Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Il caso Zimmermann
Inviato da Redazione il 15/7/2013 0:10:00 (10012 letture)

Un uomo (bianco-ispanico) esce di casa alla sera, armato. Vede un ragazzino (nero) che secondo lui si comporta in modo sospetto, e decide di seguirlo. Nasce una colluttazione e alla fine l'uomo uccide il ragazzino, che era disarmato, con un colpo di pistola al cuore.

Arriva la polizia, ma l'uomo non viene arrestato. Dopo il fermo, torna serenamente a casa sua. Soltanto dopo due settimane la polizia lo arresta, perché nel frattempo è stato incriminato per omicidio. Al processo però l'uomo viene ritenuto "non colpevole" per la morte del ragazzo, e torna ad essere un libero cittadino. Tutto ciò è avvenuto nel pieno rispetto delle leggi vigenti.

Sembra uno di quei famosi "quiz" della Settimana Enigmistica, dove alla fine ti chiedevano "spiega come tutto questo sia possibile".

È possibile, perché le leggi di cui stiamo parlando sono quelle dello Stato della Florida. La vittima si chiamava Trayvon Martin, e aveva 17 anni. L'omicida "non colpevole" della sua morte si chiama George Zimmermann, e ne ha 29.

La sera del 26 febbraio 2012 Zimmerman è uscito in macchina, quando ha notato un ragazzino col cappuccio che si muoveva nell'oscurità "in modo sospettoso", fra un vicolo all'altro.

Siccome c'erano stati già diversi furti nel quartiere - ha detto Zimmermann - ...

... lui ha deciso di chiamare la polizia, chiedendo che mandassero qualcuno al più presto. "Questo tizio sembra male intenzionato - ha detto Zimmermann al poliziotto - E' incappucciato, e si aggira fra le case come se non avesse nulla di meglio da fare". Verso la fine della telefonata si sente Zimmerman che dice: "Sbrigatevi, perchè questi bastardi riescono sempre a scappare".

Nel frattempo, Trayvon era scomparso alla sua vista - ha detto Zimmermann - per cui lui è sceso dalla macchina, "per vedere dove andava". Il poliziotto che era al telefono con lui ha sentito la portiera della macchina che sbatteva, e gli ha chiesto se fosse uscito dalla macchina. Zimmermann ha risposto di sì, e il poliziotto gli ha detto "non è necessario che lo segua. Rientri in macchina, ci pensiamo noi". Zimmermann ha acconsentito, e ha chiuso la telefonata.

A quel punto, racconta Zimmermann, Trayvon "è saltato fuori dal nulla" e gli è saltato addosso, "iniziando a picchiarlo e a sbattergli la testa sul selciato". Zimmermann ha iniziato a urlare, chiedendo aiuto, dopodiché è riuscito a mettere mano alla pistola e a sparare a Trayvon.

Quando la polizia è arrivata, Trayvon era già morto.

Veniamo ora agli aspetti legali: Zimmermann aveva un regolare porto d'armi, e girava armato. Zimmermann era anche un membro del "neighborhood watch volunteers", una specie di corpo di "vigilantes" del quartiere.

E qui scatta la prima legge della Florida, molto curiosa nella sua enunciazione: per quanto i "vigilantes" di quartiere che hanno il porto d'armi siano "scoraggiati" a girare armati, dice la legge, la cosa non gli è categoricamente proibita. (Per chiunque sappia leggere, in America questo significa "girate pure armati, tanto nessuno può dirvi niente").

In secondo luogo, Zimmermann ha subito dichiarato di aver agito in legittima difesa. E qui scatta la seconda legge americana (che non è soltanto della Florida, in questo caso, ma di tutti gli Stati Uniti): la polizia non ti può arrestare se non esiste una "probable cause", ovvero se non esistono indicazioni concrete che tu abbia commesso un reato di qualunque tipo.

Se passi in macchina davanti alla polizia con quattro cadaveri che penzolano dai finestrini, c'è rischio che tu venga fermato e arrestato. Se invece i cadaveri non si vedono, tu porti correttamente la cintura e le gomme non sono nè lisce nè sgonfie, non ti possono nemmeno fermare.

Poiché non c'erano testimoni diretti, e Zimmermann aveva delle lacerazioni al volto e al cranio, la sua tesi della legittima difesa stava perfettamente in piedi, e quindi non venne arrestato.

Questo scatenò un'ondata di indignazione popolare, che portò finalmente all'arresto di Zimmermann, ma soltanto dopo l'incriminazione formale per omicidio da parte della procura locale.

Al processo, conclusosi ieri, Zimmermann non è stato ritenuto colpevole nè di omicidio di secondo grado (intenzionale, ma non premeditato), nè di omicidio colposo (involontario). E' stato giudicato "non colpevole", poichè - secondo la giuria - ha agito per legittima difesa.

Ci si domanderà come sia possibile che un uomo armato di pistola possa invocare la legittima difesa per aver ucciso una persona disarmata. Il principio della legittima difesa, infatti, prevede che non si possa mai usare contro l'assalitore una forza superiore a quella che lui sta usando contro di te.

Se la fidanzata ti aggredisce a schiaffi, al massimo puoi reagire con una serie di schiaffi. Non è che puoi prendere un bazooka e farle un buco nella pancia di 40 cm, soltanto perché avevi il diritto di difenderti.

In tutti gli Stati Uniti, inoltre, la legge sulla legittima difesa prevede che prima ancora di esercitare quel diritto, se ti è possibile, tu cerchi di allontanarti in qualunque modo dalla zona del confronto.

Se tu sei fermo in motocicletta al semaforo, e arriva uno a piedi che ti dice "imbecille, ti spacco la faccia", non è che tu puoi scendere dalla moto, parcheggiarla, e poi spaccare tranquillamente la faccia a lui. In quel caso, hai il dovere di dare il gas e di allontanarti al più presto dalla zona del confronto. (Se invece preferisci scendere e fartela fuori a cazzotti va benissimo, non poi non venire ad invocare la legittima difesa).

Nel caso della Florida però (e di altri 17 stati), esiste una "esenzione" a questa legge, che si chiama "Stand your ground". Il termine significa letteralmente "resta dove sei", ma vuole anche dire "difendi il tuo territorio". Se tu temi che la tua vita sia in immediato pericolo - dice questa legge - non hai più l'obbligo di provare ad allontanarti, ma puoi scegliere di confrontarti direttamente con chi ti minaccia.

Anche questa è una legge molto curiosa, poiché si presume che la tua vita non sia mai realmente in pericolo finché tu stesso non abbia deciso di confrontarti. Mentre, una volta che stai facendo a botte, diventa più difficile per chiunque "allontanarsi dalla zona del confronto". Ma sembra evidente che questa legge sia soltanto un paravento legale per aggirare l'obbligo di allontanarsi, in modo da permettere a questi gloriosi cowboy dei giorni nostri di continuare ad utilizzare a proprio vantaggio la sempre opinabile tesi della legittima difesa.

Sarà un caso, ma da quando la legge "Stand-your-ground" è entrata in vigore nel Texas, c'è stato un "significativo aumento statistico delle morti per omicidio, mentre gli effetti di deterrenza sul crimine sono stati insignificanti".

Altrettanto evidente che qualunque tentativo per far abolire questa legge abominevole sia regolarmente finito nel nulla.

In conclusione, grazie alle leggi della Florida, Zimmermann ha potuto sostenere di essere stato improvvisamente aggredito da Trayvon, e di avere immediatamente "temuto per la propria vita", non dovendo più rispettare l'obbligo di allontanarsi. A sua volta, "la violenza con cui Trayvon lo ha aggredito" l'ha obbligato a mettere mano alla pistola, e a sparagli "per legittima difesa".

Purtroppo, Trayvon non è qui per raccontarci la sua versione dei fatti.

Ma una cosa è chiara in ogni caso: se questo "vigilante" da strapazzo fosse rimasto chiuso tranquillo in macchina, come la polizia gli aveva detto di fare, Trayvon oggi sarebbe ancora vivo.

Risulta infatti che quella sera Trayvon Martin non fosse affatto "male intenzionato", nè avesse intenti criminali di alcun tipo. Era semplicemente andato a comprarsi una bibita al vicino 7-Eleven, e stava rientrando a casa. Portava il cappuccio perchè pioveva, non perchè volesse nascondersi da nessuno. Trayvon Martin è morto a 70 metri dal portone di casa sua.

Aggiungiamo inoltre che, al momento del fermo iniziale, i poliziotti chiesero a Zimmermann se conoscesse la legge "Stand your ground". Lui ha risposto di no, e la cosa fu messa a verbale. In seguito però un militare che ha tenuto corsi di legge criminale in Florida - nei quali ovviamente viene insegnata anche quella legge - ha detto che Zimmermann nel 2010 è stato uno dei suoi allievi, e che era "uno dei migliori della classe, uno studente da 10 e lode".

Infine, notiamo che Zimmermann è stato ritenuto "non colpevole" della morte di Trayvon Martin da una giuria formata da cinque donne bianche e da una donna messicana come lui.

Ma naturalmente hanno ragione i conservatori della Fox, i "white supremacists" del Bible Belt e i razzisti in generale, ad "indignarsi" quando sentono dire che si è trattato di un omicidio e di un processo con motivazioni di tipo razziale. Ma stiamo scherzando? Qui è stata semplicemente applicata la legge. E quella, come è noto, è uguale per tutti.

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
m4x
Inviato: 15/7/2013 0:25  Aggiornato: 15/7/2013 0:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Il caso Zimmermann
...

Decalagon
Inviato: 15/7/2013 0:25  Aggiornato: 15/7/2013 0:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: Il caso Zimmermann
Mah.....

Allucinante.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Vitriolum
Inviato: 15/7/2013 0:39  Aggiornato: 15/7/2013 0:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: Il caso Zimmermann
'MURICA


REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
lx_alfo_xl
Inviato: 15/7/2013 1:22  Aggiornato: 15/7/2013 1:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/9/2006
Da:
Inviati: 93
 Re: Il caso Zimmermann
quindi in Florida devi stare attento a provocare qualche Vito Catozzo
che c'è il rischio che ti possa scaricare un mitra addosso. Agghiacciante!

mirco
Inviato: 15/7/2013 5:07  Aggiornato: 15/7/2013 5:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:


Infine, notiamo che Zimmermann è stato ritenuto "non colpevole" della morte di Trayvon Martin da una giuria formata da cinque donne bianche e da una donna messicana come lui


Bisognerebbe chiedere a queste 6 donne le motivazioni.
Dovrebbero essere pubbliche proprio come le motivazioni di una sentenza in Italia ( magari non sono pubbliche affatto ). Ci si potrebbe fare un idea più chiara di come sono andate le cose dall'inizio e alla fine, senza nulla togliere al resoconto della redazione, per vedere se la verità dei fatti e la verità processuale coincidono in questo processo che si sapeva fin da subito sarebbe diventato mediatico.

Nella scaletta dei razzisti bianchissimi i messicani dovrebbero essere uno scalino sopra ai neri ed uno scalino sotto rispetto ai cinesi-indiani che a loro volta sono uno scalino sotto rispetto ai quasi bianchi come gli Italiani.
Negli USA non c'è praticamente lo stato sociale e le leggi sono ancora quelle del far-west, però bisogna dire che se sono "contenti!" loro sono contenti tutti ( gli strumenti per cambiare esistono anche in America, ma se prima non cambiano le persone dubito che ci saranno stravolgimenti nella loro visione della vita...)
Forse con il tempo cambieranno.. magari anche in peggio. L'Europa dovrebbe dare una lezione di democrazia a questi cow-boy.

Sertes
Inviato: 15/7/2013 9:15  Aggiornato: 15/7/2013 9:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il caso Zimmermann
Continua la lotta dell'establishment contro il possesso delle armi da parte di privati cittadini.

Questa è l'unica spiegazione per cui un caso come questo raggiunga il mainstream, e per fortuna che per una volta hanno trovato un caso reale senza doverne creare uno apposta (ricordo che il 20 luglio è il primo anniversario del false-flag "aurora shooting", quello di Batman)... cioè qui il false-flag è la sentenza, che permette al caso di esplodere sui media, e poi tutti belli implotonati a condannare lo strumento.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
fefochip
Inviato: 15/7/2013 9:40  Aggiornato: 15/7/2013 10:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
In secondo luogo, Zimmermann ha subito dichiarato di aver agito in legittima difesa. E qui scatta la seconda legge americana (che non è soltanto della Florida, in questo caso, ma di tutti gli Stati Uniti): la polizia non ti può arrestare se non esiste una "probable cause", ovvero se non esistono indicazioni concrete che tu abbia commesso un reato di qualunque tipo.


francamente non mi torna qualcosa dal punto di vista della logica :

il ciccione ha ammazzato il ragazzino ...non lo ha mica negato.
c'erano "indicazioni" che non lo avesse fatto?

invoca la legittima difesa? benissimo ,sia messo agli atti e detto al giudice e alla giuria.

ma se i poliziotti prendono una decisione di lasciarlo andare in pratica si sostituiscono al giudice .

il paragone
Citazione:
Se passi in macchina davanti alla polizia con quattro cadaveri che penzolano dai finestrini è possibile che tu venga fermato. Se invece i cadaveri non si vedono, tu porti correttamente la cintura e le gomme non sono nè lisce nè sgonfie, nessuno ti può fermare.

non mi sembra possa reggere nel senso che estendendo il ragionamento della legittima difesa in questo modo non si arresta piu nessuno che spara a un altro a meno che non ci siano testimoni,telecamere ,ecc .

un conto è andare per la propria strada con la macchina e un vigile cacacazzi ti ferma per un "controllo" in cerca di qualcosa che non va (principio veramente inaccetabile in italia) un altro è che hai ucciso un uomo però siccome TU dichiari di aver agito per legittima difesa allora il poliziotto si sostituisce al giudice e ti lascia andare.

la legittima difesa si deve DIMOSTRARE perche l'evidenza è che hai ammazzato una persona , tutto il resto viene dopo.

tra l'altro come detto nell'articolo un principio basilare è stato bellamente ignorato ovvero che la difesa deve essere proporzionale all'offesa (ma questa cosa sappiamo che gli americani dall'11 settembre in poi non la applicano piu)

a questo punto spero per tutti loro che si sia trattato di un caso di malagiustizia per motivi razziali perche se si sono applicate la leggi descritte da massimo le prospettive sono ancora piu cupe

in entrambi i casi sempre piu felice di essermi sempre rifiutato di visitare questo paese di ...

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Notturno
Inviato: 15/7/2013 10:13  Aggiornato: 15/7/2013 10:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

Continua la lotta dell'establishment contro il possesso delle armi da parte di privati cittadini.


Concordo.

Sembra che Zimmermann sia credibile circa l'aggressione subita, quindi la parte dubbia si sposta su una presunta mancanza di proporzione tra offesa e difesa.

Ma la proporzione non si misura tanto in termini di armi usate.

Non è che morire per un pugno sia così difficile (lo abbiamo anche già visto su questo forum) e nessuno ti obbliga a usare le stesse armi (pugni contro pugni o mitra contro mitra).

La proporzione deve riguardare i "beni in conflitto" e deve tenere conto della "giustezza" delle diverse posizioni dell'aggressore e dell'aggredito, riconoscendo un certo favore a chi subisce un'aggressione ingiusta.

Insomma, se qualcuno mi aggredisce di notte e mi tempesta di pugni e io sto rischiando di soccombere, senza sapere che cosa potrebbe succedermi una volta che venissi sopraffatto, beh.... io mi difendo in qualunque modo.

Mazzucco sembra ritenere ingiusta la sproporzione tra pugni e pistola, ma quello non era un ring, con un arbitro che vegliasse sul rispetto delle regole.

Quella era una strada buia, di notte, in cui un tizio ha aggredito un altro, senza alcun motivo, con calci e pugni.

Se Zimmermann avesse perso coscienza per i pugni, che cosa sarebbe successo secondo voi?

L'aggressore sarebbe tornato al suo angolo in attesa del conteggio dell'arbitro?

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
fefochip
Inviato: 15/7/2013 10:13  Aggiornato: 15/7/2013 10:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
qua tocca rimpiangere i tempi in cui si metteva nella mano della vittima ormai cadavere un coltello o la pistola di riserva per rendere plausibile una legittima difesa.

roba vecchia ....da film di altri tempi .

adesso puoi ammazzare a patto che non ci siano testimoni .
basta poi dare una bella capocciata in terra e dicendo che è stato l'uomo nero e tutto va apposto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 15/7/2013 10:19  Aggiornato: 15/7/2013 10:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Insomma, se qualcuno mi aggredisce di notte e mi tempesta di pugni e io sto rischiando di soccombere, senza sapere che cosa potrebbe succedermi una volta che venissi sopraffatto, beh.... io mi difendo in qualunque modo.......Quella era una strada buia, di notte, in cui un tizio ha aggredito un altro, senza alcun motivo, con calci e pugni.


ma non mi pare calzante l'esempio.

chi ha seguito chi?chi è andato a cercarsi lo scontro(portandosi una pistola perche per carità è bbuio)?chi ha seguito l'altro per un motivo ipotizzato?chi si stava facendo i cazzi suoi ed è stato fermato da uno con una pistola?

anche il ragazzo con lo stesso tuo ragionamento si poteva sentire in pericolo , magari proprio perche il vigilantes de noantri aveva estratto l'arma .

poi dice che era in pericolo dalla colluttazione che lui stesso si era cercato (ammesso che non si sia procurato da solo le lesioni con le quali è stato scagionato) e il gioco è fatto

Citazione:
Non è che morire per un pugno sia così difficile (lo abbiamo anche già visto su questo forum) e nessuno ti obbliga a usare le stesse armi (pugni contro pugni o mitra contro mitra).

in realtà tu ti riferisci (credo)a un caso particolarmente sfortunato perche invece uccidere un uomo a pugni è tutt'altro che facile (tanto che nella fattispecie a cui ti riferisci il colpo mortale è stato quello alla nuca cadendo sul pavimento e non certo quello diretto che probabilmente aveva solo fatto perdere i sentimenti) e comunque sostenere che sia la stessa cosa mi pare un po tirato per i capelli.
la facilità con cui si uccide con un arma non è nemmeno lontanamente paragonabile a dei pugni ...suvvia.

se fosse cosi allora veramente hanno ragione gli americani a portarsi un arma da fuoco sempre appresso ...tanto ha la stessa efficacia di un pugno no?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Homero
Inviato: 15/7/2013 10:30  Aggiornato: 15/7/2013 10:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Il caso Zimmermann
@ lx_alfo_xl

se non sei un "nigger", non ti succede nulla

una serie di considerazioni sugli USA...

1) sono stati, e saranno sempre, una nazione razzista...e non parlo solo dei bianchi vs resto del mondo, ma proprio di odio e lotta tra le varie etnie presenti sul territorio (in questo caso Zimmermann, ad esempio, è un ispanico); un odio e una lotta fomentate dalle politiche americane e da un "clima" che favorisce questo tipo di divisioni, per portare a quello stato di polizia che già è in corso

2)molti (giustamente) si scandalizzano per la frase di Calderoli sul ministro Kyenge; alcuni miei amici che stanno in USA mi hanno detto: "se fosse successo qui, lo avrebbero arrestato ed escluso immediatamente dalla scena politica"...sì, tutto giusto e corretto: poi però ti accorgi che qui da noi in pullman il vecchietto parla del "negher" che rompe, ma vi sono pochi casi di violenza interrazziale, mentre in USA se ti azzardi ad usare un termine razzista vieni (ripeto giustamente) attaccato e processato, ma se uccidi un ragazzo indifeso che stava tornando dal supermercato non ti succede nulla, anzi magari ti danno un bella pacca sulla spalla per complimentarsi.

Dimmi Massimo, tu che vivi lì, anche se in una zona forse più "tollerante", se ho detto cavolate

p.s. se non capiamo che siamo tutti interconnessi, che il mio destino è uguale al tuo, che la mia vita vale quanto la tua, che "io sono te e tu sei me" (non è concetto "New Age", è fisica quantistica) saremo destinati, tutti, alla distruzione...e ho il sospetto che qualcuno remi (intenzionalmente) in quella direzione, e mi spaventa conoscerne le motivazioni...

uhura
Inviato: 15/7/2013 10:38  Aggiornato: 15/7/2013 10:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/5/2008
Da:
Inviati: 133
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Insomma, se qualcuno mi aggredisce di notte e mi tempesta di pugni e io sto rischiando di soccombere, senza sapere che cosa potrebbe succedermi una volta che venissi sopraffatto, beh.... io mi difendo in qualunque modo.


Il povero Tray era SEGUITO da questo trentenne piazzato e sheriffoide. Il ragazzo si sarà probabilmente anzi sicuramente spaventato ma non ci sono prove dell'aggressione al vigilantes .Per quello che mi riguarda il vigilantes può essersi spaccato la faccia da solo per avere un alibi da presentare dopo essersi accorto di aver fatto una cazzata.

Tra l'altro la differenza fisica tra i due avrebbe permesso al baldanzoso protettore della "pax " del quartiere di difendersi senza ricorrere all'uso delle armi.

Mi sembra che la sproporzione tra una raffica di pugni (non provata) e l'uso di una pistola che ha causato la morte del ragazzino (questa invece certa e provata) sia indubitabile.

SE LA VERSIONE DEL VIGILANTES DOVESSE ESSERE VERA - MA NE DUBITO FORTEMENTE - L'ECCESSO DI LEGITTIMA DIFESA E' PALESE. UN UOMO ARMATO CONTRO UN RAGAZZINO DISARMATO.
E' Zimmermann che è uscito di casa armato alla ricerca di un mariuolo da sistemare: purtroppo sulla sua strada ha inciampato Tray che andava semplicemente a comprare una bibita e tornava a casa col cappuccio calato perchè pioveva.

Dio ci salvi dagli eroi, Dio ci salvi dalle millantate buone intenzioni (protezione del quartiere) .

L'ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte.

Duca di Lévis
Notturno
Inviato: 15/7/2013 10:52  Aggiornato: 15/7/2013 10:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

Fefo ha scritto:
chi ha seguito chi?chi è andato a cercarsi lo scontro(portandosi una pistola perche per carità è bbuio)?


Beh.... tutto può essere, certo, ma la ricostruzione presentataci è questa:

Citazione:

Mazzucco ha scritto:
Nel frattempo, Trayvon era scomparso alla sua vista - ha detto Zimmermann - per cui lui è sceso dalla macchina, "per vedere dove andava". Il poliziotto che era al telefono con lui ha sentito la portiera della macchina che sbatteva, e gli ha chiesto se fosse uscito dalla macchina. Zimmermann ha risposto di sì, e il poliziotto gli ha detto "non è necessario che lo segua. Rientri in macchina, ci pensiamo noi". Zimmermann ha acconsentito, e ha chiuso la telefonata.

A quel punto, racconta Zimmermann, Trayvon "è saltato fuori dal nulla" e gli è saltato addosso, "iniziando a picchiarlo e a sbattergli la testa sul selciato". Zimmermann ha iniziato a urlare, chiedendo aiuto, dopodiché è riuscito a mettere mano alla pistola e a sparare a Trayvon.


Non mi sembra un inseguimento, Federì....

Uno scende dalla macchina, stando al tel con la polizia, poi!, per vedere qualcuno che si muove in maniera un po' strana e si ritrova aggredito?

Ragazzi, a me sembra che certe volte per voi il "cattivo" debba per forza coincidere con "chi vince".

Insomma, SE la ricostruzione è quella lì, allora abbiamo un tizio aggredito di notte per strada da un altro tizio.

Che cos'è che non ti piace? Che l'aggredito fosse armato? E meno male che lo era.... Gli stavano schiantando la testa sul selciato e c'è pure chi parla di "non proporzionalità" tra aggressione e difesa.

Cos'altro? Che era una vigilante del cavolo, magari un semi-sballato un po' paranoide?

E puo' essere, certo.

Ma l'aggressore non era lui, Fede.

Era l'altro.

E non era Zimmermann che stava spiaccicando la faccia di uno sul selciato.

Era l'altro.

Zimmermann aveva anche chiamato la polizia. E questo vuol dire che non aveva voglia di affrontarla lui questa situazione. Non fremeva dal desiderio di "fare tiro al bersaglio sul piccolo negro".

A me quest'idea per cui dovremmo sempre farci i cazzi nostri, scappare e basta, evitare il confronto, ecc... boh, non mi piace...

Io sono cresciuto a Foggia, una città in cui 40 anni fa le bande infestavano le strade.

So che cosa vuol dire vivere in quel tipo di ambiente.

Sei sotto assedio, ti senti a rischio SEMPRE, ogni istante del giorno e affronti situazioni assurde tante di quelle volte che è un miracolo che non ci siano più esplosioni di violenza.

A me Zimmermann sembra più vittima dell'altro.

E' stato aggredito, pestato e ha rischiato la vita e si ritrova misurato in ogni peletto e su di lui scrivono persino a 5000 km da casa, in un forum in lingua incomprensibile.

Boh....

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
polaris
Inviato: 15/7/2013 10:55  Aggiornato: 15/7/2013 11:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Il caso Zimmermann
autorimosso

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Notturno
Inviato: 15/7/2013 10:58  Aggiornato: 15/7/2013 10:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

Non è che morire per un pugno sia così difficile (lo abbiamo anche già visto su questo forum) e nessuno ti obbliga a usare le stesse armi (pugni contro pugni o mitra contro mitra).

in realtà tu ti riferisci (credo)a un caso particolarmente sfortunato perche invece uccidere un uomo a pugni è tutt'altro che facile (tanto che nella fattispecie a cui ti riferisci il colpo mortale è stato quello alla nuca cadendo sul pavimento e non certo quello diretto che probabilmente aveva solo fatto perdere i sentimenti) e comunque sostenere che sia la stessa cosa mi pare un po tirato per i capelli.
la facilità con cui si uccide con un arma non è nemmeno lontanamente paragonabile a dei pugni ...suvvia.

se fosse cosi allora veramente hanno ragione gli americani a portarsi un arma da fuoco sempre appresso ...tanto ha la stessa efficacia di un pugno no?



No, Fede, non la mettere su un piano che non ha senso.

La proporzione, lo ripeto, non va verificata tanto sullo "strumento" utilizzato (anche se c'è una parte della dottrina che sostiene questo, ma è chiaramente molto minoritaria), bensì sul valore dei beni in gioco.

Esempio: pericolo di piccole lesioni CONTRO pericolo di vita.

E' ovvia la sproporzione, qui, no?

Tu mi dai UN CEFFONE, magari in pubblico, magari in un bar, senza evidente volontà di proseguire nell'aggressione, beh, io non ti posso sparare, ovvio!

Ma, all'opposto, in una situazione come quella, in cui i valori in gioco erano molto molto simili, beh.... io me ne catafotto se tu mi stai "soltanto" spiaccicando la mia faccia sul selciato e mi stai scapocciando sul marciapiede A MANI NUDE, perché in gioco c'è un serio e prevedibile pericolo per la mia incolumità, anche a livello massimo, probabilmente.

Ed in casi così anche il ricorso alle armi è ammissibile....

Capisco che siamo al limite, in una situazione di confine, ma la situazione non è così sproporzionata come Mazzucco ce la presenta.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Davide71
Inviato: 15/7/2013 10:59  Aggiornato: 15/7/2013 10:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Il caso Zimmermann
Ciao a tutti:

buffo come in America sia sempre necessario specificare la "razza" di una persona. Il "bianco-ispanico", oltretutto, non porta neanche un cognome "ispanico"!
Inoltre è incredibile come le leggi americane siano sempre più rigide e più dure di quelle di ogni altro Paese e poi al lato pratico chiunque possa fare quello che vuole, purchè abbia a disposizione un buon avvocato!

Cmq. devo ammettere che le norme sulla legittima difesa permettono abusi sia da parte del criminale sia da parte della "vittima"; anche la giustizia è un'arte difficile, e non tutti i giudici la sanno applicare.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Notturno
Inviato: 15/7/2013 11:09  Aggiornato: 15/7/2013 11:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Ciao Uhura, sono Ettore :)

Boh, io non lo so se la versione del vigilante sia vera o no.

Se è una balla, allora la faccenda cambia, è ovvio.

Ma se le cose stanno come detto, allora non capisco perché ti arrabbi così tanto.

Se il ragazzino ha aggredito lo "sceriffo" (ironico!!) ha sbagliato e si è messo LUI in condizioni di pericolo.

Ripeto, può anche essere che la versione data sia fasulla, ma se non lo fosse, risulterebbe che il ragazzino stava sbattendo la testa di Zimmermann sul selciato.

Le ferite sono state considerate compatibili con la versione data.

Non capisco che cosa ti fa scattare questa idea di non credere a Zimmermann.

L'idea della ronda? Il fatto che fosse una sorta di vigilante?

Su questo ti stra-capisco e ti giuro che una cosa simile io la considero pericolosissima e assolutamente da evitare.

Però..... io e te stiamo pensando questo stando belli, seduti davanti a un pc, con l'aria condizionata e una comoda poltroncina sotto il popo'.

Non è facile giudicare da qui.... quello che succede lì.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Notturno
Inviato: 15/7/2013 11:12  Aggiornato: 15/7/2013 11:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Davide, guarda che anche qui in Italia adesso le notizie di cronaca riportano spessissimo info (un pochino "sospette") sull'etnologia del criminale di turno.

Fai una prova e vai su Google: "STUPRO RUMENI" e guarda che risultati ottieni.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
uhura
Inviato: 15/7/2013 11:27  Aggiornato: 15/7/2013 14:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/5/2008
Da:
Inviati: 133
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Non capisco che cosa ti fa scattare questa idea di non credere a Zimmermann.
Citazione:
L'idea della ronda? Il fatto che fosse una sorta di vigilante?


Ciao Ettore! :)

Beh sì, devo ammettere che tanto zelo nel difendere il quartiere mi lascia un po' perplessa, quando soprattutto si difende il quartiere armati di pistola e all'inseguimento di un pericolosissimo minorenne a caccia di Seven Up (brutta gente....)

Non voglio generalizzare, ci sono molte persone che fanno le ronde animate da ottime ragioni. Spesso non sono armate e si fanno chiamare "angels "di qualche cosa. Sono di supporto alle forze dell'ordine, di conforto ai cittadini e non amano la violenza tanto che appunto girano disarmati.

Poi però ci sono anche molti frustrati che non essendo riusciti ad entrare nelle forze regolari poste a tutela dei cittadini decidono di canalizzare le loro "energie" nella difesa del loro quartiere in modi "alternativi"e se trovano da menare le mani sono più contenti.

Zimmermann mi sembra appartenere a quest'ultima categoria, non solo per il motivo che è stato lui ad uscire armato di casa ma soprattutto perchè ha inizato lui - a quanto sembra - a seguire Tray. Mi sa proprio di giustiziere, perdonami. La polizia gli aveva detto di restare in macchina ma il nostro zelante tutore della pax civica è sceso lo stesso dall'auto per seguire il ragazzino che aveva perso di vista e da quel punto in poi abbiamo solo il suo racconto e non credo che Zimmermann ci tenga a finire in galera.. Credo che la versione di Tray - se avesse potuto raccontarla - sarebbe stata differente.

Mi domando perchè Zimmermann non sia rimasto in macchina come suggeritogli dalle forze dell'ordine ed abbia invece deciso di seguire il povero Tray ponendo in atto questa miserabile e tragica Sheriffeide.

Certo che qualcosa non mi torna!

Citazione:
Non è facile giudicare da qui.... quello che succede lì.


Concordo, ma dal momento che è agli atti che la polizia intimò a Zimmermann di rimanere in macchina " Rientri in macchina, ci pensiamo noi" e che ci avrebbero pensato loro la sua disubbidienza mi fa pensare ad un giustizialismo rozzo e approssimativo (ormai nella sua testa il "ragazzoneroincappucciatoepericoloso" era da fermare e sarebbe stato lui a fermarlo) piuttosto che alla effettiva volontà di difendere i concittadini.

Trayvon è morto a 70 metri da casa sua: mi viene in mente che avesse intenzione dirientrare a casa piuttosto che saltare addosso dal buio ad un uomo che lo inseguiva e che probabilmente lo stava facendo sentire braccato. Ma posso solo fare delle illazioni. Se poi ha davvero aggredito Zimmermann non vedo perchè sparare per uccidere quando lo stesso vigilantes aveva chiamato la polizia e sapeva che erano in procinto di arrivare. Anzi, proprio il fatto che la polizia stava giungendo sul posto lo avrà spinto a cercare in fretta e furia una versione plausibile e con sommo sprezzo del pericolo si è sfranto da sé la faccia sul selciato. Che eroe! Scusami, ma è il mio pensiero dopo aver letto la sola versione del vigilantes.

L'inferno è lastricato di buone intenzioni. Un massima abusata ma non per questo meno reale

L'ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte.

Duca di Lévis
Giacula
Inviato: 15/7/2013 11:46  Aggiornato: 15/7/2013 11:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/11/2005
Da:
Inviati: 215
 Re: Il caso Zimmermann
Con quel cognome come potevano condannarlo?

Calvero
Inviato: 15/7/2013 12:20  Aggiornato: 15/7/2013 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il caso Zimmermann
____________________
_________________
___________


NOTTURNO:

Citazione:

Ma la proporzione non si misura tanto in termini di armi usate.

Non è che morire per un pugno sia così difficile (lo abbiamo anche già visto su questo forum) e nessuno ti obbliga a usare le stesse armi (pugni contro pugni o mitra contro mitra).

La proporzione deve riguardare i "beni in conflitto" e deve tenere conto della "giustezza" delle diverse posizioni dell'aggressore e dell'aggredito, riconoscendo un certo favore a chi subisce un'aggressione ingiusta.

Insomma, se qualcuno mi aggredisce di notte e mi tempesta di pugni e io sto rischiando di soccombere, senza sapere che cosa potrebbe succedermi una volta che venissi sopraffatto, beh.... io mi difendo in qualunque modo.



Quello che è giusto è giusto. Esattamente.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Vanvera
Inviato: 15/7/2013 12:36  Aggiornato: 15/7/2013 12:36
So tutto
Iscritto: 23/9/2012
Da: Ovunque
Inviati: 9
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Bisognerebbe chiedere a queste 6 donne le motivazioni.

Non servono motivazioni. Il diritto in USA (tranne che in Lousiana, legata al civil law) è il common law. Il fatto che ci sia la giuria, scelta casualmente (!) e fatta di normali cittadini, è considerato un altissima dimostrazione di civiltà.
Poi se la giuria vota in un modo o in un altro per antipatia, per noia o per un vero senso di giustizia, non è importante. E' anche vero che gli americani in media sono dei gran fanatici e tutte e 6 le donne saranno convintissime di aver votato nel modo corretto di fronte alla patria e a dio.
Per di più le sentenze fanno legge, quindi il caso Zimmerman servirà da modello per tutti i futuri casi in cui un uomo armato uccide per legittima difesa un disarmato. Gli avvocati potranno citare "il caso Zimmerman" e far notare al giudice che fu assolto.
Aberrante. E questa è la giustizia negli USA.

Chissà cosa si trova a liberare la fiducia nelle proprie tentazioni,
allontanare gli intrusi dalle nostre emozioni,
allontanarli in tempo e prima di trovarsi solo
con la paura di non tornare al lavoro.
Maksi
Inviato: 15/7/2013 12:41  Aggiornato: 15/7/2013 16:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Questo caso e' diventato rilevante mediaticamente solo per ragioni razziali. Ottima pappa pronta per attivare la grancassa mediatica: un uomo parzialmente piu' bianco ammazza un ne*ro disarmato. Razzismo!

Anche nella "selvaggia" america questi fatti sono comunque eccezioni... ed infatti se vogliamo proprio scoprire i "colori" dei crimini violenti, provvengono in gran parte dal ceppo nero (sisi, sono poveri e quindi "culturalmente" predisposti al crimine... in realta' sono "involuti" anche da criminali, tanto che le altre bande criminali etniche (italiani, irlandesi, ebrei, cinesi...) hanno poi raggiunto uno status importante nell'ambito sociale ed hanno cambiato l'aspetto del crimine). Ovvio che in certe zone e quartieri queste cose le si sa' (dove non c'e' il politicamente corretto del "siamo tutti uguali") e provocano certe tensioni che si manifestano poi in fatti simili. Penso che il ragazzo nero non fosse un santarellino e che quello "bianco" sapesse benissimo quale "concrega" frequentasse. Probabilmente l'ha voluto avvertire che qui vige un certo controllo da parte di questi "sceriffi della domenica"; il nero si e' probabilmente arrabbiato e probabilmente l'ha aggerdito, senza sapere che fosse armato.

Al di la' del caso in se', che e' solo un esempio del degrado della societa' multirazziale - che proprio la Kyenge* considera una forma evoluta di civilta' -, e' interessante notare come ci spingano ad essere passivi verso certe forme avanzate di tolleranza: a parti invertite (nero con la pistola ed un bianco "sospetto" ammazzato) nessuno parlerebbe di questo caso. Anche perche' succede ogni giorno.

Comunque, pensate quanti morti in meno ci sarebbero del picconatore "milanese" Kabobo, se qualcuno armato avesse vigilato la zona. Dite che ci sono gia' le forze dell'ordine? Ma quelle ormai perseguitano i "razzisti del web", che mandano pericolosi messaggi di "odio" ed "intolleranza" verso l'eterne vittime (virtuali) del "razzismo bianco".

Il mondo reale e' ben altra cosa.

perspicace
Inviato: 15/7/2013 12:53  Aggiornato: 15/7/2013 12:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Il caso Zimmermann
Perché la mente malata gli dice che se uno ti sta pedinando di fatto limitando la tua libertà e ti urla dietro frasi minacciose e offensive ecco quello li è "normale". Se quel qualcuno poi dopo averti pedinato, mostrandoti la sua cattiveria ti inizia inizia ad aggredire facendo nascere una colluttazione sempre nella mente malata di queste persone diventa normale che questi ti spari perché ti sei difeso.

Uno Stalker che va in giro di notte a seguire e uccidere giovani ragazzi disarmati.

Un pazzo e chi non vede la follia di tutto questo è pazzo come lui.

Ma non c'è da stupirsi queste cose sono la "normalità" nella terra della pazzia legalizzata.

La naazione fatta ad immagine di Satana in persona.


Riposa in pace Trayvon Martin.


Guerrafondai che praticano la tortura e promuovono l'uso delle armi il mondo dovrebbe provare disgusto per una nazione del genere invece gli apprezzano segno che il mondo è malato.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
jerimum
Inviato: 15/7/2013 13:27  Aggiornato: 15/7/2013 13:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: Il caso Zimmermann
Grazie per aver pubblicato un articolo che spiega in maniera compresibile le dinamiche della legge americana e come possa un gesto cosi grave essere stato assolto.

Come al solito tra Corsera e Repubblica nessuno dei giornalisti ha dato una spiegazione del sistema legislativo americano, di come funziona una giuria popolare e di cosa sia la "Stand your ground", si sono solo preoccupati di amplificare il caso probabilmente per seguire ordini superiori.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
perspicace
Inviato: 15/7/2013 13:37  Aggiornato: 15/7/2013 13:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Il caso Zimmermann
Quanto alla Lega Nord andrebbe chiusa sequestrati tutti i beni e arrestati i vertici che promuovono il razzismo all'americana.

Il loro essere secessionisti li qualifica come un pericolo per l'integrità nazionale.

Il loro essere razzisti della specie che pensano che le razze umane sia differenti li qualifica come un pericolo per la convivenza civile.

Il loro essere ancora li dopo le innumerevoli volte che hanno disonorato la bandiera e il popolo Italiano li qualifica come un fallimento per l'Italia stessa.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
fefochip
Inviato: 15/7/2013 14:12  Aggiornato: 15/7/2013 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
@ notturno

è la terza volta che riscrivo tutto ...fiumi di parole e dopo ci perdiamo.
cerco di essere sintetico :

"uno" spara a un' "altro" e l'altro schiatta sul posto.

c'è un evidenza imperativa: una persona morta a terra freddata da "uno"

a quel punto uno si deve difendere e deve giustificare il suo operato per non pagarne le conseguenze.
questo passaggio è fondamentale perche "uno" non è piu "innocente" fino a prova contraria perche ha ammazzato qualcuno.

a quel punto è un giudice (giuria) che deve decidere se "uno" ha agito per leggittima difesa NON la polizia intervenuta.

la polizia intervenuta NON era testimone altrimenti tutto sto casino probabilmente non c'era.

quindi si devono fare le indagini ,si ferma il tizio , si raccolglie l'unica deposizione disponibile (la versione dell'omicida) e si raccolgono le prove sul posto per cercare di capire IN SEGUITO se le cose sono andate effettivamente come dichiarato dall'unico test.

tanto per fare un esempio nella fattispecie:
capire se il sangue sul corpo della vittima morta è tutto suo o ce n'è dell'altro .
capire se c'è il sangue dell'altro se è compatibile con la versione offerta dal tipo
esaminare l'omicida ,le ferite riportate e il sangue addosso e capirne la provenienza.
esaminare dove è il sangue sul luogo del delitto , di chi è e capire se quelle tracce sono compatibili con la versione offerta.

tu pensi che siano state fatte queste cose ?
io sono CERTO che non possano essere state fatte correttamente perche zimmerman è stato lasciato andare ed è stato arrestato solo due settimane dopo quando ormai tutte le tracce su di lui inservibili e quelle in terra e sul posto le hanno prese?(sarebbe strano visto che gli hanno subito creduto)

quello che ti sto dicendo è prassi normale.
viene da domandarsi PERCHE' non è stata seguita. perche la polizia ha lasciato andare zimmerman sostituendosi al ruolo di giudice/giuria

l'unica evidenza che non aveva bisogno di prove scientifiche era il corpo a terra dell'altro .

quindi il vero responsabile di questo scandalo non è certo il vigilante che si poteva fare un bel pacco di cazzi suoi quella sera invece che andare in giro armato pronto a sparare.

il vero responsabile è questo sistema ignobile che permette queste cose .

e quindi come torno a ripetere

se è vero che la polizia ha agito (non fermando zimmerman) nel pieno rispetto delle leggi io rabbrividisco al pensiero di trovarmi in un paese in cui per legge se ti ammazzano potenzialmente il tuo assassino nemmeno viene fermato dalla polizia basta invocare quelle 4 cazzate di leggi nuove di merda e l'assassino se ne va.
se non ha agito nel rispetto della legge lasciando andare l'omicida c'è da inorridire ugualmente ad avere una polizia cosi
in questo secondo caso l'ombra del razzismo si aggira opprimente perche l'unico movente che mi viene in mente al lasciare andare zimmerman (nell'ipotesi che non dovevano farlo) è un motivo di solidarietà razziale

in entrambi i casi ribadisco che sono contento di non essere mai andato in un paese del genere

p.s. niente non sono stato sintetico

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
toussaint
Inviato: 15/7/2013 14:21  Aggiornato: 15/7/2013 14:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
Zimmermann...
strano cognome per un ispanico...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 14:22  Aggiornato: 15/7/2013 14:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
Zimmerman una vittima?

Qui non c'e' solo la sproporzione d'arma, ma anche di stazza (72 kg contro 84 kg) e di età. Certo tutto può essere, ma abbiamo un'unica versione ed e' quella del sopravvissuto.

Poi gli ante e post fatti sembrano parlare abbastanza chiaro. Lo sceriffo e' sceso e ha attivato l'azione con le conseguenze note.

Nessun movente all'aggressione da parte del morto, a parte la sua eventuale legittima difesa in cui ha avuto la peggio.

Concordo con la versione di uhura.

In ogni caso il vero imputato qui dovrebbe essere l'assurda legislazione della Florida.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
fefochip
Inviato: 15/7/2013 14:23  Aggiornato: 15/7/2013 14:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
ecco mi è venuta la sintesi:

colombo faceva una pippa ai poliziotti intervenuti sul posto che dalle evidenze del luogo e delle ferite hanno capito che la versione di zimmerman era quella giusta in 4 e 4 otto

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
toussaint
Inviato: 15/7/2013 14:29  Aggiornato: 15/7/2013 14:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
risolto il caso.
come immaginavo, Zimmermann è ebreo per parte di padre:
ma quale ispanico

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 15/7/2013 14:31  Aggiornato: 15/7/2013 14:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
magari se smanettavate un pò come ho fatto io, ci si risparmiava un sacco di cazzate che mi sono dovuto leggere nei commenti, vero notturno?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 15/7/2013 14:35  Aggiornato: 15/7/2013 14:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
spettacolare poi l'articolo de Il Giornale che per salvare Zimmermann dall'accusa di razzismo rivela la sua vera origine, permettendoci così di capire chiaramente il perchè un non bianco sia stato così spudoratamente protetto per un omicidio che più palese non si può.
Un omone robusto e armato contro un ragazzino mingherlino e disarmato.
solo per un ebreo ci si poteva scomodare a tirar fuori una sequela di cazzate immaginifiche per salvargli il culo.



P.S.: se fosse stato un ispanico "puro" stava già nel braccio della morte, anche perchè non credo che faccia piacere fronteggiare una nuova ondata di riots nei ghetti.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 14:39  Aggiornato: 15/7/2013 14:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
Il desiderio di manipolazione poi e' sempre forte.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
toussaint
Inviato: 15/7/2013 14:47  Aggiornato: 15/7/2013 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
appunto.
perchè mai un sito dovrebbe inventarsi una manipolazione così palese e facilmente sputtanabile?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Sertes
Inviato: 15/7/2013 14:56  Aggiornato: 15/7/2013 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il caso Zimmermann
Autorimosso

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Maksi
Inviato: 15/7/2013 15:11  Aggiornato: 15/7/2013 15:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
etrnchild:

Il desiderio di manipolazione poi e' sempre forte.

Non e' desiderio, ma strategia. Logico che era un nigger vero e' proprio.
Intanto la foto del dodicenne ha fatto il giro del mondo e per tutti e' diventato quell'innocuo ragazzino adolescente, che passeggiava, aggredito senza un perche' dal razzista "bianco".
Come da programma hanno struemtalizzato la cosa per la manipolare l'opinione pubblica, facendo passare Zimmermann per un "bianco-ispanico". La storia che sia ebreo non viene fatta circolare, ma intanto ha evitato la galera proprio per questo (gli ebrei non possono essere condannati dal tribunale "gentile", se prima non condannati dal Kahal). Se fosse stato veramente un bianco, sarebbe stato spedito in gattabuia per dare l'esempio...

Giano
Inviato: 15/7/2013 15:23  Aggiornato: 15/7/2013 15:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Il caso Zimmermann
Ieri sera su una pagina che non ritrovo ho letto che prima della sera dell'omicidio, esattamente nei tre mesi precedenti, Zimmerman aveva giá telefonato alla polizia per segnalare individui sospetti che si aggiravano nel quartiere. Che c'é di strano? Negli ultimi tre mesi aveva chiamato 46 (quarantasei) volte la polizia. Una volta ogni due giorni. Una di queste volte accusò ingiustamente un bambino del furto di una bicicletta.
Non suona strano in un quartiere che viene definito "tranquillo"?
Nessuno ha pensato che Zimmerman potesse avere qualche problemino alla testa e che forse sarebbe stato bene fargli un discorsetto?

fefochip
Inviato: 15/7/2013 15:26  Aggiornato: 15/7/2013 15:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
a prescindere dalla colpevolezza o dall'innocenza di di zimmerman non lo si poteva lasciare andare cosi sul momento.

è stato un errore terribile perche tutte le considerazioni che ho fatto che a mio avviso sono piu che leggittime e gettano l'ombra del razzismo sulla vincenda.

forse il tutto è stato voluto per aizzare le polemiche armi si armi no?

certamente la questione è stata gestita male oppure il paese è una pentola a pressione pronta a esplodere da un momento all'altro e magari qualcuno lo vuole ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
earlturner
Inviato: 15/7/2013 15:28  Aggiornato: 15/7/2013 15:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
cit - "Continua la lotta dell'establishment contro il possesso delle armi da parte di privati cittadini."

questa e' propaganda.
e' dagli anni novanta che da destra [ nut wings e suprematisti/separatisti ] fomentano questa balla della confisca delle armi...la guerra civile...i campi fema and so on. e non e' MAI accaduto. e MAI accadra' se per questo.
non vedo cosa c'entri poi con questo fatto
e' gia' false flag ANCHE questo fatto ?
di gia' :) ?

ho letto su Indipendent che la ferita d'arma da fuoco sul corpo del giovane coincide con "lui a cavalcioni su Zimmermann", ci sono anche le telefonate di vari testimoni [ al 911 ] che testimonierebbero [ condizionale d'obbligo ] l'attacco di Trayvon
stand your ground non e' che non ha senso in assoluto [in un paese dpove le armi le vendono al supermarket ] e' che ovviamente la gente al giorno d'oggi si sente in pericolo e t'ammazzerebbe per un cazzo di ipad di merda o ti accoltellerebbe per un televisore
imho

fefochip
Inviato: 15/7/2013 15:34  Aggiornato: 15/7/2013 15:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Nessuno ha pensato che Zimmerman potesse avere qualche problemino alla testa e che forse sarebbe stato bene fargli un discorsetto?


che questo zimmerman aveva il pallino di fare "o sceriffo" mi pareva chiaro anche prima. da sola però questa cosa non fa del tackleberry un omicida ma effettivamente mostra un possibile motivo all'innesco della rissa

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
earlturner
Inviato: 15/7/2013 15:38  Aggiornato: 15/7/2013 15:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
complotto ispanocratico
:D



*il papa' tedesco ? austriaco ?
no, una false flag per levare le armi ai fanatici americani [ perche' sono i fanatici, i preppers quelli con i bazooka in salotto mica la casalinga con la sua glock ] eh gia' cosi' ha senso.

dai si schersa eh

earlturner
Inviato: 15/7/2013 15:46  Aggiornato: 15/7/2013 15:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@toussaint

dovresti sottolineare come queste siano le tue personali opinioni e niente di piu', altro che caso chiuso.
lo spauracchio ebraico uh uh

edit

speravo che almeno su questo forum foste liberi dai fomentatori d'odio.
chissa' forse sono io schiavo della propaganda hollyjewiana
manca solo anti racist a codeword for anti white.
che peccato nessuno ribatta mai a certe bestialita'**, un peccato davvero.

**non tanto per convicere chi porta certe 'argomentazioni' ma per chi legge e magari pensa d'essere sul forum di blood and honour.

Sertes
Inviato: 15/7/2013 15:48  Aggiornato: 15/7/2013 15:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
earlturner ha scritto:
cit - "Continua la lotta dell'establishment contro il possesso delle armi da parte di privati cittadini."

questa e' propaganda.
e' dagli anni novanta che da destra [ nut wings e suprematisti/separatisti ] fomentano questa balla della confisca delle armi...la guerra civile...i campi fema and so on. e non e' MAI accaduto. e MAI accadra' se per questo.
non vedo cosa c'entri poi con questo fatto


Scusa earl, vuoi che ti linki tutte le dichiarazioni a vario titolo di ministri e portavoce in tal senso?
Tutte le proposte di legge che l'amministrazione Obama ha fatto in tal senso?
La più importante delle quali è stata cassata per pochi voti e con grande sorpresa?

Citazione:
e' gia' false flag ANCHE questo fatto ?
di gia' :) ?


Come ho già detto qui il false flag non è l'evento in sè, che è probabilmente il primo evento dopo Aurora a NON essere un false flag.
Qui il false flag è la sentenza, creata apposta per portare il caso su tutti i teleschermi e colpevolizzare ancora il porto d'armi

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 16:01  Aggiornato: 15/7/2013 16:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
@Sertes
Citazione:
Qui il false flag è la sentenza, creata apposta per portare il caso su tutti i teleschermi e colpevolizzare ancora il porto d'armi

Cioe' fammi capire, l'intenzione ultima e' quella di togliere le armi alla gente? Perche' si sta svegliando e potrebbe usarle contro le "elite"?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
earlturner
Inviato: 15/7/2013 16:05  Aggiornato: 15/7/2013 16:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
ciao Sertes
ok son d'accordo sul fatto che il gun control [ se non il ritiro forzato ] sia stato invocato migliaia di volte da molti e mi testimoni anche da Obama ; il fatto pero' [ sul quale non commenti ] e' che questo e' appunto un argomento-spauracchio usato ed abusato dagli estremisti che in realta' puntano ad altro. parlo di anti gov militias, national alliance, white aryan resistance e gruppi minori ma sempre pericolosi. ancora oggi Alex Jones spinge molto su questo argomento e non a caso possiamo collocarlo fra i nut wings [ per eccesso ]
sta di fatto che questa policy NON e' MAI stata attuata e non vedo come potrebbe essere diversamente, ma dico, te lo immagini ? l' ATF che va di casa in casa a requisire armi ai law abiding citizens...wow non voglio pensarci...

non so la vedo come propaganda al contrario..

ciao

toussaint
Inviato: 15/7/2013 16:05  Aggiornato: 15/7/2013 16:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
earlturner, stai sparando cazzate.
io mi sono chiesto come si potesse definire ispanico uno che si chiama Zimmermann.
dai tratti somatici?
ma questo è razzismo.
è come dire che Balotelli è ghanese.
cazzo, se si chiama Balotelli ci sarà un motivo, può voler dire solo due cose:
1) o il padre naturale è italiano
2) oppure è stato adottato.
In entrambi i casi, è italiano perchè lui il Ghana non l'ha praticamente mai visto.
ora, lo sceriffo sparatore di cui stiamo parlando si chiama Zimmermann e poichè il 99,9% dei cognomi tedeschi negli USA appartiene ad ebrei, ho verificato che il suddetto fosse in parte ebreo, cosa semplicissima che potevano fare tutti.
e infatti ho avuto ragione.
ora, questo spiega ciò che altrimenti per me era inspiegabile, ossia che il giudice assolvesse un omicida palese sapendo oltretutto che ciò avrebbe comportato riots nei ghetti e ricordiamo che la magistratura negli USA non è indipendente ma soggetta all'autorità governativa.
lo spiega perchè negli USA la lobby ebraica è potentissima e non consentirebbe mai alla condanna di un proprio membro, soprattutto se accusato dell'omicidio di un inferiore, un nero.
quindi, qui il razzista sei tu, earlturner che dai per scontato che un ragazzino nero con la felpa sia un possibile autore di reato (tra l'altro, è meraviglioso che un omicida sia assolto mentre quel ragazzino è stato condannato per aggressione senza che si possa in alcun modo difendere).
e razzisti sono i titolisti dei giornali che definiscono ispanico Zimmermann solo per i tratti somatici.
ripeto, è come se scrivessero "l'africano Balotelli".
ma Balotelli è italiano (maksi, fattene una ragione)...


edit: non mi dite, "stai confondendo nazioni con gruppi etnici", perchè l'ispanico è un gruppo etnico, l'essere ebreo significa essere cittadini di Israele, ovunque si abiti nel mondo.
con il relativo corpus di "diritti" extraterritoriali, è un pò come essere un diplomatico, con relativa impunibilità...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
funky1
Inviato: 15/7/2013 16:05  Aggiornato: 15/7/2013 16:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Il caso Zimmermann
Secondo me qui il discorso sta prendendo la direzione sbagliata, perché a quanto pare le cose sono andate come dice Zimmerman. A dover essere sotto discussione dovrebbero essere le leggi da far-west, riflettendo però sul fatto che la manipolazione mediatica documentata è stata per lo più mirata a demonizzare Zimmerman e a far apparire Martin come un bambino.
E a quanto pare, visto quello che sto leggendo nei commenti, a rimanere influenzati da questa manipolazione sono tanti anche qui.


"Media portrayal of Martin and Zimmerman

The Associated Press noted that initially the most widely used media photo of Martin was several years old and showed him as a "baby-faced boy," rather than as a 17-year-old young man. To represent Zimmerman, the media chose a shot of a beefy 21-year-old Zimmerman taken seven years prior to the shooting, whereas recent photos show him as slim-faced and more mature. The two outdated photos chosen by the media may have helped shape the initial public perception of the shooting. The AP quoted academic Kenny Irby on the expected effect, "When you have such a lopsided visual comparison, it just stands to reason that people would rush to judgment," and another academic, Betsi Grabe, as saying that journalists will present stories as a struggle between good and evil "[i]f the ingredients are there."[27]

With the release of witness testimony and the details of the altercation prior to Martin's death, various media had advanced the primary source testimony with speculation surrounding the events which further drove public outcry. Martin and Zimmerman's height and weight were the subject of contention in the media and blogs and used to assert speculation.[343] Some of these speculations fueled outrage and controversy on both sides; combining scant or misleading information with speculation.[344][345] Contributing to the controversy was an image of a different person also named Trayvon Martin in a "gangsta" pose; the error discovered much later.[346][347]


Reporting on Zimmerman's call to police

Economist and commentator Thomas Sowell criticized the national media for implying that Zimmerman had continued to follow Martin after the police dispatcher said, "We don't need you to do that." He said that they mostly left out Zimmerman's answer, "O.K." because "too many people in the media see their role as filtering and slanting the news."[348]

After the audio of the call was released, reports by CNN[349] and other news outlets alleged that Zimmerman had said "fucking coons" two minutes and twenty-one seconds (2:21) into the call. Two weeks later on April 4, 2012, CNN claimed that enhanced audio revealed that Zimmerman had said "fucking cold."[350] The following day, April 5, 2012, CNN's Martin Savidge reported that forensic audio expert Tom Owen claimed it was "fucking punks."[351] It is said to be "fucking punks" in the affidavit of probable cause, dated April 11, 2012.[31] Other reviewers of the call have offered alternate interpretations of what was said, some labeling it "unintelligible." According to the Associated Press, the alleged racial slur "fed growing outrage over the police department's initial decision not to arrest Zimmerman."[352][353][354][355]


Misleading audio editing by NBC

Between March 19 and 27, 2012, the NBC Nightly News, NBC's Today show, and NBC's network-owned Miami affiliate WTVJ NBC6[356] ran segments which misleadingly merged parts of Zimmerman's call. On one version of the recording played by NBC, Zimmerman was heard saying, "This guy looks like he's up to no good or he's on drugs or something... He's got his hand in his waistband, and he's a black male."[357] In another what was played was, "This guy looks like he's up to no good. He looks black." In the original 9-1-1 recording, Zimmerman said: "This guy looks like he's up to no good. Or he's on drugs or something. It's raining and he's just walking around, looking about." The 9-1-1 operator then asked: "OK, and this guy, is he black, white or Hispanic?", and Zimmerman answered, "He looks black."[304] The phrase, "He's got his hand in his waistband, and he's a black male" came several exchanges after that point in the conversation.[358][359]

Erik Wemple of the Washington Post wrote that NBC's alterations "would more readily paint Zimmerman as a racial profiler. In reality... Zimmerman simply answered a question... Nothing prejudicial at all in responding to such an inquiry... To portray that exchange in a way that wrongs Zimmerman is high editorial malpractice..."[304]

NBC issued an apology for "an error made in the production process that we deeply regret,"[360] but never apologized on the air.[361] The network said that the Today show and Miami edits took place in two separate incidents involving different people. A Miami-based NBC News producer lost her job, WTVJ reporter Jeff Burnside was fired,[362] and two other employees were disciplined.[363][364] Lilia Luciano, who was the reporter on broadcasts containing both edited versions of the audio,[357][365] was also fired, and her aired reports on the Trayvon Martin story, along with the misleading audio, were removed from the Today website.[366][367]

On December 6, 2012, Zimmerman filed a defamation lawsuit against NBC alleging that they intentionally edited the phone call so that Zimmerman would sound racist. The lawsuit said, "NBC saw the death of Trayvon Martin not as a tragedy but as an opportunity to increase ratings, and so set about to create the myth that George Zimmerman was a racist and predatory villain."[368][369] A NBC spokeswoman said the network strongly disagreed with the accusations that Zimmerman made in the complaint, stating; "There was no intent to portray Mr. Zimmerman unfairly and we intend to vigorously defend our position in court."[370]

Surveillance video mistake

ABC News obtained a surveillance video of Zimmerman walking unassisted into the Sanford police station after the shooting. An officer is seen pausing to look at the back of Zimmerman's head, but ABC originally said that no abrasions or blood can be seen in the video.[371] The Daily Caller disputed this claim, and posted a still from the ABC video which showed the injury on the back of Zimmerman's head.[372] ABC later reported that it had "re-digitized" the video, and said that this version showed "what appear to be a pair of gashes or welts on George Zimmerman's head," but the story's main focus was on a doctor who claimed it was unlikely that Zimmerman's nose had been broken."

It's better to regret something you did than something you didn't do.
earlturner
Inviato: 15/7/2013 16:06  Aggiornato: 15/7/2013 16:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@Etrnlchild

piu' o meno anche se i fini sono diversi, dipende da chi porta questa argomentazione [ fallace dico io ] ; nella maggioranza dei casi sono di destra.

etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 16:06  Aggiornato: 15/7/2013 16:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
@Maksi
Citazione:
Logico che era un nigger vero e' proprio.

Scusa ma l'articolo ha sbufalato le immagini del "nigger" violento...che iniziavano a circolare insieme allo sceriffo intellettuale in giacca e cravatta.

Magari era un ragazzo un po' irrequieto, di certo non girava armato.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Sertes
Inviato: 15/7/2013 16:09  Aggiornato: 15/7/2013 16:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
etrnlchild ha scritto:
Cioe' fammi capire, l'intenzione ultima e' quella di togliere le armi alla gente? Perche' si sta svegliando e potrebbe usarle contro le "elite"?


A mio parere, sì.

Magari togliere no, dato che è un diritto sancito dalla costituzione (i padri fondatori avevano paura dei governi in genere), però limitare così tanto che diventi effettivamente impossibile da gestire.

In ogni caso hanno già limitato l'acquisto di caricatori a grande capienza, poi hanno proposto di marchiare ogni proiettile per sapere da dov'è stato sparato, poi hanno proposto di vietare la libera vendita tra privati, poi hanno tentato di proibire la vendita di armi semi-automatiche ai privati (ovviamente briciole rispetto alla vendita delle armi semi-automatiche agli eserciti e alle forze dell'ordine) ma qui sono stati stoppati.

Anche l'evento di boston è stato fatto con pentole piene di polvere da sparo... e giù fiumi di parole anche contro il libero commercio della polvere da sparo...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Notturno
Inviato: 15/7/2013 16:10  Aggiornato: 15/7/2013 16:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

Touissant ha scritto:

solo per un ebreo ci si poteva scomodare a tirar fuori una sequela di cazzate immaginifiche per salvargli il culo.


Guarda che questa faccenda del bianco/nero, ebreo/gentile sta perdendo senso a favore della dicotomia ricco/povero, quella si che torna sempre a galla.

Guarda che cos'è successo con OJ Simpson, che era nerissimo, ma fu assolto in 10 minuti dall'accusa di aver ucciso la moglie (per la quale, invece, c'erano moltissime prove ed evidenze di colpevolezza).

Per il resto, non ho capito che cosa volevi dire, perdonami.

Citazione:

Fefochip ha scritto:
a prescindere dalla colpevolezza o dall'innocenza di di zimmerman non lo si poteva lasciare andare cosi sul momento.

è stato un errore terribile perche tutte le considerazioni che ho fatto che a mio avviso sono piu che leggittime e gettano l'ombra del razzismo sulla vincenda.


Questo è sacrosantamente giusto!!!

Porca pupazza, a parte ogni altra considerazione, ma non si rilascia un omicida senza verifiche e controlli, cacchio!

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
toussaint
Inviato: 15/7/2013 16:12  Aggiornato: 15/7/2013 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
mi sembra di capire che tanti qui, come funky, non abbiate capito che la foto di Trayvon "forzuto" era falsa, opera come dice etnichild di una manipolazione tesa a favorire Zimmermann.
insomma, molti qui dentro non hanno capito un cazzo di questa storia.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 16:13  Aggiornato: 15/7/2013 16:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
la manipolazione mediatica documentata è stata per lo più mirata a demonizzare Zimmerman e a far apparire Martin come un bambino.


Io credo che ci sia stata manipolazione da entrambe le parti, magari una come reazione all'altra. La verità probabilmente è sempre nel mezzo.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
toussaint
Inviato: 15/7/2013 16:16  Aggiornato: 15/7/2013 16:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
notturno, non hai capito?
eppure è tanto semplice, tutta 'sta merda per difendere un ispanico è semplicemente incomprensibile in un paese come gli USA.
è molto più comprensibile quando scopri che l'ispanico è ebreo.
quanto al discorso armi sì armi no, mi sembra che qui la questione è all'opposto.
si cerca di dimostrare che Zimmermann faceva bene ad andare in giro armato.
e ripeto, il giudice fa quello che vuole il governo in questi casi, negli USA.
quindi Obama sta dalla parte di Zimmermann, qualunque cosa dica ora per calmare i neri incazzati.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
wendellgee
Inviato: 15/7/2013 16:18  Aggiornato: 15/7/2013 16:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Il caso Zimmermann
Non so voi, ma io ci ho messo un po' a capire che l'uomo che era stato aggredito e aveva dovuto sparare per legittima difesa era l'energumeno della foto a destra, e non il sorridente ragazzino nero della foto a sinistra.
Mah....

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
toussaint
Inviato: 15/7/2013 16:21  Aggiornato: 15/7/2013 16:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
che poi ci dimentichiamo della questione fondamentale che ha posto massimo.
Zimmermann, così come i rondisti di casa nostra, leghisti, forzanovisti e affini, devono semplicemente farsi i cazzi loro.
la tutela dell'ordine pubblico non è loro competenza ma delle forze dell'ordine.
se poi non sono soddisfatti di come funziona il servizio eleggano un governo che provveda in merito.
IO NON VOGLIO essere tutelato da un cazzone come Zimmermann.
che poi magari ottengo pure che non mi svaligino casa ma rischio di prendermi un colpo in faccia se ritorno dalla mia corsetta serale con la felpa tirata su per ripararmi dal freddo e con la faccia stravolta per lo sforzo appena compiuto.
vaffanculo, preferisco dovermi ricomprare il televisore...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Redazione
Inviato: 15/7/2013 16:21  Aggiornato: 15/7/2013 16:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il caso Zimmermann
MIRCO: Citazione:
Bisognerebbe chiedere a queste 6 donne le motivazioni.
Certamente. Infatti ora stanno tutti aspettando che la giuria renda pubbliche le sue motivazioni. La domanda è se lo abbiano ritenuto "non colpevole" perché era evidente che non lo fosse, oppure perché non c'erano prove a sufficienza per dimostrare il contrario.

***

FEFOCHIP: Citazione:
il paragone ... non mi sembra possa reggere
Il paragone dei cadaveri fuori dai finestrini non è riferito alla legittima difesa, e riferito al principio per cui non puoi essere fermato o arrestato se non esistono indicazioni concrete che tu abbia commesso un reato.

***

HOMERO: Citazione:
poi però ti accorgi che qui da noi in pullman il vecchietto parla del "negher" che rompe, ma vi sono pochi casi di violenza interrazziale. Ma non ci sono prove dell'aggressione al vigilantes .Per quello che mi riguarda il vigilantes può essersi spaccato la faccia da solo per avere un alibi da presentare dopo essersi accorto di aver fatto una cazzata.
La colluttazione c'è stata. Si sentivano le urla, qualcuno da lontano li ha visti fare a botte, e pare anche che a un certo puntoTrayvon fosse sopra a Zimmerman e lo stesse riempiendo di pugni. Il vero problema è di capire come è nata quella colluttazione: è vero, come dice Zimmerman, che Trayvon è uscito dal nulla gli è saltato addosso, oppure è lui che ha cercato il confronto andandogli dietro fino a quando lo ha trovato? (Scoprendo poi, troppo tardi, che Trayvon sapeva menare come Dio comanda).

***

NOTTURNO: Citazione:
Ma la proporzione non si misura tanto in termini di armi usate.
Giustissimo. Una volta iniziata la colluttazione, il ricorso alla pistola può anche diventare legittimo. Come ho scritto più sopra, il problema è di capire chi ha creato lo scontro.

Se risultasse che è stato Zimmermann, non può più invocare la legttima difesa.

illupodeicieli
Inviato: 15/7/2013 16:24  Aggiornato: 15/7/2013 16:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Il caso Zimmermann
Anche qui si arriverà ad eccessi di questo genere: chi ha una certa età non può non scordare la serie di film degli anni 70 sui vigilantes, sulla giustizia fai da te, sull'allarmismo ingiustificato ma motivato da altre cause. Oggi vogliamo dare super poteri agli ausialiari del traffico, aumentare i mesi di carcerazione preventiva, con motivazioni che non si possono nè leggere nè conoscere per tempo ti possono sbattere al fresco e, ovviamente come nei sogni berlusconiani e forse anche di certo Pd, affidarti a delle carceri private gestite da chi sanno loro. Dal punto di vista legale sarà anche vero che se hai soldi lì negli Usa è più facile essere difesi, però il caso di Chicco Forti, dimostra che non è che ti riaprono il processo come e se vuoi tu; da loro conta molto, per quello che riesco a capire, la polizia che, a differenza nostra, non è frammentata in carabinieri polizia e gdf o forestale. Negli Usa sembrerebbe che se hai un buon avvocato e "non hai fatto niente", dopo qualche ora sei libero: da noi ti lasciano giorni e giorni prima che il giudice decida , anche se hai bravi avvocati (a meno che tu non sia Silvio). Rispetto a quello che scrivi tu Massimo sull'auto con i "cadaveri appesi", credo che anche da loro ci siano i curiosi che ti chiedono " hai un buon motivo per stare qui?" senno sgomma. Da noi ,a meno che non stia fuori da una caserma o dal palazzo di giustizia con uno zainetto, nessuno di norma ti considera un pericolo. Però ritengo che ,giorno dopo giorno, noi stiamo non solo somigliando di più agli statunitensi, ma come sempre (legge sul web di Pisanu su tutte) andiamo oltre. E andremo oltre. Poi occorrerebbe sapere la verità sulle loro leggi, su come vengono applicate: sapere dei due o tre milioni di carcerati, e di questi molti presunti innocenti, o prendere per vera la legge sull'evasione fiscale (senza sapere che cosa è per loro evasione: nei film rilasciano ricevute nei ristoranti, ma non scontrini nei negozi,mentre nelle armerie sembra ti facciano la radiografia e sanno anche il tuo indirizzo). Alcune cose non mi sono chiare e spesso i media danno per scontato che chi legge conosca leggi e procedure straniere: idem per le nostre leggi.

Notturno
Inviato: 15/7/2013 16:24  Aggiornato: 15/7/2013 16:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

notturno, non hai capito?
eppure è tanto semplice, tutta 'sta merda per difendere un ispanico è semplicemente incomprensibile in un paese come gli USA.
è molto più comprensibile quando scopri che l'ispanico è ebreo.
quanto al discorso armi sì armi no, mi sembra che qui la questione è all'opposto.
si cerca di dimostrare che Zimmermann faceva bene ad andare in giro armato.
e ripeto, il giudice fa quello che vuole il governo in questi casi, negli USA.
quindi Obama sta dalla parte di Zimmermann, qualunque cosa dica ora per calmare i neri incazzati.


Minkia! E tu tutte queste cose capisci???

WOW.... io già mi sono arreso, hai vinto tu!!!

:D

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Redazione
Inviato: 15/7/2013 16:30  Aggiornato: 15/7/2013 16:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il caso Zimmermann
TUISSANT: " tutta 'sta merda per difendere un ispanico è semplicemente incomprensibile in un paese come gli USA. è molto più comprensibile quando scopri che l'ispanico è ebreo."

Hai scritto una stupidaggine enorme.

Nessuna giuria di bianchi, in Florida, si farebbe mai influenzare a favore di un ebreo in quanto tale.

Anche se Zimmermann avesse avuto la kippah e i riccioli fino alle ginocchia non cambiava assolutamente nulla, in questo caso. Anzi, rischiava una condanna pure più grave di quella richiesta dal procuratore.

Nessuno, ASSOLUTAMENTE nessuno ha mai caratterizzato questo omicidio come uno scontro fra un nero ed un ebreo.

Maksi
Inviato: 15/7/2013 16:30  Aggiornato: 15/7/2013 16:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
toussaint:

ripeto, è come se scrivessero "l'africano Balotelli".
ma Balotelli è italiano (maksi, fattene una ragione)...

Hehe... beh, si, per legge. Sappiamo che le leggi sono fatte da chi governa, quindi non ci vedo nulla di strano che sia "italiano".
E comunque Balotelli (vero nome Baruwah) stesso dichiaro' che salutava per strada solo altri ragazzi neri, mentre ignorava quelli bianchi. Se per te e' un sintomo di appartenenza verso l'italia... E poi ha pure detto, durante la visita della nazionale italiana ad Auschwitz, che i genitori adottivi avevano origini ebraiche. Strano, eh? Ancora qualche dubbio perche' fosse stato messo fre le 100 personalita' piu' importanti del mondo secondo la rivista Time (mi fa ridere al solo pensiero... ).
Il sangue non e' acqua, mi dispiace...

Non molto tempo fa a mio padre venne consigliato dall'ospedale - come logico per i loro standard - un medico ortopedico di nome Zimmermann... l'ho convinto a lasciarlo perdere.

Redazione
Inviato: 15/7/2013 16:31  Aggiornato: 15/7/2013 16:36
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il caso Zimmermann
MAKSI: Coreggi la tua frase su Calederoli e l'orango, perfavore.

La tua opinione in questo caso non ci interessa.

Ti ricordo inoltre che stai portando la discussione off topic. Comincio a stufarmi veramente del tuo comportamento.

Se verrai espulso un'ennesima volta, credo proprio che sarà l'ultima. Vedi di darti una regolata, UNA VOLTA PER TUTTE.

Notturno
Inviato: 15/7/2013 16:35  Aggiornato: 15/7/2013 16:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:


Redazione ha scritto:

Come ho scritto più sopra, il problema è di capire chi ha creato lo scontro.

Se risultasse che è stato Zimmermann, non può più invocare la legttima difesa.


Eppefforza.... non sarebbe stata "difesa"!!!!!!


Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
earlturner
Inviato: 15/7/2013 16:39  Aggiornato: 15/7/2013 16:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@toussaint
cit-
"earlturner, stai sparando cazzate"
"qui il razzista sei tu, earlturner che dai per scontato che un ragazzino nero con la felpa sia un possibile autore di reato (tra l'altro, è meraviglioso che un omicida sia assolto mentre quel ragazzino è stato condannato per aggressione senza che si possa in alcun modo difendere)."


ma perche',a parte che IO non lo ho detto, dove cazzo e' scritto che NON PUO' essere cosi' [ ragazzino autore di reato ].
io vivo in una citta' di 9milioni di persone e posso dire con una cderta sicurezza che quella descrizione combacia perfettamente con molti dei crimini commessi QUI.

cit "che ciò avrebbe comportato riots nei ghetti"


ehm, sai e' GIA' successo
http://conservativeread.com/oakland-hit-by-riots-after-zimmerman-verdict/

e' vero che puoi dire DOVE io abbia scritto questo?
altrimenti ti scusi, giusto? come da regolamento, giusto ?

la penso SOLO diversamente da te, e' un problema? ti crea disagio ?sticazzi.
il resto del commento e' una tua personale OPINIONE. ci siamo no?

poi nulla toglie al fatto che TUTTI gli altri che la pensano DIVERSAMENTE da TE sbaglino, per carita', nel frattempo rilassati nessuno ti ha dato del razzista aggratis.
non capisco sto astio represso da tastiera, mica intimidisci.

@Sertes

http://truthernews.wordpress.com/2013/07/05/trayvon-martin-murder-trial-false-flag-terror-threat-assessment-race-war-race-riots-bus-terror-molotov-cocktail-attacks-trending/

ti sembra plausibile ?
Is it possible that the Martin Family and alleged killer George Zimmerman are just pawns in an evil scheme to start an unprecedented “race war” in America?
sai QUANTE volte ho letto e sentito inneggiare alla race war...
io vengo da li' ma ho deciso di tagliare i ponti...non riesco piu' a vedermi nelle argomentazioni di Maksi

Maksi
Inviato: 15/7/2013 16:40  Aggiornato: 15/7/2013 16:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Redazione:

Nessuno, ASSOLUTAMENTE nessuno ha mai caratterizzato questo crimine come uno scontro fra un nero ed un ebreo.

Infatti sta sopratutto qui il significato della manipolazione e strumentalizzazione del caso. Se non era essenzialmente bianco (si, d'accordo ispanico... ma hanno dovuto, solo perche' aveva certi tratti), perche' farlo passare per tale?
Qui si vede che la parola ebreo deve essere censurata da qualunque crimine a loro imputatogli.
Comunque in questo caso non c'entra l'odio razziale, ma il degrado (multi)razziale, questo si.

PS: se fosse stato un bianco ad essere stato protagonsita dell'episodio sarebbe stato condannato. Come? Facendo diventare la giuria di maggioranza non-bianca, invece di quella usata per questo caso.

panagio
Inviato: 15/7/2013 16:43  Aggiornato: 15/7/2013 16:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: Il caso Zimmermann
Cit:

vaffanculo, preferisco dovermi ricomprare il televisore...

Azzo! Non ci si può fidare neanche degli utenti smaliziati come te? Ancora da completare il ciclo
Di disintossicazione??

Vi fossero milioni di furti di tv dalle case sarebbe l'inizio della vera svolta ..


..........

Il problema a mio avviso è l'idea che un cittadino qualsiasi possa arrogarsi il diritto,
Di applicare il principio di azione preventiva da furto, aggressione metti quello che vuoi,
Armi in pugno, e magari invasione territoriale e/o controllo( leggi perquisizione personale e/o
Semplice domanda su cosa stai facendo, perché sei qui etc)

Io ci vedo un perfetto parallelo con l'aggressione all'Iraq con le note presunte false accuse...
Il civile autonominatosi polizziotto di quartiere, ti ferma, ''ti circonda'', perquisisce e magari chiamo la polizia se ti trova
Una manciata di catenine in tasca per la gioia degli abitanti del quartiere che magari vorrebbero linciarlo.
Se non hai niente e non protesti, puoi proseguire per la tua strada..( hai nulla da nascondere?
Ed allora ci possiamo fare i cazzi tuoi come e quando vogliamo....by polizia ufficiale o fac-simile).

( vedi parallelo con il problema spionaggio mail e non solo, o comunque controllo dati personali, spese etc)

Insomma ci vogliono nudi ( da armi) e trasparenti ( ovvero super controllati) .
Ogni esempio, di aggressione a nazione o cronaca locale spinge in questa direzione...

Come evidenziato, sembra che il tipo fermato sapesse farci nella lotta di strada, ed allora ecco
L'uso della superiorità 'militare'...

funky1
Inviato: 15/7/2013 16:44  Aggiornato: 15/7/2013 16:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Il caso Zimmermann
@toussaint:
Citazione:
mi sembra di capire che tanti qui, come funky, non abbiate capito che la foto di Trayvon "forzuto" era falsa, opera come dice etnichild di una manipolazione tesa a favorire Zimmermann.
insomma, molti qui dentro non hanno capito un cazzo di questa storia.


Lo avevo capito benissimo, infatti ho scritto "per lo più". Quello che sembra di capire a me è che tu non abbia letto una sega di quanto riportato nel resto del mio post.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
Redazione
Inviato: 15/7/2013 16:44  Aggiornato: 15/7/2013 16:44
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il caso Zimmermann
Ecco qua: il rabbinato ortodosso si scaglia addirittura CONTRO Zimmermann.

www.tikkun.org/nextgen/14904

Maksi
Inviato: 15/7/2013 16:45  Aggiornato: 15/7/2013 16:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Redazione:

MAKSI: Coreggi la tua frase su Calederoli e l'orango, perfavore.

L'ho cancellato.

earlturner
Inviato: 15/7/2013 16:47  Aggiornato: 15/7/2013 16:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@toussaint

vedi secondo me non hai presente il clima che si respira in queste metropoli 'melting pot' o 'multi culti'.non e' tutto oro quel che luccica. le tensioni razziali sono solo assopite, rincoglionite dal lavoro, dai viaggi in metro, dai numeri e dallo stress che e' naturale outcome di citta' con estensioni metropolitane inimaginabili .comunque assopite si ma ci sono. e mai come ora, un revival intenso a questo giro, non sono i bonehead degli anni novanta; sono piu' forbiti e sofisticati [ una patina aggiunta da evola, dico io ] parlano di sangue e discendenza, di volk e mitologia..ed armano ideologicamente i bonehead idioti scomparsi con i vari decreti [ dl 122 ]. vabbe' giusto per dire.
certo zimmerman non credo fosse membro dell'aryan nation ;) ma spingere sulle sue origini e' cosi' puerile che lo lascio fare a te compagno trotzkysta ;D

earlturner
Inviato: 15/7/2013 16:50  Aggiornato: 15/7/2013 16:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@Maksi

Amico mio non vedi sei in un loop mentale

"They're coming out of the fucking walls"

un saluto di ferro :)

Sertes
Inviato: 15/7/2013 16:51  Aggiornato: 15/7/2013 16:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

Accidenti quanto materiale, anche su questo caso ci sarebbe da studiare per giorni.
Speriamo che non sia vero, comunque un altro elemento a favore della race war è l'ultimo tweet di Will Smith, che nel tuo link ancora non compare


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Maksi
Inviato: 15/7/2013 16:57  Aggiornato: 15/7/2013 16:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
etrnlchild:

Scusa ma l'articolo ha sbufalato le immagini del "nigger" violento...che iniziavano a circolare insieme allo sceriffo intellettuale in giacca e cravatta.

Magari era un ragazzo un po' irrequieto, di certo non girava armato.

Mi rimangio la cosa del "nigger", ma non smuove le mie opinioni sul caso, che non e' certamente quello eposto dai mass media, dove le foto (l'immagine) sono sempre un punto cruciale. Vi ricordate le foto immediate dei dirottatori arabi?
La foto del ragazzino viene usata per far manipolare l'opinione pubblica. Nella foto si tratta essenzialmente di un bambino (inconsiamente associamo l'immagine del bambino con l'innocenza e la vittima), mentre lo sparatore e' un omaccione dall'aria bruta, dove traspare prepotenza. E' l'effetto emotivo voluto.

Maksi
Inviato: 15/7/2013 17:14  Aggiornato: 15/7/2013 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
@Maksi

Amico mio non vedi sei in un loop mentale

"They're coming out of the fucking walls"

un saluto di ferro :)

Vedrai che alla fine avra' pure ragione Charles Manson, che profetizzava la guerra razziale, l'Helter Skelter. La societa' americana non piu' che finire cosi'... e noi a ruota. Cosi' si sfaldano le civilta' e lorsignori lo sanno benissimo.

Un saluto... normale.

Redazione
Inviato: 15/7/2013 17:16  Aggiornato: 15/7/2013 17:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il caso Zimmermann
MAKSI: "Nella foto si tratta essenzialmente di un bambino (inconsiamente associamo l'immagine del bambino con l'innocenza e la vittima), mentre lo sparatore e' un omaccione dall'aria bruta, dove traspare prepotenza. E' l'effetto emotivo voluto."

Era anche la loro faccia. Mica nessuno ha ritoccato niente.

earlturner
Inviato: 15/7/2013 17:22  Aggiornato: 15/7/2013 17:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
@Sertes

Ma sicuramente in questo momento c'e' un sentimento di 'vendetta' contro "the man", sicuramente un rancore covato per secoli..e' vero, PERO' devo riconoscere che finche' i media pompano la notizia [ o vedremo se sparira' tutto in pochi gg ] ok, torniamo con i talk show, le testimonianze strappalacrime e i tweet dei personaggi famosi. ok c'e' forte indignazione ma vedi anche tu come il termine race war viene letteralmente tirato in mezzo. questo e' un omicidio [ volontario ] se lo e' stato. giustamente Redazione sconfessa in partenza [ vivendo li' mi pare di capire ] che l'appartenenza o meno ad un particolare gruppo etnico favorisca poco l'esito di una sentenza.

che ci siano tensioni anche giornaliere, non lo nego, guarda solo che nel 2008 hai ancora l'American Nazi Party che marcia su Washington e tiene una dimostrazione con omelia finale davanti alla Whitehouse. Evento eccezzionale certo, ma ti da la misura se vuoi. questi sono gruppi organizzati militarmente [ in tutto e per tutto ]. Ma aldila' di loro, quello che uccide la convivenza fra esseri umani non e' tanto il bigottismo ma l'ineguaglianza che ancora regna sovrana. Le gang, ma pensa solo alle prigioni "you stick to your own race".
penso anche che questa sia solo la retribuzione direttamente discendente di secoli di distruzione ed annientamento..
Magari Redazione puo' dirci qualcosa in piu' sul disagio urbano..

perspicace
Inviato: 15/7/2013 17:22  Aggiornato: 15/7/2013 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Il caso Zimmermann
Gli Asburgo e la massoneria ebraica chi sa ha capito. Da li la prima guerra mondiale per combattere il potere degli Asburgo.

Zingari e massoneria ebraica chi sa ha capito. Da li la seconda guerra mondiale per combattere il potere della massoneria ebraica.

chi di voi ha visto il film Walhalla rising lo schiavista era?

Chi ha commesso gli attentati del 11 settembre 2001? il Mossad.

Non esistono razze superiori e razze inferiori.

Non esistono popoli eletti.

Uomini, avidità e crudeltà esistono.

Chiunque vada in giro armato è un criminale. Non importa che colore abbia la pelle o la sua origine o che divisa indossa, tutti quelli che vanno in giro armati sono criminali.

O le armi a tutti o a nessuno io scelgo nessuno.

Solo i criminali girano armati.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
toussaint
Inviato: 15/7/2013 17:28  Aggiornato: 15/7/2013 17:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
panagio, proprio perchè del televisore non mi frega un cazzo.
minchia, se mi dovessero solare la mia collezione musicale, forse diventerei anch'io un piccolo zimmermann...



oh, scherzo eh...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Maksi
Inviato: 15/7/2013 17:36  Aggiornato: 15/7/2013 17:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
MAKSI: "Nella foto si tratta essenzialmente di un bambino (inconsiamente associamo l'immagine del bambino con l'innocenza e la vittima), mentre lo sparatore e' un omaccione dall'aria bruta, dove traspare prepotenza. E' l'effetto emotivo voluto."

Era anche la loro faccia. Mica nessuno ha ritoccato niente.

Certamente.
L'arte manipolatoria non sta nello costruire un falso, ma nello smontare la verita' in piccoli pezzetti e poi rimontarla nella forma voluta.
Con quelle foto si vuole emotivamente manipolare l'opinione pubblica... non puo' essere altrimenti. Nessuno di noi sa effetivamente cos'e' successo, ma quelle foto stanno gia' sentenziando.

PS: Hehe... e' un po' un paradosso, che proprio il piu' "razzista" qui, cerca di elaborare altre forme di ragionamento su un caso multi-razziale, dove l'unico non-imputabile e' proprio un bianco. Anzi, dovrei essere adirittura felice, che le "alter razze" si fanno la guerra. Ma non e' certamente un ragionamento per uno che vede nella giustizia sociale un punto cruciale di ogni nazione, dove la multi-razzialita' fa effetivaemte contro tali principi.

toussaint
Inviato: 15/7/2013 17:41  Aggiornato: 15/7/2013 17:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
massimo, scusa, cosa c'entra il rabbinato ortodosso?
e di quale osservanza rabbinica poi?
ci sono ortodossi anti Israele e a favore di uno stato palestinese.
mica mi starai confondendo con maksi, vero?
io non ne faccio una questione religiosa o di razza, se questa parola abbia mai un senso.
guarda che gli USA difenderebbero un loro cittadino che abbia commesso un reato in un altro paese anche se questi fosse un membro del Black Panther Party.
e se lo farebbero riconsegnare, poi magari sparirebbe in uno dei carceri di massima sicurezza negli USA, ma questo è un altro discorso.
l'intento è quello di affermare la propria superiorità su qualsiasi altra nazione.
e lo stesso vale per Israele che considera suoi cittadini tutti gli ebrei in ogni parte del mondo, anche se questi fossero degli anti sionisti.
magari poi, appunto, gli fa fare la fine di Mordechai Vanunu, ma questo è sempre un altro discorso.
io ho proposto la mia chiave di lettura che legittimamente può sembrare una cazzata.
a me, sinceramente, pare più una cazzata che sei donne di cui cinque bianche si siano identificate con un ispanico squilibrato (uno che chiama decine di volte alla settimana il 911 non ci sta con la testa), superando anche l'istinto naturale di madri effettive o potenziali che le avrebbe dovute portare a solidarizzare istintivamente con un adolescente ammazzato mentre torna a casa con un pacchetto di caramelle.
per dirla tutta, è strano che l'avvocato difensore di Zimmermann non abbia ricusato una giuria composta da sole donne, proprio per la potenziale predisposizione a vedere in Trayvon un adolescente e a immedesimarsi con la madre disperata di Trayvon...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Maksi
Inviato: 15/7/2013 18:04  Aggiornato: 15/7/2013 18:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 17/10/2011
Da:
Inviati: 1219
 Re: Il caso Zimmermann
Guarda toussaint, che sono i media che fanno di questo caso una questione razziale... e lo fanno in maniera subdola.
L'unica cosa che qui traspare e' il degrado di certi ambienti multi-razziali. Il suprematismo razziale d'elite e' ben altra cosa, fatto di programmi globali, che fanno si, che le razze NON elette si eliminino da sole.

Vero e', che in questo caso, l'ebreo Zimmermann non poteva essere condannato da un tribunale "gentile" se non dal Kahal, dove vanno considerate le leggi talmudiche, che giudicano l'uccisione dei gentili in maneira non punibile (che siano bianchi, neri o gialli). Sta di fatto che non ci vedo qui un separazione netta tra l'asassino e la vittima. Ci sono diversi fattori da considerare. E qui mi fermo.

Notturno
Inviato: 15/7/2013 18:20  Aggiornato: 15/7/2013 18:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
mammamia......


Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Pyter
Inviato: 15/7/2013 18:45  Aggiornato: 15/7/2013 18:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il caso Zimmermann
Io sto dalla parte di Zimmermann anche se è comprensibile che il rabbinato si scagli contro di lui, visto cosa dice la Bibbia riguardo, per fare un esempio, a Caino e Abele.
Però sono sicuro che anche Abele ne avesse fatte e dette tante contro Caino (purtroppo non abbiamo testimoni oculari), finchè Caino non ha perso la pazienza.
Il motivo per cui Caino ha sempre avuto la reputazione che ha avuto è solo perchè al tempo non c'erano sei persone per preparare un giusto processo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pyter
Inviato: 15/7/2013 18:57  Aggiornato: 15/7/2013 18:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il caso Zimmermann
etrnlchild
Scusa ma l'articolo ha sbufalato le immagini del "nigger" violento...che iniziavano a circolare insieme allo sceriffo intellettuale in giacca e cravatta.

Che l'ispanico sia in giacca e cravatta non è dovuto al fatto che stiano cercando di farlo apparire più intelligente e simpatico intellettuale, ma perchè così si deve presentare uno davanti alle autorità giudiziarie (cioè la televisione). Pensare di trasformare quel viso in qualcosa di vicino all'homo sapiens non è una cosa facile e solo la tv ci può riuscire.
Devo dire però che una certa aria da Enrico Letta bisogna riconoscergliela.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
CiEmme
Inviato: 15/7/2013 23:06  Aggiornato: 15/7/2013 23:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Il caso Zimmermann
Mai lette una manicata di cazzate tutte una dietro l'altra.
Se lo sceriffo volontario conosceva le nuances della legge usa, non vedo perché si presume che il giovanotto le ignorasse.
Se il giovanotto viveva nel quartiere doveva sapere della presenza degli sceriffi volontari e delle loro prerogative (tra le quali quella di fermare ed attendere l'arrivo della polizia).
L'arresto avviene in flagranza di reato. Al di fuori dell'ipotesi di flagranza, l'arresto di polizia avviene se c'è pericolo di fuga. Al di fuori della flagranza e del pericolo di fuga, ci vuole il mandato dell'A.G. (come puntalmente è accaduto - non è fuggito ed è stato arrestato con un mandato).
Le foto non sono state ritoccate, ma scelte dal mazzo...e cioè quanto la vittima aveva 12 anni e quando lo sceriffo era ubriaco, per pregiudicare l'imparzialità di giudizio, in cui siete puntalmente caduti nella stragrande maggioranza.

Una bussola non dispensa dal remare.
etrnlchild
Inviato: 15/7/2013 23:07  Aggiornato: 15/7/2013 23:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
@Pyter
Citazione:
Devo dire però che una certa aria da Enrico Letta bisogna riconoscergliela.

Ecchecazzo!
In quella foto dove e' in giacca e cravatta sorridente sembra un'altra persona rispetto a quella postata da Massimo, piu' simile ad un Alemannoide-pytecus.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
CiEmme
Inviato: 15/7/2013 23:17  Aggiornato: 15/7/2013 23:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Il caso Zimmermann
Uhura:
e con sommo sprezzo del pericolo si è sfranto da sé la faccia sul selciato.
Putroppo per le tue informazioni, Zim aveva un taglio sulla nuca compatibile con la testa sbattuta sul selciato ed il naso rotto compatibile con una testata.
Il che non lo rende un eroe, ma lo certifica come uno stupido.
Se Zimmerman conosceva la "stand your ground", trovo plausibile che la conoscesse anche la vittima. Chi conosce gli USA conosce anche l'eccesso di testosterone....in gente come Zim e come la vittima.
Miscela (testosterone e stand your ground) foriera di guai.

Edit; il fatto che la vittima sapesse "menare come Dio comanda" non fa altro che confermare il fatto che tanto sprovveduto non fosse.

Una bussola non dispensa dal remare.
Kenshiro
Inviato: 16/7/2013 0:16  Aggiornato: 16/7/2013 0:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/5/2010
Da: Croce del Sud
Inviati: 318
 Re: Il caso Zimmermann
perspicace:
Ma non c'è da stupirsi queste cose sono la "normalità" nella terra della pazzia legalizzata.

La naazione fatta ad immagine di Satana in persona.


Riposa in pace Trayvon Martin.


Guerrafondai che praticano la tortura e promuovono l'uso delle armi il mondo dovrebbe provare disgusto per una nazione del genere invece gli apprezzano segno che il mondo è malato.


Sono d'accordo con te. Il male sta vincendo. Ormai è un cancro che si diffonde velocemente in una metastasi inarrestabile.

Bisogna essere realistici. Le persone meglio intenzionate non sono in grado di fermare questo degrado,neanche con enormi sforzi.

Prima il mondo non era così. In tre decenni ho visto un peggioramento pauroso. E il trend per il futuro è quello.

Mondo marcio!!!
etrnlchild
Inviato: 16/7/2013 0:30  Aggiornato: 16/7/2013 0:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
Putroppo per le tue informazioni, Zim aveva un taglio sulla nuca compatibile con la testa sbattuta sul selciato ed il naso rotto compatibile con una testata.

Se e' il ragazzo nero che gliele stava dando, la questione allora e' chi ha cominciato.
Perchè una cosa e' essere aggrediti e difendersi altra e attaccare e trovarsi in una situazione senza via d'uscita.
Se fosse stato lo Zimmerman a rimanerci secco, il processo avrebbe avuto lo stesso esito?...

Comunque dopo una testata sul naso e la testa sbattuta sul selciato non e' che sei così lucido e pronto...ma tutto può essere.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Tianos
Inviato: 16/7/2013 7:42  Aggiornato: 16/7/2013 7:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Il caso Zimmermann
Ot ma credo molto importante

rischia di passare il ddl contro l'omofobia, che renderà a tutti gli effetti lo stato eterofobo, visto che chiunque si dica a favore della famiglia naturale un omofobo ,e contrario alle adozioni verso i gay, punibile con il carcere da 6 mesi a 3 anni.

la lotta immensa dello 0,6% della popolazione.

funky1
Inviato: 16/7/2013 9:45  Aggiornato: 16/7/2013 9:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Il caso Zimmermann
Tianos:
Citazione:
Ot ma credo molto importante

Ma ci credi veramente? Nello stato che ospita il Vaticano? Per favore...
E poi metti un avviso per favore che il link è sconsigliato alle persone impressionabili. Vedere Giovanardi mi stava facendo ributtare la colazione.

It's better to regret something you did than something you didn't do.
giusavvo
Inviato: 16/7/2013 10:06  Aggiornato: 16/7/2013 10:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Il caso Zimmermann
"principio per cui non puoi essere fermato o arrestato se non esistono indicazioni concrete che tu abbia commesso un reato"... e questo è un principio di civiltà giuridica.

"Se risultasse che è stato Zimmermann, non può più invocare la legittima difesa"
Beh, non è proprio così, almeno in Italia.
O meglio: è vero che la legittima difesa non è applicabile a chi agisca nella ragionevole previsione di determinare una situazione di pericolo; tuttavia il provocatore può legittimamente invocare l'esimente allorché la reazione del provocato sia assolutamente imprevedibile ed il medesimo, eccedendo nell'uso dei mezzi impiegati, abbia determinato una situazione di pericolo nuova e sproporzionata.
Certo la vicenda non appare adamantina, i fatti, tuttavia, andrebbero meglio accertati. Di certo, non ravviso elementi "complottistici".

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
alsecret7
Inviato: 16/7/2013 10:09  Aggiornato: 16/7/2013 10:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il caso Zimmermann
comunque la si pensi e un casino! mi viene in mente quel povero bambino palestinese che viene arrestato dai soldati israeliani e messo in una camionetta come un asassino a solo 5 anni ma il mondo non scende in strada per lui! come siamo strani noi umani!!

stacchio
Inviato: 16/7/2013 10:56  Aggiornato: 16/7/2013 10:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/8/2011
Da:
Inviati: 178
 Re: Il caso Zimmermann
Cominciano ad arrivare le prime motivazioni che hanno animato i membri della giuria:

http://www.corriere.it/esteri/13_luglio_16/zimmerman-minacce-morte_e576d37c-eda4-11e2-91ec-b494a66f67a7.shtml

"«Credo che il cuore di Zimmerman fosse dalla parte giusta quella sera», afferma. «Era preoccupato per i tanti vandalismi compiuti nella zona, e il suo desiderio era solo quello di prendere queste persone. Ma è andato oltre quello che avrebbe dovuto fare. Non ha avuto giudizio. Ha sbagliato terribilmente». Insomma, nessuna motivazione razziale.

LO SBAGLIO - «Quando chiamò dalla sua auto il 911 (il numero di emergenza, ndr) - afferma - non sarebbe dovuto scendere dalla macchina». Questo l'errore di George. Detto ciò, la donna si dice convinta che fu Trayvon a tirare il primo pugno e che le urla di aiuto registrate dal 911 sono proprio di Zimmerman, che sparò per legittima difesa. Come del resto gli permette la discussa legge «Stay your ground» in vigore in Florida. "

Ha sbagliato terribilmente ma lo assolve? Non capisco bene...

"«La mia speranza - conclude la donna - è che la gente legga il libro che scriverò su questa esperienza [...]"

Ok, adesso è tutto molto più chiaro.

Witt83
Inviato: 16/7/2013 13:11  Aggiornato: 16/7/2013 13:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Il caso Zimmermann
Per me, ciò che conta in questi casi è capire la dinamica.
I discorsi sull'etnia (ebreo?) e false flag mi interessano davvero poco se prima non capisco i fatti.

Quindi, ricapitolando:

1. sarebbe stato Martin ad aggredire Zimmerman (ma questo video?)
2. Zimmerman aveva una visione un po'allargata del concetto di sospetto (le 46 chiamate di cui ha parlato Giano)
3. Zimmerman avrebbe mentito (studente da 10 e lode che non conosceva la legge)
4. Zimmerman è uscito dall'auto quando gli era stato detto di non farlo
5. Zimmerman era decisamente più grosso di Martin
6. Zimmerman non ha nemmeno provato ad usare i cazzotti o a sparare un colpo di avvertimento, gli ha sparato al cuore al primo colpo
7. Zimmerman era una vigilante incapace (era in macchina che seguiva un sospetto a piedi: è riuscito a farsi notare ed a perdere di vista il sospetto, insomma un vero genio)
8. L'affermazione secondo cui Martin è "sbucato dal nulla" è una cosa che andrebbe chiarita meglio (posizione ecc.)
9. Zimmerman ha rifiutato di farsi ricoverare lo notte stessa dell’incidente, avrebbe invece cercato un medico generico il giorno dopo per ottenere un certificato che gli consentisse di ritornare a lavorare (cazzo hai appena ucciso un ragazzino e il tuo pensiero è quello di tornare a lavorare??)

Il buon Zimmerman oltre all'assoluzione riavrà la sua pistola

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
peppe75
Inviato: 16/7/2013 14:51  Aggiornato: 16/7/2013 14:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: Il caso Zimmermann
@earlturner
"They're coming out of the fucking walls"

Roba di Aliens?

toussaint
Inviato: 16/7/2013 14:52  Aggiornato: 16/7/2013 14:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:
"«Credo che il cuore di Zimmerman fosse dalla parte giusta quella sera», afferma. «Era preoccupato per i tanti vandalismi compiuti nella zona, e il suo desiderio era solo quello di prendere queste persone. Ma è andato oltre quello che avrebbe dovuto fare. Non ha avuto giudizio. Ha sbagliato terribilmente».



Fantastico, semplicemente fantastico.
A volte mi assale il dubbio sul perchè odio così tanto gli americani, ma poi arriva subito un qualcosa che me lo fa ricordare benissimo.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:01  Aggiornato: 16/7/2013 15:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
A questo link c'è la versione di una testimone che incolpa chiaramente Zimmermann, ma alla signora la polizia disse che si era sbagliata e non ha voluto verbalizzare la sua testimonianza.
La signora però ad oggi resta anonima, mi sembra chiaro il perchè.
Ha capito, dal comportamento della polizia, che non è il caso.
Resto sempre più convinto della mia lettura del caso.
Una testimone: è stato Zimmermann ad aggredire

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:09  Aggiornato: 16/7/2013 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
La testimone dice:
"non c'era movimento quando ho sentito lo sparo".
ergo, lo sparo non è avvenuto nel corso della lotta, ergo Trayvon era già fuori combattimento com'è normale che sia con un omone come quello.
cosa molto più grave:
"poi venne fuori un altro uomo con una torcia, non era un poliziotto".
Un altro vigilante, rimasto fuori dal caso?
"l'uomo che ha sparato non sembrava ferito in alcun modo"...
dunque, l'unico testimone non viene sentito dalla polizia.
tutto regolare...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:11  Aggiornato: 16/7/2013 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
ancora più grave:
Cooper said, “You say gunshots plural. Was there more than one, do you remember?” The witness replied, “It was more like a pop, and it definitely was more than one. So I don’t know if it was an echo or anything else, but it definitely made more than one pop.”

HA SENTITO PIU' DI UN COLPO D'ARMA DA FUOCO!!!
ma ancora stamo a parlà...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Notturno
Inviato: 16/7/2013 15:15  Aggiornato: 16/7/2013 15:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
WITT: scusa, ma io e l'inglese siamo nemici :)

Quello è il video dell'arresto?

Quando è stato girato?

Non ci sono tracce di ferite sul capo di Zim.

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Giano
Inviato: 16/7/2013 15:15  Aggiornato: 16/7/2013 15:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Il caso Zimmermann
Devo rettificare il mio commento del 15/7 alle 15:23
Riportando la notizia delle tante chiamate di Zimmerman al 911 non ricordavo da dove avessi attinto la notizia. Bene, era sicuramente una notizia datata, visto che già in data 21 Marzo 2012 arrivó una smentita/errata corrige del dipartimento di Stanford che ammetteva un errore di battitura in un loro documento. Le 46 chiamate sono avvenute in un periodo di circa 10 anni e non in tre mesi.

P.S.
Ma quanto mi da fastidio fare una correzione a vantaggio di quel .....!

@Witt, sorry.

Update 5:20 p.m. We've just learned from the Sanford Police that there is evidently a typo on the first page of the neighborhood watch calls report they provided. The date range of Zimmerman's calls, they say, evidently is 2001-2012, not 2011-2012, which means his 46 calls came over a 10- to 11-year period -- roughly four calls per year -- and not four calls per month as the initial police statistics revealed.
Link

toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:15  Aggiornato: 16/7/2013 15:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
ancora, la polizia afferma che Zimmermann era ferito anche al naso dal quale sanguinava.
il video della ABC, però, mostra chiaramente che Zimmermann non ha proprio nulla al naso, dunque mente lui e mente la polizia.
ovviamente, è molto più facile procurarsi un taglio sul retro della testa che rompersi il naso deliberatamente.
è molto più doloroso e soprattutto non è necessario, vista la palese copertura da parte della polizia.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:20  Aggiornato: 16/7/2013 15:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
adesso anche l'errore sul rapporto della polizia circa il periodo in cui sono avvenute le chiamate.
questa fa il paio con la foto del diciassettenne che non è Trayvon (tanto i neri sò tutti uguali, no?).
se fossero state 46 chiamate in 11 anni, nenache l'avrebbero inserito nel rapporto, se l'hanno fatto è perchè il numero di chiamate era inconsueto.
poi qualcuno ha chiamato per l'errata corrige...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 15:24  Aggiornato: 16/7/2013 15:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
ancora, i neonazi di stormfront bucano gli account Facebook di Trayvon cercando di farlo passare per spacciatore:
Gli hacker nazi mobilitati per Zimmermann


evidentemente per gli incappucciati del KKK vale sempre il detto "meglio un ebreo che un nero"...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Notturno
Inviato: 16/7/2013 15:28  Aggiornato: 16/7/2013 15:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 21/8/2008
Da:
Inviati: 1920
 Re: Il caso Zimmermann
Citazione:

ancora, la polizia afferma che Zimmermann era ferito anche al naso dal quale sanguinava.
il video della ABC, però, mostra chiaramente che Zimmermann non ha proprio nulla al naso, dunque mente lui e mente la polizia.


mi daresti il link del video, per favore?

Citazione:


Giano ha scritto:
P.S.
Ma quanto mi da fastidio fare una correzione a vantaggio di quel .....!


Forse perché sei una brava persona :)

Rende Encomiabili Dire No A
Religiosi Orpelli. Mentire Provoca Eccidii.
(Stefano Bartezzaghi)
Giano
Inviato: 16/7/2013 15:29  Aggiornato: 16/7/2013 15:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Il caso Zimmermann
Toussaint Citazione:
se fossero state 46 chiamate in 11 anni, nenache l'avrebbero inserito nel rapporto, se l'hanno fatto è perchè il numero di chiamate era inconsueto. poi qualcuno ha chiamato per l'errata corrige...

Hai restituito serenità al mio pomeriggio.

una anche per Notturno.

toussaint
Inviato: 16/7/2013 16:11  Aggiornato: 16/7/2013 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
per notturno:
Il video

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 16:18  Aggiornato: 16/7/2013 16:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
dopo che molti notarono l'incongruenza del video in cui era possibile vedere il taglio dietro la testa (anche se con un bell'ingrandimento) ma non c'era traccia di danni al naso, con molto e sospetto ritardo la polizia di Sanford mostrò delle foto in cui si vede Zimmermann ferito al naso:
Zimmermann ferito al naso

ci sono voluti mesi per mostrare queste foto, in cui tra l'altro Zimmermann sembra diverso dallo Zimmermann del video, a me sembra molto più magro, come uno che non se l'è passata molto bene nell'ultimo periodo.
e quando le prove non sono presentate subito, essendo disponibili, vuol dire che sono costruite.
per fortuna, l'operato della polizia ha fatto sì che Zimmermann riprendesse fiducia e potesse presentarsi bello florido al processo...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
JohnTitor
Inviato: 16/7/2013 17:51  Aggiornato: 16/7/2013 17:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Il caso Zimmermann
Massimo Mazzucco assomiglia ad un orango!

toussaint
Inviato: 16/7/2013 18:25  Aggiornato: 16/7/2013 18:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
tra l'altro, sempre riguardo al numero di chiamate di Zimmermann al 911, mi pare difficile credere che conservino i tabulati per 11 anni!
ad esempio, qui da noi, il termine è di soli due anni, passati i quali senza che vi sia stato un provvedimento dell'Autorita' Giudiziaria che ne richieda la visione,
DEVONO ESSERE DISTRUTTI!
è un obbligo.
per cui 11 anni mi sembra un'enormità, anche per l'enorme capacità di memoria che si dovrebbe occupare per una bassissima probabilità di utilizzo di dati così vecchi.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 16/7/2013 18:27  Aggiornato: 16/7/2013 18:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
adesso, se credete sia il caso, fate la conta di quante volte la polizia di Sanford è intervenuta in favore di Zimmermann con azioni ad alto sospetto di copertura.
e tutto questo per un ispanico?
NAAAAAAA...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Andrea_1940
Inviato: 18/7/2013 17:32  Aggiornato: 18/7/2013 17:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2004
Da:
Inviati: 237
 Re: Il caso Zimmermann
Punto cruciale della storia e' che un vigilantes di quartiere ha sbagliato procedura ed, invece di limitarsi a segnalare alla centrale operativa un presunto criminale, ha proceduto all'ingaggio dell'individuo sospetto.
Il vigilantes ha poi raccontato di essere stato aggredito - cosa tutta da provarsi visto che le ferite al capo ed al naso non dimostrano questo, quanto piuttosto che c'e' stata una colluttazione - ma di fatto se egli fosse rimasto nell'auto non ci sarebbe stata nessuna aggressione e quel ragazzo non sarebbe morto.
Anche applicando tutte le attenuanti cavillo-legali spiegate dal Mazzucco, il vigilantes non e' innocente.

marius
Inviato: 20/7/2013 14:33  Aggiornato: 20/7/2013 14:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2007
Da:
Inviati: 36
 Re: Il caso Zimmermann
Se uno si offre di fate il vigilante , sa che può trovarsi in situazioni di pericolo ben maggiori di una colluttazione con un ragazzino quindi e' preparato a uno scontro fisico,se li aspetta anche,ergo la mia logica mi dice che ha voluto farlo secco spinto da fanatismo .

toussaint
Inviato: 19/11/2013 12:21  Aggiornato: 19/11/2013 12:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il caso Zimmermann
Come volevasi dimostrare.
Questo è per tutti quelli che in questo thread hanno difeso un barbaro assassino:
Zimmermann, violenze e percosse alla fidanzata

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA