Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


politica italiana : Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Inviato da Redazione il 9/10/2015 9:30:00 (8141 letture)

Ora che il sindaco Marino si è disciolto nell'acido della propria stupidità, a Roma si apre una voragine più grande di tutte le buche della città messe insieme: chi sarà il prossimo uomo a governarla?

I 5 Stelle scalpitano. Sentono di avere a portata di mano un'oppurtunità storica, per dimostrare al paese che loro sono profondamente, sostanzialmente ed effettivamente diversi da tutti gli altri: loro sono persone oneste. Ma non "oneste" nel senso che semplicemente non mangiano al ristorante a spese del cittadino, ma oneste in quanto concepiscono la politica come un servizio per il cittadino - il che di per sè esclude e combatte a priori qualunque tipo di corruzione, malaffare o ruberia che si possano immaginare.

E Roma è proprio la culla universale della corruzione, del malaffare e della ruberia. Roma, semplicemente, è la corruzione.

A Roma non c'è ente, ministero, associazione o corporazione che non sia corrotto. A Roma non ti muovi se non "conosci qualcuno". A Roma nulla accade senza il beneplacito trasversale di qualcuno. A Roma la legalità è un'optional, più spesso fastidioso che non benvenuto. Figuriamoci l'onestà, che della legalità fa la propria bandiera.

Andare a governare una città del genere implica automaticamente una scelta irrevocabile: [...]


o accetti lo status quo, e cerchi di scendere a patti con il sistema corrotto, sperando che ti lascino sopravvivere se non darai troppo fastidio, oppure combatti lo status quo, e ti metti apertamente contro un intero sistema di corruzione e di malaffare che farà di tutto per eliminarti pur di soppravviere.

La persona più ingenua - e molti dei 5 Stelle, purtroppo, sono ancora molto ingenui - potrà pensare che per fare pulizia basterà utilizzare le leggi vigenti e ricorrere alle forze dell'ordine per farle applicare. Ma quendo vedi - come si è visto di recente in un servizio di LA7 - i vigili urbani di Roma che vanno a fare acquisti in nero nei negozi dei loro "amici" cinesi, invece di mettere i lucchetti ai loro capannoni, vuol dire che sulle forze dell'ordine non potrai mai contare fino in fondo. Potrai imporgli di fare qualche intervento di facciata, qui e là, ma nella sostanza non ti aiuteranno mai veramente a fare pulizia, perchè sarebbe contro i loro interessi prima di tutto.

Con i 5 Stelle in Campidoglion si verrebbe a creare una situazione simile a quella degli anni '60 negli Stati Uniti, dove il neo-ministro di giustizia Robert Kennedy, nominato dal fratello presidente, impose al capo dell'FBI di fare pulizia con la mafia. Peccato che il capo dell'FBI, Hoover, fosse culo e camicia con la mafia ormai da qualche decennio. Trovatosi a dover agire apertamente contro di loro, per l'imposizione giuntagli dall'alto, Hoover mise in piedi qualche retata spettacolare, di pura facciata, ma si guardò bene dall'andare a toccare il sancta sanctorum delle cupole americane. E quando accadde che Robert Kennedy insistette per veder finire in prigione qualche personaggio importante, ci fu una riunione a Chicago dove i boss mafiosi decisero cosa fare, per liberarsi del problema. Alcuni suggerirono di eliminare semplicemente Robert Kennedy, mentre altri dissero: "Se tagli la coda del serpente, la testa ti morsicherà. Tagliamo direttamente la testa, così il problema sarà risolto alla radice". Poi vennero i giorni di Dallas.

Qui non sto dicendo che il prossimo sindaco 5 Stelle verrà assassinato, nè nantomeno che faranno la pelle a Grillo per levarsi di mezzo i suoi onesti rompicoglioni. Sto semplicemente dicendo che non basta essere ministro di giustiza per eliminare la mafia, specialmente quando il capo dell'FBI, per primo, non ha alcun interesse reale ad eliminarla. E oggi ci sono metodi molto meno vistosi - ma altrettanto efficaci - per liberarsi di qualcuno. Specialmente quando hai tutti i media nazionali alleati dalla tua parte.

Cari amici 5 Stelle: Roma è una fogna a cielo aperto, in tutti i sensi. Illudersi di poterla bonificare con un semplice mandato a primo cittadino è - come minimo - un atto di ingenuità colossale, e nel peggiore dei casi rischia di trasformarsi in un suicidio collettivo, per l'intero Movimento. Cosa succederà infatti, dopo un eventuale fallimento del nuovo sindaco di Roma, alle prossime elezioni politiche? La gente dirà, molto semplicemente: non sono riusciti a fare niente a Roma, perchè mai dovremmo mettergli in mano l'Italia intera?

I 5 Stelle dovrebbero tenere presente che, paradossalmente, governare l'Italia è più semplice che governare Roma. Non cedete alla tentazione di pensare di risolvere un problema irrisolvibile (almeno in tempi brevi), lasciate che sia qualcun altro a prendersi questa patata bollente, e risparmiate le vostre forze, presentandovi intatti e pieni di energia positiva alle prossime elezioni politiche.

Poi, casomai, penserete anche a cosa fare per rimettere in sesto la capitale.

Massimo Mazzucco

Voto: 8.00 (27 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
robcoppola
Inviato: 9/10/2015 10:21  Aggiornato: 9/10/2015 10:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Articolo condivisibile e di buon senso.
La foga con cui i renziani (quanto di più lontano ci sia dall'onestà/legalità/giustizia/democrazia/libertà) volevano sbarazzarsi di Marino mi fa pensare che sotto sotto potrebbero aver messo in piedi un bel trappolone per il M5S...

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
penta
Inviato: 9/10/2015 10:29  Aggiornato: 9/10/2015 10:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/12/2009
Da:
Inviati: 49
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Ai renziani occorre aggiungere tutti, da AN a SEL, incluso il M5S, che ormai come tutti gli altri lotta per le oltrone.
Quanto all'onestà del M5S mi viene un po' da ridere: per il momento non trattando solddi può solo dare dimostrazione di onestà intellettuale e basta leggere le bufale che girano in casa Casaleggio per capire quanto sono onesti.

LoneWolf58
Inviato: 9/10/2015 10:36  Aggiornato: 9/10/2015 10:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
E Roma è proprio la culla universale della corruzione, del malaffare e della ruberia. Roma, semplicemente, è la corruzione.
E siccome l'Italia si governa da Roma... o ce la fanno oppure...
Ma il vero problema è... glielo faranno fare?
Proprio perché Roma "è" la corruzione... il compromesso... la connivenza... l'interesse... non credo che il M5S riuscirà a vincere l'elezioni.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
DjGiostra
Inviato: 9/10/2015 10:37  Aggiornato: 9/10/2015 10:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/1/2009
Da: Brignano G.D'Adda
Inviati: 5481
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Purtoppo Massimo hai pienamente ragione.
La mia paura e' proprio che i 5* si brucino nel nobile tentativo di bonificare Roma.

Meglio un dubbio certo che una falsa certezza !!(Nisoli Damiano)
Da oggi chiamatemi Top Gun Su A320 !!

Il rispetto nasce dal rispetto
notomb
Inviato: 9/10/2015 11:05  Aggiornato: 9/10/2015 11:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Premesso che Marino non c'è tutto e da tempo, perché questo accanimento?
Per cose ben peggiori TUTTI gli altri sono al loro posto e guai chi li tocca.
Non viene certo costretto a dimettersi per incapacità o ruberie, non rimarrebbe in piedi un solo sindaco in Italia. Dobbiamo chiederci perché. a quale scopo?

Per il discorso M5S, come già detto da tempo e in tempi non sospetti, non vincerà mai una elezione se è per i cittadini che votano. Se vince è spinto dagli "altri" che hanno scopi opposti

bushfamilyguy
Inviato: 9/10/2015 11:09  Aggiornato: 9/10/2015 11:09
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/1/2015
Da:
Inviati: 55
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
il guaio e' che se anche non facessero campagna elettorale, se presentassero come candidato la Peppa Pig o se anche dicessero alla gente di non votarli, la gente li voterebbe in massa lo stesso per quanto ne ha le palle piene degli altri 2 comitati di affari.

E qui penso sarebbe il primo caso dal 1861 di vere elezioni,cioe' non manipolate dal viminale per far vincere i burattini dei capi massoni perche' come dici tu la patata scotta anche per i signori col grembiulino che ci comandano.

giusavvo
Inviato: 9/10/2015 11:21  Aggiornato: 9/10/2015 11:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Roma è proprio la culla universale della corruzione, del malaffare e della ruberia. Roma, semplicemente, è la corruzione


Non è Roma, è l'Italia, anzi, gli italiani.

Citazione:
Andare a governare una città del genere implica automaticamente una scelta irrevocabile: [...]
o accetti lo status quo, e cerchi di scendere a patti con il sistema corrotto, sperando che ti lascino sopravvivere se non darai troppo fastidio, oppure combatti lo status quo, e ti metti apertamente contro un intero sistema di corruzione e di malaffare che farà di tutto per eliminarti pur di soppravviere.


Mi chiedo, allora, cosa debbano fare i 5S.
Se il sistema è fradicio strutturalmente, non c'è politica che possa cambiarlo.
Nessun sistema si può cambiare applicando le stesse "regole" imposte dal sistema stesso.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Det.Conan
Inviato: 9/10/2015 11:26  Aggiornato: 9/10/2015 11:28
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Massimo,
hai perfettamente ragione.
Però c'è un MA grande come una casa.
Se i 5 Stelle andassero al governo di Roma uscirebbero un tale lasso di scandali,gente inquisita,ruberie e carte bollate da far crollare la baracca.
Cioè,è vero come dici tu che tutta la macchina amministrativa e para-pubblica della città si metterebbe di traverso però loro porterebbero alla luce una tale massa di atti,inciuci e complicità che lo stesso governo nazionale ne potrebbe risentire e magari venirne travolto.
Quindi non sono d'accordo con robcoppola.
Il Sistema farà di tutto per impedire al M5S di andare al potere a Roma.
Compreso non andare al voto l'anno prossimo e commissariare il comune fino al 2017.
Una cosa mai successa in nessuna città dell'Occidente così importante.

Det.Conan
Inviato: 9/10/2015 11:31  Aggiornato: 9/10/2015 11:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Comunque tutta questa storia di Marino mi puzza.
Indipendentemente da Mafia Capitale l'accanimento mediatico contro di lui è stato notevole e scagliato anche dagli stessi poteri che ostacolano il M5S.
Provo a fare una ipotesi.
E' come se servisse un commissario straordinario con pieni poteri in grado di gestire un evento catastrofico che dovrà colpire Roma.

Parsifal79
Inviato: 9/10/2015 11:36  Aggiornato: 9/10/2015 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Effettivamente la possibilità che si tratti di un trappolone, una sorta di sputtanamento pre elezioni nazionali, è concreta; basta vedere che improvvisamente tutto il mondo ce l'ha con Marino, mentre il PD sta riscrivendo la costituzione con Verdini.....

Cosa dovrebbe fare il M5S nel caso ritenesse probabile l'ipotesi del trappolone?

Dovrebbe dire "PASSO" come nel poker?

Come lo spiegherebbe ai suoi elettori?

Una delle accuse rivolte al M5S, e alla quale buona parte dei non votanti credono, è quella che non vogliono governare perchè sono solo una valvola di sfogo che ha impedito.... non si sa che cosa dico io, dato che non c'era nessuna rivoluzione armata alle porte; ammesso e non concesso che una rivoluzione armata porti automaticamente il bene per tutti. Le ultime che ho visto non mi sembra abbiano portato bene.
Non presentarsi alle elezioni romane, non farebbe altro che avvallare questa teoria e ne aumenterebbe i suoi credenti non votanti.

Quindi, a mio avviso, non si può + tornare indietro. Les jeux sont faits!

Io ho ipotizzato anche che se ci fossero attentati dell'ISIS durante il giubileo, un'eventuale giunta (pacifista) 5stelle sarebbe accusata, dai media e non solo, di non aver saputo garantire la sicurezza e proteggere i suoi cittadini......

robcoppola
Inviato: 9/10/2015 11:38  Aggiornato: 9/10/2015 11:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Per il discorso M5S, come già detto da tempo e in tempi non sospetti, non vincerà mai una elezione se è per i cittadini che votano. Se vince è spinto dagli "altri" che hanno scopi opposti

Il sistema è talmente corrotto che nel caso vincesse il M5S (senza tirare fuori le solite teorie complottistiche, a partire da quelle su casaleggio & c ...) la resistenza verso un cambiamento di civiltà verrebbe ostacolato in primis dalla stessa popolazione.
Una popolazione distante anni luce da un atteggiamento responsabile.
Molto più semplice è delegare ad altri la "soluzione" dei propri problemi senza partecipare minimamente in questo processo.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
perspicace
Inviato: 9/10/2015 11:38  Aggiornato: 9/10/2015 11:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
8 mesi per andare ad elezioni?

8 mesi in cui il governo Renzi avrà le mani su Roma?


arrendetevi il sistema ha già vinto.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
Calipro
Inviato: 9/10/2015 11:39  Aggiornato: 9/10/2015 11:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Secondo me tutto dipende dal tipo di squadra da mettere in campo e da come si possono parare le chiappe dalle illazioni e da un eventuale successo parziale.

Ad es. potrebbero proporre una testa calda, magari ex magistrato a cui la mafia ha ammazzato qualche parente. Così mediaticamente le accuse di accordarsi con la malavita non starebbero in piedi.

Per il resto ciò che realmente conta è che nessuno si faccia beccare a prendere soldi (che non è poco).

Alla fine del mandato qualche arresto lo avranno fatto fare, le buche nelle strade magari le avranno tappate e quindi potranno dire: "Siamo rimasti onesti ed efficaci in mezzo ai corrotti. Ci vuole tempo per sconfiggere completamente la mafia e per risolvere i veri problemi della città, per ora però abbiamo nonostante tutto ottenuto questi risultati: (lista)"

Calvero
Inviato: 9/10/2015 11:43  Aggiornato: 9/10/2015 11:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
______________
__________
_____


Non si muove foglia che Dio non voglia

Ahimè, il ragionamento di Massimo è corretto, e quello di giusavvo non di meno...

... sono due considerazioni precise da due prospettive diverse che osservano la medesima realtà e, paradossalmente, entrambe veritiere ...

... il problema (come la verità) sta nel mezzo.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Redazione
Inviato: 9/10/2015 11:46  Aggiornato: 9/10/2015 11:58
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
CALIPRO: "Alla fine del mandato qualche arresto lo avranno fatto fare, le buche nelle strade magari le avranno tappate".

Alla fine del mandato RFK non ci è mai arrivato, proprio perchè avrebbe fatto in tempo a far arrestare tutti i boss mafiosi più importanti.

andfan07
Inviato: 9/10/2015 11:46  Aggiornato: 9/10/2015 11:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2011
Da:
Inviati: 78
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Condivido appieno Massimo, spero vivamente se ne tengano fuori e che riservino la stoccata per quando sono già al governo e hanno messo in moto il vero rinnovamento.
Troppe persone fanno finta di non capire che è l'ultima possibilità per questo martoriato paese, c'è urgente bisogno di una radicale pulizia dal fondo, e gli unici che hanno la volontà di farla sono loro.

Det.Conan
Inviato: 9/10/2015 11:54  Aggiornato: 9/10/2015 11:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
"I boatos in Parlamento dicono che quelli del Partito Democratico - afferma ad Affaritaliani.it il senatore del Movimento 5 Stelle Mario Michele Giarrusso - tutto hanno intenzione di fare tranne che di mandare la Capitale alle urne.
Nomineranno un commissario in modo surrettizio con un decreto legge e con la scusa del Giubileo. Si tratterà di un commissario non eletto da nessuno che grazie a un decreto ad hoc potrà bypassare tutte le norme sugli appalti e sulla contabilità pubblica, visto l'evento eccezionale che ci sarà a Roma.
In questo modo il Pd si finanzierà la campagna elettorale spendendo un miliardo di euro o anche di più in barba alla democrazia e alla volontà dei cittadini. Faranno di tutto con quei soldi: apriranno piste sciistiche e naturalmente non compreranno nuovi autobus ma assumeranno nuovi autisti, che votano. Alle urne si andrà poi nel 2017 dopo che avranno speso per bene il miliardo di euro. Si tratta di un atto illegale e di un illecito penale di una gravità assoluta. Uno scandalo senza precedenti e degno dei paesi dove c'è la barbarie della dittatura.
E' il metodo Renzi: se il Pd manda a casa Marino ha un piano alternativo. Hanno paura di perdere se si va al voto e quindi fanno come il segretario del Pd, governano senza passare dalle urne".

http://www.affaritaliani.it/politica/roma-giarrusso-m5s-non-si-vota-renzi-pd-marino-386727.html

Paolo69
Inviato: 9/10/2015 11:57  Aggiornato: 9/10/2015 11:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1173
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
lasciate che sia qualcun altro a prendersi questa patata bollente


ma no dai se mai si inizia mai si finisce...ragionando in maniera opportunistica hai pienamente ragione , ma è anche vero che non vai da nessuna parte.
sticazzi di quello che penserà la gente , almeno ci abbiamo provato! l'alternativa è , come dici tu , lasciar fare agli altri.

Citazione:
ci fu una riunione a Chicago dove i boss mafiosi decidettero cosa fare

decisero!

ciao

Redazione
Inviato: 9/10/2015 12:02  Aggiornato: 9/10/2015 12:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
PAOLO69: Ho corrigiuto, grazie.

Calipro
Inviato: 9/10/2015 12:10  Aggiornato: 9/10/2015 12:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@ redazione

E cosa possono fare a questo tipo di sindaco?

-lo minacci/ammazzi? è una testa calda, non ha problemi

-tenti di infangarlo? ma ci vogliono prove. Siamo nell'era di internet. Ciò che dicono i giornali "read-only" non è più l'unica verità in circolazione come negli anni '60. Anzi

E poi il 5* si presenta come insieme di persone, non come individuo "giustiziere" alla RFK. In caso di "problemi" ha un meccanismo di espulsione che è stato accettato da tutti. Basterebbe sostituire eventuali personaggi infangati. Per gli ex parlamentari 5* la cosa è stata accettata da tutti: mi pare che nessuno riesca ad addebitare con successo al 5* di oggi le scelte dei suoi ex

MauroC
Inviato: 9/10/2015 12:15  Aggiornato: 9/10/2015 12:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/12/2012
Da:
Inviati: 78
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Articolo assolutamente condivisibile.
Il problema è anche però che non puoi non presentarti ad un elezione, per il prox. candidato di Roma, dopo che la tua opposizione M5S è stata così intransigente e determinante nel far trasparire la pochezza del sindaco IGNARO Marino, offrendoti come unica alternativa credibile.
Non possiamo avere "l'ansia da prestazione" perchè potrebbe pregiudicarci il futuro a livello elettivo nazionale. Arriva quanto meno te lo aspetti il momento per cui il "toro va preso per le corna". Quel momento è adesso. E' chiaro che nel sistema incancrenito come la città di Roma non sarebbe sufficiente nemmeno la bacchetta magica di Harry Potter con un "incantum maleficus" a risolvere la situazione o pensare di progettare alcunchè ma semplicemente di gestire al meglio tutte le emergenze e drenare efficienza nella malgestione delle partecipate.
Però supponiamo realisticamente un altro tipo di scenario : Le nuove elezioni di Roma è molto probabile che avvengano nel Maggio 2016 unitamente alle altre grandi Città (quasi a metà giubileo gestito dal Prefetto Gabrielli che di fatto ne risponderebbe per eventuali mancanze a 360°) e nel frattempo se vincessimo e iniziassimo a scoperchiare qualche pentolone in parallelo inizierebbero ad arrivare anche le prime condanne per Mafia Capitale... Praticamente arriveremmo alle prox. elezioni con il PD distrutto a livello di immagine e noi a quel punto potremmo seriamente pensare ad un governo a 5 stelle partendo non "dalla marcia su Roma ma sul marcio su Roma."

evitamina
Inviato: 9/10/2015 12:33  Aggiornato: 9/10/2015 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2014
Da:
Inviati: 56
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Signor Massimo la sua, è senza dubbio una lettura acuta della situazione Roma in generale. Tuttavia l'unica arma che potrebbero sfoderare i 5 stelle è la trasparenza. Mi spiego meglio, è naturale che con i soli vigili urbani non puoi rimettere le cose a posto e non basta neanche l'onesta tanto pubblicizzata dai membri del movimento, bisogna ridistribuire bene tutto il denaro, posti di lavoro, privilegi e tante altre ingiustizie che fino adesso è stato monopolio di pochi. Fare passare il messaggio che l'onesta ha un valore inestimabile e non viene pagato il sabato, comportarsi invece in modo onesto conviene e la paga è di questo mondo.
Il tutto potrebbe funzionare con la complicità di una parte dei media nazionali.

Sarevok
Inviato: 9/10/2015 12:52  Aggiornato: 9/10/2015 12:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/4/2007
Da: Pesaro
Inviati: 191
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
A quanto pare non si porrà proprio il problema. L'unica cosa che il PD ha tenuto dell'ideologia di sinistra e del comunismo, è lo stalinismo.

Edit: Roma con corruzione dilagante, senza sindaco, quando sarà in pieno Giubileo sarà la città più vulnerabile d'Europa. Con gli USA che stanno facendo di tutto per portare l'UE in guerra, secondo me è molto alto il rischio di attentato.

Niente di meglio che un massacro di poveri cristiani venuti a rendere omaggio al Papa Buono, e magari qualche monumento millenario che salta in aria, per indignare l'intero occidente e spingerlo alla guerra.

Lunga vita e prosperità.
Pyter
Inviato: 9/10/2015 14:40  Aggiornato: 9/10/2015 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Det.Conan

in grado di gestire un evento catastrofico che dovrà colpire Roma.


L'unico evento catastrofico che mi viene in mente è il giubileo.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
bernuga
Inviato: 9/10/2015 14:42  Aggiornato: 9/10/2015 14:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Scusate l'OT ma e' una breaking news clamorosa:

https://www.rt.com/news/318107-obama-ends-syrian-rebels/

veljanov
Inviato: 9/10/2015 15:29  Aggiornato: 9/10/2015 15:29
So tutto
Iscritto: 4/5/2009
Da:
Inviati: 13
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
...è giá partito il totonomi dei papabili (pardòn, sindacabili! ), io un lampadato naturale come er Marchini ce lo vedo in porposiscion!

Redazione
Inviato: 9/10/2015 16:14  Aggiornato: 9/10/2015 16:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
EVITAMINA: "Fare passare il messaggio che l'onesta ha un valore inestimabile e non viene pagato il sabato, comportarsi invece in modo onesto conviene e la paga è di questo mondo. Il tutto potrebbe funzionare con la complicità di una parte dei media nazionali."

Immagino tu volessi dire "collaborazione", non "complicità". (Guarda a volte i lapsus, che scherzi ti fanno... )

Redazione
Inviato: 9/10/2015 16:18  Aggiornato: 9/10/2015 19:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
CALIPRO: "E cosa possono fare a questo tipo di sindaco? lo minacci/ammazzi?"

Niente di tutto ciò. E' sufficiente mettergli sistematicamente i bastoni fra le ruote, in modo che non riescano a combinare praticamente nulla. E anche quel poco che riuscissero a combinare, ci penseranno i media a deformarlo o a farlo scomparire del tutto.

L'articolo precedente (caso VW) ci insegna che le cose esistono solo se ne parlano i media. E finchè i media stanno dalla parte del sistema ...

pasksak
Inviato: 9/10/2015 16:46  Aggiornato: 9/10/2015 16:46
So tutto
Iscritto: 29/5/2012
Da:
Inviati: 19
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Il ragionamento di Massimo è giusto dal punto di vista dell'opportunismo, cosa che però è appannaggio del sedicente "centro-sinistra" e "centro-destra" che ha a cuore la possibilità di governare per la sola finalità di gestire il potere e basta, non certo per il M5S formato da persone che hanno condotto le loro battaglie sul proprio territorio di appartenenza che quindi conoscono già molto bene. Inoltre hanno già due consiglieri a Roma e certo avranno avuto la possibilità in questi anni di approfondire altri dettagli relativi alle commistioni tra politica e affari locali: non credo che siano completamente all'oscuro dei movimenti e delle "relazioni pericolose" esistenti nella capitale. Aggiungiamo che altri del Movimento siedono in Parlamento e hanno la possibilità di capire come si muovono i politici a livello nazionale per "gestire" le politiche locali ed ecco che, con buona approssimazione, si può avere un quadro molto più dettagliato del nostro per capire se si tratta di un trappolone oppure no. Io non credo che siano così ingenui e non sarei molto pessimista sul loro eventuale governo della città di Roma...

pasksak
Inviato: 9/10/2015 16:48  Aggiornato: 9/10/2015 16:48
So tutto
Iscritto: 29/5/2012
Da:
Inviati: 19
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Sul fatto poi di avere tutti i media contro ormai si sono abituati, anzi penso proprio che adesso stiano imparando ad usarli con cautela ed intelligenza....

Calipro
Inviato: 9/10/2015 17:01  Aggiornato: 9/10/2015 17:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
<<E' sufficiente mettergli sistematicamente i bastioni fra le ruote>>
<<finchè i media stanno dalla parte del sistema...>>

questo sarebbe possibile con altri partiti senza mezzi comunicativi di massa. Ma il 5* è anche un sistema mediatico, per quanto alternativo.

-il sito di grillo è visibilissimo.
-sono molto visibili gli interventi dei 5* sui social, come twitter
-sono visibili i 5* in televisione, dove ormai ormai sono di casa
-è visibilissimo grillo quando fa i suoi comizi nelle grandi città

Hanno una struttura comunicativa professionale dovuta a Casaleggio e onestamente si vede che sono stati addestrati prima di andare in tv.

Il 5* può sputtanare con successo sia chi mette i bastoni fra le ruote sia chi spara menzogne sperando di venire creduto acriticamente.


Pensiamo agli scontrini di Marino: ai tempi di RFK non sarebbero mai arrivati al tg nazionale. Eppure...


E poi c'è il vero sport nazionale: una parte dei giornali credendo il 5* come vincente alle prossime elezioni potrebbe anche scegliere di saltare sul carro del vincitore. In fondo tengono tutti famiglia.

illupodeicieli
Inviato: 9/10/2015 18:02  Aggiornato: 9/10/2015 18:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/1/2005
Da:
Inviati: 323
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Qui in Sardegna , parlo di Assemini, pare non abbiano più gli applausi iniziali: è vero che la cittadina non è una megalopoli, però il metodo di valutazione che quasi tutti i cittadini applicano è vedere ridotte le tasse e le imposizioni varie, e per contro avere di più quanto a servizi e cose simili. Aggiungo che per contro, tutti coloro che come partito politico o coalizione, sostituiscono qualcuno, iniziano a mettere le mani avanti pronunciando le fatidiche parole "chissà cosa troveremo", "chissà i conti in che condizioni saranno". Ed è così che riducono poi le aspettative che chi li ha votati vorrebbe. Se poi diamo conto delle varie voci, tutte uguali, dei sindaci, e che cioè non possono fare niente per la disoccupazione, cercano di far quadrare i conti "non servendo la mensa a chi non paga" (si sono mai chiesti perché qualcuno non ha pagato? non è che ragionano come quelli che , proprio nel M5S, pensano che sia sufficiente, con Equitalia ad esempio, concedere delle dilazioni maggiori nei pagamenti? perché la cosa strana è che lo stesso criterio è stato bocciato per la Grecia: grandezze diverse, è vero, ma proporzioni eguali, e cioè se non ce la farai non ce la farai) o altri sindaci che vogliono e bramano di possedere l'autoscan, il t red e altre diavolerie per cercare di riportare l'ordine nel mondo della auto? (ci sono i vigili urbani di Alghero, che si sono offerti volentieri di prestare, ad altri colleghi e amministrazioni , l'auto scan). Con ciò non è che ce l'abbia con i 5 stelle, ma chi ragiona in maniera troppo ragionieristica, chi pensa a far quadrare solo i conti, mi sembra come chi vorrebbe fare qualcosa e poi scopre che non può più farla vuoi perché mancano i soldi vuoi perché ,come nel caso dei vigili a Roma o altri funzionari in altre parti d'Italia, non puoi né fargli svolgere le mansioni che devono né puoi toglierteli dai piedi.

Escape2013
Inviato: 9/10/2015 18:02  Aggiornato: 9/10/2015 18:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Decentrare un pochi di ministeri in altre città toglierebbe trippa alla metastasi che avvolge Roma come la nebbia Milano.

Io non ho mai visto neanche una pignatta "Made in Roma", assurdo che una metropoli totalmente parassitaria continui ad essere capitale unica, assoluta e inviolabile.

Senza Vaticano e senza manufatti con 2mila anni sul groppone che si sono ripagati milioni di volte col turismo di rendita, Roma sarebbe solo una distesa di campi di carciofi e ricoperta da greggi di pecore, come del resto fu a lungo nel Medioevo...

Pac Man
Inviato: 9/10/2015 18:04  Aggiornato: 9/10/2015 18:04
So tutto
Iscritto: 19/6/2015
Da:
Inviati: 17
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Oggi mi sento ottimista, sarà la Nutella, quindi penso alla migliore delle ipotesi, e la spiego molto velocemente:
I 5 stelle vincono a Roma e sono così bravi da fare tutto quello che ci si aspetta da loro; grazie a questo ottengono il forte appoggio della parte meno malata e sana della società, della pubblica opinione, di una parte di astensionisti, di chi non si sente più legato a destra/sinistra e col tempo anche di una fetta di elettorato che prima non l'ha mai votato. I giornali inizialmente saranno molto duri con loro, ma col tempo saranno costretti ad ammorbidirsi un po', almeno un po'. Certo faranno scivoloni, sono da mettere in conto, ma non hanno un leader nel senso tradizionale, quindi è più difficile attaccarli con la pura propaganda.
E se cominciano a introdurre meccanismi trasparenti e soluzioni semplici, fattibili e di buon senso allora si comincerà a percepire e vedere una svolta. Ovviamente non ci si può aspettare una rivoluzione in pochi anni, tanto meno una catarsi nelle coscienze della maggior parte dei romani; occorre essere realisti e apprezzare i passi, uno alla volta.
Questa, e concludo, sarà già di per sé una rivoluzione perché metterà a nudo le opposizioni (destra/sinistra) che si dovranno quindi confrontare con tutto quello di cui sopra, con i loro elettori (quelli slegati da vincoli di tornaconto, intendo), lo zoccolo duro dei loro elettori che saranno improvvisamente più critici con loro, meno disposti ad accettare lo schifo che fino ad ora hanno subìto/ingoiato per partito preso.
Questo scenario da antivirus (purtroppo non sarà semplice e lineare come descritto, la Nutella è finita) potrebbe essere l'ultima e unica speranza di risollevamento, sospinta dal fattore "termine di paragone".
Preferisco sperare.

ARULA
Inviato: 9/10/2015 18:30  Aggiornato: 9/10/2015 18:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/6/2015
Da:
Inviati: 32
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Massimo... Purtroppo concordo pienamente sull'esposizione del problema che hai fatto...

robcoppola
Inviato: 9/10/2015 18:31  Aggiornato: 9/10/2015 18:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@illupodeicieli

Su Assemini e contesti simili si parte malissimo da subito. Far quadrare i conti è praticamente l'unica arma del sindaco. O almeno quella più fattibile per un'intelligenza nella media.
Le poche risorse che si possono ricavare in tali scenari rendono estremamente difficili i miracoli (quelli che si aspettano i panzoni che vanno a votare delegando le proprie responsabilità...).

Il caso del comune di Roma è invece un altro paio di maniche. Parliamo della Capitale, ma soprattutto parliamo di un museo a cielo aperto gigantesco con potenzialità illimitate.

Si potrebbe produrre un progetto il cui fine è far diventare Roma la capitale turistica mondiale a costi fattibili, coinvolgendo le Università di Archeologia, Storia, Architettura, Ingegneria Civile di tutta Italia.
La parte "facile", da dove si possono ricavare gli investimenti, sono i tagli agli sprechi che sulla Capitale sono ovviamente abnormi.

Quindi si tratta di togliere risorse vitali ai PARASSITI (vedi partito unico e le loro clientele) e destinarlo a progetti di sviluppo che possano riportare Roma al centro del mondo.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Calipro
Inviato: 9/10/2015 19:02  Aggiornato: 9/10/2015 19:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/09/dimissioni-ignazio-marino-vaticano-lavora-alla-candidatura-delleurodeputato-ncd-antoniozzi/2111357/

<<Dimissioni Ignazio Marino, Vaticano lavora alla candidatura dell’eurodeputato Ncd Antoniozzi

Ventiquattro ore prima del passo indietro del primo cittadino, Angelino Alfano ha mandato il parlamentare (ex Fi ed ex assessore della giunta Alemanno) a casa di monsignor Rino Fisichella per avere la sua benedizione. Dall'entourage del Papa non c'è stata nessuna resistenza alla decisione dell'amministratore Pd: i lavori per il Giubileo sono già avviati e non si temono contraccolpi>>

Ah ma se il monsignore non ha nulla da ridire, allora il nostro Ministro dell'Interno può procedere. "vadi pure in pace ragioniere"

Parsifal79
Inviato: 9/10/2015 19:02  Aggiornato: 9/10/2015 19:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
illupodeicieli
Citazione:
Qui in Sardegna , parlo di Assemini, pare non abbiano più gli applausi iniziali


l'importante è che abbiano + applausi dei predecessori.

accontentare tutti è impossibile

http://www.beppegrillo.it/2015/05/quando_governa_il_m5s_assemini5stelle.html

Citazione:
si sono mai chiesti perché qualcuno non ha pagato?


se lo sono chiesti e si sono dati le risposte:

-tasse alte per pagare interessi sul debito

-tasse alte per pagare poltronifici che votano il partito unico

-tasse alte per corruzione ed evasione (non quella di necessità)

alinos
Inviato: 9/10/2015 19:33  Aggiornato: 9/10/2015 19:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Ragazzi, io sono di Livorno. A Livorno c'e' Nogarin. sindaco 5 stelle.
se andassimo a votare adesso prenderebbe il 5%.
In un anno non ha praticamente fatto niente di concreto.
Certo, c'e' onestà al palazzo.
Passano le gironate a litigare con chi prima faceva gli inciuci e adesso non può più farli.
Con l'azienda della nettezza urbana.
Con quella dei trasporti pubblici.
Con il porto e i vari portuali....
Ogni inziativa viene sistematicamente boicottata e quando fanno qualche cosa i media non ne parlano.
Un disastro.
Le persone si aspettavano cambiamenti, novità.
Le buche ci sono ancora, come a Roma.
Il lavoro è paradossalmente calato ancora (niente inciuci, niente appalti, niente commesse, niente lavoro)
Meno soldi, meno intrighi, meno sociale.
Prima, se conoscevi il tipo giusto potevi accedere a iniziative sociali, appartamenti a canone concordato, case popolari. E per quanto il sistema fosse marcio, non è che il riccone aveva la casa popolare o l'aiuto, ma il poveraccio al quale mancava il documento, il foglio giusto, il punteggio per pochissimo. Adesso è tutto super legale, super preciso, super attento. Il risultato è che la case sono andate tutte a rumeni e extracomunitari. Per carità, giusto se erano poveracci, ma potete immaginare il caos tra i cittadini. Una città che ha sempre fatto dell'integrazione la sua bandiera stà diventando razzista.
E' un pò come quando negli aeroporti, invece di scioperare perchè illegale in quel periodo, per protesta gli addetti applicano le procedure alla lettara. Tutto si paralizza.
Insomma, chi sia aspettava pannelli solari, differenziata, strade nuove, giustizia sociale e tutto quello che vi potete asepttare da un sindaco m5s (lo votato anche io) è rismasto profondamente deluso. Ci metti dentro poi il fatto che Nogarin non è un grande comunicatore, si veste malissimo, ha una faccia da secchione antipatico il risultato immaginatevelo da soli.
Mi spiace, mi spiace tanto. Ma è così.

Calipro
Inviato: 9/10/2015 19:57  Aggiornato: 9/10/2015 19:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@ alinos

Cosa intendi per "litigare"? Non ha inziato con le procedure legali per inadempienza e le procedure per il rimpiazzo delle aziende?
Se un'azienda si rifiuta di cambiare modo di lavorare, si può cambiare azienda. Certo ci vuole tempo, ma non è impossibile.

La fase del rifiuto iniziale è inevitabile. Bisogna vedere se i cittadini sceglieranno il loro interesse nel lungo periodo rispetto a quello sul breve.


Se l'azienda percepisce di litigare col sindaco è un discorso.
Se percepisce di litigare con sindaco + tutta la popolazione dotata di smartphone è un altro paio di maniche.
Secondo me è esattamente qui che le persone si giocano il proprio futuro.

david
Inviato: 9/10/2015 20:17  Aggiornato: 9/10/2015 20:17
So tutto
Iscritto: 30/9/2007
Da:
Inviati: 26
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Massimo, io non escludo che si possa amministrare Roma senza bruciarsi.
Basterebbe compiere qualsiasi atto alla luce del sole, e denunciare con ogni
mezzo, chi si mette di traverso o rema contro.
La stampa per quanto asservita al potere marcio, non potrebbe ignorare le
denunce dei 5 stelle, e stravolgere la realtà.
Pensiamo solo, che se la gente intravedesse un sistema di amministrare
completamente diverso e positivo, questo potrebbe fungere da grosso traino
per un maggior consenso elettorale, alle prossime votazioni politiche.
Fermo restando che Grillo e Casaleggio, se ne stiano buoni, e non compiano
altri disastri.

robcoppola
Inviato: 9/10/2015 20:29  Aggiornato: 9/10/2015 20:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
La stampa per quanto asservita al potere marcio, non potrebbe ignorare le denunce dei 5 stelle, e stravolgere la realtà.

E invece lo fa tutti i giorni in modo sempre più palese con un esercito di servi al posto dei giornalisti.

Purtroppo è assodato, non possiamo contare su di loro (tengono famiglia ...).

E non possiamo contare sulla "giustizia", completamente allo sbando.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
david
Inviato: 9/10/2015 20:48  Aggiornato: 9/10/2015 20:48
So tutto
Iscritto: 30/9/2007
Da:
Inviati: 26
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Si, ma adesso sono solo all'opposizione.
Se ammistrassero Roma, sarebbe diverso.

Parsifal79
Inviato: 9/10/2015 21:16  Aggiornato: 9/10/2015 21:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
alinos
Citazione:
In un anno non ha praticamente fatto niente di concreto.


di concreto c'è che ne tu e ne i tuoi famigliari sarete costretti a dormire sotto i ponti

http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2014/12/13/news/dal-pd-un-eredita-di-200-milioni-di-debiti-nei-conti-delle-partecipate-1.10484448

JohnTitor
Inviato: 9/10/2015 22:04  Aggiornato: 9/10/2015 22:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Border Nights con David Donnini:

https://www.youtube.com/watch?v=J1PFhcn0NvM

SuperFed
Inviato: 9/10/2015 22:30  Aggiornato: 9/10/2015 22:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/6/2011
Da: Città stressante nord Italia
Inviati: 168
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Un DEJA VU che taglia la testa al toro:

Anno 1993, freschi del crollo della prima repubblica sembrava che tutto dovesse cambiare, e Milano era alla vigilia delle lezioni per il nuovo SINDACO dopo Pilliteri-Borghini,

in un aula della statale un'anziana docente ebbe a dire: "Se pensate che con un nuovo sindaco, magari leghista, cambierà qualcosa vi sbagliate. Nulla puo' fare un sindaco senza l'avvallo e il nulla osta del PREFETTO. E quest'ultimo non lo scegliete voi. L'Italia unita è stata fondata sul modello di stato francese ed il prefetto è l'equivalente dell'intendente francese ottocentesco."

Onore a te Takuro Nakai genio incompreso dei manga[img align=right]
cnj
Inviato: 9/10/2015 23:23  Aggiornato: 9/10/2015 23:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Esattamente quello che penso e che ho esternato a chi mi conosce nei giorni scorsi.
Nel caso, non così remoto, che a Roma si dovessero insiediare i 5S sarà per loro un bell'inferno di cristallo. Una trappola.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
o_dotor
Inviato: 9/10/2015 23:48  Aggiornato: 9/10/2015 23:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/11/2006
Da:
Inviati: 82
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Ognuno tifa per chi vuole e pensa o crede ciò che vuole, ma per scrivere che i 5 stelle sono onesti bisognerebbe che Mazzucco li conoscesse tutti ad uno ad uno, e bene. Ovviamente per lo stesso motivo non potrei sostenere il contrario, ma è altamente probabile che fra i parlamentari, i sindaci, i consiglieri, gli aspiranti sindaco e gli aspiranti a una qualsiasi carica tramite il movimento di Grillo, vi siano più o meno la stessa percentuale di persone oneste e di potenzialmente disoneste che vi sono negli altri partiti
La differenza è che i 5 stelle non hanno occupato finora posti di potere significativi, quindi nessuno può essersi sporcato le mani.
Il punto casomai è chiedersi se nella classe dirigente che propone il movimento 5S vi possano essere persone, ovviamente oneste, capaci di occupare ruoli di responsabilità, perché a dire che bisogna essere bravi e che gli altri sono tutti sporchi e cattivi siam capaci tutti ma proprio tutti tutti.
Non è che se Mario dice a tutti che Pierino sta rubando la marmellata, Mario è per forza più bravo e non la ruberebbe mai.
Ma questo, si sa, è il paradigma fondamentale per favorire il rinnovamento delle classi politiche. Lo fu anche con Berlusca...

Parsifal79
Inviato: 10/10/2015 1:07  Aggiornato: 10/10/2015 1:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
o_dotor Citazione:


Non è che se Mario dice a tutti che Pierino sta rubando la marmellata, Mario è per forza più bravo e non la ruberebbe mai.
Ma questo, si sa, è il paradigma fondamentale per favorire il rinnovamento delle classi politiche. Lo fu anche con Berlusca...


certo, infatti Berlusconi, come tutti ricorderanno, faceva dell'onestà e della legalità il suo cavallo di battaglia.

ricordo perfettamente quando esclamava : i comunisti corrottii e gli evasori sono il male assoluto perchè portano morte e distruzione!!!

molla il fiasco, che non ti fa bene.

Citazione:
Ognuno tifa per chi vuole e pensa o crede ciò che vuole, ma per scrivere che i 5 stelle sono onesti bisognerebbe che Mazzucco li conoscesse tutti ad uno ad uno, e bene. Ovviamente per lo stesso motivo non potrei sostenere il contrario, ma è altamente probabile che fra i parlamentari, i sindaci, i consiglieri, gli aspiranti sindaco e gli aspiranti a una qualsiasi carica tramite il movimento di Grillo, vi siano più o meno la stessa percentuale di persone oneste e di potenzialmente disoneste che vi sono negli altri partiti


la differenza, che tu fai finta di non sapere, è che nel M5S chi "ruba la marmellata" non viene promosso presidente del confetturificio

dov'è il daspo, promesso da Renzi, per i politici corrotti?

qual'è la percentuali di onesti che tu vedi qua? :
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/09/finanziamento-ai-partiti-camera-vota-la-legge-che-elargisce-fondi-senza-controlli/2021786/

dimmelo te, che sembri esperto di percentuali

Citazione:
Il punto casomai è chiedersi se nella classe dirigente che propone il movimento 5S vi possano essere persone, ovviamente oneste, capaci di occupare ruoli di responsabilità, perché a dire che bisogna essere bravi e che gli altri sono tutti sporchi e cattivi siam capaci tutti ma proprio tutti tutti.


tu continua a tenerti quello che ruba la marmellata, che mi sembra molto intelligente come cosa

Sornione
Inviato: 10/10/2015 1:46  Aggiornato: 10/10/2015 1:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2015
Da:
Inviati: 52
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
o_dotor,
secondo me il tuo ragionamento è formalmente sensato ma è tendenzioso. Innanzitutto perché se guardi le percentuali di onesti e disonesti tra m5s e altri non c'è paragone e non ce ne sarà come minimo per alcuni decenni anche ipotizzando vari governi m5s: è proprio nella natura delle cose. Inoltre, tu temi che tra i 5s non ci sia qualcuno più attrezzato della Carfagna ? Ho scelto un nome a caso, ma si potrebbero citare migliaia di nani, ballerine ... e prostitute varie.

Per Massimo,

purtroppo è vero che l'inculata per il m5s è dietro l'angolo, ma anche non candidandosi o presentando un candidato a perdere i mastini dei media si scatenerebbero a fare polpette del movimento (a meno che abbiano altri interessi contingenti). Ormai sono in ballo e devono ballare, è quello che hanno scelto, secondo me giustamente, e, insomma, "chi si estranea dalla lotta .... ".

"Ah, glielo dico io di cosa sto blaterando. Ho avuto delle informazioni, amico, merda che è venuta a galla. Cazzo, amico! Si è rapita da sola, ecco."
PIAZZAMEN
Inviato: 10/10/2015 2:26  Aggiornato: 10/10/2015 2:26
So tutto
Iscritto: 16/1/2009
Da: Ovunque
Inviati: 4
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Purtroppo non ci sarà nessuna elezione, altro che 5 stelle..
non capite che lo scopo di tutto ciò è di commissariare Roma?
E se anche prendessero il controllo i 5 stelle, sarebbe come dici tu Massimo..

Parsifal79
Inviato: 10/10/2015 3:15  Aggiornato: 10/10/2015 3:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma

manneron
Inviato: 10/10/2015 4:36  Aggiornato: 10/10/2015 4:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
come la penso sui 5s a roma è molto semplice e lo dico da mesi: se fossi a roma voterei i 5s. voglio che i 5s stravincano a roma. li voglio vedere in azione prima delle politiche. se falliscono spianano la strada alla lega, se hanno successo li voto anche alle nazionali, ma li voglio vedere prima al governo di qualcosa di serio.
ma se sono furbi, prenderanno più voti di tutti e arriveranno secondi come al solito.

evitamina
Inviato: 10/10/2015 5:43  Aggiornato: 10/10/2015 5:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/2/2014
Da:
Inviati: 56
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Immagino tu volessi dire "collaborazione", non "complicità". (Guarda a volte i lapsus, che scherzi ti fanno... )


Si è vero queò termime cambia il senso di ciò che volevo dire.

Sull'onestà ribadisco che non rubare perché si è onesti non fa male al prossimo e fa di chi tiene questo valore una persona speciale.
Non rubare perché se ti scoprono non risulta conveniente non fa male al prossimo e stai solo pensando al tuo bene.

fefochip
Inviato: 10/10/2015 7:38  Aggiornato: 10/10/2015 7:44
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
A Roma non c'è ente, ministero, associazione o corporazione che non sia corrotto. A Roma non ti muovi se non "conosci qualcuno". A Roma nulla accade senza il beneplacito trasversale di qualcuno. A Roma la legalità è un'optional, più spesso fastidioso che non benvenuto. Figuriamoci l'onestà, che della legalità fa la propria bandiera.


francamene a me pare un esagerazione.

e in ogni caso ha ragione giusavvo allora
Citazione:
Mi chiedo, allora, cosa debbano fare i 5S. Se il sistema è fradicio strutturalmente, non c'è politica che possa cambiarlo. Nessun sistema si può cambiare applicando le stesse "regole" imposte dal sistema stesso.


tanto vale la pena di provarci altrimenti che cazzo si sono sbattuti tanto il m5s ?

sbaglieranno ? amen
falliranno? qualcuno ci ha provato

lasciare roma come sta (per chi ci vive scusate ma non è questione di lana caprina) perche non vale la pena lo può tollerare chi vive da un altra parte e non chi ci vive tutti i giorni.

abbiamo dei problemi enormi per i quali vanno prese delle decisioni e prima si fa e prima si risolvono

in ogni caso a me sembra un po un mito sta storia di roma ladrona.
ognuno punta il dito su realtà che non VIVE pensando che il peggio sta li oppure al contrario mitizza posti che non hanno nulla di speciale.

sono miti che si autoconsolidano.

il barbafrocio è politicamente un deficente, per quello che ha fatto non per altro.
si è messo a fare le nozze gay quando è ILLEGALE farlo , questioni di principio a chi non frega un cazzo a nessuno tranne ai gay (che obiettivamente non sono cosi tanti come si vuol far credere)
come ha iniziato ha scassato il cazzo a tutti con la storia del colosseo che non deve essere una rotonda. risultato oggi le auto comunque ci passano per metà vicino e se vuoi tornare dal centro in macchina ti devi fare il segno della croce.

i rimborsi sono chiaramente un pretesto perche voglio vedere tutti gli altri politici che non si fanno fare rimborsi a mogli, figli, parenti e amici passati come spese di rappresentaza. lui in quel contesto cosa dice? restituisco tutto!

solo un deficente può uscirsene cosi !
se pensi di essere nel giusto ma col cazzo dici una cosa del genere ma anche se ci hai provato, vai fino in fondo.

marino ha scassato il cazzo a praticamente tutti , buoni e cattivi , corrotti o non corrotti, è stato questo il problema.
il sindaco piu inutile della storia di roma.

la storia di aspettare le politiche può essere un arma a doppio taglio.
la gente è stufa anche dei 5 stelle che "non fanno niente".

a mio avviso può essere veramente un occasione ghiotta di dimostrare qualcosa agli italiani che questa italia si può cambiare .

è inutile cazzeggiare è ora di cominciare a FARE e non solo DI PROTESTARE.

in ogni caso quoto sempre giusavvo

Citazione:
Non è Roma, è l'Italia, anzi, gli italiani.

nel mio piccolo prima di trovare un idraulico che facesse regolare fattura e che applicasse la legge per la detrazione fiscale con l'iva agevolata ne ho dovuti chiamare 4.

perche non lo fanno? un po furberia un po DEFICENZA E INAZIONE.

e gli idraulici sono piu italiani che burocrati romani perche se c'è un vero problema sono le persone non tanto la burocrazia.

cominciamo a esigere che venga fatto il dovere dalle persone e non chiudiamo un occhio e vedrete che le cose cominceranno a migliorare.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
fefochip
Inviato: 10/10/2015 7:48  Aggiornato: 10/10/2015 7:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@ massimo
Citazione:
Niente di tutto ciò. E' sufficiente mettergli sistematicamente i bastoni fra le ruote, in modo che non riescano a combinare praticamente nulla. E anche quel poco che riuscissero a combinare, ci penseranno i media a deformarlo o a farlo scomparire del tutto. L'articolo precedente (caso VW) ci insegna che le cose esistono solo se ne parlano i media. E finchè i media stanno dalla parte del sistema ...


non sono completamente d'accordo.

i 5 stelle hanno un rete di persone che informano a loro modo.
denunciano e si fanno sentire.

se qualcuno gli mette i bastoni tra le ruote è sufficente cominciare a sbandierarlo su tutta la rete....

da qualche parte la guerra dovrà pur iniziare altrimenti non facciamo un cazzo e via.

si potrebbe usare la rete come un bastone da dare in testa alle tv se non ti fanno andare alle trasmissioni per le denunce del caso(ma sappiamo bene che in realtà il problema dei 5 stelle non è stata la negazione dell'opportunità di andare in tv ma al contrario la loro volontà di non andarci)

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
alinos
Inviato: 10/10/2015 8:07  Aggiornato: 10/10/2015 8:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
alinos
Citazione:

In un anno non ha praticamente fatto niente di concreto.


parsifal 79 Cit:
di concreto c'è che ne tu e ne i tuoi famigliari sarete costretti a dormire sotto i ponti

http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2014/12/13/news/dal-pd-un-eredita-di-200-milioni-di-debiti-nei-conti-delle-partecipate-1.10484448

Parsifal, è stata dura per me maturare la convinzione che non stesse cambiando niente. Io ho votato Nogarin e credo tuttora nel M5S.
Ma per quanto tu mi possa citare articoli di giornale, discorsi e quantaltro io a Livorno ci vivo.
Nogarin è entranto a palazzo facendo un sacco di promesse, promettendo un sacco di cambiamenti, lagente lo ha votato per credere in un futuro migliore. qu' non c'e' lavoro, il, porto è un disastro, litigano per qualsiasi cosa, decine di aziende chiudono, le tasse comunali sono alle stelle, i servizi come asili, strde, anziani, assistenza in linea gnerale sono allo sfacelo. Mancano i soldi. E in più non c'e' assolutamente lavoro. A me, dei 200 milioni di euro di debito del PD frega poco. Io ho bisogno che qualcuno spieghi ai miei zii di 80 anni e senza figli perchè con 850 euro di pensione ne devono pagare 570 di affitto e non possono accedere ad una casa popolare perchè superati da decine e decini di extracomunitari, e mi ripeto, ci mancherebbe, però i miei hanno sempre lavorato e pagato le tasse quì. Il diritto all'assistenza loro se lo sono guadagnato.
pparliamo dell'onestà, parliamo dei debiti dell'amministrazione precedente, ma intanto la gente è disperata e abbiamo assisitito a scene brutte, rimborsi a assessori che vengono da fuori città, assegnazione di ruoli ad amici del sindaco...ultimo la mancata approvazione del bilancio del comune da parte degli stessi esponenti del PD. L'impressione generela è di un gigantesco dilettantismo. Forse abbiamo scelto la persona sbagliata, non il movimento.

Marauder
Inviato: 10/10/2015 9:11  Aggiornato: 10/10/2015 9:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@fefochip
Citazione:
da qualche parte la guerra dovrà pur iniziare altrimenti non facciamo un cazzo e via.

per entrambi i post e in particolare per questo passaggio:

You'll not see this coming.
Jurij
Inviato: 10/10/2015 9:12  Aggiornato: 10/10/2015 9:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Purtroppo da ex politico non sono molto d'accordo con l'articolo.

Se eviti Roma, offrì il fianco alle critiche che dicono che hai paura, o non sei in grado, di governare una grossa città, allora perché una nazione intera?

No, penso che da Roma bisogna passare per forza, purtroppo con il rischio chiaro indicato nell'articolo.

In guerra non puoi scegliere a quali battaglie partecipare, partecipi e basta, con tutti i rischi del caso.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
Redazione
Inviato: 10/10/2015 9:30  Aggiornato: 10/10/2015 9:33
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
JURIJ: Citazione:
Purtroppo da ex politico non sono molto d'accordo con l'articolo.
Immagino che come politico tu non abbia fatto una grande carriera...

Citazione:
Se eviti Roma, offrì il fianco alle critiche che dicono che hai paura, o non sei in grado, di governare una grossa città, allora perché una nazione intera?
Certamente. Ma qui nessuno ha suggerito ai 5 Stelle di "scappare" fisicamente dalle elezioni di Roma. Però, permetterai, c'è una bella differenza fra correre a capo chino, silenziosi e umili (lasciando che siano gli altri casomai a sceglierti) e sbraitare dal mattino alla sera "date a noi la capitale, che vi mostriamo come si fa!"

Mai fare promesse che non sei sicuro di poter mantenere.

***

Comunque, anche il ragionamento di Fefo (e di altri) è più che valido: da qualche parte bisognerà pur cominciare. Mi domandavo semplicemente se fosse il caso di cominciare proprio dal buco del culo del mondo.

Parsifal79
Inviato: 10/10/2015 9:48  Aggiornato: 10/10/2015 10:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
alinos

se quello che tu descrivi è vero, sappi che è perfettamente nella media delle città italiane.

Citazione:
A me, dei 200 milioni di euro di debito del PD frega poco. Io ho bisogno che qualcuno spieghi ai miei zii di 80 anni e senza figli perchè con 850 euro di pensione ne devono pagare 570 di affitto e non possono accedere ad una casa popolare perchè superati da decine e decini di extracomunitari, e mi ripeto, ci mancherebbe, però i miei hanno sempre lavorato e pagato le tasse quì. Il diritto all'assistenza loro se lo sono guadagnato.


sono proprio quei debiti, dei quali tu te ne freghi, la causa dei problemi. Le regole per l'assegnazione degli alloggi popolari credo che le faccia la regione, non il comune. Nogarin dice che queste regole vanno cambiate http://www.senzasoste.it/speciali/intervista-esclusiva-a-filippo-nogarin-sindaco-di-livorno


al sud, dove vivo io, con 850 mensili ti ridono in faccia se vai a chiedere l'alloggio popolare, e poi ti mettono una camicia di forza.

se ci fosse il M5S al governo, i tuoi zii prenderebbero 1.170 euro al mese (pensione + r.d.c.)

Citazione:
Nogarin è entranto a palazzo facendo un sacco di promesse, promettendo un sacco di cambiamenti,


dubito che abbia promesso che in un anno avrebbe risolto tutti i problemi della città

Citazione:
L'impressione generela è di un gigantesco dilettantismo. Forse abbiamo scelto la persona sbagliata


sono le stesse cose che dicono alcuni a Parma, altra città inguaiata dai debiti del comune.
se ci sono debiti, bisogna ripagarli, e questo svuota le casse del comune; puoi metterci tutti i professionisti che vuoi, ma non hanno il potere di stampare i soldi per ripagare i debti.

non dimenticarti che lo Stato ha tagliato i fondi ai comuni.

potete sempre eleggere sindaco uno che assume "3.000 guardie forestali", così per il momento sarete tutti contenti. Ci sarebbe solo il " piccolo problema" che fra qualche anno dovreste vendervi entrambi i reni per ripagare i debiti.

sul fatto che assuma amici non ne so niente, ma non mi sorprenderebbe se fossero tutte cazzate inventate per screditare

robcoppola
Inviato: 10/10/2015 10:44  Aggiornato: 10/10/2015 10:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Il M5S si trova in una situazione incredibilmente complessa che va ben oltre le proprie capacità di governare.

Ha davanti 5 ostacoli principali di dimensioni ciclopiche:

1. L'oligarchia internazionale che sta dettando le politiche mondiali a base di speculazioni finanziarie;

2. Il sistema clientelare alimentato dal partito unico (milioni di parassiti/opportunisti/predatori ...);

3. L'informazione di gran parte dei media supporta in modo evidente i poteri di cui ai punti 1. e 2

4. la "giustizia" italica è un immenso tritacarne al servizio dei poteri di cui ai punti 1. e 2.

5. Gran parte del popolo italiota (disinformato, passivo, lagnoso, irresponsabile) è in cerca eterna di un salvatore della patria.

Ad ogni modo, anche se la situazione appare disperata e per molti irrisolvibile, è necessario rimboccarsi le maniche e provare a scompattare il problema usufruendo della collaborazione delle Università italiane, previa selezione delle menti sensibili a costruire una vera società civile.
Abbiamo bisogno di eccellenze con una visione a largo raggio.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Det.Conan
Inviato: 10/10/2015 11:18  Aggiornato: 10/10/2015 11:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
C'è qualcosa che molti parlando di M5S non riescono a cogliere.
Perchè si parte sempre da una visione tradizionale della politica come se i 5 Stelle fossero la versione di Tsipras in Italia.
Non è così.
Siamo di fronte ad un fenomeno politico nuovo,che per molti versi non ha nessun paragone nel mondo occidentale.
Un qualcosa che a livello locale non si può giudicare.
Perchè i sindaci,anche delle grandi città,non possono fare le leggi,devono solo farle rispettare e gestire i conti in cassa.
In pratica un lavoro da ragionieri.
La storia del potere che avrebbero i comuni è solo una bufala.
Tutto il potere legislativo sostanziale ce l'ha lo stato centrale,quello che resta a livello locale sono briciole.
Quindi giudicare il M5S vedendo cosa in un anno ha fatto il sindaco di Livorno o di Bagheria non ha nessun senso.
Tenendo presente comunque che i sindaci 5 Stelle si stanno comportando bene e finora non è mai successo nessuno scandalo di rilievo dove governano,anzi i conti stanno tornando in ordine.

E' a livello centrale,avendo il potere legislativo che il M5S fa davvero paura al Sistema.
Un articolo giusto per dare un esempio :

http://www.beppegrillo.it/2015/10/lomerta_di_stato_sullo_scandalo_dei_derivati.html

Eppure a noi non è dato sapere nulla. Siamo di fronte a un segreto di Stato di fatto.
Cosa si cela in quei contratti? Azzardo? Interessi? Scelte sbagliate? Danno erariale? Sono domande alle quali il M5S esige una risposta.
La decisione della Commissione per l'accesso agli atti appare solo come un appendice terminale del cordone di omertà.
La magistratura è la nostra ultima speranza. Il diniego ricevuto oggi verrà stampato e aggiunto ai 24 allegati all'esposto presentato dal M5S la scorsa settimana in Procura. A questo punto, se ci saranno delle responsabilità penali dovute al diniego di trasparenza, le stesse non potranno che essere estese a tutti i soggetti, compresa la commissione, che finora hanno contribuito a secretare di fatto questi documenti." M5S Camera

Con il M5S al governo scoppierebbero una serie di scandali e rivelazioni da far crollare interi apparati di potere consolidati da decenni.
E Roma di fatto non è un comune come gli altri ma un piccolo stato.
Andare al governo della città vorrebbe dire scoperchiare una caterva di interessi e personaggi da far tremare il governo centrale.
Quindi se pensate che ci sia una trappola per far vincere il M5S al Campidoglio non avete capito niente.
Faranno di tutto per impedirlo,anche votare nel 2017 come si sta profilando.

massimo73
Inviato: 10/10/2015 12:09  Aggiornato: 10/10/2015 12:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Sono d'accordo sul concetto che comunque da qualche parte bisognerà pur cominciare, anche se fosse Roma che oggettivamente sarebbe una prova da far tremare i polsi a tutti.
Aggiungo una domanda: non vi sembra molto sospetto il fuoco di fila che dura ormai da mesi contro Ignazio Marino che sicuramente, ci ha messo del suo muovendosi a volte goffamente e a volte con una supponenza indisponente come quando fino a pochi giorni fa dichiarava candidamente che sarebbe rimasto al suo posto sino al 2023?
A me sembra proprio di sì specie quando penso a figure di quello stesso partito con molti seri problemi di legalità, leggasi aver ricevuto anche avvisi di garanzia, che rimangono tranquillamente al loro posto mentre per Marino si è scatenata da tempo la tempesta perfetta?
Premesso che ha fatto molti errori, questo fuoco di fila contro di lui è sospetto, molto sospetto.......
Poi vedere le manifestazioni dei sostenitori della destra che con l'amministrazione precedente di Alemanno ha dato prova di tutta la sua disonestà e incapacità, sgolarsi a festeggiare fa parte dei paradossi di questo paese.

LoneWolf58
Inviato: 10/10/2015 12:20  Aggiornato: 10/10/2015 12:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Autore: massimo73 Inviato: 10/10/2015 12:09:38
...
Aggiungo una domanda: non vi sembra molto sospetto il fuoco di fila che dura ormai da mesi contro Ignazio Marino...
Se parli del "fuoco amico", visto che fino all'altro ieri lo proteggevano a spada tratta, nessun sospetto... solo la certezza che ci sono da spartire i soldi del "Giubileo" e Marino è stato ritenuto troppo "poco" disonesto dai suoi "amici".
Se parli dell'opposizione (tipo M5S) è dall'inizio del mandato che gli fanno le pulci e quindi nessun sospetto.
L'unica cosa sospetta potrebbero essere le dimissioni, poi leggi... "Pronti a mettermi droga in tasca"

ed allora capisci che non c'è nulla di "sospetto" solo certezze.

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
massimo73
Inviato: 10/10/2015 12:27  Aggiornato: 10/10/2015 12:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Esatto, parlavo del fuoco amico ma anche del fuoco dei media mainstream che non sono mai stati così solerti nel denunciare ogni minima stortura nel suo caso.
Non parlavo dei 5 Stelle che sostengo anche io da tempo e che hanno fatto sempre opposizione in modo coerente.

Mi ritrovo in questo articolo appena letto su Megachip


http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=124352&typeb=0&ignazio-marino-paperoga-fra-i-teppisti

Pispax
Inviato: 10/10/2015 15:30  Aggiornato: 10/10/2015 15:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Redazione, dall'articolo.


Citazione:
E Roma è proprio la culla universale della corruzione, del malaffare e della ruberia. Roma, semplicemente, è la corruzione.

A Roma non c'è ente, ministero, associazione o corporazione che non sia corrotto. A Roma non ti muovi se non "conosci qualcuno". A Roma nulla accade senza il beneplacito trasversale di qualcuno. A Roma la legalità è un'optional, più spesso fastidioso che non benvenuto. Figuriamoci l'onestà, che della legalità fa la propria bandiera.

Verissimo.
Il punto è proprio questo.
Se si guardano gli "scandali" che hanno portato Marino alle dimissioni, sostanzialmente vediamo che sono cazzate. Chi lo ha invitato in America, quante bottiglie di vino ha bevuto con chi. Rispetto a uno come Alemanno è praticamente il paradiso.

Però ha pestato i piedi a troppa gente.
Un breve riassunto (preso su internet e pubblicato da un suo sostenitore. Elimino le parti non attinenti) delle cose fatte da Marino per combattere quello che dici.

Quello che Marino ha fatto realmente per rimettere i danni della giunta Alemanno:

"HA chiamato la Guardia di Finanza il primo giorno che si è insediato,
HA risparmiato 120 milioni ogni anno solamente confrontando le spese allegre del comune con i prezzi di mercato come, per esempio, pagare 4800€ ogni pc ai soliti noti
HA portato e continua a portare al Procuratore Pignatone tutta la documentazione in possesso dell’Amministrazione comunale consentendo così di dare una svolta importante alle indagini di Mafia Capitale.
HA chiuso Malagrotta dopo 30 anni evitando così pesantissime sanzioni dall'Europa e tornando ad accedere nuovamente ai fondi europei
HA indetto un bando internazionale per la raccolta rifiuti portando ad oggi la differenziata al 43% (prima non esisteva)
HA riaperto i cantieri della metro C, nel 2013 la talpa era ferma, in 2 anni ha 21 fermate in più,
...
HA messo a capo dei vigli un poliziotto facendo infuriare quella lobbie potentissima dei vigili, gli ha tolto i privilegi , li ha denunciati il 31/12 ed ha messo la turnazione dei dirigenti comunali.
HA cacciato l'AD,di AMA poi arrestato con Mafia Capitale
HA cacciato in ATAC tutti gli assunti da Alemanno imbucati in ufficio e li ha mandati a fare i controllori,
HA messo un magistrato alla trasparenza
HA mandato le ruspe ad Ostia liberando gli accessi al mare dove da anni TUTTI facevano finta di non sapere che comandava la mafia degli Spada e dei Fasciani...,
HA, in soli 6 mesi portato all 90% il raddoppio della Prenestina (in 6 ANNI avevano realizzato solo il 40%)
HA pedonalizzato i fori e il tridente.
Ha eliminato i camion bar dal centro storico restituendo Roma al suo fascino naturale.
...
HA riportato in attivo il teatro dell'opera.
...
Ha fatto rimuovere migliaia di cartelloni abusivi ed ha vietato le pubblicità a sfondo sessista.
Sta pagando circa un miliardo di debiti che si è ritrovato appena insediato.
HA fatto il bilancio di previsione a inizio anno e non alla fine o addirittura l'anno successivo come avveniva in precedenza.
HA stabilito nuove regole più stringenti per il bando degli appalti e l'affidamento di lavori pubblici.
...
...
HA comprato nuovi cassonetti della spazzatura, che quelli che abbiamo ora sono in leasing ad un prezzo astronomico.
HA sostituito l'illuminazione della città con le lampadine al LED.
...
...
...
Ha varato un nuovo piano per i ripetitori con lo scopo di ridurre l'inquinamento da elettrosmog.
HA creato per la prima volta il registro unioni civili, trascrizione matrimoni tra persone omosessuali contratti all'estero, progetti contro il bullismo omofobico .
Ha finalmente varato un nuovo PGTU.
...
Ha messo il gps alle spazzatrici (Prima non avevano nemmeno un percorso stabilito da percorrere)
Ha indetto una gara europea trasparente mettendo 1000 nuovi appartamenti a disposizione dell'assistenza alloggiativa temporanea
HA cancellato 20 milioni di potenziali metri cubi di cemento per 160 proposte di nuove urbanizzazioni che si sarebbero riversati su 2300 ettari di Agro romano.
HA cancellato altri 5 milioni di metri cubi di cemento, all’Ex Snia, al Casilino, ha revocato la delibera sulla valorizzazione delle caserme e ridotto i volumi in altre delibere come quella della ex fiera, da 93 mila mq a 67.500 mq.
HA individuato 743 occupanti di case pubbliche sprovvisti dei titoli per
abitarle perché occupanti abusivi, oppure proprietari di immobili o con redditi superiori ai limiti."


Basta poco a contare i piedi che ha pestato: dalla Curia ai palazzinari ai fornitori del comune ai vincitori degli appalti precedenti (adesso costretti a rispettarli) ai commercianti ai ristoratori agli abusivi ai dipendenti del Comune.

Infatti lo hanno fatto fuori in fretta.
Primi fra tutti i suoi oppositori del PD romano, che è una fogna come tutto il resto della Roma istituzionale e politica.

Ripeto: il punto è proprio questo.




Citazione:
Cari amici 5 Stelle: Roma è una fogna a cielo aperto, in tutti i sensi. Illudersi di poterla bonificare con un semplice mandato a primo cittadino è - come minimo - un atto di ingenuità colossale, e nel peggiore dei casi rischia di trasformarsi in un suicidio collettivo, per l'intero Movimento. Cosa succederà infatti, dopo un eventuale fallimento del nuovo sindaco di Roma, alle prossime elezioni politiche? La gente dirà, molto semplicemente: non sono riusciti a fare niente a Roma, perchè mai dovremmo mettergli in mano l'Italia intera?

I 5 Stelle dovrebbero tenere presente che, paradossalmente, governare l'Italia è più semplice che governare Roma. Non cedete alla tentazione di pensare di risolvere un problema irrisolvibile (almeno in tempi brevi), lasciate che sia qualcun altro a prendersi questa patata bollente, e risparmiate le vostre forze, presentandovi intatti e pieni di energia positiva alle prossime elezioni politiche.


Trovo interessante questa nuova teoria politica: bisogna PERDERE le elezioni nei posti "scomodi" e lasciare le patate bollenti agli altri.
Perché questo potrebbe *compromettere* il fulgido futuro vittorioso nelle elezioni politiche.
Più che una strategia politica a me sembra il suggerimento per una truffa vera e propria.
Proprio per la parte che ho evidenziato in grassetto: che rende evidente in modo piuttosto inequivocabile il modo distorto con cui si sta intendendo sia la democrazia che il processo elettorale.


Il modo CORRETTO in cui si deve procedere alle elezioni è quello di farsi questa domanda:
"io tengo al futuro della mia comunità. Non ha importanza che sia il mio paese, la mia città, la mia regione o la mia nazione. Qual è il partito/movimento che mi garantisce di più in questo senso? Qual è il programma elettorale che io ritengo migliore? Quali sono i candidati che io ritengo più credibili nell'attuare il programma che propongono?"


Invece il modo SBAGLIATO di proporre il problema elettorale è quello dell'articolo.
Che rivede le cose in modo pesantemente differente:
"io tengo al futuro della mia comunità del mio partito/movimento. Non ha importanza che l'elezione riguardi mio paese, la mia città, la mia regione o la mia nazione. Quali sono le sfide troppo *compromettenti* per essere accettate? Quali sono le città troppo *difficili* per essere governate mantenendo l'illusione di facciata di essere un partito "diverso"? Quali sono i momenti buoni per vincere le elezioni, e quali sono invece i momenti difficili dove è meglio che vincere sia qualcun altro?"

(E magari questo modo di proporre le cose fosse limitato solo a Mazzucco e ai grillini, che vedo dai commenti che si muovono sulla stessa falsariga)-

Cambia poco, ma insieme cambia tanto.
Anche qui si è sostituito "quello che è meglio per la comunità" con "quello che è meglio per il mio partito".
Insomma: la politica è una cosa al servizio della comunità. Non è la comunità che deve essere al servizio della politica.
Sia Massimo Mazzucco, in una serie piuttosto lunga di articoli, che gli utenti che adesso sostengono il M5S, in una serie molto più lunga di commenti, hanno sostenuto con forza questa tesi.
Il motivo del rifiuto della "Vecchia Politica" sostanzialmente si può ricondurre proprio a questa contrapposizione: basta con la politica che pensa solo a se stessa, torniamo alla politica che pensa alla gente.

Adesso sembra che tutti quanti abbiano cambiano idea.


-----------------------------------------------------------------------


Torniamo all'essenziale, che è meglio:
Citazione:
Cosa succederà infatti, dopo un eventuale fallimento del nuovo sindaco di Roma, alle prossime elezioni politiche? La gente dirà, molto semplicemente: non sono riusciti a fare niente a Roma, perchè mai dovremmo mettergli in mano l'Italia intera?


Il M5S dice di volere una politica migliore che trasformi l'Italia in un posto migliore.
Dice di volere che l'elettore non sia una partecipante passivo al solo processo elettorale ma che sia un esponente politico attivo che pensa con la propria testa.

In astratto concordo con entrambe le cose.
Sicuramente un Paese dove gli elettori sono teste pensanti (e critiche) genera per forza di cose una politica migliore.
(La mia opinione è che il M5S queste cose si limita a dirle, anche se nella realtà si sta muovendo nella direzione contraria, ma per il momento lasciamo perdere).


Il fatto è che in questo ipotetico Paese dove gli elettori sono teste PENSANTI, la domanda che gli elettori pensanti dovrebbero farsi è proprio un'altra:

"Quanto è credibile un partito che A PAROLE dice di voler combattere la lobby delle Banche, la lobby dei Petrolieri, la "lobby Europeista" e la "schiavitù della Merkel", la lobby USA, la lobby di BigPharma e ogni tipo di Mafia esistente in Italia, se poi nella realtà si rifiuta di rivendicare con forza il ruolo di sindaco di Roma solo per paura di scontrarsi con la lobby dei Tassinari e con quella dei Bancarellai Abusivi?"

Parsifal79
Inviato: 10/10/2015 17:10  Aggiornato: 10/10/2015 17:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
un anno fa:

http://www.huffingtonpost.it/2014/10/24/ignazio-marino-sondaggio_n_6040966.html

Ignazio Marino, sondaggio choc: 4 romani su 5 non si fidano di lui. Secondo il 75%, è uguale o peggio di Alemanno
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ora Pispax ci dirà che è colpa delle lobby dei vigili e del clan di Ostia

poi potrà, se vorrà, elogiare i sindaci grillini che non hanno usufruito di decreti salva chiappe.

il comune di Roma aveva gli stessi debiti di quello di Parma

notomb
Inviato: 10/10/2015 18:11  Aggiornato: 10/10/2015 18:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Strano che per Marino vi affidiate hai sondaggi de L'espresso ed alla propaganda AntiMarino dei media. Almeno Pisapix si è preso la briga di verificare cosa aveva fatto o non fatto la giunta Marino, era la prima cosa da verificare da buon complottista. Per gli amici complottista per gli altri "l'ha detto la tv"

Parsifal79
Inviato: 10/10/2015 18:43  Aggiornato: 10/10/2015 19:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
notomb
Citazione:
Strano che per Marino vi affidiate hai sondaggi de L'espresso ed alla propaganda AntiMarino dei media.


Vedi, il fatto è che Pispax dice sempre che i giornalisti fanno solo il loro dovere.... con i grillini. Lo dovresti sapere, se frequenti questo sito.

Ora che i giornalisti criticano Marino.... non fanno + il loro dovere???

Avresti dovuto domandare questo a Pispax, ma evidentemente anche tu, come lui, sei per "due pesi e due misure".

Citazione:
Almeno Pisapix si è preso la briga di verificare cosa aveva fatto o non fatto la giunta Marino, era la prima cosa da verificare da buon complottista.


Io avevo capito che aveva semplicemente copiato un commento di un SOSTENITORE di Marino, senza postare link che dimostrino quanto ci sia di vero.
Se per te equivale a "VERIFICARE" ..... complimentoni vivissimi!

Citazione:
Per gli amici complottista per gli altri "l'ha detto la tv"

Scrivilo in italiano, se no non capisco.

Comunque, potresti aiutare Pispax a compilare un elenco di tutte le cose buone che ha fatto il M5S. Vi ci vorrà mooooooolto tempo per elencarle tutte; dagli una mano. Sai... non lo ha fatto MAI per i "grillini".... non lo trovi strano?
Ah già, voi siete per "due pesi e due misure", me ne ero dimenticato!

Tu che sei un "buon complottista" (?), mi sai spiegare cosa vuol dire il virgolettato? :

Mafia Capitale, inchiesta bis – Salvatore Buzzi: “Se resta sindaco Marino, con il mio amico ci mangiamo Roma”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/04/mafia-capitale-inchiesta-bis-salvatore-buzzi-marino-se-resta-sindaco-con-il-mio-amico-ci-mangiamo-roma/1746216/

etrnlchild
Inviato: 10/10/2015 19:50  Aggiornato: 10/10/2015 19:50
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@alinos
Citazione:
Il lavoro è paradossalmente calato ancora (niente inciuci, niente appalti, niente commesse, niente lavoro)

Un pò come se si eradicasse la mafia. Il lavoro, le commesse, gli appalti, il PIL, di sicuro diminuirebbe...considerando che hanno risorse pari al bilancio di uno stato.

Citazione:
Adesso è tutto super legale, super preciso, super attento. Il risultato è che la case sono andate tutte a rumeni e extracomunitari.

Quindi niente politiche di ultradestra alla "Alba Dorata", Casapound o "UKIP" di Farage? Qualche detrattore rimarrà deluso.

Io credo che il cambiamento, soprattutto quando coinvolge modelli di sistema, sia un processo lento e tortuoso e debba passare per diversi fallimenti.


Le buche nascono, le ditte appaltatrici "mafiose" non si accordano con il "secchione", l'operaio non lavora, la buca rimane, il PIL diminuisce. Non fa una piega.

Le buche nascono, si scende a compromesso con la ditta appaltatrice "mafiosa" messa su con i soldi riciclati del narcotraffico, armi e prostituzione, le buche vengono tappate alla peggio (così si riaprono alla prima pioggia), l'operaio è contento perchè tappa buche a tutto spiano e lavora soddisfatto, il PIL cresce. Non fa una piega.

Chi vince in un periodo di crisi profonda del sistema?...

-----------------

Riguardo al tema in topic, io credo invece che i 5S dovrebbero cimentarsi con il governo della Capitale, anche a costo di un clamoroso fallimento.

Se questo fosse indotto dal boicottaggio delle enormi forze in gioco la gente verrebbe messa di fronte alla realtà che ho descritto sopra.

A quel punto, dissolto ogni velo di ipocrisia, potrebbe pensare o meno di cambiare radicalmente paradigma e modelli di riferimento.

Quindi dopo essersi guardata allo specchio, sputarci sopra e continuare a vivere una vita meschina sì, ma ricca di buche.

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
invisibile
Inviato: 10/10/2015 20:14  Aggiornato: 10/10/2015 20:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Pispax

Citazione:
Primi fra tutti i suoi oppositori del PD romano, che è una fogna come tutto il resto della Roma istituzionale e politica.


Sono completamente d'accordo!



Aspè che mi devo riprendere dallo shock...

Citazione:
Il M5S dice di volere una politica migliore che trasformi l'Italia in un posto migliore.
Dice di volere che l'elettore non sia una partecipante passivo al solo processo elettorale ma che sia un esponente politico attivo che pensa con la propria testa.

In astratto concordo con entrambe le cose.
Sicuramente un Paese dove gli elettori sono teste pensanti (e critiche) genera per forza di cose una politica migliore.
(La mia opinione è che il M5S queste cose si limita a dirle, anche se nella realtà si sta muovendo nella direzione contraria, ma per il momento lasciamo perdere).

Aspetta che il tarlo si insinui nel tuo subconscio... già ti vedo che finisci grillino scatenato

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Jurij
Inviato: 10/10/2015 20:53  Aggiornato: 10/10/2015 20:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Sulla prima questione Max hai fatto centro facilmente.
Comunque è proprio vero che "solitamente" i politici "rampanti" scacciano i "giustizialisti " , io non ho fatto eccezione, anzi, ho perso anche un vecchio amico per questioni politiche . . . Vabbè amico, amico mica tanto se mi ha voltato le spalle.

Per la seconda, i 5s andranno avanti, devono andare avanti con la loro strategia usata fino ad oggi.
Saranno le percentuali a dire se prenderanno il "comando", ma poi verrà la prova del nove e quella non la si può posticipare, come anche l'uomo giusto da piazzare a sindaco.

P.S. Temo le stesse cose che temi tu . . . Se va male questa, povera Italia . . . e povero sud della Svizzera.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
notomb
Inviato: 10/10/2015 22:17  Aggiornato: 10/10/2015 22:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
X Parsifal

Complimenti il tuo post è una sintesi molto efficace dell'articolo di Mazzucco.
Come difendersi nelle discussioni...

P.s. Della vostra disputa pro o contro M5S non frega una sega

LoneWolf58
Inviato: 10/10/2015 22:23  Aggiornato: 10/10/2015 22:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Autore: notomb Inviato: 10/10/2015 22:17:48
...
P.s. Della vostra disputa pro o contro M5S non frega una sega
Hai dimenticato un "me"... o parli a nome di tutti?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
notomb
Inviato: 10/10/2015 22:29  Aggiornato: 10/10/2015 22:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2012
Da:
Inviati: 127
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Soggetto sottointeso io, contento?

Calvero
Inviato: 11/10/2015 2:22  Aggiornato: 11/10/2015 2:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
_________________
______________
_________


Sempre il solito barbatrucco. Presente gli illusionisti? ... che ti dicono di osservare le loro mani attentamente affinché tu possa verificare che la loro banconota non possa sfuggire dalle loro dita e dal tuo sguardo? bene ; peccato che [la banconota] l'avevano spostata prima ancora che ti dicessero di guardare attentamente le loro mani.

Quindi, arriviamo a Pispax:


Citazione:
"io tengo al futuro della mia comunità del mio partito/movimento. Non ha importanza che l'elezione riguardi mio paese, la mia città, la mia regione o la mia nazione. Quali sono le sfide troppo *compromettenti* per essere accettate? Quali sono le città troppo *difficili* per essere governate mantenendo l'illusione di facciata di essere un partito "diverso"? Quali sono i momenti buoni per vincere le elezioni, e quali sono invece i momenti difficili dove è meglio che vincere sia qualcun altro?"


Ma dai. Che storie, eh? ... sembra un bel discorso compìto, nevvero? preciso precisino, votato alla giustezza della causa e mosso da nobili intenti democratici, wow, anzi ... superwow

Peccato che Pispax si sia scordato ehm ... pardon, vi abbia fatto scordare [con il sofisma di rito: suo inalienabile e inscindibile] che a Roma nei cosiddetti palazzi, il sistema sia corrotto in maniera - diciamo: tripla? della Roma capitale e che, la Roma capitale, discende (s'indovini) dalla Roma dei Palazzi [ed ecco che la "banconota" l'aveva già spostata dalle mani, prima che vi facesse il discorsetto qui sopra quotato] ...

... e che il Movimento proprio nelle sue coordinate politiche è stato eletto (giustamente) per mandare a casa coloro i quali non solo non rappresentano nessuna sovranità popolare (oltre al fatto che quella millantata è solo una formula burocratica e non corrisponde all'etimo, indi allo stato delle cose) ma anche sono coloro che [sapendo di esserlo] hanno accettato di essere ingoiati e al servizio di ... (parole di Pispax):

Citazione:
... la lobby delle Banche, la lobby dei Petrolieri, la "lobby Europeista" e la "schiavitù della Merkel", la lobby USA, la lobby di BigPharma e ogni tipo di Mafia esistente in Italia...



... indi, Pispax, con il suo solito gioco di specchi, ha spostato il focus del problema --->reale<---- dietro la sua schiena (un classico) oplaplà... dando per scontato che: UNO) - esista una sovranità popolare onestamente rappresentante il volere popolare e, che: DUE) le altre forze "politiche", che sono compromesse nelle fondamenta (a differenza del Movimento 5 S), sarebbero forze politiche quando invece, come lui stesso ammette, sono (ripetiamo le sue parole, rimettendole nel giusto ordine, cioè senza gli specchi):

Citazione:
... la lobby delle Banche, la lobby dei Petrolieri, la "lobby Europeista" e la "schiavitù della Merkel", la lobby USA, la lobby di BigPharma e ogni tipo di Mafia esistente in Italia...


... e che, quindi, da qui si può dedurre, che per quanto possa essere azzardata o non completamente condivisibile la "teoria" di Mazzucco, per quanto si vorrebbe/si-spera di ottenere, ecco che comunque non c'è assolutamente nulla, in una simile strategia, che possa definirsi in rotta o contro il benessere della comunità....

... e cioè, proprio a differenza di tutte quelle strategie "politiche" (sostenute proprio da chi la pensa come Pispax) messe in atto spudoratamente da vent'anni nei cosiddetti palazzi (o da più tempo?) e che solo il Movimento sta cercando di combattere alla radice.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
manneron
Inviato: 11/10/2015 2:31  Aggiornato: 11/10/2015 2:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
ripeto: che il mondo regali roma ai grillini, forse è la #lavoltabuona che ce li leviamo definitivamente. dobbiamo andare alle elezioni a roma prima possibile e far vincere i grillini a tutti i costi ed evitare che prendano più voti e arrivino secondi per l'ennesima volta.

redribbon
Inviato: 11/10/2015 3:37  Aggiornato: 11/10/2015 3:37
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/1/2006
Da: Firenze
Inviati: 614
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
questa delle dimissioni di un sindaco è una non notizia, è una evidente arma di distrazione di massa: mentre la qualità di vita degli italiani è in lento ma costante peggioramento da oltre 20 anni, e questo peggioramento è stato e viene attuato in diversi modi, dall'impoverimento generalizzato, alle assurde leggi sul lavoro, per continuare col precariato, con l'insufficienza dei posti di lavoro... i media e l'orrendo teatrino della politica italiana ci schiaffa davanti notizie irrilevanti come le dimissioni di un sindaco! Che poi che cosa avrebbe fatto? Preso qualche bottiglia di vino con 'presunti' soldi pubblici? Lavoro assicurato per tutti con stipendio minimo sui 2000€, QUESTA sarebbe una notizia che dovremmo aspettarci, e pretendere dalla classe politica (che attualmente è da rimuovere in blocco).

“datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importa di chi farà le sue leggi”

Mayer Amschel Rothschild
Pispax
Inviato: 11/10/2015 10:10  Aggiornato: 11/10/2015 10:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Parsifal79

Citazione:
ora Pispax ci dirà che è colpa delle lobby dei vigili e del clan di Ostia


Oh, certo che no.
Io stavo solo facendo un confronto fra la giunta Alemanno, che ha già parecchie persone al 416bis e molte di più che rischiano di andarci (fra cui anche lo stesso ex sindaco), e gli "scandali" che hanno "costretto" Marino alle dimissioni.

Te li riassumo.

1) Fantomatiche multe non pagate per accesso alla ztl con la panda rossa (poi la Magistratura ha scoperto che il sistema informatico era stato manomesso per cancellare il permesso d'ingresso della macchina del sindaco )

2) E' andato in America. DUE volte. Ma il Papa la seconda non lo aveva invitato lui

3) Gassman e altri vip dicono che Marino non va bene

4) Presunte irregolarità in una sua onlus, risalenti al 2006. Si parla di 15.000€ pagati a un consulente informatico, e la procedura va verso l'archiviazione per mancanza di reato

5) Ha pagato una bottiglia di vino da 55€ con la carta di credito del Comune


Hai altri da aggiungerne?
Tipo che nel 2014 è stato visto buttare un fazzoletto di carta per terra senza usare l'apposito cestino?

La cosa che a me fa molto ridere è che si scomodano addirittura i paragoni con JFK rispetto a un eventuale PROSSIMO sindaco grillino, dicendo che "non gli faranno finire il mandato".

Ma... ehi!
Ecco qui Marino. Che ha fatto cose molto scomode per le mafie cittadine. E non gli hanno fatto finire il mandato.
Di lui ce ne siamo già scordati o queste considerazioni si applicano solo ai grillini ma non si applicano ai nemici politici?





Citazione:
poi potrà, se vorrà, elogiare i sindaci grillini che non hanno usufruito di decreti salva chiappe.

il comune di Roma aveva gli stessi debiti di quello di Parma

Oh, ma guarda che a me Pizzarotti piace.
Mi piace perché ha capito in fretta che pensare di governare una città cercando di mantenere l'immagine (priva di sostanza) di "partito diverso" che gli veniva imposta da Grillo era impossibile.
Fra governare Parma e stare con Grillo, lui ha scelto di governare Parma. E lo sta facendo piuttosto bene, anche se fra molte polemiche sul taglio dei servizi e l'aumento delle tasse (e con tanto di inceneritore acceso e funzionante, peraltro).


Infatti il motivo per cui Pizzarotti piace a me è proprio il motivo per cui BEPPE GRILLO non lo sopporta.
Ha iniziato fin da subito a chiamarlo spregiativamente "Capitan Pizza" e a attaccarlo dal blog.
Buffa la vita, no?

Pispax
Inviato: 11/10/2015 11:26  Aggiornato: 11/10/2015 12:16
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Parsifal79

Citazione:
Vedi, il fatto è che Pispax dice sempre che i giornalisti fanno solo il loro dovere.... con i grillini. Lo dovresti sapere, se frequenti questo sito.

Questa è un'affermazione molto grave.
Sei tenuto a portare i quote che mostrano come io pensi e dica questa cosa (che infatti non penso, e quindi mi sfugge come possa dirla).
Altrimenti sei un buffone.
Non sapendo come fare a replicare a alcune mie considerazioni, t'inventi cose di sana pianta per potermi attaccare su quelle.
E soprattutto, immagino, per poter distrarre l'attenzione dall'argomento che stavo portando avanti.



Citazione:
Ora che i giornalisti criticano Marino.... non fanno + il loro dovere???

Una volta c'era una cosa che si chiamava "cecità selettiva".
Indicava una brutta malattia che costringeva la gente a capire solo le cose che gli facevano comodo e a trascurare le altre.
Adesso invece sembra che la patologia abbia avuto un inaspettato peggioramento e si sia trasformata in "visione creativa". Cioè una cosa che costringe chi legge a inventarsi cose che non sono scritte da nessuna parte.

Il mio post è pochi centimetri più sopra. Porta la citazione esatta dove io dico, o lascio anche solo vagamente intendere, che il problema sono i giornalisti che criticano Marino.



Citazione:
Avresti dovuto domandare questo a Pispax, ma evidentemente anche tu, come lui, sei per "due pesi e due misure".


Guarda che se dici che IO sarei per "due pesi e due misure", poi manca dal vocabolario l'espressione per descrivere i tuoi interventi sul M5S.


Comunque, no. Per quanto mi riguarda io applico lo stesso criterio di misurazione a tutti. Nello stesso modo. Se il M5S fallisce i test di affidabilità la colpa non è la mia, ma è la sua.
In compenso però i test sulla propaganda priva di riscontri reali li passa alla grande.




Citazione:
Io avevo capito che aveva semplicemente copiato un commento di un SOSTENITORE di Marino, senza postare link che dimostrino quanto ci sia di vero.
Se per te equivale a "VERIFICARE" ..... complimentoni vivissimi!

Il "sostenitore" di Marino è un consigliere comunale romano. Quindi è una voce ufficiale. (Non ho messo il link perché ho ricopiato il testo, che non metto volentieri i link alle pagine di FB, ma non credo avrai difficoltà a ritrovarlo)
Non stiamo parlando di TzeTze, insomma.
Le cose citate le ho lette, nel corso del tempo, anche sui giornali e sulle rassegne stampa che mi arrivano in mail. Le notizie sono coerenti.

I giornali, sai.
Quella cosa fatta di carta che viene venduta nelle edicole. Riportano le notizie. A volte basta leggerli.
Se tu lo avessi fatto ci avresti trovato, oltre alla semplice notizia e ai commenti favorevoli, anche LE CRITICHE a Marino per molti di quei provvedimenti. Erano nei quotidiani e nelle pagine politiche di parte avversa. Persino, con una faccia tosta a prova di bomba e non pochi equilibrismi verbali, le critiche sulla decisione di utilizzare le lampadine a led per l'illuminazione pubblica.





Citazione:
Comunque, potresti aiutare Pispax a compilare un elenco di tutte le cose buone che ha fatto il M5S. Vi ci vorrà mooooooolto tempo per elencarle tutte; dagli una mano. Sai... non lo ha fatto MAI per i "grillini".... non lo trovi strano?
Ah già, voi siete per "due pesi e due misure", me ne ero dimenticato!

Se parliamo in ambito comunale, io non ho trovato molti elementi che dicano che le amministrazioni grilline siano così migliori delle altre.
Anzi.
In genere anche nei comuni amministrati dal M5S ci sono - in misura variabile - le varie "parentopoli" e i consueti conflitti d'interesse, e anche la consueta mole di promesse elettorali non mantenute.
Come per gli altri partiti, alcuni comuni sono amministrati bene e altri sono amministrati male.
In linea di massima ci trovo solo più folklore.


La cosa dove i grillini si mostrano un po' meno affidabili rispetto alle amministrazioni della "vecchia politica" sono i bilanci.
In più occasioni hanno rischiato il commissariamento (a Porto Torres il sindaco grillino ha persino insultato i giornalisti che avevano denunciato il problema, portando poi una giustificazione assolutamente comica), oppure si può assistere a scene paradossali come a Livorno, dove i consiglieri comunali del M5S hanno bocciato il bilancio proposto dall'amministrazione M5S.
Quando va bene si limitano a depositare un bilancio e poi a approvarne un altro, diverso e senza il parere dei sindaci revisori, come a Assemini.

Persino a Pomezia, esempio di buona amministrazione grillina, la giunta ha approvato la mattina il consolidato del 2014 dove dichiarava un attivo di 4 milioni di euro, salvo poi riunirsi di nuovo nel pomeriggio dello stesso giorno per dire che la cifra era gonfiata e che andava sottoposta a revisione e dimezzata.
Però intanto era una notizia (fasulla) buona da dare in pasto al pubblico. La propaganda grillina ne ha fatto gran spolvero, di quei 4 milioni. Per Di Maio sono prima diventati 7 milioni e poi addirittura 207.



La cosa dove in genere invece crolla la loro coerenza è nel rispetto dei loro valori di "partito diverso".
Riunioni del consiglio comunale addirittura secretate (Bagheria, e non è il solo problema. Altro che streaming e scatolette di tonno aperte), rifiuto di accogliere petizioni (Assemini, sulla prosecuzione della raccolta rifiuti porta a porta) e referendum proposti dai cittadini (Parma, sulla scuola), il conferimento delle cariche agli "amici" (Livorno), lucrosi permessi di trivellazione concessi senza esitazione (Gela), eccetera. Sembra che a Livorno il sindaco Nogarin stia addirittura pensando alla privatizzazione dell'acqua pubblica (la denuncia viene da Valiani, ex M5S) e a costruire un convenientissimo inceneritore (link).

Lo vedi?
Te intendevi aprire una polemica.
Io ti rispondo con una valutazione.
Così, giusto per chiarire il concetto dei "due pesi e due misure".





Citazione:
Tu che sei un "buon complottista" (?), mi sai spiegare cosa vuol dire il virgolettato? :

Mafia Capitale, inchiesta bis – Salvatore Buzzi: “Se resta sindaco Marino, con il mio amico ci mangiamo Roma”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/04/mafia-capitale-inchiesta-bis-salvatore-buzzi-marino-se-resta-sindaco-con-il-mio-amico-ci-mangiamo-roma/1746216/

Probabilmente se invece di limitarti a leggere solo il titolo tu avessi letto anche l'articolo che c'è sotto, lo avresti capito da solo.
Ma già. Ci sono da considerare anche quelle brutte malattie di cui parlavo prima.

Pispax
Inviato: 11/10/2015 12:07  Aggiornato: 11/10/2015 12:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Comunque nei commenti a questa notizia io ci trovo un Grande Assente.

Dove sta l'esultanza?


Il M5S il 16 giugno di quest'anno ha presentato una mozione di sfiducia chiedendo con forza le dimissioni di Marino.
Ha vinto la battaglia senza troppi ritardi.


Oggi tutti i sondaggi dicono che per il voto alle comunali di Roma il M5S è in netto vantaggio sul PD, con un distacco che va dai 2 ai 6 punti.
Si prevede che il distacco aumenti.
Questo significa che il M5S è in procinto di prendere la poltrona di sindaco di Roma.

Dove sta l'esultanza?






“Ciao a tutti, sono Fabio Fucci, sindaco M5S di Pomezia”
...
“Pensate che nel 2012, quando governava il PD, l’anno si chiuse con una perdita di oltre 7 milioni di euro. Già nel 2013, con soli sei mesi della nostra amministrazione, siamo riusciti a contenere le perdite a 4 milioni di euro. Il 2014 è stato un anno a totale gestione M5S, ed i risultati hanno gratificato il grande lavoro che abbiamo svolto: +4 milioni di euro di avanzo di amministrazione. Come ci siamo riusciti? In linea di principio è bastato portare COMPETENZA ed ONESTA' alla guida della città. Oggi a Pomezia governano persone dedite al bene comune che lavorano per la città e, soprattutto, senza RUBARE i soldi dei cittadini.”


Vi ricordate di questa recente dichiarazione apparsa sul Blog?
Il M5S ha la sua ricetta, e a Pomezia sembra stia funzionando bene, almeno secondo il sindaco.
Dove sta allora il problema?

Ma soprattutto, dove sta l'esultanza?



Al PD non interessa per un cazzo perdere Roma.
Giocherà al meglio le sue carte per riprendersi la poltrona di sindaco. Presumibilmente candiderà Gabrielli, dopo avergli fatto fare il commissario per i sei mesi che mancano.
Chi gli metterà di fronte Grillo?

Oggi il M5S se sceglie un candidato credibile e popolare vince le elezioni a mani basse.
Di conseguenza quello che mi aspetto da un partito SERIO è che faccia dimettere dal Parlamento uno dei suoi big, tipo Di Battista o Di Maio, e lo faccia scendere in campo per raccogliere questa facile vittoria. Anche lo stesso Marino si dimise da senatore per farlo, dopotutto.

Il candidato vittorioso del M5S non ha neppure la zavorra che ha avuto Marino dei millemila caporaletti "principi di preferenze" del PD romano, ognuno dei quali voleva la sua fetta di torta.
Il M5S ha la sua ricetta - o almeno dice di averla - e proprio a Roma può applicarla al meglio.
Roma verrà finalmente risanata, no?






--------------------------------------------------





Perché allora avete tutti quanti questa ossessiva paura di fallire?
Dove sta l'esultanza?





-----------------------------------------------------



Sarà mica che, forse forse, al fatto che questa ricetta possa bastare... in fondo in fondo non ci credete nemmeno voi?

Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 12:28  Aggiornato: 11/10/2015 12:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
FIRMIAMO TUTTI LA PETIZIONE DI PISPAX PER FERMARE LA GOGNA MEDIATICA CHE I GRILLINI RISERVANO AI GIORNALISTI SCOMODI

Citazione:
In ogni caso, ça va sans dire, grazie a questa riflessione estremamente condivisibile (cioè che parla del rifiutarsi di applicare la regola del "chi la fa l'aspetti") Michele Serra è diventato per la TERZA volta il "Giornalista del giorno", nella particolare gogna mediatica che il Sacro Blog riserva ai giornalisti che ritiene scomodi. http://www.beppegrillo.it/2014/07/giornalista_del_giorno_michele_serra_la_repubblica_-_ter.html


Citazione:
Davvero Parsifal: spero sia solo la passione politica che ti fa ragionare in modo così ottuso. Persino fare intenzionalmente lo gnorri su cose che dovresti conoscere benissimo, cioè la rubrica "il giornalista del giorno", che nasce ESPRESSAMENTE come gogna mediatica, è più intellettualmente onesto di così.


Citazione:
Per capire il concetto di "gogna", che fingi con così tanta spudoratezza di non conoscere, scorri la rotella del mouse e leggi i commenti. BTW, il requisito per concorrere a quel "premio" era di scrivere qualcosa che DANNEGGIASSE il M5S. Attenzione: non che DIFFAMASSE. Che danneggiasse. Ovvero, se un giornalista faceva considerazioni VERE che però "danneggiavano" il moVimento, alla gogna ci finiva (e ci finisce) lo stesso. Io lo apprezzo molto questo "amore" per la libertà di opinione.

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4682

Citazione:
La domanda implicita era abbastanza ovvia. Sono davvero i media "nemici" del M5S, o è anche che il M5S racconta così tante cazzate che basta che i media le riportino CORRETTAMENTE perché il M5S ne abbia cattiva pubblicità?

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4648&keywords=grillini+giornalisti+pispax

no hai ragione tu.... i media sono solo nemici di Marino

nella lista pro Marino, mettici anche che ha fatto il sindaco con l'handicap della memoria corta; altrimenti qualcuno potrebbe pensare che sei di parte



«Non ho mai avuto conversazioni con Salvatore Buzzi». Così ha detto giovedì a «Otto e mezzo» il sindaco di Roma Ignazio Marino. Ma le foto del sito della cooperativa «29 giugno», presieduta dal luogotenente del boss Carminati, lo smentiscono. Il sindaco è ritratto più volte nel corso di una visita alla sede della coop. Nella foto, Buzzi è il primo a sinistra. Al centro il vicesindaco Luigi Nieri e a destra Marino
http://www.corriere.it/foto-gallery/cronache/14_dicembre_04/fotogalleryinterviste-politici-ecco-rivista-braccio-destro-carminati-1166cb9e-7bf3-11e4-b47e-625f49797245.shtml?refresh_ce-cp

Pispax
Inviato: 11/10/2015 13:07  Aggiornato: 11/10/2015 13:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
LOL Parsifal.


Se non fosse per quelle curiose patologie di cui parlavo prima, credo che forse potresti accorgerti da solo che la toppa che metti è peggio del buco.

In ogni caso grazie per averle riproposte.
Ribadendo il concetto che PER TE, se qualcuno si limita a riportare notizie VERE che però in qualsiasi modo "danneggiano" il M5S (non che diffamano, sia chiaro. Solo che "danneggiano"), allora quello è di sicuro un giornalista di parte che è *contro* il M5S.

Credo sia evidente che ragionando in questo modo allora il M5S, sempre PER TE, può fare un numero infinito di cazzate.
Tanto chi le denuncia è sempre e solo un *nemico* del M5S.

Complimentoni.




----------------------------------------------------------------



EDIT:
Citazione:
no hai ragione tu.... i media sono solo nemici di Marino

Io sto ancora aspettando che tu riporti il quote del mio primo - e fino a allora, l'unico - post dove io dico questa cosa.
E' già la seconda volta che la dici.

Capisco l'abitudine alla propaganda, ma non è che a ripetere una menzogna molte volte poi questa diventa per forza una verità, eh?

Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 13:38  Aggiornato: 11/10/2015 13:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
PISPAX
Citazione:
particolare gogna mediatica che il Sacro Blog riserva ai giornalisti che ritiene scomodi.


Questa è un'affermazione molto grave.
Sei tenuto a portare le prove che mostrano cheTUTTI quelli che sono finiti nella suddetta rubrica sono da cosiderarsi "GIORNALISTI SCOMODI", e non pennivendoli faziosi e schierati.
Altrimenti sei un buffone.

Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 13:52  Aggiornato: 11/10/2015 13:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
in risposta a: " La domanda implicita era abbastanza ovvia. Sono davvero i media "nemici" del M5S, o è anche che il M5S racconta così tante cazzate che basta che i media le riportino CORRETTAMENTE perché il M5S ne abbia cattiva pubblicità?"

io ho scritto :

"no hai ragione tu.... i media sono solo nemici di Marino"


ma nel cervello di Pispax diventa:

no hai ragione tu quando affermi che i media sono solo nemici di Marino

fatti curare

eco3
Inviato: 11/10/2015 14:08  Aggiornato: 11/10/2015 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 229
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Non so come andrà a finire a Roma.
Di certo c'è che su questo sito gli agit-prop pentastellati pullulano.

motus in fine velocior
Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 15:23  Aggiornato: 11/10/2015 15:26
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
eco3
Citazione:
su questo sito gli agit-prop pentastellati pullulano.


ovviamente lo decidi tu, a tuo insindacabile giudizio, cosa/chi è un "agit-prop" !?

halastor
Inviato: 11/10/2015 16:07  Aggiornato: 11/10/2015 16:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2015
Da:
Inviati: 172
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Una semplice riflessione (corretta a parer mio) sulla possibilità...ripeto, possibilità.... che a delle elezioni a Roma si portino avanti i 5stelle e che questo possa essere più grande di loro, è diventata una barricata...ma forse era questo lo scopo!!!

Comunque, tanto per non saper leggere e scrivere le elezioni non si fanno causa (scusa - quasi anagramma) Giubileo (confermando la sospensione della democrazia non solo a livello centrale)...qualcuno potrebbe dire che questi hanno paura che i 5stelle vincano sull'onda del malcontento...e ancor più paura che facciano bene dopo aver vinto...

A quelli che sono sulla barricata di Grillo direi di non preoccuparsi...Roma è facilissima da governare...perché? Ma come perché!!?? A roma ci sono sempre soldi freschi, non mancano mai...qualcuno su questo sito dimentica sempre di dire che Roma ogni anno prende miliardi da tutti i contribuenti perché, è ovvio, la capitale di questa fogna non può fallire. E' risaputo che governare (gestire..forse è meglio) col portafogli sempre pieno è facile...basta, una volta insediati - se è vero che siete come siete - non sprecarli di nuovo. Il prefetto fa il minchione o qualcun'altro? E dov'è il problema?!! Se quello che volete fare è ostacolato ed è una cosa oggettivamente nell'interesse della città, basta andare dal P.d.R. e sfanculizzare il detrattore davanti a tutti...d'altronde è guerra ormai!!!

A quelli che stanno sulla barricata opposta faccio invece due domande:

1) Obiettivamente parlando, aldilà delle ideologie, e se si è persone equilibrate e ragionevoli, ma esiste un'altra forza politica (a parte 5stelle, intendo) in questa nazione a cui poter dare il voto? Onestamente....rivotiamo sempre gli stessi!!!

2) Perché non costruite voi un movimento politico e vediamo quanti voti prendete e come, nel caso, governereste?



Legittimo? A voi la risposta!!!

[...]L'occhio al moto deluso il falso crede;
E 'l terrore a que' mostri accresce fede[...]
"Torquato Tasso - La Gerusalemme Liberata - Canto XX"
eco3
Inviato: 11/10/2015 16:08  Aggiornato: 11/10/2015 16:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 229
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@Parsifal79

Citazione:
ovviamente lo decidi tu, a tuo insindacabile giudizio, cosa/chi è un "agit-prop" !?


Bé, basta leggere la definizione che decine di dizionari italiani ed esteri danno di questo termine.
Lo ritieni forse un termine offensivo? Secondo me non lo è ma non voglio urtare la tua sensibilità e lo sostituisco con propagandisti.
Ciao e... buon lavoro.

motus in fine velocior
robcoppola
Inviato: 11/10/2015 16:46  Aggiornato: 11/10/2015 16:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
A quelli che sono sulla barricata di Grillo direi di non preoccuparsi...Roma è facilissima da governare...perché? Ma come perché!!?? A roma ci sono sempre soldi freschi, non mancano mai...qualcuno su questo sito dimentica sempre di dire che Roma ogni anno prende miliardi da tutti i contribuenti perché, è ovvio, la capitale di questa fogna non può fallire.

Opinione molto azzardata.
La garanzia dei soldi/risorse c'è finché a governare ci sarà il partito unico.
Col M5S sarebbe invece un'altra storia.
Gli eventuali "errori" sarebbero amplificati all'ennesima potenza come è già accaduto e sta accadendo nelle poche amministrazioni governate dal movimento a cominciare da Parma e Livorno...
Tutto il sistema (fognario) si rivolterebbe contro, sostenuto dai media.
Il governo renziano e la Regione Lazio di Zingaretti utilizzerebbero qualsiasi arma in loro possesso per scardinare il M5S prima possibile.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Calvero
Inviato: 11/10/2015 16:49  Aggiornato: 11/10/2015 17:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:

Lo ritieni forse un termine offensivo?


... certo che è un termine offensivo, per svariate ragioni. Non gravi, ci mancherebbe, ma tanto consta.

Primo, perché generalizzi alla cazzo di cane.

Secondo, ognuno esterna la sua bandiera e, la propaganda - nei toni dispregiativi che hai usato, ovviamente farà risentire chi invece, semplicemente, sostiene un partito piuttosto che un altro.

Terzo, non serve essere 'agit-prop' per sapere che le "vecchie" forze politiche sono corrotte e compromesse ai vertici e alla base, quindi non è che serva Einstein per individuare l'unica forza politica che non è corrotta e compressa a simili livelli e che quindi - sostenerla, è semplicemente un segno di maturità, per chi crede in questo sistema, of course

Quarto, se vai a leggere nei cosiddetti dizionari, alla tua bella parolina trovi quanto segue:

Agitprop è l'acronimo di отдел агитации и пропаганды (otdel agitatsii i propagandy), ossia Dipartimento per l'agitazione e la propaganda, organo del comitato centrale e regionale del Partito comunista dell'Unione sovietica il quale fu in seguito rinominato « Dipartimento ideologico ».


... che come è evidente, il termine si richiama a un'accezione di regime, incontrovertibilmente fascista, anche se era colorata di rosso, quella che portava a epurazioni e intese letteralmente (per usare qualche eufemismo).

Quinto, se tieni conto che le parole hanno un peso e i toni con cui le inserisci in un contesto ne hanno uno a seguire, ecco che ti accorgerai che 1) obiettivamente un Movimento come quello dei 5 stelle, ha poco da spartire con tali e luridi momenti storici del "quasi passato" e 2) ... se scrivi:

Citazione:
... ma non voglio urtare la tua sensibilità


... non sei credibile, tutto qui, e senza offesa.

Sesto, io che ho contestato chi contesta il Movimento in questi termini, non faccio parte di nessun Movimento ad esempio, e questo perché non serve appartenere a una fazione e/o a un'ideologia per effettuare disamine di questo tipo e che quindi, come vedi, il tuo "PULLULARE" trova ancora meno spazio, almeno, voglio dire, dove la logica è di casa...

Buon lavoro a anche a te

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 16:52  Aggiornato: 11/10/2015 16:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Bé, basta leggere la definizione che decine di dizionari italiani ed esteri danno di questo termine. Lo ritieni forse un termine offensivo? Secondo me non lo è ma non voglio urtare la tua sensibilità e lo sostituisco con propagandisti. Ciao e... buon lavoro


potevi scrivere semplicemente si lo decido io, e facevi prima

ciao!

p.s.: se vuoi metto una buona parola per te con Grillo, così assume anche te, se vuoi un po arrotondare lo stipendio. D'estate puoi anche trascorre le vacanze al suo resort a 6 stelle che, grazie ai fondi neri del blog, si è costruito in Costa Rica

eco3
Inviato: 11/10/2015 18:29  Aggiornato: 11/10/2015 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 229
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
@Calvero

Calvero,
non ho inteso nel modo più assoluto dare una connotazione negativa a quel termine, che ho usato per indicare propagandisti convinti, tenaci, instancabili, ESAGERANDO così come se definissi filippica o catilinaria (ma a questo punto non oso) il tuo predicozzo.
Come puoi facilmente constatare non frequento assiduamente LC e quindi mi sorge spontanea la domanda: viene sempre posta questa attenzione all'uso di UN vocabolo in un post? O, non ti arrabbiare, questa analisi viene riservata solo ai post non apologetici o comunque privi di panegirici di un determinato movimento?
Per quanto mi riguarda, non credo, e soprattutto non spero, in quello che definisci "questo sistema" e pertanto, in coscienza, non posso sostenere né la forza politica cui ti riferisci né nessun'altra.
Sono ovviamente d'accordo con te sui luridi momenti storici del "passato", del "quasi passato" e, aggiungerei, del "presente".
Vorrei comunque chiudere la polemica e pertanto, se Parsifal79 e tu vi siete risentiti per l'uso di quel termine, chiedo scusa.
Buona serata.

motus in fine velocior
Parsifal79
Inviato: 11/10/2015 19:21  Aggiornato: 12/10/2015 8:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Vorrei comunque chiudere la polemica e pertanto, se Parsifal79 e tu vi siete risentiti per l'uso di quel termine, chiedo scusa. Buona serata.


eco3

accetto le tue scuse, anche se non le ho mai pretese. Nessuno ti ha accusato di aver "ammazzato qualcuno".... ma non potevi pretendere che facessi i salti di gioia

Buona serata anche a te.

GBPerasso
Inviato: 11/10/2015 20:01  Aggiornato: 11/10/2015 20:01
So tutto
Iscritto: 14/8/2015
Da:
Inviati: 9
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Faccio parte di un tavolo di lavoro del M5*
Dire che la situazione che il nuovo sindaco erediterà sia disastrosa è un eufemismo.

Non partecipare, presentando un candidato non credibile (come fece la destra quando c'era da gestire l'Anno Santo del 2000) non so se sia peggio che partecipare con il rischio concreto di cadere in un trappolone.

Personalmente spero che il Movimento candidi Di Battista, ha il carisma necessario.
Certo c'è il problema del vincolo di mandato, ma questo è stato introdotto per evitare "salti della quaglia", ma se è il Movimento ad affidarti un nuovo incarico non mi pare che ci sia niente di strano, specialmente se il nuovo incarico è ben più difficoltoso (e pericoloso, perché no) di quello ricoperto.

Sempre personalmente, la strategia che seguirei per svolgere il mandato è:
1) coinvolgere il più possibile i cittadini nella gestione della Res Publica, partendo dal decoro urbano; è relativamente semplice, ha costi contenuti, è d'impatto visivo immediato: qualcosa sta cambiando e si vede. Poi si passa agli altri problemi. Lo so ch'è una cosa minima, ma anche il tempo a disposizione è minimo, anche le disponibilità finanziarie sono minime. E' inutile cercare di acquistare i nuovi bus quando i bandi di gara vanno deserti perché nessuno si fida a fare credito a chi ti pagherà a babbo morto.
2) lavorare nella massima trasparenza: due responsabili al bilancio hanno dato le dimissioni; una dopo pochi giorni che era stata eletta, si è studiato il bilancio ed è fuggita ... cosa c'è nel bilancio che ha terrorizzato ben due assessori ? Quanti sono i cittadini che sono stati messi al corrente dei veri problemi finanziari della città.
Ma probabilmente tutti sanno che la via della trasparenza assoluta è l'unica via percorribile dal Movimento, e perché è nel suo DNA e perché non si possono affrontare i problemi se non c'è consapevolezza del problema, e quindi faranno di tutto per evitare un sindaco del Movimento.

Nihander
Inviato: 11/10/2015 20:38  Aggiornato: 11/10/2015 20:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/2/2012
Da:
Inviati: 266
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Ma come fate a non capire cosa è successo? C'è stato Alemanno travolto da centiaia di scandali, dallo scandalo ATAC, dal fatto di aver disintegrato 20 milioni di euro di bilancio irrintracciabili, direttamente indagato da mafia capitale e NIENTE!

Poi abbiamo una classe politica corrotta che da sempre si lancia contro i 5 stelle, dicendo che sono ridicoli perchè espellono i membri in base agli "SCONTRINI" e ora fanno fuori il loro sindaco per 20.000 euro di scontrini in un anno?

Certo, Marino non è molto furbo, ma aveva portato il bilancio di Roma in pareggio, trovato fondi per il restauro delle opere d'arte da magnati statunitensi e arabi, non è stato nemmeno sfiorato da Mafia Capitale, si era rifiutato di nominare assessori individui suggeriti dal PD che guardacaso poi erano coinvolti in Mafia Capitale!

Ma non capite? Il malaffare ha vinto! ORa è pronta un'altra testa di legno per governare ROMA!

halastor
Inviato: 11/10/2015 21:49  Aggiornato: 11/10/2015 21:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2015
Da:
Inviati: 172
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Considerazione giusta...non posso che essere d'accordo. Ma su Roma le cose sono un tantino diverse secondo me...

Non credo che il governo faccia fallire il comune di Roma solo perché lo governa il M5S.

Se non vuoi una Capitale nel caos e nella merda (figuraccia mondiale da imputare solo al governo e non ai 5stelle) allora devi pagare anche se a governare ci fossero Totò e Peppino.

[...]L'occhio al moto deluso il falso crede;
E 'l terrore a que' mostri accresce fede[...]
"Torquato Tasso - La Gerusalemme Liberata - Canto XX"
Calvero
Inviato: 11/10/2015 23:56  Aggiornato: 11/10/2015 23:56
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Calvero,
non ho inteso nel modo più assoluto dare una connotazione negativa a quel termine, che ho usato per indicare propagandisti convinti, tenaci, instancabili, ESAGERANDO così come se definissi filippica o catilinaria (ma a questo punto non oso) il tuo predicozzo.
Come puoi facilmente constatare non frequento assiduamente LC e quindi mi sorge spontanea la domanda: viene sempre posta questa attenzione all'uso di UN vocabolo in un post? O, non ti arrabbiare, questa analisi viene riservata solo ai post non apologetici o comunque privi di panegirici di un determinato movimento?
Per quanto mi riguarda, non credo, e soprattutto non spero, in quello che definisci "questo sistema" e pertanto, in coscienza, non posso sostenere né la forza politica cui ti riferisci né nessun'altra.
Sono ovviamente d'accordo con te sui luridi momenti storici del "passato", del "quasi passato" e, aggiungerei, del "presente".
Vorrei comunque chiudere la polemica e pertanto, se Parsifal79 e tu vi siete risentiti per l'uso di quel termine, chiedo scusa.
Buona serata.


... ti riporto, alcuni brevi miei passaggi:

1) Non gravi, ci mancherebbe, ma tanto consta.

2) non sei credibile, tutto qui, e senza offesa.

3) Buon lavoro a anche a te


... e penso tu abbia notato anche la faccina, che aggiunta alle premesse del "non gravi" e il "senza offesa" ... era ovviamente sincera. Non le metto random, le faccine. Se hai visto astio, allora non mi conosci, che se metto astio si vede.

Le parti severe, erano dovute, quello sì, in quanto mi ha sempre infastidito la generalizzazione, e soprattutto quando allude a etichette ideologiche. A meno sia argomentata (ovviamente) quando è il caso.

Ecco perché non eri credibile a seguire, come ti ho detto, perché era una parola tagliente e feroce, che ha un passato ingiurioso. Dovrai convenire con me su quello che appunto ti avevo scritto riguardo il peso dei significati in determinati contesti ....

... detto ciò, prendo atto della tua cordialità e, per quel che conta, lo apprezzo molto ...

... grazie a Te

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Marauder
Inviato: 12/10/2015 0:09  Aggiornato: 12/10/2015 0:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Ma i discorsi di Grillo in campagna elettorale ve li siete dimenticati? Sembra di sì.
Nel caso il M5S vincesse a Roma, si aprirà il vero banco di test del movimento: quello in cui la tua parte non è meftere una crocetta in cabina, ma FARE la tua parte assieme agli altri.
Questo è il passaggio più importante della faccenda perché stavolta non si giudicheranno più solo quelli con una posizione ma TUTTI quelli che hanno deciso se aderire o meno a questa idea: e lì temo che i risultati mostreranno la solita faccia ipocrita del crociatore medio italiano.

You'll not see this coming.
Pispax
Inviato: 12/10/2015 0:10  Aggiornato: 12/10/2015 0:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Calvero

Citazione:
Agitprop è l'acronimo di отдел агитации и пропаганды (otdel agitatsii i propagandy), ossia Dipartimento per l'agitazione e la propaganda, organo del comitato centrale e regionale del Partito comunista dell'Unione sovietica il quale fu in seguito rinominato « Dipartimento ideologico »

... che come è evidente, il termine si richiama a un'accezione di regime, incontrovertibilmente fascista, anche se era colorata di rosso, quella che portava a epurazioni e intese letteralmente (per usare qualche eufemismo)..


Che mi pare la definizione PERFETTA per descrivere i tanti agit-prop grillini che "animano" (proprio nel senso che "fanno animazione", come nei villaggi turistici) queste discussioni.

D'altra parte il loro motto è "uno vale uno".
E infatti anche loro hanno il loro Caro Leader, l'Uno che non può MAI essere messo in discussione, di fronte al quale tutti gli altri valgono zero.
(E che epura tutti quelli che gli garba di epurare).


Pispax
Inviato: 12/10/2015 0:27  Aggiornato: 12/10/2015 0:33
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Marauder

Citazione:
Ma i discorsi di Grillo in campagna elettorale ve li siete dimenticati? Sembra di sì.
Nel caso il M5S vincesse a Roma, si aprirà il vero banco di test del movimento: quello in cui la tua parte non è meftere una crocetta in cabina, ma FARE la tua parte assieme agli altri.
Questo è il passaggio più importante della faccenda perché stavolta non si giudicheranno più solo quelli con una posizione ma TUTTI quelli che hanno deciso se aderire o meno a questa idea: e lì temo che i risultati mostreranno la solita faccia ipocrita del crociatore medio italiano.

E' vero che questo sito si chiama "Luogocomune", ma direi che non bisogna abusarne.
Che c'entrano ora gli italiani?

I cittadini di Roma faranno le loro scelte sulla base delle offerte politiche che gli verranno presentate.
Per il momento l'unica vera ipocrisia è quella grillina, che sta ragionando su come fare a PERDERE queste elezioni.
Già Di Battista s'è chiamato fuori alla sveltissima con la scusa del regolamento che proibisce le doppie cariche; e anche la Lombardi è stata richiamata all'ordine sempre con lo stesso pretesto.

Qualcuno dovrebbe spiegargli che essere eletti in Parlamento non è che sia una condanna.
Esiste una cosa che si chiama "dimissioni" che permette a entrambi di poter correre come sindaco senza il problema del doppio incarico.
Anche Marino si dimise da senatore per candidarsi. Per non parlare della Moretti, che si è dimessa da europarlamentare per potersi candidare alle regionali del Veneto.


Ma a quanto sembra per il momento l'occupazione principale del M5S è cercare di capire come fare a evitare la "patata bollente" (cit.).
Io continuo a chiedermi in che modo un partito possa essere credibile nel sedicente ruolo di "salvatore dell'Italia" se poi è così codardo da evitare con la massima cura le situazioni più complesse.
Ma pare che io sia il solo a chiederselo.

Calvero
Inviato: 12/10/2015 0:38  Aggiornato: 12/10/2015 0:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Che mi pare la definizione PERFETTA per descrivere i tanti agit-prop grillini che "animano" (proprio nel senso che "fanno animazione", come nei villaggi turistici) queste discussioni.


... è una tua opinione, errata ovviamente; magari se vivevi in Russia ai tempi di baffone, te ne saresti accorto della differenza. Ma sappiamo che le iperboli, sono il tuo forte (accompagnate da buon chianti e un contorno di sofismi)

E poi fa sempre sorridere chi pontifica e non ha le palle di dire che posizione prende, mentre, trollando, dà lezioni di moralità a chi ha le palle di dire come la pensa.

Citazione:
E infatti anche loro hanno il loro Caro Leader, l'Uno che non può MAI essere messo in discussione, di fronte al quale tutti gli altri valgono zero.


Hanno fatto un accordo. Conosci la differenza ?... no? ... eppure sei uno di quelli che si picca di sapere i significati

... ma non credo tu sappia cosa significhi rispettare i patti, altrimenti non faresti dei sofismi la tua unica difesa

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Calvero
Inviato: 12/10/2015 0:43  Aggiornato: 12/10/2015 0:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Per il momento l'unica vera ipocrisia è quella grillina, che sta ragionando su come fare a PERDERE queste elezioni.


Per il momento l'unica ipocrisia è la tua che non hai potuto controbattere a qualcuno che ha smontato il tuo gioco di prestigio.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 12/10/2015 0:57  Aggiornato: 12/10/2015 1:14
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Calvero

Citazione:
E poi fa sempre sorridere chi pontifica e non ha le palle di dire che posizione prende, mentre, trollando, dà lezioni di moralità a chi ha le palle di dire come la pensa.

No piccino.
Per quanto possa dispiacerti, a differenza degli agit-prop io NON faccio propaganda politica a favore di nessuno.
Chi voto io è una cosa che riguarda solo me.

So che la cosa ti secca: perché se dicessi che io voto per il partito X, poi a quelli come te sarebbe facile aggirare i discorsi che faccio con la scusa che "dici così solo perché voti per il partito X".
Invece a me interessa discorrere, quindi non ho intenzione di regalare a te o a altri questa facile scappatoia.
Questa considerazione è secondaria rispetto alla prima, ma ha comunque una sua importanza.




Citazione:
Per il momento l'unica ipocrisia è la tua che non hai potuto controbattere a qualcuno che ha smontato il tuo gioco di prestigio.

SE ti riferisci al tuo intervento precedente che mi chiamava in causa, mi metti in imbarazzo, perché non so come dirlo in modo gentile.

Ok ci provo.
Sono assolutamente certo che nella tua testa quell'intervento aveva un senso compiuto e era perfettamente comprensibile.
Però a leggerlo diciamo che hai fallito abbastanza clamorosamente il compito di tradurre in parole comprensibili quello che avevi in mente.

Io non ci ho capito un accidente, se non che era il solito intervento in "calverese" che usa delle definizioni utilizzate solo da te (che non hanno riscontro nella realtà) per decidere a tuo assoluto arbitrio che una cosa va bene o male.



Infatti l'ho ignorato.
Se però ti prendi la briga di utilizzare un linguaggio comprensibile per esporre un'idea che utilizzi delle definizioni dei termini che sono le stesse che utilizzano i normali vocabolari della lingua italiana, senza distorcere i concetti nemmeno un po' e senza saltare nessun passaggio, allora prometto che ti rispondo.

Altrimenti non ha senso, che la telepatia non è fra le mie doti.




----------------------------------------


EDIT: esempio di cosa significa "utilizzare delle definizioni dei termini che sono le stesse che utilizzano i normali vocabolari della lingua italiana".


Citazione:
Citazione:
E infatti anche loro hanno il loro Caro Leader, l'Uno che non può MAI essere messo in discussione, di fronte al quale tutti gli altri valgono zero.

Hanno fatto un accordo. Conosci la differenza ?... no? ... eppure sei uno di quelli che si picca di sapere i significati

... ma non credo tu sappia cosa significhi rispettare i patti, altrimenti non faresti dei sofismi la tua unica difesa

L'accordo ESPLICITO che c'era alla nascita del M5S come formazione politica era che "uno vale uno", ovvero che l'opinione di tutti aveva lo stesso peso, da Grillo all'ultimo militante. Sulla base di questo si fondava il concetto di "democrazia dal basso".

ADESSO invece l'"accordo" è che Grillo e/o Casaleggio decidono, e se non sei d'accordo vieni sbattuto fuori. Che però non è un accordo: è solo come viene gestito il M5S, in culo all'accordo iniziale.

Lo vedi che se continui a usare il "calverese" poi diventa impossibile capire quello che dici?
Torna a usare l'italiano, e a usare le parole per quello che significano, non per quello che piace a te.

alinos
Inviato: 12/10/2015 7:46  Aggiornato: 12/10/2015 7:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: Livorno
Inviati: 118
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
In ogni caso, se marino oltre a governare bene come qualcuno dice, avesse tenuto un comportamento irreprensibile, non avrebbero avuto appoggi per farlo dimettere. se sei così coglione da andare in ferie alle maldive mentre a Roma succede di tutto o prendi l'aereo per andare a salutare il Papa e poi vieni smerdato clamorosamente in diretta tv mondiale dal papa stesso. Se ti fai beccare con le mani nella marmellata, allora meriti di essere mandato a casa, anche se sei un grande politico.

invisibile
Inviato: 12/10/2015 8:02  Aggiornato: 12/10/2015 8:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Pispax

Citazione:
Che mi pare la definizione PERFETTA per descrivere i tanti agit-prop grillini che "animano" (proprio nel senso che "fanno animazione", come nei villaggi turistici) queste discussioni.

D'altra parte il loro motto è "uno vale uno".
E infatti anche loro hanno il loro Caro Leader, l'Uno che non può MAI essere messo in discussione, di fronte al quale tutti gli altri valgono zero.
(E che epura tutti quelli che gli garba di epurare).

[...]

Per il momento l'unica vera ipocrisia è quella grillina, che sta ragionando su come fare a PERDERE queste elezioni.
Già Di Battista s'è chiamato fuori alla sveltissima con la scusa del regolamento che proibisce le doppie cariche; e anche la Lombardi è stata richiamata all'ordine sempre con lo stesso pretesto.

Qualcuno dovrebbe spiegargli che essere eletti in Parlamento non è che sia una condanna.
Esiste una cosa che si chiama "dimissioni" che permette a entrambi di poter correre come sindaco senza il problema del doppio incarico.
Anche Marino si dimise da senatore per candidarsi. Per non parlare della Moretti, che si è dimessa da europarlamentare per potersi candidare alle regionali del Veneto.


Ma a quanto sembra per il momento l'occupazione principale del M5S è cercare di capire come fare a evitare la "patata bollente" (cit.).
Io continuo a chiedermi in che modo un partito possa essere credibile nel sedicente ruolo di "salvatore dell'Italia" se poi è così codardo da evitare con la massima cura le situazioni più complesse.
Ma pare che io sia il solo a chiederselo.

[...]

Per quanto possa dispiacerti, a differenza degli agit-prop io NON faccio propaganda politica a favore di nessuno.


Si si tranquillo, non ti agit-prop, lo hanno capito tutti che non fai propaganda politica, tu

Citazione:
Chi voto io è una cosa che riguarda solo me.

Ma dai che l'hanno capito tutti che voti casapound.

Il bello è che sembra per davero davero, come se dice a Roma, che tu credi di potere fare fessi tutti, mentre non ti rendi conto che stai facendo fesso solo una persona: te.


Citazione:
...se dicessi che io voto per il partito X, poi a quelli come te sarebbe facile aggirare i discorsi che faccio con la scusa che "dici così solo perché voti per il partito X".


Non ha importanza per che partito voti.

Sono tutti venduti, corrotti, traditori e puttane del sistema.

Quindi ti si può aggirare in ogni caso, volendo

******************

Comunque è confermato.

La fregola che mostra Pispax nel voler spingere il M5S a partecipare alle elezioni di Roma e cercare di vincerle, è la conferma scientifica che è un trappolone

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
Marauder
Inviato: 12/10/2015 8:40  Aggiornato: 12/10/2015 8:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/9/2013
Da:
Inviati: 866
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
E' vero che questo sito si chiama "Luogocomune", ma direi che non bisogna abusarne.
Che c'entrano ora gli italiani?

Se rileggi meglio tutto il post forse capirai; dovresti però padroneggiare e avere dimestichezza con i concetti base della teoria degli insiemi. Prova su

You'll not see this coming.
Parsifal79
Inviato: 12/10/2015 8:55  Aggiornato: 12/10/2015 9:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Pispax
Citazione:
Per il momento l'unica vera ipocrisia è quella grillina, che sta ragionando su come fare a PERDERE queste elezioni. Già Di Battista s'è chiamato fuori alla sveltissima con la scusa del regolamento che proibisce le doppie cariche; e anche la Lombardi è stata richiamata all'ordine sempre con lo stesso pretesto.


è stato talmente "ALLA SVELTISSIMA", che è da sempre, e non da oggi, che risponde "con lo stesso pretesto" alla domanda se si candiderà a sindaco di Roma.

prima ti lamenti perchè secondo te non rispettano le regole.....

ora ti lamenti perchè rispettano le regole....

almeno abbi la compiacenza di non cianciare di "vera ipocrisia"....."sta ragionando".... "come fare a PERDERE " e altre cretinate del genere.

https://www.youtube.com/watch?v=u2B1IrYxjfA

Di Battista sindaco di Roma: "Vorrei ma non posso, M5s ha delle regole"
L'Huffington Post
Pubblicato: 12/06/2015
http://www.huffingtonpost.it/2015/06/12/di-batttista-sindaco-roma_n_7567492.html

Di Battista (M5S): "Vado ad Atene". E poi ribadisce: non mi candido a sindaco di Roma
Il pentastellato sarà domenica insieme a Grillo nella capitale greca. Spera che nel referendum vincano i no e spiega: «Io non ce l’ho con la Germania. Io ce l’ho con Renzi che diceva che avrebbe battuto i pugni sul tavolo ed è finito a lavorare per la Merkel»
di Luca Sappino
01 luglio 2015
http://espresso.repubblica.it/palazzo/2015/07/01/news/alessandro-di-battista-m5s-vado-ad-atene-e-non-mi-candido-a-sindaco-di-roma-1.219583

domenica 7 giugno 2015
Si candida sindaco? Di Battista: 'Dipende da quando andremo al voto'
http://attivistam5s.blogspot.it/2015/06/si-candida-sindaco-di-battista-dipende.html

M5S, mail bombing a Casaleggio per candidare Di Battista sindaco di Roma. Grillo: “Deve finire il mandato”
Pagine sui social network per chiedere la candidatura del parlamentare romano a primo cittadino della Capitale. Il leader dei Cinque Stelle: "Deve finire mandato in Parlamento"
di F. Q. | 28 giugno 2015
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/06/28/m5s-mail-bombing-a-casaleggio-per-candidare-di-battista-sindaco-di-roma-grillo-deve-finire-il-mandato/1823175/

ROMA. DI BATTISTA, M5S: “NON MI CANDIDO A SINDACO”
01 lug 2015,
http://www.parlamentonews.it/roma-di-battista-m5s-non-mi-candido-a-sindaco/

LoneWolf58
Inviato: 12/10/2015 9:09  Aggiornato: 12/10/2015 9:09
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Autore: GBPerasso Inviato: 11/10/2015 20:01:23
...
Personalmente spero che il Movimento candidi Di Battista, ha il carisma necessario.
Certo c'è il problema del vincolo di mandato, ma questo è stato introdotto per evitare "salti della quaglia", ma se è il Movimento ad affidarti un nuovo incarico non mi pare che ci sia niente di strano, specialmente se il nuovo incarico è ben più difficoltoso (e pericoloso, perché no) di quello ricoperto.
...
Il primo passo per snaturare il movimento?... il passo successivo quale sarà, farsi rieleggere 3, 4 o 5 volte? visto che sono bravi perché perdere l'esperienza acquisita...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
invisibile
Inviato: 12/10/2015 9:23  Aggiornato: 12/10/2015 9:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Dimenticavo...

Citazione:
Pispax

Primi fra tutti i suoi oppositori del PD romano, che è una fogna come tutto il resto della Roma istituzionale e politica.

Dunque il PD romano è una fogna. L'hai detto tu.

E in quale paese delle fatine il PD romano può essere una fogna ed il PD invece può non esserlo?

Stai dicendo che questi mascalzoni del PD romano sono riusciti a creare una fogna all'insaputa del PD?

Ma che davero davero?

Quindi, siccome hai detto che tutta la Roma politica ed istituzionale è una fogna, significa che tu voti consapevolmente per la fogna.

L'hai detto tu, visto che questo non è il paese delle fatine

Lo vedi che succede a fare propaganda?

Prima o poi si scopre che sei un agit-prop

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
robcoppola
Inviato: 12/10/2015 11:31  Aggiornato: 12/10/2015 11:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/6/2011
Da:
Inviati: 198
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Sempre personalmente, la strategia che seguirei per svolgere il mandato è: 1) coinvolgere il più possibile i cittadini nella gestione della Res Publica, partendo dal decoro urbano; è relativamente semplice, ha costi contenuti, è d'impatto visivo immediato: qualcosa sta cambiando e si vede. Poi si passa agli altri problemi. Lo so ch'è una cosa minima, ma anche il tempo a disposizione è minimo, anche le disponibilità finanziarie sono minime. E' inutile cercare di acquistare i nuovi bus quando i bandi di gara vanno deserti perché nessuno si fida a fare credito a chi ti pagherà a babbo morto.

Dal mio punto di vista i problemi vanno raggruppati in 3 macro-categorie

1. risolvibili in tempi brevi (entro 12 mesi) con costi accettabili;
2. risolvibili in tempi medi (2-3 anni) con costi accettabili;
3. risolvibili in tempi medio-lunghi (oltre 3 anni) con costi accettabili;

Una volta prodotta la mappatura dei livelli si dovrebbe assegnare i compiti a dei gruppi di lavoro.
Per quelli complessi è necessaria la collaborazione delle Università in tutta Italia (ci permetterebbe di abbattere i costi senza limitare la qualità).
Sarebbe utile prendere come spunto l'open source con organizzazioni a stella.
Al centro della stella il coordinatore di un progetto e alla sua periferia i collaboratori a cui è assegnata una parte del problema.

I problemi delle 3 macro-categorie dovrebbero essere affrontati contemporaneamente.
Quindi nel mentre si risolvono quelli con tempi inferiori all'anno, fondamentali per mantenere il supporto della cittadinanza e limitare le azioni dei nemici (il governo, la regione lazio, la propaganda renziana dei media, il sistema clientelare del partito unico, i lagnosi ...) si raggiungono risultati parziali su quelli medi e medio-lunghi, fondamentali per il proseguo.

L'ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero.
(James Branch Cabell)
Pispax
Inviato: 12/10/2015 23:37  Aggiornato: 12/10/2015 23:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Parsifal79

Citazione:
è stato talmente "ALLA SVELTISSIMA", che è da sempre, e non da oggi, che risponde "con lo stesso pretesto" alla domanda se si candiderà a sindaco di Roma.

prima ti lamenti perchè secondo te non rispettano le regole.....

ora ti lamenti perchè rispettano le regole....

almeno abbi la compiacenza di non cianciare di "vera ipocrisia"....."sta ragionando".... "come fare a PERDERE " e altre cretinate del genere.

https://www.youtube.com/watch?v=u2B1IrYxjfA

Di Battista sindaco di Roma: "Vorrei ma non posso, M5s ha delle regole"

Dove cazzo è scritta la "regola" che un eletto non può dimettersi per concorrere a una carica diversa, sempre con il M5S, sempre nel rispetto del numero dei mandati e sempre a maggior gloria dello stesso partito grillino?

Perché mi sono appena riletto il non-statuto del M5S, lo statuto degli eletti in Parlamento e il codice di comportamento degli eletti in Parlamento, e questa regola non l'ho trovata proprio da nessuna parte.

Questo lascia aperte 4 possibilità:

1) Mi sono sbagliato io e ho letto male (in questo caso occorre indicare testo, capitolo, paragrafo e riga dove la regola viene riportata. Seguiranno le mie scuse)

2) il Partito della Trasparenza ha delle regole segrete che i suoi elettori non conoscono

3) Grillo si è inventato per i cazzi suoi una regola dopo le elezioni. Più o meno lo stesso che ha fatto con le apparizioni in tv, dove la gente s'è trovata espulsa per non aver applicato una regola tassativa che nemmeno sospettava che esistesse. (Anche in questo caso occorre indicare dove questa nuova regola è scritta)

4) Non esiste proprio nessuna regola che lo impedisca, e di Battista sta dicendo una cazzata qualsiasi pur di non candidarsi a qualcosa che lo costringerebbe a lavorare davvero.


Quale di queste è quella giusta?

Pispax
Inviato: 13/10/2015 0:01  Aggiornato: 13/10/2015 0:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
invisibile

Citazione:
Dunque il PD romano è una fogna. L'hai detto tu.

E in quale paese delle fatine il PD romano può essere una fogna ed il PD invece può non esserlo?

Stai dicendo che questi mascalzoni del PD romano sono riusciti a creare una fogna all'insaputa del PD?

Ma che davero davero?

Che il PD romano è una fogna in realtà non l'ho detto io.
L'ha detto proprio il PD nazionale.
Che a quanto pare sapeva quello che diceva, visto che lo ha commissariato (Orfini), che il commissario ha incaricato un "ispettore" che verificasse i vari circoli (Barca), il quale "ispettore" dopo la verifica ha stabilito che circa un quarto dei circoli dovrà essere chiuso e cancellato perché cercava esclusivamente, cito testuale, "il potere per il potere".
A verifiche ulteriori (15.000 telefonate a campione) è emerso anche che oltre un 10% dei tesserati, soprattutto nei circoli indicati dalla relazione di Barca, era iscritto "a sua insaputa". Cioè c'era qualcuno che pagava la quota senza che l'"iscritto" sapesse di essere iscritto.
Molti di questi iscritti "inconsapevoli" erano iscritti di lungo corso.
Siccome le cariche si stabiliscono nei congressi, e le deleghe congressuali si hanno in funzione del numero degli iscritti, questo significa che i congressi romani erano falsati da parecchio tempo. Così come le cariche che ne erano scaturite, che poi è la cosa importante.

A Orfini successivamente è stata assegnata una scorta.




Io mi chiedo seriamente che soddisfazione ci troviate a aprir bocca per tirare cazzate a caso, senza nemmeno preoccuparsi di avere un minimo di informazione.
Oltretutto su una cosa di cui si è parlato TANTO.

Ma contenti voi.




Citazione:
Quindi, siccome hai detto che tutta la Roma politica ed istituzionale è una fogna, significa che tu voti consapevolmente per la fogna.

Contando che io vivo in Toscana, direi che è parecchio difficile che possa votare anche per il sindaco di Roma.

Almeno cose di questo tipo, tipo che per il sindaco uno vota solo nel comune dove è residente o dove vive, dovresti saperle, se vuoi raggiungere, prima o poi, un minimissimo di credibilità.

Parsifal79
Inviato: 13/10/2015 1:16  Aggiornato: 13/10/2015 1:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Pispax
Citazione:
Dove cazzo è scritta la "regola" che un eletto non può dimettersi per concorrere a una carica diversa, sempre con il M5S, sempre nel rispetto del numero dei mandati e sempre a maggior gloria dello stesso partito grillino? Perché mi sono appena riletto il non-statuto del M5S, lo statuto degli eletti in Parlamento e il codice di comportamento degli eletti in Parlamento, e questa regola non l'ho trovata proprio da nessuna parte. Questo lascia aperte 4 possibilità: 1) Mi sono sbagliato io e ho letto male (in questo caso occorre indicare testo, capitolo, paragrafo e riga dove la regola viene riportata. Seguiranno le mie scuse) 2) il Partito della Trasparenza ha delle regole segrete che i suoi elettori non conoscono 3) Grillo si è inventato per i cazzi suoi una regola dopo le elezioni. Più o meno lo stesso che ha fatto con le apparizioni in tv, dove la gente s'è trovata espulsa per non aver applicato una regola tassativa che nemmeno sospettava che esistesse. (Anche in questo caso occorre indicare dove questa nuova regola è scritta) 4) Non esiste proprio nessuna regola che lo impedisca, e di Battista sta dicendo una cazzata qualsiasi pur di non candidarsi a qualcosa che lo costringerebbe a lavorare davvero. Quale di queste è quella giusta?


Costituiscono in ogni caso requisiti essenziali ed inderogabili per candidarsi sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle in qualsiasi tipo di elezione, a livello comunale, delle province autonome, regionale, nazionale ed europea:

- non ricoprire cariche elettive come consigliere circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale, parlamentare italiano o europeo, e non essersi dimessi dalla stessa carica;

http://www.beppegrillo.it/movimento/regolamento/4.html

invisibile
Inviato: 13/10/2015 9:19  Aggiornato: 13/10/2015 9:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/12/2012
Da: Sabina
Inviati: 7912
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Pispax

Che il PD romano è una fogna in realtà non l'ho detto io.

Si, l'hai detto tu:

Inviato: 10/10/2015 15:30  Aggiornato: 10/10/2015 15:34

Citazione:
Primi fra tutti i suoi oppositori del PD romano, che è una fogna come tutto il resto della Roma istituzionale e politica.


Il bla bla bla che segue, non dimostra che non vivi nel paese delle fatine.

Al contrario, lo conferma.

La scorta? Ah ecco, perché le istituzioni non sono una fogna, l'ha detto la fatina

Vedi, il punto che hai ignorato è:

E in quale paese delle fatine il PD romano può essere una fogna ed il PD invece può non esserlo?

E tu, che credi alle fatine, ascolti la fiaba del PD che dice che "è uno scandalo" e vai a fare la nanna tutto contento.
Non è possibile che il PD non sapesse che il PD romano è una fogna, quindi il PD è una fogna e tu voti per la fogna.

E per la stessa proprietà transitiva:


Citazione:
Quindi, siccome hai detto che tutta la Roma politica ed istituzionale è una fogna, significa che tu voti consapevolmente per la fogna.

visto che tutta la Roma politica ed istituzionale è una fogna, l'hai detto tu tu, ovunque in Italia, voti per qualunque partito di cui qualsiasi parte della Roma politica ed istituzionale fa parte, VOTI PER LA FOGNA.

E voti per la fogna perché il paese delle fatine non esiste.

Citazione:
Contando che io vivo in Toscana, direi che è parecchio difficile che possa votare anche per il sindaco di Roma.

L'hai detto tu che è tutto una fogna, almeno di ammettere che vivi nel paese delle fatine.
Se è il caso va bene piccino, fai la nanna bellino della mamma.

Citazione:
Io mi chiedo seriamente che soddisfazione ci troviate a aprir bocca per tirare cazzate a caso, senza nemmeno preoccuparsi di avere un minimo di informazione.

Io mi chiedo seriamente come fai a vivere ancora nel paese delle fatine alla tua età

L'utile delle cose é in quello che non c'é
Chuang Tzu
LoneWolf58
Inviato: 13/10/2015 10:23  Aggiornato: 13/10/2015 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Autore: Parsifal79 Inviato: 13/10/2015 1:16:51
Forse è meglio se lo metti in evidenza... magari può sfuggire:
Citazione:
- non ricoprire cariche elettive come consigliere circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale, parlamentare italiano o europeo, e non essersi dimessi dalla stessa carica;

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Calvero
Inviato: 13/10/2015 11:39  Aggiornato: 13/10/2015 11:42
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Per quanto possa dispiacerti, a differenza degli agit-prop io NON faccio propaganda politica a favore di nessuno.



C'è un'iperbole e una provocazione (degna di Ban) in questa considerazione. Quando avrai imparato l'onestà intellettuale, non ti tratterò da Troll.

Citazione:
Chi voto io è una cosa che riguarda solo me.


Già argomentata questa stronzata.

Il punto, che ipocritamente fai finta di non capire, è che tu sei sleale, e ti permetti di giudicare chi palesa la sua posizione. Non puoi farlo, piccino. A meno di essere un irrispettoso. Se tu condanni oltretutto con etichette ingiuriose determinate posizioni onestamente palesate, e non sei capace di dire qual'è quella valida che tu sostieni, stai pontificando. Fine della storia. In sostanza, fai il prete.

Citazione:
So che la cosa ti secca: perché se dicessi che io voto per il partito X, poi a quelli come te sarebbe facile aggirare i discorsi che faccio con la scusa che "dici così solo perché voti per il partito X".



VERGOGNATI Pispax ... hai paura che facciano a Te, quello che tu fai agli altri?

Eppure gli altri sono orgogliosi delle loro idee, non si vergognano. E si sanno prendere ogni tipo di critica ----> da uomini.


Citazione:
Sono assolutamente certo che nella tua testa quell'intervento aveva un senso compiuto e era perfettamente comprensibile.
Però a leggerlo diciamo che hai fallito abbastanza clamorosamente il compito di tradurre in parole comprensibili quello che avevi in mente.



Quello che non è comprensibile a Te è ogni cosa che evidenzia la realtà dei fatti. Ovviamente, essendo io tra i pochi che dimostrano come trolli usando un linguaggio biforcuto, non puoi permetterti di contro-argomentare, altrimenti il piano si sposterebbe alla realtà dei fatti e non sulle astrazioni, in cui sguazzi.

Citazione:
L'accordo ESPLICITO che c'era alla nascita del M5S come formazione politica era che "uno vale uno", ovvero che l'opinione di tutti aveva lo stesso peso, da Grillo all'ultimo militante. Sulla base di questo si fondava il concetto di "democrazia dal basso".



Ma dai. Peccato che ciò discende da ciò che era a monte PARIMENTI esplicitato e cioè, che uno vale uno con l'incontrovertibile priorità che il mandato era di mandare a casa i corrotti e non scendere a NESSUN tipo di compromesso ...

... anche lì dove, come la strategia ipotizzata da Mazzucco rispetta, non si deve rischiare di finire in un mare di merda e, avendo (quelli che voti tu) i media asserviti, non vi sarebbe possibilità di venirne a capo, o almeno questo è uno dei rischi.

Chi non è d'accordo ---> DEVE cambiare strada. Questo è quello per cui sono stati votati ---->

In sostanza tu li stai criticando (ehm, scusa trollando) perché stanno rispettando la volontà dei loro elettori.

Citazione:
Lo vedi che se continui a usare il "calverese" poi diventa impossibile capire quello che dici?
Torna a usare l'italiano, e a usare le parole per quello che significano, non per quello che piace a te.


Conoscevo una storiella sulle orecchie di un mercante

Nel frattempo, vedo che altri ti stanno facendo il culetto

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Pispax
Inviato: 24/10/2015 16:20  Aggiornato: 24/10/2015 16:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Sono stato assente per un po'.
Ma alcune risposte sono dovute.


Parsifal79

Citazione:
Costituiscono in ogni caso requisiti essenziali ed inderogabili per candidarsi sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle in qualsiasi tipo di elezione, a livello comunale, delle province autonome, regionale, nazionale ed europea:

- non ricoprire cariche elettive come consigliere circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale, parlamentare italiano o europeo, e non essersi dimessi dalla stessa carica;

http://www.beppegrillo.it/movimento/regolamento/4.html

Grazie per avermi indicato dov'è scritta questa norma. Che in effetti è davvero scritta da qualche parte.
Nel "regolamento".


Come avrai notato, il "regolamento" non lo avevo citato fra le fonti.
Per quanto mi riguarda non esiste nemmeno.
Dico questo perché la cosa che si dovrebbe aspettare da un regolamento è che questo abbia valore per tutto e per tutti. Cioè che sia un arbitro assoluto.

Il regolamento del M5S che citi tu invece è stato introdotto a dicembre del 2014, un anno e mezzo dopo le elezioni, ed è stato introdotto solo per placare le polemiche sull'eccessivo potere di Grillo e Casaleggio.
Curiosamente con quel regolamento il fatto che il potere appartiene al "capo politico del M5S" invece di essere negato viene ratificato ufficialmente.


Fin qui va tutto benissimo, ci mancherebbe: contenti i grillini (che vedono andare in culo la bubbola del "uno vale uno"), contenti tutti.
La cosa che invece lo rende completamente inconsistente è che non ha fatto a tempo a essere varato che è stato violato DI BRUTTO e per almeno due volte proprio da Grillo su due elementi fondamentali: il "direttorio" (che non esiste nel regolamento, ma c'è), e le espulsioni.
Siccome il "regolamento" era stato introdotto anche (o meglio, perlopiù) per evitare le polemiche sulle espulsioni troppo facili di Grillo, vengono introdotti degli organi e delle procedure di garanzia.
Pochi mesi dopo Grillo espelle senza d'ufficio e senza farsi problemi Christian Iannuzzi, andando CONTRO il parere dell'Assemblea.


Io mi chiedo che senso abbia un "regolamento" che vale per tutti tranne che per il padrone.
Se lo chiedono evidentemente anche i tanti grillini del quarto link che metti tu, quelli che hanno tempestato di mail Grillo e Casaleggio chiedendogli, a loro che possono, di violarlo ancora e di candidare Di Battista a sindaco di Roma.


-----------------------------------------


Detto questo, le cose sono andate avanti.
Adesso a Roma il M5S come partito è stabilmente in testa a tutti i sondaggi.

Questo credo stia mettendo Grillo e Casaleggio di fronte a un dilemma difficile.
Anche secondo me, per le ragioni che dice Mazzucco, la cosa che stanno meditando loro è di considerare Roma una "trappola" (non si capisce tesa da chi, visto che le dimissioni di Marino le hanno pretese loro, ma va bene lo stesso) e di fare in modo di perdere le elezioni.
Uno stratagemma possibile potrebbe essere quello di presentare un candidato di basso profilo. Cioè uno che, indipendentemente da quanto possa essere bravo, non venga percepito come "autorevole" dalla popolazione di Roma.
Questo potrebbe essere ritenuto un escamotage vantaggioso.

Il rischio concreto che stanno correndo invece è che queste elezioni le possono vincere lo stesso, indipendentemente dal candidato che sceglieranno. Uno che basta che respiri.
Solo che se viene eletto sindaco una persona ritenuta non "autorevole", non sarà il "sistema" romano a massacrarlo. Saranno proprio i romani a farlo, dopo pochi mesi.
E questo dovrebbe costringerli a presentare una candidatura "di peso": perché il "rischio" di vincere le elezioni è altissimo comunque.



Chi presenteranno, lo vedremo.
Se presentano Di Battista vincono a mani basse. Soprattutto se l'avversaria è la Meloni, che è l'erede di Alemanno.
Se non lo presentano difficile per me pensare che la responsabilità sia di una cosa effimera come il "regolamento".
A mio avviso le considerazioni realistiche si riducono a due.
O loro pensano che se impegnano davvero tanto riusciranno a perdere anche queste elezioni, oppure sono proprio loro (oltre a me) a ritenere Di Battista poco più che un bluff, e non vogliono scoprire la carta.


Io credo che quella buona sia la seconda.


--------------------------------------------


P.S.: una nota sul Direttorio.
Parlando con un grillino, tempo fa, lui mi diceva che il direttorio è stato legittimato dal voto online.
Che è una sonora cazzata.
Il Direttorio è stato IMPOSTO da Grillo. Una volta che Grillo ha deciso, per conto suo, che il Direttorio doveva esserci, dopo ha messo in votazione soltanto I NOMI.
Nomi che ovviamente aveva scelto lui.
Presentando il pacchetto completo e dicendo "dovete votare si o no a tutto il gruppo".

Così, giusto per evitare obiezioni inutili.
Prego andare a rileggersi l'articolo "I Nuovi Stronzi", pubblicato su questo sito qualche tempo fa.

Pispax
Inviato: 24/10/2015 17:15  Aggiornato: 24/10/2015 17:27
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
invisibile
Calvero

Dato che le vostre - in questo caso, discutibili - intelligenze faticano a comprendere un concetto molto semplice, cercherò di spiegarvelo in parole semplici e chiare.

Io dico delle cose.
Neanche cose troppo complesse.
Di solito voi evitate con una certa cura di obiettare alle cose che dico e preferite concentrare i vostri interventi attaccando ME.
Me proprio come persona.
Come la pensa Pispax, cosa nasconde Pispax, quali sono gli interessi segreti di Pispax, quanto è stupido Pispax, quando è in malafede Pispax, eccetera eccetera.

Bene, nel caso - evidente - che non ve ne siate accorti, sottolineo che tutto questo non ha la minima importanza.
Perfino se Pispax fosse Carrie la Figlia di Satana, quello che conta sono le cose che vengono dette.

Rispetto alle cose che dico i casi possibili sono due:

[ ] queste cose indicano un problema reale

[ ]queste cose non indicano un problema reale


Non un problema reale SECONDO VOI. Un problema che esiste davvero in termini oggettivi.
Se l'opzione è la seconda allora tutto l'intervento si dovrebbe risolvere nel portare I DATI che dicono che il problema non è reale.
Il resto non ha alcuna importanza.

Se l'opzione invece è la prima allora tutte le considerazioni su Pispax come persona servono solo a cercare di nascondere il problema.
Possibilmente scatenando un flame, che è sempre il modo migliore.

Siccome voi due, più di altri, non riuscite a contestare le cose che dico (se non rifugiandovi dietro una VOSTRA personale interpretazione del mondo, tipo "Pispax dice "democrazia" però non è questa la vera democrazia, quindi Pispax è uno stronzo"), e siete quelli che in assoluto concentrano di più gli interventi su Pispax come persona senza parlare delle cose che Pispax ha detto, se non marginalmente...

... a me sembra abbastanza chiaro che il vostro scopo sia quello di nascondere il più possibile i problemi che vengono denunciati, non di discuterne.


Quindi non trovo interessante perdere il mio tempo a discutere con voi.


---------------------------------------------------------


Detto questo, due note.

Citazione:
E in quale paese delle fatine il PD romano può essere una fogna ed il PD invece può non esserlo?

E tu, che credi alle fatine, ascolti la fiaba del PD che dice che "è uno scandalo" e vai a fare la nanna tutto contento.
Non è possibile che il PD non sapesse che il PD romano è una fogna, quindi il PD è una fogna e tu voti per la fogna.

Difficile vedere esprimere una cazzata così solenne in termini così perentori.


Capisco che la voglia di grillismo, o comunque una vaga voglia di avere al comando un "uomo forte", possa aver fatto perdere la bussola a parecchi, ma ci tengo a ricordare che nei normali partiti DEMOCRATICI le autorità centrali discendono dalla base.

Nel M5S la cosa va al contrario, visto che Grillo concede il simbolo in franchising.
Nei partiti democratici invece ci sono di solito da 3 a 5 ordini di congressi dove vengono presentate diverse tesi congressuali, vengono emendate e votate, vengono votati i delegati che dovranno portarle avanti nel congresso successivo. E vengono votate anche le cariche.

Nel percorso più breve, facciamo che nel congresso provinciale si stabilisce che la linea di partito dovrà essere una riforma delle pensioni. Si elegge il segretario e un direttivo (che non è un direttorio) e si mandano a partecipare al congresso regionale.
In questo nuovo congresso la maggioranza delle province decide che più che le pensioni è opportuno occuparsi della disoccupazione. Si eleggono le cariche regionali e si mandano a partecipare al congresso nazionale.
Qui viene fuori che invece la maggioranza delle regioni pensa nuovamente più alle pensioni che alla disoccupazione, come priorità. Quindi si è stabilita la nuova linea del partito, e vengono elette le persone che dovranno portarla avanti il più possibile a livello nazionale (in Parlamento).

Questo processo non è ovviamente limitato al PD, partito da cui sembrate tutti quanti essere ossessionati. Vale per ogni partito democratico.
Siccome il potere delle cariche nazionali DISCENDE dai circoli di base, e non il contrario, questo significa che il partito nazionale ha enormi problemi a intervenire sulle cose locali.
Al massimo, di solito, può commissariarle.
E può commissariarle solo ed esclusivamente in presenza di EVENTI ESPLICITI - di solito un intervento della Magistratura - che dimostrino come in quei circoli/comuni/province/regioni ci sia del marcio.
Altrimenti deve starsene lontano.

L'unico controllo che può esercitare il partito centrale è di tipo amministrativo: a quel congresso hanno votato 1.000 iscritti, sono state versate quote per 1.000 persone, quel congresso è regolare.
Oppure: a quel congresso hanno votato 1.000 iscritti, sono state versate quote per 800 iscritti, allora il congresso non va bene e tocca intervenire.


Questa norma di tutela, che è presente nello statuto di ogni partito (ho dei dubbi su FI, comunque) serve proprio a mantenere l'ordinamento democratico della struttura.
Altrimenti il giochino sarebbe semplice: se il segretario nazionale appena insediato vede che in giro ci sono circoli che gli fanno opposizione, li commissaria per i cazzi suoi senza motivi precisi (però ci sono i "sospetti) ed ecco che l'opposizione a lui non c'è più.




Citazione:
Citazione:
L'accordo ESPLICITO che c'era alla nascita del M5S come formazione politica era che "uno vale uno", ovvero che l'opinione di tutti aveva lo stesso peso, da Grillo all'ultimo militante. Sulla base di questo si fondava il concetto di "democrazia dal basso".

Ma dai. Peccato che ciò discende da ciò che era a monte PARIMENTI esplicitato e cioè, che uno vale uno con l'incontrovertibile priorità che il mandato era di mandare a casa i corrotti e non scendere a NESSUN tipo di compromesso ...

Sempre ammesso che il calverese in questo caso coincida con l'italiano, quello che sembra di capire è che PER TE tutti i patti sono uguali, ma ci sono dei "patti" che sono più uguali degli altri.
Ovviamente è la tua personale scala delle priorità che stabilisce quali sono i patti che è legittimo violare e quali invece sono quelli da rispettare.

Tornando a noi, di questa cosa non parlarne con me.
Parlane invece con LoneWolf e con Parsifal79.
Perché se PER TE il patto "più uguale degli altri" è quello di "mandare a casa i corrotti e non scendere a NESSUN tipo di compromesso", allora PER TE candidare Di Battista, che fra i possibili candidati è quello che riscuote più consenso, a sindaco di Roma è una cosa da fare senza indugio.

Vedetevela fra di voi.

Parsifal79
Inviato: 26/10/2015 0:17  Aggiornato: 26/10/2015 0:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Pispax
Citazione:
Dove cazzo è scritta la "regola" che un eletto non può dimettersi per concorrere a una carica diversa


Citazione:
questa regola non l'ho trovata proprio da nessuna parte. Questo lascia aperte 4 possibilità: 1) Mi sono sbagliato io e ho letto male (in questo caso occorre indicare testo, capitolo, paragrafo e riga dove la regola viene riportata. Seguiranno le mie scuse)


Costituiscono in ogni caso requisiti essenziali ed inderogabili per candidarsi sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle in qualsiasi tipo di elezione, a livello comunale, delle province autonome, regionale, nazionale ed europea:

- non ricoprire cariche elettive come consigliere circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale, parlamentare italiano o europeo, e non essersi dimessi dalla stessa carica;

http://www.beppegrillo.it/movimento/regolamento/4.html

Citazione:
Grazie per avermi indicato dov'è scritta questa norma. Che in effetti è davvero scritta da qualche parte. Nel "regolamento".


di niente figurati....

ma avevi promesso di scusarti, non di ringraziarmi.

LoneWolf58
Inviato: 27/10/2015 0:20  Aggiornato: 27/10/2015 0:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Citazione:
Autore: Parsifal79 Inviato: 26/10/2015 0:17:56
...
ma avevi promesso di scusarti, non di ringraziarmi.
Da un fautore della vecchia "politica" cosa ti aspettavi se non la piena applicazione di tutte le escamotages proprie della "vecchia politica"... promesso?

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA