Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Inviato da Redazione il 17/4/2011 21:40:00 (4897 letture)

di Marco Cedolin

A differenza di molti amici e colleghi non ho avuto la fortuna di conoscere Vittorio Arrigoni personalmente, di pranzare con lui, di raccogliere le sue testimonianze in una conversazione privata, di coltivare con lui un’amicizia, e purtroppo mai più ne avrò occasione. Spesso ho comunque preso visione del suo lavoro, ascoltato ciò che raccontava da Gaza, solidarizzato con le sue battaglie che erano le stesse di chiunque abbia a cuore le sorti del popolo palestinese.

Ragione per cui mi ritrovo a piangere, se non un amico, un uomo che stimavo profondamente e che ha pagato con la vita il suo coraggio ed il suo essere “uomo” in un contesto dove la maggior parte di coloro che lavorano nell'informazione sono semplicemente saltimbanchi e guitti da cortile (vero Travaglio e Saviano?) che suonano la musica del proprio padrone, in cambio di prebende e comode poltrone in TV.

Non voglio entrare nel merito delle dinamiche che ruotano intorno all’assassinio di Vittorio, né tentare di confutare le stonate e fantasiose ricostruzioni dell’accaduto ...


... dispensate dai media, né tantomeno proporre una mia verità irrefutabile, esternando granitici convincimenti. Mi limito a sottolineare come in ogni azione, soprattutto in quelle più efferate, vada ricercato il “cui prodest” che ha mosso la mano dell’assassino. E constatare come dall’uccisione di Vittorio solamente un soggetto, Israele, tragga di fatto una lunga serie di vantaggi.....

Eliminazione di uno scomodo testimone delle atrocità compiute in terra di Palestina. Ridimensionamento dell’autorità di Hamas in quel di Gaza e screditamento della sua immagine a livello internazionale. Intimidazione nei confronti di chiunque sostenga la causa del popolo palestinese, in particolare riferimento alla Freedom Flotilla due che dovrebbe prendere il largo fra poco più di un mese(nel caso le intimidazioni precedenti al riguardo non fossero bastevoli), solo per citare quelli che saltano all’occhio con maggiore evidenza.

Già solamente alla luce di queste considerazioni superficiali dovrebbe apparire evidente come siano estremamente elevate le probabilità che la mano israeliana si nasconda dietro il brutale assassinio di Vittorio, trasformandolo di fatto nell’ennesimo omicidio mirato, compiuto da chi vanta enorme esperienza in materia.

Purtroppo la totalità dei media mainstream non ha saputo o voluto cogliere nessuna di queste sfumature, preferendo proporre una storiella tanto improbabile quanto preconfezionata, all’interno della quale Israele non viene neppure menzionato. Una storiella che racconta come Vittorio sia stato ammazzato dalla “mano amica” di quegli stessi palestinesi alla difesa dei cui diritti aveva dedicato la propria vita. Palestinesi estremisti che, stando al delirio mediatico, gli avrebbero contestato la diffusione (proprio a lui) dei falsi valori occidentali.

Una storiella priva di qualsiasi supporto logico, ma già trasformatasi in realtà per l’opinione pubblica, dal momento che nell’immaginario collettivo solo quella certificata dai giornali e dalla TV (grazie Report) è la realtà che conta. Poco importa che si tratti di una storia che non si regge in piedi e che offende profondamente la memoria di Vittorio e la causa alla quale lui ha dedicato la vita.

Vai a fare del bene a quella gente e guarda qual è la ricompensa, banda d’incivili, sarà da oggi in poi il pensiero dell’uomo qualunque, con buona pace della mano assassina nascosta nell’ombra e delle sue lunghe dita che manovrano a proprio piacimento i giornali e le TV, nell’artifizio di costruire una falsa realtà adatta ad ogni occasione.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
peonia
Inviato: 17/4/2011 22:30  Aggiornato: 17/4/2011 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
condivido tutto caro Marco, ma non ho visto Report, che ha detto????
E' davvero triste, oltre a subire le palate di ignobili falsità, accorgersi che la gente per la stragrande maggioranza ha perso proprio la capacità di pensare,
mi sembra di vivere in un paese di zoombies...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Gisar
Inviato: 17/4/2011 23:44  Aggiornato: 17/4/2011 23:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Condivido l'articolo di Marco in tutto

E' davvero triste, oltre a subire le palate di ignobili falsità, accorgersi che la gente per la stragrande maggioranza ha perso proprio la capacità di pensare, mi sembra di vivere in un paese di zoombies...

Malgrado i lobotomizzati siano molti non generalizzerei troppo, non bisogna cadere nell'errore di credere la maggioranza silenziosa, che non si espone sia inetta, personalmente sono convinto che molti rifuggono questa realtà non per ignoranza ma per paura.....

Sono anche convinto comunque che sempre più persone si stanno svegliando e cominciano ad alzare la testa.......

Questa comunque é una mia convinzione speranza....


Instauratio ab imis fundamentis
marcocedol
Inviato: 18/4/2011 0:03  Aggiornato: 18/4/2011 0:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Ciao Peonia,
il velato riferimento a Report riguarda l'ultima puntata della trasmissione, nella quale internet è stato descritto in qualità di covo del demonio

Gisar
Inviato: 18/4/2011 8:38  Aggiornato: 18/4/2011 8:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
«Così come i palestinesi traggono nuova linfa di rivincita da ogni sconfitta, nuovo rigore e sostanza dal sangue dei loro morti, del mio sangue sono disposto a sporcare le coscienze dei miei possibili aguzzini, sinché il sangue non sarà il rosso della loro vergogna sinché il sangue non sarà il semaforo rosso alla loro violenza sinché il sangue non sarà il colore del tramonto della malattia dell’odio.» Vittorio Arrigoni

Consiglio la lettura del seguente articolo molto toccante e emblematico...

http://www.megachipdue.info/tematiche/guerra-e-verita/6005-una-goccia-di-splendore.html

Instauratio ab imis fundamentis
snoopy
Inviato: 18/4/2011 9:22  Aggiornato: 18/4/2011 9:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/6/2006
Da: phuket - thailandia
Inviati: 106
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
ma lo avete ascoltato ?

avete sentito cosa dice al " nostro " saviano ?

ascoltate un' eroe : http://www.youtube.com/watch?v=NBgI_QWgXaI&feature=player_embedded#at=81



SNOOPY

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti ...
Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

P.P. Pasolini

http://www.corriere.it/speciali/pasolini/ioso.html
peonia
Inviato: 18/4/2011 10:20  Aggiornato: 18/4/2011 10:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Replica a Il Giornale, in morte di Vittorio Arrigoni
pubblicata da Otaku Moroboshi il giorno domenica 17 aprile 2011 alle ore 12.46

Stimato Dott. Cervi,

una volta tanto non è il padre, che Le scrive, ma il figlio; che Le chiede di accordargli la benevolenza di qualche minuto di attenzione in nome del rispetto dovuto a chi ha da poco perso un amico e ha avuto in più la pessima sorpresa di vederlo prontamente diffamato in prima pagina sul proprio giornale di riferimento.

Mi riferisco, come avrà già capito, a Vittorio Arrigoni, che io ebbi modo di conoscere circa sei mesi fa e col quale da allora mi confrontavo quasi quotidianamente, sintetizzando mensilmente in un dossier le notizie terribili di cui era ogni giorno testimone e che la stampa sistematicamente ignorava.

Questo giovane uomo - che anziché vivere la vita normale e tranquilla di ciascuno di noi ha scelto di mettersi totalmente al servizio dei più disperati, fino all'estremo sacrificio - viene in queste ore da più parti dipinto come un fanatico, o tutt'al più come un ingenuo al servizio di una causa sbagliata, sulla base di quegli stessi pregiudizi di cui quotidianamente tentava di dimostrare la falsità. Lo ha fatto Giuliano Ferrara da "Radio Londra" (a cui ho egualmente risposto), lo ha ripetuto sabato scorso Fiamma Nirenstein dalla prima pagina del nostro Giornale. Ed è appunto per questo che ora mi rivolgo a Lei per una sorta di "diritto di replica" anche se non sono neppure lontanamente parente del diffamato.



Nell'articolo citato si afferma che "odiava Israele", che definiva "ratti" i sionisti, ecc.

Tutto vero, sul piano puramente letterale, ma quale significato avevano quelle espressioni nel contesto da cui sono state estrapolate? Come nel caso delle intercettazioni telefoniche, le frasi estratte dall'ambiente in cui vengono dette e il cui vero significato è ben noto alle persone a cui ci si stava rivolgendo possono finire per rappresentare un'idea radicalmente diversa da quella che l'autore intendeva esprimere. Come è appunto in questo caso.

Chi sono dunque "i sionisti" che Vittorio detestava? Non certo il popolo israeliano, vittima anch'esso dei propri estremisti, ma quei fanatici che pur di sostenere la legittimità di Israele sono pronti a chiudere gli occhi di fronte a qualunque atrocità e qualunque evidenza. Le allego, a titolo d'esempio, la foto (tratta da "Sky News", che a sua volta cita un giornale israeliano) delle magliette in dotazione tempo fa all'esercito, in cui si esalta esplicitamente l'uccisione di donne incinte ("due morti con un colpo solo") e di bambini ("più è piccolo, più è difficile"). Questi sono, per noi, "i sionisti". Se non piace la parola "ratti", possiamo almeno definirli "persone spregevoli" senza per questo essere dipinti come amici dei terroristi?

Allo stesso modo, le invettive contro "Israele" non sono da intendere come contro la popolazione civile bensì contro il governo e chi ne decide la politica.

Le allego, a questo proposito, due articoli di professori universitari ebrei - Uri Davis e Ilan Pappe - che denunciano l'emanazione da parte del governo di Tel Aviv di leggi che discriminano la popolazione su basi puramente razziali, garantendo pienezza di diritti ai soli cittadini ebrei. Se è giusto - ed è certamente giusto - bollare d'infamia le leggi razziali nazifasciste e chi le emanò, è lecito bollare di uguale infamia le leggi razziali israeliane e chi le emana tuttora? Perché è solo questo, che faceva Vittorio e continuano a fare i suoi amici.

Questo parallelismo tra il nazismo e il sionismo spesso suscita istintivamente un moto di repulsione, al punto che da molte parti si dice che l'antisionismo è solo antisemitismo mascherato. Giova allora ricordare che esistono movimenti di ebrei ultraortodossi, come i "Neturei Karta", che come noi manifestano in piazza contro Israele, bruciano la sua bandiera ed espongono cartelli in cui questo parallelismo viene gridato a caratteri cubitali (allego foto). Dobbiamo pensare che siano ebrei antisemiti?

Ad inizio Marzo un veterano della diplomazia israeliana, Ilan Baruch, ha rassegnato le dimissioni condannando la politica del suo governo contro i palestinesi e dicendo che "identificare l'antisionismo con l'antisemitismo è semplicistico, provinciale e artificiale"; e qualche anno fa Sir Gerald Kaufman, parlamentare britannico ebreo, dichiarava in aula: "mia nonna fu uccisa da un soldato tedesco mentre era a letto malata. Mia nonna non è morta per fornire ai soldati israeliani la scusa storica per ammazzare le nonne palestinesi a Gaza. L’attuale governo israeliano sfrutta cinicamente e senza limiti il senso di colpa dei gentili per l’Olocausto onde giustificare i suoi omicidii in Palestina". Dicono le stesse cose che diciamo noi; sono anche loro antisemiti, amici dei terroristi?



Accennavo a crimini e atrocità...

Quanti di quei giornali che danno (giustamente) ampio risalto agli attentati islamici riferiscono anche che i bulldozer israeliani entrano continuamente in territorio palestinese per devastare i campi coltivati? Che in perfetto stile Gheddafi vengono confiscati (e mai più restituiti) i pescherecci di Gaza in base ad un limite territoriale unilateralmente fissato in 3 miglia quando gli Accordi di Oslo lo avevano fissato a 20 miglia? Che il rapporto Unicef 2010 cita casi documentati di bambini palestinesi usati come scudi umani dai soldati israeliani? Che i contadini disarmati rischiano quotidianamente la vita - nel loro campo, nel loro paese - sotto il fuoco dei cecchini? Che i cosiddetti "periodi di tregua" sono in realtà costellati di bombardamenti di centri abitati, di sequestri arbitrari, di detenzioni illegali (si vedano, a questo proposito, le denunce di Amnesty International)... tutto comodamente spacciato per "lotta al terrorismo”?

Quando si avrà finalmente il coraggio e l’onestà di rappresentare la situazione da entrambi i punti di vista e non solo da quello israeliano?

Sul nostro Giornale ho anche dovuto leggere che Vittorio “sorvolava sulle nefandezze di Hamas”… quando a Gennaio pubblicava e faceva proprio il “Manifesto dei Giovani di Gaza” (allegato) che iniziava con un inequivocabile “vaffanculo Hamas”; e quando solo un mese prima di morire ancora ne denunciava la brutalità nel reprimere una manifestazione pacifica con queste parole: “meno di un’ora dopo Hamas decideva di terminare la festa a modo suo: centinaia di poliziotti e agenti in borghese hanno accerchiato l’area, e armati di bastoni hanno assaltato brutalmente i manifestanti pacifici, dando alle fiamme le tende e l’ospedale da campo.” Questo è forse “sorvolare sulle nefandezze di Hamas”?

Non mi dilungo sulla vicenda che lo ha visto opposto a Saviano: su YouTube c’è ancora il suo video completo, intitolato “Gaza risponde a Roberto Saviano”; chiunque può vederlo, giudicarlo e capire chi fosse davvero Vittorio Arrigoni.



Mi perdoni lo sfogo e l’essermi così dilungato, ma a fronte di due intere pagine di giornale con foto in prima, credo sia comunque proporzionato. Specialmente vista l’importanza della realtà di Gaza, che certamente a Vik sarebbe importata ben più della verità sulla propria morte.



Come concludeva sempre lui, “restiamo umani”.

Paolo Buscaglino Strambio



(con preghiera di adeguata pubblicazione)



Allegati (work in progress):



- http://www.ilfoglio.it/soloqui/8538

- http://www.ilgiornale.it/esteri/quel_pacifista_ultra_che_odiava_israele/16-04-2011/articolo-id=517600-page=0-comments=1

- http://www.nkusa.org/

- http://news.sky.com/skynews/Home/World-News/Israeli-Army-T-Shirts-Mock-Killing-Palestinian-Women-And-Children-During-Gaza-Offensive/Article/200903315245946- http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1246- http://guerrillaradio.iobloggo.com/2068/ilan-pappe-lo-stato-dellapartheid-di-israele-e-attualmente-uno-dei-peggiori-regimi-di-apartheid-del-mondo

- http://www.nkusa.org/

- http://guerrillaradio.iobloggo.com/2017/il-manifesto-gybo-dei-giovani-di-gaza

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 18/4/2011 10:23  Aggiornato: 18/4/2011 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
GRazie Gisar, meravigliosa goccia...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Nuit
Inviato: 18/4/2011 21:29  Aggiornato: 18/4/2011 21:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Se c'è qulacosa che possiamo imparare dalla storia quella è la tolleranza e la non violenza, invece abbiamo imparato a costruire armi più potenti e a a dichiarare guerre per interessi geopolitici ed economici sotto le scuse più assurde come "l'esportazione della democrazia"!! Il muro di Auschwitz come il muro di Gaza, il tiro a bersaglio ad Auschwitz come a Gaza, la morte indiscriminata e spietata di donne e bambini ad Auschwitz come a Gaza, la privazione della libertà ad Auschwitz come a Gaza, la sofferenza umana in tutte le sue forme psicologiche e fisiche ad Auschwitz come a Gaza......no ma che sto dicendo non può essere vero sto esagerando ......... quella (Auschwitz) è un'altra cosa quelli erano esseri umani!!!!!

STO SICURAMENTE FARNETICANDO!!

P.S. mi succede quasi sempre quando inizio a pensare cioè quando non guardo la tv o leggo i giornali!!!

Virgil
Inviato: 19/4/2011 20:04  Aggiornato: 19/4/2011 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
"...sono semplicemente saltimbanchi e guitti da cortile (vero Travaglio e Saviano?) che suonano la musica del proprio padrone, in cambio di prebende e comode poltrone in TV...."

Trovo questa frase riguardo saviano di una stupidità incredibile, visto sopratutto quello che rischia saviano dicendo quello che dice e scrive.

Peccato perchè l'articolo poteva pure essere condivisibile ma quando uno scrive questo, potendo scegliere davvero dei giornalisti che scrivono per i loro padroni in quantità qui in italia, scredita ai miei occhi l'entuale disamina

Poi magari a lei non gliene frega nulla del mio parere..ma ci tenevo a farglielo sapere ugualmente.

Virgil
Inviato: 19/4/2011 20:09  Aggiornato: 19/4/2011 20:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Ciao Peonia, il velato riferimento a Report riguarda l'ultima puntata della trasmissione, nella quale internet è stato descritto in qualità di covo del demonio

hai capito tutto della trasmissione di report vero? non si è demonizzato nulla, si è cercato di mettere in mostra gli eventuali pericoli di lasciare i propri dati su internet da parte di gente che magari non è molta esperta....

marcocedol
Inviato: 19/4/2011 20:37  Aggiornato: 19/4/2011 20:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
sono semplicemente saltimbanchi e guitti da cortile (vero Travaglio e Saviano?) che suonano la musica del proprio padrone, in cambio di prebende e comode poltrone in TV...." Trovo questa frase riguardo saviano di una stupidità incredibile, visto sopratutto quello che rischia saviano dicendo quello che dice e scrive.

Citazione:
Poi magari a lei non gliene frega nulla del mio parere..ma ci tenevo a farglielo sapere ugualmente.


Virgil, del tuo parere m'importa, come di quello di tutti gli altri, ci mancherebbe.

Quella frase però puoi condividerla o contestarla, non trovarla di una stupidità incredibile, dal momento che limitarsi a definire "stupido" l'altrui pensiero non costituisce esercizio d'intelligenza

Quando poi vorrai informarmi in merito ai mirabolanti segreti oscuri ai più che a tuo avviso direbbe Saviano, sarò con le orecchie spalancate ad ascoltarti, dal momento che finora non ho avuto occasione di ascoltarne proprio nessuno.

marcocedol
Inviato: 19/4/2011 20:49  Aggiornato: 19/4/2011 20:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
hai capito tutto della trasmissione di report vero? non si è demonizzato nulla, si è cercato di mettere in mostra gli eventuali pericoli di lasciare i propri dati su internet da parte di gente che magari non è molta esperta....


Virgil, probabilmente della trasmissione di Report non ho capito nulla, mentre invece hai capito tutto tu
Fortunatamente sono in ottima compagnia, dal momento che ho letto almeno una decina di articoli scritti da parte di vari autori di ogni estrazione politica che ne stigmatizzavano il taglio assolutamente di bassa lega e argomentavano dettagliatamente la caduta di stile della Gabanelli, se hai tempo e voglia leggine qualcuno anche tu.

Virgil
Inviato: 19/4/2011 21:04  Aggiornato: 19/4/2011 21:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Autore: snoopy Inviato: 18/4/2011 9:22:16 ma lo avete ascoltato ? avete sentito cosa dice al " nostro " saviano ? ascoltate un' eroe : http://www.youtube.com/watch?v=NBgI_QWgXaI&feature=player_embedded#at=81 SNOOPY

il meglio non è il video ma i commenti sotto...quelli sono da incorniciare, ti piacciono vero

sopratutto quelli con sopra scritto "saviano sionista" o quelli come questo vero? "levati dal cazzo zingaro ebreo."

eh già...altro che arrigoni...questi sono da ammirare!

Virgil
Inviato: 19/4/2011 21:09  Aggiornato: 19/4/2011 21:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Virgil, probabilmente della trasmissione di Report non ho capito nulla, mentre invece hai capito tutto tu Fortunatamente sono in ottima compagnia, dal momento che ho letto almeno una decina di articoli scritti da parte di vari autori di ogni estrazione politica che ne stigmatizzavano il taglio assolutamente di bassa lega e argomentavano dettagliatamente la caduta di stile della Gabanelli, se hai tempo e voglia leggine qualcuno anche tu.
io ho letto la replica della gabanelli a quegli articoli molto professionali (internet deve restare così, non ci conquisteranno mai....non vincerete mai....internet non è pericoloso e roba varia)...però magari tu insieme ai vari autori che non sono guitti come saviano avete colto maggiormente nel dettaglio, chissà.

Virgil
Inviato: 19/4/2011 21:16  Aggiornato: 19/4/2011 21:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Virgil, del tuo parere m'importa, come di quello di tutti gli altri, ci mancherebbe. Quella frase però puoi condividerla o contestarla, non trovarla di una stupidità incredibile, dal momento che limitarsi a definire "stupido" l'altrui pensiero non costituisce esercizio d'intelligenza Quando poi vorrai informarmi in merito ai mirabolanti segreti oscuri ai più che a tuo avviso direbbe Saviano, sarò con le orecchie spalancate ad ascoltarti, dal momento che finora non ho avuto occasione di ascoltarne proprio nessuno.
Vedi io la definisco stupida perchè tra tanti che potevi andare a colpire come giornalisti asserviti hai scelto proprio quello che magari non dirà cose sconosciute (diciamo che tranne alcune cose sulla camorra e l'infiltrazione di mafia in lombardia....non ha scoperto l'acqua calda) ma che almeno la faccia e la pella la rischia.
Anche travaglio per dire, magari le cose che dice lo fa per vendere libri...non dico di no, ma è un giornalista che tratta quegli argomenti e che quindi parla di quello.
Però immagino che Saviano e Travaglio siano da condannare perchè hanno parlato bene di Israele...ma magari mi sbaglio.

marcocedol
Inviato: 19/4/2011 21:20  Aggiornato: 19/4/2011 21:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
il meglio non è il video ma i commenti sotto...quelli sono da incorniciare, ti piacciono vero sopratutto quelli con sopra scritto "saviano sionista" o quelli come questo vero? "levati dal cazzo zingaro ebreo." eh già...altro che arrigoni...questi sono da ammirare!


Virgil, non mi fare cadute di stile, quello che penso di Saviano credo di averlo esternato con precisione scrivendo:
"saltimbanchi e guitti da cortile (vero Travaglio e Saviano?) che suonano la musica del proprio padrone, in cambio di prebende e comode poltrone in TV."
Che lo stesso sia filosionista è notoriamente risaputo, ma non mi risulta rientri nelle mie critiche.

Gli insulti che poi Saviano può ricevere in giro e secondo te dovrebbero piacermi, non so in base a quale ragionamento esperito dalla tua testolina, non mi riguardano, nè comprendo la ragione per cui li vieni a postare qui.

Se poi tu vuoi ammirare Saviano, anzichè Arrigoni è una tua libera scelta che mai mi sognerei di sindacare, sempre se non inizi ad offendere scrivendo "ti piacciono vero" al che potrei anche prendere in considerazione l'ipotesi di mandarti a fare in culo, anzichè risponderti educatamente come ho fatto fino ad adesso.

marcocedol
Inviato: 19/4/2011 21:31  Aggiornato: 19/4/2011 21:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Però immagino che Saviano e Travaglio siano da condannare perchè hanno parlato bene di Israele...ma magari mi sbaglio.


Saviano e Travaglio possono essere criticati per molte ragioni, fra le quali anche quella di essere flosionisti, perchè è vietato?
Nel caso fammelo sapere, così da oggi in poi inizierò anche io a tessere le lodi del sionismo ed a giustificare come hanno fatto loro le stragi compiute dall'esercito israeliano durante Piombo Fuso.

Paxtibi
Inviato: 19/4/2011 21:36  Aggiornato: 19/4/2011 21:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Ma Saviano chi?

Virgil
Inviato: 19/4/2011 21:48  Aggiornato: 19/4/2011 21:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Virgil, non mi fare cadute di stile, quello che penso di Saviano credo di averlo esternato con precisione scrivendo: "saltimbanchi e guitti da cortile (vero Travaglio e Saviano?) che suonano la musica del proprio padrone, in cambio di prebende e comode poltrone in TV." Che lo stesso sia filosionista è notoriamente risaputo, ma non mi risulta rientri nelle mie critiche.
infatti non ho ancora capito quali sarebbero le tue critiche oltre il fatto che sia filo israeliano visto che di giornalisti asserviti ne abbiamo di tipi come Ferrara e compagnia...

Citazione:
Gli insulti che poi Saviano può ricevere in giro e secondo te dovrebbero piacermi, non so in base a quale ragionamento esperito dalla tua testolina, non mi riguardano, nè comprendo la ragione per cui li vieni a postare qui.
io vengo a postare qui perchè ho voglia di farlo...non ti sta bene? puoi sempre farmi rimuovere l'account dal proprietario del sito.
Detto questo che Saviano prenda insulti sono problemi suoi, si rivolgerà a chi di dovere per reclamare....mi infastidisce invece l'atteggiamento di considerare tutti nemici quelli che non la pensano come voi, e l'esempio dei commenti al messaggio di arrigoni o le solite offese del cazzo di quei merdosi sono li a dimostrarlo.
Citazione:
Se poi tu vuoi ammirare Saviano, anzichè Arrigoni è una tua libera scelta che mai mi sognerei di sindacare, sempre se non inizi ad offendere scrivendo "ti piacciono vero" al che potrei anche prendere in considerazione l'ipotesi di mandarti a fare in culo, anzichè risponderti educatamente come ho fatto fino ad adesso.
Come volevasi dimostrare...io ammiro saviano e arrigoni, non uno o l'altro solo perchè mi sta sul cazzo israele e quindi devo per forza di cose dimenticare tutto il resto....e il vaffanculo te lo prendi te e quell'altro che posta video dove si legge "israele ed ebrei o zingari di merda" nei commenti e questo se ovviamente la pensate come loro.
Se invece condanni anche tu tali atteggiamenti da parte delle solita teppaglia razzista allora possiamo discutere tranquillamente del video e mi scuso di aver pensato di mandartici a quel paese.

Virgil
Inviato: 19/4/2011 21:50  Aggiornato: 19/4/2011 21:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Saviano e Travaglio possono essere criticati per molte ragioni, fra le quali anche quella di essere flosionisti, perchè è vietato? Nel caso fammelo sapere, così da oggi in poi inizierò anche io a tessere le lodi del sionismo ed a giustificare come hanno fatto loro le stragi compiute dall'esercito israeliano durante Piombo Fuso.
ed è vietato darti dello stupido per questo? direi di no seguendo il tuo ragionamento...quindi di che stai a parlà e di che ti stai a lamentà?

Paxtibi
Inviato: 19/4/2011 21:53  Aggiornato: 19/4/2011 21:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Quindi questo Saviano di cui sento tanto parlare sostiene che operazioni come Piombo Fuso sono giustificabili? No, cioè, chiedo solo per capire meglio.

marcocedol
Inviato: 19/4/2011 22:09  Aggiornato: 19/4/2011 22:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Come volevasi dimostrare...io ammiro saviano e arrigoni, non uno o l'altro solo perchè mi sta sul cazzo israele e quindi devo per forza di cose dimenticare tutto il resto....e il vaffanculo te lo prendi te e quell'altro che posta video dove si legge "israele ed ebrei o zingari di merda" nei commenti e questo se ovviamente la pensate come loro. Se invece condanni anche tu tali atteggiamenti da parte delle solita teppaglia razzista allora possiamo discutere tranquillamente del video e mi scuso di aver pensato di mandartici a quel paese.


Virgil, hai fumato qualcosa di forte o sei proprio deficente di natura?

Vieni sotto al mio articolo a commentare, posti un video di tuo interesse, del quale non mi frega un cazzo, mi mandi affanculo equiparandomi a "quell'altro" che non so chi cazzo sia e poi mi ricatti dicendo che puoi discutere con me solo se condanno la teppaglia razzista che alligna nel tuo immaginario.

Io condanno le teste di cazzo come te che vengono a rompere i coglioni a chi lavora seriamente e non perderò più un un secondo del mio tempo a discorrere con un imbecille.

Sparisci, astenersi disturbatori e perditempo, grazie!

Virgil
Inviato: 19/4/2011 22:45  Aggiornato: 19/4/2011 22:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Virgil, hai fumato qualcosa di forte o sei proprio deficente di natura?

Vieni sotto al mio articolo a commentare, posti un video di tuo interesse, del quale non mi frega un cazzo, mi mandi affanculo equiparandomi a "quell'altro" che non so chi cazzo sia e poi mi ricatti dicendo che puoi discutere con me solo se condanno la teppaglia razzista che alligna nel tuo immaginario.

Io condanno le teste di cazzo come te che vengono a rompere i coglioni a chi lavora seriamente e non perderò più un un secondo del mio tempo a discorrere con un imbecille.

Sparisci, astenersi disturbatori e perditempo, grazie!


O madò ma oltre che scrivere cose che andrebbero provate, viste le accuse pesanti che fai, sei pure cieco?

io non ho postato nessun video... è l'altro tipo piu su, snoopy ad averlo fatto....sei talmente incazzato con chi non è antisraeliano che manco hai capito quello che ti sto dicendo?

Ma l'unica testa di cazzo qui sei te e mi dispiace che MM ti lasci scrivere sul suo sito....ma sparisci tu o porta prove di ciò che dici (e magari visto che sei uno scrittore informati meglio su quello che dice report e compagnia) ed evita di partire con offese da bimbetto scemo.

Gisar
Inviato: 19/4/2011 22:52  Aggiornato: 19/4/2011 22:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
@ Virgil

Penso che tu il video di risposta a Saviano fatto da Vittorio l'hai visto e allora credo che se hai un po' di onestà intellettuale dovrai ammettere che qui non si tratta di tifare o no per Israele bensi di non essere in malafede.... Vittorio lo spiega bene se sei per la giustizia non puoi esserlo solo in parte la giustizia é una sola e non ha due pesi e due misure quindi lo sviolinamento fatto da Saviano su Israele in generale ma su i suoi dirigenti in particolare é assolutamente fuori luogo...... Saviano poi non può argomentare la scusa di ignoranza in merito come potrebbe farlo un cittadino qualunque perché se sei un giornalista le cose le sai, solo la malafede te le fa confutare......

Marco ha ragione Travaglio e Saviano si sono venduti ha un potere che garantisce loro l'incolumità ...... Siamo al punto che i poteri forti fabbricano personaggi con astuzzia molto credibili e agli occhi dei più, inattaccabili, ma inattaccabili solo se ci si abbevera in superfice adorando l'icona creata.
Travaglio stesso ha pronunciato le seguenti parole nel 2006 a Faenza:

"In televisone e' vietato tutto cio' che e' libero, indipendente e autonomo, Perche? Perche' non si sa mai cosa puo' dire uno libero, che non risponde, non si sa mai cosa potrebbe fare, non si sa mai cosa potrebbe raccontare, non si sa mai cosa potrebbe andare a scavare un giornalista, un attore, un intellettuale che non sia asservito. Se uno e' asservito e' controllabile, si conoscono le dimensioni del suo guinzaglio, e si sa anche chi lo tiene in mano il guinzaglio. Chi non ha il guinzaglio in televisione in questo momento non lavora e chi ci lavora in un modo o nell'altro un suo guinzaglio ce l'ha. Si tratta a volte di scoprirlo, per quelli piu' furbi, che lo nascondono meglio, per altri si tratta di capire quanto e' lungo, ma non c'e' dubbio che chiunque lavori in televisione nei posti chiave, che si occupano di informazione, di attualita', o che si occupano di settori limitrofi, il guinzaglio c'e' e lo tiene in mano qualcuno. Poi ci puo' essere qualcuno che ha il guinzaglio e pure e' bravo, non e' mica escluso, e' difficile, ma non e' escluso; la regola e' comunque che ciascuno deve essere controllabile e ciascuno deve essere prevedibile , ciascuno deve avere qualcuno che garantisce per lui altrimenti sulla base delle proprie forze e delle proprie gambe li dentro non ci si entra."


Se lo dice lui che ora negli studi televisivi é di casa.......

Il perché devono creare personaggi credibili é ovvio .....
La propaganda non deve essere messa in discussione e una delle prove sei tu Virgil che vedi in Saviano proprio quello che vogliono che tu veda, una persona tutta d'un pezzo, un cavaliere senza macchia e senza paura, uno che se osi criticare é perché sei un' ingrato e peggio ancora.....

Per quanto riguarda i messaggi sotto il video di Vittorio, inneggianti all'odio verso gl'ebrei bhé che dire,
1. Questi non rispecchiano assolutamente il pensiero di Vittorio
2. Di fascisti e filonazisti opportunisti ce ne sono molti
3. Chi da peso a questi messaggi é qualcuno che guarda il dito mentre si indica la luna....

E come diceva Vittorio

Restiamo Umani

Instauratio ab imis fundamentis
Virgil
Inviato: 19/4/2011 23:05  Aggiornato: 19/4/2011 23:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Il problema è un altro Gisar, io posso condannare Israele per quello che fa e ha fatto e posso non condividere quello che sia Travaglio che Saviano dicono a riguardo....ma da qui a considerarli completamente inaffidabili e burattini di poteri forti e screditare così tutto il resto di quello che hanno fatto è decisamente stupido.

Capisco anche che su un sito di controinformazione come questo si tenda a credere maggiormente che tutto è pilotato e tutto è un complotto, però se si ragiona così bisogna anche avere l'onestà di non bersi tutto quello che si ascolta e si legge solamente perchè "in linea" con i propri pensieri e idee.

Saviano per me è da ammirare per quello che fa contro la mafia (cioè parlarne...in tempi diversi non sarebbe nulla di che, ma oggi è molto) e Travaglio per quello che dice quando parla di leggi e leggine....ma questo non vuol dire che io li veneri come divinità o che non creda che abbiano i loro scheletri nell'armadio o dicano cazzate.

Per il discorso commenti....purtoppo i commenti ai video di arrigoni sono pieni di quei dementi che fanno piu adepti dei messaggi stessi perchè messi li proprio per stimolare l'odio verso gli ebrei forti dell'empatia che si puo creare con arrigoni e quello che dice.
Mi dispiace ma non è guardare il dito, ma cercare di capire che discorsi come quello che si fa in quest'articolo senza uno straccio di prova, sono al massimo delle opinioni personali, che vanno bene su alcuni siti e molto meno su altri...ma non portano mai a nulla di buono e la storia dovrebbe aversi insegnato qualcosa.

Detto questo il pensiero di Arrigoni, la strumentalizzazione che si fa delle sue parole e dei suoi scritti per fini propagandistici da parte di molti in italia è deplorevole ed è l'unica cosa su cui mi sento in accordo con il pezzo scritto.

Redazione
Inviato: 19/4/2011 23:23  Aggiornato: 19/4/2011 23:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
VIRGIL: "ma cercare di capire che discorsi come quello che si fa in quest'articolo senza uno straccio di prova, sono al massimo delle opinioni personali, che vanno bene su alcuni siti e molto meno su altri...ma non portano mai a nulla di buono e la storia dovrebbe aversi insegnato qualcosa."

A me la storia ha insegnato che la libertà di opinione è sacrosanta.

Se sei interessato a dibattere sui fatti, nel caso di Israele, puoi sempre fare riferimento alla scheda storica da me pubblicata su questo sito tanti anni fa.

Resto a tua disposizione in proposito.

Massimo Mazzucco

Gisar
Inviato: 19/4/2011 23:27  Aggiornato: 19/4/2011 23:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
@ Virgil

Bhé quello che dovevo dire l'ho detto e tu prendi il giro molto largo e quindi per me il discorso termina qui , io non voglio convincere nessuno e tantomeno chi si abbevera alla vera propaganda asservita a chi ci comanda e ci fa giostrare come burattini.......Saviano non ha detto e scritto nulla di nuovo e dammi retta se la camorra lo voleva fottere a quest'ora sarebbe nel regno dei più ....

Ecco l'articolo di Infopal appena uscito e poi rifletti sul contenuto esci dai tuoi schemi preconcetti e guarda da un altro punto di vista forse vedrai la luna

http://www.infopal.it/leggi.php?id=18135

E con questo chiudo





Instauratio ab imis fundamentis
Paxtibi
Inviato: 19/4/2011 23:53  Aggiornato: 19/4/2011 23:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Capisco anche che su un sito di controinformazione come questo si tenda a credere maggiormente che tutto è pilotato e tutto è un complotto, però se si ragiona così bisogna anche avere l'onestà di non bersi tutto quello che si ascolta e si legge solamente perchè "in linea" con i propri pensieri e idee.

Se tutti riuscissimo a seguire per primi i consigli che sappiamo dare agli altri, questo sarebbe un mondo migliore.


marcocedol
Inviato: 19/4/2011 23:54  Aggiornato: 19/4/2011 23:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
O madò ma oltre che scrivere cose che andrebbero provate, viste le accuse pesanti che fai, sei pure cieco?


chi avrei accusato pesantemente, te o Saviano? In quanto cieco fatico a distinguere le due "penne"

Citazione:
io non ho postato nessun video... è l'altro tipo piu su, snoopy ad averlo fatto....sei talmente incazzato con chi non è antisraeliano che manco hai capito quello che ti sto dicendo?


Non sei neppure antisraeliano? Ma la nascondi in qualche recondito andito almeno una qualità?

Citazione:
Ma l'unica testa di cazzo qui sei te e mi dispiace che MM ti lasci scrivere sul suo sito....


Se vuoi un fazzolettino vengo ad asciugarti le lacrime per lenire il tuo dispiacere, anche io sono dispiaciuto che alcuni imbecilli abbiano comunque imparato ad usare una tastiera, ma ormai me ne sono fatto una ragione

Citazione:
ma sparisci tu o porta prove di ciò che dici (e magari visto che sei uno scrittore informati meglio su quello che dice report e compagnia) ed evita di partire con offese da bimbetto scemo.


Tutto qui? Mi aspettavo pretendessi testimonianze ed intercettazioni di prima mano estorte con la violenza che certificassero la malafede di Saviano, quella che tu, nonostante non sia cieco, non riesci a vedere neppure quando te la mettono a lavagna in evidenza come ha fatto Gisar.
Il conto poi lo mando a te, alla redazione di Report, a Saviano o direttamente a Tel Aviv?

cagliostro
Inviato: 20/4/2011 0:07  Aggiornato: 20/4/2011 0:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:

Ecco l'articolo di Infopal appena uscito
http://www.infopal.it/leggi.php?id=18135


Mi sembra che il caso sia chiuso, la disamina non fa una piega ...porca vacca !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Virgil
Inviato: 20/4/2011 12:15  Aggiornato: 20/4/2011 12:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 19/4/2011 23:23:53

VIRGIL: "ma cercare di capire che discorsi come quello che si fa in quest'articolo senza uno straccio di prova, sono al massimo delle opinioni personali, che vanno bene su alcuni siti e molto meno su altri...ma non portano mai a nulla di buono e la storia dovrebbe aversi insegnato qualcosa."

A me la storia ha insegnato che la libertà di opinione è sacrosanta.

Se sei interessato a dibattere sui fatti, nel caso di Israele, puoi sempre fare riferimento alla scheda storica da me pubblicata su questo sito tanti anni fa.

Resto a tua disposizione in proposito.

Massimo Mazzucco

Per prima cosa ti ringrazio per il link, lo guarderò e replicherò nel merito appena posso...

Detto questo voglio dire tre cose relativamente al discorso opinione:

la prima è che è vero che la libertà di espressione è sacrosanta e così la replica a tale opinione...e io ho detto la mia relativamente a quanto detto in questo "articolo".

la seconda è che tu stesso mi insegni che per parlare di argomenti e controbattere di tali cose ci vogliono dati di fatto o quantomeno interrogativi fondati su qualcosa di piu di ipotesi con nulla in mano se non l'idea che israele sia il male assoluto di quella regione...altrimenti si sfocia solo nell'anti-qualcosa che non serve a nessuno.

La terza e ultima cosa è che per quanto io deplori le azioni degli israeliani compiute in questi anni contro i palestinesi, non posso dimenticare neanche le azioni di quest'ultimi e sopratutto non posso senza uno stralcio di prova accusare gli israeliani di qualsiasi infamia o assassino compiuto....e l'esempio di rabin dovrebbe insegnarci qualcosa quantomeno.

un saluto.

Virgil
Inviato: 20/4/2011 12:37  Aggiornato: 20/4/2011 12:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Autore: marcocedol Inviato: 19/4/2011 23:54:30


Se vuoi un fazzolettino vengo ad asciugarti le lacrime per lenire il tuo dispiacere, anche io sono dispiaciuto che alcuni imbecilli abbiano comunque imparato ad usare una tastiera, ma ormai me ne sono fatto una ragione

toh è tornato l'imbecille che non sa neanche leggere i post a cui replica...ma non dovevi ignorarmi?

Virgil
Inviato: 20/4/2011 12:38  Aggiornato: 20/4/2011 12:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Autore: Gisar Inviato: 19/4/2011 23:27:47

@ Virgil

Bhé quello che dovevo dire l'ho detto e tu prendi il giro molto largo e quindi per me il discorso termina qui , io non voglio convincere nessuno e tantomeno chi si abbevera alla vera propaganda asservita a chi ci comanda e ci fa giostrare come burattini.......Saviano non ha detto e scritto nulla di nuovo e dammi retta se la camorra lo voleva fottere a quest'ora sarebbe nel regno dei più ....

Ecco l'articolo di Infopal appena uscito e poi rifletti sul contenuto esci dai tuoi schemi preconcetti e guarda da un altro punto di vista forse vedrai la luna

http://www.infopal.it/leggi.php?id=18135

E con questo chiudo
se vuoi l'ultima parola te la lascio volentieri....ma se non sai che scrivere non scrivere a cazzo che sono gli altri annebbiati dalla propaganda mentre tu ti bevi tutto quello che scrive il primo che passa qui che è in sintonia con quello che pensi tu.....ci fai piu bella figura

Virgil
Inviato: 20/4/2011 12:40  Aggiornato: 20/4/2011 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/8/2010
Da:
Inviati: 384
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Citazione:
Autore: Paxtibi Inviato: 19/4/2011 23:53:43


Se tutti riuscissimo a seguire per primi i consigli che sappiamo dare agli altri, questo sarebbe un mondo migliore.

ma tu eri quello che non sapeva neanche chi era saviano e quindi il punto del contendere? ma lascia perdere dai...

Paxtibi
Inviato: 20/4/2011 13:39  Aggiornato: 20/4/2011 13:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
ma tu eri quello che non sapeva neanche chi era saviano e quindi il punto del contendere? ma lascia perdere dai...

Ricordiamo oggi l'ironia, prematuramente caduta sotto i colpi del politically correct.

peonia
Inviato: 22/4/2011 15:03  Aggiornato: 22/4/2011 15:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
PAXTIBI
stanno parlando di Roberto Saviano, scrittore di Gomorra, guru della sinistra, filoisraeliano, e per alcuni filosionista....come anche Travaglio, stesso iter....stessa carriera, solo che per Saviano addirittura hanno "inventato" che la camorra lo vuole morto...ma gira talmente tanto in lungo e in largo, che se davvero lo volevano far fuori, da mò che l'avevano fatto!!!!!
questa è ovviamente una mi opinione....
mi sono caduti due probabili miti, ma meno male che me ne sono accorta e da sola....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 22/4/2011 15:21  Aggiornato: 22/4/2011 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
VIRGIL CHE NE DICI DI DARTI UNA REGOLATA???
ARIPIJATE....

A proposito di chi uccise Rabin:

Il film girato da un dilettante, che dilettante non è, e che poi è sparito, dimostra, corroborato da testimoni oculari, che Yitzhàk Rabìn era illeso dopo gli spari di Yigàl Amìr al famigerato comizio per la pace di Tel Avìv il 4 novembre 1995. La stessa registrazione, per quanto manipolata, mostra chiaramente la porta posteriore della vuota Cadillac di Rabìn mentre viene chiusa dall'interno prima che il Primo Ministro israeliano venga spinto a bordo. Chi c'era ad aspettarlo? E che accadde durante la corsa verso l'ospedale Ichilov, che durò almeno nove minuti anziché uno come poteva e doveva. Il certificato di morte affermava: Rabìn fu colpito mortalmente al torace e la spina dorsale fu frantumata. Perché i medici poi modificarono il documento, facendolo eguagliare con la versione ufficiale, che racconta: Rabìn fu colpito a morte alla schiena da una certa distanza? Falsità smascherate; verità dimostrate: in questo libro inchiesta Barry Chamish dimostra l'esistenza di una cupola mafiosa che dirige il corso delle vicende umane. Nel globo. In Israél e in I TAL YA soprattutto.

Traduzione e cura di Franco Levi.


CHI SARA' NELLA CUPOLA MAFIOSA???

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Gisar
Inviato: 23/4/2011 23:48  Aggiornato: 23/4/2011 23:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione

Instauratio ab imis fundamentis
Al2012
Inviato: 24/4/2011 12:26  Aggiornato: 24/4/2011 12:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
I funerali di Vittorio il giorno di Pasqua

Dopo i funerali religiosi è previsto anche un momento di raccoglimento laico in ricordo di Vittorio.
La famiglia ha chiesto, inoltre, agli amici di non inviare fiori per i funerali ma di devolvere quei soldi in favore del popolo palestinese.

In un video, postato in queste ore su youtube, Arrigoni in modo quasi profetico parla della sua morte chiedendo di non essere seppellito "sotto nessuna bandiera" perchè‚ vuole "essere ricordato" per i suoi sogni.

"Dovessi morire, tra cento anni, vorrei che sulla mia lapide - spiega il filmato lo riprende che cammina nel cimitero militare di Gaza - fosse scritto ciò che diceva Nelson Mandela:
'un vincitore è un sognatore che non ha mai smesso di sognare'. Vittorio Arrigoni - conclude – un vincitore".

“Capire … significa trasformare quello che è"
benitoche
Inviato: 24/4/2011 12:40  Aggiornato: 24/4/2011 12:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
@Gisar

Riesco a concepire l'antisionismo alla Naturai Karta Iraniano,ma la logica dell'ortodosso antisionista di Gerusalemme davvero mi manda in cortocircuito il cervello;se sei antisionista non puoi,non devi abitare in quelle terre,lo stesso vale per qualunque pacifista israeliano se tu sei contro lo stato sionista DEVI abbandonare quella terra
Tu lo sai che è in atto lo sterminio,il solo far parte dell'entità stato israeliano ti rende complice di qualunque loro malefatta

Restiamo umani,auguri vik

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
redna
Inviato: 24/4/2011 15:00  Aggiornato: 24/4/2011 15:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Vittorio non è mai stato così vivo


di Egidia Beretta Arrigoni.

Bisogna morire per diventare un eroe, per avere la prima pagina dei giornali, per avere le tv fuori di casa, bisogna morire per restare umani? Mi torna alla mente il Vittorio del Natale 2005, imprigionato nel carcere dell’aeroporto Ben Gurion, le cicatrici dei manettoni che gli hanno segato i polsi, i contatti negati con il consolato, il processo farsa. E la Pasqua dello stesso anno quando, alla frontiera giordana subito dopo il ponte di Allenbay, la polizia israeliana lo bloccò per impedirgli di entrare in Israele, lo caricò su un bus e in sette, una era una poliziotta, lo picchiarono «con arte», senza lasciare segni esteriori, da veri professionisti qual sono, scaraventandolo poi a terra e lanciandogli sul viso, come ultimo sfregio, i capelli strappatagli con i loro potenti anfibi.

Vittorio era un indesiderato in Israele. Troppo sovversivo, per aver manifestato con l’amico Gabriele l’anno prima con le donne e gli uomini nel villaggio di Budrus contro il muro della vergogna, insegnando e cantando insieme il nostro più bel canto partigiano: «O bella ciao, ciao…»

Non vidi allora televisioni, nemmeno quando, nell’autunno 2008, un commando assalì il peschereccio al largo di Rafah, in acque palestinesi e Vittorio fu rinchiuso a Ramle e poi rispedito a casa in tuta e ciabatte. Certo, ora non posso che ringraziare la stampa e la tv che ci hanno avvicinato con garbo, che hanno «presidiato» la nostra casa con riguardo, senza eccessi e mi hanno dato l’occasione per parlare di Vittorio e delle sue scelte ideali.

Questo figlio perduto, ma così vivo come forse non lo è stato mai, che come il seme che nella terra marcisce e muore, darà frutti rigogliosi.

Lo vedo e lo sento già dalle parole degli amici, soprattutto dei giovani, alcuni vicini, altri lontanissimi che attraverso Vittorio hanno conosciuto e capito, tanto più ora, come si può dare un senso ad «Utopia», come la sete di giustizia e di pace, la fratellanza e la solidarietà abbiano ancora cittadinanza e che, come diceva Vittorio, «la Palestina può anche essere fuori dell’uscio di casa».

Eravamo lontani con Vittorio, ma più che mai vicini. Come ora, con la sua presenza viva che ingigantisce di ora in ora, come un vento che da Gaza, dal suo amato mar Mediterraneo, soffiando impetuoso ci consegni le sue speranze e il suo amore per i senza voce, per i deboli, per gli oppressi, passandoci il testimone.

Restiamo umani.


Fonte: www.ilmanifesto.it

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 24/4/2011 18:19  Aggiornato: 24/4/2011 18:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Grazie Redna.

Al2012
Inviato: 25/4/2011 0:11  Aggiornato: 25/4/2011 0:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
Ascoltante cosa dice Don Giorgio De Capitani ….

Criticato e ignorato dal regime, spirito libero, uno che fa paura a tutti.

Vittorio Arrigoni: uno che fa paura.AVI
http://www.youtube.com/watch?v=VkOMbb7H4NI

°°°

Carissimo Vittorio.AVI
http://www.youtube.com/watch?v=zHJE-DFfSAE&feature=channel_video_title


edit:

Già che ci siete ascoltate anche il video che ha realizzato prima di quelli che ho segnalato …

Eminenza, un gesto profetico: offra il Duomo di Milano per le esequie di Vittorio Arrigoni.
http://www.youtube.com/watch?v=jDA1RLEmcMg&feature=relmfu

“Capire … significa trasformare quello che è"
Gisar
Inviato: 26/4/2011 23:09  Aggiornato: 26/4/2011 23:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: La morte di Vittorio Arrigoni e quella dell’informazione
@ Benitoche

Degli ortodossi conosco poco, per questo non ho aggiunto nessun commento al link, so che ce ne sono sparsi un po' in tutto il mondo e so che molti di loro predicano l'antisionismo e lo smantellamento pacifico dello stato d'israele.....
Certo che se i sionisti li prendono a manganellate significa che danno fastidio.....Ti consiglio questo canale su youtube é molto illuminante in merito......

Per contro non sono daccordo sul tuo punto di vista in merito al fatto che antisionisti e pacifisti dovrebbero lasciare israele per non essere complici del governo terrorista che si ritrovano, stando cosi le cose anche noi dovremmo lasciare i nostri rispettivi stati perché partecipano a missioni assassine vedi Afganistan Libia e prima pure l'Iraq e poi la Siria????
No! Le ingiustizie si devono combattere sia dall'esterno che dall'interno senza essere complici dei criminali al potere..... Inoltre gl'ebrei hanno sempre vissuto in Palestina ........

Intanto ascolta cosa dice un nostro connazionale su Vittorio , su Gaza e Israele qui
roba da nausea.....

Instauratio ab imis fundamentis

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA