Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13009 + 3481
71 utente(i) online (47 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 7
Utenti anonimi: 64

Aragorn77, NiHiLaNtH, Red_Max, Ghilgamesh, pursuitoftruth, Nomit, Nichiren, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Lettera di un ragazzo omosessuale
Red_Max 21/9/2014 12:03
Re: Lettera di un ragazzo omosessuale
Teoclasto 21/9/2014 11:51
Re: "Coincidenze" 9/11?
Polidoro 21/9/2014 11:07
Re: "Coincidenze" 9/11?
pursuitoftruth 21/9/2014 10:47
Re: "Coincidenze" 9/11?
Pyter 21/9/2014 10:01
Re: "Coincidenze" 9/11?
Antdbnkrs 21/9/2014 9:41
Re: "Coincidenze" 9/11?
Supernova 21/9/2014 8:59
Re: "Coincidenze" 9/11?
Slobbysta 21/9/2014 4:03
Re: "Coincidenze" 9/11?
c0ntr0man0 21/9/2014 2:53
Re: Lettera di un ragazzo omosessuale
Red_Max 21/9/2014 2:35
Re: "Coincidenze" 9/11?
spettatore 21/9/2014 1:52
Re: "Coincidenze" 9/11?
superava 21/9/2014 1:52
Re: Lettera di un ragazzo omosessuale
robedel72 21/9/2014 0:30
Re: "Coincidenze" 9/11?
Kenshiro 21/9/2014 0:28
Re: "Coincidenze" 9/11?
c0ntr0man0 20/9/2014 23:26
Re: "Coincidenze" 9/11?
Fabyan 20/9/2014 23:23
Re: "Coincidenze" 9/11?
DaemonZC 20/9/2014 23:07
Re: "Coincidenze" 9/11?
JohnTitor 20/9/2014 23:04
Re: "Coincidenze" 9/11?
Iskandar 20/9/2014 22:37
Re: "Coincidenze" 9/11?
bernie 20/9/2014 22:01
 Recent Topics
Conoscere l'Islam
La teoria di Judy Wood: fantascienza o realtà?
Mai più senza .....
Musica dal vivo
Cosa state ascoltando?
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Tumori : torna la Cura Di Bella
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Cos'è l'ISIS?
Altre campane - raccolta
il viaggio inconsapevole
L'angolo delle cose preoccupanti...
Cronaca di un inciucio annunciato
I governi mondiali
Propaganda dello spot rai sull'europa
Atlantide.
L'angolo dei video
Scie chimiche- dibattito- Ma scusate...
Scheda riassuntiva scie chimiche
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
L'angolo delle immagini
Chi e', cosa e' Dio ?
Il Terzo Segreto di Fatima riguarda l'Apostasia finale e l'Apocalisse
l'angolo della salute
Film da vedere asolutamente?
Piccola Bretagna vs Unione Europea
Ucraina: Europa vs Russia, chi vince?
prove tecniche di buon senso (lavorare meno, lavorare tutti)
OLOCAUSTO PALESTINESE

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Scienza e Tecnologia : Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sapienza
Inviato da Dusty il 28/4/2012 20:41:19 (4473 letture)

La presente petizione viene contemporaneamente lanciata sul blog 22 passi d'amore e dintorni sul forum EnergeticAmbiente, sui siti NEXUS, Disinformazione e Per il Bene Comune, sui siti beneFacta, Il Democratico, Luogocomune ed Il portico dipinto. Siete tutti invitati a diffonderla quanto più possibile attraverso i canali a vostra disposizione. Grazie.


Chiediamo che il dibattito sulle LENR entri alla Sapienza di Roma

Viviamo anni che suscitano apprensione ed entusiasmo insieme. Dopo essere stati portati sull'orlo del baratro dal modello di sviluppo – tecnologico, economico e politico – del XIX-XX secolo, un nuovo Rinascimento è ora alle porte. In ogni branca della Scienza si succedono scoperte che rivoluzionano la nostra immagine del mondo. Nuovi modelli e paradigmi avanzano a passi da gigante.
Allo stesso tempo inerzia e vecchie logiche rallentano il dibattito sulle nuove idee.

Un esempio in tal senso è il seminario sullo Stato della ricerca delle reazioni nucleari a bassa energia, previsto per il pomeriggio di giovedì 26 aprile 2012 all'Università la Sapienza di Roma (vedi locandina), ma cancellato all'ultimo momento dalla Direzione del Dipartimento di Fisica senza motivazioni plausibili. In realtà, a monte vi è l'annosa spaccatura, all'interno del mondo accademico stesso, tra chi guarda con curiosità a tutta quella serie di anomalie etichettate tout court “fusione fredda”, proprio perché ancora non spiegate dalle leggi fisiche note e s'interroga su nuove ipotesi e teorie in grado di comprenderle, e chi nega qualsiasi validità a tutto ciò che vìola le teorie dominanti.

Nel seminario annullato i due relatori – il Dr F. Celani (INFN di Frascati) e il Dr Y. Srivastava (Università e INFN di Perugia) – sarebbero stati ben lieti di rispondere alle eventuali critiche e perplessità dei loro colleghi, ma si è preferito togliere loro la possibilità di parlare.

Da rimarcare che il seminario sulle LENR (Low Energy Nuclear Reaction) alla Sapienza è stato annullato proprio mentre ovunque fioriscono incontri, confronti e dibattiti su questo specifico tema.

Invitiamo perciò tutti i nostri lettori a inviare una email col testo che segue ai Direttori del Dipartimento di Fisica (Giancarlo.Ruocco@roma1.infn.it) e della Sezione INFN (diemoz@roma1.infn.it) e, per conoscenza, al Magnifico Rettore de La Sapienza (rettore@uniroma1.it), al Presidente dell'INFN (ferroni@roma1.infn.it), agli organizzatori del seminario (brunello.tirozzi@roma1.infn.it, Fabio.Ferrarotto@roma1.infn.it) e a noi (petizione22@gmail.com), inserendo nell'oggetto: CHIEDIAMO CHE IL DIBATTITO SULLE LENR ENTRI ALLA SAPIENZA DI ROMA

Firmato:

Daniele Passerini (22passi.blogspot.com), Roy Virgilio (www.energeticambiente.it), Andrea Rampado e Tom Bosco (www.nexusedizioni.it), Marcello Pamio (www.disinformazione.it), Monia Benini (www.perilbenecomune.net), Massimo Mazzucco (www.luogocomune.net), Nikola Duper (benefacta.net), Alessio Consorte (ildemocratico.com), ilporticodipinto.it

EMAIL DA SPEDIRE A: Giancarlo.Ruocco@roma1.infn.it, diemoz@roma1.infn.it,

E IN CC A: rettore@uniroma1.it, ferroni@roma1.infn.it,
brunello.tirozzi@roma1.infn.it, Fabio.Ferrarotto@roma1.infn.it, petizione22@gmail.com

OGGETTO: CHIEDIAMO CHE IL DIBATTITO SULLE LENR ENTRI ALLA SAPIENZA DI ROMA

Prof. Giancarlo Ruocco
Direttore Dipartimento di Fisica
Università La Sapienza

Prof.ssa Marcella Diemoz
Direttore Sezione INFN
Università La Sapienza

e p.c.

Prof. Luigi Frati
Magnifico Rettore Università La Sapienza

Prof. Fernando Ferroni
Presidente INFN

Prof. Brunello Tirozzi
Dipartimento di Fisica
Università La Sapienza

Prof. Fabio Ferrarotto
Sezione INFN
Università La Sapienza

Egregi Professori,

venuto a sapere che il seminario sulle "reazioni nucleari a bassa energia", previsto per il 26 aprile u.s. alle ore 14.30 all'Aula Conversi, è stato rimandato a data da destinarsi, la presente per sollecitare cortesemente – compatibilmente con gli impegni accademici delle SS.LL. e dei relatori coinvolti – la rapida definizione di un nuova data per il seminario.

Ciò nello spirito di una Scienza sempre aperta a confronto e rinnovamento, e stante la grande attualità dell'argomento, vedasi le recenti conferenze tenutesi al CERN di Ginevra (22 marzo) e alla Certosa di Pontignano dell'Università di Siena (10-14 aprile), le prossime previste al Politecnico di Torino (4 maggio) e all'INFN di Pisa (15 maggio) e non ultimo il caso dell'IIS Leopoldo Pirelli di Roma venuto alla ribalta il 19 aprile scorso.

Distinti saluti

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
20/9/2014 19:20:00 - "Coincidenze" 9/11?
18/9/2014 18:50:00 - Lettera di un ragazzo omosessuale
17/9/2014 18:07:45 - Commenti liberi
16/9/2014 16:30:00 - Intervista di ReOpen a Massimo Mazzucco
15/9/2014 16:09:40 - La Russia cerca di avvisare l'Europa sui rischi di una guerra mondiale
14/9/2014 8:00:01 - HRN live: Scenari internazionali
11/9/2014 16:50:00 - Le esercitazioni dell’Undici Settembre
10/9/2014 19:07:38 - Il vero bin Laden è morto nel 2001
8/9/2014 12:20:11 - Commenti liberi
7/9/2014 19:10:00 - Miracolo a Ground Zero
6/9/2014 14:20:00 - News varie 9/11
5/9/2014 16:20:00 - "Hangout" sulla questione Ucraina
2/9/2014 18:45:49 - Salvini alternativa a Beppe Grillo?
1/9/2014 19:00:00 - Tre nuove testimonianze sul metodo Simoncini
31/8/2014 21:25:15 - A Minsk una svolta?

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Dusty
Inviato: 28/4/2012 20:42  Aggiornato: 28/4/2012 20:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2199
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Per completezza il link alla locandina dell'evento.

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
DjGiostra
Inviato: 28/4/2012 20:54  Aggiornato: 28/4/2012 20:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 4646
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
E speriamo che si muova qualcosa...
La Fusione Fredda e' il futuro !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
peonia
Inviato: 28/4/2012 23:46  Aggiornato: 29/4/2012 11:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 4795
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
curioso, proprio oggi, torno adesso, da una serata dedicata alla free energy, con presentazione di un dimostrazione di fusione fredda...e una piccola centrale di energia...non ci ho capito nulla, ma sembrava funzionare...
non è strano che gli "accademici" si rifiutino di dare spazio a queste cose, il dover ammettere certe scoperte fa vacillare le loro credenze....
non dico nulla di nuovo, ma nemmeno loro fanno nulla di nuovo,...sempre i soliti depistaggi!
Ma cambierà.....sono certa


EDIT: INVIATA MAIL A TUTTI

"Continueremo a fare delle nostre vite poesie fino a quando la libertà non verrà declamata sopra le catene spezzate di tutti i popoli oppressi". Vittorio Arrigoni
fefochip
Inviato: 29/4/2012 10:55  Aggiornato: 29/4/2012 10:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 5806
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
ciao dusty,
ho una perplessità.
mi ricordo che tu eri molto scettico riguardo a una mia iniziativa di coinvolgere la politica (ovviamente le persone "giuste") nella vicenda di rossi.

forse sbaglio io ma tra "la sapienza" e la politica non trovo tutta questa differenza perche i vertici della sapienza (che controllano poi tutta l'università) sono legati a doppio filo con la politica e credo quindi sia difficile non coinvolgere l'una senza l'altra.

come mai allora credi oggi in questa iniziativa?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Pyter
Inviato: 29/4/2012 12:53  Aggiornato: 29/4/2012 12:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 5322
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Idea da portare avanti.

Più l'accoglienza è fredda, più se ne ricava energia.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
perspicace
Inviato: 29/4/2012 13:46  Aggiornato: 29/4/2012 13:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 2581
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Citazione:
Viviamo anni che suscitano apprensione ed entusiasmo insieme. Dopo essere stati portati sull'orlo del baratro dal modello di sviluppo – tecnologico, economico e politico – del XIX-XX secolo, un nuovo Rinascimento è ora alle porte. In ogni branca della Scienza si succedono scoperte che rivoluzionano la nostra immagine del mondo. Nuovi modelli e paradigmi avanzano a passi da gigante.


Anche secondo me questo è un nuovo Rinascimento, dove tutto deve tornare ad essere messo in discussione.

Lo stesso Uomo e le sue necessità devono essere rimesse in discussione.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
ulixes
Inviato: 29/4/2012 17:09  Aggiornato: 29/4/2012 17:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/11/2011
Da:
Inviati: 65
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
"...chi nega qualsiasi validità a tutto ciò che vìola le teorie dominanti..."

Indizi:

http://fusionefredda.wordpress.com/2012/03/23/srivastav/

http://fusionefredda.wordpress.com/2012/04/03/celani/

Dusty
Inviato: 29/4/2012 19:45  Aggiornato: 29/4/2012 19:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 3/10/2005
Da: Mondo
Inviati: 2199
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Citazione:
come mai allora credi oggi in questa iniziativa?

Non ci credo affatto: allora come adesso mi è ben chiaro che non sarà certo la politica a far decollare l'uso delle energie alternative visto che è contro il loro stesso interesse (che mai è quello dei cittadini).

Ma siccome Daniele di 22passi me lo ha chiesto esplicitamente, e siccome male non fa parlarne un po' in particolare in ambito accademico non vedo certo nulla di male a cercare di riproporre una conferenza che tra l'altro era già programmata.

Se non ci sarà risultato, ancora una volta ci servirà per capire chi è che sta dalla parte di chi

"Tu non ruberai, se non avendo la maggioranza dei voti"
-- Dal Vangelo Secondo Keynes, Capitolo 1, verso 1.
Il portico dipinto
ivan
Inviato: 29/4/2012 20:27  Aggiornato: 30/4/2012 5:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11119
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Citazione:

E speriamo che si muova qualcosa...
La Fusione Fredda e' il futuro !!


Un 3ad interessante e pieno di speranze .

Mi dispiace fare il bastian contrario ma io non la vedo così facile .

Premesso che sono il primo a sperare in nuove sorgenti di energia che ci liberino dalla schiavitu' dell'oro nero (petrolio e carbone) e dalle altre sciagurate (nella implementazione pratica) fonti (eolico, solare et similia) .

Il punto è che la storia della fusione fredda tiene banco da ormai vent'anni ma di sostanziale sul mercato non si vede nulla, quindi vuol dire che in ultima analisi non è ancora spendibile.

La fusione "classica" invece tiene banco da piu' di 50 anni ma a parte il ordigno termo nucleare anche in questo caso di pratico e spendibile non si vede nulla.

Quindi , se a tutt'oggi non si vede nulla, stante gli sforzi spesi, vuol dire che da qualche parte c'è qualcosa che non torna.

Magari l'errore sta nel fatto che il concetto di quella cosa che noi chiamiamo energia è un concetto legato all'organizzazione della materia.

In sostanza l'osservazione empirica mostra che l'energia fluisce quando si smonta una data organizzazione della materia (nel caso dell'atomo quando si rompe un nucleo) , mentre bisogna spendere energia quando si organizza in una data struttura della materia.

Ora cos'è la fusione se non l'organizzare la meteria?

Si dirà che c'è la famosa equazione che e che nell'organizzare la materia c'è un difetto di massa che si tramuta in .

Certo, c'è scritto così un pò ovunque , quindi pare che questa cosa qui (della fusione che genera energia) sia essere una verità acclarata e chi mai oserebbe dubitare .
Ma siamo sicuri che sia poi per davvero così ?

Se ci fate caso nella tabella periodica le masse atomiche non sono multipli interi l'uno dell'altro e se "pesano" le molecole con sufficiente precisione si nota che ci son sempre dei decimali di troppo.

Questo vuol dire solo che il nostro modello di atomo è solo un modello approssimato e che sappiamo ancora poco del riorganizzarsi della materia nelle sue trasformazioni e associare variazioni di energia a variazioni di massa tra atomi e molecole è una cosa che andrebbe presa con le cautele del caso (esempio: 4 protoni non pesano quanto un nucleo di elio ma questo non implica che la differenza sia sublimata in energia) .

Si dirà che c'è la famosa equazione che mostra che , si certo, ma c'è anche una cosa nota come "reificazione" che se in informatica ha un pregio, non è detto che lo abbia pure in altri ambiti.

In sintesi, la vedo dura riuscire a tirare un surplus di energia dall'organizzare la materia attraverso la fusione, ma spero un dì di essere smentito .

Si dirà che c'è la mega bomba termo nucleare che dimostra che . Si , certo, nell'ipotesi che i militari abbiano detto la verità (link pdf THERMOFUSION IS A FRAUD).

The undeserving maintain power by promoting hysteria F. Herbert

You don't need to take drugs to hallucinate; improper language can fill your world with phantoms and spooks of many kinds R. A. Wilson

La verità raramente è pura e non è mai semplice
Redazione
Inviato: 30/4/2012 4:01  Aggiornato: 30/4/2012 4:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18020
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
FEFO: "come mai allora credi oggi in questa iniziativa?"

Anch'io, come Dusty, non nutro particolare entusiasmo per le petizioni, ma non sempre queste iniziative nascono per ottenere semplicemente ciò che si chiede. A volte servono di più a far conoscere un problema che non a risolvere la situazione contingente.

L'altro giorno a Radio Ies ho chiesto un pubblico confronto con Stefania Salmaso, la direttrice dell'ISS. So benissimo che non accetterà mai, ma è importante far sapere agli ascoltatori che gli argomenti per smentire questa gente esistono, e siamo pronti a tirarli fuori in qualunque momento. Se poi gli altri si cacano sotto, vuole dire che sanno di aver torto.

Idem per gli "inviti" a Gianni Riotta, a Piero Angela o al suo figliol prodigo: se si presentano ci fanno una figura di merda, se non si presentano ne fanno una ancora peggiore. (E patapìm e patapàm! )

DjGiostra
Inviato: 30/4/2012 10:38  Aggiornato: 30/4/2012 10:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 4646
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
@Ivan:
Citazione:
Il punto è che la storia della fusione fredda tiene banco da ormai vent'anni ma di sostanziale sul mercato non si vede nulla, quindi vuol dire che in ultima analisi non è ancora spendibile.

Oppure che le lobby fanno di tutto per smontarla!!
(Vedasi cosa e' successo con la canapa e a Nikola Tesla solo per fare un
paio di esempi..)

Citazione:
Quindi , se a tutt'oggi non si vede nulla, stante gli sforzi spesi, vuol dire che da qualche parte c'è qualcosa che non torna.

E chi l'ha detto che non si vede nulla ? Leggi qui
Pensa se gli esperimenti sulla FF fosse stata portata avanti da laboratori
altamente professionali e altamente attrezzati e non da appassionati
in cantina.. Nonostante tutto risultati ce ne sono..
Sul sito citato da Dusty "EnergeticAmbiente" se ne trovano tante di notizie
e idee.. La FreeEnergy esiste.. Bisogna solo imparare a sfruttarla.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 30/4/2012 10:42  Aggiornato: 30/4/2012 10:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 4646
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
@Redazione:
Citazione:
Idem per gli "inviti" a Gianni Riotta, a Piero Angela o al suo figliol prodigo: se si presentano ci fanno una figura di merda, se non si presentano ne fanno una ancora peggiore. (E patapìm e patapàm! )

Premesso che sono d'accordo !!
L'unico problema che questi "GURU" dell'informazione (????) fanno figure
di Merda per pochissima gente.. per gli altri rimarranno i "GURU"
dell'informazione !!! Serve a poco... (mia personale opinione..)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
fiodenamig
Inviato: 30/4/2012 12:20  Aggiornato: 30/4/2012 17:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Segnalo che con il rifiuto della Sapienza siamo arrivati oramai ai confini della comica, oltretutto se ci arrivano degli studenti di una scuola superiore a costruire e ad attivare un reattore a fusione fredda:

http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/04/19/foto/il_reattore_costruito_dagli_studenti-33583028/1/

http://www.leopoldopirelli.it/documenti/articolo%20repubblica.pdf

http://www.leopoldopirelli.it/documenti/articolo%20corrire%20della%20sera.pdf

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/04/20/istituto-pirelli-crea-un-reattore-ecco-energia.html

http://archiviostorico.corriere.it/2012/aprile/20/Fusione_fredda_Acceso_reattore_fatto_co_10_120420106.shtml

http://www.leopoldopirelli.it/index.php?menu=1&cont=1000

http://www.22passi.it/downloads/athanor/pdf%20athanor.pdf


LaRepubblica:
L'ISTITUTO PIRELLI CREA UN REATTORE: ECCO L'ENERGIA DELLA FUSIONE FREDDA

IL SOGNO di Fleischmann e Pons: la fusione fredda diventa realtà. Un progetto dell'istituto tecnico Pirelli, a Colli Albani, fortemente voluto dal professor Ugo Abundo e dalla preside Flavia De Vincenzi, al quale hanno collaborato i docenti Paola Cipriani, Alessandra De Santis e Paola Pieravanti. L'iniziativa, unica nel suo genere in una scuola superiore, ha coinvolto gli studenti nella costruzione di 5 reattori, l'ultimo dei quali verrà brevettato.

Il funzionamento è semplice, almeno a parole: l'ingresso di corrente elettrica avvia l'elettrolisi, ossia la scomposizione dell'acqua in idrogeno e ossigeno; dopodiché, all'aumento della temperatura, che raggiunge i 3.400 gradi (anziché i 10 milioni della "classica" fusione) si produce energia in uscita che può essere usata come normale elettricità. Molte le applicazioni; pochi, promettono gli autori, i costi. Nulle le emissioni di CO2. «E, soprattutto - spiegano - il tutto è riproducibile».



CorrieredellaSera:
FUSIONE FREDDA: ACCESO IL REATTORE FATTO DAGLI STUDENTI

Per ora alimenta le lavagne interattive


Prima ancora di averlo mostrato al pubblico ieri, nei locali dell' Istituto tecnico Leopoldo Pirelli, gli studenti dell' indirizzo «Costruzione, ambiente e territorio», hanno deciso di «brevettare» la loro invenzione. «Perché non si sa mai - commenta la preside Flavia De Vincenzi - un' azienda potrebbe anche comprarlo per tenere accese le luci della fabbrica o per qualche altro utilizzo».

Per ora, i ragazzi del Pirelli che, dopo un anno di studi e tentativi sono riusciti ad emulare i pionieri, poi sconfessati, della fusione a freddo Martin Fleischmann e Stanley Pons, primi, nel 1989, a mettere a segno l' esperimento, con l' energia prodotta a scuola alimenteranno le lavagne interattive.

«Questo progetto - racconta la dirigente - è la dimostrazione della vivacità della scuola italiana. Molto è cambiato negli istituti tecnici dove le lezioni spesso superano la frontalità per trasformarsi in laboratori pratici, un terreno fertile per idee come questa».

E' un segnale in controtendenza per chi immagina il mondo dell' istruzione come immobile e ancorato al passato. E sono proprio gli istituti tecnici che, per anni hanno sofferto di un calo di iscritti, a guidare l' innovazione.

Ieri mattina, i ragazzi che hanno partecipato al progetto hanno presentato l' iniziativa in italiano e inglese, anticipando l' obbligo previsto dal ministero di apprendere una materia tecnica in lingua straniera. La novità entra in vigore in anni successivi al biennio, ma al Pirelli si gioca d' anticipo già da qualche tempo.

Per realizzare il reattore c' è voluto tanto impegno. Ne sono stati costruiti quattro prima di realizzare - racconta sempre la preside De Vincenzi - quello che poi si è acceso».

L' istituto tecnico del Tuscolano non è nuovo agli esperimenti di successo. Lo scorso anno gli studenti sono riusciti a realizzare una «Macchina riproduttrice d' acqua» che riesce a generare dall' umidità dell' aria, 30 litri di acqua potabile al giorno. «Attualmente la nostra macchina - spiega De Vincenzi - è stata donata, attraverso una Onlus, a una scuola elementare del Congo».

Sempre i ragazzi dell' istituto due anni fa hanno costruito una centralina meteo-ambientale che porteranno domenica in piazza Re di Roma all' interno di un progetto sull' Ambiente organizzato dal Comune.

infosauro
Inviato: 30/4/2012 12:29  Aggiornato: 30/4/2012 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 1726
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
Citazione:
[...]l'ingresso di corrente elettrica avvia l'elettrolisi, ossia la scomposizione dell'acqua in idrogeno e ossigeno; dopodiché, all'aumento della temperatura, che raggiunge i 3.400 gradi (anziché i 10 milioni della "classica" fusione) si produce energia in uscita che può essere usata come normale elettricità.[...]

Scusa ma detta così sembra una stupidaggine: usare l'energia elettrica per ottenere energia elettrica. Si riesce a sapere quanti joule occorrono in entrata e quanti se ne ottengono in uscita?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
fiodenamig
Inviato: 30/4/2012 12:41  Aggiornato: 1/5/2012 15:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2011
Da:
Inviati: 332
 Re: Petizione per portare il dibattito sulle LENR alla Sa...
@infosauro

sì, infatti i giornalisti...

Qui è spiegato un poco meglio:

http://www.leopoldopirelli.it/index.php?menu=1&cont=1000

"...Il prof. Abundo ha poi mostrato in laboratorio l’accensione “live” di un reattore, spiegando che le rese ottenute sono superiori al 400%, cioè esse permettono di ipotizzare che 100 unità di energia elettrica ne producano 400 termiche impiegabile per alimentare funzioni come la produzione di acqua calda sanitaria e gli impianti di riscaldamento..."



Sembra che, all'attivazione, il reattore viene tenuto acceso dai 90 ai 240 secondi (per ulteriori informazioni qui: http://www.22passi.it/downloads/athanor/pdf%20athanor.pdf ). Siccome i proponenti affermano di riuscire a raggiungere e superare un coefficiente di prestazione 4 allora una misurazione calorimetrica indipendente sul reattore dovrebbe essere abbastanza semplice da effettuare.



Questa è la descrizione che ne dà l'ing. Ugo Abundo, che è professore dell'istituto e sta dirigendo i lavori inerento lo sviluppo del reattore insieme ai suoi studenti:

http://www.webmasterpoint.org/news/fusione-fredda-athanor-da-gruppo-di-studenti-romani-per-sfidare-e-cat_p46622.html

"si tratta di un reattore elettrolitico (tipo Mizuno, Iorio), ma con la fondamentale differenza che impiega nanopolveri libere, non trattate né fissate su supporti, che siamo riusciti a confinare e ad accendere in un reattore totalmente innovativo a letto fluido".


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA