Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Scienza e Tecnologia : O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Inviato da Redazione il 12/6/2014 21:10:00 (9343 letture)

"Una nuova teoria suggerisce che i nostri progenitori maschi abbiano sviluppato robuste strutture facciali come difesa contro le scazzottate."

Esordisce così un articolo della BBC, che cita una ricerca scientifica nella quale si sostiene che lo sviluppo di una robusta mandibola negli umani maschi sia stato il risultato "di una violenta competizione per conquistarsi le femmine e le risorse disponibili."

Come è noto - sostengono questi scienziati - negli scontri a mani nude fra i maschi è spesso l'osso mandibolare a restare spezzato, e "siccome senza mandibola non si può mangiare", ecco che l'evoluzione ha lentamente messo da parte tutti quelli con la mandibola più debole, finendo per "selezionare" per la sopravvivenza splendidi esemplari mascelluti, come ad esempio Primo Carnera.

In altre parole Primo Carnera, con il suo mandibolone, dovrebbe ringraziare una lunga serie di antenati che sono riusciti a sopravvivere alle mille scazzottate del corso dei millenni, grazie appunto ad una mandibola più grossa del normale.

Naturalmente, non proveremo nemmeno per un attimo ad affrontare seriamente una tesi così ridicola, ...

... altrimenti ci dovremmo chiedere, ad esempio, perchè anche il naso dell'austalopitecus non si sia rafforzato di pari misura: per ogni cazzotto che ti spacca la mandibola, infatti, ne arriva almeno un altro che ti apre il setto nasale come un mandarino maturo. E allora, perchè non si è rafforzato anche il naso di pari misura?

E che dire dell'osso del collo? Quanta gente è stata ammazzata, nel corso della storia, perchè ha preso una legnata sul coppino? E allora, perchè oggi non abbiamo un osso del collo a prova di mannaia?

E poi ci sono le donne, che non venivano certo trattate dai loro compagni con i guanti di velluto: se è vero quindi che gli uomini erano in grado di spaccare la mandibola di un avversario maschio, ancora di più erano in grado di frantumare il volto di una donna in mille pezzi. Quindi, perchè anche la donna non ha sviluppato una mandibola a prova di marito infuriato?

Come dicevamo, non è questo il vero problema. Il vero problema sta nella tristezza che sorge nell'osservare i cosiddetti "scienziati" di oggi: sono così impegnati nel prendersi sul serio - fra quelli che scrivono queste cazzate e quelli che gliele pubblicano - che non hanno la minima possibilità di accorgersi di quanto ridicoli siano i loro "ragionamenti".

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Nichiren
Inviato: 12/6/2014 21:25  Aggiornato: 12/6/2014 21:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Avendo praticato pugilato mi è preso un colpo nel vedere la foto di Carnera.Speravo ti fossi dilettato in qualche articolo sulla nobile arte.
Mi sbagliavo

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 12/6/2014 21:37  Aggiornato: 12/6/2014 21:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Peccato Massimo.. Non hai messo il tuo solito iumor inglese !!

Ottimo articolo....

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nomit
Inviato: 12/6/2014 21:44  Aggiornato: 12/6/2014 21:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
E poi ci sono le donne, che non venivano certo trattate dai loro compagni con i guanti di velluto
Perché questa convinzione?

Comunque fra le teorie che ricordo: gli uomini calvi sarebbero più sexy perché nella preistoria la calvizie segnalava gli esemplari più vecchi e quindi più adatti a sopravvivere e le donne avrebbero le tette per ricordare agli uomini le natiche, non più ad altezza viso dopo l'acquisizione dela stazione eretta.

Sarebbe interessante un calcolo su quale percentuale di esemplari avrebbe dovuto restare in vita dopo la cernita operata dalla selezione naturale su ogni signolo carattere.

polaris
Inviato: 12/6/2014 21:44  Aggiornato: 12/6/2014 21:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Il punto fondamentale è che queste teorie non sono nemmeno neodarwiniste ma neolamarckiane!!!

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
invisibile
Inviato: 12/6/2014 21:48  Aggiornato: 12/6/2014 21:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ce n'è di roba ridicola...

La prima che mi viene in mente è la fantastica invenzione che hanno fatto per.....

.... giustificare i loro calcoli su niente popòdimeno che.... l'universo!

Dopo un grande lavoro, basato sulla teoria del big bang (teoria è bene ricordare... aspetta che lo ridico; TEORIA), si sono accorti che c'era un piccolissimo dettaglio che non tornava.

Mancava solo l'86% della massa dell'universo osservabile e circa il 26% della sua energia.

Ops...

che si fa?

Ma è semplice, diciamo che è MATERIA OSCURA no?

Che roba è?
Nessuno lo sa, ma tranquilli, risolveremo tutto, abbiamo già (altre) teorie a riguardo.

Bella questa citazione dallo stesso link:

Citazione:
« È una situazione alquanto imbarazzante dover ammettere che non riusciamo a trovare il 90% [della materia] dell'Universo. »


Siamo in una botte di ferro.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
polaris
Inviato: 12/6/2014 22:00  Aggiornato: 12/6/2014 22:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
« È una situazione alquanto imbarazzante dover ammettere che non riusciamo a trovare il 90% [della materia] dell'Universo. »
Ecco perché non sono nè saranno mai dei veri scienziati: perché considerano l'ignoranza non come uno stimolo a ricercare e conoscere ma come una situazione imbarazzante dalla quale saltar fuori prima che qualcuno si accorga che non sono onnipotenti.

Un vero scienziato dovrebbe trovare l'ignoranza elettrizzante e studiare tutte le anomalie ai limiti della scienza.

Ma sono tutti preoccupati per il peer review...

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
sonsokh
Inviato: 12/6/2014 22:02  Aggiornato: 12/6/2014 22:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/11/2010
Da: Lecco
Inviati: 238
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
e le tette si sono sviluppate come paraurti?

scherzi a parte, forse la ricerca in questione vuole consolidare il paradigma
che questa società è comunque il modello migliore che ci sia...
pensate a quei disgraziati che si massacravano per un topo morto...nooo,meglio noi.

Slobbysta
Inviato: 12/6/2014 22:45  Aggiornato: 12/6/2014 22:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Studi sugli ebrei su questo motore son stati fatti in Francia negli anni "d'oro" ma ancor oggi son diffusi..

http://studirazziali.xoom.it/virgiliowizard/sites/default/files/sp_wizard/docs/TIPOLOGIA%20RAZZIALE%20DEL%20POPOLO%20EBRAICO.pdf

http://www.jstor.org/discover/10.2307/1479566?uid=2460338335&uid=2460338175&uid=2460337935&uid=2129&uid=2&uid=70&uid=4&uid=83&uid=63&sid=21104296347353


ANCHE SE LA STRUTTURA CRANICA, IL NASO...I CAPELLI...ECCETERA HANNO UN FONDAMENTO DI VERITÀ, UN ABORIGENO È GENETICAMENTE DIVERSO DA UNO SVEDESE...POI il nasone grosso dei nativi australiani non penso serviva per catturare meglio gli odori...

Piuttosto chi si Americanizza...tende a creare generazioni con la testa quadrata e il collo taurino...SEI QUELLO CHE MANGI...la mascella serve per masticare più che assorbire colpi...sarà che la loro carne era duretta....

fefochip
Inviato: 12/6/2014 23:16  Aggiornato: 12/6/2014 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
massimo mi meraviglio di te ....
ti sei lasciato scappare un particolare evoluzionista-demente come il cazzo?

è scritto sui peni degli uomini di tutto il mondo.
la lunghezza del pene che facilita una fecondazione migliore è lo strumento numero uno di selezione naturale.

quindi i giapponesi pian piano scompariranno e rimarrano solo neri

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Calvero
Inviato: 12/6/2014 23:28  Aggiornato: 12/6/2014 23:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Comunque fra le teorie che ricordo: gli uomini calvi sarebbero più sexy



... EVVVAIIII!!!!!

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/6/2014 0:05  Aggiornato: 13/6/2014 0:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
_____________
________

Comunque c'è un fattore riscontrabile. L'uomo con la mandibola più evidente, quantomeno importante, che abbia una geometria più asciutta e "spigolosa", più identificabile e in mostra, con un mento che si distingue bene rispetto al labbro inferiore, caratterizza al meglio ciò che di principio piace di più alle donne, nel senso che lo considerano comunque di massima più piacente, interessante ...

... non per niente, basta vedere i modelli e i ragazzi che colpiscono di più l'immaginario femminile, sono tutti modelli con profili e mandibole ben delineate. Non c'entra se sono meno armonici nel resto del viso. Un uomo da una faccia rotonda invece, comunque a prescindere, di massima, sarà sempre meno bello di un uomo con un viso squadrato e, in questo senso, mento e mandibola stanno a fare la differenza. Soprattutto il mento, ancor più della mandibola.

Sempre - non per niente, infatti: la mandibola troppo rotonda, il mento sfuggente, una geometria dove il collo si confonde di più con il disegno del viso, caratterizza, per le donne, i visi meno piacenti.

Questo, sia chiaro, esula dal discorso di quale uomo la donna scelga e s'innamori. Quello poi diventa un altro discorso e ci sono altri parametri. Ma se tu vai a vedere quali sono considerati i belli vedrai che sono proprio la mandibola e il mento che fanno la differenza. Per quel che concerne i visi.

Vedi Clooney, Pitt, Raul Bova, Keanu Reeves, Paul Newman, Brando, Deep, Scamarcio ...insomma se hai il mento e/o la mandibola come si deve ... anche uno come Clarke Gable poteva permettersi delle orecchie da Dumbo, e piacere ugualmente .... per dire i primi che mi vengono in mente.

Vatti a vedere invece il profilo di un Paul Giamatti o un Paolo Villaggio e poi vedete quanto è sex symbol per le donne ...

...e non si dica che il comico non fa testo; si veda Walter Chiari, con orecchie a sventola ma un mento e mandibola come si deve, che cazzo di playboy è stato

... per le immagini di quelli che ho nominato, googlate, non posso fare tutto io


Io stesso rientro tra i brutti, che se non mi lascio la barba (a parte che mi piace) che dà un po di "serietà" e "geometria" alla mia faccia, allora erano le fidanzate stesse a dirmi ... "per l'amor di Dio fatti ricrescere la barba che così non mi piaci proprio" (un eufemismo per dirti che senza barba hai una faccia da cazzo).

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/6/2014 0:33  Aggiornato: 13/6/2014 0:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
________________
___________


Qui sotto Clooney e Giamatti.

Per capirsi, non è un discorso sulla bellezza in sé, ma sul fatto che comunque è indubbio che noi tutti si vuole l'esemplare che riteniamo migliore. La preservazione della specie parla anche attraverso dinamiche primordiali. Per dire, un uomo dalle spalle larghe comunque rispetto da uno con spalle a bottiglia, perde qualche punto. Poiché uno rappresenta comunque la salute, la dinamicità e una struttura fisica più sana/robusta; l'altro no. Il viso, in questo senso, ha anche la sua da dire.





Non perché la scienza è pretenziosa e arrogante, significa che noi non avremmo codici animali e istinti primordiali che più o meno inconsciamente ci guidano.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Wagener
Inviato: 13/6/2014 3:58  Aggiornato: 13/6/2014 4:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
cit-quindi i giapponesi pian piano scompariranno e rimarrano solo neri


il mondialismo e' alle porte



cit-uno rappresenta comunque la salute, la dinamicità e una struttura fisica più sana/robusta; l'altro no.


quindi un paraplegico non vale un cazzo?
e i ciechi?


cit-Il viso, in questo senso, ha anche la sua da dire.


ovviamente se sei 'brutto' ti tirano le pietre
in realta' io non avevo capito bene questa frase :

citNon perché la scienza è pretenziosa e arrogante, significa che noi non avremmo codici animali e istinti primordiali che più o meno inconsciamente ci guidano.

edit

Wagener
Inviato: 13/6/2014 4:12  Aggiornato: 13/6/2014 4:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Il 14 giugno a Milano studenti e ricercatori in piazza per dire basta all’antiscienza




Non basta la lezione delle truffe di Wanna Marchi, di Stamina, della cura Di Bella e di tutte le altre panzane mediche: l'Italia si sta dimostrando culla ostinata e ottusa dell'antiscienza. Mentre negli Stati Uniti si comincia a capire, amaramente, che il legame vaccini-autismo è una balla che uccide, perché l'incoscienza di chi ci crede e non vaccina i figli sta rimettendo in circolazione malattie che sembravano relegate nei libri di storia, in Italia continuano allegramente a prosperare Le Iene. La ricerca medica italiana paga il prezzo di questa deriva verso l'antiscienza, alimentata da governanti la cui miopia sembra scomparire soltanto quando c'è da vedere dove arraffare soldi. La paga sotto forma di leggi idiote, contrarie persino alle direttive europee, e sotto forma di posti di lavoro che vanno all'estero, dove le leggi invece consentono di proseguire la ricerca farmaceutica e biomedica.

alinos
Inviato: 13/6/2014 8:20  Aggiornato: 13/6/2014 8:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Mannagg...Io ho la faccia tonda...Ecco perchè non [email protected]#@ mai....

MrStewie
Inviato: 13/6/2014 8:24  Aggiornato: 13/6/2014 8:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2014
Da:
Inviati: 65
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Scusate, cado nella tentazione di alimentare il troll.

@ Wagener

cit. "Mentre negli Stati Uniti si comincia a capire, amaramente, che il legame vaccini-autismo è una balla che uccide".

Eh, ma si sa che gli Ammerigani sono sempre avanti.

Perla dell'antiscienza (cit.):
"[...] sta rimettendo in circolazione malattie che sembravano relegate nei libri di storia"

Le malattie si annidano nel nostro DNA, nella pancia delle mamme, pronte ad uscire se qualcuno non ci vaccina.

Ottima la supercazzola dei ricercatori all'estero e dell'antiscienza. Dunque, sarebbe colpa di chi cerca fondi- anche per ricerche del cazzo- se i ricercatori emigrano, invece che delle leggi idiote di cui sopra, per cui i soldi alla ricerca sono sempre meno negli ultimi 30 anni.

E comunque, viva-viva le direttive europee.

Red_Max
Inviato: 13/6/2014 10:13  Aggiornato: 13/6/2014 10:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Per quanto riguarda gli animalisti io concordo con Attivissimo
Ma per il resto...
alla luce dei recenti scandali che hanno coinvolto le case farmaceutiche...
Alla luce delle dichiarazioni di un premio nobel (non mi ricordo il nome)
quando si parla di ricerca $cientifica...
la mano sul fuoco ce la metta Attivissimo

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Escape2013
Inviato: 13/6/2014 10:21  Aggiornato: 13/6/2014 10:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
La donna non ha irrobustito la mandibola onde non contrastare l'evoluzione del risarcimento danni da violenza domestica

polaris
Inviato: 13/6/2014 11:17  Aggiornato: 13/6/2014 11:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Il 14 giugno a Milano studenti e ricercatori in piazza per dire basta all’antiscienza
Non c'é peggior spettacolo di un gruppo di schiavi che prendono le difese dei propri carnefici.

Siamo oltre la Sindrome di Stoccolma.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
captcha
Inviato: 13/6/2014 12:13  Aggiornato: 13/6/2014 12:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/3/2010
Da:
Inviati: 832
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Siamo oltre la Sindrome di Stoccolma.

Siamo alla Sindrome di Bruxelles, più adatta ai casi di rapimenti di massa.

Redazione
Inviato: 13/6/2014 12:53  Aggiornato: 13/6/2014 12:53
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
L'articolo è scritto con toni leggeri, ma il problema dell'evoluzionismo è enorme.

Ci sono miliardi di persone che credono davvero che gli esseri umani si siano evoluti grazie ad una serie infinita di MUTAZIONI CASUALI.

uniste
Inviato: 13/6/2014 13:51  Aggiornato: 13/6/2014 13:51
So tutto
Iscritto: 19/11/2005
Da:
Inviati: 4
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Premetto che da appassionato di evoluzione ed in particolare di evoluzione umana ho trovato anch’io ridicola questa nuova teoria.
In linea generale però le ricerche sull’evoluzione sono un qualcosa di molto serio e complesso che hanno prodotto una mole impressionante di informazioni, che a loro volta sono servite da supporto per tracciare un quadro generale assolutamente convincente e coerente.
Screditare la scienza o più in dettaglio gli studi sull’evoluzione umana a causa di qualche bizzarra teoria non mi sembra corretto.
Qui il problema non è il movimento scientifico tout court bensì i media che spesso trattano la scienza in modo semplicistico, impreciso e fuorviante, arrivando poi a casi estremi come questo dove si da risalto ad una teoria che altrimenti con ogni probabilità, all’interno del mondo scientifico, sarebbe stata demolita o per lo meno ridimensionata come credibilità.

Ci tenevo poi a precisare a MM che l’evoluzione non può prendere qualunque strada, non tutte le mutazioni sono possibili o per lo meno non tutte sono ugualmente probabili.
Un qualsiasi cambiamento fisico di un corpo può creare uno squilibrio, ad esempio l’aumento di dimensioni di certi componenti del corpo richiede un maggiore apporto energetico e questo, in condizioni di precarietà di risorse può costituire un problema.
Altro esempio, l’appendicite è l’infiammazione di un organo vestigiale utile nelle forme pre-umane ma non più nella nostra specie, l’evoluzione per tale ragione ha ridotto l’organo ma non è scomparso in quanto probabilmente riduzioni ulteriori porterebbero ad infiammazioni molto più frequenti e si può facilmente capire come nel mondo antico potesse rivelarsi letale.

Non pretendo di aver convito nessuno con queste mie poche parole ma spero almeno d’aver instillato qualche dubbio in chi ritiene baggianate le teorie sull’evoluzione … come del resto anch’io mi interrogo sulle critiche che l’evoluzione riceve.

Grazie dell’attenzione
Stefano

invisibile
Inviato: 13/6/2014 13:56  Aggiornato: 13/6/2014 13:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
l’appendicite è l’infiammazione di un organo vestigiale utile nelle forme pre-umane ma non più nella nostra specie, l’evoluzione per tale ragione ha ridotto l’organo ma non è scomparso in quanto probabilmente riduzioni ulteriori porterebbero ad infiammazioni molto più frequenti e si può facilmente capire come nel mondo antico potesse rivelarsi letale.


Direi che è contraddittorio...

Se è vero che "riduzioni ulteriori" porterebbero problemi, significa che è utile anche a noi.

Poi una domanda: ci sono prove scientifiche che nel "mondo antico" l'appendice fosse di dimensioni maggiori?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Rickard
Inviato: 13/6/2014 13:56  Aggiornato: 13/6/2014 13:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
E il terribile calcio nelle palle? Com'è che nessuno ne parla?

Altro che "mandibole" o "setti nasali"

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
DarthLagan
Inviato: 13/6/2014 14:39  Aggiornato: 13/6/2014 14:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/7/2012
Da: Torino
Inviati: 190
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
@Webmaster

L'articolo è scritto con toni leggeri, ma il problema dell'evoluzionismo è enorme.

Ci sono miliardi di persone che credono davvero che gli esseri umani si siano evoluti grazie ad una serie infinita di MUTAZIONI CASUALI.

Non voglio essere polemico, ma se tutte le specie viventi non si sono evolute grazie a mutazioni (non casuali, ma dovute ad adattamenti a specifici fattori ambientali), a cosa dobbiamo tutte le caratteristiche attuali di tutti noi esseri viventi di questo pianeta?

uniste
Inviato: 13/6/2014 14:45  Aggiornato: 13/6/2014 14:45
So tutto
Iscritto: 19/11/2005
Da:
Inviati: 4
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ad essere precisi l’organo al quale mi riferivo è l’appendice vermiforme, probabilmente un cambiamento della dieta rispetto ai nostri antenati ha reso tale organo inutile, ciò nonostante l’evoluzione non l’ha completamente eliminata in quanto una riduzione ulteriore l’avrebbe resa ancora più soggetta a blocchi e quindi rotture.

Per quanto riguarda alle prove scientifiche su com’era l’appendice nel mondo antico non ti so rispondere, il mio livello di competenza è limitato.
Ad ogni modo suppongo che non sia necessario ricorrere a ritrovamenti fossili per farsi un’idea di com’era nel passato l’appendice (tra l’altro le parti molli molto raramente fossilizzano), credo che di norma in questi casi si facciano comparazioni con altre specie viventi affini, semplificando all’estremo: si verifica se l’organo è presente in specie affini, si verifica come cambia in funzione della dieta di ciascuna specie analizzata, appurato che negli umani è un organo inutile e potenzialmente pericolo si può arrivare ad inferire quanto ho espresso.

Wagener
Inviato: 13/6/2014 15:32  Aggiornato: 13/6/2014 15:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
MUTAZIONI CASUALI


ma quando mai ; questo e' un altro meme che continua ad imperversare sulle bocche dei piu' accaniti anti evoluzionisti.

Ma Redazione, invece di tirare il sasso e nascondere la mano, insomma questo articolo e' un attacco al'evoluzionismo con la scusa della mandibola, perche' non fai nun bell'articolo e spieghi cosa non ti torna sulla teoria dell evoluzione?
E' la cosa migliore che abbiamo al momento, se avete idee migliori fatevi avanti

Certo che se partiasmo con le "mutazioni casuali"...

Wagener
Inviato: 13/6/2014 15:36  Aggiornato: 13/6/2014 16:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia

Redazione
Inviato: 13/6/2014 15:38  Aggiornato: 13/6/2014 15:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
UNISTE: Citazione:
Screditare la scienza o più in dettaglio gli studi sull’evoluzione umana a causa di qualche bizzarra teoria non mi sembra corretto.
In realtà, è l'intera teoria evoluzionistica che si scredita da sola, quando ti racconta la favoletta delle mutazioni casuali. Questa "bizzarra teoria" è solo un caso estremo di questa imbecillità conclamata a livello planetario.

(Sia chiaro: l'evoluzione esiste, e solo un cretino potrebbe negarlo. Ma che sia dovuta a mutazioni "casuali", e non sia invece un meccanismo intenzionale, resta tutto da dimostrare).

RICKARD: Citazione:
E il terribile calcio nelle palle?
Ti giuro che ci avevo pensato, mentre scrivevo l'articolo. Poi però mi sono dimenticato di metterlo dentro. (La battuta era, più o meno, "a furia di prendere calci nelle palle dovremmo avere uno scroto laminato in acciaio".)

Redazione
Inviato: 13/6/2014 15:41  Aggiornato: 13/6/2014 15:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
WAGENER: "Ma Redazione, invece di tirare il sasso e nascondere la mano, insomma questo articolo e' un attacco al'evoluzionismo con la scusa della mandibola, perche' non fai nun bell'articolo e spieghi cosa non ti torna sulla teoria dell evoluzione?"

Di articoli del genere ne ho fatti a dozzine, in passato. Nessuno qui nasconde la mano, casomai non volevo infierire tornando a riproporli. (Prova a cercare "darwinismo" sul sito, e vedrai cosa salta fuori).

bubu7
Inviato: 13/6/2014 15:59  Aggiornato: 13/6/2014 15:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/2/2007
Da: Tomania
Inviati: 528
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
e le tette si sono sviluppate come paraurti?


Lo zoologo Desmond Morris, nel suo libro "La scimmia nuda" credo, ipotizzava che il formoso seno femminile altro non sia che una riproduzione delle natiche sviluppatosi in seguito al passaggio dall'atto sessuale posteriore a quello anteriore.

Più o meno.

Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all'amore né al cielo.

Fabrizio De Andrè
Pyter
Inviato: 13/6/2014 16:38  Aggiornato: 13/6/2014 16:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Che le donne non abbiano irrobustito a loro volta la mandibola, oltretutto, metterebbe in dubbio che il più antico mestiere del mondo sia stato effettivamente quello.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
invisibile
Inviato: 13/6/2014 17:18  Aggiornato: 13/6/2014 17:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
uniste

Per cui teoria, come supponevo.

Per me una teoria è una teoria, bado bene a non trattarla come qualcos'altro.
Nel campo di cui si discute le trovo molto interessanti ma di valore pari a zero.

Ne ho viste talmente tante date per praticamente certe, che sono finite giù nel cesso alla velocità della luce, che ormai la cosa mi strappa al massimo un sorriso.

Io mi ricordo bene delle grandi discussioni dei sapientoni sulla remotissima possibilità che ci fossero altri pianeti nell'universo (non pianeti simili alla terra, il must oggi è quello, semplicemente altri pianeti visto che non ne era stato osservato ancora nessuno).
Oggi è una cosa naturale. Eppure all'epoca molti "esperti" si scandalizzavano all'idea.

Allora abbiamo l'appendice vermiforme che IN TEORIA si sarebbe ridotta secondo una supposizione che probabilmente non potrà mai essere verificata perché le parti molli non fossilizzano facilmente.

E io dovrei prendere in considerazione seriamente questa roba solo perché lo dicono gli scienziati?

Ma LOL

Scusa il sarcasmo eh? Ma di farmi prendere in giro proprio no.

Hai visto quello che ho postato sulla materia oscura?
Scienziati?!?!

Una persona seria, dopo gli accuratissimi calcoli, se ne starebbe zitta o al massimo confesserebbe che non ci capisce una sega, non "ci manca l'ottantasei per cento di roba ma abbiamo delle teorie a riguardo".

A casa mia è una presa per il culo e chi non lo vede è un pollo.

Per tutti.
Ricordiamo che quella della evoluzione delle specie è una TEORIA.
(magari nel frattempo è stata verificata e non me ne sono accorto... non credo, sai i giornali i titoloni?)

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Elius
Inviato: 13/6/2014 18:26  Aggiornato: 13/6/2014 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/5/2011
Da:
Inviati: 136
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Consiglio a chiunque sia interessato la visione di questo magnifico documentario di Simon G. Powell sull'Inteligenza della Natura (e sui nostri sacri amici funghi ), è un'ottima ricerca che almeno in parte riesce a riportare un po' di senso a questo evoluzionismo di cui tanto si parla.

http://youtu.be/_xfe7g-3Xuk

Afterall, science teaches us that nature is essenially a meaningless accident. The ultimate explanation for the universe is that it sprang out from nothing and for no reason. Terence McKenna said "if you can believe that you can believe anything". But it might be better to view nature as an intelligent system. This could mean that evolution could be viewed as the way through which this intelligent system expresses its creating potential overtime.
Dopotutto, la scienza ci insegna che la natura è essenzialmente un incidente insignificante. La spiegazione ultima per la nascita dell'universo è che sia spuntato dal nulla e per nessun particolare motivo. Terence McKEnna ha detto "se potete credere a questa spiegazione potete credere a qualsiasi cosa". Forse potrebbe essere meglio considerare la natura come un sistema intelligente. Questo potrebbe portarci a vedere l'evoluzione come il modo in cui questo sistema intelligente esprime il suo potenziale creativo nel corso del tempo.

e un valido OT già che ci sono..

ieri è uscito al cinema uno dei pochi film moderni che vale la pena di andare a vedere, The Congress del regista di Waltzer con Bashir Ari Folman.

http://www.mymovies.it/film/2013/thecongress/

P.K.89
Inviato: 13/6/2014 19:09  Aggiornato: 13/6/2014 19:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
@uniste

Ma secondo te se ora ti prendo a calci in culo, da quì alla fine dei tuoi giorni, ammettendo che si formi prima o poi una specie di callo, al culo, tuo figlio nascerà con il callo formato al culo prima che io inizi a prendere a calci in culo anche lui? Ti pare plausibile una roba del genere?

Non è tanto l'evoluzione ad essere implausibile, ma le forzature che fanno per spiegare taluni passaggi.

Basti pensare ai cani, e vedere le varie specie. Si incrociano e selezionano cucciolate mischiando i geni per ottenere l'effetto desiderato.

Se fossimo in una condizione più "selvaggia", ove chi ha più muscoli, resistenza e forza, riesce a procurarsi più cibo e più spazi rispetto a chi ha inutili pezzi di carta con inciso un numero (denaro), stai pur certo che i ciechi, gli smilzi, i bassotti ecc.... sarebbero stati molti di meno, in quanto nella scelta dell'accoppiamento sarebbero state seconde scelte nella selezione femminile per la prole. E con il tempo si selezionano i soggetti che hanno le caratteristiche utili alla sopravvivenza della specie.

Chiaramente da un uomo di 1,70 m ne può nascere uno di 1,8 anche per via dell'alimentazione, l'attività fisica ecc.. che influiscono sullo sviluppo, ma da uno di un 1,60 non ne nascerai mai uno di 1,8 per quante bistecche e palla canestro possa fare.

Ora da quì a dire che la specie si è alzata come altezza media perchè giocano tutti a palla canestro mi sembra una stronzata no? Piuttosto è plausibile dire che poichè giocare a palla canestro è diventato un fattore predominante nella sopravvivenza della specie, gli accoppiamenti sono influenzati dal fattore altezza per cui i più alti trovano figa, il resto rimane in compagnia della propria manina.

Ermetico
Inviato: 13/6/2014 19:28  Aggiornato: 13/6/2014 19:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/7/2011
Da:
Inviati: 66
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Citazione: Comunque fra le teorie che ricordo: gli uomini calvi sarebbero più sexy ... EVVVAIIII!!!!!


@Calvero: - Ave Calv...hero!



___

Penso si stia parlando dei cosiddetti "segnali sessuali secondari".
La scelta sessuale è un potente selettore.
Ma essendo "intraspecifica" può a volte selezionare in modo poco funzionale alla sopravvivenza della specie.
Anche la calvizie androgenica rientra in questi caratteri, essendo una accentuazione di un carattere maschile espresso con la risalita della attaccatura dei capelli.

So tutto? No, grazie!
Il "convinto" avvelena anche te. Digli di smettere.
ELFLACO
Inviato: 13/6/2014 19:28  Aggiornato: 13/6/2014 19:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
E il calcolo della costante gravitazionale ? che ha un errore di quasi il 50 % .

Cio'è , l'universo è chiuso o sono emorroidi . Le conclusioni sono queste .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
invisibile
Inviato: 13/6/2014 19:47  Aggiornato: 13/6/2014 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ELFLACO

E il calcolo della costante gravitazionale ? che ha un errore di quasi il 50 % .

Cio'è , l'universo è chiuso o sono emorroidi . Le conclusioni sono queste .

Non la sapevo. Puoi spiegare senza fare un papiro?

Sono andato su wiki ma non parlano di errori...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
leorubino
Inviato: 13/6/2014 20:35  Aggiornato: 13/6/2014 20:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/8/2013
Da: Torino
Inviati: 37
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Finchè si parla di evoluzione, nonostante in giro, di tesi bizzarre, se ne propongano a volontà, l'opinione personale preserva sempre un certo valore ed un certo diritto di esistere. Ma quando c'è di mezzo la matematica e l'esperimento fisico riproducibile davanti ai tuoi occhi, lì davvero ti accorgi che l'interesse dell'establishment ha contaminato anche la scienza ed il sapere.

Per contro, c'è il problema che le masse, alla vista della matematica, fuggono.

A titolo d'esempio, l'alternatore della tua automobile funziona (e tu riesci a mettere in moto) perchè esiste il campo magnetico, o la forza magnetica, che dir si voglia, che lo fa ruotare, ma la fisica consolidata e pluriconfermata da ogni direzione e da ogni evidenza e da ogni ragionamento logico e matematico, ci mostra che la forza magnetica altro non è che una forza elettrica causata dal fatto che la velocità della luce è costante ed è un limite superiore; in altre parole, mentre elettroni e protoni (cariche elettriche) in due conduttori di rame si attraggono/respingono continuamente (attrazione elettrica), succede che gli elettroni che fluiscono in due conduttori paralleli percorsi da correnti elettriche di verso concorde si attraggono magneticamente tra loro e, dunque, lo fanno anche con i magneti permanenti (che contengono piccole correnti elettriche al loro interno, guarda caso) (da cui il funzionamento dell'alternatore di cui sopra); in realtà, questa nuova forza, definita appunto magnetica e che si palesa solo quando ci sono delle cariche elettriche in movimento (correnti elettriche), è anch'essa elettrica, ma è causata dalla relatività, la quale, come ben sapete dal liceo, parla di particolari effetti sul tempo e sullo spazio, causati dal movimento (relativo), guarda caso.....

In altre parole, quando nei conduttori scorre corrente, gli elettroni si muovono, appunto, e la conseguente contrazione relativistica della distanza tra di loro e tra i nuclei di rame (positivi) che costituiscono il conduttore, fa sì che la forza ELETTRICA di attrazione (e/o repulsione) tra loro venga ovviamente modificata, in quanto se le cariche elettriche appaiono più vicine, la densità di carica elettrica risulta maggiore e, dunque, anche la forza ELETTRICA tra le cariche cambia.
Bene, a questo delta di forza ELETTRICA, qualche secolo fa (quando non conoscevano la relatività) venne dato il nome di forza MAGNETICA, come se la stessa avesse una natura diversa da quella ELETTRICA, mentre in realtà la sua natura era sempre e solo ELETTRICA, da cui l'unificazione di elettricità e magnetismo, come elettromagnetismo: due forze apparentemente diverse e poi si scopre che sono la stessa cosa.

TUTTO CIO' PER ARRIVARE ALLO SCANDALO DEI NEUTRINI SUPERLUMINALI (PIU' VELOCI DELLA LUCE) PRESI IN CONSIDERAZIONE, TEMPO FA, NEI PIU' PRESTIGIOSI LUOGHI DI SCIENZA DEL NOSTRO PIANETA...................


CHIUNQUE, A QUESTO PUNTO, CAPISCE CHE:

1-LA FORZA MAGNETICA ESISTE COME EFFETTO DELLA RELATIVITA' SULLE CARICHE ELETTRICHE

DIMOSTRAZIONE:
http://rinabrundu.com/2013/02/04/anno-1785-la-relativita-sinsinua-il-simbolo-della-relativita/
(e un fisico, questo, lo deve sapere!)

2-LA RELATIVITA' SUSSISTE PERCHE' ESISTE UNA VELOCITA' LIMITE (c, DELLA LUCE) E SE c NON E' QUELLA DELLA LUCE (= 1/(epsilon x mi)^1/2), LE EQUAZIONI DELL'ELETTROMAGNETISMO CLASSICO CROLLANO

3-IL PRENDERE IN CONSIDERAZIONE OGGETTI PIU' VELOCI DELLA LUCE FA DUNQUE CROLLARE TUTTO L'ELETTROMAGNETISMO CLASSICO

4-SE L'ELETTROMAGNETISMO (E LA RELATIVITA') CROLLANO, LA FORZA MAGNETICA NON SI PUO' PIU' MANIFESTARE

5-SE LA FORZA MAGNETICA NON C'E' PIU', ALLORA:
-L'ALTERNATORE DELLA MACCHINA NON PUO' PIU' RUOTARE (E TU NON METTI PIU' IN MOTO)
-IT TRAPANO CON CUI FAI I FORI NEL MURO PER FISSARE LE MENSOLE NON GIRA PIU' E TU NON FISSI PIU' NULLA
-IL FRULLATORE NON RUOTA PIU', E TU NON FRULLI PIU' NULLA
-I MOTORI ELETTRICI NON RUOTANO PIU', E TU, CON L'ASCENSORE NON SALI PIU' DA NESSUNA PARTE
-I TRASFORMATORI NON POSSONO PIU' FUNZIONARE E TU LA TV NON LA ACCENDI PIU', E NEMMENO IL PC
-ECC ECC ECC................................

ECCO PERCHE' IO, APPENA DIEDERO LA NOTIZIA DELLA POSSIBILITA' DI PARTICELLE EVENTUALMENTE PIU' VELOCI DELLA LUCE, DISSI SUBITO "ERRORE" ED INVITAI A CERCARE L'ERRORE, APPUNTO.
VEDERE, AD ESEMPIO, IL BLOG CITATO IN:

http://www.fisicamente.net/portale/modules/news2/article.php?storyid=2393


INVECE, GENTE IPER REFERENZIATA, CON LAUREE, MASTERS, STIPENDIO ASTRONOMICO, POSTO DI PRESTIGIO IN CENTRI DI RICERCA DI FAMA MONDIALE ECC ECC, NON HA FATTO SUBITO IL MIO STESSO RAGIONAMENTO, DANDO INVECE SPAZIO ALL'ATTESA DI CONFERME DELLA NOTIZIA DEI NEUTRINI SUPERLUMINALI. MA VENNE POI TROVATO L'ERRORE, MESI DOPO. GUARDA CASO.
E, MAGARI, DOPO AVER PRESO IN CONSIDERAZIONE PARTICELLE PIU' VELOCI DELLA LUCE, SONO SCESI CON L'ASCENSORE, HANNO ACCCESO LA MACCHINA, HANNO POI ACCESO LA TV ED IL PC, HANNO APPESO UNA MENSOLA, SI SONO FATTI UN FRULLATO ECC ECC....

----------------------------------

E SU CIO' CHE, INVECE, ACCADE IN CIELO?

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.9167.8


TE' CAPI'!!! (HAI CAPITO!!!)

Wagener
Inviato: 13/6/2014 23:40  Aggiornato: 13/6/2014 23:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia




cit -Non è tanto l'evoluzione ad essere implausibile, ma le forzature che fanno per spiegare taluni passaggi.


anche quella della relativita' e' una "teoria" eppure funziona ancora molto bene..

cosa c'entrano i cani? i cani cosi' come come li cconsciamo oggi li abbiamo "costruiti" noi
oppure vuoi dire che qualcuno ha costruito anche noi? e chi costruisce il costruttore?
spiegati, tira fuori un altra teoria : dei neutrini, della quarta dimensione e del salto quantico e di quanto cattivi brutti e disonesti sono i medici e gli scienziati di tutto il mondo non vedo come possa interessare a parte sviare il discorso

ripeto, la teoria dell'evoluzione di Darwin, non e' perfetta. non e' eccellente ma e' la cosa migliore che abbiamo al momento.
si arriva persino a dire che Darwin sia uno dei pionieri del mondialismo- satanista-pluto-giudaico-massonico, ma sono casi gravi

se avete una teoria nuova che non sia sostenibile per fede o dogma come quelle autoesplicative degli alieni annunaki, fatevi avanti e spiegatevi oppure sottolineate cosa non torna ne The Origins of Species

polaris
Inviato: 14/6/2014 0:04  Aggiornato: 14/6/2014 0:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
se avete una teoria nuova che non sia sostenibile per fede o dogma come quelle autoesplicative degli alieni annunaki
...o come quella dell'evoluzione...

Il tema "evoluzione" è già stato affrontato mille volte su questo sito.

Alcuni esempi li puoi trovare qui, qui e qui.

Ti consiglio anche questo articolo e quest'altro.

Per un parere professionale sul darwinismo ti consiglio il sito enzopennetta.it, mentre come lettura ti invito a dare un'occhiata a Inchiesta sul darwinismo dello stesso Enzo Pennetta.

Edit: Riporto un passo di de Santillana trascritto dal Santaruina:

Citazione:
Forse, un giorno, il nostro tempo sarà chiamato era darwiniana, così come noi parliamo dell'era newtoniana di due secoli fa. L'evoluzione, l'evoluzione, questa semplice idea che non si ritiene più necessario esaminare, copre come una tenda tutte le età che conducono dal primitivismo alla civiltà. Gradualmente, ci viene detto, un passo dopo l'altro, gli uomini produssero le arti e i mestieri, fecero questo e quello, finché non emersero alla luce della storia. Questi soporiferi gradualmente e un passo dopo l'altro, ripetuti senza tregua, mirano a nascondere un'ignoranza a un tempo vasta e sorprendente. [...] Forse gli storici dei secoli futuri ci dichiareranno tutti pazzi per non aver scoperto subito e confutato con la necessaria energia questa incredibile cantonata

Buona lettura, anche se so che hai già deciso che l'evoluzione darwiniana è un fatto.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
OverThink
Inviato: 14/6/2014 0:22  Aggiornato: 14/6/2014 0:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/2/2012
Da:
Inviati: 156
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ma vogliamo parlare di come la teoria dell'evoluzione venga presentata come oro colato nelle scuole italiane? Se non è indottrinamento scolastico questo...

Calvero
Inviato: 14/6/2014 1:11  Aggiornato: 14/6/2014 1:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
quindi un paraplegico non vale un cazzo?


Il valore che tu dai è (tanto per cambiare) subordinato a un'iperbole affiancata al discorso, da te. Non da me. Leva l'iperbole, e troverai una risposta intelligente ai tuoi dubbi o alle tue analogie su piani inclinati.

Citazione:

e i ciechi?


Non per niente Ray Charles lo disse:

- Meglio cieco che negro!

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/6/2014 1:35  Aggiornato: 14/6/2014 1:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
oppure vuoi dire che qualcuno ha costruito anche noi? e chi costruisce il costruttore?


E chi controlla il controllore, dove lo mettiamo?

Citazione:
spiegati, tira fuori un altra teoria: dei neutrini, della quarta dimensione e del salto quantico e di quanto cattivi brutti e disonesti sono i medici e gli scienziati di tutto il mondo non vedo come possa interessare a parte sviare il discorso


Non è che se tu dici che qualcuno sta sviando il discorso, significa che il discorso sarebbe sviato. Se non vedi come possa interessare il discorso, quando la disonestà è alla base di una sovrastruttura, allora hai grossi problemi di logica. Ma tanto grossi.

Poi, un consiglio, prima che verrai identificato ufficialmente quale Troll (non manca tanto): - le iperboli sono il rifugio degli imbecilli.

Citazione:
la teoria dell'evoluzione di Darwin, non e' perfetta. non e' eccellente ma e' la cosa migliore che abbiamo al momento.


"La cosa migliore" ... azzo, questo sì che ha senso.

.. e POI ..

... la perfezione non esiste, in mano all'uomo; quindi che tu dica non sia perfetta, è solo un espediente dialettico (vecchio come il cucco su LC). Cheduepalle.

Ma la mamma dei sapientini è sempre incinta?

Citazione:
si arriva persino a dire che Darwin sia uno dei pionieri del mondialismo- satanista-pluto-giudaico-massonico, ma sono casi gravi


Scommettiamo che se ti chiedo di spiegare a parole tue cosa è ...

mondialista;

satanista;

pluto;

giudaico;

massonico;

... una per una, in maniera esaustiva, e poi cosa mai significherebbero tutte insieme, in maniera esaustiva, tu non sapresti spiegare nulla? ... o magari stai sparando minchiate per osmosi?

Questo sì che è un dilemma.

Citazione:
se avete una teoria nuova


Non è la mancanza di teorie a decretare la legittimità di una formulata.

Questo lo sai o vuoi accelerare la candidatura a troll ?


Citazione:
non sia sostenibile per fede o dogma come quelle autoesplicative


Il dogma scientista, sinora, è l'unico presente in questi discorsi, puoi fartene una ragione se ti c'impegni.

Citazione:

degli alieni annunaki, fatevi avanti e spiegatevi oppure sottolineate cosa non torna ne The Origins of Species


Se - The Origins of Species - avesse un senso, allora si sarebbe sviluppato nell'orecchio un meccanismo che lo tappava appena qualcuno partiva con le stronzate ...

... invece, ahimè, tocca sentirle - ciclicamente, senza che nulla si evolva.

L'origine dei sapientini.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 14/6/2014 2:48  Aggiornato: 14/6/2014 3:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Certo che la foto dell'articolo..forse lo sguardo...i lineamenti ..mi ricorda IL FRATELLO BRUTTO di
Jean-Claude Van Damme...
...QUEL CHE TI PASSA IL CONVENTO...CARO MASSIMO, MA AL POSTO DI QUESTE BOIATE DI RIFLESSIONI...giustamente scadute in commenti non proprio degni di nota...

SI FOSSE PARLATO DEL DNA A 3/4 ELICHE...non sarebbe stato più "evolutivo"?

Giammai...fattelo tu un sito!...così fai le domande che vuoi!..MI SI POTREBBE RISPONDERE..già già ..

Slobbysta

Redazione
Inviato: 14/6/2014 9:16  Aggiornato: 14/6/2014 9:16
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
SLOBBYSTA: "Giammai...fattelo tu un sito!...così fai le domande che vuoi!..MI SI POTREBBE RISPONDERE..già già .."

Non hai bisogno di "farti un sito tutto tuo" (Cfr.: Crozza/Razzi), basta che tu scriva un articolo e io lo pubblico.

Red_Knight
Inviato: 14/6/2014 9:50  Aggiornato: 14/6/2014 9:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Nonostante abbia difficoltà a intraprendere discorsi sul Darwinismo e dissenta profondamente dalle opinioni espresse in questo thread, non capisco perché tirare in ballo l'Evoluzione per una banale faccenda di rinforzo di un attributo.
Anche il più fervente creazionista è disposto ad ammettere che se ammazzo per dieci generazioni tutti quelli bassi alla fine l'altezza media aumenta. E' abbastanza autoevidente, direi.
In questo caso, anche se non mi sembra una teoria molto interessante, direi che è perfettamente plausibile immaginare una selezione in tal senso. Il paragone con lo scroto o col pomo d'Adamo non regge: la variabilità di resistenza degli organi molli è pressoché nulla e non è facilmente immaginabile uno che nasce con una placca ossea sui testicoli o sul pomo d'Adamo prosperi (infatti ci sarebbe da ridire sul vantaggio evolutivo di una tal dotazione), mentre gente che nasce con un certo osso leggermente più robusto rispetto agli altri è cosa di tutti i giorni.
Dov'è l'incredibilità? Noi abbiamo creato centinaia di rezze di cani in pochi secoli con la selezione artificiale.

Red_Max
Inviato: 14/6/2014 10:35  Aggiornato: 14/6/2014 10:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ma quindi gli antenati dell'uomo avevano una mandibola meno sviluppata?

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
invisibile
Inviato: 14/6/2014 11:34  Aggiornato: 14/6/2014 11:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Polaris

Da uno dei tuoi link (Santaruina) leggo:

Citazione:
Per la datazione di queste ossa ci si basa sugli strati geologici in cui vengono ritrovati.
Se un osso viene trovato in uno strato geologico risalente a 2 milioni di anni fa, si deduce che quel osso abbia 2 milioni di anni.

Da ciò possiamo dedurre che esistevano uomini identici a noi già 8 milioni di anni fa, essendo state trovate ossa umane in strati di quell’epoca.
La paleontologia ufficiale ritiene però che queste ossa siano scivolate in quegli strati in un secondo momento.


Ho fatto una breve ricerca e, come mi aspettavo, è un casino pazzesco. Non ci si capisce niente.

Hai fonti che confermino questa cosa?

No perché se è vera, possiamo tranquillamente buttare a mare molte cose...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Ste_79
Inviato: 14/6/2014 11:38  Aggiornato: 14/6/2014 11:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Autore: Wagener Inviato: 13/6/2014 4:12:35

Il 14 giugno a Milano studenti e ricercatori in piazza per dire basta all’antiscienza




Non basta la lezione delle truffe di Wanna Marchi, di Stamina, della cura Di Bella e di tutte le altre panzane mediche: l'Italia si sta dimostrando culla ostinata e ottusa dell'antiscienza. .


Va beh.....

Citazione:
Prima che me lo chiediate: sì, trovo angosciante la sperimentazione animale, e sì, ho due gatti che spesso uccidono adorabili topolini, talpe, passerotti e pettirossi nonostante abbiano tutto il cibo che possono volere. Proprio per questo non faccio l'ipocrita. Se permetto ai miei gatti di ammazzare i topi per puro diletto, di certo non mi posso permettere di criticare chi uccide topi allo scopo di curare le persone.



Dall'articolo citato si evince come da premesse corrette si giunge a conclusioni errate. Infatti non è dimostrabile che le cure derivanti da ricerche su animali curino le persone. Però l'articolista, certo come non mai di avere la verità in tasca, costruisce un'associazione di significati che ha il dono del dogma.
Come dimostrare che le cure sperimentate sugli animali sono utili all'uomo? Proprio tutte? In parte? quale parte giustificherebbe la sperimentazione? Il 10%? l 1 % ? il 50 %?
Perfetto, prendiamo coscienza che la scienza con la s maiuscolo ama il dogma e la semplificazione.

Facciamo un esempio. Visto che hai citato Stamina (associato a Vanna Marchi di cui per altro sono certo non sai nulla)
La sperimentazione farmaceutica imporrebbe a Stamina di fare delle infusioni di cellule staminali umane in topi, consierando poi utili in qualche modo i dati che ne verrebbero fuori.
Che ne so è come se per studiare i trapianti si prendesse una mano umana e la si trapiantasse sulla schiena di un topo per vedere cosa succede.
Oppure sarebbe come se per sperimentare le trasfusioni di sangue si prelevasse sangue umano e lo si iniettasse in un maiale per vedere l'effetto che fa.
E non dimentichiamo che, i dati su stamina ci sono già. e su pazienti umani.
Questa è intelligenza????
Io devo essere particolarmente stupido.

polaris
Inviato: 14/6/2014 12:13  Aggiornato: 14/6/2014 12:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
invisibile
Citazione:
Hai fonti che confermino questa cosa?
Più tardi tenterò di fare una ricerca più approfondita ma intanto posso segnalarti il libro di Cremo e Thompson Archeologia Proibita. A dispetto del titolo è un libro molto serio, documentato e a tratti parecchio noioso che cataloga moltissimi reperti archeologici "anomali". Caso eclatante è quello dell'impronta di una calzatura che avrebbe trecento milioni di anni, datazione ottenuta grazie al trilobite ritrovato nella stessa sezione di roccia.

Ho una domanda che mi assilla da un po' di tempo: chi sparava ai dinosauri?

Edit: Un assaggio delle scoperte di Cremo e Thompson.

Edit 2: H. P. Lovecraft, Robert E. Howard, Clark Ashton Smith e altri credevano di scrivere solo storie...eheheh...

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Calvero
Inviato: 14/6/2014 12:37  Aggiornato: 14/6/2014 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Edit 2: H. P. Lovecraft, Robert E. Howard, Clark Ashton Smith e altri credevano di scrivere solo storie...eheheh...


Non è vero che credevano, sapevano. Attingono all'Intelletto in Genere (cit.) ... si tratta di attingere al sapere veicolato di là del tempo e dello spazio; da qui discende anche il concetto di sincronicità.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 14/6/2014 12:43  Aggiornato: 14/6/2014 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Nonostante abbia difficoltà a intraprendere discorsi sul Darwinismo e dissenta profondamente dalle opinioni espresse in questo thread, non capisco perché tirare in ballo l'Evoluzione per una banale faccenda di rinforzo di un attributo.
Anche il più fervente creazionista è disposto ad ammettere che se ammazzo per dieci generazioni tutti quelli bassi alla fine l'altezza media aumenta. E' abbastanza autoevidente, direi.
In questo caso, anche se non mi sembra una teoria molto interessante, direi che è perfettamente plausibile immaginare una selezione in tal senso. Il paragone con lo scroto o col pomo d'Adamo non regge: la variabilità di resistenza degli organi molli è pressoché nulla e non è facilmente immaginabile uno che nasce con una placca ossea sui testicoli o sul pomo d'Adamo prosperi (infatti ci sarebbe da ridire sul vantaggio evolutivo di una tal dotazione), mentre gente che nasce con un certo osso leggermente più robusto rispetto agli altri è cosa di tutti i giorni.
Dov'è l'incredibilità? Noi abbiamo creato centinaia di rezze di cani in pochi secoli con la selezione artificiale.



In parte è discorso che ho fatto anche io, ma o non mi sono spiegato o è stato travisato. La sopravvivenza della specie persegue un protocollo che è sganciato con la questione dell'evoluzionismo.

Citazione:
non capisco perché tirare in ballo l'Evoluzione per una banale faccenda di rinforzo di un attributo.


... perché è una questione che ha dalla sua la logica scientifica. Quella che comunque ottenebra la capacità "nel - da - e per" l'uomo .. di conoscere la sua realtà, infondendo l'illusione che "incasellare, selezionare e inquadrare" abbia a che spartire qualcosa con la conoscenza (che non è la cultura).

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Red_Max
Inviato: 14/6/2014 12:54  Aggiornato: 14/6/2014 12:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ma siamo proprio sicuri che la mandibola si sia rinforzata?
Anche perchè secondo me la funzione primaria della mandibola è l'alimentazione...
Chi l'ha detto che per sopravvivere ci si prendeva a mazzate???

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Calvero
Inviato: 14/6/2014 13:11  Aggiornato: 14/6/2014 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
di certo non mi posso permettere di criticare chi uccide topi allo scopo di curare le persone.


... allo scopo di ingrassare i cartelli farmaceutici. L'uomo "non ha" bisogno della medicina (così come la intendi). "Ne ha" bisogno in maniera inversamente proporzionale al suo grado di consapevolezza come elemento di comunione della natura, dei suoi tempi, delle sue stagioni.

L'organizzazione mondiale della sanità è a tutela dell'abominio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris
Inviato: 14/6/2014 13:32  Aggiornato: 14/6/2014 13:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Darwin alle corde?

[Maurizio Blondet, Il Timone, n.10 (novembre/dicembre 2000)]

Ogni settimana, Piero Angela ci istruisce. La giraffa "ha evoluto il suo lungo collo" per brucare le foglie dei rami alti. La balena "discende" da un animale terrestre che "si adattò alla vita acquatica". Informazioni divertenti che presuppongono come vera e scontata la teoria di Darwin: l’evoluzione di animali, la loro trasformazione da una specie a un’altra, a forza di accidentali "mutazioni" conservate, perché "utili alla vita", dalla selezione naturale. Ciò che non ci dice mai, l’ottimo Piero Angela, è che la teoria di Darwin è messa in dubbio, e a voce sempre più alta, da un numero crescente di scienziati americani.
Dal 1993, l’autorevolissima Boston Review (la rivista del MIT, la più avanzata università scientifica Usa) accoglie un dibattito in cui biologi, matematici, paleontologi e biochimici attaccano "il dogma evoluzionista", e su basi scientifiche. L’evoluzionismo sostiene che nel DNA avvengono di continuo mutazioni accidentali. Il genetista James Shapiro ricorda invece che le mutazioni del DNA, la "scrittura della vita" (un vero "programma di computer", con tutte le istruzioni per formare un essere vivente, presente sia negli esseri più "primitivi" che dei più "evoluti"), sono rarissime. Perché, dice Shapiro (ecco un’altra notizia che Piero Angela evita di fornirci), "il DNA è fornito di molti apparati di ‘correzione di bozze’, su vari livelli, che riconoscono e rimuovono gli errori occorrenti durante la replicazione del DNA". Il DNA dunque si difende attivamente proprio da quelle casuali accidentalità, in cui i darwinisti identificano il motore dell’evoluzione. Di fatto, il DNA è la struttura più stabile dell’universo. Nei secoli, le lapidi egizie di granito diventano illeggibili; il DNA, fatto di proteine, si riproduce sempre uguale, opponendosi in modo attivo al degrado di tutte le cose. E, impariamo ora, si difende anche dal darwinismo. Le sole mutazioni frequenti sono provocate dall’uomo su animali di laboratorio: con radiazioni nucleari o con agenti chimici che sconvolgono brutalmente la struttura del DNA. è il caso del moscerino della frutta (Drosophila Melanogaster), l’insetto preferito dai genetisti perché produce una generazione nuova ogni mese. Studiato da 80 anni in tutti i laboratori del pianeta, il moscerino è stato costretto a subire milioni di mutazioni. Tutte, nessuna esclusa, diminuiscono la sua attitudine alla vita (mancanza di occhi, di ali, di zampe); gli animaletti mutanti possono vivere solo in laboratorio, grazie alle cure degli sperimentatori; in natura sarebbero morti prima di trasmettere il loro patrimonio genetico ai discendenti. Meno che mai la drosofila ha dato luogo ad altra specie. Tutto ciò induce una nuova generazione di scienziati a sostenere, ormai apertamente, che gli esseri viventi sono il frutto di una "progettazione intelligente" (intelligent design); "è una teoria pienamente scientifica che formuliamo come tale", ha scritto William Dembski, logico-matematico della Notre Dame University. Perché? Perchè troppi apparati delle creature viventi presentano una complessità irriducibile, risponde Michael Behe, biochimico della Leighton University. Come esempio di "complessità irriducibile", Behe porta il caso della trappola per topi. Costituita di cinque pezzi - una molla, la fagliela, il gancetto che tiene la tagliola in posizione, l’esca, la tavoletta su cui il tutto è inchiodato - è una macchina molto semplice. Ma la sua semplicità "non può essere ridotta". Se manca un solo pezzo, non è che la trappola funzioni meno bene; non funziona affatto. Dunque, non può essersi formata a poco a poco, con aggiunte e miglioramenti; la trappola è stata progettata fin dall’inizio così. Molti apparati di esseri viventi sono ugualmente "irriducibili". Non funzionano se mancano anche solo di un componente. La lingua del picchio è una "complessità irriducibile". Il noto uccellino ha una lingua lunga 15 centimetri, quanto il suo corpo. Dove la tiene? La tiene arrotolata attorno al cranio, come una fionda. La cosa stupefacente è che la lingua parte dal becco all’indietro, gira attorno al cranio e ritorna al becco dalla parte opposta. Ora, non è possibile che una lingua così straordinaria si sia "evoluta" per gradi. Il solo fatto che sia rivolta all’indietro avrebbe reso impossibile la nutrizione a generazioni di progenitori del picchio, finché l’apparato non avesse raggiunto la necessaria lunghezza. Altro caso: il limulus, una specie di granchio corazzato che vive sulle coste dell’Atlantico. Essere "primitivo", cugino degli antichissimi trilobiliti (estinti da milioni di anni), è considerato un fossile vivente, presente in strati fossili da 300 milioni di anni (e sempre uguale). Di recente s’è scoperto che gli occhi del limulus, di notte, aumentano il loro potere visivo di un milione di volte. Non sono affatto occhi "primitivi". Al contrario: sono più sofisticati degli apparecchi elettronici a visione notturna usati per scopi militari. Ciò che vediamo in natura è uno scoppio di fantasia progettistica. Anche l’evoluzione dell’uomo è in discussione. L’albero genealogico fornitoci dagli evoluzionisti viene sconvolto da sempre nuove scoperte, che spingono i nostri presunti "progenitori comuni fra uomo e scimmia" alla posizione di rami collaterali. L’uomo di Neanderthal, estintosi "solo" 25 mila anni fa (già esisteva l’uomo moderno), non solo ha perso il posto di nostro "antenato", ma anche quello di parente collaterale. Due studi recenti hanno ricavato il DNA del Neanderthal: è cosi diverso dal nostro, che le due specie non potevano unirsi ed avere prole. Era una umanità aliena. Da poco in Spagna (ad Atapuerca) è stato trovato il fossile d’un uomo di 780 mila anni, eppure completamente moderno. Così moderno che gli imbarazzati evoluzionisti hanno creato una specie apposta per lui: Homo Antecessor ("che precede gli altri"). Nel novembre 1999, l’autorevole rivista National Geographic ha pubblicato in pompa magna la foto di una lastra minerale dove si vedeva un dinosauro con ali e piume: "è la prova che gli uccelli si sono evoluti da questi antichi rettili", ha esultato il biologo Barry A. Palevitz nell’articolo che accompagnava la scoperta. Subito dopo, s’è appurato che "il fossile" era un falso, composto da due fossili diversi (un uccello e un sauro) incollati assieme, opera dei contadini cinesi della zona di Liaoning, che sfruttano e vendono (sul mercato nero) i fossili di un giacimento locale. Uno "scandalo" molto chiacchierato in Usa. Piero Angela non ce lo ha raccontato.

Il picchio e la farfalla

Maurizio Blondet [Il Timone, n. 21 (Settembre/Ottobre 2002)]

Il picchio pone un problema imbarazzante agli evoluzionisti. Pochi sanno che questo comune uccellino, per catturare gl’insetti nascosti sotto la corteccia degli alberi, proietta una lingua di ben 15 centimetri. Ma come può, il piccolo volatile del boschi, possedere una lingua lunga quanto il suo intero corpo? Dove la tiene quando non la usa? La tiene arrotolata, come una fionda, attorno al collo. Guardate il teschio di un picchio. Noterete due strani e sottilissimi ossicini, flessibili come molle. Sono le ossia ioidi, presenti in diversi animali per rafforzare la base della lingua, ma nel picchio sono straordinariamente modificate: due piccoli archi tesi per scoccare la lingua come una freccia. Partono dalla destra del becco, girano attorno al cranio e si collegano alla sinistra del becco. Può una simile stranezza essersi evoluta per "selezione naturale"? Secondo la teoria evoluzionista, ogni passo evolutivo è causato dall’accumularsi di cambiamenti graduali, dovuti a casuali mutazioni, e poi conservati perché "utili" alla sopravvivenza dell’individuo. Dunque, gli evoluzionisti ritengono che la strana lingua del picchio deve essersi evoluta da un antenato che, come tutti gli altri uccelli, avrà avuto una lingua di misura normale. E qui, la prima difficoltà: la lingua del picchio parte dalla radice sinistra del becco e si protende non in avanti, come tutte le altre lingue, ma all’indietro, verso il cranio posteriore. Si ammetterà che una lingua rivolta all’indietro dev’essere stata un grosso svantaggio per l’antenato presunto del picchio. Almeno fino a quando non sia divenuta tanto lunga da ricongiungersi al becco dopo un bei giro attorno al cranio, generazioni di uccelli devono aver digiunato. Questo se si ammette, come fanno i darwinisti di vecchia scuola, che sono stati necessari "piccoli graduali miglioramenti" per ottenere quello stupefacente apparato linguale: per migliaia d’anni, antenati del picchio si trovavano gravemente svantaggiati nell’alimentarsi. La difficoltà si può superare ammettendo, come fa il darwinismo di nuova scuola (Stephen J. Gould), che l’apparato linguale del picchio s’è sviluppato così in un colpo solo, in una gigantesca mega-mutazione. Ma allora, è necessario ammettere che è stato progettato così fin dall’inizio. Che è il frutto di un "progetto intelligente": intelligent design è il nome della teoria antidarwinista che si va facendo strada nelle università americane.
Ma ci sono casi ancora più comuni, che mettono in imbarazzo gli evoluzionisti. La farfalla, il noto lepidottero. Eccola svolazzare nel giardino. Fra poco deporrà le uova. Ma dalle uova, come sappiamo tutti, non esce una farfalla simile alla madre, bensì un bruco. Due animali dotati dell’identico codice genetico, ma con due forme assolutamente diverse. L’elenco delle diversità morfologiche fa paura: il bruco striscia su sei paia di zampe, la farfalla ne ha tre. Il bruco dispone di una bocca che mastica foglie, la farfalla ha una proboscide con cui succhia nettare. Il bruco ha sei occhi semplici, la farfalla due occhi composti (come quelli delle mosche). Il bruco ha colori mimetici e, spesso il corpo coperto di setole che lo rendono disgustoso ai predatori. La farfalla che nascerà dal bruco, ha ali vistosissime (che attirano i predatori), un sistema nervoso, l’aerodinamica atta al volo, e organi sessuali, che al bruco mancano. Quale vantaggio evolutivo hanno quelle ali sulla sopravvivenza della farfalla, perché la natura le abbia preferite al meraviglioso mimetismo del bruco? La risposta è che le ali sono un richiamo sessuale. Ma in natura esistono miriadi di modi per attrarre sessualmente il partner, senza attirare anche i predatori. Peggio: se, come ammettono i darwinisti, la forma originaria dei lepidotteri è il bruco (più "semplice"), e questo ha "imparato" a diventare la sofisticata farfalla per millenarie mutazioni, com’è che il bruco non ha apparato sessuale né riproduttivo? Come si sono riprodotti i presunti antenati e anelli di congiunzione? Dovrebbero aver vissuto per milioni di anni senza sessualità. Oppure i primi bruchi avevano organi sessuali, e poi li hanno persi? Oppure la forma "originaria" è quella volante e più complessa, e ad essere derivato è invece il bruco, più semplificato? Oppure va ammesso, ed ecco dove il darwinismo cade, che l’intero DNA del lepidottero sia stato scritto fin dall’inizio così, e abbia previsto fin dall’inizio la meravigliosa metamorfosi.
Di fatto, vediamo qui un progetto che - stiamo per dire volontariamente - ha separato due funzioni che negli altri animali sono congiunte. Il bruco non fa altro che nutrirsi. La farfalla, non fa altro che accoppiarsi. E’ un organo sessuale volante, una creatura destinata esclusivamente all’eros. Anzi, una metafora dell’amore-passione. Sarà per questo che la farfalla è bella, al punto di imitare i fiori, mentre il bruco non lo è? Che lei si nutre solo di nettare, cibo altamente simbolico degli amanti? E la vita della farfalla è breve come l’amore. Guidata da misteriosi segnali odorosi, la farfalla è capace di volare per decine di miglia al luogo dell’accoppiamento, cosa che il bruco ignora; e ci arriva volando su ali che sono attrattive vistose, ma anche pericolose per la sua sopravvivenza. E tutto questo sarebbe il risultato del cieco caso, della necessità?
Rispondetevi da soli, perché anche voi siete stati qualche volta nella vita farfalle, ossia innamorati. E avete corso rischi pazzeschi per l’amore; non vivevate più per mangiare, ma v’inebriavate di nulla; e non v’importava di vivere e di morire, e vi guidava una bussola misteriosa verso il dolce convegno. Quel che il darwinismo non riesce a spiegare non è solo la lingua del picchio o la natura della farfalla, ma la fantasia che si mostra in tutto il vivente. Una fantasia non priva d’umorismo, sfarzosa, inesauribile. Inoltre, fastosa, ossia "non funzionale"; un puro lusso: perché se come dicono i darwinisti la selezione ha dotato le lucciole di una lampada, in quanto sarebbe un "vantaggio per la sopravvivenza", perché allora le zanzare (e infiniti insetti notturni) ne sono privi?

Fonte

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
polaris
Inviato: 14/6/2014 13:42  Aggiornato: 14/6/2014 14:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
invisibile
Citazione:
No perché se è vera, possiamo tranquillamente buttare a mare molte cose...
Il primo problema da affrontare è sicuramente l'effettiva affidabilità dei metodi di datazione moderni.

http://scienzamarcia.blogspot.it/2008/01/i-problemi-della-datazione.html

Citazione:
Nel 1986 dal vulcano St. Helen fuoriuscì della lava, nel 1997 cinque campioni di quella colata lavica furono analizzati per essere datati col metodo dei radioisotopi (il metodo del potassio-argon per l’esattezza): il risultato fu non solo che eventi contemporanei furono datati in maniera completamente differente, ma che rispetto alla data reale (appena 11 anni) si ottennero date comprese fra poco meno di mezzo milione di anni e quasi 3 milioni di anni. L’errore percentuale massimo commesso in tale "misurazione" è di circa a 2.000.000.000%, leggasi 2 miliardi per cento! Non vi viene da ridere al pensiero che antichi fossili vengano datati con questa "avanzata tecnica scientifica"?

Penso che Santaruina abbia tratto le sue informazioni dai libri del genetista Giuseppe Sermonti, come ad esempio Dimenticare Darwin oppure anche dal libro di Fabio Ragno Iniziazione ai Miti della Storia.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
invisibile
Inviato: 14/6/2014 13:44  Aggiornato: 14/6/2014 14:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Grazie Polaris.
Come supponevo, non ci si capisce un tubo.

EDIT
Sono io che non ci capisco un tubo perché ignorante...


Ho letto quell'articolo sull'archeologia proibita.
Sono dati confermati o ci sono cose che sono state contestate?
Parlo soprattutto delle datazioni degli oggetti, orme e scheletri.

Direi che è importante, perché se veramente p stato trovato uno scheletro umano di due milioni di anni fa.... una parte del discorso è chiusa.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
polaris
Inviato: 14/6/2014 14:04  Aggiornato: 14/6/2014 14:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Come supponevo, non ci si capisce un tubo.
Invece è tutto molto chiaro: non possiamo dirci certi dell'età di un qualsiasi fossile né sulla base dell'analisi con i radioisotopi né con la stratigrafia.

Sostanzialmente gli scienziati si basano sulla speculazione, niente male come metodo scientifico, nevvero?

Citazione:
Non è vero che credevano, sapevano. Attingono all'Intelletto in Genere (cit.) ... si tratta di attingere al sapere veicolato di là del tempo e dello spazio; da qui discende anche il concetto di sincronicità.
Si hai ragione. Lovecraft in particolare con i suoi "sogni" mi ha dato sempre parecchio da pensare.

Nella città morta di R'lyeh Cthulhu attende sognando...

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
invisibile
Inviato: 14/6/2014 14:07  Aggiornato: 14/6/2014 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Sostanzialmente gli scienziati si basano sulla speculazione, niente male come metodo scientifico, nevvero?

Ci accavalliamo...

Citazione:
Invece è tutto molto chiaro: non possiamo dirci certi dell'età di un qualsiasi fossile né sulla base dell'analisi con i radioisotopi né con la stratigrafia.

Questa non la sapevo.
Sarebbe un'altra delle molte cose che ci vendono come autoradio e invece nel pacco c'è il proverbiale mattone?

Ma allora anche il tizio dell'articolo, quello che parla di uomini di vari milioni di anni, o della sfera metallica di 2,5 miliardi di anni, si basa su sue speculazioni?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
polaris
Inviato: 14/6/2014 14:28  Aggiornato: 14/6/2014 14:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Sono dati confermati o ci sono cose che sono state contestate?
Parlo soprattutto delle datazioni degli oggetti, orme e scheletri.

Direi che è importante, perché se veramente p stato trovato uno scheletro umano di due milioni di anni fa.... una parte del discorso è chiusa.
Abbiamo a che fare con un apparato monolitico che non esita a liberarsi dei suoi elementi di punta quando cominciano a dissentire (vedi Stephen J. Gould) quindi si, ci sono sicuramente state delle contestazioni ma più probabilmente l'establishment accademico ha ignorato il libro, come accade sempre in queste circostanze. Se non ricordo male nel libro di Cremo c'era scritto che i paleontologi avrebbero catalogato come ossa di ominidi ossa appartenute a primati e come utensili semplici pietruzze.

Non sanno nemmeno cosa stanno cercando.

Citazione:
Sarebbe un'altra delle molte cose che ci vendono come autoradio e invece nel pacco c'è il proverbiale mattone?
Esattamente.

Citazione:
Ma allora il tizio dell'articolo, quello che parla di uomini di vari milioni di anni, o della sfera metallica di 2,5 miliardi di anni, si basa su sue speculazioni?
Si e no. Si basa sui risultati delle datazioni ai radioisotopi, costruendo la sua teoria su di esse. Anche se ovviamente non sono d'accordo su questa metodologia (perché se leggi l'articolo di Penna su scienzamarcia scoprirai che i metodi di datazione non sono affidabili) è comunque molto onesto intellettualmente. Se all'esame un osso risulta essere vecchio di 2 milioni di anni non si deve forzatamente farlo rientrare nel paradigma storico-archeologico comunemente accettato perchè questa non è scienza, ma disonestà.

Non vorrei finire OT ma ci sono molte, troppe cose che non tornano nell'archeologia ufficiale...tipo i faraoni biondi dell'antico Egitto.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Wagener
Inviato: 14/6/2014 14:47  Aggiornato: 14/6/2014 14:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Se non è indottrinamento scolastico questo...



infatti non e' indottrinamento ma come gia' scritto 12,345 volte e' la cosa migliore che abbiamo al momento e funziona molto bene per spiegare l'Evoluzione

cosa dovrebbero insegnare? Sitchin e Buongiovanni con una spruzzatina di Malanga cosi' per non lasciare indietro nessuno e farti felice?
boh


edit

si vabbe' ora anche gli ortodossi cattolici...

polaris
Inviato: 14/6/2014 15:15  Aggiornato: 14/6/2014 15:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Anzitutto caro Wagener devi ancora rispondere a Calvero:
Citazione:
Scommettiamo che se ti chiedo di spiegare a parole tue cosa è ...

mondialista;

satanista;

pluto;

giudaico;

massonico;

... una per una, in maniera esaustiva, e poi cosa mai significherebbero tutte insieme, in maniera esaustiva, tu non sapresti spiegare nulla? ... o magari stai sparando minchiate per osmosi?


Inoltre...
Citazione:
si vabbe' ora anche gli ortodossi cattolici...
A me interessano gli argomenti portati da una persona, non la sua estrazione religiosa o culturale.

Se un cattolico "ortodosso" come Blondet* ti da fastidio lascia che ti consigli una lettura laica: Gli errori di Darwin di Fodor e Palmarini.

Dall'introduzione del libro: «L'adesione al darwinismo è diventata una cartina di tornasole per stabilire chi possiede una concezione del mondo "realmente scientifica", e chi no. "Bisogna scegliere tra fede in Dio e fede in Darwin; e se si vuole essere umanisti laici, meglio optare per la seconda". Così ci dicono. Non siamo affatto convintiche queste due opzioni esauriscano tutte quelle possibili. Ma vogliamo decisamente aderire all'albo degli umanisti laici. In effetti entrami ci proclamiamo atei - completamente, ufficialmente, fino all'osso e irriducibilmente atei. Perciò cerchiamo spegazioni esclusivamente naturalistiche nei fatti dell'evoluzione».

I due autori, consci del meccanismo del falso dilemma costantemente utilizzato per screditare chi critica il dogma neodarwinista, hanno dovuto scrivere chiaro e tondo di essere atei, altrimenti le argomentazioni della loro ricerca sarebbero state bollate come deliri creazionisti.

Inoltre, Wagener, ti consiglio di cercare di comprendere il retroterra culturale del darwinismo.

A chi si ispirò Darwin per formulare la sua teoria?

*Si vede che non hai mai letto nulla di Blondet altrimenti lo definiresti tutto tranne che "cattolico ortodosso".

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Redazione
Inviato: 14/6/2014 15:55  Aggiornato: 14/6/2014 15:55
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
POLARIS: "Si vede che non hai mai letto nulla di Blondet altrimenti lo definiresti tutto tranne che "cattolico ortodosso".

L'ho incontrato di recente, e posso confermare in pieno la frase di Polaris.

horselover
Inviato: 14/6/2014 16:06  Aggiornato: 14/6/2014 16:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
il dna è la forma di vita intelligente che ha colonizzato il pianeta terra. tutte le molecole di dna (per i chimici è un acido) sono collegate fra di loro è possono sviluppare tutte le forme necessarie, dal filo d'erba al dinosauro, compresi noi

Calvero
Inviato: 14/6/2014 16:49  Aggiornato: 14/6/2014 16:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Si hai ragione. Lovecraft in particolare con i suoi "sogni" mi ha dato sempre parecchio da pensare.


Mi piace sentirmi dire che ho ragione ... ma poi mi rendo conto che in queste discussioni non si possono avere meriti, di alcun tipo poiché la questione verte profondamente sul comprendere come abbiamo avuto torto --->TUTTI<---- e per secoli.

Sempre in questo ambito, abbiamo tra i migliori rappresentanti l'amico P.K.D. e tornando un po più vicini allo specifico, questa sarà la scienza (quella vera) che ci attende (noi non la si vedrà). Siamo alle porte in cui i costrutti innalzati sulla sabbia delle suggestioni scientiste stanno per essere spazzati via dal mare karma dell'esistenza.

L'epoca giusta, indi GAYA - deve, per forza di cose, subire un processo traumatico (ma solo per noi) e passare attraverso il collasso di una forma mentis abominevole. In tutto questo ci saranno più fattori che andranno a procedere in maniera conflittuale dove - diciamo a vista d'uccello (i maliziosi non pensino male) i veri ricercatori di poi, prenderanno atto del fenomeno (quello che stiamo vivendo) che, in senso antropologico, sarà una liberazione.

Soltanto che a fare da zavorra o meglio, a rallentare l'inevitabile: - vi sarà la struttura omologante del Nuovo Ordine che impone e imporrà sempre con più forza il plagio sull'umana coscienza ...

..ed è in questi propositi, ad esempio, che il fenomeno NEW AGE è servito a indirizzare quella spiritualità e consapevolezza in crescita, verso sovrastrutture false fino al midollo votate "pro - uomo - inebetito - smidollato" e non: - uomo coraggioso. Non per niente Gandhi spiegava/dimostrava che l'amore è atto di coraggio, non di compassione.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
P.K.89
Inviato: 14/6/2014 17:28  Aggiornato: 14/6/2014 17:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
@Wagener

Citazione:
anche quella della relativita' e' una "teoria" eppure funziona ancora molto bene..


E con ciò? Che ci azzecca direbbe il caro Di Pietro. Il problema non è come la si definisce. Il problema è nella sostanza. Un conto è l evoluzione un altro la teoria dell evoluzione.

Citazione:
cosa c'entrano i cani? i cani cosi' come come li cconsciamo oggi li abbiamo "costruiti" noi oppure vuoi dire che qualcuno ha costruito anche noi? e chi costruisce il costruttore? spiegati, tira fuori un altra teoria : dei neutrini, della quarta dimensione e del salto quantico e di quanto cattivi brutti e disonesti sono i medici e gli scienziati di tutto il mondo non vedo come possa interessare a parte sviare il discorso


I cani c'entrano in quanto è facile vedere "l'evoluzione" ma da un lupo non nascerá mai un bassotto. Piuttosto é stato selezionato con il tempo per adattarlo ad un esigenza. Quindi in discussione non è l evoluzione ma proprio la teoria dell evoluzione di Darwin.

Dimmi tu invece che c'entra il discorso sul chi ha costruito il costruttore, del costruttore, del costruttore. Che è tutt'altro tema.


Citazione:
ripeto, la teoria dell'evoluzione di Darwin, non e' perfetta. non e' eccellente ma e' la cosa migliore che abbiamo al momento. si arriva persino a dire che Darwin sia uno dei pionieri del mondialismo- satanista-pluto-giudaico-massonico, ma sono casi gravi


E io ripeto che cazzo c'entra il complotto, Darwin ecc ecc. con io fatto che la sua teoria COMUNQUE non funziona. Poteva essere anche un pistolotto qualcuna un sempre una teoria di merda, prendendo a spunto l evoluzione, ha pensato. E il fatto che non si conosca, forse, ad oggi una teoria differente, questo non legittima neanche un po la veridicità di quella darwiniana.


se avete una teoria nuova che non sia sostenibile per fede o dogma come quelle autoesplicative degli alieni annunaki, fatevi avanti e spiegatevi oppure sottolineate cosa non torna ne The Origins of Species

Ti è stato detto cosa non torna. Ma tu non vuoi ascoltare.

horselover
Inviato: 14/6/2014 19:09  Aggiornato: 14/6/2014 19:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
che i cani discendano dai lupi è un idea sbagliata, noi abbiamo selezionato certe caratteristiche che ci facevano comodo "costruendo" i cani di razza, ma i cani da sempre hanno accompagnato l'uomo nutrendosi degli scarti, i lupi cacciano. un libro di alexandra semyonova sputtana tutte le fesserie inventate da k. lorenz per motivi poltico ideologici e portate avanti ancora oggi dai vari pieri angeli e cicappini

ELFLACO
Inviato: 14/6/2014 19:23  Aggiornato: 14/6/2014 19:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ELFLACO

E il calcolo della costante gravitazionale ? che ha un errore di quasi il 50 % .

Cio'è , l'universo è chiuso o sono emorroidi . Le conclusioni sono queste .

Non la sapevo. Puoi spiegare senza fare un papiro?

Sono andato su wiki ma non parlano di errori...


Scusa ,errore mio .Volevo dire Costante di Hubble .

Cmq QUI spiega di cosa si tratta .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
manneron
Inviato: 15/6/2014 12:56  Aggiornato: 15/6/2014 13:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Ci sono miliardi di persone che credono davvero che gli esseri umani si siano evoluti grazie ad una serie infinita di MUTAZIONI CASUALI.


si e capisco che sembri strano, perchè le circostanze sono difficili da comprendere e soprattutto i tempi, ma di fatto che è così.


DarthLagan
Inviato: 15/6/2014 15:24  Aggiornato: 15/6/2014 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/7/2012
Da: Torino
Inviati: 190
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Visto che su questo forum viene in pratica rigettato il Darwinismo, qualcuno ha la pazienza di spiegarmi quali sono le sue idee in materia?

manneron
Inviato: 15/6/2014 16:35  Aggiornato: 15/6/2014 16:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Il punto fondamentale è che queste teorie non sono nemmeno neodarwiniste ma neolamarckiane!!!


come diceva polaris, una volta fatto chiaro che non bisogna confondere lamark con l'evoluzionismo, e non dico darwinismo, perchè magari da darwin in poi qualche miglioramento c'è stato pur essendo sempre la stessa idea, effettivamente sembra che la teoria evoluzionista non sia molto ben accettata. credo sia perchè chi la rigetta non ha ben capito i punti chiave. In altre parole, come detto in passato, non ha capito cosa si evolve o meglio si adatta, e confonde gli effetti dell'adattamento con l'adattamento stesso. ma sentiamo loro cosa hanno da dire. La teoria evoluzionista è un bel macigno da abbattere, non mi ci metterei neanche a contestarla, il problema è farsela entrare in testa, perchè è controintuitiva, come quasi tutte le teorie scientifiche. e non è che perchè una versione sia la versione ufficiale, debba per forza essere sempre una fregatura. concordo sull'11 sett, ma non sul creazionismo.
Ovvero sia, il creazionismo, semplificherebbe di molto tante spiegazioni evoluzioniste, ma il fatto è che non è necessario, non è neppure provato, quindi perchè assumerlo?

Tizio.8020
Inviato: 15/6/2014 23:10  Aggiornato: 15/6/2014 23:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
X Leorubino

Guarda che l'alternatore NON ruota per effetto del magnetismo.
Ruota perchè è collegato al motore tramite cinghia e puleggia...
Ti confondi con la dinamo?
Il resto quoto tutto.

manneron
Inviato: 16/6/2014 1:34  Aggiornato: 16/6/2014 1:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ECCO PERCHE' IO, APPENA DIEDERO LA NOTIZIA DELLA POSSIBILITA' DI PARTICELLE EVENTUALMENTE PIU' VELOCI DELLA LUCE, DISSI SUBITO "ERRORE" ED INVITAI A CERCARE L'ERRORE, APPUNTO

il tuo post mi era sfuggito. non lo capisco. sapevo che l'unificazione di magnetismo ed carica elettrica fu fatta da lorentz ben prima della relatività di einstein e che semmai einstein ha preso le equazioni e le trasformazioni di lorentz e le ha applicate (famosa la contrazione Lorentz-FitzGerald).
anche io quando hanno detto che i neutrini andavano più veloce della luce non ci ho creduto, ma per un diverso motivo: la formula della relativita speciale di einstein risultava insensata per valori superiori alla velocità luce, danno qualcosa come radice quadrata di un numero negativo. questo equivaleva a dire che tutta la relatività ristretta era sbagliata ed era ben strano per una teoria ultra supportata da fatti. ora, di fatto, le teorie si confutano proprio in questo modo: facendo un esperimento che dimostri che il punto cardine della teoria ha una falla. ma i valori che costoro avevano trovato erano infimi e statistici. mi sarei aspettato prudenza e soprattutto altre ripetizioni dell'esperimento. invece sono usciti con la sparata giornalistica subito. Prima o poi anche einstein dovrà cadere, ma me lo devono confermare in tanti fisici prima che ci creda, poi mi arrenderò all'evidenza.
ora, per tornare on topic, aspettiamo una prova, basta una, che confuti l'evoluzionismo e vediamo di cosa si tratta. poi ci pensiamo un poco su, vediamo cosa dice la teoria ufficiale, e traiamo le conclusioni. quindi mettiamo fine alla disputa e accettiamo una o l'altra teoria e andiamo avanti, perchè non è possibile che ciclicamente caschiamo sempre sulle stesse cose.

martin
Inviato: 16/6/2014 10:57  Aggiornato: 16/6/2014 11:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Alcune note sull'articolo e sui commenti:

Se l'evoluzione avesse effettivamente favorito la sopravvivenza di individui "mascoli" col mandibolone, oggi tutti avremmo il mandibolone... non mi pare il caso...

Il mandibolone non è sempre più attrativo... ci sono studi (seri) che dimostrano come le donne siano attratte da uomini con forti caratteri considerati di virilità (mascellone etc...) o meno, a seconda del periodo del ciclo mestruale...

Teorie come queste non sono evoluzioniste, ma darwiniste, nel senso che spiegano qulsiasi cosa con la selezione naturale, che esiste, ma non è la sola forza dell'evoluzione. Chiunque studi l'evoluzione lo sa bene, il problema è nella divulgazione delle conoscenze che passa per il filtro dell'ideologia (liberale).

Le mutazioni SONO casuali (anche se non tutte hanno la stessa probabilità) ma è la loro trasmissione alla progenie che può essere sottoposta all'azione della selezione naturale (oltre che alla "forza" del caso, sopratutto in popolazioni poco numerose).

L'evoluzione non è "miglioramento" ma cambiamento... e persino l'azione della selezione naurale non porta al "migliorameto", ma all'adattamento...

Se questo articolo voleva essere una denigrazione della scienza e più in particolare della genetica, dico solo:
"Non è perché qualche "scienziato" partorisce teorie astruse che la "scienza" è un insieme di cappellate...
Non è perché alcuni "complottisti" partoriscono teorie astruse che i "complotti" non esistono..."

Calvero
Inviato: 16/6/2014 13:36  Aggiornato: 16/6/2014 14:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Alcune note sull'articolo e sui commenti:

Se l'evoluzione avesse effettivamente favorito la sopravvivenza di individui "mascoli" col mandibolone, oggi tutti avremmo il mandibolone... non mi pare il caso...


Hai deciso per una prospettiva senza tenere conto delle altre.

Il punto è proprio un altro:

- è proprio l'evoluzione darwiniana ad auto-dimostrarsi farlocca e valida né più né meno dell'asserire che le formiche comandano segretamente il mondo.

Il concetto è stato rovesciato (le élite ringraziano i polli). L'uomo sano ha una sua costituzione a confermarlo tale, ed è in questo senso che un mento sfuggente e una mandibola poco importante, vanno a dire che tipo di esemplare sei. Semplicemente è il tuo corredo genetico. La femmina in maniera inconscia ne è attratta, a prescindere, così non fosse ...

.... avresti modelli/campioni nel mondo della moda e non solo, che ricercherebbero fisionomie nei visi - alla "Giamatti o alla Fabio Fazio". Ma così non è; è la linea generale a dimostrarlo e quando dici:

Citazione:
Il mandibolone non è sempre più attrativo... ci sono studi (seri) che dimostrano come le donne siano attratte da uomini con forti caratteri considerati di virilità (mascellone etc...) o meno, a seconda del periodo del ciclo mestruale...


Stai facendo confusione e dicendo delle cose corrette, ma mischiate erroneamente. Infatti non è sempre attrattivo ma lo è di base, fa parte dei punti principali che vengono/verranno elaborati insieme ad altri ...

.. il fatto che la virilità si manifesti in altre forme, sono altri segnali che comunque andranno ad ovviare, accadesse, ad una mandibola scadente, non solo:

Stai facendo una confusione della madonna e lasciando fuori dall'equazione il "problema" sociale dove, per dirla schifosamente in soldoni, una mandibola scadente può venire sostituita serenamente da un BMW CABRIO e/o da un'appartenenza sociale ai vertici ...


... la Natura non ha certo previsto di manifestare esemplari migliori pensando che un giorno sarebbero esistiti i conti in banca ...

Poi, non è un problema, ci mancherebbe, ed è anche questo che non si è compreso:

- la femmina, secondo il suo ideale di potenza "e per e del" maschio che deve fungere da protettore del suo NIDO futuro, sceglie secondo, appunto, la sua consapevolezza di potenza ..

..se per una femmina (usiamo un altro modello) è "il figlio dei fiori" il prototipo ideale di quell'uomo che rappresenta l'ideale migliore di un futuro genetico che lei ha in sé (grazie al dono della procreazione) allora andrà "contro-corrente" e sceglierà quel tipo d'uomo, di là di come sia la sua "mandibola" ...

.. ma non scordarti che tra i due prototipi uguali nell'ideale di "figli dei fiori", per lei validi come "potenza", allora ecco che lei sarà portata ad essere attratta da quello tra i due con la mandibola più mascolina Siamo animali. Ma il fatto di essere animali, non mette nulla sulla bilancia Darwinista/darwiniana e del gioco delle élite che mirano a spogliare della natura divina la nostra complessità.

Puoi girarla come vuoi, i modelli sulle copertine delle riviste, saranno sempre quelli (guarda bene le virgolette) di un "Brad Pitt" e un "George Clooney" Sconosciuti ... non vedrai mai un "Fabio Fazio" sconosciuto posare per la linea DOLCE & GABBANA

... ma, paradossalmente, ecco che potrai vedere un "Fabio Fazio" famoso/conosciuto, avere una strafiga della madonna al suo fianco, poiché la sua potenza di tutore del NIDO futuro, per la femmina, sarà il conto in banca che sostituisce la sua mandibola scadente.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 16/6/2014 14:44  Aggiornato: 16/6/2014 14:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
non vi è quasi nulla più distruttivo, più creativo del creatore dato che in ogni creazione vi è il creatore del suo creato:
la mente è incorruttibile, corrotta a sè
"scienza" incorruttibile non può essere corrotta a sè: corrotta a sè non è più "scienza".
si conoscono rari casi di "scienza" e "spirito"

Best Regard

Wagener
Inviato: 16/6/2014 14:56  Aggiornato: 16/6/2014 14:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
l'evoluzione darwiniana ad auto-dimostrarsi farlocca

argomentare? giammai !

le élite ringraziano i polli

e mi pareva strano non ci fosse la spectre di mezzo

La femmina in maniera inconscia ne è attratta, a prescindere, così non fosse ...

altro che Calboni

la femmina, secondo il suo ideale di potenza "e per e del" maschio che deve fungere da protettore del suo NIDO futuro, sceglie secondo, appunto, la sua consapevolezza di potenza ..

troppa saggezza tutta insieme, rischio un coccolone
com'era quella del "cibo ideale"? ano pulito! a me!


Ma il fatto di essere animali, non mette nulla sulla bilancia Darwinista/darwiniana e del gioco delle élite che mirano a spogliare della natura divina la nostra complessità.

ah ecco
vuoi vedere che il buon vecchio Charles era un mondialista vintage?

calve' ma secondo te in un ottica newtoniana, le geopatie dove le mettiamo?

Wagener
Inviato: 16/6/2014 15:04  Aggiornato: 16/6/2014 15:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
non vi è quasi nulla più distruttivo, più creativo del creatore dato che in ogni creazione vi è il creatore del suo creato: la mente è incorruttibile, corrotta a sè "scienza" incorruttibile non può essere corrotta a sè: corrotta a sè non è più "scienza". si conoscono rari casi di "scienza" e "spirito"


mah, io lo dico sempre eppure quando si parla di geopatia la gente non si dimostra preparata, insomma il piano astrale e' lo stesso, no? allora mi chiedo, in un ottica malanghiana, quanto rende spennare i gonzi ?
abiamo davvero sbagliato tutti lavoro?
c'e' una speranza per i nostri figli?
messora diventera' mai ministro delle telecomunicazioni?
quell'idiota di stamina finira' in galera?
la terapia e' sempre alle 16?
gianni lannes, se lo caghera' mai qualcuno?
ho iniziato una dieta fruttariana, il mio buco del culo quindi, sara' piu' sodo e pulito?
gli alieni si sono dimenticati o no di passare a prendersi zanfretta? se si, dite che lo fanno apposta? perche' non se lo prendono una volta per tutte?
avete mai visto il telemetro di straker? no, non quello da dieci euro, quello da quattromila?

martin
Inviato: 16/6/2014 15:08  Aggiornato: 16/6/2014 15:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 16/6/2014 13:36:00


Hai preso qualche semplice concetto di genetica e di fisiologia che ho espresso per delle affermazioni di sociologia/psicologia/controllo delle masse.

Non ho affermato mica che il mascellone è il fattore chiave di scelta del partner, anzi...

L'approccio scientifico tende ad analizzare i fattori uno alla volta per comprenderne l'effetto. Ciò è una forza perché semplifica l'analisi e permette di essere più precisi, ma è un limite perché non tiene conto della complessità delle interazioni.

Per cui, riprendendo le due frasi che citi :

Citazione:
Se l'evoluzione avesse effettivamente favorito la sopravvivenza di individui "mascoli" col mandibolone, oggi tutti avremmo il mandibolone... non mi pare il caso...


Non sbaglio perché dimostro che essendo presenti nella specie umana individui Faziomorfi accanto a individui Clooneymorfi, il mascellone non è un carattere vincente per la selezione naturale (come può invece esserlola quantità di melanina nella pelle a seconda del livello di insolazione della zona in cui una popolazione vive).


Citazione:
Il mandibolone non è sempre più attrativo... ci sono studi (seri) che dimostrano come le donne siano attratte da uomini con forti caratteri considerati di virilità (mascellone etc...) o meno, a seconda del periodo del ciclo mestruale...


Non sbaglio perché riporto semplicemente i risultati di uno studio (se vuoi ti cerco i riferimenti) in cui si chiedeva ad un campione di donne in età fertile di fermare nel momento che preferivano la progressione di un'immagine in cui un volto d'uomo passava da un estremo piuttosto androgino ad uno in cui i caratteri di virilità erano portati all'estremo. Tali test venivano fatti ripetere in periodi diversi della fase di ovulazione. Le fattezze più attrattive variavano secondo quest'ultimo parametro, in maniera ripetibile da donna a donna.

Con tutto il resto che hai scritto posso essere più o meno d'accordo (più più che meno), ma non vi facevo alcun riferimento.

Wagener
Inviato: 16/6/2014 15:17  Aggiornato: 16/6/2014 15:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
martin, sto qui ne sa meno di te di me e di quegli altri
qui puoi trovare una descrizione accurata del personaggio :

QUI

QUI

E

QUI

Oh per carita', tutta roba risolvibile, certo che se uno vive con la convinzione che il mondo complotti contro di lui..io la soluzione unica ce la ho :

QUI


martin
Inviato: 16/6/2014 15:24  Aggiornato: 16/6/2014 15:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Autore: Wagener Inviato: 16/6/2014 15:17:33 martin, sto qui ne sa meno di te di me e di quegli altri qui puoi trovare una descrizione accurata del personaggio :


Guarda che frequento questo sito da un bel pezzo e... conosco e stimo Calvero.

Il fatto che egli abbia considerato le mie frasi in modo diverso dal senso che gli davo io ha reso necessario la puntualizzazione... d'altronde si partecipa ad un forum di discussione appunto per discutere...

Per cui tieni per te gli insulti a lui o agli altri frequentatori del sito.

Grazie.

manneron
Inviato: 16/6/2014 16:03  Aggiornato: 16/6/2014 16:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
la Natura non ha certo previsto di manifestare esemplari migliori pensando che un giorno sarebbero esistiti i conti in banca ...


e questo è sbagliato. a suo tempo non lo ha certo considerato nel suo sistema di adattamento, ma adesso non ti preoccupare che lo fa. non perchè sia cosciente o esista qualcosa come "la natura", ma perchè il meccanismo prevede anche questo adattamento, lo prevede per definizione, altrimenti non ci sarebbero i conti correnti o nessuno vorrebbe averli. attenti che, SECONDO ME, rischiate di avere un idea limitata di teoria evolutiva.

Citazione:
non vi è quasi nulla più distruttivo, più creativo del creatore dato che in ogni creazione vi è il creatore del suo creato:
la mente è incorruttibile, corrotta a sè
"scienza" incorruttibile non può essere corrotta a sè: corrotta a sè non è più "scienza".
si conoscono rari casi di "scienza" e "spirito"

... incomprensibile.... classico esempio di quello che si vuole evitare in una discussione seria.

Citazione:
L'approccio scientifico tende ad analizzare i fattori uno alla volta per comprenderne l'effetto. Ciò è una forza perché semplifica l'analisi e permette di essere più precisi, ma è un limite perché non tiene conto della complessità delle interazioni.

va bene tutto quello che dici, ma sta frase toglila. non ci sta proprio e non è per niente vera.

martin
Inviato: 16/6/2014 16:10  Aggiornato: 16/6/2014 16:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Grazie professò ma la frase la tengo visto che si parla di un aspetto particolare che è analizzato... ma sicuramente i sistemi complessi e le interazioni tra fattori possono essere studiati una volta chiarito l'effetto di ciascun singolo fattore.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 16:17  Aggiornato: 16/6/2014 16:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
calve' ma secondo te in un ottica newtoniana, le geopatie dove le mettiamo?


Vicino ai Troll figli di puttana, perché? non lo sapevi? .. e prima che ti possa sentire offeso, la puttana di cui sei figlio a cui mi riferisco non è biologica, ma è lo Status Quo che sei qui a difendere, sai, no? ... quell'ente che caga troll a cubetti come la granita, visto che è estate ... caro il mio nazistello trollarello da strapazzo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 16/6/2014 16:33  Aggiornato: 16/6/2014 16:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
ma poi tendiamo un poco a confondere ufficialità di una cosa con teoria scientificamente accettata.
se parliamo di 11/9 abbiamo una versione ufficiale, ma non certo una teoria scientifica di quello che è accaduto.
il guaio succede quando gente come attivissimo o il cicap si mettono a smontare teorie parascientifiche, che sembrano scientifiche ma sono farlocche e quando gli stessi difendono le versioni ufficiali di un governo come se fosse una teoria scientifica. Ora cosa gli da il diritto di far passare una versione governativa ufficiale, come una versione scientificamente accettata dalla comunità scientifica è un mistero. Stanno confondendo radicalmente gli ambiti e fanno una cosa che non dovrebbero fare. La scienza non ha nulla da dire sull'11/9. Al massimo viene parzialmente utilizzata, ma dire cosa è successo non spetta certo alla scienza.
Perchè un conto è una versione politica, altro conto è una versione scientifica. Il casino succede qui. Versione ufficiale non significa teoria scientificamente accettata. significa solo che un governo ha detto la sua e i governi li conosciamo. Il cicap passa dal debunkare questioni puramente scientifiche a questioni politiche. Non era loro compito fare questo e temo che loro ormai si identifichino chiaramente con l'ufficialità politica, che non è l'ufficialità scientifica. daltronde per sopravvivere hanno bisogno di stare dalla parte politicamente giusta.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 16:47  Aggiornato: 16/6/2014 17:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
___________
________


MARTIN:

Citazione:
Hai preso qualche semplice concetto di genetica e di fisiologia che ho espresso per delle affermazioni di sociologia/psicologia/controllo delle masse.


Vero, e sono spunti tra gli spunti, ognuno poi ha la possibilità di diramarsi man mano. Poi si prende quello che meglio conviene per andare avanti nel gioco "evoluzione sì - evoluzione no".

Citazione:
Non ho affermato mica che il mascellone è il fattore chiave di scelta del partner, anzi...


.. siamo work in progress sul tema ... e ...

Citazione:

L'approccio scientifico tende ad analizzare i fattori uno alla volta per comprenderne l'effetto. Ciò è una forza perché semplifica l'analisi e permette di essere più precisi, ma è un limite perché non tiene conto della complessità delle interazioni.


Certo che sì. Questo è un punto cruciale. Senza dubbio.

Citazione:
Non sbaglio perché dimostro che essendo presenti nella specie umana individui Faziomorfi accanto a individui Clooneymorfi, il mascellone non è un carattere vincente per la selezione naturale (come può invece esserlola quantità di melanina nella pelle a seconda del livello di insolazione della zona in cui una popolazione vive).



Bella lì .."Clooneymorfi e Faziomorfi" ... mettici il copyright

Ma qui è difficile capirsi.

Appunto, come dici; allora ... dov'è il problema? ... sta nel fatto che comunque un corredo genetico, a sua volta materializzato in una determinata costituzione, pone l'esemplare in un rapporto di sano/non-sano, non soltanto attraverso un ipotetico esame medico, ma anche attraverso la "superficie visibile" ...

... quello che sto dicendo non è che il "mandibolone" sia necessariamente sano e migliore sotto il profilo di prestanza fisica. Tentiamo un "profilo" alla carlona:

- dove comunque "A" è/rappresenta un esemplare sano e "Z" è/rappresenta un esemplare obeso, affaticato con una camminata scoordinata....

...ecco che in mezzo avremo tutte le altre "lettere" dell'alfabeto, ci siamo? ... bene, quelle "lettere" comunque saranno segnali interpretativi che a livello inconscio hanno il loro perché, che ----> soggettivamente, ci parlano di quello che il discorso "attrazione" è/sarebbe e che ----> oggettivamente, ci dicono che la questione evolutiva non è connessa in seno a logiche di mutazioni, bensì a logiche della migliore sopravvivenza. Sono due discorsi diversi.

Citazione:
Non sbaglio perché riporto semplicemente i risultati di uno studio (se vuoi ti cerco i riferimenti) in cui si chiedeva ad un campione di donne in età fertile di fermare nel momento che preferivano la progressione di un'immagine in cui un volto d'uomo passava da un estremo piuttosto androgino ad uno in cui i caratteri di virilità erano portati all'estremo. Tali test venivano fatti ripetere in periodi diversi della fase di ovulazione. Le fattezze più attrattive variavano secondo quest'ultimo parametro, in maniera ripetibile da donna a donna.


Quali riferimenti? ... quello che tu asserisci per me è vero, sempre - a prescindere ... se non ritengo qualcuno in buona fede, è la prima cosa che faccio notare.

Sostengo il discorso in un ordine di priorità, dove la mandibola, come le spalle, ma anche le natiche maschili (che stanno a rappresentare una buona spinta dei fianchi durante l'atto sessuale), sono/stanno lì a fare il gioco principale/primordiale ...

... è probabile che durante periodi fertili si amplifichino i bisogni di tenerezza, non per niente maschi come George Clooney sono quasi il massimo, poiché insieme a una mandibola ben fatta e a una corporatura equilibratissima, ci sono occhi grandi e dolci che ricordano quelli di un bimbo. Un mix perfetto direi.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris
Inviato: 16/6/2014 16:55  Aggiornato: 16/6/2014 16:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Ciao manneron,

il problema di Darwin è il medesimo che aveva Lamarck: il gradualismo.

Tra l'altro la mancanza di fossili che dimostrassero un graduale sviluppo degli esseri viventi fece scartare la teoria di Lamarck.

Darwin si, Lamarck no...perché? È ovvio che qui non c'è in ballo la cosiddetta scienza, ma precisi fini politico-economici per i quali e attraverso i quali è stato favorito questo paradigma culturale.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
manneron
Inviato: 16/6/2014 17:16  Aggiornato: 16/6/2014 17:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:

il problema di Darwin è il medesimo che aveva Lamarck: il gradualismo.


oh, finalmente una cosa seria. Il gradualismo nella teoria dell'evoluzione non rappresenta affatto un problema. Se tu indendi che non c'è gradualismo nelle trasformazioni di specie, ripeto, questo non è un problema per la teoria evolutiva, lo è per lamark soltanto perchè il suo meccanismo prevede una evoluzione teleologica, cioè si tende a qualcosa e quindi ci si sviluppa in tal senso. Se mancano dei passaggi intermedi ci si chiede che cazzo sia successo e dove siano finiti. Nella teoria evolutiva questo non esiste. Non si tende a niente, se sei adatto vivi e ti riproduci, se non lo sei muori (in soldoni e come è stato fatto notare, questa è una parte per niente casuale della teoria). E' questo che intendi?

Citazione:

Tra l'altro la mancanza di fossili che dimostrassero un graduale sviluppo degli esseri viventi fece scartare la teoria di Lamarck.

i fossili per dimostrare la teoria dell'evoluzione non servono. potrebbero anche non starci. sono una conferma quando ci sono ma se anche non ci fossero, sarebbe lo stesso.

Citazione:
È ovvio che qui non c'è in ballo la cosiddetta scienza, ma precisi fini politico-economici per i quali e attraverso i quali è stato favorito questo paradigma culturale.

... non capisco. che fine politico? la teoria evolutiva ha solide basi fattuali, che c'entra la politica economica? ci sono fatti diversi che sono stati trascurati?

martin
Inviato: 16/6/2014 18:29  Aggiornato: 16/6/2014 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ci dicono che la questione evolutiva non è connessa in seno a logiche di mutazioni, bensì a logiche della migliore sopravvivenza. Sono due discorsi diversi.


Ma la mutazione non partecipa all'evoluzione (cambiamento) se non come fonte di variazione... se non ci fosse la mutazione, tutti gli individui sarebbero geneticamente identici per cui l'evoluzione (cambiamento) non avrebbe luogo... il ruolo della mutazione si ferma li...

poi entrano in gioco altre forze tra cui, in alcuni casi, la selezione naturale...


Riguardo alle preferenze istintive delle donne nell'esperimento, se non ricordo male, nel periodo di fertilità c'era preferenza per i caratteri maschili accentuati...

martin
Inviato: 16/6/2014 18:44  Aggiornato: 16/6/2014 18:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Nella teoria evolutiva questo non esiste. Non si tende a niente, se sei adatto vivi e ti riproduci, se non lo sei muori (in soldoni e come è stato fatto notare, questa è una parte per niente casuale della teoria).


...e sei adatto ma incontri un leone muori lo stesso... se sei meno adatto ma non lo incontri fai figli...

Il limite del dawinismo è di ridurre tutto all'idea che il più adatto si riproduce sempre... e invece non è così, esso ha al limite magiori probabilità di riprodursi, e di trasmettere i suoi geni...
In popolazioni infinite, il geni migliori finiranno per fissarsi nella popolazione, ma in piccole popolazioni (ci`quelle che realmente esistono) caratteri leggermente sfavorevoli possono fissarsi nella popolazione per effetto del caso (deriva genetica) e in barba alla migliore fitness.


Citazione:
... non capisco. che fine politico? la teoria evolutiva ha solide basi fattuali, che c'entra la politica economica? ci sono fatti diversi che sono stati trascurati?


Il darwinismo è divenuto il puntello trascendente del liberismo economico. Giustifica le differenze tra gli uomini dopo che "Dio è morto".
se è la natura che permette ai migliori di sopravvivere, di essere ricchi, i perdenti (poveri) non possono lamentarsi... le presunte "leggi di natura" rimpiazzano la "volontà di Dio".
Semplifico, ma la sostanza è questa...

manneron
Inviato: 16/6/2014 18:58  Aggiornato: 16/6/2014 19:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
...e sei adatto ma incontri un leone muori lo stesso... se sei meno adatto ma non lo incontri fai figli...


te non hai capito: chi sopravvive e si riproduce ha ragione ed è il migliore nel suo ambiente, punto e basta. questa è la definizione di più adatto. che poi questo sopravviva restando nascosto sotto un sasso o sia un intelligentone iperattivo ma muore prima di riprodursi non conta niente, il più adatto è quello che sopravvive e si riproduce. tu stai dando al "più adatto" una connotazione morale e stai dando troppo valore al singolo. a volte il singolo conta a volte conta la popolazione nel suo insieme.

Citazione:
Semplifico, ma la sostanza è questa...

semplificherai anche, ma con la teoria scientifica non ha niente a che fare. non la invalida e non rende per nulla il lamarkismo una teoria migliore. era sbagliata e basta rispetto a quella evolutiva.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 19:03  Aggiornato: 16/6/2014 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
------

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 16/6/2014 19:03  Aggiornato: 16/6/2014 19:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Ma la mutazione non partecipa all'evoluzione (cambiamento) se non come fonte di variazione... se non ci fosse la mutazione, tutti gli individui sarebbero geneticamente identici per cui l'evoluzione (cambiamento) non avrebbe luogo... il ruolo della mutazione si ferma li...


Perché non partecipa?? .. in quale misura non parteciperebbe? ... la sopravvivenza è dedicata al miglior risultato ottenibile in un contesto dove le variabili sono infinite ma, anche come tali, riconducono ad ottenere il miglior risultato con il minimo sforzo ....

... che, detto psicologicamente, questo viene a inserirsi fuori dalla coscienza in quella "cosetta" che noi definiamo, sempre troppo leggiadramente, come: - paura; il mezzo per garantirsi pragmaticamente le soluzioni più efficienti.

Qui c'è il nodo da sciogliere, e cioè: - per quanto coscienza e programmi di sopravvivenza pare agiscano scissi nelle priorità e soprattutto nella vicinanze dei pericoli ma anche delle forte attrazioni/repulsioni ...

..ecco che è proprio il lavoro della coscienza che mette in moto, abitando la medesima esperienza, un mutamento. Questo a mio avviso avviene anche in tempo reale, dove il rapporto di incubatrice di MADRE/NASCITURO ... modifica il DNA.

Citazione:
Riguardo alle preferenze istintive delle donne nell'esperimento, se non ricordo male, nel periodo di fertilità c'era preferenza per i caratteri maschili accentuati...


... non lo so, infatti è l'unico passaggio in cui ho messo il termine "probabile" ... credo rimanga una questione di concause e di priorità legate in secondo luogo alla consapevolezza dell'identità intesa come quella di "animali sociali". Quello che ti sto dicendo, quando ad esempio ti parlo di riviste e modelli, è: - che non è che quei protocolli di marketing nascano dagli editoriali, ma fanno appello a una natura istintiva che parla - non attraverso un linguaggio razionale, bensì da una certezza innata ... quasi ancestrale.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris
Inviato: 16/6/2014 19:06  Aggiornato: 16/6/2014 19:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
manneron
Citazione:
Il gradualismo nella teoria dell'evoluzione non rappresenta affatto un problema. Se tu indendi che non c'è gradualismo nelle trasformazioni di specie, ripeto, questo non è un problema per la teoria evolutiva
Veramente è tutto il contrario. Anzitutto Darwin abbracciava il meccanismo descritto da Lamarck infatti ne L'Origine delle Specie leggiamo: «Pei fatti riferiti nel primo capo, io credo non sia per rimanere il più piccolo dubbio sull'opinione che l'uso rafforza e allarga certe parti dei nostri animali domestici e che il non uso le diminuisce; e che tali modificazioni vengano ereditate». La novità introdotta dal naturalista inglese è la lotta per l'esistenza, la celeberrima "selezione naturale", ispirandosi a Malthus. La teoria di Lamarck era stata confutata dal collega Cuvier, teorico delle catastrofi, proprio grazie alla mancanza di fossili che comprovassero il gradualismo e fu una costante preoccupazione per Darwin, tanto da dedicare alla mancanza di memorie geologiche un intero capitolo del suo libro: il nono.

Il problema della mancanza del gradualismo venne affrontato da Darwin sostenendo che il processo di fossilizzazione dipende da moltissimi fattori casuali. Inoltre Darwin introduce il criterio di falsificabilità della sua teoria «Se molte specie, appartenenti agli stessi generi o famiglie, fossero realmente sorte alla vita improvvisamente, il fatto sarebbe fatale alla teoria della discendenza lentamente modificata, per mezzo della selezione naturale». A distanza di due secoli dalla redazione di L'Origine delle specie, non sono ancora state ritrovate testimonianze di gradualismo nei fossili; evidenziando invece il fatto interessantissimo della "stasi" seguita da bruschi cambiamenti. Se ci pensi inoltre, il metodo seguito da Darwin non si attiene al metodo scientifico perché la formulazione di un'ipotesi dovrebbe seguire all'osservazione diretta di un determinato fenomeno. Mi spiego meglio: se Darwin avesse osservato il gradualismo nei fossili allora avrebbe potuto sostenerlo all'interno del suo libro, ma così non è stato e non è tutt'ora. Questo non solo costituisce un ostacolo insormontabile per il darwinismo ma è, nelle parole dello stesso naturalista «fatale alla teoria della discendenza lentamente modificata, per mezzo della selezione naturale». Quella di Darwin, quindi, non è nemmeno una teoria quanto piuttosto una filosofia. Nei capitoli succesivi del suo libro Darwin continua ad avere difficoltà con la questione delle memorie geologiche e fa di tutto per tentare di trovare una spiegazione, senza avanzare alcuna ipotesi convincente.

Il darwinismo presenta anche la difficoltà posta dalla teoria della pangenesi lamarckiana, più tardi forse scriverò qualcosa su questo.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
manneron
Inviato: 16/6/2014 19:13  Aggiornato: 16/6/2014 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
la sopravvivenza è dedicata al miglior risultato ottenibile in un contesto dove le variabili sono infinite ma, anche come tali, riconducono ad ottenere il miglior risultato con il minimo sforzo ....


" il miglior risultato con il minimo sforzo " ?? non l'ho mai letto da nessuna parte nella teoria della evoluzione. "miglior risultato ottenibile"??? neanche questo ho mai sentito dire. sono cose che esulano dalla teoria evoluzionista.

Citazione:
Il darwinismo presenta anche la difficoltà ...


irrilevante. non stiamo parlando di darwinismo, come sopra hai notato e come ha fatto notare martin si parla di teoria della evoluzione così come ufficialmente riconosciuta valida dalla scienza attuale, non da quella dell'800. che vuoi che mi interessi di darwin. darwin ha fatto quello che ha potuto con i mezzi che aveva a disposizione. poi sono passati un po' di anni. stiamo ancora ai dibattiti ideologici dell'800?
oppure, scusa, sarà rilevante per te, ma non mi contestare una teoria quando in effetti ne stai contestando un'altra precedente. siamo d'accordo che darwin qualche cazzata l'ha anche detta, ma ripeto, aveva le conoscenze del suo tempo.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 19:16  Aggiornato: 16/6/2014 19:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
" il miglior risultato con il minimo sforzo " ?? non l'ho mai letto da nessuna parte nella teoria della evoluzione. "miglior risultato ottenibile"??? neanche questo ho mai sentito dire. sono cose che esulano dalla teoria evoluzionista.


Perché non è nella teoria evoluzionista.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 16/6/2014 19:19  Aggiornato: 16/6/2014 19:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Perché non è nella teoria evoluzionista.

allora scusa. pensavo parlassi della teoria evoluzionista invece ti riferivi ad altro. non ho seguito tutto il tuo discorso.

martin
Inviato: 16/6/2014 19:25  Aggiornato: 16/6/2014 19:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
te non hai capito: chi sopravvive e si riproduce ha ragione ed è il migliore nel suo ambiente, punto e basta. questa è la definizione di più adatto. che poi questo sopravviva restando nascosto sotto un sasso o sia un intelligentone iperattivo ma muore prima di riprodursi non conta niente, il più adatto è quello che sopravvive e si riproduce. tu stai dando al "più adatto" una connotazione morale e stai dando troppo valore al singolo. a volte il singolo conta a volte conta la popolazione nel suo insieme.



Penso che sei tu a non aver capito... non è una connotazione morale quella di più "adatto"... e non è neppure questione di comportamento...

Provo a spiegarlo differentemente... uno mette il piede su un serpente velenoso, per caso, l'altro invece no... dov'è la selezione, l'adattamento?
il fatto di avere maggiori probabilità di trasmettere i propri geni, non significa che questo avverrà sicuramente. Il caso non gioca solo nelle mutazioni, ma pure nella fissazione di queste... anche quelle che possono influenzare leggermente la fitness (non le mutazioni letali o subletali).


Ripeto quanto scritto:
In popolazioni infinite, il geni migliori finiranno per fissarsi nella popolazione, ma in piccole popolazioni (cioè quelle che realmente esistono) caratteri leggermente sfavorevoli possono fissarsi nella popolazione per effetto del caso (deriva genetica) e in barba alla migliore fitness. (vedi bene che non confondo la dimensione individuale da quella della popolazione)



Citazione:
semplificherai anche, ma con la teoria scientifica non ha niente a che fare. non la invalida e non rende per nulla il lamarkismo una teoria migliore. era sbagliata e basta rispetto a quella evolutiva.


Ma che mi hai preso veramente per un Lamarkista ?
Io distinguo tra la teoria scientifica dell'evoluzione (quella reale) e la versione volgarizzata che giustifica il sistema socio-economico occidentale... il vincente ha ragione perché è vincente, e questo per le presunte leggi di Natura !!

Calvero
Inviato: 16/6/2014 19:27  Aggiornato: 16/6/2014 19:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
allora scusa. pensavo parlassi della teoria evoluzionista invece ti riferivi ad altro. non ho seguito tutto il tuo discorso.


Figurati, no problem, sto facendo un ragionamento libero, all'aria aperta.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
polaris
Inviato: 16/6/2014 19:36  Aggiornato: 16/6/2014 19:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Il darwinismo è divenuto il puntello trascendente del liberismo economico. Giustifica le differenze tra gli uomini dopo che "Dio è morto".
se è la natura che permette ai migliori di sopravvivere, di essere ricchi, i perdenti (poveri) non possono lamentarsi... le presunte "leggi di natura" rimpiazzano la "volontà di Dio".
Semplifico, ma la sostanza è questa...
Quotone.

E aggiungo che se Dio è morto sei morto anche tu.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
manneron
Inviato: 16/6/2014 19:45  Aggiornato: 16/6/2014 19:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
dov'è la selezione, l'adattamento?


non so dove sia, ma ci interessa? cosa ci frega di un caso specifico? ma mettiamo anche che questo che mette il piede su una biscia sia portatore di una mutazione straordinaria. muore e non la trasmette. fine del discorso. è successo infinite volte. oppure: era un pirla che non aveva capito di stare in un ambiente a lui favorevole o non aveva preso le dovute precauzioni. oppure non aveva i sensi abbastanza sviluppati per percepire la biscia. è morto, non era adatto.

Citazione:
il fatto di avere maggiori probabilità di trasmettere i propri geni, non significa che questo avverrà sicuramente. Il caso non gioca solo nelle mutazioni, ma pure nella fissazione di queste...

siamo d'accordo. sta nella teoria questo. la teoria descrive un meccanismo, mica parla di mutazione migliore. e poi cosa vuol dire migliore? migliore ora, ma se l'ambiente cambia? cmq, migliore, si intende che si trasmette. poi se questa mutazione è letale alla lunga e falcidia tutta la specie, allora la specie si estingue e tale mutazione va persa.
perchè tieni presente che ogni gene tiene a se stesso e basta. usa l'organismo per propagarsi ed in questo senso il successo dell'organismo è utile al gene, se non si riproduce l'organismo, fine anche del gene. ma in linea di massima un gene va per se stesso. la selezione opera a livello di organismo nel complesso, quindi il gene si deve innestare nell'insieme e per propagarsi deve essere utile oppure poco dannoso o irrilevante o inattivo. se è troppo dannoso finisce male per definizione.

mirco
Inviato: 16/6/2014 20:05  Aggiornato: 16/6/2014 20:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Come può una persona con una intelligenza normale ( anche sopra la media ) credere all'evoluzione così come viene ufficialmente raccontata ?
Restano gli stupidi a dar retta ad una teoria che fa acqua da tutte le parti..?

Calvero
Inviato: 16/6/2014 20:17  Aggiornato: 16/6/2014 20:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Restano gli stupidi a dar retta ad una teoria che fa acqua da tutte le parti..?


... è il potere dello scientismo inoculato dalle élite. It's propaganda baby.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Wagener
Inviato: 16/6/2014 20:37  Aggiornato: 16/6/2014 20:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Autore: polaris Inviato: 16/6/2014 19:36:30 Citazione: Il darwinismo è divenuto il puntello trascendente del liberismo economico.


come no !

Citazione:
Giustifica le differenze tra gli uomini dopo che "Dio è morto". se è la natura che permette ai migliori di sopravvivere, di essere ricchi, i perdenti (poveri) non possono lamentarsi...


non fatico a capire quali siti vi leggete...

Citazione:
le presunte "leggi di natura" rimpiazzano la "volontà di Dio". Semplifico, ma la sostanza è questa...


questo e' Darwinismo Sociale

Citazione:
Quotone. E aggiungo che se Dio è morto sei morto anche tu.


ma per favore, sarai morto te. io senza dio - io io - sto benissimo e non c'e' "decadenza del mondo occidentale" che regga
anzi, che reggae

manneron
Inviato: 16/6/2014 20:38  Aggiornato: 16/6/2014 20:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
... una teoria che fa acqua da tutte le parti.

@mirco: citare un singolo punto che fa acqua... grazie.

captcha
Inviato: 16/6/2014 20:40  Aggiornato: 16/6/2014 20:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/3/2010
Da:
Inviati: 832
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
manneron ha scritto:

è successo infinite volte.

La teoria è scientifica, non c’è dubbio alcuno.

Wagener
Inviato: 16/6/2014 20:41  Aggiornato: 16/6/2014 20:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
... è il potere dello scientismo inoculato dalle élite. It's propaganda baby.


argomentare ? giammai !
ma che cazzo e' il potere dello scientismo ( inoculato dalle elite )* ?

*certo se non te lo inculano le elite chi vuoi che ti si inculi? fila no?
mmmh


.. una teoria che fa acqua da tutte le parti.

come no, poi ti chiedono cosa e chi senti il frignare dall'altra stanza : ahhh scienza puttana, medici assassini, il liberismo, il castrismo, i pantaloni non mi vanno piu', ah si sono i fossili che mancano. ecco! e ora, ripetete insieme a me :
non esistono fossili di transizione-non esistono fossili di transizione-non esistono fossili di transizione



magari diventa vero, come le scie chimiche

Wagener
Inviato: 16/6/2014 20:51  Aggiornato: 16/6/2014 20:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
non esistono fossili di transizione



manneron
Inviato: 16/6/2014 20:51  Aggiornato: 16/6/2014 20:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
La teoria è scientifica, non c’è dubbio alcuno


quale è il problema? il fatto che si siano trovate specie estinte?
non ci sono problemi a rispondere su punti specifici basta essere chiari.
cosa non ti torna?
Vediamo di essere chiari: nella teoria della evoluzione, al contrario di tante altre teorie ad esempio di fisica, non ci sono tante formule. ci sono considerazioni statistiche, e poi c'è la parte ultratecnica del dna e lì ti devi fidare degli esperti del dna. per il resto è una teoria alla portata della comprensione di tutti. è la teoria scientifica ufficiale, quindi la documentazione e le spiegazioni di tale teoria si trovano ovunque, dai libri di testo scolastici ai libri divulgativi. basta andare a prenderne uno. non c'è niente di occulto, misterioso, complottista è tutto lì in piena vista. certo, bisonga prendere un qualcosa che rispecchi la versione ufficiale e completa prima di dargli contro, non spezzoni a caso che prendano frasi ad uso giornalistico che ti facciano l'articolo da riempire il buco nel giornale.

horselover
Inviato: 16/6/2014 20:53  Aggiornato: 16/6/2014 20:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
mai sentito parlare di anelli mancanti?

manneron
Inviato: 16/6/2014 21:02  Aggiornato: 16/6/2014 21:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
non esistono fossili di transizione-non esistono fossili di transizione


ma guarda che, anche se nessuno si è degnato di chiedere il perchè, i fossili di transizione sono inutili per due ovvi motivi: o non si trovano o non ci sono. in entrambi i casi la teoria sta in piedi. gli anelli mancanti, come dici, possono anche non esserci mai stati o possono esserci stati per un periodo troppo breve. non è che voglia comunque giustificare il fatto. ma la teoria dell'evoluzione, allo stato attuale non si basa sui fossili come elemento principale di prova.

martin
Inviato: 16/6/2014 21:13  Aggiornato: 16/6/2014 21:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
non so dove sia, ma ci interessa? cosa ci frega di un caso specifico?


ma come non ci interessa ?! a determinare la sopravivenza (e la trsmissione dei geni) non è il fatto di essere più adatto geneticamente, ma il caso...


Citazione:
ma mettiamo anche che questo che mette il piede su una biscia sia portatore di una mutazione straordinaria. muore e non la trasmette. fine del discorso. è successo infinite volte.


quindi, ancora una volta non è il più adatto che sopravvive... potrebbe anche essere che è quello che sopravvive che ha una mutazione leggermente sfavorevole... e lui la trasmette con buona pace della selezione naturale... la popolazione è piccola e dato che l'allele che ha è solo leggermente sfavorevole, dopo tre generazioni la mutazione leggermente sfavorevole si fissa nella popolazione... abbiamo qui un esempio di evoluzione (cambiamento di un gene) che è sfuggita alla selezione naturale.



Citazione:
oppure: era un pirla che non aveva capito di stare in un ambiente a lui favorevole o non aveva preso le dovute precauzioni. oppure non aveva i sensi abbastanza sviluppati per percepire la biscia. è morto, non era adatto.


non era adatto se essere un pirla era una conseguenza dei suoi geni... sennò non stiamo parlado di evoluzione ma di un'altra cosa...

Citazione:
la teoria descrive un meccanismo, mica parla di mutazione migliore.


No, no, la teoria della selezione naturale parla proprio di variante allelica che dà un vantaggio in un determinato ambiente... tanto più grande è questo vantaggio, tanto maggiore è la probabilità di fissazione... ma resta una probailità che deve confrontarsi on il caso... non è per il fatto che hai 60 biglietti su 100 che vinci il premio...


Citazione:
perchè tieni presente che ogni gene tiene a se stesso e basta etc...

questa visione del gene egoista è stata alla moda ma oramai nessuno la considera più utile a spiegare le cose...

martin
Inviato: 16/6/2014 21:16  Aggiornato: 16/6/2014 21:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Come può una persona con una intelligenza normale ( anche sopra la media ) credere all'evoluzione così come viene ufficialmente raccontata ?
Restano gli stupidi a dar retta ad una teoria che fa acqua da tutte le parti..?


Non so se la mia intelligenza sia superiore o meno alla media, ma io non "credo" all'evoluzione (cambiamento)... io la vedo... ed il problema, come detto più sopra, è che la sua volgarizzazione è talora peggio del creazionismo...

manneron
Inviato: 16/6/2014 21:35  Aggiornato: 16/6/2014 21:41
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ancora una volta non è il più adatto che sopravvive


hai qualche problema con le definizioni?
sopravvive e soprattutto, si riproduce, e ripeto, si riproduce il più adatto. fine. è una definizione, non deve essere messa in discussione altrimenti non sarebbe una definizione, sarebbe una considerazione. è una tua o mia opinione che è morto per il caso o per mancanza di adattamento. se è morto senza riprodursi, non era adatto, per definizione...
è come un assioma. fai così
se uno sopravvive e si riproduce è pippo.
l'evoluzione si basa sui pippo.
chiaro? it's easy.

manneron
Inviato: 16/6/2014 21:43  Aggiornato: 16/6/2014 21:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
questa visione del gene egoista è stata alla moda ma oramai nessuno la considera più utile a spiegare le cose.


che cosa c'è che non va in questa desueta visione?

martin
Inviato: 16/6/2014 22:06  Aggiornato: 16/6/2014 22:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
hai qualche problema con le definizioni?
sopravvive e soprattutto, si riproduce, e ripeto, si riproduce il più adatto. fine. è una definizione, non deve essere messa in discussione altrimenti non sarebbe una definizione, sarebbe una considerazione. è una tua o mia opinione che è morto per il caso o per mancanza di adattamento. se è morto senza riprodursi, non era adatto, per definizione...


ma è una definizione tua, non certo quella comunemente accettata e che fonda la teoria della selezione naturale...

un genotipo più adatto è quello che ha "a priori" le maggiori probabilità di sopravvivere... non quello che "a posteriori" sopravvive...

Una popolazione umana nomade si divide in 4 gruppi che hanno le stesse frequenze alleliche... le popolazioni continuano a vivere isolate le une dalle altre ma restano nello stesso ambiente una vasta savana).
In tre casi è la variante A che si fissa dopo 5 generazioni... nella quarta popolazione è la variante B... per te l'allele A è più adatto (o coloro che lo portano sono più adatti) in tre popolazioni mentre nella quarta è la variante B... con tanti saluti all'oggettività...

martin
Inviato: 16/6/2014 22:09  Aggiornato: 16/6/2014 22:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
questa visione del gene egoista è stata alla moda ma oramai nessuno la considera più utile a spiegare le cose.
che cosa c'è che non va in questa desueta visione?


nulla... è come dire che quando piove, dal punto di vista delle gocce, è il pianeta terra che gli casca addosso... :)

polaris
Inviato: 16/6/2014 22:09  Aggiornato: 16/6/2014 22:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
manneron
Citazione:
a guarda che, anche se nessuno si è degnato di chiedere il perchè, i fossili di transizione sono inutili per due ovvi motivi: o non si trovano o non ci sono. in entrambi i casi la teoria sta in piedi
Le fondamenta del dogma. Non ci sono prove, ma la teoria sta in piedi lo stesso.

Citazione:
la teoria dell'evoluzione, allo stato attuale non si basa sui fossili come elemento principale di prova
COSA?! I fossili sono il FATTO che il darwinismo pretende di spiegare.

Wagener...o forse dovrei dire earlturner? I troll escono a calci in culo dalla porta e rientrano dalla finestra a quanto pare.
Citazione:
come no !
Sei sempre distratto earl, quella frase l'ha scritta martin, non io. E comunque se controlli scoprirai che è proprio così.

Citazione:
non fatico a capire quali siti vi leggete...
Beh, io non uso come prove dei meme idioti per sopperire alla mancanza di argomentazioni logiche e razionali.

Citazione:
questo e' Darwinismo Sociale
No, quello è liberismo allo stato puro. L'ha già spiegato bene martin: se i poveri sono poveri e miserabili - secondo i dettami darwinisti - è solo colpa loro.

Citazione:
ma per favore, sarai morto te. io senza dio - io io - sto benissimo e non c'e' "decadenza del mondo occidentale" che regga
Lo schiavo che ama le proprie catene.

Citazione:
argomentare ? giammai !
E tu, puoi argomentare o ti limiti a postare meme idioti, earlturner?

Nella tua ignorante tracotanza non ti domandi nemmeno perché i biologi neodarwinisti non premano fortemente sui "fossili di transizione" che hai postato. Se fosse così facile eliminare ogni obiezione, come mai sempre più scienziati, tra cui diversi biologi, cominciano a contestarne il paradigma? Come mai gli unici sostenitori della SM che credono ciecamente in quei "fossili di transizione" sono gli stessi che postano meme imbecilli? Lo sai che i neodarwinisti stanno rivalutando la teoria degli Equilibri Punteggiati? No? Ma lo sai anche solo COS'È la teoria degli Equilibri Punteggiati? And then shut the fuck up!

Nel 2009 Roger Highfield, direttore della rivista New Scientist scriveva "Why Darwin was wrong about the tree of life", un articolo che fece scalpore nell'universo neodarwinista. Nell'articolo si possono trovare citazioni come quella di Eric Baptiste, biologo evoluzionista dell'Università Curie di Parigi, che afferma «Per lungo tempo il Sacro Gral è stato costruito sull’albero della vita – Non abbiamo prove comunque che l’albero della vita sia una realtà», altro che Tiktaalik e fuffa di transizione...

Senti invece cosa ha detto Kevin Kelly, fondatore della rivista Wired riguardo il meccanismo delle mutazioni casuali «Ma la mancanza di prove dirette per le mutazioni casuali reali ha ora raggiunto una fase in cui l’idea deve essere dismessa», altro che Tiktaalik e fuffa di transizione...

In passato ce ne sono stati una valanga di presunti "fossili di transizione" che si sono rivelati nientemeno che fuffa. Un caso che mi ricorda il Tiktaalik roseae è quello del Celacanto, anch'esso ritenuto estinto da più di 300 milioni di anni ma poi ripescato nel 1938, che non mostrava alcun segno di "transizione" ma anzi era un bel pescione d'acqua profonda.

Inoltre il Tiktaalik appare di più come qualcosa a sé che una forma di transizione, ma non mi dilungo perché tanto so che con i troll non c'è alcuna possibilità di discussione.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Wagener
Inviato: 16/6/2014 22:15  Aggiornato: 16/6/2014 22:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
ma un chi se ne fotte polaris ce lo mettiamo? dai fai un po' di spazio
hai una teoria tua? pubblica e non rosicchiarmi i coglioni
basta poco, che ce vo'

ma maksi non ti porta piu' su stormfront ? li' puoi parlare di tutta la decadenza che vuoi e del dio che ti manca tanto

se i poveri sono poveri e miserabili - secondo i dettami darwinisti - è solo colpa loro.

natra vort, questo e' darwinismo sociale, ora ti mando da Boyd Rice te lo spiega lui.
santaruina perlomeno era bigotto, bigotto ma raffinato.

Wagener
Inviato: 16/6/2014 22:19  Aggiornato: 16/6/2014 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia

Wagener
Inviato: 16/6/2014 22:21  Aggiornato: 16/6/2014 22:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/4/2014
Da:
Inviati: 113
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
eh si le puttanate e gli attacchi gratis a tutta la categoria di scienziati, gente che studia da 40 le fanno gli altri per poi sparire e le spiegazioni devo darle io
a me sta bene l'evoluzione, me la spiega bene senza le opzioni annunaki
c'avete na teoria diversa, presentatela e basta
diventerete famosi

manneron
Inviato: 16/6/2014 22:28  Aggiornato: 16/6/2014 22:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
dal punto di vista delle gocce, è il pianeta terra che gli casca addosso

vogliamo discutere anche di relatività generale? no, perchè l'affermazione è corretta. sarà poco pratica ma è esattamente quello che succede. complimenti, se hai letto della relatività generale, allora sai di cosa parlo, altrimenti hai fatto lo stesso ragionamento di einstein di tuo, allora veramente complimenti.

Citazione:
Le fondamenta del dogma. Non ci sono prove, ma la teoria sta in piedi lo stesso.

dove ho detto che non ci sono prove? dove ho detto che sta in piedi senza prove? ho detto che i fossili non sono la prova principale della teoria. è una affermazione in malafede la tua.

@polaris: ti faccio io una domanda: perchè, secondo te, sono così importanti i fossili di transizione?

manneron
Inviato: 16/6/2014 22:57  Aggiornato: 16/6/2014 23:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
In tre casi è la variante A che si fissa dopo 5 generazioni... nella quarta popolazione è la variante B... per te l'allele A è più adatto (o coloro che lo portano sono più adatti) in tre popolazioni mentre nella quarta è la variante B... con tanti saluti all'oggettività...


si capisco l'obiezione, ma probabilmente entrambi le varianti sono inconsistenti rispetto all'ambiente. cioè se una variante è avere i peli del culo marroni e l'altra è averli neri, ed entrambi consentono la stessa mimetizzazione, che sopravviva uno o l'altro non conta.
per precisione atento, che confondi allele con gene. gli alleli di un gene sono lo stesso gene. gene è una allocazione precisa nel dna che codifica un certo tipo di informazione, che poi le codifichi gialle o rosse, sempre lo stesso gene del colore si tratta. se poi un colore è sfavorevole, allora quella variante tenderà ad estinguersi, mentre il gene sopravviverà nella variante favorevole. è il gene egoista, non l'allele egoista.

Il problema dello stabilire a priori una cosa, in una teoria scientifica, mi sembra venga dopo. Mi spiego: una delle caratteristiche di una teoria perchè possa considerarsi valida, è la predittività.
se usi l'evoluzione in chiave predittiva, allora hai ragione ad usare il termine adatto, nel senso più comune: questo è più adatto, quindi sopravviverà. La teoria evolutiva funziona bene in chiave predittiva a livello statistico, perchè le variabili sono enormi da considerarare, ciò non toglie che sia la migliore per ora. Ma a me, hanno insegnato una cosa: che quando verifichi una previsione, la previsione è vera se si accorda ai fatti. se la teoria prevedesse al 100% che questo gene è il più adatto e poi non si propagasse, la teoria sarebbe confutata dai fatti. i fatti dominano.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 23:01  Aggiornato: 16/6/2014 23:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
___________________
___________


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

C'è una grande mamma nel mondo, e ce ne sono tante piccole piccole, che sono quelle più importanti, quelle che danno il miracolo della vita. Ma ora invece stiamo parlando di quella grande mamma ...

... una grande Troia o puttana, che dir si voglia; essa partorisce dal suo utero, a seconda delle esigenze, coloro che devono fare in modo che la Kultura vigente non venga rivelata nella sua essenza. Nel campo dei giochi politici ci sono quelle di regime, le Troie ben inteso; nel campo della morale ci sono i traditori del messaggio di Dio; nel campo della conoscenza, gli scientisti ...

... poi, a seconda della gravità, partono gli esecutori, materiali a volte, ma nel campo delle piccole cose, non ci sono né ordini, né disposizioni, nulla di tutto ciò (come qui); poiché è la psicologia di massa a dettare Legge: un meccanismo inconscio. Le cose partono automaticamente.

Nello specifico è l'orgoglio che mette in moto il processo tra gli emisferi, poiché dopo che un retaggio si sedimenta, nasce la cosiddetta "forma mentis"; metterla in discussione significherebbe cedere terreno al divino che alberga in tutti noi, allo spirito di Comunione (non si intende quella cattolica) e alla liberazione dagli incasellamenti ...

... in realtà, per tentare una spiegazione più ficcante, è come per la SINDROME DI STOCCOLMA: solo in scala più grande.

Liberarsene non è facile, ed è qui che l'anello più debole nella catena dello Status Quo, scatena in automatico la sua frustrazione (il troll è partorito), poiché lui non può accettare razionalmente che colui di cui si è innamorato è il suo AGUZZINO .. l'orgoglio ha la meglio e, come noto, l'orgoglio lavora meglio lì, proprio lì (40 anni di studio!!!!) dove l'individuo è più debole, impaurito, e vanitoso (peculiarità, queste, tipiche del carattere dei Kapò, ad esempio; famosi nei Lager di tutti i tempi) ....

.. a dimostrazione di questa frustrazione si può verificarne il grado attraverso un altro sintomo, tipico sia del TROLL più incancrenito, che dello scientista più infastidito ...

... cioè quella di scendere in quella che per loro è una sorta di "Arena" (mica un Forum) con uno zaino carico di citazioni del padrone (dell'aguzzino), fieri di portare avanti il grigio dell'uniforme che indossano, e che li annulla; in fondo per loro è una storia d'amore.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 16/6/2014 23:14  Aggiornato: 16/6/2014 23:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Liberarsene non è facile,

non è questo il punto e non funziona così...
per liberarsene, mi devi dare una teoria che spieghi e funzioni meglio. e quando metterai su carta quella che hai in testa, scoprirai tante di quelle falle, errati ragionamenti, assunzioni opinabili, mancanza di fatti probatori, che allora capirai perchè ci vogliono tante teste e anni, o decenni o secoli per perfezionare una teoria scientifica.

ohmygod
Inviato: 16/6/2014 23:16  Aggiornato: 16/6/2014 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
chiedo scusa alla sequela o alla sequenza nel caso o nel caos ve ne fosse.
il compito non è parlartii ma a scriverti prima. a dopo.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 23:18  Aggiornato: 16/6/2014 23:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
non è questo il punto e non funziona così...


.. è questo il punto e funziona così ...

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 16/6/2014 23:20  Aggiornato: 16/6/2014 23:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
@ohmygod: un conto è fare affermazioni giuste o sbagliate, siamo qui per discutere. altro è dire cose senza senso solo per intralciare la discussione. se non sei interessato, non ti interessare e fai altro. quando vedo una discussione a cui non sono interessato, semplicemente non partecipo.

@Calvero: la scienza è un metodo, se non accetti il metodo, non c'è altro da dire. ognuno è libero di credere in quello che vuole. mi devi però spiegare il metodo in cui credi tu, e quali progressi ci ha portato fino ad ora.

polaris
Inviato: 16/6/2014 23:30  Aggiornato: 16/6/2014 23:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
manneron
Citazione:
@polaris: ti faccio io una domanda: perchè, secondo te, sono così importanti i fossili di transizione?

Come ho già scritto, i fossili sono il FATTO che il darwinismo - oggi Sintesi Moderna - deve spiegare. La teoria darwiniana e neodarwiniana sono lì per spiegare l'origine della vita sulla Terra; per farlo però necesitano di prove e queste sono costituite dai fossili, almeno fino a quando non verrà inventata la macchina del tempo.

I fossili sono fondamentali non si scappa.

Perché invece secondo te non servono?

Se i fossili non sono necessari a provare la teoria dell'evoluzione per selezione naturale, allora qual'é, a tuo parere, la prova o le prove?

PS: Comunque ti avevo dedicato un intervento che forse non hai letto: Inviato: 16/6/2014 19:06, dagli un'occhiata.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
martin
Inviato: 16/6/2014 23:32  Aggiornato: 16/6/2014 23:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
ma probabilmente entrambi le varianti sono inconsistenti rispetto all'ambiente. cioè se una variante è avere i peli del culo marroni e l'altra è averli neri, ed entrambi consentono la stessa mimetizzazione, che sopravviva uno o l'altro non conta.


Vabbé, era sottinteso che le varianti non fossero neutre alla selezione, che una desse un vantaggio sull'altro...


Citazione:
per precisione atento, che confondi allele con gene. gli alleli di un gene sono lo stesso gene. gene è una allocazione precisa nel dna che codifica un certo tipo di informazione, che poi le codifichi gialle o rosse, sempre lo stesso gene del colore si tratta. se poi un colore è sfavorevole, allora quella variante tenderà ad estinguersi, mentre il gene sopravviverà nella variante favorevole.


Dov'è che li confondo ? :D

(Scusa se te lo dico, ma prima di emigrare sono stato docente universaitario in Italia e la genetica formale era la prima domanda che si poneva agli esami... e sono 20 anni che faccio ricerca nel campo della genetica... non voglio per questo pormi in posizione di autorità, c'è sempre da imparare, ma mi fa strano che mi si venga a spiegare cosa sia un gene o un allele... poi posso esprimermi in modo non preciso perché stiamo discutendo in un forum e cerco di non utilizzare termini troppo tecnici...)

Citazione:
se la teoria prevedesse al 100% che questo gene è il più adatto e poi non si propagasse, la teoria sarebbe confutata dai fatti. i fatti dominano.


Se hai letto bene, ho sempre parlato di probabilità di fissare (propagare fino a far scomparire gli alleli alternativi) una variante/allele favorevole... nessuna teoria prevede la fissazione di un allele al 100%, salvo nel caso in cui l'allele alternativo sia letale e dominante... e in quel caso non sarebbe neppure una previsione, ma una conseguenza logica.

Calvero
Inviato: 16/6/2014 23:34  Aggiornato: 16/6/2014 23:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
la scienza è un metodo, se non accetti il metodo, non c'è altro da dire.
.

Non considero neanche la condizione di doverla accettare o meno, il suo campo non è la Vita, né la materia, che sono "fenomeni" inscindibili dalla metafisica stessa, per dirne solo una; e sempre per approssimazione, visto che anche i termini riducono l'intelletto a una valvola On/Off.

Citazione:
ognuno è libero di credere in quello che vuole.


La verità non crede in nessuno, per questo seguo il suo consiglio.

Citazione:
mi devi però spiegare il metodo in cui credi tu


Non credo, combatto.

Citazione:
e quali progressi ci ha portato fino ad ora


Mi fa specie che un ragionamento tanto stupido continui a far breccia nel cuore degli uomini, come se il progresso riguardasse mai l'essenza di una civiltà matura.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 16/6/2014 23:48  Aggiornato: 16/6/2014 23:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
il compito non è parlarmi ma sentirmi è in virtù di ciò il modo e il modo:
il compito non è parlarti ma sentirti.
se non ti sentissi non riuscirei a indirizzarli. questo è per Intelligenza.
scaglie del suo corpo sul suo corpo. GiGiMARQUES, lui è in grado di disegnare quell'immagine, però... anche Hieronymus come le scriveva.
l'idiota è la forma che statica si muove sul corpo di Intelligenza: essa divora quella forma prima di mutarsi.
Severin: Emisfero Destro: nulla a che fare con la forma idiota, il "nemico" è la sua Intelligenza: Orobouros.
un modo: solo danza, un moto: pluralistico solo.

from Virgo
Best Regard

manneron
Inviato: 16/6/2014 23:48  Aggiornato: 17/6/2014 0:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
Comunque ti avevo dedicato un intervento che forse non hai letto

no, l'avevo letto. è solo che del darwinismo mi interessa poco. darwin va collocato nel suo tempo.

La teoria della evoluzione si basa sullo studio del dna. la prova principale di tale teoria risiede nel dna esclusivamente. i fossili sono prove collaterali. in realtà dovremmo chiamarla teoria della evoluzione del dna. il confronto tra i dna anche presenti, tramite metodo di triangolazione, consente di trovare anche in specie molto diverse un retaggio comune. fatto questo possiamo mettere in scala tutte le specie, chi è arrivato prima, chi dopo, chi è andato per i fatti suoi, ma sempre un punto comune hanno. considerando che su un dna anche una modifica minima può cambiare radicalmente l'aspetto o la funzione di un particolare organismo o organo, che a vista ci siano dei salti è irrilevante. quello che conta è se ci siamo persi pezzi di dna non se il fenotipo sia o non sia intermedio. Considerando che una farfalla si porta dietro abbastanza dna da costruire un jumbo, vediamo che lì non ci sono tanti salti. anzi, se lo è portato dietro quasi tutto il dna dei suoi antenati. l'altro aspetto mal considerato è il fattore tempo. 100 milioni di anni ad esempio hai idea di cosa significa? è quasi impossibile da capire, però è una quantità di tempo che unita a condizioni ambientali più mutevoli ha ben consentito l'evoluzione delle varie specie, e mi pare fossero anche di più dall'origine.
i cosiddetti annunaki si dovrebbero inserire esattamente su questa questione. cioè loro dovrebbero essere quelli che pilotano il dna verso ciò che vogliono. solo che il gene ricombinante del dna, con tanto tempo a disposizione, sembra possa ottenere lo stesso risultato. quindi a che servono gli annunaki?

cmq grazie a martin per il contraddittorio, riverificherò i suoi punti. con calma, mica faccio questo di mestiere.(niente battute sul fatto che di mestiere faccia il debunker, sarei troppo specifico come debunker e poi sto ancora aspettando che qualcuno mi paghi, cmq, come diceva qualcun altro, se qualcuno mi pagasse per dare contro la versione ufficiale, lo farei volentieri. mandi una messaggio privato e io rispondo con l'iban.)

Ps:Citazione:
...visto che anche i termini riducono l'intelletto a una valvola On/Off

@Calvero:ok, ok. come dici tu. mi sembra che il discorso fili.

non resisto, te lo devo chiedere.....:
ma chi è il tuo pusher? spero non sia lo stesso di ohmygod perchè lui è molti stadi avanti al tuo e stai attento che puoi finire come lui.

Calvero
Inviato: 17/6/2014 9:19  Aggiornato: 17/6/2014 9:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Citazione:
@Calvero:ok, ok. come dici tu. mi sembra che il discorso fili.

non resisto, te lo devo chiedere.....:
ma chi è il tuo pusher?


Lo stesso che ha dato la possibilità ad intere civiltà di evolversi ed essere abbattute ciclicamente dal progresso.

Citazione:
spero non sia lo stesso di ohmygod perchè lui è molti stadi avanti al tuo e stai attento che puoi finire come lui.


Dopo ohmygod c'è JUNG ...

... cose incomprensibili, giustamente, tu possa aprirti per coglierle.

Click Clack, capo

On - Off ...

.. mission accomplished

.. manneron annullato

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Decalagon
Inviato: 18/6/2014 9:01  Aggiornato: 18/6/2014 9:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Notizia fresca di stamattina, manco a farlo apposta:

Rompe la mascella alla fidanzata per gelosia

Adesso teoricamente lei dovrebbe ringraziare il suo fidanzato, perché in questo modo i suoi figli e i suoi nipoti avranno la mascella più grossa

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Merio
Inviato: 20/6/2014 21:26  Aggiornato: 20/6/2014 21:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: O ti evolvi, o ti spacco la faccia
Anche l'epigenetica potrebbe aver avuto un ruolo importante nell'evoluzione...

Non credevo ci fosse molta letteratura sull'argomento, ma mi sono dovuto ricredere trovando questo libro:

Epigenetic principles of Evolution...

Avrò da sudare pure in questo campo...

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA