Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13049 + 3481
30 utente(i) online (15 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 30

Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
Pispax 29/11/2014 2:01
Re: Amici 5 Stelle: svegliatevi!
Pispax 29/11/2014 1:13
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
P.K.89 29/11/2014 0:30
Re: Amici 5 Stelle: svegliatevi!
Jurij 28/11/2014 23:40
Re: Commenti liberi
Marauder 28/11/2014 23:27
Re: Commenti liberi
peonia 28/11/2014 23:27
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
anakyn 28/11/2014 23:25
Re: Amici 5 Stelle: svegliatevi!
JohnTitor 28/11/2014 23:09
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
infosauro 28/11/2014 22:59
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
anakyn 28/11/2014 22:47
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
infosauro 28/11/2014 22:35
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
anakyn 28/11/2014 22:30
Re: Commenti liberi
bernuga 28/11/2014 21:32
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
Sertes 28/11/2014 21:29
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
invisibile 28/11/2014 21:26
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
polaris 28/11/2014 21:23
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
P.K.89 28/11/2014 21:10
Re: Commenti liberi
perspicace 28/11/2014 21:09
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
Sertes 28/11/2014 21:07
Re: Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
Calvero 28/11/2014 21:03
 Recent Topics
l'angolo della salute
Lucy e Lucy - Psiche e Miracoli
INTERSTELLAR (spoiler)
Il Terzo Segreto di Fatima riguarda l'Apostasia finale e l'Apocalisse
il viaggio inconsapevole
Cosa state ascoltando?
Musica dal vivo
L'angolo delle immagini
M5S : Una Rivoluzione da raccontare e il futuro dell'Italia
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
MH 17 (nuovo thread)
L'angolo dei video
Libri da leggere assolutamente?
I governi mondiali
Tapatalk
MAN
Guida alla scrittura dei commenti
Marte.. Questo sconosciuto !!!!
SOS reddito di sopravvivenza
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
Sabbia vibrazionale e verità insabbiate..
Durante le missioni apollo furono documentati incontri con vite aliene!
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Messaggi subliminali nei porno online
Scie chimiche- dibattito- Ma scusate...
L'angolo delle cose preoccupanti...
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
L'angolo della letteratura
La teoria di Judy Wood: fantascienza o realtà?
Vannoni presenta il suo Metodo Stamina

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Economia e canaglie
Inviato da Redazione il 4/8/2011 7:30:00 (6073 letture)

di Marco Cedolin

Ti svegli canicolato nel bel mezzo di una mattina d’agosto, con tutto il peso dei tuoi problemi “spiccioli” che grava sulle spalle e ti tiene ancorato a respirare la mefitica aria di città anche nel pieno dell’estate. Perfino il caffè non riesce a perdere quel retrogusto chimico, che sembra una punizione inflitta con sadismo a chi è costretto ad usare miscele da discount. Dal momento che a farti del male ci stai prendendo gusto, carezzi la malaugurata idea di aprire il giornale, e dopo averla carezzata lo fai sul serio, ostentando genuina temerarietà, o forse solamente uno spirito abitudinario difficile da sradicare.

C’è scritto che lo Spread è salito a livelli da record, la borsa di Milano ha bruciato 15 miliardi di euro, i BTP sono ad alta tensione. I toni sono da tragedia greca e hai la sensazione che se solamente ti riuscisse di comprendere appieno il senso di ciò che stai leggendo, il caffè alla varichina dovrebbe andarti di traverso, fino a farti tossire e sputacchiare come un indemoniato. Invece lo sorseggi con calma, pensando che la bolletta della luce è scaduta da 2 settimane e l’Enel ha già avvertito che se non paghi entro la prossima, la tua utenza sarà sottoposta a limitazione. Quando tuo figlio accenderà la playstation in cameretta …

… ti toccherà spegnere la TV. Poco male, visto che in estate alla TV non c’è nulla che valga la pena di guardare e può essere un’occasione per andare a letto presto. Però prima o poi la bolletta va pagata, insieme alla rata del condominio. Non scherzano quelli e quando arriva Equitalia, in un battibaleno si pappano la casa, che è l’unica cosa che ti sia rimasta, dopo che hai perso il lavoro e ti hanno preso la macchina, perché non riuscivi più a pagare le rate dell’Inps.

Ritorni al giornale, perché ti sembra immorale continuare a tormentarti con questi problemi spiccioli, mentre ne esistono di ben altra natura e l’economia mondiale vive una fase di drammatica incertezza.

Napolitano sta incontrando Draghi, mentre Tremonti convoca il comitato di stabilità, la borsa continua a perdere, il 2% anche oggi, il differenziale fra BTP e Bund ha segnato il record, la Consob chiede informazioni a Deutsche BanK, i mercati attendono dei segnali che non arrivano.

Mentre tu attendi una risposta dall’agenzia interinale alla quale hai mandato il curriculum. Almeno tua moglie questa estate è riuscita a raggranellare qualche weekend di lavoro nello stand promozionale all’interno di un ipermercato e perfino tuo figlio ha lavorato quasi 3 mesi in quel call center. Era a 30 km di distanza e ha speso in benzina quasi tanto quanto ha guadagnato, ma a 30 anni e con una laurea in tasca, non può mica restare tutto il giorno a casa con quei giochini.

Sono sotto pressione i debiti sovrani e sarà una disfatta per i mercati, se il governo non troverà il coraggio di rivedere la manovra, tagliando ulteriormente i costi.

Quali costi? Poche righe più sotto c’è scritto che il parlamento ha rifinanziato quasi all’unanimità le missioni militari all’estero per quasi 700 milioni di euro e stiamo iniziando a costruire nuove linee ad alta velocità sia a Genova che in Val diSusa, che costeranno svariate decine di miliardi. La nuova finanziaria è già pesantissima, infarcita di aumenti di tasse e tagli di servizi che renderanno sempre più difficile la vita e ridurranno all’osso le prospettive occupazionali. Come possono i mercati prosperare, laddove la gente non riesce a lavorare e condurre una vita dignitosa?

Ma le dichiarazioni erano del trader di una primaria Sim di Piazza Affari. E chi sei tu per poter mettere in discussione le parole di un trader di Piazza Affari o quelle degli economisti? Tu che vendevi scarpe e hai dovuto chiudere bottega, soffocato dalla grande distribuzione? Tu che passi la giornata a confrontarti con problemi di bassa lega, come le bollette o il direttore di banca che ti catechizza al telefono per il rosso fisso sul conto corrente? Tu che neppure riesci più a lavorare e fatichi perfino a farti assumere per mettere volantini nelle buche delle lettere.

Suonano alla porta, metti via il giornale, mentre ti assale la paura che si tratti dell’ufficiale giudiziario. Per fortuna è tua moglie che torna dal discount. Tutto bene? Si, ho comprato il pollo surgelato in offerta e anche gli spiedini di tacchino, ma la frutta costava troppo cara e la verdura ha preso dei prezzi.

Già, lo Spread! Cosa? Niente, riflettevo a voce alta, stavo leggendo della campagna acquisti dell’Atalanta. Sempre giocatori stranieri, costano meno eh? Già, sono in crisi anche lì.

Marco Cedolin

http://ilcorrosivo.blogspot.com/
http://marcocedolin.blogspot.com/
http://ariachetira.blogspot.com/

Voto: 8.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
27/11/2014 19:10:00 - Commenti liberi
25/11/2014 23:00:00 - Amici 5 Stelle: svegliatevi!
24/11/2014 10:10:00 - Come sono guarito dal diabete
22/11/2014 19:33:22 - "If" di Rudyard Kipling
21/11/2014 16:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
20/11/2014 12:00:00 - Il gioco delle parti
18/11/2014 18:30:00 - Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani
16/11/2014 17:10:00 - Polvere di Luna
15/11/2014 10:02:31 - Commenti liberi
14/11/2014 16:30:00 - Il denaro - Conversazione con Silvano Borruso
12/11/2014 13:00:00 - Bill Kaysing, un rivoluzionario ante-litteram
10/11/2014 19:50:00 - Marco Della Luna: il lavoro rinasce con una moneta sovrana
8/11/2014 20:59:44 - Commenti liberi
8/11/2014 13:50:00 - Quando discutere diventa un'arte
7/11/2014 11:53:52 - Ma quanti sono i "killer" di bin Laden?

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
edo
Inviato: 4/8/2011 9:00  Aggiornato: 4/8/2011 9:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4441
 Re: Economia e canaglie
Già, poi se t'informi scopri che il petrolio costa (all'uscita dal pozzo compresi i costi di estrazione) circa 3 (tre) dollari al barile; da li in poi è solo speculazione. Anche verifichi che per salvare le banche europee nel 2008 dopo il fallimento salomon brothers, la bce ha regalato al sistema bancario dai 3000 ai 5000 miliardi di euro, mentre per stampare nemmeno 400 miliardi a favore della grecia ha chiesto in contropartita il culo della grecia... andiamo avanti così? Pare di si, ora ci toccano gli eurobonds!

DjGiostra
Inviato: 4/8/2011 9:04  Aggiornato: 4/8/2011 9:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 4810
 Re: Economia e canaglie
Viva l'Italia , l'economia e la democrazia !!!!!
@Marco:
Spero che non sia la tua situazione !!!!!!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
funky1
Inviato: 4/8/2011 9:55  Aggiornato: 4/8/2011 9:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 585
 Re: Economia e canaglie
Non c'è che dire Marco, sai scrivere bene.

Tuttavia io penso che di spread e di Pil se ne parli fin troppo poco (praticamente per niente a guardare i telegiornali). La strada per i paesi il cui spread cresce come quello italiano in questo momento è pressoché segnata.

Sono dell'opinione che in tutte le scuole, qualunque sia l'indirizzo, dovrebbe essere insegnata l'economia di base, almeno un'ora o due alla settimana. Si imparerebbe così a giudicare meglio i governanti e a capirne le menzogne (come quella che l'Italia ha retto la crisi meglio di tutti solo perché non sono fallite le nostre banche iperconservatrici grazie soprattutto alla qualità del risparmio privato degli italiani: in realtà è stato tra i paesi d'Europa peggiori, se non il peggiore in assoluto, in quanto a performance, sia in quanto a calo del PIL che in fase di recupero) prima che sia troppo tardi e che gli effetti si ripercuotano poi sui milioni di persone che perdono il lavoro perché non sono stati presi provvedimenti adeguati a tempo debito.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Davide71
Inviato: 4/8/2011 11:02  Aggiornato: 4/8/2011 11:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1800
 Re: Economia e canaglie
Ciao funky1:

guarda che se insegneranno mai economia nelle scuole è solo per sostenere le menzogne del governo, mica per svelarle!
A cosa pensi che serva in realtà la scuola?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
funky1
Inviato: 4/8/2011 12:58  Aggiornato: 4/8/2011 12:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 585
 Re: Economia e canaglie
Ciao Davide71, credo che dipenda in massima parte dai professori che ci si ritrova ad avere. E' importantissimo informarsi su questo, prima di iscrivere il proprio figlio ad una determinata scuola.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
peonia
Inviato: 4/8/2011 13:25  Aggiornato: 4/8/2011 13:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 4924
 Re: Economia e canaglie
Caro Marco, temo che di autobiografico ci sia parecchio, spero di sbagliarmi!
Ma purtroppo, è la fotografia di molte case italiane e tra poco aumenterà esponenzialmente il loro numero...
bisogna inventarsi forme di solidarietà, economie alternative, baratti e quant'altro, non dobbiamo farci trovare troppo sprovveduti quando, finalmente, batteremo il culo per terra! perchè forse solo dopo la grande botta rinsaviremo, anzi rinsaviranno molti italiani!
Domenico De Simone ha scritto un libro appena uscito "CRAC", molto interessante e ne sta scrivendo un altro "L'Economia dell'Abbondanza", che sarà ugualmente importante, se non di più...
Pierluigi Paoletti aveva cominciato con lo SCEC, Bruno Tedeschi sta tentando da tempo da mettere a punto un circuito "virtuoso" di solidarietà UN VIVERE MIGLIORE, all'estero già da tempo hanno realizzato modi e monete alternative....noi sempre pigri....e poco rivoluzionari in fondo....damose na svejata oltre che na regolata!

per farti sorridere (spero) un pochino:
http://www.youtube.com/watch?v=MJb9BbHE0VE

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie fino a quando la libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
tommasso
Inviato: 4/8/2011 15:18  Aggiornato: 4/8/2011 15:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Economia e canaglie
Citazione:
A cosa pensi che serva in realtà la scuola?


Se servisse a diffondere le menzogne dei vari governi la scuola pubblica non continuerebbe a subire tagli su tagli, non credi?

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Davide71
Inviato: 4/8/2011 16:37  Aggiornato: 4/8/2011 16:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1800
 Re: Economia e canaglie
Ciao a tutti:

ancora con 'sta storia della scuola che insegna a pensare con la propria testa?
Evidentemente dovete fare ancora un po' d'esperienza...
statemi bene.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
razor
Inviato: 4/8/2011 17:08  Aggiornato: 4/8/2011 17:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/7/2005
Da:
Inviati: 287
 Re: Economia e canaglie
non so se sia autobiografico ma di certo sono situazioni che a me hanno segnato la vita....l'ultimo post prima di questo lo scrissi qualche anno fa, prima di vedermi costretto a vendere tutto ciò che possedevo, pc compreso.
Odio equitalia ed il suo modo di operare simile ad un elefante in una cristalleria ed anche se oggi la situazioneper me si è normalizzata temo che l'alternativa ai problemi di oggi sia la FUGA ALL'ESTERO, non importa dove,ma che ci sia ancora spazio per l'iniziativa privata senza essere taglieggiato come qui. ormai siamo alla "dittatura della casta", nel senso che chiunque vinca le elezioni migliora solo la propria posizione, fregandosene bellamente della vita degli altri.

LUSSU
Inviato: 4/8/2011 17:23  Aggiornato: 4/8/2011 17:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Sardegna
Inviati: 32
 Re: Economia e canaglie
Se dessero queste notizie i nostri notiziari, forse ci sarebbe una presa di coscienza totalmente diversa. Vi allego due video molto significativi sul tipo di economia che andrebbe affrontata immediatamente:

Caso rifiuti:

Rifiuti in Norvegia

Caso energia:

Energia Infinita

oppure qui:

Facebook energy catalyzer

minkiaprof
Inviato: 4/8/2011 19:24  Aggiornato: 4/8/2011 19:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2006
Da:
Inviati: 118
 Re: Economia e canaglie
ancora con 'sta storia della scuola che insegna a pensare con la propria testa?
Evidentemente dovete fare ancora un po' d'esperienza...

ciao davide71,
hai ragione.
te lo dice uno che passa le mattinate a far vedere "inganno globale", e riesce a tenere incollata al video a mala pena mezza classe...

E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: Ricordiamo. (Ray Bradbury, Fahrenheit 451)
tommasso
Inviato: 4/8/2011 19:56  Aggiornato: 4/8/2011 19:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Economia e canaglie
Citazione:
te lo dice uno che passa le mattinate a far vedere "inganno globale", e riesce a tenere incollata al video a mala pena mezza classe...


L'ho fatto vedere all'assemblea di istituto del mio liceo ben 5 anni fa. Aula magna piena (ed è bella grande) e tutti attenti fino all'ultimo.

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Redazione
Inviato: 4/8/2011 20:55  Aggiornato: 4/8/2011 20:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18224
 Re: Economia e canaglie
Inganno Globale ormai è datato, abbiate ancora un pò di pazienza e arriva quello nuovo.

Davide71
Inviato: 4/8/2011 21:17  Aggiornato: 4/8/2011 21:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1800
 Re: Economia e canaglie
Ciao a tutti:

mi piacerebbe dire "Mi rimangio tutto", ma anch'io conosco vari insegnanti e studenti e sono pessimista...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
peonia
Inviato: 4/8/2011 21:44  Aggiornato: 4/8/2011 21:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 4924
 Re: Economia e canaglie
Piuttosto Massimo, ho visto che l'11 settembe a Milano ci sarà il convegno di NEXUS a cui parteciperai in diretta da L.A., quasi quasi pensavo di andarci... come si può perdere l'occasione di sentire tutti insieme!? Ma lì presenti il nuovo filmato o pezzi dello stesso?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie fino a quando la libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Redazione
Inviato: 4/8/2011 21:57  Aggiornato: 4/8/2011 21:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18224
 Re: Economia e canaglie
PEONIA: "Ma lì presenti il nuovo filmato o pezzi dello stesso?"

Inganno Globale andrà in pensione, il nuovo film è completamente diverso.

Quello che avverà al convegno di Nexus è ancora tutto da decidere.

peonia
Inviato: 4/8/2011 23:04  Aggiornato: 4/8/2011 23:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 4924
 Re: Economia e canaglie
Ok, grazie, non vedo l'ora di vederlo il nuovo video....(mi sa che andare a Milano mi costerebbe troppo...cavolo quanto costa il treno,non oso pensare all'albergo!)

scusate l'OT, ma non è che ha ragione Berlusconi?!
https://sites.google.com/site/albamediterranea1/news-e-recensioni/20110804ildebitopubblicodellagermaniaesuperioreaquellodellitalia

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie fino a quando la libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Blade1960
Inviato: 4/8/2011 23:19  Aggiornato: 4/8/2011 23:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 231
 Re: Economia e canaglie
Ciao a tutti!
@ Minkiaprof :te lo dice uno che passa le mattinate a far vedere "inganno globale", e riesce a tenere incollata al video a mala pena mezza classe...

Prof,fagli vedere La vera storia della marijuana vedrai che saranno
attentisssssimi.

furion2012
Inviato: 5/8/2011 1:05  Aggiornato: 5/8/2011 1:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 171
 Re: Economia e canaglie
FURION: Il tuo post è stato spostato nei "commenti liberi".

M.M.

Jurij
Inviato: 5/8/2011 9:17  Aggiornato: 5/8/2011 9:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2118
 Re: Economia e canaglie
Davide71
Citazione:
A cosa pensi che serva in realtà la scuola?


funky1
Citazione:
Ciao Davide71, credo che dipenda in massima parte dai professori che ci si ritrova ad avere. E' importantissimo informarsi su questo, prima di iscrivere il proprio figlio ad una determinata scuola.

A distanza di anni sono totalmente d’accordo con voi, ma … dove siamo finiti?
In altre parole, la scuola non dovrebbe essere il mondo che apre le menti nuove?
Invece cosa fa?
Le incanala su fatti storici (guerre) scritti dai vincitori, o su “religioni” che, solo perché da secoli hanno infiltrato le nostre società, si permettono di raccontare ogni “panzana” possibile.

Non so se oggi passa ancora come “sicura”, ma hai miei tempi mi “vendevano” ancora la teoria di Darwin come cosa certa…
Le foto del razzo Saturno, le passeggiate sulla luna, l’omicidio di Kennedy con qualche “stranezza” sull’omicida ….
Quanta “m” hanno scaricato nel cervello delle “nuove menti” ?

C’è un detto che dice “si nasce bimbi e si muore bambi”, io credo piuttosto che sono nato neutro, mi hanno dirottato verso il “bambo”, ma sto riscoprendo la strada giusta.

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Fregatene, solo così si può distruggere "l'effetto gregge".
poveraccio
Inviato: 5/8/2011 10:24  Aggiornato: 5/8/2011 10:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 44
 Re: Economia e canaglie
Lo so che vado OT ma ormai è venuto fuori il discorso scuola e volevo dire la mia.
Davide71 e Juri, sono d'accordo con voi che la scuola non forma ma disinforma e anche più profondamente di quanto non diciate. Faccio un esempio. L'arte. Il concetto che viene passato è che dedicare la vita a fare musica o dipingere o poetare, come Dante o qualunque altra cosa classificata come arte sia non solo normale ma augurabile. L'artista è una grande persona ed è normale vivere facendo questo. Questo concetto è completamente sbagliato, è disumano ed è un comportamento parassita. Basta pensare a cosa è l'arte: espressione del sé, comunicazione. In pratica è come se io mi facessi pagare per dire quello che sto dicendo qui, come se tutti ci facessimo pagare per parlare, per comunicare le nostre idee, per esprimere quello che siamo. L'assurdo. Pensiamo che un quadro può essere pagato più di una vita di lavoro di un uomo. Questo mi lascia senza parole, e senza speranza.
(Sicuramente qualcuno o forse molti penseranno che è giusto così, se riesci a farti pagare...)
Penso che se si capisce l'assurdità di questo si comincia a vedere quanto l'uomo sia lontano dall'esprimere veramente quello che é e infatti ha prodotto una società assurda.
Non mi meraviglia per niente che ci siano tutte queste cose assurde. Se non mettiamo in dubbio le fondamenta della nostra società non riusciremo a costruire niente di buono, hai voglia di fare rivoluzioni o cambiare governo! Questa società si basa su concetti completamente fasulli.
E questo era solo un piccolo esempio.
Meditiamo gente.

peonia
Inviato: 5/8/2011 10:46  Aggiornato: 5/8/2011 10:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 4924
 Re: Economia e canaglie
MARCO, SCUSA SE IL DISCORSO E' DEVIATO SU ALTRO.....

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie fino a quando la libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
bin
Inviato: 5/8/2011 12:29  Aggiornato: 5/8/2011 12:29
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 29
 Re: Economia e canaglie
.azz., l'Atalanta ha preso Spread? Ad oggi 412 goals in bundesliga...

Davide71
Inviato: 5/8/2011 13:08  Aggiornato: 5/8/2011 13:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1800
 Re: Economia e canaglie
Ciao a tutti:

scusa Peonia, ma qual'era il tema dell'articolo?
funky1 ha scritto che, se la gente sapesse qualche cosa di più di economia, qualche cosa si potrebbe anche fare, e che perciò dovrebbero insegnarla a scuola.
Io gli ho risposto che non è certo a scuola che s'impara l'economia!

Supponiamo che il tema sia: "cosa c'entrano i mercati finanziari con i problemi economici della gente?"
Vediamo di rispondere, e sicuro come l'oro che a scuola non te lo diranno MAI!
Il nodo di Gordio di tutta l'economia moderna è l'intreccio asfissiante con la politica. Essa è fondamentalmente il sistema per mantenere soggiogata la popolazione dandole l'impressione di essere "libera". Tutti pensano: "Se io avessi i soldi potrei fare tutto quello che voglio, per cui vivo in un Paese libero". Lasciando perdere le considerazioni metafisiche sulla libertà, concentriamoci sui soldi.
Oggi i soldi vengono fabbricati dal potere politico, quello vero, che solo in parte corrisponde ai cicisbei che abbiamo votato. Oltre tutto quel potere è determinato da fattori che nulla hanno a che fare con la democrazia, e di cui l'aspetto più esteriore è costituito dalle banche. Oggi nessuno può vivere senza un conto corrente, per cui ci tengono in pugno! I soldi fabbricati dalla politica vanno nelle tasche di chi è commisto con la politica, e fra questi molto pochi sono imprenditori degni di questo nome. In genere sono speculatori, faccendieri e appaltatori di servizi pubblici, e infine le banche. Gli imprenditori veri, cioé artigiani e persone che VIVONO DI QUELLO CHE PRODUCONO, sono molto in basso in questa catena. Gli imprenditori, e tutti quelli che lavorano per loro, operai e impiegati, lavorano per arricchirsi. E' inutile girarci intorno, è così. Adesso, come fanno ad arricchirsi se qualcuno continua a stampare denaro e così facendo toglie valore al mio denaro guadagnato LAVORANDO?
Perciò l'imprenditore non investe più (e l'economia così si ferma) ma gli altri sono costretti a fabbricare soldi, perché gli altri li hanno spesi, e tutto diviene sempre più caro! Allora nascono le bolle: bolle azionarie (prezzi di titoli senza alcun riferimento con la realtà perché comprati con soldi finti), bolle immobiliari (discorso analogo), opere faraoniche senza alcuno scopo che dare valore a pezzi di carta. Man mano che passa il tempo essi si appropriano di tutta l'economia, perché tutte le attività imprenditoriali perdono di valore, ma loro avranno sempre abbastanza soldi per comprarle o sostituirle con imprese monopolistiche magari multinazionali. Infatti adesso si comprano la Grecia, l'Irlanda, il Portogallo, e così via tutto il mondo. Nel mentre la gente si ammazza di lavoro per stare dietro agli aumenti dei prezzi che LORO PROVOCANO stampando moneta.
Questo è quello che sta succedendo.
Quando i prezzi dei titoli crollano LORO perdono una fonte di guadagno (venderli ai polli) e si devono rifare aumentando i prezzi dei beni che LORO controllano (petrolio, cibo, ma in realtà con le tasse controllano tutti i beni).
Aspetta e spera che t'insegnano questo a scuola!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Jurij
Inviato: 5/8/2011 13:16  Aggiornato: 5/8/2011 13:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2118
 Re: Economia e canaglie
Poveraccio
Citazione:
Faccio un esempio. L'arte. Il concetto che viene passato è che dedicare la vita a fare musica o dipingere o poetare, come Dante o qualunque altra cosa classificata come arte sia non solo normale ma augurabile. L'artista è una grande persona ed è normale vivere facendo questo. Questo concetto è completamente sbagliato, è disumano ed è un comportamento parassita. Basta pensare a cosa è l'arte: espressione del sé, comunicazione. In pratica è come se io mi facessi pagare per dire quello che sto dicendo qui, come se tutti ci facessimo pagare per parlare, per comunicare le nostre idee, per esprimere quello che siamo. L'assurdo. Pensiamo che un quadro può essere pagato più di una vita di lavoro di un uomo. Questo mi lascia senza parole, e senza speranza.
(Sicuramente qualcuno o forse molti penseranno che è giusto così, se riesci a farti pagare...)

Grazie poveraccio per l’assist/stimolo che mi hai dato.

Prima però una cosa sempre sulla scuola e l’istruzione in generale la voglio dire:
Viviamo in un mondo che ritiene “intelligente” colui che ha buona memoria, giusto?
Mi spiego, se io ho una memoria da PC, mi posso leggere ed ascoltare tutte le informazioni possibili nelle università, fare i test e rispondere esattamente a quanto mi è chiesto.
Così facendo raggiungerò sempre la nota più alta e diventerò lo scienziato più grande!
Ma, c’è un ma, di mio non avrò tirato fuori niente, avrò fatto elaborazioni solo leggendo all’interno della mia mente “registratrice” senza riuscire veramente a dare un qualcosa di mio…
Morale il nostro sistema premia coloro che hanno una memoria potente.
Chiusa parentesi.

Adesso riguardo agli artisti, ti faccio un bell’esempio che uso sempre quando si parla per esempio di musica.
Se andiamo a vedere i grandi successi musicali hanno i loro apici fra l’inizio della commercializzazione dei dischi (Presley, Beatles, Stones, ecc.) fine anni 50’, quando si scopriva il commercio all’ingrosso della musica, fino al termine di questo ciclo (Jackson, Queen, Madonna, ecc. ), cioè verso metà degli anni 90’ e perché?
Perché a meta dei 90’ si iniziava massicciamente a scaricare la musica (l’arte) da internet non più foraggiando la vendita di dischi e togliendo cosi al mondo musicale buone parte delle entrate, risultato?
Il mondo musicale si è ritirato nei limiti di coloro che sanno proporre dei concerti e che usano la vendita di dischi solo a scopo di pubblicità.

Ma l’arte musicale vera perlopiù se ne è andata?
Risposta?
Il vero stimolo che ha spinto buona parte degli artisti musicali di tutta la storia è stato la speranza di ritrovarsi con un mucchio di soldi in tasca.

Spero di averti risposto nel senso che il vero stimolo che porta un artista a creare è quello di potere campare facendo il lavoro che più lo appassiona dandogli anche da mangiare.

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Fregatene, solo così si può distruggere "l'effetto gregge".
Jurij
Inviato: 5/8/2011 13:42  Aggiornato: 5/8/2011 13:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2118
 Re: Economia e canaglie
Scusate, ma riguardo alla crisi economica che cita l’articolo volevo fare un piccolo ragionamento.
L’articolo conclude con il fatto di arrivare ad non avere più il diritto alla casa o addirittura di avere problemi ad acquistare del cibo.
In altre parole da questo articolo si capisce che potrebbero mancare case a disposizione e generi alimentari.

Allora prendiamo solo un esempio di una nazione europea qualunque che potrebbe essere anche l’Italia:
Ma la disoccupazione in media quanto sarà?
Facciamo una media del 10%, poi aggiungiamo coloro che hanno esaurito il diritto ai sussidi e che non trovano un lavoro un altro 5% (per stare bassi).
Ok il 15% della popolazione di una qualunque nazione europea non produce, ma se prendiamo questo 15% e gli facciamo costruire e gestire ad una parte di essi delle fattorie e l’altra la mettiamo a costruire case, invece che lasciarli fermi, non ci troveremmo il cibo e le case a sufficienza?

Io sono stufo di questa società/economia che lascia da parte il 15 % dei propri cittadini, frustrati perché non possono essere indipendenti , mentre perde il 15% di generi alimentari e di case che si potrebbero trovare li, senza inventarsi niente.
Perché non è possibile cambiare questo?

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Fregatene, solo così si può distruggere "l'effetto gregge".
furion2012
Inviato: 5/8/2011 14:24  Aggiornato: 5/8/2011 14:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 171
 Re: Economia e canaglie
a mio avviso non avete capito ancora nulla di tutto quello che sta succedendo.

la crisi economica e tutto quello correlato è solo una faccia per nascondere il vero progetto mondiale.

Lo scopo principale è quello di ridurre la popolazione mondiale da 6 miliardi a 1 miliardo.

Avete capito ora.


In pratica l uomo è una metastasi che sta distruggendo il pianeta, in quanto in sovrannumero, in più molte élite considerano l uomo comune come un meticcio non degno di vivere perché sporca la razza eletta.

Avete presente le locuste, cosa fanno quando sono in sovra numero.

fanno sempre le stesse cose , non centra il numero, ma quando aumentano a dismisura l’ambiente circostante non riesce a soddisfare tutti, quindi collassa .

le locuste non trovando altro cibo si spostano, sino a quando inizieranno a morire di fame perché non c’è più niente da mangiare.

Oppure la natura mette in gioco la contro parte della locusta, uccelli pipistrelli e molte altre forze correlate alla catena alimentare.

È semplice da capire la controparte dell uomo non esiste, di conseguenza la crisi economica e solo una facciata di quello che sta per succedere alla specie umana.

Tra un po’ chi vivrà in città dovrà scappare, in quanto non riuscirà più a sostenere il tenore di vita di una volta. E cercheranno di riversarsi in campagna .

Il collasso è vicino, ma noi stiamo comodi in poltrona e guardiamo lo scorrere del tempo , tanto prima o poi, qualcuno si deciderà seriamente a prendere in mano le redini del paese e del mondo.

Peccato che stiamo per superare il punto di non ritorno.

Godetevi la fine dalla vostra poltrona e non unite le forze perché costa troppo alzarsi dalla poltrona .

Ormai siamo insensibili a tutto.

Jurij
Inviato: 5/8/2011 14:41  Aggiornato: 5/8/2011 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2118
 Re: Economia e canaglie
Citazione:
Avete presente le locuste, cosa fanno quando sono in sovra numero.

Be, se la maggioranza delle persone su questa terra si comporta come dei “conigli” e fa figli senza poterli mantenere, allora si, ti do ragione, una buona parte della popolazione mondiale si comporta come le locuste.

Hai una soluzione?

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Fregatene, solo così si può distruggere "l'effetto gregge".
funky1
Inviato: 5/8/2011 19:59  Aggiornato: 5/8/2011 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 585
 Re: Economia e canaglie
Jurij dice:

Citazione:
Spero di averti risposto nel senso che il vero stimolo che porta un artista a creare è quello di potere campare facendo il lavoro che più lo appassiona dandogli anche da mangiare.


...e questo non è il sogno di chiunque, qualunque sia la sua passione? O è prerogativa degli artisti?

Comunque forse avete ragione voi, di certezze nella mia vita ne ho poche e di sicuro non riguardano questi argomenti. Di fatto sono contento della mia laurea in economia, che mi dà l'illusione di capirne qualcosa in più rispetto a chi spara cifre a caso sulla disoccupazione e a chi attribuisce le responsabilità della crisi alla stampa della moneta che aumenta il costo dei beni in un periodo in cui l'inflazione, a livello macroeconomico, è l'ultimo dei problemi. Mi tengo questa illusione di saper gestire i miei soldi meglio di chi l'economia non l'ha mai studiata.

Sono anche contento del mio hobby artistico. E' solo un hobby perché a camparci ci ho provato per anni senza riuscirci, nonostante i discreti risultati ottenuti, ché evidentemente diventare parassiti della società non è poi così facile.

ps non credo che il discorso sulla scuola sia off-topic, forse si riferivano a quello su Inganno Globale.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Jurij
Inviato: 5/8/2011 21:36  Aggiornato: 5/8/2011 21:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2118
 Re: Economia e canaglie
funky1
Citazione:
...e questo non è il sogno di chiunque, qualunque sia la sua passione? O è prerogativa degli artisti?

Certo, parlavo degli artisti, ma lo si potrebbe riportare anche su tutte le altre professioni.

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Fregatene, solo così si può distruggere "l'effetto gregge".
settemele
Inviato: 6/8/2011 12:32  Aggiornato: 6/8/2011 12:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/5/2010
Da:
Inviati: 101
 Re: Economia e canaglie
ragazzi, ma siete ancora qui ad atteggiarvi a
parlare dei tempi attuali,

quali
GGIOVANI GOMPLOTTISTI

sgrammaticati, copiaincollati da internet,
senza l'abc di diritto ed economia

?????

(e il peggio deve ancora venire ....)

cominciate ad imparare un mestiere e a riconvertire il vostro giardino in orto:


QUESTA E' LA VERA EVOLUZIONE !

sveglia !

poveraccio
Inviato: 6/8/2011 13:16  Aggiornato: 6/8/2011 13:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 44
 Re: Economia e canaglie
Jurij:
Ma l’arte musicale vera perlopiù se ne è andata?
Risposta?
Il vero stimolo che ha spinto buona parte degli artisti musicali di tutta la storia è stato la speranza di ritrovarsi con un mucchio di soldi in tasca.

Spero di averti risposto nel senso che il vero stimolo che porta un artista a creare è quello di potere campare facendo il lavoro che più lo appassiona dandogli anche da mangiare.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Infatti gli artisti hanno sempre seguito i soldi e tutto questo la dice lunga sul valore dell'arte.

desbouvet
Inviato: 6/8/2011 16:51  Aggiornato: 6/8/2011 16:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 531
 Re: Economia e canaglie
Uno "spaccato" che non racconta fino in fondo l'orrore che viviamo. Siamo ancora troppo gentili nei confronti dell'Orrore.

furion2012
Inviato: 7/8/2011 12:31  Aggiornato: 7/8/2011 12:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 171
 Re: Economia e canaglie
certo che c'è la soluzione.

Prendere coscienza di noi stessi.

capire che questo nostro sistema di vivere, consumando come maiali non serve a nulla.

fermarsi , capire che tutto quello che ci hanno insegnato da piccoli sino ad ora è stato fatto per programmarci e alimentare questo sistema di m....a .

quando sento eeeeee ma bisogna andare a lavore.
quando sento ma chi votiamo tanto sono tutti uguali uno vale l altro.

non vedo la volonta di fare il vero cambiamento, andare davanti al parlamento e buttarli fuori a calci TUTTI .

creare delle nuova fondamenta solide nella costituzione , abolire l ordine militare o convertirlo tutti in croce rossa
( visto che si vantano che l italia manda i militari per dare aiuto )

sopratutto valutare l impatto ambientale di qaulsiasi azione dell uomo .

missa che non siamo per niente maturi. non siamo consapevoli che qualsiasi prodoto, arriva da uno sfruttamento di un area sottosvilupatta .

non ci importa di nulla , stiamo seduti e guardiamo, felici , alcune volte tristi e altre ridiamo.

ma alla fine siamo sempre seduti .

Pyter
Inviato: 7/8/2011 13:20  Aggiornato: 7/8/2011 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 5440
 Re: Economia e canaglie
Il governo varera' ''la madre di tutte le liberalizzazioni'' con la modifca dell'articolo 41 della Costituzione. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi. ''Per economia privata ci sara' la madre di tutte liberalizzazioni con la modifica dell'articolo 41 della Costituzione - ha spiegato - dicendo che tutto e' libero tranne cio' che e' espressamente vietato'


Ah Ah Ah Ah Ah

Sto diventando famoso. Adesso Tremonti mi copia pura la frase della firma qui sotto!


"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
minkiaprof
Inviato: 8/8/2011 12:57  Aggiornato: 8/8/2011 12:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2006
Da:
Inviati: 118
 Re: Economia e canaglie
ciao a tutti, scusate ma saro' brevissimo, solo qualche piccola precisazione.
la visione in classe di "Inganno Globale" era solo un esempio, in effetti i miei ragazzi sanno gia' tutto di tutti i film di Massimo e non solo. il film sulla marijuana e' il primo della lista, ma faccio anche molta propaganda contro i vaccini inutili (es. papilloma virus), spiego che con le scorie nucleari si fabbricano armi, cerco insomma di dare una visione del mondo che sia in qualche modo alternativa a quella ufficiale. i miei ragazzi (e per favore non chiamateli ggiovani con 2 "G", mi sembra inutilmente dispregiativo e obsoleto) molto spesso non sanno nemmeno che a visione sia possibile. come me ci sono moltissimi colleghi che fanno lo stesso nel loro campo, promuovendo ad esempio il confronto tra culture o l'educazione alla salute.
certo, siamo ancora pochi, una specie di Davide contro Golia, ma non per questo dovete pensare che la scuola sia tutta una merda.
la scuola e' il giardino della societa', trasformarla in orto e' il nostro compito e soprattutto il nostro dovere.

E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: Ricordiamo. (Ray Bradbury, Fahrenheit 451)
redribbon
Inviato: 15/9/2011 3:55  Aggiornato: 15/9/2011 3:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 423
 Re: Economia e canaglie
questa del debito e della "crisi" è una truffa, leggete qua:
http://www.mednat.org/finanza/raggiro_debito.htm
http://www.mednat.org/finanza/debito_pil_inflazione.htm

Il "debito pubblico" è solo un altra scusa per aumentare la lotta contro il popolo e ridurlo alla "frusta" da parte dei ricchi,
fa parte della guerra che la controrivoluzione mondiale conduce contro i popoli del mondo.
finchè la gente resta instupidita e continua ad eleggere la solita classe politica che non risolverà mai niente (pd e Di Pietro compresi) , xchè tutte le leggi sono in favore del libero mercato, e quindi delle grandi imprese (e le banche sono imprese) , non cambierà mai niente in meglio, ma solo in peggio.

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA