Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13034 + 3481
62 utente(i) online (32 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 2
Utenti anonimi: 60

Regom, Raya, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
FranZeta 24/10/2014 17:15
Re: Commenti liberi
invisibile 24/10/2014 17:02
Re: Commenti liberi
ohmygod 24/10/2014 16:08
Re: Commenti liberi
Wally88 24/10/2014 15:20
Re: Commenti liberi
peonia 24/10/2014 15:00
Re: Commenti liberi
JProctor_911 24/10/2014 14:30
Re: Commenti liberi
polaris 24/10/2014 13:47
Re: Commenti liberi
fefochip 24/10/2014 13:33
Re: Commenti liberi
Red_Max 24/10/2014 13:19
Re: Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
anakyn 24/10/2014 13:14
Re: Commenti liberi
fefochip 24/10/2014 13:07
Re: Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
Anguana 24/10/2014 13:04
Re: Commenti liberi
fefochip 24/10/2014 12:51
Re: Commenti liberi
Nomit 24/10/2014 12:50
Re: Commenti liberi
Pyter 24/10/2014 12:50
Re: Commenti liberi
fefochip 24/10/2014 12:42
Re: Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
Pyter 24/10/2014 12:41
Re: Commenti liberi
polaris 24/10/2014 12:39
Re: Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
Calvero 24/10/2014 12:33
Re: Commenti liberi
fefochip 24/10/2014 12:28
 Recent Topics
contro gli uomini
L'angolo delle immagini
Film da vedere asolutamente?
Musica dal vivo
In musica che giudizio ne date ?
Sciamanismo
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Scie chimiche- dibattito- Ma scusate...
Cosa state ascoltando?
I governi mondiali
l'angolo della salute
Ti piacciono i nuovi forum?
il viaggio inconsapevole
L'angolo delle cose preoccupanti...
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
simoncini ancora attaccato ...la resa dei conti?
Le scie chimiche sono una bufala.. !!!
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Il danno invisibile di un caffè
Lucy e Lucy - Psiche e Miracoli
L'angolo della letteratura
Marte.. Questo sconosciuto !!!!
Ebola Virus
l'angolo dei video-giochi
la fuga di Travaglio
Mai più senza .....
dove stiamo andando e cosa sta succedendo?...
Chi e', cosa e' Dio ?
L'angolo dei video

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Corea del Nord: la messinscena infinita
Inviato da Redazione il 28/4/2012 2:30:00 (7007 letture)

Se c'è una anomalia, all'interno di un mondo già decisamente anomalo, è sicuramente quella rappresentata dalla Corea del Nord. In una situazione dove ormai la globalizzazione ha raggiunto ogni angolo del pianeta, questa nazione appare come un vero e proprio residuato di tipo ideologico, appartenente ad un'epoca ormai lontana.

Strangolata da oltre 50 anni di sanzioni economiche di ogni tipo, la Corea del Nord è riuscita a sopravvivere rimpiazzando con l'orgoglio quello che non poteva avere sul fronte dei beni di consumo. Evidentemente per la elite al potere in Corea è più importante conservare un privilegio relativo, di fronte ad una popolazione adorante, piuttosto che rassegnarsi ad una realtà ben più triste e sconfortante, se vista dall'esterno.

Ma poi in qualche modo i coreani con la realtà esterna devono confrontarsi: viene infatti da sorridere nel sentire i loro diplomatici che stigmatizzano gli occidentali "schiavi del capitalismo", quando loro stessi sono obbligati a inventarsi ridicole messinscena pur di ottenere dall'occidente tutto ciò di cui hanno bisogno.

Risale a qualche anno fa la sceneggiata del loro primo "impianto nucleare" ...


... - una specie di mega-lavatrice arrugginita, sistemata in qualche modo in una cisterna di cemento, con la quale i nordcoreani fingevano di perseguire l'arricchimento di chissà quale materiale radioattivo.

Questo fu sufficiente per giustificare una "seria preoccupazione" da parte degli Stati Uniti, i quali convinsero i nord-coreani a chiudere al più presto la loro lavatrice, in cambio di qualche quintale di grano e una dozzina di barili di petrolio.

Ultimamente i nordcoreani ci hanno riprovato, inventandosi un presunto lancio "pacifico" di un satellite per le comunicazioni, che naturalmente ha fatto subito "preoccupare" gli occidentali perchè "visto da fuori" sembrava invece un test per un missile di tipo balistico.

In realtà - questo lo sanno tutti - i missili sono missili, e da fuori non c'è modo di vedere se dentro ci hai messo una bomba atomica oppure la sedia a rotelle di tua nonna. Ma evidentemente gli occidentali si erano già dimenticati che la mega-lavatrice era stata spenta, e che i nord-coreani posseggono al massimo qualche granata avanzata dalla guerra del '52, e così i telegiornali occidentali hanno potuto "preoccuparsi" di questa nuova "minaccia" per un paio di settimane.

In realtà c'era comunque poco da temere, visto che il poderoso siluro nord-coreano è esploso in aria dopo circa un minuto di volo, come se fosse un pacco di mortaretti che prende fuoco prima del previsto.

Ma i nordcoreani ormai devono averci preso gusto, e continuano a bluffare come incalliti giocatori d'azzardo: sembra infatti che all'ultima parata militare abbiamo fatto sfilare sei poderosi missili - questi sì, di tipo rigorosamente militare - che alla fine sono risultati essere più o meno dei tubi vuoti, riverniciati per l'occasione. E pure avvitati male, a quel che dicono gli "esperti" occidentali che hanno analizzato le foto.

Nel frattempo i contadini nordcoreani vanno sempre a lavorare a piedi, mentre l'intera nazione vive ad un livello medio semplicemente vergognoso.

Forse sarebbe ora che l'occidente smettesse di fingere di avere a che fare con una nazione pericolosa, e la smettesse di ricattarla in modo vergognoso, pur di vincere a sua volta una battaglia ideologica ormai inutile ed obsoleta.

Va bene, avete vinto voi, siete contenti? Hanno vinto l'I-Phone, il televisore al plasma e le celebrità di Facebook. Concedete finalmente ai nordcoreani di avere lo stesso accesso a questo bendidio che hanno tutte le altre nazioni del mondo, e lasciate almeno che siano loro a mandare affanculo una volta per tutte quei quattro cialtroni che continuano a cercare di restare al potere non certo per motivi ideologici ma per un vantaggio personale.

Poi casomai farete i conti anche con i nordcoreani, quando "Occupy Wall Street" sarà diventata "Occupy PyongYang." Tanto, di lì dobbiamo passare tutti per forza.

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (5 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
22/10/2014 20:34:30 - Commenti liberi
21/10/2014 18:20:00 - HIV: Ecco i veri terroristi
19/10/2014 19:00:00 - Debito interno vs. Debito estero: Una breve spiegazione
18/10/2014 18:31:12 - La malafede del CICAP
16/10/2014 8:10:00 - Matrix: caso Ebola
16/10/2014 8:00:00 - Cancro, la guerra alternativa
14/10/2014 23:40:00 - Intervista ad Alessio Villarosa - M5S
13/10/2014 18:45:46 - Commenti liberi
11/10/2014 19:20:00 - Genova: la Protezione Incivile
10/10/2014 18:20:00 - Stato di polizia europea
9/10/2014 17:46:15 - Rashomon - di Akira Kurosawa
8/10/2014 16:10:00 - NWO: voglia di Ebola?
6/10/2014 18:41:40 - Gary North: revisionismo bellico
6/10/2014 11:20:00 - Lettera di Andrea Avveduto
4/10/2014 21:13:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
MME
Inviato: 28/4/2012 2:43  Aggiornato: 28/4/2012 2:43
So tutto
Iscritto: 8/4/2012
Da: Rivoli
Inviati: 27
 Re: Corea del Nord: la messinscena continua
Citazione:
oppure la sedia a rotelle di tua nonna.


L'umorismo di Massimo è fenomenale!

*********

Terzani parlava molto della terra coreana, e delle sue contraddizioni.
"In Asia" è il libro che descrive come i problemi sociali e ideologici di adesso sono esattamente gli stessi di 40 anni fa.
Non è cambiato niente... maledizione...non cambia mai niente...

"La civiltà di un popolo si misura nel modo in cui tratta i suoi animali." Gandhi
Il MilliMetro Evolutivo
incredulo
Inviato: 28/4/2012 6:11  Aggiornato: 28/4/2012 6:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 3226
 Re: Corea del Nord: la messinscena continua
Citazione:
Va bene, avete vinto voi, siete contenti? Hanno vinto l'I-Phone, il televisore al plasma e le celebrità di Facebook. Concedete finalmente ai nordcoreani di avere lo stesso accesso a questo bendidio che hanno tutte le altre nazioni del mondo, e lasciate almeno che siano loro a mandare affanculo una volta per tutte quei quattro cialtroni che continuano a cercare di restare al potere non certo per motivi ideologici ma per un vantaggio personale. Poi casomai farete i conti anche con i nordcoreani, quando "Occupy Wall Street" sarà diventata "Occupy PyongYang." Tanto, di lì dobbiamo passare tutti per forza.


Questo aspetto è CENTRALE.

Questo è il modo con cui TUTTO IL MONDO si sta uniformando, stesso mondo ovunque, un mondo fatto di I-Phone, di Facebook, di Coca-Cola, di McDonald's, di debiti e di successivi "indignados".

Se ancora non lo fanno, con la Corea, è perchè qualche nemico deve rimanere nell'immaginario collettivo, un nemico che giustifichi le enormi spese militari e la militarizzazione del mondo.

La "minaccia" deve esistere, come le armi chimiche del "cattivo" Saddam, la crudeltà del "cattivissimo" Gheddafi, la "minaccia nucleare" di Iran e Corea del nord, che hanno come unica colpa quella di VIVERE IN MODO DIVERSO.

E' ora che queste nazioni comincino a vivere nel NOSTRO MERAVIGLIOSO, UNICO POSSIBILE, MONDO CIVILE, non in quei mondi da selvaggi.

Saluti

So di non sapere
gelu
Inviato: 28/4/2012 8:39  Aggiornato: 28/4/2012 8:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 158
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Gli americani sono riusciti a invadere tutto il mondo, tra cui anche la Corea del Sud, a parte proprio...la Corea del Nord. E la gente non va solo al lavoro in bicicletta, ma va in carcere se per riposarsi si siede sulla foto del caro leader di un quotidiano, e c'è un sacco di gente che vive (e muore) nei campi di concentramento al nord...

gelu
Inviato: 28/4/2012 8:49  Aggiornato: 28/4/2012 8:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 158
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Per mano nel buio / Barbara Demick, Piemme 2010.

mike57
Inviato: 28/4/2012 12:52  Aggiornato: 28/4/2012 12:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/3/2008
Da: savoia di lucania
Inviati: 85
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Scusate l'ot,sta avendo luogo l'assemblea costituente nazionale per un soggetto politico nuovo a Firenze al Mandela Forum, qui la diretta in streaming:
http://www.soggettopoliticonuovo.it/

massimo73
Inviato: 28/4/2012 16:17  Aggiornato: 28/4/2012 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 280
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
L'Occidente proprio non riesce a comprendere che fuori dal proprio modo di vivere fatto di consumismo, debiti e "democrazia del mercato", notate che le due parole non sono molto compatibili, ci possa essere qualcuno che vive in modo diverso, non peggiore o migliore, solo diverso.
Certo il livello di vita è basso in Corea del Nord e non hanno la nostra cosiddetta "democrazia" che in realtà somiglia molto più ad un'oligarchia familistica e senza morale, ma siamo sicuri che vorrebbero vivere come noi?
Io non del tutto, ma forse è una questione di tempo come dice Massimo e presto dovremo avere a che fare anche con Occupy Pyongyang, chi vivrà vedrà......

lucrap
Inviato: 28/4/2012 17:35  Aggiornato: 28/4/2012 17:35
So tutto
Iscritto: 13/6/2008
Da:
Inviati: 11
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
e intanto la Cina apre al turismo verso la Corea del nord, e per giunta via treno, quindi mezzo di trasporto economico
http://www.shanghaidaily.com/article/article_xinhua.asp?id=67303

redribbon
Inviato: 28/4/2012 17:44  Aggiornato: 28/4/2012 17:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 415
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Citazione:
Autore: mike57 Inviato: 28/4/2012 12:52:36
http://www.soggettopoliticonuovo.it/


scrivono cose, se vogliamo, lodevoli,
ma ingenue.
I politici non rappresentano in primo luogo se stessi come scrivono,
se così fosse non ci resterebbero a lungo in parlamento.
Rappresentano invece gli interessi delle grandi imprese e della finanza,
e, se sgarrano o esitano nel legiferare a loro favore, vengono immediatamente fatti fuori politicamente dal vero potere, che come dicevo è quello economico.
Pensate quanto sarebbe stato semplice fare una leggina per limitare certi strumenti finanziari come i derivati, gli hedge founds e le altre merdate finanziarie,
ma nessun politico si è azzardato ad aprire bocca in materia, perchè sa che se lo facesse, verebbe eliminato politicamente in poco tempo.

Data la concentrazione di capitali delle grandi aziende, anche finanziare,
non c'è molto da fare,
i discorsi sulla democrazia rappresentativa (riappropriarsi dello spazio pubblico, la gente che si interessa al bene comune, ecc...) sono solo pie illusioni finchè esiste il capitalismo,
non si può fare una politica diversa senza avere i fondi necessari,
ma i fondi sono concentrati nelle grandi imprese,
perciò è ingenuo pensare che le cose possano cambiare senza intaccare il sistema economico,
d'altro canto, esistendo il profitto,
ogni eventuale legge per limitarne l'accumulo, sarebbe una contraddizione interna,
perchè se le leggi permettono l'esistenza del profitto, non è che poi si può limitarlo.

Quindi,
o si elimina il profitto, radicalmente, e si costruisce un sistema completamente nuovo, decisamente complicato,
oppure, al momento, l'unica alternativa per lenire la violenza inaudita del sistema occidentale in cui viviamo, è data da quei pochi che intendono dare potere ai lavoratori e nazionalizzare le banche (come il pcl) ma la gente non sembra intenderlo,
e allora continuinueremo ad essere mazzolati da Monti, Berlusconi, pd ...

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
leroilaloi
Inviato: 28/4/2012 22:22  Aggiornato: 28/4/2012 22:22
So tutto
Iscritto: 27/4/2012
Da:
Inviati: 2
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
GRAZIE PER AVERMI ACCOLTO IN LUOGO COMUNE, UN CORDIALE SALUTO A MAZZUCCO VERSO IL QUALE NUTRO PROFONDA STIMA

ELFLACO
Inviato: 29/4/2012 12:21  Aggiornato: 29/4/2012 12:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1710
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Citazione:
Forse sarebbe ora che l'occidente smettesse di fingere di avere a che fare con una nazione pericolosa, e la smettesse di ricattarla in modo vergognoso, pur di vincere a sua volta una battaglia ideologica ormai inutile ed obsoleta.


Ma sei fuori????

E rinunciare ad un "cattivo" bello e pronto ognivolta che hai bisogno di mettere paura alla gente???

Ma sei sce...???

AAAhh Bei tempi quelli dove il mondo era pieno di "cattivi" belli grossi che potevano spazzare via la tua nazione!!
Adesso bisogna accontentarsi di questi "cattivelli " da poco. Anche in questo è arrivata la crisi!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Inenascio
Inviato: 29/4/2012 12:47  Aggiornato: 29/4/2012 13:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/9/2010
Da: Provincia di Napoli
Inviati: 166
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Citazione:
Redribbon:
e allora continuinueremo ad essere mazzolati da Monti, Berlusconi, pd ...

Secondo me, no assolutamente!
Ci sarà inedita discontinuità, alla faccia bella di Monti, Berlusconi, Prodi, Bersani... e simili ricchi del cavolo!
Saranno tutti: "rimandati a mani vuote".

Per favore, leggete e rispondetemi QUI

Unico IMBECILLE al mondo, per avere la Fede in Cristo senza il dubbio
f_z
Inviato: 29/4/2012 17:47  Aggiornato: 29/4/2012 17:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 762
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Citazione:
E la gente non va solo al lavoro in bicicletta, ma va in carcere se per riposarsi si siede sulla foto del caro leader di un quotidiano, e c'è un sacco di gente che vive (e muore) nei campi di concentramento al nord...


Mah, queste sono le cose raccontate dai media di regime dell'impero americano e dei suoi vassalli.

Io vorrei andare li' e verificare di persona che quello che dicono sia vero prima di crederci.

Abbiamo imparato in passato che i cosiddetti "grandi dittatori" tipo Saddam, Gheddafi, Assad, nella realta' altro non sono/erano che leader non allineati messi a 90 gradi di fronte all'imperatore "usa e getta".

Inoltre sappiamo per certo che da decenni tutte le "notizie" che i media di regime ci propinano sul mondo arabo sono false e/o distorte.

Visto che tutto il cosiddetto occidente vive sotto un regime autoritario piu' o meno feroce in mano a una manciata di super-ricchi mostri con sembianze umane, non mi stupirei se la Corea de Nord fosse in realta' uno dei pochi stati in cui fosse rimasta un po' di democrazia "vera" sul pianeta...

AFrayn
Inviato: 29/4/2012 19:08  Aggiornato: 29/4/2012 19:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Citazione:
Strangolata da oltre 50 anni di sanzioni economiche di ogni tipo, la Corea del Nord è riuscita a sopravvivere rimpiazzando con l'orgoglio quello che non poteva avere sul fronte dei beni di consumo. Evidentemente per la elite al potere in Corea è più importante conservare un privilegio relativo, di fronte ad una popolazione adorante, piuttosto che rassegnarsi ad una realtà ben più triste e sconfortante, se vista dall'esterno.


Evidentemente per i nordcoreani, così come per i cubani, è meglio essere poveri e indipendenti che il contrario; e se volessero ribellarsi (tralasciando ovviamente la banda di rinnegati, vigliacchi, privilegiati e complici del terrorismo statunitense che dimora a Miami e dintorni) già l'avrebbero fatto. Onore ad entrambi.

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
trotzkij
Inviato: 29/4/2012 20:49  Aggiornato: 29/4/2012 20:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/9/2006
Da:
Inviati: 3704
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita

I complotti non esistono, ... tranne quando ci sono
Maksi
Inviato: 29/4/2012 22:18  Aggiornato: 29/4/2012 22:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1088
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
AFrayn Citazione:
Evidentemente per i nordcoreani, così come per i cubani, è meglio essere poveri e indipendenti che il contrario; e se volessero ribellarsi(tralasciando ovviamente la banda di rinnegati, vigliacchi, privilegiati e complici del terrorismo statunitense che dimora a Miami e dintorni) già l'avrebbero fatto. Onore ad entrambi.

Perche', qualcuno in Occidente si e' ribellato negli ultimi 50 anni (e non mi elencate quelle menate del '68 e simili)?
Non penso che sia questo il metro di giudizio. Io sono un anti-komunista convintissimo, perche' questa abberrante ideologia ha provocato solo mortificazione spirituale, cancellando la spiritualita' tradizionale, sopratutto nei popoli asiatici in primis: i Cinesi sono ormai devoti al materialismo piu' bieco e alla venerazione del Dio Denaro; i nordcoreani sono "bestie" svuotate di ogni personalita' in grado solo di esprimere psicosi emotiva di fronte al solo nominare del loro Re e Dio Incarnato.

A scanso di equivoci, pure essendo sloveno e, come detto, completamente contro ogni omologazione sistemica del l'uomo da parte del comunismo, sono abbastanza lucido nell'affermare che Tito non era comunista radicale, ma massone illuminista. Infatti la Jugoslavia titina non si differenziava dal sistema europeo occidentale post-bellico. Differenze con la stessa Itialia non ce n'erano parecchie, se non gli ovetti kinder nei supermarkert ... voi avevate 100 marche di burro, noi una, ma sempre burro era. Con la morte di Tito, il perno della nazione scompare e poteva diventare tutto troppo indipendente. Cosi' il sistema finanziario internazionale ci costrinse ad indebitarsi, eliminando la sovranita' avuta fino ad allora e innescando lotte intestine (tutti accusavano tutti di voler smantellare la Federazione, cosi naquero' sentimenti nazionalistici, che era proprio la strategia impostata da questi poteri transnazionali... ormai i Balcani fanno parte dell'Impero Rothschild) che sfociarono nella tragica guerra balcana.

... Allora, dove ero rimasto? Insomma il comunismo potra' essere anche antimperialista, ma certamente NON anti-globalista. L'imperialismo predilige il controllo del territorio e delle risorse - un fattore importante in un certo contetso storico - ma il comunismo si protrare a livello sistemico con l'omologazione delle masse: spiritualmente assettiche, materialiste, laboriose, che si incastrano perfettamente in un alveare costruito per loro. Non si trovano parecchie differenze con la nostra societa, eh?
Del potere globalista non frega assolutamente niente della Corea del Nord. E' usata solo come reliquia folkloristica per farci stare belli beati nel nostro mondo dorato. Forse si prendono anche gioco di noi: vogliono mostrarci (ironicamnete) quello che hanno fatto a noi, attraverso l'anti-propaganda nordcoreana... Insomma, probabilmente ci vedono cosi' . In questo caso la Corea del Nord non e' fattore anti-globalista, ma lo specchio del globalismo stesso.

PS: diverso il discorso per Cuba. Probabilmente la' veramente non hanno la minima intesnzione di cambiare alcunche'. Ma, come detto, l'antimperialismo andra' anche bene, ma la stessa Cuba e' un'appendice globalista, pronta per essere integrata a pieno titolo nell'apparato del NWO aka sionismo internazionale. Rual Castro sta gia' preparando il terreno.

AFrayn
Inviato: 30/4/2012 3:50  Aggiornato: 30/4/2012 3:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
@ Maksi

Citazione:
Perche', qualcuno in Occidente si e' ribellato negli ultimi 50 anni (e non mi elencate quelle menate del '68 e simili)?

Il Brasile non fa forse parte dell'Occidente? La lotta contro la dittatura militare iniziata nel 1964 come la definiresti? Magari la nostra presidenta Dilma potrebbe darti qualche utile delucidazione in merito.

Citazione:
Non penso che sia questo il metro di giudizio. Io sono un anti-komunista convintissimo, perche' questa abberrante ideologia ha provocato solo mortificazione spirituale, cancellando la spiritualita' tradizionale, sopratutto nei popoli asiatici in primis: i Cinesi sono ormai devoti al materialismo piu' bieco e alla venerazione del Dio Denaro; i nordcoreani sono "bestie" svuotate di ogni personalita' in grado solo di esprimere psicosi emotiva di fronte al solo nominare del loro Re e Dio Incarnato.

Io invece sono un antifascista convintissimo nonché ateo (quindi avverso a priori a qualsiasi spiritualismo tradizionale o meno) e last but not least anarcocomunista, pertanto di motivi per diffidare dei marxisti ne ho a bizzeffe (Spagna e Ucraina docent).
So anche scegliere il male minore, quindi tra un Castro o un Chavez da un lato e un Obama o un Putin dall'altro, non ho grandi esitazioni (salvo pararmi il culo con mutande d'acciaio, hai visto mai...)

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
AFrayn
Inviato: 30/4/2012 3:53  Aggiornato: 30/4/2012 3:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2009
Da: Colônia Cecília, Paraná, Brasil
Inviati: 399
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
@ trotzkij

Sembra un libro interessante, grazie della segnalazione.

Molṑn labé - Quocunque Jeceris Stabit
Maksi
Inviato: 30/4/2012 10:39  Aggiornato: 30/4/2012 10:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1088
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
AFrayn Citazione:
Il Brasile non fa forse parte dell'Occidente? La lotta contro la dittatura militare iniziata nel 1964 come la definiresti? Magari la nostra presidenta Dilma potrebbe darti qualche utile delucidazione in merito.

La definisco proprio lotta contro la dittatura: non si abbatte un paradigma ideologico, ma si elimina uno status-quo dominante. E'come cacciare un capo despota dalla fabbrica, per rimpiazzarlo con uno piu' "amichevole", pero' la fabbrica continuera' sempre a fare quello che ha fatto, ma in un contesto diverso.
Quello delle dittaure e' stato proprio un metodo imperialista per poi passare alla rivoluzione globalista, che in effetti rinnega le dittature del passato, per integrare un sistema "democratico" omologato in un controllo istituzionale sovranazionale e non piu' locale. Il primo esempio e' stato forse proprio la Bosnia: protettorato tedesco attraverso una gestione dell'ONU. Oggi abbiamo la "priimavera araba" dove si sta allargando questa rivoluzione mondialista. In questo contesto e' funzionale proprio l'anti-imperialismo socialista, perche' ideologicamente riporta proprio la logica globalista come forme di ribellione. Ma che ci possiamo fare? E' cosi' almeno dalla Rivoluzione Francese...

Quindi, ecco perche' in Occidente del Nord , non si sono viste ne udite ribellioni vere e proprie. Il nostro sistema e' gia' da perecchi anni integrato nella forma social-globalista. Oggi si vedono esempi di Occupy o Indignados, che sono un altro passo verso l'integrazione globale... per una societa' veramente globale... proprio formalmente parlando.

Citazione:
Io invece sono un antifascista convintissimo nonché ateo (quindi avverso a priori a qualsiasi spiritualismo tradizionale o meno) e last but not least anarcocomunista, pertanto di motivi per diffidare dei marxisti ne ho a bizzeffe (Spagna e Ucraina docent).

Se dal fascismo elimini la dittatura e quella patacchiana forma di propaganda, diventa un sistema molto piu' libertario di qualunque "paradiso socialista" o dalla nostra tecno-burocrazia statal-finanziaria...
E poi non parlavo di spiritualismo (non cerco mica fantasmi ), ma di spiritualita', che e' la base dell'integrita' umana.

Citazione:
So anche scegliere il male minore, quindi tra un Castro o un Chavez da un lato e un Obama o un Putin dall'altro, non ho grandi esitazioni (salvo pararmi il culo con mutande d'acciaio, hai visto mai...)

E sarei anche d'accordo. Per Castro non so, anche egli mi sa di reliquia come la Corea del Nord. Chavez mi piace, se solo capisse le reali intenzioni globaliste in Sud America e non si soffermasse solo sull'imperialismo USA... ma forse fa parte del gioco anche lui. Su Obama e' inutile espimersi. Su Putin, invece, si puo' considerarlo (per ora) come il vero perno dell'anti-globalismo reale: ha ridimensionato la mafia sionista, che voleva derubare il Paese e ha stretto allenaza con la Chiesa Ortodossa, la quale e' ancora il punto cardine dell'intergita' russa. Sta costruendo un bell'Impero tradizionale ed e' proprio qeusto il VERO pericolo per i globalisti, altro che Corea del Nord o Cuba... Purtoppo potrebbe portare anche ad un scontro totale, e possiamo immaginare che significhi. Anche se penso che strategicamente sanno gia' che piani applicare per la Russia... Putin o non Putin.

PS: scusa AFrayn, non volevo "attaccatri" con il mio commento. Ti ho solo citato per poi elaborare un mio pensiero

Jurij
Inviato: 1/5/2012 10:43  Aggiornato: 1/5/2012 10:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2084
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
Riguardo alla Corea del Nord: ho un collega che vi è proprio adesso in viaggio.

Quando ritorna (se ;o) ), riporterò le impressioni più distanti da quanto ci dicono ai TG.

La Svizzera deve resistere fino a che l'unione europea (4° reich) crollerà.
.. e dissero a quel popolo " ok, basta, andate lì, così romperete i coglioni a nessuno" ... i palestinesi sono nessuno.
giupir
Inviato: 1/5/2012 17:36  Aggiornato: 1/5/2012 17:36
So tutto
Iscritto: 10/9/2011
Da:
Inviati: 19
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
...Realmente, quali sono i poteri forti?
gli USA?
L'Europa?
La Russia?, o più semplicemente un po di tutto?!
Quali gli interessi?
Petrolio?
Gas?
Uranio?
AQCUA!!!?
La corea del nord, corre il serio rischio di subire la stessa sorte toccata all'Iraq, alla Libia, e a tutte quelle nazioni che con la benedizione dei paesi occidentali vengono cancellate e rese serve di quel dio chiamato interesse strategico.
...Prossimi obbiettivi?
Spezzata la forza africana ora toccherà all'IRAN.
Gli embarghi non hanno mai fatto cadere gli stati e tantomeno i governi, hanno soltato torturato i popoli, se non sbaglio il Giappone entrò in guerra propio per via dell'embargo che l'America gli aveva imposto.
Gli eserciti hanno subito una metamorfosi, cioè sono passati da eserciti di difesa nazionale, a eserciti d'invasione, perchè dove non riescono con l'inganno usano la forza, e puntualmente definita forza di interposizione di pace.
Se l'obbiettivo in afganistan era Bin Laen, è se è vero che sia stato ucciso, allora missione conclusa, ma se non sbaglio sono ancora li, ...a fare che?
Altro che hi phone e televisori al plasma.

giupir
Inviato: 2/5/2012 16:17  Aggiornato: 2/5/2012 16:17
So tutto
Iscritto: 10/9/2011
Da:
Inviati: 19
 Re: Corea del Nord: la messinscena infinita
...SCUSATE L'ERRORE DI BATTUTA, CHIARAMENTE E' ACQUA!!!!


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA