Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13055 + 3481
28 utente(i) online (15 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 28

Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
etrnlchild 20/12/2014 0:59
Re: Annuncio + Commenti liberi
Outlaw 20/12/2014 0:44
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
Pispax 19/12/2014 23:53
Re: Annuncio + Commenti liberi
peonia 19/12/2014 23:43
Re: Annuncio + Commenti liberi
peonia 19/12/2014 23:39
Re: Annuncio + Commenti liberi
peonia 19/12/2014 23:37
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
Det.Conan 19/12/2014 23:01
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
peonia 19/12/2014 22:25
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
peonia 19/12/2014 22:21
Re: Annuncio + Commenti liberi
Det.Conan 19/12/2014 22:20
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
crunch 19/12/2014 21:54
Re: Annuncio + Commenti liberi
l1171 19/12/2014 21:21
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
Cassandra 19/12/2014 20:08
Re: Annuncio + Commenti liberi
peonia 19/12/2014 19:40
Re: Annuncio + Commenti liberi
Calvero 19/12/2014 19:38
Re: Annuncio + Commenti liberi
Pyter 19/12/2014 19:23
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
ohmygod 19/12/2014 19:22
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
Calvero 19/12/2014 19:19
Re: Annuncio + Commenti liberi
peonia 19/12/2014 19:04
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
Rickard 19/12/2014 18:49
 Recent Topics
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Cinema: Trailers - anticipazioni
Fumetti e la "nona arte": parliamone insieme
Referendum per l'uscita dall'euro: Grillo ci sta prendendo in giro?
I governi mondiali
... le sequenze perfette
Lucy e Lucy - Psiche e Miracoli
L'angolo delle immagini
Musica dal vivo
Film da vedere asolutamente?
il viaggio inconsapevole
Cosa state ascoltando?
Archeologia alternativa
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
ci hanno rubato anche la speranza
l'angolo della salute
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
Durante le missioni apollo furono documentati incontri con vite aliene!
l'evoluzione dei rompicoglioni
In musica che giudizio ne date ?
Il Male Indotto Dai Mass Media.
L'angolo dei video
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
L'angolo delle cose preoccupanti...
Ruhollah Khomeini, un agente degli americani alla guida dell'Iran
Divulgazione di cultura
metallo fuso ...altra prova da 16 tons?
L'angolo della letteratura
Marte.. Questo sconosciuto !!!!
l'angolo dei video-giochi

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : Le telefonate con i cellulari
Inviato da Redazione il 25/4/2012 6:50:00 (11719 letture)

Quello delle telefonate con i cellulari fu uno dei primi argomenti attorno a cui nacque il dibattito sull'11 settembre, e rimane ancora oggi uno dei più importanti in assoluto.

Furono infatti quelle telefonate a dipingere per noi l'immagine indelebile dei terroristi con i bandana che sgozzavano passeggeri e membri dell'equipaggio con dei semplici tagliacarte.

Se quelle telefonate invece non fossero esistite, probabilmente saremmo ancora qui oggi a domandarci che cosa mai sia successo su quei 4 aerei dirottati. E' chiaro quindi che per chi ha organizzato gli attentati ...



... quelle telefonate "dovevano avvenire" ad ogni costo. Salvo poi lasciare nella melma quelli che si sono assunti l'ingrato compito di difendere pubblicamente la versione ufficiale.

Massimo Mazzucco

Una parte del materiale si trova già nel video "Le bufale di Paolo Attivissmo sull'11 settembre". Questo è il capitolo completo del film (in versione provvisoria).

Voto: 8.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
19/12/2014 11:40:00 - Una decisione giusta per motivi sbagliati
18/12/2014 18:20:00 - Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
17/12/2014 19:20:00 - Annuncio + Commenti liberi
17/12/2014 15:30:00 - Corruzione: la soluzione è semplice
16/12/2014 11:10:00 - Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
15/12/2014 13:59:22 - Metodo Simoncini: melanoma curato con tintura di iodio
12/12/2014 21:03:49 - 12 dicembre 1969: cosa c'entrano le banche?
11/12/2014 20:44:29 - Il complottismo non esiste
10/12/2014 9:13:34 - Commenti liberi
9/12/2014 9:10:00 - Spegnete la televisione: stanno schiavizzando l’umanità con una nuova tecnologia bellica made in USA
7/12/2014 18:49:15 - Il Rock, tra l'illusione della libertà e le ombre del sistema
6/12/2014 9:10:00 - La vaccinazione antinfluenzale: facciamo chiarezza
4/12/2014 18:12:49 - Chi si rivede! Massimo Carminati
2/12/2014 19:20:00 - "Podemos": un curioso deja-vu
30/11/2014 19:50:00 - Ohibò: il sale cura il cancro

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Witt83
Inviato: 25/4/2012 10:19  Aggiornato: 25/4/2012 10:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 408
 Re: Le telefonate con i cellulari
Complimenti Massimo, precisisissimo come sempre!

Due piccole domande:
1. sui contenuti delle telefonate ci sarà materiale in più nel nuovo fillm, tipo la chiamata di Bingham in cui si presenta con nome e cognome?
2. Una domanda che mi sono sempre posto: ma è normale che Cee Cee Lyles e gli altri passeggeri sapessero dei due aerei che avevano colpito il WTC mentre erano sull'aereo?
Tutti i passeggeri in volo quel giorno negli USA furono avvisati?
Non era meglio che evitare ai passeggeri quella comunicazione per evitare il panico?
Non avrebbero potuto chiudere la porta della cabina di pilotaggio se sapevano cos'era successo a NY?


Filmato del "fungo" su Shanksville

Oltre alle chiamate dei passeggeri niente mi sembra compatibile con uno schianto aereo: il fumo, un incendio che non si vede, la voce rilassatissima di chi parla

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
stacchio
Inviato: 25/4/2012 10:33  Aggiornato: 25/4/2012 10:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 168
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
2. Una domanda che mi sono sempre posto: ma è normale che Cee Cee Lyles e gli altri passeggeri sapessero dei due aerei che avevano colpito il WTC mentre erano sull'aereo?


Si, se dai per scontato che tutti i passeggeri si tengono il cellulare acceso come farebbero in treno.

spettatore
Inviato: 25/4/2012 10:55  Aggiornato: 25/4/2012 10:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 821
 Re: Le telefonate con i cellulari
Anche se per me, oramai, l'interesse per il 9/11 è pari alla tecnica per realizzare all'uncinetto i sottobicchieri in cotone filato, devo dire che Mazzucco riesce ancora a stimolare la mia curiosità. Vai così Massimo e grazie ancora!


Lo spettatore

P.S. "NUMQUAM DEFICERE"

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Calvin
Inviato: 25/4/2012 11:22  Aggiornato: 25/4/2012 11:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/3/2007
Da:
Inviati: 60
 Re: Le telefonate con i cellulari
Qualcuno conosce la data "dell'esperimento" giapponese?...Se poi si potesse reperire l'intero filmato sarebbe perfetto.

Non sono ignorante.E' solo che ho la padronanza di informazioni assolutamente inutili.
Calvin & Hobbes
peppe75
Inviato: 25/4/2012 11:40  Aggiornato: 25/4/2012 11:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 359
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Calvin
probabilmente questo (ancora non l'ho guardato) ma è in inglese:
http://www.youtube.com/watch?v=WEimCGjEmr8

alsecret7
Inviato: 25/4/2012 11:54  Aggiornato: 25/4/2012 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 524
 Re: Le telefonate con i cellulari
a questo punto mi domando dove sono finiti i passeggieri? e chi gli auccisi?

Sertes
Inviato: 25/4/2012 15:18  Aggiornato: 25/4/2012 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 7811
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ciao Massimo,
sto guardando il video "con gli occhi del debunker", mi permetto di segnalarti una possibile modifica al video: forse sarebbe il caso di rivedere/rimuovere la parte dal minuto 1:04 al minuto 1:20 in cui spieghi l'eccessiva distanza tra le torri cellulari nelle zone rurali.
Anche se questo argomento è tecnicamente corretto, i dirottamenti sono avvenuti nell'east side degli stati uniti, dove c'è fitta copertura, ma il video zoomma sul west side per mostrare le zone scoperte e questo verrebbe sicuramente usato dai soliti idioti per attaccarti. Inoltre l'argomento della scarsa copertura non viene usato nel resto del ragionamento, che si basa solo sull'altitudine dell'aereo rispetto alle torri e alla velocità di switch tra una torre e l'altra pure se queste sono fitte, quindi forse potresti valutare di rimuovere quei 16 secondi del tutto.

Come sempre ottima analisi e ottimo approfondimento

matteog
Inviato: 25/4/2012 15:22  Aggiornato: 25/4/2012 15:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 947
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Massimo,

mi aggiungo a wit per chiedere se nel doc finale ci sarà anche un'analisi della credibilità delle telefonate stesse.

Una cosa è certa: nella telefonata di CeeCee Lyles qualcosa è stato detto di sicuro altrimenti non avremmo quel suono articolato. Ora la prima domanda che viene è "cosa ha detto"? ma non è la più importante.
La più importante per me invece è perché si è sentito qualcosa di parlato se la telefonata era finita?

Chiunque chiuda una telefonata non dice qualcosa di sussurrato in quel modo, a meno che non la telefonata non sia un compito o debba lasciare un messaggio senza farsi sentire da altri. Ma da chi? I terroristi? Se non voleva farsi sentire avrebbe fatto tutta la telefonata sussurrata.

Matteo

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Andrea17
Inviato: 25/4/2012 15:58  Aggiornato: 25/4/2012 15:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/4/2011
Da:
Inviati: 250
 Re: Le telefonate con i cellulari
<a questo punto mi domando dove sono finiti i passeggieri? e chi gli auccisi?> I passeggeri erano sui veri aerei, quindi adesso saranno rinchiusi in qualche base militare, se sono morti sono morti, altrimenti conoscendo la freddezza del Governo Americano mi pongo una domanda: Io ho nelle mie mani un centinaio di corpi ufficialmente morti, che non anno strumento di difesa, è che nessuno sta cercando e quindi nessuno può e vuole aiutarli, che ci faccio? Davvero non si ci può arrivare da soli?

Non dubitate mai che un piccolo gruppo di persone possa cambiare il mondo.
In fondo è così che è sempre stato! (Victoria Grant)
Marzo
Inviato: 25/4/2012 17:20  Aggiornato: 25/4/2012 17:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/4/2008
Da:
Inviati: 91
 Re: Le telefonate con i cellulari
A quando il film?

In un mondo in cui le guerre sono chiamate missioni di pace, i mercenari sono diventati contractors, i partigiani diventano terroristi, gli onnivori mangiatori di carogne, io sono fiera di essere una"complottista".

Fiammifero
Mister_Q
Inviato: 25/4/2012 17:26  Aggiornato: 25/4/2012 17:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/4/2012
Da: Bologna
Inviati: 41
 Re: Le telefonate con i cellulari
Complimenti, questa è senza dubbio una delle parti più importanti di tutta la vicenda. Lasciando da parte le teorie "no-plane" propinataci dai vari September Clues e via dicendo, è una prova incontestabile del fatto che era tutto artefatto. Questo video di 11' chiarisce perfettamente tutta la questione, ne avevo già visto uno proprio su questo sito qualche tempo fa, riguardante lo stesso argomento, ma questo è più completo e valido.

Anche se ormai man mano che ho scoperto un po' tutto, sto spostando l'interesse dall'argomento 11 Settembre ad altro, ogni volta che mi ritrovo a guardare video del genere resto sempre più stupito di come si creda ancora in tutto il mondo alla versione ufficiale. E mi preoccupo quando penso come sia stato facile lasciar credere che fosse corretta.

krom2012
Inviato: 25/4/2012 17:37  Aggiornato: 25/4/2012 17:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/3/2010
Da: ll'oltretomba
Inviati: 517
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ammettendo che sia corretto al 100% l'approfondimento di Massimo e considerando che sono passati oltre 10 anni, ipotizzare che i passeggeri siano ancora vivi, forse rinchiusi in basi segrete, è al quanto improbabile.
E' inquietante pensare come hanno agito, dove gli hanno assassinati, dove hanno messo i corpi o come se ne sono sbarazzati per non lasciare nessuna traccia...Ancora peggio potrebbero essere stati usati per esperimenti di ogni sorta (impianti e ibridazioni) nelle varie aree top secret americane, in ogni caso, che brutta fine poveretti...

...il cielo è sempre più bianco...
umax
Inviato: 25/4/2012 19:03  Aggiornato: 25/4/2012 19:04
So tutto
Iscritto: 3/4/2012
Da:
Inviati: 7
 Re: Le telefonate con i cellulari
Forse non avremo mai le risposte... Forse sperano che la gente si stufi di questa storia e non si faccia più domande... Forse sperano o faranno in modo che succeda qualcosa di altrettanto "epocale" per spostare l`attenzione della gente su questo nuovo evento... NON DEVE SUCCEDERE, VOGLIAMO DELLE RISPOSTE E DEVONO ESSERE CREDIBILI E COMPROVATE, NON MOLLARE MAI, NE TU MASSIMO, NE NESSUN ALTRO CHE AFFRONTI GLI ARGOMENTI SCOMODI IN MODO SERIO.

JohnTitor
Inviato: 25/4/2012 19:27  Aggiornato: 25/4/2012 19:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 405
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ammettendo che sia corretto al 100% l'approfondimento di Massimo e considerando che sono passati oltre 10 anni, ipotizzare che i passeggeri siano ancora vivi, forse rinchiusi in basi segrete, è al quanto improbabile.
E' inquietante pensare come hanno agito, dove gli hanno assassinati, dove hanno messo i corpi o come se ne sono sbarazzati per non lasciare nessuna traccia...Ancora peggio potrebbero essere stati usati per esperimenti di ogni sorta (impianti e ibridazioni) nelle varie aree top secret americane, in ogni caso, che brutta fine poveretti...

secondo me i passeggeri sono come i terroristi degli attentati di Madrid del 11 - 3 e di Londra del 7-7 gente manipolata alla quale hanno fatto credere qualcosa di diverso tipo che partecipavano ad una esercitazione militare. Probabilmente qualcuno era complice per controllare che nessuno dei veri passeggeri scappasse e i complici sono ancora vivi con un'altra identità.

liberta11
Inviato: 25/4/2012 20:54  Aggiornato: 25/4/2012 20:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Se dicesse davvero "It's a frame", sarebbe tanto esplicito quanto spaventoso.

Certo è interessante notare come tutta la telefonata venga fatta con un certo tono di voce e la parte finale "incriminata" sia decisamente di altro tipo.

Redazione
Inviato: 25/4/2012 21:17  Aggiornato: 25/4/2012 21:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: Le telefonate con i cellulari
CALVIN: Citazione:
Qualcuno conosce la data "dell'esperimento" giapponese?...Se poi si potesse reperire l'intero filmato sarebbe perfetto.
Io ho il filmato intero, ma .... è in giapponese.

La parte tradotta la trovi qui:
http://www.youtube.com/watch?v=WEimCGjEmr8
http://www.youtube.com/watch?v=MPG6WURLC7Y

La data esatta non la so, ma credo sia circa 2004.

***

MATTEO: Citazione:
"mi aggiungo a wit per chiedere se nel doc finale ci sarà anche un'analisi della credibilità delle telefonate stesse".
C'è, anche se il concetto di "credibilità" è molto soggettivo, per cui devo stare attento a non addentrarmi troppo nelle "opinioni". La forza di questi lavori sta nella incontestabilità dei fatti, mentre quando cominci con le opinioni i debunkers ci sguazzano. Per loro è "credibile" persino che Hanjour abbia fatto quella manovra.

Il tuo ragionamento sulla parte "sussurrata" non fa una piega. Al di là di quello che dice, è chiara l'intenzione di non farsi sentire da altri.

***

WITT: Citazione:
1. sui contenuti delle telefonate ci sarà materiale in più nel nuovo fillm, tipo la chiamata di Bingham in cui si presenta con nome e cognome?
Sì (vedi sopra). Ma il caso di Bingham non è il più "strambo", c'è di meglio.

Citazione:
2. Una domanda che mi sono sempre posto: ma è normale che Cee Cee Lyles e gli altri passeggeri sapessero dei due aerei che avevano colpito il WTC mentre erano sull'aereo?
Dipende da cosa intendi per "normale". Ovviamente, non sarebbe nemmeno normale che telefonassero a terra con i cellulari, quindi ....

Citazione:
Tutti i passeggeri in volo quel giorno negli USA furono avvisati?
Secondo il Commission Report, furono avvisati quelli di AA77 e di UA93 (3° e 4° aereo).

Citazione:
Non era meglio che evitare ai passeggeri quella comunicazione per evitare il panico? Non avrebbero potuto chiudere la porta della cabina di pilotaggio se sapevano cos'era successo a NY?
Fai prima a chiederti se non fosse meglio scrivere una sceneggiatrura più credibile, già che ci siamo.

***

SERTES: Forse hai ragione, quel pezzo è inutile. Grazie.

***

LIBERTA': Citazione:
Se dicesse davvero "It's a frame", sarebbe tanto esplicito quanto spaventoso.
Io sono quasi certo che dica "It's a frame". E non sono l'unico.

Ci sono altre incongruenze, in quella telefonata:

Lei e il marito avevano formato una nuova famiglia, molto affiatata, con i figli dell'una e dell'altro. E' un pò strano che dica "Dì ai miei figli che li amo", dimenticandosi completamente dei suoi.

Anche il fatto che lei dica "I don't know what to say", quando è stata lei a telefonare, è un pò strano. Mentre diventa più logico se avesse una pistola puntata davanti alla faccia.

liberta11
Inviato: 25/4/2012 21:30  Aggiornato: 25/4/2012 21:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Massimo

In effetti anche io, cercando di distaccarmi il più possibile da qualsiasi pregiudizio, sento più verosimile il "it's a frame".
(e chi mi conosce ormai da qualche mese, sa bene che non condivido a prescindere tutto quello che viene scritto o detto su questo forum, anzi...).

Non conosci qualche esperto in audio che potrebbe analizzare quel pezzo e "ripulire" ancora meglio la parte finale della chiamata?

Sarebbe decisamente importante.

Redazione
Inviato: 25/4/2012 21:36  Aggiornato: 25/4/2012 21:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: Le telefonate con i cellulari
LIBERTA': I debunkers si sono già inventati "You did great", come se "un altro passeggero" si volesse complimentare con lei per il modo "coraggioso" con cui ha dato la notizia al marito.

Purtroppo è impossibile arrivare alla certezza di quello che dice. Puoi ripulire l'audio finchè vuoi, ma la gente in malafede continuerà a sentire solo quello che fa comodo a lei.

Una cosa interessante, comunque, è che nel suo documentario sul 9/11 History Channel ha tagliato la telefonata prima della fine. La frase sospirata lì non si sente.

Mister_Q
Inviato: 25/4/2012 22:02  Aggiornato: 25/4/2012 22:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/4/2012
Da: Bologna
Inviati: 41
 Re: Le telefonate con i cellulari
Comunque, sempre riguardo alla telefonata fatta da Cee Cee Lyles, oltre al finale "It's a frame" volevo far notare come durante la messinscena ripeta più volte senza un vero motivo "I'm on a plane", "I'm on the plane", "I'm calling from the plane".

A parte il fatto che mi sembra difficile che il marito non sapesse che era sull'aereo, queste continue ripetizioni mi lasciano pensare che volesse far capire che le cose non stavano così.

Qui si entra sul campo delle supposizioni, ma non "alla Giacobbo"

DjGiostra
Inviato: 25/4/2012 22:10  Aggiornato: 25/4/2012 22:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 4888
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Redazione:
Di la verita' !!!! Ci vuoi far penare ancora con l'attesa x questo film ????

Complimenti vivissimi per il video....

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
liberta11
Inviato: 25/4/2012 22:15  Aggiornato: 25/4/2012 22:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Qualcuno potrebbe sempre dire che quel "You did great" non appartiene ad un passeggero che incoraggiava la donna, ma a "qualcun altro" che gli diceva cosa dire (visto che siamo nel campo delle ipotesi più o meno credibili).

Insomma, anche in quel caso (ipotetico o meno), non se ne esce facilmente.

Ovviamente dispiace a prescindere che queste persone non siano mai tornate a casa (pare scontato, ma ogni tanto mi piace ricordarlo).

Jurij
Inviato: 25/4/2012 22:40  Aggiornato: 25/4/2012 22:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2135
 Re: Le telefonate con i cellulari
Sostituiti gli aerei ... fatti atterrare ... un colpo alla tempia....che fine avranno fatto i corpi ?

Oppure si tratta della farsa tipo "incubatrici in Kuweit", dove tutti sono comparse cia ?


Citazione:
Sì (vedi sopra). Ma il caso di Bingham non è il più "strambo", c'è di meglio.

Che diavolo d’un Max ;o)

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Sono i "cani da guardia" il vero problema della storia, per questo i padroni li proteggono con tanto impegno (vedi casi Pantaleo, o Wilson).
NonSonoIo
Inviato: 25/4/2012 23:40  Aggiornato: 25/4/2012 23:40
So tutto
Iscritto: 14/2/2011
Da:
Inviati: 29
 Re: Le telefonate con i cellulari
Scusate il commento inutile, ma il sottofondo all'inizio viene da half life? Se si, che cosa mitica...

NiHiLaNtH
Inviato: 26/4/2012 0:27  Aggiornato: 26/4/2012 0:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3117
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
Ci sono altre incongruenze, in quella telefonata: Lei e il marito avevano formato una nuova famiglia, molto affiatata, con i figli dell'una e dell'altro. E' un pò strano che dica "Dì ai miei figli che li amo", dimenticandosi completamente dei suoi.


questo vuol dire che non era lei a parlare

Citazione:
Anche il fatto che lei dica "I don't know what to say", quando è stata lei a telefonare, è un pò strano. Mentre diventa più logico se avesse una pistola puntata davanti alla faccia.


una pistola puntaa in faccia?? con quel tono di voce ? tutti avevano un tono di voce calmo come se non stesse succedendo niente
i don't know what to say" diventa più logico se a parlare non era la vera cee cee lyles

Soul77
Inviato: 26/4/2012 1:14  Aggiornato: 26/4/2012 1:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2011
Da:
Inviati: 41
 Re: Le telefonate con i cellulari
Qualche tempo fa tu Massimo hai scritto un articolo.., un bell'articolo.., in cui tra le altre cose, scrivevi di " quella vocina li..vicino al cuore di ognuno di noi, che quando ci sentiamo smarriti davanti ad un avvenimento.., ad un fatto..ad una situazione di vita.., ci aiuta, e da subito istantaneamente, ci fa provare, sentire percepire anche fisicamente su di noi, dentro di noi, la Verita' di quell'immagine.., di quel evento.., di quel suono..di quella situazione che la vita ci ha messo davanti. Poi sta a noi volerla ascoltare o meno, quella voce.

Ti/vi confesso che prima d 'ora non avevo mai ascoltato per intero la registrazione di quell'ultima telefonata che si sente nel tuo video.., e istantaneamente ho sentito, percepito.., tutta la sofferenza, tutta la paura ..tutta la rabbia di quella povera donna, moglie..forse madre..non lo so.., in quelle parole " it's a frame.., perche' questo ha detto..., questo ho sentito e percepito attraverso la pelle d'oca sulle mie braccia.

Non voglio fare retorica o apparire come lo smielato " della situazione.., ma quello che voglio comunicare e' tutta la mia Rabbia e sofferenza che stasera sentendo quella voce tremante di quella Donna e' rivenuta fuori facendomi rivivere quel maledetto giorno di undici anni fa, come se fosse ieri.

Quella Donna aveva due palle grosse come due Montagne di granito, ed e' stata piu' forte di loro, lo e' tutt' ora e lo sara' per sempre piu' forte.
Perche' ha avuto il coraggio, la forza, di dire la Verita', e li ha sconfitti.

Ora basta.., scusate lo sfogo..

ps : Alla gente che mi chiede se ti conosco rispondo : " Certo che conosco Massimo Mazzucco, e ne vado fiero..( non e' vero, ma questo resta qui in famglia..e poi mai dire maic nella vita )

Grazie per quello che fai..

Ciao

Nessuno mai potra' privarmi della Coscienza della mia Anima
liberta11
Inviato: 26/4/2012 8:49  Aggiornato: 26/4/2012 8:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Però è meglio andarci cauti su quello che ha detto.

Anche a me pare "It's a frame", ma è davvero troppo disturbato per esserne certi al 100%.

Nelle altre telefonate (salvo quello che si presenta col nome e col cognome alla madre) c'è qualcosa di particolare?

sitchinite
Inviato: 26/4/2012 9:53  Aggiornato: 26/4/2012 9:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: Le telefonate con i cellulari
una fonte per: "it's a frame = é un inganno" ?

cgueye
Inviato: 26/4/2012 10:25  Aggiornato: 26/4/2012 10:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
Che siano stati costretti a fare le telefonate non comporterebbe un tono di voce platealmente alterato? Non come quello di chi ha paura di un dirottamento in corso, intendo. Difficile da dimostrare , ma credo che una perizia ci riuscirebbe.

NiHiLaNtH
Inviato: 26/4/2012 11:00  Aggiornato: 26/4/2012 11:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3117
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
Che siano stati costretti a fare le telefonate non comporterebbe un tono di voce platealmente alterato? Non come quello di chi ha paura di un dirottamento in corso, intendo.


alterato in che senso?

Andre81
Inviato: 26/4/2012 11:02  Aggiornato: 26/4/2012 11:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/11/2011
Da:
Inviati: 51
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Massimo, la prima parte, relativa alla copertura ed alle celle invece potrebbe essere invece molto interessante, e quindi andrebbe approfondita.
Diciamo che i problemi di copertura possono essere analizzati usando le probabilità, quindi cercherò di spiegarmi meglio:

in una comunicazione radiomobile, il passaggio tra una cella e l'altra è una procedura abbastanza complicata e si chiama handover (hard-handover/soft-handover a seconda delle condizioni) ed è la procedura che utilizza il terminale quando "capisce" che il segnale ricevuto dalla Base-Station sta calando oltre una certa soglia, ed inizia a sentire che un'altra BS sta aumentando in potenza; in questa fase, se è instaurata una chiamata tutte le risorse sono utilizzate per dare priorità al canale di controllo (quando si effettua una chiamata, una parte della comunicazione è relativa all'informazione audio, una parte invece è relativa al controllo della chiamata, potenza di tx e rx, errori etc etc) ed infatti è per questo che quando siamo in movimento sentiamo a volte la voce andare a scatti. In parole povere, la banda disponibile per la comunicazione (audio) viene rubata dal canale di controllo per eseguire la procedura di HO, e se tutto va bene la comunicazione riprende...

Adesso vien da se che, se ci troviamo in un area rurale, dove sotto particolari condizioni possiamo avere celle con diametro di 30km potrebbe avvenire che una telefonata di un minuto ricada all'interno di una singola cella (in un minuto a 500km/h si percorre circa 8km) e quindi quest'argomento diventa ininfluente, ma allo stesso modo in un area densamente popolata, come giustamente spieghi tu nel video, le celle hanno coperture molto più basse date da problemi legati alla copertura stessa, ed alla singola capienza di utenti istantanei connessi a quella BS.
Nel caso in cui l'aeroplano fosse sopra un area densamente popolata, le procedure di handover sarebbero richieste dai dispositivi mobili con un alta probabilità, (molti passaggi da una BS all'altra) e con un'alta probabilità, visto la velocità e la distanza (altitudine) dalle BS avremmo chiamate che sarebbero interrotte da momenti di audio spezzettato, o comunque a scatti, dato dal fatto che il canale di controllo ruba banda al canale audio.

Io non conosco tutte le telefonate, quindi mi chiedo:
esistono telefonate fatte dall'aeroplano che durano un tempo abbastanza consistente (quindi almeno 25-30 secondi) che risultano con buchi o tentennii dell'audio?

Ecco vedo molto improbabile che se ciò non fosse avvenuto, tali telefonate siano state fatte da un dispositivo in movimento.

just my 2 cents

A.

alsecret7
Inviato: 26/4/2012 12:01  Aggiornato: 26/4/2012 12:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 524
 Re: Le telefonate con i cellulari
mi domando perche si continui a dire che sono stati minacciati!ma se in un modo o nel l'altro dovevano morire lostesso!

Salva81
Inviato: 26/4/2012 13:05  Aggiornato: 26/4/2012 13:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 283
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:

mi domando perche si continui a dire che sono stati minacciati!ma se in un modo o nel l'altro dovevano morire lostesso!


Perché si da per scontato che chi ha messo in atto il tutto volesse rendere il più credibile possibile il dirottamento.
Esclusa la possibilità delle telefonate ad alta quota ci rimane da presupporre che i passeggeri siano stati in qualche modo prelevati e uccisi, e a campione qualcuno sia stato costretto a chiamare i propri parenti per inscenare il dirottamento. Questo si rende indispensabile per rendere credibile il tutto.

In alternativa vengono tutti uccisi pertanto saremmo in presenza di attori o attrici che chiamano per finta, dobbiamo presumere che anche il parente che va in televisione è un attore.
Ma a questo punto non sta in piedi la frase sussurrata "è un inganno" potrebbe invece starci "sei andata bene" come a conferma che la telefonata fosse sufficientemente credibile.

In entrambi i casi siamo di fronte ad un falso dirottamento.

Se fosse un vero dirottamento le telefonate non sarebbero potute partire come stiamo scoprendo e tutto il resto è un controsenso, che mi frega a me dirottatore di far sapere all'esterno che ho dirottato un aereo? Non voglio attirare l'attenzione, devo riuscire il più possibile ad avvicinarmi al mio obiettivo, senza essere intercettato e abbattuto. E' l'ennesimo controsenso da parte dei beduini. (o l'ennesima zappa sui piedi di chi ha mal pianificato i finti attentati).
Poi non avrebbe senso in caso di telefonata sotto falsa minaccia la frase "è un inganno" se fosse un vero dirottamento.
Potrebbe starci in questo caso la passeggera accanto che rincuora la malcapitata, ma è abbastanza tirato per i capelli se torniamo al primo punto, che motivi ho io dirottatore suicida di farmi scoprire prima di essere sufficientemente vicino al mio obiettivo. E' come se sto su un camion bomba e chiamo il check point quando mi trovo a km di distanza. Posso stare pur certo che mi fanno saltare molto prima di arrivarci al check point.

Quindi a mio avviso in qualsiasi modo sentiamo la frase sussurrata siamo di fronte ad una palese zappa sui piedi, poi come al solito, qualsiasi evidenza cambia forma per dare forza a ciò che crediamo.

rekit
Inviato: 26/4/2012 13:39  Aggiornato: 26/4/2012 13:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le telefonate con i cellulari
cit:
una fonte per: "it's a frame = é un inganno" ?
.....................................
http://static.rateyourmusic.com/album_images/0714cb1b42851d0d2c6f446eaabe30f3/2996316.jpg

NiHiLaNtH
Inviato: 26/4/2012 14:17  Aggiornato: 26/4/2012 14:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3117
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
In alternativa vengono tutti uccisi pertanto saremmo in presenza di attori o attrici che chiamano per finta, dobbiamo presumere che anche il parente che va in televisione è un attore.


ma che c'entra il parente che va in televisione?
non ci vuole niente per far parlare un attore con la voce della vittima

vorrei ricordare che

Lyz Glick. [Source: NBC]In phone calls made from Flight 93, some passengers and crew members sound as if they are able to keep surprisingly calm, despite the crisis:

-Passenger Jeremy Glick calls his wife, Lyz, at 9:37. She later recalls, “He was so calm, the plane sounded so calm, that if I hadn’t seen what was going on on the TV, I wouldn’t have believed it.” She says, “I was surprised by how calm it seemed in the background. I didn’t hear any screaming. I didn’t hear any noises. I didn’t hear any commotion.”

-Passenger Lauren Grandcolas calls her husband, Jack, at 9:39, and leaves a message on the answering machine. According to journalist and author Jere Longman, “It sounded to Jack as if she were driving home from the grocery store or ordering a pizza.” Jack Grandcolas later says, “She sounded calm.” He describes, “There is absolutely no background noise on her message. You can’t hear people screaming or yelling or crying. It’s very calm, the whole cabin, the background, there’s really very little sound.”

-Passenger Mark Bingham speaks on the phone with his mother and aunt, reportedly from around 9:42. His aunt finds him sounding “calm, matter-of-fact.” His mother later recalls, “His voice was calm. He seemed very much composed, even though I know he must have been under terrible duress.” She also says the background discussion between passengers, about taking back the plane, sounds like a “calm boardroom meeting.”

-Passenger Todd Beamer speaks with GTE supervisor Lisa Jefferson for 13 minutes, starting at 9:45. Jefferson later says that Beamer “stayed calm through the entire conversation. He made me doubt the severity of the call.” She tells Beamer’s wife, “If I hadn’t known it was a real hijacking, I’d have thought it was a crank call, because Todd was so rational and methodical about what he was doing.”

-Passenger Honor Elizabeth Wainio speaks with her stepmother, Esther Heymann, from around 9:54. Heymann later tells CNN that Wainio “really was remarkably calm throughout our whole conversation.” (However, according to Jere Longman, although she speaks calmly, Wainio’s breathing is “shallow, as if she were hyperventilating.”) When her stepdaughter is not talking, Heymann reportedly cannot “hear another person. She could not hear any conversation or crying or yelling or whimpering. Nothing.”

-Flight attendant Sandy Bradshaw calls her husband at 9:50. He later says, “She sounded calm, but like her adrenaline was really going.”

-At 9:58, flight attendant CeeCee Lyles phones her husband. He later says, “She was surprisingly calm,” considering the screaming he heard in the background. Her relatives attribute her calmness to her police training (she is a former police officer).

Longman later writes, “I heard tapes of a couple of the phone calls made from [Flight 93] and was struck by the absence of panic in the voices.”


senza contare le telefonate dal volo 11

come si fa a rimanere calmi per più di 10 minuti se il tuo aereo viene dirottato oppure se minacciano di ucciderti?

matteog
Inviato: 26/4/2012 14:25  Aggiornato: 26/4/2012 14:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 947
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Massimo e a Tutti 4 cose:

1) se lei ha fatto la telefonata senza sussurrare, perché mai un altro passeggero dovrebbe invece sussurrare? inoltre forse sarà una cosa tipica americana, ma ti complimenteresti per una telefonata? che mi sembra un fatto privato

2) se la tizia è stata minacciata con una pistola in fronte per esempio, l'effetto di paura sulla persona secondo me non è distante da quello a seguito di un dirottamento, quindi non serve un'attrice

QUESTE LE PIU' IMPORTANTI:

3) scusate ma possibile che in tutte queste chiamate non si senta nemmeno un urlo di panico? tutti zitti e tranquilli? e i pianti?

4) ma ci sono SMS? possibile che nessuno abbia scritto un SMS?

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
funky1
Inviato: 26/4/2012 14:46  Aggiornato: 26/4/2012 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 588
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Rekit & Sitchinite:

Citazione:
una fonte per: "it's a frame = é un inganno" ?
.....................................
http://static.rateyourmusic.com/album_images/0714cb1b42851d0d2c6f446eaabe30f3/2996316.jpg


Nel caso di Roger Rabbit il significato, che poi è la traduzione nel titolo italiano, è "incastrato", non ingannato.

In questo contesto penso che una traduzione più letterale di "it's a frame", senza alterare il significato di fondo, potrebbe essere "è una montatura".

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Salva81
Inviato: 26/4/2012 14:56  Aggiornato: 26/4/2012 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 283
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:

ma che c'entra il parente che va in televisione?
non ci vuole niente per far parlare un attore con la voce della vittima


si non è necessario, ma a questo punto non ha senso concentrarsi su questo, a parte che "non ci va niente" è da valutarsi, ogni santa volta a banalizzare le cose più complesse. Tu cosa fai cerchi di imitare la voce di un parente o punti la pistola ad un vero passeggero? Io punto la pistola, se invece uso un attore, non rischio ed uso un attore anche a terra.

E' questo il problema, basiamo tutte le analisi partendo da dei punti fermi, che sono che i 4 aerei sono effettivamente partiti e i parenti esistono e i civili esistono. Ma a me chi mi dice che queste persone esistono? Qualcuno di voi conosce qualche parente di una vittima dei dirottamenti aerei? DI PERSONA? O tutto è basato su qualcuno che sostiene di essere un aprente? Capite il punto?

Ma a parte questa stupidaggine, torniamo alle basi di riflessione convenzionalmente adottate e mettiamo che hanno imitato la voce e hanno gabbato il parente, è palese in ogni caso la falsità del tutto, primo perché in caso di vero dirottamento non ha senso dire che è un inganno, se la telefonata fosse effettivamente partita dal parente reale e non fatta sotto minaccia, che senso ha dire è un inganno? A cosa ci si riferisce?
secondo se fosse una minaccia è una stupidaggine far sapere a tutti chi sei che intenzioni hai prima di giungere al tuo obiettivo, e infine "è un inganno" non ha comunque senso,
ha senso "sei andata bene" eventualmente se la vicina che non si fa i cazzi suoi decide di mettere becco nella faccenda, ma io la vedo come una cosa tirata per i capelli e in ogni caso è un controsenso per un terrorista obbligare un passeggero a telefonare e rendere chiare le proprie intenzioni al mondo in questo specifico caso. Quindi è chiaro che è una finzione.

Infine la mancanza di un qualsiasi segno di stress a bordo dato dal dirottamento è una chiara indicazione di una telefonata finta, fatta da un attore e in questo caso la frase finale ha senso solo come "ben fatto".

Se invece siamo di fronte ad una frase che dice "è un inganno" significa che siamo di fronte ad un vero passeggero che lo sta dicendo sotto minaccia chiuso da qualche parte, con la falsa promessa di avere salva la vita dei suoi cari solamente se collabora in modo credibile, ovvero la minaccia può essere stata quella di "ammazziamo i tuoi cari sappiamo chi sono e dove sono e li ammazziamo se non ti impegni a dovere".
Questo spiegherebbe il "sussurro" il tentativo di non farsi sentire da chi minaccia, per fargli mangiare la foglia.
Tanto io sono spacciata/o e lo so, ma cerco di non coinvolgere i miei cari. Se fosse la mia di vita e solamente la mia in pericolo, tanto so che devo morire, urlo da subito che è un inganno, non lo sussurro a fine del teatrino!

ulixes
Inviato: 26/4/2012 15:14  Aggiornato: 26/4/2012 15:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Le telefonate con i cellulari

Paolo69
Inviato: 26/4/2012 15:40  Aggiornato: 26/4/2012 15:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: Le telefonate con i cellulari
Si può supporre che le telefonate siano tutte false.
la tecnologia per clonare la voce non manca.
Come faccio a dirottare un aereo senza che nessuno dia l'allarme col cellulare? la risposta piu probabile è mi tengo sopra i 3000 metri così non sono utilizzabili , e magari , sapendo che quell'aereo lo devo buttar giù mi organizzo per staccare i telefoni di bordo prima del decollo.
L'aereo decolla , stacco il trasponder , a quel punto faccio decollare un aereo militare camuffato vicino al luogo del previsto distacco del trasponder e lo sostituisco , così faccio credere ai controllori che l'aereo militare è il volo di linea e mi faccio seguire fino all'obiettivo.
Da qualche centro militare faccio le false telefonate ai familiari dei passeggeri.
Che ci faccio con gli aerei di linea carichi di passeggeri ? li butto giù in volo , dove ? sull'oceano e così nessuno li trova più.

NiHiLaNtH
Inviato: 26/4/2012 15:44  Aggiornato: 26/4/2012 15:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3117
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
se invece uso un attore


UN ATTORE??????????


cgueye
Inviato: 26/4/2012 15:58  Aggiornato: 26/4/2012 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
Io valuto con il mio metro, ovviamente, pensando a una mia ipotetica reazione. Se parlo di nascosto mentre uno dirotta, sarà a bassa voce; se invece sto fingendo con una pistola puntata, dovrò affettare una voce di pianto, ma magari di tono normale. Quanto alla minaccia quasi inutile, visto che dovevano crepare ugualmene, credo che la speranza sia l'ultima a morire.
Si tratta sempre di teorizzazioni, chiaro. Trovarcisi è altra storia.

matteog
Inviato: 26/4/2012 16:01  Aggiornato: 26/4/2012 16:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 947
 Re: Le telefonate con i cellulari
Scusa Massimo,

quanto prima degli schianti sono state effettuate le telefonate? perché questo dimostrerebbe che c'era tutto il tempo per intercettare gli aerei e che lo sapevano di preciso che erano dirottati quindi andavano solo intercettati immediatamente.

P.S.: la cosa più ridicola è che per la VU e chi crede nella VU o VCA di Attivissimo un cell a 8000 piedi prende mentre non si riesce a rintracciare un aereo che ha staccato il transponder

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
rekit
Inviato: 26/4/2012 16:03  Aggiornato: 26/4/2012 16:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le telefonate con i cellulari
cit:
Nel caso di Roger Rabbit il significato, che poi è la traduzione nel titolo italiano, è "incastrato", non ingannato.

In questo contesto penso che una traduzione più letterale di "it's a frame", senza alterare il significato di fondo, potrebbe essere "è una montatura".
..........................

frame letteralmente significa "cornicie".
Framed, nel caso di Roger Rabbit, si traduce con "incastrato", nel senso quasi fisico di "messo in una cornicie"che non lascia spazio a movimenti,

Si potrebbe tradurre anche in "montatura", non nel senso di bufala ma nel senso di "costruzione montata attorno a..."....in pratica "complotto".

rekit
Inviato: 26/4/2012 16:07  Aggiornato: 26/4/2012 16:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: Le telefonate con i cellulari
se qualcuno fosse stato costretto a fare quelle chiamate non necessariamente sapeva di andare in contro a morte certa.
poteva trovarsi in un hangar chissa' dove dopo che il suo aereo e' stato dirottato e fatto sparire a terra e costretto con le cattive a collaborare al piano in cambio di aver salva la vita....che gli aerei si sarebbero schiantati e che il 911 come lo conosciamo noi stava per accadere non potevano minimamente sospettarlo nessuno, autori a parte.

cgueye
Inviato: 26/4/2012 16:08  Aggiornato: 26/4/2012 16:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
da My Movies -Stairflight One -(978) - Erculeo pilota e il suo jet superveloce, al volo di collaudo, si trovano erroneamente in orbita a causa di un sabotaggio. Impossibile atterrare. Solo lui è in grado di riportarlo a terra, dopo il tragico fallimento di un trasbordo nello spazio. Film per la TV. I drastici tagli (erano 154 minuti) hanno alleggerito il peso, ma ridotto la carica spettacolare degli effetti speciali di John Dykstra. Conosciuto anche come Starflight One.

Film che non conoscevo fino a qualche mese fa. Visto, fa pensare ad analogie sul modo di far sparire aerei.

Giano
Inviato: 26/4/2012 16:12  Aggiornato: 26/4/2012 16:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1128
 Re: Le telefonate con i cellulari
Dal filmato: “Alle 9 l’aereo (il volo UA175) si trovava a quasi 6mila metri di quota e stava viaggiando ad una velocità di oltre 900kmh.”
Nei successivi due minuti scenderà di quota fino a raggiungere la torre, cioè al livello del mare, fino allo schianto alle ore 9:03:11.
Uno dei passeggeri, Peter Hanson, alle 9:00:03, farà la sua ultima chiamata, della durata di 192 secondi, cioè fino ad oltre 4 secondi dopo lo schianto(ma questo è già stato debunkato, mi pare di ricordare! ). Hanson chiama il padre, riporto la trascrizione da wiki: “Si mette male, papà. Una assistente di volo è stata accoltellata, sembra che i dirottatori abbiano coltelli e spray irritanti. Dicono anche di avere una bomba. Si mette male qui sull'aereo. I passeggeri stanno rimettendo, si sentono male. L'aereo si muove a scatti. Non penso siano i piloti a guidarlo. Penso che ci stiamo abbassando di quota, penso che vogliano andare a Chicago o da qualche parte e schiantarsi dentro un edificio. Non ti preoccupare, papà. Se dovesse succedere, sarà una cosa molto veloce. Mio Dio, oh mio dio!” E poi c’è lo schianto.

Penso: come ha fatto il sig. Hanson ad avere dubbi sul fatto che si stessero abbassando di quota?
Come ha fatto il sig. Hanson a confondere New York con Chicago?
Un’altra domanda che mi faccio è: se mi trovassi su un aereo dirottato, con la possibilità di fare una telefonata, chiamo mia madre, mio padre, la mia fidanzata, mio nonno o la polizia?
L’11/9, di tutte le telefonate fatte dai civili a bordo, solo una è stata fatta verso il 911, il numero delle emergenze.

Salva81
Inviato: 26/4/2012 16:29  Aggiornato: 26/4/2012 16:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 283
 Re: Le telefonate con i cellulari
Che tristezza...

vuoi un disegno coi pastelli?

attore[at-tó-re] s.m. (f. -trice)
1 Chi, per mestiere, recita in opere teatrali, cinematografiche, televisive o radiofoniche: a. di cabaret; estens. chi, nella vita reale, finge, simula per averne un vantaggio

Gli attori non sono solo quegli omini che vedi nella scatola quadrata.
Per attore in questo caso si intende un agente dei servizi americani che "recita" non un attore che lo fa di "mestiere".
Ma poi attaccando ciò che penso e/o suppongo cosa vuoi ottenere?

Per te non è andata così come io suppongo?!?! E chissenefrega! Stiamo discutendo in modo furbo e non è certamente attaccando il pensiero altrui in questo modo che si apporta un vantaggio alla discussione, semmai argomenta perché secondo te è da escludersi che delle persone compiacenti abbiano prestato la propria voce per le telefonate.
E che palle!

alsecret7
Inviato: 26/4/2012 16:49  Aggiornato: 26/4/2012 16:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 524
 Re: Le telefonate con i cellulari
anche a me non convince il fatto che nelle telefonate non si senta il panico di altre persone o pianti o urla!! e tutto troppo schematico anche chi a telefonato mi sembra freddo nel parlare senza un accennno di disperazione!

in piu mi piacerebbe sapere come anno ucciso tutte quelle persone in che modo l'anno fatto? deve essere statauna strage umana mitragliati bruciati vivi avvelenati messi in un angar e bombardati certo che ce voluto un gran fegato perchi la fatto e a guardarlo. ma forse per i soldati none un problema lo fanno tutti i giorni uccidendo civili in guerra!!

NiHiLaNtH
Inviato: 26/4/2012 18:13  Aggiornato: 26/4/2012 18:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3117
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
vuoi un disegno coi pastelli?


credi di essere divertente?

Citazione:
semmai argomenta perché secondo te è da escludersi che delle persone compiacenti abbiano prestato la propria voce per le telefonate.


l'ho già fatto

Citazione:
non necessariamente sapeva di andare in contro a morte certa.


no infatti hanno solo deto che alcuni passeggeri sono stati uccisi e che altri 2 aerei sono stati dirottati e fatti schiantare contro le torri gemelle

winston73
Inviato: 26/4/2012 20:23  Aggiornato: 26/4/2012 20:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/5/2010
Da:
Inviati: 126
 Re: Le telefonate con i cellulari
@redazione
a me sembra che sul video ti sbilanci troppo sull'idea della sostituzione.. è vero che per tenere in piedi il tutto quella è una delle più plausibili a mio modo di vedere ma non la sottolineerei così tanto ...con tanto di animazione.
Credo sia un prestare il fianco ai soliti igno...bili

e adesso che ho fatto la critica a te la sparo io la mia idea.. le vittime sono tutte coinvolte nella preparazione della "messinscena" naturalmente a vari livelli e senza che nessuno sappia nulla dell'altro, e sono state fatte sparire come risultato della messisnscena stessa..
geniale no?
io ci farei un film.

2+2=5
cnj
Inviato: 26/4/2012 21:15  Aggiornato: 26/4/2012 21:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 783
 Re: Le telefonate con i cellulari
L'analisi è impeccabile. La storiella dei cellullari è una balla!
La sostituizione degli aerei è una tesi.
Anche la verità ufficiale è una tesi.... it's a frame, it's a frame...

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
DrHouse
Inviato: 26/4/2012 21:25  Aggiornato: 26/4/2012 21:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2145
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
@redazione
a me sembra che sul video ti sbilanci troppo sull'idea della sostituzione.. è vero che per tenere in piedi il tutto quella è una delle più plausibili a mio modo di vedere ma non la sottolineerei così tanto ...con tanto di animazione.
Credo sia un prestare il fianco ai soliti igno...bili

Un'occhiata qui: http://www.youtube.com/watch?v=bRKGA8mTpug
In particolare, dal minuto 16:00 al minuto 18:00.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
edo
Inviato: 26/4/2012 22:37  Aggiornato: 26/4/2012 22:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Suppongo non sia possibile risalire ai tabulati, per vedere quali fossero le celle interessate di volta in volta dalle chiamate effettuate.
Tale controllo potrebbe essere possibile sia per le chiamate effettuate con cellulari che con airphone?

liberta11
Inviato: 27/4/2012 10:28  Aggiornato: 27/4/2012 10:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Esiste un sito dove si possono ascoltare tutte le telefonate?

Magari con la stessa animazione in flash che vediamo nel video?


Edit: Ho trovato il sito originale, ma non c'è più la possibilità di scaricare l'animazione in flash, qualcuno di voi l'ha salvata?

Paolo69
Inviato: 27/4/2012 11:47  Aggiornato: 27/4/2012 11:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
Esiste un sito dove si possono ascoltare tutte le telefonate?


sul sito crono911 si trovano documenti "comodi" da leggere , anche il sito è sfacciatamente pro versione ufficiale, quindi da prendere con le pinze...

è interessante notare come sul volo ua93 sembra siano state fatte più telefonate che non sugli altri , se così fosse sarebbe un indizio ...forse quel volo è stato l'unico che non sono riusciti a "sostituire" e quindi potrebbero essere le uniche telefonate vere,mentre le altre sarebbero state fatte dai militari.
Forse il pilota si è rifiutato di seguire gli ordini dei militari (a quel punto le torri erano già state colpite) e quindi è stato abbattuto in volo , questo spiegherebbe anche la piccola buca d'impatto e i resti sparsi su un ampio raggio.
Ma i trasponder chi li ha staccati?

liberta11
Inviato: 27/4/2012 13:52  Aggiornato: 27/4/2012 13:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Il problema è che anche loro rimandano al sito originale per ascoltare le telefonate (quello con il file in flash), che però come detto non è più scaricabile.

Massimo, tu hai salvato tutte le telefonate o quel file zip di 27 mb?

edo
Inviato: 27/4/2012 14:08  Aggiornato: 27/4/2012 14:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Scusate, ma che frega di ascoltare le telefonate? Sarebbe utile sapere che celle sono state interessate.
Se le telefonate le hanno fatte da un hangar, la cella interessata è sempre e solo quella... indipendentemente da tutte le altre variabili: localizzazione, velocità e altitudine dell'aereo.

Esistono i dati sulle celle?

Seshat
Inviato: 27/4/2012 14:15  Aggiornato: 27/4/2012 14:15
So tutto
Iscritto: 30/1/2012
Da:
Inviati: 13
 Re: Le telefonate con i cellulari
Uggesù, e se mostro questa cosa a Paolo Servilissimo gli faccio prendere un coccolone

edo
Inviato: 27/4/2012 14:32  Aggiornato: 27/4/2012 14:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Seshat, visto che sei in confidenza con "la svizzera", chiedigli se ha informazioni sulle celle interessate dalle telefonate.
Così il discorso si chiude, senza altre amenità.

liberta11
Inviato: 27/4/2012 16:22  Aggiornato: 27/4/2012 16:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
A me frega di ascoltare tutte le telefonate.

centauro45
Inviato: 27/4/2012 17:23  Aggiornato: 27/4/2012 17:23
So tutto
Iscritto: 23/5/2011
Da:
Inviati: 23
 Re: Le telefonate con i cellulari
Non lo sapremo mai, a meno che qualcuno che sa parli prima di morire.
La verità, vera. Questa sarebbe la fine di un'era la fine del mondo 2012 e on altro. Ridimensionare tutto, riportare tutto a nuovi rapporti.
Gli americani sanno mentire bene per il loro tornaconto e per convalidare le loro menzogne ucciderebbero migliaia di persone, ....come hanno fatto.
Non sapremo mai, i filmati degli eventi ci sono, cosa è successo la notte del moby prince e l'incidente dell'itavia (strage di ustica). Morti immolati per gli interessi di stato Usa.

DrHouse
Inviato: 27/4/2012 18:12  Aggiornato: 27/4/2012 18:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2145
 Re: Le telefonate con i cellulari
Citazione:
Non sapremo mai, i filmati degli eventi ci sono, cosa è successo la notte del moby prince e l'incidente dell'itavia (strage di ustica). Morti immolati per gli interessi di stato Usa.

Su questa affermazione non concordo mica tanto. Gli USA quella notte vendevano armi, questo lo sanno anche i muri, lo hanno anche riconosciuto ufficialmente. Inoltre, i tracciati radar di Camp Darby potrebbero finalmente spiegare la dinamica dell'incidente, mai del tutto chiarita. Ciò detto, chi aveva più da nascondere quella notte era proprio l'Italia, visto che quelle armi dovevano passare alla Somalia. Il cover up è stato tutto italiano, anche se ovviamente gli USA non hanno fatto nulla per portarlo alla luce, visto che c'erano interessi comuni in gioco. Dire che i passeggeri del Moby Prince sono stati immolati per gli interessi di stato USA mi sembra francamente troppo generoso nei confronti del governo italiano, il quale ha invece responsabilità precise e circostanziate in quell'episodio, sia durante quella notte sia durante gli anni a seguire con i vari depistaggi e insabbiamenti.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Redazione
Inviato: 27/4/2012 20:29  Aggiornato: 27/4/2012 20:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: Le telefonate con i cellulari
WINSTON: "a me sembra che sul video ti sbilanci troppo sull'idea della sostituzione."

Visto così, hai ragione tu. In realtà il capitolo che precede arriva già a quella conclusione, come una delle più probabili. Questa sarebbe solo una conferma. (Ma non è comunque l'unica).

Inoltre, nel film completo sarà presente un disclaimer, rispetto alle "possibilità" alternative, che farà passare immediatamente ai debunkers la voglia di giocarci.

+++

EDO: "Suppongo non sia possibile risalire ai tabulati"

Supponi giusto, Edo. (Chissà perchè?)

+++

LIBERTA: "Ho trovato il sito originale, ma non c'è più la possibilità di scaricare l'animazione in flash, qualcuno di voi l'ha salvata?"

Hai ragione, è scomparso il file dal link originale! Interessante.

Ti ho caricato la copia sul server: http://download.luogocomune.net/911/misc/Massaoui-flights.zip

liberta11
Inviato: 27/4/2012 21:46  Aggiornato: 27/4/2012 21:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Grande Massimo, grazie!

Paolo69
Inviato: 27/4/2012 21:47  Aggiornato: 27/4/2012 21:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: Le telefonate con i cellulari

liberta11
Inviato: 27/4/2012 22:21  Aggiornato: 27/4/2012 22:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
Proprio oggi stavo vedendo quella pagina.

La telefonata in cui Barbara Olson parla con il marito non è presente nel file in flash.

C'è scritto solo che c'è stata una telefonata di 0 secondi con il dipartimento di giustizia. E' segnata come "unconnected call".

Invece qui sotto c'è scritta una storia assai diversa e più "complessa":

Citazione:

Barbara Olson. [Source: Richard Eillis/ Getty Images]A passenger on Flight 77, Barbara Olson, calls her husband, Theodore (Ted) Olson, who is solicitor general at the Justice Department. [San Francisco Chronicle, 7/23/2004] Ted Olson is in his Justice Department office watching news of the attacks on the World Trade Center on television when his wife calls. A few days later, he will recall: “She told me that she had been herded to the back of the plane. She mentioned that they had used knives and box cutters to hijack the plane. She mentioned that the pilot had announced that the plane had been hijacked.” [CNN, 9/14/2001] He tells her that two planes have hit the WTC. [Daily Telegraph, 3/5/2002] Barbara Olson says she feels nobody is taking charge. [CNN, 9/12/2001] Ted Olson doesn’t know if she is near the pilots, but at one point she asks: “What shall I tell the pilot? What can I tell the pilot to do?” [CNN, 9/14/2001] Then the call is cut off without warning. [Newsweek, 9/29/2001]
Ted Olson's Recollections Vague - Ted Olson’s recollection of the call’s timing will be extremely vague. He will say the call “must have been 9:15 [a.m.] or 9:30 [a.m.]. Someone would have to reconstruct the time for me.” [CNN, 9/14/2001] Other accounts place the call around 9:25 a.m. [Miami Herald, 9/14/2001; New York Times, 9/15/2001; Washington Post, 9/21/2001] The call is said to last about a minute. [Washington Post, 9/12/2001] By some accounts, Ted Olson’s message to his wife, that planes have hit the WTC, comes later, in a second phone call. [Washington Post, 9/21/2001] According to one account, Barbara Olson calls her husband from inside a bathroom. [Evening Standard, 9/12/2001] But in another, she is near a pilot, and in yet another she is near two pilots. [Boston Globe, 11/23/2001]
Conflicting Accounts of Type of Phone Used - Ted Olson’s accounts of how his wife makes her calls are also conflicting. Three days after 9/11, he will say: “I found out later that she was having, for some reason, to call collect and was having trouble getting through. You know how it is to get through to a government institution when you’re calling collect.” He says he doesn’t know what kind of phone she uses, but he has “assumed that it must have been on the airplane phone, and that she somehow didn’t have access to her credit cards. Otherwise, she would have used her cell phone and called me.” [Hannity & Colmes, 9/14/2001] Why Barbara Olson would have needed access to her credit cards to call him on her cell phone is not explained. However, in another interview on the same day, Ted Olson will say his wife uses a cell phone and her call may be cut off “because the signals from cell phones coming from airplanes don’t work that well.” [CNN, 9/14/2001] Six months later, he will claim she calls collect, “using the phone in the passengers’ seats.” [Daily Telegraph, 3/5/2002] However, it is not possible to call on seatback phones, collect or otherwise, without a credit card, which would render making a collect call moot. Many other details in Ted Olson’s accounts are conflicting, and he will fault his memory and say he “tends to mix the two [calls from his wife] up because of the emotion of the events.” [CNN, 9/14/2001]
Call Supposedly Made through Secretary - According to official reports, Barbara Olson is able to reach her husband through a secretary, Lori Lynn Keyton, twice, at around 9:15 a.m. The first call is collect and comes through a live operator, while the second is direct. [Federal Bureau of Investigation, 9/11/2001 pdf file; Federal Bureau of Investigation, 9/14/2001; 9/11 Commission, 5/20/2004]

edo
Inviato: 28/4/2012 9:27  Aggiornato: 28/4/2012 9:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Achtung bitte!
Il documentario trasmette, tramite una animazione e un racconto verbale, il seguente messaggio: "le telefonate sono state fatte", e implicitamente si pensa che siano come le telefonate che ognuno di noi fa ogni giorno.

Al di la dei "sarebbero" che, nel contesto documentaristico, diventano del tutto invisibili... sarebbe il caso di specificare nel documentario, che NON sono mai stati resi noti i dati delle celle interessate da queste comunicazioni.

cgueye
Inviato: 28/4/2012 13:31  Aggiornato: 28/4/2012 13:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
@Redazione e tutti, chiedo scusa se in passato l'avevate già citata e a me è sfuggito, ma sto revisionando i documenti sul tema e metto qui perché ultimo post al riguardo. Ho trovato questa intervista a Renzo Piano che mi ha lasciato senza parole..

Piano "Sarebbe una follia
ricostruire le Twin Towers"


di CURZIO MALTESE

--------------------------------------------------------------------------------
ROMA - L'italiano che gli americani hanno chiamato per costruire il primo simbolo della nuova Manhattan, la sede del New York Times, ha visto crollare le Torri Gemelle davanti ai suoi occhi, ed è scappato a piedi dal fumo e dalla polvere con migliaia di newyorchesi. Renzo Piano è tornato a Genova con la famiglia da quella che avrebbe dovuto essere una settimana di celebrazioni e si è rovesciata in un lungo incubo. Quell'11 settembre avrebbe dovuto incontrare Rudolph Giuliani e le autorità cittadine, discutere del futuro di Manhattan.

"Un rinascimento italiano per New York", scrivevano i giornali. La tragedia ha cambiato il senso, la percezione di questo futuro e ne ha accelerato l'avvento. Il nome di Piano è in cima alla lista degli architetti indicati dalla stampa americana per ricostruire "the zone". Come, in che tempi sanare l'enorme ferita di New York è l'interrogativo che comincia ad affiorare dalla nube del fumo e del dolore.

Ma è difficile anche per un testimone speciale come Renzo Piano superare l'emozione del fatto, il ricordo di quella mattina e l'angoscia dei giorni seguenti. "Ho visto le immagini in tv con l'impressione, come tutti, di assistere a un terribile, perfetto film. Ma poi sono sceso per strada. Il mio ufficio è sulla Ventesima, a quindici blocchi dalle Twin Towers, ho visto il crollo, il terrore, la gente in fuga, che si abbracciava. Sono rimasto una settimana, con la mia famiglia, mia moglie, tre dei miei quattro figli, dal piccolo di due anni al grande che lavora al New York Times e non dorme da giorni. Ho ancora addosso un'infinita tristezza, quella tristezza che torna a ogni risveglio".

Quando ha capito che le torri sarebbero crollate?
"Dopo un minuto. Era scontato. Vede, l'acciaio fonde a mille gradi e un impatto di quel tipo, un aereo carico di carburante scagliato a quattrocento all'ora, scatena un calore di duemila gradi. Ho pensato alle persone là dentro e ho sperato che si rendessero conto del crollo imminente".

Ma non è stato così. Vittime e soccorritori sono stati travolti, come se non si aspettassero il collasso delle torri.
"Purtroppo è stato così. Sono scattati i sistemi di sicurezza pensati per un incendio qualsiasi, a cominciare dalla voce meccanica che invita a non muoversi: 'Don't panic, stay where you are'. Si è salvato soltanto chi ha disubbidito ed è corso alle scale".

Oltre il dolore, oggi ci si chiede se è possibile rendere le nostre città e il nostro stile di vita più sicuri. Per secoli gli architetti hanno pensato a difendere i palazzi dalla natura, da terremoti e incendi. Ma contro questo nuovo terrorismo la tecnologia può fare qualcosa?
"Forse sì, ma prima di parlare da tecnico, voglio parlare da uomo e da uomo occidentale. Questo attacco è alla nostra civiltà e quindi alla città moderna che ne è la più bella invenzione. Ora, reagire col panico o con la rassegnazione sarebbe fatale. Che possiamo fare? Rinunciare al nostro modello di città, chiuderci, blindarci? Ma questo significa tornare nella caverna, o alle moderne caverne dei bunker. Per assurdo, significherebbe adottare lo stile di vita di Bin Laden e Saddam, che vivono già in bunker e caverne. Difendere la nostra civiltà significa allora prendere l'altra strada, costruire città più belle e più umane. La Svizzera durante la guerra fredda ha varato una legge patetica che imponeva un rifugio anti atomico per ogni edificio. E ora sono diventati magazzini di scatole vuote, monumenti al nulla. Ma detto questo qualcosa, anzi molto, va fatto per la sicurezza. Dall'11 settembre tutto è cambiato, anche in questo"

Qualcuno ha detto che, semplicemente, non si debbono più costruire grattacieli.
"Mi sembra una sciocchezza. I terroristi non hanno attaccato le Twin Towers in quanto grattacieli, ma come simbolo del potere finanziario. Così come hanno attaccato il simbolo militare del Pentagono. Domani potrebbero attaccare uno stadio di calcio, San Pietro o un parlamento. E allora non dovremmo più costruire stadi e parlamenti?"

Ma si possono costruire giganti più sicuri?
"S'impara da tutto. Abbiamo costruito grattacieli a prova di terremoto. Ora dobbiamo pensare a proteggere i grattacieli da incendi come quello delle Twins. La tecnologia esiste ed è quella che si usa per le piattaforme petrolifere, per esempio le protezioni in fibra di polipropilene. Bisogna ripensare i sistemi di sicurezza, come già stiamo facendo, che renda molto più semplice la fuga".

Ora la grande sfida è la ricostruzione di New York. L'opinione pubblica è divisa fra chi vorrebbe rivedere le torri tali e quali e chi pensa a lasciare un segno, una memoria della tragedia, come è stato a Berlino o a Dresda dopo i bombardamenti.
"Dico subito che ricostruire le Twin Towers così com'erano, tali e quali, sarebbe una follia. Erano datate, vecchie nella concezione, gravate da un ingenuo gigantismo. E poi, chi ci tornerebbe a lavorare? Anche se difendo la sfida del grattacielo, devo dire che un conto è costruire una torre di duecento metri per cinquemila persone, come nel caso del New York Times o delle torri più amate dai newyorchesi, penso al Chrysler o all'Empire, altro è creare mostri di quattrocento metri per cinquantamila persone. Non è più epoca di Twin Towers".

E al posto delle torri gemelle che cosa nascerà?
"Anzitutto, c'è da ricostruire molto più che non le sole torri. L'attentato ha fatto crollare gli edifici intorno e danneggiato le fondamenta di un'altra dozzina. Questo significa un buco immenso che ha inghiottito, in uffici, l'equivalente di quindici Empire State Building. E New York non si ferma. Appena cinque ore dopo l'attentato una grande società già firmava i contratti per comprare centinaia di uffici in un'altra zona di Manhattan. L'opera di ricostruzione sarà quindi gigantesca e, conoscendo i newyorkesi, molto rapida. Ma altrettanto grandiosa e rapida dev'essere la riflessione sui progetti. Non è soltanto una questione economica, ma anche culturale. Bisogna riuscire a salvare l'anima di una città, il suo spirito. E per far questo non serve, anzi è fuorviante, ricostruire esattamente come prima".

E' il problema che le grandi capitali europee hanno dovuto affrontare dopo la guerra, o anche Sarajevo in questi anni. E in qualche caso, come a Berlino, ci sono voluti cinquant'anni per risolverlo, prima di chiamare qualcuno a riempire di nuova vita il deserto bellico di Postdammerplatz.
"Sì, ma noi europei siamo diversi, siamo nostalgici, e i berlinesi in particolare. Abbiamo nostalgia anche del dolore, del lutto. Gli americani no. New York, per quanto calda, romantica, non è luogo di nostalgia. La gente che si abbracciava quella mattina per le strade di Manhattan è la stessa che il pomeriggio stesso è corsa a dare una mano. La gente che oggi vuole vincere la sfida civile di ricostruire non un fortino inattaccabile, e neppure la Manhattan di prima, ma una New York nuova. Ed è la risposta giusta alla barbarie che vuole richiamarti nelle caverne, sotto terra invece che verso il cielo. Salvare l'anima della città implica ricostruire seguendo il profilo di New York, la sua immagine di foresta pietrificata. Questa visione che è in apparenza di caos, ma in realtà è lo specchio più fedele dell'intreccio di milioni di storie vissute, in questo davvero simbolo del meglio della nostra civiltà"

Non pensa che sotto le macerie sia finita anche quell'America da Twin Towers, quel gigantismo ingenuo di chi presume d'essere immune dal male del mondo?
"E' questa la ragione per cui non ricostruiranno tali e quali le torri. C'è da tempo nella società americana la spinta verso un nuovo umanesimo, un bisogno di riflettere sul potere degli Stati Uniti sul mondo, di rendere anche nei simboli più sostenibile e umano il proprio modello di sviluppo. Sono convinto che il terrorismo non riuscirà a fermare questa presa di coscienza, a risospingere l'America verso una regressione".

(21 settembre 2001)

cgueye
Inviato: 28/4/2012 13:47  Aggiornato: 28/4/2012 13:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
Anche questa mi mancava - da La nazione.it - La Spezia -

La Spezia, 23 aprile 2012 - E' approdata oggi nel porto militare la Uss New York, la nave americana realizzata in parte con l'acciaio recuperato del World Trade Center. Si fermera' 4 giorni in porto. E' diventata simbolo della guerra Usa al terrorismo: la prua e la prora sono state infatti costruite con 7,5 tonnellate di acciaio recuperato dalle macerie delle Torri Gemelle distrutte l'11 settembre 2001. L'unita' navale dopo la sosta ripartira' alla volta del Golfo Persico. Ha una stazza di 24.900 tonnellate, e' lunga 208,5 metri, larga 31,9 metri. Ha una capacita' di trasporto di 700 marines e diverse tipologie di elicotteri e mezzi da sbarco.

cgueye
Inviato: 28/4/2012 17:40  Aggiornato: 28/4/2012 17:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2010
Da:
Inviati: 306
 Re: Le telefonate con i cellulari
Questa, è presa con le molle anche da Altervista, da cui è tratta ( fonte Tomflocco.com) -
BARBARA OLSON, PRESUNTA "VITTIMA" DELL'11 SETTEMBRE, ARRESTATA IN EUROPA QUATTRO ANNI DOPO.
ATTENZIONE: La seguente notizia non è accertata, in quanto, oltre a Tom Flocco, mancano ulteriori fonti che la confermino. Per completezza ve la propongo comunque, nel caso in futuro si dovesse scoprire che è vera.

Barbara Olson, "vittima" degli attentati dell’11 settembre, arrestata in Europa. E' ancora viva.
Di Tom Flocco. Tratto da www.tomflocco.com, 22 settembre 2005.

Germania, 22 settembre 2005 - Agenti dello spionaggio francese e di quello americano hanno arrestato Barbara Olson, la moglie di un ex funzionario dell’amministrazione Bush, alcuni giorni fa sul confine tra Polonia e Germania, secondo quanto riferiscono agenti nelle vicinanze e a conoscenza dell’incidente.
La presunta vittima dell’incidente al Pentagono dell’11 settembre fu trovata in possesso di milioni di false lire italiane interbancarie. La Olson era anche, secondo quanto riportato, in possesso di un falso passaporto vaticano, ed è stata trattenuta con l’accusa di contrabbando.

liberta11
Inviato: 28/4/2012 18:13  Aggiornato: 28/4/2012 18:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 388
 Re: Le telefonate con i cellulari
A quanto pare era falso.

Davide71
Inviato: 29/4/2012 11:26  Aggiornato: 29/4/2012 11:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1816
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ciao a tutti:

a proposito della telefonata della donna che compare alla fine del video:

scusatemi, ma non è possibile che un'altra persona abbia detto: "You did great" alla donna? Per esempio la persona incaricata di fare quella telefonata? Non mi sembra infatti la sua voce...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
PikeBishop
Inviato: 29/4/2012 13:50  Aggiornato: 29/4/2012 13:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 1/11/2005
Da: Tavistock Square, Camden, London WC1H, UK
Inviati: 6255
 Re: Le telefonate con i cellulari
Premesso che l'impossibilita' delle telefonate mi pare dimostrata comunque (ed era stata una delle prime cose che mi erano sembrate strane la prima volta che ne ho sentito parlare, essendo da poco, nel 2001, ritornato da un viaggio negli USA in cui il roaming era impossibile persino in automobile, figurarsi in aereo) l'interpretazione di quella frase mi pare ardua.

Io vivo in Inghilterra e parlo costantemente Inglese da parecchi anni, ma non sarei sicuro di cosa si sia detto alla fine della telefonata. In ogni caso interpretare il mugugno come "You did great" (che e' una interpretazione non peregrina) equivale, per i debunkers, allo spararsi su un piede.

Infatti se qualcuno avesse obbligato in qualche modo la donna a telefonare secondo un canovaccio prestabilito (non necessariamente con una pistola puntata, esistono moltissimi modi di convincere qualcuno a mentire) quella e' esattamente la frase che vi aspettereste che il controllore/interrogatore dica alla fine della telefonata completata, per allentare la tensione e maneggiare meglio il soggetto facendolo sembrare un complice piuttosto che una vittima incolpevole ed assicurandosi cosi' una qualche collaborazione sucessiva.

Il Portico Dipinto Network Nanopublishing
E' dall'uso (mancato) del Congiuntivo, che li riconoscerete.
Davide71
Inviato: 29/4/2012 14:36  Aggiornato: 29/4/2012 14:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1816
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ciao Pike,

la penso assolutamente allo stesso modo. Eh sì!, si stanno sparando a un piede!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Kempes
Inviato: 30/4/2012 21:02  Aggiornato: 30/4/2012 21:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/11/2011
Da: Highgate Cemetery
Inviati: 167
 Re: Le telefonate con i cellulari
La cosa che mi pare di aver capito è che tutta questa messinscena è stata fatta pure male, ma la cosa piu triste è constatare che ,nonostante tutto, molta gente se la beve ancora oggi. Il WTC7,l'acciaio delle torri, aerei di 40 metri di apertura alare che entrano in buchi di 4mt, avrebbero dovuto cavarne gli occhi a un cieco (detto popolare per descrivere una cosa talmente evidente). Risulta anche evidente che abbiano giocato sui tempi e sull'impatto emotivo dell'immediato.A questo punto il nemico vero risulta la paura della gente ad ammettere queste cose, e la paura è stato il miglior business degli ultimi 2000 anni (e forse anche di piu).

La libertà anarchica ha tutte le delicatezze della buona compagnia.
Jurij
Inviato: 1/5/2012 10:00  Aggiornato: 1/5/2012 10:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2135
 Re: Le telefonate con i cellulari
PikeBishop
Citazione:
Infatti se qualcuno avesse obbligato in qualche modo la donna a telefonare secondo un canovaccio prestabilito (non necessariamente con una pistola puntata, esistono moltissimi modi di convincere qualcuno a mentire) quella e' esattamente la frase che vi aspettereste che il controllore/interrogatore dica alla fine della telefonata completata, per allentare la tensione e maneggiare meglio il soggetto facendolo sembrare un complice piuttosto che una vittima incolpevole ed assicurandosi cosi' una qualche collaborazione sucessiva.


La penso anch’io come Pike.

La soluzione all’enigma potrebbe essere “assecondare”.
Cioè, colui che dirigeva la telefonata e che ha pronunciato la famosa frase ha convinto i passeggeri di essere uno dei “buoni” e di assecondare l’attentato facendo credere al gruppo terrorista che l’attentato era riuscito.
Tutto questo, a detta sua, per poter scoprire più facilmente gli attentatori che, sicuri della riuscita dell’attentato, avrebbero abbassato la guardia.

Allora, indietro due passi, agenti ... prendono in mano il volo, informano i passeggeri che vi sono già stati dei dirottamenti con riuscita degli stessi.
Fanno atterrare gli aerei (con relativo scambio degli altri velivoli in volo basso i quali riprenderanno la traiettoria) e informano i passeggeri che qualcuno dovrà partecipare a delle telefonate che inducano i “terroristi” a pensare che anche questo volo ha fatto la fine che si aspettavano.
Dopo aver liquidato la parte telefonate gli agenti in qualche modo eliminano i passeggeri e li fanno sparire in qualche acido come insegna la famosa organizzazione.

Tutto il resto è storia recente.

Mai tradire la propria fonte, altrimenti la "prosciughi".

Sono i "cani da guardia" il vero problema della storia, per questo i padroni li proteggono con tanto impegno (vedi casi Pantaleo, o Wilson).
edo
Inviato: 1/5/2012 10:34  Aggiornato: 1/5/2012 10:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ok, ma esiste la possibilità con un FOIA di avere i dati che consentano di verificare quali celle sono state interessate dalle chiamate?

Davide71
Inviato: 1/5/2012 11:20  Aggiornato: 1/5/2012 11:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 1816
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ciao a tutti:

risentendo la chiamata a me sembra che la persona che pronuncia le ultime parole non sia affatto lei. Per me è andata così:

Cecy è stata messa di fronte a un testo da leggere. Il personaggio, spazientito dalla sua lentezza, ha concluso lui personalmente le ultime parole (in un dirottamento ci sta) e poi abbia detto "You did great".

Ci sarebbe da elucubrare su questa faccenda, ma quello che mi stupisce è questo:

se io sono un dirottatore in missione suicida per conto di Dio, sarei IO, con molto orgoglio, a informare la torre di controllo, che ho preso l'aereo. Direi chi sono e la causa per la quale mi batto. Che me ne frega di permettere ai passeggeri di mandare i saluti alla famiglia!
Io non ho mai sentito la voce di un dirottatore! Magari c'é e sono io che non lo so!

Insomma, anche se le parole fossero "You did great!", non cambia la sostanza del mistero.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
gudarian
Inviato: 10/5/2012 16:40  Aggiornato: 10/5/2012 16:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/9/2008
Da:
Inviati: 979
 Re: Le telefonate con i cellulari
Ci si dovrebbe domandare se era possibile usare il gsm dagli aerei...

Nel 2001 non era ancora possibile

http://viaggi.virgilio.it/reportage/telefonare_in_volo.html

Per la serie cerca la differenza....

Fico: "Per me Beppe Grillo è patrimonio mondiale dell'umanità come le Dolomiti, la Costiera Amalfitana o la musica".
Biancofiore: «Se fosse possibile, Berlusconi lo farei patrimonio dell'UNESCO".
edo
Inviato: 24/5/2012 22:07  Aggiornato: 24/5/2012 22:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4446
 Re: Le telefonate con i cellulari
Qualcuno sa, quale ente detiene i tabulati telefonici? In quel caso, si può provare a fare una richiesta FOIA all'ente.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA