Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Scienza e Tecnologia : Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Inviato da Dusty il 8/9/2011 6:20:00 (5976 letture)

Al giorno d'oggi una gran parte delle operazioni ripetitive è gestita da speciali algoritmi per computer, in particolare nel mondo della finanza, dove riuscire a trovare il momento in cui comprare e vendere titoli può fare la differenza tra la ricchezza ed il fallimento.

Ma a volte si può perdere il controllo e possono succedere cose strane... Kevin Slavin racconta alcuni esempi e fa diverse interessanti considerazioni in merito.



Fonte: il blog di Dusty sul Portico Dipinto

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Doru
Inviato: 8/9/2011 8:17  Aggiornato: 8/9/2011 8:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
"TED talks" Odio queste persone. Sono bravi in distorcere la realtà. Non c'è dubbio su questo.

Prendi questo qua. Il mercato finanziario va in crisi: la colpa e di qualche software. E nessuno sa cosa e successo fino adesso. E come si costruisce questa conclusione il nostro esperto? Mi presenta delle belle montagne modificate in Photoshop, poi qualche strano concetto su l'invisibilità dei aerei portando come prova la presunta invisibilità degli stormi di uccelli di fronte alle antenne del radar. Basta una rapida ricerca online e si scopre che i radar vedono benissimo i stormi di uccelli.

Ma andiamo avanti. "La vostra pensione, il vostro mutuo" sparisce in cinque minuti e NESSUNO LO SA COSA E SUCCESSO gentili pecore del pubblico! Non e questo incredibile e affascinante?

music-band
Inviato: 8/9/2011 9:10  Aggiornato: 8/9/2011 9:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
poi qualche strano concetto su l'invisibilità dei aerei portando come prova la presunta invisibilità degli stormi di uccelli di fronte alle antenne del radar. Basta una rapida ricerca online e si scopre che i radar vedono benissimo i stormi di uccelli.


Lo dice pure lui che i radar vedono benissimo gli stormi di uccelli, infatti spiega che la tecnologia stealth consiste nel far apparire l'aereo come uno stormo di uccelli; in questo modo il radar non sa distinguere tra un vero stormo di uccelli e un aereo che appare come uno stormo di uccelli. Il fisico ungherese però aveva elaborato un marchingegno che captava anche segnali elettrici e comunicazioni criptate, così quando il radar vedeva uno stormo di uccelli e contemporaneamente, tramite l'apparato che avevano sviluppato, captava questi segnali e queste comunicazioni, sapevano che si trattava di uno stealth e non di uno stormo di uccelli.

Doru
Inviato: 8/9/2011 9:50  Aggiornato: 8/9/2011 9:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
far apparire uno aereo com'è uno stormo di uccelli e illogico, se tu guardi il video alle sue spalle e analizzi il volo dei uccelli nello stormo, capirai che nessun aereo vola cosi con quei movimenti, cambi di direzione e altitudine ed in cosi poco spazio. Nessuno vedrà uno stormo di uccelli nei movimenti di un aereo da combattimento. E sicuramente non l'aereo civile che il tizio ha fatto vedere. La tecnologia stealth, comunque funziona tramite l'impiego di geometrie particolari nella forma del aereo.

Ma la vera domanda è:

Quando i tuoi soldi spariscono in cinque minuti, qualcuno lo sa / sapeva? Aveva pianificato? O è tutto successo al improvviso senza che nessuno capisca niente?

Dato che non siamo sul sito di platevisimo e di come funziona il mondo ne sappiamo qualche cosa, la risposta è ovviamente che questi complessi meccanismi non si fanno a caso, e nessuno sano di mente si mette a fare transazioni guardando uno pulsante rosso sullo schermo, sperando che fa in tempo a schiacciarlo prima che perda tutti i soldi.

Certo, esistono complessi software che gestiscono le transazioni, come in qualsiasi altro sistema inventato dal uomo, e sicuramente ci sono anche degli errori, i cosiddetti bug. Ma c'è sempre un team di sviluppo dietro a qualsiasi di questi grandi sistemi, che costantemente migliorano e riparano. Possono produrre gravi perdite questi bug? Si. Può il mercato perde un decimo del valore per colpa dei bug? No.

music-band
Inviato: 8/9/2011 10:04  Aggiornato: 8/9/2011 10:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/10/2005
Da: Shangri-la
Inviati: 1680
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
far apparire uno aereo com'è uno stormo di uccelli e illogico

eppure fondamentalmente è la base della tecnologia stealth

Io non sono entrato nel merito delll'argomento del video, mi sono limitato a correggere la tua affermazione errata sul tizio che avrebbe detto che i radar non rilevano gli stormi di uccelli. Il tizio ha detto esattamente l'opposto, tutto qui.

Citazione:
La tecnologia stealth, comunque funziona tramite l'impiego di geometrie particolari nella forma del aereo

Infatti, studiate per rimandare un segnale radar molto ridotto che non mstri la massa reale dell'aereo ma che possa essere scambiato ad esempio per uno stormo di uccelli. Ovvio poi, che il tizio nel video ha fatto una battuta comica dicendo che tutte le volte che vedevano stormi di uccelli con onde elettriche pensavano agli americani.

Citazione:
Nel frattempo, anche i missili hanno ricevuto caratteristiche stealth, come il misterioso AGM-129 ACM, entrato in servizio all'inizio degli anni '90. La traccia radar è forse dell'ordine del centesimo di m², praticamente come un passero.

Tratto da QUI

infosauro
Inviato: 8/9/2011 10:20  Aggiornato: 8/9/2011 10:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
vuotorosso
Inviato: 8/9/2011 11:04  Aggiornato: 8/9/2011 11:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Staro' passando dallo stato di complottista a quello di paranoico, ma non credo che gente che sbanca da NY a Chicago per una permuta sia contenta se sparisce il 9% del mercato.
Mi sembra piu ragionevole pensare che sia stata fregata da altri come loro, qualcuno che ha un algoritmo migliore, qualcuno che se loro possono vedere le transazioni di un dollaro ha il potere di vedere quelle da un cent. E se li e' bellamente inchiappettati. Anzi, ci ha bellamente inchiappettati, tutti.
Ma d'altronde non vedo il motivo di stupirmi: la borsa e' il casino per gli straricchi, tutto li, e' il loro entertainment. Una poltrona per due.

Resta da capire chi sia il banco perche' si sa: e' lui a vincere, sempre.

Doru
Inviato: 8/9/2011 14:11  Aggiornato: 8/9/2011 14:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Ho capito quello che vuoi dire, che il tizio mostra come esempio lo stormo di uccelli e spiega che la tecnologia stealth serva a far aparire l'aereo come un stormo di uccelli sullo schermo del radar.

Sto dicendo che proprio quello che questo tizio dice e una stupidaggine. Non sono un esperto ma leggendo qua e la, sembra che la tecnologia stealth serve per ridurre la distanza a quale un aereo e visibile al radar, cosi che un eventuale contrattacco non potrà più essere effettuato. Per essere invisibile sullo schermo del radar per quanto serve, gli aerei, missili o navi, usano varie vernici speciali per assorbire le onde, una forma con angoli studiati per deviare le onde e altro.

Mi puoi indirizzare su un sito che spiega come studiare i stormi di uccelli ha aiutato la tecnologia stealth? Non dico che non e vero, ma data la quantità di stupidaggini presente nel discorso di questo tizio tendo a non crederlo.

Certo, la metafora dello stormo per rappresentare tante piccole transazioni per ingannare un possibile osservatore ci potrebbe stare.

Il problema con Ted e che il destinatario sono quelle persone che si considerano intelligenti ma non approfondiscono mai certi argomenti e se suona plausibile allora non può che essere vero. Un po' come i lettori di Focus. Infatti TED e una sorta di focus e piero angela online ma molto più raffinata.

Se hai tempo prova a guardare i video, metili in pausa e cerca di confermare quello che il tizio dice. Prendi anche una copia del manuale del debunker presente su questo sito e tienila vicina.

Ti do un esempio, in un video che ho visto su TED un pò di tempo fa, il relatore spiegava come in Africa e difficile far arrivare gli aiuti umanitari o di sviluppo per causa della corruzione degli leader locali. Vero, no? Certo. Poi spiegava come, per far comunque aiutare la gente in questi paesi corrotti era bisogno di corrompere questi leader. Logico, no? Certo che lo è.

Ma il relatore, che è un grande esperto a quanto sembra, uno che si batte contro questo modo di cose, si dimentico di dire che quei leader locali sono messi al potere da qualche paese estero che ha interesse nella zona, che nessuno non ha avuto mai intenzione di usare i soldi per aiutare la gente, ma l'unica intenzione è di rubarli tramite appalti, contratti gonfiati e altri metodi che non stiamo qui a discutere. Insomma la conclusione sua era che la colpa è della situazione e se uno vuole veramente un colpevole allora prendetevela con i leader locali corrotti.

Come ho detto io sono avvelenato con questo TED forse perché mi avevano fregato per un po di tempo. Ho guardato molti dei loro video e mi piaceva, devo riconoscere, imparavo cose nuove, vedevo il mondo da un punto di vista diverso. poi ho avuto la sfortunata idee di verificare alcune delle cose che dicevano. E sorpresa, debunking allo stato puro.


vuotorosso
Inviato: 8/9/2011 14:18  Aggiornato: 8/9/2011 14:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Lo stealth non e' una pratica di invisibilita': e' una pratica di mimetismo.
Il relatore di Ted non sta tenendo una conferenza sulle tecnologie aeronautiche: sta proponendo al suo pubblico una metafora che lui stesso dice molto semplificata.
Il topic fra l altro riguarderebbe gli algortimi matematici e la loro profonda diffusione nelle attuali tecnologie, anche domestiche, ma non solo domestiche: il relatore parla della diffusione di queste funzioni atte a sollevare l'umano dal compito di ricerca, raccolta, catalogazione e analisi dei dati.

Gli aerei, al di la del paragone fatto per rendere appetibile ad un pubblico un discorso su una cosa astratta, quali gli algoritmi, sono nominati solo per ridurre il numero di sbadigli e defezioni dalla sala.
Comunicazione

Ciao

Doru
Inviato: 8/9/2011 14:31  Aggiornato: 8/9/2011 14:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Vogliamo discutere di questo Kevin Slavin? Bene.

Sembra che sia uno dei fondatori e proprietari di un'azienda di giochi per computer. Dando un occhiata al loro sito osserviamo come i loro giochi sono creati per conto di alcune corporation importanti e di dubbia fama, insomma lavorano su appalti. E se uno va a verificare una di queste fondazioni per quali loro hanno creato un gioco (non elettronico) la Peter G. Peterson Foundation troviamo delle interessanti relazioni con la Lehman Brothers e con la Federal Reserve.

http://it.wikipedia.org/wiki/Peter_George_Peterson

Ma va bene, credete quello che TED Talks vi dice, e chiamate me complottista :) su un sito dedicato al complottismo

vuotorosso
Inviato: 8/9/2011 14:41  Aggiornato: 8/9/2011 14:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Vogliamo discutere di questo Kevin Slavin? BenCitazione:
Vogliamo discutere di questo Kevin Slavin? Bene.


Ma anche no.
Io in questo topic preferirei leggere argomentazioni sugli algortimi a carattere tecnologico/sociale.
Poi si potesse aprire un froum dedicato ad un altro argomento ... toh, guarda un po a sinistra! si puo' fare, fico!

Allora si puo' aprire un forum li, cosi possiamo parlare male delle persone invece che delle idee .. ah no, il regolamento del forum complottista lo vieta, esplicitamente pure! Mannaggia che peccato!

Polonio
Inviato: 8/9/2011 15:04  Aggiornato: 8/9/2011 15:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/8/2009
Da:
Inviati: 797
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
non cambia tantissimo il senso della discussione, aggiungo solo una nota di colore.

"Al giorno d'oggi una gran parte delle operazioni ripetitive è gestita da speciali algoritmi per computer, in particolare nel mondo della finanza, dove riuscire a trovare il momento in cui comprare e vendere titoli può fare la differenza tra la ricchezza ed il fallimento."

non si tratta solo di demandare ad un computer lo svolgimento di calcoli ripetitivi.
certo, ci sono anche quel tipo di programmi, ma in finanza vengono usati anche programmi di intelligenza artificiale.
reti neurali che sfruttano dati presi dalle categorie più diverse, e li usano come parametri da incrociare nella propria struttura per stabilire quale sia un trend specifico.
il fatto è che l' "incrocio" dei dati non avviene in maniera deduttiva, con un'analisi lineare delle informazioni.
una rete neurale ti può dare una risposta, ma non la può giustificare. sono scatole chiuse.

queste risposte vengono prese dagli operatori di borsa per prendere ancora altre decisioni, o per confermare semplicemente la decisione del programma.

la colpa non è del programma, ma dell'uomo che è triplamente stupido.
crea un programma "a sua somiglianza". ma siccome crede di essere intelligente, senza nemmeno sapere cosa significhi, crede che anche il programma lo sia. così da retta a se stesso.

chi ci guadagna è chi ha i programmi migliori

Calvero
Inviato: 8/9/2011 15:15  Aggiornato: 8/9/2011 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Matrix.. Frattali.. Matematica, Scienza organica: "Vita"..

..la nostra vera dimensione scalpita per emergere.

Piano si comincerà a ri-costruirsi, ri-nascere (ri-elaborarsi).

La nuova filosofia entrerà in simbiosi con l'intelletto libero, quello che ora cerca di disinquinarsi e, gli algoritmi, equilibrarsi. La volontà diviene creatrice. Questo il "futuro", cioè la nostra, ancestrale, consapevolezza.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Doru
Inviato: 8/9/2011 15:39  Aggiornato: 8/9/2011 15:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
Io in questo topic preferirei leggere argomentazioni sugli algortimi a carattere tecnologico/sociale.


discussione partita da un video messo dai relatori debunker di TED. Dovremo prima stabilire cosa e vero nel discorso fatto nel video e poi si può parlare di altre cose. E le persone sono importanti e le connessioni tra loro anche di più, se domani George Bush ti arriva su tutte le tv e ti dice che la versione ufficiale di 9/11 e falsa allora vedrai quanto importante sono le persone che dicono certe idee. Cosi come le falsità che Piero Angela dice, sono importanti proprio perché le dice lui e non qualsiasi altra persona. Le idee e le persone non si possono dividere senza perdere un ricco contesto di informazioni che ti possono aiutare a capire meglio proprio le idee di quali stiamo parlando

Giano
Inviato: 8/9/2011 15:44  Aggiornato: 8/9/2011 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Interessante.
Peccato che mi dia l’impressione di uno che vuole scaricare le responsabilità.
…ancora non l’abbiamo capito…non ne siamo venuti a capo…nessuno lo sa…
Insomma, se la finanza ti fotte, prenditela con l’algoritmo.
Il coltello, il carnevale, il miscelatore di Boston, il crepuscolo.
“di fatto divideremo le acque per fare soldi dall’aria” …e certo, certo.
Boh?

Calvero
Inviato: 8/9/2011 15:54  Aggiornato: 8/9/2011 15:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
A pelle, di quelle persone, non mi fido. Quando la gente parla con la bocca impastata (non so se avete colto nell'audio) e "pacchia" con la lingua e la saliva "seccata" come si fosse appena risvegliato da una nottata alcolica e fumosa, è un brutto segnale. My opinion. E' tipico dei personaggi cinici e voltafaccia. MA ciò non toglie che si stanno innescando delle convergenze nel percorso umano e che tutto può essere sfruttato così come a favore, così a sfavore della nostra evoluzione. Questa è un Era in cui le cose dovranno confondersi e fare anche del male, portare sofferenza, affinché emerga un valido equilibrio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
vuotorosso
Inviato: 8/9/2011 16:26  Aggiornato: 8/9/2011 16:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
discussione partita da un video messo dai relatori debunker di TED


No, il video l'ha messo Dusty, quello che considero l'interfaccia di LC piu' orientata alle nuove tecnologie: basta guardare i suoi post come bitcoin, E-CAT, ventennale di Linux e si comprende che ha messo questo video perche' parla di algoritmi, intesi come funzioni matematiche svolte da macchine attraverso i loro processori. Io l avedo cosi per cui andrei dietro questo aspetto della discussione. Per parlare di stealth e bush apriamo apposito topic, anche con riferimento a questo, ma diverso.

Citazione:
Dovremo prima stabilire cosa e vero nel discorso fatto nel video e poi si può parlare di altre cose.

Secondo me fare degli esempi di cose tangibili per dare un'idea di cose astratte ad una variegata platea puo' servire dal punto di vista comunicativo. Non e' una conferenza sull'esempio.

Citazione:
E le persone sono importanti e le connessioni tra loro anche di più, se domani George Bush ti arriva su tutte le tv e ti dice che la versione ufficiale di 9/11 e falsa allora vedrai quanto importante sono le persone che dicono certe idee.

In effetti mi interessano molto i post di dusty e cerco di leggerli nella chiave di lettura che ritengo piu vicina a quello dello spirito con cui il ost e' stato fatto. E in questo caso non credo di sbagliarmi.

Citazione:
Cosi come le falsità che Piero Angela dice, sono importanti proprio perché le dice lui e non qualsiasi altra persona.


Infatti io riconosco che quello che dice sto tizio non mi piace, che tenta di dare la colpa dei mali a forze su cui l'uomo non puo' nulla ossia l algoritmo creato dall uomo: per me questa e' una minchiata bella e buona. Il fatto che Angela dica delle cose assurde e la gente gli vada dietro e' incontestabilmente vero. Cosi come il fatto che non tutti vanno dietro a Piero Angela. Sono peraltro convinto che in tutta la sua carriera Piero Angela non abbia detto solo cazzate, come nei documentari sul mondo animale del primo pomeriggio di raidue di taaaaanti taaaanti anni fa.
Oggi mi puo' anche essere scaduto, ma non perche' e' piero angela, ma per quello che dice.

Citazione:
Le idee e le persone non si possono dividere senza perdere un ricco contesto di informazioni che ti possono aiutare a capire meglio proprio le idee di quali stiamo parlando

Credo che questa affermazione sia corretta, ma non credo in questo caso sia applicabile.





Citazione:
A pelle, di quelle persone, non mi fido. Quando la gente parla con la bocca impastata (non so se avete colto nell'audio) e "pacchia" con la lingua e la saliva "seccata" come si fosse appena risvegliato da una nottata alcolica e fumosa, è un brutto segnale. My opinion.


A pelle, a oggi, credo che la maggior parte delle persone che frequenta LC non si fidi di tutto quello che arriva dal mainstream o dai "grandi nomi" come puo' essere TED. In fondo un po di esperienza l'abbiamo fatta tutti. Per quello ci siamo insospettiti di Minoli & Co. che ora parlano delle teorie complottiste.

Citazione:
MA ciò non toglie che si stanno innescando delle convergenze nel percorso umano e che tutto può essere sfruttato così come a favore, così a sfavore della nostra evoluzione. Questa è un Era in cui le cose dovranno confondersi e fare anche del male, portare sofferenza, affinché emerga un valido equilibrio.


Ti chiedo un chiarimento: non capisco se lo dici in tono profetico o speranzoso o altro

Ciao
VR

Calvero
Inviato: 8/9/2011 16:45  Aggiornato: 8/9/2011 16:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
A pelle, a oggi, credo che la maggior parte delle persone che frequenta LC non si fidi di tutto quello che arriva dal mainstream o dai "grandi nomi" come puo' essere TED. In fondo un po di esperienza l'abbiamo fatta tutti. Per quello ci siamo insospettiti di Minoli & Co. che ora parlano delle teorie complottiste.


Ma questa tua, è una generalizzazione oltremodo ampia. Nun c'azzecca. Per quanto, come specificato, la mia sia un opinione, comunque è mirata e circostanziata. D'accordo o meno, ci mancherebbe, non era una questione filosofeggiante sulla fiducia da porre o non porre sulle cose che giungono dalla Rete. La mia era un osservazione particolareggiata. In cui credo. Era solo un appunto.

Citazione:
Ti chiedo un chiarimento: non capisco se lo dici in tono profetico o speranzoso o altro


-edit-

In questi contesti ma anche concetti, la Speranza non la considero proprio. Sì, lo dico in tono profetico. Se pur necessiterebbe un approfondimento che poi andrebbe OT -

Pare tu abbia il dente avvelenato per quel che ho detto.

Per il resto, spero tu te ne sia accorto, non sto difendendo nessuno. Né tantomeno cosa sostiene questo personaggio "pacchiatore". Sostengo che vi sono delle convergenze che si stanno mostrando attraverso vari aspetti dell'esistenza umana e che gli "algoritmi" ne sono compartecipi. Il "Giro di Giostra" dell'esistenza si lascia filtrare dai giochi umani, in questo caso si parla di "economia" ...

... ma sarà sempre la Natura alla fine a Comandare. Per esserne partecipi, al suo ritorno ("rinascimento") sarà la consapevolezza il mezzo, e un intelletto libero a poterne saggiare l'evoluzione.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
stg44
Inviato: 8/9/2011 17:09  Aggiornato: 8/9/2011 17:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2008
Da:
Inviati: 79
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Questa sera su IRIS c'è "Pi Greco - Il Teorema del delirio".
Guardatelo, poi domani ne riparliamo.

vuotorosso
Inviato: 8/9/2011 17:14  Aggiornato: 8/9/2011 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Ma no Calvero, figurati!
Non ho il dente avvelenato ne con te, ne con nessun altro, ne con Doru in particolare verso cui sono andati "contro" i miei post e a cui chiedo scusa se gli fossi risulatato sgarbato.

Avro' scritto in un modo che ha data adito all'interpretazione dente avvelenato ma ti garantisco che non e' cosi.


Citazione:
Ma questa tua, è una generalizzazione oltremodo ampia.

Ehhh, purtroppo temo che sia ampia la folla di cui non conviene fidarsi e credo che sia per quello che molti su LC hanno spento la tv, perche' praticamente tutto e' della stessa pasta. Di li la generalizzazione.

Citazione:
la Speranza non la considero proprio. Sì, lo dico in tono profetico.

Sapevo che era cosi, per il poco che ci conosciamo, e in effetti chiedevo proprio per avere l' approfondimento. Magari anche in PM, ma sarebbe un peccato per gli altri che non potrebbero seguire.

Ciao

VR

minkiaprof
Inviato: 8/9/2011 17:28  Aggiornato: 8/9/2011 17:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Area/Code...

a me pare che il loro sia un sito fin troppo umile, dimesso, quasi non volesse attirare troppo l'attenzione... in "people" quattro gatti, in "news" qualche auto-articolo sui loro meritati successi, e in "projects" tutti questi giochini che finiscono per sembrarmi tante belle caramelle da uno sconosciuto.

poi ci sono altre stranezze: vado su google: non c'e' traccia di nessuno che parli di loro, tutte le informazioni sono autoreferenziali, link al loro sito, interviste. eppure il primo prodotto della loro lista e' un certo MaconMoney, seguito da una sfilza di applicazioni facebook da far rizzare i capelli in testa anche a me che non ne ho piu'. su wiki poi, nessuno sa chi siano questi qui... possibile che siano cosi' bravi a defilarsi?


“di fatto divideremo le acque per fare soldi dall’aria”

parole chiave:
ted - areacode - facebook - israele ...

E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: Ricordiamo. (Ray Bradbury, Fahrenheit 451)
Calvero
Inviato: 8/9/2011 17:40  Aggiornato: 8/9/2011 17:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
Questa sera su IRIS c'è "Pi Greco - Il Teorema del delirio".


Geniale. Ma dovresti tu aprirne un Topic nel Forum..

.. e la vedo dura, azzarola. Un film in codice che richiede una bella dose di cervellotico impegno e labirintica conoscenza

@ Vuotorosso

«Le nostre anime si sono corrotte nella misura in cui le nostre scienze, le nostre arti hanno progredito verso la perfezione». J.J.R.

Sarà il "Caos" a mostrare la strada.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Doru
Inviato: 8/9/2011 17:47  Aggiornato: 8/9/2011 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
Non ho il dente avvelenato ne con te, ne con nessun altro, ne con Doru in particolare verso cui sono andati "contro" i miei post e a cui chiedo scusa se gli fossi risulatato sgarbato.


no c'è niente per qui chiedere scusa, anche perché sono io che ho fatto un piccolo sbaglio, volevo dire:

Citazione:
discussione partita da un video di un relatore debunker di TED
o qualcosa di simile. Non ho niente contro chi ha pubblicato questo video, ci mancherebbe.

E su le cose con qui non ci siamo d'accordo, be per questo esiste il dibattito portando ognuno i suoi argomenti.

Il problema del tizio del video è che sto al "algoworld" "il mondo dei algoritmi" e solo una parola cosi buttata la, per effetto. Io di stealth non ci capisco ma gli algoritmi dei programmi li conosco bene, e non è un mondo che non comprende più nessuno come vuol far credere questo tizio. Per creare un algoritmo devi prima capire un processo ed un metodo, studiare i dati del problema, saper bene quello che vuoi ottenere con il tuo algoritmo.

Per esempio un algoritmo e stato studiato e creato da qualcuno per questa pagina. Dice più o meno cosi:

Se trovi questo segno :
allora
prendi il resto delle lettere che trovi ("pint")
fino quando arrivi di nuovo al segno :
a questo punto verifica se la sequenza di lettere in memoria sono identiche a una sequenza di lettere che hai nel database
e se è identica
sostituisci la sequenza di lettere ed il segno di inizio e la fine con l'immagine
se no, ignora e vai avanti.

questo e un algoritmo, che poi uno deve scrivere in un linguaggio che il computer,un robot, o un aereo da caccia sa capire. Ci sono diversi linguaggi di programmazione, ognuno con i suoi pregi e difetti.

Qualsiasi operazione che un computer fa e stata progettata cosi. Anche i missili funzionano cosi:

Vai in giro,
se vedi Ghedafi
saltali addosso!
se no continua a girare

Non c'è niente di super magico o incomprensibile. Ma, sicuramente, se uno non lo sa com'è funziona può essere fregato nel credere che gli algoritmi sono fuori controllo e hanno presso vita, e nessuno li può più controllare, specialmente se si chiama wall street è gestisce i soldi delle pecore di questo pianeta.

Merio
Inviato: 8/9/2011 19:56  Aggiornato: 8/9/2011 19:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Pertanto un giorno qualsiasi... pouf il 9 % del mercato è sparito??
Ma se un giorno anziché il 9% sparisse il 50-60 % del mercato??
Spero abbiano sviluppato anche delle contromisure in proposito...
del resto l'argomento è di per sé affascinante(la matematica è veramente dovunque)... anche se non facile da capire...
Pace ai vostri sensi

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
afabbri73
Inviato: 8/9/2011 22:17  Aggiornato: 8/9/2011 22:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
La matematica e' l'alfabeto con cui Dio scrisse l'universo. Cosi disse Galileo, cosi riporto' Einstein

400 anni fa c'era gia' qualcuno che li utilizzava... figuriamoci, ora, ma....

Gli algoritmi per prerogativa vivono di 4 fondamentali che sono la "finitezza", ossia istruzioni precise con un inizio ed una fine, "effettivita'", che devono obbligatoriamente portare ad un risultato, "realizzabilita'", che le istruzioni devono essere materialmente eseguibili e la "non abiguita'" ossia che le istruzioni devono essere in grado di svilupparsi in modo diretto, univoco, non ambiguo e sono catalogati in 41 specie e sottospecie in base al destino dell'algoritmo stesso. Quindi un algoritmo e' l'insieme di dati finiti, precisi, di costanti, dati atti alla definizione di istruzioni precise in grado di portare ad un risultato preciso.

Nell'economia moderna come nella societa', nella sua evoluzione, fatta di virtualita', l'unica applicazione algoritmica plausibile e' paradossalmente quella genetica, metodo alquanto euristico ed in antitesi con la definizione stesso di algoritmo. L'algoritmo di per se' e' di "definizione", quello genetico di "ottimizzazione*", il che la dice lunga su che (visto che ha preso come esempio uno stormo) grande uccello abbiamo tutti in.... inizia con la C e finisce con ulo.

*(quando sento parlare di "ottimizzazione" penso sempre a "migliorare"... "migliorare" significa modificare un qualcosa per renderlo meno "imperfetto"; quindi ottimizzazione per me significa..."non va ancora bene, non e' perfetto, ha ancora margini di errore, e' difettoso)

Le borse vivono di tentativi e di speculazioni, quindi vivono di variabili e dati incerti che anche se confinati in gruppi di insiemi non potranno mai definirsi "finiti" il che significa che l'algoritmo di per se non puo' portare ad un risultato preciso quindi prevedibile. Wall Street ha perso il 9% in un solo giorno? Bhe' non mi sarei stupito neppure del contrario.

Piu che i fisici a Wall Street e' meglio che portino psichiatri.

dr_julius
Inviato: 9/9/2011 0:22  Aggiornato: 9/9/2011 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
la conversazione è brillante, ma i contenuti scarsini.
Forse questo discorso è stato approvato da un algoritmo che valutava la capacità di tenere l'attenzione del pubblico, piuttosto che di istruirlo (o informarlo che dir si voglia).

Sullo stealth non aggiungo nulla. Neanche sugli algoritmi che "decidono" le transazioni finanziarie o la grandezza economica di un film.
Gli algoritmi in ogni caso non sono altro che strumenti, modelli di calcolo per "classificare" una situazione e poi decidere se far conseguire una opportuna azione prevista. Se funzionano male sono cattivi strumenti.

Quando che si dice "non si capisce cosa è successo", si esprime una mera e colossale balla!
Se la borsa perde in pochi minuti il 9% del suo valore, quei "soldi virtuali" o erano "falsi" (cioè insensati e non corrispondenti al loro valore economico reale) oppure qualcuno ha "teso una trappola" e preso dei benefici esattamente nel momento in cui era programmato o esattamente quando il "bottino" era sufficientemente grosso.
Io non ho capito cosa è successo. Ma altri hanno perfettamente capito TUTTO di quello che è successo. Ma non vengono di certo a dirlo a me.

Che lo si faccia con un algoritmo più o meno valido, è semplicemente un dettaglio, uno strumento esecutivo. Anche il mio cellulare trova il numero di telefono dalla rubrica appena stò iniziando a scrivere il nome e fà molto prima di me che lo devo ricopiare da un biglietto da visita. Ma se il dato fornito all'algoritmo (il numero telefonico inseritoin rubrica) è errato, non parlerò mai con la persona desiderata. E la colpa non è dell'algoritmo.
Se c'è un omonimo e l'algoritmo "non ci pensa" e mi propone solo il primo numero che trova, allora la telefonata può comunque fallire, pur avendo nomi e numeri corretti, e collegarmi con la persona sbagliata.

(nel merito degli algoritmi finanziari poi, tutto il discorso sui microsecondi di ritardo secondo me è relativo: arrivare in ritardo su una situazione di perdita può solo far risparmiare, non è una opportunità persa ma un rischio schivato)



insomma la cosa che mi è piaciuta di più è la metafora del profilo della montagna.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
andmaz
Inviato: 9/9/2011 1:26  Aggiornato: 9/9/2011 1:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
scusate l'ot,ho visto da poco la puntata su rai 2 di minoli.....
ho la netta sensazione che qualcosa sia cambiato.
L'aproccio è stato stravolto,non sarà che qualcuno sia intervenuto.....
magari mi sbaglio ma vedremo il resto del documentario che toni utilizzerà.
saluti

Redazione
Inviato: 9/9/2011 1:40  Aggiornato: 9/9/2011 1:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
Vogliamo discutere di questo Kevin Slavin?
In realtà no, come ti è già stato detto da altri. Vorremmo discutere di QUELLO CHE HA DETTO Kevin.

Citazione:
Dovremo prima stabilire cosa e vero nel discorso fatto nel video e poi si può parlare di altre cose.
Appunto, lo hai detto tu stesso.

Sia chiaro, non ho niente contro le tue opinioni. E’ che qui amiamo argomentarle senza dover ricorrere all’attacco ad personam.

***

VUOTOROSSO: Citazione:
il video l'ha messo Dusty, quello che considero l'interfaccia di LC piu' orientata alle nuove tecnologie:
Voi non lo sapete, ma in realtà Dusty E’ una tecnologia. Se lo guardi ai raggi X, scopri che Dusty è un algoritmo. (Ha però il grande vantaggio di essere modulare: si sa adattare con grande velocità alle più diverse situazioni, e finisce per apparirci estremamente umano).

Redazione
Inviato: 9/9/2011 2:03  Aggiornato: 9/9/2011 2:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
OT brutale, ma è troppo bello. Avete mai visto un giocatore prendere un cartellino giallo per il modo in cui ha tirato un rigore?

http://www.youtube.com/watch?v=az6i2sbA-b4&feature=player_embedded

Calvero
Inviato: 9/9/2011 2:44  Aggiornato: 9/9/2011 2:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Voleva fare il figo

.. che figura di MMMMMMMMMMMM

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
SENTIERO
Inviato: 9/9/2011 5:39  Aggiornato: 9/9/2011 5:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
OT brutale, ma è troppo bello. Avete mai visto un giocatore prendere un cartellino giallo per il modo in cui ha tirato un rigore? http://www.youtube.com/watch?v=az6i2sbA-b4&feature=player_embedded[/color]

Vai a lavorà, invece de perde tempo su youtube....mancano 2 giorni all'11/9 e lui fa gli o.t.
cocce de noci e scarpe strette

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
Doru
Inviato: 9/9/2011 8:22  Aggiornato: 9/9/2011 8:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Citazione:
Vorremmo discutere di QUELLO CHE HA DETTO Kevin.


mi dispiace, ma per discutere quello che ha detto Kevin, devi prima capire cosa significa TED e chi li sta dietro. Ma la prossima volta che farai un articolo su Piero Angela ripensa a quello che hai scritto nel tuo post. Non che non condivido quello che si e detto su Piero Angela sia chiaro.

Comunque io HO scritto argomenti su quello CHE HA DETTO Kevin. Vedi sotto.

Citazione:
E’ che qui amiamo argomentarle senza dover ricorrere all’attacco ad personam.


Appunto io ho argomentato, penso abbastanza chiaro. Il tizio usa un mucchio di parole mumbojumbo come stealth, algoritmi che non si possono più controllare, cavi di comunicazione che si costruiscono SOLO perché uno vuole avere il latency più piccolo, bolle di vetro nel mezzo del oceano per fare soldi dal aria. E tutto questo per dimostrare che i soldi nelle borse spariscono senza che nessuno abbia un controllo. Mi sembra un bel lavoro di disinformazione.

Non ho attaccato nessuno da dove ti salta in mente questa cosa? Per favore, fammi vedere dove ho fatto io un attacco ad personam? Guarda che se non mi dimostri quello che hai detto lo considero un attacco alla mia persona. Non mi sembra giusto essere attaccato senza portare le prove.

Se ho puntato il dito su le connessioni tra l'azienda del relatore (tra l'altro molto facile da verificare) e vari personaggi legati proprio al mondo della finanza dove i soldi spariscono senza colpa di nessuno, non si chiama attacco ad personam, cosi come informare il pubblico della relazione tra Piero Angela ed il CICAP non e attacco alla persona a sua volta.

Aspetto comunque le prove su quello che dici, che ho fatto un attacco ad personam.

socratiko
Inviato: 9/9/2011 10:57  Aggiornato: 9/9/2011 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Il tizio usa un mucchio di parole mumbojumbo come stealth, algoritmi che non si possono più controllare, cavi di comunicazione che si costruiscono SOLO perché uno vuole avere il latency più piccolo, bolle di vetro nel mezzo del oceano per fare soldi dal aria. E tutto questo per dimostrare che i soldi nelle borse spariscono senza che nessuno abbia un controllo. Mi sembra un bel lavoro di disinformazione.

Ma caro Doru, le parole e i concetti si possono controllare, anche in questo caso. Quello di cui parla il relatore non è niente di nuovo nè di originale.

Solamente espresso in maniera accattivante e con lo scopo di far riflettere su una particolare deriva chiamiamola "evoluzionistica" della tecnologia.

Quindi, relax! Il debunking qui non c'entra un picchio...

NON ha affermato che i soldi spariscono senza che nessuno sappia perchè...ha affermato che ANCHE questo succede! Che anche questo è successo.
Flash Crash

In un video di 15 minuti, la spiegazione dei profitti delle corporation e dei subprime e del debito sovrano, del signoraggio e della massoneria magari sarebbe stato un po' dispersivo, no?

E poi, soprattutto, sarebbe stato OFF topic...perchè non sta parlando di finanza, ma di TECNOLOGIA.
Dell'utilizzo degli algoritmi in maniera sempre più spinta anche nella vita quotidiana ( e la finanza E' una questione quotidiana, se hai visto cosa volevano fare alle pensioni in Italia!).

Ha messo al centro del suo speach il fatto che una volta messo in atto un algoritmo a supervisionare alcune routine complesse, dopo l'operatore umano non ha praticamente alcun controllo.

Se poi vuoi avanzare dubbi sulla qualità intellettuale di TED, ben venga...ma fallo consapevole non c'entra molto con quelle di cui si sta parlando.

Vuoi dire che ci manovrano con l'insinuazione che nessuno sa cosa succede in Borsa? Bon, non mi sento manovrato. Sono consapevole dell'utilizzo criminale di banche e finanza. TED non mi ha convinto del contrario.
Una persona tanto fragile da essere convinta di ciò da un video del genere, probabilmente NON avrebbe neppure le risorse e l'interesse per guardarlo fino alla fine!

Dai, smettiamola di guardare ogni video ed ogni notizia stando sulla punta della sedia con il dito alzato! Non fa bene alla vostra capacità critica...
(come scriveva Massimo nel post sulla diffusione delle teorie sull'11/09)

saluti

santjago
Inviato: 9/9/2011 10:57  Aggiornato: 9/9/2011 10:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da: Roma
Inviati: 67
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
trovo che quello che sostiene Doru sia condivisibile e argomentato...

penso che gli argomenti a sostegno della tesi del Pierangelismo di TED li abbia forniti, con ragionamenti e esempi (vedi TED/Africa/dittatori locali, video che avevo visto anche io, è tutta colpa dei dittatori locali; insediati da noi, poi se quei dittatori locali fanno di testa loro andremo a liberare quei paesi con le bombe e il fosforo bianco)

non mi sembra che il tipo di TED poi fornisca tutte queste argomentazioni alla tesi degli effetti sismici della matematica in ambito finanziario : le metafore degli uccelli, fuffa mischiata a gergo scientifico alla Focus, cortine di fumo, teoremi indimostrabili, pierangelismi, circonlocuzioni da pastore protestante, esplosioni e ascensori... la tesi è dimostrata :

tutto plausibile quindi le crisi finanziarie sono generate da algoritmi impazziti...
bah

TED bla bla bla, fammi vedere questi algoritmi e sopratutto questi super bug che generano la crisi...
no il Coltello, il Miscelatore di Boston e lo Stupratore di Manatthan..

La presunzione che ciò che esiste debba
necessariamente esistere,
è l'acido corrosivo
di ogni pensiero immaginativo.

Snowcrash Project
socratiko
Inviato: 9/9/2011 11:15  Aggiornato: 9/9/2011 11:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
non mi sembra che il tipo di TED poi fornisca tutte queste argomentazioni alla tesi degli effetti sismici della matematica in ambito finanziario : le metafore degli uccelli, fuffa mischiata a gergo scientifico alla Focus, cortine di fumo, teoremi indimostrabili (...)

TED bla bla bla, fammi vedere questi algoritmi e sopratutto questi super bug che generano la crisi... no il Coltello, il Miscelatore di Boston e lo Stupratore di Manatthan..


Forse ti è sfuggito, ma quelli che nomini SONO algoritmi...e non sono loro che generano la crisi, bensì il fatto che agendo e reagendo l'uno alle azioni degli altri, in un sistema complesso e incontrollabile...PUO' SUCCEDERE che si verifichino dei crolli.

Cosa volevi che ti disegnasse le equazioni che li regolano? e se l'avesse fatto, le avresti capite?

tutto plausibile quindi le crisi finanziarie sono generate da algoritmi impazziti...

E questo per dirla di nuovo con Massimo è il tipico non sequitur...

Ragazzi, ma avete mai sentito parlare di CON-CAUSE??

Che l'avidità criminale e perfino PROGETTI criminali siano implicati in molti eventi, dalle guerre all'elezione dei presidenti alle crisi finanziarie è un DATO di fatto.

Da qui a dire che SOLO quelli sono i motivi e chiunque dica qualcosa d'altro è un complice colluso che fa black propaganda...è infantile, lo capite?

Il mondo, la realtà è COMPLESSA, cacchio!
Complesso significa che si espande e prolifera in maniera che una singola linea di analisi NON PUO' renderne ragione in maniera esaustiva.

santjago
Inviato: 9/9/2011 11:46  Aggiornato: 9/9/2011 11:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da: Roma
Inviati: 67
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
non vedo nessun algoritmo, perl, c, java, python, vedo dei grafici, pattern grafici che sono stati isolati da quella società e che si assume siano i grafici di quegli algoritmi ... e sopratutto non vedo nessun bug che fa impazzire l'algoritmo e/o nessun exploit, un buffer overflow, un heap overflow, (gergo informatico per sembrare esperto) che sfrutta il bug, un exploit scritto dai terroristi o autogeneratosi magicamente che ha creato la crisi e che mi dimostra quella tesi...

mi sembra tutta retorica... manca la dimostrazione....

inoltre il tipo non parla assolutamente di PROGETTI CRIMINALI... quindi i progetti criminali per la massa che guarda TED-Focus non esistono... non è un ipotesi possibile... la realtà dei mercati finanziari è complessa quindi, considerato che esistono i PERICOLOSI effetti sismici della matematica, abbiamo trovato i colpevoli della crisi...

il messaggio che mi arriva (e avrò la mente troppo semplice per la realtà che si espande e prolifera), è questo... come era per l'altra conferenza, dove la colpa era dei dittatori locali e non di chi li insediava e li sfruttava per i propri interessi...

La presunzione che ciò che esiste debba
necessariamente esistere,
è l'acido corrosivo
di ogni pensiero immaginativo.

Snowcrash Project
VIPER
Inviato: 9/9/2011 12:14  Aggiornato: 9/9/2011 12:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/6/2009
Da:
Inviati: 557
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Socratiko, stai perdendo il tuo tempo.

Qui ci vuole uno psicologo che analizzi le paranoie da complotto perchè a quanto pare ci sono persone che devono giustificare tutto in questo modo e non sono in grado di vedere nemmeno le cose più semplici.

Se ci sono tanti imbecilli che hanno in mano l'informazione e che da anni tentano di sotterrare fatti gravi come l'11 settembre, giustificandoli con i deliri di "paranoici schizzati della rete", provate a domandarvi da dove attingono.

socratiko
Inviato: 9/9/2011 12:16  Aggiornato: 9/9/2011 12:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
NESSUNO sta parlando di BUG degli algoritmi, ok?

Stiamo parlando del funzionamento NORMALE degli algoritmi che, quando agiscono e interagiscono, PUO' (le parole sono importanti, ok? metti a fuoco la semantica del messaggio: PUO') portare a crisi da iper-oscillazioni.

E comunque: i grafici sono la rappresentazione grafica dei comportamenti ricorsivi descritti dalle equazioni dell'algoritmo...a livello discorsivo SONO l'algoritmo, ok?

Ragazzi, voi rispondete senza leggere e forse (forse) senza interessarvi altro che alle idee che già avete...

Il tizio non parla di progetti criminali, PERCHE' STA PARLANDO D'ALTRO!!

Si può parlare d'altro senza essere infiltrati cia-israeliani-rettiliani della propaganda ipermassonica ?? O no?

non hai la mente troppo semplice, lo dico senza ironia nè polemica: sei troppo concentrato su una cosa sola...e non vedi il resto.

Perchè, la notizia forse ti sconvolgerà, C'E' dell'altro nel mondo oltre ai progetti criminali....

santjago
Inviato: 9/9/2011 12:47  Aggiornato: 9/9/2011 12:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2005
Da: Roma
Inviati: 67
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
non voglio litigare,

Doru ha detto che TED è una sorta di Focus e Piero Angela online ma molto più raffinata fatta per persone che si credono intelligenti...

CONDIVIDO

quindi secondo il tipo degli psicologi del piano di sopra sono un paranoico schizzato.. (ma magari aggiungerei) e perchè?

perchè ho detto che questo video mi sembra superficiale e non dimostra niente, non ci sono dimostrazioni, solo retorica e mi sembra che il messaggio che voglia far passare sia che le crisi possono essere generate da algoritmi che impazziscono, nel loro funziamento normale o no, che a me, opinione, sembra una cosa meno, molto meno probabile di una truffa o di una speculazione o di un PROGETTO CRIMINALE che TE hai detto sono un DATO di fatto ormai, rispondendo a me, e cmq su questo sono d'accordo con te...

inoltre ho detto che nel video sull'Africa il messaggio che passava era "tutta colpa dei dittatori locali" visto che non parlava di chi quei dittatori li creava e sfruttava...

e questo mi fa pensare che Doru su TED ha ragione...
ma magari TED mi stupirà parladomi di tutte le falle scientifiche della VU dell'11 settembre...

sisi sono un paranoico schizzato..

La presunzione che ciò che esiste debba
necessariamente esistere,
è l'acido corrosivo
di ogni pensiero immaginativo.

Snowcrash Project
socratiko
Inviato: 9/9/2011 13:36  Aggiornato: 9/9/2011 13:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
non stiamo litigando, infatti.
Senti, sono abbastanza d'accordo con voi che TED sia spesso simile a Focus o a Quark, magari per un target un po' più istruito di persone, ma ci siamo...

e allora? che male c'è?
Posto che Focus e Quark, in quanto trasmissioni Mainstream, NON parleranno mai di 11/09, di scie chimiche o di Cancro se non in termini convenzionali...bene, probabilmente quando sarà convenzionale parlare di 11/09 in senso critico, probabilmente lo faranno. Ci stiamo avvicinando.

Voglio dire, sono DIVULGAZIONE.
"Divulgazione" si intende quell'attività che espone in termini semplici e non specialistici un contenuto genericamente specifico e non di immediata comprensione.

Questa pratica SPESSO è utilizzata per evitare il dibattito su falle logiche o ipocrisie delle versioni mainstream scientifiche, asserendo che non ci sono falle logiche nè dubbi. Asserendolo IN MALAFEDE.
Su questo siamo d'accordo. Niente polemiche, ok?

Che la divulgazione di TED, Focus o Quark DI PER SE' però sia falsa o ipocrita, solo perchè non inonda di equazioni e di tecnicismi la spiegazione è stupido ritenerlo.
Stupido perchè non ce n'è motivo, capisci?

In questo caso, in questo video non si vuole DIMOSTRARE NULLA, mi stupisce questa insistenza.

Parla solamente del ruolo assunto dagli algoritmi nella nostra vita quotidiana, di come il loro utilizzo in sistemi complessi come la finanza (ma anche la fisica nucleare o il controllo del traffico dati sulle reti web, sai?) sia paradossale perchè toglie il controllo diretto dei fenomeni a degli operatori umani. Parla di una sorta di "ecologia evoluzionista" degli algoritmi, visto che adesso vengono utilizzati anche per la produzione di software!
Questo è già DIMOSTRATO a tutti i livelli, non puoi chiedere ad un divulgatore di spiegartelo.

POI: che poi in questa INFRASTRUTTURA si muovano moventi criminali, beh siamo d'accordo...ma riesci a comprendere che asserire l'uno NON significa asserire il contrario dell'altra asserzione?

tu dici:
che le crisi possono essere generate da algoritmi che impazziscono, nel loro funziamento normale o no, che a me, opinione, sembra una cosa meno, molto meno probabile di una truffa o di una speculazione o di un PROGETTO CRIMINALE

Sì hai ragione. Di queste crisi ne sono successe due o tre (tra cui la famosa Flash Crash di maggio 2010). Diciamo una decina, mentre di truffe ne sono state fatte centinaia...piccole e grandi.

E allora?
Il post era su un'altra cosa!

-- --

Vuoi diventare veramente paranoico? O capire che di che tipo sono le manipolazioni che realmente subiamo?

Leggiti:
Sorvegliare e Punire di Michel Foucault...o qualunque sua altro libro o corso universitario. Non è facile, anzi, ma merita.

andmaz
Inviato: 9/9/2011 13:46  Aggiornato: 9/9/2011 13:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/8/2006
Da:
Inviati: 42
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Scusate ma nessuno ha visto la storia siamo noi ieri sera??

Doru
Inviato: 9/9/2011 14:22  Aggiornato: 9/9/2011 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 133
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
la tesi del video è che gli algoritmi man mano che diventano più complessi diventano anche più pericolosi perché nessuno capisce più come questi algoritmi reagiscono a certi eventi e come interagiscono tra loro con risultati drammatici per la nostra società. Come esempio di brutto risultato mi porta la caduta della mercato del 9%, evento che nessuno sa spiegare. Meglio, forse le teorie ci sono ma non si può raggiungere un accordo.

Ho detto bene socratiko?

Allora vediamo perché io considero questo video falso, fatto apposta per disinformare chi, casualmente, non è interessato solo di foto di gatti ma cerca di avere un informazione più colta, e che si accontenta solo di qualche informazione servita in modo accattivante e veloce senza la voglia do approfondire. Tipo lettore Focus come dicevo.

Pure io leggevo Focus e mi meravigliavo e allo stesso tempo mi accontentavo solo di quelle informazioni. Non analizzavo niente criticamente. Non mi vergogno di riconoscerlo, e capisco quando una persona a questo livello considera chi cerca una logica o prova a mettere in dubbio, come un eretico, che e poi la traduzione della parola "complottista".

Ma analizziamo il video:

Comincia con delle belle foto di montagne che hanno la cime modificate per rappresentare un grafico del andamento delle borse. Riconosco la qualità del fotomontaggio, ma non mi sembra che sia cosi originale, non ci vuole molto a vedere cime di montagna dentro i grafici finanziari e ho visto molte caricature in passato mostrando la stesa idea.

Cosa ci dice Kevin Slain: "vedi il precipizio di quella vallata, e la crisi finanziaria del 2008" Domanda: Se faceva veder un semplice grafico che tutti conosciamo aveva lo stesso impatto? Penso di no.

Ma comunque era solo una metafora come dice lui stesso.

Andiamo avanti e arriviamo agli algoritmi:

sembra che gli algoritmi: "acquisisce sensibilità nei confronti della verità, perché la ripetono continuamente. Si induriscono, si calcificano, e diventano realtà."

cosa? un pezzo di codice di un programma "acquisiscono sensibilità nei confronti della verità"? cosa vuole dire? che verità? come fa una "lista di cose da fare" ad "acquisire sensibilità nei confronti della verità"? Puoi credere a questa frase se non sai che cos'è un algoritmo.

Si può definire un algoritmo come una "lista di cose da fare" in risposta a specifici eventi che si producono mano mano. L'algoritmo e perfettamente logico. La logica non acquisisce sensibilità. Se l'algoritmo e stato progettato bene, cioè logico, non può acquisire nessuna sensibilità, può fallire se non è stato progettato bene, questo si.

Ma aspetta che c'è la spiegazione: "perché la ripetono continuamente" Cosa ripetono? La verità.

Be se vi siete persi e non capite più niente e per il semplice motivo che il discorso non ha senso, non e logico. Perché fa un discorso illogico, e perché lo dice in un certo modo questa e un altra faccenda che non mi metto qui a spiegare, ma si può trovare una spiegazione.

"Si induriscono, si calcificano, e diventano realtà" ok, abbiamo capito kevin, un pezzo di computer che e stato progettato per fare qualcosa, come gestire il consumo del carburante nel motore di una macchina "si indurisce, si calcifica, e diventa realtà". Bravo! Applausi!

Si chiama personificazione: "l'attribuzione di fattezze, comportamenti, pensieri, tratti (anche psicologici e comportamentali) umani a qualcosa che umano non è. Oggetto di personificazione può ben essere un oggetto inanimato, un animale, ma anche un concetto astratto, come la pace, la giustizia, la vendetta etc." (definizione pressa da wikipedia che come tutti gli articoli veramente importanti ha lunghezza di due righe)

Allora e semplice dare la colpa ad un algoritmo, dopo averlo personificato, cosi come si può dare la colpa ad un coltello invece a chi lo ha usato per uccidere. Ma il coltello lo sappiamo tutti cos'è, per questo è difficile credere che sia il colpevole. Ma quanto si tratta di cose che non conosciamo, allora e più facile cadere nella trappola della personificazione.

Kevin Slain sa che cos'è la personificazione? E certo che lo sa, e un creatore di giochi, che sono storie interattive nella sostanza, sa anche cos'è la metafora. Lo fa apposta? non lo so. E lui che ha scritto il discorso? Buona domanda, ma divaghiamo troppo e siamo solo al secondo minuto del video.

E ci pensava a queste cose "in un luogo improbabile, su un volo transatlantico" com'è se esistesse un posto probabile per pensare in questo modo ( se ignoriamo i manicomi ). E ci pensava perché si e seduto vicino ad un fisico ungherese. Molto improbabile sedersi vicino a un fisico ungherese, forse era l'unico fisico ungherese esistente sulla terra in quel momento.

E parlavano di "com'era la vita durante la guerra fredda per i fisici in Ungheria". Sembra che si occupavano di individuare gli aerei stealth dei nemici di quel momento. Ma, gli dice questo fisico, la tecnologia stealth non fa sparire l'aereo dal radar completamente ma lo fa apparire come "una miriade di piccoli oggetti che possano essere scambiati con uno stormo di uccelli".

Già mi immagino la scena dentro la sala radar:

"Signore uno stormo di miglia di oggetti piccoli si sta avvicinando a velocità Mach uno da Nord Ovest. Cosa potrebbe essere?"

"Forse sono cicogne soldato! Meglio chiamare il mio amico che fa di mestiere fisico. Ci serve immediatamente un algoritmo che tramite ripetizione si indurisca, si calcifica, e si trasformi in realtà"

"Ho capito signore, sono come quei ufo che vediamo sempre su radar ma quando qualche lunatico c'è lo viene a chiedere li diciamo che si trattava di uno stormo di uccelli!"

"Ha ha ha! Bravo soldato, farai carriera te lo assicuro! adesso vai a portarmi quella bottiglia di vodka"

A questo punto non ci credo più a nessun fisico ungherese conosciuto da Kevin Slavin. Ma, anche se ha conosciuto questa persona veramente, probabilmente non era che un burlone che si divertiva a far passare il tempo del volo transatlantico. Io andrei su la prima variante ma siete liberi di scegliere quello che vi piace di più.

Mi devo metto a parlare della "scatola nera che cercava segnali elettrici e comunicazioni elettroniche"? La scatola che "individuava uno stormo di uccelli assieme a delle comunicazioni elettroniche" e che gli faceva pensare "che probabilmente aveva a che fare con gli Americani"?

E la risposta di Kevin e molto ironica alla luce di quello che abbiamo discusso fino ad ora:

"quindi avete efficacemente cancellato 60 anni di ricerche aeronautiche. Qual è il secondo atto? Cosa farete da grandi?"

Da grande il fisico ungherese lavora a Wall Street. Possibile, perché no. Diciamo che ci sono molte probabilità di incontrare non uno, ma molti fisici che lavorano a Wall Street. Ma non il fisico di qui ci parla il video che analizziamo, dato che non esiste, e solo un personaggio inventato per dare credibilità alle affermazioni di Kevin Slavin. E la vecchia tattica del "lo so da una fonte autorevole, uno importante che lavora proprio la dove succedono queste cose".

Ma devo fermarmi qui, ho scritto un mucchio di testo ed e una cosa faticosa. Magari riprendo più tardi.

vince66
Inviato: 9/9/2011 15:10  Aggiornato: 9/9/2011 15:10
So tutto
Iscritto: 30/8/2011
Da: Bologna
Inviati: 2
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
A quanto dice wiki sulle motivazione del flash crash, non fu colpa dell'algoritmo, quanto dei trader di un fondo pensione che scaricarono un quantitativo elevato di e-futures senza porre limiti di agli ordini di vendita, da qui poi partì una reazione a catena che passò dai trader ad alta frequenza sugli e-future, al mercato azionario vero e proprio, che da ultimo scontò l'effetto leva provocato dal selling isterico dei derivati.
La spiegazione data dall'inchiesta della SEC è plausibile, sempre detto che sia tutto vero..., e la responsabilità è da imputare in primis ad un errore umano, non all'algoritmo.
Poi il discorso di fondo sull'inaffidabilità del sistema algoritmico ci sta tutto, eccome!
Riguardo agli stealth, la RCS dello stealth per eccellenza, l'F-117, non è "frantumata" come uno stormo di volatili (???!!!), bensì appare come un piccolissimo puntino sullo schermo radar, poi però in Bosnia è stato sufficiente utilizzare il RADAR a frequenze più lunghe per farne abbatterne uno e porre fine al programma, forse l'USAF contava sulla cecità, sonnolenza e distrazione dei radaristi nemici?
Oltretutto l'F-117, perlomeno in zona di combattimento, operava esclusivamente con strumenti di rilevamento passivi , difatti non era dotato di radar, quindi hai voglia a intercettarlo tramite "scatole di rilevazione elettromagnetiche" !
Ribadisco comunque la bontà dei concetti di fondo, ma gli esempi portati quali prove a favore sono stati riferiti in modo non proprio esatto, certo è che così esposti contribuiscono ad intrigare maggiormente il pubblico.
My two cents, saluti a tutti!
Vincenzo

La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà un agnello bene armato che contesta il voto (citazione compatibile con B. Franklin, ma senza fonte...)
...stiamo parlando di un fatto che ha cambiato il mondo e ...
vuotorosso
Inviato: 9/9/2011 15:48  Aggiornato: 9/9/2011 15:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/5/2011
Da:
Inviati: 2464
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Doru,
devo finire di leggere il tuo intervento e non sto commentando gli argomenti finora trattati ma voglio sottolineare una frase che hai messo

Citazione:
un eretico, che e poi la traduzione della parola "complottista"


Mi piace perche' e' vera, non perche' sia bella. Bravo

ciao
VR

Mande
Inviato: 10/9/2011 2:30  Aggiornato: 10/9/2011 2:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 13/1/2008
Da: Cologna veneta
Inviati: 1301
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Ha perfettamente ragione Doru.

Questo personaggio dal palco fa solo propaganda.

In poche parole il messaggio che veicola si può riassumere in:

"Un fisico ungherese (e quindi Komunista) dopo averci derubato di 60 anni di spese militari (stealth) ora si è trasferito a Wall street e con la sua perfida matematica mina il Kapitalismo dal suo interno derubandoci della pensione (fondi) e causando l'esplosione dei subprime (mutui) senza che nessuno si sia reso conto di come abbia fatto".

Per far questo deve ricorrere alla propaganda giornalistica che prevede il rito del "falò" delle borse. Ma le borse non bruciano proprio nulla. Non creano denaro ne lo distruggono.

Guarda caso lo "smemorato" si guarda bene dal dire i grossi nomi che per primi hanno usato la pratica del trading ad alta frequenza. Goldman Sacks gli è sconosciuta eppure è una tra le più grandi banche d'affari dedita proprio a questi algoritmi. Si guarda bene dal dire che siccome qualcuno con gli algoritmi ci guadagna gli altri ci perdono. Difatti come detto precedentemente fa credere che esistano i falò invece di parlare di gioco a somma zero come la borsa è a tutti gli effetti.

La tua pensione è stata rubata?
La crisi economica ha colpito il tuo mutuo?

Purtroppo è colpa di un algoritmo e ti devi rassegnare. Non vorrai mica impiccare al palo più alto della tua città un'idea vero?

Purtroppo oggi gli algoritmi modellano la realtà a proprio piacimento senza che noi possiamo farci niente.

Spiace proprio per lui ma da quando esiste il mondo è sempre stato regolato da algoritmi che noi poveri umani abbiamo cercato di comprendere e codificare chiamandoli "leggi della fisica".

La fisica non è altro che lo studio della natura e degli algoritmi che la regolano. Ma per il nostro presentatore la tesi da dimostrare è che un algoritmo malvagio è colpevole dei disastri finanziari americani.

I banchieri che ne hanno chiesto la creazione ai fisici ed usati con profitto per estrarre da ogni singola transazione quanto più possibile sono delle vittime al tuo pari.
Certo loro hanno guadagni stellari mentre il tuo fondo pensione è crollato ma non ci devi fare caso. E' solo una fatalità causata dal fatto che l'algoritmo cattivo ha preso i soldi da te. Si guarda bene però dal dire a chi l'algoritmo a dato i soldi. Tu devi credere alla teoria del "falò" borsistico.

Jurij
Inviato: 10/9/2011 9:14  Aggiornato: 10/9/2011 9:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Mande
Citazione:
La tua pensione è stata rubata?
La crisi economica ha colpito il tuo mutuo?

Purtroppo è colpa di un algoritmo e ti devi rassegnare. Non vorrai mica impiccare al palo più alto della tua città un'idea vero?

È proprio così. L’altro giorno parlavo con un collega sui grossi fondi d’investimento.

Sapete quelle grosse somme di denaro investito su vari temi che poi vengono venduti a spicchi come fette di una grossa torta.

Si diceva che ti promettono sempre tanto reddito e soprattutto sicurezza perché investono sia su azioni ,obbligazioni e materie prime (oro e petrolio).

Ok, ma guarda caso questi fondi vengono poi venduti tutti in un solo colpo ed appena uno ce li ha in tasca, invece di vedere salire il suo gruzzolo, lo vede scendere. Questo naturalmente per via della vendita tutto di un botto di tutti gli spicchi che ne mandano giù il valore.

In questo modo rimane legato allo stesso, perché è costretto ad attendere che il tasso ritorni in positivo, mentre nel frattempo chi “comanda” muove, piglia, taglia, spiana, insomma fa i suoi porci comodi.

Alla fine disperato ritira la sua parte malconcia pensando “ehh, sono stato ancora fortunato perché almeno ho perso solo il 10%”… ma vaffa….

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Jurij
Inviato: 10/9/2011 19:43  Aggiornato: 10/9/2011 19:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Doru
Citazione:
Pure io leggevo Focus e mi meravigliavo e allo stesso tempo mi accontentavo solo di quelle informazioni. Non analizzavo niente criticamente. Non mi vergogno di riconoscerlo, e capisco quando una persona a questo livello considera chi cerca una logica o prova a mettere in dubbio, come un eretico, che e poi la traduzione della parola "complottista".


Citazione:
Allora e semplice dare la colpa ad un algoritmo, dopo averlo personificato, cosi come si può dare la colpa ad un coltello invece a chi lo ha usato per uccidere. Ma il coltello lo sappiamo tutti cos'è, per questo è difficile credere che sia il colpevole. Ma quanto si tratta di cose che non conosciamo, allora e più facile cadere nella trappola della personificazione.


Citazione:
Da grande il fisico ungherese lavora a Wall Street. Possibile, perché no. Diciamo che ci sono molte probabilità di incontrare non uno, ma molti fisici che lavorano a Wall Street. Ma non il fisico di qui ci parla il video che analizziamo, dato che non esiste, e solo un personaggio inventato per dare credibilità alle affermazioni di Kevin Slavin. E la vecchia tattica del "lo so da una fonte autorevole, uno importante che lavora proprio la dove succedono queste cose".


Doru, ho pensato più o meno le stesse cose riguardo al personaggio.

Io stesso svolgo presentazioni e corsi ed ho notato che questo Slavin la sa lunga su come stimolare l’attenzione del pubblico.

La mia conclusione è che vedendo questo video, il sistema borsistico non ha più un senso, perché investe grandi energie per “auto sorpassarsi” in collegamenti sempre più veloci, il che non ha proprio nessuno scopo se non quello del dominio di tutto il mercato… e ci risiamo.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Dusty
Inviato: 12/9/2011 15:36  Aggiornato: 12/9/2011 15:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2248
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Mi pare che alcuni utenti vogliano leggere cose che dal talk non sono trasmesse... non c'è mica bisogno di interpretare tutto quello che si vede in salsa complottista? Occhio che questa può diventare una deformazione professionale

TED è solo un posto dove alcuni personaggi vengono invitati a raccontare le proprie esperienze su di un palco, ed il talk viene poi reso disponibile online tradotto in svariate lingue grazie a volontari.

Di solito è interessante conoscere le esperienze degli altri, si viene spesso a conoscenza di cose magari si ignorano, ed è sempre utile sapere qualcosa in più che qualcosa in meno.
In questo caso ho trovato interessante sapere che in molti ambiti del mondo (che, ricordiamolo, è sempre un po' più complesso di quanto ci piace pensare) esistono squadre di persone contrapposte che svolgono compiti opposti. E ci sono molte cose che non vediamo, ma che agiscono.

Non mi sembra di aver visto la volontà di spiegare tutta la crisi mondiale attraverso queste informazioni, tutt'altro. Al più la volontà di far capire che in mezzo a tutto il marasma c'è anche il casino generato dai comportamenti algoritmici.

A tal proposito, per chi volesse approfondire la questione del libro di Amazon, una spiegazione più approfondita è disponibile qui:
Amazon’s $23,698,655.93 book about flies.

Mentre un articolo proprio di qualche giorno fa parla delle problematiche dell'"algorithm trading":
Algorithmic stock trading rapidly replacing humans, warns government paper:
Algorithmic trading, including high frequency trading (HFT), is rapidly replacing human decision making, according to a government panel which warned that the right regulations need to be introduced to protect stock markets.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
audisio
Inviato: 12/9/2011 15:56  Aggiornato: 12/9/2011 15:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 29/4/2008
Da:
Inviati: 3471
 Re: Come gli algoritmi modellano il nostro mondo
Calvè, 'sto Aronofski è proprio un geniaccio.
Ma com'è che la gran parte delle cose notevoli, nel cinema
specialmente vedi il grande Polanski anche se Spielberg abbassa
di molto la media, di solito proviene da autori ebrei?
E' proprio un popolo (popolo si fa per dire...) strano, ci trovi tutto
il meglio e tutto il peggio...


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA