Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Scienza e Tecnologia : Asteroidi di platino e oro
Inviato da Redazione il 22/1/2013 22:20:00 (6657 letture)

L'industria aerospaziale non sa più cosa inventarsi, pur di restare a galla in un mondo che chiaramente è poco interessato ad andare nello spazio.

Già negli anni scorsi ci siamo dovuti sorbire la propaganda delle "basi lunari" per andare su Marte. In altre parole, ci dicevano, dobbiamo trasformare la Luna in una specie di "stazione di servizio spaziale" da cui lanciare le missioni su altri pianeti. (Sai che idea, fra l'altro: per andare su Marte ci vogliono due mesi, e partendo dalla Luna si risparmiano al massimo due o tre giorni).

Visto che l'idea della stazione di servizio lunare non ha avuto una grande presa sul pubblico, adesso si sono inventati gli asteroidi come future miniere di metalli preziosi da sfruttare.

In realtà, oggi ci sarebbero addirittura due società aerospaziali concorrenti che intendono lanciare la corsa alle "miniere spaziali". Una è la Deep Space Industries, l'altra è la Planetary Resources, che aveva già reso pubblici i propri intenti lo scorso anno. Finanziata da personaggi come James Cameron (regista ed esploratore), Larry Page (Google) o Ross Perot Jr. ( figlio del miliardario texano), la Planetary Resources ha così spiegato le ragioni che la spingono ad investire in quella direzione: "Se guardiamo indietro, nella storia, ciò che ha portato l'umanità a fare i più grossi investimenti nell'esplorazione e nei trasporti è stata la ricerca di nuove risorse, che fossero gli europei che andavano ad oriente sulla rotta delle spezie, o che fossero i pionieri americani che si spingevano a ovest alla ricerca di oro, terra e legname".

C'è soltanto una piccola differenza: quando gli europei viaggiavano a oriente per portare a casa le spezie, sapevano già che le spezie esistevano. Quando i pionieri americani si spingevano a ovest per cercare oro, ...

... terra e legname, sapevano già che questi esistevano.

Mentre di quello che possano contenere gli asteroidi non sappiamo praticamente nulla.

Ma la Planetary Resources ha già pensato anche a questo: "La società vuole iniziare mettendo in orbita dei telescopi che possano identificare asteroidi utilizzabili per lo sfruttamento minerario. [...] Oltre 900 nuovi asteroidi passano vicino alla terra e vengono scoperti ogni anno. Questi possono diventare l'equivalente di quello che furono le "Distese di Ferro" del Minnesota [Iron Range] per l'industria dell'automobile nel secolo scorso."

C'è soltanto una piccola differenza: le "Distese di Ferro" del Minnesota stanno ferme in Minnesota, non vanno in giro per lo spazio alla velocità di 40.000 km/h. Hai quindi tutto il tempo per organizzarti e andare a scavare pian piano tutto il ferro che ti serve.

Ma gli asteroidi si chiamano così proprio perché sono di passaggio. Quindi che cosa dovrebbero fare i nostri "pionieri dello spazio", se per caso ne identificano uno che sembra contenere metalli preziosi? "Dài, dài, cazzo, ce n'è uno che brilla più degli altri, forse contiene dell'oro. Sbrigatevi a lanciare una sonda che vada ad acchiapparlo, prima che scompaia di nuovo nel nulla."

Se la "filosofia" della Planetary Resources può sembrare ridicola, alla Deep Space Industries sono ancora più spudorati nel presentare il loro progetto di sfruttamento spaziale: "La Deep Space Industries vuole mandare nel sistema solare una flotta di navicelle spaziali per studiare gli asteroidi che possono contenere risorse. Queste navicelle, chiamate "Fireflies" [lucciole] avrebbero una massa di circa 25 kg. e verrebbero lanciate per la prima volta nel 2015, in viaggi della durata da due a sei mesi. La società vuole poi lanciare delle astronavi più grosse - chiamate invece "Dragonflies" [libellule] - per viaggi di andata e ritorno che possono riportare dei campioni sulla terra. Queste spedizioni durerebbero dai due ai quattro anni, e riporterebbero indietro dai 30 ai 90 kg. di materiale dagli asteroidi prescelti."

E se dopo 4 anni ti portano indietro 90 chili di merda che cosa fai? Dici "accidenti, eppure sembrava luccicare", e riparti daccapo con un'altra missione?

E' infatti il rapporto costo-guadagno, anche nella migliore delle ipotesi, a rendere assolutamente ridicoli tutti questi progetti di sfruttamento dello spazio: come hanno calcolato i più scettici, "una futura missione della NASA che riportasse a terra 60 g. di materiale da un asteroide costerebbe circa 1 miliardo di dollari."

Anche se fosse tutto platino puro, hai voglia di metterti a vendere anellini all'angolo della strada, prima di recuperare 1 miliardo di dollari.

La verità è che l'industria aerospaziale è talmente abituata a raccontar palle, pur di trovare finanziamenti, che ormai la loro spudoratezza non ha più limiti.

A proposito, che ne è stato poi di Curiosity? Non era andata a cercare tracce di vita - scusate, tracce di acqua, che sarebbe praticamente la stessa cosa - sul pianeta Marte? Come mai non ne abbiamo più saputo niente?

E intanto un altro bel mucchietto di miliardi di dollari è stato silenziosamente ingoiato dall'industria aerospaziale a carico del contribuente.

Massimo Mazzucco

Fonte BBC: 1, 2.

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
ivan
Inviato: 22/1/2013 22:46  Aggiornato: 22/1/2013 22:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Articolo interessante ed ottimo spunto di riflessione.

Qualche anno fa in prima serata televisiva si parlava di missioni lunari e dintorni. Ad un certo punto l'esprto parlo' dell'elio3 che a suo dire è abbondanet sulla luna e della sua importanza quale materia prima per la fusione nucleare quindi quale fonte energetica del futuro.

Fin qui tutto nobile, ci mancherebbe altro, il progresso prima di tutto.

Ma ancora una volta la cosa rumorosa era quella che non c'era: come "si trebbia" l'elio3 per parafrasare Dune ?


In sintesi siamo sempre di fronte ad uno dei tanti trucchetti del marketing vecchi ormai di un secolo (in questo caso il il trucco è:" quando devi coprire uno scandlao parla di vantaggi" - ad esempio è stato usato con successo nel politichese circa vent'anni fa dopo il ciclone mani pulite ).

Poi ognuno è libero di credere in quello che piu' gli garba e di fantasticare in merito, hai visto mai che si riesca a reificare un buon film di fantascienza..

Fabrizio70
Inviato: 22/1/2013 22:54  Aggiornato: 22/1/2013 22:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Sai che idea, fra l'altro: per andare su Marte ci vogliono due mesi, e partendo dalla Luna si risparmiano al massimo due o tre giorni


Ciao Max , una piccola precisazione su questo punto , partire dalla Luna non comporta un vantaggio di tempo apprezzabile come fai giustamente notare ma un notevole risparmio sulla spinta per abbandonare l'orbita , in pratica servono razzi più piccoli a parità di massa , questo è un grosso vantaggio.

Citazione:
E' infatti il rapporto costo-guadagno, anche nella migliore delle ipotesi, a rendere assolutamente ridicoli tutti questi progetti di sfruttamento dello spazio: come hanno calcolato i più scettici, "una futura missione della NASA che riportasse la terra 60 g. di materiale da un asteroide costerebbe circa 1 miliardo di dollari."


In effetti questo è il punto centrale della questione , il rapporto costo-guadagno , già oggi ci sono diverse miniere nel mondo chiuse perchè non è conveniente l'estrazione :

http://it.wikipedia.org/wiki/Miniera_d%27oro_della_Guia

Citazione:
Dopo due coltivazioni ritenute poco produttive, furono trovati diversi filoni interessanti, e l'estrazione continuò fino al 1945, quando la miniera fu chiusa. La cessazione delle estrazioni non fu dovuta all'esaurimento dei giacimenti, che anzi sono tuttora abbondanti, ma all'aumentato costo della manodopera tale per cui il costo orario di produzione supera il valore del metallo estratto.


Come si vede in Italia estrarre l'oro è improduttivo , ma questo perchè le altre miniere stanno producendo abbondantemente , comunque personalmente ritengo buona l'idea delle società , e per due principali motivi , la prima riguarda i finanziamenti , se provengono da privati non ci vedo nulla di male , ognuno spende come meglio crede i propri soldi , la seconda è che mentre le risorse sono ancora abbondanti tentativi del genere servono a crearsi un esperienza nell'esplorazione spaziale , quando e se servirà veramente potremmo partire con una base di conoscenze sicuramente più matura di adesso , ciao.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
matteog
Inviato: 22/1/2013 23:01  Aggiornato: 22/1/2013 23:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Massimo

Citazione:
Sai che idea, fra l'altro: per andare su Marte ci vogliono due mesi, e partendo dalla Luna si risparmiano al massimo due o tre giorni)


Che io sappia ci vogliono 2 anni non due mesi, e come faceva notare Fabrizio il risparmio si ha sul carburante, la maggior parte del quale viene di solito utilizzato per staccarsi dalla Terra.

Citazione:
A proposito, che ne è stato poi di Curiosity? Non era andata a cercare tracce di vita - scusate, tracce di acqua, che sarebbe praticamente la stessa cosa - sul pianeta Marte? Come mai non ne abbiamo più saputo niente?


Veramente qui dicono che adesso la missione entra nel vivo con la trivellazione, poi i giornali non è che se ne interessano più di tanto.

A mio parere questi progetti non sono totalmente palle, in futuro si viaggerà fuori dalla Terra ed accaparrarsi minerali sarà necessario.

Poi se le gestiscono fra privati con soldi privati non vedo qual è il problema.

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Redazione
Inviato: 22/1/2013 23:01  Aggiornato: 22/1/2013 23:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
FABRIZIO: "Ciao Max , una piccola precisazione su questo punto , partire dalla Luna non comporta un vantaggio di tempo apprezzabile come fai giustamente notare ma un notevole risparmio sulla spinta per abbandonare l'orbita , in pratica servono razzi più piccoli a parità di massa , questo è un grosso vantaggio."

Certamente. Quando faccio questi articoli io "esaspero" i termini proprio per sottolineare l'assurdità di certe situazioni.

Ma anche volendoli prendere seriamente, tutto ciò che dovesse "partire" dalla Luna verso lo spazio aperto avrebbe dovuto prima essere stato portato dalla terra alla luna, quindi il problema non cambia di molto.

Si tratta sempre soltanto di idee propagandistiche che fanno colpo sull'immaginazione popolare, ma che poi alla resa dei conti non stanno in piedi nemmeno a pagarle.

paolodd
Inviato: 22/1/2013 23:11  Aggiornato: 22/1/2013 23:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/8/2011
Da:
Inviati: 45
 Re: Asteroidi di platino e oro
Piccolo errore di traduzione:
Fireflies=lucciole
Dragonflies=libellule

Calvero
Inviato: 22/1/2013 23:14  Aggiornato: 22/1/2013 23:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
_________________
____________

La cosa è ovvia, è semplicemente una questione fisica ma anche matematica se vogliamo. Il pianeta Terra, per quanto sia enorme, ha comunque esaurito i posti utili per le stronzate, quindi non rimane che spedirle nello Spazio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
alsecret7
Inviato: 22/1/2013 23:15  Aggiornato: 22/1/2013 23:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Asteroidi di platino e oro
dico la mia! le basi sulla luna ci sono gia gli americani ci vanno di continuo! su marte ci sono gia andati e anno gia basi anche li! anno gia astronavi che possono viaggiare nello spazio! e solo a noi pirla umani che ci raccontano balle!!

ivan
Inviato: 22/1/2013 23:20  Aggiornato: 22/1/2013 23:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Riapro un vecchio tema:

"in pratica servono razzi più piccoli"

Nel vuoto c'è appunto il vuoto; ora , come un buon utente ci insegnava "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria" ed è proprio questa raezione che consente ad un motore di imprimere un moto ad un dato veicolo.

Se nel vuoto non c'è che il vuoto contro cosa spienge un motore per spingere in avanti un cargo carico di preziosa kriptonite ?

Si certo, il Barone di Münchhausen si poteva salvare dalle sabbie mobili tirandosi su per la camicia, ma lui era il Barone di Münchhausen.

Si , certo qualcuno tirerà fuori la storia della conservazione della quantità di moto, ma è la "reazione" reale e tangibile che crea la spinta in quanto la risultante di tutte le forze in gioco non è nulla.

Prima si spiega o come si spinge un cargo carico di cripotinte senza puntare i piedi da nessuna parte, poi possiamo discutere su quale asteroide coltivare le vene del prezioso minerale.

beppe47
Inviato: 22/1/2013 23:54  Aggiornato: 22/1/2013 23:54
So tutto
Iscritto: 23/8/2005
Da:
Inviati: 5
 Re: Asteroidi di platino e oro
Abbiate fede! A cercare bene qualche cosa si trova per fare soldi.

Bip...bip...bip... pronto! pronto comandante Dallas... Sono Ripley. Ricevo un segnale interessante da LV-426. Credo si tratti di una montagna d'oro...meglio andare a controllare. Tranquillo, non c'è nessun pericolo...!

Redazione
Inviato: 23/1/2013 0:07  Aggiornato: 23/1/2013 0:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
PAOLODD: "Piccolo errore di traduzione: Fireflies=lucciole, Dragonflies=libellule"

Grazie, correggo subito. Non conoscevo questi termini.

Piccio
Inviato: 23/1/2013 0:14  Aggiornato: 23/1/2013 0:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2009
Da:
Inviati: 33
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Prima si spiega o come si spinge un cargo carico di cripotinte senza puntare i piedi da nessuna parte, poi possiamo discutere su quale asteroide coltivare le vene del prezioso minerale.


La spinta si crea con la reazione (gas emesso - razzo).

Questo poi dissipa ogni dubbio:

Motore a forza propulsiva centrifuga

http://www.scribd.com/doc/30468522/Relazione-motore-a-Forza-Propulsiva-Centrifuga

Cleaner
Inviato: 23/1/2013 0:23  Aggiornato: 23/1/2013 0:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/10/2006
Da:
Inviati: 402
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Se nel vuoto non c'è che il vuoto contro cosa spienge un motore per spingere in avanti un cargo carico di preziosa kriptonite ?


Il volume all'interno del motore aumenta e di conseguenza avendo come sfogo un unica uscita,l'unica spinta che ne risulta è verso la parte che non ha sfogo.
Non deve spingere verso l'esterno ,ma verso l'interno


Quindi,per la milionesima volta, la spinta si crea all'interno verso la parete chiusa,ed E' questa che lo fa muovere,NON quella che fuoriesce che determina SOLO la direzione in cui si muove.Indipendentemente dalla densità dell'ambiente esterno.

Red_Max
Inviato: 23/1/2013 1:26  Aggiornato: 23/1/2013 1:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Asteroidi di platino e oro
Oserei dire che lo stesso discorso si potrebbe applicare alla tanto osannata "ricerca" in campo scientifico...
In medicina hanno praticamente già deciso che le cure del futuro saranno genetiche, costi quello che costi... poi muori in attesa al pronto soccorso...
Gli affari sono affari...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
dino
Inviato: 23/1/2013 2:14  Aggiornato: 23/1/2013 2:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Asteroidi di platino e oro
... ci sarà pure qualcosa di vero nei tuoi articoli, ma ciò non toglie che sono così scontati e noiosi che non riesco proprio a finirli di leggere... si lo sò, se non mi piacciono non devo leggerli... ma ciò non toglie che sei proprio noioso, in quello che dici e ripeti con il tuo fare che credi sia politicamente corretto... ma in realtà non lo sei affatto... poi la tua eterna battaglia con quel coglione di attivissimo alla fine non ti rende migliore di lui... poi se c'è qualche discussione interessante la chiudi tanto per far vedere a tutti che sei tu l'Autorità.... caro Mazzucco hai la pretesa di sentirti colto ed importante ma in realta non sei ne l'uno e nell'altro, sei solo un frustrato che ha bisogno di un sito per sentirsi qualcuno... ma come mette il naso fuori, si accorge sistematicamente di non essere nessuno... ciaodino

ivan
Inviato: 23/1/2013 5:11  Aggiornato: 23/1/2013 5:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:

Citazione:
Prima si spiega o come si spinge un cargo carico di cripotinte senza puntare i piedi da nessuna parte, poi possiamo discutere su quale asteroide coltivare le vene del prezioso minerale.


La spinta si crea con la reazione (gas emesso - razzo).

Questo poi dissipa ogni dubbio:

Motore a forza propulsiva centrifuga

http://www.scribd.com/doc/30468522/Relazione-motore-a-Forza-Propulsiva-Centrifuga
itazione:
Se nel vuoto non c'è che il vuoto contro cosa spienge un motore per spingere in avanti un cargo carico di preziosa kriptonite ?


Il volume all'interno del motore aumenta e di conseguenza avendo come sfogo un unica uscita,l'unica spinta che ne risulta è verso la parte che non ha sfogo.
Non deve spingere verso l'esterno ,ma verso l'interno


Quindi,per la milionesima volta, la spinta si crea all'interno verso la parete chiusa,ed E' questa che lo fa muovere,NON quella che fuoriesce che determina SOLO la direzione in cui si muove.Indipendentemente dalla densità dell'ambiente esterno.


Apprezzo il pregiato contributo alla discussione ma è la reazione del muro di aria presente all’esterno che crea la spinta: è lo sbattere dei gas contro di esso che alla fine crea una risultante che ha come effetto la spinta; se i gas presenti nella camera di combustione vengono risucchiati fuori da vuoto siderale come fa a crearsi una reazione “che spinge”? Per spingere occorre “puntare” i piedi contro qualcosa ed è la reazione di questa qualcosa (un pavimento, il suolo, un muro d’aria etc) che fa si che la risultante non sia nulla.

Ma alla fine possiamo stare qui a discutere per ore ed ore, ma una sintesi la si deve fare:
1. Ci sono due tesi, una che un motore a reazione non può spingere se non c’è qualcosa (un muro di gas) contro cui spingere, l’altra è che invece può “spingere “ anche nel vuoto con tanto di citazione di illustre esperto. Come si verifica questa cosa? (direbbe pispax “come si testa la popperina falsificazione?) . Semplice, testando un motore a razzo nel vuoto. Ma chi di noi puo’ per davvero testare un razzo nel vuoto ? Nessuno, ovviamente a parte i pochi “fortunati” rapiti dagli alieni che hanno così modo di chiedere a loro e toccare con mano come cavolo cammina la loro astronave nel vuoto (cioè contro cosa spingono i piedi dell’astronave per farla camminare). Se si nota nei vari video preposti dal vivo mostrano solo i razzi che si muovo nell’atmosfera, per lo spazio c’è sempre e solo computer grafica.
2. Nell’ipotesi, finora non provata, che un motore a reazione possa far reazione anche nel vuoto dov’è la recenzione in queste storie del cargo ? Quanto propellente serve ? Come fa a frenare una volta arrivato a destinazione ? Come fanno a manovrare visto che non c’è un suolo su cui poggiarsi e da cui avere una reazione come la ottiene ad esempio una gru ?
3. La terra a che differenza di potenziale elettrico è rispetto agli altri corpi celesti e come si fa a passare indenni nel gigantesco accumulatore di carica elettrica che è la magnetosfera che talmente energia può accumulare che arriva a brillare come una insegna al neon ?
4. Perché in tutte queste storie si fa sempre leva sull’aspetto emotivo e si va sempre poco nello specifico tecnico che alla fine dovrebbe essere la parte piu’ interessante di tutto il discorso lasciando così aperta la porta alle piu’ disparate interpretazioni ?

Fabrizio70
Inviato: 23/1/2013 6:27  Aggiornato: 23/1/2013 6:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Ma alla fine possiamo stare qui a discutere per ore ed ore, ma una sintesi la si deve fare:


Scusa ivan ma di queste cose ne hai GIA' discusso per ore ed ore nei vari thread , che senso ha riproporli qui ?

Sarebbe più corretto continuarne a discutere lì , grazie.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Akane
Inviato: 23/1/2013 7:44  Aggiornato: 23/1/2013 7:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2011
Da: Austria
Inviati: 135
 Re: Asteroidi di platino e oro
questa storia delle miniere spaziali è degna di Topolino

bubu7
Inviato: 23/1/2013 8:20  Aggiornato: 23/1/2013 8:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: Asteroidi di platino e oro
O di superquark.

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
GrauSam
Inviato: 23/1/2013 8:26  Aggiornato: 23/1/2013 8:26
So tutto
Iscritto: 10/11/2005
Da: Coming from ORiON
Inviati: 21
 Re: Asteroidi di platino e oro
Meglio di no: non vorrei che finisse come la saga videoludica di "Dead Space"... mii che paura!!!!

Lord9600XT
Inviato: 23/1/2013 8:40  Aggiornato: 23/1/2013 8:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/7/2012
Da:
Inviati: 397
 Re: Asteroidi di platino e oro
@ivan: la reazione è fornita dal motore mentre espelle il combustibile: questo va fuori, il razzo va in avanti. È un po' come la storia dell' astronauta allontanatosi dalla navicella e che per tornare indietro deve lanciare un oggetto nella direzione opposta alla navicella: "sulla mano" vi è la coppia di forze che spingono lontano l'oggetto e verso l'astronave l'astronauta. Per il razzo è uguale.

Cmq, non capisco perché non ti piaccia che si parli di impulso conservato, visto che:

- è più corretto (si estende anche a casi di sistemi con massa variabile);
- la conservazione dell'impulso si lega a doppio filo al principio di azione e reazione (anzi, sono equivalenti in certi casi, benché la conservazione dell'impulso si possa usare anche quando non ha senso parlare di forze, vedi a livello microscopico).

Docnight
Inviato: 23/1/2013 8:54  Aggiornato: 23/1/2013 9:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Asteroidi di platino e oro
"Citazione:
una futura missione della NASA che riportasse a terra 60 g. di materiale da un asteroide costerebbe circa 1 miliardo di dollari."



Questo rapporto oggi non ha senso (cosi in cielo come in terra....Amen) 1miliardo di dollari non esiste per davvero , 60kg di materiale si.
La cosa detta solo così non sta in piedi quindi. Ha ragione Calvero , non ne avevamo abbastanza di spargere merda sul nostro pianeta , adesso la esportiamo nello spazio.
Visto che ormai ci siamo perché fare un viaggio di andata a vuoto? Mandiamo su un po di scorie radioattive e scambiamole con l' oro tanto gli et non esistono o se esistono sono dei pirla che non ci hanno pensato prima loro......

invisibile
Inviato: 23/1/2013 9:30  Aggiornato: 23/1/2013 9:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
La mia mamma e il mio papà quando ci danno i soldini per andare a comprare i nostri libri delle favole preferiti, ci danno solo qualche monetina.

Che favole bellissime ci devono essere in quei libri che costano così tanto tanto...
Come li vorrei...
Ma il mio papà a detto che tutti quei soldini lui non ce li ha...

Ma quando sarò grande...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pyter
Inviato: 23/1/2013 9:47  Aggiornato: 23/1/2013 9:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Asteroidi di platino e oro
ivan:
Qualche anno fa in prima serata televisiva si parlava di missioni lunari e dintorni. Ad un certo punto l'esprto parlo' dell'elio3 che a suo dire è abbondanet sulla luna e della sua importanza quale materia prima per la fusione nucleare quindi quale fonte energetica del futuro. Fin qui tutto nobile, ci mancherebbe altro, il progresso prima di tutto. Ma ancora una volta la cosa rumorosa era quella che non c'era: come "si trebbia" l'elio3 per parafrasare Dune ?


MINIERE ELIO 3

-----------------

Redazione
Ma gli asteroidi si chiamano così proprio perché sono di passaggio.

Io pensavo che gli asteroidi si chiamassero così perchè viaggiano da un'eternità a velocità elevate e scorrazzando indefessamente per tutto il sistema solare
senza bisogno di usare sostanze dopanti.

---------------------------------------------------------------

TRADUZIONE CORRETTA:

Firef-lies = balle luccicanti
Dragonf-lies = balle di Draghi

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Homero
Inviato: 23/1/2013 10:10  Aggiornato: 23/1/2013 10:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Asteroidi di platino e oro
http://it.wikipedia.org/wiki/Armageddon_-_Giudizio_finale

Non vorranno mica fare il remake di questa schifezza?

Spiderman
Inviato: 23/1/2013 10:13  Aggiornato: 23/1/2013 10:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2009
Da:
Inviati: 2722
 Re: Asteroidi di platino e oro
Sembra che per queste missioni, venga rispolverato un amico di vecchia data...



...per rendere la ricerca più credibile!

"Ogni giorno racconto la favola mia, la racconto ogni giorno chiunque tu sia, e mi vesto di sogno per darti se vuoi, l'illusione di un bimbo che gioca agli eroi. (Renato Zero)
Calvero
Inviato: 23/1/2013 11:29  Aggiornato: 23/1/2013 11:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
________________________
____________________
_______________


Pardòn Dino, perché non mi interessa difendere Mazzucco né andare OT, infatti rimango In Tema perché è il concetto che mi interessa:

- la scontatezza con quale parametro la valuti ? cioè da quale presupposto ritieni di valutare come le conseguenti riflessioni sarebbero sterili? No perché, l'idea di prendere atto di quali giochetti ingabbiano la nostra percezione del mondo che ci circonda, non sono fini a sé stessi ... comunque vada, un processo che faccia aprire gli occhi sull'utilizzo delle fatiche altrui - in questo caso i soldi dei contribuenti - è una cosa inevitabilmente lunga. Tanto lunga quanto il tempo che è stato necessario perché si creasse un mondo di sovrastrutture profittatrici. Si tratta di un processo composto di inevitabili tasselli, se si vuole degnamente incastrarli, che danno coscienza di chi siamo, dove andiamo, dove vorremmo andare, a chi diamo le nostre energie.

Poi si ha diritto di fottersene, magari anche di attaccarsi 15 chili di tritolo addosso a far saltare Cape Canaveral, oppure quello che vuoi tu ... e sia ..

.. e lasciamo pure da parte la "questione noia" poiché è soggettivo, amen. Fermo rimane che questo parametro di scontatezza continua a rimanere in un limbo indecifrabile: - è un idiozia o è corroborante ..a cosa?

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Decalagon
Inviato: 23/1/2013 12:14  Aggiornato: 23/1/2013 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
E se dopo 4 anni ti portano indietro 90 chili di merda che cosa fai? Dici "accidenti, eppure sembrava luccicare", e riparti daccapo con un'altra missione?


Vuoi mettere l'ottima merda spaziale con quella terrestre?

@Dino: Citazione:
se c'è qualche discussione interessante la chiudi tanto per far vedere a tutti che sei tu l'Autorità


Veramente quella discussione era un'eterna presa per il culo, carissimo Dino. Infatti vogliamo ricordare a tutti che la cosa più intelligente che sei mai riuscito a partorire (figuriamoci il resto quindi) fu la mitica sparata del "lo spin, spigne, quindi la stella spurga tutte le impurità che sono come quelle della caldaia". Senza contare il tuo leggendario palo della luce attaccato al decespugliatore, come top dei top di esperimento "scientifico (link alla discussione e LINK alla conferenza-farsa di Dino per rendersi conto di quanto gli piace prendere per il culo la gente).
Detto questo, l'unica cosa che c'era di interessante in quella discussione erano gli intricati labirinti mentali, esposti da qualcuno, che probabilmente avrebbero potuto ispirare qualche docente universitario per stendere una tesina sulle patologie psichiatriche.

Passo e chiudo.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
fefochip
Inviato: 23/1/2013 12:41  Aggiornato: 23/1/2013 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Asteroidi di platino e oro
ragazzi per favore , avevo scritto anche io un post su dino e la chiusura del tread, lo ho rimossso.

quello che voleva dire lo ha detto, migliaia di post fa, adesso basta. è triste continuare a vedere utenti che per il gusto di prendere a calci il soggetto di turno soddisfano il suo bisogno di attenzioni; è un teatrino desolante



qui comunque è OFF TOPIC

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Kenshiro
Inviato: 23/1/2013 14:59  Aggiornato: 23/1/2013 14:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Asteroidi di platino e oro
Con Platino E Oro non si mangia.

Che pensino prima a sfamare i miliardi di persone che soffrono la fame!!!



Mondo marcio!!!
peonia
Inviato: 23/1/2013 15:06  Aggiornato: 23/1/2013 15:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Asteroidi di platino e oro
UN O.T. NON TANTO OFF...

IMPORTANTE DIFFONDERE...

http://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2013/01/23/il-film-sirius/

SIAMO VICINI ALLA DISCLOSURE FINALE....

ME LO SENTO!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Rickard
Inviato: 23/1/2013 15:19  Aggiornato: 23/1/2013 15:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Un’altra puntata dell’ormai antico serial di fantascienza L’Esplorazione dello Spazio.

Puntata che ridondantemente mostra ancora una volta che “l’esplorazione dello spazio” non solo non esiste, non è mai esistita.

Partendo dalle missioni per arrivare sulla Luna a quelle per mandare robot da cucina su Marte per frullare pietre, è stata una sequenza di puntate che al confronto Beautiful gli fa n’a sega.

Però non so quanto ci sia da ridere in questo caso. Perché se è indubbiamente vero che quella delle miniere spaziali di stronzio e bastardio sono delle panzane ridicole, è anche vero che i miliardi ufficialmente stanziati per queste missioni vengono in realtà veicolati per varie operazioni di intelligence, il che mi fa pensare che sia già iniziato un ulteriore giro dell’operazione di progressivo accerchiamento dell’Iran, tramite la destabilizzazione dei suoi alleati (Siria in primis), senza contare tutta la quantità di programmi d’armamento e sperimentazione di droghe segrete di cui non siamo a conoscenza.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
GgCc
Inviato: 23/1/2013 15:22  Aggiornato: 23/1/2013 15:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Asteroidi di platino e oro
E intanto tengono nascosto il problema dei Fondatorii ( http://www.margheritacampaniolo.it/Feltri/i_fondatori.htm )... Cosa succede se ne trovano uno lungo qualche chilometro su un asteroide? Lo ammazzano? E nel documentario " Celestial" di Josè Escamilla dalle fotografie orbitali lunari prese nell'arco di 30 anni si vede come crescono: uno nei pressi del cratere Aristarco è passato da 2,5 Km a 20 Km di lunghezza...

GgCc
Inviato: 23/1/2013 15:27  Aggiornato: 23/1/2013 15:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/7/2005
Da:
Inviati: 170
 Re: Asteroidi di platino e oro
Dimenticavo: usare i razzi per andare nello spazio è osceno. Thomas Townsend Brown e J.R.R Searl insieme ad altri hanno indicato la via...

Red_Knight
Inviato: 23/1/2013 15:52  Aggiornato: 23/1/2013 15:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Però non so quanto ci sia da ridere in questo caso. Perché se è indubbiamente vero che quella delle miniere spaziali di stronzio e bastardio sono delle panzane ridicole, è anche vero che i miliardi ufficialmente stanziati per queste missioni vengono in realtà veicolati per varie operazioni di intelligence, il che mi fa pensare che sia già iniziato un ulteriore giro dell’operazione di progressivo accerchiamento dell’Iran, tramite la destabilizzazione dei suoi alleati (Siria in primis), senza contare tutta la quantità di programmi d’armamento e sperimentazione di droghe segrete di cui non siamo a conoscenza.


A parte che stiamo parlando di privati, quando le agenzie spaziali spendono miliardi in qualcosa, la tecnologia coinvolta, indipendentemente dal fatto che poi se ne faccia un utilizzo reale o meno, vale miliardi (in realtà anche solo dei finti progetti porterebbero via milioni e milioni). L'esplorazione spaziale come copertura per attività clandestine è una pessima idea. Solamente pagare gli stipendi agli ingegneri più qualificati del pianeta senza che progettino alcunché ti costa una paccata di soldi da far piangere, in più c'è da aggiungere che gli aggeggi avveneristici che annunciano vengono regolarmente costruiti. A questo punto sarebbe molto più facile stare zitti e non dire niente, semplicemente, piuttosto che utilizzare come scusa roba che costa davvero.

Docnight
Inviato: 23/1/2013 16:07  Aggiornato: 23/1/2013 16:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Asteroidi di platino e oro
Rickard

profonda analisi, però a mio parere la conquista dello spazio e delle sue materie è più importante della conquista dell' Iran, e ti assicuro che una tecnologia più avanzata di quella che conosciamo noi già ce l' hanno e ne hanno bisogno di chiedere il permesso ne il consenso di nessuno su come usare i soldi, che per altro indebitando i popoli, si autoproducono, le materie prime invece sono il vero obiettivo perché sono alla base di qualsiasi altro avanzamento e progresso tecnologico.

ti metto un link che può aiutarti a capire cosa intendo

http://m.youtube.com/#/watch?v=7lP9eTSVWlM&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3D7lP9eTSVWlM&gl=IT

Rickard
Inviato: 23/1/2013 16:19  Aggiornato: 23/1/2013 16:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Red_Knight
Citazione:
A parte che stiamo parlando di privati, quando le agenzie spaziali spendono miliardi in qualcosa, la tecnologia coinvolta, indipendentemente dal fatto che poi se ne faccia un utilizzo reale o meno, vale miliardi (in realtà anche solo dei finti progetti porterebbero via milioni e milioni)

Non prendertela Red, ma giuro che con questa frase mi hai fatto venire in mente Antonino Zichichi. La questione dei “privati” è un falso dilemma, non basta non essere la NASA per rendere “vere” le missioni spaziali, senza contare che queste aziende spaziali farlocche spesso sono degli enormi conglomerati di partecipate e via dicendo, in modo che sia difficilissimo ripercorrerne la storia e stabilire effettivamente chi c’è dentro e chi no. Aziende civetta insomma, anche perché non credo che nemmeno la NASA (proprio per il suo non essere privata) potrebbe uscirsene bellamente con una stronzata del calibro delle “miniere spaziali”.

Il discorso sulle “tecnologie avveniristiche” onestamente non l’ho capito. Se una data missione spaziale è finta, il maggior costo della recita consiste nel prendere un vecchio V2 da sparare in aria per ufficializzare l’avvenuto lancio e un po’ di reportage pacchiani in cui si magnificano come ultratecnologiche una serie di vaccate; ricordi il LEM lunare fatto di stagnola e scope? Altro che miliardi.

Citazione:
L'esplorazione spaziale come copertura per attività clandestine è una pessima idea.
[…]
A questo punto sarebbe molto più facile stare zitti e non dire niente, semplicemente, piuttosto che utilizzare come scusa roba che costa davvero.

E invece è un’ottima idea, basti pensare a tutti gli show che ci ha fornito la NASA in questi anni. Miliardi e miliardi di dollari non certo spesi per la scenografia, bensì per programmi segreti (MK ultra e non solo), armamenti, intelligence e consolidamenti del potere.

Oltre ad essere supportata da molte prove ed indizi, questa è l’unica spiegazione plausibile del perché mantenere attivo un baraccone sconveniente e sostanzialmente inutile come quello della “corsa allo spazio”. I limiti fisici e l’impossibilità di una vera esplorazione spaziale rendono davvero difficile credere che miliardi di dollari vengano effettivamente spesi per mandare culture di batteri in orbita “per vedere cosa succede” o improbabili sonde su Saturno “per trovare tracce di merda di batteri”.

Muovere grandi quantitativi di risorse senza alcun giustificativo è una strategia decisamente miope, che presta il fianco a innumerevoli attacchi (“dove sono finiti i nostri soldi?”), mentre se 1.000 miliardi di dollari sono stati regolarmente spesi nella “ricerca spaziale” allora nessuno può dire niente, anche perché se lo facesse diverrebbe automaticamente un gombloddista, uno di quelli che ma tu non mi dirai che non credi che nel 1969 non siamo andati sulla Luna, vero?

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Rickard
Inviato: 23/1/2013 16:24  Aggiornato: 23/1/2013 16:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Docnight
Citazione:
profonda analisi, però a mio parere la conquista dello spazio e delle sue materie è più importante della conquista dell' Iran, e ti assicuro che una tecnologia più avanzata di quella.che conosciamo noi già ce l' hanno e ne hanno bisogno di chiedere il permesso ne il consenso di nessuno su come usare i soldi, che per altro indebitando i popoli, si autoproducono, le materie prime invece sono il vero obiettivo, sono alla base di qualsiasi altro progresso tecnologico.

Non mi apre il link, ma senza nulla togliere a quel video che non ho potuto vedere, ho seri dubbi che attualmente, per la strategia USA, ci sia qualcosa di più importante della questione Iran.

Oltre a un'infinità di ragioni di ordine strategico e geopolitico, le risorse naturali dell'Iran (che sono TANTE) sono certamente più a portata di mano e meno fuggevoli degli asteroidi farciti di oro e platino (a breve ne scopriranno anche qualcuno colmo di petrolio, immagino).

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Ghilgamesh
Inviato: 23/1/2013 16:29  Aggiornato: 23/1/2013 16:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Asteroidi di platino e oro
Sono d'accordo che questo tipo di missioni, allo stato attuale sia una boiata pazzesca, ma:

L'idea della base sulla Luna non è assolutamente sbagliata in linea di principio, dato che ovviamente, le meterie prime per costruire i razzi, si dovrebbero prendere direttamente sulla luna.
(che poi questo non si farà mai perchè probabilmente sulla Luna non siamo i benvenuti e tutto un altro discorso!)

Semmai però questo rafforza l'ipotesi che qualcosa che non torna sulla Luna, c'è!

Voglio dire, in teoria la Luna è una parte della terra spaccatasi ere fa, invece di andare a cercare minerali rari inseguendo piccoli e sfuggenti asteroidi, non sarebbe più facile farlo sulla Luna?

Ma poi come vorrebbero fare?
Lo prendi al lazo e lo sbatti sulla terra?
Cioè, ad oggi, se un asteroide fosse in rotta di collisione con noi, non sapremmo che fare per fargli cambiare rotta ... vogliamo davvero andare a rompere i coglioni a quelli che stanno per conto loro?
Fai come in Armageddon? Che pure il regista mentre lo rivedeva montato ha esclamato: ma questa è na stronzata!

Giano
Inviato: 23/1/2013 16:37  Aggiornato: 23/1/2013 16:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Asteroidi di platino e oro
Rickard Citazione:
(a breve ne scopriranno anche qualcuno colmo di petrolio, immagino).


Sorpresa, il pianeta è fatto di diamante
L'universo è un po' più "ricco" grazie alla scoperta della composizione chimica di un pianeta situato in una costellazione vicina: è fatto quasi interamente di diamante.
Link a Nationalgeographic

Pensa che è a "soli" 40 anni luce dalla terra!
Stavo giusto cercando lavoro all' estero...

paulop
Inviato: 23/1/2013 16:42  Aggiornato: 23/1/2013 16:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/12/2007
Da:
Inviati: 40
 Re: Asteroidi di platino e oro
Massimo, tu che sei lì vicino a questi dello spazio, suggerisci a loro di fare cadere un asteroide sulla Terra, magari su un gigantesco cuscino (Washington DC ?), per prelevare comodamente tutta la ricchezza.

Docnight
Inviato: 23/1/2013 16:44  Aggiornato: 23/1/2013 16:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Asteroidi di platino e oro
Rickard

per capire cosa voglio dire sarebbe importante tu riuscissi a vederlo

prova così Micho Kaku learning from outer space

forse si trova anche sottotitolato

dino
Inviato: 23/1/2013 16:48  Aggiornato: 23/1/2013 16:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Asteroidi di platino e oro
@ fefochip,

...anch'io trovo te desolante, triste, ripetitivo e scontato... ma mi guarderei bene di proporre la chiusura dei tuoi tread, ne quelli di nessuno altro, del resto se mi annoiano io li evito e basta... parli di bisogno di attenzione, può darsi, è una componente presente in ogni essere vivente ed anch'io non sono escluso... ma credo che il veleno che fuoriesce dal tuo post è dovuto all'invidia più che altro... in un mese con la mia discussione chiusa ci sono state oltre 4mila visite... questo succede solo se gli argomenti trattati sono interessanti, chissenefrega se tu non li consideri tali, tu sei solo un individuo ed hai tutto il diritto di leggere quello che più ti piace, ma non puoi e non devi andare oltre, con i tuoi pre-giudizi infantili in scia con Mazzucco che in pratica dice 'il Pallone è il mio e dunque decido che non si gioca più'...!!

@ Calvero,

...tu sei quello che usa più vocaboli di tutti, per non dire un cazzo...!!! ciaodino

Red_Knight
Inviato: 23/1/2013 16:52  Aggiornato: 23/1/2013 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Rickard

La questione dei privati: intendevo dire che se non sei la NASA, che deve giustificare le sue spese, non hai alcun bisogno di avere delle coperture visibili per come spendi il denaro. Se vuoi finanziare qualcosa di illegale lo finanzi tramite le solite aziende fittizie, che bisogno hai di fare annunci urbi et orbi e dover poi anche far finta di portarli avanti?

Citazione:
Se una data missione spaziale è finta, il maggior costo della recita consiste nel prendere un vecchio V2 da sparare in aria per ufficializzare l’avvenuto lancio e un po’ di reportage pacchiani in cui si magnificano come ultratecnologiche una serie di vaccate; ricordi il LEM lunare fatto di stagnola e scope? Altro che miliardi.


A meno che con missione spaziale finta tu non intenda l'irrealistico complottone dove sono tutti a conoscenza della cosa e tutti d'accordo dall'ingegnere capo al custode del magazzino delle scope - la solita furba falsa premessa che si fa per dimostrare che i complotti sono tout-court impossibili - la più finta delle missioni ti costa una vagonata di stipendi, materiale e falsi task con cui tenere occupati i team di progettazione.
Se - e dico se - le missioni sulla Luna sono state una presa in giro, stai tranquillo che la motivazione non era economica: ci sono letteralmente tonnellate di cianografie dei prototipi delle navicelle e degli strumenti di bordo che da sole implicano un costo esorbitante e un lavoro reale di anni da parte di persone reali.
Al massimo, se lo è stata, è stata finta la missione.

Citazione:
E invece è un’ottima idea, basti pensare a tutti gli show che ci ha fornito la NASA in questi anni.


A parte la faccenda lunare (che se fosse un hoax avrebbe come unico movente possibile vincere la corsa allo spazio e/o non perdere i finanziamenti da parte della dirigenza), la NASA ha costruite un bel fottio di sonde delle quali non c'è ragione di dubitare. Tutta roba che costa miliardi, senza tener conto dei progetti che non superano lo studio di fattibilità (e costano pure quelli) e di quelli iniziati ma poi interrotti.

Sull'utilità e la convenienza della corsa allo spazio in sé non mi pronuncio, ma le ricadute indirette per quel che concerne noi sono state tutt'altro che vane: fra le meraviglie cui la ricerca aerospaziale ha dato un impulso essenziale citare basta citare i computer a circuito integrato, i protocolli di rete e la digitalizzazione delle immagini.

Docnight
Inviato: 23/1/2013 16:54  Aggiornato: 23/1/2013 16:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Asteroidi di platino e oro
Dino io non ti conoscevo ma con quanto hai appena scritto a Calvero mi hai fatto ridere un sacco !!


Rickard
Inviato: 23/1/2013 16:55  Aggiornato: 23/1/2013 16:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Ghilgamesh

Citazione:
Voglio dire, in teoria la Luna è una parte della terra spaccatasi ere fa, invece di andare a cercare minerali rari inseguendo piccoli e sfuggenti asteroidi, non sarebbe più facile farlo sulla Luna?

Come no. Basta superare alcuni lievi ostacoli quali:

1) Totale mancanza di atmosfera.

2) Giornaliere piogge meteoriche.

3) Escursioni termiche di centinaia di gradi quando dalle zone in ombra si passa a quelle irradiate dal sole.

4) Gravità alterata.

5) Necessità di lunghe ricerche sul campo per scoprire i siti che conterrebbero minerali (come li riconosci sennò? A occhio?)

E ho detto solo i primi e più evidenti ostacoli che rendono anche l'ipotesi della "base lunare" una barzelletta.

Senza dimenticare il punto più importante di tutti: Si tende a voler ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo (il rapporto qualità/prezzo, per intenderci), quindi, dato che non si parla di andare a prendere sconosciuti minerali dalle miracolistiche proprietà ma banali minerali presenti in abbondanza sulla Terra, è del tutto assurda e ridicola anche soltanto l'idea di andare a prendere l'"oro spaziale" o l'"oro lunare" (ammesso che esista) a un costo migliaia di volte superiore all'oro terrestre e senza nessun vantaggio aggiuntivo.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Pyter
Inviato: 23/1/2013 17:08  Aggiornato: 23/1/2013 17:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Asteroidi di platino e oro
Rickard
La questione dei “privati” è un falso dilemma,


Non ti seguo.

Armstrong, quando ha messo piede sulla luna, non ha detto:
"Un piccolo passo per l'uomo, un grande balzo per la Nasa."

Ha detto "Umanità"; d'accordo, è stato un pò per arruffianarsi i terrestri, un atto di modestia, insomma.
Ma mi sembra un pò poco per stabilire che non sia privata.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 23/1/2013 17:16  Aggiornato: 23/1/2013 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Asteroidi di platino e oro
3) Escursioni termiche di centinaia di gradi quando dalle zone in ombra si passa a quelle irradiate dal sole.


Questo punto è da valutare.
Se è confermato che la luna non giri su se stessa risparmieremmo un casino di soldi.


EDIT

Scusa, volevo dire, la Nasa risparmierebbe un casino di soldi.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Rickard
Inviato: 23/1/2013 17:19  Aggiornato: 23/1/2013 17:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Red_Knight
Citazione:
La questione dei privati: intendevo dire che se non sei la NASA, che deve giustificare le sue spese, non hai alcun bisogno di avere delle coperture visibili per come spendi il denaro. Se vuoi finanziare qualcosa di illegale lo finanzi tramite le solite aziende fittizie, che bisogno hai di fare annunci urbi et orbi e dover poi anche far finta di portarli avanti?

Dì pure che è una excusatio non petita, ma senza dubbio toglie tutta una serie di potenziali rischi l'agganciarsi al circo delle missioni spaziali senza correre il rischio di una serie di aziende fantasma per muovere miliardi, aziende fantasma che potrebbero essere scoperte e nel caso non ci sarebbe alcun modo di giustificarle, mentre con la corsa allo spazio nessuno dubita, al massimo la missione è fallita ("invece di oro l'asteroide era pieno di torrone") e tanti saluti a tutti.

Citazione:
A meno che con missione spaziale finta tu non intenda l'irrealistico complottone dove sono tutti a conoscenza della cosa e tutti d'accordo dall'ingegnere capo al custode del magazzino delle scope - la solita furba falsa premessa che si fa per dimostrare che i complotti sono tout-court impossibili - la più finta delle missioni ti costa una vagonata di stipendi, materiale e falsi task con cui tenere occupati i team di progettazione.
Se - e dico se - le missioni sulla Luna sono state una presa in giro, stai tranquillo che la motivazione non era economica: ci sono letteralmente tonnellate di cianografie dei prototipi delle navicelle e degli strumenti di bordo che da sole implicano un costo esorbitante e un lavoro reale di anni da parte di persone reali.
Al massimo, se lo è stata, è stata finta la missione.

Non occorre assolutamente il complottone, come sempre si tratta di avere le persone "giuste" nei posti "giusti", un pò come per il 9/11, per questo l'obiezione del troppe persone avrebbero dovuto esserne a conoscenza è sempre un'obiezione debole. Le cianografie e i prototipi e i cazzi e i mazzi sono poca cosa rispetto alla quantità esorbitante di soldi che mosse il "viaggio lunare" e se lo si considera l'imbroglio che fu, certamente non occorreva spendere tutto per allestire il set. E comunque io non ho mai parlato di motivazioni "economiche", ma di un modo inattaccabile per veicolare miliardi a tutta una serie di cose che ufficialmente non esistono ma che, esistendo, ciucciano un sacco di soldi, che da qualche parte vanno pur presi, ma senza che la cosa sia ufficiale.

Intendiamoci, mica è l'unico modo in cui si procurano i soldi. Basti pensare all'Afghanistan che sotto i talebani aveva visto azzerare la sua produzione di oppio, mentre dopo la "liberazione" ne è ridiventato il massimo produttore mondiale.

Citazione:
A parte la faccenda lunare (che se fosse un hoax avrebbe come unico movente possibile vincere la corsa allo spazio e/o non perdere i finanziamenti da parte della dirigenza), la NASA ha costruite un bel fottio di sonde delle quali non c'è ragione di dubitare. Tutta roba che costa miliardi, senza tener conto dei progetti che non superano lo studio di fattibilità (e costano pure quelli) e di quelli iniziati ma poi interrotti.

Sull'utilità e la convenienza della corsa allo spazio in sé non mi pronuncio, ma le ricadute indirette per quel che concerne noi sono state tutt'altro che vane: fra le meraviglie cui la ricerca aerospaziale ha dato un impulso essenziale citare basta citare i computer a circuito integrato, i protocolli di rete e la digitalizzazione delle immagini.


Ho grassettato alcune parti per sottolineare come queste frasi siano il frutto di un bel pò di condizionamento propagandistico.

Perché mai "non c'è ragione di dubitare" di tutte le sonde mandate alla ricerca di caccole spaziali? Si può dubitare dell'allunaggio e non di quelle? Eppure il principio è esattamente lo stesso.

E poi, i circuiti integrati, i protocolli di rete e le immagini digitali quale "impulso essenziale" avrebbero mai ricevuto dalla corsa allo spazio? è che queste sono le tipiche argomentazioni usate contro chi bolla come inutili i viaggi spaziali, attribuendo ad essi mirabolandi sviluppi tecnologici che in realtà sono assolutamente indimostrati quando non campati in aria.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Calvero
Inviato: 23/1/2013 17:44  Aggiornato: 23/1/2013 17:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
...tu sei quello che usa più vocaboli di tutti, per non dire un cazzo...!!!


Vero. Infatti ho scritto in merito a quanto hai asserito. Non si può fare a meno di srotolarla la tua asserzione, ma anche lì dentro la risposta non c'era. Non si trova. Te ne davo prova insomma.

Siccome tu asserisci con fermezza una conclusione senza un ragionamento a monte, ci riprovo. Domandina semplice semplice:

- mi spieghi quale scontatezza e ovviamente in tutta la sua accezione negativa, come hai voluto sottolineare, tu rilevi in questo tipo di commenti alle notizie?

Se ce la fai a spiegarlo saresti all'altezza delle tue idee, altrimenti rimane una condanna non argomentata. Scegli tu se dare una prova di buffoneria, oppure di intelligenza.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Docnight
Inviato: 23/1/2013 18:06  Aggiornato: 23/1/2013 18:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/6/2012
Da:
Inviati: 293
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Se è confermato che la luna non giri su se stessa risparmieremmo un casino di soldi.



Peter dai non puoi metterti di scrivere certe cose

è cosa semplicissima e naturale che un satellite di misura alquanto eccezionale non sia sottoposto a proporzionale forza di attrazione gravitazionale e abbia un moto di rotazione intorno a sé stesso e di rivoluzione al suo pianeta tanto da mostrare sempre lo stesso esatto lato persino quando l' inclinazione dell' asse terrestre cambia di grado...

Ghilgamesh
Inviato: 23/1/2013 18:13  Aggiornato: 23/1/2013 18:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Autore: Rickard Inviato: 23/1/2013 16:55:05


Come no. Basta superare alcuni lievi ostacoli quali:
1) Totale mancanza di atmosfera.

2) Giornaliere piogge meteoriche.

3) Escursioni termiche di centinaia di gradi quando dalle zone in ombra si passa a quelle irradiate dal sole.

4) Gravità alterata.

5) Necessità di lunghe ricerche sul campo per scoprire i siti che conterrebbero minerali (come li riconosci sennò? A occhio?)


E scusa, quali di questi lievi ostacoli NON è presente sugli asteroidi?

A cui va aggiunto
1) Velocità elevatissima

2) traiettorie complesse

3) difficoltà superiori negli scavi e per trovare i punti di atterraggio.

Non ho detto siano una furbata ... ma che è OGGETTIVAMENTE più semplice fare degli scavi sulla luna che farli in giro per lo spazio.

Tavolino
Inviato: 23/1/2013 18:23  Aggiornato: 23/1/2013 18:23
So tutto
Iscritto: 23/1/2013
Da:
Inviati: 2
 Re: Asteroidi di platino e oro
A Mazzucco: lei lo spazio lo odia proprio, eh?

Dopotutto non mi sorprende visto che crede che furono falsificate le missioni Mercury, Gemini, Apollo, Shuttle, ecc.

Rickard
Inviato: 23/1/2013 18:30  Aggiornato: 23/1/2013 18:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Ghilgamesh

Citazione:
E scusa, quali di questi lievi ostacoli NON è presente sugli asteroidi?

A cui va aggiunto
1) Velocità elevatissima

2) traiettorie complesse

3) difficoltà superiori negli scavi e per trovare i punti di atterraggio.

Non ho detto siano una furbata ... ma che è OGGETTIVAMENTE più semplice fare degli scavi sulla luna che farli in giro per lo spazio.

Guarda che io considero una boiata sia le miniere "lunari" che quelle "asteroidali". Non privilegio una cosa all'altra.

Si tratta di aria fritta. Anche se devo ammettere che gli sceneggiatori sono molto peggiorati dai tempi di grandi serial come il Moon Hoax.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
invisibile
Inviato: 23/1/2013 19:36  Aggiornato: 23/1/2013 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Anche se devo ammettere che gli sceneggiatori sono molto peggiorati dai tempi di grandi serial come il Moon Hoax.

Cit.

C'è grossa crisi.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Jurij
Inviato: 23/1/2013 19:59  Aggiornato: 23/1/2013 20:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
(Sai che idea, fra l'altro: per andare su Marte ci vogliono due mesi, e partendo dalla Luna si risparmiano al massimo due o tre giorni).

La “loro” teoria è che dalla Luna si può ripartire con un maggiore carico, sia di merce, che di combustibile, inoltre si potrebbe sfruttare il ghiaccio per idrogeno e ossigeno.

Citazione:
Visto che l'idea della stazione di servizio lunare non ha avuto una grande presa sul pubblico, adesso si sono inventati gli asteroidi come future miniere di metalli preziosi da sfruttare.

Se vogliono presa sul pubblico la ottengono aumentando la “pubblicità” mondiale, semplice.
Il discorso è un altro, che ci facciano vedere i moduli che camminano sulla Luna … eh eh, un po’ difficile stavolta fare il “film”.

Citazione:
E intanto un altro bel mucchietto di miliardi di dollari è stato silenziosamente ingoiato dall'industria aerospaziale a carico del contribuente.

Questo è l’unico vero scopo, il resto è fuffa.

p.s. Attendiamo sempre conferma di un uomo in tuta nello spazio a più di 450 Km dal suolo ... ma che non rimanga bruciato (vedi prove URSS).

Van Allen dove sei?
Ho detto van Allen, non Van Halen ...

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
invisibile
Inviato: 23/1/2013 20:14  Aggiornato: 23/1/2013 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
E intanto un altro bel mucchietto di miliardi di dollari è stato silenziosamente ingoiato dall'industria aerospaziale a carico del contribuente.

Questo è l’unico vero scopo, il resto è fuffa.

Non l'unico.
C'è anche quello di soddisfare l'esigenza di raccontare le favole prima di fare la nanna.
Rassicurante: come sono bravi!
Sognante: un giorno chissà che anche io non possa fare una bella passeggiata lassù.
Rassicurante: non é così grave la situazione visto che se finisce qualcosa tanto c'è l'intero universo da cui rifornirsi.
Sognante: .............
Rassicurante: ...............
(creativi at work)

Mai sottovalutare la propaganda.

E il resto é fuffa.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Redazione
Inviato: 23/1/2013 23:11  Aggiornato: 24/1/2013 3:11
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
TAVOLINO: "A Mazzucco: lei lo spazio lo odia proprio, eh?"

No. Odio le bugie. Lo spazio mi piace molto.

fefochip
Inviato: 24/1/2013 0:12  Aggiornato: 24/1/2013 0:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Asteroidi di platino e oro
@ dino
Citazione:
@ fefochip,
...anch'io trovo te desolante, triste, ripetitivo e scontato... ma mi guarderei bene di proporre la chiusura dei tuoi tread, ne quelli di nessuno altro, del resto se mi annoiano io li evito e basta... parli di bisogno di attenzione, può darsi, è una componente presente in ogni essere vivente ed anch'io non sono escluso... ma credo che il veleno che fuoriesce dal tuo post è dovuto all'invidia più che altro... in un mese con la mia discussione chiusa ci sono state oltre 4mila visite... questo succede solo se gli argomenti trattati sono interessanti, chissenefrega se tu non li consideri tali, tu sei solo un individuo ed hai tutto il diritto di leggere quello che più ti piace, ma non puoi e non devi andare oltre, con i tuoi pre-giudizi infantili in scia con Mazzucco che in pratica dice 'il Pallone è il mio e dunque decido che non si gioca più'...!!

la bile non ti permette nemmeno di leggere cosa ho scritto
"anch' io cosa?" io ho detto che trovo triste e sconfortante assistere alla seguente scena: una persona che pur di avere attenzioni è disposto a farsi prendere per il culo e a farsi offendere da altre persone che lo assecondano.

io non ho chiuso proprio una sega, da tempo non mi interessavo piu al tuo argomento nè ho segnalato a massimo proprio una minchia.

sinceramente mi fa piacere che sia stato chiuso ma per il motivo di non dover assistere appunto piu a tutte quelle tristi cose che ti ho descritto.

invidia ? e di cosa ? delle "attenzioni" che avevi dagli altri in quel tread? forse non sono cosi disperato come te dino e sinceramente spero di non doverci mai arrivare a farmi trattare come te se fosse l'unico modo di avere un po di considerazione.

esortavo a non rispondere agli altri alle tue provocazioni volte chiaramente a ripetere il giochetto che ti piace tanto: stare al centro dell'attenzione anche se questo vuol dire farsi sputare addosso.

massimo, pare, si sia rotto le palle di averti a casa SUA e serve a poco sputare la tua bile nel piatto dove hai mangiato fino adesso, ci fai una figura veramente barbina.
che ti devo dire ? apri un bel sito dove contunuerai con il tuo gioco preferito ,inviterai le persone che fino adesso hanno partecipato e vedrai che se veramente sono interessate continueranno anche nel tuo di sito.

ti auguro ogni bene dino

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
TAD
Inviato: 24/1/2013 0:26  Aggiornato: 24/1/2013 0:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/5/2011
Da: 7th planet
Inviati: 1069
 Re: Asteroidi di platino e oro
@dino:

Questa la dedico a te, alla tua camicia sbottonata fino all'ombelico e soprattutto... al tuo copricapo da Giovane Marmotta:

4 dino

...con l'auspicio che tu possa lavarti la bocca prima di nominare nuovamente Newton... e con la speranza che tu possa farti almeno una doccia prima di parlare ancora di Fisica.

~WÃSÐ Lifestyle~
Calvero
Inviato: 24/1/2013 1:24  Aggiornato: 24/1/2013 1:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Non esiste mirare al cielo con i guai in Terra. Punto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 1:32  Aggiornato: 24/1/2013 1:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Rickard

Citazione:
Non occorre assolutamente il complottone, come sempre si tratta di avere le persone "giuste" nei posti "giusti", un pò come per il 9/11,


Ma dai, neanche per idea, non è assolutamente la stessa cosa. Un conto è - se il moon landing è stato veramente un hoax - mandare "un LEM di scope e bastoni" al posto di un LEM vero già progettato e costruito (magari inadatto, ma non certo finto) perché incapaci di compiere l'ultimo step di una tabella di marcia comunque già portata avanti realmente per anni (questo è l'unico scenario possibile volendo dubitare delle missioni Apollo), un altro è credere che siano falsi anche i preparativi. O è d'accordo anche l'ultimo degli impiegati, o non puoi farlo; e quindi non puoi farlo. Pensi di poter pagare migliaia di persone per non lavorare, o per lavorare a qualcosa di finto senza che nessuno se ne accorga o dica nulla? Stiamo parlando di una catena di progettazione, non di bassa manovalanza dove si può tranquillamente non avere idea di quel cui si sta collaborando.

Citazione:
Perché mai "non c'è ragione di dubitare" di tutte le sonde mandate alla ricerca di caccole spaziali? Si può dubitare dell'allunaggio e non di quelle?


Si può dubitare di tutto, certamente, ma non c'è nulla che ne suggerisca l'opportunità: se per la Luna c'è di che ponderare (ripeto: sull'effettivo allunaggio, non certo sul progetto), hai invece notato qualche particolare contraddizione che renda sospette le sonde Mariner, Pioneer e Voyager (per rimanere nel classico)? Quanto meno io, giuro, non ne so niente quindi se hai elementi in tal senso sono curiosissimo di leggere qualcosa al riguardo.

Citazione:
Ho grassettato alcune parti per sottolineare come queste frasi siano il frutto di un bel pò di condizionamento propagandistico.


Possibile. Oppure, più semplicemente, so di cosa sto parlando.

Citazione:
i circuiti integrati, i protocolli di rete e le immagini digitali quale "impulso essenziale" avrebbero mai ricevuto dalla corsa allo spazio?


Come sai sicuramente meglio di me, il motore trainante della ricerca ingegneristica, responsabile anche della nascita dei computer, fino a pochi anni fa è sempre stato la necessità bellica. La corsa allo spazio è stata a tutti gli effetti una faccenda bellica, solo che gli sforzi erano concentrati su tecnologie non distruttive, ma con gli stessi budget e gli stessi imperativi che accompagnano le normali committenze militari. Non vedo quindi perché dovrebbe fare eccezione nello svolgere una funzione stimolatrice (con una allegra differenza: mentre le tecnologie derivate dalla guerra nascono da esigenze tutt'altro che etiche, almeno quelle derivate dalla corsa allo spazio sono in linea di massima cruelty-free).
Data la mole e la quantità dei cervelli in campo, come in altre "epopee" ingegneristiche la ricaduta del know-how accumulato sulle generazioni di ricercatori successivi, sia accademici che dipendenti di aziende private, è stata enorme e da sola (o equivalentemente si potrebbe valutare tale impatto prendendo in considerazione l'ingente quantità di appalti affidati a nascenti industrie dell'hi-tech) basterebbe a giustificare la mia affermazione.
Per farti altri esempi simili, gli sforzi bellici profusi durante la seconda guerra mondiale hanno restituito i primi computer e le basi dell'Informatica (Turing da una parte e Zuse dall'altra). L'ingegneria del software come disciplina è stata una necessità di cui ci si è resi conto praticamente da un giorno all'altro basandosi sulle esigenze dalla NATO. Internet ha avuto origine dall'ARPANET dell'ARPA statunitense (che a proposito fu creata dopo lo Sputnik per contrastare i sovietici proprio in ambito spaziale) e così via. Eppure anche in questi casi non ci sono singole invenzioni determinanti che spicchino sulle altre, è stato un processo "invisibile", per così dire.

Andando nel concreto, direi che i satelliti per le telecomunicazioni sono una buona ricaduta dell'ingegneria aerospaziale.
Solo per quel che riguarda il mio campo invece, la necessità di dispositivi piccoli ha generato in risposta i computer a circuiti integrati e la necessità di calcoli in tempo reale i processori sempre più veloci, e questa necessità si è avuta per la prima volta grazie alla ricerca aerospaziale: precedentemente l'unica concezione di computer era quella di servo in affitto per il quale darsi i turni nello scantinato e ripassare la settimana successiva dopo eseguito il batch.
L'Apollo Guidance Computer è stato infatti il primo computer a circuiti integrati, e il primitivo software creato per esso ha inaugurato la ricerca degli algoritmi applicati alla meccanica.
La necessità di trasmettere foto ha de facto dato il via alla fotografia digitale, mentre le enormi distanze in gioco nell'esplorazione spaziale hanno stimolato l'ideazione di algoritmi di rilevamento e correzione dell'errore efficienti, e di sistemi di compressione dei dati. All'epoca non c'era nient'altro che richiedesse soluzioni software a problemi di questo tipo, soluzioni che comunque furono ereditate in brevissimo tempo dall'industria informatica commerciale. Immagina senza questa base teorica cosa sarebbe stato della rivoluzione informatica degli anni '80. La stragrande maggioranza delle idee che stanno dietro ai protocolli usati oggi sono state sviluppate negli anni '60 e '70, sicuramente anche grazie all'industria aerospaziale. E poi ci sarebbero migliaia di altri esempi in ambiti che però non mi competono.

Insomma, stai senz'altro prendendo la cosa un po' troppo sotto gamba.

Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 1:44  Aggiornato: 24/1/2013 1:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Calvero

Citazione:
Non esiste mirare al cielo con i guai in Terra. Punto.


In linea di principio questo sarebbe sacrosanto. Tuttavia, col senno di poi, se si fosse fatto questo discorso per ricerche altrettanto apparentemente futili nell'immediato a quest'ora avremmo forse il livello tecnologico dell'Egitto antico o, più verosimilmente, ci limiteremmo alla siderurgia e al vasellame. E credo che avremmo molti più guai sulla Terra, in quel caso.

Redazione
Inviato: 24/1/2013 3:19  Aggiornato: 24/1/2013 3:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
RED_KNIGHT: Citazione:
"Un conto è - se il moon landing è stato veramente un hoax - mandare "un LEM di scope e bastoni" al posto di un LEM vero già progettato e costruito (magari inadatto, ma non certo finto) perché incapaci di compiere l'ultimo step di una tabella di marcia comunque già portata avanti realmente per anni (questo è l'unico scenario possibile volendo dubitare delle missioni Apollo), un altro è credere che siano falsi anche i preparativi. O è d'accordo anche l'ultimo degli impiegati, o non puoi farlo; e quindi non puoi farlo. Pensi di poter pagare migliaia di persone per non lavorare, o per lavorare a qualcosa di finto senza che nessuno se ne accorga o dica nulla? Stiamo parlando di una catena di progettazione, non di bassa manovalanza dove si può tranquillamente non avere idea di quel cui si sta collaborando."
Di' la verità Red, lo sapevi che con un post del genere mi avresti tirato dentro fino al collo, vero?

Ebbene, eccomi qua.

C'è un'altra possibilità, che tu non hai considerato: fai tutto per davvero, dall'inizio alla fine, ma poi al momento di lanciare l'Apollo verso la luna lo metti semplicemente in orbita terrestre. Tieni lì ragazzi per una settimana a rompersi i coglioni, gli fa crescere la barba, e quando arriva il momento li fai ridiscendere dall'orbita, esattamente come se fossero stati sulla luna.

Tutti a terra credono di essere stati sulla luna, soltanto loro e pochi altri (i controllori di volo, "mission control", che guarda caso agivano da una sede SEPARATA da quella centrale) sanno che non è vero.

E visto la fine che hanno fatto Grissom e soci, non credo che queste persone abbiano una gran voglia di parlare.

C'è qualcosa che non ti quadra in questa possibilità?

Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 3:55  Aggiornato: 24/1/2013 3:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
C'è qualcosa che non ti quadra in questa possibilità?


No, no, probabilmente non hai letto una frase che ho scritto dopo. È un'ipotesi che posso ammettere tranquillamente. Tu hai appena descritto una missione con tutti i crismi in cui viene simulata l'ultima parte, sebbene la più importante, per paura (o sostanziale certezza) di fallirla. Non stai sostenendo (non in ciò che hai appena scritto: hai detto «fai tutto per davvero, poi...») che il progetto fosse finto e che non abbiano lavorato davvero ai prototipi e alle varie strumentazioni. Quel che dico io insomma è che, anche volendo considerare certo l'hoax, hanno comunque speso miliardi veri in progetti veri e tecnologia vera con il sincero intento di andarci veramente, sulla Luna (e, nel caso, con l'assoluta convinzione di esserci stati da parte di chi ci ha lavorato). Su questo mi sento di dire che non ci son cazzi.
Se invece, come mi pare di ricordare, tu sostieni che l'eventuale movente potesse essere deviare quei 20 miliardi di dollari d'allora per farne altro allora su questo, sì, non posso concordare in alcun modo: per me sono stati spesi tutti fino all'ultimo centesimo (al massimo si aggiunge il costo della messinscena! ).

ivan
Inviato: 24/1/2013 6:05  Aggiornato: 24/1/2013 6:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:


... E poi, i circuiti integrati, i protocolli di rete e le immagini digitali quale "impulso essenziale" avrebbero mai ricevuto dalla corsa allo spazio? è che queste sono le tipiche argomentazioni usate contro chi bolla come inutili i viaggi spaziali, attribuendo ad essi mirabolandi sviluppi tecnologici che in realtà sono assolutamente indimostrati quando non campati in aria. ...




Straquoto, appunto. Il debunking alla fine è semplice.: nell'era del digitale ad alta risoluzione in milioni di colori tirato dietro in qualunque ipermercato di provincia questi continuano a propore immagini bianco e nero in bassa risoaluzion , immagini in falsi colori, computer grafica ed interpretazioni artistiche.


Come già dicevo, una regola del marketing è "quando devi coprire uno scandalo , parla di vantaggi" e quindi alla fine è solo un vecchio trucco.

In realtà in queste storie spaziali siamo di fronte ad altro muri di gomma di segreti di stato (se notate ci sono tutti gli ingredienti tipici dei misteri della storia) .

La verità, come in tante altre storie, forse non la sapremo mai, almeno finchè non ci daremo governi piu' seri.


--------------------

Comunque sia la storia sta avendo eco sui media, un esempio è questo:

link

Va da se' che saltano all'occhio termini usati e tra essi ritorna il mito della frontiera.

Ovvio chei l pensiero va ai racconti delle varie corse all'oro ma ammesso e non concesso che sia per davvero possibile volare e manovrare nel vuoto tirandosi su per la camicia come il mitico barone, altri pensieri sorgono spontanei: come fanno a sapere dove sono i filoni della pregiata materia spaziale ? Lo spazio prodondo non è lo Yukon che in qualche settimana lo giri tutto.

Anche qui il trucco è semplice e consiste nel far apparire le cose come un racconto a lieto fine in maniera tale che la sospensione del giudizio trovi strada facile.

Infine da notare una sottigliezza legata ai tempi che stanno cambiando: l'asteroide non è piu' visto come il terrorista cosmico ma come una nuova frontiera, come una risorsa, come un'opoortunità: avremo preso immagini della terra vista dallo spazio con l'est e il sud sgombri da nubi ?


Infine, ancora, visto che a quanto pare ci apprestiamo ad avere tra le mani un pò di materia spaziale, sarà troppo chiedere di avere anche un pò di materia oscura visto che dicono che lassu' ve ne è tanta, molto di piu' della plebea terrestre materia ordinaria ?

VIMS
Inviato: 24/1/2013 7:19  Aggiornato: 24/1/2013 7:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: Asteroidi di platino e oro
In linea di principio mi trovo d'accordo su quanto espresso sia da Massimo (le missioni come copertura economica di altre operazioni) che da Calvero (risolvere prima i problemi sulla Terra e poi pensare allo spazio).

Comunque mi rimane un senso di tristezza perchè credo che l'esplorazione spaziale, così come altri campi della scienza, debba essere una delle massime aspirazioni del genere umano. Uscire dal pianeta di origine e proiettarsi verso l'esterno, non necessariamente a scopo di lucro, intendiamoci. D'altronde tutto quell'immenso spazio là fuori non credo sia lì per nulla. Credo sia riduttivo, per la sete di conoscenza innata, non sentire l'aspirazione ad esplorare e conoscere.
Forse la mia è una visione troppo romantica, ammetto basata su una forte dose di libri di fantascienza.

Non dimentichiamoci, però, di distinguere il fatto che questo ramo della Scienza (con la S maiuscola), è stata inglobata in questo sistema economico del profitto e delle bugie. E' questo, credo, che l'articolo di Massimo cerca di dire anche collateralmente. Il fatto che si usi l'esplorazione spaziale come pretesto per spillare soldi (e poi magari deviarli in attività più losche) non significa che la ricerca spaziale sia una grossa panzana.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
ohmygod
Inviato: 24/1/2013 8:30  Aggiornato: 24/1/2013 8:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Asteroidi di platino e oro
Credo che l'amministrazione USA abbia voluto dire:faremo di tutto per restituirvi il vostro oro.
Nel clima globale vi sono asteroidi un pò dappertutto.Uno è il Mali.

invisibile
Inviato: 24/1/2013 9:55  Aggiornato: 24/1/2013 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Red_Knight

@Calvero

Citazione:
Non esiste mirare al cielo con i guai in Terra. Punto.


In linea di principio questo sarebbe sacrosanto. Tuttavia, col senno di poi, se si fosse fatto questo discorso per ricerche altrettanto apparentemente futili nell'immediato a quest'ora avremmo forse il livello tecnologico dell'Egitto antico o, più verosimilmente, ci limiteremmo alla siderurgia e al vasellame. E credo che avremmo molti più guai sulla Terra, in quel caso.

Questo é proprio quello che ci vogliono far credere. E ci sono riusciti.
Non sto dicendo che vivere come l'antico Egitto sia il paradiso in terra, ma la realtà é che quello che dipingono come: l'antichità=infelicità=tanti_problemi_terribili_poverini_ comesipotevaviverecosì, é solo propaganda, per venderti la tv al plasma e l'iphone e per farti rimanere schiavo del sistema attuale.
Gli indizi che possiamo verificare di persona suggeriscono il contrario: più si va verso una società semplice, povera e non tecnologica più si può trovare felicità e ci sono meno problemi. Al contrario più si va verso una società moderna, ricca, complessa e tecnologica, più si trova infelicità e c'è un aumento dei problemi.
Povera non vuol dire misera. La miseria viene dallo sfruttamento.
Tecnologia non vuol dire "il male". Dipende come la tecnologia viene usata dal potere, qualsiasi potere.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pyter
Inviato: 24/1/2013 10:27  Aggiornato: 24/1/2013 10:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Asteroidi di platino e oro
VIMS
In linea di principio mi trovo d'accordo su quanto espresso sia da Massimo (le missioni come copertura economica di altre operazioni) che da Calvero (risolvere prima i problemi sulla Terra e poi pensare allo spazio).

Ma i problemi della Terra vengono tutti dallo spazio:

Crisi economica (da Marte)
Crisi del lavoro (da Marte)
Terrorismo (da Marte)
Sovrapopolazione (da Marte)
Buco nell'ozono (da Marte)
Debito pubblico (da Marte)
Le troie (da Venere)
Malattie (da Mercurio)
Tanto che alla fine è ovvio che l'Homo Nasariensis ha iniziato giustamente a chiedersi: ma c'è vita su Marte?
La Nasa si è fatta così partecipe dei bisogni primari dell'uomo, cercando di dare delle risposte al senso ultimo della vita, cioè chi siamo, da dove veniamo e sopratutto dove andiamo e quanto ci costiamo.


D'altronde tutto quell'immenso spazio là fuori non credo sia lì per nulla.

Conseguenza del come sopra: tutto quel nulla potrebbe esserci per ammonirci: "E' meglio per voi se state lì e non vi muovete, che i problemi ve li mandiamo da Marte, gratis.



Il fatto che si usi l'esplorazione spaziale come pretesto per spillare soldi (e poi magari deviarli in attività più losche) non significa che la ricerca spaziale sia una grossa panzana.

Esempio pertinente. Il fatto che il governo continui a prenderti i soldi da tasca con la scusa del debito usandoli per fare altro non dimostra necessariamente che il debito pubblico sia una panzana.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
funky1
Inviato: 24/1/2013 10:50  Aggiornato: 24/1/2013 10:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Asteroidi di platino e oro
Redazione:
Citazione:
C'è qualcosa che non ti quadra in questa possibilità?


A me sì. E vale a dire che sarebbe stato visibile, se non (ma probabilmente sì) ad occhio nudo, con qualunque binocolo 7x50.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 13:21  Aggiornato: 24/1/2013 13:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@invisibile

Non si tratta di bollare l'antichità come "infelicità", si tratta di dire che senza le ricerche non immediatamente utili non ci saremmo mai avvicinati neanche a livelli prealessandrini. Poi uno può anche dolersene, sono preferenze sue, ma il dato oggettivo è quello.

------------

Citazione:
nell'era del digitale ad alta risoluzione in milioni di colori tirato dietro in qualunque ipermercato di provincia questi continuano a propore immagini bianco e nero in bassa risoaluzion


Questa cosa è stata spiegata milioni di volte...

invisibile
Inviato: 24/1/2013 13:48  Aggiornato: 24/1/2013 13:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Red_Knight
Non si tratta di bollare l'antichità come "infelicità", si tratta di dire che senza le ricerche non immediatamente utili non ci saremmo mai avvicinati neanche a livelli prealessandrini. Poi uno può anche dolersene, sono preferenze sue, ma il dato oggettivo è quello.

Vedo che non mi sono spiegato.
Quando dici " non ci saremmo mai avvicinati neanche a livelli prealessandrini" dai per scontato che rimanere a quei livelli sia peggio di quello che é venuto dopo, giusto?
E' proprio questo che é frutto della propaganda. Non é una questione di preferenze personali ma di cose che possiamo verificare tutti.
Per quello ho scritto: "gli indizi che possiamo verificare di persona suggeriscono il contrario: più si va verso una società semplice, povera e non tecnologica più si può trovare felicità e ci sono meno problemi. Al contrario più si va verso una società moderna, ricca, complessa e tecnologica, più si trova infelicità e c'è un aumento dei problemi."
E' un fatto, non una preferenza.
La preferenza invece la dai tu quando consideri (implicitamente) che é "bene" aver superato quei livelli.
Vorrei essere chiaro: non é una questione ideologica, é un ragionamento basato sui fatti. Ognuno può preferire quello che vuole, e ci mancherebbe, ma i fatti dicono che il risultato di questo sviluppo a portato più male che bene, per cui queste ricerche non immediatamente utili hanno creato più problemi che risolverne. E anche qui non é una questione ideologica ma una constatazione di quello che é successo.
Spero di essermi spigato.

EDIT
E anche le ricerche non immediatamente utili non é che siano il "male" di per se. Anzi, personalmente penso che siano molto affascinanti. Diventano "male" quando assumono un ruolo, verso la società, preponderante, trainante e condizionante.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Tavolino
Inviato: 24/1/2013 14:05  Aggiornato: 24/1/2013 14:05
So tutto
Iscritto: 23/1/2013
Da:
Inviati: 2
 Re: Asteroidi di platino e oro
A MAZZUCCO: lei dubita solo del programma Apollo o dell'intero programma spaziale americano dagli albori ad oggi?

Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 14:22  Aggiornato: 24/1/2013 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Quando dici " non ci saremmo mai avvicinati neanche a livelli prealessandrini" dai per scontato che rimanere a quei livelli sia peggio di quello che é venuto dopo, giusto?


No.

O meglio, io lo penso eccome, ma non era assolutamente il mio punto.
Stavo rispondendo a Calvero che parlava di dare priorità ai guai terrestri: non puoi mai sapere da dove arriverà la risposta a un problema (per esempio, abbiamo i computer oggi anche grazie agli "inutili" studi compiuti da George Boole nel XIX secolo senza che potesse nemmeno immaginare che avrebbero un giorno costituito la base dell'Informatica. E lo stesso identico discorso si potrebbe fare per la Matematica in generale).

invisibile
Inviato: 24/1/2013 14:53  Aggiornato: 24/1/2013 15:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Red_Knight
quando dici " non ci saremmo mai avvicinati neanche a livelli prealessandrini" dai per scontato che rimanere a quei livelli sia peggio di quello che é venuto dopo, giusto?


No.

O meglio, io lo penso eccome, ma non era assolutamente il mio punto.
Stavo rispondendo a Calvero che parlava di dare priorità ai guai terrestri: non puoi mai sapere da dove arriverà la risposta a un problema (per esempio, abbiamo i computer oggi anche grazie agli "inutili" studi compiuti da George Boole nel XIX secolo senza che potesse nemmeno immaginare che avrebbero un giorno costituito la base dell'Informatica. E lo stesso identico discorso si potrebbe fare per la Matematica in generale).

Lo so che rispondevi a Calvero. Ma ho visto la propaganda strisciare...
E io la odio la propaganda
Anche adesso quando parli di di Boole e della matematica. Dai per scontato che siano "bene" a prescindere, mi pare.
Io penso che niente é bene o male a prescindere. Dipende da cosa ci si fa.
E' vero che non puoi sapere da dove arriverà la risposta, anzi verissimo. Ma se per avere una risposta crei più problemi di quelli che risolvi mi sembra evidente che si sta percorrendo una strada sbagliata, o un metodo sbagliato. E mi sembra saggio accettare di non poter risolvere un determinato problema e magari rimandarne la soluzione fino a quando si trova una soluzione che non porti maggiori problemi.
Da come mi rispondi vedo che non ti ho convinto che non parlo condizionato da una ideologia.
Non dico che gli studi di Boole siano "inutili". Non dico che la matematica sia "inutile". Ci mancherebbe. Ognuno fa quello che lo appassiona e vivaiddio!
E' l'uso che se ne fa e il ruolo che una cosa o una disciplina hanno rispetto alla società, che possono diventare dannosi. Anche molto dannosi.

EDIT
Esempio semplice:
Il motore a scoppio é una invenzione geniale. Un po vecchiotta ma all'epoca geniale.
Usarlo nel mondo di oggi é stupido. Crea dei problemi così gravi e numerosi che diventa un male.
Non é un male in se. E' l'uso che se ne fa che può esserlo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Redazione
Inviato: 24/1/2013 18:27  Aggiornato: 24/1/2013 18:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
TAVOLINO: sei stato espulso, per doppia iscrizione.

Se ti iscrivi ancora ti verrà oscurato l'IP.

Redazione
Inviato: 24/1/2013 18:33  Aggiornato: 24/1/2013 18:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
RED_KNIGHT: "Se invece, come mi pare di ricordare, tu sostieni che l'eventuale movente potesse essere deviare quei 20 miliardi di dollari d'allora per farne altro allora su questo, sì, non posso concordare in alcun modo: per me sono stati spesi tutti fino all'ultimo centesimo."

In effetti hai ragione. Devo rivedere la mia posizione sul movente, perchè buona parte dei soldi li hanno spesi comunque. Probabilmente sono partiti in buona fede, poi hanno capito che non ce la facevano e hanno scelto di bluffare.

***

FUNKY1 - "A me sì. E vale a dire che sarebbe stato visibile, se non (ma probabilmente sì) ad occhio nudo, con qualunque binocolo 7x50."

Che cosa "sarebbe stato visibile"? La navicella Apollo in orbita?

funky1
Inviato: 24/1/2013 18:57  Aggiornato: 24/1/2013 18:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Asteroidi di platino e oro
Si. Se si fa attenzione e in assenza di eccessivo inquinamento luminoso non è difficile vedere ad occhio nudo satelliti in orbita, nelle prime ore successive al tramonto, quando il cielo è buio ma il sole li colpisce ancora. Appaiono come stelle in lento movimento lineare.
Della ISS ci sono anche foto da terra in cui si distinguono bene i pannelli solari, ad esempio.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Red_Knight
Inviato: 24/1/2013 19:53  Aggiornato: 24/1/2013 19:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Invisibile

Figliuolo, te lo dico con tutto l'affetto possibile, hai rotto il cazzo.

A parte che nessuno ti ha nominato propagandologo di corte, ruolo che proprio non ti si confa, se io dico "Stalin era georgiano" probabilmente sto solo cercando di dire che Stalin era georgiano, non sto facendo una disquisizione sugli orrori del comunismo.
Di bene e felicità ne hai parlato solo tu, io ho solo cercato di far notare a Calvero quella che ritengo fosse una fallacia.

Quale stracazzo di parola della frase "non era quello il punto" non hai capito? Eddai!

invisibile
Inviato: 24/1/2013 20:24  Aggiornato: 24/1/2013 20:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Red_Knight

@Invisibile

Figliuolo, te lo dico con tutto l'affetto possibile, hai rotto il cazzo.

A parte che nessuno ti ha nominato propagandologo di corte, ruolo che proprio non ti si confa, se io dico "Stalin era georgiano" probabilmente sto solo cercando di dire che Stalin era georgiano, non sto facendo una disquisizione sugli orrori del comunismo.
Di bene e felicità ne hai parlato solo tu, io ho solo cercato di far notare a Calvero quella che ritengo fosse una fallacia.

Quale stracazzo di parola della frase "non era quello il punto" non hai capito? Eddai!

Wow! Ho toccato un punto dolente?
Questo é uno spazio privato ma aperto, mi risulta. Se non vuoi i commenti di qualcuno in generale o di qualcuno in particolare basta dirlo e ti li lascia in pace, oppure dialoghi per PM con chi ti pare.
Il tuo esempio di Stalin non é corretto. Non é equivalente.

A me sembrava proprio che il punto fosse quello e stavo cercando di chiarire cosa intendessi tu:

Citazione:
In linea di principio questo sarebbe sacrosanto. Tuttavia, col senno di poi, se si fosse fatto questo discorso per ricerche altrettanto apparentemente futili nell'immediato a quest'ora avremmo forse il livello tecnologico dell'Egitto antico o, più verosimilmente, ci limiteremmo alla siderurgia e al vasellame. E credo che avremmo molti più guai sulla Terra, in quel caso.

Approvi in linea di principio ma lo contraddici nella sostanza. Per cui il punto quale é?
Ma non ti preoccupare, vista la tua reazione eccessiva e visto che la metti sul personale, la chiudo qui, papà.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Redazione
Inviato: 24/1/2013 20:32  Aggiornato: 24/1/2013 20:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
FUNKY1: "Si. Se si fa attenzione e in assenza di eccessivo inquinamento luminoso non è difficile vedere ad occhio nudo satelliti in orbita, nelle prime ore successive al tramonto, quando il cielo è buio ma il sole li colpisce ancora. Appaiono come stelle in lento movimento lineare. Della ISS ci sono anche foto da terra in cui si distinguono bene i pannelli solari, ad esempio."

A parte che la ISS è 30 volte più grande della capsula Apollo, ma per vedere la capsula in orbita nel 1968 dovevi sapere dove si trovava, per puntare il tuo binocolo.

Mica c'era gente che scrutava lo spazio alla cazzo, nel 68, solo "per vedere se per caso quelli non sono andati sulla Luna, ma stanno girando in orbita".

Dài, è un discorso che non regge, dire che "si sarebbe visto da terra".

Calvero
Inviato: 24/1/2013 20:37  Aggiornato: 24/1/2013 22:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Stavo rispondendo a Calvero che parlava di dare priorità ai guai terrestri: non puoi mai sapere da dove arriverà la risposta a un problema (per esempio, abbiamo i computer oggi anche grazie agli "inutili" studi compiuti da George Boole nel XIX secolo senza che potesse nemmeno immaginare che avrebbero un giorno costituito la base dell'Informatica. E lo stesso identico discorso si potrebbe fare per la Matematica in generale).



Che questa sia un'annosa questione di scontro di filosofie sul nostro modello di Vita, è un dato di fatto. Annoso appunto su LC.

Permettimi, è un esasperazione, ma il concetto è sulla falsa riga del ... "Se non voti vai a fare l'eremita allora" [please] .. e questa è solo una parte.

Ora la più importante.
Bisogna vedere la bontà dei traguardi. Se io sono contro la modernità, puoi certo dissentire profondamente, ma non puoi certo far trascendere la tua posizione a favore della stessa, come se una qualche Tavola della Legge lo avesse dimostrato. Non solo. La modernità è ancora più imbarazzante ed esponenzialmente più pericolosa dell'antichità. Lo è sia statisticamente, sia che sotto il profilo dell'ipocrisia che la vuole vedere come momento più evoluto rispetto al passato [grassisime risate]. Non lo è. Neanche col piffero. Puoi ancora non essere d'accordo ma non c'è nulla che dimostri parimenti il progresso con la qualità della Vita, e del fatto che il mondo - quello che sta bene - posa il suo culo sul gregge macellato.

Detto questo, per fare una semplice analogia, io posso sbattermene che grazie alla Formula UNO ora la mia auto ha l'ABS, il controllo della stabilità e gli Airbag più efficienti del mondo. Serve perché? Perché tutta questa roba è imposta a tavolino per creare un idea di benessere e non IL benessere. La strada è assai lunga per dimostrare che una civiltà rurale che magari ha passato il rinascimento e la rivoluzione francese (guidata dai massoni) .. possa essere cosa deleteria riproporla oggi.

E' il cane che si morde la coda, caro RED; ed è questo che tu non vuoi accettare. Perché parcellizzi e guarda caso...

... l'umanità è infatti l'esatto riflesso della corsa allo spazio; una corsa sempre più veloce per raggiungere ... un bel niente (miniere cosmiche).

MA ANCHE:

Per l'altra famosa cantilena [OTTUSA] per cui io siccome sto scrivendo da un Computer iper-tecnologico.. eccetera eccetera ... quindi?? ma scherziamo o cosa?? ... si torna sempre lì e all'inganno della propaganda che fa credere che un inversione di tendenza dell'umanità debba riguardare un RESET totalizzante ... chi lo dice? la propaganda? la modernità? .. eh grazie

...o magari la paura di non essere più al passo coi tempi i tempi .. per cosa?? per chi?? per raggiungere quale fasullo ideale di benessere ? ... o al fatto che non siamo più capaci di levare dal centro del mondo il profitto e la farsa della politica ? vanità, oltretutto dal pulpito di chi? ..

CIOE' ...
... se io sono nato a bordo di questa macchina moderna che mi porta a spasso e non ho deciso di trovarmici, beh, ho tutto il diritto di essere libero di chiedere altro e di propormi in un cambio di direzione, perché io ho gli stessi diritti di quelli che mi ci hanno fatto trovare...

... INDI, se l'unica possibilità per fare il salto oltre queste BUGIE E FANDONIE del Comfort chiamato progresso .. è quella di usare la velocità della macchina stessa, lo faccio. Eccome se lo faccio. Perché nessuno ha il diritto, nessuno, di chiedermi di scendere.

E POI ...

Anche tutte le cazzate sulla Salute, le medicine, le farmacie; tutte cose che sono state massacrate da un livello di vita insostenibile e che se si mirasse ad una vita sana, verrebbero ridimensionate in quello che sono il normale processo di NASCITA - VITA - MORTE e senza tutta la storia scientifica che serve solo a farci capire quanto non capiamo della Potenza della Vita e della sua sana responsabilità a rigettare i modelli piramidali e del Potere ... che ci ha reso tanto vanitosi da far credere a 5 MILIARDI di persone che andare sulla Luna sia realmente servito a qualcosa....


AVANTI SSIORE E SSIORI

.. si preparano gli altri 7 MILIARDI di pecore per fargli credere che servirà andare anche su PLUTONE ...

... buon ABS a tutti quanti

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
invisibile
Inviato: 24/1/2013 20:58  Aggiornato: 24/1/2013 22:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Massimo

Citazione:
In effetti hai ragione. Devo rivedere la mia posizione sul movente, perchè buona parte dei soldi li hanno spesi comunque. Probabilmente sono partiti in buona fede, poi hanno capito che non ce la facevano e hanno scelto di bluffare.

Il movente é sempre quello. Mantenere ed estendere il potere.
I soldi sono solo un mezzo. Per cui se strada facendo se ne perdono un po poco male.
In questo caso c'è anche il rilancio del mito dei cowboys (americani) contro gli indiani (sovietici) che serviva a mantenere sognanti e rimbabiti i sudditi, trasposto in chiave moderna, lo spazio invece del west.
Il "nemico" non solo é brutto e cattivo ma é anche una pippa: siamo arrivati prima noi.
Secondo me era solo una delle parti della grande recita con la sua funzione specifica.
La propaganda fa sempre leva sul bambino che é in noi, perché su un adulto non funziona, da lì la scelta dell'ambientazione.

Per cui credo che fin dall'inizio non avesse nessuna importanza per loro avere o meno successo, anche nell'ipotesi che lo volessero fare davvero. Essendo propaganda l'importante non era la Luna, era la Terra.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Rickard
Inviato: 24/1/2013 21:30  Aggiornato: 24/1/2013 21:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Mazzucco
Citazione:
In effetti hai ragione. Devo rivedere la mia posizione sul movente, perchè buona parte dei soldi li hanno spesi comunque. Probabilmente sono partiti in buona fede, poi hanno capito che non ce la facevano e hanno scelto di bluffare.

Ma perfavore. Altro che “bluff”, il tutto è stata una massiccia operazione di propaganda volta a una moltitudine di fini, come lo scontro con l’URSS, il veicolare soldi a cose che ufficialmente “non esistono”, procurare affari ai soliti noti “amici di”. Si è trattato, fra l’altro, del primo esperimento moderno di rincretinimento di massa, utile anche per capire fino a che punto potevano spingersi, e capirono che potevano osare ben aldilà di un banale viaggetto sulla Luna. Tant’è che oggi, in un mondo molto più tecnologico e informato, (quasi) nessuno storce il naso di fronte a minchiate come le “miniere spaziali”.

E la questione dei costi è un falso problema. Come ogni truffa che si rispetti, una delle cose principali è proprio quella di gonfiare i costi, per cui ciò che inizialmente costa “100” alla fine costa “10.000”. Non dubito che molta gente direttamente coinvolta nel moon hoax sia stata truffata e ci credesse davvero, ma non crediamo davvero che si siano sputtanati tutta la valanga di miliardi per allestire un lancio del cazzo e una sala del mission control.

Red_Knight

Il punto è che ciò che dice è formalmente ineccepibile eppure fallato all’origine, in quanto parte da presupposti non solo indimostrati, ma sostanzialmente indimostrabili.

L’input che l’aerospaziale avrebbe dato alla tecnologia civile parte dal presupposto che l’aerospaziale ci sia stato come è stato effettivamente detto, ben aldilà del mero Sputnik o dei primi maldestri tentativi.

Tutto ciò che tu attribuisci all’aerospaziale lo si può tranquillamente attribuire al settore militare per esigenze squisitamente militari (trasmissione dati, sicurezza dati, trasmissione e pulizia delle immagini e così via), con una piccola ma non trascurabile differenza: in tutta la storia dell’umanità la quasi totalità degli input tecnologici è venuta dal militare, per poi essere riassorbita in altre forme dal settore civile. Ora, aldilà di considerazioni etiche e filosofiche, questo è un fatto storico assolutamente dimostrato e, come hai detto anche tu, l’informatica in realtà è nata “grazie” alla Seconda Guerra Mondiale, non si è certo dovuto aspettare “lo spazio”. I circuiti integrati sono nati a fine anni ’50 (nel 1958, mi pare), non certo dopo le missioni Apollo. I moderni protocolli informatici e tecnologie che usiamo siano l’applicazione civile di idee e progetti militari, non certo spaziali.

Per quanto riguarda la questione delle sonde mandate in culo all’Universo per trovare tracce di nulla cosmico, il mio ragionamento è semplice:
Posto che l’operazione allunaggio è stata un imbroglio colossale, posto che la gente dietro queste operazioni non ha certo remore di tipo etico/morale a fare (e rifare) queste cose, non vedo occasione migliore del lancio della solita sonda “supertecnologica” per far sparire un bel po’ di denaro, senza doversi nemmeno preoccupare che l’equipaggio (che non c’è) parli (problema in parte verificatosi con il moon hoax).

Non vi è alcuna ragione economico/strategica per fare sul serio missioni spaziali, e certamente il discutibile sviluppo tecnologico in ambito civile (che comunque ci mette anni ed anni per manifestarsi) non è certo una ragione plausibile per cazzate come i viaggi nello spazio.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Calvero
Inviato: 24/1/2013 22:48  Aggiornato: 24/1/2013 22:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
__________________________________________________
_________________________________________________


Tutto quello che abbiamo avuto cosa non ci ha fatto essere (?)

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Arthur_II
Inviato: 24/1/2013 22:58  Aggiornato: 24/1/2013 22:58
So tutto
Iscritto: 7/2/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: Asteroidi di platino e oro
Bè io dico che non tornano alcuni concetti del'allunaggio e li sapranno solo alcuni i fatti precisi. Per quanto riguarda la corsa allo spazio, io non credo che molte invenzioni siano state allo scopo di fanfara lì, però è diventato un ambiente dove si sono potute sperimentare con una logica, , il che non è poco!!!

Redazione
Inviato: 24/1/2013 23:00  Aggiornato: 24/1/2013 23:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Asteroidi di platino e oro
RICKARD: "Ma perfavore. Altro che “bluff”, il tutto è stata una massiccia operazione di propaganda ..."

Su una cosa ti sbagli. Quando Kennedy fece la sua sparata sul "mettere un uomo sulla luna entro la fine del decennio", alla NASA nessuno ne sapeva niente.

Ricordo di aver letto in un libro lo scompiglio al quartier generale che ci fu subito dopo. Ci fu poi un incontro fra Kennedy e i dirigenti della NASA, e lui disse "non me ne frega un cazzo se la cosa vi sembra impossibile, mettetevi al lavoro e basta."

Dopodiché rimane da stabilire il momento storico in cui si decise di passare al bluff, ma almeno all'inizio la cosa nacque da Kennedy, non dalla NASA.

(Poi sui costi gonfiati eccetera sono perfettamente d'accordo).

Calvero
Inviato: 24/1/2013 23:20  Aggiornato: 24/1/2013 23:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Ricordo di aver letto in un libro lo scompiglio al quartier generale che ci fu subito dopo. Ci fu poi un incontro fra Kennedy e i dirigenti della NASA, e lui disse "non me ne frega un cazzo se la cosa vi sembra impossibile, mettetevi al lavoro e basta."


MAH .... qui veramente il termine surreale ha tutto il suo perché.

Una richiesta di questo tipo non la ritengo possibile essere cosa indipendente.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Rickard
Inviato: 24/1/2013 23:21  Aggiornato: 24/1/2013 23:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Calvero

Citazione:
Tutto quello che abbiamo avuto cosa non ci ha fatto essere (?)

Sai che, fosse per me, la metterei di corsa nella Voce del Sito? Davvero!

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
dino
Inviato: 25/1/2013 0:27  Aggiornato: 25/1/2013 0:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 2/11/2007
Da:
Inviati: 2315
 Re: Asteroidi di platino e oro
@ fefochip,
... ma come te la rigiri bene sta' frittata... primi dici che hai smesso di seguirmi da un bel pezzo... poi dici che sei contento della chiusura della discussione 'forza di gravità' per non continuare ad assistere alle tristi cose da te descritte... ciò che definisci una presa per il culo per altri è SCIENZA... non puoi pretendere che tutti debbano stare al tuo basso livello... se non conosci o non ti interessa una materia stanne semplicemente fuori... fai più bella figura ti assicuro...!!! e poi non c'è alcuna disperazione ne produzione di bile, da parte mia, più che arrabbiato sono sorpreso e amareggiato, qui in questo sito, che si fanno tante belle chiacchiere a 360°, per scovare ingiustizie ed inganni... ed invece proprio qui si cambiano le regole in corsa e senza avviso e giustificazione... dici che Mazzucco è semplicemente stanco di avermi a casa sua...? io dico invece che gli ospiti sono sacri, perchè è l'unico vero valore reale...cosa sarebbe questo sito senza le opinioni dei suoi ospiti... il rispetto delle regole era l'unica condizione richiesta... non c'e scritto da nessuna parte che il gestore del sito poteva chiudere una discussione perchè stanco di ospitarla... non avrei mai partecipato a questo forum se c'era una clausola del genere... io sono probabilmente il più grande scienziato di sempre, proprio perchè ho decifrato il linguaggio della Natura, come mai nessuno ha mai saputo o potuto fare... è l'ho dimostrato proprio qui su LC negli innumerevoli confronti tutti vinti a mani basse... io voglio dare il mio contributo all'Umanità... sono onestamente pronto a riconoscere se sbaglio, a me interessa solo la Verità... fin'ora nessuno mi ha convinto di stare nel torto... ma nessuno si è preso la briga di fare un piccolo esperimento che prova la genuinità o non di ciò che affermo... del resto lo dico da tempo, le prove di come funziona la forza di gravità sono già su youtube... ho una missione da compiere, l'Umanità sta vivendo probabilmente il suo momento più critico da sempre, io posso fare molto per tutti, non chiedo di sostenermi sulla parola, per questo sono qui a spiegare...ma non mi piace esser colpito alle spalle... ciaodino

fefochip
Inviato: 25/1/2013 1:00  Aggiornato: 25/1/2013 1:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
io sono probabilmente il più grande scienziato di sempre, ..... è l'ho dimostrato proprio qui su LC negli innumerevoli confronti tutti vinti a mani basse

certo dino certo...
Citazione:
ma nessuno si è preso la briga di fare un piccolo esperimento che prova la genuinità o non di ciò che affermo

magari perche "nessuno" ti si incula (per dirla alla romana cosi capisci )
Citazione:
del resto lo dico da tempo, le prove di come funziona la forza di gravità sono già su youtube

certo perche lo "spin spigne" ....

se non avessi questo fissazione che ti porta a essere sgradevole saresti pure simpatico

posso essere contento che massimo ha chiuso quel cesso di tread ? lo posso dire?
per te era meraviglioso?
ti ripeto apriti un tuo sito no? sennò scrivi a massimo per riaprire il tread .
ma da me che voi oltre rompermi l'anima ?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Red_Knight
Inviato: 25/1/2013 2:33  Aggiornato: 25/1/2013 3:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Invisibile

No, hai toccato un punto off topic. Se vuoi discutere dell'apporto dato dalla tecnologia alla felicità umana apri un altro thread e sarò felice di venirti dietro; se mi rompi il cazzo (tra l'altro in maniera estremamente supponente: chi minchia sei per dire "ho sentito odore di propaganda e mò ti vengo a correggere"? Non è mica così che si discute su un forum) mentre parlo con qualcun altro di qualcosa che tocca solo marginalmente l'argomento che sta a cuore a te ma che è del tutto irrilevante rispetto al discorso che sto faticosamente cercando di portare avanti (e tu non puoi certo sapere dove voglio andare a parare, diamine), non meravigliarti se alla terza volta mi incazzo. Lo spazio aperto bisogna anche saperlo usare, eh.

@Calvero

Partivo dal presupposto che tu fossi di un'opinione diversa. Ritiro tutto, ok?

Red_Knight
Inviato: 25/1/2013 3:01  Aggiornato: 25/1/2013 3:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Rickard

Citazione:
L’input che l’aerospaziale avrebbe dato alla tecnologia civile parte dal presupposto che l’aerospaziale ci sia stato come è stato effettivamente detto, ben aldilà del mero Sputnik o dei primi maldestri tentativi.


Ma scusa Rickard, e da quale presupposto dovrei partire? L'onere della prova in questo caso spetta a te, non all'industria aerospaziale. Se mi dai elementi oggettivi per dubitarne bene, altrimenti stai solo facendo illazioni concatenate basate su un tuo convincimento arbitrario.

Citazione:
Tutto ciò che tu attribuisci all’aerospaziale lo si può tranquillamente attribuire al settore militare per esigenze squisitamente militari (trasmissione dati, sicurezza dati, trasmissione e pulizia delle immagini e così via), con una piccola ma non trascurabile differenza: in tutta la storia dell’umanità la quasi totalità degli input tecnologici è venuta dal militare, per poi essere riassorbita in altre forme dal settore civile. Ora, aldilà di considerazioni etiche e filosofiche, questo è un fatto storico assolutamente dimostrato e, come hai detto anche tu, l’informatica in realtà è nata “grazie” alla Seconda Guerra Mondiale, non si è certo dovuto aspettare “lo spazio”. I circuiti integrati sono nati a fine anni ’50 (nel 1958, mi pare), non certo dopo le missioni Apollo. I moderni protocolli informatici e tecnologie che usiamo siano l’applicazione civile di idee e progetti militari, non certo spaziali.


Non capisco: io ho detto la stessa cosa, includendo nel settore militare anche l'industria aerospaziale. Mi dai un minimo elemento per escluderla così, tout-court? Negli Stati Uniti il budget della NASA è sempre stato parecchio maggiore di quello dell'ARPA.
Ah, una piccola correzione: non ho mai detto che i circuiti integrati sono nati con le missioni Apollo. Ho detto che il primo computer a circuiti integrati è nato con il programma Apollo.

Citazione:
non vedo occasione migliore del lancio della solita sonda “supertecnologica” per far sparire un bel po’ di denaro, senza doversi nemmeno preoccupare che l’equipaggio (che non c’è) parli (problema in parte verificatosi con il moon hoax).


Questo deve significare per forza che "la solita sonda supertecnologica" non esiste realmente. Lo ripeto: mi dai un elemento per iniziare a prendere in considerazione questa cosa?

invisibile
Inviato: 25/1/2013 7:42  Aggiornato: 25/1/2013 7:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Red_Knight

Non mi sembra off topic.
Massimo scrive:

"E se dopo 4 anni ti portano indietro 90 chili di merda che cosa fai? Dici "accidenti, eppure sembrava luccicare", e riparti daccapo con un'altra missione?.....

....E intanto un altro bel mucchietto di miliardi di dollari è stato silenziosamente ingoiato dall'industria aerospaziale a carico del contribuente.

Questo significa rubare risorse, danneggiare tutti noi. E' implicito nell'articolo. L'articolo é in chiave ironica ma fondamentalmente parla delle bugie che ci vengono raccontate e del furto che viene perpetuato.

Quando Calvero scrive:

"Non esiste mirare al cielo con i guai in Terra. Punto."

Di cosa parla secondo te? Solo che li era "sintetico".
E nella lunga risposta che ti ha dato dopo dice praticamente le stesse cose che ho detto io.

Quando tu scrivi:

"Tuttavia, col senno di poi, se si fosse fatto questo discorso per ricerche altrettanto apparentemente futili nell'immediato a quest'ora avremmo forse il livello tecnologico dell'Egitto antico o, più verosimilmente, ci limiteremmo alla siderurgia e al vasellame. E credo che avremmo molti più guai sulla Terra, in quel caso."

Sei tu che hai introdotto il discorso che adesso dici essere off topic. Hai parlato tu per primo della tua opinione che nell'antichità si starebbe stati peggio, che senza gli studi inutili adesso si starebbe peggio. E io ti ho risposto su quello. Se ti sembra off topic sei tu che ci sei andato.
A me non sembra per niente off topic ma posso sbagliare. A me sembra uno dei filoni possibili di discussione partendo dall'articolo.

Se ti ho offeso per la frase sulla propaganda mi dispiace. Volevo essere leggero (ci ho pure messo le faccine) ma dalla tua reazione vedo che evidentemente sono stato goffo o che tu sei sensibile su quel punto. Ma quando vedo scritto qualcosa che da per scontato che questo nostro mondo é migliore a prescindere, non lo accetto perché non sono d'accordo, e visto che é uno spazio aperto lo dico.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Rickard
Inviato: 25/1/2013 10:34  Aggiornato: 25/1/2013 10:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Red_Knight
Citazione:
Ma scusa Rickard, e da quale presupposto dovrei partire? L'onere della prova in questo caso spetta a te, non all'industria aerospaziale.

A me? E chi l’ha fatta l’affermazione sullo sviluppo tecnologico derivante dall’aerospaziale? Io? L’onore spetta a chi fa l’affermazione, non a chi la spernacchia.

Citazione:
Non capisco: io ho detto la stessa cosa, includendo nel settore militare anche l'industria aerospaziale. Mi dai un minimo elemento per escluderla così, tout-court? Negli Stati Uniti il budget della NASA è sempre stato parecchio maggiore di quello dell'ARPA.

Sì, ma dal tuo discorso pareva che tu attribuissi di gran lunga la maggior parte di questo progresso all’aerospaziale, mentre io, più che escluderla tout-court, al massimo le attribuisco un 5-10% del totale sviluppo degli ultimi anni nel campo delle reti, della digitalizzazione ecc.

Citazione:
Questo deve significare per forza che "la solita sonda supertecnologica" non esiste realmente. Lo ripeto: mi dai un elemento per iniziare a prendere in considerazione questa cosa?

Questione di opportunità e convenienza, prima di tutto. Ora, senza trasformare queste discussione in un dibattito sul moon hoax, è quella “l’origine del male”. La spinta mediatico-propagandistica ricevuta da quell’operazione ha permesso di foraggiare il carrozzone per decenni, anche se, aldilà di vantaggi indiretti per la tecnologia difficilmente quantificabili, non ha mai prodotto risultati apprezzabili.

Il punto è che, avendo fabbricato un falso del calibro del moon hoax, a questo punto diventa quasi un giochetto ripetere il numero con la sonda supertecnologica spedita su Saturno. Perché io dovrei credere alla sonda Curiosity su Marte o alla Voyager o alla Galileo? Tutte cose che provengono da un’agenzia che io so aver già perpetrato un immane imbroglio per scopi strategici e propagandistici.

Rigirando per un attimo la frittata, come fai a controllare la veridicità della sonda su Marte (o di tutte le altre)? Aldilà dell’aspetto visivo del lancio (che poteva essere tranquillamente farlocco), l’unica cosa che periodicamente ricevi sono rappresentazioni grafiche della sonda che va a spasso fra i ciottoli oppure foto talmente sgranate e indefinite da non dimostrare nulla né in un senso né nell’altro.

Insomma, alla fine siamo pienamente nel paradosso della teiera celestiale . Io però, visti i precedenti (moon hoax), scelgo di non dare alcun credito a questa banda di truffatori, soprattutto se ciò che mi viene prospettato sono cose così idiote e inutili come sparare sonde a caso nel cosmo o aprire miniere spaziali.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Calvero
Inviato: 25/1/2013 11:10  Aggiornato: 25/1/2013 11:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Partivo dal presupposto che tu fossi di un'opinione diversa. Ritiro tutto, ok?


Certo che sì.

Io parto dal presupposto che tu dici cose giuste, ma che le sganci dalla realtà umana e dalle inevitabile conseguenze che queste scatenano e scateneranno. Si tratta di ridimensionare le mire. Se non lo si vuole fare, sta bene, è nostro Diritto, ma che non lo si chiami progresso. Il progresso della scienza si confonde col progresso dell'umana esistenza. Ormai siamo talmente ingabbiati da riuscire ad accettare qualsiasi tipo di transfert emotivo e a non riflettere seriamente sul rapporto deleterio dei comfort con lo spirito umano. I risultati li abbiamo sotto al naso. Se impareremo un giorno a ragionare sull'indole umana e assolutamente meno sul controllo della razza umana, sull'esigenza di un inversione di marcia progressiva, non ci sarà migliore intenzione che non farà volare il Grande Cetriolo d'Oriente ad altezza culo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 25/1/2013 11:15  Aggiornato: 25/1/2013 11:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
________________
__________


DINO:

Citazione:
a me interessa solo la Verità...


.. anche a me: - e non riesco a trovarne nelle tue accuse di scontatezza. Quando vuoi illuminarci tutti, siamo qui.

Un bacione

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
complo
Inviato: 25/1/2013 11:35  Aggiornato: 25/1/2013 11:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Il progresso della scienza si confonde col progresso dell'umana esistenza. Ormai siamo talmente ingabbiati da riuscire ad accettare qualsiasi tipo di transfert emotivo e a non riflettere seriamente sul rapporto deleterio dei comfort con lo spirito umano.


Però bisogna sapere anche saper distinguere, hai citato airbag e ABS tra i "comfort".......

Calvero
Inviato: 25/1/2013 12:05  Aggiornato: 25/1/2013 12:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Però bisogna sapere anche saper distinguere, hai citato airbag e ABS tra i "comfort".......


.. e bisogna saper ascoltare. Il senso del discorso Complo, il senso del Discorso. Sono cazzate ... all'uomo non serve correre, serve responsabilità. E se si fa male sono cazzi suoi. Se nevica sta a casa. Non può perché è obbligato a correre per il lavoro? .. infatti, è obbligato a esistere in un modello disumano. Serve sapere che la vita non ha bisogno di protezioni ma di responsabilità. Non servirebbero nemmeno semafori a regolare il traffico se fossimo responsabili. La propaganda non ci vuole responsabili. Altrimenti non si instaurerebbero i fascismi deputati al controllo. L'esempio è calzante in proporzione all'inutilità di muovere viaggi nello spazio, quando questi mi danno l'airbarg. SE lo tengano e se lo facessero scoppiare su per il culo. Non mi serve. L'ordine di idee a cui ci stiamo assoggettando è quella dei genitori di cui parlai tempo addietro; che fanno girare tutto il giorno il loro bambino con un casco in testa per non farlo sbattere sugli spigoli. Idem la Formula UNO ... giochi di morte chiamati SPORT. Non cogliere il pericolo che siamo alla rovescia è un problema di un mondo che ragiona a compartimenti stagni. A noi serve lungimiranza, la stessa che ha il Potere. Come ha spiegato bene RICKARD d'altronde, una volta creata l'esigenza ... si può perpetuare l'inganno all'infinito. Bisogna sganciarsi. Rinunciare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
complo
Inviato: 25/1/2013 12:17  Aggiornato: 25/1/2013 12:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Asteroidi di platino e oro
Calvero, non puoi ogni volta fare esempi sballati e poi passare al "senso del discorso" che altri non avrebbero capito.
Se il "senso del discorso" è quello di responsabilizzare le persone, con me sfondi una porta aperta. Il 99,99% dei lamenti vengono da chi al posto di responsabilizzarsi trova un facile capro espiatorio a cui addossare la colpa di tutti i suoi guai (credo sia questo il male del secolo).
Se però "responsabilizzarsi" è non avere l'airbag, tanto chi è responsabile va piano,fai un esempio ALLA CAZZO.
Se stò responsabilmente andando a casa e un ubriaco mi viene addosso con l'airbag può essere mi salvo senza muoio.
Mettere l'airbag tra i confort è DELIRIO che confonde il senso generale di quello che stavi dicendo...

Pyter
Inviato: 25/1/2013 12:34  Aggiornato: 25/1/2013 12:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Asteroidi di platino e oro

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 25/1/2013 13:05  Aggiornato: 25/1/2013 13:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Calvero, non puoi ogni volta fare esempi sballati e poi passare al "senso del discorso" che altri non avrebbero capito.


Il senso del discorso è chiaro. Me ne fotte un cazzo di AIRBAG e ABS perché rientrano nel gioco di correre ai ripari per un modello insostenibile. Tu avessi ragione avrebbe senso il casco, ma anche un armatura, da fare indossare a tuo figlio in casa, ma anche in automobile. Soprattutto quando queste tecnologie andrebbero a dire della bontà di un impegno a Monte. Ecco che non si parla più di progresso ma di comfort .. se esistesse una parola per definire l'inganno che questi miraggi di benessere e sicurezza hanno [a cosa portano], la userei.

Citazione:

Se il "senso del discorso" è quello di responsabilizzare le persone, con me sfondi una porta aperta. Il 99,99% dei lamenti vengono da chi al posto di responsabilizzarsi trova un facile capro espiatorio a cui addossare la colpa di tutti i suoi guai (credo sia questo il male del secolo).


Per l'amor di Dio. Non c'è bisogno di far scoppiare la guerra in Homepage. Pe me la responsabilizzazione non prevede obblighi. Vedi tu. Né Leggi che obblighino.

Citazione:

Se però "responsabilizzarsi" è non avere l'airbag, tanto chi è responsabile va piano,fai un esempio ALLA CAZZO.


Certo: responsabilizzarsi è non avere l'airbag. Se ti sforzi puoi cogliere il senso del paradosso. A questo era riferito e in prospettiva degli spropositi della scienza e dei retaggi gestiti dal Potere e dal controllo che ne deriva. Se poi questa frase la metti così com'è in un convegno di ingegneri deputati alla sicurezza sono il primo a dirti che saresti un idiota a sostenerlo. Complo se non hai la volontà di cogliere la il Grottesco del modello esistenziale, io non mi stupisco, lo porti avanti a pie sospinto in ogni discussione .. perché a monte abbiamo divergenti percezioni della realtà. Inutile che cerchi di portare il paradosso all'interno di un modello che per me è insostenibile a monte. L'esempio non è contestuale.

Citazione:

Se stò responsabilmente andando a casa e un ubriaco mi viene addosso con l'airbag può essere mi salvo senza muoio.
Mettere l'airbag tra i confort è DELIRIO che confonde il senso generale di quello che stavi dicendo...


La responsabilità è a monte. Il responsabile non va in giro per strada ubriaco.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
complo
Inviato: 25/1/2013 13:20  Aggiornato: 25/1/2013 13:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 14/10/2005
Da:
Inviati: 2555
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Tu avessi ragione avrebbe senso il casco, ma anche un armatura, da fare indossare a tuo figlio in casa, ma anche in automobile.


Stai facendo (TU, NON IO) l'ennesimo paradosso?
Se metti il casco in casa a tuo figlio sei matto, se non metti i tappi alle prese sei irresponsabile, se non lo leghi al seggiolino in auto sei un criminale.
Fare un mischione dicendo che è tutto uguale che senso ha?

Citazione:
. Se ti sforzi puoi cogliere il senso del paradosso


Ahh ecco, TU fai paradossi non io...

Citazione:
Inutile che cerchi di portare il paradosso all'interno di un modello che per me è insostenibile a monte.


IO porto il paradosso nel discorso? Ma rileggi quello che TU hai scritto sopra...

Citazione:
La responsabilità è a monte. Il responsabile non va in giro per strada ubriaco.


E se invece ti sbuca davanti un bambino che insegue la palla? Lì chi è il responsabile se non hai l'ABS e lo prendi?

funky1
Inviato: 25/1/2013 13:28  Aggiornato: 25/1/2013 13:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Redazione:
Citazione:
A parte che la ISS è 30 volte più grande della capsula Apollo, ma per vedere la capsula in orbita nel 1968 dovevi sapere dove si trovava, per puntare il tuo binocolo.

Per rendere un'idea di come si possa vedere la ISS da terra dai un'occhiata qui.

Citazione:
Mica c'era gente che scrutava lo spazio alla cazzo, nel 68, solo "per vedere se per caso quelli non sono andati sulla Luna, ma stanno girando in orbita".

Secondo me invece, anche se non è certo dimostrabile, non c'è mai stata tanta gente con lo sguardo rivolto verso il cielo come in quei giorni. Tra l'altro all'epoca di oggetti in orbita ce n'erano poche decine, oggi sono migliaia.
Aggiungo che ovviamente di gente che da un successo degli Stati Uniti in questa missione aveva solo da perderci ce n'era.

Citazione:
Dài, è un discorso che non regge, dire che "si sarebbe visto da terra".

Regge regge, questo articolo lo spiega abbastanza bene. La ISS può arrivare ad essere 8 volte più luminosa di Venere, ma anche oggetti più piccoli possono essere ben visibili. Individuare e monitorare gli spostamenti di un oggetto in orbita a quelle quote era facile anche per l'epoca. Esistevano già i radar.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
invisibile
Inviato: 25/1/2013 14:27  Aggiornato: 25/1/2013 14:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
se esistesse una parola per definire l'inganno che questi miraggi di benessere e sicurezza hanno [a cosa portano], la userei.

Illusioni?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Fabrizio70
Inviato: 25/1/2013 15:43  Aggiornato: 25/1/2013 15:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Individuare e monitorare gli spostamenti di un oggetto in orbita a quelle quote era facile anche per l'epoca. Esistevano già i radar.


Problema facilmente risolvibile , l'orbita di parcheggio invece di essere terrestre è lunare...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Red_Knight
Inviato: 25/1/2013 15:50  Aggiornato: 25/1/2013 15:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Rickard

Rickard, parlavo dell'onere della prova riferito al fatto che l'industria aerospaziale sia un carrozzone fittizio, non alla faccenda delle ricadute positive (che infatti ho cercato di argomentare estensivamente e che comunque era una mia considerazione secondaria).

Citazione:
Perché io dovrei credere alla sonda Curiosity su Marte o alla Voyager o alla Galileo?
[...]
Rigirando per un attimo la frittata, come fai a controllare la veridicità della sonda su Marte (o di tutte le altre)?


Perché non c'è la minima ombra di incoerenza. Non una foto strana, non una sequenza di rilevazioni sospetta, non un dettaglio della progettazione o dei parametri di missione incongruo. Una bella montagnola di dati sotto costante esame da parte di tutta la comunità scientifica (e da parecchia gente sul Web), che verrebbero falsificati da un'equipe apposita senza che nemmeno chi ha progettato la sonda si accorga che la propria creatura è in realtà un tizio a Terra che dà i numeri (ti faccio presente che l'alternativa a questa considerazione è inevitaiblmente il complottone cui partecipa anche l'addetto alle fotocopie)?
Davanti all'assoluta, cristallina coerenza e plausibilità di tutte le missioni Nasa (e anche di quelle sovietiche), escludendo il programma Apollo, l'onere della prova spetta a te. Mi è sufficiente un indizio.

Fabrizio70
Inviato: 25/1/2013 16:03  Aggiornato: 25/1/2013 16:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Il punto è che, avendo fabbricato un falso del calibro del moon hoax, a questo punto diventa quasi un giochetto ripetere il numero con la sonda supertecnologica spedita su Saturno. Perché io dovrei credere alla sonda Curiosity su Marte o alla Voyager o alla Galileo? Tutte cose che provengono da un’agenzia che io so aver già perpetrato un immane imbroglio per scopi strategici e propagandistici.


Dunque non credi neanche a queste :







Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Rickard
Inviato: 25/1/2013 19:33  Aggiornato: 25/1/2013 19:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Asteroidi di platino e oro
Red_Knight
Citazione:
Perché non c'è la minima ombra di incoerenza. Non una foto strana, non una sequenza di rilevazioni sospetta, non un dettaglio della progettazione o dei parametri di missione incongruo. Una bella montagnola di dati sotto costante esame da parte di tutta la comunità scientifica (e da parecchia gente sul Web), che verrebbero falsificati da un'equipe apposita senza che nemmeno chi ha progettato la sonda si accorga che la propria creatura è in realtà un tizio a Terra che dà i numeri (ti faccio presente che l'alternativa a questa considerazione è inevitaiblmente il complottone cui partecipa anche l'addetto alle fotocopie)?
Davanti all'assoluta, cristallina coerenza e plausibilità di tutte le missioni Nasa (e anche di quelle sovietiche), escludendo il programma Apollo, l'onere della prova spetta a te. Mi è sufficiente un indizio.

Senza scendere nel tecnobubble penso di aver già risposto quando ho scritto:

Citazione:
Questione di opportunità e convenienza, prima di tutto. Ora, senza trasformare queste discussione in un dibattito sul moon hoax, è quella “l’origine del male”. La spinta mediatico-propagandistica ricevuta da quell’operazione ha permesso di foraggiare il carrozzone per decenni, anche se, aldilà di vantaggi indiretti per la tecnologia difficilmente quantificabili, non ha mai prodotto risultati apprezzabili.

Il punto è che, avendo fabbricato un falso del calibro del moon hoax, a questo punto diventa quasi un giochetto ripetere il numero con la sonda supertecnologica spedita su Saturno. Perché io dovrei credere alla sonda Curiosity su Marte o alla Voyager o alla Galileo? Tutte cose che provengono da un’agenzia che io so aver già perpetrato un immane imbroglio per scopi strategici e propagandistici.

Rigirando per un attimo la frittata, come fai a controllare la veridicità della sonda su Marte (o di tutte le altre)? Aldilà dell’aspetto visivo del lancio (che poteva essere tranquillamente farlocco), l’unica cosa che periodicamente ricevi sono rappresentazioni grafiche della sonda che va a spasso fra i ciottoli oppure foto talmente sgranate e indefinite da non dimostrare nulla né in un senso né nell’altro.

Insomma, alla fine siamo pienamente nel paradosso della teiera celestiale . Io però, visti i precedenti (moon hoax), scelgo di non dare alcun credito a questa banda di truffatori, soprattutto se ciò che mi viene prospettato sono cose così idiote e inutili come sparare sonde a caso nel cosmo o aprire miniere spaziali.

Comunque scusami se mi sfugge un sorriso quando sento dire Davanti all'assoluta, cristallina coerenza e plausibilità di tutte le missioni Nasa (e anche di quelle sovietiche), escludendo il programma Apollo. Cioè, il programma Apollo è pieno di buchi e falsità, ma sugli altri sono cristallini e ravveduti? A me sembra incredibile (letteralmente) come impostazione mentale. Chi ti fotte una volta è più che giusto che venga guardato con sospetto da quel momento in poi, altro che “cristallinità”.

Fabrizio70
Citazione:
Dunque non credi neanche a queste :

C’è sempre puzza di merda con i discorsi che iniziano con “dunque”, e infatti…

Quale attinenza trovi con programmi di ricerca ed esplorazione spaziale (Apollo e sonde varie) con i satelliti? I primi sono molto più costosi e di dubbia utilità, i secondi sono molto meno costosi dei primi e la loro utilità è assolutamente sufficiente a giustificarne i costi in progettazione, costruzione e lancio nello spazio.

Oppure vuoi dirmi che secondo te non c’è differenza fra la Curiosity a spasso su Marte e un satellite di telecomunicazioni?

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Calvero
Inviato: 25/1/2013 19:54  Aggiornato: 25/1/2013 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
Se metti il casco in casa a tuo figlio sei matto, se non metti i tappi alle prese sei irresponsabile, se non lo leghi al seggiolino in auto sei un criminale.
Fare un mischione dicendo che è tutto uguale che senso ha?


Nessuno, perché questo lo asserisci tu.

Citazione:
E se invece ti sbuca davanti un bambino che insegue la palla? Lì chi è il responsabile se non hai l'ABS e lo prendi?


Mondo di merda dove i bambini devono giocare in strada la responsabilità è a monte.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Fabrizio70
Inviato: 25/1/2013 20:30  Aggiornato: 25/1/2013 20:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
I primi sono molto più costosi e di dubbia utilità, i secondi sono molto meno costosi dei primi e la loro utilità è assolutamente sufficiente a giustificarne i costi in progettazione, costruzione e lancio nello spazio.


Dunque la decidi tu l'utilità o meno di un programma spaziale ?

A me del GPS per esempio me ne può fregare di meno , a te vedo che serve visto che lo consideri utile , dunque (meglio abbondare) tu stai decidendo la realtà o meno di una missione in base alla TUA utilità , che purtroppo per te in ambito delle decisioni NASA et similia conta meno di una caccola.

Tra parentesi la gestione annuale del sistema GPS costa:

http://www.gps.gov/policy/funding/

Citazione:
How Much Does the U.S. Government Spend on the GPS Program?

The total budget for the core GPS program in Fiscal Year 2012 (ending September 30, 2012), including both military and civil funding, is over $1.5 billion.


Visto che sei poco informato oltretutto missioni del genere già sono state effettuate...

http://it.wikipedia.org/wiki/Sonda_Hayabusa

Citazione:
Hayabusa (はやぶさ, letteralmente falco pellegrino) è una sonda automatica lanciata nel 2003 dall'Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) con lo scopo di atterrare sull'asteroide 25143 Itokawa (delle dimensioni di 540 m x 270 m x 210 m) e prelevare dei campioni di suolo da riportare sulla Terra.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
ivan
Inviato: 25/1/2013 20:59  Aggiornato: 25/1/2013 21:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:

... missioni del genere già sono state effettuate...

http://it.wikipedia.org/wiki/Sonda_Hayabusa




La mitica sonda Hayabusa, quella dell'asteroide unico nel suo genere sperchè l'unico oggetto spaziale privo di vistosi crateri e ricoperto di una specie di polvere adesa a "grumi"link img (wikipedia)

Su sta storia del "ginger" spaziale in illo tempo ci furon forum appassionati su tanti siti .

E la citata pagina di wikipedia poi nonfa che aumentare i dubbi dei complottisti domenicali: allora, è la prima volta che si "atterra" su un asteroide e cosa propongono in merito sull'enciclopedia libera piu' diffusa al mondo ? Un primo piano dell'asteroide che si staglia contro la magnifficenza del cosmo ? Un primo piano in alta risoluzione e a colori della superficie del medesimo asteroide ? No "Rappresentazione artistica della fase di raccolta dei campioni".

Red_Knight
Inviato: 25/1/2013 21:53  Aggiornato: 25/1/2013 21:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Asteroidi di platino e oro
@Rickard

Citazione:
Senza scendere nel tecnobubble


Il tecnobubble si ha quando si tirano fuori nozioni tecniche fuori contesto per fottere l'interlocutore impressionabile. Quando è necessario fare le opportune considerazioni tecniche - e qui lo è - si deve entrare nel tecnico.

Citazione:
Cioè, il programma Apollo è pieno di buchi e falsità, ma sugli altri sono cristallini e ravveduti?


Che vuoi che ti dica, pare proprio di sì. È giusto che tu sappia che personalmente non do per scontato il moon hoax, ma in nessun caso la tua sarebbe un'argomentazione valida: il fatto che abbiano fatto anche, ipoteticamente, duecento missioni farlocche non dice nulla sulla veridicità della duecentounesima. Al massimo posso essere d'accordo con quanto dici dopo, cioè:

Citazione:
Chi ti fotte una volta è più che giusto che venga guardato con sospetto da quel momento in poi, altro che “cristallinità”.


che va bene come impostazione mentale. Il fatto è che guardando con tutto il sospetto possibile e dovuto non si scorge comunque un solo misero indizio che autorizzi effettivamente a pensare a una fregatura in nessun caso relativo alle varie sonde lanciate negli anni. Io, almeno, non scorgo nulla. Appurata la possibilità dell'inganno (anche se a me sembra difficile perfino in teoria) non è per questo detto che ci sia; scusa se te lo chiedo ancora una volta, ma hai dei riscontri oggettivi sì o no? Se ce li hai, non puoi non presentarli. Se invece non ce li hai concatenare logicamente la faccenda delle miniere asteoridali (che comunque anche io reputo un'idea poco intelligente, sia chiaro) con l'accerchiamento dell'Iran diventa una cosa un pochino presuntuosa, non trovi? Va bene confidare nelle proprie intuizioni, ma bisogna anche saper trovare dei fatti a favore delle stesse.

Fabrizio70
Inviato: 25/1/2013 22:08  Aggiornato: 25/1/2013 22:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 18/5/2006
Da: Roma
Inviati: 3721
 Re: Asteroidi di platino e oro
Citazione:
E la citata pagina di wikipedia poi nonfa che aumentare i dubbi dei complottisti domenicali: allora, è la prima volta che si "atterra" su un asteroide e cosa propongono in merito sull'enciclopedia libera piu' diffusa al mondo ? Un primo piano dell'asteroide che si staglia contro la magnifficenza del cosmo ? Un primo piano in alta risoluzione e a colori della superficie del medesimo asteroide ? No "Rappresentazione artistica della fase di raccolta dei campioni".




Complottista domenicale

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
ivan
Inviato: 26/1/2013 8:00  Aggiornato: 26/1/2013 8:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: Asteroidi di platino e oro
Da buoni complottisti della domenica, visto che oggi è sabtao, esaminiamo un attimo la faccenda:
"è la prima volta che si "atterra" su un asteroide e cosa propongono in merito sull'enciclopedia libera piu' diffusa al mondo ? Un primo piano dell'asteroide che si staglia contro la magnificenza del cosmo ? "

Come risposta a quest'osservazione otteniamo questa:



Una serie di prospettive sul "ginger" spaziale .

Punto.

Appunto.

Dov'è l'universo ?

La patch l'anticipo : l'apparecchiatura usata era di tecnologia tale che ... ovvio tutto il resto.

E queste prospettive in bianco e nero (sopratutto in nero) sono la ricaduta tecnologica portata da queste storie ?

Da stracciarsi le vesti.

Proseguendo:

"Dunque non credi neanche a queste :"


Le prospettive spazaili offrono sempre spunti di riflessione importanti sullo scenario mondiale.

La sudetta prospettiva ci mostra come che se anche l aguerra fredda sia finita da un pezzo luci ed ombre rimangono su questo travagliato pianeta che non ha pace : la luce è ad ovest, l'est e la maggior parte del sud rimangono al buio. Il Canada poi ha lo stesso destino che un tempo aveva l'est europa: c'è sempre maltempo così come su Venezuela e dintorni. Foxlandia, già Messico, invece ha la sua luce quindi la sua visibilità.

Inoltre la propsettiva spazaile sudetta rivela inaspettati fenomeni : il maltempo e le nubi che impietosamente oscurano di giorno alcuni paesi ad ovest, di notte sull'est e su parte del sud del mondo scompaiono completamente e ed è possibile così vedere tutte le luci di quelle parti del mondo: non c'è nemmeno una sola nuvoletta ad oscurare una sola città.

Proseguendo ancora:



Gps e dintorni sono l'argomento giusto a parere di alcuni per difendere ardite tesi come la relatività e le missioni spaziali.

Nulla di male in quest' opera di difesa, ma da buoni complottisti della domenica è bene far osservare che da oltre un secolo esiste la tecnologia di far rimbalzare le onde radio contro la ionosfera, quindi unsegnale radio che "viene dal' alto" non implica niente, men che meno che venga dallo spazio.

Rimangono sempre dei dubbi del tipo: perchè ad Van Allen le strumentazioni cessarono di funzioanre quando finirono immerse nelle acide fasce dei protoni e a questi del GPS no ?

Magari da qualche parte ci sarà la patch giusta però rimane il fatto le fasce di Van Allen sono sempre assenti nella divulgazione delle storie spaziali .

Non sapere in pratica nulla delle correnti elettriche che ci circondano, altra ricaduta al progresso scientifico di queste storie.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA