Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


storia & cultura : Il futuro visto dal passato
Inviato da Redazione il 5/10/2015 10:30:00 (7729 letture)

AVVISO: Domani mattina dalle 7:00 alle 8:00 "Luogocomune on Air" - radio con Davide Gramiccioli e Massimo Mazzucco su COLORS RADIO (streaming).

**************************************************

Se c'è una cosa in cui gli scienziati sono bravi, è quella di prevedere i potenziali sviluppi e le possibili applicazioni tecnologiche delle loro invenzioni. Leggete questo articolo, e provate ad indovinare l'anno esatto in cui è stato scritto (suggerimento: fra il 1960 e il 1995).



[Testo dell'articolo]: Tre dirigenti della American Telephone and Telegraph Company, gli ingegneri J.H.Felker e C.Mapes, e il Dr. H. Boettinger, hanno azzardato alcune previsioni sull'evoluzione della telefonia verso il 2000. I tre esperti ritengono che, tanto per cominciare, i giornali del mattino saranno diffusi direttamente in "facsimile" attraverso la rete telefonica. Fatta la colazione e letto il giornale telefotografico, l'uomo d'affari deciderà magari di restare in casa per non trovarsi in qualche ingorgo del traffico, senza tuttavia trascurare le sue attività.

Servendosi del "videofono", il cui schermo sarà molto più efficiente e più chiaro degli attuali televisori, potrà mettersi in contatto con l'ufficio o, addirittura, convocare una conferenza con i corrispondenti o i soci in differenti località.

Ma il marito non sarà l'unico a beneficiare del progresso. [...]

La moglie potrà ricorrere al servizio telefonico per evitare le faticose maratone nei negozi. Con occhi attenti seguirà sullo schermo a colori del videofono le spiegazioni dei negozianti ed analizzerà la merce esposta, prima di passare l'ordinativo.

I tre esperti americani prevedono che la famiglia di domani adopererà il telefono anche per ricevere in casa programmi educativi, artistici e culturali. Apparecchi televisivi a circuito chiuso allacciati con la rete telefonica diffonderanno nelle case lezioni scolastiche, conferenze con proiezioni e visite ai musei. Potranno anche permettere la lettura degli ultimi libri senza neppure costringere l'interessato a recarsi in biblioteca per il prestito.

In viaggio la gente potrà disporre del telefono sulle autovetture, sugli aerei e in qualsiasi altro mezzo. Si potrà chiamare qualsiasi utente in qualunque parte del mondo mediante la teleselezione. Tuttavia, non occorrerà formare il numero ed il prefisso corrispondente alla città sul telefono. Basterà segnalare il numero al telefono, e questo si tradurrà la voce in impulsi elettrici.

Le conversazioni assorbiranno soltanto una piccola parte del traffico sulle linee telefoniche. Si prevede che già nel 19XX il volume dei dati commerciali trasmessi per mezzo delle linee telefoniche supererà quello delle conversazioni. Sono in via di perfezionamento apparati "data-phones" in grado di trasmettere 3000 parole al minuto, in maniera di consentire ad un cervello elettronico di rivolgersi ad un'altra macchina analoga a velocità di gran lunga superiore a quella dell'uomo. Una di queste macchine collegate alla rete telefonica potrà leggere l'inventario di un magazzino e, fatti i debiti calcoli, chiamerà un'altra macchina del magazzino centrale per ordinare le provviste per il giorno successivo.

Nel 2000 la gente si servirà del telefono anche per le operazioni di banca. Gli assegni si scriveranno con inchiostro magnetico che potrà essere letto da apposite macchine nelle banche. Le macchine provvederanno non solo ad avallare l'assegno ma anche a registrare l'operazione sul conto individuale.

*******

Questo articolo è stato pubblicato sul quotidiano Trapani Nuova il 26 giugno 1962 (pag. 3).

Come dicevamo, gli scienziati sono bravissimi a prevedere i potenziali sviluppi tecnologici delle loro invenzioni. Pensate che quando l'articolo è stato pubblicato l'astronauta Scott Carpenter aveva appena fatto le sue prime 5 orbite intorno alla terra (pag.3), l'energia elettrica non era ancora stata nazionalizzata (prima pagina), e i programmi televisivi di una intera settimana erano contenuti in un semplice riquadro a fondo pagina (pag. 2).

Purtroppo però gli stessi scienziati che ci stupiscono per la loro lungimiranza tecnologica, sono molto meno bravi nel prevedere gli effetti psicologici e sociali che l'evoluzione delle loro invenzioni potrà avere sulla società.

Secondo voi, che faccia avrebbero fatto questi scienziati, se nel 1962 gli avessimo raccontato di milioni e milioni di giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente, mentre twittano imbecillità inconcepibili, si trasmettono l'un l'altro le immagini dell'ultima torta al cioccolato appena divorata, o si divertono come dei pazzi a schiacciare bottoncini virtuali con sopra scritto "I Like"?

A cosa serve il progresso, se non è accompagnato da una contemporanea crescita dei valori sociali, morali e culturali dell'intera società?

Massimo Mazzucco

Voto: 9.00 (11 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
robcoppola
Inviato: 5/10/2015 10:54  Aggiornato: 5/10/2015 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Il futuro visto dal passato
Secondo voi, che faccia avrebbero fatto questi scienziati, se nel 1962 gli avessimo raccontato di milioni e milioni di giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente, mentre twittano imbecillità inconcepibili, si trasmettono l'un l'altro le immagini dell'ultima torta al cioccolato appena divorata, o si divertono come dei pazzi a schiacciare bottoncini virtuali con sopra scritto "I Like"?

Crozza - Frank Matano

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
maurigades
Inviato: 5/10/2015 11:30  Aggiornato: 5/10/2015 11:30
So tutto
Iscritto: 30/7/2013
Da:
Inviati: 12
 Re: Il futuro visto dal passato
Dai caratteri utilizzati direi articolo del 1967/68

alsecret7
Inviato: 5/10/2015 12:38  Aggiornato: 5/10/2015 12:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Il futuro visto dal passato
crozza l'altra sera nel suo spettacolo a risposto benissimo a questo articolo! a fatto vedere come si sono rincoglioniti i giovani! e pure come avere successo e fare tanti soldi! facendo solamente boccacce su youtube!

ELFLACO
Inviato: 5/10/2015 12:57  Aggiornato: 5/10/2015 12:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 28/10/2005
Da:
Inviati: 1839
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
A cosa serve il progresso, se non è accompagnato da una contemporanea crescita dei valori sociali, morali e culturali dell'intera società?


A distrarre la gente dalle cose importanti . E' chiaro no??

Sopratutto la distrae dal farsi le domande giuste .

“Le persone non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi a dover aver paura delle persone.”
mirco
Inviato: 5/10/2015 13:00  Aggiornato: 5/10/2015 13:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/1/2010
Da:
Inviati: 387
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:

e i programmi televisivi di una intera settimana erano contenuti in un semplice riquadro a fondo pagina (pag. 2).


Che ricordi lontani: La Tv dei ragazzi.. un film alla settimana... l'Amico del Giaguaro con Bramieri - molto grasso- , Raffaele Pisù, la Masiero..Non invidio per niente le nuove generazioni.

La televisione commerciale ha degradato la società.

spettatore
Inviato: 5/10/2015 13:35  Aggiornato: 5/10/2015 13:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: Il futuro visto dal passato
Tesla ne aveva parlato molto prima di siffatte tecnologie.
Questi tre mi puzzano di lento rilascio di informazioni, perchè sicuramente legati a qualche "gruppo" abituato a guidare il gregge di pecoroni invigliacchiti.
La cosa che mi fa incazzare di più è che nel Vimaanika Shastra, Mahabarata, Ramayana e perfino nella Bibbia ( passando per l'Enuma Elish, l' Epopea di Gilgamesh ed altro), vengono descritte tecnologie, alle quali la nostra civiltà è approdata da qualche decennio appena, che ci vengono spacciate per progresso. Ci hanno preso, ci stanno prendendo e ci prenderanno per il culo all'infinito. A zozziiiii !!!!!
Come fanno ? Di seguito uno dei tanti metodi.....


https://www.youtube.com/watch?t=118&v=wRAe4kVA70w


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Parsifal79
Inviato: 5/10/2015 13:53  Aggiornato: 5/10/2015 13:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Il futuro visto dal passato
http://lettura.corriere.it/debates/le-due-societa-senza-vie-di-mezzo/

Pian piano ci si è, però, resi conto che nell’epoca del rapido sviluppo delle tecnologie digitali, nei Paesi industrializzati il motore della creazione di posti di lavoro si è inceppato. È un dibattito che abbiamo raccontato nei mesi scorsi anche sulla «Lettura»: dalle analisi di Robert Gordon della Northwestern University (le tecnologie digitali, leggere e virtuali, non creano tanto lavoro quanto le rivoluzioni precedenti — vapore, elettricità, motore a scoppio — che hanno fatto nascere nuovi universi industriali) a Race Against the Machine, l’ormai celebre saggio di Erik Brynjolfsson e Andrew McAfee del Mit di Boston.

Negli ultimi mesi però sono emerse nuove analisi più focalizzate sugli effetti che la rivoluzione digitale sta avendo sulla distribuzione del reddito. Noah Smith, giovane economista della Michigan University e attivissimo blogger, ha concentrato la sua attenzione sul cambiamento della distribuzione del reddito tra capitale e lavoro in un saggio pubblicato da «The Atlantic»: «Durante quasi tutta la storia moderna i due terzi della ricchezza prodotta è servita per pagare i salari mentre il terzo rimanente è andato in dividendi, affitti e altri redditi da capitale». Ma dal 2000 — quindi ben prima della crisi prodotta dal crollo di Wall Street del 2008 — le cose sono cambiate: «La quota del lavoro ha cominciato a calare stabilmente fino ad arrivare al 60 per cento, mentre i redditi da capitale sono cresciuti».

La causa, secondo Smith, va ricercata nella tecnologia: «In passato il progresso tecnico ha sempre aumentato le capacità dell’essere umano: un operaio con una motosega è più produttivo di uno che lavora con una sega a mano. Ma quell’era è passata. La nuova rivoluzione, quella dei computer e delle tecnologie digitali, riguarda le funzioni cognitive, non l’estensione delle capacità fisiche. E una volta che le capacità cognitive dell’uomo sono sostituite da una macchina, diventiamo obsoleti come i cavalli» nell’era del motore a vapore.

Red_Max
Inviato: 5/10/2015 14:11  Aggiornato: 5/10/2015 14:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Il futuro visto dal passato
Come sempre chi fa le cose si deve accontentare delle briciole
Prende più soldi un cameriere (con tutto il rispetto) che un programmatore...
Ci vorrebbe un bello sciopero mondiale...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Sertes
Inviato: 5/10/2015 14:19  Aggiornato: 5/10/2015 14:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Redazione ha scritto:
Secondo voi, che faccia avrebbero fatto questi scienziati, se nel 1962 gli avessimo raccontato di milioni e milioni di giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente, mentre twittano imbecillità inconcepibili, si trasmettono l'un l'altro le immagini dell'ultima torta al cioccolato appena divorata, o si divertono come dei pazzi a schiacciare bottoncini virtuali con sopra scritto "I Like"?


Avrebbero fatto la stessa faccia se gli avessero detto che milioni e milioni di negri avrebbero avuto pari diritti e pari dignità rispetto a loro, perchè nel 62 in america c'era ancora la segregazione, che a sua volta era figlia della schiavitù.

Se poi gli avessero spiegato che il presidente sarebbe stato nero, sarebbero rimasti esterefatti. Se invece gli avessero spiegato che un presidente nero, premio nobel per la pace, nella stessa settimana riesce a condannare il bombardamento russo su terroristi finanziati dagli statunitensi, e condona il bombardamento americano dell'ospedale di medici senza frontiere, allora sti ragazzi si sarebbero rinfrancati: è nero fuori, ma dentro è proprio come noi ragazzoni dell'alabama del 1960.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
peonia
Inviato: 5/10/2015 15:09  Aggiornato: 5/10/2015 15:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
Certo che per ascoltarvi dalle 8 alle 9...bisogna amarvi molto

Molto interessante ....ma sappiamo che l' "Agenda" è secolare....
breve, medio e lungo termine....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Redazione
Inviato: 5/10/2015 16:19  Aggiornato: 5/10/2015 16:19
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
PEONIA: "Certo che per ascoltarvi dalle 8 alle 9...bisogna amarvi molto"

Mi sa che devi amarci ancora di più... perchè abbiamo spostato dalle 7 alle 8.

warlord
Inviato: 5/10/2015 16:54  Aggiornato: 5/10/2015 16:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2015
Da:
Inviati: 221
 Re: Il futuro visto dal passato
@redazzucco
Citazione:
A cosa serve il progresso, se non è accompagnato da una contemporanea crescita dei valori sociali, morali e culturali dell'intera società?

ceeeerto.
foto ai cibi, selfie con tanto di asta o addirittura estremi in altezza o con treno in arrivo (facepalm), cyberbullismo, la dipendenza dai social, tanti zombie per strada che camminano con gli occhi sullo schermo........ una vera formattazione cerebrale, un rincojonimento di massa.
per finire la cessione volontaria della privacy, tema importantissimo ma che non frega a nessuno, nonostante già oggi i nostri dati personali sono la merce delle multinazionali.
"iscrivetevi è gratis e lo sarà per sempre" e ti credo!

@peonia
Citazione:
Certo che per ascoltarvi dalle 8 alle 9...bisogna amarvi molto

redazzucco ci vuole molto bene e pubblicherà la registrazione della diretta ^__^

La libertà è un’illusione. Essere dominati da me non è così male per la razza umana quanto essere dominati da altri della vostra specie.
maurixio
Inviato: 5/10/2015 16:56  Aggiornato: 5/10/2015 16:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Secondo voi, che faccia avrebbero fatto questi scienziati......

Mi aspetto una gif di Regom

Interessante leggere un giornale settimanale del 62...anche se locale.
Non parla del "brigantaggio" forse da quelle parti non era arrivato.
Ma tanti spunti anche di piacevole lettura dalle frodi alimentari ai premi agrari.
Non capita tutti i giorni di poter leggere una cosa del genere

LoneWolf58
Inviato: 5/10/2015 16:59  Aggiornato: 5/10/2015 16:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Il futuro visto dal passato
Io invece mi chiedo come mai per le vecchie generazioni le nuove sono sempre "rincoglionite"?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
maurixio
Inviato: 5/10/2015 16:59  Aggiornato: 5/10/2015 16:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Mi sa che devi amarci ancora di più... perchè abbiamo spostato dalle 7 alle 8.
non c'è una replica notturna per chi soffre di insonnia?:-I

Marzo
Inviato: 5/10/2015 17:01  Aggiornato: 5/10/2015 17:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/4/2008
Da:
Inviati: 242
 Re: Il futuro visto dal passato
@Robcoppola

Bellissima interpretazione di Crozza, superba ancora di più è quando fa Iotin Cook!

In un mondo in cui le guerre sono chiamate missioni di pace, i mercenari sono diventati contractors, i partigiani diventano terroristi, gli onnivori mangiatori di carogne, io sono fiera di essere una"complottista".

Fiammifero
Falchetto
Inviato: 5/10/2015 17:08  Aggiornato: 5/10/2015 17:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Scusa Massimo ma i "giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente" cinquant'anni fa avrebbero passato intere giornate rincoglioniti dall'alcol a giocare a biliardo in qualche bettola.

E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC.

Onestamente questo articolo non lo capisco.

maurixio
Inviato: 5/10/2015 17:14  Aggiornato: 5/10/2015 17:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Se mi levano il diritto di voto voglio essere anch'io come Frank Matano.

Regom
Inviato: 5/10/2015 17:16  Aggiornato: 5/10/2015 17:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/8/2006
Da:
Inviati: 358
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Purtroppo però gli stessi scienziati che ci stupiscono per la loro lungimiranza tecnologica, sono molto meno bravi nel prevedere gli effetti psicologici e sociali che l'evoluzione delle loro invenzioni potrà avere sulla società.

Secondo voi, che faccia avrebbero fatto questi scienziati, se nel 1962 gli avessimo raccontato di milioni e milioni di giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente, mentre twittano imbecillità inconcepibili, si trasmettono l'un l'altro le immagini dell'ultima torta al cioccolato appena divorata, o si divertono come dei pazzi a schiacciare bottoncini virtuali con sopra scritto "I Like"?

A cosa serve il progresso, se non è accompagnato da una contemporanea crescita dei valori sociali, morali e culturali dell'intera società?


A mio avviso gli scienziati erano abbastanza lungimiranti da prevedere che l'evoluzione delle loro invenzioni sulla società sarebbe stata guidata e determinata da poche persone e di certo non dalla massa umano-bovina che - come già detto da falchetto - in ogni epoca riesce a trovare il modo per rincoglionirsi in altri modi.

In altre parole non è interessante pensare a quanti in passato sono rimasti ustionati dal fuoco... è interessante che ad un certo punto qualcuno ha capito che con il fuoco potevi fare altre cose (cuocere i cibi e riscaldarti) e non solo bruciarti

[EDIT]

Devo editare, perché come sempre quando scrivo mi sembra di essere chiaro, ma poi rileggendomi mi rendo conto di non esserlo stato affatto.
Ritengo che la massa non abbia MAI valori sociali, morali e culturali. Credo che non ci sia la possibilità di farlo. Le masse vengono solitamente manovrate ed indirizzate, di solito grazie alla paura e alle suggestioni.
Le persone come individui possono coltivare ed evolvere i propri valori... la massa proprio no. proprio per questo esistono così tanti spacciatori di valori sociali morali e culturali a questo mondo: perché ci sono miliardi di clienti che non aspettano altro.

warlord
Inviato: 5/10/2015 17:23  Aggiornato: 5/10/2015 17:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2015
Da:
Inviati: 221
 Re: Il futuro visto dal passato
@ LoneWolf58
Citazione:
Io invece mi chiedo come mai per le vecchie generazioni le nuove sono sempre "rincoglionite"?

non sempre, io non sono della vecchia gen.


@Falchetto
Citazione:
Scusa Massimo ma i "giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente" cinquant'anni fa avrebbero passato intere giornate rincoglioniti dall'alcol a giocare a biliardo in qualche bettola.

E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC.

Onestamente questo articolo non lo capisco.

azzardo io la risposta.
il mezzo non è giusto o sbagliato, dipende come lo si usa.

La libertà è un’illusione. Essere dominati da me non è così male per la razza umana quanto essere dominati da altri della vostra specie.
Falchetto
Inviato: 5/10/2015 17:26  Aggiornato: 5/10/2015 17:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
azzardo io la risposta.
il mezzo non è giusto o sbagliato, dipende come lo si usa.


Esatto, per questo non capisco l'articolo.

Qualsiasi mezzo è sempre stato usato per lobotomizzare le masse, la multimedialità non fa eccezione. E perché dovrebbe?

Strano che Mazzucco si stupisca di ciò percui magari sono io che non ho capito
Oppure Massimo ha un lato "vecchio bacucco" che non conoscevo.

peonia
Inviato: 5/10/2015 17:31  Aggiornato: 5/10/2015 17:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
Azz!!! mi metterò la sveglia alle 6.45!!! accidenti

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Escape2013
Inviato: 5/10/2015 17:35  Aggiornato: 5/10/2015 17:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Il futuro visto dal passato
Avessero saputo che avrebbero dovuto aspettare molto meno per godersi una trasmissione dalla nuova sede Rai di Moon Hoax Rubra...

maurixio
Inviato: 5/10/2015 17:45  Aggiornato: 5/10/2015 17:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Le persone come individui possono coltivare ed evolvere i propri valori... la massa proprio no. proprio per questo esistono così tanti spacciatori di valori sociali morali e culturali a questo mondo: perché ci sono miliardi di clienti che non aspettano altro.

E senz'altro un ottimo spunto il modo in cui lapidizzi un aspetto importante del comportamento di massa.
Ma è proprio dall'ambiente culturale che si ha una percezione morale.
Purtoppo l'aspetto rivoluzionario della comunicazione che stiamo vivendo è tutto nel fatto che lo stiamo vivendo. E molto poco ci insegna l'eperienza del Carosello e del Varietà. A parte la recente consapevolezza che che non tutte le assunte verità sono tali, e come sostieni, "manovrate ed indirizzate, di solito grazie alla paura e alle suggestioni".

Fabyan
Inviato: 5/10/2015 18:06  Aggiornato: 5/10/2015 18:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 29/7/2008
Da: nowhere
Inviati: 671
 Re: Il futuro visto dal passato
Massimo se cercavi un riassunto per la tua riflessione approposito di telefonini e, aggiungerei io, gente che si diverte ad auto omologarsi, proprio ieri guardavo:
How College Girls Watch Baseball

Quando vedo certe scene mi deprimo di piu' che per una guerra

Il giornalista è colui che distingue il vero dal falso... E pubblica il falso. (Mark Twain)
Riccardo88gt
Inviato: 5/10/2015 18:38  Aggiornato: 5/10/2015 18:38
So tutto
Iscritto: 10/9/2015
Da:
Inviati: 4
 Re: Il futuro visto dal passato
Massimo, se domani potessi mettere un link per riascoltare l'intervento, soddisferesti anche le richieste di me, povero autista, che alle 5 è già per strada..

Redazione
Inviato: 5/10/2015 19:12  Aggiornato: 5/10/2015 19:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
Per quel che riguarda la trasmissione, certo che ci sarà il link. Tutte le puntate vengono messe online, per cui non è assolutamente necessario svegliarsi alle 6.45.

(Il messaggio vale per tutti meno che per Peonia, ovviamente. Voglio che tu telefoni in diretta, per dimostrarmi che sarai sveglia ).

Redazione
Inviato: 5/10/2015 19:17  Aggiornato: 5/10/2015 19:18
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
FALCHETTO: Citazione:
Scusa Massimo ma i "giovani nel mondo che passano giornate intere a fissare rincoglioniti uno schermo fluorescente" cinquant'anni fa avrebbero passato intere giornate rincoglioniti dall'alcol a giocare a biliardo in qualche bettola.
Non direi. Se l'alcol e le bettole fossero state così diffusi 50 anni fa come lo sono oggi i social networks, avremmo una civiltà devastata dalla cirrosi epatica.

50 anni fa io avevo 10 anni. Andavo a giocare a pallone, andavo (ahimè) all'oratorio, andavo a casa degli amici, insomma socializzavo DI PERSONA, e non attraverso uno schermo elettronico.

Citazione:
E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC.
Facciamo finta che tu ti sia espresso male, altrimenti dovrei offendermi e risponderti in malo modo.

utrevolver
Inviato: 5/10/2015 19:30  Aggiornato: 5/10/2015 19:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
A cosa serve il progresso, se non è accompagnato da una contemporanea crescita dei valori sociali, morali e culturali dell'intera società?


Massimo, ma credi ancora a queste cose? Se credi in valori sociali, morali e culturali che non siano gender, omo, lgtb e animalisti, femministi, ti becchi del comunista o fascista o omofobo; mi fa pensare tanto quello che mi dicevano a scuola, che bisogna essere "anticonformisti". Adesso tutti si sono conformati all'anticonformismo USA tipo "Casa Keaton" e il mondo si specchia in uno schermo di smartphone.

Redazione
Inviato: 5/10/2015 19:45  Aggiornato: 5/10/2015 19:46
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
utrevolver: "Massimo, ma credi ancora a queste cose? Se credi in valori sociali, morali e culturali che non siano gender, omo, lgtb e animalisti, femministi, ti becchi del comunista o fascista o omofobo"

Questo vuole dire che i valori morali non si sono evoluti abbastanza.

In ogni caso, certamente che io ci "credo ancora". Ci mancherebbe. L'umanità è qui solo per questo. Solo che i tempi evolutivi, a livello sociale, sono molto più lenti di quanto uno vorrebbe.

peonia
Inviato: 5/10/2015 19:47  Aggiornato: 5/10/2015 19:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
ed io telefonerò per salutare Gramiccioli!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Antdbnkrs
Inviato: 5/10/2015 20:42  Aggiornato: 5/10/2015 20:51
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Il futuro visto dal passato
E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC

Sono sicuro che non era una offesa nei tuoi confronti o nei confronti di LC.

I ragazzini rincoglioniti usano INTERNET
LC usa INTERNET

LC non è un covo di rincoglioniti, anzi!

Nasdro
Inviato: 5/10/2015 20:48  Aggiornato: 5/10/2015 20:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/3/2009
Da:
Inviati: 74
 Re: Il futuro visto dal passato
EDIT: Commento rimosso, non avevo finito di leggere i commenti.

Sì, PEONIA, grazie, non avevo ancora letto la tua risposta.

Jurij
Inviato: 5/10/2015 20:52  Aggiornato: 5/10/2015 20:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Il futuro visto dal passato
Se tanto mi da tanto, non c'è qualche previsione di un altro trio di scienziati che ci indica in anticipo cosa ci sarà nel 2060 ?

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
peonia
Inviato: 5/10/2015 20:53  Aggiornato: 5/10/2015 20:53
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
Ha detto che, dopo, sarà online...e i dormiglioni tutti potranno vederlo!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
warlord
Inviato: 5/10/2015 21:14  Aggiornato: 5/10/2015 21:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2015
Da:
Inviati: 221
 Re: Il futuro visto dal passato
@Jurij
Citazione:

Se tanto mi da tanto, non c'è qualche previsione di un altro trio di scienziati che ci indica in anticipo cosa ci sarà nel 2060 ?

Si, nascerà una intelligenza artificiale superiore a quella umana che rivoluzionerà la vita dell'uomo.
http://www.tomshw.it/articoli/la-rivoluzione-ai-il-cammino-verso-la-superintelligenza-69576

@Antdbnkrs
Citazione:
I ragazzini rincoglioniti usano INTERNET

Diciamo usano il web, anche perché di sicuro ignorano la differenza tra internet e web.
Usare internet

La libertà è un’illusione. Essere dominati da me non è così male per la razza umana quanto essere dominati da altri della vostra specie.
Tizio.8020
Inviato: 5/10/2015 21:25  Aggiornato: 5/10/2015 21:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/2/2014
Da: Ravenna
Inviati: 173
 Re: Il futuro visto dal passato
In un libro che acquistai nel 1996 , "Essere Digitali" di Nicholas Negroponte, era preconizzata esattamente l'attuale situazione.
Chiaro che lui ha scritto poco prima , diciamo nel 1993 o 1994, poi mettici il tempo per tradurlo in Italiano etc., ma comunque pochi anni.
Lui poi è un precursore, se non sbaglio uno dei creatori di "Arpanet".
Però spiegava che "ci verrà dato , apparentemente gratis, tutto quello che ora è a pagamento; allo stesso tempo, sarà a pagamento, tutto quello che ora sembra gratis".
IN effetti, all'epoca se volevi vedere un film (specialemente se appena uscito) eri obbligato ad andare al cinema, in seconda scelata potevi acquistare il film o noleggiarlo; il tutto pagando.
Adesso, vedi in streaming i film il giorno successivo all'uscita, gratis.
Però d'altro canto, le gare motociclistiche e le partite erano visibili in chiaro; adesso devi pagare per vederle.
Quello che ha azzecato in è pieno è lì'evoluzione dei telefoni e della banda larga, del digitale terrestre e tanto altro.
Ha purtoppo azzeccato annhe l'allarme sul calo di socializzazione; ognuno si accontenta di contatti "virtuali", a scapito di quelli reali.
Magari chatti con gente che vive dall'altra parte del mondo, poi però non conosci nemmeno i tuoi vicini di casa.
Cavolo, quersti l'hanno predetto quasi quarantanni prima...

Ma la colpa non è del mezzo (smartphone/pc/etc), mica ti obbligano ad usarli male.
La possibilità di fare quasi tutto con un apparecchuo solo è bellissima, devi solo imparare a non abusarne...

horselover
Inviato: 5/10/2015 22:08  Aggiornato: 5/10/2015 22:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Il futuro visto dal passato
i mafiosi queste cose erano i primi a saperle. la prima (o fra le prime) banca italiana a informatizzarsi è stata il banco di canicattì proprio negli anni '60

W.Snake8
Inviato: 5/10/2015 22:44  Aggiornato: 5/10/2015 22:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Il futuro visto dal passato
Siamo tecnologicamente adolescenti ed emotivamente infantili. Un bambino con una pistola, praticamente.
Ammazza quanto sono pessimista.

Cmq, nel 62 c'era chi poteva telecomandare un aereo di linea... chi ci dice che quegli esperti abbiano previsto e non semplicemente spifferato?

Ci sono tracce di telecomunicazioni e tecnologie varie in testi molto, ma molto antichi.
La tecnologia si evolve o ce la danno a rate per simulare l'evoluzione? La storia avanza o si ripete? Bah.

Troppo vino e un film dell'orrore fanno di me un confusionario pensatore.

Marauder
Inviato: 5/10/2015 22:49  Aggiornato: 5/10/2015 22:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Ci sono tracce di telecomunicazioni e tecnologie varie in testi molto, ma molto antichi.

ciao w.snake, sarei interessato ad approfondire questo aspetto: puoi ampliare un po' il discorso e fornire qualche riferimento preciso. Grazie.

You'll not see this coming.
peonia
Inviato: 6/10/2015 0:14  Aggiornato: 6/10/2015 0:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
Comunque....(non si inizia mai con comunque!) per dire anche io la mia..
se quel che ha scritto il Colonnello John Philip Corso è vero, come è vero, quando gli americani nel 1947 a Roswell, hanno preso tutto quello che hanno preso dal disco volante e colossi come la IBM, la Hughes Aircraft, la Bell Labs e la Dow Cornig hanno studiato per anni i componenti, da cui hanno tratto i visori notturni, i microcircuiti integrati, fibre ottiche, laser, fibre supertenaci, ecc. ecc. e poi li hanno "inventati" a mano a mano....(facendo un sacco di soldi!) nel 1962 forse sapevano già tante belle cose che hanno solo rilasciato mano a mano... non a caso probabilmente....
Nessuna previsione....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Falchetto
Inviato: 6/10/2015 1:14  Aggiornato: 6/10/2015 9:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
50 anni fa io avevo 10 anni. Andavo a giocare a pallone, andavo (ahimè) all'oratorio, andavo a casa degli amici, insomma socializzavo DI PERSONA, e non attraverso uno schermo elettronico.
Queste cose le ho fatte anche io che avevo il Commodore 64 e le fanno i ragazzi di oggi che hanno lo smartphone.

Io mi affaccio dal balcone e vedo ragazzini per strada che sparano i raudi come facevo anche io vent'anni fa (campi da calcio nel mio quartiere non ce ne sono).

Stando a quello che mi raccontano i miei coetanei con figli gli oratori sono pieni, le scuole calcio/rugby/pallavolo anche di più.

L'impressione che i giovani d'oggi siano dei rincoglioniti ce l'ho anche io, ma razionalmente mi rendo conto che è una mia impressione, e non è che io fossi molto più furbo di loro alla stessa età.

Falchetto
Inviato: 6/10/2015 1:19  Aggiornato: 6/10/2015 9:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Facciamo finta che tu ti sia espresso male, altrimenti dovrei offendermi e risponderti in malo modo.


Facciamo finta che hai capito benissimo cosa volevo dire?

W.Snake8
Inviato: 6/10/2015 1:54  Aggiornato: 6/10/2015 1:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Il futuro visto dal passato
@Marauder
Nell'Antico testamento si trovano tracce di tecnologie. Seguo da qualche anno i lavori di Mauro Biglino e la sua lettura letterale del testo fornisce numerosi spunti di riflessione in merito.
Si parla di un certo "strumento" chiamato "efod", che in battaglia veniva portato da un apposito addetto e che veniva utilizzato per comunicare a distanza. Non ricordo il passo specifico, cmq sia nei lavori di Biglino è tutto documentato. Molto affascinante il tutto.

C'è un altro libro che dovrebbe essere interessante, che non ho ancora letto: "Scoperte archeologiche non autorizzate", di Marco Pizzuti. Parlerebbe, tra le altre cose, di oggetti "fuori dal tempo", ovvero di quei reperti antichi con caratteristiche moderne.

peonia
Inviato: 6/10/2015 7:24  Aggiornato: 6/10/2015 8:02
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
Ohi io sto ascoltando...ma non ho capito come fa Gramiccioli a vedere tanta gente connessa e da dove....io non vedo alcun luogo dove scrivere, semmai...o come intervenire con domande nel caso..... qualcuno mi legge?

un solo appunto, più musica che parole... ma va bene comunque per chi ascolta e magari non conosce bene Mazzucco...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 6/10/2015 7:30  Aggiornato: 6/10/2015 7:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Il futuro visto dal passato
25 pazienti guariti su 25 trattati

Un’importante scoperta medica italiana senza precedenti destinata ad entrare nella storia della medicina porta il nome di un illustre medico beneventano, Carlo Pappone. -

See more at: http://www.lonesto.it/?p=17735#sthash.hzxmKpAf.dpuf

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Calvero
Inviato: 6/10/2015 10:28  Aggiornato: 6/10/2015 10:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Il futuro visto dal passato
________________
_____________


Dove c'è progresso c'è involuzione.

Dove c'è involuzione c'è progresso.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
utrevolver
Inviato: 6/10/2015 12:25  Aggiornato: 6/10/2015 12:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Questo vuole dire che i valori morali non si sono evoluti abbastanza. In ogni caso, certamente che io ci "credo ancora". Ci mancherebbe. L'umanità è qui solo per questo. Solo che i tempi evolutivi, a livello sociale, sono molto più lenti di quanto uno vorrebbe.


Massimo mi permetto di dissentire. I valori morali erano più influenti, chiari e rispettati nel 1950 che oggi; oggi vengono tacciati di essere retrogradi e non parlo della fede religiosa, parlo delle cose più "semplici" come il ruolo della famiglia nella società, l'amicizia, la dedizione al lavoro (quello vero, non quello virtuale dei banksters). La situazione in merito ai valori ha preso una brutta strada discendente.

Quante volte ti è capitato di difendere qualcuno da un pettegolezzo? A me succedeva spesso quando ero in Marina; ero l'unico che non sogghignava alle maldicenze e che, se poteva, smentiva le medesime. Ma poi sai come ti classificano? Come "quel rompi coglioni".

aislin
Inviato: 6/10/2015 15:39  Aggiornato: 6/10/2015 15:39
So tutto
Iscritto: 2/2/2011
Da:
Inviati: 14
 Re: Il futuro visto dal passato
Le nuove tecnologie ci danno potenziale accesso ad una conoscenza sterminata,a punti di vista differenti, a culture e moralità diverse, spesso senza il filtro dell'intermediazione.

Tutto questo ha enormi potenzialità ma presenta dei rischi: Se un argomento viene presentato come ad una lezione di liceo nella quale una persona, investita di autorità e (si spera) di autorevolezza, spiega un dato tema affermando che le cose stanno in un certo modo si è sicuri che quel dato tema è in tale modo, si ottiene quindi un punto di riferimento, si "hanno le idee chiare". Se invece un tema lo devi scoprire e comprendere da solo e hai a disposizione un mezzo che ti presenta elementi contrastanti, contraddittori e disarmonici beh.. è molto difficile giungere a quella sicurezza che si possedeva con l'altro metodo.

Entrambi i sistemi possono sbagliare ma io credo che la sintesi sia la via migliore: Alle persone vanno insegnati gli strumenti di analisi critica per poter, per conto proprio, reperire e giudicare le informazioni, questa è la base.

Secondo me la percezione che i valori morali stiano tramontando deriva da questo unito al fatto che i punti di riferimento classici sono al tramonto (vedi chiesa ad esempio).

Redazione
Inviato: 6/10/2015 16:12  Aggiornato: 6/10/2015 16:13
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
UTREVOLVER: "I valori morali erano più influenti, chiari e rispettati nel 1950 che oggi; "

Diciamo che "certi" valori morali erano più rispettati. Comunque è vero che certi altri siano caduti più in basso, oggi rispetto a ieri.

Ma la storia va vista nei tempi lunghi. 50 anni non significano niente, di per sè, possono essere semplicemente lo spartiacque fra due onde di riflusso storico.

In ogni caso, che vuoi che ti dica? Io, nel mio piccolo, mi sento di dover continuare a lottare. Sarò ingenuo, ma non credo di avere alternativa.

maurixio
Inviato: 6/10/2015 17:30  Aggiornato: 6/10/2015 17:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Vedo che il discorso si è spostato dalle evidenze comunicative e sociali a quelle morali.
Non credo che le due cose siano associabili indistintamente, non in questo caso almeno.
Un esempio limite di come le due cose non siano paragonabili tra loro è la Legge Merlin. Giusta per l'aspetto morale, inaccettabile per l'aspetto socialè.

utrevolver
Inviato: 6/10/2015 19:04  Aggiornato: 6/10/2015 19:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
In ogni caso, che vuoi che ti dica? Io, nel mio piccolo, mi sento di dover continuare a lottare. Sarò ingenuo, ma non credo di avere alternativa.


D'accordo con te ;)

utrevolver
Inviato: 6/10/2015 19:06  Aggiornato: 6/10/2015 19:06
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/6/2007
Da: Sandalia
Inviati: 411
 Re: Il futuro visto dal passato
Maurixio, scusa ma quella legge "partorita" dalla Merlin, cosa avrebbe di encomiabile, moralmente? A mio vedere è l'esatto opposto di un provvedimento morale, perché eliminando le case di appuntamento ha sentenziato che: La prostituzione continua, ma fatelo a casa vostra. Cosa ci sarebbe di morale? Come la gran parte delle leggi repubblicane, è solo ipocrisia condita di buonismo che dà, come frutto, disastri sociali.

fefochip
Inviato: 6/10/2015 22:59  Aggiornato: 6/10/2015 22:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Il futuro visto dal passato
ma nsomma mi sono perso il link della registrazione della trasmissione?

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Pyter
Inviato: 6/10/2015 23:13  Aggiornato: 6/10/2015 23:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
@Jurij
Citazione:

Se tanto mi da tanto, non c'è qualche previsione di un altro trio di scienziati che ci indica in anticipo cosa ci sarà nel 2060 ?



Trio no, solo uno ma buono: Isaac Newton per il 2060, studiando il testo dell'Apocalisse, ha calcolato per quell'anno la fine del mondo.
Dicono che di matematica ne capisse qualcosa.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
maurixio
Inviato: 7/10/2015 0:16  Aggiornato: 7/10/2015 0:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Il futuro visto dal passato
Cosa ci sarebbe di morale?
Il fatto di avere come intenzione eliminare lo sfruttamento così come stava avvenendo. Che non sia mai stata cambiata nel rispetto delle libertà personali questo si che è grave.

polaris
Inviato: 7/10/2015 1:44  Aggiornato: 7/10/2015 1:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Il futuro visto dal passato
Pyter
Citazione:
Trio no, solo uno ma buono: Isaac Newton per il 2060, studiando il testo dell'Apocalisse, ha calcolato per quell'anno la fine del mondo.
E invece Raffaele Bendandi disse che il più grande cataclisma avverrà nel 2521.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Redazione
Inviato: 7/10/2015 9:17  Aggiornato: 7/10/2015 9:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Il futuro visto dal passato
FEFOCHIP: Per la trasmissione vai su http://www.colorsradio.it/, nel menu clicca "trasmissioni", e sotto trovi "luogocomune on air".

veljanov
Inviato: 7/10/2015 13:21  Aggiornato: 7/10/2015 13:21
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Il futuro visto dal passato
Beh, non mi pare che questo sito sia stato creato per proporre agli utenti gare di pari e dispari coi peli del culo da postare e laiccare accuratamente....

Dunque non vedo come si possa adombrare che Massimo profitti delle varie amenitá social in giro per il web per accumulare iscritti, fasse pubblicitá o che so io....

...poi quanto ai tempi andati regá, siam sinceri, era molto mejo rincojonisse chee figurine mancanti dellarbum panini, piuttosto che doversi adeguare alle trojate più dementi per non sentirsi esclusi...

Falchetto
Inviato: 7/10/2015 13:35  Aggiornato: 7/10/2015 13:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
Dunque non vedo come si possa adombrare che Massimo profitti delle varie amenitá social in giro per il web per accumulare iscritti, fasse pubblicitá o che so io....


Spero tu non ti rifersica a me, o che tu stia scherzando.

Nessuno ha adombrato nulla in questo thread.

Citazione:
...poi quanto ai tempi andati regá, siam sinceri, era molto mejo rincojonisse chee figurine mancanti dellarbum panini, piuttosto che doversi adeguare alle trojate più dementi per non sentirsi esclusi...


Perché le figu non sono una "trojata", vero? Sono roba seria.
A proposito di doversi adeguare alle troiate più dementi per non sentirsi esclusi... te li ricordi i paninari? Non servono certo le moderne tecnologie per incoraggiare i giovani all'omologazione.

veljanov
Inviato: 7/10/2015 13:58  Aggiornato: 7/10/2015 13:58
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Il futuro visto dal passato
te la posso girare in un altro modo:

cosa rischiava un ragazzino facilmente influenzabile (e ce n'era qualcuno) negli anni '80? ...di sputtanarsi la paghetta in figurine o al double dragon al bar, di atteggiarsi a paninaro, di rompere i maroni ai genitori per il peugeottino a manco 13 anni...

TUTTA ROBA EDUCATIVA IN CONFRONTO ALLE PORCATE DI OGGI!

(con giusto qualche pischello facilmente influenzabile in più)

quanto a questo sito, non vedo in che modo Massimo possa trarre spunto, vantaggio o alcunché di costruttivo o proficuo da sudetta risma di "social-ismo".

Falchetto
Inviato: 7/10/2015 18:37  Aggiornato: 7/10/2015 19:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Negli anni '80 le strade erano piene di eroina, casomai non te ne fossi accorto. Altro che double dragon figurine e motorino... ma se vuoi puoi continuare a pensare che "si stava meglio quando si stava peggio" come farebbe mio nonno in cariola.

Questo è il problema quando si guarda il mondo attraverso il web: rischiamo di credere che sia davvero tutto così come lo vediamo.

Citazione:
quanto a questo sito, non vedo in che modo Massimo possa trarre spunto, vantaggio o alcunché di costruttivo o proficuo da sudetta risma di "social-ismo".


Ti capisci da solo, eh?

veljanov
Inviato: 7/10/2015 19:19  Aggiornato: 7/10/2015 19:19
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Il futuro visto dal passato
... e mafia e microcriminalitá dappertutto, e si preparava la festa per tangentopoli...

mi pareva fossimo su un altro piano caro mio, se ci mettiamo a confrontare il lato drammatico di ieri con quello di oggi non ne usciamo più.

se invece rimaniamo in tema di mero rincoglionimento mediatico mi ritengo strafortunato ad aver avuto come colonna sonora della mia infanzia gli urop, piuttosto che... lassamo perde.

oh, ben inteso, con questo non intendo dire che non c'é speranza per le nuove generazioni, che sta venendo su soltanto una massa di idioti ecc., bensì che era molto più semplice da pischelletto medio di cittá sviluppare una propria personalitá ai nostri tempi piuttosto che oggi.

te saluto.

Falchetto
Inviato: 7/10/2015 19:31  Aggiornato: 7/10/2015 19:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Gli Europe fanno cagare.
Buon appetito

veljanov
Inviato: 7/10/2015 19:43  Aggiornato: 7/10/2015 19:43
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Il futuro visto dal passato
sugli urop ciai raggione! altrimenti li avrei nominati correttamente, con rispetto...


quanto a problemi di comprensione, tuttavia...:

"E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC."

...applauditi da solo dai, clap clap!

Falchetto
Inviato: 8/10/2015 0:25  Aggiornato: 8/10/2015 0:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Il futuro visto dal passato
Citazione:
quanto a problemi di comprensione, tuttavia...:

"E con gli stessi mezzi su cui molti giovani oggi si rincoglioniscono tu tieni in piedi un luogo virtuale come LC."

...applauditi da solo dai, clap clap!


Quindi? Se devi spalare merda abbi il coraggio di farlo apertamente e non a mezze frasi.

Contesta quello che ho detto usando la logica se ci riesci.

E' ovvio quello che intendevo dire, quindi o sei in malafede o sei un fesso, e un fesso non sembri.


Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA