Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 12953 + 3481
78 utente(i) online (59 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 2
Utenti anonimi: 76

totalrec, Mrexani, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Aereo malese abbattutto
totalrec 23/7/2014 11:24
Re: Aereo malese abbattutto
Rickard 23/7/2014 11:08
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Mrexani 23/7/2014 11:07
Re: Aereo malese abbattutto
fefochip 23/7/2014 10:58
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Redazione 23/7/2014 10:38
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Redazione 23/7/2014 9:48
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Fabrizio70 23/7/2014 9:19
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Nichiren 23/7/2014 9:05
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Fabrizio70 23/7/2014 8:32
Re: La "diretta TV" dalla Luna
dr_julius 23/7/2014 8:15
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Tianos 23/7/2014 7:40
Re: La "diretta TV" dalla Luna
SENTIERO 23/7/2014 6:31
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Andrea_1940 23/7/2014 2:21
Re: La "diretta TV" dalla Luna
jena130 23/7/2014 1:51
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Marsi 23/7/2014 1:34
Re: La "diretta TV" dalla Luna
Red_Knight 23/7/2014 0:31
Re: Aereo malese abbattutto
polaris 23/7/2014 0:23
Re: Commenti liberi
krom2012 23/7/2014 0:11
Re: Aereo malese abbattutto
Rickard 23/7/2014 0:10
Re: La "diretta TV" dalla Luna
ELFLACO 23/7/2014 0:07
 Recent Topics
Vergognamoci per loro
La Nuova Cronologia di Anatolij Fomenko
Civiltà Ebraica
L'angolo dei video
MH 17 (nuovo thread)
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Questioni Tecniche - tutto quello che vorresti sapere su LC e mai lo verrai a sapere
Messaggi da un Maestro taoista
Cosa state ascoltando?
Arkadij Petrov e Gregari Grabovoj – bio-informazione
Abbattimento MH17
Musica dal vivo
il viaggio inconsapevole
Altre campane - raccolta
OLOCAUSTO PALESTINESE
Il Senato dei Raccomandati
Cronaca di un inciucio annunciato
il M5S è il partito di un pluriomicida
ENNESSIMA PORCATA ITALIANA NASCOSTA AL POPOLO BUE
Scie chimiche- dibattito- Ma scusate...
L'angolo delle immagini
Mai più senza .....
l'angolo della salute
Reddito di cittadinanza Europeo
presentazione
Scie Chimiche: Raccolta dati
Archeologia alternativa
L’EURO “HA DICHIARATO GUERRA FINANZIARIA ALL’ITALIA”. I POTERI FORTI ALL’ASSALTO [VIDEO]
cancellare - errore doppione
Il Gulf Cooperation Council: Monarchie dei fantocci di Rockefeller/Rothschild

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : La Marcegaglia che ti aspetti
Inviato da Redazione il 21/6/2011 17:00:00 (4352 letture)

di Marco Cedolin

Fra le persone che nel corso della propria carriera hanno sproloquiato a vario titolo in merito all'alta velocità in Val di Susa, non poteva certamente mancare il leader dei "prenditori" d'accatto Emma Marcegaglia, intervenuta oggi all'assemblea dell'Unione industriale di Torino.

La Presidente di Confindustria, perennemente alla ricerca di contributi statali, attraverso i quali socializzare le perdite, ha dichiarato con piglio autoritario "Quando sento che per un’opera come la Tav si è creata “la libera Repubblica de La Maddalena”, dove circa 150 persone bloccano l’avvio dell’opera e l’apertura dei cantieri, penso che non sia degno di un Paese civile".

Ritenendosi in tutta evidenza titolata a stigmatizzare quello che non conosce, dimenticando che in un "Paese civile" lei e la congrega d'imprenditori che le fanno seguito, sarebbero stati mandati da tempo a lavorare sul serio, anziché "vivere alla grande" sulle spalle dei contribuenti italiani, di cui (sui numeri la buona Emma è stata male informata) le decine di migliaia di valsusini che si oppongono al TAV fanno purtroppo parte.

Non soddisfatta della sua prima esternazione, la Marcegaglia ha poi aggiunto: ...

... "Il ripristino della legalità vuol dire far accettare le leggi dello Stato ovunque. Che nel civilissimo Piemonte ci sia un’area “off limits” è qualcosa di inaccettabile. E non commento il fatto che la Fiom abbia espresso solidarietà a queste persone".

Dando sfoggio di un senso dell'ironia che non sospettavamo appartenerle, dal momento che legalità e leggi dello Stato sono parole con le quali la confraternita da lei capitanata ha assai poca dimestichezza, ovunque e in qualunque contesto si trovi ad "operare" nel paese.

La critica alla Fiom, per aver dato solidarietà ai cittadini che lottano per i propri diritti (da lei definiti con spregio "queste persone") è poi un chicca di quelle da custodire gelosamente, nel novero delle bestialità esperite nel corso della sua fulgida carriera.

Anche se portata da chi, come lei, fa parte della platea che ha tributato applausi all’ad della Thyssenkrupp, condannato nel processo, per il rogo nello stabilimento di Torino che costò la vita a 7 lavoratori, finisce per suonare come un complimento.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 6.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
22/7/2014 18:20:00 - La "diretta TV" dalla Luna
21/7/2014 10:30:00 - Commenti liberi
18/7/2014 20:40:00 - Aereo malese abbattutto
17/7/2014 13:50:00 - "L'F-35 è un bidone", parola di esperto
14/7/2014 19:24:35 - Sul debito argentino è il vero scontro di civiltà
13/7/2014 20:20:00 - La striscia di Sorrento
12/7/2014 19:38:06 - La scienza 'boccia' le cure alternative
10/7/2014 19:40:00 - I "ribelli" dell'ISIS continuano a far regali agli americani
8/7/2014 21:01:32 - Commenti liberi
7/7/2014 10:00:00 - I media americani, liberi e indipendenti
3/7/2014 20:00:00 - Lettera ad un malato di mente
2/7/2014 11:00:00 - Ma quanto sono stupidi questi palestinesi
30/6/2014 19:50:00 - L'autoaffondamento dei governi europei in seno alla UE
28/6/2014 22:49:53 - Commenti liberi
27/6/2014 15:20:00 - L'uomo senza testa

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Redazione
Inviato: 21/6/2011 17:06  Aggiornato: 21/6/2011 17:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 17866
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Marco Cedolin: quando la rabbia si fa eleganza.

NoPlace
Inviato: 21/6/2011 17:16  Aggiornato: 21/6/2011 17:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/5/2010
Da:
Inviati: 140
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Potrei capire bene quali sono i punti per il quale la TAV non è ben voluta da tali cittadini?
Non sono ne polemico ne ironico, sono solamente sprovveduto di informazioni a riguardo.

Grazie

marcocedol
Inviato: 21/6/2011 17:29  Aggiornato: 21/6/2011 17:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/6/2006
Da: Torino
Inviati: 1340
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Citazione:
Potrei capire bene quali sono i punti per il quale la TAV non è ben voluta da tali cittadini? Non sono ne polemico ne ironico, sono solamente sprovveduto di informazioni a riguardo.


NoPlace, la tua domanda richiederebbe almeno un libro di spiegazioni

Vediamo se questo articolo riesce ad esserti di aiuto.

Freeman
Inviato: 21/6/2011 17:33  Aggiornato: 21/6/2011 17:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Vedo che Marco ha già risposto, comunque per approfondire ed avere notizie di prima mano:

http://www.notav.info/

http://www.notav.eu/

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
Giano
Inviato: 21/6/2011 17:46  Aggiornato: 21/6/2011 17:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1053
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Cit NoPlace:
Potrei capire bene quali sono i punti per il quale la TAV non è ben voluta da tali cittadini?
Non sono ne polemico ne ironico, sono solamente sprovveduto di informazioni a riguardo.

Ciao NoPlace, circa un anno fa ho fatto la stessa domanda
ad un’amica che abita vicino alla Val di Susa.
Mi ha risposto inviandomi un video di 4 minuti.
Se hai tempo ti consiglio di guardarlo fino alla fine.

http://www.youtube.com/watch?v=nABZKvVPYYo

Io ho capito subito…

hendrix
Inviato: 21/6/2011 18:28  Aggiornato: 21/6/2011 18:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1026
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
« Caro Piero Fassino, sono una vedova ottantenne, militante No Tav e fino a poco tempo fa iscritta ai Ds a Rivoli. Abito a Villarbasse da sola perché mio marito è deceduto meno di due anni fa. Dopo la tua recente comparsa al tg regionale, in cui ribadivi seccamente la volontà di forzare la resistenza dei No Tav all’inizio dei lavori, ho sentito di doverti dire qualcosa.

Già mi aveva amaramente delusa la posizione in generale del tuo, e prima anche mio, partito. Da te però non mi aspettavo la durezza che hai dimostrato poiché tra i politici credo tu sia tra i pochi che conoscono la Valle di Susa, da dove trai le tue origini. I tuoi genitori sono sepolti nello stesso cimitero dei miei e recentemente anche di mio marito. Tuo padre, che ha rischiato la vita da partigiano proprio in questo pezzo di Piemonte, forse sarebbe anche lui insieme agli oppositori dello scempio distruttivo, deleterio, costoso e inutile che si vuole fare. Io ho aderito e partecipo al movimento No Tav dopo una lunga riflessione e, poiché si continua in mala fede a criminalizzarlo e a parlare di anarcoinsurrezionalisti, vorrei dirti che vi partecipano cittadini di tutti i ceti e di tutte le età.

In gioventù ero dell’Azione Cattolica, poi con mio marito sono stata iscritta al Pci, poi Pds, Ds, Pd. Ora così com’è il partito non fa più parte dei miei ideali. È probabile che, data la mia età, non vedrò granché dello scempio del Tav. Ma può darsi che, quando arriverà la forza pubblica, ci sia anch’io tra i bastonati, con tanti miei amici pensionati, cassaintegrati, disoccupati, operai, contadini, impiegati, insegnanti, studenti, tecnici, esperti, personale della sanità...
Questa lettera, se la leggi, credo non servirà, ma almeno forse ti suggerirà di non esibire tanto accanimento, ostilità e forse malafede verso chi cerca di difendere l’ambiente, la salute, la propria casa, la passione per il proprio lavoro, il denaro pubblico, dall’assalto di un progresso distruttivo che mira soprattutto agli interessi economici di pochi.

Questo non è più il mio partito e mi resta l’assillo che alle prossime elezioni politiche non saprò dove andare».

Matilde Bertone

qui

Notturno
Inviato: 21/6/2011 19:49  Aggiornato: 21/6/2011 19:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
E' il solito montaggio: si criminalizzano gli avversari per pre-costituirsi una giustificazione per la violenza che (loro sanno bene) stanno per elargire a "mani piene" (di manganelli).

Quei 50 milioni di rincoglioniti che si abbeverano alla tv stanno imparando che i cattivi, gli "illegali", gli "egoisti" sono i no-tav.

Ma le cose stanno cambiando.... questi giochetti si fanno sempre meno facili.... sempre meno "nascosti"...

In altri tempi i no-tav sarebbero stati spazzati via prima ancora di aggregarsi.

Oggi è meno facile.

Sotto i piedini della confindustria si sente qualche bruciorino....

Le cose cambieranno, amici miei..... stanno gia' cambiando.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
NeWorld
Inviato: 21/6/2011 20:48  Aggiornato: 21/6/2011 20:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 558
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Anche se portata da chi, come lei, fa parte della platea che ha tributato applausi all’ad della Thyssenkrupp

Non penso ci sia altro da aggiungere...questa frase racchiude essenzialmente ciò che molti di coloro che lavorano nelle industrie pensano da tempo: di essere solo numeri,numeri che servono a fare altri numeri che portano ad arricchire gli industriali.

E come si dice nell'ambiente: " Ma di cosa ti meravigli! Loro fanno solo i propri interessi,e di noi non gliene importa niente!"
Questa frase l'ho sentita un numero spropositato di volte...
è il sistema capitalistico che è profondamente ingiusto e crea solo schiavi a tutti i livelli (anche la protagonista di questo articolo rientra in questa categoria..solo,ad un livello più alto)

Difatti,persino gli industriali sono schiavi. Chi è il loro padrone?
Il DENARO

Ma poi quando hanno fatto danni a sufficienza si accorgono di quanto tutto sia effimero:

“Una volta che ci si lascia alle spalle la povertà”, ha detto un attento osservatore, “guadagnare di più ha incredibilmente poco a che fare con la felicità personale”. All’inizio del secolo scorso, un giornalista capì molto bene questo aspetto intervistando Andrew Carnegie, pioniere dell’industria siderurgica e all’epoca uno degli uomini più ricchi del mondo. “Non dovete invidiarmi”, disse Carnegie. “A cosa mi serve la ricchezza? Ho sessant’anni e non riesco a digerire quello che mangio. Darei tutti i miei milioni se potessi tornare giovane e in salute”.
Poi il giornalista aggiunse: “All’improvviso il signor Carnegie si voltò e in tono sommesso, con un’amarezza e una profondità d’animo quasi indescrivibili, disse: ‘Se potessi, farei il patto di Faust. Sarei felice di vendere tutto per riavere la mia vita’”. Sulla stessa falsariga un altro multimilionario, il magnate del petrolio Jean Paul Getty, disse: “Il denaro non ha necessariamente alcun rapporto con la felicità. Forse con l’infelicità”.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
LucaM
Inviato: 21/6/2011 21:46  Aggiornato: 21/6/2011 21:46
So tutto
Iscritto: 11/3/2011
Da:
Inviati: 14
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
La Marcegaglia aveva anche detto che se avesse vinto il si nei referendum per l'acqua pubblica saremmo tornati indietro di 20 anni... è cambiato l'argomento ma il personaggio non si smentisce

Al2012
Inviato: 21/6/2011 23:18  Aggiornato: 21/6/2011 23:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 1975
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Ma quanto CI costa l’alta velocità ???

E chi incassa i soldi ??

INCHIESTA SUL TAV - Rainews24
http://www.youtube.com/watch?v=ASDLW9hU1mc
http://www.youtube.com/watch?v=eXVvUGJQ-B4
http://www.youtube.com/watch?v=KpIhxwvUDbo

“Capire … significa trasformare quello che è"
Jurij
Inviato: 22/6/2011 6:47  Aggiornato: 22/6/2011 6:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2074
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Citazione:
Difatti,persino gli industriali sono schiavi. Chi è il loro padrone?
Il DENARO


Non sono schiavi del denaro, ma dipendenti dello stesso, che è diverso.

Essere schiavo significa non poter decidere se alzarsi ed andare a lavorare la mattina.
Oppure se mandare a quel paese il proprio superiore o padrone, quando semplicemente se ne sente il bisogno ed andarsene tranquillamente a casa.

Quando hai 3 o 4 milioni in banca (o per immobili) che ti assicurano una rendita, allora sei un uomo libero, libero di scegliere se fare qualcosa oppure spaparanzarti su una sdraio.

Tutti noi (quasi… tolti i disoccupati) ci alziamo la mattina per andare a lavorare, con la differenza che una parte lo fa per forza (schiavi) e l’altra per scelta (persone libere).

So che non piace rendersi conto di questo, ma la realtà non la si cambia con il pensiero.

La Svizzera deve resistere fino a che l'unione europea (4° reich) crollerà.
Il mestiere più vecchio non è quello della prostituta, ma quello del minatore. Per questo ci hanno creati.
NeWorld
Inviato: 22/6/2011 8:20  Aggiornato: 22/6/2011 8:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 558
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Jurij: Essere schiavo significa non poter decidere se alzarsi ed andare a lavorare la mattina. Oppure se mandare a quel paese il proprio superiore o padrone, quando semplicemente se ne sente il bisogno ed andarsene tranquillamente a casa.

Questa affermazione è corretta,ma esistono diverse forme di schiavitù... la forma di schiavitù a cui mi riferivo è diversa.
Si tratta di qualcosa di molto sottile: l'amore del dio denaro (e di conseguenza ciò che ne deriva ossia potere,prestigio,ecc...) porta molte persone a dedicare la propria esistenza alla continua ricerca del medesimo, e anche se come dici tu potrebbero vivere di rendita (o,meglio ancora,usare le loro risorse per aiutare chi è in difficoltà),la stragrande maggioranza non lo fa e si ritrova schiava (vedi esempi citati nel precedente messaggio)di un qualcosa che non gli farà avere indietro la loro vita.
Non solo,ma molti per ottenere quel che vogliono sono disposti a tutto!

In questo io mi sento molto più libero di loro, e da quel che comprendo penso che lo sia anche tu.

Riguardo la TAV ho visto i link sull'inchiesta postati da Al2012...
Torna tutto al discorso precedente: denaro e interessi...in una vicenda vergognosa di sprechi e favoritismi.

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
NoPlace
Inviato: 22/6/2011 8:22  Aggiornato: 22/6/2011 8:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/5/2010
Da:
Inviati: 140
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Grazie a tutti :) inizio a studiare

poveraccio
Inviato: 22/6/2011 18:20  Aggiornato: 22/6/2011 18:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 44
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Non capisco, mi sforzo ma non riesco a capire come, COME si possa essere così aridi dentro come queste persone. Dico a me stesso :-questi sono nostri fratelli- ma faccio un'enorme fatica ad accettarlo. Non sembrano esseri umani, non mi riconosco come facente parte della stessa... dello stesso universo.
Però anche nei commenti a volte trovo qualcosa che mi fa sobbalzare.

Scusa Jurij, non me ne volere ma c'è una frase in particolare che hai detto che mi colpisce come una frustata:

Citazione:
-Quando hai 3 o 4 milioni in banca (o per immobili) che ti assicurano una rendita, allora sei un uomo libero, libero di scegliere se fare qualcosa oppure spaparanzarti su una sdraio-.

Sappiamo tutti il ruolo che svolgono le banche nella detenzione del potere sui popoli di tutto il mondo. Quali loschi, sporchi affari combinano per aumentare il loro BOTTINO. Dai finanziamenti di guerre allo sfruttamento delle risorse attraverso progetti di "sviluppo" come la no-tav... pensate alle cose peggiori che esistono al mondo e le banche ci sono dentro fino al collo.
Al di là del già riprovevole concetto del 'vivere senza lavorare', cioè, senza fare niente (che in un senso lato, invece, approvo pienamente), ci rendiamo conto del colore dei soldi che noi chiamiamo: interessi ? Sono profitti fatti sulla vita e la morte, ripeto, LA VITA E LA MORTE di altri esseri umani, esseri come noi, come nostro padre o nostra madre, come i nostri figli.

In questi pensieri sta il Berlusconi che si nasconde dentro di noi e che non se ne andrà quando l'ormai patetico Silvio uscirà di scena. Il suo spirito fa parte di noi, sicuramente in modica quantità rispetto all'originale, ma quanto basta per non sperare in un cambiamento della società e delle condizioni di vita in cui ci troviamo.

Finché non accetteremo noi stessi per quello che siamo, cioè dei 'poveracci', continueremo ad alimentare questo sistema basato sul materialismo e quindi sullo sfruttamento dell'uomo sull'uomo e la decrescita, sì, ma spirituale.

spettatore
Inviato: 22/6/2011 19:18  Aggiornato: 22/6/2011 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 807
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
@ Jurij:

mi spiace dirtelo, caro jurij, ma la realtà con cui ci confrontiamo quotidianamente è proprio il prodotto dei nostri pensieri. Non sto a dilungarmi oltre per non essere noioso, ma se usassimo la nostra mente ( uno dei più potenti sistemi di questo universo) con consapevolezza tale da produrre pensieri di elevata bellezza, la realtà sarebbe M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A .

Per quanto attiene la Marcegaglia, posso dire che mi ha sempre dato l'impressione di una cagna rabbiosa.


Lo spettatore

P.S. Non maleditemi....ma appena spunta "Val di Susa" mi parte in automatico il link:

http://www.disinformazione.it/valdisusa.htm

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
JohnTitor
Inviato: 22/6/2011 20:00  Aggiornato: 22/6/2011 20:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 320
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Milano Roma in 2 ore e 20 nel 2015.

ma chi in treno non deve andare a Roma cosa fa?
Tutte le altre linee le vogliono abbandonarle?
I pendolari non contano più niente o ci trovano a tutti un lavoro sotto il cupolone?

winston73
Inviato: 22/6/2011 20:32  Aggiornato: 22/6/2011 20:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 125
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
caxxo farebbero questi senza soldi pubblici.
dobbiamo opporci sempre ad ogni progetto inutile fatto con i nostri soldi.
ma è naturale che i prenditori si arrabbino.
continuiamo a fare cultura su questi temi.
yeah

2+2=5
Jurij
Inviato: 22/6/2011 22:20  Aggiornato: 22/6/2011 22:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2074
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
NeWorld
Citazione:
Questa affermazione è corretta, ma esistono diverse forme di schiavitù... la forma di schiavitù a cui mi riferivo è diversa.
Si tratta di qualcosa di molto sottile: l'amore del dio denaro (e di conseguenza ciò che ne deriva ossia potere,prestigio,ecc...) porta molte persone a dedicare la propria esistenza alla continua ricerca del medesimo, e anche se come dici tu potrebbero vivere di rendita

Premetto che il mio intervento era provocatorio, anzi secco, ma non per dire che la vita è una tristezza.
Il mio intento è di scambiare le sensazioni che ognuno ha internamente del mondo in cui viviamo.
Capisco cosa vuoi dire NeWorld, dal mio punto di vista, quella che penso intendi dire tu, è la stessa schiavitù di cui soffre un drogato, perché se è vero che la droga gli toglie la vita, comprese le sue sensazioni, è anche si vero che lo stimolo dei soldi ruba le stesse sensazioni a chi vive soprattutto con il motto “il tempo è denaro”. Non conosco motto più deleterio di questo, piuttosto preferisco “il denaro è tempo di vita e libertà”, nel senso che prima vengono la vita e la libertà.


Poveraccio
Citazione:
Scusa Jurij, non me ne volere ma c'è una frase in particolare che hai detto che mi colpisce come una frustata:

Come detto sopra è stato il mio intento quello di “colpire dentro”, il fatto che siano i soldi a dare questa liberta è relativo, potevano essere dei “buoni per la vita” dei “buoni per diritti di libertà”, che si chiamino quello che vogliono, l’importante è avere la possibilità, quando ti alzi la mattina, di decidere tu cosa farai, questa è la liberta che intendo dire.
Immaginati un mondo pieno di energia gratis, che muove macchine che producono gratis e che permette all’uomo di “sfoderare” tutte le sue capacità psichiche e fisiche come meglio vuole.
Purtroppo la nostra società è organizzata sui soldi e di riflesso sul loro possesso, fino a quando chissà…
Forse fino a quando non si scoprirà un’energia free?


spettatore
Citazione:
mi spiace dirtelo, caro jurij, ma la realtà con cui ci confrontiamo quotidianamente è proprio il prodotto dei nostri pensieri. Non sto a dilungarmi oltre per non essere noioso, ma se usassimo la nostra mente ( uno dei più potenti sistemi di questo universo) con consapevolezza tale da produrre pensieri di elevata bellezza, la realtà sarebbe M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-A .

È da tempo che leggo e seguo questi argomenti che trattano i poteri della mente.
Sento e comprendo bene che la felicità interna non deriva dal denaro, ma le nostre vite, rispettivamente le nostre menti, sono comunque di continuo disturbate dal fattore “soldi”.
Quante volte affiora il pensiero che forse i soldi non basteranno perché … e se perdo il lavoro ne troverò un altro?
Comunque sono punti di vista miei personali, ognuno vede il mondo esterno ai suoi occhi anche in funzione delle proprie esperienze del passato, retroattive forse fino alla nascita, o di più.

La Svizzera deve resistere fino a che l'unione europea (4° reich) crollerà.
Il mestiere più vecchio non è quello della prostituta, ma quello del minatore. Per questo ci hanno creati.
Jurij
Inviato: 22/6/2011 22:41  Aggiornato: 22/6/2011 22:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2074
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Ho molto rispetto e ammirazione per la gente della Val di Susa.
Quello che stanno facendo non è solo un “un caso” italiano, ma molto di più.
Nella loro lotta stanno cambiando il corso della storia dimostrando che, anche un gruppo limitato (per modo di dire) di persone può, se unito nell’intento, riuscire a difendere un’idea.
Immaginatevi se (come spero) dovessero riuscire a fermare il traforo, cosa significherebbe per le altre regioni di tutta Europa…
WE CAN!, ma sul serio però stavolta.
Inoltre quale spina nel fianco diventerebbe questo “precedente” per Bruxelles….

La Svizzera deve resistere fino a che l'unione europea (4° reich) crollerà.
Il mestiere più vecchio non è quello della prostituta, ma quello del minatore. Per questo ci hanno creati.
lysmata
Inviato: 23/6/2011 2:14  Aggiornato: 23/6/2011 2:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 195
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
NeWorld
Inviato: 23/6/2011 6:56  Aggiornato: 23/6/2011 6:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 558
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Jurij: ...è anche si vero che lo stimolo dei soldi ruba le stesse sensazioni a chi vive soprattutto con il motto “il tempo è denaro”. Non conosco motto più deleterio di questo, piuttosto preferisco “il denaro è tempo di vita e libertà”, nel senso che prima vengono la vita e la libertà.

Quoto e straquoto!

lysmata: Estulin parla di Assange, Wikileaks, Bin Laden...

Esiste l'articolo tradotto in italiano:
http://www.vocidallastrada.com/2011/06/daniel-estulin-la-cia-ha-creato.html

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
Gisar
Inviato: 23/6/2011 9:19  Aggiornato: 23/6/2011 9:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 253
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
@Giano Ciao NoPlace, circa un anno fa ho fatto la stessa domanda ad un’amica che abita vicino alla Val di Susa. Mi ha risposto inviandomi un video di 4 minuti. Se hai tempo ti consiglio di guardarlo fino alla fine. http://www.youtube.com/watch?v=nABZKvVPYYo Io ho capito subito…

Bhé! a volte le parole non servono..

Molto chiaro con l'amore ogni commento é superfluo....


Vivo sono un partigiano, perciò odio chi non parteggia, odio gl'indifferenti. Antonio Gramsci

In occidente é in atto l'idiotizzazione dei popoli. Fidel Castro Ruz
Davide71
Inviato: 23/6/2011 14:20  Aggiornato: 23/6/2011 14:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1714
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Ciao a tutti:

Nulla da aggiungere. Approvo!

Finirà per diventare la Sarah Palin italiana. Quella che per farne una caricatura basta riportare parola per parola quello che dice!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
avatar21
Inviato: 23/6/2011 19:29  Aggiornato: 23/6/2011 19:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/5/2010
Da:
Inviati: 69
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Il personaggio non si smentisce . Per anni e anni abbiamo assistito alla diminuzione del reddito dei lavoratori con le paghe quasi bloccate e l'inflazione che le erode . Ci hanno detto : " Se i lavoratori ricevono una paga decente il cielo cade .... il cielo cade .....e' la fine del mondo " ! La confindustria e i sindacati e il governo sono andati a braccetto con questa politica sbagliata .
Ora vi propongo di ascoltare questo video di Max Keiser sull'importanza di buoni salari per i lavoratori ...L'esatto opposto delle politiche del governo , confindustria , sindacati eccetera .

[KR158] Keiser Report – The Greek Resistance & An Increase Wages Special
La resisetnza Greca e un speciale sull'aumento di paghe

http://maxkeiser.com/2011/06/23/kr158-keiser-report-greek-resistance-increase-wages-special/

Pensoso
Inviato: 23/6/2011 23:46  Aggiornato: 23/6/2011 23:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 396
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
purtroppo fa molta presa anche nella gente comune questo modo di pensare: "non si può dire sempre di no a tutto;
- bisogna modernizzarsi"

quando guardando bene alla sostanza delle cose, e ragionando con una logica non strumentale o manipolata è chiaro che in realtà bisognerebbe pensare:
"si può dire sempre no alle cose a cui sono sempre sturmentalmente interessati i gruppi economici per il loro primo fine, il profitto;
- non tutto quello che viene fatto passare per modernizzazione lo è davvero, non tutta la modernizzazione dev'essere per forza compiuta ovunque ed a prescindere da altre logiche non economiche"


per non parlare della semplice deduzione che "quelle persone" molto probabilmente a qualcosa diranno sì, ma il caso vuole che non corrispondano, come detto, ai sì che dicono i Confindustri ed i politici "decisionisti", e molto spesso solo sedicenti decisionisti, o filo-tecnocrati.

(uso non improprio di firma)
Pensoso
Inviato: 23/6/2011 23:57  Aggiornato: 23/6/2011 23:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 396
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
appoggio anch'io l'idea che si tratta del solito tentativo (sempre riuscito o quasi) di "assaltare la diligenza", ossia ottenere finanziamenti pubblici, o appalti dagli enti pubblici, poi pagati da chicchessia, che sono considerati soldi certi ed abbondanti, specie da imprenditori esperti in seghe (mentali, non quelle da falegname) ossia solo con l'attidudine dell'imprenditore, ma che nella pratica è sempre alla ricerca della scorciatoia, della telefonata al maneggione di turno, e poi di costruirsi, sempre con mezzi non eticamente notevoli, un monopolio o oligopolio e mantenerlo.

altro che "meritocrazia" o "libero mercato" o "economia sociale di mercato"... l'unico merito è il profitto, fine a sè stesso e, in ultima analisi, con qualsiasi mezzo ottenuto.

(uso non improprio di firma)
mangog
Inviato: 24/6/2011 9:28  Aggiornato: 24/6/2011 9:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 5/1/2007
Da:
Inviati: 2862
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Citazione:

Autore: Pensoso Inviato: 23/6/2011 23:57:11

appoggio anch'io l'idea che si tratta del solito tentativo (sempre riuscito o quasi) di "assaltare la diligenza", ossia ottenere finanziamenti pubblici, o appalti dagli enti pubblici, poi pagati da chicchessia, che sono considerati soldi certi ed abbondanti, specie da imprenditori esperti in seghe (mentali, non quelle da falegname) ossia solo con l'attidudine dell'imprenditore, ma che nella pratica è sempre alla ricerca della scorciatoia, della telefonata al maneggione di turno, e poi di costruirsi, sempre con mezzi non eticamente notevoli, un monopolio o oligopolio e mantenerlo.

altro che "meritocrazia" o "libero mercato" o "economia sociale di mercato"... l'unico merito è il profitto, fine a sè stesso e, in ultima analisi, con qualsiasi mezzo ottenuto



I maneggioni esistono anche nel privato e nel piccolo.
Per quale arcana motivazione non dovrebbe essere lo stesso quando una delle controparti è lo STATO ?.. oh... ma lo stato fa pagare il conto con l'aumento delle tasse e questo non è bello.
Soluzione ? abolire le gare d'appalto...o abolire lo stato....

PikeBishop
Inviato: 24/6/2011 9:34  Aggiornato: 24/6/2011 9:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6255
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
Citazione:
Soluzione ? abolire le gare d'appalto...o abolire lo stato....

La seconda che hai detto.

Ma, in fondo non e' neanche necessario: il "Pubblico" non e' mai esistito, in pratica. E' solo il piu' grosso di una banda di mafiosi che, per definizione, sono privati. Non c'e' niente da abolire, basta smascherarlo. E quando ti dicono che lo Stato sei tu, mandarli affanculo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Matkshonov
Inviato: 25/6/2011 12:47  Aggiornato: 25/6/2011 12:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2010
Da: Cesso
Inviati: 271
 Re: La Marcegaglia che ti aspetti
La Marcegaglia che ti aspetti
Non avevo dubbi nemmeno io

Per cortesia, dite ai bambini che testa di parallelepipedo vuoto non è il suo nome (ecchè diamine, mica pesa 500.000 tonnellate),lui si chiama alberto angela

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA