Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


media : Self-publishing: due utenti, due autori
Inviato da Redazione il 17/6/2015 19:30:00 (7046 letture)

Oggi scrivere un libro non è più come una volta. Nel passato, dopo aver completato a fatica il lavoro di stesura, si presentava il muro - insuperabile e terrificante - della ricerca di un editore, e questo scoraggiava già in partenza molti potenziali autori. Chi ci ha provato avrà certamente conosciuto la frustrazione per aver mandato il proprio manoscritto a decine di editori diversi, senza aver mai nemmeno ricevuto una risposta. (Oppure, nei casi più fortunati, ricevevi un laconico "Grazie, non ci interessa" da parte di una segretaria qualunque).

Oggi invece non è più così: per chi vuole tentare la strada della scrittura il percorso - almeno inizialmente - è molto più facile. Puoi scrivere e formattare un libro tutto da solo, e poi puoi pubblicarlo con il self-publishing, senza dover affrontare nè il giudizio preventivo di un editore nè i costi elevati di un certo numero di copie stampate "al buio" (che magari non venderai mai). I servizi di self-publishing infatti stampano solo "on demand", ed i costi si riducono drasticamente per tutti.

A quel punto conta solo il tuo talento, naturalmente. Quello, alla fine della fiera, ci deve sempre essere, ma almeno si saltano le fasi preliminari, dove le "conoscenze" contano più del talento, e ci si sottopone direttamente al guidizio del pubblico.

Nel nostro piccolo vorrei proporvi i libri di due utenti del sito, che hanno scritto un libro di recente ...

... e che lo rendono disponibile con il self-publishing online. (Va da sè che se ci sono altri utenti in situazioni simili, daremo anche a loro lo stesso spazio per promuovere il proprio lavoro).

Io non faccio il critico letterario, per cui mi limito a presentare i libri secondo la "categoria" a cui appartengono. Il primo libro è "La melodia dell'ombra" di Matteo Galante (utente matteog). Si tratta di una serie di racconti brevi, dalla forte caratterizzazione poetica (Galante è anche regista cinematografico). Il secondo è “Gli artigli dell'Aquila Nera” di Ciro Abbate (utente W.Snake8). Si tratta di un romanzo di fantapolitica che prende spunto dai fatti dell'11 settembre.

Di seguito, alcuni estratti dai due libri. A voi decidere se vorrete aiutare questi autori ad andare avanti nel loro percorso letterario.

Grazie

Massimo Mazzucco

*******************************************************************

"La melodia dell'ombra" di Matteo Galante

Fruscio

Notte. Si trovava in un bosco con una fitta vegetazione. Un fruscio. Neanche si girò e iniziò la fuga. Sentiva una presenza seguirlo. Correva mentre il suo corpo si bagnava di umidità. Le foglie dei cespugli lo sfioravano e posavano su di lui gocce di rugiada. Intanto, il passo aumentava come l’agitazione. Aveva troppa paura per girarsi, aveva troppa paura per fermarsi. Correva, pestando bene il terreno morbido e fresco, sapeva dove mettere il passo che sarebbe seguito ad un altro. Il suo respiro cresceva e diventava profondo. Le percezioni sensoriali aumentavano, ma l’udito si intorpidiva. Non distingueva più i forti suoni, carpiva solo quelli più piccoli che provenivano dalle vicinanze.

Un suono quasi conosciuto e molto forte rimbombava nell’aria, sembrava seguirlo. Lui continuava la corsa, non si voleva fermare, pensava il buio, le ombre l’avrebbero catturato. Iniziava ad avere anche sete ma non importava, doveva fuggire. Piante, rami, spine lo accarezzavano o lo grafiavano ma gran parte non lo toccava perché il suo sguardo acuto gli permetteva di evitarli. Tanti insetti, vermi e piccolissimi animali scorrevano sotto di lui, mentre il suo passo lesto quasi miracolosamente li evitava.

I secondi passavano, ma per il poverino erano attimi interminabili. Quel suono forte intanto si ripeteva e non sembrava allontanarsi. Lui si era ormai addentrato in quel tenebroso bosco da un po’, senza curarsi delle insidie che avrebbe potuto incontrare. Nella sua mente il pensiero di ciò che lo stava inseguendo aveva coperto ogni altra riflessione, ma la stanchezza pian piano stava arrivando cosicché tutte le altre paure incominciavano a prendere respiro.

Sentiva come per istinto salire nelle vene il terrore di diventare preda non solo di chi lo inseguiva. Ma non sapeva che fare e così continuava la sua disperata corsa. Non sapeva dove andare, si era perso, ma sperava di trovare qualche via d’uscita da quella situazione.

Il suo passo veloce evitava qualsiasi ostacolo senza esitazione, ma sapeva benissimo che non sarebbe riuscito sempre a farlo. Tremava dalla paura e da poco anche dal freddo, l’umidità aveva diminuito la temperatura da lui percepita ed il movimento non bastava più a riscaldarlo. Avrebbe voluto urlare, per richiamare qualche aiuto, ma per farlo doveva fermarsi altrimenti in corsa non gli sarebbe bastato il fiato. Poi pensò che in quel luogo oscuro, comunque non avrebbe trovato molto aiuto.

Correva ancora veloce quando d’improvviso vide la strada davanti a sé, sbarrata da dei tronchi d’albero abbattuti. I corpi di queste grandi piante morte formavano una U che lo chiudeva come se fosse incappato in un vicolo cieco. Arrestò di scatto la corsa. Sentiva ancora quel suono forte. Osservava varie ombre piccole e grandi girargli attorno e il suo sangue gelava dal terrore. Il suono si faceva sempre più forte e sentiva più chiaro anche lo spostarsi delle foglie e dei cespugli dietro di lui. La distanza del suono diminuiva velocemente. Si girò di colpo, vide un’ombra venire verso di lui. Rimase pietrificato con il respiro forte, dovuto alla corsa e alla paura. La Luna era l’unica luce che rischiarava quel posto. L’ombra diveniva sempre più grossa, molto più grande di lui. Le sue orecchie si stavano svegliando dal torpore e quel suono diventava sempre più stranamente familiare. – Fuffy! – Il suono era una voce di ragazzo. – Fuffy dove cavolo sei? – gridava il ragazzo. – Perché stai scappando? – il ragazzo ormai aveva spostato gli ultimi cespugli ed era apparso davanti a lui. – Ah, finalmente, eccoti barboncino cattivo! guarda ti sei sporcato tutto. Ed ora? Ma perché sei fuggito? – Il barboncino iniziava a tranquillizzarsi, ma il vestiario del ragazzo non lo faceva avvicinare. Il cane abbaiava ogni qualvolta il grosso mantello nero del ragazzo gli si avvicinava. – Non sarà per caso per questo costume di carnevale? – Il cane ancora non si avvicinava al suo padrone. – Almeno qualcuno l’ho spaventato oggi con questo costume da Dracula! – Finita la frase il ragazzo prese in braccio il suo barboncino e ritornò a casa. Fuffy non scordò mai quella nottata e continuò ad abbaiare ogni volta che vedeva attorno un mantello nero.

Tratto da "La melodia dell'ombra" di Matteo Galante

Pagina sul sito dell'editore.

Pagina Facebook

ibs

unilibro

Amazon

***************************************************************************************

“Gli artigli dell'Aquila Nera” - di Ciro Abbate

“Le sue grinfie hanno lacerato il mondo.
Un gruppo di donne e uomini liberi le darà la caccia senza tregua.”


Come potrà un semplice tenente della polizia di New York affrontare gli autori di uno degli attentati più efferati della storia umana? Il protagonista, Allan Crawford, vi trascinerà in un abisso oscuro, rivelandovi la risposta.

Un thriller avvincente ed intrigante, una storia oltre i confini dell'immaginazione. Durante il suo percorso, il protagonista incontrerà un personaggio particolare, ispirato all'unico e inimitabile Mauro Biglino.

Prefazioni di Massimo Mazzucco e Mauro Biglino. Copertina by Artegenica alias Veronica Crisci.

Alcuni estratti:

«La maggior parte dell'umanità vive in una grossa bolla di sapone; ovattata, rinchiusa, incapace di osservare e comprendere e... trascinata dal vento in ogni direzione. Tutti noi reclamiamo verità, ne abbiamo bisogno. È cibo per la nostra stabilità mentale. Ma la verità, beh; è bene comprendere che la differenza tra verità e realtà è fondamentale; la prima vive e cammina sulle gambe di chi la professa, di chi si affanna ad ufficializzarla, ed è fatta della stessa sostanza della menzogna; la seconda vive di se stessa, e non corre quando corriamo noi, non si ferma se noi ci fermiamo. È sempre lì, indipendentemente da quanto le stiamo vicino. Per questo la verità ci viene fornita quasi subito, mentre la realtà la comprendiamo con il tempo.

E purtroppo, quando comprendiamo che la verità che credevamo inalienabile è nient'altro che un gioco di luci o lo spettacolo di un marionettista, sprofondiamo in un abisso oscuro. Ci sentiamo confusi, rabbiosi, soli, privi di difese e incapaci di trovare punti di riferimento.

Quindi, cari Allan e Brian, non abbiate timore di mostrare la vostra debolezza; l'affanno prodotto dal rincorrere le illusioni che pian piano svaniscono, mentre una parte di voi cerca disperatamente di catturarle per rientrarvi a tutti i costi. Quel mondo in cui tutto ha un ordine; il bene, il male, la giustizia, l'ingiustizia, la vita e la morte...

Da quando siete entrati in questo bunker, le vostre vite precedenti sono terminate. D'ora in poi, le vostre nuove vite vi condurranno oltre i confini dell'immaginabile. Quindi devo chiedervelo: Allan, ti senti pronto? Brian, ti senti pronto?» Facemmo entrambi un cenno con la testa, annuimmo in sincrono, come ipnotizzati da quelle parole.

Il signor Stauffenberg per la prima volta, si rivolse a noi senza formalismi, nel luogo per lui più “sacro”, come a farci intendere che da quel momento, pronti o meno, eravamo parte di qualcosa di indissolubile. Ci fece quella domanda come fa un padre con i propri figli, per sincerarsi della loro consapevolezza e determinazione prima di una grande prova.

[…]

Fummo condotti fuori dal bunker, così come vi entrammo, senza indicazioni sull'esatta ubicazione di quel posto. Dopo l'ascensore, salimmo in un furgone dai vetri oscurati e percorremmo circa un'ora e quaranta minuti di viaggio.

Ad accompagnarci furono André ed Assia, e durante il tragitto non mancarono le occasioni per Brian di rendersi ridicolo con un vano tentativo di corteggiamento. Non potevo dare torto al mio amico, quella donna aveva un fascino incredibile. La sua pelle e i tratti mediorientali, la voce suadente, le labbra carnose e gli occhi nocciola...

«Hey, Assia, questi giorni sono stati abbastanza pesanti sai, non ho avuto modo di scambiare due chiacchiere con te. Volevo ringraziarti a dovere, per il salvataggio in extremis, l'accoglienza. E, potremmo approfittare di questo momento... parlami un po' di te, ti va?» esordì Brian, poggiando una mano sulla spalla di Assia. «Allan, potresti dire al tuo amico che per svolgere il suo compito, avrà bisogno di entrambe le mani?» rispose la donna, con gelida chiarezza. «Ok, ok, messaggio recepito» ribatté il mio amico togliendo di scatto la mano dalla spalla di Assia. Poi tornò al suo posto accanto a me e borbottò qualcosa sulla freddezza delle donne “arabe”. Che per fortuna Assia non sentì, o fece finta di non sentire.

[…]

Quegli attimi trascorsi in apparente distensione contrastavano con la nostra agitazione, ma ci fecero tornare gradualmente in superficie, alla normalità, come una sorta di decompressione nervosa, dopo una lunga apnea.

Estratti da “Gli artigli dell'Aquila Nera” di Ciro Abbate

Il libro è acquistabile online, oppure presso oltre 4000 librerie fisiche in tutta Italia (vedi elenco e booktrailer).

****************************************************************

P.S.: C'era anche un terzo utente/autore pronto a presentare il proprio libro, ma per ora ha preferito soprassedere. Lo invitiamo a farlo al più presto.

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
peonia
Inviato: 17/6/2015 21:56  Aggiornato: 18/6/2015 8:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
beh non è molto l'assaggio ma mi è piaciuto....
il primo, di Matteo, l'ho vissuto con Fuffy (!) sentendo quasi lo stesso affanno e poi meravigliarmi della fine... se il resto è simile, direi promettente. Mi sono ricordata quando anni fa, non molti, Matteo mi chiese dei consigli di letture... io l'avevo scambiato per un giovanissimo e mi ha fatto effetto ora sentire che è autore e regista.... (chissà se li avrà mai letti i libri consigliati..ahaha)

per l'altro di Ciro, sono entrata nell'atmosfera Matrix... e mi è piaciuto molto lil primo estratto - che prenderò e pubblicherò sul mio FB - con il suo permesso - citando lui e il libro...
(Vabbè lo faccio anche con Matteo.. )


grazie, per ora non posso acquistarli, ma li pubblicizzerò...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
W.Snake8
Inviato: 18/6/2015 0:17  Aggiornato: 18/6/2015 0:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Grazie @peonia. Certo che hai il permesso. :)

@Massimo, grazie mille per il bell'articolo. Ho condiviso su FB e ti ho taggato.

Complimenti a Matteo, davvero bello l'estratto.
Due anni fa ho pubblicato un libro di poesie dal titolo "La carezza delle ombre". Mi è piaciuta la somiglianza del titolo del tuo libro, e il fatto che siamo affiancati nello stesso articolo oggi.

matteog
Inviato: 18/6/2015 0:38  Aggiornato: 18/6/2015 0:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Salve a tutti,

sto passando in questo momento un periodo un po' brutto e devo dire che questo articolo che aspettavo è proprio una bella notizia.

Per questo ringrazio di cuore Massimo che ha dato spazio alla mia opera e lo ringrazio anche per gli aggettivi che mi hai affibbiato.

@Peonia sono molto contento che ti sia piaciuto il racconto estratto, e devi perdonarmi se non mi ricordo l'occasione dei libri consigliati, purtroppo in questi anni me ne sono passate e la mia mente ora fa un po' cilecca

@W.Snake8 (Ciro Abbate) ricambio sinceramente i complimenti e sarei disposto ad uno scambio libri, se ti va la cosa possiamo accordarci in privato, mandami un PM

@Tutti

per chi fosse interessato all'acquisto del mio libro e vivesse a Roma come me, posso incontrarlo di persona

Matteo Galante

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
Oikle
Inviato: 18/6/2015 0:54  Aggiornato: 18/6/2015 0:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/11/2013
Da:
Inviati: 72
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
.

Redazione
Inviato: 18/6/2015 8:20  Aggiornato: 18/6/2015 8:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
PEONIA: C'è un PM per te.

Giustur
Inviato: 18/6/2015 8:21  Aggiornato: 18/6/2015 8:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2012
Da: Clacton, Essex, UK
Inviati: 80
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Bella iniziativa per due libri interessanti. Talmente bella che mi ci ficco anche io. Qualche tempo fa mi sono permesso di tradurre (cosa che nessuno aveva fatto prima) un opuscolo di Clarence Streit sulla prima guerra mondiale che ho intitolato Patriottismo di Ferro. Allego la sinopsi qui sotto.

"Patriottismo di Ferro e la prima edizione italiana del pamphlet 'Where Iron Is, There is My Fatherland' pubblicato da Clarence K. Streit nel 1920. Questo lavoro, racconta lo strano caso di un'area di confine nella Lorena francese particolarmente pacifica durante il conflitto, nonostante la presenza del nemico tedesco a distanza ravvicinata. La zona in questione e particolarmente ricca di miniere di ferro, indispensabili per l'industria bellica. Una zona che viene letteralmente abbandonata dall'esercito francese nell'agosto del 1914, senza mai tentare di riconquistarla, lasciando alla Germania piena liberta di sfruttamento. L'autore prova a svelare il mistero di questo abbandono e le sue implicazioni sullo svolgimento della guerra. Ne verra' fuori un inquietante quadro di intrighi e interessi incrociati fra le elite politico-finanziarie di quel periodo e del loro particolarissimo concetto di patriottismo."

Oltre alla traduzione ho aggiunto una settantina di note e due appendici. Per chi desiderasse la copia fisica, il libro e' acquistabile su amazon o lulu.
Per chi volesse l'ebook, puo' richiederlo a me (tramite PM) e averlo gratis.

P.S. Poi, piu' trivialmente, ho scritto anche una guida definitiva a Spazio 1999 (Destinazione Obbligata: Alpha); non essendo legato ai temi del sito, Massimo, se lo ritiene, puo' anche editare questo PS.

Redazione
Inviato: 18/6/2015 9:56  Aggiornato: 18/6/2015 9:56
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
GIUSTUR: "Massimo, se lo ritiene, puo' anche editare questo PS."

Ma scherzi? Anzi, fatevi avanti, questo è lo spazio giusto. Mettete anche i link ai vostri libri, se li avete.

Sertes
Inviato: 18/6/2015 10:03  Aggiornato: 18/6/2015 10:03
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Giustur
Inviato: 18/6/2015 10:19  Aggiornato: 18/6/2015 10:21
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2012
Da: Clacton, Essex, UK
Inviati: 80
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori

peonia
Inviato: 18/6/2015 11:09  Aggiornato: 18/6/2015 11:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Griazie Sertes, ho cominciato dall'ultimo, non ne ero a conoscenza, e ringrazio vivamente anche Petrov

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Slobbysta
Inviato: 18/6/2015 12:38  Aggiornato: 18/6/2015 12:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Sarò rimasto indietro..ma il target di utenti internet...sono interessanti per i manuali!
....saggistica racconti e via dicendo a mio avviso hanno sempre bisogno del contatto fisico...

La mia procedura a random...entro in una libreria..copertina influenza pochettino..20%...l'odore della stampa..un 10%, il prezzo poi influenza...oltre i trenta euro, si potrebbe rinunciare..direi 30%...il contenuto fallace misto interessante...40% di influenza...

Un libro in internet, non lo puoi annusare, i caratteri piccoli o grossi influenzano chi abbisogna di occhiali, la qualità della carta non è verificabile...e poi aprire una pagina a caso è un po' come un oroscopo...i libri in internet sono un rischio ...certo, esser appoggiati aumenta le possibilità, se poi nomi di spicco, hanno uno spazio introduttivo..sono come una garanzia, ma nello stesso tempo indirizzano...e ciò può esser limitativo...

Indubbiamente madar manoscritti agli editori è inutile, anzi, ti fregano le idee...ma se sei un genio e in più cogli il sincronismo con conoscenze adeguate...allora hai un 10%...di diventar famoso!

Preferisco non far commenti sugli scritti in quanto sono così arrogante.. che se dovessi prendere il meglio dei miei commenti qui su LC...credo che un libro di buona qualità ci scapperebbe...l'importante è saper cucire ed indirizzare indirettamente facendo partecipare l'intelligenza dell'acquirente alla condivisione dello stesso...

Altrimenti ...l'analisi del mercato, il sogno...viene meno...

Slobbando

Tianos
Inviato: 18/6/2015 14:14  Aggiornato: 18/6/2015 14:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
complimenti vivissimi per l'opera, e condolianze per essere entrati in questo vortice che è l'editoria^^.
Visto che sono in tema prendo la palla al balzo anchio, se vi piace il genere fantasy:
Hellgate- il principio della fine. novembre 2012, edito da montedit, di Lorenzo mattioli.
Preferirei fortemente però scaricaste da Emule cercandolo con lo stesso nome (so che è tempo di crisi e i 22 euri dell'editoria italiana di cui 9 alle siae fanno più male a me che a chi lo acquista) , lo troverete con lo stesso nome, file compresso, da pdf
Lo regalo a chiunque piaccia il fantasy avventuroso, anche perchè amo la mia storia.

In culo alla balena ragazzi , e che gli vengano le emorroidi, mi auguro abbiate fortuna (almeno più di me), di gente intraprendente ce ne vorrebbe a pacchi in questo mondo...e ora almeno voi ne farte parte.

Pyter
Inviato: 18/6/2015 14:38  Aggiornato: 18/6/2015 14:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Lodevoli iniziative.

Passando dalla poesia alle cose pratiche , quanto è che costa un self-publishing?

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
W.Snake8
Inviato: 18/6/2015 15:37  Aggiornato: 18/6/2015 15:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
@pyter
Costa poco. 30 € per l'isbn, il costo di stampa in base alle caratteristiche che scegli, le spese dei servizi editoriali che richiederai, il costo delle copie che richiedi all'inizio, spese di spedizione.
Per ulteriori info ti linko questo: http://www.youcanprint.it/
E' quello che ho utilizzato io. Per ora mi trovo bene.

@tutti
Grazie per i complimenti.

Sì, l'editoria è un mondo difficile, ma sopratutto stronzo, molto stronzo. (anche il self-publishing).
Ci vuole pazienza, determinazione, fortuna e bisogna diventare capo ufficio vendite anche se non è proprio la tua vocazione dato che ti piace scrivere e non vendere. Però ogni tanto dà soddisfazioni. E come ha detto Massimo nel suo articolo, con l'auto pubblicazione puoi pubblicare senza doverti sottoporre a un ufficio marketing che ti fa cambiare ogni virgola di ciò che hai scritto, solo perché va di moda un certo tipo di cosa e non un'altra. :D

Giustur
Inviato: 18/6/2015 16:22  Aggiornato: 18/6/2015 16:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/4/2012
Da: Clacton, Essex, UK
Inviati: 80
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
@Pyter

Ci sono varie opzioni, come visto sopra, ma io mi sono trovato bene con lulu. Il codice isbn te lo danno gratis, quindi non si spende un euro. Quando il libro e' pronto, devi richiederne una copia per verificare che e' tutto a posto (e' il requisito minimo), dopodiche' loro stampano on-demand. Se vuoi avere 5-10-20 copie per distribuirle/venderle tu, le chiedi a loro come farebbe un acquirente qualunque.
Il prezzo? Un affarone. A parte il costo della stampa (secondo me onesto) aggiungi il profitto che vuoi ricavare. Su quest'ultimo, lulu si trattiene il 10% (credo, vado a memoria). In piu', loro te lo distribuiscono gratuitamente anche su amazone e altri canali ma amazon trattiene molto di piu'. Per farti un paragone, per un libro che costa 20 euro venduto tramite lulu, il ricavo netto e' 4 euro, ma se lo vendi tramite amazon e' solo di 80c.

In ogni caso, che sia un bestseller o un libro d pubbliato per piacere, con lulu costa davvero nulla.

PS Non sono affiliato con lulu o con membri del suo consiglio di amministrazione

Giano
Inviato: 18/6/2015 17:08  Aggiornato: 18/6/2015 17:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Complimenti ad entrambi e auguri.

@Matteo
Cane! Bella trovata, molto carino.
Ho fatto un giro sulla pagina fb dedicata al libro e ho visto che l' hai pubblicato nel 2012! Cosa aspettavi a sottoporlo agli equilibratissimi e qualificatissimi lettori di LC?

NeWorld
Inviato: 18/6/2015 17:19  Aggiornato: 18/6/2015 17:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/1/2011
Da: Around the World
Inviati: 629
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Vorrei proporre un libro che è stato edito,ma sembra sia passato un po in sordina:

LINK

Inoltre propongo a Massimo di INTERVISTARE il suo scrittore Pierluigi Tombetti...

se scorrerai le pagine del suo sito troverai articoli molto interessanti e i suoi libri sono UNICI per via delle ricerche effettuate personalmente,a volte anche in archivi "non accessibili" alla stragrande maggioranza di noi.

Ne vale la pena

"perché abbiamo un combattimento non contro sangue e carne, ma contro i governi, contro le autorità, contro i governanti mondiali di queste tenebre, contro le malvage forze spirituali che sono nei luoghi celesti"
FrancescaR
Inviato: 18/6/2015 17:56  Aggiornato: 18/6/2015 17:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/10/2014
Da: Colonia usa
Inviati: 309
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
<><><><><>

Si rimane piacevolmente sorpresi...
Congratulazioni per la bella prosa agli autori Matteo Galante e Ciro Abbate.
Un augurio di cuore per ogni vostro progetto.

Vai più veloce, Janine, ad aprire la porta - e nascondi i patín -
La nostalgia del Mocambo.
pippovinci
Inviato: 18/6/2015 18:51  Aggiornato: 18/6/2015 20:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: palermo
Inviati: 102
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Clamoroso. Vladimir Markin, il portavoce del comitato investigativo del Governo russo ha chiesto una indagine internazionale sulla scomparsa dei filmati originali dell' allunaggio della missione Apollo 11.

Si è sempre detto che una delle prove della veridicità degli allunaggi e della malafede dei 'complottisti' fosse proprio il silenzio sovietico e russo. Ora qualcosa cambierà? questa notizia è apparsa oggi nella rete. Qualcuno può verificarne l'attendibilità? Chi è questo Markin? Che poteri ha questo comitato investigativo del Governo russo?

La mia ipotesi è che questa uscita sia una sorta di avvertimento agli USA dopo il dispiegamento di forze armate ai confini della Russia. In altre parole Putin avvisa gli americani che se continuano con questa politica di aggressione e falsità lui potrebbe svelare le verità sugli sbarchi fasulli dell 'Apollo e, chissà, anche sull'11 settembre

JohnTitor
Inviato: 18/6/2015 21:15  Aggiornato: 18/6/2015 21:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Clamoroso. Vladimir Markin, il portavoce del comitato investigativo del Governo russo ha chiesto una indagine internazionale sulla scomparsa dei filmati originali dell' allunaggio della missione Apollo 11.

Si è sempre detto che una delle prove della veridicità degli allunaggi e della malafede dei 'complottisti' fosse proprio il silenzio sovietico e russo. Ora qualcosa cambierà? questa notizia è apparsa oggi nella rete. Qualcuno può verificarne l'attendibilità? Chi è questo Markin? Che poteri ha questo comitato investigativo del Governo russo?

La mia ipotesi è che questa uscita sia una sorta di avvertimento agli USA dopo il dispiegamento di forze armate ai confini della Russia. In altre parole Putin avvisa gli americani che se continuano con questa politica di aggressione e falsità lui potrebbe svelare le verità sugli sbarchi fasulli dell 'Apollo e, chissà, anche sull'11 settembre.

--------------------------------------------------------------------------------

Penso anche io la tensione internazionale si sta alzando.

clim77
Inviato: 18/6/2015 21:15  Aggiornato: 18/6/2015 21:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/8/2007
Da:
Inviati: 38
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Anche se non è in self-publishing, mi permetto di aggiungere anche il mio modesto lavoro, se posso. In caso contrario, @Massimo, cancella pure il post.

Il tema del saggio sono le cosiddette "reazioni nucleari a debole energia"; è tratto dalla mia tesi di laurea sull'argomento.
Parte con una lunga raccolta di circa 2 secoli di evidenze sperimentali pubblicate in riviste scientifiche, a firma talvolta anche dei padri delle chimica e della fisica moderne, per concludere con un nuovo modello di atomo (e una relativa nuova tavola periodica degli elementi) che spiega come e perchè queste reazioni nucleari possano avvenire, oltre ad alcune applicazioni già oggi disponibili.

http://www.lastrutturanascostadelmondo.com/

Ho scritto appositamente anche una sintesi completa del libro di circa 26 pagine, gratuita, per far circolare il più possibile queste informazioni anche senza che uno debba acquistare il libro. La scaricate mettendo il vostro nome ed email nel form a metà pagina. Oltre alla sintesi, vi arrivano altre 15 email ogni 3-7 giorni con materiale, articoli, estratti da libri, ecc. tutti correlati con questi fenomeni. Alcune cose le trovate in rete, altre no perchè le ho preparate io.

Mi permetto di consigliarne il download e la lettura perchè anche qui su Luogocomune si è parlato talvolta di reazioni nucleari a debole energia, o LENR, o trasmutazioni, ecc. ma spesso mi sono sembrati interventi che non tenevano in giusta considerazione i due secoli abbondanti di storia scientifica che tali fenomeni hanno alle spalle.

Sono certo che una visione più ampia dell'argomento non faccia male a nessuno, anzi.
Se poi trovate delle sciocchezze scritte, vi sarò molto grato se me le farete notare!
Grazie per l'attenzione, ciao!

Heisenberg
Inviato: 18/6/2015 22:09  Aggiornato: 18/6/2015 22:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2014
Da:
Inviati: 336
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
@clim77: ho letto l'estratto di 26 pagine che hai messo sul tuo sito.

Mi ha colpito un'affermazione in particolare: citi da Hawkins (definizione dei del '900) che un neutrone è visto come uno stato legato protone-elettrone. In che senso?

Vedo anche che citi alcuni costituenti che, secondo il tuo modello, sarebbero quelli fondamentali per la costruzione dei nuclei, e vedo (se non ho capito male) alcuni stati legati particolari, come un 2n ed un 3n.

Soffermandosi sul 2n, come lo spieghi teoricamente e sperimentalmente? Che io sappia non esistono stati di tripletto di isospin con due nucleoni, ma esiste soltanto il singoletto (il deutone).

Tragicomico
Inviato: 18/6/2015 22:29  Aggiornato: 18/6/2015 22:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/10/2013
Da:
Inviati: 60
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Complimenti agli autori, un libro è per sempre Oltretutto grazie a questa iniziativa di Massimo sto venendo a conoscenza del "selfpublishing", una realtà davvero interessante, specie per chi come me sta cercando un modo per trasferire i propri articoli digitali in formato cartaceo.

fabster64
Inviato: 18/6/2015 23:09  Aggiornato: 18/6/2015 23:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
@redazione
Citazione:
Ma scherzi? Anzi, fatevi avanti, questo è lo spazio giusto. Mettete anche i link ai vostri libri, se li avete.

Grazie Massimo, ne approfitto anche io cosi' spero di arrivare alle 25 copie vendute!!!

Quando vivi in USA, come ben saprai, appena cucini una pasta ti chiedono subito la ricetta. Cosi' l'anno scorso ho deciso di selezionarne una trentina e dar vita a questo librettino.

Fabster's fabulous 30first "Quickies"


Quello di grafologia invece e' un caso di omonimia!

clim77
Inviato: 18/6/2015 23:58  Aggiornato: 18/6/2015 23:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/8/2007
Da:
Inviati: 38
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Ciao @Heisenberg, occhio che non è farina del mio sacco il modello, è dell'astrofisico bolognese Roberto A. Monti, recentemente scomparso. Magari avere la testa per ideare nuovi modelli dell'atomo!!!

Comunque, per quello che posso avere capito io:
W.D. Harkins (non Hawkins!) per primo aveva ipotizzato che il neutrone fosse un protone legato ad un elettrone, ma stabile solo all'interno di un nucleo.

Al convegno "I fondamenti della meccanica quantistica, analisi storica e problemi aperti" (Camerino, 1988), Monti faceva notare come l'ipotesi secondo cui il campo coulonbiano, a livello atomico, abbia simmetria sferica non risulta confortata da alcuna verifica sperimentale diretta. Al contrario, l'ipotesi di una sostanziale asimmetria aveva già indotto Thomson, Lewis, Allen e Kervran a formulare modelli di "atomo rigido", che trovano riscontro in una notevole varietà di fenomeni sperimentali.

Monti ha solo ampliato ed esteso a tutti gli elementi del sistema periodico il "modello a particelle alfa" suggerito dalla stereochimica., che era fermo al Calcio.
Supponendo che il campo elettrico di protone ed elettrone a livello atomico sia sostanzialmente bidirezionale, invece che sferico, ciò permette di ipotizzare la presenza di zone stabili di equilibrio tra queste particella all'interno dei nuclei, evidenziandone quindi una struttura rigida.

La possibilità che ha un protone, in particolari condizioni, di "catturarare" un elettrone diventando un neutrone permette di ipotizzare la presenza all'interno dei nuclei più pesanti (dalcalcio in sù) di polineutroni.

Secondo Monti, e in accordo con Harkins, le particelle fondamentali diventano perciò:
elettrone, protone, P (prozio), P-zero (neutrone), D (Deuterio), D-zero (2n) T-uno (trizio), T-due (elio-3), T-zero(3n), Alfa(elio-4) e Alfa-zero (4n).

Don Carlo Borghi, nel '57, aveva sintetizzato il neutrone a partire da plasma freddo di idrogeno; la sua ipotesi (come quella di Harkins) che il neutrone fosse solo un particolare stato dell'atomo di idrogeno risaleva agli anni '40.
Esperimento ripetuto con successo nel '91 da C.S.Upadhyay, che ha sintetizzato acqua pesante a partire da acqua normale.
Spero di averti risposto, almeno in parte. Ciao!

matteog
Inviato: 19/6/2015 2:14  Aggiornato: 19/6/2015 2:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2009
Da: Roma
Inviati: 966
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Grazie a tutti per i complimenti e gli apprezzamenti

@Giano
la storia di questo libro è lunga e particolare
in realtà in una remota parte del forum interno, non mi ricordo dove, l'avevo proposto ma perché era un thread in tema, in Home non avrei mai pensato di meritare lo spazio. Aggiungi che in questi anni mi sono successe tante cose che mi hanno distratto dal libro.
Fra l'altro su questo sito leggo molte volte dei post così belli che la mia raccolta sfigura.

Spero che avrò testa più in la per leggere le altre opere proposte qui.

Grazie ancora

"Cercare il complotto è sano, trovarlo dappertutto è follia." M. Galante
manofmonk
Inviato: 19/6/2015 3:17  Aggiornato: 19/6/2015 3:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/2/2015
Da: LUNA
Inviati: 153
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
L'importante è fare qualcosa che possa contribuire alla crescita di tutti noi, ognuno nel suo piccolo, nella speranza di riuscire a cambiare questo mondo nel migliore dei modi.
Se le cose si fanno col cuore sono sicuro che non si sbaglierà mai, e non bisogna aver paura di sbagliare perchè è grazie agli sbagli che cresciamo.
(Forse sono stato troppo poetico per i miei gusti )

Bravi raga e buona fortuna!

Quando non ci sarà più posto all'inferno, i morti cammineranno sulla terra.
Aigor
Inviato: 19/6/2015 8:50  Aggiornato: 19/6/2015 8:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/7/2011
Da: GE
Inviati: 211
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Complimenti a Massimo e agli autori a cui vanno i miei più sinceri auguri (sempre non porti sfiga farli )
Non conoscevo il mondo del self-publishing, come molti anche io ogni tanto provo a scrivere qualcosa... può darsi che dai oggi dai domani...

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci
(I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Heisenberg
Inviato: 19/6/2015 10:25  Aggiornato: 19/6/2015 10:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/10/2014
Da:
Inviati: 336
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
@clim77: sì, hai dato qualche risposta, mai anche detto alcune cose profondamente errate.

Il campo coulombiano è, con ottima approssimazione, a simmetria sferica anche a livello atomico e nucleare. Se così non fosse, come è possibile che risolvendo l'equazione di Schroeding per l'atomo di idrogeno e gli altri atomi (utilizzando un campo a simmetria sferica) si ottengano dei risultati che vengono poi verificati sperimentalmente? Vedi i livelli energetici dei vari stati.

Al massimo si potrebbero valutare gli effetti dovuti alla distribuzione dei quark all'interno dei nucleoni e vedere se questo porta ad uno splitting superfino dei livelli energetici. Non so se questo effetto sia mai stato valutato e, soprattutto, misurato, visto che credo che sia molto trascurabile.

C'è da dire che l'intero modello che vede il neutrone come composto da protone ed elettrone è errato, visto che il neutrone è composto da 2 quark down ed 1 quark up (per cui, il neutrone è profondamente diverso da un atomo di idrogeno: un atomo di idrogeno può essere stimolato affinché emetta fotoni, il neutrone no). E lo spin del neutrone (1/2) non è in alcun modo giustificabile accorpando due particelle di spin 1/2.

E se anche fosse plausibile il modello, i neutrini dove starebbero?



E non esiste uno stato legato formato da una coppia di neutroni.

Pac Man
Inviato: 19/6/2015 20:56  Aggiornato: 19/6/2015 20:56
So tutto
Iscritto: 19/6/2015
Da:
Inviati: 17
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Approfitto dell'occasione per segnalare il mio ultimo romanzo "Bruciate lentamente", genere fantascienza umoristica. Ecco la sinossi:

Pac è un diserbante dell'economia, un promotore finanziario che viene inviato presso quelle realtà microeconomiche apparentemente innocue ma considerate potenzialmente ostili agli interessi del mercato globale, col compito di estirparle proponendo ogni sorta di truffa capace di soffocarle dai debiti o assoggettarne il controllo.
Pac è anche estremamente convinto che il mondo per come lo si conosce stia per collassare, che si sia prossimi a un'inevitabile apocalisse. Fonte di tale convinzione sono i numerosi segni della fine dei tempi che lui interpreta come inequivocabili e che lo spingono ad accelerare il suo piano di fuga, ossia la costruzione di quello che negli antichi testi indiani era chiamato vimana, una navicella spaziale. A questo scopo si affida a Samuel, un oscuro personaggio che gli procura dispositivi e attrezzature aerospaziali di contrabbando e del quale non conosce nulla, se non un recapito telefonico.
Ma quando questo lo contatta dicendogli di esser stato rapito da ribelli maoisti in un monte in Nepal, Pac si vede costretto a tornare là dove ha da poco concluso un'operazione, a incasinare i suoi piani, a stringere una sincera amicizia con uno yak e a subire i deliri di un'autoproclamata divinità reincarnata. Mentre la fine dei tempi si avvicina e Oscar continua a vivere in una grotta.

Il libro è inzuppato nelle tematiche che alcuni definiscono "complottiste",nella teoria degli antichi astronauti, le scienze eretiche, la Nasa, la Bibbia, lo yak, il desiderio di vivere e dimagrire. Per questo penso potrebbe piacervi.
Grazie per l'attenzione.
Questo il link:

http://www.amazon.it/Bruciate-lentamente-Fabio-Casto-ebook/dp/B00DNGY9L4/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&sr=&qid=

ps: è disponibile anche in inglese.

Tianos
Inviato: 20/6/2015 10:31  Aggiornato: 20/6/2015 10:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
ghghghg dicono che l'italiano non legga...ma cavolo se scrive

Dr-Jackal
Inviato: 20/6/2015 17:20  Aggiornato: 5/11/2017 14:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
[rimosso]

Naxil
Inviato: 20/6/2015 22:23  Aggiornato: 20/6/2015 22:23
So tutto
Iscritto: 19/7/2014
Da:
Inviati: 6
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
Oppure si puo' pubblicare un epub gratuitamente o richiedere un piccolo contributo costruendo una pagina internet... anche con kickstarter si puo' fare... oppure si puo' creare un sito e via via scrivere i capitoli. Se diventa virale vedrete che il secondo libro verranno a chiedervelo

Dr-Jackal
Inviato: 21/6/2015 14:43  Aggiornato: 5/11/2017 14:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 1028
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori
[rimosso]

Pac Man
Inviato: 30/6/2015 16:27  Aggiornato: 30/6/2015 16:27
So tutto
Iscritto: 19/6/2015
Da:
Inviati: 17
 Re: Self-publishing: due utenti, due autori


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA