Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Dall'11 settembre all'aggressione alla Libia: un decennio di devastazioni criminali del mondo
Inviato da Redazione il 18/10/2011 0:30:00 (4800 letture)

Il Gruppo FAREMONDO presenta:

Dall'11 settembre all'aggressione alla Libia: un decennio di devastazioni criminali del mondo

Giornata di discussione a Bologna, sabato 22 ottobre dalle 9 alle 19.30, presso il Centro Giorgio Costa, via Azzo Gardino 48, zona Porta Lame, vicino al Cinema Lumière

I nostri ospiti e interlocutori

Judy Wood, statunitense, già professoressa di ingegneria meccanica e scienza dei materiali all'università di Clemson (Carolina del Sud), è autrice del libro Where did the towers go?. Da diversi anni i suoi studi basati sulle evidenze e la sua voce fuori dal coro gettano una luce differente sugli eventi dell'11 settembre, in particolare sulle modalità con cui sono state dissolte in aria le torri e altri edifici del WTC di New York.

Andrew Johnson, dal 2004 critico della mitologia ufficiale sull'11 settembre e membro della prima ora degli Scholars for 911 Truth, insegna presso la Open University dello Yorkshire, in Inghilterra, ed è autore del libro 911. Finding the Truth.

Tiziana Gamannossi, imprenditrice in Libia e fondatrice della Fact Finding Commission, dall'inizio dell'aggressione Nato svolge opera di demistificazione e denuncia degli orrori di guerra perpetrati da criminali politici, mercenari in divisa e Megamedia occidentali.

Paolo Sensini, storico e studioso del pensiero politico del Novecento, è stato in Libia con la Fact Finding Commission ed è autore del libro Libia 2011, di imminente uscita presso Jaca Book.

Traccia per la discussione

Il decennio inaugurato dagli eventi dell'11 settembre 2001 fa emergere con sempre maggiore chiarezza una verità che il Potere, in tutte le sue agenzie e ramificazioni, non può confessare: per poter far durare questo suo mondo senza speranza …

… esso deve produrre - su scala planetaria e con inganno sempre più apertamente criminale - catastrofi, devastazioni sociali, economiche e ambientali, desertificazione culturale, terrore e guerre. Questa è la verità nella civiltà del capitale che si rivolta contro gli esseri viventi e gli ecosistemi: la civiltà che per "andare avanti" deve distruggere le basi stesse degli equilibri planetari e delle umane misure.

Perché questo accade? Non semplicemente e non soltanto per via dell'indole "demoniaca" e nichilista dei suoi alfieri ed interpreti: se i dominanti globali sono i criminali che vediamo (da ultimo con l'aggressione alla Libia) è perché essi servono nel modo più appropriato la logica del modo di produzione fondato sul capitale (finanziario e industriale in un insieme oggi inestricabile). Essi sono quindi attori di quell'intimo connubio tra "scienza moderna" e capitale che come un interno motore nascosto ha prodotto livello su livello la realtà contemporanea.

Nella fase che volgarmente si chiama globalizzazione la cifra della dis-simulazione e dell'inganno criminale è quella che meglio risponde alle "esigenze" autoriproduttive di questo mondo. Ecco perché, dall'11 settembre all'aggressione alla Libia, Machiavelli, Orwell e la stessa "società dello spettacolo" sono stati superati grandemente dalle mosse e dai mezzi messi in campo dagli attuali dominanti: si producono scenari virtuali che vengono fatti interagire con ciò che virtuale non è per fabbricare nuove realtà in cui risultino totalmente cancellate le vecchie coordinate: scenari che anzi contengono mappe il cui fine è impedire l'orientamento e una qualsiasi consapevolezza della situazione.

Le devastazioni sulla superficie geo-politica, economica, culturale e mediatica ci dicono che non è più tempo di ripetere l'identico dei vecchi schemi dell'opposizione, dell'antagonismo e della defunta dialettica tra sinistra e destra. Occorre invece seminare consapevolezza della portata senza precedenti dell'inganno e della guerra condotta contro tutti i popoli del pianeta.

Per fare questo muoveremo dalla demolizione della mitologia ufficiale dell'ultimo decennio fissata anzitutto nel dogma ufficiale sugli eventi dell'11 settembre. Una volta scoperchiato l'inganno e raccolte le evidenze inaggirabili di un inside job in cui i perpetratori - ci spiega Judy Wood - sembrano aver impiegato anche distruttive tecnologie militari "a energia diretta", risaliremo il decennio in mezzo a: guerre e devastazioni (Afghanistan, Irak, Palestina e tante altre); "crisi finanziaria" per l'ulteriore saccheggio delle risorse e dei popoli; eutanasia di ogni sovranità residuale degli stati nazionali e avvio di fatto del "governo mondiale" sul cadavere del diritto internazionale, col concorso cruciale del mainstream mediatico fino alla trasformazione in contractors di ideologi e icone della fu sinistra (antagonista, marxista, pacifista, ecologista o in qualsiasi altro modo connotata).

Programma

9.00-9.30
Introduzione a cura di Faremondo

9.30-10.30
Judy Wood, Dove sono andate a finire le torri?

10.30-11.00
Dibattito sull'intervento di Judy Wood (modera Franco Soldani)

11.15-12.15
Andrew Johnson, Uno sguardo critico dall'interno sul movimento ufficiale per la verità sull'11 settembre

12.15-12.45
Dibattito sull'intervento di Andrew Johnson (modera Emanuele Montagna)

12.45-13.15
Tavola rotonda (Faremondo-Wood-Johnson-Sensini-Gamannossi)

13.15-14.30
Pausa per il pranzo

14.30-15.30
Paolo Sensini, Libia 2011 ovvero... se non vai verso la democrazia la democrazia arriverà su di te (in occasione dell'uscita del suo libro presso Jaca Book)

15.30-16.00
Dibattito sull'intervento di Paolo Sensini (modera Franco Soldani)

16.00-17.00
Tiziana Gamannossi, intervento sui crimini di guerra dei Megamedia occidentali visti dall'interno della Libia

17.00-17.30
Dibattito sull'intervento di Tiziana Gamannossi (modera Emanuele Montagna)

18.00-19.30
Tavola rotonda finale con interventi dei presenti e degli ospiti (moderano Emanuele Montagna e Franco Soldani)

All'entrata saranno disponibili copie dei libri di Judy Wood, Andrew Johnson e Paolo Sensini, oltre a diversi materiali di documentazione portati dagli ospiti e da Faremondo. L'ingresso è libero. La sala in cui si svolgerà la giornata si trova al primo piano del centro. Al piano terra si trova il bar-osteria e all'esterno un ampio cortile.

FAREMONDO

Voto: 1.00 (5 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Ressa
Inviato: 18/10/2011 1:35  Aggiornato: 18/10/2011 1:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/1/2010
Da: San Benedetto Val Sambro BO
Inviati: 60
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Ci sarò..

Chi avrò l'occasione di vedere del sito? ^^

Calvero
Inviato: 18/10/2011 2:06  Aggiornato: 18/10/2011 2:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
________________________
_______________
__

Milan Kundera diceva che la ragione per cui la gente vuole dominare il futuro, è quella di cambiare il passato.

E ciò, nella gente, agisce a livello inconscio. Fa capolino in noi il sentimento che quel che siamo stati, è cosa vecchia. Vogliamo di più e senza porci nella logica di cambiare, ma -purtroppo- di correre più avanti; oltre la misura dei passi che le gambe possono permetterci. Nella speranza cioè che oltre l'orizzonte, una Terra Promessa possa venire a illuminarci il percorso. Si bramano migliorie che in quel modo non potranno, mai, per limiti naturali, essere raggiunte. E il gioco è fatto, e il gioGo è servito.

E su questa debolezza, su questa morbosità, il Potere usa la sua intelligenza. Siamo noi che abbiamo nutrito il Totem.

Ponendo il profitto al centro della società contemporanea e NON l'uomo, sarà allora il sentimento del profitto a trainare gli eventi e a muovere la bilancia della nostra decadenza. Poiché due sono le cose:- o si avvantaggia il sentimento del profitto* o si avvantaggia l'uomo. Bisogna scegliere. La simbiosi tra questi due elementi è impossibile.

La Politica promette il futuro - (perché le promesse, come il Potere, sono impalpabili);

Le religioni ti promettono l'al di là (qualsiasi forma esso abbia) - (e tu dove sei?)

Le bandiere ti promettono protezione - (ma non scordare di venderti l'anima)

Le uniformi ti promettono la giustizia - (e ricordati che non sarà la tua ad essere tutelata)

L'istruzione obbligatoria ti promette di crescere - (assieme alla propaganda)

Lo Stato si preoccupa dei tuoi figli!! - (la stessa cosa verrà detta ai tuoi figli; la stessa cosa l'avevano detta ai tuoi genitori)

La guerra difende la Pace - (e Cicciolina scopa per difendere la verginità, non fa una piega)

Nota: * Non si pensi al Capitalismo se si parla del profitto al centro della società, la demagogia non c'entra

Citazione:
Ecco perché, dall'11 settembre all'aggressione alla Libia, Machiavelli, Orwell e la stessa "società dello spettacolo" sono stati superati grandemente dalle mosse e dai mezzi messi in campo dagli attuali dominanti.......


Precisamente. Appunto.
Che si impari a dominare noi stessi.
Si parla di Machiavelli, di Orwell. OK. Cioè logiche di Potere che si dedicano a spostare il baricentro dell'uomo in un ideale da raggiungere. In una vita da idealizzare. Se c'è una "società dello spettacolo" non scordiamoci che la stessa non potrebbe esistere senza gli spettatori paganti. Vogliamo chiedere il BIS, vedere altri teatranti, o magari finalmente smettere di pagarli e di essere spettatori? ... quando si diverrà attori della nostra Vita? che si volti le spalle a questo scempio. Il passato non si cambia e non si migliora. Siamo noi, ad essere: in questo momento!

Basta politica,
Basta bandiere,
Basta eserciti,
Basta scuola,
Basta figli:

cioè, tutto ciò che porta la Guerra
cioè, tutto ciò che ha portato dall'11 Settembre all'aggressione alla Libia

___________

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Jurij
Inviato: 18/10/2011 6:50  Aggiornato: 18/10/2011 6:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Scusate l'OT, ma dove sono arrivati i giapponesi ... i cittadini si devono autodifendere dalla mafia di stato che nasconde le sue porcate.

http://www.cdt.ch/mondo/cronaca/52471/venti-aree-radioattive-a-tokyo.html

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
LoneWolf58
Inviato: 18/10/2011 8:16  Aggiornato: 18/10/2011 8:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 18/10/2011 2:06:08
...
Basta politica,
Basta bandiere,
Basta eserciti,
Basta scuola,
Basta figli:...
bello... anche se invertirei l'ordine di importanza.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
perspicace
Inviato: 18/10/2011 11:30  Aggiornato: 18/10/2011 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
cit. Perché questo accade? Non semplicemente e non soltanto per via dell'indole "demoniaca" e nichilista dei suoi alfieri ed interpreti...

Non soltanto ma per il grosso sì, io quando tento di farmi un idea su questo finisco sempre col supporre psicosi collettive di massa.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
cnj
Inviato: 18/10/2011 11:32  Aggiornato: 18/10/2011 11:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Basta politica,
Basta bandiere,
Basta eserciti,
Basta scuola,
Basta figli:


Basta QUESTA politica,
Basta QUESTE bandiere,
Basta QUESTI eserciti,
Basta QUESTA scuola,
Basta QUESTI figli.

Un po' più di BUON SENSO non guasterebbe.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
perspicace
Inviato: 18/10/2011 11:57  Aggiornato: 18/10/2011 11:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Basta QUESTA politica,
Basta QUESTE bandiere,
Basta QUESTI eserciti,
Basta QUESTA scuola,
Basta QUESTI figli.


molto meglio infatti.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 18/10/2011 12:36  Aggiornato: 18/10/2011 12:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:


Basta QUESTA politica,
Basta QUESTE bandiere,
Basta QUESTI eserciti,
Basta QUESTA scuola,
Basta QUESTI figli.

Un po' più di BUON SENSO non guasterebbe.


Come volevasi dimostrare, il Banco la propaganda vince sempre

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 18/10/2011 12:47  Aggiornato: 18/10/2011 12:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:


1) QUESTA
2) QUESTE
3) QUESTI
4) QUESTA
5) QUESTI



Spiegazione dei succitati termini punto per punto nell'epoca contemporanea e del linguaggio orwelliano:

1) demagogia
2) demagogia
3) demagogia
4) demagogia
5) demagogia

Spiegazione dei succitati termini ricondotti al loro valore originale:

1) politica
2) bandiere
3) eserciti
4) scuola
5) figli

Spiegazione dei succitati termini in linguaggio bifolco:

1) asini che volano
2) asini che volano
3) asini che volano
4) asini che volano
5) asini che volano

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
tommasso
Inviato: 18/10/2011 13:11  Aggiornato: 18/10/2011 13:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Come volevasi dimostrare, la propaganda vince sempre


Ovviamente la tua è l'unica opinione giusta e non influenzata dalla propaganda in nessun modo

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
Calvero
Inviato: 18/10/2011 13:25  Aggiornato: 18/10/2011 13:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Ovviamente la tua è l'unica opinione giusta e non influenzata dalla propaganda in nessun modo


Di - ovviamente - c'è la tua convinzione che sia un ovvietà, al limite.
OK, ora abbiamo affermato (l'acqua calda) che tutti possono avere torto, grande scoperta. E fin qui ci siamo. Poi l'altra verità, è che ognuno argomenta secondo le proprie opinioni. E anche qui ci siamo. Adesso, esponi la tua argomentazione o contro-argomentazione, che mi interesserebbe esaminarla. Sempre se non vuoi insistere con altri - ovviamente.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Decalagon
Inviato: 18/10/2011 13:49  Aggiornato: 18/10/2011 13:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
I nostri ospiti e interlocutori

Judy Wood [...]



«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Tuttle
Inviato: 18/10/2011 13:56  Aggiornato: 18/10/2011 13:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/9/2006
Da:
Inviati: 3790
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Autore: Decalagon Inviato: 18/10/2011 13:49:38

Citazione:
I nostri ospiti e interlocutori

Judy Wood [...]





Calvero
Inviato: 18/10/2011 16:31  Aggiornato: 18/10/2011 16:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Non mi piace giocare con Google ma so curioso, ergo, Deca o Tuttle, molto in sintesi...

..che significa quella faccina su quel nome?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
PikeBishop
Inviato: 18/10/2011 17:12  Aggiornato: 18/10/2011 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
..che significa quella faccina su quel nome?

La signora, oltre che non presentare troppo bene, essere noiosissima e non ricordarsi mai numeri, dati e date, sostiene una teoria che se supportata da qualche evidenza sarebbe anche non ridicola, ma com'e' adesso e' un mare di supposizioni senza molto senso.
Sostiene, infatti, che le torri sarebbero state demolite con un raggio energetico sconosciuto.

Mah!

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Calvero
Inviato: 18/10/2011 17:20  Aggiornato: 18/10/2011 17:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Azzo, questa non la sapevo. E ci metto pure io la faccina allora

Ecco perché sono arrivati Deca e Tuttle in un nano-secondo!!
(altro che neutrini!)

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
PikeBishop
Inviato: 18/10/2011 17:32  Aggiornato: 18/10/2011 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Per la cronaca, anche Johnson, che curiosamente sembra un incrocio tra Mister Bean, Carlo Verdone e Malanga, propugna la stessa tesi, con un po' piu' di dati, ma sempre in maniera alquanto sconnessa.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Decalagon
Inviato: 18/10/2011 17:56  Aggiornato: 18/10/2011 17:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
@Calvero

Se ti può interessare qui c'è il sito di Judy Wood:

http://www.drjudywood.com/



Mi domando PERCHÈ la invitino oltreoceano a parlare di 'ste cose... giuro che mi farebbe più piacere vedere Simon Shack da Barbara d'Urso.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Sertes
Inviato: 18/10/2011 18:05  Aggiornato: 18/10/2011 18:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Complimenti ad Emanuele per l'organizzazione dell'evento, e al coinvolgimento di questi ospiti.

Personalmente ho letto le affermazioni della Woods solo col filtro di chi la denigra, e questo porta sicuramente a valutazioni di parte, quindi questa è un ottima occasione per valutare direttamente se la teoria della Woods ha un fondamento oppure no.
Purtroppo il processo di affermazione e il processo di smentita hanno due pesi ben diversi: un conto è fare una critica puntuale e dimostrabile dei documenti ufficiali (come fa LC), e un altro è proporre una propria teoria alternativa e assumersi interamente l'onere della prova, quindi tanto di cappello a chi si espone in questo senso.
L'importante è non mettere delle pregiudiziali sugli argomenti che si possono o che non si possono trattare: così come si è parlato di teoria no-plane, di teoria ologrammi, di mini-nuke, allo stesso modo si può parlare anche di armi ad energia diretta, speriamo scientificamente e speriamo con prove inequivocabili.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
PikeBishop
Inviato: 18/10/2011 18:11  Aggiornato: 18/10/2011 18:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
questa è un ottima occasione per valutare direttamente se la teoria della Woods ha un fondamento oppure no.

Veramente non e' che ce ne sia bisogno: e' tutto in rete, sui loro websites e su youtube con ore di interviste.

Come sapete io non uso avere posizioni preconcette, ma le ragioni di questi signori mi hanno fatto cascare le braccia dai primi minuti, e non ho tempo da perdere per ascoltare roba che non ha nemmeno valore di intrattenimento.

PS:

Il sito di Johnson

Intervista imboscata 1
intervista imboscata 2
intervista imboscata 3

Andrew Johnson spiega 1
Le altre le trovate voi....

Vedete un po' voi cosa ne pensate. Non c'e' bisogno di andare a Bologna.

PS2

A questo punto mi chiedo se chi ha organizzato l'incontro sa veramente chi siano questi professori e cosa sostengano.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Homero
Inviato: 18/10/2011 18:52  Aggiornato: 18/10/2011 18:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Autore: PikeBishop Inviato: 18/10/2011 18:11:24

A questo punto mi chiedo se chi ha organizzato l'incontro sa veramente chi siano questi professori e cosa sostengano.

Io mi chiedo se sia peggio che lo sappiano o no


SuperFed
Inviato: 18/10/2011 18:53  Aggiornato: 18/10/2011 18:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Non conosco il gruppo faremondo e non so nulla dei relatori, le parole della "traccia per la discussione" pero' mi sono piaciute per due motivi:

per primo si ricorda che l'11/9 è l'inizio di una catena di eventi che aggiungo io mi sembra di durata undecennale e che quindi vedrà nel prossimo anno l'evento o gli eventi culminanti e penso proprio che ne vedremo delle belle.

Poi si diagnostica molto bene la sintomatologia alla quale tutti siamo esposti dopochè un evento virtuale (io direi proprio onirico) va a sovrapporsi alla realtà, portandoci tutti su di un territorio falsato dove capire origini e finalità dei fenomeni diventa molto faticoso.

E mi ritrovai per una selva oscura che la dritta via era smarrita...

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
Homero
Inviato: 18/10/2011 18:57  Aggiornato: 18/10/2011 18:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Un po' o.t.

Calvero, perchè "basta figli"? Te lo chiedo perchè non comprendo...o forse comprendo ma preferisco far finta di non capire...

perspicace
Inviato: 18/10/2011 19:29  Aggiornato: 18/10/2011 19:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Anomalies at the WTC and the Hutchison Effect (index) by Dr. Judy Wood and John Hutchison

http://www.drjudywood.com/articles/JJ/


armi a energia sulle torri?? troppo sperimentale secondo me.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
NiHiLaNtH
Inviato: 18/10/2011 20:02  Aggiornato: 18/10/2011 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
sicuramete non era un problema piazzare alcuni dispositivi alla base delle torri per rendere più debole l'acciaio, si potevano tranquillamente nascondere in qualche furgone, il punto è che non ci sono prove dell'utilizzo di tali dispositivi.

Redazione
Inviato: 18/10/2011 21:23  Aggiornato: 18/10/2011 21:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Io a priori non scarterei nulla.

Guardate il "pothole" che hanno trovato a Ground Zero.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-1060043/Pictured-The-40ft-pothole-shows-Ground-Zero-site-Ice-Age-glacier.html

Altrettanto curioso è che si siano affrettati a spiegare che era un "ghiacciaio antico".

Decalagon
Inviato: 18/10/2011 21:40  Aggiornato: 18/10/2011 21:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Secondo me alcune cose possono essere scartate anche a proprio (IMHO).

Magari poi salta fuori che mi sbaglio, però ora come ora...

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
arukimurakami
Inviato: 19/10/2011 0:44  Aggiornato: 19/10/2011 0:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
@Redazione

la storia del pothole mi riporta alla mente un vecchio dilemma che non so se qualcuno abbia mai alzato... (chiedo perdono se non ho seguito tutti i forum)

è un pò un ago in un pagliaio, ma si sa che dai peggiori brainstorming escono le idee più strategiche...

ecco l'idea:
vedendo questa foto di un presunto disastro aereo beccato su google
http://maps.google.com/maps?hl=en&ll=37.790854,-122.322013&spn=0.003507,0.004823&hnear=Alameda,+California,+United+States&gl=es&t=h&vpsrc=6&z=18

http://www.freeimagehosting.net/6c86f

http://g.co/maps/4teg8

...e facendo uno scatto indietro di rotellina si vede che l'aereo (magicamente) sparisce. probabilmente a causa di un montaggio foto.
la prima cosa che ho pensato era che fosse uno degli aerei scomparsi dell'11 settembre!
in effetti ancora prima la carlinga pacific airlines mi ha subito ricordato lost.
qualcuno (imgur) fece notare che era una troupe televisiva che filmava questo borrone:
http://www.youtube.com/watch?v=oCUDAEljFqc&feature=player_embedded

anche se qui (bing) si vede effettivamente qualcuno che sta montando una troupe, ma nessun aereo.
http://it.bing.com/maps/?v=2&cp=37.79053781062174~-122.32920313883575&lvl=18&dir=0&sty=h&form=LMLTCC

mentre nel primo non si vedono ne camion ne altro, addirittura tante macchine de la police... ma comunque tutto sempre molto possibilista.

arrivo al mio dilemma che prescinde da cosa effettivamente possa essere questa foto nella realtà...

MA SE QUALCUNO, AGENDO DI ROTELLINA SU GOOGLE, TROVASSE QUALCHE RESTO DI AEREO SFUGGITO AGLI OCCHI VIGILI DELLA CENSURA?


in effetti per i bravi informatici sarebbe bello capire quali, quante e dove delle possibili fotografie siano state scattate durante la preparazione e il follow up di 9/11... basterebbero due giorni prima e due giorni dopo...


detto questo. buonanotte a tutti, complimenti agli articoli sempre più belli di m.m. e viva il parroco per tutti i debs!

ps. sto leggendo il libro di jim garrison. è una bomba. dovrebbero leggerlo tanti idioti che non credono nelle cospirazioni governative...

l'unica cosa certa è il dubbio...
arukimurakami
Inviato: 19/10/2011 0:49  Aggiornato: 19/10/2011 0:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
scusate se ho messo il link mille volte... ma è incredibile... ogni volta che lo condivido l'aereo sparisce... mentre nel mio link, alla stessa altitudine, c'e' sempre il plane crash... mah... mistery...

l'unica cosa certa è il dubbio...
Calvero
Inviato: 19/10/2011 0:56  Aggiornato: 19/10/2011 1:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
____________________
______________

Ehilà Homero, era un po che non ci incrociavamo

Citazione:
Un po' o.t.


Ma non siamo OT ragazzo... neanche un po. Qui si parla di una conferenza che si propone anche di cercare un comune denominatore degli eventi discussi ma non solo; nel Topic viene toccato il tema delle contraddizioni "vissute" e illuse nella società di massa attraverso meccanismi che fabbricano - nuove realtà - e come le medesime giocano nei meccanismi Orwelliani che, secondo l'articolo, hanno sorpassato addirittura quello stadio. Oltre anche la forma mentis Machiavellica. La riflessione quindi non è a senso unico, e non è soltanto un volantino: riguarda anche gli «osservatori» (e così diamo finalmente un altro nome alla massa ).

Citazione:

Calvero, perchè "basta figli"? Te lo chiedo perchè non comprendo...o forse comprendo ma preferisco far finta di non capire...


La mia opinione non parte categoricamente con quei - « basta » -. Le "conclusioni" (molto tra virgolette) sono state messe in seguito per identificare meglio una premessa e una riflessione anche molto più severa, e non poco, di quei "basta".

Ho parlato di sentimento del profitto, che appunto non è parlare del Profitto in sé, ma di quei meccanismi psicologici e di quei retaggi sociali che hanno lanciato l'esca e fatto abboccare gli - Osservatori. Per quel mondo (quello di cui parla l'articolo) che le élite dovevano imporre e hanno costruito. Col nostro beneplacito. Quindi, il punto è identificare cosa sia questo beneplacito.. e qui parte il discorso...

Ti rispondo sui figli, ma non è scindibile questo fattore da tutti gli altri (e se è per questo manca anche la "Mitica" del lavoro) e va sempre elaborato attraverso gli altri fattori, mai da solo. Ed è per questo che non è denigrante (come forse tu intendi) verso il figlio inteso come amore che il genitore ha per esso. Se hai compreso quel che dicevo all'inizio (Kundera mode on) e al fatto che l'Osservatore contemporaneo ripudia il Presente in ragione di giochi di propaganda che spostano il baricentro dell'evoluzione umana verso un futuro irraggiungibile, allora si può codificare meglio la visione di insieme di come si necessita un Default umano (quindi distruggere ===> quindi ==> basta) prima ancora che del Sistema. Poiché il Sistema è nutrito dalle morali di Stato. Anche quella religiosa è una morale di Stato...

.. e come diceva il grande Carmelo Bene, c'è anche la Cultura di Stato. Ed è una morale anche la considerazione della nostra quotidianità vissuta attraverso un importanza che i figli in realtà non hanno, poiché per lo Stato ogni "dialogo" (politica) con gli Osservatori subisce una trasformazione e diviene demagogia, diviene morale; diviene sentimento per la Patria, cioè gli individui si piegano alla giustizia di Stato e non si elevano all'etica dell'Onestà intesa come principio e alla dignità ...

.. e funziona alla grande, altrimenti non ci sarebbero ancora tanti ingenui che vedono nel sistema elettorale un azione tesa a cercare miglioramento e il cambiamento, poiché non si fa altro che cambiare il croupier di un Casinò. Non centra quanto il croupier sia più onesto del precedente, poiché la distanza col Potere del Banco rimarrà sempre abissale .. e il Banco continuerà a vincere, poiché il sentimento del Profitto annulla la dignità dell'uomo e lo spinge a vivere solo di speranza e ad abbandonare il suo Centro.

E anche i figli, così come la Patria e la Cultura di Stato li intendono (e anche la sacralità della cosiddetta famiglia esasperatamente sopra le righe nella suo valore), devono essere distrutti. Poiché non si può pensare al loro futuro, essendo quel futuro un giogo demagogico delle élite e della Scuola che non insegna a dubitare, a discutere e a ragionare, ma a schematizzare e ragionare a comparti, a far divenire la razionalità e la Scienza un tipo di scontata superiorità sul Pensiero libero e su quelle idee che se non sono pericolose NON sono idee ... ma, bensì, formattazione e allineamento. Basta figli, poiché il sentimento di tutela per le generazioni a venire è un inganno, poiché l'uomo è presente sempre e adesso. Pare retorica, ma in realtà questo è ripudiato dalla collettività, dagli Osservatori, appunto dagli spettatori. E la forza dell'uomo libero non dovrebbe essere inquinata dal sentimento generazionale [si legga figli] "del POI", in una civiltà consapevole. Non esistono i figli. Esistiamo Noi.

-edit- :
E' la scuola in Sé ad essere malevola, quindi non ci può essere scuola valida, poiché l'uomo ha bisogno solo di basi comunicative, non di attestati che legittimino il suo valore.

Solo l'amore può dare la Vita, e solo l'amore può condurla attraverso il suo splendore. E soltanto l'amore non accetta di vendersi alla morale di Stato presenti e a venire. Solo l'individuo attraverso l'orgoglio di sé stesso e senza un Dio (qualsiasi sia) da raggiungere, può seminare un futuro degno di questo nome, poiché non lo insegue, nemmeno lo vede, è cosa deprecabile. E l'individuo libero distrugge ==> [basta] - ogni cosa che lo vorrebbe vedere relegato al voler risanare le cose o a tutelare il suo orticello.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
arukimurakami
Inviato: 19/10/2011 1:03  Aggiornato: 19/10/2011 1:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
a proposito di pothole...
un genio
http://mypotholes.com/
sono curioso di sapere cosa si inventerebbe per quello di ground zero...

l'unica cosa certa è il dubbio...
perspicace
Inviato: 19/10/2011 11:40  Aggiornato: 19/10/2011 11:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
E' la scuola in Sé ad essere malevola, quindi non ci può essere scuola valida, poiché l'uomo ha bisogno solo di basi comunicative, non di attestati che legittimino il suo valore.
magari la scuola fosse così!

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
o_dotor
Inviato: 19/10/2011 14:56  Aggiornato: 19/10/2011 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/11/2006
Da:
Inviati: 82
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
O Calverino, ... ma una scopatina ogni tanto...no eh?

Si scherza, eh...

Mi complimento comunque con te per essere arrivato ai tuoi interessanti ragionamenti senza aver frequentato alcuna Scuola della Cultura di Stato... o l'hai frequentata?
Nel caso allora cosa saresti? un'altro unto dal Signore?

Battute a parte, permettimi un consiglio: fatti promotore di una grande manifestazione di piazza per instigare all'astensionismo totale. Se una non bastasse, insisti, fai prendere coscienza alle masse, abbassati, solo il minimo necessario, ovviamente, al loro puerile e volgare livello ( un po' di Amore, perdio!). Io te l'appoggio.

Se ti limiti a scrivere qui sopra, ti si legge i soliti quattro gatti e per lo più già sulla tua stessa linea di pensiero ( un pochino meno radicali, a volte..)
E' arrivato il momento di agire!

Elius
Inviato: 22/10/2011 21:32  Aggiornato: 22/10/2011 21:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/5/2011
Da:
Inviati: 136
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Tornato un'oretta fa dall'incontro! la mattina non c'ero e quindi non ho sentito l'esposizione della Woods (c'era pero' Sertes che ho conosciuto dal vivo , magari vi dà lui qualche considerazione), ma ho ascoltato l'intervento di Johnson e poi di Sensini sulla Libia. cmq il filmato sarà messo in internet.

Johnson ha parlato principalmente della teoria no-plane e dei contrasti con Steven Jones e Gage che secondo lui sono alla guida dei principali movimenti per la verità sul 9/11 per indirizzare la ricerca della verità verso la teoria demolizione controllata (con termite) e gettare discredito sulla teoria delle armi ad energia diretta dew.
Personalmente, parlando da completo ignorante nel campo dell'ipotesi noplane, alcune cose mi hanno fatto storcere il naso (per esempio, il paragone di un aereo con un proiettile, dicendo che quest'ultimo se centrasse una colonna di acciaio rimbalzerebbe indietro, checc'entra mi chiedo io), pero' soprattutto alcune considerazioni sulla possibilità che anche l' A&E for 9/11 e lo Scholars for 9/11 truth siano "indirizzati" mi son piaciute. Son convinto che le "elite" siano intelligenti da capire che molte persone non credano alla versione ufficiale quindi non ci vedo nulla di strano se si cerchi di fare disinformazione anche tra le file degli scettici diciamo.
Johnson attribuisce questa disinformazione al voler insabbiare la tecnologia che sta dietro alle dew mi pare.

Decalagon
Inviato: 22/10/2011 23:24  Aggiornato: 22/10/2011 23:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Citazione:
Johnson ha parlato principalmente della teoria no-plane




Che due balle, sembra di avere a che fare con dei dischi rotti: "gli aerei non potevano penetrare le colonne d'acciaio, dovevano rimbalzare indietro perché è così che succede di solito quando un 767 da 120 tonnellate si schianta contro una facciata di colonne cave di pochi cm di diametro a 900 km/h gnignigni"

Diobono.

Citazione:
[...] e gettare discredito sulla teoria delle armi ad energia diretta dew


Direi che una roba del genere si discredita da sola, basta parlarne.
Che pena organizzare delle conferenze del genere...

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Redazione
Inviato: 22/10/2011 23:27  Aggiornato: 22/10/2011 23:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Scusa Elius, chi è stato a dire che il proiettile rimbalza sull'acciaio? Non mi è chiaro dal tuo post.

Grazie.

Elius
Inviato: 23/10/2011 0:17  Aggiornato: 23/10/2011 0:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/5/2011
Da:
Inviati: 136
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
Autore: Redazione Inviato: 22/10/2011 23:27:59
Scusa Elius, chi è stato a dire che il proiettile rimbalza sull'acciaio? Non mi è chiaro dal tuo post. Grazie.


Johnson! Del proiettile c'è scritto anche sul volantino portato da Woods e Johnson, più precisamente sotto un'immagine zoomata, parte di quest'immagine credo proprio (tra l'altro ha anche parlato della donna di quest'immagine, dicendo che se ci fosse veramente stata una forte esplosione con conseguente incendio lei non sarebbe riuscita a rimanere attaccata alle colonne d'acciaio a causa della temperatura), c'è una didascalia che dice:
"How can aluminium and light materials crash through solid steel girders? What would happen if you fired a .44 magnum bullet (denser and faster than a Boeing) at a steel girder?"

Imho non il paragone più azzeccato diciamo....

anventur
Inviato: 23/10/2011 16:25  Aggiornato: 23/10/2011 16:25
So tutto
Iscritto: 6/5/2008
Da: Bologna
Inviati: 10
 Re: Dall'11 settembre all'aggressione alla Libi...
E' stato un grandissimo contributo quello di Judy Wood e varrebbe la pena che il suo libro fosse tradotto in italiano. Se qualcuno ha delle idee per quanto riguarda l'editore più adeguato o disponibile a rischiare l'avventura della pubblicazione, può scrivere a [email protected]
Delizioso anche Andrew Johnson, che non dice affatto delle banalità, ed anche il suo libro varrebbe la pena di esser pubblicato: più ce ne sono, di libri disponibili sull'11 settebre, e più si potrà parlare di tutte le ipotesi in campo, che, quanto meno, sono frutto di anni di lavoro, di sofferenze, di studi.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA