Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


Economia : Vendo, regalo... o permuto?
Inviato da Redazione il 24/6/2015 20:30:00 (5839 letture)

Il sito Permute.it mi ha chiesto di pubblicizzare la loro attività con questo loro articolo. Oltre a trattarsi di una iniziativa lodevole, il servizio viene offerto gratuitamente, per cui lo pubblico volentieri. (M.M.)

**********************

La sfida di Permute.it per far ripartire l’economia che conta, fatta di scambi e condivisioni tra individui, eliminando gli sprechi ed incentivando il riuso.

Il mondo è inondato da oggetti, spesso inutilizzati. Prodotti in serie e destinati ad essere buttati quanto prima. Acquistati quando pensavamo potessero servirci, ed invece, sono finiti in soffitta. Siamo affranti e titubanti nel doverli cestinare: “sono ancora nuovi”, “è uno spreco”, “potrebbero servire ad altri”, “potremmo venderli”. Sono tutti concetti corretti, lo spreco non è mai la cosa giusta.

Il riuso, ridare vita ad oggetti che pensiamo inutili, è una cosa bella e nobile. Per noi, per gli altri, ma anche per l’ambiente che ci circonda. Il primo pensiero che ci balena nella mente è sicuramente quello di provare a vendere l’oggetto ma… la crisi morde le caviglie, la disoccupazione avanza, i soldi nel portafoglio sono sempre pochi. Risulta quindi molto difficile vendere degli oggetti. Chi non ha provato a mettere in vendita i propri beni su internet, nei classici siti di annunci? Credo tutti. Chi ci è riuscito? Chi di voi ha portato a casa il gruzzoletto che si aspettava? Lasciamo a voi la risposta.

Oggi è veramente difficile vendere una macchina, una casa, un hi-fi, una chitarra, un mobile, una barchetta,… qualunque cosa. E’ molto semplice invece permutarli, scambiarli, barattarli. Perchè? [...]

Perché tutti abbiamo bisogno di cambiare l’auto, di prendere una casa più grande, di comprare mobili nuovi, di acquistare il passeggino e lettino per il nostro bambino, o dei vestiti nuovi. Ma se non possiamo acquistarli per mancanza di denaro o perché la banca non ci concede il mutuo o il finanziamento? Facciamo di necessità virtù. Proviamo a cedere dei beni che abbiamo e che non utilizziamo in cambio di ciò che ci serve. Ma allora, perché limitarsi a permutare solo beni inutilizzati?

Immaginiamo di utilizzare la permuta per le esigenze quotidiane, più o meno rilevanti. Non riusciamo a vendere il nostro appartamento in centro città? Lo permutiamo con la casa per vacanze o di periferia che avremmo acquistato dopo aver venduto il nostro appartamento di città, con un grande risparmio di tempo e denaro. Abbiamo verificato, analizzando un discreto campione di dati relativi a diversi paesi Europei, che mettendo in vendita vari oggetti online, sui classici siti di annunci, il 70% delle richieste di “acquisto” inviate dagli utenti, avevano ad oggetto una proposta di permuta o baratto di un altro bene in cambio del bene inserito nell’annuncio di vendita. Allora perché continuare ad inserire un annuncio di vendita se è quasi sicuro il fallimento?

Nasce così l’idea del progetto “Permute”. Realizzare uno strumento online che permetta lo scambio di beni, con o senza utilizzare denaro: la permuta. A questo punto ci siamo detti: perché limitarsi ai beni materiali e non estendere questo strumento anche ai servizi o alle prestazioni lavorative? Sono molte le aziende, i liberi professionisti o anche i singoli individui in difficoltà economiche che hanno un know-how d’eccellenza. Perché non permettere anche a loro di mettere a disposizione i loro servizi, il loro sapere ed il loro tempo, scambiandoli con altri servizi o con dei beni materiali? Abbiamo deciso quindi di estendere il progetto anche ai servizi e alle prestazioni lavorative.

Qualche esempio? Si può imbiancare la casa ad una famiglia, in cambio di un divano e due poltrone che a loro non servono più. Oppure si può gestire la contabilità ad un concessionario, in cambio di un’auto usata. Le possibilità sono infinite. A questo punto il progetto da realizzare era delineato, bisognava solamente immaginare come diffonderlo ed in quali paesi essere presenti. In questa seconda fase abbiamo analizzato la situazione economica e patrimoniale delle famiglie di diversi paesi, il potenziale bacino di utenza, la maggior propensione alla scambio ed alla collaborazione.

Abbiamo analizzato numerosi studi statistici e ne è emerso che nel solo 2012 il numero di baratti realizzati in Italia è stato più di un milione. E la tendenza era assolutamente in crescita. Analizzando tutti i dati in nostro possesso, il paese che ci è sembrato più adatto per iniziare questa avventura è risultato l’Italia. E da qui siamo partiti.

Molti si chiederanno: perché “permute” e non “baratto”? Innanzitutto perché la parola “permute” ha il medesimo significato in molte lingue ed il nostro è un progetto internazionale, volto non solo ad un unico paese. Ma il motivo principale è un altro. La “permuta” è uno strumento molto più completo rispetto al “baratto”. Anzi, lo racchiude. Non sempre è possibile coniugare la domanda e l’offerta con una proposta di baratto. Spesso i beni od i servizi hanno un valore economico diverso, ed è necessario affiancare ad un bene da permutare una differenza in denaro. Non a caso il baratto è la forma economica primordiale, antica quanto l’uomo, ma è stata in un certo senso abbandonata, per la difficoltà di accordarsi sul valore dello scambio, dovendosi trovare due beni ai quali entrambe le parti attribuiscano lo stesso valore economico.

Ed è per questo che è nato il denaro. Prima sotto forma di beni quali l’oro e l’argento, le conchiglie, il grano, etc… ed infine sotto forma di valuta cartacea. Quindi con la permuta è molto più semplice raggiungere un accordo di scambio. Se non si riesce a barattare, si può permutare, offrendo un bene ed una differenza economica. Per esempio si possono scambiare 30 litri di olio di oliva prodotti nella propria campagna, con uno smartphone usato. In questo caso il valore dello scambio è facilmente individuabile perché per uno smarphone usato, si potrebbero offrire 25, 30 o 35 litri di olio.

Che cosa succederebbe invece se si volessero scambiare due immobili? Quante possibilità si hanno di individuare due immobili dello stesso identico valore che siano oggetto di possibile scambio? Poche, veramente poche. Ecco invece che con la permuta si può sempre effettuare lo scambio. Stabilito il valore delle due unità immobiliari, il soggetto che dispone della proprietà con valore inferiore, versa un conguaglio in denaro a colui che dispone della proprietà di valore superiore. Tra l’altro, se questo conguaglio è contenuto, allora possiamo finalmente cambiare la nostra casa senza l’aiuto delle banche, attraverso mutui o finanziamenti! E’ tutto molto semplice. La Permuta funziona sempre.

Ma, in pratica, cos’è la permuta? Proviamo a spiegarlo in maniera semplice con qualche riferimento giuridico. La permuta è una tipologia di contratto che permette il trasferimento della proprietà di cose o di altri diritti (art. 1552 codice civile).. Nel trasferimento della proprietà del bene (o di altro diritto) da un contraente all’altro, non viene stabilito un prezzo.

La permuta si distingue quindi dalla vendita, poiché invece di realizzare lo scambio di cosa contro prezzo, realizza lo scambio di cosa contro cosa, e l’integrazione di una somma di denaro è elemento solo eventuale. E’ pur vero che un contratto di permuta è molto affine ad un contratto di vendita, a tal punto che il codice civile stabilisce che le norme che disciplinano la vendita si applicano al contratto di permuta in quanto compatibili (si esclude, per esempio, l’applicazione al c. di permuta delle norme che disciplinano il c. di vendita in relazione al prezzo).

Il codice civile prevede inoltre che le spese per la realizzazione della permuta vengano sempre divise in parti uguali fra i contraenti; chiaramente è fatto salvo qualunque patto contrario espressione della volontà dei contraenti.

A questo punto non ci resta che dirvi come siamo nati e quale siano i nostri obiettivi. Siamo una startup di diritto maltese, Permute LTD, che ha deciso di iniziare questa fantastica avventura, partendo da un’esigenza primaria: riattivare l’economia ”reale” fatta di scambi e di condivisioni. Siamo convinti sostenitori del libero mercato e del libero scambio tra individui. Come già accennato il progetto Permute è un progetto internazionale. Abbiamo intenzione di aprire vari portali in Europa e nel resto del mondo. Il nostro programma di sviluppo è intenso e serrato. Contiamo di essere quanto prima online in Spagna, per poi estenderci agli altri paesi Europei. Entro 10 anni puntiamo ad essere un’azienda globale con sedi negli Stati Uniti, Sud America, Europa ed Asia. Permute è un progetto molto giovane e molto ambizioso. Nato nell’estate 2013. L’obbiettivo di questo progetto è quello di diventare il punto di riferimento internazionale per la permuta ed il baratto. Realizzare una grande community online dove ognuno può scambiare i propri beni, il proprio sapere ed il proprio tempo, in cambio di ciò che più desidera.

Come funziona in pratica “Permute.it”? Permute.it è un sito di annunci gratuiti dove tutti gli utenti possono scambiare liberamente beni, oggetti e servizi. E’ possibile cercare un bene o servizio che si desidera o che si vuol offrire, tramite il modulo di ricerca in alto nel sito. Se troviamo ciò che ci interessa e abbiamo ciò che interessa all’inserzionista, possiamo contattarlo telefonicamente o tramite email per accordarci sull’eventuale scambio. Altrimenti, possiamo inserire un nuovo annuncio, in cui offriamo un bene o un servizio, elencando anche gli oggetti che desideriamo per lo scambio, e iniziando a costruire la nostra lista dei desideri. Altri utenti che cercano i beni o servizi che offriamo e che sono in possesso dei beni o servizi che desideriamo, leggendo i nostri annunci, si metteranno in contatto con noi. Il funzionamento è molto semplice e soprattutto gratuito.

Se non avete mai utilizzato lo strumento della permuta o del baratto, è arrivato il momento giusto per farlo. Tutto ciò che vi viene in mente, tutte quelle cose che avete in casa e che non usate, spesso perfettamente nuove, potrebbero essere utilizzate da qualcun altro e divenire una sorta di moneta di scambio. Ma anche il vostro tempo, il vostro sapere, il vostro know-how potrebbe trasformarsi in una nuova forma di “denaro”. A questo punto non vi rimane che iscrivervi a Permute.it ed iniziare a scambiare!

La redazione di Permute.it

Voto: 6.00 (3 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
peonia
Inviato: 24/6/2015 21:42  Aggiornato: 24/6/2015 21:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
STUPENDO, PRENDO E GIRO.....
ARRIVATO AL MOMENTO GIUSTO, PER MOLTI!!!
GRAZIE

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
fase
Inviato: 24/6/2015 23:42  Aggiornato: 24/6/2015 23:42
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Invece io Massimo sono entrato nel nuovo socialnetwork economico italiano per ora, ma diventerà mondiale molto presto. Noi tassiamo in modo diretto i commercianti affiliati alla comunità al 6%+iva e distribuiamo il giorno dopo ai cittadini su una app di smartphone.puoi pagare metà con quei soldi il resto lo paghi di tasca tua
.Io ho fatto entrare i primi due negozi qui a Somma e domani con la proprietaria di casa le faro aprire una posizione da negozio e pagherò l'affitto tramite l'applicazione, cosi dimezzerò la spesa. Se non verrà sporcata strada facendo, darà grandi soddisfazioni a tanti. A casa ho iscritto tutti in questo nuovo Facebook, già adesso entrano circa 10€.iscrizione gratuità per entrambi le categorie (cittadini e negozianti), io mi sono innamorato quando era un progetto figuriamoci adesso che cammina con le sue gambe. Se tu Massimo vuoi faccio una spiegazione dettagliata!

fase
Inviato: 25/6/2015 0:03  Aggiornato: 25/6/2015 0:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Dal punto di vista fiscale, la permuta di oggetti "grossi" come viene sistemato?

Redazione
Inviato: 25/6/2015 8:49  Aggiornato: 25/6/2015 8:49
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
FASE: "Se tu Massimo vuoi faccio una spiegazione dettagliata"

Volentieri. Mandamela in PM, poi ne parliamo.

"Dal punto di vista fiscale, la permuta di oggetti "grossi" come viene sistemato?"

Non lo so, lo chiederò a uno dei responsabili del sito. Anzi se avete altre domande fatemele, così gliele giro tutte insieme.

Aironeblu
Inviato: 25/6/2015 10:12  Aggiornato: 25/6/2015 10:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Benissimo!

Questa, per chi non se ne fosse accorto, è esattamente la Decrescita Felice di Maurizio Pallante: la creazione di un'economia alternativa, REALE, tra liberi cittadini, che non sia costretta a passare forzatamente attraverso il sistema statale, i suoi finanziamenti e le sue tassazioni su ogni transazione.

Decrescita perchè con il sistema della permuta/baratto lo scambio non risulta come vendita/acquisto, non può essere tassato, e non rientra nella contabilità del PIL: se si acquista un'automobile da un concessionario, questo acquisto, registrato a nome dell'acquirente e del concessionario, contribuirà infatti all'aumento del PIL nazionale; se invece si acquisisce la stessa identica automobile da un altro cittadino tramite uno scambio di tipo non monetario, questo scambio non sarà contabilizzato nel PIL, che risulterà più basso.
Felice perchè a dispetto del calo del PIL, si ha una crescita delle condizioni economiche REALI del cittadino, che avrà ottenuto la sua auto senza transazioni finanziarie (che passano necessariamente dal filtro dell'apparato amministrativo agli ordini delle mega-banche), in cambio di altri beni REALI, o delle sue prestazioni lavorative.

Alla fine quello che cala è il PIL (decrescita), ma non l'economia reale, che invece migliora (felice).
Chi avrà avuto la voglia di perdersi i 5 minuti per leggere l'articolo promozionale di permute.it adesso forse può capire meglio come la parola "decrescita", in economia, non sia necessariamente sinonimo di impoverimento, ma anzi, possa rappresentare in questo momento la migliore soluzione per bypassare un sistema governativo corrotto direttamente controllato dalla Finanza Mondialista, e ristabilire le naturali relazioni di scambio tra individuo e individuo.

Benissimo.




Slobbysta
Inviato: 25/6/2015 10:33  Aggiornato: 25/6/2015 10:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Quello che non ho capito...se è ristretto a due persone o se è possibile ad esempio che A gli interessa qualcosa di B, B gli interessa qualcosa di C, e C interessa qualcosa di A...facendoli andare d'accordo ...
Questo è possibile?

Slobbysta

bernuga
Inviato: 25/6/2015 11:28  Aggiornato: 25/6/2015 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Bella iniziativa, anche se dando un'occhiata al sito, mi rendo conto che chi ha quello che vorrei non e' interessato a quello che potrei offrire, e viceversa.

hi-speed
Inviato: 25/6/2015 13:41  Aggiornato: 25/6/2015 13:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Il notaio (figura da eliminare subito) si paga in natura?

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
fase
Inviato: 25/6/2015 14:03  Aggiornato: 25/6/2015 14:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Con il benestare di Massimo metto il link della nostra comunità, che sta già funzionando.Si riceve un Reddito Gratuito di Cittadinanza tutti i giorni.Forse io non riesco ad essere esaustivo nella spiegazione sul blog. Accetto critiche construttive, grazie ragazzi :) www.sesto-continente.blogspot.it

vivatesla
Inviato: 25/6/2015 16:37  Aggiornato: 25/6/2015 16:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2010
Da:
Inviati: 147
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Ciao , Domanda: ho qualche problema a fare la registrazione https://www.sixthcontinent.com/citizen_affiliation_regis ,da ip svizzero con firefox su Linux , o sbaglio qualcosa io .. ?

Marsi
Inviato: 25/6/2015 20:30  Aggiornato: 25/6/2015 20:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Comunque esistono già da tempo reoose.it e soloscambio.it
Un altro non fa dispiacere.

fase
Inviato: 25/6/2015 23:39  Aggiornato: 25/6/2015 23:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Per ora solo italia e usa possono registrarsi! A fine luglio viene aperto all'europa

fase
Inviato: 26/6/2015 14:17  Aggiornato: 26/6/2015 14:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Come vi dicevo l'altro ieri oggi ho iscritto la proprietaria di casa nel social come negozio e ho fatto una serie di pagamenti parziali dia conti dei miei famigliari. nella pagina facebook SESTO CONTINENTE (comunita) potrete vedere lo screenshoot dell'uno dei pagamenti, tanto per dirvi che le cose sono chiare e semplice! https://www.facebook.com/sixthcontinet?fref=ts

minkiaprof
Inviato: 26/6/2015 16:32  Aggiornato: 26/6/2015 16:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2006
Da:
Inviati: 129
 Re: Vendo, regalo... o permuto?

E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: Ricordiamo. (Ray Bradbury, Fahrenheit 451)
funky1
Inviato: 26/6/2015 17:10  Aggiornato: 26/6/2015 17:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/10/2008
Da:
Inviati: 708
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
minkiaprof, dici che sia lo stesso Fabrizio Politi?

It's better to regret something you did than something you didn't do.
fase
Inviato: 27/6/2015 10:52  Aggiornato: 27/6/2015 10:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/3/2004
Da: malpensa
Inviati: 41
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Si il fondatore e lui, ha avuto le sue disaventure anche giudiziarie, spero che sia venuto fuori pulito come lui stesso racconta.A me il progetto dell'economa condivisa piace assai e ripeto se non verra sorcato stada faccendo dara sodisfazzioni a tanti.Diventerra piu forte di facebook e paypal insemme.

etrnlchild
Inviato: 27/6/2015 19:29  Aggiornato: 27/6/2015 19:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Leggo dal sito:
Citazione:
Se a nostra volta siamo professionisti con partita i.v.a o titolari di impresa e barattiamo beni o servizi in cambio di pernottamenti in un B&B, allora entrambi dovremo produrre scontrino fiscale o fattura…


La tassa sul baratto...un affarone.
Si aumenta la base imponibile senza movimento di denaro.

Nell'ipotesi di un professionista che riuscisse a "barattare" l'80% del suo "fatturato", con quali soldi (mai incassati) pagherebbe le tasse?


RBE, l'unica soluzione.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Red_Max
Inviato: 28/6/2015 21:04  Aggiornato: 28/6/2015 21:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
Io vado leggermente in controtendenza, ma spero di sbagliarmi...
Mi sembra un'iniziativa fuori della realtà:
Per fare uno scambio bisogna che entrambi abbiano bisogno ESATTAMENTE di quello che offre l'altro.
Statisticamente impossibile.
Poi se trovate chi scambia l'iphone 5 per il 4 o la bmw con 150.000km con quella con 60.000...
Mi iscrivo subito... vendo m***a a peso d'oro...
dico questo perché ho visto gli annunci, in pratica quasi tutti cercano una casa più grande, una macchina più nuova quindi un upgrade, per carità, ci saranno anche quelli che hanno fatto il passo più lungo della gamba, ma se l'oggetto ha mercato lo vendi comunque.

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Red_Max
Inviato: 29/6/2015 15:45  Aggiornato: 29/6/2015 15:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Vendo, regalo... o permuto?
OK forse mi sono sbagliato.
Mi sono letto 70 pagine di annunci ma alla fine ho trovato qualcosa di interessante.
Sono in trattativa

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA