Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : L'affondamento della Concordia
Inviato da Redazione il 14/1/2012 21:30:00 (70509 letture)

L’affondamento della motonave Concordia era programmato. Non c’è stato nessun “incidente”, non c’è stata nessuna “disgrazia”, non c’è stata nessuna “casualità” che abbiano portato quella nave ad incagliarsi sugli scogli dell’Isola del Giglio.

Inizialmente non volevo crederci, ma le mille prove inconfutabili emerse in rete nelle ultime ore mi hanno fatto cambiare idea: l’affondamento della nave da crociera è stato un chiaro segnale da parte dei poteri occulti per indicare la fine della “concordia” europea nata - non a caso – sulle stesse acque, durante la crociera del panfilo Britannia.

La nave Concordia rappresentava esplicitamente l’unità europea, visto che i suoi 13 ponti prendevano il nome dalle 13 nazioni europee: Olanda, Svezia, Belgio, Grecia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Portogallo, Francia, Germania, Spagna, Austria, e Polonia. Il simbolismo di questa scelta è evidente: i passeggeri di ciascun ponte pisciano su quelli di sotto, a cascata, e gli ultimi pisciano in mare. L’Europa deve essere unita sì, ma in senso verticale, non orizzontale. In questo modo i problemi di ciascuno diventano i problemi di tutti, e non si getta mai via niente. Inoltre, basta provocare una falla alla base della costruzione, e tutto viene giù in pochi minuti, senza che resti un solo superstite.

Lo scettico dirà che non c’era nessun bisogno di “annunciare” la fine dell’Europa, con l’affondamento della Concordia, visto che questa fine è già iniziata da molti mesi, ed è ormai sotto gli occhi di tutti.

Fessacchiotto. L’affondamento del Costa Concordia è solo la conferma definitiva di questa distruzione, ma il preavviso silenzioso era già stato lanciato nel Febbraio del 2010, quando un altro “Concordia”, molto meno noto, era stato affondato vicino alle coste brasiliane (a cercare in rete si trova veramente di tutto). E quel Concordia – guarda caso – era stato ospite del “Britannia Heritage” di Westcoast,...

... in Canada, solo tre anni prima. Come dire “noi vi abbiamo accolto a braccia aperte, ma voi state facendo i furbi, e quindi siete avvisati”. E visto che l’Europa ha continuato a fare orecchie da mercante, adesso paga il conto. Da oggi non potrete più divertirvi a pisciare uno sopra l’altro – ci hanno detto quelli dei poteri occulti - e finite in acqua tutti insieme.

Fra l’altro, proprio ieri “Standards & Poor” ha declassato la Francia, come a rimarcare che l’affondamento della Concordia non sia stato affatto casuale. Perchè non abbiano affondato direttamente una nave francese non è chiaro, ma forse non ce n’erano a disposizione che passassero abitualmente sugli scogli per “salutare” la popolazione locale. (Bisogna anche dare un minimo di plausibilità a questi eventi, altrimenti la gente mangia la foglia. Non a caso la “cerimonia” del passaggio fra gli scogli era già stata istituita da molto tempo, in previsione del giorno – che sarebbe sicuramente arrivato - in cui si volesse rimarcare l’affondamento dell’Europa con un evento fortemente simbolico).

Ogni volta che passavano di lì il timoniere chiedeva preoccupato al capitano: “Ma scusi capitano, perchè dobbiamo continuare a fare questa cazzata immonda ogni volta che andiamo da Livorno a Civitavecchia? Davvero è per salutare gli isolani?”

“Tu non ti preoccupare – gli rispondeva il capitano, guardano lontano nella notte – un giorno capirai.”

Ma il simbolismo di questo affondamento non finisce qui, anzi ha radici secolari. “Quasi” secolari, in realtà, perchè l’affondamento del Titanic avvenne il 14 aprile del 1912, mentre quello della Concordia è avvenuto il 13 gennaio del 2012. Lo scettico fa prontamente notare che queste due date, a parte l’anno, non hanno assolutamente niente in comune.

Fessachiotto. La Concordia ha speronato lo scoglio nella sera del 13, ma in realtà il suo affondamento è avvenuto all’alba del 14. Inoltre, fra le due date intercorrono esattamente 99 anni e 9 mesi: prova a capovolgere quei tre numeri, scetticuzzo dei miei stivali, e dimmi un pò cosa ti ritrovi?

D’accordo, dirà lo scettico, ma cosa c’entra comunque il Titanic? Quello fu un vero incidente in mare, provocato dalla sfortuna e dalla leggerezza del capitano. Perchè paragonarlo ad un affondamento intenzionale come quello della Concordia?

Fessacchiotto. Ma lo sai almeno chi viaggiava sul Titanic? Ci viaggiavano Benjamin Guggenheim, Isidor Straus e John Jacob Astor IV, tre importanti personaggi che si opponevano alla creazione della Federal Reserve Bank negli Stati Uniti. E lo sai quando fu fondata la Federal Reserve? Nel dicembre del 1913.

Quindi il piano era evidente: invece di far fuori silenziosamente queste tre persone, una per una, senza che nessuno se ne accorgesse, i luridi banchieri misero in piedi una complicatissima macchinazione per riuscire a farli imbarcare tutti nello stesso giorno sulla nave più sicura e inaffondabile della storia, e poi convinsero il capitano a fare di tutto per speronare un iceberg nel buio della notte, colpendo l’unico punto della fiancata dove una lacerazione di grandi dimensioni permettesse di imbarcare acqua a sufficienza da raggiungere in poco tempo la cima delle paratie intermedie, provocando così il travaso fatale.

Era tutto calcolato, questa gente non lascia mai niente al caso. Infatti, si preoccuparono persino di avvisare il marconista della California – nave che già sapevano si sarebbe trovata nelle vicinanze del Titanic, a quell'ora e in quel punto preciso dell'oceano - in modo che ignorasse i loro ripetuti segnali di S.O.S. Altrimenti rischiavano che questo piano machiavellico andasse in fumo, e che tutti i passeggeri venissero comunque salvati dalla nave accorsa in loro aiuto.

Dopodichè i luridi banchieri attesero un anno e otto mesi prima di fondare la Federal Reserve, in modo che a nessuno venisse il sospetto che i due fatti fossero correlati.

Si potrebbe andare avanti, ma la marea di stupidaggini che circolano in rete in queste ore è tale che sarebbe come pescare nella tonnara: dovunque lanci prendi qualcosa.

Attenzione però, perchè è proprio questa marea di stupidaggini che permette di coprire verità ben più profonde ed inquietanti, negandole grazie alla loro palese stupidità. Esiste sicuramente una “kabala” di poteri occulti – anzi, probabilmente più di una – che agiscono per influenzare il futuro del mondo secondo una loro agenda precisa, e sicuramente questi personaggi usano simboli e codici particolari per mandarsi messaggi a vicenda, ma pensare che questi codici – e soprattutto il loro reale significato – siano decifrabili da chiunque in modo così facile, univoco e rudimentale significa negare loro l’intelligenza stessa che sarebbe necessaria per tenere in piedi questa grande messinscena in primo luogo.

Cerchiamo di non cadere nel tranello del “tanto è tutto programmato”, perchè è proprio nel suo assolutismo indifferenziato che noi perdiamo la facoltà di ragionare, di distinguere e di valutare, e quindi perdiamo l'unica possibilità che abbiamo per arrivare davvero a capire chi e che cosa si nascondano dietro alle quinte del potere.

Massimo Mazzucco

I commenti dopo la pubblicazione dell'articolo iniziano qui.

Voto: 5.00 (12 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Calvero
Inviato: 14/1/2012 22:06  Aggiornato: 14/1/2012 22:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
_____________________________

Cos'è l'Italia quella nell'immagine?

____________________

Comunque continuerò a non prendere l'aereo.

_____________________

Una cosa è certa, da oggi smetteranno di passare fianco alle coste per fare il "Saluto" (che poi è pubblicità)

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
dr_julius
Inviato: 14/1/2012 22:11  Aggiornato: 14/1/2012 22:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Affondamento Costa Concordia
Le mie piccole considerazioni le avevo condotte qui, nel forum "Naufragio Concordia": http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=6746&forum=6&post_id=211871#forumpost211871

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
levitor
Inviato: 14/1/2012 22:27  Aggiornato: 14/1/2012 22:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ripropongo il mio intervento nel forum:

Due annotazioni.
La prima è che lo squarcio si è prodotto sul fianco sinistro subito sotto la linea di galleggiamento.
Il che può significare due situazioni:
a) La nave procedeva più o meno rettilinea e ha impattato una formazione rocciosa che era praticamente a pelo d'acqua.
b) La nave era in virata stretta, probabilmente proprio per evitare l'impatto, e la manovra l'avrebbe fatta affondare di più sulla linea di galleggiamento della murata di sinistra, andando a impattare quasi sulla linea di galleggiamento uno scoglio in realtà abbastanza profondo.
Questa seconda situazione mi sembra tecnicamente più verosimile, in quanto fornisce spiegazione ai seguenti fattori:
- l'impatto è iniziato solo da metà chiglia in poi (avendo tra l'altro salvato una pinna stabilizzatrice);
- dopo l'impatto la nave ha continuato a fare pressione sulla formazione rocciosa, tanto da "raccogliere" l'enorme macigno nella pancia della nave stessa.
Quindi quando ha impattato la nave era in una manovra di "evasione" da una criticità conosciuta.
Ora come abbia potuto infilarsi in questa criticità è davvero un mistero, visti gli strumenti tecnologici di cui dispone.
Tenendo a memoria l'episodio del Moby Prince, non mi meraviglierei che sia stata "disturbata" da uno di quei cargo ghost americani per il trasporto di armi, molto attivi lungo le coste toscane, che navigano al buio con potentissimi jammer di copertura.
La seconda annotazione è a favore del comndante della nave o di chi aveva il comando in plancia in quel momento.
Aver portato una nave del genere a poggiarsi da qualche parte significa aver impedito che si ribaltasse in un secondo trasformandosi in una bara per quattromila persone.
Non si può non apprezzare dalle foto l'incredibile sbilanciamento tra l'opera viva (chiglia) e l'opera morta (sovrastruttura): se non fosse per le pinne stabilizzatrici una assurdità del genere si ribalterebbe già al varo.

robottino
Inviato: 14/1/2012 22:57  Aggiornato: 14/1/2012 22:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 38
 Re: Affondamento Costa Concordia
Anzitutto una preghiera per i defunti.... Ed un pensiero per chi sta soffrendo per questa tragedia.
Sento che stanno già dando la colpa al comandante. Io penso solo che un'azienda come la Costa non affida una sua nave ad uno sprovveduto. Anche io sono del parere che, con molta perizia, abbiano evitato qualcosa di ben peggiore.
Un saluto a tutti.
Robottino

rafterry
Inviato: 14/1/2012 23:14  Aggiornato: 14/1/2012 23:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Affondamento Costa Concordia
@ Levitor

sapresti anche spiegarmi come la porteranno via?

LoneWolf58
Inviato: 14/1/2012 23:24  Aggiornato: 14/1/2012 23:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Affondamento Costa Concordia


L'unica considerazione che posso fare ora è che per provocare una falla simile senza toccare la "pinna stabilizzatrice" la nave deve aver accostato repentinamente a dritta... come si fossero accorti all'ultimo momento di essere troppo vicini.
Ma senza tracciati è solo una mera ipotesi...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
peonia
Inviato: 14/1/2012 23:54  Aggiornato: 15/1/2012 0:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Affondamento Costa Concordia
solo a titolo di curiosità riporto un post di FB sull'argomento:

Tiitanic 14-04-1912 - Concordia 14-01-2012
* 99 anni e 9 mesi dopo
* Sia per il Titanic sia per la Concordia niente rottura della bottiglia al varo (nella visione popolare la non riuscita di questo rituale porta male).
* Va tenuto presente che il Titanic non è stato proprio un incidente casuale come viene fatto credere da libri di storia e film pluripremiati.
(per approfondire: http://urly.it/18dh , http://urly.it/18di)
* La scontro con la costa è avvenuto il Venerdì 13, data considetara funesta perché Venerdi 13 ottobre 1307 ci fu l'"epurazione" da parte degli agenti di Filippo IV di Francia dei Cavalieri templari, che vengono considerati da molti ricercatori i precursori della massoneria.

* La Concordia era un tributo ai Paesi e alle città d'Europa che davano il nome ai ponti e ai vari saloni.
*Il nome Concordia fa riferimento all'unità e alla pace fra le nazioni europee. I suoi tredici (numero ricorrente nella simbologia massonica e illuminata) ponti hanno i nomi di altrettanti stati europei (Olanda, Svezia, Belgio, Grecia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Portogallo, Francia, Germania, Spagna, Austria e Polonia).
* Affondare la nave dedicata all'Europa per poi affondare l'Europa grazie all'attuale crisi creata a tavolino dalle banche.
* Da notare il concomitante abbassamento dell'Italia da parte di Standard & Poor's (agenzia di rating controllata dagli stessi che hanno causato la crisi), all'ottavo dei dieci livelli 'investment grade'. (http://urly.it/18dl)

La Concordia affonda dopo essersi incagliata davanti all'isola del Giglio.
* Il Giglio è uno dei simboli più utilizzati dai Rosa Croce (potente ordine massonico) per firmare i propri delitti.

* Proprio oggi 14/01/2012 Mario Monti (noto massone e burattino del vero potere) ha regalato al Papa (altro burattino) un facsimile degli ‘Atlanti nautici’ del 1500 di Francesco Ghisolfo. L’antico codice contiene carte nautiche con le rotte oceaniche verso il nuovo mondo, oltre a quelle più note e battute dell`oriente e del Mediterraneo. "Da lei - ha commentato Monti a quanto captato dai microfoni accesi delle telecamere - ci aspettiamo orientamenti e indicazioni". Il libro, ha chiosato il Papa con un sorriso, ha un valore "simbolico". (http://urly.it/18dk)

* Pare che le cause del disastro della Costa Concordia siano da imputare al malfunzionamento della strumentazione di bordo, il Gps avrebbe fornito tutt'altra posizione e caso strano ieri un espulsione di plasma solare era diretto proprio verso l'Europa (http://urly.it/18dj).


Sono solo alcune coincidenze che volevo esporre, non voglio dimostrare niente.
F V B

















scusate l'O.T. ma volevo sottoporvelo..
http://www.youtube.com/watch?v=h5ckUGX7N5o

come manipolano le informazioni, stavolta è la Francia sgamata...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 15/1/2012 0:24  Aggiornato: 15/1/2012 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Tenendo a memoria l'episodio del Moby Prince, non mi meraviglierei che sia stata "disturbata" da uno di quei cargo ghost americani per il trasporto di armi, molto attivi lungo le coste toscane, che navigano al buio con potentissimi jammer di copertura.


Dando per scontato che sia vero, rimane il fatto che i potentissimi Jammer andrebbero a "sabotare" la strumentazione elettronica e, se non erro, comunque le imbarcazioni, dalle più piccole alle più grandi, hanno l'obbligo imperativo di possedere e, in caso, usare la bussola tradizionale (che non potrebbe subire quelle interferenze), che insieme alle Carte Nautiche/proiezione Gnomonica rivelerebbe la posizione "punto nave"....

... che soltanto un campo magnetico terrestre in TILT (sticazzi) potrebbe invalidare.

..o no?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 15/1/2012 1:00  Aggiornato: 15/1/2012 1:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
scusate ragazzi ,
ho seguito un po questa vicenda insieme alle varie dichiarazioni e ci sono delle cose che non tornano .

primo di tutto il capitano la cosa molto strana che dice che lo scoglio che ha impattato con la nave non era segnalato dalle mappe.

ora dico : ma porco cazzo a parte che le carte nautiche sono precisissime e quei punti sono conosciuti al millimetro visto quanto sono battuti .ma davvero dobbiamo pensare che una nave di quel tipo che costa cifre da capogiro non si dota di mappe (non certo cartacee) precise al millimetro con gps che le seguono passo passo?

se veramente sono sbagliate le mappe allora va rivista la responsabilità del capitano.

però c'è questa rotta che ha diffuso la marina turca

la cosa è inquitante perche se fosse vera la rotta vorrebbe dire che la costa concordia è passata tra due scogli non piu distanti di 60 metri .(guardate google maps)

fatevi i conti e pensate a una nave di 35,5 metri X 290 metri X 114500 tonnellate che passa in quel budello ...l'equivalente di una sboronata da adolescente.

tra l'altro ho sentito la ricostruzione di un tizio al telefono (mi pare il capo della guardia costiera) che collimerebbe con quanto affermato nel link.
la costa concordia avrebbe impattato sulla parte posteriore sx con degli scogli chiamati "le scole" , lo squarcio avrebbe provocato una repentino allagamento della parte sx posteriore (sotto la linea di galleggiamento) portando la nave a sbandare compiendo un testacoda in senso antiorario per poi arenarsi davanti altri scogli vicinissimi al porto del giglio sul fianco destro.

dicono che passavano vicino per "salutare il giglio" quindi mi viene da pensare che cercavano di passare il piu possibile vicino per vedere l'isola perche con quella nave non è possibile attraccare al giglio che mi pare ha un porticciolo inadatto a navi di quella stazza.

un altra dichiarazione di pezzo grosso di costa diceva che quella rotta la facevano sempre ....
ma passare cosi vicino ,addirittura in mezzo a quei due scogli?

morale della favola :
possibile sono passati in mezzo a quei due scogli? a me pare una follia il solo pensarlo e se è stato il capitano subito in galera, mentre se lo facevano sempre, allora in galera tutti quelli che hanno deciso una rotta cosi pericolosa insieme al capitano .

io comunque non penso che con una nave di quella mole qualcuno sano di mente abbia deciso di passare in mezzo ....sarà passato sempre troppo vicino ma a destra dell'ultimo scoglio impattando su uno sperone subacqueo.

tra l'altro proprio li mi pare di esserci stato a nuoto venedo dal porto e il posto è veramente piccolo.

immaginate costa quanto dovra pagare all'isola del giglio per i danni ....
quanto ci metteranno a portarla via ?
perderà carburante?

senza parlare delle vite perse per questa cazzata ignobile perche adesso pare solo 3 (e sarebbe andata di lusso ) ma i 40 dispersi man mano che passano le ore si trasformeranno di decessi ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/1/2012 1:32  Aggiornato: 15/1/2012 1:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
....I suoi tredici (numero ricorrente nella simbologia massonica e illuminata) ponti ....

in realtà la nave aveva 17 ponti di cui 14 dedicati agli ospiti

Citazione:
Pare che le cause del disastro della Costa Concordia siano da imputare al malfunzionamento della strumentazione di bordo, il Gps avrebbe fornito tutt'altra posizione e caso strano ieri un espulsione di plasma solare era diretto proprio verso l'Europa (http://urly.it/18dj)

scusa dove hai trovato la notizia del malfunzionamento del gps?

il flare solare però sembra aver coinvolto l'europa il 12 gennaio quindi il giorno prima ....se cosi fosse io credo si sarebbero dovuti avere altri problemi analoghi ...no?


Citazione:
Va tenuto presente che il Titanic non è stato proprio un incidente casuale come viene fatto credere da libri di storia e film pluripremiati.

ho letto il link ma mi pare veramente debole come storia sotto tanti punti di vista.
trovare un capitano kamikaze senza che possa essere minimamente fermato come se guidasse da solo alla ricerca di un iceberg mi pare una frescaccia ...però è una mia opinione.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/1/2012 1:48  Aggiornato: 15/1/2012 1:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
@ LoneWolf58
Citazione:
L'unica considerazione che posso fare ora è che per provocare una falla simile senza toccare la "pinna stabilizzatrice" la nave deve aver accostato repentinamente a dritta... come si fossero accorti all'ultimo momento di essere troppo vicini. Ma senza tracciati è solo una mera ipotesi...


vero,la pinna stabilizzatrice intatta racconta o una virata repentina o uno "scarrocciamento" (quindi la virata era iniziata da un po e la nave andava in "derapata") oppure uno sperone di roccia che passa o sotto o sopra la pinna per impattare sulla chiglia.
comunque anche senza tracciati basta vedere dove è stato staccato quel masso ancora attaccato alla chiglia ....non credo ci vuole uno scienziato per capire dove ha impattato una nave da 114500 tonnellate .
basta andare a cercare il posto con un gommone e un paio di sub

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/1/2012 1:59  Aggiornato: 15/1/2012 2:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
sapresti anche spiegarmi come la porteranno via?

o a pezzi o intera

se a pezzi ci vorrà un mucchio di tempo ...
altrimenti si potrebbe tentare di riparare la chiglia direttamente li dove è visto che lo squarcio è a vista e ci si può lavorare .
poi si cerca di "raddrizzarla" pompando via acqua e cercandola di girare con l'aiuto di qualche nave di appoggio o altro mezzo magari da fissare in fondo al mare che li non deve essere chissà quanto profondo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
benitoche
Inviato: 15/1/2012 2:41  Aggiornato: 15/1/2012 2:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: Affondamento Costa Concordia
@Calvè con la bussola non si fà il punto nave,con carte nautiche e rilevamenti di punti sensibili lungo la costa è possibile ma oggi non lo fà più nessuno,col sestante è complicato ed obsoleto e ha margini di errore considerevoli
Tutta la navigazione oggi è elettronica,GPS in primis,radar e quantaltro,quì hanno fatto una cazzata gli ufficiali che erano di guardia,dalle 8 a mezzanotte è il turno coperto dal comandante ,che difficilmente lo fà passandolo ad un altro ufficiale e spesso anche all'allievo se volevano andare tra gli scogli e così vicini alla costa il timone non era in modalità automatica ma qualcuno,un marinaio esperto timoniere,seguiva le indicazioni dell'ufficiale di guardia che propabilmente ripeto non era il comandante
Dal mio punto di vista trattasi di errore umano,ti basti pensare che navigando sotto costa sei costretto a fare zig zag in mezzo ad una miriade di puntini luminosi sul radar che altro non sono che piccole imbarcazioni di pescatori, è bastato poco non si ha la possibilità di fare il punto nave ogni secondo si naviga spesso guardando solo lo schermo radar,l'errore è stato navigare troppo vicino alla costa
E propabilmente so anche perchè lo facevano,una volta quando esistevano i telefonini ETACS potevi navigare lontano dalla costa e telefonare cmq,io sono riuscito a telefonare in telefonata urbana in Italia dalla poppa della mia nave ancorata a Port Said,ora i nuovi cellulari appena ti allontani dalla costa NON PRENDONO PIU',per quanto assurdo possa sembrare spesso si naviga sotto costa per poter telefonare alla famiglia è un lavoro davvero triste
PS
Fai bene a non prendere l aereo la nave resta il mezzo più sicuro statisticamente parlando meglio di auto treno etc

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
LoneWolf58
Inviato: 15/1/2012 4:05  Aggiornato: 15/1/2012 4:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Affondamento Costa Concordia


La rotta è stata probabilmente ricavata dal tracciato dell'AIS ma con un pescaggio di 8 metri e una larghezza di 36 metri non credo sia quella intenzionale, a meno di completa pazzia della plancia. Inoltre se è passata da lì c'è da meravigliarsi che i danni siano così pochi...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
levitor
Inviato: 15/1/2012 8:57  Aggiornato: 15/1/2012 8:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: Affondamento Costa Concordia
@ rafterry
Citazione:

sapresti anche spiegarmi come la porteranno via?


Dipende tutto dalle condimeteo.
Io credo che se la porterà via il mare, spezzandola almeno in due punti.
Sembra solidissima ma in confronto alle masse d'acqua spostate dai moti ondosi è poco più che un vascello di legno.
Per questo il segreto è galleggiarci sopra all'acqua

@ calvero

Ti ha risposto ottimamente benitoche.
Aggiungo che su queste navi la navigazione è quasi sempre automatica: impostata la rotta e la potenza di spinta fa tutto il computer, limitandosi solo a segnalare eventuali anomalie (black monitor).
E' molto probabile che abbiano staccato la navigazione automatica troppo tardi, quando cioè si sono accorti che si stavano avvicinando troppo a zone pericolose (probabilmente lo scoglio sommerso incriminato non lo avevano mai preso in considerazione non facendo navigazione manuale: per questo per il comandante non c'era).
La rotta con carte nautiche non computerizzate e bussola la fanno ormai solo i velisti e i diportisti minori.
Piuttosto è da capire perchè, in navigazione automatica ma anche manuale, tutta la strumentazione elettronica non faceva il suo lavoro correttamente.
Una deriva nella rotta c'è stata come è altrettanto certo che l'impatto sotto la murata di sinistra è avvenuto con la nave di traverso (virata volontaria o perno su un altro ostacolo impattato sulla murata di dritta, che non vediamo perchè sommersa e ulteriormente danneggiata dopo il coricamento?)

Per gli interessati alle coincidenze, fa invece pensare come il definitivo declassamento di standard e poors ha fatto naufragare a livello economico-finanziario il paese Italia, e tale naufragio si è materializzato contestualmente nell'affondamento di un gioiello della marineria italiana.
Ma la cosa più interessante è nel nome "concordia" che è andato a picco, e che può significare l'instaurarsi di conflittualità gravi nel decadimento del sistema (addirittura ci sono profezie, ma anche analisi recenti, che indicano una seria possibilità di guerra civile nel nostro Paese).

rekit
Inviato: 15/1/2012 10:55  Aggiornato: 15/1/2012 10:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Affondamento Costa Concordia
una cosa e' certa!!!
questa volta nessuno, e dico NESSUNO, potra negare che sia colpa dei "massoni"....

sdebunko
Inviato: 15/1/2012 10:59  Aggiornato: 15/1/2012 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: Affondamento Costa Concordia
Io sono stata un paio di anni fa sulla Costa Concordia, e la prima riflessione che ho fatto è che secondo me è nata sotto una cattiva stella (ho saputo solo ieri della mancata rottura della bottiglia al varo)Durante quel viaggio ci sono state una serie di coincidenze, che non racconto, che ci hanno fatto passare una vacanza davvero sfortunata. L'incidente avvenuto l'altro ieri Venerdì 13 sembra una ciliegina sulla torta. Posso solo dire che al di la delle carte nautiche secondo me sono passati troppo vicini all'isola, anche a vista d'occhio te ne accorgi, e credo fosse risaputo che i fondali li sono bassi. Il fatto che rappresenti simbolicamente la "concordia" tra i vari paesi d'Europa non è di buon auspicio, teniamo presente che la Costa è di propietà di Carnival il che ha tutta l'aria di un simbolico avvertimento di affondamento in contemporanea di USA ed Europa.

sdebunko
Inviato: 15/1/2012 11:02  Aggiornato: 15/1/2012 11:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: Affondamento Costa Concordia
@rekit

questa volta nessuno, e dico NESSUNO, potra negare che sia colpa dei "massoni"....
Ironia o perchè???

rekit
Inviato: 15/1/2012 11:12  Aggiornato: 15/1/2012 11:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Affondamento Costa Concordia
cit:
questa volta nessuno, e dico NESSUNO, potra negare che sia colpa dei "massoni"....
Ironia o perchè???
.............................
perche' ne e' rimasto incagliato uno sul lato della nave

redna
Inviato: 15/1/2012 11:18  Aggiornato: 15/1/2012 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: Affondamento Costa Concordia
I morti potrebbero essere una quarantina....

http://multimedia.quotidiano.net/?media=21999&tipo=media&vid=1


......e ora si teme anche un disastro ambientale...

Isola del Giglio 14 gennaio 2012 - Roma - "Al momento non si è verificato e non c`è alcun rischio di sversamento di carburante nelle acque dell`Isola del Giglio dai serbatoi della Costa Concordia e sono state attivate tutte le procedure perché questo non avvenga". Lo chiarisce in una nota il sindaco di Isola del Giglio, Sergio Ortelli, perchè dopo la tragedia - soprattutto in termini di vittime, dispersi e feriti, della Costa Concordia, ora si pensa al possibile danno ambientale derivante dal naufragio.
La nave ha, ormai è certo, urtato contro uno scoglio che si è letteralmente incastrato nella carena, una parte del quale è ancora all'interno della chiglia della nave affondata. I serbatoi erano pieni di combustibile e ora si teme un disastro ambientale.
Già oggi, nel primo pomeriggio, ha spiegato Ortelli, ci sarà l`intervento "di un tecnico esperto a livello europeo della società Smith che metterà in sicurezza la parte interessata". E lunedì, insieme al presidente della Regione Enrico Rossi, il presidente della provincia di Grosseto Marras incontrerà il ministro Clini a Livorno, "per porre alla sua attenzione questa delicatissima questione".
Ma Legambiente solleva ugualmente il problema ambientale. Il drammatico naufragio della nave Concordia della Costa crociere all'Isola del Giglio, "solleva nuovamente seri interrogativi sul traffico delle grandi navi, passeggeri e commerciali, nel Santuario dei mammiferi Marini Pelagos e nel mare protetto dell'Arcipelago Toscano". L'associazione ambientalista sottolinea che la tragedia "sembra inspiegabile dal punto di vista tecnico e della navigazione", ed è solidale con l'amministrazione comunale, la popolazione del Giglio e con tutte le persone che si trovano a far fronte a un grande problema. Allo stesso tempo, però, "non può dimenticare di aver già sollevato negli anni passati seri dubbi sulla presenza di grandi navi da crociera molto vicine alle coste, come documentato più volte per Giannutri, e di aver segnalato, anche insieme ad amministrazioni locali come quella di Campo nell'Elba, la necessità di allontanare le rotte delle grandi navi e di quelle con carichi pericolosi dalle isole dell'Arcipelago Toscano e soprattutto dai tratti di mare più a rischio o vicino alle aree protette".
"Il naufragio della Concordia va affrontato immediatamente e con ogni mezzo a disposizione - spiega Umberto Mazzantini, responsabile Isole minori Legambiente -, perché da tragedia umana e della navigazione non si trasformi in disastro ambientale, che sarebbe anche un disastro economico per un'isola che vive di turismo". Legambiente chiede quindi che siano immediatamente messe in opera le operazioni di svuotamento dei grandi serbatoi del carburante dalla nave da crociera e che si avvii subito che punti ad un celere spostamento della nave dal basso fondale su cui si è adagiata ed sua messa in sicurezza.

articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Drago55
Inviato: 15/1/2012 11:25  Aggiornato: 15/1/2012 11:25
So tutto
Iscritto: 28/8/2008
Da:
Inviati: 17
 Re: Affondamento Costa Concordia
Incredibilmente quei luoghi erano noti , infatti la navigazione del Britannia del 2 giugno 1992 era stata più fortunata

Forse c'era un master-plan per questa operazione; per qualche tempo non conosceremo i dettagli di questo piano.

SuperFed
Inviato: 15/1/2012 11:26  Aggiornato: 15/1/2012 11:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Affondamento Costa Concordia
Appena venuto a conoscenza dai media dei dettagli generali di questo naufragio, subito, dal primo momento mi sono venute in mente TUTTE le coincidenze sul piano simbolico-figurato che anche qui sono state riepilogate con completezza.

Abbiamo subito notato e pensato le stesse cose.

E, grazie ad internet, è un fenomeno consolidato e continuo, stiamo di giorno in giorno vagliando i fatti e le notizie secondo una disposizione mentale ormai comune e precisa.

Premesso che comunque sia si tratta di canoni di interpretazione pur sempre più prossimi ala realtà di quelli mutuati da tv e giornali, devo pero' notare il singolare funzionamento di questa nuova "noosfera". Ancor più singolare il fatto che io ad oggi, comunque, non ricordi di aver voluto scientemente aderire ad un nuovo tipo di mente collettiva. Qualche effetto collaterale, anche i migliori canali informativi sulla rete, secondo me devono averlo...

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
sdebunko
Inviato: 15/1/2012 11:35  Aggiornato: 15/1/2012 11:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: Affondamento Costa Concordia
@rekit

:)))

rekit
Inviato: 15/1/2012 11:36  Aggiornato: 15/1/2012 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Affondamento Costa Concordia
cit:

*Tiitanic 14-04-1912 - Concordia 14-01-2012

* La scontro con la costa è avvenuto il Venerdì 13, data considetara funesta perché Venerdi 13 ottobre 1307 ci fu l'"epurazione" da parte degli agenti di Filippo IV di Francia dei Cavalieri templari, che vengono considerati da molti ricercatori i precursori della massoneria.

.........................
venerdi 13 o sabato 14????

no dico, prima di spammare in rete la solita tiritera con i Rosa Croce, gli alieni e il simbolismo occulto degli illuminati....argomenti sui quali ci sarebbero 10000 considerazioni da fare.....sarebbe quantomeno opportuno capirsi almeno sulla data di un evento...

o e' "concomitante" con l' incidente del titanic...o e' di venerdi' 13...

...personalmente credo che se fosse precipitato un aereo in madagascar il 3 giugno 2007 qualcuno avrebbe sicuramente trovato il modo di collegare il fatto ai massoni, al nwo etc...etc...

suvvia cerchiamo di NON fantasticare ogni fottutissima volta che succede qualche cosa

tommasso
Inviato: 15/1/2012 12:08  Aggiornato: 15/1/2012 12:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: Affondamento Costa Concordia


Scusate, ma è stata la corrente a portare la nave lì o era veramente a dieci metri dalle roccie?

Qui la situazione dall'alto.



salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
utrevolver
Inviato: 15/1/2012 12:21  Aggiornato: 15/1/2012 12:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Affondamento Costa Concordia
Rekit, mi hai tolto le parole di bocca!

fefochip
Inviato: 15/1/2012 12:27  Aggiornato: 15/1/2012 12:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Scusate, ma è stata la corrente a portare la nave lì o era veramente a dieci metri dalle roccie?


per un naufrago che si tuffasse dalla nave lato costa ci saranno secondo me almeno 20 metri fino al primo scoglio .
le dimensioni della nave ingannano la stima delle distanze .

la nave dopo l'impatto sembra essere andata fuori controllo compiendo un "Testacoda" (in senso antiorario probabilmente per trovarsi li ) .
stava navigando con la prua rivolta nel verso opposto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
utrevolver
Inviato: 15/1/2012 12:29  Aggiornato: 15/1/2012 12:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Affondamento Costa Concordia
Vorrei aggiungere che, a chi dice che la navigazione tradizionale (basata su bussola, carte nautiche, sestante, effemeridi ecc. ecc.) è imprecisa, si sbaglia di grosso. Un buon ufficiale di marina mercantile è capace di "fare il punto nave" e i rilevamenti con frequenza elevata e con precisione millimetrica. Ovvio che oggi si preferisce premere due pulsanti sul gps e sul pilota automatico; ma rimane il fatto che la tori e la pratica del carteggio viene ferocemente insegnata, nelle scuole e nelle accademie mercantili.

A mio modesto parere, la nave è finita così per un eccesso di affidamento alla tecnologia. Il gps può fallire; bussola, squadrette, compasso e carta nautica no!

FedeV
Inviato: 15/1/2012 12:38  Aggiornato: 15/1/2012 12:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: Affondamento Costa Concordia
Autore: rekit Inviato: 15/1/2012 10:55:57

una cosa e' certa!!!
questa volta nessuno, e dico NESSUNO, potra negare che sia colpa dei "massoni"....

------------------------
utrevolver

A mio modesto parere, la nave è finita così per un eccesso di affidamento alla tecnologia. Il gps può fallire; bussola, squadrette, compasso e carta nautica no!

-----------------------------


Rekit ha ragione

Soul77
Inviato: 15/1/2012 12:45  Aggiornato: 15/1/2012 12:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Affondamento Costa Concordia
Quoto e concordo su quanto scritto da Peonia.

Quello che e' accaduto non E' e non PUO' ESSERE attribuito ad una tragica fatalita' o altresi ad un " semplice " errore umano.

Questo evento segue lo stesso filone dei delitti rituali avvenuti in territorio italico ( ne cito alcuni ( mostro di firenze.., cogne.., erba.., garlasco.., Sarah Scazzi..), e di altri eventi FATTI ACCADERE nel mondo, uno su tutti, l' 11 settembre.

Una " coincidenza " colpisce piu' delle altre ( allo stesso modo interessanti, numero 13 etc etc.. ) e cioe' questa :

Nel 1992 nelle stesse acque fu stipulato " il patto di concordia " a bordo di un panfilo inglese il Britannia.

Aggiungo :

Il Britannia, il panfilo reale che il 2 giugno del 1992 salpò dal porto di Civitavecchia per una breve crociera fino all’Argentario e all’isola del Giglio e ritorno, nel corso della quale numerosi dirigenti delle Partecipazioni Statali ( tra cui il drago sul monte ), i cosiddetti “boiardi”, si dovettero sorbire una “lectio magistralis” da parte di diversi esponenti della City londinese, banchieri e avvocati, sulla necessità per l’Italia di aderire al sistema della moneta unica europea e sulla sempre impellente necessità di procedere alla parziale o totale privatizzazione delle imprese pubbliche.
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=11630

In conclusione, questo evento potrebbe essere a meta' tra un rito propiziatorio/evocativo ( massoneria ) ed un messaggio ( a mio modesto parere )

Un po' come l' alluvione in liguria, questa pero' fu Un chiaro messaggio rivolto sempre al governo itaGliano del ber luschino . Messaggio atto a rendere chiaro a tutti che : dovevano fare i bravi bambini nei confronti della " mamma europa ".
( sempre a mio modesto parere ).

Sarei molto interessato a comprendre cosa ne pensi Tu Massimo di questo ultimo avvenimento.

Saluti

Nessuno mai potra' privarmi della Coscienza della mia Anima
dr_julius
Inviato: 15/1/2012 12:47  Aggiornato: 15/1/2012 12:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Affondamento Costa Concordia
La foto con il "massone" incastrato nella chiglia in quel modo lasci un po' perplessi. (la trovate nel thread che ho aperto sul forum)

Il Capitano, a quanto si intuisce, ha qualcosa da nascondere: molti dettagli delle sue testimonianze non trovano riscontro, la sua presenza al posto di comando viene confermata da funzionari della Costa (e a quale titolo? loro come lo sanno?), la scusa dello scogllio "non segnalato sulle carte" è poco credibile. Hanno mentito da subito ai passeggeri e iniziato le operazioni di soccorso almeno un'ora dopo (cosa dovevano nascondere nel frattempo???).

La posizione della prua avrebbe una spiegazione nelle manovre dopo l'urto: capito che la nave imbarcava acqua l'equipaggio avrebbe tentato di avvicinarsi al porto, manovrando e guadagnando 6-700 metri, dopodichè avrebbero gettato l'ancora e innestato una manovra "tipo un testa-coda" per avvicinarsi ulteriormente.
Questa versione vi convince?

In queste ore molti dei dettagli contradditori che non sono stati fermati e documentati verranno insabbiati, forse per sempre.
Uno dei misteri che stupisce è quello dell'elenco dei passeggeri.
Secondo le testimonianze fornite da esponenti della Guardia di Finanza nel coordinamento dei soccorsi al Fatto Quotidiano, Costa Crociere per molte ore non avrebbe fornito alle autorità l’elenco completo dei nominativi di passeggeri e personale di bordo, tanto che il numero dei dispersi stimati è cambiato diverse volte nell’arco della giornata. Contattata dal nostro cronista Antonio Massari, l’azienda sostiene invece di avere fornito ogni dettaglio.
fonte: (il fatto quotidiano on line)

Una notazione di colore: vari testimoni affermano di aver capito che la nave fosse su uno scoglio poiché, dopo l'urto, hanno controllato la posizione sulla mappa con il loro iPhone, che li posizionava su uno scoglio. Dunque parlare di errore strumentale (o di fantasiose interferenze con il GPS) è difficile da sostenere.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
dr_julius
Inviato: 15/1/2012 12:55  Aggiornato: 15/1/2012 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Affondamento Costa Concordia
Procuratore capo di Grosseto: “Nave troppo vicina all’isola”

“Il comandante della nave ha accostato così tanto l’imbarcazione all’isola del Giglio, non poteva avvicinarsi così tanto all’isola, si è avvicinato così tanto che era inevitabile che questo scoglio se lo trovasse sotto la nave”, a dichiararlo è il procuratore capo di Grosseto Francesco Verusio, che precisa: “Il comandante Francesco Schettino non è stato sicuramente l’ultimo a lasciare la nave”. Il comandante è stato arrestato ieri sera per abbandono della nave, omicidio colposo plurimo e disastro.



Granito molto tagliente

”Il granito taglia qualsiasi cosa” e quella è una zona “che non ammette distrazioni”. Lo dice commentando la tragedia di Costa Concordia a Repubblica il comandante di rimorchiatori Giovanni Fanciulli, per anni al servizio della MareGiglio sulla rotta dall’isola a Porto Santo Stefano. “Sotto questo mare c’è il granito, affilatissimo – spiega -, non c’è la sabbia. Lì al massimo ci si può incagliare, ma il granito taglia più di una lama”.



Cosa ha spinto il comandante Schettino a correre un rischio simile?
C'era davvero lui ai comandi?
Errore umano? in tal caso anche molta superficialità e leggerezza. Possibile? e perché è sceso precipitosamente dalla nave (alcuni passeggeri sono scesi ben tre ore dopo di lui)?
Se non c'è stata incoscienza e negligenza: sabotaggio o che altro?

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Calvero
Inviato: 15/1/2012 13:20  Aggiornato: 15/1/2012 13:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Calvè con la bussola non si fà il punto nave,con carte nautiche e rilevamenti di punti sensibili lungo la costa è possibile ma oggi non lo fà più nessuno,col sestante è complicato ed obsoleto e ha margini di errore considerevoli


Che abbia margini di errori considerevoli io non lo so, però uso la logica per ragionare. Non vedo perché debba allora essere obbligatorio averla ed essere ancora insegnata e non certo per spirito da "vecchi lupi di mare".

Io comunque stavo solamente annotando le informazioni. Se fosse vero che le strumentazioni erano andate in vacca (un ipotesi) allora vero sarebbe che, dopo, la bussola tradizionale avrebbe potuto contribuire a realizzare quale fosse il "punto nave".

Ovviamente se non ci fosse stato più tempo per agire con i calcoli classici, questo non posso saperlo, ma era certamente questa la situazione?

Citazione:
Dal mio punto di vista trattasi di errore umano


Beh, per chiarezza, le mie riflessioni mica l'avevano escluso.

Citazione:
La rotta con carte nautiche non computerizzate e bussola la fanno ormai solo i velisti e i diportisti minori.


Anche in situazioni di emergenza? ... perché a questo mi riferivo. Non sono mica così ingenuo da pensare che navi del genere possano nel 2000 essere guidate a "mano".

Citazione:

Piuttosto è da capire perchè, in navigazione automatica ma anche manuale, tutta la strumentazione elettronica non faceva il suo lavoro correttamente.


Certo che sì. Ma la cosa sarebbe stata confermata ufficialmente dalle autorità?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lysmata
Inviato: 15/1/2012 13:32  Aggiornato: 15/1/2012 13:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: Affondamento Costa Concordia
curiositá da cospiranoico:

L'amministratore delegato e il direttore generale da quanto sono al comando della Costa Crociere?

Si sa qualcosa sul bilancio della Costa crociere?

E la polizza assicurativa?? che dice al riguardo?

Il direttore generale si é affrettato a difendere il comandante della nave, specificando che era al timone (che, direi io, non é una giustificazione ma un'aggravante ). Come dire che giustifico mia moglie per aver fatto la fiancata della macchina, dai...


A me sembra tanto simile all'impresario che provoca l'incendio nel capannone per riscuotere la polizza.
Incredibile che un comandante di una nave del genere si lasci andare ad una leggerezza tale. E infatti non ci credo. Chiunqua abbia fatto un giro in gommone una volta in vita sua sa che non é il caso di avvicinarsi troppo agli scogli.

In merito all'ipotesi massonica...

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
Calvero
Inviato: 15/1/2012 13:58  Aggiornato: 15/1/2012 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
PS
Fai bene a non prendere l aereo la nave resta il mezzo più sicuro statisticamente parlando meglio di auto treno etc



Tranquillo, io non ragiono in senso statistico. Cambiassero anche le correnti degli oceani e fosse anche matematicamente certo (senza ombra di dubbio alcuno) che prendere barche e navi sarebbe mille volte più rischioso che prendere l'aereo, io andrei comunque per mare. Partirei anche con la "Costa Concordia" riparata e rimessa in mare di venerdì 13 dell'anno prossimo, dopo che un altra bottiglia NON si è rotta alla sua nuova inaugurazione, sapendo che a comandarla avranno rimesso su lo stesso Schettino e il suo entourage, piuttosto di prendere un aereo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
koldar
Inviato: 15/1/2012 14:02  Aggiornato: 15/1/2012 14:02
So tutto
Iscritto: 13/7/2004
Da: Genova
Inviati: 13
 Re: Affondamento Costa Concordia
La responsabilità è del Comandante, per legge. Se la colpa di quanto avvenuto sia sua e dei suoi ufficiali è ancora tutto da vedere. Non si dimentichi che si sono salvati quasi tutti, quasi 4000 persone! Scusate, francamente io non lo giudicherei un salvataggio fallimentare. Se la nave, che comunque era in navigazione e quindi soggetta ad una spinta di propulsione - non veniva manovrata in quella posizione e fatta "arenare" allora sì che ci rimanevano tutti secchi. Il fatto che la nave sia passata vicino alla costa non è di per sé un fatto tanto pregiudizievole. Avete mai visto immagini di questi giganti dei mari attraversare la laguna di Venezia o i canali del Nord Europa, effettuare la navigazione tra i fiordi? D'accordo, il pilota è a bordo in questi casi ma anche senza questa figura i sistemi di bordo sono sofisticatissimi e la rotta oggetto della nostra analisi era comunque collaudata e priva di rischi. La sicurezza è una priorità assoluta a bordo; non può esserci margine per supposte "leggerezze" quale quelle attribuite a questo disgraziato Capitano.

LoneWolf58
Inviato: 15/1/2012 14:29  Aggiornato: 15/1/2012 14:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 15/1/2012 13:58:38
...
...io andrei comunque per mare.
...
Come non condividere, anche per il semplice fatto che bene o male a nuotare si può sempre imparare... ma a volare ancora non ci sono riuscito.

È inziato lo spettacolo mediatico... adesso aspetto vespa col modellino.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Teba
Inviato: 15/1/2012 14:33  Aggiornato: 15/1/2012 14:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ora sembrano essere scesi a 17 i dispersi.

E al tg, poco fa, è passata un'immagine con disegnata "rotta corretta" e la rotta fatta dalla Concordia, e risultava essere 4 miglia più vicina alla costa del consentito... qualcuno conferma questo? Qualcuno ha maggiori informazioni sul passaggio che doveva essere a 5 miglia dalla costa?

trotzkij
Inviato: 15/1/2012 14:37  Aggiornato: 15/1/2012 14:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Affondamento Costa Concordia

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Piccio
Inviato: 15/1/2012 14:44  Aggiornato: 15/1/2012 14:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2009
Da:
Inviati: 33
 Re: Affondamento Costa Concordia
Non mi sorprenderebbe scoprire come causa l'interruzione o alterazione del servizio GPS.
Tale servizio (cito da Wikipedia) è "sviluppato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d'America (che si riserva il diritto di ridurre la copertura del segnale, la sua accuratezza o sospendere del tutto il servizio in qualunque momento)"...

In quanto alla delicatezza del sistema in sè (sempre da Wiki):
... "È di fondamentale importanza ribadire che quello che permette al GPS la precisione cui si arriva (incertezze di pochi metri), sono proprio le correzioni di relatività generale; quelle della relatività ristretta, che ignorerebbero l'effetto sugli orologi dei satelliti, darebbero incertezze dell'ordine del chilometro che renderebbero il sistema del tutto inutile."

Se ricordo bene, fino a pochi anni fa, venivano introdotti errori appositamente per evitare l'uso bellico di tale sistema da parte di forze nemiche.
Chiaramente compensato solo dai sistemi statunitensi.
Visti gli odierni scenari di guerra, ci si potrebbe aspettare qualche colpo di "singhiozzo" strategico nel sistema con tutto quello che ne consegue.

Comunque le navi si orientano anche e soprattutto con giroscopi ed accelerometri, strumenti dal costo esorbitante che per lunghe tratte possono fare anche a meno del GPS.

Piccio.

LoneWolf58
Inviato: 15/1/2012 14:52  Aggiornato: 15/1/2012 14:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Autore: Teba Inviato: 15/1/2012 14:33:08
In generale se non ci sono aree interdette non esiste un limite minimo dalla costa cui le navi possono transitare se non quello dettato dal rispetto della sicurezza della navigazione e dalla presenza di eventuali zone di "balneazione".
Ad esempio l'Isola di Montecristo che è una riserva naturale ha un'area di interdizione alla navigazione di 1000 metri (mezzo miglio circa).

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Teba
Inviato: 15/1/2012 14:52  Aggiornato: 15/1/2012 14:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/9/2007
Da:
Inviati: 1846
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
È inziato lo spettacolo mediatico... adesso aspetto vespa col modellino.


Nel frattempo nello studio di Porta a Porta...



















yarebon
Inviato: 15/1/2012 14:55  Aggiornato: 15/1/2012 14:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Affondamento Costa Concordia
se non si capisce il simbolismo ed il ritualismo adottato da questi personaggi meglio non parlarne invece di fare le solite tiritere parlando di esagerazioni quando si parla di nwo, alieni (che non so come mai vengono messi sempre nel calderone, giusto per screditare tutto il discorso) e company.
E' chiaro che chi studia queste materie sa che queste persone firmano i loro "piani" e sono anche fissati con le date.
E' una conoscenza quasi banale per chi sta da parecchio tempo su luogocomune.
La data comunque dovrebbe essere venerdi 13 a 100 anni dall'affondamento del titanic e il nome Concordia sta a segnalare il patto di pace tra le nazioni europee infatti i ponti della nave hanno ognuno il nome di una nazione europea.
Questo nello stesso giorno in cui le agenzie di rating hanno praticamente affossato il rating di mezza Europa, tra cui fatto storico, quello della Francia.
Più chiaro di così...

rekit
Inviato: 15/1/2012 15:33  Aggiornato: 15/1/2012 15:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Affondamento Costa Concordia
cit:
se non si capisce il simbolismo ed il ritualismo adottato da questi personaggi meglio non parlarne invece di fare le solite tiritere parlando di esagerazioni quando si parla di nwo, alieni (che non so come mai vengono messi sempre nel calderone, giusto per screditare tutto il discorso) e company.
E' chiaro che chi studia queste materie sa che queste persone firmano i loro "piani" e sono anche fissati con le date.
E' una conoscenza quasi banale per chi sta da parecchio tempo su luogocomune.
........................
e questa e' la risposta di default dei "simbolisti", "numerologi" e compagnia bella....
gli alieni centrano esattamente quanto il fato che siano 99 anni e 9 mesi dall' incidente del Titanic!
un benemerito cazzo!

Devono ancora uscire le dichiarazioni delle autorita', dei superstiti, dell'equipaggio, dei testimoni.... e gia' e' partita la consueta "indagine" sui simboli date e coincidenze...
indagine che ovviamente e' comprensibile solo a chi ha studiato la cabala il simbolismo etc...etc..
e gli altri devono stare zitti perche' "non capiscono"...

ora se mi spiegate dove cazzo le studiate queste belle discipine che regolano tutto il mondo mi fareste anche un piacere!
la verita' e' per il 99,99% di questi "studiosi" il corso di laurea viene fatto in rete pappagallando ogni stronzata che porti le conclusioni ad essere quelle che loro vorrebbero....

in questo caso e' bastato un post in FB spammato a modi catena di sant' antonio per far nascere nel giro di 24 ore una nuova nidiata di esperti in numerologia e simbolismo....

poi fa niente che gia' alle prime 2 righe non si capisce se bisognerebbe considerare l'incidente occorso il 13 o il 14 gennaio...l'importante e' farlo combaciare con qualche cosa che aiuti la propria tesi...

euridice1
Inviato: 15/1/2012 15:35  Aggiornato: 15/1/2012 15:35
So tutto
Iscritto: 24/7/2010
Da:
Inviati: 4
 Re: Affondamento Costa Concordia
Direi chiarissimo.
Probabilmente hanno impostato la rotta e poi sono andati allegramente a cenare, lasciando il ponte incustodito in barba alle procedure.
Con le tecnologie a disposizione attualmente, dall'esterno possono aver alterato le apparecchiature gps per indurre in errore chi ha tracciato la rotta, oppure è altrettato possibile che si siano inseriti direttamente nella strumentazione di bordo e guidato la nave sugli scogli.
Una volta avvenuto il primo impatto, il comandante ha pensato bene di avvicinarsi alla costa salvando così gran parte delle persone a bordo.
Secondo i piani sarebbe dovuto essere un grande sacrificio umano e invece gli è andata male. Tiè .

yarebon
Inviato: 15/1/2012 15:58  Aggiornato: 15/1/2012 15:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Affondamento Costa Concordia
non è far combaciare un bel accidente è il loro modus operandi e parlare di un argomento così vasto in un post (quando già ti puoi spulciare qualche forum) non credo sia il caso.
Giusto per fare un esempio terra terra per comprendere una cosa che a primo approccio sembra relegata alla fantasia, prendi come esempio la mafia, dove la tecnica di un omicidio non è mai casuale ma tende sempre a lanciare un messaggio, leggi qualche cosa su qualche omicidio rituale tipo quello famosissimo e conosciuto di Roberto Calvi.
Se la gente è ignorante su questi fatti e relega a fantasia ottima per un programma tipo voyager e la usa per ridere sulle coincidenze è colpa della gente non di ricercatori che hanno anche rischiato la vita indagando su questi argomenti, leggiti ad esempio degli ottimi articoli di Giuseppe Cosco.
Non è che per colpa della tua ignoranza devo accettare tranquillamente la tua offesa ed essere relegato nell'ambito dei visionari e dei paranoici è un limite tuo, informati e poi se vuoi torna a riderci.

gelu
Inviato: 15/1/2012 16:21  Aggiornato: 15/1/2012 16:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Affondamento Costa Concordia
Io non sto certo seguendo la vicenda in tv, ma, come avvenne per il Titanic (c'erano tre tra i finanzieri più grossi contrari alla fondazione della Federal Reservfe)....nessuno ha indagato? chi c'era su quella nave?

hrabal
Inviato: 15/1/2012 16:30  Aggiornato: 15/1/2012 16:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: Affondamento Costa Concordia
A me sembra poco credibile che la causa del disastro sia un malfunzionamento del gps, un errore di rotta di diverse miglia lo vedi a occhio nudo se hai punti di riferimento (ma i fari che li hanno aboliti?), gente che pilota ina nave cosi' un po d'esperienza la deve avere, no!

se la rotta poi e' quella che sembra e se la nave e' passata davvero in mezzo a quel budello tra gli scogli (cosa completamente folle, che qualcuno dovra' spiegare) allora quoto levitor:

Citazione:
Una deriva nella rotta c'è stata come è altrettanto certo che l'impatto sotto la murata di sinistra è avvenuto con la nave di traverso (virata volontaria o perno su un altro ostacolo impattato sulla murata di dritta, che non vediamo perchè sommersa e ulteriormente danneggiata dopo il coricamento?)


Io credo che il doppio impatto possa spiegare alcune incongruenze del comportamento della nave.
Innanzi tutto la nave si e' inclinata dalla parte opposta rispetto a quello dell'impatto visibile, sono un profano in materia, ma ascoltando gli "esperti" parlare di compartimentazioni all'interno dello scafo per impedire appunto che una falla provochi l'affondamento, mi sembra poco credibile che una falla lul lato sinistro faccia inclinare la nave sul lato destro.
Secondo, le strane manovre di quella nave da 100.000 tonnellate in uno spazio cosi breve, il testa coda e questa strana virata in mezzo agli scogli. per quello che so io per una nave di quella stazza virare non e' una cosa ne semplice ne veloce e una manovra del genere, cosi relativamente agile, con accostamento finale all'isola mi sembra sia stato piu' probabilmente causato dal doppio impatto.

I "Massoni" sono almeno due dunque, bella Rekit :)))

E comunque scelgo il mare anch'io, bella Calvero :)))

Calvero
Inviato: 15/1/2012 16:34  Aggiornato: 15/1/2012 17:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
______________________________________

Siamo in un mondo dove tutto è possibile, compreso con una certa probabilità di aver fatto credere a qualche miliardata di persone che si era andati sulla luna nel "69...

... che l'11 Settembre abbiano posato la prima pietra del Pentagono, poi hanno tirato giù le Torri Gemelle, e prima ancora avevano bombardato la Sagra Moneda in Cile .. tutto secondo logiche e affiliazioni che corrispondono (e non solo queste) alle radici di una medesima amministrazione "politica/elitaria" e che si riferiscono senza ombra di dubbio a un Golpe più o meno sotto mentite spoglie, non sono né chiacchere né paranoie. Così come non sono cazzate altri "rituali" con cui hanno seccato il "buon" Calvi. Annessi, connessi e tutte le deduzioni che possono seguire.

Ma il punto è un altro ancora, in questo caso. Magari se ci diamo una calmata tutti è anche meglio, magari anche per non far arrivare come mosche i soliti Troll a rompere le palle, che ne dite?


Una certa maturità imporrebbe di non correre subito a incastrare coincidenze in ogni dove a calci nel culo, MA neanche di fare i moralizzatori iper razionalisti, quando la "verità" è ancora ben lungi dal poter essere esentata dalle virgolette. Vale per ogni prospettiva. Contano molto di più i modi di come si cerca di argomentare l'accaduto e se li si argomentasse cercando di giocare a capirci sarebbe meglio per tutti, ovunque si sospetti sia la colpa.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 15/1/2012 16:55  Aggiornato: 15/1/2012 17:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Come non condividere, anche per il semplice fatto che bene o male a nuotare si può sempre imparare... ma a volare ancora non ci sono riuscito.


..mancherebbe ancora qualcosa - se fosse il caso di spiegarlo e non lo è, ma hai letto nel mio cuore

Citazione:
È inziato lo spettacolo mediatico... adesso aspetto vespa col modellino.


.. della serie, le tragedie non arrivano mai da sole.

Ma dico io, un flare solare da oggi per una settimana a venire che elimini le trasmissioni televisive via etere, sarebbe chiedere troppo? .. no eh .. porca di una &#xxX!!;‹&#;´Xxx~~*°°*§^!!!!

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
rekit
Inviato: 15/1/2012 17:14  Aggiornato: 15/1/2012 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Affondamento Costa Concordia
cit:
non è far combaciare un bel accidente è il loro modus operandi e parlare di un argomento così vasto in un post (quando già ti puoi spulciare qualche forum) non credo sia il caso.
..................................
e' la stessa risposta che ricevetti alcuni mesi fa (non mi ricordo piu' da chi) alle mie stesse identiche obiezioni riguardo alla numerologia abbinata alla cronaca e al complottismo...andai a leggermi i forum...non ricevetti nessuna delucidazione o spiegazione....imparai solo che ad ogni numero o data che si prendono in considerazione esiste sempre una cabala da qualche parte del mondo o in qualche periodo storico che coincide con cio' che uno vuole affermare.

cit:
Giusto per fare un esempio terra terra per comprendere una cosa che a primo approccio sembra relegata alla fantasia, prendi come esempio la mafia, dove la tecnica di un omicidio non è mai casuale ma tende sempre a lanciare un messaggio, leggi qualche cosa su qualche omicidio rituale tipo quello famosissimo e conosciuto di Roberto Calvi.
............................
a parte che la mafia con Calvi centra poco....in ogni caso la mafia arriva in alfetta ti scarica addosso una cartucciera, ti lascia secco sull'asfalto e nelle occasioni importanti fa saltare pezzi di autostrada...la mafia manda segnali a qualcuno tramite gli omicidi ma non ci pensa proprio a farli sembrare incidenti o a dar la responsabilita' a qualcun altro

cit:
Se la gente è ignorante su questi fatti e relega a fantasia ottima per un programma tipo voyager e la usa per ridere sulle coincidenze è colpa della gente non di ricercatori che hanno anche rischiato la vita indagando su questi argomenti, leggiti ad esempio degli ottimi articoli di Giuseppe Cosco.
...........................
non ci penso nemmeno.
Preferirei prima leggere la cronaca e le testimonianze...poi casomai mi butto nella numerologia se proprio mi avanza tempo.

cit:
Non è che per colpa della tua ignoranza devo accettare tranquillamente la tua offesa ed essere relegato nell'ambito dei visionari e dei paranoici è un limite tuo, informati e poi se vuoi torna a riderci.
............................
anche questa rispostina default.
A parte il fatto che non intendevo offenderti e se l'ho fatto mi scuso con te senza nessun problema...ne intendevo darti del paranoico o visionario, ho la mente piu' aperta di quanto tu possa credere...pero' un po' di prudenza nel lanciarsi nelle analisi numerologico simboliste (passami il termine)...son passate 36 ore dall'incidente e' c'e' gia' un sacco di gente che crede sia colpa degli illuminati, dei templari e del NWO...

poi uno si incazza quando parlando di 911 la gente gli tira fuori Kazzenger e il giacobbo di Crozza....

McOrion
Inviato: 15/1/2012 17:56  Aggiornato: 15/1/2012 17:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2010
Da: Etna
Inviati: 97
 Re: Affondamento Costa Concordia
Se ho capito qualcosina della dinamica quello che vediamo potrebbe essere un secondo squarcio. Il primo potrebbe trovarsi sull'altro lato della nave, quello sommerso. E'proprio la pinna intera nonostante lo squarci più o meno alla stessa altezza che mi fa propendere per questa ipotesi (lo squarcio che vediamo, come qualcuno ha rilevato correttamente, pare figlio di una 'sbandata' con la nave che forse ha fatto flipper fra gli scogli dopo la prima spinta laterale.

Posso credere ad una nave aliena e alla massoneria ma, benedetto rasoio di Occam, mi sembra più facile credere ad una 'sboronata' ripetuta decine di volte per fare un passaggio radente all'isola su una rotta considerata sicura ma di grande effetto scenico. Stavolta è andata male di un pelino più del solito.

O potrei essere un massone io stesso. Un grosso masso per chi ancora sta cercando di sciogliere la brillante battuta (non mia) vista poco sopra

McOrion

hrabal
Inviato: 15/1/2012 18:05  Aggiornato: 15/1/2012 18:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: Affondamento Costa Concordia
ma sta storia del passaggio sotto costa per ammirare il paesaggio mi sembra una caxxata... Era buio, lo schianto e' avvenuto alle 21.45, e tutti stavano in coperta, a mangiare, ballare o in cabina... ma che senso ha?

LaVale
Inviato: 15/1/2012 18:07  Aggiornato: 15/1/2012 18:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2011
Da: Piemonte
Inviati: 130
 Re: Affondamento Costa Concordia
CIT Peonia: Tiitanic 14-04-1912 - Concordia 14-01-2012
* 99 anni e 9 mesi dopo

che se lo giri da 666....

Ma scusate la domanda: è di questi giorni la notizia di 17 nuovi radar sulle nostre coste con funzione "anti sbarco immigrati" ....ma possibile che nessuno abbia registrato una fava? Si poteva avvisare il capitano del pericolo?

..ma poi... la Costa fa viaggiare decine e decine di navi al giorno in ogni parte del mondo... mi fa così strano che su una tratta ultra-sperimentata come Civitavecchia-Savona sia potuta succedere una cosa del genere....

Hush little baby, don't say a word, and never mind that noise you heard, it's just the beasts under your bad, in your closet, in your head.....
DjGiostra
Inviato: 15/1/2012 18:12  Aggiornato: 15/1/2012 18:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Affondamento Costa Concordia
@LaVale:
Che complottista che sei !!!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
LaVale
Inviato: 15/1/2012 18:24  Aggiornato: 15/1/2012 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/12/2011
Da: Piemonte
Inviati: 130
 Re: Affondamento Costa Concordia
CIT Dr_julius: Uno dei misteri che stupisce è quello dell'elenco dei passeggeri.
Secondo le testimonianze fornite da esponenti della Guardia di Finanza nel coordinamento dei soccorsi al Fatto Quotidiano, Costa Crociere per molte ore non avrebbe fornito alle autorità l’elenco completo dei nominativi di passeggeri e personale di bordo, tanto che il numero dei dispersi stimati è cambiato diverse volte nell’arco della giornata. Contattata dal nostro cronista Antonio Massari, l’azienda sostiene invece di avere fornito ogni dettaglio.


E stupisce sì la cosa, visto che, dal momento in cui ti imbarcano, sei fornito di una tessera magnetica con codice a barre che devi esibire quando scendi e risali sulla nave... Quindi l'elenco dei presenti sulla nave è aggiornato per forza...
E i dipendenti invece saranno direttamente provvisti di microchip...

Hush little baby, don't say a word, and never mind that noise you heard, it's just the beasts under your bad, in your closet, in your head.....
McOrion
Inviato: 15/1/2012 18:29  Aggiornato: 15/1/2012 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2010
Da: Etna
Inviati: 97
 Re: Affondamento Costa Concordia
Se quest'immagine è affidabile beh, a me il perché dell'incidente sembra chiaro e se qui dentro fossimo tutti capitani di nave tutti vorremmo collezionare questo magnifico passaggio; non sono robot, sono uomini, che ne dite?


dr_julius
Inviato: 15/1/2012 18:34  Aggiornato: 15/1/2012 18:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Affondamento Costa Concordia
hrabal Citazione:

ma sta storia del passaggio sotto costa per ammirare il paesaggio mi sembra una caxxata... Era buio, lo schianto e' avvenuto alle 21.45, e tutti stavano in coperta, a mangiare, ballare o in cabina... ma che senso ha?


la versione ufficiale del passaggio radente ricorda un po' la spacconata nel film Top Gun... a scopo promozionale-pubblicitario per l'isola e per l'armatore!

La persona chiave per capire di più è: il comandante. Lui sicuramente sa chi o perché di quella manovra. E' in stato di fermo perchè ha tentato la fuga.

Ora le ultime notizie dicono che si è trovata la scatola nera e che sta fornendo informazioni utili. (Ma non ci dicono quali)

Ci sono testimoni che dall'isola hanno sentito il botto e quindi si sono affacciati e hanno "visto le scintille" partire dallo scafo.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
Beta
Inviato: 15/1/2012 18:51  Aggiornato: 15/1/2012 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/7/2005
Da:
Inviati: 230
 Re: Affondamento Costa Concordia
Su quella nava c'erano, fra l'altro, 6 passeggeri israeliani, già arrivati in giornata alla loro ambasciata a Roma...

LoneWolf58
Inviato: 15/1/2012 19:01  Aggiornato: 15/1/2012 19:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Affondamento Costa Concordia
Il passaggio radente a scopo "pubblicitario" accanto ad un'isola con 300 abitanti non so quale ritorno d'immagine possa avere per la Costa?!...
Comunque se non ci sono interdizioni alla navigazione, tale passaggio non è illegittimo. Certo deve essere fatto con cautela essendo anche in prossimità di un porto seppur piccolo ma sempre porto... qui si possono trovare le responsabilità del comandante e di chi in plancia seguiva la navigazione e non ci sono dubbi che ve ne sono di responsabilità.

Un parola vorrei spenderla per l'equipaggio che ha fatto il suo dovere evacuando in quelle condizioni più di 3000 passeggeri...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
davepunx
Inviato: 15/1/2012 19:05  Aggiornato: 15/1/2012 19:05
So tutto
Iscritto: 14/5/2007
Da:
Inviati: 12
 Re: Affondamento Costa Concordia
Un'altra piccola coincidenza, che si aggiunge alle altre venute fuori dai commenti (a proposito, complimenti per le rapide associazioni di idee, simili a quelle che ho avuto subito dopo aver appreso i primi dettagli sulla tragedia) :

Il nome e il cognome del Comandante arrestato sono abbastanza diffusi, ma il loro significato sembra in qualche modo legato.

Francesco Schettino
Dall'origine dei cognomi:
Schetti è praticamente unico, Schettini è diffuso nella zona che comprende barese, salernitano, potentino, barese e cosentino, Schettino è tipico del napoletano ed avellinese, dovrebbero derivare da modificazioni del diminutivo dell'aferesi del nome Francesco, tracce di queste cognominizzazioni le troviamo a Grimaldi (CS) fin dal 1600, nel 1613 si legge di: "...Clericus Salvator Schettinus de Altilia habitator de Grimaldo...", in un atto del 1654 si legge di "Ioseph Schettinus publicus regia auctoritate Notarius".


http://www.cognomiitaliani.org/cognomi/cognomi0017car.htm


Il comandante Doppio Francesco (san Francesco d'Assisi, patrono d'Italia) fa affondare la Concordia (e i paesi/ponti della nave) urtando un "massone"(questa fa solo ridere.. ) nelle stesse acque del "patto di concordia" del Brittania il venerdì 13 (con tutto ciò che ne consegue)


Stasera mi sa che guarderò un film di Franco e Ciccio pur di non pensare!

Io, tu e le roseeeeeee! Io, tu e l'amoreeeeee!

Sotto il castagno, chissà perchè io ti ho venduto e tu hai venduto me, sotto i suoi rami, alti e forti, noi siam defunti ed essi son morti.
fefochip
Inviato: 15/1/2012 19:12  Aggiornato: 15/1/2012 19:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Posso credere ad una nave aliena e alla massoneria ma, benedetto rasoio di Occam, mi sembra più facile credere ad una 'sboronata' ripetuta decine di volte per fare un passaggio radente all'isola su una rotta considerata sicura ma di grande effetto scenico. Stavolta è andata male di un pelino più del solito.



ampiamente d'accordo

riguardando le carte mi verrebbe di escludere che si sono volontariamente ficcati in quel budello ....sarebbe come ho detto da pazzi e da ingabbiare velocemente ogni persona che abbia data assenso o "tacito consenso" per una minchiata del genere.

propendo di piu per l'urto sempre nello stesso posto ma con la nave che passa piu a destra ....comunque una manovra pericolosa e osando sempre di piu come in "top gun" .....hanno fatto la cazzata

anche perche il "vizietto" di passare vicino ce lo avevano ....
qui le foto di gente dall'isola di vari passaggi di navi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 15/1/2012 19:14  Aggiornato: 15/1/2012 19:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Affondamento Costa Concordia
REKIT: “questa volta nessuno, e dico NESSUNO, potra negare che sia colpa dei "massoni"....
Ironia o perchè??? ............................. perche' ne e' rimasto incagliato uno sul lato della nave.”

Splendida. Hai teso una trappola mortale, era inevitabile che qualcuno ci cascasse.

***

SOUL77 – “Sarei molto interessato a comprendre cosa ne pensi Tu Massimo di questo ultimo avvenimento.”

Credo che la risposta in questi casi stia nella differenza fra “possibile” e “probabile”. Solo imparando a maneggiare bene quei termini si possono raggiungere delle conclusioni valide.

(Personalmente, non posseggo dati sufficienti per ragionarci seriamente. Se gli "indizi" si fermano al 999 capovolto e al centenario del Titanic non vedo nemmeno perchè provarci).

Infettato
Inviato: 15/1/2012 19:23  Aggiornato: 15/1/2012 19:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/11/2006
Da: Roma
Inviati: 1499
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Comunque se non ci sono interdizioni alla navigazione, tale passaggio non è illegittimo
Proprio la domanda che mi ponevo, siamo sicuri che il problema sia stato solo il comandante sconsiderato irresponsabile e anche vigliacco (non doveva assolutamente lasciare la concordia)? Il pescaggio di quel mostro va da 8 a 10 metri (immagino a pieno carico), calcolando i segni dell'impatto direi che c'è poco da aggiungere se non tirare in ballo gli stessi enti che regolano la navigazione (non mi dite che non sapessero dei passaggi publicitari in zone di navigazione teoricamente interdette per quel tipo di imbarcazione). Non era la prima volta sicuramente per la concordia è l'ultima. la mia domanda è questa: gli enti marittimi preposti capitaneria finanza ecc. hanno la possibilità di seguire i tracciati di navigazione? E in caso di pericolo intervenire?
Io penso di si ma non ne sono troppo sicuro.

Infettato dal morbo di Ashcroft
---------------------------------------------
Quando ci immergiamo totalmente negli affari quotidiani, noi smettiamo di fare distinzioni fondamentali, o di porci le domande veramente basilari. Rothbard
fefochip
Inviato: 15/1/2012 19:30  Aggiornato: 15/1/2012 19:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
certo il comportamento del comandante è poco chiaro

"Comandante, risalga sulla nave". Da fonti qualificate si apprende che il personale della guardia costiera avrebbe invitato più volte il comandante Schettino a risalire sulla Costa Concordia. Quando i militari inviati all'isola del Giglio dalla Capitaneria di porto di Livorno hanno individuato Schettino giù dalla nave (intorno a mezzanotte e trenta, secondo quanto si apprende), gli avrebbero ricordato le sue responsabilità e la gravità del suo comportamento in qualità di comandante, invitandolo a risalire a bordo per coordinare le procedure di evacuazione, come prevede la legge. Schettino, sempre secondo le fonti, ha assicurato che sarebbe risalito a bordo della Concordia, ma non è mai avvenuto.

poi la telefonata alla madre ...

La telefonata alla madre. Schettino ha chiamato mamma Rosa, un signora di ottanta anni, stamani alle 5: «Mamma è successa una tragedia. Ma stai tranquilla, ho cercato di salvare i passeggeri. Per un pò non vi potrò telefonare. Ma state tranquilli».

della serie :"sgappamo!"


è anche vero che in questi casi si cerca il solito "capro" e ben consapevole di questo si voleva "dare" alla grande.
anche perche (avvocati contraddicetemi) per quello che so se veniva pizzicato subito eventuali sue mancanze sarebbero state giudicate per "direttissima" mentre se fossero passate 24 ore allora ci sarebbe stata la solita tiritera della giustizia con cui si "salvano" dalla condanna per prescrizione quelli anche giudicati colpevoli (vedi il malefico gobbo).

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
barracuda
Inviato: 15/1/2012 19:34  Aggiornato: 15/1/2012 19:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/12/2011
Da:
Inviati: 39
 Re: Affondamento Costa Concordia
Non è stata una disgrazia. Il fatto è accaduto venerdì 13.
Il naufragio è stato provocato da un'arma elettronica, la stessa che ha abbattuto i droni e interferito con i meccanisnìmi di un satellite spia.
Le motivazioni vanno cercate nell'uccisione dello scienziato iraniano e nelle sanzioni economiche all'Iran votate anche dall'Italia.
Per avvicinarsi quanto possibile alla verità, è necessario liberarsi degli "idola" studiati da Bacone.

fefochip
Inviato: 15/1/2012 19:36  Aggiornato: 15/1/2012 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
@ infettato

a mio avviso hai messo il dito sulla piaga ....

viste anche le foto che repubblica ha messo online che ritraggono navi a bordo costa vicinissime al giglio, questa cosa era usanza ....pericolosa ma usanza.
quindi non si può dare tutta la colpa al capitano in quest'ottica ....certo scendendo dalla nave poco dopo l'incidente non ci ha fatto un figurone ....altro che l'ultimo che abbandona la nave è il capitano

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/1/2012 19:38  Aggiornato: 15/1/2012 19:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
@ barracuda

barracuda ..... se invece di fare gli stronzi sottocosta avessero dato un po piu di mare tra loro e il giglio a quest'ora la nave stava ancora a galla con o senza armi elettroniche.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
superava
Inviato: 15/1/2012 19:39  Aggiornato: 15/1/2012 19:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Affondamento Costa Concordia
Bella Teba :) il modellino a porta a porta....per me ce la fanno la puntata..
Cmq pensando "razionalmente" io non credo che hanno fatto un errore..uno"sbaglio" ...stavolta la toppa non rattoppa..

superava
Inviato: 15/1/2012 19:43  Aggiornato: 15/1/2012 19:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ahh la mamma si chiama Rosa?? tra gigli e rose mis a che questo articolo va aggiornato
http://lalternativaitalia.blogspot.com/2012/01/affonda-il-costa-concordia-coincidenze.html
e forse Franceschetti non è un paranoico

edo
Inviato: 15/1/2012 19:44  Aggiornato: 15/1/2012 19:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Affondamento Costa Concordia
L'ipotesi di complotto in questo caso, me pare nà strunzata...

superava
Inviato: 15/1/2012 19:48  Aggiornato: 15/1/2012 19:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: Affondamento Costa Concordia
mah...io non mi intendo molto...ma da quando ho iniziato a leggere il Blog di Franceschetti si inizia a capire un po' di filo...i
"simbolismi" non sono una stronzata...chi li usa si fa forza sulla gente che pensa che lo siano...d'altro canto sono "simboli" e devono essere riconosciuti solo da chi li sa riconoscere

Rickard
Inviato: 15/1/2012 20:27  Aggiornato: 15/1/2012 20:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Affondamento Costa Concordia
superava
Citazione:
mah...io non mi intendo molto...ma da quando ho iniziato a leggere il Blog di Franceschetti si inizia a capire un po' di filo...i
"simbolismi" non sono una stronzata...chi li usa si fa forza sulla gente che pensa che lo siano...d'altro canto sono "simboli" e devono essere riconosciuti solo da chi li sa riconoscere

Quando inizi (e soprattutto quando continui) a leggere il blog del Francescotto (cosa che ho fatto, a scanso di equivoci) ti rendi conto di quanto l'ideologia unita al bisogno di affermazione porti alla totale alienazione dalla realtà, e il risultato finale è che anziché ragionare con spirito critico e verificare se ci sia qualcosa di strano si parte dal presupposto che qualcosa di strano ci sia per forza. E così uno non viene mandato a farsi una vacanza esotica come dovrebbe quando parte in quarta a sparare cagate sul centenario del Titanic e sul bicentenario dello sverginamento anale di sua bisnonna pretendendo per forza che ciò abbia una connessione con il fatto verificatosi. In pratica è la realtà che si deve piegare ai loro deliri.

E il bello è che se uno lo fa umilmente notare gli si avventano contro come una tonnellata di mattoni dandogli del "gatekeeper" e del "disinformatore".

Detto questo, gli elementi che per ora si hanno non mi sembra che possano ragionevolmente far pensare a qualcosa di "strano". Se poi, ascoltando le testimonianze e le ricostruzioni, salterà fuori qualcosa di "strano" allora potremo parlarne in termini concreti, anziché segarci sulle date, sui centenari ecc.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
ayarbor
Inviato: 15/1/2012 20:54  Aggiornato: 15/1/2012 20:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Affondamento Costa Concordia
<<Un errore di rotta sarebbe all'origine del naufragio dell'imbarcazione tra l'isola e Santo Stefano: la nave, che si è incagliata sugli scogli, non sarebbe dovuta passare proprio in quel canale. Secondo fonti vicine all'equipaggio, la rotta corretta sarebbe stata a largo dell'isola.
La Costa Concordia sarebbe dovuta passare a ovest, cioè guardando la cartina verso la Francia a sinistra dell'isola.
Molti pescatori del Giglio e di Porto Santo Stefano hanno confermato che il passaggio di una nave da crociera di quelle dimensioni nel canale è una cosa quanto meno insolita: 'Anche perché il punto dove si è incagliata è pieno di montagne di sabbia che non consentono il passaggio'.
>>

http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/20120114_201747.shtml
http://www.tmnews.it/web/sezioni/cronaca/PN_20120114_00136.shtml






<<Il 18 agosto del 2011 sulla pagina del notiziario on line dell' isola del Giglio "GiglioNews" veniva pubblicato uno scambio di lettere tra il sindaco Sergio Ortelli e il comandante di Costa Crociere Massimo Gambarino, al Comando della Costa Concordia in occasione del passaggio di fronte al Giglio lo scorso 14 Agosto.
Il sindaco ringraziava, entusiasta per il "passaggio ravvicinato" (come scrive il giornale on line) della nave davanti al Giglio, che aveva raopresentato uno "spettacolo unico" per i turisti che ebbero modo di assistitervi.
"E' stato un evento bellissimo- rispondeva al sindaco il Comandante Gambarino- e spero possa divenire anche per noi di bordo, una tradizione da continuare."
>>

http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplRubriche/obliquamente/hrubrica.asp?ID_blog=347






<<Malcolm Latarche, editor of global shipping magazine IHS Fairplay Solutions, said the reports of a power black-out and loud 'boom' could indicate the ship suffered an engine room explosion.
The expert said a power surge or "harmonic interference" could have caused a malfunction in the generators feeding the ship's six diesel electric engines which was not overcome by back-up systems.
This would have caused the ship to lose navigational power and steering control and veer off course, he said.
"I would say power failure caused by harmonic interference and then it can't propel straight or navigate and it hit rocks," said Mr Latarche.
>>

http://www.independent.co.uk/news/world/europe/three-dead-after-cruise-ship-runs-aground-6289624.html






<<Il giallo delle liste. Ma sempre dall’Unità di crisi di Grosseto arriva una denuncia: “Ancora non sappiamo quante persone fossero a bordo al momento dell’incidente. Costa Crociere non ci ha ancora fornito un numero esatto”. La giornata è frenetica, eppure, a quasi 24 ore dal naufragio la Costa Crociere non ha dato ancora quel numero che aiuterebbe a capire quanti possano essere realmente i turisti o i membri dell’equipaggio ancora dispersi. Un elenco di passeggeri e ciurma è arrivato e su quello si lavora, ma ci sarebbero punti poco chiari. “Nella lista c’erano dei nominativi di persone che probabilmente erano scese a Civitavecchia o in tappe precedenti. Accanto ad alcuni nomi infatti – riferiscono dall’unità di crisi – c’era scritto ‘No’, ma a dire il vero non sappiamo cosa significassero. Abbiamo dovuto interpretare”. “Abbiamo il numero delle persone censite all’arrivo a Porto Santo Stefano, cioè 4.152″. Ma qui sta il giallo che lascia aperta qualche speranza: “Due americani sono stati salvati ed erano rimasti ospitati all’isola del Giglio da una famiglia e questi due non erano stati censiti”.
Inizialmente si era parlato di 4.234 a bordo. Poi di 4.229, 1.013 membri di equipaggio e 3.216 passeggeri. La realtà è che un numero preciso e un elenco dei nomi non sarebbe stato ancora fornito e nel pomeriggio lo confermava al fatto.it anche la Guardia di Finanza. Dall’azienda però hanno negato e hanno detto di avere fornito quel dato in giornata.
>>

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/14/tragedia-allisola-giglio-dispersi-tutti-marinai-terza-classe/183899/





P.s.
Le segnalazioni sono state riprese dal forum di Paolo Franceschetti.

peonia
Inviato: 15/1/2012 21:00  Aggiornato: 15/1/2012 21:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Affondamento Costa Concordia
INTANTO ASCOLTATE QUESTA DICHIARAZIONE, POI CONTINUATE LE VOSTRE IPOTESI/SUPPOSIZIONI....
MI FA SPECIE CHE ANCHE QUI SI SIA CREDUTO SUBITO A QUANTO DETTO DAI GIORNALI...

KATYA....LE PAROLE DI UNA COLLEGA CORAGGIOSA
Purtroppo non ho il name tag, da fotografare, perchè l'ho perso in mare, assieme alla macchina fotografica!! Sono Katia Keyvanian, GSM - Imbarcata il giorno 13/1 per sostituire la collega del Concordia. Scrivo solo due righe, perchè ho un treno da prendere per tornare a casa!! Vorrei tanto essere invitata dai vari Giletti, Mentana, Vinci, e da tutti gli altri giornalisti, che senza cognizione di causa , senza aver verificato le loro fonti, e le notizie, scrivono e dicono un sacco di IDIOZIE!!! Vorrei poter rispondere, alla marea di idiozie e falsità che sono state dette! Per il momento ne dico solo una, poi, quando potrò scriverò di piu'. Abbiamo evacuato, al buio, con la nave piegata su un fianco 4000 persone in meno di due ore!!! Gli incompetenti non sono in grado di fare questo.
Non è vero che il Comandante è sceso per primo, io ero sull'ultima lancia, e lui rimasto attaccato alla ringhiera al ponte 3, mentre la nave affondava. VERGOGNATEVI VOI GIORNALISTI INCOMPETENTI che avete scritto che lui è sceso per primo!!! Io ero sulla lancia, che mentre si allontanava, stava per essere schiacciata dai paranchi della nave che affondava e stava per sfondare il tetto della nostra lancia. Abbiamo tirato su in lancia un sacco di ospiti che erano finiti in mare, e mentre spogliavamo una ragazza bagnata per coprirla con la coperta termica, un ospite ci faceva un filmino con il telefonino!!! VERGOGNATEVI!!! abbiamo lanciato un salvagente in mare, e mentre tiravamo su un altro signore, io con la corda legata al polso per fare forza, e tirare su, un signore che fa la foto!! VERGOGNATEVI!!! abbiamo dovuto gestire un branco di pecoroni allo sbaraglio, e poi vengono a dire che noi siamo stati incompetenti??! VERGOGNATEVI!! mentre ero inclinata a fare uscire le persone che spingevano, e urlavano, poco alla volta nelle lancie, un uomo grande e grosso ovviamente pax, con la sigaretta in bocca. Quando gli ho chiesto "ma che caz.. sta facendo, fuma in questo stato, inclinati, al buio, con il carburante che potrebbe uscire!!" la risposta è stata "mi serve per lo stress"!!!!!!!!!!!!! ho una sola parola da aggiungere, prima di perdere il treno......... Noi ci siamo adoperati per gli ospiti, per salvarli, portarli in sicurezza, se sono salvi, è merito solo nostro, di tutto l'equipaggio, che ha fatto di tutto. Non vogliamo essere ringraziati, NO, abbiamo fatto solo il nostro dovere, ma non vogliamo nemmeno sentire tutte le fesserie, bugie, menzogne, tanto per fare lo scoop, o fare una trasmissione che sono state dette. 4000 PERSONE IN DUE ORE, AL BUIO... E INCLINATI, LI ABBIAMO PORTATI NOI, STAFF DEL CONCORDIA, A TERRA, NON SONO SCESI LORO IN SPIAGGIA CON IL SECCHIELLO E LA PALETTA, E LE FORMINE !!! li abbiamo portati noi!!!! Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli abitanti dell'isola del giglio, anche il sindaco, che è salito a bordo, a verificare la situazione, (non sapendo chi fosse lo avevo ripreso perchè non aveva il giubbotto!) ringrazio con tutto il cuore tutti, tutti gli abitanti dell'isola che si sono adoperati per tutti noi, con massima diponibilità, dandoci le loro coperte colorate, fatte all'uncinetto. cercando dei carica batterie per il cellulare, e tanto altro. Grazie a tutti loro. Ora scappo che devo prendere un treno, e andare a casa. A presto. Ah, dimenticavo.... agli altri dico VERGOGNATEVI!!!!
FATELO GIRARE....AIUTATECI TUTTI ABBIAMO BOSOGNO DI FAR SENTIRE COME VERAMENTE SONO ANDATE LE COSE.......FATELO GIRARE GRAZIE

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Ermetico
Inviato: 15/1/2012 21:17  Aggiornato: 15/1/2012 21:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 66
 Re: Affondamento Costa Concordia
Certo che le suggestioni che derivano, se non dalle date, dai nomi della nave e dei suoi ponti e la situazione generale in termini geopolitici ed economici sono, comunque, curiose e affascinanti.
Che ne pensate, in alternativa al determinismo complottista, della ineffabile “sincronicità”?

Nel forum avevo rilanciato, appena scovata, la segnalazione dei precedenti “passaggi” della Concordia davanti a Giglio Porto.
Ma più ci penso e meno mi convince che abbia una relazione effettiva con questo incidente.
Un conto è passare in piena estate, vuoi per fare scena (pubblicità) vuoi anche per “omaggiare” la presenza di un vecchio comandante della Costa Crociere verso il quale magari si ha riconoscenza o affetto, e farlo comunque con attenzione e in sicurezza, anche passando abbastanza vicino da fare una “bella (o porca) figura”, vista la profondità che rapidamente raggiungono le acque del canale dell’Argentario e le imponenti dimensioni della nave.
Ma che senso ha fare “volontariamente” questa manovra il 14 gennaio a quell’ora, al buio e al freddo, quando tutti sulla nave e nelle case del Giglio sono a tutt’altre faccende affaccendati?
Cos’è masochismo idiota?
Mi convince poco.

Mi convince ancora meno la volontà di passare deliberatamente nella strettoia tra gli scogli come indicherebbe la rotta ricostruita dal sito turco.

A proposito del discorso del “dover” navigare ad almeno 5 miglia dalla costa, vorrei ricordare che:
- nel canale dell’Argentario passano comunemente le navi, grandi e piccole,
- la rotta del Concordia poteva essere prevista nel canale,
- il canale è ampio poco più di 8 miglia marine (circa 15 chilometri).

Riguardo al Comandante quello che mi colpisce particolarmente e negativamente è l’accusa di aver abbandonato la nave, a quanto pare, ore prima che fossero messi in salvo gli ultimi passeggeri e membri dell’equipaggio.
Se fosse vero, certo non sarebbe degno di un VERO Comandante.

Poteva essere una tragedia tremenda, così tremenda da surclassare li Titanic vista la quantità di persone a bordo, almeno questo non è successo.
Ma comunque troppi non saranno in grado di raccontarla questa storia.

Peonia: senza polemiche o pregiudizi, certamente tanti hanno fatto cose egregie e tanti hanno fatto anche cazzate, sia tra i passeggeri sia tra l’equipaggio, ma da dove hai tratto questa testimonianza?

So tutto? No, grazie!
Il "convinto" avvelena anche te. Digli di smettere.
levitor
Inviato: 15/1/2012 21:25  Aggiornato: 15/1/2012 21:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: Affondamento Costa Concordia
Mi sento di confermare in pieno l'intervento di peonia.
Stavo proprio osservando l'impiego delle lance di salvataggio in relazione alla posizione/inclinazione della nave.
Le foto notturne mostrano la concordia già in posizione finale ma lievemente inclinata a dritta: le prime foto mostrano tutte le lance in sito sulla murata di dritta.
Le foto successive mostrano la murata sgombra di lance e un incremento dell'inclinazione della nave: questo confermerebbe il racconto ("stava per sfondare il tetto della nostra lancia").
Se invece si osservano le foto diurne, con la nave già inclinata di 80 gradi, la murata di sinistra, quella dello squarcio a vista, mostra che, tranne due, tutte le lance sono state calate in mare.
Riassumendo, il comandante ha portato prima la nave a ridosso del porto, appoggiandola sul fianco di dritta, poi ha dato l'ordine di evacuazione che, vista la velocità con cui la nave si inclinava, è stata a dir poco esemplare: 4000 persone evacuate con tutte le lance (tranne due) a tempo record.
Secondo me è stata un'operazione a dir poco eccezionale.
Continuo a chiedermi perchè si sia ribaltata sul fianco di destra, con mare calmo, pur imbarcando acqua da uno squarcio così evidente sul lato sinistro.
L'unica spiegazione è che il comandante, giocando con le pinne stabilizzatrici, abbia manovrato la nave in una grande curva a sinistra fino ad appoggiarsi sulla costa con il fianco destro (forse anche aiutandosi con le ancore).
La scatola nera dirà quale è stato l'ultimo miglio: ma se ha fatto quella manovra il comandante Schettino è davvero un marinaio di una competenza eccezionale.

SuperFed
Inviato: 15/1/2012 21:30  Aggiornato: 15/1/2012 21:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Affondamento Costa Concordia
Almeno una cosa è certa: è stata l'ennesima figura di merda dell'Italia. Avremo un calo del turismo la prossima estate che ci darà un'altra bella botta .

Mettevi nei panni del pubblico estero: un paese descritto in bancarotta, fino a ieri governato da un giullare, Pompei abbandonata a se stessa che crolla, il Colosseo che perde i pezzi, navi gigantesche che affondano...ma cosa devono pensare?

Tv da tutto il mondo (in particolare degli USA) che intervistano i naufraghi delle proprie rispettive nazionalità che evidentemente descrivono il loro comprensibile inferno... Il danno d'immagine è assicurato.

E così ci siamo anche giocati anche la risorsa del turismo. Manca solo che ci caschi in testa il satellite russo....

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
Blade1960
Inviato: 15/1/2012 21:57  Aggiornato: 15/1/2012 21:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ciao a tutti!
Volevo chiedere a qualcuno di voi se smanettando sul pc in questo sito
http://www.marinetraffic.com/ais/it/default.aspx (io nn sono in grado)
si riesce a vedere la rotta tenuta dalla concordia oppure il sito offre solo la rilevazione in diretta.
grazie

Drago55
Inviato: 15/1/2012 22:13  Aggiornato: 15/1/2012 22:41
So tutto
Iscritto: 28/8/2008
Da:
Inviati: 17
 Re: Affondamento Costa Concordia
IMMAGINE

Dovrebbe essere l'ultimo miglio, con la virata 180.

Blade1960
Inviato: 15/1/2012 22:13  Aggiornato: 15/1/2012 22:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ciao a tutti!
Ho provato a smanettare e ho trovato questo:

http://www.marinetraffic.com/ais/it/default.aspx?zoom=9&oldmmsi=247158500&olddate=1/13/2012 8:21:00 PM
e' l'ultima posizione data dal satellite.
come si puo' salvare la pagina ,prima che la facciano sparire?(presumo).

Redazione
Inviato: 15/1/2012 22:23  Aggiornato: 15/1/2012 22:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Affondamento Costa Concordia
I commenti dopo la pubblicazione dell'articolo iniziano qui.

Blade1960
Inviato: 15/1/2012 22:25  Aggiornato: 15/1/2012 22:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: L'affondamento della Concordia
Ciao a tutti!
il link va copiato e incollato sulla barra di ricerca compreso l'orario ,non so perche' ma l'ora me l'ha scritta in neretto.
ciao

fefochip
Inviato: 15/1/2012 22:27  Aggiornato: 15/1/2012 22:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
una responsabilità a livello di dirigenza della costa crociere tuttavia mi pare scontata.

ho letto una lettera di ringraziamento con tanti pompini dal sindaco al comandate e dal comandante al sindaco su come il sindaco era grato alla compagnia perche "rendeva omaggio" con il passaggio delle loro navi vicino al porto del giglio ...

insomma tutto fa pensare che c'era un reciproco vantaggio di immagine nel passare vicino al giglio che si ripercuoteva positivamente (o almeno cosi era valutato) sul turismo.

quindi costa ha scelto probabilmente per le sue navi comandanti non troppo "prudenti" per quella tratta sacrificando la sicurezza per un introito di immagine e pubblicità o magari obbligando i comandanti stessi a compiere tali rotte non propriamente sicure al 100% (come abbiamo constatato).

insomma forse il comandante se è andata cosi non ha tutte le responsabilità

per ultimo volevo dire che io sono stato in viaggio di nozze proprio su una nave costa crociere di poco piu piccola in altri lidi ma mi sono reso conto un po dell'ambiente.
evacuare tutti passeggeri in cosi poco tempo e in quelle condizioni non è uno scherzo quindi parlare di "incompetenza" dell'equipaggio nei soccorsi non mi sembra una cosa ragionevole alla luce di come è andata.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Calvero
Inviato: 15/1/2012 22:40  Aggiornato: 15/1/2012 22:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Affondamento Costa Concordia
_____________________

Ma il punto cruciale non sarebbe quindi prendere atto se questa benedetta strumentazione sia andata in tilt oppure no? ... vi è possibilità attraverso una cosiddetta "scatola nera" sapere se la strumentazione era sintonizzata a dovere?

Mi pare di capire che tutto alla fine debba partire da questo specifico punto.

Il comandante è sempre responsabile, e fin qui non ci piove. Sarebbe così anche se non fosse colpa sua ... "capish'ammmé" in quelle realtà.

Ma, detto questo, se la strumentazione fosse stata sballata, allora bisognerà vedere PRIMO, il perché;

.. e SECONDO, cosa tecnicamente in quelle condizioni era possibile fare col tempo che restava, pilotando la Nave in manuale e a Vista?

In che tempi, se è concesso, è possibile prendere atto di un'avaria alla strumentazione?

Credo siano queste le domande.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
fefochip
Inviato: 15/1/2012 22:42  Aggiornato: 15/1/2012 22:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Affondamento Costa Concordia
uff massimo mi hai fatto prendere uno spavento ....

leggendo le prime righe pensavo ti fossi dato all'alcol di mattina presto poi ho detto ok mi sta prendendo per il culo....

la mogliera non ce l'ha fatta e ha dovuto leggere le ultime righe dell'articolo dalla preoccupazione , io no, perche ti conosco con i tuoi cazzeggi e non mi freghi (per troppo tempo) e quindi mi sono gustato l'articolo fino in fondo .


più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Cassandra
Inviato: 15/1/2012 23:18  Aggiornato: 15/1/2012 23:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
La scatola nera dirà quale è stato l'ultimo miglio: ma se ha fatto quella manovra il comandante Schettino è davvero un marinaio di una competenza eccezionale.


E poi scappa come una lepre, facendosi vedere dai guardacoste, rifiutando di risalire a bordo, e quindi garantendosi un arresto per abbandono di nave? Oltretutto doveva essere il primo a sapere come salvarsi le penne rimanendo a bordo, doveva sapere benissimo che la nave non sarebbe colata a picco... perché se è tanto un gran marinaio è scappato a gambe levate?

Le cose sono due:
- o non è tutto sto gran professionista;
- oppure sa qualcosa che noi non sappiamo, tipo un sabotaggio, e magari temeva che accadesse di peggio (come una bomba o che so io).

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Al2012
Inviato: 15/1/2012 23:19  Aggiornato: 15/1/2012 23:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Affondamento Costa Concordia
Citazione:
Continuo a chiedermi perchè si sia ribaltata sul fianco di destra, con mare calmo, pur imbarcando acqua da uno squarcio così evidente sul lato sinistro.
L'unica spiegazione è che il comandante, giocando con le pinne stabilizzatrici, abbia manovrato la nave in una grande curva a sinistra fino ad appoggiarsi sulla costa con il fianco destro (forse anche aiutandosi con le ancore).


Il perché la nave si sia ribaltata sul fianco destro, secondo me, è spiegabile con il fatto che abbia una falla anche sul quel lato.
Probabilmente più bassa di quella che emersa sul lato sinistro, che potrebbe essere avvenuta successivamente quando la nave stava già effettuando una manovra di rotazione, che spiegherebbe perché la pinna stabilizzatrice di sinistra non è danneggiata.

Probabilmente sono state gettate le ancore per rallentare l’inerzia della nave, facendo anche fare una rotazione della nave, che non so quanto sia stata voluta, ma ci può anche stare che fosse un tentativo di portare la nave verso fondali più alti per arenarla limitando l’affondamento,ma navi cosi alte quando iniziano ad inclinarsi perché imbarcano acqua da un lato diventa difficile stabilizzarle per evitarne il ribaltamento ….. cosa che non è avvenuta totalmente perché il fianco destro si è appoggiato sul fondo.

“Capire … significa trasformare quello che è"
florizel
Inviato: 15/1/2012 23:32  Aggiornato: 15/1/2012 23:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
Per me continuano ad esserci alcuni particolari che mi tengono in posizione scettica... In primo luogo, mi sto chiedendo a CHI poteva essere rivolto il "chiaro segnale da parte dei poteri occulti per indicare la fine della “concordia” europea"... Nel senso che non ritengo ipotizzabile che le elitès di potere abbiano bisogno di rendere pubblici i segnali che si scambiano, soprattutto se tali segnali sono sucettibili di poter essere "decodificati"...

Se con l'evento dell'11 settembre si volle dare un segnale "utile" il cui scopo era quello di ottenere il consenso delle popolazioni occidentali circa la "necessità" di una guerra in Medioriente, con l'affondamento della Concordia non vedo nessuna utilità...
...Non è ipotizzabile che nella cerchia ristretta di chi tiene in mano le redini della politica e dell'economia internazionali si debba ricorrere a "comunicazioni" simili, soprattutto in un momento in cui l'opinione pubblica mondiale dimostra di sapersi interrogare...

In secondo luogo, se è vero che tali elitès di poteri occulti sono dotati dell'intelligenza necessaria a NON rendere decifrabili i loro messaggi, le conclusioni a cui arriva l'articolo mi appaiono raggiungibili da chiunque ben addentro la storia politica ed economica contemporanea...

Paradossalmente, sono più quei calcoli sulle date che aprono una breccia nel mio scetticismo.


LoneWolf58

Citazione:
È inziato lo spettacolo mediatico... adesso aspetto vespa col modellino.



Ecco, questo ragionamento lo trovo invece fondato, e molto "concreto".

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
Rickard
Inviato: 15/1/2012 23:47  Aggiornato: 15/1/2012 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'affondamento della Concordia
florizel
Citazione:
Per me continuano ad esserci alcuni particolari che mi tengono in posizione scettica... In primo luogo, mi sto chiedendo a CHI poteva essere rivolto il "chiaro segnale da parte dei poteri occulti per indicare la fine della “concordia” europea"... Nel senso che non ritengo ipotizzabile che le elitès di potere abbiano bisogno di rendere pubblici i segnali che si scambiano, soprattutto se tali segnali sono sucettibili di poter essere "decodificati"...

Ma oltre a questo, è interessante la visione delle "elite" che hanno i "non scettici": una banda di segaioli che impiega il proprio tempo e le proprie risorse ad architettare circhi equestri come quello della Concordia per mandare "messaggi in codice" (non si sa a chi o a che proposito).

"Messaggi in codice" che però si è in grado di decodificare in 4 minuti facendo un pò di addizioni e incrociando qualche data a casaccio.

Che le elite abbiano i loro rituali e le loro kabale è indubbio (come qualsiasi organizzazione, alla fine), è però idiota pensare che siano succubi di queste seghe simbolistiche, che avrebbero un ruolo primario invece che accessorio e di contorno.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
socratiko
Inviato: 16/1/2012 0:08  Aggiornato: 16/1/2012 0:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@Fefochip
confermo anche io mi sono detto che Massimo doveva avere avuto una giornata bestiale, leggendo le prime righe...poi un sospirone!

Piantiamola con questa cagata del complotto. Una nave da oltre 400 milioni di euro non è un messaggio in codice...
Sennò, che minchia, Masson-rettiliani: fatevi una mailing list!

E per tutti gli adepti del "sì, ma questo dettaglio non quadra...":

La stupidità è una potenza mondiale, più grande della massoneria. E gli stupidi sono molto di più e molto meglio piazzati di tutti i massoni del mondo.

La faccenda del simbolismo è una cagata. Le date, le somme, la cabala, le ricorrenze. Ma per piacere, dai...

Il vero potere è pragmatico, non teorico. Le elite e le lobby, anche occulte, esistono. E' un dato storico.
Ma che si mettano a coltivare fiori ed a fare addizioni, è roba da romanzetti alla Dumas figlio...

Il Capitano magari non ha neppure voluto fare lo sborone, quella rotta micidiale l'ha seguita probabilmente perchè l'aveva fatta decine di altre volte e l'ha fatta anche stavolta...ma stavolta è andata male. Punto.Stupidità, arroganza, superficialità. Sfortuna, anche.

La stupidità è la prima causa di morta tra gli stupidi. E purtroppo, anche tra chi sta loro intorno.

(PS : i radar NON vedono sotto il pelo dell'acqua. E navi del genere non hanno sonar...)

Redazione
Inviato: 16/1/2012 0:12  Aggiornato: 16/1/2012 0:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
FLORIZEL: "In primo luogo, mi sto chiedendo a CHI poteva essere rivolto il "chiaro segnale da parte dei poteri occulti per indicare la fine della “concordia” europea"... Nel senso che non ritengo ipotizzabile che le elitès di potere abbiano bisogno di rendere pubblici i segnali che si scambiano, soprattutto se tali segnali sono sucettibili di poter essere "decodificati"..."

Presumo che tu abbia letto l'articolo fino in fondo?

Cassandra
Inviato: 16/1/2012 0:20  Aggiornato: 16/1/2012 0:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: L'affondamento della Concordia
E intanto la Costa ha già buttato a mare il comandante:

http://www.agi.it/cronaca/notizie/201201152344-cro-rt10058-costa_gravi_errori_del_comandante_equipaggio_e_mezzi_adeguati



Per me, comunque, la faccenda puzza. E non per motivi cabalisti o numerologici di messaggi segreti dei templari, ma per qualche gabola con le assicurazioni e motivi economici.
La manovra resta assai misteriosa, e il comandante si è fatto arrestare ma mica spiega niente. Mmmm...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
Santaruina
Inviato: 16/1/2012 0:33  Aggiornato: 16/1/2012 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: L'affondamento della Concordia
Ciao Massimo
un articolo come questo era davvero necessario, fare un giro tra i cosidetti "siti di controinformazione" in questi giorni faceva venire un mal di testa allucinante.

Cerchiamo di non cadere nel tranello del “tanto è tutto programmato”, perchè è proprio nel suo assolutismo indifferenziato che noi perdiamo la facoltà di ragionare, di distinguere e di valutare, e quindi perdiamo l'unica possibilità che abbiamo per arrivare davvero a capire chi e che cosa si nascondano dietro alle quinte del potere.

Infatti, questo dell'interpetare i "segnali nascosti" sembra diventato il nuovo passatempo dell' internét complottista, e si leggono tante di quelle assurdità che alla fine anche gli studi un po' più attenti finiscono assorbiti nell'enorme calderone del non sense.

A presto

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
superava
Inviato: 16/1/2012 0:35  Aggiornato: 16/1/2012 0:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: L'affondamento della Concordia
Come non concordare con l'articolo!..ma comunque è giusto anche sottolineare quei simbolismi che ricorrono..magari alcune cose sono un po' forzate...specie le date..ma quando credo..si tratta di un campo che ci si fa fatica a muovere sbagliare sia molto piu' facile...e non è giusto denigrare (dopo che nella vicenda si sono notate certe cose che ricorrono anche in altre) chi cerca di trovare la verita' o di capirci qualcosa.

hrabal
Inviato: 16/1/2012 0:43  Aggiornato: 16/1/2012 0:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: L'affondamento della Concordia
io credo che prima di improvvisare interpretazioni, bisogna guardare ai fatti, ricostruire quello che e' successo, e poi cercare di capire perche'.
ovviamente nessuno di noi potra' accedere alla scatola nera, od ottenere una testimonianza dal comandante, ma forse analizzando le evidenze che abbiamo a disposizione qualche domanda emerge.
ovviemante i fatti che abbiamo pora almeno ci arrivano quasi unicamente dalle fonti ufficiali (giornalistiche o istituzionali) e da quello che possiamo vedere della faccenda.

Fatto 1: pare proprio che la nave si sia schiantata sugli scogli le scole, incuenandosi in un canale largo in superfice 60m, e profondo circa 11m.
Si puo' esculedere che questa fosse una rotta tipica per una nave cosi grande, larga 35m, e lunga 290m, tanto piu' che per poter passare di li doveva anche virare. E' a tutti gli effetti una rotta suicida.
Comunque, come ha detto gia' quacuno, basta un gommone e una maschera da sub per sapere se l'impatto e' avvenuto prorpio li.

Fatto 2: si e' aperto un profondo squarcio sulla fiancata destra sotto la linea di galleggiamento, ma la nave si e' inclinata dall'altro lato, anche se testimoni dicono che in una prima fase si e' inclianata a sx)

ipotesi correlata: si puo immagginare che ci sia stato un doppio urto e che anche l'altra fiancata e' stata danneggiata. Anche questo comunque potra' essere verificato.

Fatto 3 : era una nottata di mare calmo e ottima visibilita', si poteve vedere dove si stava andando.

domanda correlata: anche ammettendo un completo black out dei sistemi elettronici di guida, come e' possibile che nessuno (il capitano o l'ufficiale in carica al momento) ha visto niente e/o non ha fatto niente per correggere la rotta?

altra domanda:E' possibile che il capitano o chi per lui abbia giocato con la vita di 4000 persone, mettendo a rischio anche la sua vita e la sua carriera? Perche? Il solito matto di turno?

Fatto 4: su internet si trovano immagini di molti altri passaggi di navi da crociera vicine all'isola del giglio, ma guardando le mappe si puo' notare quanto e' subito profondo il mare intorno all'isola, a 60/100m dalla costa ci sono gia' 40m d'acqua, quindi i guai bisognava proprio andarseli a cercare.

e una domanda per chi ne sa di navi:

qual'e' la caopacita' di virata di una nave di quella stazza?

O meglio e' teoricamente possibile che uno possa immaginare che una manovra simile possa avere successo e lasciare la nave indenne?

Calvero
Inviato: 16/1/2012 1:01  Aggiornato: 16/1/2012 1:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
La faccenda del simbolismo è una cagata. Le date, le somme, la cabala, le ricorrenze. Ma per piacere, dai...


Sì come no.
Della serie: come passare dai paranoici che "la spectra è nascosta anche nella tazza del Water", a quelli che la simbologia sarebbero "i cazzi subliminali disegnati nella Sirenetta". Due facce della stessa medaglia.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sniperwolf
Inviato: 16/1/2012 1:15  Aggiornato: 16/1/2012 1:15
So tutto
Iscritto: 28/3/2011
Da:
Inviati: 29
 Re: L'affondamento della Concordia
un mio amico che se ne intende dice che, e cito "una nave del genere la giri in un fazzoletto", e che il problema fondamentale di una nave da crociera è la stabilità, quindi che virando troppo, si ribalti essendo troppo alta.

comunque a me non sembra possibile che un capitano si prenda il rischio di giocare con una nave del genere anche solo lontanamente rischiando di graffiare lo scafo in un fondale basso... a meno che non fosse ubriaco fradicio (e conoscendo l'ambiente non lo escluderei :D)
in effetti non so che pensare, si possono scrivere tutte le boiate possibili sui simbolismi, ma rimane il fatto che non si puo' trattare questo incidente come un incidente automobilistico (che tralaltro ho sentito piu' volte chiamarlo "sinistro marittimo" alla tv, giusto per marcare la normalità dell'evento)

magari mi sbaglierò, anche perchè non è raro assistere ad incidenti di imbarcazioni http://www.ponentevarazzino.com/2007/07/22/yacht-tin-tin-spettacolare-incidente-nel-porto-turistico-di-varazze/

ma che un capitano, con tutta la preparazione che ha alle spalle, si lasci sorprendere da una SCOGLIERA mi sembra un po' strano..

come hanno già detto sopra potrebbe essere anche solo un giochino per incassare dall'assicurazione, ma potrebbero pure averlo silurato i russi chi lo sa...

Redazione
Inviato: 16/1/2012 1:28  Aggiornato: 16/1/2012 1:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
SANTARUINA: "Ciao Massimo, un articolo come questo era davvero necessario .... questo dell'interpetare i "segnali nascosti" sembra diventato il nuovo passatempo dell' internét complottista, e si leggono tante di quelle assurdità che alla fine anche gli studi un po' più attenti finiscono assorbiti nell'enorme calderone del non sense."

Ciao Carlo.

Nel nome di Guénon

Redazione
Inviato: 16/1/2012 1:44  Aggiornato: 16/1/2012 1:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
SUPERAVA: "e non è giusto denigrare (dopo che nella vicenda si sono notate certe cose che ricorrono anche in altre) chi cerca di trovare la verita' o di capirci qualcosa."

Non mi pare di aver denigrato nessuno. Uso l'ironia perchè mi pare il modo migliore per mettere in risalto certi ragionamenti assurdi (dai cazzo, quella di affondare una nave come il Titanic per fare fuori tre persone è al di là di ogni giudizio), ma non intendo offendere nessuno. Proprio perchè siamo tutti persone che cercano di capire, offro semplicemente il mio consiglio per evitare di cadere nei tranelli più evidenti. Poi ovviamente ciascuno agisce come crede.

Ma questa abitudine di lanciare l'allarme ogni volta che uno vede una forma triangolare - come dice Santaruina - sta diventando veramente una religione in internet, e questo ovviamente non può fare del bene a chi cerca di capire.

Fra un pò anche quelli che si comprano un paio di scarpe a punta verranno sospettati di essere massoni. (Pensa se poi per caso avessero il 33 di piede.... Lì hanno veramente finito di vivere ).

Al2012
Inviato: 16/1/2012 1:50  Aggiornato: 16/1/2012 1:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L'affondamento della Concordia
Mia ipotesi :

Il comandante fa una manovra azzardata per passare vicino all’isola, cosa che forse ha già fatto altre volte, ma questa volta, per un motivo di troppa sicurezza, compie qualche errore, o forse prova un nuova rotta, fatto sta che questa volta fa urtare la nave contro uno scoglio che apre un falla sul fondo destro della nave.
Dalla sala macchine arriva immediatamente la notizia del grave danno della nave e della entrata di acqua, la sala macchine inizia ad allagarsi, cerano di isolare l’area danneggiata chiudendo le porte stagne, ma probabilmente il danno è tale che questo non può essere circoscritto e isolato.

Nel frattempo il comandante cerca di tranquillizzare i passeggeri con la storia del guasto tecnico, ma in cuor suo sa già dare fatto la cazzata della sua vita.
Dalla sala macchine arriva conferma della gravità dei danni e che la nave è perduta, ordina di gettare le ancore per rallentare e fermare la nave (le scialuppe di salvataggio non si possono certo ammarare con la nave in movimento) potrebbe anche aver preventivato di farle fare una rotazione per portare in secca la nave, ma la nave era già fortemente inclinata e la manovra di arenamento avviene sul fianco destro, comunque si ottiene il risultato di stabilizzare la nave fermando il possibile ribaltamento.

Altro fatto grave per un comandante è quello di abbandonare la nave quando le opere di soccorso sono ancora in corso, questo fatto dimostra il scarso senso di responsabilità della persona.
Questo fatto, a mio avviso, deve fare riflettere sulle effettive capacità del comandante e sul suo equilibrio e rende plausibile il fatto irresponsabile di una manovra comunque azzardata e pericolosa, fatta solo per soddisfare un proprio gusto di “collezionare questo magnifico passaggio”

Io non vedo nessun gioco strano e tanto meno “Messaggi”, ma solo una voglia di strafare, di una persona non perfettamente in “bolla” ….

“Capire … significa trasformare quello che è"
Redazione
Inviato: 16/1/2012 2:05  Aggiornato: 16/1/2012 2:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
Al2012: "Io non vedo nessun gioco strano e tanto meno “Messaggi”, ma solo una voglia di strafare, di una persona non perfettamente in “bolla” …."

Figlia di una falsa sicurezza - aggiungerei - data dalle moderne tecnologie a disposizione. (Ormai la gente usa il GPS anche per andare al gabinetto).

Ecco, in questo senso forse si può fare un parallelo con il Titanic: la stessa arroganza da "modernismo" che contagiò il mondo all'inizio del secolo scorso, e che portò il capitano del Titanic a sfidare impunemente i ghiacci (tanto la nave era "inaffondabile"), sembra autorizzare oggi a mettere la vita di migliaia di persone nelle mani di un totale incompetente, "tanto ci pensano gli strumenti a garantire la nostra sicurezza".

Stocazzo.

fefochip
Inviato: 16/1/2012 2:23  Aggiornato: 16/1/2012 2:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
E come evidenziato in uno dei filmati gag di balasso il GPS e' proprietà degli americani ... se c'e' stato un errore anche di natura tecnica questo particolare dovrebbe far riflettere su diverse altre cose

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
marcowhite
Inviato: 16/1/2012 3:10  Aggiornato: 16/1/2012 3:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/5/2008
Da:
Inviati: 166
 Re: L'affondamento della Concordia
un commento sul comandante:

V-e-r-g-o-g-n--o-s-o ! ! !

Ha abbandonato la nave ore prima che tutte le persone avessero raggiunto la scialuppe di salvataggio.
Raggiunto il porto, se ne stava tranquillo sul molo a vedersi "il naufragio": alcuni militari gli hanno detto:"comandante, forse è meglio se torna sulla nave a gestire l'emergenza". E lui ha risposto:"si, dopo ci torno", senza invece farlo.
Ma cavolo! Come fai, tu comandante, massimo responsabile della vita a bordo di 4000 persone, abbandonare la nave ORE PRIMA che i tuoi passeggeri si siano salvati? Ma che mexxx d'uomo sei? ma come ci torni a casa? con che coraggio mostrerai la tua faccia in pubblico?

Inoltre , per un ora dopo l'impatto, ha fatto diramare all'equipaggio che si trattava solo di un guasto al generatore: non c'era nulla di preoccupante, i clienti potevano tornare in cabina e alla loro cene.

E l'equipaggio intero è stata scandaloso: nessuno che parlava in inglese (c'erano molti stranieri), ognuno dava versioni diverse (andate al ponte C, no al B, tornate in cabina), i responsabili delle scialuppe impediti che non riuscivano a calarle in mare... ma dai... come si fa?

insomma, una mancanza di professionalità disarmante.

Magari la prossima volta la Costa Crociere invece di assumere decine di barman, cuochi, animatori, sculettatrici, vari addetti filippini che manco parlano bene l'italiano... che assumesse qualche buon marinaio in più capace di gestire un po' meglio una emergenza (e che almeno sappiano mettere una scialuppa in mare!)

Youkai
Inviato: 16/1/2012 3:13  Aggiornato: 16/1/2012 3:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: L'affondamento della Concordia
Partendo dal presupposto che non so a che riferimento tu stia parlando MM, non sempre la risposta deve essere complicata, anche perchè se si dispone delle informazioni chiave la difficoltà della risoluzione dell'enigma non è altro che un punto di vista, al profano suona impossibile, al mezzo profano suona difficile, ecc...

Penso che ci siano molte chiavi di lettura, non ce ne sono solo 1 - 2, per una cosa di questa levatura, parto dal presupposto/pregiudizio che sia difficile che abbia una sola chiave di lettura. Anche perchè non sono solo loro a muovere le fila nella scacchiera.

Però da quì a dire che qualsiasi cosa ascoltiate non ci arriverete mai in fondo, perchè anche tu parti dal pregiudizio che non può essere così semplice, quando potrebbe, ha il suo dire... perchè una delle varie chiavi di lettura, anch'essa importante a livello dei primi gradi dei massoni non può essere semplice? Neanchea loro hanno tutto, hanno dei livelli base e via via verso l'alto, quindi ci sono vari livelli di messaggi, dipende dalla vostra conoscenza in materia. Quindi mi sembra un insulto anche all'intelligenza altrui dire che dato che non ci arrivi tu non ci arrivano per logica neanche gli altri....

DinDonDan
Inviato: 16/1/2012 3:25  Aggiornato: 16/1/2012 3:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/3/2010
Da:
Inviati: 80
 Re: L'affondamento della Concordia
Bella mossa redazione.

Ermetico
Inviato: 16/1/2012 4:04  Aggiornato: 16/1/2012 4:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 66
 Re: L'affondamento della Concordia

Stavvedé che questi eventi-segnali ad alto tasso di coincidenze onomantico-numeriche sono organizzati ad uso e consumo della quota “qabalista” (in alcuni casi si pronuncia “qe-ballista”) della popolazione mondiale.
Per non farli restare indietro e permettergli di sincronizzare gli orologi.
Infatti:
il livello “decisionale/manovratore” non ne ha bisogno, la super-spectre totale globale sa già tutto!
La massa “inconsapevole” se ne frega ( o franza o spagna... purché se magna),
quelli attenti alla finestra (gli uomini di mondo,,, si, quelli che hanno fatto il militare a Cuneo), chi prima, chi dopo, che lo scenario cambia magari lo capiscono (o almeno ci provano) guardando proprio... allo scenario,
restano i qabalisti,
Ragazzi, a questi non gli basta chessò,,, la Libia tanto per dirne una con tanto di botti, o gli attacchi speculativi finanziari, per capire che la “concordia” è finita da un pezzo (ammesso che sia mai esistita!),
Se non gli arriva il segnale giusto sono persi, disperati, potrebbero anche fare un colpo di testa e... inventarselo!
La super-spectre deve avere organizzato una sezione apposita, indaffaratissima.
Sembra facile far quadrare ogni volta tutti i riferimenti, ma provateci un po' voi! Voglio proprio vedere!

So tutto? No, grazie!
Il "convinto" avvelena anche te. Digli di smettere.
PikeBishop
Inviato: 16/1/2012 7:20  Aggiornato: 16/1/2012 7:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Magari la prossima volta la Costa Crociere invece di assumere decine di barman, cuochi, animatori, sculettatrici, vari addetti filippini che manco parlano bene l'italiano... che assumesse qualche buon marinaio in più capace di gestire un po' meglio una emergenza (e che almeno sappiano mettere una scialuppa in mare!)

Si, come no.

Questa e' la maniera in cui le cose vanno avanti nel Bel Paese.

Inutile dire che e' un paio di giorni che tutti si sentono in dovere di prendermi per il culo, qui al lavoro. E hanno ragione.
Quella bagnarola e' una riproduzione dell'Italia, con tanto di affondamento alla fine della storia.

Il capitano della Concordia, naturalmente, ha passato tutti gli esami in una delle scuole nautiche dell'Italietta, in cui per fare qualsiasi cosa ci sono sbarramenti, esami difficilissimi, numeri strachiusi, rette da paura e bisogna essere intelligentissimi, preparatissimi, lavorare duro e sacrificarsi per la Causa, la Patria ed il Duce.
Alla fine del procedimento pero', per motivi inspiegabili, solo pezzi di merda cafoni ed ignoranti riescono a superare tutte queste prove e vedersi affidati lavori di responsabilita'.

In campo nautico ho conosciuto dei dementi totali a cui affidano barche incredibili, perche' "sono del giro". Questo accade ovunque, ma almeno qui ci risparmiano tutta la manfrina e, se veramente interessati, la carriera nautica non e' preclusa a nessuno e si puo' condurre un natante da diporto senza avere alcuna patente. Inutile dire che i non patentati non solo non provocano disastri ma diventano, per esperienza personale in natanti senza sistemi sofisticati, dei potenziali ottimi navigatori (e navigare su di qui non e' una cosa che si fa per essere fighi, e' difficile e pericoloso). In Italia invece il sistema e' fatto in modo che solo i peggiori possano arrivare alla meta.
E i risultati sono evidenti.

Un altro chiodo nella bara con cui affosseranno definitivamente la nazione.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
benitoche
Inviato: 16/1/2012 7:39  Aggiornato: 16/1/2012 7:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'affondamento della Concordia
Il 'saluto' della Costa Concordia all'Isola del Giglio nel 2011 ,video

Il sindaco dell'Isola del Giglio: "Il saluto della Concordia era previsto"video

La navigazione marittima è talmente sicura che sembra abbiano fatto gli sboroni ,però che cazzo un minimo di attenzione,che so io forse hanno cercato di evitare una piccola imbarcazione,come quando con un auto ti ammazzi perchè un animale ti attraversa la strada
Cmq bisogna capire chi era l'ufficiale di coperta che in quel momento dava gli ordini al timoniere,può darsi non fosse così esperto del passaggio,svelato ciò tutti i nodi verranno al pettine
Faccio il bastardo e dico talvolta sulle navi passeggere è permesso il transito nella plancia ai non addetti ai lavori,passeggeri importanti potrebbero aver potuto disturbare la manovra,o belle donne,l'errore è stato troppo esagerato;che il comandante fosse al comando non ci credo,a quell'ora al massimo era in sala pranzo a presenziare la cena

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
utrevolver
Inviato: 16/1/2012 8:11  Aggiornato: 16/1/2012 8:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: L'affondamento della Concordia
@ socratiko

Sonar no, perché non è un'unità da guerra. Ma lo scandaglio (e non parlo di quello semplice con piombo e corda) è una dotazione obbligatoria per qualsiasi imbarcazione.

didodebby
Inviato: 16/1/2012 8:46  Aggiornato: 16/1/2012 8:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2012
Da:
Inviati: 210
 Re: L'affondamento della Concordia
Beh ma non è possibile. Ormai vedete complotti dappertutto (adesso mi aspetto i vostri sfoghi su Roberto Straccia, visto che Sarah Scazzi l' avete già massacrata).
Se le "mille prove inconfutabili" di Mazzucco sono quelle lì, allora non vale neanche la pena di commentare e "debunkare".

Diego

MAI SPIEGARE CON LA MALIZIA CIO' CHE SI SPIEGA ADEGUATAMENTE CON L' INCOMPETENZA....
benitoche
Inviato: 16/1/2012 8:56  Aggiornato: 16/1/2012 9:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: L'affondamento della Concordia
@pike
Sei in errore,fidati,gli ufficiali italiani di coperta sono tra i migliori al mondo,talmente bravi che le navi americane (Princess ed anche la stessa Costa)spesso vengono affidate propio a noi italiani,il Nautico almeno fino a poco tempo fà era dalle mie parti una scuola difficilissima e ti bocciavano con facilità propio perchè si sapeva che se uscivi di la alla fine dovevi salire su una nave,ti rammento che per arrivare ad essere comandante di una nave del genere ti ci vogliono decine di anni di esperienza sulle spalle,anche solo per fare l'ufficiale hai bisogno oltre ai 5 anni scolastici anche di molta pratica 2 anni di navigazione più 6 mesi da allievo non è uno scherzo,parti da terzo ufficiale e poi inizi la carriera per fare il comandante che può durare anche 10 anni,per passare comandante è necessario che altri comandanti ti diano parere favorevole,ho visto ufficiali fare i "primi" di coperta per tutta la vita senza mai riuscire a diventare comandanti
Anche gli Inglesi non sono male,per il resto invece la bassa forza è spesso asiatica

@ultrarevolver
Sicuramente c'era l'ecoscandaglio ma in quelle situazioni è completamente inutile non hai il tempo di stare a guardare la strumentazione sono frazioni di secondo,al massimo lo scandaglio ti serve se devi gettare l' ancora ,nella mia carriera lo abbiamo usato una sola volta quando eravamo in avaria propio per sapere dove gettare l ancora,non certo in navigazione è uno strumento che a bordo è praticamente inutilizzato,spesso coperto dalla campana di protezione lasciato ad ammuffire

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
ulixes
Inviato: 16/1/2012 8:56  Aggiornato: 16/1/2012 8:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
Oggetto: presunta dichiarazione di Katia Keyvanian
post delle ore 21.00 del 15.01.2012

Seguo con trepidante attesa la discussione, nell'attesa che qualcuno più abile ed in gamba del sottoscritto apporti un considerevole contributo, premesso che il post cui mi riferisco sia da verificare, sia in merito all'identità dell'autrice, sia in merito al suo contenuto.

Le implicazioni, qualora quel post contenesse un minimo di verità, non sarebbero affatto irrilevanti.

I media, televisione in primis, ci inducono a focalizzare la nostra attenzione sul "presunto colpevole".................................................

lysmata
Inviato: 16/1/2012 9:01  Aggiornato: 16/1/2012 9:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: L'affondamento della Concordia
oooopssss...


Si parla di un'assicurazione sul valore della nave per mezzo miliardo di dollari.

Bella iniezione di denaro, in un'epoca di poco turismo come quella attuale...

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
skyline
Inviato: 16/1/2012 9:10  Aggiornato: 16/1/2012 11:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
come già scritto da qualcuno, qui si tratta di un'abitudine e consuetudine del comandante di passare vicino all'isola; per salutare, per omaggiare, indifferente quale sia il motivo. la manovra veniva ripetuta ad ogni crociera e come tutte le cose pericolose, rifatte enne volte, era diventata routine, attività nella quale si abbassano drasticamente le soglie di pericolo, "tanto ormai l'abbiamo già fatto!".
chissà quante volte sono passati vicini a quello scoglio senza toccarlo.

le pinne sono convinto siano state fatte scendere dopo l'impatto, non si naviga a bassa velocità su un fondale basso con le pinne fuori. la velocità ne determina l'efficenza, per cui servono a quasi niente. si manovra di timone. sono state fatte scendere per velocizzare la virata e per tentare di raddrizzare la nave.

la nave si è rovesciata dal lato opposto a quello dell'impatto perchè probabilmente nella virata la massa d'acqua, sbandando, ha creato un momento enorme che ha rovesciato dal lato opposto la nave.

il simbolismo, la numerologia.. ve li lascio.
qui siamo di fronte all'incoscenza degli ufficiali che si è concretizzata in un evento drammatico.
e c'è da dire che la nave ha retto benissimo, nessun regolamento prevede la sopravvivenza con una falla di simili dimensioni

p.s.: purtroppo per me, sono ing. navale e lavoro proprio nel settore

Nuit
Inviato: 16/1/2012 9:10  Aggiornato: 16/1/2012 9:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/9/2010
Da: Messina
Inviati: 346
 Re: L'affondamento della Concordia
DI DEBORA BILLI
crisis.blogosfere.it

Ci si chiede come mai non si sia ancora riusciti a venire a capo del mistero dei dispersi sulla Costa Concordia appena affondata al Giglio. Possibile che una grande compagnia come la Costa non abbia liste chiare e pronte su passeggeri ed equipaggio? Possibile che la Capitaneria non riuscisse ad averle, che 24 ore dopo il disastro ancora non si sappia come stanno le cose?

Una risposta, francamente agghiacciante per le sue implicazioni, l'ha data un sopravvissuto a La7. Ha detto più o meno questo: "I marinai erano tutti stranieri. Non sapevano parlare né l'italiano né l'inglese, e soprattutto non avevano idea di come funzionassero le scialuppe. Gliel'ho dovuto spiegare io insieme ad altri. Erano più terrorizzati di noi".

Questa testimonianza apre una prospettiva inquietante su come vengano gestite le crociere. In mano a chi sono i passeggeri? A gente competente e preparata, o a lavoratori precari presi a casaccio, senza alcuna preparazione marinara e di sicurezza? A gente che magari viene pagata chissacome, e che non risulta neppure sulle liste?

Le crociere costano straordinariamente poco, rispetto al lusso che offrono. Un albergo di quel livello costerebbe 1000 euro a notte, quanto in una crociera si paga per una settimana. Considerato che una crociera consuma anche gasolio, mentre l'albergo almeno sta fermo, dov'è che si fa il risparmio? Come si fa ad offrire prezzi quasi popolari?

Per finire, le prime immagini del disastro avevano il marchietto "Vigili del Fuoco". I sopravvissuti hanno detto che i soccorsi sono stati tempestivi ed eccellenti, a differenza dell'assistenza a bordo.

-------------------------------------
...direi proprio che siamo arrivati ai lavoratori usa e getta!!
Nuit

redna
Inviato: 16/1/2012 9:28  Aggiornato: 16/1/2012 9:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Faccio il bastardo e dico talvolta sulle navi passeggere è permesso il transito nella plancia ai non addetti ai lavori,passeggeri importanti potrebbero aver potuto disturbare la manovra,o belle donne,l'errore è stato troppo esagerato;che il comandante fosse al comando non ci credo,a quell'ora al massimo era in sala pranzo a presenziare la cena



............
Una dinamica ancora da chiarire quella del naufragio della nave da crociera. ""Al momento della collisione con uno scoglio il comandante della Costa Concordia era sul ponte di comando", ha dichiarato il direttore di generale di Costa Crociere Gianni Onorato. Circostanza però smentita dal racconto dei passeggeri. Secondo i testimoni il comandante al momento dell'impatto di sarebbe trovato nella sala dove veniva servita la cena. Sul ponte di comando ci sarebbero stati un ufficiale e 3 sottoufficiali.
...........

articolo

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Andre81
Inviato: 16/1/2012 10:01  Aggiornato: 16/1/2012 10:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
Buongiorno,

vorrei stringermi in primis a tutte quelle persone che attendono con ansia e disperazione notizie sui propri cari, e che forse mai più avranno...

Io credo che purtroppo questa tragedia sia dovuta principalmente alla nostra faciloneria nel fare le cose, purtroppo la vediamo ovunque, e molto spesso la faciloneria associata all'ego della persona diventa qualcosa di micidiale (IO sono il CAPITANO di una SUPERNAVE)

Vorrei però sottolineare ed approfondire la questione che Massimo ha sollevato sulla troppa "confidenza" che si potrebbe avere in determinate circostanze, e su determinati sistemi complessi.

Mi è venuto subito in mente i vari articoli che leggo assiduamente su manualedivolo.it (contrariamento a qualcun'altro, per me volare è molto bello ;) ) i quali parlano della problematica della gestione di sistemi complessi e dell'interazione uomo-macchina.
Nel particolare, oltre alla già citata leggerezza con la quale evidentemente il capitano ha approcciato la manovra dell'inchino, vorrei sottolineare che evidentemente tutti i sistemi e le caratteristiche tecniche della nave ti portano ad azzardare incosciamente, basti pensare ad esempio al pescaggio, ( che agli occhi di noi comuni mortali sembra essere talmente assurdo e che invece archimede permette) possa portare ad un ragionamento di questo tipo: questa nave è talmente prestante che permette di passare anche dove ci sono 12 metri di acqua, è talmente precisa, che permette di passare in un canale di 40 metri di larghezza...


Ecco, io qui credo che si debba ancora continuare a studiare molto, su l'approccio umano alle macchine, e che bisognerebbe capire che l'accoppiata uomo-macchina non sempre è vincente.

Per chi volesse approfondire, consiglio qualche articolo su manualedivolo.it come questi:


http://www.manualedivolo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1276:resilienza-e-sicurezza&catid=36:generale&Itemid=58

http://www.manualedivolo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1271:sicurezza-oltre-la-colpa&catid=36:generale&Itemid=58

http://www.manualedivolo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1126:la-tecnologia-che-non-aiuta&catid=52:generale&Itemid=71


A.

didodebby
Inviato: 16/1/2012 10:09  Aggiornato: 16/1/2012 10:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2012
Da:
Inviati: 210
 Re: L'affondamento della Concordia
@lysmata
"Bella iniezione di denaro, in un'epoca di poco turismo come quella attuale..."

Il settore delle navi da crociera non aveva "poco turismo". Neanche un po' !

MAI SPIEGARE CON LA MALIZIA CIO' CHE SI SPIEGA ADEGUATAMENTE CON L' INCOMPETENZA....
florizel
Inviato: 16/1/2012 10:34  Aggiornato: 16/1/2012 10:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
REDAZIONE

Citazione:
Presumo che tu abbia letto l'articolo fino in fondo?


Assolutamente si.

Compreso questo passaggio:

"...è proprio questa marea di stupidaggini che permette di coprire verità ben più profonde ed inquietanti, negandole grazie alla loro palese stupidità. Esiste sicuramente una “kabala” di poteri occulti – anzi, probabilmente più di una – che agiscono per influenzare il futuro del mondo secondo una loro agenda precisa, e sicuramente questi personaggi usano simboli e codici particolari per mandarsi messaggi a vicenda, ma pensare che questi codici – e soprattutto il loro reale significato – siano decifrabili da chiunque in modo così facile, univoco e rudimentale significa negare loro l’intelligenza stessa che sarebbe necessaria per tenere in piedi questa grande messinscena in primo luogo."

Il piglio ironico dell'articolo non mi è sfuggito; nel commento ho ribattuto qui ad alcuni punti che vengono sollevati anche altrove; ricordare che i poteri "occulti" si preoccupano anche di fornire sufficiente materiale di "distrazione di massa" con cui poterci trastullare, non è mai superfluo.

Ma i calcoli sulle date continuano a fare presa, su di me.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
peonia
Inviato: 16/1/2012 10:52  Aggiornato: 16/1/2012 10:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
ULIXES

non ti aspettare che nessuno "più abile e in gamba" apporti alcunchè all'argomento, poichè:
a) l'ho postato io, quindi non degno di nota tantomeno di discussione; quelli "in gamba" mi hanno già etichettata come trash...
tanto che, anche l'altro post sulle coincidenze numeriche e simboliche è stato attaccato come sciocchezza, anche se pure Trotzky l'ha fatto....(ben altro calibro)!

b) si sta riempiendo il web di questo post attribuito a tale Katia Keyvanian, Guest Security Manager, uno tra i tanti è questo
http://www.repubblica.it/cronaca/2012/01/15/news/voci_dipendenti_concordia-28187222/

quindi sicuramente da qualche parte, prima o poi, qualcuno indagherà sulla reale identità e veridicità delle affermazioni di Katia....
mi sembra davvero velleitario poter sparare sentenze così presto....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:05  Aggiornato: 16/1/2012 11:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ peonia
Citazione:
si sta riempiendo il web di questo post attribuito a tale Katia Keyvanian, Guest Security Manager, uno tra i tanti è questo


sai cosa ?a prescindere dalla veridicità della testimonianza mi pare un evidenza il fatto
che si siano tratte in salvo quasi tutte le persone in una condizione piuttosto difficile (buio ,poco tempo, inclinazione della nave)

in situazioni di panico come quelle anche con la migliore "preparazione" dell'equipaggio (che è tutta da discutere poi il discorso della lingua italiana su navi multirazziali sia di equipaggio che di passeggeri) sgombrare velocemente piu di 4000 persone è un attimo ad avere delle vittime.

quindi a prescindere da quello che dicono le persone che sinceramente a mio avviso non sanno nemmeno bene quello che dicono un po per la paura e il momento un po per ignoranza in senso letterale delle procedure l'evacuazione è stato un "successo" in realazione a quello che poteva succedere di ben piu grave (perdita di almeno 400/500 persone.

anzi mi spingo a dire che in quelle situazioni NON avere tante vittime vuol dire proprio che l'organizzazzione c'era altrimenti gruppi di persone potevano facilmente morire mal indirizzate e mal seguite o addirittura abbandonate.

questo clamore sui soccorsi "allo sbaraglio" mi pare un po eccessivo .

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:07  Aggiornato: 16/1/2012 11:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ didodebby
Citazione:
Se le "mille prove inconfutabili" di Mazzucco sono quelle lì, allora non vale neanche la pena di commentare e "debunkare"

a chi ti rivolgi?
non sono le mille prove "DI" mazzucco ...ma hai capito l'articolo?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
alinos
Inviato: 16/1/2012 11:08  Aggiornato: 16/1/2012 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: L'affondamento della Concordia
Secondo me, alla fine, e' il comandante che ha fatto una cazzata.
Ha portato la nave troppo vicino alla costa e ha preso uno scoglio. Fine della storia.
Inoltre ha gestito male la faccenda dopo l'urto, forse mal informato, forse per non far scatenare il panico a minimizzato l'evento e inoltre è sceso troppo presto. Oppure, anche dopo essere sceso convinto di essere l'ultimo a bordo non è risalito dopo gli inviti della capitaneria per coordinare i soccorsi. E qanche questo è un errore inconcepibile da parte di un professionista a cui è affidato un mostro del genere e la vita di 4000 persone.
L'equipaggio ha evaquato 4000 persone in poco tempo, sfido qualsiasi nave del mondo a gestire 4000 passeggeri impanicati e preoccupati di mogli, figli, nonne e parantame vario al seguito.
Poteva essere una tragedi epocale è stata invece un tragedia immensa ma limitata. Certo, vallo a dire ai parenti dei morti e ai disgraziati che ci sono rimasti. Ma rimane il fatto che una nave con 4000 persone a bordo è praticamente affondata e sono morte una decina di persone. Se analizziamo questo fatto, nella sua tragività, ci mancherebbe, un merito all'equipaggio và sicuramente riconosciuto.

florizel
Inviato: 16/1/2012 11:14  Aggiornato: 16/1/2012 11:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
hrabal

Citazione:
Si puo' esculedere che questa fosse una rotta tipica per una nave cosi grande, larga 35m, e lunga 290m, tanto piu' che per poter passare di li doveva anche virare. E' a tutti gli effetti una rotta suicida


Io sono ferma alla notizia circa il fatto che il cosiddetto "inchino" prevedesse uno strappo alle regole di navigazione.

Quell’inchino anche ad agosto«Ma era stato autorizzato».

"«Era un saluto ai gigliesi e io sono uno di loro. Sull’estrema sicurezza non ci sono dubbi. Le dirò di più, si trattava di lievi modifiche alla rotta stabilita, che erano autorizzate dalla compagnia di navigazione e indicate alla Capitaneria di porto. Ma la nave non passava a 150 metri, come pare sia accaduto per la tragedia della Costa Concordia, ma a 500 almeno. Incredibile che si affermino cose diverse»."

In ogni caso, la manovra era "azzardata", anche a 500 metri dalla costa invece che a 150...(!!!).
Se ciò è vero, allora la tragedia è stata sfiorata altre volte, ed è stata evitata solo "grazie" all'accortezza di chi guidava (gerarchicamente e materialmente) la nave?

Dalla scatola nera le prime verità “Allarme dopo un’ora” .

lysmata

Citazione:
Si parla di un'assicurazione sul valore della nave per mezzo miliardo di dollari.


La Costa Concordia è assicurata con la società Aon per 450 milioni di euro, l’intero valore della nave, e questo sarà risarcito, e si presume un valore risarcitorio di 3 miliardi di dollari, 2 miliardi per i passeggeri e 1 miliardo per l’equipaggio.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:15  Aggiornato: 16/1/2012 11:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ skyline
Citazione:
le pinne sono convinto siano state fatte scendere dopo l'impatto, non si naviga a bassa velocità su un fondale basso con le pinne fuori. la velocità ne determina l'efficenza, per cui servono a quasi niente. si manovra di timone. sono state fatte scendere per velocizzare la virata e per tentare di raddrizzare la nave.


bingo ! non ci avevo pensato ...ovvio!
sembra veramente difficile data la posizione della pinna e il danno alla nave che non sia stata colpita prima quella!
molto probabilmente come dici sono state fatte uscire dopo per cercare di fare la manovra di emergenza ....imbardata stretta e quindi con le pinne tentativo di compensare il rollio conseguente

Citazione:
la nave si è rovesciata dal lato opposto a quello dell'impatto perchè probabilmente nella virata la massa d'acqua, sbandando, ha creato un momento enorme che ha rovesciato dal lato opposto la nave.


si mi pare compatibile con tutti i vari elementi.
l'acqua si è spostata versandosi negli altri locali e aumentando ancora di piu il momento

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ulixes
Inviato: 16/1/2012 11:16  Aggiornato: 16/1/2012 11:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
Mi "incuriosisce" l'atteggiamento dei media.

Mi viene spontaneo pensare ad (im)probabili parallelismi:
Kennedy - Oswald
Torri gemelle - Bin Laden
.....................

fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:19  Aggiornato: 16/1/2012 11:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
La Costa Concordia è assicurata con la società Aon per 450 milioni di euro, l’intero valore della nave, e questo sarà risarcito, e si presume un valore risarcitorio di 3 miliardi di dollari, 2 miliardi per i passeggeri e 1 miliardo per l’equipaggio.


e vedrai che ci sarà da mettere pure in conto i danni che la nave ha già provocato al giglio e che tutti temono potrà provocare moltiplicati almeno per un fattore di 1000 se il carburante esce

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Cassandra
Inviato: 16/1/2012 11:19  Aggiornato: 16/1/2012 11:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: L'affondamento della Concordia
Mi ero loggata per fare proprio la stessa osservazione che il Comandante Andrea81 ha fatto qui sopra.

Qualcuno di voi ha mai posseduto una bella macchina, una moto potente? Allora saprete che, oltre alla confidenza nelle vostre capacità di guida, vi esaltavano anche le potenzialità del mezzo. "Questa moto è così stabile in curva che sono riuscito persino a..." "Questa macchina è talmente scattante che una volta mi è capitato di..."
Ora immaginate di essere il comandante della più grande nave da crociera italiana, un mostro di 144 mila tonnellate, il gioiello della nostra marina mercantile. Non pensereste anche voi che è in grado di fare qualsiasi cosa? Magari è già successo, magari ha già dimostrato di resistere ad ogni sollecitazione, di rispondere ai vostri comandi meravigliosamente.
Questa sicurezza, questo "gasamento" da mezzo super ha fregato il comandante, come ha fregato tanta gente alla guida di mezzi eccellenti.

Rimane la questione della fuga. Vorrei chiedere ad Andrea81 come è potuto accadere che non solo il Capitano scappasse come un coniglio, ma che finisse a bere il caffè a casa di un tassista mentre dalla finestra poteva vedere la nave che affondava, mentre la Capitaneria gli telefonava mille volte urlando di tornare a bordo, e lui rispondesse urlando che non ci sarebbe tornato manco morto.

Questo vorrei proprio capirlo...

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
dags1972
Inviato: 16/1/2012 11:23  Aggiornato: 16/1/2012 11:23
So tutto
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 6
 Re: L'affondamento della Concordia
Salvare più di 4000 persone di lingue differenti, al buio con metà dei battelli indica una OTTIMA preparazione dell'equipaggio nella gestione dell'emergenza

NB a quanto pare chi si lamenta della nn accensione del suo giubbotto sulla lancia di salvataggio forse non sa che la luce si accende se si è in acqua...!

fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:31  Aggiornato: 16/1/2012 11:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ Andre81

su luogocomune ci trovi le persone piu diverse : abbiamo capitano di supernavi e ing. navale.
mi pare che avremmo tutto l'occorrente per capire qualcosa in piu

vorrei capire una cosa .
la manovra descritta sulla mappa dal sito turco è una cosa "pensabile" o non è proprio possibile aver solo ideato di passare in mezzo a quei due scogli li per un comandante di supernave un po sborone con alle spalle una compagnia che comunque lo spinge a fare questi "inchini" della minchia (perche si è capito pure che questi inchini o anche passaggi sottocosta molto ravvicinati era prassi probabilmente dovuta a motivi pubblicitari)con una nave del genere?

ciao

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
skyline
Inviato: 16/1/2012 11:32  Aggiornato: 16/1/2012 11:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
carburante fortunatamente non dovrebbe uscirne, le casse nafta sono a centro nave, non a murata. dovranno intervenire gli specialisti dei recuperi, ma in questo caso non sarà tanto il problema di svuotare le casse, quanto cominciare a valutare come portare via da lì un mostro, che si sarà anche incastrato per bene sulle rocce sott'acqua

florizel
Inviato: 16/1/2012 11:36  Aggiornato: 16/1/2012 11:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
Andrea81

Citazione:
Ecco, io qui credo che si debba ancora continuare a studiare molto, su l'approccio umano alle macchine, e che bisognerebbe capire che l'accoppiata uomo-macchina non sempre è vincente.


Probabilmente nemmeno l'accoppiata uomo-gerarchia lo è... Finchè si mantengono in vita certe consuetudini relegate alle decisioni di gruppi ristretti a cui dover "obbedire", anche il comportamento di un comandante fedifrago ed irresponsabile viene alleggerito dalle sue colpe.

Mi associo alla domanda posta da cassandra.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
redna
Inviato: 16/1/2012 11:45  Aggiornato: 16/1/2012 11:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Rimane la questione della fuga. Vorrei chiedere ad Andrea81 come è potuto accadere che non solo il Capitano scappasse come un coniglio, ma che finisse a bere il caffè a casa di un tassista mentre dalla finestra poteva vedere la nave che affondava, mentre la Capitaneria gli telefonava mille volte urlando di tornare a bordo, e lui rispondesse urlando che non ci sarebbe tornato manco morto.


semplice, solo lui sapeva quello che REALMENTE era successo e il motivo della prima falla alla nave.
Ovviamente ora il comandante è agli arresti.
Lui sa, ovviamente viene arrestato (e ha tutte le colpe)

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:47  Aggiornato: 16/1/2012 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ andre81

spassosissimo e verissimo il detto giapponese citato negli articoli da te linkati
Citazione:
“Se hai in mano un martello, vai in cerca di problemi a forma di chiodo”.


adesso non so, ma circa 20 anni fa mi meravigliai moltissimo di quali veivoli usavano per addestrare gli ufficiali piloti della aeronautica militare a sigonella ....degli f 104 vuoti ...
non avevo praticamente strumentazione ...una cloche e due pedali .
affidarsi alla teconologia effettivamente non aiuta spesso perche comunque piu un sistema è complesso e piu è potenzialmente vulnerabile .

effettivamente la falsa idea di sicurezza che un tale mostro marino porta con se potrebbe aver alterato la capacità di giudizio del capitano che si è affidato troppo alla tecnologia portando al limite il margine di sicurezza tanto da infrangerlo ....

ma il punto è di quanto ?

un altro punto a mio avviso sono i "divieti eccessivi".
in auto ti trovi (in italia) spesso limiti di velocità assolutamente "sballati" ,talmente tanto da ricercare il tuo limite .passa il primo ,passa il secondo e alla fine trovi quello che osa troppo.

può essere stato questo un caso?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Andre81
Inviato: 16/1/2012 11:51  Aggiornato: 16/1/2012 11:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
@Cassandra and florizel
Citazione:
Rimane la questione della fuga. Vorrei chiedere ad Andrea81 come è potuto accadere che non solo il Capitano scappasse come un coniglio, ma che finisse a bere il caffè a casa di un tassista mentre dalla finestra poteva vedere la nave che affondava, mentre la Capitaneria gli telefonava mille volte urlando di tornare a bordo, e lui rispondesse urlando che non ci sarebbe tornato manco morto. Questo vorrei proprio capirlo...


Bhé purtroppo qui si entra nella vigliaccheria del comandante che secondo me non ha niente ne di umano ne di professionale...(meglio fermarsi qui con le parole)
Il mio appunto era semplicemente il voler approfondire che TROPPO spesso ci troviamo davanti a situazioni del genere (magari 999 volte va bene, ma è potenzialmente molto pericoloso), e che tali comportamenti umani andrebbero studiati durante gli addestramenti, bisogna approfondire la questione (come sta già avvenendo per gli aeromobili), e non il solo come si comanda una nave o le varie procedure di emergenza...

Un'altra cosa mi fa tremendamente paura:

l'arroganza di ingegneri, costruttori e tutto il carroccio della "Festa de Noantri"...

L'uomo non ha nessun limite, ma solo dopo l'aver capito che ha molti limiti.

A.

fefochip
Inviato: 16/1/2012 11:56  Aggiornato: 16/1/2012 11:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
carburante fortunatamente non dovrebbe uscirne, le casse nafta sono a centro nave, non a murata. dovranno intervenire gli specialisti dei recuperi, ma in questo caso non sarà tanto il problema di svuotare le casse, quanto cominciare a valutare come portare via da lì un mostro, che si sarà anche incastrato per bene sulle rocce sott'acqua


mi sono chiesto se non sarebbe pensabile di riparare la falla (con mare calmo) anche provvisoriamente (magari saldando lamiere all'esterno e allagando con schiume poliuretaniche che solidificano i locali coinvolti)cercando di raddrizzare la nave in modo da riuscirla a trainare via intera .(pompando via acqua a seconda della necessità)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
peppe75
Inviato: 16/1/2012 11:57  Aggiornato: 16/1/2012 11:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: L'affondamento della Concordia
cavoli, dopo i primi 3 righi dell'articolo ho dovuto controllare la firma, pensavo fosse Franceschetti! (che tra l'altro non disprezzo!).

yarebon
Inviato: 16/1/2012 12:03  Aggiornato: 16/1/2012 12:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'affondamento della Concordia
Io sono il primo a dire che non bisogna cadere nel tranello tutto è programmato, anzi proprio ultimamente ho avuto piccole discussioni proprio per il disfattismo totale che emerge tra complottisti e chi non ama questa nomea ma è pronto ad affermare che tutto è marcio quindi tanto vale rinchiudersi in un eremo, che loro sono invincibili, ecc. ecc., proprio nell'articlo su Fulford era scoraggiante vedere gente che appena si apriva una minima speranza e spiraglio nell'emergere della verità dicevano "è impossibile troppo bello per essere vero". E' un errore che spesso compiono molti paranoici, ma in questo caso non capisco la tua incazzatura mal diretta,
la tua chiusa è un pò un controsenso. La chiami Kabala e questo già dice tutto, scrivi un articolo che è condivisibile e illuminante nella prima parte e capisci che non sono coincidenze, insomma potevi evitare la chiusa, capisco la tua frustrazione sul non tutto è programmato, ma questo non deve evitarci di guardare in faccia gli eventi per come si svolgono, hai anche intervistato Franceschetti che è persino più estremo della prima parte di questo articolo in molti eventi, perchè il fatto che questo incidente così fortemente simbolico avvenga nel giorno in cui viene abbassato il rating di mezza Europa non è assolutamente una coincidenza, non prendiamoci in giro, mi sembra abbastanza palese che spesso eventi di questo genere, di questa entità non possono che avere regie occulte dietro, lo abbiamo detto fino alla nausea che queste persone (anche nel famoso utilizzo del numero 11, l'attentato a madrid avvenuto ad esempio 911 giorni dopo) sono fissati con i rituali, l'astrologia, le date, sono appunto una kabala.
Se non ci fossero stati questi abbassamenti del rating proprio in quel giorno, il caso concordia non mi sarebbe minimamente interessato, l'avrei preso come un normale caso di sincronismo junghiano.
Il fatto che poi in internet parecchi ne parlano è una cosa positiva, perchè vuol dire che anche i pecoroni cominciano a capire come funzionano eventi storici ed il fatto che alcuni di voi vedano questo in maniera negativa, dimostra come stiamo entrando anche inconsciamente in una spirale di pessimismo e nichilismo molto forte, ecco questa è una cosa che sa di visione dove tutto è programmato.

funky1
Inviato: 16/1/2012 12:08  Aggiornato: 16/1/2012 12:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
oooopssss...


Si parla di un'assicurazione sul valore della nave per mezzo miliardo di dollari.

Bella iniezione di denaro, in un'epoca di poco turismo come quella attuale...


Giusto! Anch'io in questo periodo uso poco l'automobile e qualche quattrino mi farebbe comodo. Pensavo appunto di fare un incidente, possibilmente con vittime, così l'assicurazione mi risarcisce.
Venderla sarebbe decisamente troppo banale.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
black_ops
Inviato: 16/1/2012 12:15  Aggiornato: 16/1/2012 12:15
So tutto
Iscritto: 22/8/2011
Da:
Inviati: 21
 PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
Nel momento del cordoglio per la tragedia del Giglio, vorrei ricordare il valore di un grande capitano della nostra flotta mercantile: Piero Calamai
Comandante dell' Andrea Doria. Dopo avere messo in salvo tutto l'equipaggio e i passeggeri, con la nave che stava oramai affondando in pieno Atlantico, se ne tornò da solo verso la plancia, la sua plancia, intenzionato ad affondare con la sua nave.

«Era in plancia, ci fece
segno di allontanarci. I suoi ufficiali
disobbedirono e lo convinsero
a mettersi in salvo».

http://www.andreadoria.org/Reunion/A.D._2_2804.pdf

Nessun commento per il comandante Schettino...

robcoppola
Inviato: 16/1/2012 12:21  Aggiornato: 16/1/2012 12:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: L'affondamento della Concordia
Con tutta la buona volontà non riesco a percepire il naufragio del Concordia come un banale "incidente". Non mi convince per nulla la teoria dell'errore umano.
Una nave del genere costa centinaia di milioni di euro e una catastrofe come quella descritta dai media potrebbe essere letale per la sua compagnia.
Quindi mi sembra logico pensare che nei requisiti di costruzione ci fosse un sistema di sicurezza ridondante che avesse l'obiettivo di limitare a zero (o quasi) l'errore umano. Invece dalle notizie che riportano le fonti ufficiali sembra che il comandante abbia fatto una cazzata come se guidasse una comune imbarcazione. A questa stronzata si unisce quella della bottiglia che non si è rotta nel giorno del varo. Insomma siamo alle solite, un evento improbabile nel quale si è trovato subito il capro espiatorio per chiudere il caso prima possibile. Mah ...

Per quanto riguarda l'articolo, l'errore che molti "complottisti" sono portati a fare è trasformare delle ipotesi in conclusioni affrettate, invece che limitarsi a stilare una lista della spesa degli elementi potenzialmente importanti, magari suddividendola in argomenti, esempio:

ELEMENTI DI CARATTERE ESOTERICO

- data dell'incidente: 13/01/2012;
- data di pubblicazione della notizia (al mondo intero): 14/01/2012 (1+4=5; 0+1=1; 2+0+1+2=5 ==> 5+1+5 =11);
- luogo dell'incidente: isola del giglio (simbolo dei rosacroce ...);
- quadro astrologico del giorno dell'incidente;
..
..

ELEMENTI DI CARATTERE TECNICO

- descrizione sintetica del sistema di sicurezza
- tipi di sistema (sia quelli presenti nella nave che quelli esterni, esempio quello satellitare);
- ridondanza (cioè se sono presenti più sistemi identici ma indipendenti,
che si controllano a vicenda ed in grado di scartare quello eventualmente
malfunzionante);
..

- conoscenza dei fondali della zona in cui è avvenuto l'incidente;

..
..

e così via ...


Da un elenco come quello di cui sopra, si potrebbe partire a fare connessioni e ipotesi, in attesa di eventuali conclusioni sostenute da prove oggettive.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
peonia
Inviato: 16/1/2012 12:21  Aggiornato: 16/1/2012 12:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
imane la questione della fuga. Vorrei chiedere ad Andrea81 come è potuto accadere che non solo il Capitano scappasse come un coniglio, ma che finisse a bere il caffè a casa di un tassista mentre dalla finestra poteva vedere la nave che affondava, mentre la Capitaneria gli telefonava mille volte urlando di tornare a bordo, e lui rispondesse urlando che non ci sarebbe tornato manco morto. Questo vorrei proprio capirlo...

CHI HA AFFERMATO QUANTO SOPRA? QUALE E' LA FONTE? POSSIBILE CHE SIANO TANTO DIVERSE LE AFFERMAZIONI? IO STENTO A CREDERE CHE ADDIRITTURA SIA ANDATO "A CASA DI UN TASSISTA A PRENDERE UN CAFFE' MENTRE LA NAVE AFFONDAVA"! EDDAI CAZZO, SE FOSSE DAVVERO COSI' E' UN IMBECILLE, MA NON MI SEMBRA...A VOI SEMBRA POSSIBILE UNA COSA SIMILE?!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Andre81
Inviato: 16/1/2012 12:22  Aggiornato: 16/1/2012 12:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
@fefochip:

Citazione:
mi sono chiesto se non sarebbe pensabile di riparare la falla (con mare calmo) anche provvisoriamente (magari saldando lamiere all'esterno e allagando con schiume poliuretaniche che solidificano i locali coinvolti)cercando di raddrizzare la nave in modo da riuscirla a trainare via intera .(pompando via acqua a seconda della necessità)


anche io mi sono chiesto la stessa cosa, o schiuma o palloni modellabili che si gonfiano di un qualche materiale plastico particolare, inoltre per evitare che sprofondi nei 70 metri di acqua sottostante, non potrebbe essere ancorata agli scogli dell'isola del giglio?

didodebby
Inviato: 16/1/2012 12:26  Aggiornato: 16/1/2012 12:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2012
Da:
Inviati: 210
 Re: L'affondamento della Concordia
" non sono le mille prove "DI" Mazzucco....ma hai capito l' articolo? "

Chiedo scusa, non avevo letto attentamente e ho capito male il contenuto dell' articolo. Adesso però il senso del tutto mi è chiaro.

MAI SPIEGARE CON LA MALIZIA CIO' CHE SI SPIEGA ADEGUATAMENTE CON L' INCOMPETENZA....
FedeV
Inviato: 16/1/2012 12:28  Aggiornato: 16/1/2012 12:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
Voglio far notare che è esilarante vedere la sicumera di tutti sti commenti su Schettino. Troppo difficile sospendere il giudizio per qualche giorno invece che cavalcare la ridicola onda dell'emotività montata ancora una volta ad arte?

Ubriaco? Sborone? Coniglio? Peggiore dei diportisti inglesi che quelli si che sanno guidare le navi senza patente....Ah no faceva l'inchino con la nave come quando Rossi impenna con un piede solo? Le gincane fra gli scogli con la Costa?

Non sapevo che lo conosceste di persona. O eravate tutti la? NO ma i tg e i giornali e gli speciali tgXX hanno detto quindi è tutto chiarissimo......

rekit
Inviato: 16/1/2012 12:30  Aggiornato: 16/1/2012 12:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: L'affondamento della Concordia
scusate una cosa...
ma quella mappa nella quale si vede la nave far rotta attraverso i due scogli e' una speculazione o e' ufficialmente il tragitto percorso dalla nave?

insomma, basta guardare google map la reale dimensione del "passaggio' tra gli scogli per pensare che nessuno capitano, nemmeno ubriaco narcotizzato ipnotizzato e con almeno un neurone ,seppur anchesso sotto effetto lsd, in testa abbia potuto solamente pensare di poter passare da li....

siamo sicuri essere quella la rotta?

superava
Inviato: 16/1/2012 12:33  Aggiornato: 16/1/2012 12:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: L'affondamento della Concordia
NO!! scusa non era riferito a te Massimo la cosa del denigrare...ci mancherebbe!!! pardon.. ho detto quello, perchè su molti forum quando si trattano questi argomenti quello è l'atteggiamento. Non avevo precisato.

Condivido l'intento dell'analisianche se rimango scettico su certi dettagli della vicenda comunque sia.

skyline
Inviato: 16/1/2012 12:34  Aggiornato: 16/1/2012 12:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
ora si vedrà come tirarla via da lì. potrebbe essere utile tagliare qualche pezzo della parte alta. io credo si debbano saldare delle strutture temporanee all'interno dei locali allagati, ma questa è un'operazione particolarmente complessa dato che è tutta la zona apparato motore, dove non c'è un centimetro libero. anche qui, quindi, si dovrebbe smantellare e poi saldare. il tutto sott'acqua.
tutto si fa, ma questo sarà un lavoraccio.

non vedo molto realizzabile un ancoraggio all'isola, nel senso che le forze in gioco, in caso di spostamento della nave, sarebbero tali da rendere vani degli ancoraggi improvvisati

fefochip
Inviato: 16/1/2012 12:36  Aggiornato: 16/1/2012 12:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ Andre81

anche io mi sono chiesto la stessa cosa, o schiuma o palloni modellabili che si gonfiano di un qualche materiale plastico particolare, inoltre per evitare che sprofondi nei 70 metri di acqua sottostante, non potrebbe essere ancorata agli scogli dell'isola del giglio?

non so che materiale plastico si potrebbe usare ,il punto è che non vedo adatto una o comunque poche camere d'aria che potenzialmente possono scoppiare....la schiuma sarebbe perfetta.
il vero problema io credo non è tanto l'idea della schiuma ma la sua realizzazzione .
per portare li la necessaria schiuma come fai?ce ne vorrebbero probabilmente (ho fatto un calcolo a spanne) almeno 15000 metri cubi (70 metri di squarcio X 15 X15 metri nelle altre direzioni credo che sarebbero sufficenti per bloccare le lamiere che farebero da "tappo").

mentre per quanto riguarda l'ancoraggio agli scogli non è una cosa da poco .....forse la cosa piu semplice e veloce sarebbe quella di issare l'ancora di poppa e di prua per metterle in secca ....ma è una parola ....come fai?
cercare di fissare qualcosa agli scogli è tosta ...bisogna fare dei calcoli con quelle grandezze ciclopiche

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 16/1/2012 12:38  Aggiornato: 16/1/2012 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
insomma, basta guardare google map la reale dimensione del "passaggio' tra gli scogli per pensare che nessuno capitano, nemmeno ubriaco narcotizzato ipnotizzato e con almeno un neurone ,seppur anchesso sotto effetto lsd, in testa abbia potuto solamente pensare di poter passare da li.... siamo sicuri essere quella la rotta?


infatti è la stessa domanda che mi sono fatto io piu sopra e che ho girato in forma un po diversa al "nostro capitano" se fosse anche solo pensabile una rotta del genere o è una minchiata del sito turco che vorrebbe accentuare la "sboronata".

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
black_ops
Inviato: 16/1/2012 12:42  Aggiornato: 16/1/2012 12:42
So tutto
Iscritto: 22/8/2011
Da:
Inviati: 21
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
La prova di codardia di Schettino è stata messo agli atti dalla Procura della Repubblica di Grosseto. Con tanto di dichiarazione pubblica del procuratore avvallata da testimonianze della capitaneria di porto e per il quale subirà un processo.

fefochip
Inviato: 16/1/2012 12:44  Aggiornato: 16/1/2012 12:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
non vedo molto realizzabile un ancoraggio all'isola, nel senso che le forze in gioco, in caso di spostamento della nave, sarebbero tali da rendere vani degli ancoraggi improvvisati


purtroppo ho pensato la stessa cosa .

non puoi fermare con degli stuzzicadenti un automobile

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
florizel
Inviato: 16/1/2012 13:04  Aggiornato: 16/1/2012 13:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
Andrea81

Citazione:
TROPPO spesso ci troviamo davanti a situazioni del genere (magari 999 volte va bene, ma è potenzialmente molto pericoloso), e che tali comportamenti umani andrebbero studiati durante gli addestramenti, bisogna approfondire la questione (come sta già avvenendo per gli aeromobili), e non il solo come si comanda una nave o le varie procedure di emergenza...



Ancora una domanda, se posso approfittare della tua disponibilità: episodi "consueti" e convenzionali come la procedura dell' "inchino" (ma evidentemente non previsti dal regolamento della navigazione) sono frequenti?

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 16/1/2012 13:06  Aggiornato: 16/1/2012 13:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
@ black_ops
Citazione:
La prova di codardia di Schettino è stata messo agli atti dalla Procura della Repubblica di Grosseto. Con tanto di dichiarazione pubblica del procuratore avvallata da testimonianze della capitaneria di porto e per il quale subirà un processo.


dai, un po a tutti :

aspettiamo come procederà l'indagine.
anche perche se c'è uno che verrà processato per direttissima per questo incidente sarà proprio il comandante (arrestato in flagranza di reato ovvero entro le 24 ore).

se non altro aspettiamo di "sbattere il mostro in prima pagina" .

possiamo solo fare alcune considerazioni gia sopra da me fatte:

il comandante pare abbia svolto una manovra chiamata "inchino" ovvero il passare sottocosta .
sembra questa quasi una "tradizione" perche ci sono lettere di ringraziamento alla costa e al capitano in altre occasioni del sindaco del giglio.

in questo senso si dovrebbe indagare perche queste manovre sono pericolose (lo abbiamo visto no?) ma portano ritorni economici sia alla costa sia al giglio in termini di pubblicità e attrattiva turistica (quindi ci sarebbe un movente).

un po come l'incidente delle frecce tricolori ...ricordate?
non è pericoloso fare delle manovre acrobatiche ?non lo si fa anche a sulla pelle della gente?se gli cascano addosso gli aerei ...ammazzano.

ci sono le corse di rally ....tutti a bordo pista a urlare come lupi , ma se un pilota sbaglia una curva e investe qualcuno poi la gente si incazza ...
insomma aspettiamo di vederci chiaro.

poi vorrei fare una considerazione a proposito delle responsabilità del comandante:
premessa
nonostante pensi che il comandante CERTAMENTE HA DELLE RESPOSABILITA' perche pure se era "spinto" da costa crociere a fare queste manovre e quindi accertata una corresponsabilità nella pericolosità di queste rotte LUI COMUNQUE HA L'ULTIMA PAROLA SEMPRE (anche se gli "costasse" il lavoro lui ha l'autorità per decidere sul momento quello che ritiene giusto fare)
io vorrei un pochino "moderare" queste polemiche sull "abbandono" della nave da parte del capitano.
anche se non sappiamo realmente come sono andate le cose e dovremmo aspettare, vorrei dire che mica era compito del comandate portare a in braccio una per una le persone sulla nave ...c'è una catena di comando e organizzativa in cui ognuno fa il suo dovere e ognuno ha la sua responsabilità in accadimenti cosi grandi .
io no so se l'idea "romantica" del comandante che è l'ultimo che deve "abbandonare" la nave abbia un riscontro legale in operazioni cosi enormi e complesse. ....cosi a lume di naso mi pare una cosa un po troppo anacronistica e "romantica" appunto.

aspettiamo prima di crocefiggerlo no?

che poi ,ripeto, LUI era responsabile in ultimo appello della rotta e della manovra questo è PACIFICO

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
AutminRic
Inviato: 16/1/2012 13:17  Aggiornato: 16/1/2012 13:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/11/2005
Da:
Inviati: 163
 Re: L'affondamento della Concordia
«Abbiamo optato per il fermo seguendo una nostra ipotesi relativa a un possibile pericolo di fuga del comandante perchè‚ navigando da molti anni ha toccato vari porti in tutto il mondo e avrebbe potuto fuggire all’estero».

Fosse stato uno speleologo poteva nascondersi in qualche grotta...


In attesa di verificare se il comandante Schettino sia davvero l'imbelle e abietto individuo sin qui descritto, abbiamo un magistrato, il procuratore di Grosseto, Verusio, che fa ragionamenti di straordinaria brillantezza.

http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/438374/

Sertes
Inviato: 16/1/2012 13:21  Aggiornato: 16/1/2012 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Un elemento di riflessione è che il disastro è avvenuto così in fretta che non hanno fatto in tempo a dar la colpa ad Al-Qaeda.

Se fosse stata una cosa organizzata dai soliti noti, i media sarebbero già partiti con la tiritera un ora dopo il fatto.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 16/1/2012 13:25  Aggiornato: 16/1/2012 13:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
mane la questione della fuga. Vorrei chiedere ad Andrea81 come è potuto accadere che non solo il Capitano scappasse come un coniglio, ma che finisse a bere il caffè a casa di un tassista mentre dalla finestra poteva vedere la nave che affondava, mentre la Capitaneria gli telefonava mille volte urlando di tornare a bordo, e lui rispondesse urlando che non ci sarebbe tornato manco morto. Questo vorrei proprio capirlo...

CHI HA AFFERMATO QUANTO SOPRA? QUALE E' LA FONTE? POSSIBILE CHE SIANO TANTO DIVERSE LE AFFERMAZIONI? IO STENTO A CREDERE CHE ADDIRITTURA SIA ANDATO "A CASA DI UN TASSISTA A PRENDERE UN CAFFE' MENTRE LA NAVE AFFONDAVA"! EDDAI CAZZO, SE FOSSE DAVVERO COSI' E' UN IMBECILLE, MA NON MI SEMBRA...A VOI SEMBRA POSSIBILE UNA COSA SIMILE?!


peonia, è chiaro che devono trovare delle motivazioni per far passare il comandante un imbecille. E ne stanno trovando a iosa di motivazioni...chissà perchè è così facile.
Resto sempre dell'idea che il comandante è fra i pochi che sanno la 'natura' del primo squarcio SOTTO la nave e, siccome è in stato di fermo, probabilmente anche la nazionalità dello......squarciatore (che evidentemente aveva,quello si, sbagliato rotta.)

A me sembra impossibile che le persone siano così restie a capire i meccanismi e quando da subito si punta il dito verso qualcuno quel qualcuno è proprio quello che fa la differenza......se parla.

Citazione:
«Abbiamo optato per il fermo seguendo una nostra ipotesi relativa a un possibile pericolo di fuga del comandante perchè‚ navigando da molti anni ha toccato vari porti in tutto il mondo e avrebbe potuto fuggire all’estero».


magari negli stati uniti visto che la Costa è stata comprata dagli americani.

Citazione:
In attesa di verificare se il comandante Schettino sia davvero l'imbelle e abietto individuo sin qui descritto, abbiamo un magistrato, il procuratore di Grosseto, Verusio, che fa ragionamenti di straordinaria brillantezza.


il procuratore di Grosseto è sicuro che il comandante era al timone della nave nel momento che la stessa entrava al giglio. Perchè non le documenta queste sicurezze considerato che molti passeggeri hanno testimoniato che invece era nella sala dove si serviva la cena?
Perchè il procuratore si dice così sicuro, in base a che cosa?


Citazione:
Un elemento di riflessione è che il disastro è avvenuto così in fretta che non hanno fatto in tempo a dar la colpa ad Al-Qaeda.

tranquillo........ci stanno lavorando.........metti che trovino la nazionalità dello.......spuntone

Citazione:
Se fosse stata una cosa organizzata dai soliti noti, i media sarebbero già partiti con la tiritera un ora dopo il fatto.

.....saranno stati i soliti ignoti allora?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
VIMS
Inviato: 16/1/2012 13:26  Aggiornato: 16/1/2012 13:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: L'affondamento della Concordia
Ci sono cascato anche io, lo ammetto.
Bel giochetto, Redazione.

La cosa più triste è che questo argomento verrà utilizzato in futuro per catalogare (bruttissimo vizio, ahimè) chi, seriamente ed onestamente, cercherà di fare luce sulle notizie.

La bruttissima definizione di complottista (che mi fa imbestialire oltre ogni limite) subirà un ampliamento anche verso coloro che vedono, nella tragedia di cui si parla, una macchinazione su ampia scala.

Si farà di tutta l'erba un fascio.
Triste, veramente triste.

Bisogna veramente stare vigili.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
gelu
Inviato: 16/1/2012 13:36  Aggiornato: 16/1/2012 13:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: L'affondamento della Concordia

peonia
Inviato: 16/1/2012 13:48  Aggiornato: 16/1/2012 13:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
CONDIVIDO IN TOTO FEDEV...
E LA COSA DELUDENTE E' CHE SIAMO QUI...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
yarebon
Inviato: 16/1/2012 13:51  Aggiornato: 16/1/2012 13:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Un elemento di riflessione è che il disastro è avvenuto così in fretta che non hanno fatto in tempo a dar la colpa ad Al-Qaeda. Se fosse stata una cosa organizzata dai soliti noti, i media sarebbero già partiti con la tiritera un ora dopo il fatto.


appunto questo può essere visto come un messaggio simbolico non un attentato (nel senso tradizionale del termine), oltretutto al qaeda è così demodé , sai le risate che avrebbe provocato anche tra gli ultrascettici dare la colpa ad al-qaeda (e perchè mai poi)? In Norvegia infatti hanno usato il vecchio (e sempre funzionante) biondo e nazista.

In realtà ci sarebbero tante riflessioni da fare, ma capisco che non è il caso, in questi fatti spesso ci vuole un pò d'intuito. Soliti noti o meno nulla avviene per caso, prima o poi forse supereremo anche una certa mentalità ottocentesca.

peonia
Inviato: 16/1/2012 13:55  Aggiornato: 16/1/2012 13:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
La prova di codardia di Schettino è stata messo agli atti dalla Procura della Repubblica di Grosseto. Con tanto di dichiarazione pubblica del procuratore avvallata da testimonianze della capitaneria di porto e per il quale subirà un processo.


Non so perchè ma non ci credo....sapeva benissimo a cosa sarebbe andato incontro se avesse agito così per codardia....io sono certa che se ne parlerà molto a lungo, non sui giornali mainstream che invece liquideranno presto la faccenda, prontamente debunkata comunemente d'accordo...


P.S.: Una cosa ulteriormente sospetta,( che non immaginavo!), è che la Costa sia diventata americana.....(orroreeeeeeee mi chiamo pure io così!!! ma li detesto)....bisogno di qualcosa? oltre l'argent?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
socratiko
Inviato: 16/1/2012 14:03  Aggiornato: 16/1/2012 14:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@hrabal

Fatto 1: pare proprio che la nave si sia schiantata sugli scogli le scole, incuenandosi in un canale largo in superfice 60m, e profondo circa 11m. Si puo' esculedere che questa fosse una rotta tipica per una nave cosi grande, larga 35m, e lunga 290m, tanto piu' che per poter passare di li doveva anche virare.

Era una rotta tipica, che tu lo escluda o meno. Ci sono decine di foto e centinaia di testimonianze in merito.

Fatto 2: si e' aperto un profondo squarcio sulla fiancata destra sotto la linea di galleggiamento

Eh, sì, proprio il "fatto 2". Lo squarcio si è aperto sulla fiancata sinistra, non destra. Poi, in seguito all'impatto si è ingavonata di 180°.

altra domanda:E' possibile che il capitano o chi per lui abbia giocato con la vita di 4000 persone, mettendo a rischio anche la sua vita e la sua carriera? Perche? Il solito matto di turno?

Certo che l'ha fatto. Non ha "giocato" con la vita dei suoi passeggeri, ha semplicemente seguito quella che era chiaramente una pratica abituale di parecchi capitani. L'abitudine porta disprezzo, si sa.
La Costa Concordia faceva oltre 50 viaggi all'anno su quella rotta...

qual'e' la caopacita' di virata di una nave di quella stazza?

Quelle navi possono senza troppa difficoltà ruotare su se stesse di 360°. D'abitudine nei porti fanno un 180° sul posto per accostare di poppa.

Certo, devi essere fermo e non viaggiare a 15 nodi....ma la capacità teorica ce l'hanno abbondatemente.
In ogni caso, tutto dipende da quando si sono accorti dello scoglio e direi che è assai plausibile che se ne siano accorti veramente all'ultimo istante o addirittura quando ha cominciato a "graffiare" la chiglia.

@Calvero, non dico che non esistano simbologie e rituali. Dico che non ha senso pensare che siano la simbologia e i rituali a "informare" le azioni delle elite. Tutt'al più le simbologie vengono usate per descrivere o codificare le azioni intraprese. E certo quelle codifiche non sono quelle che analizzano con tanta enfasi ed entusiasmo Franceschetti e compari...
Rispettiamo l'intelligenza. Nostra e loro, ok?

@Occultisti vari:
Di certo, visto che l'anno ha solamente un numero limitato di giorni, non è troppo difficile correlare qualcosa a qualcosaltro...qualunque sia il giorno in cui accade. Le coincidenze accadono, rassegnatevi per una volta...
Non avete in mano niente, in questo caso, se non la tremenda voglia di rendere significativo un evento correlandolo al vostro sistema simbolico che vi rende il mondo comprensibile.
Ma adattare i fatti alla teoria non è razionalità, è ideologia.

Quando porterete più che le ricorrenze del calendario, valuteremo nel merito.
E quanto alla cacchio di bottiglia, qualcuno ha un'idea di quante siano le bottiglie che non si rompono al vari di navi che poi percorrono allegramente i mari per decenni?
Io no, ma neppure voi. Dunque...

LoneWolf58
Inviato: 16/1/2012 14:04  Aggiornato: 16/1/2012 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: PERO CALAMAI vs FRANCESCO SCHETTINO
Citazione:
P.S.: Una cosa ulteriormente sospetta,( che non immaginavo!), è che la Costa sia diventata americana....
Diversamente sarebbe sparita da un bel pezzo. Se non altro dopo aver comperato il marchio hanno lasciato la sede in Italia... e le navi "italiane" anche se non so per quanto ancora.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
anakyn
Inviato: 16/1/2012 14:06  Aggiornato: 16/1/2012 14:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/1/2010
Da:
Inviati: 1428
 Re: L'affondamento della Concordia
Mi era preso un colpo man mano che leggevo l'articolo.
Poi mi è venuta un'intuizione e sono volato alle ultime righe saltando metà dell'articolo, sempre più assurdo... e lì ho tirato un sospiro di sollievo: "ok, Mazzucco è ancora sano di mente, per fortuna".

Prossima volta avvisa però, Massimo.
Non è carino far prendere spaventi simili alla gente.

perspicace
Inviato: 16/1/2012 14:15  Aggiornato: 16/1/2012 14:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: L'affondamento della Concordia
Io da diplomato al nautico noto che la manovra (chiaramente voluta) che ha fatto i capitano ed il suo staff per appoggiare la nave su quel fondale più basso non è stata affatto semplice, anzi è stata di un efficacia assoluta ed è chiaro che quindi le apparecchiature di bordo funzionavano bene. L'urto con lo scoglio ha dell'assurdo perché primo tutta quella zona di mare che va da Piombino a Civitavecchia è battutissima da una miriade di barche ogni anno e quindi gli scogli nelle prossimità della costa sono segnalatissimi e conosciutissimi.

Quindi o il capitano e il primo Ufficiale stavano ubriachi lerci o non erano a controllare la manovra di avvicinamento alla costa.

Da come la vedo io il capitano resosi conto della grandissima cazzata di impattare contro uno scoglio con conseguente danno strutturale della galleggiabilità dell'imbarcazione si è reso subito conto che la nave da li a poco sarebbe andata a picco e quindi ha evitato di dare subito l'allarme perché non voleva che altre imbarcazioni si mettessero vicino la nave proprio perché voleva fare quella spettacolare manovra che ha salvato la nave e molte persone, ed la presenza di altre imbarcazioni vicino la nave avrebbe cambiato completamente le spinte dinamiche che per miracolo non hanno fatto ribaltare la nave.

Una nave ha dei compartimenti sotto la chiglia dove è contenuto il greggio diviso in settori ed il capitano può spostare verso dritta e verso sinistra il peso del carburante cosi come verso poppa e verso prua, in maniera da stabilizzare la nave e ad esempio far inclinare la nave dal lato sano (lato che chi ha fatto quella manovra di rotazione ha adoperato poi per far poggiare la nave su quella piattaforma di 30m di profondità) li dove ecoscandaglio segnava una secca.

Quindi mi sembra strano che chi abbia fatto la seconda manovra (appoggiare la nave) sia lo stesso che abbia fatto la prima (cioè prendere lo scoglio).

Una cosa è sicura tra il nostro premier che si dimette scappando dalla crisi , questo capitano che scappa mentre la nave affonda, standard and poor's che ritiene che non siamo più in grado di pagare il nostro debito, e persino il calcio(da il più bello al più corrotto) abbiamo fatto una FIGURA DI MERDA a livello internazionale senza limiti.



Lo scoglio cattivo

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Davide71
Inviato: 16/1/2012 14:17  Aggiornato: 16/1/2012 14:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: L'affondamento della Concordia
Ciao a tutti:

visto che qualcuno ha ricordato Guénon lo ricordo anch'io.
Guénon ha ripetutamente mostrato come il mondo reale sia estremamente più complesso di quello che anni di istruzione (o, meglio, indottrinamento materialista) ci fanno credere. I diversi piani di realtà sono tutti collegati e quello che avviene su di un piano si riflette sugli altri.
Perciò il fatto che l'affondamento del Concordia presenti delle chiavi di lettura simboliche piuttosto interessanti non significa assolutamente che esso sia il messaggio di un'elite finanziaria che dubito molto che abbia un centesimo dell'intelligenza necessaria per fare una cosa del genere.
Questo messaggio è ben reale, ma proviene da altre entità di cui quasi nessuno ha il coraggio di ammettere l'esistenza, e che hanno lo scopo di avvertire gli "Uomini di Buona Volontà". Potrebbe essere un monito: per esempio, come ho già sentito, per la Francia (rappresentata dal Giglio), a non affondare l'Europa (i danni sarebbero altro che il "Concordia"). O magari un monito alle banche (il Giglio rappresenta anche Firenze, patria del primo impero bancario che io sappia...), sempre sullo stesso tenore.
Oppure potrebbe rappresentare un pre-annuncio di qualche cosa di grave, che ora mai è ineluttabile.
Ma in ogni caso il messaggio reale è che le manovre, quantunque segrete, delle "elite di potere economico finanziarie", non passano affatto inosservate!

Qualunque cosa possa essere detto sul Titanic è comunque provato che ha preceduto uno dei periodi più catastrofici della Storia dell'Occidente!

Se tanto mi da tanto il Concordia non preannuncia niente di così terribile...

Le persone che attribuiscono ai banchieri una tale capacità di azione (per intenderci, quella di costruire artificialmente catastrofi di elevato valore simbolico) non capiscono che stanno soltanto rendendo loro un impagabile servizio, cioé quello di attribuire loro un'intelligenza e un potere che in realtà non hanno. Non escludo che, in qualche caso, sono gli stessi banchieri a diffondere tali voci, per far credere alle persone che essi hanno un potere di cui non dispongono affatto!

Un'ultima nota: concordo con coloro che pongono l'accento sul fatto che le operazioni di soccorso si siano svolte in modo esemplare in condizioni difficili, e perciò il capitano non sia stato affatto così incompetente come lo dipingono. Tuttavia i molti misteri insoluti la rendono per ora solo una mia opinione.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Andre81
Inviato: 16/1/2012 14:21  Aggiornato: 16/1/2012 14:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
@florizel

by cassandra:
Citazione:
Mi ero loggata per fare proprio la stessa osservazione che il Comandante Andrea81 ha fatto qui sopra.

non sono un comandante, al massimo ero comandante della mia oramai venduta piccola imbarcazione da diporto con motore da 6cv ;)

detto ciò rispondo alla manovra dell'inchino:
non sono esperto del settore, però è una manovra del quale ne avevo già sentito parlare da tanto tempo, infatti la mia prima ipotesi appena viste le immagini della chiglia mi hanno fatto subito pensare ad un passaggio troppo ravvicinato alla costa per "farsi vedere".

Adesso vediamo che la compagnia Costa si dissocia dal tipo di manovra che in realtà era secondo me ben conosciuta ai piani alti...

Ad esempio mi raccontava tempo fa un mio caro amico che lavorara nelle ferrovie di come erano gestite alcune cose al suo interno; ad esempio, quando un treno arrivava in stazione, le procedure relative alla sicurezza implicavano tutte una serie di controlli, i quali qualora fossero realmente fatti costringevano il treno a partire con giorni di ritardo. Tutto ciò ai piani alti veniva ovviamente minuziosamente procedurato, fattostà che poi a parole, essendo i lavoratori facenti parte di una grande famiglia, veniva invitato ad eseguire solo i controlli prioritari, salvo poi, se succedeva qualcosa, puntare il dito contro il capotreno che non aveva effettuato i controlli.
Non so se tale pratica era molto diffusa in tutto l'ambiente ferroviario (non voglio fare di tutta l'erba un fascio), ed ho paura che anche stavolta il comandante non faceva proprio di "nascosto" certe manovre....

A.

complo
Inviato: 16/1/2012 14:38  Aggiornato: 16/1/2012 14:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Alla fine del procedimento pero', per motivi inspiegabili, solo pezzi di merda cafoni ed ignoranti riescono a superare tutte queste prove e vedersi affidati lavori di responsabilita'.


Io sono un consulente d'azienda. Il mio lavoro nasce proprio dove non c'è know how interno e non avrei alcun interesse a dire cose diverse da quelle che vedo sul campo (anzi, come ripeto più è basso il livello delle aziende dove andiamo, più c'è lavoro per noi).
Premetto di non avere esperienza nel campo nautico.
Conosco però altri n settori e dappertutto è ESATTAMENTE COME ha detto Pike.
L'ultima riunione a cui ho avuto la SOFFERENZA di partecipare (un tempo ero fiero del mio lavoro ed era una soddisfazione portare le aziende nell'eccellenza) MI VERGOGNAVO per gli interlocutori che avevo di fronte.
Un direttore di stabilimento e un supply chain manager INCAPACI DI RISPONDERE A QUESITI ELEMENTARI. Balbettavano, facevano finta di prendere appunti e continuavano a tacere o a dire frasette di 5 parole.
C'era una decisione URGENTE da prendere e di fronte a me avevo due imbecilli a cui non avrei affidato il compito di fare il cestino della merenda di mio figlio.
Pike ha PERFETTAMENTE ragione, questa nazione è senza speranza........

incredulo
Inviato: 16/1/2012 14:39  Aggiornato: 16/1/2012 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'affondamento della Concordia
Se vogliamo guardare a quello che è successo in maniera neutrale, dobbiamo SOSPENDERE il giudizio.

In questa fase, gli elementi sono tanti e contradditori e, comunque sia sarà difficile arrivare ad una conclusione certa.

La cosa che è SORPRENDENTE è che la "Concordia" era un simbolo, un simbolo dell'Europa.

Il suo nome è il simbolo dell'armonia tra i popoli, omaggio all'Europa. Una nave assolutamente innovativa.

I "ponti" della nave erano 13, ognuno con un nome di stato europeo.

Ricordo che i "ponti" sono presenti nelle banconote dell'Euro, è un simbolo caro a qualcuno.

Guardando in giro c'è molto di "particolare".

Invito a leggere questa notizia.

Ci sono tutti gli elementi per un "messaggio".

Twitter, usato per propagandare SOLO certe notizie.

Il nome della "ballerina" Rose Metcalf suona più o meno come:"La rosa ha incontrato il vitello".

Se si guarda il suo profilo facebook, si nota subito che non è un profilo comune.

Simbolicamente, questo naufragio rappresente il naufragio dell'Europa e dell'Euro causato dalla caduta dell'Italia.

Non sto dicendo che è TUTTO PROGRAMMATO dalla Spectre mondiale, noto la curiosità della situazione e mi diverto a costruirci sopra pensieri assurdi.

E' un esercizio divertente anche se "offende i morti".

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Ermetico
Inviato: 16/1/2012 14:45  Aggiornato: 16/1/2012 14:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 66
 Re: L'affondamento della Concordia
Mi sembrava strano “l'inchino” fatto di notte a gennaio.
Il Corriere della Sera sembra abbia trovato il perché ed il come:

www.corriere.it/cronache/12_gennaio_16/guarda-la-tua-isola-strage-per-un-gioco-marco-imarisio_6255f41c-4014-11e1-a5d2-75a8a88b1277.shtml

"L'imperdonabile leggerezza del comandante, la definizione è di Francesco Varusio, procuratore capo di Grosseto, voleva essere al tempo stesso un omaggio a Mario Palombo, una leggenda tra i comandanti della Costa crociere, e un favore all'unico gigliese a bordo, il capo maitre Antonello Tievoli. «Mai avrei immaginato di sbarcare a casa mia» ha detto ai suoi compaesani che lo hanno soccorso a riva. Ci sono brave persone che diventano vittime inconsapevoli della stupidità degli altri. Venerdì sera: Tievoli, figlio del vecchio parrucchiere del Giglio, ex ristoratore e gestore di un camping, imbarcato dodici anni fa, viene chiamato sul ponte di comando da Schettino e dai suoi attendenti. «Antonello vieni a vedere, che stiamo sopra al tuo Giglio» gli hanno detto. Forse era anche una presa in giro amichevole, perché il capo dei camerieri doveva «scendere» dalla nave la settimana precedente, ma non era arrivato il rimpiazzo ed era dovuto restare a bordo. Lui si è affacciato, ha guardato, ha visto. Non ha ruoli in macchina o in coperta, ma ha gli occhi per guardare. «Attenti, che siamo vicinissimi alla riva» ha detto al comandante. Troppo tardi.

Adesso il maitre del Giglio è chiuso in casa, abita lontano dall'isola, e chi ha parlato con lui racconta di un uomo tormentato dai sensi di colpa, per quel gioco non voluto e neppure richiesto che lo ha trasformato in un protagonista a sua insaputa di uno dei più grandi naufragi della storia d'Italia. È già stato sentito dagli ufficiali della Guardia costiera su delega dei pubblici ministeri che conducono l'indagine, dovrà ripetere la sua versione anche ai carabinieri. È un destino e una rabbia che deve condividere con Palombo, l'uomo che fu punto di riferimento per ogni gigliese entrato in Costa crociere. In gergo marinaresco si chiama «inchino», l'avvicinamento a un luogo per fare un piacere o un omaggio a un membro dell'equipaggio.
Il vecchio comandante era uno specialista, dicono lo facesse anche quando si avvicinava a Camogli, seppur consapevole del minor trasporto dei liguri per queste cose. Mai nessuno come i gigliesi, ripeteva. «Ma io concordavo sempre il passaggio con la Capitaneria di porto», urla al telefono. Non ci sta, a essere citato in una storia disgraziata come questa. In pensione, ma sempre uomo di mare, orgoglioso della propria storia professionale. Fu costretto a lasciare nel 2006.

L'infarto lo colpì a bordo, al porto di Napoli un'ambulanza lo portò a sirene spiegate in ospedale per l'intervento al cuore. Non nega la sua amicizia con Tievoli, ma qui si ferma. «Non capisco come sia potuto succedere, cosa è passato per la testa del mio collega. Il permesso della Capitaneria non è necessario. Il comandante fa la rotta che vuole, a bordo è lui il sovrano: ma non accetto di essere tirato in ballo, per nessuna ragione. E lo scriva, la prego: i miei genitori erano del Giglio, ma io sono savonese di nascita». Lo dice con voce strozzata dalla rabbia. Lo dice dalla sua casa di Grosseto, dove trascorre le stagioni fredde. Il destinatario dell'omaggio non era neppure sul posto, il maitre ripete in continuazione che se gliel'avessero detto avrebbe fatto volentieri a meno di quell'inchino. La stupidità umana è come il mare, quando si scatena travolge tutto e tutti."

So tutto? No, grazie!
Il "convinto" avvelena anche te. Digli di smettere.
hrabal
Inviato: 16/1/2012 14:55  Aggiornato: 16/1/2012 14:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: L'affondamento della Concordia
@socratilko
Citazione:
Era una rotta tipica, che tu lo escluda o meno. Ci sono decine di foto e centinaia di testimonianze in merito.


come fai a dire che é una totta tipica, hai immagini o teistimonianze di altri passaggi di navi così grandi in quel budello?
Certo ci sono foto di passaggi sottocosta davanti al porto, ma per fare quella "passerella" non bisogna passare tra quesli scogli, a 20m dalla riva, magari si passa a 200/300 m dove l'acqua e' profonda 70/80 m e non ci sono scogli.
Passare li, lo ripeto è inutile e folle, non riesco a vederne la ragione.

ehhmm si la falla è sulla fiacata sinistra... sorry

Citazione:
Certo, devi essere fermo e non viaggiare a 15 nodi....ma la capacità teorica ce l'hanno abbondatemente. In ogni caso, tutto dipende da quando si sono accorti dello scoglio e direi che è assai plausibile che se ne siano accorti veramente all'ultimo istante o addirittura quando ha cominciato a "graffiare" la chiglia.


anche questo mi pare incomprensibile, non rendersi conto di essere a 50 metri da terra, a prescindere dallo scoglio, non lo riesco a credere...
Forse una superficialità estrema abbinata a un errore di rotta di 300m, può dare conto di questo incidente.... mah i dubbi rimangono

florizel
Inviato: 16/1/2012 15:10  Aggiornato: 16/1/2012 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 7/7/2005
Da: dove potrei stare meglio.
Inviati: 8195
 Re: L'affondamento della Concordia
perspicace

Citazione:
o il capitano e il primo Ufficiale stavano ubriachi lerci o non erano a controllare la manovra di avvicinamento alla costa.


Dal momento che il cosiddetto "inchino" pare fosse una manovra consueta, magari già effettuata altre volte, la leggerezza con cui è stata affrontata sembra un'ipotesi plausibile.

Andre81

Citazione:
la mia prima ipotesi appena viste le immagini della chiglia mi hanno fatto subito pensare ad un passaggio troppo ravvicinato alla costa per "farsi vedere".
Adesso vediamo che la compagnia Costa si dissocia dal tipo di manovra che in realtà era secondo me ben conosciuta ai piani alti...


Beh, che la compagnia Costa si dissoci dalla manovra mi sembra ovvio...ora si cerca di scaricare le responsabilità gli uni su altri. E' possibile che ammettere la propria responsabilità infici anche l'incasso dell'assicurazione...?


Citazione:
veniva invitato ad eseguire solo i controlli prioritari, salvo poi, se succedeva qualcosa, puntare il dito contro il capotreno che non aveva effettuato i controlli.


Ma nel concreto è o non è responsabilità di un capotreno o, in questo caso, di un comandante predisporre le cose in maniera da evitare qualsiasi pericolo?

hrabal

Citazione:
non rendersi conto di essere a 50 metri da terra, a prescindere dallo scoglio, non lo riesco a credere...


Mi associo allo sgomento.

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie, fino a quando Libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
yarebon
Inviato: 16/1/2012 15:11  Aggiornato: 16/1/2012 15:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'affondamento della Concordia
concordo con te Davide71 sul fatto che questi eventi simbolici spesso non siano casuali e non per questo riconducibili a una "spectre", in questo caso io personalmente penso di si (visto che è avvenuto lo stesso giorno del downgrade dell'Europa e visto anche lo stesso forte simbolismo negativo della data), certamente però non è creato dai banchieri, penso che anche il più visionario non arriva a questo, l'economia rimane comunque lo strumento maggiore per sottomettere i popoli specie in questo periodo storico.
Per far avvenire alcuni eventi non è che ci sia bisogno di chissà che operazione segreta, molto spesso si lasciano accadere, basta molto poco e soprattutto basta crederci e avere una mente un pò meno chiusa dell'uomo comune che rinchiuso com'è nei suoi pregiudizi non riesce minimamente a concepire alcune cose.

redna
Inviato: 16/1/2012 15:15  Aggiornato: 16/1/2012 15:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
In ogni caso, tutto dipende da quando si sono accorti dello scoglio e direi che è assai plausibile che se ne siano accorti veramente all'ultimo istante o addirittura quando ha cominciato a "graffiare" la chiglia.


potrebbe essere plausibile per un normale natante ma non per quella stazza di nave. E'evidente che il black out precedente aveva rovinato le strumentazioni di bordo e forse anche la velocità della nave non poteva essere controllata. Ma se il comandante non parla o non lo fanno parlare come potremo mai capire qualcosa?


Citazione:
Era una rotta tipica, che tu lo escluda o meno. Ci sono decine di foto e centinaia di testimonianze in merito.


la rotta tipica non era segnata come crociera. Nessuno dei partecipanti alla crociera sapeva che dovevano passare anche all'isola del giglio, non c'era alcuna segnalazione da parte di nessuno sulla nave tanto che molti hanno pensato di essere all'elba perchè proprio a nessuno avevano detto dove si stava dirigendo la nave.
I croceristi sono stati portati in luoghi diversi da quanto descritto nella crociera da loro sottoscritta e proprio li ne hanno avuto danno, oltretutto sono stati portati li a loro insaputa (quasi un sequestro se vogliamo).


Citazione:
anche questo mi pare incomprensibile, non rendersi conto di essere a 50 metri da terra, a prescindere dallo scoglio, non lo riesco a credere...
Forse una superficialità estrema abbinata a un errore di rotta di 300m, può dare conto di questo incidente.... mah i dubbi rimangono


pensa al primo spuntone in mezzo al mare che scopo poteva avere ...(strumentazioni in tilt?)
... pensa perchè non si sa ancora il luogo giusto dove è spuntato lo spuntone in mezzo al mar e nemmeno che ordini ha ricevuto il comandante e da chi per andare a portar la nave al giglio in fretta e furia per andarsene poi dal comando e non volerla più vedere
e essere agli arresti e unanimemente condannato come l'unico a cui si deve questa tragedia.

edit----

La scatola nera, il cui esame verrà completato entro mercoledì, racconta che la nave si è incagliata alle 21.58. Alle 22.10 l'equipaggio comunica alla capitaneria di porto di avere un problema al generatore ma non parla di urti o secche. L'allarme vero e proprio scatta alle 22.30, molto in ritardo, come messo in rilievo dai pm di Grosseto che indagano sulla sciagura. Schettino invece rivendica "la correttezza della manovra" e dice di aver puntato sul Giglio "per evitare il naufragio in mare aperto".

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/01/16/news/concordia_vittime-28199505/?ref=HREA-1

quindi implicitamente il comandante sta dicendo che la nave stava imbarcarcando tanta acqua che stava quasi naufragando in mare aperto.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
skyline
Inviato: 16/1/2012 15:28  Aggiornato: 16/1/2012 15:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
la Costa si dissocerà sempre dall'operato di un capitano, qualora questo le procurasse un danno.
ricordo anni fa quando la Carnival, se non ricordo male, licenziò un comandante per aver fatto ritardo ad uno scalo; il problema era che il ritardo non era dovuto a chissà quali negligenze, ma alla precisa scelta dell'ufficiale di evitare una tempesta e un mare molto forte (rischiando la nave stessa) per una rotta più lunga ma tranquilla.

TWNP
Inviato: 16/1/2012 15:42  Aggiornato: 16/1/2012 15:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Il fatto che una nave di nome Concordia cozzi contro l'isola
del Giglio (confermo, simbolo dei Rosa+Croce nonchè della discendenza
merovingia ossia del Sang Real) di venerdi 13, una nave con 13 ponti
con i nomi dei 13 paesi originari dell'UE (come a dire che una fase dell'UE
si è definitivamente conclusa), con relativo affondamento a distanza
di 99 anni e 9 mesi dall'affondamento dell'"inaffondabile" Titanic,
TUTTO CIO' INSOMMA
non può essere casuale.
Sono anni, ormai, che non credo più a coincidenze anche con maggiori
probabilità di accadimento di questa.


P.S.: tra l'altro, non è solo l'urto il problema.
Non hanno alzato le paratie per isolare la falla, non hanno lanciato
il May day, hanno detto per un'ora ai passeggeri che era un guasto
al generatore (a quale scopo? pensavano che non sarebbe venuta
fuori la vera causa? Per tenere calma la gente? Gente che vedeva man
mano la nave inclinarsi? Avrebbe avuto un senso se nel frattempo si
fossero attuate le procedure per la messa in sicurezza dei passeggeri,
cosa non avvenuta), si è aspettato che la nave inclinasse per calare
le scialuppe, l'equipaggio (ci sono le testimonianze) continuava a dire
che non c'era alcun problema, col rischio che i passeggeri, credendoci,
rimanessero in cabina e/o non indossassero neanche il giubbino di
salvataggio.
No, mi sembra chiaro che si volesse una strage simbolica.
Che poi non è stata così clamorosa come si sperava (4.000 passeggeri!!!)
forse perchè come in altri casi c'è chi rema contro (è stata la Guardia
Costiera a contattare la nave e non il contrario, chi li ha informati?).
Comunque, sono sempre 5 morti e 17 dispersi...

Silver
Inviato: 16/1/2012 15:54  Aggiornato: 16/1/2012 15:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: L'affondamento della Concordia
Ero in vacanza e ho percepito da un TV in lontananza la tragedia del Concordia.

Subito ho immaginato che sia stato un evento per fini ritualistici della massoneria.
Purtroppo non potevo verificarlo nell'immediato e solo oggi quindi mi sono potuto rituffare nelle informazioni.
Rispetto agli anni passati ora c'è molta più gente che sa leggere gli eventi in chiave massonica e quindi è stato velocissimo reperire le informazioni in rete e dare quindi una conferma al mio presentimento.
Il mio "molta più gente" è come dire che si è passati da pochissimissimi a pochissimi...

Devo dire che mi ha stupito molto leggere un articolo del genere da Massimo che normalmente su questi argomenti ci andava molto più leggero ed invece leggo un articolo pieno di passaggi decisamente di parte.

Io concordo in pieno con l'articolo ed era ampiamente prevedibile la reazione nei commenti: si va dal totale rifiuto (la maggior parte), al dubbio (minoranza), ad un accordo totale (pochissimi).
Questo perché l'argomento "simbolismo & massoneria" è ampiamente sconosciuto nei suoi dettagli e vicende.
Come con l'11 settembre: "...non si può arrivare a tanto", " è impossibile se lo siano fatti da soli, etc."
E invece si arriva a tanto eccome. Per chi è abituato a sacrificare persone umane sull'altare del proprio credo, non fa alcuna differenza se per mandare un messaggio simbolico di tale portata muoiano 4000 persone. Anzi...

Vorrei far notare alcune cose, oltre quelle già dette in riferimento alle date e alla numerologia e in generale al discorso esoterico, per dare ulteriori spunti di riflessione soprattutto a chi non conosce a fondo la tematica esoterica.
Ci sono alcuni aspetti procedurali che si ripetono in questa sciagura esattamente come sono capitati in altri eventi di uguale portata.

Li riporto così come mi vengono in mente, senza dargli una collocazione cronologica o d'importanza.

Parallelismo con l'11 settembre:
- subito hanno trovato un colpevole su cui gettare tutte le colpe, prima ancora che le indagini siano iniziate, le scatole nere trovate, testimoni ascoltati, etc.

- l'equipaggio sembra aver avuto ordini di lasciare le persone lì dov'erano proprio come capitava con le forze dell'ordine prima del 2° impatto.

- se è vero che alcune persone sapevano dell'attacco aereo e sono rimaste a casa quel giorno, non dovremmo stupirci della scelta del capitano e della sua squadra di non tornare sulla nave. Meglio il disonore e il licenziamento che lasciarci la vita: alla tua famiglia potresti sempre raccontare i fatti come sono andati realmente e avere la forza di riguardarli negli occhi, pur continuando a prenderti una colpa nei confronti del mondo.

- non riesco a trovare link (alcune pagine sembrano scomparse e in altre il mio vecchio mac non mi permette di aprirle) su esplosioni che si sono udite prima dell'impatto, esattamente come quelle dei piani inferiori delle TT. Man mano che passeranno i giorni, sono sicuro che queste testimonianze di esplosioni non saranno più ascoltate o minimizzate oppure sarà colpa di qualche strano effetto panscoglio-cake). Se qualcuno le trova, per favore linkatele.


Parallelismo con altri casi:
- incredibilmente persone molto qualificate con grandissima esperienza (e non parlo del solo capitano ma di un interno equipaggio al comando della nave) fanno manovre senza senso e dalla dinamica poco chiara. Io non ne capisco molto di navigazione ma quello squarcio non può essere stato causato da una traiettoria rettilinea vista la presenza dello stabilizzatore. Sembra piuttosto che la nave abbia "derapato", ovvero come se fosse andata sovrasterzo. Scusate la terminologia automobilistica ma è importante il concetto. Far derapare una nave di quella stazza deve necessariamente prevedere delle azioni fuori dalla norma e precise (come quando accostano al molo) cosa che credo sia assolutamente improbabile che avvenga per semplice incuria del timoniere...
Oppure la nave si è spostata lateralmente magari a seguito di "esplosioni"...

- se il capitano era a conoscenza del piano di far incidentare la nave allora non solo si capisce perché non è tornato a bordo ma prende logica anche il motivo per cui lui abbia rilasciato dichiarazioni senza senso e senza spiegare bene la dinamica. "Lo scoglio non era segnalato nelle carte" è davvero una scusa ridicola o gli hanno passato volontariamente delle carte taroccate. Visto il suo non ritorno sulla nave, propendo per la prima ipotesi.

- Il capitano è stato intervistato subito dopo ed era assolutamente lucido, sobrio e sicuramente non sotto effetti stupefacenti, che fosse a cena o al timone. Le ipotesi sono quindi due: o sapeva e ha ragionato lucidamente sul da farsi in maniera egoistica oppure, come altri in questi casi, ha subìto inconsapevolmente un condizionamento mentale.

- Non mi sembra di aver letto, nemmeno da chi propende per il rito massonico, che il capitano (o altri personaggi chiave) potrebbe essere stato minacciato (lui o la sua famiglia). Non capisco perché questa ipotesi non sia stata la prima ad essere presa in considerazione. Leggere invece uno stuolo di "incosciente, vanitoso, esibizionista, etc" è davvero spiacevole... Per chi conosce anche solo un poco quel mondo sa che la minaccia è il modo più diffuso per ottenere certe azioni criminali da persone che non lo farebbero mai di loro spontanea volontà...

-La risonanza dell'evento, nel mondo massonico, da l'idea dei destinatari del messaggio. Poiché questo evento è di risonanza mondiale, i destinatari sono tutti gli altri paesi dell'elìte massonica. E poiché normalmente questi eventi sono propiziatori, quindi legati al prossimo futuro, il significato potrebbe essere che da adesso in avanti faranno di tutto per affondare definitivamente l'intera Europa.
Potremmo, ad esempio, assistere alla creazione di accordi internazionali a scapito dell'Europa che sarà costretta a subire inerme.

Sono sicuro che nei prossimi giorni emergeranno altri particolari "strani e incoerenti" degni di un buon depistaggio. Vedremo l'inchiesta passare di mano in mano per essere archiviata in tempi brevissimi con una sentenza di colpevolezza che non accetta riaperture del caso.
Potremmo anche vedere promosse persone che invece hanno avuto gravi colpe (così da allungare la lista del parallelismo con l'11/9).
Potremo vedere inquinamento delle prove, sparizioni di reperti, audizioni selettive dei testimoni e chissà che altro...

complo
Inviato: 16/1/2012 15:54  Aggiornato: 16/1/2012 15:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Simbolicamente, questo naufragio rappresente il naufragio dell'Europa e dell'Euro causato dalla caduta dell'Italia.


Simbolicamente rappresenterà l'Europa ma in soldoni sta affondando una americanissima società.........

MILANO - Carnival - società con sede a Miami (Florida, Usa) quotata alla borsa di New York e di Londra - proprietaria di Costa Crociere, crolla in Borsa dopo aver annunciato che il naufragio della nave da crociera Costa Concordia, di fronte all'isola del Giglio, costerà alla società tra 85 e 95 milioni di dollari. Il titolo è arrivato a perdere alla Borsa di Londra il 23%.

aleste85
Inviato: 16/1/2012 16:18  Aggiornato: 16/1/2012 16:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2010
Da:
Inviati: 204
 Re: L'affondamento della Concordia
bravissimo Massimo

TWNP
Inviato: 16/1/2012 16:22  Aggiornato: 16/1/2012 16:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Poi quando leggo simili commenti
Giornalettismo, ossia Attivissimo 2 la riscossa

allora anche gli ultimi dubbi si dipanano...



P.S.: notate il riferimento a questi ignobili complottisti "che pensano
a queste cose e non alle vittime".
Un dolce profumo di attivissimo (ma anche di Trystero) mi pervade
all'improvviso...

levitor
Inviato: 16/1/2012 16:23  Aggiornato: 16/1/2012 16:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: L'affondamento della Concordia
Continuo a ritenere insufficiente la spiegazione del banale errore umano.
Una nave come la Concordia è dotata di molteplici sensori e sistemi di controllo computerizzati che danno continue informazioni sui parametri di navigazione, anche se si pilota manualmente e non con il sistema di guida automatico.
Per esempio la distanza dalla costa e in questo caso dagli scogli (ovviamente ben presenti nella cartografia digitalizzata) viene fornita non solo dal sistema GPS, ma anche dal sistema radar di bordo che è capace di dare la distanza a livello di pochi metri.
Per non parlare dell'ecoscandaglio elettronico che si dovrebbe attivare automaticamente quando la cartografia computerizzata indica fondali inferiori a qualche decina di metri (ovviamente tarati sul pescaggio della nave, intorno ai dieci metri)
Se tutti questi strumenti erano attivi e funzionavano correttamente, vi erano innumerevoli avvisi di "warning di prossimità", per cui sarebbe assolutamente incomprensibile che nessun addetto alla navigazione sia intervenuto per osservare visivamente la situazione esterna.
Inoltre a giudicare dall'entità dell'impatto, con tanto di scoglio strappato, la velocità di crociera era di almeno dieci nodi e a quella velocità le pinne stabilizzatrici sono in funzione.
Per cui se non è stata tranciata la pinna di sinistra vuol dire che la nave ha impattato di traverso, probabilmente utilizzando anche le eliche di prua per allontanare il più possibile la prua da un impatto che probabilmente sarebbe stato frontale.
Io dico che i conti non tornano: per me siamo in presenza di "sabotaggio".

TWNP
Inviato: 16/1/2012 16:32  Aggiornato: 16/1/2012 16:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Levitor ha perfettamente ragione.
Le carte nautiche sono informatizzate mica cartacee.
E dunque sono inserite nel sistema di guida della nave.
Ciò, combinato con le informazioni via GPS fa sì che scatti
la segnalazione di uno scoglio sulla rotta.
Anche qualora si snobbino tali allarmi (e non riesco ad immaginare
come) quando ci si avvicina oltre un certo limite scattano i vari
sensori radar/sonar.
Insomma, una cosa del genere poteva avvenire nel 1912 non oggi.
E anche allora, nel caso Titanic, accadde l'unico scontro tra i migliaia
possibili in grado di far salire l'acqua sopra il limite delle paratie chiuse,
generando una sorta di effetto Vajont devastante.
Io, personalmente, ho smesso di credere a Babbo Natale quando i miei
genitori insistevano per non farci vedere Santa Claus che portava i regali.
Non riuscivo a capire, ma come noi vogliamo ringraziarlo perchè ci fate
apparire come dei maleducati?
Una ragione doveva esserci e non ci misi molto a trovarla.
Basta cercare per trovare soluzioni a cose che appaiono impossibili...

peonia
Inviato: 16/1/2012 16:39  Aggiornato: 16/1/2012 16:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
Grazie Troztky, Incredulo, Silver, TWNP, mi sento meno sola....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
TWNP
Inviato: 16/1/2012 16:42  Aggiornato: 16/1/2012 16:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Si figuri, si figuri.
Per così poco...

fefochip
Inviato: 16/1/2012 16:46  Aggiornato: 16/1/2012 16:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ silver

Citazione:
- subito hanno trovato un colpevole su cui gettare tutte le colpe, prima ancora che le indagini siano iniziate, le scatole nere trovate, testimoni ascoltati, etc.

ma va?
non succede mai vero?
e comunque il capitano di una nave che cozza contro uno scoglio non gli si dovrebbero dare qualche responsabilità?
ovviamente è molto comodo ma solo te e qualche "esoterista" riesci a correlare questo con chissà quali complotti.
non si chiama "complottismo" si chiama tecnica dello "scaribarile" a prescindere da quello che verrà fuori dalle indagini.

Citazione:
l'equipaggio sembra aver avuto ordini di lasciare le persone lì dov'erano proprio come capitava con le forze dell'ordine prima del 2° impatto.

dove è la fonte di questa affermazione?
hanno detto inizialmente che era un guasto elettrico ma non si può sapere perche si è detto .prima delle spiegazioni complottiste ce ne sono altre tipo: non diffodere il panico che avrebbe causato vittime da calpestamento ?(tanto per fare un ipotesi)
non avevano capito quello che succedeva? quindi dicono subito una stupidaggine plausibile "antipanico" per darsi il tempo di capire che succede.
non è mica cosi semplice capire cosa succedeva e soprattutto l'entità del danno .
e tutto questo per piu o meno un ora.
considerando la grandezza della nave e i momenti comunque di emergenza (se si è sommato come poi pare sia successo anche un black out)e concitazione non mi pare un tempo cosi irragionevole da paragonare minimamente ai tempi dell'11 settembre.


Citazione:
- non riesco a trovare link (alcune pagine sembrano scomparse e in altre il mio vecchio mac non mi permette di aprirle) su esplosioni che si sono udite prima dell'impatto, esattamente come quelle dei piani inferiori delle TT.

"sembra che" , "pare che " ...ottimo modo di procedere ....complimenti

Citazione:
"Lo scoglio non era segnalato nelle carte" è davvero una scusa ridicola o gli hanno passato volontariamente delle carte taroccate. Visto il suo non ritorno sulla nave, propendo per la prima ipotesi.

visto che è una scusa ridicola come ho pensato anche io tu credi che se era tutto programmato non aveva una scusa migliore?

eppoi pensi che dopo che uno ha fatto una cazzata come quella sei cosi lucido da inventarti una scusa migliore?

Citazione:
Il capitano è stato intervistato subito dopo ed era assolutamente lucido, sobrio e sicuramente non sotto effetti stupefacenti, che fosse a cena o al timone. Le ipotesi sono quindi due: o sapeva e ha ragionato lucidamente sul da farsi in maniera egoistica oppure, come altri in questi casi, ha subìto inconsapevolmente un condizionamento mentale.

ovviamente l'aver elaborato una rotta pericolosa e attuata in malo modo non è nemmeno da prendere in considerazione giusto?

ma tu l'articolo di massimo lo hai letto ? bah



Citazione:
-La risonanza dell'evento, nel mondo massonico, da l'idea dei destinatari del messaggio. Poiché questo evento è di risonanza mondiale, i destinatari sono tutti gli altri paesi dell'elìte massonica. E poiché normalmente questi eventi sono propiziatori, quindi legati al prossimo futuro, il significato potrebbe essere che da adesso in avanti faranno di tutto per affondare definitivamente l'intera Europa.


ma scusa e il "messaggio" per chi sarebbe? per chi lo riesce a cogliere ....
e in questo caso te, insieme non a "pochissimissimi" ma a "pochissimi".

per il resto del mondo rimarrà un incidente per una manovra azzardata.

per l'11 settembre c'era un grosso movente (anzi diversi direi).
per questo quale sarebbe ? il messaggio di "affondare l'europa"?
ma per favore .....

Citazione:
Sono sicuro che nei prossimi giorni emergeranno altri particolari "strani e incoerenti" degni di un buon depistaggio. Vedremo l'inchiesta passare di mano in mano per essere archiviata in tempi brevissimi con una sentenza di colpevolezza che non accetta riaperture del caso.
Potremmo anche vedere promosse persone che invece hanno avuto gravi colpe (così da allungare la lista del parallelismo con l'11/9).
Potremo vedere inquinamento delle prove, sparizioni di reperti, audizioni selettive dei testimoni e chissà che altro...


e come dice il detto giapponese che mi rivendo subito:

"se uno ha in mano un martello va in cerca di problemi a forma di chiodo"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
peonia
Inviato: 16/1/2012 16:48  Aggiornato: 16/1/2012 16:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
Fefo mi spiace ma anche le altre "notizie" sono ancora imprecise....pare, sembra, si dice e non si dice....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Sertes
Inviato: 16/1/2012 16:50  Aggiornato: 16/1/2012 16:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Devo dire che anche Temponauta, Audisio e Incredulo non hanno tutti i torti (e Silver ha ragione da vendere)

Effettivamente chi vuole ridicolizzare una tesi prende tutte le ipotesi, anche le più balzane, e le raduna assieme per deriderle.

Se invece ci si limita a vedere la questione del nome della nave, dei 13 ponti chiamati come le nazioni europee, il downgrade, il luogo del disastro, l'articolo con "pray for us to be rescued" senza dover per forza tirar fuori i 99 anni e 9 mesi e altre due o tre cose estreme, allora lo scenario che appare è un chiaro messaggio di intimidazione.

Magari sarà un bias di conferma di chi tende a cercare il nero ovunque, ma gli elementi sono proprio tanti eh

Anche io penso che sia opportuno sospendere i giudizi in un senso o nell'altro

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
olgyman
Inviato: 16/1/2012 16:53  Aggiornato: 16/1/2012 16:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/1/2012
Da:
Inviati: 67
 Re: L'affondamento della Concordia

fefochip
Inviato: 16/1/2012 16:53  Aggiornato: 16/1/2012 16:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
P.S.: notate il riferimento a questi ignobili complottisti "che pensano a queste cose e non alle vittime". Un dolce profumo di attivissimo (ma anche di Trystero) mi pervade all'improvviso...


il problema è che loro dicono di "pensare" alla vittime .....in realtà pensano a noi e a come sfilacciarci il sacchettino scrotale

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Rickard
Inviato: 16/1/2012 16:54  Aggiornato: 16/1/2012 16:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'affondamento della Concordia
Modo di procedere del debunker
1 – Partire dalla conclusione.
2 – Far rientrare i fatti nella conclusione ad ogni costo.
3 – Confermare la conclusione.

Bene, fatta questa premessa, andiamo a vedere alcuni ragionamenti nati attorno al fatto della Concordia.

Citazione:
Subito ho immaginato che sia stato un evento per fini ritualistici della massoneria.

E ti pareva. Succede un fatto e subito pensa a un evento per fini ritualistici della massoneria, quali riti e quale massoneria non è dato sapere, tanto ormai è diventata una specie di parola magica.

Citazione:
Purtroppo non potevo verificarlo nell'immediato e solo oggi quindi mi sono potuto rituffare nelle informazioni.

Cioè non hai potuto subito confermare la conclusione di cui eri aprioristicamente convinto. Prima dovevi “tuffarti” nelle “informazioni”.

Citazione:
Rispetto agli anni passati ora c'è molta più gente che sa leggere gli eventi in chiave massonica e quindi è stato velocissimo reperire le informazioni in rete e dare quindi una conferma al mio presentimento.

Sì, c’è molta più gente che senza saperne un cazzo spara cazzate a profusione, accusando tutto il resto del mondo di essere cieco o gatekeeper (o entrambi).

Citazione:
Parallelismo con l'11 settembre:

Sentiamo, che almeno si comincia a ridere.

Citazione:
- subito hanno trovato un colpevole su cui gettare tutte le colpe, prima ancora che le indagini siano iniziate, le scatole nere trovate, testimoni ascoltati, etc.

- l'equipaggio sembra aver avuto ordini di lasciare le persone lì dov'erano proprio come capitava con le forze dell'ordine prima del 2° impatto.

- se è vero che alcune persone sapevano dell'attacco aereo e sono rimaste a casa quel giorno, non dovremmo stupirci della scelta del capitano e della sua squadra di non tornare sulla nave. Meglio il disonore e il licenziamento che lasciarci la vita: alla tua famiglia potresti sempre raccontare i fatti come sono andati realmente e avere la forza di riguardarli negli occhi, pur continuando a prenderti una colpa nei confronti del mondo.

- non riesco a trovare link (alcune pagine sembrano scomparse e in altre il mio vecchio mac non mi permette di aprirle) su esplosioni che si sono udite prima dell'impatto, esattamente come quelle dei piani inferiori delle TT. Man mano che passeranno i giorni, sono sicuro che queste testimonianze di esplosioni non saranno più ascoltate o minimizzate oppure sarà colpa di qualche strano effetto panscoglio-cake). Se qualcuno le trova, per favore linkatele.

Certo… evidenti e lampanti, i “parallelismi”. Due eventi uguali spiccicati poi, il 9/11 e il naufragio di una bagnarola di lusso. Probabilmente guerre verranno dichiarate a seguito di questo “nuovo” 9/11, leggi varate e il mondo non sarà più quello che era.

Citazione:
Sono sicuro che nei prossimi giorni emergeranno altri particolari "strani e incoerenti" degni di un buon depistaggio. Vedremo l'inchiesta passare di mano in mano per essere archiviata in tempi brevissimi con una sentenza di colpevolezza che non accetta riaperture del caso.
Potremmo anche vedere promosse persone che invece hanno avuto gravi colpe (così da allungare la lista del parallelismo con l'11/9).

Certo, qualcuno rutterà e tu assieme ai tuoi consimili potrete ammorbare i forum disquisendo sul valore massonico di quel rutto.

Sei un Debunker nel senso più puro del termine. In qualunque cosa parti da una conclusione prefissata e qualunque fatto, evidenza o testimonianza ti vengano portati non ti impediranno di sentire “puzza di bruciato” o di avere l’impressione che ci sia “qualcosa che non và”.

Tu e quelli della tua specie siete il peggior ostacolo che esista alla verità e alla conoscenza. Peggio di qualsiasi insabbiamento o cover up intenzionale, voi siete il rumore che alla lunga rende indecifrabile il segnale, per dirla come la direbbe Tuttle.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Sertes
Inviato: 16/1/2012 16:56  Aggiornato: 16/1/2012 16:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
per questo quale sarebbe ? il messaggio di "affondare l'europa"?


Boh, potrebbe essere qualcosa tipo: non fate gli stronzi perchè possiamo far affondare i vostri 13 stati senza alcun preavviso

E' un idea, eh.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 16/1/2012 17:00  Aggiornato: 16/1/2012 17:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Fefo mi spiace ma anche le altre "notizie" sono ancora imprecise....pare, sembra, si dice e non si dice....


prima di disperderci ulteriormente in alto ......mare teniamo presente:

1)la nave ha avuto un guasto con tanto di black out e ha incominiciato ad imbarcar acqua ma dove? qualcuno sa precisamente dove è stato? (questo sarebbe da capire...visto che nessuno ce lo dice ma tenta un 'diverso riconglionimento..)

2)la nave ha proseguito ma siccome imbarcava troppa acqua ha deviato verso l'isola del giglio e non è detto che sia stato per far l'inchino (quello lo stanno aggiungendo per fare coreografia ma è evidente che in quella situazione di emeregenza non lo poteva fare). Ma non ci sono le registrazioni di bordo, le telefonate del comandante che parlano di questo?

3)in che condizioni è arrivata all'isola del giglio la nave dopo che aveva subito un black out di 'origini sconosciute' ?

Per il resto penso che si stia allestendo una fiction che metà basterebbe.

Citazione:
Effettivamente chi vuole ridicolizzare una tesi prende tutte le ipotesi, anche le più balzane, e le raduna assieme per deriderle.


nulla di nuovo sotto il sole

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
complo
Inviato: 16/1/2012 17:03  Aggiornato: 16/1/2012 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Boh, potrebbe essere qualcosa tipo: non fate gli stronzi perchè possiamo far affondare i vostri 13 stati senza alcun preavviso


E intanto affondano una nave di una compagnia AMERICANA.
Un messaggio di cristallina......idiozia.

TWNP
Inviato: 16/1/2012 17:06  Aggiornato: 16/1/2012 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Comunque, le cose strane sono innumerevoli.
L'equipaggio è schierato compattamente a fianco del comandante.
Dicono che non è vero che si sia voluto mettere in salvo.
Anche un giornalista presente sulla nave dice a RaiNews che l'equipaggio
sembrava efficiente e preparato.
Ma allora perchè non è stato lanciato il May Day?
Quella è la prima cosa da fare in questi casi.
E se erano così efficienti come hanno fatto ad urtare lo scoglio?
Ricordo infatti che il comandante non pilota da solo.
Ci devono essere almeno tre uomini in cabina e se il comandante esce
di senno o compie operazioni palesemente pericolose può essere
estromesso dal comando dai suoi sottoposti.
Una nave anche civile è gestita secondo le regole militari.
Da qualsiasi angolazione si guardi la cosa, appare molto sospetta.
E mi ricorda moltissimo la Moby Prince.


P.S.: sì, proprio quella Moby Prince la cui storia è intessuta di trame
"tradizionali" e oscuri fili "esoterici".
Quella Moby Prince in cui a un prezioso testimone, già uomo dei Servizi,
viene dato fuoco nella sua macchina e si salva solo per il proprio
addestramento militare.
Ora il tizio tiene un blog strettamente collegato a quello del
supercomplottista Franceschetti ed è stato coinvolto in altre indagini
"particolari"...

Sertes
Inviato: 16/1/2012 17:06  Aggiornato: 16/1/2012 17:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
complo ha scritto:
E intanto affondano una nave di una compagnia AMERICANA.
Un messaggio di cristallina......idiozia.


Sì, come abbattere 2 aerei della United e 2 dell'American Airlines.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
redna
Inviato: 16/1/2012 17:08  Aggiornato: 16/1/2012 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
E intanto affondano una nave di una compagnia AMERICANA.

Un messaggio di cristallina......idiozia.


e se il gioiellino della compagnia americana fosse ormai diventato un peso morto ma non si sapeva come smaltirlo?
intanto c'è rischio di inquinamento ambientale in tutto l'arcipelago toscano....tanto per dire.......
e quello che lo teniamo noi, non certo la compagnia AMERICANA.

Citazione:
Una nave anche civile è gestita secondo le regole militari. Da qualsiasi angolazione si guardi la cosa, appare molto sospetta. E mi ricorda moltissimo la Moby Prince.


......appunto.....gestita secondo regole militari. Dove se è il caso si deve mettere il segreto e magari non far parlare il comandante. Magari poi anche altri testimoni e magari passare anche alle maniere ...forti.
Quello che succede adesso.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 16/1/2012 17:12  Aggiornato: 16/1/2012 17:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Sì, come abbattere 2 aerei della United e 2 dell'American Airlines.


ti prego ...massimo ci ha fatto lo scherzetto ma pure tu non metterci il carico da ...13 no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
complo
Inviato: 16/1/2012 17:14  Aggiornato: 16/1/2012 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Sì, come abbattere 2 aerei della United e 2 dell'American Airlines.


Eh no.
Lì il messaggio voleva essere: "USA sotto attacco" e l'abbattimento di aerei AMERICANI e di grattacieli AMERICANI simbolo dell' AMERICA era assolutamente congruente.
Se invece vuoi dare un avvertimento all' Europa e affondi una nave AMERICANA sei un attimino confuso.
Magari la prossima volta disegnano il colosseo sopra la Casa Bianca e la buttano giù per darci il prossimo avvertimento.....

complo
Inviato: 16/1/2012 17:15  Aggiornato: 16/1/2012 17:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
e se il gioiellino della compagnia americana fosse ormai diventato un peso morto ma non si sapeva come smaltirlo?

Allora si tratterebbe di una colossale TRUFFA.
MAI E POI MAI di un avvertimento massonico all'Europa....

Calvero
Inviato: 16/1/2012 17:18  Aggiornato: 16/1/2012 17:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Devo dire che anche Temponauta, Audisio ...




Sertes, ultimamente me fai morì ....


... e adesso che hai svelato l'arcano ufficialmente, hai tolto la poesia ai personaggi mitici di LC ... ma non ti senti un po in colpa ?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
TWNP
Inviato: 16/1/2012 17:29  Aggiornato: 16/1/2012 17:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Complo, non capisco cosa c'entri la proprietà.
L'importante è la comunicazione simbolica e il simbolo non sta
nella proprietà ma nel nome e in altri particolari.
Capisco che può sembrare assurdo che chi detiene le fila del
comando stia attento a queste cose ma lo sapete o no che
i membri dell'establishment economico-politico-finanziario degli
USA si riuniscono periodicamente in un bosco per venerare un
gigantesco Totem di gufo (vedi Bohemian Grove)?
E che Cuccia, colui che ha controllato l'Italia per decenni, era
devoto a una eretica boema a metà tra la strega e la santa
e che si è fatto seppellire accanto a questa.
E che tutti i suoi discepoli (di Cuccia) mega managers da milioni di euro
l'anno praticano lo stesso culto.
E che il corpo di Cuccia fu trafugato...
E gli esempi potrebbero essere tantissimi.
Insomma, l'esoterismo vero è molto più diffuso tra uomini che si
occupano di cose molto concrete che non tra i clienti del mago
Otelma...

Calvero
Inviato: 16/1/2012 17:31  Aggiornato: 16/1/2012 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:

....
Quella Moby Prince in cui a un prezioso testimone, già uomo dei Servizi,
viene dato fuoco nella sua macchina e si salva solo per il proprio
addestramento militare.
Ora il tizio tiene un blog strettamente collegato a quello del
supercomplottista Franceschetti ed è stato coinvolto in altre indagini
"particolari"...


.. e non c'è bisogno di fantascienza né di Siti di contro-informazione particolari. Basta andare a rivedersi il documentario di MIXER/Minoli (se non ricordo male) su youtube, per comprendere a cosa si può arrivare. E tenendo conto di come in RAI certamente mirano a toccare con le pinze certi temi, la cosa è ancora più "gustosa".

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
redna
Inviato: 16/1/2012 17:32  Aggiornato: 16/1/2012 17:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Allora si tratterebbe di una colossale TRUFFA.



DIECI ASSICURAZIONI - La Costa Concordia, che ha un valore vicino ai 450 milioni di euro (all’avvenuta commessa, nel 2004), non solo è assicurata da un pool di compagnie, una decina, ma vanta anche un’ulteriore copertura per passeggeri e personale dell’equipaggio. Per quest’ultima voce c’è una polizza di circa 3 miliardi di dollari. Tra i gruppi, secondo quanto riporta l’agenzia ‘Bloomberg’, figurano anche Assicurazioni Generali, Rsa Insurance e Xl Group: tutti e tre dovrebbero affrontare costi per circa 405 milioni di euro. Nessun commento diretto da Xl "per ragioni - spiega - di riservatezza", mentre un portavoce delle Generali ha dichiarato che "coprire questo tipo di rischi fa parte della nostra attivita’. Al contempo una prudente politica di riassicurazione limitera’ l’impatto netto dello specifico sinistro ad un livello molto marginale". Hannover Re, tra i cinque maggiori gruppi riassicurativi al mondo, ha detto di aspettarsi un’importante richiesta di indennizzo per il naufragio della nave Costa Concordia. Un portavoce ha precisato che attualmente la compagnia definisce un danno "importante" se il costo minimo è superiore ai 10 milioni di euro, così come fanno altri concorrenti, come Munich Re.

per il personale dell'equipaggio c'è una assicurazione ulteriore di circa 3miliardi di dollari. (giusto qualche spicciolo....)
Il comandante è da scommetterci che se ne starà zitto zitto.

Nel contempo la Costa scarica il comandate e si dichiara parte lesa.

fonte

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Sertes
Inviato: 16/1/2012 17:32  Aggiornato: 16/1/2012 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Eh no.
Lì il messaggio voleva essere: "USA sotto attacco" e l'abbattimento di aerei AMERICANI e di grattacieli AMERICANI simbolo dell' AMERICA era assolutamente congruente.
Se invece vuoi dare un avvertimento all' Europa e affondi una nave AMERICANA sei un attimino confuso.
Magari la prossima volta disegnano il colosseo sopra la Casa Bianca e la buttano giù per darci il prossimo avvertimento.....


La tua opinione è legittima.

Altrettanto è legittimo ipotizzare che affondare la Concordia, con i 13 ponti chiamati come le nazioni europee, all'isola del Gilio, il 13/1/2012, giorno del downgrade possa essere un messaggio di intimidazione di origine atlantica verso l'europa.

Oppure mi spieghi perchè no serenamente, senza battutine, piani inclinati ed eccessi vari

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
fefochip
Inviato: 16/1/2012 17:32  Aggiornato: 16/1/2012 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
E che il corpo di Cuccia ....blablabla


vacci pure tu a cuccia no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
rekit
Inviato: 16/1/2012 17:40  Aggiornato: 16/1/2012 17:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: L'affondamento della Concordia
cit:
DIECI ASSICURAZIONI - La Costa Concordia, che ha un valore vicino ai 450 milioni di euro (all’avvenuta commessa, nel 2004), non solo è assicurata da un pool di compagnie, una decina, ma vanta anche un’ulteriore copertura per passeggeri e personale dell’equipaggio. Per quest’ultima voce c’è una polizza di circa 3 miliardi di dollari. Tra i gruppi, secondo quanto riporta l’agenzia ‘Bloomberg’, figurano anche Assicurazioni Generali, Rsa Insurance e Xl Group: tutti e tre dovrebbero affrontare costi per circa 405 milioni di euro. Nessun commento diretto da Xl "per ragioni - spiega - di riservatezza", mentre un portavoce delle Generali ha dichiarato che "coprire questo tipo di rischi fa parte della nostra attivita’. Al contempo una prudente politica di riassicurazione limitera’ l’impatto netto dello specifico sinistro ad un livello molto marginale". Hannover Re, tra i cinque maggiori gruppi riassicurativi al mondo, ha detto di aspettarsi un’importante richiesta di indennizzo per il naufragio della nave Costa Concordia. Un portavoce ha precisato che attualmente la compagnia definisce un danno "importante" se il costo minimo è superiore ai 10 milioni di euro, così come fanno altri concorrenti, come Munich Re.

per il personale dell'equipaggio c'è una assicurazione ulteriore di circa 3miliardi di dollari. (giusto qualche spicciolo....)
Il comandante è da scommetterci che se ne starà zitto zitto.

Nel contempo la Costa scarica il comandate e si dichiara parte lesa.
...............................
scusa ma se la colpa se la becca il comandante perche' ha lasciato i comandi al capo cameriere per fargli fare ciao ciao con la manina alla sorella, col cazzo che l'assicurazione paga!
almeno credo....

complo
Inviato: 16/1/2012 17:41  Aggiornato: 16/1/2012 17:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Oppure mi spieghi perchè no serenamente, senza battutine, piani inclinati ed eccessi vari


Perchè dare un avvertimento all' Europa affondando una nave americana non ha alcun senso e se ne avesse avrebbe significato OPPOSTO: "OKKIO ameriKani, vi affondiamo le navi quando e come vogliamo".

socratiko
Inviato: 16/1/2012 17:42  Aggiornato: 16/1/2012 17:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
Ragazzi, con questa cosa del messaggio massonico vi state davvero mostrando impermeabili al ridicolo.

E dai la bottiglia, e dai i 13 paesi europei e dai la manovra "impossibile", le minacce di affondamento dell'euro...

I ponti erano 17, capito? 17, non 13. E solo 14 riservati ai passeggeri.

E quanto alle minacce. Mi spiegate perchè gente che si frequenta e si consulta costantemente in maniera assolutamente riservata tramite canali di certo NON pubblici come le conferenze del Bildenberg, della Trilaterale e di tutte quelle che non conosciamo, perchè dovrebbero mandarsi messaggi in..."bottiglia"?

Chi sono i poteri occulti? Banchieri e politici? Militari? Gambadilegno? Se ci sono, hanno tutti i mezzi per comunicare messaggi minacciosi in maniera più sottile. E l'analogia con l'11/09 fa ridere per non piangere...

Ma cacchio, sono riusciti a far credere alla pubblica opinione di mezzo mondo che in Libia sono morte 10.000 persone sotto bombardamenti mai avvenuti...con questa cacchio di capacità di manipolazione, che bisogno c'è di mandare un messaggio su un evento che, tra l'altro, si sta svolgendo apertamente come la crisi dell'Euro. I vari governi sono tutti quanti sull'attenti a inchiappetare povera gente, Iran, Siria... a chi va sto cribbio di messaggio?
Chi è il ribelle Guevarista a cui mandare una cartolina da 450 Milioni di euro? eh?

Quanto alla rotta:
Rotta ufficiale - rotta "usuale" - rotta effettiva

Era una rotta classica nella prassi di quella crociera, realizzata male da un comandante che si è accostato troppo. E troppo qui vuol dire poche decine di metri...

Non c'è bisogno che fosse ubriaco o colluso...voi non avete mai cocciato il paraurti, parcheggiando? O preso uno specchietto laterale a qualcuno? Può capitare...non dovrebbe e infatti non capita praticamente mai, statisticamente. Ma la statistica dice anche che prima o poi...

Dai, risaliamo al livello cui questo sito ci ha abituati, per piacere.

Calvero
Inviato: 16/1/2012 17:43  Aggiornato: 16/1/2012 17:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
__________

E lo avevo anche detto non ci siamo accorti che sono i modi di COME si entra nei discorsi a scatenare la bagarre; bastano brevi paroline e tutto va in vacca.

Intanto per argomenti di questo genere vieterei tassativamente il sarcasmo (che non è l'ironia) ... così si vedrebbe veramente chi ha voglia di argomentare e chi di propinare il solito fastidio atavico che da sempre agita gli utenti di LC per queste vicende.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
TWNP
Inviato: 16/1/2012 17:44  Aggiornato: 16/1/2012 17:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Fefochip, Cuccia era l'emblema ideale (almeno in Italia) di un'intera
categoria umana dedita ogni giorno a depredare i poveri, a venerare
e praticare ogni giorno riti fallocratici come il portare sempre la cravatta
(ricordiamolo "inventata" nell'epoca dei lumi) e poi nella sfera religiosa
cosa fa?
Venera una suora posseduta dallo Spirito di una eretica boema che
predicava un culto a favore dei poveri e che proponeva un Dio femmina?
Le cose non sembrerebbero stare insieme se non per il fatto che Cuccia
faceva parte del Partito d'Azione, parto della Massoneria Italiana, e che
per i massoni il dualismo Osiride-Iside, Sole-Luna è molto importante.
Per dirti che al contrario di te, io mi stupisco quando non riesco a
cogliere dietro il comportamento di un membro dell'elite un significato
esoterico.
E attribuisco questa cosa invariabilmente alla mia inadeguatezza nel
comprendere il messaggio.


P.S.: mi riferisco alla strana visita di Monti al Papa, ai riferimenti nautici
della cosa e alla reazione inusitata di Monti nei confronti del rating di
S&P.
Ora, assodato che Monti fa parte dell'elite e che le agenzie di rating
ne costituiscono un braccio operativo importante, se ne potrebbe ben
dedurre che vi sia in atto uno scontro interno.
La Concordia potrebbe rientrare in questo scenario anche solo come
sgarro compiuto nei confronti dell'immagine italiana, tanto cara (a parole)
ai Monti Boys.
Credo che nessuno possa smentire che si sia trattato, oltre che di una
tragedia umana, anche di una figura di merda intergalattica...

Vicarious
Inviato: 16/1/2012 17:45  Aggiornato: 16/1/2012 17:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/7/2010
Da:
Inviati: 35
 Re: L'affondamento della Concordia
Scusate, una domanda, quante possibilita ci sono che si possa scatenare la terza guerra mondiale?

redna
Inviato: 16/1/2012 17:45  Aggiornato: 16/1/2012 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
scusa ma se la colpa se la becca il comandante perche' ha lasciato i comandi al capo cameriere per fargli fare ciao ciao con la manina alla sorella, col cazzo che l'assicurazione paga! almeno credo....


no, no, il procuratore di Grosseto ha affermato senza ombra di dubbio che era al timone il comandante in quel momento.....e se lo dice il procuratore gi Grosseto.......capirai

Quindi l'assicurazione paga (e il comandante sta zitto)

Citazione:
Scusate, una domanda, quante possibilita ci sono che si possa scatenare la terza guerra mondiale?


siamo solo a gennaio........iniziamo bene

Citazione:
Credo che nessuno possa smentire che si sia trattato, oltre che di una tragedia umana, anche di una figura di merda intergalattica...

i bastioni di orione ne saranno sconvolti......

edit

Citazione:
Perchè dare un avvertimento all' Europa affondando una nave americana non ha alcun senso e se ne avesse avrebbe significato OPPOSTO: "OKKIO ameriKani, vi affondiamo le navi quando e come vogliamo".


e affondano le navi americane vicino alla toscana, cioè a pisa e a camp derby? non è che lo spuntone nel mare sia uno spuntone a stelle e striscie che prontamente si doveva 'diversamente' sistemare?
c'è nell'aria qualcosa .........

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Sertes
Inviato: 16/1/2012 17:52  Aggiornato: 16/1/2012 17:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
complo ha scritto:
Perchè dare un avvertimento all' Europa affondando una nave americana non ha alcun senso e se ne avesse avrebbe significato OPPOSTO: "OKKIO ameriKani, vi affondiamo le navi quando e come vogliamo".


Ok, per te vale molto la nazionalità della nave, per altri vale molto l'insieme di altri indizi.

Se ti si è rotta la tastiera ne trovi a pochissimo su eprice.it

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
TWNP
Inviato: 16/1/2012 17:54  Aggiornato: 16/1/2012 17:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
La copertura assicurativa nei confronti dell'equipaggio è,
ovviamente, nel caso in cui si facciano male e non vi sia
dolo o colpa grave di chi si è fatto male.
Non è questo il caso, dunque l'equipaggio non becca una lira.
Per quanto riguarda la copertura della nave, il risarcimento non
può essere mai superiore al valore dell'oggetto assicurato.
Dunque, la Costa non ci guadagna nulla tant'è che ha perso il
23% in Borsa.
Ma le compagnie assicurative mica sono sceme, non assicurano
se c'è un interesse al sinistro.


P.S.: e, ripeto, la nave era nuovissima.
Meno di 6 anni di funzionamento.

fefochip
Inviato: 16/1/2012 17:58  Aggiornato: 16/1/2012 17:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
comunque vorrei esplicitare il MIO pensiero riguardo a questi aspetti "esoterici".

premesso che tutto può essere e l'incredibile è tale fino a che c'è un numero troppo piccolo di persone che lo pensa,vorrei far notare a chi sostiene a spada tratta questi "argomenti" un paio di cose:

le società segrete e l'influenza che hanno nella vita alle volte anche di tutti i giorni in maniera pressochè occulta è una cosa purtroppo che ha dei fondamenti razionali.

tuttavia interpretare TUTTO in questa chiave ("simbolica" come definiscono alcuni) vuol dire fare un grosso sfavore a se stessi e a luogocomune.

i soliti noti avranno un motivo in piu per mettere alla berlina non solo l'argomento massoneria ma tutti quelli lo trattano additandoli come "poveri scemi" .

per i molti che non sanno ancora cosa sia luogocomune o i "nuovi" il passo è estremamente breve di "classificare" l'intero sito come una manica di matti che basano le loro affermazioni su suggestioni numeriche ,nomastiche e simboliche piu che sui fatti

fate vobis

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
skyline
Inviato: 16/1/2012 18:01  Aggiornato: 16/1/2012 18:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
ma ragazzi, cambiate pusher. tutta questa incredulità davanti ad un evento che (mi spiace dirlo, e mi attirerò le critiche dei vari moralisti) è stato molto più sensazionale che drammatico, perchè alla fine il numero dei morti, nella peggiore delle ipotesi, sarà inferiore allo 0.5% delle persone coinvolte direttamente, mi sembra davvero fantascientifico, e oltretutto fa scadere di molto la qualità della discussione e di conseguenza quella del sito.

quando la tecnologia è escludibile, un allarme è ignorabile, quando si può switchare in "GUIDA MANUALE", non c'è santo che tenga. L'incidente si può verificare, e questo grazie alla stupidità e superbia dell'uomo.
Se non ricordo male comunque tutte le conversazioni in plancia sono registrate, ci vorrà poco per fare luce piena sull'evento, anche perchè l'arma del delitto è ancora lì fumante, il cadavere (anzi, i cadaveri) anche.
c'è poco spazio per le fantasie.

poi leggo di cazzate su un possibile vantaggio economico sull'assicurazione.. sveglia!!!! questa è una perdita devastante: danno emergente, lucro cessante, immagine devastata. la nave era praticamente nuova, del 2006. la costa ha per mare la classica che avrà quasi 20 anni e comunque porta utili.
ora la costa si trova con la flotta impoverita, con una quantità notevole di turisti da riproteggere o risarcire.. sono veramente disarmanti alcuni commenti, roba che ti aspetteresti dal peggior Attivissimo

fefochip
Inviato: 16/1/2012 18:04  Aggiornato: 16/1/2012 18:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
è una grossa perdita per costa crociere...
non è solo la nave che non riuscirà a rientrare del costo (come per ogni polizza)
e non si limiterà ai risarcimenti alle persone (vittime e feriti) e alle cose (isola giglio)

ma a mio avviso la perdita di fiducia della clientela sarà il danno piu grosso
perche quella non la possono aver "assicurata".

pensateci un attimo:
immaginatevi di essere adesso in crociera su una nave costa ....stareste tranquilli tranquilli?
e con il culo al caldo e pensandoci tranquillamente programmereste la vostra vacanza su una nave di quella compagnia o ne scegliete di un altra compagnia?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 16/1/2012 18:06  Aggiornato: 16/1/2012 18:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
ma ragazzi, cambiate pusher. tutta questa incredulità davanti ad un evento che (mi spiace dirlo, e mi attirerò le critiche dei vari moralisti) è stato molto più sensazionale che drammatico, perchè alla fine il numero dei morti, nella peggiore delle ipotesi, sarà inferiore allo 0.5% delle persone coinvolte direttamente, mi sembra davvero fantascientifico,


basta un autobus che fa un incidente grave e si fanno potenzialmente piu vittime e feriti.

Citazione:
e oltretutto fa scadere di molto la qualità della discussione e di conseguenza quella del sito.

dono della sintesi ...

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
peonia
Inviato: 16/1/2012 18:11  Aggiornato: 16/1/2012 18:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
Competenza dimostrata dopo lo scontro E la sua idoneità - dicono alcuni esperti - è stata ben dimostrata nella manovra successiva allo scontro con la roccia di granito che ha squarciato la nave. “A questo punto Schettino - scrive La Stampa - ha eseguito una manovra che, gli va riconosciuto, ha impedito che il bilancio del disastro diventasse ancora più grave: ha gettato l’ancora puntando verso la vicina secca a destra dell’imboccatura del porto, in maniera tale da far compiere alla nave una rotazione di 180 gradi. Se avesse puntato al largo la Concordia sarebbe sicuramente colata a picco con conseguenze inimmaginabili in termini di vite umane”. Parole che certo non sembrano descrivere un incompetente. Eppure le accuse - al momento - sono tutte contro di lui.

Intanto si teme per la sua vita, dicono che potrebbe voler farsi del male....
sta a vedè che lo suicidano?! sperodi no! ma allora.....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
superava
Inviato: 16/1/2012 18:13  Aggiornato: 16/1/2012 18:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: L'affondamento della Concordia
Io non ho capito bene una cosa..quali sono state le manovre della nave prima, durante e appena successo l'incidente?!

TWNP
Inviato: 16/1/2012 18:14  Aggiornato: 16/1/2012 18:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Oddio, ecco che scatta il ricatto della "plausibilità".
Fefochip, sei più castrante di una professionista del
Body Building!!!

peonia
Inviato: 16/1/2012 18:15  Aggiornato: 16/1/2012 18:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
er i molti che non sanno ancora cosa sia luogocomune o i "nuovi" il passo è estremamente breve di "classificare" l'intero sito come una manica di matti che basano le loro affermazioni su suggestioni numeriche ,nomastiche e simboliche piu che sui fatti

Fefo, visto che in molti sono partiti in quarta per dare addosso al comandante, ancora senza uno straccio di prova.....dare anche qualche altro spunto di riflessione, anche se esoterico, non vedo perchè dovrebbe sputtanare il sito...qui ci cerca di fare chiarezza non dare sentenze!
E l'Esoterismo, la Massoneria, la Numerologia, ecc. sono molto antiche e non ce le siamo inventate noi!!!!!!!!!!!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
infosauro
Inviato: 16/1/2012 18:18  Aggiornato: 16/1/2012 18:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Citazione:
Magari la prossima volta la Costa Crociere invece di assumere decine di barman, cuochi, animatori, sculettatrici, vari addetti filippini che manco parlano bene l'italiano... che assumesse qualche buon marinaio in più capace di gestire un po' meglio una emergenza (e che almeno sappiano mettere una scialuppa in mare!)
Si, come no.

Questa e' la maniera in cui le cose vanno avanti nel Bel Paese.[...]

Scusa, vuoi forse negare ai berlusconi's wannabe di fare carriera e diventare un presidente del consiglio corrotto?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
yarebon
Inviato: 16/1/2012 18:20  Aggiornato: 16/1/2012 18:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
er i molti che non sanno ancora cosa sia luogocomune o i "nuovi" il passo è estremamente breve di "classificare" l'intero sito come una manica di matti che basano le loro affermazioni su suggestioni numeriche ,nomastiche e simboliche piu che sui fatti


e sti cazzi aggiungerei io! Se non si fanno supposizioni (chiamasi supposizioni) su eventi del genere visto che anche tu ammetti sottovoce come piace a noi che esistono società segrete, quando se ne dovrebbe parlare orsù? Con le prove? e dove diamine troviamo le prove o mio razionalissimo amico? con questo ragionamento mandavamo in vacca il sito prima "che schifo dire che gli americani si so fatti l'11 settembre, cosa penserebbe il mio prof? e le scie chimiche, vorrai dire le scie comiche, mai trattare questa materia, i cerchi del grano aah, ok ora possiamo dire di aver raggiunto il ridicolo".
Ogni tanto qualcuno se ne esce sul non trattare alcuni argomenti per paura dell'immagine del sito, un altro e sti cazzi ci sta bene.
Ne avrai letti articoli del genere spero, non è che un giorno uno si sveglia e dice "io sto con questa gente che crea incidenti in particolari date, adoro satanasso e mi piace anche masturbarmi in una bara", ma ci sono abbastanza dati per andare anche ad intuito e capire quando si verificano alcune cose, come dicevate stesso voi, tutto questo clamore per un incidente del genere (fermo restando che si tratta di una nave, mezzo in cui gli incidenti sono più rari e spettacolari).

Mi sembra tanto una situazione da bue che da cornuto all'asino, visto che ci sono una frecciatina ci sta, ovvero dillo anche tu a Malanga che gli alieni non li trovi anche nella saliera di casa mia!Citazione:
er i molti che non sanno ancora cosa sia luogocomune o i "nuovi" il passo è estremamente breve di "classificare" l'intero sito come una manica di matti che basano le loro affermazioni su suggestioni numeriche ,nomastiche e simboliche piu che sui fatti

TWNP
Inviato: 16/1/2012 18:22  Aggiornato: 16/1/2012 18:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Bè, è notorio che le scialuppe in mare le calano i barman e i
cuochi.
Maruonna, le stronzate che si devono leggere.
E la colpa è sempre, come al solito, degli immigrati che "ci rubbbano
il lavoro"...



P.S.: la stragrande maggioranza del personale operativo sono isolani o
gente che vive in città marinare.
Tantissimi sono campani...

socratiko
Inviato: 16/1/2012 18:24  Aggiornato: 16/1/2012 18:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@peonia
.qui ci cerca di fare chiarezza non dare sentenze! E l'Esoterismo, la Massoneria, la Numerologia, ecc. sono molto antiche e non ce le siamo inventate noi!!!!!!!!!!!!!!

Peonia, perdonami, ma come pensi di fare chiarezza con la numerologia e l'esoterismo?
Non ti sembra una contraddizione in termini?

Non stare a rispondere che le utilizzi come "chiavi di interpretazioni"...non c'è la toppa, per quella chiave per il semplice motivo che anche la toppa è un'interpretazione che permette un'interpretazione in base a un sistema di simboli che, interpretato, permette di ipotizzare che...

dai su. Quando emergeranno elementi che sarà IMPOSSIBILE spiegare con fatti semplici e ragionevoli come la stupidità o la trascuratezza, allora potremo passare a spiegazioni di tipo "interpretativo".
Ma non prima.

E non certo sulla base di ulteriori interpretazioni, che giustificano l'intervento di interpretazioni, non credi?

complo
Inviato: 16/1/2012 18:24  Aggiornato: 16/1/2012 18:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Ok, per te vale molto la nazionalità della nave, per altri vale molto l'insieme di altri indizi.
Se ti si è rotta la tastiera ne trovi a pochissimo su eprice.it


Bhè non è un particolare irrilevante la nazionalità della nave se si parla di avvertimento all'europa.
Se pestano Gianni Rossi e aveva una rosa in tasca non penso che abbiano dato un avvertimento a Franco Bianchi perchè lui ha nel simbolo di famiglia una rosa. E' fuori da ogni logica.
Invitate continuamente a non essere sarcastici (mentre vi compiacete delle vostre battute come quella sulla tastiera) ma se ne potrebbero fare di ben più dure......

P.S. e come puoi leggere qualche complottomassonico già sta dando seriamente seguito al mio : "okkio amerikani" (effettivamente la base americana è proprio lì vicino! Doppio segnale!).
Si è passati tranquillamente dall' avvertimento all' Europa a quello agli USA.
Ossia come sempre i puntini sono talmente distanti che ognuno può riempirli come vuole.

akul67
Inviato: 16/1/2012 18:25  Aggiornato: 16/1/2012 18:25
So tutto
Iscritto: 18/10/2011
Da: roma
Inviati: 29
 Re: L'affondamento della Concordia
onestamente, all'inizio non c'ho capito granche'............pensavo che Franceschetti avesse fatto incursione in questo sito...........il che non mi disturba, perche', a dire il vero, non disprezzo il suo lavoro, anche se, obbiettivamente, qualche volta credo che, certe argomentazioni, nei temi che tratta, ce le tiri dentro proprio per i capelli.
il concetto del "tutto e' programmato" non piace neanche a me. devo pero' ammettere che, le "stupidaggini" della rete, citate da Massimo, le ho viste e lette anche io. probabilmente c'e' chi specula e cavalca l'onda di queste suggestioni, pero' a me, anche queste speculazioni, riferite a coincidenze storiche, a strani calcoli e a rituali, hanno fatto riflettere........pur lasciandomi "coi piedi per terra".
come dice il personaggio, nel finale del video postato...... mi pare da Trotzky, scusami, non sono sicuro si scriva cosi, "apri la tua mente, prima che la apra qualcun altro".........
saluti!!!

il colore della pelle, non cambia il senso di quello che una persona dice o pensa.........
TWNP
Inviato: 16/1/2012 18:32  Aggiornato: 16/1/2012 18:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Complo, tu confondi la nazionalità della nave con il possesso
del pacchetto azionario di maggioranza della società proprietaria
della nave.
Sono due cose diverse, la nazionalità della nave è italiana, batte
bandiera italiana, è iscritta nel Registro Italiano.
Che chi controlla le azioni sia americano è irrilevante.
Avrebbero potuto vendere le azioni il giorno prima, è una caratteristica
assolutamente temporanea non inerente alla natura intrinseca
della nave...
L'affondamento è avvenuto in acque italiane, il comandante è italiano,
la figura di merda è tutta italiana.

fefochip
Inviato: 16/1/2012 18:35  Aggiornato: 16/1/2012 18:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
@ peonia
Citazione:
Fefo, visto che in molti sono partiti in quarta per dare addosso al comandante, ancora senza uno straccio di prova.....dare anche qualche altro spunto di riflessione, anche se esoterico, non vedo perchè dovrebbe sputtanare il sito...qui ci cerca di fare chiarezza non dare sentenze!


ma scusa peonia però qui si va un po oltre allo "spunto di riflessione".
a prescindere che chi "da addosso al comandante" lo fa implicitamente in accordo ai fatti perche LUI era responsabile fino a prova contraria che se avverrà sarò il primo a chiedergli scusa ma poi a me dovresti riconoscere un equilibrio nel considerare anche un eventuale corresponsabilità della compagnia che avrebbe potuto spingere i suoi comandanti a compiere manovre non propriamente "da manuale" per il business,
per quell' "inchino" che pare sia cosi tanto apprezzato dai turisti sopra la nave e al giglio stesso (in periodi estivi ovviamente).

poi sinceramente mettere sullo stesso piano 99 anni + 9 mesi (13 gennaio o 14 gennaio?) perche al contrario sarebbe il numero della bestia (666) con il ritenere che il comandante doveva o non doveva fare certe cose mi pare una operazione un po arbitraria (e sono andato cauto con il termine).

Citazione:
E l'Esoterismo, la Massoneria, la Numerologia, ecc. sono molto antiche e non ce le siamo inventate noi!!!!!!!!!!!!!!

sarà pur vero ma anche l'oroscopo ... e da qui a portare in tribunale il FATTO che il comandante è "satiro" ascendente "unicorno" nell'oroscopo massone e che quindi in quanto tale ha agito in preda a un lavaggio del cervello MKUltra ce ne corre ....no?

che era poi un po il senso dell'articolo di massimo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
abellio
Inviato: 16/1/2012 18:37  Aggiornato: 16/1/2012 18:37
So tutto
Iscritto: 5/1/2012
Da: dolceacqua
Inviati: 2
 Re: L'affondamento della Concordia
visto che tanti sono in vena di tradurre i segni, mi chiedo qual'e' lo scoglio sul quale si schiantera' definitivamente la Concordia europea...

yarebon
Inviato: 16/1/2012 18:38  Aggiornato: 16/1/2012 18:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
sarà pur vero ma anche l'oroscopo ... e da qui a portare in tribunale il FATTO che il comandante è "satiro" ascendente "unicorno" nell'oroscopo massone e che quindi in quanto tale ha agito in preda a un lavaggio del cervello MKUltra ce ne corre ....no?


e già si è detto proprio questo!
Ma perchè prendete da attivissimo le tattiche peggiori?

Akane
Inviato: 16/1/2012 18:42  Aggiornato: 16/1/2012 18:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: L'affondamento della Concordia
Interessante articolo...

fefochip
Inviato: 16/1/2012 18:43  Aggiornato: 16/1/2012 18:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Bè, è notorio che le scialuppe in mare le calano i barman e i cuochi. Maruonna, le stronzate che si devono leggere. E la colpa è sempre, come al solito, degli immigrati che "ci rubbbano il lavoro"...


ma ci fai o ci sei?
chi pensi che tira giu la scaletta gonfiabile da un aereo ?l'addetto alla sicurezza che viaggia in incognito o l'assistente di volo che fa anche il barman?

Citazione:
P.S.: la stragrande maggioranza del personale operativo sono isolani o gente che vive in città marinare. Tantissimi sono campani...

vedi la tentazione di classificare un sito che si chiama "luogocomune" dopo aver letto questa minchiata colossale come un sito di cazzari è tanta....

ma sei mai salito a bordo di una di queste navi?
le regioni di provenienza del personale sono le piu disparate :cina,filippine,indiani,samoani ,ecc una vera e propria città multietnica sull'acqua che convive lavorando pacificamente ....questo dovrebbe far riflettere per altri versi

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
peonia
Inviato: 16/1/2012 18:43  Aggiornato: 16/1/2012 18:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: L'affondamento della Concordia
SOCRATIKO o non mi hai capita o non mi sono spiegata bene....intendevo dire, riferito all'eventuale sputtanamento del sito accennato da Fefochip, che in questo sito definito "complottista", alla cavolo di cane, gli utenti cercano indizi di vario genere per fare chiarezza sugli eventi, prima di tutto a se stessi, portando varie cose in analisi....
se come io credo possono entrare in gioco ANCHE elementi del genere non vedo perchè non parlarne! OK??

VALE ANCHE PER TE FEFO....NEL MIO PRIMO POST INFATTI, POSTATO, PRIMA DEL VIDEO DI TROZKY , HO DETTO PER "MERA CURIOSITA'".....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
TWNP
Inviato: 16/1/2012 18:45  Aggiornato: 16/1/2012 18:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Tanto per ricordare una delle tante stranezze della nave
a cui è stato fatto esplicito riferimento da tutti i media e tutti
i passeggeri, ossessivamente dal momento del naufragio (se i
media ripetono continuamente un certo messaggio è perchè
ha una valenza esoterica):

La storia del Titanic è a tutti tristemente nota.

Il mistero legato alla famosa nave affondata in uno scontro con un
iceberg il 15 aprile 1912 continua ad appassionare milioni di spettatori al
cinema ancora oggi: il film Titanic è tra i film più visti di sempre.

Non tutti, però, conoscono "Il naufragio del Titan" di Morgan Robertson
(nato a Oswego, 30 settembre 1861 nel segno della Bilancia): un
romanzo dove l'autore predisse fin nei dettagli quello che sarebbe
capitato al Titanic anni dopo.

Morgan Robertson è considerato il possibile inventore dei periscopio, ma
viene principalmente ricordato per "Futility" o "Il naufragio del Titan",
che racconta la storia del piroscafo Titan affondato nell'Oceano Atlantico
settentrionale dopo la collisione con un iceberg.

Questa storia, scritta quattordici anni prima della catastrofe del Titanic,
sembrò come minimo premonitrice. Proprio come il Titanic, la nave del
racconto si scontra contro un iceberg prima di affondare con un gran
numero di passeggeri a bordo, a causa della mancanza delle scialuppe.

Fonte: Wikipedia


Predisse (edit-errore, sarebbe stato davvero troppo ) il naufragio e
in particolare, il nome della nave, l'urto a causa dell'iceberg,
la mancanza delle scialuppe.
Ricordo che il romanzo è del 1898, il Titanic iniziò ad essere costruito
nel 1909.
Robertson disse di aver scritto il libro con la scrittura automatica, ossia
sotto dettatura di un'entità.
Per dire...


P.S.: avevo confuso Robertson con Stead un altro giornalista-scrittore
che aveva anche lui scritto. nel 1880, un racconto sull'affondamento
di una nave e che nonostante i moniti di vari veggenti che aveva
consultato per una serie di sensazioni negative che lo attanagliavano,
salì a bordo del Titanic morendo nel naufragio.
Ma sono molti i casi di premonizioni tra i passeggeri morti e tra i pochi
superstiti del Titanic come se una potente comunicazione cerebrale
avesse lambito delle "antenne" incontrate sul suo "cammino"...

trotzkij
Inviato: 16/1/2012 18:50  Aggiornato: 16/1/2012 18:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: L'affondamento della Concordia
E' probabile che il comandante non fosse in plancia, al momento del cozzo. O fosse impossibilitato a manovrare. Chi ci fosse, non so.
Tra l'altro, hanno impiegato più di un ora ad inviare l'SOS. E sono stati i passeggeri a farlo...
Se poi aggiungiamo che le nuove navi da crociera non sono fatte per tenere bene il mare, ma per trasportare il maggior numero di passeggeri, si può anche spiegare anche perchè uno squarcio di pochi metri può mettere KO una nave da 115000 tonnellate. Non è mica una cosa normale. Le navi possono rimanere a galla anche se subiscono l'asportazione della prua, o danni ben più rilvanti. Soprattutto quando si tratta di simili mostri marini.
Le navi da crociera precedenti sono ben più sicure:













Canadian ship sinks off of Brazil coast; all 64 aboard rescued

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
fefochip
Inviato: 16/1/2012 18:53  Aggiornato: 16/1/2012 18:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
e già si è detto proprio questo! Ma perchè prendete da attivissimo le tattiche peggiori?


non si è detto questo ma cavolo se leggo :
Citazione:
qui ci cerca di fare chiarezza non dare sentenze!

non mi sta bene che si cerca di fare "chiarezza" con i 13 ponti (che erano invece 17 ma mi si dirà che comunque pure 17 porta sfiga) con i nomi delle nazioni europee .
è roba di novella 2000 non servono a fare chiarezza ma a incasinare tutto .

accertiamo prima PERCHE' LA NAVE HA IMPATTATO CON GLI SCOGLI ,la dinamica,le persone sul ponte ,gli eventuali ordini "sottobanco" (se c'erano) riguardo agli "inchini" DOPO se non ci convincono le spiegazioni degli inquirenti si possono tentare altre vie per spiegare ciò che rimane oscuro e QUESTO è il vero parallelo con il 911.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
incredulo
Inviato: 16/1/2012 18:54  Aggiornato: 16/1/2012 18:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'affondamento della Concordia
@socratiko

Citazione:
Quando emergeranno elementi che sarà IMPOSSIBILE spiegare con fatti semplici e ragionevoli come la stupidità o la trascuratezza, allora potremo passare a spiegazioni di tipo "interpretativo". Ma non prima.


Concordo, prima si valutano gli elementi certi e gli elementi di confusione, poi si trarranno le prime conclusioni.

Prima del 9/11, pochissimi pensavano ad un livello di realtà così radicato e distante dalla "normalità".

Non si pensava possibile che qualcuno fosse così potente da organizzare un evento come quello del9/11 nè che esistessero organizzazioni così importanti e nascoste ai livelli PIU' ALTI del comando.

Quei pochi che seguivano le vicende politiche e mondiali con queste informazioni erano considerati "strani", con qualche rotella fuori posto.

Oggi con l'accesso a internet, queste informazioni sono state divulgate in brevissimo tempo e hanno raggiunto anche persone che non hanno gli strumenti culturali per decifrarle.

Il risultato è quello che si vede oggi, con persone che dicono castronerie allucinanti ma con molta convinzione.

Ma che questo livello di realtà esista VERAMENTE non è fantasia, che questo livello agisca con avvenimenti clamorosi non è fantasia.

Questo avvenimento POTREBBE essere semplicemente un banale errore umano, una SERIE di errori umani perchè UNO da solo non potrebbe farlo ma potrebbe anche essere ALTRO.

E, per chi segue questo filone, gli indizi e le stranezze REALI, non quelle fantastiche sui numeri che sono facilmente smentibili, sono parecchie.

Una COINCIDENZA interessante è il regalo di Monti al Papa, le carte nautiche per "il nuovo mondo".

Avvenimento accaduto dopo il naufragio della "Concordia", nave dedicata all'Europa dopo che sono mesi che ci TERRORIZZANO con il fallimento dell'Euro.

Hai mai sentito parlare di evento catalizzatore?

Un evento di questo tipo, il naufragio intendo, potrebbe essere una INDICAZIONE, un segnale che fa scattare azioni, azioni già stabilite, un segnale che viene ripetuto in TUTTO IL MONDO che TUTTI possono recepire.

La "concordia" è affondata sappiatelo!!

Questa ipotesi HA LA STESSA dignità di quella più "probabile" anche se ENTRAMBE non ci sono note.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
TWNP
Inviato: 16/1/2012 18:56  Aggiornato: 16/1/2012 18:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Trotzkji, c'hai ammazzato il thread.
'Cci tua.
In amicizia, ovviamente...


P.S.: guarda, c'è ancora un pò di spazio a destra...
Almeno, fino ad Alpha centauri...

fefochip
Inviato: 16/1/2012 19:06  Aggiornato: 16/1/2012 19:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
scusa peonia però se scrivi

Citazione:
se come io credo possono entrare in gioco ANCHE elementi del genere non vedo perchè non parlarne! OK??


vuol dire che questi elementi sono in qualche modo rilevanti per i fatti
non puoi poi scrivere
Citazione:
.NEL MIO PRIMO POST INFATTI, POSTATO, PRIMA DEL VIDEO DI TROZKY , HO DETTO PER "MERA CURIOSITA'".....

pensando di "ridimensionare" cosi quegli elementi a "pura curiosità"

o sono "pura curiosità"(e quindi del tutto irrilevanti) o fanno parte dell'accaduto (sempre con buona pace di chi crede che esista sempre e comunque la "terza via)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
redna
Inviato: 16/1/2012 19:06  Aggiornato: 16/1/2012 19:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
poi leggo di cazzate su un possibile vantaggio economico sull'assicurazione.. sveglia!!!! questa è una perdita devastante: danno emergente, lucro cessante, immagine devastata. la nave era praticamente nuova, del 2006. la costa ha per mare la classica che avrà quasi 20 anni e comunque porta utili.


avresti dovuto leggere anche il resto........ la perdita devastante finchè non si sa il motivo per cui la nave ha imbarcato acqua fra l'argentario e il giglio non si può dire che ci sia.Forse è molto meglio così e penso proprio che a questo punto il riconcoglionimento è tale che ragionare un istante più in la della punta del naso da le vertigini.
La nave praticamente nuova le assicurazioni la ripagano o forse anche chi ha prodotto il danno ripaga....... noi non lo sappiamo chi si cela ma è evidente che l'interessato lo sa già. Quindi la nave rimane a danneggiare il territorio italiano e gli italiani dovranno tirar fuori i soldi per la bonifica mentre la costa verrà risarcita per benino..............e qualcuno pensa ALLA PERDITA DEVASTANTE!!!!

Citazione:
ora la costa si trova con la flotta impoverita, con una quantità notevole di turisti da riproteggere o risarcire.. sono veramente disarmanti alcuni commenti, roba che ti aspetteresti dal peggior Attivissimo


ma va?....... mi stai dicendo che la costa è IMPOVERITA
con turisti da PROTEGGERE
e anche da RISARCIRE

invece di leggere topolino avresti dovuto leggere l'articolo che ho postato riguardo le assicurazioni e avresti capito che la parte del peggior attivissimo è proprio la tua ora.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
fefochip
Inviato: 16/1/2012 19:11  Aggiornato: 16/1/2012 19:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Un evento di questo tipo, il naufragio intendo, potrebbe essere una INDICAZIONE, un segnale che fa scattare azioni, azioni già stabilite, un segnale che viene ripetuto in TUTTO IL MONDO che TUTTI possono recepire. La "concordia" è affondata sappiatelo!! Questa ipotesi HA LA STESSA dignità di quella più "probabile" anche se ENTRAMBE non ci sono note.


ma manco penniente

si sta facendo voli pindarici e basta per ora.
noi sappiamo che le torri gemelle erano un simbolo della finanza americana e mondiale .l'hanno fatte crollare e il messaggio c'è tutto .
ma non hanno bombardato l'afghanistan per il simbolismo ma perche hanno fatto passare la minchiata del coinvolgimento di bin laden e della sua relazione con l'afghanistan.
non hanno mosso guerra all'iraq partendo dal simbolo delle torri crollate....ma perche hanno creato un sentimento di risentimento nazionale e internazionale contro la fantomatica alqaida per poi accusare saddam stesso di possedere armi di distruzione di massa mai possedute.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
redna
Inviato: 16/1/2012 19:15  Aggiornato: 16/1/2012 19:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
L'affondamento è avvenuto in acque italiane, il comandante è italiano, la figura di merda è tutta italiana.


guiarda il video audisio e vedi se questo lusso ti sembra del tutto italiano....

la figura di merda è anche di quelli che pensano cose sbagliate e continuano le tiritere a non finire.... suvvia audisio


http://youtu.be/5paLm_h6OFU

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
TWNP
Inviato: 16/1/2012 19:16  Aggiornato: 16/1/2012 19:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Per la precisione, i ponti sono esattamente 13 ma non
corrispondono ai paesi originari UE, anche perchè non sono
mai stati 13.
In una certa fase sono stati 12.
In realtà, corrisponderebbero ai 15 immediatamente prima
dell'allargamento "monstre" con esclusione di Finlandia, Danimarca
e Lussemburgo e con inclusione (stranissima direi, perchè proprio
questo paese dovendo scegliere tra gli altri 15 a disposizione nell'attuale
rosa?) della reproba Polonia, uno di quei paesi che sta dando più filo da
torcere all'Unione.
La cosa interessante è che l'Italia è subito sopra la Grecia dal lato della
Gran Bretagna quasi a sottolineare che saremo i primi a uscire dall'Euro
(la GB non ha l'Euro) insieme appunto a Grecia, Irlanda, Belgio, Svezia e
Olanda.
Spagna e Portogallo sono invece nel lato in cui figurano Francia e
Germania insieme alla Polonia, da sempre legata a doppio filo con
Francia e Germania (la guerra scoppiò perchè la Francia scese in
campo per difendere la Polonia invasa).
Occorre aggiungere che i ponti Francia e Germania sono uno accanto
all'altro?


I ponti della Concordia

skyline
Inviato: 16/1/2012 19:19  Aggiornato: 16/1/2012 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
"si può anche spiegare anche perchè uno squarcio di pochi metri può mettere KO una nave da 115000 tonnellate. Non è mica una cosa normale. Le navi possono rimanere a galla anche se subiscono l'asportazione della prua, o danni ben più rilvanti. Soprattutto quando si tratta di simili mostri marini"

pochi metri??!?!
lo squarcio ad occhio è di almeno 60metri di lunghezza per 5 di altezza. oggi ho controllato i disegni di questa nave, sono stati allagati ALMENO 4 compartimenti, e dico ALMENO, perchè con buona probabilità sono 5.
questa è una nave progettata con secondo la normativa di falla deterministica, il cui regolamento non prevede assolutamente la sopravvivenza con 4 compartimenti allagati.
questi saranno anche bestioni, ma archimede è sempre archimede, e sopra quella linea blu che vedi lungo il fianco nave non c'è praticamente niente di stagno.

incredulo
Inviato: 16/1/2012 19:20  Aggiornato: 16/1/2012 19:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'affondamento della Concordia
@fefochip

ma manco penniente
si sta facendo voli pindarici e basta per ora.


Appunto, cosa ho detto io?

Hanno la stessa dignità perchè sono entrambe POSSIBILI ma qualcuno privilegia una rispetto all'altra SENZA elementi concreti

Leggi tutto il mio post con calma e poi ti renderai conto che io parlo di mele e tu rispondi parlando di pere.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
redna
Inviato: 16/1/2012 19:22  Aggiornato: 16/1/2012 19:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
pochi metri??!?! lo squarcio ad occhio è di almeno 60metri di lunghezza per 5 di altezza


a me sembrano 75 e 7,5 di altezza........a occhio

Citazione:
questi saranno anche bestioni, ma archimede è sempre archimede, e sopra quella linea blu che vedi lungo il fianco nave non c'è praticamente niente di stagno.


se magari SOTTO la linea blu qualcuno non avesse rotto lo scafo archimede sarebbe sempre stato archimede.

A occhio mi pare che non sai dove guardare.


Citazione:
Occorre aggiungere che i ponti Francia e Germania sono uno accanto all'altro?


occorre farti notare che stai dicendo delle cazzate?

Citazione:
La "concordia" è affondata sappiatelo!!

la concordia è affondata ma bisogna vedere SOTTO chi è stato a mettere lo .........spuntone

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
SuperFed
Inviato: 16/1/2012 19:23  Aggiornato: 16/1/2012 19:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: L'affondamento della Concordia
Il ministro della difesa francese accusa il candidato socialista alla presidenza di fare come il comandante della Concordia.

Prepariamoci perchè accusare qualcuno e dirgli "sei come il comandante della Concordia" diverrà, temo, un tormentone.

Il pres. dell'Iran sarà pur sempre come H. ma qualcuno d'ora in avnti potrebbe accusarlo di essere come il com.te della Concordia, un incosciente che rischia di far naufragare il suo paese sulle secche di Hormuz.

La prima cosa importante da fare è prepararsi a portare pazienza...

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
skyline
Inviato: 16/1/2012 19:31  Aggiornato: 16/1/2012 19:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
pochi metri??!?! lo squarcio ad occhio è di almeno 60metri di lunghezza per 5 di altezza


a me sembrano 75 e 7,5 di altezza........a occhio

Citazione:
questi saranno anche bestioni, ma archimede è sempre archimede, e sopra quella linea blu che vedi lungo il fianco nave non c'è praticamente niente di stagno.


se magari SOTTO la linea blu qualcuno non avesse rotto lo scafo archimede sarebbe sempre stato archimede.

A occhio mi pare che non sai dove guardare.


ma che cacchio stai scrivendo? non stavo rispondendo a te ma ad un altro intervento in cui si millantava l'inaffondabilità di queste navi.
rilassati.
mi pare che a occhio, da ing. navale, una nave so dove guardarla. tantopiù se lavoro proprio per chi questa nave l'ha costruita.

redna
Inviato: 16/1/2012 19:36  Aggiornato: 16/1/2012 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
ma che cacchio stai scrivendo? non stavo rispondendo a te ma ad un altro intervento in cui si millantava l'inaffondabilità di queste navi.
rilassati.

mi pare che a occhio, da ing. navale, una nave so dove guardarla. tantopiù se lavoro proprio per chi questa nave l'ha costruita.


guarda che stiamo analizzando gli aspetti per cui la nave è affondata e non di come è fatta la nave.
E'evidente che la nave era progettata per rimanere a galla finchè qualcuno ha trovato il modo di NON farla rimanere a galla. Non occorre essere ingneri per capirlo.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
skyline
Inviato: 16/1/2012 19:41  Aggiornato: 16/1/2012 19:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
guarda che stiamo analizzando gli aspetti per cui la nave è affondata e non di come è fatta la nave. guarda che stiamo analizzando gli aspetti per cui la nave è affondata e non di come è fatta la nave.
E'evidente che la nave era progettata per rimanere a galla finchè qualcuno ha trovato il modo di NON farla rimanere a galla. Non occorre essere ingneri per capirlo.


trovati un bravo psicologo perchè veramente ne hai bisogno.

Andre81
Inviato: 16/1/2012 19:48  Aggiornato: 16/1/2012 19:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
@skyline
Citazione:
mi pare che a occhio, da ing. navale, una nave so dove guardarla. tantopiù se lavoro proprio per chi questa nave l'ha costruita.


eh bhé ne approffitto subito ;)!!!
una semplice curiosità mi affligge, le chiusure delle porte di una nave da crociera sono automatiche?
Inoltre è previsto uno sblocco manuale delle stesse?

Grazie
A.

redna
Inviato: 16/1/2012 19:49  Aggiornato: 16/1/2012 19:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
guarda che stiamo analizzando gli aspetti per cui la nave è affondata e non di come è fatta la nave. guarda che stiamo analizzando gli aspetti per cui la nave è affondata e non di come è fatta la nave. E'evidente che la nave era progettata per rimanere a galla finchè qualcuno ha trovato il modo di NON farla rimanere a galla. Non occorre essere ingneri per capirlo.

trovati un bravo psicologo perchè veramente ne hai bisogno.


sei OT oltre che essere uno scemo che si permette di andare ad personam perchè non sa argomentare.

Citazione:
una semplice curiosità mi affligge, le chiusure delle porte di una nave da crociera sono automatiche? Inoltre è previsto uno sblocco manuale delle stesse?



C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Witt83
Inviato: 16/1/2012 19:59  Aggiornato: 16/1/2012 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: L'affondamento della Concordia
Ieri sera si è giocato il derby di Milano: sarà un caso che ha vinto una squadra chiamata Internazionale (simbolo un biscione) con un gol al nono minuto del secondo tempo (9+2=11) segnato dal numero 22 (11+11).
Interessante poi che la vittoria sia stata sancito da una prodezza di un Milito (detto il principe) favorito da un Abate.

Si tratta di una combine massonica?

Io non voglio offendere nè deridere le idee di nessuno, ma questo dimostra che, volendo, si potrebbero trovare simboli e numeri quasi dovunque.

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
skyline
Inviato: 16/1/2012 20:01  Aggiornato: 16/1/2012 20:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/4/2009
Da:
Inviati: 36
 Re: L'affondamento della Concordia
Non ricordo bene la procedura di chiusura delle porte stagne, se non sbaglio viene fatto dalla plancia o dopo un certo tempo dall'allarme, in automatico. Hanno anche un comando locale.
Tra l'altro è brutta abitudine navigare con le porte aperte (violando i regolamenti).

@redna io saró scemo ma anche tu non scherzi, mi dici prima che non so dove guardare, poi che non serve essere ingegnere capire.. vuoi avere ragione? Bravo! Tienitela!
Hai risposto alle mie frasi senza mezzo nesso logico.

NeWorld
Inviato: 16/1/2012 20:02  Aggiornato: 16/1/2012 20:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: L'affondamento della Concordia
Quando ho iniziato a leggere l'articolo,mi sono chiesto: ma come fai ad essere così sicuro definendo qualche coincidenza addirittura come "prova"?

Poi finendo di leggere, ho capito... furbacchione!

In effetti ci sono un sacco di forzature in internet sulla questione... comunque è anche vero che alcuni aspetti sono poco chiari...

il capitano era realmente alla guida della nave nel momento dell'incidente?
e se lo era,come ha fatto a commettere un errore così madornale?
le carte nautiche riportano o no quello scoglio?

mah...

io sono stato su una nave da crociera delle stesse dimensioni (MSC) e il comandante non si è mai sognato di avvicinarsi così tanto a terra se non per attraccare...

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
fefochip
Inviato: 16/1/2012 20:02  Aggiornato: 16/1/2012 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Hanno la stessa dignità perchè sono entrambe POSSIBILI ma qualcuno privilegia una rispetto all'altra SENZA elementi concreti


io non mi "allargherei" con la stessa "dignità" innanzi tutto perche "entrambi"cosa?
quale è il soggetto ?delle ipotesi quali?

i fatti sono che la nave s'è incollata un "massone" (tanto per ricamarci un po) e di questo ne DEVE rendere conto in primis il comandante a prescindere se era sul ponte, a ballare o a farsi una sega sbronzo come un cammelliere.

POI a mio avviso gli inquirenti dovrebbero indagare su CHI ha predisposto quella rotta visto che ci sono precedenti (con tanto di ringraziamenti reciproci giglio -costa crociere) per appurare eventuali corresponsabilit.

se ho continuato un pensiero usando parole tue non te ne avere a male è solo uno spunto

ciao
fefochip

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
LoneWolf58
Inviato: 16/1/2012 20:35  Aggiornato: 16/1/2012 20:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: L'affondamento della Concordia
Cosa sappiamo dell'accaduto se non pochi dati passati dai media e scusate se ne diffido...

Una cosa so per certo più di 4000 persone evacuate sembra per spirito divino visto che era tutto gestito da dei cuochi cinesi che non sapevano parlare italiano...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
fefochip
Inviato: 16/1/2012 20:38  Aggiornato: 16/1/2012 20:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
il capitano era realmente alla guida della nave nel momento dell'incidente?
e se lo era,come ha fatto a commettere un errore così madornale?
le carte nautiche riportano o no quello scoglio?


in questo contesto ha poca importanza se un comandate sia o meno al posto di comando .
in una catena di comando paramilitare le cose avvengono in maniera molto semplice si seguono gli ordini .
1) quali erano questi ordini ? non certo incollarsi un pezzo di isola .
2) chi era presente in plancia?
3) chi ha materialmente fatto la manovra? seguiva gli ordini ?tali ordini erano si o no in netto contrasto con le norme di sicurezza?
4) dopo l'impatto sono state approntate tutte le misure in questi casi ?

queste sono le domande a cui rispondere mentre per la tua ultima
le carte nautiche sono precisissime e note fin da tempi remoti.

come giustamente fatto notare non da me l'errore potrebbe essere addebitato a una fiducia mal riposta nella strumentazione e quindi si tratterebbe comunque di errore umano .

l'attribuzione delle "colpe" comunque non servirà certo alla crocifissione di chicchessia ma all'opportunità di non far accadere piu un incidente simile perche comunque i morti non torneranno in vita e una singola persona o un gruppetto non potrà mai pagare i danni causati da un evento del genere.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Redazione
Inviato: 16/1/2012 20:44  Aggiornato: 16/1/2012 21:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
SUPERAVA: Meglio così. Tutto chiarito, grazie.

***

SERTES: Citazione:
“Un elemento di riflessione è che il disastro è avvenuto così in fretta che non hanno fatto in tempo a dar la colpa ad Al-Qaeda.”
Ah ah ah!!!

Citazione:
Se invece ci si limita a vedere la questione del nome della nave, dei 13 ponti chiamati come le nazioni europee, il downgrade, il luogo del disastro, l'articolo con "pray for us to be rescued" senza dover per forza tirar fuori i 99 anni e 9 mesi e altre due o tre cose estreme, allora lo scenario che appare è un chiaro messaggio di intimidazione.
La nave era “esplicitamente” dedicata all’Europa Unita, a partire dal nome stesso. Non c’è quindi niente di “arcano” da scoprire, “rivelando” i nomi dei ponti.

Il vero problema – e questo lo dico per tutti – è che MANCA LA MOTIVAZIONE all’origine del presunto evento simbolico: la distruzione dell’Europa è già iniziata da tempo, ed è sotto gli occhi di tutti da almeno un anno. Complicarsi la vita in questo modo, per mandare un messaggio “cifrato” che già tutti conoscono in chiaro non ha il minimo senso.

Sarebbe come aver fatto morire un nano del Circo Togni in un incidente misterioso per annunciare la fine di Berlusconi, quando tutti già sapevano che stesse facendo le valigie in ogni caso.

Manca il MOVENTE, prima di tutto. E' qui che io mi appello alla ragione.

(Piuttosto la sincronicità. Quella sì avrebbe un senso).

***

SILVER: Citazione:
Devo dire che mi ha stupito molto leggere un articolo del genere da Massimo che normalmente su questi argomenti ci andava molto più leggero ed invece leggo un articolo pieno di passaggi decisamente di parte.
Io sono sempre di parte, quando si tratta di stare dalla parte della ragione. In quei casi non ho mai nessun problema a sbilanciarmi. Se la logica mi IMPEDISCE di procedere in una certa direzione, non ci vado e basta.

***

PEONIA: Citazione:
Grazie Troztky, Incredulo, Silver, TWNP, mi sento meno sola....
Guarda che io (e credo anche molti altri) ti vogliamo bene lo stesso, anche se non siamo d’accordo su tutto.

Non sei MAI sola, Peonia, te lo posso garantire.

Citazione:
E l'Esoterismo, la Massoneria, la Numerologia, ecc. sono molto antiche e non ce le siamo inventate noi!!!!!!!!!!!!!!
Proprio per questo andrebbero tirate in ballo con grande attenzione.

Se dovessi ribaltarmi ogni volta che la somma di tre numeri fa 11 non mi alzerei più dal pavimento.

(EDIT: Ho visto adesso il post di Witt83. )

***

FEFOCHIP: Citazione:
“e come dice il detto giapponese che mi rivendo subito: "se uno ha in mano un martello va in cerca di problemi a forma di chiodo"
In realtà quella è una espressione americana: “When all you have is a hammer, every problem has to look like a nail.” Se tutto quello che hai in mano è un martello, ogni problema deve assomigliare ad un chiodo. La dice anche Wesley Clark, nel video sulle “7 nazioni da distruggere”.

***

VICARIOUS: Citazione:
Scusate, una domanda, quante possibilita ci sono che si possa scatenare la terza guerra mondiale?
1 – X - 2.

A te il libero arbitrio.

***

YAREBON: Citazione:
“Ogni tanto qualcuno se ne esce sul non trattare alcuni argomenti per paura dell'immagine del sito, un altro e sti cazzi ci sta bene.”
Su questo hai perfettamente ragione. Pensavo che questi patetici “missionari” fossero ormai scomparsi, ma evidentemente ce n’è ancora in giro qualcuno.


TWNP: Citazione:
avevo confuso Robertson con Stead un altro giornalista-scrittore che aveva anche lui scritto. nel 1880, un racconto sull'affondamento di una nave e che nonostante i moniti di vari veggenti che aveva consultato per una serie di sensazioni negative che lo attanagliavano, salì a bordo del Titanic morendo nel naufragio. Ma sono molti i casi di premonizioni tra i passeggeri morti e tra i pochi superstiti del Titanic come se una potente comunicazione cerebrale avesse lambito delle "antenne" incontrate sul suo "cammino"...
Ti piacerebbe andare al cinema e vedere Titanic (il giorno stesso in cui è uscito) con un amico che è convinto di essere la reincarnazione di Stead, e che RICONOSCE ogni singolo angolo della nave senza mai averne visto prima una fotografia?

A me è successo. Ho ancora i brividi adesso.

Citazione:
Trotzkji, c'hai ammazzato il thread. 'Cci tua. In amicizia, ovviamente...
Quelli che invece hanno svelato ufficialmente il tuo nome ti hanno ammazzato l’anonimato. Che facciamo adesso, Audisio? (L’ipocrisia vale finchè tutti tacciono, ma ora?).

***

Trotzkij: Non ho capito il tuo post fotografico. (A parte le “navi da crociera di una volta) il Concordia del Brasile l’avevo già segnalato io nell’articolo, ma con un senso ben diverso. Che cosa vuol dire la tua fotografia?

***

SKYLINE: “trovati un bravo psicologo perchè veramente ne hai bisogno.”

Redna ha ragione ad insultarti. Dopo 250 commenti fatti in modo perfettamente civile e corretto arrivi tu a scatenare il flame a tutti i costi? I don’t think so.

***

incredulo
Inviato: 16/1/2012 20:58  Aggiornato: 16/1/2012 20:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'affondamento della Concordia
@Redazione

Citazione:
Manca il MOVENTE, prima di tutto. E' qui che io mi appello alla ragione.


Un possibile movente c'è, l'ho scritto prima.....

Non credo sicuramente ad avvertimenti, cartoline varie ed ammonimenti.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
marcowhite
Inviato: 16/1/2012 21:00  Aggiornato: 16/1/2012 21:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/5/2008
Da:
Inviati: 166
 Re: L'affondamento della Concordia
COME RECUPERARE LA NAVE

GENOVA - 115 mila tonnellate di acciaio appoggiate in parte sul fondale: Costa Concordia riposa così a pochi metri dalla costa dell'Isola del Giglio, in attesa che qualcuno l'aiuti a tornare a galleggiare. Ci dovranno pensare gli esperti della Smit Salvage di Rotterdam e i loro soci della genovese Cambiaso Risso service che già l'hanno definita un'operazione "ciclopica, mai compiuta prima d'ora su questo genere di navi". Con l'ANSA parla Max Iguera, che guida la divisione dedicata al settore rimorchio, salvataggio e riparazioni del gruppo genovese. "La prima cosa da fare - ha detto Iguera - sarà svuotare le 17 cisterne che si trovano a poppa. Per fare questo ci vorranno settimane: sono già partiti dall'Olanda 6 camion carichi di materiale per eseguire questa parte del lavoro". Il carburante all'interno della Concordia "dovrà essere riscaldato - ha detto Iguera -. Si tratta di Ifo380, un combustibile molto denso, che deve quindi essere scaldato per essere pompato fuori". I bunker contengono circa 2 milioni di litri di Ifo380 e le operazioni di svuotamento sono particolarmente delicate.

Una volta effettuata l'operazione di svuotamento dei bunker, tappate le falle, "e risolte le almeno 20 variabili che possono intervenire", inizierà lo studio per effettuare il recupero della nave, le cui dimensioni sono tali da imporre accuratissimi calcoli. "Le tecniche per recuperare una nave così - ha detto Iguera - sono diverse a seconda delle condizioni del mare, della stabilità dello scafo, delle condizioni meteorologiche e via dicendo". Quindi, a parte il sollevamento con i palloni ipotizzato dall'Ad di Costa Crociere Pierluigi Foschi, che potrebbe anche non essere possibile dato il peso e l'instabilità della nave o il sezionamento in più tronconi dello scafo, "operazione che viene generalmente effettuata con telai diamantati collocati su pontoni ma che potrebbe richiedere anche un anno", si possono studiare altri tipi di intervento: "in linea generale - ha detto Iguera, che ha sottolineato che alcun piano d'intervento è stato per ora privilegiato per la Concordia - è possibile agganciare lo scafo e tirarlo con alcuni rimorchiatori oppure usare argani particolarmente potenti su chiatte e infine utilizzare pontoni con i verricelli. Una volta ancorati i pontoni e agganciato lo scafo, è possibile azionare i verricelli all'unisono tentando di stabilizzare". Ovviamente sarà anche necessario svuotare la nave dall'acqua penetrata all'interno.

Operazione anch'essa subordinata alle condizioni del mare. "Costa Concordia appoggia su una parte dello scafo a circa 20 metri di profondità - ha detto Iguera -. Dobbiamo accertarci che la parte che non poggia sul fondo non subisca una spinta di sollevamento tale da farla muovere". Perché Costa Concordia potrebbe muoversi, "il che significa spostarsi più di un centimetro e mezzo come è successo oggi" e se si muove potrebbe essere pericolosissima. Perché Costa Concordia è un gigante che sembra morto, ma non lo è.

tonipos
Inviato: 16/1/2012 21:02  Aggiornato: 16/1/2012 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: L'affondamento della Concordia
Tutto converge sul comandante e sull'errore "umano".
E' stato dipinto come donnaiolo (passava ore al bar con belle ragazze), scriteriato (fare manovre spregiudicate), vigliacco (abbandonare la nave prima dell'ultimo passeggero), disobbediente (non ha seguito le politiche della Costa crociere), ...
In fretta hanno già trovato il capro espiatorio. Neanche il tempo di leggere la scatola nera, di avere l'esito di una prima indagine della magistratura...
Troppo in fretta.
Come Bush che già sapeva che era stato Bin Laden a far saltare le torri...
Il patron della Costa Crociere che sputtana pubblicamente un suo dipendente in conferenza stampa... (questo non succede nelle normali aziende).
Puzza.

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
Redazione
Inviato: 16/1/2012 21:11  Aggiornato: 16/1/2012 21:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
INCREDULO: “Un possibile movente c'è, l'ho scritto prima..... Non credo sicuramente ad avvertimenti, cartoline varie ed ammonimenti.”

Presumo tu ti riferisca a questo (altrimenti copiamelo tu please): Citazione:
Un evento di questo tipo, il naufragio intendo, potrebbe essere una INDICAZIONE, un segnale che fa scattare azioni, azioni già stabilite, un segnale che viene ripetuto in TUTTO IL MONDO che TUTTI possono recepire. La "concordia" è affondata sappiatelo!!
Come dicevo prima, che l’Europa sta affondando lo sanno persino i pinguini dell’Antartide. Nessuno oggi ha bisogno di “interpretare” l’affondamento di una nave per capirlo.

E chi fa scattare le “azioni prestabilite” non ha comunque bisogno di leggere i giornali per avere la luce verde. (Oggi esistono i telefoni ).

Sinceramente, non riesco a vedere la tua logica.

Calvero
Inviato: 16/1/2012 21:12  Aggiornato: 16/1/2012 21:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Io non voglio offendere nè deridere le idee di nessuno, ma questo dimostra che, volendo, si potrebbero trovare simboli e numeri quasi dovunque.


Questo dimostra che tu vuoi deridere, invece, eccome non basta dire "io non voglio offendere nessuno" - prima di fare un affermazione che mira platealmente a prendere per il culo ...

.. e dimostra anche un altra cosa, l'ignoranza che hai sull'argomento e l'infantilità con cui lo discuti. Della serie, un altro che pensa che simboli siano "i cazzi nascosti nella Sirenetta" e i numeri "il futuro scritto nella tua data di nascita". Chedduepalle


Citazione:
Manca il MOVENTE, prima di tutto. E' qui che io mi appello alla ragione.


Il famoso "cui prodest".

A forzare la cosa, forse, bisognerebbe ragionare sull'impatto mediatico che ne sta seguendo; forse si vuole mostrare l'Italia in ginocchio e incapace delle più elementari gestioni. Famosa e di grande influenza fu quest'immagine...




... direi che il fatto che più mi angoscia, se la cosa verrà effettivamente così confermata, è proprio la volontà a lasciare i passeggeri in balia di sé stessi. Perché mai?

Citazione:

(Piuttosto la sincronicità. Quella sì avrebbe un senso).


E sicuramente ce l'ha. E veramente non si può rimanere indifferenti a un incidente tale, ova "qualcosa" che galleggia, rappresentante simbolicamente l'Europa, debba affondare per un incidente che definire surreale non è affatto una bestemmia.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 16/1/2012 21:14  Aggiornato: 16/1/2012 21:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
CALVERO: "E sicuramente ce l'ha. E veramente non si può rimanere indifferenti a un incidente tale, ova "qualcosa" che galleggia, rappresentante simbolicamente l'Europa, debba affondare per un incidente che definire surreale, non è affatto una bestemmia."



Vorrei andare oltre, ma non posso permettermi di farlo.

Calvero
Inviato: 16/1/2012 21:16  Aggiornato: 16/1/2012 21:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Si fa quel che si può

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
JohnTitor
Inviato: 16/1/2012 21:17  Aggiornato: 16/1/2012 21:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: L'affondamento della Concordia
Io sarei non troppo sicuro nel non mettere lo zampino di belzebù anche in questa storia
Io ho niotato che le notizie false o esoterizzatevengono accompagnare da particolari numeri come 11 (e 55 e 77) x 5 e x 7 anche 22 e numeri come 29 e 51 (anche forse 47 e 56 la cui somma è 11 come 29)

Io mi sono convinto che alcuni incidenti siano forme di riti sacrificali come la Moby prince e il cinema statuto

Il Cinema Statuto era un cinema della città di Torino sito in Via Cibrario 16-18, in cui il 13 febbraio 1983, a causa di un incendio, morirono 64 persone, per intossicazione da fumi e per ustioni. La più giovane delle vittime aveva 7 anni, la più anziana 55. Al momento dell'incendio, nel cinema era in proiezione il film La capra, con Gerard Depardieu.

Il Moby Prince è stato un traghetto in servizio per la compagnia di navigazione privata Nav.Ar.Ma tra il 1986 e il 1991, anno in cui fu protagonista della più grave tragedia che abbia colpito la marina mercantile italiana dal secondo dopoguerra[2].
La tragedia, avvenuta poco al largo del Porto di Livorno la sera del 10 aprile 1991, coinvolse lo stesso Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo, con la quale il traghetto entrò in collisione.
Il caso vuole che l'incidente Moby Prince - Agip Abruzzo sia anche uno dei due maggiori disastri ambientali nei mari italiani e che entrambi questi eventi si siano verificati nel mese di aprile del 1991: l'esplosione (che poi ha portato al naufragio) sulla petroliera Amoco Milford Haven al largo di Voltri si è infatti verificata la mattina del 11 aprile 1991, neanche 10 ore dall'incidente del Moby Prince.[3]

Redazione
Inviato: 16/1/2012 21:22  Aggiornato: 16/1/2012 21:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
JOHN TITOR: Sì però restiamo sulla Concordia, perfavore. Altrimenti questo thread va a puttane in 5 minuti.

LoneWolf58
Inviato: 16/1/2012 21:22  Aggiornato: 16/1/2012 21:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: L'affondamento della Concordia
Surreale...
Intanto meglio chiarire il concetto... la Concordia non è ancora affondata. Per ora è arenata/incagliata con ancora una spinta residua visto che vi è il pericolo che possa spostarsi ed affondare "realmente"...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
maryam
Inviato: 16/1/2012 21:24  Aggiornato: 16/1/2012 21:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: L'affondamento della Concordia
21:16 (5 minuti fa)


ARCIPELAGO TOSCANO: GIOCHI DI GUERRA ?
Postato il Lunedì, 16 gennaio

GIANNI LANNES
C’entra qualcosa la presenza bellica della Nato nell’Alto Tirreno con una serie di sinistri che hanno funestato l’ex santuario dei mammiferi marini? Le continue esercitazioni militari dell’Alleanza atlantica, ma non solo, in questo mare italiano, con l’uso di potenti radar ma soprattutto l’abuso di dispositivi per la guerra elettronica ha qualche peso? Per la cronaca: si sono spiaggiati delfini e balene a causa di embolie gassose a livello coronarico. Negli ultimi dodici anni nell’area compresa tra l’Isola del Giglio e la terraferma ricadente nel territorio di Grosseto si sono verificati alcuni incidenti.

Il 9 ottobre 2001 durante un volo notturno l’elicottero Pegaso del 118 si schianta sulle colline di Poggio Ballone, nei pressi di Grosseto. Muoiono cinque persone.

Il velivolo era inspiegabilmente fuori rotta: la strumentazione di bordo ed il gps non avvisarono il comandante della presenza di una montagna sulla propria rotta. Il 24 novembre 2007: in pochi istanti il “Pegaso 2” del 118, elicottero del soccorso sanitario della Regione Toscana precipita e si inabissa ad una profondità di 105 metri, nel mare a meno di mezzo miglio dall’isola del Giglio. Infine il 13 gennaio la nave Concordia che si scaglia a piena velocità contro un ostacolo che il comandante - a quanto ha dichiarato - non verifica esistente. Giochi di guerra? Poco più a nord, al largo del porto di Livorno il 10 aprile 1991, si è verificata la prima strage della marineria italiana nel secondo dopoguerra. Nella collisione del traghetto Moby Prince diretto in Sardegna contro la petroliera Agip Abruzzo, muoiono carbonizzate 140 persone (ancora senza giustizia). Anche in questo caso, la causa tecnica della tragedia è stato il mancato funzionamento delle apparecchiature di bordo.

Presidente Monti perché non chiede il conto al potente sovrano USA e restituisce sovranità all’Italia?

Gianni Lannes

Altri Articoli!!!
sulatestagiannilannes.blogspot.com

Redazione
Inviato: 16/1/2012 21:25  Aggiornato: 16/1/2012 21:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
LONEWOLF: "Intanto meglio chiarire il concetto... la Concordia non è ancora affondata."

Infatti. Volendo capovolgere il gioco, la notizia potrebbe essere questa:

Nave italiana colpisce scoglio causa bravata del capitano. Imbarca acqua e si corica su un fianco. Fortunatamente tutti i 4,000 passeggeri eccetto 5 vengono tratti in salvo. La magistratura indaga.

Fine.

maryam
Inviato: 16/1/2012 21:27  Aggiornato: 16/1/2012 21:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/3/2010
Da:
Inviati: 137
 Re: L'affondamento della Concordia
Gianni Lannes segue i suo filoni....

Senza voler intavolare facili dietrologie o tirare conclusioni affrettate,  sottolineiamo alcuni fatti certi, partendo da un’ipotesi astratta: la nave Costa Concordia potrebbe essere stata appositamente sabotata per distrarre con l’ennesima strage in mare la già sonnolenta opinione pubblica tricolore. Cito a memoria due casi risalenti all’aprile 1991: Moby Prince (140 morti al largo del porto di Livorno140 ancora senza giustizia) ed Haven (una petroliera che inquina tuttora i fondali a largo di Genova). Dunque. Il 17 dicembre 2011 nell’Arcipelago toscano sono affondate 40 tonnellate di rifiuti pericolosi.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2012/01/costa-concordia-errore-umano-o.html

PikeBishop
Inviato: 16/1/2012 21:27  Aggiornato: 16/1/2012 21:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
sputtana pubblicamente un suo dipendente in conferenza stampa... (questo non succede nelle normali aziende).

Santo Cielo, qui c'e' gente che vive nel paese dei balocchi!

Qualsiasi azienda sputtana i suoi dipendenti se c'e' qualche casino. E' sempre colpa, che sia vero o no, di quelli al piano vendita. La merda cade sempre con accellerazione di gravita' verso il basso.

Citazione:
In fretta hanno già trovato il capro espiatorio

Il capitano di qualsiasi vascello e' responsabile del vascello, della ciurma e del carico.
Chi vuole la bicicletta deve essere disposto a pedalare.
Bin Laden non era il capitano delle torri.

Citazione:
Neanche il tempo di leggere la scatola nera

La scatola nera non fotografa il capitano mentre si accompagna con donzelle a bordo, non registra l'ora in cui il capitano ha lasciato la nave e non registra nanche le politiche della Costa. In pratica serve solo a determinare se almeno hanno chiamato assistenza o sono stati i passeggeri e che rotta e' stata effettivamente presa (credo, io di scatole nere non ne so granche').
Citazione:
di avere l'esito di una prima indagine della magistratura

L'indagine della magistratura durera' un paio di secoli, loro devono scaricare la responsabilita' sull'effettivo responsabile - il Capitano - prima possibile. Il Capitano dovra' invece dimostrare:
1. Che le rocce non erano segnalate ed erano sulla rotta prevista
2. Che le procedure di emergenza sono state seguite
3. Di non essere sceso a terra quando c'era ancora gente a bordo.
4. Di avere fatto tutto il possibile per evitare guai peggiori.

La vedo non facile.

La domanda da porre alla Costa, invece, e' quella che gia' ventilavo io: se quello era una cosi' possente testa di cazzo, come mai LORO gli hanno affidato una nave che costa il prodotto interno lordo di un paese africano?
Voglio proprio vederli a rispondere a questa: peccato che nessuno glielo chiedera. Sono domande da maleducati, perdio.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redna
Inviato: 16/1/2012 21:42  Aggiornato: 16/1/2012 21:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
C’entra qualcosa la presenza bellica della Nato nell’Alto Tirreno con una serie di sinistri che hanno funestato l’ex santuario dei mammiferi marini? Le continue esercitazioni militari dell’Alleanza atlantica, ma non solo, in questo mare italiano, con l’uso di potenti radar ma soprattutto l’abuso di dispositivi per la guerra elettronica ha qualche peso? Per la cronaca: si sono spiaggiati delfini e balene a causa di embolie gassose a livello coronarico. Negli ultimi dodici anni nell’area compresa tra l’Isola del Giglio e la terraferma ricadente nel territorio di Grosseto si sono verificati alcuni incidenti.


ma Camp Derby non è nei dintorni? più che funestare i manniferi marini stanno funestando gli abitanti di quei posti perchè il tutto inquina....il nostro territorio.
Qualcuno invece di guardare alle embolie gassose delle coronarie dei delfini potrebbe controllare gli effetti sugli esseri umani che abitano nelle zone degli esperimenti?

Scorie tossiche nell'arcipelago toscano?


«Puntualmente capita anche a noi di tirare su fusti. Noi abbiamo delle rotte fisse e caliamo le reti sempre nei soliti punti, ma ci capita di tirare su questa merda. E quando accade significa che poche ore prima è passata una nave a scaricare. A levante di Gorgona, ad esempio, è difficile tirare su questa robaccia perché un pò tutti pescano in questo specchio di mare e chi fa affondare i bidoni ha interesse che la cosa resti più nascosta possibile. Se invece vai a ponente di Gorgona, nel tratto dall’isola a La Spezia per intendersi, trovi di tutto. E’ una zona quasi mai battuta dai pescatori un pò per la profondità delle acque e un pò perché si sa che ci buttano di tutto. Però attenzione, capita anche di pescare bidoni nella rotta Vada-Gorgona. A me è successo tante volte. Quando ho tirato su i bidoni ho fatto quello che fanno tutti per non avere rogne. Li ributtiamo a mare sottocosta, cioè entro le prima tre miglia dal litorale, dove c’è divieto di pesca. Sai perché non lo comunico a nessuno? Perché se vado alla Capitaneria o all’Asl fermano il peschereccio chissà per quanto tempo e per noi il tempo è prezioso. Già facciamo fatica a sopravvivere così. E’ un pò come i pescatori siciliani quando tirano su i cadaveri degli immigrati. Sono costretti a ributtarli a mare e stare zitti altrimenti gli sequestrano il peschereccio per intere settimane. Mi viene da ridere a leggere che “per una verifica più puntuale della situazione la Capitaneria effettuerà un sorvolo aereo sul litorale, in particolare sulla zona della costa segnalata dai cittadini. Invece di prendere un campione d’acqua volano sopra il mare con l’elicottero. E’ tutta una colossale presa in giro?. Ti trovi di fronte a cose talmente più grandi di te che ti senti impotente. Tutti sanno cosa succede qua davanti, ma nessuno vuole fare niente. La maggior parte dei fusti tossici non viene denunciata alle autorità competenti.

.........è certo che da quel tratto di mare in molti scappano....concordia compresa....

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
LoneWolf58
Inviato: 16/1/2012 21:46  Aggiornato: 16/1/2012 21:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 16/1/2012 21:25:56

LONEWOLF: "Intanto meglio chiarire il concetto... la Concordia non è ancora affondata."

Infatti. Volendo capovolgere il gioco, la notizia potrebbe essere questa:
...
Senza capovolgere nulla... la notizia è quella. Ma così non vendi giornali e vespa rimane senza modellino :P
Invece è meglio dire che il comandante era al bar con una bella donna...
Che l'equipaggio non sa parlare italiano...
Che i passeggeri non hanno avuto alcun aiuto da un equipaggio di imbranati...
etc.. etc..

Citazione:
La domanda da porre alla Costa, invece, e' quella che gia' ventilavo io: se quello era una cosi' possente testa di cazzo, come mai LORO gli hanno affidato una nave che costa il prodotto interno lordo di un paese africano?
Posso provare a risponderti io?... come fai a valutare il comportamento di un individuo in una situazione di emergenza se non quando l'emergenza si verifica? Prima di arrivare a "comandare" una nave del genere ne devono fare di gavetta e certo Schettino non era l'ultimo arrivato...
Oltre a questo considera che a bordo c'è un K2 (comandante in 2^) che ha lo stesso tipo di abilitazione del comandante... 3 primi ufficiali di coperta che in base alla STCW sono riconosciuti responsabili di una guardia in plancia e 4 o 5 ufficiali di coperta (parlando solo dello stato maggiore).
Certo che il "primo responsabile" è comunque il comandante che se si è comportato come dicono dovrebbe essere fucilato alla schiena e forse per questo l'Azienda lo ha "scaricato"... ma non credo che la catena di responsabilità dell'accaduto si fermi a lui.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
tonipos
Inviato: 16/1/2012 21:47  Aggiornato: 16/1/2012 21:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: L'affondamento della Concordia
PikeBishop
Non vivo nel paese dei balocchi, faccio mio malgrado il consulente industriale da 20 anni.
Le aziende che sputtanano i propri dipendenti non fanno altro che sputtanarsi da sole per il motivo che dici tu:
"se quello era una cosi' possente testa di cazzo, come mai LORO gli hanno affidato una nave che costa il prodotto interno lordo di un paese africano?"

Non fidiamoci troppo di ciò che raccontano i giornalisti. Non sappiamo nulla di sicuro ancora, sono tutte illazioni improvvisate, la gara a chi la dice più grossa.

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
trotzkij
Inviato: 16/1/2012 21:53  Aggiornato: 16/1/2012 22:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: L'affondamento della Concordia
Trotzkij:
Non ho capito il tuo post fotografico.
(A parte le “navi da crociera di una volta) il Concordia del Brasile
l’avevo già segnalato io nell’articolo,
ma con un senso ben diverso.
Che cosa vuol dire la tua fotografia?


Allora invito tutti a leggere questo bellissimo libro,
che tante cose sul mare le spiega bene.



Tranquilli, c'è anche l'edizione in Italiano, della Mondadori, anche se ovviamente è oramai è introvabile.

Se poi vogliamo insistere sulle 'stranezze' nelle acque di casa nostra:
Volpe 132

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
rekit
Inviato: 16/1/2012 21:55  Aggiornato: 16/1/2012 21:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: L'affondamento della Concordia
cit:
ma Camp Derby non è nei dintorni?
....................
esattamente come sono nei dintorni del Giglio, il colosseo o Olbia....
ad occhio e croce un bel 200 km...

redna
Inviato: 16/1/2012 21:57  Aggiornato: 16/1/2012 22:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Certo che il "primo responsabile" è comunque il comandante che se si è comportato come dicono dovrebbe essere fucilato alla schiena e forse per questo l'Azienda lo ha "scaricato"... ma non credo che la catena di responsabilità dell'accaduto si fermi a lui.


fucilato alla schiena un comandante di una nave da crociera?
prima sentiamo che cosa ha da dire il comandante in proposito e magari leggiamo anche la scatola nera e poi traiamo le conclusioni.
Se prima gli assegnano il gioiellino e lo pagano profumatamente vuol dire non solo che si fidano ma che lo ritengono capace, quindi quando viene scaricato da un momento all'altro il tutto desta il sospetto che lo vogliono isolare perchè hanno da nascondere qualcosa.
Il comandante a chi poteva chiedere che cosa farne della nave che aveva un buco nello scafo e 4000 persone a bordo? al papa? a monti? o alla costa ?
Quindi è indiscusso che lui non ha TUTTE le risponsabilità dell'accaduto che gli stanno buttando addosso.


Citazione:
"se quello era una cosi' possente testa di cazzo, come mai LORO gli hanno affidato una nave che costa il prodotto interno lordo di un paese africano?"

il costo del prodotto lordo era della Costa ....... e non credo che il comandante se lo sia dimenticato un solo istante questo particolare.

Citazione:
Non fidiamoci troppo di ciò che raccontano i giornalisti. Non sappiamo nulla di sicuro ancora, sono tutte illazioni improvvisate, la gara a chi la dice più grossa.

il che è a dire poco ....immorale......visto quante persone sono ancora disperse (e altre sparite) e non si ha ancora una lista certa dei passaggeri che effettivamente erano sulla nave.


Citazione:
ma Camp Derby non è nei dintorni?

.................... esattamente come sono nei dintorni del Giglio, il colosseo o Olbia.... ad occhio e croce un bel 200 km...


segui un istante il discorso rekit...
si parlava di bidoni e di navi che scaricano nel MARE.........i 200 km hanno qualche importanza? pensi che quelli mettano le scorie di armamenti nei sacchetti della raccolta del secco e li leghino con il nastrino?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
Redazione
Inviato: 16/1/2012 22:04  Aggiornato: 16/1/2012 22:04
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
Trotzkij: "Allora invito tutti a leggere questo bellissimo libro"

Si va bè, ma una sintesi intanto non si potrebbe avere? (Sono curioso di capire perchè hai proposto quel collegamento)

LoneWolf58
Inviato: 16/1/2012 22:05  Aggiornato: 16/1/2012 22:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Autore: redna Inviato: 16/1/2012 21:57:25

Citazione:

Certo che il "primo responsabile" è comunque il comandante che se si è comportato come dicono dovrebbe essere fucilato alla schiena e forse per questo l'Azienda lo ha "scaricato"... ma non credo che la catena di responsabilità dell'accaduto si fermi a lui.



fucilato alla schiena un comandante di una nave da crociera?
prima sentiamo che cosa ha da dire il comandante in proposito e magari leggiamo anche la scatola nera e poi traiamo le conclusioni.
La scatola nera non dice se il comandante è sceso dalla nave prima del termine delle operazioni di evacuazione... i testimoni sì.
La Procura di Grosseto accusa Francesco Schettino, capitano della Concordia, di avere abbandonato la nave molto prima che i passeggeri fossero tratti in salvo. Ilfattoquotidiano.it è in grado di ricostruire i movimenti e i contatti del comandante in fuga: "Lo chiamò la Capitaneria intimandogli di tornare a bordo, ma non ne volle sapere"
E scusa se solo per questo dovrebbe essere fucilato alla schiena.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
tonipos
Inviato: 16/1/2012 22:06  Aggiornato: 16/1/2012 22:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: L'affondamento della Concordia
Sembra ci sia anche una testimonianza dell'equipaggio:

"Vorrei poter rispondere alla marea di idiozie e falsità che sono state dette - scrive Katia Kevanian -. Per il momento ne dico solo una poi, quando potrò, scriverò di più. Abbiamo evacuato, al buio, con la nave piegata su un fianco 4000 persone in meno di due ore! Gli incompetenti non sono in grado di fare questo". E ancora, in un dettaglio rilevante per la discrepanza nei confronti della versione ufficiale dei fatti: "Non è vero che il Comandante è sceso per primo, io ero sull'ultima lancia, e lui è rimasto attaccato alla ringhiera al ponte 3, mentre la nave affondava". Come precisato anche nel corso della conferenza stampa, l'amministratore delegato Pier Luigi Foschi: "Se il comandante abbia lasciato la nave prima del completamento delle operazioni di sicurezza non sono in grado di dirlo. Dalle fonti interne che abbiamo sappiamo che è stato molto a lungo sulla Costa Concordia". testimonianza

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
redna
Inviato: 16/1/2012 22:10  Aggiornato: 16/1/2012 22:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
La scatola nera non dice se il comandante è sceso dalla nave prima del termine delle operazioni di evacuazione... i testimoni sì. La Procura di Grosseto accusa Francesco Schettino, capitano della Concordia, di avere abbandonato la nave molto prima che i passeggeri fossero tratti in salvo. Ilfattoquotidiano.it è in grado di ricostruire i movimenti e i contatti del comandante in fuga: "Lo chiamò la Capitaneria intimandogli di tornare a bordo, ma non ne volle sapere" E scusa se solo per questo dovrebbe essere fucilato alla schiena.


Lone qui occorre aggiornarsi....

guarda qui che dicono ora

21:12 16 GEN 2012 (AGI) Isola del Giglio - Una nave "alla deriva non sotto il governo del proprio comandante". A questo e' arrivata la Capitaneria di Porto che sta indagando per conto della procura di Grosseto in merito al disastro della nave Concordia della Costa. "Si stanno valutando - sottolineano dalla Capitaneria di Porto - le registrazione prima dell'impatto e dopo. Si vede il movimento con prua verso Sudest che arriva parallela alla costa, e questo - concludono - non e' un movimento compatibile con i motori accesi .

qui

pare di capire che non c'erano più i comandi (il black out precedente?)

PS-ci dicono che il comandante non ne volle sapere di tornare sulla nave ma non sappiamo le motivazioni dello stesso circa questo suo comportamento.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
rekit
Inviato: 16/1/2012 22:15  Aggiornato: 16/1/2012 22:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: L'affondamento della Concordia
cit:
segui un istante il discorso rekit...
si parlava di bidoni e di navi che scaricano nel MARE.........i 200 km hanno qualche importanza?
........................
si ho capito...ma allora perche' non buttarci dentro anche gli etruschi, i maya e il global warming???
l'importante era tirare in mezzo in qualche modo gli americani...
in ogni caso camp derby e' a 200 km dal giglio...quindi non e' nei dintorni.

twinge
Inviato: 16/1/2012 22:18  Aggiornato: 16/1/2012 22:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 16/3/2009
Da:
Inviati: 62
 Re: L'affondamento della Concordia
Non mi pare di aver visto questo video sul mainstream italiano, è stato fatto da un turista tedesco presente sulla nave:

http://www.bild.de/video/clip/costa-concordia/passagier-filmt-concordia-rettung-22083148.bild.html

tra i secondi 30 e 50 del video si vede bene che i passeggeri sono raggruppati presso le scialuppe di salvataggio e stanno seguendo le istruzioni del personale di bordo. La nave è ancora relativamente dritta. Non si vede grosso panico. Si sentono le sirene di allarme in sottofondo.

Direi che dato il bilancio delle vittime sfortunate e quello che si vede in video possiamo con cautela dire che i soccorsi e il personale non erano così malvagi come qualcuno sostiene.

Piuttosto che dire sono d'accordo con tizio o caio spero di aver contribuito alla discussione peraltro come sempre piena di interventi interessanti.

Ciao

eBay: ai confini dell'eticamente scorretto.
Quello che non tutti sanno su eBay Italia
tonipos
Inviato: 16/1/2012 22:21  Aggiornato: 16/1/2012 22:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: L'affondamento della Concordia
E il patron in parte ritratta...

Costa Crociere respinge molte delle accuse mosse a Schettino
Molte delle voci su Schettino sono però contestate da Costa Crociere. Gli errori ci sono stati e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti, ma secondo la Società sul comandante non è stata detta tutta la verità. Anzi. E' verosimile che possa aver commesso "errori di giudizio", e certamente ci sono stati per quanto riguarda la rotta della Concordia. Ma non è vero, o quanto meno a Costa Crociere non risulta, che errori siano stati commessi per quanto riguarda i soccorsi. Così, con uno scatto d'orgoglio che lo ha portato quasi alle lacrime, il presidente e ad di Costa Crociere, Pierluigi Foschi, ha respinto parlando a Genova le accuse infamanti mosse nei confronti di Schettino. Decine di "testimonianze interne" giunte a Costa - ha detto - riferiscono esattamente il contrario, e cioè che non è vero che il capitano abbia abbandonato la nave, e tantomeno che sia fuggito. "E tutti i membri dell'equipaggio si sono comportati da eroi", ha sottolineato Foschi.
qui

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
ulixes
Inviato: 16/1/2012 22:22  Aggiornato: 16/1/2012 23:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
Nutro profonda diffidenza verso i mezzi di informazione di massa.
Qui l'ennesimo esempio:

http://www.irispress.it/211259/naufragio-costa-concordia-striscia-scopre-falso-video-andato-in-onda-sui-tg

http://www.youtube.com/watch?v=wukFvnk_6wQ&feature=player_embedded



Non seguo la tv.

Il 100% delle persone che incontro mi raccontano delle "colpe del comandante".

Mi chiedo: cosa è stato in grado di determinare tale radicale convincimento?

f_z
Inviato: 16/1/2012 22:25  Aggiornato: 16/1/2012 22:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Affondamento Costa Concordia
Ho visto il video al link postato da trotzkij, e tralasciando ogni discussione sulle ipotesi fatte in quel video, c'e' qualcosa che mi fa pensare: il timing.

Quel video e' stato postato su youtube il 14/01, il giorno dopo la sciagura. Ora, ammettiamo anche che sia stato postato verso la mezzanotte e che chi lo ha realizzato abbia saputo dell'accaduto dalle prime notizie (la notte del 13?) e abbia cominciato a elaborare le sue teorie molto presto.

Quello che mi colpisce e' che gli autori di questo video hanno formulato tutta questa serie di collegamenti con Titanic, Papa & Monti, massoneria ecc. in (probabilmente) meno di 24 ore, e allo stesso tempo hanno avuto anche il tempo di vedere, raccogliere e montare filmati tratti delle news del 14, filmati di repertorio della Concordia, pezzi di musica appropriata e testo a video, realizzando un filmato di oltre 9 minuti fatto anche bene!

E' vero che con internet oggi le notizie e le informazioni si trovano velocemente, ma e' anche vero che bisogna avere anche le idee chiare su cosa cercare, scegliere il materiale giusto e scartare quello sbagliato e cosi' via.

Sono sicuro che Mazzucco, che realizza queste cose, puo' confermare che e' tecnicamente possibile realizzare la cosa in cosi' breve tempo, ma quello che mi sembra che e' stato fatto a tempo di record non e' il prodotto finale ma la formulazione di tutte le teorie che sta dietro di esso.

Insomma mi sbagliero' ma questo filmato sembra il prodotto di un team di disinformatori di professione, ma la cura con cui e' realizzato mi fa sospettare che la "struttura" del filmato sia stata realizzata PRIMA dell'evento, evidentemente sapendo che doveva accadere!

Mah, forse sono solo un pazzo complottista!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
tonipos
Inviato: 16/1/2012 22:26  Aggiornato: 16/1/2012 22:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Mi chiedo cosa è stato in grado di determinare tale radicale convincimento?


Me lo chiedo anch'io... Impicchiamolo subito!

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
redna
Inviato: 16/1/2012 22:30  Aggiornato: 16/1/2012 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
cit: segui un istante il discorso rekit... si parlava di bidoni e di navi che scaricano nel MARE.........i 200 km hanno qualche importanza?

........................ si ho capito...ma allora perche' non buttarci dentro anche gli etruschi, i maya e il global warming??? l'importante era tirare in mezzo in qualche modo gli americani... in ogni caso camp derby e' a 200 km dal giglio...quindi non e' nei dintorni.


risegui il discorso senza sfarfallare verso i maya gli etruschi ecc...

Nessuno tira in mezzo gli americani perchè sono loro che vogliono stare nel mezzo e non se ne vanno. Veramente in molti non li vorrebbero nel mezzo, ma non c'è verso.... Nel frattempo inquinano il territorio... che è nostro, non loro.
Adesso spiegami tu come NON inquinano. Prima leggi qui....

http://www.viacampdarby.org/absolut/_home_appro_det.php?articleID=102

Un residuo di uranio impoverito di mezzo kg rappresenta una fonte inquinante 3000 volte superiore a quella stabilita dal DL 230/95. E’ quindi sicuramente elevata la probabilità che manipolando anche piccolissimi frammenti di uranio impoverito si corra il rischio di essere contaminati nei termini descritti dalla legge. Da non addetti ai lavori sorge così una domanda: visto che l’Esercito italiano non ne ha in dotazione, perchè in casa nostra degli stranieri tengono un’ arma le cui conseguenze possano essere altamente dannose?

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
socratiko
Inviato: 16/1/2012 23:01  Aggiornato: 16/1/2012 23:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
Se riuscite a fermarvi dalle speculazioni cabalistiche, potete leggere le comunicazioni in esclusiva sul Fatto tra la nave e la Capitaneria di Livorno, che gettano più che un'ombra sull'integrita personale del capitano...

Chiamate tra Concordia e Capitaneria

baciccio
Inviato: 16/1/2012 23:05  Aggiornato: 16/1/2012 23:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/1/2006
Da: Genova
Inviati: 536
 Re: L'affondamento della Concordia
Io penso al Comandante nella scialuppa di salvataggio utilizzata per lasciare anzitempo la nave; chi erano i suoi compagni? Che bagaglio aveva-no? Non sarà che avessero da portar via qualcosa che andava assolutamente salvato-(celato) ?
Ma vedi che vado a pensare.

sdebunko
Inviato: 16/1/2012 23:05  Aggiornato: 16/1/2012 23:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'affondamento della Concordia
E intanto alla MSC stanno già montando il nuovo spot:

"L'importante è Non avvicinarsi mai alla Costa"

Calvero
Inviato: 16/1/2012 23:05  Aggiornato: 16/1/2012 23:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
______________

OT
... e attenzione
"Movimento di Forconi"

(da discutere nel forum ovviamente),
ma da segnalare alla REDAZIONE LA Sicilia si ribella, si bloccherano i punti nevralgici

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ELFLACO
Inviato: 16/1/2012 23:10  Aggiornato: 16/1/2012 23:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Nave italiana colpisce scoglio causa bravata del capitano. Imbarca acqua e si corica su un fianco. Fortunatamente tutti i 4,000 passeggeri eccetto 5 vengono tratti in salvo. La magistratura indaga.


Punto e basta !!

Ecco tuto quello che mi serve sapere è in questa frase.!! Il resto è,come sempre ,fumo negli occhi.

Come al solito la solita tragedia ha dato lo spunto ai media di parlare d'altro invece di parlare di quello che veramente ci serve sapere.

Cmq è una ulteriore prova dei danni che fanno i cazzari quando li si lascia occupare posti con una certa responsabilità!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
sdebunko
Inviato: 16/1/2012 23:12  Aggiornato: 16/1/2012 23:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2011
Da:
Inviati: 70
 Re: L'affondamento della Concordia
"Non sarà che avessero da portar via qualcosa che andava assolutamente salvato-(celato) ? "


SI, IL CULO....

socratiko
Inviato: 16/1/2012 23:13  Aggiornato: 16/1/2012 23:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@sdebunko

AHAHAHAH...

---

comunque, uno stralcio delle chiamate linkate sopra:
Alle 0.32 il comandante e già sullo scoglio.
“Quante persone ci sono a bordo?”.
Risposta: “Due, trecento”.
La nave è in realtà piena, sono in 4200, tra passeggeri e equipaggio. Sono trascorsi 40 minuti dall’ordine di evacuazione.
“Torno sul ponte, vado a vedere”.
Alle 0.42 una seconda telefonata, in cui la capitaneria chiede: “Quanta gente deve scendere”.
“Ho chiamato l’armatore e mi dicono che mancano una quarantina di persone”.
Il comandante dei vigili del fuoco di Grosseto dirà al Procuratore che in quel momento il comandante è sugli scogli insieme ad altri ufficiali.
“Com’è possibile così poche persone? Ma lei è a bordo?”.
“No, non sono a bordo perché la nave sta appoppando, l’abbiamo abbandonata”.
“Ma come, ha abbandonato la nave?”, chiede la Guardia Costiera.
“No, ma che abbandonata, sono qui”.
All’1.46 la terza telefonata, quella più concitata. In un crescendo di toni. “Parlo con il comandante?”, dice l’ufficiale della Capitaneria. Dopo qualche secondo di pausa.
“Sì, sono il comandante. Si sono Schettino”.
“Allora, lei adesso torna a bordo, risale la bigaccina (scaletta, ndr.) e torna a prua e coordina i lavori”. Lui sta in silenzio. L’ufficiale insiste.
“Lei mi deve dire quante persone ci sono, quanti passeggeri, donne e bambini e lì coordina i soccorsi”.
Lui: “Sono a bordo…. ma sono qui”.
“Comandante questo è un ordine, adesso comando io, lei ha dichiarato l’abbandono della nave e va a coordinare i soccorsi a prua. Ci sono già dei cadaveri”, dice l’ufficiale da Livorno.
Schettino alla parola cadaveri chiede: “Quanti?”.
Dall’altro capo: “Dovrebbe dirmelo lei. Cosa vuole fare, vuole andare a casa? Lei ora torna sopra e mi dice cosa si può fare, quante persone ci sono, e di cosa hanno bisogno”.
“Va bene, sto andando”.
Ma a quel punto il comandante raggiunge il molo del Giglio e sale su un taxi.


direi il più classioco e devastante degli attacchi di panico. Negare l'evidenza...
Povero coglione...rovinata la vita sua e di altri per..cosa?

Silver
Inviato: 16/1/2012 23:21  Aggiornato: 16/1/2012 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: L'affondamento della Concordia
Massimo, se mi permetti, dissento sulla tua convinzione che manca il movente. Almeno per come io ho imparato a conoscere questi riti.

A parer mio è un errore pensare che affondare la Concordia sia il semplice riproporre dell'Europa che affonda e, come hai detto tu, anche secondo me sarebbe assurdo rimetterlo in scena.

Il movente quindi si dovrebbe ricercare nel modo di pensare/agire massonico.

Nel mio intervento, parlo di "rito propiziatorio" che è eseguito per il futuro e non per il presente.
Nella visione esoterica, il sacrificio umano è il più alto sacrificio che si possa fare per auspicarsi positivamente il destino.
Quel mio "Anzi..." significava proprio questo.
A parer mio, quindi, questo è il movente.

Non stiamo parlando di persone che hanno un senso comune della vita umana e anche io rimango allibito da cosa sono capaci di fare pur avendo letto di decine e decine di omicidi, suicidati e stragi.

Non c'è nulla di razionale né di logico dal punto di vista dell'uomo comune. Quando si approfondisce la "loro" logica, si capisce quanto siano distanti dall'umanità, inteso in senso morale.

A ribadire il concetto del futuro, a parer mio è emblematico l'incontro tra Monti e il Papa. Incontro che, penso, per quanto sia stato citato non si sia spiegato a fondo il significato: la "banda di Monti" regala un libro con la rotta per il "nuovo mondo" alla Chiesa come a significare che la chiesa sta per essere lasciata indietro e si appresta a perdere questa guerra tra logge: il NWO vince sulla chiesa. Il papa, un po' attonito, capisce il messaggio è tra i denti risponde "...simbolico...". Tanto per ripetersi...


Detto questo devo ammettere che, per chi conosce poco e niente questi argomenti, viene da ridere e liquidare il discorso come assurdo.

Jurij
Inviato: 16/1/2012 23:30  Aggiornato: 16/1/2012 23:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: L'affondamento della Concordia
skyline
Citazione:
come già scritto da qualcuno, qui si tratta di un'abitudine e consuetudine del comandante di passare vicino all'isola; per salutare, per omaggiare, indifferente quale sia il motivo. la manovra veniva ripetuta ad ogni crociera e come tutte le cose pericolose, rifatte enne volte, era diventata routine, attività nella quale si abbassano drasticamente le soglie di pericolo, "tanto ormai l'abbiamo già fatto!".
chissà quante volte sono passati vicini a quello scoglio senza toccarlo.

Allora se di questa storia si può salvare qualcosa … ci sarebbero da rivedere i controlli “random” alle varie navigazioni, tipo questa modello: “passo vicino per salutare” e poi giù di scure con i brevetti.

Hai fatto la bravata e non è successo niente?

Bene, tu per qualche hanno il timone lo guardi sulle pareti della pizzeria.

Ma siccome la figura del “grande” è dura a morire …. ne vedremo altre in altri ambiti.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
ulixes
Inviato: 16/1/2012 23:34  Aggiornato: 16/1/2012 23:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
"Capitaneria di Livorno accusa il comandante
‘Nave ingovernabile, il suo è ammutinamento’ "

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/16/capitaneria-livorno-accusa-comandante-nave-ingovernabile-stato-ammutinamento/184211/


Ora comincio ad avere le idee più chiare.

MOLTO PIU' CHIARE!!!

socratiko
Inviato: 16/1/2012 23:36  Aggiornato: 16/1/2012 23:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@Silver

sai Silver cosa mi ricordano le tue affermazioni? un libro che ho visto alla "libreria esoterica" di Milano...

Si intitolava "il più grande segreto della storia dell'Universo".

Era in edizione economica a Euro 6.90.

C'era tutto...compreso il fatto che a non essere d'accordo con l'edizione economica erano solo gli ignoranti e i complici.

Al2012
Inviato: 16/1/2012 23:58  Aggiornato: 17/1/2012 0:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: L'affondamento della Concordia
@redna

Citazione:
pare di capire che non c'erano più i comandi (il black out precedente?)


Dalle testimonianze di chi era a bordo PRIMA del blackout c’è stato lo scontro dello scafo contro la scogliera, (rottura dello scafo, allagamento della sala macchine )…..

Citazione:
NAVE AFFONDATA: MANOVRA DOPO IMPATTO NON VOLUTA MA CASUALE

(AGI) Isola del Giglio - Una nave "alla deriva non sotto il governo del proprio comandante".
A questo e' arrivata la Capitaneria di Porto che sta indagando per conto della procura di Grosseto in merito al disastro della nave Concordia della Costa.
"Si stanno valutando - sottolineano dalla Capitaneria di Porto - le registrazione prima dell'impatto e dopo. Si vede il movimento con prua verso Sudest che arriva parallela alla costa, e questo - concludono - non e' un movimento compatibile con i motori accesi .


Questa notizia l’ho sentita anche al TG, quindi la manovra di avvicinamento al porto ed a fondali più bassi per arenare la nave per impedire il ribaltamento, non è stata voluta e pilotata, ma casuale ….
Sembra che l’unica cosa intelligente sia dovuta al caso !!!

°°°

Costa Crociere: l'ex ammiraglio Palombo ascoltato in Procura
http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?idSezione=14207&idSezioneRif=26

(…) Il 14 agosto del 2011 la Costa Concordia "salutò" l'isola del Giglio allo stesso modo che ha provocato l'incidente tragico di venerdì scorso (…)

(…)A quanto pare era una - gradita - tradizione quella di far accosatre le grandi navi di crociere all'Isola del Giglio. E lo testimonia una lettera dell'agosto scorso del sindaco Sergio Ortelli a un comandante della Costa Crociere, Massimo Calisto Garbarino. (…)

Il ringraziamento del sindaco

"Egregio Comandante Massimo Calisto Garbarino" si legge nella lettera del sindaco del Giglio, "dopo l'incredibile spettacolo di ieri sera, con il passaggio della supernave Concordia davanti a Giglio Porto, non potevo esimermi dall'inviarLe un messaggio di compiacimento a nome di tutta la nostra comunità, compresi i graditi ospiti turisti, omaggiati da questo importante evento.
Grazie all'intercessione dell'amico carissimo Mario Palombo, storico comandante della Costa Crociere, abbiamo assistito ad uno spettacolo unico nel suo genere, diventato un'irrinunciabile tradizione di cui ne sono onorato e per questo motivo mi faccio inteprete di ringraziamento personale a Lei ed al suo equipaggio pregandola estendere la nostra riconoscenza anche alla Costa Crociere che oramai da anni premia in questo modo un'isola tra le più belle del panorama insulare nazionale. Spero vivamente di averla un giorno ospite dalle nostre parti, naturalmente previo accordo con Mario, insostituibile ed autorevole sostenitore isolano". (…)


°°°

“Capire … significa trasformare quello che è"
totalrec
Inviato: 16/1/2012 23:59  Aggiornato: 16/1/2012 23:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Alle 0.32 il comandante e già sullo scoglio. “Quante persone ci sono a bordo?”. Risposta: “Due, trecento”. La nave è in realtà piena, sono in 4200, tra passeggeri e equipaggio. Sono trascorsi 40 minuti dall’ordine di evacuazione.


Mah...

Dopo aver assistito alla loro copertura della guerra in Libia, considero i giornalisti del "Fatto Quotidiano" falsificatori e mentitori spudorati e mi rifiuto di prendere per buona anche soltanto mezza parola di ciò che dicono senza che vi siano prima conferme da parte di fonti meno inattendibili di loro.

In ogni caso, nella remota ipotesi che per una volta non si siano inventati tutto di sana pianta, allora forse qualche domanda sull'effettiva "accidentalità" di ciò che è accaduto sarebbe il caso di iniziare a porsela. Se infatti è difficile credere ai complotti massonici, anche la cialtroneria di un capitano, superato un certo livello massimo, diventa un assunto improbabile (che è peggio che dire impossibile) su cui fondare un ragionamento.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
trotzkij
Inviato: 17/1/2012 0:10  Aggiornato: 17/1/2012 0:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: L'affondamento della Concordia
Si va bè, ma una sintesi intanto non si potrebbe avere? (Sono curioso di capire perchè hai proposto quel collegamento)

Il 17 febbraio 2010, il Concordia (la nave a vela canadese), incontrò quello che il suo capitano chiamò 'Microburst' [http://en.wikipedia.org/wiki/Microburst] a circa 550 km a sud-est di Rio de Janeiro, in un mare agitato e con forti venti.
Il vascello s'inclinò su un fianco e affondò dopo 20 minuti.
Nel settembre del 2011, la Transportation Safety Board of Canada aveva rilevato che "la velocità del vento al momento del capovolgimento era molto probabilmente di 25-50 nodi ... non ci sono prove che un Microburst si sia verificato al momento del capovolgimento".
La relazione ha rilevato che la nave navigava in una modalità che non permetteva di "...reagire in modo adeguato alle condizioni meteo mutate e di mantenere la stabilità della nave".

Basta?

Non sembra che ciò ricalca quel che dice il comandante del Concordia Costa (il transatlantico italiano) e anche ciò che, invece, gli rimproverano gli organi istituzionali italiani?

Fatto salvo le ovvie costanti oggettività tecniche della navigazione, chi viaggia sui mari, non può fare a meno di ricordarsi che può avere tra i suoi compagni di viaggio questo signore:

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
fefochip
Inviato: 17/1/2012 0:24  Aggiornato: 17/1/2012 0:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Non sembra che ciò ricalca quel che dice il comandante del Concordia Costa (il transatlantico italiano) e anche ciò che, invece, gli rimproverano gli organi istituzionali italiani?


no

quello scoglio stava li da SEMPRE e il capitano DICE che non era segnalato.
io credo che sia una minchiata ma quello che credo io conta come il due di coppe quando regna bastoni anche perche basta vedere dove è stato staccato il pezzo di scoglio e controllare sulle carte (o dove cazzo dovrebbe essere segnalato ) se effettivamente era segnalato o no.

dire se un vento c'era o non c'era è una cosa molto.... aleatoria.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
socratiko
Inviato: 17/1/2012 0:30  Aggiornato: 17/1/2012 0:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2010
Da:
Inviati: 105
 Re: L'affondamento della Concordia
@totalrec

guarda che non è una ricostruzione del Fatto, sono i nastri della Capitaneria di porto, rilanciati da tutti i mezzi di comunicazione ormai.

E se poi la "cialtroneria" è un assunto improbabile, lo vedremo dall'esame delle conversazioni in plancia, figuriamoci il "rito propiziatorio"...

fefochip
Inviato: 17/1/2012 0:34  Aggiornato: 17/1/2012 0:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
succede continuamente ....dipendenti di società che violano costantemente le misure di sicurezza per ordini dall'alto che caso strano non vengono mai messi per scritto.

nella metropolitana ,sugli autobus,sugli aerei ...continuamente i comandanti/conducenti sono costretti dall'azienda a violare determinate norme di sicurezza pena la perdita del lavoro o altre ritorsioni.

è una cosa che SI SA PERFETTAMENTE e chi non considera questo probabilmente pensa di incontrare un coniglio con l'orologio .

potrebbe essere questo un caso ?
io ritengo che ci siano gli elementi per indagare su questa pista e gli inquirenti abbiano il dovere di farlo per il bene della collettività.
credo anche che non condurrà a nulla perche nell'eventualità costa pagherà tutti i suoi dipendenti per il silenzio (promozioni?) e tranne le testimonianze delle persone difficilmente si potranno trovare prove concrete di una eventualità come ho descritto.

paghi il comandante , gli dai un aiuto per non farsi troppi anni in galera ,patteggia e il gioco è fatto.

questa eventualità sinceramente mi preoccupa molto piu del "capitano pazzo" perche un pazzo lo fermi ma una eventuale compagnia con quelle politiche mieterebbe ancora vittime.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Cassandra
Inviato: 17/1/2012 0:40  Aggiornato: 17/1/2012 0:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
perchè non si sa ancora il luogo giusto dove è spuntato lo spuntone in mezzo al mar e nemmeno che ordini ha ricevuto il comandante e da chi per andare a portar la nave al giglio in fretta e furia per andarsene poi dal comando e non volerla più vedere


Questo è mistero più misterioso.
Persino il vicesindaco del Giglio è salito sulla nave per dare una mano.
Il rifiuto del comandante non è spiegato dalla fifa, nonono, proprio no. Mica stavano in mezzo all'Atlantico su una nave che colava a picco. Ormai era ferma, a 20 metri da riva.

Per me, il comendante aveva un buon motivo per non voler tornare a bordo a nessun costo, anche rischiando l'infamia e la galera. Dovremmo cercare di capire questo. Ipotesi assurde: una bomba? Un siluro? Se fosse stato convinto che qualcuno all'esterno li voleva morti può essere un buon motivo.

Se aspettiamo la magistratura, temo che staremo freschi. Se c'è da coprire qualche potenza straniera, facciamo la fine di Ustica. (E questa tragedia, a me, ricorda Ustica).


"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
LoneWolf58
Inviato: 17/1/2012 0:46  Aggiornato: 17/1/2012 0:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: L'affondamento della Concordia

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
superava
Inviato: 17/1/2012 0:48  Aggiornato: 17/1/2012 0:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: L'affondamento della Concordia
Io sono ignorante..non me ne intendo..pero' vorrei capire una cosa..

http://www.oipamagazine.eu/categoria4494/Economia-e-Finanza/Finanza-e-Mercati/tragedia-costa-concordia-titolo-carnival-a-picco-in-borsa---23.html

La botta l'ha sul lato che non è affondata...ed è piegata dall'altra parte? O c'è uno squarcio anche dall'altro lato?

fefochip
Inviato: 17/1/2012 0:55  Aggiornato: 17/1/2012 0:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Per me, il comendante aveva un buon motivo per non voler tornare a bordo a nessun costo, anche rischiando l'infamia e la galera. Dovremmo cercare di capire questo


io ho provato a suggerirlo ma evidentemente non mi hai letto.

a mio avviso il comandante sapeva benissimo di aver fatto una minchiata e forse sapeva pure che lo avrebbero scaricato da costa crociere (anche considerando l'eventualità della corresponsabilità della compagnia l'ipotesi non perde forza) e ha provato a far perdere le sue tracce almeno per 24 ore scattate le quali (per quel che ne so) non gli si sarebbe potuto piu contestare la "flagranza di reato" e quindi il processo non sarebbe stato piu per "direttissima" come invece credo avverrà.
quindi adesso si dimentica eventuali prescrizioni perche il primo grado di giudizio sarà emesso in breve tempo invece che con i tempi pachidermici della giustizia.

il tutto ipotizzato senza scomodare complotti internazionali e/o massonici

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 17/1/2012 0:57  Aggiornato: 17/1/2012 0:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
La botta l'ha sul lato che non è affondata...ed è piegata dall'altra parte? O c'è uno squarcio anche dall'altro lato?


vedrai che se leggi quello che scrivono gli altri le risposte arrivano

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
totalrec
Inviato: 17/1/2012 1:02  Aggiornato: 17/1/2012 2:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
E se poi la "cialtroneria" è un assunto improbabile, lo vedremo dall'esame delle conversazioni in plancia, figuriamoci il "rito propiziatorio"...



Sorvoliamo sui riti propiziatori e concentriamoci sulla "cialtroneria del capitano", che è stata finora l'ipotesi più accreditata. Anche da me. Fino a questo momento, infatti, non sono intervenuto, perché non avrei avuto neanche una virgola da aggiungere a quanto detto da Massimo nell'articolo.

Ora però mi trovo davanti questo articolo del "Fatto Quotidiano".

Ipotizziamo per un attimo che ciò che dice "Il Fatto Quotidiano" sia vero, e non la solita sequela di frescacce a cui i suoi giornalisti ci hanno abituato. E' un'ipotesi più grossa del relitto del Concordia, ma facciamola così, tanto per discutere.

Io posso tranquillamente credere che un capitano cialtrone, per fare il figo, si avvicini troppo alla costa e vada a sbattere contro uno scoglio.

Posso anche credere, senza troppa difficoltà, che essendo un cialtrone non sappia come gestire il disastro che ha provocato e si ritiri nella sua cabina a frignare, lasciando l'equipaggio e i suoi secondi a gestire l'emergenza.

Ma l'articolo riportato mi dice addirittura:

- che il capitano, dopo l'incidente, si è rifiutato di lanciare l'allarme e chiamare i soccorsi;

- che la Capitaneria di Porto è stata chiamata non dalla nave, ma da una passeggera, quando la nave era ormai già inclinata su un fianco;

- che quando la Capitaneria è intervenuta, dalla nave hanno cercato di allontanarla, parlando di un "semplice guasto tecnico", nonostante i passeggeri avessero già indosso i giubbotti di salvataggio;

- che il capitano avrebbe gravemente e dolosamente sottostimato, parlando con la Capitaneria, il numero dei passeggeri presenti sulla nave;

- che il capitano non si è limitato a non sapere che cazzo fare, ma è addirittura scappato dalla nave, lasciando l'equipaggio ad arrangiarsi da sé;

- che invitato ripetutamente dai suoi superiori a tornare a bordo, si sarebbe rifiutato di farlo, fuggendo infine sull'isola.



Ora, SE tutto questo fosse vero, e non la solita massa di fregnacce che i giornali scrivono in queste circostanze, a me la faccenda inizierebbe a puzzare sul serio.
Quello descritto, infatti, non è il comportamento di un puro e semplice cialtrone di media o grossa entità, ma l'atteggiamento di chi ha intenzione di creare (o ha avuto l'ordine di creare) il maggior numero di vittime possibile e non vuole rientrare fra esse. Neanche uno scafista albanese si comporterebbe così per semplice vigliaccheria, figuriamoci un ufficiale con anni di servizio alle spalle.

In ogni caso, forse è meglio attendere qualche conferma in più prima di lanciarsi in voli pindarici, su questo hai ragione.

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
desbouvet
Inviato: 17/1/2012 1:06  Aggiornato: 17/1/2012 1:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da:
Inviati: 541
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
[...] a capire chi e che cosa si nascondano dietro alle quinte del potere


Novantanove italiani su cento avrebbero scritto "si nasconda". Impressionato.

fefochip
Inviato: 17/1/2012 1:23  Aggiornato: 17/1/2012 1:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Novantanove italiani su cento avrebbero scritto "si nasconda". Impressionato.


c'è pure la percentuale di quelli che avrebbero scritto "si nasconde"

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
hrabal
Inviato: 17/1/2012 2:25  Aggiornato: 17/1/2012 2:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: L'affondamento della Concordia
da ilfattoquotidiano: la capitaneria di porto sostiene che la nave, almeno nell'ultima fase del suo corso dopo lo schianto sia andata alla deriva, ed e' stato solo per un caso che si sia adagiata su un fondale basso vicino al porto. Nessuna manovra specifica sembra si stata messa in atto dal capitano o da chi per lui, per arenarla li.
A sostegno di ciò, faccio notare che, osservandio le foto, non si vedono le ancore, il cui rilascio, come qualcunio ha detto, avrebbe potuto consentire quella manovra.


Citazione:
che il capitano, dopo l'incidente, si è rifiutato di lanciare l'allarme e chiamare i soccorsi; - che la Capitaneria di Porto è stata chiamata non dalla nave, ma da una passeggera, quando la nave era ormai già inclinata su un fianco; - che quando la Capitaneria è intervenuta, dalla nave hanno cercato di allontanarla, parlando di un "semplice guasto tecnico", nonostante i passeggeri avessero già indosso i giubbotti di salvataggio; - che il capitano avrebbe gravemente e dolosamente sottostimato, parlando con la Capitaneria, il numero dei passeggeri presenti sulla nave; - che il capitano non si è limitato a non sapere che cazzo fare, ma è addirittura scappato dalla nave, lasciando l'equipaggio ad arrangiarsi da sé; - che invitato ripetutamente dai suoi superiori a tornare a bordo, si sarebbe rifiutato di farlo, fuggendo infine sull'isola

Ora se prima avevo dei dubbi, questi ora sono dubbioni, e mi associo a toltarec nel giudicare i succitati comportamentii un po troppo strani. Si certro sono sempre spiegabili in termini umani, panico, pazzia, codardia, infantilismo... ma insomma lasciano da pensare.
Sei sulla tua nave alla deriva, con una parziale black out, i motori fuori uso, la nave inclinata, e sai che sta imbarcando acqua, e non fai nulla? Nulla?


Debbo rioconoscere al capitano una certa coerenza, sia prima che durante che dopo, non ha fatto un emerito caxxo.
Non sto qui a giudicarlo, i linciaggi morali o materiali mi fanno sempre ribrezzo, ma vorrei tanto sapere perchè.

Bene vedremo se qualche notizia uscirà fuori nei prossimi giorni, per ora sto con i miei dubbioni.

buonanotte

nygandy
Inviato: 17/1/2012 3:41  Aggiornato: 17/1/2012 3:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'affondamento della Concordia
Per prima cosa rivolgo un pensiero alle vittime innocenti di questa tragedia e alle loro famiglie.

La mia opinione è che si sia trattato di una fatalità dovuta all'eccesso di sicurezza nell'avvicinarsi all'isola per questo maledetto inchino.
La tipica situazione che hai "maneggiato" magari tante volte, ma che poi, per una disattenzione di troppo, ti sfugge di mano.
E quando sbagli... con un bestione del genere, è già troppo tardi.

Ho letto che via telefono (di nascosto quindi, e cioè non attraverso il canale istituzionale delle Capitaneria) Schettino avesse inizialmente cercato "una sua rete di aiuti" affinchè fosse rimorchiato in porto.
Cosa impossibile ovviamente vista l'entità della nave.
Da qui le decine di minuti di silenzio prima di ricevere loro, sulla Concordia, una chiamata dalla Capitaneria di porto che si informava di cosa era successo: erano stati singoli membri dell'equipaggio o passeggeri(!) ad avvertire la Capitaneria....

Un 'ultima cosa: mi sembra che se la nave non avesse proceduto per centinaia di metri prima di andare in "loop" (non so se perchè inguidabile o se per un tentativo di rientro in porto), ma se quindi fosse rimasta ferma sul punto dell'impatto (alle Scole per intenderci), forse si sarebbero salvati tutti.
Pare infatti che per il sistema di compartimenti stagni queste navi siano abbastanza difficili da affondare con un solo impatto.
Invece camminando, imbarcando acqua e sbilanciandosi con le manovre, probabilmente è inevitabilmente affondata.
Il che ha reso difficilissimo sbarcare le persone, vista la tremenda pendenza che si andava accentuando.

Che ne pensate?

nygandy
Inviato: 17/1/2012 4:04  Aggiornato: 17/1/2012 4:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'affondamento della Concordia
Vorrei aggiungere un altro paio di cose:

Da quanto mi sembra di capire, sembra sia assolutamente frequente questa usanza di passare in prossimità di località di qualche interesse con i più svariati natanti.
In questi giorni abbiamo visto i filmati e le foto di quello che succede quasi quotidianamente a Venezia con queste navi da crociera che violano e deturpano il panorama di San Marco e della Salute.
Questo tipo di operazione avrebbe un doppio ritorno pubblicitario: da un lato l'opportunità di far vedere ai passeggeri la città da vicino, dall'altro l'ineguagliabile spot di vedere il loro logo accostato al Campanile di San Marco.
Una cosa pericolosissima: se perdono il controllo "letteralmente" buttano giù Venezia che si regge sulle palafitte.
Per cui di fatto si sarebbe trattato di un errore sulle centinaia di approcci alla terraferma che ogni anno vengono tentati.

Resta il dubbio sull'effettivo perchè sia stata fatta questa manovra di sera, d'inverno (con l'isola deserta di turisti) e con i passeggeri a tavola (nessuno sulla nave stava decantando le meraviglie del Giglio all'altoparlante ... anche perchè era buio e non si sarebbe vista una cippa...)...
Sembrerebbe per uno sfotto' al cuoco Antonello... C'è il messaggio Facebook della sorella, abitante del Giglio, che mezz'ora prima avverte gli amici del passaggio "vicino vicino" della Costa Concordia.

superava
Inviato: 17/1/2012 4:05  Aggiornato: 17/1/2012 4:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/8/2008
Da: Riolo Terme
Inviati: 416
 Re: L'affondamento della Concordia
http://4realinf.wordpress.com/2012/01/16/costa-concordia-incidente-o-attacco-terroristico/

Ho trovato questo articolo...."Costa Concordia: incidente o attacco terroristico?"
??????????

nygandy
Inviato: 17/1/2012 5:54  Aggiornato: 17/1/2012 5:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/10/2009
Da:
Inviati: 483
 Re: L'affondamento della Concordia
@ superava
http://4realinf.wordpress.com/2012/01/16/costa-concordia-incidente-o-attacco-terroristico

Mi sembra un articolo abbastanza tendenzioso.
Chi lo ha scritto è disinformato sulla "traccia" percorsa dalla nave e piuttosto fantasioso.
Non ci sono elementi per pensare ad un attentato.

Redazione
Inviato: 17/1/2012 6:00  Aggiornato: 17/1/2012 6:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: L'affondamento della Concordia
SILVER: Citazione:
“Nel mio intervento, parlo di "rito propiziatorio" che è eseguito per il futuro e non per il presente. Nella visione esoterica, il sacrificio umano è il più alto sacrificio che si possa fare per auspicarsi positivamente il destino.”


Questo l’ho capito. Ma che cazzo di rito propiziatorio sarebbe ‘sta pugnetta con 6 morti -- che si potevano pure evitare, fra l'altro? Vuoi fare un sacrificio umano e mandi una nave a incagliarsi in 3 metri d’acqua a 30 metri dalla riva? Con un capitano meno rincoglionito rischiavi che la notizia non uscisse nemmeno sui giornali.

Piuttosto trova un modo per farli bruciare tutti vivi, oppure falli affondare in mare aperto, se davvero vuoi ingraziarti gli dei.

Citazione:
Detto questo devo ammettere che, per chi conosce poco e niente questi argomenti, viene da ridere e liquidare il discorso come assurdo.
Io li conosco poco, ma non mi sono mai permesso di ridere di nessuno. Quando però manca la logica lo dico. Quella la conosco già un pochino meglio.

incredulo
Inviato: 17/1/2012 8:16  Aggiornato: 17/1/2012 8:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Novantanove italiani su cento avrebbero scritto "si nasconda". Impressionato.


@Redazione

Da questo post di desbouvet, puoi trovare la chiave per il mio ragionamento.

Si pensa sempre al singolare ma se fossero piu' attori quelli che operano in questo scenario il mio ragionamento avrebbe una sua LOGICA.

Saluti

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
f_z
Inviato: 17/1/2012 9:18  Aggiornato: 17/1/2012 9:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: L'affondamento della Concordia
Anche a me mi sembra che si stia facendo un processo in anticipo al capitano con il solito scontato verdetto...

Come al solito la ricerca del singolo capro espiatorio (che e' sempre un pesce relativamente piccolo) ricorre sempre in questi casi...

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
giusavvo
Inviato: 17/1/2012 9:22  Aggiornato: 17/1/2012 9:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: L'affondamento della Concordia
Francamente la teoria mi suscita non poche perplessità
Innanzi tutto, sono morti i banchieri che si trovavano a bordo del Titanic a causa dell'affondamento dello stesso?
Il comandante del Titanic è morto anch'egli a causa dell'affondamento? Se si, sarebbe stato una sorta di kamicaze.
Tornando al Concordia, che bisogno c'era di affondarlo, per dare un segnale a chi. E poi che bisogno ne avevano i "signori del mondo"?
La causa dell'affondamento del Concordia è il dolo oppure l'anomalia solare, perchè, ovviamente, l'una esclude l'altra "presunta" causa.
Qualcuno mi delucida per favore? Grazie e scusate i miei dubbi, oramai veramente numerosi e su tutto e per i quali ringrazio, seriamente, questo sito e il suo ideatore.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
levitor
Inviato: 17/1/2012 9:54  Aggiornato: 17/1/2012 9:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/12/2011
Da:
Inviati: 290
 Re: L'affondamento della Concordia
Sui giornali di oggi si legge addirittura che l'equipaggio si sarebbe ammutinato per iniziare le operazioni di sbarco dei passeggeri visto che l'ordine di abbandono della nave non veniva impartito dal comandante.
Per me è una fesseria.
Le operazioni di salvataggio, tenuto conto dell'ingovernabilità della nave, del buio e dei tempi ristretti in pericolo di rovesciamento dello scafo (che a quanto pare è la spada di damocle di questo tipo di navi da crociera dal baricentro altissimo), sono da definirsi perfette.
L'ammutinamento potrebbe essere circoscritto a membri dell'equipaggio più pavidi che si erano impossessati di una o più lance per salvare la loro pelle, magari giustificandosi con qualche passeggero come alibi.
Se io fossi stato al posto di Schettino non avrei dato l'ordine in chiaro di abbandonare la nave.
Il panico che sarebbe scaturito avrebbe ostacolato, se non reso impossibili, le operazioni di salvataggio: e il fattore tempo era essenziale.
A me sembra che il linciaggio cui è sottoposto il comandante della nave sia direttamente proporzionale alla impossibilità di raccontare una sua verità.
Non mi stupirei che sia stato indottrinato fin dalla sera stessa da elementi dei servizi.
Questo spiegherebbe anche perchè non è partito il may-day: in questo caso il minimo che viene accertato è quali navi si trovavano nelle vicinanze del Costa Concordia.
Magari un bel peschereccio, di quelli ipercamuffati per la guerra elettronica...

PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 9:57  Aggiornato: 17/1/2012 10:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Ora, SE tutto questo fosse vero, e non la solita massa di fregnacce che i giornali scrivono in queste circostanze, a me la faccenda inizierebbe a puzzare sul serio.
Quello descritto, infatti, non è il comportamento di un puro e semplice cialtrone di media o grossa entità, ma l'atteggiamento di chi ha intenzione di creare (o ha avuto l'ordine di creare) il maggior numero di vittime possibile e non vuole rientrare fra esse. Neanche uno scafista albanese si comporterebbe così per semplice vigliaccheria, figuriamoci un ufficiale con anni di servizio alle spalle.

Personalmente, ho piu' fiducia negli scafisti albanesi.

Alla cialtroneria non c'e' praticamente limite.

E questa, invece di essere minore, e' presente in maniera maggiore dove sono in ballo vite umane e attrezzature costosissime.

Il motivo e' semplice ed agghiacciante: in quei contesti la gerarchia e' ferrea. Qualsiasi struttura gerarchica piramidale classica tendera' a confermare La Legge di Parkinson.

La Legge di Parkinson non e' una barzelletta, e' una realta' travestita da barzelletta, volutamente, se no il libro non sarebbe uscito.
Alla fine dell'estate del 1987 conobbi personalmente il Prof. Parkinson durante un garden party ed ebbi una conversazione che per me fu sconvolgente. Il libro non parlava solo della burocrazia inglese, ma doveva essere interpretato in un contesto storico piu' ampio.
E' tutto vero.

E lo e' confermato tutti i giorni nell'ambiente paramilitare dove lavoro.
I disastri non avvengono tutti i giorni per varie ragioni: stellone, sottoposti che ci mettono costantemente una pezza, silenzio su svarioni non catastrofici ma che avrebbero potuto esserlo, specie all'occhio del pubblico ecc.

Se non credete a me, beccatevi questo altro disastro nautico:


La nave cominciò a inclinarsi dal lato di sinistra, capovolgendosi rapidamente e adagiandosi sul fianco sinistro su un basso fondale sabbioso. L' equipaggio della Sanderus, una draga che era al lavoro nelle vicinanze, si accorse che le luci del traghetto erano scomparse, dando immediatamente l'allarme. I soccorsi furono rapidi, ma molti passeggeri e membri dell'equipaggio rimasero intrappolati all'interno della nave; 193 persone persero la vita, la maggior parte per ipotermia (la temperatura dell'acqua era intorno ai 3 gradi centigradi).

La routine a bordo dello Herald of Free Enterprise prevedeva che la chiusura dei portelloni di prua fosse effettuata dall'assistente nostromo Mark Stanley, mentre il primo ufficiale Leslie Sabel avrebbe dovuto controllare che l'operazione fosse effettivamente portata a termine. Tuttavia, nel giorno dell'incidente Stanley, terminate le proprie mansioni all'arrivo della nave a Zeebrugge, si ritirò nella propria cabina per riposarsi, non svegliandosi neanche quando fu dato il segnale di partenza della nave. Sabel, pressato da altri compiti, non attese l'arrivo di Stanley, mentre il nostromo Terence Ayling dichiarò di essere stato probabilmente l'ultimo membro dell'equipaggio presente sul ponte G, ma di non aver chiuso i portelloni di prua perché questo non rientrava nei suoi compiti. Il comandante, che non poteva vedere se i portelloni fossero chiusi dal ponte di comando, né disponeva di segnali che ne segnalassero lo stato, poté solo presumere che l'operazione fosse stata compiuta prima di dare l'ordine di mollare gli ormeggi.

L'inchiesta successiva all'incidente rivelò che già nel 1983 la Pride of Free Enterprise, gemella della Herald, aveva navigato da Dover a Zeebrugge con i portelloni di prua e di poppa aperti perché l'assistente nostromo incaricato della loro chiusura si era addormentato. Nel caso dello Herald of Free Enterprise, tuttavia, diversi altri fattori concorsero ad aggravare la situazione. Lo svuotamento delle casse di zavorra di prua, pur avviato, non era infatti ancora stato completato, rendendo la prua più bassa sull'acqua.


Chissa' quante altre volte, ovunque, persino in questo momento, si sta sfiorando la tragedia per gli effetti della Legge di Parkinson.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
ulixes
Inviato: 17/1/2012 10:23  Aggiornato: 17/1/2012 10:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
"C’entra qualcosa la presenza bellica della Nato nell’Alto Tirreno con una serie di sinistri che hanno funestato l’ex santuario dei mammiferi marini? Le continue esercitazioni militari dell’Alleanza atlantica, ma non solo, in questo mare italiano, con l’uso di potenti radar ma soprattutto l’abuso di dispositivi per la guerra elettronica ha qualche peso? Per la cronaca: si sono spiaggiati delfini e balene a causa di embolie gassose a livello coronarico. Negli ultimi dodici anni nell’area compresa tra l’Isola del Giglio e la terraferma ricadente nel territorio di Grosseto si sono verificati alcuni incidenti. Il 9 ottobre 2001 durante un volo notturno l’elicottero Pegaso del 118 si schianta sulle colline di Poggio Ballone, nei pressi di Grosseto. Muoiono cinque persone.
Il velivolo era inspiegabilmente fuori rotta: la strumentazione di bordo ed il gps non avvisarono il comandante della presenza di una montagna sulla propria rotta. Il 24 novembre 2007: in pochi istanti il “Pegaso 2” del 118, elicottero del soccorso sanitario della Regione Toscana precipita e si inabissa ad una profondità di 105 metri, nel mare a meno di mezzo miglio dall’isola del Giglio. Infine il 13 gennaio la nave Concordia che si scaglia a piena velocità contro un ostacolo che il comandante - a quanto ha dichiarato - non verifica esistente. Giochi di guerra? Poco più a nord, al largo del porto di Livorno il 10 aprile 1991, si è verificata la prima strage della marineria italiana nel secondo dopoguerra. Nella collisione del traghetto Moby Prince diretto in Sardegna contro la petroliera Agip Abruzzo, muoiono carbonizzate 140 persone (ancora senza giustizia). Anche in questo caso, la causa tecnica della tragedia è stato il mancato funzionamento delle apparecchiature di bordo. Presidente Monti perché non chiede il conto al potente sovrano USA e restituisce sovranità all’Italia?"

http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2012/01/arcipelago-toscano-giochi-di-guerra.html

Witt83
Inviato: 17/1/2012 10:27  Aggiornato: 17/1/2012 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Questo dimostra che tu vuoi deridere, invece, eccome non basta dire "io non voglio offendere nessuno" - prima di fare un affermazione che mira platealmente a prendere per il culo ...


Allora richiedo scusa perchè non era mia intenzione offendere nessuno. Nell'esempio volevo solo dimostrare che può saltare fuori una numerologia bizzara anche in eventi "insignificanti".

Ammetto una certa ignoranza sull'argomento "massoneria/numerologia/esoterismo" ma mi aspetto sempre, in ogni evento, un movente e le prove prima di tirare fuori delle conclusioni.
Sul caso 11/9 si possono ritrovare entrambe, qui no (almeno che non sia un nemico il proprietario della Carnival, già colpito da Katrina).

Se, per dire, questo evento fosse attribuito ad Al-Qaeda o fosse successo nello stretto di Hormuz, ecco che ci sarebbe un potenziale movente.
Qui abbiamo tre numeri e dei simboli che, per quanto inquetanti, non forniscono una prova ma una coincidenza più o meno strana.

Quello di cui ho maggiormente paura è che teorie come queste, basate su numeri e simboli, finiscano poi a mettere nella testa della gente l'idea "i complottisti ne vedono una al giorno" screditando indagini serie (basate su prove concrete) come quelle sull'11/9.

Mettiamola così: io prendo atto del 666, ma non basta per rendere più plausibile questa teoria rispetto a quella dell'errore umano o del guasto tecnico.

Buona giornata a tutti!

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
redna
Inviato: 17/1/2012 11:03  Aggiornato: 17/1/2012 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Citazione: pare di capire che non c'erano più i comandi (il black out precedente?)

Dalle testimonianze di chi era a bordo PRIMA del blackout c’è stato lo scontro dello scafo contro la scogliera, (rottura dello scafo, allagamento della sala macchine )…..


si sta parlando di due momenti ben diversi.

Il primo impatto in alto mare (fra l'argentario e l'isola del giglio, forse giannutri?) ha prodotto un black out e una falla nello scafo ma hanno proseguito lo stesso la rotta.Non appena si sono accorti di imbarcar troppa acqua sono tornati in fretta e furia all'isola del giglio ma a quel punto siccome i comandi erano allagati la nave è arrivata 'non guidata' e si è fermata li..... gli scogli non poteva vederli nessuno se non c'erano i comandi ....

Il PRIMO black out in alto mare è stato quello a danneggiare e a far imbarcar acqua alla nave.
Di questo non ci hanno detto nulla .......... non si sa la natura, non si sa chi o che cosa lo abbia prodotto. Non si capisce nemmeno perchè il comandante non abbia chiesto aiuto allora con 4000 persone e bordo e non abbia aspettato aiuto e fatto evacuare, quando la nave era ancora stabile tutti i passeggeri con le scialuppe.In effetti era ad un solo miglio e si potevano mettere in salvo tutti i passeggeri.
La domanda che sorge spontanea è solo una: perchè non si doveva sapere il punto del primo impatto con squarcio della costa concorde?

In altra parole hanno secretato il tutto facendo confluire tutta la vicenda unicamente su quegli scogli del giglio quando invece a quel punto la nave non rispondeva più ai comandi ed era ingovernabile.


Citazione:
Questa notizia l’ho sentita anche al TG, quindi la manovra di avvicinamento al porto ed a fondali più bassi per arenare la nave per impedire il ribaltamento, non è stata voluta e pilotata, ma casuale …. Sembra che l’unica cosa intelligente sia dovuta al caso !!!
.......

e come si può 'casualmente' pilotare quando stanno dicendo.....che la manovra non è compatibile con i motori accesi....???
se i motori non sono accesi chi è che la comanda la nave?

Mi pare che siamo ancora in alto mare...

edit---

Dispersi, la lista segreta, sono 40... al momento

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ulixes
Inviato: 17/1/2012 11:24  Aggiornato: 17/1/2012 11:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia

Calvero
Inviato: 17/1/2012 11:38  Aggiornato: 17/1/2012 11:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
"Il comandante era ubriaco"


... avanti così e tra una settimana verrà fuori che si stava inchiappettando dei bambini in una scialuppa di salvataggio

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
funky1
Inviato: 17/1/2012 12:08  Aggiornato: 17/1/2012 12:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: L'affondamento della Concordia
Telefonata tra il Comandante e la Capitaneria (audio).

L'impressione che ho è quella di un uomo del tutto inadeguato al ruolo, cui sono state assegnate responsabilità decisamente più grandi di lui.

Schettino dovrà rispondere delle proprie azioni, ma Costa Crociere dovrà rispondere del fatto di avergli affidato questo incarico.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
marcowhite
Inviato: 17/1/2012 12:15  Aggiornato: 17/1/2012 12:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/5/2008
Da:
Inviati: 166
 Il comandante voleva prendere la scatola nera - La virata della salvezza non fu voluta
di Francesca Gori INVIATO ALL’ISOLA DEL GIGLIO

«Voglio recuperare la scatola nera». È questa la frase che è costata a Francesco Schettino il comandante della Costa Concordia, il fermo. Una frase che alla procura è stata riferita da un testimone.

Oggi sarà lui a raccontare quello che è successo sulla nave da crociera che si è incagliata davanti al Giglio. Dovrà spiegare al giudice per le indagini preliminari Valeria Montesarchio, la lunga catena di errori e leggerezze che costellano la tragedia della Concordia. Perché fino ad ora, le certezze che ci sono in questa vicenda non sono tante: certa è la rotta seguita dalla nave, certa è la presenza dello scoglio della Scola sulle carte nautiche. Scoglio che era segnalato, come ha confermato il pm Verusio, a differenza di quanto aveva detto in un primo tempo Schettino.

Il magistrato ieri in procura ha ascoltato decine di testimoni. Tra loro anche l'ex comandante Mario Palombo che, uscendo dal palazzo di giustizia, ha pure ironizzato: «L'inchino - ha detto - non era per me. E comunque, non si fa in mare, si fa in chiesa». L'altra certezza riguarda invece il numero degli indagati, che da due, Schettino appunto e il suo primo ufficiale in coperta Ciro Ambrosio, è salito a cinque. Indagati sono anche altri tre membri dell'equipaggio che erano in quel momento nella plancia della Concordia.

LO SCOGLIO:
Sabato mattina Francesco Schettino non aveva ancora parlato con i magistrati. Non lo ha mai fatto, in questi giorni. Ma le parole che sono uscite dalla sua bocca durante un’intervista che è andata in onda sabato poco dopo l’ora di pranzo non hanno avuto bisogno di troppi riscontri per essere smentite. Sono stati i gigliesi i primi a storcere il naso. «Quello scoglio non era indicato sulle carte nautiche», ha detto Schettino. Dentro il bar Ferraro a Giglio porto, la gente che per tutta la notte aveva lavorato sodo per recuperare i passeggeri, ha mandato il comandante a quel paese: «Lo scoglio è indicato sulle carte nautiche».

LA ROTTA:
L’altro punto fermo di questa vicenda è la rotta seguita dalla Concordia venerdì sera. La procura ha incaricato i carabinieri di ripercorrere proprio quel tratto di mare, misurando la velocità e la direzione. La motovedetta ha fatto quello che aveva già fatto Schettino. Ora non ci sono più dubbi sulla direzione: alle 21.45 la nave ha urtato lo scoglio, a 150 metri dalla costa, a una velocità di 15 nodi. Questo è quello che hanno registrato i carabinieri e che è stato confermato dalle registrazioni del Voyage Data Recorder, una delle scatole nere, già esaminata, e anche dal sistema di identificazione navi della capitaneria. Ma se fin qui i dati sono certi, più complicato è avere conferme sulla manovra. Fino ad oggi Schettino aveva compiuto un errore, grave, ma che aveva in qualche modo “rimediato” grazie a quella manovra “a baffo di gatto” che aveva messo in salvo tutte quelle persone. Oggi le cose, secondo l’indagine della capitaneria, non starebbero così: quella manovra non sarebbe stata voluta dal comandante ma la nave sarebbe finita in testacoda solo perché era in balia della corrente. La conferma sarebbe infatti in quei quindici nodi di velocità. Troppi per una manovra del genere. Ha rallentato, sbandando e girando la prua verso sud, fino a 5 nodi alle 21,49, poi è scesa a 4 (alle 21,52). Alle 22,14 viaggiava a 0,7 nodi. Mezz’ora dopo era ferma lì dove è oggi.

LA SCATOLA NERA:
Il capitano lo avrebbe detto: «Ora vado e la prendo». Perché? Per nascondere lo spegnimento del computer di bordo, sorta di pilota automatico che serve per navigare e che non gli avrebbe mai permesso di avvicinarsi così alla costa, o per nascondere, stando alle novità di ieri, il fatto di non aver nemmeno tentato di portare in salvo tutte quelle persone con una manovra “a baffo di gatto”? A questa domanda risponderanno i dati contenuti là dentro. Dovranno arrivare i tecnici della ditta di Amburgo che l’hanno costruita per capire cosa è successo davvero a bordo della Concordia. Poi i cinque indagati potranno nominare un consulente che segua le operazioni. La scatola nera è stata sequestrata e la sua apertura è un “atto irripetibile”, cioè deve avvenire secondo le forme di garanzia per le parti previste dal codice di procedura.
In tribunale. Oggi, quindi, Schettino parlerà e racconterà la sua verità al gip di Grosseto Valeria Montesarchio. Lo farà in un tribunale blindato, assistito dall’avvocato Bruno Leporatti. La richiesta di convalida del fermo per il comandante è scritta su tre pagine, corredate da altre 200 circa di allegati: le sommarie informazioni, le fotografie e anche i dvd che dovrebbero contenere tutte le conversazioni telefoniche che sono intercorse tra Schettino e la capitaneria, ma anche quelle tra il comandante e l’ex ammiraglio Mario Palombo, che ieri si è presentato in procura per parlare con i magistrati.

LE TELEFONATE:
Palombo si è sentito tirato in mezzo a una vicenda della quale non avrebbe voluto sapere niente. L’ex comandante della Costa Concordia, Schettino lo conosce bene. È stato il suo secondo. Pare che una telefonata da Schettino sia arrivata a Palombo prima che la nave finisse sugli scogli. Poi, decine di minuti dopo, quando il disastro era già avvenuto, Palombo, che venerdì sera era nel suo appartamento a Grosseto, ha chiamato la Costa per avvertire che una loro nave era in difficoltà al Giglio. «Me lo hanno detto alcuni amici del Giglio - dice l’ex ammiraglio agli inquirenti - mi hanno spiegato che c’era una nave ferma sugli scogli e ho seguito la logica chiamando la Costa». Ma qualcuno ha anche detto che Schettino ha chiamato Palombo anche dopo l’impatto. Un giallo nel giallo.

http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2012/01/17/news/il-comandante-voleva-prendere-la-scatola-nera-nbsp-1.3076348

TWNP
Inviato: 17/1/2012 12:42  Aggiornato: 17/1/2012 12:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Massimo ha scritto:

TWNP: Citazione:
avevo confuso Robertson con Stead un altro giornalista-scrittore che
aveva anche lui scritto. nel 1880, un racconto sull'affondamento di una
nave e che nonostante i moniti di vari veggenti che aveva consultato
per una serie di sensazioni negative che lo attanagliavano, salì a bordo
del Titanic morendo nel naufragio. Ma sono molti i casi di premonizioni
tra i passeggeri morti e tra i pochi superstiti del Titanic come se una
potente comunicazione cerebrale avesse lambito delle "antenne"
incontrate sul suo "cammino"...
Ti piacerebbe andare al cinema e vedere Titanic (il giorno stesso in cui è
uscito) con un amico che è convinto di essere la reincarnazione di
Stead, e che RICONOSCE ogni singolo angolo della nave senza mai
averne visto prima una fotografia?

A me è successo. Ho ancora i brividi adesso.

-----------

Minkia!
Credo che qualcuno abbia voluto dare un'altra possibilità a Stead.
Era stato troppo coglione, aveva avuto le premonizioni, i veggenti
gliel'avevano confermate (se ci vai dai veggenti, poi devi credergli,
altrimenti hai un pò di confusione in testa) e lui niente. è voluto
salire lo stesso sul Titanic.
Quindi, lassù avranno avuto compassione di tanta stoltezza ed eccolo
lì nel corpo del tuo amico.
Capiamoci, non sto scherzando...



P.S.: Trotzkji, togli quelle foto? Non si riesce più a leggere un cavolo!!!

ELFLACO
Inviato: 17/1/2012 12:49  Aggiornato: 17/1/2012 12:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
"Il comandante era ubriaco"

... avanti così e tra una settimana verrà fuori che si stava inchiappettando dei bambini in una scialuppa di salvataggio


Ahahah questo non lo so ma dalla registrzione della sua chiamata con la capitaneria di porto si capisce che è un coglionazzo da torneo.!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Andre81
Inviato: 17/1/2012 12:54  Aggiornato: 17/1/2012 13:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 53
 Re: L'affondamento della Concordia
funky1
Citazione:
L'impressione che ho è quella di un uomo del tutto inadeguato al ruolo, cui sono state assegnate responsabilità decisamente più grandi di lui. Schettino dovrà rispondere delle proprie azioni, ma Costa Crociere dovrà rispondere del fatto di avergli affidato questo incarico.

concordo pienamente


ho ancora i brividi sentendo le telefonate...

-------------------------edit----------------------

Non solo, vorrei aggiungere, riprendendo appunto uno spunto (scusate il gioco di parole ;) ) da manualedivolo.it
Citazione:
Anche il copilota (a volte definito "primo ufficiale"), in qualche misura è corresponsabile delle azioni che si svolgono a bordo e di cui risponde anch’egli in sede legale. Però, per lui la responsabilità è più blanda, poiché non ha modo, in qualità di subordinato gerarchico, di imporre la propria volontà. In realtà, è contemplato un caso in cui il copilota riscontri gli estremi per escludere il comandante dalla condotta dell’aereo per evidente incapacità, imperizia, mala fede o altro, tale da porre in immediato pericolo la sicurezza dell’aereo. Si chiama in gergo emergency authority, cioè l’autorità conferita dalla situazione eccezionale.
qui il testo originale

che secondo me anche il capitano in seconda non ha "capito" che stavano facendo una manovra azzardata (lo so azzardata è dir poco) e lo riterrei corresponsabile dell'accaduto, tanto più che dalle telefonate si capisce che sono tutti lì insieme al comandante sulla scialuppa...

i brividi aumentano....mah!

TWNP
Inviato: 17/1/2012 12:59  Aggiornato: 17/1/2012 13:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Per socratiko:
perchè nel momento in cui l'ufficiale da Livorno lo ha
pesantemente redarguito, il comandante non è risalito
sulla nave?
Me lo sai spiegare?
Per me è incomprensibile.
Ci sta l'attacco di panico ma quello caso mai lo porta sullo scoglio
mentre dovrebbe essere a bordo.
Ma una volta richiamato e messo di fronte non solo alle proprie
responsabilità ma anche alle gravi conseguenze del proprio
comportamento, a quel punto l'attacco di panico cessa, soprattutto
in un uomo comunque addestrato.
Per dire, anche in guerra la paura prende il sopravvento quando fischiano
i proiettili, ma se il tuo superiore ti sventola davanti agli occhi la corte
marziale ti alzi e ti butti in mezzo al fuoco.
Ora, le parole dell'ufficiale della Guardia Costiera mi sembrano abbastanza
chiare, guarda hai già toppato, sei già nel penale, se ti dai una raddrizzata
forse te la puoi ancora cavare non malissimo.
E lui che fa?
Prende per i fondelli l'ufficiale e scappa su un taxi?
Ma dai, non regge.
L'unica spiegazione di tale comportamento è che il comandante nel
non risalire a bordo rispondeva a precisi ordini dati da un'autorità ben
più pressante e minacciosa della Guardia Costiera...

Rickard
Inviato: 17/1/2012 13:04  Aggiornato: 17/1/2012 13:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'affondamento della Concordia
ELFLACO
Citazione:
Ahahah questo non lo so ma dalla registrzione della sua chiamata con la capitaneria di porto si capisce che è un coglionazzo da torneo.!!!

A tal proposito, ecco la telefonata in codice pluto-massonico fra il capitano e il suo contatto nella pluto-massoneria, in cui si scambiano informazioni "in codice"

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
TWNP
Inviato: 17/1/2012 13:05  Aggiornato: 17/1/2012 13:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Silver, sai che giorno era ieri?

Idea
Inviato: 17/1/2012 13:11  Aggiornato: 17/1/2012 13:11
So tutto
Iscritto: 15/12/2011
Da:
Inviati: 16
 Re: L'affondamento della Concordia
Perfettamente d'accordo con questo!
Infatti penso che il problema di fondo sia brutalizzare il CHI o il COSA piuttosto che il COME...è la chiave di volta.
Il COME si utilizza (leggi strumentalizza) un sistema (che va dalla notizia del Concordia alle banche al governo unico mondiale) è, a mio modo di vedere, il problema principe....scusate se ho deviato un po'

Santaruina
Inviato: 17/1/2012 13:15  Aggiornato: 17/1/2012 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Telefonata tra il Comandante e la Capitaneria (audio). L'impressione che ho è quella di un uomo del tutto inadeguato al ruolo, cui sono state assegnate responsabilità decisamente più grandi di lui. Schettino dovrà rispondere delle proprie azioni, ma Costa Crociere dovrà rispondere del fatto di avergli affidato questo incarico.

Avevo letto la trascrizione della telefonata, ma ascoltarla direttamente fa tutto un altro effetto.

Non ci sono parole per definire questa persona, "un uomo inadeguato al ruolo" è un eufemismo di proporzioni enormi.

Ed alla fine in questa vicenda, mettendo definitivamente da parte ogni riferimento "esoterico" ed ogni coincidenza, rimane un solo, insondabile mistero: come fa una persona del genere ad arrivare a gestire quel ruolo?

Quanti livelli di incompetenza occorre scalare per dare in mano una nave del genere ad un uomo di quel tipo?
Ad ascoltare la telefonata sembrava di assistere ad una commedia all'italiana, quella in cui il protagonista è una macchietta ridicola, una persona talmente surreale e patetica che si pensa possa esistere solo nei film.

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 13:19  Aggiornato: 17/1/2012 13:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
L'unica spiegazione di tale comportamento è che il comandante nel non risalire a bordo rispondeva a precisi ordini dati da un'autorità ben
più pressante e minacciosa della Guardia Costiera...

Ma dai, siamo seri. Non avrebbe risposto al telefono o avrebbe simulato un attacco di cuore, una botta intesta che l'aveva smemorato o roba simile, ne aveva ampia possibilita'.

No, quello e' il classico coglione. Il classico coglione italiota della razza tipica che vedo, sento e incontro sempre tutte le volte che mi reco nel "Bel Paese". Il classico coglione italiota, sotto stress, fa finta che la minaccia non esista e si rifugia con scuse puerili. Anni ed anni di commedia italiana ne hanno delineato il profilo in maniera perfetta. Se non fosse che ormai la sua razza ha la prevalenza assoluta nella nazione, un Alberto Sordi ci farebbe subito un film: " Il Comandante".

Ne ho visti persin troppi cosi'. Ce ne sono anche di peggiori, come "l'Ammiraglio" infame che dice che l'inchino si fa in chiesa.

Anche il tizio della telefonata, quello incazzato della guardia costiera, e' un bel coglione. Si registra per l'effetto di sentirsi abbaiare comandi ad un cretino, che solo per il fatto di essere dove non doveva essere e essere gia' stato una volta contattato e istruito sul da farsi era ormai perso.
Invece di incazzarsi cosi' avrebbe solo dovuto informare il "Capita'" che avendo disobbedito ad un ordine diretto era da quel momento considerato un ammutinato. L'incazzarsi ed il non informare il cretino di questo fatto potrebbe essere una scappatoria per il cretino stesso.

In questi casi, anche se si e' parecchio incazzati - e' comprensibile - portare una divisa significa pensare freddamente alla maniera migliore per salvare la situazione, non per salvare il cretino o per sfogarsi con lui.
Avrebbe potuto essere anche molto piu' cattivo, ma molto piu' professionale.

Qui da me di cretini cosi' ne ho conosciuti molti, ma hanno un modo diverso di affrontare una situazione simile: mentono fino alla morte e se qualcuno s'incazza con loro loro s'incazzano di rimando. Non funziona sempre, ma e' molto meno patetico di questa esibizione schifosa di un personaggio di livello talmente infimo da confermare (spero che la registrazione della seconda telefonata non venga tradotta in inglese, altrimenti sara' un inferno per me al lavoro, come minimo dovro' sbattermi ancora di piu' di quanto non faccia ora per dimostrare di non essere come questo infame) la prevenzione che in altri paesi hanno nei confronti degli italiani.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 13:26  Aggiornato: 17/1/2012 13:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
ho ancora i brividi sentendo le telefonate...


A me quello che ha fatto VERAMENTE venire i brividi e' stato il filmato all'interno di una scialuppa.

La scialuppa era infestata da italioti tremolanti anche loro obbligatoriamente usciti da un film della "Commedia all'Italiana", ma di quelli piu' scarsi e recenti.

E cosa fanno gli italioti invece di tacere per capire come meglio comportarsi per salvare se stessi e la loro famiglia in quel frangente? Quando la scialuppa viene sganciata si esibiscono in uno SCROSCIANTE APPLAUSO!!!

Non sono neanche piu' delle amebe, non sono piu' dei robot, sono degli SPETTATORI DELLA LORO PROPRIA VITA, che stanno a guardare la sequenza della loro possibile morte e la riprendono al telefonino per farla vedere anche a noi.

AGGHIACCIANTE.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Orwell84
Inviato: 17/1/2012 13:35  Aggiornato: 17/1/2012 13:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/3/2006
Da: Ground Zero
Inviati: 1114
 Re: L'affondamento della Concordia
Il motore del mondo si sta spegnendo senza bisogno di nessun John Galt.

PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 13:44  Aggiornato: 17/1/2012 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Quanti livelli di incompetenza occorre scalare per dare in mano una nave del genere ad un uomo di quel tipo?

E tutto nella Legge di Parkinson:

Imaginary urgency and haste with no reason often lead to setting aside whatever doesn’t appear to have an immediate solution. The result is the combination of two mistakes: deciding in a hurry on things that needed more thinking, while putting off decisions that it would have been better to take
at the right time.
The resulting confusion leads to more blundering haste, combined with
a confusing buildup of problems that wouldn’t be there if they had been
handled properly at the right time. This isn’t only an unmanageable mess,it’s also a never-ending vicious circle that makes things even worse.
We have already seen several disasters caused by this syndrome. But the fact is that decision systems are decaying in many organizations while they appear to survive – and their collapse will come as a “surprise” if we continue to ignore the termites of mismanagement that are lurking inside them.

Another disease explained by Parkinson is called injelitance – “the rise
to authority of individuals with unusually high combinations of incompetence and jealousy.” «The injelitant individual is recognizable from the persistence with which he struggles to eject all those abler than himself.»
This isn’t new, it has been causing all sorts of problems since the origins
of human society – and it’s proliferating in the complexities of the world as itis now. There are two closely related subjects: the rise of incompetence, as explained by The Peter Principle in the next pages (chapter 6) and the stupidity of power, as we shall see in chapter 10.
Stupidity is not mentioned, as such, in Parkinson’s Law and in other
analyses of “why things go wrong.” But it’s pretty obvious that those
destructive behaviors are stupid – and it’s even more stupid that, fifty years after they were so clearly diagnosed, they continue to happen, with added complications making them worse
.


Quindi Parkinson aveva individuato scientificamente due tendenze:
1. Piccole menti prendono piccole decisioni con grande dispendio di mezzi, perche' possono capirle e cercano fino all'estremo di ignorare le decisioni importanti persino quando diventano questione di vita o di morte.
2. Le piccole menti casualmente giunte i posizioni di responsabilita' consentiranno ad altre piccole menti di scalare quelle posizioni fino a che l'intero organigramma della dirigenza di una determinata organizzazione gerarchica sara formato da altre piccole menti che faranno espandere la "testa" della struttura in modo tale da affondarla definitivamente.

Il cretino e' un virus ed un cancro che affonda le organizzazioni.

PS
Il libro di Livraghi e' in Italiano, ma non ne ho una copia, percio' ho copiato la versione inglese. In Italiano lo trovate in vendita QUI
La Legge di Parkinson invece la trovate in Italiano QUI

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
ulixes
Inviato: 17/1/2012 13:47  Aggiornato: 17/1/2012 13:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
Potrebbe essermi sfuggito:

Esiste documentazione "certa" sull'orario in cui è intercorsa quella telefonata?

Ed esiste documentazione "certa" sulle circostanze effettive (la scena del naufragio) nel momento in cui quella telefonata si è svolta?

Quali potrebbero essere i motivi per cui il comandante non è tornato a bordo?

Era in condizioni di poter tornare?

Finora ho solo dubbi.

Ma, grazie a Dio, qui c'è qualcuno molto più attento di me.

PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 14:17  Aggiornato: 17/1/2012 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Esiste documentazione "certa" sull'orario in cui è intercorsa quella telefonata?

SI
Citazione:
Ed esiste documentazione "certa" sulle circostanze effettive (la scena del naufragio) nel momento in cui quella telefonata si è svolta?

SI.
Citazione:
Quali potrebbero essere i motivi per cui il comandante non è tornato a bordo?

Coglionaggine, supponenza, fifa, idiozia, codardia, ignoranza.

Citazione:
Era in condizioni di poter tornare?

SI. De Falco aveva informazioni precise da altre fonti e glielo ha ordinato con cognizione di causa, piu' che altro per tentare di mettere una pezza ad un avvenimento che sputtana in eterno tutta l'industria marittima italiana.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redna
Inviato: 17/1/2012 14:25  Aggiornato: 17/1/2012 14:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Esiste documentazione "certa" sull'orario in cui è intercorsa quella telefonata?


me lo chiedo anche io.... anche perchè di chiacchere se ne sentono molte ma nessuno documenta ormai nulla di quello che dice e allora senza alcuna prova non è il caso di credere a nessuno.

Citazione:
Ed esiste documentazione "certa" sulle circostanze effettive (la scena del naufragio) nel momento in cui quella telefonata si è svolta?

aggiungo anche......e ci sono testimoni di questo fatto? e che cosa dicono i testimoni invece....... avete letto che cosa dicono riguardo il comandante?!

Citazione:
Quali potrebbero essere i motivi per cui il comandante non è tornato a bordo?

i motivi li dovrebbe spiegare il comandante in persone.Proprio oggi dovrebbe deporre davanti ad una commissione ma il tutto è blindato.

Citazione:
Era in condizioni di poter tornare?

ma perchè tutti si attaccano al fatto che il capitano deve abbandonare la nave per ultimo e questo è un reato gravissimo da quello che pare, tanto che qualcuno auspica la fucilazione.... e non vede in quale condizioni era la nave quando è entrata al giglio?
Pertanto aspettiamo i risultati della scatola nera e (casomai li rendessero noti, e questo sarà difficile....) prima di fare linciaggi e processi sommari tipo far west o, in questo caso, tipo i pirati dell'isola della tortuga.

Citazione:
Ma, grazie a Dio, qui c'è qualcuno molto più attento di me.

su le orecchie.... che qui l'insabbiamento (è il caso di dirlo) sta andando avanti alla grande.Per essere attenti occorre sempre partire dalla prime notizie e le prime notizie dopo lo scontro della nave sullo scoglio del giglio dicevano che il comandante aveva salvato molte vite facendo quella manovra, il comandante veniva elogiato platealmente.Capire come mai un istante dopo sia diventato un perfetto imbecille per tutti fa parte di quelle 'distrazioni' di massa che i mass media spargono a piene mani.
Un altro tipico esempio della superficialità del momento in cui le persone diventano pedine da una parte o dall'altra del gioco o se vogliamo degli interessi o se vogliamo dei denari che vengono prodotti.

Lo stesso Schettino continua ad affermare di aver fatto la manovra giusta e di aver salvato vite umane mettendo in sicurezza la nave su bassi fondali

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
ulixes
Inviato: 17/1/2012 14:26  Aggiornato: 17/1/2012 14:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: L'affondamento della Concordia
"...Coglionaggine, supponenza, fifa, idiozia, codardia, ignoranza."

totalrec
Inviato: 17/1/2012 14:27  Aggiornato: 17/1/2012 14:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/5/2006
Da:
Inviati: 767
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Se non credete a me, beccatevi questo altro disastro nautico:



Ma figurati se non ti credo, Pike...
Però l'esempio che riporti rientra perfettamente nella casistica cialtroneria olimpica / strafottenza crassa / inettitudine scimmiesca. Tutte cose di cui la grazia divina, nella sua benevolenza, ha voluto fornirmi infinite epifanie e nelle quali nutro dunque una fede incrollabile.

Ma qui, se diamo retta ai giornali, stiamo parlando di un tizio che non si cura nemmeno di chiamare i soccorsi; e che quando i soccorsi, per miracolo, arrivano lo stesso, cerca di allontanarli mentendo spudoratamente sulla situazione a bordo, sulle condizioni della nave, sul numero di persone imbarcate...

Un tizio che risponde strafottentemente agli ordini imbufaliti di un superiore, come se sapesse di farla franca perché qualcuno gli sta proteggendo le spalle.

Nell'esperienza personale, non ho mai visto prodursi una cialtroneria di simile magnitudine criminale, salvo che non fosse spontanea, ma accuratamente orchestrata.

O magari, chissà, è soltanto che non ho fede a sufficienza...

"I shall be telling this with a sigh
Somewhere ages and ages hence:
Two roads diverged in a wood, and I...
I took the one less traveled by,
and that has made all the difference".

(Robert Frost, "The road not taken")
TWNP
Inviato: 17/1/2012 14:32  Aggiornato: 17/1/2012 14:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Quando ci fu l'incidente della Moby Prince, fu messa in
giro la voce che, al momento della collisione, l'equipaggio
stesse seguendo in tv la partita di coppa della Juve.
Furono gettate valanghe di fango su quegli uomini.
Poi le indagini dimostrarono che era tutto falso, non c'era
nessuna tv.
Perchè e chi lanciò quella notizia?
Mistero...
Se vi stare tranquilli l'idea che l'unico "mostro" sia il comandante,
fate pure...

funky1
Inviato: 17/1/2012 14:33  Aggiornato: 17/1/2012 14:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Anche il tizio della telefonata, quello incazzato della guardia costiera, e' un bel coglione. Si registra per l'effetto di sentirsi abbaiare comandi ad un cretino, che solo per il fatto di essere dove non doveva essere e essere gia' stato una volta contattato e istruito sul da farsi era ormai perso.

Suppongo che registrasse la telefonata per inchiodare Schettino alle sue responsabilità, non per sentirsi abbaiare comandi ad un cretino.

Citazione:
Invece di incazzarsi cosi' avrebbe solo dovuto informare il "Capita'" che avendo disobbedito ad un ordine diretto era da quel momento considerato un ammutinato. L'incazzarsi ed il non informare il cretino di questo fatto potrebbe essere una scappatoria per il cretino stesso.

Le scappatoie Schettino le avrebbe forse avute se non ci fossero queste registrazioni. Il Capitano di porto lo aveva peraltro già sollevato dal comando durante la conversazione precedente e ribadisce il concetto durante questa telefonata, infatti non gli sta suggerendo di tornare a bordo, ma glielo ordina. Se si è comportato così non è detto che sia per parare il culo a Schettino, evidentemente voleva convincerlo a collaborare per ottenere quanto meno informazioni sulla situazione.

Citazione:
In questi casi, anche se si e' parecchio incazzati - e' comprensibile - portare una divisa significa pensare freddamente alla maniera migliore per salvare la situazione, non per salvare il cretino o per sfogarsi con lui.
Avrebbe potuto essere anche molto piu' cattivo, ma molto piu' professionale.

Noi abbiamo questo a disposizione, non possiamo sapere che altri ordini abbia impartito e come si sia comportato il capitano di porto nel corso della serata.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Rickard
Inviato: 17/1/2012 14:36  Aggiornato: 17/1/2012 14:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: L'affondamento della Concordia
totalrec
Citazione:
Un tizio che risponde strafottentemente agli ordini imbufaliti di un superiore, come se sapesse di farla franca perché qualcuno gli sta proteggendo le spalle.

Se ti riferisci alla telefonata tra er capitan e la guardia di porto francamente non capisco dove si veda la "strafottenza". In quella telefonata lui balbetta fuffa incoerente il cui stile ondeggia tra il piagnucoloso e il finto tonto e, dal tono e dalle parole, rientra perfettamente nella casistica descritta da PikeBishop di italiota coglione, codardo e paraculo.

La "certezza di farla franca" onestamente non capisco dove possa risiedere, alla luce dei fatti resi noti. L'audio della telefonata semmai è una discreta manciata di chiodi in più piantati nella sua bara, altro che "farla franca". E anche l'ipotesi che il tizio abbia le spalle coperte da qualcuno non sembra solida, dato che tutto il mainstream lo ha praticamente eletto "coglione del secolo".

Semmai è il contrario, e quindi si tenta di scaricare quanta più merda possibile su di lui (che comunque se la merita, mi pare) per oscurare il comportamento della Costa che ha messo al comando di una nave da 4000 persone una macchietta simile.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
redna
Inviato: 17/1/2012 14:39  Aggiornato: 17/1/2012 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Ma qui, se diamo retta ai giornali, stiamo parlando di un tizio che non si cura nemmeno di chiamare i soccorsi; e che quando i soccorsi, per miracolo, arrivano lo stesso, cerca di allontanarli mentendo spudoratamente sulla situazione a bordo, sulle condizioni della nave, sul numero di persone imbarcate...


totalrec, stai facendo un mix micidiale....
I soccorsi non li ha chiamati perchè qualcuno non voleva che fossero chiamati i soccorsi....Non ci hanno ancora dato le comunicazioni che il comandante ha fatto quando la nave ha cominciato ad imbarcar acqua e con chi le ha fatte e non sappiamo se effettivamente non sono stati chiamati i soccorsi e quali soccorsi e di dove sono stati chiamati...

Il numero delle persone inbarcate le doveva fornire la COSTA e non il comandante della nave. E'la costa che riceve la prenotazioni il pagamento e i documenti delle persone che vengono imbarcate.
Se succede che un aereo la compagnia aerea sa benissimo chi era imbarcato in quel volo. In questo caso abbiamo che la COSTA non ha dato la lista esatta delle persone imbarcate e non sa nemmeno chi era imbarcato prima di Civitavecchia e al momento non hanno ancora dato chiarimenti del perchè NON lo sanno.


Citazione:
Nell'esperienza personale, non ho mai visto prodursi una cialtroneria di simile magnitudine criminale, salvo che non fosse spontanea, ma accuratamente orchestrata.

mi pare che l'orchestra dei mass media stia dando del suo meglio.

Citazione:
Semmai è il contrario, e quindi si tenta di scaricare quanta più merda possibile su di lui (che comunque se la merita, mi pare) per oscurare il comportamento della Costa che ha messo al comando di una nave da 4000 persone una macchietta simile.

nessuno si merita nulla prima di un giudizio e dopo essersi difeso.
Al momento il comandante non si è difeso e seguire i mass media che inneggiano all'.....impiccalo più in alto.... non solo da il voltastomaco ma evidenzia quanti rincoglioniti si trovano davanti alla tv.

Citazione:
Quando ci fu l'incidente della Moby Prince, fu messa in giro la voce che, al momento della collisione, l'equipaggio stesse seguendo in tv la partita di coppa della Juve. Furono gettate valanghe di fango su quegli uomini. Poi le indagini dimostrarono che era tutto falso, non c'era nessuna tv. Perchè e chi lanciò quella notizia? Mistero... Se vi stare tranquilli l'idea che l'unico "mostro" sia il comandante, fate pure...


bravo ad aver riportato questo.
Come si vede i meccanismi pur passando gli anni rimangono sempre gli stessi senza soluzione di sorta.
E tutti ogni volta ci cascano.

C’è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di se (Oscar Wilde)
TWNP
Inviato: 17/1/2012 14:41  Aggiornato: 17/1/2012 14:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Per Pike:
gli abitanti di quell'isolotto in cui vivi sono altrettanto se
non più idioti, codardi e infidi degli italiani.
Idioti?
Regalano miliardi a una famiglia di stronzi.
Codardi?
A fare il lavoro sporco nelle loro guerre mandavano sempre quelli
delle colonie, in primis gli indiani.
Infidi?
Ne cito solo una.
Una volta sbarcati ad Anzio, ritardarono senza motivo la penetrazione
verso nord, causando migliaia di vittime nella poplazione civile che si era
sollevata in Emilia, Toscana e poi nel Lazio.
I tedeschi ne approfittarono per sterminare interi paesi.
E perchè tardarono così tanto?
Nessuna motivazione strategica nè tattica.
Dovevano dare abbastanza tempo allè mafie (braccio operativo della
Massoneria angloamericana) per prendere il controllo del Sud e in
particolare della Sicilia.
Nacque in quel momento il Movimento Separatista Siciliano e poi la
successiva evoluzione del fenomeno mafioso...
Per cui, basta con questa storia che gli altri sono bravi e belli e noi
italiani brutti e sporchi.
Queste sono stronzate, sono altre le motivazioni che guidano le elites
che stanno soprattutto lì dove abita Pike...

dags1972
Inviato: 17/1/2012 14:44  Aggiornato: 17/1/2012 14:44
So tutto
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 6
 Re: L'affondamento della Concordia
Allora ho fatto il militare (non a Cuneo) ma presso Compamare Savona , attaccato alla radio c'era un registratore che ogni volta che la Capitaneria chiamava qualcuno, o qualcuno chiamava la capitaneria sul canale 16 automaticamente partiva la registrazione, poi se non succedeva niente una volta che finiva il nastro lo si girava...

(vox populi diceva che era diventata la regola dall'incidente con la Moby Prince)

Immagino che ora la tecnologia si sia evoluta e che la prassi preveda la registrazione di qualsiasi chiamata operativa, ai miei tempi avevamo fatto una richiesta per una specie di triangolazione di cellulari per due leggere che si pensava suicidatesi in mare, ma in realtà scappate in Francia

L'ufficiale della Capitaneria intervistato era in servizio a Savona proprio durante il mio periodo: ligia alle regole e alla forma, ma onesto

Silver
Inviato: 17/1/2012 14:45  Aggiornato: 17/1/2012 14:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2005
Da: Torino
Inviati: 615
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Questo l’ho capito.


Non voglio insistere più di tanto, ma mi permetto di provare ad essere più chiaro.

Non basta avere una strage di millemila morti perché il rito sia tale.
Non basta bere il vino da un calice per fare una messa.

Il rito di per sé è l'affondamento della nave, il fatto che ci siano eventuali morti è una cosa aggiuntiva, una specie di "è venuto meglio". Ma di certo uccidere le persone non è l'obiettivo primario, altrimenti, come hai detto tu Massimo, li prendi e li bruci vivi.

Citazione:
Con un capitano meno rincoglionito

Abbiamo già accertato al di là di ogni dubbio che la colpa è sua e nient'altro che sua?
Forse stai partendo con dei pregiudizi e ciò potrebbe portare a non leggere in maniera distaccata quanto ho detto. O no?

Citazione:
Quando però manca la logica lo dico

Su questo, a parer mio, si gioca la questione.
Secondo me la logica c'è eccome.
Ma tu cerchi una logica razionale dentro un contesto religioso.
Se, come credo io, è un rito religioso è inutile cercare un motivazione paragonando il tutto ad un classico omicidio con movente-arma del delitto- occasione-etc.
Se ti trovi di fronte ad una religione che ha i suoi riti (belli brutti che siano) dovresti rapportarti prima a questi per capire tutto il resto.

Altrimenti spiegami dove sta la logica nel recarsi ad ascoltare una messa che predica un Gesù che non è mai esistito, un Dio che è la storpiatura monoteista di più una Bibbia che in originale ne cita molti di più, etc.

Spiegami dove sta la razionalità quando ti trovi di fronte ad un musulmano che digiuna di giorno per ingozzarsi la sera durante il ramadan per poi terminare il mese con la festa dove si mangia montone a volontà.


La logica è tale ma ha un contesto contesto. Finché il contesto è numerico o materiale allora siamo tutti d'accordo (2+2=4, se ti cade una pietra in testa ti fai male, etc), ma quando il contesto è religioso, psicologico, culturale o altri campi legati a qualcosa di umano e soggettivo, la logica di uno è la illogicità dell'altro.
Penso che di esempi per questo tu ne abbia tantissimi quindi evito di fare i miei.

Ti invito, se hai voglia, a usare queste premesse:

- io appartengo ad una razza umana superiore
- le razze inferiori sono sacrificabili
- compiere riti per ingraziarmi le "energie universali" (mi permetto di chiamarle così per usare terminologie generiche) è qualcosa di importante
- ho il potere economico, politico, monetario e sociale per permettermi di fare ciò che voglio.
- ho la capacità di occultare la verità attraverso l'uso di metodi non convenzionali e di informazione di massa

Adesso, usando la logica con queste premesse vedi tu cosa saresti in grado di fare se il tuo gruppo religioso volesse compiere un grande rito.

Ripeto per l'ultima volta: ci troviamo di fronte ad un'azione religiosa e non omicida.


Vorrei poi porre un'argomentazione personale Massimo.
Come vedi io non ho mai parlato di numeri e date perché non sono mai stato molto bravo con la numerologia.
LE mie constatazioni le trovo soprattutto dal modus operandi che immancabilmente si ritrova in tutti questi casi.
Potrai essere d'accordo o meno con quello che ho scritto ma almeno ho elencato degli eventi slegati dall'esoterismo e più legati ad operazioni procedurali.

Non dico quindi di "aver capito tutto", anzi sono sicuro di essere lontano, ma credo di saper riconoscere almeno il fatto che sia un messaggio di tipo massonico. Non si chi l'abbia mandato e a chi sia diretto nel particolare ma credo che non sia nemmeno l'argomento in questione.

TWNP
Inviato: 17/1/2012 14:50  Aggiornato: 17/1/2012 14:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Rinnovo la domanda, silver, perchè solo tu mi puoi capire.
Sai che giorno era ieri?

PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 14:51  Aggiornato: 17/1/2012 14:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
ma perchè tutti si attaccano al fatto che il capitano deve abbandonare la nave per ultimo e questo è un reato gravissimo da quello che pare, tanto che qualcuno auspica la fucilazione.... e non vede in quale condizioni era la nave quando è entrata al giglio?

Perche' lui e' il responsabile dell'evaquazione.
Il ponte di comando e' la Contingency Room in caso di qualsiasi problema, evaquazione inclusa.
Gold Command deve mantenere i contatti e seguire le indicazioni del comandante che le deve dare a seconda dei rapporti che riceve dalle persone che sono in charge negli assembly points e nelle scialuppe. Tutto cio' (almeno qui, ma e' una procedura internazionale non solo marittima) e' provato e riprovato fino alla nausea ogni settimana. Nel caso che il Ponte sia impraticabile, il comandante deve apprestare un'altra Contingency Room, informando immediatamente tutte le postazioni.
LA PRIMA COSA CHE SI FA IN QUALSIASI FRANGENTE DI QUESTO TIPO, FOSSE ANCHE SOLO UN FALSO ALLARME DI INCENDIO E' CONTARE TUTTI I PRESENTI.

Se ci sono stazioni in cui il conto non e' esatto vengono mandati ufficiali ad investigare. Se ci sono stazioni non in collegamento idem.
Il comandante deve riportare alla capitaneria cifre e situazione, man mano che pervengano.

Capisco che per dei civili questo sia arabo, ma porca puttana, una che dice "sembra che ci siano tot" e che non e' a bordo e' da fucilazione immediata, morti o non morti.

Questi qui sono della forza degli ufficiali del PATNA di Conradiana memoria!

PS
Scusate i termini in inglese, in italiano non mi sovvengono.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 14:54  Aggiornato: 17/1/2012 14:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Suppongo che registrasse la telefonata per inchiodare Schettino alle sue responsabilità, non per sentirsi abbaiare comandi ad un cretino.

Guarda, ti assicuro, per il fatto di lavorare in un ambiente paramilitare, che in questi casi se si registra e' solo per pararsi personalmente il culo.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Sertes
Inviato: 17/1/2012 14:56  Aggiornato: 17/1/2012 14:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
I media puntano tutti in un unica direzione anche in virtù di queste telefonate pubblicate (così a occhio) illegalmente.

Temo che il comandante rischi ben più di 15 anni, se è un patsy i suoi predecessori hanno tracciato un sentiero ben più aspro.

Spero per lui che sia solo un coglione raccomandato.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
TWNP
Inviato: 17/1/2012 14:58  Aggiornato: 17/1/2012 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Pike, il tuo discorso non regge.
Il comandante non aveva alcuna possibilità di coprire ciò che aveva
fatto.
E' un comportamento che non ha senso.
Se avesse semplicemente voluto salvare il culo. avrebbe finto un malore,
assegnando il comando al suo secondo.
Come malato, avrebbe avuto il diritto di uscire tra i primi, magari
corrompendo il medico di bordo.
E poi vi voglio a dover dimostrare a distanza di tempo e in tribunale che
effettivamente non aveva avuto un malore...
Ma andiamo...
Il comandante ha immolato il suo onore e la sua dignità e si è
praticamente condannato al carcere e non si capisce perchè, visto che
quando è uscito dalla nave non si era ancora nella fase di rischio estremo.
No, secondo me rispondeva a ordini precisi che non poteva ignorare,
pena la vita sua e dei suoi familiari...

TWNP
Inviato: 17/1/2012 15:00  Aggiornato: 17/1/2012 15:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 642
 Re: L'affondamento della Concordia
Rinnovo la domanda, stavolta a tutti.
Che giorno era ieri?

Sertes
Inviato: 17/1/2012 15:00  Aggiornato: 17/1/2012 15:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:

Il ponte di comando e' la Contingency Room in caso di qualsiasi problema, evaquazione inclusa.


Sì, come l'Emergency Office del sindaco Giuliani nel WTC7. E' stato fortunato Giuliani a starne alla larga.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
ohmygod
Inviato: 17/1/2012 15:02  Aggiornato: 17/1/2012 15:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: L'affondamento della Concordia
Rickard
A tal proposito, ecco la telefonata in codice pluto-massonico fra il capitano e il suo contatto nella pluto-massoneria, in cui si scambiano informazioni "in codice"


Ho ascoltato la telefonata
Vi ho trovato,per me,2 persone
Una vittima del proprio autoritarismo
L'altra vittima della propria angoscia
posso comprendere l'autoritarismo
ma non l'angoscia.

PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 15:03  Aggiornato: 17/1/2012 15:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Suppongo che registrasse la telefonata per inchiodare Schettino alle sue responsabilità

No, per parare il suo, di culo.

Se fossi stato io al suo posto avrei cominciato la telefonata con qualcosa come: "La rilevo dal suo ruolo per insubordinazione, avendo rifiutato un mio ordine diretto, ora mi passi il secondo ufficiale, subito ...", senza stare li' a perdere altro tempo.
La perdita di tempo evidentemente era funzionale ad un eventuale rinsanvimento dell'idiota, per coprire un po' la figuraccia. In quel caso, se fosse tornato a bordo, la registrazione non l'avremmo neanche mai sentita, ma ora e' nell'interesse di De Falco, che tutti la sentano.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 15:08  Aggiornato: 17/1/2012 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
E' un comportamento che non ha senso.

Gia', perche' ha senso tifare allo stadio, votare Forza Italia, portare i pantaloni abbassati dietro, le stringhe slegate, l'orologio da 4000 euro, e altre manifestazioni di coglionaggine quotidiana.

Il tratto distintivo dell'idiota e' che il suo comportamento e' spesso senza senso. Quello piu' classico e' "se non lo vedo non mi guarda, se non mi guarda non mi mangia", detto anche Tattica dello Struzzo e a Napule, Tiramm' a campa', qualche' santo provvedera', chi ha dato, ha dato, ha dato, ma cou cazz' che ritorno li sopra che mo' si sposta e affonda , tie' (gesto di Giovanni Leone)".

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
PikeBishop
Inviato: 17/1/2012 15:12  Aggiornato: 17/1/2012 15:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6263
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Immagino che ora la tecnologia si sia evoluta e che la prassi preveda la registrazione di qualsiasi chiamata operativa,

De Falco non avrebbe avuto motivo di avvertire Schettino che la telefonata era registrata.

Inoltre in qualsiasi area anche sicura c'e' sempre un telefono non controllato...

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
redna
Inviato: 17/1/2012 15:12  Aggiornato: 17/1/2012 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 8095
 Re: L'affondamento della Concordia
Citazione:
Il comandante ha immolato il suo onore e la sua dignità e si è praticamente condannato al carcere e non si capisce perchè, visto che quando è uscito dalla nave non si era ancora nella fase di rischio estremo. No, secondo me rispondeva a ordini precisi che non poteva ignorare, pena la vita sua e dei suoi familiari...


finalmente qualcuno che ha le idee chiare e che parla chiaro.


Ho trovato stralci della telefonata fra la capitaneria di porto e il comandante:

(premetto che nemmeno in questa news c'è scritta la data e l'ora della conversazione......)

Schettino farfuglia qualcosa, De Falco gli urla di parlare piu' forte, finche' non lo inchioda: "mi dica qual e' il motivo per cui non cui sale a bordo! Vada a bordo, non deve fare altre valutazioni. Ha dichiarato l'abbandono nave e adesso comando io. Vada a bordo. Ci sono gia' dei cadaveri!". E a questo punto Schettino cede: "Quanti sono?" chiede. "Me lo deve dire lei quanti sono, Cristo!" urla il capitano della Capitaneria di Livorno. Le ragioni di Schettino lo espongono al ridicolo: "Ma si rende conto che e' buio e che qua non si vede niente?"