Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


chiesa e religione : "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Inviato da Redazione il 12/8/2014 12:10:00 (12563 letture)

L'altro giorno, durante l'Angelus, Papa Bergoglio ha denunciato la guerra che gli estremisti musulmani stanno conducendo nel nord dell'Iraq. Il Papa ha parlato di innocenti, donne e bambini uccisi e massacrati, ed ha ammonito con tono severo: "Non si fa la guerra in nome di Dio".

E' un ammonimento perlomeno curioso, da parte del capo di una organizzazione che si è resa responsabile, nel corso dei secoli, per la morte di decine di milioni di innocenti, donne e bambini, che venivano massacrati dai soldati cristiani proprio "in nome di Dio".

La cosiddetta "civiltà cristiana occidentale" - quella in cui viviamo oggi - nacque nel giorno in cui i leader di una nascente religione si resero conto di avere un potente dio, ma non una spada con cui portare il suo verbo per il mondo, mentre l'imperatore di Roma si rese conto di avere un'altrettanto potente spada, ma non un ideale superiore al quale legarla. Fu così che una notte Costantino "sognò" un angelo, il quale gli mostrò una croce e gli disse "In hoc signo vinces". E il Sacro Impero Romano fu nato.

Mentre i primi 300 anni del nostro calendario avevano visto i cristiani nascondersi nelle catacombe, di colpo la storia del cristianesimo divenne anche la storia di infinite persecuzioni da parte loro, ai danni delle altre religioni.

Nei secoli che seguirono furono innanzitutto perseguitati tutti i culti pagani che erano sopravvissuti, i loro seguaci furono sterminati e i loro templi furono completamente distrutti dalle armate romane, spesso guidate dagli stessi vescovi locali.

Vescovi come Marco di Aretusa, o Cirillo di Eliopoli, passarono alla storia come "distruttori di templi", ...

... mentre l'imperatore Teodosio arrivò addirittura a far uccidere i propri figli perchè sorpresi a giocare con delle statuette pagane. Entro il sesto secolo i pochi pagani rimasti al mondo avevano completamente perso ogni diritto civile.

Procedendo a balzi nella storia troviamo anche, ad esempio, che:

Carlomagno, durante il secondo Sacro Romano Impero, fece decapitare circa 5000 Sassoni che non volevano convertirsi al cristianesimo.

La prima crociata in "terrasanta" causò la morte di circa un milione di persone.

Durante la seconda crociata, 40 città e 200 castelli furono messi a ferro e fuoco dalle armate cristiane. La sola conquista di Antiochia causò 60.000 vittime, alle quali se ne aggiunsero altre 100.000 prima della fine della crociata stessa.

Ad Acri, durante la III crociata, furono decapitati 2.700 uomini, donne e bambini di religione musulmana (immagine a sx).

Nella battaglia di Askalon furono uccisi circa 200.000 non-cristiani.

L'arcivescovo di Tiro descrisse così la conquista di Gerusalemme, nel 1099: "Nel tempio i cavalieri avanzavano con il sangue fino alle ginocchia. Vi erano montagne di resti umani dappertutto, ma non era solo la vista dei corpi fatti a pezzi ad incutere terrore nella popolazione, era lo sguardo stesso dei vincitori, grondanti di sangue dalla testa ai piedi, che si aggiravano fra i cadaveri piangendo di gioia e ringraziando il signore per ciò che avevano fatto".

Solamente all'interno del Tempio si dice vi fossero ammassati più di diecimila cadaveri, e fino all'estate seguente l'aria intorno alla Città Santa rimase intrisa dell'olezzo dei cadaveri in decomposizione.

La cifra globale delle vittime delle crociate, secondo le stesse cronache cristiane del tempo, si può collocare comodamente fra i quindici e i venti milioni.

Vi fu poi lo sterminio sistematico di tutte le opposizioni ed eresie nel corso dei secoli: si parte dallo sterminio dei Manichei (alcune migliaia), verso la fine dell'Impero Romano, si passa per mille piccole sette ed eresie un pò dappertutto, e si arriva al milione circa di Albigesi (Catari) sterminati nel 13° secolo, dopo vent'anni di terrore che lasciarono mezza Languedòc completamente spopolata.

A quel punto subentrò l'Inquisizione, la cui attività fu talmente vasta e sistematica che ancora oggi non è possibile calcolarne con precisione il numero delle vittime (ufficialmente, inoltre, il Tribunale non è mai stato chiuso. Ha solo cambiato nome). Il solo frate dominicano Torquemada, al tempo, vantava pubblicamente un carniere di 10.220 vittime mandate personalmente al rogo.

All'Inquisizione in tutta Europa si vennero poi a sommare le cosiddette "guerre di religione", avvenute fra cattolici e protestanti, in seguito alla Riforma Luterana. Eccone alcuni episodi significativi.

Nel 1538 6000 protestanti furono affogati vivi dai cristiani nella città olandese di Emden.

Nel 1572 20.000 ugonotti morirono per ordine del papa Pio V.

Nello storico sacco di Magdeburgo, durante la guerra dei 30 anni, circa 30.000 cittadini - uomini donne vecchi e bambini - furono uccisi a sangue freddo dai cristiani conquistatori. Friedrich Schiller scrisse che "in una sola chiesa più di 50 donne furono decapitate, e fra i cadaveri furono trovati anche dei bambini ancora attaccati al seno della madre".

Alla fine della guerra dei 30 anni più del 40 per cento dell'intera popolazione del centro-europa era stato sterminato. La guerra finì, semplicemente, perchè non c'era più nessuno in grado di combatterla.

Nel 16° secolo l'Irlanda fu "cattolicizzata" grazie allo sterminio sistematico degli abitanti locali: man mano che l'esercito di Sir Raleigh avanzava nel paese - raccontano le cronache - ai bordi delle strade venivano collocate, a mò di ammonimento, le decine di migliaia di teste delle vittime che avevano rifiutato di convertirsi.

La stessa logica dell'"extra ecclesiam nulla salvatio" ("fuori dalla chiesa non c'è salvezza") fu applicata da Colombo e da tutti coloro che lo seguirono nella colonizzazione del Centro e Sud America. Per quel che riguarda il Nord America, avrebbero pensato in seguito i protestanti a fare una cosa simile. Stiamo parlando di decine di milioni di vittime nei due continenti, che significarono al tempo la scomparsa effettiva del 90% delle popolazioni indigene.

Per quel che riguarda gli ebrei, che possono vantare una storia tutta loro rispetto alle persecuzioni da parte dei cristiani, ricordiamo solo due episodi particolarmente significativi. Nel solo 1492, anno in cui Colombo veleggiava per le Americhe, più di 150.000 ebrei furono bruciati al rogo, convertiti con la forza o espulsi dalla Spagna dei cattolicissimi Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castilla.

Nel 1648 200.000 ebrei morirono, per mano cristiana, nel massacro di Chmielnitzki, in Polonia. Si era a meno di trecento anni, e a circa trenta chilometri, dai futuri forni di Auschwitz.

Si potrebbe andare avanti a snocciolare cifre e casi storici per molto tempo ancora, passando per il terrorismo sistematico contro i buddisti in Vietnam (il vescovo di Saigon era il fratello del dittatore Diem), per arrivare ai più recenti massacri nel Ruwanda, per i quali ultimamente sono anche stati condannati a morte due sacerdoti ed una suora cattolici, ma il senso generale della storia della cristianizzazione dovrebbe a questo punto risultare abbastanza chiaro: stiamo parlando di una cifra globale approssimativa - sicuramente errata per difetto - di ottanta milioni di vittime.

Riserviamo un'informazione, in chiusura, ai molti che probabilmente non ne avranno mai sentito parlare, e che di sicuro faticheranno non poco a crederci: i campi di concentramento, durante la seconda guerra mondiale, non furono solo quelli nazisti, ma vi furono veri e propri campi di concentramento, sotto gli Ustasha di Ante Pavelic (Croazia), dove oltre ad ebrei, zingari ed omosessuali, si sterminavano anche gli stessi cristiani ortodossi della vicina Serbia. Alcuni di questi campi venivano gestiti direttamente dalla chiesa cattolica.

Il più noto fra tutti è il campo di Jasenovac, che rimase attivo per più di tre anni, e che fu gestito direttamente dai frati francescani (si trattava in realtà di un complesso di 5 unità collegate, nelle quali morirono dalle 300.000 alle 700.000 persone). Le cronache riportano un giorno del 1943 in cui l'intero corso del fiume Sava, che attraversa la Croazia, era intasato e ricoperto dai cadaveri galleggianti in arrivo da Jasenovac.

Oggi naturalmente la Chiesa "non fa più queste cose". Prima però che un Papa torni a sciaquarsi la bocca con parole come "non si fanno le guerre nel nome di Dio", sarebbe apprezzabile che facesse un piccolo mea culpa di tipo storico, visto che l'organizzazione di cui è capo si porta sulla coscienza parecche decine di milioni di vittime innocenti.

Massimo Mazzucco

(Articolo originale: "In Hoc Signo Vinces").

Voto: 6.00 (17 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Calvero
Inviato: 12/8/2014 12:42  Aggiornato: 12/8/2014 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
"Non si fa la guerra nel nome di Dio"


... è stato onesto, per questo hanno potuto fare Dio in nome delle guerre.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
SENTIERO
Inviato: 12/8/2014 12:51  Aggiornato: 12/8/2014 12:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nel film intervista Sono stato Dio in Bosnia, un mercenario italiano dichiara che veniva pagato dallo ior tramite un vescovo, per ogni minareto abbattuto e per ogni chiesa ortodossa distrutta.

il link al film: http://www.cineblog01.eu/sono-stato-dio-in-bosnia-vita-di-un-mercenario-2010/

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
spettatore
Inviato: 12/8/2014 13:34  Aggiornato: 12/8/2014 13:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Visto che è in argomento, il Vaticano potrebbe mollare un pò di azioni della Raytheon.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
edo
Inviato: 12/8/2014 15:10  Aggiornato: 12/8/2014 15:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Calvero scusa, cos'hai scritto?

DjGiostra
Inviato: 12/8/2014 15:12  Aggiornato: 12/8/2014 15:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ottima Calvero !

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 12/8/2014 15:14  Aggiornato: 12/8/2014 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PS:
E dio nella sua infinita misericordia...... sta' a guardare !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Supernova
Inviato: 12/8/2014 15:52  Aggiornato: 12/8/2014 15:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/1/2006
Da:
Inviati: 156
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
La Bibbia è zeppa di racconti nel quale gli israeliani fanno guerre e pulizia etnica proprio per ordine di Jahweh, che i Teologi identificano(senza ragione) con DIO...

Non vi è differenza fra illusione e realtà per chi la sta vivendo.
Marsi
Inviato: 12/8/2014 16:17  Aggiornato: 12/8/2014 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Chissà quando vedremo fare un articolo altrettanto dettagliato sugli omicidi commessi dall'islam, dal buddismo e dall'induismo...
La differenza fra i massacri in nome di Dio compiuti islamici e quelli compiuti dai cristiani sta proprio negli argomenti delle rispettive religioni. Gesù ci dice sì di portare " il Verbo a tutte le genti " ma tramite la via che egli ci ha insegnato che il più delle volte non passa per la spada ma si viene passati per la spada. Ci insegna ad essere pronti a sacrificarci per gli altri, a dare la vita per Cristo. Ultimo, chi ha compiuto massacri in nome di Gesù non si è comportato da cristiano sta agendo fuori dai dettami del cristianesimo. Chi invece fa la jihad, chi uccide in nome di Allah sta seguendo al 100% la religione islamica. C'è una bella differenza.
Avrei poi altri fatti citati nell'articolo da chiarire.
Le crociate:
L'islam conquista la terra santa dei cristiani quasi subito dopo la morte di maometto. Invadono la terra sacra e la conquistano non certe con le belle parole. Da qui alla prima crociata passano 4 secoli. In questi 4 secoli l'europa ha capito di avere davanti un nemico ma inizialmente questo lasciava più o meno liberi i cristiani di tenersi la propria religione e integri i loro luoghi di culto. Poi succede qualcosa. Gli islamici iniziano ad impedire l'accesso in terra santa ai pellegrini venuti dall'europa. Minacciano di distruggere i luoghi santi cristiani quali la chiesa del santo sepolcro ecc... Da lì parte la crociata e finirà come già descritto nell'articolo.
Provate a ribaltare la situazione. Immaginate che i cristiani avessero invaso l'arabia e minacciato di distruggere la mecca. Cosa avrebbero fatto quelli là ? Portate una sola religione che non avrebbe reagito così.
Poi scusatemi ma che cazzo di numeri riportate ? Potrebbe citare una fonte ? 20 milioni di morti nelle crociate ? Credete veramente che con le armi del tempo si potessero fare questi numeri ? Vi ricordo che di crociate alla fine ne sono riuscite al massimo la prima e la seconda. Una volta creato il regno franco di gerusalemme i massacri finirono. I cittadini musulmani di quel regno di meravigliavano di essere trattati alla pari dei cristiani cosa che non succede sotto la legge islamica dove cristiani ed ebrei sono cittadini di serie B.
Adesso passiamo alle persecuzioni dopo l'editto di teodosio, quello che fa del cristianesimo la religione dell'impero:
vi porto un esempio invece di cosa è finito con l'editto di teodosio. Sono finiti i sacrifici umani, di bambini, di animali agli dèi ( cioè demoni ), sono finiti i rituali in cui le donne di dovevano prostituire nel tempio, le ammucchiate etero, gay e mischiate sempre nel tempio, è finita la pedofilia quale usanza. La stessa cosa accadrà nelle americhe. Se oggi, scopriste un tempio massonico dove si sacrificano i neonati cosa fareste ? Avreste scrupolo di mandarli al rogo ?
Per i templari:
è un classico esempio di come la politica usa la religione. Filippo il bello usò un pretesto religioso per impossessarsi dei tesori di questi. Non è bene quando la politica sta sotto la religione ma è ancora peggio quando la religione sta sotto la politica !
I roghi:
ci andavano principalmente satanisti e maghi neri. Altri erano errori, altri ancora erano omicidi politici dato che la religione e la politica erano mischiate e si sottomettevano a vicenda nel tempo.
Oggi invece la religione cristiana è la più perseguitata al mondo. Mai visto un articolo di denuncia o sensibilizzazione da parte di Mazzucco. Perchè ?
Perchè inoltre non fa mai un articolo dettagliato sui massacri in nome di Allah o una semplice critica all'Islam ? Io una risposta ce l'avrei. Il cristianesimo si può offendere in tutti i modi ( va di moda ) tanto nessuno domani verrà a cercarti. L'Islam no. Se lei facesse un solo articolo di critica all'Islam immediatamente qualche imam emetterebbe una fatwa e l'indomani si troverà un paio di islamici furiosi pronti ad assassinarla. Diceva bene Montanelli " In Italia si sta sempre dalla parte di chi picchia ".

DjGiostra
Inviato: 12/8/2014 16:25  Aggiornato: 12/8/2014 16:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi:
Guarda che l'articolo parla della chiesa cattolica e non del cristianesimo.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Calvero
Inviato: 12/8/2014 17:09  Aggiornato: 12/8/2014 17:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Il cristianesimo si può offendere in tutti i modi ( va di moda ) tanto nessuno domani verrà a cercarti.


Al cristianesimo o al Vaticano?

Citazione:
Diceva bene Montanelli " In Italia si sta sempre dalla parte di chi picchia ".


Montanelli diceva anche:

Conosco molti furfanti che non fanno i moralisti, ma non conosco nessun moralista che non sia un furfante

Citazione:
Provate a ribaltare la situazione.


Non c'è nessuna situazione da ribaltare, visto che non è ribaltabile;

- mi sapresti indicare dove l'Islam indottrini e persegua a prescindere di porgere l'altra guancia ...

... grazie per l'eventuale risposta.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 12/8/2014 17:30  Aggiornato: 12/8/2014 17:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Questo "articolo" mi ricorda la "sciura Maria" che si domanda come mai il Vaticano con tutti i soldi che ha, non aiuta i "poveri"...COME DITE AI VOSTRI TEMPI? fuffa/lanetta!

Che mancanza di serietà confondere le dottrine con le loro "interpretazioni" CONFONDERE LE EPOCHE CON LE RESPONSABILITÀ..stesso motore per il SOTTOLINEATISSIMO oloCAUSTICO lavaggio..che deve fa' il Papa?....srotola la pergamena e prima di PERMETTERSI DI DIRE BASTA ALLA "GUERRA" chiede scusa?...per il palese passato?...per i pederasti?...per lucrare moltiplicando danari?... COSA CHE in teoria hai tempi sarebbe stato "proibito" come nell'islam di oggi! A me ogni forma di recinto mi nausea e il Vaticano lo è! E in più preferivo Ratzinger che questo "buono&umile" ...vi prego non mi fate difendere sto' falso papa...ma QUI cadiamo veramente in basso...era meglio a questo punto SCATENARCI per la dipartita dell'attore ..de' L'ATTIMO FUGGENTE...è perché non lavorava più?

...e questa luna? che c'ho in standby il cronista televisivo che mi rilascerà il suo punto di vista...quando finalmente la si pubblicherà? Più interessante che questa retorica boiata sul papa....


Slobbando un pochetto... Slobbysta

Marsi
Inviato: 12/8/2014 17:55  Aggiornato: 12/8/2014 17:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ calvero:

Tutti. Vaticano, chiesa, preti, monaci, vescovi, il papa, Gesù, la madonna tutti quanti possono venire offesi senza che qualcuno rischi qualcosa. Recentemente è andato in onda sulla rai un Gesù gay che baciava gli apostoli. Pensa tu.

La situazione è ribaltabile. Metti l'Islam al posto dei crociati e la mecca al posto di gerusalemme. Questa cosa dell'altra guancia è sempre tirata fuori per cercare di costringere i cristiani a subire in silenzio, a non reagire. Le guance sono solo due. E gliele avevano porte già al tempo dell'invasione. Sennò non avrebbero aspettato 400 anni per attaccarli e ti ripeto li hanno attaccati solo perchè si videro proibito l'accesso ai luoghi di culto e minacciata la distruzione degli stessi. Un'altra cosa. L'altra guancia si porge a un fratello. Gli islamici non mi sembrano nostri fratelli, anzi a sentire i dettami del loro dio mi sembrano più i seguaci di satana ai quali il cristiano è tenuto a fare guerra in ogni modo.
Cioè tu mi volevi dire che siccome nell'Islam non c'è il porre l'altra guancia allora sono giustificati per quello che hanno fatto e continueranno a fare finchè esistono ?
Hai paura di loro e basta. E fai bene, senza fede puoi solo essere terrorizzato.

fefochip
Inviato: 12/8/2014 18:02  Aggiornato: 12/8/2014 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
eppoi tanti si scandalizzano per le bestemmie ....

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Slobbysta
Inviato: 12/8/2014 18:13  Aggiornato: 12/8/2014 18:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
...Marsi..non conosci l'islam!...non dir cazzate...che il tuo primo commento era vagamente potabile! Zoroastro Sufi ...ma almeno sai la differenza tra sciiti e sunniti? Sai la differenza tra islamico e mussulmano? Sai perché in certi posti c'è l'infibulazione e in altri no? Sai perché in Turchia non si può sposare più donne...e c'è Allah sai? ...poi Calvero ah ah Á...! non dargli modo di replicar...aria....aria....

..mi manca il respiro... ...Slobbysta

Calvero
Inviato: 12/8/2014 19:03  Aggiornato: 12/8/2014 19:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
poi Calvero ah ah Á...! non dargli modo di replicar...aria....aria....


... certo, insisti con la tua maniera di andare in giro a cercare flame per il Sito


Ti segnalo a Mazzuco

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Red_Max
Inviato: 12/8/2014 19:03  Aggiornato: 12/8/2014 19:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
"non si fanno le guerre nel nome di Dio"
Per me le guerre non si fanno e basta...
Poi c'è il fatto che noi siamo pronti per una società multietnica e multireligiosa...
LORO NO!!!
Per cui per il momento bisogna fare qualche passo indietro e più avanti quando saremo tutti pronti se ne potrà discutere...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Redazione
Inviato: 12/8/2014 19:20  Aggiornato: 12/8/2014 19:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
MARSI: "Chissà quando vedremo fare un articolo altrettanto dettagliato sugli omicidi commessi dall'islam, dal buddismo e dall'induismo..."

Lo spazio è a tua disposizione. Scrivilo, e lo pubblichiamo.

Slobbysta
Inviato: 12/8/2014 19:22  Aggiornato: 12/8/2014 19:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
...certo che EGLI..sarà imbarazzato dal dover valutar le violenze tue dalle mie...io ho paura di un catalogo registrato che non ti darebbe NESSUN conforto...ma in fondo sei così TONTO da non aver capito che evitavo "lungaggini" tra te e Marsi..vista il tuo prudere con chiunque... Aspettando eventual ammonimento a favor di un altro polemico GODO! Slobbando ...! Aria pulita?....

Slobbando...scussassero il fuori tema ...

maurixio
Inviato: 12/8/2014 19:29  Aggiornato: 12/8/2014 19:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
non basta conquistare il potere. poi lo si deve difendere. Fino a quando non cambierà il direttore e con esso anche la musica

JohnTitor
Inviato: 12/8/2014 19:51  Aggiornato: 12/8/2014 19:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Robin Williams, un'altra morte sospetta.

Morto 11 Agosto alle 11:55 55= V volte II

http://luniversovibra.altervista.org/un-altra-strana-morte-robin-williams/

Calvero
Inviato: 12/8/2014 20:20  Aggiornato: 13/8/2014 20:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Tutti. Vaticano, chiesa, preti, monaci, vescovi, il papa, Gesù, la madonna tutti quanti possono venire offesi senza che qualcuno rischi qualcosa. Recentemente è andato in onda sulla rai un Gesù gay che baciava gli apostoli. Pensa tu



Primo, devi contro argomentare che di offesa si tratterebbe. Altrimenti sei nell'espediente dialettico del "piano inclinato". Perché se non è un offesa, ma una critica argomentata fondata su considerazioni storiche, ecco che le tue sono solo parole fumose.

Secondo, io ti ho fatto una domanda precisa e tu hai generalizzato alla carlona.

Terzo, l'articolo non parla di nessun Gesù gay che bacia o s'inchiappetta un apostolo e si fa fare un pompino da sotto il tavolo dalla Maddalena.

Citazione:
La situazione è ribaltabile.


A uso e consumo tuo. Logicamente, storicamente, teologicamente non è ribaltabile.

Citazione:
Questa cosa dell'altra guancia è sempre tirata fuori per cercare di costringere i cristiani a subire in silenzio, a non reagire


Vedo che hai voluto ragionare seriamente sull'articolo. L'hai letto almeno?

Questa cosa dell'altra guancia, te la tieni caro mio, ti piaccia oppure no, è il Verbo lasciato da Cristo e non da Wanna Marchi.

Citazione:
Gli islamici non mi sembrano nostri fratelli, anzi a sentire i dettami del loro dio mi sembrano più i seguaci di satana ai quali il cristiano è tenuto a fare guerra in ogni modo.


Quindi sei un fondamentalista anche tu? ... due sono le cose allora, o Te hai ragione e Cristo non aveva capito un cazzo, o Cristo aveva capito qualcosa e allora qualche pesciolino col cappellino bianco in testa e i milioni di euro nelle Banche vaticane dovrebbe farsi qualche esamino di coscienza per il ruolo che ha deciso di rivestire.

Citazione:
Cioè tu mi volevi dire che siccome nell'Islam non c'è il porre l'altra guancia allora sono giustificati per quello che hanno fatto e continueranno a fare finchè esistono ?


Ma neanche di striscio.

IO ti sto dicendo che per ogni cosa, se non vuoi passare per ipocrita (non riferito a TE), devi avere il coraggio delle tue idee. Quindi o mi dimostri che l'Islam persegue la dottrina - a prescindere - dell'amare il prossimo come amano loro stessi, incondizionatamente, oppure la situazione non è ribaltabile ...

... perché loro non sono ipocriti e razzolano per quello che predicano. A differenza di chi rappresenta il messaggio di Gesù (e non del Corano) in Terra.

Citazione:
Hai paura di loro e basta. E fai bene, senza fede puoi solo essere terrorizzato.


Ho la fobia dell'altezza, sono anche abbastanza claustrofobico e ti dirò ... che in ordine di importanza, rispetto all'Islam, ho cose più rischiose in cui mi cimento, tipo aggiustare i calzini nel comodino e ordinare i piatti e bicchieri dopo che li ho lavati ...

... e adesso se riesci a evitare i processi alle intenzioni e ti limiti ad argomentare le tue ragioni, magari è meglio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 12/8/2014 20:29  Aggiornato: 12/8/2014 20:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
__________________
___________


Questa merita una doppia considerazione:

Citazione:
Tutti. Vaticano, chiesa, preti, monaci, vescovi, il papa, Gesù, la madonna tutti quanti possono venire offesi senza che qualcuno rischi qualcosa.


Quindi, secondo la tua logica, non è possibile criticare qualcuno o qualcosa a meno che le proprie critiche non facciano sì che si metta a rischio la propria incolumità.

Non fa una piega

edit - 20,40

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Vmagic
Inviato: 12/8/2014 22:13  Aggiornato: 12/8/2014 22:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2012
Da:
Inviati: 135
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Bisogna capire quale dio intende, questo papa massone, che non venga nominato... Il suo?

Vmagic
Inviato: 12/8/2014 22:19  Aggiornato: 12/8/2014 22:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2012
Da:
Inviati: 135
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"

Vmagic
Inviato: 12/8/2014 22:20  Aggiornato: 12/8/2014 22:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2012
Da:
Inviati: 135
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"

Vmagic
Inviato: 12/8/2014 22:20  Aggiornato: 12/8/2014 22:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2012
Da:
Inviati: 135
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
"Andrò subito a PREGARE LA MADONNA perché CUSTODISCA ROMA"
- Jorge Bergoglio -


Maxwell38
Inviato: 12/8/2014 22:25  Aggiornato: 12/8/2014 22:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/8/2012
Da:
Inviati: 70
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Qualche tempo fa, per mia disgrazia, vidi una puntata di Forum in cui un maschio bravo-ragazzo venne messo in mutande da una donna-che-si-era-innamorata-di-un-altro.... senza casa, senza più figli, alimenti notevoli,nessuna possibilità di andare in casa dei genitori,case accoglienza e tante mense dei poveri.........
Rita Dalla Chiesa, come commento disse, guardandolo in faccia, " però questo è quello che hanno subito tante donne per anni."......

Sensazione di sgomento, vomito, cerchio alla testa.... fino al "MACCHECAZZODICI...PORCA TROIAAAAAAA".

Per la seconda volta nella mia vita mi trovo nella stessa condizione.

Ci sono migliaia di persone rese schiave, morti ammazzati.... Criminali che sotterrano vivi degli esseri umani.... Assassini che vanno in giro con le teste mozzate...... e ci si trova articoli come questi ?

Poi ognuno ha il pieno diritto di esprimere quello che pensa.....soprattutto in CASA PROPRIA.... ma visto che è diventato pubblico penso di poter esprimere anche il mio parere educato, dicendo che perlomeno è di dubbio gusto.

Nei contenuti dell'articolo..... noto che l'EBS di Mazzucco continua a battere sulla Chiesa Cattolica..... soprattutto su cifre che sembrano prese paro paro dal sito del partito marxista leninista italiano..... noto per la terza narice guareschiana....quelli che tra verità e rivoluzione scelgono sempre la rivoluzione.
Carlo Magno fece decapitare i sassoni perchè non gli vollero giurare fedeltà.... nel Medioevo il giuramento era TUTTO...non c'erano le carte bollate !!! Non c'entra un cazzo il Cristianesimo.
Nel Medioevo chi credeva.... ci credeva VERAMENTE....e non c'erano le agenzie viaggi per la Terra Santa a vedere il Santo Sepolcro.... Quando impedirono di andarci la mobilitazione fu generale e soprattutto tennero bloccati gli arabi per 200 anni..... appena crollarono gli ultimi avamposti il Mediterraneo divenne il lago turco con centinaia di migliaia di schiavi presi dal Portogallo alla Grecia venduti a Tunisi......
A proposito.... magari fra 800 anni qualcuno vedrà i video e si chiederà chi erano i vigliacchi come me ( non parlo di nessun altro ) che giravano la testa dall'altra parte.....e che si preparavano a partire per i 5 giorni di ferie......

Se poi non si riesce a capire che i Catari erano un pericolo per l'ordine pubblico ( i motivi non posso proprio spiegarli in questi giorni) e che la frase " sterminiamoli tutti, Dio riconoscerà i suoi" non è mai stata detta....pazienza.

Oppure che nel 1492 si cacciarono i mori e che per matrimonio si unirono i regni di Castiglia e Aragona formando appunto la Spagna... i re decisero di tenere solo i cristiani per (ovvi) motivi.... simili a quelli che in Italia nel 1945 non si volevano i fascisti e ancora nel 1948 fu messo nella Costituzione che : " E' vietata la ricostruzione del partito nazionale fascista" !!!!!!!!!
Gli ebrei che non si convertirono emigrarono........a Roma !!!!!!!!!!!!!!!!
Orcozzio..... era un problema civile o religioso?
poi non venitemi a parlare del "ghetto" per paragonarlo a quello nazista, per cortesia.
Era fatto solamente per evitare casi come quello di Mortara.....cioè una serva cristiana ( una donna piena di STUPIDO ZELO) in casa di ebrei che battezzò di nascosto un bambino..... il Papa lo tenne fino alla maggiore età e poi lo lasciò libero di decidere.
Poi avete tutto il diritto di pensare che Pio IX fosse un rapitore di bambini e che gli fece il lavaggio del cervello..... ma allora diciamo che gli ebrei stiano dalla loro parte e i cristiani dall'altra..... senza evocare pogrom nazisti.

Se poi dobbiamo ancora parlare di Inquisizione senza sapere che sono state di diversi tipi e in Stati completamente diversi... pazienza.

Se credete che l'Inquisizione andava a prendere gli ebrei o i protestanti e li metteva al rogo.... informatevi, magari da Prosperi, storico marxista alla Normale di Pisa che disse che l'Inquisizione fu il tribunale più garantista fino alla seconda metà del secolo scorso....
L'Inquisizione poteva giudicare SOLO i cristiani.... e tanti dei 150.000 ( è sempre un dato preso dal pmli? ) "roghi" che ci sono nei registri erano solo roghi di immagini di gente che se ne era già scappata da un pezzo....

Non discuto nemmeno la cifra di 80 MILIONI di vittime.... nemmeno il Berlusconi dei tempi d'oro avrebbe sparato una cazzata così grossa..... forse solo Goebbels o Stalin in persona...
( ovviamente non sto insultando Mazzucco male persone che gli danno i numeri )

ELFLACO
Inviato: 12/8/2014 22:29  Aggiornato: 12/8/2014 22:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Gesù ci dice sì di portare " il Verbo a tutte le genti " ma tramite la via che egli ci ha insegnato che il più delle volte non passa per la spada ma si viene passati per la spada


Infatti è quel " il più delle volte..." che viene usato come scusa.



Citazione:
Chi invece fa la jihad, chi uccide in nome di Allah sta seguendo al 100% la religione islamica.


Ecco un'altro occidentale che ha capito tutto del l'islam !!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
fax
Inviato: 12/8/2014 23:12  Aggiornato: 12/8/2014 23:12
So tutto
Iscritto: 24/4/2012
Da:
Inviati: 10
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
ha ragione chi dice che in questo articolo e nei suoi commenti si parla solo delle nefandezze della chiesa cattolica e nn della vera e inadulterata FEDE CRISTIANA.

W.Snake8
Inviato: 12/8/2014 23:23  Aggiornato: 13/8/2014 4:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Vorrei chiedere al papa: In nome di quale dio non si dovrebbe fare la guerra?

Da quando il monoteismo ha soppiantato il politeismo e marte è divenuto per noi solo un pianeta, i persecutori di ogni tempo hanno avuto vita facile.
Il dio unico d'amore, di pace, di morte, di guerra, di fratellanza, di vita, di insana follia e di beata armonia, ha dato loro gli strumenti necessari per uccidere ed unire, per distruggere e costruire, per amare ed odiare.
Relegando gli impulsi violenti all'aggressiva natura umana e alla sete di potere, mentre ogni persona di buona volontà che in questo mondo ha portato del bene partendo da una fede è stata strumentalizzata per dare sempre più forza all'invenzione più terribile della storia umana: la religione.

Io non ho fede, non appartengo ad una religione, ma ho cercato di capirle tutte. Ho compreso che un teologo può trasformare batman in un dio e nel suo nome intrappolare le menti di miliardi di persone. Ora, contate i super eroi dei fumetti e immaginate un teologo per ognuno di loro.
Nel nome di quale dio dovremmo invocare la pace?

abbidubbi
Inviato: 12/8/2014 23:42  Aggiornato: 12/8/2014 23:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
"My God has a bigger dick than your God!" - George Carlin

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
Pispax
Inviato: 13/8/2014 0:18  Aggiornato: 13/8/2014 2:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
La ricostruzione storica è corretta.
Anzi, sottovaluta persino il fenomeno. Si limita agli highlight.
E ne cita pochini.

Per esempio ricordo sempre con "simpatia" l'abate Arnaldo di Citeaux, nella crociata contro gli Albigesi, che poco prima che l'assedio di Béziers riuscisse a sfondare le mura, quando gli chiesero come fare a riconoscere i catari dai cattolici (nella città c'erano entramb i credi) rispose con indifferenza: "Uccideteli tutti. Dio riconoscerà i suoi".
Il massacro in quella città causò svariate migliaia di morti.
I morti dell'intera crociata (tutta combattuta in Francia) furono più di un milione.

Poi volendo ai morti fatti DALLA Chiesa Cattolica si potrebbero aggiungere anche i morti fatti ALLA Chiesa Cattolica.
Il conto, volendo, si rialza.
Se poi ci aggiungiamo i morti fatti da qualunque religione X nei confronti di una qualunque altra religione Y, e relative rappresaglie, s'innalza ancora.

Fermo restando questo, e ribadendo quindi che se la mia antipatia per TUTTE le religioni è esistente ma piuttosto relativa (stiamo parlando di quella, ma il Cattolicesimo non ha certo l'esclusiva dei massacri), mentre quella per i preti di qualunque religione (che i massacri li vogliono e a volte li guidano) è parecchio più pesante, dissento dalla conclusione dell'articolo.
Non nego un certo disgusto.


Citazione:
Oggi naturalmente la Chiesa "non fa più queste cose". Prima però che un Papa torni a sciaquarsi la bocca con parole come "non si fanno le guerre nel nome di Dio", sarebbe apprezzabile che facesse un piccolo mea culpa di tipo storico, visto che l'organizzazione di cui è capo si porta sulla coscienza parecche decine di milioni di vittime innocenti.

Di "scuse" per i crimini passati ne sono state fatte a profusione. E da parecchio tempo. Probabilmente altre ne verranno. Poi ci si "scuserà" di nuovo per le stesse cose, e poi ancora.
Serve un esempio?
Ma che c'entra.
Rifugiarsi dietro al problema delle "scuse" è solo una gran perdita di tempo.


Il fatto è che OGGI la Chiesa REALMENTE non fa più queste cose.
Senza virgolette.
Oggi il cristianesimo nel mondo (e relativa comunità cristiana) è passato dal ruolo di persecutore a quello di perseguitato.
Questo è un fatto.

Oggi i principali persecutori non sono più i Cattolici. E neppure i Cristiani in generale. Sono diventati gli Islamici.
No, non tutti gli Islamici. Ci mancherebbe. Ma del resto neppure prima a fare i persecutori erano tutti i Cristiani.

Resta il fatto che i Paesi dove la persecuzione contro i Cristiani è addirittura ufficiale o comunque AMPIAMENTE tollerata sono principalmente Paesi islamici. Sia in Africa che in Asia. Anche in alcuni Paesi ufficialmente laici (p.es. l'Algeria) se la maggioranza è musulmana le persecuzioni vengono tollerate.

Il secondo gruppo religioso che si distingue per queste pratiche, ma collocato decisamente più in basso, sono gli Indù.
A seguire i comunisti (principalmente in Corea del Nord e in Cina).


Ripeto: a me sia i preti in genere che i fanatici religiosi mi stanno pesantemente sul cazzo. Da questo punto di vista non faccio particolari "favoritismi" per quelli cattolici. Anche se ce li ho COSTANTEMENTE fra i coglioni non è che mi stanno più sul cazzo degli altri.
E' uguale.


Il Papa? Mi sta sul cazzo anche lui.
Non faccio favoritismi nemmeno per lui.

Questo però non significa che le cose che ha detto Papa Bergoglio siano sbagliate.
LUI HA DETTO UNA COSA GIUSTA.

L'ha detta nel 1300?
No.
L'ha detta dopo le Crociate?
No.
L'ha detta dopo la conquista dell'America?
No.
L'ha detta Pio XII?
No.
L'ha [detta] il Papa di OGGI, e l'ha detta OGGI.



Basandosi su quelle parole poteva nascere un bell'articolo sull'importanza della tolleranza e del rispetto.
Visto che i sentimenti religiosi sono i sentimenti più forti che esistano, in particolare sull'importanza della tolleranza RELIGIOSA e del rispetto per le altre religioni.

Invece è nato questa sorta di guazzabuglio dove deliberatamente si è scelto di NON affrontare il problema, e ci si sta nascondendo dietro una ridicola storia di "scuse" che non sarebbero state fatte, e di conseguenza, tutto sommato, va bene anche così.
La Chiesa è IPOCRITA, quindi in definitiva si MERITA quello che sta succedendo.
Giusto?


Ma fatemi il piacere.
Che bel moralismo da quattro soldi.

Calvero
Inviato: 13/8/2014 1:07  Aggiornato: 13/8/2014 1:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
___________________
_________


Premetto che non sono completamente d'accordo con l'articolo.

Detto ciò.

Citazione:
Qualche tempo fa, per mia disgrazia, vidi una puntata di Forum in cui un maschio bravo-ragazzo venne messo in mutande da una donna-che-si-era-innamorata-di-un-altro.... senza casa, senza più figli, alimenti notevoli,nessuna possibilità di andare in casa dei genitori,case accoglienza e tante mense dei poveri.........
Rita Dalla Chiesa, come commento disse, guardandolo in faccia, " però questo è quello che hanno subito tante donne per anni."......


Meno male che non l'ho vista, perché io avrei spaccato la televisione, altro che vomitare. Vabbé. Comunque, ricorda che trasmissioni come queste, come un forum, che sono lammerda, sono costruite a tavolino.

Citazione:
Ci sono migliaia di persone rese schiave, morti ammazzati.... Criminali che sotterrano vivi degli esseri umani.... Assassini che vanno in giro con le teste mozzate...... e ci si trova articoli come questi ?


... sì ok, e che facciamo? .. scendiamo in campo come Berlusconi? ... vieni tu con me? ... li fermiamo noi, dai, come sei messo a menar le mani? ..sei un tipo tosto? ... se sono disarmati, due li reggo e se non sono tanto grossi, anche tre ... te invece, quanti

Comunque, tornando meglio al punto, l'articolo pecca e ha mancato l'importanza di sottolineare la cosa che doveva essere sottolineata e cioè che:

- prima dell'esame di coscienza del passato, DAI fedeli soprattutto (aspetta e spera) andrebbe pretesa una coscienza in linea con la realtà. La mancanza e la vera ipocrisia di Mister Francesco non sta nel non tenere viva la memoria ogni 3x2 di cosa è stata la Chiesa. Bensì, visto che vuole fare solo chiacchere, allora siano fatte come si deve queste chiacchere - e invece di mandare la scomunica ai mafiosi cattivacci acci acci (che sarebbe capace anche mia zia da dietro le colonne del Bernini) ... che mandi la scomunica a tutti i costruttori di Armi, quelli che sono a messa la domenica, incensurati, quelli nei salotti di beneficenza, magari quelli officiati dal Cardinale di turno, per giunta; che un vero cristiano non costruisce strumenti di morte. Se è un cristiano.

Allora lì sì, lì sì che si vedrebbe l'incarnazione del Verbo di Cristo nelle parole di un suo edificante pontefice.

Ma dopo, sai com'è, altro che Islam, ché a Luciani non è servito l'Islam per fare una brutta fine; solo un foglietto bianco, una nota spese e la calcolatrice.

Citazione:
Non discuto nemmeno la cifra di 80 MILIONI di vittime


Nemmeno io. Lo ritengo riduttivo. Perché oltre i morti letterali che, detta cinicamente, fanno meno testo, ci sono gli zombi che ha creato questo potere secolare, tuttora tra noi; questo dovrebbe farci preoccupare, e qui ci vanno tranquillamente le cifre a NOVE ZERI, altro che 80 milioni. Perché, per quello che ritengo essere l'ipocrisia, qui sta il punto.

Un Papa che prendesse coscienza realmente del ruolo che millanta, e la smettesse di fare retorica (quella che Cristo non faceva), la retorica dei baci perugina, contribuirebbe ad assottigliare il velo della grande illusione, quello che indirettamente contribuisce a rendere le masse rimbambite e passive. Frega un cazzo a me, e soprattutto dovrebbe fregare un cazzo ai fedeli, del Papa che lava i piedi ai carcerati (ancora qua stiamo) e va in giro senza macchina blindata (capirai, finché non mette mano alla calcolatrice, non rischia nulla)....

... e invece: - avanti tutta coi baci perugina!! Ma dico io, c'è bisogno di andare a San Pietro, per la Madonna: - in ogni Bar trovi tutte le confezioni che vuoi.

Citazione:
Se poi dobbiamo ancora parlare di Inquisizione senza sapere che sono state di diversi tipi e in Stati completamente diversi... pazienza.


Ma infatti. L'inquisizione certo non è quello che viene detto per la maggiore, ci mancherebbe; ma se fosse per questo, allora neanche il nazismo è stato quello che insegnano a scuola. Vedi Te.

Il punto è il concetto di Potere, quello a cui la Chiesa si è venduta con tutte le braghe e quello che ha comprato; sdoganando e, attraverso i retaggi culturali man mano sedimentatosi nei secoli, incatenando la spiritualità a una croce fasulla; zavorrando l'uomo e il buon senso in sovrastrutture oscure; lavorando la psicologia di massa, inducendo le moltitudini al senso di colpa, del peccato; distruggendo, per soprammercato, la magia e la libertà del corpo umano nella sua miracolosa e meravigliosa espressione; ha corrotto lo spirito umano, l'innocenza della vita di fronte al bene e al male.

Citazione:
Se poi non si riesce a capire che i Catari erano un pericolo per l'ordine pubblico


.. e perché? .. perché erano liberi dai condizionamenti del materialismo? ... interessante questa

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 13/8/2014 1:28  Aggiornato: 13/8/2014 1:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
_____________
_________


PISPAX:


Citazione:
La Chiesa è IPOCRITA, quindi in definitiva si MERITA quello che sta succedendo.

Giusto?


Attenzione. La risposta potrebbe essere Sì e potrebbe essere No.

Dipende da quale prospettiva stai osservando il fenomeno (mondiale).

La Chiesa, qui sta il paradosso, sta subendo un attacco ingiusto perché, ufficialmente, è rappresentante dell'elemento più rivoluzionario della nostra storia, oltre a essere una spina nel fianco teologicamente. Gesù Cristo. Se tu non hai fede e/o non ci credi, possiamo anche considerarlo come concetto archetipico. Non cambia. Il problema per coloro che l'attaccano è il medesimo.

Ma il fatto che la Chiesa rappresenti la cristianità, non significa che la Chiesa stia al fianco di Gesù Cristo. Qui il problema.

Il punto è che la Chiesa, il Vaticano, non merita nulla. Se non l'oblio. Poiché essa è la prima traditrice del messaggio di colui che si arroga di rappresentare, e il bello è che non può rifarsi una verginità neanche se volesse, essendo il suo dogma, alle fondamenta, blasfemo. Neanche lo scisma più violento la salverebbe/condurrebbe a nuova vita; così essa, così l'ipotetica costola che si sgancerebbe da er' cuppolone.

Allo stesso modo, anzi, nello stesso tempo, risulta ipocrita, ingiusto e arrogante che un'altra sovrastruttura religiosa, un'altra morale, un altro "Dio" ... possa muovere, in qualsiasi modo, una persecuzione.

La verità? ...

.. è una farsa. Una gigantesca farsa.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 13/8/2014 1:46  Aggiornato: 13/8/2014 1:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
dato il bushiano: dio è con noi sarebbe interessante conoscere chi è quel dio anglo_neocon, così in parte si spiegherebbe quale ruolo si sia ritagliato
quel dio nel medio caos d'oriente.

Marsi
Inviato: 13/8/2014 2:15  Aggiornato: 13/8/2014 2:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ calvero:

secondo me noi due è non ci capiamo proprio.
Io non ho scritto che nell'articolo si parla di Gesù gay, ma della rai.
Tutto per mostrarti che nella nostra società Gesù, la chiesa, il papa e tutto quanto appartiene al cristianesimo può essere offeso liberamente persino su una rete nazionale ! Non parlo di critiche argomentate ma di bestemmie vere e proprie. Non posso stare qui ad elencartele tutte coi riferimenti i link e quant'altro, lo sai che ormai è così. E questo forum segue la linea. E' come la rai in questi argomenti.

Non ho detto che sono ribaltabili gli argomenti delle due religioni. Di nessuna religione si può fare il ribaltamento con un'altra sennò sono la stessa religione ! E' ribaltabile la situazione. Prendi un qualsiasi culto che vede minacciata la propria culla e la propria esistenza e immagina come questo reagisca.
Le guance me le tengo ma ti ripeto che sono solo 2 e si porgono a un fratello non a Satana. Satana si scaccia e si combatte con tutti i mezzi possibili. E' lo scopo stesso del cristianesimo:

" Non veni pacem mittere sed gladium "

Matteo 10,34

L'ipocrisia è totale nell'Islam.
Quante volte si è parlato del velo alla donne ecc. ?
Gli imam ti rispondono con un verso del Corano che dice
" Non c'è costrizione nell'Islam ".
Però tutti sappiamo che se quella poveretta se lo toglie o inizia a ad uscire con italiani fa una brutta fine. Lo abbiamo sentito centinaia di volte. Mesi fa in Nigeria sono state rapite 300 bambine e costrette a convertirsi all'Islam. L'ISIS in Iraq ha dato un ultimatum ai cristiani di Mosul e Ninive " O vi convertite o morite ! ", bello chiaro e in nome di Allah.
Secoli fa gli ottomani invasero la Puglia, Otranto di preciso. Dopo averla assediata sbarcarono e provarono a convertire di forza con la minaccia della morte tutti i cittadini. Nessuno acconsentì, preferirono la morte. A quella visione invece un soldato ottomano accettò Gesù come figlio di Dio e fu assassinato. Se uno cambia religione e abbandona l'Islam viene ucciso. Non è ipocrisia questa ? Di esempi se ne possono fare migliaia.

Come dice Pispax non possono sempre menarcela per quello che abbiamo fatto mille anni fa, cento anni fa ecc... Nessuno ha mai chiesto scusa per quello fatto secoli prima. L'Italia e il Vaticano sono gli unici e vengono sempre criticati. Vedete, il mondo ha capito che 50 anni di ideologia sinistrorsa, buonista, multiculturalista ecc... hanno rincoglionito gli europei, gli hanno fatto dimenticare le proprie radici e la propria identità. Sopratutto gli hanno fatto dimenticare che la forza e la lotta sono parte importante della loro identità. Il mondo usa una tecnica per ottenere cose dagli europei e piegarli alle proprie volontà ed è farli sentire in colpa per il loro passato e gli europei abboccano. Ci dobbiamo scrollare di dosso queste ideologie di merda e tornare ad essere forti.

Pispax
Inviato: 13/8/2014 2:30  Aggiornato: 13/8/2014 2:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi
Citazione:
Come dice Pispax non possono sempre menarcela per quello che abbiamo fatto mille anni fa, cento anni fa ecc...


Tanto per essere chiari PISPAX NON DICE QUESTO.
Tanto per essere ancora più chiari Pispax dice e pensa ESATTAMENTE IL CONTRARIO di quello che dici e pensi TU.
Se non l'hai capito rileggi quello che ho scritto.

Non associarmi alle tue posizioni, che trovo parecchio nauseanti.

Dobbiamo "tornare a essere FORTI"?
Ma fammi il piacere.

Pispax
Inviato: 13/8/2014 2:41  Aggiornato: 13/8/2014 2:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Calvero

Citazione:
.. è una farsa. Una gigantesca farsa.

Si.

DrHouse
Inviato: 13/8/2014 2:51  Aggiornato: 13/8/2014 2:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Ci dobbiamo scrollare di dosso queste ideologie di merda e tornare ad essere forti.

Déjà vu.
Quando uno inizia a chiamare ideologia il pensiero diverso dal proprio, si può star certi che ha intenzione di imporre la propria (ideologia).

Merda d'uomo. È il meglio che ti si possa dire.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Marsi
Inviato: 13/8/2014 2:54  Aggiornato: 13/8/2014 2:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Dr House:
Merda sarai tu ! Con questo commento hai dimostrato di essere un sinistrato del cazzo.

incredulo
Inviato: 13/8/2014 6:41  Aggiornato: 13/8/2014 6:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"






“Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato nel tuo nome, e nel tuo nome scacciato demoni e fatte nel tuo nome molte opere potenti?"
E allora dichiarerò loro: "Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi tutti operatori di iniquità".” (Mat 7:22-23)




Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Gisar
Inviato: 13/8/2014 8:13  Aggiornato: 13/8/2014 8:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/1/2010
Da: Umania
Inviati: 270
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ Marsi" L'ISIS in Iraq ha dato un ultimatum ai cristiani di Mosul e Ninive " O vi convertite o morite ! ", bello chiaro e in nome di Allah."

A proposito da un' occhiata qui magari t' illumini un pochino...

L'equazione islamista



EDIT: Magari anche questo potrebbe interessarti

Instauratio ab imis fundamentis
Salva81
Inviato: 13/8/2014 8:32  Aggiornato: 13/8/2014 8:32
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
" Perchè guardi
la pagliuzza
che è nell'occhio
del tuo fratello
e non ti accorgi
della trave che è
nel tuo occhio?"

Redazione
Inviato: 13/8/2014 9:19  Aggiornato: 13/8/2014 9:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
MARSI: Hai ragione tu, sono stati i cattivi marxisti a inventare i "numeri" citati da Mazzucco. In realtà i cristiani non hanno mai torto un capello a nessuno. Dormi sereno.

("Torneremo forti", stai tranquillo).

***

PISPAX: Nella sostanza rispetto il tuo post, chiaro e intellettualmente onesto.

Solo un paio di annotazioni:

Citazione:
Di "scuse" per i crimini passati ne sono state fatte a profusione. E da parecchio tempo. Probabilmente altre ne verranno. Poi ci si "scuserà" di nuovo per le stesse cose, e poi ancora. Serve un esempio?
L'esempio che hai portato è veramente infelice: quelle parole, pronunciate dal papa che ha appena beatificato un criminale come Stepinac, fanno come minimo rizzare i capelli.

Citazione:
Basandosi su quelle parole poteva nascere un bell'articolo sull'importanza della tolleranza e del rispetto.
Poteva nascere, se quelle parole non fossero uscite dalla bocca del papa. Inoltre, come ha sottolineato Calvero, questo è un papa che parla ma non agisce. Doppio sospetto quindi, di ipocrisia storica e di ipocrisia attuale.

Un perfetto gesuita, insomma.

infosauro
Inviato: 13/8/2014 9:40  Aggiornato: 13/8/2014 9:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
[...]Non parlo di critiche argomentate ma di bestemmie vere e proprie.[...]

La religione è una bestemmia.
Citazione:
Di nessuna religione si può fare il ribaltamento con un'altra sennò sono la stessa religione ![...]

Ma tu pensa.
Citazione:
Ci dobbiamo scrollare di dosso queste ideologie di merda e tornare ad essere forti.

Ecco, comincia tu.

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
gnaffetto
Inviato: 13/8/2014 9:40  Aggiornato: 13/8/2014 9:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Vorrei ricordare il passato dell'attuale papa bergoglio, nell'argentina della dittatura:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/13/nuovo-papa-bergoglio-dittatura-argentina-e-ombre-sul-passato/529595/

La chiesa non solo ha incitato i militari a fare quello che hanno fatto ma ne giustificavano le nefandezze e li assolvevano, oltre a mettere a disposizione persino le proprieta' della chiesa come luoghi di tortura

confessioni di un militare:
http://www.ibs.it/code/9788860440914/verbitsky-horacio/volo-rivelazioni-milita.html

il ruolo della chiesa nella dittatura
http://www.ibs.it/code/9788860440044/verbitsky-horacio/isola-del-silenzio.html

invisibile
Inviato: 13/8/2014 9:57  Aggiornato: 13/8/2014 9:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Pispax

Se poi ci aggiungiamo i morti fatti da qualunque religione X nei confronti di una qualunque altra religione Y

Non è per criticare Pispax, ma è rivelatore di come l'uomo facilmente mischia le cose. Mente, in definitiva, soprattutto con se stesso.

Premetto che non aderisco a nessuna religione, ma che reputo la religiosità, la spiritualità la cosa più importante per l'Uomo, in quanto Essere spirituale.

Io non ho mai visto nessuna religione X uccidere nessuno.
Nessuno lo ha mai visto, semplicemente perché una religione non può farlo. Letteralmente.
Affermare che una religione ha ucciso anche un solo uomo è una cosa che non ha nessun senso.

E proprio con l'accettazione di questa menzogna (che porto solo come esempio) che si costruisce il muro invalicabile della prigione dentro cui rinchiudere le persone.

Sono le persone che uccidono, solo le persone.
Poi le scuse che le persone trovano per compiere tali atti sono infinite, compresa la religione.
E' solo che fa comodo.
Inoltre, "nel caso mi fossi sbagliato"... mica è colpa mia!
Me lo ha detto Dio di farlo, rivolgete il reclamo a Lui.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
peninsulab
Inviato: 13/8/2014 10:17  Aggiornato: 13/8/2014 11:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da:
Inviati: 36
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
a parer mio qualcuno, Marsi ad esempio, per citare un coglione a caso, prima di parlare a vanvera con delle assurdità, dovrebbe sciacquarsi la bocca, informarsi e tornare con onestà intellettuale a disquisire di determinati argomenti.

un argomento a caso, di qualli citati: Islam e jihad.

Non ha assolutamente alcuna importanza di quel che due teste di minchia dicono a proposito di jihad.
Non ha assolutamente alcuna importanza quel che l'occidente idiota e propagandista dice a proposito di jihad.

Jihad non è guerra, jihad non è conversione, jihad non è nulla di quel che l'occidente dice, ne quel che un coglioncello crede che sia.

Jihad è semplicemente lo "sforzo verso la fede" che qualunque musulmano dovrebbe fars per trovare Islam.

Islam è:
1. testimonianza di fede: shahada (in cui si cita Dio e Mohammad, con "ultimo" dei suoi profeti)
2. preghiere rituali: saleh
3. elemosina al tuo prossimo, non inteso come parente (anche), ma come tuo vicino: zakat
4: digiuno in ramadan
5. pellegrinaggio a la mecca (solo chi può permetterselo, altrimenti opzionale)

5 semplici pilastri che il musulmano segue; e musulmano è chi si "sforza" di perseguirli con ogni fibra del suo corpo e con ogni volontà, questo è Jihad: lo sforzo verso la fede, verso Islam, verso la pace, interiore e con il prossimo vicino e con la umma (la società).

Poi c'è tutto il corano dove NON c'è mai scritto di far guerra a chicchessia, a differenza della sacra bibbia, in cui ci sono anche delle belle regoline di civiltà, sociale ed economica, contro l'anatocismo, contro interessi in generale ed altre belle amenità (secondo il punto di vista occidentale) che, guarda caso, l'occidente vuole seppellire.

Per dare altri input a qualcuno, secondo l'Islam Gesù Cristo, non è un profeta qualunque, è il Messia, e tornerà alla fine dei tempi per combattere Al-Masih ad-Dajjal (l'anticristo insomma) e libererà l'umanità.
Semplicemete non è l'ultimo Rasūl Allāh.

Altri input: in terre dove la lingua è l'arabo ci sono cristiani che pregano Allah.
Allah non è il dio dei musulmani, è semplicemente "Il Dio", come God è inglese, Allah è arabo.
(ma son certo che non c'era bisogno di quest'ultima informazione).

Ma sopratutto, l'Islam non permette alcun "POTERE SECOLARE", non c'è una chiesa, non c'è un rappresentatne di Dio in terra, non c'è nessuno che può, in suo nome, invocare un bel niente.
Gli affari tra una persona e Dio, sono affari tra una persona e Dio, non, come la "Chiesa dice" (e non il cristianesimo), affari tra una persona un prete e Dio.
Controllo. Chiesa è controllo.

Tutto il resto sono minchiate inventate da stronzi che denigrano il prossimo per innalzare se stessi, senza tentare di essere "veramente" migliori, interiormente, siano essi cristiani, buddhisti, induisti, o altri.

Denigrare è la forma migliore per sentirsi meglio, e Marsi, per citare un coglione a caso, ne è la prova lampante.
Mendace e ignorante.

Mi farei una bella domanda: perchè gli USA, ossia i banchieri che la controllano, e tutto l'occidente in generale, fa così strenuamente guerra all'Islam, dove per legge "divina" è esplicitamente vietata la creazione del denaro dal denaro (o dal nulla)?
Tutti i pecoroni che parlano dovrebbero per lo meno informarsi e non confondere le "culture, usi e costumi, medio-orientali" con l'Islam.
Anche in italia (in occidente in generale) ci sono tanti atteggiamenti che vanno contro il cristianesimo, eppure uno non si sogna di confondere tali "nefandezze" con la religione. Perchè lo si fa con l'Islam? E' forse ignoranza o mendacia?

peninsulab
Inviato: 13/8/2014 10:34  Aggiornato: 13/8/2014 11:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da:
Inviati: 36
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Altra troiata:
i cittadini musulmani od ebrei, sotto il controllo cristiano, erano trattati alla pari.

Mendacia, la realtà è proprio l'opposto.
Con le conquiste arabe (arabe non ottomane), eran proprio i cristiani a venir trattati alla pari dei musulmani (a parte la zakat), per non parlare degli ebrei con i quali han sempre convissuto pacificamente finanche adesso, fino a che USraele non ci ha messo il tarlo.

Prova ne è, infatti, i cattolici han sterminato popolazioni alla loro reconquista: o ti converti al cattolicesimo o ti ammazzo prima che te ne vai.

I cattolici, seguendo la Chiesa, la Chiesa, han sempre fatto schifo, in ogni epoca, in ogni luogo.

Slobbysta
Inviato: 13/8/2014 10:52  Aggiornato: 13/8/2014 10:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione...Inoltre, come ha sottolineato Calvero, questo è un papa che parla ma non agisce.

VORREI CAPIRE QUALE PAPA HA AGITO...e come l'ha fatto...boh..

peninsulab
Inviato: 13/8/2014 10:59  Aggiornato: 13/8/2014 11:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da:
Inviati: 36
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Altri commenti poi dicono che è un dato di fatto che OGGI non sono più i cristiani a perseguitare, essi sono diventati perseguitati.

E' una cazzata immane.

C'è tutto il mondo occidentale, Cristiano e/o Sionista, che va nei paesi a maggioranza Musulmana a rubare, depredare, fottere, stuprare, distruggere millenni di storia e mi si viene a dire che i cristiani sono i perseguitati?

Con quale coraggio?

In Iraq sono stati distrutti millenni di storia, per poter fottere e derubare la popolazione (a maggioranza musulmana convivente pacificamente con cristiani ed ebrei) delle loro ricchezza naturali.
Oggi la situazione è quella che han lasciato e stan lasciando i depredatori, oltretutto l'IS è una creazione USraeliana.

In Siria, Libia, Gaza, Cecenia, e volendo nel futuro (forse) Iran, TUTTA l'africa sahariana e sub-sahariana (maggioranza musulmana), che "incidentalmente" ha le più grandi ricchezze del pianeta stan venendo depredate e distrutte dai Cristiani.

E non mi si dica che gli occidentali NON sono i cristiani.

La guerra si fa per guadagno. Per legalizzare il furto.
Le crociate non sono state fatte contro i musulmani, come tutti pensano, ma contro gli stessi cristiani: cristiani contro cristiani.

Un papa contro gli ortodossi ha scatenato le crociate in oriente: creando la stessa nazione Ucraina, ad un certo punto della storia
Un papa contro i catari, un altro contro altri: sempre cristiani contro cristiani.
Avrebbero visto perdere il predominio sulla "parola di DIO cristiano".

La guerra si fa per guadagno. Per legalizzare il furto.
Lo scontro di civiltà è solo un pretesto.

E gli allocchi che ci cascano ci sono sempre. C'è sempre un mediocre idiota che vuole sentirsi meglio, speciale, ed allora segue chi gli mente, pur di vedere innalzata la propria mediocrità.

E come dice qualcuno qua dentro: è solo una farsa. una grande farsa.

peppe75
Inviato: 13/8/2014 11:01  Aggiornato: 13/8/2014 11:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/10/2006
Da: London
Inviati: 399
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@peninsulab
da piccolo facevo spesso a gara coi miei amici a chi faceva la scoreggia più puzzolente.

peninsulab
Inviato: 13/8/2014 11:04  Aggiornato: 13/8/2014 11:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da:
Inviati: 36
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@peppe75
anche io.
in più io giocavo anche a chi ce l'aveva più lungo.
vedendo gli altri menarselo per farselo "ingrandire", io facevo apposta a lasciarmelo piccolo e moscio.

Calvero
Inviato: 13/8/2014 12:14  Aggiornato: 13/8/2014 12:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Invisibile

Citazione:
Non è per criticare Pispax, ma è rivelatore di come l'uomo facilmente mischia le cose. Mente, in definitiva, soprattutto con se stesso.


Quello che fai seguire è corretto, ma credo che il riferimento di Pispax sottolineasse come determinate sovrastrutture abbiano comunque trascinato gli individui a perdersi nell'odio e nel razzismo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
baalbek
Inviato: 13/8/2014 12:29  Aggiornato: 13/8/2014 12:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ peninsulab

L'ho sempre pensato che sei tutto minchia....

ho paura di non farcela..
peninsulab
Inviato: 13/8/2014 12:42  Aggiornato: 13/8/2014 12:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da:
Inviati: 36
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
La vostra salvezza è nelle vostre mani, la vostra liberazione dipenderebbe solo da voi, se riusciste a mettervi d'accordo;
avete tutti i mezzi e le forze necessarie per liberarvi e per rendere schiavi i vostri stessi tiranni.

I vostri tiranni, infatti, per quanto potenti e terribili possano essere, non avrebbero alcun potere su di voi senza voi stessi;
tutta la loro potenza, tutte le loro ricchezze, tutta la loro forza, viene solo da voi: sono i vostri figli, i vostri congiunti, i vostri alleati, i vostri amici che li servono, sia in guerra sia nei vari incarichi che essi assegnano loro: essi non saprebbero far niente senza di loro e senza di voi.

Essi utilizzano la vostra stessa forza contro voi stessi, per ridurvi tutti quanti in schiavitù [...].

Ciò non succederebbe davvero se tutti i popoli, tutte le città e tutte le province si coalizzassero e cospirassero insieme per liberarsi dalla comune schiavitù.

I tiranni sarebbero subito schiacciati e annientati.

Unitevi dunque uomini, se siete saggi, unitevi tutti se avete coraggio, per liberarvi dalle vostre comuni miserie.

Trattenete con le vostre mani tutte queste ricchezze e tutti i beni che producete in abbondanza col sudore del corpo, teneteveli per voi e per i vostri simili, non date niente a questi superbi e inutili fannulloni, che non fanno nulla di utile, e non date niente di tutto ciò a tutti questi monaci e questi ecclesiastici che vivono inutilmente sulla terra, non date niente a questi nobili fieri e orgogliosi che vi disprezzano e vi calpestano.

Unitevi tutti nella stessa volontà di liberarvi da questo odioso e detestabile giogo del loro tirannico dominio, nonché dalle vane e superstiziose pratiche delle loro false religioni.

E così non vi sia tra di voi religione diversa da quella della saggezza e della moralità, da quella dell'onestà e della decenza, della franchezza e della generosità d'animo; non ci sia religione diversa da quella che consiste nell'abolire completamente la tirannide e il culto superstizioso degli dèi e dei loro idoli, nel mantenere viva la giustizia e l'equità ovunque, nel lavorare in pace e nel vivere tutti in una società ordinata, nel mantenere la libertà e, infine, nell'amarvi l'un l'altro e nel salvaguardare da ogni pericolo la pace e la concordia tra di voi.

**********
Jean Meslier (1664-1729)

Calvero
Inviato: 13/8/2014 12:43  Aggiornato: 13/8/2014 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:

secondo me noi due è non ci capiamo proprio.
Io non ho scritto che nell'articolo si parla di Gesù gay, ma della rai.
Tutto per mostrarti che nella nostra società Gesù, la chiesa, il papa e tutto quanto appartiene al cristianesimo può essere offeso liberamente persino su una rete nazionale ! Non parlo di critiche argomentate ma di bestemmie vere e proprie. Non posso stare qui ad elencartele tutte coi riferimenti i link e quant'altro, lo sai che ormai è così. E questo forum segue la linea. E' come la rai in questi argomenti.


Non ci capiamo perché credo che tu, nonostante abbia anche la PRIMA, la SECONDA e la TERZA, comunque preferisci partire in QUARTA. Poi il motore [le idee] s'ingolfa, la trazione [i concetti] è scostante, e quando premi l'acceleratore [nuova carne al fuoco] l'automobile [le ragioni] va fuoristrada.

Citazione:
E' ribaltabile la situazione. Prendi un qualsiasi culto che vede minacciata la propria culla e la propria esistenza e immagina come questo reagisca.


Non è ribaltabile. Perché Cristo dice di amare il prossimo come sé stessi. Amici e nemici.

PUNTO - da questa non ne esci


Marsi, ti sta sfuggendo che l'articolo ha messo in luce, attraverso una fondata considerazione storica, la mancanza di sostanza cristiana (ho deciso di chiamarla così, per fare prima) da parte di colui che è al vertice di un potere secolare che ha il compito assoluto di VIVIFICARE il verbo di Cristo. Ci arrivi a questo o te lo scrivo in arabo?

Citazione:
Le guance me le tengo ma ti ripeto che sono solo 2 e si porgono a un fratello non a Satana. Satana si scaccia e si combatte con tutti i mezzi possibili. E' lo scopo stesso del cristianesimo:


(La parte in neretto l'ho messa io)

Quindi sei un fondamentalista. Non so come dirtelo, ma credo tu abbia poco a che spartire con Gesù.

Citazione:
" Non veni pacem mittere sed gladium "

Matteo 10,34


Noto che tu della Bibbia usi la stessa interpretazione che si può usare leggendo Lancio Story. Per sfortuna tua, ho iniziato a studiare la Bibbia che era il 1984.

Il capitolo cui ti riferisci è a indicare nelle parole di Gesù, che il verbo avrebbe portato divisione nel mondo, che non avrebbe portato pace. Che oltretutto, non me ne abbia il buon Gesù, la sua era una semplice analisi sulla psicologia delle masse che nei momenti dove i più sono persi nel materialismo, nella cupidigia, nell'edonismo, nei sentimenti di arrivismo indi di supremazia, ecco che se si inseriscono parole di armonia e verità ... sarà inevitabile una reazione violenta. La famosa "pillola rossa" portata a quelli carcerieri di sé stessi (pillola blu). Così ti ho fatto anche il disegnino alla lavagna...

.. non solo, questo poi si viene a corroborare nei capitoli successivi di MATTEO (Cap. 24) e ti metto in neretto la parte che interessa a Te e dovrebbe farti fare un esamino di coscienza:

4 E rispondendo, Gesù disse loro: “Badate che nessuno vi svii;+ 5 perché molti verranno in base al mio nome, dicendo: ‘Io sono il Cristo’,* e svieranno molti.+ 6 Voi udrete di guerre e di notizie di guerre; guardate di non atterrirvi. Poiché queste cose devono avvenire, ma non è ancora la fine.*+ 7 “Poiché sorgerà* nazione contro nazione+ e regno contro regno,+ e ci saranno penuria di viveri+ e terremoti+ in un luogo dopo l’altro. 8 Tutte queste cose sono il principio dei dolori di afflizione. 9 “Quindi vi daranno alla tribolazione+ e vi uccideranno,+ e sarete odiati+ da tutte le nazioni a causa del mio nome.+ 10 E allora molti inciamperanno+ e si tradiranno e si odieranno gli uni gli altri.+ 11 E molti falsi profeti+ sorgeranno e svieranno molti;+ 12 e a causa dell’aumento dell’illegalità+ l’amore della maggioranza si raffredderà.+ 13 Ma chi avrà perseverato+ sino alla fine* sarà salvato.+ 14 E questa buona notizia+ del regno+ sarà predicata* in tutta la terra abitata,* in testimonianza* a tutte le nazioni;+ e allora verrà la fine.*+

__________________

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 13/8/2014 12:53  Aggiornato: 13/8/2014 12:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
SLOBBYSTA: "VORREI CAPIRE QUALE PAPA HA AGITO...e come l'ha fatto...boh.."

Papa Roncalli, ad esempio. Ha messo in piedi il Concilio Vaticano 2°, che ha ribaltato molti dei concetti più antiquati della Chiesa.

***

CALVERO: "Ci arrivi a questo o te lo scrivo in arabo?"

No, non farlo! Non in arabo. Marsi potrebbe avere una crisi irreversibile.

***

PENINSULAB: Grazie per la citazione di Jean Meslier, non lo conoscevo.

Pyter
Inviato: 13/8/2014 12:55  Aggiornato: 13/8/2014 12:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pispax
Fermo restando questo, e ribadendo quindi che se la mia antipatia per TUTTE le religioni è esistente ma piuttosto relativa

Il "relativo" entra ovviamente in scena quando arriva a valutare la religione sionista.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Slobbysta
Inviato: 13/8/2014 12:57  Aggiornato: 13/8/2014 13:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione: Non è ribaltabile. Perché Cristo dice di amare il prossimo come sé stessi. Amici e nemici.

...e se uno si "ama" male...si dovrebbe farlo col prossimo?

RIBALTATA...! Ah ah..

Slobbysta


PS ..Stabilisci il confine tra un flame/infiammare ...e l'interagire con l'allegria del NON CONDIZIONATO DA "nulla", con l'amore per la lingua italiana...ah ah...e per la diversità di ciascuno...naturalmente!

Slobbysta
Inviato: 13/8/2014 13:24  Aggiornato: 13/8/2014 13:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
SLOBBYSTA: "VORREI CAPIRE QUALE PAPA HA AGITO...e come l'ha fatto...boh.."

REDAZIONE...Papa Roncalli, ad esempio. Ha messo in piedi il Concilio Vaticano 2°, che ha ribaltato molti dei concetti più antiquati della Chiesa.


....io ero piccolo al tempo di Paolo VI...ma tirava un'aria tetra di chiesa di quelle... che mi sembra che chi ha RIVOLUZIONATO sta' MUFFA.. siano stati GLI ALTRI..

MA CHI È CREPATO IN MODO STRANO PER poi favorire Roncalli? quelle fumate...? Suona di marcio...come d'altronde è pure Santo http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.ch/2013/08/il-puzzo-maleodorante-massonico_24.html

Poi Mazzucco...si parlava di denunciar guerre...NOOO ..che c'entra Giovanni XXIII con l'articolo?...tutti i papi predicano bene e Ratzinger male!...LA VERA RIVOLUZIONE? HA TOLTO IL LIMBO ..discorso filosoficamente inaccettabile...altro che L'INEVITABILE adeguarsi AI TEMPI....del papa buono...


PS il sito che ho citato non l'ho neppure letto ma c'è un'infinità di controversie su Roncalli...già sono un pochetto superficiale ma con le idee, visibili, in chiaro!

Pyter
Inviato: 13/8/2014 13:26  Aggiornato: 13/8/2014 13:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Quello che ha detto il papa è sacrosanto.
La frase, ovviamente sufficientemente propagandistica e riferita al "mondo occidentale" e agli adepti, è vera e inoppugnabile sia che la siconsideri come monito che come dato di fatto; direi che siamo a livelli di concetti aprioristici.
Detto questo, facendo una considerazione più generale, se vogliamo più superficiale, io personalmente mi inalbero ogni volta che cerco di pensare ai tempi andati, a quelli antichi.
E mi incazzo non poco perché va sempre a finire che penso a quel poveraccio di Pietro l' Eremita e al culo che si ha dovuto fare in giro per l'Europa per convincere la gente a andare in Terrasanta a provocare un milione di morti tra andata e ritorno (e poi caso strano uccidevano senza distinzione tra età sesso o religione*), e poi il pensiero di rimando mi piomba su un pirla che ne ha provocati il triplo presentandosi all'onu con una fialetta di zucchero in mano.
Sono cose che fanno girare sempre le santissime saccocce.


* La crociata dei pezzenti è stato il primo tentativo di movimento criminale globalista.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Pispax
Inviato: 13/8/2014 13:33  Aggiornato: 13/8/2014 13:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Redazione

Citazione:
Poteva nascere, se quelle parole non fossero uscite dalla bocca del papa. Inoltre, come ha sottolineato Calvero, questo è un papa che parla ma non agisce. Doppio sospetto quindi, di ipocrisia storica e di ipocrisia attuale.

Un perfetto gesuita, insomma.

Se queste parole fossero state indirizzate Giovanni Paolo II sottoscrivevo al 100%.

Io non aderisco all'ondata collettiva di entusiasmi per Bergoglio. Ma gli rendo merito per quello che gli va reso merito. Le parole che dice mi piacciono. Per quanto riguarda le azioni intanto si è lanciato in due imprese del tutto rivoluzionarie: mandare a casa Bertone e riformare lo IOR.

Apparentemente è riuscito nella prima e apparentemente sta segnando il passo nella seconda. Se misuriamo queste cose con il metro della "svolta epocale", a me pare già un'enormità.


Sull'articolo probabilissimamente hai ragione tu. Mi sono fermato al titolo e al cappello. In genere prima di postare qualcosa me la leggo tutta, più che altro per rispetto di chi dopo segue il link e trova una cosa differente da quella che gli avevo "promesso" io.
Però non mi fa troppa voglia di leggermi troppe stronzate papali, quindi questa volta ho evitato di farlo. E non mi fa voglia neppure ora (da cui il "probabilissimamente")

Chiedo scusa a tutti. Sono stato pigro. Non seguite quel link.

Pispax
Inviato: 13/8/2014 13:41  Aggiornato: 13/8/2014 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile


Citazione:
Io non ho mai visto nessuna religione X uccidere nessuno.
Nessuno lo ha mai visto, semplicemente perché una religione non può farlo. Letteralmente.
Affermare che una religione ha ucciso anche un solo uomo è una cosa che non ha nessun senso.


Questo è il motivo per cui dico ESPLICITAMENTE che le religioni mi stanno POCO antipatiche mentre i preti mi stanno MOLTO antipatici.


Sottolineo questa cosa per evitare ogni ulteriore "equivoco".

Non tanto da parte tua, visto che da un pezzo il tuo sport preferito è cercare di fraintendere deliberatamente le cose che dico.
Però voglio evitare il fracassamento di minchia di dover replicare a altri su questa roba. Quindi tanto vale farlo subito.

Il concetto è espresso in modo chiaro.
Se non vi sembra chiaro, questa precisazione vi aiuterà a capirlo meglio.

Calvero
Inviato: 13/8/2014 13:41  Aggiornato: 13/8/2014 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
PS ..Stabilisci il confine tra un flame/infiammare ...e l'interagire con l'allegria del NON CONDIZIONATO DA "nulla", con l'amore per la lingua italiana...ah ah...e per la diversità di ciascuno...naturalmente!


PS ..Stabilisci il confine tra un Ohmygod/Slobbysta.. e nell'interagire saprai cosa è un'enigmista e cosa un parassita ...

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 13/8/2014 13:44  Aggiornato: 13/8/2014 13:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pyter

Citazione:
Pispax
Fermo restando questo, e ribadendo quindi che se la mia antipatia per TUTTE le religioni è esistente ma piuttosto relativa

Il "relativo" entra ovviamente in scena quando arriva a valutare la religione sionista.

E questo lo affermi sulla base di...?

Slobbysta
Inviato: 13/8/2014 13:55  Aggiornato: 13/8/2014 13:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
...tenero sei...quanto citasti ohmaygod come complice tuo nel definirmi...io son vivo...faccio fatica a definirmi annualmente ...cosa dovrei dire? Ohmaygod ..27% interessante...49% boh...il rimanente 24% una schifezza! Per te sarò uguale a lui...d'altronde col tuo cervello che dobbiam sperare! A tuo posto forse farei così..in fondo a te basta una cena..e via con l'amicizia!...io invece ho la puzza sotto il naso ..scusassero il fuori programma...anche se non è una guerra in nome di dio..Slobbysta

Pispax
Inviato: 13/8/2014 14:03  Aggiornato: 13/8/2014 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Calvero

Citazione:
Marsi, ti sta sfuggendo che l'articolo ha messo in luce, attraverso una fondata considerazione storica, la mancanza di sostanza cristiana (ho deciso di chiamarla così, per fare prima) da parte di colui che è al vertice di un potere secolare che ha il compito assoluto di VIVIFICARE il verbo di Cristo.

E' importante?
Certo, le discussioni teologiche sono sempre interessanti. Ma in questo contesto, che c'entra?

A parte il fatto che svariati milioni di morti sono stati fatti, nei secoli, proprio perché c'erano delle "lievi divergenze" sul GIUSTO modo di "vivificare" la parola di Cristo, a me sembra che imboccare questa strada porti in una direzione differente.

Anche perché la stessa, IDENTICA cosa puoi dirla più o meno per tutte le religioni.
Sia Cristo che Maometto predicavano l'amore, e predicavano una religione estatica. Il "messaggio" di entrambe le religioni era "Vivi nel nome del Signore" (che oltretutto è lo stesso Dio).
In fasi diverse e per periodi diversi sia la Chiesa cristiana che la Chiesa islamica le hanno trasformate in religioni militanti.
Questo ha trasformato il messaggio. Dopo è diventato "Muori nel nome del Signore" (che era comunque lo stesso Dio)



L'Islamismo per fare un esempio è stato PER SECOLI un milione di anni luce davanti al Cristianesimo nella visione della donna. Che, ricordo, nella religione cristiana "ha l'anima" solo a partire dal XVI secolo. Prima era solo "la troia di Babilonia responsabile del Peccato Originale".
Oggi è un milione di anni luce indietro.
Se vuoi parlare del ruolo della donna OGGI nelle religioni, ha senso dibattere sul fatto che nel 1300 l'islamismo era ganzissimo e il cristianesimo era stronzissimo?
A meno che tu non stia facendo una ricerca storica, direi proprio di no.

Le cose cambiano.
La cosa che invece resta è che ANCORA vengono chiamate le persone alla guerra "nel nome di Dio".
Questa cosa è OGGETTIVAMENTE abominevole - a meno tu non sia un fanatico religioso.

Dire che PRIMA lo facevano i preti di Roma è del tutto ininfluente. Visto che ORA i preti di Roma non lo stanno facendo più.
E da un bel pezzo.


Quindi pensare di affrontare i problemi di OGGI parlando dei problemi di IERI a me pare un approccio troppo "singolare" perché mi faccia voglia di seguirlo.

Calvero
Inviato: 13/8/2014 14:11  Aggiornato: 13/8/2014 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
...tenero sei...quanto citasti ohmaygod come complice tuo nel definirmi...io son vivo...faccio fatica a definirmi annualmente ...cosa dovrei dire? Ohmaygod ..27% interessante...49% boh...il rimanente 24% una schifezza! Per te sarò uguale a lui...d'altronde col tuo cervello che dobbiam sperare! A tuo posto forse farei così..in fondo a te basta una cena..e via con l'amicizia!...io invece ho la puzza sotto il naso ..scusassero il fuori programma...anche se non è una guerra in nome di dio..Slobbysta


Complice - delle idee: - quante volte vuoi; sono stato complice anche delle tue .. e non mi peserebbe esserlo ancora...

Pensa meno a fare il parassita, piuttosto; te che ti pagano per scrivere (parole tue)

... che di fanfaroni vestiti a festa che scelgono l'obiettivo più ambito per darsi visibilità, ne sono passati qui dentro

Dicevi ... "per un'amicizia?" .. look, sinceramente mi basterebbe anche uno sguardo, un sorriso, un pensiero. Esattamente, bravo, non ho la puzza sotto al naso ...

... ai parassiti invece, se non avessero la puzza sotto il naso, potrebbe anche toccargli di rivedere il proprio scopo, e addio sogni di gloria

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Joseph
Inviato: 13/8/2014 14:18  Aggiornato: 13/8/2014 14:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Commento indirizzato ai cattolici:

Secondo la logica, un evento di dopo non influisce su di un evento precedente.

Per cui, anche prendendo per veri e precisi i fatti "scandalosi" (ragioni di inciampo, etimologicamente) citati nell'articolo, Cristo e' risorto indipendentemente da essi.

La Resurrezione di Cristo e soprattutto la fede nella sua divinita', con tutto cio' che da esso deriva, e' il criterio di valutazione.

Se Cristo non e' Dio e se non e' risorto, la Chiesa e' solo un' organizzazione umana, e per aggiunta masochista, e le obiezioni dei non cristiani o degli atei sono assolutamente ragionevoli.

La biforcazione nei nostri dialoghi sta appunto in questo "atto di fede".

Comunque non si e' scoperto questo solo ora.

Ci aveva gia' pensato S.Paolo a ricordarcelo.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
toussaint
Inviato: 13/8/2014 14:35  Aggiornato: 13/8/2014 14:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Maksi, la prova che quanto scrivi non corrisponde a verita' sta nel fatto che quando i musulmani hanno riconquistato gerusalemme nessuno ha toccato i luoghi sacri al cristianesimo, anzi a tutt'oggi sono proprio i palestinesi a difenderli dagli estremisti sionisti. E dire che avrebbero avuto tutto il diritto ad essere un po' incazzati.
Poi e' venuto il fondamentalismo che pero' sappiamo essere il prodotto insieme della frustrazione e della strumentalizzazione delle potenze occidentali.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
invisibile
Inviato: 13/8/2014 14:44  Aggiornato: 13/8/2014 14:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Calvero

Citazione:
Quello che fai seguire è corretto, ma credo che il riferimento di Pispax sottolineasse come determinate sovrastrutture abbiano comunque trascinato gli individui a perdersi nell'odio e nel razzismo.

Ed era chiaro (infatti l'ho detto che non era una critica a Pispax, anche se lui pensa che io passi il mio tempo a cercare sue fallace per sport...)

Ma la forma che ha usato e che da alle religioni la colpa, è rivelatrice NON del fatto che esse "abbiano comunque trascinato gli individui a perdersi nell'odio e nel razzismo", ma del fatto che vengono create ed usate proprio per cercare di scaricarsi di dosso la responsabilità delle proprie azioni.
Nessuna religione ha mai trascinato nessuno, così come non ha mai ucciso nessuno
Perché le religioni non esistono, in Verità.
Esistono SOLO ed esclusivamente se vengono ri-create giorno dopo giorno dagli uomini.
Mica crescono sugli alberi


Joseph

Citazione:
Se Cristo non e' Dio e se non e' risorto, la Chiesa e' solo un' organizzazione umana...

La chiesa è solo una organizzazione umana, a prescindere se Cristo sia risorto o meno e come tale rispecchia tutte le contraddizioni e le debolezze degli uomini, che ogni giorno la ri-creano.


Ho unito le due cose proprio per evidenziare "in filigrana", come lo scaricarsi dalle responsabilità, sia un polipo mutaforma....

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 13/8/2014 14:46  Aggiornato: 13/8/2014 15:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PISPAX:

Citazione:
E' importante?
Certo, le discussioni teologiche sono sempre interessanti. Ma in questo contesto, che c'entra?


Non è importante, è VITALE.

Ma cerchiamo di capirci. La mia bella premessa l'avevo fatta. Infatti sostengo che l'articolo di Mazzucco peccava di qualcosa, cioè non era esaustivo, indi è stato parziale, ma non scorretto. Serviva (e serve) una visione d'insieme e questa visione d'insieme, vitalmente, non può essere solo osservata sul piano oggettivo/storico/presente .. ma anche su quello metafisico con passato/presente/futuro compreso nel prezzo;

- cioè, per capirsi, senza nessun sarcasmo, in questa disamina è congenita una lettura totale del problema e ipoteticamente l'asserire con un motto di spirito ...

... prego astenersi perditempo ...

... non significherebbe essere arroganti e/o altezzosi. Tutt'altro.

La discussione Teologica è la radice del problema; quella che identifica dove è manifesta un'ipocrisia, dove una coerenza. Non solo, è proprio la discussione teologica che fa sì che nei secoli, tutto trascenda a una questione antropologica ---> indi sociologica ---> indi politica ---> indi a determinare indirizzi, influenze e subordinazioni nella psicologia di massa.

Citazione:
Anche perché la stessa, IDENTICA cosa puoi dirla più o meno per tutte le religioni.
Sia Cristo che Maometto predicavano l'amore, e predicavano una religione estatica. Il "messaggio" di entrambe le religioni era "Vivi nel nome del Signore" (che oltretutto è lo stesso Dio).
In fasi diverse e per periodi diversi sia la Chiesa cristiana che la Chiesa islamica le hanno trasformate in religioni militanti.
Questo ha trasformato il messaggio. Dopo è diventato "Muori nel nome del Signore" (che era comunque lo stesso Dio)


NI ... intanto Maometto era anche un politico. Non certo come lo intendiamo noi, un commerciante, un uomo DI mondo. Gesù no.

Ma il problema qui rivelato, non è quanto storicamente tutti abbiano fatto il cazzo che volevano di un determinato messaggio e messaggero, bensì come OGGI questo .. venga mistificato agli occhi e al cuore della coscienza collettiva. Le parole di Mister Francesco sono state dette OGGI e oggi assumono e assurgono a determinati valori/disvalori ...

.. e sono parole blasfeme, sotto il profilo della Fede; propaganda sotto altri; mistificazione e inganno, sotto altri ancora; tese a tenere un velo di illusione e a inebetire il popolo medio mongolo.

Lui ha il dovere assoluto di vivificare il verbo di Cristo, e non l'ha fatto. Ha usato espedienti dialettici e retorica. Se voleva incarnare le parole di Cristo, un esempio tirato fuori a caso, l'ho portato prima.

Citazione:
L'Islamismo per fare un esempio è stato PER SECOLI un milione di anni luce davanti al Cristianesimo nella visione della donna. Che, ricordo, nella religione cristiana "ha l'anima" solo a partire dal XVI secolo. Prima era solo "la troia di Babilonia responsabile del Peccato Originale".
Oggi è un milione di anni luce indietro.
Se vuoi parlare del ruolo della donna OGGI nelle religioni, ha senso dibattere sul fatto che nel 1300 l'islamismo era ganzissimo e il cristianesimo era stronzissimo?
A meno che tu non stia facendo una ricerca storica, direi proprio di no.


Ma chi se ne fotte. Fermo rimane che se la Chiesa non avesse maciullato intere culture e civiltà (anche cristiane, attenzione) ... adesso non eravamo qui nel continuum di una menzogna, che volente o nolente, fondamentalmente, continua a vivificare - invece di vivificare quello che millantano di rappresentare. Una guerra mossa contro la libertà dell'uomo. Una guerra a monte, che è quella che scatena quelle a valle.

Citazione:
Le cose cambiano.
La cosa che invece resta è che ANCORA vengono chiamate le persone alla guerra "nel nome di Dio".
Questa cosa è OGGETTIVAMENTE abominevole - a meno tu non sia un fanatico religioso.


Le cose cambiano ILCAZZO ... Pispax, questo è il punto, e questo la propaganda Vaticana vuole ottenere.

Il problema è che nel "tuo" oggi le uniche cose che dovranno cambiare, sono i "nomi e gli stendardi" e in questo senso la Chiesa è sotto attacco da un processo mondialista, ma solo, nota bene, dove lì - ufficialmente - Cristo è ancora a rompere i coglioni. La New Age in qualche modo, andrà a sostituire questa farsa.

Citazione:
Dire che PRIMA lo facevano i preti di Roma è del tutto ininfluente. Visto che ORA i preti di Roma non lo stanno facendo più.
E da un bel pezzo.


... è influente invece. Perché te con uno che è legato a una stirpe di mafiosi assassini, tua figlia non la fai uscire in tranquillità a mangiare la pizza il sabato sera.

Se la gente, i fedeli, prendessero coscienza che non è tanto quello che ha fatto la Chiesa nel passato, ma il PERCHE' lo ha fatto, allora ci si renderebbe conto che sono cambiate solo le armi con cui il Potere soggioga lo spirito umano. Ma non la sua volontà di soggiogare. Quello che dovevano fare con la violenza l'hanno fatto; ora è un'altra fase, assai più delicata (quella da buon Gesuita messa in moto da Mister Francesco). Tu razionalizzi/parcellizzi e quindi sbagli.

Quello che stanno facendo ora, è peggio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 13/8/2014 14:49  Aggiornato: 13/8/2014 14:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione .. te che ti pagano per scrivere..

Per i bonifici non c'è problema...poi sai...non è il mio mestiere..casualmente un centinaio di articoli...non più ...quindi non certo REALMENTE giornalista...però..una pallida idea...di distinguere ...

Mi dai del parassita quando è l'esatto contrario? e che lavoro di copia e incolla mi faresti fare per dimostrarlo a chiunque ..guarda che chi ciuccia per sentirsi meglio ..sei TU CALVERO...sudi e pure togli l'aria...metà dei tuoi interventi SE NE FOTTONO DELL'ARGOMENTO ..mirano...poi l'altra metà fa politica...santo Dio... In fondo la propaganda se vista bidimenzionale ha del margine ma quando lo è tridimensionale ...come l'oggi mira...altro che queste provincialaggini...

SLOB SLOB ....

Calvero
Inviato: 13/8/2014 15:03  Aggiornato: 13/8/2014 15:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Per i bonifici non c'è problema...poi sai...non è il mio mestiere..casualmente un centinaio di articoli...non più ...quindi non certo REALMENTE giornalista...però..una pallida idea...di distinguere ...


... cazzo vuoi che io spieghi a te perché hai voluto sottolineare che a te ti pagano per scrivere e che non hai tempo per spiegare le tue accuse? ... la prossima volta fai a meno di vantarti

Citazione:
Mi dai del parassita quando è l'esatto contrario? e che lavoro di copia e incolla mi faresti fare per dimostrarlo a chiunque ..guarda che chi ciuccia per sentirsi meglio .


Infatti sono io che inseguo gli utenti

Citazione:
.sei TU CALVERO...sudi e pure togli l'aria...metà dei tuoi interventi SE NE FOTTONO DELL'ARGOMENTO ..mirano...poi l'altra metà fa politica...santo Dio.


.. dimostralo ... sei in contatto telepatico con gli utenti, la madonna! e oltre a pagarti per scrivere c'hai anche i superpoteri e vieni a sprecarli qui dentro.. sei un fenomeno

Citazione:
In fondo la propaganda se vista bidimenzionale ha del margine ma quando lo è tridimensionale ...come l'oggi mira...altro che queste provincialaggini.


.. scusa, ma devi avere la radiolina trasmittente .. che perde segnale, sintonizzati meglio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pyter
Inviato: 13/8/2014 15:22  Aggiornato: 13/8/2014 15:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pispax
E questo lo affermi sulla base di...?


Deduzione.
Lo so che è un concetto brutto e in disuso, lo stesso papa non lo applica mai.
Ho letto i tuoi 3859 messaggi (e me ne vanto).

ps
Ti ho messo un messaggio in più perché so cosa scriverai nel prossimo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Joseph
Inviato: 13/8/2014 16:17  Aggiornato: 13/8/2014 16:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
La chiesa è solo una organizzazione umana, a prescindere se Cristo sia risorto o meno e come tale rispecchia tutte le contraddizioni e le debolezze degli uomini, che ogni giorno la ri-creano.


1) Il mio commento era esplicitamente diretto ai cattolici.

E guarda un po', mi risponde un utente dai cui post letti in altre conversazioni, non mi sembra essere cattolico, quantomai cristiano.

2) Rimane la condizione "Cristo e' Dio", e qui e' la fede.


Citazione:
Ho unito le due cose proprio per evidenziare "in filigrana", come lo scaricarsi dalle responsabilità, sia un polipo mutaforma....


Non riesco a vedere dove io abbia scaricato qualche responsabilita', visto che mi evidenzi in "filigrana" con il caro utente a cui hai fornito risposta.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Youkai
Inviato: 13/8/2014 16:30  Aggiornato: 13/8/2014 16:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2011
Da:
Inviati: 124
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Massimo ammiro la tua voglia di prenderti a martellate il tafazio, io ammetto di non avere il coraggio di prendermela a "sberle" con i credenti, anche perché le mani che contano di più in numero non sono le mie. Non saprei si fossero chiamati Peppeino Impastato o Lucifero Santo la cosa non sarebbe cambiata, uomini gruppi di uomini che per sete di potere derivante da chi sa quale paura spargono il loro potere o dominio o paura sugli altri. Per me sparissero le religioni ripartissimo da 0 boh chi sa, chi sa com'era la storia 50.000 anni fa e più, non penso che questo mondo abbia vissuto momenti più bui.


Ma tra tutti i pianeti proprio questo nucleo di mentecatti dovevo scegliere?

Pispax
Inviato: 13/8/2014 16:39  Aggiornato: 13/8/2014 16:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"


[commento cancellato. Ho scritto una cazzata. Commentando una cosa scritta da joseph avevo sbagliato a leggere]

invisibile
Inviato: 13/8/2014 17:06  Aggiornato: 13/8/2014 17:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Joseph

Credo che non ci stiamo capendo.
Ma non ho capito se sono io che non capisco te o viceversa o ambiversa
Citazione:
Il mio commento era esplicitamente diretto ai cattolici.

Questo l'avevo capito, ma la frase che ho quotato fa proprio parte di quella "filigrana" invisibile che vuole passare inosservata.
Ogni organizzazione umana è solo tale. Questo era il senso del mio intervento.
Poi bisogna vedere cosa le persone ne fanno.

Citazione:
E guarda un po', mi risponde un utente dai cui post letti in altre conversazioni, non mi sembra essere cattolico, quantomai cristiano.

Cattolico no. Cristiano si, anche, ma come dico io.

Citazione:
Non riesco a vedere dove io abbia scaricato qualche responsabilita', visto che mi evidenzi in "filigrana" con il caro utente a cui hai fornito risposta.

Non TU. Questo non lo so. Era la forma, come quella di Pispax, che volevo mettere in evidenza.
Non so se i due interventi siano consapevoli o meno, ma la forma dice quello.
Spero di essermi spiegato.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Marsi
Inviato: 13/8/2014 18:08  Aggiornato: 13/8/2014 18:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ redazione:

Lo dica lei dove ha preso i numeri e poi vediamo se sono marxisti.

@ peninsulalab:

Prendiamo un coglione a caso tipo tu.
Conosci i 5 pilastri dell'Islam ma che bravo !
Peccato invece che gli islamici l'abbiano interpretata in altra maniera perchè non vai ad insegnarglielo ? I primi a non averlo capito sembrano proprio loro. Di tutti i massacri dei wahabiti e takfiri MAI una parola di condanna è venuta dal mondo islamico sunnita.

Nel corano non ci sono versi di violenza ? Eccone un paio !

Quran (3:151) - "Soon shall We cast terror into the hearts of the Unbelievers, for that they joined companions with Allah, for which He had sent no authority ".

Quran (8:12) - "I will cast terror into the hearts of those who disbelieve. Therefore strike off their heads and strike off every fingertip of them ".

Quran (2:191-193) - "And kill them wherever you find them, and turn them out from where they have turned you out. And Al-Fitnah [disbelief] is worse than killing...
but if they desist, then lo! Allah is forgiving and merciful. And fight them until there is no more Fitnah [disbelief and worshipping of others along with Allah] and worship is for Allah alone. But if they cease, let there be no transgression except against Az-Zalimun (the polytheists, and wrong-doers, etc.)" .

Ti bastano o li vuoi tradotti ?
Uhmmm sento odore di qualcuno che ha fatto lo stronzo ah già ! Sei tu !

Io denigrare ? Cosa ricordare i martiri di Otranto è denigrare ? Ma vai in culo idiota.
Perchè gli USA e i banchieri attaccano l'Islam ? Perchè sono giudei e massoni quando non satanisti accaniti. Ti basta ? Quelle non sono guerre di religione e lo sai.
I cristiani e gli ebrei per sopravvivere sotto la legge islamica devono pagare la jizya e comunque la loro condizione è quella di dhimmi.
Hai usato wikipedia per i pilastri dell'Islam adesso usala per altro coglione.
I cattolici hanno sempre fatto schifo, eh vabbè se lo dici tu allora sarà vero.

Comunque resta il fatto che i cristiani non fanno più guerre di religione e gli islamici si. E tu chi tifi ? Islam.
Cioè critichi la chiesa per il comportamento avuto 1000 anni fa e oggi stai con una religione che si comporta come la chiesa 1000 anni fa.
Sei una bestemmia vivente contro la ragione !

Joseph
Inviato: 13/8/2014 18:51  Aggiornato: 13/8/2014 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
E comunque, Massimo,

Se hai tempo, fai anche un articolo sui fatti positivi della Chiesa, sulle opere meritorie (e credo che il tempo te lo puoi trovare, visto che per Inquisizione, Crociate, Concili, il tempo l'hai trovato per andare alle fonti).

Ci sono le universita', gli ospedali, i banchi dei pegni (fino a che non sono degenerati) che hanno sostenuto poveri e malati.

Grandi scienziati e al contempo credenti e obbedienti alla Chiesa.

La musica, l'arte, il pensiero filosofico (vd. S. Tommaso, che ha fatto un uso perfettissimo di quella ragione, della quale come sempre ed egregiamente fai uso, a leggere quello che scrivi e sentire quello che dici).

Se leggiamo solo quello che scrivi nel tuo articolo, uno poi si fa una idea non giusta della Chiesa.

Che poi va a finire che quando si tratta di scannare, violentare, mentire, allora e' la Chiesa, e quando invece si compone un "Gloria", allora e' solo merito dell'individuo (magari pure perseguitato).

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Marsi
Inviato: 13/8/2014 18:57  Aggiornato: 13/8/2014 18:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ calvero:

Non mi sento essere partito in quarta.
Comunque veniamo a noi.
Si Gesù dice " ama il tuo nemico ". Questo non vuol dire che non lo devo combattere. Posso benissimo combattere un nemico senza odiarlo, posso sconfiggerlo senza uccidere.

Sì Gesù dice " porgi l'altra guancia " ma adesso ti spingo a un ragionamento.
Può mai essere vero che Gesù dopo essere venuto, aver fatto miracoli, essere stato torturato e crocifisso, risorto, tutto per costruire la sua chiesa intendesse per " porgi l'altra guancia " il lasciare annientare la stessa chiesa per cui lui ha fatto tutto quel bordello ?
Del tipo " Oh, ragazzi io faccio tutte queste cose, miracoli, guarigioni sono stato crocifisso però occhio eh, se qualcuno vuole annientarvi lasciatelo fare sennò siamo cattivi. In caso torno di nuovo e mi faccio crocifiggere di nuovo ma voi non fate niente ! Vogliono buttare giù la chiesa del santo sepolcro ? Lasciatelo fare tutto ok ".

Può mai essere questo secondo te ? Ti sembra una cosa ragionevole che il fondatore di una religione insegni a non difendere quella religione anzi a lasciare che altri la distruggano ? Mai vista una cosa del genere.

Il papa di oggi non è quello delle crociate. Non ha niente di cui sciacquarsi la bocca. Sono state date delle scuse per gli errori del passato. L'Islam l'ha mai fatto ? Mai. Nemmeno per finta.

Io un fondamentalista ? Non lo so se lo sono.
Ora ti faccio un esempio per vedere chi è satana e cosa fa.
Ammettiamo tu scovassi un tempio massonico ( o satanico è uguale ) dove vengono sacrificati neonati. Chi compie questo gesto stai tranquillo non può essere redento, quel peccato non viene rimesso, non ha possibilità di essere perdonato è un uomo perduto per sempre.
Se tu decidessi di intervenire e nella lotta tu uccidessi il sacerdote nero, saresti fondamentalista ?

L'hai capito Matteo 10, bene. Hai detto bene, è inevitabile che questi reagiscano violentemente ma noi abbiamo la nostra spada per combattere, senza odiare, tutti questi popoli momentaneamente nelle mani di Satana.
Il 24 che citi dice bene " chi avrà perseverato " quindi non giustificare islamici che sono in errore, non dare loro ragione, non convertirti alla loro religione, non credere che Sai Baba è la mia nuova reincarcazione, non iscriverti alla massoneria, non smettere di credere che sono il figli di Dio venuto a portare la rivelazione, non cedere a ideologie omicide elaborate da uomini, non abbandonarti al dubbio e al materialismo.
Questo ci leggo io.

Nomit
Inviato: 13/8/2014 19:41  Aggiornato: 13/8/2014 19:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
1) Sono state date delle scuse quasi sicuramente proprio a causa della pressione sociale

2) Il libro dei cristiani è la Bibbia e anche lì ce ne sono scritte di ogni

3) Si è vero, i media parlano spesso dei presunti crimini degli islamici, ma se prendiamo per buone queste notizie non si vede perché non prendere per buone anche le notizie sui presunti crimini dei cattolici

4) Ad ogni ideologia o religione sono stati ascritti diversi crimini, più l'ideologia è forte, più numerosi sono i crimini che avrebbe commesso. Per esempio l'induismo non lo caga nessuno e quindi non vengono prodotte spesso notizie su presunti crimini degli induisti, al contrario il comunismo è stata l'ideologia più pericolosa per il sistema dominante e per questo la più odiata di sempre, come risultato gli vengono imputati diversi orrori. Anche il nazional-socialismo ha fatto prendere un bello spavento, non tanto per l'ideologia in sé, ma per la potenza che raggiunse attraverso la Germania, col risultato che è l'ideologia a cui vengono ascritti più crimini e la seconda più odiata. I cattolici bianchi e proprietari di schiavi (sebbene la Chiesa avesse proibito la schiavitù) descrissero pratiche orrende tra gli indios (cannibalismo, sacrifici...). Secoli dopo gli anticlericali assunsero una buona fetta di potere e accusarono la Chiesa di varie atrocità.

Insomma, non vedo perché una persona che ha smesso di credere ai crimini di una parte debba continuare a credere ai crimini delle fazioni che non le piacciono.

Redazione
Inviato: 13/8/2014 19:57  Aggiornato: 13/8/2014 19:57
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
YOUKAI: "Ma tra tutti i pianeti proprio questo nucleo di mentecatti dovevo scegliere?"

Lo hai detto tu stesso, "lo hai scelto". Un motivo ci sarà...

***

JOSEPH: "E comunque, Massimo, se hai tempo, fai anche un articolo sui fatti positivi della Chiesa, sulle opere meritorie".

Fallo tu. Non sto scherzando, non è la solita boutade. Fallo, poi lo pubblichiamo e ne parliamo. A me di opere veramente "meritorie" (cioè scremate da ipocrisia, convenienza o secondi fini) ne risultano molto poche, a dir il vero.

invisibile
Inviato: 13/8/2014 20:02  Aggiornato: 13/8/2014 20:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi
Scusa se intervengo, ma a mio parere sei in forte confusione.

Citazione:
Si Gesù dice " ama il tuo nemico ". Questo non vuol dire che non lo devo combattere. Posso benissimo combattere un nemico senza odiarlo, posso sconfiggerlo senza uccidere.

Ma lo hai capito PERCHE'?

Perché il tuo "nemico", sei TU.
Questo a molteplici significati, uno dei quali è che siamo tutti UNO, noi esseri umani.

Citazione:
Può mai essere vero che Gesù dopo essere venuto, aver fatto miracoli, essere stato torturato e crocifisso, risorto, tutto per costruire la sua chiesa intendesse per " porgi l'altra guancia " il lasciare annientare la stessa chiesa per cui lui ha fatto tutto quel bordello ?

E tu in base a cosa consideri la chiesa cattolica la chiesa di Gesù?
A me non risulta esserlo, a me risulta essere uno dei molti tradimenti che gli uomini hanno compiuto nei confronti dei Maestri spirituali, nonostante il fatto che nella chiesa cattolica ci siano molte brave ed oneste persone che seguono il loro Maestro Gesù.

Citazione:
Può mai essere questo secondo te ? Ti sembra una cosa ragionevole che il fondatore di una religione insegni a non difendere quella religione anzi a lasciare che altri la distruggano ?

Gesù non ha fondato nessuna religione.
Ha portato in terra il messaggio divino ed indicato a noi molte cose fondamentali per poter vivere bene.
Altri poi, hanno fatto di tutto questo tesoro quello che cazzo gli pareva, per i propri porci comodi.
Cosa pensi che direbbe Gesù per prima cosa entrando a San Pietro oggi?
Io credo che gli darebbe fuoco. Anzi no, forse adotterebbe un sistema politicaly correct: venderebbe tutto per donarlo ai poveri. La sola pietà di Michelangelo salverebbe molte vite di bambini innocenti.

Citazione:
Vogliono buttare giù la chiesa del santo sepolcro ? Lasciatelo fare tutto ok

Se viene mi propongo di trattare la vendita anche di quella chiesa, così lui può occuparsi di cose più importanti.
La chiesa di Gesù è l'Universo e nessuno può ne comprarlo, ne venderlo ne distruggerlo. Stai sereno.

Citazione:
L'hai capito Matteo 10, bene. Hai detto bene, è inevitabile che questi reagiscano violentemente ma noi abbiamo la nostra spada per combattere, senza odiare, tutti questi popoli momentaneamente nelle mani di Satana.

Tu non sei Dio per poterti arrogare, con immensa presunzione, chi è nelle mani del male in base alla religione che segue.
Inoltre anche nella chiesa cattolica ci sono molti adoratori del male.
Altrimenti perché la chiesa cattolica necessita (ho scritto NECESSITA intenzionalmente) di tale lusso sfrenato? Di tale ostentazione di ricchezza?
Questo è Satana, non Gesù e non ci vuole un genio a capire che anche ai vertici della chiesa cattolica il male ha una posizione dominante, o almeno l'ha avuta finora.
Ora PARE che Francesco voglia cambiare tutto questo.
Mi auguro che sia vero e nel caso che ci riesca.
Vedremo.

Citazione:
Il 24 che citi dice bene " chi avrà perseverato " quindi non giustificare islamici che sono in errore, non dare loro ragione, non convertirti alla loro religione, non credere che Sai Baba è la mia nuova reincarcazione, non iscriverti alla massoneria, non smettere di credere che sono il figli di Dio venuto a portare la rivelazione, non cedere a ideologie omicide elaborate da uomini, non abbandonarti al dubbio e al materialismo.
Questo ci leggo io.

E leggi male, o almeno con i paraocchi.
Perché è proprio la chiesa cattolica che non ha perseverato, ammettendo dentro di sé il male.
Secondo te, cosa direbbe Gesù dello IOR?
Ti pare una cosa che abbia una qualsiasi attinenza con i suoi insegnamenti?
I preti pedofili non avrebbero dovuto essere uccisi all'istante secondo il tuo ragionamento? Non sono tuoi nemici mortali?

Specifico che non ho nessuna particolare simpatia per l'Islam, così come non ne ho per nessuna religione, creazioni ESCLUSIVAMENTE umane.
Figurati che Buddha aveva detto che non dovevano nemmeno erigere statue con la sua immagine... ce ne sono milioni nel mondo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Redazione
Inviato: 13/8/2014 20:03  Aggiornato: 13/8/2014 20:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
MARSI: "Lo dica lei dove ha preso i numeri e poi vediamo se sono marxisti."

Gli americani dicono "be careful what you wish for, because you just might get it". Occhio a quello che chiedi, che poi rischia di avverarsi.

L'ultimo che mi ha rotto i coglioni sulle fonti (metteva in dubbio la storia di Jasenovac) ha finito per beccarsi 5 pagine fitte di citazioni storiche sulla vergognosa collaborazione fra Chiesa e nazifascismo.

Calvero
Inviato: 13/8/2014 20:07  Aggiornato: 13/8/2014 20:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Non mi sento essere partito in quarta.


.. e probabilmente è questo il punto. Non te ne accorgi.

Marsi, se posso dare un consiglio e te lo do, dovresti fare ordine nei livelli che affronti all'interno di un dibattito (che non è un discorso, sono due cose diverse).

Ad esempio, io adesso potrei quotare parte per parte quel che hai scritto, ma si trasformerebbe in una sorta di "battibecco" dove il punto limite per cui non deve diventare tale, è l'ultimo intervento in cui ti ho già risposto prima. Quindi è passato.

Allora ti rispondo in senso di principio.

Dai scontate troppe cose e senza che tu sia riuscito a mettere un punto fermo alle tue accuse, con quelle che dovevano essere delle precise premesse.

Io con l'italiano non sono bravo come Red_Knight, né Pispax, né Mazzucco, ma non ci vuole la stessa conoscenza per capire che te:

- l'hai detto quasi in tutti i modi che il tuo pensiero è fondamentalista, e/o quantomeno attinge a questo tipo di sentimento e, sinceramente, non posso abbassarmi a un livello tale per cercare di spiegare il fatto che Gesù Cristo non faceva appello a nessun cazzo di fondamentalismo e tu Sì ...

... trovatelo da solo il punto dove ti si è incantato il disco;

- esci dal solco, che più stai lì, più diventa profondo, ed entrerai nei discorsi circolari, quelli che ti danno ragione ovunque volgerai il tuo sguardo. Perché sarai dentro un bel loop....

... e questo mi è sufficiente, ma soprattutto dovrebbe essere sufficiente anche a Te per capire che sei su una strada tutta tua, mistificata da dogmi e puttanate secolari; per guerre che non ti appartengono e che, nel caso vi partecipassi, verresti masticato, ingoiato, digerito e cagato fuori che neanche hai fatto a tempo a prendere il numero di targa.

Citazione:
Se tu decidessi di intervenire e nella lotta tu uccidessi il sacerdote nero, saresti fondamentalista ?


Ecco, adesso fermati, tira un bel respiro e ragiona sulla domanda che hai fatto. Per benino. Ti sei incartato dentro una matrioska di concetti che hai portato su dei piani inclinati, da paura, e senza, per l'ennesima volta, che tu mi abbia portato un ragionamento che metta in luce come Mister Francesco non starebbe ipocritamente giocando con frasi ad effetto e senza minimamente vivificare le parole di chi dice di rappresentare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 13/8/2014 20:42  Aggiornato: 13/8/2014 20:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
Può mai essere vero che Gesù dopo essere venuto, aver fatto miracoli, essere stato torturato e crocifisso, risorto, tutto per costruire la sua chiesa intendesse per " porgi l'altra guancia " il lasciare annientare la stessa chiesa per cui lui ha fatto tutto quel bordello ?


Gesù Cristo è venuto per salvare gli uomini, non per costruire la Chiesa cattolica romana.

Se ti ritieni un cristiano, torna a Lui, a Gesù Cristo, non ad altri uomini che si autoproclamano mediatori terreni fra l'uomo e Dio.

"Come c'è un solo Dio, così esiste un solo mediatore fra Dio e gli uomini: Gesù Cristo, uomo anche lui.." (1Timoteo 2:5 ).

"Solo Gesù Cristo può darci salvezza!
Non esiste altro nome sotto il cielo che gli uomini possano invocare per essere salvati!" (Atti 4:12 ).

E non c’è da maravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce.
2 Corinzi 11:14 14

(Matteo 4,10) «Allora Gesú gli disse: “Vattene, Satana, poiché sta scritto: Adora il Signore Dio tuo e A LUI SOLO rendi il culto”.»


Non c'è altro mediatore fra Dio e gli uomini, è scritto nella Bibbia.

Sei cattolico e non credi alla Bibbia?

Citazione:
La chiesa di Gesù è l'Universo e nessuno può ne comprarlo.


Anche questa affermazione non è corretta, anche se non è una tua affermazione Marsi.

Ma è più corretta della tua, che pensi che Gesù Cristo sia venuto nel mondo per fondare la Chiesa Cattolica Romana e una religione.

La chiesa di Gesù Cristo è formata dal cuore degli uomini che credono in Lui.

Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini.
In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa.
Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Matteo 6

Gesù Cristo sa chi sono coloro che ce l'hanno in fondo al loro cuore, tu hai ancora un po' di confusione.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
invisibile
Inviato: 13/8/2014 20:50  Aggiornato: 13/8/2014 20:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
La chiesa di Gesù è l'Universo e nessuno può ne comprarlo.


Anche questa affermazione non è corretta, anche se non è una tua affermazione Marsi.

Ma è più corretta della tua, che pensi che Gesù Cristo sia venuto nel mondo per fondare la Chiesa Cattolica Romana e una religione.

La chiesa di Gesù Cristo è formata dal cuore degli uomini che credono in Lui.

Hai ragione sono stato poco chiaro.

Con Universo intendevo "le mura della chiesa", era un tentativo per mostrare a Marsi l'assurdità della concezione di chiesa che ci presenta (che non è "sua" ovviamente).

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
incredulo
Inviato: 13/8/2014 20:51  Aggiornato: 13/8/2014 20:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@invisibile

Citazione:
Figurati che Buddha aveva detto che non dovevano nemmeno erigere statue con la sua immagine... ce ne sono milioni nel mondo.


Se per questo anche nella Bibbia ci sta scritto...


Non avete altro Dio oltre me. Non fabbricarti nessun idolo e non farti nessuna immagine di quello che è in cielo, sulla terra o nelle acque sotto la terra (Es 20,3-5).

in quei luoghi sarete costretti a rendere culto a dèi fatti dagli uomini, semplici pezzi di legno e di pietra, che non sono in grado né di vedere, né di ascoltare, né di mangiare, né di sentire odori (Dt 4,28).

I loro idoli d’argento o d’oro, fabbricati da mani d’uomo. Hanno la bocca, e non parlano, gli occhi e non vedono. Hanno orecchi, e non ascoltano, naso e non sentono odori. Le loro mani non toccano, i loro piedi non camminano (Sal 115,2-7).


Ma è tutto un baciare statuine e immagini varie.

Immagini ovunque, reliquie di Santi, ossa, sangue, mummie, statue benedette e via andando, in un crescendo di idolatria senza fine.

La Bibbia per loro non vale, loro sono i mediatori, i pontefici....


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
DrHouse
Inviato: 13/8/2014 20:53  Aggiornato: 13/8/2014 21:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
RIMOSSO

Mi autosospendo per un po'.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
Joseph
Inviato: 13/8/2014 21:07  Aggiornato: 13/8/2014 21:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
JOSEPH: "E comunque, Massimo, se hai tempo, fai anche un articolo sui fatti positivi della Chiesa, sulle opere meritorie".

Fallo tu. Non sto scherzando, non è la solita boutade. Fallo, poi lo pubblichiamo e ne parliamo. A me di opere veramente "meritorie" (cioè scremate da ipocrisia, convenienza o secondi fini) ne risultano molto poche, a dir il vero.


Se sono cosi' poche, almeno elencale.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
invisibile
Inviato: 13/8/2014 21:09  Aggiornato: 13/8/2014 21:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ incredulo

Citazione:
Non fabbricarti nessun idolo e non farti nessuna immagine di quello che è in cielo, sulla terra o nelle acque sotto la terra (Es 20,3-5).

Ti ringrazio di Cuore. Non sai quanto è importante per me.
Il fatto è che la Bibbia non l'ho mai studiata ma solo letta tanti anni fa, poi come sai ho trovato la mia strada. Magari con questo episodio inizio a rileggerla, cosa che volevo fare da tempo...
E questa cosa, sapendo le parole di Buddha a riguardo, mi stava sul gargarozzo rispetto alla tradizione nostra.
Un bel sollievo ed un atra delle innumerevoli conferme.

Citazione:
Ma è tutto un baciare statuine e immagini varie.

Ipocrita per giunta, mentre le mogli non chiederebbero altro

Citazione:
reliquie di Santi, ossa, sangue, mummie

Sta cosa mi ha sempre fatto uno schifo che non ti dico...
Ma come, il tuo Maestro divino è un inno alla Vita e alla Gioia in ogni suo insegnamento, e tu ti metti a trafficare e a leccare le mummie?!?!?
Io sono allibito... non è che ci vuole un genio per fare 2+2 no?
La Vita è Vita e la morte è la morte, come si possono confondere le due cose?
Qui ci vogliono proprio le mille faccine di DJ

Citazione:
La Bibbia per loro non vale, loro sono i mediatori, i pontefici....

Si si, anche a Napoli una volta ho incontrato un tizio che mi ha detto che ci pensava lui...

(senza offesa per i napoletani eh? Che adoro).

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Maxwell38
Inviato: 13/8/2014 21:17  Aggiornato: 13/8/2014 21:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/8/2012
Da:
Inviati: 70
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
............L'ultimo che mi ha rotto i coglioni sulle fonti (metteva in dubbio la storia di Jasenovac) ha finito per beccarsi 5 pagine fitte di citazioni .........

Citazione è una cosa...fonte è un'altra.
Fonte n°1 :
----- Fu la Jugoslavia di Tito, dopo la guerra, a raccogliere e presentare al mondo la documentazione sui crimini di Jasenovac, che fu esposta al Museo dell'Olocausto di Belgrado...........

Come Hannibal Lecter che consiglia un ristorante vegano !!

DjGiostra
Inviato: 13/8/2014 21:57  Aggiornato: 13/8/2014 21:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
La bibbia dice anche:
Citazione:
6. E l’Eterno si pentì d’aver fatto l’uomo sulla terra, e se ne addolorò in cuor suo.
7. E l’Eterno disse: «Io sterminerò di sulla faccia della terra l’uomo che ho creato: dall’uomo al bestiame, ai rettili, agli uccelli dei cieli; perché mi pento d’averli fatti».
(Genesi 6:6,7)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Mrexani
Inviato: 13/8/2014 21:59  Aggiornato: 13/8/2014 21:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
''Non si fa la guerra nel nome di Dio'' .
Eh perché no? Non è un buon motivo per mobilitare e motivare i militi? non è forse vero che la guerra si fa, e sopratutto si vince, in nome e con il favore di dio, di Marte o di chi sa chi altro?

La verità è che il papa deve riempirsi la bocca di discorsi retorici e melensi, è lo spirito del tempo, discorsi indegni anche della lettera a babbo natale di un bambino di tre anni.
Anziché dire banalità del genere avrebbe dovuto parlare chiaro e dire... -Visto e considerato che la guerra si è sempre fatta, e che voi continuate a volerla fare, beh allora fatela! Ma fatela come Dio comanda! Non uccidete i bambini, non violentate le donne, trattate i conquistati come persone. Non usate i droni, il fosforo, l'uranio, i bombardamenti indiscriminati e tutti gli altri mezzucci da mezzi uomini. Non distruggete i luoghi di culto , gli asili, i musei e le case dei civili. Insomma se dovete cagare perché è la vostra natura, cagate nel vaso e non sul divano o dentro il frigorifero. Se non per una questione etica, almeno per una ragione estetica.-

DjGiostra
Inviato: 13/8/2014 22:01  Aggiornato: 13/8/2014 22:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Invisibile:
Citazione:
Qui ci vogliono proprio le mille faccine di DJ

E falle !! Mica ho i diritti d'autore !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nichiren
Inviato: 13/8/2014 22:08  Aggiornato: 13/8/2014 22:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

CItazione:
La bibbia dice anche:
6. E l’Eterno si pentì d’aver fatto l’uomo sulla terra, e se ne addolorò in cuor suo.

Troppo tardi,ormai il danno è fatto

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 13/8/2014 22:09  Aggiornato: 13/8/2014 22:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PS:
SE dio esiste E' sicuramente complice di queste neffandezze chiamate
guerre.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
ELFLACO
Inviato: 13/8/2014 23:34  Aggiornato: 13/8/2014 23:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
DjGiostra

CItazione:
La bibbia dice anche:
6. E l’Eterno si pentì d’aver fatto l’uomo sulla terra, e se ne addolorò in cuor suo.

Troppo tardi,ormai il danno è fatto


Fortissima

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
invisibile
Inviato: 13/8/2014 23:35  Aggiornato: 13/8/2014 23:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
SE dio esiste E' sicuramente complice di queste neffandezze chiamate
guerre.

Diamo per buono che sei un uomo adulto.

Se io ti regalo un coltello per affettare il pane, e tu ci sgozzi tua moglie, io sono complice dell'omicidio che hai commesso?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
ohmygod
Inviato: 14/8/2014 0:35  Aggiornato: 14/8/2014 0:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
FORTISSIMA ELFLACO

"storia numerata"
dato che è una "storia numerata" prima del 6 vi è il 5 che serve per introdurre il perchè del 6. dopo vi è il 7 che va oltre il 6.
nel 7 il "Numerante" tende a far sragionare Geova in quanto l'eterno, secondo il traduttore, se la prende pure con tutti gli animali senza specificarne il motivo ... naturalmente data la "storia" il 5, il 6 e il 7 sono utilizzati per introdurre il diluvio: l'8.

"storia oraria"
Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
dato l'uomo, dato dio
il Bushiano: dio è con noi, sarebbe interessante conoscere chi è quel dio anglo_neocon, così in parte si spiegherebbe quale ruolo si sia ritagliato
quel dio nel medio caos d'oriente.

Margie
Best regard

Pispax
Inviato: 14/8/2014 0:42  Aggiornato: 14/8/2014 0:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi

Citazione:
Vedete, il mondo ha capito che 50 anni di ideologia sinistrorsa, buonista, multiculturalista ecc... hanno rincoglionito gli europei, gli hanno fatto dimenticare le proprie radici e la propria identità. Sopratutto gli hanno fatto dimenticare che la forza e la lotta sono parte importante della loro identità. Il mondo usa una tecnica per ottenere cose dagli europei e piegarli alle proprie volontà ed è farli sentire in colpa per il loro passato e gli europei abboccano. Ci dobbiamo scrollare di dosso queste ideologie di merda e tornare ad essere forti.


Queste parole mi erano rimaste in testa. Non capivo perché.
Mi suonavano come qualcosa di familiare. Le avevo già sentite. Stesse parole, identici argomenti, solita retorica.
La vecchiaia, maledizione. Ci vuole un po' a ingranare.

Allora ho provato a leggerle a voce alta.
Poi è scattato il collegamento.
Lo schifo ha trovato un nome.

Marsi, ma ancora qui stai?
Presto che c'è poco tempo!
A Utoya il campus dei Giovani Sinistrati sta per finire!

Marsi
Inviato: 14/8/2014 1:46  Aggiornato: 14/8/2014 1:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ invisibile:

Ben venga il tuo intervento purchè costruttivo e non offensivo contro la mia persona.
Allora.
Noi siamo uno tutto è uno. Mi sembra gnosi. E' dottrina tua.
Di non odiare il nemico lo insegnano anche i maestri marziali, eliminare odio e rabbia contro il nemico porta a uno status mentale più adatto alla riuscita della battaglia.

" Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato pure in cielo, tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto pure in cielo ".

Matteo 16, 18 - 19.

Vuole la sua chiesa, nomina uno su tutti gli altri e gli dà autorità e potere superiori agli altri discepoli.
Esorcizzato il tuo pensiero.
Questo non toglie che il clero sia peccatore non fraintendere. Tutti siamo peccatori anche il papa e San Francesco.
Certo dire che quella cattolica è la chiesa di Gesù e le altre no mi viene difficile. Ad oggi non so cosa stiano sbagliando gli ortodossi, i copti e gli armeni.
Sicuramente non sono la chiesa di Gesù i protestanti e gli anglosassoni non mi ricordo nemmeno come si chiamano.

Inizialmente erano chiamate chiese i raggruppamenti di cristiani, tutto qui. Poi che ti fai il palazzo, che ci metti l'obelisco, le statue o i quadri credo che di fronte a Dio queste cose siano totalmente irrilevanti.

Non mi arrogo nulla però se vedi quelli che adorano Satana e sacrificano a lui non serve essere Dio per capire che sono il male no ?

Dobbiamo chiarire la cosa del lusso sfrenato. Se c'è una bella statua ai musei vaticani quella non è del papa o dei cardinali ma mia, tua e di ogni cristiano.
Se invece c'è uno del clero che accumula beni, denari ecc... per sè e non per usarli in bene allora credo che non stia facendo la cosa giusta.

Dopo il concilio vaticano II mi sa che la chiesa si è piegata alla massoneria quindi al male puro come dici tu.

@ redazione:

" Chiedi e ti sarà dato ", portane pure 50 di pagine ! Non mi dispiaceranno.

@ Calvero:

Caro calvero,

non ti ho chiesto di psicanalizzarmi ma delle semplici risposte a quesiti e commenti su un ragionamento.
Ancora li aspetto.

Marsi
Inviato: 14/8/2014 2:35  Aggiornato: 14/8/2014 2:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ incredulo:

Lo riporto qui anche per te:

" Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato pure in cielo, tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto pure in cielo ".

Matteo 16, 18 - 19.

In questi versi si legge che Gesù fonda una chiesa, mette uno un po' più su rispetto agli altri ( papa, gerarchia ) e gli dà autorità sulla terra e in cielo, cioè sulle cose terrene e celesti.
Solo Gesù è mediatore. Vero. Ma è vero anche che Gesù stesso nomina gli apostoli e lo Spirito Santo scende su di loro, lo stesso Spirito che resuscita Gesù ed è parte integrante di Dio stesso. E' questi che opera, che guida, che indirizza le azioni degli apostoli. E' a questi che confessi i tuoi peccati, è questi che, si spera, abbia aiutato il clero a stabilire i dogmi.
Ora anche a me riesce molto ma molto difficile credere che certi vescovi, preti e papi abbiano ricevuto lo Spirito Santo e da questo siano guidati. Di alcuni mi rifiuto proprio. C'era un cardinale che non credeva all'esistenza di Satana, Giovanni paolo II disse che l'inferno è uno stato mentale non un luogo vero e proprio anche se non materiale, Bergoglio ha raccontato a Scalfari che l'uomo sta sopra gli angeli, un prete fondò arcigay ecc... Sono tutte eresie e manifestazioni di assenza di fede, di sbandamento puro. Nelle più alte sfere del clero !! Credo che noi non sappiamo cosa sia stata le chiesa vera, penso che questa abbia iniziato il suo periodo di crisi all'indomani della breccia di Porta Pia quando la massoneria armata entra di forza a Roma. Un esempio di sacerdote vero sono gli apostoli. Facevano le stesse opere di Gesù, guarivano malati, parlavano lingue che non conoscevano, resuscitavano morti. Cioè erano delle copie di Gesù perchè attraverso loro agiva lo Spirito Santo che è Dio.
Avresti problemi ad avere un clero così ? A confessare i tuoi peccati ? Ti opporresti a loro ? Avresti i dubbi che hai adesso ? Diresti Gesù non voleva una chiesa, non voleva un clero ?
Oggi abbiamo mille dubbi perchè c'è un problema nella chiesa. E' corrotta lo so ma non è dubitando alla radice che la si aiuta.

@ Pispax:

Confesso. Sono Breivik e scrivo dal manicomio criminale, mi hanno dato pure il privilegio di usare internet
Comunque c'è un articolo di questo sito che mostra come Breivik sia un'operazione NATO.

incredulo
Inviato: 14/8/2014 7:34  Aggiornato: 14/8/2014 7:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
" Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato pure in cielo, tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto pure in cielo ". Matteo 16, 18 - 19.

In questi versi si legge che Gesù fonda una chiesa, mette uno un po' più su rispetto agli altri ( papa, gerarchia ) e gli dà autorità sulla terra e in cielo, cioè sulle cose terrene e celesti.


Ritorna a Gesù Cristo Marsi, lascia perdere.

L'idea del papato che si fonda appunto sulla errata interpretazione del passo biblico in Matteo, ha acquistato importanza a poco a poco nel corso dei secoli.
Quanto alla infallibilità del papa, questo dogma venne sancito nel 1870, nonostante la forte opposizione all'interno del cattolicesimo stesso.
Che Pietro, primo papa secondo la tradizione cattolica, fosse ben lontano dall'essere infallibile, ce lo mostrano i seguenti passi biblici, in cui egli fu riprovato: Galati 2:11-14; Matteo 26:69-75.


Ancora:

Appare chiaro che "la pietra" di cui Cristo parla non è Pietro, ma la sua confessione di fede, cioè Cristo stesso.
Pietro dice infatti: "Tu sei il Cristo, il Figliuolo dell'Iddio vivente".
Nell'originale la parola greca che viene tradotta con "questa" è taute, che grammaticalmente indica la confessione di Pietro,
"Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente" (verso 16) come la pietra di cui parla il verso. Questo è il significato dell'affermazione di Gesù

Ti ricordo che questo è l'unico passo che giustificherebbe, secondo loro chiaramente, l'esistenza della Chiesa romana, lo ripeto, l'unico in tutte le Scritture.

Un po' pochino per dichiarare che la chiesa di Roma sia stata voluta da Gesù Cristo.

Citazione:
Solo Gesù è mediatore. Vero. Ma è vero anche che Gesù stesso nomina gli apostoli e lo Spirito Santo scende su di loro, lo stesso Spirito che resuscita Gesù ed è parte integrante di Dio stesso. E' questi che opera, che guida, che indirizza le azioni degli apostoli. E' a questi che confessi i tuoi peccati, è questi che, si spera, abbia aiutato il clero a stabilire i dogmi.


Non ne abbiamo bisogno di tutte queste parole, neanche della confessione a un prete, neanche dei dogmi papali.

Tu e Gesù Cristo, unico mediatore fra te e Dio, tu nel segreto del tuo cuore, quel luogo che non ha segreti per Gesù Cristo.

"Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, PREGA IL PADRE TUO NEL SEGRETO; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
Pregando poi, non sprecate parole COME I PAGANI i quali credono di venire ascoltati a forza di parole.
Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno ancor prima che gliele chiediate" Matteo 6,5


Tutto il resto è opera della mente, per giustificare tutte le logiche umane che sorreggono l'impalcatura ecclesiastica.

Infallibilità papale?

Suvvia Marsi......

Citazione:
Ora anche a me riesce molto ma molto difficile credere che certi vescovi, preti e papi abbiano ricevuto lo Spirito Santo e da questo siano guidati. Di alcuni mi rifiuto proprio. C'era un cardinale che non credeva all'esistenza di Satana, Giovanni paolo II disse che l'inferno è uno stato mentale non un luogo vero e proprio anche se non materiale, Bergoglio ha raccontato a Scalfari che l'uomo sta sopra gli angeli, un prete fondò arcigay ecc... Sono tutte eresie e manifestazioni di assenza di fede, di sbandamento puro. Nelle più alte sfere del clero !! Credo che noi non sappiamo cosa sia stata le chiesa vera, penso che questa abbia iniziato il suo periodo di crisi all'indomani della breccia di Porta Pia quando la massoneria armata entra di forza a Roma.


Ti riesce molto difficile credere a queste cose?

Per forza.

In tutto questo Gesù Cristo è assente.

Perchè continui a difenderli allora?

Solo perchè si dichiarano seguaci di Gesù Cristo a parole?

Quel Gesù Cristo, unico mediatore che è stato sostituito oggi dalla "Regina dei Cieli".

Oggi fra i cattolici, Gesù Cristo è al quinto posto nelle preghiere dei "fedeli", dopo la Madonna e padre Pio, chissà perchè...

Al primo posto c'è la "Regina dei Cieli", quella figura a cui Bergoglio ha recentemente consacrato Roma e il mondo intero e di cui Giovanni Paolo II si dichiarava: "Totus tuum".

Non vedi che i simboli del Vaticano sono gli stessi di Washington D.C., con obelisco e cupola a sancire la potenza terrena del papato?

Qualche domanda non te la fai?

Citazione:
Un esempio di sacerdote vero sono gli apostoli.
Facevano le stesse opere di Gesù, guarivano malati, parlavano lingue che non conoscevano, resuscitavano morti.
Cioè erano delle copie di Gesù perchè attraverso loro agiva lo Spirito Santo che è Dio. Avresti problemi ad avere un clero così ?
A confessare i tuoi peccati ?
Ti opporresti a loro ? Avresti i dubbi che hai adesso ?
Diresti Gesù non voleva una chiesa, non voleva un clero ?


Ti rispondo con le parole di Gesù Cristo stesso.

"Chi crede in me compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi" (Gv 14,12).

Che te ne fai del Clero?

Soprattutto di questo clero, indiscutibilmente satanico?

Citazione:
Oggi abbiamo mille dubbi perchè c'è un problema nella chiesa.
E' corrotta lo so ma non è dubitando alla radice che la si aiuta.


Perchè vuoi aiutarla?

Te l'ha chiesto Gesù Cristo?

A me non risulta....

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 8:52  Aggiornato: 14/8/2014 8:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Nichiren :
Citazione:
Troppo tardi,ormai il danno è fatto


Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 8:57  Aggiornato: 14/8/2014 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Invisibile:
Diamo per buono che anche tu lo sia.

Citazione:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane, e tu ci sgozzi tua moglie, io sono complice dell'omicidio che hai commesso?

Se stai li a guardare mentre lo faccio e , avendone la possibilita' di fermarmi
non lo fai, SI SEI COMPLICE moralmente e giuridicamente !
Senza contare che il tuo dio sapeva benissimo fin dall'inizio come sarebbe
andata.
Quindi la domanda giusta sarebbe:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane SAPENDO BENISSIMO CHE TU CI
SGOZZERAI TUA MOGLIE e tu ci sgozzi tua moglie , io sono complice ?
Adesso rispondi tu.. (Dubito che lo farai..)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 9:50  Aggiornato: 14/8/2014 10:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi

Citazione:
Noi siamo uno tutto è uno. Mi sembra gnosi. E' dottrina tua.

Nessuna dottrina.
Piuttosto visione filosofica e spirituale che non è gnosi e basta, che così abbiamo archiviato nella casella mentale dove poter giudicare.
Questa è una Verità conosciuta da millenni, millenni prima di Gesù.

Citazione:
Di non odiare il nemico lo insegnano anche i maestri marziali, eliminare odio e rabbia contro il nemico porta a uno status mentale più adatto alla riuscita della battaglia.

Questo è solo il significato superficiale.
Quello che è prezioso per noi tutti è in profondità.

Continui a non capire quello che ho scritto: il nemico sei TU, e questa cosa ha vari significati. Se ti fermi sempre al primo, a quello superficiale, non ti servirà a niente e non servirà al tuo nemico.

Non è Gesù che ci ha detto di amare anche i propri nemici?
Questo non vuol dire ANCHE che il nostro compito è di CERCARE DI SALVARE anche i propri nemici?
E perché dovremmo?
Perché siamo UNO.

Come vedi la profondità esiste, non si può ignorare.

Citazione:
" Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato pure in cielo, tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto pure in cielo ".

Matteo 16, 18 - 19.

Vuole la sua chiesa, nomina uno su tutti gli altri e gli dà autorità e potere superiori agli altri discepoli.
Esorcizzato il tuo pensiero.

Stesso errore. Rimani in superficie.
Ma davvero credi che il Figlio di Dio parlasse in modo superficiale?
Per esempio, tra me e INCREDULO abbiamo gìà approfondito in parte quelle parole.
La chiesa è l'insieme del Cuore degli uomini che credono in lui e le sue "mura" sono l'Universo.
Il fatto che tu abbia scritto "esorcizzato" rivela che hai deciso che sono tuo nemico.
E lo hai deciso perché certe cose che scrivo mettono in crisi il tuo "edificio interiore".
Sappi che quell'edificio va raso al suolo prima di incontrare il divino (consiglio di farlo con cautela).
Lui in quel tipo di costruzioni NON può entrare, perché li comandi TU.
Perché è nella mente che si edificano gli edifici delle falsità.
Nel Cuore non è possibile.

Citazione:
Certo dire che quella cattolica è la chiesa di Gesù e le altre no mi viene difficile

Abbiamo fatto un passo avanti.
A me mi viene IMPOSSIBILE dirlo.
Avevo 10 anni (tipo). Famiglia atea ma nonna cattolicissima. Mi portava in chiesa per salvarmi l'anima.
Io avevo una forte attrazione innata per i santi, le storie dei profeti etc. S. Francesco era il mio idolo, anche perché come me amava molto la natura.
Un giorno mi porta a S. Pietro e io rimango di sasso. Mi ricordo tutto, come un film: l'entrata, l'enorme spazio, la ricchezza dei marmi e la pietà alla destra dell'entrata. L'altare che mette soggezione, l'altezza della cupola... ma soprattutto mi ricordo il mio forte disorientamento. Non riuscivo a capire come quello che vedevo avesse una qualche attinenza con quello che imparavo a scuola e con il mio idolo, così puro e così povero, la cui gioia era parlare con gli animali del bosco.
Sono rimasto molto turbato.

Avevo ragione io, non il Papa, non i cardinali.
Io.
Un bambino.
Loro sono in torto marcio.

La chiesa cattolica non è la chiesa di Gesù.
E' un FATTO non una opinione, ed è facilmente verificabile, anche da un bambino di 10 anni.


Citazione:
Inizialmente erano chiamate chiese i raggruppamenti di cristiani, tutto qui. Poi che ti fai il palazzo, che ci metti l'obelisco, le statue o i quadri credo che di fronte a Dio queste cose siano totalmente irrilevanti.
Non mi arrogo nulla...

L'hai appena fatto. Di nuovo.
Hai dichiarato che TU credi di sapere cosa sia irrilevante o meno per Dio.
Mi mandi il tuo telefono in PM così quando ho qualche dubbio a riguardo mi puoi illuminare?
Marsi, è evidente che a volte non sei consapevole del significato del tuo pensiero.
Questo auto-permettersi di giudicare al posto di Dio, è ESATTAMENTE quello che ha portato le religioni ad auto-permettersi di comportarsi all'opposto di quello che professano.
E che sarà mai una chiesetta... un obelischino... una banchetta... un traffichino piccolo piccolo di armi... una piccinina stragetta di indios... tanto poi mi vado a confessare e tutto è a posto.
Sono arrivati a perdonare omicidi PRIMA che vengano commessi, quando uno dei comandamenti parla chiaro: non uccidere.
Non uccidere significa non uccidere. Se lo infrangi nessun uomo può perdonarti e chi lo fa si sta mettendo al posto di Dio.
Come vedi io, pur non appartenendo a nessuna religione, sono il peggiore degli integralisti.

Citazione:
Dobbiamo chiarire la cosa del lusso sfrenato. Se c'è una bella statua ai musei vaticani quella non è del papa o dei cardinali ma mia, tua e di ogni cristiano.

Falso. Perché se io, che sono cristiano, vado a prendere la pietà di Michelangelo per venderla e dare il ricavato ai bambini che muoiono di fame, mi arrestano e finisco in galera.
Col cazzo che è tua.
Prova a prendere la Mercedes blimdata del cardinale per farci un giretto, vedi che ti succede.
Prova ad entrare nell'appartamento di lusso all'attico nel centro di Roma, con vista magnifica e tutti i confort... divertiti con il TUO appartamento.
Loro dicono che è anche tua, ma è l'ennesima menzogna, la menzogna su cui hanno costruito la falsa chiesa in cui credi.
E non hai risposto alla mia domanda: perché la chiesa ha bisogno di tale lusso sfrenato?
Sei stato ingannato, così come miliardi di persone.
E dimmi Marsi; CHI è che inganna l'Uomo?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 10:02  Aggiornato: 14/8/2014 10:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Se stai li a guardare mentre lo faccio e , avendone la possibilita' di fermarmi
non lo fai, SI SEI COMPLICE moralmente e giuridicamente !

Stai applicando le regole umane della giustizia dei tribunali a Dio?

Citazione:
Quindi la domanda giusta sarebbe:

A ecco, è la domanda che è sbagliata.

Citazione:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane SAPENDO BENISSIMO CHE TU CI
SGOZZERAI TUA MOGLIE e tu ci sgozzi tua moglie , io sono complice ?

Vostro Onore! Obiezione!

L'accusa da per provata una ipotesi!
Inoltre ignora deliberatamente un aspetto fondamentale che è già stato provato oltre ogni ragionevole dubbio: la capacità dell'omicida di scegliere, anche detto libero arbitrio.

(il giudice)
Accolta!

Sei TU che hai portato la questione su di un piano non consono per cui ora veditela con te stesso, non con me.
Rispondi alla mia domanda, non alla tua.
Oppure non farlo, non succede niente te lo assicuro, l'universo continuerà ad esiste anche senza di me e te.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 10:11  Aggiornato: 14/8/2014 10:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
L'accusa da per provata una ipotesi!

Ho riso più del dovuto nel leggere queste parole visto il tema trattato.

CItazione:
la capacità dell'omicida di scegliere, anche detto libero arbitrio.

Sempre sia lodato.

Citazione:
l'universo continuerà ad esiste anche senza di me e te.

Bellissima frase,su questo convengo appieno.
Eppure tu stesso hai rinominato l'uomo come il giardiniere del mondo.
Ma un giardino senza cure diventa brutto e rischia di morire,ma se l'uomo dovesse scomparire dalla terra il giardino terrestre tornerebbe a fiorire e smetterebbe di respirare i veleni da noi emessi.
Non ti pare una contraddizione ??

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 10:14  Aggiornato: 14/8/2014 10:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Svicolone:
Citazione:
Stai applicando le regole umane della giustizia dei tribunali a Dio?


Citazione:
L'accusa da per provata una ipotesi!

Il tuo dio se e' onnipotente (=che puo' TUTTO) e' anche onniscendente
e SA quello che deve avvenire prima che avvenga.

Citazione:
Inoltre ignora deliberatamente un aspetto fondamentale che è già stato provato oltre ogni ragionevole dubbio: la capacità dell'omicida di scegliere, anche detto libero arbitrio.

Assolutamente no !! MA io tuo dio SA che scelta fara' l'uomo.

Citazione:
Sei TU che hai portato la questione su di un piano non consono per cui ora veditela con te stesso, non con me.

Ma anche no.
E'incredulo che cita sempre la bibbia.

Citazione:
Rispondi alla mia domanda, non alla tua.



Citazione:
Oppure non farlo, non succede niente te lo assicuro, l'universo continuerà ad esiste anche senza di me e te.

L'unica cosa sensata che hai detto.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Pyter
Inviato: 14/8/2014 10:15  Aggiornato: 14/8/2014 10:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ma è tutto un baciare statuine e immagini varie.

Immagini ovunque, reliquie di Santi, ossa, sangue, mummie, statue benedette e via andando, in un crescendo di idolatria senza fine.



Inchini pagani di madonne al mafioso di turno con annessa farsa mediatica.
Inchini pagani di navi a isole gigliate con annessi 32 morti.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
invisibile
Inviato: 14/8/2014 10:18  Aggiornato: 14/8/2014 10:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Ho riso più del dovuto nel leggere queste parole visto il tema trattato.

Riso... perché?

Mi interessa veramente.

Citazione:
l'universo continuerà ad esiste anche senza di me e te. Bellissima frase,su questo convengo appieno. Eppure tu stesso hai rinominato l'uomo come il giardiniere del mondo. Ma un giardino senza cure diventa brutto e rischia di morire,ma se l'uomo dovesse scomparire dalla terra il giardino terrestre tornerebbe a fiorire e smetterebbe di respirare i veleni da noi emessi. Non ti pare una contraddizione ??

Intendevo esattamente quello che ho scritto: "me e te": Invisibile e DJ.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Suspiria
Inviato: 14/8/2014 10:22  Aggiornato: 14/8/2014 10:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 426
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Apro una parentesi.

Relativamente al cristianesimo direi che l'addossare sempre e solo colpe all'uomo e con il parevento del libero arbitrio è solo un tentativo di sfuggire alle lacune e contraddizioni di una religione che fa acqua da tutte le parti.

Lasciando un secondo da una parte la questione della libertà nel senso di qualità positiva o meno che sia, direi che nel momento in cui si dice che esiste un creatore e che ha creato ogni cosa, va da sè che qualunque cosa esista ed il suo funzionamento, compreso il pensiero e comportamento umano, sono opera di questo creatore. Quindi il bene ed il male esistono perchè il creatore così ha deciso, così ha creato le sue creature. Inoltre è sempre dio che stabilisce cosa per lui sia bene e cosa sia male, d'altronde è giudice indiscusso. Poi abbiamo la questione dell'onnipotenza e onniscienza. Quest'ultima direi che comprenda anche la capacità di sapere in anticipo cosa succederà, cosa farà Tizio e cosa Caio.

Quindi tutta questa baraonda, nel bene e nel male, è innanzitutto colpa di dio in quanto appunto creatore.

Quanto alla questione dell'uomo come custode o giardiniere è solo l'ennesimo fattore antropocentrico religioso che nulla ha a che vedere con la realtà. Per milioni di anni la natura ha fatto il suo corso senza di noi e continua a farlo. Scientificamente non ci sono riscontri in ciò, nè l'uomo ha il ruolo ecologico di custode.

Nichiren
Inviato: 14/8/2014 10:32  Aggiornato: 14/8/2014 10:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Riso... perché?

Lasciamo perdere,conviene.

Citazione:
ntendevo esattamente quello che ho scritto: "me e te": Invisibile e DJ.

Ho posto una domanda e sono sicuro che tu abbia afferrato il concetto appieno.
E' appurato che l'uomo crea un disagio enorme alla terra stessa (evitiamo i commentini del tipo :" Io no,io faccio la differenziata,sono un bravo cittadino e pago pure il canone Rai).
Ora tu stesso nomini l'uomo il giardiniere del mondo,ma come può essere il suo giardiniere visto che la sua scomparsa non recherebbe alcun danno al pianeta terra ??
Anzi,la terra stessa ne gioverebbe,riprendendosi pian piano tutte le aree inutilmente devastante dal cemento tornando ad essere un paradiso per tutte le creature animali.
Sarebbe un finale giusto viste le opere compiute dall'uomo fino ad oggi.

My 2 cents.

La verità è nel silenzio
invisibile
Inviato: 14/8/2014 10:42  Aggiornato: 14/8/2014 10:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Suspiria
Ne abbiamo discusso per EONI (a me sembrano tali )...

Cerco di sintetizzare ma l'argomento è molto vasto.

Citazione:
direi che nel momento in cui si dice che esiste un creatore e che ha creato ogni cosa, va da sè che qualunque cosa esista ed il suo funzionamento, compreso il pensiero e comportamento umano, sono opera di questo creatore

Non se una delle sue creature, l'Uomo, ha a sua volta il potere creativo.
La responsabilità di avere creato un essere creativo a sua volta è di Dio, ma se tu hai il potere di creare cosa ne fai è responsabilità tua.

Citazione:
Quindi il bene ed il male esistono perchè il creatore così ha deciso, così ha creato le sue creature.

Io la vedo diversamente.
Il Creatore ha creato un essere che può scegliere e creare.
Il male è creatura umana perché in senso universale il male non esiste, esiste la crescita (Vita) ed esiste la morte. O vai su o vai giù.
Il male è, per così dire, un mondo creato dall'uomo per cercare di "mettersi da parte", di sfuggire alle leggi universali, troppa fatica... Un tentativo (che non funziona) per ingannare e controllare l'esistenza.

Citazione:
Inoltre è sempre dio che stabilisce cosa per lui sia bene e cosa sia male

Come sopra. Siccome vediamo che è la Vita che ci porta Gioa e Amore, consapevolezza e condivisione, crescita e saggezza, sappiamo che bene è vita, e "male" è morte.
In questo va inclusa la "vita oltre la vita" altrimenti non ha senso.

Citazione:
Poi abbiamo la questione dell'onnipotenza e onniscienza. Quest'ultima direi che comprenda anche la capacità di sapere in anticipo cosa succederà, cosa farà Tizio e cosa Caio.

Ma se Dio ha dato il libero arbitrio e il potere creativo all'Uomo, significa che non voleva fare tutto da solo, altrimenti anche questo non avrebbe senso.
Che fai, dai simili straordinarie capacità ad un tizio e poi gli dici che non ci può fare niente?
Ecco "i giardinieri del mondo".

Citazione:
Quindi tutta questa baraonda, nel bene e nel male, è innanzitutto colpa di dio in quanto appunto creatore.

Per me questa è solo una delle miriadi di scuse che ci inventiamo per sfuggire alla Vita.

Citazione:
Quanto alla questione dell'uomo come custode o giardiniere è solo l'ennesimo fattore antropocentrico religioso che nulla ha a che vedere con la realtà. Per milioni di anni la natura ha fatto il suo corso senza di noi e continua a farlo. Scientificamente non ci sono riscontri in ciò, nè l'uomo ha il ruolo ecologico di custode.

Non sappiamo letteralmente nulla di cosa sia successo in MILIARDI di anni, in EONI. Qualche piccolo frammento e molte teorie.
Invece è un FATTO che noi siamo gli unici esseri, a quanto ci è dato sapere, con il potere creativo e il libero arbitrio.
"Giardinieri del mondo" non è inteso in senso ecologico.
E' spirituale, ma che comprende anche la sfera ecologica.
Il mondo non è la Terra, è l'Universo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 10:48  Aggiornato: 14/8/2014 10:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Ho posto una domanda e sono sicuro che tu abbia afferrato il concetto appieno. E' appurato che l'uomo crea un disagio enorme alla terra stessa (evitiamo i commentini del tipo :" Io no,io faccio la differenziata,sono un bravo cittadino e pago pure il canone Rai). Ora tu stesso nomini l'uomo il giardiniere del mondo,ma come può essere il suo giardiniere visto che la sua scomparsa non recherebbe alcun danno al pianeta terra ?? Anzi,la terra stessa ne gioverebbe,riprendendosi pian piano tutte le aree inutilmente devastante dal cemento tornando ad essere un paradiso per tutte le creature animali. Sarebbe un finale giusto viste le opere compiute dall'uomo fino ad oggi.

Io intendevo esattamente quello che ho scritto: Io e DJ.

Se ti va di rispondere (e addirittura imbastire un discorso) ad una tua interpretazione personale che è sbagliata (lo dico io perché ne ho l'autorità, essendo l'autore della frase), fai pure, ma senza di me.

Io non posso rispondere di qualcosa che non ho detto.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 10:53  Aggiornato: 14/8/2014 10:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Io non posso rispondere di qualcosa che non ho detto.

Ahh cara vecchia exit strategy.
Ora stai anche negando di aver nominato l'uomo il giardiniere del mondo in più e più discussioni e quando una persona ti fà notare che il mondo girerebbe nello stesso modo senza la presenza di esso ti metti sulla difensiva.

Va bene.

La verità è nel silenzio
Davide71
Inviato: 14/8/2014 10:54  Aggiornato: 14/8/2014 10:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ciao a tutti:

per me si può anche fare la guerra nel nome di Dio, però voglio vedere la delega!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 10:56  Aggiornato: 14/8/2014 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Davide71:
Citazione:
per me si può anche fare la guerra nel nome di Dio, però voglio vedere la delega!

Voce del sito.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 10:57  Aggiornato: 14/8/2014 10:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Svicolone

Facile nevvero?
Rimane la mia constatazione di quello che hai fatto.
Sai DJ, fino a quando tu non imparerai a trattare questo tipo di argomenti nel modo giusto, sarà impossibile per chiunque procedere insieme a te in modo costruttivo. Ti rimarra da fare solo i giochetti che sappiamo.

Citazione:
Il tuo dio se e' onnipotente (=che puo' TUTTO) e' anche onniscendente e SA quello che deve avvenire prima che avvenga.

Ma ancora?!?!?!?!?!?!?!?!

aspè ...



Ne abbiamo parlato per eoni e sappiamo il tuo e il mio pensiero e sappiamo che non siamo d'accordo. Pace.
Ti sei dimenticato tutto?
Cazzi tuoi.


Citazione:
Assolutamente no !! MA io tuo dio SA che scelta fara' l'uomo.

Come sopra DJ.
Perché ritorni SEMPRE sulle stesse cose?
Ti si è incantato il disco.
Non ti ho dato la risposta che volevi? Lo so bene credimi. Ti ho dato milioni di volte la mia risposta. Non ti piace?
Pace.

Citazione:
Sei TU che hai portato la questione su di un piano non consono per cui ora veditela con te stesso, non con me.

Ma anche no. E'incredulo che cita sempre la bibbia.

Ma LOL
Hai fatto esattamente quello che dico nella citazione che hai riportato, e nemmeno te ne accorgi.
Qui ci sta la musichetta di mission impossible...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 11:00  Aggiornato: 14/8/2014 11:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Io non posso rispondere di qualcosa che non ho detto.

Ahh cara vecchia exit strategy.

Prova che io ho detto quello che hai capito tu o ritira questa affermazione.

Citazione:
Ora stai anche negando di aver nominato l'uomo il giardiniere del mondo in più e più discussioni...

Provalo o ritira la tua affermazione.

Sono serio Nichiren.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 11:05  Aggiornato: 14/8/2014 11:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Prova che io ho detto quello che hai capito tu o ritira questa affermazione.

Ti ho posto una domanda più in alto e non hai voluto rispondere.
Ti ho chiesto,visto che definisci l'uomo il giardiniere del mondo,come possa esso esserne il giardiniere in quanto la terra ne gioverebbe dalla sua scomparsa.
Vediamo quanto dura questo teatrino.

Citazione:
Provalo o ritira la tua affermazione.

Tu stesso hai scritto :" Io non posso rispondere di qualcosa che non ho detto. ":
Fai tu.

Citazione:
Sono serio Nichiren.

Anche io.
Ho posto una domanda visibile a tutti e sarei curioso di avere una tua risposta.
Grazie.

edit

Spero di sbagliarmi,ma se tu credi che la mia domanda sia stata scaturita da ciò che hai detto a Dj ti sbagli.
E' una domanda scaturita dalle tue stesse parole sull'uomo.
Ne più ne meno.

La verità è nel silenzio
Suspiria
Inviato: 14/8/2014 11:10  Aggiornato: 14/8/2014 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 426
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@invisibile

Rimanendo strettamente a livello di religione cristiana così come la passa il convento o nello specifico la dottrina cattolica, se un dio dal nulla crea tutto, anche creature creatrici e li dota della possibilità di fare azioni che vengono giudicate in senso positivo e negativo, la responsabilità è più divina che umana e senza contare il fatto che chi propina il cristianesino frolla i cosiddetti al prossimo proprio ribattendo sul tasto che dio è scontento della creazione corrotta. Però se è proprio lo stesso dio che non vuole il male che per primo lo crea e dota le creature della capacità compiere azioni gradite e non, tutta la faccenda è assurda e non sta in piedi.

Mi spiace non siamo giardinieri di nulla. Piante ed animali vivono la loro vita senza il nostro aiuto e così hanno fatto nel tempo.
L'universo è l'universo e la Terra e la Terra e per ora, a parte qualche giretto nelle immediate vicinanze e qualche sonda un pò più in là, all'universo fotte una beata sega di noi e delle nostre seghe mentali antropocentiche e spirituali. E neanche il fatto di creare manufatti e manipolare la materia contano per provare un qualcosa di divino in noi o una qualche influenza a livello cosmico del nostro fare e pensare.

Poi non si tratta di sfuggire alla Vita, alle proprie responsabilità. La mia era solo una parentesi per mettere il dito nella piaga sulla religione e palesi contraddizioni teologiche, seghe metali spirituali e trascendenti varie comprese.

DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 11:12  Aggiornato: 14/8/2014 11:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:
Citazione:
Rimane la mia constatazione di quello che hai fatto.

E cosa avrei fatto ??

Citazione:
Sai DJ, fino a quando tu non imparerai a trattare questo tipo di argomenti nel modo giusto, sarà impossibile per chiunque procedere insieme a te in modo costruttivo. Ti rimarra da fare solo i giochetti che sappiamo.

Traduzione:
O ragioni come me o non capisci un cazzo !!

Citazione:
Ne abbiamo parlato per eoni e sappiamo il tuo e il mio pensiero e sappiamo che non siamo d'accordo. Pace.

CIoe' ?? Non e' onnipotente ? O lo e' ma ha rinunciato alla sua onnipotenza?
(Quindi e' onnipotente ) Oppure e' onnipotente ma non interviene per
rispetto verso l'essere umano ? (Quindi e' onnipotente )

Citazione:
Ti sei dimenticato tutto?



Citazione:
Perché ritorni SEMPRE sulle stesse cose?

Forse perche' sono BASILARI ?

Citazione:
Non ti ho dato la risposta che volevi? Lo so bene credimi. Ti ho dato milioni di volte la mia risposta. Non ti piace?

E ho sempre obiettato e di conseguenza hai sempre svicolato.
Stai incolpando me di cose che FAI TU !


Citazione:
Hai fatto esattamente quello che dico nella citazione che hai riportato, e nemmeno te ne accorgi.
Qui ci sta la musichetta di mission impossible...

Ma ti sei bevuto il cervello ?? Ma di cosa stiamo parlando ?

Delle mie Obbiezioni che ti ho fatto non hai risposto a mezza portando il tutto
sul ridere.
NOn sei in grado di rispondere ?!?! Va benissimo ma piantala di incolpare
gli altri della tua mancanza di logica.
ECCHECCAZZ !!
Se non ci arrivi a capire quello che dico non e' colpa mia !!
(E non parlo dell'ultimo scambio ma di tutti gli scambi.)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 11:16  Aggiornato: 14/8/2014 11:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Prevedo che tra poco neanche Suspiria non capira' un CAZZO !!

Birra e pop corn a me !!! (E sono atemio !!)

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 11:19  Aggiornato: 14/8/2014 11:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ricito per intero un mio post precedente:
-----------------
Invisibile:
Diamo per buono che anche tu lo sia.

Citazione:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane, e tu ci sgozzi tua moglie, io sono complice dell'omicidio che hai commesso?

Se stai li a guardare mentre lo faccio e , avendone la possibilita' di fermarmi
non lo fai, SI SEI COMPLICE moralmente !
Senza contare che il tuo dio sapeva benissimo fin dall'inizio come sarebbe
andata.
Quindi la domanda giusta sarebbe:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane SAPENDO BENISSIMO CHE TU CI
SGOZZERAI TUA MOGLIE e tu ci sgozzi tua moglie , io sono complice ?
Adesso rispondi tu.. (Dubito che lo farai..)
----------------------
Eliminando la parola "giuridicamente"

Visto che Svicolone si attacca a tutto per svicolare.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 11:20  Aggiornato: 14/8/2014 11:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Suspiria:
Citazione:
Rimanendo strettamente a livello di religione cristiana così come la passa il convento o nello specifico la dottrina cattolica, se un dio dal nulla crea tutto, anche creature creatrici e li dota della possibilità di fare azioni che vengono giudicate in senso positivo e negativo, la responsabilità è più divina che umana e senza contare il fatto che chi propina il cristianesino frolla i cosiddetti al prossimo proprio ribattendo sul tasto che dio è scontento della creazione corrotta. Però se è proprio lo stesso dio che non vuole il male che per primo lo crea e dota le creature della capacità compiere azioni gradite e non, tutta la faccenda è assurda e non sta in piedi.

Quotone megagalattico !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Suspiria
Inviato: 14/8/2014 11:29  Aggiornato: 14/8/2014 11:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 426
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Denghiù DJ!

Calvero
Inviato: 14/8/2014 11:38  Aggiornato: 14/8/2014 11:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Caro calvero,

non ti ho chiesto di psicanalizzarmi ma delle semplici risposte a quesiti e commenti su un ragionamento.
Ancora li aspetto.


Caro Marsi, la psicoanalisi - con quello che ti ho scritto, c'entra come Gesù Cristo con il Vaticano...

... quella, al limite, te l'ha fatta Pispax, e anche se a Utoya non c'era solo Breivik a sparare, sempre che lui abbia sparato, Pispax ha ragione.

Vedi, non so qui dentro quanti come me trovino nella sinistra e nelle visioni sinistroidi qualcosa di talmente cretino che il mondo dei Puffi lo trovo più serio, compreso pure l'altro barbabianca di Marx - un pirla pilotato fatto di vuoto...

... e, nonostante questo:

- ma neanche se mi metto col lanternino riuscirei a trovare una relazione appropriata tra le parti, nel tuo discorso; almeno almeno, che so, legata al buon senso e/o al principio cristiano, per cui (secondo la tua visione) sarebbe l'ora di prendersi sù, baracca e burattini, e combattere il male che avanza, e combatterlo a suon di "destrorse cristianizzate rivalse".

... ché se te parti in guerra, il primo cetriolo a forma di minareto su per il culo, saresti il primo a prenderlo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
invisibile
Inviato: 14/8/2014 11:42  Aggiornato: 14/8/2014 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Prova che io ho detto quello che hai capito tu o ritira questa affermazione.

Ti ho posto una domanda più in alto e non hai voluto rispondere.
Ti ho chiesto,visto che definisci l'uomo il giardiniere del mondo,come possa esso esserne il giardiniere in quanto la terra ne gioverebbe dalla sua scomparsa.
Vediamo quanto dura questo teatrino.

Sei scorretto.
Tu mi hai posto una domanda con presupposti tuoi, non in base a quello che ho scritto io.
Ce la fai a capirlo o ti serve un disegnino?
Alla tua domanda che vorrebbe farmi dire cose che non ho mai detto io non rispondo, perché no avrebbe nessun senso farlo.
Ca la fai a capire o ti serve un filmino?
Io non ho mai affermato che la Terra si gioverebbe della scomparsa dell'uomo. Questo lo hai affermato tu e io (segui i labiale) non concordo.
Quindi non posso risponderti a parole che TU mi hai messo in bocca.
Fare questo tipo di manovre è estremamente scorretto.

Vediamo se la smetti di comportarti male. Altrimenti ti ignorerò.

Citazione:
Provalo o ritira la tua affermazione.

Tu stesso hai scritto :" Io non posso rispondere di qualcosa che non ho detto. ":
Fai tu.

Non lo hai provato.
Sono serio Nichiren, provalo o ritira la tua affermazione.
Non ti puoi permettere di affermare una cosa su di me (come su chiunque altro) e non essere in grado di dimostrarla.
Lo sai vero come viene giustamente chiamato chi fa simili giochetti qui?

Citazione:
Spero di sbagliarmi,ma se tu credi che la mia domanda sia stata scaturita da ciò che hai detto a Dj ti sbagli.
E' una domanda scaturita dalle tue stesse parole sull'uomo.
Ne più ne meno.

La tua domanda è scorretta perché ha dei presupposti falsi.
Io rispondo solo di quello che dico io, non di quello che tu pensi che io abbia detto, e che, visto che non sei in grado di dimostrare altrimenti, è falso.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 11:47  Aggiornato: 14/8/2014 11:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Suspiria
Non hai letto con attenzione la mia risposta a te.
Lo vedo perché su varie cose che hai scritto non potrei che ripeterle (che chiaramente non significa che io abbia ragione...).

Per quanto riguarda la chiesa cattolica sfondi una porta aperta.
Invece per quello che tu reputi "seghe mentali e spirituali" sono totalmente in disaccordo con te.
Per me la spiritualità è l'unica cosa che conta veramente.
Pace.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 11:50  Aggiornato: 14/8/2014 11:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Invisibile mi sto preouccupando davvero :

Citazione:
Sei scorretto.

Partiamo bene.

Citazione:
Tu mi hai posto una domanda con presupposti tuoi, non in base a quello che ho scritto io. Ce la fai a capirlo o ti serve un disegnino?

Ma stiamo scherzando ??
invisibile dammi qui del bugiardo e dello scorretto,è vero o non è vero che più volte hai nominato l'uomo come il giardiniere del mondo ??

Citazione:
Io non ho mai affermato che la Terra si gioverebbe della scomparsa dell'uomo. Questo lo hai affermato tu e io (segui i labiale) non concordo.

Ma davvero non puoi essere serio.
Come PUOI citare una mia domanda (ripeto domanda) e accusarmi di spacciare quelle parole per tue ??
Ma davvero ??

CItazione:
Quindi non posso risponderti a parole che TU mi hai messo in bocca.

Io ti ho messo in bocca che l'uomo è il giardiniere del mondo ??
Cosa ti avrei messo in bocca invisibile ??
No qui stiamo scherzando seriamente.

Citazione:
Vediamo se la smetti di comportarti male. Altrimenti ti ignorerò.

Cosa è una minaccia ??
Ti pongo una domanda e questo è il modo in cui rispondi ??

Citazione:
Non ti puoi permettere di affermare una cosa su di me (come su chiunque altro) e non essere in grado di dimostrarla.

Eh allora spiega cosa avrei affermato su di te santo il dio cristo.
Tu stesso hai definito l'uomo il giardiniere del mondo,io ti ho posto una domanda su questa premessa.
Ora spiegami quale reato ho commesso.

Citazione:
La tua domanda è scorretta perché ha dei presupposti falsi.

Si certo,le tue dichiarazioni sull'uomo sono presupposti falsi.
Va bene.
Grazie lo stesso.

La verità è nel silenzio
invisibile
Inviato: 14/8/2014 11:52  Aggiornato: 14/8/2014 11:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Se stai li a guardare mentre lo faccio e , avendone la possibilita' di fermarmi
non lo fai, SI SEI COMPLICE moralmente !

Almeno abbiamo archiviato la giurisdizione umana

Citazione:
Senza contare che il tuo dio sapeva benissimo fin dall'inizio come sarebbe
andata.

Obiezione vostro onore!
La prego di richiamare all'ordine l'avvocato della difesa!

(Il giudice lo fa e ti minaccia sanzioni se continui).

Vostro onore, l'accusa da per certo una ipotesi, un sentito dire, e la vuole usare come presupposto per convalidare la sua tesi.

mumble mumble (il giudice)

Accolta!

Sei in fissa DJ, ma di brutto eh?

Certo che svicolo, mica sono scemo. Svicolo dall'asilo.
I piani del discorso DJ, i piani.
Ma tu da quell'orecchio proprio non ci senti.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 12:04  Aggiornato: 14/8/2014 12:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren
I casi sono tre: o non sei consapevole di quello che scrivi, o di quello che leggi, o sei in malafede. Spero che sia vera la prima o la seconda.

Per farla breve:

Citazione:
Non ti puoi permettere di affermare una cosa su di me (come su chiunque altro) e non essere in grado di dimostrarla.

Eh allora spiega cosa avrei affermato su di te santo il dio cristo.

Evidentemente non capisci quello che scrivo (e si che mi pareva di essere stato più che chiaro, ma potrei sbagliarmi eh?).
Cerchiamo di chiarire la questione:

La tua domanda era:

Citazione:
Eppure tu stesso hai rinominato l'uomo come il giardiniere del mondo.
Ma un giardino senza cure diventa brutto e rischia di morire,ma se l'uomo dovesse scomparire dalla terra il giardino terrestre tornerebbe a fiorire e smetterebbe di respirare i veleni da noi emessi.
Non ti pare una contraddizione ??

In questa domanda si da per scontato sia che io creda che la scomparsa dell'uomo gioverebbe alla Terra, sia che "il mondo" che sta nella descrizione "giardinieri del mondo" si riferisca solo alla Terra.
Io queste cose non le ho mai affermate.
Io non posso rispondere su cose che non ho mai detto.
Per cui o provi le tue affermazioni su di me o le ritiri.
Chiaro?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 12:09  Aggiornato: 14/8/2014 12:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:
Citazione:
Almeno abbiamo archiviato la giurisdizione umana

OSSIGGNURDIDDIOSANTISSIMONATODALLAVERGINEMARIAIMMACOLATACONCEZIONEINREALTACHISSACOSAHACOMBINATOSANGIUSEPPE !!

Citazione:
Vostro onore, l'accusa da per certo una ipotesi, un sentito dire, e la vuole usare come presupposto per convalidare la sua tesi.

Se e' un'ipotesi, perche' la spacci come assoluta verita' ?
Dio e' o non e' onnipotente ? SI o NO ?????????????

Citazione:
Sei in fissa DJ, ma di brutto eh?

NOn sono io in fissa ma sei tu che svicoli.

Citazione:
Certo che svicolo, mica sono scemo. Svicolo dall'asilo.

Si sa che all'asilo ragionano di piu' che a una certa eta'.

Citazione:
I piani del discorso DJ, i piani.
Ma tu da quell'orecchio proprio non ci senti.

Sese !! Ta ghe resu' te !!!
Adesso e' questione di piani e non di logica.
Logica = 2+2 = 4
Fede = 2+2= a quel che cazzo mi pare e piace.

Torna sul pianeta terra Svicovisibile.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 12:15  Aggiornato: 14/8/2014 12:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Vostro onore, l'accusa da per certo una ipotesi, un sentito dire, e la vuole usare come presupposto per convalidare la sua tesi.

Se e' un'ipotesi, perche' la spacci come assoluta verita' ?

Guarda che il mio scherzo voleva mettere in evidenza che "tu l'hai detto" (cit. ).

Che roba ragazzi...

Citazione:
Dio e' o non e' onnipotente ? SI o NO ?????????????

Cioè, tu non fai altro da ANNI ormai, che ripetere questa domanda, a cui ho già risposto in modo molto articolato in più occasioni e cercando di essere il più esaustivo possibile, usando linguaggi sia semplici che complessi, per chiarire a te la mia posizione sulla questione, e tu che fai?
Rifai la domanda!

E come voler riempire il mare con un cucchiaino.

Ciao DJ, ti voglio bene

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 12:15  Aggiornato: 14/8/2014 12:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Niente,non ti rendi proprio conto del modo in cui ti innalzi nel monento in cui scrivi certe cose :

Citazione:
I casi sono tre: o non sei consapevole di quello che scrivi, o di quello che leggi, o sei in malafede. Spero che sia vera la prima o la seconda.

Quindi o sono inconsapevole di ciò che scrivo,di ciò che leggo o semplicemente mi divertirei a fare il disonesto su Internet.
Ma ovviamente sono gli altri gli scorretti.

Citazione:
In questa domanda si da per scontato sia che io creda che la scomparsa dell'uomo gioverebbe alla Terra

Eccoci al punto.
Eppure io leggo :" Eppure tu stesso hai nominato l'uomo come il giardiniere del mondo ": , una premessa tutt'altro che falsa.
Ora dimostrami dove abbia scritto :" Eppure tu stesso credi che il mondo ne gioverebbe dalla scomparsa dell'uomo ": .
Fallo per piacere.
A parer mio questo è scorretto,prendi una domanda con una tua affermazione e una mia conclusione e affermi che sono entrambi frutto del tuo seme.

Citazione:
sia che "il mondo" che sta nella descrizione "giardinieri del mondo" si riferisca solo alla Terra.

Ah ora "giardiniere del mondo" si riferisce a tutto l'Universo ??
Lo stesso Universo del quale noi non conosciamo un beneamato cazzo.
Ok.

Citazione:
Per cui o provi le tue affermazioni su di me o le ritiri.

Per cui o provi che io abbia scritto :" invisibile dice che il mondo ne gioverebbe dalla scomparsa dell'uomo ": o ritiri i tuoi insulti.
Chiaro ??

La verità è nel silenzio
invisibile
Inviato: 14/8/2014 12:30  Aggiornato: 14/8/2014 12:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Eccoci al punto.
Eppure io leggo :" Eppure tu stesso hai nominato l'uomo come il giardiniere del mondo ": , una premessa tutt'altro che falsa.
Ora dimostrami dove abbia scritto :" Eppure tu stesso credi che il mondo ne gioverebbe dalla scomparsa dell'uomo ": .
Fallo per piacere.

Dio santo, è nelle premesse della tua domanda! Te l'ho detto e ridetto.
Premesse che sono le tue, non le mie. Quelle devi ritirare se vuoi essere corretto e se le ritiri la tua domanda non esiste più. (sto aspettando).
Se tu dai per scontato che le tue premesse siano le mie, nonostante io lo neghi, cosa vuoi che ti risponda se non "hai ragione tu" come si fa con gli scemi?

Citazione:
sia che "il mondo" che sta nella descrizione "giardinieri del mondo" si riferisca solo alla Terra.

Ah ora "giardiniere del mondo" si riferisce a tutto l'Universo ??

Non ora, ha sempre avuto quel significato e non è una mia idea , è un concetto che esiste da millenni, molti millenni.

Citazione:
Lo stesso Universo del quale noi non conosciamo un beneamato cazzo.

Non potrebbe essere che dell'universo conosci un beneamato cazzo perché invece di fare il tuo mestiere di giardiniere ti hanno messo in una prigione dalle altissime mura, da cui non puoi nemmeno percepire una parte infinitesimale dello stesso?
Ci sono molte testimonianze di uomini che affermano, in molti modi diversi, di conoscere molto, del "Mondo".
Non ti incuriosisce nemmeno un po' andare a vedere se sono solo totalmente fusi di testa o se magari qualcosa di vero nelle loro parole c'è?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
hendrix
Inviato: 14/8/2014 12:36  Aggiornato: 14/8/2014 12:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Un gran bel pezzo che suscita molti dubbi su cosa sia veramente questa storia del Califfato, l' ISIS e il casino "suscitato" recentemente in Iraq…
Ma forse sarebbe meglio dire resuscitato.

Isis 100% Made in Corano? Ovvero il Califfato di sto [email protected]@iStan.


… " Quindi, guarda caso un bel giorno di inizio giugno i combattenti 100% Made in Corano, si impossessano di potentissime e moderne ARMI MADE IN USA, in dotazione all’esercito dell’Iraq, e immediatamente si mettono ad usarle come se ci fossero nati sopra.
Come noto è facilissimo usare armi sofisticate partendo da zero o quasi, lo sanno tutti, basta consultare il manuale o smanettare su internet e il lancia missili lo maneggi come in un videogame. Eh si.
E nooo, a nessuno viene il leggerissimo sospetto che quelle armi sono state prese dai combattenti 100% Made in Corano con un regia eterodiretta e con l’assistenza di personale preparato (molto preparato) per utilizzarli. E ancora a nessuno viene in mente che di solito i “sofisticati” armamenti made in USA necessitano di codici di sblocco per essere usati.
Ehhh già…
Ricapitolando la grande e inarrestabile avanzata dell’Isis ce la dobbiamo bere come il MALE mussulmano 100% Made in Corano (e che ci sgozzerebbero tutti, come ovvio) e che dunque dobbiamo stare in campana e magari rimandare le truppe in Iraq.
E si, i massacri ci sono eccome, e sono orripilanti, ed insieme Hollywoodiani.
Si avete letto bene: ma avete mai visto il materiale video prodotto dai guerriglieri 100% Made in Corano, mica robaccia fatta da un dilettante, ci sono alcune clip di altissima qualità che hanno ritmo, velocità, qualità audio e qualità video. Cioè dei cazzo di Promo occidentali, fatti per colpire i cuori e le menti degli occidentali e prodotti da……. ah beh certo dal notissimo e temutissimo reparto Psy-Ops dell’Isis, anchesso 100% made in Corano e formatosi in una Madrassa, Come no.

Ve ne propongo uno (a caso) "… https://www.youtube.com/watch?v=BYchEa4ZA7I

Vi consiglio di vedere questo video, soprattutto a Massimo Mazzucco che con la sua esperienza può dirci molto.

DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 12:38  Aggiornato: 14/8/2014 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:
Citazione:
Guarda che il mio scherzo voleva mettere in evidenza che "tu l'hai detto" (cit. ).

E poi sono io vero che non capisco ????
Roba da matti !!

Citazione:
Cioè, tu non fai altro da ANNI ormai, che ripetere questa domanda, a cui ho già risposto in modo molto articolato in più occasioni e cercando di essere il più esaustivo possibile, usando linguaggi sia semplici che complessi, per chiarire a te la mia posizione sulla questione, e tu che fai?
Rifai la domanda!

A quanto pare non ti rendi nemmeno conto di quello che scrivi.
Una domanda la cui risposta esige un SI o un NO non ha bisogno
di risposte MOLTO ARTICOLATE.
E' onnipotente ? o SI o NO un NI o un SO non esistono !
CAZZO !!
Ma purtroppo tu non puoi rispondere con un si o con un no perche' in
qualsiasi caso cadrebbe tutto il tuo castello di carta e hai bisogno
di articolare risposte complicatissime e anche dopo aver dato risposte complicatissime
e ti vengono fatte obiezioni logiche e lecite tu sposti il discorso sul piano
spirituale.
E anche quando sul piano spirituale vieni spento allora ti attacchia al
"non hai capito niente - non leggi quello che scrivo - Ecc. Ecc."
----
Mi sembra di sentire disattivissimo:
"Le risposte ci sono andate a cercarvele !!"
PATETICO SEMPRE PIU'..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 12:40  Aggiornato: 14/8/2014 12:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Dio santo, è nelle premesse della tua domanda! Te l'ho detto e ridetto.

Sono senza parole.

Citazione:
Se tu dai per scontato che le tue premesse siano le mie, nonostante io lo neghi, cosa vuoi che ti risponda se non "hai ragione tu" come si fa con gli scemi?

Ti ho chiesto di dimostrare dove le mie premesse siano le tue.
Tralasciando che è un dato di fatto che l'uomo sia un male per l'ecosistema naturale terrestre.
Se poi vogliamo mettere in discussione anche questo stiamo freschi.

Citazione:
Non ora, ha sempre avuto quel significato e non è una mia idea , è un concetto che esiste da millenni, molti millenni.

Quindi a scanso di equivoci giardiniere del mondo non ha nulla a che vedere con la conservazione naturale del pianeta che ci ospita ??

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 12:42  Aggiornato: 14/8/2014 12:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Svicolone:
Citazione:
Dio santo, è nelle premesse della tua domanda! Te l'ho detto e ridetto.


Guarda che e' chiaro che la premessa E' di Nichiren !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
perspicace
Inviato: 14/8/2014 12:46  Aggiornato: 14/8/2014 12:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
In molti hanno le idee confuse su Cosa è "Dio" continuando a scambiarlo per un fantasma con la barba bianca che si diverte a fare "miracoli" seduto su una nuvola.

Discorsi su discorsi a parlare di "Logos" del come senza di esso non ci sarebbero "parole" e quindi neanche "idee" o "costruzioni" o "rivelazioni" o "scienza" non ci sarebbe il concetto di "cielo" o "terra", non ci sarebbe il concetto di "buono" o "cattivo" oppure di "giusto" o "sbagliato".

Per cui dire che "Dio" è il creatore di ogni cosa è una cosa corretta, l'importante è aver chiaro il "concetto di Dio".

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
invisibile
Inviato: 14/8/2014 12:48  Aggiornato: 14/8/2014 12:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Ma purtroppo tu non puoi rispondere con un si o con un no perche' in
qualsiasi caso cadrebbe tutto il tuo castello di carta e hai bisogno
di articolare risposte complicatissime e anche dopo aver dato risposte complicatissime
e ti vengono fatte obiezioni logiche e lecite tu sposti il discorso sul piano
spirituale.

Finalmente ho qualcosa che in una remottissima possibilità potrebbe forse nel caso in cui alle volte chissà mai preghiamo che così sia....... farti capire ill tuo errore di base....

E su quale piano si dovrebbe discutere dell'onnipotenza di Dio se non su quello spirituale?

E si che te lo abbiamo detto in tutti i modi che non stiamo parlando del culo della Minetti.... (cit).

Ma pare che dal culo tu non ti voglia proprio staccare... capisco, è proprio un bel culo

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 12:50  Aggiornato: 14/8/2014 12:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Perspicace:
Citazione:
Per cui dire che "Dio" è il creatore di ogni cosa è una cosa corretta, l'importante è aver chiaro il "concetto di Dio".

Io chiesi di specificare cosa fosse dio ma non fui cagato di striscio .
E dissi anche che a mio parere ci fosse molta confusione proprio su questa
cosa.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 12:54  Aggiornato: 14/8/2014 12:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:
Citazione:
E su quale piano si dovrebbe discutere dell'onnipotenza di Dio se non su quello spirituale?

SU TUTTI I PIANI
Compreso quello spirituale e NON SOLO !!
ORCOIDDIOOOOOOOOOOOOOO !!!

Citazione:
Ma pare che dal culo tu non ti voglia proprio staccare... capisco, è proprio un bel culo

E tu non ti vuoi staccare dal culo di dio !!!
minchia che palle !!!!!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
hendrix
Inviato: 14/8/2014 12:55  Aggiornato: 14/8/2014 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da:
Inviati: 1048
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Perspicace
Citazione:
Per cui dire che "Dio" è il creatore di ogni cosa è una cosa corretta, l'importante è aver chiaro il "concetto di Dio.

Questa considerazione l'ho trovata molti anni fa in rete e mi piacque molto.



In tutti i modi io sono convinto che Dio si mostra ad ognuno di noi in maniera diversa, a seconda della propria condizione spirituale, ognuno ha un proprio sentiero.
Il 'Dio' a cui penso non è quello con la barba che abbiamo imparato a 'idealizzare' sulla base di un fuorviante condizionamento culturale, non è quello sempre pronto a lanciare punizioni e a correggere i disallineati con rigidi provvedimenti o assurde restrizioni.

Dio a mio avviso è la goccia di rugiada, Dio siamo tu ed io, Dio è amore e sofferenza,

Dio è infinitesimale ed infinito, Dio è coscienza, Dio è il tutto ed il nulla,

Dio è credo e dubbio, Dio è religione ed empietà, Dio è sapienza ed insensatezza, Dio è fuoco e ghiaccio, Dio è intelletto e cuore,

Dio è Verità e menzogna, Dio è passato presente e futuro,

Dio è eterno ed effimero, Dio è il conosciuto e l'inconoscibile....

Dio è armonia, Dio è continua crescita, Dio è Consapevolezza,

Dio è insegnamento, Dio è aprire gli occhi,

Dio è vita e morte insieme,

Dio è, e basta!

invisibile
Inviato: 14/8/2014 13:03  Aggiornato: 14/8/2014 13:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Sono senza parole.

Non sei solo, consolati.

Citazione:
Ti ho chiesto di dimostrare dove le mie premesse siano le tue.

E io ti ho risposto molte volte. Ed è oggettivo che la tua domanda contenga premesse che io non condivido.
Non so più come scrivertelo.
Rileggila, magari ce la fai...
Attendo sempre le tue rettifiche.

Citazione:
Tralasciando che è un dato di fatto che l'uomo sia un male per l'ecosistema naturale terrestre.
Se poi vogliamo mettere in discussione anche questo stiamo freschi.

Stai ancora ragionando in base alle tue premesse. Ma pare che tu non te ne renda conto.
Inoltre è falso quello che hai scritto. Ci sono molti uomini che all'ecosistema terrestre non recano alcun danno, non da noi ovviamente.
TU per esempio, potresti scegliere adesso di non recare più alcun danno. Sarebbe durissima e probabilmente moriresti (?), ma se vuoi puoi farlo.

Citazione:
Non ora, ha sempre avuto quel significato e non è una mia idea , è un concetto che esiste da millenni, molti millenni.

Quindi a scanso di equivoci giardiniere del mondo non ha nulla a che vedere con la conservazione naturale del pianeta che ci ospita ??

Certo che ne ha. Ma ne fa parte, non è l'unica cosa.
Scusa eh? Se è vero che noi siamo i giardinieri del "Mondo", e tu sai, grazie al forum di INCREDULO che questo ha un significato fisico, mentale (pisichico) e spirituale, significa che siamo i giardinieri di TUTTO il mondo e di tutte le sue dimensioni.
Perché credi che mi smazzi a scrivere papiri su quel forum? Solo per l'ecosistema terrestre? Quello lo hanno già fatto in molti, non c'è bisogno di aggiungere quasi niente. E' "il resto del Mondo" che viene ignorato ed è li, dove proprio la caratteristica unica e peculiare dell'Uomo, la capacità di indagare l'ignoto, può fare la differenza.
Come dire: le abbiamo provate tutte ma continua ad essere uno schifo, anzi peggio. Non sarà che stiamo sbagliando proprio la base del nostro approccio?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 13:07  Aggiornato: 14/8/2014 13:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
SU TUTTI I PIANI

E allora perché, dopo che ti sono state date risposte più che esaustive sul piano logico, nei limiti delle possibilità della mente ovviamente (e bene ricordarlo....), rimani attaccato alla logica del culo della Minetti e non ti sei MAI avventurato sul piano spirituale?
L'unica cosa che fai è attaccarti a questa tua ossessione e ripeterla all'infinito.

Guarda DJ, facciamo così. Rispondo in un altro modo alla tua domanda così mi lasci in pace.

NON LO SO.


.... (ma avrei una idea in proposito... )

Namastè

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 13:20  Aggiornato: 14/8/2014 13:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Attendo sempre le tue rettifiche.

Attenderai a lungo allora,finchè non mi mostrerai dove io abbia scritto :" invisibile ha detto questo ": .
Citazione:
Stai ancora ragionando in base alle tue premesse. Ma pare che tu non te ne renda conto.

Si certo,ora che l'uomo rechi un danno costante all'ecosistema è una mia premessa.
Avanti tutta proprio.

Citazione:
Inoltre è falso quello che hai scritto. Ci sono molti uomini che all'ecosistema terrestre non recano alcun danno, non da noi ovviamente.

Eccoci,come sempre sono io il disonesto e sono io che scrivo falsità.
Siccome esistono uomini, che non recano danno all'ecosistema del pianeta non è vero ciò che ho scritto.

( Fermi tutti,queste cose le sto scrivendo io onde evitare l'ennesima denuncia e minaccia verbale da parte del nostro caro amico invisibile )

Infatti l'inquinamento globale è tutta una stronzata,l'inquinamento delle acque pure,specie animali estinte a causa dell'ego del magnifico miracolo vivente (ti ricorda nulla ??) sono tutte fandonie.
A parer mio se la Terra potesse parlare ci manderebbe a fare in culo quotidianamente.
Pensa che mondo stupendo sarebbe senza l'esistenza del virus più distruttivo mai "creato".

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 13:26  Aggiornato: 14/8/2014 13:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Svicolone:
Citazione:
E allora perché, dopo che ti sono state date risposte più che esaustive sul piano logico, nei limiti delle possibilità della mente ovviamente (e bene ricordarlo....), rimani attaccato alla logica del culo della Minetti e non ti sei MAI avventurato sul piano spirituale?

1 - Risposte LOGICHE non ne hai mai date neanche mezza !!
Hai farfugliato qualcosa sul lo e' ma FORSE ci ha rinunciato e lo e' ma FORSE
non interviene per rispetto.
E ti sembrano logiche ste cagate ?

Citazione:
rimani attaccato alla logica del culo della Minetti e non ti sei MAI avventurato sul piano spirituale?

Ma sei rincoglionito ?? Io mi sono avventurato nel mondo dello spirito !
E te l'ho anche detto !!
E ti ho pure detto che non e' detto il percorso spirituale non porta per forza
a credere nel tuo iddio !!!
MAVAFFANCULO !!!


Citazione:
Guarda DJ, facciamo così. Rispondo in un altro modo alla tua domanda così mi lasci in pace.

NON LO SO.

Quindi credi in dio di cui non sai una cosa cosi fondamentale ??
Libero di farlo ma , per cortesia, piantala di fare il professorino !!

Citazione:
.... (ma avrei una idea in proposito... )

Piu' che idea quella che hai tu la reputi "LA VERITA'" !!
Sei sempre piu' penoso..

--------------------------------------------------------------------------------------------
Ricito per intero un mio post precedente:
-----------------
Invisibile:
Diamo per buono che anche tu lo sia.

Citazione:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane, e tu ci sgozzi tua moglie, io sono complice dell'omicidio che hai commesso?

Se stai li a guardare mentre lo faccio e , avendone la possibilita' di fermarmi
non lo fai, SI SEI COMPLICE moralmente !
Senza contare che il tuo dio sapeva benissimo fin dall'inizio come sarebbe
andata.
Quindi la domanda giusta sarebbe:
Se io ti regalo un coltello per affettare il pane SAPENDO BENISSIMO CHE TU CI
SGOZZERAI TUA MOGLIE e tu ci sgozzi tua moglie , io sono complice ?
Adesso rispondi tu.. (Dubito che lo farai..)
----------------------
Eliminando la parola "giuridicamente"

Visto che Svicolone si attacca a tutto per svicolare.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
ohmygod
Inviato: 14/8/2014 13:53  Aggiornato: 14/8/2014 14:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Adso: principio è in assoluto l'origine nel dare una colpa al merito e un merito alla colpa. lo stadio intermedio ne disegnò un cui prodest, lo stadio finale ne architettò il futt e chiagn. tradotto: divide et impera.
tradotto: divide è il carnefice, impera è la vittima.

lo vedete lo spettacolo illusionistico ??

Kiklia
Best regard

invisibile
Inviato: 14/8/2014 14:05  Aggiornato: 14/8/2014 14:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

E' evidente che non vuoi vedere il tuo errore.
Lo riporto per l'ultima volta e poi taccio.

Citazione:
Attendo sempre le tue rettifiche.

Attenderai a lungo allora,finchè non mi mostrerai dove io abbia scritto :" invisibile ha detto questo "

Io non ti ho accusato di questo.
Ho detto che nelle premesse della tua domanda a me, che sono queste:

Citazione:
Eppure tu stesso hai rinominato l'uomo come il giardiniere del mondo.
Ma un giardino senza cure diventa brutto e rischia di morire,ma se l'uomo dovesse scomparire dalla terra il giardino terrestre tornerebbe a fiorire e smetterebbe di respirare i veleni da noi emessi.
Non ti pare una contraddizione ??


dai per scontato che anche secondo me sia un bene che l'uomo scompaia dalla Terra.
Non lo è.

Quindi la tua domanda:

Citazione:
Non ti pare una contraddizione ??

non ha senso che sia rivolta a me e devi rettificare la tua affermazione implicita (presupposto).


Citazione:
Inoltre è falso quello che hai scritto. Ci sono molti uomini che all'ecosistema terrestre non recano alcun danno, non da noi ovviamente.

Eccoci,come sempre sono io il disonesto e sono io che scrivo falsità.
Siccome esistono uomini, che non recano danno all'ecosistema del pianeta non è vero ciò che ho scritto.

Esattamente, perché tu hai usato una forma generale.

Citazione:
Infatti l'inquinamento globale è tutta una stronzata,l'inquinamento delle acque pure,specie animali estinte a causa dell'ego del magnifico miracolo vivente (ti ricorda nulla ??) sono tutte fandonie.

Ma io non ho mai affermato che l'umanità stia facendo il suo lavoro di giardiniere, ho sempre detto l'esatto opposto.
Quindi perché tutte queste polemiche?

Citazione:

A parer mio se la Terra potesse parlare ci manderebbe a fare in culo quotidianamente.

Ma la Terra parla, solo che è necessario prima imparare il suo linguaggio. Altra conoscenza antichissima. E direi che è assai arrabbiata con noi. Giustamente.

Citazione:
Pensa che mondo stupendo sarebbe senza l'esistenza del virus più distruttivo mai "creato".

Io credo che sarebbe di una tristezza senza fine, senza l'unico essere che può (in potenza, che ne ha la possibilità, che ne ha la capacità-chiaro? per evitare ancora polemiche senza senso) ammirarlo e riconoscerne la magnificenza consapevolmente.

Cioè noi.

Nichiren, se continui in questo modo polemico non risponderò più.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 14:10  Aggiornato: 14/8/2014 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DJ, è ufficiale: non sai leggere i significati di quello che scrivo.

Una delle tante dimostrazioni:
Citazione:
rimani attaccato alla logica del culo della Minetti e non ti sei MAI avventurato sul piano spirituale?

Ma sei rincoglionito ?? Io mi sono avventurato nel mondo dello spirito !

E' riferito alla discussione DJ. E' riferito al fatto che su sta cazzo di onnipotenza divina, e che siccome credi di aver trovato l'uovo di Colombo grazie alla logica, non ti stachi da quel piano di ragionamento.
Ma dubito che capirai anche questa... ormai vedi solo quella contraddizione logica.
Vabbè...

Citazione:
.... (ma avrei una idea in proposito... )

Piu' che idea quella che hai tu la reputi "LA VERITA'" !!

Proprio non ricordi gli anni di discussione a riguardo? Tutto dimenticato?
Allora siamo a cavallo...

Se non porti elementi nuovi, che non siano già stati discusse moltissime volte tra di noi, non ti risponderò più, perché è una roba senza senso.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 14:30  Aggiornato: 14/8/2014 14:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
dai per scontato che anche secondo ME sia un bene che l'uomo scompaia dalla Terra

Dimostrami dove cortesemente.
Dopo tutte le conversazioni che abbiamo avuto pensi davvero che non conosca la tua linea di pensiero ??

Citazione:
non ha senso che sia rivolta a me e devi rettificare la tua affermazione implicita (presupposto).

Per me lo ha eccome un senso.
Se mai vorrai rispondere,la domanda è li che aspetta.

Citazione:
Esattamente, perché tu hai usato una forma generale.

Grazie a dio ho imparato a comprendere le formule di questo forum e i vari appigli,non per nulla scrissi questo molti post sopra :" evitiamo i commentini del tipo :" Io no,io faccio la differenziata,sono un bravo cittadino e pago pure il canone Rai ": ma evidentemente non è servito a nulla.

Citazione:
Ma io non ho mai affermato che l'umanità stia facendo il suo lavoro di giardiniere, ho sempre detto l'esatto opposto. Quindi perché tutte queste polemiche?

Perchè ??
Tu dichiari che l'uomo sia il giardiniere del mondo.
Ti faccio notare che così non è,e anche se lo fosse la terra non ha alcun bisogno dell'uomo per sopravvivere.
E' l'opposto.

Citazione:
Io credo che sarebbe di una tristezza senza fine, senza l'unico essere che può (in potenza, che ne ha la possibilità, che ne ha la capacità-chiaro? per evitare ancora polemiche senza senso) ammirarlo e riconoscerne la magnificenza consapevolmente.

Mi dispiace ma qui leggo solo ed esclusivamente l'ego umano in tutta la sua bellezza.
La terra sarebbe un luogo stupendo se fosse popolata da soli animali.
Io stesso quando vedo un animale libero cacciare nel suo habitat vedo l'equilibrio più totale manifestarsi davanti ai miei occhi.
Non esistono creature più meritevoli degli animali.
Esseri in grado di mantere un eco-sistema intatto per millenni,non prendendo mai troppo,ma prelevando l'indispensabile.
Esseri in grado di fare gruppo superando avversità devastanti o calamità naturali.
Di esempi ce ne sono a centinaia per non dire migliaia.
L'uomo in confronto è virus.
Incapace di cogliere la bellezza nelle piccole cose,incapace di unificarsi col prossimo,incapace di prendere lo stretto necessario per sopravvivere.
Tutto ciò finchè il pianeta Terra disgustato ci lascerà marcire.
Eh purtroppo,come se non bastasse,il conto salato la pagheranno tutti,compresi gli animali,esseri stupendi ma sfortunati,costretti a condividere un pianeta con un virus distruttivo.

il miracolo dell'uomo

Citazione:
Nichiren, se continui in questo modo polemico non risponderò più.

Non mi sembra di essere polemico,perchè poi dovrei esserlo nei tuoi confronti ??
Ma se è questo che recepisci pazienza,me ne farò una ragione.

La verità è nel silenzio
invisibile
Inviato: 14/8/2014 14:46  Aggiornato: 14/8/2014 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Sul "fammi vedere dove" sono fuori.
L'ho ripetuto fino alla nausea e di più non posso e non voglio fare.

Citazione:
La terra sarebbe un luogo stupendo se fosse popolata da soli animali.
Io stesso quando vedo un animale libero cacciare nel suo habitat vedo l'equilibrio più totale manifestarsi davanti ai miei occhi.
Non esistono creature più meritevoli degli animali.
Esseri in grado di mantere un eco-sistema intatto per millenni,non prendendo mai troppo,ma prelevando l'indispensabile.

Anche l'Uomo lo ha fatto. A quanto pare almeno per 700.000 anni, ma secondo me molto di più. E' un fatto che siamo stati per molti anni in equilibrio con la Natura altrimenti, vista la velocità con cui stiamo danneggiando l'ecosistema, e da quanti pochi anni questo disastro è iniziato, a quest'ora non ci saremmo più da un bel pezzo.

Citazione:
Incapace di cogliere la bellezza nelle piccole cose,incapace di unificarsi col prossimo,incapace di prendere lo stretto necessario per sopravvivere.

Stai di nuovo generalizzando. Moltissime persone fanno quel che neghi, compreso me (in buona parte).
Tu affermi che è tutto nero, io che è sia bianco che nero, e so che tu vedi male, perché il nero e il bianco lo vedo tutti i giorni.
Se non vuoi cercare di confermare questa mia verità non so che farci, io il miracolo dell'Uomo lo vedo tutti i giorni, un pezzetto qui, un ombra li, ogni tanto è chiarissimo oltre ogni possibile dubbio.
Non ti stimola la speranza che io dica questo?

Perché i casi sono due: o io ho le traveggole, o è vero.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 14:55  Aggiornato: 14/8/2014 14:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren:

Virus.


Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 15:01  Aggiornato: 14/8/2014 15:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:

Citazione:
DJ, è ufficiale: non sai leggere i significati di quello che scrivo.

Che novita' !!

Il dubbio che sia al contrario non ti balena vero ??

Citazione:
E' riferito alla discussione DJ. E' riferito al fatto che su sta cazzo di onnipotenza divina, e che siccome credi di aver trovato l'uovo di Colombo grazie alla logica, non ti stachi da quel piano di ragionamento.
Ma dubito che capirai anche questa... ormai vedi solo quella contraddizione logica.
Vabbè...


E' UFFICIALE !! TI sei bevuto il cervello..
Era proprio a questo che mi riferivo ! Ma tu non lo hai capito..
Tu separi spiritualita' e logica !!
La logica c'entra d'appertutto e in tutto !! Eccheccazz !!!
Questo e' il risultato del MIO PERCORSO SPIRITUALE PER ORA..


Citazione:
Proprio non ricordi gli anni di discussione a riguardo? Tutto dimenticato?

non rovesciare la frittata.. Ti ho portato anche esempi. Ma mi sa che sei tu
che ti sei scordato quello che hai detto..


Citazione:
Se non porti elementi nuovi, che non siano già stati discusse moltissime volte tra di noi, non ti risponderò più, perché è una roba senza senso.

Sento puzza di Exit strategy..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 15:07  Aggiornato: 14/8/2014 15:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
e da quanti pochi anni questo disastro è iniziato, a quest'ora non ci saremmo più da un bel pezzo.

Pochi anni ??
Stai scherzando spero.


Stai di nuovo generalizzando. Moltissime persone fanno quel che neghi, compreso me (in buona parte).

Non cambia ciò che ho detto.
Una rondine non fà primavera,e se tutto ciò che hai sono numeri (in minoranza tra le altre cose) per negare l'evidenza posso solo dire che mi dispiace per te.

Citazione:
Tu affermi che è tutto nero

Falso.
DImostrami dove.
Ho riportato la natura umana insieme al suo miracolo.

Citazione:
io il miracolo dell'Uomo lo vedo tutti i giorni, un pezzetto qui, un ombra li,

Dove lo mettiamo il male generato da esso.
Uomini che lavano delfini macchiati di petrolio è un miracolo ??
Ricordiamo,lo stesso petrolio estratto dall'uomo,venduto dall'uomo.Senza contare le vite spezzate per ricavarlo.
Mi suona molto come :" Oggi ho cagato in terra ... ma poi ho raccolto tutto ... visto che azione benevola che ho compiuto ?? ":.

Citazione:
Non ti stimola la speranza che io dica questo?

Le tue parole non cancellano le azioni passate compiute dal miracolo vivente,ne tanto meno quelle presenti figuriamoci quelle future.
Mi dispiace per te invisibile,ma se ho davanti un foglio nero non saranno di certo poche macchie bianche a farmi gridare al miracolo.

Continui a salvarti in calcio d'angolo accusandomi di generalizzare.
Ma io (tu/noi) faccio parte della razza umana,la stessa razza che uccide gratuitamente i propri simili da millenni.
La stessa razza che si proclama superiore a tutti,anzi,scusa,che si proclama un dio in terra e addirittura un miracolo vivente.
La stezza razza complice di aver cancellato intere specie animali dalla faccia della terra.
Se dovessi scegliere una razza meritevole di respirare l'ossigeno terrestre,quella umana sarebbe l'ultima sulla mia lista.
Tu puoi essere differente dalla massa,io anche,ma i fatti sono questi,nudi e crudi.

La verità è nel silenzio
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 15:09  Aggiornato: 14/8/2014 15:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Virus

Questo rende più l'idea.
https://www.youtube.com/watch?v=DoANmDxZFO0

La verità è nel silenzio
polaris
Inviato: 14/8/2014 15:10  Aggiornato: 14/8/2014 15:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Invisibile, Nichiren e DjGiostra stanno facendo la guerra in nome di Dio...




Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
invisibile
Inviato: 14/8/2014 15:17  Aggiornato: 14/8/2014 15:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Tu separi spiritualita' e logica !!

Le due "cose" mica le separo io (!), sono separate in quanto DIVERSE. Profondamente diverse.
Se si ammette l'esistenza dello Spirito, per definizione (sai cosa significa vero?) questi è SUPERIORE a tutto ciò che è umano, psichico-mentale e materiale, compresa la logica. Significa anche che lo Spirito può comprendere la logica nella sua interezza, ma non viceversa, e che al massimo la logica può comprendere solo una parte dello Spirito.

Ecco perché non ti rendi conto di usare piani non attinenti alle varie parti del discorso e fai sempre un gran casino.

Finalmente la rivelazione!

Grazie Signore

Quando ti sarai chiarito questa realtà, magari si potrà procedere... chissà.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 15:19  Aggiornato: 14/8/2014 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren:
Hi perfettamente ragione. Rende l'idea..
Polaris:
Vero !! E il mio dio si chiama logica !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 15:24  Aggiornato: 14/8/2014 15:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Svicolone:
Citazione:
Le due "cose" mica le separo io (!), sono separate in quanto DIVERSE. Profondamente diverse.

Io sono arrivato a conclusioni PARZIALI completamente diverse.

Citazione:
Se si ammette l'esistenza dello Spirito, per definizione (sai cosa significa vero?) questi è SUPERIORE a tutto ciò che è umano, psichico-mentale e materiale, compresa la logica.

Per definizione DI CHI ?

Citazione:
Significa anche che lo Spirito può comprendere la logica nella sua interezza, ma non viceversa, e che al massimo la logica può comprendere solo una parte dello Spirito.

E chi lo dice ?
(Chiaro che non ti e' chiaro cos'e' la logica!!)

Citazione:
Ecco perché non ti rendi conto di usare piani non attinenti alle varie parti del discorso e fai sempre un gran casino.

E chi lo dice che non sono attinenti ?
Citazione:
Quando ti sarai chiarito questa realtà, magari si potrà procedere... chissà.

Eccolo il professorino che da per assodato che quello che dice sia REALTA' !!!
E poi dice che lui non sa la verita'..
Sei un po' confuso ragazzo mo..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Marsi
Inviato: 14/8/2014 15:27  Aggiornato: 14/8/2014 15:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ incredulo:

Pietro è la traduzione dall'aramaico al greco e poi al latino petrus.
In originale Gesù chiama Simone, Kefa, che significa pietra. A quel tempo cambiare il nome di una persona significava cambiare indirizzo alla vita di quella persona. Lo chiama Kefa perchè era un personaggio che restava fermo e duro nelle decisioni prese ma anche un po' duro di comprendonio come vediamo in molti episodi.
Se Gesù si riferiva alla affermazione di Pietro perchè non dice solamente, su questa pietra senza dire tu sei pietro.
Poi ci sono altri passaggi in cui si vede che Gesù volesse un chiesa strutturata e con gerarchie. Adesso non ho tempo di cercarli.
E poi ancora se non si riferiva Pietro perchè continua dicendogli " a te affido le chiavi del regno dei cieli e tutto ciò che legherai...." ? Ce l'ha ancora con il taute che dici tu ?

Scusa ma il Matteo 6 che citi parla di preghiere non di remissione di peccati e confessioni. Nel cattolicesimo nessuno è obbligato a pregare con un prete accanto.

L'infallibilità papale non significa che il papa smette di essere peccatore. Significa che è infallibile nel suo magistero perchè suggerito e guidato dallo Spirito Santo.
Poi se non credi alla ricezione dello Spirito Santo allora non credi nel Vangelo.
Gli apostoli una volta ricevuto lo spirito, battezzano nel nome di Gesù e i battezzati ( non tutti e non subito ) poi ricevono lo Spirito Santo. Ad esempi Simon Mago viene battezzato ma lo spirito non va in lui. Poi questo chiede di poterlo comprare e viene cacciato immediatamente.

Sì, lì cristo non c'è perchè c'è stato il concilio vaticano II !!! Prima non era così.
Nella chiesa tradizionalista c'era cristo ! La chiesa tradizionalista non l'abbiamo mai conosciuta, il concilio si è fatto negli anni '60 a meno che tu non abbia 90 anni non può essere che hai conosciuto la vera chiesa !

Washington DC l'hanno fatto i massoni che sono l'antichiesa, usano gli stessi simboli ma non è la chiesa di cristo ma di Satana.

Io me le faccio le domande. Tu ? Ti sei mai chiesto perchè tutti ce l'hanno con il clero e il vaticano ? Non ti sembra sospetto che tutti pensino le stesse cose dei preti ?
Io si. Per via di una secolare martellante propaganda massonica denigratoria nei confronti della Chiesa da parte di tutti i media di sinistra e destra.
Perchè nessuno fa le pulci ai protestanti ? Perchè niente agli ortodossi ? Sono tutti santi quelli lì ? Perchè niente agli islamici ? E i buddhisti ?

Sei un utente di luogocomune, quindi abbastanza complottista forse più di me.
Sai che esiste una cosa chiamata massoneria, che è la chiesa di satana, che odia il cattolicesimo, che governa in modo occulto e nemmeno tanto l'occidente, che possiede e dirige influenza i media occidentali.
Poi vedi che questi media fanno queste campagne denigratorie verso la chiesa.
Non ti viene il sospetto che c'è qualcosa che non va ?
Ingigantiscono le magagne dei clericali, nascondo e fuorviano le cose buone.
Passano per buone le cose dei clerici corrotti cioè già passati dalla parte della massoneria.
Fanno disinformazione nella maniera che luogocomune ci ha spiegato tante volte.
Vuoi fare il complottista ? Fallo al 100 % ! Dubita anche degli articoli che ti parlano negativamente della chiesa.

Anni fa sbucò fuori un articolo qui su luogocomune " Il papa dei pedofili " titolava.
Mesi fa su russia today leggo che papa Ratzinger ha ridotto allo stato laicale 400 preti accusati ( e confermati ) di abusi su minori. Nè sui media italiani nè tantomeno su luogocomune una sola parola.

http://rt.com/news/pope-defrocked-hundreds-priests-815/

Ora ti suggerisco farti questa domanda.
Perchè luogocomune quando si tratta di chiesa cattolica si comporta come un qualsiasi giornalaccio massonico ?

invisibile
Inviato: 14/8/2014 15:28  Aggiornato: 14/8/2014 15:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
e da quanti pochi anni questo disastro è iniziato, a quest'ora non ci saremmo più da un bel pezzo.

Pochi anni ??
Stai scherzando spero.

Sei tu che NON VUOI VEDERE LA REALTA':

150 anni su 700.000 (almeno).
Sono fatti Nichiren e tu stai negando i FATTI.

Un ultima cosa poi mi tiro fuori (non ho nessuna intenzione di continuare a discutere con chi nega i fatti):

Citazione:
Mi dispiace per te invisibile,ma se ho davanti un foglio nero non saranno di certo poche macchie bianche a farmi gridare al miracolo.

Il problema di discutere con te di queste cose, è che quelle "macchioline bianche* di cui parli, per te non significano niente.
Invece io affermo che sono fondamentali per comprendere la realtà.
Tu non vuoi nemmeno prendere in considerazione questa mia affermazione.
Non ci posso fare niente.

*Nel thread "chi siamo veramente" ho dimostrato con la logica che l'Armonia è comunque preponderante (per ora) anche nell'umanità.
E' una dimostrazione logica, matematica direi, e nessuno è stato in grado di confutarla.
Ma tu sei sicuro di vederci bene nonostante che in quella discussione nemmeno tu sei stato in grado di contraddire quanto affermo.

Direi che siamo assai OT... e la smetto anche per questo
Se vuoi continuiamo di la.

@Polaris


L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 15:35  Aggiornato: 14/8/2014 15:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra
Scusate ma non resisto...

Citazione:
Le due "cose" mica le separo io (!), sono separate in quanto DIVERSE. Profondamente diverse.

Io sono arrivato a conclusioni PARZIALI completamente diverse.

Non c'entra una mazza, un cazzo, una fava, assolutissimamente niente, una minchia, nothing, rien, nada de nada, la tua risposta con quello che ho scritto io...

... perché.....

sono su due piani diversi!

Ma LOL

Citazione:
Se si ammette l'esistenza dello Spirito, per definizione (sai cosa significa vero?) questi è SUPERIORE a tutto ciò che è umano, psichico-mentale e materiale, compresa la logica.

Per definizione DI CHI ?

Allora non sai cosa significa "per definizione" (senza nessun "chi").
L'avevo sospettato e infatti l'ho messo, fra parentesi...
Se non sai cosa significa quello che scrivo, significa che non puoi capirlo.
Ecco perché le tue repliche non hanno nessun senso, non capisci quello che scrivo e non è una mia opinione, è un fatto.

Ciao DJ

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 15:39  Aggiornato: 14/8/2014 15:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 15:41  Aggiornato: 14/8/2014 15:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Sei tu che NON VUOI VEDERE LA REALTA':

Sono caduto dalla sedia talmente è grossa questa.

Citazione:
150 anni su 700.000 (almeno).

Si perchè l'uomo ha cominciato ad uccidersi a vincenda 150 anni fà.
Idem a maltrattare gli animali.
Mi piacerebbe chiederti le fonti di questa tua incredibile uscita,ma la risposta la so già.

Citazione:
non ho nessuna intenzione di continuare a discutere con chi nega i fatti

Mio dio ... aiutami tu.

Citazione:
Invece io affermo che sono fondamentali per comprendere la realtà.

Tel'ho portata su un piatto d'argento la realtà.
Come le azioni attuate dal miracolo vivente.
La tua risposta ??
:" Ma tu generalizzi,io e molti altri non facciamo così ":.
Fai un pò tu.

Citazione:
E' una dimostrazione logica, matematica direi, e nessuno è stato in grado di confutarla.

Comincia a comprovarla prima,come ti ha suggerito Mc.

Citazione:
Ma tu sei sicuro di vederci bene nonostante che in quella discussione nemmeno tu sei stato in grado di contraddire quanto affermo.

:" non ho nessuna intenzione di continuare a discutere con chi nega i fatti ":.

Intanto il discorso sul miracolo vivente è stato tralasciato con garbo e stile.
Chissenefotte di tutte le specie animali scomparse fino ad oggi,noi siamo un miracolo vivente,fanculo a tutto il resto,l'uomo domina punto e stop.

La verità è nel silenzio
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 15:48  Aggiornato: 14/8/2014 15:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Doppiosvicolone:
Citazione:
sono su due piani diversi!

Segui il labbiale:
CHI--CAZ-ZO--LO--DI-CE

Tra l'altro la mia esperienza allora non sarebbe vera ??

Citazione:
Allora non sai cosa significa "per definizione" (senza nessun "chi").


Qualcosa per essere definita QUALCUNO LA DEVE DEFINIRE !
Quindi ti ripeto le domande !
PER DEFINIZIONE DI CHI ?

Citazione:
Se non sai cosa significa quello che scrivo, significa che non puoi capirlo.

Mah.. io ho l'impressione che non sia io a non capire quello che scrivi
ma tu !

Citazione:
Ecco perché le tue repliche non hanno nessun senso, non capisci quello che scrivo e non è una mia opinione, è un fatto.

E' piu' un fatto che tu NON RISPONDI perche' NON PUOI senza far crollare
il tuo castello di carte.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 15:52  Aggiornato: 14/8/2014 16:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Nichiren

Citazione:
Si perchè l'uomo ha cominciato ad uccidersi a vincenda 150 anni fà.
Idem a maltrattare gli animali.
Mi piacerebbe chiederti le fonti di questa tua incredibile uscita,ma la risposta la so già.

Non ci provare con la dialettica.
Ad ogni risposta aggiungi un elemento nuovo od un nuovo limite.
O ti attieni ai presupposti condivisi o ti ignorerò.
Si parlava del "virus uomo" che mette in pericolo l'ecosistema no?
Non della malvagità e basta.
E siccome sei sicuro del fatto tuo, dimmi, come si comportava l'uomo diciamo tra i 550.000 e i 372.000 anni fa?

Stai ignorando i fatti e i fatti sono che siamo qui.
Questo significa che l'uomo, per la stragrande maggioranza della sua esistenza non ha distrutto l'ecosistema e questo significa matematicamente che ha vissuto in equilibrio con esso per la stragrande maggioranza della sua esistenza.

Ma tu puoi sempre dire che hai appena visto che quel monello ha stritolato un passerotto e chiudere la tua ferrea "logica".

Per il resto ti ho già detto che siamo OT e che se vuoi possiamo continuare di la.
Certo che se mi porti come esempio mc, che ha affrontato quella discussione partendo da una ignoranza abissale sull'argomento e senza giugere a niente (a parte nella fantasia tua e di DJ) stiamo freschi...

[Incredulo, mi devi una percentuale sulla vendita dei cappellini e dvd per la pubblicità che sto facendo al tuo thread ]

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 15:57  Aggiornato: 14/8/2014 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
CHI--CAZ-ZO--LO--DI-CE


La

de

fi

ni

zio

ne

stes


sa



Citazione:
Allora non sai cosa significa "per definizione" (senza nessun "chi").


Qualcosa per essere definita QUALCUNO LA DEVE DEFINIRE !

Ma non mi dire...

Citazione:
Quindi ti ripeto le domande !
PER DEFINIZIONE DI CHI ?

Non c'è un "chi", nel senso di individuale, nell'espressione "per definizione".

Che ti devo fare lezione io?

Quanto mi dai che sono quasi in bolletta?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 16:02  Aggiornato: 14/8/2014 16:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Triplosvicolone:
IO:
Citazione:
Qualcosa per essere definita QUALCUNO LA DEVE DEFINIRE !

TU:
Citazione:
Ma non mi dire...

Mi sembri un po' confuso..

Citazione:
Non c'è un "chi", nel senso di individuale, nell'espressione "per definizione".

E chi ha mai parlato di un CHI individuale ??
DEFINITO DA CHI o COSA ?
Al CHI dagli da definizione che ti pare e piace ma dai anche una risposta.


Citazione:
Che ti devo fare lezione io?

Mi sa che ne hai bisogno tu di lezioni..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 16:05  Aggiornato: 14/8/2014 16:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DJ
Studia l'espressione "per definizione" e se vuoi continuiamo.

Hai esaurito i coupon promozionali.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Nichiren
Inviato: 14/8/2014 16:08  Aggiornato: 14/8/2014 16:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Ad ogni risposta aggiungi un elemento nuovo od un nuovo limite. O ti attieni ai presupposti condivisi o ti ignorerò. Si parlava del "virus uomo" che mette in pericolo l'ecosistema no? Non della malvagità e basta.

Certo,i discorsi sulle malvagità ai danni degli animali dove le mettiamo ??
Sparite ??Essì che ti ho anche chiesto come il tuo parere su un mondo abitato da soli animali.

Comunque tornando al discorso virus,il fatto che l'uomo metta in pericolo l'ecosistema da 5 o da 150 anni non ha alcuna importanza.
Si è dimostrato un virus in tutto il suo splendore,un essere che distrugge consapevolmente il suo ecosistema non può essere definito in maniera differente.

DATO DI FATTO.

Citazione:
E siccome sei sicuro del fatto tuo, dimmi, come si comportava l'uomo diciamo tra i 550.000 e i 372.000 anni fa?

Dimmelo tu,ma ricordati,porta prove concrete al seguito delle tue dichiarazioni. (cosa che ti è difficile fare a quanto pare).

Citazione:
Stai ignorando i fatti e i fatti sono che siamo qui.

Eccolo,l'ego del miracolo vivente in tutto il suo splendore,non riuscite a percepirlo ??
Eh STI CAZZI nun c'è li metti ??
Io e te siamo qui,centinaia di specie animali no,migliaia di persone uccise ingiustamente no.
Eh quindi ??

Citazione:
Questo significa che l'uomo, per la stragrande maggioranza della sua esistenza non ha distrutto l'ecosistema e questo significa che matematicamente ha vissuto in equilibrio con esso per la stragrande maggioranza della sua esistenza.

Ma siamo giunti ad oggi con centinaia di specie estinte e con un inquinamento a livello globale devastante.
Ripeto,eh quindi ??

Citazione:
Ma tu puoi sempre dire che hai appena visto che quel monello ha stritolato un passerotto e chiudere la tua ferrea "logica".

No caro,questa è la tua logica.
Il foglio è nero,ma io vedo macchiette bianche,si è così,l'uomo è un miracolo,chissenefotte del male,la luce vince sempre.
Ciò che sale non scende,ciò che è disarmonico non funziona (guerre?? soldi?? male ?? )
Fai un pò tu ...

Citazione:
Certo che se mi porti come esempio mc, che ha affrontato quella discussione partendo da una ignoranza abissale sull'argomento e senza giugere a niente

Tu rispondi alle domande in primis.
Comincia a comprovare l'esistenza della tua TEORIA sulla armonia universale perchè a quanto pare il comportamento del tuo miracolo vivente la smentisce appieno.

La verità è nel silenzio
Marsi
Inviato: 14/8/2014 16:20  Aggiornato: 14/8/2014 16:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ calvero:

Ok, non vuoi rispondere.
Arrivederci e occhio ai cetrioli !

@ invisibile:

Tutto è Uno ok, ma non puoi dire che Gesù volesse dire questo.

Non odiare i propri nemici, sono solo fratelli che in questo momento stanno in errore.
Se sono così convinti tanto da puntarti un coltellaccio contro, sconfiggili senza odiarli e poi spiegagli dove stavano sbagliando. Questo intendevo siamo in accordo infatti.

Fatti un'altra domanda invece. Può essere che avevi ragione tu, un bambino, su un tema abbastanza " misterico " come la rivelazione di un Dio e non quelli che ci pensavano da tempo ?

A me non sembra facilmente verificabile che la chiesa cattolica ( pre concilio eh ! ) sia anti cristo.

Non mi sostituisco a Dio, non si dica mai !
Però immagina Dio che dice: " Eh no, caro papa ci hai messo l'obelisco a me non piace andrai all'inferno. "
E poi Gesù: " No caro, la pietà di Michelangelo la dovevi mettere al primo piano no sotto ".
Questo è sostituirsi a Dio ? Giudicare in sua vece ? E non mischiare le stragette di indios con la questione del lusso in vaticano.

Se prendi la pietà di Michelangelo e ti arrestano fanno bene. Chi cazzo sei tu per decidere di vendere di testa tua una cosa che è di tutti ?
Se provi a prendere l'auto blu del ministro che tu hai contribuito a comprare ti fanno la stessa cosa !

Ti ho già risposto sulla questione del lusso.
Sono un problema le proprietà PRIVATE PRIVATE dei singoli vescovi e cardinali.
Cioè se un clerico si mette a fare il capitalista ( sfruttando la sua posizione ) e ad accumulare beni e denari per sè non per opere di bene allora quello lì è uno più legato alla materia che allo spirito e lì c'è un problema.
Che il vaticano abbia dei bellissimi palazzi dove sta il problema ?
Tu sai come sono stati costruiti quei palazzi ?
Ti faccio un esempio:
Al paese mio c'era un convento diroccato per via di un terremoto avvenuto tanti anni fa. I cittadini non i preti non la chiesa, hanno costituito un comitato " Riapriamo il convento ". Chi ci ha messo la manodopera, chi i materiali, chi il proprio tempo, chi era muratore, chi restauratore, chi ingegnere civile, chi niente e ha preferito comprare ciò che serviva. Come una vera comunità cristiana hanno ricostruito il loro tempio così come lo volevano, bellissimo. Pieno di marmi e quadri restaurati. La chiesa non ci ha messo un centesimo.
Ora immagina che passa un coglionazzo come te e dice : " Eh, la chiesa è cattiva, perchè non vende questo tempio e dà tutto ai poveri ? ".
Ma chi è la chiesa per vendere questo tempio che noi abbiamo costruito ?
E chi cazzo sei tu per dire ciò che dobbiamo fare noi con le nostre cose ?
Noi lo vogliamo così e deve restare così. Quello è un luogo santo dove noi prendiamo il corpo di cristo e lo vogliamo bellissimo. A te non frega proprio una minchia di quanti marmi e quadri ci abbiamo messo dentro.
Grazie a quelli là il povero anzichè trovare una convento diroccato trova un bellissimo tempio, un bellissimo luogo dove anche se straccione puoi mettere piede.

Perchè l'Unione sovietica non vendeva il Cremlino per dare tutto ai poveri ?
Perchè gli sceicchi non vendono una delle 10 ferrari e danno tutto ai poveri ?
Perchè gli imam non vendono le moschee per dare tutto ai poveri ?
Perchè tu che parli non vendi tutto per darlo ai poveri ?

Chi cazzo ha mai detto che i cristiani sono buoni solo se si riuniscono in case di paglia e fango ?

http://www.youtube.com/watch?v=ujtQMEwY2eA

DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 16:37  Aggiornato: 14/8/2014 16:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Quadruplosvicolone:
Et Voila'.. Servita la Exit Strategy...
Se vedemu !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 17:25  Aggiornato: 14/8/2014 17:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Niciren.
Siccome siamo OT, ti ho chiesto, nel caso tu volessi continuare, di farlo nel thread adatto. E vista la piega che ha preso la discussione è perfettamente attinente al discorso sull'Armonia che avevo avviato nel thread di incredulo.
Se vuoi riporta il tuo post li.
Io qui, su questa cosa ho chiuso.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
invisibile
Inviato: 14/8/2014 17:57  Aggiornato: 14/8/2014 17:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi

Citazione:
Fatti un'altra domanda invece. Può essere che avevi ragione tu, un bambino, su un tema abbastanza " misterico " come la rivelazione di un Dio e non quelli che ci pensavano da tempo ?

E dov'è il mistero nelle parole e nell'esempio di vita di Gesù per quanto riguarda il possedere ricchezze?
E' tutto così chiaro, che quel bambino di 10 anni aveva capito che qualcosa era profondamente sbagliato, tanto da rimanerne molto turbato.
Non c'è nessun mistero a riguardo, c'è solo un grande inganno e una grande menzogna.

Citazione:
Non mi sostituisco a Dio, non si dica mai !
Però immagina Dio che dice: " Eh no, caro papa ci hai messo l'obelisco a me non piace andrai all'inferno. "
E poi Gesù: " No caro, la pietà di Michelangelo la dovevi mettere al primo piano no sotto ".
Questo è sostituirsi a Dio ? Giudicare in sua vece ? E non mischiare le stragette di indios con la questione del lusso in vaticano.

Se prendi la pietà di Michelangelo e ti arrestano fanno bene. Chi cazzo sei tu per decidere di vendere di testa tua una cosa che è di tutti ?
Se provi a prendere l'auto blu del ministro che tu hai contribuito a comprare ti fanno la stessa cosa !

Cazzate.
Io quando avrei dato il mio assenso a comprare la Mercedes blindata al cardinale?
Tu lo hai fatto?
Stai cercando di giustificare un comportamento che è l'opposto degli insegnamenti che questi tizi affermano di seguire.
Bugiardi e ladri.
Ci può essere solo un motivo per il tuo difenderli: ideologia.

Chi cazzo sono loro per spendere i soldi dei fedeli per rendere le loro vite lussuose?


Citazione:
Al paese mio c'era un convento diroccato per via di un terremoto avvenuto tanti anni fa. I cittadini non i preti non la chiesa, hanno costituito un comitato " Riapriamo il convento ". Chi ci ha messo la manodopera, chi i materiali, chi il proprio tempo, chi era muratore, chi restauratore, chi ingegnere civile, chi niente e ha preferito comprare ciò che serviva. Come una vera comunità cristiana hanno ricostruito il loro tempio così come lo volevano, bellissimo. Pieno di marmi e quadri restaurati. La chiesa non ci ha messo un centesimo.
Ora immagina che passa un coglionazzo come te e dice : " Eh, la chiesa è cattiva, perchè non vende questo tempio e dà tutto ai poveri ? ".
Ma chi è la chiesa per vendere questo tempio che noi abbiamo costruito ?
E chi cazzo sei tu per dire ciò che dobbiamo fare noi con le nostre cose ?

Non io, ve lo ha detto chiaro e tondo Gesù Cristo,il Figlio di Dio.

Io riporto solo ed esclusivamente il suo insegnamento, che a riguardo è chiarissimo.
Guarda che ne abbiamo già parlato di questa cosa ed il nostro esperto di citazioni del Maestro (il nostro incredulo) ha portato le pezze di appoggio.
Fine della storia.

Se non ti piace quello che Gesù ha detto e fatto, prenditela con lui. Io non c'entro niente, a parte approvare totalmente il suo insegnamento, cosa che pare non sia la stessa cosa per te.

Citazione:
Perchè l'Unione sovietica non vendeva il Cremlino per dare tutto ai poveri ?

ESATTAMENTE a causa della stessa ipocrisia. Non vorrai sostenere che li c'era il comunismo spero... sennò stiamo freschi...

Citazione:
Perchè gli sceicchi non vendono una delle 10 ferrari e danno tutto ai poveri ?

Almeno loro in questo sono onesti. Dicono che "io so io e voi nun siete un cazzo" Cit. e lo fanno. Fa schifo ma almeno sono coerenti (non che la cosa abbia molto valore visti i risultati...).

Citazione:
Perchè gli imam non vendono le moschee per dare tutto ai poveri ?

Stessa ipocrisia.

Citazione:
Perchè tu che parli non vendi tutto per darlo ai poveri ?

Perché io non possiedo praticamente niente, da buon Cristiano e da buon Taoista e da buon Buddista quale sono.
Se lo facessi aiuterei ben poco e poi morirei di fame io, in breve tempo.
Invece so che, tenendo duro appena sopra la soglia della sopportazione, sto aiutando molte persone, in molti modi diversi e sono fiero della mia Vita.
Comunque non ti preoccupare per la mia pagliuzza che sicuramente ho nell'occhio, osserva attentamente l'obelisco nel culo del vaticano, piuttosto. Quello si che fa rumore...

Citazione:
Chi cazzo ha mai detto che i cristiani sono buoni solo se si riuniscono in case di paglia e fango ?

Gesù Cristo il Figlio di Dio, quello che tu sostieni, sbagliando, essere il fondatore della chiesa cattolica.

Non io.

Scusa Marsi.
Arrivo io, bello fresco e mi proclamo il Messia tornato in Terra.
Tu dici che sono il Tuo Maestro e che obbedirai ciecamente ai miei dettati.
Io ti dico: "!alza la mano destra".
Tu ti giri e fai una capriola.
poi continui a sostenere di essere mio seguace.
E poi ti lamenti pure se non ti cago di striscio?
Ma che cazzo vuoi da me?

Il tuo problema è che non vuoi vedere che la chiesa cattolica è un centro di POTERE, non una scuola spirituale, come tutte le religioni dovrebbero essere e non sono, in genere.

Se non vuoi vedere la realtà io non ci posso fare niente, sei un uomo con il libero arbitrio e per cui continua pure a vivere nella menzogna.

Pace.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
fiammifero
Inviato: 14/8/2014 18:17  Aggiornato: 14/8/2014 18:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/2/2005
Da: ROMA
Inviati: 5691
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ma non sarebbe ora di dire che Dio è l'acronimo di Denaro, Ingiustizia ,Onorificenza ?

Citazione:
le cose di cui ci sentiamo assolutamente certi non sono mai vere (Oscar Wilde)
M&P
Inviato: 14/8/2014 18:39  Aggiornato: 14/8/2014 18:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2014
Da:
Inviati: 49
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Una volta lessi su questo sito che "si discute delle parole, non della persona che le ha pronunciate" ciò non è stato assolutamente applicato nei confronti di Bergoglio che, pur potendo essere il peggior essere umano sulla faccia della terra, ha detto delle parole che dovrebbero far riflettere. Il fatto, poi, che si faccia dietrologia sulla chiesa cattolica, dovrebbe imporre di far dietrologia su tutto, fino all'estremo di poter dare dell'assassino al figlio di un assassino o a non dare credito al nipote del mentecatto. Trovo ipocrita questo modo di vedere le cose.

Stiamo assistendo alle peggiori nefandezze comodi dal nostro divano e ci scagliamo sulle parole di pace. Che schifo.

grodek
Inviato: 14/8/2014 19:08  Aggiornato: 14/8/2014 19:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/8/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Riguardo alla relazione tra Cristo e la chiesa cattolica riflettevo sul fatto che Cristo, pur non essendo mai andato una domenica a messa e che non si sia mai confessato, possa ritenersi davvero un buon cristiano...

Chissà se si potrebbe dire la stessa cosa se fosse andato in seminario e fosse diventato vescovo... e poi, non aveva detto "nessuno si proclami padre"?... e la chiesa, di padre, ne ha uno che è addirittura Santo!

DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 19:28  Aggiornato: 14/8/2014 19:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Fiammifero:
Citazione:
Ma non sarebbe ora di dire che Dio è l'acronimo di Denaro, Ingiustizia ,Onorificenza ?

STUPENDA

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
fax
Inviato: 14/8/2014 19:31  Aggiornato: 14/8/2014 19:31
So tutto
Iscritto: 24/4/2012
Da:
Inviati: 10
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Caro Redazzucco,buon ponte agostano!!!!a te e alla tua famiglia.
Il problema in questa discussione e' uno solo.Mi spiace dirlo.
Ma purtroppo i cattolici,IGNORANTI,che pullulano questo sito danno ampia
occasione,con i loro ragionamenti storti e perversi in difesa del papa,di bestemmiare la PAROLA DI DIO.
Un consiglio a tutti quelli che si sforzano,STRENUAMENTE,di difendere una
causa (che il SIGNORE DIO giudichera' con le BOMBE ATOMICHE) persa ossia
quella della difesa della piu' grande entita' spiritista e demoniaca a livello mondiale e che ha ucciso piu' di 80 milioni di persone (vedi LIBRO DEI MARTIRI
di JOHN FOXE e la GLORIOSA RIFORMA di SMUCKER e le 2 BABILONIE del REV.
ALEXANDER HISLOP):
quando vi stancherete di difendere la CHIESA CATTOLICA ROMANA e tutte le
SUE NEFANDEZZE!!!!!!!

Redazione
Inviato: 14/8/2014 19:51  Aggiornato: 14/8/2014 19:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ciao FIAMMIFERO, è un piacere risentirti!

incredulo
Inviato: 14/8/2014 19:55  Aggiornato: 14/8/2014 20:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
Sai che esiste una cosa chiamata massoneria, che è la chiesa di satana, che odia il cattolicesimo, che governa in modo occulto e nemmeno tanto l'occidente, che possiede e dirige influenza i media occidentali. Poi vedi che questi media fanno queste campagne denigratorie verso la chiesa. Non ti viene il sospetto che c'è qualcosa che non va ?


Va tutto secondo i piani invece.

Prima del ritorno di Gesù Cristo sulla Terra ci dovrà essere la caduta della chiesa cattolica, per formare la grande chiesa universale massonica, dovrà avvenire la cosiddetta "Grande Apostasia" con il governo della Bestia.

Ogni attore fa bene il suo compito per realizzare il copione, anche i tuoi amici papi, molto vicini alla massoneria.....

Però, secondo te, i nemici di Gesù Cristo sono coloro che denunciano i misfatti di questa setta che ha usurpato il Suo Nome, non coloro che ne fanno parte.

Come vuoi tu.

Ciao

Edit: Corretta la frase, grazie DjGiostra per la segnalazione.
Ora si dovrebbe capire meglio il senso con cui era espressa la frase.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 19:55  Aggiornato: 14/8/2014 19:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
M&P:
Citazione:
Una volta lessi su questo sito che "si discute delle parole, non della persona che le ha pronunciate" ciò non è stato assolutamente applicato nei confronti di Bergoglio che, pur potendo essere il peggior essere umano sulla faccia della terra, ha detto delle parole che dovrebbero far riflettere.

Il problema e che queste parole non saranno seguite dai fatti.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 19:58  Aggiornato: 14/8/2014 19:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Incredulo:
Citazione:
Però i nemici di Gesù Cristo sono coloro che denunciano i misfatti di questa setta che ha usurpato il Suo Nome, non coloro che ne fanno parte.

Cioe' ?

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
FedeV
Inviato: 14/8/2014 19:58  Aggiornato: 14/8/2014 19:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Autore: polaris Inviato: 14/8/2014 15:10:42

Invisibile, Nichiren e DjGiostra stanno facendo la guerra in nome di Dio...






In effetti polaris ha ragione. La sua é una battuta ma anche no: ma avete notato che dappertutto ogni volta che si discute di dio, questo incredibile personaggio che tanti dicono esistere perché altri dicono sia così, si accendono le più vivaci polemiche? Sarà che ognuno ne ha una sua personale idea, anche fra chi ha idee simili o appartiene alla stessa religione, ma tutti pretendono di "convertire" gli altri a quella che, in fondo, è solamente la loro idea?

incredulo
Inviato: 14/8/2014 19:59  Aggiornato: 14/8/2014 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Pyter

Citazione:
Inchini pagani di madonne al mafioso di turno con annessa farsa mediatica.
Inchini pagani di navi a isole gigliate con annessi 32 morti.


Applausi.

Sei sempre il solito complottista....

Guarda quanti gigli....



Un simbolo stupendo, ha un suo fascino particolare....




Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 20:09  Aggiornato: 14/8/2014 20:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
FedeV:
Citazione:
In effetti polaris ha ragione. La sua é una battuta ma anche no: ma avete notato che dappertutto ogni volta che si discute di dio, questo incredibile personaggio che tanti dicono esistere perché altri dicono sia così, si accendono le più vivaci polemiche?

Facci caso pero' che la polemica si indurisce di bestia nel momento che si chiedono
le prove del proprio parere.
Citazione:
Sarà che ognuno ne ha una sua personale idea

E fin qui va benissimo e concordo.

Citazione:
ma tutti pretendono di "convertire" gli altri a quella che, in fondo, è solamente la loro idea?

Per quel che mi riguarda no. E spiego il perche'.
Io ho sempre criticato fortemente proprio chi a per certa la sua idea e la spaccia
per verita' pura.
Io non nego che dio possa esistere ma metto di fronte a delle contraddizioni
paurose nelle cosiddette "PROVE" portate dai credenti.
Io (E parlo per me) ho un'idea di quello che potrebbe essere la verita' ma
sono consapevolissimo che posso sbagliarmi.
Lo stesso si puo' dire dei credenti ?
Incredulo e invisibile ne sono una prova vivente..

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
invisibile
Inviato: 14/8/2014 20:44  Aggiornato: 14/8/2014 20:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
DjGiostra

Citazione:
Io ho sempre criticato fortemente proprio chi a per certa la sua idea e la spaccia
per verita' pura.
Io non nego che dio possa esistere ma metto di fronte a delle contraddizioni
paurose nelle cosiddette "PROVE" portate dai credenti.

Non ci provare ciccino. Su questa cosa ne sei uscito con le ossa rotte.
Già dimenticato che nessuno ha mai affermato di avere le prove della sua esistenza, ma di aver affermato l'esatto contrario (io e incredulo nel suo thread)?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
DjGiostra
Inviato: 14/8/2014 20:55  Aggiornato: 14/8/2014 20:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Supersvicolone:
Citazione:
Non ci provare ciccino. Su questa cosa ne sei uscito con le ossa rotte.

Ma quando mai ?!? Se tu che ne sei uscito sfasciato dal confronto con
Nichiren.
Tra l'altro ci hai messo un sacco di tempo per ammetterlo e hai risposto solo
quando messo alle strette e dopo aver cercato di svicolare.
(E soprattutto grazie alla bravura dialettica di Nichien che purtroppo io non ho..)

Citazione:
Già dimenticato che nessuno ha mai affermato di avere le prove della sua esistenza, ma di aver affermato l'esatto contrario (io e incredulo nel suo thread)?

E secondo te perche' la parola "PROVE" l'ho virgolettato ??
Perche' e' vero che tu hai ammesso che prove non ce ne sono ma la tua
sicumera nel proporre la tua idea come VERITA' ASSOLUTA e' in
contraddizione con la tua affermazione sulla mancanza di prove.
Quindi non ci provare tu ciccino !

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
ohmygod
Inviato: 14/8/2014 21:04  Aggiornato: 14/8/2014 21:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Fiammifero
Ma non sarebbe ora di dire che Dio è l'acronimo di Denaro, Ingiustizia ,Onorificenza ?

DjGiostra
STUPENDA

STUPENDA STRONZATA
"Giostra di giostre"
una accomunata dall'idiozia, una dalla avidità che idiozia trasmette.

Kiklia
Best regard

invisibile
Inviato: 14/8/2014 21:07  Aggiornato: 14/8/2014 21:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Si DJ, è proprio come dici tu.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Redazione
Inviato: 14/8/2014 21:14  Aggiornato: 14/8/2014 21:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Amen.

ohmygod
Inviato: 14/8/2014 22:02  Aggiornato: 14/8/2014 22:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pigrizia:please Kiklia focus your life only to the beast and the !! of his massa end tHEn he glass the mind remind.
Sansevero Chapel.

Glastonbury
Human Behavior
Best Regard

ohmygod
Inviato: 14/8/2014 23:53  Aggiornato: 14/8/2014 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Aspettare Godot o aspettando Slobbando?

Nichiren
Inviato: 15/8/2014 1:13  Aggiornato: 15/8/2014 1:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Chiedo scusa per il prolungato OT.
Ma nel momento in cui analizzo il male planetario e giungo alla fonte, il responsabile è sempre lo stesso.
In risposta a polaris :
Commento giusto,ho colto l'ilarità,ma immaginati se le guerre si combattessero realmente così,seduti a dialogare per un fine comune.

La verità è nel silenzio
ohmygod
Inviato: 15/8/2014 3:25  Aggiornato: 15/8/2014 3:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Aspettare Godot o aspettando Slobbando?

Chiedo scusa per il prolungato OT.

sensato grazie
sensati prego

La verità è nel silenzio
appunto.

a volte mi sembra eccessivo dire cose eccessive quando rappresentano
l'ovvio in scala ridotta.

Joseph
Inviato: 15/8/2014 10:17  Aggiornato: 15/8/2014 10:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Massimo, ribadisco e preciso la mia richiesta e poi non ti rompo piu' su questo punto.

Un articolo, TUO, perche' tu l'autore dell'articolo in home, sui contributi positivi della Chiesa al genere umano dalla fondazione ad oggi, usando sempre quella rigorosa logica, la meticolosa ricerca e l'intelligenza che usi nell'11 settembre (motivo per il quale ti seguo quotidianamente dal 2006).

Un articolo scritto da un cattolico come me sarebbe subito sospetto di essere parziale.



Scritto da te sara' un atto di grande correttezza.

Prenditi il tempo che vuoi. Fallo fra un anno, due, e, a Dio piacendo, se Luogocomune ancora ci sara' ed anche noi.

Poi, visto che a tuo parere gli argomenti sono molto pochi, non sara' lungo.

Ed infine di lascio questo spunto di riflessione: le cosiddette LEGGENDE NERE sulla Chiesa, sono davvero leggende o sono vere?

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Pispax
Inviato: 15/8/2014 11:13  Aggiornato: 15/8/2014 11:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile

Citazione:
Il tuo problema è che non vuoi vedere che la chiesa cattolica è un centro di POTERE, non una scuola spirituale, come tutte le religioni dovrebbero essere e non sono, in genere.


OGNI Chiesa è un centro di potere. E di raccolta di denaro, che è un altro modo per dire la stessa cosa.
Non lo dico per un generico anticlericalismo. Il fatto è che è così, e in realtà non può essere altro che così.


Tralasciando ovviamente le sette, che nell'ultimo secolo in stragrande maggioranza nascono ESPLICITAMENTE per arricchire i loro fondatori, questa cosa è del tutto vera soprattutto per le grandi religioni storiche.
Cattolici, certo. Ma anche giudei, islamici, buddhisti, induisti, protestanti, ortodossi eccetera. Persino gli shintoisti.

Dire che la Chiesa cattolica è un centro di potere è vero nello stesso modo in cui si può dire che io ho un pisello. Certo, è vero. Ma io non ho un pisello in quanto sono io, ma ce l'ho in quanto mammifero di sesso maschile.
Allo stesso modo la Chiesa cattolica non è un centro di potere in quanto "cattolica". E' un centro di potere perché è una Chiesa.

E come tutte le altre Chiese in definitiva continua a trasmettere il messaggio che:

"Esiste un Dio che è infinito e in quanto tale è assolutamente e completamente inconoscibile. Quindi tu da solo non sei capace di sapere per un cazzo quello che dice e vuole Lui. Tu sei solo un misero e sciocco essere umano. Di conseguenza per adorarLo degnamente e per sapere esattamente quello che vuole Lui allora devi fidarti di me. Io lo so per certo, credimi. E cerca di dimenticare per un momento che ANCH'IO sono solo un misero e sciocco essere umano, e non esistono particolari motivi per cui io possa saperne più di te. In ogni caso lasciamo perdere: questa è la Dottrina, e tu devi seguirla inflessibilmente passo per passo.
Altrimenti sei nei guai".


Il denominatore comune di tutte le Chiese è questo.
Sono strutture estremamente razionali che basano la loro esistenza su un'assurdità logica.
La cosa buffa è che questo è vero anche nei (rari) casi in cui le Chiese magari non vorrebbero neppure farlo.
Perché questo approccio da una parte sono le Chiese a imporlo; ma dall'altra sono i fedeli a esigerlo.

invisibile
Inviato: 15/8/2014 11:54  Aggiornato: 15/8/2014 11:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pispax

Sono quasi svenuto e ho dovuto prendermi un cordiale....

Sono quasi totalmente d'accordo con te!!!

Data storica.

Citazione:
Dire che la Chiesa cattolica è un centro di potere è vero nello stesso modo in cui si può dire che io ho un pisello. Certo, è vero. Ma io non ho un pisello in quanto sono io, ma ce l'ho in quanto mammifero di sesso maschile.

No. Perché il tuo pisello mica te lo sei fatto da solo (oppure si? ).
Invece una chiesa è opera esclusivamente umana e per cui gli umani che la creano e mantengono in vita possono scegliere di non farla diventare un centro di potere.
Il libero arbitrio cazzarola!

Mica che prima di nascere hai scelto se avere un pisello e come sarebbe stato... o magari si, ma questo non possiamo saperlo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 15/8/2014 12:20  Aggiornato: 15/8/2014 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Poi, visto che a tuo parere gli argomenti sono molto pochi, non sara' lungo.


Per me Mazzucco è ottimista. Anzi, diplomatico, che è ancora meglio. Comunque, fatti suoi.

Di argomento non ce n'è nessuno. Neanche mezzo, per dirla tutta.

Ogni associazione a delinquere ha le sue dinamiche per tutelare la facciata. Dipende dal contesto.

Poi quando si vuole mettere in gioco un ragionamento del genere, allora non è soltanto un discorso quantitativo ma principalmente qualitativo, dove i danni che fa la Chiesa non riescono minimamente a mettersi a pari (per essere caritatevoli) con qualcosa di buono.

Ci mancherebbe che uno Stato parassita come il Vaticano, nemico di Dio (se esiste), storicamente una potenza maligna che a confronto lo Stalinismo è un cartone animato di Biancaneve, usurpatore, immanicato con giochi di potere liberticidi, assassini, dispotici, razzisti e che mai prende posizioni realmente ostracizzanti nei confronti di personaggi e politiche guerrafondai/ie che uccidono bambini e innocenti - a meno di tirare fuori frasi fatte dai Baci Perugina (capirai se serve un Papa per simili puttanate) come quella che dà il titolo a questo articolo ...

... dicevamo, ci mancherebbe non avesse un paravento per muovere una propaganda e darla a bere ai fedeli spesso fanatici e boccaloni (di passaggio, fanatismo e boccalonaggine vanno di pari passo, da sempre nella storia).

Non solo, le associazioni a delinquere, quelle ufficialmente riconosciute tali, hanno dalla loro la coerenza, quantomeno. Visto che non millantano di perseguire e lavorare per una società o una civiltà giusta; loro hanno deciso onestamente di essere sfruttatori (non nemici) dello Status Quo di turno ... e neanche millantano di seguire le orme di un qualche profeta, strumentalizzandolo ...

... mentre la Chiesa, non solo è parte a giochi di Potere secolari tesi a distruggere la libertà spirituale e a macchiarsi di sangue direttamente e indirettamente dei giochi e dei gioghi più loschi della storia umana, per soprammercato lo fa anche strumentalizzando la figura di un profeta (o chiamatelo come cazzo vi apre) che tutto avrebbe fatto, tranne che muovere e sostenere simili poteri secolari.

Per usare una metafora che rispetta il tema, allora si potrebbe dire che il Cuppolone è la cappella di Satana e a renderla turgida sono i *********** di fedeli che la eccitano negli ovali sinistri e destri dello scroto del Bernini.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
infosauro
Inviato: 15/8/2014 12:25  Aggiornato: 15/8/2014 12:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi,
Citazione:
[...]Perchè nessuno fa le pulci ai protestanti ? Perchè niente agli ortodossi ? Sono tutti santi quelli lì ? Perchè niente agli islamici ? E i buddhisti ?[...]

Perché in Italia ce ne sono pochissimi. A noi è il Vaticano che ci frega, quindi trovo giusto che lo si metta in croce. Anzi, per quello che subiamo da lor signori imporporati, penso che non si scalfisca nemmeno la superficie delle loro malefatte; altro che fare le pulci.
Detto questo, quando nelle filippine succedono dei casini tra musulmani, buddisti e induisti, i telegiornali non si risparmiano di certo. Non solo, ma credo che i vari Borghezio e Calderoli di casa nostra facciano parecchie ridicole pulci alle altre religioni praticate dagli immigrati. Quindi di cosa stai parlando?
Citazione:
Perchè luogocomune quando si tratta di chiesa cattolica si comporta come un qualsiasi giornalaccio massonico ?

Ti pare che i neocon, coloro che seguono le direttive della destra religiosa protestante, vengano risparmiati da questo sito?

Joseph,
qualsiasi cosa di buono abbia fatto la Chiesa, poteva essere fatto senza di lei e senza i suoi principi fondanti. Lo dimostra il fatto che in Giappone, un paese in cui il cattolicesimo è arrivato tardi rispetto ai paesi europei, i cittadini non passavano le giornate a sgozzarsi a vicenda. Certo, quel paese è rimasto tecnologicamente arretrato rispetto agli altri per parecchio tempo, ma vogliamo forse sostenere che la Chiesa o la religione favoriscono gli studi scientifici?
Dunque l'articolo che chiedi a Massimo consiste in una pagina bianca.

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
grodek
Inviato: 15/8/2014 12:27  Aggiornato: 15/8/2014 12:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/8/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
"OGNI Chiesa è un centro di potere. E di raccolta di denaro, che è un altro modo per dire la stessa cosa."

E se qualcuno non consegnasse tutti gli averi per tenersi qualcosa per la pensione si becca pure un infarto... come Anania e Saffira:

http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=At5%2C1-11&formato_rif=vp

Calvero
Inviato: 15/8/2014 13:14  Aggiornato: 15/8/2014 13:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Ok, non vuoi rispondere.
Arrivederci e occhio ai cetrioli !


Quando ho il sospetto di avere a che fare con un fanatico, per prima cosa dò la possibilità di dimostrare che la buona fede è dalla sua parte, ché magari posso sbagliarmi. Te l'ho data.

Poi, man mano che il discorso è andato avanti, dopo che tu per primo non hai risposto alle mie obiezioni al tuo discorso sul piano logico, ecco che hai spostato il discorso su di un piano inclinato ... dando per scontate cose che per far sì che il dibattito abbia senso, bisognerebbe chiarirle...


... non solo, dopo che anche altri utenti si sono accorti che il sentimento che pervade le tue asserzioni (quindi non c'è un processo alle intenzioni) appartiene a sentimenti di fanatismo trasformati in "culto della ragione" (non della Fede, due cose assai diverse, perché nessuno qui ha messo in discussione la tua libertà di essere fedele a chi vuoi tu) ...

... ecco che hai accusato me di farti la psicanalisi, quando invece ti stavo dando solo un consiglio su come la FORMA in un dibattito dovrebbe essere rispettata, altrimenti anche la SOSTANZA (di là dei torti e delle ragioni) va alle ortiche.

Questo per dire cosa? ... a dirmi e a dirti che una tua malafede nell'argomentare è giustificato sospettarla.

Citazione:
Ok, non vuoi rispondere.


Or dunque:

- siccome cerco di tenere sott'occhio TUTTO l'albero della discussione (soprattutto in Homepage), ecco che l'ultima cosa che mi interesserebbe sarebbe quella di fare confusione e siccome ho notato che le risposte che ti hanno dato altri utenti sul piano teologico e filosofico, sono anche le mie ...

... allora ho ritenuto opportuno non infierire e rendere meno caotica la già troppo caotica discussione.


Citazione:
Arrivederci e occhio ai cetrioli !


Bada che io, come molti altri, il cetriolo (nello specifico quello Grande e d'Oriente) ce l'ho già su per il culo. Quello che posso fare oggigiorno e non dimenarmi stupidamente per non farlo salire più sù e magari far godere i rispettivi mandanti.

Insomma, ti sto solo dicendo di non dimenarti troppo, che la tua situazione è anche più tesa e che la sindrome di Stoccolma è un tuo problema, non mio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 15/8/2014 14:10  Aggiornato: 15/8/2014 14:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Grodek
citazione: la fonte

Atti
la forma drastica non è mai ponderata. pianificarla per farla divenire tale ?!?

?!? = è già accaduto fra atti e atta: NSA, Simona, sì lisa.

Joseph
Inviato: 15/8/2014 14:20  Aggiornato: 15/8/2014 14:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@infosauro

Citazione:
Joseph,
qualsiasi cosa di buono abbia fatto la Chiesa, poteva essere fatto senza di lei e senza i suoi principi fondanti.


La tua osservazione e' fondata. Poteva farlo chiunque. Pero' la storia dice che lo hanno fatto i cristiani e non altri.

Citazione:
Lo dimostra il fatto che in Giappone, un paese in cui il cattolicesimo è arrivato tardi rispetto ai paesi europei, i cittadini non passavano le giornate a sgozzarsi a vicenda.


Questa contrapposizione Giappone "Isola di pace" - Europa "macelleria" non mi sembra realistica.

Citazione:
ma vogliamo forse sostenere che la Chiesa o la religione favoriscono gli studi scientifici?


Pur essendo la domanda formulata in maniera retorica, do comunque risposta, che e' affermativa: si', il cattolicesimo favorisce gli studi scientifici e non li condanna.

Citazione:
Dunque l'articolo che chiedi a Massimo consiste in una pagina bianca.


Ho la speranza che non lo sia.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
ohmygod
Inviato: 15/8/2014 14:39  Aggiornato: 15/8/2014 14:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Joseph
Pero' la storia dice che lo hanno fatto i cristiani e non altri.

i crstiani non sono la mente umana è la mente umana a essere vaticana nel suo vaticinio.

Dunque l'articolo che chiedi a Massimo consiste in una pagina bianca.

la pornografia del rimando.

Margie
Best Regard

Pispax
Inviato: 15/8/2014 16:06  Aggiornato: 15/8/2014 16:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
invisibile


Citazione:
Pispax

Sono quasi svenuto e ho dovuto prendermi un cordiale....

Sono quasi totalmente d'accordo con te!!!


Voglio rassicurarti.
Non lo sei.
Se pensi di esserlo è perché ti è sfuggito il senso dell'ultima metà dell'ultima riga.

Tu parli di una ipotetica "libertà di scelta". Ma non è vero. Per troppissime persone quello religioso è proprio un BISOGNO. Non è una scelta.
Non sei libero di scegliere di non "credere" più di quanto tu non sia libero di scegliere di non mangiare, o di non dormire, o di non riprodurti.
Da questo ultimo punto di vista il celibato imposto dalla Chiesa cattolica ai suoi preti ha un significato simbolico profondo, ed è stato introdotto proprio per questo motivo.

Il fatto che ci siano persone che hanno una reale possibilità di scelta, che possano essere davvero libere di rinunciare al piano spirituale, è l'eccezione, non la regola. Perché il piano spirituale, perché possa esistere oltre alla pura "sensazione", dopo un certo punto ha necessariamente bisogno di regole e di rituali.

E neppure è detto che queste persone siano "privilegiate" rispetto alle altre, giusto per capirci.




infosauro

Citazione:
qualsiasi cosa di buono abbia fatto la Chiesa, poteva essere fatto senza di lei e senza i suoi principi fondanti.

Questo è un giudizio troppo ingeneroso perché possa condividerlo.
E' ingeneroso sia riguardo al particolare (la Chiesa cattolica) che riguardo al generale (il concetto di Chiesa in sé).

Senza le Chiese la civiltà umana si sarebbe sviluppata molto peggio, se pure fosse addirittura riuscita a farlo.

Per fare un esempio importante, gli UNICI codici di leggi che la popolazione umana tutta fosse disposta a accettare, all'"inizio", erano quelli religiosi. Che sotto il piano "morale" riuscivano a far passare di tutto, anche l'igiene alimentare.
(Per dire, ebrei e musulmani non possono bere alcolici o mangiare maiale. Provaci TE a andare nel Sahara o in Medio Oriente e mangiarti un panino alla salsiccia con un bicchiere di vino, con quel clima lì, poi mi dici DOPO come stai).
In questo "di tutto" talvolta ci sono persino cose bizzarre, o cose che oggi non approviamo. Vero.
Ci sono però anche i primissimi rudimenti di rispetto per la persona e per la proprietà. "Non Uccidere" e "Non Rubare" sono elementi comuni a quasi tutti i credi.

Le Chiese vengono additate come strumenti di guerra.
E questo in molti casi è vero.
Ma principalmente sono state uno strumento di pace, di ordine e di prosperità.
Il "Potere" esercitato dalle Chiese non necessariamente è stato deleterio.


Prima ho messo "inizio" fra virgolette per un motivo preciso.
Poi infatti le varie strade si sono divise.
L'Occidente ha avuto l'Impero Romano, e con lui è nata la concezione LAICA della legge.
Le Chiese occidentali (oltre ai vari culti cristiani, anche l'ebraesimo) bene o male si sono rassegnate al fatto che quello che è di Cesare vada dato a Cesare. A volte molto malvolentieri, cme nel caso di Roma. Ma questo passaggio sembra essere ormai definitivamente acquisito.
I musulmani non hanno passato questa fase: e infatti ancora oggi come unica fonte di Diritto riconoscono le loro Scritture Sacre. Ovvero la Shari'a, anche se poi ognuno se la interpreta a modo suo.
Loro Cesare non l'hanno proprio conosciuto.

Per inciso, questo è il motivo per cui lo scontro Occidente-Islam più che un "banale" scontro fra religioni viene considerato un vero e proprio scontro fra civiltà. Per fortuna soli pochi fanatici, da una parte e dall'altra, ritengono che questo "scontro" debba concludersi nel sangue.
Loro hanno i loro integralisti, noi abbiamo i nostri marsi.


In Cina ci sono voluti il comunismo e un centinaio di milioni di morti per trasportare definitivamente la civiltà cinese da un piano all'altro. Il passaggio non è stato per niente indolore.
L'India ha passato un paio di secoli di dominazione inglese, ma ancora oggi in quel Paese la differenza fra Diritto Laico e Diritto Religioso ha confini ambigui. (Non molto di più che in Italia, comunque).
Eppure anche la Cina o l'India del XV secolo, come pure molti Paesi che oggi applicano la Shari'a, erano e sono Paesi DI DIRITTO.
Occorreva ancora che lo dicesse un qualunque Dio che ammazzarsi l'un con l'altro per delle cazzate era una grossa stupidaggine, visto che altrimenti le persone non l'avrebbero accettato, e questo è vero.
Però quel Dio c'era, c'era una Chiesa che aveva stabilito un insieme di regole e queste regole FUNZIONAVANO. Che poi è la cosa più importante.


Insomma, il ragionamento mi pare un po' più complicato di come la intendi tu.

infosauro
Inviato: 15/8/2014 16:36  Aggiornato: 15/8/2014 16:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
La tua osservazione e' fondata. Poteva farlo chiunque. Pero' la storia dice che lo hanno fatto i cristiani e non altri.

Qui dipende anche da cosa intendi, però ad un certo punto la Chiesa, come dice grodek, era diventata un centro di potere e ricchezza (e non sempre onestamente), dunque è ovvio che facessero anche qualcosa di buono. Come dice Benigni, anche Mussolini un ponte, una strada l'avrà fatta.
https://www.youtube.com/watch?v=_yWTvhv2w4c
Citazione:
Questa contrapposizione Giappone "Isola di pace" - Europa "macelleria" non mi sembra realistica.

Il Giappone non era un isola di pace e l'Europa non era una macelleria, ma se la cavavano discretamente anche senza l'aiuto di nostro signore.
Citazione:
Pur essendo la domanda formulata in maniera retorica, do comunque risposta, che e' affermativa: si', il cattolicesimo favorisce gli studi scientifici e non li condanna.

Balle. La religione è, per sua natura, il contrario dello studio scientifico, che poi nel corso della storia i vari prelati abbiano lasciato imparare a memoria qualche nozione classica ai loro studenti (futuri prelati loro stessi) è del tutto ininfluente. Quando però il progresso scientifico mette a repentaglio le credenze religiose, allora si nota tutta la violenza della suddetta (vedi Galileo).
Citazione:
Ho la speranza che non lo sia.

La speranza è l'ultima a morire.
Citazione:
[...](Per dire, ebrei e musulmani non possono bere alcolici o mangiare maiale. Provaci TE a andare nel Sahara o in Medio Oriente e mangiarti un panino alla salsiccia con un bicchiere di vino, con quel clima lì, poi mi dici DOPO come stai).[...]

Ok, e dopo che sono stato male, secondo te mangerò di nuovo il maiale o berrò di nuovo il vino in quel clima, anche se sono ateo? No, vero? E scondo te come ci è entrata quella regola nel sistema di credenze religiose? È sceso Dio e l'ha dettata o le autorità religiose hanno fatto una deduzione azzardata (mangiare il maiale fa sentire male, quindi Dio non vuole che lo si faccia)?
Ora, tutti sappiamo che mangiare maiale in Italia non fa male, eppure ad ebrei e musulmani non è concesso farlo, come mai?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
invisibile
Inviato: 15/8/2014 16:36  Aggiornato: 15/8/2014 16:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pispax

Ora che ho visto varie cose su cui divergiamo mi sento meglio.
Grazie della premura

Citazione:
Tu parli di una ipotetica "libertà di scelta"

No. Io parlo del libero arbitrio che è una verità oggettiva (se si assume che la vita sia reale e non il sogno di una farfalla).

Citazione:
Non sei libero di scegliere di non "credere" più di quanto tu non sia libero di scegliere di non mangiare, o di non dormire, o di non riprodurti.

Ogni uomo, in ogni istante della sua Vita, è assolutamente e totalmente libero di scegliere se fare o non fare quello che hai citato.
Magari per qualcuna di quella scelte il prezzo è la morte, ma la scelta esiste eccome. Si chiama libero arbitrio.
(considera che per me il libero arbitrio non è senza limiti, perché tutto ciò che esiste, compresi i concetti, ha dei limiti).

Citazione:
Perché il piano spirituale, perché possa esistere oltre alla pura "sensazione", dopo un certo punto ha necessariamente bisogno di regole e di rituali.

Non proprio.
Io, che seguo una via spirituale, posso dirti che dalla mia esperienza le regole e i rituali creati dall'uomo, sono indispensabili per molti (non tutti) e lo sono in certe fasi del percorso, non sempre.
Questo deriva da fatto che le scuole spirituali (di cui le religioni dovrebbero farne parte e limitarsi a quello) hanno creato dei sistemi per aiutare i discepoli (allievi) che contengono riti e regole e questo per le varie fasi del percorso.
Se sei arrivato finalmente a Palermo, metterti tutti i giorni la pelliccia e il colbacco (la regola o rito che ti serviva perché eri in Finlandia), non solo non serve a niente, ma fai la fine di Totò e Peppino all'arrivo nella stazione di Milano.
A Palermo ti vesti leggero e mangi la granita, non salsicce e fagioli.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pispax
Inviato: 15/8/2014 16:52  Aggiornato: 15/8/2014 16:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
infosauro

Citazione:
Ora, tutti sappiamo che mangiare maiale in Italia non fa male, eppure ad ebrei e musulmani non è concesso farlo, come mai?

Giusto.
Non solo in Italia.
Non lo fanno neppure in Siberia o in Svezia, dove applicare un modello di dieta adatto ai climi caldi non solo è privo di senso, ma è anche controproducente.
Se vivi là DEVI mangiare maiale e bere alcol.

Il fatto è che la religione, oltre a esprimere un sentimento religioso, è anche diventata un processo identitario.
Ma qui casca l'asino, e soprattutto qui le cose si complicano oltre al limite in cui sono disposto a affrontarle.


Questo articolo parla del fatto che "non si deve fare la guerra in Nome di Dio".
Poi sia l'articolo che i commenti hanno deciso di andare in direzioni molto diverse, quindi non mi fa voglia di partecipare alla discussione. Non ne condivido né i temi né i modi. Ora ho scritto questa cosa solo perché sto aspettando che la lavatrice finisca il suo lavoro.

In ogni caso il fatto che le religioni vengano utilizzate ANCHE come meccanismo identitario è una parte piuttosto grande di questo problema. Cioè della guerra "in Nome di Dio".
Prendilo come il mio contributo alla discussione. A quella che NON viene fatta, intendo.

Calvero
Inviato: 15/8/2014 17:43  Aggiornato: 15/8/2014 17:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PISPAX

Citazione:
Perché il piano spirituale, perché possa esistere oltre alla pura "sensazione", dopo un certo punto ha necessariamente bisogno di regole e di rituali.



... è il piano spirituale che trascende a quello materiale, non viceversa. Nel bene e nel male. Questo va tenuto presente; è la coscienza, il tuo spirito a formarti: - le tue scelte. Se invece stai intendendo che "il sacco vuoto non sta in piedi" e se non mangi muori, certo, sono con te, ma non è questo che fa di Te l'uomo che vuoi essere secondo coscienza. Semplicemente rimaniamo nel "territorio animale", fine a sé medesimo.

Comunque anche lasciandolo tra parentesi quanto sopra, quando dici:

Citazione:
dopo un certo punto ha necessariamente bisogno di regole e di rituali


Negativo. Questa è una tua posizione arbitraria, affatto oggettiva. Se c'è un rapporto di causalità esso nasce solo a monte di una scelta di potere già imposta, nonché indotta, sia essa per retaggio che per altro. Nulla che possa dimostrarne la bontà; pensare che lo dimostri è semplicemente un ragionamento circolare.

Quello di cui abbiamo bisogno - sono i bisogni (passami il gioco di parole); regole e rituali possono essere un problema tuo, non mio. A meno tu non stia parlando di una collettività cui subordinarsi con le sue regole e i suoi rituali. Però devi dimostrare che io debba subordinarmi. Se non lo dimostri, sei nel campo dell'imposizione e del Diktat.

Regole e rituali poi, certo, possono coesistere, chi dice niente; possono coesistere con "me" come con "te" a livello personale, cioè liberamente, ma se sono di/della comunità devono essere accettati da me liberamente, altrimenti ---> è Diktat. Che io debba qualcosa alla comunità, qualsiasi comunità, è da dimostrarlo come principio, ed è obbligatorio dimostrarlo per validare determinate posizioni; non può essere dato per scontato.

Ed è proprio qui l'inghippo, perché ogni religione espropria il ruolo della spiritualità dal suo centro e lo porta fuori baricentro. Indovina perché. La religione è il braccio destro del Potere politico, serve, per l'ennesima volta, a parcellizzare il senso di cosa è Vita e cosa è organizzazione.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 15/8/2014 17:49  Aggiornato: 15/8/2014 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pornografia
forse qualcuno ne è all'oscuro, preferibile illuminare l'oscuro.

naturalmente quando intendo pornografia il rifermento è anche una sua dilettante, dilettevole forma rotativa.
per chi volesse conformarsi sulla "joseph's white page" la troverà ... scorrendo le pagine arriverete al *gruppo in esame: http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=7695&forum=45

*come non ricordare altresì quel gruppo sbandato, vigliacco alla mercè di pulsioni improprie trovandosi di fronte una "Giostra" abbinata alla "fauna" Pispax. da quale perverso, protervo discernimento quel gruppo trasse l'ipotesi di essere l'unica "Giostra"in giro. ciò nel mentre cialtronesca "fauna" come muta gruppata osservava godendo dato il divertimento procurato loro dalla insana idiozia del gruppo.

nel 3D vi è è il classico esempio della terminologia posta in atto quando vi è unione fra idiozia fanfaronante e "fauna" giostrante. la classica "ridondanza esclamativa"

La speranza è l'ultima a morire.

così si accontenta anche la speranza prima di farla "schiantare" nel suo cicaleccio.

Margie
Best regard

Pensoso
Inviato: 16/8/2014 10:40  Aggiornato: 16/8/2014 10:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/8/2009
Da:
Inviati: 436
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Avrebbe potuto dire: non si fanno le guerre. Punto. (e ovviamente avrebbe valso lo stesso l'articolo qui in risposta).
Lo dico perchè, con la postilla "in nome di Dio" sembra che ci si preoccupi soprattutto di non inficiare il nome del proprio dio... mentre se facessero le guerre dichiarando apertamente i motivi economici che sono ovviamente quelli veri... allora potrebbero tranquillamente fare le guerre, se dipendesse dalla Chiesa di Roma.

(uso non improprio di firma)
Redazione
Inviato: 16/8/2014 11:48  Aggiornato: 16/8/2014 12:05
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
JOSEPH: "Massimo, ribadisco e preciso la mia richiesta"

L'unica cosa positiva che sia mai uscita dalla Chiesa è la Teologia della Liberazione. Oppure i mistici (Hildegarda di Bingen, Santa Teresa, San Juan de la Cruz, ecc). Oppure, fra i moderni, gente come Anthony de Mello.

Ma è tutta roba, appunto, che è "uscita" dal seminato della chiesa romana, ed è diventata nota proprio per quello.

Di cose positive fatte dalla Chiesa ufficiale non me ne viene in mente mezza. Sanno solo mentire, violentare, e accumulare potere e denaro.

Sorry.

horselover
Inviato: 16/8/2014 13:56  Aggiornato: 16/8/2014 13:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
ma perchè il papa parla in italiano? stanno cercando di venderci qualcosa

PCornelio
Inviato: 16/8/2014 16:54  Aggiornato: 16/8/2014 16:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Quella ricostruzione è piena di inesattezze storiche di dubbia provenienza, ad esempio il numero di vittime indicato per la prima crociata (un milione di morti) è alquanto inverosimile, specialmente in mancanza di una fonte, oppure la vicenda del cattolicesimo irlandese, che è narrata al contrario nel senso che vi furono sì barbarie religiose in Irlanda nel XVI secolo ma i cattolici ne furono vittime e non carnefici.
Poi ci sarebbe da obiettare sul fatto che sì, un numero considerevole di guerre nel passato è stato combattuto sotto le insegne cristiane, ma utilizzare quegli episodi per muovere una critica alla chiesa contemporanea è fuorviante in quanto quegli eventi in questo modo sono del tutto decontestualizzati.
La guerra dei trent'anni fu un esempio di guerra totale ante litteram che vide opposte le nazioni protestanti contro quelle cattoliche, il fatto che le nazioni protestanti fossero tutte localizzate nel nord europa già dovrebbe suggerirci che le ragioni di questa guerra erano molto più politiche che spirituali, difatti l'obiettivo dei principi del nord era quello di emanciparsi dall'influenza politica, economica e militare del sacro romano impero, legittimato dal papato di Roma, allo stesso modo il massacro apocalittico delle battaglie di Lepanto e di Vienna era più uno scontro est-ovest che un conflitto di religione. In centro e sud America spagnoli e portoghesi commisero i più orribili crimini della storia umana sotto le insegne cristiane... Ma sostenere che fecero ciò per amore della religione è da sciocchi.
E questo punto di vista diventa tanto più assurdo quanto più si retrocede nella tarda antichità.... Poiché allora è davvero chiaro a tutti che barbarie e massacri erano prassi consolidata fin nel cuore stesso del mondo romano: il Colosseo in cui prigionieri e addirittura cittadini romani caduti in disgrazia morivano in modo atroce per il divertimento altrui.

Avvicinandoci al periodo fra le due guerre ed i giorni nostri questa critica acquista decisamente più senso.
Mazzucco cita il campo di Jasenovac, ma si potrebbe parlare parecchio dell'amato Woityla e del suo appoggio alle dittature fasciste, o anche dei sistematici atteggiamenti di immobilismo e indifferenza della chiesa cattolica di fronte alle barbarie in cui non sono direttamente coinvolti dei cristiani.

Redazione
Inviato: 16/8/2014 19:09  Aggiornato: 16/8/2014 19:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PCORNELIO: In fondo all'elenco trovi una lista di fonti.

Ti ho anche messo in neretto una frase molto significativa.

**************

Vittime della fede cristiana

Gesta memorande e mirabili compiute per la maggior gloria di Dio

Avvertenza: sono qui elencati solamente fatti avvenuti per ordine o con partecipazione diretta delle autorità ecclesiastiche, oppure azioni commesse in nome e per conto della cristianità. Come è ovvio, la lista non ha pretese di completezza.

Paganesimo antico

Già durante l’Impero Romano, appena ammesso ufficialmente il culto cristiano con decreto imperiale del 315, si cominciò a demolire i luoghi del culto pagano e a sopprimere i sacerdoti pagani.

Tra il 315 e il sesto secolo furono perseguitati ed eliminati un numero incalcolabile di fedeli pagani.

Esempi celebri di templi distrutti: il santuario di Esculapio nell’Egea, il tempio di Afrodite a Golgota, i templi di Afaca nel Libano, il santuario di Eliopoli.

Sacerdoti cristiani, come Marco di Aretusa o Cirillo di Eliopoli, vennero persino celebrati come benemeriti «distruttori di templi» (DA 468).

Dall’anno 356 venne sancita la pena di morte per chi praticava i riti pagani (DA 468).

L’imperatore cristiano Teodosio (408-450) fece giustiziare perfino dei bambini per aver giocato coi resti delle statue pagane (DA 469). Eppure, stando al giudizio di cronisti cristiani, Teodosio «ottemperava coscienziosamente a ogni cristiano insegnamento».

Nel VI secolo, si finì per dichiarare fuorilegge i fedeli pagani.

All’inizio del quarto secolo, per sobillazione di sacerdoti cristiani, fu giustiziato il filosofo politeista Sopatro (DA 466).

Nel 415, la celeberrima scienziata e filosofa Ipazia di Alessandria venne letteralmente squartata da una plebaglia guidata e aizzata da un predicatore di nome Pietro, e i suoi resti dispersi in un letamaio (DO 19-25).
Missioni di evangelizzazione

Nel 782, Carlo Magno fece tagliare la testa a 4.500 Sassoni che non volevano farsi convertire al cristianesimo (DO 30).

I contadini di Steding, nella Germania settentrionale, ribellatisi per non poter più sopportare l’esosa pressione fiscale, vengono massacrati il 27 maggio 1234 da un esercito crociato, e le loro fattorie occupate da devoti cattolici. Vi persero la vita tra 5.000 e 11.000 uomini, donne e bambini (WW 223).

Assedio di Belgrado nel 1456: nell’espugnazione della città vennero uccisi non meno di 80.000 musulmani (DO 235).

XV secolo in Polonia: ordini cavallereschi cristiani saccheggiano 1.019 chiese e circa 18.000 villaggi. Quante persone cadessero vittime di tali gesta, non s’è mai certificato (DO 30).

Secoli XVI e XVII. Truppe inglesi “pacificano e civilizzano” l’Irlanda. Colà vivevano solo dei «selvaggi gaelici», «animali irragionevoli senza alcuna idea di dio o di buone maniere, che addirittura dividevano in comunità di beni il loro bestiame, le loro donne, bambini e altri averi». Uno dei più importanti condottieri, certo Humphrey Gilbert, fratellastro di Sir Walter Raleigh, fece «staccare dai corpi le teste di tutti quelli (chiunque fossero) che erano stati uccisi quel giorno, facendoli spargere dappertutto lungo la strada». Questo tentativo di civilizzare gli Irlandesi causò poi effettivamente «grande sgomento nel popolo, quando videro sparse sul terreno le teste dei loro padri, fratelli, bambini, parenti e amici» [«greate terrour to the people when they sawe the heddes of their dedde fathers, brothers, children, kinsfolke, and freinds on the grounde»].

Decine di migliaia di Irlandesi gaelici caddero vittime di quel bagno di sangue (SH, 99, 225).
Crociate (1095-1291)

L’anno 1095, per ordine del papa Urbano II, ha inizio la Prima Crociata (WW 11-41).

Tra il 12/6/1096 e il 24/6/1096, nelle stragi avvenute in Ungheria, presso Wieselburg e Semlin, perdono la vita migliaia di persone (tutti cristiani, ivi comprese le schiere crociate) (WW 23).

Dal 9/9 al 16/9/1096, durante l’assedio della città residenziale turca Nikaia, cavalieri francesi cristiani massacrano migliaia di abitanti, facendo a pezzi e bruciando vivi vecchi e bambini (WW 25-27).

A consimili azioni belliche partecipano, il 26/9/1096, durante la conquista della fortezza di Xerigordon, cavalieri crociati tedeschi.

In complesso, fino al gennaio 1098, vengono espugnate e saccheggiate 40 capitali e 200 fortezze. Non si conosce il numero delle vittime (WW 30).

Il 3 giugno 1098 le armate crociate conquistano Antiochia. In quell’assedio vengono uccisi tra 10.000 e 60.000 musulmani. Dalla cronaca di Raimondo di Aguilers, cappellano di campo del conte di Tolosa, si legge: «Sulle piazze si accumulano i cadaveri a tal punto che, per il tremendo fetore, nessuno poteva resistere a restare: non v’era nessuna via, in città, che fosse sgombra di corpi in decomposizione» (WW 33).

Il 28 giugno 1098 furono ammazzati altri centomila turchi musulmani, donne e bambini compresi. Negli accampamenti turchi - narra il cronista cristiano - i crociati trovarono non solamente ricco bottino, tra cui «moltissimi libri in cui erano descritti con esecrandi segni i riti blasfemi di turchi e saraceni», ma bensì anche «donne, bambini, lattanti, parte dei quali trafissero subito, e parte schiacciarono sotto gli zoccoli dei loro cavalli, riempiendo i campi di cadaveri orribilmente lacerati». Proprio come il loro Dio comandava! (WW 33-35)

Il 12 dicembre 1098, nella conquista della città di Marra (Maraat an-numan), furono ammazzate altre migliaia di “infedeli”. A causa della carestia che ne seguì, «i corpi già maleodoranti dei nemici vennero mangiati dalle schiere cristiane», come testimonia il cronista cristiano Albert Aquensis (WW 36).

Finalmente, il 15 luglio 1098, venne espugnata Gerusalemme, dove vennero ammazzati più di 60.000 persone, tra ebrei e musulmani, uomini, donne e bambini (WW 37-40).

Da una testimonianza oculare: «e là [davanti al tempio di Salomone] si svolse una tale mischia cruenta che i cristiani si trascinavano nel sangue dei nemici fino alle nocche dei piedi», tanto che Albert scrive: «Le donne, che avevano cercato scampo negli edifici alti e nei palazzi turriti, furono buttate giù a fil di spada; i bambini, anche i neonati, li tiravano a pedate dal petto delle madri, o li strappavano dalle culle, per poi sbatterli contri i muri o le soglie» (WW 38).

L’arcivescovo Guglielmo di Tiro aggiunge: «Felici, piangenti per l’immensa gioia, i nostri si radunarono quindi dinanzi alla tomba del nostro salvatore Gesù, per rendergli omaggio e offrirgli il loro ringraziamento… E non fu soltanto lo spettacolo dei cadaveri smembrati, sfigurati, irriconoscibili, a lasciar sbigottito l’osservatore; in realtà, incuteva sgomento anche l’immagine stessa dei vincitori, grondanti di sangue dalla testa ai piedi, sicché l’orrore s’impadroniva di tutti quelli che li incontravano» (WW 39-40, TG 79).

Il cronista cristiano Eckehard di Aura testimonia che, ancora durante l’estate successiva dell’anno 1100, «in tutta la Palestina l’aria era appestata del lezzo dei cadaveri. Di stragi siffatte nessuno aveva mai visto o udito l’uguale tra i pagani…».

Alla resa dei conti, la Prima Crociata era costata la vita a oltre un milione di persone: «Grazie e lode a Dio!» (WW 41)

Nella battaglia di Ascalon, il 12 agosto 1099, vennero abbattuti 200.000 infedeli «in nome del nostro Signore Gesù Cristo» (WW 45).

Quarta Crociata: il 12 aprile 1204, i crociati mettono a sacco la città (cristiana!) di Costantinopoli. Il numero delle vittime non è stato tramandato. (WW 141-148)

Le restanti crociate in cifre: fino alla caduta di Akkon (1291) si stimano 20 milioni di vittime (solo nella Terrasanta e nelle regioni arabo-turche) (WW 224).

Nota bene: Tutti i dati sono secondo i cronisti di parte cristiana.
Eretici e atei

Già nell’anno 385 i primi cristiani vengono giustiziati quali eretici per mano di altri cristiani: così lo spagnolo Priscilliano, insieme con sei dei suoi seguaci, decapitati a Treviri (Germania) (DO 26).

Eresia manichea. Tra il 372 e il 444 i Manichei - una setta quasi cristiana, presso i quali si praticava il controllo delle nascite, e che perciò mostravano più senso di responsabilità dei devoti cattolici - vennero totalmente annientati nel corso di diverse grandi campagne sferrate contro di loro in tutto l’Impero romano. Molte migliaia le vittime (NC).

Nel secolo XIII, gli Albigesi cadono vittime della prima crociata proclamata contro altri cristiani. (DO 29) Questi, noti anche col nome di Catari, si consideravano buoni cristiani, ma non riconoscevano né il papa né il divieto romano-cattolico delle tecniche anticoncezionali, rifiutandosi inoltre di pagare le tasse chiesastiche (NC) Nel 1208, per ordine del papa Innocenzo III - il massimo genocida prima di Hitler - incominciò la crociata contro gli eretici albigesi. La città di Beziérs (nel sud della Francia) venne rasa al suolo il 22 luglio 1209, tutti gli abitanti massacrati, compresi i cattolici, che avevano rifiutato l’estradizione degli eretici. Il numero dei morti viene stimato tra 20.000 e 70.000 (WW 179-181).

Nella stessa crociata, dopo la presa di Carcassonne (15 agosto 1209), caddero ancora migliaia di ribelli, e la stessa sorte toccò a molte altre città (WW 181).

Nei successivi vent’anni di guerra, tutta la regione fu devastata, quasi tutti i Catari (quasi la metà della popolazione della Linguadoca, nella Francia meridionale) vennero sconfitti, lapidati, annegati, messi al rogo (WW 183).

Finita la crociata contro gli Albigesi (1229), venne istituita la Santa Inquisizione (1232) al fine di stanare dai loro nascondigli gli eretici sopravvissuti e di annientarli. L’ultimo dei Catari, Guillaume de Belibaste, fu dato alle fiamme del rogo nel 1324 (WW 183, LM).

Solo tra i Catari, la stima delle vittime si aggira intorno al milione (WW 183).

Altri gruppi di eretici: Valdesi, Pauliciani, Runcarii o Poveri Lombardi, Giuseppini, e molti altri. La maggior parte di queste sette vennero sgominate; un certo numero di Valdesi esiste tuttora, sebbene siano stati perseguitati per oltre 600 anni. Secondo le mie stime, diverse centinaia di migliaia di vittime non sono calcolate in eccesso (comprese le vittime dell’Inquisizione spagnola, ma escludendo quelle del Nuovo Mondo).

Nel XV secolo, l’inquisitore spagnolo Tomas de Torquemada condanna personalmente a morte sul rogo 10.220 sospettati di eresia (DO 28, DZ).

Il predicatore e teologo boemo Jan Hus, per aver criticato il commercio delle indulgenze, viene bruciato nel 1415 a Praga (LI 475-522).

Nel 1538, a Vienna, il professore universitario B. Hubmaier viene pubblicamente condannato al rogo (DO 59).

Il 17 febbraio 1600, dopo una settennale prigionia, il filosofo Giordano Bruno, monaco domenicano processato per eresia, viene bruciato vivo sul rogo eretto in Campo de’ Fiori a Roma.

Nel 1697 l’ateo Thomas Aikenhead - studente scozzese appena ventenne - viene impiccato per volontà del clero (HA).
Streghe

Dai primi tempi del cristianesimo fino al 1484 invalse la consuetudine di mandare a morte persone, perlopiù donne, che si credevano dotate di poteri soprannaturali, malefici e stregonici.

Nell’era vera e propria dei processi per stregoneria, dal 1484 al 1750, molte centinaia di migliaia di sospetti o colpevoli di pratiche stregoniche - secondo le stime degli storici - furono condannati a morte sul rogo o in seguito alle torture; percentualmente, i quattro quinti di essi erano donne (WV).

Un elenco (naturalmente incompleto) di queste vittime, conosciute spesso anche per nome, si trova nell’opera The Burning of Witches - A Chronicle of the Burning Times.
Guerre di religione e Riforma

Secolo XV: guerre crociate contro gli Hussiti, costate la vita a migliaia di seguaci (DO 30).

Nel 1538 papa Paolo III indice una crociata contro l’Inghilterra, sganciatasi con lo scisma dall’ubbidienza a Roma, dichiarando tutti gli Inglesi schiavi di Roma. Per fortuna, l’impresa fallisce sul nascere (DO 31).

1568: il tribunale spagnolo dell’Inquisizione decreta l’eliminazione di tre milioni di Olandesi ribelli nei Paesi Bassi, allora sotto il dominio spagnolo. Per cominciare, 5.000, o forse 6.000 protestanti vennero annegati dalle truppe spagnole della cattolicissima Spagna: «un disastro, di cui i cittadini di Emden vennero a conoscenza quando diverse migliaia di cappelli olandesi a larghe tese scesero galleggiando lungo il fiume» (DO31, SH 213).

1572: a Parigi, e in altre città francesi, 20.000 protestanti Ugonotti vengono assassinati per ordine del papa Pio V, nell’offensiva nota come Notte di San Bartolomeo. Fino alla metà del secolo successivo, oltre 200.000 profughi Ugonotti dovranno lasciare la Francia (DO 31).

1574: i cattolici sopprimono il condottiero dei protestanti Gaspard de Coligny. Dopo l’uccisione, la plebaglia ne squarta il cadavere: «gli troncarono la testa, le mani, i genitali […] gettandoli nel fiume […] ma poi non gli sembrò neppure degno che diventasse pasto per i pesci, per cui li ritirarono fuori e li portarono sul patibolo di Mantfaucon affinché là servissero da alimento per corvi e uccelli» (SH 191).

Guerra dei Trent’anni: nel 1631, la città protestante di Magdeburgo viene saccheggiata e rasa al suolo da truppe cattoliche, che massacrano 30.000 protestanti, metà della popolazione. Scrive il poeta e storico tedesco Friedrich Schiller: «In una sola chiesa si trovarono 50 donne decapitate e bambini che ancora succhiavano il latte dal petto delle loro madri senza vita» (SH 191).

1618-1648: la guerra dei Trent’anni, spaccando l’Europa tra cristiani protestanti e cattolici, decima il 40% delle popolazioni, soprattutto in Germania (DO 31.32).
Ebrei

Già nel IV e V secolo le plebi cristiane sono eccitate a incendiare le sinagoghe ebraiche.

A metà del IV secolo venne distrutta la prima sinagoga per ordine del vescovo Innocenzo di Dertona, nel nord Italia. La prima sinagoga a esser incendiata nel 388, per ordine del vescovo di Kallinikon, sorgeva in Persia, presso l’Eufrate (DA 450).

Il concilio di Toledo decreta nel 694 la riduzione degli Ebrei in schiavitù, ordina la confisca dei loro averi e il battesimo coatto dei loro bambini (DA 454).

Nell’anno 1010 il vescovo di Limoges fece espellere o sopprimere gli ebrei della città che non volevano convertirsi al cristianesimo (DA 453).

1096: all’inizio della prima Crociata furono uccisi in Europa migliaia di Ebrei, complessivamente forse 12.000. Le città più colpite furono Worms (18/5/1096), Magonza il 27/5 (dove furono trucidati 1.100 ebrei), Colonia, Neuss, Wevelinghoven, Xanten, Moers, Dortmund, Kerpen, Treviri, Metz, Ratisbona, Praga (EJ).

Parimenti, all’inizio della seconda Crociata (1147), nei centri francesi di Ham, Sully, Carentan, e Rameru, si uccisero diverse centinaia di ebrei (WW 57).

In occasione della terza Crociata (1189-90) avviene il saccheggio delle comunità ebraiche stabilitesi in Inghilterra (DO 40).

1235: uccisione pubblica di 34 cittadini ebraici (DO 41).

1257 e 1267: eliminazione della comunità ebraiche di Londra, Canterbury, Northampton, Lincoln, Cambridge e altre città, con numero imprecisato di vittime (DO 41).

1290: è rimasta memoria, nelle cronache coeve, di 10.000 ebrei espulsi o uccisi in Boemia (DO 41).

1337: aizzato da una strage compiuta a Deggendorf, in Baviera, l’isterismo antisemita si estende in pogrom effettuati in 51 città bavaresi, nonché in Austria e in Polonia (DO 41).

1348: si bruciano sul rogo gli ebrei di Basilea e di Strasburgo, complessivamente 2.000 persone (DO 41).

1349: in oltre 350 città della Germania vengono soppressi tutti gli Ebrei, perlopiù bruciati vivi. Qui, in questo solo anno, vennero trucidati dai cristiani più Ebrei di quante erano state, per duecento anni di persecuzioni anticristiane (il sangue dei martiri!), le vittime conclamate della Roma imperiale (DO 42).

1389: vengono macellati a Praga 3.000 cittadini di fede ebraica (DO 42).

1391: a Siviglia e in Andalusia, sotto la guida dell’arcivescovo Martinez, vengono soppressi circa 4.000 ebrei. Mentre altri 25.000 vengono venduti come schiavi (DA 454).

Costoro si potevano riconoscere facilmente perché tutti gli ebrei, dall’età di dieci anni,erano stati costretti a portare sull’abito un “segno d’infamia” colorato: era l’origine storica della futura “stella giudaica” dell’era nazista.

1492: nello stesso anno in cui Colombo spiegava le vele per conquistare il Nuovo Mondo, più di 150.000 Ebrei, molti dei quali perirono nell’ostracismo, venivano scacciati dalle città della Spagna.

1648: in Polonia, durante i famigerati “massacri di Chmielnitzki”, vengono sterminati circa 200.000 ebrei. (MM 470-476).

A questo punto, mi sento male, perché con questo ritmo si prosegue - secolo dopo secolo - su una linea che porta diritta ai forni crematori di Auschwitz. (DO 43).
Popolazioni indigene

Con Cristoforo Colombo, ex commerciante di schiavi, che avrebbe fatto carriera come milite crociato, ha inizio la conquista del Nuovo Mondo: allo scopo, come sempre, di espandere il cristianesimo e di evangelizzare infedeli.

Poche ore dopo lo sbarco sulla prima isola abitata in cui s’imbatte nel mare dei Caraibi, Colombo fa imprigionare e deportare sei indigeni che, come scrisse «debbono servire da bravi servitori e schiavi (…) e si possono facilmente convertire alla fede cristiana, giacché mi sembra che non abbiano religione alcuna» (SH 200).

Mentre Colombo definisce gli abitanti autoctoni quali “idolatri”, esprimendo la volontà di offrirli come schiavi ai cattolici re di Spagna, il suo socio Michele da Cuneo, aristocratico italiano, rappresenta gli aborigeni come “bestie” per il fatto che «mangiano quando hanno fame, e si accoppiano in tutta libertà, dove e quando ne hanno voglia» (SH 204-205).

Su ogni isola su cui mette piede Colombo traccia una croce sul terreno e «dà lettura della rituale dichiarazione ufficiale» (il cosiddetto Requerimiento) al fine di prender possesso del territorio da parte della Spagna, nel nome dei suoi Cattolici Signori. Contro di che «nessuno aveva da obiettare». Qualora gli Indios negassero il loro assenso (soprattutto perché non comprendevano semplicemente una parola di spagnolo), il Requerimiento recitava così:

«Con ciò garantisco e giuro che, con l’aiuto di Dio e con la nostra forza, penetreremo nella vostra terra e condurremo guerra contro di voi (…) per sottomettervi al giogo e al potere della Santa Chiesa (…) infliggendovi ogni danno possibile e di cui siamo capaci, come si conviene a vassalli ostinati e ribelli che non riconoscono il loro Signore e non vogliono ubbidire, bensì a lui contrapporsi» (SH 66)

Di analogo tenore erano le parole di John Winthrop, primo governatore della Bay Colony del Massachusset: «justifieinge the undertakeres of the intended Plantation in New England […] to carry the Gospell into those parts of the world […] and to raise a Bulworke against the kingdome of the Ante-Christ» (SH 235) [«giustificando l’impresa della costituenda fondazione della Nuova Inghilterra, di portare il vangelo in queste parti del mondo, e di edificare un bastione contro il regno dell’Anticristo»].

Intanto, prima ancora che si venisse alle armi, due terzi della popolazione indigena cadeva vittima del vaiolo importato dagli Europei. Il che era interpretato dai cristiani, manco a dirlo, come «un segno prodigioso dell’incommensurabile bontà e provvidenza di Dio»!.

Così, ad esempio, scriveva nel 1634 il governatore del Massachussets: «Quanto agli indigeni, sono morti quasi tutti contagiati dal vaiolo, e per tal modo il SIGNORE ha confermato il nostro diritto ai nostri possedimenti» (SH 109, 238).

Sulla sola isola di Hispaniola, dopo le prime visite di Colombo, gli indigeni Arawak - un popolo inerme e relativamete felice che viveva delle risorse del loro piccolo paradiso - lamentarono presto la perdita di 50.000 vite (SH 204).

In pochi decenni, gli Indios sopravvissuti caddero vittime di assalti, stragi, strupri e riduzione in schiavitù da parte degli Spagnoli.

Dalla cronaca d’un testimone oculare: «Furono uccisi tanti indigeni da non potersi contare. Dappertutto, sparsi per la regione, si vedevano innumerevoli cadaveri di indiani. Il fetore era penetrante e pestilenziale» (SH 69).

Il capo indiano Hatuey riuscì a fuggire col suo popolo, ma fu catturato e bruciato vivo. «Quando lo legarono al patibolo, un frate francescano lo pregò insistentemente di aprire il suo cuore a Gesù affinché la sua anima potesse salire in cielo anziché precipitare nella perdizione. Hatuey ribatté che se il il cielo è il luogo riservato ai cristiani, lui preferiva di gran lunga l’inferno» (SH 70).

Ciò che accadde poi al suo popolo, ci è descritto da un testimone oculare: «Agli spagnoli piacque di escogitare ogni sorta di inaudite atrocità… Costruirono pure larghe forche, in modo tale che i piedi toccavano appena il terreno (per prevenire il soffocamento), e appesero - ad onore del redentore e dei 12 apostoli - ad ognuna di esse gruppi di tredici indigeni, mettendovi sotto legna e braci e bruciandoli vivi». (SH 72, DO 211).

In analoghe occasioni si inventarono altre piacevolezze: «Gli spagnoli staccavano ad uno il braccio, ad altri una gamba o una coscia, per troncare di colpo la testa a qualcuno, non diversamente da un macellaio che squarta le pecore per il mercato. Seicento persone, ivi compresi i cacicchi, vennero così squartate come bestie feroci… Vasco de Balboa ne fece sbranare poi quaranta dai cani» (SH 83).

«La popolazione dell’isola, stimata di circa otto milioni all’arrivo di Colombo, era scemata già della metà o di due terzi, ancor prima che finisse l’anno 1496». Finalmente, dopo che gli abitanti dell’isola furono quasi sterminati, gli Spagnoli si videro “costretti” a importare i loro schiavi da altre isole dei Caraibi, ai quali toccò peraltro la medesima sorte. In tal modo «milioni di autoctoni della regione caraibica vennero effettivamente liquidati in meno d’un quarto di secolo» (SH 72-73).

«Così, in un tempo minore della durata normale d’una esistenza umana, fu annientata un’intera civiltà di milioni di persone che per migliaia di anni erano stanziate nella loro terra» (SH 75).

«Subito dopo, gli Spagnoli rivolsero la loro attenzione alla terraferma del Messico e dell’America centrale. Le stragi erano appena cominciate. Di lì a poco sarà la volta della nobile città di Tenochttitlàn (l’odierna Mexico City)» (SH 75).

Hernando Cortez, Francisco Pizarro, Hernando De Soto e centinaia di altri Conquistadores spagnoli saccheggiarono e annientarono - in nome del loro Signor Gesù Cristo - molte grandi civiltà dell’America centrale e meridionale (De Soto saccheggiò inoltre la Florida, regione “fiorente”).

«Mentre il secolo XVI volgeva al termine, quasi 200.000 spagnoli si erano stabiliti nel Nuovo Mondo. In questo periodo, in conseguenza dell’invasione, si stima che avessero già perso la vita oltre 60 milioni di indigeni» (SH 95).

Va da sé che i primi colonizzatori dei territori dei moderni Stati Uniti d’America non si comportarono meglio dei conquistadores.

Benché, senza l’aiuto degli Indiani, nessuno dei colonizzatori sarebbe stato in grado di sopravvivere ai rigori invernali, questi cominciarono presto a scacciare e a sterminare le tribù indiane.

La guerra degli indiani nordamericani tra di loro era, in proporzione, un fenomeno irrilevante - paragonato con le consuetudini europee - e serviva piuttosto a riequilibrare le offese, ma in nessun caso alla conquista del territorio. Tanto che se ne stupivano i padri pellegrini cristiani: «Le loro guerre non sono neanche lontanamente così cruente» («Their Warres are farre less bloudy»), ragion per cui non succedeva «da nessuna delle parti un grande macello» («no great slawter of nether side»). In realtà, poteva ben accadere «che guerreggiassero per sette anni senza che vi perdessero le vita sette uomini» («they might fight seven yeares and not kill seven men»). Tra gli Indiani, inoltre, era consuetudine risparmiare le donne e i bambini dell’avversario (SH 111).

Nella primavera 1612 alcuni coloni inglesi trovarono così attraente la vita dei liberi e affabili indios, al punto da abbandonare Jamestown per vivere presso costoro (con che si ovviò presumibilmente, tra l’altro, a un’emergenza sessuale). Senonché il governatore Thomas Dale li fece stanare e giustiziare: «Alcuni li fece impiccare, altri bruciare, altri torcere sulla ruota, mentre altri furono inflizati sullo spiedo e alcuni fucilati» (SH 105).

Tali eleganti provvedimenti restarono ovviamente riservati agli inglesi; questa era la procedura con quelli che si comportavano come gli indiani; ma per quelli che non avevano scelta, proprio perché costituivano la sovrappopolazione della Virginia, si faceva senz’altro tabula rasa:

«quando un indio era accusato da un inglese di aver rubato una tazza, e non la restituiva, la reazione inglese era subito violenta: si attaccavano gli Indiani dando alle fiamme l’intero villaggio» (SH 106)

Sul territorio dell’odierno Massachussetts i padri pellegrini delle colonie perpetrarono un genocidio, entrato nella storia come Guerra dei Pequots. Autori dei massacri erano quei cristiani puritani della Nuova Inghilterra, scampati essi stessi alla persecuzione religiosa in atto nella loro vecchia Inghilterra.

Allorché fu trovata la salma d’un inglese, ucciso probabilmente da guerrieri Narragansett, i puritani gridarono vendetta. Sebbene il capo dei Narragansett implorasse pietà, i cristiani passarono all’attacco. Forse dimentichi del loro obiettivo, essendo stati salutati da alcuni Pequot, a loro volta belligeranti coi Narragansett, avvenne che i puritani attaccarono i Pequots, distruggendo i loro villaggi.

Il comandante dei puritani, John Mason, scrisse dopo un massacro: «Per la verità, l’Onnipotente incusse tale terrore sulle loro anime, che fuggirono davanti a noi buttandosi tra le fiamme, dove molti perirono… Dio aleggiava sopra di loro e sbeffeggiava i suoi nemici, i nemici del suo popolo, facendone dei tizzoni ardenti… Così il SIGNORE castigò i pagani, allineandone le salme: uomini, donne e bambini» (SH 113-114).

«Così piacque al SIGNORE di dare un calcio nel sedere ai nostri nemici, dando in retaggio a noi la loro terra» («The LORD was pleased to smite our Enemies in the hinder Parts, and to give us their land for an inheritance») (SH 111).

Siccome Mason poteva ben immaginare che i suoi lettori conoscessero la loro bibbia, non aveva bisogno di citare i versetti qui citati:

«Delle città di questi popoli, che il Signore tuo Dio ti dà in retaggio, non devi lasciare in vita nulla di quanto respira. Ma dovrai invece destinarle alla distruzione, così come il Signore tuo Dio ti ha dato per dovere» (Mosé V, 20)

Il suo compare Underhill ci ricorda quanto fosse «impressionante e angosciante lo spettacolo sanguinoso per i giovani soldati» («how grat and doleful was the bloody sight to the view of the young soldiers»), però, assicura i suoi lettori, «talvolta la Sacra Scrittura decreta che donne e bambini debbano perire coi loro genitori» («sometimes the Scripture declareth women and children must perish with their parents») (SH 114).

Molti indios caddero vittime di campagne di avvelenamento. I coloni addestravano persino dei cani al compito speciale di stanare gli Indiani, strappando i piccoli dalle braccia delle madri e sbranandoli. Per dirla con le loro stesse parole: «cani feroci per dar loro la caccia e mastini inglesi per l’attacco» («blood Hounds to draw after them, and Mastives to seaze them»). In questo, i puritani si lasciarono ispirare dai metodi dei loro contemporanei spagnoli. E così continuò, finché i Pequot furono pressoché sterminati (SH 107-119).

Altre tribù indiane patirono la stessa sorte. Così commentavano i devoti sterminatori: «È il volere di Dio, che alla fin fine ci dà ragione di esclamare “Quant’è grandiosa la Sua bontà! E quant’è splendida la Sua gloria!”» («God’s Will, wich will at last give us cause to say: “How Great is His Goodness! And How Great is His Beauty!”»). E ancora: «Fino a che il nostro Signore Gesù li piegò ad inchinarsi davanti a lui e a leccare la polvere!» («Thus doth the Lord Jesus make them to bow before him, and to lick the Dust!») (TA).

Come ancora oggi, così per i cristiani di allora era ben accetta la menzogna per la maggior gloria di dio, o quantomeno per il proprio vantaggio di fronte ai diversamente credenti: «I trattati di pace venivano firmati già col proposito di violarli.
Talché il Consiglio di stato della Virginia dichiarava che se gli Indiani “sono tranquillizzati dopo la stipula del trattato, noi abbiamo non soltanto il vantaggio di prenderli di sorpresa, ma anche di mietere il loro mais”». («when the Indians grow secure uppon the Treatie, we shall have the better Advantage both the surprise them, and cutt downe theire Corne») (SH 106).

Anno 1624: una sessantina di inglesi, forniti di armi pesanti, fanno a pezzi 800 inermi uomini, donne e bambini indios. (SH 107).

1675-76: durante la guerra detta di re Filippo, in una sola azione di rappresaglia, sono uccisi «circa 600 indiani». L’autorevole pastore della seconda Chiesa di Boston, Cotton Mather, definirà più tardi il massacro come «grigliata per arrosti» («barbeque») (SH 115).

In sintesi: nel New Hampshire e nel Vermont, prima dell’arrivo degli inglesi, la popolazione degli Abenaki contava 12.000 persone. Neanche cinquant’anni dopo ne erano rimaste in vita solo 250: una decimazione del 98%.

Il popolo dei Pocumtuck ammontava a 18.000; due generazioni più tardi il loro numero era sceso a 920.

Il popolo dei Quiripi-Unquachog era di 30.000; dopo ugual periodo ne sopravvivevano 1.500, un vero genocidio; la popolazione del Massachusset comprendeva almeno 44.000 persone, di cui, cinquant’anni dopo, erano sopravvissuti appena 6.000. (SH 118).

Questi sono solo alcuni esempi delle tribù che vivevano nell’America del Nord prima che vi approdassero i cristiani. E tutto ciò accadeva prima che scoppiasse la grande epidemia di vaiolo degli anni 1677 e 1678. Anche il bagno di sangue era appena agli inizi.

E tutto fu solo il principio della colonizzazione da parte degli Europei, cioè prima dell’epoca vera e propria del cosiddetto “selvaggio Far West”.

Tra il 1500 e il 1900, è probabile che, complessivamente, abbiano perduto la vita - nelle sole Americhe - più di 150 milioni di nativi: in media, circa due terzi a causa del vaiolo e di altre epidemie importate dagli Europei (e qui non dev’esser passato sotto silenzio il fatto che, a partire dal 1750 circa, le tribù autoctone venivano contagiate anche di proposito per mezzo di doni artificialmente infettati). Restano pertanto ancora 50 milioni la cui morte si fa risalire direttamente ad atti di violenza, a trattamenti disumani o alla schiavitù.

E in alcuni paesi, come ad esempio Brasile e Guatemala, questa decimazione prosegue fino ai nostri giorni: a fuoco lento, per così dire.
Ulteriori gloriose tappe della storia degli Stati Uniti d’America

Nel 1703, il pastore Salomon Stoddard, una delle più prestigiose autorità religiose della Nuova Inghilterra, fece formale richiesta al Governatore del Massachusset perché mettesse ai diposizione dei colonizzatori le risorse finanziarie per «acquistare grandi mute di cani e per poterle addestrare a cacciare gli Indiani alla stessa stregua degli orsi» (SH 241).

29 novembre 1864: massacro di Sand Creek, nel Colorado. Il colonnello John Chivington, ex predicatore metodista e politico regionale («non vedo l’ora di nuotare nel sangue nemico») fa passare per le armi un villaggio dei Cheyenne con circa 600 abitanti - quasi solo donne e bambini - benché il capo indiano agitasse bandiera bianca. Bilancio: da 400 a 500 vittime.

Ne riferisce un testimonio oculare: «C’era un gruppo di trenta o quaranta Squaw, acquattate in un buco per proteggersi, le quali mandarono fuori una bambina, di circa sei anni, con un panno bianco in segno di resa. Ebbe il tempo di fare solo pochi passi, quando venne colpita e abbattuta. In quella trincea, più tardi, tutte le donne furono uccise» (SH 131).

1860: il religioso Rufus Anderson commenta il bagno di sangue che fino allora aveva decimato, per il 90% almeno, la popolazione autoctona delle isole Hawaii. «In ciò costui non vedeva nulla di tragico: tutto sommato, la prevedibile, totale estinzione della popolazione indigena delle Hawaii era un fatto del tutto naturale - diceva il missionario - paragonabile suppergiù “con l’amputazione delle membra malate da un organismo”» (SH 244).
Atrocità delle Chiese nel XX secolo

Campi di annientamento cattolici. È sorprendente come pochi sappiano che in Europa, negli anni della seconda Guerra Mondiale, non c’erano solamente i campi di concentramento nazisti.

In Croazia, negli 1942-43, v’erano numerosi campi di sterminio, organizzati dai cattolici ustascia agli ordini del dittatore Ante Pavelic, un cattolico praticante ricevuto regolarmente dall’allora papa Pio XII. Vi erano persino campi di concentramento speciali per bambini!

Nei campi croati venivano soppressi soprattutto serbi cristiano-ortodossi, ma anche un cospicuo numero di ebrei. Il più famigerato era il lager di Jasenovac; il suo comandante fu per un certo tempo un certo Miroslav Filipovic, un frate francescano temuto con l’appellativo di “Brüder Tod” (Sorella Morte). Qui, al pari dei nazisti, gli ustascia cattolici bruciavano le loro vittime nei forni, ma vivi, diversamente dai nazisti che prima avevano almeno ucciso le prede col gas. In Croazia, però, la maggior parte delle vittime veniva semplicemente soppressa, impiccata o fucilata. Il loro numero complessivo è stimato fra i trecentomila e i 600.000; e questo in un paese relativamente piccolo. Molti uccisori erano monaci francescani, armati allora con mitragliatrici. Queste nefandezze perpetrate dai Croati era talmente spaventose, che persino alcuni ufficiali della sicurezza delle SS tedesche, in qualità di osservatori degli avvenimenti croati, protestarono direttamente con Hitler (il che lasciò peraltro indifferente il dittatore). Il papa però fu ben informato di queste atrocità, e non fece nulla per impedirle (MV).

(Aggiunta dell’Autore: di fronte ai retroscena di questa storia, i reportage dei massmedia sul più recente conflitto serbo-croato nella regione balcanica, dal 1991 al 1995, ha assunto talvolta aspetti addirittura spettrali, giacché vi ricorrevano nomi di luoghi come Banja Luka, o di fiumi come la Sava, dove occasionalmente si invengono ancora oggi scheletri di persone assassinate mezzo secolo fa).

Terrore cattolico in Vietnam. Nel 1954 i combattenti per la libertà del Vietnam, i cosiddetti Viet Min, liquidarono finalmente il governo coloniale francese nel Nord Vietnam, che fino ad allora era stato finanziato con più di due miliardi di dollari dagli USA. Sebbene i vincitori proclamassero libertà religiosa per tutti (la maggioranza dei Vietnamiti non buddhisti era cattolica) vaste campagne di propaganda anticomunista spinsero masse di cattolici a fuggire nel sud del paese. Col sostegno della lobby cattolica a Washington, e con l’appoggio del cardinale Spellmann, portavoce del Vaticano nella politica americana - il quale avrebbe in seguito definitio le truppe americane in Vietnam come «truppe di Cristo» - venne progettato un colpo di Stato per impedire elezioni democratiche nel Sud del Vietnam. Da tali elezioni, probabilmente, anche nel Sud sarebbero usciti vincitori i Viet Min comunisti. Di contro, si elesse alla presidenza del Vietnam meridionale il fanatico cattolico Ngo Dinh Diem (MW 16 ff)

Diem fece in modo che gli aiuti dagli USA, viveri e medicinali, risorse tecniche e d’ogni specie andassero a beneficio dei soli cattolici. I buddhisti, o i villaggi a maggioranza buddhista, vennero ignorati, oppure dovettero pagare per gli aiuti che i cattolici ottenevano invece gratuitamente. Di fatto, l’unica religione ufficialmente riconosciuta era quella romano-cattolica.

L’isteria anticomunista si scatenò in Vietnam in modo ancor più brutale che nella sua versione americana negli USA, la famosa “caccia alle streghe” dell’era di McCarthy.

Nel 1956, il presidente Diem emise un decreto in cui si diceva:

«Individui che minacciano la difesa nazionale o la sicurezza collettiva possono essere internati dalle autorità in campi di concentramento»

Per contrastare il comunismo, come usava dire, vennero così posti in “custodia cautelativa” migliaia di dimostranti e di monaci buddhisti. Per protesta, dozzine di monaci e di maestri buddhisti si diedero fuoco pubblicamente.

[Nota bene: qui i buddisti davano fuoco a essi medesimi, laddove i cristiani hanno piuttosto la tendenza a incenerire il loro prossimo; su questo, vedasi anche l’ultimo capoverso].

Nel frattempo, diversi campi di prigionia, in cui da tempo ormai languivano anche cristiani protestanti e persino cattolici - si erano organizzati in autentici campi di sterminio. Si stima che in questo periodo di terrore (dal 1955 al 1960) restassero ferite nei disordini almeno 24.000 persone, che fossero giustiziati circa 80.000 oppositori; 275.000 furono le persone incarcerate e torturate, mentre circa mezzo milione vennero ristrette in campi di concentramento o di prigionia (MW 76-89).

Per appoggiare un tale governo, inoltre, nel corso degli anni Sessanta, migliaia di soldati americani dovettero lasciare la loro vita.

Virus catholicus. Il primo luglio 1976 morì la 23enne studentessa tedesca di pedagogia Anneliese Michel, lasciandosi morire, nel senso letterale del termine, per fame. Da mesi essa era stata colpita da visioni e apparizioni demoniache; non solo, ma per lunghi mesi due sacerdoti cattolici - con l’autorizzazione ufficiale del vescovo di Würzburg - avevano tormentato la povera ragazza con esorcismi e presunte pratiche antidiaboliche. Quando morì nell’ospedale di Klingenberg, il suo corpo era tutto solcato da cruente ferite. I suoi genitori, entrambi fanatici cattolici, vennero condannati a sei mesi di carcere per omissione di soccorso, specialmente per non aver chiamato alcun medico. Ma neanche un religioso venne indagato e punito per questo. Al contrario! La tomba della sventurata Anneliese Michel è fatto oggetto di pellegrinaggi da parte di fedeli cattolici (ricordiamo che nel Seicento la città di Würzburg era malfamata per le numerosissime esecuzioni di streghe sul rogo).

Questo caso non è che la punta dell’iceberg di tale diffusa e pericolosa superstizione e si é risaputo solo in conseguenza del suo tragico esito (SP 80).

Massacri in Rwanda. Anno 1994: nel giro di pochi mesi, nel piccolo Stato africano del Rwanda, vengono massacrate diverse centinaia di migliaia di civili. In apparenza, si trattava d’un conflitto tra i gruppi etnici degli Hutu e dei Tutsi (Watussi). Per parecchio tempo, si udirono soltanto delle voci su un coinvolgimento del clero cattolico. Negli organi di stampa cattolici furono pubblicate strane smentite; e questo prima che qualcuno avesse accusato ufficialmente di complicità dei componenti della chiesa cattolica.
Senonché, il 10 ottobre 1996, l’emittente radio S2 - tutt’altro che critica nei riguardi del cristianesimo - reca nel notiziario S2 Aktuell delle ore 12 la seguente notizia:

«Sacerdoti e suore anglicani, ma soprattutto cattolici, sono gravemente accusati di aver preso parte attiva all’assassinio di indigeni. In particolare, il comportamento d’un religioso cattolico ha tenuto desto per mesi l’interesse della pubblica opinione, non solo nella capitale ruandese Kigali. Era parroco nella chiesa della Sacra Famiglia, ed è accusato di aver ucciso dei tutsi nei modi più atroci. Sono rimaste incontestate deposizione di testimoni secondo cui il religioso, col revolver alla cintola, fiancheggiava bande saccheggiatrici di Hutu. Nella sua parrocchia, in effetti, era avvenuta una sanguinosa strage di Tutsi che avevano cercato scampo in quel tempio. Perfino oggi, due anni dopo, vi sono molti cattolici a Kigali che, per la complicità a loro avviso dimostrata d’una parte dei sacerdoti, non mettono più piede nelle chiese della città. Quasi non v’è chiesa nel Rwanda in cui fuggitivi e profughi - donne, bambini, vecchi - non siano stati brutalmente picchiati e massacrati al cospetto della croce. Vi sono testimonianze in base alle quali i religiosi hanno rivelato i nascondigli dei Tutsi, lasciandoli in balìa delle milizie Hutu armate di machete.

Nel frattempo, si son date prove schiaccianti del fatto che, durante il genocidio in Rwanda, anche monache cattoliche si sono macchiate di gravi colpe. In questo contesto, si fa costante menzione di due benedettine, rifugiatesi intanto in un monastero belga per sottrarsi al corso della giustizia ruandese. Secondo testimonianze concordi di superstiti, una aveva chiamato i sicari hutu, introducendoli da migliaia di tutsi che avevano cercato rifugio nel suo convento. Con la forza, i morituri erano stati cacciati dal chiostro e tosto soppressi in presenza della suora. Anche la seconda benedettina aveva collaborato direttamente con le bande assassine delle milizie hutu; anche di questa suora testimoni oculari affermano che avesse assistito freddamente, senza reagire in alcun modo, a come i nemici venivano macellati. Alle due donne si contesta addirittura (in base a precise testimonianze) di aver fornito ai killer il petrolio con cui le vittime vennero bruciate vive» (S 2)

Questa notizia ha ricevuto un’appendice. Ecco il messaggio della BBC:

Priests get death sentence for Rwandan genocide:

BBC NEWS April 19, 1998

A court in Rwanda has sentenced two Roman Catholic priests to death for their role in the genocide of 1994, in which up to a million Tutsis and moderate Hutus were killed. Pope John Paul said the priests must be made to account for their actions. Different sections of the Rwandan church have beeen widely accused of playing an active role in the genocide of 1994…

Come si vede, per il cristianesimo il medioevo non è mai veramente concluso.

La cosa che spaventa più che mai è, in tutti i casi, che ogni nuova generazione di cristiani nega e contesta i delitti e le nefandezze che la precedente generazione dei suoi correligionari ha commesso in nome della fede cristiana! Oppure, qualora non sia più possibile negare, si limita ad affermare di sfuggita: oh, ma quelli non erano buoni cattolici, non erano veri cristiani! Cristiani belli e buoni sono solamente quelli che amano il prossimo loro, che fanno il bene e vogliono la pace… eccetera, eccetera.

Come se, parlando di se stessi, queste cose non le affermassero i fedeli di qualsivoglia religione del mondo!

Ogni qualvolta sento i cristiani parlare di morale, mi sento quasi rivoltare lo stomaco
Karl-Heinz Deschner
Fonti bibliografiche

* DA: Karl-Heinz Deschner, Abermals krähte der Hahn, Stuttgart 1962.
* DO: Karl-Heinz Deschner, Opus Diaboli, Reinbek, Hamburg 1987.
* DZ: Die Zeit, Nr. 5, 1998.
* EC: P.W. Edbury, Crusade and Settlement, Cardiff University Press 1985.
* EJ: S. Eidelberg, The Jews and the Crusaders, Madison 1977.
* HA: M. Hunter, D. Wootton, Atheism from the Reformation to the Enlightenment, Oxford 1992.
* LI: H.C. Lea, The Inquisition of the Middle Age, New York 1961.
* LM: E. Le Roy Ladurie, Montaillou. Ein Dorf vor dem Inquisitor 1294-1324, Frankfurt 1982.
* MM: M. Margolis, A. Marx, A History of the Jewish People.
* MV: A. Manhattan, The Vatican’s Holocaust, Springfield 1986. V. Dedijer, The Yugoslav Auschwitz and the Vatican, Buffalo NY 1992.
* NC: J.T. Noonan, Conception: A History of its Treatment by the Catholic Theologians and Canonists, Cambridge, Massachussets 1992.
* S2: Notiziario radiofonico di S2 Aktuell, 10 ottobre 1996, h 12:00.
* SH: D. Stannard, American Holocaust, Oxford University Press 1992.
* SP: Settimanale Der Spiegel, Nr. 49, 12/2/1996.
* TA: A True Account of the Most Considerable Occurrences that have Hapned in the Warre Between the English and the Indians in New England, London 1676.
* TG: F. Turner, Beyond Geography, New York 1980.
* WW: H. Wollschläger, Die bewaffneten Wallfahrten gen Jerusalem (I pellegrinaggi armati contro Gerusalemme) Zürich 1973 (È quanto di meglio in circolazione a proposito di crociate. Contiene una silloge di cronache cristiane del medioevo. Purtroppo non più ristampato).
* WV: Calcoli e stime sul numero delle streghe condannate al rogo:
o N. Cohn, Europe’s Inner Demons: An Inquiry Inspired by the Grat Witch Hunt, Frogmore 1976, 253. R.H. Robbins, The Encyclopedia of Witchkraft and Demonology, New York 1959, 180.
o J.B. Russell, Witchcraft in the Middle Ages, Ithaca, NY 1972, 39.
o H. Zwetsloot, Friedrich Spee und die Hexenprozesse, Treviri 1954, 56.

http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/vittime_della_fede_cristiana/

Joseph
Inviato: 16/8/2014 20:00  Aggiornato: 16/8/2014 20:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
La cosa che spaventa più che mai è, in tutti i casi, che ogni nuova generazione di cristiani nega e contesta i delitti e le nefandezze che la precedente generazione dei suoi correligionari ha commesso in nome della fede cristiana! Oppure, qualora non sia più possibile negare, si limita ad affermare di sfuggita: oh, ma quelli non erano buoni cattolici, non erano veri cristiani! Cristiani belli e buoni sono solamente quelli che amano il prossimo loro, che fanno il bene e vogliono la pace… eccetera, eccetera.


Leo Moulin, storico agnostico belga:

"Date retta a me – vecchio incredulo che se ne intende! – il capolavoro della propaganda anticristiana è l'essere riusciti a creare nei cristiani e nei cattolici soprattutto una cattiva coscienza, l'avere instillato l'imbarazzo e la vergogna per la loro storia, a convincerli di essere i responsabili di tutti o quasi i mali del mondo… io agnostico ma storico che cerca di essere oggettivo, vi dico che dovete reagire in nome della verità; spesso infatti non è vero, e se talvolta del vero c'è, è anche vero che in un bilancio di venti secoli di cristianesimo, le luci prevalgono di gran lunga sulle ombre; perché non chiedere a vostra volta il conto a chi lo presenta a voi? Sono forse stati migliori i risultati di ciò che è venuto dopo? Da quali pulpiti ascoltate, contriti, certe prediche? Se fosse vera quella vergognosa menzogna dei secoli bui perché ispirati dalla fede del Vangelo, perché allora tutto ciò che ci resta di quei tempi è di così fascinosa bellezza e sapienza? Anche nella storia vale la legge di causa ed effetto"

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Redazione
Inviato: 16/8/2014 20:25  Aggiornato: 16/8/2014 20:26
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
JOSEPH: Poveri cristianini, gli "hanno instillato l'imbarazzo per la loro storia".

Chissà su cosa si saranno basati, per farlo?

Joseph
Inviato: 16/8/2014 20:36  Aggiornato: 16/8/2014 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
OSEPH: Poveri cristianini, gli "hanno instillato l'imbarazzo per la loro storia".

Chissà su cosa si saranno basati, per farlo


Il fatto e' che si puo' riportare fonti a favore (di autorevoli e seri studiosi), metterci la frase ad effetto (come da me riportrata):

1-1, PALLA AL CENTRO!

E comunque non mischiare i cattolici con i protestanti.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
PCornelio
Inviato: 16/8/2014 20:41  Aggiornato: 16/8/2014 20:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Mazzucco: tutto vero, tutto discutibile, non conosco quei testi e potremmo passare giornate a discutere di cavilli ma il punto è un altro, e cioè se ha senso muovere rimostranze alla chiesa di oggi, al Papa di oggi, per episodi barbari compiuti in nome di Dio in epoche remote, epoche in cui l'etica della società europea ammetteva le peggiori atrocità non solo nel nome di Dio ma anche della ragion di stato. La Chiesa Cattolica Romana porta ancora lo stesso nome di allora ma.... il Regno Unito non è ancora la stessa nazione che ha frantumato il mondo con il suo colonialismo, tanto che buona parte delle guerre che si combattono oggi hanno le loro radici nella politica estera britannica nel XVIII e XIX secolo? I turchi non sono gli stessi turchi, nella lingua, nella religione e nei costumi, che massacrarono i cittadini di Famagosta e inflissero supplizi orrendi ai comandanti?
Eppure nessuno qui, nel 2014, si aspetta di venire scuoiato da un turco o squartato da un boia britannico... io capisco l'ostilità nei confronti della chiesa cattolica, della gestione oscura dei suoi enormi fondi finanziari, delle connivenze con la politica che rovina la vita a un sacco di persone, ma se per contestare la condotta della chiesa di oggi dobbiamo rievocare l'esito macabro della lotta alle eresie nel V secolo allora tanto vale criticare la politica economica della Germania parlando dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema, anzi, forse è perfino più sensato.

Joseph
Inviato: 16/8/2014 20:43  Aggiornato: 16/8/2014 20:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/5/2010
Da:
Inviati: 34
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
E vorrei aggiungere un'altra cosa:

Rispetto la tua posizione e ribadisco la mia stima nei tuoi confronti, soprattutto per l'immenso lavoro sull'11 settembre, dove mi trovi d'accordo al 100%.

Mi ricordo una parte di un articolo di Blondet, che non ricordo bene, ma piu' o meno diceva che "con Mazzucco potremmo su altri argomenti litigare a sangue, ma questo dopo, dopo..."

Ovviamente quel dopo era quando la verita' sull'11 settembre sarebbe stata ormai svelata e accettata da tutti.

In certis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas
Marsi
Inviato: 17/8/2014 8:08  Aggiornato: 17/8/2014 8:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ Mazzucco:

Caro Mazzucco,

sei andato a cercare fonti che se le avessi chieste a Satana questo sarebbe stato più corretto. Cioè per accreditare la tua tesi anti cristiana porti come prova un articolo degli atei e agnostici ? Ti senti professionale a fare questo ?
Gli atei odiano le religioni ( anche se non si accorgono di essere una religione ) quindi qualsiasi cosa pubblicano è da ritenere faziosa.
Quella ricostruzione che hai portato è quella di cui dubitare di più proprio perchè messa su dalla fazione opposta.
E' come se io per convincere tutti che Prodi è cattivo dicessi : " Prodi è cattivo perchè me lo ha detto Berlusconi ", oppure " Stalin è cattivo me lo ha detto Hitler ".
Grazie al cazzo sono gli avversari è chiaro che mettono in risalto i peccati dell'altro !!

Se volevi fare una cosa buona dovevi portare intanto la versione degli interessati quindi di chi nelle americhe in questo caso ci è andato e quelle cose le ha vissute, poi la versione di chi le ha subite e se c'è una fonte super partes sempre tenendo a mente che la verità al 100% su fatti accaduti secoli fa non l'avrai mai.
E' andato a finire che ti devo insegnare io come si fanno queste cose ?
Dov'è il Mazzucco di Inganno globale e Il nuovo secolo americano ?
Quando si parla di religione e terrorismo islamico improvvisamente sbuca fuori un Mazzucco che pare un Attivissimo qualunque.
Secondo me lei era un comunista e ancora non si è disintossicato. Il virus iniettato dal partito le impedisce di pensare liberamente su certe cose. Attaccato alla convinzione che la Chiesa e i cristiani sono cattivi e si devono sputtanare sempre lei rifiuta qualsiasi revisione di questa convinzione inculcatale per paura di demolire il costrutto mentale falso ma comodo con cui lei ha vissuto. Ci si è affezionato e non vuole mollarlo.
Le dico questo perchè noto lo stesso comportamento anche su Giulietto Chiesa che sappiamo tutti essere un suo amico \ collaboratore. Da pandora tv escono cose incredibili su certi temi.
Con le fonti e le citazioni si può fare di tutto. Si vanno a cercare quelle che ci fanno comodo, che fanno sembrare vero ciò di cui siamo convinti e il gioco è fatto.

Tornando ai cattivi cattolici presentati dagli atei. Intanto ha mischiato protestanti, metodisti con i cattolici, poi tutto quello che succede dopo il '700 non è additabile alla chiesa dato che lo stato si secolarizza e la chiesa non ha più alcun potere reale forte, inizia l'era della massoneria. Già questo deve far pensare. Prima è la chiesa che ammazza tutti, poi viene la massoneria e si ammazza uguale. Ma allora la chiesa è particolarmente cattiva.
A questi atei rispondo che la loro è la religione più intollerante e omicida che sia mai esistita. Intanto è una religione di fede perchè nessuno ha prova che Dio non esista, quindi loro per atto di fede non credono a Dio.
Un atto di fede nel nulla, tutto qui.
Poi quando questa religione si è fatta di Stato ha combinato i più grandi massacri che il pianeta ha mai conosciuto. Parlo dell'Unione Sovietica e della Cina. Quelli che si sono potuti contare sono 250 milioni ma il numero è ovviamente più grande dato che da lì non trapelava nulla.

La bocca se la sciacquino gli atei prima del papa.

Calvero
Inviato: 17/8/2014 12:48  Aggiornato: 17/8/2014 12:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Cioè per accreditare la tua tesi anti cristiana


L'onestà intellettuale, questa sconosciuta.

Ma te ti pagano per mettere in bocca agli altri quello che non hanno detto, o fai tutto da solo?

Sbugiardare la politica Vaticana non ha a che fare con l'essere cristiani o meno.

Citazione:
La bocca se la sciacquino gli atei prima del papa.


Io non sono ateo, intanto. Ma se vuoi la bocca me la sciacquo ugualmente, non mi costa nulla. Qui il problema è chi si deve lavare le mani dal sangue e non sciacquarsi la bocca che, non te ne fossi accorto, nella storia, guerre in nome dell'ateismo - ancora non se ne sono viste sulla faccia di questo pianeta...

.. e anche da questa non ne esci

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
infosauro
Inviato: 17/8/2014 14:17  Aggiornato: 17/8/2014 14:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
[...]Gli atei odiano le religioni ( anche se non si accorgono di essere una religione )[...]

Non proprio.

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Pyter
Inviato: 17/8/2014 14:19  Aggiornato: 17/8/2014 14:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Papa: ai giovani dell'Asia, svegliatevi, alzatevi


''Svegliatevi, alzatevi!''. E' l'esportazione che Papa Francesco ha rivolto ai giovani durante l'omelia tenuta nel corso della messa celebrata a conclusione della sesta giornata della Gioventù asiatica. ''Wake up, wake up'', ha ripetuto più volte il Papa in inglese.






"Per bacco, eppure duemila anni fa una volta ha funzionato..."

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
PCornelio
Inviato: 17/8/2014 15:42  Aggiornato: 17/8/2014 15:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
non te ne fossi accorto, nella storia, guerre in nome dell'ateismo - ancora non se ne sono viste sulla faccia di questo pianeta...


I confini del tuo pianeta arrivano fino alla Cina/Cambogia o si attestano sul basso Ticino?

giusavvo
Inviato: 17/8/2014 17:10  Aggiornato: 17/8/2014 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Io sono ateo e non odio le religioni. Mi sono semplicemente indifferenti, nè odio alcuno a seconda della sua credenza religiosa.
Suggerisco a qualcuno di non mischiare l'ateismo con le ideologie e confondere guerre che sono state fatte a causa delle seconde come guerre fatte in nome del primo.
"Chi ha orecchie intenda", come qualcuno si dice abbia detto.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Redazione
Inviato: 17/8/2014 18:34  Aggiornato: 17/8/2014 19:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
MARSI: Citazione:
sei andato a cercare fonti che se le avessi chieste a Satana questo sarebbe stato più corretto. Cioè per accreditare la tua tesi anti cristiana porti come prova un articolo degli atei e agnostici? Ti senti professionale a fare questo?
E dove dovrei cercarle, secondo te, le notizie dei massacri da parte dei cristiani? Sull'Enciclopedia Cattolica, per caso?

Dài fai il bravo, Marsi.

Io le fonti le ho citate. Se proprio ci tieni, sta a te smentirle.

Buon lavoro.

***

Per tutti gli altri: fatevi due risate.


DjGiostra
Inviato: 17/8/2014 18:47  Aggiornato: 17/8/2014 18:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Grande Natalino Balasso !! Mi sono piegato in 2 dal ridere !!

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Nichiren
Inviato: 17/8/2014 18:50  Aggiornato: 17/8/2014 18:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Capolavoro

La verità è nel silenzio
polaris
Inviato: 17/8/2014 19:12  Aggiornato: 17/8/2014 19:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
L'atteggiamento della chiesa nei confronti di Cristo è stato brillantemente sintetizzato anche da Dostoevskij quando nel capolavoro I fratelli Karamazov racconta la leggenda del Grande Inquisitore.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Marsi
Inviato: 17/8/2014 19:55  Aggiornato: 17/8/2014 19:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ Mazzucco:

Ah quindi confermi che non ti interessa la versione cattolica di quei fatti no ?
Hai già dimenticato che per inganno globale hai riportato la versione della commissione e poi provato a smentirla ?
Per i fatti in cui ci sono dentro i cristiani invece questo non vale.
Ok ne prendo atto.

A tutti quelli che vogliono vederci meglio sui fatti del cristianesimo e della storia dell'Europa lontano dalla visione menzognera illuminista del medioevo come
" secoli di buio e ignoranza " consiglio la visione delle puntate di contro storia del
Prof. Massimo Viglione, docente di storia all'Università Europea di Roma.
Una fonte migliore di Mazzucco e del circolo degli atei.

Qui la lezione 1, è ancora una introduzione generale.

http://www.youtube.com/watch?v=hWUqUaJaaAQ

Inoltre vi consiglio un sito di contro informazione vera che è:

www.losai.eu

Calvero
Inviato: 17/8/2014 20:00  Aggiornato: 17/8/2014 20:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
I confini del tuo pianeta arrivano fino alla Cina/Cambogia o si attestano sul basso Ticino?


Fino ai confini del sistema solare.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 17/8/2014 20:18  Aggiornato: 17/8/2014 20:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Per i fatti in cui ci sono dentro i cristiani invece questo non vale.


Interessante.

Quando dovresti dire cristiani dici cattolici, quando dovresti dire cattolici dici cristiani.


Citazione:
A tutti quelli che vogliono vederci meglio sui fatti del cristianesimo


Per la madonna, ne centrassi una, almeno una volta.

Citazione:
e della storia dell'Europa lontano dalla visione menzognera illuminista del medioevo come
" secoli di buio e ignoranza "



BUAAAHH BUAAAU UAAAAHH

... trovato il posto giusto per scrivere 'ste cosuccie. Infatti, vero, il medioevo non è stato solo un secolo buio e ignorante, la parte buia spettava soprattutto alla Chiesa ...

.... tipo quando massacrava i cristiani che tutti i cristiani sono uguali ma qualcuno è più cristiano degli altri

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 17/8/2014 20:54  Aggiornato: 17/8/2014 20:59
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Va bene MARSI, un giorno ti accontenterò, e farò anche un film sulla storia della Chiesa di Roma.

(Poi sì che ci sarà da ridere...)

PCornelio
Inviato: 17/8/2014 21:07  Aggiornato: 17/8/2014 21:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Allora Calvero ho il piacere, anzi il dispiacere, di farti notare che nell'ambito di una certa visione di certe ideologie sono state commesse atrocità in scala industriale allo scopo, fra le altre cose, di eradicare la visione religiosa del mondo di, uhm, svariati milioni di persone.
Ed anzi, se le barbarie diventano tanto più atroci ai nostri occhi quanto più si avvicinano a noi nella linea temporale, le stragi e le distruzioni perpetrate in URSS, Cina, Cambogia, etc. etc. sono davvero apocalittiche in confronto alle cronache di persone uccise in nome del cristianesimo millecinquecento anni fa. E' altresì vero che sono solo pochi fanatici faziosi ad utilizzare quelle morti nell'ambito di un giudizio sul socialismo... perché allora rievocare brutalità commesse nell'alto medioevo per criticare le parole di un Papa eletto nel 2013? Tanto più che, val bene ricordarlo, un Papa precedente ha non solo chiesto perdono per tali atrocità, perdono che lascia il tempo che trova, ma ha decisamente sconfessato la condotta della chiesa nei secoli passati.

Ora, non vorrei essere frainteso, io non sono né cattolico praticante né ateo, ho le mie personali convinzioni sulla spiritualità con le quali non intendo tediare nessuno, tuttavia sono e sono sempre stato un mangiapreti convinto, cloro al clero e tutto il resto, sarà che sono nato e cresciuto in un paesello di ultras clericali e che ho avuto a che fare con i preti fino ai quattordici anni (se ve lo state chiedendo no, non mi hanno stuprato, hanno solo cercato di farmi il lavaggio del cervello) e probabilmente proprio per questo ho sviluppato un odio viscerale nei confronti delle istituzioni ecclesiastiche, dell'affabilità con cui i preti impongono i loro schemi mentali a chiunque, dei meccanismi impersonali che fanno sì che di nessuno sia la colpa per tutto ciò che di perfido la chiesa fa, sì che i parroci possano continuare ad essere amati dai loro parrocchiani anche se grazie al loro operato la curia ha devastato il paesaggio con costruzioni orrende e tutto il resto. A morte.

Però animo, tirare in ballo le crociate, gli incas e i roghi delle streghe è proprio un modo idiota di discutere sia di religione che di chiesa.

Redazione
Inviato: 17/8/2014 22:30  Aggiornato: 17/8/2014 22:30
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
PCORNELIO: "tirare in ballo le crociate, gli incas e i roghi delle streghe è proprio un modo idiota di discutere sia di religione che di chiesa."

Infatti, non sono stati tirati in ballo per quello. L'ho fatto perchè qualcuno ha avuto la faccia di tolla di dire che "non si fanno le guerre in nome di Dio".

Remember?

DjGiostra
Inviato: 17/8/2014 22:31  Aggiornato: 17/8/2014 22:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Redazione:
Citazione:
Va bene MARSI, un giorno ti accontenterò, e farò anche un film sulla storia della Chiesa di Roma.

Non e' una brutta idea Massimo.. Anzi sarebbe un'ottima idea..
Lo faresti veramente ?

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Marsi
Inviato: 17/8/2014 23:37  Aggiornato: 17/8/2014 23:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ Mazzucco:

L'importante che lo fai facendo raccontare la versione cattolica di quei fatti, della parte avversa e se la trovi di una super partes. Se devi fare un film di propaganda massonica anti-cristiana e atea allora risparmiati questa fatica tanto non lo guarderò.

ELFLACO
Inviato: 18/8/2014 0:07  Aggiornato: 18/8/2014 0:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
L'importante che lo fai facendo raccontare la versione cattolica di quei fatti


Eee si!.nella versione cattolica di quei fatti le crociate sono gite del Avis e il genocidio degli indiani d'america la versione vintage dell'isola dei famosi!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Calvero
Inviato: 18/8/2014 0:12  Aggiornato: 18/8/2014 0:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Allora Calvero ho il piacere, anzi il dispiacere, di farti notare che nell'ambito di una certa visione di certe ideologie sono state commesse atrocità in scala industriale allo scopo, fra le altre cose, di eradicare la visione religiosa del mondo di, uhm, svariati milioni di persone.



Quindi sono state fatte in nome dell'ateismo? ... rispondo io per te: No.

Citazione:
Ed anzi, se le barbarie diventano tanto più atroci ai nostri occhi quanto più si avvicinano a noi nella linea temporale, le stragi e le distruzioni perpetrate in URSS, Cina, Cambogia, etc. etc. sono davvero apocalittiche in confronto alle cronache di persone uccise in nome del cristianesimo millecinquecento anni fa.


Agosto deve essere il mese mondiale dei piani inclinati, cos'è ? ... è l'ONU a sponsorizzarlo?

Quindi? ... cosa stai cercando di dirmi? ... che io avrei sostenuto che gli atei non sono capaci di commettere atrocità? ... scusa eh, non si può resistere alla scoperta dell'acqua calda ...

BUAAAHHA BUAAHHAA UAHHA

Citazione:
E' altresì vero che sono solo pochi fanatici faziosi ad utilizzare quelle morti nell'ambito di un giudizio sul socialismo...


Ecchissenefrega (tradotto: - prego fornire correlazione logica che dimostrerebbe l'astrusità della mia affermazione, grazie)

Citazione:

... perché allora rievocare brutalità commesse nell'alto medioevo per criticare le parole di un Papa eletto nel 2013?



Intanto, in nome dell'ateismo non si sono mosse guerre. Così, giusto per ricordare che quello che hai scritto sino ad adesso c'entra una beata cippa con la mia constatazione ...

.. e adesso ti dico cosa c'entra Mister Francesco nel 2013 con brutalità commesse nei secoli così lontani.

Vedi, la Chiesa millanta di essere rappresentante di Cristo in terra e questo per chi sa l'italiano e non ha studiato la logica dei Mini Poni, sta a significare che il concetto di responsabilità di una sovrastruttura (e chiamiamola religione) è di là del tempo ... ma tu questo, insieme a Marsi il fondamentalista, lo ignori caldamente.

Ma te lo spiego meglio e ti faccio il disegnino alla lavagna ....

... il signor Papa intercede tra Cristo e Dio, così eh, giusto per ricordarti la sfumatura e ricordare a tutti cosa significa dire PAPA e cosa potrebbe significare essere a capo di un Governo Renzi ... quindi, chi sa quale (??????) sarà mai (musica di sottofondo con suspance, tanta suspance) la differenza tra l'essere un PAPA che sta qui per ordine di CRISTO il figlio di DIO e DIO stesso .... mmmhh il mistero s'infittisce...

...come dire, chi sa quale (??????) differenza vi sarà tra Napolitano e la storia del Risorgimento e un Papa e la storia della Chiesa. La stessa responsabilità, giusto? uguale, anzi, UGUALE

Perché basterebbe solo questo per mandare a fanculo queste RIDICOLE difese per un'associazione a delinquere che strumentalizza Dio e la figura di un Profeta. Con un gioco/giogo psicologico d'accatto (purtroppo funziona per i più), si vorrebbe legittimare la logica che considerare un simile problema in prospettiva umana abbia un senso.

Però vado avanti col disegnino alla lavagna:

- Vedi, se tu sei il PAPA, devi ricordarti quel PICCOLISSIMO particolare che sta a dire che la chiesa è qui - ADESSO - in nome di un preciso avvenimento che ha soltanto sulla schiena qualcosa come DUEMILAQUATTORDICI ANNI ... e che essa deve rappresentarsi e vivificarsi nelle parole di colui che millantano di seguire. GESU' disse che bisognava vedere i Frutti per riconoscere l'albero... (albero ---> seme ---> radici ---> cresce ----> diventa grande ---> tempo ---> dà i frutti ---> presente ) ...

.. ed è stato proprio GESU' (lo so che vi sta sul cazzo sia proprio lui a dirlo) a spiegare il concetto di TEMPO nel significato di cristianità... cioè il famoso CONTNUUM che dice CHI e COSA lavora per la grazia di DIO e CHI e COSA lo può TRADIRE ...

.. la CHIESA ha tradito Cristo. Punto. La CHIESA è di là del tempo. Se voleva esserne a parte secondo i suoi comodi, si doveva scegliere un profeta rincoglionito. Invece se l'è scelto lungimirante. Ora devono pagare il FIO, com'è giusto che sia...

... e ogni cristiano vero (non cattolico) sa benissimo che deve sbattersene di sentire discorsi cretini che vogliono far passare la Chiesa come cosa "che acqua passata non macina più" (non si può stare seri a pensarla una simile bestemmia), così come un "Obama" non sarà colpevole se quella volta hanno ammazzato i Kennedy. Perché nel campo dell'umana umanità il cosiddetto TEMPO ha un suo perché ...

... mentre nel campo di DIO e dei rappresentanti di CRISTO in terra ---> il TEMPO ha un altro perché. Per questo si chiama RELIGIONE e non politica. Se avessero le palle di chiamarla politica, non ci sarebbe nessuno che gli sbatterebbe in faccia i bei tempi andati così come giustamente ha fatto un Mazzucco.

Diceva il mio capo officina: - se tu non parlavi, questo nel culo non ti ritrovavi.

Ora, io posso capire che ai fondamentalisti e ai sostenitori dell'apologetica cattolica questo possa disturbare un pochettino ... nonché rompere l'illusione che funziona egregiamente con il popolo medio-mongolo, cioè quello che si raduna nello scroto del Bernini e dogmaticamente non può accettare riserve né essere dubbioso ...

... ma che qui dentro si venga a fare un'apologetica cattolica, pensando di darla a bere a persone che non sono più medio-mongole, è semplicemente da masochisti.

Ti dirò di più.

Sta anche bene che qualcuno senta il dovere di portare il contributo di un'apologetica cattolica in questi dibattiti. MA quello che non può fare, invece, è quella di far passare un'apologetica cattolica per una cristiana

Citazione:
Però animo, tirare in ballo le crociate, gli incas e i roghi delle streghe è proprio un modo idiota di discutere sia di religione che di chiesa.


Ecco, non tirate neanche in ballo Cristo allora, e non rompete i coglioni, visto che ha anche qualche annetto di più.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
incredulo
Inviato: 18/8/2014 6:29  Aggiornato: 18/8/2014 6:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
L'importante che lo fai facendo raccontare la versione cattolica di quei fatti, della parte avversa e se la trovi di una super partes.
Se devi fare un film di propaganda massonica anti-cristiana e atea allora risparmiati questa fatica tanto non lo guarderò.


Perchè secondo te la Massoneria è nemica della Chiesa Cattolica?

La Massoneria è nemica di Gesù Cristo, non della Chiesa cattolica.

Cardinali assortiti e anche papi come Paolo VI sono in odore di massoneria.

Ma guai a toccare la Chiesa cattolica vero Marsi?

Ipocrisia, il vostro peccato.

Citazione:
Inoltre vi consiglio un sito di contro informazione vera che è:......


Ti consiglio anch'io un sito, dove è visivamente spiegato come la Chiesa cattolica Romana sia una emanazione dello stesso potere che governa il mondo in una maniera talmente esaustiva che è impossibile non vederlo.

http://www.marcovuyet.com/ALARMA%20HOME.htm

Pensa Marsi, che Gesù Cristo è venuto a predicare Pace e Amore.

Sai che il diavolo ama invertire la realtà vero?

E' la sua specialità prima, la menzogna opposta al Dio di Verità.

Io sono la Via, la Verità, la Vita

Prova a leggere al contrario Roma.

Casualità che Roma sia Amor(e) al contrario?

Casualità che tutti i potenti del mondo rendano omaggio al pontefice, colui che detiene le chiavi dei misteri, colui che è vicino a Dio.

Quale Dio onora la Chiesa cattolica romana Marsi, te lo chiedi?

Questa setta adora la "Grande madre", rappresentata oggi dalla "Regina del Cielo", che non è l'umile madre di Gesù Cristo che conosciamo ma il nome che viene dato allla Morte.

Questa gente è adoratrice della Morte, l'opposto della Vita.

Io sono la Via, la Verità, la Vita

Ed è nel suo nome, nel nome della Morte che adorano, che ne hanno fatto a milioni di morti durante il corso della Storia.

Ma tu vuoi difenderli poverini, sono cristiani che sbagliano e sono così potenti...

Ipocrita


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Marsi
Inviato: 18/8/2014 7:55  Aggiornato: 18/8/2014 8:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@ incredulo:

L'ho scritto 3 volte in questa che dopo il concilio vaticano II la chiesa è stata infiltrata da elementi massonici e molto peggio. Infatti la chiesa tradizionalista o fondamentalista come vuoi tu noi non l'abbiamo MAI conosciuta.
E' inutile che mi critichi i papi eretici quali Paolo VI e Giovanni paolo II e poi mi dici che la chiesa è ipocrita, ha tradito l'insegnamento di Gesù, è chiaro stai criticando la massoneria !!
L'attacco inizia con l'illuminismo e la caduta forte l'abbiamo con il risorgimento.
Il Vaticano II è la fine totale della chiesa vera.
Stiamo dicendo la stessa cosa.
Io sono per la chiesa tradizionalista, tu contro questa di oggi eretica. Equivale a dire la stessa cosa.

Quel link che mi hai dato è più fondamentalista di quelli che frequento io ma in sostanza è un sito dove chissà chi spiattella le sue convinzioni adornate da qualche foto messa lì a cazzo.
Se vuoi guardare qualcosa di buono allora vedi Radio Spada.

http://radiospada.org/

Grazie !

incredulo
Inviato: 18/8/2014 8:24  Aggiornato: 18/8/2014 8:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
L'ho scritto 3 volte in questa che dopo il concilio vaticano II la chiesa è stata infiltrata da elementi massonici e molto peggio. Infatti la chiesa tradizionalista o fondamentalista come vuoi tu noi non l'abbiamo MAI conosciuta. E' inutile che mi critichi i papi eretici quali Paolo VI e Giovanni paolo II e poi mi dici che la chiesa è ipocrita, ha tradito l'insegnamento di Gesù, è chiaro stai criticando la massoneria !! L'attacco inizia con l'illuminismo e la caduta forte l'abbiamo con il risorgimento. Il Vaticano II è la fine totale della chiesa vera.


La questione del tradimento della Chiesa di Roma a Gesù Cristo ed il suo ruolo nel mondo, è molto più antica del "concilio vaticano II", parte dalle origini della Storia dopo la crocifissione di Gesù Cristo. In questo link puoi rinfrescarti la memoria su cosa sia la Chiesa di Roma.


Citazione:
Stiamo dicendo la stessa cosa.
Io sono per la chiesa tradizionalista, tu contro questa di oggi eretica.
Equivale a dire la stessa cosa.


No Marsi.

Non stiamo dicendo la stessa cosa.

L'unico a cui ti devi affidare ed appoggiare è Gesù Cristo, nessun altro.

Ma questo concetto proprio non ti entra.

Citazione:
Quel link che mi hai dato è più fondamentalista di quelli che frequento io ! Grazie !


Sono contento che lo apprezzi.

Ciao

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Marsi
Inviato: 18/8/2014 8:32  Aggiornato: 18/8/2014 8:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Macchè non entra, io sto sempre sulla sacra scrittura non invento cose di testa mia.
Tu non capisci che il clero sono i successori degli apostoli, che a sua volta sono nominati da Gesù.
Se non credi a questo non ti posso fare niente.
Loro sono una guida passano tutto il loro tempo sulla scrittura, sulle cose della religione. Tu ed io invece viviamo anche la quotidianità normale cioè lavoriamo ( chi ce l'ha ), studiamo, mettiamo su famiglia. Dedichiamo il tempo anche ad altre cose.

incredulo
Inviato: 18/8/2014 8:48  Aggiornato: 18/8/2014 9:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
Macchè non entra, io sto sempre sulla sacra scrittura non invento cose di testa mia.


Ti ho già riportato le parole di Gesù Cristo stesso e della Bibbia che sono chiarissime.

"Solo Gesù Cristo può darci salvezza! Non esiste altro nome sotto il cielo che gli uomini possano invocare per essere salvati!" (Atti 4:12 ).

"Come c'è un solo Dio, così esiste un solo mediatore fra Dio e gli uomini: Gesù Cristo, uomo anche lui.." (1Timoteo 2:5 ).

Un solo mediatore Marsi, cos'è che non comprendi, la parola "solo" oppure "mediatore"?

Citazione:
Tu non capisci che il clero sono i successori degli apostoli, che a sua volta sono nominati da Gesù.


Invenzione, pura invenzione Marsi.

Ho postato tutto il materiale che lo dimostra inequivocabilmente.

Citazione:
Se non credi a questo non ti posso fare niente.


Perchè dovrei credere ad un'invenzione?

Lo sai solo tu il perchè.

Citazione:
Loro sono una guida passano tutto il loro tempo sulla scrittura, sulle cose della religione.
Tu ed io invece viviamo anche la quotidianità normale cioè lavoriamo ( chi ce l'ha ), studiamo, mettiamo su famiglia. Dedichiamo il tempo anche ad altre cose.


L'intenzione del Cuore di chi passa il suo tempo sui testi religiosi è quella che fa la differenza Marsi.

Quell'intenzione del Cuore è senza segreti per Gesù Cristo che risiede nel Cuore di tutte le cose del mondo.

Tu ti fidi di loro perchè passano tutto il loro tempo sulla scrittura, sulle cose della religione?

“Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato nel tuo nome, e nel tuo nome scacciato demoni e fatte nel tuo nome molte opere potenti?"
E allora dichiarerò loro: "Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi tutti operatori di iniquità".” (Mat 7:22-23)


Come vuoi tu.

Io mi fido di Gesù Cristo, sai mi sento più protetto...

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
incredulo
Inviato: 18/8/2014 9:10  Aggiornato: 18/8/2014 9:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Ho notato che hai sostituito il grazie del primo post, in riferimento al link che ti avevo consigliato, con questo:

Citazione:
ma in sostanza è un sito dove chissà chi spiattella le sue convinzioni adornate da qualche foto messa lì a cazzo.


Quando si edita è buona educazione riportarlo, sai la netiquette...

Siamo passati dal Grazie! con il punto esclamativo alla frase sopra.

Ti sei accorto forse che il tuo sito di riferimento non apprezza la ricerca di Marco?

Sei doppiamente ipocrita Marsi.


Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
DjGiostra
Inviato: 18/8/2014 9:20  Aggiornato: 18/8/2014 9:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Marsi
Inviato: 18/8/2014 9:22  Aggiornato: 18/8/2014 9:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ascolta il grazie è ancora lì. Ho allungato la frase precedente perchè non avevo visto ancora bene il sito.
Non puoi negare che è un sito fatto male. Non si sa chi è che scrive, cose appiccicate qua e là, insomma nulla a che vedere con Radio Spada. Dai un'occhiata e poi vedrai.

Invenzione ? Ma è un'invenzione che Gesù ordina 12 inviati ( apostolo significa inviato ) per diffondere il Verbo ? E li autorizza a battezzare nel suo nome ?
Questi poi muoiono e in virtù del potere conferitogli ordinano altri successori. Tutto qua. Che poi questi possano peccare e sbagliare e infatti lo fanno è un'altra storia. Nessuno ha mai detto che sono senza macchia.
Non invoco nessun altro nome all'infuori di quello di Gesù, mai detto questo.

incredulo
Inviato: 18/8/2014 9:42  Aggiornato: 18/8/2014 9:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@Marsi

Citazione:
Non puoi negare che è un sito fatto male. Non si sa chi è che scrive, cose appiccicate qua e là, insomma nulla a che vedere con Radio Spada.


Il sito è fatto benissimo.

Coloro che conoscono l'esoterismo, come me, sanno che ciò che viene riportato è vero.

Colui che scrive ha un nome ed un cognome: Marco Vuyet.

In rete trovi altro materiale.

Non è un pericoloso nemico di Gesù Cristo, ma un suo sotenitore sincero.

Citazione:
insomma nulla a che vedere con Radio Spada. Dai un'occhiata e poi vedrai.


Ho visto il sito.

Quando clicchi su "about" in Home mi dice questo:

Radio Spada ritiene il cattolicesimo romano l’unica forma veridica ed efficace di antagonismo culturale, sociale e politico alla grave decadenza e alle pulsioni dissolutrici del mondo in cui viviamo

I casi sono almeno due, forse tre.

O mi stai prendendo per il culo, oppure soffri di bispensiero, oppure ancora stai prendendo per il culo te stesso.

Consigliare a me un sito che dichiara il cattolicesimo romano l’unica forma veridica ed efficace di antagonismo culturale, dopo tutto ciò che abbiamo detto sulla Chiesa di Roma è inquietante....

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
invisibile
Inviato: 18/8/2014 13:11  Aggiornato: 18/8/2014 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi

Citazione:
Tu non capisci che il clero sono i successori degli apostoli...


E questo è stato stabilito da chi e in base a quali criteri...?

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 18/8/2014 13:14  Aggiornato: 18/8/2014 13:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
http://radiospada.org/



Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
PCornelio
Inviato: 18/8/2014 14:03  Aggiornato: 18/8/2014 14:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Calvero il tuo post sembra uno degli appunti di Phil Dick per Valis, non si capisce un cazzo, comunque continua pure a pensarla come vuoi, il risultato di questa condotta filo-UAAR fino a prova contraria è sempre stato quello di far girare i coglioni alla gente, se quello è il tuo/vostro scopo nella vita fate pure, personalmente preferisco continuare a demolire i preti parlando delle porcate che la chiesa ha fatto negli ultimi venti, trenta, cinquant'anni, non nei 1900 precedenti, e finora mi ha sempre fruttato bene.

grodek
Inviato: 18/8/2014 14:35  Aggiornato: 18/8/2014 14:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/8/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Tu non capisci che il clero sono i successori degli apostoli...

Personalmente credevo che gli Apostoli fossero un'altra rappresentazione dello Zodiaco e che quindi in essi fosse stato codificato un tipo di sapienza antica, esoterica.

Riguardo Crsito immaginavo che indicasse una Via con la quale fosse possibile riunirsi all'Uno (re-ligo) attraverso delle pratiche, delle azioni raccolte nelll'imitatio Christi.

Una via come delle altre (Alchimia, Castaneda, Quarta via, Vipassana, etc...) che sostanzialmente porta a far "morire" la personalità così da "risorgere" per esperire personalmente "il regno dei cieli", dandoci la possibilità di sentire con mano la conoscenza della sesta sephirah...

Conosci te stesso, e scopri che oltre l'apparato psicofisico in cui per una vita ti sei identificato c'è qualcosa d'altro.

Inoltre si sottointende che la materia è pervasa da qualcosa di immateriale che pervade ogni cosa e che le due forme (spirito-materia) sono tenute insieme da una terza (spirito santo). Infatti in principio era il Verbo, una prima vibrazione che man mano si raddensa diventando materia. Questa è fisica e suggerisce agli scienzieti dove cominciare a cercare...

E' quindi sotto questa prospettiva che non capisco quale possa essere il ruolo della Chiesa per uno che cerca "dio", visto che qualunque istituzione non ha alcun interesse nel risvegliare gli uomini affinchè, scoperta l'illusione del mondo per mezzo dell'esperienza e non semplicemente accettata perchè così ci è stato detto, possano essere liberi...

Pispax
Inviato: 18/8/2014 16:10  Aggiornato: 18/8/2014 16:12
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"


Oh, le cose iniziano a chiarirsi.
Se si comincia a tirare in ballo RADIOSPADA come riferimento "culturale" c'è da stare freschi.


E' uno di quella decina di siti/pagine facebook (o entrambe le cose) che stanno combattendo fra sé per stabilire chi è quello che ha le posizioni più ultranconservatrici e ultracattoliche.

Persino in Vaticano ci ridono su.
(Poi magari smettono all'improvviso quando un prete dall'altare fa gli stessi discorsi, citando quei siti. L'ultima volta è successo a Lerici)

Tutti quanti loro seguono le orme del fantastico blog "Pontifex.Roma", che a leggerlo era davvero uno spasso.

Con i suoi fantastici articoli su "La Donna come la Troia di Babilonia deve Imparare a stare Al Suo Posto", sul fatto che le accuse di pedofilia nella Chiesa fossero solo un complotto giudaico-massonico e sulla necessità di internare in manicomio gli omosessuali, giusto per citare pochi highlight... riusciva a prendersi anche 25.000 click al giorno.

Poi alla fine Volpi lo ha chiuso, e ora c'è un'altra robetta molto meno divertente.
In un certo senso è addirittura un peccato.


per chi non avesse mai avuto il piacere:
http://www.corriere.it/cronache/13_gennaio_22/pontifex-chiuso_25ec2cae-64b1-11e2-8ba8-1b7b190862db.shtml
http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ecco-chi-dietro-pontifex-sito-ultra-cattolico-che-fa-48653.htm



Ma per fortuna restano tutti gli altri siti superultraconservatori, per l'appunto come RADIOSPADA, che cercano di raccoglierne l'eredità e ogni tanto regalano spasso a profusione.

perspicace
Inviato: 18/8/2014 16:31  Aggiornato: 18/8/2014 16:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 18/8/2014 17:29  Aggiornato: 18/8/2014 17:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Calvero il tuo post sembra uno degli appunti di Phil Dick per Valis, non si capisce un cazzo


.. devi dire - "non ci ho capito un cazzo" ... è diverso Non arrogarti un'oggettività che non puoi dimostrare, o stai cercando di emulare radiospada?

Citazione:
personalmente preferisco continuare a


... personalmente puoi anche andare a fare in culo o magari in vacanza in un posto paradisiaco.. sono solo cazzi tuoi ...

.. il punto qua è che del "tuo personalmente" come del "mio personalmente", non gliene frega un cazzo a nessuno.

Dimenticavo, salutami le guerre in nome dell'ateismo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
PCornelio
Inviato: 18/8/2014 20:23  Aggiornato: 18/8/2014 20:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/11/2013
Da:
Inviati: 285
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Per quanto riguarda le guerre in nome dell'ateismo, ti ho risposto due post sopra con un riferimento alle pratiche dei khmer rossi e del grande balzo in avanti e della rivoluzione culturale in Cina, se hai un briciolo di senso logico e analitico ci arrivi anche tu a capire che quelle (e non solo quelle) sono le guerre sante del XX secolo, ma molto probabilmente ti manca l'onestà intellettuale per ammetterlo.

Riguardo la parte dell'andare a fare in culo e tutto il resto: piantala di generare situazioni che si sostengono solo grazie a quella tastiera di merda che tieni fra le mani. Sei l'unico, che si spinge fino ad insultare la gente, e non è che tutti gli altri siano sfigati o senza palle, semplicemente hanno abbastanza quoziente intellettivo da comprendere che sparando insulti su internet, dove non rischi nessuna conseguenza a breve termine, si fa solo la figura del coglione.

Sertes
Inviato: 18/8/2014 22:24  Aggiornato: 18/8/2014 22:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Eccoci qua, per chi ancora aveva dei dubbi:

Domanda: Le forze miliari Usa da poco hanno cominciato a bombardare i terroristi in Iraq, per prevenire un genocidio e proteggere il futuro delle minoranze. Santità, lei approva questo bombardamento americano Iraq?

Risposta: «Grazie della domanda così precisa. In questi casi dove c’è una aggressione ingiusta, soltanto posso dire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto».

Papa Francesco, il portavoce di Cristo

Corriere

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Calvero
Inviato: 18/8/2014 22:39  Aggiornato: 18/8/2014 22:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Per quanto riguarda le guerre in nome dell'ateismo, ti ho risposto due post sopra con un riferimento alle pratiche dei khmer rossi e del grande balzo in avanti e della rivoluzione culturale in Cina, se hai un briciolo di senso logico e analitico ci arrivi anche tu a capire che quelle (e non solo quelle) sono le guerre sante del XX secolo, ma molto probabilmente ti manca l'onestà intellettuale per ammetterlo.



Il minimo di senso logico non mi mostra guerre combattute in nome dell'ateismo. Spiacente.

Citazione:
Riguardo la parte dell'andare a fare in culo e tutto il resto: piantala di generare situazioni che si sostengono solo grazie a quella tastiera di merda che tieni fra le mani. Sei l'unico, che si spinge fino ad insultare la gente, e non è che tutti gli altri siano sfigati o senza palle, semplicemente hanno abbastanza quoziente intellettivo da comprendere che sparando insulti su internet, dove non rischi nessuna conseguenza a breve termine, si fa solo la figura del coglione.


Magari te non preoccuparti di interpretare alla cazzo di cane. Dopo che tu puoi scrivere "che non si capisce un cazzo" ... oggettivando per conto di chi? .. oltre al tuo comprendonio, che invece sei tu che non avevi capito, o al limite chiedi ...

... allora ecco che io posso dirti che se vuoi puoi anche andare a fare in culo o in posti paradisiaci (la differenza è che io non lo metto tra le righe), non solo; visto che parli di minimo di senso logico, ecco che avresti saputo leggere che le tue considerazioni personali valgono un cazzo, quanto le mie. Questo a significare che ...

... che è inutile che porti il discorso sulle considerazioni personali, che è soltanto l'ennesimo piano inclinato. Fanfarone

Qui, non te ne fossi accorto, l'articolo tratta in senso storico, religioso e teologico la questione, quindi storicamente e teologicamente (e non personalmente) la puoi dibattere ...

... te che hai il minimo di senso logico

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
DjGiostra
Inviato: 18/8/2014 22:41  Aggiornato: 18/8/2014 22:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
@PapaChecco:
Citazione:
Risposta: «Grazie della domanda così precisa. In questi casi dove c’è una aggressione ingiusta, soltanto posso dire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto».

Quindi e' giusto che gli iracheni sparino agli ammeriCani ?!?!?

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
Calvero
Inviato: 18/8/2014 22:44  Aggiornato: 18/8/2014 22:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Risposta: «Grazie della domanda così precisa. In questi casi dove c’è una aggressione ingiusta, soltanto posso dire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto».


... l'uovo di Pasqua si sta schiudendo, arriva la sorpresa, e il manto d'agnello piano si scosta e piano mostra il vero volto della Chiesa ...

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 18/8/2014 22:59  Aggiornato: 18/8/2014 22:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
ODIO DIFENDERE QUESTO PAPA....

SERTES...VERGOGNA...NON SI MOZZANO LE FRASI DEL santo padre....STRAVOLGI I SENSI!..RICORDATI POI CHE È ARGENTINO HA PURE QUESTA SCUSA...


“Dove c’è un’aggressione ingiusta posso solo dire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto, sottolineo il verbo fermare, non bombardare o fare la guerra”. Lo ha detto il Papa interpellato sui bombardamenti anti-ISIS in Iraq, parlando a bordo dell’aereo che lo riportava in Italia dalla visita in Corea.

Ecco cosa ha detto

Slobbysta

ohmygod
Inviato: 18/8/2014 23:35  Aggiornato: 18/8/2014 23:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
slob, slob, Slobbando papale, papale:
ooohhh

Slobbando

Sertes
Inviato: 18/8/2014 23:56  Aggiornato: 18/8/2014 23:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Già... perché non lo ha detto una settimana fa per Gaza?

Forte con i deboli
Deboli con i forti

e sempre il peggior meschino di tutti

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Marsi
Inviato: 19/8/2014 0:26  Aggiornato: 19/8/2014 0:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Pontifex e radio spada non hanno niente a che vedere.
A parte che bisogna vedere cosa scrivevano su pontifex perchè non è che fidi tanto di ciò che raccontano dagostino e il corriere. Non lo frequentavo quel sito.
Dovete sapere che se oggi la Chiesa per un attimo smette di fare l'eretica e rialza un po' la testa subito parte l'attacco.
Ad esempio se dice finalmente che la sodomia è peccato mortale subito l'attacco congiunto la fa passare per " omofoba ".
Se dice che l'aborto è omicidio subito diventa liberticida. Da quando in quando uccidere è una libertà.
Se dice che il matrimonio è indissolubile subito diventa retrograda.
Se dice che i giudei sono empi perchè non accettano Gesù come messia subito è antisemita.
Se dice che l'Islam si è espanso sono per mezzo della spada subito partono all'attacco quelli là.
Cioè in Italia c'è la libertà di professare qualsiasi religione tranne per la chiesa che deve abiurare la propria dottrina ( e fatti storici ), autocensurarsi e sottostare al politicamente corretto e ai dettami ideologici della massoneria e della sinistra.

Quindi se qualcuno mi parla male di pontifex ( che non ho mai conosciuto ) io rispondo nulla.

Comunque tutto questo con Radio Spada non c'entra nulla. Da quel sito vedete e leggete la versione cattolica tradizionalista dei fatti. Tutto qui. Non deve piacervi, è solo la fonte di informazioni cattolica tradizionalista. Se mai in futuro vi servirà, per qualche fatto, scrivere un articolo in cui è intromessa la Chiesa potete usare radiospada come fonte cattolica e poi fare l'incrocio con altre fonti vostre a piacere.
Sempre con l'onestà intellettuale, non dimentichiamo.
Non fate come Mazzucco che se ne va dalla fazione opposta e crede che quella è la verità tanto per avere ragione lui.

Nichiren
Inviato: 19/8/2014 0:42  Aggiornato: 19/8/2014 0:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi

Citazione:
Non fate come Mazzucco che se ne va dalla fazione opposta e crede che quella è la verità tanto per avere ragione lui.

E' risaputo che Mazzucco parli alla cazzo di cane,difatti non porta mai prove a sostegno delle sue tesi...

Citazione:
Sempre con l'onestà intellettuale, non dimentichiamo.

Un saluto.

La verità è nel silenzio
ohmygod
Inviato: 19/8/2014 0:47  Aggiornato: 19/8/2014 0:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Marsi
Non fate come Mazzucco che se ne va dalla fazione opposta e crede che quella è la verità tanto per avere ragione lui.

Sempre con l'onestà intellettuale, non dimentichiamo:

stai farneticando o stai insinuando.
almeno ti lascio la scelta

Kiklia
Best regard

Slobbysta
Inviato: 19/8/2014 9:01  Aggiornato: 19/8/2014 9:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
...a lui il compito di predicare...

giusavvo
Inviato: 19/8/2014 9:16  Aggiornato: 19/8/2014 9:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Mi chiedo come sia possibile "fermare" un'aggressore senza usare contro di lui la "forza".
Ah, dimenticavo "con le parole" e le coccole.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Sertes
Inviato: 19/8/2014 9:42  Aggiornato: 19/8/2014 9:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Marsi ha scritto:
Dovete sapere che se oggi la Chiesa per un attimo smette di fare l'eretica e rialza un po' la testa subito parte l'attacco.
Ad esempio se dice finalmente che la sodomia è peccato mortale subito l'attacco congiunto la fa passare per " omofoba ".
Se dice che l'aborto è omicidio subito diventa liberticida. Da quando in quando uccidere è una libertà.
Se dice che il matrimonio è indissolubile subito diventa retrograda.
Se dice che i giudei sono empi perchè non accettano Gesù come messia subito è antisemita.
Se dice che l'Islam si è espanso sono per mezzo della spada subito partono all'attacco quelli là.
Cioè in Italia c'è la libertà di professare qualsiasi religione tranne per la chiesa che deve abiurare la propria dottrina ( e fatti storici ), autocensurarsi e sottostare al politicamente corretto e ai dettami ideologici della massoneria e della sinistra.


HAHAHAHHAHA!!!

Grazie Marsi, erano anni che non ridevo così!!

E' stato un crescendo, poi quando la chiesa ha dovuto abiurare e sottostare ai dettami della sinistra sono esploso in una risata fragorosa

Avanti pure!


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Slobbysta
Inviato: 19/8/2014 11:00  Aggiornato: 19/8/2014 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Ohmygod...hai fatto il bravino per un po'...scimmiotti il nickname? non ti do tregua...e a tutti gli altri DICO....POI NON ROMPETE I COGLIONI SE MI DIFENDO...dicendo poverino...povero ohmygod preso di mira da Slobbysta....

OHMYGOD VUOTO A PERDERE...

carta di bosco come suoletta...cosí sei più alto su d'una gamba...attento a non perdere l'equilibrio!
Tu vivi abbisognandoti dei fluidi altrui...occhio all'urina, quella della mattina è ricca! Hai fatto malissimo i tuoi calcoli...non sono come quel pirla che corre sempre a piangere dalla "mamma" e non cresce mai...io faccio da solo...ti annullo...vedrai se non è vero!

Ora? non certo SLOBBANDOTI....



PS senza crear alleanze ma Marsi dice cose credibilissime...poi degli insegnamenti di Gesù posso farne a meno...ci son filosofi più che buonisti..COERENTI SUL GIUDIZIO DELLE POTENZIALITÀ UMANE...Confucio...non far agli altri, quello che gli altri, non vorresti, facciano a te!

PinoRossi
Inviato: 19/8/2014 12:09  Aggiornato: 19/8/2014 12:09
So tutto
Iscritto: 24/7/2013
Da:
Inviati: 25
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Anche te Massimo vittima dell'anticlericalismo "a tutti i costi".
Continuiamo a prenderci a martellate lo scroto rifiutando a tutti i costi la nostra cultura e tradizione. Continuiamo a voler essere orfani di tradizione spirituale, tirando la logica fin quasi a strapparla pur di poter dare addosso a ciò che, nel bene o nel male, ci ha regalato la bellezza e l'intensità di cui siamo tanto fieri (rimuovendo ciò che ne era il motore).
Tanto, dall'altro lato, coloro che vogliono annientarci hanno ben chiaro da dove provengono.
Noi, vittime del sionismo che ci vuole deboli, andiamo avanti a distruggere la nostra matrice.
Non sono sorpreso. Ci cascano anche i migliori.

Calvero
Inviato: 19/8/2014 12:34  Aggiornato: 19/8/2014 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
____________
______

Giusavvo:


Citazione:

Mi chiedo come sia possibile "fermare" un'aggressore senza usare contro di lui la "forza".
Ah, dimenticavo "con le parole" e le coccole.


HI HI HU HU HA HA (infatti) BUAHH BUAHHA UAHHAA

... è qui che sta il papatrucco barbatrucco (psicologia di massa, Baby)

Così come viene data per scontata una logica fasulla (il solito gioco di mister sofisma) che nel profondersi in disamine e giudizi sulla Chiesa [tale in nome e per conto di una "figura" cui deve rendere conto e deve vivificarne l'esempio] come se si stesse parlando di un potere politico e non di una religione ...

... allo stesso modo si pensa che le parole di un Papa possano fermarsi nella coscienza della gente, così come se le avesse dette un filosofo "X" durante un'intervista cui vengono chiesti lumi sulle vicende di questo povero pazzo mondo;

- le parole di un Papa sono mica indirizzate alle teste pensanti, ma a quelle suggestionate e zavorrate dai limiti che un pensiero dogmatico impone parzialmente nella psiche priva di difese che, a sua volta, legittima in maniera indiretta moventi politici e "umanitari" (chi ha orecchie per intendere intenda le virgolette) che attingono forza dalla coscienza collettiva ...

.. RI-NON-SOLO: ----> RI-ANNOSO-PROBLEMA di un Sito come Luogocomune. Ci si sbaglia sempre a considerare i dibattiti qui dentro come espressione di una qualche consapevolezza lì fuori


Stai un attimo a confondere le carte (sempre al popolino medio mongolo) e far apparire come pulita una frase inquinata. Il problema è che le parole creano la realtà, così come dal Consiglio di Nicea ne hanno creata un'altra.

_______

Cristo si fece esempio in nome di un Verbo che si fece carne...

... e questi Pifferai usano il Verbo, le dinamiche, sapendo il potere che hanno le parole di cambiare la realtà, di indirizzarla, soprattutto quando - i più - nella società di massa come la nostra, nel villaggio globale, sono incontrovertibilmente (antropologicamente testato e ostracizzato nei laboratori del CICAP) i nuovi boccaloni del duemila:

- il nuovo modo di essere boccaloni.

Attenzione.

Gesù era un esempio, no un Medium

... ecco perché ...

il Papa è un Medium, no un esempio

_______________


Occhio al sofisma, neanche finito di dirlo

Pino rossi:

Citazione:
Continuiamo a voler essere orfani di tradizione spirituale ..


Qui si parla di tradizione cattolica.

Ritenta l'approccio e vedrai che chiamando le cose col loro nome, non viene fuori lo stesso discorso. Oppure dovrai costruire un altro castello di carte.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
ohmygod
Inviato: 19/8/2014 13:05  Aggiornato: 19/8/2014 13:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Slob ... io faccio da solo... ti annullo... vedrai se non è vero. bysta.

sublime è pseudoimpazzito.

hai tralasciato il prima, nessuno lo conosce. slobbysta fa un bel suspiria insieme al "Bianco" è un colore nero. che Benito è se non vi fosse Presepe
ad accogliervi tutti nel vetro ??. rifletti ... riflesso ... clic.

ohmygod
Best regard

Slobbysta
Inviato: 19/8/2014 13:44  Aggiornato: 19/8/2014 13:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Slob ... io faccio da solo... ti annullo... vedrai se non è vero. bysta.

sublime è pseudoimpazzito.

hai tralasciato il prima, nessuno lo conosce. slobbysta fa un bel suspiria insieme al "Bianco" è un colore nero. che Benito è se non vi fosse Presepe
ad accogliervi tutti nel vetro ??. rifletti ... riflesso ... clic.

SLOBBYSTA
Best regard=VUOTO A PERDERE...

NiHiLaNtH
Inviato: 19/8/2014 13:47  Aggiornato: 19/8/2014 13:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 5/12/2005
Da:
Inviati: 3225
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione:
Noi, vittime del sionismo che ci vuole deboli, andiamo avanti a distruggere la nostra matrice. Non sono sorpreso. Ci cascano anche i migliori.


no a quello ci pensano i cattolici che sono i migliori amici dei sionisti

Slobbysta
Inviato: 19/8/2014 14:27  Aggiornato: 19/8/2014 14:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: "Non si fa la guerra nel nome di Dio"
Citazione...no a quello ci pensano i cattolici che sono i migliori amici dei sionisti....

...io ho un libro CHIESA ED EBRAISMO OGGI edito dalla pontificia università gregoriana, che ANCHE "TRA LE RIGHE", la racconta in modo vagamente diverso...le vecchie polemiche, vengono sostituite da problematiche legate alle TASSE che il Vaticano deve pagare su suolo Israeliano PER ES.

Ci son accordi sulle dichiarazioni pro o contro i palestinesi (neee Sertes) in cambio di "favori di non belligeranza"..(mediatica?)....è assai più complicato.. O SEMPLICE...capire i meccanismi politici tra il Vaticano e Israele [ma lo sapete che i più grandi commercianti di cianfrusaglie cristiane sono ebrei?padre Pio di plastica..piuttosto che gli addobbi di natale?]

ECCO PERCHÈ LE SENTENZE SON SEMPRE IN TORTO..perché ci son aspetti non del tutto destinati alla massa..TROPPO EMOTIVA! Perché ci son intrecci..patti..speculazioni..diktat ...si fa questo articolo BYPASSANDO PAPA LUCIANI e il suo perché! Chi l'ha fatto fuori? Qui si dimentica l'ambrosiano...CALVI FU IMPICCATO DAL VATICANO O DAI SUOI NEMICI? CHI SONO I SUOI NEMICI?

Piantiamola di far finta di niente..è davanti agli occhi...NEEE Sertes....

Slobbysta


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA