ma è vero ciò che piace...
fender207
Inviato: 23/2/2009 14:45  Aggiornato: 23/2/2009 14:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da: Babilonia
Inviati: 169
 Re: Barack Marijuana
ottimo articolo, giustissimo fino alle considerazioni finali: obama se la ride quando gli fanno questa domande, nel video si vede bene.
e lo fà perchè, mentre dice che non è tra le priorità del suo governo perseguire questi reati, sà benissimo che fra poco, con gli effetti della crisi che provocheranno una legge marziale, espropri di massa, rivolte ecc.. finiranno per rinchiudere nei campi della F.E.M.A. la maggior parte dei fattoni che gli fanno queste domande (purtroppo).

«Quando guardo la storia sono pessimista, ma quando guardo la preistoria sono ottimista.»
Ghilgamesh
Inviato: 23/2/2009 15:28  Aggiornato: 23/2/2009 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Barack Marijuana
"Sono daccordo con la liberalizzazzione delle droghe e soprattutto della maria...anke perchè , rendere illegale una piante è forse una delle cose più stupide che l'uomo abbia fatto...non sono daccordo con chi invece fa finta di niente e se la compra e se la consuma fregandosene di tutta la merda che finanzia...tutta la merda che si fuma...e sopratutto con la presunzione di essere pulito perchè tanto è il potente che l'ha resa illegale.... ripeto: siete sempre voi che la rendete illegale ogni volta che la comprate dallo spacciatore di turno ...andate invece da quei cazzo di politici e dategli fuoco!!(riprendendo pino scotto)..."

Scusa METAL4EVER, ma nella specifico, visto che parlare in generale lo trovo facile.

Io sono andato al costanzo show (provo ancora tanta vergogna, non sfottete! haha) a parlare con Fini della legge porcata sulle droghe che voleva fare.

Gli ho fatto presente che quella legge avrebbe aumentato i consumatori di cocaina (cosa poi verificatasi) incarcerato gente innocente (succedeva già da prima, quindi si è puntualmente verificata) e fatto prosperare la mafia (ma col cavalier mafioso era un pronostico facile).

Dopo avergli detto ste cose, eliminata quindi la possibilità "ignorante come na capra ma in buonafede" ... mi spieghi per quale motivo se SONO COSTRETTO A COMPRARE LA MARIA DALLA MAFIA, LA COLPA E' MIA???

Prima di prenderla con me, me la prendo col signor Fini, con quelli che presumibilmente lo hanno pagato e con chi lo ha messo li ( e non parlo delle persone, visto che i politici non sono più eletti da noi), col politico che c'era prima, con chi pagava prima, con Rockfeller che dichiarò "perchè violentare la terra tagliando la canapa? Abbiamo il petrolio!", con i giornalisti che non dicono ste cose alla gente, con i medici che non si informano e parlano senza sapere cosa dicono e che, anche loro, non dicono alla gente la verità.

Ce ne sono prima di arrivare a noi ...

fender207
Inviato: 24/2/2009 9:59  Aggiornato: 24/2/2009 9:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2008
Da: Babilonia
Inviati: 169
 Re: Barack Marijuana
Massimo, sei un grande e ti stimo molto, ma obama...
dai, sù..
è finanziato da j.p. morgan, citigroup (che ha appena nazionalizzato), goldman sachs, ecc...
davvero credi anche tu che possa rappresentare un cambiamento di qualche tipo? se lo è lo è in peggio, possiamo stare tranquilli.
tra i miei amici americani non cen'è uno che creda alle sue bugie, è l'uomo messo lì per poter chiamare "razzisti" quelli che lo contesteranno quando inizieranno gli esropri bancari e la demonetarizzazione del dollaro.
questa notizia è di ieri:
La marijuana medica di mendocino count in california è sotto attacco
--------------------------------
California Mendocino County Under Medical Marijuana Seige Now


by Laurel Krause


Monday Feb 23rd, 2009 8:58 AM



On-going medical marijuana busts
through-out Mendocino County have been arresting local residents daily.
I was one of five busts made and charged with two felonies (cultivation
and intent to sell/distribute) last Friday, February 20, 2009, even
though I had my doctor recommendation and was growing with the
guidelines published at the Mendocino county web site.
-------------------------------
ulteriori info:


http://www.indybay.org/newsitems/2009/02/23/18572738.php

«Quando guardo la storia sono pessimista, ma quando guardo la preistoria sono ottimista.»

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA