Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Inviato da Redazione il 28/12/2014 22:10:00 (9512 letture)

di Bycho

Con questo titolo, nella prima metà del secolo scorso, il dottor John Henry Tilden dava alle stampe un libricino che, indagato e sperimentato oggi, dovrebbe regalare non pochi grattacapi a mal dissuasi lettori, esperti luminari e guaritori di qualsivoglia estrazione.

Persona integerrima, "scienziato" coscienzioso e dissidente per vocazione, Tilden ha riportato in poche pagine il significato più profondo di quello che dovrebbe essere l'indirizzo di indagine per chiunque volesse oggi provare a comprendere cosa significa stare in salute, ancor prima che doversi dimenare nell'oggettiva giustezza del diventar malati.

Non che abbia scoperto nulla di nuovo sotto il sole, ma è a lui dovuto il merito di aver nuovamente acceso i riflettori in epoca recente su verità sperimentate e dimenticate troppo spesso nella storia dell'uomo. Quell'uomo che sapeva già ai tempi di Ippocrate e di Pitagora, ma anche fra gli antichi Egizi e chi li ha preceduti a ritroso sino agli albori dei tempi umani.

La valida medicina è oggi chiusa in un cantuccio con pretesti troppo colpevolmente offensivi finanche nei confronti degli stessi pretestuosi, prima ancora che in quelli dei meritevoli ricercatori e di tutti i mancati, semicolpevoli fruitori. E' la stessa medicina che oggi possiede etichette quali alternativa, naturale, facoltativa et similia, che un tempo veniva considerata l'unica arte medica degna di tale nome.

Se volessimo ora trovare ciò che potrebbe e dovrebbe essere prepotentemente facoltativo, ...

... avremmo da cercarlo davvero in tanti posti. A partire dalle nostre paure e dalle nostre ignoranze. Passando trasversalmente dalla medicina di regime, dalle sue inenarrabili aberrazioni, dai sistemi formativi e disinformativi complici e globalizzanti. Troveremmo per certo insostenibili livelli di facoltatività buttando un occhio e anche tutti gli altri possibili e perfettibili organi di percezione dentro il nostro inascoltato senso di inadeguatezza di fronte ad un'eclatante mancanza di voglia di vivere. E' questa infatti l'unica vera, purtroppo ripetibile, ed insaziabilmente indiscussa protagonista del nostro incedere quotidiano.

Abbiamo migliaia di nomi da dare ai mali che ci affliggono, con annesse sentenze che facciamo diventare inappellabili e alle quali decidiamo di credere, spesso ancor prima di averne udito l'appellativo; in tal modo decretiamo inevitabili ed infausti epiloghi.

Meritiamo questo? Forse. Meritiamo di provare a ragionare su qualche elemento in più? Forse anche sì, mi vien da dire.

Proverò qui a riproporre ciò che, molto sensatamente, John Tilden ha cercato di dirci riguardo al concetto di Tossiemia come origine inizialmente silenziosa di tutti i nostri principi di mancata salute.

Quando lo stato di malattia guadagna il suo nome proprio è certamente nella fase in cui verrà ufficialmente attaccato con ogni mezzo. Eppure, finché si fa strada nel silenzio delle nostre indifferenze sa che potrà aprire il sipario come più gli aggrada, entrando in scena alla chetichella con un raffreddore, oppure gridando la sua presenza in qualche forma tumorale acuta.

Quando veniamo al mondo abbiamo tendenzialmente il diritto di non ammalarci, fatte salve eredità costituzionali viziate che possono pregiudicare da subito le nostre possibilità o che forse non ci consentiranno di strafare nel tempo, dato il patrimonio genetico zoppicante.

Ma per i cosiddetti sani di costituzione? Quando succede che qualcosa in loro decide di ammalarsi? Come accade il misfatto?

Il nostro Organismo funziona originariamente come una macchina nella quale possiamo osservare un certo tipo di perfezione all'opera. Ci rigeneriamo senza posa. I processi metabolici procurano di assimilare i nutrienti attraverso i nostri scambi con il mondo esterno in fase di anabolismo e altrettanto chirurgicamente si sbarazzano di ciò che non è più utile in fase catabolica. Tutto concorre senza inciampo, il sangue è pulito, non v'è ancora la macchia dell'errore.

Ma noi viviamo, o almeno, la nostra batteria interna attiva il timer del suo ciclo vitale determinando insieme ad un inizio l'ineluttabile termine. Crescendo facciamo cose, conosciamo gente, ci viene impartita un'educazione, riceviamo indottrinamenti, copiamo chi ci ha preceduto e dimostriamo di valere un tot. Quel prezzo che ci è stato in qualche modo assegnato.

Così si inoltra l'abuso di tanta potenzialità, facendo man bassa del nostro patrimonio vitale-energetico, finché il sistema si scassa e quasi mai ce ne accorgiamo per tempo.

E' sempre così che i processi metabolici iniziano ad ingolfarsi. Il sistema perde la capacità di correre ai ripari e non potendo più eliminare in tempo reale gli scarti metabolici, provvede a stiparli temporaneamente nel nostro organismo tramite improvvisati locali di raccolta rifiuti. Tali depositi si formano ovunque i danni possano essere circoscritti. Racchiusi nei tessuti adiposi, a carico del sistema linfatico e ghiandolare, a ridosso di organi, a carico dei distretti cardiocircolatori, nelle giunture ossee...ovunque!

Il deficit energetico crea quindi enervazione e deficit funzionale. I processi vitali si alterano e il sangue perde la sua magia intossicando se stesso e quindi noi.

Tale è lo stato che il dottor Tilden chiamava Tossiemia.

E' un capitolo delle nostre esistenze che può durare anni; prezioso tempo dedicato dal nostro organismo a combattere contro la nostra spesso inconsapevole dabbenaggine. Non che manchino i campanelli d'allarme, ma, nel migliore dei casi, il loro ascolto è l'ultima delle nostre predilezioni.

Perlopiù profondiamo le nostre residue forze a combattere ogni tentativo di autoguarigione del nostro corpo.

Già, perché i sintomi "cattivi" vengono visti come accadeva ai tempi della caccia alle streghe...E si grida al germe o al virus killer, e si riempiono le armi con caricatori pieni di veleni miracolosi e ferri estirpator-mutilanti. Nessuno che si chieda qual'è la funzione di un raffreddore che insorge o di una febbre che sale; e quando l'artiglieria delle nostre deficienze colma la misura ci sorprendiamo del male "crudele"... "che non meritavamo".

Il nostro organismo cerca di riportarsi in equilibrio senza soluzione di continuità. Lo fa attraverso crisi eliminative di vario indirizzo, tramite gli apparati e gli organi deputati (reni, intestini, fegato, polmoni, pelle e corrispettivi orifizi) . Lo fa quando gli diamo il tempo di farlo, oppure il tempo se lo prende da solo. Lo fa tramite un banale raffreddore, ma lo fa anche con un qualsiasi stato infiammatorio, con una successiva ulcerazione dovuta a cronicità di abitudini malsane e/ o con una conseguente "evoluzione" tumorale. Fino allo stato di cachessia il nostro corpo presenta le sue potentissime medicine, ma noi non abbiamo occhi per vedere!

Attraverso le cure degli stregoni in camice e per mezzo dei nostri interminabili consensi uccidiamo il nostro sistema immunitario e le nostre capacità di autodeterminazione nei confronti del dovere e del piacere di vivere.

Inutile poi dare i nomi alle malattie quando i sintomi compaiono nella tale forma piuttosto che nella tale altra...quando si manifestano a carico di un organo, un viscere o un osso qualsiasi.

Quella è la contingenza del momento. Il distretto che più ha subito, la strada che il nostro sistema biologico e perfettamente sensato troverà più percorribile. Di volta in volta ci viene presentato l'acconto il cui saldo potrebbe sempre essere scelto a discapito dell'accadimento.

Non esiste guarigione dalla malattia attraverso la remissione del sintomo! Non esiste il combattimento ad oltranza con bombe a grappolo su tutto ciò che si muove dentro di noi!

Chiusa una via, la malattia è pronta a crearsene un'altra, probabilmente in forma più violenta e attraverso altri sentieri, almeno finché qualcosa di noi non ci induca nella direzione delle domande entro le quali dovremmo decantare.

Possiamo vivere davvero in salute? Forse, chi lo sa, io penso di sì...ma qui s'è molto riassuntivamente accennato a come la salute la si perde.

Mi piace pensare che rimanga in dote per ciascuno quel colpo d'ali che consente di librarsi dal fango, giacché ogni ostacolo è rampa di lancio ove d'un guizzo ardente balena lo spirito indomito manifesto nel luccichio dei nostri occhi!

Buon viaggio a tutti.

Bycho

Una pagina con molti link su Tilden e la Tossiemia [in inglese].

Voto: 8.00 (6 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Al2012
Inviato: 28/12/2014 23:22  Aggiornato: 28/12/2014 23:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Bravo !!!

Grazie !!!


edit:

@ Bycho

In italiano ho trovato questo

La domanda che ti pongo è …. È valido e vale la pena di leggerlo ?

“Capire … significa trasformare quello che è"
RedStark
Inviato: 28/12/2014 23:49  Aggiornato: 28/12/2014 23:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2014
Da:
Inviati: 52
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Argomento molto interessante.

- Hicks, come mai non stai lavorando? --- Perchè non c'è nulla da fare.
- Allora perchè non fai finta di lavorare, figliolo? --- Perchè non fa finta lei che io stia lavorando?
bernuga
Inviato: 29/12/2014 2:09  Aggiornato: 29/12/2014 2:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Quali sono le differenze tra le idee del Dr. Tilden e quelle del Dr. Hamer?Oppure sono esattamente sulla stesssa lunghezza d'onda?

Nomit
Inviato: 29/12/2014 8:11  Aggiornato: 29/12/2014 8:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Sono opposte. Hamer sostiene che le malattie non derivano da uno stato di cattiva salute, ma che sono programmi biologici che servirebbero ad affrontare situazioni di emergenza e che possono essere attivati da alcuni stati psicologici.

Esempio

- un lupo ingoia un grosso pezzo di osso e non può digerirlo
- il lupo cade in uno stato psicologico di paura ed apprensione per l'osso incastrato nello stomaco che non riesce a digerire
- questo stato psicologico attiva il programma biologico corrispondente
- nello stomaco si forma un tumore che secerne acido più potente per sciogliere l'osso (malattia fredda)
- una volta risolto il problema, l'organismo del lupo disfa il tumore con un altro processo (malattia calda)

oppure

- un cervo capobranco anziano è in ansia perché deve affrontare un rivale più giovane
- parte un programma biologico che ulcera le coronarie per far passare più sangue
- una volta risolto il conflitto, parte il programma di ricostruzione delle coronarie, che può portare ad aritmie o infarti (nella cosiddetta crisi epilettoide)

oppure

- Berlusconi nella campagna elettorale del 2006 ha il fuoco al culo perché sa che sta per perdere la poltrona
- si mette quindi a fare un'allucinante maratona televisiva ed un'aggressiva campagna elettorale, seguite dal ricorso per far ricontare i voti dopo la sconfitta
- per far fronte alla battaglia il suo organismo ha presumibilmente ulcerato le coronarie, come i cervi
- nel dicembre del 2006 i TG riportano la notizia che Berlusconi è stato operato per un'aritmia e gli è stato impiantato un pacemaker

fefochip
Inviato: 29/12/2014 9:27  Aggiornato: 29/12/2014 9:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Quando lo stato di malattia guadagna il suo nome proprio è certamente nella fase in cui verrà ufficialmente attaccato con ogni mezzo. Eppure, finché si fa strada nel silenzio delle nostre indifferenze sa che potrà aprire il sipario come più gli aggrada, entrando in scena alla chetichella con un raffreddore, oppure gridando la sua presenza in qualche forma tumorale acuta.

"indifferenze"? quali? non è dato sapere

Citazione:
Il nostro Organismo funziona originariamente come una macchina nella quale possiamo osservare un certo tipo di perfezione all'opera.

cazzate
il nostro organismo è qualcosa di molto diverso da una macchina .
il pluriconosciuto da TUTTI "effetto placebo" da solo dimostra l'insensatezza di una minchiata del genere

Citazione:
Ma noi viviamo, o almeno, la nostra batteria interna attiva il timer del suo ciclo vitale determinando insieme ad un inizio l'ineluttabile termine. Crescendo facciamo cose, conosciamo gente, ci viene impartita un'educazione, riceviamo indottrinamenti, copiamo chi ci ha preceduto e dimostriamo di valere un tot. Quel prezzo che ci è stato in qualche modo assegnato. Così si inoltra l'abuso di tanta potenzialità, facendo man bassa del nostro patrimonio vitale-energetico, finché il sistema si scassa e quasi mai ce ne accorgiamo per tempo. E' sempre così che i processi metabolici iniziano ad ingolfarsi.

"cosi"?
ma cosi come?ma che sta a dì?

Citazione:
E' sempre così che i processi metabolici iniziano ad ingolfarsi. Il sistema perde la capacità di correre ai ripari e non potendo più eliminare in tempo reale gli scarti metabolici, provvede a stiparli temporaneamente nel nostro organismo tramite improvvisati locali di raccolta rifiuti. Tali depositi si formano ovunque i danni possano essere circoscritti. Racchiusi nei tessuti adiposi, a carico del sistema linfatico e ghiandolare, a ridosso di organi, a carico dei distretti cardiocircolatori, nelle giunture ossee...ovunque!

scarti metabolici?
ovvero? stipati nell'adipe? quindi che significa che bisogna essere magri?
nel sistema linfatico e ghiandolare che ci posso fare io ?
ovunque ....vabbè

Citazione:
Il deficit energetico crea quindi enervazione e deficit funzionale. I processi vitali si alterano e il sangue perde la sua magia intossicando se stesso e quindi noi. Tale è lo stato che il dottor Tilden chiamava Tossiemia.


il sangue perde la sua "magia"? ma questo ha bevuto grappa prima di partorire queste idee?
ma di che sta parlando ? di che valori nel sangue sta parlando? del valore " magia" ...ma per favore


articolo confuso che fa perdere solo tempo per dire due cose talmente prive di ogni specificità da risultare un minestrone ignobile senza capo ne una coda

senza veramente nessuna offesa non ho mai letto un articolo peggiore di questo sulla medicina

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 29/12/2014 12:24  Aggiornato: 29/12/2014 12:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Senza veramente nessuna offesa? La vita è tua, la salute ti appartiene...fanne quello che vuoi. Suerte.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
fefochip
Inviato: 29/12/2014 13:19  Aggiornato: 29/12/2014 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Senza veramente nessuna offesa?

assolutamente.
l'articolo non ha un capo ne una coda.
in estrema sintesi dice che l'intossicazione è alla base di ogni malessere
quindi immagino quello che mangi ,respiri e magari ci mettiamo pure per estrema deduzione anche l'intossicazione da incazzature e stress vari.
ma è una deduzione perche l'articolo non parla esplicitamente di queste cose
quindi non dice proprio nulla.
cosa intossica ? questo o quel cibo?
lo smog intossica? grazie al c.... lo so pure io senza bisogno degli antichi sapienti.
fanno male in cazzature ? ma dai?
Citazione:
La vita è tua, la salute ti appartiene

un altra ovvietà
Citazione:
fanne quello che vuoi

certamente ma sarebbe stato serio da parte di chi fa un articolo del genere indicare che comportamenti uno dovrebbe tenere.

i vegani sono piu onesti.
almeno dicono che è veleno tutto quello che deriva dagli animali.
pur non condividendo un pensiero del genere almeno è chiaro e quindi onesto.

qui invece si fa riferimento a una "magia" del sangue che non c'è piu a causa di accumuli di non si sa cosa (anzi di tutto ) che non si sa come smaltire ne come prevenire.

io non so nulla di questa tossiemia ma un articolo non dovrebbe almeno spiegarlo almeno un po ?
salvo che dire che tutto dipende da degli accumuli che possiamo riassumere con il concetto di "intossicazioni" non ci è dato sapere null'altro.

insomma una supercazzola spacciata per chissà quale verità rivelata.

ben inteso che questo dr. tilden potrebbe avere la massima ragione ma qui non se ne vede nemmeno l'ombra di un accenno di soluzione/spiegazione.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Davide71
Inviato: 29/12/2014 13:35  Aggiornato: 29/12/2014 13:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ciao a tutti:

Concordo con l'articolo. Alcuni appunti:

1) oggi la Scuola di igiene naturale ne ha fatta di strada. Per esempio adesso da molta importanza al funzionamento dell'apparato digerente, alla flora batterica, alle carenze alimentari, e non solo alla necessità di depurare il corpo (in particolare il sangue);

2) tuttavia la tossiemia è una CONSEGUENZA di qualche cosa, ed è quella cosa che causa la malattia. Ma non è difficile capire che si tratta di un concorso di cause.

Anticamente i Compagni della Morte erano tre: Guerra, Pestilenza e Carestia. Sì sono proprio i 4 Cavalieri dell'Apocalisse! Se ci focalizziamo su Pestilenza, i suoi 3 Compagni sono Morte, Guerra e Carestia. Per il singolo individuo significa che la malattia (Pestilenza) è influenzata da 4 fattori: Morte (qualcosa è venuto a mancare nella nostra vita); Guerra (stiamo conducendo una vita che ci affatica o stressa oltre i limiti di sopportazione del corpo); Carestia (non stiamo assumendo abbastanza cibo, o cibo del tipo giusto, o è avvelenato). Ma nessuno dei tre provoca la malattia, al massimo la "scatena".

Penso che Hamer sia riuscito ad introdurre un punto di vista più profondo sul punto, ma soffermarsi sugli aspetti psicanalitici di una malattia può diventare alienante (per la sua complessità) quasi quanto la malattia stessa, per cui non me la sento di consigliarlo. Io preferisco la Scuola d'Igiene Naturale. Oltre tutto nei suoi più recenti sviluppi tende a considerare anche gli aspetti psicologici (e persino spirituali, secondo loro) della salute e della malattia.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Nihander
Inviato: 29/12/2014 16:24  Aggiornato: 29/12/2014 16:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Concordo con fefo. L'articolo è confuso e pieno di frasi ad effetto, ma, sostanzialmente, non spiega niente e, soprattutto non dice niente.

Gli esami ematici sono utilizzatissimi in medicina per verificare l'alterazione di valori che in cronico possono determinare stati di malattia. Inoltre, non sono un medico, ma credo che semplicemente le malattie da accumulo si verificano perchè si depositano in tutti i tessuti, tra cui alcuni più sensibili, altri meno a determinante sostanze, alcuni capaci di depurarsi autonomamente per più o meno tempo di altri etc...

La medicina ha tanti difetti, il principale dei quali è stato quello di affidare la ricerca a chi guadagna dalla malattia cronica, invece che dalla guarigione, ma ha un pregio: è costtuita di migliaia di persone (e ne ho conosciute molte) che si donano al prossimo e investono una vita nello studio. Attenzione, non dico che siano SEMPRE (ma nemmeno MAI) nella ragione, ma dico che è una vita costituita di sacrifici, costellata di privazioni. E' comunque gente che prende responsabilità enormi per mettersi a disposizioni di altri che, quando hanno bisogno, è lì che corrono.

Quando trovate uno per terra per strada, provate a chiamare qualche santone, a curarlo con la medicina Ayurvedica o tutto quello che vi pare. Io continuerò a chiamare un'ambulanza.

Questo non significa che anche tra i medici non ci siano mentecatti, ignobili, ignoranti e imbroglioni, ma anche tra noi qui su questo sito sono rappresentate tutte queste categorie.

Personalmente ritengo che alcune nozioni di medicina alternativa (alcune, poche, non molte) potrebbero (anzi DOVREBBERO) essere prese in esame e valutate con occhio imparziale, ma, so anche, che non avverrà mai, perchè se qualcosa non è brevettabile, commercializzabile ed economicamente usufruibile da parte di qualche multinazionale, allora, semplicemente, non è curativo. E' uno dei grandi limiti della medicina? No, è solo un'altra conseguenza del capitalismo, unico cancro del mondo.

bycho
Inviato: 29/12/2014 16:26  Aggiornato: 29/12/2014 16:29
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@Al2012
Ciao,
Io ho letto la copia cartacea, credo che il file ne sia l'equivalente.
A mio parere è valido, bisogna poi vedere quale è la tua idea di validità.
Bisogna altresì tener conto di quando è stato scritto e della storia della persona che lo ha scritto.
Il fulcro delle sue tesi può a mio parere essere riassunto in una ventina di pagine. Eventuali approfondimenti spettano poi ad ognuno di noi, per chi ha voglia di approfondire l'argomento.

fefochip
Inviato: 29/12/2014 16:44  Aggiornato: 29/12/2014 16:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
ma ha un pregio: è costtuita di migliaia di persone (e ne ho conosciute molte) che si donano al prossimo e investono una vita nello studio.


guarda che questa è una visione ottocentesca e molto romantica di una realtà ben diversa ovvero che la maggior parte delle persone coinvolte sta facendo un lavoro da cui trarre profitto. pochissimi sono quelli che per vocazione intraprendono la professione del medico.

non voglio con questo dire che per fare i veri medici bisogna essere santi ma grazie a questo continuo conflitto di interesse (al medico, al farmacista, al ricercatore, ecc conviene economicamente che stai male ) siamo arrivati al paradosso che medici e medicine fanno talmente tante vittime da essere tra le prime cause di morte (secondo certe indagini la prima causa di morte ma non voglio stare qui a sottilizzare)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
bycho
Inviato: 29/12/2014 16:45  Aggiornato: 29/12/2014 16:45
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@bernuga
@Nomit

Ciao,
Hamer e Tilden parlano di cose abbastanza diverse, tuttavia non reputo siano in contraddizione fra loro.
Hamer inquadra l'inizio della malattia con la "DHS" mentre Tilden va decisamente più a monte. Lo shock attraverso il quale Hamer intende far risalire il principio di malattia può essere visto come causa rafforzativa nello scatenarsi di crisi sintomatiche, di fatto è difficile che possa manifestarsi qualcosa se non esiste un terreno già predisposto per l'insorgenza di una "crisi eliminativa" o, per dirla alla Hamer, di un "processo biologico sensato".
Trovo che le differenti tesi non debbano necessariamente essere in contraddizione, ma che possano invece integrarsi.
Come detto recentemente in un post su queste pagine, La storia del dottor Hamer viene da un episodio particolarmente triste della sua vita. Eventuali forzature sono da inquadrarsi proprio in relazione a questo episodio.
Confrontarsi con il dispiegamento dei processi biologici introdotto da Hamer è assolutamente interessante, a parere di chi scrive.

fefochip
Inviato: 29/12/2014 16:52  Aggiornato: 29/12/2014 16:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Il fulcro delle sue tesi può a mio parere essere riassunto in una ventina di pagine


abbi pazienza bycho e allora scrivicelo questo fulcro perche dall'articolo si capisce solo di un attribuzione tout court dei mali dell'uomo a una intossicazione
di ..non si sa cosa e quindi non si sa come prevenire ne smaltire.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
bycho
Inviato: 29/12/2014 17:06  Aggiornato: 29/12/2014 17:06
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@fefochip

Ciao,
Il tuo spirito critico è benvenuto, c'è però la possibilità che tu abbia altamente frainteso la natura dell'articolo da me scritto.
Non trovo che il nodo centrale in esso contenuto sia poi così banale, anzi.
Moltissime persone hanno un'idea altamente alienata circa il significato di parole quali "medicina" e "salute". Ciò cui accennano le mie parole penso presenti ampi margini di riflessione in tal senso, sempre se si ha voglia di mettersi un po' allo specchio ed approfondire personalmente l'argomento.
Peraltro, io avevo già intenzione di scrivere un eventuale successivo articolo dove avrei preso in esame le possibilità per intraprendere attivamente un differente stile di vita.
Purtroppo hai preso la decisione di partire molto all'attacco. Se pensi che il tuo approccio possa esserti utile a rivedere le tue conoscenze e le tue convinzioni, continua pure.
Altrimenti, spero che qualcun altro a parte te possa non trovar così vano il mio tentativo.
Buona fortuna, ciao.

RedStark
Inviato: 29/12/2014 17:17  Aggiornato: 29/12/2014 17:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/3/2014
Da:
Inviati: 52
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
medicina alternativa

Solo per puntualizzare: come scritto in notizie del forum più vecchie, tale definizione dovrebbe essere attribuita a quella che oggi viene considerata medicina ufficiale; a differenza dell'altra (quella da tutti data per scontata ed ovvia) è molto più recente e nonostante si riconosca che certe pratiche "alternative" funzionino, non sono riconosciute per i soliti ben noti motivi...

- Hicks, come mai non stai lavorando? --- Perchè non c'è nulla da fare.
- Allora perchè non fai finta di lavorare, figliolo? --- Perchè non fa finta lei che io stia lavorando?
Nihander
Inviato: 29/12/2014 18:14  Aggiornato: 29/12/2014 18:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Fefo, ti assicuro che il 90% dei medici lavora per vocazione. Ti faccio un esempio stupido. In Italia un medico MEDIO del SSN prende sui 3.000 euro al mese, lavora 48 ore, incluse reperibilità (non può muoversi e deve restare entro 30 minuti dall'ospedale a disposizione per 24 ore), con responsabilità enormi (oggi molti ginecologi vengono denunciati da genitori di figli che vanno male a scuola, sostenendo che sia stato dovuta ad un'ischemia da parto).

Io faccio il matematico e ti dico che guadagno una somma media che va dai 400.000 euro ai 4.000.000 di euro l'anno e per 3.000 euro al mese non mi prenderei mai la responsabilità di una vita umana, figurati di 10.

P.s.: guarda che la medicina "alternativa" (che secondo me non è alternativa, nel senso che è medicina tutto ciò che cura, diciamo quella rifiutata dal sistema economico) è piena zeppa di ciarlatani, truffatori ed imbroglioni. Non posso citare la persona per cui ho lavorato (perchè ho il segreto professionale), ma ti assicuro che ho realizzato per questo gruppo un algoritmo che aveva come unico scopo quello di accalappiare più persone possibile per somministrare "PROFUMATAMENTE PAGATI" cure e sostanze pressochè fasulle. Per un lavoro di 3 settimana mi ha pagato 85.000 dollari sonanti, quindi non credo che lo facesse per beneficienza.

Davide71
Inviato: 29/12/2014 18:16  Aggiornato: 29/12/2014 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ciao fefochip:

io non ho capito se tu ce l'hai con l'articolo scritto male oppure con l'argomento dell'articolo.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
fefochip
Inviato: 29/12/2014 18:25  Aggiornato: 29/12/2014 18:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Il tuo spirito critico è benvenuto, c'è però la possibilità che tu abbia altamente frainteso la natura dell'articolo da me scritto.

per carità avrò frainteso, ma magari la possibilità di crescita c'è da ambo le parti
perche se ti metti un attimo allo specchio (e lo specchio in questo caso è il ritorno che hai) non è cosi chiaro quello che scrivi.

Citazione:
Purtroppo hai preso la decisione di partire molto all'attacco. Se pensi che il tuo approccio possa esserti utile a rivedere le tue conoscenze e le tue convinzioni, continua pure.

non è un attacco è semplicemente una critica MOTIVATA a quello che hai scritto.

è troppo generico, talmente tanto da avere l'odore di una supercazzola.

se poi ti fanno piu piacere gli applausi di persone che non spiegano minimamente perche si dovrebbe convenire con idee cosi tanto generiche fai pure.

intossicazione ....di cosa ?
sangue ....quali elementi non andrebbero bene?

il corpo visto come un meccanismo = idiozia

tu lo chiami attacco per me sono delle obiezioni , delle perplessità ultra leggittime visto che non si spiega niente.

se poi il tuo intento era quello di farci leggere un libro allora scusa non è veramente questo il modo di incuriosire le persone , parlando di niente.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/12/2014 18:27  Aggiornato: 29/12/2014 18:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
io non ho capito se tu ce l'hai con l'articolo scritto male oppure con l'argomento dell'articolo.


strano eppure sono stato molto chiaro

io ho detto chiaramente che non so una sega di tossimia.

ritengo che l'articolo sia fatto male tutto qui, per i motivi sopra esposti.

se poi la tossimia è cosi vacua come l'articolo non mi viene tutta questa curiosità a leggere il pdf segnalato.

devo veramente fare degli esempi?
l'articolo chiude dicendo verso la fine
Citazione:
....qui s'è molto riassuntivamente accennato a come la salute la si perde.


bah e come si perderebbe ? rileggiamo ...
Citazione:
Ma noi viviamo, o almeno, la nostra batteria interna attiva il timer del suo ciclo vitale determinando insieme ad un inizio l'ineluttabile termine. Crescendo facciamo cose, conosciamo gente, ci viene impartita un'educazione, riceviamo indottrinamenti, copiamo chi ci ha preceduto e dimostriamo di valere un tot. Quel prezzo che ci è stato in qualche modo assegnato

ma che cazzo significa?
andiamo in dei luoghi , incontrando delle persone ...ma che cazzo di "accenno" è?
seriamente su
Citazione:
Così si inoltra l'abuso di tanta potenzialità, facendo man bassa del nostro patrimonio vitale-energetico, finché il sistema si scassa e quasi mai ce ne accorgiamo per tempo.

gradirei sapere che cazzo significa realmente questa frase

Citazione:
E' sempre così che i processi metabolici iniziano ad ingolfarsi. Il sistema perde la capacità di correre ai ripari e non potendo più eliminare in tempo reale gli scarti metabolici, provvede a stiparli temporaneamente nel nostro organismo tramite improvvisati locali di raccolta rifiuti. Tali depositi si formano ovunque i danni possano essere circoscritti. Racchiusi nei tessuti adiposi, a carico del sistema linfatico e ghiandolare, a ridosso di organi, a carico dei distretti cardiocircolatori, nelle giunture ossee...ovunque!

quindi ci sono degli scarti che si accumuluna dappertutto.
mmm
scarti di cosa? ovvio che ci siano ma dirlo è di una genericità talmente ampia da essere inutile se non si accenna a individuare da dove provengono questi scarti e come si può evitare di produrli.

sarebbe l'equivalente di dire che tutto dipende dal momento che cominciamo a respirare ....e sti cazzi? che faccio non respiro?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 29/12/2014 18:33  Aggiornato: 29/12/2014 18:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Io faccio il matematico e ti dico che guadagno una somma media che va dai 400.000 euro ai 4.000.000 di euro l'anno e per 3.000 euro al mese non mi prenderei mai la responsabilità di una vita umana, figurati di 10.


cazzo ho sbagliato facoltà eppure andavo pure bene con l'analisi

tralasciando i tuoi di guadagni che sono francamente molto rari e non credo proprio che tutti i matematici guadagnino quelle cifre io ho notizie di cifre ben diverse (cazzo mi rimetto sui libri ) per i medici della mutua.

comunque scusa ma la maggior parte dei medici non sono quelli della mutua i quali comunque vengono continuamente sedotti e corrotti dagli informatori scientifici con tutta una serie di tecniche che qui è lungo e deprimente elencare.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 29/12/2014 18:44  Aggiornato: 29/12/2014 18:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Io faccio il matematico e ti dico che guadagno una somma media che va dai 400.000 euro ai 4.000.000 di euro l'anno e per 3.000 euro al mese non mi prenderei mai la responsabilità di una vita umana, figurati di 10.


E se putacaso non ce ne fottesse una mazza di tanta sboronaggine inetta?

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
Heisenberg
Inviato: 29/12/2014 18:44  Aggiornato: 29/12/2014 18:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2014
Da:
Inviati: 336
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@Nihander: dai 33000€ ai 330000€ al mese per fare il matematico?

Dì un po', ti serve un partner per calcolare integrali e trasformate di Fourier? Sarei disponibile, e mi accontento del 5-6% del tuo stipendio mensile!

steek
Inviato: 29/12/2014 18:50  Aggiornato: 29/12/2014 18:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Btw, mangiate tanta frutta e verdura, fate esercizio fisico regolare ma non troppo intensivo, dormite a sufficienza e rilassatevi di tanto in tanto. Quattro piccoli accorgimenti che vi migliorano la vita, e vi tengono la maggior parte dei casi lontani dalla chimica.

Non rispondete che sono ovvietà, perchè NON lo sono. Chi dice così è perché è in grande difficoltà nel mettere in atto queste semplici regole di vita.

Coraggio!

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
fefochip
Inviato: 29/12/2014 18:54  Aggiornato: 29/12/2014 18:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
mangiate tanta frutta e verdura, fate esercizio fisico regolare ma non troppo intensivo, dormite a sufficienza e rilassatevi di tanto in tanto.

ti sei dimenticato di bere almeno due litri di acqua al giorno e avresti completato l'elenco delle raccomandazioni di ogni medico di buon senso

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 29/12/2014 19:03  Aggiornato: 29/12/2014 19:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
ti sei dimenticato di bere almeno due litri di acqua al giorno e avresti completato l'elenco delle raccomandazioni di ogni medico di buon senso


Come volevasi dimostrare...hai mai provato a mettere in pratica queste quattro cose CONTEMPORANEAMENTE e per un lungo periodo? Magari limitando fortemente (o evitando) pure la carne e gli alcolici.

Ah già due litri d'acqua. Per quel che mi riguarda l'acqua non apporta nulla all'organismo, ma è utile per eliminare "cose" (che cose, che cose? eh? eh?) attraverso i nostri emuntori.

Dimenticavo, non intrattengo rapporti con medici, il buon senso me lo insegna il circostante, ove si riesca a scorgene un piccolo barlume, ahimé, Quando lo vedi però, è buona regola farlo tuo e non mollarlo, soprattutto se si rivela utile a migliorare.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
fefochip
Inviato: 29/12/2014 19:57  Aggiornato: 29/12/2014 20:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Come volevasi dimostrare...hai mai provato a mettere in pratica queste quattro cose CONTEMPORANEAMENTE e per un lungo periodo?


volevi dimostrare cosa scusa?

Citazione:
Ah già due litri d'acqua. Per quel che mi riguarda l'acqua non apporta nulla all'organismo, ma è utile per eliminare "cose" (che cose, che cose? eh? eh?) attraverso i nostri emuntori.


che ti devo dire ....i medici dicono proprio di bere tanto.(oltre le altre raccomandazioni che hai suggerito)
addirittura c'è uno (non ricordo chi)che sostiene che bere acqua è il modo migliore per guarire da qualsiasi cosa.

edit.
si chiama Fereydoon Batmanghelidj uno dei tanti libri che devo leggere

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 29/12/2014 20:05  Aggiornato: 29/12/2014 20:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Come volevasi dimostrare...hai mai provato a mettere in pratica queste quattro cose CONTEMPORANEAMENTE e per un lungo periodo? volevi dimostrare cosa scusa?


Nulla, intendo solo dire che poi si sta meglio, davvero. Fallo, e lo scoprirai da solo.

Citazione:
che ti devo dire ....i medici dicono proprio di bere tanto.(oltre le altre raccomandazioni che hai suggerito)


Lo dicono i medici? Wow.

Buona serata.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
steek
Inviato: 29/12/2014 20:09  Aggiornato: 29/12/2014 20:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
si chiama Fereydoon Batmanghelidj uno dei tanti libri che devo leggere


Facci sapere cosa si prova col pancione pieno d'acqua che il tuo corpo non saprà come eliminare.


edit:
conoscerai sicuramente questo. Compralo già che fai acquisti.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
osva
Inviato: 29/12/2014 21:06  Aggiornato: 29/12/2014 21:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/6/2009
Da: Milano
Inviati: 251
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Oh fefochip, ma cos'è che ti fa tanto incaccchiare?
L'articolo mi sembra molto interessante e ricco di buonsenso.
Cosa raccomanda? Di non avveleneìarci troppo, di dare il tempo al nostro meraviglioso corpo di ripulirsi da tutta la merda di cui facciamo uso. E di non esagerare col "lavoro".
A voi tutti che l'avete letto, non dice semplicemente questo? Parole sante.....

benitoche
Inviato: 29/12/2014 21:07  Aggiornato: 29/12/2014 21:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/9/2006
Da:
Inviati: 1941
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
della Dott.ss Nara Bardazzi

L'insegnamento di Steiner offre una ottica diversa per affrontare l'argomento "tumore"

Quando si parla di ammalarsi “seriamente “ , si pensa in genere ad una comparsa di un tumore. Quando si tratta di una malattia acuta (Varicella, Epatite etc….) nella medicina ufficiale si parla di inizio di malattia con la comparsa delle prime eruzioni cutanee accompagnate da febbre, quando si tratta di malattia cronica (Reumatismo, Sclerosi ed ancor più di un Cancro) è difficile invece stabilirne l’inizio, la comparsa di un tumore non è l’inizio della malattia. Potremmo, per quanto riguarda la malattia tumorale, distinguere tre momenti fondamentali di insorgenza di malattia. L’inizio è sul piano psichico. Una anamnesi ben condotta sulla biografia del paziente ci fornirà preziose informazioni.

Spesso i pazienti vanno dal medico enunciando sintomi come stanchezza, mancanza di slancio, pessimismo e riferiscono di non trovare nessun piacere da attività alle quali si dedicavano volentieri. Se si chiede al paziente quando sono iniziati tali disturbi è molto raro che possa dare una risposta precisa. La sua biografia riferirà, spesso, l’esistenza nel suo passato, di un evento doloroso non assimilato, una specie di “spina psichica” della quale non è capace di venire a capo. Mentre una spina fisica viene respinta all’esterno da un organismo sano, formando un ascesso, o se è troppo profonda per essere espulsa, la incista, una spina psichica può essere sia assimilata che respinta, e dimenticata (ciò corrisponde all’incistamento) ma, se la persona non ha la forza di assimilare o almeno di circoscrivere tale spina, e continua a rimuginare, questa non cesserà di irritarlo. Lo sguardo sembra volto all’interno: queste persone danno l’impressione di essere sempre risucchiate verso questo elemento irritante senza venirne a capo. Queste sono le caratteristiche della prima fase della malattia cancerosa che si svolge completamente sul piano psichico, astrale. Questa prima fase può durare molti anni.

La seconda fase: disturbi funzionali. L’attività psichica anormale si riprenderà sui processi vitali-eterici, che da parte loro tendono a rigenerare continuamente ciò che l’attività psichica-astrale ha danneggiato. Se i processi eterici ce la fanno, non si manifesta alcun sintomo, ma se non riescono, si avrà la comparsa dei disturbi funzionali come: fatica, insonnia, stitichezza, disturbi digestivi, stillicidi ematici genitali, candidosi recidivanti etc…..). L’insieme delle manifestazioni funzionali, nessuna delle quali ,presa da sola, è caratteristica della malattia cancerosa, deve attirare l’attenzione del medico, perché potrebbe essere il segno della fase pretumorale della malattia che può durare per anni ed anche non sfociare mai in tumore, se le difese dell’organismo vengono attivate.

Terza fase: Come nasce un tumore. Nel caso di insufficienza immunitaria, cellule mutanti o maligne possono formarsi anche in concomitanza con fattori esterni nocivi (come radiazioni, fumo, sostanze tossiche etc….), nel punto di minore resistenza dell’organismo, danno origine ad un tumore. Un trauma sia fisico che psichico che compare nel corso della seconda fase può facilitare l’avvio di un processo tumorale. L’insufficienza immunitaria provoca un non riconoscimento del carattere estraneo della cellula maligna per cui si crea la tendenza alla infiltrazione cellulare. Quando invece il carattere estraneo di un tumore viene riconosciuto dall’organismo, viene incistato e non invade, restando benigno. Va precisato che anche quando il tumore è maligno l’organismo lotta ancora creando attorno ad esso un mantello di calore.

Il rafforzamento delle difese immunitarie può determinare la repressione anche delle nuove metastasi. La malattia cancerosa appare come una costante lotta tra tendenza all’emancipazione della cellula (caratterizzata da proliferazione ed anarchia) e le forze organizzatrici che governano la forma, le regole e le funzioni dell’organismo. Terapia Quindi il trattamento del cancro deve avere come scopo quello di riequilibrare le forze di strutturazione e quelle di proliferazione e ciò avviene attraverso: 1) Rinforzare le difese dell’organismo ed il suo potere di ristrutturazione. 2) Favorire la trasformazione delle forze vitali-eteriche. 3) Preservare l’organismo da azioni esterne nocive. 1) Rinforzare le difese dell’organismo ed il suo potere di ristrutturazione I presidi terapeutici della Medicina Ufficiale:chirurgia, radioterapia e chemioterapia, non rinforzano le difese organiche, non si riconosce l’esistenza di forze eteriche ristrutturanti.

Esiste un farmaco capace di rinforzare le difese dell’organismo nel senso di una strutturazione, questo è il Viscum Album Il Vischio è una pianta anacronistica, cioè rimasta indietro nell’evoluzione terrestre. Cresce perpendicolarmente al ramo dell’albero portante, resta verde tutto l’anno, il suo pallore conserva clorofilla anche nell’oscurità del bosco in cui cresce, i frutti maturano di inverno, le foglie si orientano indifferentemente rispetto alla luce, ha bisogno di un ospite come intermediario ( pino, melo, quercia, cipresso etc….). A differenza dei citostatici, non provoca disturbi e può essere utilizzato per molti anni senza inconvenienti. Agisce concentrando la sua azione nella zona peritumorale dove provoca un arrossamento e rialzo termico.

Il Viscum Album fermentato non ha ancora espresso tutte le sue potenzialità terapeutiche e non ha ancora raggiunto lo scopo che R. Steiner gli attribuiva: sostituire il bisturi nella malattia tumorale, ma da parecchi anni ricerche comparative in diverse cliniche europee hanno dimostrato l’efficacia di questo trattamento. 2) Favorire la trasformazione delle forze vitali-eteriche Le terapie artistiche (modellaggio, pittura, arte della parola, euritmia, musicoterapia) possono dare un valido aiuto agendo più in profondità sulle forze vitali. Importante è anche ottenere la partecipazione dell’ammalato alla sua guarigione. Ciò è possibile solo se egli conosce il male che lo affligge. Sarà necessario molto tatto per avvertirlo. 3) Preservare l’organismo da azioni nocive esterne. Introdurre alcuni cambiamenti nel proprio modo di vivere. Sana alimentazione ( alimenti coltivati secondo il metodo biodinamico) favorendo lo svilupparsi di rapporti più armonici e consapevoli e trasformando il modo di vivere, poiché si permette ad alcune forze interiori di cambiare segno, cioè da distruttive diventano strutturanti.

la religione è indispensabile
soltanto a un’umanità rescissa dal mondo divino-spirituale.
Nihander
Inviato: 29/12/2014 22:01  Aggiornato: 29/12/2014 22:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Io non faccio il matematico nel senso che intendete voi. Io elaboro algoritmi e diagrammi di flusso per le aziende che me lo chiedono. Ti faccio un esempio: hai presente quando sky ti offre a 29.90 tv + film + checavoloneso? Ecco io lavoro per trovare l'algoritmo che gli fa guadagnare 10 centesimi in più ad abbonamento, ovvero il miglior prezzo possibile sul mercato in base al numero di utenti attuali, di scontenti (detti outgoing) e alla potenziale fetta di mercato acquisibile. So che vi sembra casuale, ma elaborare il giusto algoritmo per una compagnia telefonica, per un provider internet, per un seller online (ad esempio Amazone) non è una cosa semplice, non è una cosa facile e molti algoritmi funzionanti vengono INVENTATI da matematici che li tengono SEGRETI. Più algoritmi riesci ad elaborare più guadagni.

La matematica teorica è solo una passione. La esercito nel tempo libero. Il mio sogno fin da bambino è dimostrare matematicamente la funzione zeta degli zeri non banali.

Fatto quello o mi ammazzano o sarò l'uomo più ricco e potente del mondo.

Ma gente più dotata di me ha passato una vita senza riuscire a fare un metro avanti.

Comunque fefochip non è il guadagno dei medici della mutua. Quello è il guadagno di un medico che lavora nel sistema sanitario nazionale, inclusi pronto soccorsi, chirurghi, medici specialisti (esclusi primari). E' lo stipendio di un dirigente di secondo livello.

Ho fatto una ricerca online e nel bel paese un medico di guardia medica fa 36 ore distribuiti in tre turni (solo di notte o diurni festivi e pomeriggio di Sabato), ovvero tutti i turni in cui nessuno vorrebbe lavorare per 2.000 euro al mese, da cui devi togliere iscrizione all'albo (obbligatoria in Italia), assicurazione personale (anche quella obbligatoria). Alla fine fanno 36 ore di lavoro nei periodi peggiori, a rischio aggressione per quattro soldi.

Qui trovate l'onorario medio di un medico 118/guardia medica del SSN

http://www.medpress.it/utility/cs.php

Come potete vedere la massima retribuzione che si può ottenere è di 22 euro/l'ora lordi (da cui vanno detratte circa il 50% di tasse del meraviglioso stato italiano). Credetemi, per 22 euro l'ora non studi anni e anni e anni per i soldi. Se non hai passione neanche inizi. Io per 22 euro l'ora lordi non farei niente, credetemi. Piuttosto guarderei un muro!

vi fate abbindolare da qualche approfittatore o dai Ronaldo della medicina che guadagnano l'ira di dio. Secondo me con la responsabilità che si prendono i chirurghi dovrebbero essere pagati nell'ordine di milioni di euro.

Personalmente ti dico che non farei mai il medico, perchè la responsabilità di mettere le mani addosso a una persona non me le prenderei per tutto l'oro del mondo. Poi ti ho detto, di ciarlatani e disonesti è pieno anche l'altra sponda. Individui senza scrupoli che vendono prodigi miracolosi e esercitano truffe nell'ambito della medicina alternativa sono diffusissimi.

Io credo che dovremmo imparare a non dividere il mondo in categorie duali, ma ad analizzare tutta una scala di grigi in cui, nella maggior parte dei casi, si trova la vera essenza di un fenomeno e che, spesso, è totalmente differente da quello che pensano le due parti agli antipodii, le quali sono troppo impegnate a buttarsi merda addosso vicendevolmente per dimostrare la cattiva fede dell'ideologia opposta piuttosto che a interpretare il fenomeno nel suo insieme.

Fino a che sarà questo il meccanismo di pensiero si finirà come per l'11 Settembre e l'allunaggio.

Scusate l'offtopic. Ma vi siete chiesti per quale motivo si cerca di dimostrare che le radiazioni cosmiche siano dannose per gli astronauti per confutare l'allunaggio? Ma che senso ha? E come cercare di dimostrare che il peso del corpo umano è eccessivo per volare scoreggiando. Ammesso che sia vero, la falsità del fenomeno "volare scoreggiando" è che non ci sono prove. Non c'è niente da dimostrare, non ci sono prove.
Le uniche prove dell'allunaggio sono i negativi ORIGINALI delle fotografie e dei video, dai quali si può ben vedere se c'è o meno una "C" su una roccia o se è un pelucco di stampa, dove si vede se è stato cancellato un orizzonte, dove si vede se l'illuminazione è omogenea o a occhio di bue (propria di un riflettore).

Quando ti dicono che non puoi avervi accesso perchè
- hanno perso i negativi
- sono troppo fichi per farli vedere proprio a te
- non sanno dove Herry Pifferton Humpton Jason Murray li ha messi il giorno dopo l'allunaggio
- i filtri anisotropici elicosoidofermonatadali sono tali per cui il gertogueirico lambdoidotropico deve essere letto dall'unico foicosoertepodonamonte fotoelettrotrasformarentagore

semplicemente NON HANNO PROVE. Questa è la confutazione: non avete prove, se le avete fatecele vedere e non attraverso caccole di zanzara grandi come punte di spillo scattate postume.

Tutto il resto è giocare dalla loro parte. Obiettare su cose che, rivoltandole e interpretandole, piegandole e riflettendole, prima o poi riescono a far sembrare (e non essere) plausibili. E il giorno in cui avrete fatto 1.000.000 di obiezioni sacrosante e ne avrete fallita solo una, vi additeranno e diranno "come fai a dar retta a quello lì che è un ignorante perchè ha preso quella cantonata?". E tutta la vostra ragione sparira.

L'intelligenza è la scala di grigi. Dici di essere stato sulla LUNA? Ottimo. Le prove? Quali prove? Negativi originali! Niente? Notihing? Nada? Nulla? Ottimo. Non hai prove ^_^

steek
Inviato: 29/12/2014 22:21  Aggiornato: 29/12/2014 22:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Io faccio il matematico e ti dico che guadagno una somma media che va dai 400.000 euro ai 4.000.000 di euro l'anno e per 3.000 euro al mese non mi prenderei mai la responsabilità di una vita umana, figurati di 10.



Citazione:
Io non faccio il matematico nel senso che intendete voi. Io elaboro algoritmi e diagrammi di flusso per le aziende che me lo chiedono. Ti faccio un esempio: hai presente quando sky ti offre a 29.90 tv + film + checavoloneso? Ecco io lavoro per trovare l'algoritmo che gli fa guadagnare 10 centesimi in più ad abbonamento, ovvero il miglior prezzo possibile sul mercato in base al numero di utenti attuali, di scontenti (detti outgoing) e alla potenziale fetta di mercato acquisibile. So che vi sembra casuale, ma elaborare il giusto algoritmo per una compagnia telefonica, per un provider internet, per un seller online (ad esempio Amazone) non è una cosa semplice, non è una cosa facile e molti algoritmi funzionanti vengono INVENTATI da matematici che li tengono SEGRETI. Più algoritmi riesci ad elaborare più guadagni.


Citazione:
Non posso citare la persona per cui ho lavorato (perchè ho il segreto professionale), ma ti assicuro che ho realizzato per questo gruppo un algoritmo che aveva come unico scopo quello di accalappiare più persone possibile per somministrare "PROFUMATAMENTE PAGATI" cure e sostanze pressochè fasulle. Per un lavoro di 3 settimana mi ha pagato 85.000 dollari sonanti, quindi non credo che lo facesse per beneficienza.


Citazione:
Secondo me con la responsabilità che si prendono i chirurghi dovrebbero essere pagati nell'ordine di milioni di euro


Citazione:
Io credo che dovremmo imparare a non dividere il mondo in categorie duali, ma ad analizzare tutta una scala di grigi in cui, nella maggior parte dei casi, si trova la vera essenza di un fenomeno e che, spesso, è totalmente differente da quello che pensano le due parti agli antipodi che non fanno che buttarsi merda addosso l'uno all'altro per dimostrare la cattiva fede dell'ideologia opposta.



A volte è utile dividere per categorie, credimi.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
Polipol
Inviato: 29/12/2014 22:55  Aggiornato: 29/12/2014 22:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/5/2011
Da:
Inviati: 158
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ciao a tutti, provo a dare il mio contributo perché è da mesi che mi sto scervellando su questioni come queste e come quelle che sollevate tra i commenti.

Hamer e l’igiene naturale non si conciliano tanto facilmente.
Per il primo le malattie sono dei processi sensati, che quindi secondo lui si verificano anche in persone che non hanno accumulato veleni-scorie-eccetra nell’organismo. Le malattie si verificherebbero in seguito a precise istruzioni che il sistema nervoso fornisce alle ghiandole ed agli organi.
Gli esempi che fornisce Hamer sul mondo animale per spiegare comuni patologie come ad esempio il diabete sono formidabili a mio avviso. E ho potuto verificare con alcune persone a me molto vicine la validità di certe sue ipotesi.

Che la tossiemia possa essere causa di malattie è anche assodato. Perché anche una persona che non ha vissuto una DHS può ammalarsi. Perché è possibile avvelenarsi. Perché se io maltratto il mio corpo con assidiuità questo ne risente.
Mi viene spontaneo chiedermi: vale anche per i tumori? Non è che la tossiemia semplicemente esaspera gli organi e li fa funzionare peggio?

Una cosa che i seguaci della nuova medicina germanica e gli igienisti non prendono in considerazione è che il nostro corpo funziona come una macchina elettrica, e che il sistema nervoso manda costantemente delle “informazioni” agli organi utilizzando le vie nervose, deputate a questo compito.
Una via nervosa ostruita non fa funzionare bene l’organo verso cui è diretta, e anche gli organi che sono collegati in “serie” nel medesimo circuito, e di conseguenza tutto l’organismo. Basta approfondire la cosa a livello anatomico per rendersene conto, notare ad esempio quante sono le terminazioni nervose della colonna vertebrale e vedere dove sono dirette...

L’apparato muscolo-scheletrico deve essere funzionale nel modo più libero possibile e senza tensioni parassite, altrimenti queste schiacceranno i nervi.
Molte persone hanno mal di schiena e contemporaneamente disturbi digestivi, o gastrici, o al fegato, o ai reni, o ai polmoni...eccetra. E prendono medicine o cambiano dieta riscontrando miglioramenti non risolutivi.
Ho vissuto qualcosa di simile in prima persona.
Ad esempio un fegato può diventare steatosico anche in un astemio che non mangia mai fritti eccetra, se le vertebre tra le scapole non sono allineate in modo ottimale...

Gli igienisti sono degli idolatri, perché pretendono di spiegare tutto secondo quattro semplici regole che applicano ovunque, dando importanza esclusiva all’alimentazione (beh sì, poi parlano di riposo e di evitare lo stress...) mentre l’essere umano è decisamente più complesso.
Hamer anche è un assolutista ma azzarda parlando semplicemente di istruzioni che il nostro organismo esegue.
Entrambi comunque sono d’accordo su una cosa: bisogna lasciare fare alla saggezza dell’organismo. E ragionando per assurdo, se Hamer avesse ragione ad esclusione degli igienisti, questi continuerebbero ad avere successo nelle loro “cure” proprio per questo punto in comune; stesso discorso valido per la situazione inversa.

Secondo me è possibile conciliare molte visioni tra loro apparentemente discordanti risalendo alla fonte: ovvero come si è forse già capito il modo in cui il sistema nervoso istruisce gli organi e le ghiandole. Cosa succede FISICAMENTE quando una persona è molto stanca. E cosa quando è stressata, od impaurita. Cosa succede in seguito ad una “DHS” e via dicendo. Cosa succede fisicamente quando un organo è stressato, e quando vi è tossiemia.
Ovvero: come lavorano le vie nervose e che istruzioni distribuiscono?
Come permettere loro di lavorare al meglio?
Come influiscono i nostri schemi corporei col funzionamento del nostro organismo?
So bene di non essere stato estremamente chiaro ma lo spazio è quello che è e se mi ha letto una persona e mezza è già tanto...

a presto

Al2012
Inviato: 29/12/2014 23:37  Aggiornato: 29/12/2014 23:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@ Bycho
Ti ringrazio per la risposta.

La cosa più difficile, per me, è liberarsi delle cattive abitudini

Mentre leggevo il tuo articolo mi è tornato in mente un altro, che avevo letto un po’ di tempo fa, che mette in evidenza come i “germi” non siano la vera causa della malattia ….

La teoria dei germi come causa delle malattie.
http://www.medicinenon.it/la-teoria-dei-germi-come-causa-delle-malattie

copio incollo uno un pezzo dello stesso, consigliandone la lettura totale.
(…)
In realtà non sono i batteri da soli che producono la malattia, ma sono i costituenti chimici di questi microrganismi che agiscono sul metabolismo non equilibrato delle cellule del corpo umano che producono i sintomi di malattia. I microrganismi associati alla malattia comunque non producono la condizione che ha originato l’evoluzione morbosa nel corpo.

Un terreno biologico sano o malato è determinato principalmente da quattro cose:
Il suo equilibrio acido o alcalino (pH)
la sua carica elettromagnetica (negativa o positiva)
il suo livello di intossicazione (tossicità)
il suo stato nutrizionale

Un sintomo critico di un terreno malato è il livello basso di ossigeno.
Un altro è un arresto o ristagno del flusso dei fluidi colloidali nello spazio intercellulare.
Un altro ancora è la perdita di carica elettrica dalla superficie dei globuli rossi. Questa condizione è chiamata rouleau o “sangue viscoso”.

All’interno della parete cellulare, tutte le sostanze chimiche e i componenti agendo insieme mettono in moto la vita organica.
Niente all’interno di una cellula è vivo di per se stesso. Ma quando si guarda il sangue vivo, si può osservare che i microrganismi subiscono un preciso, scientificamente verificabile, ciclo di mutamento della loro forma.
Affascinante come la metamorfosi da bruco a farfalla, questa evoluzione è ancora più fantastica, perché può accadere abbastanza rapidamente (talvolta in minuti!).

Non ci sono nemici o malattie specifiche da combattere.
Esiste solo il risultato dell’equilibrio o dello squilibrio.
L’universo opera mantenendo in equilibrio coppie di opposti.
Quando le cose vanno fuori equilibrio, di solito compare un segno (il sintomo), così sappiamo che qualcosa è cambiato nell’ordine delle cose.
La salute è l’equilibrio nel sistema.

Se vuoi avere un rude termine di paragone con cosa accade in un corpo malato, prova a non fare le pulizie di casa per almeno un anno.
In quell’ambiente, tutti i generi di piccoli “ospiti” verranno fuori da chissà dove.
Allo stesso modo, le abitudini alimentari sbagliate e il modo di vita “sporcano” il nostro ambiente interno. Il nostro terreno diventa eccessivamente acido (pH sbilanciato) preparando la strada per ospiti indesiderati.

In questo ambiente sbilanciato, i batteri dannosi possono scaturire dalle nostre proprie cellule.
Queste forme di vita minuscole possono cambiare rapidamente la loro forma e funzioni.
Attraverso un processo chiamato pleomorfismo , (pleo = molti e morph = forma,) i batteri possono cambiare in lieviti, da lieviti a funghi, da funghi a muffe.
I microrganismi come un batterio specifico, possono assumere più forme.

Questo può essere un cambiamento di funzioni o di forma. Il Dott. E.C. Rosenow del Mayo Biological Labs e altri batteriologi, hanno dimostrato che un cambiamento dell’ambiente interno potrebbe modificare streptococchi in pneumococchi e un cambiamento del cibo riporterebbe i pneumococchi a streptococchi.

Questo ha mostrato anche che i batteri sono “spazzini” per natura ed essendo essenzialmente “scorte” di enzimi, modificano la loro forma e produzione di enzimi allo scopo di dissolvere fino al suo elemento più piccolo qualsiasi pezzo di tessuti morti sia presente.

Oltre al pH e al pleomorfismo, dobbiamo considerare un concetto molto importante — la differenza tra i sintomi di una malattia e la condizione della malattia stessa.
Nel pleomorfismo, una cosiddetta specie è solo uno stadio nel ciclo di crescita di una famiglia di esseri.
Ogni membro ha funzioni diverse e un aspetto molto diverso dagli altri.
Quello che la maggior parte della gente chiama “malattia” in realtà è un sintomo o una raccolta di sintomi.
Per esempio, i tumori e i vari tipi di cancro sono sintomi, e il tentativo di combatterli li ha portati alla quantità epidemica di cui siamo oggi testimoni.
Ciò che la gente comunemente considera cause di malattia, sono sintomi.
In questa categoria ci sono i batteri, lieviti e i loro discendenti.
Quando i germi sono coinvolti in una malattia producono o influenzano il corpo nel produrre sintomi secondari.
La medicina ortodossa ritiene che questi sintomi secondari siano la malattia.
La risposta però giace nella condizione del terreno biologico.
Tutti i suoi valori sono in equilibrio? O sosterrà lo sviluppo di ospiti indesiderati?
Una volta che l’equilibrio viene turbato, si entra in un circolo vizioso.

Quando il pH del corpo è alterato, i suoi tessuti hanno una condizione acida.
Questa condizione deriva da molte cose, principalmente dal tipo di alimenti consumati e da scarsa digestione.
Quando la digestione non avviene correttamente i cibi fermentano o vanno in putrefazione.
Negli stadi iniziali dello squilibrio, i sintomi esterni generalmente non sono molto intensi e di solito sono “trattati” con i farmaci.
Questi includono, fra gli altri, sintomi come:
Eruzioni della pelle
Emicranie
Allergie
Raffreddori e influenza
Sinusiti
Aumentando lo squilibrio nel terreno biologico, si presentano condizioni più gravi come ghiandole indebolite, organi e sistemi che iniziano a capitolare — tiroide, surrenali, fegato, ecc.

Sfortunatamente il trattamento dei sintomi con i farmaci al fine di farli scomparire ha un ruolo principale nel far comparire sintomi più gravi in seguito.
Ma la maggior parte della gente non considera o non realizza questo quando va dal medico per risolvere rapidamente la “malattia”.

Anche la maggior parte dei medici non è consapevole, o semplicemente segue la corrente.
L’avvicinamento medico militaristico è la prevaricazione della terapia artificiale su quella naturale, dei veleni (farmaci) sul cibo.
La mancanza di comprensione crea paura, ma quando comprendiamo che sia la salute che la malattia sono create dal nostro modo di vivere e dalle nostre abitudini alimentari, la paura dei “germi” scompare. Il nostro sistema immunitario é collegato inevitabilmente con il pianeta Terra dato che il nostro corpo è costruito con i suoi elementi.

La Terra, presa nella sua interezza come geosfera, ha il suo proprio sistema immunitario, un sistema che si autoprotegge, si rigenera, guarisce.
Quando non siamo allineati con quel sistema, o danneggiamo quel sistema, il risultato inevitabile è la nostra propria degenerazione.

Anche il British Medical Journal del novembre 1950 ha ammesso:
“Nonostante la massima attenzione, una intensa contaminazione da batteri del siero dei vaccini è inevitabile durante la sua preparazione, e possono essere presenti non meno di 500 milioni di organismi per ml…”

Questo è assolutamente vero, ma se fosse altrettanto vero che i batteri causino la malattia, ognuno che ricevesse la sua prima vaccinazione morirebbe nell’arco di 24 ore dall’inoculazione.

“Capire … significa trasformare quello che è"
fefochip
Inviato: 30/12/2014 0:50  Aggiornato: 30/12/2014 0:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Lo dicono i medici? Wow.

sarcasmo inutile visto che dicono le stesse cose che hai detto tu
frutta verdura moto e non incazzarsi?
wow se lo dicono pure i medici e te (ma hai sorvolato sull'acqua)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 30/12/2014 0:53  Aggiornato: 30/12/2014 0:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Di non avveleneìarci troppo

ma dai ? e con cosa ci avveleniamo ....perche sai sta tutto li
Citazione:
dare il tempo al nostro meraviglioso corpo di ripulirsi da tutta la merda di cui facciamo uso

un altro concetto molto aleatorio
se non si specifica come dovremmo fare ....

Citazione:
E di non esagerare col "lavoro".

cazzo ma allora veramente sono concetti da riscoprire


Citazione:
L'articolo mi sembra molto interessante e ricco di buonsenso.

se lo dici tu


bah

comunque visto che siamo alla fiera dell'ovvietà il dr intossico si è dimenticato di avertire che uno dei problemi maggiori che fanno perdere energia e ci indeboliscono un qualunque comparto anatomico sono le botte di freddo.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 30/12/2014 1:12  Aggiornato: 30/12/2014 1:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
wow se lo dicono pure i medici e te (ma hai sorvolato sull'acqua)


Non mi sembra di aver sorvolato, leggi meglio sopra.

Certo che dicono le stesse cose, il problema sta nell'applicarle sul serio. Poche altre cose sensate esce dalle loro bocche.

Comunque sia è tutto bla bla, le cose bisogna provarle sulla propria pelle per testarne i benefici. Io lo sto facendo con impegno da un anno e posso dirti serenamente che i cambiamenti positivi sono netti, fisici e mentali.

Le discussioni che vertono sul tema della salute e dell'alimentazione assomigliano per certi versi a quelle sulla religione, con la grande differenza che qui puoi avere riscontri tangibili...altro che apparizioni mariane e altre amenità simili.

Citazione:
frutta verdura moto e non incazzarsi?


Allora, specifichiamo meglio, visto che io non ho detto proprio questo: TANTA frutta e verdura (cruda, se possibile), movimento fisico REGOLARE, rilassarsi (e non "non incazzarsi"), e dormire di più. Non è la stessa cosa che hai riferito tu, con troppa fretta e leggerezza.

Citazione:
comunque visto che siamo alla fiera dell'ovvietà


L'ovvietà sta nel fatto che è evidente che parli di cose che non hai mai sperimentato seriamente.
Azz è tardi, vado a letto, non sia mai che mi fai notare delle contraddizioni

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
Tianos
Inviato: 30/12/2014 9:27  Aggiornato: 30/12/2014 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@ fefo faccio stesso raginamento che ho fatto per il veganesimo coatto.

a leggerti vien voglia di farsi della chemioterapia...cosi per sfizio. dai l'impressione di essere pagato per criticare saccentemente qualsiasi argomento, a volte dai l'impressione di essere contro a priori.
Ma non sarebbe neanche questo l'importante, se affrontasti gli argomenti con un poco più di buona educazione, anche solo per evitare di leggerti a metà, solo perchè dai sui nervi per come ti confronti.

Nihander
Inviato: 30/12/2014 9:41  Aggiornato: 30/12/2014 9:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Quindi steek, fondamentalmente, tutto quello che dice di fare la medicina ufficiale

- Mangiare molti vegetali crudi
- Evitare le fonti di stress
- Evitare le fonti di inquinamento
- Movimento fisico regolare (la medicina precisa AEROBICO, a BASSO CARICO, quotidiano e prolungato)
- Non ridurre per nessun motivo le ore di sonno


Poi certamente, c'è chi fa i turni di notte, chi fa lavori stressanti, chi lavora in fabbrica e chi utilizza l'automobile

Possiamo sempre andare a vivere su Gaia.

Tipo eh... giusto i primi 10 risultati di google

http://www.positivoallasalute.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/307

Un aumentato apporto di fibre (tipico di chi si nutre con abbondanti quantità di vegetali) è un fattore protettivo sia nei confronti del cancro del colon sia di quello del seno (specie prima della menopausa, ma in parte anche dopo l'arresto del ciclo ormonale), come dimostra anche un recentissimo studio condotto dai National Institutes of Health statunitensi.
A complicare ulteriormente le valutazioni sui rapporti tra dieta e cancro, ci sono gli studi su popolazioni strettamente vegetariante che mostrano come il rischio di ammalarsi di cancro diminuisca, a seconda delle ricerche effettuate, dal 10 al 25 per cento. L'ultima, in ordine di tempo, è stata condotta dagli epidemiologi dell'Università di Oxford sui vegetariani britannici.
Anche in questo caso si tratta di un'analisi di dati provenienti dal grande studio EPIC.
I vegetariani vedrebbero ridursi del 12 per cento il rischio di ammalarsi di tumore in generale, ma nel caso delle leucemie, del cancro dello stomaco e della vescica si notano riduzioni che arrivano addirittura al 45 per cento. Il notevole numero di soggetti esaminati (oltre 60.000) dà notevole peso ai dati ottenuti.

tratto da http://www.airc.it/prevenzione-tumore/alimentazione/dieta-vegetariana/carne-vegetali-cancro/ (sito ufficiale per la prevenzione del cancro)

Poi da che io sappia lo stress è risaputo che rovina la salute.

Ma il discorso è differente: ammesso che un individuo non sia in grado di mantenersi in salute, per esempio perchè fuma, fa vita sedentaria, adora mangiare carne e non riesce a vivere come dice il Dr. chicchessia nel mondo di fantasilandia 5, la medicina deve intervenire ugualmente, molti di questi santoni ti direbbero "o fai così o muori". Perchè ho un mio vecchio amico che di lavoro fa l'operaio in fabbrica, ha 45 anni, fuma ed è 12 chili in sovrappeso, ha già fatto un intervento cardiochirurgico di 4 bypass. Il suo medico gli dice da sempre di dover fare più moto, di perdere peso, di mangiare carne massimo 1 volta a settimana, di avere un tenore di vita meno stressante. Ma lui non ci riesce e il suo medico non lo ha abbandonato.

steek
Inviato: 30/12/2014 10:41  Aggiornato: 30/12/2014 10:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Ma il discorso è differente: ammesso che un individuo non sia in grado di mantenersi in salute, per esempio perchè fuma, fa vita sedentaria, adora mangiare carne e non riesce a vivere come dice il Dr. chicchessia nel mondo di fantasilandia 5,.....


Beh, io fino ad un anno fa fumavo, facevo vita sedentaria e adoravo mangiare carne. Vuol dire che non ero in grado di mantenermi in salute? Non credo proprio. Queste sono delle SCELTE, come una scelta è stata quella di cambiare radicalmente la mia igiene di vita. Le informazioni sono ormai a disposizione di tutti, poi ognuno faccia quel che meglio crede.

Citazione:
Perchè ho un mio vecchio amico che di lavoro fa l'operaio in fabbrica, ha 45 anni, fuma ed è 12 chili in sovrappeso, ha già fatto un intervento cardiochirurgico di 4 bypass. Il suo medico gli dice da sempre di dover fare più moto, di perdere peso, di mangiare carne massimo 1 volta a settimana, di avere un tenore di vita meno stressante. Ma lui non ci riesce e il suo medico non lo ha abbandonato.


Mi spiace per il tuo amico, ma anche qui si tratta di scelte. Anche con un lavoro in fabbrica (che immagino non possa cambiare, ahilui) si può tranquillamente decidere di avere una vita più sana. Se poi (come scrivi tu) lui non ci riesce, beh, che si sforzi maggiormente, no? A 45 anni (ma nemmeno a 60 o 70) non dovrebbero subentrare particolari problemi fisici...bada bene non su fantasilandia, ma qui sulla Terra.
Certo, ci sono persone sfortunate che la salute la perdono presto e loro malgrado, ma se sei una persona con una salute nella norma, allora sta solo ed esclusivamente a te SCEGLIERE di mantenerti in forma e di non sprecare stoltamente il capitale iniziale.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
paloma
Inviato: 30/12/2014 10:55  Aggiornato: 30/12/2014 10:55
So tutto
Iscritto: 4/4/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Penso di aver straviziato in questi giorni di festa, ho mangiato e bevuto molto più del necessario, poi è arrivata la neve e mi sono un pò esposto, quindi mal di gola, tosse, reffreddore ma niente febbre.

Sono a 36 ore di digiuno, solo acqua e tisane. Niente farmaci, di nessun tipo.
Oggi sto meglio, i sintomi sono tutti diminuiti e inizierò una dieta di frutta.

In una società decadente, l'arte, se veritiera, deve anch'essa riflettere il declino. E, a meno che non voglia tradire la propria funzione sociale deve mostrare un mondo in grado di cambiare. E aiutare a cambiarlo.

Ernst Fischer
steek
Inviato: 30/12/2014 11:22  Aggiornato: 30/12/2014 11:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Sono a 36 ore di digiuno, solo acqua e tisane. Niente farmaci, di nessun tipo. Oggi sto meglio, i sintomi sono tutti diminuiti e inizierò una dieta di frutta.


Ciao, grazie per la tua testimonianza. Estremista ed assurda per alcuni, semplice ed efficace per altri. Come dicevo, sono scelte. Complimenti!

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
abbidubbi
Inviato: 30/12/2014 12:46  Aggiornato: 30/12/2014 12:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 31/8/2005
Da: roma
Inviati: 671
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
manca solo "una mela al giorno toglie il medico di torno"
quoto tutti gli interventi di fefo, anche a me l'articolo sembra una raccolta di ovvietà. inoltre credo che parlare di "magia del sangue" non renda un bel servizio alla causa.
dando per assodata la buona fede e le buone intenzioni dell'autore dell'articolo, la mia (come quella di fefochip) non vuole essere una polemica ma una semplice critica da semplice lettore.

Io sto mentendo. (Eubulide, V secolo a.C.)
fefochip
Inviato: 30/12/2014 14:04  Aggiornato: 30/12/2014 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
dai l'impressione di essere pagato per criticare saccentemente qualsiasi argomento

almeno io argomento mentre tu ti limiti a postare "impressioni".
Citazione:
se affrontasti gli argomenti con un poco più di buona educazione, anche solo per evitare di leggerti a metà,

puoi pure no nleggermi come faccio io con altre persone ...
me ne farò una ragione
per il resto ritengo che c'è piu maleducazione nel fare un articolo senza capo ne coda ,pieno di ovvietà come quella di non intossicarsi (che l'autore non specifica meglio)senza però delineare minimamente cosa intossica o in che misura.
io quando sostengo qualcosa sono sempre pronto in spiegazioni e dibattiti,
l'articolo è un accozzaglia di "buonsensi" .
non è educato dirlo?
la sostanza però rimane li

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 30/12/2014 14:06  Aggiornato: 30/12/2014 14:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
manca solo "una mela al giorno toglie il medico di torno"


ma si è proprio questo il problema.
(per inciso il detto ha anche un fondamento di verità perche le mele hanno proprietà davvero fantastiche)
Citazione:
la mia (come quella di fefochip) non vuole essere una polemica ma una semplice critica da semplice lettore.

eeeh no sei maleducato se dici cosi.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 30/12/2014 14:11  Aggiornato: 30/12/2014 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Sono a 36 ore di digiuno, solo acqua e tisane. Niente farmaci, di nessun tipo. Oggi sto meglio, i sintomi sono tutti diminuiti e inizierò una dieta di frutta.


la saggezza popolare dice che il digiuno è la chirurgia della natura.
o anche mangiando poco si dimagrisce mangiando ancora di meno si guarisce.

detto questo e ammessa il potere disintossicante del digiuno bisogna fare attenzione perche non siamo tutti uguali.
visto che il saccente steek si pensa che solo lui fa le prove e va affondo alle cose di persona il digiuno mal programmato o in condizioni non idonee scatena problemi come la gastrite e in casi peggiore ulcere, quindi occhio.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
paloma
Inviato: 30/12/2014 14:54  Aggiornato: 30/12/2014 14:54
So tutto
Iscritto: 4/4/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
In effetti penso che ci siano molti aspetti da considerare prima di affrontare un digiuno.
Per quanto mi riguarda posso digiunare stando al caldo sotto le coperte, senza stress lavorativi o altro, quindi in piena pace. Se evessi avuto da fare sicuro non avrei digiunato.
Attuo il digiuno anche in ottime condizioni di salute, ma mi limito sempre ad un massimo di 48 ore. Peso 70 Kg e sono alto 1.85 cm quindi un pò sottopeso, non ho da dimagrire e i miei digiuni hanno come unico obiettivo l'eliminazione delle tossine.
Ho letto qui sul forum di alcuni utenti che affiancano il digiuno a tisane specifiche. Nel mio caso, per quello attuale ho optato per camomilla e un'altra epatica con carciofo, tarassaco e varie...
Mi sembra che l'utente Slobbista per esempio sia uno di quelli che affianca tisane specifiche per il digiuno.

In una società decadente, l'arte, se veritiera, deve anch'essa riflettere il declino. E, a meno che non voglia tradire la propria funzione sociale deve mostrare un mondo in grado di cambiare. E aiutare a cambiarlo.

Ernst Fischer
Tianos
Inviato: 30/12/2014 15:04  Aggiornato: 30/12/2014 15:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@fefo

Non è quel che dici che è maleducato (ti pareva che io dico che ore sono e tu rispondi settembre) ma come lo dici, a parte il fatto che sono completamente concorde con la tua posizione, quindi non sono un sostenitore dell'articolo.
non ti piacciono le impressioni, benissimo ti argomento (anche se lo fatto anche prima): dato che non sono un sostenitore delle posizioni portate dall'articolo , leggere una persona che ha bisogno di attenzioni ,e cerca di averle postando in modo ironico e denigratorio (ricordi la prima cosa che fanno i debunker quando vogliono smontare una scomoda verità?) mi da sui nervi!
Hai imparato sicuramente più da attivissimo che da Mazzucco.

Con affetto Tianos

lanzo
Inviato: 30/12/2014 15:10  Aggiornato: 30/12/2014 15:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ho apprezzato tutti i commenti di NIHANDER che mi hanno arricchito sia per la bella scrittura che per la chiarezza delle idee.
L'unica cosa che mi ha lasciato perplesso e' la storia dell'amico 45enne, 12 kg in sovrappeso (oh my God!), by pass et cetera. Intervento spero non eseguitoi in clinica privata, tipo la S. Rita di Milano ? Squartare un paziente come un pollo per effettuare un quadruplo by pass, sono bei soldi.
Secondo questa logica Churchill o Aldo Fabrizi (fumatori, obesi, mangione Fabrizi, scolatore alla grande di cognac Churchill nonche' fumatore di sigari che avrebbero steso un toro, , - altro che 12 kg di sovrappeso sti' due avevano ! Non avrebbero dovuto raggiungere i 50, invece sono andati ben oltre, entrambi deceduti ottantenni.
Fefo dice giustamente che non siamo macchine, altrimenti - aggiungo io - la soluzione sarebbe semplice. Ad una macchina non e' che puoi aggiungere acqua al posto della benzina o dell'olio, invece con gli umani, c'e' appunto l'effetto placebo.
Il problema irrisolvibile e' che tutta la medicina e la ricerca e' ormai nelle mani di big pharma che deve rispondere agli azionisti e non ha certo interesse a "guarirci" e il medico - quello di famiglia - ti prescrive i farmaci che big pharma gli dice, poi se ne prescrive tanti, arriva il premio: viaggio in localita' esotiche per "congressi" e quella e' la carota, ma c'e' anche il bastone... Mettiamo un medico che intimamente sa che una terapia stabilita dai "protocolli" ti ammazza alla lunga, ma quando mai si prenderebbe la responsabilita' di sconsigliarla, mettendosi a rischio di cause, OK, vuoi la chemio, cazzi tuoi !
Infine, lasciamole stare le mele, sono talmente sature di insetticidi, che vanno anche sotto la buccia, che magari e' meglio evitarle.

lanzo
Inviato: 30/12/2014 15:28  Aggiornato: 30/12/2014 15:28
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
P.S.
Non mi risulta che nessun presidente USA - nell'ultimo mezzo secolo se non piu' - sia mai morto di cancro.
O anche i grandi vecchi maligni, da Kissinger a Soros a Brezynsky o il solito Rockfeller sembrano immuni... Il povero Hitchens si rammaricava di dover morire senza aver potuto veder morire Kissinger.
Quanta gente normale che conosciamo ( amici, parenti, colleghi ) se ne sono andati con un tumore ?
Non e' che esiste un vaccino esclusivo per l'1% ? E che condizionamento questo possa costituire per il burattino/presidente ?
Lo ammetto, gomblottismo hard.
Buon anno, ma la vedo brutta.

fefochip
Inviato: 30/12/2014 17:43  Aggiornato: 30/12/2014 17:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
leggere una persona che ha bisogno di attenzioni ,e cerca di averle postando in modo ironico e denigratorio (ricordi la prima cosa che fanno i debunker quando vogliono smontare una scomoda verità?) mi da sui nervi!


ma che me stai a psicoanalizzà?

ti dimentichi di una cosa fondamentale : i debunker però non argomentano con cose serie tutto qui.

per quanto mi riguarda l'articolo e gli "argomenti" sono una tale zozzeria che mi vengono a me i nervi , mi pare si sia capito.

le tue accuse mi rimbalzano allegramente perche le mie obiezioni oneste le ho fatte tutte e non ho trovato risposta.

come al solito si cerca di appioppare l'epiteto di debuker all'altro in questo nostro sito in cui è diventato di fatto un insulto , il male da cui rifuggere : il debunker.

come scrissi diverso tempo fa :"siamo tutti debunker" nel senso che tutti me compreso cercano di smontare delle cose, massimo compreso debunka la versione ufficiale dell'11 settembre e tanto altro.
non è nemmeno l'ironia e il sarcasmo la vera differenza perche anche qui di ironia ce n'è parecchia massimo in testa.
mi dirai che quando il sarcasmo ci colpisce non fa piacere e io non intendevo far piacere.

a mio avviso la vera linea di demarcazione è che il debunker inteso come lo intendiamo qui è fondamentalmente una persona disonesta intellettualmente cosa che io non sono, quindi la tua critica tienitela per te perche è infondata.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 30/12/2014 17:47  Aggiornato: 30/12/2014 17:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Infine, lasciamole stare le mele, sono talmente sature di insetticidi, che vanno anche sotto la buccia, che magari e' meglio evitarle.


con questo ragionamento anche altra frutta e verdura e quindi la vedo dura a portare a termini i precetti di mangiare tanta frutta e verdura senza intossicarsi di schifezze con cui li hanno trattati.
la carne percarità si sa che fa male
ci rimane campare d'aria ma anche questa è inquinata e tanti saluti alla tossiemia

magari qualcun altro comincia a realizzare che la vera natura della mia critica all'articolo sta ancora lì.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
ohmygod
Inviato: 30/12/2014 18:00  Aggiornato: 30/12/2014 18:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 16/10/2007
Da:
Inviati: 3652
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
SPM
Anime Candide /color]
[color=006600]Anime Candide


sepolcri imbiancati sbiancano sfumature, grigi
a votre santè

E.V.A.


Ehi

bycho
Inviato: 30/12/2014 19:22  Aggiornato: 30/12/2014 19:22
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ciao a tutti.
Mi fa piacere che non tutti abbiano trovato banale, pieno di ovvietà e molto confuso questo mio tentativo di comunicare qualcosa.
Mi fa ancor più piacere che ci siano fra voi persone curiose e disposte ad approfondire personalmente i concetti sfiorati nell'articolo da me scritto.
Se possibile, mi fa oltremodo piacere che qualcuno fra voi stia già sperimentando notevoli vantaggi legati al cambiamento delle proprie abitudini di vita.
Non ho mai amato i pruriti intellettuali di coloro i quali, al di là di nutrire i rispettivi momentanei appetiti tasteggiando reattivamente di fronte ad uno schermo, non evidenziano alcun disagio personale e conseguentemente, alcuna reale esigenza di cambiamento per se stessi.
Certamente questo articolo non ha i toni della trattazione scientifica approfondita e dettagliata.
Il mio intento era, in questa sede, quello di provare ad offrire un punto di vista che qualcuno potesse utilizzare come stimolo per rinnovare il proprio approccio al quotidiano.
Per approfondire nei dettagli, sia i risvolti "tecnici" di un cambiamento inerente il personale stile di vita, sia l'indagine delle motivazioni che dovrebbero portare a tale esigenza di cambiamento, ci vuole dedizione allo studio e sperimentazione pratica da affrontare con modalità differenti per ognuno di noi; giacché ognuno di noi è un microcosmo con le proprie singolarità, che funziona secondo le medesime leggi per quanto concerne i meccanismi deputati alla natura di sopravvivenza.
Proprio in attinenza a quest'ultima considerazione mi sono riferito al nostro organismo paragonandolo al funzionamento di una macchina.
Il confine fra la macchina e l'uomo esiste. Sono altresì certo che un uomo non abbia le carte in regola per riscoprirsi tale finché non si rende effettivamente, e talvolta drammaticamente conto, di come il suo funzionamento sia esattamente paragonabile a quello di miliardi di altre macchine uscite dalla stessa fabbrica. Senza timore di smentita, da un punto di vista fisiologico, funzioniamo originariamente tutti con i medesimi meccanismi.
E' funzionale cercare di vivere facendo attività fisica, possibilmente all'aria aperta? E' funzionale alimentarsi secondo le naturali predisposizioni dell'organismo umano? E' funzionale dismettere abitudini malsane e sostituirle con abitudini e pratiche che apportino benefici ed incrementino il nostro ritrovato stato di salute?
Io reputo certamente che lo sia, se so come farlo per me stesso.
Purtroppo non è semplice come sembra, non è banale e ovvio come qualcuno sostiene, e soprattutto, non è applicabile per tutti allo stesso modo.
Se per esempio io fossi l'emblema dell'uomo italico medio e qualcuno mi elencasse i criteri oggettivi secondo i quali dovrei modificare il mio stile di vita al fine di ritrovare un perduto stato di benessere funzionale, non è per nulla scontato che la pedissequa osservazione di schemi mi porti un reale beneficio, giacché, se sono una persona tendenzialmente stupida, che vive in maniera dissennata e irrispettosa nei propri confronti e in quelli di tutto ciò che mi circonda, manterrò tale approccio anche in direzione di un nuovo punto di vista pur provando a vivere secondo criteri che sarebbero oggettivamente e in senso generico, corretti.
Se alla base di tutto c'è una presa di consapevolezza reale di come stiamo messi ed una genuina esigenza di cambiamento, allora si, possiamo scendere nei particolari di come questa trasformazione possa e debba essere gradualmente agevolata.
Per tutti gli altri, e grazie al cielo, rimangono utili gli infiniti botta e risposta sui forum di discussione, le ovvietà (queste si che lo sono) di un modo di concepire la vita altamente meccanico e per necessaria conseguenza settoriale, così come l'inconsapevole difesa ad oltranza delle sbarre che ci tengono tristemente prigionieri.
Ad maiora!

fefochip
Inviato: 30/12/2014 19:43  Aggiornato: 30/12/2014 19:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Non ho mai amato i pruriti intellettuali di coloro i quali, al di là di nutrire i rispettivi momentanei appetiti tasteggiando reattivamente di fronte ad uno schermo, non evidenziano alcun disagio personale e conseguentemente, alcuna reale esigenza di cambiamento per se stessi.


io invece non ho mai amato i venditori di fumo, coloro che ti cercando di far passare un qualcosa , un idea come la panacea di tutti i mali senza spiegare nulla e tutto questo senza nessuna remora o disagio manifesto.

si butta li un idea che come argomentato nelle critiche è troppo generica senza dare uno straccio di spiegazione.

i meccanismi della macchina umana? (sorvolando su questo concetto di meccanismo uomo che è una fesseria che nemmeno la medicina ufficiale si azzarda a citare) peccato che non vengono esposti e quindi tutta la genericità di un adagio di non intossicarsi si fa a far benedire.

ti intossichi e devi cambiare il tuo stile di vita questa è la risposta.
per giunta se uno chiede come cavolo dovrebbe fare la risposta è :"la verità è la fuori se non vuoi cambiare non è colpa mia"

cambiare non è affatto semplice e una persona deve avere dei motivi per farlo perche se cambia grazie un articolo del genere è veramente un idiota ne piu ne meno di chi si fa influenzare dalle diete del momento perche "recenti ricerche" hanno dimostrato che la bava di lumaca fa tanto bene .. perche e in base a quale idea non si sa.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 30/12/2014 21:25  Aggiornato: 30/12/2014 21:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
visto che il saccente steek si pensa che solo lui fa le prove e va affondo alle cose di persona


Mah, io ti ho solo esposto sommariamente una mia piccola esperienza.

Citazione:
io invece non ho mai amato i venditori di fumo, coloro che ti cercando di far passare un qualcosa , un idea come la panacea di tutti i mali senza spiegare nulla e tutto questo senza nessuna remora o disagio manifesto.


Evidentemente stai bene così e non senti nessun bisogno di stare meglio. Salute!

Citazione:
si butta li un idea che come argomentato nelle critiche è troppo generica senza dare uno straccio di spiegazione.


Informati, se ne senti il bisogno.

Citazione:
ti intossichi e devi cambiare il tuo stile di vita questa è la risposta. per giunta se uno chiede come cavolo dovrebbe fare la risposta è :"la verità è la fuori se non vuoi cambiare non è colpa mia"


Evidentemente stai bene così e non senti nessun bisogno di stare meglio. Salute!


Citazione:
cambiare non è affatto semplice


Eh già, vero? Informati, se ne senti il bisogno.


Citazione:
una persona deve avere dei motivi per farlo perche se cambia grazie un articolo del genere è veramente un idiota ne piu ne meno di chi si fa influenzare dalle diete del momento perche "recenti ricerche" hanno dimostrato che la bava di lumaca fa tanto bene .. perche e in base a quale idea non si sa.


Nessuna ricerca recente, nessuna dimostrazione, nessuna bava di lumaca, esattamente come per la discussione su Simoncini. Solo tante, tantissime testimonianze dirette, da amici, conoscenti o perfetti sconosciuti. Ma...

...evidentemente stai bene così e non senti nessun bisogno di stare meglio. Salute!
E Buon Anno nuovo.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
steek
Inviato: 30/12/2014 21:36  Aggiornato: 30/12/2014 21:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Infine, lasciamole stare le mele, sono talmente sature di insetticidi, che vanno anche sotto la buccia, che magari e' meglio evitarle.


Non so che mele mangi tu, le mie non hanno sicuramente quel problema.


Citazione:
Il problema irrisolvibile e' che tutta la medicina e la ricerca e' ormai nelle mani di big pharma che deve rispondere agli azionisti e non ha certo interesse a "guarirci"...


E quindi, che si fa?


@ per tutti coloro che sostengono che questo sia il festival delle ovvietà: ma perché, esattamente? Forse perché sono consigli tanto banali e scontati? Provate a metterli in pratica e mi direte se sono poi così tanto banali (all'inizio, almeno).

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
fefochip
Inviato: 31/12/2014 9:28  Aggiornato: 31/12/2014 9:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Evidentemente .....

"Evidentemente" non sai cosa dire e ripeti la stessa cosa.


Citazione:
Nessuna ricerca recente, nessuna dimostrazione, nessuna bava di lumaca, esattamente come per la discussione su Simoncini.

esattamente un cazzo.

la teoria di simoncini è precisa, ti dice cosa fare in maniera esatta e puntuale.
esposta piu volte in ogni articolo o ripetuta senza bisogno di leggere libri.

tutta sta pippa fa il paio con hamer.
continuo a fare la stessa domanda su hamer che come riposta è la stessa identica di qui :"vatti a informare e leggi i libri" ...pare quasi che mi risponde qualcuno che deve vendere i suoi libri.

domande fondamentali, essenziali senza le cui risposte è perfettamente inutile informarsi semplicemente perche uno ha le risorse limitate e non può perdere tempo a leggere tutta la mondezza in giro perche c'è tanta mondezza e spero che almeno su questo siamo d'accordo.

il cuore della teoria di simoncini e su quello che uno deve fare si può riassumere efficacemente in 6 righe, poi ovviamente c'è un mare di approfondimenti da fare, come in ogni cosa.

qua non ho visto riassumere nulla a meno che si sta parlando di nulla.
viene riportata una idea ovvero che l'organismo si intossica per i motivi piu svariati accumulando in TUTTO l'organismo gli scarti.
molto bello e ragionevole , talmente tanto da essere lapalissiano a meno di non specificare COSA intossica , COME ci si intossica e in che modo si può tornare indietro.
quello che hai detto tu scusa ma non si capisce se è una TUA ricetta o quella del dottor TILDEN.
la ricetta poi di chiunque sia deve essere SPIEGATA perche altrimenti è tutto fumo.
un esempio? mangiare zucchero fa male e nutre la candida.
peccato che però lo zucchero nutre pure le cellule

Citazione:
Solo tante, tantissime testimonianze dirette, da amici, conoscenti o perfetti sconosciuti

testimonianze ?
quelle a favore di simoncini o a favore di questa Tossiemia? non ho capito
dove sono scusa?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 31/12/2014 9:32  Aggiornato: 31/12/2014 9:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
per tutti coloro che sostengono che questo sia il festival delle ovvietà: ma perché, esattamente? Forse perché sono consigli tanto banali e scontati? Provate a metterli in pratica e mi direte se sono poi così tanto banali (all'inizio, almeno).


ma quali consigli ? i tuoi?
Citazione:
mangiate tanta frutta e verdura, fate esercizio fisico regolare ma non troppo intensivo, dormite a sufficienza e rilassatevi di tanto in tanto. Quattro piccoli accorgimenti che vi migliorano la vita, e vi tengono la maggior parte dei casi lontani dalla chimica.

non si capisce se questi sarebbero i consigli di questo dr Tilden oppure tue private conclusioni , rispettabili per carità , ma buone esclusivamente per te.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 31/12/2014 9:59  Aggiornato: 31/12/2014 9:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ascolta Fefochip, io questo dottor Tilden manco lo conoscevo, ok? Come ti scrissi in precedenza io ho solo riportato SOMMARIAMENTE una piccola esperienza privata. E ti ho linkato l'indirizzo ad un libro preciso a cui potresti fare riferimento. Concordo con te che c'è molta monnezza in giro. Beh, come per ogni ricerca in discarica bisogna avere pazienza...se la osservi da lontano è solo monnezza, ma se ti avvicini e ci metti dentro le mani vedrai che qualcosa di buono lo trovi. E ovviamente bisogna aver voglia di andarci in discarica.

Detto ciò ti chiedo solo di essere meno aggressivo e bilioso quando comunichi, non ti fa bene per niente!

Ah, quelle 4 regolette da due soldi non sono buone esclusivamente per me, è così difficile da intuire?

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
paloma
Inviato: 31/12/2014 13:52  Aggiornato: 31/12/2014 13:52
So tutto
Iscritto: 4/4/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Dopo la dieta di frutta, da ieri sera ho iniziato a mangiare regolarmente.
Nessun problema digestivo e sintomi completamente svaniti.
Intestino regolare.
Stamani sono uscito per lavoro e tutto è andato per il meglio.

Ho condiviso la mia esperienza in modo che la discussione potesse prendere una piega costruttiva e non meramente critica.

Speravo che altri utenti potessero intervenire in base alle loro esperienze, associate, in qualche modo, anche alle teorie di Tilden.

Ringrazio l'autore dell'articolo e la redazione per aver rinnovato e stimolato la mia curiosità.

In una società decadente, l'arte, se veritiera, deve anch'essa riflettere il declino. E, a meno che non voglia tradire la propria funzione sociale deve mostrare un mondo in grado di cambiare. E aiutare a cambiarlo.

Ernst Fischer
fefochip
Inviato: 31/12/2014 13:55  Aggiornato: 31/12/2014 13:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Ascolta Fefochip, io questo dottor Tilden manco lo conoscevo, ok?


bene allora stiamo parlando del niente totale , del vuoto cosmico.
la mia è una critica all'articolo e non dei tuoi adagi .
facciamo che è tutta colpa mia che ho frainteso, ma non vedo perche ti accalori cosi tanto visto che questo manco lo consci come metodo.

ma visto che tiri fuori tu dei consigli se vuoi anche spiegare da dove ti vengono .....quale ideologia c'è dietro (se c'è) a quali meccanismi fai riferimento ,ecc,ecc
Citazione:
Ah, quelle 4 regolette da due soldi non sono buone esclusivamente per me, è così difficile da intuire?

abbi pazienza steek ma tu ti rendi conto che tra i commenti si sono presentate (nel corso del tempo) persone che suggerivano la pratica di bere il proprio piscio?

quindi :
parliamo di questa tossiemia o di rimedi che hai trovato tu ?
per quanto mi riguarda io sto parlando di quello che dice l'articolo che in realtà come ho detto non dice praticamente nulla tranne il "non intossicarsi".

prendo atto che l'autore lancia il sasso e nasconde la mano "stimolando" la cursiosità (a me fa invece rodere solo il culo come una serie tv che si interrompe sul piu bello per ricattarti a vedere la prossima) a documentarsi.

per quanto riguarda le tue idee magari apri un tread a parte e se ne parla con chi è interessato.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
paloma
Inviato: 31/12/2014 13:59  Aggiornato: 31/12/2014 13:59
So tutto
Iscritto: 4/4/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Come si intuisce dal mio avatar (da me prodotto, sono proprio io!) l'argomento mi sta particolarmente a cuore

In una società decadente, l'arte, se veritiera, deve anch'essa riflettere il declino. E, a meno che non voglia tradire la propria funzione sociale deve mostrare un mondo in grado di cambiare. E aiutare a cambiarlo.

Ernst Fischer
fefochip
Inviato: 31/12/2014 14:04  Aggiornato: 31/12/2014 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@ paloma
Citazione:
Attuo il digiuno anche in ottime condizioni di salute, ma mi limito sempre ad un massimo di 48 ore

guarda che digiunare non è un opzione per tutti, non è cosi pacifico e lo dico per esperienza personale.

se potessi fare un digiuno senza conseguenze per il mio stomaco certamente proverei questa erba in tisana
http://www.erboristeriagiorgioni.it/tabebuia-corteccia-taglio-tisana/

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 31/12/2014 14:11  Aggiornato: 31/12/2014 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Come si intuisce dal mio avatar (da me prodotto, sono proprio io!) l'argomento mi sta particolarmente a cuore


guarda che non sta a cuore solo a te ma il problema sull'alimentazione è che ognuno ha la sua di ricetta.
senza ricadere negli abusi dove sono piu o meno tutti concordi che fa male (compreso probabilmente questo tilden)
uno dice che lo zucchero fa male l'altro dice che fa bene.
uno dice che la carne fa male l'altro che fa bene
uno dice che il latte fa male , l'altro che fa bene.

potremmo continuare cosi in eterno.

probabilmente ognuno di noi ha un suo equilibrio che deve cercare che non è e non potrà mai essere l'equilibrio di un altro.
ognuno è fatto in maniera diversa e parlare di meccanismi senza specificare poi la fattispecie non significa nulla (se si fosse capito è la mia critica all'articolo)

solo per estremizzare un concetto in modo da cercare di spiegarmi:
ho visto un documentario in cui c'era un tizio che spaccava con la testa mattoni di cemento che avrebbero ammazzato chiunque.
fanno una radiografia ed effettivamente si scopre che ha le ossa craniche molto piu spesse della media.
per lui prendere a capocciate mattoni di cemento non fa male ma anzi gli fa bene (nel senso di ritorno di fama, notorietà e/o soldi per le sue esibizioni) eppure a chiunque non farebbe bene per nulla se non lo porterebbe alla morte.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 31/12/2014 14:50  Aggiornato: 31/12/2014 14:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
prendo atto che l'autore lancia il sasso e nasconde la mano "stimolando" la cursiosità (a me fa invece rodere solo il culo come una serie tv che si interrompe sul piu bello per ricattarti a vedere la prossima) a documentarsi.


Succo di mele e carote o, in alternativa, di spinaci e mele. Mi raccomando, fatto in casa. Minimo minimo mezzo litro al giorno. Spremici pure un pizzico di radice di zenzero e di curcuma. 3-4 volte al dì ingollati una banana ben matura. Dopo qualche settimana il tuo culo ne trarrà giovamento, e anche il fegato e l'intestino ringrazieranno.


Citazione:
solo per estremizzare un concetto in modo da cercare di spiegarmi: ho visto un documentario in cui c'era un tizio che spaccava con la testa mattoni di cemento che avrebbero ammazzato chiunque. fanno una radiografia ed effettivamente si scopre che ha le ossa craniche molto piu spesse della media. per lui prendere a capocciate mattoni di cemento non fa male ma anzi gli fa bene (nel senso di ritorno di fama, notorietà e/o soldi per le sue esibizioni) eppure a chiunque non farebbe bene per nulla se non lo porterebbe alla morte.


Senza bisogno di estremizzare alcunché, il tizio in questione è semplicemente un asino.


Citazione:
probabilmente ognuno di noi ha un suo equilibrio che deve cercare che non è e non potrà mai essere l'equilibrio di un altro.


Si, credo anche io sia così. Il tutto sta nel volerlo cercare (e trovare) questo equilibrio.

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
bycho
Inviato: 31/12/2014 15:54  Aggiornato: 31/12/2014 16:18
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Intervengo ancora e piacevolmente, poiché so che qualcuno fra voi è davvero interessato.
L'articolo non parla, come è evidentemente specificato, solo del non intossicarsi. Nel riassumerlo in questo modo c'è una palese intenzione di voler ridicolizzare e silenziare le intenzioni dello stesso contenuto di tale articolo. E quando parlo di silenziare, mi riferisco al veto che noi stessi poniamo nei confronti di noi stessi per autodifesa.
Per chi ha letto e ha compreso, l'articolo fa esplicito riferimento ad un punto di vista totalmente in antitesi con il comune approccio medico al tema salute. Questo nodo è centrale!
Non voler leggere questo intento è una volontà esclusivamente personale, non imputabile ad altrui mancanze.
Sul fatto che il tema in oggetto non venga approfondito nell'articolo è evidentemente una mia precisa volontà legata a due fattori in ordine d'importanza.
Il primo di questi fattori è che il concetto di Tossiemia è un approccio da inquadrare in una visione molto più ampia del sistema persona e delle correlazioni con le implicazioni inerenti un personale percorso di riscoperta di se stessi. In tal senso un articolo non potrà mai essere esaustivo poiché il problema tossiemia, in una visione allargata, diventa un falso problema, un approccio da utilizzare come strumento.
Il punto nodale è voler vedere come stiamo messi e voler eventualmente avviare dei cambiamenti. Nessun articolo scritto può avviare tale processo se non è già presente una volontà esplicita in tal senso nei nostri personali progetti.
Il secondo di questi fattori, che è legato al primo e che reputo maggiormente importante, sta nella personale constatazione che la pappa pronta è utile solo per il nostro stile di vita "tutto e subito". Questa concezione è proprio quella che sta trascinando tutti noi contro lo stesso muro del pianto. Il percorso di riscoperta cui accennavo prima è per coloro che hanno domande urgenti per se stessi, tanto urgenti che sfrutteranno qualsiasi scintilla per dare fuoco attivamente alle questioni che bruciano dentro.
Io conosco alcune persone, parlo con loro, mi faccio raccontare cosa fanno durante le loro giornate e quali eventuali problemi ritengono di avere. In base a questo, se mi rendo conto che posso farlo, provo eventualmente a dare alcuni consigli riferiti alla persona in questione. Consigli che penso possano essere funzionali e alla portata di quella specifica persona. Potrò quindi invitare qualcuno a riflettere sul come e sul perché potrebbe e dovrebbe operare degli eventuali cambiamenti. Per coloro che invece sono già avanti possiamo spingerci nei particolari e migliorare ulteriormente quello che già stanno facendo per loro stessi. In tal modo esiste uno scambio. Io do qualcosa e ricevo da loro qualcosa. Il desiderio del piatto pronto è solo per coloro che hanno bisogno di traguardi da tagliare, di file da archiviare. Per costoro io non ho davvero nulla.
Per chiunque altro io posso fornire le mie personali fonti di approfondimento, posso offrire i miei personali punti di vista su alcune scelte di vita in relazione a ciò che io stesso sto mettendo in pratica per me stesso. Lo posso fare pubblicamente, ma se si va troppo fuori tema lo faccio volentieri nei messaggi privati. Con le dovute cautele e mettendo al primo posto il comune utilizzo del buonsenso. Grazie a tutti per i vostri contributi.
Ciao

fefochip
Inviato: 31/12/2014 17:54  Aggiornato: 31/12/2014 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Succo di mele e carote o, in alternativa, di spinaci e mele. Mi raccomando, fatto in casa. Minimo minimo mezzo litro al giorno. Spremici pure un pizzico di radice di zenzero e di curcuma. 3-4 volte al dì ingollati una banana ben matura. Dopo qualche settimana il tuo culo ne trarrà giovamento, e anche il fegato e l'intestino ringrazieranno.

vedi che però pure te contribuisci alle misinterpretazioni?
stai rispondendo in base al dr che fa riferimento l'articolo o è una tua ricetta o di chi altro e in base a che idea?

comunque facendo finta per un attimo che sia una ricetta del dottore in questione io vorrei sapere perche.

perche mele e carote o spinaci e mele invece di arance e finocchio o patate e rapa rossa?

perche mela e carota riequilibra o cavolo e melanzana no?

è davvero chiedere di avere la pappa pronta? bo

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 31/12/2014 18:04  Aggiornato: 31/12/2014 18:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Il secondo di questi fattori, che è legato al primo e che reputo maggiormente importante, sta nella personale constatazione che la pappa pronta è utile solo per il nostro stile di vita "tutto e subito"


senti bycho vai a fare queste paternali a qualcun altro non certo a me che mi sono rotto il culo appresso a temi come questi andando pure a fare interviste per approfondire.
pappa pronta a me ? ma va va

se ti chiedo di essere un po piu chiaro perche non c'è un capo ne una coda in quello che hai scritto (e non ripeto piu le domande e obiezioni perche mi sono rotto) tu RISPONDI e non fai quello che "stimola la curiosità".

puoi pure non rispondere ma poi non non ti seccare se arrivano le pernacchie.

chiunque su questo sito simpatie a parte può testimoniare come a torto o a ragione del metodo simoncini (che è quello che mi sono piu speso) do continuamente spiegazioni a chi ne chiede.

vai molto gentilmente e molto educatamente a cagare

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
steek
Inviato: 31/12/2014 22:40  Aggiornato: 31/12/2014 22:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/1/2010
Da:
Inviati: 202
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
U signur che povertà...perchè? Perchè? Perchè? Sembri un bambino. Cresci ragazzo e fai qualche esperienza, che non richieda l'uso del cervello.

Il fatto poi che mandi a cagare l'autore dell'articolo è davvero allucinante...auguri caro, buona strada!

07.01.2015 - Adieu, Georges. Buona continuazione a tutti.
AlexPayne
Inviato: 1/1/2015 15:45  Aggiornato: 1/1/2015 15:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/8/2012
Da:
Inviati: 88
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Grazie per l'illuminate articolo Bycho ci ho trovato molte conferme riguardo a molte idee che mi vado formando da tempo

bycho
Inviato: 2/1/2015 13:25  Aggiornato: 2/1/2015 13:25
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@AlexPayne

Ciao,
se hai voglia di parlare delle tue idee e delle eventuali conferme che hai trovato, io ascolto volentieri.
Magari offri un punto di vista che nessuno fra noi ha preso in considerazione
In ogni caso, grazie a te.

f_z
Inviato: 6/1/2015 0:29  Aggiornato: 6/1/2015 0:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Grazie a Bycho per l'articolo: purtroppo ero assente e arrivo solo ora quando forse i commenti sono ormai "morti".

Non ricordo se ho mai letto prima qualcosa di Tilden (forse si' forse no) ma non e' nulla di veramente "originale" in quanto assomiglia terribilmente alle teorie di Ehret e altri che ora non ricordo, che guarda caso, erano tutti piu' o meno contemporanei.

Quello che manca nell'articolo, e se ho capito bene e' forse quello che fefochip e altri contestavano, e' che non ci sono chiare indicazioni su cosa causa intossicazione e cosa non lo fa.

Ad esempio, avendo letto e seguito il sistema di Ehret per anni, so benissimo cosa lui indica come dannoso o come benefico, ed e' abbastanza facile da descrivere in poche parole la sua dieta ideale: frutta e verdura a foglia verde come regola, eccezioni con quantita' modeste di noci e semi occasionalmente e solo d'inverno e bandire tutto il resto, piu' le pratiche di digiuno.
Ovviamente il tutto il piu' naturale e biologico possibile, e solo crudo.
E siccome non si cambia cosi' dall'oggi al domani, questo punto di arrivo va raggiunto per gradi in modo da abituare corpo e mente al nuovo regime rendendo il cambiamento sostenibile nel lungo periodo: si parla comunque di anni e anni di transizione e non e' facile oggigiorno arrivare al traguardo.

Io stesso pur essendo ancora lontano da quel traguardo dopo diversi anni avendo vissuto una trasformazione fisica e mentale inimmaginabile prima non ho alcun dubbio ad affermare che il sistema funziona ALLA LETTERA non per partito preso ma per esperienza vissuta, e oggi l'idea di ingerire certe cose che solo pochi anni fa mangiavo abitualmente con gusto mi fa semplicemente venire voglia di vomitare.

C'e' da dire che in questo campo ci sono quelli che contestano ogni teoria diversa dal loro dogma perche' semplicemente non hanno nessuna intenzione di cambiare abitudini o hanno vergogna di scoprire di essere stati presi per culo non dalla nascita ma per generazioni...
Inutile tentare di convincere questi: sarebbero capaci di negare di aver visto resuscitare un moribondo pur avendolo visto con i loro occhi.

Semplicemente chi si incuriosisce provera' a fare dei cambiamenti e potra' provare personalmente cosa significa, gli altri non avranno questo piacere.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
bycho
Inviato: 6/1/2015 13:09  Aggiornato: 6/1/2015 13:09
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@f_z

Ciao,
forse sono morti i commenti di altri, ma io continuo a seguire.
Concordo sul fatto che i cambiamenti li proveranno solo coloro che ne sentono l'esigenza.
Quello che manca nell'articolo sono tantissime cose, che non si potevano affrontare in un unico capitolo. Il mio intento, infatti, risiede soprattutto nell'incuriosire coloro i quali venissero per la prima volta a contatto con certe teorie, che, come tu affermi e come io stesso ribadisco nel testo dello stesso articolo, non sono per nulla nuove. Più precisamente, vorrei portare chi non lo avesse mai fatto a concepire lo stato di malattia con un approccio differente e comunque, secondo criteri decisamente antitetici rispetto alle comuni modalità della medicina allopatica contemporanea. le ragioni per le quali occorre a mio parere offrire un'alternativa, risiedono nell'osservazione della realtà che ci circonda. Siamo sempre più deboli, ci ammaliamo con estrema facilità ad ogni età, invecchiamo anzitempo e ancor più anzitempo tiriamo le cuoia. In tutto ciò, la moderna concezione di medicina non ci aiuta, sia perché non è suo interesse farlo, sia perché noi stessi non abbiamo più l'ardire di volerci aiutare da soli.
I motivi per i quali veniamo a trovarci in stato tossiemico sono svariati e l'alimentazione, pur essendo un parametro fortemente determinante, non è e non dovrebbe essere l'unico ad essere tenuto in considerazione.
Conosco bene gli studi e le teorie di Ehret cui tu accenni e dalle quali io stesso traggo parte della mia ispirazione. Anche qui bisogna procedere con cautela poiché in ambito igienistico si è fatta nel frattempo molta strada e gli stessi scritti del succitato Arnold Ehret godono ora di riscontri scientificamente rilevanti, oltre che di opportune integrazioni. la gradualità nella transizione da un regime alimentare ad un altro è chiaramente da prendere in esame trattando i singoli casi, che sono differenti da persona a persona.
Tornando alla tossiemia, come dicevo in apertura, le ragioni di tale stato di squilibrio organico sono da ricercare in tutto ciò che facciamo quotidianamente, e dovrebbe essere approfondito ogni ambito al fine di trovare poi uno sguardo di insieme. Io sono piacevolmente disposto a sviscerare ulteriormente l'argomento, ma bisognerebbe davvero capire se qualcuno può essere interessato. Altrimenti, risparmio altrettanto volentieri le mie energie con l'intento di utilizzarle per approfondire le mie esperienze.
Se tu volessi eventualmente parlarci di come hai proceduto nel tuo personale cambiamento e di quali vantaggi effettivi hai riscontrato, io, e probabilmente qualcun altro, te ne saremmo grati.
In ogni caso, grazie.

f_z
Inviato: 6/1/2015 17:36  Aggiornato: 6/1/2015 17:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Ok riguardo al metodo ognuno puo' affrontare il cambiamento come preferisce, nel senso di scegliere cosa eliminare prima: ognuno e' diverso e ha diversi gradi di difficolta' a rinunciare alle diverse cose.

Nel mio caso ho cominciato eliminando carne e derivati, poi dopo alcuni mesi sono passato agli altri prodotti animali nel frattempo aumentando e sostituendo con frutta e verdura.
Dopo circa 6 mesi il consumo di prodotti animali era rimasto solo occasionale.
Prima di cominciare il sistema avevo eliminato da tempo cose come junk di ogni tipo o quasi, bibite gassate e simili, fumo, caramelle, gomme e robaccia di questo tipo.

Dopo circa 2 anni i prodotti animali erano spariti dalla mia dieta per sempre, assieme a droghe come caffe', te' ecc e il consumo di amidacei tipo pane e patate era diventato occasionale e minimo tipo una volta a settimana in piccole quantita'.
Il consumo di alcolici come vino e birra e' rimasto moderato e solitamente confinato al week-end, ma non eliminato.

Diciamo che da allora ad oggi la mia dieta non e' cambiata moltissimo: ci sono diversi ostacoli a migliorare ancora che ora sarebbe troppo lungo elencare.

Un elenco dei miglioramenti piu' significativi nel mio caso (ma la maggior parte di quelli che applicano il sistema Ehret correttamente hanno risultati simili) tenendo conto che il mio stato di salute iniziale era buono, senza problemi seri di sorta:

- peso: il mio BMI e' passato in circa 2 anni da circa 27 a 20, per poi risalire a circa 22
- aumento generale di energia, lucidita', resistenza ad ogni sforzo, benessere generale
- aumento di lucidita' mentale, e forse anche di capacita' di pensiero autonomo e apertura mentale
- scomparsa di una cisti ventennale, di macchie di psoriasi presenti da anni e di fastidiose infiammazioni e doloretti ad articolazioni
- dolori da affaticamento dopo sport (il famoso "acido lattico") scomparsi pur facendo piu' attivita' di prima
- elasticita' corporea: sbattendo la gamba contro un mobile il dolore alle ossa colpite sparisce dopo pochi minuti, mentre prima rimaneva per giorni
- sono molto piu' lucido e attivo di prima anche in giorni in cui dormo 3-4 ore e riesco ad addormentarmi piu' in fretta quando vado a dormire
- resistenza al caldo: notevolmente aumentata e ora sudo molto meno di prima e non ho quasi mai bisogno di bere (in inverno bevo solo per scelta ma non per necessita')
- resistenza al freddo: notevolmente aumentata e ora raramente la pelle delle mani mi si screpola come succedeva prima
- capacita' digestiva notevolmente aumentata: anche occasionali sgarri vengono assorbiti velocemente
- l'odore delle mie feci e' diventato quasi neutro mentre prima sembrava gas nervino (chiaramente causato dalla putrefazione dei derivati animali)
- porto i capelli corti ma adesso rimangono molto piu' puliti di prima, tanto che a volte passano 2 mesi tra uno shampoo e il successivo
- ovviamente malattie di ogni tipo sono solo un ricordo

Ci sono altre cose che mi sono dimenticato o mi ci sono abituato senza rendermi conto.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
bycho
Inviato: 6/1/2015 20:55  Aggiornato: 6/1/2015 21:01
So tutto
Iscritto: 12/5/2010
Da:
Inviati: 26
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
@f_z....ma anche a tutti gli altri

Di nuovo Ciao.
Ti ringrazio per il racconto della tua esperienza, la trovo interessante e opportunamente sintetizzata. Spero che qualcun altro possa trovarvi spunti per se stesso.
Io sono arrivato al cambiamento alimentare in un secondo momento, prima ero più concentrato sulle discipline corporee, attinenti in special modo la pratica delle arti marziali.
Il mio stile di vita non è mai stato totalmente dissennato, ma devo ammettere che il cambiamento del regime alimentare ha fortemente contribuito a portarmi tutti i vantaggi che riguardano la tua esperienza, e forse qualcosa di più.
Sotto quest'ultimo aspetto, la mia transizione ha abbastanza in comune con la tua, con qualche piccola variante che credo non interessi a nessuno. Anche per quanto mi riguarda ci sono voluti circa due anni. Ad oggi, mi alimento secondo un regime vegano, tendenzialmente crudista (tanto per utilizzare un'etichetta). Anche io non utilizzo droghe di alcun tipo, non ho mai amato gli alcolici e non utilizzo cibi raffinati o costruiti in fabbrica. D'inverno mi concedo volentieri un 40% di cibo cotto, mentre nelle stagioni estive vado quasi esclusivamente sul crudo.
Insieme alla revisione del regime dietetico ho sentito l'esigenza di approfondire, e conseguentemente sconvolgere, le mie conoscenze in campo medico.
Ho quindi vagliato le teorie più conosciute in ambito "alternativo" approfondendo in particolar modo il pensiero del dottor Hamer. Non avendomi però pienamente soddisfatto per i motivi già accennati su queste pagine, sono venuto a conoscenza del pensiero igienista, con gli studi di Shelton, di Ehret, di Armando D'Elia e del dottor Tilden in particolar modo. Alcune cose non erano per me nuove poiché le avevo incontrate in altra veste nella medicina cinese e nella filosofia taoista.
Ultimamente sto approfondendo lo studio della medicina naturale (unica vera medicina degna di tale nome, e non solo secondo me), includendo nella vita quotidiana le pratiche delle quali si parla nel sistema di Luigi Costacurta e che ogni naturopata conosce attraverso il testo "La medicina naturale alla portata di tutti".
Essendo oltremodo interessato allo studio della scienza cosiddetta "iniziatica", cerco di collegare tutto in un panorama più vasto rispetto ai singoli pezzi del puzzle che coinvolgono la quotidiana sopravvivenza. Per quanto riguarda quest'ultimo ambito però, non abbiamo le tanto richieste evidenze che la scienza ufficiale richiede (e mi verrebbe anche da ridere all'idea che tali evidenze potessero essere in qualche modo misurate); il discorso si fa quindi estremamente delicato. Pertanto, preferisco non approfondire onde evitare che si accendano gli animi dei lettori più strettamente pragmatici o peggio, quelli dei più accaniti materialisti.
Pare comunque evidente, perlomeno a coloro che hanno un approccio simile al mio, che un insieme di pratiche o di scelte di vita, se non sono legate da un punto d'osservazione più alto, perdono gran parte della loro efficacia nel tempo, oltre a rischiare di creare una vera e propria Babele di mostruosità. Per qualcuno sarò forse uscito un po' dal seminato, tuttavia, questo mi pareva anche il giorno più adatto a rendere manifeste intenzioni che si spingano un pochino oltre.
Per chiunque abbia da portare ulteriori considerazioni o personali esperienze, le antenne rimangono in ricezione. Grazie.

f_z
Inviato: 6/1/2015 22:51  Aggiornato: 6/1/2015 22:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: "La Tossiemia, causa primaria di malattia"
Citazione:
Autore: bycho Inviato: 6/1/2015 20:55:50

Ultimamente sto approfondendo lo studio della medicina naturale (unica vera medicina degna di tale nome, e non solo secondo me), includendo nella vita quotidiana le pratiche delle quali si parla nel sistema di Luigi Costacurta e che ogni naturopata conosce attraverso il testo "La medicina naturale alla portata di tutti".


Non conosco Costacurta anche se ne ho sentito parlare: in generale cerco di approfondire ogni pratica di medicina "naturale" (o quasi!) che sia palesemente rivolta al benessere del "paziente" piuttosto che all'incremento del conto in banca di chi l'ha "inventata".
Dopo un po' di ricerche non e' troppo difficile distinguere chi e' in buona fede da chi non lo e', quindi ho cercato di approfondire ad esempio su Pantellini, Caisse, Simoncini e altri.

Credo che noi due abbiamo fatto un percorso con tante similitudini: anch'io credo che ci voglia un certo "benessere spirituale" per mantenere una certa salute del corpo (anche se non svolgo pratiche particolari in questo campo) e che, anche se credo che noi siamo principalmente cio' che mangiamo, ci sono altri fattori che influenzano la salute, come la qualita' dell'ambiente in cui viviamo ecc.

Comunque io credo che in condizioni normali, qualunque "malattia" (non importa quale) possa essere curata con il digiuno, naturalmente fatto secondo gli insegnamenti di Ehret, in modo da dare al corpo la possibilita' di disintossicarsi.

Io credo anche che noi umani, se vivessimo in un ambiente ideale incontaminato tipo "paradiso terrestre" e mangiassimo in modo naturale, vivendo all'aperto nelle zone dove e' possibile (intorno ai tropici), facendo una vita di tipo "primitivo" con abbastanza esercizio fisico ecc. potremo vivere in perfetta salute per un tempo indefinito, predatori permettendo.

Be' qui forse abbiamo detto tutto, magari ci si vede nei commenti del nuovo articolo sul cancro apparso oggi.

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA