Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Inviato da Redazione il 5/8/2009 8:37:13 (18360 letture)

Nel prepararmi a realizzare il film sulla Luna, per prima cosa ho voluto rivedere tutti i documentari più importanti usciti fino ad oggi, sia a favore che contrari alla tesi dei viaggi lunari.

Mi sono così reso conto di un problema che li accomuna tutti indistintamente, su un fronte come sull’altro: la mancanza di una corretta rappresentazione della tesi avversa.

Da una parte abbiamo i classici documentari di debunking - dai più grossolani “Mythbusters”, mirati ad un pubblico di bocca buona, ai più sofisticati prodotti istituzionali (History Channel, BBC, ecc.) – che mescolano sapientemente le carte, fingendo di essere “obiettivi”, con l’intento reale di confondere le idee dello spettatore, e non certo di chiarirle.

Tutti questi lavori ricorrono sistematicamente al trucco più comune del debunking: presentare solamente una parte delle accuse dei complottisti, quasi sempre in modo incompleto e distorto, per poi “smontarle” con estrema facilità e correre immediatamente a concludere che “le tesi complottiste, come potete vedere, non stanno in piedi”.

E’ un meccanismo arcinoto, che abbiamo denunciato più volte, che di certo non fa onore a chi lo utilizza.

Nel caso della Luna però ho notato che anche i lavori complottisti compiono una scorrettezza simile: mentre presentano ovviamente i “veri” capi d’accusa - quelli più difficili da confutare - si accontentano solitamente di darli per dimostrati, senza presentare in modo completo e articolato le relative risposte degli ufficialisti. Dopodichè si precipitano anche loro, con pari urgenza, ad annunciare che “i viaggi lunari, come vedete, sono palesemente falsi”.

Chi ci rimette, in ogni caso, è lo spettatore in cerca di risposte, che non riesce mai a disporre di un set completo di elementi validi …

… per farsi una cosiddetta “opinione ragionata”. O trova una musica tutta di un tipo, o la trova tutta di un altro, restando in ogni caso fermo dov’era.

Nel frattempo nessuno pensa che se davvero la questione fosse così facile da dimostrare, in un senso come nell’altro, il dibattito sui viaggi lunari non sarebbe mai esistito.

Va peraltro riconosciuto che non è facile per gli autori, su un fronte come sull’altro, rappresentare correttamente la tesi opposta. Per quando animati dalla più totale buona fede, infatti, costoro hanno già valutato e scartato personalmente le posizioni avverse, e tendono quindi a presentarle come inconsistenti, se non risibili del tutto.

Di fronte a questo problema, ho pensato di lanciare una pubblica proposta alla cosiddetta controparte, che identifico per una serie di motivi nella persona di Paolo Attivissimo.

Egli infatti

- Da sempre sostiene a spada tratta la realizzazione degli sbarchi lunari
- Si è più volte dimostrato esperto e competente in materia
- Ha mostrato proprio di recente un vibrante entusiasmo personale verso coloro che definisce – giustamente, dal suo punto di vista - gli “eroi” delle missioni lunari.

Chi quindi meglio di lui potrebbe rappresentare, in modo completo ed articolato, la posizione ufficialista nell’ambito del dibattito lunare?

La mia proposta è questa:

Nell’ambito del documentario che vado a realizzare, io preparo in anticipo una decina di punti fra quelli che ritengo i capi d’accusa più importanti contro la versione ufficiale, e li presento pubblicamente ad Attivissimo.

Attivissimo si prende il tempo necessario, consulta chi vuole consultare, e risponde pubblicamente a quei capi d’accusa, nel modo che ritiene più opportuno (anche presentando argomenti non suoi, nel caso volesse farlo).

Solo a quel punto io inserisco la risposta ufficialista nel documentario, impegnandomi ovviamente a rappresentarla nel modo più corretto ed equilibrato possibile (*). A garanzia di questo rimane, per gli ufficialisti, il fatto di aver presentato pubblicamente la risposta in anticipo, per cui chiunque potrà verificare di persona se io ne abbia poi distorto o meno il contenuto.

In questo modo lo spettatore saprà almeno di aver visto presentate sie le accuse più significative contro la versione ufficiale, sia le risposte più complete ed argomentate offerte su ciascuna dagli ufficialisti.

A quel punto gli resta soltanto una cosa da fare, e quella non dobbiamo certo suggerirgliela noi.

Massimo Mazzucco



PS: In realtà bisognerebbe inserire anche la possibilità di un secondo giro di “botta e risposta”. Raramente infatti basta uno scambio per chiarire bene le due posizioni. Se io dico, ad esempio, “In questa foto il LEM ha soltanto tre gambe”, Attivissimo può rispondere “Non è vero, la quarta gamba c’è, ma è nascosta dal corpo dell’astronauta”. A quel punto io potrei replicare “Il corpo dell’astronauta non può nasconderla, perchè la gamba del LEM è alta il doppio (sto inventando alla belìn du chien, ovviamente), e lui potrebbe voler controbattere “Sì, è alta il doppio, ma la prospettiva la rende abbastanza piccola da poterla nascondere dietro di lui”. (A quel punto lo spettatore in cerca di risposte prepara la corda e si impicca dalla disperazione).

A parte gli scherzi, qualunque sia la formula scelta, io direi che l’ultima parola debba sempre spettare ad Attivissimo, visto che a “muovere con il bianco” sarei sempre io. Stando a me l’onere della prova, in altre parole, lui deve avere la possibilità di replicare un pari numero di volte.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Che ve ne pare?

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
LoneWolf58
Inviato: 5/8/2009 9:02  Aggiornato: 5/8/2009 9:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
La proposta mi pare onesta... e spero venga accolta.
Sarebbe bello, credo, che anche la controparte proponesse una decina di punti a sostegno della versione ufficiale...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
geranius
Inviato: 5/8/2009 9:22  Aggiornato: 5/8/2009 9:22
So tutto
Iscritto: 23/1/2008
Da:
Inviati: 4
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Premesso che ritengo il tuo sito uno dei più interessanti da leggere, quello che cerchi tu si chiama collaboratore/consulente di materia e i collaboratori in media si pagano anche perchè stai chiedendo molto di più che un semplice parere personale....

Non vedo perchè Attivissimo dovrebbe farlo per la gloria mentre tu magari ti fai un bel DVD da vendere.

Fatti pagare Attivissimo!!

:))))))))))))

Ciao Massimo.

Redazione
Inviato: 5/8/2009 9:36  Aggiornato: 5/8/2009 9:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
GERANIUS: "Non vedo perchè Attivissimo dovrebbe farlo per la gloria mentre tu magari ti fai un bel DVD da vendere."

A) Attivissimo sa bene come trasformare "la gloria" in qualcosa di più redditizio, nel caso.

B) Io il DVD lo faccio comunque, e non conto certo sulla "collaborazione" di Attivissimo per riuscire a venderlo.

C) In ogni caso, non avrei nulla in contrario a spartire con lui una percentuale delle vendite, se lo ritenesse. Così almeno vede da vicino quanto si "guadagna" veramente vendendo quel genere di DVD.

Io a tutt'oggi non credo di essermi nemmeno pagato le spese.

Redazione
Inviato: 5/8/2009 9:40  Aggiornato: 5/8/2009 9:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
LONEWOLF: "Sarebbe bello, credo, che anche la controparte proponesse una decina di punti a sostegno della versione ufficiale..."

Giusto, perchè no? Così finalmente mi diverto un pò io a debunkare ...

tgwowgt
Inviato: 5/8/2009 9:52  Aggiornato: 5/8/2009 9:52
So tutto
Iscritto: 24/4/2007
Da:
Inviati: 24
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Mi pare semplicemente il miglior protocollo possibile per presentare il problema ad un "vergine". Con il tuo ps ad aggiustare il tiro peró, perche in caso contrario gia mi vedo chi sosterrebbe una parzialitá nella risposta alla risposta.
In bocca al lupo!

LoneWolf58
Inviato: 5/8/2009 9:58  Aggiornato: 5/8/2009 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Io a tutt'oggi non credo di essermi nemmeno pagato le spese.
Non so perchè... ma me lo immaginavo.
Prova a piazzare qualche scena di nudo nel DVD... ed a fare le copertine alla Fausto Papetti... vedi come incentivi le vendite...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
jerimum
Inviato: 5/8/2009 10:03  Aggiornato: 5/8/2009 10:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
L'idea mi pare più che buona e rispecchia una certa apertura da parte tua, lasciare che il debunker piu famoso in Italia ti aiuti a fare un bel DVD sugli sbarchi lunari in modo che lo spettatore capisca qualcosa di più sulla questione, e possa pensare con la sua testolina.

Ma il punto secondo me e': sei davvero convinto che costui voglia aiutarti in nome della verità? Perché a me sembra che l'ultima cosa che gli stia a cuore sia proprio questa. Mi ci gioco i cabasisi che si rifiuterà di collaborare.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
illupodeicieli
Inviato: 5/8/2009 10:06  Aggiornato: 5/8/2009 10:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Sì Massimo, è meglio "giocare" di anticipo, prevedere anche un ulteriore possibilità,se gradita e richiesta da parte di entrambe le parti:anche se poi una delle due potrebbe rinunciare a replicare ancora, potrebbe non essere ritenuto necessario. Se mai potrebbe essere Paolo Attivissimo o chi per lui a non voler partecipare.


ps.: a proposito, non so se a Superquark hanno trasmesso il servizio che avevano anticipato, quello sul complottismo.Ne sai o sapete qualcosa? Doveva essere in programmazione la settimana scorsa.

Lezik85
Inviato: 5/8/2009 10:11  Aggiornato: 5/8/2009 10:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/4/2009
Da: Freedonia
Inviati: 1463
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
LONEWOLF: "Sarebbe bello, credo, che anche la controparte proponesse una decina di punti a sostegno della versione ufficiale..."

Giusto, perchè no? Così finalmente mi diverto un pò io a debunkare ...


Si invertirebbero le parti per una volta. Così chi per anni ha ferito di debunking....di debunking perirebbe

schottolo
Inviato: 5/8/2009 10:20  Aggiornato: 5/8/2009 10:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

illupodeicieli

ps.: a proposito, non so se a Superquark hanno trasmesso il servizio che avevano anticipato, quello sul complottismo.Ne sai o sapete qualcosa? Doveva essere in programmazione la settimana scorsa.


Si, lo spezzone incriminato è disponibile a questo indirizzo:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e1206ad4-33f7-4ec0-8ec2-6913ccd8e796.html

Pyter
Inviato: 5/8/2009 10:29  Aggiornato: 5/8/2009 10:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Secondo me invece la domanda da porsi è soltanto una:
E' possibile oggi il viaggio umano nello spazio?
Se non si parte da questa domanda semplice e non scontata "non si va da nessuna parte".
A quel che so io oggi non è possibile avere tra le mani uno studio serio, fatto da scienziati competenti che si prendano la responsabilità
di analizzare obiettivamente le problematiche legate ai viaggi spaziali con persone a bordo.
All'interno della stessa comunità scientifica i pareri sono discordanti.
E anche chi parla di viaggi possibili non dà mai specifiche tecniche che dimostri come ciò sia fattibile.
Se ancora oggi molte persone chiedono come abbiano fatto gli americani a far atterrare i moduli quando neanche i russi che avevano la stessa tecnologia non riuscivano a far atterrare neanche un modellino per il prelevamento delle rocce lunari, ti rispondono che avevano un sistema avveniristico che gli permetteva di atterrare senza problemi, oppure che ci sono riusciti perchè si erano allenati per farlo,
qualsiasi discorso mi pare inutile.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
shm
Inviato: 5/8/2009 11:05  Aggiornato: 5/8/2009 11:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
...è un errore quello di voler lasciare l'ultima parola ad... Attivissimo... o a chiunque altro "rappresenti" una tesi avversa alla teoria "alternativa" dell'evento in questione: il confronto sarebbe comunque in ogni caso non equilibrato.

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
funky1
Inviato: 5/8/2009 11:08  Aggiornato: 5/8/2009 11:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Proposta interessantissima Massimo, chissà come risponderà PA.

Pyter: "molte persone chiedono come abbiano fatto gli americani a far atterrare i moduli quando neanche i russi che avevano la stessa tecnologia non riuscivano a far atterrare neanche un modellino per il prelevamento delle rocce lunari"

Prima di affermare cose del genere, forse dovresti dare un'occhiata a questo: http://en.wikipedia.org/wiki/Luna_programme.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Redazione
Inviato: 5/8/2009 11:38  Aggiornato: 5/8/2009 11:40
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Guardate che io non mi voglio "far aiutare" da Attivissimo. Voglio semplicemente offrire agli ufficalisti la possibilità di veder rappresentate al meglio le loro posizioni. Almeno dopo non stanno a piagnucolare per le bastonate che prendono.

Altrimenti me ne batto sonoramente di tutto, e faccio comunque il film che pare a me. Ma figuriamoci se devo stare ad aspettare qualcun altro per fare un film del genere.

Cercate magari di leggere quello che scrivo, prima di tornare a scrivere stupidaggini.

Redazione
Inviato: 5/8/2009 11:42  Aggiornato: 5/8/2009 11:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
SHM: "...è un errore quello di voler lasciare l'ultima parola ad... Attivissimo... o a chiunque altro "rappresenti" una tesi avversa alla teoria "alternativa" dell'evento in questione"

In questo caso è doveroso.

Alberto
Inviato: 5/8/2009 11:51  Aggiornato: 5/8/2009 11:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2007
Da:
Inviati: 113
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
bella iniziativa, in questo modo si può realizzare un documentario super-partes e dare libero arbitrio allo "spettatore" e perchè no, convincerci che sulla Luna ci siamo andati con un pc inferiore al commodore64...e grazie ad una Nazione che progettava la biro funzionante in assenza di gravità mentre la modesta controparte russa usava le normali matite...
scusate...non ce l'ho fatta.

alfridus
Inviato: 5/8/2009 11:54  Aggiornato: 5/8/2009 11:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/4/2007
Da: Lugoj, Romania
Inviati: 120
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scritto da MM:
"In ogni caso, non avrei nulla in contrario a spartire con lui una percentuale delle vendite, se lo ritenesse. Così almeno vede da vicino quanto si "guadagna" veramente vendendo quel genere di DVD.

"Io a tutt'oggi non credo di essermi nemmeno pagato le spese."

Lo sospettavo...
Però sono curioso: a giudicare dall'intensità della partecipazione al Forum, e dalla frequenza della pubblicazione di interventi (=Notizie), dal numero considerevole di DVD realizzati, non è che ti resti molto tempo per guadagnarti il pane; se poi aggiungiamo che, come affermi, a stento ci rifai le spese, qualcuno si chiederà come campi, in un Paese nel quale la vita poi non è che sia tanto alla portata di tutte le borse...

Ciao,

doct.alfridus
--------------------------------------
...se il Padreterno ci ha creati a sua immagine e somiglianza... bhe', c'e' da rifletterci!

[ Andiamo sempre più giù, più giù... Qualcuno deve aver tirata la catena! ]
Cassandra
Inviato: 5/8/2009 12:01  Aggiornato: 5/8/2009 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
La sospettosità sui guadagni altrui è talvolta davvero ridicola.
Che i DVD non rendano è lapalissiano.
Che Mazzucco faccia altro anche: farà il fotografo di moda, di matrimoni, lavorerà con Hollywood, in fondo lo facciamo tutti... oppure voialtri vi mantenete tutti quanti con il lavoro o con l'arte dei vostri sogni???

Quanto ad Attivissimo, non vedo perché lasciare spazio ai debunkers. In fin dei conti, la loro tesi è quella ufficiale ed è propagandata ogni santo giorno dai tutti i media della Terra da anni e anni. Di che altro spazio hanno bisogno?

Gli dai spazio perché sennò poi si lamentano? E chi se ne frega.
Altrimenti fai come il PD che non ha fatto la legge sul conflitto di interessi "perché sennò poi Berlusca si lamentava in TV"...



.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
chiaro75
Inviato: 5/8/2009 13:05  Aggiornato: 5/8/2009 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Non vedo perché dare la possibilità a chi non crede ai complotti di fornire una lista di 10 punti "a sostegno della propria tesi". Gli unici che hanno una tesi da dimostrare sono i complottisti!!

nosh1t
Inviato: 5/8/2009 13:08  Aggiornato: 5/8/2009 13:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2008
Da:
Inviati: 143
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
mi piace molto l'impostazione, da archeogiornalismo con le palle - come al solito devo pero' fare l'appunto sulla mancanza di volonta' di interloquire con l'audience (per carita', un difetto di un po' tutto il belpaese di oggi eh!) la quale poi e' quella che vorra' vedere e ascoltare, vale a dire che piacerebbe anche a me sottoporre alcuni dubbi sperando che trovino una risposta convincente nel documentario.

Pyter
Inviato: 5/8/2009 13:18  Aggiornato: 5/8/2009 13:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
cassandra:
Gli dai spazio perché sennò poi si lamentano? E chi se ne frega.

Infatti. Cerchiamo di non essere megalomani.
Come si fa a dare spazio a persone che sono state sulla Luna?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
gio911
Inviato: 5/8/2009 13:34  Aggiornato: 5/8/2009 13:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
ah che bello, l'avevo "chiesto" qualche post fa, sono contento ke hai preso la decisione di fare sto film sulla luna. sono d'accordo anche sull'impostazione ke vuoi dargli, così finalmente avremo un idea chiara su questo argomento, grazie


PS: ma i film sul cancro sono stati spediti? ora con ferragosto mi sa ke nn arriva niente

trotzkij
Inviato: 5/8/2009 14:22  Aggiornato: 5/8/2009 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Che ve ne pare?

Lascerei perdere: un lavoro così, a quattro mani e due teste, probabilmente neanche inizierebbe.
Assai più utile produrre un documentario che esponga al meglio il proprio punto di vista, cosa di per sè già abbastanza onerosa.
Per le tesi ufficialiste c'è già tanta disponibilità di mezzi, risorse e pubblicità.

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
audisio
Inviato: 5/8/2009 14:25  Aggiornato: 5/8/2009 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X chiaro75:
il tuo ragionamento è chiarissimo.
Come acqua di fogna.
UAH UAH UAH
Tu devi essere uno di quelli che cerca di dimostrare l'esistenza di Dio semplicemente dal fatto che esistiamo noi e l'universo.
....



P.S.: Ma poi esistiamo veramente o siamo in Matrix???
O l'universo stesso è una Matrix?
O meglio ancora una semplice Idea?

bernie
Inviato: 5/8/2009 14:40  Aggiornato: 5/8/2009 14:40
So tutto
Iscritto: 4/9/2007
Da: Milano
Inviati: 14
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Questa mi sembra una proposta da tenere seriamente in considerazione, in quanto si delineerebbero i punti di entrambi le tesi.

Nel DVD Inganno Globale questa idea era applicata "al 50%": l'inizio del film dedicato alla versione ufficiale fornita dal governo, il resto dedicato allo smontaggio e alla illustrazione delle tesi "complottistiche. Ma tu, Massimo, intendi un'impostazione come nella trasmissione di Matrix di qualche tempo fa (Botta e Risposta a colpi di filmati) o presentare le due tesi contrapposte con filmati definiti a sè stanti (dove si analizzano i contenuti e si lascia allo spettatore la conclusione tramite la logica e il Rasoio di Occam)?

P.S. La colonna sonora di Inganno Globale è tratta da Half Life 2 ?

AFrayn
Inviato: 5/8/2009 14:48  Aggiornato: 5/8/2009 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ciao Massimo,

purtroppo pare che non se ne farà nulla, segue la risposta di Attivissimo:

http://complottilunari.blogspot.com/2009/08/mazzucco-fa-una-proposta-lunare.html#links

Peccato, l'idea era (ed è) veramente interessante. Il sig. Attivissimo motiva il suo rifiuto adducendo come ragioni l'aver già ampiamente "eviscerato" l'argomento qui:

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1363

e l'essere stato bandito in malo modo da questo sito. Ma trascura (volutamente?) l'ovvio: un documentario ha una capacità di penetrazione ben diversa da quella di una collezione di interventi su un forum.

Ciao.

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Fabrizio70
Inviato: 5/8/2009 14:49  Aggiornato: 5/8/2009 14:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ciao Massimo , ottima idea ma và rifinita:

Citazione:

Stando a me l’onere della prova, in altre parole, lui deve avere la possibilità di replicare un pari numero di volte.


Qui non ci siamo , l'onere della prova è a carico della NASA , sono loro che affermano di essere stati sulla Luna...

Citazione:

Di fronte a questo problema, ho pensato di lanciare una pubblica proposta alla cosiddetta controparte, che identifico per una serie di motivi nella persona di Paolo Attivissimo.

Egli infatti

- Da sempre sostiene a spada tratta la realizzazione degli sbarchi lunari


Se è per questo sono milioni le persone che difendono la VU...

Citazione:

- Si è più volte dimostrato esperto e competente in materia


Un ex dj/giornalista che competenze ha per parlare delle missioni Apollo?Si discuterà del battibecco Orlando-Stagno nel film?

Citazione:

- Ha mostrato proprio di recente un vibrante entusiasmo personale verso coloro che definisce – giustamente, dal suo punto di vista - gli “eroi” delle missioni lunari.


http://attivissimo.blogspot.com/2009/07/prime-immagini-dei-veicoli-apollo.html

Paolo Attivissimo wrote:

Citazione:

Per cui la dico chiara e semplice: chi sostiene ancora oggi, con tutta la documentazione pubblica disponibile da studiare, che le missioni lunari sono state falsificate è un cretino fatto e finito. E se mi capita d'incontrarlo, glielo dirò in faccia molto volentieri. Tanto non è un insulto: è una constatazione di fatto.

Vado a festeggiare.


http://attivissimo.blogspot.com/2009/07/armstrong-aldrin-e-collins-di-nuovo.html

Paolo Attivissimo wrote:

Citazione:


Che strano. Mazzucco, che vive negli Stati Uniti, non è andato alla conferenza di Washington o a nessun'altra delle tante apparizioni di Aldrin, in giro per gli USA e per il mondo, a dargli in faccia del bugiardo. Ha trovato molto più comodo lanciare letame standosene nell'utero protetto e accogliente del proprio sito che affrontare di persona tre nonnetti quasi ottantenni. Temeva che lo pestassero?

E questo, al di là ogni disquisizione sulle presunte prove dei lunacomplottisti, è la misura della loro pochezza


http://complottilunari.blogspot.com/2009/08/mazzucco-fa-una-proposta-lunare.html#links

Paolo Attivissimo wrote:

Citazione:

Non faccio il revisore di bozze altrui. Che Mazzucco finisca il suo documentario in cui presenta le sue "prove" migliori: che metta nero su bianco le sue asserzioni. Poi le analizzeremo e le smonteremo allegramente una per una, con la documentazione tecnica in una mano e una buona birra nell'altra, brindando alla salute e al coraggio di Buzz, Neil, Mike e di tutti gli altri astronauti lunari sui quali i complottisti tentano di tirare fango.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 5/8/2009 15:04  Aggiornato: 5/8/2009 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Una cosetta che non mi sembra sia stata sottolineata più di tanto.
Sono convinto che la messinscena non sia stata pensata come tale fin dall'inizio.
Si è effettivamente messo in piedi una Missione Luna fino allo stadio della simulazione in laboratorio, poi ci si è dovuti arrendere di fronte al drammatico fallimento dei tentativi.
Dico, ci rendiamo conto che sono morti 22 astronauti nelle fasi di preparazione?
Una vera strage!
E solo per allenarsi!
Tra l'altro sono convinto che molti siano periti proprio nella fase di simulazione dell'impatto con le fasce di Van Allen.
E qualcuno crede che poi all'improvviso tutte le difficoltà tecniche si siano risolte
come per incanto?
E qualcuno crede che questi "eroi" si sarebbero avventurati in un'impresa che sapeva molto di suicidio?
E che suicidio poi!
Perdersi nello spazio profondo.
Roba da terrorizzare anche gli amanti del più puro splatter.
E a questo punto, quando la scienza dell'epoca si arrende, che entra in gioco il buon Kubrick, l'unico che poteva rendere credibile il tutto.

kaius
Inviato: 5/8/2009 15:08  Aggiornato: 5/8/2009 15:08
So tutto
Iscritto: 8/1/2009
Da: milano
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
caro Massimo, l'idea è buona e coraggiosa.
Io mi prenoto per l'acquisto di una copia.
Buon lavoro.

chiaro75
Inviato: 5/8/2009 15:11  Aggiornato: 5/8/2009 15:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
x audisio

esattamente l'opposto, sono ateo e sono i credenti a dover dimostrare l'esistenza di dio. Io non devo dimostrare proprio niente. Come non devo dimostrare che Nonna Papera esiste, che il teorema di pitagora è sbagliato, che non siamo stati sulla luna.

Dimostrami che non siamo stati sulla Luna, auguri.

audisio
Inviato: 5/8/2009 15:12  Aggiornato: 5/8/2009 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ah, a proposito, la fonte dei 22 morti:
se cercate su Internet troverete ben poco tranne qualche cenno proprio dal buon Attivissimo in una dei suoi deliri "stars and stripes" di commemorazione degli eroi.
Io l'ho sentito dire, ripetuto più volte, su La Storia Siamo Noi in una puntata commemorativa dei giorni scorsi e, devo dire la verità, sono rimasto scioccato perchè non ne sapevo nulla.
Ero convinto che gli unici morti fossero quelli per depressurizzazione "al rientro" (tra l'altro, guarda caso, la navicella è riuscita a rientrare) di non so quale Apollo.
E' chiaro che pubblicizzare troppo il fqtto che la fase di preparazione del programma si fosse risolta in un massacro avrebbe aumentato di molto la credibilità dell'ipotesi complottista.

audisio
Inviato: 5/8/2009 15:26  Aggiornato: 5/8/2009 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X chiaro75:
sei leggermente confuso.
cerco di scandire bene il labiale così la tua fragile mente riesce a capirmi.
Dunque, sai cos'è uno shock in termini economici, matematici, fisici, filosofici, psicologici ecc. ecc.?
Te lo spiego io: un fatto che interviene a modificare lo statu quo, il normale decorrere degli eventi.
Ora, ammetterai che lo sbarco sulla Luna è uno shock?
La normalità è stare sulla Terra, non sulla Luna.
Bene, prima di tutto uno shock deve essere misurabile: non basta dire che c'è stato, deve esserne visibile una qualche conseguenza.
Altrimenti, domani potrei dire che c'è stato un terremoto dell'8° Richter a Latina e farmi dare i soldi dallo Stato per ricostruire una casa che magari non è neanche mai esistita.
Secondo, la scienza stessa non è che una produttrice di shock nella mente umana e nel suo meccanismo di costruzione culturale: dunque, per il principio di precauzione, ogni nuova teoria va dimostrata.
Conseguentemente, è chi dice di essere andato sulla Luna a doverlo dimostrare senza ombra di dubbio perchè questo presunto evento cambia la percezione della realtà da parte della gente.
Se si elimina lo sbarco sulla Luna non succede niente di particolare nella storia umana, affermare di esserci andati regala di fatto il dominio del mondo agli USA per lungo tempo e prepara il terreno e le fonti di finanziamento e l'organizzazione occulta per un sempre più efficace dominio da parte delle elites.

P.S.: uno dei capisaldi della scienza (contestabile, ma visto che questo è il linguaggio dei cicappini loro dovrebbero essere i primi a difenderlo) è proprio la ripetibilità dell'esperimento.
Dunque, che ci vuole?
Riandateci in questa cacchio di Luna!
Ma, ovvio, con gli strumenti di allora.
Dai, che ci facciamo 4 risate!

Doru
Inviato: 5/8/2009 15:26  Aggiornato: 5/8/2009 15:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
La tua proposta mostra grande maturità nel pensiero e anche se, personalmente non sopporto ativisimo sarebbe molto interesante se lui accettera questa "sfida".

Buona fortuna con il film.

e per confondere un pò le acque, dobbiamo capire prima su quale luna "siamo" stati tra queste qua

Fabrizio70
Inviato: 5/8/2009 15:33  Aggiornato: 5/8/2009 15:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Proposta per il film.....

Parla l'esperto....

http://complottilunari.blogspot.com/2009/06/prove-degli-sbarchi-la-ricaduta-della.html#links

Paolo Attivissimo wrote:
Citazione:

mostrano un fenomeno che può verificarsi esclusivamente nel vuoto: la polvere che viene sollevata dalle ruote e ricade senza formare volute, ma secondo una traiettoria parabolica, perché non viene frenata e tenuta in sospensione dall'aria.


Lo dicono quasi tutti ed è una delle regole fondamentali della balistica...



Paolo Attivissimo wrote:

Citazione:

Le immagini qui sotto, cliccabili per ingrandirle, invece documentano l'effetto visibile nelle riprese delle missioni Apollo: la polvere non rimane sospesa, ma ricade immediatamente al suolo.


Vero, la polvere non segue una traiettoria parabolica , ricade immediatamente al suolo , quindi è frenata dall'aria , il filmato è girato sulla Terra....

Citazione:

Chi sostiene la teoria della messinscena lunare dovrebbe spiegare come sarebbe stato possibile, alla fine degli anni Sessanta, quindi senza effetti speciali computerizzati, ottenere un effetto di questo genere senza recarsi realmente sulla Luna.


Chi glielo spiega all'esperto che per evitare di alzare polvere basta inumidire il terreno ?

P.S:Oltretutto lo hanno fatto pure male:


Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 5/8/2009 15:34  Aggiornato: 5/8/2009 15:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X doru:
vuoi vedere che ha ragione la Conforto?
Ciò spiegherebbe le rocce "lunari" e perchè ci saremmo andati solo 40 anni fa e non più.
In parole povere:
si approfitta della massima vicinanza di questi asteroidi, si manda una sonda (o anche un equipaggio, se l'asteroide passa entro le fasce di Van Allen, non so se è fisicamente possibilie) e si monta il set cinematografico (inevitabile sia in caso di sonda che di equipaggio, l'asteroide non si sarebbe potuto far passare per la Luna).
Ora non ci andiamo più sulla Luna perchè l'asteroide è troppo lontano...

bernie
Inviato: 5/8/2009 15:38  Aggiornato: 5/8/2009 15:38
So tutto
Iscritto: 4/9/2007
Da: Milano
Inviati: 14
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ho letto la risposta di Attivissimo. INDIGNAZIONE A 1000. A questo punto dico: SBATTIAMOCENE ALTAMENTE DEL SUO PARERE.
Vorrà dire che quando lo incontrerò e mi darà del cretino, sarà l'ultima persona che incontrerà .

Adesso mi calmo...
Non si potrebbe cercare un altro rappresentante della versione ufficiale? L'idea è comunque molto buona.

skyline
Inviato: 5/8/2009 15:49  Aggiornato: 5/8/2009 15:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
bella risposta di Attivissimo, soprattutto la parte riguardo ai cretini.
potrebbe essere lui il primo ad andarci sulla luna, con un bel pedatone sul sedere

audisio
Inviato: 5/8/2009 15:57  Aggiornato: 5/8/2009 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Mi piace luogocomune perchè tiene fresca la mente, ti spinge sempre a pensare, a riflettere, a far lavorare questi nostri cari neuroni troppo spesso messi a rischio dalle cagate televisive e non solo.
Dunque, stavo meditando sulla seguente questione: di solito si dice che tra tecnologia militare e civile ci passi una ventina di anni di differenza. In sostanza, adesso sarebbe di dominio pubblico una tecnogia (comunicazione cellulare, sorveglianza satellitare ecc. ecc.) già disponibilie nei laboratori militari 20 anni fa.
Allarghiamoci, facciamo 40 (non credo a livello informatico, ma ammettiamolo anche in questo campo).
Dunque, oggi sarebbe utilizzata anche a livello militare (ma quello palese) la tecnologia segreta disponibile 40 anni fa.
E come mai i sofisticatissimi droni mandati a bombardare i talebani d'inverno non volano perchè FA TROPPO FREDDO???!!!
E gli yankee 40 anni fa avrebbero mandato un veicolo sulla Luna dove ci sono sbalzi istantanei di temperatura di 250°?
Come diceva Totò?
MA MI FACCIA IL PIACEREEEEEEEEEEE.......

skyline
Inviato: 5/8/2009 16:21  Aggiornato: 5/8/2009 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
a livello informatico.. di recente, non ricordo dov'era l'articolo, ho letto che il sistema di bordo dell'apollo era paragonabile al sistema di un attuale smartphone come potenza di calcolo..

nosh1t
Inviato: 5/8/2009 16:25  Aggiornato: 5/8/2009 16:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2008
Da:
Inviati: 143
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
visto l'aria di vacanza che gira, ecco un po di filmetti divertenti da vedere, tanto per passare il tempo:

http://www.footagevault.com/search_results?q=Apollo+&f=hd

NapoStunt
Inviato: 5/8/2009 16:35  Aggiornato: 5/8/2009 16:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/5/2009
Da: bologna
Inviati: 33
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
caro Massimo..
non credo che il fatto di essere andati o meno sulla luna sia proporzionale all'intelligenza di Attivissimo. Cioè non credo che prendere un "cretino" qualunque che prova a smentire come meglio può il tuo divudì, renda il divudì più chiaro allo spettatore.
Penso che se usi al meglio la tua onestà intellettuale, il risultato sarà certamente migliole.
Io ti suggerirei di fare il dvd, guardartelo con l'occhio critico con cui guardi la versione ufficiale, ed eliminare i punti che non ritieni esaurienti o soggetti a diverse iinterpretazioni. Secondo me verrebbe fuori un lavoro interessante e completo e sarei felice di vederlo realizzato.

"L'individuo ha l'handicap di trovarsi di fronte ad una cospirazione così mostruosa che non può credere che esista"
J. Edgar Hoover (massone del 33° grado)
shm
Inviato: 5/8/2009 17:11  Aggiornato: 5/8/2009 17:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Io comunque lo lascerei perdere, Massimo...
Non foss'altro che come minimo contribuiresti a dargli visibilità...

Non vedi che cazzata ha scritto qui:
"Comunque l’argomentazione è abbastanza plausibile: in effetti Osama bin Laden è considerato il finanziatore dell’operazione, mentre si ritiene che l’organizzatore materiale sia stato Khalid Sheikh Mohammed."

http://www.segnalidalfuturo.eaglepictures.com/2009/08/11-settembre-parla-paolo-attivissimo/

...secondo te lui lo sa che KSM si inventava le storie?

Qui Cabras aveva fatto un buon articolo sulla notizia:
http://pino-cabras.blogspot.com/2009/06/la-presunta-mente-dell119-minventavo-le.html

...guarda st'altra sciocchezza "made in P.A.":

"Quei vigili del fuoco hanno trovato i resti dell’aereo, dei passeggeri, dei loro effetti personali. Tutto descritto senza reticenze nel libro Firefight, che forse i complottisti hanno dimenticato di leggere."

...forse non l'ha letto neanche lui il libro e non sa nemmeno chi lo scritto, anche se poteva andarsi a spulciare le Oral Histories per trovarsi di fronte almeno 113 testimonianze che descrivono esplosioni & c.. Io avevo pubblicato una recensione:

http://bugietotali.blogspot.com/2008/07/firefight-cover-up-neo-con.html

...sembra che si rivolga a suo fratello qui:

"...O a Richard Gage, che “dimostra” l’impossibilità del crollo delle Torri usando due scatole di cartone (Hardfire, luglio 2008). O magari a Barbara Honegger, che dice di parlare con l’aldilà via computer...."

Io lo lascerei perdere... Mi limiterei ad evidenziare un estratto qualsiasi da ciò che scrive per dimostrare la sua capacità di mentire di continuo alla gente...

...da ciò che ho visto sul 9/11 non credo che la sua modalità di mentire cambi per gli altri argomenti...

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
blu23
Inviato: 5/8/2009 17:58  Aggiornato: 5/8/2009 17:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2009
Da:
Inviati: 585
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Bell'esempio di Libertà con la L maiuscola... Io sono d'accordo, in più aggiunge sicuramente più pepe alla vicenda

Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra. (Bob Marley)
Pispax
Inviato: 5/8/2009 18:36  Aggiornato: 5/8/2009 18:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Io personalmente non credo alla teoria del moonhoax, però l'argomento mi interessa.

E ammetto che non mi sarebbe dispiaciuto vedere raccolte le tesi pro e contro in un unico documento. Quando ho letto l'articolo, chissà perché, mi è parso subito abbastanza incredibile che P.A. accettasse l'offerta.
Ovviamente infatti la rifiuta.


Paolo Attivissimo wrote:

Citazione:
Non faccio il revisore di bozze altrui. Che Mazzucco finisca il suo documentario in cui presenta le sue "prove" migliori: che metta nero su bianco le sue asserzioni. Poi le analizzeremo e le smonteremo allegramente una per una, con la documentazione tecnica in una mano e una buona birra nell'altra, brindando alla salute e al coraggio di Buzz, Neil, Mike e di tutti gli altri astronauti lunari sui quali i complottisti tentano di tirare fango.


Tutto ciò mi fa tornare in mente una persona che conosco, che non perde occasione per raccontare a tutti quanto è bravissimo lui a giocare a tennis - ma che per non perdere la fama che si è costruito non prende una racchetta in mano da quasi 15 anni.

mirkred
Inviato: 5/8/2009 18:37  Aggiornato: 5/8/2009 18:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

sei leggermente confuso.
cerco di scandire bene il labiale così la tua fragile mente riesce a capirmi.
Dunque, sai cos'è uno shock in termini economici, matematici, fisici, filosofici, psicologici ecc. ecc.?

si approfitta della massima vicinanza di questi asteroidi, si manda una sonda (o anche un equipaggio, se l'asteroide passa entro le fasce di Van Allen, non so se è fisicamente possibilie) e si monta il set cinematografico (inevitabile sia in caso di sonda che di equipaggio, l'asteroide non si sarebbe potuto far passare per la Luna).
Ora non ci andiamo più sulla Luna perchè l'asteroide è troppo lontano...

E gli yankee 40 anni fa avrebbero mandato un veicolo sulla Luna dove ci sono sbalzi istantanei di temperatura di 250°?

Con simili esperti non credo ci sia il bisogno di contattarne altri per il CD.
Ma un cugggino, con la mente abbastanza fragile da aver finito le scuole dell'obbligo, che vi spieghi come si propaga il calore nel vuoto non ce l'avete? In tutti questi anni di discussione a quanto pare ancora non conoscete la natura delle particelle cariche che compongono le fasce di Van Allen.
Citazione:

Riandateci in questa cacchio di Luna!
Ma, ovvio, con gli strumenti di allora.
Dai, che ci facciamo 4 risate!

Presumo che tu sia disposto a fornire anche il centinaio di miliardi di dollari necessario, quale scopo più nobile di spendere tutto quel denaro se non dimostrare una cosa data per assodata dalla maggior parte della gente normale (magari molti hanno la mente "fragile", ma non pretenderai che tutti abbiano la tua "durezza" ).

chiaro75
Inviato: 5/8/2009 18:45  Aggiornato: 5/8/2009 18:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
-- cito --
X chiaro75:
sei leggermente confuso.
cerco di scandire bene il labiale così la tua fragile mente riesce a capirmi.
Dunque, sai cos'è uno shock in termini economici, matematici, fisici, filosofici, psicologici ecc. ecc.?
Te lo spiego io: un fatto che interviene a modificare lo statu quo, il normale decorrere degli eventi.
Ora, ammetterai che lo sbarco sulla Luna è uno shock?
La normalità è stare sulla Terra, non sulla Luna.
Bene, prima di tutto uno shock deve essere misurabile: non basta dire che c'è stato, deve esserne visibile una qualche conseguenza.
Altrimenti, domani potrei dire che c'è stato un terremoto dell'8° Richter a Latina e farmi dare i soldi dallo Stato per ricostruire una casa che magari non è neanche mai esistita.
Secondo, la scienza stessa non è che una produttrice di shock nella mente umana e nel suo meccanismo di costruzione culturale: dunque, per il principio di precauzione, ogni nuova teoria va dimostrata.
Conseguentemente, è chi dice di essere andato sulla Luna a doverlo dimostrare senza ombra di dubbio perchè questo presunto evento cambia la percezione della realtà da parte della gente.
Se si elimina lo sbarco sulla Luna non succede niente di particolare nella storia umana, affermare di esserci andati regala di fatto il dominio del mondo agli USA per lungo tempo e prepara il terreno e le fonti di finanziamento e l'organizzazione occulta per un sempre più efficace dominio da parte delle elites.

P.S.: uno dei capisaldi della scienza (contestabile, ma visto che questo è il linguaggio dei cicappini loro dovrebbero essere i primi a difenderlo) è proprio la ripetibilità dell'esperimento.
Dunque, che ci vuole?
Riandateci in questa cacchio di Luna!
Ma, ovvio, con gli strumenti di allora.
Dai, che ci facciamo 4 risate!

-- fine citazione --

Sorvolando irridendo sugli insulti gratuiti, ti faccio semplicemente notare che le missioni sulla luna non devono essere dimostrate, perché ci sono tonnellate di prove, filamti, rocce, esperimenti, foto, trasmissioni radio e chi più ne ha più ne metta. Quindi sono provate (non sono da dimostrare, non sono una teoria), sono il normale corso degli eventi, sono la realtà acquisita.

Poi sta ai complottisti dimostrare le loro teorie e portarne le prove. In 40 anni hanno portato solo indizi ridicoli, che fanno ribaltare dalle risate e sbugiardati nei lustri.

E a parte le prove, basterebbe una cosa semplicissima per dimostrare che le missioni sono vere. Una cosa piccola, preziosa, che abbiamo tutti ma non tutti purtroppo usano sempre. Si chiama logica.
La logica ci dice che non è possibile che centinaia di migliaia di persone coinvolte nel programma apollo abbiano mentito per 40 anni. Ci dice che non si spendono migliaia di miliardi di dollari per costruire gli Apollo (almeno l'esistenza degli apollo l'ammetteranno i complottisti!!) per poi costruire una megatruffa, quando sarebbe bastato poco di più per atterrare sulla Luna. Che i russi non sarebbero di certo stati zitti a guardare l'inganno.
Potrei andare avanti all'infinito.

Mi spiace solo che uno dei traguardi più meravigliosi raggiunto dall'umanità venga ancora messo in dubbio da chi deve per forza credere ai complotti.

Redazione
Inviato: 5/8/2009 18:49  Aggiornato: 5/8/2009 18:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
AUDISIO: "cerco di scandire bene il labiale così la tua fragile mente riesce a capirmi."

Nel darti il bentornato, ti invito anche a tornare ai modi corretti e rispettosi che hai sempre saputo usare in passato.

Grazie.

shm
Inviato: 5/8/2009 18:56  Aggiornato: 5/8/2009 18:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
lo vedi Massimo?!
Che ti avevo detto??!!

...sa già che ti "smonterà" tutto!!

Non sa ancora che cazzo vedrà nel video ma lui è sicuro di "smontarti"!



Alticcio e sbronzo di birra mentre sbraccia con dei fogli in mano farfugliando qualcosa d'incomprensibile: chissà perchè non ha nominato il trancetto di pizza insieme alla birra!

Nell'allegro quadretto descritto, molto in stile "Therese Raquin", ce l'avrei proprio visto bene nella parte del clochard parigino barcollante per Pigal orinando dove gli capita tra un rutto e una scoreggia...

PS
Secondo me si è già fatto la prima latta di birra...!

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
clausneghe
Inviato: 5/8/2009 19:18  Aggiornato: 5/8/2009 19:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Che ve ne pare?

Ad espressa domanda risponderei così: Lascia perdere i gesti di lealtà cavalleresca, Atta gioca il suo ruolo di nemico implacabile e non può esserci via di mezzo nel confronto dal momento che sostenete tesi diametralmente opposte e inconciliabili, di quelle che o è sì o è no.
Tu, Massimo, fai il tuo buon lavoro e non ti curar di loro...
Il bel gesto d'animo nobile lo hai fatto, gesto che l'avversario ha prontamente snobbato, ora vai leggero per la tua strada...
Quello lì e i suoi adepti non fanno altro che deridere e sminuire questo Sito, per cui non vedo davvero l'opportunità di una qualsivoglia collaborazione.
Hanno voluto e vogliono la "guerra", allora guerra sia.. e guai ai vinti!

Freeman
Inviato: 5/8/2009 19:18  Aggiornato: 5/8/2009 19:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Signori, premetto che personalmente sul "moon hoax" mi colloco a metà via, nel senso che trovo perfettamente plausibile la truffa (anche da un punto di vista "morale", gli americani ingannano il mondo sistematicamente da almeno un secolo) ma non riesco a trovare argomenti conclusivi né in un senso né nell'altro.

Premesso ciò, parliamo di superactive, sul quale in questi anni mi sono fatto la mia idea (opinabile, ça va sans dire).
Lui non è "cattivo", è proprio così: perdutamente e irrecuperabilmente innamorato di una certa idea degli USA ( e dell'Occidente). In questo, fa parte di quella gran massa di europei vittime della colonizzazione "culturale" (mi si perdoni l'ossimoro) americana, ha quell'idea romantica e naif degli USA propria di chi è cresciuto con John Ford & co. Almeno questo traspare dal suo modo di agire e dalle migliaia di sue affermazioni che mi è capitato di leggere negli ultimi 5-6 anni.
E, come tutti gli innamorati, ha una visione "aulica" ed "ideale" dell'oggetto del suo amore, per cui la logica impeccabile della quale si ritiene depositario si appanna irrimediabilmente quando si tocca questo "oggetto" così amato.
Lui quando vede la bandiera USA si commuove, se può stringere la mano ad un "eroe" americano si mette a piangere... e quindi quando, per un motivo qualsiasi e nonostante montagne di prove, si prova a gettare anche la minima ombra sul mito della grande "America", scatta il meccanismo di difesa ideologico.
Gli USA hanno falsificato sistematicamente la storia con un picco dalla seconda guerra mondiale in poi (due episodi ripescati di recenti da Freda, giusto a titolo di esempio: 1, 2), e la loro propaganda ha raggiunto livelli di eccellenza e sofisticazione inimmaginabili: perché mai non avrebbero potuto farlo con gli "sbarchi sulla luna"?
La dirigenza USA costruisce e scrive i miti che finiscono nei libri di scuola, insomma, ma addosso ad hyperactive tutto questo scivola allegramente senza lasciare traccia.
Non so quanti di voi abbiano letto "La fabbrica del consenso", lui è il perfetto "quadro intermedio" di un sistema marcio, un megafono in quasi perfetta buona fede che, una volta assorbiti e metabolizzati i parametri del framework di riferimento imposto dal sistema di propaganda, se ne fa allegramente alfiere.

Quindi, a che pro rivolgersi a lui? Lui è ideologicamente e pregiudizialmente ostile a chiunque si permetta di dubitare minimamente della "bontà" intrinseca del sistema, perché dargli un credito che ha dimostrato di non meritare?
O forse Massimo lo ha provocato appositamente per testarne la (prevedibile) reazione, e mettere legna in cascina (tipo "io l'avevo invitato, ma lui ha sdegnosamente rifiutato")?

Ovvio che avrebbe rifiutato, lui preferisce il debunking "asincrono", nel guscio protetto dei suoi siti, dove folle di spaventapasseri adoranti si abbeverano con soddisfazione alla fonte di cotanta, rassicurante, conoscenza. Bah...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Freeman
Inviato: 5/8/2009 19:22  Aggiornato: 5/8/2009 19:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
La logica ci dice che non è possibile che centinaia di migliaia di persone coinvolte nel programma apollo abbiano mentito per 40 anni. Ci dice che non si spendono migliaia di miliardi di dollari per costruire gli Apollo (almeno l'esistenza degli apollo l'ammetteranno i complottisti!!) per poi costruire una megatruffa, quando sarebbe bastato poco di più per atterrare sulla Luna. Che i russi non sarebbero di certo stati zitti a guardare l'inganno.

Questa non è logica, è wishful thinking. Alle tue obiezioni (sballate, oltretutto: "centinaia di migliaia di persone?" "migliaia di miliardi di dollari"? boom!) nei lustri che citi sono state portate sensate contro-obiezioni, che in questa sede sembra anche troppo ridondante ribadire.
Citazione:
Potrei andare avanti all'infinito.

Dio non voglia. A meno che tu non abbia qualcosa di veramente nuovo da aggiungere.
E poi, anch'io potrei andare all'infinito a scrivere "abc abc abc" sulla tastiera del mio PC, ma mi chiedo che senso avrebbe...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
ELFLACO
Inviato: 5/8/2009 19:52  Aggiornato: 5/8/2009 20:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Salve ragas!!

X Massimo.


Citazione:
Che ne pensate??


A me non piace molto.

Allora io non so quali siano i tuoi 10 punti contro la versioni ufficiale ma presumo che abbiano a che fare con la fotografia .Se fosse così si riuscirà al massimo ad avere un forte ragionevole dubbio sulle missioni lunari o su alcune di loro.

Questo è perchè dovresti fare degli esperimenti per provare quello che dici anche se per te è molto chiaro già che ,essendo del mestiere,trovi quasi istintivamente la"presunta magagna" nelle foto.

E questo ,secondo me,sarà sempre un punto a favore per i debunkers.

Quindi se fossi in te farei il DVD il più obiettivamente possibile,anzi schifosamente obiettivo e tanti saluti a tutti.


PS: lo so che alla fine farai come hai detto.

PS 2: Non avevo visto la risposta di Att....mo ,sono arrivato tardi un'altra volta.

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
dino
Inviato: 5/8/2009 19:58  Aggiornato: 5/8/2009 19:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
...ero quasi certo del rifiuto di Attivissimo, per accettare un confronto così sportivo dovrebbe essere almeno in buonafede... per me non c'è buonafede in un tipo che si ostina a farfugliare stronzate sull' 11-9 dribblando la logica, la fisica ed anche il buonsenso.... con quali pretesa potevamo attenderci un comportamento diverso da quello che ha appena comunicato a questa lodevole iniziativa di Massimo.... Attivissimo è prima di tutto un Uomo al servizio di un sistema che gli garantisce un certo tipo di introiti in cambio della sua 'malafede'.... per questo domanda sempre come campa Mazzucco... lui se non direbbe tutte le stronzate che dice a favore della menzogna sarebbe senza fonte di guadagno.... questo è uno dei principali problemi, se sei una voce fuori dal coro difficilmente verrai inglobato dal sistema e trovare il modo di guadagnare da vivere, è così che combattono la verità… la AFFAMANO… è molto difficile ma non impossibile qualcuno ci riesce a campare controcorrente senza affossare i propri principi... ma se diventi insistente allora passano ad altri sistemi.... con internet la musica sembra cambiare almeno sotto l'aspetto dell'intimidazione.... ma per il diritto onorevole ad un lavoro che rispetti le capacità e determinazione individuale ancora non è aria.... e cmq tutto ciò non è solo per l'11-9 o per i presunti allunaggi, questo atteggiamento di merda è lo sponsor ufficiale in diverse università strategiche e sopratutto nel giornalismo... il dominio dei media non è casuale e soprattutto frutta molto in termini di controllo mentale e dunque di potere....

...sul serio Massimo come ti è venuto in mente di pensare che in agosto P.A. avrebbe disatteso la sua proverbiale malafede.... gli hai proposto metà dei ricavi del DVD, ma lui naviga su ben altri introiti, la malafede per ora paga di più, ma non sarà per sempre così, sono certo che i tuoi onesti ed interessanti lavori un giorno saranno tutti divulgati dai maggiori network che se li contenderanno a suon di $$$$.... sento che i tempi sono maturi, le menzogne su cui si regge l'intero sistema sono ormai troppe e basta produrre una sola piccola falla per provocarne il collasso con effetto domino.... è tempo che l'Umanità prenda in mano il proprio destino e lo tolga dalle mani di pochi stronzi che lo tengono in ostaggio con la povertà e le bombe.... ciaodino

chiaro75
Inviato: 5/8/2009 20:08  Aggiornato: 5/8/2009 20:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X Freeman

Non ho assolutamente nulla da aggiungere. Sono i complottisti ad avere molto da aggiungere se vogliono essere presi un minimo sul serio.

Attendo con pazienza, dato che ci vorrà l'eternità...

shm
Inviato: 5/8/2009 20:19  Aggiornato: 5/8/2009 20:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/8/2007
Da: perugia
Inviati: 1802
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
I "debunker" daltronde son seri per definizione...

“Se un ebreo ortodosso mi considera "immondo" o mi saluta per primo per non dover essere costretto a rispondere al mio saluto, la cosa non preoccupa più di tanto.” (John)
9/11 anomalies
trotzkij
Inviato: 5/8/2009 20:35  Aggiornato: 5/8/2009 20:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@Freeman
Lui non è "cattivo", è proprio così: perdutamente e irrecuperabilmente innamorato di una certa idea degli USA (e dell'Occidente).


Non sarei così cattivo con MostActive, in fondo cerca di guadagnarsi la pagnotta.

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
LoneWolf58
Inviato: 5/8/2009 20:53  Aggiornato: 5/8/2009 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Si palesa sempre di più l'interesse a denigrare piuttosto che a cercare di scoprire la verità che non è detto sia quella di Mazzucco o la c.d. versione ufficiale...

Con tale controparte il dialogo è "futile" anche se l'idea continua ad essere valida.

Peccato.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
spettatore
Inviato: 5/8/2009 21:07  Aggiornato: 5/8/2009 21:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
"Non gettate le perle ai cani ed ai porci, perchè non le accetteranno e vi si rivolteranno contro."

Più di 2000 anni fa, Qualcuno la sapeva lunga rispetto a Mazzucco.


Lo spettatore

P.S. Se lo spettatore non riesce a comprendere quale possa essere un abbozzo di verità nell'annosa questione, muova il culo, e qualche neurone, dalla poltrona e si liberi dell' "ipnotizzatore all'angolo della stanza" (la televisione n.d.r.).

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
axxxl
Inviato: 5/8/2009 21:31  Aggiornato: 5/8/2009 21:43
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
E gli yankee 40 anni fa avrebbero mandato un veicolo sulla Luna dove ci sono sbalzi istantanei di temperatura di 250°?
Come diceva Totò?
MA MI FACCIA IL PIACEREEEEEEEEEEE.......

Guarda che la Luna fa parte di questo universo, non di un universo parallelo, e in questo universo sbalzi di temperatura istantanei come quello che hai scritto (oggetti solidi e per di più nel vuoto, l'isolante termico per eccellenza) non esistono proprio: il suolo lunare per passare da circa -100°C a circa +100°C (o viceversa) ci impiega un giorno (o una notte) lunare, cioè una mesata, altro che "sbalzo istantaneo".
E meno male che leggere LC ti fa lavorare i neuroni, altrimenti non riusciresti neppure a trovarti la bocca per mangiare, visti i risultati che ottieni facendoli lavorare...

clausneghe
Inviato: 5/8/2009 21:50  Aggiornato: 5/8/2009 21:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/4/2006
Da: nordcentro
Inviati: 1679
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
"Non gettate le perle ai cani ed ai porci, perchè non le accetteranno e vi si rivolteranno contro."

Ti giuro, spettatore, che la stessa frase mi è venuta in mente come miglior aforisma riguardo al focacciaro ora avviato sulla via dell'etilismo, pare, ma poi sono stato frenato, nel postarla, dalla paura di passare per predicatore para pseudo religioso...
Ma vedo che - le vie del Web sono infinite- hai provveduto tu a postarla, ed ecco che il detto attribuito al Nazareno- che ben si adatta a coloro-, si materializza , anzi digitalizza sul monitor...
Grazie

Redazione
Inviato: 5/8/2009 22:38  Aggiornato: 5/8/2009 22:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
AXXXL: "...altrimenti non riusciresti neppure a trovarti la bocca per mangiare, visti i risultati che ottieni facendoli lavorare."

Evita ulteriori commenti ad personam. Grazie.

NaVaR
Inviato: 5/8/2009 22:41  Aggiornato: 5/8/2009 22:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/9/2006
Da: Monza
Inviati: 35
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
come prevedibile....

http://complottilunari.blogspot.com/2009/08/mazzucco-fa-una-proposta-lunare.html

Citazione:
Mi è stato segnalato questo articolo di Massimo Mazzucco che mi invita a partecipare come voce "ufficialista" a un suo nascituro documentario favorevole alle teorie di complotto lunare. La cosa è particolarmente ironica, perché Mazzucco è la stessa persona che mi ha bandito dallo scrivere commenti nel suo sito, Luogocomune, con queste esatte parole: "hai insozzato a sufficienza le pareti di questo spazio". Non vedo alcuna ragione per collaborare con chi si comporta in questo modo. Ho già discusso a lungo con lui di complottismo lunare anni fa (nel 2006) e i risultati sono lì da vedere: educativi per chi studia la forma mentis dei cospirazionisti e la loro propensione a spostare i paletti e a insultare quando vengono messi di fronte a dimostrazioni solide, verificabili e inoppugnabili, ma inconcludenti in termini pratici. Non faccio il revisore di bozze altrui. Che Mazzucco finisca il suo documentario in cui presenta le sue "prove" migliori: che metta nero su bianco le sue asserzioni e le sue accuse infamanti. Poi le analizzeremo e le smonteremo allegramente, una per una, con la documentazione tecnica in una mano e una buona birra nell'altra, brindando alla salute e al coraggio di Buzz, Neil, Mike e di tutti gli altri astronauti lunari sui quali i complottisti tentano invano di tirare fango.

Redazione
Inviato: 5/8/2009 22:42  Aggiornato: 5/8/2009 22:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
CHIARO 75: "Attendo con pazienza, dato che ci vorrà l'eternità..."

Veramente, siamo noi ad attendere da un tempo infinito. Hanno già mappato la luna dozzine di volte, ma siamo ancora in attesa che qualcuno si degni di mostrarci una foto decente dei luoghi di allunaggio.

Ci dicono che l'ultimo orbiter deve ancora scendere a quote più ridotte.

E noi aspettiamo.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 0:11  Aggiornato: 6/8/2009 0:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Di prove degli sbarchi ce ne sono migliaia. Foto, filmati, campioni di rocce, laser che rimbalzano sugli specchi per misurare la distanza terra-luna, etc.
Fotografare i siti degli sbarchi non è certo alla portata di una normale "mappatura" della Luna. Ci vuole una camera nel visibile con una risoluzione adeguata. Il LRO è la prima ad avere la risoluzione adeguata, e infatti le prime immagini ci sono: http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/multimedia/lroimages/apollosites.html. Non sono bellissime, è ancora su un'orbita alta e cmq non sarà in grado di andare oltre il metro per pixel. E in ogni caso anche se fornisse immagini spettacolari sarebbero preparare dalla CIA, tutti nel controllo missione corrotti, etc. Per voi le prove non sono prove, sono manipolate, dunque è inutile che le chiediate se poi le rifiutate perché in contrasto con la vostra fede.
Se le prove fossero prove basterebbero i laser misuratori o le rocce. Ma il vs. dogmatismo non vi farà neanche accettare le foto migliori delle sonde con risoluzione fotografica maggiore. Se le migliaia di foto in archivio, fatte negli anni sessanta per voi sono tute false, è ovvio che riterrete false anche 3-4 foto fatte 40-45 anni dopo, nell'era di photoshop.
Se invece aspettate le prove e siete disposti ad accettarle, un giretto a controllare chi spara laser sulla luna o analizza rocce lunari vi farebbe cambiare idea. Ma abbandonare la fede non è semplice, lo so, soprattutto quando c'è di mezzo la propria reputazione.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 0:15  Aggiornato: 6/8/2009 0:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ah, anche l'agenzia spaziale giapponese ha le prove:
http://wms.selene.jaxa.jp/selene_viewer/en/observation_mission/tc/tc_010.html

ma naturalmente, anche loro al soldo della CIA! Mi sa che coi soldi risparmiati dai finti allunaggi non ci hanno mica guadagnato tanto, se devono ancora oggi foraggiare tanti collusi...!! eheheheh...

dino
Inviato: 6/8/2009 0:46  Aggiornato: 6/8/2009 0:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Attivissimo dice:

[brindando alla salute e al coraggio di Buzz, Neil, Mike.... ]

.... caro Attivissimo, me la farei proprio una bevuta con i tre signori da te sopracitati... sopratutto con Neil che tu nascondi in mezzo agli altri due cambiando l'ordine dei nomi sulla base dell'importanza storica da loro acquisita.... Amstrong è ufficialmente il primo uomo a mettere piede sulla luna non vedo perche tu lo nomini dopo Buzz, non regge neanche l'ordine alfabetico altrimenti anche Mike andava prima di Neil.... io lo sò perchè nascondi Amstrong, basta vedere le sue interviste per capire quanto quest'uomo si senta stretto nei panni dell'eroe.... vorrebbe gridarlo al mondo intero cosa non ha fatto, ma l'onestà è una debolezza che non può permettersi... almeno fino ad ora....!

...devi sapere che personalmente con uno che dice le stronzate che dici tu sull'11-9 in genere evito di affrontare ogni altro argomento, semplicemente perchè è troppo evidente la tua malafede.... ma per te faccio una eccezione, visto che ti hanno fortemente chiamato in causa consegnandoti un riconoscimento che a parer mio non meriti affatto...

...c'è un'altra prova oltre a quella vivente chiamata Amstrong a dire che non abbiamo mai messo piede sulla luna.... la forza di gravità sulla luna non c'è, i calcoli di Newton sono la fantasia di un pazzo del 1600... tutti i filmati sono dei falsi semplicemente perche hanno basato i loro calcoli su una certezza newtoniana da sempre indimostrata..... potrei spiegartelo in termini più fisici, ma perderei il mio tempo con uno che considera la fisica solo un'optional.... però puoi mandarmi sotto i tuoi consulenti o qualche fisico della Nasa... vedrai quanto durano poco le loro argomentazioni.... tu sei troppo disonesto per poter parlare di fisica...
sui fenomeni fisici si può sbagliare... ma non si può mentire.... ciaodino

manneron
Inviato: 6/8/2009 1:05  Aggiornato: 6/8/2009 1:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
.c'è un'altra prova oltre a quella vivente chiamata Amstrong a dire che non abbiamo mai messo piede sulla luna.... la forza di gravità sulla luna non c'è, i calcoli di Newton sono la fantasia di un pazzo del 1600... tutti i filmati sono dei falsi semplicemente perche hanno basato i loro calcoli su una certezza newtoniana da sempre indimostrata


no. questa non l'ho capita ma sono curioso. puoi spiegare in termini semplici. di fisica ne so poco, ma se la terra è grande 100 e la luna è grande 15, direi che la luna ha una gravità grossomodo pari al 15% della terra, poi dipenderà dalla densità della materia, ma dovremmo essere sempre lì intorno. o no?

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 1:25  Aggiornato: 6/8/2009 1:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
...c'è un'altra prova oltre a quella vivente chiamata Amstrong a dire che non abbiamo mai messo piede sulla luna.... la forza di gravità sulla luna non c'è, i calcoli di Newton sono la fantasia di un pazzo del 1600... tutti i filmati sono dei falsi semplicemente perche hanno basato i loro calcoli su una certezza newtoniana da sempre indimostrata..... potrei spiegartelo in termini più fisici, ma perderei il mio tempo con uno che considera la fisica solo un'optional.... però puoi mandarmi sotto i tuoi consulenti o qualche fisico della Nasa... vedrai quanto durano poco le loro argomentazioni.... tu sei troppo disonesto per poter parlare di fisica... sui fenomeni fisici si può sbagliare... ma non si può mentire.... ciaodino




Meraviglioso.

totalrec
Inviato: 6/8/2009 1:30  Aggiornato: 6/8/2009 1:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Ah, anche l'agenzia spaziale giapponese ha le prove: http://wms.selene.jaxa.jp/selene_viewer/en/observation_mission/tc/tc_010.html ma naturalmente, anche loro al soldo della CIA! Mi sa che coi soldi risparmiati dai finti allunaggi non ci hanno mica guadagnato tanto, se devono ancora oggi foraggiare tanti collusi...!! eheheheh...


Io non so se i giapponesi siano al soldo della CIA, ma so per certo:
a) che diffido delle persone che ridono per iscritto.
b) che stai spacciando per prova quella che è una ricostruzione 3D elaborata in digitale, come recita la stessa didascalia. Dicono che il dogmatismo renda ciechi, forse la dislessia è un sintomo preliminare.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
revolver85
Inviato: 6/8/2009 1:44  Aggiornato: 6/8/2009 1:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/1/2006
Da:
Inviati: 68
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
MAZZUCCO SEI SEMPLICEMENTE GENIALE OTTIMA IDEA! LODE !

GRAZIE DI TUTTO!

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 2:00  Aggiornato: 6/8/2009 2:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
b) che stai spacciando per prova quella che è una ricostruzione 3D elaborata in digitale, come recita la stessa didascalia. Dicono che il dogmatismo renda ciechi, forse la dislessia è un sintomo preliminare.


La ricostruzione 3D mostra che il paesaggio reale della Luna è identico come morfologia a quello ritratto dalle missioni Apollo.

Quindi o i giapponesi sono corrotti dalla CIA, o siamo stati sulla luna. Stop. Non ci sono terze ipotesi.

A voi la scelta.

Ah, e grazie dell'importanza che mi da! Se le prove dei giapponesi sono false perché citate da me che rido, allora ho il potere di cambiare i fatti e la storia, fantastico, grazie! Il tutto con una risata... eheh...

totalrec
Inviato: 6/8/2009 2:25  Aggiornato: 6/8/2009 2:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
La ricostruzione 3D mostra che il paesaggio reale della Luna è identico come morfologia a quello ritratto dalle missioni Apollo. Quindi o i giapponesi sono corrotti dalla CIA, o siamo stati sulla luna. Stop. Non ci sono terze ipotesi.


Oppure hanno semplicemente utilizzato, fiduciosi, le foto della NASA per elaborare e rifinire la loro immagine 3D. In ogni caso, secondo te un'immagine elaborata al computer sarebbe la prova che si può andare sulla luna? Io non sono bravo a ridere per iscritto, ma mi sa che mi toccherà imparare.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 5:26  Aggiornato: 6/8/2009 5:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Vomitevole come al solito il comportamento e il tono usato dall'iperattivo. Grondante arroganza, superbia, maleducazione e malafede. Ogni volta che leggo qualcosa scritto da questo tizio mi viene una forte nausea a pensare che c'è gente che si beve le sue puttanate e non lo riconosce per quello che è.

Ma a parte questo (era ovvio che avrebbe rifiutato e che l'avrebbe fatto in quel modo indegno di un essere umano), la cosa che mi incuriosisce di più è questa frase:

Citazione:
la forza di gravità sulla luna non c'è, i calcoli di Newton sono la fantasia di un pazzo del 1600... tutti i filmati sono dei falsi semplicemente perche hanno basato i loro calcoli su una certezza newtoniana da sempre indimostrata..... potrei spiegartelo in termini più fisici, ma perderei il mio tempo con uno che considera la fisica solo un'optional....

A me invece la fisica piace e questa storia mi interessa parecchio: non è che potresti spiegarmela meglio?

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 7:44  Aggiornato: 6/8/2009 7:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Oppure hanno semplicemente utilizzato, fiduciosi, le foto della NASA per elaborare e rifinire la loro immagine 3D. In ogni caso, secondo te un'immagine elaborata al computer sarebbe la prova che si può andare sulla luna? Io non sono bravo a ridere per iscritto, ma mi sa che mi toccherà imparare.


Eppure mi sembrava di esser stato molto chiaro:

caso a) le mappature 3D dell'agenzia spaziale giapponese mostrano, in diversi casi, che la morfologia del paesaggio lunare è esattamente come descritto dalle foto delle missioni Apollo. Mappature generate direttamente con i dati del laser altimetro della loro sonda. Prova inconfutabile e definitiva degli sbarchi sulla Luna

caso b) I giapponesi non hanno usato i dati del laser altimetro a bordo del Selenological and Engineering Explorer per generare le mappe 3D, ma hanno dato le foto NASA a un grafico che ne ha fatto delle ricostruzioni 3D farlocche e somiglianti. I giapponesi sono clamorosamente collusi con gli americani che mentono da 40 anni. La CIA paga i giapponesi per stare zitti e inquinare le prove ancora oggi. È tutto un inganno globale.

Ci sono solo questi due casi fra cui scegliere. Gli scienziati non sono ragazzini entusiasti o ciechi credenti che manipolano i dati di una sonda per farli assomigliare alle foto NASA. Gli scienziati non manipolano i dati per dar credito a tesi pre-confezionate.
O quelle mappature sono direttamente generate dai dati numerici e verificabili dell'altimetro della sonda, o si sono inventati tutto.

Un immagine 3D è una prova inconfutabile.

Non ci sono "mezze misure". Scegliere fra i due casi, prego.

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 8:20  Aggiornato: 6/8/2009 8:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Un immagine 3D è una prova inconfutabile.
e da quando?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Freeman
Inviato: 6/8/2009 8:43  Aggiornato: 6/8/2009 8:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
potrei spiegartelo in termini più fisici, ma perderei il mio tempo con uno che considera la fisica solo un'optional....

Un po' come fai tu con la grammatica italiana, intendi?
Citazione:
Un immagine 3D è una prova inconfutabile
.
Intendi dire che è tecnicamente infalsificabile? In base a quale oscura fede?...
Certo che per essere uno che si dichiara "di mente aperta" ne hai di dogmi e di "binarismi" da scrollarti di dosso: tutto quello che scrivi trasuda un "con me o contro di me", "o è bianco o è nero"... perdersi tutte le sfumature di grigio per strada non si addice esattamente ad una "mente aperta".

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 8:43  Aggiornato: 6/8/2009 8:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Un immagine 3D è una prova inconfutabile. e da quando?


Da quando mostra reali mappature loggate con un laser altimetro.
Ora scusa, ma spiegarlo un'altra volta mi sembra troppo. Scegli se siamo stati sulla luna o se gli scienziati giapponesi sono dei criminali. Oppure se la mia spiegazione non ti convince, argomenta.

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 8:51  Aggiornato: 6/8/2009 8:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Autore: chiaro75 Inviato: 6/8/2009 8:43:33

Citazione:
Un immagine 3D è una prova inconfutabile. e da quando?


Da quando mostra reali mappature loggate con un laser altimetro.
Ora scusa, ma spiegarlo un'altra volta mi sembra troppo. Scegli se siamo stati sulla luna o se gli scienziati giapponesi sono dei criminali. Oppure se la mia spiegazione non ti convince, argomenta.
Come argomenti tu?
Le tue immagini 3d al massimo dimostrano che la ricostruzione dello scenario è molto simile alla realtà.
Non che realmente siano sbarcati.
Quindi le "tue" ipotesi non rispecchiano le possibilità effettive.
Ritenta sarai più fortunato.

p.s. Non mi dire che non erano capaci di ricreare una mappa del lunitorio in base alle foto disponibili.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 8:59  Aggiornato: 6/8/2009 8:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
p.s. Non mi dire che non erano capaci di ricreare una mappa del lunitorio in base alle foto disponibili.


No, mi spiace. Non avevano mappe 3D o foto fatte al suolo che potessero dare un idea precisa del profilo delle montagne. Le foto allora disponibili erano prese solo dall'alto, senza dati altimetrici, e di scarsa qualità. Quindi non potevano assolutamente ricostruire i panorami lunari in studio, senza dati a disposizione.

Siamo sempre ad a) o b). È tempo di fare una scelta. Attendo.

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 9:06  Aggiornato: 6/8/2009 9:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Un immagine 3D è una prova inconfutabile.

Sarebbe QUESTA la prova inconfutabile?? Una ricostruzione 3D fatta al computer?!
Adesso faccio una ricostruzione 3D che mostra un missile che va contro il Pentagono e delle cariche esplosive che esplodono nelle Torri Gemelle, così abbiamo finalmente risolto la questione.
A saperlo prima che era così facile.

(Com'è che diceva questo tizio qui? "Io non credo, mi baso solo su prove certe?" Pffff...
Veramente non capisce che una ricostruzione 3D non dimostra un accidente perchè se volessi potrei farla pure io col mio computer basandomi sulle foto della NASA, e otterrei una ricostruzione molto simile alla realtà? Questi aspiranti debunker...)


P.S.
"Un'immagine" si scrive con l'accento.

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 9:09  Aggiornato: 6/8/2009 9:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
No, mi spiace. Non avevano mappe 3D o foto fatte al suolo che potessero dare un idea precisa del profilo delle montagne. Le foto allora disponibili erano prese solo dall'alto, senza dati altimetrici, e di scarsa qualità.
Chi lo dice? tu o la NASA?
Solo per fare un esempio con i dati disponibili on line...

"Surveyor 5" Gli obiettivi della missione erano: ottenere immagini televisive del sito di atterraggio,

Ritenta sarai più fortunato...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 9:17  Aggiornato: 6/8/2009 9:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
"Surveyor 5" Gli obiettivi della missione erano: ottenere immagini televisive del sito di atterraggio, Ritenta sarai più fortunato...


Ooooops! Peccato che la Surveyor 5 sia atterrata nel Mare della Tranquillità, e le altre Surveyor atterrate con successo si trovano in luoghi diversi dai siti dell'Apollo 15 e 17, che sono quelli studiati dalla sonda giapponese.

Se vogliamo scendere a livello di dettagli tecnici, conviene che si documenti un po' di più.

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 9:24  Aggiornato: 6/8/2009 10:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Se vogliamo scendere a livello di dettagli tecnici, conviene che si documenti un po' di più.

A proposito di questo tipo di discussioni, cito dal blog di Gianluca Freda un pezzo che mi fa sempre scompisciare:


" La seconda categoria anticomplottista, che amo definire dei “dotti”, è quella di coloro che controbattono alle tue affermazioni sciorinando una cultura fisico-scientifica enciclopedica. Da costoro imparo sempre un sacco di cose: essi disquisiscono, con profonda competenza, di ambienti a gravità ridotta, di riflettori laser, di radiazioni ionizzanti, di moti inerziali, di magnetosfere, di attriti statici e dinamici e di tante altre cose di straordinario interesse. La cosa, purtroppo, rattristante è che tanto genio scientifico vada sperperato nel tentativo di giustificare fotografie della NASA come quella qui sotto (AS11-40-5922), in cui compare un modulo lunare visibilmente composto di carta da pacchi, mazze di scopa e tendine da monolocale, tenuti insieme da abbondante scotch.



Ciò dà luogo a discussioni surreali, del tipo:

“Come spieghi che in questa foto il modulo lunare sia fatto di mazze di scopa?”

“Devi considerare che il modulo utilizza combustibile ipergolico, che genera un’accensione spontanea attraverso il semplice contatto col comburente. Non è dunque necessario alcun meccanismo di accensione e ciò ha consentito di dismettere le pompe di alimentazione, che avrebbero rischiato di andare in avaria”.

“Va bene, ma come mai il modulo è fatto di mazze di scopa?”.

“Ciò dipende dalla diversa massa dei propellenti utilizzati, che erano stati distribuiti nei due serbatoi per consentire una ripartizione simmetrica del peso, il che consente di variare la direzione della spinta fino a un massimo di 6 gradi rispetto all' asse verticale, mentre la forza può essere regolata in un intervallo compreso tra i 4,7 e 43,9. Nella foto puoi vedere i quattro gruppi motore adibiti al controllo dell’assetto, i sistemi di regolazione termica e le antenne per le comunicazioni in banda S, in speciale lega d’alluminio.

“Ma io vedo solo delle mazze di scopa...!”

“Purtroppo la tua scarsa preparazione scientifica ti impedisce di capire che il modulo possedeva una spinta RCS di 16x440 N, era dotato di propellente N2O4/UDMH, con impulso specifico Isp pari a 290 s (2.84 kN•s/kg), una spinta in ascesa di 16 kN e due batterie elettriche da 28-32V e 296 A-h, 56.7 kg ognuna. Ti è più chiaro adesso?”.

“No! E’ fatto di cartacce e mazze di scopa!”

“Scusami, adesso devo andare a preparare la mia tesi sul decadimento dei bosoni di Higgs in leptoni tau. Alla prossima, e studia un po’, mi raccomando”.



Ecco, Chiaro75 probabilmente aspira a diventare il classico debunker "dotto" che si concentra sui dettagli dei dettagli dei dettagli, infognandosi in deliri e vaneggiamenti su tecnicismi tanto esagerati quanto inutili, e poi si lascia sfuggire i punti davvero fondamentali (quell'affare è fatto di manici di scopa, cartacce e carta stagnola, c'è poco da fare. Se la NASA l'avesse chiesto a me gliel'avrei costruito un po' più credibile).


LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 9:29  Aggiornato: 6/8/2009 9:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Se vogliamo scendere a livello di dettagli tecnici, conviene che si documenti un po' di più.
Vede caro chiaro75... non è questione di dettagli tecnici ma di possibilità.
Avevano o no la possibilità di ricostruire abbastanza dettagliatamente il sito di atterraggio... comprese le altimetrie?
Se si... mi da ragione...
Se no... mi vuol dire che avrebbero mandato alla sbaraglio un equipaggio che al primo allunaggio si sarebbe trovato innanzi un lunitorio ignoto?
il tutto in diretta video mondiale?

...probabilità

ritenti sarà più fortunato

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
schottolo
Inviato: 6/8/2009 9:34  Aggiornato: 6/8/2009 9:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Secondo me chiaro75 è.. voi sapete chi..
potrei sbagliarmi he.

Ps, qualcuno può rimettere a posto la pagina?

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 9:36  Aggiornato: 6/8/2009 9:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Vede caro chiaro75... non è questione di dettagli tecnici ma di possibilità. Avevano o no la possibilità di ricostruire abbastanza dettagliatamente il sito di atterraggio... comprese le altimetrie? Se si... mi da ragione... Se no... mi vuol dire che avrebbero mandato alla sbaraglio un equipaggio che al primo allunaggio si sarebbe trovato innanzi un lunitorio ignoto? il tutto in diretta video mondiale?


Se leggesse i miei post prima di rispondere, ci risparmieremmo tante parole inutili.

Il primo allunaggio è avvenuto nel mare della tranquillità, dove c'era anche la Surveyor 5. Le sonde giapponesi hanno fornito immagini 3D delle montagne attorno ai siti di Apollo 15 e 17. Montagne che essendo lontane dai siti di allunaggio non dovevano certo essere conosciute in dettaglio per permettere uno svolgimento sicuro della missione.

Aspetto sempre la scelta fra a) e b). Orsù ammettiamo che i giapponesi sono dei criminali!!

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 9:45  Aggiornato: 6/8/2009 9:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Orsù anche lei non svicoli...
Elenco sonde spaziali... si legga quante sonde USA hanno avuto come missione fotografare la superficie della Luna...

Mi dica solo di avere la certezza che la NASA non aveva la possibilità di ricostruire con sufficiente fedeltà un sito di atterraggio lunare in quanto non in possesso dei dati necessari...

Basta poco che ce vò...

try again...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 9:46  Aggiornato: 6/8/2009 9:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Jackal,

la sua risposta è alquanto divertente. Evidentemente i complottisti non sanno nulla di astronautica e non capiscono che il LEM, dovendo avere una massa contenuta e dovendo lavorare solo nel vuoto e sulla luna, non aveva certo bisogno di essere un panzer. I fogli di mylar o simile fissati con adesivo sono una soluzione semplice ed efficacissima per isolare il modulo lunare. La foto che lei posta mi mostra un LEM esattamente come dovrebbe essere (come è).
Gianluca Freda farebbe meglio a studiare un po' di astronautica prima di dire idiozie. Non serve un master in ingegneria o aver lavorato nel campo dell'esplorazione spaziale per capire che il LEM va benissimo così.

Certo che se i complottisti hanno come prova solo "il LEM è di bassa qualità", stiamo freschi...

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 9:53  Aggiornato: 6/8/2009 9:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Mi dica solo di avere la certezza che la NASA non aveva la possibilità di ricostruire con sufficiente fedeltà un sito di atterraggio lunare in quanto non in possesso dei dati necessari...


Certo, quindi nonostante non ci siano ufficialmente sonde al suolo nei siti di Apollo 15 e 17, la NASA ne ha mandate due segretamente prima delle missioni Apollo, con lo scopo preciso di avere immagini delle montagne lunari con le quali ricostruire i panorami lunari e ingannare tutto il mondo per decenni. Andiamo, siamo davvero al ridicolo.
E se poi erano tanto bravi a mandare sonde ovunque sulla luna, anche di nascosto, se poi erano così bravi a costruire i giganteschi vettori Apollo, che tutti hanno visto decollare fino a scomparire altissimi in cielo, se erano così bravi... perché l'unica cosa che non sapevano fare era depositare un LEM sulla luna? Erano bravissimi in tutto, ma per l'ultimo passettino non avevano altra scelta che impiantare una montatura clamorosa.

Giapponesi criminali o siamo stati sulla luna?

Attendo...

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 9:54  Aggiornato: 6/8/2009 9:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Senta, chiaro75, poche balle: se mi vuole raccontare che con quell'accrocchio di mazze di scopa e domopak e con dei computer potenti quanto una odierna calcolatrice nel '69 siamo arrivati sulla luna, io le rido in faccia.

E mi risparmi la solita tirata supponente alla "voi siete ignoranti in astronautica e io invece (com'è che diceva l'iperattivo?) mangio pane e astronautica da una vita, ho sei lauree e quattordici master, quindi ho ragione io anche se i vostri occhi vi dicono il contrario", perchè qui non siamo sul blog di attivissimo e quindi non attacca.
Solo quella foto basterebbe, unita a un po' di BUON SENSO, per capire che cosa non può essere successo.
(poi, quel domopak dovrebbe servire da isolante? ma se non è nemmeno perfettamente attaccato al lem e lascia dei buchi? e perchè il lem avrebbe dovuto essere così eccezionalmente leggero se sulla luna la gravità è un quarto di quella della terra?)

Le prove comunque non sono certo tutte qui, come attivissimamente insinua lei, non si preoccupi. Rinnovo l'invito a fare una ricerca di 2 minuti su questo sito.

Ghilgamesh
Inviato: 6/8/2009 10:00  Aggiornato: 6/8/2009 10:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Autore: chiaro75 Inviato: 6/8/2009 8:59:47

Citazione:

p.s. Non mi dire che non erano capaci di ricreare una mappa del lunitorio in base alle foto disponibili.


No, mi spiace. Non avevano mappe 3D o foto fatte al suolo che potessero dare un idea precisa del profilo delle montagne. Le foto allora disponibili erano prese solo dall'alto, senza dati altimetrici, e di scarsa qualità. Quindi non potevano assolutamente ricostruire i panorami lunari in studio, senza dati a disposizione.


Io posso farti una mappa 3d SENZA avere manco le foto dall'alto, in un tempo compreso dai 20 e i 50 minuti ... le altezze te le inventi, chi cazzo è che può andare a controllare oltre alla NASA?

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 10:01  Aggiornato: 6/8/2009 10:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Autore: chiaro75 Inviato: 6/8/2009 9:53:20

Citazione:
Mi dica solo di avere la certezza che la NASA non aveva la possibilità di ricostruire con sufficiente fedeltà un sito di atterraggio lunare in quanto non in possesso dei dati necessari...


Certo,...

Ecco mi basta come risposta... lei basa le sue convinzioni su questo presupposto. La NASA pianifica un allunaggio senza avere le planimetrie delle zone interessate... neanche Brancaleone lo avrebbe fatto... ma si sa.. la NASA è la NASA

p.s. per fare una planimetria non serve allunare basta passare in quota e fare qualche fotografia...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
skyline
Inviato: 6/8/2009 10:02  Aggiornato: 6/8/2009 10:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
O/T
@Dr-Jackal: il link che riporti nella firma non funziona..
End O/T

Kolza
Inviato: 6/8/2009 10:13  Aggiornato: 6/8/2009 10:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: MMMMMMonza
Inviati: 916
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@Dr-Jackal
La gravità della Luna è di 1/6 (un sesto) rispetto a quella terrestre...
Non mi cascare su questi particolari :)
Kolza

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 10:18  Aggiornato: 6/8/2009 10:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Io posso farti una mappa 3d SENZA avere manco le foto dall'alto, in un tempo compreso dai 20 e i 50 minuti ... le altezze te le inventi, chi cazzo è che può andare a controllare oltre alla NASA?


I giapponesi. Leggere i miei post, grazie.

Giapponesi criminali o siamo stati sulla luna? Attendo.

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 10:24  Aggiornato: 6/8/2009 10:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Skyline: grazie dell'avvertimento, il sito di redirecting dev'essere andato al diavolo, ora cambio link.

Kolza: ops speriamo che attivissimo non passi da queste parti, altrimenti scrive sei libri e fa quindici siti basandosi su quest'errore di distrazione per dimostrare che sulla luna ci siamo andati, che l'11 settembre è stato orchestrato da bin laden e che le schie chimiche sono zucchero filato.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 10:24  Aggiornato: 6/8/2009 10:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Jackal,

I fogli di mylar servono a isolare dalle radiazioni solari, non devono certo essere a tenuta stagna.

Quindi per riassumere la sua teoria:

- migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso me, quando vedono le foto del LEM sbagliano in pieno a non scandalizzarsi.

- tutti gli ingegneri e tecnici della Grumman che hanno progettato, fabbricato e costruito il LEM con mazze di scopa e cartapesta sono collusi, zitti da 40 anni, nessuno fiata familiari compresi.

- lei e altri complottisti, senza una preparazione tecnica adeguata e senza usare il buon senso, guardano una foto del LEM e sentenziano con certezza assoluta che siamo di fronte alla prova che non siamo stati sulla luna. Senza il minimo dubbio che migliaia di ingegneri in tutto il mondo forse hanno un minimo ragione. Ah, ma forse matrix li programma per non vedere ciò che a voi non tecnici è evidente.

Fabrizio70
Inviato: 6/8/2009 10:32  Aggiornato: 6/8/2009 10:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

I giapponesi. Leggere i miei post, grazie.

Giapponesi criminali o siamo stati sulla luna? Attendo.


http://www.jaxa.jp/press/2008/05/20080520_kaguya_e.html

Citazione:

The "halo" area around Apollo 15 landing site observed by Terrain Camera on SELENE(KAGUYA)

May 20, 2008 (JST)
Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA)

The Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) reported on the "halo" generated by the Apollo 15* lunar module engine exhaust plume that was detected in the data from Terrain Camera (TC) image.

This was an image processed by the SELENE mission instrument team from the observation data of the Apollo 15 landing site on the moon (the foot of the Apennine Mountains encircling the Mare Imbrium close to Hadley Rille). This is the world's first report on the detection of the "halo" through observations after the end of the Apollo program.




http://www.nasa.gov/mission_pages/LRO/multimedia/lroimages/apollosites.html




E' passata nonna papera a pulire l'alone ?

P.S:Dr Jackal cambia la foto , così allargala pagina !!!!(n.b:il max 480 pixel orizzontali )

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 10:33  Aggiornato: 6/8/2009 10:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
I fogli di mylar servono a isolare dalle radiazioni solari, non devono certo essere a tenuta stagna.

Giusto, in fondo devono SOLO a resistere a radiazioni in grado di friggerti in tre secondi, basta lo scotch.


Citazione:
migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso me, quando vedono le foto del LEM sbagliano in pieno a non scandalizzarsi.

Ovviamente sì. Chiunque possa guardare quell'affare e non mettersi a ridere al pensiero di spedirlo sulla luna ha dei problemi.


Citazione:
tutti gli ingegneri e tecnici della Grumman che hanno progettato, fabbricato e costruito il LEM con mazze di scopa e cartapesta sono collusi, zitti da 40 anni, nessuno fiata familiari compresi.

O questo (perchè, che avrebbero da guadagnarci a parlare? avrebbero solo da perdere), oppure un sacco di gente parla ma nessuno gli dà visibilità per timore di essere ridicolizzato da gente come lei. Come succede con l'11 settembre: centinaia di scienziati, testimoni, ingegneri, architetti, piloti, militari contro la versione ufficiale, e nemmeno 10 secondi al telegiornale che ne parli. Così sembra che nessuno abbia mai detto nulla contro la v.u. e lei e attivissimo potete continuare a stare tranquilli.


Citazione:
lei e altri complottisti, senza una preparazione tecnica adeguata e senza usare il buon senso, guardano una foto del LEM e sentenziano con certezza assoluta che siamo di fronte alla prova che non siamo stati sulla luna.

Si chiama BUON SENSO. Una meravigliosa caratteristica propria degli esseri umani, ma purtroppo a quanto pare non dei burattini, che si limitano a ricevere input e ad accettarli senza nessun filtro.


P.S.
Immagine ridimensionata, così va bene? Scusate ma io non mi rendo conto se allarga la pagina perchè ho un monitor piuttosto grande.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 10:45  Aggiornato: 6/8/2009 10:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Ovviamente sì. Chiunque possa guardare quell'affare e non mettersi a ridere al pensiero di spedirlo sulla luna ha dei problemi.


Bene, allora mi dia il nome di uno di questi milioni di ingegneri (chiunque!!) che si mettono a ridere guardando le foto del LEM. Io, che ho una preparazione specifica, le dico che il LEM ha perfettamente senso così, e lo ri-progetterei in maniera analoga, sicuramente mantendo i fogli di mylar e il nastro adesivo (che non è "scotch").

Mi porti l'elenco di tecnici qualificati che la pensano come lei. Sarà facilissimo visto che "chiunque" si mette a ridere guardando il LEM.

Attendo.

skyline
Inviato: 6/8/2009 10:56  Aggiornato: 6/8/2009 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
prima dia una definizione di chi per lei è un "tecnico qualificato", così evitiamo perdite di tempo

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 10:57  Aggiornato: 6/8/2009 10:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Vai ad attendere da un'altra parte, se è tutto quello che vuoi fare. Qua invece ci si informa ognuno per conto proprio e poi si discute.

Credi che la tua strategia sia tanto furba, vero? Prima chiedi ai tuoi interlocutori di fare tutto il tuo lavoro al posto tuo, e dopo FINGI di smentire tutto con quattro idiozie in due secondi, per poi ritornare ad "attendere".

Sei solo il trecentesimo piccolo aspirante debunker ad usarla su questo sito, sicuramente ci fregherai tutti. Bravo.


(hai mai provato a far vedere le foto di questo sofisticatissimo lem a qualche ingegnere e a chiedergli, in privato, lontano da colleghi o microfoni, cosa ne pensasse sinceramente del fatto che fosse stato usato sulla luna o meno? Io sì, e indovina quali sono stati i risultati. Vanno dal semplice e vigliacco "non lo so, non ho mai studiato la questione", al più deciso "ma figurati, sono tutte cazzate, con quell'affare non arrivi da nessuna parte, men che meno sulla luna, lo sanno tutti quelli che si sono interessati alla faccenda ma se provi a parlarne ti crocifiggono")

Fabrizio70
Inviato: 6/8/2009 11:03  Aggiornato: 6/8/2009 11:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Io, che ho una preparazione specifica, le dico che il LEM ha perfettamente senso così,


Lallero , e quali sarebbero le sue competenze ?

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:08  Aggiornato: 6/8/2009 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Sei solo il trecentesimo piccolo aspirante debunker ad usarla su questo sito, sicuramente ci fregherai tutti. Bravo.


Mi basta solo la prima "prova" citata in questo sito per capire che non c'è alcuna serietà nelle teorie complottiste esposte. Si sostiene che non è possibile realizzare una tuta spaziale, che gli astronauti non esistono perché cuocerebbero. Quindi non è mai esistito un astronauta e Shuttle e ISS sono un'invenzione.
A me basta questo per capire la serietà del ns. ospite. Grazie.

Citazione:
(hai mai provato a far vedere le foto di questo sofisticatissimo lem a qualche ingegnere e a chiedergli, in privato, lontano da colleghi o microfoni, cosa ne pensasse sinceramente del fatto che fosse stato usato sulla luna o meno? Io sì, e indovina quali sono stati i risultati. Vanno dal semplice e vigliacco "non lo so, non ho mai studiato la questione", al più deciso "ma figurati, sono tutte cazzate, con quell'affare non arrivi da nessuna parte, men che meno sulla luna, lo sanno tutti quelli che si sono interessati alla faccenda ma se provi a parlarne ti crocifiggono")


Si, le ho fatte vedere a me stesso. E mi convincono perfettamente. Come convincono tutti i miei colleghi.

Se invece di parlare di ipotetici ingegneri che ti parlano solo lontano dai microfoni, mi citassi almeno uno di questi "chiunque", sarebbe più semplice dimostrare le tue teorie. Io per il momento mi tengo tutti gli ingegneri del mondo, compreso me, che non hanno mai espresso un singolo dubbio sul LEM. Russi compresi, ovviamente.

mirkred
Inviato: 6/8/2009 11:13  Aggiornato: 6/8/2009 11:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Piatto ricco, mi ci ficco
Citazione:

Citazione:
I fogli di mylar servono a isolare dalle radiazioni solari, non devono certo essere a tenuta stagna.

Giusto, in fondo devono SOLO a resistere a radiazioni in grado di friggerti in tre secondi, basta lo scotch.


Citazione:
migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso me, quando vedono le foto del LEM sbagliano in pieno a non scandalizzarsi.

Ovviamente sì. Chiunque possa guardare quell'affare e non mettersi a ridere al pensiero di spedirlo sulla luna ha dei problemi.

Linketto dove viene descritto il polietilene tereftalato http://en.wikipedia.org/wiki/PET_film_(biaxially_oriented)

Dr-jackal ci descriva queste radiazioni presenti sulla Luna in grado di friggerci in tre secondi e naturalmente potrà mettere al corrente noi poveri ufficialisti di quale materiale bisogna far uso per ottenere la necessaria schermatura. Ho tanto bisogno di ridere anch'io

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:13  Aggiornato: 6/8/2009 11:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Lallero , e quali sarebbero le sue competenze ?

Laurea in ingegneria aereospaziale, diverse pubblicazioni scientifiche a tema astronautica e robotica spaziale, una tesi di trecento pagine sull'esplorazione automatica di Marte, tre anni di ricerca in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Italiana ed Europea, menzione speciale a un concorso di progettazione dell'ESA per l'esplorazione umana di Marte, etc.

Tutte cose comunque non necessarie, per comprendere l'argomento "sbarchi lunari" basta un po' di buon senso, non serve certo competenza specifica.

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 11:15  Aggiornato: 6/8/2009 11:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Senti, ora mi hai rotto, signor tecnico-prodigio-in-grado-di-spiegare-tutto.
Vediamo come spieghi questo.

Questa foto ha il sole alle spalle (e nel fotogramma):



E' la madre di tutte le foto in controluce. Il lem dovrebbe essere una sagoma nera come la notte.
Com'è possibile quindi che invece sia così bene illuminato che si distinguono chiaramente i dettagli della sua struttura, e ci sono addirittura dei riflessi sulla sua superficie? Si riesce perfino a leggere la targa UNITED STATES a destra senza nessun problema.
La tua cosiddetta spiegazione che il suolo lunare rifletta la luce come uno specchio non sta in piedi: in queste foto il suolo è la sabbia illuminata dal sole o addirittura la neve (più riflettente di così si muore), eppure le foto sono venute lo stesso in controluce:



Per non parlare di quest'altra foto, che mostra proprio come avrebbe dovuto apparire la foto controluce del lem sulla luna:



Spiegami questa.

Attendo.



P.S.
Massì mirkred, hai ragione: sulla luna NON ci sono sbalzi di temperatura di 240 gradi Celsius o radiazioni solari che non possano essere bloccate con un po' di domopak e scotch. Sono tutte invenzioni da fantascienza. Già.
Potrei costruirmi un lem in giardino, spedirlo in orbita con qualche bidone di carburante e mettermi sulla luna a prendere il sole senza problemi. Dovrei solo portarmi una bombola di ossigeno.
Che proprio voi ufficialisti tiriate in ballo il buon senso, chiaro75, è OLTRAGGIOSO.

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 11:18  Aggiornato: 6/8/2009 11:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Laurea in ingegneria aereospaziale

Citazione:
Il suolo lunare è altamente riflettente e riempie le ombre come un pannello riflettente

Due affermazioni della stessa persona... quante ipotesi si possono fare?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 11:24  Aggiornato: 6/8/2009 11:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Due affermazioni della stessa persona... quante ipotesi si possono fare?

Mmm... è un cazzaro con la terza media con una laurea in attivissimologia per essersi imparato a memoria le sue puttanate?

audisio
Inviato: 6/8/2009 11:26  Aggiornato: 6/8/2009 11:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Nel chiedere scusa per il tono del mio ultimo post, vorrei sottolineare come sia mirkred che chiaro75 non hanno minimamente risposto alla mia domanda (come sempre, del resto, e questo giustifica in parte la mia caduta di stile):
COME E' POSSIBILE CHE UNA MACCHINA RUDIMENTALE DI 40 ANNI FA SIA RIUSCITA A FARE CIO' CHE NON RIESCE A FARE OGGI, IN CONDIZIONI AMBIENTALI DECISAMENTE PIU' FAVOREVOLI, UNA SOFISTICATISSIMA MACCHINA DA GUERRA?

Mi scuso anche per il maiuscolo ma forse così ottengo risposta.

P.S.: sottolineo come specialmente chiaro75 risponda sempre in un modo che più che il sottoscritto offende la sua intelligenza:
ma come si fa a dire "non c'è niente da provare perchè è tutto già provato"?
Conferma l'accostamento che io ho fatto tra lui e i religiosi che ti dicono "Dio esiste perchè è l'unica spiegazione del fatto che tu stesso esisti" che, perdonate, ma è una minchiata colossale.

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 11:32  Aggiornato: 6/8/2009 11:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
COME E' POSSIBILE CHE UNA MACCHINA RUDIMENTALE DI 40 ANNI FA SIA RIUSCITA A FARE CIO' CHE NON RIESCE A FARE OGGI, IN CONDIZIONI AMBIENTALI DECISAMENTE PIU' FAVOREVOLI, UNA SOFISTICATISSIMA MACCHINA DA GUERRA?

La macchina da guerra non è fatta col domopak.

P.S.
Provate ad andare su Google, poi in Immagini, e a cercare "carta stagnola".
Guardate la seconda e la terza foto.
Ridete.

audisio
Inviato: 6/8/2009 11:34  Aggiornato: 6/8/2009 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A proposito dell'unica affermazione confutabile di chiaro75 vorrei dire una cosa:
il fatto che migliaia di persone abbiano mantenuto il segreto è perfettamente plausibile.
Del resto, è già avvenuto con l'assassinio di Kennedy.
O qualcuno ancora crede alla Commissione Warren?
Se sì, vado subito a scrivere la letterina a Babbo Natale.
Del resto, il sistema per mantenere il segreto è ben delineato proprio nel caso Kennedy che, ricordiamolo, precede il moonhoax di 6 anni ed è quindi servito pienamente come monito per chi sapeva:
decine e decine di testimoni dell'omicidio Kennedy sono stati assassinati nei modi più inverosimili (impiccati a dei porta-asciugamani, tanto per dire) proprio perchè il messaggio risultasse forte e chiaro.
Altre prove ce l'hai direttamente qui in Italia con migliaia di poliziotti e militari che da 40 anni mantengono il segreto sulle stragi compiute dallo Stato italiano sui propri cittadini.
Per cui chiaro75, cambia argomento che questo non regge.

P.S.: tra l'altro, l'argomentazione di chiaro75 sarebbe anche a nostro favore:
infatti basta provare che la V.U. del 911 è falsa per dimostrare anche il moonhoax.
E siccome la falsità della V.U. del 911 è in sè...
Grazie, chiaro75.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:44  Aggiornato: 6/8/2009 11:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Spiegami questa.

Attendo.

La foto è ESATTAMENTE come dovrebbe essere.

- L'ombra del LEM è nerissima perché non c'è niente ad illuminarla. Perfetto.
- Il lem è poco illuminato dal forte riflesso del suolo lunare, altamente riflettente. Si distinguono i particolari. Perfetto.
- Il sole brucia tutta la pellicola attorno a sè, perché totalmente sovraesposto. Perfetto.
- Il cielo non è sovraesposto perché è completamente nero e non emette luce, al contrario che sulla terra. Perfetto.

Sulla terra una foto così sarebbe completamente impossibile, perché il cielo luminoso brucerebbe il fotogramma in sovraesposizione. Sarebbe possibile in studio con una luce spot piccola e uno sfondo nerissimo e per niente riflettente. Ma è molto più coerente con l'ambiente lunare.

Questo prova che il fotografo non ha analizzato per niente le condizioni dell'ambiente lunare, e che le sue prove sono quantomeno buffe.

Attendo.

audisio
Inviato: 6/8/2009 11:44  Aggiornato: 6/8/2009 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ho letto ora un'obiezione di axxxl:
non sono un fisico ma mi risulta che sulla Luna, non essendoci atmosfera e dunque la funzione di trasmissione e conservazione del calore esercitato dall'aria, se una cosa sta al sole la sua temperatura supera i 100, se sta all'ombra va sotto i -100.
Quindi, caro axxxl, non parlavo di differenze tra giorno e notte, ma tra un oggetto illuminato dal sole e uno che sta in ombra.
E mi riferivo non solo all'efficienza ma anche alla mera sopravvivenza dei macchinari in questione.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:48  Aggiornato: 6/8/2009 11:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
COME E' POSSIBILE CHE UNA MACCHINA RUDIMENTALE DI 40 ANNI FA SIA RIUSCITA A FARE CIO' CHE NON RIESCE A FARE OGGI, IN CONDIZIONI AMBIENTALI DECISAMENTE PIU' FAVOREVOLI, UNA SOFISTICATISSIMA MACCHINA DA GUERRA?


Mi ero perso la domanda. Quale sarebbe la macchina da guerra? Ci sono forse stati tentativi negli ultimi 40 anni, falliti, di andare sulla luna? Gli stati uniti hanno riaperto il borsellino per finanziare un'altra missione lunare che poi è fallita? Mi sono perso qualcosa di grosso?
Quale sarebbe la macchina da guerra?????

hi-speed
Inviato: 6/8/2009 11:49  Aggiornato: 6/8/2009 11:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A parte il mylar, che materiale hanno usato per attaccare la bandiera al LEM?

particolare di as11-40-5864



particolare di as17-134-20469



Una domanda a chiaro75: cosa hanno usato per il giunto della zampa del LEM?

particolare di as11-40-5926



da
http://www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a11/
http://www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a17/

hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:50  Aggiornato: 6/8/2009 11:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Mmm... è un cazzaro con la terza media con una laurea in attivissimologia per essersi imparato a memoria le sue puttanate?


Beoti insulti gratuiti, non discuto con chi non sa dialogare civilmente.
Aspetto un dialogo serio e prove concrete, o non rispondo più a lei.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:52  Aggiornato: 6/8/2009 11:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
il fatto che migliaia di persone abbiano mantenuto il segreto è perfettamente plausibile. Del resto, è già avvenuto con l'assassinio di Kennedy. O qualcuno ancora crede alla Commissione Warren? Se sì, vado subito a scrivere la letterina a Babbo Natale.


Quindi la prova che il moonhoax è vero, è che SECONDO VOI e senza prove, tutti gli altri complotti sono veri!!!

Allora io so volare perché so anche passare i muri e sollevare gli oggetti col pensiero!! Siamo alla frutta.

dino
Inviato: 6/8/2009 11:57  Aggiornato: 6/8/2009 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Manneron citazione:

[no. questa non l'ho capita ma sono curioso. puoi spiegare in termini semplici. di fisica ne so poco, ma se la terra è grande 100 e la luna è grande 15, direi che la luna ha una gravità grossomodo pari al 15% della terra, poi dipenderà dalla densità della materia, ma dovremmo essere sempre lì intorno. o no?]

...queste sono le stronzate raccontate da Newton che ancora insistono ad insegnarci.... in realtà la gravità dipende dalla ROTAZIONE sull'asse che ogni corpo ha in dotazione, tutto ciò produce la compressione atmosferica che è la causa della attrazione gravitazionale.... la luna non ha un'atmosfera perchè non ha rotazione sull'asse, più forte un corpo celeste gira sul proprio asse maggiore sarà la sua forza di gravità, se non gira non può attirare e comprimere i gas presenti nello spazio e dunque non produce compressione gravitazionale.... escluso il ferro-calamita la materia non attira e questo particolare siamo tutti in grado di osservarlo quotidianamente.... su questa falsità si poggia molta fisica moderna...


cmq sulla luna non ci abbiamo mai messo piede, altrimenti si sarebbero accorti che non c'è gravità.... tutti i filmati che circolano sulla luna sono dei falsi proprio perchè non rispecchiano la fenomenologia reale presente sulla luna.... con un semplice calcolo posso conoscere di ogni pianeta o satellite naturale, quanta forza di gravità si produce sulla sua superficie mi basta conoscere il suo volume e la sua velocità di rotazione sull'asse.... se l'umanità prende atto di ciò recupereremo il tempo che quel somaro di Newton ci ha fatto perdere in termini evolutivi....

@ Chiaro75,
tutto il tuo corposo curriculum non è sufficiente per capire i fondamentali della Natura…ciaodino

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 11:59  Aggiornato: 6/8/2009 12:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Hi speed:

per attaccare le bandiere, stando a queste foto, hanno usato del nastro adesivo. Scelta logica! Sia che le abbiano attaccate (o ri-attaccate) gli astronauti sulla luna, sia che fossero attaccate dall'inizio. Il LEM non incontra mai correnti d'aria, non incontra mai nessun gas durante la missione, quindi non vedo perché il nastro non dovrebbe reggere. È invece una scelta logica per tenuta e leggerezza. Bravó ai tecnici NASA.

In ogni caso, se il nastro adesivo provasse come dite voi che è tutto un falso, pensereste davvero che alla nasa fossero così fessi da tralasciare dettagli così importanti?

Continuate a ragionare in termini terrestri, senza un minimo di conoscenza delle condizioni ambientali che LEM e astronauti hanno incontrato...

Per quanto riguarda la zampa del LEM, se ti riferisci a quello che sembra polistirolo, è un materiale meravigliosamente isolante e leggero, perfetto se non ha compiti strutturali. Non so ovviamente se lo sia, non ho davanti i progetti completi del LEM. Ma se lo fosse, ha senso. Il casco che ci mettiamo in testa per proteggerci quando andiamo in moto è pieno di polistirolo, eppure nessuno grida che tutti caschi sono una bufala!!

audisio
Inviato: 6/8/2009 12:00  Aggiornato: 6/8/2009 12:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Chiaro75, se invece di sbrodolare i tuoi (presunti) titoli che ovviamente nessuno può vedere di persona (poi mi spiegherai in quale corso si afferma che il suolo lunare è più riflettente della neve) leggessi i miei post...
Ricapitolo:
i droni impiegati dagli USA per bombardare i talebani non volano d'inverno (tant'è che d'inverno i talebani si riorganizzano nelle grotte con le loro pelli d'animale, l'arco e le frecce e si ricomincia) perchè in quelle impervie montagne ci sono improvvise tempeste di neve e ghiaccio che mandano fuori uso i sistemi elettronici e tu vorresti farmi credere che 40 anni fa siamo andati sulla Luna col Mocio Vileda e il Domopak?
Ma te pregooooooooooooooooooo........

P.S.: qualcuno dica alla potente aviazione americana di rifornirsi presso un qualsiasi drugstore.
Quanto cazzo può costare il domopak?

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 12:01  Aggiornato: 6/8/2009 12:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
La foto è ESATTAMENTE come dovrebbe essere.
- L'ombra del LEM è nerissima perché non c'è niente ad illuminarla. Perfetto.
- Il lem è poco illuminato dal forte riflesso del suolo lunare, altamente riflettente. Si distinguono i particolari. Perfetto.

Ma perfetto cosa?!?!?!
La sfacciataggine che dimostri è sconcertante. Ti viene sbattuta in faccia la prova che hai torto marcio, e tu invece fai finta di niente e MENTI fingendo che invece dimostri che hai ragione.
Allucinante.

Ora ti spiego come funziona in realtà:

il lem è totalmente controluce eppure è illuminato e si distinguono perfino i particolari = c'era SICURAMENTE uno specchio che rifletteva la luce e lo illuminava.

E' l'UNICA spiegazione possibile.

Il semplice suolo lunare non ha un potere riflettente sufficiente a fare una cosa simile. Neanche vagamente. Non ci riesce la neve, il cui riverbero ti acceca se ti colpisce per troppo a lungo, e ci dovrebbe riuscire il suolo lunare?
Idiozie. Cretinate. Balle.

Dimostrami che davvero il suolo lunare ha un potere riflettente tanto alto da fare una cosa simile, coraggio. Sicuramente puoi provare quello che dici con argomentazioni scientifiche un po' più serie delle passeggiate al chiaro di luna, vero, signor scienziato del secolo?
(Voglio proprio divertirmi a vedere che cazzata tirerai fuori adesso per provare l'impossibile.)


P.S.
Citazione:
Sulla terra una foto così sarebbe completamente impossibile, perché il cielo luminoso brucerebbe il fotogramma in sovraesposizione. Sarebbe possibile in studio con una luce spot piccola e uno sfondo nerissimo e per niente riflettente.

Oh, l'uomo dai mille talenti ora è anche un esperto di fotografia. Sai anche parlare aramaico e leggere i geroglifici?
Sei un po' troppo qualificato per essere convincente, soprattutto perchè poi spari balle così IMMANI.
(e comunque l'hai appena detto tu stesso che quella foto poteva essere fatta anche in studio, quindi dov'è la perfezione di questa foto che dimostrerebbe che può essere stata scattata solo sulla luna?)


Citazione:
per attaccare le bandiere, stando a queste foto, hanno usato del nastro adesivo. Scelta logica! Bravó ai tecnici NASA.

Ormai sei patetico tendente al ridicolo.
Avrebbero potuto usare il chewing-gum o lo sputo e tu avresti detto "Scelta logica! Bravò ai tecnici NASA".
Ma per favore. Quello è scotch da cartoleria... certe idiozie non venivano notate e ridicolizzate come meritavano negli anni 70, ma ora non possono più passare impunite.


Citazione:
Aspetto un dialogo serio e prove concrete, o non rispondo più a lei.

Mi aspettavo questa solita scusa vigliacca da un momento all'altro, ormai: ti ho portato una PROVA inconfutabile senza infrangere la logica, e tu naturalmente fai finta di niente e minacci di non rispondermi più.
Traduzione: "mi hai fregato ma non voglio ammetterlo così ora ti ignorerò facendo finta di niente". Puro stile attivissimo. Anche se di solito lui diceva che aveva troppo da lavorare per risponderti, quando lo mettevi alle strette.
(Il livello degli aspiranti debunker è sempre più basso o è una mia impressione?)

totalrec
Inviato: 6/8/2009 12:02  Aggiornato: 6/8/2009 12:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
chiaro75: Citazione:
- migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso me, quando vedono le foto del LEM sbagliano in pieno a non scandalizzarsi.


Migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso te, andrebbero caricati su quell'ammasso di materiale riciclato e spediti con quello sulla luna. Non credo che basterebbe a intaccare il loro misticismo selenita, ma sarebbe utilissimo a rinnovare i quadri dell'establishment scientifico, cosa di cui inizia sentirsi la necessità.

chiaro75: Citazione:
- tutti gli ingegneri e tecnici della Grumman che hanno progettato, fabbricato e costruito il LEM con mazze di scopa e cartapesta sono collusi, zitti da 40 anni, nessuno fiata familiari compresi.


Se io avessi costruito quella patacca e l'avessi pure spacciata per modulo lunare non avrei una gran voglia di andarlo a dire in giro.

chiaro75: Citazione:
- lei e altri complottisti, senza una preparazione tecnica adeguata e senza usare il buon senso, guardano una foto del LEM e sentenziano con certezza assoluta che siamo di fronte alla prova che non siamo stati sulla luna.


In realtà è proprio usando il buon senso che si può riconoscere un cumulo di robaccia tenuto insieme con lo scotch da un modulo lunare. Non serve una gran preparazione tecnica. Del resto, se la preparazione tecnica è quella di chi ha costruito quella roba per andare sulla luna, allora siamo messi bene.

Citazione:
Evidentemente i complottisti non sanno nulla di astronautica e non capiscono che il LEM, dovendo avere una massa contenuta e dovendo lavorare solo nel vuoto e sulla luna, non aveva certo bisogno di essere un panzer. I fogli di mylar o simile fissati con adesivo sono una soluzione semplice ed efficacissima per isolare il modulo lunare.


Le famose “migliaia di ingegneri e tecnici” avevano pensato proprio a tutto. Già che c’erano hanno fissato con l’adesivo anche le mazze di scopa (vedi foto), così all’occorrenza Aldrin poteva staccarle e dare una pulitina al sito di allunaggio.

Citazione:
Le sonde giapponesi hanno fornito immagini 3D delle montagne attorno ai siti di Apollo 15 e 17.


Non hanno “fornito” una fava. Le hanno ricostruite in 3D in digitale basandosi, per ciò che riguarda l’aspetto delle forme orografiche, sulle foto della NASA. Purtroppo è difficile far comprendere a uno “scienziato e tecnico” un concetto complesso come la distinzione tra una fotografia e una rappresentazione tridimensionale fatta sul computer di casa. Mi limito pertanto a citare, riguardo alla missione Kaguya, una fonte giornalistica:

Dalla "Pravda" del 26 maggio 2009:
”La sonda orbitale giapponese Kaguya ha scattato molte fotografie del sito in cui l'Apollo 15 e l'Apollo 17 avrebbero dovuto essere atterrati nel 1971 e 1972. Se davvero gli astronauti fossero atterrati lì, avrebbero dovuto lasciare nella zona una quantità di equipaggiamento, compresi i Rover, con i quali si erano spostati sulla superficie del satellite terrestre. Ma le fotografie scattate dalla sonda giapponese non hanno mostrato neppure la minima traccia della presenza americana sulla Luna".

Citazione:
Ooooops! Peccato che la Surveyor 5 sia atterrata nel Mare della Tranquillità, e le altre Surveyor atterrate con successo si trovano in luoghi diversi dai siti dell'Apollo 15 e 17, che sono quelli studiati dalla sonda giapponese.


Soltanto le sonde Ranger 7, 8 e 9 inviarono a terra circa 17.000 immagini, tra cui molte ad alta risoluzione.
http://www.britannica.com/EBchecked/topic/491148/Ranger

Erano tutte del Mare della Tranquillità?
Le sonde Lunar Orbiter 2, 3, 4 e 5 eseguirono una mappatura completa della superficie lunare. Ci vuole giusto uno “scienziato e tecnico” per credere che si possa anche solo pensare di mandare gente sulla Luna senza avere eseguito una cartografia dettagliata delle zone di allunaggio. Tra parentesi, come si legge nel link, le “vetustissime” sonde Ranger riuscivano a scattare fotografie da 300 metri d’altezza, che oggi sarebbero sufficienti a vedere gli oggetti lasciati sulla superficie lunare, se ci fossero davvero. Anche le Lunar Orbiter avevano già una risoluzione fino a 2 metri. Invece in oltre 40 anni di evoluzione tecnologica spaziale la NASA non è riuscita a fornire una sola foto delle sue carabattole lasciate sul satellite. In compenso è riuscita a mandarci gli allegri campeggiatori a giocare a golf, o almeno così recitano i salmi che gli “scienziati e tecnici” ci cantano in coro da quasi mezzo secolo. L’importante è la fede.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
audisio
Inviato: 6/8/2009 12:04  Aggiornato: 6/8/2009 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A' chiaro, e mò me sto a incazzà...
prima mi dici che la prova maestra dello sbarco sulla Luna è che non si poteva mantenere il segreto, io ti rispondo dimostrandoti che il segreto è stato mantenuto più volte nella storia e tu cosa fai?
Dici, "Vabbè, che c'entra se è capitato una volta non è detto che capiti sempre"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Massimo, poi dici che uno diventa volgare...

Ghilgamesh
Inviato: 6/8/2009 12:08  Aggiornato: 6/8/2009 12:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Autore: chiaro75 Inviato: 6/8/2009 10:18:08

Citazione:

Io posso farti una mappa 3d SENZA avere manco le foto dall'alto, in un tempo compreso dai 20 e i 50 minuti ... le altezze te le inventi, chi cazzo è che può andare a controllare oltre alla NASA?



I giapponesi. Leggere i miei post, grazie.

Giapponesi criminali o siamo stati sulla luna? Attendo.



Gli stessi Giapponesi su cui è stata sganciata un'atomica?

Certo! Stanno a fa la fila per mettese contro l'americani! hahahah

Prova però a chiedere TU il permesso per farti un giretto sulla luna, vedi che succede!

mirkred
Inviato: 6/8/2009 12:10  Aggiornato: 6/8/2009 12:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Allora Audisio, tu hai scritto:
Citazione:

Dunque, stavo meditando sulla seguente questione: di solito si dice che tra tecnologia militare e civile ci passi una ventina di anni di differenza. In sostanza, adesso sarebbe di dominio pubblico una tecnogia (comunicazione cellulare, sorveglianza satellitare ecc. ecc.) già disponibilie nei laboratori militari 20 anni fa.
Allarghiamoci, facciamo 40 (non credo a livello informatico, ma ammettiamolo anche in questo campo).
Dunque, oggi sarebbe utilizzata anche a livello militare (ma quello palese) la tecnologia segreta disponibile 40 anni fa.
E come mai i sofisticatissimi droni mandati a bombardare i talebani d'inverno non volano perchè FA TROPPO FREDDO???!!!
E gli yankee 40 anni fa avrebbero mandato un veicolo sulla Luna dove ci sono sbalzi istantanei di temperatura di 250°?

E io:
Citazione:

Ma un cugggino, con la mente abbastanza fragile da aver finito le scuole dell'obbligo, che vi spieghi come si propaga il calore nel vuoto non ce l'avete?

E tu replichi:
Citazione:

Nel chiedere scusa per il tono del mio ultimo post, vorrei sottolineare come sia mirkred che chiaro75 non hanno minimamente risposto alla mia domanda (come sempre, del resto, e questo giustifica in parte la mia caduta di stile):
COME E' POSSIBILE CHE UNA MACCHINA RUDIMENTALE DI 40 ANNI FA SIA RIUSCITA A FARE CIO' CHE NON RIESCE A FARE OGGI, IN CONDIZIONI AMBIENTALI DECISAMENTE PIU' FAVOREVOLI, UNA SOFISTICATISSIMA MACCHINA DA GUERRA?

e poi ancora
Citazione:

Ho letto ora un'obiezione di axxxl:
non sono un fisico ma mi risulta che sulla Luna, non essendoci atmosfera e dunque la funzione di trasmissione e conservazione del calore esercitato dall'aria, se una cosa sta al sole la sua temperatura supera i 100, se sta all'ombra va sotto i -100.
Quindi, caro axxxl, non parlavo di differenze tra giorno e notte, ma tra un oggetto illuminato dal sole e uno che sta in ombra.
E mi riferivo non solo all'efficienza ma anche alla mera sopravvivenza dei macchinari in questione.


Quindi questo mi fa pensare che tu non abbia cugggini

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 12:10  Aggiornato: 6/8/2009 12:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
i droni impiegati dagli USA per bombardare i talebani non volano d'inverno (tant'è che d'inverno i talebani si riorganizzano nelle grotte con le loro pelli d'animale, l'arco e le frecce e si ricomincia) perchè in quelle impervie montagne ci sono improvvise tempeste di neve e ghiaccio che mandano fuori uso i sistemi elettronici e tu vorresti farmi credere che 40 anni fa siamo andati sulla Luna col Mocio Vileda e il Domopak?


Immagino che i droni non volino perché in mezzo alle nevicate non ci vedono una fava, e il vento complica la navigazione. Sulla Luna non c'è neve ne atmosfera.
Se invece il problema è la temperatura, ti rendo noto che tutti i sistemi elettronici di qualsiasi modulo spaziale sono alloggiati in una warm box, una scatola riscaldata che permette alle elettroniche di non congelare. Se le batterie si scaricano, addio sonda. Per questo ad esempio i robot su marte devono stare quasi in letargo durante le tempeste di sabbia perché i pannelli producono poca energia e devono risparmiare al massimo per alimentare la warm box e tenere in vita le elettroniche.

Tutto qui l'esempio sulla "macchina da guerra" che non fa quello che si faceva 40 anni fa? per piacere...

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 12:15  Aggiornato: 6/8/2009 12:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
audisio, i complotti sull'11 settembre e moltissimi altri sono ampiamente sbuggerati, altro che prove!! Io quando guardo le "prove" sulle presunte demolizioni mi faccio grasse risate. Complotti dimostrati? Ma dove????

hi-speed
Inviato: 6/8/2009 12:15  Aggiornato: 6/8/2009 12:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Per quanto riguarda la zampa del LEM, se ti riferisci a quello che sembra polistirolo


A me sembra legno (di pino)


Citazione:
per attaccare le bandiere, stando a queste foto, hanno usato del nastro adesivo. Scelta logica!


Alla Nasa non sapevano che erano stati inventati i rivetti o non conoscevano le caratteritiche del nastro adesivo trasparente.

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 12:20  Aggiornato: 6/8/2009 12:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Totalrec,

dunque tu sostieni che il LEM è una patacca e migliaia di ingegneri sono fessi perché lo dici tu guardando una foto. Complimenti per il metodo.

inoltre sostieni che i giapponesi sono criminali concussi che spendono soldi a mandare una sonda sulla luna ma poi fanno ricostruzioni 3D finte fatte sul computer di casa per compiacere gli americani.

schottolo
Inviato: 6/8/2009 12:21  Aggiornato: 6/8/2009 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/7/2007
Da:
Inviati: 772
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
- migliaia di ingegneri e tecnici di tutto il mondo, compreso me, quando vedono le foto del LEM sbagliano in pieno a non scandalizzarsi.


Non voglio entrare nella questione dello sbarco sulla Luna..anche perchè mi interessa poco. A riprova del fatto che i soliti noti non possono prendere chiunque non creda ad una versione ufficiale è dire in modo palesemente denigratorio che è "complottista", come se apppartenesse ad una categoria unica.

A parte il doveroso appunto..
Ma queste sono le solite argomentazioni!! come quando si vuole negare l'inside job dell'11 settembre, cioe, è come se tutti gli esperti di sto mondo d'un tratto ,davanti all'ennesimo dogma impartito dallo status quo si dovessero d'improvviso alzare e ribadire che effettivamente qualcosa non torna!..

Infatti succede sempre l'opposto, cioè che il dogma viene difeso con forza..(come quando chi proferiva verità diversa da quella secondo cui la terra era PIATTA..) ..o rimarcato con decisione, per il solo fatto che lo status quo, afferma che le cose stanno in un certo modo..

Illuminante su questo punto di vista è il video sull'esperimento di Asch.. http://www.youtube.com/watch?v=WYxsNgkG_M8

Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 12:22  Aggiornato: 6/8/2009 12:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
i complotti sull'11 settembre e moltissimi altri sono ampiamente sbuggerati, altro che prove!!

Alé: adepto di attivissimo numero 18273 individuato. (ormai non c'erano molti dubbi)

hi-speed
Inviato: 6/8/2009 12:24  Aggiornato: 6/8/2009 12:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
adepto di attivissimo numero 18273 individuato


Volare bassi. Facciamo 182

Hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 12:29  Aggiornato: 6/8/2009 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Illuminante su questo punto di vista è il video sull'esperimento di Asch..

E' vero, basta leggersi un libro di psicologia sociale per superare l'ingenua incredulità che un complotto globale sia davvero possibile: i meccanismi psicologici attivati dalla società intorno a noi ci condizionano e ci programmano come un computer, se non stiamo all'erta.
Trovo particolarmente inquietante il classico esperimento Milgram, che dimostra cosa siamo capaci di fare se ci viene ordinato da una figura autoritaria malintenzionata.

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 12:31  Aggiornato: 6/8/2009 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo

LoneWolf58
Inviato: 6/8/2009 12:33  Aggiornato: 6/8/2009 12:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Volare bassi. Facciamo 182
Ma solo se ti riferisci ai nick... come persone reali... al max... facciamo 5

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Dr-Jackal
Inviato: 6/8/2009 12:38  Aggiornato: 6/8/2009 12:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
In effetti i fedelissimi sono sempre i soliti 5.

Che ridere: chiaro75 da dei fedeli e dei dogmatici a noi. LUI A NOI.

Certa gente non ha pudore.

Campolongo
Inviato: 6/8/2009 12:51  Aggiornato: 6/8/2009 12:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/8/2009
Da:
Inviati: 31
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A me questa discussione sembra ridicola, sembrate due gruppi di tifosi che devono decidere se sia più forte la squadra bianca o quella nera.

Nessuno che fornisce una versione credibile o qualcosa su cui partire, tutti dicono "è vero così...perchè è chiaro così" con il risultato che chi vuole approfondire l'argomento vi prende per matti e scappa via.

Assurdo.

totalrec
Inviato: 6/8/2009 13:05  Aggiornato: 6/8/2009 13:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
chiaro75: Citazione:
dunque tu sostieni che il LEM è una patacca e migliaia di ingegneri sono fessi perché lo dici tu guardando una foto. Complimenti per il metodo.


Non è esatto. Sostengo che migliaia di ingegneri sono fessi perché quella foto non l’hanno mai guardata. Oppure l’hanno guardata e hanno riso – come fa qualsiasi persona normale – ma hanno poi riflettuto sul fatto che l’ilarità, se eccessivamente pubblicizzata, può nuocere all’occupazione.

chiaro75: Citazione:
inoltre sostieni che i giapponesi sono criminali concussi che spendono soldi a mandare una sonda sulla luna ma poi fanno ricostruzioni 3D finte fatte sul computer di casa per compiacere gli americani.


No. Sostengo che stai blaterando da giorni di incompetenza altrui, ma poi non sei in grado di distinguere una fotografia da un’elaborazione digitale in 3D. Sostengo che non ne sei capace neppure quando l’elaborazione in 3D reca una didascalia in cui è scritto a chiare lettere “elaborazione in 3D”, il che denota supplementari complicazioni di dislessia. Sostengo che – infervorato da sacerdotale spiritualità - stai cercando di spacciare per prove dell’allunaggio quelle che sono, per dichiarazione degli stessi realizzatori, delle ricostruzioni grafiche.

Sostengo che non conosci la storia delle ricognizioni lunari orbitali pre-allunaggi, il che ti porta a fantasticare di missioni lunari organizzate senza avere immagini dettagliate delle zone di destinazione.
Sostengo che non sei in grado di rispondere alla domanda principale del mio precedente post, che è questa:
Negli anni ’60 una sonda antiquata come la Ranger riusciva a fotografare la superficie lunare da 300 metri di altezza;
La Lunar Orbiter 5 aveva una risoluzione fino a 2 metri;
Oggi esistono satelliti che da altezze ben superiori ai 300 metri riescono a leggere la targa di un’automobile;
Non dico i grandi telescopi, ma perfino quelli PRIVATI riescono a ottenere foto della superficie lunare come QUESTE;

Sapendo tutto ciò sapresti spiegarmi come mai, in 40 anni, la NASA non è stata in grado di fornire nemmeno un’immagine decente del materiale lasciato sulla Luna, se non in forma di puntolino indistinto? Sottolineo: non pretendo mica che fotografino la targa del LEM; mi basterebbe una foto appena decorosa.

P.S.: a proposito di targhe:



Alle “migliaia di tecnici e ingegneri” doveva essere avanzato dello scotch...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 14:11  Aggiornato: 6/8/2009 14:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Non dico i grandi telescopi, ma perfino quelli PRIVATI riescono a ottenere foto della superficie lunare come QUESTE; Sapendo tutto ciò sapresti spiegarmi come mai, in 40 anni, la NASA non è stata in grado di fornire nemmeno un’immagine decente del materiale lasciato sulla Luna, se non in forma di puntolino indistinto? Sottolineo: non pretendo mica che fotografino la targa del LEM; mi basterebbe una foto appena decorosa.


Ulteriore conferma che la mia presenza qui è totalmente inutile. Non badate ai fatti ma citate dati sconclusionati senza un minimo di base scientifica (siete dogmatici).

Per osservare lo stadio inferiore del LEM dalla terra serve una risoluzione di pochi millesimi di secondo d'arco. Le foto che TU CITI, fatte con un Mak Cassegrain da 10 pollici, hanno una risoluzione di circa 0,5 secondi d'arco. Dunque il LEM, nelle foto che TU CITI, sarebbe cento volte più piccolo di un pixel. Quindi non solo è impossibile fotografare il LEM da terra con un telescopio amatoriale, ma ci vorrebbe un telescopio con specchio di decine di metri di diametro, per avere speranza di vedere qualcosina.
Citi i fantasmagorici satelliti spia militari, che operano da un altezza di poche centinaia di km, e ignori che la luna è lontana 355.000km circa, quindi 354700km più lontana da noi dei meravigliosi satelliti spia.
E la Lunar Orbiter 5, orbitante intorno alla luna con decente capacità fotografica, è stata mandata prima delle missioni apollo. Naturalmente la tecnologia per mandare una sonda apposta per fotografare i resti delle missioni Apollo c'è, ma provate voi a mettervi nei panni dei CEO della NASA che dovrebbero chiedere al governo miliardi di dollari per mandare una sonda a fotografare quello che è già stato fotografato mille volte, solo per far contenti pochi complottisti creduloni...

Ti ringrazio dell'ulteriore conferma, lascio con la consapevolezza che non volete guardare la realtà, e vi smentite meravigliosamente da soli. Mi auguro per voi che il proprietario del sito abbia argomenti nuovi e interessanti per il DVD.

adieu

totalrec
Inviato: 6/8/2009 14:38  Aggiornato: 6/8/2009 14:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Le foto che TU CITI, fatte con un Mak Cassegrain da 10 pollici, hanno una risoluzione di circa 0,5 secondi d'arco.


Infatti sono scattate con un telescopio amatoriale e nonostante ciò fanno già molto meno schifo di certa roba che ci viene propinata dalle più recenti sonde lunari. Dici che il Canarias o il Keck non sarebbero in grado di fare di meglio??

Citazione:
Citi i fantasmagorici satelliti spia militari, che operano da un altezza di poche centinaia di km, e ignori che la luna è lontana 355.000km circa


Non lo ignoro. Dico che si potrebbe utilizzare per le sonde lunari la stessa tecnologia, in modo da offrirci foto dell'armamentario lunare che non mostrino semplici puntolini photoshoppati. O forse la NASA reputa rischioso offrirci fotografie troppo dettagliate?

Citazione:
E la Lunar Orbiter 5, orbitante intorno alla luna con decente capacità fotografica, è stata mandata prima delle missioni apollo.


Appunto.

Citazione:
Naturalmente la tecnologia per mandare una sonda apposta per fotografare i resti delle missioni Apollo c'è, ma provate voi a mettervi nei panni dei CEO della NASA che dovrebbero chiedere al governo miliardi di dollari per mandare una sonda a fotografare quello che è già stato fotografato mille volte


Mille volte?
Mille volte??
MILLE VOLTE????

Ti chiedo UNA SOLA FOTO dell'armamentario lunare ripresa dopo il 1972. Me la sai fornire?

Citazione:
solo per far contenti pochi complottisti creduloni...


Su questo hai ragione. L'importante è non deludere i milioni di sacerdoti creduloni delle passeggiate lunari. Una foto dettagliata sarebbe pertanto blasfema.

Citazione:
Ti ringrazio dell'ulteriore conferma, lascio con la consapevolezza che non volete guardare la realtà


Eh già, la realtà... una delle migliori produzioni televisive di tutti i tempi.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Pyter
Inviato: 6/8/2009 14:48  Aggiornato: 6/8/2009 14:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
audisio
Inviato: 6/8/2009 15:06  Aggiornato: 6/8/2009 15:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Chiaro75, io di solito per dimostrare che la V.U. del 911 è falsa non ricorro alla questione demolizione, seppur ricchissima di spunti, perchè sulla tecnologia (come dimostra il dibattito odierno) si può sostenere anche l'insostenibile aggrappandosi ad ogni possibile ancora di salvezza.
Con la logica questo non è possibile.
Allora sai qual è una delle 1000 prove logiche che smontano la V.U. del 911?
I caccia che si alzarono in volo con enorme ritardo, pur potendo viaggiare a Mach 3, tennero una media di 800 km/h.
Punto.
E' come la storia di Oswald tiratore scelto che per ammazzare il Presidente spara con un Carcano e riesce a centrarlo, anzi a centrare con un solo colpo tre persone!!!.
Probabilità di un evento del genere?
Prossima allo 0.
Se poi la sommi ad altre illogicità, ossia eventi con probabilità infinitesime, la cui probabilità complessiva è il prodotto delle probabilità singole (trattasi di eventi indipendenti), lo 0 lo tocchiamo (almeno per i decimali che la nostra mente e un qualsiasi calcolatore può immagazzinare).
Sai chiaro75, la fisica o l'ingegneria non sono le uniche scienze.

Dusty
Inviato: 6/8/2009 17:26  Aggiornato: 6/8/2009 17:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Mi scuso se intervengo nell'interessante discussione ma ho letto questo intervento:
Citazione:
Per osservare lo stadio inferiore del LEM dalla terra serve una risoluzione di pochi millesimi di secondo d'arco. Le foto che TU CITI, fatte con un Mak Cassegrain da 10 pollici, hanno una risoluzione di circa 0,5 secondi d'arco.

che mi pare interessante: in pratica dalla terra con quel tipo di apparecchiatura si riesce ad avere una risoluzione di 0,5 secondi d'arco che corrispondono, se non ho sbagliato completamente i conti (cosa molto probabile), approssimativamente a 100m per pixel.

Ora, su wikipedia, qui, dice che con Hubble sono riusciti a fotografare con una risoluzione di 0.0003 secondi d'arco che è, approssimando per difetto, 1000 volte superiore alla risoluzione possibile con il Mak (e vorrei vedere, vista la differenza di costo ).

Dopo dici che:
Citazione:
Dunque il LEM, nelle foto che TU CITI, sarebbe cento volte più piccolo di un pixel.

Ne deduco quindi che con hubble il lem dovrebbe occupare una decina di pixel, sbaglio?
In questo caso dovremmo avere comunque delle foto decenti dei vari landing site, o no?

Citazione:
Quindi non solo è impossibile fotografare il LEM da terra con un telescopio amatoriale, ma ci vorrebbe un telescopio con specchio di decine di metri di diametro, per avere speranza di vedere qualcosina.

Infatti per questo mi pare molto interessante la possibilità di sfruttare foto fatte direttamente dallo spazio, attraverso Hubble. Dove posso accedere a delle foto a più alta risoluzione di quelle scattate da Alan Friedman?

Grazie,
Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
chiaro75
Inviato: 6/8/2009 18:27  Aggiornato: 6/8/2009 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Ora, su wikipedia, qui, dice che con Hubble sono riusciti a fotografare con una risoluzione di 0.0003 secondi d'arco che è, approssimando per difetto, 1000 volte superiore alla risoluzione possibile con il Mak (e vorrei vedere, vista la differenza di costo ).


Inutile, vi sputtanate da soli in continuazione, come del resto è logico che succeda dato che scrivete senza approfondire un minimo - minimo - la materia sulla quale sentenziate.

La pagina linkata di wikipedia dice che il sistema di puntamento di HST ha una risoluzione di 0.0003 secondi d'arco. È la precisione con la quale HST si posiziona su un oggetto e lo segue. Il posizionamento viene utilizzato anche per misure di astrometria (posizione degli astri).

La camera che dovrebbe prendere le immagini degli allunaggi è la Wide Field and Planetary Camera 2 WF-PC/2 che ha una risoluzione angolare di 0.053 secondi d'arco. Dieci volte peggiore al minimo richiesto per le foto che tanto desiderate.

E anche se HST avesse la risoluzione ottica adeguata, chi è che sprecherebbe un giorno di utilizzo del preziosissimo strumento per un po' di panorami su reperti di 40 anni fa? Certamente non la comunità scientifica.

I complottisti, se così convinti che la NASA (e i giapponesi e decine di migliaia di persone) conti balle, dovrebbero per sostenere le loro teorie noleggiare per un giorno lo strumento e fare le benedette foto. Una volta trovato il nulla dove dovrebbero esserci gli Apollo, allora si comincerebbe a dar loro credito.

Ma purtroppo il meraviglioso HST non arriva alla risoluzione ottica richiesta, come sarebbe stato semplicissimo verificare con un minimo di ricerca su internet, evitando di copiare angoli a caso senza conoscere un minimo - minimo - la materia.

Ci tenevo a questa precisazione, a ulteriore dimostrazione di CHI si basa sui fatti e dati certi nelle proprie analisi, e chi incolla concetti a caso per sostenere la propria fede dogmatica.

bai bai
vado a prendere la licenza media, visto che mi manca...

Heitz
Inviato: 6/8/2009 19:07  Aggiornato: 6/8/2009 19:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2008
Da:
Inviati: 139
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
///E anche se HST avesse la risoluzione ottica adeguata, chi è che sprecherebbe un giorno di utilizzo del preziosissimo strumento per un po' di panorami su reperti di 40 anni fa? Certamente non la comunità scientifica.///

Ma quanti cazzo di fantamiliardi hanno speso pe fa qualche giretto sulla luna???

mirkred
Inviato: 6/8/2009 20:08  Aggiornato: 6/8/2009 20:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

P.S.
Massì mirkred, hai ragione: sulla luna NON ci sono sbalzi di temperatura di 240 gradi Celsius o radiazioni solari che non possano essere bloccate con un po' di domopak e scotch. Sono tutte invenzioni da fantascienza. Già.
Potrei costruirmi un lem in giardino, spedirlo in orbita con qualche bidone di carburante e mettermi sulla luna a prendere il sole senza problemi. Dovrei solo portarmi una bombola di ossigeno.
Che proprio voi ufficialisti tiriate in ballo il buon senso, chiaro75, è OLTRAGGIOSO.

Accidenti anche i P.S., stavo per correre il rischio di perdermi sta perla. Scusi Dr-Jackal, forse ha frainteso, sono interessato ad imparare da chi sicuramente ne sa più di me. Potrebbe spiegare anche a noi con la licenza media quale principio fisico fa sbalzare la temperatura nel vuoto di 240 gradi Celsius e quali radiazioni solari penetrano il mylar? Presumo abbia in suo possesso dati diversi da quelli misurati da Van Allen riguardo le particelle che formano le omonime fasce, come li ha ottenuti, con il LEM fabbricato in giardino? Ops ho dimenticato il chiarissimo davanti al Dr spero di non averLa OLTRAGGIATA

totalrec
Inviato: 6/8/2009 20:09  Aggiornato: 6/8/2009 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
chiaro75: Citazione:
E anche se HST avesse la risoluzione ottica adeguata, chi è che sprecherebbe un giorno di utilizzo del preziosissimo strumento per un po' di panorami su reperti di 40 anni fa? Certamente non la comunità scientifica.


Bubbole. Se la NASA avesse la possibilità di fotografare il materiale sulla luna lo farebbe seduta stante, e non solo per una questione di immagine. Il fatto è che si sente il fuoco al culo dopo la scusa dei filmati originali perduti. Lo dimostra il fatto che hanno speso miliardi per mandare in orbita lunare il LRO e la prima cosa che hanno fatto dopo aver ricevuto le immagini è stato schiaffare in bella vista sul loro sito le immagini dei presunti "landing sites". Ce lo sprecherebbero un giorno per fotografare i reperti, altroché se lo farebbero... se solo i reperti esistessero. Del resto non gli costerebbe molto, visto che essi si trovano sulla superficie lunare: basta fotografare quella ed ecco comparire rover e basi dei LEM a fare da scenografia.

Rispondi a questa semplice domanda: esiste da anni la tecnologia per osservare minuti particolari della superficie terrestre da satelliti posti a chilometri di altezza. Sarebbe così difficile utilizzare la stessa tecnologia per una sonda lunare orbitante che riprenda i famosi oggetti rimasti sulla luna?
Mica per fare contenti i complottisti, anche solo per avere delle foto decenti di quelle zone...

(tra l'altro i più contenti di vedere quelle foto sarebbero proprio i sostenitori della NASA e delle sue versioni ufficiali, non certo i "complottisti").

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Dusty
Inviato: 6/8/2009 21:12  Aggiornato: 6/8/2009 21:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Inutile, vi sputtanate da soli in continuazione, come del resto è logico che succeda dato che scrivete senza approfondire un minimo - minimo - la materia sulla quale sentenziate.

Primo, non capisco il "voi": io parlo per me stesso, tu rappresenti forse un qualche gruppo di persone?
Secondo, mi tratti come se dessi per scontato che io sia un lunacomplottista, cosa che di certo non puoi sapere, mentre io ero solo curioso di capire questo fatto delle risoluzioni.
Terzo: non essendo affatto esperto dell'argomento ho chiesto (penso) in modo educato e mi aspettavo una risposta altrettanto educata, cosa che non è successa.

Rileggendo quello che hai scritto immagino che il fattore limitante sull'Hubble non sia il suo specchio quanto la Camera (che però potrebbero anche aggiornare eh ).

Citazione:
E anche se HST avesse la risoluzione ottica adeguata, chi è che sprecherebbe un giorno di utilizzo del preziosissimo strumento per un po' di panorami su reperti di 40 anni fa? Certamente non la comunità scientifica.

La NASA ha speso milioni e milioni di $ per il progetto Apollo e negli ultimi 40 anni la polemica sui viaggi lunari è cresciuta invece che estinguersi, cosa vuoi che sia un giorno di utilizzo per zittire tutti questi scettici?

Inoltre ad esempio tu stai sprecando ben più di un giorno qui dentro a cercare di rispondere alle domande di tutti i "complottisti", e come te c'è gente che ha dovuto fare siti con decine di pagine di (supposto) debunking.
Il tutto usando principalmente parole e ragionamenti (o supposti tali).

Non saresti invece contento di poter dire "toh, beccati ste foto" e far stare tutti zitti una volta per tutti?
Ed allo stesso modo sarebbe ben contenta la Nasa di fare altrettanto in modo da dissipare queste ombre sul suo operato.

Inoltre non trovi curioso che mentre gli "ufficialisti" continuano a ripetere "ma chi se ne frega delle foto" le persone che più vorrebbero vederle, queste benedette foto, sono i cosiddetti "complottisti" che sono i primi ad avere tutto da "perdere"?

Grazie lo stesso per la risposta,
Dusty

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
gion2
Inviato: 6/8/2009 21:16  Aggiornato: 6/8/2009 21:16
So tutto
Iscritto: 26/4/2009
Da:
Inviati: 3
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Salve a tutti.
Ho un domanda per il Sig. Mazzucco.Si puo' affermare che lei crede agli sbarchi sulla luna ma nel contempo ritiene che via siano alcune "poderate" anomalie e incorenze sulle modalità in cui sono avvenute?
Le faccio la suddetta domanda perchè ancora non riesco ad inquadrare bene la sua posizione, a differenza del Sig. Attivisimo e del di Trystero, ad esempio. La mia difficoltà nel capire il suo pensiero emerge forse dal fatto che non ho letto tutti i suoi commenti. Le chiedo, quindi, di aver pazienza se la mia domanda le puo' sembrare irriverente e provocatoria; se la ritiene "irrilevante" potrà anche non rispondermi, in tal caso per me sarà evidente che ha fatto un domanda infondata.Grazie

chiaro75
Inviato: 6/8/2009 21:27  Aggiornato: 6/8/2009 21:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Primo, non capisco il "voi": io parlo per me stesso, tu rappresenti forse un qualche gruppo di persone?


Sorry, ho generalizzato, ma c'è stato un attacco compatto contro di me di gente che ignora i dati e fa congetture dogmatiche, e ti ho considerato del mucchio. Per questo me ne vò.

manneron
Inviato: 7/8/2009 2:35  Aggiornato: 7/8/2009 2:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
io ne capisco poco, ma chiaro75 mi sembra abbia buoni argomenti.
nonostante tutto la faccenda mi sembra sempre strana. ora proviamo a vederla in modo diverso: sulla luna ci siamo andati, ma non tutte le volte che ci è stato detto, in particolar modo la prima. questo può inquadrare meglio le cose? è solo un'idea

Eiffel
Inviato: 7/8/2009 3:09  Aggiornato: 7/8/2009 3:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Questa foto:

è stata ritoccata.E' così chiara e splendente perchè è falsa.

La vera foto Nasa ad alta risoluzione la potete trovare qui:
http://www.apolloarchive.com/apg_thumbnail.php?ptr=239&imageID=AS14-66-9306
e come potete vedere c'è una bella differenza con l'originale...



Ora,magari il sito che l'ha pubblicata l'ha abbellita e rischiarata in perfetta buona fede...in effetti la foto ritoccata è molto più bella e spettacolare così luminosa e definita...ma è ritoccata.
Notare per esempio il suolo lunare che nell'originale Nasa è grigio ed in quella ritoccata è quasi bianco.

La foto fà parte di questo rullino dell'Apollo14:
http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/catalog/70mm/magazine/?66

e sotto ci sono le foto ad alta definizione di tutta la missione e quindi anche la AS14-66-9306
http://www.apolloarchive.com/apollo_gallery.html

ivan
Inviato: 7/8/2009 3:40  Aggiornato: 7/8/2009 3:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Un articolo , in inglese - sorry, che descrive come avrebbe fatto Kubric a costruire gli scenari:

link

Redazione
Inviato: 7/8/2009 4:54  Aggiornato: 7/8/2009 6:10
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
GION2: "Ho un domanda per il Sig. Mazzucco.Si puo' affermare che lei crede agli sbarchi sulla luna ma nel contempo ritiene che via siano alcune "poderate" anomalie e incorenze sulle modalità in cui sono avvenute?"

Può affermarlo, ma è sbagliato.

Se vuole conoscere nel dettaglio la mia opinione personale, gliela illustro volentieri. La avviso però che non intendo discuterne con nessuno. Non è quello che “pensa mazzucco” che conta, ma casomai quello che riesce a fare Mazzucco in base al suo pensiero.

Premetto che io sono nato il 20 di Luglio (‘54) e che la notte del 20 Luglio 1969, mentre sentivo tutt’intorno i televisori accesi che commentavano l’allunaggio, baciai per la prima volta una ragazza. Ho quindi passato molti anni convinto che quell’allunaggio fosse un segno del destino, che voleva sottolineare la suprema importanza della mia presenza nell’universo. E’ stato quindi doppiamente difficile per me, rendermi conto non solo dell’inganno della NASA, ma anche della pochezza di ciascun essere umano rispetto all’universo.

Ciò detto, ho fatto il fotografo professionista per 30 anni, durante i quali ho fatto anche il regista di cinema. In base a questa mia esperienza:

a) Ho la certezza assoluta che le immagini delle Missioni Apollo siano state realizzate sulla terra, per quanto in situazioni diverse, e mescolando tecniche diverse. So distinguere al volo la luce solare da qualunque altra luce (so che è IMPOSSIBILE duplicarla), riconosco immediatamente una foto “impossibile” per altri motivi, e conosco bene ciascuna di quelle tecniche, per averle usate di persona in passato. Conosco inoltre molto bene i danni arrecati alla pellicola dalle radiazioni come dalle alte temperature, e questo da solo mi basterebbe per escludere che le foto “lunari” siano state scattate fuori dall’atmosfera terrestre. Idem per le riprese video, nelle quali riconosco l'uso praticamente costante dei cavi.

Vi è inoltre una serie di problemi aggiuntivi, rispetto alle immagini foto-cinematografiche, che mi riservo di presentare al momento opportuno, ma che mi permettono già di esprimere l’assoluta certezza di cui sopra.

b) Ritengo altamente improbabili (ma non "impossibili") gli allunaggi della Missione Apollo, almeno come ci vengono descritti dalla versione ufficiale. Non ho lauree scientifiche, ma alcune limitazioni tecniche - dal controllo manuale del LEM al magico PLSS (lo “zainetto di sopravvivenza”), con tutti i problemi legati alle temperature – sono talmente eclatanti che mi basterebbe la quinta elementare per riconoscerle.

Anche in questo caso ho inoltre una serie di obiezioni di tipo pratico-logico, che rendono altamente improbabile gli allunaggi delle missioni Apollo.

(D’altronde, la certezza assoluta dei falsi fotografici lascia di per sè uno spazio minimo per eventuali allunaggi reali. Mi viene da ridere a pensare che siano riusciti ad allunare, ma non a scattare una singola foto).

c) Non me la sento invece di escludere del tutto i viaggi INTORNO alla Luna (Apollo 8, 9 e 10), o meglio non escludo il fatto che gli astronauti li abbiano potuti percepire come tali. Ritengo infatti che le Fasce di van Allen rimangano un limite insuperabile per l’uomo (così come le radiazioni cosmiche, da cui le Fasce ci proteggono), ma solo nelle condizioni e con i mezzi a noi conosciuti.

A sua volta, quindi, tutto quanto sopra non esclude che l’uomo sulla Luna ci sia andato, ma sempre con mezzi e in modi diversi da quelli descritti ufficialmente.

Qui però si apre una serie di ipotesi non verificabili, per cui ritengo inutile approfondire. Quando cominci a giocare con il tempo-spazio, saltano tutti i parametri di riferimento. Primi fra tutti quelli dei laureati.

Lo ripeto, questa è la mia posizione PERSONALE, a tutt'oggi. La mia ricerca continua, e così continua lo sforzo di accomodare in un unico quadro logico tutte le informazioni che vado raccogliendo.

Cerco invece di limitare la mia posizione PUBBLICA ad asserzioni che mi sento in grado di sostenere di fronte a chiunque. A volte mi scappa qualcosa di troppo, e mi ritrovo subito nella palta primordiale.

Redazione
Inviato: 7/8/2009 5:49  Aggiornato: 7/8/2009 5:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Riguardo alla foto in controluce ("brillante" o "meno brillante") vorrei ricordare una cosa fondamentale: proprio perchè ogni fotogramma può essere stampato nella più ampia gamma di variabili (contrasto / luminosità), l'UNICO modo per determinare il sistema di illuminazione usato è di leggere i RAPPORTI INTERNI fra luce incidente e luce riflessa, non quelli di luminosità assoluta.

Nel caso in questione, che si prenda la foto "brillante" o quella "opaca", è il divario di esposizione fra luce e ombra a rendere IMPOSSIBILE che quella foto sia stata scattata senza l'ausilio di fonti secondarie (o riflessi artificiali).

In altre parole, quella non può essere una foto fatta con il sole soltanto, nè sulla terra nè sulla luna, INDIPENDENTEMENTE da come la stampi, perchè c'è TROPPA luce riflessa RISPETTO a quella incidente.

Nè la sabbia ne la terra lontana basterebbero mai ad offrire un millesimo di quella luce riflessa, rispetto a quella incidente.

Già la cosa non sarebbe possibile sulla terra, dove c'è l'atmosfera che rifrange i raggi incidenti, figuriamoci senza atmosfera.

IMPOSSIBILE in questo caso è un eufemismo.

Fabrizio70
Inviato: 7/8/2009 8:04  Aggiornato: 7/8/2009 8:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Se invece il problema è la temperatura, ti rendo noto che tutti i sistemi elettronici di qualsiasi modulo spaziale sono alloggiati in una warm box, una scatola riscaldata che permette alle elettroniche di non congelare. Se le batterie si scaricano, addio sonda. Per questo ad esempio i robot su marte devono stare quasi in letargo durante le tempeste di sabbia perché i pannelli producono poca energia e devono risparmiare al massimo per alimentare la warm box e tenere in vita le elettroniche.


Tutti i sistemi elettronici tranne quelli delle missioni Apollo

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
chiaro75
Inviato: 7/8/2009 8:41  Aggiornato: 7/8/2009 8:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 55
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Ho la certezza assoluta....
l’assoluta certezza di cui sopra.


Sig. Mazzucco,

le sue affermazioni nei post poco sopra sono un manifesto perfetto al suo dogmatismo, alla sua mancanza di analisi, all'ignoranza che dichiara delle condizioni ambientali e di luce nello spazio.

Lei probabilmente ha imparato un po' di fotografia pratica in 30 anni di onorata professione, ma evidentemente le teorie dietro ai sitemi ottici e alla riproduzione delle immagini le sono abbondantemente aliene.

Se si informasse un minimo, capirebbe che le condizioni di ripresa nello spazio sono totalmente diverse da quelle che lei ha sperimentato su questo pianeta, e che vuole estendere a qualsiasi ambiente al di fuori della nostra sottile atmosfera.

Le foto del LEM in controluce sono perfettamente logiche perché ci sono tre fonti di luce dirette o riflesse a impressionare la pellicola: il sole che sovraespone e brucia una porzione circoscritta di pellicola, il suolo lunare, e il LEM illuminato dalla luce riflessa dal suolo. L'ombra del LEM è nera perchè il suolo non può riflettere su se stesso. Un pannello riflettore la illuminerebbe, a meno di essere concentrato accuratamente solo sul LEM.
La foto è compatibile con le condizioni di ripresa lunari, e non con un ambiente terrestre. I controluce al sole - di cui lei ha esperienza - sono quelli terrestri, con sole e cielo luminoso. La sovraesposizione avviene per il cielo, non per il sole. I raggi solari bruciano una porzione limitata di pellicola in assenza di atmosfera, e non possono certo saltare dove vogliono, a meno di avere ottica e corpo macchina pessimi, con abbondanti riflessioni interne, cosa che non mi risulta avvenga nelle hasselblad.

Le dogmaticamente afferma di avere la certezza assoluta che le foto sono fatte sulla terra, e dimostra di non applicare un minimo di base scientifica ai suoi discorsi, che pretendono di estendere regolette pratiche imparate facendo fotografie, a un ambiente alieno alla sua esperienza diretta.

Non la biasimo, deve sostenere le sue teorie complottiste ad ogni costo, ne va del suo nome, della sua reputazione e occupazione attuali.

Nel suo sito parla di decine di complotti e teorie alternative varie, ma guarda caso non c'è mai una situazione in cui lei dichiari di aver sbagliato, o teorie che prima di venire abbracciate in toto come fedi dogmatiche vengano sezionate e valutate con metodi obiettivi. Lei non analizza le situazioni, parte dalla certezza che i complotti siano sempre veri.

Se si comporta così avrà il suo tornaconto, economico o d'altra natura, non posso immaginare che sia semplicemente innamorato di ogni possibile complotto esistente tanto da farne una ragione di vita.

Mi spiace solo per coloro che la seguono a guisa di guru, e la credono sulla fiducia soprattutto quando parla di fotografia, materia nella quale dovrebbe avere un minimo di autorità, ma nella quale dimostra invece ignoranza dei principi base quando applicati a contesti diversi da quelli della sua esperienza pratica e terrena.

Se i suoi seguaci non applicano un po' di spirito critico, il dogmatismo che inzuppa questo sito rischia di portarli molto lontani dalla realtà, cosa innocua quando si tratta di pensare che Kubrick abbia realizzato il finto sbarco sulla luna, ma molto molto pericolosa quando si propone di curare il cancro facendosi di bicarbonato in vena.

Con questa mia la saluto definitivamente, chiudo le trasmissioni avendo trovato ostilità, insulti, e soprattutto dogmatismo e chiusura mentale in misura tale da impedire qualsiasi dialogo aperto e costruttivo, che si basi su fatti e dati oggettivi per avvicinarsi a una realtà oggettiva, condivisibile, dimostrabile e che serva a migliorare la nostra conoscenza del mondo e neutralizzare le menzogne.

Torno al mio percorso di dubbio-esperienza-analisi, ai miei studi, e agli ambienti in cui si dialoga invece di promuovere fedi e certezze assolute.

Saluti
chiaro75

edo
Inviato: 7/8/2009 9:10  Aggiornato: 7/8/2009 9:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
chiudo le trasmissioni avendo trovato ostilità, insulti, e soprattutto dogmatismo

Chi di dogma ferisce di dogma perisce

Freeman
Inviato: 7/8/2009 9:20  Aggiornato: 7/8/2009 9:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Le dogmaticamente afferma di avere la certezza assoluta che le foto sono fatte sulla terra, e dimostra di non applicare un minimo di base scientifica ai suoi discorsi, che pretendono di estendere regolette pratiche imparate facendo fotografie, a un ambiente alieno alla sua esperienza diretta.

Non la biasimo, deve sostenere le sue teorie complottiste ad ogni costo, ne va del suo nome, della sua reputazione e occupazione attuali.

Nel suo sito parla di decine di complotti e teorie alternative varie, ma guarda caso non c'è mai una situazione in cui lei dichiari di aver sbagliato, o teorie che prima di venire abbracciate in toto come fedi dogmatiche vengano sezionate e valutate con metodi obiettivi. Lei non analizza le situazioni, parte dalla certezza che i complotti siano sempre veri.

Se si comporta così avrà il suo tornaconto, economico o d'altra natura, non posso immaginare che sia semplicemente innamorato di ogni possibile complotto esistente tanto da farne una ragione di vita.

Il re degli attacchi ad hominem (in cauda venenum, come quasi tutti quelli che lasciano il messaggio finale prima di scappare).

Complimenti, soprattutto per i condimenti a base di "mai" e "sempre", termini assoluti che dimostrano realmente CHI sia qui dentro ad essere pervaso da "dogmi" (l'avrai ripetuto dozzine di volte da quando sei qui) e da una visione naif in bianco e nero della realtà così salda ed incrollabile da andare ben oltre la fede (del resto, la pseudo-scienza moderna per molti suoi seguaci è una vera e propria religione).

Bon voyage, mi saluti le sfumature di grigio, quando ne incontra una.
Semmai le capiterà di riconoscerla, intendo.

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Redazione
Inviato: 7/8/2009 9:58  Aggiornato: 7/8/2009 11:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
CHIARO 75: La ringrazio per la sua spiegazione fotografica, ci sono molte cose che non sapevo, e ne farò tesoro:

Citazione:
“Lei probabilmente ha imparato un po' di fotografia pratica in 30 anni di onorata professione, ma evidentemente le teorie dietro ai sitemi ottici e alla riproduzione delle immagini le sono abbondantemente aliene.
Questo è vero, lo riconosco: ho sempre messo i diaframmi a casaccio, eppure mi è andata regolarmente di culo. Per gli obiettivi poi non ne parliamo. Mettevo sempre quello più lungo che avevo, per impressionare i clienti, e loro ci cascavano regolarmente.

Citazione:
“il sole che sovraespone e brucia una porzione circoscritta di pellicola”
Questo è un piccolo segreto che conosco anch’io, se permette. Lei però si è dimenticato di dire che la brucia solo se la pellicola ha un numero dispari di fotogrammi, altrimenti nisba, non se ne parla nemmeno. Come se fosse Antani, praticamente, ma con bruciatura a destra.

Citazione:
L'ombra del LEM è nera perchè il suolo non può riflettere su se stesso.
E’ la fine tragica di tutte le ombre. Danno, danno, danno tutto quello che hanno, e poi alla fine si ritrovano, nere ed esauste, ad osservare il miracolo che hanno fatto. E per loro nemmeno un applauso.

Citazione:
I raggi solari bruciano una porzione limitata di pellicola in assenza di atmosfera.
E’ sempre la “porzione circoscritta” di prima, oppure questa è un’altra zona di pellicola, che viene bruciata? (Che stronzo questo sole, però, mai un poco di giustizia!).

Citazione:
La sovraesposizione avviene per il cielo, non per il sole.
Questo è ovvio. Tant’ è vero che per abbronzarsi seriamente basta distendersi sotto un metro cubo di aria cristallina.

Citazione:
I controluce al sole - di cui lei ha esperienza - sono quelli terrestri, con sole e cielo luminoso.
E i controluce all’ombra – di cui immagino abbia esperienza lei – come sono fatti? Senza sole, e con il cielo cupo cupo? (Non sapevo che si potessero creare ossimori anche in fotografia).

Citazione:
La foto è compatibile con le condizioni di ripresa lunari, e non con un ambiente terrestre.
Che stupido, non ci avevo pensato. Colpa del mio maledetto dogmatismo, che continua a ripetermi che le leggi della Fisica sono uguali in tutto l’universo.

Grazie per la visita, Chiaro75. Ha rappresentato una notevole nota di colore, mi creda, nel grigio panorama del turismo ufficialista.

Fabrizio70
Inviato: 7/8/2009 10:05  Aggiornato: 7/8/2009 10:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Con questa mia la saluto definitivamente, chiudo le trasmissioni avendo trovato ostilità, insulti, e soprattutto dogmatismo e chiusura mentale in misura tale da impedire qualsiasi dialogo aperto e costruttivo, che si basi su fatti e dati oggettivi per avvicinarsi a una realtà oggettiva, condivisibile, dimostrabile e che serva a migliorare la nostra conoscenza del mondo e neutralizzare le menzogne.


Citazione:

Bene, allora mi dia il nome di uno di questi milioni di ingegneri (chiunque!!) che si mettono a ridere guardando le foto del LEM. Io, che ho una preparazione specifica, le dico che il LEM ha perfettamente senso così, e lo ri-progetterei in maniera analoga, sicuramente mantendo i fogli di mylar e il nastro adesivo (che non è "scotch").


Alla faccia del dogmatismo e chiusura mentale , quaranta anni di progresso tecnologico buttati alle ortiche

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
rekit
Inviato: 7/8/2009 10:25  Aggiornato: 7/8/2009 10:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
cit:
Se si comporta così avrà il suo tornaconto, economico o d'altra natura, non posso immaginare che sia semplicemente innamorato di ogni possibile complotto esistente tanto da farne una ragione di vita.
.......................
si potrebbe pensare lo stesso per lei caro chiaro75

cit:
Se i suoi seguaci non applicano un po' di spirito critico, il dogmatismo che inzuppa questo sito rischia di portarli molto lontani dalla realtà, cosa innocua quando si tratta di pensare che Kubrick abbia realizzato il finto sbarco sulla luna, ma molto molto pericolosa quando si propone di curare il cancro facendosi di bicarbonato in vena.

Con questa mia la saluto definitivamente, chiudo le trasmissioni avendo trovato ostilità, insulti......
...........
ecco, invece lei che evidentemete e' un galantuomo ha dato dei deficenti a tutti i lettori di LC pensando che, solo perche'lo dice Mazzucco, ci facciamo pere di bicarbonato.

cit:
e soprattutto dogmatismo e chiusura mentale in misura tale da impedire qualsiasi dialogo aperto e costruttivo, che si basi su fatti e dati oggettivi per avvicinarsi a una realtà oggettiva, condivisibile, dimostrabile e che serva a migliorare la nostra conoscenza del mondo e neutralizzare le menzogne.
............
guardi caro chiaro75 che il titolo dell'articolo e' "Proposta "lunare" ad Attivissimo"......proposta che lui ha rifiutato!
giusto perche' dalle sue parti il "dialogo aperto e costruttivo, che si basa su fatti e dati oggettivi per avvicinarsi a una realta' oggettiva, condivisibile, dimostrabile e che serva a migliorare la nostra conoscenza del mondo e neutralizzare le menzogne" lo si ottiene solo quando lui pontifica con una birretta in mano, vero?

cit:
Torno al mio percorso di dubbio-esperienza-analisi, ai miei studi, e agli ambienti in cui si dialoga invece di promuovere fedi e certezze assolute.
..............................
asta la vista

Ghilgamesh
Inviato: 7/8/2009 10:32  Aggiornato: 7/8/2009 12:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Autore: chiaro75 Inviato: 6/8/2009 12:10:15

Citazione:

i droni impiegati dagli USA per bombardare i talebani non volano d'inverno (tant'è che d'inverno i talebani si riorganizzano nelle grotte con le loro pelli d'animale, l'arco e le frecce e si ricomincia) perchè in quelle impervie montagne ci sono improvvise tempeste di neve e ghiaccio che mandano fuori uso i sistemi elettronici e tu vorresti farmi credere che 40 anni fa siamo andati sulla Luna col Mocio Vileda e il Domopak?



Immagino che i droni non volino perché in mezzo alle nevicate non ci vedono una fava, e il vento complica la navigazione. Sulla Luna non c'è neve ne atmosfera.
Se invece il problema è la temperatura, ti rendo noto che tutti i sistemi elettronici di qualsiasi modulo spaziale sono alloggiati in una warm box, una scatola riscaldata che permette alle elettroniche di non congelare. Se le batterie si scaricano, addio sonda. Per questo ad esempio i robot su marte devono stare quasi in letargo durante le tempeste di sabbia perché i pannelli producono poca energia e devono risparmiare al massimo per alimentare la warm box e tenere in vita le elettroniche.

Tutto qui l'esempio sulla "macchina da guerra" che non fa quello che si faceva 40 anni fa? per piacere...


Apprezzando il metodo scientifico del "immagino" e ringraziando Radioelettra per averci fornito sto novello Newton, io ti posso dire con certezza che:
La neve, quando hai immagini tridimensionali della zona operativa scattate dai satelliti, non ti interessa.
Il vento è una scusa che ho sentito usar da Capello per aver perso una partita, ma è palesemente una stronzata (non ti offendere, è Italiano) ... non mi risultano molti voli soppressi a causa "vento" ... forse solo si vola Bombolo ...

E si, effettivamente il problema è la temperatura ... ti consiglio di suggerire alla NASA di dare la warm box o un termos anche ai Marines!

Edit: No prob, scusa ... mi si erano lamentati di non capire quali fossero le mie parti di replica ^__^

Redazione
Inviato: 7/8/2009 11:32  Aggiornato: 7/8/2009 11:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
(GILGA: Leave the grassett to the master).

Dr-Jackal
Inviato: 7/8/2009 12:40  Aggiornato: 7/8/2009 12:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Scusi Dr-Jackal, forse ha frainteso, sono interessato ad imparare da chi sicuramente ne sa più di me. Potrebbe spiegare anche a noi con la licenza media quale principio fisico fa sbalzare la temperatura nel vuoto di 240 gradi Celsius e quali radiazioni solari penetrano il mylar? Ops ho dimenticato il chiarissimo davanti al Dr spero di non averLa OLTRAGGIATA

E' sufficiente il modo in cui esprimi le castronerie derivate dal tuo modo di (non) ragionare a oltraggiarmi, non ci puoi fare niente.
Primo: Sulla Luna, non essendoci atmosfera (che la avviluppa e "trattiene" il calore), gli oggetti si scaldano solo per irradiazione (o riflessione), ma non per diffusione.
Questo fa sì che lo scarto di temperatura fra luce e ombra sulla Luna sia molto più forte che non sulla Terra. Nel diagramma qui sotto si vede la differenza fra l'escursione termica media ("mean") sulla Terra (in celeste), al Polo Sud (bianco), sulla Luna (in grigio), e su Marte (rosso). Come vedete, sulla Luna si possono raggiungere i 100° al sole, con una brutale caduta, all'ombra, di 140° sotto zero. Scarto totale: 240 gradi Celsius.



Per scoprirlo basta guardare la pagina di wikipedia sulla luna o la pagina di questo sito che raggruppa le principali obiezioni all'allunaggio. Ma a quanto pare i prodi debunker dell'allunaggio, con le loro otto lauree ciascuno, neanche a questo arrivano.

Secondo: TUTTE le radiazioni solari penetrano la cartapes... ops, il mylar, se quest'ultimo viene fissato con lo scotch e lo sputo dai geniali tecnici NASA in modo da lasciare dei grossi buchi nella copertura, come nel caso del LEM di carta stagnola qua sotto:



Cazzo, questa sì che è altissima tecnologia! Sicuramente sulla luna con un affare del genere di arrivi comodo comodo. Anche su Saturno, guarda.
(Ma cosa siete voi pseudo-debunker, ciechi? Ma non VEDETE che è ridicolo sostenere che quell'accrocchio di carta e stagnola possa essere usato per qualcosa di diverso che stenderci la biancheria o giocare agli alieni in giardino? Ma come fate a dire seriamente cazzate come "è esattamente come dovrebbe essere un lem, è logico che sia un po' leggerino"?? Non avete almeno una briciola di dignità?)

Altre idiozie, mirkred?


P.S.
Forse in farmacia hanno qualcosa per curarti questa brutta allergia al buon senso, ci hai provato prima di venire qui a renderti ridicolo?

Dr-Jackal
Inviato: 7/8/2009 12:44  Aggiornato: 7/8/2009 12:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Con questa mia la saluto definitivamente, chiudo le trasmissioni avendo trovato ostilità, insulti, e soprattutto dogmatismo e chiusura mentale

...disse il volgare e arrogante sacerdote dello status quo, dopo aver millantato per due giorni conoscenze che evidentemente non ha e aver ricoperto questo sito di castronerie che sono state facilmente smentite dopo due secondi e l'hanno lasciato nudo e umiliato a leccarsi le ferite.
Se avessi un centesimo per ogni volta che è successa una cosa del genere su questo sito...

audisio
Inviato: 7/8/2009 14:57  Aggiornato: 7/8/2009 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Massimo, trovo molto interessante la tua risposta a Gion2:
ci leggo qualche larvato riferimento a cose come Philadelphia Experiment.
Sbaglio?
Se è così, capisco la tua ritrosia ad affrontare questo aspetto:
capirai, ti brucerebbero vivo e ci dovremmo mettere la tua di statua a Campo de' Fiori, al posto di Giordano Bruno (eh eh).

mirkred
Inviato: 7/8/2009 15:02  Aggiornato: 7/8/2009 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2009
Da:
Inviati: 259
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

E' sufficiente il modo in cui esprimi le castronerie derivate dal tuo modo di (non) ragionare a oltraggiarmi, non ci puoi fare niente.

Altre idiozie, mirkred?

Purtroppo per te sono molto più paziente di chiaro75 (o forse mi diverto di più a prendere per il culo la gente che fa la stessa cosa).
Citazione:

Primo: Sulla Luna, non essendoci atmosfera (che la avviluppa e "trattiene" il calore), gli oggetti si scaldano solo per irradiazione (o riflessione), ma non per diffusione.

Quindi, un corpo nel vuoto perde o acquista calore solo per irraggiamento, il che significa che ha un unico modo per raffreddarsi e per riscaldarsi, quindi impiegherà più tempo sia in un caso che nell'altro. I 250 gradi di temperatura di scarto sono la prova che il sole impiega giorni per scaldare il suolo lunare a 100 °C e il suolo lunare all'ombra impiega giorni a raffreddarsi fino a -140 °C, da come traspare dai tuoi dotti discorsi quando tramonta il sole il suolo lunare passa istantaneamente da + 100 °C a -250 °C. Secondo le tue profonde conoscenze fisiche, perchè un caffe si mantiene caldo in un thermos?
Citazione:

Secondo: TUTTE le radiazioni solari penetrano la cartapes... ops, il mylar, se quest'ultimo viene fissato con lo scotch...

Allora fai questo esperimentino: prendi una fascia di domopack (polietilen tereftalato) e lo fissi con lo scotch sugli occhi, prova ad andare in giro con il motorino (anche con il sole a picco) e vedrai che non TUTTE le radiazioni solari lo penetrano. Tornando seri (ma quando!) guardati tra le applicazioni in questa pagina di wikipedia http://en.wikipedia.org/wiki/PET_film_(biaxially_oriented)

audisio
Inviato: 7/8/2009 15:04  Aggiornato: 7/8/2009 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione dal sempre più mitico chiaro75:
Le foto del LEM in controluce sono perfettamente logiche perché ci sono tre fonti di luce dirette o riflesse a impressionare la pellicola: il sole che sovraespone e brucia una porzione circoscritta di pellicola, il suolo lunare, e il LEM illuminato dalla luce riflessa dal suolo. L'ombra del LEM è nera perchè il suolo non può riflettere su se stesso. Un pannello riflettore la illuminerebbe, a meno di essere concentrato accuratamente solo sul LEM.
------------------------------------------
Ribadisco che non sono un tecnico, ma a volte basta la logica e l'ANALISI logica e grammaticale.
Il suolo e il Lem che riflette la luce riflessa dal suolo?
Avevo visto giusto con la storia del proiettile di Oswald; qui è la stessa cosa, la stessa luce che si fa un pò di passeggiate avanti e indietro (uah uah).
Ma poi richiedo ancora: ma di cosa è fatta 'sta Luna, di ghiaccio?
Minchia, aveva ragione chi ha scritto di andarci a prendere la tintarella sulla Luna, ma quali lettini solari e lampade!!!

audisio
Inviato: 7/8/2009 15:08  Aggiornato: 7/8/2009 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Dimenticavo:
chiaro75 dice che un riflettore illuminerebbe anche l'ombra del Lem, a meno che non sia concentrato scrupolosamente sul Lem.
Appunto.
Cavolo, è veramente imbarazzante.
Chiaro75 ti toglie anche il gusto di confutarlo perchè fa tutto da solo.
Non è giusto.

audisio
Inviato: 7/8/2009 15:16  Aggiornato: 7/8/2009 15:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A proposito del Lem di domopak, vi assicuro che la mia tendina da campeggio Quechua di Decathlon (scusate la pubblicità) made in China, acquistata a euro 39.99 è sigillata molto meglio.

audisio
Inviato: 7/8/2009 15:21  Aggiornato: 7/8/2009 15:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Mirkred continua a fare il finto tonto e cerca di confondere il passaggio dal giorno alla notte o, comunque, da un oggetto irradiato e lo stesso oggetto che non viene più irradiato con il caso completamente diverso di cui parliamo noi, ossia il passaggio del Lem da zone al sole a zone in ombra nello stesso periodo di tempo.
In quel caso si ha un differenziale istantaneo di temperatura di 240°, insostenibile per qualsiasi apparecchiatura terrestre ma non 40 anni fa, anche oggi.
A meno di strani manufatti contenuti in Area 51 e luoghi simili...

Fabrizio70
Inviato: 7/8/2009 15:36  Aggiornato: 7/8/2009 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Mirkred continua a fare il finto tonto e cerca di confondere il passaggio dal giorno alla notte o, comunque, da un oggetto irradiato e lo stesso oggetto che non viene più irradiato con il caso completamente diverso di cui parliamo noi, ossia il passaggio del Lem da zone al sole a zone in ombra nello stesso periodo di tempo.
In quel caso si ha un differenziale istantaneo di temperatura di 240°, insostenibile per qualsiasi apparecchiatura terrestre ma non 40 anni fa, anche oggi.
A meno di strani manufatti contenuti in Area 51 e luoghi simili...


Calma audisio , in questo caso ha ragione lui , non importa quanto sia la differenza , il vuoto non permette uno scambio ottimale ed il calore posseduto dal corpo non si disperde facilmente (a meno che non si tratti degli scambi energetici dovuti ai cambiamenti di stato , ma non è questo il caso).
Se così fosse la ISS , lo Shuttle e tutto il resto in orbita sarebbero vaporizzati da un bel pezzo

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 7/8/2009 16:33  Aggiornato: 7/8/2009 16:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Fabrizio, cosa intendi per "facilmente"?
Minuti, ore, giorni?
No, perchè allora si dovrebbe dire che la temperatura sulla Luna è assolutamente uniforme perchè i corpi, come dici tu, non hanno il tempo di raffreddarsi.
Quindi tutti gli scienziati che affermano che sulla Luna si hanno grandi sbalzi di temperatura dicono fregnacce.
Insomma, delle due l'una:
o ci sono gli sbalzi di temperatura tra luce ed ombra e allora i macchinari friggono o congelano, oppure no e allora mi sa che gli scienziati dicono fesserie.
Nello Spazio è diverso, la navicella offre sempre lo stesso lato al Sole oppure se ruota lo fa volutamente in maniera lentissima in modo da consentire una graudale diminuizione del calore per progressiva variazione dell'angolo di incidenza della radiazione.

doktorenko
Inviato: 7/8/2009 17:15  Aggiornato: 7/8/2009 17:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Su wikipedia si dice che la temperatura minima sulla luna è di 40 K quindi superiore ai 3 K che è la temperatura che si misura nello spazio, questo potrebbe significare che nonostante la lunga notte lunare la superficie non ha tempo di disperdere il calore accumulato con l'irraggiamento diurno, magari con questi dati e' possibile calcolare la velocità di dispersione, (ci sarebbe pure da tener conto però degli strati più profondi se in qualche modo contribuiscono a tener calda la superficie, non so se la Nasa ha mai provveduto a questo tipo di misurazioni).

@audisio

se ci pensi la Luna si comporta come uno Shuttle, anche lei gira lentissima, un giorno lunare corrisponde grossomodo ad un mese, per sbalzi di temperatura si intende la differenza tra temperatura massima e minima misurati sulla superficie.

audisio
Inviato: 7/8/2009 17:31  Aggiornato: 7/8/2009 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Innanzitutto i problemi sono 2:
1) capacità di proteggere uomini e macchinari dai picchi di temperatura in positivo e negativo
2) protezione dagli shock, ossia variazioni repentine di temperatura a seconda che si sia al sole o in ombra.
Per chi nega la possibilità di shock termici sulla Luna ho trovato (così senza impegnarmi molto) questo link sulle conseguenze di un'eclisse sulla Luna:
http://www.lavocedifiore.org/SPIP/article.php3?id_article=1778

Per riassumere, sbalzo di 240° (come dicevamo) in diminuizione in 100 minuti e molto più rapido in aumento al riaffiorare della luce.
L'eclisse non è altro che la simulazione del passaggio di un corpo in movimento (il Lem) da una zona al sole ad una in ombra.

Redazione
Inviato: 7/8/2009 17:45  Aggiornato: 7/8/2009 17:47
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
temo che il problema sia proprio come dice Fabrizio. L'unico modo per dissipare calore nel vuoto è l'irradiazione.

Come faceva quindi il LEM, FERMO AL SOLE per lunghissime ore, a dissipare il calore? Tramite i piedini soltanto?

mentre nello spazio poteva ruotare finchè voleva, ma senza RADIATORI non poteva disperdere nulla.

idem per il magico PLSS. Come raffreddava l'acqua a oltre 100 gradi che gli doveva arrivare dal corpicino bollente dell'astonot?

mah. Boh. Chissà...

certo che con tutti gli sboroni che "voi non siete nemmeno laureati", ce ne fosse uno che ci spiega con chiarezza queste cose.

audisio
Inviato: 7/8/2009 17:56  Aggiornato: 7/8/2009 17:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
E infatti Massimo tu hai toccato quello che definivo il punto 1 nel mio precedente post, ossia la capacità di sopportare i picchi di temperatura che si hanno sulla Luna se un oggetto è costantemente esposto alla radiazione solare per lungo tempo.
Io invece affrontavo il punto 2: se un astronauta passa da davanti alla faccia del Lem illuminato dal Sole a dietro il Lem, ossia in ombra, dovrà fronteggiare (la sua tuta, ovvio) uno sbalzo termico istantaneo di 240°!!!
Nel 1969...

doktorenko
Inviato: 7/8/2009 18:14  Aggiornato: 7/8/2009 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Visto che sulla luna non c'e' atmosfera trovarsi a 100Km da essa o ad un metro dalla superficie dovrebbe essere la stessa cosa, cioè alla fine è come trovarsi nello spazio, la differenza sta quando si arriva in contatto con la superficie, è a quel punto che il calore ha la possibilità di trasferirsi tramite gli scarponi degli astronauti o le zampe del Lem, però le missioni avvenivano durante le albe lunari, con temperature superficiali presubilmente diverse da quelle estreme.

doktorenko
Inviato: 7/8/2009 18:25  Aggiornato: 7/8/2009 18:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@audisio

scusa ma questi sbalzi ci sono pure nello spazio pensa ad un astronauta fuori dallo shuttle avrà un lato illuminato dal sole e un altro in ombra, non capisco la luna come può influire, se puoi chiarire questo punto.

LoneWolf58
Inviato: 7/8/2009 18:58  Aggiornato: 7/8/2009 18:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scusate la mia ignoranza ma se non è possibile far ruotare il LEM non basta trasferire il calore dalla parte illuminata a quella in ombra? O_o

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
axxxl
Inviato: 7/8/2009 21:26  Aggiornato: 8/8/2009 0:44
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
non sono un fisico ma mi risulta che sulla Luna, non essendoci atmosfera e dunque la funzione di trasmissione e conservazione del calore esercitato dall'aria, se una cosa sta al sole la sua temperatura supera i 100, se sta all'ombra va sotto i -100.
Quindi, caro axxxl, non parlavo di differenze tra giorno e notte, ma tra un oggetto illuminato dal sole e uno che sta in ombra.

Giorno = ricevere la luce del sole
Notte = non ricevere la luce del Sole, cioè stare all'ombra
Il suolo lunare, passando dal giorno alla notte, cioè dal Sole all'ombra, ci mette due settimane a passare da circa +100°C a circa -100°C, e viceversa passando dalla notte al giorno, cioè dall'ombra al Sole, ci mette altri quattordici giorni per passare da circa -100°C a circa +100°C. E questi tempi lunghi sono dovuti proprio al fatto che nel vuoto il calore fa una fatica boia a passare, sia in un senso (riscaldarsi) che nell'altro (raffreddarsi).
Adesso mi spieghi in base a quale magia o miracolo, perché di magia o miracolo si tratterebbe, violando una cosa del genere ogni legge fisica conosciuta, un oggetto sulla Luna dovrebbe, passando dal Sole all'ombra, raffreddarsi istantaneamente di 200°C e viceversa, mentre il suolo lunare (anche la Luna è un oggetto, ti informo) ci mette due settimane.
Inoltre, se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i, il suolo lunare è parecchio opaco, cioè poco riflettente, molto più opaco e meno riflettente delle superfici del LEM e delle varie attrezzature, nonché delle tute degli astronauti, quindi si scalda molto più velocemente di loro. Indovina ad esempio perché le tute le hanno fatte bianche invece di qualche altro colore: ti do un suggerimento, non hanno estratto a sorte.

E poi qui non si parla di sapere la fisica, si parla di essere nati in questo Universo invece che in qualche Universo parallelo.
Ma quando mai hai visto qualcosa riscaldarsi o raffreddarsi di centinaia (ma anche solo di qualche unità) di gradi istantaneamente?
Se prendi un pollo congelato e lo metti al sole del Sahara, quello ti passa da -20°c a +50°C di botto? Se prendi un termometro e dall'ombra lo metti al sole quello ti schizza immediatamente in su di una quindicina di gradi?
Sapere un minimo, ma proprio un minimo di fisica serve al più per rendersi conto che se sbalzi immediati di temperatura sono impossibili sulla Terra a maggior ragione lo sono sulla Luna, visto che il vuoto è un isolante termico infinitamente migliore dell'aria.

Sinceramente questa faccenda degli sbalzi istantanei di temperatura è la cretinata più grossa che abbia mai letto in vita mia (e in questo sito ne ho lette a migliaia): al confronto affermare che 2+2=22, che la Luna non ruota sul proprio asse e che la noi abiteremmo la superficie interna di una Terra cava sono colpi di genio.


Citazione:
Redazione ha scritto:
temo che il problema sia proprio come dice Fabrizio. L'unico modo per dissipare calore nel vuoto è l'irradiazione.

Come faceva quindi il LEM, FERMO AL SOLE per lunghissime ore, a dissipare il calore? Tramite i piedini soltanto?

mentre nello spazio poteva ruotare finchè voleva, ma senza RADIATORI non poteva disperdere nulla.

idem per il magico PLSS. Come raffreddava l'acqua a oltre 100 gradi che gli doveva arrivare dal corpicino bollente dell'astonot?

mah. Boh. Chissà...

certo che con tutti gli sboroni che "voi non siete nemmeno laureati", ce ne fosse uno che ci spiega con chiarezza queste cose.

Mazzucco, ma davvero per te bisogna essere plurilaureati e avere un QI minimo di 200 per capire che:

1) prima di raffreddarsi un oggetto deve riscaldarsi

2) l'isolamento termico dovuto al vuoto funziona nei due sensi, cioè prima sfavorisce il riscaldamento e solo dopo, semmai ce ne sarà bisogno, sfavorirà il raffreddamento

3) parlare di sbalzi di temperatura istantanei, ovunque, è, per dirla alla Fantozzi, una cagata pazzesca

4) un oggetto nel vuoto (e quindi anche sulla Luna), soprattutto se molto riflettente o bianco, ci mette giorni e giorni (e non solo un millesimo di secondo e neppure qualche ora) per riscaldarsi di decine di gradi, anche se costantemente illuminato dal Sole.

E poi mi vieni a parlare di attacchi ad personam? Qui si parla di sbalzi istantanei di temperatura di decine, anzi centinaia, di gradi, e per di più nel vuoto: sono robe da matti, ma proprio robe che potrebbe sostenere solo un pazzo in senso letterale, altro che attacchi ad personam...

Fabrizio70
Inviato: 7/8/2009 23:00  Aggiornato: 7/8/2009 23:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Innanzitutto i problemi sono 2:
1) capacità di proteggere uomini e macchinari dai picchi di temperatura in positivo e negativo


Per le temperature che stiamo discutendo non mi sembra un grande problema per ciò che riguarda le macchine , l'essere umano ha bisogno di un range molto più ristretto , ma per l'appunto l'isolamento dovuto al vuoto permette una facile gestione della temperatura , in caso di malfunzionamento della tuta si morirebbe prima per mancanza d'ossigeno (5-6 minuti) che per congelamento.

Citazione:

2) protezione dagli shock, ossia variazioni repentine di temperatura a seconda che si sia al sole o in ombra.
[omiss]
Per riassumere, sbalzo di 240° (come dicevamo) in diminuizione in 100 minuti e molto più rapido in aumento al riaffiorare della luce.
L'eclisse non è altro che la simulazione del passaggio di un corpo in movimento (il Lem) da una zona al sole ad una in ombra.


Per l'appunto , 100 minuti non è repentino , è un sacco di tempo nel mondo della fisica (6000 sec) , è un non problema questo
P.S.(poco oltre 3600 sec nel caso dell'aumento )

Citazione:

temo che il problema sia proprio come dice Fabrizio. L'unico modo per dissipare calore nel vuoto è l'irradiazione.

Come faceva quindi il LEM, FERMO AL SOLE per lunghissime ore, a dissipare il calore? Tramite i piedini soltanto?

mentre nello spazio poteva ruotare finchè voleva, ma senza RADIATORI non poteva disperdere nulla.

idem per il magico PLSS. Come raffreddava l'acqua a oltre 100 gradi che gli doveva arrivare dal corpicino bollente dell'astonot?

mah. Boh. Chissà...

certo che con tutti gli sboroni che "voi non siete nemmeno laureati", ce ne fosse uno che ci spiega con chiarezza queste cose.


Ciao Massimo non è l'unico modo , basta chiedere , pensavo di andare OT , in entrambi i casi (LEM Domopak-PLSS Shielded) hanno utilizzato il principio del cambiamento di stato , da liquido a gassoso, se non ricordo male fanno sublimare o evaporare l'acqua nel vuoto , è lo stesso metodo di quando tieni premuto per un bel pò un accendino a gas senza la fiamma

Citazione:

Mazzucco, ma davvero per te bisogna essere plurilaureati e avere un QI minimo di 200 per capire che:

1) prima di raffreddarsi un oggetto deve riscaldarsi

2) l'isolamento termico dovuto al vuoto funziona nei due sensi, cioè prima sfavorisce il riscaldamento e solo dopo, semmai ce ne sarà bisogno, sfavorirà il raffreddamento

3) parlare di sbalzi di temperatura istantanei, ovunque, è, per dirla alla Fantozzi, una cagata pazzesca

4) un oggetto nel vuoto (e quindi anche sulla Luna), soprattutto se molto riflettente o bianco, ci mette giorni e giorni (e non solo un millesimo di secondo e neppure qualche ora) per riscaldarsi di decine di gradi, anche se costantemente illuminato dal Sole.

E poi mi vieni a parlare di attacchi ad personam? Qui si parla di sbalzi istantanei di temperatura di decine, anzi centinaia, di gradi, e per di più nel vuoto: sono robe da matti, ma proprio robe che potrebbe sostenere solo un pazzo in senso letterale, altro che attacchi ad personam...



Buona sera ragioniere , ha ripassato i cambiamenti di stato della materia?

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Hito
Inviato: 7/8/2009 23:12  Aggiornato: 7/8/2009 23:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/1/2009
Da: Matuzia
Inviati: 111
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ axxxl

Citazione:

Indovina ad esempio perché le tute le hanno fatte bianche invece di qualche altro colore: ti do un suggerimento, non hanno estratto a sorte.

Posso provare?

a) Perchè altrimenti la mgic wand di Photoshop non avrebbe funzionato altrettanto bene :)
b) Per mimetizzarsi in caso di attacco nemico (di certo non potevano scappare col coso in cartapesta)

Mi è venuta in mente una domanda stupida... gli astronauti sono armati?

chipmunk
Inviato: 7/8/2009 23:38  Aggiornato: 7/8/2009 23:38
So tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 7
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
(mi scuso se compare un doppio post, ma devo aver fatto casino col primo e ho dovuto rifare daccapo...)
Buonasera,
ho letto con attenzione questa discussione e mi interesserebbe chiarire un aspetto del pensiero di chi crede che le missioni lunari siano un falso. Io personalmente non mi ritengo (ancora) un conoscitore approfondito dell'argomento, sono solo alcuni dubbi per iniziare a capire meglio.

Le missioni lunari sono tutte false? Oppure lo sono solamente le prime, allo scopo diciamo così di "vincere la corsa"?
Come si inquadra il fallimento dell'Apollo 13? Non era più semplice far andare bene anche quella missione (dopotutto era solo la terza...)?

Grazie in anticipo per le vostre risposte!

axxxl
Inviato: 7/8/2009 23:39  Aggiornato: 8/8/2009 0:47
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
fabrizio70 ha scritto:
Buona sera ragioniere , ha ripassato i cambiamenti di stato della materia?

Buona sera anche a lei geometra Filini.
Se le fosse sfuggito, qui non si stava parlando di cambiamenti di stato della materia, bensì di oggetti solidi che passano dall'ombra al sole e viceversa, e ovviamente le mie frasi si riferiscono al caso in esame. A meno che lei non voglia sostenere che LEM, attrezzature e astronauti abbiano subito dei cambiamenti di stato durante la permanenza sulla Luna, chessò, liquefacendosi o vaporizzandosi al sole per poi risolidificarsi all'ombra.

Fabrizio70
Inviato: 8/8/2009 0:55  Aggiornato: 8/8/2009 0:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Buona sera anche a lei geometra Filini.
Se le fosse sfuggito, qui non si stava parlando di cambiamenti di stato della materia, bensì di oggetti solidi che passano dall'ombra al sole e viceversa, e ovviamente le mie frasi si riferiscono al caso in esame. A meno che non voglia sostenere che LEM, attrezzature e astronauti abbiano subito dei cambiamenti di stato durante la missione, chessò, liquefacendosi o vaporizzandosi al sole per poi risolidificarsi all'ombra.


Il geometra Filini forse sarà suo cognato , ragioniere , io sono Il Grand Figl Di Putt Fabrizio , per l'appunto il raffreddamento della stanza delle scope e quello delle tute antiacido sfrutta il cambiamento di stato della materia , vada ad informarsi , vada...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
totalrec
Inviato: 8/8/2009 3:57  Aggiornato: 8/8/2009 4:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
axxxl: Citazione:
1) prima di raffreddarsi un oggetto deve riscaldarsi

2) l'isolamento termico dovuto al vuoto funziona nei due sensi, cioè prima sfavorisce il riscaldamento e solo dopo, semmai ce ne sarà bisogno, sfavorirà il raffreddamento


Questa mi sembra un po’ buttata lì a casaccio...
Non è affatto vero che il vuoto dello spazio “sfavorisca” il riscaldamento. Nello spazio la capacità di riscaldamento dei raggi solari è circa il 20% maggiore che sulla Terra, non essendoci più a fare da parziale schermo né lo spessore dell’atmosfera, né il vapore acqueo, né le nubi.
Lo si può dimostrare in vari modi: tutte le navette spaziali che hanno compiuto orbite intorno alla Terra rimanevano esposte al sole per metà dell’orbita, mentre per l’altra metà erano all’ombra della Terra. Nonostante compissero un’orbita ogni ora, per metà della quale si trovavano all’ombra, avevano comunque bisogno di utilizzare il sistema di raffreddamento.

Nel suo libro Suiting up for space – The evolution of the space suit, Lloyd Mallan descrive la “passeggiata” nello spazio di Aldrin durante la missione Gemini 12, affermando:

”While he [Aldrin] was working outside on a daylight pass above the world, he could feel the strong heat of sunlight against the rear inner wall of the inflated suit. He almost burned his skin before he leaned forward again. An external zipper was located in that area and its metal parts had become intensely hot from absorbing solar radiation.

Il che significa che le radiazioni solari possono produrre un calore così intenso da provocare bruciature anche in una passeggiata spaziale di durata limitata, figuriamoci restando ore a passeggio sulla superficie lunare. Le tute isolanti possono rallentare il riscaldamento, non certo arrestarlo. (Per non parlare del LEM esposto al sole, a prescindere dal penoso domopak riflettente).

Lo Skylab 1, lanciato nel 1973, ebbe un’avaria a uno degli scudi protettivi subito dopo il lancio. Su Wikipedia leggo: ” Lo scudo protettivo contro l'impatto di meteoriti aveva la contemporanea funzione di protezione termica e la mancanza dello stesso comportò un notevole aumento di temperatura all'interno della stazione spaziale stessa, tanto che si temette la distruzione degli alimenti, dei medicinali e delle pellicole fotografiche”. (Il grassetto, en passant, è per quelli che dicono che le radiazioni solari non potevano danneggiare le pellicole delle Hasselblad).

Nel documentario “Astronauts Gone Wild”, Bart Sibrel intervista Alan Bean, domandandogli cosa succederebbe se il sistema di climatizzazione del LEM andasse in avaria. Bean risponde testualmente: “What happens if the climate control fails? What happens if you’re there, sitting in 70 degrees? If the Lunar Module is sitting in the sun, which always is, then slowly but surely the temperature inside is gonna go up to 250° F”. Beh, nelle missioni lunari è rimasto al sole per un bel pezzo, il sistema di climatizzazione deve aver funzionato a pieno regime... ma durante le passeggiate all’esterno?

(A proposito, se non ricordo male durante la missione Apollo 13 gli astronauti rimasero bloccati per ore nella navetta, esposti al sole, col sistema di condizionamento non funzionante. Come mai non tornarono con una bella abbronzatura?)

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Red_Knight
Inviato: 8/8/2009 11:54  Aggiornato: 8/8/2009 11:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
(A proposito, se non ricordo male durante la missione Apollo 13 gli astronauti rimasero bloccati per ore nella navetta, esposti al sole, col sistema di condizionamento non funzionante. Come mai non tornarono con una bella abbronzatura?)


Secondo il resoconto della missione stavano congelando e si temeva che la condensa danneggiasse le elettroniche...

ahmbar
Inviato: 8/8/2009 13:19  Aggiornato: 8/8/2009 13:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Sto seguendo la discussione da tempo ma non ero mai intervenuto
Lo faccio ora perche' ci sono alcune cose che non mi sono chiare,


Axxxl
Il suolo lunare, passando dal giorno alla notte, cioè dal Sole all'ombra, ci mette due settimane a passare da circa +100°C a circa -100°C, e viceversa passando dalla notte al giorno, cioè dall'ombra al Sole, ci mette altri quattordici giorni per passare da circa -100°C a circa +100°C.

E' un dato misurato o sono supposizioni? Mi sembrano tempi biblici, la temperatura all'ombra e' -250°, davvero non influenza che cosi' lentamente il suolo lunare?

nessun intento provocatorio, solo curiosita' e/o ignoranza






il suolo lunare è parecchio opaco, cioè poco riflettente, molto più opaco e meno riflettente delle superfici del LEM e delle varie attrezzature

Sai di aver messo una pietra tombale sulle affermazioni di quelli come Chiaro75, che giustificano l'abnorme luminosita' nella foto della parte in ombra del Lem proprio con "...l'enorme potere riflettente del suolo lunare?"

Ha ragione lui, e quindi la foto e' vera (e tu stai dicendo cose inesatte)
Hai ragione tu, e quindi la foto e' falsa (e lui sta dicendo cose inesatte)






Totalrec
le radiazioni solari possono produrre un calore così intenso da provocare bruciature anche in una passeggiata spaziale di durata limitata

Stai confondendo infrarossi e ultravioletti, cio' che "abbronza" non e' cio' che riscalda


Nonostante compissero un’orbita ogni ora, per metà della quale si trovavano all’ombra, avevano comunque bisogno di utilizzare il sistema di raffreddamento.

Questo, se vero, a me pare molto indicativo dell'incredibile capacita' di riscaldamento del
sole al di fuori dell'atmosfera : pur essendo immersi a -250° necessitavano del sistema di raffreddamento per una sola mezz'ora di esposizione alla luce solare

Oltretutto ancora all'interno delle fasce di Van Alen, che filtrano molte della radiazioni (non so se anche gli infrarossi)

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
totalrec
Inviato: 8/8/2009 14:14  Aggiornato: 8/8/2009 14:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Stai confondendo infrarossi e ultravioletti, cio' che "abbronza" non e' cio' che riscalda


Non le sto confondendo. Mallan dice che Aldrin, durante la EVA della Gemini 12, aveva rischiato di bruciarsi a causa di una cerniera della tuta che era diventata rovente per l'esposizione alle radiazioni solari. Vedi tu di quali radiazioni si trattava, ma sta di fatto che Aldrin aveva corso questo rischio durante un'attività extraveicolare che ebbe una durata totale di sole 2 ore e 20 minuti. Cosa avrebbe dovuto succedere agli astronauti dell'Apollo 17, ad esempio, che si muovevano per quasi 8 ore sulla superficie lunare? E al LEM, che era immobile sotto il sole? E al rover?

Citazione:
Sai di aver messo una pietra tombale sulle affermazioni di quelli come Chiaro75, che giustificano l'abnorme luminosita' nella foto della parte in ombra del Lem proprio con "...l'enorme potere riflettente del suolo lunare?"


In effetti chiaro75 è solito andare un po' a braccio...
La superficie lunare, come si è già detto altrove, ha una capacità riflettente (albedo) di appena il 7%, il che significa che il restante 93% della radiazione solare viene assorbita dal suolo. Si tratta di una capacità riflettente di gran lunga inferiore a quella del suolo terrestre, che ha una albedo di circa il 37% e assorbe solo una frazione della radiazione solare.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
doktorenko
Inviato: 8/8/2009 14:18  Aggiornato: 8/8/2009 14:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Questo, se vero, a me pare molto indicativo dell'incredibile capacita' di riscaldamento del
sole al di fuori dell'atmosfera : pur essendo immersi a -250° necessitavano del sistema di raffreddamento per una sola mezz'ora di esposizione alla luce solare


Mi sembra fuorviante considerare il vuoto come un qualcosa in cui si e' "immersi" come può ad esempio essere l'acqua: in quest'ultimo caso anche con temperature di poco superiori allo zero una persona si raffredda in pochissimi minuti proprio perché lo scambio termico è molto rapido, nel vuoto e' vero che si misurano temperature bassissime (-270°c) ma dobbiamo tenere conto che un corpo che galleggia in esso non ha possibilità di scambiare il suo calore in virtù del fatto che non ha contatti con altri corpi a cui cederlo, il calore esce dall'oggetto solo per irragiamento, che non ha bisogno di un mezzo fisico per trasmettersi.
(e comunque e' possibile schermare questa radiazione con il famigerato domopak in modo che non venga dispersa ma riflessa).

L'irraggiamento solare che raggiunge l'atmosfera mi sembra sia di 1300W al m^2 all'equatore, un valore paragonabile a quello misurabile in alta montagna.

Dr-Jackal
Inviato: 8/8/2009 20:48  Aggiornato: 8/8/2009 20:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Fantastico autogol.

attivissimo quest'anno ha dei degni avversari per il titolo di Zappone D'oro: le nuove leve tra gli aspiranti debunker dimostrano di potergli dare del filo da torcere.


prima chiaro75 dice:
Citazione:
Il lem è illuminato dal forte riflesso del suolo lunare, altamente riflettente. Si distinguono i particolari.

poi axxxl invece dice:
Citazione:
il suolo lunare è parecchio opaco, cioè poco riflettente.


Questa segnatevela per la prossima volta che un debunker o aspirante tale si permette di ripetere la puttanata che "voi complottisti vi contraddite sempre tra di voi, almeno mettetevi d'accordo, gné gné gné".

axxxl
Inviato: 10/8/2009 0:54  Aggiornato: 10/8/2009 1:16
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
totalrec ha scritto:
Non è affatto vero che il vuoto dello spazio “sfavorisca” il riscaldamento. Nello spazio la capacità di riscaldamento dei raggi solari è circa il 20% maggiore che sulla Terra, non essendoci più a fare da parziale schermo né lo spessore dell’atmosfera, né il vapore acqueo, né le nubi.

Prima di tutto il mio era un appunto (anzi un paio) in cui parlavo sia di riscaldamento che di raffreddamento, per dire che se è sfavorito l'uno, è sfavorito anche l'altro: più corretto sarebbe quindi parlare di scambio termico, così si comprendono i due casi.
Detto ciò, nel vuoto lo scambio termico è sfavorito rispetto ad altri casi (convezione e conduzione, che richiedono il contatto con altri materiali) non nel senso che viene eliminato (logico che il Sole scalda nel vuoto) ma nel senso che avviene molto più lentamente: non per niente nelle pareti dei thermos, il cui scopo è sfavorire (non impedire, che sarebbe impossibile) lo scambio termico si fa il vuoto.
E infatti tutto il mio discorso verteva sul fatto che sbalzi istantanei di temperatura sono impossibili sulla Terra e a maggior ragione nel vuoto dello spazio, non sul fatto che cambiare temperatura (riscaldarsi o raffreddarsi) sia impossibile nello spazio: e sì che la frase "sbalzo termico istantaneo" l'avevo già grassettata così un fracco di volte negli altri miei messaggi proprio per far capire che era quella la parola chiave...

Citazione:
totalrec ha scritto:
Lo si può dimostrare in vari modi: tutte le navette spaziali che hanno compiuto orbite intorno alla Terra rimanevano esposte al sole per metà dell’orbita, mentre per l’altra metà erano all’ombra della Terra. Nonostante compissero un’orbita ogni ora, per metà della quale si trovavano all’ombra, avevano comunque bisogno di utilizzare il sistema di raffreddamento.

Ripeto: mai detto che riscaldarsi nello spazio sia impossibile. Sono impossibili gli sbalzi istantanei di temperatura (figuriamoci poi centinaia di gradi) per un oggetto che passi dal Sole all'ombra e viceversa.

Citazione:
totalrec ha scritto:
Il che significa che le radiazioni solari possono produrre un calore così intenso da provocare bruciature anche in una passeggiata spaziale di durata limitata, figuriamoci restando ore a passeggio sulla superficie lunare. Le tute isolanti possono rallentare il riscaldamento, non certo arrestarlo.

E tre: chi ha mai detto che il riscaldamento viene arrestato nel vuoto?

Citazione:
totalrec ha scritto:
(Per non parlare del LEM esposto al sole, a prescindere dal penoso domopak riflettente).

Tu puoi prescindere da quello che ti pare, la realtà non lo fa: col solo irraggiamento, una superficie riflettente assorbe molto meno calore di una opaca. Ci credo che non sei convinto delle missioni Apollo: secondo te la realtà e le leggi fisiche dovrebbero conformarsi a quello di cui sei convinto tu, quando invece se ne fregano di te, come tutti.
Magari tu avresti dipinto tutto di nero, per fare l'astronave più figa invece che funzionante: sarà per questo che alla NASA (o ovunque ci sia da sapere un minimo di fisica) non ti vorrebbero neanche per pulire i posacenere?

Citazione:
totalrec ha scritto:
Nel documentario “Astronauts Gone Wild”, Bart Sibrel intervista Alan Bean, domandandogli cosa succederebbe se il sistema di climatizzazione del LEM andasse in avaria. Bean risponde testualmente: “What happens if the climate control fails? What happens if you’re there, sitting in 70 degrees? If the Lunar Module is sitting in the sun, which always is, then slowly but surely the temperature inside is gonna go up to 250° F”.

Scommetto che ti è "accidentalmente" sfuggito lo slowly che ho grassettato. O ancora non hai capito che qui si parla di velocità di riscaldamento (o raffreddamento) e non di di riscaldamento (o raffreddamento) tout court.

Citazione:
totalrec ha scritto:
(A proposito, se non ricordo male durante la missione Apollo 13 gli astronauti rimasero bloccati per ore nella navetta, esposti al sole, col sistema di condizionamento non funzionante. Come mai non tornarono con una bella abbronzatura?)

Che significa "abbronzati": erano nel LEM, protetti dallo stesso, mica in tuta appesi fuori dall'Apollo. E che mi risulti lì dentro hanno patito il freddo, non il caldo.

Citazione:
ahmabar ha scritto:
E' un dato misurato o sono supposizioni? Mi sembrano tempi biblici, la temperatura all'ombra e' -250°, davvero non influenza che cosi' lentamente il suolo lunare?

Anche sulla Luna le temperature raggiunte (sia minime che massime) dipendono dal posto in cui si è (equatore piuttosto che poli o altre zone). Io ho dato dei valori medi, o meglio un valore medio dell'escursione termica (che è quello che ci interessa nel caso in questione) di circa 200°C. A voler essere più precisi l'escursione termica massima sulla Luna dovrebbe essere di circa 270°C all'equatore e quella minima di circa 160°C ai poli (e gli astronauti non erano né all'equatore né ai poli ma in una zona intermedia).

Citazione:
ahmabar ha scritto:
Sai di aver messo una pietra tombale sulle affermazioni di quelli come Chiaro75, che giustificano l'abnorme luminosita' nella foto della parte in ombra del Lem proprio con "...l'enorme potere riflettente del suolo lunare?"

Ha ragione lui, e quindi la foto e' vera (e tu stai dicendo cose inesatte)
Hai ragione tu, e quindi la foto e' falsa (e lui sta dicendo cose inesatte)

In fisica si usano i numeri invece che le espressioni tipo "molto" o "poco" per un buon motivo: hanno valore assoluto invece che relativo (molto o poco richiedono un confronto con qualcosa) e non ci si fraintende.
Il suolo lunare è, percentualmente parlando in relazione alla luce che riceve, poco riflettente: ha un albedo di circa 0,12 (cioè riflette solo il 12% della luce che riceve), paragonabile a quello di una lavagna. Riflette poco e si scalda molto rispetto a una superficie bianca e ancor di più rispetto a una superficie riflettente che si trovino sulla Luna.
Ciò non toglie che la Luna, di notte, si vede quasi bianca e brillante, perché di luce ne riflette molta in senso assoluto, cioè ricevendo molta più luce di quella che si riceve qui sulla Terra (al suolo intendo) anche se ne riflette poca in percentuale ne riflette molta in assoluto: infatti una lavagna qui non ti sembra certo bianca ma quasi nera, nonostante l'albedo simile a quello lunare. Quindi senz'altro di luce ne riflette abbastanza per illuminare nelle foto le parti in ombra degli oggetti.

Citazione:
ahmabar ha scritto:
pur essendo immersi a -250° necessitavano del sistema di raffreddamento per una sola mezz'ora di esposizione alla luce solare

No, scusa, ma "immersi a -250°C" un par de ciufoli: il vuoto non ha una temperatura di -250°C, anzi non ha proprio temperatura, per definizione. Per avere una temperatura devi avere qualcosa di materiale (solido, liquido, gas, plasma) composto di particelle (atomi o molecole o elettroni e ioni) che si muovono l'una rispetto alle altre: la temperatura, detta in modo semplicistico, non è altro che una misura dell'energia cinetica media di tali particelle.
E non per niente lo scambio di calore si distingue in conduzione e convezione (che richiedono il contato con dei materiali) e in irraggiamento (che è quello che si verifica nel vuoto e, come detto, è il peggiore in assoluto e di parecchio come velocità di scambio termico)
Quando un corpo viene messo nel vuoto dello spazio, ammesso che non riceva calore da fonti esterne, resta inizialmente alla sua temperatura e poi con molta, molta calma, espellerà il suo calore irraggiando e raffreddandosi fino allo zero assoluto o quasi. Cosa ben diversa sarebbe se lo stesso oggetto fosse immerso (questa volta sì) nell'elio liquido, che è a pochi gradi sopra lo zero assoluto: arriverebbe alla sua temperatura, cioè si raffredderebbe di brutto, in ben poco tempo (anche se mai istantaneamente).

Citazione:
Dr-Jackal ha scritto:
Fantastico autogol.
attivissimo quest'anno ha dei degni avversari per il titolo di Zappone D'oro: le nuove leve tra gli aspiranti debunker dimostrano di potergli dare del filo da torcere.

Come ho spiegato l'autogol scompare se si usano i numeri e spiegazioni esatte invece che le espressioni colloquiali. Vedi, il fatto è che qui il padrone di casa, applaudito come il più sagace e preparato tra tutti (quindi figuriamoci gli altri) fa i complimenti a un tizio che non capisce che la Luna ruota su se stessa e a un altro che sostiene sbalzi di temperatura istantanei di centinaia di gradi per oggetti che passano dal sole all'ombra.
Inoltre scrive cose come:
«c'erano addirittura 66.000 mg di uranio per litro, ovvero 66 kg» (e per di più si trattava di µg, cioè microgrammi e non milligrammi come scritto da lui)
e anche come:
«Per calcolare quindi la forza d'impatto di un proiettile bisogna prima conoscerne l'energia cinetica (E), che è espressa in Joule, ed è data dalla formula E=(mV2)/2 (dove m è la massa in chilogrammi e V è la velocità in metri al secondo). Facendo un calcolo approssimativo (per difetto), se un proiettile calibro 6.5 pesa circa 150 grani = 10 grammi (0,01 Kg), e viaggia a 600 metri al secondo, abbiamo
0.01 x 600 = 6
6 x 6 = 36
36 / 2 = 18 E (Joules di energia cinetica»
(il calcolo giusto è 0,01 x 600 x 600 / 2 = 1800).

Ora, con gente che ha una preparazione fisico-matematica a questo livello, cioè sotto zero, i numeri servono a poco, ché non li capirebbe quasi nessuno: grasso che cola usare espressioni come "poco" e "molto", per quanto inesatte (e confusionarie) siano.

totalrec
Inviato: 10/8/2009 3:55  Aggiornato: 10/8/2009 4:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ axxxl: D'accordo sul fatto che nessuno sbalzo di temperatura è "istantaneo", cosa che infatti non avevo contestato. Ciò che contestavo, e torno a contestare, è la seguente affermazione:

Citazione:
Detto ciò, nel vuoto lo scambio termico è sfavorito rispetto ad altri casi (convezione e conduzione, che richiedono il contatto con altri materiali) non nel senso che viene eliminato (logico che il Sole scalda nel vuoto) ma nel senso che avviene molto più lentamente


Questo è semplicemente falso. Sulla luna o nello spazio il riscaldamento di un oggetto avviene più in fretta che sulla Terra, poiché non c'è atmosfera a deflettere una parte delle radiazioni solari. Gli esempi che facevo nell'altro post sono eloquenti: una navicella spaziale ha bisogno di azionare i sistemi di condizionamento anche se resta esposta al sole solo per mezz'ora; la chiusura lampo di Aldrin, dopo due ore di esposizione alle radiazioni solari, era così rovente da rischiare di bruciarlo; lo Skylab 1, per l'avaria di una sola delle protezioni termiche, rischiò di veder fallire la missione e potè restare in orbita solo perché gli equipaggi degli Skylab 2 e 3, lanciati successivamente, riuscirono a riparare i danni. Lasciare il LEM esposto immobile al sole per ore, sia pure con protezioni riflettenti (che peraltro lo coprivano solo in parte) è semplicemente assurdo. Ancora più assurdo è pensare che gli astronauti potessero andarsene in giro per quasi 8 ore di fila sulla superficie lunare senza sentirsi nemmeno un po' accaldati o senza che i rover si trasformassero in graticole.

Citazione:
Scommetto che ti è "accidentalmente" sfuggito lo slowly che ho grassettato.


Non mi è sfuggito, ma evita di isolare le parole dal proprio contesto. Bean stava rispondendo a una domanda in cui gli si chiedeva cosa sarebbe successo agli astronauti nel LEM in caso di avaria dell'impianto di condizionamento. Il suo "slowly" si riferiva ad ore, non certo a giorni (visto che la sua presunta permanenza sul suolo lunare sarebbe durata meno di 24 ore).

Citazione:
Per avere una temperatura devi avere qualcosa di materiale (solido, liquido, gas, plasma) composto di particelle (atomi o molecole o elettroni e ioni)


Ad esempio una navicella spaziale o l'aria che essa contiene o una tuta da astronauta o un lunar rover o un modulo lunare o...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
dino
Inviato: 10/8/2009 10:50  Aggiornato: 10/8/2009 10:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ Axxxl, ciao sapientone, sono il tizio che non capisce che la luna ruota sul proprio asse... vuoi spiegarmelo tu questo fenomeno visto che non lo riesco ad afferrare.... e poi detto tra noi i tuoi lunghissimi post senza senso ad agosto sono meno digeribili, fai le pulci a questioni così marginali per sfuggire ai concetti base.... va bene la temperatura non è istantanea ci vorrà qualche minuto o ammettiamo per assurdo ci voglia anche un'ora per trasmettersi su un corpo... ma cosa cambia se dai filmati Nasa vediamo gli astronauti per ore e ore in esposizione al sole, oppure la famosa hasseblat sfornare foto perfette con normali pellicole che non funzionerebbero a temperature molto meno proibitive sulla terra.... se ti va di affrontare realmente la questione e non solo rompere i cosiddetti al prossimo, allora domandati del perchè pur avendo la tecnologia da almeno tre lustri non viene applicata per fotografare quello 'sfasciacarrozze' che la Nasa sostiene di aver lasciato sulla superficie lunare.... è tutta qua la questione, per il 40° anniversario ci hanno regalato le foto della luna con i puntini fatti a penna, se c'erano veramente i rover e tutto l'armamentario lasciato sulla luna lo avrebbero fotografato in tutti i modi, se non altro per zittire il fronte degli scettici che si va ingrossando globalmente e senza controllo.... l'unico motivo che non sono state fatte queste foto è per mancanza dei soggetti da fotografare.... non si capisce perchè le sonde di 30anni fà facevano foto migliori di quelle di oggi che hanno una tecnologia immensamente più avanzata.... ...non c'è bisogno di una laurea in fisica per capire tutto ciò... ho il forte sospetto che ci voglia una laurea per non capire.... e tu stai meritando la lode....

ps. quando parli di luna che ruota o non ruota sul proprio asse, porta argomentazioni valide a supporto di ciò che dici perchè 'ciaodino' potrebbe fare di te e della tua presunta laurea una sola polpetta e mangiarla in un sol boccone, mio caro sapientone.... ciaodino

doktorenko
Inviato: 10/8/2009 11:33  Aggiornato: 10/8/2009 11:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
axll: gli astronauti non erano né all'equatore né ai poli ma in una zona intermedia


Gli astronauti del'apollo 11 sono sbarcati proprio sull'equatore lunare, 0.67 N, comunque arrivarono all'alba quando la temperatura superficiale era più mite.

Comunque questo delle temperature non mi sembra un argomento così stringente tanto più che e' possibile testare i materiali nei laboratori sulla terra, o anche in orbita dove le condizioni sono simili a quelle lunari.

Dei 1360W/m2 di radiazione che provengono dal sole l'atmosfera ne fa passare circa 1000 (calcolati col sole a picco) quindi non mi sembra che le condizioni lunari siano così sfavorevoli come si possa pensare, la differenza può essere l'inerzia termica dell'atmosfera che media i massimi e i minimi, ma per quanto riguarda la radiazione infrarossa mi pare che siano paragonabili.

audisio
Inviato: 10/8/2009 11:44  Aggiornato: 10/8/2009 11:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ribadisco le mie perplessità.
Il Lem era "allunato" da 6 ore prima che gli astronauti si decidessero a mettere piede sulla Luna.
Ora, visto che (vedi mio link precedente sull'eclisse) sulla Luna bastano 100 minuti di non irradiazione solare per scendere da +130 a -100, resta confermato che l'astronauta che fosse passato dal lato al sole a quello in ombra del Lem avrebbe dovuto affrontare uno sbalzo istantaneo di 230°.
Tanto più che la Luna ruota molto lentamente.

audisio
Inviato: 10/8/2009 11:53  Aggiornato: 10/8/2009 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
A proposito, axxxl ciurla nel manico.
Un conto è la temperatura del suolo, per il quale bisogna guardare alla sua composizione per cui determinati materiali manterranno maggiormente il calore o, magari, lo dissiperanno più rapidamente, un conto è l'effetto sopra il suolo, ossia sugli astronauti e sui macchinari.
Questi dovranno confrontarsi con sbalzi di 230°, passando dal Sole all'ombra.

doktorenko
Inviato: 10/8/2009 12:03  Aggiornato: 10/8/2009 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Cerchiamo di fare un ragionamento, sulla luna non c'e' atmosfera o comunque se c'e' e' trascurabile, quindi stare sulla luna e' come stare nel vuoto, al massimo avremo il calore che la luna ci trasmette se entriamo in contatto con la sua superficie o che scambiamo con essa tramite radiazione infrarossa, detto questo quando siamo all'ombra non e' come essere immersi in una specie di fluido freddo, semplicemente la radiazione solare non può più scaldarci e quindi a quel punto scambieremo il nostro calore con altri corpi più freddi di noi: la superficie lunare, il lato freddo del LEM, o con la radiazione di fondo del cosmo (3K), avremo quindi una radiazione infrarossa che abbandona il nostro corpo e poi la tuta spaziale; la velocità con cui arriveremo in equilibrio termico con questi altri corpi non sarà istantanea ma dipende da vari fattori che possono essere calcolati, quali ad esempio l'isolamento termico della tuta e il grado di emissività della stessa.

EDIT:
ho editato perché in effetti la velocità della radiazione infrarossa e' quella della luce


ps:

secondo la legge di Kirchhoof (1859 epoca non sospetta) un buon riflettore sara' anche un cattivo emettitore di radiazioni, questo spiega l'uso di materiali tipo domopak come isolante termico.

audisio
Inviato: 10/8/2009 12:55  Aggiornato: 10/8/2009 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Doktorenko, forse non ci siamo capiti.
Assodato che gli sbalzi e gli shock termici sulla Luna sono estremi (cosa che finora gli ufficialisti negavano) la nostra contestazione è proprio questa: che 40 anni fa si riuscissero a fabbricare tute o isolanti termici per i macchinari in grado di resistere a queste sollecitazioni (tanto più che gli stessi ipotetici materiali avveniristici non si sarebbero poi usati per il lem foderato con la carta stagnola e impacchettato con lo scotch!!!).

doktorenko
Inviato: 10/8/2009 13:13  Aggiornato: 10/8/2009 13:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scusa ma io non riesco a capire quale possa essere il contributo della luna agli sbalzi termici, la luna con la sua massa potrà semmai avere un effetto smorzante tra gli estremi come fa l'atmosfera terrestre, in orbita misuriamo range di temperatura che possono essere paragonati a quelli della luna e anche superiori in funzione dell'irraggiamento solare, le tute e i macchinari immagino siano stati prima testati in laboratorio e poi presumibilmente in orbita, non credo che questo possa essere un punto così critico come ad esempio quello della radiazione di altro tipo che la nostra magnetosfera devia.

totalrec
Inviato: 10/8/2009 13:52  Aggiornato: 10/8/2009 14:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
doktorenko: Citazione:
Scusa ma io non riesco a capire quale possa essere il contributo della luna agli sbalzi termici


I fatti da tenere presente credo siano 2:

1) L'energia solare che raggiunge la superficie lunare è notevolmente maggiore di quella incidente sulla Terra, a causa dell'assenza di atmosfera. Sulla Terra i costituenti dell'atmosfera riflettono e assorbono gran parte della radiazione solare. Sulla Luna questo non accade.

2) A questo bisogna aggiungere anche le radiazioni infrarosse provenienti dal suolo lunare, che sono più forti che sulla Terra. Infatti la Luna ha una superficie scarsamente riflettente (5-10% di albedo contro circa il 37% del suolo terrestre), il che vuol dire che sulla luna il 90-95% delle radiazioni solari viene assorbita dal suolo. Una parte di essa viene rilasciata sotto forma di radiazioni infrarosse, in percentuale maggiore che sulla Terra, sia a causa della maggior quantità di calore ricevuta dal suolo, sia a causa dell'assenza di atmosfera che possa assorbire parte delle radiazioni.

EDIT: e naturalmente sto trascurando tutte le incognite relative al vento solare...

In sostanza restare 8 ore sulla superficie lunare avendo per schermo solo il bianco riflettente della tuta e un fantomatico "sistema di raffreddamento" della stessa (che peraltro nessuno è ancora riuscito a capire come dovrebbe funzionare) è a mio avviso impossibile, a meno di non aspirare alla trasmutazione in braciole.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 14:24  Aggiornato: 10/8/2009 15:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
ok, cerco di rispondere:

1) succede la stessa cosa quando si e' fuori dall'atmosfera, quindi la luna in questo caso non incide minimamente, e poi dobbiamo tener presente che dei 1360W/m2 di radiazione solare che raggiunge l'atmosfera ne passa la maggior parte (mi sembra ca 1000W/m2 come componente diretta, sono calcoli fatti col sole a perpendicolo quindi questa e' la quantita massima).

2) le missioni lunari iniziavano all'alba, la nasa ha fornito i dati delle termocoppie posizionate, ma se non ci fidiamo possiamo presumere che la minore inclinazione dei raggi solari e quello che mi pare si chiami effetto ombra o effetto opposizione (e cioè l'ombra che i corpi proiettano sugli altri oggetti in base alla posizione del sole), abbia fatto si che la temperatura della superficie lunare non fosse, se non altro, né la massima misurabile, né quella minima.

EDIT:

infatti a me sembra che più che la radiazione infrarossa ci si debba preoccupare di quella di altro tipo, in questo caso non credo sia possibile testare i materiali con accuratezza sulla terra o anche in orbita per via della protezione della magetosfera, a meno naturalmente di inviarli in orbite superiori, bisogna vedere se questi test sono stati fatti.

audisio
Inviato: 10/8/2009 14:39  Aggiornato: 10/8/2009 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Doktorenko, sposti sempre il discorso e non rispondi se non con fumosi sarebbe, potrebbe, ecc.
Rimandi sempre alle passeggiate spaziali che non c'entrano una mazza.
Perchè se parli di quelle di oggi, già andiamo in un altro campo ossia la possibilità che oggi sia possibile (con tecnologia segreta militare non accessibile) fare ciò che 40 anni fa non era possibile.
Ma questo, appunto, è già un altro tema.
Oppure parli di quelle di 40 anni fa e allora rientriamo nel solito discorso: se hanno falsificato lo sbarco sulla Luna perchè non le passeggiate spaziali.
Ad ogni modo non hai risposto al mio dato incontrovertibile.
E' provato che sulla Luna bastano 100 minuti di non irraggiamento solare per arrivare a -100, ora visto che il Lem era allunato da 6 ore prima che gli astronauti scendessero e, dato che le posizioni al sole e all'ombra cambiano molto lentamente data la velocità di rotazione della Luna è vero o no che un astronauta che fosse passato, come inevitabilmente hanno dovuto fare più volte, dal lato al sole del Lem al lato in ombra dello stesso, avrebbe sperimentato (sulla sua tuta, non al suolo quello è ancora un altro discorso) una variazione di 230° (sbalzo massimo, ma anche se fosse stato di 150° in relazione ad una minima rotazione lunare sarebbe stato lo stesso, in termini di stress termico)?

Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 14:40  Aggiornato: 10/8/2009 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

In sostanza restare 8 ore sulla superficie lunare avendo per schermo solo il bianco riflettente della tuta e un fantomatico "sistema di raffreddamento" della stessa (che peraltro nessuno è ancora riuscito a capire come dovrebbe funzionare) è a mio avviso impossibile, a meno di non aspirare alla trasmutazione in braciole.


Nella termosfera e nella ionosfera terrestri la temperatura supera i 1000 C°.....

http://it.encarta.msn.com/encyclopedia_761559991/Atmosfera.html

Citazione:

Lo studio della propagazione e della riflessione delle onde radio ha mostrato che, a partire da circa 80 km di quota, la radiazione ultravioletta, i raggi X e i fasci di particelle provenienti dal Sole hanno un effetto ionizzante sui gas che costituiscono l’atmosfera, aumentandone la conducibilità elettrica e la capacità di riflessione di onde radio di una certa lunghezza d’onda.

A causa della concentrazione relativamente alta degli ioni nell’aria, lo strato che si estende fino a circa 640 km di altezza è detto ionosfera. Tuttavia, in riferimento alle elevate temperature che vi si registrano (fino a circa 1200 °C alla quota di 400 km), la stessa regione è talvolta indicata come termosfera. La zona situata al di sopra della ionosfera, detta esosfera, si estende fino a circa 800 km d’altezza; al di sopra di questa quota inizia la magnetosfera, la regione dello spazio dove si trovano ioni di gas atmosferici rarefatti che risentono fortemente del campo magnetico terrestre e del vento solare


http://it.wikipedia.org/wiki/Atmosfera_terrestre

Citazione:

La Termosfera è la sfera successiva alla Mesosfera e separata da quest'ultima dalla Mesopausa. La temperatura, dopo l'abbassamento avvenuto nella Mesosfera, torna a crescere con la quota. Alcuni dati sperimentali affermano che ad un'altezza di circa 300 km la temperatura sarebbe di 1000°C. Però, gli astronauti che si trovano a questa altezza necessitano di indossare delle tute riscaldate a causa del freddo. Questa apparente contraddizione si spiega definendo il calore, cioé una forma di energia che si libera negli urti tra le particelle; a causa della bassa densità dei gas questi urti avvengono raramente, spiegando in questo modo il poco calore esistente.


Il problema non è il raffreddamento , ma il riscaldamento

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 14:48  Aggiornato: 10/8/2009 14:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

E' provato che sulla Luna bastano 100 minuti di non irraggiamento solare per arrivare a -100, ora visto che il Lem era allunato da 6 ore prima che gli astronauti scendessero e, dato che le posizioni al sole e all'ombra cambiano molto lentamente data la velocità di rotazione della Luna è vero o no che un astronauta che fosse passato, come inevitabilmente hanno dovuto fare più volte, dal lato al sole del Lem al lato in ombra dello stesso, avrebbe sperimentato (sulla sua tuta, non al suolo quello è ancora un altro discorso) una variazione di 230° (sbalzo massimo, ma anche se fosse stato di 150° in relazione ad una minima rotazione lunare sarebbe stato lo stesso, in termini di stress termico)?


In termini di stress termico il pericolo è NULLO , tanta energia emette il corpo al sole tanta energia ne emette all'ombra , ciò che varia è lo scambio termico , al sole riceve energia mentre all'ombra non la riceve , quindi per le tecnologie dell'epoca ed attuali non è un grosso problema...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 10/8/2009 15:04  Aggiornato: 10/8/2009 15:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Quest'ultima risposta di fabrizio è da incorniciare.
Siccome non vale un qualsiasi mio sforzo per argomentare, mi limito a postare questa descrizione di wiki dove si dice, appunto, che la tuta spaziale serve per contrastare gli sbalzi termici fra sole e ombra (testuale, non dice tra giorno e notte ma tra sole ed ombra).
L'articolo fantastica poi sulla eccezionale tecnologia della tuta che consente ciò senza tuttavia minimamente spiegarne il funzionamento.
Ma a me serviva solo per sputtanare fabrizio senza faticare più di tanto.

audisio
Inviato: 10/8/2009 15:05  Aggiornato: 10/8/2009 15:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scusate, mi sono dimenticato il link:
http://it.wikipedia.org/wiki/Tuta_spaziale

audisio
Inviato: 10/8/2009 15:11  Aggiornato: 10/8/2009 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scusate ancora, mi si era aperta solo la prima parte del link.
In effetti, il funzionamento lo spiega.
Ma è un argomento che mi interessa relativamente, perchè in quest'ambito si rientra nelle discussioni sul domopak e via dicendo.
Ciò che importa è l'ammissione delle condizioni eccezionali in ambiente lunare che fabrizio e altri come lui contestano (evidentemente perchè non sono poi così sicuri dell'eccezionale potenza isolante del domopak, eh eh).

Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 15:15  Aggiornato: 10/8/2009 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Giusto per dare un'idea , la ISS ha una media di circa quindici orbite giornaliere , 45 minuti al sole e 45 all'ombra , eppure se ne stà la beata senza effettuare rivoluzioni o movimenti particolari , ecco il video dell'attracco di uno shuttle , si vedono pure le stelle...

http://www.youtube.com/watch?v=KaX7DGSO31s

Da notare un'altra cosa , ora il potentissimo domopack probabilmente non lo usano più neanche come carta igienica...


Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 15:21  Aggiornato: 10/8/2009 16:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
audisio, non mi sembra di non averti risposto semmai il contrario, se guardi bene io per primo ti ho chiesto in che modo la luna può influire su questi sbalzi di temperatura che mi sembrano simili a quelli che si registrano nel vuoto in orbita terrestre, la mia domanda mi pare sia legittima, te l'ho chiesto perché è possibile che io trascuri degli elementi che magari sono a tua conoscenza.

Comunque per l'esempio che proponi io credo che lo shock termico sia superiore quando ci sia contatto tra gli oggetti e quindi in questo caso lo scarpone quando calpesta il suolo in ombra e poi quello al sole; la tuta quando e' all'ombra, l'ho già scritto, non e' immersa in un "fluido" a -230° di temperatura con quello che ne consegue, semplicemente non riceve più l'irraggiamento del sole e quindi scambia il suo calore con oggetti che sono più freddi, la superficie lunare e il cosmo, la velocità di questo irraggiamento avviene sì a velocità della luce, ma il tempo in cui si arriva all'equilibrio termico dipende dal deficit di radiazione emessa rispetto a quella ricevuta, e cioe' dall'isolamento della tuta, tu a questo punto potrai dire che le tecnologie dell'epoca non erano abbastanza avanzate, per tagliare la testa al toro si può controllare se i dati dichiarati delle tute e del sistema di sostentamento vitale siano verosimili o no rispetto ai materiali con cui dichiarano essere stati fatti.

totalrec
Inviato: 10/8/2009 15:22  Aggiornato: 10/8/2009 15:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ Fabrizio70: premetto che non sono bravo come te in termodinamica ma l'articolo di Wikipedia che hai postato parla di temperatura di una fascia dell'atmosfera (la termosfera); problema che sulla luna non si pone, visto che (almeno in teoria) lì non c'è atmosfera di nessun tipo.
Io parlavo di riscaldamento da irraggiamento prodotto dalle radiazioni solari e da quelle infrarosse del suolo lunare.
A proposito di questo, sarebbe interessante sapere se gli astronauti di cui si parla nell'articolo provavano ancora la stessa sensazione di freddo dopo un paio d'ore di esposizione alle radiazioni solari...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
totalrec
Inviato: 10/8/2009 15:39  Aggiornato: 10/8/2009 15:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Fabrizio70: Citazione:
Giusto per dare un'idea , la ISS ha una media di circa quindici orbite giornaliere , 45 minuti al sole e 45 all'ombra , eppure se ne stà la beata senza effettuare rivoluzioni o movimenti particolari


Se ne sta lì beata perché ha un sistema di raffreddamento di tutto rispetto, sennò poveri loro.
Cito dal sito della NASA:

Without thermal controls, the temperature of the orbiting Space Station's Sun-facing side would soar to 250 degrees F (121 C), while thermometers on the dark side would plunge to minus 250 degrees F (-157 C). There might be a comfortable spot somewhere in the middle of the Station, but searching for it wouldn't be much fun!

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 16:07  Aggiornato: 10/8/2009 16:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Ma a me serviva solo per sputtanare fabrizio senza faticare più di tanto.
.....
Ma è un argomento che mi interessa relativamente, perchè in quest'ambito si rientra nelle discussioni sul domopak e via dicendo.
Ciò che importa è l'ammissione delle condizioni eccezionali in ambiente lunare che fabrizio e altri come lui contestano (evidentemente perchè non sono poi così sicuri dell'eccezionale potenza isolante del domopak, eh eh).


Ti faccio osservare che quello che si stà sputtanando sei tu , dimostrando di non conoscere dei semplici principi fisici e delle capacità tecnologiche , quelle che per te sono condizioni eccezionali sono facilmente gestibili dalle nostre tecnologie , con le adeguate attrezzature , se per te sembra fantascienza il problema è tuo...




Citazione:

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia


Arthur C. Clarke

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
LoneWolf58
Inviato: 10/8/2009 16:21  Aggiornato: 10/8/2009 16:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo

Coperta Isotermica


La domopack a volte qualcosa riesce a farlo

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 16:27  Aggiornato: 10/8/2009 16:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
a proposito di tecnologie militari segrete:

pellicola termica per microsatelliti

tral'altro la Nasa dichiara Citazione:
Può sembrare banale, ma il controllo della temperatura di un satellite artificiale è un fattore assolutamente cruciale. Finora non c'era modo di farlo: non disponevamo di processi in grado di rimuovere l'eccesso di calore né di preservarli da un freddo eccessivo
e' una confessione inconsapevole?

Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 17:37  Aggiornato: 10/8/2009 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

premetto che non sono bravo come te in termodinamica


Ti ringrazio ma sono semplici sottrazioni ed addizioni...

Citazione:

ma l'articolo di Wikipedia che hai postato parla di temperatura di una fascia dell'atmosfera (la termosfera); problema che sulla luna non si pone, visto che (almeno in teoria) lì non c'è atmosfera di nessun tipo.
Io parlavo di riscaldamento da irraggiamento prodotto dalle radiazioni solari e da quelle infrarosse del suolo lunare.
A proposito di questo, sarebbe interessante sapere se gli astronauti di cui si parla nell'articolo provavano ancora la stessa sensazione di freddo dopo un paio d'ore di esposizione alle radiazioni solari...


Il riscaldamento solare non è sufficiente a contrastare l'emissione infrarossa dei corpi , attualmente la "temperatura" dell'universo è di circa 3 K (-270 C°) ed i corpi tendono più o meno velocemente verso quella temperatura, mercurio che è molto più vicino ha una variazione di temperatura ancora maggiore , da 400 C° a -180 C°.

http://www.pd.astro.it/planet/L15_01S.html

Citazione:

Esso compie tre rotazioni ogni due rivoluzioni intorno al Sole. Il risultato è che un qualsiasi punto della sua superficie rimane esposto ai raggi solari per ben 176 giorni terrestri! Data la vicinanza del Sole, puoi immaginare l'effetto che ne deriva... Infatti la temperatura di Mercurio durante l'insolazione può arrivare a 420 oC, mentre sul lato in ombra scende fino a 180 gradi sotto zero.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 17:54  Aggiornato: 10/8/2009 18:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio: (evidentemente perchè non sono poi così sicuri dell'eccezionale potenza isolante del domopak, eh eh).


che tu ci creda o no il foglio di alluminio lucidato riflette il 97% della radiazione infrarossa e comunque chi ha un forno elettrico sa che un modo per non far bruciare in superficie gli alimenti è quello di appoggiarci sopra un bel foglio di domopack!

swluca
Inviato: 10/8/2009 18:13  Aggiornato: 10/8/2009 18:13
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Rileggendo i post di questo forum mi sono accorto che chiunque è libero di sparare la propria teoria scientifica ma spesso senza apportare alcun fondamento.

Ciò mi ha spinto a rispondere ad una spiegazione della gravità data dal sig. "dino" che afferma che:
queste sono le stronzate raccontate da Newton che ancora insistono ad insegnarci

ossia:
in realtà la gravità dipende dalla ROTAZIONE sull'asse che ogni corpo ha in dotazione, tutto ciò produce la compressione atmosferica che è la causa della attrazione gravitazionale

QUESTO Ê ASSOLUTAMENTE FALSO! Perchè:
La gravità è una delle quattro interazioni fondamentali che regolano l'universo. La gravità è un fenomeno che si manifesta fra corpi dotati di massa.
La rotazione di un corpo sul proprio asse è in realtà l'effetto che provoca la gravità in modo da rispettare la Legge di conservazione del momento angolare.
Un corpo dotato di grande massa per questa legge dovrà ruotare tanto velocemente sul proprio asse quanto piu' piccolo sarà il suo diametro equatoriale. (Esempio classico quello del pattinatore che ruota)

Se poi la compressione atmosferica fosse veramente la causa dell'attrazione gravitazionale, allora una persona che sta dentro una casa dotata di pareti e di un tetto che sostiene la pressione atmosferica, dovrebbe sperimentare una gravità inferiore e fare "balzi da gigante"!!!


la luna non ha un'atmosfera perchè non ha rotazione sull'asse, più forte un corpo celeste gira sul proprio asse maggiore sarà la sua forza di gravità, se non gira non può attirare e comprimere i gas presenti nello spazio e dunque non produce compressione gravitazionale

FALSO!!!
La Luna innanzi tutto ha una rotazione propria!
Il moto di rotazione della Luna è il movimento che compie intorno all'asse lunare nello stesso senso della rotazione terrestre, da Ovest verso Est con una velocità angolare di 13° al giorno. La durata è quindi uguale a quella del moto di rivoluzione pari a 27g 7h 43m 12s. Questo è il motivo per cui la Luna rivolge alla Terra sempre la stessa faccia.

Inoltre, la capacità di un corpo celeste di avere atmosfera dipende dalle velocità di fuga. Essendo l'atmosfera un miscuglio di gas, e quindi di particelle soggette a forza di gravità, se l'alttrazione gravitazionale del corpo non è sufficiente a compensare la velocità di fuga delle particelle gassose, ebbene l'atmosfera non viene trattenuta dal corpo e se ne va nello spazio!
La velocità di fuga della Luna è di 2 380 m/s.
Quella della Terra è di 11 186 m/s.


escluso il ferro-calamita la materia non attira e questo particolare siamo tutti in grado di osservarlo quotidianamente.... su questa falsità si poggia molta fisica moderna...

Quanto a questo... beh è evidente che di fisica ne sa un bel poco!
Visto che non solo Newton ma tutta la fiisca moderna afferma che in natura sono state individuate quattro forze fondamentali, o interazioni fondamentali, che sono alla base degli scambi di energia tra le particelle e che sono responsabili della struttura dell'Universo.
Interazione forte, Interazione debole, Interazione Elettromagnetica e interazione gravitazionale!

Prima di offendere Newton.. bisognerebbe almeno avere studiato un pochino....

Spero di essere stato abbastanza chiaro in proposito.
Quanto all'allunaggio! Io penso che sia avvenuto, dal primo all'ultimo! Ma questa è un'altra storia.

totalrec
Inviato: 10/8/2009 18:19  Aggiornato: 10/8/2009 18:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Non voglio insistere, né litigare con colleghi moonhoaxer. Anche perché gli attivissimi sono sempre lì fuori, pronti a blaterare: "Visto? i complottisti non sono nemmeno capaci di mettersi d'accordo tra di loro, gnè gnè gnè". (E per forza, mica abbiamo il Manuale Pratico della Versione Ufficiale come loro).

Chiedo però lumi riguardo a questa affermazione:

doktorenko: Citazione:
che tu ci creda o no il foglio di alluminio lucidato riflette il 97% della radiazione infrarossa e comunque chi ha un forno elettrico sa che un modo per non far bruciare in superficie gli alimenti è quello di appoggiarci sopra un bel foglio di domopack!


Poco fa ho citato un brano tratto dal sito della NASA, che ri-cito e traduco:

Senza il controllo termico, la temperatura della parte rivolta al sole della Stazione Spaziale orbitante [la ISS] salirebbe fino a 250 gradi F (121 C), mentre i termometri sulla parte in ombra scenderebbero fino a meno 250 gradi F (-157 C).

Presumo che la stazione sia già rivestita di materiale riflettente, a meno che alla NASA non siano completamente scemi.
Sbaglio dunque se dico che evidentemente il materiale riflettente, senza l'aggiunta di un adeguato meccanismo di controllo termico, serve a proteggere dalla radiazioni solari quanto un pezzo di cartone durante un uragano?

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 18:41  Aggiornato: 10/8/2009 18:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ogni corpo tende a mettersi in equilibrio termico con un altro di diversa temperatura, in questo caso abbiamo la ISS e la radiazione solare, visto che non esistono al momento oppure non sono applicabili materiali che riflettono il 100% dei raggi infrarossi (non so neanche se sono teoricamente fattibili) bisogna accontentarsi di schermarne una percentuale minore, ora che sia il 10% o il 50% o il 97% o il 99.999% di schermatura comunque prima o poi la ISS senza un adeguato sistema di raffreddamento raggiungerà questo equilibrio termico, e' solo un problema di tempo, più e' la schermatura e meno calore nell'unità di tempo scalderà la stazione, quindi minore potenza necessaria per l'aria condizionata .

edit: e comunque anche con materiali riflettenti al 100% una piccola percentuale di trasmissione di calore per conduzione nel cosmo mi pare sia presente, tenendo conto che il vuoto non e' mai assoluto.

Comunque io sono un possibilista delle missioni lunari, cioè non credo che tecnologicamente gli americani non potessero raggiungere il nostro satellite.

LoneWolf58
Inviato: 10/8/2009 19:06  Aggiornato: 10/8/2009 19:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
OT
Citazione:
Autore: swluca Inviato: 10/8/2009 18:13:46
Prima di far deragliare la già traballante discussione... se vuoi tentare di convincere ciaodino vai qui:
La luce abbaglia la scienza
oppure qui...
La forza di gravità
e buona fortuna...
/OT

A me quello che da da pensare è come abbiano potuto rischiare un fallimento davanti a tutto il mondo con tecnologie mai sperimentate prima ed in quel clima di competizione.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Redazione
Inviato: 10/8/2009 19:10  Aggiornato: 10/8/2009 19:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
AXXXL. “ un oggetto nel vuoto (e quindi anche sulla Luna), soprattutto se molto riflettente o bianco, ci mette giorni e giorni (e non solo un millesimo di secondo e neppure qualche ora) per riscaldarsi di decine di gradi, anche se costantemente illuminato dal Sole.”

Non ci credo. Fonti e dati please.

(il resto non l'ho ancora letto).

Redazione
Inviato: 10/8/2009 19:19  Aggiornato: 10/8/2009 19:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Nel 78 feci un viaggio in macchina attraverso gli Stati Uniti, con un amico. La classica coast-to-coast che prima o poi tutti fanno, nella vita.

Non tenendo molto dinero, pensavamo di dormire in macchina, e ci comprammo due meravigliose “coperte termiche”, ovvero una specie di foglio di alluminio plastificato che – dicevano – riflette il 97% del calore emanato dal corpo.

Dicevano che erano “materiali della NASA”, e costavano pure parecchio.

Il viaggio fu costellato da “maporcodiundio, ‘staminchia riflette”. Eravamo noi che ci svegliavamo ogni notte alle tre del mattino congelati come baccalà sui sedili della macchina.

Che andassero affanculo “quelli della NASA” e i loro materiali riflettenti.

LoneWolf58
Inviato: 10/8/2009 19:30  Aggiornato: 10/8/2009 19:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 10/8/2009 19:19:41
...
Il viaggio fu costellato da “maporcodiundio, ‘staminchia riflette”.

Spero non le abbiate usate al contrario...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 19:31  Aggiornato: 10/8/2009 19:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@redazione:

queste coperte hanno due lati con funzioni opposte, non e' che l'hai indossata al contrario


edit: lonewolf mi hai preceduto!

dino
Inviato: 10/8/2009 19:53  Aggiornato: 10/8/2009 19:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Swluca dice:
[Prima di offendere Newton.. bisognerebbe almeno avere studiato un pochino....

Spero di essere stato abbastanza chiaro in proposito.
Quanto all'allunaggio! Io penso che sia avvenuto, dal primo all'ultimo! Ma questa è un'altra storia.]


...guarda che proprio perchè l'ho studiato mi permetto di dire che newton non ha capito una mazza sulla gravità....!

...poi il fatto che tu non hai dubbi sulla vericidità dal primo a l'ultimo degli allunaggi con tante polemiche che si ripotano in questa e tantissime altre discussioni di questo sito ma anche altrove... di fatto mi stai esponendo cosa intendi tu per 'studio'.... per te lo studio è accettare qualsiasi cosa ti dicano.... per me è qualcosa di molto diverso per questo non ci capiamo... cmq se ti vai a leggere le discussioni che ti hanno indicato e realizzi che ti serve ancora lucidazioni potrei farlo, ma prima leggi o dovrei ripetere tutto dacapo....

ciaodino

totalrec
Inviato: 10/8/2009 20:38  Aggiornato: 10/8/2009 20:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Axxxl: Citazione:
un oggetto nel vuoto (e quindi anche sulla Luna), soprattutto se molto riflettente o bianco, ci mette giorni e giorni (e non solo un millesimo di secondo e neppure qualche ora) per riscaldarsi di decine di gradi, anche se costantemente illuminato dal Sole.


Non credo si debba andare molto lontano per poter dire che non è vero. Chiunque possieda un'automobile bianca e l'abbia lasciata per qualche ora sotto il sole, l'avrà trovata ridotta a un forno dall'irraggiamento solare.

E questo sulla Terra, dove la maggior parte della radiazione solare viene riflessa o assorbita dall'atmosfera.

Provate a parcheggiarla sulla luna, dove le radiazioni solari (e quelle infrarosse provenienti dal suolo) non hanno alcuno schermo, poi mi saprete dire.

(Forse è per questo che nessuno riesce più a fotografare i rover sulla luna: dopo essere rimasti parcheggiati lì per 40 anni, oggi sono ridotti a una pozza di metallo fuso )

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 21:06  Aggiornato: 10/8/2009 21:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@totalrec

come ho già scritto, la radiazione infrarossa che arriva alla superficie terrestre non e' una frazione di quella che giunge nell'atmosfera, altrimenti nessuno parlerebbe di effetto serra ma di glaciazione , ma e' di circa 1000W/m2 rispetto ai 1360W/m2, quindi solo un 30% di meno (sole a picco 90° sull'orizzonte e giornata limpida).

Se non ti fidi puoi chiedere a qualunque installattore di pannelli solari o puoi costruirti un forno solare con cui fare esperimenti!

In alta montagna poi la radiazione é simile a quella extraterrestre (1200W/m2), la luna e' relativamente vicina alla terra rispetto al sole, quindi la radiazione che la colpirà sarà simile, (diverso è naturalmente il discorso per le particelle cariche che la nostra magnetosfera devia e altre radiazioni).

LoneWolf58
Inviato: 10/8/2009 21:17  Aggiornato: 10/8/2009 21:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Autore: totalrec Inviato: 10/8/2009 20:38:36
...
(Forse è per questo che nessuno riesce più a fotografare i rover sulla luna: dopo essere rimasti parcheggiati lì per 40 anni, oggi sono ridotti a una pozza di metallo fuso )
Accidenti... ma non lo sai che è pericoloso menzionare pozze e metallo fuso su questo sito?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 21:30  Aggiornato: 10/8/2009 21:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Non voglio insistere, né litigare con colleghi moonhoaxer. Anche perché gli attivissimi sono sempre lì fuori, pronti a blaterare: "Visto? i complottisti non sono nemmeno capaci di mettersi d'accordo tra di loro, gnè gnè gnè". (E per forza, mica abbiamo il Manuale Pratico della Versione Ufficiale come loro).


A me sembra che stai ottenendo chiarimenti e discutendo , che sono normali attività umane , del resto che quelle immagini siano false siamo perfettamente d'accordo , ma non eravamo quelli che seguivano ciecamente il loro guru?

Citazione:

Presumo che la stazione sia già rivestita di materiale riflettente, a meno che alla NASA non siano completamente scemi.


Semplice vernice bianca , tecnologia avanzatissima...



Citazione:

Sbaglio dunque se dico che evidentemente il materiale riflettente, senza l'aggiunta di un adeguato meccanismo di controllo termico, serve a proteggere dalla radiazioni solari quanto un pezzo di cartone durante un uragano?


Attenzione a quando si parla di radiazioni solari , sono di differenti tipi e servono diverse schermature , ed ognuna deve essere adeguata per poter permettere la vita , non dimentichiamo che sopra di noi ci sono centinaia di chilometri di miscela gassosa , che pur essendo leggera "pesa" su di noi 1,03 kg/cm^2 al livello del mare,è un notevole schermo.

http://www.uv-index.it/spip.php?article3

Citazione:

Il sole emette un ampio spettro di radiazioni elettromagnetiche. La radiazione solare comprende diversi tipi di luce. La luce visibile all’occhio umano non rappresenta che una piccola parte di questa radiazione solare. La percentuale più elevata di radiazione è costituita proprio dalla luce che per noi è invisibile. Nello spettro della luce invisibile sono compresi i raggi infrarossi, i raggi ultravioletti, i raggi X e i raggi gamma. L’insieme di questi tipi di luce (gamma, X, ultravioletto, visibile e infrarosso) compongono ciò che conosciamo come lo spettro solare


Mi sembra evidente che se tale protezione fosse efficente per i raggi x non si capisce perchè ancora oggi si utilizza il piombo quando si fanno le lastre....

http://www.agsagomma.com/italiano/sez_supplies_main.htm#manuf

Citazione:

I nostri DPI sono confezionati con un nuovo tessuto brevettato - tessuto sandwich - particolarmente leggero, morbido e flessibile. Tale tessuto, perfettamente stabile nel tempo, è costituito da due teli di cotone verde con incluso uno strato di “gomma piombifera” (ossidi di piombo in gomma naturale). I pregi del tessuto sandwich sono la leggerezza, l'inalterabilità della capacità schermante (protettiva) e la possibilità di essere lavato in lavatrice e sterilizzato in autoclave. Grazie a queste caratteristiche i nostri DPI possono essere utilizzati ripetutamente, per un tempo prolungato e possono essere indossati direttamente in campo sterile (sala operatoria). Per rispondere poi alle diverse esigenze ospedaliere e di esposizione variabile ai raggi-X, possiamo confezionare i nostri DPI con tre differenti spessori corrispondenti a tre diversi livelli di capacità protettiva: all'aumentare degli strati corrisponde un aumento della capacità protettiva.


http://www.phyles.ge.cnr.it/htmlita/tossicitadelpiombo.html

Citazione:

Tossicità
Il piombo figura al 2° posto nella lista delle sostanze pericolose indicate dall' ATSDR (Agency for Toxic Substances and Disease Registry) nel 1999. La nocività di questo metallo è nota da molto tempo, specie nelle sue manifestazioni acute (colica saturnina). Tuttavia recentemente, come è accaduto per numerosi altri agenti inquinanti, la dose considerata critica è stata notevolmente abbassata. Fino a circa trent'anni fa, l'avvelenamento cronico da piombo era definito dalla presenza di una dose superiore a 80µg/dl nel sangue, mentre attualmente viene considerata 'alta' una dose di Pb di 30 µg/dl e potenzialmente nocive, specie nello sviluppo, quantità uguali o superiori a 10µg/dl (0.1ppm).

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Dr-Jackal
Inviato: 10/8/2009 21:37  Aggiornato: 10/8/2009 21:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Il suolo lunare è, percentualmente parlando in relazione alla luce che riceve, poco riflettente: ha un albedo di circa 0,12 (cioè riflette solo il 12% della luce che riceve), paragonabile a quello di una lavagna. Riflette poco e si scalda molto rispetto a una superficie bianca e ancor di più rispetto a una superficie riflettente che si trovino sulla Luna. Ciò non toglie che la Luna, di notte, si vede quasi bianca e brillante, perché di luce ne riflette molta in senso assoluto, cioè ricevendo molta più luce di quella che si riceve qui sulla Terra (al suolo intendo) anche se ne riflette poca in percentuale ne riflette molta in assoluto: infatti una lavagna qui non ti sembra certo bianca ma quasi nera, nonostante l'albedo simile a quello lunare. Quindi senz'altro di luce ne riflette abbastanza per illuminare nelle foto le parti in ombra degli oggetti.

Meraviglioso esempio di arrampicata sugli specchi pseudotecnica atta a confondere le acque e che in realtà, a ben guardare, non ha senso.
In sostanza la luna riflette poca luce quando ai debunker fa comodo che ne rifletta poca, ma ne riflette talmente tanta da poter illuminare un oggetto controluce fin nei dettagli quando ai debunker fa comodo che ne rifletta tantissima.
Ne riflette poca... però ne riflette tanta.
Fuffa, e sai cosa leggi.

totalrec
Inviato: 10/8/2009 22:05  Aggiornato: 10/8/2009 22:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
doktorenko: Citazione:
@totalrec come ho già scritto, la radiazione infrarossa che arriva alla superficie terrestre non e' una frazione di quella che giunge nell'atmosfera, altrimenti nessuno parlerebbe di effetto serra ma di glaciazione , ma e' di circa 1000W/m2 rispetto ai 1360W/m2, quindi solo un 30% di meno (sole a picco 90° sull'orizzonte e giornata limpida). Se non ti fidi puoi chiedere a qualunque installattore di pannelli solari o puoi costruirti un forno solare con cui fare esperimenti!


Mi fido, e avevo scritto io stesso la stessa cosa un po' di post fa (anzi, avevo perfino fornito un dato un po' più basso del tuo, dicendo che nel vuoto la maggiore intensità delle radiazioni solari è del 20%).

Ma quello che sto cercando di dire (forse non esprimendomi al meglio) è questo:

Intanto, un 20-30% in più d'intensità degli infrarossi è già una percentuale non trascurabile. Comunque, il punto non è nemmeno questo.

Il punto è la capacità dei raggi solari, a pari intensità, di riscaldare gli oggetti su cui incide. Sulla Terra questa capacità è limitata, perché una parte del calore ricevuto viene ceduta all'atmosfera. In soldoni, una radiazione, diciamo, a 1000W/m2, sulla Terra ti fa soffrire il caldo, ma niente di più, perché una parte del calore prodotto viene trasmessa all'atmosfera.

La stessa radiazione solare a 1000W/m2, sulla luna, ti ustiona, perché non esiste atmosfera a cui il calore possa essere ceduto. E' per questo che stazioni spaziali e navicelle, senza adeguato controllo termico, rischiano di raggiungere temperature elevatissime quando sono esposte al sole. Non è tanto la maggiore intensità degli infrarossi, quanto l'impossibilità di cedere calore all'atmosfera.

E' per questo che l'idea che si possa passeggiare sulla luna per ore, avendo come protezione solo il mylar delle tutine e un non meglio precisato "sistema di raffreddamento", mi sembra pura follia.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 22:14  Aggiornato: 10/8/2009 22:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@Dr-Jackal

qui ti do ragione, in effetti la luna e' scura, mi pare come l'asfalto, ci appare chiara solo perché la vediamo sullo sfondo del cielo notturno.

Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 22:14  Aggiornato: 10/8/2009 22:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Dicevano che erano “materiali della NASA”, e costavano pure parecchio.

Il viaggio fu costellato da “maporcodiundio, ‘staminchia riflette”. Eravamo noi che ci svegliavamo ogni notte alle tre del mattino congelati come baccalà sui sedili della macchina.

Che andassero affanculo “quelli della NASA” e i loro materiali riflettenti.


Mica era una coperta termica , ti dovevi trasformare in una mummia per avere qualche effetto....

A proposito di quelli della NASA...

http://www.spacepen.com/originalastronautmodels.aspx

La mitica penna spaziale è ancora in vendita

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
doktorenko
Inviato: 10/8/2009 22:33  Aggiornato: 10/8/2009 22:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@totalrec

devi tenere anche conto del potere riflettente delle coperture isolanti degli astronauti e del Lem, anche solo un 90% di riflessione fanno ca 150W/m2, ora questo valore in se non dirà niente, bisogna conoscere anche la capacità refrigerante dei sistemi di sostentamento, però fa sicuramente meno impressione di 1400W/m2.

se hai letto l'articolo della ISS poi si dice che il problema principale non e' tanto il calore che arriva dal sole, che può essere opportunamente schermato, ma del calore prodotto dentro la stazione, infatti la stazione e' talmente ben isolata con l'esterno che per non trasformarla in un forno a causa degli esperimenti che prevedono l'uso dei fornelli e delle persone che comunque producono calore (mi sembra 80W a riposo) ha bisogno di grandi radiatori che convogliano il calore all'esterno.

Fabrizio70
Inviato: 10/8/2009 23:29  Aggiornato: 10/8/2009 23:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

E' per questo che l'idea che si possa passeggiare sulla luna per ore, avendo come protezione solo il mylar delle tutine e un non meglio precisato "sistema di raffreddamento", mi sembra pura follia.


Ti sembra follia secondo me perchè stai vedendo il problema dal lato sbagliato:

http://spaceflight.nasa.gov/shuttle/reference/shutref/orbiter/eclss/emu.html

Citazione:

The liquid cooling and ventilation garment worn by the EVA crew member under the pressure suit has sewn-in tubes. It provides circulation of cooling water and pickup of vent flow at the extremities. It is a mesh one-piece suit made of spandex and has a zipper in the front for entry. It has 300 feet of plastic tubing that carries cooling water at a rate of 240 pounds per hour. It is controlled by a valve on the display and control module. Ducting along the garment's arms and legs directs oxygen and carbon dioxide from the suit to the life support system for purification and recirculation. The garment weighs 6.5 pounds and provides cooling to maintain desired body temperature and physical activity that nominally generates 1,000 Btu per hour and can generate up to 2,000 Btu per hour, which is considered extremely vigorous.


http://www.astronautix.com/craft/shuleemu.htm

Citazione:

Liquid Cooling & Ventilation Garment (LCVG)

The liquid Cooling & Ventilation Garment was a close-fitting undergarment covering the body torso and limbs. It incorporated a network of fine tubing that was maintained in close contact with the astronaut's skin by an outer layer of stretchable open fabric. The space suit was so well insulated that normal body heat maintained warmth, except for occasional cold hands, even on the cold, dark side of the spacecraft. However, cooling was required, therefore, water was circulated through the LCVG tubing to remove excess body heat. Water flowed through the various inlet and return tubes and must be uninterrupted in order for the garment to be effective. The LCVG also used ventilation ducting to return vent flow from the body extremities to the EMU Life Support System (LSS).


Il sistema di raffreddamento serve ad eliminare il calore in eccesso creato dal corpo ,non quello creato dal sole , ed avviene per la sublimazione di semplice acqua , nulla di trascendentale , ma una EMU stà ad una tuta Apollo come uno scafandro stà ad una muta ...




Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
uuccio
Inviato: 10/8/2009 23:34  Aggiornato: 10/8/2009 23:34
So tutto
Iscritto: 27/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ciao a tutti ,io domani vado in ferie e ho deciso di andare al mare della tranquillità (sulla luna).
volevo dei consigli: per ripararmi dal sole basta l'ombrellone? posso stare fermo o devo muovermi continuamente? è meglio usare una protezione alta per non scottarmi? o basta la carta stagnola così magari non mi brucio ma ho paura di lessarmi. so che posso portarmi il caffè della temperatura che voglio perche la luna funge da termos. ma sono preoccupato per l'attrezzatura fotografica:come posso proteggere la macchina e le pellicole, che sensibilità mi consigliate di usare per i contro luce o è meglio usare il flash? quando attraverso le fasce di van allen basta chiudere i finestrini? penso che per tutte le altre cose mi fermerò al dutty free della nasa visto tutti i brevetti che hanno e magari mi compro la penna.

grazie

axxxl
Inviato: 11/8/2009 9:10  Aggiornato: 11/8/2009 9:10
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Dr-Jackal ha scritto:
Ne riflette poca... però ne riflette tanta.

Come ho scritto, poca in percentuale, tanta in senso assoluto.
Se Tizio prende una commissione del 10% sulle vendite e vende roba per un milione di euro, ne intasca centomila. Se Caio prende il 50% e vende roba per diecimila euro, ne intasca cinquemila.
Morale: Tizio prende poco in percentuale ma molto in assoluto.

Allo stesso modo la Luna riflette percentualmente poca luce (siamo sul 12% in media), ma in senso assoluto ne riflette tanta, almeno tanta da sembrare bianca di notte, mentre in realtà è grigio scuro. E almeno tanta da illuminare le parti in ombra degli oggetti che siano sulla sua superficie, per farli apparire così come sono nelle foto lunari.
Se il concetto ti è ostico, il problema è tuo, non certo mio.

Citazione:
Dr-Jackal ha scritto:
Fuffa, e sai cosa leggi.

Io in questo momento sto leggendo te, quindi lo so benissimo di stare leggendo fuffa, non ti preoccupare.

axxxl
Inviato: 11/8/2009 9:13  Aggiornato: 11/8/2009 9:54
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
doktorenko ha scritto:
la velocità di questo irraggiamento avviene sì a velocità della luce

Frase senza senso. Il calore irraggiato sotto forma di energia di un'onda onda e.m. viaggia alla velocità della luce, ma la velocità di irraggiamento non è certo quella della luce, anche perché sono due quantità fisiche diverse: la velocità di irraggiamento si esprime come l'energia che si emette per unità di tempo, la velocità delle luce è uno spazio percorso per unità di tempo.

Citazione:
doktorenko ha scritto:
tral'altro la Nasa dichiara:
«Può sembrare banale, ma il controllo della temperatura di un satellite artificiale è un fattore assolutamente cruciale. Finora non c'era modo di farlo: non disponevamo di processi in grado di rimuovere l'eccesso di calore né di preservarli da un freddo eccessivo»
e' una confessione inconsapevole?

È una battuta, giusto? Nel caso non lo fosse, o per chi non la capisse, l'articolo che doktorenko ha citato parla di microsatelliti e nanosatelliti, cioè roba molto piccola rispetto ai satelliti attuali, cioè roba che si scalda più velocemente (più piccolo è un oggetto, minore è la massa che c'è da scaldare in rapporto alla superficie, e quindi più velocemente qualcosa si scalda) rispetto ai normali satelliti e che non ha posto per i sistemi di raffreddamento che si usano nei satelliti normali: quindi finora non esisteva la tecnologia per fare micro e nano satelliti, cosa diversa assai dalla tecnologia usata finora per costruire i satelliti classici.

axxxl
Inviato: 11/8/2009 9:18  Aggiornato: 11/8/2009 9:57
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
Il Lem era "allunato" da 6 ore prima che gli astronauti si decidessero a mettere piede sulla Luna.
Ora, visto che (vedi mio link precedente sull'eclisse) sulla Luna bastano 100 minuti di non irradiazione solare per scendere da +130 a -100, resta confermato che l'astronauta che fosse passato dal lato al sole a quello in ombra del Lem avrebbe dovuto affrontare uno sbalzo istantaneo di 230°.

Ma non ti accorgi nemmeno che nella stessa frase dici due cose in contraddizione? Prima dici che ci vogliono 100 minuti di non irradiazione per passare da +130°C a -100°C, poi dici che che l'astronauta, passando dal sole all'ombra, cioè dall'irradiazione alla non irradiazione, dovrebbe affrontare quello stesso sbalzo istantaneamente.
Prendendo per buona l'escursione termica che hai scritto tu, al LEM e agli astronauti comunque occorrerebbe molto più tempo per scaldarsi così e le ragioni le ho già scritte:
— sono costruiti apposta per riflettere la maggior parte della radiazione solare, molta di più di quella che può riflettere il terreno che riflette ben poco
— solo una metà circa della loro superficie era al Sole a riscaldarsi, l'altra era all'ombra a raffreddarsi (mentre durante un'eclissi tutta la superficie della Luna si trova all'ombra)
— li hanno dotati apposta di sistemi di condizionamento, che il suolo lunare certo non ha.


Citazione:
audisio ha scritto:
A proposito, axxxl ciurla nel manico.
Un conto è la temperatura del suolo, per il quale bisogna guardare alla sua composizione per cui determinati materiali manterranno maggiormente il calore o, magari, lo dissiperanno più rapidamente, un conto è l'effetto sopra il suolo, ossia sugli astronauti e sui macchinari.
Questi dovranno confrontarsi con sbalzi di 230°, passando dal Sole all'ombra.

Io sarei quello che ciurla nel manico? Allora mi spieghi che differenza c'è tra suolo e roba sopra al suolo?
Tu stai dicendo che per il suolo bisogna guardare alla composizione, mentre per gli oggetti sopra il suolo no: che razza di ragionamento è? Un oggetto sopra al suolo lunare non varia la sua reazione ai raggi solari a seconda di come è composto e a seconda delle sue proprietà termiche e riflettenti, esattamente come succede per il suolo?
E poi sulla Luna, oltre al suolo, non c'è NIENTE: per avere sbalzi come dici tu, gli astronauti dovrebbero essere immersi in qualcosa, che in un posto è molto caldo e poco più in là molto più freddo, ma sulla Luna l'atmosfera non c'è, un effetto del genere è impossibile. E sarebbe impossibile anche se ci fosse atmosfera, che grazie alla conduzione sarebbe, in posti vicini, alla stessa temperatura sia al sole che all'ombra, come avviene qui sulla Terra.
Al massimo, ma proprio al massimo (visto che la conduzione termica esiste anche nel terreno), un brusco cambiamento termico (ma non centinaia di gradi) potrebbe averlo la suola degli stivali, passando a calpestare una parte di suolo che è rimasta al sole per parecchio più tempo di una parte di suolo che è rimasta all'ombra per quello stesso tempo.

Citazione:
audisio ha scritto:
Assodato che gli sbalzi e gli shock termici sulla Luna sono estremi

Assodato quando, come, da chi? Se avessero assodato una cosa del genere, come la descrivi tu, si sarebbe dovuto riscrivere la termodinamica sin dalle sua fondamenta e adesso gli scienziati si starebbero chiedendo come mai, per secoli, macchinari costruiti tenendo conto delle leggi della termodinamica abbiano potuto funzionare perfettamente, quando tutta la termodinamica è sbagliata.

Citazione:
audisio ha scritto:
è vero o no che un astronauta che fosse passato, come inevitabilmente hanno dovuto fare più volte, dal lato al sole del Lem al lato in ombra dello stesso, avrebbe sperimentato (sulla sua tuta, non al suolo quello è ancora un altro discorso) una variazione di 230° (sbalzo massimo, ma anche se fosse stato di 150° in relazione ad una minima rotazione lunare sarebbe stato lo stesso, in termini di stress termico)?

Ti è già stato risposto no, e non solo da me, una cosa del genere sarebbe un miracolo oppure magia. Quante volte hai ancora intenzione di chiederlo? Vuoi prendere per sfinimento la gente finché non ti dà ragione, come si fa coi matti per toglierseli di torno?

Citazione:
audisio ha scritto:
Siccome non vale un qualsiasi mio sforzo per argomentare, mi limito a postare questa descrizione di wiki dove si dice, appunto, che la tuta spaziale serve per contrastare gli sbalzi termici fra sole e ombra (testuale, non dice tra giorno e notte ma tra sole ed ombra).

Allora, ti do una notizia shock: magari è meglio se ti siedi, potresti non reggere il trauma.
Su Wikipedia ci possono scrivere cani e porci, e ci si possono scrivere pure le peggiori idiozie del mondo, quindi di per sé è completamente inaffidabile. Per sapere se quanto c'è scritto vale i bit che occupa, bisogna andarsi a vedere quanto sono affidabili le fonti che cita.
La frase che dici tu («oltre agli sbalzi di temperatura che oscilla tra i -100 °C all'ombra e i +120 °C al sole») riporta come fonte una pagina di questo sito, gestito non dalla NASA, o da qualche altra agenzia spaziale o da qualcuno che abbia credenziali di qualche tipo nel campo, ma bensì da un semplice sedicente appassionato, che butta lì la frase senza niente a conforto. Quindi come fonte vale più o meno zero, avendo Wikipedia riportato una stupidaggine, per come è scritta, presa da un Pinco Pallino qualsiasi.
Sai com'è, anche dino dice di essere un appassionato di fisica, anzi di essere meglio di Newton e Einstein messi insieme, ma poi non riesce a capire che la Luna ha un moto di rotazione su stessa, quindi la parola di un semplice sedicente appassionato non si può considerare una fonte attendibile.

A proposito:
Citazione:
dino ha scritto:
@ Axxxl, ciao sapientone, sono il tizio che non capisce che la luna ruota sul proprio asse... vuoi spiegarmelo tu questo fenomeno visto che non lo riesco ad afferrare....

Te l'hanno già spiegato decine di persone in decine di modi diversi e ti hanno fatto pure i disegnini, ma ormai arrivato al mezzo secolo d'età non ci sei ancora arrivato. Quindi i casi sono due: o non sei in grado di capire oppure non vuoi capire (che come sai è ancor peggio, presente "non c'è peggior cieco..."?).
Detto ciò e considerato che a lavare la testa al ciuccio si perde sia il tempo che il sapone, non ho altro da dirti.

axxxl
Inviato: 11/8/2009 9:31  Aggiornato: 11/8/2009 10:04
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
totalrec ha scritto:
Questo è semplicemente falso. Sulla luna o nello spazio il riscaldamento di un oggetto avviene più in fretta che sulla Terra, poiché non c'è atmosfera a deflettere una parte delle radiazioni solari.

No, non è falso: conduzione e convezione funzionano molto meglio che l'irraggiamento, e nello spazio, anche se arriva più radiazione solare, il riscaldamento è più lento rispetto a quanto avviene nella nostra atmosfera.
Anche perché nell'atmosfera un corpo è completamente immerso in essa e usa tutta la sua superficie per riscaldarsi, mentre nello spazio solo una parte della superficie sarà irradiata e tenderà a scaldarsi mentre l'altra tenderà a raffreddarsi.

Prendi due oggetti identici che siano a -100°C, uno lo metti nello spazio sotto l'azione dei raggi solari, l'altro nell'atmosfera terrestre, sempre al sole: il secondo si scalda più velocemente rispetto al primo.
Ovvio che questo vale finché la conduzione può agire bene e non si ci si avvicina troppo all'equilibrio termico con l'atmosfera stessa, perché il riscaldamento non ha velocità costante ma cambia al variare della temperatura dell'oggetto: a mano a mano che si scaldala temperatura dell'oggetto si avvicinerà sempre più a quella ambiente e mano a mano diminuirà la velocità con cui si scalda.

Più in generale, maggiore è la differenza di temperatura tra i materiali a contatto e più veloce sarà lo scambio di calore (con il materiale più caldo che si raffredda e quello più freddo che si riscalda, a meno che uno dei due non sia un pozzo di calore, come lo è l'atmosfera, nel qual caso il pozzo di calore praticamente non cambia temperatura), e mano a mano che le temperature dei due si avvicinano all'equilibrio termico tale velocità diminuirà.
Un discorso analogo vale comunque per l'irraggiamento: un corpo più si scalda più irraggia a sua volta calore, quindi a mano a mano che la sua temperatura sale, la velocità con cui si scalda diventa sempre minore finché anche qui si raggiunge l'equilibrio termico (lasciamo perdere cambiamenti di stato), per cui tanto calore riceve per irraggiamento tanto ne cede, sempre per irraggiamento.

Se poi vogliamo proprio mettere i puntini sulle i, tale velocità dipende anche dalla composizione (diversa conducibilità termica), dalle dimensioni, dalla forma dell'oggetto, dal suo posizionamento rispetto al sole.
Questo perché il calore penetra dalla superficie e poi, per conduzione, scalda la massa dell'oggetto, e qui entra in gioco la conducibilità termica.
Inoltre maggiore è la superficie esposta al calore (quindi entrano in gioco dimensioni, forma e posizione rispetto al Sole) maggiore sarà il calore ricevuto. Ma è anche vero che maggiore è la massa maggiore il calore che ci vuole a scaldarla.
Visto che la superficie cresce col quadrato delle dimensioni lineari e la massa col cubo di esse (essendo proporzionale al volume), più grande è un oggetto e più è difficile scaldarlo (ci vuole più tempo).
Dicevo che ha anche importanza la forma di un oggetto, visto che la forma può far sì che la superficie sia più o meno grande a parità di massa, cioè di volume. Ad esempio una tonnellata di ferro occupa 0,127 m^3:
se di forma cubica avremmo un cubo di circa 0,5 m di lato con superficie di circa 1,5 m^2;
se di forma sferica avremmo una sfera di circa 0,312 m di raggio con superficie di circa 1,22 m^2 (il 18,7% in meno rispetto al caso precedente)

Poi l'oggetto può anche essere cavo anziché pieno o più in generale presentare delle disomogeneità nella composizione, ecc, ecc, ecc.
Tutto questo per dire che le variabili sono moltissime, quindi un calcolo preciso sarebbe lungo e laborioso da fare, ma per un discorso generale vale quello che ti ho scritto, nei limiti che ti ho scritto: certo che se si deve scrivere la rava e la fava proprio su tutto, qui tocca scrivere delle mezze enciclopedie, non dei post.


Citazione:
totalrec ha scritto:
una navicella spaziale ha bisogno di azionare i sistemi di condizionamento anche se resta esposta al sole solo per mezz'ora

Guarda che non ho mai detto che le cose nello spazio non si scaldano, ho detto che si scaldano lentamente (coi limiti che ho appena specificato e pensavo fossero sottintesi): non è che i sistemi di condizionamento si mettono in funzione dopo che le temperature sono cambiate di chissà quanto, si mettono in funzione appena la temperatura cambia (mezzo grado, un grado, robe così) rispetto a quella desiderata.


Citazione:
totalrec ha scritto:
la chiusura lampo di Aldrin, dopo due ore di esposizione alle radiazioni solari, era così rovente da rischiare di bruciarlo;

Se fosse stata rovente l'avrebbe bruciato, non avrebbe solo rischiato di farlo: vediamo di non usare le parole alla carlona solo per fare scena.
A sentire te che a tua volta citi Lloyd Mallan, che non si capisce se cita Aldrin o cosa, la parte di metallo di una cerniera della tuta è diventata molto calda, non rovente. Ammettendo che la fonte sia credibile ti chiedo: e allora?
Cerniera, roba molto piccola, metallo, roba molto conduttiva: ha fatto presto a scaldare la sua massa, e quindi? Vuoi paragonare una cerniera con il LEM o con la tuta? Molto calda la cerniera, caldi allo stesso modo e nello tempo tempo l'interno del LEM e della tuta, con tanto, entrambi, di un sistema di refrigeramento dedicato che di certo non aveva la cerniera? E ti sembra un ragionamento che fila?


Citazione:
totalrec ha scritto:
lo Skylab 1, per l'avaria di una sola delle protezioni termiche, rischiò di veder fallire la missione e potè restare in orbita solo perché gli equipaggi degli Skylab 2 e 3, lanciati successivamente, riuscirono a riparare i danni

Ripeto: e allora?
Rischiò, dici, e infatti la missione non fallì
E perché non fallì? Perché andarono a riparare i danni.
«Si temette la distruzione degli alimenti, dei medicinali e delle pellicole fotografiche», dicono su Wikipedia, che tu avevi citato, non dicono che avvenne quello. E aggiungono «Se non fosse stato possibile riparare i danni che si erano verificati al lancio entro pochi giorni, la stazione spaziale sarebbe stata inutilizzabile»: non dicono pochi minuti o poche ore, dicono pochi giorni.
E infatti ci misero undici giorni: lo Skylab 1 è stato con uno scudo termico non funzionante non per undici secondi, non per undici minuti, non per undici ore, ma per UNDICI GIORNI. E dopo quegli undici giorni lo Skylab era ancora funzionante e non si era ridotto a una fornace con tutta la strumentazione e gli strumenti resi inutilizzabili dal calore.
Sarebbe buona norma leggere tutto, quando si cita qualcosa, non solo quello che fa comodo.


Citazione:
totalrec ha scritto:
Lasciare il LEM esposto immobile al sole per ore, sia pure con protezioni riflettenti (che peraltro lo coprivano solo in parte) è semplicemente assurdo.

A be', se lo dici tu sarà senz'altro vero. Chissà come mai non hanno pensato a portarsi un gigantesco ombrellone per ripararlo...


Citazione:
totalrec ha scritto:
Ancora più assurdo è pensare che gli astronauti potessero andarsene in giro per quasi 8 ore di fila sulla superficie lunare senza sentirsi nemmeno un po' accaldati

E questa da quale cilindro l'hai tirata fuori? Hai scovato qualche intervista dove qualche astronauta dice che nelle tute si sta freschi come rose?
Giusto per tua informazione, ti avverto che il calore che il sistema di refrigeramento delle tute deve asportare, è principalmente quello prodotto dal corpo degli astronauti, e non quello che arrivava per irraggiamento dal sole.
Di farti un giretto sul sito NASA per informarti sulle cose di cui pretendi di discettare, proprio non se ne parla vero?


Citazione:
totalrec ha scritto:
senza che i rover si trasformassero in graticole

E vai di nuovo di esagerazioni, delle graticole addirittura. Se una cerniera ci ha messo due ore per diventare molto calda (non rovente, nessuna graticola), un rover ci mette di sicuro molto di più.


Citazione:
totalrec ha scritto:
Non mi è sfuggito, ma evita di isolare le parole dal proprio contesto. Bean stava rispondendo a una domanda in cui gli si chiedeva cosa sarebbe successo agli astronauti nel LEM in caso di avaria dell'impianto di condizionamento. Il suo "slowly" si riferiva ad ore, non certo a giorni (visto che la sua presunta permanenza sul suolo lunare sarebbe durata meno di 24 ore).

Innanzi tutto vedi di deciderti: prima avevi scritto «cosa succederebbe se il sistema di climatizzazione del LEM andasse in avaria», adesso scrivi «cosa sarebbe successo agli astronauti nel LEM in caso di avaria dell'impianto di condizionamento». Quindi evita tu di cambiare contesto, per favore.
Detto ciò, che il suo slowly si riferisse a ore è una congettura tua, dalla frase che hai riportato non si evince manco per sbaglio.
Per finire, un giorno come dici tu o qualche giorno (due o tre, non sto parlando neanche io di settimane), l'impianto di condizionamento NON si è guastato, quindi non vedo proprio dove stia il problema.


Citazione:
totalrec ha scritto:
Citazione:
Per avere una temperatura devi avere qualcosa di materiale (solido, liquido, gas, plasma) composto di particelle (atomi o molecole o elettroni e ioni)

Ad esempio una navicella spaziale o l'aria che essa contiene o una tuta da astronauta o un lunar rover o un modulo lunare o...

Che precisazione pregnante: meno male che lo hai specificato, altrimenti non ci sarebbe arrivato nessuno...


Citazione:
totalrec ha scritto:
L'energia solare che raggiunge la superficie lunare è notevolmente maggiore di quella incidente sulla Terra, a causa dell'assenza di atmosfera. Sulla Terra i costituenti dell'atmosfera riflettono e assorbono gran parte della radiazione solare. Sulla Luna questo non accade.

Non è così maggiore, per quanto riguarda il riscaldamento la differenza è circa del 20-30%. E assorbire calore per solo irraggiamento è notevolmente più difficile che per conduzione, E mentre nell'atmosfera tutta la superficie del corpo riceve calore per conduzione, nello spazio solo una parte della superficie lo riceve per irraggiamento e il rimanente lo disperde. Il tutto con gli ovvi limiti che ho già specificato.
Senza dimenticare i sistemi di condizionamento, ça va sans dire.


Citazione:
totalrec ha scritto:
A questo bisogna aggiungere anche le radiazioni infrarosse provenienti dal suolo lunare, che sono più forti che sulla Terra. Infatti la Luna ha una superficie scarsamente riflettente (5-10% di albedo contro circa il 37% del suolo terrestre), il che vuol dire che sulla luna il 90-95% delle radiazioni solari viene assorbita dal suolo.

Allora, quel 37% che citi tu è l'albedo della Terra, cioè la luce riflessa non dal suolo ma dalla superficie esterna dell'atmosfera terrestre, quindi devi rivederti qualcosina, soprattutto il fatto che nell'atmosfera ci sono conduzione e convezione e non solo irraggiamento, e che i primi sono molto più efficienti del secondo, e la superficie di scambio termico maggiore, e tutte le cose che ho perso il conto di quante volte ti ho ripetuto.
Detto questo è senz'altro vero che sulla Luna i veri oggetti ricevono più radiazioni che nello spazio (parlo di parità di altre condizioni, tipo posizione rispetto al Sole), ma appunto non molto in percentuale: quello che riflette la Luna, cioè appunto sul 10% della radiazione solare. Il che cambia le cose se si vogliono fare calcoli precisi, ma non inficia il discorso generale.


Citazione:
totalrec ha scritto:
In sostanza restare 8 ore sulla superficie lunare avendo per schermo solo il bianco riflettente della tuta e un fantomatico "sistema di raffreddamento" della stessa (che peraltro nessuno è ancora riuscito a capire come dovrebbe funzionare) è a mio avviso impossibile

Ecco, hai detto bene, a tuo avviso, che conta più o meno come il due di picche a dama (come quello di chiunque altro, me compreso, beninteso). Meno bene hai detto quando hai scritto «che peraltro nessuno è ancora riuscito a capire come dovrebbe funzionare»: hai forse intervistato l'umanità tutta a tal proposito e non hai trovato nessuno, ma proprio nessuno, che abbia capito come funzioni? Ma poi, dovrebbe capirlo uno che non solo non si è mai degnato di andare a vederne gli schemi tecnici, ma che comunque, anche se li andasse a vedere, non ha la preparazione per capirli? Vai a chiedere a un ingegnere specializzato se lui non capisce come funziona, vai, e dicci cosa ti risponde.


Citazione:
totalrec ha scritto:
Se ne sta lì beata perché ha un sistema di raffreddamento di tutto rispetto, sennò poveri loro.

Appunto. ma un sistema di condizionamento lo avevano anche l'Apollo e il LEM e pure le tute, quindi perché per l'ISS non fai problemi, mentre per le missioni Apollo continui a dire che gli astronauti avrebbero dovuto finire arrosto?


Citazione:
totalrec ha scritto:
Sbaglio dunque se dico che evidentemente il materiale riflettente, senza l'aggiunta di un adeguato meccanismo di controllo termico, serve a proteggere dalla radiazioni solari quanto un pezzo di cartone durante un uragano?

Sì sbagli, perché un cartone durante un uragano non resiste mezzo secondo, gli scudi termici resistono un ciccinino di più. Scusa, è così difficile capire che la questione cruciale è la VELOCITÀ di scambio termico? Qualsiasi cosa, nello spazio e ferma e illuminata dal Sole, prima o poi, si ritroverebbe con la parte rivolta al sole molto calda e quella all'ombra molto fredda, su questo non ci piove: è importante il tempo che ci mette.
Gli scudi termici servono proprio per far sì che il riscaldamento non sia troppo veloce, di modo che il sistema di condizionamento abbia agio di funzionare. Sistema di condizionamento che comunque c'è, o c'era, nell'ISS, nello Skylab, nei satelliti, nelle sonde, negli Apollo, sui LEM, nelle tute, insomma ovunque serva o servisse, proprio perché è necessario. Quindi proprio non si capisce perché insisti su questo punto, come se questo benedetto sistema di condizionamento non esistesse e non sia mai esistito da nessuna parte.


Citazione:
totalrec ha scritto:
E' per questo che l'idea che si possa passeggiare sulla luna per ore, avendo come protezione solo il mylar delle tutine e un non meglio precisato "sistema di raffreddamento", mi sembra pura follia.

E insisti su quello che sembra a te. Così, per curiosità, se tanto vale solo quello che sembra a te, visto che di andarti a vedere le caratteristiche di quello che critichi per vedere quanto è giusto quello che ti sembra, perché continui a stare qui a scrivere? L'hai detto e ripetuto quello che sembra a te, che senso ha ripeterlo all'infinito?

dino
Inviato: 11/8/2009 10:09  Aggiornato: 11/8/2009 10:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Axxxl dice:

[Te l'hanno già spiegato decine di persone in decine di modi diversi e ti hanno fatto pure i disegnini, ma ormai arrivato al mezzo secolo d'età non ci sei ancora arrivato. Quindi i casi sono due: o non sei in grado di capire oppure non vuoi capire (che come sai è ancor peggio, presente "non c'è peggior cieco..."?).
Detto ciò e considerato che a lavare la testa al ciuccio si perde sia il tempo che il sapone, non ho altro da dirti.]


... facile chiudere il discorso così... ma dimentichi di dire che ho risposto a tutti per filo e per segno ed ho utilizzato i loro disegnini per dimostrare che non c'è alcuna rotazione sull'asse... inoltre ho presentato una prova fisico-meccanica che ho chiamato la 'prova del gomitolo' ei NESSUNO è riuscito a confutare.... forse tu ritieni di confutarla...!? e allora dai datti da fare mostraci che sai fare... fai vedere a tutti che non scrivi tanto per scrivere, che non sei un fanfarone come potrebbe risultare dai tuoi lunghi poemi.... credimi sei tu il ciuccio che non capisce....

LA LUNA NON RUOTA SUL PROPRIO ASSE.... ED IL FATTO CHE CI MOSTRA SEMPRE LA STESSA FACCIA E' LA PROVA PIU' LAMPANTE....

ciaodino

axxxl
Inviato: 11/8/2009 10:18  Aggiornato: 11/8/2009 10:18
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Redazione ha scritto:
AXXXL.

Sì, che volevi? Scusa sai, ma il resto non l'ho ancora letto.

audisio
Inviato: 11/8/2009 11:00  Aggiornato: 11/8/2009 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Per axxxl, segui il labiale:
da quando il Lem è allunato a quando gli astronauti sono scesi sono passate 6 ore, la velocità di rotazione della Luna è molto bassa, indi la parte messa in ombra dal Lem stesso ha avuto tutto il tempo per giungere a temperature bassissime; dunque, il passaggio dal "davanti" del Lem al "dietro" comporta proprio un secco scarto di 230°.
E' una delle tante "impossibilità" del progetto Apollo.
Non è difficile da capire...

fefochip
Inviato: 11/8/2009 11:28  Aggiornato: 11/8/2009 11:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ Axxxl e per tutti
Citazione:
Sai com'è, anche dino dice di essere un appassionato di fisica, anzi di essere meglio di Newton e Einstein messi insieme, ma poi non riesce a capire che la Luna ha un moto di rotazione su stessa, quindi la parola di un semplice sedicente appassionato non si può considerare una fonte attendibile.


sai cosa ho imparato nella vita che è meglio tacere e ascoltare quando non si può essere sicuri di cosa si dice .
dovresti partire dal concetto che della gravità si sa veramente poco e la famosa consatante gravitazionale non è detto che sia la spiegazione del fenomeno gravità
ti ricordo inoltre che delle varie forze della natura la gravità è quella che certamente ci è meno nota al livello di manipolazione della stessa e quindi conoscenza scientifica della stessa.

detto questo posso capire che quando dino afferma che la gravità è legata al moto di rotazione di un corpo e al suo volume non gli si può dare ragione per fede ....ma nemmeno torto visto che appunto si sa veramente poco della forza di gravità.

per quanto riguarda la rotazione lunare mi sa che invece il discorso cambia.

è il sistema di riferimento che è importante in questo caso .

facciamo degli esempi

un oggetto fermo sulla terra non lo è per la luna o per qualuque punto di riferimento posto fuori la terra ma è convenzione considerarlo fermo .

prediamo un piombino da pesca e ci attacchiamo un filo .
facciamo roteare il nostro sistema filo-piombino tipo bolas
diremmo che il piombino per caso gira su se stesso? no perche se lo facesse di attorciglierebbe intorno al suo punto di fissaggio al filo

è lo stesso caso del sistema terra luna .
nella sua rotazione la luna non si sposta (tranne per dei piccolii moti chiamati nutazioni che io sappia probabilmente legati alle maree ...o chissà a cos'altro).

poi se si vuole pensare che la luna ruota intorno al proprio asse ...perfetto non c'è problema ...se è per questo ruota pure intorno al sole e il sole ecc,ecc

tutto dipende dal punto di riferimento preso

ancora un esempio:
pensiamo a un biliardo di ghiaccio
su di esso poniamo un sistema fatto da un filo e due dischi di metallo (tipo hockey su ghiaccio) li mettiamo in rotazione tra di loro ....ruoteranno su loro stessi ? no

non è il caso del sistema terra luna solo perche la terra invece in quel sistema considerato ruota su se stessa.

è solo un punto di vista insomma per dirla in parole povere.

e comunque facendo roteare una palla appesa a un filo non diremmo MAI che la palla ruota su se stessa.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 11/8/2009 11:36  Aggiornato: 11/8/2009 12:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X dino

nella visione di dino(la gravità Y è uguale al volume V per la velocita di rotazione vr) ci sono due cose che mi saltano agli occhi che non capisco.

se la forza di gravità è funzione di quei due parametri ai poli perche c'è la stessa gravità?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 11/8/2009 11:40  Aggiornato: 11/8/2009 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Si potrebbe continuare a lungo con questi esempi ma penso di avere qualcosa di meglio da fare che perdere tempo a rispondere a gente come te, arrogante all'inverosimile, che non ha capito niente e che magari fa anche il fenomeno davanti a persone che di sta' roba non capisce niente...sinceramente mi fai molta pena, però forse l'interesse che susciti con questi post senza senso è l'unico modo di affermare agli altri la tua mediocre esistenza e quindi non mi sento nemmeno di criticarti troppo... Ps. prima di parlare di Newton, Einstein o anche dell'ultimo professore dell'ultimo liceo dell'ultimo paesino sciaquati la bocca e pensaci 2 volte, Ciao creDino,


perchè offendere le persone in questo modo ?

solo perche la pensano in maniera diversa, apparentemente assurda e ne sono convinti?

contento tu

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 11/8/2009 11:46  Aggiornato: 11/8/2009 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
a proposito di gravità e rimanendo su newton che ci racconta che sulla luna ci dovrebbe essere una gravità di circa 1/6 di quella terrestre ...

gli oggetti che cadono per caso (non quelli lanciati intenzionalmente dagli "astronauti" ovviamente) non dovrebbero andare un po piu lentamente?

http://www.roswell.it/2007/08/07/la-gravita-sulla-luna.html


ciao
a tutti
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
PathFinder
Inviato: 11/8/2009 11:58  Aggiornato: 11/8/2009 11:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/2/2005
Da: Napoli
Inviati: 248
 Re: X Dino, il nostro nuovo eroe...
Fefochip

Concordo che non si deve insultare qualcuno solo perchè la pensa in maniera diversa.
Il problema che poi di questa discussione ci si ricorda solo di quello che dice Dino.
Basta vedere come viene già trattato sul blog del disinformatore ticinese.
Non porgiamo sempre la guancia a certe persone.

Non è la via che è difficile, è il difficile che è la via.
dr_julius
Inviato: 11/8/2009 11:59  Aggiornato: 11/8/2009 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: X Dino, il nostro nuovo eroe...
breve OT

Belli i modelli e le formule teoriche, ma devono trovare riscontro nella realtà. Se non combaciano, allora occorre rivedere le formule, fino a comprendere tutto l'osservabile... [metodo sperimentale] finchè non interviene una teoria "migliore", che riesce a spiegare anche quello che la precedente non spiegava [falsificazione della teoria scientifica]. Per ora mi tengo la (incompleta) attuale conoscenza della forza di gravità, essendo la migliore che conosco.

Poi dal modello alla realtà c'è l'aspetto dell'approssimazione.
La terra NON è una sfera.
La terra ha la forma di un geoide... ovvero una sfera schiacciata ai poli... essendo la distanza polo-centro minore della distanza equatore-centro ne consegue che al polo, essendo la distanza minore, si rileva una forza peso maggiore.

La legge di gravità dice che il peso è direttamente proporzionale alle masse, e inversamente proporzionale al quadrato della distanza.

Infatti la costante di gravità g, non è una vera costante, ma varia tra un minimo di 9.80 (all'equatore) e un massimo di 9.82 (ai poli).
Il valore convenzionale è g= 9,80665 m/s2, convenzionalmente stabilito nel 1901 e corrisponde all'accelerazione subita da un corpo a 45,5° di latitudine (esattamente intermedia tra equatore e poli). Sarà sbagliata ma funziona.

Per la rotazione della Luna, beh... esiste ed è esattamente uguale al moto di rivoluzione (esattamente: 27 giorni 7 ore e 43 minuti, secondo il mio libro di Geografia Astronomica del Liceo). Non è neanche questo moto di rivoluzione un moto perfetto e sempre uguale, essendo la distanza Terra-Luna in aumento di 3,8 cm all'anno. (wiki.en)


EDIT: Concordo con tutti quelli che ricordano che non si deve insultare qualcuno solo perchè la pensa in maniera diversa.
Ricordo inoltre a tutti i nuovi arrivati che non si DEVE CAMBIARE IL TITOLO dei thread.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Garrett
Inviato: 11/8/2009 12:00  Aggiornato: 11/8/2009 12:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/7/2009
Da: The Lost City
Inviati: 685
 Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
a proposito di gravità e rimanendo su newton che ci racconta che sulla luna ci dovrebbe essere una gravità di circa 1/6 di quella terrestre ...

newton che ci racconta...
(povera italia)

PS: almeno evita-te di cambiare il titolo del thread

fefochip
Inviato: 11/8/2009 12:07  Aggiornato: 11/8/2009 12:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
mi sembra molto maleducato presentarsi come primo post con l'insulto a qualcuno .
ovviamente sappiamo tutti che di chiunque si tratti venom_wave non è al suo primo post

e comunque

NON CAMBIATE I TITOLI DEI POST!!!!!

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 11/8/2009 12:09  Aggiornato: 11/8/2009 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
senti Garrett fai meno lo spiritoso e forse capirai che il titolo del post non l'ho cambiato io ma ho risposto al nuovo iscritto e non me ne ero accorto che LUI ha cambiato titolo del tread non io ne altri ....quindi rivolgiti a lui..
io ho già rinominato i titoli

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
LoneWolf58
Inviato: 11/8/2009 12:10  Aggiornato: 11/8/2009 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Oltre ad evitare di cambiare titolo al thread... cerchiamo di rimanere un minimo OT ed evitare di flammare argomenti già trattati in altri thread.
Se vi interessano le teorie (sic!) di ciaodino andate qui a postare...

La luce abbaglia la scienza

La forza di gravità
e buon divertimento...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
fefochip
Inviato: 11/8/2009 12:19  Aggiornato: 11/8/2009 12:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@dr_julius
Citazione:
Per la rotazione della Luna, beh... esiste ed è esattamente uguale al moto di rivoluzione (esattamente: 27 giorni 7 ore e 43 minuti, secondo il mio libro di Geografia Astronomica del Liceo).


quindi deduco che o non hai letto le mie considerazioni o non sei d'accordo ?
la definizione del moto di un punto quindi è svincolato dal suo il punto di riferimento?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Nirav
Inviato: 11/8/2009 12:38  Aggiornato: 11/8/2009 12:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/4/2009
Da:
Inviati: 91
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Non so se Ciaodino sulla non rotazione della luna abbia ragione, quel che è chiaro è che la sua teoria deve essere prima confutata e finora nessuno è riuscito a farlo.
Se io con la mia auto entro in una rotonda e comincio a girare in tondo, mostrerò al centro della rotonda sempre lo stesso lato della carrozzeria, ma non per questo si potrà dire che la mia auto sta ruotando su se stessa. Il fatto poi che il tempo di rotazione della Luna coincide perfettamente con il tempo di rotazione attorno alla terra dovrebbe per lo meno insospettire.

swluca
Inviato: 11/8/2009 12:47  Aggiornato: 11/8/2009 12:49
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Chiaro che stai ruotando!
Se giri le ruote dell'auto.. il muso della macchina prima punterà a NORD poi OVEST poi SUD poi EST.... e di nuovo NORD... e quindi lungo la traiettoria circolare nella rotonda la macchina si che ha ruotato!!!

swluca
Inviato: 11/8/2009 12:54  Aggiornato: 11/8/2009 12:56
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Inoltre:
Il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse è esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra, questo accoppiamento ha come conseguenza il fatto che la Luna mostra sempre la stessa faccia alla Terra.

Questo fenomeno è dovuto al fatto che la Luna non è una sfera omogenea e quindi nei miliardi di anni in cui il nostro satellite ha continuato a girare attorno alla Terra, l’attrazione gravitazionale di quest’ultima, ha finito per allineare la parte più pesante del satellite in direzione della Terra.


Questo in prima approssimazione. Tuttavia la parte visibile non è come si potrebbe pensare limitata alla metà del globo lunare, ma allargata ad un 10% in più della superficie. Questo grazie al fenomeno delle librazioni, praticamente delle oscillazioni del corpo lunare che agiscono sia in longitudine che in latitudine. Nel primo caso, a causa della differente velocità orbitale, saranno visibili di volta in volta delle porzioni oltre i lembi orientale ed occidentale, mentre nel secondo caso, vista l'inclinazione dell'asse, saranno visibili alternativamente ora il polo Nord ed ora il polo Sud.

LoneWolf58
Inviato: 11/8/2009 13:05  Aggiornato: 11/8/2009 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
fefochip
Inviato: 11/8/2009 13:25  Aggiornato: 11/8/2009 13:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Chiaro che stai ruotando! Se giri le ruote dell'auto.. il muso della macchina prima punterà a NORD poi OVEST poi SUD poi EST.... e di nuovo NORD... e quindi lungo la traiettoria circolare nella rotonda la macchina si che ha ruotato!!!


ci riprovo io
è un problema di riferimenti.
hai presente un classico piano cartesiano x,y?
considera il piano individuato dall'orbita terra-luna
fissa il punto "0" sulla terra e l'asse (ad es.) y coincidente con l'asse terra luna e l'asse x ortogonale che parte dalla terra
questo piano cartesiano quindi è vincolato al centro della terra (punto "0") e sull'asse y (coincidente a quello terra luna)
su questo piano la luna è perfettamente ferma (tranne per i piccoli movimenti messi in evidenza dalla bellissima sequenza postata da lonewolf)
e ha come coordinate 0,raggio della distanza terra luna(d'ora in poi LT)
in questo sistema di riferimento la terra gira di moto rotatorio? si
traslatorio?
no

ora cambiamo il punto "0" e mettiamolo al centro della luna
le coordinate della terra quindi saranno 0,LT
la luna si muove di moto traslatorio
no
ruota?
no
la terra si muove di moto traslatorio?
no
rotatorio ?
si

la luna sul piano cartesiano individuato sopra non si muove mai (ripeto tranne piccoli movimenti) la terra invece si

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
doktorenko
Inviato: 11/8/2009 13:30  Aggiornato: 11/8/2009 13:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

... la velocità di questo irraggiamento avviene sì a velocità della luce ...


axxxl:
Frase senza senso. Il calore irraggiato sotto forma di energia di un'onda onda e.m. viaggia alla velocità della luce, ma la velocità di irraggiamento non è certo quella della luce, anche perché sono due quantità fisiche diverse: la velocità di irraggiamento si esprime come l'energia che si emette per unità di tempo, la velocità delle luce è uno spazio percorso per unità di tempo.


Scusa ma non mi sembra che la mia frase sia senza senso, mi sembra chiaro che parlando di velocità (m/s) mi riferissi a quella della radiazione termica, l'altra grandezza che citi non e' una velocità ma una potenza o un flusso.

(Comunque alla fine intendevamo la stessa cosa)

Per il satellite stavo scherzando infatti ho aggiunto la faccina , se avessi voluto stabilire una verità irrefutabile avrei messo quest'altra

x dino, quando vai in bicicletta pedalando il tuo piede rispetto al movimento centrale offrirà sempre una parte diversa: possiamo dire che gira su se stesso?

axxxl
Inviato: 11/8/2009 13:34  Aggiornato: 11/8/2009 13:47
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
da quando il Lem è allunato a quando gli astronauti sono scesi sono passate 6 ore, la velocità di rotazione della Luna è molto bassa, indi la parte messa in ombra dal Lem stesso ha avuto tutto il tempo per giungere a temperature bassissime; dunque, il passaggio dal "davanti" del Lem al "dietro" comporta proprio un secco scarto di 230°.

Cosa c'è davanti al LEM, dove c'è la sua ombra? Il suolo lunare, punto e basta.
Cosa c'è di fianco e dietro al LEM, le parti esposte al Sole? Il suolo lunare, punto e basta.
Quanto ci ha messo il suolo lunare che si trova all'ombra del LEM ad arrivare a -100°C? Cento minuti, sono dati proposti da te. Quindi perché un astronauta che passa dal sole all'ombra dovrebbe raggiungere i -100°C in un battibaleno, quando il terreno ci ha messo 100 minuti?
Senza considerare che il terreno non è progettato e costruito per essere refrattario agli scambi termici come sono le tute (e tutto il resto che hanno mandato sulla Luna), che quindi ci metteranno molto di più a raffreddarsi (idem per il riscaldarsi).

Al massimo, ma proprio al massimo, saranno solo le suole degli stivali degli astronauti che, andando a contatto prima con terreno caldo al sole e poi con terreno più freddo all'ombra, potranno subire uno sbalzo di temperatura.
Ma non è che lo sbalzo sia di 230°C, perché i dati che hai riportato (da verificare, visto che vengono da un giornale generalista e non da qualche articolo scientifico referato) si riferiscono ad un'eclissi, dove TUTTO il terreno è in ombra: se l'ombra è limitata e tutto il terreno intorno è al sole, per conduzione si scalda anche il terreno all'ombra, anche se non tanto quello al sole.


Citazione:
audisio ha scritto:
Non è difficile da capire...

Infatti, anzi è pateticamente elementare, come concetto, ma proprio non ti entra in testa.
A 'sto punto vale per te quello che ho detto per dino, la sua Luna che non ruota e la sua gravità pneumatica: ho finito tempo e sapone.


@ doktorenko
Scusa se ho frainteso, ma come vedi qui straripa di persone che sostengono seriamente le più monumentali bestialità fisiche: difficile capire chi scherza e chi no, chi dice una cosa sensata in modo non precisissimo e chi invece dice un'insensatezza intendendo proprio quella...

dino
Inviato: 11/8/2009 13:56  Aggiornato: 11/8/2009 13:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Venom dice: Ps.[ prima di parlare di Newton, Einstein o anche dell'ultimo professore dell'ultimo liceo dell'ultimo paesino sciaquati la bocca e pensaci 2 volte, ]...

probabilmente a te ancora non l'hanno spiegato, ma la fisica fin dai tempi dei filosofi Greci si dibatte mediante l'osservazione dei fenomeni e le conclusioni vanno certificate con la sperimentazione... io non faccio altro che seguire tale processo prima di fare affermazioni... al contrario di Newton ed Einstein le quali teorie gravitazionali sono state rese delle leggi universali senza che nessuna prova ci è mai stata mostrata e neanche reso possibile la osservazione di tale principio evocato.... la dispensa fatta a Newton ed Einstein non è in linea con i principi millenari della ricerca scientifica dell’Umanità ed il fatto che le loro teorie danno per certa la conoscenza del fenomeno 'gravità' quando la realtà dei fatti li sconfessa in modo assoluto.... tornando alla fantomatica rotazione sull'asse della luna.... ho portato all'attenzione di tutti un esperimento che dimostra lo stato di quiete sull'asse della luna... un ipotetico filo tra la terra e la luna non verra mai trascinato ed avvolto dalla luna proprio perchè non c'è nessuna rotazione sull'asse al contrario della terra essa avvolgerà tutto il filo perchè ruota su se stessa.... queste non sono chiacchiere ma fatti sperimentali ed hanno un valore assoluto fin quando non trovi il modo di confutarle... fino ad allora devi chiudere quella boccaccia piena di veleno che usi soltanto nel puerile tentativo di infiammare una discussione a senso unico... MANCANO LE PROVE SCHIACCIANTI DEGLI SBARCHI LUNARI... LA NASA HA APPALTATO L'ALLUNAGGIO A kUBRIK E UTILIZZATO GLI ENORMI FINANZIAMENTI IN VIETNAM.... ficcatelo nella zucca pivello…!!!! ciaodino

redna
Inviato: 11/8/2009 14:06  Aggiornato: 11/8/2009 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
uuccio

Citazione:
quando attraverso le fasce di van allen basta chiudere i finestrini




http://www.oltreilcielo.it/1961.html

miracolo...negli anni successivi sono passati di li gli americani e nessuno se n'è risentito!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Dr-Jackal
Inviato: 11/8/2009 14:08  Aggiornato: 11/8/2009 14:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Axxxl, dai, lascia perdere, è doloroso vederti arrampicare sugli specchi in questo modo. Tanto non riuscirai MAI a darmi a bere con le tue tecno-bubbole che la superficie della luna rifletta molta più luce della neve, come se fosse uno specchio, tanto da illuminare un oggetto in controluce in quel modo. Non ci riuscirai mai perchè è ridicolo. Qua non siamo sul sito dell'iperattivo dj.
Basta, ok? Sul serio, cominci a farmi pena.

Citazione:
Totalrec ha scritto:
Sulla luna o nello spazio il riscaldamento di un oggetto avviene più in fretta che sulla Terra, poiché non c'è atmosfera a deflettere una parte delle radiazioni solari.

axxxl ha scritto:
Conduzione e convezione funzionano molto meglio che l'irraggiamento, e nello spazio, anche se arriva più radiazione solare, il riscaldamento è più lento rispetto a quanto avviene nella nostra atmosfera.

Ok, qui si stanno dicendo due cose esattamente opposte: qualcuno sta sicuramente dicendo balle.
Nessuno che mastichi di fisica abbastanza da poter risolvere la questione?

axxxl
Inviato: 11/8/2009 14:18  Aggiornato: 11/8/2009 14:36
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ redna
Certo, redna, certo.
Infatti è universalmente noto che gli astronauti sono passati attraverso le fasce di Van Allen nudi come mamma li ha fatti e senza nessuna protezione. O magari erano le spore che stavano ognuna nel proprio Apollo personale, con scudi contro le radiazioni e tutto quanto, che però non hanno funzionato?

@ Dr-Jackal
Tu pena la fai da un bel pezzo, e non solo a me.
Ancora non hai capito che di convincere gli ignoranti irrecuperabili non solo non mi importa, ma neanche ci provo?

doktorenko
Inviato: 11/8/2009 14:23  Aggiornato: 11/8/2009 14:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Qui l'articolo relativo del LA Times (a pagamento purtroppo):


Mold's 'Physiological Death' After Space Flight Puzzles Scientists


anche su New York Times (per chi ha un acconto):

Space peril

Dr-Jackal
Inviato: 11/8/2009 14:25  Aggiornato: 11/8/2009 14:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
axxxl, tu stai MENTENDO dicendo evidenti puttanate mascherate da termini tecnici da giorni, e ti permetti di venire a dire a me che faccio pena?
TU a me?
Una patetica brutta copia di debunker come te che non ne sa abbastanza nemmeno per evitare di dire idiozie quando parla di fisica da primo liceo, ma viene qui come se fosse il messia e viene puntualmente smerdato a ogni post?
E magari, dopo che avrai insultato gli utenti fino a farti bannare, sicuramente andrai a piagnucolare in giro che luogocomune ti ha cacciato perchè avevi smentito tutto e tutti e avevamo paura di te, vero? Che su luogocomune si censura chi prova a dissentire, vero?
Scum of the internet...

audisio
Inviato: 11/8/2009 14:31  Aggiornato: 11/8/2009 14:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X axxxl:
non credevo che si dovesse scandire ogni parola che si scrive.
Io non ho detto che gli astronauti in quanto corpi passino da +130 a -100.
Se così fosse, la morte sarebbe immediata, è pacifico.
Ho detto che si troveranno a sperimentare uno sbalzo termico di 230°, certamente istantaneo.
In altri termini, se un metro prima stando al sole, la famosa tuta deve affrontare i +130°, un metro dopo stando all'ombra dovrà affrontare (istantaneamente, perchè quella zona si è già raffreddata) i -100.
Sono stato chiaro, adesso?
Per essere ancora più chiaro, il sistema di bilanciamento termico della tuta deve essere in grado di controbilanciare un calo di 2.3 gradi al minuto, 23 gradi in 10 minuti, 46 in 20 e così via.
E questo volendo dare per scontato che la tuta stessa riesca a proteggere dai picchi di temperatura in positivo e negativo che ancora non ho capito come faccia:
di nuovo citazione da wiki:
Primo e secondo strato: chiamati Liquid Cooling and Ventilation Garment o LCVG, servono per la termoregolazione del corpo e sono costituiti da una specie di calzamaglia a contatto con la pelle dell'astronauta, intrecciata con dei tubicini di una lunghezza complessiva di circa 85 m. All'interno dei tubi scorre un fluido caldo o freddo per riscaldare o raffreddare le diverse zone del corpo, mantenendolo a temperatura costante. Insieme al primo strato è presente inoltre un tubo per l'assorbimento dell'aria espirata, contenente CO2, che verrà poi trasferita nel backpack.
Liquido caldo o freddo?
Coesistono negli stessi tubicini?
C'è una centralina elettronica nella tuta che comanda al liquido caldo o freddo di mettersi in circolazione?
E ocsa ha riscaldato o raffreddato lo stesso liquido?
C'è bisogno di energia per farlo, da dove viene?
Questa fonte di energia che autonomia ha?
Immagino poca, visto l'immenso lavoro che deve svolgere il meccanismo di termoregolazione.
Bè, per una tecnologia di 40 anni fa, non c'è che dire, è un bel miracolo.

doktorenko
Inviato: 11/8/2009 14:50  Aggiornato: 11/8/2009 15:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio:
Ho detto che si troveranno a sperimentare uno sbalzo termico di 230°, certamente istantaneo.
In altri termini, se un metro prima stando al sole, la famosa tuta deve affrontare i +130°, un metro dopo stando all'ombra dovrà affrontare (istantaneamente, perchè quella zona si è già raffreddata) i -100.
Sono stato chiaro, adesso?
Per essere ancora più chiaro, il sistema di bilanciamento termico della tuta deve essere in grado di controbilanciare un calo di 2.3 gradi al minuto, 23 gradi in 10 minuti, 46 in 20 e così via.


Secondo me la confusione nasce perché pensi che un corpo caldo e uno freddo siano due cose distinte, in realtà anche un corpo freddo e' caldo, lo stesso cosmo ha una temperatura di 3K e anche questo calore contribuisce in qualche modo a scaldare la terra.

Ora immaginiamo un uomo sulla terra, emetterà una radiazione dipendente dalla sua temperatura, mi pare 500W, ora se lo spostiamo sulla luna all'ombra emetterà sempre 500W, perché dovrebbe emettere più radiazione infrarossa? (tanto più che a un certo punto dovrebbe illuminarsi ).

Qual è allora la differenza?

Sulla terra se sei in una stanza a temperatura ambiente le pareti rifletteranno parte della tua radiazione emessa e ne emetteranno altra a loro volta verso di te, al sole potrai ricevere ancora più radiazione ecc, sulla luna all'ombra tu emetti sempre la tua radiazione in dipendenza della tua temperatura e ne riceverai un po' dalla superficie e dal cosmo, in questo caso però il deficit sarà molto maggiore e ti raffredderai più in fretta.

edit:

più ti raffreddi e meno radiazione infrarossa invii, quindi per entrare in equilibrio con la radiazione di fondo potrebbe volerci anche un infinità di tempo o quasi

audisio
Inviato: 11/8/2009 14:54  Aggiornato: 11/8/2009 14:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Comunque, non c'è solo dino che confuta la legge di Newton (peraltro mai dimostrata, un pò come la V.U. del 911, e io diffido per natura di ciò che non è dimostrato o, peggio, dimostrabile):
http://lagrandepiramide.forumcommunity.net/?t=16348648
Notare che per questo studioso la costante di gravità non è affatto costante ma varia per ogni corpo celeste, è una caratteristica locale e si avvicina in qualche modo ai concetti di dino.
Certo, la caratteristica peculiare che fa variare la costante probabilmente non sarà la rotazione (per quanto già espresso da molti nel forum) ma certo non mi sembra così da lapidare chi come dino si pone dei dubbi su cosiddette verità scientifiche che non sono altro che postulati, non avendo avuto convalida scientifica (e che la teoria di Newton ce l'abbia avuta la riprova ormai è solo qualche pasdaran vetero positivista che lo continua ad affermare).

axxxl
Inviato: 11/8/2009 15:01  Aggiornato: 11/8/2009 15:01
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
Ho detto che si troveranno a sperimentare uno sbalzo termico di 230°, certamente istantaneo.

Manco per sogno, o meglio solo nei tuoi sogni: né gli astronauti né le tute subiscono, hanno mai subito, subiranno mai uno sbalzo termico istantaneo del genere passando dal sole all'ombra, non c'è verso. È una palese impossibilità e non bisogna conoscere la fisica per rendersene conto, basta essere nati in questo univeso per sapere che sbalzi istantenei del genere che descrivi tu sono IMPOSSIBILI, ovunque.

E se vuoi sapere come funzionano le tute nel dettaglio, vai sul sito di chi le ha progettate e costruite, cioè la NASA, e non su una enciclopedia (o almeno una roba che vorrebbe essere tale) generica. Ma davvero ci vuole una faccia tosta da Guinnes dei primati per pretendere di capire tutto solo leggendo una generica pagina di un'enciclopedia generica, per di più scritta da perfetti sconosciuti senza uno straccio di controllo di qualità da chicchessia: chi non vuole sgobbare sui libri e sui siti specialistici e particolareggiati studiando qualcosa, dovrebbe avere almeno il buon gusto e l'umiltà di non fare il professorone basandosi su due righe che ha letto su Internet e scritte da chissà chi.

Fine delle trasmissioni con te, per quanto mi riguarda, almeno finchè continuerai a sostenere il miracolo dello sbalzo istantaneo.

audisio
Inviato: 11/8/2009 15:03  Aggiornato: 11/8/2009 15:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Doktorenko, mi sembra il teatro dell'assurdo di Ionesco.
Allora, sulla Luna continuerò ad emettere la stessa radiazione ma all'ombra non ne ricevo quasi nulla perchè non c'è atmosfera (giusto la radiazione di fondo che citi tu) mentre al sole ne ricevo tantissima sempre perchè non c'è atmosfera.
Comunque, alla fine il risultato è quello: raffreddamento dei corpi di 230° in 100 minuti. Il riscaldamento è ancora più rapido.
A meno che non intervenga la famosa tuta miracolosa che tu ed altri, perdendovi in faticosi giri di parole per buttarla "in caciara", ancora non mi avete spiegato come funziona ora e, soprattutto, se e come funzionava 40 anni fa.

swluca
Inviato: 11/8/2009 15:06  Aggiornato: 11/8/2009 15:06
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Un corpo orbitante si dice in rotazione sincrona quando il suo periodo di rotazione è uguale al suo periodo di rivoluzione.
Come effetto della rotazione sincrona, il corpo orbitante mostra sempre la stessa faccia al corpo che orbita. Ad esempio, la Luna mostra sempre la stessa faccia alla Terra, indipendentemente dal punto di osservazione sulla Terra (la faccia nascosta della Luna fu vista per la prima volta solo nel 1959, quando la sonda sovietica Luna 3 inviò le prime immagini).



La rotazione sincrona avviene quando gli oggetti astronomici, come pianeti e lune, orbitano uno vicino all'altro. Questo produce una sincronizzazione della rotazione, o, in alternativa, una risonanza rotazione-orbita.

audisio
Inviato: 11/8/2009 15:07  Aggiornato: 11/8/2009 15:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
L'ultimo post di axxxl è da incorniciare.
In perfetto stile debunkista.
Quando non sai che altro dire, via con gli insulti e invito a leggersi i sacri tomi.
Salvo poi non accorgersi che la pagina wiki citata rimanda come link a siti "scientifici".
Comunque, niente di nuovo sotto il sole.

doktorenko
Inviato: 11/8/2009 15:12  Aggiornato: 11/8/2009 15:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@audisio

ok, però adesso prova a immaginare per assurdo che esista un materiale che possa schermare questa radiazione, anche in parte, e a rifletterla cioè comportarsi come le pareti della stanza, a questo punto non pensi che la radiazione abbandonerà il mio corpo molto più lentamente?

axxxl
Inviato: 11/8/2009 15:24  Aggiornato: 11/8/2009 15:31
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio ha scritto:
Comunque, alla fine il risultato è quello: raffreddamento dei corpi di 230° in 100 minuti.

Allora hai di nuovo cambiato idea, non è più istantaneo come dicevi fino a mezz'ora prima, posso tornare a rivolgerti la parola.
A questo punto però, quando hai fatto pace col tuo cervello fai un fischio e dici cosa hai deciso, che prima è sbalzo istantaneo, poi ci vogliono 100 minuti, poi è di nuovo istantaneo, poi ci rivogliono 100 minuti... Altro che "stile debunkista" e "via con gli insulti", vedi di deciderti.

Citazione:
audisio ha scritto:
Salvo poi non accorgersi che la pagina wiki citata rimanda come link a siti "scientifici".

A parte che cita solo tre siti, uno dei quali è di un sedicente appassionato, e che, come detto, è scientifico e preciso più o meno come il Manuale delle Giovani Marmotte, tra essi c'è anche quello della NASA. Ma se non te lo vai a vedere, il sito della NASA, le risposte che cerchi non le troverai mai, visto che citare una fonte non significa ricopiare tutto quello che tale fonte dice.

redna
Inviato: 11/8/2009 15:25  Aggiornato: 11/8/2009 15:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
@ redna Certo, redna, certo. Infatti è universalmente noto che gli astronauti sono passati attraverso le fasce di Van Allen nudi come mamma li ha fatti e senza nessuna protezione. O magari erano le spore che stavano ognuna nel proprio Apollo personale, con scudi contro le radiazioni e tutto quanto, che però non hanno funzionato?


certo axxxl, certo....
se per protezioni parli delle tute del 1969 allora ci facciamo un bella risata e la finiamo qui...
se per protezioni intendi 'qualcosa' di più serio allora penso proprio che in quel periodo non ci fosse stato un bel nulla. Andare attraverso le fascie di van allen (dove nessuno c'è/c'era mai stato) non era come passeggiare in posti impervi sulla terra. Teniamo anche presente che nessun essere vivente c'era mai passato in mezzo in andata e in ritorno quindi non si poteva sapere, restando sulla terra, se i materiale schermavano sufficientemente dalle radiazioni. Penso sia superfluo dire che
ci sono anche delle radiazioni che non si conoscono.
Ma, purtroppo, ci sono dei saputoni che pur sapendolo fanno finta di nulla oppure non lo sanno e lo stesso fanno finta di nulla.
I romani direbbero: ce stanno a cojjjonà!!!

Una tuta spaziale è realizzata con un tessuto formato da undici o dodici strati, ognuno con particolari caratteristiche, in base alla funzione cui è destinato. Dall'interno verso l'esterno si ha: Primo e secondo strato: chiamati Liquid Cooling and Ventilation Garment o LCVG, servono per la termoregolazione del corpo e sono costituiti da una specie di calzamaglia a contatto con la pelle dell'astronauta, intrecciata con dei tubicini di una lunghezza complessiva di circa 85 m. All'interno dei tubi scorre un fluido caldo o freddo per riscaldare o raffreddare le diverse zone del corpo, mantenendolo a temperatura costante. Insieme al primo strato è presente inoltre un tubo per l'assorbimento dell'aria espirata, contenente CO2, che verrà poi trasferita nel backpack. Terzo strato: realizzato in nylon serve per garantire la traspirazione; è rivestito con gomma sintetica per mantenere la tenuta stagna. Quarto strato: di poliestere, contribuisce alla stabilità della pressione, evitando che la tuta si gonfi eccessivamente, diventando d'intralcio ai movimenti. Quinto strato: funge da protezione contro calore, abrasioni e perforazioni dovute a micrometeoriti; la funzione termica, antistrappo ed antiradiazioni è svolta dal mylar rivestito di alluminio. Sesto-decimo strato: una spessa barriera che garantisce un'elevata resistenza al calore. Undicesimo strato: chiamato TMG è costituito da una o due coperture in Goretex e serve per proteggere dall'impatto con micrometeoriti.

la funzione termica, antistrappo ed antiradiazioni è svolta dal mylar rivestito di alluminio.
il mylar rivestito di alluminio contro le radiazioni deve essere un 'qualcosa' di miracoloso visto che non si conoscono ancora tutti i tipi di radiazioni della fasce di van allen e in genere delle spazio profondo che colpiscono anche la luna.

Undicesimo strato: chiamato TMG è costituito da una o due coperture in Goretex e serve per proteggere dall'impatto con micrometeoriti.
è quantomeno singolare che si pensasse maggiormente a proteggere gli astronauti dall'impatto di micrometeoriti che non dai dannosissii raggi cosmici!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
audisio
Inviato: 11/8/2009 15:32  Aggiornato: 11/8/2009 15:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
E torniamo per la schermatura al "magico" mylar e per la termoregolazione ai tubicini.
Per quanto riguarda il mylar leggo su internet (in siti neutri, riguardanti altri argomenti) che è un materiale estremamente sensibile ai raggi ultravioletti (!!!) che ne provocano l'ingiallimento e il degradamento strutturale (!!!).
E questo in relazione alla radiazione normalmente presente sulla Terra.
Figuriamoci sulla Luna!
Tra l'altro, la "fodera" del Lem non mi sembrava così ingiallita (altro dubbio).

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 15:35  Aggiornato: 11/8/2009 15:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Allo stesso modo la Luna riflette percentualmente poca luce (siamo sul 12% in media), ma in senso assoluto ne riflette tanta, almeno tanta da sembrare bianca di notte, mentre in realtà è grigio scuro. E almeno tanta da illuminare le parti in ombra degli oggetti che siano sulla sua superficie, per farli apparire così come sono nelle foto lunari.
Se il concetto ti è ostico, il problema è tuo, non certo mio.


Ma proprio qui vuoi vendere la fontana di Trevi ?

http://www.youtube.com/watch?v=xQD_mPshvTM



Da Ragioniere Fantozzi a Ragioner Girolamo Scamorza , bel salto di qualità il compare della NASA

E' almeno tanta da illuminare le parti in ombra ?
Se sommi la luce di TUTTA la Luna è probabile , ma non puoi andare oltre il giro dell'orizzonte visivo , sulla Terra è un cerchio di circa 5 km di diametro , rapportato alla superficie lunare è una caccola , sia in senso assoluto che relativo , ecco un elaborazione grafica fatta dal compare Trystero..



Tystero wrote :

Citazione:

Il primo particolare l'ho ricavato dal TIF originale, il secondo l'ho schiarito spostando il limite inferiore (il triangolo bianco) molto a sinistra. In questo modo si accentua il contrasto, concentrando tutta la gamma tonale, ma non si possono certamente ricreare tutte le gradazioni dal 50% in giù che nell'originale non ci sono proprio.


Citazione:

Frase senza senso. Il calore irraggiato sotto forma di energia di un'onda onda e.m. viaggia alla velocità della luce, ma la velocità di irraggiamento non è certo quella della luce, anche perché sono due quantità fisiche diverse: la velocità di irraggiamento si esprime come l'energia che si emette per unità di tempo, la velocità delle luce è uno spazio percorso per unità di tempo.


Frase da compare , hai inventato un nuovo principio della fisica , le radiazioni a velocità differenti , si parla di tutt'altro , qui...

Citazione:

È una battuta, giusto? Nel caso non lo fosse, o per chi non la capisse, l'articolo che doktorenko ha citato parla di microsatelliti e nanosatelliti, cioè roba molto piccola rispetto ai satelliti attuali, cioè roba che si scalda più velocemente (più piccolo è un oggetto, minore è la massa che c'è da scaldare in rapporto alla superficie, e quindi più velocemente qualcosa si scalda) rispetto ai normali satelliti e che non ha posto per i sistemi di raffreddamento che si usano nei satelliti normali: quindi finora non esisteva la tecnologia per fare micro e nano satelliti, cosa diversa assai dalla tecnologia usata finora per costruire i satelliti classici.


Frase da compare , citazione dell'altro compare , l'esperto ingegnere aereospaziale...

Chiaro75 wrote:

Citazione:

Se invece il problema è la temperatura, ti rendo noto che tutti i sistemi elettronici di qualsiasi modulo spaziale sono alloggiati in una warm box, una scatola riscaldata che permette alle elettroniche di non congelare. Se le batterie si scaricano, addio sonda. Per questo ad esempio i robot su marte devono stare quasi in letargo durante le tempeste di sabbia perché i pannelli producono poca energia e devono risparmiare al massimo per alimentare la warm box e tenere in vita le elettroniche.


Se volete rifilarci il film "Apollo mission whit superheros and rock and roll (purtroppo il bigottismo americano non ha permesso il sex,neanche una supereroina è stata sulla Luna , porci maschilisti )" almeno mettetevi d'accordo

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 11/8/2009 15:36  Aggiornato: 11/8/2009 15:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Allora, axxxl o ci fa o c'è.
Tertium non datur.
Ultima spiegazione:
la parte coperta dal Lem era già raffreddata a -100 perchè erano passate 6 ore dall'allunaggio.
Quindi la temperatura sopra il suolo al sole era di +130, "dietro" il Lem di -100.
Punto.
Adesso sei tu che mi devi spiegare i potenti mezzi dell'epoca che consentivano di governare 230° di differenza.
Dopo questa spiegazione c'è solo l'intervento direttamente nel cranio di axxxl.

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 15:39  Aggiornato: 11/8/2009 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@Tutti

Pregasi spostare le teorie gravitazionali e lunari negli appositi thread ,10x

@Dino

Capisco che la parola Luna per te è come un drappo rosso agitato davanti ad un toro , ma spero che tu sia un poco superiore nella scala evolutiva rispetto ad un toro e quindi se possibile non pubblicizzare le tue teorie al di fuori degli appositi thread , qui sei OT , grazie.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
swluca
Inviato: 11/8/2009 15:40  Aggiornato: 11/8/2009 15:40
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
La fascia di van Allen è un toro di particelle cariche (plasma) trattenute dal campo magnetico terrestre.
Le radiazioni di cui tanto si parla sono dovute all'energia delle particelle come Ioni o protoni ed elettroni in movimento .
Una carica che penetra in un campo magnetico costante è sottoposta alla forza magnetica solo se non viaggia parallelamente alle linee di campo. In questo caso infatti la forza magnetica è nulla e il moto è rettilineo uniforme. Se la carica si muove perpendicolarmente alle linee di campo la traiettoria è circolare perché la forza si mantiene sempre perpendicolare alla velocità. In generale la traiettoria sarà elicoidale (composizione di un moto rettilineo uniforme e di uno circolare).

Per quanto riguarda le strutture dei satelliti e delle sonde spaziali... non sono cambiate cosi' tanto rispetto alle prime mandate nello spazio. Mentre quello che è cambiato sono la miniaturizzazione e la digitalizzazione dei circuiti logici ed elettronici hanno reso i satelliti più vulnerabili all'influsso delle radiazioni, giacché la carica degli ioni impattanti può essere addirittura maggiore di quella contenuta del circuito.

dino
Inviato: 11/8/2009 15:40  Aggiornato: 11/8/2009 15:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Axxxl dice: [Infatti, anzi è pateticamente elementare, come concetto, ma proprio non ti entra in testa. A 'sto punto vale per te quello che ho detto per dino, la sua Luna che non ruota e la sua gravità pneumatica: ho finito tempo e sapone.]

... devi ancora confutare la prova del gomitolo... fino ad allora sei pregato di non citarmi nei tuoi sconfusionati discorsi... del resto è un esperimento fisico-meccanico a cui non si può sfuggire... le tue tante chiacchiere in questo caso diventano superflue i fatti osservabili la fanno da padrone non certo le tue lunghe e devianti chiacchiere che a me non dicono niente in termini per capire se siamo o no allunati....

@ Doktorenko ...i cuscinetti sferici del pedale permettono al pedale e al piede di darsi sempre la stessa faccia ma non girare sul loro asse, l'unico che gira in questo caso è il perno del pedale...

@ Fefochip, ...la gravità è omogenea intorno all'intero globo terrestre per il semplice motivo che essendo di gas compressi si collocano forzatamente in tutto lo spazio disponibile intorno al corpo rotante... ciaodino

@ Audisio …grazie per il link è molto interessante….

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 15:46  Aggiornato: 11/8/2009 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Adesso sei tu che mi devi spiegare i potenti mezzi dell'epoca che consentivano di governare 230° di differenza.
Dopo questa spiegazione c'è solo l'intervento direttamente nel cranio di axxxl.


Forse hanno usato il motore di una vespa....



Una differenza di migliaia gradi in pochi centimetri , che geni questi italiani , altro che NASA....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 15:49  Aggiornato: 11/8/2009 15:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@Tutti

Pregasi spostare le teorie gravitazionali e lunari negli appositi thread ,10x

E due....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
axxxl
Inviato: 11/8/2009 15:53  Aggiornato: 11/8/2009 15:53
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
redna ha scritto:
se per protezioni parli delle tute del 1969 allora ci facciamo un bella risata e la finiamo qui...
se per protezioni intendi 'qualcosa' di più serio allora penso proprio che in quel periodo non ci fosse stato un bel nulla.

Infatti, mi riferivo proprio alle tute: infatti gli astronauti, prima di arrivare alle fasce, sono usciti dall'Apollo, le hanno passate nuotando alla cagnolino, e solo dopo averle passate sono rientrati nell'Apollo, che intanto si era fermato di botto e li aspettava pazientemente proprio alla fine delle fasce stesse. Poi sono ripartiti verso la Luna, dopo aver tolto il freno a mano.

Citazione:
redna ha scritto:
Teniamo anche presente che nessun essere vivente c'era mai passato in mezzo in andata e in ritorno quindi non si poteva sapere, restando sulla terra, se i materiale schermavano sufficientemente dalle radiazioni.

Infatti, è altrettanto notorio che alla NASA un giorno si sono svegliati, hanno sbattuto tre impediti in un'astronave messa insieme con manici di scopa e carta stagnola, il tutto tenuto insieme dal nastro adesivo, e senza fare nessuna prova né misura precedente lì hanno spediti nello spazio usando un gigantesco elastico. La missione si chiamava Apollo 11 non perché ce ne erano state prima dieci di prova (senza contare i vari Gemini e compagnia bella), ma perché quello che ha scritto il nome aveva la il Parkinson e gli è scappato un 11 invece di un 1 nello scrivere il nome.

Citazione:
redna ha scritto:
Penso sia superfluo dire che ci sono anche delle radiazioni che non si conoscono.

Ma quale superfluo: necessario direi.
Ne esistono a bizzeffe di radiazioni sconosciute, soprattutto nelle fasce di Van Allen, che nessuno, ma proprio nessuno ha mai studiato e analizzato, nemmeno Van Allen.
La verità è che Eddie se stava lì, con Alex, Michael e David Lee, strafatto di roba come tutti gli altri, quando ha avuto un'allucinazione lisergica con la Terra circondata da fasce di mille colori. Affascinato dalla visione, è andato a raccontarlo in giro e quei fessi di scienziati gli hanno creduto senza nessuna prova né analisi: che banda di pirla...

redna
Inviato: 11/8/2009 15:54  Aggiornato: 11/8/2009 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Le radiazioni di cui tanto si parla sono dovute all'energia delle particelle come Ioni o protoni ed elettroni in movimento .

vogliamo sorvolare il fatto che sono PUR SEMPRE r a d i a z i o n i????

Citazione:
Una carica che penetra in un campo magnetico costante è sottoposta alla forza magnetica solo se non viaggia parallelamente alle linee di campo. In questo caso infatti la forza magnetica è nulla e il moto è rettilineo uniforme. Se la carica si muove perpendicolarmente alle linee di campo la traiettoria è circolare perché la forza si mantiene sempre perpendicolare alla velocità. In generale la traiettoria sarà elicoidale (composizione di un moto rettilineo uniforme e di uno circolare).

non interessa la carica.....interessa sapere come erano schermati gli astronauti nella prima missione per NON essere soggetti alle radiazioni.


Citazione:
Per quanto riguarda le strutture dei satelliti e delle sonde spaziali... non sono cambiate cosi' tanto rispetto alle prime mandate nello spazio

a ridajjje.....e chi ti ha chiesto delle strutture dei satelliti?
non interessano le macchine....interessano come hanno potuto passare indenni degli esseri umani.!


Citazione:
Mentre quello che è cambiato sono la miniaturizzazione e la digitalizzazione dei circuiti logici ed elettronici hanno reso i satelliti più vulnerabili all'influsso delle radiazioni, giacché la carica degli ioni impattanti può essere addirittura maggiore di quella contenuta del circuito.

l'informazione è senza dubbio notevole....interessante.....
peccato che svicoli completamente dallo spiegare in maniera sintetica

in quale modo/maniera gli astronauti siano passati INDENNI dalle radiazioni cosmiche/elettiche delle fasce di Van Allen.

Citazione:
Ma quale superfluo: necessario direi. Ne esistono a bizzeffe di radiazioni sconosciute, soprattutto nelle fasce di Van Allen, che nessuno, ma proprio nessuno ha mai studiato e analizzato, nemmeno Van Allen.

e te credo che van allen non le ha analizzate. Alle fascie attorno alla terra hanno dato un nome americano ....sai se le chiamavano fasce Popov o altri nomi russi....non era chic
i russi le fasce le conoscevano e non si capisce perchè abbiano lasciato agli USA rivelare la scoperta....(dollaroni?...mah)

Citazione:
La verità è che Eddie se stava lì, con Alex, Michael e David Lee, strafatto di roba come tutti gli altri, quando ha avuto un'allucinazione lisergica con la Terra circondata da fasce di mille colori. Affascinato dalla visione, è andato a raccontarlo in giro e quei fessi di scienziati gli hanno creduto senza nessuna prova né analisi: che banda di pirla..

infatti sono d'accordo che sono talemente una banda di pirla che non sarebbero mai stati in grado di far una tuta spaziale che proteggesse dai raggi cosmici delle fasce che attorniano la terra perchè loro non sapevano che cazzo di raggi c'erano nelle fasce!

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
dino
Inviato: 11/8/2009 15:55  Aggiornato: 11/8/2009 15:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
[Autore: Fabrizio70 Inviato: 11/8/2009 15:39:53

@Tutti

Pregasi spostare le teorie gravitazionali e lunari negli appositi thread ,10x

@Dino

Capisco che la parola Luna per te è come un drappo rosso agitato davanti ad un toro , ma spero che tu sia un poco superiore nella scala evolutiva rispetto ad un toro e quindi se possibile non pubblicizzare le tue teorie al di fuori degli appositi thread , qui sei OT , grazie.]


...caro Fabrizio, la gravità lunare ed i suoi moti non sono affatto ot in questo thread... tutto ciò che riguarda la luna è in perfetta sintonia con la discussione... (vedi titolo).... ciaodino

swluca
Inviato: 11/8/2009 16:08  Aggiornato: 11/8/2009 16:08
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
in quale modo/maniera gli astronauti siano passati INDENNI dalle radiazioni cosmiche/elettiche delle fasce di Van Allen¿¿?¿?

Sinceramente come puoi sapere se la concentrazione di particelle cariche in un determinato punto e momento è tale da uccidere un essere umano?
O sei un medico e un ONCOLOGO esperto oppure anche per me è difficile sapere quanta radiazione puo' sopportare un essere umano.
Di sicuro le schermature dell'epoca come quelle attuali prevedevano la pericolosità di queste particelle cariche conoscendone appunto l'esistenza, ma la schermatura delle sonde (per i circuiti elettronici che sono alquanto fragili!!) e quella delle capsule Apollo (per gli uomini) era sufficiente!

redna
Inviato: 11/8/2009 16:09  Aggiornato: 11/8/2009 16:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
se non fosse chiaro, il "caro incompetente" era diretto a Dino, anche se si applicherebbe perfettamente anche a fefochip e redna...


l'incompetente redna ti fa notare che sei al terzo post....se vai avanti così senza dar risposte e facendo il saputone / espertone sei già messo male.

a buon intenditor!!!

PS- cerca di rispondere alle domande e senza dare delle 'qualifiche' agli altri e la discussione non ne potrebbe trarre che dei benefici.

Citazione:
Sinceramente come puoi sapere se la concentrazione di particelle cariche in un determinato punto e momento è tale da uccidere un essere umano? O sei un medico e un ONCOLOGO esperto oppure anche per me è difficile sapere quanta radiazione puo' sopportare un essere umano. Di sicuro le schermature dell'epoca come quelle attuali prevedevano la pericolosità di queste particelle cariche conoscendone appunto l'esistenza, ma la schermatura delle sonde (per i circuiti elettronici che sono alquanto fragili!!) e quella delle capsule Apollo (per gli uomini) era sufficiente!


dei raggi cosmici NON si conosce attualmente la fonte e non la si conosceva nemmeno nel 1969. Non è necessario sapere quanti raggi cosmici può sopportare un essere umano SULLA TERRA (ne siamo letteralmente bombardati da sempre...) ma appunto FUORI dalla terra ...
Se i raggi cosmici li possiamo sopportare sulla terra è appunto perchè passano attraverso il filtro dell'atmosfera e non sono diretti come nelle fasce di van allen o nel cosmo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 11/8/2009 16:09  Aggiornato: 11/8/2009 16:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
ripeto il quesito

gli oggetti che cadono per caso (non quelli lanciati intenzionalmente dagli "astronauti" ovviamente) non dovrebbero andare un po piu lentamente?

http://www.roswell.it/2007/08/07/la-gravita-sulla-luna.html

insomma nessuno nota una "gravità a due sensi" (astronauti e oggetti) ?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
dino
Inviato: 11/8/2009 16:11  Aggiornato: 11/8/2009 16:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Venon dice:
[ora nel caso della luna, rivoluzione attorno alla terra e rotazione hanno lo stesso periodo, il che significa che quando ha completato un giro attorno alla terra ha completato contemporaneamente un giro attorno al proprio asse;]

...e proprio tu parli di arroganza ingiustificata... ciò che hai scritto sopra non significa un cazzo... girare sul proprio asse è un moto riscontrabile dall'esposizione a 360° di un corpo ad un osservatore di fronte che ha un moto non solidale alla rotazione stessa.... se abbiamo sempre la stessa faccia della luna e la terra notoriamente non ha un moto solidale alla rotazione della luna il motivo è solo perche la luna non ruota sul proprio asse.... GNORANTE.... ciaodino

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 16:13  Aggiornato: 11/8/2009 16:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Totalrec ha scritto:
Sulla luna o nello spazio il riscaldamento di un oggetto avviene più in fretta che sulla Terra, poiché non c'è atmosfera a deflettere una parte delle radiazioni solari.

axxxl ha scritto:
Conduzione e convezione funzionano molto meglio che l'irraggiamento, e nello spazio, anche se arriva più radiazione solare, il riscaldamento è più lento rispetto a quanto avviene nella nostra atmosfera.


Ok, qui si stanno dicendo due cose esattamente opposte: qualcuno sta sicuramente dicendo balle.
Nessuno che mastichi di fisica abbastanza da poter risolvere la questione?


Pura fuffa fisica , stanno parlando di due condizioni differenti , il primo una diminuzione di energia in ingresso , il secondo un aumento di energia in ingresso , considera che tutti i corpi nello spazio tendono a raggiungere una temperatura di circa -270 C° ...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
fefochip
Inviato: 11/8/2009 16:16  Aggiornato: 11/8/2009 16:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
se non fosse chiaro, il "caro incompetente" era diretto a Dino, anche se si applicherebbe perfettamente anche a fefochip e redna...


sei proprio un mostro di simpatia eh venom?
oltre a farti notare che non capisci che il concetto di "ruotare" non vuol dire nulla se non specifichi rispetto a cosa (ovvero fissi un sistema di riferimento) vorrei dirti che sei un po cafone visto che mi daresti dell'incompetente senza minimamente commentare il post dove spiego una volta per tutte che si può considerare la luna ferma dal punto di vista della terra e della luna e in movimento considerando il sole o altri sistemi di riferimento.

detto questo anche se sai che farai poca strada dando del creDino alle persone prova per un momento ad autocensurarti ...provaqci dai non è difficile

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Trystero
Inviato: 11/8/2009 16:18  Aggiornato: 11/8/2009 16:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Fabrizio70 ha scritto:
Se sommi la luce di TUTTA la Luna è probabile , ma non puoi andare oltre il giro dell'orizzonte visivo , sulla Terra è un cerchio di circa 5 km di diametro , rapportato alla superficie lunare è una caccola , sia in senso assoluto che relativo , ecco un elaborazione grafica fatta dal compare Trystero..


E questo cosa c'entra? Non hai capito niente e prendi esempi a casaccio. N'do cojo cojo.

Sai in che "ora lunare" sono state fatte le prime foto della LRO?
Era il tramonto, col Sole bassissimo sull'orizzonte.
Quando guardi la Luna vedi forse una linea netta che separa luce e ombra? no, c'è come sulla Terra una fascia in cui la luminosità sfuma dalla luce all'ombra. E quando la LRO è passata la prima volta sui Landing Sites era proprio in quella zona di luce fioca.

http://www.die.net/moon/
Orbita dopo orbita la LRO si sta spostando gradualmente verso la zona illuminata e le prossime foto dei landing sites saranno più luminose perché verranno scattate col Sole più alto sull'orizzonte.

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 16:21  Aggiornato: 11/8/2009 16:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

..caro Fabrizio, la gravità lunare ed i suoi moti non sono affatto ot in questo thread... tutto ciò che riguarda la luna è in perfetta sintonia con la discussione... (vedi titolo).... ciaodino


Se è per questo neanche gli argomenti trattati nel thread Analisi foto lunari 2 e Analisi foto lunari sono OT , ma per l'appunto dato che ci sono gli appositi thread se ne discute lì , non qui , da questa risposta comincio a pensare che il tuo non è un contributo alla discussione ma semplice spam....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
audisio
Inviato: 11/8/2009 16:21  Aggiornato: 11/8/2009 16:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
http://www.tankerenemy.com/2008/07/progetto-starfish-il-giorno-in-cui-il.html
Dove si fa riferimento ad un libro scritto da due membri delle Forze Armate in cui si racconta come USA e URSS bombardarono le fasce di Van Allen con ordigni atomici nel 1962.
Qual era lo scopo?
Sperimentazione di futuri ordigni di nuova concezione oppure, e ciò sarebbe davvero interessante, il tentativo di toglierle di mezzo perchè impedivano i viaggi spaziali?
In questo secondo caso, ovviamente, i nostri dr. Stranamore dovettero presto recedere da questa loro intenzione viste le conseguenze generate dai quei tentativi e la protesta del mondo intero.
Dunque, se fosse questa la motivazione di quei tests, l'operazione sarebbe fallita e le fasce avrebbero continuato ad impedire i viaggi spaziali.
Ad ogni modo, l'episodio in sè sta lì a dimostrare quanto capissero, i geni dell'epoca, il ruolo svolto dalle fasce di Van Allen nel delicato equilibrio terrestre.

Trystero
Inviato: 11/8/2009 16:38  Aggiornato: 11/8/2009 16:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Redna ha scritto:
Dei raggi cosmici NON si conosce attualmente la fonte e non la si conosceva nemmeno nel 1969. Non è necessario sapere quanti raggi cosmici può sopportare un essere umano SULLA TERRA (ne siamo letteralmente bombardati da sempre...) ma appunto FUORI dalla terra ...
Se i raggi cosmici li possiamo sopportare sulla terra è appunto perchè passano attraverso il filtro dell'atmosfera e non sono diretti come nelle fasce di van allen o nel cosmo.


Le missioni precedenti all'Apollo 11 servirono anche a misurare quel tipo di radiazioni.
L'Apollo 4 e il 6 in particolare realizzarono proprio quel tipo di esperimento misurando le radiazioni e verificando le schermature: http://pdf.aiaa.org/jaPreview/JSR/1970/PVJAPRE30041.pdf

Inoltre, prima delle missioni che raggiunsero il suolo lunare, già l'Apollo 8 e l'Apollo 10 avevano orbitato attorno alla Luna con equipaggio umano.
Ah. già che sbadato... false anche quelle, vero?

http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/catalog/70mm/mission/?8
http://www.lpi.usra.edu/resources/apollo/catalog/70mm/mission/?10

dino
Inviato: 11/8/2009 16:39  Aggiornato: 11/8/2009 16:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
fabrizio dice
[ da questa risposta comincio a pensare che il tuo non è un contributo alla discussione ma semplice spam....]

...tu pensi troppo... per quanto mi riguarda visto il titolo del 3d, le mie argomentazioni sono ot almeno quanto le tue... vuoi che ti linko dove e quando avete già discusso dello stesso argomento termico lunare ...!?

non capisco che caspita vai cercando dal prossimo...? ciaodino

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 16:43  Aggiornato: 11/8/2009 16:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

E questo cosa c'entra? Non hai capito niente e prendi esempi a casaccio. N'do cojo cojo.


Scusa tanto ma i gusti sono gusti , a me i film di fantascienza della serie Apollo proprio non mi piacciano...

L'esempio c'entra eccome , una fotocamera del 2009 che fà foto scure scure...

Citazione:

Sai in che "ora lunare" sono state fatte le prime foto della LRO?
Era il tramonto, col Sole bassissimo sull'orizzonte.


Le stesse condizioni delle missioni Apollo , il sole basso sull'orizzonte ...

Citazione:

Quando guardi la Luna vedi forse una linea netta che separa luce e ombra? no, c'è come sulla Terra una fascia in cui la luminosità sfuma dalla luce all'ombra. E quando la LRO è passata la prima volta sui Landing Sites era proprio in quella zona di luce fioca.


A parte il fatto che sulla terra c'è l'atmosfera che varia "leggermente" le condizioni, stiamo parlando della stessa luce fioca delle missioni Apollo , quindi?

Citazione:

Orbita dopo orbita la LRO si sta spostando gradualmente verso la zona illuminata e le prossime foto dei landing sites saranno più luminose perché verranno scattate col Sole più alto sull'orizzonte.


Cioè il domopack che crea l'ombra si ricorda che dovrebbe splendere come una fontana luminosa e quindi si illumina ?

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
swluca
Inviato: 11/8/2009 16:49  Aggiornato: 11/8/2009 16:49
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
PER QUANTI NON CREDONO AL CONCETTO DI ROTAZIONE SINCRONA



Dalla fase 1 alla fase 8 la Luna ha compiuto una rivoluzione intorno alla Terra (mese lunare siderale), ma ha anche compiuto, come si vede in basso, una completa rotazione intorno al proprio asse. Del resto si nota che il punto rosso sulla Luna è sempre rivolto in direzione della Terra, e dunque la Luna mostra alla Terra sempre la stessa faccia.

CHI HA VOGLIA DI INTENDERE INTENDA!

doktorenko
Inviato: 11/8/2009 16:52  Aggiornato: 11/8/2009 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio:
la parte coperta dal Lem era già raffreddata a -100 perchè erano passate 6 ore dall'allunaggio.
Quindi la temperatura sopra il suolo al sole era di +130, "dietro" il Lem di -100.
Punto.
Adesso sei tu che mi devi spiegare i potenti mezzi dell'epoca che consentivano di governare 230° di differenza.


audisio citare solo la temperatura non e' molto significativo, ad esempio la fiamma di un accendino e' centinaia di gradi ma se devo usarlo per far bollire l'acqua della pasta, campa cavallo.

questo esempio stupidissimo per farti capire che e' meglio parlare di potenza, ora ammettiamo che l'astronauta sia perfettamente isolato termicamente o quasi dall'ambiente esterno (si tratterebbe solamente di schermare la radiazione infrarossa con un apposito materiale) ora non pensi che sia più interessante capire in che modo si possa trasferire il calore generato dal corpo umano, che e' come una stufetta soprattutto quando si muove, 500W o più, all'esterno della tuta? perché in questo caso cuocerebbe letteralmente nel suo stesso calore, non e' per te un'impresa ancora più ardua che schermare la radiazione infrarossa? se ci pensi la radiazione visibile e' facilmente schermabile basta una persiana , non potrebbe essere così anche per quella infrarossa? bisogna pensare a tecnologie aliene per forza?

comunque la luna e' scura non c'e' niente da fare lo ha dimostrato anche Galileo nel suo Dialogo sui Massimi Sistemi, ci appare chiara per via dello sfondo ancor più scuro, il suo albedo poi e' stato misurato, non capisco cosa ci sia da discutere.

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 16:53  Aggiornato: 11/8/2009 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

...tu pensi troppo...


Io penso , se per te è troppo il problema è tuo...

Citazione:

per quanto mi riguarda visto il titolo del 3d, le mie argomentazioni sono ot almeno quanto le tue...


Quindi stai ammettendo di essere OT , e continui...

Citazione:

vuoi che ti linko dove e quando avete già discusso dello stesso argomento termico lunare ...!?


C'è un apposito thread ? non me ne ero accorto...

Citazione:

non capisco che caspita vai cercando dal prossimo...?


Voglio che eviti di rovinare questa discussione , cosa che altri utenti GIA' ti hanno fatto notare...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
doktorenko
Inviato: 11/8/2009 17:01  Aggiornato: 11/8/2009 17:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
dino: ...i cuscinetti sferici del pedale permettono al pedale e al piede di darsi sempre la stessa faccia ma non girare sul loro asse, l'unico che gira in questo caso è il perno del pedale...


quindi tu dici che abbiamo il movimento centrale che ruota, il perno del pedale che ruota e il piede che non ruota?

branzac
Inviato: 11/8/2009 17:03  Aggiornato: 11/8/2009 17:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 416
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
In merito alla rotazione della luna...

Ma i satelliti artificiali che vengono mandati in orbita non si comportano allo stesso modo? Intendo dire: non mostrano sempre la stessa faccia verso la Terra?
Si può dire che satelliti artificiali e Luna sono sottoposti alle stesse leggi fisiche e che quindi dovrebbero comportarsi allo stesso modo?

Certo che è quantomeno una bella coincidenza che rotazione e rivoluzione lunare abbiano la medesima durata.

Credo che la differenza di interpretazione consista nel modo in cui noi cerchiamo di replicare il movimento della luna.
Mi spiego: se io prendo un cocomero e lo metto sul tavolo e poi ci faccio girare intorno un arancio, obbligatoriamente sarò costretto a "girare" il frutto su sè stesso, dimostrando la rotazione lunare.
Tuttavia, se io, virtualmente, mi mettessi in piedi sul cocomero, potrei far orbitare l'arancio senza doverlo ruotare sù sè stesso.
Ok, forse non è la migliore delle spiegazioni....ci ho provato.

Una volta è caso, due è coincidenza ma tre è voluto.
fefochip
Inviato: 11/8/2009 17:10  Aggiornato: 11/8/2009 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Dalla fase 1 alla fase 8 la Luna ha compiuto una rivoluzione intorno alla Terra (mese lunare siderale), ma ha anche compiuto, come si vede in basso, una completa rotazione intorno al proprio asse. Del resto si nota che il punto rosso sulla Luna è sempre rivolto in direzione della Terra, e dunque la Luna mostra alla Terra sempre la stessa faccia.


faccio questo ulteriore tentativo solo per una mia morbosa curiosità

TU consideri un sistema di riferimento cartesiano(altrimenti un moto senza sistema di riferimento non ha senso) dove l'asse y coincide con i tuoi numeri 1 e 5 mentre l'asse x coincide co i numeri 3 e 7.

IO (e forse dino da quello che ho capito) considero un sistema di riferimento rotante

adesso hai capito che si può affermare che la luna ruota o non ruota a seconda del sistema di riferimento che si considera?

d'altronde non c'è scritto da nessuna parte che bisogna considerare il tuo sistema ,il mio o quello di un alieno su proxima centauri .

ricapitolando per un osservatore sulla terra la luna NON ruota(su se stessa)ma ruota nel cielo , un osservatore sulla luna(ovviamente sulla parte rivolta alla terra) vede la terra ruotare(su se stessa) ma la vede SEMPRE nella stessa posizione ERGO LA LUNA NON RUOTA
per un alieno su un astronave in un punto coincidente con l'asse di rotazione della terra e distante un anno luce (tanto per dire una distanza) ruotano sia la terra che la luna ma la luna si muove di moto sincrono con la sua rivoluzione attorno alla terra.

non ci sono affermazioni sbagliate da nessun punto di vista quindi è errato affermare in maniera assoluta che la luna non ruoti ...dipende solo dall'osservatore (sistema di riferimento)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
totalrec
Inviato: 11/8/2009 17:11  Aggiornato: 11/8/2009 17:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
axxxl: Citazione:
No, non è falso: conduzione e convezione funzionano molto meglio che l'irraggiamento, e nello spazio, anche se arriva più radiazione solare, il riscaldamento è più lento e blah blah blah


Axxxl, se tu la piantassi di tecno-blaterare e dessi semplicemente un'occhiata fuori dalla finestra, forse impareresti qualcosa.

Siamo ad agosto, e su ogni strada dovresti poter vedere un automobile parcheggiata lì da qualche ora, resa bollente dall'irraggiamento solare.

In qualche ora, non in giorni.

La differenza è che il calore di quell'automobile, assorbito dal sole per irraggiamento, sulla luna non potrebbe essere parzialmente ceduto all'atmosfera come invece avviene sulla Terra. Nello stesso periodo di tempo (qualche ora), quell'automobile sulla luna diventerebbe rovente come il fuoco, visto che cedere calore al vuoto, questo sì richiede del tempo.
Dopodiché se vuoi continuare a negare l'evidenza fisica e il buon senso dovresti portare a sostegno qualche elemento che non siano pure chiacchiere campate in aria.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
axxxl
Inviato: 11/8/2009 17:16  Aggiornato: 11/8/2009 17:16
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Fabrizio70 ha scritto:
Ma proprio qui vuoi vendere la fontana di Trevi ?

Quale miglior posto per vendere Fontane di Trevi, Tour Eiffell, elisir di lunga vita, olio di serpente come panacea di tutti i mali, numeri al lotto sicuri e dischi volanti semi nuovi, di uno in cui la gente si beve come acqua fresca:
terre cave, alieni che si smazzano migliaia di anni luce solo per venire a fare cerchi nel grano, micro ordigli atomici, nano termite, termite sol gel, magic termite, raggi della morte, ologrammi e computer grafica, gravità pneumatica, altri alieni questa volta rettiliani metamorfizzati in umani, marchingegni miracolosi che realizzano il moto perpetuo, sbalzi di temperatura istantanei, ancora alieni, cancro guarito con il bicarbonato, con la cartilagine di squalo, con il pesto alla genovese e con mio nonno in carriola (insomma con tutto tranne che con chirurgia e medicinali), etc, etc, etc?


Citazione:
audisio ha scritto:
la parte coperta dal Lem era già raffreddata a -100 perchè erano passate 6 ore dall'allunaggio.
Quindi la temperatura sopra il suolo al sole era di +130, "dietro" il Lem di -100.
Punto.

Punto. Due punti. massì, fa avvede' che abbondiamo...
Cosa diavolo ci sarebbe sopra al suolo lunare che ha una temperatura di +130°C al sole e di -100°C all'ombra, sentiamo.
Te lo dico io: non c'è niente, nada, rien, niet, nisba, nulla di nulla.
E il vuoto non può avere proprio nessuna temperatura né alta né bassa nè media, così come non può essere né alto né basso, nè stretto né largo, né corto né lungo, né chiaro né scuro, ecc, ecc, ecc: il niente è niente e basta.
E l'avevo pure già dovuto spiegare, tanto per dire come siete messi male qui dentro anche per i concetti più basilari.

Citazione:
audisio ha scritto:
Dopo questa spiegazione c'è solo l'intervento direttamente nel cranio di axxxl.

Dopo la tua spiegazione, tu dovresti solo accendere un cero di un metro, e tutti i giorni, alla buonanima di Basaglia, insieme ai vari dino, redna, Fabrizio70 e il resto della corte dei miracoli che scrive qui certe boiate.

Citazione:
Fabrizio70 ha scritto:
Pura fuffa fisica , stanno parlando di due condizioni differenti , il primo una diminuzione di energia in ingresso , il secondo un aumento di energia in ingresso , considera che tutti i corpi nello spazio tendono a raggiungere una temperatura di circa -270 C° ...

Come no, infatti tutti gli oggetti nello spazio, anche quelli illuminati dal Sole, anche i pianeti che ormai stanno qui da un cinque miliardi di anni (quindi di tempo ne hanno avuto a bizzeffe), Terra compresa, hanno quella temperatura lì.
E i tecnici e scienziati NASA progettano e mettono sistemi di raffreddamento in sonde, astronavi, satelliti, tute, e tutto il resto solo perché sono i soliti cialtroni che non capiscono un cavolo.
Ti rendi conto, sì, che contemporaneamente stai dando del fuffaro a Mazzucco, e a tutti gli altri moonhoaxer che da anni si dannano a ripetere come dischi rotti che sulla Luna il calore delle radiazioni solari scioglierebbe le pellicole e arrostirebbe gli astronauti e altre amenità del genere? Certo, in quest'ultimo caso avresti ragione, ma dirlo così brutalmente in faccia al padrone di casa non mi sembra il caso.

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 17:18  Aggiornato: 11/8/2009 17:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

faccio questo ulteriore tentativo solo per una mia morbosa curiosità


Fefo hai lasciato la finestra aperta , un sacco di moscerini stanno entrando , sarà il caldo estivo e le vacanze scolastiche....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
totalrec
Inviato: 11/8/2009 17:21  Aggiornato: 11/8/2009 17:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
PER QUANTI NON CREDONO AL CONCETTO DI ROTAZIONE SINCRONA


Con ciaodino ci avevo già provato io, tempo fa, a spiegare la stessa cosa... credimi, non c'è niente da fare. L'unica è lasciarlo sostenere le sue teorie senza dargli troppa corda, tutto sommato è innocuo

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Trystero
Inviato: 11/8/2009 17:35  Aggiornato: 11/8/2009 17:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Altezza del Sole sull'orizzonte lunare durante le diverse missioni Apollo:
http://history.nasa.gov/alsj/alsj-sunangles.html

Altezza del Sole, temperature del suolo durante le diverse missioni Apollo e temperature misurate in seguito dagli strumenti:
http://workingonthemoon.com/WOTM-ThermalEnvrnmnt.html

Un bollore terrrrrribbbbile:

"Temperature measurements made with thermocouples positioned within a few centimeters above the surface are available for Apollo 15 and A17. As indicated in the following figures, temperatures at EVA-3 termination for those two missions were about 342°K (69°C) and 325°K (52°C), respectively. "

Gli strumenti lasciati sulla superficie lunare hanno continuato a trasmettere i dati sulle temperature anche nei giorni successivi ai rientri. Questo è il diagramma dell'Apollo 11:



"The dip in the measurements before local noon was the result of shadowing by other parts of the EASEP."

Inoltre: "Temperatures measured at depths greater than about 80 cm as part of the Heat Flow Experiment show no appreciable day/night variations, because of the low thermal conductivity of the soil."

swluca
Inviato: 11/8/2009 17:35  Aggiornato: 11/8/2009 17:36
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Se con CiaoDino è impossibile.. beh almeno ci provo con Fefo...

perchè è si vero che dipende dal sistema di riferimento utilizzato... ma il sitema cartesiano che tu usi è un sitema ROTANTE con una sua velocità angolare e quindi ne DEVI tenere conto! Altrimenti prova tu a lanciare i satelliti e vedi se arrivano o no in orbita....

E se ci mettiamo a dibattere dei sistemi di riferimento senza considerare la velocità di rotazione beh...
allora
LA TERRA È PIATTA, LA LUNA Ê FERMA E IL SOLE GIRA INTORNO ALLA TERRA!
E noi siamo ancora nel medioevo... oppure tutto e governato da MATRIX!

Fabrizio70
Inviato: 11/8/2009 17:45  Aggiornato: 11/8/2009 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

Quale miglior posto per vendere Fontane di Trevi, Tour Eiffell, elisir di lunga vita, olio di serpente ....[omiss]


Per l'appunto quella che proponi tu è paccottiglia , siamo esperti in questo sito...

Citazione:

Come no, infatti tutti gli oggetti nello spazio, anche quelli illuminati dal Sole, anche i pianeti che ormai stanno qui da un cinque miliardi di anni (quindi di tempo ne hanno avuto a bizzeffe), Terra compresa, hanno quella temperatura lì.
E i tecnici e scienziati NASA progettano e mettono sistemi di raffreddamento in sonde, astronavi, satelliti, tute, e tutto il resto solo perché sono i soliti cialtroni che non capiscono un cavolo.



Non ho scritto da nessuna parte che hanno , ho scritto che tendono , certi giochetti di parole non funzionano in questo sito ,ma già te l'ho scritto che siamo esperti,il resto è parto della tua fantasia...


Citazione:

Ti rendi conto, sì, che contemporaneamente stai dando del fuffaro a Mazzucco, e a tutti gli altri moonhoaxer che da anni si dannano a ripetere come dischi rotti che sulla Luna il calore delle radiazioni solari scioglierebbe le pellicole e arrostirebbe gli astronauti e altre amenità del genere? Certo, in quest'ultimo caso avresti ragione, ma dirlo così brutalmente in faccia al padrone di casa non mi sembra il caso.


Sto semplicemente cercando di capire insieme ad altri utenti la situazione il più realmente possibile , ognuno mettendo le proprie conoscienze e capacità ,i dubbi espressi da Mazzucco ed altri sono ragionevoli e fondati sotto l'aspetto fisico , quando si parla di radiazione solare sulla Luna ci si dimentica troppo spesso dello schermo che c'è dalla magnetosfera in giù , eppure le pellicole sono perfette , neanche una leggera velatura, ma di questo se ne è discusso in un altro thread....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
redna
Inviato: 11/8/2009 17:50  Aggiornato: 11/8/2009 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Le missioni precedenti all'Apollo 11 servirono anche a misurare quel tipo di radiazioni. L'Apollo 4 e il 6 in particolare realizzarono proprio quel tipo di esperimento misurando le radiazioni e verificando le schermature: http://pdf.aiaa.org/jaPreview/JSR/1970/PVJAPRE30041.pdf

cioè andarono in mezzo alle fasce di van allen per misurare le radiazioni, secondo te?
Vorresti dire che potrebbero anche essere stati stecchiti dalla stesse radiazioni?....insomma vi capite solo voi...

Citazione:
Inoltre, prima delle missioni che raggiunsero il suolo lunare, già l'Apollo 8 e l'Apollo 10 avevano orbitato attorno alla Luna con equipaggio umano. Ah. già che sbadato... false anche quelle, vero?

ma forse non ha ancora capito quello che chiedevo.

Come potevano fare una tuta di protezione quando non conoscevano i raggi cosmici e la loro pericolosità?Come potevano trovare tessuti adatti quando non sapevano 'per che cosa' li facevano?

Mistero della NASA (sempre sia lodata....che è quasi un mistero della fede...)

****
Citazione:
http://www.tankerenemy.com/2008/07/progetto-starfish-il-giorno-in-cui-il.html Dove si fa riferimento ad un libro scritto da due membri delle Forze Armate in cui si racconta come USA e URSS bombardarono le fasce di Van Allen con ordigni atomici nel 1962. Qual era lo scopo? Sperimentazione di futuri ordigni di nuova concezione oppure, e ciò sarebbe davvero interessante, il tentativo di toglierle di mezzo perchè impedivano i viaggi spaziali? In questo secondo caso, ovviamente, i nostri dr. Stranamore dovettero presto recedere da questa loro intenzione viste le conseguenze generate dai quei tentativi e la protesta del mondo intero. Dunque, se fosse questa la motivazione di quei tests, l'operazione sarebbe fallita e le fasce avrebbero continuato ad impedire i viaggi spaziali. Ad ogni modo, l'episodio in sè sta lì a dimostrare quanto capissero, i geni dell'epoca, il ruolo svolto dalle fasce di Van Allen nel delicato equilibrio terrestre.

audisio
tieni presente che il 9 luglio 1962 hanno inziato a bombardare la ionosfera....Il 20 febbraio gli USA avevano lanciato nello spazio J.Glenn
ma [....i]Nel 1962 è il primo americano inviato in orbita nello spazio. Il tenente colonnello a bordo della navetta Friendship 7 compie tre orbite intorno alla Terra, eguagliando così Jurij Gagarin. Ie sia l suo rientro è costellato da numerosi problemi tecnici, e rischia di morire al rientro per un presunto problema allo scudo termico.[/i]
Probabilmente sia i russi che gli USA capivano ormai l'impossibilità di uscire da quelle fasce che non conoscevano nemmeno. Furono infatti 'scoperte' nel 1958 e non credo che in quattro anni erano in grado di conoscere la loro importanza e capire la loro formazione tanto da attraversarle come se nulla fosse.

link: http://it.wikipedia.org/wiki/John_Glenn

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
swluca
Inviato: 11/8/2009 17:54  Aggiornato: 11/8/2009 17:54
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
COME FAI A DIRE CHE NON LO SAPEVANO??

Le particelle cariche e le fasce di Van Allen erano note.
La presenza della fascia di van Allen era già stata teorizzata prima dell'era spaziale, ma ottenne una conferma sperimentale solo con il lancio delle missioni Explorer 1 (31 gennaio 1958) ed Explorer 3, sotto la supervisione del prof. James van Allen. I primi studi sistematici della fascia di radiazioni furono eseguiti grazie alle sonde Explorer 4 e Pioneer 3.

Garrett
Inviato: 11/8/2009 18:31  Aggiornato: 11/8/2009 18:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/7/2009
Da: The Lost City
Inviati: 685
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Su wikipedia leggevo che:
Durante i 90 minuti di passaggio delle fasce, si può calcolare un'irradiazione di 4,3 millisievert, pari o inferiore ad un normale volo aereo da un continente all'altro.

Chi afferma che gli astronauti non erano in grado di attraversare le fasce è in grado di falsificare l'inesattezza del dato riportato da wikipedia?
Ho letto anche che le fasce rappresentavano un problema minimo perchè queste, alle alte latitudini, sono estremamente sottili.

axxxl
Inviato: 11/8/2009 19:11  Aggiornato: 11/8/2009 19:35
So tutto
Iscritto: 10/1/2009
Da:
Inviati: 26
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
totalrec ha scritto:
Axxxl, se tu la piantassi di tecno-blaterare e dessi semplicemente un'occhiata fuori dalla finestra, forse impareresti qualcosa.

La stessa cosa si potrebbe dire di te se dessi semplicmente una letta a qualche libro di fisica. Presente i libri? Sai quei cosi rettangolari, pieni di pagine, con le pagine piene di scritte, che si sfogliano...
Comunque se avessi letto quello che ho scritto, e soprattutto lo avessi capito, ti saresti accorto che avevo specificato parecchie cosine, alcune che ti davano ragione, ma se il tuo concetto di discussione è saltare a piè pari quello che scrivono gli altri, non perdo certo tempo a ripetertele.


Citazione:
totalrec ha scritto:
Siamo ad agosto

Vedi che se ti sforzi, anche tu, ogni tanto, una giusta la dici?


Citazione:
totalrec ha scrfitto:
e su ogni strada dovresti poter vedere un automobile parcheggiata lì da qualche ora, resa bollente dall'irraggiamento solare.

In qualche ora, non in giorni.

Bollente certo, a cento e passa gradi: io vedo addirittura la gente che ci cuoce la pizza dentro. Usare per una volta dei termini precisi invece che delle iperboli per impressionare i beoti, non se ne parla, vero?
E naturalmente sono auto costruite come il LEM e isolate termicamente esattamente come lo era esso. E anche con sistema di condizionamento costantemente funzionante, immagino, sempre come nel LEM.


Citazione:
totalrec ha scritto:
La differenza è che il calore di quell'automobile, assorbito dal sole per irraggiamento, sulla luna non potrebbe essere parzialmente ceduto all'atmosfera come invece avviene sulla Terra. Nello stesso periodo di tempo (qualche ora), quell'automobile sulla luna diventerebbe rovente come il fuoco, visto che cedere calore al vuoto, questo sì richiede del tempo.

Non ne richiede tanto di più di quello che ci vuole a scaldarsi. E sulla Luna, durante le misioni, si era all'alba, con solo metà degli oggetti illuminati, e l'altra metà all'ombra a raffreddarsi.
Altra tecno-blatera troppo difficile da capire per te?


Citazione:
totalrec ha scrfitto:
Dopodiché se vuoi continuare a negare l'evidenza fisica e il buon senso dovresti portare a sostegno qualche elemento che non siano pure chiacchiere campate in aria.

Ma cosa vuoi da me, che appena ho scritto due numeri in croce, riferendomi al calcolo della superficie di un cubo e di quella di una sfera, mica facendo calcoli di meccanica quantista avanzata, hai saltato tutto con doppio carpiato con avvitamento, tacciandomi di tecno-blatere.

Non spreco certo altro tempo a chi mi risponde senza leggermi e solo per banfare, quindi se vuoi degli elementi su cui finalmente aprire i tuoi cespi occhietti da negazionista filo-nazista, ti dovranno bastare i dati postati da Trystero, che mi sembra proprio diano più ragione alle mie tecno-blatere che non al tuo "buon senso" e alla tua "evidenza fisica" da completo ignorante del campo, che in realtà non sa un accidente di niente di fisica, men che meno interpretare correttamente, dal punto di vista fisico, ciò che vede.

audisio
Inviato: 11/8/2009 19:32  Aggiornato: 11/8/2009 19:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Alcune battute rapide.
Per axxxl:
1) l'astronauta è al sole e la radiazione solare è talmente alta che se non avesse tuta bollirebbe in pochi minuti. Quanti? In discesa il decremento è mediamente di 2.3 gradi al minuto ma pare che in aumento l'ascesa sia più rapida. Considerando che la morte per ipertermia si ha già a circa 45°, penso che la morte avverrebbe in circa 2 minuti, massimo 3.
2) Quando invece l'astronauta passa all'ombra la radiazione è talmente bassa (e considerando l'avvenuta dissipazione a causa del Lem che fa ombra) che se non avessse la tuta congelerebbe rapidamente. In quanto tempo?
I soliti 2.3 gradi al minuto ma per morire di freddo basta arrivare a 30 gradi, quindi i soliti due minuti.
Più di così non possso fare.
Non sono mica il maestro Manzi (questa è per storici puri).

Per Trystero:
sempre che ovviamente quei segnali arrivino dalla Luna (eh eh).

E ora un pò di carne al fuoco per dino:
seguendo l'esperimento di Cavendish, se io ho un'aquila reale e un colibrì che si mantengono in assetto statico battendo le ali, in tal modo vincendo la forza di gravità, prima o poi il colibrì si schianterà in orizzontale contro l'aquila?
Eh eh
Secondo quesito: anche l'elicottero è in grado di vincere la forza di gravità.
E guarda caso, come lo fa?
Facendo ruotare le pale.
Allora potrei dire (come fece Newton che dall'attrazione tra pianeti dedusse l'esistenza della gravità indotta dalla massa) che l'elicottero esercita sulla Terra un'anti-attrazione che chiamerò antigravità e che questa è generata dalla rotazione delle pale e dalla pressione esercitata da queste sull'aria sottostante, proprio come dice dino?
No, questo tanto per dire che 'sta storia della massa non mi convince più di tanto.
In sostanza, assodato che la Terra e gli altri pianeti si attraggono a vicenda chi dice che sia a causa della massa, tanto più che la cosiddetta costante non è poi così costante?


P.S.:Ora sarò linciato ma cos'è la vita senza mettersi un pò in gioco?
E poi dino mi sta simpatico, un donchisciotte come lui merita un pò di sostegno.

Redazione
Inviato: 11/8/2009 20:02  Aggiornato: 11/8/2009 20:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Venom-Wave è stato espulso. I suoi post sono stati cancellati.

Se ritorna con un altro nick avvisatemi subito in PM.

Grazie.

M.M.

Trystero
Inviato: 11/8/2009 20:04  Aggiornato: 11/8/2009 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Garrett ha scritto:
Su wikipedia leggevo che:
Durante i 90 minuti di passaggio delle fasce, si può calcolare un'irradiazione di 4,3 millisievert, pari o inferiore ad un normale volo aereo da un continente all'altro.


A parte Wikipedia, pensi possa essere attendibile il parere di un laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, che lavora attualmente come progettista elettronico per una ditta che produce sistemi per satelliti e sonde spaziali. ?

http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=9242

Nel caso peggiore (e non reale) in cui la navicella non sia in grado di schermare alcun protone, mentre il corpo umano li assorba tutti, in 5 minuti di attraversamento della fascia di protoni il corpo dell'astronauta riceve dunque una dose di circa 50 mSv.
Questo valore va paragonato con i valori massimi di esposizione che le normative attuali reputano accettabili. Per fare un'esempio, le normative attuali in vigore nella maggior parte dei paesi industrializzati fissano una soglia a qualche decina di mSv/anno per i lavoratori esposti a radiazioni, mentre si calcola che una dose acuta che provochi danni letali deve essere di qualche Sv.
Di conseguenza durante il viaggio verso la Luna gli astronauti hanno subito, al peggio, dosi paragonabili a quelle che riceve in qualche anno un lavoratore che ha a che fare con materiale radioattivo, per cui il rischio che hanno corso a causa di ciò si può ritenere, in base ai dati epidemiologici, trascurabile.


Questa è una pagina sull'argomento, con bibliografia, alla quale fa riferimento l'autore:
http://www.madsci.org/posts/archives/may2000/959341359.As.r.html

gion2
Inviato: 11/8/2009 20:56  Aggiornato: 11/8/2009 20:56
So tutto
Iscritto: 26/4/2009
Da:
Inviati: 3
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Grazie sig. Mazzucco,
sopratutto per aver compreso che nella mia domanda ne vi è nessun intento polemico. Lei con le sue risposte mi ha stimolano ancor di più a riflettere.
Ammetto che mi attendevo una risposta meno articolata e più di cicorstanza. Invece mi ritrovo una risposta più dettagliata ed un abbozzo di argomentazioni tecniche e non molto ben espresse ed interessanti.
Saluti.

Sertes
Inviato: 11/8/2009 21:30  Aggiornato: 11/8/2009 21:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
axxxl ha scritto
E sulla Luna, durante le misioni, si era all'alba, con solo metà degli oggetti illuminati, e l'altra metà all'ombra a raffreddarsi.


NOBEL!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 11/8/2009 21:35  Aggiornato: 11/8/2009 21:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Le fasce di Van Allen

Nel 1958 i satelliti artificiali osservarono queste “cinture di radiazioni” intrappolate: non solo fasce temporanee associate alle tempeste magnetiche, ma caratteristiche permanenti dell’ambiente magnetico della Terra nello spazio. Nel 1959 questo ambiente venne chiamato “magnetosfera” da Torn Gold della Cornell University. Furono trovati due tipi di fasce.
Una interna, piccola ma intensa fascia di protoni , risultò essere il prodotto secondario della radiazione cosmica, del diffuso fondo di particelle ad alta energia che sembrano riempire la nostra galassia.
Ma era la “fascia esterna” che conduceva la corrente ad anello, una cintura di ioni ed elettroni con moderata energia ma molto numerosi.
Come conseguenza della distanza tra gli assi geografico
e magnetico,la fascia interna raggiunge la sua quota minima
di circa 250 km al di
sopra dell’oceano Atlantico al largo della costa brasiliana. Questa
“anomalia del Sud Atlantico” occupa una regione attraverso la
quale passano frequentemente satelliti ad orbita bassa. Le
particelle energetiche in questa zona possono essere una fonte
di problemi per i satelliti e gli astronauti.
Recentemente è stata trovata una nuova fascia all’interno della prima fascia. Essa contiene nuclei pesanti (soprattutto ossigeno, ma anche azoto ed elio, e pochissimo carbonio) con energie inferiori e 50MeV.La sorgente di queste particelle sono i cosiddetti “raggi cosmici anomali” di origine interstellare.
qui...


Citazione:
A parte Wikipedia, pensi possa essere attendibile il parere di un laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, che lavora attualmente come progettista elettronico per una ditta che produce sistemi per satelliti e sonde spaziali. ?

a parte wikipedia le fasce di van allen sono due, quella interna e quella esterna senza contare l'anomali del sud atlantico.
'recentemente' è stata trovata una nuova fascia all'interno della prima fascia .....e la sorgente dove la andiamo a cercare?...nei 'raggi cosmici anomali' di origine interstellare cioè dello spazio profondo.

L'ingegnere del politecnico di Milano poteva raccontarcela meglio!


Di conseguenza durante il viaggio verso la Luna gli astronauti hanno subito, al peggio, dosi paragonabili a quelle che riceve in qualche anno un lavoratore che ha a che fare con materiale radioattivo, per cui il rischio che hanno corso a causa di ciò si può ritenere, in base ai dati epidemiologici, trascurabile.
di conseguenza penso che non sia una risposta attendibile.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
totalrec
Inviato: 11/8/2009 22:04  Aggiornato: 11/8/2009 22:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
axxxl: Citazione:
Non spreco certo altro tempo a chi mi risponde senza leggermi e solo per banfare, quindi se vuoi degli elementi su cui finalmente aprire i tuoi cespi occhietti da negazionista filo-nazista, ti dovranno bastare i dati postati da Trystero


Senza leggerti? Ma che ingrato! Invece mi sono sorbito tutto il tuo feuilleton, strapieno di fandonie pseudo-fisiche in gran parte prive di attinenza con l'argomento in discussione, e questo è il ringraziamento?

Io ritengo che tu e Trystero, prima ancora che i rudimenti della fisica, dovreste imparare quelli del ragionamento dialettico:

- Io affermo che gli uomini sulla luna non ci sono mai andati, perché le radiazioni infrarosse, in assenza di atmosfera, li avrebbero fritti come patatine, con strumenti e tutto.

- Trystero arriva e porta come prova del contrario che cosa? Le rilevazioni termiche compiute dagli stessi uomini e dagli stessi strumenti che secondo me la luna non l'hanno mai vista neanche in cartolina.

Cazzo, i filonazisti avranno tante magagne, ma sono decisamente meno scemi. Se devono magnificare la politica del Reich, non citano certo come prova le massime del Fuhrer.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
totalrec
Inviato: 11/8/2009 22:28  Aggiornato: 11/8/2009 22:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
In uno dei link postati da Trystero trovo scritto:

Objects that sat out in the Sun for long periods of time could get warm or even hot to the touch. Examples include the Hand Tool Carrier that Al Bean lugged around on Apollo 12 EVA-2; the Apollo 15 EVA-2 rockbox that was in full Sun for most of the EVA; and the Apollo 16 Cosmic Ray Experiment, which was purposefully positioned facing the Sun early in EVA-1 and wasn't retrieved until late in EVA-3.

In pratica si scaldava tutto, tranne il LEM, i rover e gli astronauti, che rimanevano sempre miracolosamente freschi come rose.

P.S.: a proposito, ma quelli dell'Apollo 17, tra una EVA e l'altra, cosa facevano del Rover? Lo ripiegavano e lo rimettevano nel LEM o lo lasciavano lì sulla superficie ad arrostire? No, davvero, non è una battuta, è una semplice mia curiosità.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
edo
Inviato: 11/8/2009 22:50  Aggiornato: 11/8/2009 22:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
a proposito, ma quelli dell'Apollo 17, tra una EVA e l'altra, cosa facevano del Rover? Lo ripiegavano e lo rimettevano nel LEM o lo lasciavano lì sulla superficie ad arrostire? No, davvero, non è una battuta, è una semplice mia curiosità.
Ecco perchè le sonde finora non hanno fotografato i LEM, alla lunga si sono vaporizzati.
Mi ricorda lo stesso comportamento che fu attribuito a un "aereo" schiantatosi sul pentagono.
La luna e la terra hanno più cose in comune di quanto si possa immaginare.

slump
Inviato: 11/8/2009 23:59  Aggiornato: 11/8/2009 23:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/6/2006
Da:
Inviati: 199
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Devo dire che, dal mio punto vista, questo thread (e altri), sui viaggi
lunari hanno messo in gran cattiva luce proprio i "gomblottisti" -- e
questo perché dinanzi a specifici argomenti tecnici non hanno mai saputo
dare spiegazioni convincenti ma solo usare metafore e, sin troppo spesso,
sarcasmi a volte al limite dell'insulto.

La storia ad esempio del "calore lunare" è paradigmatica: si dice che
sulla luna vi sono enormi sbalzi di temperatura tra zone al sole e zone
all'ombra e che un astronauta non potrebbe impunemente passare da una
all'altra. Eppure più volte e con tutta la dovuta calma e lucidità è
stato spiegato (da axxxl e altri) che sulla Luna la mancanza di atmosfera,
cioè nei fatti il vuoto, cambia di molto le cose (non sto qui a ripetere
le cose già dette bene da axxxl). Nulla da fare: s'insiste su questo
argomento come se gli astronauti fossero sulla Terra e dovessero passare
da una stanza a +100 ad una a -100: non entra proprio in testa che il
"vuoto" di per sé non è né caldo né freddo ma è, appunto, solo vuoto e le
temperature sono relative solo al suolo lunare con cui gli astronauti
entrano in contatto attraverso le suole (si spera ben isolate). Il corpo
nel vuoto si scalda per irradiazione ma se ha una protezione che rifletta
la radiazione che scalda allora la sua temperatura salirà molto lentamente
e solo dalla parte dove batte il sole. Se il LEM sta al sole per ore si
scalda ma la parte in ombra si raffredda e infatti basta convogliare un
po' di caldo verso il freddo per mantenere una temperatura media
accettabile: avranno avuto qualche misero scambiatore di calore a bordo o
no? In fondo a Huston già c'erano condizionatori anche negli anni '60...

Mi sorprende come i gomblottisti perdano ore di tempo su questi dettagli
facendosi prendere ripetutamente in castagna -- proprio su argomenti sui
quali la NASA, se avesse imbrogliato, non avrebbe retto un giorno ad
un'analisi seria.

Il problema vero, se uno è scettico, non è scervellarsi sul fatto se certe
cose fossero possibili ma invece se sono realmente avvenute: per questo
cercare di farsi una fisica tutta propria in base alle proprie preferenze
e "visioni" è solo ridicolo e getta discredito proprio sullo scetticismo
stesso.

Anche tutte le analisi di foto digitali e video è perfettamente inutile
(checché ne dica il Maestro Mazzucco) se non si hanno sottomano gli
originali -- se questi non si trovano allora solo un'indagine in senso
lato "poliziesca", magari con tanto di prove concrete e testimoni, potrà
portare a qualche risultato. Il resto è bubbola (o business, che non
guasta mai).

Un'ultima parola per chi cerca di far ragionare ciaodino: è inutile, è un
troll che si diverte -- oppure è uno psicologo che sta facendo una sua
particolare ricerca in incognito sull'accettazione delle scemenze nelle
comunità Internet (magari ha una borsa di studio pagata, chissà!).

"In powerful rain, they laid down their heads to die"
(My Dying Bride)
Trystero
Inviato: 12/8/2009 0:41  Aggiornato: 12/8/2009 0:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/5/2006
Da:
Inviati: 359
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Redna ha scritto:
L'ingegnere del politecnico di Milano poteva raccontarcela meglio!

Ah, già, che sbadato... anche lui fa parte del complotto, come ho fatto a non pensarci...

Così come fa parte del complotto pure la Health Phisics Society:
http://hps.org/publicinformation/ate/q753.html

Question:
Why were the astronauts, who traveled to the moon, not killed by exposure to radiation?
Answer:
The radiation levels were too low to be lethal. Astronauts on Apollo missions were exposed to radiation from the Van Allen belts (trapped particles) and the galactic cosmic ray (GCR) background. There were no solar particle events of any significance during these missions; hence, there were no dose accumulations from them. Radiation exposures for the transits through the trapped belts were kept very low by transiting quickly through them. Since the Apollo mission lengths were only a week or two, there were also no significant accumulations of radiation dose from the GCR background. Thus doses were well below thresholds for any measurable radiation effects, including lethality. Average exposures to Apollo crews measured by onboard dosimetry were 4.1 mGy (0.41 rad) absorbed dose and 12 mSv (1.2 rem) dose equivalent for the mission duration.
Larry Townsend, PhD


E fa parte del complotto nientepopodimeno che LUI! Mr. James A. Van Allen:

"Ø The radiation belts of the Earth do, indeed, pose important constraints on the safety of human space flight.
Ø The very energetic (tens to hundreds of MeV) protons in the inner radiation belt are the most dangerous and most difficult to shield against. Specifically, prolonged flights (i.e., ones of many months' duration) of humans or other animals in orbits about the Earth must be conducted at altitudes less than about 250 miles in order to avoid significant radiation exposure.
Ø A person in the cabin of a space shuttle in a circular equatorial orbit in the most intense region of the inner radiation belt, at an altitude of about 1000 miles, would be subjected to a fatal dosage of radiation in about one week.
Ø However, the outbound and inbound trajectories of the Apollo spacecraft cut through the outer portions of the inner belt and because of their high speed spent only about 15 minutes in traversing the region and less than 2 hours in traversing the much less penetrating radiation in the outer radiation belt. The resulting radiation exposure for the round trip was less than 1% of a fatal dosage - a very minor risk among the far greater other risks of such flights. I made such estimates in the early 1960s and so informed NASA engineers who were planning the Apollo flights. These estimates are still reliable.
Ø The recent Fox TV show, which I saw, is an ingenious and entertaining assemblage of nonsense. The claim that radiation exposure during the Apollo missions would have been fatal to the astronauts is only one example of such nonsense.
James A. Van Allen


(pausa ferie )

totalrec
Inviato: 12/8/2009 2:19  Aggiornato: 12/8/2009 2:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Slump: Citazione:
Se il LEM sta al sole per ore si scalda ma la parte in ombra si raffredda e infatti basta convogliare un po' di caldo verso il freddo per mantenere una temperatura media accettabile: avranno avuto qualche misero scambiatore di calore a bordo o no?


Se così fosse, sarebbe la prova che la differenza di temperatura del LM tra sole e ombra era ragguardevole.

Comunque non risulta che a bordo avessero "scambiatori di calore". Pare che avessero solo un misero "heat transport system", che era però un mero sistema di raffreddamento a sublimazione. Il quale peraltro, come risulta dalla lettura di questo manualetto della NASA, appena un mese prima del lancio dell'Apollo 11, pare avesse dato un mare di problemi (tra le decine di altri che il LEM presentava); all'interno del sistema di raffreddamento si continuavano a formare cristalli che rischiavano di bloccare la circolazione del liquido raffreddante (pp. 12 e 13 del manuale).

Dopo aver tentato invano di eliminare la formazione dei cristalli, la NASA risolse questo problema come aveva risolto tutti gli altri: ignorandolo.

Based on all these tests, the LM-5 vehicle was flown with the crystals
present, and no problems were encountered.


(Per me una delle tante prove della falsità delle missioni lunari è l'assenza di anche un solo deceduto durante le 7 spedizioni. Un culo del genere, viaggiando su un trabiccolo che aveva più grane della mia vecchia Ford Sierra, è statisticamente impossibile).

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
Eiffel
Inviato: 12/8/2009 4:31  Aggiornato: 12/8/2009 4:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
"Autore: redna Inviato: 11/8/2009 14:06:20

uuccio

Citazione:

quando attraverso le fasce di van allen basta chiudere i finestrini





http://www.oltreilcielo.it/1961.html

miracolo...negli anni successivi sono passati di li gli americani e nessuno se n'è risentito!"


Oh porca miseria Redna!Così in un colpo solo hai smascherato la Nasa e anche Sitchin

E sì perche se non ci potevano passare gli astronati umani in mezzo alle fasce assassine non vedo perchè avrebbero dovuto passarci indenni gli Annunaki.

swluca
Inviato: 12/8/2009 10:31  Aggiornato: 12/8/2009 10:31
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Caspita è vero!
Inoltre è stata spazzata via una delle teorie di comparsa di forme di vita organiche sul nostro pianeta. Si devono per forza essere generate sulla Terra spontaneamente... e non possono essere entrate da fuori... GENIALE! :P

Ah... siamo protetti anche da qualsiasi attacco alieno quindi!
Ah no scusa.. le loro tute spaziali sono piu fighe!

redna
Inviato: 12/8/2009 10:47  Aggiornato: 12/8/2009 11:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
Ah, già, che sbadato... anche lui fa parte del complotto, come ho fatto a non pensarci.

e questa non è una risposta.E'solo la constatazione che non si hanno ulteriori argomenti ....(oltre ai link s'intende...)

Citazione:
E fa parte del complotto nientepopodimeno che LUI! Mr. James A. Van Allen:

non so che cosa intendi per complotto. Fatto sta che queste fasce sono state 'scoperte' proprio nel 1958!....un motivo ci sarà stato, no?
Avevo accennato che i russi già sapevano della cintura che circondava la terra (e da tempo...), ma pare che non ti interessi più di tanto.



Citazione:
(pausa ferie )

ecco una 'utile' motivazione per defilarsi dalla discussione!
***

Citazione:
Oh porca miseria Redna!Così in un colpo solo hai smascherato la Nasa e anche Sitchin E sì perche se non ci potevano passare gli astronati umani in mezzo alle fasce assassine non vedo perchè avrebbero dovuto passarci indenni gli Annunaki.

e io non vedo perchè ti poni questa domanda in questo forum.
Sulla teoria di Sitchin c'è un forum aperto. Se ne vuoi sapere di più fai le domande e vedrai che avrai risposte.

Citazione:
Caspita è vero! Inoltre è stata spazzata via una delle teorie di comparsa di forme di vita organiche sul nostro pianeta. Si devono per forza essere generate sulla Terra spontaneamente... e non possono essere entrate da fuori... GENIALE! :P Ah... siamo protetti anche da qualsiasi attacco alieno quindi! Ah no scusa.. le loro tute spaziali sono piu fighe!

il forum su Sitchin è sempre aperto...
per quanto riguarda le tute è meglio che pensi a quelle della NASA di cui risposte ancora NON ne avete date.

totalrec
Citazione:
(Per me una delle tante prove della falsità delle missioni lunari è l'assenza di anche un solo deceduto durante le 7 spedizioni. Un culo del genere, viaggiando su un trabiccolo che aveva più grane della mia vecchia Ford Sierra, è statisticamente impossibile).

proprio in Carpicorn One viene data una risposta a questo!
Sapevano che c'erano parti difettose e il lancio non poteva essere rimandato....Gli interessi erano enormi e c'era in ballo la reputazione degli stati uniti.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
doktorenko
Inviato: 12/8/2009 11:34  Aggiornato: 12/8/2009 16:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
audisio:
1) l'astronauta è al sole e la radiazione solare è talmente alta che se non avesse tuta bollirebbe in pochi minuti. Quanti? In discesa il decremento è mediamente di 2.3 gradi al minuto ma pare che in aumento l'ascesa sia più rapida. Considerando che la morte per ipertermia si ha già a circa 45°, penso che la morte avverrebbe in circa 2 minuti, massimo 3.


audisio tu sai qual e' l'intesità della radiazione solare che colpisce la luna? anche non sapendo questo valore, si può immaginare che sia simile a quello sull'atmosfera terrestre, viste le distanze.

a questo punto la differenza può essere nell'atmosfera, la luna non ne ha, si dice, bisogna quantificare il valore della riflessione di quella terrestre, tu puoi fornire un dato?

anche se non conosco questo valore posso pensare che andando in alta montagna dove la pressione atmosferica e' la metà di quella a livello del mare questo sarà la metà, qundi male che vada (100% riflessione) in alta quota potrò avere un valore di radiazione metà di quello lunare, o no?

posso pensare anche che la riflessione sia dovuta solo alla parte superficiale dell'atmosfera, in montagna però dovrei misurare un valore simile a quello che ho a livello del mare, o sbaglio?

dato per buono un valore di metà radiazione lunare in alta montagna, avrei condizioni non molto dissimili, ok c'e' l'atmosfera ma questa mi trasmette una quantità di calore superiore rispetto allo spazio, poi abbiamo la superficie lunare, questa non ha un suo calore proprio, almeno io penso così, si limita ad accumulare quello che viene inviato dal sole, quindi la sua temperatura dipenderà dall'incidenza con cui i raggi solari la colpiranno, col sole basso all'orizzonte avrò un valore inferiore rispetto a mezzogiorno, ma di quanto? a mezzogiorno una lastra di un mq ricevera' tutti i 1500W di radiazione, di mattina quanti ne riceverà? puoi simularlo con un foglio di carta che copre il monitor del tuo computer, mettendolo prima di piatto e poi ruotandolo di taglio puoi accorgerti della superficie del monitor che a mano a mano puoi vedere liberamente, quando e' di taglio (prima alba lunare) la maggior parte dei raggi non e' intercettata dal foglio (superficie lunare) tant'è che puoi leggere quasi tutto il contenuto dello schermo.

il mio e' solo un ragionamento, senza pretesa di scientificità, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

p.s.

Comunque se prendiamo per buono il mio ragionamento montagna-luna, sulla luna un uomo senza protezione si dovrebbe preoccupare soprattutto dei raggi ultravioletti, visto che in alta quota e' molto più facile scottarsi per via di questi, piuttosto che cuocere

audisio
Inviato: 12/8/2009 11:43  Aggiornato: 12/8/2009 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Massimo, permettimi ma devo scendere un pò sul pesante nei confronti di certi frequentatori del sito.
Non è possibile che slump per l'ennesima volta, dopo che ho sprecato decine di post ripetendo sempre la stessa cosa, torni a travisare le cose che dico non solo io ma altri colleghi "gomblottisti" (così slump è contento).
Continuano, axxl, slump e compagnia bella, a buttarla in caciara quando le cose che sosteniamo sono così semplici: ho detto e ripetuto che l'effetto termico sulla tuta degli astronauti è di +130 al sole e -100 all'ombra e loro continuano a buttarla in corner facendo pensare che noi si parli del suolo o di un'atmosfera che non esiste mentre è chiaro che ci stiamo riferendo all'effetto di irraggiamento.
Non so come la pensi, Massimo, ma per me questa è malafede e ostruzionismo nel dibattito e meriterebbe l'espulsione dal sito; lo so che è un atteggiamento poliziesco (e data la mia formazione ciò mi suscita un leggero disgusto personale) ma non so come altro affrontare questo continuo e perfido ostacolo alla discussione.

audisio
Inviato: 12/8/2009 11:50  Aggiornato: 12/8/2009 11:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Redna alt!
Finchè sputtani la NASA ok, non ci vuole molto, ma giù le mani dagli Annunaki!
Stai parlando di gente che ha costruito le piramidi, una cosetta che la nostra progreditissima civiltà che ha mappato il genoma ecc., non ha la minima possibilità tecnica di replicare.
Ricordo che qualche anno fa un ingegnere giapponese si misurò col tentativo di replicare la piramide di Cheope non in grandezza naturale, bensì solo in scala, utilizzando i sistemi suggeriti dagli "scienziati", ossia rampe, rulli e tutte le cazzate inventate dalla fervida fantasia degli ufficialisti.
Purtroppo, dovette rinunciare ben presto...
Quindi, forse gli Annunaki stavano un pò più avanti di noi.

doktorenko
Inviato: 12/8/2009 11:50  Aggiornato: 12/8/2009 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@audiso

io al contrario di te penso proprio che il problema sia nella temperatura della superficie lunare, non essendoci atmosfera sulla luna che sia mattina o che sia mezzogiorno arriveranno sempre gli stessi Watt al mq, l'unica differenza sta nell'orientamento della superficie che li intercetta, di mattina addirittura stando in piedi un astronauta offrirà più sagoma che al mezzogiorno (sole sulla capoccia).

Edit:

e comunque la superficie aggiungerebbe calore all'astronauta, perché allora non prenderla in considerazione?

audisio
Inviato: 12/8/2009 11:53  Aggiornato: 12/8/2009 11:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Chiedo immensamente scusa a redna.
Nella fretta di leggere tutti gli ultimi post ho scambiato una risposta al suo post come una sua affermazione.
Mi prostro umilmente.
Mi sembrava strano che una persona così intelligente dicesse una cosa così banale.
Ecco, si attaglia molto più a eiffel.
Eh eh.


P.S.: devo stare più attento, la fretta è cattiva consigliera.

dino
Inviato: 12/8/2009 11:56  Aggiornato: 12/8/2009 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
questo post l'ho scritto ieri ma lo invio solo oggi per problemi al collegamento internet....


Fefo dice:
[non ci sono affermazioni sbagliate da nessun punto di vista quindi è errato affermare in maniera assoluta che la luna non ruoti ...dipende solo dall'osservatore (sistema di riferimento)]

...ecco partiamo da questo punto, che è di fatto la considerazione accademica del fenomeno... la luna è ferma sul suo asse vista dalla terra, ma ruota sul proprio asse se osservata dalle stelle.... beh! è questa la vera stronzata perchè la rotazione sull'asse se c'è ci sarà sempre da qualsiasi punto lo osservi, ma se non c'è non può miracolosamente materializzarsi solo perchè la osservi da un'altra angolazione... perchè nessuno commenta l'esperimento del gomitolo...? vi si mostrerà la situazione reale in modo inconfutabile.... se un corpo ruota su se stesso trascina ed arrotola il filo, se questo non succede è perchè non c'è rotazione sull'asse... secondo me è molto semplice da capire, provate con il disegno mandatoci da Swluca disegnate un filo che unisce luna-terra e vi accorgerete che la terra ruotando sull’asse tende ad avvolgere il filo mentre la luna dopo un anno luce non avrà avvolto neanche un giro di quel filo.... è semplice da capire e mi sorprendo sempre notando che in giro si trovi tanta difficoltà nel focalizzare...

@Audisio, ... l'elicottero è un esempio perfetto che dimostra come una compressione d'aria superiore a quella atmosferica possa vincere la gravità... e cmq grazie per le belle parole che hai speso per me, ho apprezzato molto perchè pronunciate da un fisico intellettualmente onesto... qualità molto rara secondo i miei sondaggi...

@Fabrizio, ...per sputtanare la truffa del millennio non serve che ci impelaghiamo nelle sabbie mobili, secondo me la termica non porta lontano, infatti per onestà ( pur sapendo che loro non lo farebbero per i complottisti)…. devo spezzare una lancia a favore degli 'ufficialisti' ... i raggi solari hanno una forza a secondo dell'inclinazione.... esattamente come sulla terra, se ho la macchina sotto il sole alle 14 di ferragosto a roma... non sarà infuocata come alle 14 di natale in una giornata di sole sempre a roma .... l'inclinazione di un sole all'alba non è la stessa di un sole a picco.... forse mi sbaglio ma la termica non aiuta molto a sputtanare la più riuscita tra tutte le fiction... ciaodino

doktorenko
Inviato: 12/8/2009 12:05  Aggiornato: 12/8/2009 12:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@dino

vorrei farti alcune domande se possibile, in un dirigibile pieno d'elio dentro al pallone esiste la gravità?

se scavo un buco al polo nord, a mano a mano che scendo la gravità aumenta?
immaginando di continuare a scavare fino al centro della terra e oltre la gravità cambierebbe di verso?

arrivati al polo sud cosa succederebbe?

grazie.

swluca
Inviato: 12/8/2009 12:35  Aggiornato: 12/8/2009 12:35
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Il filo del tuo gomitolo immaginario non si avvolge proprio PERCHE' la luna ruota! Ruotando mantiene la stessa faccia rivolta verso la terra e non permette al filo di avvolgersi.
Questo esempio che hai inventato è proprio la prova che va contro la tua teoria!
Inoltre in punti di osservazione si possono osservare cose diverse.
Per esempio è totalmente differente stare dentro l'orbita, in uno dei fuochi, o fuori dall'orbita ad eseguire le osservazioni!!!!

Fabrizio70
Inviato: 12/8/2009 12:50  Aggiornato: 12/8/2009 12:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:

.per sputtanare la truffa del millennio non serve che ci impelaghiamo nelle sabbie mobili


Per l'appunto chiedevo di evitare di dicutere qui le teorie gravitazionali-rotative lunari , già c'è troppa carne al fuoco, ti ho semplicemente chiesto di dicuterne negli appositi spazi,c'è qualcuno (spero che te ne sei accorto) a cui questa discussione stà dando fastidio e cerca di rovinarla , se continui a discuterle qui sei un loro complice involontario

Citazione:

secondo me la termica non porta lontano, infatti per onestà ( pur sapendo che loro non lo farebbero per i complottisti)…. devo spezzare una lancia a favore degli 'ufficialisti' ...


Pure secondo me infatti non è un problema con le tecnologie dell'epoca, è un pò che lo vado dicendo,stò solo cercando di chiarire alcuni punti,tra parantesi con questi chiarimenti stà nascendo il problema opposto , ovvero le basse temperature,ti ricordo che il tacchino ingegnere aereospaziale ha affermato che in TUTTI gli apparati destinati allo spazio è necessaria una warm box per le elettroniche , non ho letto riferimenti simili nei documenti Apollo ma neanche li avevo cercati essendo stato "distratto" dalle alte temperature per cui mi devo informare meglio...

Citazione:

i raggi solari hanno una forza a secondo dell'inclinazione.... esattamente come sulla terra, se ho la macchina sotto il sole alle 14 di ferragosto a roma... non sarà infuocata come alle 14 di natale in una giornata di sole sempre a roma .... l'inclinazione di un sole all'alba non è la stessa di un sole a picco.... forse mi sbaglio ma la termica non aiuta molto a sputtanare la più riuscita tra tutte le fiction...


Se ti riferisci all'ultimo scambio di pareri con Trystero mi stavo riferendo alle condizioni luminose,non alle condizioni termiche , il sole era basso quando la sonda LRO ha scattato le immagini ed il sole era basso quando vi furono le riprese del film "The Eagle has landed"....

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
swluca
Inviato: 12/8/2009 12:58  Aggiornato: 12/8/2009 12:58
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Quando il sole è basso è appunto il momento ideale per fotografare la Luna... visto che le ombre risaltano i contorni altrimenti difficili da osservare!

LoneWolf58
Inviato: 12/8/2009 13:05  Aggiornato: 12/8/2009 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Sempre a proposito di "caldo"... come mai se lascio l'auto al sole sebbene la temperatura ambiente non superi i 38°C... se tocco la carrozzeria mi scotto?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
audisio
Inviato: 12/8/2009 13:11  Aggiornato: 12/8/2009 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
X dino:
non sono un fisico, ma mi piace farmi domande un pò su tutto e poi cercare dei riscontri in giro.
Quanto all'inclinazione dei raggi solari, è vero che varia ed è più bassa all'alba lunare, è vero che se la versione NASA è vera il Lem sarebbe atterrato nel Mare della Tranquillità, ossia in un punto di demarcazione tra giorno e notte lunare e che in sostanza l'allunaggio sarebbe avvenuto all'alba lunare.
Ma è anche vero che le temperature di cui parlavo io hanno già scontato questo particolare; infatti, la temperatura massima sulla Luna (diciamo a metà giorno lunare, ossia dopo 14 giorni più o meno) non è +130, bensì +233°.
Prego, informarsi se ho scritto una cazzata.
C'è poi un'altra questione: la quantità di radiazione è minore perchè minore è la quantità di raggi solari che colpiscono la superficie ma la differenza di temperatura è inferiore rispetto a quella riscontrata sulla Terra, perchè sulla Terra si somma il fatto che una quantità minore di raggi deve attraversare una quantità maggioe di atmosfera rispetto allo zenit, cosa che sulla Luna non esiste.
Dunque, l'effetto è più trascurabile che sulla Terra.
Ed è questo che la NASA non aveva calcolato nella sua simulazione, pensando che bastasse silmulare un allunaggio all'alba per risolvere i problemi termici.
Non è così.

fefochip
Inviato: 12/8/2009 13:50  Aggiornato: 12/8/2009 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
dino scrive:
Citazione:
Fefo dice: [non ci sono affermazioni sbagliate da nessun punto di vista quindi è errato affermare in maniera assoluta che la luna non ruoti ...dipende solo dall'osservatore (sistema di riferimento)] ...ecco partiamo da questo punto, che è di fatto la considerazione accademica del fenomeno... la luna è ferma sul suo asse vista dalla terra, ma ruota sul proprio asse se osservata dalle stelle.... beh! è questa la vera stronzata perchè la rotazione sull'asse se c'è ci sarà sempre da qualsiasi punto lo osservi, ma se non c'è non può miracolosamente materializzarsi solo perchè la osservi da un'altra angolazione... perchè nessuno commenta l'esperimento del gomitolo...? vi si mostrerà la situazione reale in modo inconfutabile.... se un corpo ruota su se stesso trascina ed arrotola il filo, se questo non succede è perchè non c'è rotazione sull'asse... secondo me è molto semplice da capire, provate con il disegno mandatoci da Swluca disegnate un filo che unisce luna-terra e vi accorgerete che la terra ruotando sull’asse tende ad avvolgere il filo mentre la luna dopo un anno luce non avrà avvolto neanche un giro di quel filo.... è semplice da capire e mi sorprendo sempre notando che in giro si trovi tanta difficoltà nel focalizzare...



premesso che alla fine questa della rotazione lunare è solo una disquisizione accademica che poco conta con l'argomento del tread ormai dimenticato

1 dicendo che dico "stronzate" non provi nulla e rendi antipatica una conversazione nella quale alla fine non mi pare ero cosi distantante dal tuo punto di vista.

2 vuoi un commento del gomitolo?
eccotelo:
tu fissi il capo del gomitolo sulla terra quindi fissi un punto di riferimento..
prova a fissare il capo del gomitolo sul sole e poi dimmi se il gomitolo non si arrotola.
in pratica fissi l' asse y di un piano cartesiano rotante rispetto al sole.
anche per me " è molto semplice da capire" e non capisco perche non "focalizzi" che è un problema di riferimenti .

Citazione:
beh! è questa la vera stronzata perchè la rotazione sull'asse se c'è ci sarà sempre da qualsiasi punto lo osservi

è curioso dire che una cosa è una stronzata dicendo poi quello che hai detto

per un satellite geostazionario la terra ruota ? se non ci fossero le stelle come punto di riferimento come farebbe uno che guarda la terra da hotbird (tanto per fare un esempio) a capire che la terra ruota sul proprio asse?

non si può affermare che si muove un corpo di qualunque moto se non si fissa un sistema di riferimento punto e basta.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
branzac
Inviato: 12/8/2009 14:38  Aggiornato: 12/8/2009 15:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 416
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Per dino:
Il tuo esempio del rocchetto di filo posto tra Luna e Terra non è corretto al 100%. Se la rivoluzione lunare fosse di 24 ore, e quindi sincrona con la rotazione terrestre, il filo non si avvolgerebbe intorno al pianeta e la Luna si comporterebbe come un satellite geostazionario.

Giusto per capire, immagino che un corpo in orbita sia sottoposto a due forze: la spinta A e l'attrazione terrestre B.


La figura seguente contiene le due ipotesi di comportamente del corpo in orbita.

Osservando lo schema di sinistra, quando il corpo passa dalla posizione 1 alla posizione 2, quale forza permette al corpo di modificare il suo assetto e compiere, di fatto, una rotazione di 180°?
Nello schema di destra, quando il corpo raggiunge il punto 2, penso si possa dire che non ha subito variazioni.

Prendiamo lo stesso schema, dove A indica l'orbita lunare, e B la superficie terrestre.
Se noi uniamo con una retta i centri dei due corpi e, partendo dal punto S, eseguiamo un'orbita, possiamo dire che per ogni punto sull'orbita A corrisponde un punto sulla superficie B?
Quindi possiamo semplificare con lo schema seguente, dove il punto S indica sia l'inizio che la fine di entrambe le linee.


La seguente figura illustra il movimento di un corpo lungo la linea A.

Nel punto A1 traccio una linea, che mi permette di ottenere il punto B1, ma anche il punto C1.
Lo stesso faccio nel punto A2 con B2 e C2.
Per ottere C1 = C2 è necessario che il corpo non modifichi il suo assetto nello spostamento da A1 ad A2.
Ciò significa che, mentre si sposta da S per tornare a S, se il corpo esegue una rotazione completa su sè stesso, per ogni coppia (An,Bn) deve esistere un solo punto Cn.

Ciò significa che, se la Luna avesse una rotazione equivalente alla rivoluzione, qui in Italia io vedrei sempre lo stesso punto, ma in Giappone vedrebbero un punto diverso (anche se sempre quello).
In pratica, con una rotazione, non esisterebbe una faccia nascosta.

Vi sembra un ragionamento plausibile?

Una volta è caso, due è coincidenza ma tre è voluto.
swluca
Inviato: 12/8/2009 14:54  Aggiornato: 12/8/2009 14:57
So tutto
Iscritto: 10/8/2009
Da:
Inviati: 15
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Scusa branzac ma non si vedono le figure...
ma leggendo la tua conclusione... vedo che non è esatta!
Prova a vedere la figura che ho postato io ieri... è molto esplicativa!

branzac
Inviato: 12/8/2009 15:03  Aggiornato: 12/8/2009 15:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/8/2009
Da:
Inviati: 416
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Ma non basta fornire l'url per le immagini?
Non capisco, a me l'anteprima visualizza tutto.
E' corretto usare immagini jpeg?

Una volta è caso, due è coincidenza ma tre è voluto.
Garrett
Inviato: 12/8/2009 15:41  Aggiornato: 12/8/2009 15:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/7/2009
Da: The Lost City
Inviati: 685
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
OT:
Ma non basta fornire l'url per le immagini?
Non capisco, a me l'anteprima visualizza tutto.
E' corretto usare immagini jpeg?


E' corretto tecnicamente ma scorretto eticamente...
E' possibile che sia lo stesso sito host a bloccare l'invio dell'immagine (io lo farei di default): tu la vedi perchè è rimasta nella cache del TUO browser.
Per fare le cose bene dovresti linkare una copia accessibile, per esempio facendo l'upload su un sito che offra il servizio (es: ImageShack.us).

Inoltre consiglierei di evitare di riscrivere l'ultimo mezzo millennio di fisica in questo thread perchè è già chilometrico. Forse è meglio che discutiate di queste stronzate al cesso della veridicità dei modelli di dino in un forum idoneo.
700+ post!!!

EDIT:
vedo che nel mentre lo hai già fatto. bravo.

dino
Inviato: 12/8/2009 16:07  Aggiornato: 12/8/2009 16:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
@ Fefo,

...mi dispiace ma credo di essermi espresso male, la 'stronzata' non è la tua esposizione dei fatti che anzi è molto esplicativa, la tua citazione in sostanza è ciò che l'insegnamento accademico predica ed insegna, in poche parole dicono che la rotazione della luna sull'asse c'è o non c'è a secondo da dove la si osserva.... è questa la 'stronzata' tu l'hai esposta con molta chiarezza perchè è la giustificazione che danno al fenomeno.... scusa se mi sono espresso male ma la mia intenzione era di rimarcare la tua citazione che sintetizza la tesi accademica e focalizzare il punto esatto dove prende forma il dogma.... dicono che la luna gira sul proprio asse o no a secondo da dove la si osservi.... e questo a mio avviso non può accadere perchè la rotazione sull'asse non è astratta ma un moto vero e proprio che non può sparire ed apparire a piacimento specialmente se hai più punti di riferimento per osservare il fenomeno....
si è vero che un satellite che orbita in modo solidale può annullare apparentemente l'effetto di rotazione sull'asse, ma non è il caso della luna perchè noi la vediamo dalla terra e possiamo facilmente fare degli schemi come quelli fatti da Swluca e capire cosa succede.... in poche parole se c'è una rotazione sull'asse non può sparire a secondo il punto di vista, in specialmodo se hai a disposizione più di due punti di osservazione.... ti chiedo ancora perdono di non essermi spiegato in modo corretto....

@Fabrizio,
...se ancora non l'hai capito questo thread è aperto a 360° verso tutto ciò che riguarda la dimostrazione del finto allunaggio... il titolo che tira in ballo Attivissimo la dice lunga a riguardo.... io ritengo che dimostrando che la forza di gravità sulla luna non è quella che emerge dai calcoli newtoniani dimostro anche che è tutto falso l'allunaggio che ci propone la Nasa.... e siccome gravità e rotazione secondo me hanno tra loro una chiara intersezione... non capisco perchè ancora insisti a dire che stò rovinando la discussione..... perciò ti prego di farla finita o sarò costretto a non risponderti più e mandarti a quel paese....
fatti le tue discussioni e lascia anche gli altri fare le loro, se non ti interessa ciò che dico ignorami.... ma non mi rompere le palle....!!!

e questo vale anche per Garret.....
ciaodino

Eiffel
Inviato: 12/8/2009 16:56  Aggiornato: 12/8/2009 16:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2009
Da:
Inviati: 41
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
audisio ha detto:
Mi sembrava strano che una persona così intelligente dicesse una cosa così banale. Ecco, si attaglia molto più a eiffel. Eh eh.

Grazie del complimento,in effetti dichiarazioni come queste:

Finchè sputtani la NASA ok, non ci vuole molto, ma giù le mani dagli Annunaki! Stai parlando di gente che ha costruito le piramidi

******

vuoi vedere che ha ragione la Conforto? Ciò spiegherebbe le rocce "lunari" e perchè ci saremmo andati solo 40 anni fa e non più. In parole povere: si approfitta della massima vicinanza di questi asteroidi, si manda una sonda (o anche un equipaggio, se l'asteroide passa entro le fasce di Van Allen, non so se è fisicamente possibilie) e si monta il set cinematografico (inevitabile sia in caso di sonda che di equipaggio, l'asteroide non si sarebbe potuto far passare per la Luna). Ora non ci andiamo più sulla Luna perchè l'asteroide è troppo lontano...

Le lascio volentieri a te che ci stai deliziando da giorni con le tue perle.

@Redna
L'argomento è attinente al topic:se le fasce non erano attraversabili dagli astronauti umani e neanche dalle "neurospore" come potevano gli Annunaki passarci in mezzo?
O sono mortali per tutti o non lo sono.Stai debunkerando il tuo tanto amato Sitchin.

audisio
Inviato: 12/8/2009 17:09  Aggiornato: 12/8/2009 17:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Eiffel, se fossimo stati in tribunale ti saresti condannato da solo alla sedia elettrica.
Qual è il neurone impazzito del tuo cervello che ti fa concludere che se una cosa è impossibile ad uno stadio della civiltà lo sia sempre e comunque?
No, veramente sei un caso molto interessante dal punto di vista dell'analisi antropologica.

fefochip
Inviato: 12/8/2009 18:39  Aggiornato: 12/8/2009 18:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
@ Fefo, ...mi dispiace ma credo di essermi espresso male.


contrasto risolto

Citazione:
questo a mio avviso non può accadere perchè la rotazione sull'asse non è astratta ma un moto vero e proprio che non può sparire ed apparire a piacimento specialmente se hai più punti di riferimento per osservare il fenomeno

ma scusa dino sono proprio quei punti di riferimento che ti consentono di dire che la luna è ferma ...se ne prendi altri gira .... tutto qui

hai presente una barca a vela?
c'è il vento ovvero il movimento dell'aria rispetto al mare e alla terra e il vento apparente che è causato dal movimento della barca(come se vai in bicletta e senti un venticello ...invece magari l'aria è ferma ).

del vento apparente si deve tener conto quando sei in barca altrimenti non cammini bene ....mentre il vento apparente per uno che sta sulla costa non esiste.

insomma se vogliamo buttarla un po sulla filosofia il relativismo è una cosa che realmente esiste...e tra l'altro tu che neghi un concetto assolutista come la forza di newton che esisterebbe comunque e dovunque solo se il corpo ha una massa mi pare strano proprio da te che lo vuoi sostituire con uno che è relativo ma lo consideri assoluto anch'esso.

Citazione:
si è vero che un satellite che orbita in modo solidale può annullare apparentemente l'effetto di rotazione sull'asse, ma non è il caso della luna

usavo questo esempio che è diverso solo per dire che se un sistema di riferimento è in rotazione dei moti rotazionali possono apparire fermi.


posso convenire con te che se lo spazio non è vuoto ma comunque pieno o mezzo pieno di qualcosa allora quello che dici avrebbe senso perche la rotazione non perderebbe mai di significato nel momento che sarebbe sempre in relazione a qualcosa e non potremmo piu fissare sistemi di riferimento a piacimento

d'altronde una retta sappiamo tutti cosa sia eppure è un concetto astratto che non esiste in natura

p.s. trovo un po ardita l'ipotesi che un boomerang lanciato nello spazio possa tornare indietro (in assenza anche di aria)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 12/8/2009 19:54  Aggiornato: 12/8/2009 19:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
SLUMP: “Devo dire che, dal mio punto vista, questo thread (e altri), sui viaggi lunari hanno messo in gran cattiva luce proprio i "gomblottisti".

Hai ragione, Slump: è cominciata con la bandiera di Apollo 15 che svolazza nel vuoto, ed è finita con le cazzate tridimensionali di CHIARO75 sulla bruciatura “parziale” della pellicola.

Peggio di così proprio non poteva andare.

Su tutto, aggiungici la fuga a gambe levate di Attivissimo, e hai ottimi motivi per festeggiare.

°°°

AUDISIO: “Non so come la pensi, Massimo, ma per me questa è malafede e ostruzionismo nel dibattito e meriterebbe l'espulsione dal sito; “

Io la penso che queste persone ci fanno solo un regalo a stare sul sito: sanno sputtanarsi da soli come nessun altro riesce a fare.

Guarda al risultato, non al processo (che, lo riconosco,è faticoso).

redna
Inviato: 12/8/2009 20:09  Aggiornato: 12/8/2009 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Proposta "lunare" a Paolo Attivissimo
Citazione:
@Redna L'argomento è attinente al topic:se le fasce non erano attraversabili dagli astronauti umani e neanche dalle "neurospore" come potevano gli Annunaki passarci in mezzo? O sono mortali per tutti o non lo sono.Stai debunkerando il tuo tanto amato Sitchin.


dov'è attinente al topic l'argomento? se lo vuoi far diventare tu attinente è un altro conto....da parte mia ho già detto che il forum su Sitchin è ancora aperto (e hai anche partecipato... tempo fa....)

Mi chiedi come potevano passare gli annunanki nelle fascie attorno alla terra? probabilmente non hai presente da DOVE provenivano gli annunaki e le fasce attorno alla terra, per loro, non era un punto tanto pericoloso (a quanto pare...) visto che ci passavano senza problemi.

Molte cose in natura sono mortali per una specie, per altre no.
L'amato Sitchin sarà amato più o meno di un altro autore?
Confesso che NON leggo solo Sitchin

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Fabrizio70
Inviato: 12/8/2009 20:42  Aggiornato: 12/8/2009 20:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721