Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Medicina : La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vaccini
Inviato da Redazione il 3/3/2015 12:20:00 (10545 letture)

Ore 21.30 HRN Live (Tema: l'informazione).

***

I 12 punti del Dottor Gava. Questo è ciò che il pediatra e il Ministero della Salute dovrebbero dire ai genitori.

A Padova c’è un dottore, uno di quelli che in poche parole, poco tecniche, riesce a spiegare ciò che invece dovrebbe spiegare il Ministero della Sanità ai genitori prima della vaccinazione dei loro figli. In un suo recente articolo ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. Dopo dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di libri di Farmacologia e moltissime pubblicazioni scientifiche (www.robertogava.it), da una quindicina di anni sta cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali, rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche.Di seguito pubblichiamo per intero le 12 motivazioni sulla pericolosità dei vaccini, sperando che l’informazione venga diffusa quanto più possibile sul territorio italiano.

I vaccini sono sicuri e anche utili?

“Consideriamo solo questi aspetti principali:

1) Il sistema immunitario di un bambino di pochi mesi è totalmente immaturo e quindi facilmente squilibrabile.

2) Oggi i bambini sono più deboli di una volta per innumerevoli motivi (madri più stressate, alimentazione meno equilibrata, ambiente inquinato, facili trattamenti farmacologici sia alla madre che al neonato, ecc.).[...]

3) Molti neonati presentano una immaturità particolare del loro sistema immunitario che dura fino a 12-18 mesi e che viene chiamata ipogammaglobulinemia transitoria: se in questo periodo il bambino viene vaccinato, corre un elevato rischio di subire danni da vaccino, mentre, se si attende che il suo sistema immunitario maturi, il rischio si riduce.

4) I bambini nati prematuri o che hanno subito una qualche malattia acuta nei primi mesi di vita o che hanno ricevuto farmaci immunosoppressori (antibiotici e/o cortisonici) nei primi mesi di vita o che hanno subito interventi chirurgici o che hanno alterazioni immunitarie o che sono figli di genitori con patologie immunitarie o metaboliche e molte altre condizioni squilibranti il loro precario equilibrio immunitario, sono ad elevato rischio di danni da vaccini.

5) E’ noto che minore è l’età del neonato o maggiore è la sua immaturità o maggiore è il numero di vaccini inoculati insieme, maggiore è il rischio che il bambino subisca un grave danno vaccinale. Non dimentichiamo che inoculiamo circa 25 antigeni vaccinali (compresi i richiami) nei primi 15 mesi di vita del bambino.

6) I vaccini impediscono al bambino di venire a contatto con germi importanti per la sua maturazione immunitaria e ciò è un altro punto a loro sfavore. Infatti, sappiamo che il sistema immunitario immaturo del bambino viene stimolato, rafforzato e maturato proprio grazie ai piccoli e grandi combattimenti che lo impegnano fisiologicamente in molte sfide quotidiane. Non sarebbe allora più logico, sicuro ed efficace irrobustire la sua immunità aspecifica che lo difenderebbe da tutti i germi, invece di cercare di fortificare (con tutti i rischi che sappiamo) l’immunità specifica proteggendolo con i vaccini solo contro 7-8 germi?

7) Consideriamo che le vaccinazioni che noi pratichiamo non servono per proteggere i bambini dalle malattie virali e batteriche che li affliggono tutti i giorni; anzi, dato che i vaccini indeboliscono il sistema immunitario (effetto che si prolunga all’incirca nei 30-40 giorni successivi alla vaccinazione), i bambini vaccinati risultano più esposti alle malattie infettive dei non vaccinati.

8) Inoltre, consideriamo a cosa servano il vaccino antitetanico in un bambino di pochi mesi: si arrampica sui reticolati? E il vaccino antiepatite B? Per caso i nostri piccoli sono così precoci da avere rapporti sessuali pericolosi? E il vaccino contro la poliomielite? L’Europa ha il certificato “Polio Free” (senza poliomielite) dal 2002. E il vaccino per la difterite? Non ci sono casi di difterite né in Italia né nel resto dell’Europa da vari decenni (a parte qualche sperduta zona della Siberia). In aggiunta, gli extracomunitari sono vaccinati, ma il loro arrivo in numero elevato in Europa non ha causato aumento delle malattie per cui noi vacciniamo i bambini, ma pare aver causato invece un aumento della tubercolosi e delle malattie a trasmissione sessuale.

9) Il cervello ha un suo sistema immunitario specializzato e quando una persona viene vaccinata, le sue cellule immunitarie specializzate (“microglia”) vengono attivate. Vaccini multipli e frequenti iperstimolano questi neuroni provocando il rilascio di diversi elementi tossici (radicali liberi, citochine, chemochine, ecc.) che danneggiano le cellule cerebrali e le loro connessioni sinaptiche. Questa iperstimolazione è la prima causa di tante cerebropatie, non per ultima la sindrome autistica, ma anche la ADHD (disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività), le ipercinesie, le dislessie, le convulsioni, ecc.

10) I vaccini sono pericolosi sia per i loro componenti antigenici che per i loro componenti tossicologici, perché possono contenere: virus vivi o morti, batteri, parti di DNA, frazioni antigeniche, tossine, proteine eterologhe, prioni, antibiotici, mercurio, fenolo, alluminio, formaldeide, fenossietanolo, oli e innumerevoli nuovi composti ad azione conservante o adiuvante, nanoparticelle e chissà cos’altro, … perché ogni tanto si scopre qualcosa di nuovo. Con le conoscenze di immunologia di cui disponiamo oggi, pensare che la somministrazione di queste sostanze a neonati di 2-3 mesi di vita sia totalmente innocua è veramente da “sciocchi”!

11) A quanto pare, se la notizia di questi giorni è veritiera (alcuni sono molto dubbiosi in merito, perché temono che la verità sia molto più grave altrimenti non si spiegherebbero i costosi e gravosi ritiri immediati per i banali motivi riportati), pare che i vaccini possano rischiare di contenere anche germi contaminanti nonostante le sempre super-garanzie che ci danno quando ci assicurano che la produzione dei vaccini è sicura al 100%.

12) I vaccini possono causare qualsiasi patologia nel bambino che li riceve, perché squilibrano il suo sistema immunitario. Infatti, se il bambino ha un sistema immunitario robusto, tollera probabilmente abbastanza bene la vaccinazione, ma se ha un sistema immunitario debole, in un tempo variabile di giorni o mesi svilupperà una delle patologie a cui è predisposto, e chi di noi è senza predisposizioni patologiche congenite o acquisite? E come facciamo a sapere quanto un bambino è forte o debole dal punto di vista immunitario? Oggi potremmo avere molte informazioni di questo tipo con un semplice esame del sangue, ma questo esame non viene fatto. Perché?

È forse razionale vaccinare a tappeto 560.000 bambini all’anno senza sapere nulla di loro?È lecito eseguire un trattamento farmacologico (i vaccini sono farmaci) senza personalizzarlo? E senza sapere prevedere se l’individuo che lo riceve ne trarrà un beneficio o un danno?È lecito attuare dei trattamenti preventivi che mettono a rischio la salute e addirittura in alcuni casi la vita del bambino? È lecito che un trattamento preventivo in un soggetto sano, specie se è un bambino, possa presentare un minimo di pericolo?

Oggi sappiamo che i vaccini potrebbero far correre ai nostri figli pericoli non piccoli, ma preferisco lasciare al Lettore il compito di rispondere a queste domande ricordandogli solo che la letteratura medica contiene migliaia di articoli che documentano i danni da vaccini.

I medici vaccinatori ci garantiscono che tutti i vaccini sono innocui, ma quando i genitori che hanno più paura di danneggiare loro figlio che di fare “brutta figura” davanti i medici vaccinatori chiedono loro di mettere per iscritto che la vaccinazione non causerà alcun danno al bambino … nessuno di questi medici osa mettere la sua firma su un tale documento. Perché? (…) noi tutti siamo stanchi di questa continue notizie allarmanti sugli effetti dei vaccini pediatrici. Pertanto, pretendiamo che il nostro Ministero della Salute, da una parte ci fornisca informazioni precise, esaurienti e scientificamente corrette e inoppugnabili sull’efficacia e sulla sicurezza di tutti i vaccini e dall’altra, dato che solo noi genitori siamo i veri responsabili della salute dei nostri figli, vorremmo essere liberi, come accade in tutti i Paesi civili, di poter esprimere il nostro consenso o meno ad ogni atto medico, comprese le vaccinazioni pediatriche.”

Questo è ciò che avrebbe dovuto e dovrebbe dirvi il pediatra, il medico di fiducia, il centro vaccinale, prima di far pungere con un ago, potenzialmente dannoso, vostro figlio.

Queste sono invece le 10 domande di NapoliTime rivolte al Ministero della Sanità. Attendiamo risposte. Nel frattempo la nostra inchiesta continuerà. Finché non otterremo risposte chiare.

1) Perchè il vaccino esavalente contiene 4 vaccini obbligatori e 2 nonobbligatori, e non sono disponibili nei centri vaccinali i dosaggi singoli?

2) Perchè la scoperta di particelle non biodegradabili e non biocompatibili, in alcuni casi anche metalli pesanti, nei vaccini (vedi ricerca Montanari/Gatti), riconosciute dall’intero mondo scientifico come dannose, non haportato all’immediata sospensione precauzionale dell’attività vaccinale pediatrica e non?

3) Perché quelle particelle sfuggono ai controlli che, secondo la dottoressa Stefania Salmaso, direttrice del Centro Nazionale di Epidemiologia, vengono eseguiti su tutti i lotti (Il Salvagente n. 38, pag. 41).

4) Perchè, visto che un bambino in vita sua non si ammalerà mai di 6 viruscontemporaneamente, gli viene inoculato l’esavalente in un’unica seduta e inun momento in cui il suo sistema immunitario è immaturo?

5) E’ vero che in determinate regioni il pediatra guadagna soldi per ogni bambino vaccinato?

6) Perchè indicare un limite di prescrizione alla richiesta di danno da vaccino ed emotrasfusione, quando invece i danni sono permanenti e in molti casi mortali?

7) Quale sarà la reazione del Ministero e dell’Istituto Superiore di Sanità all’ondata di ritiri di vaccini in vari paesi del mondo?

8) L’art. 32 della Costituzione recita che nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. L’art. 3 stabilisce che tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge. Eppure le vaccinazioni sono obbligatorie in certe regioni e non in altre. Perché i cittadini della Repubblica italiana sono trattati in maniera disuguale e, dunque, anticostituzionale?

9) Perché i genitori non vengono messi in condizione di scegliere davvero, informandoli in sede di vaccinazione, per iscritto, con dati e statistiche, circa i rischi di danni neurologici e altro in seguito a reazione da vaccino?

10) E’ vero che i dipendenti della Sanità non possono rilasciare dichiarazioni circa i vaccini, pena il licenziamento?

Fonte Stampalibera

Libro "Le Vaccinazioni Pediatriche" del Dott. Gava.

Voto: 9.00 (10 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Rickard
Inviato: 3/3/2015 13:09  Aggiornato: 3/3/2015 13:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
I vaccini sono un business, e come ogni business l'importante è vendere un prodotto più che preoccuparsi degli effetti e delle conseguenze.

La pratica della vaccinazione può essere sensata in alcuni contesti e in particolari situazioni, ma come dice anche l'articolo, l'idea di un trattamento privo di qualsiasi personalizzazione su centinaia di migliaia di pazienti di pochi mesi di età è semplicemente folle.

I vaccini sono stati il traguardo definitivo di ogni casa farmaceutica: un farmaco che si somministra preventivamente a milioni di persone, a prescindere dalla presenza o meno di malattie, e non importa neanche quanto tali malattie siano improbabili nei neonati (tetano, epatiti ecc.)

Ricordiamoci anche che esiste una legge dello stato sul danneggiamento da vaccino e che tale legge riconosce il nesso causale tra la vaccinazione e un possibile danno permanente. E certamente le leggi non le fanno per 1 caso su un 1.000.000.

La vaccinazione non dovrebbe certo essere una pratica “di massa”, ma semmai essere valutata caso per caso, a seconda delle esigenze e delle particolarità delle persone.

Non starò a riproporre qui tutte le statistiche (che comunque si trovano su LC in vecchi thread) sulla irrilevanza dei vaccini nell’andamento delle malattie (le varie curve di incidenza delle malattie che restavano invariate dopo l’introduzione del vaccino corrispondente).

Per molti versi, la pratica della vaccinazione somiglia molto a quella della fluorizzazione dell’acqua, altra pratica “di massa”, fatta senza il consenso di nessuno e senza informare la popolazione sui possibili rischi ed effetti a lungo termine.

Ma, probabilmente, siamo solo noi che siamo troppo gombloddisti. D’altra parte, i governi del mondo non agirebbero mai contro i nostri interessi, no?

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
Pyter
Inviato: 3/3/2015 13:15  Aggiornato: 3/3/2015 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Dieci domande più che legittime. Certo farle tutte assieme è un bel mattone, ma non dovrebbero esserci effetti collaterali visto che il sistema immunitario del ministero della sanità è maturo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
infosauro
Inviato: 3/3/2015 14:15  Aggiornato: 3/3/2015 14:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/5/2008
Da: questo mondo (credo)
Inviati: 2375
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Proprio ieri leggevo che, in appello, è stata ribaltata la sentenza del tribunale la cui sentenza stabiliva una correlazione tra vaccini e autismo.
Qualcuno ne sa di più?

"It's just a ride"
William Melvin "Bill" Hicks, l'ultimo degli hippy, il primo dei complottisti (a comparire in TV).
Cinqui
Inviato: 3/3/2015 14:24  Aggiornato: 3/3/2015 14:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/3/2006
Da:
Inviati: 227
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Dovrò informarmi bene su come funziona qui in friuli, nonostante l'avere a che fare con organismi pubblici mi metta, prima di tutto, rabbia...

"Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella la cui bellezza complessiva è tale da togliere la possibilità di ammirare le singole parti..." - Seneca - .
peonia
Inviato: 3/3/2015 15:07  Aggiornato: 3/3/2015 15:08
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
proprio ora leggevo che in India ci son stati circa 47.500 casi fra morti e paralizzati dopo il vaccino antipolio, nel quale Gates aveva investito...

http://yournewswire.com/bill-gates-polio-vaccine-program-causes-47500-deaths/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
lanzo
Inviato: 3/3/2015 15:16  Aggiornato: 3/3/2015 15:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Mi sa che questo dott. Gava non fara' una grande carriera - alla Veronesi, intendo - comunque consola sapere che queste persone esistano e che probabilmente sono coscienti che sia una battaglia probabilmente persa, ma nonostante tutto vanno avanti.
In Pakistan attualmente i bambini vengono forzatamente veccinati dai militari ed i genitori che si oppongono alla vaccinazione sono passabili di arresto. Parlo di polio.

lanzo
Inviato: 3/3/2015 15:18  Aggiornato: 3/3/2015 15:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pardon ! Passibili e non passabili.

peonia
Inviato: 3/3/2015 15:29  Aggiornato: 3/3/2015 15:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
appunto....antipolio......li devastano così i benefattori!!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Slobbysta
Inviato: 3/3/2015 16:24  Aggiornato: 3/3/2015 16:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Vantaggi e svantaggi delle vaccinazioni pediatriche - Roberto Gava: http://youtu.be/ewuJlwNWFBY

Slobbysta


PS...sembra, come dire....uomo molto fine...

Nomit
Inviato: 3/3/2015 16:27  Aggiornato: 3/3/2015 16:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Non capisco il punto 6:

I vaccini impediscono al bambino di venire a contatto con germi importanti per la sua maturazione immunitaria e ciò è un altro punto a loro sfavore

Perché i vaccini impedirebbero ai bambini di venire a contatto coi germi?

bernuga
Inviato: 3/3/2015 18:00  Aggiornato: 3/3/2015 18:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
In Africa, ma forse non solo, vaccini per il controllo demografico:

http://www.stampalibera.com/?a=28963

lysmata
Inviato: 3/3/2015 19:45  Aggiornato: 3/3/2015 19:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Scusate la domanda, ma io non ho figli perció non ne so molto.

Ma le vaccinazioni sono obbligatorie??

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
peonia
Inviato: 3/3/2015 20:47  Aggiornato: 3/3/2015 20:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Ma le vaccinazioni sono obbligatorie??

lo erano, anche se vorrebbero ancora farlo credere...ma dopo tante battaglie si possono rifiutare...

http://www.mednat.org/vaccini/facoltativi_veneto.htm

https://xena05.wordpress.com/2013/12/01/sapevate-che-le-vaccinazioni-pediatriche-non-sono-piu-obbligatorie/

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/le-vaccinazioni-pediatriche-non-sono.html

non a caso oggi sono allarmati che tanta gente non le vuolepiù fare....e pagano i pediatri per convincere i genitori.... grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Siudal
Inviato: 3/3/2015 21:23  Aggiornato: 3/3/2015 21:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/5/2007
Da:
Inviati: 70
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
<< Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. >>

Se l'estensore dell'articolo avesse aggiunto "nonchè celebre omeopata", avrei evitato
di perdere tempo leggendo tutto l'articolo.

Quelle tre paroline in più avrebbero gettato su tutta la questione quella luce che
avrebbe reso ben chiara l'attendibilità del soggetto.

“Uno degli effetti veramente negativi della religione è che si insegna a considerare una virtù il pascersi della propria ignoranza.” Richard Dawkins, The God Delusion.
sfruc
Inviato: 3/3/2015 22:03  Aggiornato: 3/3/2015 22:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/8/2012
Da:
Inviati: 96
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Siudal:
a parte il fatto che essere omeopata - oltre che medico cardiologo, farmacologo e tossicologo - è qualcosa di screditante a parer tuo ma non di tutti (le stesse istituzioni, imponendone la prescrizione solo da parte di medici, nutrono evidentemente minor pregiudizio in merito) il problema è comunque ben altro:
cosa c'entra?
Lui sta parlando di vaccini e di sistema immunitario, non di omeopatia, che neppure viene lontanamente sfiorata.
Dovresti rispondere nel merito delle sue argomentazioni, non screditarlo a priori per tutt'altro.
Questa mi pare una fuga dall'argomentazione, un po' codarda e un po' supponente.
E' come dire: mi rifiuto di prendere in considerazione le previsioni di quel tale meteorologo (ed eventualmente di contestarle argomentando) perché ho scoperto che è biondo e con gli occhi azzurri, e già questo lo scredita… Strano, no?
A meno che non esista una correlazione a me ignota tra la scienza delle previsioni del tempo e il colore degli occhi del meteorologo.

phobos
Inviato: 3/3/2015 22:08  Aggiornato: 3/3/2015 22:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/9/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Autore: Siudal Inviato: 3/3/2015 21:23:36

<< Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all’Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. >>

Se l'estensore dell'articolo avesse aggiunto "nonchè celebre omeopata", avrei evitato
di perdere tempo leggendo tutto l'articolo.

Quelle tre paroline in più avrebbero gettato su tutta la questione quella luce che
avrebbe reso ben chiara l'attendibilità del soggetto.

Non entro nel merito del problema vaccini ma, mi risulta che contino i titoli di studio e la carriera professionale e non il fatto di essere omeopata o meno.

Werner Heisenberg per un certo periodo ha aderito al nazismo, ma ciò non gli ha precluso la vittoria del Nobel per la Fisica per il colossale contributo che ha dato alla Meccanica Quantistica.

poveraccio
Inviato: 3/3/2015 22:18  Aggiornato: 3/3/2015 22:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ nomit
dal punto 8 si capisce anche quali sono: tetano, epatite B, difterite e poliomelite.

@ lysmata
in effetti detto così non ha senso. penso che il senso sia che col vaccino si perde la possibilità di maturare il sistema immunitario del bambino perchè non ha reazioni ai virus che lo attaccano (es. morbillo, rosolia ecc.).

@ antiomeopata
hai mai letto cosa è l'omeopatia? su che basi lavora? io ne faccio uso per me e i miei bambini e devo dire che funziona quasi sempre.

peonia
Inviato: 3/3/2015 22:33  Aggiornato: 3/3/2015 22:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Veramente io holetto il commento di Siudal al contrario....che avesse ancora più credito..... sono troppo ottimista?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
poveraccio
Inviato: 3/3/2015 22:41  Aggiornato: 3/3/2015 22:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ peonia
io ero incerto poi visto che un commento successivo aveva capito che siudal era contrario ho preso per buona questa interpretazione.

effeviemme
Inviato: 3/3/2015 22:59  Aggiornato: 3/3/2015 23:01
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ peonia

Se l'estensore dell'articolo avesse aggiunto "nonchè celebre omeopata", avrei evitato di perdere tempo leggendo tutto l'articolo.

--------------------------------------

secondo me non esprime certo molta ammirazione: avrà i suoi motivi ( ma non li ha espressi); non lo apprezza.
Non credi?

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
jerimum
Inviato: 3/3/2015 23:12  Aggiornato: 3/3/2015 23:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Non sapevo che Gava fosse omeopata, ma non ci vedo nulla di strano: con il suo libro dimostra attraverso una documentata ricerca scientifica di come il sistema immunitario sia piu da coltivare che da bombardare, soprattutto per quanto riguarda i neonati. Anche se a digiuno di biologia e medicina sono riuscito a leggere il libro e capire come funziona il sistema immunitario nei bambini, e perche i vaccini sono degli shock dannosi allo stesso.

Ho cosi scelto di non vaccinare mia figlia, che adesso ha gia compiuto 1 anno ed e' vispa e attiva come deve essere . Sin dall'inizio della gavidanza io e mia moglie abbiamo iniziato a porci il problema, e man mano che ci informavamo abbiamo preso la decisione di non vaccinarla: per rifiutare la vaccinazione abbiamo dovuto incontroare un medico della AUSL (quando la piccola aveva 3 mesi e gli abbiamo fatto schivare una bella punturina di esavalente), e 2 settimane fa abbiamo invece dovuto incontrare i Servizi Sociali del nostro comune, per dimostrare che siamo una famiglia che ha preso la decisione di non vaccinare in maniera consapevole. Come se quelli che vaccinano lo fanno in maniera consapevole, cioe' "decidono" ... il 99 % si limita ad ascoltare il parere del pediatra che naturalmente consiglia caldamente le vaccianzioni.

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
Heisenberg
Inviato: 3/3/2015 23:24  Aggiornato: 3/3/2015 23:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2014
Da:
Inviati: 336
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@phobos: vorrei farti notare che il tuo esempio su Heisenberg (ehi, qualcuno che lo ha scritto correttamente ) non è proprio pertinente, visto che il nazismo non aveva niente a che fare con la Fisica (a differenza della Omeopatia con la Medicina).

Sarebbe stato più corretto dire: "Werner Heisenberg per un certo periodo un sostenitore della teoria del vuoto quantomeccanico, ma ciò non gli ha precluso la vittoria del Nobel per la Fisica per il colossale contributo che ha dato alla Meccanica Quantistica."

La frase sopra è solo a titolo esemplificativo, eh. La teoria del vuoto quantomeccanico è una cazzata, e di certo Heisenberg non ne era un sostenitore.

peonia
Inviato: 3/3/2015 23:34  Aggiornato: 3/3/2015 23:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
effeviemme, hai ragione, io però l'ho inteso, o frainteso, leggendo queste:
"Quelle tre paroline in più avrebbero gettato su tutta la questione quella luce che
avrebbe reso ben chiara l'attendibilità del soggetto."

diciamo che l'ho interpretato con la mia visione che se uno è anche omeopata acquista maggiore credibilità...

Forse ho toppato

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Al2012
Inviato: 3/3/2015 23:57  Aggiornato: 4/3/2015 0:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Legge 210/92
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_normativa_1556_allegato.pdf

ARTICOLO 7
1. Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni,
le unità sanitarie locali predispongono e attuano, entro sei mesi dalla data di entrata in
vigore della presente legge, progetti di informazione rivolti alla popolazione e in
particolare ai donatori e ai soggetti riceventi materiali biologici umani, alle persone da
vaccinare e alle persone a contatto.

2. I progetti di cui al comma 1 assicurano una corretta informazione sull'uso dei vaccini, sui possibili rischi e complicanze, sui metodi di prevenzione e sono prioritariamente rivolti ai
genitori, alle scuole ed alle comunità in genere.

3. Le regioni, attraverso le unità sanitarie locali, curano la raccolta dei dati conoscitivi sulle complicanze da vaccino, anche al fine di adeguare a tali dati i progetti di informazione e i
metodi di prevenzione.



Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni.
Dal punto di vista pratico che cosa fa la Sanità Nazionale per prevenire le complicazioni causate dalle vaccinazioni?

progetti di informazione rivolti alla popolazione.
Dal punto di vista pratico che cosa fa la Sanità Nazionale per informare la popolazione?

La risposta è nel secondo comma:
I progetti di cui al comma 1 assicurano una corretta informazione sull'uso dei vaccini, sui possibili rischi e complicanze, sui metodi di prevenzione

Perfetto! Possiamo stare tranquilli perché c’è una legge che ci assicura una corretta informazione, non solo sui possibili rischi, ma anche sui metodi per prevenirli!

Qualcuno può indicarmi su quali canali ufficiali questa corretta informazione sui possibili rischi e complicanze dell’uso dei vaccini è disponibile? E lo stesso vale sui metodi per prevenirli?

Sarò prevenuto, ma la corretta informazione l’ho trovata solo su canali non ufficiali andandola a cercare.

Quale metodo medico scientifico può essere utile alla prevenzione?

Nella legge che ho indicato non è specificato, c’è solo un generico “metodi di prevenzione” , anche in questo caso non c’è nessun’informazione nel merito dai canali ufficiali.

Sarò prevenuto, ma mi vien da pensare che la Sanità Nazionale e gli organi d’informazione ad essa collegata eludono una legge dello Stato.
Pronto a ricredermi, e chiedere umilmente scusa, se qualcuno mi dimostra il contrario.

Anche in merito al metodo di prevenzione cercando informazioni su canali alternativi è possibile trovare qualche notizia, diciamo poco diffusa da quelli istituzionali.

L’unico metodo medico scientifico degno di questo appellativo per prevenire rischi e complicazioni post vaccinali, non sono delle generiche domande, ma esami medici tipo:

- tipizzazione HLA I e II
- tipizzazione linfocitaria (Th1 e Th2)
- dosaggio immunoglobuline specifiche Ig A, Ig G, Ig M, Ig E
- dosaggio vitamine A, C, D
- valutazione stress ossidativo

Riassumendo: c’è una legge che impone la vaccinazione pedriatica di massa, una legge che “assicura” una corretta informazione, anche sui metodi di prevenzione, ma non c’è nessuna legge che imponga che siano eseguiti gli esami medici idonei perché questa prevenzione abbia un riscontro medico scientifico.

“Capire … significa trasformare quello che è"
Davide71
Inviato: 4/3/2015 1:21  Aggiornato: 4/3/2015 1:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Ciao a tutti:

a me piacerebbe tanto sapere quante persone che si sono fatte il vaccino (stupidissimo) si sono prese l'influenza! Ci sono delle statistiche in proposito?

Io so solo che mia madre, per dare retta al medico, si è fatta il vaccino ed è stata malissimo (è successo prima dello scandalo dei morti per il vaccino...). D'accordo col suo medico non lo farà più...
In ogni caso sono contento ogni volta che viene fuori qualcosa che ricordi la pericolosità dei vaccini.

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Aironeblu
Inviato: 4/3/2015 8:25  Aggiornato: 4/3/2015 8:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
GAVA, DI BELLA, SIMONCINI...

Non tutti i medici vengono per nuocere.

giusavvo
Inviato: 4/3/2015 8:35  Aggiornato: 4/3/2015 8:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
lysmata

Citazione:
Scusate la domanda, ma io non ho figli perció non ne so molto.

Ma le vaccinazioni sono obbligatorie??


Ha già risposto Poenia.
La legge non ne prevede l'obbligatorietà, ma non è così semplice.
Nel caso i genitori si rifiutino di vaccinare il filgio, spesso vengono invitati dalle USL a spiegarne i motivi.
Poi, in caso di genitori separati e di disaccordo sulla vaccinazione del figlio, decide il giudice e, almeno finora sempre, sancisce a favore della vaccinazione del bambino.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
FedeV
Inviato: 4/3/2015 10:48  Aggiornato: 4/3/2015 10:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Dalla legge riportata da al2012 è interessante notare che l'articolo 1 al comma 4 tutela anche quelle persone non vaccinate che abbiano avuto danni (da vaccino) conseguenti a contatto con persone vaccinate.

Ne deduco che esiste davvero anche questo pericolo di "contatto al contrario" del quale non avevo mai sentito parlare ma al quale ero arrivato da solo. Alla faccia di quelli che pensano che se uno non vaccina il figlio questi potrebbe far ammalare gli altri bambini (ma se sono vaccinati e i vaccini funzionano quale sarebbe poi il problema? )

Calvero
Inviato: 4/3/2015 11:27  Aggiornato: 4/3/2015 11:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
___________
______


Ma io vorrei aprire una parentesi e assolutamente in Topic, ma può essere mai che non si discuta seriamente una santissima volta sulla legittimità di obbligare o meno le persone in merito a scelte personali, prima ancora di capire se queste siano valide o meno...

... per la madonna, ma stiamo scherzando o casa qui? ... nessuno che riesca a cogliere un atto deliberatamente fascista? ... che è a monte! ... ed è quello che mette il distinguo tra una civiltà che vuole essere libera e democratica e una che lo è solo a chiacchere.... o stiamo diventando tutti delle belle puttanelle consenzienti del sistema? ...

... porco di quel

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
blitiri
Inviato: 4/3/2015 11:35  Aggiornato: 4/3/2015 11:35
So tutto
Iscritto: 21/1/2013
Da:
Inviati: 15
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
In Piemonte devo dire che è abbastanza semplice non vaccinare i propri figli, l'ho fatto con gli ultimi due.
Abbiamo preso appuntamento con l'ASL per firmare il dissenso informato (incontro in cui il medico dovrebbe spiegarti tutto sulle vaccinazioni mentre in realtà fa del "sano" terrorismo psicologico) e abbiamo firmato un foglio in cui si dichiara che si è informati e che non si vaccina il bambino (dato che io e la mia compagna non siamo sposati abbiamo dovuto presentarci entrambi, se invece lo fossimo stati mi pare non sia necessario la presenza di tutti e due). Al secondo giro ci è andata bene che ci siamo risparmiati l'inutile "chiacchierata": forse si ricordava di noi
Immagino che in caso di separazione, il giudice interviene solo in caso di dissenso tra i genitori...
E' importante firmare il dissenso informato (ignorare gli inviti dell'ASL alla vaccinazione non è dissenso), perché altrimenti si può essere denunciati e può essere tolta la patria potestà ai genitori.
Che io sappia però c'è un limite a quanti possano fare il dissenso informato: non può essere richiesto da più del 4% della popolazione (credo perché una popolazione è considerata coperta da vaccinazione se almeno il 95% di essa lo è)

f_z
Inviato: 4/3/2015 11:35  Aggiornato: 4/3/2015 11:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Autore: Davide71 Inviato: 4/3/2015 1:21:51

a me piacerebbe tanto sapere quante persone che si sono fatte il vaccino (stupidissimo) si sono prese l'influenza! Ci sono delle statistiche in proposito?

Io so solo che mia madre, per dare retta al medico, si è fatta il vaccino ed è stata malissimo (è successo prima dello scandalo dei morti per il vaccino...). D'accordo col suo medico non lo farà più...


Non saprei riguardo statistiche, pero' conoscevo questo idiota italiano ex infermiere che ogni anno si faceva spedire i vaccini anti influenza dall'Italia qui in Inghilterra e lo faceva a se stesso, moglie e figlia.
Naturalmente raccontava che ogni volta che facevano questo vaccino tutti e tre prendevano una brutta influenza!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
f_z
Inviato: 4/3/2015 11:43  Aggiornato: 4/3/2015 11:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Autore: Calvero Inviato: 4/3/2015 11:27:09

nessuno che riesca a cogliere un atto deliberatamente fascista?


Inoculare obbligatoriamente sostanze chimiche sconosciute ai bambini un atto fascista?

E' la democrazia in vigore dove abbiamo il governo dei "non eletti" babe!

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
Sertes
Inviato: 4/3/2015 11:54  Aggiornato: 4/3/2015 11:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:

8) L’art. 32 della Costituzione recita che nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. L’art. 3 stabilisce che tutti i cittadini sono eguali davanti alla legge. Eppure le vaccinazioni sono obbligatorie in certe regioni e non in altre. Perché i cittadini della Repubblica italiana sono trattati in maniera disuguale e, dunque, anticostituzionale?


Questa domanda mira ad evidenziare un paradosso, ma tecnicamente è una falsa-domanda.

Le Regioni possono legiferare sul loro territorio, e sono l'ente di riferimento per la Sanità.

Quindi se la regione Puglia decide (vuoi per pareri medici, vuoi per statistiche territoriali, o per altri motivi ma comunque a suo insidacabile giudizio), che è opportuno vaccinare i suoi abitanti, legifera in tal senso.
A quel punto come dice l'articolo 32 tu se abiti in Puglia sei obbligato al trattamento sanitario vista la disposizione di legge regionale.

L'articolo 3 ti garantisce che non puoi essere discriminato in quanto cittadino: infatti se ti sposti dalla Puglia a (diciamo) l'Abruzzo, magari in Abruzzo tale legge regionale non c'è e tu eviti la vaccinazione.

Quindi legge e costituzione sono perfettamente rispettate.

Possono non piacere, e anche a me non piacciono, ma non se ne può fare un affare costituzionale... la domanda 8 tecnicamente non ha senso, se non a mostrare l'ennesimo paradosso.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Doctor
Inviato: 4/3/2015 11:55  Aggiornato: 4/3/2015 11:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/10/2005
Da: Lisboa
Inviati: 108
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Premessa personale: vivo in Portogallo e le vaccinazioni non sono obbligatorie ma fortemente raccomandate. Mia figlia è nata prematura, 24 settimane e 2 giorni. Qui alla nascita si fanno 2 vaccini (TBC ed epatite B). Per i prematuri ci sono due scuole di pensiero ufficiali e considerate valide nonostante siano in realtà contraddittorie: vaccini dopo il primo mese di vita in ogni caso o vaccini quando si raggiungono i due Kg di peso. I medici volevano vaccinare mia figlia quando pesava 900 gr dopo un mese. Dopo aver consultato una pediatra di medicina naturale e un pediatra di medicina tradizionale ma della "scuola" dei 2Kg abbiamo rifiutato i due vaccini (ad oggi, a due anni di età, ancora non li ha fatti ma farà quello della TBC). Mia moglie è sostanzialmente in favore alla vaccinazione ed io sostanzialmente contro, quindi si è dovuti scendere a compromessi per non scannarci l'uno con l'altro. Dopo che la pupa è finalmente venuta a casa sana e forte, quando i medici lo hanno chiesto abbiamo effettuato le vaccinazioni di rito ma non tutte. Ha fatto la pentavalente, non ha fatto e non farà, spero, la trivalente (morbillo etc). Ha fatto una che invece é stata venduta a mia moglie come necessaria quando in realtà era facoltativa anche per lo Stato Portoghese (Prevenar 13).

Personalmente penso che sicuramente abbiamo evitato grossi rischi al non vaccinarla quando era prematura. Ancora adesso mi sembra che sia una scelleratezza vaccinare bambini che non pesano neanche un kg. E trovo assurdo che due "scuole di pensiero" contraddittorie siano entrambe accettate semplicemente per non pestarsi i piedi tra medici. Perché è abbastanza ovvio che vaccinare a 2kg non è la stessa cosa che farlo dopo un mese a 900gr o meno.

Per gli altri vaccini e per i vaccini in generale sono abbastanza d'accordo con ciò che dice Gava ma noto che anche lui, come la medica di medicina naturale che consultammo all'epoca, non è contrario ai vaccini tout-court ma piuttosto ai vaccini in tenera età e somministrati in massa e allo stesso tempo. Effettivamente tali pratiche porgono dei rischi perché non siamo tutti uguali ma è anche vero che la maggior parte delle vaccinazioni, e parlo di percentuali alte, vanno a buon fine. Noi stessi, qui su LC, siamo stati pesantemente vaccinati nella nostra vita tra infanzia e militare (per chi lo ha fatto). C'è anche il fatto incontrovertibile che certe patologie sono state indubbiamente sradicate con la vaccinazione.

Il pediatra che segue mia figlia ha decenni di esperienza ed è sempre stato molto rispettoso delle nostre scelte, inoltre non ha mai fatto del terrorismo sulle vaccinazioni come certi suoi colleghi dell'ospedale (lui anche era in neonatologia seguendo mia figlia). Ma, in tutta franchezza, ci disse che a questo punto della sua carriera era felice di non avere più a che fare con casi di pertosse o difterite che erano invece abbastanza comuni quando aveva iniziato. Poi disse che la scelta era nostra ma che lui i suoi figli li aveva vaccinati quindi non era contrario ma rispettava chi non vaccinasse.

Ho letto da qualche parte che in Giappone le vaccinazioni si fanno a partire dai due anni, ossia quando il sistema immunitario è forte e sviluppato. Non so se sia vero ma mi pare forse una soluzione più matura che sta nel mezzo tra due estremi.

Perché ripeto, se l'incidenza di vaccinazioni andate male continua ad essere minoritaria è inevitabile che a livello pubblico e a livello ufficiale nulla cambi. Forse invece di radicalizzarsi sulla posizione "vaccini no e mai" si potrebbe lottare per cambiare il modo ed i tempi in cui sono somministrati e probabilmente evitare tanti danni e polemiche.

"EMANCIPATE YOURSELF FROM MENTAL SLAVERY.
NONE BUT OURSELVES CAN FREE OUR MINDS"
Bob Marley
Nomit
Inviato: 4/3/2015 12:29  Aggiornato: 4/3/2015 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ Poveraccio - mi sembra che il punto 6 parli di immunità "aspecifica" contro tutti i germi contrapponendola all'immunità contro i 7-8 germi delle vaccinazioni.

Sertes
Inviato: 4/3/2015 14:04  Aggiornato: 4/3/2015 14:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
A T T E N Z I O N E

Ribaltata la storica sentenza che stabiliva nesso causale tra la vaccinazione e l'autismo.
Oggi abbiamo una nuova sentenza che è un capolavoro legale firmato big pharma: l'inversione dell'onere della prova, con richiesta di prova impossibile.
In pratica la sentenza non contesta la sequenza degli eventi: il bimbo nasce (prematuro), sta bene, poi fa il vaccino, poi compare l'autismo.
Ma non è colpa del vaccino, è colpa dell'essere nato prematuro! Infatti la nuova sentenza dice che sta ai genitori dimostrare che l'autismo non ci fosse anche prima... e loro avevano anche testimoniato in tal senso, ma la sentenza dice che le eventuali prove di autismo sono difficili da vedere e quindi la testimonianza dei genitori non vale.
Che dire... la verità legale adesso è questa. Prendiamo atto, e tiriamo avanti.

Il Fatto Quotidiano

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
ahmbar
Inviato: 4/3/2015 14:22  Aggiornato: 4/3/2015 14:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2007
Da: Milano
Inviati: 1785
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
C'è anche il fatto incontrovertibile che certe patologie sono state indubbiamente sradicate con la vaccinazione.

Anche io sono cresciuto, come il tuo medico, nella convinzione che questo fosse vero

Ma poi ho letto il libro "Le vaccinazioni pediatriche", scritto da Gava qualche anno fa
http://www.librisalus.it/libri/le_vaccinazioni_pediatriche.php?pn=188, dove si evidenziava che le cose forse non stano proprio cosi'

Analizzando i soli dati dei vari ministeri della sanita' sembra che la scomparsa di certe patologie sia dovuta piu' alle migliorate condizioni igieniche ed alla migliore alimentazione che alle vaccinzioni
E mi ha fatto riflettere soprattutto la parte che riguardava gli ultimi focoloai di polio, scatenati senza ombra di dubbio dalle vaccinazioni di massa appena entrate in vigore, ma dove le persone che si sono ammalate erano solo fra i vaccinati

Non ricordo di aver letto di un solo caso di contagiati fra la parte teoricamente piu' esposta, i non vaccinati, e questo mi ha fatto davvero pensare che altre ragioni, diverse dal dichiarato obbiettivo della salute pubblica, avessero portato all'interpretazione di quei dati scientifici, sino a creare quella che, per me, e' la falsa credenza dei benefici di certe pratiche e la loro conseguente conclusione: certe patologie sono state indubbiamente sradicate con la vaccinazione


E dispiace che la pratica dellla vaccinazione abbia completamente oscurato le ricerche (e gli incredibili risultati da lui evidenziati) che, negli stessi anni di Pasteur, fece il prof Delbet sulle proprieta' potenzianti del sistema immunitario sui sali di magnesio
.Link


Un sale che si e' dimostrato potentissimo nell'aiutare a combattere quasi tutte le infezioni e le patologie conosciute e non, ma che ha il grave difetto di costare poco e curarle tutte

I sali di magnesio, per chi ha bambini, sono la panacea di tutti i mali, li straconsiglio dopo aver visto come sono cresciute le mie nipoti e tutti i loro coetanei, non vaccinati e praticamente sempre sani ( un centinaio di bambini ca), nonostante le critiche ed il terrorismo utilizzato allora come ora dai vari medici e parenti

Tipo me, per esempio...


Ma se per i parenti c'e' (c'era ) almeno la scusa dell'ignoranza, questa non dovrebbe esserci fra chi invece ne ha fatto una ragione professionale o addirittura di vita

Per chi desidera informarsi sulla piu' grande menzogna dell'era moderna
FAQ 11 settembre 2001
Timor
Inviato: 4/3/2015 14:37  Aggiornato: 4/3/2015 14:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/11/2005
Da:
Inviati: 639
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...

"Il vero Big Bang è la nascita di una coscienza"

"Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem"
Timor
Inviato: 4/3/2015 14:46  Aggiornato: 4/3/2015 14:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/11/2005
Da:
Inviati: 639
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...

"Il vero Big Bang è la nascita di una coscienza"

"Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem"
f_z
Inviato: 4/3/2015 14:56  Aggiornato: 4/3/2015 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 16/1/2012
Da: Un mondo popolato da (troppi)pezzi di merda
Inviati: 958
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Visto che siamo in tema, seppur non specificamente di vaccini, ecco un'altro articolo abbastanza completo sulla truffa dell'AIDS

Codardo e' il soldato che "esegue gli ordini".

Eroe e' il soldato che ha il coraggio di sparare in faccia ai suoi "superiori".

Peccato che i soldati siano tutti scelti minuziosamente tra gli appartenenti alla prima categoria.
peo2001
Inviato: 4/3/2015 15:04  Aggiornato: 4/3/2015 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/8/2007
Da:
Inviati: 65
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Dei miei due bimbi adottati non conosco la storia di vaccinazione, ma ho tutti i motivi di credere che non siano stati vaccinati prima dei 3 anni.

E stanno generalmente meglio dei loro coetanei, pur avendo avuto una prima infanzia "difficile". Mai una influenza in tre anni. 5 gg di scuola persi per malattia in tutto in due.

Non fa statistica, ma fa esperienza.

perspicace
Inviato: 4/3/2015 15:31  Aggiornato: 4/3/2015 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Forse troverete una argomentazione valida nel ribadire che l'autismo non ha origini genetiche.

Non lo si eredita, lo si prende.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calvero
Inviato: 4/3/2015 15:57  Aggiornato: 4/3/2015 15:57
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Prendiamo atto, e tiriamo avanti.


Prendiamo atto e prendiamola nel culo.

Della serie:

La sovranità popolare e la sua dignità, rispettata in ogni sfaccettatura, a nome e per conto di una civiltà di puttanelle

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
titano75
Inviato: 4/3/2015 16:38  Aggiornato: 4/3/2015 16:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 704
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Prendiamo atto e prendiamola nel culo.


Un tizio entra in un bar e fa " un caffè grazie ", il barista " come lo prende? "
e il tizio " nel culo come tutti i giorni, ora fammi il caffè grazie..."


Emiliano

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
Nitpicker
Inviato: 4/3/2015 16:39  Aggiornato: 4/3/2015 16:39
So tutto
Iscritto: 5/12/2014
Da:
Inviati: 23
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Provo a fare alcune riflessioni

I dati di fatto:

- Il calendario vaccinale attuale è assolutamente spropositato rispetto alle reali necessità di salute pubblica e sovra-stimolante per il sistema immunitario degli infanti

- I vaccini (così come i farmaci oncologici) vengono immessi sul mercato senza solidi dati sperimentali sull’uomo concernenti il rapporto rischio-beneficio

- La farmacovigilanza sui vaccini è molto più tollerante rispetto a quella applicata a tutti gli altri farmaci in quanto le gravi reazioni avverse, normalmente segnalate dai genitori, non vengono prese in considerazione violando di fatto una buona regola riportata su tutti i trattati che si occupano della materia: il fattore più importante da tenere presente per cercare di correlare la somministrazione di un farmaco ad una reazione avversa è il criterio temporale (somministrazione poi reazione nel breve periodo).

A tutto ciò (documentabile con dati alla mano per chi volesse) si aggiunge una strana concatenazione di anomalie:

- Nonostante le molte richieste pervenute sia dal mondo scientifico che dal mondo civile, in Italia non è mai stato sviluppato un serio protocollo pre-vaccinale atto ad individuare tutte quelle sempre più comuni condizioni (immunodeficienze) ch controindicano la somministrazione di gran parte dei vaccini lasciando tutto alla lotteria di un’anamnesi effettuata in 30 secondi

- Quando si parla di vaccini sui media, gli esperti citano solo gli effetti collaterali e mai le gravi reazioni avverse senza spiegare al pubblico la differenza che intercorre fra i due tipi di eventi

- Quando per un vaccino, malgrado tutte le “precauzioni”, emergono gravi evidenze di reali reazioni avverse (ad esempio per quello del papilloma virus), non viene presa alcuna misura cautelativa.

- Nonostante ricerche pubblicate sulle principali riviste di immunologia abbiano dimostrato come una dilazione di anche solo due mesi della somministrazione dei vaccini (difterite, tetano e pertosse) dimezzi l’insorgenza di una grave malattia cronica e ad alto costo sociale come l’asma pediatrico, il calendario vaccinale diventa sempre più stringente.

Lo scenario ipotetico:

Gli indizi che portano a sospettare che le multinazionali del farmaco e istituzioni sanitarie, abbiano lavorato con successo nel creare delle generazioni longeve ma malate sono tanti. Vaccini subito (e anche dopo, viva l’antinfluenzale), avanzate tecnologie per sopravvivere e farmaci per tutta la vita.

Ma qualcosa sta andando storto e va complicando non poco la prosecuzione del progetto. E mi riferisco proprio all’autismo e a tutte le forme da deficit di neuro sviluppo (ADHD, ritardo mentale).

Giusto a novembre l’ISTAT ha certificato come negli ultimi dodici anni gli alunni disabili nelle scuole dell’obbligo siano praticamente raddoppiati a causa soprattutto delle suddette patologie. Ma è davvero solo colpa dei vaccini? Purtroppo non sembra essere così.

La questione ambientale:

Quello di cui nessuno parla sembra essere il vero problema di fondo. Il nostro ambiente di vita quotidiano è intriso di sostanze chimiche e metalli pesanti che fungono da interferenti endocrini. Sia la gestante che il feto che il bambino già nato subiscono gravi disturbi a livello tiroideo e ormonale in genere con conseguenti danni neurologici e al sistema immunitario (se servono, i documenti ufficiali del Ministero della Salute e dell’OMS che riportano ESPLICITAMENTE tutto ciò sono disponibili).

La probabilità che un bambino si presenti all’appuntamento con i vaccini in stato di immunodeficienza è sempre più alta e con essa il rischio di andare incontro a gravi reazioni avverse. Se poi il bambino possiede anche una predisposizione genetica (ad esempio all’autismo) non rischia una “semplice” encefalite… ma la tragedia.

Come accaduto nel caso di mio figlio.

Secondo questo modello multifattoriale ambientale, il vaccino sarebbe la classica goccia che fa traboccare il vaso già stracolmo.

L’impressione è che il treno in corsa non si possa più fermare. Le vaccinazioni DEVONO essere fatte. Ciò che non era stato previsto (un bambino o più ogni 100 condannato ad un’esistenza atroce) non può essere che negato, al di là di ogni evidenza.

Giusto venerdì la genetista, quando raccontavo di come mio figlio si è ammalato, mi ha detto “voi genitori mi raccontate TUTTI la stessa storia delle vaccinazioni, ma la SCIENZA dice che non è vero”. Chiuso il discorso.

L’unico modo di proteggere i nostri figli è quello di informarsi. Cambiare quanto possibile l’ambiente intorno a noi e il nostro stile di vita. E poi obiettare nei confronti dei vaccini obbligatori. E’ semplice e nella peggiore delle ipotesi ce la si cava con un’ammenda di circa 100 euro. Nulla in confronto ad una vita come quella di mio figlio.

Timor
Inviato: 4/3/2015 17:31  Aggiornato: 4/3/2015 17:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/11/2005
Da:
Inviati: 639
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Nel documento sottoriportato in link fra le cause di aumentato rischio di insorgenza di effetti collaterali da vaccino oltre alla presenza di alluminio viene segnalato anche un basso livello ematico di Vit D.

A livello di esposizioni ambientali che cosa riduce riduce drasticamente il livello di sintesi di vitamina D, oscurando persistentemente il Sole e nello stesso tempo rilasciando grandi quantità di Allumino e Bario?

Stanno volontariamente e pervicacemente cercando di mutare la razza umana e il pianeta

http://www.greenmedinfo.com/blog/attacking-ourselves-top-doctors-reveal-vaccines-turn-our-immune-system-against-us

"Il vero Big Bang è la nascita di una coscienza"

"Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem"
Calvero
Inviato: 4/3/2015 18:18  Aggiornato: 4/3/2015 18:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Stanno volontariamente e pervicacemente cercando di mutare la razza umana e il pianeta


Ciao Timor

Sarebbe come a dire, ai tempi dei Romani, che qualcuno profetizzasse come l'uomo potrà parlarsi a migliaia e migliaia di chilometri di distanza con un altro essere umano, con una scatoletta che potrà tenere in mano, che dentro si vedono immagini in movimento, che potrà fare dei dipinti realistici che chiameranno fotografie e che ti potranno parlare da sole - dicendoti quale tempo farà durante la settimana e dirti anche la tua posizione geografica, e quale strada prendere per non perderti, su tutto il pianeta ovviamente, e verrano chiamati smartphone....


... adesso è la stessa cosa, né più né meno, c'è la stessa incredulità

Quando la nostra civiltà collasserà, ma ben dopo che il dominio orwelliano avrà compiuto il suo dovere, allora le nuove civiltà additeranno la nostra come l'Era dei Coglioni. Verrà chiamata così

... dopo quelle del Bronzo e del Ferro, il Rinascimento, ecco che quella dei Coglioni è toccata a noi

Ovviamente positivisti, razionali, scienziati e progrediti

PS

Dimenticavo

... e democratici

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
poveraccio
Inviato: 4/3/2015 20:09  Aggiornato: 4/3/2015 20:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ Nomit
Giusto. Gava afferma che sarebbe meglio impegnarsi a migliorare il sistema immunitario nella sua totalità invece che cercare di migliorare solo ciò che riguarda i 7-8 vaccini.

@ Calvero
Tendo a dare per scontato che non ci sia nemmeno bisogno di discutere sull'obbligatorietà di qualcosa. per me è sempre sbagliato obbligare.
Penso anche che libertà e democrazia, come pure ogni altra forma di governo, siano concetti contrapposti.

jerimum
Inviato: 4/3/2015 20:45  Aggiornato: 4/3/2015 20:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/1/2006
Da: Modena
Inviati: 249
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
A proposito di salute dei nostri piccoli, perche e' di questo che si parla ... qualcuno sa darmi qualche indicazione per sapere di piu sulla necessita di dare le goccine di fluoro ai bambini fino ai 3 anni ?

"Accominzamo, con nova promissa, sta gran sulenni pigliata pi fissa!"
La paura di Montalbano, Camilleri
poveraccio
Inviato: 4/3/2015 22:04  Aggiornato: 4/3/2015 22:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2010
Da: Terra
Inviati: 82
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@jerimum
Riguardo al perché venga consigliato il fluoro ai bambini è semplice. Con la scusa che fa bene ai denti vengono avvelenati e preparati a diventare clienti di BigPharma.
oltre a trovare dentifrici senza fluoro anche in Italia, alcuni paesi come il Belgio ne hanno vietato l'utilizzo.

Nitpicker
Inviato: 5/3/2015 8:22  Aggiornato: 5/3/2015 8:26
So tutto
Iscritto: 5/12/2014
Da:
Inviati: 23
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@jerimum

Bassi livelli di fluoruro (fluoride per gli anglosassoni) presenti nel cavo orale hanno dimostrato di prevenire la carie. Il problemi nascono se la quantità di fluoruro è eccessiva: lo smalto dei denti si rovina macchiandosi e diventando opaco (la così detta fluorosi).

Ma la vera preoccupazione viene dai fluoruri ingeriti e assorbiti dall’organismo attraverso l’acqua potabile e gli alimenti. Se un bambino vive in un luogo dove l’acqua è naturalmente ricca di fluoruri è esposto al rischio di accusare problemi futuri di calcificazioni dell’apparato scheletrico.

Nel tal caso sono da evitare l’utilizzo di dentifrici e integratori (gocce) al fluoro ed evitare di bere l’acqua del rubinetto e mangiare cibi ricci di fluoruri.

Bisognerebbe quindi informarsi presso la propria Unità Sanitaria Locale o presso il gestore della rete idrica locale sulla quantità di fluoruri presenti nelle acque potabili.

Ad esempio, la USL/F di Roma ha adeguatamente affrontato il problema:

http://www.aslrmf.it/joomla/pdf/acque%20potabili/opuscolo%20fluoro.pdf

Recentemente poi una ricerca ha evidenziato come l’utilizzo troppo precoce di dentifrici al fluoro aumenti il rischio di fluorosi nei bambini:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24487610

Ecco cosa dice il sito dell'OMS:

http://www.who.int/water_sanitation_health/diseases/fluorosis/en/

Aironeblu
Inviato: 5/3/2015 16:07  Aggiornato: 5/3/2015 16:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@Sertes

Citazione:
Prendiamo atto, e tiriamo avanti.


Io inizierei a tirare avanti qualche pietra...

Sornione
Inviato: 6/3/2015 17:06  Aggiornato: 3/4/2015 16:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2015
Da:
Inviati: 52
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Io non ho fatto vaccinare mio figlio, nonostante i tantissimi medici a cui ho chiesto un parere mi abbiano detto di farlo assolutamente, spesso facendomi forti pressioni psicologiche. Da notare che il bambino è nato con dei gravi problemi (era in condizioni disperate) per cui ha subito 2 pesanti operazioni nei primi 10 giorni di vita ed una terza dopo 3 mesi ! Immaginate quante medicine gli sono state date in quel periodo: roba che un individuo normale non assume neanche in una vita intera. Secondo loro questo non era un deterrente ma un motivo in più per farli. Poichè molti dei medici di cui parlo sono gli stessi che in ospedale gli hanno salvato la vita, dimostrandosi bravi, competenti e coscienziosi, sono convinto che fossero in buona fede. Credo che il problema nella maggior parte dei casi sia più di ignoranza che di corruzione, infatti loro si attengono sempre scrupolosamente ai protocolli (ministeriali e dell'OMS) e non hanno il tempo nè sentono l'esigenza di fare ricerche indipendenti: prendono per buono ciò che viene loro insegnato. Curano le persone come gli viene detto di fare, secondo schemi prestabiliti (come si riparano le macchine), e poichè di solito ci riescono, non concepiscono che si possa mettere in discussione nulla di quanto loro sanno. I dottori (almeno quelli più bravi) sono preparatissimi nelle loro cose ma sono comunque dei robot programmati.
E' chiaro che questa forma di iperpreparazione e tecnologizzazione miste ad ignoranza è voluta dal sistema; ancora più chiaro è che la vera Corruzione sui vaccini, e sulla medicina in genere, sta molto in alto. Moolto.

P.S.: per la cronaca: mio figlio ora sta bene, ha un anno e mezzo ed è una specie di hooligan


"Ah, glielo dico io di cosa sto blaterando. Ho avuto delle informazioni, amico, merda che è venuta a galla. Cazzo, amico! Si è rapita da sola, ecco."
Sornione
Inviato: 6/3/2015 17:45  Aggiornato: 6/3/2015 17:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2015
Da:
Inviati: 52
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Quoto Al2012.
é da circa 20 anni che il legislatore prende tutti per il culo, in ogni campo della vita. Tutele e diritti solo a parole, grovigli inestricabili di norme, si prescrive tutto e il contrario di tutto. Infatti studiando legge sono diventato "complottista" (ma possiamo metterci d'accordo per trovarci noi un'altra parola per definirci ? ... Ammesso che ce ne sia il bisogno)

"Ah, glielo dico io di cosa sto blaterando. Ho avuto delle informazioni, amico, merda che è venuta a galla. Cazzo, amico! Si è rapita da sola, ecco."
Sornione
Inviato: 6/3/2015 18:51  Aggiornato: 6/3/2015 18:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2015
Da:
Inviati: 52
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Aggiungo che l'autismo era, almeno in Italia, una malattia rarissima e di fatto sconosciuta. Poi nell' '88 è uscito "Rain Man", di cui i mezzi di informazione hanno tanto parlato all'epoca, poi hanno fatto fare un'enorme quantità di vaccini (contenenti sostanze tossiche spesso non necessarie al vaccino stesso) anche per malattie ridicole che tutti abbiamo avuto, poi i casi sono cominciati ad aumentare, ora i bambini autistici spuntano come i funghi, ma la gente nel frattempo ha preso confidenza con la malattia.
Ancora una volta Hollywood ha preparato il terreno ... con la vaselina.

"Ah, glielo dico io di cosa sto blaterando. Ho avuto delle informazioni, amico, merda che è venuta a galla. Cazzo, amico! Si è rapita da sola, ecco."
Nomit
Inviato: 7/3/2015 20:30  Aggiornato: 7/3/2015 20:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/1/2011
Da:
Inviati: 1549
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Stanno dicendo ora al TG1 che il morbillo sarebbe una malattia mortale (Garattini) e che sarebbe stato Wakefield ad ammettere di aver falsificato i dati.

Al2012
Inviato: 7/3/2015 21:52  Aggiornato: 7/3/2015 21:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@ Sornione

Citazione:
Credo che il problema nella maggior parte dei casi sia più di ignoranza che di corruzione, infatti loro si attengono sempre scrupolosamente ai protocolli (ministeriali e dell'OMS) e non hanno il tempo nè sentono l'esigenza di fare ricerche indipendenti: prendono per buono ciò che viene loro insegnato.
Curano le persone come gli viene detto di fare, secondo schemi prestabiliti (come si riparano le macchine), e poichè di solito ci riescono, non concepiscono che si possa mettere in discussione nulla di quanto loro sanno.
I dottori (almeno quelli più bravi) sono preparatissimi nelle loro cose ma sono comunque dei robot programmati.
E' chiaro che questa forma di iperpreparazione e tecnologizzazione miste ad ignoranza è voluta dal sistema; ancora più chiaro è che la vera Corruzione sui vaccini, e sulla medicina in genere, sta molto in alto. Moolto.


Nel video che segue
https://www.youtube.com/watch?v=t5hoFiEx2fU
dal minuto 1:57 torvi la spiegazione e l’origine di questa volontà generata dal “sistema” , il perché dei rigidi protocolli ufficiali, il perché dei protocolli e dei testi di insegnamento universitario che preparano i futuri medici.

La medicina “occidentale” ha fatto dei passi in avanti notevoli, ma solo nel merito della medicina di emergenza, chirurgia, rianimazione, in pratichi negli interventi “salva vita”, ma per il resto è stata “drogata” dagli interessi dell’industria (chimica) farmaceutica.

“Capire … significa trasformare quello che è"
Pispax
Inviato: 8/3/2015 3:32  Aggiornato: 8/3/2015 3:51
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Calvero

Citazione:
Ma io vorrei aprire una parentesi e assolutamente in Topic, ma può essere mai che non si discuta seriamente una santissima volta sulla legittimità di obbligare o meno le persone in merito a scelte personali, prima ancora di capire se queste siano valide o meno...

... per la madonna, ma stiamo scherzando o casa qui? ... nessuno che riesca a cogliere un atto deliberatamente fascista? ... che è a monte! ... ed è quello che mette il distinguo tra una civiltà che vuole essere libera e democratica e una che lo è solo a chiacchere.... o stiamo diventando tutti delle belle puttanelle consenzienti del sistema? ...


Per una volta Calvero ha ragione.
Cioè, lui neppure lo sa il perché. Infatti ha ragione per i motivi OPPOSTI a quelli che dichiara (pare la nuova Martina dell'Ombra).
Però su due punti ha sicuramente ragione.

1) Il ragionamento sui vaccini non rispetta le libertà individuali
2) Il ragionamento sui vaccini evidenzia come noi viviamo in una democrazia a metà.

Perché vedete, queste robe sui vaccini sono autentiche puttanate.
Si, lo so che avete letto una roba su facebook scritta da un'estetista di Bergamo o da un carrozziere di Sassari che si sono dimostrati più "competenti" del vostro medico a proposito di vaccini.
Oppure avete letto un libro di un qualche omeopata che si scaglia ferocemente contro le medicine "artificiali" e loda i benefici di quelle "naturali". Secondo costoro i vaccini sono un'invenzione di "Big Pharma" per lucrarci su. Che ironia: come se loro ci rimettessero a scrivere queste robe, visto che il loro business è quello delle medicine "naturali".

Sui vaccini di puttanate, dicevo, ne vengono scritte tante.
Il problema è che i vaccini FUNZIONANO. Se ti vaccini contro una malattia, poi al 95% dei casi quella malattia non la prendi.
Restano scoperte un 5% di persone che al vaccino sono intolleranti o su cui il vaccino non è efficace.
E in ogni caso i danni potenziali dei vaccini (che sono dei farmaci, e in quanto tali hanno degli effetti collaterali. In particolare l'anafilassi) sono sempre di gran lunga inferiori ai danni potenziali delle malattie che cercano di evitare.
Stop.


------------------------------------------------------------------


Torniamo a noi.
Io sono assolutamente convinto della cosa che sto dicendo. Non ha importanza che motivi il perché, ai fini di questo discorso: basta il fatto che io ne sia convinto.
Ci sono persone convinte che i vaccini facciano male; io invece sono convinto che i vaccini siano utilissimi.
Dirò di più: complessivamente il costo dei vaccini, inoculazione compresa, è di gran lunga inferiore al costo complessivo delle cure per le malattie che i vaccini evitano.
Alla faccia del "business di Big Pharma".



In linea di massima il diritto dei genitori a non vaccinare i loro figli viene rispettato.
Magari la procedura può essere noiosa o complessa. Però un genitore determinato a non far vaccinare i propri figli riesce di norma nel suo scopo.

Solo che a quel punto i loro figli quelle malattie le prendono.
In molti casi se la sfangano bene. Sono comunque "costretti" a prendere dei farmaci per attenuare i sintomi. Per esempio, e di norma, il paracetamolo.
Questi farmaci sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Ovvero sono pagati dalle tasse di tutti noi.

In alcuni altri invece insorgono grosse complicazioni. Che richiedono cure MOLTO più costose. Sempre a carico del SSN.

In casi un po' più rari le complicazioni legate alle malattie portano dei veri e propri handicap fisici. Questo non vale solo per cose grandi come la poliomelite: succede anche per cose più banali come il morbillo.
Anche qui il costo sociale di questi casi viene assunto dallo Stato. Che oltre ai farmaci necessari garantisce anche altri - doverosi - privilegi.


-----------------------------------------------------


Ora, il punto è che secondo la mia convinzione chiunque non faccia vaccinare i propri figli è un grandissimo idiota.
Non hai fatto vaccinare tuo figlio contro il morbillo e lui lo prende in forma grave e deve andare in ospedale? O addirittura la malattia è degenerata in encefalite morbillosa (o peggio ancora, in PESS) e lo lascia menomato?
Be', per quanto mi riguarda sono tutti cazzetti tuoi.

Tu rivendichi la tua libertà di non far vaccinare tuo figlio, e consideri degli sciagurati quelli che invece lo fanno.
Io al contrario considero dei perfetti idioti quelli che NON fanno vaccinare i loro bambini, e rivendico la mia libertà di non solidarizzare con loro.

Vostro figlio resta danneggiato da una vaccinazione?
Per quanto mi riguarda i soldi che lo Stato vi risarcisce (sia in denaro che sotto forma di cure e assistenza) sono comunque sempre troppo pochi. Io sono disponibile a pagare più tasse perché il vostro risarcimento sia più alto.

Vostro figlio resta danneggiato perché ha preso una malattia per cui è disponibile una vaccinazione, ma voi avete deciso di non farla?
Per quanto mi riguarda cure e assistenza VE LE PAGATE DA SOLI. Dal banale ricovero in ospedale in poi.
Tolta la franchigia del costo vivo del vaccino, su cui il SSN ha effettivamente risparmiato, tutto il resto è a carico vostro.
Io NON sono disponibile a vedere i soldi delle mie tasse spesi per curare vostro figlio.
Anzi: per quanto mi riguarda vostro figlio non dovrebbe neppure aver diritto al parcheggio per invalidi.


Il guaio è che questa "falsa democrazia" considera alcune libertà di serie A, e altre di serie B.
La MIA libertà di non solidarizzare con gli idioti viene calpestata, mentre la libertà degli idioti di non vaccinare i propri figli viene rispettata.

Branco di fascisti.

-------------------------------------------------------------



Spero che a leggere quei ragionamenti vi siate arrabbiati.
Era una provocazione, ma lo era solo a metà.

Il problema è che tutti quanti siamo a favore delle libertà.
Però siamo *improvvisamente* meno favorevoli quando si affronta il problema della RESPONSABILITA' legata alla scelta libera.

In effetti è molto facile rivendicare la libertà di non vaccinare i propri figli sapendo che COMUNQUE, se arrivano dei problemi, il costo per risolverli viene pagato dall'intera comunità.
Ovvero viene pagato anche da me, con le mie tasse.
BTW, più persone evitano il vaccino, più complicazione sanitarie arriveranno, più le mie tasse tenderanno a salire.


Sia chiaro che io sono sempre e comunque rispettoso delle libertà.
Delle libertà di TUTTI.
Siccome la libertà la rispetto proprio come valore, non ne dimentico neppure le contropartite. Che si presentano sotto forma di responsabilità.
Io faccio liberamente una scelta: ne godo gli onori e ne subisco gli òneri.
Questo vale SEMPRE: non esiste ragionamento sulla libertà che possa prescindere da questo aspetto.


Siete convinti che vaccinare vostro figlio faccia male alla sua salute? Che tanto i vaccini non funzionano e sono solo un business truffaldino di Big Pharma? Che i falsi miglioramenti sanitari non sono legati ai vaccini ma solo alle migliori condizioni igieniche complessive?
Benissimo: per quanto mi riguarda DOVETE essere assolutamente liberi di non vaccinarlo.
Se la vostra libera scelta è stata quella giusta, ne godrete gli effetti sotto forma di una salute migliore per quel bambino. Salute migliore che gli durerà tutta la vita.

Se invece al contrario le vostre convinzioni sono convinzioni farlocche, la responsabilità dalla vostra scelta DEVE ricadere in capo a voi.
Questo significa che i farmaci e gli eventuali ricoveri ospedalieri legati a quelle malattie dovete pagarveli da soli. Se vostro figlio resterà disabile (spero tantissimo di no, eh) a causa di eventuali, rare complicazioni di quelle malattie, non avrà diritto alle agevolazioni sociali previste per i disabili.
Se c'è un bimbo su cui le vaccinazioni non fanno effetto (all'incirca uno su venti) quel bambino non si ammala perché gode del paracadute di essere circondato da bimbi sani. Se vostro figlio lo contagia con la sua malattia, dovete essere pronti a risponderne almeno in sede civile.


Tutto qui.
Perché se parliamo di libertà, la libertà non può essere altro che questa.

Altrimenti siete buoni solo a sproloquiare di "fascismi", quando in realtà vi limitate a fare i froci col culo degli altri.

FedeV
Inviato: 8/3/2015 11:02  Aggiornato: 8/3/2015 11:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pispax

Citazione:
Dirò di più: complessivamente il costo dei vaccini, inoculazione compresa, è di gran lunga inferiore al costo complessivo delle cure per le malattie che i vaccini evitano.
Alla faccia del "business di Big Pharma".


Questo non è vero.

Davide71
Inviato: 8/3/2015 12:01  Aggiornato: 8/3/2015 12:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Ciao Pispax:

Citazione:
Il problema è che i vaccini FUNZIONANO. Se ti vaccini contro una malattia, poi al 95% dei casi quella malattia non la prendi.


Tutte balle. Il vaccino funziona perché, per l'appunto, tu la malattia la prendi! Il vaiolo (come la difterite, la poliomielite etc.) lo hanno eradicato facendo ammalare di vaiolo tutti quelli sensibili al virus. Chi muore muore chi guarisce guarisce e il vaiolo poi scompare.
Per carità, in una civiltà come la nostra dove ne ammazza più il panico della malattia la soluzione potrebbe non essere stupida...

Perciò: se il vaccino è fatto bene ti prendi una forma lieve della malattia; se fatto male o è inutile oppure ti prendi la malattia quella brutta! Se i vaccini sono prodotti per la vaccinazione di massa come pensi che saranno fatti?
In sintesi, se devi andare in un posto dove c'é il dengue, o la febbre gialla o cos'altro, allora vaccinati (penso che quei vaccini, essendo prodotti in piccoli lotti, siano fatti benino, o almeno lo spero); ma se è solo per non prenderti l'influenza io ci penserei!
E cmq. qui si sta parlando dei cicli di vaccinazioni in età neonatale, visti i rischi (autismo e altre malattie degenerative) e tenuto conto del fatto che la case farmaceutiche non permettono che la gente sia messa a conoscenza delle correlazioni

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
invisibile
Inviato: 8/3/2015 12:10  Aggiornato: 8/3/2015 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pispax

Citazione:
Siete convinti che vaccinare vostro figlio faccia male alla sua salute? Che tanto i vaccini non funzionano e sono solo un business truffaldino di Big Pharma? Che i falsi miglioramenti sanitari non sono legati ai vaccini ma solo alle migliori condizioni igieniche complessive?
Benissimo: per quanto mi riguarda DOVETE essere assolutamente liberi di non vaccinarlo.
Se la vostra libera scelta è stata quella giusta, ne godrete gli effetti sotto forma di una salute migliore per quel bambino. Salute migliore che gli durerà tutta la vita.

Se invece al contrario le vostre convinzioni sono convinzioni farlocche, la responsabilità dalla vostra scelta DEVE ricadere in capo a voi.
Questo significa che i farmaci e gli eventuali ricoveri ospedalieri legati a quelle malattie dovete pagarveli da soli. Se vostro figlio resterà disabile (spero tantissimo di no, eh) a causa di eventuali, rare complicazioni di quelle malattie, non avrà diritto alle agevolazioni sociali previste per i disabili.
Se c'è un bimbo su cui le vaccinazioni non fanno effetto (all'incirca uno su venti) quel bambino non si ammala perché gode del paracadute di essere circondato da bimbi sani. Se vostro figlio lo contagia con la sua malattia, dovete essere pronti a risponderne almeno in sede civile.

Chi decide se?

Tu?

La scienza? Quella stessa scienza che non sa cosa è quella malattia che è la seconda causa di morti nei maschi in Italia, il cancro?

Le cause di morte più frequenti in Italia sono le malattie ischemiche del cuore (75.098 casi), le malattie cerebrovascolari (61.255) e altre malattie del cuore (48.384).
I tumori maligni figurano tra le principali cause di morte. Tra questi, con 33.538 decessi quelli che colpiscono trachea, bronchi e polmoni, sono la quarta causa di morte in assoluto e la seconda negli uomini.


No perché sai, a dare fiato alle puttanate so' boni tutti, perché il tuo ragionamento si basa sul nulla.

Quindi in base ad una tua opinione pretendi di imporre qualcosa agli altri.

Si chiama fascismo.

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Calvero
Inviato: 8/3/2015 12:16  Aggiornato: 8/3/2015 12:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
__________
______


Ciao Pispax, come stai? ... è un po' che non litighiamo

... cazzo, giuro, per me è dura, non se ne affila una; adesso ho un piccolissimissimo progetto, che se va in porto, magari tra un po di mesi, spero, vengo in Toscana e mi offri un buon bicchiere di vino [rosso, come sai]; tu mangiati pure la fiorentina, per il resto - scegli tu la trattoria, tu paghi solo il bere ... io la cena ...

... che poi se facciamo a botte da ubriachi è più bella da raccontare

Ecco, finita questa sincera digressione - paradossalmente a monte, arrivo al punto. Non mi metto a quotare il tuo ottimo intervento - che così il discorso, se qualcuno volesse leggere, sarà più scorrevole.

___________________


Diciamo da subito che tu avresti perfettamente ragione, se non fosse che è un discorso chiuso in prospettive parcellizzate e vale quanto vale un discorso che fa un uomo DI chiesa, indi parcellizzato e soggiogato a un'ideologia - come il tuo, che è un discorso DI Stato; un'altra Chiesa insomma. Due modi di essere preti.

Basterebbe [e basta] ricordare che la "sovranità popolare" è [di fatto] una chimera, e questo sarebbe [è] già sufficiente ad annullare completamente la tua posizione. Compresa la questione "fascismo" di cui non hai colto il senso (mai lo cogli il senso), che alla fine argomenterò.

Ma oggi siamo buoni, che la vita è dura per tutti, sempre più. Quindi mettiamo tra parentesi qualcosa e qualcosa no, come a seguire verrà chiarito.

_____________

POI

Così come per la vaccinazione il discorso è a monte, anche per la medicina lo è … [a monte]; non è che delle posizioni altrui [un tuo recidivo modus operandi] puoi prendere solo le valutazioni che ti comodano, ne, Pispax.

Il punto che non consideri, d’accordo o meno ovviamente, è che la MEDICINA moderna - a monte - è una bufala, questo ti sfugge. Infatti anche questa, come la Chiesa delle religioni, la Chiesa DI Stato e la Chiesa della medicina, hanno ognuna di esse (grazie alle élite che le sostengono e fanno da comune denominatore insieme alla propaganda) una visone parcellizzata dell’esistenza (per non dire Vita, se no sa troppo di mistico).

Prima che tu parta con le tue solite iperboli, non significa che la medicina moderna non funzioni "Tout court", ma che il circolo vizioso che ha creato grazie ai cartelli farmaceutici, è quello che:

---> "TE" hai bisogno di quello di cui loro ci hanno privati (per lo più in buona fede), e proporzionatamente al veleno che somministrano per equilibrare il grande inganno.

Fior di discorsi sono stati fatti e non solo qui, a dimostrare che la medicina alternativa (oggettivamente) è quella moderna, non quella passata; non certo quella millenaria che è stata “disattivata” dalle nostre coscienze, così come sono state “disattivate” altre civiltà, indovina da chi: dalle CHIESE di turno e di uomini ad esse devoti e ideologicamente asserviti.

- In realtà l’uomo è “composto” su più piani: - spirituali, carnali e di coscienza, e a sua volta - a seconda del contesto e del suo "curriculum vitae" ecco che ognuno è un "miracolo" a sé stante. Quando si è in equilibrio con tutto questo (in una società realmente democratica magari) ecco che il percorso: NASCITA ----> INFANZIA ---> ADOLESCENZA -----> VITA ---> MALATTIE (che sono necessarie e vitali esistano) ----> VECCHIAIA ---> e MORTE ...

... si compie secondo natura, e senza che nessun vaccino vada a snaturare e risolvere quello che un'esistenza squilibrata CREA, purtroppo. Come la nostra. Quella che tu difendi, da uomo di Chiesa, cioè DI Stato.

Questo non significa che i risultati ottenuti dalla medicina, siano da fermarsi/distruggerli in toto, ma devono essere trasformati in un'ottica umana e non sub-umana. Sempre quella che tu difendi da uomo DI Stato, cioè di Chiesa.

Io lo sto vivendo sulla mia pelle, mia madre sulla sua. Bisogna avere le palle Pispax, perché siamo inquinati, tutti. Parlo per ciò che studio, ho studiato, conosco e vivo.

ADESSO arriviamo a un altro punto simpatico della tua invettiva rovescia.

Arriviamo al "Fascismo"

Vedi Pispax, come sopra anticipato, se tu non capisci una fava di NWO, che tratti (come noto) sperculando e speculando elementarmente, in maniera sorniona tra i serio e il faceto, così che tu possa sempre uscirne in calcio d'angolo [con iperboli, piani inclinati e sofismi, "Spectre" rettiliani, bla bla bla] ...

...ecco diciamo che sta bene, è umano, posso capirlo, quindi possiamo realmente metterlo da parte - neanche tra parentesi ...

.. ma che tu faccia finta di non sentire per bene di questa accezione particolare e poi, per soprammercato, intervenire in maniera arbitrariamente selettiva sulle tesi e opinioni altrui, appunto sul "fascismo", beh, questo la dice lunga ...

... quello che non hai capito, è che il FASCISMO qui rivelato (non denunciato, non ho tempo da perdere con le stronzate) è quello che l'etimo sta a ricordare magistralmente, e non è colpa mia se tu lo difendi; è una questione tua. A me non riguarda.

Il FASCIO di cui parlo io e non solo io, è quello che viene in maniera SUBLIME e perfettamente rappresentato, per l'appunto (indovina) dal FASCIO .. ci sei?

.. Mussolini e compagnia bella di esaltati, c'entrano un beato cazzo; il ventennio, c'entra un beato cazzo; le camicie nere, c'entrano un beato cazzo, ci sei?

Mister Mussolini, come la falsa democrazie ne sono solo un'emanazione che viaggia su diversi livelli e facendo affidamento a pre-impostate morali e assoggettamento alla propaganda. Si basa tutto sulla paura, quella di cui sei avvinto. Come i tuoi interventi dimostrano.

Il cosiddetto FASCIO, cosa fa? .... ecco che prende tanti bei filetti d'erba e li accentra, li omologa, li stringe, e li standardizza a un potere che fa capo a un sistema piramidale, ci sei? Li stringe a Sé ... questa è la realtà ...

... come fa la "tua" Chiesa, come fa la Chiesa del Vaticano, come fa la medicina; tutte sovrastrutture che con l'escamotage di una CHIMERA di una fantomatica sovranità popolare, levano all'uomo la sua "multi-dimensionalità" (non è di metafisica che ti parlo) e la sua UNICITÀ ...

... ovviamente attraverso una nuova "nobiltà e aristocrazia" tutelata da poteri in cui tutti gli uomini NON SONO tutti uguali (è un fatto) - che funge da teatrino, dove la tua opinione (e la mia) nei fatti e nelle esigenze in tempo reale - quelle che fanno la differenza nella realtà, contano un beato cazzo; è un fatto, fattene una ragione. Così ai tempi dei Romani così adesso

Se tu pensi di venire a sindacare su questi argomenti, come se ciò che è Costituzionale sia a prescindere il Verbo della realtà, della giustizia (e di ciò che sarebbe giusto), di un'etica rispettosa della sovranità popolare è un problemino tuo, ne....

... tuo e dei Testimoni di Geova presente?

... come quando obietti dell'esistenza di Dio e loro, cosa fanno?... ecco che con sorriso sornione, ti guardano e aprono il sacro testo e poi indicando con il dito un versetto all'uopo, ti dicono:

"Guardi, è scritto qui, lo vede pure lei"


_______________


Stai bene, ragazzo, in bocca al lupo

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 8/3/2015 14:53  Aggiornato: 8/3/2015 14:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
FedeV

Citazione:
Citazione:
Dirò di più: complessivamente il costo dei vaccini, inoculazione compresa, è di gran lunga inferiore al costo complessivo delle cure per le malattie che i vaccini evitano.
Alla faccia del "business di Big Pharma".


Questo non è vero.


Dovresti portare dei dati, sai, prima di fare affermazioni del genere.
Quanto credi che costi una dose di vaccino neonatale?

Provo a darti un suggerimento: vai nella tua ASL e informati su quanto costano i vaccini PER ADULTI, che devi pagare interamente.
Che pure sono prodotti in lotti piccolissimi, e quindi hanno costi di produzione molto più alti.

Ti rendi conto facilmente da solo che, a parte quelli per le malattie esotiche e un paio di eccezioni su quelli più nuovi (meningite e papilloma virus), il costo medio generalmente è abbastanza inferiore ai 20 euro.
Quelli per i bimbi hanno dosaggi estremamente più bassi e vengono prodotti su una scala industriale estremamente più alta.

Anche tralasciando i ricoveri, le complicazioni e gli esiti peggiori, la famigerata Big Pharma incassa di più già alla terza scatola di tachipirina.

Decalagon
Inviato: 8/3/2015 15:31  Aggiornato: 8/3/2015 15:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
@Pispax: Citazione:
Anche tralasciando i ricoveri, le complicazioni e gli esiti peggiori, la famigerata Big Pharma incassa di più già alla terza scatola di tachipirina.


Chi produce vaccini ha un conflitto che nasce dall’esigenza di ottenere un profitto e le possibili controindicazioni dei loro stessi prodotti, che rappresentano un grande business in crescita: le vendite nel mondo di vaccini pediatrici hanno raggiunto nel 2009 la cifra di 11.5 miliardi di dollari, con un’aspettativa di vendita di circa 20 miliardi di dollari da raggiungere nel 2014 (Sahoo 2010).

link: http://www.assis.it/conflitti-di-interesse-nella-ricerca-sulla-sicurezza-dei-vaccini/

Bruscolini proprio.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Pispax
Inviato: 8/3/2015 16:07  Aggiornato: 8/3/2015 16:07
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Calvero

Citazione:
... cazzo, giuro, per me è dura, non se ne affila una; adesso ho un piccolissimissimo progetto, che se va in porto, magari tra un po di mesi, spero, vengo in Toscana e mi offri un buon bicchiere di vino [rosso, come sai]; tu mangiati pure la fiorentina, per il resto - scegli tu la trattoria, tu paghi solo il bere ... io la cena ...

Mi farebbe davvero piacere.
Cena, vino, tutto quanto. La trattoria migliore che conosco è casa mia.

Un'altra cosa che mi farebbe davvero piacere è che il tuo "piccolo progetto" si trasformi in fretta in un progetto enorme e molto lucrativo.
Così poi ti vedo arrivare col Cayenne, e ti prenderò per il culo per il resto della tua vita.

Ma restando in argomento col vino rosso, direi che è difficile non notare come la tua capacità di prendere fischi per fiaschi sia davvero aumentata.
Non credevo fosse possibile.
Evidentemente mi sbagliavo.




Citazione:
Diciamo da subito che tu avresti perfettamente ragione, se non fosse che è un discorso chiuso in prospettive parcellizzate e vale quanto vale un discorso che fa un uomo DI chiesa, indi parcellizzato e soggiogato a un'ideologia - come il tuo, che è un discorso DI Stato; un'altra Chiesa insomma. Due modi di essere preti.

Per curiosità, come riesci a far entrare "lo Stato" in un discorso sull'Etica della Libertà?

La cosa assolutamente grottesca è che se te ELIMINI "lo Stato" dal mio ragionamento, le cose funzionano anche meglio.
Eliminalo del tutto. Prova a ragionare in astratto.
Niente tasse, niente servizio sanitario nazionale, niente che sia a carico della collettività.
Ci sei solo tu con le tue scelte.

Sei un genitore e hai di fronte la scelta di far vaccinare tuo figlio.
Se decidi di farlo ti compri il vaccino e lo inoculi.
Se decidi di NON farlo NON lo fai, e devi COMUNQUE pagare di persona ogni tipo di conseguenza di questa scelta. A partire dai farmaci per le varie malattie che tuo figlio si prende in forma più marcata (mi riferisco a quelle per cui non è stato vaccinato), i farmaci e le cure per eventuali complicazioni, i farmaci, l'assistenza e ogni tipo di disagio che può derivare se queste complicazioni hanno esiti particolarmente brutti.
Tutta roba che ti paghi COMUNQUE da solo.
Le responsabilità che derivano dalle scelte libere in questo caso (astratto, per carità) ti presentano un conto economico e personale molto concreto.

Oggi tutto questo non è a carico tuo, e possiamo permetterci di discuterne in astratto.
Se elimini lo Stato, che nel mio ragionamento in effetti è solo un elemento aggiuntivo di disturbo, forse il problema ti appare più chiaro.


Davvero: ti invito, di nuovo, a leggere le cose per quello che c'è scritto. Non per un qualunque significato che cerchi di dargli tu.

Pispax
Inviato: 8/3/2015 16:25  Aggiornato: 8/3/2015 16:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Davide71

Citazione:
Tutte balle. Il vaccino funziona perché, per l'appunto, tu la malattia la prendi! Il vaiolo (come la difterite, la poliomielite etc.) lo hanno eradicato facendo ammalare di vaiolo tutti quelli sensibili al virus. Chi muore muore chi guarisce guarisce e il vaiolo poi scompare.
Per carità, in una civiltà come la nostra dove ne ammazza più il panico della malattia la soluzione potrebbe non essere stupida...

Bella lì.
Hai appena confutato il punto 6 delle "argomentazioni" dell'articolo di Gava.
Lo hai fatto in modo anche brillante.
Complimenti.



Citazione:
Perciò: se il vaccino è fatto bene ti prendi una forma lieve della malattia; se fatto male o è inutile oppure ti prendi la malattia quella brutta! Se i vaccini sono prodotti per la vaccinazione di massa come pensi che saranno fatti?
In sintesi, se devi andare in un posto dove c'é il dengue, o la febbre gialla o cos'altro, allora vaccinati (penso che quei vaccini, essendo prodotti in piccoli lotti, siano fatti benino, o almeno lo spero); ma se è solo per non prenderti l'influenza io ci penserei!

Curiosamente il margine d'errore dei processi industriali è ENORMEMENTE più basso di quello dei processi artigianali.
Detta in altre parole, un vaccino prodotto su larghissima scala è incomparabilmente più sicuro del vaccino preparato in singola dose dal tuo abilissimo farmacista nel suo laboratorio, ed è comunque estremamente più sicuro di un vaccino prodotto in piccoli lotti.

E' un problema legato ai costi e ai margini.
In particolare legato ai costi dei controlli di qualità (sia del prodotto che del processo che dei materiali) e legati ai margini di profitto, che all'aumentare della scala industriale rendono sempre più sopportabili i costi di cui parlavo prima, e ne permettono di migliori.



Citazione:
E cmq. qui si sta parlando dei cicli di vaccinazioni in età neonatale, visti i rischi (autismo e altre malattie degenerative) e tenuto conto del fatto che la case farmaceutiche non permettono che la gente sia messa a conoscenza delle correlazioni

Abbastanza curiosamente - in realtà non tanto - i maggiori fautori delle tesi che "le perfide case farmaceutiche vogliono tenerci all'oscuro" sono persone che hanno tutto da guadagnarci nel sostenere queste tesi, visto che il loro business è IN CONCORRENZA con quello delle case farmaceutiche.
Particolare di cui non dovremmo dimenticarci mai.

Per il resto i ragionamenti su "autismo e altre malattie degenerative" che gli antivaccinisti cercano di esaltare a ogni piè sospinto, spesso anche contro l'evidenza dei fatti (vedi Wakefield) lasciano molto il tempo che trovano.
Il fatto è che costoro ti raccontano solo la mezza messa.

Guarda, facciamo che li prendiamo tutti quanti per buoni.
I vaccini possono provocare danni? Verissimo.
Però anche l'assenza di vaccinazione provoca danni. E ne provoca MOLTI DI PIU'.

Tralasciamo cose enormi come il vaiolo e la poliomelite e prendiamo una malattia più piccolina.
Cerca su internet il "bigino" della vaccinazione contro il morbillo, per dire. Ci sono riportati gli effetti delle controindicazioni e le loro percentuali.
Poi cerca su internet gli effetti del morbillo, e gli effetti delle sue complicanze.
(Per esempio qui, giusto per farti capire cosa intendo)

Moltiplica le percentuali di entrambe le cose per un milione di bambini.
La risposta ce l'hai da solo.

(Dico sul serio: FALLA REALMENTE questa ricerca. Per conto tuo)

Pispax
Inviato: 8/3/2015 17:01  Aggiornato: 8/3/2015 17:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Decalagon

Citazione:
@Pispax: Citazione:
Anche tralasciando i ricoveri, le complicazioni e gli esiti peggiori, la famigerata Big Pharma incassa di più già alla terza scatola di tachipirina.


Chi produce vaccini ha un conflitto che nasce dall’esigenza di ottenere un profitto e le possibili controindicazioni dei loro stessi prodotti, che rappresentano un grande business in crescita: le vendite nel mondo di vaccini pediatrici hanno raggiunto nel 2009 la cifra di 11.5 miliardi di dollari, con un’aspettativa di vendita di circa 20 miliardi di dollari da raggiungere nel 2014 (Sahoo 2010).

link: http://www.assis.it/conflitti-di-interesse-nella-ricerca-sulla-sicurezza-dei-vaccini/

Bruscolini proprio.

Classico non sequitur tipico delle discussioni sui vaccini, che sono sempre molto surreali.
Data un'affermazione, la "confutazione" è una cosa che non c'entra un cazzo con l'affermazione. Però ci sono dentro un sacco di numeroni.

Per dire, il vaccino trivalente protegge contro morbillo, parotite e rosolia.
Come controindicazione importante si vede che il 10% dei bambini sviluppa febbre alta. Anafilassi a parte non ci sono altre controindicazioni statisticamente rilevanti.

Vengono vaccinati 1 milione di bambini.
Ci saranno 100.000 casi di febbre alta.
"Big Pharma" incassa il prezzo di 1.000.000 di vaccini, più il prezzo di 100.000 cure per la febbre alta.

NON vengono vaccinati 1 milione di bambini.
Ci saranno TRE MILIONI di casi di febbre alta(*)
"Big Pharma" incassa ZERO per i vaccini(*) ma incassa il prezzo di tre milioni di cure per la febbre alta, più il prezzo dei farmaci che servono a curare le complicazioni delle tre malattie. Alcune cure durano anche tutta la vita.

Il numerone in miliardi di dollari non conta un cazzo.
Che l'industria farmaceutica ci guadagni sia con i vaccini che con le medicine è una cosa che sappiamo tutti. Ancora la devo vedere un'industria privata che entri in affari per rimetterci.

Il fatto resta che senza i vaccini l'incasso dell'industria farmaceutica (ovvero il costo in euro che paghiamo noi) è MAGGIORE di quello con i vaccini.


QUESTA è l'affermazione che devi confutare.
E che nessun testo antivaccinista ha il coraggio di affrontare.




(*) Il conteggio è grossolano. Parotite e rosolia sono malattie un po' meno inevitabili del morbillo, ma che se vengono prese da adulti comportano danni molto maggiori. Rischio di impotenza o sterilità per l'uomo, rischio in gravidanza (per il feto) per la donna. Quindi di norma se un adolescente a 15 anni non le ha ancora prese, i vaccini vengono fatti lo stesso. Il morbillo preso da adulti invece si "limita" a essere molto più pericoloso di quello preso da ragazzi

invisibile
Inviato: 8/3/2015 17:32  Aggiornato: 8/3/2015 17:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pispax

Citazione:
Il fatto resta che senza i vaccini l'incasso dell'industria farmaceutica (ovvero il costo in euro che paghiamo noi) è MAGGIORE di quello con i vaccini.

Grassetto mio, per evidenziare l'oggettività della tua affermazione (a proposito, hai capito la differenza tra oggettivo e soggettivo? dai che son passati mesi da quando ti ho fatto notare che facevi una gran confusione a riguardo...).

Ora ti tocca dimostrare che questa tua affermazione è vera.
Cioè ti tocca dimostrare quello che nessuno è mai riuscito a dimostrare, che sono i vaccini che hanno debellato le malattie infettive.


Saluti e baci.

http://www.disinformazione.it/malattieinfettive.htm

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Pyter
Inviato: 8/3/2015 17:58  Aggiornato: 8/3/2015 17:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pispax
Si, lo so che avete letto una roba su facebook scritta da un'estetista di Bergamo o da un carrozziere di Sassari

Non per dire, deh, ma qui abbiamo dei Caravaggio dei Telai che non hanno niente da invidiare al vostro Brunelleschi dei carburatori.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Decalagon
Inviato: 8/3/2015 18:08  Aggiornato: 8/3/2015 18:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Il fatto resta che senza i vaccini l'incasso dell'industria farmaceutica (ovvero il costo in euro che paghiamo noi) è MAGGIORE di quello con i vaccini.


Mi documenti questa affermazione? Un po' di dati, grazie.

Sai, non conosco i carrozzieri o gli estestisti che frequenti tu, quindi sono molto ignorante.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
ivan
Inviato: 8/3/2015 18:50  Aggiornato: 8/3/2015 18:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
What should be evident from the studies on the backfire effect is you can never win an argument online. When you start to pull out facts and figures, hyperlinks and quotes, you are actually making the opponent feel as though they are even more sure of their position than before you started the debate. As they match your fervor, the same thing happens in your skull. The backfire effect pushes both of you deeper into your original beliefs.

From "you Are Not So Smart - The Backfire Effect" link

Nitpicker
Inviato: 9/3/2015 9:27  Aggiornato: 9/3/2015 9:27
So tutto
Iscritto: 5/12/2014
Da:
Inviati: 23
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
A mio modesto parere, il post di Ivan entra nel nocciolo della questione così come aveva fatto quello di Doctor dal Portogallo.

Finché ci si arrocca sulle posizioni estreme, vaccini sì/vaccini no, non si compiranno passi avanti. Ogni fazione disprezza l’altra e non c’è alcun vero dialogo.

I post dell’utente Pispax sono utilissimi ad evidenziare i binari dogmatici su cui si è incanalata la faccenda:

- i danni potenziali dei vaccini (che sono dei farmaci, e in quanto tali hanno degli effetti collaterali. In particolare l'anafilassi) sono sempre di gran lunga inferiori ai danni potenziali delle malattie che cercano di evitare
- chiunque non faccia vaccinare i propri figli è un grandissimo idiota
- Vostro figlio resta danneggiato da una vaccinazione?
Per quanto mi riguarda i soldi che lo Stato vi risarcisce (sia in denaro che sotto forma di cure e assistenza) sono comunque sempre troppo pochi

Aggressività, insulti, effetti collaterali e non gravi reazioni avverse (c.v.d.), anche generose concessioni (sì in effetti la pensione che prende tuo figlio vegetale è un po’ bassa…)

Esistono persone che non rifiutano i vaccini i a prescindere, non sono negazioniste rispetto ai meriti di questi ultimi quando, a fianco dei miglioramenti delle condizioni igienico-sanitarie, combattevano infezioni gravissime. Anzi, riconoscerebbero i potenziali benefici dei vaccini anche oggi, se…..
….se essi fossero sperimentati seriamente e somministrati in modo controllato, razionale e sicuro.

Secondo queste persone, di cui faccio parte, il problema non sta nel SI’ o NO, ma nel QUANDO, COME e PERCHE’. Esse vorrebbero confrontarsi con qualcuno che li ascolta e non li rifiuta. Se poi sono stati colpiti personalmente, beh, certi toni dispiacciono.

Ho già elencato quali siano le zone d’ombra che fanno pensare che sia più importante il somministrare i vaccini rispetto a valutare correttamente gli effetti (positivi o negativi) che producono.

Basterebbe poter ragionare su come fare le cose meglio.

E’ così irragionevole pensare ad una seria anamnesi pre-vaccinale per riconoscere tutte quelle forme di immunodeficienza, anche transitorie, che aumentano i rischi di gravi reazioni avverse? Non è la febbre che preoccupa… Esistono delle semplici check-list validate scientificamente. Si dovrebbero spendere cinque minuti di tempo in più. E, se fosse il caso, fare un prelievo sanguigno.

Sarebbe così assurdo, nel caso ci fosse qualcosa che non va, poter procrastinare la seduta vaccinale?

Se non si affrontano queste problematiche e non si informano adeguatamente i cittadini, c’è il serio rischio, per chi è convinto che un tale calendario vaccinale sia indispensabile, che le coperture vaccinali continuino a crollare.

Le gravi reazioni avverse càpitano e negarle non è utile a nessuno. Con un atteggiamento diverso si potrebbero evitare.

Finché i vaccini non verranno somministrati in condizioni di sicurezza, quelli come me continueranno a rifiutarli. E insultarci non serve a nulla.

invisibile
Inviato: 9/3/2015 9:49  Aggiornato: 9/3/2015 9:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Nitpicker

Citazione:
I post dell’utente Pispax sono utilissimi ad evidenziare i binari dogmatici su cui si è incanalata la faccenda:

Verissimo.
Infatti il suo è un dogma, quello della moderna religione che vorrebbe la medicina moderna una cosa di buonsenso, mentre è una concezione rozza e estremamente incompleta.

Una roba che definirla primitiva è un complimento.

Citazione:

E’ così irragionevole pensare ad una seria anamnesi pre-vaccinale per riconoscere tutte quelle forme di immunodeficienza, anche transitorie, che aumentano i rischi di gravi reazioni avverse? Non è la febbre che preoccupa… Esistono delle semplici check-list validate scientificamente. Si dovrebbero spendere cinque minuti di tempo in più. E, se fosse il caso, fare un prelievo sanguigno.

Sarebbe così assurdo, nel caso ci fosse qualcosa che non va, poter procrastinare la seduta vaccinale?

Se non si affrontano queste problematiche e non si informano adeguatamente i cittadini, c’è il serio rischio, per chi è convinto che un tale calendario vaccinale sia indispensabile, che le coperture vaccinali continuino a crollare.

Le gravi reazioni avverse càpitano e negarle non è utile a nessuno. Con un atteggiamento diverso si potrebbero evitare.

Tutte cose che costano e finché la sanità rimarrà un business ce lo possiamo scordare.

Ce l'ho io la soluzione a tutti questi problemi:

Chiunque operi nel settore della sanità, pubblico o privato che sia, dal boss della mega casa farmaceutica, passando per il barone dell'ospedale di prestigio fino al più umlile portantino, non può possedere più di un milione di euro (prima casa esclusa).

Fine dei problemi, almeno quelli gravi e di massa.

Che dite, visto che saremmo in democrazia la chiediamo questa legge?

Perché IL problema è l'accettazione assurda, folle, idiota e demenziale, che ci si possa arricchire sulle malattie delle persone.
Questa accettazione è un invito ai mascalzoni a partecipare al gran banchetto della morte altrui.
Una civiltà degna di questo nome, dovrebbe impedire che un simile fenomeno possa non diventare di massa, ma nemmeno che si affacci come timida idea.

Invece è la "normalità".
E poi si piange che...

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
FedeV
Inviato: 9/3/2015 10:03  Aggiornato: 9/3/2015 10:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 18/10/2006
Da:
Inviati: 445
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Pispax

Citazione:
Dovresti portare dei dati, sai, prima di fare affermazioni del genere.


Anche no. Io sono assolutamente convinto che sia così e ai fini del mio discorso è più che sufficiente. Sai com'è.....chi di convinzione ferisce.....

Pispax
Inviato: 9/3/2015 14:48  Aggiornato: 9/3/2015 14:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Decalagon

Citazione:
Mi documenti questa affermazione? Un po' di dati, grazie.


In Italia ogni Regione i vaccini se li compra per conto suo.
Ti porto esattamente la stessa fonte che ho usato io.

In Italia i risarcimenti per i danni da vaccino ci sono solo per i vaccini "obbligatori".
Durante la XIV legislatura (2001/2006) si mise allo studio la possibilità di estendere i risarcimenti anche ai vaccini consigliati.
All'epoca la questione mi interessava direttamente.

La Commissione Parlamentare per l'Infanzia fece un buon lavoro sia di quadro che di dettaglio.
In particolare, nel consigliare il Parlamento a approvare le norme per l'estensione delle coperture sui danni, evidenziava come grazie alle vaccinazioni "il risparmio di risorse ottenuto grazie alle malattie evitate è di gran lunga superiore (fino a dieci volte, in alcuni casi) al costo della vaccinazione".

Più oltre insiste: "Infatti il costo economico è per quasi tutte nettamente inferiore al costo delle rispettive malattie, sicché la vaccinazione estensiva consente anche di ottenere un risparmio sulla spesa sanitaria grazie all’eliminazione dei casi di malattia da assistere a domicilio e in regime di ricovero ospedaliero."

Quindi considerava come estremamente "motivante" l'estensione della copertura, in quanto misura che si autofinanziava (e con grossi margini).


Ecco qui:
http://www.camera.it/_bicamerali/leg14/infanzia/DocumentiApprovati/Vaccini/DocumentoConclusivoVaccini.htm

La parte che interessa te è al punto 3.
Comunque se non leggi anche le parti precedenti ci capisci poco.


N.B.; giusto per evitare le classiche obiezioni inutili:
1) quella è la parte di uno studio che parla di estendere i RISARCIMENTI.
Non per consigliare i vaccini.

2) Per quanto riguarda le vaccinazioni obbligatorie in almeno due casi il costo delle vaccinazioni è ovviamente superiore al costo delle cure: difterite e poliomelite.
Questo avviene perché in Italia i casi di queste due malattie sono pari a ZERO, quindi anche i costi per la loro cura sono pari a ZERO.
Mentre il vaccino ha ovviamente un costo.
In ogni caso se vuoi confrontare quanto costerebbe eliminare queste vaccinazioni in termini di spesa medica e farmaceutica, ti consiglio di ricercare dati sull'ultima "grande" epidemia di poliomelite avvenuta vicino a noi.
In Albania, nel 1996.
(BtW, quegli erano gli anni dell'esplosione dell'immigrazione clandestina proprio dall'Albania. I casi di polio registrati in Italia sono stati comunque pari a zero.)

Spero che ti sia stato utile.

Decalagon
Inviato: 9/3/2015 15:20  Aggiornato: 9/3/2015 15:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/8/2009
Da:
Inviati: 6643
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Più oltre insiste: "Infatti il costo economico è per quasi tutte nettamente inferiore al costo delle rispettive malattie, sicché la vaccinazione estensiva consente anche di ottenere un risparmio sulla spesa sanitaria grazie all’eliminazione dei casi di malattia da assistere a domicilio e in regime di ricovero ospedaliero."


Vedo solo una frase, basata sul dogma mai dimostrato che i vaccini prevengano le malattie, priva di qualsiasi documentazione. Un'opinione personale del tutto discutibile, quindi.
Ti ripeto: sei in grado di dimostrarmi che il costo economico dei vaccini è inferiore a quello che si avrebbe per le loro rispettive malattie senza la vaccinazione? Guarda che puoi anche dirmi di no eh, mica ti mangio.

Poi sai, ogni trattamento medico (e i vaccini sono un trattamento medico) porta con sé degli effetti collaterali che possono essere lievi o gravi, ma che in ogni caso consistono in un'ulteriore carico di lavoro per i medici che devono visitare i pazienti e di conseguenza prescrivere loro farmaci per alleviare tali effetti, i quali possono essere vari come febbre alta, gonfiore, eritema, apnea, sindrome di Guillain-Barré, ecc.... Quindi se per esempio io mi vaccino e poi mi viene la febbre a 39 a causa del farmaco, dovrò prendere un antipiretico per stare meglio (di conseguenza la spesa aumenta, di certo non diminuisce, come diminuisce la qualità della vita perché per una settimana devo stare a letto), cosa che magari non capitava se invece di vaccinarmi andavo a vedermi un film. Considerando poi che non era neppure detto che mi sarei ammalato di quella malattia per cui mi sono vaccinato, come non è detto che il vaccino mi avrebbe garantito l'immunità assoluta.

Per concludere, la teoria secondo la quale vaccinare riduce la spesa sanitaria è una boiata.

«Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita. E risorgo quando mi pare.»
Pispax
Inviato: 9/3/2015 19:04  Aggiornato: 9/3/2015 19:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Decalagon

Citazione:
Vedo solo una frase, basata sul dogma mai dimostrato che i vaccini prevengano le malattie, priva di qualsiasi documentazione. Un'opinione personale del tutto discutibile, quindi.

LOL.
Chiaro che sei sei DAVVERO convinto del "dogma mai dimostrato che i vaccini prevengano le malattie", ogni ulteriore discussione diventa inutile.


Mi limito a sottolineare che TUTTI i grafici relativi alle campagne di vaccinazione hanno un andamento tipo questo (che è riferito ai mesi dell'epidemia di polio in Albania)



Se vuoi ne ho anche di carini sul Giappone e l'andamento della pertosse, visto che per tre anni in quel Paese è stata sospesa la vaccinazione e una malattia praticamente già debellata è rifiorita alla grande.




In ogni caso quella non era un'"opinione personale".
Era il lavoro di una commissione di studi che doveva determinare, fra le altre cose, se la riduzione dei costi sanitari legati alle vaccinazioni consigliate fosse in grado di sostenere un aumento dell'estensione dei risarcimenti.

La risposta è stata: abbondantemente si.




Citazione:
Ti ripeto: sei in grado di dimostrarmi che il costo economico dei vaccini è inferiore a quello che si avrebbe per le loro rispettive malattie senza la vaccinazione? Guarda che puoi anche dirmi di no eh, mica ti mangio.

"Dimostrare" è una parola grossa.
Nessuno può "dimostrare" una cosa del genere a meno che non abbia in mano i bilanci delle singole Regioni, con tanto di casistiche e campi di applicazione.
Una commissione parlamentare può farlo: è il suo lavoro.
Io no. E se anche potessi procurarmi i bilanci sanitari con le migliaia (letteralmente. Le regioni sono 20) di pagine in allegato non mi metterei certo a fare un lavoro così enorme solo per scrivere qualcosa in un forum.
Enorme e INUTILE, oltretutto, visto che ivan ha perfettamente ragione.
Ulteriore motivazioni arriveranno fra poco.


In ogni caso posso confermarti che ogni Regione ha costi sanitari diversi.
Se invece ti interessa un ordine di grandezza, in Toscana nel 2010 le vaccinazioni obbligatorie costavano COMPLESSIVAMENTE meno di 4 euro a bambino (costo del vaccino); e il vaccino MPR (morbillo parotite rosolia) intorno ai 10 euro.
Una confezione di Tachipirina costa quasi 5 euro.
Solo per rimanere a quella.

Perché qui si fa un gran parlare, ma il costo delle dosi per i vaccini neonatali è DAVVERO ridicolo.



Poi il prezzo dei vaccini comunque è calato ancora.
Per darti un'idea per il vaccino contro il papilloma virus nel 2007 si spendevano circa 180 euro a dose; nel 2014 meno di 85.

Nei Paesi del Terzo Mondo, dove il collettore degli acquisti è l'UNESCO, che viste le grandi moli d'acquisto e anche il proprio ruolo strappa prezzi più bassi, una vaccinazione contro tubercolosi, morbillo, difterite, tetano, pertosse e poliomelite (ovviamente Sabin) nel 2001 costava SESSANTA CENTESIMI DI EURO.
Adesso il costo del ciclo COMPLETO delle vaccinazioni è di circa 40 euro (poliomelite IPV, papilloma, MPR, rotavirus, meningococco, pneumococco, epatite B, difterite, haemophilus, pertosse, difterite, tetano).
Di questi, quasi 20 euro sono dati solo dal costo del meningococco.





Citazione:
Poi sai, ogni trattamento medico (e i vaccini sono un trattamento medico) porta con sé degli effetti collaterali che possono essere lievi o gravi, ma che in ogni caso consistono in un'ulteriore carico di lavoro per i medici che devono visitare i pazienti e di conseguenza prescrivere loro farmaci per alleviare tali effetti, i quali possono essere vari come febbre alta, gonfiore, eritema, apnea, sindrome di Guillain-Barré, ecc.... Quindi se per esempio io mi vaccino e poi mi viene la febbre a 39 a causa del farmaco, dovrò prendere un antipiretico per stare meglio (di conseguenza la spesa aumenta, di certo non diminuisce, come diminuisce la qualità della vita perché per una settimana devo stare a letto), cosa che magari non capitava se invece di vaccinarmi andavo a vedermi un film. Considerando poi che non era neppure detto che mi sarei ammalato di quella malattia per cui mi sono vaccinato, come non è detto che il vaccino mi avrebbe garantito l'immunità assoluta.

Per concludere, la teoria secondo la quale vaccinare riduce la spesa sanitaria è una boiata.

Fai benissimo allora a non vaccinarti, e a non vaccinare PER NIENTE i tuoi figli.

Io mi limito a sperare che prima o poi lo Stato riconosca anche a me la libertà di non solidarizzare con te, e che lasci interamente a tuo carico almeno le cure per le malattie dei vaccini obbligatori e consigliati.

Perché sai, io sono convinto che alla fine vince sempre Darwin.

Slobbysta
Inviato: 9/3/2015 19:34  Aggiornato: 9/3/2015 19:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Io mi limito a sperare che prima o poi lo Stato riconosca anche a me la libertà di non solidarizzare con te


Se questo è un modo viscido per consigliare una quarantena forzata...




Citazione:
che lasci interamente a tuo carico almeno le cure per le malattie dei vaccini obbligatori e consigliati.



Tu fai male i calcoli....si fa così....il prezzo del vaccino+il costo totale dei danni da vaccino, diviso il numero dei vaccinati e così hai la cifra reale a tua disposizione per cercar di guarire per conto tuo...
Altrimenti trami del marcio..e non sempre si forma penicillina su di esso...

Slobbando ragionamenti di cartone riciclato...con la scritta fragile

Calvero
Inviato: 9/3/2015 19:39  Aggiornato: 9/3/2015 19:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Mi farebbe davvero piacere.
Cena, vino, tutto quanto. La trattoria migliore che conosco è casa mia.


Grazie

Citazione:
Così poi ti vedo arrivare col Cayenne, e ti prenderò per il culo per il resto della tua vita.


E faresti bene Ma io mi riferivo alla mera sopravvivenza e a quel minimo di autonomia per dare un po di aria a quest'esistenza.

Se poi mai un giorno potessi permettermi di comprarmi un Cayenne e lo farei, sarei stronzo per due ragioni; la prima, perché se proprio avessi soldi da buttare, viaggerei; la seconda, no grazie, preferisco la moto

... e comunque aiuterei chi ha bisogno.

Citazione:
Per curiosità, come riesci a far entrare "lo Stato" in un discorso sull'Etica della Libertà?


Cosa non ti torna? ... l'uomo viene prima di ogni cosa, nasce nudo, credo tu lo sappia, o no?

... viene prima dell'essere cittadino, dell'essere prete, dell'essere dittatore, dell'essere un comico, uno stronzo, e via discorrendo; ciò che è bene per l'uomo è ciò che lo pone in una qualsiasi prospettiva e, in essa, giudicabile e rilevabile in ogni disamina ...

... lo Stato, attualmente, nei confronti dell'uomo, eticamente, è opinabile. Tutto qui.


Citazione:
Sei un genitore e hai di fronte la scelta di far vaccinare tuo figlio.


Cosa vuoi che ti dica, ragazzo, se ti sfugge che tuo figlio è sempre più DI Stato e non tuo, a'voglia a cantare O'Sole mio...


... la coerenza sta in questo. Tu non mi obblighi punto. Fine della storia.

Se no, qual'è il problema? io ingravido una tipa; la tipa lo caga dopo nove mesi; finito di allattarlo lo porta in un collegio DI Stato. Fine della storia. Come Dittatura onesta pretende.

Sono le azioni dittatoriali mascherate da civiltà e in nome di una fantomatica sovranità che non posso tollerare. Da uomo, ben inteso. Da suddito si può tollerare questo e altro.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
irubble
Inviato: 10/3/2015 15:28  Aggiornato: 10/3/2015 15:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/3/2015
Da: None
Inviati: 60
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Sui quotidiani rimbalza la morte prematura di una povera creatura di quattro anni... 'dopo il morbillo' si legge... e poi giù di statistiche... fa più vittime di hiv e incidenti auto.

La cosa assurda è che nonostante le statistiche su questa malattia siano secolari... se ne accorgano solo ora.
Rabbrividiamo e facciamoli felici. Un richiamo a quinquennio e l'obolo viene versato.

Anno Ford 632: "Comunità, Identità, Stabilità".
Tricky
Inviato: 10/3/2015 16:12  Aggiornato: 10/3/2015 16:12
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/6/2012
Da:
Inviati: 72
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
io ingravido una tipa; la tipa lo caga dopo nove mesi; finito di allattarlo lo porta in un collegio DI Stato. Fine della storia. Come Dittatura onesta pretende.


Il discorso di Malala all'ONU. A Malala i talebani hanno sparato sullo scuolabus che la riportava a casa il 9 ottobre del 2012, aveva quindici anni e già da quattro su di un blog aveva preso posizione in favore del diritto all'istruzione delle ragazze. Malala è stata ferita, non uccisa, come invece un'amica sfortunata di Ghofran in Siria, e nel giorno del suo compleanno, il 12 luglio di quest'anno, ha pronunciato un toccante discorso davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite chiedendo il diritto allo studio per tutti i bambini del mondo.

Diverse concezioni di dittatura.

Calvero
Inviato: 10/3/2015 18:38  Aggiornato: 10/3/2015 18:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Il discorso di Malala all'ONU. A Malala i talebani hanno sparato sullo scuolabus che la riportava a casa il 9 ottobre del 2012, aveva quindici anni e già da quattro su di un blog aveva preso posizione in favore del diritto all'istruzione delle ragazze. Malala è stata ferita, non uccisa, come invece un'amica sfortunata di Ghofran in Siria, e nel giorno del suo compleanno, il 12 luglio di quest'anno, ha pronunciato un toccante discorso davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite chiedendo il diritto allo studio per tutti i bambini del mondo.

Diverse concezioni di dittatura.


Non ho capito il nesso col mio passaggio, Tricky.

Comunque direi che non è relativistica la cosa. La gravità e la minore gravità non cambiano un concetto, che è sempre quello. Diverso è il pericolo, no il concetto.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Tricky
Inviato: 10/3/2015 20:37  Aggiornato: 10/3/2015 20:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/6/2012
Da:
Inviati: 72
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Il nesso è che i bambini hanno bisogno ma soprattutto vogliono andare a scuola.Perfino Pasolini in un celebre articolo sosteneva la necessità di abolire la televisione e la scuola dalle medie in poi.Ma le elementari o come si dice ora le primarie sono necessarie.
"Abolire immediatamente la scuola media.La scuola d'obbligo è una scuola di iniziazione alla qualità di vita piccolo borghese: vi si insegnano delle cose inutili, stupide, false, moralistiche, anche nei casi migliori (cioè quando si invita adulatoriamente ad applicare la falsa democraticità dell'autogestione, del decentramento ecc.: tutto un imbroglio). Inoltre una nozione è dinamica solo se include la propria espansione e approfondimento: imparare un po' di storia ha senso solo se si proietta nel futuro la possibilità di una reale cultura storica. Altrimenti, le nozioni marciscono: nascono morte, non avendo futuro, e la loro funzione dunque altro non è che creare, col loro insieme, un piccolo borghese schiavo al posto di un proletario o di un sottoproletario libero (cioè appartenente a un'altra cultura, che lo lascia vergine a capire eventualmente nuove cose reali, mentre è ben chiaro che chi ha fatto la scuola d'obbligo è prigioniero del proprio infimo cerchio di sapere, e si scandalizza di fronte ad ogni novità). Una buona quinta elementare basta oggi in Italia a un operaio e a suo figlio. Illuderlo di un avanzamento che è una degradazione è delittuoso: perché lo rende: primo, presuntuoso (a causa di quelle due miserabili cose che ha imparato); secondo (e spesso contemporaneamente), angosciamente frustrato, perché quelle due cose che ha imparato altro non gli procurano che la coscienza della propria ignoranza. Certo arrivare fino all'ottava classe anziché alla quinta, o meglio, arrivare alla quindicesima classe, sarebbe, per me, come per tutti, l'optimum, suppongo. Ma poiché oggi in Italia la scuola d'obbligo è esattamente come io l'ho descritta (e mi angoscia letteralmente l'idea che vi venga aggiunta una "educazione sessuale", magari così come la intende lo stesso "Paese Sera"), è meglio abolirla in attesa di tempi migliori: cioè di un altro sviluppo. (E' questo il nodo della questione)."

Abraxas
Inviato: 10/3/2015 21:23  Aggiornato: 10/3/2015 21:23
So tutto
Iscritto: 9/3/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Per Pispax

Perdonami ma io non ci vedo chiaro. Mi capita di partire da certi assunti, chiamali pure pregiudizi se vuoi, ma non sono negativi in sé. Il pregiudizio ci aiuta a orientarci e la sua valenza dipende molto da quale ne sia stata la genesi.
Nello specifico, il pregiudizio risiede nella convinzione che a Big Pharma non sono stupidi né, tantomeno, filantropi e hanno i loro obbiettivi: sicuramente far soldi ma potrebbe non essere il solo obbiettivo e forse neanche il più importante, quantomeno non sempre perché altri soggetti troverebbero interessante l’utilizzo di pratiche farmaceutiche invasive per scopi diversi.
Dunque, se quel che tu affermi - riguardo al potenziale maggior guadagno nella cura delle malattie rispetto alla vaccinazione di massa - è vero, e non ho dati per confutarlo (altro pregiudizio: concedo sempre il beneficio del dubbio sull'onestà intellettuale altrui, fino a prova contraria), allora bisognerebbe chiedersi: perché? Perché le farmaceutiche rinuncerebbero a guadagnare di più? Avevano forse sbagliato i conti? Difficile che possano aver commesso un errore così grossolano e, comunque, avrebbero ormai avuto tutto il tempo per correre ai ripari. Siamo, dunque, in presenza di alcuni degli altri obbiettivi appena più sopra ipotizzati? Non so dare una risposta ma permettimi di azzardare qualche provocazione: possibile che attraverso i vaccini riescano a veicolare qualcos'altro, altri virus magari, o sostanze che nel tempo potrebbero aumentare il rischio di altre malattie croniche, dunque aumentare anche i guadagni... cancro, patologie autoimmuni e/o neurologiche…? Possibile che attraverso i vaccini si riesca a inibire parte della fertilità delle donne e della virilità maschile dei futuri adulti? Secondo te, è plausibile che possano limitare parte dell'attività cerebrale per rendere le persone più controllabili e meno attive intellettualmente? Potrei andare avanti con altre mille di queste provocazioni ma preferisco non tediarti ulteriormente. Se stai pensando ch'io sia complottista... ebbene sì, se proprio si vuol incasellarmi in una categoria, si può ben dire che appartengo alla schiera di quelli che credono che quanto raccontato nel film Matrix sia più vero del campionato di serie A, non me ne vergogno!
Avrei altro da dire ma me ne manca il tempo.
L'argomento m'intriga e mi tocca da vicino perché ho un bimbo a cui lo scorso anno non ho voluto somministrare il richiamo delle vaccinazioni, ma la sanità lombarda non vuol proprio “mollare l'osso”. Giustappunto la scorsa settimana mi hanno richiamato all'ordine, però non han capito che nemmeno io mollerò perché credo, anzi sono convinto, di avere il diritto di scelta in situazioni come questa... pardonne-moi: sono prevenuto, complottista e anche libertario, per la gioia di chi ama le categorie.
Al di là delle ragioni scientifiche a favore o contro le due posizioni (vaccino sì, vaccino no), uno Stato laico, e per laico intendo scevro di tutte le religioni, compresa quella scientista, ha il dovere di lasciare decidere al singolo; anzi, dirò di più: lo Stato ha il dovere morale di informare correttamente, senza tentar di condizionare, lasciando a ciascuno la possibilità di fare una scelta consapevole.

Abraxas
Inviato: 10/3/2015 21:24  Aggiornato: 10/3/2015 21:24
So tutto
Iscritto: 9/3/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Consiglio di leggersi il saggio di Ivan Illich "Descolarizzare la società": a dir poco geniale.

Tricky
Inviato: 12/3/2015 7:56  Aggiornato: 12/3/2015 7:56
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/6/2012
Da:
Inviati: 72
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Niente vaccino cont

La piccola è deceduta a Roma a causa di un'encefalite provocata da una forma di morbillo non curata. La procura ha aperto un'inchiesta e i medici accusano i genitori.






Una bambina di 4 anni anni è morta a Roma il 7 Marzo a causa di una grave forma di encefalite, della quale soffriva dopo aver contratto il morbillo. Il decesso è avvenuto al Policlinico Gemelli ma già nell'ottobre scorso la bambina, nome di fantasia Clara, era stata ricoverata al Bambin Gesù per tre settimane nel tentativo di trovare una cura alla malattia, sorta dalle complicazioni di un morbillo non curato.

I genitori della bambina, entrambi medici (il padre è nipote del fisiatra Vincenzo Saraceni, ordinario di Medicina all'Università La Sapienza di Roma), hanno accusato il personale sanitario del Policlinico Gemelli e del Bambin Gesù di Roma di non avere fatto quanto fosse possibile per salvare la piccola, ma i medici degli ospedali romani si difendono: la bambina ha contratto il morbillo perché non era stata vaccinata contro la malattia e il morbillo è degenerato in una grave forma di encefalite, la panencefalite subacuta sclerosante.

Il dibattito sui vaccini si riapre quindi con un triste caso di morte dovuta alla mancata vaccinazione trivalente contro morbillo, rosolia e parotite, che si fa solitamente entro il primo anno di età con richiamo entro i 5 ed è efficace al 99%.

Sertes
Inviato: 12/3/2015 8:14  Aggiornato: 12/3/2015 8:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Tricky ha scritto:
La piccola è deceduta a Roma a causa di un'encefalite provocata da una forma di morbillo non curata. La procura ha aperto un'inchiesta e i medici accusano i genitori.


...Le piccole vittime del terrorismo

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Merio
Inviato: 12/3/2015 10:56  Aggiornato: 12/3/2015 10:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/4/2011
Da:
Inviati: 3677
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Se i genitori erano medici mi piacerebbe sapere perché non l'hanno vaccinata (se non l'hanno fatto).

Perché avranno fatto la scelta basandosi sui dati che avevano a disposizione e vorrei conoscerli.

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è come un pesce rosso in una vasca sferica...
Ezra Pound
Pispax
Inviato: 12/3/2015 17:54  Aggiornato: 12/3/2015 17:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Calvero

Citazione:
Cosa vuoi che ti dica, ragazzo, se ti sfugge che tuo figlio è sempre più DI Stato e non tuo, a'voglia a cantare O'Sole mio...


... la coerenza sta in questo. Tu non mi obblighi punto. Fine della storia.

Se no, qual'è il problema? io ingravido una tipa; la tipa lo caga dopo nove mesi; finito di allattarlo lo porta in un collegio DI Stato. Fine della storia. Come Dittatura onesta pretende.

Sono le azioni dittatoriali mascherate da civiltà e in nome di una fantomatica sovranità che non posso tollerare. Da uomo, ben inteso. Da suddito si può tollerare questo e altro.

Ti vedo molto ossessionato dallo "Stato".

Senti me, perché non provi a trasferirti negli USA?
In America NESSUNA vaccinazione è obbligatoria.
E siccome in quel Paese si rispetta anche la libertà di chi la pensa come me, poi succede anche che NESSUNA scuola (oltretutto in gran parte private) accetterà tuo figlio senza che abbia il tesserino delle vaccinazioni a posto.

Per te una doppia vittoria: nessun obbligo di vaccinazione e l'impossibilità di frequentare un qualunque "collegio DI Stato".


Ganzo no?

Calvero
Inviato: 12/3/2015 18:01  Aggiornato: 12/3/2015 18:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Citazione:
Ti vedo molto ossessionato dallo "Stato".


Usando il tuo stesso approccio, potrei dirti che:

- Ti vedo molto ossessionato dai "Grillini" ...

... perché non ti trasferisci in Francia, che lì non ci sono?

Ganzo no?


Dai Pispax, quando hai voglia di parlare secondo ciò che stanno a significare i discorsi, sono qui, altrimenti ...

... ci beccheremo per quella cena


Stai bene

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 12/3/2015 18:15  Aggiornato: 12/3/2015 18:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Abraxas , rispondo, e con una gentilezza maggiore del solito, solo perché apprezzo il tuo nick.
Anche a me piace Santana.

Altrimenti forse avrei ignorato il tuo commento.
Ma tant'è.




Citazione:
Dunque, se quel che tu affermi - riguardo al potenziale maggior guadagno nella cura delle malattie rispetto alla vaccinazione di massa - è vero, e non ho dati per confutarlo (altro pregiudizio: concedo sempre il beneficio del dubbio sull'onestà intellettuale altrui, fino a prova contraria),

Quando il tuo bimbo prenderà SICURAMENTE il morbillo, e molto probabilmente anche parotite e rosolia, ricordati questa discussione e controlla gli scontrini della farmacia.
Tutte e tre le volte.
Se i farmaci li passa la Regione controllane comunque il costo.

Perché fra pasticche per la febbre, antibiotici a largo spettro contro possibili complicazioni, pomate per il prurito, analgesici e quant'altro, poi lo vedi da te.




Citazione:
allora bisognerebbe chiedersi: perché? Perché le farmaceutiche rinuncerebbero a guadagnare di più? Avevano forse sbagliato i conti? Difficile che possano aver commesso un errore così grossolano e, comunque, avrebbero ormai avuto tutto il tempo per correre ai ripari.

Non mi risulta che "Big Pharma" sia a capo di un governo universale mondiale.
Neppure locale.
Semplicemente, la scelta non dipende da loro.

Per fortuna.



Citazione:
Siamo, dunque, in presenza di alcuni degli altri obbiettivi appena più sopra ipotizzati? Non so dare una risposta ma permettimi di azzardare qualche provocazione: possibile che attraverso i vaccini riescano a veicolare qualcos'altro, altri virus magari, o sostanze che nel tempo potrebbero aumentare il rischio di altre malattie croniche, dunque aumentare anche i guadagni... cancro, patologie autoimmuni e/o neurologiche…? Possibile che attraverso i vaccini si riesca a inibire parte della fertilità delle donne e della virilità maschile dei futuri adulti? Secondo te, è plausibile che possano limitare parte dell'attività cerebrale per rendere le persone più controllabili e meno attive intellettualmente? Potrei andare avanti con altre mille di queste provocazioni ma preferisco non tediarti ulteriormente. Se stai pensando ch'io sia complottista... ebbene sì, se proprio si vuol incasellarmi in una categoria, si può ben dire che appartengo alla schiera di quelli che credono che quanto raccontato nel film Matrix sia più vero del campionato di serie A, non me ne vergogno!

Io sceglierei una categoria diversa.
Ho promesso di essere gentile, quindi non dico quale.




Citazione:
L'argomento m'intriga e mi tocca da vicino perché ho un bimbo a cui lo scorso anno non ho voluto somministrare il richiamo delle vaccinazioni, ma la sanità lombarda non vuol proprio “mollare l'osso”. Giustappunto la scorsa settimana mi hanno richiamato all'ordine, però non han capito che nemmeno io mollerò perché credo, anzi sono convinto, di avere il diritto di scelta in situazioni come questa... pardonne-moi: sono prevenuto, complottista e anche libertario, per la gioia di chi ama le categorie.

Per il bilancio sanitario le vaccinazioni rappresentano un risparmio calcolabile in milioni di euro.
Sia come risparmio sulla spesa di farmaci sia come risparmio sulle spese di ospedalizzazione (non frequente, ma sui grandi numeri il costo è notevole) che di assistenza domiciliare.




Citazione:
Al di là delle ragioni scientifiche a favore o contro le due posizioni (vaccino sì, vaccino no), uno Stato laico, e per laico intendo scevro di tutte le religioni, compresa quella scientista, ha il dovere di lasciare decidere al singolo; anzi, dirò di più: lo Stato ha il dovere morale di informare correttamente, senza tentar di condizionare, lasciando a ciascuno la possibilità di fare una scelta consapevole.

L'impressione che ho io leggendo il tuo post è che tu ritenga "corretta" solo l'informazione che critica i vaccini, e "condizionante" l'informazione che non li critica.


Bon, ma che mi frega a me? Tanto è figlio tuo.
Se sei convinto di quello che dici, fai bene a non vaccinarlo.

Pispax
Inviato: 12/3/2015 18:37  Aggiornato: 12/3/2015 18:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Tricky

Citazione:
Niente vaccino cont

La piccola è deceduta a Roma a causa di un'encefalite provocata da una forma di morbillo non curata. La procura ha aperto un'inchiesta e i medici accusano i genitori.

Il morbillo NON si cura.
Se ti vaccini al 99% non lo prendi. Se non ti vaccini quasi al 100% lo prendi.
Non esiste cura per il morbillo.
La malattia arriva, fa il suo decorso, poi finisce.
Se hai sfiga si porta dietro delle complicazioni. L'encefalite morbillosa è una di queste.
Anche questa può causare morte, o danni permanenti, o anche niente.

Come si dice: shit happens.






Citazione:
Una bambina di 4 anni anni è morta a Roma il 7 Marzo a causa di una grave forma di encefalite, della quale soffriva dopo aver contratto il morbillo. Il decesso è avvenuto al Policlinico Gemelli ma già nell'ottobre scorso la bambina, nome di fantasia Clara, era stata ricoverata al Bambin Gesù per tre settimane nel tentativo di trovare una cura alla malattia, sorta dalle complicazioni di un morbillo non curato.

I genitori della bambina, entrambi medici (il padre è nipote del fisiatra Vincenzo Saraceni, ordinario di Medicina all'Università La Sapienza di Roma), hanno accusato il personale sanitario del Policlinico Gemelli e del Bambin Gesù di Roma di non avere fatto quanto fosse possibile per salvare la piccola, ma i medici degli ospedali romani si difendono: la bambina ha contratto il morbillo perché non era stata vaccinata contro la malattia e il morbillo è degenerato in una grave forma di encefalite, la panencefalite subacuta sclerosante.

Considerato che entrambi i genitori erano medici, e anche il nonno era medico, e che la piccola è stata in cura in due ospedali diversi, probabilmente era una malattia davvero difficile da diagnosticare.

Shit happens parte due.
Mi dispiace molto per la bambina. E molto poco per i genitori.



Citazione:

Il dibattito sui vaccini si riapre quindi con un triste caso di morte dovuta alla mancata vaccinazione trivalente contro morbillo, rosolia e parotite, che si fa solitamente entro il primo anno di età con richiamo entro i 5 ed è efficace al 99%.

Non so niente di un "dibattito" sui vaccini. In compenso su questo argomento mi capita spesso di leggere molte sciocchezze.

In ogni caso tendo a sospettare che se quella coppia di medici ha altri figli, ora saranno vaccinati contro tutto il vaccinabile.

TheNecrons
Inviato: 12/3/2015 19:30  Aggiornato: 12/3/2015 19:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/10/2012
Da:
Inviati: 409
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Spero di non provocare troppo, ma tu pispax sei sempre contro qualsiasi cosa su LC?

Abraxas
Inviato: 12/3/2015 23:08  Aggiornato: 12/3/2015 23:08
So tutto
Iscritto: 9/3/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Per la miseria Pispax, allora sei proprio un osso duro, non ti sfugge niente... però almeno una cosa l'hai toppata: il mio nick non ha nulla a che vedere con l'album dei Santana

Mi piacerebbe aver a disposizione più tempo per argomentare ma, sai, L. non s'è ancora addormentato e m'aspetta per leggergli la fine della storia di Geronimo Stilton. A proposito, non è male, te lo consiglio, il livello intellettuale è buono .

Scherzi a parte, trovo tragico che tu metta sullo stesso piano d'importanza il bilancio statale e la salute dei bambini. Potremmo anche avere opinioni diverse a proposito della validità tecnica dei vaccini però, francamente, ho difficoltà ad accettare di ridurre la questione a un mero calcolo economico.

Ti saluto ma non t'abbandono, stai sereno.

Pispax
Inviato: 14/3/2015 13:34  Aggiornato: 14/3/2015 13:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
TheNecrons

Citazione:
Spero di non provocare troppo, ma tu pispax sei sempre contro qualsiasi cosa su LC?

Io sono contro le stupidaggini.
Non è colpa mia se qui ne appaiono così tante.




Per dire, rifletti sul fatto che la guerra è la migliore amica dell'industria degli armamenti.
Tutti quanti sogniamo una pace mondiale. Mai più una sola guerra in tutto il pianeta.
L'unica eccezione a questo sogno è data da chi fabbrica le armi: loro sulla guerra ci vivono.
Più guerre ci sono e più loro si arricchiscono.
Noi moriamo e loro lucrano abbondantemente sul fatto che noi moriamo.


Allo stesso modo la malattia è la migliore amica dell'industria farmaceutica.
Loro VIVONO sulla malattia.
Più la malattia è grave, più il business è fiorente.
Più malattie ci sono più il fiume del denaro è abbondante.


Prendi a esempio il vaiolo.
Per noi è una fortuna che sia scomparso. Che grazie a una serie di concause, fra cui la vaccinazione è stata IN ASSOLUTO la parte di gran lunga principale, sia stato completamente eradicato dal pianeta Terra.
Sia dai Paesi ricchi, per cui gli antivaccinisti dicono che la scomparsa è dovuta ai miglioramenti igienici generali, sia dai Paesi poveri e poverissimi, dove le famose "condizioni igienico-sanitarie" sono esattamente le stesse da parecchi secoli.

Se te sei azionista di un'industria farmaceutica per te il fatto che il vaiolo non esista più è una gran disdetta.
Per te lo scenario ideale è un pianeta DEVASTATO dal vaiolo, e te sei quello che ha il monopolio sulla costosissima cura.

Invece non c'è più.
Non solo non vendi più i farmaci, ma non vendi più neppure i vaccini.
Inutile vaccinarsi contro un pericolo che non esiste.
Che è scomparso.



Poi leggi articoli come quello di Gava che si dichiarano "nemici di Big Pharma", commentati da altri "nemici di Big Pharma" anche loro contrari ai vaccini proprio in linea di principio.
Se però rifletti sulle conseguenze di queste prese di posizione di accorgi in fretta che in realtà tutti questi "nemici" sono i migliori AMICI che "Big Pharma" possa avere.
Gente che:
1) in prospettiva gli aumenta il business.
2) accusa "Big Pharma" di colpe gravissime. Solo che "Big Pharma" accoglie tutte queste accuse con grande gioia, visto che sono colpe di cui è innocente. E mentre la gente si sfianca a cercare "colpe" sempre più gravissime e fantasiose, nessuno più punta il dito sulle colpe VERE di cui l'industria farmaceutica è oggettivamente colpevole.

Tipo la completa opacità dei costi di ricerca (quelli che compongono gran parte del prezzo sia dei vaccini che dei farmaci) che vengono stabiliti in modo del tutto arbitrario.
Per LO STESSO vaccino successive dichiarazioni della STESSA Casa farmaceutica (sempre dichiarazioni a consuntivo, eh) hanno fatto lievitare i costi di ricerca da 150 milioni di dollari a circa UN MILIARDO di dollari.
Caso particolare d'ingordigia, visto che di solito si parte (sempre a consuntivo, eh) da 100 milioni e ci si ferma intorno ai 600 milioni.

Tipo le barriere d'ingresso alla concorrenza libera. Tipo gli accordi di cartello fra produttori, che rende il tasso di concorrenza nel mercato farmaceutico persino più basso di quello petrolifero. Per dire, nei (pochi) casi in cui sono stati omologati i vaccini prodotti dalle Case farmaceutiche dei Paesi emergenti, il prezzo complessivo dei singoli vaccini si è come minimo DIMEZZATO.


Vorrei averne anch'io di "nemici" come voi.
E anche come il dottor Gava.

Dormirei fra 16 guanciali.

Pispax
Inviato: 14/3/2015 13:44  Aggiornato: 14/3/2015 13:52
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Abraxas

Citazione:
Scherzi a parte, trovo tragico che tu metta sullo stesso piano d'importanza il bilancio statale e la salute dei bambini. Potremmo anche avere opinioni diverse a proposito della validità tecnica dei vaccini però, francamente, ho difficoltà ad accettare di ridurre la questione a un mero calcolo economico.


Scherzi a parte, trovo comico che le tue immotivate convinzioni sui vaccini ti portino a dire scempiaggini come queste.

Il fatto che il bilanci sanitario migliori NON significa che le due questioni abbiano la stessa dignità.
Significa solo che:

1) l'insistenza della Regione ha un motivo preciso, persino nel caso (per assurdo) che si parli di politici o di medici talmente tanto cinici e bari che se ne fottano completamente del tuo benessere.

2) che i vaccini oggettivamente FUNZIONANO.
Altrimenti i costi sanitari per rimediare ai danni eventualmente provocati dai vaccini sarebbero SUPERIORI ai costi sanitari pagati per rimediare ai danni delle singole malattie. E questo considerando - ovviamente - anche i famosi "casi avversi" provocati da ENTRAMBE le eventualità.



Vedi, è semplice.

Abraxas
Inviato: 14/3/2015 21:02  Aggiornato: 14/3/2015 21:02
So tutto
Iscritto: 9/3/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Caro Pispax, rileggiti il tuo ultimo post e trova la contraddizione.

Oggi mi limito a questo e a rispedire al mittente le accuse di dire scempiaggini. Tranquillo, non mi sono offeso, però m'è parsa una caduta di stile che non ci sta.

Davide71
Inviato: 15/3/2015 0:31  Aggiornato: 15/3/2015 0:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/7/2006
Da:
Inviati: 2108
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
Ciao Pispax,

ho letto adesso la tua risposta al mio post. Certo che se basi tutto quanto dici su quanto ti dice BigPharma hai sicuramente ragione!
Se i vaccini fossero innocui non avrei nessun problema a vaccinare i neonati. Appunto perché funzionano eviterei di farlo...
Se esiste una piccola probabilità che una malattia come il morbillo provochi delle complicanze deve esistere anche una probabilità analoga per il vaccino. Se anche fosse mille volte inferiore, vaccinando TUTTI, qualcuno viene "beccato".
Il vaccino contro il vaiolo è stato sospeso appunto perché i rischi degli effetti collaterali del vaccino erano più gravi del rischio delle conseguenze del vaiolo (eradicato in Italia).
Per quanto riguarda la differenza tra "vaccini artigianali" e "vaccini industriali" è abbastanza ovvio che un vaccino prodotto in migliaia di esemplari "a prezzi di mercato" è fatto in un certo modo; se prodotto in milioni di esemplari "a prezzo politico" (mazzette incluse) è fatto in un altro!
Ovvio che partendo dal presupposto (assurdo) che il vaccino funzioni e sia privo di effetti collaterali hai ragione tu. Ma basta partire dal presupposto (logico) che funzioni ma abbia degli effetti collaterali che tutto il discorso cambia completamente. Visto che BigPharma non intende indagare gli effetti collaterali dei vaccini, e se qualcuno lo fa, si fa una legge che scarica la responsabilità di tali effetti collaterali dovresti come minimo porti delle domande...

Non date le perle ai cani e ai porci perchè non le mangeranno e vi si rivolteranno contro.
Inverno
Inviato: 16/3/2015 13:06  Aggiornato: 16/3/2015 13:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/2/2007
Da:
Inviati: 103
 Re: La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vac...
2) che i vaccini oggettivamente FUNZIONANO.
Altrimenti i costi sanitari per rimediare ai danni eventualmente provocati dai vaccini sarebbero SUPERIORI ai costi sanitari pagati per rimediare ai danni delle singole malattie. E questo considerando - ovviamente - anche i famosi "casi avversi" provocati da ENTRAMBE le eventualità.
-----------------------

direi proprio di no

se parliamo di morbillo sicuramente il vaccino costa moooolto di piu che i blandi antipiretici che si usano per attenuarne i sintomi e lasciare che la malattia faccia il suo corso

i casi avversi essendo statisticamente molto pochi hanno un costo ovviamente piu alto ma il tutto attenuato dal basso numero appunto di casi avversi

gli stessi casi avversi andrebbero relazionati con dati epidemiologici piu ampi tipo costituzione del bimbo e condizioni igenico alimentari

nel computo totale le case farmaceutiche intascano davvero un botto di soldi legati sopratutto al "copyright" del vaccino


due considerazioni ora

una personale:

ignoro l'eta media degli utenti di questa discussione
ma io ho fatto tutte le malattie dei bimbi tra i 4 e gli 11 anni (comprese le mitologiche sesta e settima)
ed ho avuto una recidiva di varicella attorno ai 23...

al di la della recidiva nella mia scuola si assistevano a pellegrinaggi in casa del bimbo infetto proprio per far prendere la malattia e nella mia scuola elementare che contava quasi 2 migliaia di bambini (c'era pure un asilo) NESSUNO è morto per complicanze dovute a queste malattie

eravamo piu forti noi?
o semplicemente il metodo di cura tradizionale (letto e molta pazienza) aiutato da condizioni igieniche ed alimentari decisamente migliori di quelle in cui viveva mia madre (che ha avuto una sorella deceduta per rosolia) è semplicemente il migliore fortificando nel mentre anche tutti i nostri organismi? (cosa che sottolinea anche Gava)

a latere: una volta un frescone mi obietto che la mia esperienza non puo essere l'esperienza di tutti. essendo un coetaneo gli ho chiesto quale fosse la sua esperienza che fu esattamente come la mia.
al mio obiettare che eravamo gia al 100% di casistica non avversa parti per la tangente citandomi statistiche che dati i numeri erano davvero un nonnulla...
poco dopo scopri che di lavoro faceva il commerciale di una nota azienda che produce vaccino proprio per il morbillo...

seconda considerazione, piu pratica:

se si firma il consenso infromato il vaccino è considerato pericoloso dalle case farmaceutiche stesse.
infatti la forma legalese in cui è messa giù è da ritenersi come uno scarico di responsabilità dalla casa farmaceutica al tutore del vaccinando e nulla piu.

questo para il culo alla case stesse dato che eventuali risarcimenti da reazione avversa saranno a carico del SSN e non della casa produttrice e nemmeno sul medico che ha inoculato.
altrimenti NESSUN medico farebbe mezzo vaccino manco con una pistola alla testa...

Se il Dito Punta il Cielo l'Imbecille Osserva il Dito

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA