Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


palestina : Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo di 14 anni
Inviato da Redazione il 26/3/2014 12:30:00 (6609 letture)

di Amira Hass

Tu sostieni di aver sparato ad un palestinese perché aveva sabotato la barriera di separazione. Tu non sei soltanto il giudice, l'accusatore e il giustiziere, ma sei anche il testimone oculare.

Al Soldato X del 77º battaglione armato che lo scorso mercoledì ha sparato ed ha ucciso un ragazzo chiamato Yusef Abu Aker Shawamreh.

Quando eri a cena con la tua famiglia, venerdì sera, hai detto loro che sei stato tu, ricevendo l'approvazione di tuo padre e di tua madre? Oppure hai masticato il tuo riso e mangiato la tua bistecca in silenzio? I tuoi superiori ti hanno chiesto come il proiettile mortale sia andato a colpire direttamente il fianco di Yusef? Stavi forse mirando alle gambe, ed hai sbagliato? Stavi forse sparando in aria ed hai sbagliato? Forse i tuoi superiori hanno deciso che tu abbia bisogno di un corso di ripasso al poligono di tiro?

Hai perso un po' del tuo sonno pensando a Yusef? O sei forse convinto di avere eseguito un ordine, come un leale soldato, e che la colpa fosse di Yusef, un ragazzo nato il 15 dicembre 1999, che aveva 14 anni e tre mesi quando gli hai sparato? Ti sei reso conto di avere commesso un crimine, oppure ci vorranno alcuni anni prima che tu lo capisca?

I tuoi superiori (salendo fino al comandante) rappresentano una causa persa. Costoro mangiano con gusto la propria bistecca anche quando i loro ordini costano la vita ad un ragazzo, ...

... la cui unica colpa era quella di essere uscito a raccogliere dei cardi - akub in arabo - per aiutare la propria famiglia a tirare avanti.

Questa è la stagione in cui si raccolgono i cardi, che vengono usati, dopo aver tolto le spine, come ricetta tradizionale, passata di madre in figlia e di figlia in nipote.

Le famiglie povere portano a casa cinque shekel - meno di un dollaro e mezzo - per ogni kilogrammo di cardi che i ragazzini come Yusef riescono a raccogliere nei campi.

Tu ti trovavi in postazione di agguato martedì sera. La tua posizione era di fronte al villaggio di Deir al-Asal al-Fauqa, che è stato occupato nel 1967. Non ti trovavi lontano dalla fattoria [moshav] che era stata assegnata agli evacuati della striscia di Gaza.

La tua postazione di agguato si trovava all'estremità sudorientale della regione del Lachish, dove si trovano i villaggi palestinesi che noi abbiamo distrutto: Qubayba, Dawayima, Umm el-Shaqf e altri.

I loro abitanti furono espulsi nel 1948, e i loro figli vivono da allora nei campi profughi della zona di Betlemme. Il dodicenne Zahi e il diciassettenne Muntaser, che tu hai arrestato, hanno detto che voi eravate vestiti di nero, e che avevate i volti mascherati. Solo i vostri occhi erano visibili.

Togliere la terra ai suoi proprietari

Tu e i tuoi amici eravate in quella postazione di agguato perché i vostri superiori sapevano bene che c'era una grande apertura nella rete, che era stata sicuramente praticata nell'arco di molti giorni? In quella zona, la barriera di separazione corre più o meno lungo la Linea Verde. Ma - e dubito che i vostri superiori si siano preoccupati di dirvi questo - a Deir al Asal la barriera devia verso est, togliendo terra preziosa ai suoi proprietari.

Quindi la situazione è questa: c'è una barriera di separazione, e c'è una strada di controllo che la percorre. A ovest di quella strada c'è un lungo terrapieno con il filo spinato. La terra di Deir al-Asal si trova fra la strada di controllo e il terrapieno con il filo spinato.

Era verso questo terreno, a circa 2 km da casa loro, che si stavano dirigendo i ragazzi. La povertà e il bisogno di sopravvivere sono più forti del pericolo. Alle 6:30 del mattino sono usciti di casa. Alle 7 dal villaggio hanno sentito sparare dei colpi. Alla luce del giorno. Tu eri a circa 50, 70 metri dai ragazzi. E tu hai aperto il fuoco.

Secondo il portavoce dell'IDF [esercito israeliano], tu hai sostenuto di avere sparato su un palestinese perché aveva sabotato la barriera di separazione. Tu sei stato non soltanto il giudice, l'accusatore e il giustiziere, ma eri anche il testimone oculare.

Zahi e Muntaser hanno dichiarato a Musa Abu Hashhash, del gruppo B’Tselem, di avere attraversato l'apertura della rete e di non aver visto nessun soldato. Hanno attraversato la strada di controllo, e hanno sentito sparare. Ma non hanno sentito nessuno gridare "Alt". Naturalmente tutti voi avete dichiarato di avere agito secondo le regole per arrestare i sospettati (prima avreste intimato l'alt, e dopo avreste sparato). O comunque, questo è quello che ha detto il portavoce dell'IDF, com'era prevedibile.

Tu hai sparato. Yusef si è messo a correre, mentre gli altri si buttavano a terra. Tu hai continuato a sparare, e anche Yusef - così hanno creduto i suoi amici - si è gettato a terra. Non sapevano che era caduto perché era stato colpito. Quando i suoi amici lo hanno raggiunto, Yusef ha sospirato a Muntaser "portami via", e poi è diventato silenzioso.

Manette e occhi bendati

Poi siete arrivati voi. Eravate in sei, e avete afferrato il ragazzo e il teenager [Muntaser]. Voi lo negherete, ovviamente, ma vi hanno visto mentre li colpivate, gli legavate le mani dietro la schiena e poi li abbandonavate a terra. Hanno anche detto che tre di voi - e questo certamente non lo negherete - hanno cercato di soccorrere Yusef.

Dopodiché li avete bendati e ve ne siete andati. Sono arrivati altri soldati, che gli hanno tolto le manette e le bende, ed hanno iniziato a fargli delle domande in ebraico. Nel frattempo è arrivata un'ambulanza militare, che ha portato via Yusef.

I ragazzi sono stati portati nella caserma militare di un vicino insediamento. Anche lì i ragazzi hanno raccontato di essere stati picchiati dai soldati. Fino a quel punto nessuno si era ancora rivolto a loro in arabo.

Sono arrivate due donne-soldato con un telefono, ed hanno attivato il viva voce. Qualcuno faceva delle domande in arabo ai ragazzi, e poi traduceva. Le donne-soldato prendevano nota. Da lì i ragazzi sono stati portati alla stazione di polizia di Kiryat Arba, brevemente interrogati ed infine rilasciati, 12 ore dopo essere usciti per raccogliere dei cardi.

C'è qualcosa di marcio negli ordini che voi - i soldati posizionati in agguato in Cisgiordania - ricevete ed eseguite. Una rara sentenza, che ha ritenuto un sergente del Comando del Fronte responsabile per la morte di Uday Darawish - un manovale che aveva attraversato la barriera di separazione per andare a cercare lavoro in Israele - riporta chiaramente gli ordini per aprire il fuoco alla barriera di separazione.

Da una parte, questi ordini dicono che "poiché un infiltrato è sospettabile di voler commettere un crimine pericoloso, è permesso usare la procedura di arresto nei suoi confronti, a patto che questo avvenga quando si trova nella zona della rete di separazione".

Ma gli stessi ordini dicono anche che "non si può sparare né si può usare la procedura di arresto, né di giorno né di notte, contro chiunque sia ritenuto innocente e non ponga alcun pericolo per le nostre truppe".

Grazie a questi ordini contraddittori tu puoi sostenere di aver ritenuto che le vostre vite fossero in pericolo, e quindi il popolo di Israele ti applaudirà, perchè tu fai parte del popolo di Israele.

Amira Hass

[Amira Hass è una giornalista israeliana che scrive per Haaretz].

Traduzione di Massimo Mazzucco per luogocomune.net

Fonte: Haaretz (premium).

Qui il testo completo in inglese.

Voto: 9.00 (9 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Giano
Inviato: 26/3/2014 16:22  Aggiornato: 26/3/2014 16:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
[Amira Hass è una giornalista israeliana che scrive per Haaretz].


...scrive per Haaretz e vive nei territori occupati (in Cisgiordania) da dodici anni, come è giusto che sia visto che principalmente si occupa delle condizioni di vita dei palestinesi. In pratica risiede dove non potrebbe, infatti dopo il famoso rapimento del soldato Shalit, Israele vietò l'accesso nelle zone occupate a tutti i reporter. Per sicurezza.
Ma non basta: non solo è fuorilegge come giornalista, è fuorilegge anche come cittadino israeliano, visto che a nessun cittadino dello stato ebraico è concesso di abitare in uno "stato" nemico. Quando la signora Hass varca il confine (si, vabbè, le recinzioni, il muro, i ceckpoint) per tornare in patria è passibile di arresto e questo scempio è già avvenuto.
Negli anni non ha lesinato critiche anche a Fatah e Hamas che per tutta risposta tentarono di espellerla dalle loro terre (senza riuscirci).
Parafrasando...una giornalista senza terra per una terra senza giornalisti.

Si è trovata anche a dover rispondere ad una denuncia per incitamento alla violenza in quanto anni fa in un articolo difese la legittimità del lancio di pietre quale atto lecito -un dovere, disse- di contrasto all'invasione israeliana.
Ma lei non si arrende e ancora scrive bei pezzi come questa lettera.
Sarebbe bello se il soldato destinatario della lettera prendesse carta e penna e cominciasse un pacifico scambio di opinioni, ma...suona la sveglia, è ora di alzarsi.

edo
Inviato: 26/3/2014 16:44  Aggiornato: 26/3/2014 16:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
La lettera di Roger Waters a Scarlett Johansson e Neil Young




Nei giorni scorsi ho scritto privatamente a Neil Young (una volta) e a Scarlett Johanson [sic] (un paio di volte). Quelle lettere rimarranno private.

Purtroppo, non ho ricevuto risposta. E quindi, essendo un po’ disorientato, ho deciso di scrivere questa nota sulla mia pagina Facebook.

Neil? Penserò a lungo a questo fatto. Noi non ci conosciamo molto, ma tu sei sempre stato uno dei miei eroi. Sono confuso.

Scarlett? Oh, Scarlett. Ho conosciuto Scarlett qualche anno fa, credo alla reunion dei Cream al Madison Square Garden [era il 2005]. Ricordo che all’epoca era fieramente contraria ai neo conservatori, e disgustata da Blackwater (l’esercito privato di Dick Cheney in Iraq); potevi a ragione pensare che fosse una giovane donna forte e indipendente che credeva nella verità, nei diritti umani, nella legge e nell’amore. Confesso che mi presi una specie di cotta. Non c’è peggior scemo che un vecchio scemo.

Anni dopo, la scelta di Scarlett di stare con SodaStream anziché con Oxfam [Johansson ha da poco lasciato il suo ruolo di ambasciatrice dell'associazione per i diritti umani filo palestinese, che ricopriva dal 2005] è un atto intellettuale, politico e civile così notevole che è difficile da razionalizzare, per le persone cui stanno a cuore gli oppressi, quelli che vivono un’occupazione esterna e che sono trattati da cittadini di serie B.

Vorrei fare alla Scarlett di qualche anno fa una domanda o due. Scarlett, giusto per fare un esempio, sei consapevole che il governo israeliano ha raso al suolo 63 volte un villaggio beduino nel deserto del Negev, nel sud di Israele, l’ultima volta il 26 dicembre 2013? Quel villaggio è abitato da beduini, che – senza dubbio – sono cittadini israeliani protetti da tutti i diritti che vengono dalla loro cittadinanza. Beh, in realtà non proprio tutti: nell’Israele “democratico” ci sono cinquanta leggi che discriminano i cittadini non ebrei.

Non voglio fare una lista di tutte queste leggi (le trovi nei registri del parlamento israeliano), né elencare i gravi abusi dei diritti umani compiuti da Israele sia in politica interna sia in politica estera. Non mi basterebbe lo spazio. Ma torniamo alla mia amica Scarlett Johanson.

Scarlett, ho letto le tue giustificazioni: dici che i lavoratori palestinesi di SodaStream della fabbrica in Cisgiordania hanno la stessa paga di quelli israeliani, oltre alle stesse opportunità e gli “stessi diritti”. Davvero? Gli stessi diritti?

Hanno per caso il diritto di votare?

Hanno libero accesso a ogni strada?

Possono andare al lavoro senza aspettare ore per superare i controlli delle forze militari dell’occupazione?

Dispongono di acqua potabile?

Hanno a disposizione dei servizi igienici?

Hanno la cittadinanza?

Hanno il diritto di non assistere al rapimento dei propri figli nel cuore della notte – problema piuttosto comune?

Hanno il diritto di appellarsi contro imprigionamenti arbitrari e senza un preciso termine?

Hanno il diritto di ri-occupare le proprietà e le case che possedevano prima del 1948?

Hanno il diritto di vivere una normale e onesta vita famigliare?

Possiedono il diritto all’auto-determinazione?

Hanno la possibilità di continuare a sviluppare una vita culturale dalle radici antiche e profonde?

Se non sei sicura di come rispondere a queste domande, te lo suggerisco io. La risposta a tutte queste domande è NO.

I lavoratori di SodaStream non possiedono nessuno di questi diritti.

Di conseguenza, queli sono gli “stessi diritti” di cui parlavi?

Scarlett, sei innegabilmente carina, ma se pensi che SodaStream stia costruendo dei ponti per la pace, stai innegabilmente prestando poca attenzione.

Con affetto

R.



da qui

lanzo
Inviato: 26/3/2014 17:58  Aggiornato: 26/3/2014 17:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Allora...
Mollte delle osservazioni di Edo si potrebbero applicare anche a tanti cittadini italiani poveri che vengono ulteriormente impoveriti per mantenere le orde (case,sussidii, cure sanitarie) che arrivano qutidianiamente dall'Africa ,orde che pero' si guardano bene di azzardarsi a navigare nelle vicinanze di Israele ed Emirati - Chissa' perche' ? Eppure ad occhio e croce sarebbero anche' piu' vicini.
Penso che quasi tutti i luogocomunisti si rendano conto che Israele e' il nuovo PAPATO, la nuova religione, tra olocausto e minuto del silenzio messo in atto in tutti gli uffici pubblici/statali - Lo sapete ? . Riverito ed osannato da tutta la classe politica eletta e da tutta la casta giornalistica, Quindi, Edo prendetela con la classe politica che hai eletto o che avete eletto, NESSUNO ESCUSO, quando vedi Fini andare a baciare il muro del pianto... . Ai tempi del Papato c'era il rogo, la tortura - ora se vai contro corrente perdi il lavoro, rimani emarginato, per non parlare della prigione se ti azzardi a dire o pubblicare cose contrarie a quanto gia' stabilito.... In conclusione, per un giornalista o politico, la morte civile, marchiato come anti semita, fascista, revisionista e addio la casa al centro a 4 soldi, addio al posto buono in TV o al giornale (non mi riferisco al giornale di Feltri) - tanto gli articoli glieli scrivono i precari sottopagati - ma questo e' valido anche negli USA e nel resto del mondo occidentale. Chi vuole o puo' rinunciare a questo bengodi ?
Pensatecici bene, una volta i re, gli imperatori avevano bisogno dell"approvazione papale ("Parigi val bene una messa ") Ora fate caso, si va a Gerusalemme, si mettono la kippa. Solo, ripeto solo, a livello aspirante sindaco di una citta' ormai terzo mondo, come Roma si va a leccare il culo in Vaticano. Quindi non facciamo tante chiacchiere pro palestinesi a cui fantozzianamente non frega una cippa a nessuno tra disoccupazione ed equitalia. mi dispiace per loro, ma ormai e' troppo tardi - mi rode invece per la povera Libia, dove nonostante il trattato di amicizia e' stata maramadescamente pugnalata dall'Italiia, che ha riconfermato la sua duplicita' e inaffidabilita' - eppure un'alzata decisa di voce avrebbe potuto salvare tante vite, stessa situazione delle leggi razziali - ma come cazzo ti permetti di deportare cittadini italiani solo in base alle religione ? Questione di coglioni, se non li hai... Mi fermo qui.

Calvero
Inviato: 26/3/2014 18:31  Aggiornato: 26/3/2014 18:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
________________________
____________________

Roger Waters sono stato a vederlo a Padova per The Wall (di passaggio, per la Johansson, per cui mi taglierei volentieri un dito, deve continuare la carriera, tutto qui, nulla di cui sorprendersi) ... ed è stato oltre che spettacolare (capirai che scoperta) uno degli atti politici - in musica - più efficaci cui so di un qualche artista ...

... non solo il MAIALE gigantesco che "galleggiava" in aria con tutti i simboli della decadenza di questa civiltà dove insieme vi era anche la stella di David (la più rappresentativa), ma anche le immagini e le animazioni proiettate, appunto, sul MURO; dove dai bombardieri in azione di guerra non si vedevano sganciare bombe, ma crocifissi e la falce/martello comunista.

Che dire, quando uno l'azzecca l'azzecca. End of story.

Pare che qualcuno tra i BIG dell'arte abbia capito come stanno le cose. Su quanto ciò possa influenzare e illuminare la nostra consapevolezza, la vedo dura. Su quanto lui possa essere in buona fede, non saprei dirlo. Ma almeno le palle le ha avute.


---==)*(==---


Per la lettera dell'articolo. Che dire? ... non ci sarebbe nulla da dire. Un ragazzo di 14 anni? ..

... mi spiace ricordare a tutti che non è un parametro che abbia un qualche peso quando la coscienza è spostata in altre sovranità. Soprattutto quando un'uniforme ne imprigiona i dettami insieme a sovrastrutture altisonanti come Dio, Patria, Religione e Terre Sante ...

.. ché qualcuno poi, su questo pianeta, riesca a trovare accettabile considerare, in qualsivoglia modo lo si voglia considerare, una terra più santa di altre, significa che si ha a che fare coi pazzi. Non è una battuta. Bisogna essere semplicemente pazzi.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 26/3/2014 19:44  Aggiornato: 26/3/2014 19:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Tutti i fondamentalismi sono pericolosi.Islamico,ebraico,cristiano non fa differenza,ognuno convinto della sua superiorità morale.Grazie a dio sono ateo.

Pyter
Inviato: 26/3/2014 19:52  Aggiornato: 26/3/2014 19:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Tutti i fondamentalismi sono pericolosi. Islamico, ebraico, cristiano e ateo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 26/3/2014 20:02  Aggiornato: 26/3/2014 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Tutti i fondamentalismi sono pericolosi.Islamico,ebraico,cristiano non fa differenza,ognuno convinto della sua superiorità morale.


Anche la famiglia è pericolosa, uno dei fondamentalismi peggiori sotto falso nome. Ma passata questa "battuta" di passaggio, non è assolutamente come dici.

Ci sono fondamentalismi che non perpetrano processi invasivi nelle culture altrui e non speculano sulla pelle della storia...

.. e il relativismo è ancora peggio, vista l'omologazione che impone sulle masse e assoggetta le coscienze. Una delle prime regole della propaganda. Il fondamentalismo qui messo sotto accusa non è pari a nessuno, è il più pericoloso, il più bieco e il più cruciale nella storia moderna.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 26/3/2014 20:24  Aggiornato: 26/3/2014 20:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Ci sono fondamentalismi che non perpetrano processi invasivi nelle culture altrui e non speculano sulla pelle della storia...


Quindi non sono fondamentalismi.

Citazione:
Il fondamentalismo qui messo sotto accusa non è pari a nessuno, è il più pericoloso, il più bieco e il più cruciale nella storia moderna.


Tanti saluti a Popper.

lucred
Inviato: 26/3/2014 20:36  Aggiornato: 26/3/2014 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Tutti i fondamentalismi sono pericolosi. Islamico, ebraico, cristiano e ateo.


Può essere anzi sicuramente è così.Non per quello che mi riguarda,comunque.
Semplicemente a me non interessa minimamente se uno è rastafariano o buddista,ateo o agnostico non potendo intervenire nel background culturale di chicchessia.

Calvero
Inviato: 26/3/2014 20:40  Aggiornato: 26/3/2014 20:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Quindi non sono fondamentalismi.


Quindi lo sono con l'aggravante di rompere il cazzo a casa degli altri.

Citazione:
Tanti saluti a Popper.


Appunto. Salutamelo, per l'amor di Dio. Due braccia rubate all'agricoltura.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 26/3/2014 20:41  Aggiornato: 26/3/2014 20:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
... non potendo intervenire nel background culturale di chicchessia.


... cosa in cui Israele si contraddistingue.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
earlturner
Inviato: 26/3/2014 21:22  Aggiornato: 26/3/2014 21:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/7/2013
Da:
Inviati: 561
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Grazie per avermi fatto rientrare. Un piccolo self-ot : per questioni di sopravvivenza cerchero'di astenermi di attaccare le persone prima di averle lette e di partecipare a 3d ove riconosco di avere l'incazzatura facille.


Vorrei dire che l'ateismo non e' una religione, non esistono ne' fede ne' dogma, piu' che altro e' la locuzione stessa di ateo fondamentalista che trovo sbagliata, e' un peggiorativo peloso, come gli anti abortisti che chiamano assassini i medici che praticano l'aborto. Non mi pare un caso che questa locuzione sia spesso usata come derogativo da parte di quei credenti..poco tolleranti.
Potremo parlare di ateismo militante ma e' una cosa diversa.

edit
Prendevo spunto da Pyter, se lo seguo nel suo argomento non trovo la pericolosita' storica che si trascinano invece le grandi religioni monoteiste.

Aironeblu
Inviato: 27/3/2014 2:36  Aggiornato: 27/3/2014 2:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Yousef....
Ecco l'Agnello di Sion, che toglie i peccati dal Mondo...
L'ultimo di una millenaria lista.

lucred
Inviato: 27/3/2014 8:51  Aggiornato: 27/3/2014 8:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
... cosa in cui Israele si contraddistingue.


Capito tutto.....

lucred
Inviato: 27/3/2014 8:53  Aggiornato: 27/3/2014 8:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Vorrei dire che l'ateismo non e' una religione,


Verissimo.

Redazione
Inviato: 27/3/2014 9:11  Aggiornato: 27/3/2014 9:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
EARLTURNER: "Vorrei dire che l'ateismo non e' una religione,"

Forse non lo è in modo diretto, ma l'ateismo impone automaticamente lo scientismo materialista, e quella E' una religione come tutte le altre.

Anzi, forse è peggio di tutte le altre.

Ha visto bene Pyter, a mio avviso, nel farlo notare.

LoneWolf58
Inviato: 27/3/2014 9:18  Aggiornato: 27/3/2014 9:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: Redazione Inviato: 27/3/2014 9:11:54

EARLTURNER: "Vorrei dire che l'ateismo non e' una religione,"

Forse non lo è in modo diretto, ma l'ateismo impone automaticamente lo scientismo materialista, e quella E' una religione come tutte le altre.
Correggimi se sbaglio... ma lo scientismo materialista non contempla il soprannaturale. Quindi non siamo in presenza di una religione ma, al massimo, di una ideologia.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Pyter
Inviato: 27/3/2014 10:15  Aggiornato: 27/3/2014 10:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Correggimi se sbaglio... ma lo scientismo materialista non contempla il soprannaturale.


Si sta andando su un terreno minato (oppure OT a seconda dei punti di vista ), e lì bisogna stare attenti a non calpestare le parole. Che vuol dire soprannaturale?
Soprannaturale potrebbe essere tutto ciò che uno non capisce e non sa spiegare. Ma se qualcuno ha una definizione diversa ben venga.

La teoria delle stringhe, il big bang, Heisenberg, il Fiscal Compact, Schrodinger e il gatto siamese, i mondi paralleli e trasversali, il doppio turno secco o con premio di maggioranza, gli atomi che esistono solo se non li guardi, il Mes e la particella di Dio: questo sarebbe "scientismo materialista"?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
lucred
Inviato: 27/3/2014 10:55  Aggiornato: 27/3/2014 10:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
L'ateismo non è una religione se mantiene verso l'esisteza di Dio(qualunque cosa significhi o si vuole intendere)un atteggiamento di semplice indifferenza.E non vedo il pericolo.

hrabal
Inviato: 27/3/2014 11:36  Aggiornato: 27/3/2014 11:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
L'ateismo non è una religione se mantiene verso l'esisteza di Dio(qualunque cosa significhi o si vuole intendere)un atteggiamento di semplice indifferenza.E non vedo il pericolo.


piu' che usare il temine religione, che richiama una struttura, userei la definizione di atteggiamento religioso.

L'atteggiamento religioso e' quello di chi crede in delle verita' a priori in modo acritico, che molto spesso, anche se non necessariemante, si fondano su dogmi custoditi come reliquie da autorita' precostituite.

In questo senso anche l'ateismo, il democraticismo, il materialismo, lo scientismo, il socialismo, il comunismo, il frascismo... tutti gli "ismi" possono essere incluse nella stessa categoria delle religioni vere e proprie.

LoneWolf58
Inviato: 27/3/2014 11:43  Aggiornato: 27/3/2014 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: Pyter Inviato: 27/3/2014 10:15:43
...
Soprannaturale potrebbe essere tutto ciò che uno non capisce e non sa spiegare....
Se ritieni ciò che non capisci "soprannaturale" non sei uno sporco ateo materialista...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
f_z
Inviato: 27/3/2014 11:56  Aggiornato: 27/3/2014 11:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: hrabal Inviato: 27/3/2014 11:36:34

L'atteggiamento religioso e' quello di chi crede in delle verita' a priori in modo acritico, che molto spesso, anche se non necessariemante, si fondano su dogmi custoditi come reliquie da autorita' precostituite.


Io credo che l'atteggiamento religioso sia quello di chi crede in qualcosa che non e' mai stato dimostrato senza preoccuparsi di verificare se sia qualcosa di sensato.

Chi crede in qualcosa in qualche modo dimostrabile e verificabile non credo possa essere accusato di atteggiamento religioso.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
lucred
Inviato: 27/3/2014 13:04  Aggiornato: 27/3/2014 13:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Chi crede in qualcosa in qualche modo dimostrabile e verificabile non credo possa essere accusato di atteggiamento religioso.


Quoto al 100%.

edo
Inviato: 27/3/2014 13:08  Aggiornato: 27/3/2014 13:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...

ohmygod
Inviato: 27/3/2014 15:04  Aggiornato: 27/3/2014 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
interessata a stimolare l’intelligenza creativa nella sua intellighenzia tecnica

Vi sono le religioni e al contempo vi è la loro politica quando scende in campo di modo che le trascendenze siano due: una in cielo, una in terra.
a mezzaria ci sono io...schifato di entrambe, schifato da entrambe.
stare con Dugin...un lasciapassare.

e poi la teologia imperiale: Bush: Dio è con noi.
questo mi riporta a un ricordo in piena estate: naturalmente non oso riportare la "trascendenza" del viaggio.

Youkai
Inviato: 27/3/2014 17:32  Aggiornato: 27/3/2014 17:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
E se non sei né ateo né religioso? Che sei? Ah ho capito, sei gnostico! E se non sei gnostico? Sei alternativo! E se non sei nemmeno quello?


Io; sono; basta.


Massimo, tu intendi dire che l'ate-i-smo come "gruppo sociale" si arroga l'estremo arazio del materialismo più sfrenato. Cioè quell'essere "non credenti in D'io", che nasce come contrasto ad un qualcosa che veniva utilizzato nelle maniere più bieche poi è stato utilizzato per fare le peggio cose.

Io penso che se qualcuno è ateo è in un momento di transizione, un movimento di protesta assoluta contro un regime religioso che non vuole, e da cui si vuole distaccare. Ma questo non può divenire casa base dove rifugiarsi per tutta la vita.

Analogamente l'Ateo ha subito la stessa sorte del Complottista come parola.

hrabal
Inviato: 27/3/2014 17:47  Aggiornato: 27/3/2014 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/5/2011
Da: dublino
Inviati: 176
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
f_z
Citazione:
Chi crede in qualcosa in qualche modo dimostrabile e verificabile non credo possa essere accusato di atteggiamento religioso.


va bene, ma io volevo sottolineare appunto che quello che ho definito atteggiamento religioso non appartiene solo alla sfera della religione ma si manifesta in tutti i campi della "conoscenza" dal calcio fino alla fisica nucleare, e prescinde dall'oggetto della fede.
Si presenta con la struttura della fede in un dogma, una verita' insodabile dai nostri limitati poteri cognitivi.
inoltre, aspetto anche piu' socialmente rilevante, viene usato come strumento di controllo dal potere che e' l'unico e vero custode del dogma.

Il bisogno di credere in qualche cosa di definitivo e immutabile e' molto piu' diffuso di quell'altro desiderio, ugualmente umano, di scoprire e conoscere attraverso la propria ricerca personale, che e' poi un processo che ha senso in quanto tale e non porta necessariamente alla rivelazione di alcuna verita' ultima.

per chiudere cito (a memoria) il finale di un sonetto di Gioacchino belli sul senso della messa:

e da la predica de ieri s'e' capito che sso mmisteri

Escape2013
Inviato: 27/3/2014 19:59  Aggiornato: 27/3/2014 19:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Per me un soldato è solo un soggetto che rinuncia alla qualifica di "uomo" per denaro o fanatismo.

Chi si spoglia del proprio libero arbitrio e si nasconde dietro gli "ordini superiori ricevuti" gode del mio massimo disprezzo.

Mi vanto della mia scelta di obiettore di coscienza in un periodo in cui (20 anni fa) si era ancora discretamente osteggiati (ometto i particolari ma un'azione eseguita in coscienza me l'han ricompensata con una condanna a 3 mesi).

Di Claude Eatherly non ce ne saranno mai troppi.

Calvero
Inviato: 27/3/2014 23:42  Aggiornato: 27/3/2014 23:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Capito tutto.....



Fino ai puntini di sospensione; quello che viene dopo - è difficile accettare.

Citazione:
L'ateismo non è una religione se mantiene verso l'esisteza di Dio(qualunque cosa significhi o si vuole intendere)un atteggiamento di semplice indifferenza.E non vedo il pericolo.


Il pericolo è di per sé esclusivamente relativo. Non è che vi sia oppure no, è sempre e comunque sarà sempre un ----> "dipende"; è cosa personale. Un po come il famoso "bene e male".

L'ateismo non è una religione, ok, secondo la definizione ufficiale che la vuole spiegare. Ma questa definizione è limitante e limitata per l'umana psiche; lì dove il sentimento religioso non segue precise nomenclature, ma comunque si appropria del nostro essere - di là delle medesime:

- la posizione psicologica del nostro "io" - "coscienza" - "pensiero" - [da ateo, nella specifica ipotesi] è comunque riverita in un processo religioso osservante una filosofia che detta e organizza i principi sul senso - o il non senso - della Vita.

L'indifferenza non è contemplabile, così come è stata chiamata in causa, poiché la REALE indifferenza sa riconoscere come cosa vera anche quello in cui non si crede. Credere o non credere, è un processo religioso. Quando poi questo processo diviene - gioco/forza - un parametro di negazione/affermazione della "dimensione Vita", comunque persegui un processo religioso.

L'ateo è soltanto l'altra faccia della famosa medaglia.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 28/3/2014 0:47  Aggiornato: 28/3/2014 1:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Per me un soldato è solo un soggetto che rinuncia alla qualifica di "uomo" per denaro o fanatismo.


Un giorno vi posto una foto di me in uniforme (anche col pennacchio, se la trovo)

Citazione:
Chi si spoglia del proprio libero arbitrio e si nasconde dietro gli "ordini superiori ricevuti" gode del mio massimo disprezzo.


... una liberazione che vuole coraggio, molto coraggio. Non è per tutti. Il disprezzo bisogna saperlo indirizzare, ed è importante utilizzarlo; questa è tra le più cruciali difficoltà dell'uomo (soprattutto moderno).

Citazione:
Mi vanto della mia scelta di obiettore di coscienza in un periodo in cui (20 anni fa) si era ancora discretamente osteggiati (ometto i particolari ma un'azione eseguita in coscienza me l'han ricompensata con una condanna a 3 mesi).


L'obiezione di coscienza sarebbe un tema magnifico per l'homepage.

Citazione:
Di Claude Eatherly non ce ne saranno mai troppi.


Solo nel mondo del Bispensiero imperante è possibile dirsi civili e progrediti nella nostra condizione.

Se esistesse una reale civiltà non vi sarebbe bisogno di chiamarla superiore ...

... che sarebbe come a dire che esiste un amore superiore e un amore inferiore. Pensa che cazzata immane sarebbe asserirlo. Così per la civiltà. La nostra poi è lo scarto delle passate ma, detto questo; una reale civiltà, si affacciasse su questo pianeta, ci giudicherebbe come noi giudicheremmo (e giudichiamo) i cannibali.

Siamo cannibali.
In nome di ambizioni altrui.
Mai scordarselo.
Per la madonna.

Cannibali della peggior specie: - legittimiamo cosa è morale dall'alto della morale che abbiamo deciso debba essere morale. Non fa una piega. Un po come i politici che decidono di quanto devono e "spetta" loro aumentarsi lo stipendio. Non fa una piega. Sono i nostri dipendenti, quindi decidono loro. Non fa una piega. Neanche in una società fatta di babbuini si potrebbe tanto.

Probabilmente stiamo confondendo un po di cose, direbbe Pyter. Anche la questione della metempsicosi andrebbe rivista. Abbiamo tutte le informazioni oramai, anche laggiù in oriente si sono lasciati tradire dall'ego:

- l'uomo è la punizione; l'ultimo stadio di un'anima che cerca la sua esperienza nell'esistenza.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
redribbon
Inviato: 28/3/2014 2:53  Aggiornato: 28/3/2014 2:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Tutti i fondamentalismi sono pericolosi.Islamico,ebraico,cristiano non fa differenza,ognuno convinto della sua superiorità morale.Grazie a dio sono ateo.


Come quello che disse:
Non esistono verità assolute,
poichè tutto è relativo!





Il primo che dice che sono un violento lo prendo a calci in culo!

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
redribbon
Inviato: 28/3/2014 3:31  Aggiornato: 28/3/2014 3:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo di 14 anni



A quei soldati viene insegnato ad agire in quel modo, questione di politica, sono solo soldati, ci sono e ci saranno sempre,
la differenza la fa l'educazione, fin dall'infanzia,
ma non ci sarà mai nel mondo capitalista una vera educazione.

Che dire invece di Sharon che negli anni '50 fece applicare esplosivo a case palestinesi, con 64 palestinesi dentro, facendoli saltare in aria?
Un terrorista diventato primo ministro!
Ma è normale per Israele.

Come spiega Paolo Barnard, ripassando la storia di Israele in questo video
http://www.youtube.com/watch?v=T1QwnbnGQUU
che consiglio di far vedere a tutti quelli che non conoscono la storia della palestina.

In palestina c'è stata la pulizia etnica dei palestinesi per far posto allo Stato d'Israele, la loro politica è chiarissima:
la palestina è territorio d'Israele,
non può esistere un altro Stato oltre a quello di Israele, a chi non sta bene deve andarsene.
Che volete farci?

Chiedere all'ONU che disconosca lo Stato di Israele?
Idea utopica.

http://www.youtube.com/watch?annotation_id=annotation_720544&feature=iv&src_vid=T1QwnbnGQUU&v=YCh1h5I3URs

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Escape2013
Inviato: 28/3/2014 6:46  Aggiornato: 28/3/2014 6:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Per Calvero

Ammiro la forza con cui sai scagliare un macigno nello stagno che si sta espandendo e marcendo nelle nostre coscienze.
Un soldato sa solo eseguire senza assumersi responsabilità ma rischiando in proprio, un uomo sa farsi valere a prescindere dal proprio tornaconto o incolumità e assumendosi la responsabilità di quel che fa.

Un Vero Uomo si distingue da ciò che uomo-non-è per questa piccola differenza: si assume la responsabilità delle proprie azioni


Fino a qualche tempo fa campeggiava nella home page di LuogoComune questa massima di Tertulliano: "Cerca sempre la verità ma diffida di chi dice di averla trovata".

Quella frase, da sola, è valsa a farmi eleggere Massimo quale mio capitano nel mare burrascoso del web.

lucred
Inviato: 28/3/2014 8:03  Aggiornato: 28/3/2014 8:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Credere o non credere, è un processo religioso. Quando poi questo processo diviene - gioco/forza - un parametro di negazione/affermazione della "dimensione Vita", comunque persegui un processo religioso.


Va bene,è un processo religioso anche il mio.Ma rimango convinto che il mio sia un ateismo scettico e non dogmatico.I religiosi,con la loro certezza della salvezza,della vita eterna,sono e sono stati capaci di tutto.Dio lo vuole.
Io so di non essere salvato,nè premiato al termine della vita,ma nemmeno punito.Quindi mi limito a trascorrere una vita degnamente con animo disincantato,osservando lo scorrere del mio tempo e aspirando,al massimo,,a essere felice nell'infelicità.

Pyter
Inviato: 28/3/2014 10:04  Aggiornato: 28/3/2014 10:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Va bene,è un processo religioso anche il mio.Ma rimango convinto che il mio sia un ateismo scettico e non dogmatico.I religiosi,con la loro certezza della salvezza,della vita eterna,sono e sono stati capaci di tutto.Dio lo vuole. Io so di non essere salvato,nè premiato al termine della vita,ma nemmeno punito.Quindi mi limito a trascorrere una vita degnamente con animo disincantato,osservando lo scorrere del mio tempo e aspirando,al massimo,,a essere felice nell'infelicità.

Visto che sei ateo, non so se questo potrà contribuire alla tua felicità eterna, ma se magari mettessi anche un piccolo spazietto dopo i punti e le virgole, faresti felice anche una larga fetta del prossimo tuo.
In ogni caso avresti la loro eterna riconoscenza.
Sempre per favore, eh, perché a chiedere si va in chiesa.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
lucred
Inviato: 28/3/2014 10:18  Aggiornato: 28/3/2014 10:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Visto che sei ateo, non so se questo potrà contribuire alla tua felicità eterna, ma se magari mettessi anche un piccolo spazietto dopo i punti e le virgole, faresti felice anche una larga fetta del prossimo tuo.


Credo sia dovere del prossimo mio avere un po' di pazienza.Essendo disabile motorio non trovo facile digitare sulla tastiera.La felicità eterna non mi interessa né la aspiro.Mi basterebbe una felicità transitoria ma anche per quella ho seri dubbi.

Calvero
Inviato: 28/3/2014 12:06  Aggiornato: 28/3/2014 12:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Va bene,è un processo religioso anche il mio.Ma rimango convinto che il mio sia un ateismo scettico e non dogmatico.


Qui ti sbagli.

Non v'è nulla che può definirci scettici di fronte le questioni dell'esistenza e della vita. Non può esserci concesso poiché ci è congenitamente impossibile. Anzi lo scettico abbraccia un sentimento presuntuoso e dissonante con la realtà in quanto inconoscibile. Poiché, proprio per logica, l'uomo pensante è costretto a riconoscere sullo stesso piano "Dio o non Dio"; la "mera vita" in questa valle di lacrime, quanto "quella eterna"... e via discorrendo. Il cervello, l'organo più sopravvalutato e insieme valutato malamente, è un lucchetto che gestisce un protocollo di preservazione della specie che oggi, come MAI nella storia delle Ere passate di questo pianetucolo chiamato Terra, ghettizza il nostro spirito vitale; soggiogato a un inganno che tarpa le ali del nostro potenziale, compreso l'avvicinarci liberamente al concetto di Dio, prima ancora che a Dio stesso (Te lo dice uno che non crede a nessun Dio predicato, né nelle istituzioni religiose).

Citazione:
Io so di non essere salvato,nè premiato al termine della vita,ma nemmeno punito.


Tu non sai un cazzo. Come me.

Citazione:
... mi limito a trascorrere una vita degnamente con animo disincantato,osservando lo scorrere del mio tempo e aspirando,al massimo,,a essere felice nell'infelicità.


Questo che dici ti fa onore, sul serio, ma non discende dalle affermazioni che hai fatto in precedenza

Citazione:
I religiosi,con la loro certezza della salvezza,della vita eterna,sono e sono stati capaci di tutto.Dio lo vuole.


Verissimo. Ma stai confondendo le cose. Quelli non sono i religiosi, sono i fanatici, né più né meno, ripeto Né più Né meno, di chi considera seriamente cose quali ----> Patria o Stato. Riflettici. Di serio vi sono solo le conseguenze a considerarli tali.

Citazione:
Essendo disabile motorio non trovo facile digitare sulla tastiera


Sono curioso, davvero. Spiegami cortesemente. Com'è che scrivi correttamente e lasci correttamente gli spazi tra parole e parale e invece non riesci "a capo"? Non sono sarcarstico, sia chiaro.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 28/3/2014 12:27  Aggiornato: 28/3/2014 12:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Ho il morbo di Parkinson da 16 anni e mi faccio aiutare.Non posso intervenire sull'aitante anche per non metterlo a disagio.

Calvero
Inviato: 28/3/2014 12:46  Aggiornato: 28/3/2014 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Ho il morbo di Parkinson da 16 anni e mi faccio aiutare.Non posso intervenire sull'aitante anche per non metterlo a disagio.


Quindi è l'aiutante.
Hai tutto il mio rispetto, sei coraggioso.

Secondo quanto mi racconti è il cinismo che sento in me, piuttosto che lo scetticismo, nei confronti dell'esistenza. Lo scetticismo, in questo caso parlo personalmente, quindi non più per principio, lo trovo tra le cose più degradanti.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 28/3/2014 13:01  Aggiornato: 28/3/2014 13:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Un soldato sa solo eseguire senza assumersi responsabilità ma rischiando in proprio, un uomo sa farsi valere a prescindere dal proprio tornaconto o incolumità e assumendosi la responsabilità di quel che fa.


Devo quel che sono anche al fatto che sono stato coi nemici

Il problema di questo scempio sull'umanità è grave e attualmente irrisolvibile, poiché sin da bambini si è irretiti all'appartenenza, alla patria e al senso dello Stato. Avere il senso dello Stato, come dicono in televisione e considerarlo un pregio/valore: è IL problema. Non sto parlando da anarchico, ma da uomo. I giovani sono fottuti in questo senso, non soltanto se decidono di appartenere a una Forza militare, ma anche quelli che ne legittimano l'idea attraverso il consenso tacito di una società che quotidianamente li considera uomini.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 28/3/2014 13:25  Aggiornato: 28/3/2014 13:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
La malattia incide inevitabilmete sulla visione delle cose.
Si diventa cinici e disillusi per forza e quando ti dicono che non si può guarire si intraprende un viaggio senza ritorno.Cerco di tenere sempre presente il fatto che ciò che penso e dico è senz'altro influenzato dalla mia situazione.
Ma non provo rabbia piuttosto un senso di inellubilità e di impotenza.
Sono stanco,una stanchezza cosmica,fisica e intellettuale.Ma mi sforzo di non cedere e di non lasciarmi andare allo scoramento anche se ormai vedo la fine come una liberazione.Finalmente potrò riposarmi.

Calvero
Inviato: 28/3/2014 13:55  Aggiornato: 28/3/2014 14:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
_______________
_________

Citazione:
La malattia incide inevitabilmete sulla visione delle cose.


Magari incide sulla visione di cose, magari le osserva meglio, forse peggio. Il punto è che dando proprio per corretta questa consapevolezza sul nostro stato di salute in vita, discendendo da ciò quindi; si comprende che non c'è relatività che tenga, piuttosto comprendi che le differenze sono - del mondo: la sostanza. Prendere posizione come uomo d'azione o come uomo di pensiero (ma anche insieme), è un atto di coraggio nei confronti di una dignità che calpestarla è penoso. Nel passare periodi penosi (per la salute), nella mia esperienza, ha me fa molto arrabbiare e credo se ne abbia diritto. Non è tanto tempo, anzi (poi chissà) che avevo la tessera per l'abbonamento all'ambulanza. Tuttora non è scaduto. Corrosiva come cosa, non poco, e trascende in ogni spazio nel nostro percepire e sondare; capire e non capire; ma più capire.

Citazione:
Si diventa cinici e disillusi per forza e quando ti dicono che non si può guarire si intraprende un viaggio senza ritorno.Cerco di tenere sempre presente il fatto che ciò che penso e dico è senz'altro influenzato dalla mia situazione.


Assolutamente.

Citazione:
Ma non provo rabbia piuttosto un senso di inellubilità e di impotenza.
Sono stanco,una stanchezza cosmica,fisica e intellettuale.Ma mi sforzo di non cedere e di non lasciarmi andare allo scoramento anche se ormai vedo la fine come una liberazione.Finalmente potrò riposarmi.


Dura da digerire. Non credo avrei lo stesso coraggio.

Mi preme fare un distinguo - dalla e per la Vita, visto di cosa stiamo parlando e lo faccio sapendo che "se una farfalla sbatte le ali in Giappone, in America si scatena un uragano".

Ci sono modi di mettere nelle condizioni di ineluttabilità, le genti, per morte e sofferenza, col beneplacito della civiltà di cui sopra, e questi modi non hanno la mia approvazione. Ci sono religioni in questa civiltà che non sono riconosciute come tali e le hanno mistificate dietro la parola "laicità". Più per queste mettiamo la nostra firma e queste non si sognano UNO) di fare la dovuta opposizione alle istituzioni dogmatiche e assassine ufficiali (a meno non disturbino la via del Petrolio) e DUE) di considerare le genti di là di dove sono nate e quale carta d'identità gli hanno consegnato. Non scordiamoci che le due Bombe atomiche sono state l'atto religioso per eccellenza di questa civiltà.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 28/3/2014 14:54  Aggiornato: 28/3/2014 14:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Grazie.

ohmygod
Inviato: 28/3/2014 15:13  Aggiornato: 28/3/2014 15:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Parkinson...so today how many Soninpark?
Let me see standing down in blue
recovery time, fait votre jeu.
are you the observer of your server?
are you the observer of your serve?
all inside in a old form of life.
The Web. so to Him trough Them.

Oggi Web sarà noioso o annoiato?___soddisfatto o insoddisfatto?__fumato o sfumato_metterla ai voti...se ne può far un poster? ai posteri...perchè no? cazzo di insetto chimico sei diventato oggi, intendi disarticolarla dall'interno? filamenti manipolabili e programmabili.

Gabbiani e il loro comportamento così l'uomo. da quando il gabbiano si è costretto a stabilirsi sulla terraferma il suo comportamento ha qualcosa di innaturale e in parte un particolare lo accomuna ai colombi: l'idiozia.
così l'uomo, nel suo ambiente naturale era un individuo ora è un codice a barre. così i vecchi pusillanimi valori vengono alla luce ammantati di anonimia espansa. occhio monitora ciò che monitor trasmette,

femmina: abbiamo inventato il lavoro per togliervi dai piedi.
maschio: abbiamo inventato i marciapiedi per togliervi dagli uffici.
maschio: con l'utero artificiale non avremo bisogno dei marcapiedi per procreare.
femmina: tramite la pineale spinale nascerà la stirpe che eliminerà l'uomo procreato dall'uomo.

continua...quanto fastidio provoca la verità.
sei anche tu alla ricerca di quell'onda sconcertante, onda che da sola sarà in grado di concertare lo sconcerto creato da quell'onda?
la cosa strana è anche la più divertente: non so se sono stato io a inciampare in lei, o se è stata lei a organizzare l'incontro.

Il "contratto" scade fra un mese, non so se rinnovarlo o meno.
Foschi sepolcri imbiancati.
you & kay.

Escape2013
Inviato: 28/3/2014 17:29  Aggiornato: 28/3/2014 17:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Per Lucred

Nonostante le tue grandi difficoltà, la tua voce critica su questo sito è di ancor più grande valore, degna del miglior moderatore.

Spesso il tuo scetticismo mi ha fatto storcere il naso ma mai ho trovato scorretto o approssimativo il tuo argomentare.

Sono fiero d'interagire (e anche scontrarmi) con te.

mc
Inviato: 28/3/2014 18:21  Aggiornato: 28/3/2014 18:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
C'e' chi ha bisogno che esista un Dio (Credente).
E c'e' chi non ne sente minimamente il bisogno (Ateo).
Non esiste nessuna religione da seguire per essere atei, ed il fatto che ci sia qualche ateo che impone a se stesso dei dogmi (Scienza o Materialismo), rispettandoli, non fa di tutti gli atei dei fedeli - religiosi.

Ci sono atei che se ne fottono della scienza, non credono semplicemente all'esistenza di un creatore. E' il pensiero imperante che trasforma questo rifiuto individuale in un credo, ma e' solo propaganda. Il pensiero imperante ed i suoi fautori non "accettano" che non si "accetti" le verita' che vengono vomitate dall'alto sulla massa che non deve poter decidere e pensare per proprio conto.
L'ateismo dev'essere omologato perche' dev'essere semplificato e neutralizzato ... come?? Trasformandolo nella pratica che tanto irrigidisce l'ateo : la religione.
E' la descrizione piu' calzante che hanno i credenti per disgustare chi rifiuta la religione e la fede religiosa ...

Quello che mi dispiace e' che anche molti non credenti, si lasciano affascinare da questa stupidaggine.

***************************************
L'ateismo non e' una religione, manco per il cazzo e chi lo afferma non conosce ne una nell'altra pratica, perche' definiscono comportamenti e filosofie di vita eccezionalmente differenti.



(ciao)
mc

Pyter
Inviato: 28/3/2014 18:39  Aggiornato: 28/3/2014 18:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Vedo che ancora non si è afferrato bene il significato delle parole.
Ci riprovo. Lasciamo perdere per un attimo la religione o l'essere religiosi.
Ateismo è: la negazione dell'esistenza di Dio.
Il credente crede in Dio per un atto di fede. O per dogma.
L'ateo non crede in Dio e per farlo esprime un giudizio a priori, quindi dogmatizza.
Non sentire il bisogno di Dio e negarne l'esistenza sono due cose diverse.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
LoneWolf58
Inviato: 28/3/2014 20:01  Aggiornato: 28/3/2014 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: Pyter Inviato: 28/3/2014 18:39:02
...
L'ateo non crede in Dio e per farlo esprime un giudizio a priori, quindi dogmatizza.
No... constata.
Visto e considerato che il credere in Dio si basa su un dogma secondo te non accettare il dogma significa "dogmatizzare?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
mc
Inviato: 28/3/2014 20:07  Aggiornato: 28/3/2014 20:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Il non credere in Dio non e' un dogma perche' e' basato sul rifiuto puntuale di una possibilita' esistenziale che nello stesso istante permette l'apertura a tutto cio' che non e' divinita', e addirittura permette di potere ritenerla valida in qualsiasi momento. Il motivo sta nel fatto che chi individua un creatore, ampiamente specificato o soprannaturalmente astratto che sia, incastra la propria esistenza in una serie di conseguenze legate ai vincoli che una certezza divina implica. Una struttura mentale basata sulla certezza che non e' propria di chi si apre ad un numero infinitamente piu' grande di possibilita'.

L'ateo si prodighera' nel rifiutare con tutti i mezzi a disposizione la possibilita' divina, ben lontano dal crearne una propria, rendendo la sua struttura mentale, si, piu' fragile perche' mai formatasi su certezze determinanti e mai formatasi sui vincoli di tali certezze, ma forte della propria fragilita' che per definizione la rende concretamente non dogmatica.
Chi rifiuta una una sola teoria si espone a tutte le altre, accettandole potenzialmente. Chi accetta una sola teoria rifiuta in blocco tutte le altre:
Si riesce anche solo ad intuire la distanza tra le due situazioni mentali?

mc

horselover
Inviato: 28/3/2014 20:44  Aggiornato: 28/3/2014 20:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
i soldati israeliani sono tra i pochi (se non gli unici) che possono disubbidire a ordini disumani o criminali, ma non lo fanno quasi mai

Pyter
Inviato: 28/3/2014 21:04  Aggiornato: 28/3/2014 21:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Il non credere in Dio non e' un dogma perche' e' basato sul rifiuto puntuale di una possibilita' esistenziale

Il non credere in Dio non e' basato sul rifiuto puntuale di una possibilita' esistenziale
Il credere in Dio è basato sull'accettazione puntuale di una possibilità esistenziale.

Quindi anche il credere in Dio non dovrebbe essere considerato un atto di fede.


@Lonewolf
No... constata.

Se sei iscritto al Cicap constati. Se invece rifletti di tuo, dubiti.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
LoneWolf58
Inviato: 28/3/2014 21:47  Aggiornato: 28/3/2014 21:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: Pyter Inviato: 28/3/2014 21:04:55
...
Se sei iscritto al Cicap constati. Se invece rifletti di tuo, dubiti.
Da quando il Cicap constata?
Comunque è proprio perché dubito che non accetto dogmi e non ammetto l'esistenza di uno Dio basata solo su tali dogmi.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Elius
Inviato: 29/3/2014 0:38  Aggiornato: 29/3/2014 0:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/5/2011
Da:
Inviati: 136
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
domanda: ma col non credere in Dio intendete anche la negazione di qualsiasi realtà trascendente?
o è più un ateismo opposto alle divinità delle religioni?

incredulo
Inviato: 29/3/2014 3:10  Aggiornato: 29/3/2014 3:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@mc

Citazione:
Si riesce anche solo ad intuire la distanza tra le due situazioni mentali?


Tu affermi giustamente che:

Citazione:
L'ateo si prodighera' nel rifiutare con tutti i mezzi a disposizione la possibilita' divina


Significa che l'ateo esclude a priori questa possibilità e che quindi fonda la sua certezza su questo dogma, ovvero il dogma della inesistenza di Dio, esattamente come coloro che fondano la loro certezza sulla sua esistenza.

Il principio è basato in entrambi i casi su un dogma.

Quello che fa la differenza è che l'ateo continua a lottare contro Dio per affermare la sua personale supremazia sul mondo, mentre coloro che credono smettono di farlo riconoscendo la supremazia di Dio sulle dinamiche della Vita.

In entrambi i casi La Vita prosegue il suo corso e decide i destini di entrambi i soggetti, ma l'ateo crede di essere la causa prima del suo destino, mentre viceversa il credente crede che la causa prima degli avvenimenti del mondo dipenda dalla divinità.

L'ateo fonda la sua vita sul NO, il credente la fonda sul SI'.

Chi vive meglio interiormente?

Colui che combatte orgogliosamente tutti i giorni contro l'idea di Dio o colui che lo ringrazia umilmente tutti i giorni per i doni che da Lui riceve?

Quando ci si sente talmente forti da prendere Dio a calci nel culo la struttura mentale di un ateo regge, ma quando arriveranno i momenti di debolezza e malattia e si avvicinerà l'ora della morte, la struttura mentale dell'ateo si dissolverà come neve al sole.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
lucred
Inviato: 29/3/2014 9:11  Aggiornato: 29/3/2014 9:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Quando ci si sente talmente forti da prendere Dio a calci nel culo la struttura mentale di un ateo regge, ma quando arriveranno i momenti di debolezza e malattia e si avvicinerà l'ora della morte, la struttura mentale dell'ateo si dissolverà come neve al sole.


Ti assicuro che non è sempre così.
La mia struttura mentale è forte come prima della malattia anzi di più.
In certe situazioni pensando alla morte i credenti tendono ad irrigidirsi sulle proprie credenze personali, rigettando le altre mentre i non credenti possono gestire certe situazioni dolorose e angoscianti anche senza ricorrere alla ‘stampella’ della religione, certamente utile per chi ci crede.

LoneWolf58
Inviato: 29/3/2014 9:33  Aggiornato: 29/3/2014 9:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: incredulo Inviato: 29/3/2014 3:10:41
...
Colui che combatte orgogliosamente tutti i giorni contro l'idea di Dio...
Non è ateo... per combattere contro qualcosa bisogna ammetterne l'esistenza.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
LoneWolf58
Inviato: 29/3/2014 10:18  Aggiornato: 29/3/2014 10:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
incredulo
Inviato: 29/3/2014 12:38  Aggiornato: 29/3/2014 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@lucred

Citazione:
La mia struttura mentale è forte come prima della malattia anzi di più.


Ma è stanca lo hai espresso prima.

Ti aggrappi a lei ma vorresti lasciarti andare e finire di soffrire, lo hai detto sempre tu.

Per un credente le cose sono diverse:

Citazione:
Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero”.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
incredulo
Inviato: 29/3/2014 12:43  Aggiornato: 29/3/2014 12:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@LoneWolf58

Citazione:
Non è ateo... per combattere contro qualcosa bisogna ammetterne l'esistenza.


Infatti è proprio questa la grande contraddizione degli atei, detto sempre col rispetto delle altrui convinzioni.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
LoneWolf58
Inviato: 29/3/2014 12:49  Aggiornato: 29/3/2014 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Autore: incredulo Inviato: 29/3/2014 12:43:21
...
Infatti è proprio questa la grande contraddizione degli atei,...
Tu stai parlando di individui che si spacciano per atei ma che non lo sono e naturalmente la contraddizione fa parte dell'individuo.

Più o meno come coloro che in nome di una religione che predica la pace si fanno la guerra.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
incredulo
Inviato: 29/3/2014 12:55  Aggiornato: 29/3/2014 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@LoneWolf58

Citazione:
Più o meno come coloro che in nome di una religione che predica la pace si fanno la guerra.


Esatto LoneWolf58.

Ma non confondere Dio con la religione che ne pretende l'esclusiva...

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Calvero
Inviato: 29/3/2014 14:25  Aggiornato: 29/3/2014 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
____________
_______

Il problema umano è che l'uomo continua a credere (termine all'uopo) che la realtà esterna e il linguaggio che la circoscrive, essendo diversificata e logicamente relegata a delle chiavi di lettura in primis di stampo comunicativo, sia in qualche modo parimenti diversificata e logicamente relegata all'attività cerebrale e di coscienza.

Fuori da noi, la questione "Dio e non Dio" è assoggettata ad una disamina tanto corretta quanto inutile...

... ma "il Dio e il non Dio" o il "Dio sì o DIo no" (che chiamar si voglia), per e nelle nostre sinapsi, è il medesimo processo religioso. Anzi, neanche sa cosa mai significhi la parola "Dio".

Il resto sono sempre e soltanto i soliti dotti discorsi di persone tanto intelligenti quanto inutili nel poter contribuire a una civiltà degna di questo nome. Fuffa.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
lucred
Inviato: 29/3/2014 20:55  Aggiornato: 29/3/2014 20:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/9/2010
Da: Milano
Inviati: 260
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Non è ateo... per combattere contro qualcosa bisogna ammetterne l'esistenza. Infatti è proprio questa la grande contraddizione degli atei, detto sempre col rispetto delle altrui convinzioni.


Si può anche non combattere contro qualcosa che non esiste.

incredulo
Inviato: 30/3/2014 6:15  Aggiornato: 30/3/2014 6:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@lucred

Citazione:
Si può anche non combattere contro qualcosa che non esiste.


Vero.

Don Chisciotte combatteva contro i mulini a vento considerandoli dei nemici e 9 volte su 10 i nemici sono immaginari.

Ma se ci combatti per colui che combatte, nel suo sentire interno quel qualcosa esiste a prescindere, altrimenti non avrebbe senso la lotta, per lui quel qualcosa è un pericolo, lo vive come tale anche se non lo è.

Questa è la contraddizione.

In realtà la lotta è contro di sè.

L'ateo sta molto attento a non accettare Dio nella sua vita, sta molto chiuso sul NO, come dire a sè stesso che non vuole assolutamente permettere a Dio di fare parte della sua vita in quanto lui stesso è superiore a coloro che credono in Lui.

L'ateo non permette a sè stesso di accogliere Dio sulla base di un dogma ovvero l'inesistenza di Dio.

Ateo e credente basano entrambi le loro convinzioni su un dogma, ciò che fa la differenza è che facendo entrare Dio nella propria vita la vita stessa cambia, diventa più ricca e soddisfacente, chiudendosi a Lui si diventa incapaci di andare oltre sè stessi non ammettendo niente altro che sè stesso nel proprio sentire interiore, quel sentire interiore che è la sola e unica Vita che esista.

Vi sono milioni di testimonianze che lo confermano, per chi voglia accettarle si intende.

Dio non è la religione che pretende di rappresentarlo.

Dio non può essere rappresentato da nessuna immagine.

Dio lo si trova nel deserto, sulle montagne, nelle foreste, nello sguardo di un bambino, nella contemplazione della Natura che è in perfetto equilibrio, Dio è presente negli occhi di una donna e un uomo che si amano dimentichi del tempo, Dio è presente nelle onde dell'oceano che si infrangono regolarmente sugli scogli e nelle spiagge, Dio è presente nel gesto di amorevole consolazione che una madre dona al proprio bambino, Dio è presente nella complicità dell'amicizia, Dio è presente negli esseri viventi, in tutti gli esseri viventi perchè Dio è la Vita stessa.

Non a caso la nostra società va contro la Vita e non a favore.

Ma l'ateo non lo vede, non lo vuole vedere e se lo vede non lo percepisce nella sua assoluta grandiosità trascendente.

Se lo vedesse, se lo accettasse, dovrebbe sottomettersi a Lui e questo è il pericolo maggiore che disturba colui che non crede in Dio, questo è il pericolo immaginario che porta l'ateo a rimanere fisso sul NO.

L'orgoglio, come dice Vasco Rossi, ne ha rovinati più lui del petrolio.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Escape2013
Inviato: 30/3/2014 7:00  Aggiornato: 30/3/2014 7:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Sono senz'altro io grezzo e tardo però il fondamento dell'articolo è la disinvoltura del "Terminator israeliano dal grilletto preventivo facile".

Ateismo e dintorni cosa c'entrano con i John Wayne dotati di kippah?

I bastardi matricolati ora sono potenzialmente giustificabili con bizantinismi teologici?

Date a un esaltato un'arma e lui troverà la luce e il suo Dio: se stesso.

E se è una donna soldato, pure il suo ragazzo: il fucile

Pyter
Inviato: 30/3/2014 16:04  Aggiornato: 30/3/2014 16:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
LoneWolf58
per combattere contro qualcosa bisogna ammetterne l'esistenza.

Vero. E' per questo che sono da un pò che non vado a votare.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Calvero
Inviato: 31/3/2014 13:01  Aggiornato: 31/3/2014 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Si può anche non combattere contro qualcosa che non esiste.


Prendo spunto per darti motivo di una riflessione che ti tocca (ci tocca) da vicino.

Premettendo che gli interventi di Incredulo sono fondanti per cogliere adeguatamente i segnali, a lui riserverò una domanda.

Comunque Lucred, tu scrivevi così:

Citazione:
Sono stanco,una stanchezza cosmica,fisica e intellettuale.Ma mi sforzo di non cedere e di non lasciarmi andare allo scoramento anche se ormai vedo la fine come una liberazione.Finalmente potrò riposarmi.


Ho messo in grassetto le parti interessate a quello che sento di dirti. Non prendermi per una sorta di FREUD di stocazzo e/o "prete", poiché è ben altro che mi muove.

Nella bibbia (ora non ricordo in quale passaggio) è detto: - Dall'abbondanza del cuore la bocca parla.

Noi diciamo quello che sappiamo anche quando - e soprattutto - razionalmente non lo ammettiamo. Il punto è che noi non siamo il nostro ego, questo è IL problema.

Cos'è che si riposerà se tu non ci sarai più?

... perché il tuo cuore lo sa, infondo lo sa; come sa che sei parte di un cosmo che partecipa insieme a Te e che cervelloticamente (cioè razionalmente) teniamo lontano da noi.

Incredulo:

Citazione:
L'orgoglio, come dice Vasco Rossi, ne ha rovinati più lui del petrolio.


A differenza di Ligabue, Vasco ogni tanto qualcosa l'azzecca.

Comunque Sì, più del petrolio. Esattamente. Però adesso tu dimmi come io non potrei trovare profondamente ingiustificabili certe malattie. Che qui una bestemmia avrebbe le sue santissime ragioni.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 31/3/2014 18:35  Aggiornato: 31/3/2014 18:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@Calvero

Citazione:
Però adesso tu dimmi come io non potrei trovare profondamente ingiustificabili certe malattie. Che qui una bestemmia avrebbe le sue santissime ragioni.


Per questo che la Vita è superiore agli uomini, è Lei che decide.

Puoi anche bestemmiarla ma fai male solo a te.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Calvero
Inviato: 31/3/2014 21:33  Aggiornato: 31/3/2014 21:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
Citazione:
Per questo che la Vita è superiore agli uomini, è Lei che decide.

Puoi anche bestemmiarla ma fai male solo a te.

Ciao


La bestemmia può essere terapeutica come inutile, a seconda. Nasce da un sentimento d'impotenza. In senso psicologico, e non certo morale od etico, è una cosa umana e naturale. Le imprecazioni hanno la loro funzione nella vita di un essere umano, senza contare che sono molto più genuine di un asservimento all'essere puritani e certo non sono "cosa morbosa" (se non agli occhi di un bigotto); forse inutili, ma non morbose.

Ora, mi rendo conto che ad una data consapevolezza ciò possa risultare deprecabile quanto fasullo, ma in una disamina che vuole sondare le cose senza demagogia e morali assortite, la tua non può essere considerata una risposta che comprende l'intero spettro del problema.

Anche nell'ottica di un ateo, potrebbe essere accettabile e condivisibile la tua constatazione e questo la dice lunga. Razionalmente si potrebbe sintetizzarla così: - noi siamo esseri subordinati all'esistenza. Grazie, lo sapevo.

Ma qui il punto è un altro e più grave per molti aspetti ...

... la vita sarà ed è superiore, ma il fatto che qualcuno non possa viverla al minimo sindacale dell'autonomia e se fossi tra questi, sarei nel pieno diritto di dirla ingiusta A) in una prospettiva che mi fa considerare Dio; e B) fatale/spietata in una che non me lo fa considerare.

Non è per essere volgari, ma mi conosci, e a me non mi piace di fare il frocio col culo degli altri - ed è questo principio che mi autorizza a riconoscere una profonda mancanza se dovessi considerare un Dio amorevole.

Per capirci. Sono tra quelli che quando vede un bambino andicappato, Dio, esistesse, per me è allo stesso livello di Ratzinger ... né più, né meno. Gli eufemismi dei ripieghi e che "le strade del signore sono infinite", non mi interessano e non credo neanche a chi dice che esistono; è un po come dire che sei fortunato quando pesti una merda. Il principio psicologico è il medesimo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 1/4/2014 4:54  Aggiornato: 1/4/2014 5:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Lettera aperta al Soldato X, che ha ucciso un ragazzo...
@Calvero

Citazione:
Per capirci. Sono tra quelli che quando vede un bambino handicappato, Dio, esistesse, per me è allo stesso livello di Ratzinger


La tua opinione va rispettata ma è una tua proiezione.

Non tutti vivono quella condizione di handicap come una condanna.




Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA