Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


speciali : C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Inviato da Redazione il 8/1/2005 22:00:00 (27762 letture)

"Un improvviso sconvolgimento climatico portera' ad una catastrofe globale di monumentali proporzioni, …portando intere nazioni a scomparire sotto il mare ed i pochi sopravvissuti a combattere per le scarseggianti risorse di cibo, acqua ed energia". (Da un rapporto "segreto" del Pentagono).

C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?

Forse le date - 26 Dicembre 2002 (Ciclone Zoe in Polinesia), 26 Dicembre 2003 (terremoto in Iran), 26 Dicembre 2004, onda tsunami nelll'Oceano Indiano - sono solo una coincidenza. Forse non è vero - al di là delle date - che lo tsunami del Dicembre 2004, come suggeriscono alcuni siti di "cospirazionismo", è stato provocato da un esperimento tecnologico segreto (altri dicono addirittura "voluto"), ma questo non basta certo a scartare …

… del tutto l'idea che con il controllo dell'atmosfera gli uomini non abbiano mai pensato di giocare. Anzi. Gli stessi sospetti dei "paranoici" riguardo al recente tsunami probabilmente non sarebbero mai potuti nascere, se le premesse, almeno generiche, per una tale follia non fossero esistite in primo luogo (la fantasia ha sempre bisogno di un appiglio reale, per poter dare i suoi frutti migliori).

E infatti...

VAI alla scheda del Progetto H.A.A.R.P.

(Qui sotto eventuali commenti)

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Leopold
Inviato: 9/1/2005 13:08  Aggiornato: 9/1/2005 13:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Segnalo quest'interessante articolo che riassume un po' tutte le teorie e le certezze. http://www.reporterassociati.org/index.php?option=news&task=viewarticle&sid=5401 Tsunami: spunta l'ipotesi di "cause artificiali". Colpa dell'atomica o...di Haarp? di Renzo Gabriel Bonizzi e Pepi Katona - 06 Jan 2005 Milano, 06 Gennaio 2005 – Spunta l’ipotesi dello tsunami come effetto di una causa umana. Un esperimento atomico? Un’arma segreta? Sembra che in quei giorni nella zona di oceano nel quale si è scatenato il maremoto assassino fossero in corso manovre navali segrete dell’India. L’India è un Paese atomico. C’è chi parla di una connessione, lontana nello spazio e nel tempo ma vicina dal punto di vista della delicata geologia delle faglie, con gli esperimenti nucleari francesi di Mururoa. Chi sospetta del sistema d’arma Haarp. Alcuni parlano di un incidente, di conseguenze inattese, di un giocattolo sfuggito dalle mani di chi lo maneggiava. Per avere un quadro completo proviamo a analizzare scientificamente le certezze che conosciamo e le ipotesi che stanno affiorando in queste ore. Certezze Il 23 settembre 1969, la Cina fece esplodere una bomba termonucleare sotterranea in un poligono nella parte occidentale del Paese. Il 28 settembre, un terremoto colpì lo stato di Vittoria, nell'Australia sud-orientale. Le scosse furono accompagnate da una serie di boati e da apparizioni di luci verdi nel cielo. Il 28 e 30 maggio 1970 vi furono test nucleari, e il 31 maggio la città di Chimbote, in Perù, fu devastata da un terremoto che uccise 60.000 persone. Il 27 luglio 1976, gli Usa fecero esplodere una carica da 20-150 chilotoni nel sottosuolo del Nevada. Il giorno seguente, la città di Tang-shan (Cina) e 800.000 persone furono distrutte da un sisma che fu valutato di magnitudine 8,2 nella scala Richter. Il 13 e 15 settembre avvennero test nucleari sotterranei, il 16 settembre un terremoto (7,7 Richter) rase al suolo la città iraniana di Tabas, con 25.000 morti. Il 5 novembre 1988 la Francia realizzò nelle acque dell'atollo di Mururoa un'esplosione nucleare di 50 chilotoni. Il giorno successivo, un violento terremoto (7,6 Richter) sconvolse la provincia cinese dello Yunnan, provocando circa 600 vittime. Il 24 novembre dello stesso anno, la Francia eseguì un'identica esplosione. Un terremoto (6 Richter) colpì il Canada e gli Stati Uniti del nord-est il giorno seguente; mentre il 26 novembre ancora una volta una provincia cinese, Qin-ghai, fu scossa da un sisma. E ancora: il 4 dicembre 1988, l'Urss fece detonare una boma nucleare di potenza stimata fra i 20 ed i 150 chilotoni in una base del circolo polare artico. Il 7 dicembre, l'Armenia fu squassata da un terremoto (6,9 Richter) che uccise 60.000 persone e lasciò mezzo milione di senzatetto. Il 22 gennaio 1989, un’esplosione sperimentale (20-150 chilotoni) fu effettuata nel Kazakistan nordorientale; il giorno successivo il terremoto nel Tagikistan sovietico fece più di 200 morti. Il 23 giugno 1992, gli americani fecero scoppiare l'ennesima bomba nucleare sotterranea; il 28 giugno, due terremoti di insolita violenza (7,4 e 6,5 Richter) colpirono il sud della California. Sono solo coincidenze fra atomiche e terremoti? Curiose coincidenze? Per molti sismologi la risposta è sicuramente sì. Riley Geary, del Caltech, afferma che i dati non rivelano un legame tra esplosioni e sismi, e per Robert-Carmichael, geologo della lowa University, l'ipotesi di un nesso causale tra bombe sotterranee e terremoti, è "una frode scientifica, paragonabile alla magia o all'astrologia". Eppure altri dati, del tutto scientifici, indicano che questo legame è molto più che una fantasia o una superstizione. Il professor Gary T. Whiteford, docente di geografia all'Università di Brunswick in Canada, ha scoperto che i terremoti con magnitudine da 6 a 6,5 Richter sono più che raddoppiati da quando hanno avuto inizio i test nucleari sotterranei. Infatti, tali sismi furono 1.164 fra il 1900 ed il 1949; sono saliti a 2.844 tra il 1950 ed il 1988. Un significativo aumento è registrato anche per i sommovimenti tellurici di magnitudine compresa tra 6,5 e 7 Richter: furono 1.110 nel periodo 1900-1949; se ne contarono 1.465 tra il 1950 ed il 1988. Tali incrementi si sono verificati in tutte le zone particolarmente sismiche del globo. Ad esempio: la percentuale di tutti i terremoti (superiori o pari a 5,8 Richter) nelle Isole Aleutine era di 3,31 nel tempo precedente gli esperimenti nucleari americani nel Nevada. Tale percentuale salì fino al valore di 12,57 nel periodo dei test. Le isole Salomone e Nuova Bretagna (Oceano Pacifico) erano sismicamente tranquille nella prima metà del nostro secolo: la percentuale dei terremoti era di 2,98. Nell'epoca delle bombe nucleari francesi a Mururoa questo valore è quasi quintuplicato: 10,08. Anche l'isola di Vanuatu ha pagato un pesante tributo alla grandeur nucleare francese. La sua percentuale di terremoti era di 3,36 nell'arco di tempo 1900-1949; nel periodo seguente contrassegnato dai test, tale cifra è balzata a 9,30. Nell'isola Novaia Zemlia (a Nord della Siberia) non avvennero mai violenti terremoti nel primo cinquantennio del secolo; da quando vi fu costruita una base per esperimenti nucleari sovietici, si sono avute sei scosse telluriche di grandezza pari o superiore a 5,8 Richter. Più bombe, più sismi In una visione globale si può rilevare che, nei primi cinquanta anni di questo secolo, sono stati registrati 3.419 terremoti di magnitudine uguale o superiore a 6 Richter, con una media di 68 all'anno. Dal 1950 al 1989, i terremoti in questione sono stati 4.963, con una media di 127 all'anno: il valore è quasi raddoppiato. Il professor Whiteford ha compiuto inquietanti scoperte a proposito dei cosiddetti "terremoti assassini" (killer quakes), cioè sismi che provocano almeno 1.000 vittime. "Nel corso di 37 anni di sperimentazione nucleare, venti dei trentadue terremoti assassini, ovvero il 62,5%, avvennero lo stesso giorno o entro quattro giorni dal test". Dati allarmanti provengono anche da uno studio di due scienziati giapponesi, Shigeyoshi Matsumae e Yoshio Kato, della Tokai University di Tokio: "Fenomeni anomali meteorologici, terremoti e la variazione dell'asse terrestre sono notevolmente correlati ai test atmosferici e sotterranei. Essi hanno causato un aumento della temperatura dell'esosfera terrestre da 100 a 150 gradi, che cresce in modo abnorme immediatamente dopo un test nucleare. Ad esempio, è stato scoperto che la temperatura assoluta salì da 70 ad 80 gradi dopo un test sovietico che fu rilevato dalla stazione d'osservazione da Uppsala, il 23 agosto 1975". Similmente, un continuo e drastico rialzo della temperatura fu osservato in occasione di una fitta serie di sei esplosioni sperimentali avvenute tra il 18 ed il 29 ottobre 1975". E concludono: "La temperatura dell'atmosfera è cambiata dai test nucleari, un cambiamento che neppure il sole potrebbe produrre. Si può facilmente immaginare quali effetti abbia tutto ciò sulle condizioni meteorologiche della terra". Altri autori riferiscono di alcuni documenti che rimarcherebbero “ la pericolosità di effettuare sperimentazioni nucleari nel suolo a profondità superiori ai 5000 metri e segnatamente in zone ad evidente rischio sismico. In particolare se posti nelle aree descritte dalla faglia sud orientale, caratterizzata da un’elevata instabilità”. L’arma Haarp (che esiste davvero) In questi anni malati di catastrofismo apocalittico e di cospirologia pesata a chili, è facile anche mettere sotto accusa l’arma elettromagnetica Haarp che genera aurore boreali, cambia il clima e scatena maremoti. L’arma Haarp (High frequency Active Auroral Research Program) sviluppata dallo scienziato statunitense Bernard J. Istlund e in contemporanea anche dall’Urss (quando esisteva) consiste in un “obice virtuale” elettromagnetico che ionizza l’aria e crea una forma di plasma nell'atmosfera, nella ionosfera e nella magnetosfera. Negli anni ’70 Usa e Urss siglarono un’intesa che imponeva la proibizione di studiare sistemi geofisici con finalità militari. La Duma di Mosca negli ultimi mesi ha ravvisato una minaccia nella continuazione degli studi statunitensi. La base di Gokona Secondo alcuni esperti russi ( http://www.russianla.com/archive/j-article.php?.id=8629 ) il sistema Haarp è proprio all’origine dello tsunami dell’Oceano Indiano poiché – a dispetto degli accordi – si è continuato a studiare e a sperimentare l’utilizzo militare dei fortissimi campi elettromagnetici, mascherati come pura ricerca di fisica di base oppure come “dual use” civile e militare. Le emittenti di energia del piano Haarp si trovano in Norvegia (Tromsoe), Alaska (base militare di Gokona) e in Groenlandia. I dettagli sull’impianto di Gokona sono nel sito ufficiale http://www.haarp.alaska.edu , che descrive come - dopo il primo sistema di 48 antenne - sia in ultimazione un impianto di 180 antenne fornite dalla Phazar. Teoricamente, lo strumento è adeguato alla formazione di tifoni e terremoti in qualunque area del mondo, ma anche di agire sui sistemi informatici, elettronici e di comunicazione e infine di sconvolgere i pensieri umani. Le ricorrenze di fenomeni anormali sul globo ha fatto pensare che negli ultimi anni (soprattutto nel 2002) sia stata condotta una campagna di prime sperimentazioni del sistema Haarp. L’Haarp come arma climatica Il sito di informazione Nuovi Mondi Media riporta in un articolo dello studioso Michel Chossudovsky sul controllo climatico a scopi militari. L’esperto, il cui articolo in versione orginale è contenuto in http://globalresearch.ca/articles/CHO409F.html, attribuisce alle sperimentazioni di Haarp anche l’effetto serra: gli Stati Uniti non aderirebbero al Protocollo di Kyoto perché conoscerebbero la reale (e diversa) origine del riscaldamento del globo. L’articolo è riccamente documentato con testi originali, trattati ufficiali e fotografie. “L'aviazione americana – afferma Chossudovski - è in grado di manipolare il clima. Può addirittura provocare inondazioni, uragani, siccità e terremoti. Il Dipartimento della Difesa ha destinato elevate somme di denaro allo sviluppo e al perfezionamento di queste tecnologie. La manipolazione climatica diverrà parte della sicurezza interna e internazionale e sarà sfruttata in maniera unilaterale... Sarà usata a scopi difensivi e offensivi e anche come deterrente. La capacità di generare precipitazioni, nebbia e temporali e di modificare il clima, e la creazione di un clima artificiale, fanno parte di quelle tecnologie integrate che possono far aumentare la capacità statunitense, o diminuire quella degli avversari, di ottenere conoscenza, ricchezza e potere globale. (US Air Force. Air University of the US Air Force, AF 2025 Final Report, http://www.au.af.mil/au/2025/ )”. L'analisi del ricercatore descrive anche le aziende coinvolte nel programma di ricerca e sviluppo. I catastrofisti e i cospirologi hanno visto l’arma Haarp all’origine dell’impazzimento climatico in Paesi “nemici” degli Usa: l’alternarsi di carestie e nubifragi a Cuba o la desertificazione dell’Afganistan preventiva all’attacco militare “classico”, mentre nella Corea del Nord nel giugno 2001 si è verificata una grande siccità (è piovuto un decimo della media), siccità che ha indebolito le coltivazioni, mentre in ottobre la provincia di Kangwon (media: 20 millimetri di pioggia nel mese di ottobre) ha visto cadere 400 millimetri d’acqua in 12 ore. La legge del Congresso Stando alla proposta di legge “Space preservation act” discussa nel 2001 dal Congresso degli Stati Uniti l’ipotesi non è così remota: la proposta del parlamentare Kucinich intende vietare proprio le armi che producono terremoti, tempeste e maremoti. Il testo è diponibile in http://www.fas.org/sgp/congress/2001/hr2977.html e all’articolo 7, comma III, si può leggere fra le armi da bandire ogni sistema “directing a source of energy (including molecular or atomic energy, subatomic particle beams, electromagnetic radiation, plasma, or extremely low frequency (ELF) or ultra low frequency (ULF) energy radiation) against that object” o ancora gli “high altitude ultra llow frequency weapons systems; plasma, electromagnetic, sonic, or ultrasonic weapons” ed altri sistemi i quali possano “to damage space or natural ecosystems (such as the ionosphere and upper atmosphere) or climate, weather, and tectonic systems with the purpose of inducing damage or destruction”. I timori del Dipartimento della Difesa Tant’è che nell’aprile ’97 l’allora segretario alla Difesa, William Cohen, aveva immaginato: "Others (terrorists) are engaging even in an eco-type of terrorism whereby they can alter the climate, set off earthquakes, volcanoes remotely through the use of electromagnetic waves” (Passo riportato dal DoD News Briefing, Secretary of Defense William S. Cohen, Q&A at the Conference on Terrorism, Weapons of Mass Destruction, and U.S. Strategy, University of Georgia, Athens, Apr. 28, 1997). Ad Aceh soccorsi o occupazione? Un articolo interessante, ben documentato ma forzato nelle conclusioni è quello pubblicato dal sito indipendente di Portland della rete di Indymedia. Secondo l’articolo (che si trova in http://portland.indymedia.org/en/2004/12/307042.shtml ; se ne raccomanda la lettura anche per le interessantissime fotografie aeree delle zone devastate dall’onda, con il raffronto fra prima e dopo la catastrofe), lo tsunami nell’Oceano Indiano è stato scatenato dagli Usa proprio con l’intento preciso di scardinare alcuni Paesi islamici come l’Indonesia e di occupare manu militari gli importantissimi campi petroliferi di Aceh. A conferma della sua tesi, l’articolo (davvero ricco di fotografie, documenti e link) porta il fatto che la base militare di Diego Garcia, un’isola nell’Oceano Indiano a poca distanza dall’epicentro del terremoto, non abbia subito danni dallo tsunami. Inoltre, poche ore dopo l’onda assassina già facevano rotta verso la devastazione di Aceh non i soccorsi civili statunitensi bensì la portaerei Uss Abraham Lincoln con 12 elicotteri da guerra Cobra (si veda la conferenza stampa del Pacific Command, in http://www.defenselink.mil/news/Dec2004/n12292004_2004122905.html ) nonché l’Uss Bonhomme Richard con la squadra navale di sette unità e 2.100 marines, per un’annessione militare dell’area petrolifera. Il corpo di spedizione (o di soccorso) sarebbe guidato dal generale Rusty Blackman, comandante del terzo corpo di spedizione dei marines di stanza a Okinawa, già capo dei marines durante l’operazione Iraqi Freedom. Ancora le atomiche sottomarine francesi L’ipotesi di uno tsunami artificiale è avanzata anche da Lila Rajiva (giornalista di Baltimora) sul giornale Counterpunch ( http://www.counterpunch.org/rajiva12302004.html ), che ricorda i test atomici sottomarini condotti prima dagli Stati Uniti e poi dalla Francia. Gli esperimenti atomici condotti a Mururoa dai francesi nel 1979 (processo giudiziario contro il Governo francese numero T-219/95 R promosso da Marie-Thérèse Danielsson, Pierre Largenteau e Edwin Haoa, residenti a Tahiti, Polinesia francese) avevano provocato frane sottomarine in un atollo già fratturato dalle precedenti esplosioni, con conseguenti tsunami che avevano danneggiato anche la lontana isola di Pitcairn. Dopo aver negato ogni connessione fra la bomba atomica e l’ondata, solamente nell’85 le autorità francesi ammisero “l’incidente del 25 luglio ‘79”. Già durante la seconda guerra mondiale fu sperimentata – ricorda Counterpunch – la “bomba tsunami”. Le prove, dai modestissimi risultati, avvennero nel ’44 e nel ’45 al largo della Nuova Zelanda, a Whangaparaoa. Concludendo Tante teorie senza risposta. Tante teorie, alcune suggestive, altre semplici da smontare con semplici considerazioni conoscenze scientifiche, altre ancora con fondamenti tecnologici e scientifici. Destinate tutte a restare, per ora, senza risposta... Renzo Gabriel Bonizzi Pepi Katona [email protected]

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
Linucs
Inviato: 9/1/2005 13:42  Aggiornato: 9/1/2005 13:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Non hai visto ancora nulla

Leopold
Inviato: 9/1/2005 21:37  Aggiornato: 9/1/2005 21:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
x Linucs: qualche anticipazione? Comunque il tuo nuovo avatar è bellissimo!! (mai quanto il mio però)

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
Linucs
Inviato: 9/1/2005 21:42  Aggiornato: 9/1/2005 21:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Clicca e leggi no? (dehe!)

Leopold
Inviato: 10/1/2005 0:42  Aggiornato: 10/1/2005 0:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
Clicca e leggi no? (dehe!)
"Clicca" dove? "Leggi" cosa? ma sopratutto: "dehe!" quando? ... Fammi indovinare Linucs, il tuo movimento poetico preferito è l'Ermetismo? Giusto? No perché Ungaretti in conforto a te era un Proust con voglia de parlà... Mi stai facendo questo perché ho chiarito la tua battuta su Webb, eh? in attesa di un soggetto/verbo/complemento oggetto ....

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
vincenzo
Inviato: 10/1/2005 1:25  Aggiornato: 10/1/2005 1:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
leopold, questa volta provo io a indovinare....clica e leggi su progetto Progetto H.A.A.R.P. la butto sull'egoistico, quello che rispondo sempre ai sostenitori della fine del mondo imminente "io vorrei arrivare a compiere 80 anni"!!! Poi avrei pure una richiesta dove causare qualche capriccio ambientale, chiederò. "tutto è possibilmente impossibile nell'incertezza certa" [ Modificato da vincenzo Attivo 10/1/2005 0:29 ]

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
vincenzo
Inviato: 10/1/2005 1:36  Aggiornato: 10/1/2005 1:36
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
...che poi mi era venuta in mente una cosa. data la necessità di avere sempre un nmico da combattere per giustificare ecc ecc, visto che i nemici per eccellenza fin'ora avuti si sono sempre esauriti nell'arco di qualche decina d'anni, e visto che presto cadrà anche la finzione del terrorismo, quale migliore amico permanente se non la natura? Li ci sono un sacco di soldi da muovere, e tanti pronti ad "azzuppare il pane"(perdonate il dialetto! La natura si è messa in testa di intaccare il nostro stile di vita facendoci spendere un sacco di soldi per prevenire e riparare alluvioni, esondazioni, grandinate, pioggie incessanti, eruzioni, terremoti e maremoti. E questo non è affatto ammissibile, specialmente in un momento di difficoltà economica. Meditate!

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
Leopold
Inviato: 10/1/2005 11:00  Aggiornato: 10/1/2005 11:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Grazie Vincenzì Sono d'accordo con te, tra poco cominceranno a bombardare il buco dell'ozono (forse sarà il nuovo rifugio di Bin Laden). Ci trattano come idioti…adesso vogliono costruire un "sistema di controllo mondiale anti-onda anomala", che, provo a indovinare, comporterà un piccola perdita di privacy (e diritti civili) in nome della salvaguardia del bla bla bla...che tristezza...si divertono a prenderci per scemi. Vincenzì, visto che tu non sei un analfabeta come Mazzucco e hai letto i bellissimi libri di Domenico De Simone ti invito al 1° Forum Nazionale sulla Riforma Monetaria, organizzato da dei malati mentali, tra cui De Simone e (come venditore di pop-corn) io.

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
arukimurakami
Inviato: 10/1/2005 12:39  Aggiornato: 10/1/2005 12:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
solo due cose: leopold: non facevi prima a lasciare il link? hai preso lo spazio che c'era sull'altro sito! se non fai economia il www tra un pò imploderà prima inondandoci e poi ci schiaccerà sotto un'ondata chitoplastica che ci renderà delle fragili bambolette di ceramica all'interno del sistema telefonico, allora si che saranno cazzi da cagare... secondo: io ogni volta che leggo questo sito impazzisco... so che se lo leggo alla fine credo a tutto, per la stima che ho di mazzucco e dei collaboratori. ma purtroppo a volte mi costringo a non credere... siamo messi in mezzo, ma non solo da bush, da dieci miliardi di malattie, handicap, stragi, missili, cospirazioni, le ex che ci lasciano e che ritornano in sogno... insomma mi sembra di avere le stesse probabilità di vita di un gruppo di formiche sopra l'autostrada del sole e allora cosa ci lamentiamo a fare? tiriamo avanti, e se passa un'auto fanculo... sto incominciando a non preoccuparmi più... anche delle radiazioni del cellulare... è forse questa la vita? ma io dico: vogliamo vivere ipercivilizzati in una città? allora teniamoci tutte queste cose, altrimenti ci vediamo in tibet, lì si che non ci spacca il cazzo nessuno, non c'' nessun fascita, nessun comunista (anzi non diciamolo troppo a voce alta) non c'e' politica non c'e' un picchio. chi vuole vivere li? e perchè non lo fa?adesso non dite che in tibet c'e' questo o quest'altro perchè era solo un nome di posto isolato, avrei potuto dire jamaica o altro insomma capito?

l'unica cosa certa è il dubbio...
Linucs
Inviato: 10/1/2005 14:25  Aggiornato: 10/1/2005 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
siamo messi in mezzo, ma non solo da bush, da dieci miliardi di malattie, handicap, stragi, missili, cospirazioni
Per non parlare del dollaro, di Cina/Russia/India/Brasile, dell'Iran, della balla del global warming e tutto il resto?

miradio
Inviato: 10/1/2005 20:59  Aggiornato: 10/1/2005 20:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Certo che dopo lo tsunami l'Irak ha perso ogni attrattiva...A voler essere davvero maliziosi, questo disastro a qualcuno ha fatto tirare un sospiro di sollievo... quando si dice il caso Ma come si fa a pensare che delgi esseri umani possano escogitare tali catastrofi per proprio tornaconto? Cosa li muoverebbe? La ragion di stato? La paura di perdere potenza nel mondo?O forse siamo nell'ambito di un esperimento venuto male? Possibile che una eventuale responsabilità del genere resti nascosta e impunita nonostante i molti che possono avervi partecipato? Chi ha l'autorità scientifica per eventualmente smascherarla? Un mio amico biologo mi ha detto che l'eventualità di una causa non naturale sarebbe smascherata subito, ma è così davvero? Se poi arriveranno ad intaccare la mente ed il pensiero tramite il controllo del clima (a volte ho il dubbio che già venga fatto) come ce ne si potrebbe accorgere? Help.....

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
vincenzo
Inviato: 10/1/2005 21:14  Aggiornato: 10/1/2005 21:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
ciao leopold, si lo sapevo già, credo di riuscire a venire anche se non sono sicuro!

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
ivan
Inviato: 11/1/2005 5:22  Aggiornato: 11/1/2005 5:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Per chi vuole sentire altre campane sull' ipotesi atomica: http://italy.indymedia.org/news/2004/12/699404_comment.php#708065

Leopold
Inviato: 11/1/2005 10:37  Aggiornato: 11/1/2005 10:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
ma Ivan...l'articolo che hai segnalato è lo stesso che ho riportato nel primo commento... non sei stato attento...eh eh

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
xwus
Inviato: 11/1/2005 10:51  Aggiornato: 11/1/2005 10:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2005
Da:
Inviati: 79
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Ciao a tutti e' da un po' che vi leggo,ma ho colto l'occasione in quanto ho riportato dei link in un forum meteo su questa faccenda e guardate un po' le reazioni:http://forum.meteonetwork.it/viewtopic.php?t=141803&sid=e429c8526e9a0833834310bbe8c6855f Mi sembrano sconsiderate,e' inutile hanno per forza ragione loro. Ah il mio nick e' xwus perche' ne sono troppo affezzionato...;)

goldstein
Inviato: 11/1/2005 12:58  Aggiornato: 11/1/2005 12:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
xwus, hai osato sfidare la lobby dei meteorologi.. :) come sempre accade, il dogmatico di turno cerca di ridurre tutto a barzelletta, poi quando gli si fanno notare esempi concreti, come la correlazione tra l'uso di atomiche ed i terremoti, si dilegua. Del resto, nei libri lui non l'ha studiato.. Ogni telegiornale dedica una cospicua parte al "tempo", la cui unica variante tra un'edizione e l'altra e' il software con cui vengono visualizzate le nuvolette: quando qualcuno sentira' parlare di chemtrails mi faccia un fischio.. [ Modificato da goldstein Attivo 11/1/2005 11:59 ]

Linucs
Inviato: 11/1/2005 13:05  Aggiornato: 11/1/2005 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Bisognerebbe cominciare a distinguere tra la "Scienza" che usa il "metodo scientifico" e la "Scienza" usata come scusa per difendere le boiate che gli "esperti" dicono in televisione. Ma se lo vanno a dire in televisione, sarà per accrescere il livello culturale della povera plebe, o per tenerla a bada?

Fra80
Inviato: 11/1/2005 14:52  Aggiornato: 11/1/2005 14:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/10/2004
Da: perugia
Inviati: 129
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Benvenuto xwus! ti meravigliano le reazioni sconsiderate dei metereologi? ma abbi bontà! loro hanno la Verità,hanno la Scienza! nn amano confrontarsi hanno certezze,quindi o ti allinei o vieni deriso e sbeffeggiato! d'altronde, come diceva giustamente goldstein, "nei libri lui nn l'hanno studiato".... Linucs:Citazione:
Ma se lo vanno a dire in televisione, sarà per accrescere il livello culturale della povera plebe, o per tenerla a bada?
Ti sembrano domande da fare? dipende dal "donatore di lavoro"(leggi datore di lavoro,proprietario,padrone)! la tv di oggi nn è concepita x accrescere il livello culturale delle persone(tutt'altro...sigh sob...) diverrebbe un'arma a doppio taglio! Saluti.

Fra




- "Chi ha il potere di farti credere a delle assurdità possiede anche quello di farti commettere delle atrocità"- Voltaire
ivan
Inviato: 11/1/2005 18:25  Aggiornato: 11/1/2005 18:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Per Leopold: l'articolo citato è presente su almeno una decina di siti diversi. In questo sito è stato proposto per primo da Elias. Comunque, mi sembrava il caso di segnalarlo per un suo pezzo, pezzo che, scusatemi, mi permetto di riportare perché mi sembra degno di nota, giusto per tenere alto il livello delle discussioni; tutto qui. "per antonio 5 by mr.mambo Monday, Dec. 27, 2004 at 9:43 AM mail: [email protected] Per spostare l'asse della terra bisognerebbe "sottoporre la terra stessa ad un momento esterno " perche' per il terzo principio della dinamica il momento del sistema si conserva se non sottoposto a momenti esterni. In assenza di momenti esterni bisogna ipotizzare uno spostamento delle masse interno tale da cambiare l'asse di rotazione della terra. per la terza legge della dinamica in assenza di momenti esterni si ha: MOMENTO INTERNO1=-MOMENTO INTERNO2 dove il primo e' il momento necessario a spostare l'asse di rotazione della terra ed il secondo un generico spostamento delle masse interne magari provocato da una bomba o da qualunque fenomeno in grado di far cio'. uno spostamento interno che provoca un cambiamento dell'asse di 9 gradi di un sistema con la massa e con la velocita angolare della terra e' pressoche' inimmaginabile per le forze a disposizione dell'intera specie umana. la terra e'una sfera con una massa di 6000000000000000000000000 kg , un raggio di 6700000 m e gira su se stessa con frequenza 1/86400 (86400 sono i secondi in un giorno),ha un momento di inerzia(I) di 2/5 per la sua massa per il suo raggio al quadrato. la sua energia angolare(meta' del momento di inerzia per velocita angolare al quadrato) e' uguale a circa 270000000000000000000000 joule. Ovvero l'energia che servirebbe per spostare di un metro un corpo grande quanto un decimo della luna!!!!!!!!!!! e' un qualcosa di inimmaginabile, e sopratutto non avrebbe delle conseguenze cosi' lievi(al limite dello zero)pari ad un terremoto che sposti di 30 metri un isola ( ma anche un intera placca non avrebbe conseguenze cosi' vistose su tutto il sistema considerando anche il fatto che resterebbe in superfice e non cambierebbe il momento di inerzia della terra. una bomba od un ordigno che sarebbe capace di sprigionare una tale energia,spazzerebbe presumibilmente l'intero pianeta(il tutto dipenderebbe dalla lunghezza dell'intervallo di tempo in cui questa interazione "avrebbe corso",chiaramente piu' sarebbe lungo l'intervallo e minori le conseguenze,ma una bomba esplode nell'arco di qualche frazione molto piccola di un secondo ed un terremoto(una scossa)dura raramente oltre i 30 secondi,decisamente troppo poco anche se durasse un intera settimana). considerate dunque le caratteristiche del problema mi sento di escludere categoricamente la possibilita' che una bomba possa provocare cio'. ed anzi,alzando gli occhi al cielo e guardando le stelle e' facile capire che l'asse di rotazione della terra non si e' spostato neanche un po'. la stella polare e' sempre li' e tutte le altre stelle anche. Con un ritardo di quattro minuti rispetto a ieri sono nella stessa posizione di ieri. il calcoletto del momento di inerzia della terra lo ho fatto con la merdosissima calcolatrice di windows(che non ha neanche il pi greco!)e quindi puo' essere errato, ma le equazioni sono esatte ed il risultato non e' stato usato per calcolare qualche conseguenza ,dunque la sostanza non cambia, per verificare che l'asse della terra non si e' spostato basta accendere sky tv e verificare che l'antenna ancora becca il satellite, se la terra avesse ruotato ,l'asse dell'antenna sarebbe diretto in una direzione sbagliata e non beccherebbe piu' il segnale. aprirei piuttosto un forum di discussione sul perche' la popolazione e' cosi' ignorante in questioni fisiche cosi' elementari come lo sono le rotazioni e simili quisquilie, tutti vogliono sapere del buco nero e si informano sulle particelle subnucleari,lo spazio tempo e tutto di quanto piu' avanzato si puo', ma basta fare a chiunque una banale domanda sulla terra o sulla luna o piu' banalmente su di una trottola o magari una bicicletta che tutti(ma dico proprio tutti)cadono come pere cotte. magari in un mondo come quello odierno di cui la scienza e' la regina , dovremmo impegnarci a rendere piu' familiare quello che e' il linguaggio scientifico. chi e' interessato mi scriva, [email protected] mr.mambo ". [ Modificato da ivan Attivo 11/1/2005 18:12 ]

Santaruina
Inviato: 11/1/2005 20:00  Aggiornato: 11/1/2005 20:00
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Devo ammettere che la mia povera mente ingenua non avrebbe mai osato fare un parallelo tra esperimenti nucleari e disastri “naturali”. Tutto da dimostrare, naturalmente, ma quello che ancora cerco di capire è se si rendano conto di quali potrebbero essere le ultime conseguenze dei loro “esperimenti” o se invece siamo semplicemente in mano a degli aspiranti stregoni che giocano con il fuoco senza la minima capacità di associare causa ed effetto. Quando un edificio è fatiscente risulta più facile abbatterlo e costruirne uno nuovo piuttosto che spendere energie nel restauro e nella sua sistemazione. Forse che i grandi architetti del nostro futuro, questi magnanimi e illuminati muratori abbiano deciso che è tempo di ricostruire dalle fondamenta questo derelitto edificio nel quale viviamo? Aria cattiva, pensieri cattivi… Blessed Be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Linucs
Inviato: 11/1/2005 20:29  Aggiornato: 11/1/2005 20:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Vedo che qualcuno comincia a cogliere il senso... (peccato che ai muratori non tocchi sorte migliore...)

Redazione
Inviato: 12/1/2005 8:54  Aggiornato: 12/1/2005 8:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
[lib]cal1-o.jpg[/lib]

Redazione
Inviato: 12/1/2005 13:13  Aggiornato: 12/1/2005 13:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
IVAN: A proposito dell'argomento di Mambo, questo viene dall'ANSA. Tu ci capisci qualcosa del problema? Perchè anche a me, a naso, viene da dire che non si può modificare da se stessa. TERREMOTI: MODIFICATA ROTAZIONE TERRA E ACCORCIATE GIORNATE ROMA, 12 GEN - Il tremendo terremoto che il 26 dicembre scorso ha sconvolto il Sud-Est asiatico ha provocato sulla rotazione della Terra e sulla durata delle giornate modificazioni costanti, anche se molto lievi, ora misurate in dettaglio dagli esperti americani della NASA. Richard Gross, del Jet Propulsion Laboratory (JPL) e Benjamin Fong Chao, del Goddard Space Flight Center hanno verificato che il terremoto ha avuto conseguenze sulla rotazione terrestre, ha ridotto la durata delle giornate ed ha leggermente modificato la forma della Terra, spostando il Polo Nord di qualche centimetro. I due studiosi rilevano che ogni terremoto provoca modificazioni sulla rotazione della Terra, anche se lievissime. Questa volta, pero', i ricercatori sono riusciti a misurarle e i risultati sono pubblicati sul sito dell'agenzia spaziale americana. Gross e Chao hanno calcolato infatti che in conseguenza del terremoto il Polo Nord si e' spostato di circa 2,5 centimetri in direzione Est. Uno spostamento, rilevano gli studiosi, comunque in linea con il processo identificato in precedenza anche da numerosi studi. Il terremoto del 26 dicembre ha inoltre reso piu' brevi le giornate, che adesso durano 2,68 microsecondi in meno: un cambiamento, rilevano, troppo piccolo per essere notato, ma sufficiente perche' possa essere calcolato. Il sisma ha inoltre modificato la forma della Terra, riducendo leggermente lo schiacciamento ai Poli. ANSA 12/01/2005

Linucs
Inviato: 12/1/2005 13:30  Aggiornato: 12/1/2005 13:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
considerate dunque le caratteristiche del problema mi sento di escludere categoricamente la possibilita' che una bomba possa provocare cio'.
Escludendo la fantasiosa ipotesi del cambio dell'asse di rotazione, il resto del discorso equivale a dire che la causa di una valanga deve necessariamente avere la stessa energia posseduta dalla valanga stessa. A quel punto potrei tirare giù un grattacielo semplicemente dicendo "ECO!", cosa che tenderei ad escludere al di fuori del film "Dune." Mi pare anche abbastanza chiaro che se il terrorista Hallaramallah vuole far saltare in aria una diga, non gli occorre una bomba di potenza equivalente all'energia potenziale di tutta l'acqua pronta per abbattersi sulla valle sottostante ("don't try this at home."), altrimenti non gli servirebbe tirare giù la diga, farebbe scoppiare direttamente la bomba in mezzo alla valle. Qualcuno disse ( http://tinyurl.com/4hh7s ), riferito ad altra situazione: "These vast quantities of energy make it unlikely that brute-force techniques will lead to sensible weather modification. Results could be achieved, however, by working on the instabilities in the atmosphere." Ben venga la Scienza che dimostra come certe fandonie siano impossibili, ma ben venga anche la Scienza che stabilisce il collegamento tra i fenomeni elettromagnetici e i terremoti, tanto per dirne una. Fortunatamente la Scienza non serve solo a coprire i delinquenti e far passare per imbecilli tutti gli altri (o a far prendere soldi a Silverstein...)

solenero
Inviato: 12/1/2005 15:47  Aggiornato: 12/1/2005 15:47
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Riporto da Scienza e Conoscenza http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo.php?id=68 Tsunami non solo un maremoto di Galileo Ferraresi Secondo le agenzie stampa, che rilanciano le dichiarazioni del mondo scientifico intervistato nelle ultime settimane, la frattura che ha originato il terremoto, e quindi lo tsunami, è localizzata lungo il novantesimo meridiano a circa cinque gradi di latitudine nord. Da questo punto dovrebbero quindi essere partite le onde concentriche che hanno sconvolto le coste dell’Oceano Indiano. Segniamo su un mappamondo un punto a cinque gradi nord e novanta gradi est, questo punto, a trecento miglia a ovest di Banda Aceh è dunque il luogo d’origine delle onde. Da qui abbiamo: 300 miglia a Nord le Nicobare, completamente distrutte; 500 miglia a Nord le Andamane, completamente distrutte; 500 miglia a Nord Est la Tailandia, distrutta; 500 miglia a Ovest Sri Lanka, completamente distrutta; 750 miglia a Nord Ovest l’India, distrutta; 900 miglia ad Ovest le Maldive, distrutte; 2100 miglia ad Ovest Sud Ovest le Seycelles; molto danneggiate; 2200 miglia ad Ovest la Somalia; molto danneggiata; 3000 miglia ad Ovest il Kenia, colpito; 2100 miglia a Sud Est l’Australia, INDENNE. Come mai l’Australia, che è più vicina all’epicentro della Somalia, e del Kenia, è uscita indenne? Come mai l’onda concentrica ha raggiunto e danneggiato le Seycelles e non l’Australia? Come mai l’onda concentrica era più forte secondo la direttrice Ovest Nord Ovest e molto meno secondo la direttrice opposta Est Sud Est? Abbiamo solo due alternative. O l’onda non era concentrica, e quindi mettiamo in crisi la teoria del sasso nello stagno che crea onde concentriche, con tutte le implicazioni conseguenti sulle altre onde, dai radar alle TV e ai telefonini, /o l’origine dello Tsunami non è dovuta ad un semplice terremoto./ CONTINUA SU SCIENZA E CONOSCENZA N. 11 (febbraio 2005) NON PERDERLO!!

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
Redazione
Inviato: 13/1/2005 1:42  Aggiornato: 13/1/2005 1:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Sarò sicuramente io che sono particolarmente attento ai nomi, in questi giorni, ma trovo strepitoso che uno scienziato si chiami Galileo Ferraresi. Se fosse un nick qui da noi, mi sarei già insospettito Linucs e Santaruina: di che muratori parlate, scusatemi? Linucs: A proposito di "ECO!", cito me stesso nella sezione 9/11: " ... resta del tutto impensabile che il semplice peso delle macerie, dal punto di frattura in su, abbia potuto trascinare verso i basso il resto della torre, con tanto di piloni di supporto, quando erano proprio quei piloni a reggere comodamente la torre fino ad un secondo prima. [...] Che la massa di detriti cada all'esterno, infatti, o che cada tutta su sè stessa, peserà sempre e comunque quello che pesava già prima, e la parte inferiore, che non è stata in nessun modo danneggiata, dovrebbe essere perfettamente in grado di continuare a sostenerla." Il problema è che non mi chiamo Galileo Ferraris [ Modificato da Redazione Attivo 13/1/2005 0:47 ]

solenero
Inviato: 13/1/2005 10:27  Aggiornato: 13/1/2005 10:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
Sarò sicuramente io che sono particolarmente attento ai nomi, in questi giorni, ma trovo strepitoso che uno scienziato si chiami Galileo Ferraresi. Se fosse un nick qui da noi, mi sarei già insospettito
Anche io ho avuto qualche dubbio, ma se è la firma di un giornalista che scrive su di una rivista si presume che non stia prendendo per il culo nessuno. Poi magari è un "nome d'arte"... Potresti cambiare anche il tuo; chesso io, qualcesa del tipo Massimo Tesla, o Archimede Mazzucco...

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
ivan
Inviato: 15/1/2005 14:32  Aggiornato: 15/1/2005 14:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?

Linucs
Inviato: 15/1/2005 15:49  Aggiornato: 15/1/2005 15:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Campana ricca di dotte citazioni, da fonte autorevole, e dal notevole contenuto scientifico. A quel punto vale più la parola di Sirchia quando dice che il fumo passivo uccide...

ivan
Inviato: 15/1/2005 18:34  Aggiornato: 15/1/2005 18:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
"Campana ricca di dotte citazioni, da fonte autorevole, e dal notevole contenuto scientifico. " La tua "campana", invece, che suona in continuazione, è sempre quella giusta, non è vero? In ogni caso, della campana segnalata, sono "belli" i commenti, specialmente l'ultimo, non tanto l'articolo. "A quel punto vale più la parola di Sirchia quando dice che il fumo passivo uccide..." Hai prove del contrario? Forza, avanti, smentiscilo a Girolamo, mostrale queste prove; ma non solo a noi: vedi se te le pubblicano su "Lancet". Ma chi sei? La personificazione della verità? Da quale galassia di esseri perfettissimi vieni? Quando e perché ti sei materializzato in questo mondo di umani così imperfetto? Hai una missione da compiere su questo pianeta? Facci capire, così, giusto per vedere se ti possiamo aiutare. [ Modificato da ivan Attivo 15/1/2005 18:23 ]

Linucs
Inviato: 15/1/2005 20:31  Aggiornato: 15/1/2005 20:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
La tua "campana", invece, che suona in continuazione, è sempre quella giusta, non è vero? In ogni caso, della campana segnalata, sono "belli" i commenti, specialmente l'ultimo, non tanto l'articolo.
Il "commento", appunto. Ovviamente mi riferivo al "commento" su indymedia, non al tuo commento nella presente sede. Quantomeno, se mi devo disturbare a scrivere che qualche matto ha fatto scoppiare un petardo atomico, mi prendo anche il disturbo di cercare almeno una o due carte che svolgano non dico funzione di "dimostrazione", ma che contribuiscano a farti venire il dubbio (ad esempio quel certo articolo del Guardian o di Harvard Review che evidentemente non hai letto.) Se un tizio scrive su indymedia che si è fatto due risate, e questo per te vale come "dimostrazione" o "campana," altro non posso fare che invitarti ad usare Goooooogle come l'ultima volta. Se quello è un geologo io potrei essere il Papa, per quello che ne sai tu. Citazione:
"A quel punto vale più la parola di Sirchia quando dice che il fumo passivo uccide..." Hai prove del contrario? Forza, avanti, smentiscilo a Girolamo, mostrale queste prove; ma non solo a noi: vedi se te le pubblicano su "Lancet".
Per dirne una, potresti cominciare da http://forcesitaly.org/, dov'è scritto "Prendiamo l’ultima sparata del Lancet, la rivista scientifica che “svela” che esperti sono stati pagati dall’industria del tabacco per contestare gli effetti cancerogeni del tabacco e la sua possibile alterazione del gene anticancro p53." e andare avanti da lì. In alternativa, potresti andare a prendere tutti i grandi nomi dell'OMS che compaiono nelle varie interviste, e prenderti il disturbo di controllare chi sono e da dove arrivano. Purtroppo ti ho già spiegato che il welfare globale dell'informazione non esiste, quindi dubito che ne caverai qualcosa stando seduto a lamentarti. A meno che tu non voglia credere che le multinazionali del tabacco sono cattive, mentre quelle farmaceutiche (insieme all'OMS) sono buone e generose come per magia solo perché nella sigla compare la parola "World" o "Health." Quando hai finito, prova a scrivere un articolo sul perché siamo andati ad ammazzare 100.000 iracheni in casa loro, e vedi se qualche quotidiano te lo pubblica. Dopo potrai trarre le tue conclusioni. In seguito potrai andare a chiedere a Beppe Grillo quanti articoli si vede pubblicati in Italia. A forza di sbattere la testa sul muro magari imparerai qualcosa sull'autorevolezza del mondo della carta stampata. Citazione:
Ma chi sei? La personificazione della verità? Da quale galassia di esseri perfettissimi vieni? Quando e perché ti sei materializzato in questo mondo di umani così imperfetto? Hai una missione da compiere su questo pianeta? Facci capire, così, giusto per vedere se ti possiamo aiutare.
Il fatto che tu non ti senta obbligato ad impiegare la tua intelligenza per rispondermi non implica necessariamente che tu possa ottenere qualcosa in particolare limitandoti a scrivere il primo sfogo puerile che ti viene in mente. Oltretutto, i medicinali antifumo te li passa "gratis" Sirchia, che cosa vuoi di più dalla vita? Indovina un po' chi produce questi mirabolanti farmaci antifumo, e chi partecipa alle partnership con l'OMS? Il fatto che l'altro giorno abbia ramazzato il pavimento con il tuo statalismo globalista non implica necessariamente che ti stia seguendo come un'ombra per molestarti ad ogni commento. Non vorrei che tu avessi collegato la mia persona al dolore di esserti fatto scippare dalle tasche i famosi 12.000 euro, che saranno usati saggiamente per pagare gli interessi sul debito pubblico (fatta eccezione per la quota che finirà in tasca al "Big Pharma" grazie al tuo Sirchia.) Non sopravvalutare la tua importanza inventando persecuzioni che non esistono. Magari vai a chiedere a Sirchia perché non spende due parole sui militari che si sono beccati la leucemia (da dove? chissà?) per qualche "missione umanitaria di pace," così ci facciamo due risate. Ora scusami, devo andare di corsa a pagare il canone RAI, in modo che lo Stato ti possa passare "gratis" la visione del culo della valletta di turno nei varietà, gran servizio pubblico per la crescita del "paese democratico."

ivan
Inviato: 15/1/2005 23:48  Aggiornato: 15/1/2005 23:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
"Per dirne una, potresti cominciare da http://forcesitaly.org/, dov'è scritto "Prendiamo l’ultima sparata del Lancet, la rivista scientifica che “svela” che esperti sono stati pagati dall’industria del tabacco per contestare gli effetti cancerogeni del tabacco e la sua possibile alterazione del gene anticancro p53." e andare avanti da lì. In alternativa, potresti andare a prendere tutti i grandi nomi dell'OMS che compaiono nelle varie interviste, e prenderti il disturbo di controllare chi sono e da dove arrivano. Purtroppo ti ho già spiegato che il welfare globale dell'informazione non esiste, quindi dubito che ne caverai qualcosa stando seduto a lamentarti. A meno che tu non voglia credere che le multinazionali del tabacco sono cattive, mentre quelle farmaceutiche (insieme all'OMS) sono buone e generose come per magia solo perché nella sigla compare la parola "World" o "Health." Quando hai finito, prova a scrivere un articolo sul perché siamo andati ad ammazzare 100.000 iracheni in casa loro, e vedi se qualche quotidiano te lo pubblica. Dopo potrai trarre le tue conclusioni. In seguito potrai andare a chiedere a Beppe Grillo quanti articoli si vede pubblicati in Italia. A forza di sbattere la testa sul muro magari imparerai qualcosa sull'autorevolezza del mondo della carta stampata". Proprio perché della "carta stampata" pare che non ci possiamo fidare, tu spiegala meglio questa storia che il fumo passivo non fa male: spiegala in maniera chiara questa tua tesi, non per altro, per poterne fare tesoro e usare come difesa quando ci beccano a fumare dove è vietato, vediamo se la possiamo usare per evitare una multa. "Oltretutto, i medicinali antifumo te li passa "gratis" Sirchia, che cosa vuoi di più dalla vita? Indovina un po' chi produce questi mirabolanti farmaci antifumo, e chi partecipa alle partnership con l'OMS?" Non so indovinare: spiegaci, ma con parole tue. Spiegaci poi, sempre con parole tue, perché sono mirabolanti questi farmaci antifumo. Poi scusa, a te Girolamo non ne passa di farmaci? Se sei coerente con il tuo pensiero, quando ne avrai bisogno (spero mai), te li dovresti pagare tutti di tasca tua, per intero, fino all'ultimo "cent". Così pure le analisi cliniche, il medico curante e i ricoveri ospedalieri: dacci una lezione di stile: paga tutto, quando ne avrai bisogno (spero mai, ovviamente). "Ora scusami, devo andare di corsa a pagare il canone RAI" Io l'ho già pagato. Ho pagato pure Sky. Non mi piace fare il portoghese. "dolore di esserti fatto scippare dalle tasche i famosi 12.000 euro" No, nessun dolore, li ho pagati ben volentieri. E le continuerò a pagare, come le ho sempre pagate, le imposte. Mediamente 3000 euro al mese. Tutti soldi che benedico, fino all'ultimo. Poi, scusami per la domanda indiscreta, tu quanto paghi mediamente di imposte? Così, solo per curiosità; in ogni caso sappi non ci offenderemo se non lo dirai, nè ti terremo rancore quale che sia la risposta. "(ad esempio quel certo articolo del Guardian o di Harvard Review che evidentemente non hai letto.)" No, non li ho letti questi articoli, accidenti ... "statalismo globalista " Ma la musicassetta "diventa leghista con l'ipnosi" non era già uscita una decina di anni fa, pubblicata dalla rivista "Cuore"? Se la ritrovo, in cantina, te la mando. [ Modificato da ivan Attivo 15/1/2005 23:00 ]

Santaruina
Inviato: 16/1/2005 4:45  Aggiornato: 16/1/2005 4:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Ho appena constatato, da fumatore, che le discoteche senza la possibilità di fumare sono infrequentabili. Tra l’altro il locale in questione si era dotato di un apposita sala fumatori. Infatti, attraverso una porta su cui era affisso il cartello ”Sala Fumatori” si poteva accedere … direttamente all’esterno del locale, in cui, in un ambiente accogliente decorato con quattro bidoni della spazzatura (non capirò mai l’arte contemporanea) ci si poteva tranquillamente gustare la propria sigaretta avvolti in una temperatura di -2 gradi centigradi, senza cappotto (custodito per 2 euro dal guardaroba del locale). Ho rinunciato a fumare ma ho comunque apprezzato il senso dell’umorismo dei gestori. Forse rideranno un po’ meno domani quei giovani che hanno comunque sfidato le temperature avverse e con le loro camicette sudate non hanno rinunciato a questo piacere, affrontando un’escursione termica di circa 30 gradi. Scusate lo sfogo ma è tutta sera che pensavo al nostro ministro della salute mentre ero ossessionato dalla voglia di accendermi una sigaretta, e ora me lo ritrovo protagonista anche di questo dibattito. Comunque Linucs se hai qualche articolo interessante sulla questione del fumo passivo mi farebbe piacere anche a me venirne a conoscenza: sull’argomento ho letto tutto e il contrario di tutto, e tra le mille sigle dei centri di ricerca che facevano le indagini, di volta in volta finanziati dalle multinazionali del tabacco, dai produttori di cellulari, dai ministeri della sanità o dai magnati della coca, è difficile venirne a capo. Mentre scrivo sto fumando. Amo fumare, in compenso uso poco il cellulare. p.s.: se qualche bambino ci sta seguendo, gli consiglio comunque di non cominciare mai a fumare, e di non contrarre debiti con le banche, per quanto possibile. Blessed Be, anche a Sirchia

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Linucs
Inviato: 16/1/2005 13:50  Aggiornato: 16/1/2005 13:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
Proprio perché della "carta stampata" pare che non ci possiamo fidare, tu spiegala meglio questa storia che il fumo passivo non fa male: spiegala in maniera chiara questa tua tesi, non per altro, per poterne fare tesoro e usare come difesa quando ci beccano a fumare dove è vietato, vediamo se la possiamo usare per evitare una multa.
Non si vede per quale ragione al mondo ti dovrei privare del piacere della scoperta individuale. Io mi cerco le carte, cercale anche tu. Oppure leggi con pazienza il blog cinese, può darsi che tra tante scemenze ogni tanto ne salti fuori una che ti interessa. Sicuramente qualunque cosa dovessi scoprire non ti aiuterà di certo ad evitare la "multa" (leggi tassa): dato che il divieto contro il fumo non serve a preservare la tua salute, ma ad ottenere il tuo denaro, è evidente che potrai stare a discutere con il tizio che ti vuole rifilare la multa per ore senza cavarne nulla. Citazione:
Non so indovinare: spiegaci, ma con parole tue.
Secondo te con chi gira a braccetto l'OMS? Non saranno per caso le tanto odiate multinazionali farmaceutiche? Citazione:
Spiegaci poi, sempre con parole tue, perché sono mirabolanti questi farmaci antifumo.
Io spero vivamente che siano tutti efficacissimi, e ti facciano smettere di fumare in due giorni (io già non fumo di mio, figurati.) Però a quel punto avrebbero smesso di venderli. Conoscendo l'aria che tira tra i miei polli mi sembra quantomeno "strano" che funzioni tutto al primo colpo, e che tutta l'operazione sia stata un'opera pia. Magari mi sbaglio e qualcuno è stato illuminato dalla redenzione, potrebbe anche essere. Resta la domanda: a Sirchia e compagnia che cosa dovrebbe mai importare della mia o della tua salute? Se è lecito per Sirchia "promuovere la salute" per legge, quando si dovrebbe fermare? Occorre una legge per impedire di fare le scale di corsa? Citazione:
Poi scusa, a te Girolamo non ne passa di farmaci?
Certo, ma solo quelli che non mi servono. Si vede che non ho malattie abbastanza gravi. Probabilmente qualcuno mi ha passato gratuitamente anche qualche vaccino al mercurio, forse è per questo che sono diventato un borghese capitalista reazionario e nazionalista! Citazione:
Se sei coerente con il tuo pensiero, quando ne avrai bisogno (spero mai), te li dovresti pagare tutti di tasca tua, per intero, fino all'ultimo "cent". Così pure le analisi cliniche, il medico curante e i ricoveri ospedalieri: dacci una lezione di stile: paga tutto, quando ne avrai bisogno (spero mai, ovviamente).
Non si capisce perché li dovrei pagare due volte, dopo che mi hanno già scippato il denaro dalle tasche. Non funziona così: prima si smette di scippare il denaro dalle tasche altrui, dopo si discute del prezzo dei farmaci. Già che ci siamo, mi piacerebbe sapere perché lo "Stato sovrano" non può battere moneta propria (pertanto priva di interessi) per acquistare i suddetti farmaci. Citazione:
Io l'ho già pagato. Ho pagato pure Sky. Non mi piace fare il portoghese.
Forse paghi Sky perché hai fatto un _contratto_ con Sky. Io non lo pago perché (sorpresa) non ho fatto un _contratto_ con Sky. Non ricordo di aver fatto un _contratto_ con RAI, dato che il canone è una "tassa sul possesso di un televisore" e per effettuare la disdetta devi addirittura "documentare" il fatto di non avere un televisore. Stiamo forse scherzando? Io il televisore l'ho pagato (tassato) e RAI non fa certo meno pubblicità delle emittenti private. Inoltre, il "servizio pubblico" di RAI consiste nei soliti giochini e varietà, mi piacerebbe sapere che cosa c'è di "pubblico" in questo servizio. Dubito che vedere le vallette svolazzanti faccia crescere la "cultura" del popolo. Citazione:
No, nessun dolore, li ho pagati ben volentieri. E le continuerò a pagare, come le ho sempre pagate, le imposte.
Anche perché, in caso contrario, qualcuno verrebbe a cercarti a casa. Citazione:
Mediamente 3000 euro al mese. Tutti soldi che benedico, fino all'ultimo. Poi, scusami per la domanda indiscreta, tu quanto paghi mediamente di imposte? Così, solo per curiosità; in ogni caso sappi non ci offenderemo se non lo dirai, nè ti terremo rancore quale che sia la risposta.
Sicuramente meno di 3000, evidentemente perché ne guadagno di meno. Non ho neanche il piacere di vederli arrivare per poi regalarli allo Stato: lo Stato se li prende alla fonte. Che siano 100, 1000 o 10000 cambia poco: erano soldi guadagnati lavorando, non rubando, e certamente non spettavano allo Stato, che non ha partecipato in alcun modo all'attività produttiva (semmai il contrario). Se uno per strada ti scippa 10 euro probabilmente t'incazzi come quando te ne scippa 100, dato che comunque ti ha infilato la mano in tasca senza chiedere. Volendo anche ammettere che allo Stato spetti di diritto una robusta quota di quello che guadagnamo, cosa ti fa pensare che tutti quei soldi finiscano in ospedali e medicine? Perché se finissero tutti "ad aiutare il prossimo" ci si potrebbe anche stare, ma quando finiscono a costruire "il sommergibile Scirè contro il terrorismo" permetterai che mi venga un vago sospetto. Allo stato attuale non sappiamo se i nostri soldi sono finiti in ospedali oppure sono stati usati per fare la guardia al pozzo dell'AGIP a Nassirya. Preferisci spendere per aiutare il prossimo o per "portare la democrazia in Iraq?" Lo Stato ti ha dato particolari garanzie su come verranno usati quei soldi? A me no. Citazione:
"(ad esempio quel certo articolo del Guardian o di Harvard Review che evidentemente non hai letto.)" No, non li ho letti questi articoli, accidenti...
E' un peccato, ma Gooooogle is your friend. Citazione:
Ma la musicassetta "diventa leghista con l'ipnosi" non era già uscita una decina di anni fa, pubblicata dalla rivista "Cuore"? Se la ritrovo, in cantina, te la mando.
I leghisti per buona parte non sanno di essere al mondo, basta guardare la faccia di Calderoli. Certo è che fu Tremonti a far scrivere sui quotidiani la parola "signoraggio" quando si scazzò con Duisenberg in Europa, non certo qualche "progressista" troppo occupato a "tassare i borghesi" per accorgersi di quello che succede. Tra parentesi, valuta anche la possibilità che non siano tutti in fila per far morire la gente di fame: quelli stanno al WWF.

ivan
Inviato: 16/1/2005 21:38  Aggiornato: 16/1/2005 21:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11520
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Linucs, guarda che le regole in questo paese le hanno scritte i "borghesi capitalisti reazionari", non i bolscevichi, nè i marziani. Comunque complimenti per il terzo volume. Ed infine vedo che hai una cera migliore, sono contento: auguri. Dimenticavo: a proposito di Girolamo, Santaruina dai un' occhiata a questo link: http://italy.indymedia.org/news/2005/01/712326_comment.php#712373 [ Modificato da ivan Attivo 16/1/2005 21:51 ] [ Modificato da ivan Attivo 16/1/2005 21:52 ]

Santaruina
Inviato: 17/1/2005 0:44  Aggiornato: 17/1/2005 0:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Ivan grazie per la segnalazione, ci sono spunti interessanti. Anche il “colorito” dibattito che segue l’articolo non fa che confermare che sull’argomento è difficile farsi un’ idea definitiva. Nel dubbio credo comunque che sia bene considerare il fumo passivo come dannoso e comportarsi di conseguenza. Il fumo attivo invece è provato che fa bene all’anima. Anima sana in corpore hebete. Blessed Be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
arukimurakami
Inviato: 17/1/2005 12:22  Aggiornato: 17/1/2005 12:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 1/6/2004
Da:
Inviati: 406
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
solo una cosa voglio chiedere: qual'e' la vostra posizione ufficiale? questo tsunami da cosa è dovuto? a domanda secca risposta secca... ciao belli

l'unica cosa certa è il dubbio...
maxgallo
Inviato: 17/1/2005 16:09  Aggiornato: 17/1/2005 16:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
solo una cosa voglio chiedere: qual'e' la vostra posizione ufficiale? questo tsunami da cosa è dovuto?
26-12-2002 26-12-2003 26-12-2004 26-12 => 2+6+1+2 = 11 ------> '02+'03+'04= '09 ------> ------> 11/09 <--------- Sto ca**o di 11/09 non riusciamo piu' a toglercelo dalla testa.... Ha ragione Beta Lord, stiamo impazzendo.... [ Modificato da maxcantagallo Attivo 17/1/2005 15:12 ]

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

Linucs
Inviato: 17/1/2005 20:58  Aggiornato: 17/1/2005 20:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 25/6/2004
Da:
Inviati: 3996
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Citazione:
Linucs, guarda che le regole in questo paese le hanno scritte i "borghesi capitalisti reazionari", non i bolscevichi, nè i marziani. Comunque complimenti per il terzo volume. Ed infine vedo che hai una cera migliore, sono contento: auguri.
E con questo direi che abbiamo esaurito la questione dell'intelletto sprecato.

goldstein
Inviato: 17/1/2005 22:46  Aggiornato: 17/1/2005 22:46
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
maxcantagallo: sei partito bene.. :) 26-12 = 2+6+1+2 = 11 come anche 9-11 = 9+1+1 = 11; il 9-11 del 1990, 11 anni prima del 9-11 2001, George HW Bush pronuncio' la nota chiamata al "nuovo ordine mondiale", il "novus ordum secolorum" scritto sotto la piramide con l'occhio che tutto vede su ogni banconota da 1 $; tra il 3-11 in spagna e il 9-11 a NY c'erano in mezzo 911 giorni; la costruzione del pentagono inizio' il 9-11 del 1941 ed il costo fu di 83 milioni di $, sempre 11; le due torri stesse, affiancate, fanno lo skyline di un 11, che venne colpito per primo proprio dal volo numero 11 che era della AA, tradotto in numeri: sempre 11; Tale torre e' stata detonata alle 10:28, 1+2+8 sempre 11. Quanti piani avevano entrambe le TT? 110. il 911 era il 254° giorno dell'anno, 2+5+4 e' sempre 11. dal 9-11 alla fine dell'anno, mancavano 111 giorni. Last but not least, 911 e' come molti sanno il numero che rappresenta le emergenze. Queste sono solo alcune di quelle che gli scettici possono chiamare "coincidenze" rilevabili negli eventi del 911: chiunque abbia conoscenza delle pratiche occulte, tuttavia, ha chiara la forza comunicativa e simbolica di tali avvenimenti, esplicata con drammatica forza in questo caso dal ricorso all'ossessivo utilizzo del numero 11, il numero maestro della massoneria... [ Modificato da goldstein Attivo 17/1/2005 21:48 ]

Santaruina
Inviato: 17/1/2005 23:16  Aggiornato: 17/1/2005 23:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
I simboli e i numeri hanno un potere infinitamente maggiore di quanto noi persone “mediamente istruite” e “mediamente ragionevoli” siamo disposti ad ammettere. Chi usa porsi domande dovrebbe anche chiedersi perché i nostri governanti si dichiarino laici e fiduciosi nella scienza, critichino le pratiche superstiziose del popolino e poi riempiano i nostri oggetti quotidiani (il dollaro americano è il caso più clamoroso) con simboli occulti; e nel tempo libero si consultano con medium e negromanti. Semplicemente porsi la domanda. 911, Emergency! Blessed Be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
goldstein
Inviato: 26/1/2005 19:34  Aggiornato: 26/1/2005 19:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Segnalo una interessante news a proposito dell'utilizzo di armi elettromagnetiche in iraq: Microwaving Iraq 'Pacifying' Rays Pose New Hazards In Iraq By William Thomas http://www.rense.com/general62/mciro.htm

Gargoyle
Inviato: 4/5/2005 10:56  Aggiornato: 4/5/2005 10:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Sarò un po' scettico, ma leggendo questa scheda mi viene da sorridere....... ......giocare con cose che si conoscono poco non serve a dare il predominio ad uno stato, servono a cancellare l'umanità!!! Creare ad arte disastri ambientali per motivi politici ed economici mi sembra un tantino assurdo.....non perchè non creda a voi tutti ma perchè una volta devastato il pianeta i soldi e il potere te li metti li dove non batte mai il sole..... ......qui mi sembra che gli americani stanno facendo di tutto per radere al suolo il pianeta, ma a che scopo???? i soldi sono un invenzione dell'uomo, se tu fai sparire l'uomo fai sparire i soldi il sistema la politica e tutte le cazzate a cui si da valore oggi....ma a che pro????? Credo che il 9/11 sia stata una mossa americana(anzi sono pressoché sicuro di questo....) ma pensare che l'america o qualche lobby segreta voglia annientare il pianeta, per qualche motivo non chiaro, mi ricorda tanto Fantoman contro dottor Zero.... Credo alle cospirazioni perchè hanno comunque un fine, ma questa cosa che per un minimo errore potrebbe rendere la terra come marte non mi trova daccordo....secondo me la fantasia ha galoppato un po' troppo su questo punto..... Rimane comunque il fatto, che se qualcuno mi spiega il perchè rishiare di distruggere il pianeta, soprattutto a quale scopo, sono pronto a ricredermi e chidere scusa a tutti p.s. non raccontatemi di soldi o potere perchè non sta in piedi.......

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
goldstein
Inviato: 22/7/2005 1:24  Aggiornato: 22/7/2005 1:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
una volta devastato il pianeta i soldi e il potere te li metti li dove non batte mai il sole..... Glielo spieghi tu, ai banchieri di New York? Per quanto mi riguarda, preferirei sciogliermi al sole piuttosto che fare lo schiavo per loro per il resto del mio albero genealogico.

goldstein
Inviato: 19/12/2005 19:52  Aggiornato: 19/12/2005 19:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Un anno dopo: da Repubblica.

Tsunami, c'è una 'zona morta' vicino all'epicentro del terremoto

ROMA - C'è una "zona morta" vicino alla costa di Sumatra, nei pressi dell'epicentro del terremoto che generò lo tsunami di un anno fa in Indonesia.

La scoperta di un'area senza alcun segno di vita animale, è di un gruppo di ricercatori che ha collaborato alla realizzazione del "Censimento della vita marina" realizzato dall'Onu. Il Censimento è un progetto di ricerca a cui partecipano 1700 scienziati di 73 paesi con il compito di valutare e spiegare la diversità, la distribuzione e la ricchezza della vita marina negli oceani del pianeta.

Lo scorso aprile una spedizione nella zona colpita dallo tsunami ha accertato che "benché il fenomeno sismico abbia avuto poco o nessun effetto sulla fauna profonda nella zona dell'epicentro", a 4.000 metri di profondità, in un'area vicina a Sumatra, non si è trovata vita animale durante le undici ore di immersione che gli scienziati hanno effettuato per cercare esseri viventi da censire.

Secondo Ronald O'Dor, a capo del censimento, "questa zona morta potrebbe essere stata causata dal crollo di una scogliera sommersa durante il terremoto. E' una curiosità". Lo studio, d'altra parte, spiega che questa "assenza di vita biologica non ha precedenti negli ultimi 25 anni di raccolta di prove della vita marina nelle profondità degli oceani".

Curiosita'?

Serpico
Inviato: 27/12/2006 13:15  Aggiornato: 27/12/2006 13:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
TERREMOTO A TAIWAN.....

altre coincidenze....sempre 26 dicembre
questa volta 2006!
Terremoto a Taiwan

Ci sono dei collegamenti rispetto ai precedenti avvenimenti oppure no?
Indaghiamo??

aLm
Inviato: 9/1/2007 22:55  Aggiornato: 9/1/2007 22:55
So tutto
Iscritto: 16/3/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Ehm...ma sapete almeno quanti terremoti ci sono ogni giorno?

Poi...vorrei fare anche notare un'altra cosa...ma come mai non parlate di Katrina?

Fu un attacco americano su un suolo americano? Vi pare che la distruzione lasciata da Katrina ha dato via libera a una guerra?

Jimbo72
Inviato: 9/1/2007 23:03  Aggiornato: 9/1/2007 23:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/3/2006
Da:
Inviati: 427
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
No Alm

Nessuna guerra per Katrina, semplicemente ha fatto capire quanto sia per lo meno incompetente l'amministrazione Bush visto che una parte della guardia nazionale era "riciclata" in Iraq...

"La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza" W. Blake "Non litigare mai con un idiota, la gente che guarda potrebbe non capire la differenza"
Serpico
Inviato: 19/7/2007 15:37  Aggiornato: 19/7/2007 15:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/9/2006
Da:
Inviati: 57
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Sul sito http://www.haarp.alaska.edu/haarp/faq.html

dicono che non c'è la possibilità di visitare la sede per i comuni visitatori ma d'altra parte per quello che sono riuscito a capire dalla traduzione c'è la possibilita se si è appartenenti al cerchio scenziati e vari interessati alla cosa.... di fare anche una visita e delle fotografie alla sede.
Perchè non mandiamo uno dei "nostri" a vedere effettivamente di cosa si tratta???Abbiamo qualcuno che appoggia la ns. causa nelle alte sfere professionali che fanno parte a luogo Comune??

(Per Massimo M.)



Can I visit HAARP?
The HAARP Research Station does not employ sufficient on-site staff to allow routine tours of the facility. Entry to the facility is normally restricted to those having a need to conduct business at the facility.

We recognize that there is great interest in the scientific work of the facility and, as a result, we hold an annual open house, generally of two days duration, at which any and all are invited to visit the site and take photographs of the buildings and instruments located there. Several scientists are usually present at these open houses so that visitors can talk directly with those who use the facility for research. Open houses have been held most years since 1995 and have proven to be a popular event.

sitchinite
Inviato: 13/8/2007 0:59  Aggiornato: 13/8/2007 0:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/6/2007
Da: Roma - Pomezia
Inviati: 3270
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Volevo segnaare a chi non lo conoscesse il sito di Earth Pulse:

http://www.earthpulse.com/src/category.asp?catid=1

che parla non solo dell' HAARP ma anche dell' uso di ELF come armi....
io l' ho trovato molto interessante...

ruby95
Inviato: 2/9/2007 15:38  Aggiornato: 2/9/2007 15:38
So tutto
Iscritto: 1/9/2007
Da: Milano
Inviati: 1
 Re: C'E' QUALCUNO CHE GIOCA CON I NUMERI?
Beh sarebbe davvero carino, poter vistare quel centro...... ma non dimentichiamoci le dichiazioni eclatanti fatte da Al Gore e dal nostro "genio" Giuliacci: si sono poi avverate ?
O forse qualcuno del centro HAARP, ha deciso che era meglio (o più conveniente) cambiare idea e clima renderlo, perlomeno in certe zone, più sopportabile?
Eppoi dato che i nostro metereologi fanno molta fatica ad azzeccare una previsione e che molti di loro sono praticamente dei dipendenti di muiltinazionali (vedi Giuliacci con la Epson), non è che in qualche modo centrino anche loro in tutta questa messinscena ? (centro preso tutto con ledebite misure).
Bye
ruby


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA