Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Il Corriere "interpreta" l'intervista di Putin
Inviato da Redazione il 7/6/2015 22:20:00 (9675 letture)

Molti avranno letto l'intervista a Vladimir Putin pubblicata ieri dal Corriere della Sera. E qualcun altro, forse più attento, avrà letto anche il resoconto della stessa intervista, pubblicato da RT News.

Ebbene, se prendiamo per buona "versione originale" pubblicata dai russi, scopriamo che nella versione italiana le parole di Putin hanno subito certe "mutazioni" che, guarda caso, vanno tutte nello stesso senso, ovvero fanno apparire il leader russo molto più difensivo e meno accusatorio nei confronti dell'occidente di quanto risulti dall'originale.[*]

Facciamo alcuni esempi tratti dal segmento più importante dell'intervista, quello che riguarda l'attuale crisi internazionale fra la Russia e paesi della NATO. [...]


In grassetto il testo originale russo (RT), in corsivo quello del Corriere (CdS). In testo normale i miei commenti.

ESEMPIO #1

La domanda del Corriere riguarda la presunta "aggressività" della Russia nei confronti della NATO.

CdS: "Nega le minacce alla Nato?"

La prima parte della risposta [1] ...

RT: "Io penso che solo un pazzo possa immaginare, e solo mentre sogna, che la Russia da un giorno all'altro attacchi la NATO"

... viene tradotta abbastanza fedelmente:

CdS: "Solo una persona non sana di mente o in sogno può immaginare che la Russia possa un giorno attaccare la Nato."

Mentre la seconda frase [2] ...

RT: "Io penso che alcune nazioni si approfittino semplicemente della paura che la gente ha della Russia."

... diventa:

CdS: "Forse qualcuno può essere interessato ad alimentare queste paure."

In altre parole, "alcune nazioni" sono diventate semplicemente "qualcuno", e cioè "individui" non meglio identificati, sparsi quà e là, che lasciano chiaramente il tempo che trovano.

In compenso la terza frase [3], che spiega quella precedente ...

RT: "[Queste nazioni]vogliono semplicemente apparire come stati in prima linea, per aver diritto a ricevere aiuti supplementari di tipo militare, economico, finanziario o di altro tipo."

... è completamente scomparsa nell'intervista del Corriere. (Naturalmente, quel "qualcuno" interessato ad alimentare le paure, da solo, non potrebbe mai ambire a finanziamenti internazionali, quindi tanto vale far scomparire anche la spiegazione che segue).

ESEMPIO #2

La frase [4] ...

RT: "Un missile lanciato dai sottomarini americani, che sono in allerta permanente lungo le coste della Norvegia, ci metterebbe solo 17 minuti a raggiungere Mosca" ha detto Putin, ricordando come questo fatto stranamente non venga definito "aggressione" dai media.

... viene tradotta così:

CdS: "Vicino alle coste della Norvegia ci sono i sommergibili americani in servizio permanente. Il tempo che ci mette un missile a raggiungere Mosca da questi sottomarini è di 17 minuti. E volete dire che ci comportiamo in modo aggressivo?"

In altre parole, con una semplice mossa di judo, l'accusa di Putin contro i media occidentali scompare, e resta solo la sua frase difensiva, che lo fa apparire come uno che cerca di giustificarsi (del tipo "Non sono stato io signora maestra!").

ESEMPIO #3

La frase conclusiva dell'intervista...

RT: "Putin ha sottolineato che non bisogna prendere seriamente la diffusione intenzionale, da parte dell'occidente, delle paure di una aggressione russa, perchè un conflitto militare globale oggi nel mondo è inimmaginabile."

E' diventata:

CdS: "Voglio dirvi: non bisogna aver paura della Russia. Il mondo è talmente cambiato, che oggi le persone ragionevoli non possono immaginare un conflitto militare su scala così vasta."

E cioè, in sintesi, la "diffusione intenzionale delle paure da parte dell'occidente di una aggressione russa" è diventata semplicemente "non bisogna aver paura della Russia". I cattivi sono sempre loro, e noi che siano i buoni non facciamo che prendere atto della loro malvagità.

Sono piccole sfumature, ovviamente, e il succo dell'intervista rimane inalterato. Ma in fondo, che cos'è la propaganda, se non una serie infinita di piccolissime "sfumature"?

Massimo Mazzucco

* Naturalmente, si potrebbe anche suggerire che la traduzione del Corriere sia fedele fino all'ultima lettera, e che a "cambiare" la versione dei fatti siano stati i russi. Mancherebbe però una logica, in un'operazione del genere, anche perchè tutti i concetti "omessi" dal Corriere sono concetti che Putin ha espresso chiaramente già in altre occasioni.

Questo il testo in inglese degli estratti citati sopra:

[1] I think that only an insane person and only in a dream can imagine that Russia would suddenly attack NATO.

[2] I think some countries are simply taking advantage of people’s fears with regard to Russia.

[3] They just want to play the role of front-line countries that should receive some supplementary military, economic, financial or some other aid,” Putin said.

[4] Meanwhile, it would take only 17 minutes for missiles launched from US submarines on permanent alert off Norway’s coast to reach Moscow, Putin said, noting that this fact is somehow not labeled as “aggression” in the media.

[5] Putin stressed that one should not take the ongoing “Russian aggression” scaremongering in the West seriously, as a global military conflict is unimaginable in the modern world.

Voto: 9.00 (6 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Ghilgamesh
Inviato: 7/6/2015 22:30  Aggiornato: 7/6/2015 22:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/10/2005
Da:
Inviati: 3001
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Occhio Massimo, seguendo la discussione sull'interpretazione della Bibbia, qualcuno potrebbe dirti:

Ma nessuno di noi può tradurre il russo! Come possiamo discutere di queste cose?

Oppure

Il russo ha varie interpretazioni, il corriere ha solo utilizzato un'interpretazione diversa.

^__^

peonia
Inviato: 7/6/2015 22:45  Aggiornato: 7/6/2015 22:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
PUTIN - NATO 1 A 0

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
afabbri73
Inviato: 7/6/2015 22:50  Aggiornato: 7/6/2015 22:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
La Prima Guerra Mondiale

IL RUOLO DEL CORRIERE DELLA SERA

Il ruolo del Corriere della Sera fu determinante nel favorire l’intervento italiano alla Grande Guerra, ed è ancora oggi argomento controverso tra critici e storici.
Inizialmente il sostegno del giornale alla parte interventista non era affatto scontato.

Il direttore, Luigi Albertini, in una lettera del 7 maggio del 1914 scriveva :

“Noi che siamo sempre stati triplicisti, noi che ripetutamente siamo stati accusati di austrofilia, se un bel giorno non abbiamo ritegno e lanciamo contro l’Austria grida così acute, possiamo creare una situazione veramente gravissima” .

Di contro alle riserve di Alberini vi era l’opzione esplicitamente nazionalistica di collaboratori autorevoli, primo tra tutti Gabriele D’Annunzio.

Il pluralismo di opinioni si esaurì quando Alberini decise di si schierarsi a favore dell’intervento, a fianco di Francia e Inghilterra.

Quando l’Italia entrò in guerra, il Corriere della Sera dimostrò il suo appoggio alla causa bellica.

Anche negli anni più duri della guerra, nonostante le difficoltà oggettive, le pubblicazioni non furono mai interrotte.

Alla guerra venne dato tutto lo spazio possibile.

Le copertine in tricromia illustravano e le operazioni dei diversi corpi dell’esercito italiano in modo estremamente realistico. Molti articoli avevano un tono apologetico e trionfalistico, simile a quello dei manifesti di propaganda.

Altri articoli, invece, erano scritti in modo decisamente più obiettivo e del tutto privo di retorica.

Vennero prese in considerazione tutte le diramazioni dell’industria bellica: illuminazione, areonautica, ingeneria marina, costruzione di strade, lavori di bonifica, i servizi ausiliari, fino alle mutilazioni più dolorose, affrontate con spirito addirittura positivistico in un articolo che loda i progressi della medicina nel campo delle protesi.

La stampa delle copertine veniva realizzata con delle macchine della ditta König & Bauer di Würzburg.

I disegni di Beltrame venivano convertiti in tricromie, scomponendo l’originale secondo i principi della sintesi sottrattiva.

Le restrizioni di guerra incidevano invece sul tipo di carta, molto fragile e non patinato.T

Commento aggiunto giusto per sottolineare quanto il Corriere sia sempre stato solito ed attento ad interpretare e far intendere

Sertes
Inviato: 7/6/2015 22:56  Aggiornato: 7/6/2015 22:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Questi stronzi giocano con la nostra pelle.

Ottimo articolo, Max!

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Parsifal79
Inviato: 7/6/2015 23:38  Aggiornato: 7/6/2015 23:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
beh, a Putin gli è andata di lusso.

----------------------------------------------


«Israele da cancellare», il mondo s'indigna
Coro di critiche contro il presidente iraniano Ahmadinejad. La condanna di Annan. Sharon: «Fuori dall'Onu»

HAMPTON COURT (Inghilterra) - Mezzo mondo. Europa, Nazioni Unite, Stati Uniti e Russia ma anche l'Autorità Nazionale palestinese si sono uniti a Israele nella ferma condanna delle dichiarazioni del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, che aveva auspicato la «cancellazione» dello Stato ebraico dalla carta geografica.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/10_Ottobre/27/iran.shtml

LA VERA CITAZIONE

Che cosa ha detto realmente Ahmadinejad? Cominciamo col citare le sue parole precise in persiano [4]: « Imam ghoft een rezhim - e ishghalgar - e qods bayad az safheh - ye ruzgar mahv shavad » .
Questa espressione sarà incomprensibile per la maggior parte delle persone , ma una parola tuttavia dovrebbe far drizzare le orecchie: « rezhim - e » . Si tratta della parola «regime», pronunciata come la parola inglese [«regime», NdT] con un suono supplementare – « eh » – alla fine. Ahmadinejad non si riferiva né al paese - Israele né al territorio - Israele, ma al regime israeliano [5].
Si tratta di una distinzione cruciale, dal momento che è impossibile cancellare un regime dalla carta geografica [6]. Ahmadinejad non fa riferimento ad Israele con il suo nome; al suo posto utilizza la peri frasi « rezhim - e ishghalgar - e qods » (cioè letteralmente «regime che occupa Gerusalemme»).
4 E questo solleva un altro problema: cosa voleva esattamente vedere cancellato dalla carta geografica? La risposta è: assolutamente niente. Poiché non ha mai utilizzat o la parola carta geografica. In nessuna parte della sua frase originale in persiano, né del resto in tutto il suo discorso completo, compare la parola persiana « nagsheh » che significa «carta geografica». E nemmeno la formula occidentale «cancellare».
Eppure, siamo spinti a credere che il Presidente dell’Iran ha minacciato di «cancellare Israele dalla carta geografica», benché non abbia mai pronunciato la parola «carta geografica» e nemmeno «Israele».
LE PROVE DELLA DEFORMAZIONE
Ecco ora la citazione nel la sua interezza, direttamente tradotta in inglese: «The Imam said this regime occupying Jerusalem must vanish from the page of time» [e cioè in italiano e altrettanto direttamente: «L’Imam diceva che il regime che occupa Gerusalemme deve sparire dalla pagina del tempo», NdT

http://www.ildialogo.org/notiziario/approfondimenti/cosahadettoahmadinejad.pdf

Slobbysta
Inviato: 8/6/2015 0:07  Aggiornato: 8/6/2015 11:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Se le sfumature sono protagoniste è perché le cose non sono in chiaro per entrambi gli "schieramenti" ..il linguaggio della pubblicità ci avrebbe da un pezzo insegnato a difenderci...cosa dice Putin? Se uno se ne frega il gioco non funziona più... Ma chi ha detto che le parole di un leader possano davvero contare...

..tutti usano le sfumature...il 14enne che s'inventa romantico e spegne la luce, quando in realtà è perché si vergogna di tre brufoli...

Quando si ha un poliziotto davanti con una faccia di merda si tende ad evitare di faglielo capire...

Se uno è deficiente e non capisce il linguaggio, vale come uno che ingoia biscotti all'olio di palma senza leggere gli ingredienti...

Trovo inutilmente allarmista questo articolo...se comprassi un giornale cattolico..un'articolo sull'aborto sarà scritto usando un vocabolario consono al pensiero religioso...

Se dovessi confrontare il linguaggio usato per l'omicidio di Perugia...quando quello di colore è scappato..e confessato...piuttosto che il figlio di papà difeso dalla Buongiorno...

..buonanotte stupirsi dei vari linguaggi e della scelta dei sostantivi usati...

Slobbysta

puntino
Inviato: 8/6/2015 0:30  Aggiornato: 8/6/2015 0:30
So tutto
Iscritto: 11/10/2005
Da:
Inviati: 29
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Operazione del Corriere incomprensibile (almeno per me) e comunque disdicevole.

Wally88
Inviato: 8/6/2015 3:44  Aggiornato: 8/6/2015 3:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/9/2012
Da: BoloByNight
Inviati: 50
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
C'è veramente da diventare stronzi con tutte queste sfumature...

Il succo secondo me:
1) Esistono forti interessi a far si che Putin venga frainteso.
2)Il fatto che vi siano interessi a mistificare la percezione della realtà delle persone dà la misura del valore di quest'ultima.

MrStewie
Inviato: 8/6/2015 9:10  Aggiornato: 8/6/2015 9:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/3/2014
Da:
Inviati: 65
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Altre significative affermazioni di Putin, che esulano dal contesto USA contro Russia (dal link di RT):

"We are not just partners; I would say we are allies in addressing the issues related to non-proliferation of weapons of mass destruction. We are undoubtedly allies in the fight against terrorism. There are some other areas of collaboration as well. The central theme of Expo Milano…is yet another example of our joint work"

ovvero

"Non siamo semplicemente partners [degli USA]; direi che siamo alleati nel trovare soluzioni su questioni legate alla non-proliferazione delle armi di massa. Siamo indubbiamente alleati nella lotta al terrorismo. Ci sono anche altre aree di collaborazione. Il tema centrale dell'Expo di Milano... è ancora un altro esempio del nostro lavoro comune".

Queste 3-4 frasi, almeno per me, sono abbastanza paurose. Ci sono i soliti ritornelli: non proliferazione delle armi di distruzione di massa significa: solo noi le possiamo avere. Lotta al terrorismo significa: solo noi possiamo comandare. Il tema dell'EXPO sono le tecnologie innovative per alimentare il pianeta nel campo dell'energia. Ovvero, come disse Pyter: questi non è che prendono. Questi danno. E te devi prendere ciò che diamo noi. E zitto.
Ecco, se si volesse uscire dal "complotto" USA vs Russia, neanche tanto fra le righe queste due nazioni giocano il solito Grande Giochino. Con gli USA che come al solito ti usano, poi ti stritolano e poi ti buttano via quando non servi più. L'unica differenza è che al contrario della EU, la Russia almeno cerca di mantenere un profilo di integrità e coerenza. Ma sempre come giocatore del Grande Giochino.

Condor96
Inviato: 8/6/2015 9:14  Aggiornato: 8/6/2015 9:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2015
Da: Misteriosa
Inviati: 147
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Ma le vostre azioni in Ucraina sono all’origine di tutta la crisi nei rapporti con l’Occidente.

«Quali sono le origini della crisi in Ucraina? La ragione, come sembra, non è commensurabile alla tragedia di oggi con un gran numero di vittime nel Sud-Est. Attorno a cosa è nata questa diatriba? L’ex presidente Yanukovich disse che aveva bisogno di pensarci sulla firma dell’Accordo d’associazione Ucraina-Ue, forse ottenere dei cambiamenti e consultarsi con la Russia, il partner economico-commerciale principale dell’Ucraina. Sotto questo pretesto sono cominciati i disordini a Kiev, appoggiati attivamente dai nostri partner sia europei che americani. Dopo è venuto il colpo di Stato, un’azione assolutamente anticostituzionale. Le nuove autorità hanno dichiarato di voler firmare l’accordo, rinviandone però l’applicazione al 1° gennaio 2016. Facciamoci una domanda: a cosa sono serviti il colpo di Stato. la guerra civile, la disfatta economica se l’esito è stato lo stesso? Non eravamo per niente contrari alla firma dell’accordo tra l’Ucraina e l’Ue. Però, certo, volevamo partecipare all’elaborazione delle decisioni finali, considerando che l’Ucraina sia allora che adesso fa parte della zona di libero scambio della CSI e ci sono impegni reciprochi che ne derivano. Com’è possibile ignorare questo fatto e non rispettarlo? Non riesco a capirlo. Lo chiedo a molti miei colleghi, inclusi europei e americani».

In poche parole Putin ha dichiarato la verità.

Sperando che la traduzione si affidabile, in questo caso.


Slobbysta
Inviato: 8/6/2015 11:17  Aggiornato: 8/6/2015 11:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...


Questo film .. si basa sulla capacità di usare il linguaggio a proprio piacimento ...

Poi vedi il commento che ho fatto prima...che società di rammolliti...e non solo il linguaggio, ma l'inquadratura il montaggio eccetera può contribuire ad imbruttire...la sfida è bella perché interpretativa..altrimenti saremmo imboccati...

Slobbysta

horselover
Inviato: 8/6/2015 21:39  Aggiornato: 8/6/2015 21:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
a prescindere dalla traduzione l'intervista del corriere (organo dell'oligarchia economica e finanziaria del nord italia e portatore di oscurità) segnala il formarsi di qualche crepa nel fronte anti russo

Nihander
Inviato: 8/6/2015 22:20  Aggiornato: 8/6/2015 22:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Leggendo le ultime news sui giornali di tutto il mondo, mi sembra che Obama stia cercando di alzare il livello della tensione. Obama promette all'Europa benessere e dominio e chiede sull'altare il sacrificio della Russia.

La Russia smetterà di guardare ad occidente, comincerà a guardare ad Oriente (soprattutto alla Cina) e chi ci rimetterà sarà soltanto l'Europa.

Gli Stati Uniti hanno deciso di potare a compimento quello che volevano fare durante la guerra fredda. Non solo non gli importa delle conseguenze, ma probabilmente le ha già messe in conto.

Questo modo di comportarsi degli Stati Uniti ricorda tanto la favola di Esopo del leone e dell'agnello. Anzi, è proprio l'esatto calco della favola. 2500 anni e non è cambiato un emerito cazzo (e scusate per il termine emerito)


La verità è sempre stata una sola: l'economia americana è cresciuta (e crescerà sempre) dopata dalla spesa militare; sono 50 anni che sono costretti a trovare una scusa per annichilire un paese estero solo per mantenere alto il PIL. Soprattutto ora che le cazzate sulla Luna sono un pò più difficili da mettere in atto.

Redazione
Inviato: 8/6/2015 22:23  Aggiornato: 8/6/2015 22:23
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
HORSELOVER: "l'intervista del corriere ... segnala il formarsi di qualche crepa nel fronte anti russo"

Se qualche crepa c'era, stai tranquillo che ci ha pensato Obama a richiuderla, con il G7 di ieri.

Siamo schiavi degli americani, non c'è un cazzo da fare.

peonia
Inviato: 8/6/2015 23:01  Aggiornato: 8/6/2015 23:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Giugno-Novembre: inizia un semestre di fuoco. Prima che Cina e Russia arrivino a formare una solida alleanza non solo politica, economica, finanziaria, valutaria ma anche militare, e prima che esplodino le contraddizioni economiche del capitalismo occidentale, gli USA hanno urgenza e necessità di anticipare i tempi ed arrivare ad uno scontro decisivo che impedisca la formazione di un secondo asse di potenza nel pianeta, alternativo all’unipolarismo USA e contemporaneamente distrarre l’attenzione delle popolazioni dagli effetti della crisi economica.


http://lastella.altervista.org/ucraina-usa-ue-russia-inizia-un-semestre-di-fuoco-a-passo-spedito-verso-la-guerra/


che Dio li fermi, o li fulmini...va bene comunque...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
bernuga
Inviato: 9/6/2015 8:22  Aggiornato: 9/6/2015 8:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Intanto fra 2 giorni si riunisce il bilderberg:

http://www.bilderbergmeetings.org/participants2015.html

PS:Non hanno invitato jovanotti

Parsifal79
Inviato: 9/6/2015 9:04  Aggiornato: 9/6/2015 9:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
http://www.beppegrillo.it/2015/06/putin_circondato.html

"C'è qualcosa di perverso in ciò che sta accadendo a livello internazionale.
Mai, dal Kosovo ad oggi, abbiamo avuto una guerra in corso così vicina al cuore dell'Europa ma pare che a nessuno importi.
L'Ucraina è stata prima violata con un vero e proprio colpo di stato ad opera dell'Occidente, poi si è rimpiazzata la sua amministrazione con una vicina agli USA e, adesso, la si vuole trasformare in una base NATO per lanciare l'attacco finale alla Russia.
Ieri Obama ha rilasciato dichiarazioni molto preoccupanti in cui annunciava una maggiore militarizzazione dell'est europa ma voglio ricordarvi tutto ciò che è già stato fatto per inasprire i rapporti e portarli sulla soglia di una nuova guerra mondiale.
Dopo una prima fase denominata "Noble Jump" tenuta nel mese di aprile in Polonia con la partecipazione delle forze tedesche e italiane, di recente c'è stata una seconda esercitazione in Scozia, chiamata "Joint Warrior", che, come ammesso dalla NATO, è stata la più grande esercitazione navale mai realizzata.

Tutto questo è stato fatto per preparare il cosiddetto "Trident Juncture 2015", la più grande esercitazione militare dopo la caduta del muro di Berlino, che si terrà in Italia dal 28 settembre al 9 novembre alla presenza di tutte le forze della NATO.
Di recente, il Segretario generale della NATO ha annunciato che l'Alleanza aumenterà la sua presenza a Kiev con l'invio di suoi consiglieri al Ministero della Difesa ucraino.
Ma nessuno ricorda che in Ucraina ci sono già 75 consiglieri militari inviati da Londra e 300 paracadutisti degli Stati Uniti per l'addestramento militare della Guardia Nazionale di Kiev.
Insomma... qualcuno FERMI IMMEDIATAMENTE il Premio Nobel per la Pace Barak Obama prima che sia troppo tardi ma, soprattutto, il nostro governo chiarisca IMMEDIATAMENTE che ruolo avrà l'Italia in questo nuovo e sconvolgente scenario."

Manlio Di Stefano, portavoce M5S Camera

alsecret7
Inviato: 9/6/2015 10:50  Aggiornato: 9/6/2015 10:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
siete pronti per la la guerra contro i russi!? ormai manca poco! obama sta godendo di gioia non vede l'ora! e l'eurpa che fa! gli va dietro come un cagnolino!!

perspicace
Inviato: 9/6/2015 11:06  Aggiornato: 9/6/2015 11:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Davvero Grillo non ha capito quale sarà il ruolo dell'Italia nella prossima guerra mondiale che Obama ha detto di voler iniziare.


Il ruolo dell'Italia sarà quello di agnello sacrificale sull'altare dell'odio.

Verrà completamente nuclearizzata da bombardamenti a catena con armi atomiche, la popolazione italiana verrà letteralmente sterminata.

Lo sanno tutti i leader compreso Renzi che verremo nuclearizzati, ma loro i leader saranno al sicuro nei bunker con le loro famiglie.

L'Europa verrà distrutta mentre gli USA staranno comodamente dall'altra parte del globo come nell'ultima guerra mondiale.


Buona fortuna a tutti mancano pochi anni.


Stanno lavorando per voi.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Parsifal79
Inviato: 9/6/2015 11:42  Aggiornato: 9/6/2015 11:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
alsecret7: siete pronti per la la guerra contro i russi!? ormai manca poco! obama sta godendo di gioia non vede l'ora! e l'eurpa che fa! gli va dietro come un cagnolino!!


c'è già la guerra contro i russi
----------------------------------------

Riesplode la guerra in Ucraina: 24 morti in 24 ore. L’Europa verso la proroga delle sanzioni alla Russia di Putin

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-06-03/riesplode-guerra-ucraina-214801.shtml?uuid=ABdRE4rD

gelu
Inviato: 9/6/2015 12:13  Aggiornato: 9/6/2015 12:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2008
Da:
Inviati: 191
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Secondo me, a quanto appreso, qualche crepa c'è e qualcuno si muove, stupisce possa farlo confindustria con i giovani e perfino Napoletano (chef del sole24ore e di radio24)....

Slobbysta
Inviato: 9/6/2015 12:43  Aggiornato: 9/6/2015 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
Siamo schiavi degli americani, non c'è un cazzo da fare.


Come dice Crozza/Razzi... ...io non credo...

Primo capire chi sono gli americani...quelli di New York? California o Florida? Quelli dell'Alaska? O piuttosto i bifolchi dei paesini interni...?
...io credo ci sia molto da fare..informarsi ad esempio...
..parlare di nazioni è capire? Oppure le nazioni sono verità solo per i popoli? Che significa avere un passaporto USA se contemporaneamente ne hai uno israeliano piuttosto che russo...? È capire questo? Oppure leggere le intenzioni...Chi è in grado di capire la Turchia...che fa accordi con Putin sull'energia, ma che è la maggiore responsabile delle armi "sottobanco" per L'ISIS...che è nella NATO come la Grecia ma c'è la questione Cipro...
Siete mai andati in Turchia? Strana nazione...ambigua in tutti sensi e piuttosto razzista ..io mi son beccato del mafioso tante volte..dicendo di esser italiano ..alla faccia della mafia ...andate a spiare dove si rischia e la Turchia diventa la chiave di lettura del mondo intero...intrallazzata con Israele ma con quel contrasto necessario che la sdogana da esser alla sua mercé...

No caro Massimo..la schiavitù.. Non è frutto di un pensiero nazionale...ed è strano tu non lo sottolinei!

Questo articolo parla di comunicazione...ma i contratti assicurativi sono ben più ambigui che quello che hai postato in pompa magna come scandalo! Non segui le priorità e a mio avviso, scadi nella retorica della propaganda al contrario..supportando le false distrazioni su cose minori, al posto di indirizzare nei moltiplicatori di comprendonio...il vero senso di cosa sta accadendo...

La tattica dell'allarmismo da una parte..tanto criticata...e la distrazione dai veri problemi...lo noto nei forum..il senso è.. Mai andare al dunque! Procrastinare l'essenzialità per favorire un'ego schiavo..ecco dov'è la schiavitù!
Credere di poter esser protagonisti...ma, rimandabile..per pigrizia cronica...e cosa crea pigrizia..? Gli USA? O il vicino di casa? La cassetta della posta? O la TV? l'aria e il cibo putrido? Le aspettative? L'accettazione delle basi umane? Anima, Dio, Popolo, morte? L'uomo itinerante azzoppato dal passaporto! La pigione in affitto ad un altro homo...perché esiste il ricco indisturbato? Perché lo si accetta?

Questa è politica! Il resto rimane complicità!

Slobbando

alsecret7
Inviato: 9/6/2015 13:52  Aggiornato: 9/6/2015 13:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
slobbysta bla bla bla!

Slobbysta
Inviato: 9/6/2015 14:14  Aggiornato: 9/6/2015 14:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Iscritto 11/6/2007 Questo è uno della vecchia guardia? Beh almeno argomenta...

Slobbando

Il mio bla bla è perfetto, anzi lo ripeto per propaganda! Slobbando







Questo è un testo intelligente....alla risposta che Mazzucco ritiene che siamo schiavi degli USA !







Come dice Crozza/Razzi... ...io non credo...

Primo capire chi sono gli americani...quelli di New York? California o Florida? Quelli dell'Alaska? O piuttosto i bifolchi dei paesini interni...?
...io credo ci sia molto da fare..informarsi ad esempio...
..parlare di nazioni è capire? Oppure le nazioni sono verità solo per i popoli? Che significa avere un passaporto USA se contemporaneamente ne hai uno israeliano piuttosto che russo...? È capire questo? Oppure leggere le intenzioni...Chi è in grado di capire la Turchia...che fa accordi con Putin sull'energia, ma che è la maggiore responsabile delle armi "sottobanco" per L'ISIS...che è nella NATO come la Grecia ma c'è la questione Cipro...
Siete mai andati in Turchia? Strana nazione...ambigua in tutti sensi e piuttosto razzista ..io mi son beccato del mafioso tante volte..dicendo di esser italiano ..alla faccia della mafia ...andate a spiare dove si rischia e la Turchia diventa la chiave di lettura del mondo intero...intrallazzata con Israele ma con quel contrasto necessario che la sdogana da esser alla sua mercé...

No caro Massimo..la schiavitù.. Non è frutto di un pensiero nazionale...ed è strano tu non lo sottolinei!

Questo articolo parla di comunicazione...ma i contratti assicurativi sono ben più ambigui che quello che hai postato in pompa magna come scandalo! Non segui le priorità e a mio avviso, scadi nella retorica della propaganda al contrario..supportando le false distrazioni su cose minori, al posto di indirizzare nei moltiplicatori di comprendonio...il vero senso di cosa sta accadendo...

La tattica dell'allarmismo da una parte..tanto criticata...e la distrazione dai veri problemi...lo noto nei forum..il senso è.. Mai andare al dunque! Procrastinare l'essenzialità per favorire un'ego schiavo..ecco dov'è la schiavitù!
Credere di poter esser protagonisti...ma, rimandabile..per pigrizia cronica...e cosa crea pigrizia..? Gli USA? O il vicino di casa? La cassetta della posta? O la TV? l'aria e il cibo putrido? Le aspettative? L'accettazione delle basi umane? Anima, Dio, Popolo, morte? L'uomo itinerante azzoppato dal passaporto! La pigione in affitto ad un altro homo...perché esiste il ricco indisturbato? Perché lo si accetta?

Questa è politica! Il resto rimane complicità!

Slobbando

NB per rendere nullo il messaggio ci vorrebbero due o tre complici che avviano la solita inutile diatriba ..affossando le mie parole.. Ecco la politica tanto agoniata!

Regom
Inviato: 9/6/2015 14:58  Aggiornato: 9/6/2015 14:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/8/2006
Da:
Inviati: 358
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...

Nichiren
Inviato: 9/6/2015 15:26  Aggiornato: 9/6/2015 15:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
La giostra della propaganda continua a gonfie vele.
Si stanno impegnando con tutto il cuore, nel voler far passare Putin come una minaccia imminente verso la libertà occidentale.
Fino ad oggi,hanno fallito miseramente,specialmente grazie alla calma di quest'ultimo.

Speriamo che la situazione rimanga tale,basta poco per scatenare un conflitto devastante.

La verità è nel silenzio
massimo73
Inviato: 9/6/2015 15:55  Aggiornato: 9/6/2015 15:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Intanto poco fa aprendo Russia Today vedo questa notizia, non esattamente una bazzecola insignificante che ancora non è stata data, almeno fino alle 14 di oggi, dai telegiornali italiani, almeno non dalla Rai.

http://rt.com/news/265924-oil-depot-blaze-ukraine/


Notare in fondo all'articolo dove si afferma che tal Tsegolko, addetto stampa del presidente ucraino Poroshenko, dice che la teoria che l'incidente possa essere stato il prodotto di un attacco terroristico non è confermata dagli investigatori.
Se Tsegolko nega questa ipotesi probabilmente questa ipotesi, dell'attacco terroristico, in qualche ambiente è già circolata.....e non è difficile capire chi accuserebbero le autorità ucraine nel caso decidessero loro o i loro capi d'Oltre Atlantico che si è trattato di terrorismo.......


Forse Slobbysta nel proporre la sua visione molto complottista non ha tutti i torti.....io fossi stato Putin avrei usato toni molto più duri di quelli che ha usato nell'intervista al Corriere della Sera viste le continue provocazioni yankees.

massimo73
Inviato: 9/6/2015 15:59  Aggiornato: 9/6/2015 15:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Per l'esattezza nell'articolo di RT si dice che l'addetto stampa di Poroshenko non conferma la versione dell'incidente al deposito di carburante presso Kiev come risultato di un attacco terroristico, non che lo nega ma solo che non lo conferma, preciso.

fabster64
Inviato: 9/6/2015 19:07  Aggiornato: 9/6/2015 19:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
interessante!

Francesco-Putin

Hito
Inviato: 9/6/2015 19:10  Aggiornato: 9/6/2015 19:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/1/2009
Da: Matuzia
Inviati: 111
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Secondo voi i cittadini americani cosa risponderebbero se li si invitasse a firmare una petizione per un attacco nucleare preventivo contro la Russia che consenta agli USA di mantenere la posizione predominante?

https://www.youtube.com/watch?v=CNr5czZKEdk

Tristezza totale, la pazzia sta prendendo il sopravvento -.-
See you

Jurij
Inviato: 9/6/2015 20:18  Aggiornato: 9/6/2015 20:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
Speriamo che la situazione rimanga tale,basta poco per scatenare un conflitto devastante.

Per fare un conflitto ci vogliono sempre le "persone" con in testa un elmetto e in mano un fucile ..... ecco, sono queste le "persone" che mi fanno veramente paura, non quelle che soffiano sul conflitto.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Nichiren
Inviato: 9/6/2015 21:50  Aggiornato: 9/6/2015 21:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/3/2014
Da: Toscana
Inviati: 1061
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Jurij

Citazione:
Per fare un conflitto ci vogliono sempre le "persone" con in testa un elmetto e in mano un fucile ..... ecco, sono queste le "persone" che mi fanno veramente paura, non quelle che soffiano sul conflitto.

Capisco,ma il soldato non è nient'altro che una marionetta.
Personalmente,temo di più il burattinaio.

La verità è nel silenzio
halastor
Inviato: 10/6/2015 3:39  Aggiornato: 10/6/2015 3:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2015
Da:
Inviati: 172
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Le prime due guerre mondiali scoppiarono perché, alla luce della storia, non c'erano deterrenze tali da far mantenere la situazione stabile e gestibile. C'era soltanto molta povertà e l'inizio di una ideologia (il neoliberalismo) che oggi è realtà.

Oggi ci sono molte deterrenze alcune delle quali nemmeno di natura militare (e più importanti, forse). Sono il lascito della Guerra Fredda; questo lascito non esaurirà il suo effetto tanto velocemente...ci vorranno decenni.
Il mondo dei soldi non ha valore se nessuno può apprezzarne l'utilizzo. Immaginate una guerra con le tecnologie moderne...non meno di 1 miliardo di morti e tutti occidentali per la maggior parte...finirà che il mondo lo ricostruiranno i Masai (con tutto il rispetto per i Masai).

Non credo ad una terza guerra mondiale. Credo di più al gioco delle tre carte. Oggi è più facile farti vivere la paura di una guerra piuttosto che la guerra stessa...è più remunerativo e non devi prenderti colpe storiche. Ti tolgo la libertà (ma per il tuo bene!!) e di crisi in crisi ti levo tutto. Quando sarai povero e non avrai più niente, allora, ti manderò a combattere..non prima.

Fermo restando che una guerra contro Russia e company sarebbe un vero suicidio.

Halastor

[...]L'occhio al moto deluso il falso crede;
E 'l terrore a que' mostri accresce fede[...]
"Torquato Tasso - La Gerusalemme Liberata - Canto XX"
andfan07
Inviato: 10/6/2015 8:59  Aggiornato: 10/6/2015 8:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2011
Da:
Inviati: 78
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Interessante punto di vista di un giornalista libero:
http://blog.ilgiornale.it/foa/2015/06/08/perche-putin-ha-ragione/

Sertes
Inviato: 10/6/2015 9:12  Aggiornato: 10/6/2015 9:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
halastor ha scritto:
C'era soltanto molta povertà e l'inizio di una ideologia (il neoliberalismo) che oggi è realtà.


Tieniti forte: nel neoliberismo una banca o una azienda che falliscono, vengono lasciate fallire, non salvate con i soldi di stato.
Quello che abbiamo è neofeudalesimo massonico, non neoliberismo.
Questo perchè le sovranità ti sono state tutte sottratte (economica ma anche politica perchè non puoi scegliere nemmeno i tuoi rappresentanti) ed esistono caste definite dai soldi che possiedi, e in base alla casta a cui appartieni hai poteri e/o privilegi.
Non c'entra nulla con il neoliberismo, è solo l'ennesima menzogna.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 10/6/2015 9:16  Aggiornato: 10/6/2015 9:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Questa è fantastica, direttamente dal Corriere della Sera

Papa Francesco e Putin, l'incontro domani.
Gli USA mettono in guardia il pontefice: il leader russo «Vuole soltanto usare la Chiesa cattolica per coprirsi le spalle».


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
il_ras
Inviato: 10/6/2015 9:24  Aggiornato: 10/6/2015 9:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/10/2006
Da:
Inviati: 875
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
RT: "Io penso che solo un pazzo possa immaginare, e solo mentre sogna, che la Russia da un giorno all'altro attacchi la NATO" ...

viene tradotta abbastanza fedelmente:

CdS: "Solo una persona non sana di mente o in sogno può immaginare che la Russia possa un giorno attaccare la Nato."


viene tradotto fedelmente fino ad un certo punto... trovo che le differenze facciano assumenre alla frase una connotazione diversa.
una cosa è dire "un giorno" che tradotto vuol dire "non lo faremmo mai"; un'altra è affermare "da un giorno all'altro" che vuol dire "di punto in bianco", "all'improvviso" ma non esclude l'evento col maturare delle situazioni che dovessero renderlo necessario.

un messaggio nascosto?

Calvero
Inviato: 10/6/2015 9:47  Aggiornato: 10/6/2015 9:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Citazione:
Fermo restando che una guerra contro Russia e company sarebbe un vero suicidio.


Plausibilissimo. Il problema è che una decimazione potrebbe tornare utile.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
peonia
Inviato: 10/6/2015 10:59  Aggiornato: 10/6/2015 10:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Cosa si agita dietro le dichiarazioni ufficiali del G7?
L’analisi di Giulietto Chiesa.

http://www.pandoratv.it/?p=3456


domanda: ma che segno/simbolo fa SEMPRE la Merkel con le mani giunte?

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
warlord
Inviato: 10/6/2015 11:28  Aggiornato: 10/6/2015 11:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2015
Da:
Inviati: 221
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
@peonia
Citazione:
domanda: ma che segno/simbolo fa SEMPRE la Merkel con le mani giunte?

Simbolo del triangolo/piramide
http://giacintobutindaro.org/2012/12/20/segnali-massonici-di-riconoscimento/
Punto 16 dell'elenco.

La libertà è un’illusione. Essere dominati da me non è così male per la razza umana quanto essere dominati da altri della vostra specie.
peonia
Inviato: 10/6/2015 11:59  Aggiornato: 10/6/2015 11:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
grazie Warlord che fosse un segno l'avevo capito ma non collocato...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
toussaint
Inviato: 10/6/2015 12:45  Aggiornato: 10/6/2015 12:45
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
@sertes

Citazione:
halastor ha scritto:
C'era soltanto molta povertà e l'inizio di una ideologia (il neoliberalismo) che oggi è realtà.


Tieniti forte: nel neoliberismo una banca o una azienda che falliscono, vengono lasciate fallire, non salvate con i soldi di stato.
Quello che abbiamo è neofeudalesimo massonico, non neoliberismo.
Questo perchè le sovranità ti sono state tutte sottratte (economica ma anche politica perchè non puoi scegliere nemmeno i tuoi rappresentanti) ed esistono caste definite dai soldi che possiedi, e in base alla casta a cui appartieni hai poteri e/o privilegi.
Non c'entra nulla con il neoliberismo, è solo l'ennesima menzogna.


Ahi ahi, Sertes, ora gli "austriaci" ti linciano.
Stai confondendo il neoliberismo con l'anarco-capitalismo o libertarianesimo.
Il principale esponente della scuola di pensiero economica neoliberista è Milton Friedman, il fondatore della Scuola di Chicago (i "Chicago Boys").
Bene, Friedman fu definito da Rothbard "totalitario e statalista".
In particolare Rothbard criticò aspramente le contraddizioni presenti nel pensiero economico di Friedman da molti punti di vista, come ad esempio da un punto di vista monetario, ed in generale sul ruolo centrale affidato allo Stato da parte di Friedman.

« Ma penso che sia inoltre molto chiaro che non bisogna essere un esperto dei testi di Friedman per rendersi conto che Milton è per il controllo assoluto della riserva monetaria da parte dello Stato, che è a favore del 3 o 4 per cento di aumento della riserva monetaria (i numeri cambiano in continuazione) da parte dello Stato ogni anno, che è a favore di un'imposta sul reddito negativa che è essenzialmente un reddito annuale garantito dallo Stato e che è a favore di un programma di buoni che lascerebbe allo Stato il solido controllo dell'istruzione. Queste cose sono abbastanza plateali; non c'è segreto a proposito. Penso che sia abbastanza chiaro che Friedman è uno statalista. Voglio dire, se siete per lo Stato che controlla la riserva monetaria, il sistema educativo ed un reddito annuale garantito, è detto tutto. Non c'è molto altro da aggiungere. »

Devo dire che tra anarco-capitalismo e neoliberismo non saprei proprio chi buttare dalla torre...


"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
halastor
Inviato: 10/6/2015 14:25  Aggiornato: 10/6/2015 14:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2015
Da:
Inviati: 172
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
@sertes

citazione:

Tieniti forte: nel neoliberismo una banca o una azienda che falliscono, vengono lasciate fallire, non salvate con i soldi di stato. Quello che abbiamo è neofeudalesimo massonico, non neoliberismo. Questo perchè le sovranità ti sono state tutte sottratte (economica ma anche politica perchè non puoi scegliere nemmeno i tuoi rappresentanti) ed esistono caste definite dai soldi che possiedi, e in base alla casta a cui appartieni hai poteri e/o privilegi. Non c'entra nulla con il neoliberismo, è solo l'ennesima menzogna.


Mah!!
Il sistema economico odierno lo puoi chiamare come vuoi..neoliberalismo, neoliberismo...persino neomercantilismo (sistema in cui si prediligono le esportazioni...una vera follia) o una fusione tra i primi due, ma non trovo nessuna spiegazione a quello che hai scritto...per me è incomprensibile.
Comunque il risultato spiega il motivo. Stati che esportano distruggendo la ricchezza dei cittadini, austerità, abolizione delle leggi sul controllo economico, abolizione di dazi, trattati che limitano e/o distruggono le eccellenze locali a volte millenarie, scuole con i manager, aziende che partono verso lidi migliori dopo aver rubato agli stati per decenni, appalti inutili e dispendiosi, progetti di strade e autostrade e ferrovie sbagliati di proposito per aumentare il costo al km, stato praticamente assente....ecc. ecc....
...il mondo lo chiama neoliberalismo e/o neomercantilismo....poi fai tu!

Ps: mi sto tenendo forte.

[...]L'occhio al moto deluso il falso crede;
E 'l terrore a que' mostri accresce fede[...]
"Torquato Tasso - La Gerusalemme Liberata - Canto XX"
warlord
Inviato: 10/6/2015 14:27  Aggiornato: 10/6/2015 14:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2015
Da:
Inviati: 221
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
@peonia
Citazione:
grazie Warlord che fosse un segno l'avevo capito ma non collocato...

e di che, figurati.
_____________________________

a cosa è servito l'attentato a parigi?
http://www.tomshw.it/news/altro-che-orwell-la-francia-spiera-tutto-e-tutti-con-il-pretesto-del-terrorismo-67191

si incomincia, in attesa che arrivi anche da noi, governo zerbino.

p.s.
tecnicamente intercettano già ora tutto e tutti, ma dopo diviene legale.

La libertà è un’illusione. Essere dominati da me non è così male per la razza umana quanto essere dominati da altri della vostra specie.
halastor
Inviato: 10/6/2015 14:31  Aggiornato: 10/6/2015 14:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2015
Da:
Inviati: 172
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
@Calvero

continuo a non capirti...

[...]L'occhio al moto deluso il falso crede;
E 'l terrore a que' mostri accresce fede[...]
"Torquato Tasso - La Gerusalemme Liberata - Canto XX"
toussaint
Inviato: 10/6/2015 14:47  Aggiornato: 10/6/2015 14:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Semplificando, potremmo riassumere in questo modo le differenze tra le diverse teorie economiche:

neoliberismo:

PRIVATIZZARE I RICAVI, SOCIALIZZARE LE PERDITE

anarco-capitalismo:

OGNUN PER SE', DIO PER TUTTI

keynesismo:

OBIETTIVO PIENA OCCUPAZIONE (che in una società fortemente tecnologica implica reddito di cittadinanza e lavori socialmente utili)

socialismo:

A OGNUNO SECONDO IL PROPRIO APPORTO ALLA SOCIETA' (intervento dello Stato in economia e redistribuzione del reddito)

comunismo:

A OGNUNO SECONDO I PROPRI BISOGNI (socializzazione dei mezzi di produzione)

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
massimo73
Inviato: 10/6/2015 15:58  Aggiornato: 10/6/2015 15:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Semplificando, potremmo riassumere in questo modo le differenze tra le diverse teorie economiche: neoliberismo: PRIVATIZZARE I RICAVI, SOCIALIZZARE LE PERDITE anarco-capitalismo: OGNUN PER SE', DIO PER TUTTI keynesismo: OBIETTIVO PIENA OCCUPAZIONE (che in una società fortemente tecnologica implica reddito di cittadinanza e lavori socialmente utili) socialismo: A OGNUNO SECONDO IL PROPRIO APPORTO ALLA SOCIETA' (intervento dello Stato in economia e redistribuzione del reddito) comunismo: A OGNUNO SECONDO I PROPRI BISOGNI (socializzazione dei mezzi di produzione)



Personalmente la mia predilezione oscilla tra le ultime 2, ma nella situazione odierna potrei accontentarmi anche della terza, keynesismo.
Purtroppo da 30 anni a questa parte viviamo nella prima ipotesi......

fabster64
Inviato: 10/6/2015 18:47  Aggiornato: 10/6/2015 18:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Ancora piu' interessante!!

Slitta Voto EU su TTIP

fabster64
Inviato: 10/6/2015 19:49  Aggiornato: 10/6/2015 19:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...

horselover
Inviato: 10/6/2015 20:32  Aggiornato: 10/6/2015 20:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
la stampa di torino sta con le multinazionali (che strano)

horselover
Inviato: 10/6/2015 20:41  Aggiornato: 10/6/2015 20:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
l'ambasciatore usa in vaticano non ha capito che quelli la propaganda la danno da bere agli altri (da sempre) e non se la bevono loro

fabster64
Inviato: 10/6/2015 20:42  Aggiornato: 10/6/2015 20:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Repubblica invece sta col popolo e mette questa notizia in secondo piano e quella sui TTIP non la riporta nemmeno!

Khaled Fuad Allam

Mentre riporta questa sul raduno del Bilderberg club:
'Raduno Bilderberg

horselover
Inviato: 10/6/2015 20:51  Aggiornato: 10/6/2015 20:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
repubblica sta col "palazzo" intanto il forum che informava sulla situazione in ucraina è stato chiuso a tempo indeterminato

divert
Inviato: 10/6/2015 21:04  Aggiornato: 10/6/2015 22:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/5/2009
Da:
Inviati: 78
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Russia Today ha fatto la cosa più semplice e intelligente: invece di prendere l'articolo italiano, e quindi l'interpretazione del corriere della sera, si è rifatta al testa inglese pubblicato sempre dal corriere della sera http://www.corriere.it/english/15_giugno_07/vladimir-putin-interview-to-the-italian-newspaper-corriere-sera-44c5a66c-0d12-11e5-8612-1eda5b996824.shtml che è definito "This is the full transcript of Corriere della Sera’s interview with Vladimir Putin".
In questa interessante pagina troviamo quelle che DEVONO essere le parole esatte e non le interpretazioni di Putin.
Se cercate nella trascrizione i primi tre punti:

[1] I think that only an insane person and only in a dream can imagine that Russia would suddenly attack NATO.

[2] I think some countries are simply taking advantage of people’s fears with regard to Russia.

[3] They just want to play the role of front-line countries that should receive some supplementary military, economic, financial or some other aid,” Putin said.

Li troverete identici. I punti 4 e 5 sono testo interpretato dal giornalista e sta a voi decidere se più o meno attinente dell'interpretazione del corriere della sera. A questo punto è chiaro che a cambiare la versione dei fatti sian stati i giornalisti nostrani. Questo assumendo che la trascrizione sia corretta... ma posson pure metterla, quale italiano va a verificare se il contenuto dell'articolo corrisponde alla lunga trascrizione inglese di un'intervista...

Chiaro che se conoscete il russo: https://youtu.be/UR3LbxLsRuo

Non discutere mai con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza.
(Arthur Bloch)
Oikle
Inviato: 10/6/2015 23:31  Aggiornato: 10/6/2015 23:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/11/2013
Da:
Inviati: 72
 Re: Il Corriere "interpreta" l'intervista ...
Io propongo di pubblicare la foto dell'expò dell'incontro tra Putin e renzie e intitolarla

'IL MICROBO E IL TITANO'


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA