Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


terrorismo : Lettera di Andrea Avveduto
Inviato da Redazione il 6/10/2014 11:20:00 (8047 letture)

Ho ricevuto questa lettera da Andrea Avveduto, il giornalista che ha partecipato con me al servizio del Tgcom sul caso Foley. La pubblico con il suo consenso, seguita dalla mia risposta.

Gentile Massimo Mazzucco,

sono Andrea Avveduto, ho partecipato con lei al dibattito su Tgcom24 circa il caso Foley, un mese fa. Ho seguito con interesse il dibattito sul forum che si è sviluppato dopo il nostro intervento. Non desidero entrare nel merito delle obiezioni che alcuni utenti hanno fatto circa il mio intervento. Ho espresso solo alcune opinioni, condivisibili o meno, e rimango aperto al dibattito. Anzi, alcune posizioni manifestate mi hanno interrogato molto rispetto alle mie convizioni. E di questo sono grato. Vorrei solo precisare una cosa, rispettto a un commento fatto dall'account della redazione: "Certo. Una volta capito il personaggio, era chiaro che bisognava stare alla larga dalle trappole". Non ho mai avuto intenzione di tendere una trappola: non è mai stato il mio stile, nè mia intenzione. Se il mio intervento ha suscitato questa impressione, mi dispiace. E non si preoccupi: nei miei tre anni di vita in Medio Oriente ho maturato una grande criticità rispetto al modus operandi americano. Nei miei articoli se ne trova ampia traccia. Colgo l'occasione per ringraziarla del suo lavoro e - nell'auspicio che questo dibattito possa continuare per arricchire le posizioni di entrambi - la saluto cordialmente.

Andrea Avveduto

***

Gentile Sig. Avveduto,

innanzittto vorrei scusarmi con lei per il modo poco elegante con cui mi sono riferito alla sua persona. Sappia però che il mio commento non conteneva nulla di polemico nei suoi confronti. Quando ho detto "una volta capito il personaggio" mi riferivo alla sua posizione rispetto al terrorismo islamico - che lei apparentemente considera genuino - e quindi, dicendo che "bisognava stare alla larga dalle trappole", intendevo dire che non sarebbe stato saggio per me, in quella situazione, aprire un confronto con lei sul merito (i tempi televisivi non lo permettono). Non ho mai voluto intendere che fosse lei, intenzionalmente, a tendere trappole a chicchessia.

Ciò detto, vorrei entrare nel merito della questione: quello che non ci è possibile discutere in TV, a causa dei tempi ristretti, è possibile farlo qui, con calma e con raziocinio. [...]

Io ritengo che qualunque giornalista che voglia chiamarsi tale, e che desideri occuparsi di terrorismo islamico, abbia il sacrosanto dovere - professionale e morale - di informarsi prima in maniera approfondita sui fatti dell'11 settembre.

I materiali in rete esistono, e sono disponibili a tutti.

Esiste, fra le altre cose, un sito chiamato 9/11 Consensus Panel (una commissione internazionale di esperti sul 9/11, di cui faccio parte), che raccoglie in modo ampiamente documentato tutte le prove più importanti contro la versione ufficiale.

A mia volta, io ho fatto ben tre documentari sull'11 settembre, "Inganno Globale", "Il nuovo secolo americano" e "11 settembre - La nuova Pearl Harbor". Nell'ultimo in particolare io presento tutte le argomentazioni principali che smentiscono in maniera inconfutabile la versione ufficiale, e sfido chiunque (sia dotato di un minimo di onestà intellettuale) a sostenere il contrario, dopo averlo visto.

Una volta stabilito che la versione ufficiale è fondamentalmente falsa, lei capisce che l'intero paradigma del "terrorismo islamico" viene automaticamente a crollare, e che vada rivisto alla radice. A loro volta, con esso crollano tutte le conseguenze che i media mainstream ci hanno abituato a trarre in maniera automatica dagli eventi ad esso correlati.

Io ovviamente non posso pretendere che lei guardi il mio film a tutti i costi. La invito però sentitamente a farlo, per poi venire qui sul sito a discutere delle eventuali conseguenze che ne vorrà trarre. (Non è obbligato a convincersi delle mie tesi, ovviamente, ma è comunque necessario essere ben informati prima di affrontare questo argomento).

Da parte mia le posso già garantire che nessun utente si permetterà mai di aggredirla od insultarla in alcun modo. La sua buona fede non è minimamente in dubbio, e quando si dialoga fra persone in buona fede il rispetto deve essere reciproco e totale.

Grazie

Massimo Mazzucco

"11 settembre - La nuova Pearl Harbor"

Voto: 8.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
DaemonZC
Inviato: 6/10/2014 11:42  Aggiornato: 6/10/2014 11:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2012
Da:
Inviati: 428
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
...alcune posizioni manifestate mi hanno interrogato molto rispetto alle mie convizioni.


Questo le fa onore, sarebbe molto interessante avviare un dibattito con lei qui su LC sull'11/9 e il terrorismo islamico data la sua esperienza in medio oriente.

Davide71
Inviato: 6/10/2014 11:52  Aggiornato: 6/10/2014 11:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Ciao a tutti:

in rete gira un'intervista in cui la Clinton spiega l'ISIS.

Il problema secondo me è questo: nel mondo ci sono dei "fondamentalisti religiosi". Ce ne sono in America, in Israele, nel mondo islamico, in India. Dopo di ché esiste un altro genere di fondamentalisti (per es. la mafia), che per Denaro sono disposti a fare qualunque cosa (ognuno ha il suo Dio).
Per fomentare il caos gli USA finanziano e armano pesantemente gli uni e gli altri. Così costringono gli Stati ad armarsi contro di essi e li rendono docili nei loro confronti. Quando poi, come dicono loro, "il mostro gli sfugge di mano", intervengono con il loro esercito, a spese degli "alleati" del momento, e si impossessano delle risorse del Paese in cui operano "i terroristi".
Questo, praticamente, alla luce del sole perché gli Americani o non sanno o fanno finta di non sapere per convenienza. Noi Europei per ora ci guadagnamo e quindi ci comportiamo più o meno come loro.
Quello che però mi inquieta è il fatto che, se poi uno va a vedere le singole persone che compiono gli attentati scopre che, o non ci sono vere prove nei loro confronti, o sono nate a Londra (?), o sono state spalleggiate dalla Mafia (Ali Agtcha...), o sono cristiani (vedi Brejvik), o sono pappa e ciccia con la Casa Bianca (Bin Laden), oppure sono considerati "terroristi" perché si oppongono all'invasione USA (i Talebani).
Avete mai conosciuto un marocchino che facesse una strage nella scuola dove ha studiato, o in una scuola qualunque?

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Antdbnkrs
Inviato: 6/10/2014 12:37  Aggiornato: 6/10/2014 12:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Partiamo da 2 punti di vista completamente opposti perché Avveduto è convinto (probabilmente) che l'11/9 diciannove terroristi islamici siano stati gli autori degli attentati alle torri gemelle MENTRE noi abbiamo prove INCONTROVERTIBILI che non è cosi'. Probabilmente è convinto anche che Bin Laden sia morto nel 2011 MENTRE noi abbiamo prove INCONTROVERTIBILI che non è cosi' (nemmeno il figlio lo ha riconosciuto in quel filmato!!) . Considerando che questi fatti sono INCONTROVERTIBILI mi chiedo se il sig. Avveduto,dopo aver letto queste mie parole, sia ancora convinto che per il mondo sia piu' pericoloso il terrorismo islamico o il terrorismo di qualcuno a stelle e strisce...

Red_Knight
Inviato: 6/10/2014 12:39  Aggiornato: 6/10/2014 12:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
mi chiedo se il sig. Avveduto,dopo aver letto queste mie parole, sia ancora convinto che


Sopravvaluti il tuo ruolo nel mondo, figliuolo.

Antdbnkrs
Inviato: 6/10/2014 12:55  Aggiornato: 6/10/2014 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Red_Knight
Sopravvaluti il tuo ruolo nel mondo, figliuolo.

no no so perfettamente di non contare un cazzo. Con quelle parole volevo solo stimolare la curiosita' di Avveduto

etrnlchild
Inviato: 6/10/2014 13:30  Aggiornato: 6/10/2014 13:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Ottimo inizio di confronto.

Io parlerei anche della presunta zecca americana in Corea del Nord e le supernotes.
Questione che potrebbe chiudere definitivamente il cerchio su come si finanzia cash, in maniera "pulita pulita" e a prova di bilancio, il "terrorismo" mondiale e tutte le BlackOps.

A proposito di azioni riguardo 11/9 il giudice Imposimato voleva presentare una denuncia alla Corte penale internazionale dell'Aia. Se ne sa qualcosa?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
toussaint
Inviato: 6/10/2014 14:02  Aggiornato: 6/10/2014 14:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
etrnlchild, attenzione.
la storia che circola ultimamente sulle supernotes è una bufala.
la vera storia delle supernotes l'ha invece spiegata ottimamente Blondet in un suo articolo che ho postato in un altro thread.
Blondet spiega che le supernotes trovate in tasca a funzionari nordcoreani hanno seguito un'altra via, sono in sostanza di ritorno.
I nordcoreani ricevono queste banconote false indistinguibili da quelle vere nel corso di rapporti commerciali anche sporchi, tipo traffico di armi, da committenti che a loro volta sono stati pagati con quelle banconote dalla CIA nel corso di altri traffici.
In tal modo, la CIA ottiene due risultati, si finanzia illegalmente senza qundi che queste somme figurino nei propri bilanci che devono essere autorizzati da una Commissione del Congresso.
E inoltre inondano la Corea del Nord di carta straccia.
La prova di quel che dice Blondet sta in quanto dichiarato dalla ditta svizzera che fabbrica la macchina che stampa i dollari "veri" USA e che è la stessa che dovrebbe stampare le supernotes.
Hanno detto che ne hanno data sì una ai coreani ma molti anni fa e non essendo stata pagata in toto dai coreani non hanno poi fornito i ricambi, la manutenzione e gli inchiostri speciali.
Dunque la zecca non sta lì, ma negli USA.
Infatti, è provato, per ammissione della stessa ditta, che la CIA ha una di queste macchine in una sua sede.

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
Red_Knight
Inviato: 6/10/2014 14:22  Aggiornato: 6/10/2014 14:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
no no so perfettamente di non contare un cazzo. Con quelle parole volevo solo stimolare la curiosita' di Avveduto


Non mi riferivo al fatto che non conti niente, anche perché non lo penso. Bastano relativamente poche voci per stracciare un opprimente coltre di rumore come ne bastano poche per amplificarlo di un ordine di grandezza. Il tuo contributo è determinante.
Mi riferivo all'hybris insita nel tuo linguaggio: parli come se le tue parole per il solo fatto che vengono dette abbiano un qualche valore nel dirimere una qualsiasi questione complessa. Non è così, nemmeno (anzi, soprattutto) per l'11 settembre che tutto è tranne una questione semplice. Ciò che pensi tu (non tu perché sei tu, vale per chiunque) non è che un frammento di calcolo distribuito che assume valore solo in presenza di una controparte e comunque sempre relativamente.
Quando un forum arriva alle pacche sulle spalle significa che è morto, e che è buono solo per fornire materiale a Nonciclopedia.

L'unica cosa che puoi stimolare in Avveduto scrivendo come se fossimo su IRC il sabato sera è l'impulso a scappare a gambe levate dal sito, strada che molti ormai hanno già intrapreso per motivi simili.

etrnlchild
Inviato: 6/10/2014 15:39  Aggiornato: 6/10/2014 15:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Toussaint
Citazione:
etrnlchild, attenzione. la storia che circola ultimamente sulle supernotes è una bufala.

Sì avevo visto il tuo post e ti avevo anche chiesto chiarimento.
Secondo me è il caso di approfondire.
Qui abbiamo una testimonianza diretta di un sopravvissuto...l'agente Kasper che ha visto...Hai letto il libro? Da poco spazio ad interpretazioni differenti.
C'e' anche la figura del "manutentore".

Se permetti mi fiderei (se dice dice la verità ovviamente) di uno che ci stava per rimanere secco piuttosto che la fabbirca Svizzera o la CIA che dici?

La spiegazione di Blondet non mi convince, viste anche le fonti...

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Ghilgamesh
Inviato: 6/10/2014 15:47  Aggiornato: 6/10/2014 15:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Ahaahah

Che bello che è r cavaliere rosso (che come al nero, probabilmente, nun je se deve caca r cazzo!)

La realtà è che, spesso, se si arriva alle pacche sulle spalle, si è arrivati alla conclusione.

E' provato che la VU è falsa? SI!

Il compito per cui era nato questo sito è stato ampiamente raggiunto?
Dato che era dimostrare che la VU fosse falsa, direi di SI.

Che dovemmo fa? Intristirci perchè purtroppo la maggior parte della gente è come te?
(r cavaliere rosso nda)

Se damo le pacche sulle spalle, nonostante il mondo sia popolato da una maggioranza che meriterebbe l'estinzione!

E scusate se a me di Avveduto non frega un cazzo, non so chi sia, non l'ho visto in tv, non lo vedrò mai in tv, MA uno che va a parlare di cose grosse come l'11 settembre senza saperne una sega e solo DOPO, a telecamere spente, DICA di volersi informare ... boh, come lo considerate?

etrnlchild
Inviato: 6/10/2014 15:54  Aggiornato: 6/10/2014 15:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
MA uno che va a parlare di cose grosse come l'11 settembre senza saperne una sega e solo DOPO, a telecamere spente, DICA di volersi informare ... boh, come lo considerate?
In realtà era andato a parlare di Isis delle esecuzioni etc.. e in generale di situazione in quelle zone. Capisco che un giornalista oggi non possa prescindere da una conoscenza approfondita e critica dell'11/9, visto che la situazione attuale ne è figlia e le conseguenze dovrebbero riguardare tutti, però una possibilità non la negherei a nessuno.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
moscard
Inviato: 6/10/2014 16:08  Aggiornato: 6/10/2014 16:08
So tutto
Iscritto: 18/8/2014
Da: Svizzera
Inviati: 19
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Visto che si riparla di 11 settembre e del consenus panel.
Avrei qualche domanda ai specialisti che hanno avuto accesso a molto materiale.
1) Il CIT a pubblicato une teoria con molti testimoni sul volo dell pentagono. Mi sembra che si parlasse di uno aereo ben presente ma da un lato diverso di quello fornito dalla versione ufficiale. Perché il consensus panel non ha ritenuto quest’inchiesta?
2) Si parla spesso di teoria “no plane” al WTC, specialmente con argomenti abbastanza solidi forniti specialmente da Ace Baker. Cose ne pensate, e possibile? come hanno fatto per truccare le 53 video dove si vede l’aereo?
3) Bombe atomiche al WTC? Il sito dei “veteran” porta anche lì, cose sorprendenti. Possibile, o una buffala?

Capisco che il dibattito non e più al quel livello di dettagli, e che comunque e ben dimostrato che tutto un inganno. Ma come e difficile convincere, mi accontento di farmi un scenario plausibile di come e accaduto.

Red_Knight
Inviato: 6/10/2014 16:11  Aggiornato: 6/10/2014 16:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
E' provato che la VU è falsa? SI!


Ci sono ragionamenti inoppugnabili che portano a credere che la VU sia falsa. Questi ragionamenti sono stati affogati, nel tempo, in un oceano di rumore e contaminati da boiate risibili (per fare un esempio banale, la famigerata "no plane theory"), e per di più sono intrinsecamente complessi, articolati, nient'affatto scontati e non immediatamente evidenti sia per il suddetto rumore, sia perché richiedono altre informazioni a loro volta non di immediato reperimento e anche perché richiedono una visione d'insieme "materialmente" molto vasta e difficile da tenere a mente. Infine non esistono smoking gun.

Quindi, che la VU è falsa è provato? Dipende per chi. Per alcuni di noi, probabilmente sì. Agli occhi del consorzio umano, del network cognitivo di cui dovremmo far parte anche noi, no, e direi manco per il cazzo. Purtroppo. Il fatto che qui dentro molti di noi abbiano la coscienza a posto nel sostenere quest'idea non significa che siamo autorizzati a darla per scontato, e ancor meno a trarne semplificazioni idiote.
Dimostrare qualcosa richiede, tautologicamente, qualcuno cui dimostrarla.

In realtà ci sono ottimi motivi, ancorché a mio modestissimo avviso sbagliati, per sostenere la ricostruzione comunemente accettata ed è impossibile non considerarla "l'opinione di default" da cui tutti naturalmente non possono che partire.
Dimenticarsene è, in una sola parola, stupido.

Una volta qui dentro affermare una cosa del genere non avrebbe costituito un problema - del resto la maggioranza del materiale divulgativo prodotto deriva proprio dal confronto con quelli che son stati chiamati "debunkers" - tant'è che si sono avvute simpatiche discussioni, anche su altri temi, con persone 'eterodosse' cui tu non saresti degno di sciogliere il legaccio dei sandali.

Voi (in questo caso mi si perdoni l'utilizzo del pronome, mi riferisco agli spargitori di letame) vi date le pacche sulle spalle perché è il vostro unico modo di concepire una sintesi dialettica: pensarla tutti allo stesso modo usando possibilmente le stesse identiche parole, arroccati sulle stesse sole 4 idee che riescono a entrarvi in testa.
A questo punto è del tutto irrilevante esaminere se tali idee in se stesse siano accettabili o meno. Il metodo è demenziale e tocca star lontano per non finire contaminati.
Divertitevi fra di voi, e grazie tante per aver rovinato la chance storica di rendere Internet uno strumento di liberazione.

ahmbar
Inviato: 6/10/2014 16:15  Aggiornato: 6/10/2014 16:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
MA uno che va a parlare di cose grosse come l'11 settembre senza saperne una sega e solo DOPO, a telecamere spente, DICA di volersi informare ... boh, come lo considerate?

Potrebbe benissimo essere uno come me, che per anni si era bevuto solo le info del mainstream ed era caduto dal pero guardando 10 minuti di Inganno globale

Ora il sig. Avveduto sa che esiste una versione dei fatti molto diversa da quella che credeva la realta', noi possiamo osservare il suo comportamento futuro per vedere se cio' che ora sta apprendendo lo portera' a valutare diversamente cio' che vive giorno per giorno in Medio Oriente



Senza dimenticare che, al massimo, potra' rifiutarsi di scrivere altre menzogne/forzature, eventuali conclusioni diverse da quelle propagandate non verrebbero mai pubblicate ed avrebero come unico esito il suo licenziamento

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
perspicace
Inviato: 6/10/2014 16:19  Aggiornato: 6/10/2014 16:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Caro sig. Avvenuto, lei è un giornalista quindi avrà le sue fonti suppongo, allora la invito a scoprire le origini dell'ISIS-ISIL.

Scoprirà che è nato ovvero addestrato e armato in Libia per mano "occidentale" con il chiaro intento di far cadere Gheddafi (Colpevole di aver offeso la reputazione USA ad un assemblea ONU e di aver proposto di vendere petrolio in Dinaro d'Oro Africano), scoprirà anche che lo stesso gruppo dopo la caduta di Gheddafi si sposto in Siria dove con l'intento di far cadere Assad veniva nuovamente armato e finanziato e che li non potendo esercitare la sua forza verso le milizie regolari siriane scappo di mano ai suoi mandanti e si diresse in Iraq con esiti che tutti conosciamo.


Poiché lei è giornalista vissuto avrà anche fonti (ingegneri, tecnici) che la potranno informare su come gli edifici non crollano in maniera perpendicolare e simmetrica sia da un lato che dall'altro dell'edificio per la rimozione di una colonna la "Colonna 79".

Il resto lo lascio le sue doti d'analisi.

Con affetto Perspicace.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
AAvveduto
Inviato: 6/10/2014 16:31  Aggiornato: 6/10/2014 16:31
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Buongiorno a tutti, visto che sono stato sollecitato da più parti, e in attesa di poter ultimare la visione del film sull'11 settembre segnalatomi da Massimo, scrivo un breve pensiero per chiarire alcuni aspetti. Non sono un esperto in materia, e non sono stato invitato in TV per mettere a tema l'attacco alle torri gemelle. Sono d'accordo con chi dice che un dibattito sul terrorismo islamico non possa prescindere da una conoscenza approfondita di quell'evento, e per questo sono molto incuriosito dal video di Massimo Mazzucco.
L'unico valore aggiunto che credo di poter portare alla discussione sia la mia esperienza di alcuni anni di vita in Medio Oriente. Ho vissuto, viaggiato e parlato con diverse persone di quel mondo, oltre ad averne studiato la storia per anni. Per questo sono stato invitato da Mediaset a parlare. Ciò non significa che sia un esperto, anzi, sono un signor nessuno che ha semplicemente espresso qualche opinione, forse con un pizzico di presunzione. Dopo aver letto il dibattito su questo forum ho deciso di scrivere a Massimo perchè desidero portare avanti il dibattito iniziato in tv, se trovo qualcuno interessato a confrontarsi. Io - al contrario di alcuni che sono intervenuti - ho ancora tante domande. Così ho chiesto di avere un account sul forum. Non ho mai preteso di imporre certezze, perchè non ne ho, specialmente sul Medio Oriente. Anzi, ho scoperto che più si vive in quelle terre e meno si capisce di una realtà così complicata. Mi piacerebbe solo condividere le mie domande e le mie opinioni, purchè il dibattito rimanga nella correttezza e nel rispetto. Dubito però di chi sa già tutto e sputa sentenze.

Andrea Avveduto

Merio
Inviato: 6/10/2014 16:32  Aggiornato: 6/10/2014 16:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ Perspicace

Ci sono documenti in favore di ciò che hai detto ?

Tipo "Abbiamo dato tot soldi a questa organizzazione per il fine X nel paese Y.
In fede, il governo USA".

@ Signor Avveduto

Credo che sarebbe bello se scrivesse un articolo, oppure ce ne segnalasse di vecchi a proposito della sua esperienza nel Medioriente.

Potrebbe essere utile ai fini della questione.

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
yarebon
Inviato: 6/10/2014 16:32  Aggiornato: 6/10/2014 16:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2366
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
Quindi, che la VU è falsa è provato? Dipende per chi. Per alcuni di noi, probabilmente sì. Agli occhi del consorzio umano, del network cognitivo di cui dovremmo far parte anche noi, no, e direi manco per il cazzo. Purtroppo. Il fatto che qui dentro molti di noi abbiano la coscienza a posto nel sostenere quest'idea non significa che siamo autorizzati a darla per scontato, e ancor meno a trarne semplificazioni idiote.
Dimostrare qualcosa richiede, tautologicamente, qualcuno cui dimostrarla.


Red Knight questa discussione dura da più di 10 anni, non è più possibile fare un discorso del tipo "dare per scontato e dimostrare", le informazioni ci sono (non siamo più nell'internet 1.0, ma nel web 2.0, interattività e creazione dei contenuti), non è più una fase pionieristica, chi vuole le informazioni va a trovarsele e non è questione di ragionamento, ma di psicologia oramai. I dibattiti ci sono stati, anche le conferenze e i confronti attivissimo-mazzucco sono stati pure troppi. C'è chi crede ad alcune informazioni solo perchè vengono dette dal governo o dal tg o solamente perché se leggono che Mazzucco crede alla terra cava (cosa oltretutto non vera), allora vuol dire (per un'induzione logica esistente solamente in queste povere menti) che sull'11 settembre dirà altrettante falsità. Francamente ho smesso di andare nella tana dei leoni a divulgare e fare il tiro a bersaglio, preferisco parlare con chi ha una mente aperta ad ogni teoria.
Sono d'accordo con la supponenza che a volte risiede in molti fruitori dell'informazione alternativa (che in modo speculare credono spesso, per quanto non veritiera, a qualcosa solo perchè detto in un canale di informazione alternativa) ma quando arrivi ad una verità dopo un ragionamento logico e vedi qualcuno smontartela non per un ragionamento logico, ma per ideologia, capisci che è tutto tempo sprecato ed il tuo discorso va a farsi benedire, anche perchè nella maggioranza dei casi chi discute di 11 settembre con dettagli tecnici sono i cosiddetti seguaci di attivissimo e gente simile che si informa da lui e te lo posso assicurare per esperienza diretta (in Italia alla fine e lui il leader nella difesa della V.U.), il cicappino e il seguace di attivissimo di fronte all'evidenza continua a scrivere cercando di aggirare le problematiche, che discussione puoi fare con uno del genere? Quelli in buonafede stanno zitti e si volatizzano o al massimo gli viene qualche dubbio e chiuderanno con la tipica frase "tanto la verità non si saprà mai".
Un ragionamento logico e con evidenze su internet lo puoi fare in un contesto chiuso, mai aperto, perchè esistono i debunker che sporcano la conversazione e te lo concedo avviene anche in modo contrario, magari alcuni superscettici credono che la versione ufficiale sia veritiera, incontrano un esperto che al contrario crede che la versione ufficiale non sia vera affiancato però da un mitomane che parla di ologrammi ed ufo all'interno dell'11 settembre ed anche in quel caso la conversazione è sporcata.
Non siamo più in una fase pionieristica, i dati ci sono, la pappa pronta non esiste, ognuno se li cerca e si fa la propria ricerca, la divulgazione continua, ma non certo verso chi ha un problema psicologico nel credere che l'autoattentato è impossibile.

Ghilgamesh
Inviato: 6/10/2014 16:38  Aggiornato: 6/10/2014 16:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
Autore: ahmbar Inviato: 6/10/2014 16:15:00
Potrebbe benissimo essere uno come me, che per anni si era bevuto solo le info del mainstream ed era caduto dal pero guardando 10 minuti di Inganno globale


Si, ma te non andavi in tv a parlare di quelle cose però!

Comunque mi dicono fosse li per parlare di altro (io scusate, l'ho detto tante volte, non ho la tv e non voglio vedere quello che ci trasmettono dentro!)

Riguardo il commento del cavalier malafede ... le cazzate so veramente troppe, non ho più tempo, forza e pazienza per certa gente.

Replico solo a una cosa en passant:
Citazione:
Quindi, che la VU è falsa è provato? Dipende per chi.


Dipende un cazzo!
Che la terra sia (pressochè) sferica è provato, se anche te e altri milioni di idioti cominciate a dire che è piatta, rimarrà sempre sferica!
Se chi vuol far credere la terra piatta paga dei cialtroni per dire che è conica o piramidale, con il fine di screditare il fatto oggettivo che sia sferica, m'importa una sega!
Rimane il fatto che la terra sia sferica!
E' provato per chi ha voglia e onestà intelletuale per andarselo a verificare!

In quel caso ti paghi un giro intorno al mondo e te lo vedi.

In questo ti guardi uno qualsiasi dei film di massimo e le prove ci sono tutte!

Se la maggioranza delle persone non le vede o non vuole vederle, non è come il gatto di Shrodinger che è provato E non provato!
C'è gente ignorante e altra no!

peonia
Inviato: 6/10/2014 16:50  Aggiornato: 6/10/2014 16:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Da parte mia le posso già garantire che nessun utente si permetterà mai di aggredirla od insultarla in alcun modo. La sua buona fede non è minimamente in dubbio, e quando si dialoga fra persone in buona fede il rispetto deve essere reciproco e totale.

VI RICORDO LE PAROLE DI MASSIMO...... GRAZIE

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Red_Knight
Inviato: 6/10/2014 17:07  Aggiornato: 6/10/2014 17:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 31/10/2005
Da:
Inviati: 3121
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Yarebon

Questa discussione dura da più di dieci anni, è vero. Qui dentro però. Vista da fuori l'arena dialettica in cui sostieni non ci sarebbe più spazio per il dubbio - e ci sarebbe anche su questo parecchio da ridire - però è un guazzabuglio da cui è bene tenersi alla larga.
Occorre essere consapevoli della propria immagine. Spiace dirlo ma è la verità.

Se io mi avvicinassi all'argomento 11 settembre oggi, invece che 10 anni fa, a leggere gli spargitori di letame fra i vari siti di "controinformazione" (fra tristezza usare oggi il cadavere della parola) e i memi balordi che proliferano incontrollabili su Facebook avrei difficoltà a scorgervi qualcosa di diverso dalle cazzate di un bimbominkia e a trarre conclusioni molto diverse da quelle mainstream.

Puoi illuderti di aver fatto chiarezza sulla faccenda 11 settembre perché se n'è parlato per dieci anni, ma la realtà è che c'è in giro più rumore di prima. Puoi far finta che sia un buon risultato, ma non è esattamente una cosa di cui andare orgogliosi.

Giano
Inviato: 6/10/2014 17:07  Aggiornato: 6/10/2014 17:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Buongiorno Andrea, ti darò del tu per comodità, qui sul forum ci diamo tutti del tu, non prenderla come una mancanza di rispetto.
Innanzitutto mi complimento per la volontà di conforonto e la disponibilità a metterti in gioco, non è da tutti.

Ho rivisto il programma in cui tu e Massimo siete stati ospitati e vorrei riprendere due considerazioni che feci al tempo.

La prima la faccio estrapolando una frase dal tuo discorso, sperando di non stravolgerne il senso; a un certo punto, parlando della difficoltà degli USA nello stabilizzare le regioni arabe dopo i noti interventi militari, dici: "il mondo arabo non è pronto per un sistema come quello americano".
Sono d'accordo con la tua considerazione ma perplesso per come la poni. Sembra di leggere (con quel -non è pronto-) una sorta di inevitabilità all' occidentalizzazione, all' americanizzazione del mondo arabo. In questo leggo, scusa se mi permetto, la convinzione che il "nostro" modo di vivere sia il migliore possibile e che l' assoggettamento del prossimo alle nostre regole ed abitudini sia soltanto una questione di tempo, indipendentemente dalla volontà dei popoli coinvolti. E' davvero questo il tuo pensiero oppure ho male interpretato le tue parole?

Per la seconda considerazione ho bisogno di invertire la cronologia dei tuoi due interventi video, mi spiego brevemente.
Finisci il secondo discorso con una domanda (che la tua collega in studio non sente o fa finta di non sentire): "...dobbiamo ricordarci come sono stati creati i Talebani...".
Invece all' inizio del primo intervento dici: "che ci sia lo zampino degli americani mi sembra un ipotesi remota, (...) arrivare a fare ipotesi del genere sia poco rispettoso anche rispetto al dolore dei parenti..."

Oltre ai talebani, mi sembra che ci siano numerosi esempi noti in cui gli americani abbiano avuto un ruolo chiave anche nelle azioni di quelli che di volta in volta sono stati i nemici additati. Perchè allora non si può fare ogni tipo di indagine, verso tutte le direzioni, senza tralasciare ogni possibilità?
Non si indaga sul popolo americano, si indaga sul suo governo. Dove sta la mancanza di rispetto?
Sarebbe come se l' indagine sul coinvolgmento dei vertici italiani nel caso Ustica fosse considerata una mancanza di rispetto. Non credo che i parenti delle vittime si sentano offesi, anzi.

Grazie se vorrai rispondere, un saluto.

ahmbar
Inviato: 6/10/2014 17:15  Aggiornato: 6/10/2014 17:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Mi piacerebbe solo condividere le mie domande e le mie opinioni, purchè il dibattito rimanga nella correttezza e nel rispetto. Dubito però di chi sa già tutto e sputa sentenze.

Quindi dubita del 90% del mondo

Scherzi a parte, il post di Red_Knight Inviato: alle 16:11 Aggiornato: 6/10/2014 16:11 riassume, a mio parere correttamente, cio' che si puo' trovare anche qui su LC, dova al dialogo e al confronto si preferiscono a volte dileggio, offesa o scherno

Ma cio' non toglie che LC sia anche una grande opportunita' di crescita personale, di cui io stesso potrei essere un modesto esempio: se leggesse i miei post di 7/8 anni fa' su qualunque argomento e li confronta con come scrivo e mi comporto diversamente oggi, puo' capire esattamente cosa intendo.

Nell'augurami una sua (tua? si puo? , normalmente non usiamo il "lei") e proficua permamenza, attendo con curiosita' di leggere le opinioni di chi ha vissuto (e non solo letto tramite resoconti) certi avvenimenti alla luce di quanto sta per scoprire


Alessandro Pinardi Feletti

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
perspicace
Inviato: 6/10/2014 17:17  Aggiornato: 6/10/2014 17:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Sta ai giornalisti smentire o confermare le fonti.

L'IsiL nasce da una costola del "ribelli moderati" anti-Gheddafi, quindi l'assegno non fu intestato a ISIS-ISIL ma ai "ribelli moderati anti Gheddafi" e sul nome del intestatario leggerai Qatar, Arabia Saudita all'atto pratico mentre le dichiarazioni: "Stiamo armano e addestrando i ribelli moderati in Libia" quelle sono uscite proprio dalla bocca dei portavoce statunitensi.

Il trucco del ribelle buono ribelle cattivo.

Ma sia chiaro forti responsabilità le hanno tutti i governi occidentali.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Merio
Inviato: 6/10/2014 17:22  Aggiornato: 6/10/2014 17:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ Perspicace

A me più che altro fa pensare che gli USA ad esempio c'hanno basi in mezzo mondo e non si accorgono di un crescente movimento terrorista a carattere "nazionale" ?

AANGIRFAN aiuta a dubitare degli USA:

http://aanirfan.blogspot.co.uk/2014/10/children-of-cia-isis-provides-oil-for-eu.html

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Truth79
Inviato: 6/10/2014 17:35  Aggiornato: 6/10/2014 17:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/8/2009
Da:
Inviati: 244
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Signor Avveduto,mi rivolgo direttamente a lei,dia un senso al suo cognome... ...guardi il film di Mazzucco,forse scoprirà cose che neanche immaginava,nella vita c'è sempre da imparare,e poi mi pare che le sia stato riservato un discreto trattamento,ha ottenuto una risposta da vero gentleman,da un vero gentleman.Quando il sig Mazzucco viene attaccato dai suoi "avversari" nessuno è mai così gentile,ne prenda atto,questo mi sembra che possa valere molto.Sia altrattanto gentile nel prendere in considerazione ulteriori punti di vista sugli argomenti citati nella lettera e vedrà che magari,ripeto,cambierà idea.

Di tutte le cose sicure,la piú certa è il dubbio.
Marsi
Inviato: 6/10/2014 18:00  Aggiornato: 6/10/2014 18:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ Redazione:

Non ci metterei la mano sul fuoco sul fatto che Avveduto non sarebbe insultato se venisse qui. Io sono insultato continuamente solo per aver esposto le mie idee molto critiche sull'Islam e i suoi seguaci.
Devi sapere caro Massimo che ci sono persone non in grado di digerire certe informazioni. I tuoi film sono troppo per certa gente, una volta che li hanno visti si trasformano in fanatici. Non prendere buono per loro. Ci perdi la faccia.

Redazione
Inviato: 6/10/2014 18:04  Aggiornato: 6/10/2014 18:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
TRUTH79: Il tuo post è proprio il classico esempio di messaggio che vorrei non vedere postato. Un tono inutilmente supponente, verso una persona che ha ammesso già apertamente di non essere informato a fondo sulla questione, e che ha chiesto il tempo per farlo.

Spero che il tuo post rimanga l'unico di questo genere.

Slobbysta
Inviato: 6/10/2014 18:07  Aggiornato: 6/10/2014 18:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
...io Slobbysta sinceramente non capisco il senso di questo (come lo chiamate?) thread....è come non sapere che il punto G, è esattamente dietro "la" clitoride...e ancora domandarsi se esiste...

...auguri..per chi si accontenta...

...se dovessimo dar spazio ad ogni scarso, Massimo Mazzucco, faresti torto agli scarsi neppure invitati al TG...tutti colpevoli..e noiosi...

Retemolisinando Slobbysta ...

giusavvo
Inviato: 6/10/2014 19:23  Aggiornato: 6/10/2014 19:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Sig. Avveduto,
nell'esprimerle la mia ammirazione per la sua disponibilità al confronto, che non posso interpretare se non come espressione di onestà intellettuale, le do il mio personale benvenuto al sito sperando di conoscere al più presto le sue esperienze.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
AAvveduto
Inviato: 6/10/2014 19:51  Aggiornato: 6/10/2014 19:51
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Rispondo innanzitutto a @Giano che mi ha posto alcune domande sul mio intervento.

1) Hai ragione, quel "non ancora pronto" riferito al mondo arabo presupponeva implicitamente una inesorabilità. Riguardando l'intervento devo ammettere che il mio tono lasciava intendere un augurio in quella direzione. Ma è quanto più distante dal mio pensiero reale. Perchè se esiste un atteggiamento sbagliato da adottare nei cofronti del mondo arabo in Medio Oriente, sicuramente è quello di esportare la democrazia - o presunta tale - degli americani. Che non siano pronti alla democrazioa in generale è un dato di fatto, ma non presuppone che sia la forma di governo migliore per chi popola la Siria, l'Egitto o l'Iraq. tutt'altro, l'arabo ha ancora bisogno di essere comandato. Magari un giorno arriveranno alla democrazione, ma dovranno arrivarci da SOLI, senza l'imposizione di chi si crede paladino della giustizia e della libertà. L'autodeterminazione di un popolo nel scegliere la sua forma di governo rimane - per me - la cosa più sensata. Indipendentemente da cosa pensino gli USA.

2) Sulla seconda questione, credo certo sia doveroso procedere per ogni indagine che possa portare alla verità. Mi sono permesso di dire che si trattava di una mancanza d rispetto per un motivo molto semplice: perchè in quel momento mi sembrava troppo prematuro scaricare le responsabilità sugli USA. Io penso tutto il male possibile di Obama per come ha gestito l'affare Medio Oriente, Siria, Isis etc, ma non credo ancora sia arrivato a quel punto. Magari sì, ma penso servano prove inoppugabil. Forse sono in eccesso di buona fede, e sono pronto a essere smentito. Ma c'è in ballo la morte di una persona. Però è vero, a sangue freddo, forse non lo ripeterei, anche se continuo a suggerire attenzione.

Per quanto riguarda il resto, io sono aperto al confronto. Ma se volete farmi parlare dell'11 settembre, allora no, mi dichiaro sconfitto in partenza. Non sono un esperto, l'ho già detto, non era quello l'argomento della trasmissione presa in causa e non posso controbattere in un argomento che - tra chi frequenta questo forum - è stato studiato per anni. Studierò e anzi, probabilmente dopo aver visto il film sposerò anche le vostre tesi.
Però credo che il fenomeno dell'Isis - se è di questo che si sta parlando e dalla risposta di Massimo mi sembra di sì (la genuinità o meno del terrorismo islamico) - si possa spiegae anche tenendo conto di alcuni aspetti storici, come l'abolizione del Califfato nel 1923 da parte di Kemal Ataturk, dei movimenti estremisti nati subito dopo e di una pericolosa deriva islamista. Che l'Occidente abbia le sue colpe nella formazione di questo movimento è innegabile, e penso che gli Stati Uniti abbiano una responsabilità enorme per quanto sta accadendo (l'Isis è una cellula impazzita di Al Qaeda, in fin dei conti, e tutti ci ricordiamo chi era Bin Laden, etc. etc.). L'argomento però è talmente complesso che non credo si possa esaurire in poche righe o in un dibattito di venti minuti in tv. La realtà in Medio Oriente non è mai bianca o nera, ma spesso ha 1000 sfumatore di grigio. Questo ve lo assicuro per esperienza personale.

Spero di essere stato chiaro in questi pensieri espressi un po' alla rinfusa, nel prosieguo del dibattito sicuramente ci sarà modo per approfondire i punti toccati nella discussione.

Andrea

Ste_79
Inviato: 6/10/2014 20:38  Aggiornato: 6/10/2014 20:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Signor avveduto ammiro la sua disponibilità al confronto. E la ringrazio.
Le faccio alcune domande:

Citazione:
Magari sì, ma penso servano prove inoppugabil.


Per un giornalista come lei che cosa sono esattamente le prove inoppugnabili?
Chi esattamente potrebbe concedere ad un elemento portato alla luce lo status di prova?

Citazione:
(l'Isis è una cellula impazzita di Al Qaeda, in fin dei conti, e tutti ci ricordiamo chi era Bin Laden, etc. etc.


Da che cosa possiamo dedurre che L' Isis è una cellula impazzita di Al Qaeda?



Citazione:
La realtà in Medio Oriente non è mai bianca o nera, ma spesso ha 1000 sfumatore di grigio. Questo ve lo assicuro per esperienza personale.


Anche la realtà dove viviamo noi ha mille sfumature di grigio, purtroppo mancano decisamente i colori vivaci.

Redazione
Inviato: 6/10/2014 20:45  Aggiornato: 6/10/2014 20:45
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
AVVEDUTO: "Ma se volete farmi parlare dell'11 settembre, allora no, mi dichiaro sconfitto in partenza."

L'unica sconfitta, nel caso dell'11 settembre, è la verità. Chiunque la ricerchi e la difenda con onestà intellettuale non potrà mai essere dichiarato uno "sconfitto".

Il mio film è fatto apposta per quelli come lei, che non hanno mai avuto la possibilità di approfondire la questione. Lo guardi con calma, quando ne avrà il tempo, e poi vedrà che non potrà più in alcun modo considerarsi uno sconfitto.

Gli sconfitti, fino ad oggi, sono solo coloro che sono tenuti all'oscuro dei fatti.

Jo1983
Inviato: 6/10/2014 20:54  Aggiornato: 6/10/2014 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/6/2014
Da: Maremma!!
Inviati: 146
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Il signor Avveduto dimostra una capacità non comune di mettersi in discussione. Questo è il sale dell'essere umano e anche del giornalista :)

Come sopra, così sotto. Come dentro, così fuori.
AAvveduto
Inviato: 6/10/2014 20:57  Aggiornato: 6/10/2014 20:57
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Esattamente, è proprio ciò che ho intenzione di fare, guardare il tuo film (possiamo darci del "tu" anche noi, come suggerito nei post precedenti?). Mi sono dichiarato "sconfitto in partenza", usando un'espressione forse un po' superficiale, d'accordo, perchè non ho - adesso - gli elementi per giudicare quella vicenda. So troppo poco, anche se negli anni scorsi mi ero appassionato agli articoli di Blondet (non so che fama abbia in questo forum, l'azzardo...). Però mi sembra che il dibattito stia scivolando in quella direzione, e nel mio intervento volevo solo richiamare altri fatti storici connessi all'Isis e al califfato, da cui - credo - non possiamo prescindere. Ma guarderò il film, senz'altro.

Marsi
Inviato: 6/10/2014 21:01  Aggiornato: 6/10/2014 21:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ AAvveduto:

Sig. Avveduto le do un calorosissimo benvenuto da utente di questo sito.
La ringrazio della disponibilità offerta !

Passiamo alle domande.
Non so se ha già visto i film sull'11 settembre ma nel caso in cui vedendoli lei concludesse inequivocabilmente che l'attentato alle torri gemelle sia un " inside job ", secondo lei, sarebbe lecito pensare che tutti gli attentati terroristici di matrice islamica che avvengono nel mondo siano in realtà operazioni segrete degli americani ?
Cioè ammettiamo le si fornisse prova inoppugnabile che l'11 settembre è stato un auto - attentato USA. Come conseguenza lei penserebbe che capace ogni attentato islamico è, in realta, un attentato USA ?

La ringrazio per la risposta,

Saluti

Antdbnkrs
Inviato: 6/10/2014 21:03  Aggiornato: 6/10/2014 21:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Spero di essere stato chiaro in questi pensieri espressi un po' alla rinfusa, nel prosieguo del dibattito sicuramente ci sarà modo per approfondire i punti toccati nella discussione.

Andrea se ci possiamo dare del tu è meglio... per comprendere meglio il mondo dei complottisti (noi) e dei debunker (coloro che difendono le "verita'" del mainstream anche a costo di essere ridicoli) dovresti guardare (oltre al film di massimo) questi video (sempre di massimo):

11 settembre 2001 ("La demolizione controllata" di Paolo Attivissimo)
https://www.youtube.com/watch?v=mOkplgMxETc

Il piacere dell'ignoranza: Alberto Angela ci racconta Pearl Harbor
https://www.youtube.com/watch?v=bZ_FEno7DZ8

Il vero bin Laden è morto nel 2001
https://www.youtube.com/watch?v=OIrSXLF9zZc

W.Snake8
Inviato: 6/10/2014 21:19  Aggiornato: 6/10/2014 21:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Articolo interessante sulla attuale situazione geopolitica mondiale.

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=110406&typeb=0

Ste_79
Inviato: 6/10/2014 21:37  Aggiornato: 6/10/2014 21:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2011
Da: Reggio Emilia
Inviati: 766
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
AVVEDUTO: "Ma se volete farmi parlare dell'11 settembre, allora no, mi dichiaro sconfitto in partenza."


Non importa tanto essere sconfitti in partenza quanto essere vincenti all'arrivo.

Slobbysta
Inviato: 6/10/2014 22:11  Aggiornato: 6/10/2014 22:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione... Chiunque la ricerchi e la difenda con onestà intellettuale non potrà mai essere dichiarato uno "sconfitto"...

Sul tuo..DICHIARATO...condivido...ma la sconfitta è parlarne...senza imputati..13anni dopo...anzi...i malati mentali son quelli che vedono pure le scie di "condensa"... L'oppio Afghano...la Libia inguardabile...

...una pacca sulla spalla perché si è capito?...io la reputo una grave sconfitta...! perchè sembrerebbe una metafora..per es...ma da quando son apparsi i Verdi per indebolir la "sinistra" UN MIRACOLO, la natura è peggiorata ...

...io vedo che si parla di 11/9 facendo capire un complotto globale e poi si pretende di sensibilizzare sul Renzi...un microcosmo...e sto Avveduto..nanocosmo..ohmygod sempre importante...però!

Il tuo film è essenziale, perfetto...direi...

...ma anche la conferma di una drammatica impotenza...criminali che con sta scusa hanno innescato merda che si respira oggi...nell'ipnotismo depresso di questa disgraziata, allergizzata, generaxione attuale...la cosa penosa è che se ne parla ...sembra la metafora di Quintet...nel quale visto si CREPA, almeno..cacciando la si rende "inebriante"... la morte scontata...

...hanno fatto a Mussolini tutte quelle cose a Milano...era già morto...boh...

..e oggi ..sui delinquenti veri..MI VERGOGNO A DIRLO...

...Avveduto...io ti ho ascoltato...boh...io con tre domande in croce..o ti tiravo dalla mia parte o MEGLIO ti avrei usato...! ...il Qatar perché finanzia sti tizi senza sanzioni? La prima domanda...il mondo tende ad esser sovraffollato? Questa è la seconda....la terza...

...io spero solo di non rinascere...Avveduto sei d'accordo?

Slobbando

Antdbnkrs
Inviato: 6/10/2014 22:34  Aggiornato: 6/10/2014 22:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Autore: W.Snake8 Inviato: 6/10/2014 21:19:53 Articolo interessante sulla attuale situazione geopolitica mondiale. http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=110406&typeb=0[/color]

Una rapida occhiata a questi numeri e tutti capiscono che la domanda ormai non è più “se…” ma “quando…”

http://www.iconicon.it/blog/2014/10/ecco-la-bomba/

Antdbnkrs
Inviato: 6/10/2014 22:39  Aggiornato: 6/10/2014 22:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Se lo dice Biden...

http://italian.ruvr.ru/2014_10_06/Joseph-Biden-si-scusa-con-Turchia-e-Emirati-Arabi-niente-scuse-all-Europa-1299/

l vicepresidente americano Joe Biden ammette di aver obbligato i Paesi europei ad adottare le sanzioni contro la Russia.

http://www.iconicon.it/blog/2014/10/al-vice-scappa-la-verita/

.....Allora indago ulteriormente, vado sul sito della Casa Bianca dove è pubblicata la trascrizione integrale del discorso di Biden. E, come potete verificare voi stessi, la frase riportata dai media russi è corretta e l’indifferenza con cui è stata accolta dai media occidentali, ma anche europei significativa. Praticamente nessun giornalista ha saputo valutare la portata delle dichiarazioni di Biden. Il che è grave professionalmente, ma non sorprendente: a dare il tono sono state le agenzie di stampa e le tv all news che si sono soffermate sull’aspetto più leggero e sensazionale ovvero la gaffe di Biden; tutto il resto è passato in secondo piano. Anche sulla stampa più autorevole. Perché Biden poteva reggere un titolo, non due. E quelle dichiarazioni formulate nell’ambito di un lungo discorso in cui Biden ha toccato molti aspetti. Gli spin doctor della Casa Bianca si sono ben guardati dall’evidenziarle e sono scivolate via assieme ad altre.

notomb
Inviato: 6/10/2014 22:51  Aggiornato: 6/10/2014 23:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Da un paio di giorni che non ero presente, ma sentivo puzza di bruciato vicino al monitor. Oggi arrivo e vedo la lettera. Ecco cosa era quel bruciato. Dopo aver letto le risposte 1 e 2 la puzza era tale che mi sono armato di estintore. Poi con calma ci sono arrivato. E' un nuovo gioco!! "L'infiltrato" Dopo aver visto tante puntate della signora in Giallo l'esperienza mi aiuta. Non può essere AAvveduto che è nuovo e con le risposte 1 e 2 si è tradito subito quindi chi sarà?

Mrexani
Inviato: 6/10/2014 23:53  Aggiornato: 6/10/2014 23:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
AAvveduto ha scritto Citazione:
Però credo che il fenomeno dell'Isis - se è di questo che si sta parlando e dalla risposta di Massimo mi sembra di sì (la genuinità o meno del terrorismo islamico) - si possa spiegae anche tenendo conto di alcuni aspetti storici, come l'abolizione del Califfato nel 1923 da parte di Kemal Ataturk, dei movimenti estremisti nati subito dopo e di una pericolosa deriva islamista.


Posso chiederle quale sia il nesso storico che porta dalla caduta del Califfato Ottomano alla proclamazione del Califfato Isis?Potrei capire un nesso ideale, anche se mi troverebbe in disaccordo comunque.
E poi quali sono i movimenti estremisti nati subito dopo la caduta del Califfato?


Citazione:
Che l'Occidente abbia le sue colpe nella formazione di questo movimento è innegabile, e penso che gli Stati Uniti abbiano una responsabilità enorme per quanto sta accadendo (l'Isis è una cellula impazzita di Al Qaeda, in fin dei conti, e tutti ci ricordiamo chi era Bin Laden, etc. etc.).


Gli stati uniti, dal dopoguerra addestrano e formano movimenti estremisti nel mondo arabo-musulmano prima in funzione anti-sovietica e anti-panarabista poi in funzione anti-libica e anti-Siriana, negli intermezzi stranamente diventano pericolosi e bisogna bombardare. Sarà amore e odio?Lei le chiama ''colpe nella formazione'' come fosse un errore, non saranno responsabilità assolute e intenzionali?
Considerando anche la storica alleanza con l'Arabia Saudita primo alleato americano in questa vecchia strategia, cos'è che non torna nell'equazione A.Saudita+USA=Al qaida+ISIS?

c0ntr0man0
Inviato: 7/10/2014 0:05  Aggiornato: 7/10/2014 0:05
So tutto
Iscritto: 14/8/2014
Da:
Inviati: 19
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:

MA uno che va a parlare di cose grosse come l'11 settembre senza saperne una sega e solo DOPO, a telecamere spente, DICA di volersi informare ... boh, come lo considerate?

Io ho visto il confronto televisivo, molto civile per gli standard italiani, e nel caso specifico, lo considero come uno che finalmente e' disposto a mettere in discussione le proprie certezze, lavoro interiore non semplice nel caso specifico dell'11/9. Me ne accorgo io, che ho aperto gli occhi di recente, anche grazie ai documentary di Mazzucco, e che ogni volta che ne parlo ad amici, creo il gelo.
Chissa', magari un giorno servira' la causa giusta e spendera' la sua credibilita' presso il suo network di amici e colleghi.
Magari potrebbe anche dare il cambio a Mazzucco che ha sempre mal di gola..

Giano
Inviato: 7/10/2014 2:13  Aggiornato: 7/10/2014 2:13
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@AAvveduto
Innanzitutto vorrei dirti che tutti quelli, meno uno, che ti stanno dando del lei sono all' esordio assoluto. Mai visto.
Credo che ci sia un perchè in questo voler mantenere le distanze.
Credo che tu sia stato inquadrato, io almeno ho fatto così, come l' inviato del tg5 che doveva fare da contraltare a Massimo durante la trasmissione.
Un debunker, nell' accezione negativa del termine, o comunque LA voce del "sistema".
Devo dire che purtroppo, forse involontariamente per tua ammissione, ci sei riuscito bene.
Su queste pagine il disprezzo per i pennivendoli è discretamente diffuso, e ahimè, ci sei finito dentro in un amen; incasellato. ( bias in azione -nota interna)

Mi sbagliavo.
(Entrerà subito in azione la parte positiva del bias, risolvendo- nota interna)
Dopo la tua risposta al mio primo messaggio, infatti, qualcosa non tornava e ho voluto dare ragione ai miei dubbi cercando in qualche tuo articolo una conferma alle mie impressioni, al pregiudizio insomma.
Non l' ho trovata. (In compenso ho capito la citazione a Blondet)
Non sei il "nemico" che credevo di avere di fronte.
È bastato questo pezzo di un tuo articolo per capire che ero fuori strada:

"Da ieri ho smesso di leggere i giornali italiani. E ho chiesto di farlo anche a chi era preoccupato per me. I toni apocalittici su Gerusalemme erano fastidiosi. Fino alla ciliegina sulla torta di Repubblica, che venerdì ha avuto il coraggio di pubblicare un video dal titolo: “Gerusalemme deserta per i missili”. Complimenti, bel titolo ad effetto! Forse non sanno che se venissero nella Città Santa ogni venerdì sera, la troverebbero esattamente così: deserta. Perchè venerdì sera è per tutti gli ebrei l'inizio dello Shabbat, ed è difficile che qualcuno violi i precetti della Torah per far piacere al quotidiano di Mauro."

Che dire, l' impatto televisivo è stato devastante e hai fatto bene a voler chiarire con Massimo, anche a te (!) qualcosa non quadrava nel giudizio sulla tua persona espresso sul sito. Credo che ci sia da rimodulare l' approccio col grande schermo, scusa se mi permetto.

Dopo questa specie di lunga premessa non posso fare altro che unirmi al consiglio che ti è stato dato di vedere con la dovuta calma il film di Massimo, sono ore ben spese.
E comunque, a parte il "dovere morale" di informarti sul 9/11, voglio invitarti in futuro ad intervenire nuovamente, se lo ritieni opportuno, quando si riparlerà di vicino e medio oriente, credo che la tua esperienza possa essere d' aiuto a tutti e gradita a molti.
Buon proseguimento.

Dimenticavo.

AAvveduto Citazione:
Che non siano pronti alla democrazioa in generale è un dato di fatto, ma non presuppone che sia la forma di governo migliore per chi popola la Siria, l'Egitto o l'Iraq. tutt'altro, l'arabo ha ancora bisogno di essere comandato.

Ma guarda, la stessa cosa che si dice degli italiani.

Redazione
Inviato: 7/10/2014 9:45  Aggiornato: 7/10/2014 16:52
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
c0ntr0man0: "Magari potrebbe anche dare il cambio a Mazzucco che ha sempre mal di gola.. "

Ah ah ah!!!! Bellissima!

(E' vero, ultimamente con gli appuntamenti pubblici ho una sfiga marcia).

Redazione
Inviato: 7/10/2014 9:48  Aggiornato: 7/10/2014 9:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
AAVVEDUTO: Fai con calma, nessuno ci corre dietro.

(Mi verrebbe da dire "Andrea stai sereno", ma non vorrei essere frainteso ).

Ghilgamesh
Inviato: 7/10/2014 9:58  Aggiornato: 7/10/2014 9:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
Autore: AAvveduto Inviato: 6/10/2014 19:51:19

Perchè se esiste un atteggiamento sbagliato da adottare nei cofronti del mondo arabo in Medio Oriente, sicuramente è quello di esportare la democrazia - o presunta tale - degli americani. Che non siano pronti alla democrazioa in generale è un dato di fatto, ma non presuppone che sia la forma di governo migliore per chi popola la Siria, l'Egitto o l'Iraq


Un solo appunto, che ritengo sia importante.
Gli stati uniti NON sono una democrazia!

Nelle democrazie decide il popolo, tranne un cantone in Svizzera, non credo esista democrazia al mondo da tempo.

Tralasciando l'11 settembre, che è la motivazione con cui hanno convinto il popolo a fare (per ora) 13 anni di guerre ... convincere il popolo non vuol dire che lo volesse!
Ma tralasciando quello che, da quanto ho capito non è un argomento su cui sei (ancora) ferrato, basti pensare alle elezioni precedenti.

Bush contro Kerry.

Ora, abbiamo 300 milioni di americani e circa 300 membri della skull and bones, quante possibilità ci sono che i due che arrivano a sfidarsi per la presidenza, facciano entrambi parte della stessa, ristretta, società segreta?

Era solo un esempio, ma è estendibile a tutto il globo.

Quindi mi sa che il genere umano non è ancora pronto per la democrazia, non solo gli arabi.

Slobbysta
Inviato: 7/10/2014 10:26  Aggiornato: 7/10/2014 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
...secondo me hai l'helicobacter...non è certo la prima volta che lo "intuisco"...
...ma quell'esserino che il popolo ha senza magari accorgersene (25% popolazione ce l'ha a dismisura) può creare danni un po' dappertutto...e in qualche caso l'ho visto agire proprio sulle corde vocali...scusa che mi permetto...ma se è quello che dico, la tempestività gioca a tuo favore....




Nel caso non l'avessi...limone*, cipolla cruda*, (propoli e pinoli) sono il miglior toccasana contro problemi di gola, me lo disse la prof di voce al piccolo teatro...ma se è quel batterio che dico io, non basta neppure bismuto+miele australiano...

OT medico Slobbysta


*da MAI mischiare con altro...sempre singolarmente...

Mrexani
Inviato: 7/10/2014 10:29  Aggiornato: 7/10/2014 10:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Giano
Non sapevo che su LC ci si da sempre del tu....quindi non userò più la terza persona...
Comunque non è che lo uso per mantenere la distanza, per esempio io uso il ''voi'' con i miei nonni senza che ce ne sia nessuna......

polaris_40
Inviato: 7/10/2014 10:34  Aggiornato: 7/10/2014 10:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/10/2006
Da:
Inviati: 242
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Innanzitutto, mi congratulo con lei sig. Avveduto per essersi posto in maniera così disponibile ad affrontare un argomento tanto scottante e sensibile da un punto di vista prettamente "complottista" . Uso e categorizzo volutamente la posizione di Mazzucco e della maggioranza dei frequentatori del forum, perché come tale è descritto chi ha un opinione contraria a quella accettata, (considerata versione ufficiale) relativamente all' 11 Settembre.
Etichettatura che detesto poiché fortemente offensiva e poco riguardosa per chi cerca la verità oltre quella fornita da quel complesso sistema di apparati che porta ad un' informazione che si può definire servile allo stato o quantomeno di comodo e/o funzionale alla sua condotta nelle politiche estere (e non solo).

Anche nel suo atteggiamento favorevole verso certe tematiche, intuisco, quanto si sia propensi in generale a cercare la verità e spesso nel farlo si tema di discostarsi dalla versione ufficiale per paura di cadere nella categoria dei pazzi complottisti che saremmo noi qui. Immagino per un professionista dell'informazione quanto questo timore sorga e sia forte.
Non vedendo in lei, tale timore o non avvertendolo, mi sembra di vedere una mosca bianca. Quindi in primis tanto di cappello per la predisposizione al confronto, direi educatissima e rispettosa.
Sono curioso di sapere il suo punto di vista alla luce delle sue esperienze.

Benvenuto

Davide71
Inviato: 7/10/2014 11:18  Aggiornato: 7/10/2014 11:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Ciao a tutti:

Citazione:
L'unico valore aggiunto che credo di poter portare alla discussione sia la mia esperienza di alcuni anni di vita in Medio Oriente.


Mica poco! Aspettiamo con impazienza una riaposta anche sintetica alle domande poste nei commenti. Questo sì che sarebbe INFORMAZIONE!

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Sertes
Inviato: 7/10/2014 11:54  Aggiornato: 7/10/2014 11:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
Ghilgamesh ha scritto:
Bush contro Kerry.

Ora, abbiamo 300 milioni di americani e circa 300 membri della skull and bones, quante possibilità ci sono che i due che arrivano a sfidarsi per la presidenza, facciano entrambi parte della stessa, ristretta, società segreta?


E Bush era repubblicano mentre Kerry democratico, cioè in linea teoria due antagonisti.

Da noi sono anche più sfacciati: Gruppo Aspen, Comitato Esecutivo:

Luigi Abete
Giuliano Amato
Lucia Annunziata
Sonia Bonfiglioli
Giuseppe Cattaneo
Fedele Confalonieri
Gianni De Michelis
Umberto Eco
John Elkann
Jean-Paul Fitoussi
Franco Frattini
Gabriele Galateri di Genola
Gianni Letta
Emma Marcegaglia
Francesco Micheli
Paolo Mieli
Mario Monti
Mario Moretti Polegato
Lorenzo Ornaghi
Riccardo Perissich
Angelo Maria Petroni
Mario Pirani
Romano Prodi
Alberto Quadrio Curzio
Gianfelice Rocca
Cesare Romiti
Paolo Savona
Carlo Scognamiglio
Lucio Stanca
Robert K. Steel
Giulio Tremonti
Beatrice Trussardi
Giuliano Urbani
Giacomo Vaciago
Giuseppe Vita
Elena Zambon

Giornalisti, affaristi, imprenditori, politici di sinistra, politici di destra, politici di centro. Tutti insieme appassionatamente.

E non è che si nascondono, è tutto in bella vista su internet:

https://www.aspeninstitute.it/istituto/comunita-aspen/comitato-esecutivo

Alle volte andiamo a cercare i grandi complotti all'estero e poi dimentichiamo quello che abbiamo in casa...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
DaemonZC
Inviato: 7/10/2014 12:05  Aggiornato: 7/10/2014 12:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2012
Da:
Inviati: 428
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Andrea benvenuto su LC, mi associo all'intervento di Giano sul prendere le distanze, e per questo se mi permetti ti do del tu anche io. Personalmente ho iniziato col dare del Lei per una questione di semplice rispetto.
Comunque per un outsider rispetto al mondo dell'informazione alternativa, di età matura pergiunta, quindi con la mente ben piena di una moltitudine di convinzioni preinstillate e imprescindibili, non è facile mettersi in gioco, e dire con sincerità: "guarderò il film di Mazzucco".
Questo la maggior parte di noi lo sa fin troppo bene, dopo anni di piccole e grandi battaglie contro lo status quo affermato della nostra epoca. 11 settembre, omicidi Kennedy, big pharma. Provare solo ad accennare un argomento simile fa scattare nelle persone un meccanismo di autodifesa che le porta ad arroccarsi nelle posizioni più assurde ed iperboliche che si possano concepire. Il mio cammino nell'informazione alternativa (cioè quella senza filtri e senza preclusioni di principio) è iniziato da un pò di tempo. Attorno al 2008, forse la mia prima capatina è avvenuta anche prima, ho iniziato a leggere LC, e devo dire che inizialmente l'impatto fu poco entusiasmante. Per periodi molto lunghi lo lasciavo, lo consideravo un sito poco serio, pieno di gente folle e irrazionale, priva di spirito critico e di realismo intellettuale.

Sull'11/9 ci ho messo poche settimane per "vedere" dei fatti oggettivi che prima automaticamente escludevo. Ci ho messo un pò di più per liberarmi da altri preconcetti.

Ad un certo punto del processo, nel novembre del 2011, dopo la censura di Current TV su SKY, e il colpo di stato di Napolitano, ho annullato l'abbonamento decennale alla paytv e non ho più guardato la televisione, nè letto giornali come lo facevo prima. Arrivi ad un certo punto in cui ogni parola letta su Repubblica o il Sole24ore, e ogni parola detta al TG2 o al TG5, diventano delle iniezioni di veleno nello stomaco. Anche i documentari di SKY erano ormai impregnati di propaganda, almeno la maggior parte, ed erano diventati inguardabili.

Dopo questo preambolo volevo far notare alcune cose che mi sembrano interessanti:

Hai scritto:

Citazione:
...se esiste un atteggiamento sbagliato da adottare nei cofronti del mondo arabo in Medio Oriente, sicuramente è quello di esportare la democrazia - o presunta tale - degli americani.


Fino a qui tutto ineccepibile a mio avviso, hai messo giustamente le mani davanti dicendo "presunta tale" in riferimento ad una democrazia che evidentemente è "dubbia"

ma poi scrivi:

Citazione:
Che non siano pronti alla democrazioa in generale è un dato di fatto, ma non presuppone che sia la forma di governo migliore per chi popola la Siria, l'Egitto o l'Iraq. tutt'altro, l'arabo ha ancora bisogno di essere comandato.


Il che a mio avviso, sembra indicare che in realtà nel profondo delle tue convinzioni, gli USA sono DAVVERO una democrazia, perchè NOI ci siamo già arrivati alla democrazia.....Gli USA sono i buoni, quelli che vogliono esportare i bei valori democratici. A quel punto l'unico errore che si può imputare agli USA è quello di esportare questa democrazia con la forza. Questa è una enorme fallacia intellettuale propagandata dai media da tre quarti di secolo.

i poveri americani non vogliono fare la guerra, ma sono costretti a farla perchè sono buoni e vogliono che tutto il mondo possa godere della democrazia e dell'abbondanza americana.

Questo porta tutti, compresi i giornalisti preparati come te, a giustificare fondamentalmente le azioni USA, tuffandosi in una sorta di bipensiero orwelliano (da tempo immemore propagandato dai media) del tipo:

"Non si sa se gli Stati Uniti siano una democrazia vera, ma questi arabi balordi non ne vogliono proprio sapere di democrazia"

A dispetto dell'apparente logica, questa frase nasconde dei significati nascosti nonchè un Bipensiero appunto.

Significato nascosto: Viene affermato che gli USA possono NON essere una vera democrazia (che fa l'effetto di esonerare l'interlocutore dal grave problema democratico), e che gli arabi della democrazia degli americani (quella dubbia) non ne vogliono proprio sapere (che produce la convinzione inconscia che gli USA poveretti abbiano cercato di esportare questa loro democrazia, ma non ci sono riusciti.)

Bipensiero: Si ammette che la democrazia USA è una presa per i fondelli, ma contemporaneamente si giustifica l'invasione di paesi sovrani per l'esportazione di una democrazia potenzialmente MARCIA.

Citazione:
Magari un giorno arriveranno alla democrazione, ma dovranno arrivarci da SOLI, senza l'imposizione di chi si crede paladino della giustizia e della libertà. L'autodeterminazione di un popolo nel scegliere la sua forma di governo rimane - per me - la cosa più sensata. Indipendentemente da cosa pensino gli USA.


Qui torni a dire cose sacrosante, ma il problema della coscienza collettiva oggi, è che si giustificano gli USA. E' per questo che l'11/9 è una pietra miliare per capire certe dinamiche.

Citazione:
Io penso tutto il male possibile di Obama per come ha gestito l'affare Medio Oriente, Siria, Isis etc, ma non credo ancora sia arrivato a quel punto. Magari sì, ma penso servano prove inoppugabil.


Ma allora se pensi tutto il male possibile di Obama su quello che l'occidente ha combinato in Libia, in Siria, etc, allora come fai ad avere dei dubbi sulla cattiva fede di questa gente. Hanno deposto leader e regimi che sostanzialmente non davano nessun fastidio, non erano una minaccia per nessuno, fuorchè per certi piani di lungo termine come il New World Order. Ma se si accetta l'NWO ovviamente crolla tutto il paradigma degli USA che finiscono in guerra "per caso" e per questioni storiche come crolli di califfati di cent'anni fa e derive islamiste che mettono radici nella crociata dell'XII secolo...

In realtà non pensi tutto il male possibile su Obama, ancora adesso (e non posso certo biasimarti dal momento che è un pensiero collettivo, di massa) pensi che Obama sia un presidente indipendente, che prende ordini da se stesso, cercando di mediare le moderatamente forti richieste di qualche lobby e di districarsi in una geopolitica internazionale sempre più complessa.
Quindi Obama è completamente esonerato da ogni colpa, qualsiasi pasticcio l'amministrazione USA finisca per combinare, perchè "così vanno le cose".

Si evita come la peste il pensiero che le tutte le guerre, compresa la Prima guerra del Golfo, passando per la seconda, l'Afghanistan, la Libia, e le future Siria e Iran, sono state guerre evitabili.

La realtà è che queste guerre sarebbero molto più inevitabili se gli USA non volessero provocarle a tutti i costi.

Ed anche in questo caso La Nuova Pearl Harbour e un passo fondamentale.

Citazione:
Per quanto riguarda il resto, io sono aperto al confronto. Ma se volete farmi parlare dell'11 settembre, allora no, mi dichiaro sconfitto in partenza. Non sono un esperto, l'ho già detto,


Come ha già detto qualcuno, se andrai fino in fondo sarai vittorioso all'arrivo.

Citazione:
Studierò e anzi, probabilmente dopo aver visto il film sposerò anche le vostre tesi. Però credo che il fenomeno dell'Isis - se è di questo che si sta parlando e dalla risposta di Massimo mi sembra di sì (la genuinità o meno del terrorismo islamico) - si possa spiegae anche tenendo conto di alcuni aspetti storici, come l'abolizione del Califfato nel 1923 da parte di Kemal Ataturk, dei movimenti estremisti nati subito dopo e di una pericolosa deriva islamista.


Probabilmente hai ragione, c'è sicuramente una solida base sotto l'ISIS, che ha radici profonde e storiche, ma è anche possibile (anzi molto probabile) che sia stata la CIA ad aver acceso il paglione, con il supporto del MOSSAD e i soldi (sonanti e in quantità) dell'Arabia Saudita.

Citazione:
(l'Isis è una cellula impazzita di Al Qaeda, in fin dei conti, e tutti ci ricordiamo chi era Bin Laden, etc. etc.)


Punto cardine e cruciale. Studiando senza preconcetti l'11/9, si arriva alla consapevolezza che Al Qaeda è stata sostanzialmente un invenzione americana. Quindi a quel punto è ovvio, che se l'ISIS è davvero una cellula impazzita di Al Qaeda, allora anch'essa è di matrice nordamericana.

Spero di non essere stato troppo prolisso, sono molto contento di assistere ad un evento raro come un eclissi. Un giornalista che interviene su un pericolosissimo forum come Luogocomune

etrnlchild
Inviato: 7/10/2014 12:33  Aggiornato: 7/10/2014 12:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@AAVVEDUTO
Citazione:
L'autodeterminazione di un popolo nel scegliere la sua forma di governo rimane - per me - la cosa più sensata.


Ottimo punto di partenza. Io inizierei da qui. Se si è animanti da genuina onestà intellettuale la conclusione è relativamente scontata.

Secondo me uno dei problemi, e la trappola al tempo stesso, che inquinano il discorso, è riferirsi genericamente agli USA, ad Obama etc...

Mi sembra sempre più chiaro che esistono feroci scontri di livelli di potere all'interno degli stessi USA e dei loro servizi, segreti e non e che Obama, come il suo predecessore, è solo una marionetta. Quelli "buoni" a quel livello non durano.

Lo scontro è totalmente trasversale a qualsiasi ideologia, sbandierata per vendere al popolo la chimera dell'alternanza democratica.

Riguardo all'Islam, che esistano derive estreme, situazione etnicamente complesse e storicamente determinate, nessuno lo nega. Che però queste siano sfruttate, infiltrate, finanziate a seconda dei desiderata di certa parte Occidentale è altrettanto innegabile.

Perchè il Panislamismo fa troppo comodo, è l'ideologia perfetta per creare divisione e caos. Al contrario di quel progetto Panarabo che era stato concepito alla fine dell'800 inizi '900 (tra l'altro da un cristiano maronita) che avrebbe creato stati nazionali più forti cercando di ricostruire un'identità araba, laica e moderna. Certo un processo non facile considerando la complessità etnica e religiosa di quei luoghi.

Questo avrebbe giovato a tutti rendendo più stabile quell'area, e invece è stato impedito e finalmente distrutto da qualcuno che aveva altri progetti. Risultato? NordAfrica e Medio-oriente nel caos. Cui prodest?

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Homero
Inviato: 7/10/2014 15:35  Aggiornato: 7/10/2014 15:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 5/4/2007
Da:
Inviati: 466
 Re: Lettera di Andrea Avveduto

ahmbar
Inviato: 7/10/2014 17:47  Aggiornato: 7/10/2014 17:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Leggo dal link di Homero, (grazie, magari la prossima volta metti anche tu i motivi per cui hai postato il link) autore Bernie Suarez ---#

una serie di questioni che l'autore dell'articolo esamina attentamente e che giro immediatamente ad Andrea, dato che le riflessioni che porta sono, a mio parere, piu' che validi motivi per porsi una serie di domande



Gettando uno sguardo più approfondito, i ragazzi dell'ISIS hanno competenze in materie che richiedono di possedere un'istruzione, moderne conoscenze tecniche, un po' di senso morale, una struttura, la conformità alle norme sociali e una connessione in qualche modo trasparente con il mondo esterno. Quali sono queste capacità e quali sono alcune delle stranezze surreali che ruotano attorno all'ISIS? Esaminiamole:

Una telecamera professionale, un software di editing video e capacità

Un software per il montaggio video professionale e la capacità di utilizzarlo

Connessione ad Internet, capacità di caricare i video in rete, account sui social media

Le operazioni di intelligence dell'ISIS sembrerebbero di gran lunga superiori a quelle di CIA e Mossad

I Database super segreti che custodiscono i nomi segreti e le identità dei loro membri

Tecnologie contro la sorveglianza – In grado di evitare ogni tipo di sorveglianza esistente

Inesauribili scorte segrete di acqua, cibo, prodotti agricoli e pasti

Il tempismo americano! Nemici comuni, regalo fortunato

Completa e perenne immunità e identità nascoste

Fondi irrintracciabili e spese senza sosta


http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14013

#---- Bernie Suarez e' un attivista, pensatore critico, conduttore radiofonico, musicista, dottore in medicina, veterano, amante della libertà e della Costituzione, e creatore del progetto "Truth and art TV". Ha anche un background in psicologia e raccomanda vivamente che tutti guardino un documentario dal titolo "The Century of the Self".

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Aironeblu
Inviato: 7/10/2014 18:42  Aggiornato: 7/10/2014 18:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Caro @Andrea ,
approfitto di questa tua disponibilita', tanto insolita (per un giornalista mainstream) quanto lodevole, ad aprire uno scambio di opinioni con gli utenti di LC, per porti una domanda un po' diretta, a cui naturalmente non sei tenuto a rispondere.

Restando in argomento ISIS e Medio Oriente, siamo in presenza, come gia' ricordato da altri utenti, di una formazione di matrice apertamente terroristica, messa in piedi, armata e finanziata dai servizi USA, francesi e sauditi, per rovesciare il governo di Gheddafi in Libia prima, e poi trasferiti in Siria per compiere la stessa operazione con quello di Assad.
Ora, questa operazione di terrorismo appoggiata dai governi occidentali per creare il caos e indebolire i governi da abbattere, e' stata accompagnata da una vergognosa azione di disinformazione da parte di tutti gli organi del sistema mediatico, per giustificare di fronte all'opinione pubblica mondiale le atrocita' e i genocidi commessi da queste ennesime guerre di conquista ai danni di nazioni sovrane e pacifiche.
E cosi', come per le famose armi di distruzione di massa di Saddam Hussein, anche nel caso di Gheddafi e Assad si e' cercato di costruire "false flag" che potessero giustificare l'intervento militare nei loro paesi: con operazioni di Neolingua degne del miglior Orwell, i leader regolarmente eletti di questi paesi sono diventati dei "dittatori sanguinari" che uccidono senza scrupoli a decine di migliaia i loro stessi cittadini, e che iniziano a diventare un pericolo anche per l'Occidente civile e democratico, un pericolo da fermare prima che sia troppo tardi.
E cosi' l'Occidente civile e democatico e' costetto ad armare bande selvagge di mercenari e tagliagole per andare a squartare bambini nelle scuole, incendiare caserme con i poliziotti dentro, bombardare mercati e siti strategici civili, tutto da addossare ai governi di Gheddafi o Assad. E a garantircelo c'e' sempre l'Osservatorio dei Diritti Umani, quindi possiamo fidarci. In Siria, non bastando tutto cio' a fare degenerare la situazione al punto giusto, ci si e' dovuti anche inventare la storia delle armi chimiche, rifornendo i "combattenti per la liberta' " (esercito ISIS) con qualche razione di Gas Nervino, da usare per qualche nuova strage ad effetto da attribuire al sanguinario Assad.
Ecco, in tutto questo ignobile gioco, per 6 mesi le testate mainstream italiane hanno titolato "nuova strage del governo siriano, 50 bambini tra le vittime"... "Le milizie di Assad fanno strage nella scuola..." ... "ennesima strage compiuta dal regime siriano"... "riferisce l'HRW"... quando poi andando ad approfondire le notizie, si vede ad esempio che nelle immagini dei bambini morti sotto le macerie per i bombardamenti del "regime siriano", i corpi sono perfettamente puliti, senza ne' polvere ne' sangue, e soprattutto, hanno le mani legate dietro la schiena!!! Oppure si vede che nelle immagini pubblicate come manifestazioni di piazza contro Assad, i manifestanti hanno tutti la bandiera siriana e l'immagine di Assad! Per non parlare di quello che Putin ha dovuto rinfacciare in mondovisione all'imbarazzatissimo Cameron quando gli ha domandato perche' mai la Russia e l'Occidente dovrebbero appoggiare dei "combattenti per la liberta'" che strappano il cuore dalle loro vittime e se lo mangiano crudo su youtube?
Insomma, ci hanno raccontato un mucchio di menzogne.

Fatta questa lunga premessa, e con tutto il rispetto per la tua apertura a questo dialogo, arrivo alla domanda, a cui, ripeto, posso comprendere benissimo che tu non possa rispondere: in circostanze come questa, dove esiste una palese guerra di propaganda e l'informazione ufficiale deve seguire direttive di natura superiore, a quante e quali pressioni e condizionamenti viene sottoposta la moralita' di un libero giornalista? Quali garanzie ci sono sulla veridicita' delle fonti? Capita di dover scrivere notizie non verificabili in linea con la "versione ufficiale"?

Ciao.

Aironeblu
Inviato: 7/10/2014 19:03  Aggiornato: 7/10/2014 19:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Cit:

"che ci sia lo zampino degli americani mi sembra un ipotesi remota, (...) arrivare a fare ipotesi del genere sia poco rispettoso anche rispetto al dolore dei parenti..."

Questa scusa, ma continuo a non passartela...

Alcune immagini della sorella Katie Foley durante l'intervista rilasciata dopo la presunta decapitazione... davvero sconvolta e addolorata!



il LINK AL VIDEO DELL'INTERVISTA

AAvveduto
Inviato: 8/10/2014 0:20  Aggiornato: 8/10/2014 0:37
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Vi ringrazio per le domande, davvero interessanti. Cercherò di rispondere per quanto mi è possibile, sono davvero tante e spero di non dimenticare nessuno.

per @Aironeblu che chiedeva:
a quante e quali pressioni e condizionamenti viene sottoposta la moralita' di un libero giornalista? Quali garanzie ci sono sulla veridicita' delle fonti? Capita di dover scrivere notizie non verificabili in linea con la "versione ufficiale"?

1) non ci prendiamo in giro, le pressioni ci sono. Pensare che la stampa sia libera è una follia. Il Corriere della Sera avrà almeno 12 padroni, e per carità, senza scomdodare Massoneria o il gruppo Bildeberg. Viene comandato per molto meno.
2) La veridicità delle fonti è un vero dramma, specialmente per quello che riguarda il Medio ORiente. Ho ancora in mente, ma l'ho già detto in trasmissione, quante volte siamo stati costretti a smentire notizie che ci arrivavano tramite video da agenzie di stampa vicine ad Assad o vicine(soprattutto) ai ribelli. E questo solo per quel che riguarda la guerra in Siria. Ma ce ne sarebbero da raccontare. Nel nostro mondo di debunker, come ci chiamate, circolano diverse voci secondo le quali gran parte dei video riguardanti il conflitto in Siria siano in realtà girate negli studi cinematografici del Qatar, e sono finanziati dai sunniti per fare propaganda contro Assad, che invece è sciita (un conflitto atavico che dura da secoli)
3) Sulla terza domanda, a me onestamente non è mai capitato. Ma io lo ripeto, non sono Giuliano Ferrara che viene comandato dalla CIA... Perciò non lo posso escludere, ma neanche confermare. Probabilmente ci saranno, ma non ho conferme e fatti da citare in proposito. Solo illazioni.

per @Mrexani che chiedeva:
Posso chiederle quale sia il nesso storico che porta dalla caduta del Califfato Ottomano alla proclamazione del Califfato Isis?Potrei capire un nesso ideale, anche se mi troverebbe in disaccordo comunque. E poi quali sono i movimenti estremisti nati subito dopo la caduta del Califfato?

1) E' un argomento complesso, che ho cercato di affrontare nel mio libro che uscirà a breve. Ma siccome non sono qui per farmi pubblicità, ecco il mio pensiero riassunto in poche righe. Non c'è un rapporto diretto tra la caduta del Califfato Ottomano e quello attuale. Il problema riguarda più i primi secoli di storia dell'Islam. Il califfato è il regno globale musulmano seguito immediatamente alla morte di Maometto (Khalifa in arabo significa "successore"). L'idea di creare un califfato oggi indica un ritorno alle origini "gloriose" dell'Islam, quando veniva diffuso attraverso la guerra.
2) Per questo motivo, quando Kemal decide di abolirlo, il risentimento diffuso tra gli arabi integralisti si riversa nella nascita di due movimenti in particolare: i Fratelli Musulmani e - peggio - i Salafiti, che vogliono rirpendersi dalla decadenza araba iniziata grossomodo nel 1300. Per gran parte dei teologi musulmani l'unico modo per l'Islam di risorgere è quello di tornare al VII secolo, con tutto quello che ne consegue.
Sono d'accordo con chi sostiene la connivenza tra USA e movimenti radicali islamici (più in funzione anti Russia), però continuo a sostenere che sebbene cgli USA abbiano cercato di utilizzare questi movimenti estremisti, poi ne abbiano perso il controllo. E continuo a sostenere che l'ISIS, appena avute le forze, si sia poi mosso per un progetto politico ben preciso, il califfato appunto.

Ecco perchè rispondendo a @Marsi (Cioè ammettiamo le si fornisse prova inoppugnabile che l'11 settembre è stato un auto - attentato USA. Come conseguenza lei penserebbe che capace ogni attentato islamico è, in realta, un attentato USA?) dico che secondo me non è così. La politica contraddittoria di Obama in questi ultimi anni è stata così disastrosa da impedirmi di pensare che in realtà siano gli abili registi che alcuni credono. Che abbiano tentato di controllare il Medio Oriente per alcuni anni è possibile, sul fatto che lo stiano ancora facendo.... non ci metterei la mano sul fuoco.

E non credo, @DaemonZC, che Obama sia esonerato da ogni colpa. Assolutamente. La sua colpa è dipendere da ogni parola detta da Israele e Arabia Saudita, e che sia per certi versi una marionetta è indubbio. Ma anche in quel caso, quanto potere ha effettivamente il presidente degli USA di decidere?

Per adesso smetto, se no divento troppo lungo e noioso. Spero di aver risposto almeno in parte alle vostre domande. E' un dibattito vivace con domande che è difficile trovare da altre parti, e non desidero sottrarmi. Anzi. Per quanto possa ammettere che stare dietro a tutte le questioni sia difficile, per farlo bene dovrei smettere di scrivere nel "mainstream", come lo chiamate voi, e dedicarmi solo a questo forum! E datemi del tu, per favore. A presto.
Andrea

Aironeblu
Inviato: 8/10/2014 4:19  Aggiornato: 8/10/2014 4:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Grazie @Andrea per tutte le risposte da cui emerge una discreta dose di onesta' intellettuale, che spero vivamente tu possa riversare nella tua attivita' professionale, a costo di remare contro corrente e opporti al flusso della propaganda servile ai grandi interessi dei pochi.

Oggi la responsabilita' di chi fa informazione e' questa, ed e' grandissima in un momento storico in cui il controllo dell'opinione pubblica e' uno strumento fondamentale per la realizzazione di determinati interessi da parte di quei grandi gruppi di potere che amano restare nell'ombra.
Le guerre piu' importanti oggi sono quelle di tipo mediatico, senza la cui vittoria e' (ancora, per il momento) impossibile mettere in atto le guerre fisiche vere e proprie con conseguenti distruzioni e spargimenti di sangue.

Un giornalista puo' scegliere di essere complice di queste guerre mediatiche partecipando alle campagne di propaganda e disinformazione finalizzate ad aprire la strada a interventi militari di conquista, che si concludono immancabilmente con veri e propri genocidi.
Oppure puo' scegliere di difendere la sua etica professionale, e dare il suo indispensabile contributo sociale attraverso la diffusione di informazione reale che permetta al comune cittadino di maturare una coscienza civile. Nel Secolo della Menzogna, molto puo' dipendere da quello che esce dalla penna di un giornalista, sempre ammesso che qualcuno usi ancora la penna...

E non puo' che fare piacere in questo contesto una dimostrazione di onesta' intellettuale da parte di chi ha l'occasione di parlare sui grandi media.
Quanto alla definizione di Debunker, mi pare che nessuno ti abbia etichettato in questa maniera: il Debunker e' quella figura di disinformatore semi-professionale che si occupa dichiaratamente di difendere le versioni ufficiali di fatti scomodi da quelle che vengono definite "teorie complottiste", attraverso vari tipi di acrobazie retoriche in cui sono specializzati gente come Piero Angela o Paolo Attivissimo. E l'esempio migliore in questo ambito e' certamente il dibattito sull'11 set. Non e' il tuo caso, anche se magari ti e' scappata un'affermazione come quella del rispetto del dolore dei parenti di Foley.

Ciao ancora, e come amava dire il tuo grande capo, nonche' ultimo presidente del consiglio regolarmente eletto in Italia,

BUON LAVORO!

Antdbnkrs
Inviato: 8/10/2014 8:55  Aggiornato: 8/10/2014 8:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Domanda per Andrea:
Coinvolgeresti altri giornalisti MAINSTREAM a discutere qui su LC?
Sarebbe molto interessante avere l' opinione dei tuoi colleghi... anche se scrivere qui con il proprio
nome e cognome non è facile perche' poi quello che scrivi rimane scolpito... ma un vero giornalista "diovrebbe"
raccontare quello che pensa e non quello che gli fanno pensare....

Ulteriore spiegazione per farti capire cosa è un debunker(ti sei autodefinito debunker)

il debunker non è colui che crede alla verita' del mainstream, il debunker è molto di piu'! Il debunker è quello che nega le le verita' alternative a qualsiasi costo,quello che NONOSTANTE ci siano prove INCONTROVERTIBILI che la verita' ufficiale è falsa continua a sostene che è vera!
Massimo lo spiega benissimo in questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=dQmXAHsYpf4

Ma non sto parlando solo di 11 settembre.... il debunker contesta qualsiasi argomento che va contro il "sistema".

Ecco alcuni esempi clamorosi:

Fuochi di Caronia

secondo il cicap non vi sarebbero dubbi circa la “mano umana” dietro agli incendi nelle abitazioni

CIOE' QUESTI IDIOTI HANNO CONCLUSO CHE GLI ABITANTI DI CARONIA SI SONO DIVERTITI A INCENDIARE LA PROPRIA CASA

E tutto questo per cercare di nascondere eventuali attivita' militari oppure eventuali ufo
http://www.2duerighe.com/attualita/724-fuochi-di-caronia-verdetto-finale-tecnologie-militari-evolute-anche-di-origine-non-terrestre.html

Pearl Harbor:
https://www.youtube.com/watch?v=bZ_FEno7DZ8

TUTTO DA RIDERE!!

E solo per giustificare gli states CHE COME AL SOLITO non posso assolutamente sacrificare i loro connazionali ... no no


ma ce ne sono moltissimi altri basta andare sul loro sito (CICAP) e spanzarsi dalle risate!

negue72
Inviato: 8/10/2014 9:33  Aggiornato: 8/10/2014 9:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da:
Inviati: 63
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
cit:
Gentile Sig. Avveduto, innanzittto vorrei scusarmi con lei per il modo poco elegante con cui mi sono riferito alla sua persona

Diciamolo... hai l'insulto facile, ma è carino che tu chieda scusa... certo meglio sarebbe essere un pò più eleganti sempre.

fefochip
Inviato: 8/10/2014 9:49  Aggiornato: 8/10/2014 9:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ AAvveduto
bevenuto andrea
arrivo un po tardi ma spero non troppo in questo interessante tread.
non è cosi frequente che giornalisti si affaccino su questo forum.
speriamo continui la cosa.

senza mettere troppa carne al fuoco vorrei proporti una riflessione su delle tue parole
Citazione:
Sulla seconda questione, credo certo sia doveroso procedere per ogni indagine che possa portare alla verità. Mi sono permesso di dire che si trattava di una mancanza d rispetto per un motivo molto semplice: perchè in quel momento mi sembrava troppo prematuro scaricare le responsabilità sugli USA. Io penso tutto il male possibile di Obama per come ha gestito l'affare Medio Oriente, Siria, Isis etc, ma non credo ancora sia arrivato a quel punto. Magari sì, ma penso servano prove inoppugabil. Forse sono in eccesso di buona fede, e sono pronto a essere smentito.


prove inoppugnabili ....

io credo ci sia un livello di "inoppugnabilità" di prove a seconda di cosa si dice e di chi lo dice.

prendiamo qualche spunto nella storia qua e là

un obama che punta il dito contro putin accusandolo di aver fornito i missili con cui i ribelli filorussi avrebbero abbattuto il volo mh17 che livello di "inoppugnabilità" di prove sarebbe servito?
il capo degli stati uniti, la nazione piu potente e influente al mondo, che fa una dichiarazione gravissima accusando la seconda potenza mondiale (militarmente sicuramente la seconda) di favorire dei criminali (chiamandoli poi infatti "terroristi" ...ma questo è un capitolo a parte).
le prove non solo non sono "inoppugnabili" ma non ce ne sono proprio.
nessuna ...0,0 prove tranne la parola del presidente.

colin powel come portavoce degli stati uniti all'onu porta delle prove "inoppugnabili" riguardo al possesso e allo sviluppo di armi di distruzione di massa da parte di saddam ussein il feroce dittatore e nemico del momento.
prove ridicole e consentimi se un qualunque giornalista avesse fatto il suo dovere (e/o glielo avessero consentito)tutto si sarebbe risolto in una risata mondiale.
poi come sappiamo ormai è agli atti storici che tali prove non solo erano costruite a tavolino ma di armi di distruzione di massa nemmeno l'ombra.Il punto è che era evidente che erano stupidaggini da subito. nessuno che ha alzato il dito all'onu dicendo che erano fesserie e nessuno fuori a dire la stessa cosa.
per quelle prove "inoppugnabili" è stata mossa una guerra che ha fatto centinaia di migliaia di vittime le cui conseguenze sono ancora attuali.

condoleza rice come portavoce del governo all'epoca dei fatti del 11 settembre dichiarò al mondo che loro avevano le prove che bin laden avesse organizzato l'11 settembre. che livello di inoppugnabilità sarebbe stato necessario per dire nella sua posizione cose cosi gravi? chi può dirlo ...fatto sta che mai nessuno vide queste prove, nemmeno dopo il presunto bliz ,avvenuto anni dopo, in cui secondo il governo avrebbero preso e ucciso bin laden.

conflitto in vietnam
l'incidente del golfo di tonchino.
dove erano le prove le prove inoppugnabili? la maddox è stata affondata? ,dove erano queste prove?
Citazione:
L'allora ministro degli esteri, John McNamara, ha raccontato nel 2002 che nessun siluro vietnamita colpì mai la Maddox, nè altre navi americane, nelle acque del Tonchino
(parole prese in prestito da massimo sul sito)
ma poi per una nave uno fa una guerra come quella del vietnam?

quindi adrea, mi pare chiaro che gli americani nel corso della storia non usano certo l'"inoppugnabilità" di prove per dire o fare alcunchè, credo che se non lo hai già fatto tu ne debba prendere atto.

la conseguenza di questo ragionamento è molto semplice:
per quale motivo dovremmo continuare a subire fatti e parole da chi mente come loro, sistematicamente ?
per quale motivo dovremmo avere tutte queste prove "inoppugnabili" per poter affermare che l'isis è un prodotto degli stati uniti come d'altronde è stata alqaida?
perche a maggior ragione dovremmo avere chissà quali prove quando puntualmente questi "terroisti" tanto cattivi fanno gli interessi sempre colorati a stelle e a strisce?

se per caso ti sta balenando in testa l'idea che noi dobbiamo comportarci bene nonostante il comportamente apertamente e palesemente criminale degli altri allora mi sta bene, ma allora sarebbe ora di chiedere conto (da parte dei giornalisti come te ) delle prove inoppugnabili di tante azioni e dichiarazioni degli stati uniti d'america.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Mrexani
Inviato: 8/10/2014 12:46  Aggiornato: 8/10/2014 15:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
AAvveduto ha scrittoCitazione:
Non c'è un rapporto diretto tra la caduta del Califfato Ottomano e quello attuale. Il problema riguarda più i primi secoli di storia dell'Islam. Il califfato è il regno globale musulmano seguito immediatamente alla morte di Maometto (Khalifa in arabo significa "successore"). L'idea di creare un califfato oggi indica un ritorno alle origini "gloriose" dell'Islam, quando veniva diffuso attraverso la guerra. 2) Per questo motivo, quando Kemal decide di abolirlo, il risentimento diffuso tra gli arabi integralisti si riversa nella nascita di due movimenti in particolare: i Fratelli Musulmani e - peggio - i Salafiti, che vogliono rirpendersi dalla decadenza araba iniziata grossomodo nel 1300. Per gran parte dei teologi musulmani l'unico modo per l'Islam di risorgere è quello di tornare al VII secolo, con tutto quello che ne consegue. Sono d'accordo con chi sostiene la connivenza tra USA e movimenti radicali islamici (più in funzione anti Russia), però continuo a sostenere che sebbene cgli USA abbiano cercato di utilizzare questi movimenti estremisti, poi ne abbiano perso il controllo. E continuo a sostenere che l'ISIS, appena avute le forze, si sia poi mosso per un progetto politico ben preciso, il califfato appunto.


Correggimi se sbaglio.
Queste correnti, diciamo ''fondamentaliste(per capirci), che vanno dal semplice riformismo all'estremismo o al terrorismo vero e proprio, sono tutti rami dello stesso albero eretico Wahhabita-Salafita nato da individui che si potrebbero definire per lo meno ambigui, come Muhammad ibn Abd al-Wahhab e Jamal al-Din al-Afghani. Quest'ultimo tra i suoi abiti tradizionali vanta anche un grembiulino di rito Scozzese ricevuto in una loggia del Cairo, mentre il primo è colui che convertì tale Muhammad bin Saʿūd, fondatore della casa Saud alla dottrina wahhabista.
La storia la conosci meglio di me, tutto erano questi loschi figuri tranne che amici del Califfato Ottomano. Certo è, che subito dopo gli amati Britannici diedero ai Saud una bella riconpensa in seguito alla ''rivolta araba'', fomentata contro gli Ottomani da Lawrence d'Arabia sostenitore dell'Emiro hashemita. L'Emiro, in seguito, fu usurpato del regno arabo dai Saud, più simpatici agli inglesi, guidati precisamente dall' agente St John Philby.

Anche a livello dottrinario i nostri ''eretici'' non sono propriamente amici dell'islam, tanto da considerare tutti i musulmani che non accettano la loro visione come degli infedeli politeisti, tanto da rifiutare e abolire (qualche volta anche buttare giù) ogni residuo tradizionale islamico comprese le vecchie moschee (ne abbiamo esempi recenti). Non si capisce bene se come dici tu sono nostalgici del Califfato omayyade oppure se hanno una forte repulsione per esso.

Per quanto riguarda la Fratellanza....Musulmana:

Di seguito un estratto da questo articolo:http://www.eurasia-rivista.org/lislamismo-contro-lislam/17951/
''Usurpata la custodia dei Luoghi Santi ed acquisito il prestigio connesso a tale ruolo, la famiglia dei Sa’ud avverte l’esigenza di disporre di una “internazionale” che le consenta di estendere la propria egemonia su buona parte della comunità musulmana, al fine di contrastare la diffusione del panarabismo nasseriano, del nazionalsocialismo baathista e – dopo la rivoluzione islamica del 1978 in Iran – dell’influenza sciita. L’organizzazione dei Fratelli Musulmani mette a disposizione della politica di Riyad una rete organizzativa che trarrà alimento dai cospicui finanziamenti sauditi. “Dopo il 1973, grazie all’aumento dei redditi provenienti dal petrolio, i mezzi economici non mancano; verranno investiti soprattutto nelle zone in cui un Islam poco ‘consolidato’ potrebbe aprire la porta all’influenza iraniana, in particolare l’Africa e le comunità musulmane emigrate in Occidente”17. D’altronde la sinergia tra la monarchia wahhabita e il movimento fondato nel 1928 dall’egiziano Hassan al-Banna (1906-1949) si basa su un terreno dottrinale sostanzialmente comune, poiché i Fratelli Musulmani sono gli “eredi diretti, anche se non sempre rigorosamente fedeli, della salafiyyah di Muhammad ‘Abduh” e in quanto tali recano inscritta fin dalla nascita nel loro DNA la tendenza ad accettare, sia pure con tutte le necessarie riserve, la moderna civiltà occidentale. Tariq Ramadan, nipote di Hassan al-Banna ed esponente dell’attuale intelligencija musulmana riformista, così interpreta il pensiero del fondatore dell’organizzazione: “Come tutti i riformisti che l’hanno preceduto, Hassan al-Banna non ha mai demonizzato l’Occidente. (…) L’Occidente ha permesso all’umanità di fare grandi passi in avanti e ciò è avvenuto a partire dal Rinascimento, quando è iniziato un vasto processo di secolarizzazione (‘che è stato un apporto positivo’, tenuto conto della specificità della religione cristiana e dell’istituzione clericale)”19. L’intellettuale riformista ricorda che il nonno, nella sua attività di maestro di scuola, si ispirava alle più recenti teorie pedagogiche occidentali e riporta da un suo scritto un brano eloquente: “Dobbiamo ispirarci alle scuole occidentali, ai loro programmi (…) Dobbiamo anche prendere dalle scuole occidentali e dai loro programmi il costante interesse all’educazione moderna e il loro modo di affrontare le esigenze e la preparazione all’apprendimento, fondate su metodi saldi tratti da studi sulla personalità e la naturalità del bambino (…) Dobbiamo approfittare di tutto ciò, senza provare alcuna vergogna: la scienza è un diritto di tutti (…)”''


L'interesse dei Saud è la morte dell'Islam, l'interesse dei Saud è l'interesse degli Anglo-Americani.

Giano
Inviato: 8/10/2014 12:52  Aggiornato: 8/10/2014 12:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Mrexani Citazione:
@Giano
Non sapevo che su LC ci si da sempre del tu....quindi non userò più la terza persona...


Suvvia Mrexani, non sia così facilmente condizionabile!

Scherzi a parte, se escludiamo gli interventi di Giusavvo, che comunque ha il phisique du role, non ho mai visto adoperare tanto il Lei come in questo topic.
Non c'è niente di male, per carità, ma mi ha fatto "sospettare" che si trattasse più di un modo per mantenere le distanze che di un modo per manifestare rispetto.
Ma alla fine che importa, Andrea non mi pare turbato.

etrnlchild
Inviato: 8/10/2014 13:07  Aggiornato: 8/10/2014 13:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Fefochip
Citazione:
io credo ci sia un livello di "inoppugnabilità" di prove a seconda di cosa si dice e di chi lo dice.

Ovvio, soli i "cattivi" devono dare prove inoppugnabili, i "buoni" no.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Mrexani
Inviato: 8/10/2014 13:18  Aggiornato: 8/10/2014 13:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
Suvvia Mrexani, non sia così facilmente condizionabile!


Perché condizionabile?
Se mi inviti a casa tua e, a casa tua, si usa entrare senza scarpe, oppure si mangia con le mani, o si fa una capriola per salutare, o ancora ci si da del ''voi'....finché sono cose che posso fare le faccio '.... altrimenti non accetto l'invito

hi-speed
Inviato: 8/10/2014 15:53  Aggiornato: 8/10/2014 15:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Come spunto di riflessione e di trastullo potrebbe rivedere LINK

hi-speed

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
JProctor_911
Inviato: 8/10/2014 16:33  Aggiornato: 8/10/2014 16:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2014
Da:
Inviati: 42
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Avveduto: "La politica contraddittoria di Obama in questi ultimi anni è stata così disastrosa da impedirmi di pensare che in realtà siano gli abili registi che alcuni credono."

L'incompetenza è una facile copertura per perseguire ben ponderate politiche illecite.

La libertà non è avere il poter di fare ciò che si ritiene giusto. Ma sapere cosa è giusto fare.
Redazione
Inviato: 8/10/2014 16:50  Aggiornato: 8/10/2014 16:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
JPROCTOR: "L'incompetenza è una facile copertura per perseguire ben ponderate politiche illecite."

Ottimo esordio, benvenuto sul sito.

('member, "The Incompetence Theory" per la difesa area del 9/11?)

mc
Inviato: 8/10/2014 16:59  Aggiornato: 8/10/2014 16:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/5/2004
Da:
Inviati: 7222
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
mini O.T.:
La dignita' e la professionalita' non sono del tutto morte, allora:

Bonini e la betulla

...ogni tanto (troppo poco spesso!!!) qualche segnale ...




Che siano sempre di piu'!

mc

JProctor_911
Inviato: 8/10/2014 18:33  Aggiornato: 8/10/2014 18:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/10/2014
Da:
Inviati: 42
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Grazie e...

Citazione:
('member, "The Incompetence Theory" per la difesa area del 9/11?)


SI, diciamo che mi è venuto in mente.

La libertà non è avere il poter di fare ciò che si ritiene giusto. Ma sapere cosa è giusto fare.
ELFLACO
Inviato: 9/10/2014 0:10  Aggiornato: 9/10/2014 0:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
MI unisco anch'io ,anche se tardi,ai benvenuti per Andrea ..

Non ti preoccupare ,Andrea,questo "fidanzamento" con i LC's finirà presto .Fra un pò incominceremo a darti addosso di brutto !!!

Cmq ...

Citazione:
se per caso ti sta balenando in testa l'idea che noi dobbiamo comportarci bene nonostante il comportamento apertamente e palesemente criminale degli altri allora mi sta bene, ma allora sarebbe ora di chiedere conto (da parte dei giornalisti come te ) delle prove inoppugnabili di tante azioni e dichiarazioni degli stati uniti d'america.


Quoto Fefo a l 100% .

Ed è questo il problema . Il problema per i giornalisti come te .
Quindi ,brutte notizie,se decidi di affrontare la questione 9/11 con mente aperta e onesta intellettuale saranno cazzi per la tua carriera nella tv mainstream .
Se te interessasse averne una,ovviamente .

Auguroni di cuore!!!!

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
Giano
Inviato: 9/10/2014 15:35  Aggiornato: 9/10/2014 15:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Mi intrometto in questo scambio tra Aironeblu e Aavveduto:

Airone domanda:
"Capita di dover scrivere notizie non verificabili in linea con la "versione ufficiale"?"

Risponde Andrea:
"3) Sulla terza domanda, a me onestamente non è mai capitato. Ma io lo ripeto, non sono Giuliano Ferrara che viene comandato dalla CIA... Perciò non lo posso escludere, ma neanche confermare. Probabilmente ci saranno, ma non ho conferme e fatti da citare in proposito. Solo illazioni."

Non credo sia necessario avere esperienza in prima persona o avere conferme dall' interno per rendersi conto che la domanda di Airone è una domanda retorica. Comprendo anche la prudenza di Andrea nella risposta ma resta il fatto che io la trovi insoddisfacente.

Infatti tutti i santi giorni abbiamo esempi di come il mainstream segua un copione ad occhi chiusi.
Gli eventi Libici del 2011 sono uno dei più clamorosi (esempi) e al tempo stesso verificabili, senza alcuno sforzo, senza bisogno di chissà quale competenza.
In quei giorni il Narratore proponeva notizie inventate che tutti gli organi di "informazione" rilanciavano con toni apocalittici. Puntuale come la morte, il giorno successivo alla menzogna arrivava la smentita con tanto di foto, filmati, testimonianze talmente diverse dalla falsa notizia diffusa in precedenza che un giornalista degno di chiamarsi giornalista avrebbe avuto se non altro l' obbligo morale di rettificare a caratteri cubitali sulle stesse pagine da cui aveva rilanciato la menzogna. Tutto questo non si è mai visto, al massimo due righe di dubbio coperte dalla cagnara dell' ennesima falsa notizia del giorno.

"Forse le fosse comuni erano un normale cimitero in ristrutturazione, MA GUARDATE COME IL RAIS SPARA DAGLI ELICOTTERI SULLA FOLLA INERME CHE VUOLE DEMOCRAZIA!"

E intanto le bombe esplodono.

Questo rilanciare le notizie a mo' di passacarte e celare il più possibile le eventuali smentite significa una cosa sola: questi cari giornalisti per bene che vada sono dei cialtroni da guinnes, ma più probabilmente sono soltanto una delle armi in mano al Narratore.
Ecco perchè non ho più alcuna remora a definirli nemici, questo sono per me; e non esito neanche a definirli criminali di guerra e come tali mi auguro che un giorno vengano processati.

Un Giornalista ha il dovere di fare le pulci ai potenti.
Cosa c'è di più professionalmente appagante per un vero giornalista che smentire un potente politico che racconta balle? Cosa c'è di più orgasmico per un vero giornalista che sbertucciare il potente di turno che cerca di ingannare il cittadino?
Ma di che sto parlando? Questi non sono giornalisti, questi fanno disinformazione volontariamente, seguono una agenda, sono degli esecutori, stop.

Ragionare su queste sconcezze mi mette sempre il malumore e mi fa venire un irresistibile desiderio di menare le mani.
Ma sono un tipo pacifico e cerco di placare quest' ira con metodi meno violenti di quelli che i miei desideri mi consigliano. E' per questo che tengo sempre a portata di mano un antidoto che (seppur consciamente) inganni la mia rabbia; è un pezzo scritto da un utente di LC, che provvidenzialmente leggo ogni qualvolta la rassegna stampa quotidiana provi ad ostruire l' afflusso regolare di sangue verso quei due neuroni che mi sono rimasti tra le orecchie.
Funge da catarsi.

Eccolo, si intitola "Il carnevale dei cazzari", copio solo la parte del sogno:
"Di tanto in tanto, quando dolce e chiara è la notte e senza vento, faccio un sogno bellissimo, che è per me uno dei principali motivi per cui valga la pena di vivere. Sogno che in un futuro imprecisato, in uno scenario fantapolitico dai contorni indefiniti, l’Italia sia stata occupata da un esercito straniero rivoluzionario. Rivoluzionari veri, non gli zombi pagati dalla CIA e teleguidati tramite Facebook che abbiamo visto all’opera, in Africa e Medio Oriente, in questi mesi. La nazionalità dell’esercito rivoluzionario varia di circostanza in circostanza. A volte sono irakeni, a volte libici, a volte indiani Apache, ma non è importante. Nel mio sogno, i nuovi occupanti hanno fatto arrestare, quali traditori, mentitori e fiancheggiatori di assassini, tutti i giornalisti italiani, sia televisivi che della carta stampata, e si accingono a fucilarli in una grande piazza (che a volte è piazza del Duomo a Milano, altre volte è la Piazza Grande di Arezzo) in un radioso mattino di sole. Lo spettacolo è aperto al pubblico, che interviene numeroso e festante. Io arrivo tenendo per mano le mie bambine e le mie bambine sorridono. In una delle tante bancarelle aperte per l’occasione, ho comprato loro dei palloncini e dello zucchero filato, denso e bianchissimo.

La fucilazione è deliziosa. Tutti i traditori della TV e della stampa sono in fila su un lato della piazza, con la benda sugli occhi. Ci sono Ezio Mauro, Paolo Mieli, Piero Ostellino, Vittorio Feltri, Ernesto Galli Della Loggia, Marco Pasqua, insomma tutta la cricca nazionale di cazzari di professione al soldo dei conquistatori americani. Il capo del plotone di esecuzione (che a volte è Saddam Hussein, altre volte Geronimo) offre loro un’ultima sigaretta, ma Ezio Mauro rifiuta sdegnosamente, perché il fumo fa male alla pelle. Marco Pasqua solleva il pugno al cielo rantolando “Viva la libertà dei gay! Viva Israele”, ma nessuno lo sente.

Poi c’è un breve crepitìo di moschetti e i traditori si abbattono al suolo senza un gemito, crivellati dai proiettili, proprio come gli uomini, le donne e i bambini di Tripoli, della Palestina, dell’Iraq e di tante altre nazioni, un tempo felici e oggi trasformate in carnaio dalle loro schifose menzogne.

I bambini ridono e applaudono, in cielo non c’è neanche una nuvola.
Dopo lo spettacolo, porto le bambine a esaminare i cadaveri. Le piccole stringono i palloncini nella manina e si divertono un mondo. “Lo vedi, a papà, quel signore col cervello che gli esce dalle orecchie? Quello è Angelo Panebianco, che dalle pagine del “Corriere” strillava contro il pericolo islamico, senza dire che eravamo invece noi ad essere un pericolo per l’Islam. E quel signore dalle cui orecchie non esce niente? Quello è Gad Lerner”.
E’ un sogno ritemprante, che mi consente di affrontare con rinnovata energia la triste realtà quotidiana. (...)"

Link all' articolo completo su Blogghete!

Ora mi sento un po' meglio...

P.S.
Debunker non è una offesa. Sapete chi è uno dei più grossi debunker italiani? Massimo Mazzucco. L' opera di demistificazione delle balle relative al 9/11 è li a testimoniarlo.

TheNecrons
Inviato: 9/10/2014 19:06  Aggiornato: 9/10/2014 19:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/10/2012
Da:
Inviati: 409
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Cercate di non riepmirlo troppo di domande.

Aironeblu
Inviato: 9/10/2014 19:15  Aggiornato: 9/10/2014 19:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@Giano


Io mi ero mantenuto in termini un po' piu' morbidi, richiamando i giornalisti alla responsabilita' civile... tu hai gia' dichiarato la sentenza finale con tanto di esecuzione!


Come darti torto... non ti facevo cosi' inclemente!
Speriamo che @Andrea sia piu' Avveduto dei suoi colleghi.

AAvveduto
Inviato: 9/10/2014 20:46  Aggiornato: 9/10/2014 20:46
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Quello che dice @Giano mi trova d'accordo, in parte. Anche a me piacerebbe che in Italia il mestiere del giornalista fosse più simile a quello di un cane da guardia. Ahimè, ci siamo trovati invece a recitare il ruolo di cani da compagnia, da bassotti più che da pastori tedeschi. Comprendo - pur senza giustificarla del tutto - anche la prudenza, alcune volte, di non avventurarsi troppo senza prove concrete. In fin dei conti, quando un giornalista fa errori li sbatte puntualmente in prima pagina al pubblico ludibrio, quando gli errori li fa un giudice li chiude a doppia mandata a San Vittore, a Poggio Reale, o dove volete voi.
Capisco benissimo la responsabilità civile di cui parla @Aironeblu, ma vi assicuro - parlo per me - cher riuscire a provare una notizia in Medio Oriente è difficilissimo. Uno degli ultimi esempi: mi sono trovato a indagare sulla morte di quei tre ragazzi israeliani a luglio, la morte che ha dato inizio all'ennesima escalation a Gaza. Credo che l'abbiate seguito. Per me era chiaro che non era tutto così semplice, e vedevo terribilmente lo zampino dei servizi segreti. Ma vai a provare una cosa del genere! Non sono, non siamo messi nelle condizioni di fare adeguatamente questo lavoro in Italia. Risultato: articolo in pieno stile democristiano sulla solita solfa. Con questo non voglio giustificare delle colpe che pure ci saranno, ma semplicemente dire che la realtà, la nostra realtà di giornalisti, è un filo più complessa. Non per questo penso di meritare la fucilazione!

Andrea

cagliostro
Inviato: 9/10/2014 22:05  Aggiornato: 9/10/2014 22:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Mi introduco in una discussione che non sto seguendo da profondo ignorante in materia per approfittare della cordiale presenza di Andrea Avveduto cui vorrei porre una domanda anticipatamente ringraziandolo della cortese risposta se e quando dovesse trovare un attimo di tempo per porvi attenzione, ovvero, da persona con profonda e vissuta esperienza del mondo arabo, se potesse riuscire ad esprimere, sempre che ne abbia seguito la triste vicissitudine, la sua idea sui fatti, o meglio le forze protagoniste e responsabili che hanno determinato la morte del nostro caro Vittorio Arrigoni e se la versione ufficiale a suo illustre giudizio possa sostanziarsi o meno di qualche elemento di verità o se al contrario dovesse essere interamente riscritta, mille grazie !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»
Antdbnkrs
Inviato: 9/10/2014 22:14  Aggiornato: 9/10/2014 22:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Andrea, bastava che tu seguissi il ns sito e.....

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4505

Adesso che lo sai la prossima volta....

Giano
Inviato: 9/10/2014 23:28  Aggiornato: 9/10/2014 23:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
AAvveduto Citazione:
Comprendo - pur senza giustificarla del tutto - anche la prudenza, alcune volte, di non avventurarsi troppo senza prove concrete. In fin dei conti, quando un giornalista fa errori li sbatte puntualmente in prima pagina al pubblico ludibrio,...

Ciao Andrea, la prudenza è amica, non c'è dubbio, ma non è necessaria quando devi semplicemente raccontare degli eventi.
Mi riferisco a questo aspetto del tuo lavoro, alla descrizione asciutta degli eventi conosciuti, con magari in allegato un invito al lettore ad usare prudenza nella valutazione della notizia a causa della talvolta poco certa attendibilità delle fonti.
Tutt'altra cosa è l' investigazione, qui ti do ragione al cento per cento, prudenza massima nel divulgare le presunte notizie.

Prendo nuovamente ad esempio l' aggressione alla Libia.
Gheddafi, che conoscevamo come il raìs, è diventato per tutti il dittatore, e la sua forma di governo un regime (come poi è successo ad Assad in Siria, sbaglio? Dovresti avere informazioni di prima mano, credo, e se sai, parla! ).
Poi il dittatore ha incominciato a sparare sulla folla ed è diventato uno spietato dittatore, ha ucciso decine di migliaia di concittadini ed è diventato sanguinario, ha accatastato i morti nelle fosse comuni e si è cominciato a parlare di pulizia etnica. Man mano che gli eventi si evolvevano però arrivavano puntuali smentite alle notizie urlate in prima pagina nei giorni precedenti.
Ma nonostante le clamorose smentite, la musica di sottofondo non è mai cambiata; il giorno che quel genio di sarkò ha arbitrariamente ordinato di bombardare la Libia, sotto ogni articolo e dopo ogni servizio giornalistico che metteva in apertura i caccia francesi, trovavi gli sviluppi degli articoli dei giorni precedenti nei quali la narrazione era diventata talmente folle che seguendo il ritmo del numero dei morti annunciati, ci si sarebbe ritrovati ad avere milioni di morti in un pezzo di regione, quella di Tripoli, che ospita un paio di milioni di persone in tutto.
Gheddafi il genocida. Ora la Tripolitania dovrebbe essere spopolata.

Compri il giornale e il titolo è sugli aerei francesi. Sotto c' è l' inchiesta su Gheddafi il sanguinario. Il genocida.

È così che funziona, no?
L' orchestra suona sempre la stessa musica, cambiano le parole del coro, cambiano sempre, tanto il pubblico non ricorda, ma la musica, aah, la musica, quella è sempre la stessa.

Tu come la vedi? La vicenda Libica come la ricordi? Non hai sentito puzza di marcio?


Citazione:
Risultato: articolo in pieno stile democristiano sulla solita solfa.

Ma sulla triste vicenda dei tre coloni uccisi era giusto usare prudenza, salvo avere prove.
Questo però non ostacolava il poter riferire e ribadire che l' aggressione dell' esercito israeliano a Gaza fosse giustificata istituzionalmente da una accusa non provata di una responsabilità individuale i cui effetti si stavano scaricando su una popolazione intera.


Citazione:
Non per questo penso di meritare la fucilazione!

Tranquillo, sei salvo, non ti ho neanche sognato.
Credo che non ci sia bisogno di ribadirlo Andrea, mi sono già ravveduto pubblicamente sulla prima opinione che mi ero fatto di questo giovine trentenne di belle speranze.
Niente canti gregoriani, però, mi raccomando.

Giano
Inviato: 9/10/2014 23:30  Aggiornato: 9/10/2014 23:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Aironeblu Citazione:
... tu hai gia' dichiarato la sentenza finale con tanto di esecuzione!

Ma dai, è solo una medicina, non è morto nessuno!
E poi io non ho fatto niente, il sogno è di Freda?

fefochip
Inviato: 9/10/2014 23:38  Aggiornato: 10/10/2014 8:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@ AAvveduto
Citazione:
ma vi assicuro - parlo per me - cher riuscire a provare una notizia in Medio Oriente è difficilissimo.

fermo restando quanto detto da me in precedenza, sottolineo con la seguente:
ma ti sei reso conto andrea che per fare il giornalista "rivoluzionario" e pure inattaccabile oggi basta fare solo delle domande?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
AAvveduto
Inviato: 10/10/2014 11:05  Aggiornato: 10/10/2014 11:05
So tutto
Iscritto: 6/10/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
@fefochip
In realtà, qualche domanda su quel caso l'ho posta qui:

http://www.vita.it/mondo/emergenze/quelle-domande-senza-risposta-sulla-guerra-di-gaza.html

Non era il Corriere della Sera, ma qualche dubbio l'ho insinuato comunque...

manuel
Inviato: 10/10/2014 11:45  Aggiornato: 10/10/2014 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/5/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Intervengo solo per complimentarmi per l'articolo pubblicato su Vita.

C'è tutto quello che serve.

Antdbnkrs
Inviato: 10/10/2014 12:09  Aggiornato: 10/10/2014 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Ormai va avanti da quasi un mese, ed è necessario interrogarsi su alcuni punti ancora controversi. Secondo la versione ufficiale sarebbe tutto chiaro: il 12 giugno a Gush Etzion tre ragazzi israeliani sono stati rapiti. I loro nomi erano Eyal Yifrah (19 anni), Gil-Ad Shayer e Naftali Yaakov Frenkel (16 anni).

Secondo la versione ufficiale sarebbe

Ecco che l’occasione per Israele diventa ghiotta: quella di liberarsi per sempre di Hamas. E se in mezzo ci scappano qualche migliaia di morti, basta dire che sono terroristi. E il gioco è fatto.

Grande Andrea!! Sei sempre stato un complottista a tua insaputa

Giano
Inviato: 10/10/2014 12:23  Aggiornato: 10/10/2014 12:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Antdbnkr Citazione:
Grande Andrea!! Sei sempre stato un complottista a tua insaputa

E...sorpresona, questo non vuol dire che sei pazzo!
Scientific study reveals conspiracy theorists the most sane of all.

Approfitto per unirmi ai complimenti di Manuel e Antdbnkrs per l' articolo che hai linkato.

Antdbnkrs
Inviato: 10/10/2014 21:59  Aggiornato: 10/10/2014 21:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
E...sorpresona, questo non vuol dire che sei pazzo! Scientific study reveals conspiracy theorists the most sane of all.

L'ho sempre saputo che i "normali" eravamo noi "complottisti" e i dementi sono coloro che seguono superactive & co.

Merio
Inviato: 10/10/2014 22:34  Aggiornato: 10/10/2014 22:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:
AAvveduto


Per caso conosce questo sito ?

http://www.richardsilverstein.com/

Citazione:
I’ve been writing Tikun Olam, one of the earliest liberal Jewish blogs, since February, 2003. It focuses on exposing the excesses of the Israeli national security state.

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Giano
Inviato: 11/10/2014 16:08  Aggiornato: 11/10/2014 16:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Aironeblu Citazione:
"Capita di dover scrivere notizie non verificabili in linea con la "versione ufficiale"?"

Risponde, intervistato da RT, Udo Ulfkotte, ex direttore del Frankfurter Allgemeine Zeitung. (Notizia già pubblicata da Polaris e Decalagon in commenti liberi, ma la ripropongo per chi non l' avesse ancora vista perchè a mio giudizio è imperdibile e qui ci sta proprio bene... )

Youtube, 13 minuti in inglese.

cagliostro
Inviato: 11/10/2014 23:47  Aggiornato: 11/10/2014 23:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/9/2007
Da:
Inviati: 1579
 Re: Lettera di Andrea Avveduto
Citazione:

In realtà, qualche domanda su quel caso l'ho posta qui:

http://www.vita.it/mondo/emergenze/quelle-domande-senza-risposta-sulla-guerra-di-gaza.html

Non era il Corriere della Sera, ma qualche dubbio l'ho insinuato comunque...


Articolo che fornisce una risposta alla mia domanda rappresentando una degnissima chiave di lettura anche per la triste vicenda di Vittorio Arrigoni, grazie Andrea !

«Io non sono di nessuna epoca e di nessun luogo: al di fuori del tempo e dello spazio, il mio essere spirituale vive la sua eterna esistenza.»

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA