Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


opinione : Avanti... verso dove?
Inviato da Redazione il 21/10/2015 16:50:00 (6603 letture)

Lo scorso martedì, durante la trasmissione su Colorsradio, un ascoltatore mi ha fatto la seguente domanda: "E' sicuro, sig. Mazzucco, che con il suo lavoro di libera informazione lei non stia in realtà facendo un grande regalo al sistema?"

Oggi chiacchieravo con un amico, e mi domandavo di cosa si possa ancora parlare, su luogocomune, senza "annoiare" i nostri utenti, ormai scafati e preparatissimi su tutto.

Più tardi sono andato sul sito, ed ho trovato il messaggio di una amica, che mi chiedeva: "Ma che cosa te lo fa fare, di andare avanti così a testa bassa, a combattere contro la cecità collettiva?"

Poi ho avuto un duro scambio nei commenti sui vaccini con un paio di utenti particolarmente "indottrinati", che alla fine invitavo a "darsi una svegliata". Poco più tardi un altro utente, amico da tempo, coglieva in pieno la mia frustrazione e mi scriveva:

"Sono più svegli di Te e di me, mi spiace dirtelo. Seguono la corrente. Risparmiano energie. Non si creano inimicizie. Non si attirano critiche che li farebbero entrare in crisi. La reputazione di cittadino modello non viene intaccata. Ottengono gratificazione senza sudarsele, basta solo un passo per salire sul carro del vincitore. Diluiscono la responsabilità nella massa. [...]

... Non hanno la responsabilità di fare ragionamenti, usano solo schemi pre-impostati. Si garantiscono un metro in più di corsa - del guinzaglio. I figli non andranno mai a chiedergli come funziona il mondo, sai che fatica dovergli rispondere? Si sono votati alla cieca obbedienza e di conseguenza i figli non verranno mai messi nelle condizioni di essere responsabili. In sostanza: li allevano. Insomma, Massimo, questo è il volgo. Cosa ti aspetti mai da gente che accetta di inginocchiarsi in milioni di fronte a uno vestito di bianco? E altri che non lo fanno, lo ritengono accettabile. E' il volgo e loro esistono così. Sentono nel calcio la libertà (ma ti rendi conto di cosa significa?); nei reality un motivo per discutere della vita; riempiono in milioni (milioni letteralmente) gli stadi, per sentire musica di merda, fatta da furbi che sanno di farlo; considerano i cantanti di oggi, dei profeti (ti rendi conto di cosa significa?); si appassionano ossessivamente a film per adulti che sono strutturati sulla psicologia dei dodicenni; si gratificano (a miliardi) condividendo frasi fatte sui Social e non sanno neanche che cosa significano; gli vendono il degrado come liberazione sessuale e se la bevono in un sorso soltanto; condividono immagini con tanto ammmmmore su "YUUUTUBBO" di soldati che rientrano e abbracciano i loro figli, le loro mogli, e piangono per loro, sottoscrivono quei momenti di frasi copiate e incollate (neanche sono capaci di ragionare per conto loro): sulla compassione e sul valore della vita, sull'altruismo, però stanno parlando di coloro che sono andati a sterminare altre popolazioni, bambini e gente innocente, di coloro che sono pagati e addestrati per uccidere altri esseri umani ... e tu gli chiedi di svegliarsi? Questo è il loro mondo, sono impazziti; si chiama progresso ... non possiamo farci niente, bisogna aspettare che tutto faccia il suo corso. Lo amano visceralmente questo mondo, guai a chi glielo toglie. Mica stanno difendendo i vaccini: stanno difendendo il loro mondo, ed è stato costruito appositamente per loro."

All'ascoltatore radiofonico, martedì scorso, ho risposto che è vero, a volte il nostro lavoro può anche funzionare come una involontaria valvola di sfogo per i più arrabbiati, ma che alla fine le informazioni che mettiamo in rete restano, e saranno queste a permettere alle nuove generazioni di crescere nella giusta direzione.

All'amico che si domandava quali argomenti potrebbero ancora interessare i nostri utenti, ho risposto che in fondo non sono gli argomenti che contano, ma il metodo che utilizziamo per affrontarli. Dieci anni di lavoro fatto su questo sito sono lì a testimoniare di una coerenza nel metodo che va al di là di qualunque singolo argomento trattato.

All'amica che mi chiedeva dove trovassi la forza per andare avanti ho risposto che non lo so, ma che non posso fare altrimenti.

E infine, all'amico che mi suggerisce come siamo di fronte ad una colossale manipolazione delle masse, dalla quale solo una minima percentuale riesce a salvarsi, rispondo che questa minima percentuale mi permette di non sentirmi solo, e mi dà la forza sufficiente che ti deriva dalla consapevolezza di agire in modo corretto e coerente con la propria coscienza.

Però, lo confesso, tutte queste riflessioni nello stesso giorno in qualche modo hanno lasciato il segno.

Aiutatemi voi.

Massimo Mazzucco

Voto: 9.00 (23 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Tianos
Inviato: 21/10/2015 16:59  Aggiornato: 21/10/2015 17:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 21/8/2009
Da:
Inviati: 374
 Re: Avanti... verso dove?
io sono un tattile...con mia moglie quando è giù faccio una cosa che con te ora non posso fare...spero ti basti l'immagine.

.......

un abbraccio.
ho lasciato in sospeso per strapparti un sorriso ghghghg chissa che ti pensavi e?

Chiodo
Inviato: 21/10/2015 17:08  Aggiornato: 21/10/2015 17:08
So tutto
Iscritto: 8/7/2015
Da:
Inviati: 25
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo,
il segno lo lascia, è comprensibile dato che lo ha lasciato a me leggendo il post.

Solo una cosa che spero sia di conforto:
Non ti arrendere mai, proprio perchè non sei solo.
Anche se siamo pochi, arrenderci vorrebbe dire dargliela vinta!

Un abbraccio!

Det.Conan
Inviato: 21/10/2015 17:25  Aggiornato: 21/10/2015 17:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo,
è in momenti come questo che si sceglie di "scendere in campo".
Tu sai con chi,sai come e in che modo.
Buttati in politica!

doktorenko
Inviato: 21/10/2015 17:25  Aggiornato: 22/10/2015 11:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Avanti... verso dove?
Aggiungerei, tra le altre cose: credono sia il massimo della cultura fare citazioni o riempire i commenti in una pseudo-lingua germanica dialetto dell`olandese infarcita di parole neolatine.

Io considero anche i cantanti di ieri dei non-profeti, e di uomini vestiti di bianco, in questo momento, ce ne sono almeno due, e non credo che tutti quelli che si "inginocchiano" davanti a uno lo farebbero anche con l`altro, quindi la situazione odierna, almeno da questo punto di vista, mi sembra piu` complessa.


OT

Nell`altro ieri pero` di cantanti-profeti ce ne sono stati:

https://youtu.be/WGmws7ppZDc

Regom
Inviato: 21/10/2015 17:31  Aggiornato: 21/10/2015 17:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/8/2006
Da:
Inviati: 358
 Re: Avanti... verso dove?
Credo che il valore aggiunto di alcune discussioni su LC sia proprio il confronto fra tesi diametralmente contrapposte: come esempio riporto la discussione della teoria gender in cui i contributi di incredulo e Pispax, seppur diametralmente differenti, hanno arricchito la discussione in maniera sostanziale.
Credo che il disaccordo tra gli interlocutori dovrebbe essere coltivato ed accudito come un tesoro prezioso, perché il dibattito diventa realmente argomentato proprio dai differenti punti di vista.
Mi spaventano invece quelle discussioni che si appiattiscono su un'uniformità di giudizio che in alcuni casi arriva a rasentare il proselitismo... e questo non è per niente un valore aggiunto alle discussioni.
Dico questo perché purtroppo da un lato le posizioni antitetiche oramai si stanno incancrenendo (siamo solo essere umani in fondo) e molto spesso i confronti dialettici soffrono di personalismi e vecchi rancori che intorbidiscono le acque e si finisce ad accusarsi vicendevolmente di essere in malafede o di essere prezzolato o blablabla.
Dall'altro lato si è creata una schiera di followers di alcuni argomenti caldi che fanno acriticamente il tifo ... il che è un po' triste se ci pensate un attimo.
10 anni insieme sono tanti (pensate alla vostra vita di coppia) e, assieme ai tanti amici-utenti persi per strada, si deve accettare anche una certa usura emotiva da parte di alcuni utenti che oramai vivono le discussioni con un approccio dogmatico e ai limiti del pedagogico (per non dire pediatrico).
Il dubbio più importante è quello che portiamo dentro di noi, non quello che pretendiamo sempre e comunque dagli altri .
Qui su LC (che alla fine è solo una comunità di persone) col tempo si vedono sempre meno dubbi e sempre più Verità Personali in formato compatto , e le discussioni molto spesso sono dei muro contro muro dove ciascun interlocutore cerca di argomentare la propria Verità in maniera sempre più acritica ed esasperata.
Non ci sono popoli da risvegliare e menti da liberare.
Coma ha detto Massimo, il punto nevralgico dovrebbe essere il metodo con cui le discussioni vanno avanti.
Io aggiungo che anche nelle discussioni più feroci ed accanite sarebbe utile evitare personalismi e isterie varie, in favore di un rispetto dell'opinione antagonista.
non dico che ciò dovrebbe accadere sempre e con chiunque
dico che dovrebbe accadere più spesso e almeno con gli utenti che non utilizzano evidenti trappole dialettiche.
Ironizzare su opinioni differenti dalle nostre ci sta... ricorrere al sarcasmo è fisiologico e oserei dire necessario in alcuni momenti.
Ma ciascuno di noi dovrebbe avere la forza e il coraggio di capire quando il proprio sorriso sarcastico si trasforma in un ghigno esasperato ed esasperante e fare un bel respiro.
Altrimenti si va in apnea dialettica e rischi di affogare.

MadYari
Inviato: 21/10/2015 17:36  Aggiornato: 21/10/2015 18:16
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/10/2015
Da: Italia
Inviati: 55
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo,
comprendo molto bene quello che provi, descrivendolo con le migliori parole che hai trovato. Io purtroppo non sono altrettanto forbito nel lessico o nell'esposizione.
Ci proverò:
Quello che l'utente ha scritto l'ho già stampato in formato A3 ed appeso al muro della camera. Ho sempre percepito dentro di me quello che Sertes , con sagge sapienti e pesate parole ha descritto. Posso dire: ha espresso il mio pensiero e le mie emozioni meglio di quanto avrei saputo fare io.
Non credo ci sia una risposta razionale e completamente esaustiva al quesito che ti hanno posto (e che sono convinto che tu come tutti noi ogni tanto TE lo sei posto):

"Ma che cosa te lo fa fare, di andare avanti così a testa bassa, a combattere contro la cecità collettiva?"

Lo senti dentro, quella voglia di ricerca della verità, che ti spinge, a volte, a cambiar amicizie, a litigare con persone a cui si vuole bene etc... perchè lo facciamo? Io credo perchè sia una di quelle cose che ti fa sentire veramente vivo e ragionante. Vivo non solo perchè batte il cuore ed i polmoni si riempiono d'aria, ma perchè "da un senso a questa vita che senso non ha."

Spero di non essermi espresso come il conte Mascetti! Non voleva essere una supercazzola.

Un saluto

-EDIT- Chiedo scusa per l'errore. La riflessione a cui mi riferisco è di Calvero.

"Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta"
Platone
peonia
Inviato: 21/10/2015 17:37  Aggiornato: 21/10/2015 17:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Avanti... verso dove?
Nulla è mai inutile, tutto arricchisce anche quando sgomenta, quindi un abbraccione e grazie per il tuo lavoro e la tua pazienza.
Quoto il consiglio di Regom...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Sertes
Inviato: 21/10/2015 17:41  Aggiornato: 21/10/2015 17:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
MadYari ha scritto:
Quello che l'utente ha scritto l'ho già stampato in formato A3 ed appeso al muro della camera. Ho sempre percepito dentro di me quello che Sertes , con sagge sapienti e pesate parole ha descritto.


Ti ringrazio ma il merito è di Calvero, ha scritto lui quelle parole, non io.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
andfan07
Inviato: 21/10/2015 17:44  Aggiornato: 21/10/2015 17:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/4/2011
Da:
Inviati: 78
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo, io spero vivamente che tu trovi la forza e il coraggio per continuare questa stregua lotta per la libera informazione, non riesco ad immaginare la mia giornata senza la presenza di LC che equivale ad una stropicciata agli occhi di primo mattino: poi è tutto più chiaro;).
Noi saremo pure pochi se raffrontati alla massa del volgo, ma siamo duri e tenaci!
Massimo appoggio a te, che sei una delle persone che più stimo e apprezzo.

kaius
Inviato: 21/10/2015 17:53  Aggiornato: 21/10/2015 17:53
So tutto
Iscritto: 8/1/2009
Da: milano
Inviati: 15
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, posso solo dirti grazie per quello che fai.
Se dopo questa vita c'è un Dio, una verità, o qualcosa di simile ne avrai merito.
Ti abbraccio.

W.Snake8
Inviato: 21/10/2015 18:03  Aggiornato: 21/10/2015 18:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2014
Da: Napoli
Inviati: 107
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, la differenza tra te e i convenzionalisti è un macigno: la coscienza.
C'è chi la coscienza la sopprime, chi non ce l'ha proprio, chi ci litiga ma poi la ignora.
Conosco tanta gente che preferisce una graziosa e comoda bugia. Perché la realtà li ucciderebbe.
Un tempo ero uno di loro. Poi ha vinto la coscienza.

Ogni volta che ti senti giù di morale dovrebbe consolarti il fatto che il tuo lavoro verrà portato in palmo di mano, un giorno. Non solo da chi ti segue ora, da tutti.
E siccome il passato, il presente e il futuro sono la stessa cosa... vivi pure oggi la soddisfazione per tutto ciò.


Pyter
Inviato: 21/10/2015 18:18  Aggiornato: 21/10/2015 18:18
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Avanti... verso dove?
Aiutatemi voi.


Purtroppo io in questi giorni sto pregando per il papa. Appena finisco, sono subito da te.

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
FrankoR
Inviato: 21/10/2015 18:20  Aggiornato: 21/10/2015 18:20
So tutto
Iscritto: 21/5/2015
Da: Catania
Inviati: 6
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo,
sii sempre te stesso e continua a lasciare il tuo segno.
Un sincero abbraccio,
Franko

«Se definiamo il Terzo Occhio come "Occhio della Mente",
allora il Terzo Orecchio può definirsi "Orecchio del Cuore"»
(Franko Russo)
aspro
Inviato: 21/10/2015 18:51  Aggiornato: 21/10/2015 18:51
So tutto
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 24
 Re: Avanti... verso dove?
Vai avanti, fregandotene degli assopiti.

SuperGulp
Inviato: 21/10/2015 18:53  Aggiornato: 21/10/2015 18:53
So tutto
Iscritto: 26/8/2015
Da:
Inviati: 10
 Re: Avanti... verso dove?
La scorsa settimana chiacchierando con mio nipote e la sua ragazza, ci
ritroviamo ad affrontare l'argomento 11 settembre 2001, il risultato fu un paio
di facce perdute.... si, ne ho sentito parlare... terroristi, ero piccolo... eravamo
piccoli.. Il fatto è che sono entrambi universitari diciannovenni, lei economia e
commercio, lui ingegneria con un cervellone che promette bene, esami di
analisi 1 e 2 superati praticamente senza studiare e con ottimi voti...

alle mie domande brancola nel buio dell'ignoranza. Questi argomenti nessuno
li affronta, perché così vuole il sistema e molti arrivati all'università poco o nulla
sanno di cosa li circonda ma....
ho approfondito il discorso dell'11 settembre e con gli occhi sgranati mio nipote
non poteva ovviamente credere, ma la curiosità era grande, gli ho pure
risparmiato la fatica di cercare i filmati, link forniti.... la prossima volta sarà
interessante parlarne.

Penso che molti abbiano la mente aperta... al sistema credono in pochi, ma
spesso non sono raggiunti dall'altra campana... sono fiducioso!!!

pippovinci
Inviato: 21/10/2015 19:06  Aggiornato: 21/10/2015 19:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: palermo
Inviati: 102
 Re: Avanti... verso dove?
qualcuno ti ha suggerito di entrare in politica. Potrebbe essere la mossa giusta, magari con i 5 stelle. Non so in che rapporto sei con loro, o cosa loro pensano di "noi" ma sicuramente è il modo più sicuro per allargare la platea. E sicuramente, mi pare di avere capito che molti di noi votano proprio il Movimento 5 Stars

In effetti qualche cosa bisogna inventarsi, non basta piangerci addosso o scambiarci frasi di conforto e pacche sulle spalle.

Anche io però mi sento di chiederti di non mollare. Questo sito è una fonte di vera informazione di cui non posso più fare a meno, lo consulto 3 o 4 volte al giorno. Tutti i giorni.

p.s. inoltre comincerei a spingere tutti a fare campagna referendaria per il prossimo referendum costituzionale. Molti non sanno che questo referendum non prevede quorum. E' quindi fondamentale andare a votare per bocciare la "schiforma incostituzionale" di Renzi!

gobbo
Inviato: 21/10/2015 19:10  Aggiornato: 21/10/2015 19:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione ha scritto :
Citazione:

E infine, all'amico che mi suggerisce come siamo di fronte ad una colossale manipolazione delle masse, ... , rispondo che questa minima percentuale mi permette di non sentirmi solo, e mi dà la forza sufficiente che ti deriva dalla consapevolezza di agire in modo corretto e coerente con la propria coscienza.

Però, lo confesso, tutte queste riflessioni nello stesso giorno in qualche modo hanno lasciato il segno.

Aiutatemi voi.


Ciao Max
personalmente non mi basterebbe un libro per scrivere ma mi limiterò ad una frase detto dal Presidente Sandro Pertini:

I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo.

Tu questi esempi li dai tutti i giorni , oramai da 10 anni, a tutti noi. Grazie.
Alla tua



il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Calvero
Inviato: 21/10/2015 19:16  Aggiornato: 21/10/2015 19:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Avanti... verso dove?
________
_____

Quello che facciamo oggi, non è per oggi: è per quelli che verranno e riconosceranno quest'Era, come la più devastata ...

... questa è l'Era dei kapò, è l'Era strutturata sull'avere, del primeggiare su tutto, è l'Era delle apparenze, è l'Era dei pirla, ti rendi conto che si considera un traguardo andare sulla Luna? o su Marte ti rendi conto del livello di pazzia raggiunto?

... è l'illuminismo Baby ... è l'Era in cui ogni istinto magnificamente "caotico" e geniale è stato sterilizzato per i pochi sui molti; un lavoro magnificamente portato avanti dal 1789. C'è da fare i complimenti, non c'è che dire.

Prova a pensare a Eric Arthur Blair .... era un essere umano come pochi e che oltre a essere stato uomo di pensiero, è stato prima ---> uomo d'azione [senza se e senza ma] e sai cosa ha fatto quando ha capito l'andazzo? ... cioè quando ha capito da chi era circondato e che i tempi devono, come tutte le cose, maturare ...

... beh, ha scritto un libro di cui sapeva perfettamente che nessuno l'avrebbe compreso ai suoi tempi, eppure lo sapeva; non lo ha scritto per la sua generazione, neanche per noi: lo ha scritto addirittura per quelli che verranno dopo di noi, e lo ha titolato: 1984 ...

... e lo trovo eccezionale un simile traguardo, di una potenza strepitosa.

Quando ho asserito che non possiamo farci niente, appunto ho aggiunto che la cosa deve fare il suo corso, ma non certo che non sarebbe utile ciò che fai ...

... solo non bisogna pensare che saremmo noi a vederne i frutti, per questo non bisogna crucciarsi. Se siamo uomini non possiamo illuderci di essere il risultato di ciò che facciamo, bensì di ciò che porterà.

Se qualcuno, poi, volesse muovere appunti che il mondo è sempre andato così e che ogni epoca ha avuto i suoi traguardi, consiglio accuratamente di lasciare perdere le stronzate studiate a scuola sulla storia.

La storia umana era arrivata a un bivio un bel giorno, di qualche secolo fa; si stava piano instaurando e proprio nella nostra cara Europa un nuovo modello, dove il progresso stava prendendo la sua forma naturale e una società profondamente legata alla Terra si stava formando ...

... qualcosa che non avrebbe permesso l'era dell'industrializzazione che avrebbe portato gli uomini lontano dalla terra, facendoli, in sostanza, impazzire. Grazie alla carta dell'illuminismo si sono fomentate rivoluzioni colorate (eh già, c'erano anche ai tempi in cui ci si puliva il culo e poi si andava a mangiare senza lavarsi le mani) per portare l'uomo a essere decentrato dalle comunità.

Il pericolo per i signori di allora, e se la sono vista brutta i Poteri quella volta, era che si stavano formando quelle società che noi, in poche parole, potremmo definire "POLIS" - dove ogni cultura e ogni "pezzo di popolo" contribuiva secondo il proprio potenziale.

Ma ecco che.... [rullo di tamburi] .... grazie anche alla Santa Inquisizione (che in verità è stata il Cavallo di Troia che ha permesso di ridistribuire il potere secondo impellenti esigenze, cioè si stavano cagando addosso) si è potuta sfaldare una forza magnificamente spirituale e pragmaticamente costruttiva, che avrebbe dato più -->autodeterminazione<-- ai popoli. Compreso (poteva mancare?) il genocidio di popoli interi e poco ricordati. Altro che streghe. Ecco su cosa posa oggi - colui che veste di bianco.

Attenzione, non sto divagando, sto proprio rispondendo alla questione ... e beh certo, se andassi avanti ancora, allora divagherei, quindi mi fermo qui per dire che ...

... che siamo coinvolti in una guerra su di un piano spirituale; la storia così come ce la raccontano è solo la facciata per permettere che il dominio non venga rivelato...

... ed ecco che, quando ci si trova di fronte a questa domanda:

Citazione:
"E' sicuro, sig. Mazzucco, che con il suo lavoro di libera informazione lei non stia in realtà facendo un grande regalo al sistema?"


In un certo senso sì ... ma anche no

... il punto è credere che il Sistema ci riguardi. Io credo che a noi debba riguardare l'uomo che si vuole prendere la responsabilità di essere tale. Se si ha coscienza di ciò, automaticamente si intravedono altre soglie da attraversare ... nuove ricerche per sé stessi e per gli altri ...

... poi, come si dice, ognuno faccia in coscienza. Come dare torto ai più? per l'amor di Dio, lunga vita a tutti! ... in questo mondo poi che si percepisce la Vita come una corsa contro il tempo, ma non a livello razionale, sia chiaro, perché questo è il problema ...

... come si può solo considerare umana l'idea che il lavoro sarebbe quella cosa per raggiungere una pensione? come si può considerare sano segregare i bambini dietro banchi di scuola nell'età che hanno più argento vivo addosso che in un milione di corazze di Mithril?

Poi infatti ci arrivano (in pensione, voglio dire) e impazziscono ... non sanno che cazzo fare, tirano gli ultimi colpi con qualche amante rumena o filippina elevata a rango di moglie; vogliono sentirsi partecipi perché non lo sono più e si illudono di esserlo perché leggono il giornale con aria accigliata la mattina, tra una briscola e una bestemmia; ancora a pompare sulla destra o sulla sinistra. Poi vanno ai consigli comunali, i giovani gli stringono la mano ...oooh sì ... e davanti sorridono loro, come fossero saggi da tener in gran riguardo e, alla schiena: ... "Ma ancora in mezzo ai coglioni questo? ... ma perché non se ne sta in pensione?"

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Falchetto
Inviato: 21/10/2015 19:25  Aggiornato: 21/10/2015 19:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/12/2005
Da: Milano
Inviati: 438
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
All'amica che mi chiedeva dove trovassi la forza per andare avanti ho risposto che non lo so, ma che non posso fare altrimenti.


Il succo del discorso è tutto qui. La coscienza è una croce che bisogna portare.
Mi piacerebbe dirti che ti aspetta il paradiso ma non lo so

sportello
Inviato: 21/10/2015 19:34  Aggiornato: 21/10/2015 19:34
So tutto
Iscritto: 30/12/2009
Da:
Inviati: 4
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, io non commento spesso ma ti leggo sempre.

Capisco che sia stata una giornata difficile, ma tutto quello che posso dirti e' quanto segue: una piccola parte della piccola percentuale di "non assopiti" lo sono per merito tuo. Questo dovrebbe essere sufficiente a farti pensare di combattere una battaglia durissima, ma con qualche risultato.

Non mollare. Per mei sei stato un faro. Lo sarai senz'altro per molti ancora.

qilicado
Inviato: 21/10/2015 19:47  Aggiornato: 21/10/2015 19:47
So tutto
Iscritto: 11/4/2015
Da:
Inviati: 29
 Re: Avanti... verso dove?
Hai creato un precedente, un paradigma: è una cosa notevole, che ti fa onore.

Sei riuscito a produrre dei documenti storici, in cui dimostri l'inganno di un evento come l'11 settembre.
Tutto questo utilizzando un metodo rigoroso che hai con gli anni perfezionato.

Se pensi al futuro che probabilmente ci aspetta, un futuro da 1984, il metodo corretto per giungere alla verità è la sola difesa contro la manipolazione dei potenti, piccoli o grandi che siamo.

Questo è un mondo illusorio, coloro che difendono le verità ufficiali e li vedi completamente assorti a guardare le notizie mainstream, senza compiere un'elaborazione critica di quello che vedono o sentono, sono in realtà sull'orlo della disperazione. Li rassicura sentire che le cose non cambiano.

Nel corso dei millenni, di generazione in generazione, sono stati trasmessi nelle menti tante menzogne. Chi non compie un lavoro che lo porti al loro superamento, sarà portato prima o poi a innescare in se stesso delle reazioni autodistruttive. Per questo si ammalano.
E' inevitabile per chi cerca di disfarsi di tutto questo gravame, piano, piano, si distacchi dalla massa. In apparenza perde potere rispetto agli arroganti.
In realtà smette piano piano di parassitare il prossimo e conserva la sua integrità spirituale.

Per me bisogna tenere un equilibrio che non alimenti né distrugga l'illusione. Far rientrare l'illusione nella verità.

maurixio
Inviato: 21/10/2015 20:00  Aggiornato: 21/10/2015 20:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Avanti... verso dove?
All'ascoltatore radiofonico, martedì scorso, ho risposto che è vero, a volte il nostro lavoro può anche funzionare come una involontaria valvola di sfogo per i più arrabbiati, ma che alla fine le informazioni che mettiamo in rete restano, e saranno queste a permettere alle nuove generazioni di crescere nella giusta direzione.

Questa è la prospettiva. E funziona.


Si fa prima a dire cosa funziona a questo mondo che elencare cosa non funziona a questo mondo.

Ma a chi si adatta fiducioso seguendo il flusso della moltitudine, dico attenzione!!! In questo mondo abbiamo visto la bellezza delle innovazioni crescere e piegarsi al nostro volere e ne abbiamo misurato la validità.
Ma parimenti a queste cose utili belle, si sono affiancate nel corso degli anni orribili guerre e pericolose manipolazioni degli elementi. Si è passati dalle pietre all'atomica. E queste non sono altro che l'accettazione della fiducia vista dal lato dell'evoluzione delle attività umane.
Sessantanni di pace, in paragone alle privazioni di guerre come quelle del secolo scorso non significano necessariamente che il progresso ne abbia assorbito il verificarsi di nuovo. Dice chi si accontenta: Mondo è stato e mondo sarà. Se sta cosa è accettata così come il progresso naturale delle cose utili, si dovrebbe guardare anche ad un naturale progresso della natura distruttiva dell'uomo. In una versione piu evoluta.

david
Inviato: 21/10/2015 20:09  Aggiornato: 21/10/2015 20:09
So tutto
Iscritto: 30/9/2007
Da:
Inviati: 26
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, il grande lavoro che fai tu, serve per aiutare a vedere
la realtà da un altro punto di vista, che è quello che il sistema non vuole.
Il sistema ci vuole come dei poveri dementi ubbidienti e mansueti, per
giustificare i loro soprusi, ingiustizie e prepotenze, e per mantenere il
loro potere e guidarci a modo loro per perpetuare questa loro supremazia
su di noi.
In sostanza il tuo enorme lavoro, serve per cercare di ridurre questo notevole
numero di dementi in circolazione.
E quello che fai è una grande cosa,GRAZIE.

maurixio
Inviato: 21/10/2015 20:10  Aggiornato: 21/10/2015 20:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Avanti... verso dove?
Ps.
Il discorso non si applica a chi non ama nulla di questo mondo.

E non è una condizione naturale , ma spesso acquisita.
Un utente in questo sito ha postato un link tempo fa sugli "Arditi".
Una lettera in particolare di uno di questi, nella quale riferiva la nobiltà del combattere e sommessamente accennava al morboso fascino della vita intrisa di sangue altrui.

JohnTitor
Inviato: 21/10/2015 20:18  Aggiornato: 21/10/2015 20:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Avanti... verso dove?
Border Nights numero 171 con Stefano Montanari sui vaccini e Paolo Franceschetti:

https://www.youtube.com/watch?v=7rhdPFeWTYs

Rickard
Inviato: 21/10/2015 20:22  Aggiornato: 21/10/2015 20:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
Però, lo confesso, tutte queste riflessioni nello stesso giorno in qualche modo hanno lasciato il segno.

Aiutatemi voi.

Ti sei già risposto da solo, quando scrivesti per la prima volta fa quel che devi, accada quel che può

Non facciamo quel che facciamo per "salvare il mondo". Il mondo non si "salva", e nemmeno le persone. Si può però offrire agli altri un diverso punto di vista, una prospettiva non allineata a quella costruita dal potere.

10 anni fa era quasi impossibile parlare di certi temi senza venire subito additati come "pazzi". Oggi si può. Gli aloni di sacralità cadono. Si può cominciare a parlare di temi finora "proibiti".

I discorsi incentrati sui numeri sono influenzati proprio dalla forma mentis del sistema: si concentrano sulla quantità.

Chi vorrà e potrà raccogliere questo input, generalmente lo farà. Questo è ciò che conta.

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
LoneWolf58
Inviato: 21/10/2015 20:43  Aggiornato: 21/10/2015 20:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 12/11/2005
Da: Padova
Inviati: 4861
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
...non posso fare altrimenti.
E meno male...

p.s. a me non piace scrivere...

La storia, come un'idiota, meccanicamente si ripete. (Paul Morand)
Il problema, però, è che ci sono degli idioti che continuano a credere che la storia non si ripeta. (LoneWolf58)
Sertes
Inviato: 21/10/2015 20:46  Aggiornato: 21/10/2015 20:46
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
Rickard ha scritto:
10 anni fa era quasi impossibile parlare di certi temi senza venire subito additati come "pazzi". Oggi si può. Gli aloni di sacralità cadono. Si può cominciare a parlare di temi finora "proibiti".


Siamo ancora in alto mare, e ci sono altrettanti taboo anche oggi te lo dimostrano le discussioni sull'affondamento della Concordia, quelle sul recente abbattimento dell'aereo francese col pilota suicida, tutte le discussioni sulle scoperte di Biglino e tutti i thread sull'ufologia, o quelli sul veganesimo, tutti ambiti dove i dati ci sono e la gente preferisce guardare dall'altra parte piuttosto che mettere in gioco i propri pregiudizi o intaccare i propri alibi.

Quello che è successo negli ultimi 10 anni è che, si è solo sostituito il primo sbarramento, il digital divide che separa chi si informa e chi no, con il secondo sbarramento: il muro psicologico che blocca chi pur sapendo non vuole affrontare i problemi.

Di lavoro ce n'è almeno per altri 10 anni

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
bushfamilyguy
Inviato: 21/10/2015 20:57  Aggiornato: 21/10/2015 20:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/1/2015
Da:
Inviati: 55
 Re: Avanti... verso dove?
Se parli della media della gente che assorbe tutto senza farsi domande allora posso tranquillamente affermare che lo stato d animo e' uguale al mio e rasenta l impotenza.

Pero' non ti puoi abbattere per quelli che asseriscono che i vaccini fanno bene o che siamo andati sulla luna. Questi sai bene che si chiamano trolls e molto probabilmente sono gli stessi che ti attaccano nelle conferenze attivissime o sui siti a loro legati.

rafterry
Inviato: 21/10/2015 20:59  Aggiornato: 21/10/2015 20:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/11/2009
Da:
Inviati: 199
 Re: Avanti... verso dove?
"non prendere la vita troppo seriamente, tanto non ne uscirai mai vivo"

E' il periodo, non ti preoccupare.. siamo tutti stanchi, depressi.. e ci sentiamo a volte troppo soli, isolati nelle gabbie di chi ci giudica.

Viviamo in questo mondo per un motivo, e soffriamo per imparare (cosa non lo so, ma lo sospetto!)

CURA CONSIGLIATA:

-abbraccia chi ti vuole bene

-ignora tutti gli altri

e...

soprattutto....

trova qualche momento nella giornata per ascoltare buona musica e balla ( o muoviti a tempo). Sì, BALLA!

fammi sapere com'è andata.. :)

Ciao

maxxx74
Inviato: 21/10/2015 21:05  Aggiornato: 21/10/2015 21:05
So tutto
Iscritto: 21/10/2015
Da:
Inviati: 1
 Re: Avanti... verso dove?
caro Massimo
Sono appena iscritto ma leggo i tuo articoli da tempo trovandoli molto molto interessanti , purtroppo non sono un mago nella scrittura e se questo commento sara poco chiaro o scritto male me ne scuso anticipatamente con tutti gli utenti .
Quello che vorrei dirti e' molto semplice , tutte le persone che grazie al tuo lavoro hanno cominciato a farsi domande magari a criticare o dubitare anche di quello che tu stesso hai scritto in fondo hanno riaperto gli occhi riacceso o acceso il senso critico
e dopo questo... indietro non si torna...continueranno a farsi domande sempre piu scomode e cercare sempre piu di capire cosa succede nel mondo , cosa viene detto e come...
credo si una oppurtunita bellissima e ti ringrazio davvero per il tuo lavoro
un abbraccio sincero maxxx74

Ticaisem
Inviato: 21/10/2015 21:34  Aggiornato: 21/10/2015 23:53
So tutto
Iscritto: 8/1/2015
Da:
Inviati: 7
 Re: Avanti... verso dove?
Nel film "Essi Vivono", a mio giudizio Carpenter dà una risposta molto pessimistica al tuo interrogativo (personalmente spero che sbagli).
La resistenza rivoluzionaria che cerca di svegliare le coscienze addormentate e fuorviate, accecate dai media di regime (dalla tv ai giornali, passando per cinema e cartelloni pubblicitari, ecc.), soccombe un pò alla volta. L'eroe (John Nada = il signor nessuno) trova gli occhiali che gli danno finalmente la vista sulla verità. Mentre si rende conto che vedere attraverso essi dà il mal di testa, forse perchè non era abituato a far funzionare il cervello, riconosce però che questa "nuova visione" della realtà è come una droga, dopo un pò non ne puoi più fare a meno... C'è il rischio che diventi un'attività stimolante e niente di più. Una cosa fine a se stessa, che spinge a voler trovare sempre nuove eccitanti verità, tutto e il contrario di tutto. Ecco cos'è il complottismo inteso come disturbo del comportamento. Il film termina con la morte del nostro eroe che riesce però a distruggere il trasmettitore che impediva di vedere la realtà vera, e muore con un sorriso di soddisfazione. Ma è un sacrificio inutile e lo si deduce dalle immagini successive. Uno zombie in giacca e cravatta al bancone del bar circondato da esseri umani che lo guardano con aria stupita, ma quel tipo di stupore che fa presto a diventare accettazione e normalizzazione. La morale, forse, è che i poveracci con dei principi (il nostro eroe) muoiono per svegliare le masse che non vogliono essere svegliate, stanno bene così coi loro piccoli privilegi. Basta che non gli tocchino le loro piccole cose e possono anche farsi governare da mostri, metaforici o reali che siano poco cambia. Quindi io dico che il tuo lavoro è utile perchè insegna come scovare la menzogna (un pò come gli occhiali da sole del film), ma non ci illudiamo che serva a cambiare le cose, senza l'azione è pura speculazione.

VIMS
Inviato: 21/10/2015 21:46  Aggiornato: 21/10/2015 21:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2011
Da: Ai piedi del monte
Inviati: 334
 Re: Avanti... verso dove?
Ciao Massimo

Il mio motivo per non mollare mai: dare gli strumenti giusti allo scagnozzo di quasi due anni che scorazza per casa. NON voglio che diventi lobotomizzato.

Tutto il lavoro lo si fa per loro, noi ormai siamo SPACCIATI.

Continua così, Massimo.

VIMS

La Virtù sta nel mezzo
Rickard
Inviato: 21/10/2015 21:49  Aggiornato: 21/10/2015 21:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/9/2007
Da: Un mondo pervaso di follia
Inviati: 1609
 Re: Avanti... verso dove?
Sertes

Citazione:
Siamo ancora in alto mare, e ci sono altrettanti taboo anche oggi te lo dimostrano le discussioni sull'affondamento della Concordia, quelle sul recente abbattimento dell'aereo francese col pilota suicida, tutte le discussioni sulle scoperte di Biglino e tutti i thread sull'ufologia, o quelli sul veganesimo, tutti ambiti dove i dati ci sono e la gente preferisce guardare dall'altra parte piuttosto che mettere in gioco i propri pregiudizi o intaccare i propri alibi.


Sono discussioni di tipo diverso. Senza entrare nel merito dei singoli argomenti (non mi pare il luogo adatto), credo si possa convenire che sono strutturalmente differenti rispetto a questioni come un 9/11, per fare un esempio.

E comunque, di quei argomenti si può parlare diffusamente, come dimostra la loro diffusione e il pubblico che attraggono.

Io vedo ampi progressi nel dare una possibilità a cose che prima non erano nemmeno concepibili, da parte delle persone. Mi riferisco al 9/11, ai vaccini, persino alle scie chimiche (dico "persino" perché l'argomento è notoriamente complesso e controverso).

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. - Nikola Tesla
gobbo
Inviato: 21/10/2015 21:54  Aggiornato: 21/10/2015 21:54
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione ha scritto:
Citazione:

Però, lo confesso, tutte queste riflessioni nello stesso giorno in qualche modo hanno lasciato il segno.

Aiutatemi voi.


Spero che questa superba interpretazione di Dennis Hopper ti metta di buon umore.

video




il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Andy17
Inviato: 21/10/2015 22:03  Aggiornato: 21/10/2015 22:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 48
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo,
causa ---> conseguenza.

non ti/vi annoio con tutti i passaggi intermedi, ma posso dirti che un sacco di tempo fa, grazie a questo sito, ho intrapreso un percorso che mi ha portato a dire (circa 15 mesi fa):

"fuck work, adesso mi prendo 9 mesi di congedo parentale e li passo assieme alla poppante appena nata!"

quindi... grazie!

Stand up and fight...
I'll stand up with you!!!
ikki
Inviato: 21/10/2015 22:29  Aggiornato: 21/10/2015 22:29
So tutto
Iscritto: 7/3/2010
Da:
Inviati: 1
 Re: Avanti... verso dove?
Ciao Massimo !

Non ho mai scritto nonostante sia registrato da tempo, ma mi sento il dovere di darti un sostegno morale se pur piccolo.

Anche se ai tuoi occhi, chi scrive e discute su questo forum sono pochi e "navigati", ricordati che ci sono moltissime persone che ti seguono ma non scrivono e grazie al tuo lavoro (ma direi vostro , perché anche i commenti aiutano a ragionare e a farsi delle idee su questo o quell'argomento) aiuti molte persone a scegliere se rimanere in "Matrix" o imboccare una strada che li porterà vicino alla verità.

Persone come te oppure Giulietto Chiesa ad esempio, sono sempre troppo poche !

Ma se vi arrendete voi ... sì che a quel punto facciamo un regalo al sistema.

E' vero che la maggior parte delle persone protegge questo mondo e i propri figli li alleverà a calcio e reality , insegnandoli ad abbassare la testa e a non fare domande ...

... ma per ogni figlio che nasce allevato, ne nascerà uno libero grazie ai genitori che hanno saputo intraprendere un cammino personale per uscire da questo mondo pre-confezionato.

Fuori c'è gente desiderosa di sapere nonostante la massa ti faccia pensare il contrario.

Continua e non mollare !

TheNecrons
Inviato: 21/10/2015 22:33  Aggiornato: 21/10/2015 22:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/10/2012
Da:
Inviati: 409
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, fa tutto parte del gioco.

Aver deciso di cercare la verità, di sfidare le proprie credenze (errate) e soprattutto di mettersi contro un potere e una maggioranza apparentemente schiaccianti, porta ogni tanto a cedere per qualche attimo, a chiedersi se davvero si è sulla strada giusta. E' normale. Fa parte del gioco. Come dire, io per sollevarmi nei momenti difficili (per esempio quando perdo un'amicizia) mi ripeto "è così....non è successo nulla di 'straordinario', io ho voluto rendermi vulnerabile, ho voluto mettermi in gioco, io ho voluto fidarmi di quella persona, di far dipendere il mio stato d'animo da lui, e quindi è normale che ora mi senta abbattuto". Insomma, ricordare a me stesso che non c'è nulla di "strano" o "inspiegabile" mi dà la forza, mi fà capire che è perfettamente normale e comprensibile quello che mi sta accadendo. Soffrire è una cosa, preoccuparsi della propria sofferenza è un'altra.

E ricordiamoci che la vita, per quanto erroneamente tendiamo a pensare (inconsciamente), non si ferma ad una giornata, ad un avvenimento, ad uno ostacolo, ad un pensiero o ad una riflessione. Siamo noi che decidiamo di fermarci (soprattutto mentalmente) su qualcosa, per poter osservarla e valutarla meglio. Insomma, mentre io mi mangio le dita per un avvenimento, la vita scorre, tutto scorre. A me consola anche questo, il fatto che che la mia vita scorrerà come prima anche se a me in questo momento mi sembra si sia fermata per un attimo. Ricorda anche che fa tutto parte della vita, non sapere che strada pigliare ecc....la vita non si fermerà per questi comprensibilissimi ostacoli, anzi.

Riguardo alla questione luogocomune in particolare. Quello che stai facendo ora va molto più che bene (e quindi continua a farlo). Hai fatto intraprendere a tantissime persone una strada importante, e continui a farlo. Il tuo contributo è stato fondamentale....Quello è il mio giudizio su quello che fai. Ma l'importante qui è: tu come giudichi quello che fai?

Rispondi

Blade1960
Inviato: 21/10/2015 23:12  Aggiornato: 21/10/2015 23:28
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/11/2006
Da:
Inviati: 264
 Re: Avanti... verso dove?
Vuoi lasciare web libero ad attivissimo? naaaaaaaaaaaa !!

"E' sicuro, sig. Mazzucco, che con il suo lavoro di libera informazione lei non stia in realtà facendo un grande regalo al sistema?"

E' proprio la libera informazione che ci permette di combattere il sistema,punto.

maurixio
Inviato: 21/10/2015 23:13  Aggiornato: 21/10/2015 23:13
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Avanti... verso dove?
non ti/vi annoio con tutti i passaggi intermedi, ma posso dirti che un sacco di tempo fa, grazie a questo sito, ho intrapreso un percorso che mi ha portato a dire (circa 15 mesi fa):

Non è che voglio sapere i fatti tuoi. (o forse si)

comunque non ci annoi se lo fai

peonia
Inviato: 21/10/2015 23:51  Aggiornato: 21/10/2015 23:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Avanti... verso dove?
Voglio ringraziarvi tutti per i vostri commenti, in particolare quello di Calvero, molto bello, anche io sono in debito con Massimo perché insieme a David Icke ( ) mi ha aperto gli occhi e non posso più nemmeno socchiuderli...
Passo tanto del mio tempo qui a leggervi e devo dire che Luogocomune, con i suoi utenti, per me é come se traversando un deserto arrivo finalmente all'Oasi..
GRAZIE GRAZIE!

edit: p.s. salvo John Titor che riesce sempre ad essere sempre quantomeno inopportuno!!!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
vivatesla
Inviato: 22/10/2015 0:01  Aggiornato: 22/10/2015 0:01
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/10/2010
Da:
Inviati: 147
 Re: Avanti... verso dove?
Come la maggior parte di questi utenti , hanno nella loro indole la ricerca della verita' ,e io mi sento fra quelli , siamo affamati di verita' , vogliamo sondare ,ricercare ,confrontarci sino alla fine ,per un fine ultimo: La verita' . Tante ,tantissime volte ,mi sono detto: " piantala di frequentare e di leggere ,siti " contro " ,.. ma e' piu' forte di me : DEVO SAPERE , non mi frega niente di essere superficiale ,anche se devo ammettere che di fronte a colleghi , amici ,parenti ,ho imparato a lasciare andare : se capisco che trovo davanti un muro : porgo l altra guancia : ognuno ha i suoi tempi ,... oppure non li avra' mai ...
Comunque : siamo pochi ,.. ma ci siamo
Ps: Voglio ringraziare te Massimo e il tuo sito ,che parecchi anni fa ,mi avete dato l imput ....
Pillola rossa o pillola blu ? :)
Saluti

https://www.youtube.com/watch?v=yvei2hpx6AM

Oikle
Inviato: 22/10/2015 0:04  Aggiornato: 22/10/2015 3:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/11/2013
Da:
Inviati: 72
 Re: Avanti... verso dove?
"La scorsa settimana chiacchierando con mio nipote e la sua ragazza, ci
ritroviamo ad affrontare l'argomento 11 settembre 2001, il risultato fu un paio
di facce perdute.... si, ne ho sentito parlare... terroristi, ero piccolo... eravamo
piccoli.. Il fatto è che sono entrambi universitari diciannovenni, lei economia e
commercio, lui ingegneria con un cervellone che promette bene, esami di
analisi 1 e 2 superati praticamente senza studiare e con ottimi voti...

alle mie domande brancola nel buio dell'ignoranza. Questi argomenti nessuno
li affronta, perché così vuole il sistema e molti arrivati all'università poco o nulla
sanno di cosa li circonda ma....
ho approfondito il discorso dell'11 settembre e con gli occhi sgranati mio nipote
non poteva ovviamente credere, ma la curiosità era grande, gli ho pure
risparmiato la fatica di cercare i filmati, link forniti.... la prossima volta sarà
interessante parlarne.

Penso che molti abbiano la mente aperta... al sistema credono in pochi, ma
spesso non sono raggiunti dall'altra campana... sono fiducioso!!! "


@ Supergulp,
tu sei fiducioso, eh?
Io mica tanto... neanche di luogocomune e di molti suoi utenti. D'accordo sull'ultima tua affermazione, verissima, ma il fumo negli occhi è sempre troppo e troppo denso perchè si abbia una presa di coscienza di massa.
Come puoi pensare che nell'universo di messaggi distorti che arrivano, in questo caso ai giovani, possano loro approdare ad una consapevolezza, quando anche qui molti utenti di LG non fanno mistero di seguire il calcio incluso nazionali e club(dando per scontato che quindi credono a quel mondo che non è altro che una costruzione creata ad hoc per tenere impegnati gli uomini).

Vai a vedere le vecchie discussioni sui mondiali dell'anno scorso, le risposte che mi hanno dato, e dimmi se ancora riesci a essere fiducioso.
Persone che si sentono consapevoli, libere, non manovrate dal sistema, perchè non credono alla montatura dell'11 Settembre, che poi prendono per il culo uno che fa notare loro che il mondo del calcio non è altro che un carrozzone messo in piedi per distrarli. La cosa che mi fa venire l'orticaria, se ripenso a quei messaggi, è vedere gente che qui rilascia commenti intellettualistici da accademia ermetica, dichiarars poi tifosa o comunque spettatrice di quella pantomima.

Poi qui l'autoreferenzialità degli utenti sta sempre di più prendendo il sopravvento. Va bene sentirsi superiori per il fatto di informarsi su altri canali che non siano quelli del main stream, ma cantarsela e suonarsela da utenti senior snobbando regolarmente i commenti degli utenti più recenti o comunque che intervengono di meno come fossero cacca di uccello sulle ringhiere proprio è disarmante e fa capire dove si è arrivati.

Non importa quanto possa esssere approfondito il tuo intervento, lungo o corto, interessante o meno, quella quindicina di utenti, semplicemente, forse per essere entrati nelle grazie di Massimo, ti ignora. Per questo sono poco fiducioso, c'è una chiusura che mi sembra aumentare ad ogni discussione. Ci sono eccezioni come Peonia, ma è un fiore in una foresta.

E' un peccato perchè questo forum lo considero il portale dell'informazione alternativa da cui attingo sempre per rimanere aggiornato, sapendo che è l'unico in Italiano dove posso sempre rimanere ancorato alla realtà. E dove la mente non si imigrisce avendo a disposizione punti di vista differenti. Dove viene dato spazio a tutto, anche a me .....

stecos
Inviato: 22/10/2015 0:19  Aggiornato: 22/10/2015 0:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 18/10/2009
Da: Madrid
Inviati: 111
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, tu tranquillo che sei un figo

La differenza tra avere un' idea e ideare é che il primo sta fantasticando e il secondo sta creando
maurixio
Inviato: 22/10/2015 0:24  Aggiornato: 22/10/2015 0:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Avanti... verso dove?
Autore: Oikle Inviato: 22/10/2015 0:04:34

Premesso che non mi sento toccato dalle tue affermazioni, tranne che in quelle calcistiche (con le quali sono in parte daccordo)

Se tu hai voglia di rispondere a tutti ed hai una opinione su tutto, puoi esprimerti.
Ma non puoi obbligare gli altri a farlo.

Prima di diventare un vecchio sono stato un giovane, ora il giovane sei tu, domani da vecchio atricome te ora ti criticheranno.

Grazie per l'opportunità che mi hai dato nel leggerti e nel risponderti.

Poi vacci piano coi concetti di massa. Spesso passano per omologazione.

Paracelso
Inviato: 22/10/2015 0:32  Aggiornato: 22/10/2015 0:32
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2012
Da:
Inviati: 79
 Re: Avanti... verso dove?
Bisogna dire ciò che ci si sente di dire.
Bisogna fare ciò che non si riesce a pensare.

Coraggio Max!...e, grazie!

peonia
Inviato: 22/10/2015 0:36  Aggiornato: 22/10/2015 0:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Avanti... verso dove?
Oikle, sono commossa.....grazie

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Clansman
Inviato: 22/10/2015 1:37  Aggiornato: 22/10/2015 1:37
So tutto
Iscritto: 20/9/2013
Da: Firenze
Inviati: 30
 Re: Avanti... verso dove?
Un ragionamento che può aiutare ad eliminare molti dubbi, sempre che ci si creda fino in fondo, è quello che che esprime il personaggio di Neo nell'ultimo film di "The Matrix".

Smith: - Perché signor Anderson, perché, perché, perché persiste? -
Neo: - Perché così ho scelto. -

Manolohd
Inviato: 22/10/2015 1:43  Aggiornato: 22/10/2015 1:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/4/2015
Da:
Inviati: 50
 Re: Avanti... verso dove?
Penso che "verso dove" lo stiamo cercando un po tutti noi. Massimo, come tanti di noi hai iniziato un percorso di ricerca per la conoscenza(quella vera) e ti sei trovato dentro una battaglia, combattuta su diversi fronti, che dura da secoli o forse millenni, ti sei preso la responsibilità, onerosa ma piena di soddisfazioni(facendo un lavoro encomiabile), di lasciarne memoria. Hai redatto con i tuoi lavori una vera e propria enciclopedia per chi cerca una visione onesta che si contrapponga ad una realtà contorta e contraffatta. Ora io non so se la ricerca del tuo "verso dove" intenda, soltanto, fornire ulteriori argomenti di riflessione per chi vuole uscire dalla nebbia. Ma se il tuo "verso dove" intende "verso quale altro step" allora ciò che cerchi è quello che ricerco anch'io. Siccome sono convinto che la nostra esistenza impegna diverse dimensioni quello che dovremmo cercare, come qualche utente di notevole intelletto sugerisce potrebbe essere il piano spirituale.
Citazione: (sperando di non aver frainteso il suo punto di vista, cosa che non mi farebbe cambiare in ogni caso l'ottima opinione che ho di lui).

quindi mi fermo qui per dire che ... ... che siamo coinvolti in una guerra su di un piano spirituale; la storia così come ce la raccontano è solo la facciata per permettere che il dominio non venga rivelato...

Questa necessità di una meta, potrebbe trovare la destinazione intraprendendo lo studio e la ricerca della conoscenza del piano spirituale(che non ha nulla a che vedere con le dottrine religiose). Esso è da ritenersi una parte del nostro essere che non ha come unico scopo il nutrimento del nostro ego. Il nostro ego il quale sostentamento è obiettivo primario delle nostre vite quotidiane è anche l'arma utilizzata da chi domina il piano materiale"la nostra prigione" con avidità e malignità manovrandoci come un burattinaio. Al contrario, da quello che ho potuto carpire,concentrandoci sul piano spirituale potremmo acquisire la conoscenza delle leggi che regolano la vita permettondoci di evolvere, e contrastare chi si oppone al nostro diritto di scelta e poter far uso del libero arbitrio per chissà forse un giorno ricongiungerci con chi ci ha generato(«Mentre tutto è nel Tutto, è ugualmente vero che il Tutto è in tutto).
Spero che un giorno concederai dello spazio con le tue riflessioni in LC su questo aspetto della nostra esistenza in modo tale che questa comunità possa darsi delle risposte alla domanda "verso dove".
MANOLO

« Le labbra della saggezza sono solo aperte alle orecchie della comprensione ».
«IL KYBALION».
lysmata
Inviato: 22/10/2015 1:55  Aggiornato: 22/10/2015 1:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: Avanti... verso dove?
Credo che parte della tua frustrazione venga proprio dal tuo trionfo.

Ti senti svuotato perché alla fin fine quel che tu volevi dimostrare 10 anni fa oggi si é trasformato in veritá dimostrata. Insomma... oggi le tue parole non sono rivoluzionarie come quando hai cominciato il tuo lavoro. Oggi quelle idee che tanto hai sudato per trasformare in coscienza collettiva sono parte del vociare della metropolitana. Oggi che le torri gemelle siano state tirate giú da Bush (euristica necessaria) é qualcosa di assunto, per lo meno in italia dove il tuo lavoro ha fatto probabilmente piú presa.
Quei 4 ai quali ti ostini di rispondere per le rime, quegli "indottrinati" di cui parli, se ci pensi bene non sono né voce dominante né maggioranza. Sono rumore di fondo. E tu hai intelligenza da vendere per "non ragioniam di loro, ma guarda e passa". Tanto non ti crediamo se tri piangi addosso per via di 4 creduloni, su.


Quel che ti si prospetta? In un mondo perfetto una dorata pensione. Quel che hai fatto dovrebbe essere sufficiente a regalarti quel minimo di agiatezza e di serenitá che un uomo di 50 anni dovrebbe avere di diritto.
In realtá invece quel che ti aspetta é la scelta di un nuovo obiettivo, una nuova guerra da combattere, un nuovo intrigo da dipanare. Tu sei un giornalista ( e non piú un regista), e questo é il tuo lavoro. Abbine cura, sei uno dei pochi ancora degni di tale titolo. A te il piacere di scegliere la tua prossima guerra da combattere. Sei Rambo, e questo é il tuo vietnam. Che ti piaccia o no. (vabbé, similitudine del menga, lo so, ma a quest'ora non puoi pretendere molto di piú ).

Una cosa é certa, non farti istituzionalizzare. Chi ti apprezza non lo capirá, chi ti odia lo userá per criticarti e le masse ti mescoleranno in mezzo al mucchio.
Gioca con il tuo modo di vedere il mondo e mantieni la tua integritá morale tentando allo stesso tempo di guadagnarci su, che non é nessuna vergogna.

Il resto della tua vita saranno gli altri a riassumerlo in un libro... o in una pagina di wikipedia. Ma sei giá di diritto nell'olimpo. Dio o semidio beh, dipende da come invecchi....

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
lysmata
Inviato: 22/10/2015 2:13  Aggiornato: 22/10/2015 2:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/3/2011
Da:
Inviati: 286
 Re: Avanti... verso dove?
Autore: stecos  Inviato: 22/10/2015 0:19:31

Massimo, tu tranquillo che sei un figo  


Poi c'é gente che ha il dono della sintesi. Beh, Stecos é uno di questi.

Lavorare deve essere veramente uno schifo, se per convincerti a farlo ti devono pagare.
Vitriolum
Inviato: 22/10/2015 2:23  Aggiornato: 22/10/2015 2:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/11/2011
Da:
Inviati: 202
 Re: Avanti... verso dove?
nel dubbio, fatti una esavalente intramuscolo che poi passa tutto :)

REMEMBER YOURSELF, ALWAYS AND EVERYWHERE
ayarbor
Inviato: 22/10/2015 4:38  Aggiornato: 22/10/2015 4:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 28/1/2010
Da:
Inviati: 227
 Re: Avanti... verso dove?
Ciao Massimo.

La gente non ha tempo di capire, è troppo impegnata nel cercare di estranearsi il più possibile da un contatto troppo diretto con la realtà che altrimenti la costringerebbe a giudizio. E il risultato è quello di vivere in una società alienata per quanto affollata: è la sindrome delle nostre società di massa.

Tutta questa tua dissemina è rivolta a coloro che meritano questo tipo di operato, e coloro che meritano hanno recepito il tuo messaggio, ne puoi star certo.
Fosse stato anche per "redimerne" uno solo è stata comunque una bella impresa la tua. Chissà che la tua esperienza (e il tuo vissuto di regista) non siano stati se non in funzione di questo preciso scopo, un "messaggero" dei nostri tempi....

Avanti... verso dove?
Non possiamo determinare gli eventi, possiamo solo creare le condizioni affinchè questi si verifichino.
Forzare gli eventi vorrebbe dire ricreare le cose a nostra "immagine e somiglianza" e non è questo quello che vogliamo.

Non è necessario poi rapportarci al Sistema chiedendoci se siamo funzionali ad esso e che cosa possiamo fare per contrastarlo, è un falso obbiettivo.
Quello che conta è fare le cose giuste.

E poi scusa, hai creato un sito che è un oasi per chi è alla ricerca di vera informazione e che in un contesto come quello italiano è un vero miracolo oltre che un capolavoro, scrivi degli articoli e commenti che sono dei piccoli capolavori, con il tuo encomiabile operato stai facendo della tua vita un buon capolavoro, che cosa c' è di cui disperarsi?

Comunque non sò se hai bisogno di aiuto morale ma se dovessi aver bisogno anche di uno materiale nel caso facci sapere come possiamo renderci utili.

Ciao.

SENTIERO
Inviato: 22/10/2015 4:44  Aggiornato: 22/10/2015 4:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 24/4/2006
Da: ROMA
Inviati: 1110
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, mi onoro di considerarmi tuo AMICO!

Roberto

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele
servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha
dimenticato il dono

A.Einstein
edo
Inviato: 22/10/2015 5:22  Aggiornato: 22/10/2015 5:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo,
andare "oltre la pura sopravvivenza fisica" è una possibilità che pochi riescono a conquistarsi; la solitudine è il prezzo da pagare.
Ma tu, ora saresti disposto a confonderti nuovamente tra la folla? Ti sentiresti ancora più solo.
Ci sono persone, alle quali ho regalato, per esempio "la nuova Pearl Harbor" ed è ancora nel cellophane: non possono concedersi di aprirlo, gli crollerebbe il mondo addosso; non sono preparati a sorreggere il peso di se stessi, non sono stati educati a farlo e prima di loro non lo sono stati i loro genitori e così indietro. Sono millenni di abitudini umane, quelle cui tu fai fronte... il "traditore" sei tu! E' il tuo "ruolo", è il tuo peso da portare, così come ognuno porta il suo. Faresti mai "a cambio" con il peso che Attivissimo porta di se stesso? Credo di no.
La mia sensazione è che tu abbia bisogno di un ri-conoscimento, che personalmente meriti a cinque stelle , e se stessi dalle tue parti ti aiuterei come posso, più di quanto faccia leggendoti qui. Il fatto è che i ri-conoscimenti arrivano quando non li cerchi... mannaggia, mai una cosa che vada secondo i desideri della personalità! Mondo monello!!! .

Da ragazzino lessi "fontamara", ricordo vagamente la storia, ma ciò che mi è rimasto di quel libro è una frase, breve: "che fare?".

medicialbe
Inviato: 22/10/2015 8:48  Aggiornato: 22/10/2015 8:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/2/2008
Da:
Inviati: 96
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo, la delusione e lo sconforto sono sempre in agguato, e ogni tanto prendono il sopravvento.

Quando mi capita, mi ricordo che devo "ritornare nei ranghi": cioè abbandonare l'illusione che potrò vedere personalmente il risultato dei miei sforzi. Devo accontantarmi di fare ciò che è giusto, senza nessuna pretesa di riconoscimento, gratificazione, soddisfazione.

Perchè, in fondo, la delusione è sempre figlia delle aspettative, quindi: nessuna aspettativa, solo fare ciò che è giusto, punto e basta.

(e, senza voler contraddire a ciò che ho appena detto: tu sei uno dei MAESTRI a cui tutti ci ispiriamo, se non ti ringraziamo tutti i giorni siamo noi che sbagliamo, ma sta' sicuro che il tuo lavoro lascia, e lascierà, eccome, il segno!)

Onorato di averti conosciuto!

Redazione
Inviato: 22/10/2015 8:55  Aggiornato: 22/10/2015 9:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Avanti... verso dove?
Ragazzi, mi avete commosso. Cercavo una carezza, in un momento di sconforto, e ho trovato un abbraccio gigantesco e profondo che viene dritto dal cuore. Grazie a tutti.

Allora, direi di partire dalla frase di Sertes, che dice:Citazione:
Di lavoro ce n'è almeno per altri 10 anni.
Giustissimo. Si vada avanti, quindi, e fra 10 anni ci ritroveremo qui a fare nuovamente il punto della situazione.

Credo inoltre chi sia molto importante, per andare avanti in modo sereno e costruttivo, dare ascolto agli ammonimenti di REGOM e di OIKLE:

Citazione:
REGOM: Credo che il disaccordo tra gli interlocutori dovrebbe essere coltivato ed accudito come un tesoro prezioso, perché il dibattito diventa realmente argomentato proprio dai differenti punti di vista. Mi spaventano invece quelle discussioni che si appiattiscono su un'uniformità di giudizio che in alcuni casi arriva a rasentare il proselitismo... e questo non è per niente un valore aggiunto alle discussioni.

OIKLE: Poi qui l'autoreferenzialità degli utenti sta sempre di più prendendo il sopravvento. Va bene sentirsi superiori per il fatto di informarsi su altri canali che non siano quelli del main stream, ma cantarsela e suonarsela da utenti senior snobbando regolarmente i commenti degli utenti più recenti o comunque che intervengono di meno come fossero cacca di uccello sulle ringhiere proprio è disarmante e fa capire dove si è arrivati.
Questo è un problema che dobbiamo riconoscere, con umiltà e con onestà. Io stesso commetto spesso l'errore di "chiudere" anticipatamente su certi argomenti, senza nemmeno dare all'interlocutore la possibilità di chiarire la sua posizione. Questo non va bene, nè per lui nè per me. E' vero che dopo aver ripetuto per mille volte la stessa cosa si tende a darla per scontata (e quindi si diventa impazienti con chi non la capisce al volo), ma se l'interlocutore è nuovo (e palesemente in buona fede) lui ha tutti il diritto di sentirsi indicare un percorso completo e articolato verso le risposte che va cercando. Non possiamo prendere scorciatioie, solo perche noi "ci siamo già arrivati". (Lo ripeto, questo vale per gli utenti più nuovi, che si dimostrano in buona fede. Per gli altri, un sonoro calcio nel culo è il minimo che si possano aspettare.) Chiedo a tutti i "senior" del sito, me compreso, di avere più pazienza con i nuovi arrivati.

THENECRONS Citazione:
Ma l'importante qui è: tu come giudichi quello che fai?
Sinceramente, non lo giudico. Lo faccio e basta. (Per essere più chiari: cerco di giudicare di volta in volta il contenuto di quello che faccio, per capire se va bene o se possa essere migliorato. Ma non giudico la mia scelta di vita, di fare quello che faccio, e di combattere le battaglie che combatto. Lo faccio e basta. So che va bene così).

Infine, a quelli che mi suggeriscono - più o meno seriamente - di entrare in politica, rispondo: Quando ero giovane cercavo sempre di tirare la mia vita nella direzione in cui volevo che andasse. Questo naturalmente - al di là dei risultati buoni o cattivi - mi costava una gran fatica, psicologica e mentale. Poi col tempo ho imparato a lasciare che fosse la vita a dirmi dove andare. Ho imparato a seguirla, invece di sforzarmi di precederla. Credetemi, cambia tutto. Una volta stabilito che certi principi e certi valori sono irrinunciabili, questi diventano anche lo strumento-guida per farti fare la scelta giusta volta per volta, senza più distorsioni nè forzature. (Traduzione: Se l'occasione si presenterà, credo di avere gli strumenti adatti per valutarla correttamente in quel momento. Ma di certo non sarò io a forzare la strada del mio destino. Troppe volte la corda si è strappata, nel cercare di farlo. Tanto, la vita va comunque dove vuole andare lei).

Un abbraccio a tutti, a mia volta, di cuore.

giusavvo
Inviato: 22/10/2015 8:59  Aggiornato: 22/10/2015 8:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/2/2011
Da:
Inviati: 449
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
Però, lo confesso, tutte queste riflessioni nello stesso giorno in qualche modo hanno lasciato il segno.

Aiutatemi voi.


Non lo so neanche io perchè, ma leggendo l'articolo, intuitivamente, ho pensato a questa poesia di P. Handke (da Lied vom Kindsein, in Il cielo sopra Berlino) che ti dedico:


"Quando il bambino era bambino,
se ne andava a braccia appese.
Voleva che il ruscello fosse un fiume,
il fiume un torrente;
e questa pozza, il mare.

Quando il bambino era bambino,
non sapeva d'essere un bambino.
Per lui tutto aveva un'anima, e tutte le anime erano tutt'uno.

Quando il bambino era bambino,
su niente aveva un'opinione.
Non aveva abitudini.
Sedeva spesso a gambe incrociate,
e di colpo sgusciava via.
Aveva un vortice tra i capelli,
e non faceva facce da fotografo.

Quando il bambino era bambino,
era l'epoca di queste domande.
Perché io sono io, e perché non sei tu?
Perché sono qui, e perché non sono lí?
Quando é cominciato il tempo, e dove finisce lo spazio?
La vita sotto il sole, é forse solo un sogno?
Non é solo l'apparenza di un mondo davanti a un mondo,
quello che vedo, sento e odoro?
C'é veramente il male e gente veramente cattiva?
Come puó essere che io, che sono io, non c'ero prima di diventare?
E che un giorno io, che sono io, non saró piú quello che sono?

Quando il bambino era bambino,
per nutrirsi gli bastavano pane e mela,
ed é ancora cosí.

Quando il bambino era bambino,
le bacche gli cadevano in mano,
come solo le bacche sanno cadere. ed é ancora cosí.
Le noci fresche gli raspavano la lingua, ed é ancora cosí.
A ogni monte, sentiva nostalgia di una montagna ancora piú alta,
e in ogni cittá, sentiva nostalgia di una cittá ancora piú grande.
E questo, é ancora cosí.
Sulla cima di un albero,
prendeva le ciliegie tutto euforico, com'é ancora oggi.
Aveva timore davanti ad ogni estraneo, e continua ad averne.
Aspettava la prima neve, e continua ad aspettarla.

Quando il bambino era bambino,
lanciava contro l'albero un bastone, come fosse una lancia.
E ancora continua a vibrare".

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Aigor
Inviato: 22/10/2015 9:27  Aggiornato: 22/10/2015 9:27
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/7/2011
Da: GE
Inviati: 211
 Re: Avanti... verso dove?
Seguo Luogocomune da diversi anni, prima come semplice lettore e poi da iscritto.
Questo sito è stato ed è tuttora, per me, un appuntamento quotidiano. Non tutti gli articoli mi interessano, ma tutti vengono comunque letti, semplicemente salto le discussioni per gli argomenti che non rientrano nei miei interessi.
Grazie a te, Massimo, ho ampliato il mio "conoscere" su svariati argomenti; grazie alle discussioni e agli utenti che le animano, nel bene e nel male, e che leggo sempre "da capo a fondo", ho imparato cose che spesso né la scuola né la vita insegnano. Perché la scuola è fatta per "disinsegnare" le cose importanti e la vita ti coinvolge talmente che rischi di non avere il tempo di capire altro che il tuo quotidiano.
Ovviamente non basta un sito per cambiare il mondo, ma secondo è sufficiente anche solo una lampadina accesa in una testa semibuia (o anche parzialmente illuminata) per giustificare sia il tuo lavoro che la dedizione (ripeto: nel bene e nel male, anche un troll a volte ha il suo significato e la sua importanza) di coloro che partecipano attivamente.
Capisco però che a volte un minimo di sconforto faccia chiedere "ma chi cazzo me lo fa fare"... beh, non posso dirti io cosa te lo fa fare perché purtroppo (o per fortuna?) sta a te deciderlo, ma ti posso dire, senza ombra di dubbio, che ciò che fai è importante. Estremamente importante.
Almeno per me.
Igor

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci
(I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Aironeblu
Inviato: 22/10/2015 9:30  Aggiornato: 22/10/2015 9:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo


Sono certo che ogni segno di incertezza a quest'ora sia già svanito nel nulla da cui è venuto.
Capita di tanto in tanto di essere presi dal dubbio, soprattutto a chi viene spinto controcorrente dalla propria coscienza... Ma poi si trova sempre un piccolo approdo, un'isoletta, uno scoglio a cui aggrapparsi, che ti ridanno la forza e l'entusiasmo per continuare.

Buona navigazione.

DarthLagan
Inviato: 22/10/2015 9:34  Aggiornato: 22/10/2015 9:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/7/2012
Da: Torino
Inviati: 190
 Re: Avanti... verso dove?
Fin da quando ho scoperto questo sito (2005 o 2006) è stato una tappa fissa giornaliera del mio navigare in internet, i tuoi articoli e i commenti degli utenti mi han permesso di sviluppare ed allenare il mio lato critico, mi ha aiutato ad imparare a non credere ovinamente a tutto ciò che mi viene detto e a pormi tutte le domande necessarie. Luogocomune è stato dunque una tappa importante nella formazione del mio Io indipendente ed autocosciente. Il mio pensiero è che se sei riuscito ad essere un maestro (in positivo), per almeno una persona, la tua vita è stata utile.

fefochip
Inviato: 22/10/2015 9:55  Aggiornato: 22/10/2015 9:55
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Avanti... verso dove?
@ massimo

caro max , i miei pensieri tortuosi non riesco a metterli a fuoco tanto da renderli fruibili per chiunque. li dico cosi come sono senza troppe spiegazioni.

le scuole.

bisogna andare a fare conferenze nelle scuole . una conferenza in una scuola vale piu di 100 conferenze fuori una scuola.
come hai detto anche tu chi vò capì capisce noi abbiamo detto .
ma nelle scuole no , ci sono menti che stanno crescendo ora e saranno le menti di domani.

bisogna riuscire a porsi nuovi obbiettivi dell'11 settembre ormai possiamo solo parlare nelle scuole (tocca avere i contatti dentro però)
vieni a roma , sarà il buco del culo del mondo ma è contemporaneamente il suo ombellico , qualcosa che conta viene fatto qui.
l'iniziativa di giulietto è una cosa buona (quella della nato) e come abbiamo detto
l'11 settembre ormai ha rotto il cazzo (sempre scuole/menti in formazione a parte)

benissimo direi biglino meno direi alieni e luna (ha rotto il cazzo pure quella nel senso che non gliene frega niente a nessuno di roba cosi lontana ...abbiamo vista su orizzonti sia nel futuro che nel passato molto limitati)

sanità, va sempre alla grande. vaccini è ancora una partita aperta checcè ne dicano i media, la gente si sta ribellando pian piano . non esisteva proprio che uno non si faceva vaccinare 30 anni fa.
potrebbe sembrare partigianeria ma conosci tutta la storia e sai che non è cosi.
simoncini è ancora un enorme piedi di porco (pare brutta la parola ma insomma l'idea è quella) con cui fare leva per spaccare il sistema . le persone che guariscono ci sono adesso e le conosci , le hai intervistate e ce ne continuano a essere.

5 stelle
mi pare chiaro che sono gli unici interlocutori politici su cui poter sperare per un qualunque appoggio su una battaglia.tenere contatti.

per quanto riguarda l'aspetto emotivo condivido la tua frustrazione ma è un momento , lo so io e lo sai tu.

ho recepito il messaggio , cercherò di mutare il mio approccio in particolare con i nuovi (e non parlo tanto del sito di LC) , c'è piu bisogno di pazienza e ragionamenti che di impeto e tifoserie


sono al tuo fianco come da tanti anni a questa parte.

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
Cinqui
Inviato: 22/10/2015 9:58  Aggiornato: 22/10/2015 9:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/3/2006
Da:
Inviati: 227
 Re: Avanti... verso dove?
Avanti... verso dove?

Intanto, verso il restringimento della pagina.
Poi un sito per mobile!


"Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella la cui bellezza complessiva è tale da togliere la possibilità di ammirare le singole parti..." - Seneca - .
peonia
Inviato: 22/10/2015 9:59  Aggiornato: 22/10/2015 9:59
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Avanti... verso dove?
quindi mi fermo qui per dire che ... ... che siamo coinvolti in una guerra su di un piano spirituale; la storia così come ce la raccontano è solo la facciata per permettere che il dominio non venga rivelato... Questa necessità di una meta, potrebbe trovare la destinazione intraprendendo lo studio e la ricerca della conoscenza del piano spirituale(che non ha nulla a che vedere con le dottrine religiose). Esso è da ritenersi una parte del nostro essere che non ha come unico scopo il nutrimento del nostro ego. Il nostro ego il quale sostentamento è obiettivo primario delle nostre vite quotidiane è anche l'arma utilizzata da chi domina il piano materiale"la nostra prigione" con avidità e malignità manovrandoci come un burattinaio. Al contrario, da quello che ho potuto carpire,concentrandoci sul piano spirituale potremmo acquisire la conoscenza delle leggi che regolano la vita permettendoci di evolvere, e contrastare chi si oppone al nostro diritto di scelta e poter far uso del libero arbitrio per chissà forse un giorno ricongiungerci con chi ci ha generato(«Mentre tutto è nel Tutto, è ugualmente vero che il Tutto è in tutto). Spero che un giorno concederai dello spazio con le tue riflessioni in LC su questo aspetto della nostra esistenza in modo tale che questa comunità possa darsi delle risposte alla domanda "verso dove".

Massimo sarebbe davvero interessante poter avere uno spazio simile....

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Nitpicker
Inviato: 22/10/2015 10:02  Aggiornato: 22/10/2015 10:02
So tutto
Iscritto: 5/12/2014
Da:
Inviati: 23
 Re: Avanti... verso dove?
Io sono un esempio di quelli che... non è mai troppo tardi per aprire gli occhi e sviluppare un senso critico, e questo lo devo a LC, scoperto per caso. Ho iniziato a provare il piacere di mettere in dubbio le mie certezze un po' tardi ma ci sono riuscito, ed è grazie a te e agli utenti del sito.

Io sto cercando di trasmettere il gusto della critica e della verifica ai miei figli e a quelli che stanno intorno a me, e sono sicuro che, se ci riuscirò, loro faranno altrettanto. Saremo sempre di più, saremo come tante molecole di bicarbonato nel ventre dl un gigantesco tumore.

giu42su
Inviato: 22/10/2015 10:08  Aggiornato: 22/10/2015 10:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/12/2006
Da:
Inviati: 50
 Re: Avanti... verso dove?
La situazione è stata ben inquadrata nel film Matrix: la consapevolezza genera dolore, insoddisfazione, irrequietezza, depressione.... Meglio, allora, fare come Cypher che, stanco della sbobba che offre la "realtà", si fa riprogrammare e rientra in Matrix per godersi la bistecca, virtuale ma ugualmente succulenta. Meglio la tranquillità d'animo della inconsapevolezza. "Living is easy with eyes closed" diceva Lennon. A volte (spesso) mi chiedo se i saggi non siano "loro" e noi gli stupidi che non hanno capito nulla della vita. Quando sei "fuori dal Sistema" va tutto storto; è come se il Sistema si prendesse la sua rivincita e te la facesse pagare per aver osato disubbidire. Il problema, secondo me, è che si nasce predestinati. Io non ho mai scelto di essere "contro il Sistema"; da sempre ho avvertito, in modo naturale e istintivo, il Sistema come nemico, come l'ostacolo alla realizzazione di una vita "piena". Poi, alcune esperienze interiori, hanno rafforzato questa disposizione naturale. La felicità che regala Matrix è un surrogato di felicità. E' il surrogato che ti impedisce di vedere che, aldilà, c'è la Felicità vera, totale, assoluta. Se solo la massa sapesse, sperimentasse, anche per un solo istante, che cosa Ci stiamo perdendo tutti!!!

Redazione
Inviato: 22/10/2015 10:09  Aggiornato: 22/10/2015 10:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Avanti... verso dove?
CINQUI: "Intanto, verso il restringimento della pagina. Poi un sito per mobile!"

Stiamo preparando il nuovo sito. Sarà pronto fra una decina di giorni.

Mrexani
Inviato: 22/10/2015 10:33  Aggiornato: 22/10/2015 10:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 23/6/2014
Da:
Inviati: 432
 Re: Avanti... verso dove?
La sconfitta è certa, la lotta obbligata..Giusto per tenere a bada le illusioni e le disillusioni..

Però, Massimo, dovresti spiegare tu, se il tuo sconforto sia solo fisiologico e ciclico, oppure se sottintenda una necessità di mutamento tattico e di ridiscussione delle strategie.

maxbn
Inviato: 22/10/2015 10:52  Aggiornato: 22/10/2015 10:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/7/2004
Da:
Inviati: 33
 Re: Avanti... verso dove?
"VOI SIETE IL SALE DELLA TERRA"

Penso che questo sia più che sufficiente. Quindi continua a tenere la testa bassa e vai avanti.

UNO come TE!

Tricky
Inviato: 22/10/2015 10:54  Aggiornato: 22/10/2015 10:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/6/2012
Da:
Inviati: 72
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
I figli non andranno mai a chiedergli come funziona il mondo, sai che fatica dovergli rispondere?


Ma che cazzo di domanda è?

Citazione:
Sentono nel calcio la libertà


Maddechè?

Citazione:
riempiono in milioni (milioni letteralmente) gli stadi, per sentire musica di merda


Ecco un'altro che dice di ascoltare solo musica classica e poi in macchina nasconde i cd di vasco.

Citazione:
si appassionano ossessivamente a film per adulti che sono strutturati sulla psicologia dei dodicenni;


Questo è vero.

Citazione:
frasi copiate e incollate (neanche sono capaci di ragionare per conto loro)


Verissimo.

Citazione:
Lo amano visceralmente questo mondo, guai a chi glielo toglie. Mica stanno difendendo i vaccini: stanno difendendo il loro mondo, ed è stato costruito appositamente per loro."


E allora?

cavillo
Inviato: 22/10/2015 11:08  Aggiornato: 22/10/2015 11:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/11/2010
Da:
Inviati: 158
 Re: Avanti... verso dove?
La stima e la sincera gratitudine per il lavoro svolto che ha consentito ad alcune persone (come me) di abbreviare i tempi di raccolta ed approfondimento delle informazioni necessarie per tentare di orientarsi in una realtà complessa.
Magari non è molto per chi deve sopportarne il peso e l'impegno, ma per il sottoscritto ha un valore inestimabile.
Quindi... grazie.

doktorenko
Inviato: 22/10/2015 11:19  Aggiornato: 22/10/2015 19:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 7/8/2009
Da:
Inviati: 2332
 Re: Avanti... verso dove?
Io sono d`accordo con le battaglie spirituali solo pero` se hanno obiettivi principalmente spirituali, altrimenti c`e` il rischio di passare dall`"altra parte".

Citazione:

La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.

pierodeola
Inviato: 22/10/2015 11:45  Aggiornato: 22/10/2015 11:45
So tutto
Iscritto: 26/9/2007
Da:
Inviati: 12
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo non preoccuarti della massa di creduloni e imbonitori che intervengono solo per sfoggiare una cultura che non hanno. Sarà sempre dura come è sempre statabma alla fine la verità e l'approfondimento vincono sempre anche se condivisi con pochi ma sono sempre i pochi che cambiano le cose importanti del mondo. Avanti con sagacia e fiducia che il giusto non va mai nella spazzatura.

FrancescaR
Inviato: 22/10/2015 11:46  Aggiornato: 22/10/2015 11:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/10/2014
Da: Colonia usa
Inviati: 309
 Re: Avanti... verso dove?
<><><><><>


Caro Massimo, forse si è trattato di un sovraccarico di emozioni, e sei "un po' stanchino"

Ho letto alcuni commenti molto belli; ma le parole più sagge, e che sottoscrivo
totalmente, sono quelle di Stecos

GRAZIE, con affetto e stima.

Vai più veloce, Janine, ad aprire la porta - e nascondi i patín -
La nostalgia del Mocambo.
Galeo1980
Inviato: 22/10/2015 12:18  Aggiornato: 22/10/2015 12:18
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da:
Inviati: 1
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo purtroppo siamo tutti figli di una educazione malsana, "ci coltivano" con alcune convinzioni e così tendiamo a vivere.
Il tuo lavoro è preziosissimo perchè ci permette di vedere da un punto di vista diverso questa realtà, nonostante ci sia difficile staccarci da essa, possiamo almeno vederla con occhi critici.
Quindi continua così!

gobbo
Inviato: 22/10/2015 13:07  Aggiornato: 22/10/2015 13:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione ha scritto :
Citazione:

Stiamo preparando il nuovo sito. Sarà pronto fra una decina di giorni.


Una ottima notizia. Al solito gobbo sorge spontanea una domanda:
Ci sarà una democratica scelta del popolino LC sul stile, colori ecc., ecc. come si è fatto per il sito attuale oppure la scelta sarà quella di una "monarchia illuminata"?



il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
Calvero
Inviato: 22/10/2015 13:39  Aggiornato: 24/10/2015 12:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
Ma che cazzo di domanda è?


Retorica

Citazione:
Maddechè?


Dipende dove vivi; sulla Luna, ad esempio, la risposta è: de' nulla.

Citazione:
Ecco un'altro che dice di ascoltare solo musica classica e poi in macchina nasconde i cd di vasco.


Tranquillo, chi è uso in queste pratiche non perde tempo a scrivere su LC, a prescindere.

Citazione:
Questo è vero.


Come tutto il resto d'altronde; è stato usato lo stesso acume nell'analisi.

Citazione:
Verissimo.



Bene. Un ottimo passo. Ora non ti resta che ragionare sul perché, e quando l'hai fatto, sarai costretto a non scrivere nulla, a meno di non ripetere tutte le stesse cose che ho scritto io.

Citazione:
E allora?


Niente, figurati, scherzi? ... non significa niente

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
sfruc
Inviato: 22/10/2015 13:40  Aggiornato: 22/10/2015 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/8/2012
Da:
Inviati: 96
 Re: Avanti... verso dove?
Adda finì 'a nuttata!
E tornò a dormire.
Ma con un occhio solo.

MichelaBia
Inviato: 22/10/2015 13:54  Aggiornato: 22/10/2015 13:54
So tutto
Iscritto: 25/5/2006
Da:
Inviati: 7
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo,
Non so se ti ricordi di me. Sono Michela, la ragazza che ti ha contattato ben 10 anni fa (nel 2006 per l’esattezza). In quel periodo stavo finendo il mio periodo di visiting-student come dottoranda a San Francisco e tu vivevi ancora a Los Angeles.

Quell’esperienza all’estero, in particolare a Berkeley, mi ha aperto gli occhi. E’ li’ che sono infatti venuta a conoscenza dei fatti sull’11 settembre (non devo certo venire a dirtelo io che alcuni dei membri del Truth Movement risiedono e lavorano proprio a SF ). Molte erano le locandine che si facevano girare all’epoca (in realta’ anche sulle scie chimiche e non solo sull’11 settembre). Ai tempi ero convinta che il mondo funzionasse come ce lo proponevano principalmente i main-stream e sinceramente, impegnata come ero a superare gli esami di dottorato, non mi sono mai veramente posta chissa’ quali domande in merito. Ma in quel periodo e’ stata la “verita” a raggiungere (volente o nolente) me, in modo decisamente “crudo” direi. Ho cominciato ad approfondire il tema 11 settembre in particolare. Ho scaricato video, testimonianze, parlato con persone legate al truth movement …etc, ma in Italia solo tu parlavi di quelle questioni in modo oggettivo, mettendo veramente in discussione lo status-quo come nessuno aveva il coraggio e l’onesta’ intellettuale di fare.

Le scoperte che ho fatto, data la schiacciante evidenza dei fatti (che NESSUNO, dotato di un minimo di intelligenza e senso critico, potrebbe mai negare) mi hanno mandato in tilt. Psicologicamente intendo. Tutti i miei paradigmi di riferimento erano saltati e mi sentivo come persa nel limbo. Una bella prova di vita. Una grande sfida. Ai tempi anche mio marito la viveva un po’ come la vivevo io e quando ho cominciato a condividere con lui tutte queste cose, il nostro rapporto e’ stato messo a dura prova. Faceva infatti anche lui molta fatica ad accettare tutto questo, nonostante i fatti parlassero chiaro…semplicemente perche’ faceva male, molto male. Ci si sente traditi, feriti e le cose non hanno quasi piu’ senso.

E’ stato in quel momento che ti ho contattato. E tu eri li’. Abbiamo fatto una lunga chiaccherata su skype e mi hai aiutato a superare quel brutto momento. Primo, perche’ non mi sentivo piu’ sola, secondo, perche’ capivo chiaramente che non ero “impazzita”! Mi sono iscritta al sito e in un certo senso anche il tuo lavoro e’ diventato per me un punto di riferimento quotidiano. E’ vero, non siamo in tanti, ma non siamo soli.

Ho poi organizzato una conferenza ad Alessandria (la citta’ in cui vivevo fino a qualche anno fa) sull’11 settembre, qualche mese dopo essere tornata dall’America. E ti ho invitato a partecipare. Ricordo che molte delle persone che erano in sala hanno ascoltato con molto interesse tutto il dibattito, senza batter ciglio…alla fine molti mi hanno detto che veniva naturale mettere in discussione la versione ufficiale…alcuni di loro erano venuti coi rispettivi figli. La cosa a me ha fatto un enorme piacere. Qualcosa e’ stato fatto in quella direzione e io, insieme a te/voi, un pochino ho contribuito a fare chiarezza su un argomento di vitale importanza direi.

Ci siamo poi risentiti per la storia sulle scie chimiche, ricordi? E tu eri di nuovo li’ ad aiutarmi e a parlare e condividere con me i miei timori e le mie insicurezze.

Quindi, posso solo ringraziarti per tutto quello che hai fatto. Ti devo/dobbiamo veramente tanto. Ti sono grata. In un certo senso mi hai aiutato ad essere una persona migliore, sotto i punti di vista e tutto questo - ti posso garantire - lo trasmettero’ a mia figlia, non appena nata!

BTW--Inutile dire che dopo quel periodo, anche il rapporto con mio marito si e’ evoluto…prima come singoli individui, poi come coppia.

Ti abbraccio forte, Michela

Calvero
Inviato: 22/10/2015 14:03  Aggiornato: 22/10/2015 14:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
Poi qui l'autoreferenzialità degli utenti sta sempre di più prendendo il sopravvento. Va bene sentirsi superiori per il fatto di informarsi su altri canali che non siano quelli del main stream, ma cantarsela e suonarsela da utenti senior snobbando regolarmente i commenti degli utenti più recenti o comunque che intervengono di meno come fossero cacca di uccello sulle ringhiere proprio è disarmante e fa capire dove si è arrivati.


Discorso fasullo e fazioso, nonché ambiguamente generalizzato, quindi anche provocatorio, che vale - certo, così come vale il suo contrario Se parli di "superiorità" allora allo stesso modo, visto che ne fai un problema psicologico, devi mettere nel tuo calderone (sempre si voglia fare un discorso obiettivo e non soggettivo) anche quegli utenti che possono soffrire del complesso d'inferiorità. Ché poi sono coloro che hanno code di paglia mostruose con annessi e connessi molto negativi a riguardo dello svolgimento di una discussione.

A riprova che il tuo discorso è fallace, lo stesso articolo di questo Topic è autoreferenziale, non te ne sei accorto? ... parla di una questione soggettiva legata al redattore Massimo Mazzucco ...

... e cosa ci sarebbe di male? ... nulla e sai perché? perché quello che conta - COME SEMPRE - è l'onestà intellettuale di mettere sul tavolo del contraddittorio la propria formula su cui discutere. Negare questa componente a un Sito come LUOGOCOMUNE equivarrebbe a DE-Umanizzarlo ...

... quando questa invece è proprio LA SUA FORZA ... essendo un Sito che a 360° lavora sulla condizione dell'uomo, che poi è quello che si discute ed è anche il problema oggettivo per cui riesce difficile all'essere umano, in quanto tale, mettersi in discussione nelle grandi menzogne della storia. Quindi, in sostanza, uccideresti il SITO e lo faresti diventare una versione alternativa del CICAP.

L'autoreferenzialità, invece, in accezione negativa, come tu la vuoi intendere, è un falso problema. Sarebbe tale se a proporre certi contraddittori, interventi o articoli, fosse un moderatore o uno che avrebbe il potere di Veto sulle tue contro-argomentazioni ..... a così non è ... né più, né meno, quindi? di cosa stai parlando?

... se qualcuno, come lo intendi Te, avesse una superiorità così come la dipingi, significherebbe che tu dovresti subirla, ma non è così, poiché tu puoi contro-argomentare e dimostrare che lui si sbagla o il suo discorso sia disonesto.

Citazione:

Non importa quanto possa esssere approfondito il tuo intervento


...e invece conta eccome, è un fatto. Al limite, e forse volevi dire, non lo so, magari se ti spieghi meglio .. al limite non importa quanto sia lungo e profondo se la sua dialettica è disonesta, questo sì ...

... ma lì STA A TE non cascare nel tranello e invece di farti prendere dell'orgoglio ----> invece di evidenziare le sue manipolazioni dialettiche, ecco che ti metti a cercare di dimostrare le tue ragioni, quando ciò sarebbe semplicemente impossibile.

Il resto discende da qui

Citazione:
Ci sono eccezioni come Peonia, ma è un fiore in una foresta.


Sbagli. La forza di Peonia [che stimo], consiste proprio nella sua naturale predisposizione a dare contributi che viaggiano su frequenze serene e che servono ---> così proprio come servono gli altri, e che viaggiano su altre frequenze.

Tu stesso ti stai dando la zappa sui piedi, perché... vorresti cosa? ... omologare il Sito, a quale frequenza?

LA forza di LUOGOMUNE è sempre stata quella di mettere in gioco equilibri profondi: - tra le personalità degli utenti e la forza delle argomentazioni più razionali e distaccate...

... degradare questa formula magnificamente umana, equivarrebbe a uccidere il cuore di Luogocomune.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Sisifo358
Inviato: 22/10/2015 14:43  Aggiornato: 22/10/2015 14:43
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2015
Da:
Inviati: 80
 Re: Avanti... verso dove?
Un momento di sconforto capita a tutti, di situazioni scoraggianti ne capitano a badilate. Sono momenti, più o meno lunghi. Lottare contro l'impossibile? No, anche il mio nickname lo scelto proprio come simbolo di chi si sobbarca sforzi inutili. in realtà, è successo pochi giorni fa, non hai idea che soddisfazione essere riuscito a rendere più consapevole dell'ambiente circostante un mio caro amico. Uno solo. Il resto, ancora tabula rasa. Ma lo faccio per me. Come Falcone e Borsellino, devo sapere, capire e raccontare. Divulgare la conoscenza, cercare di avere una mente più aperta possibile anche a ridiscutere certe scelte e certi ragionamenti passati. Errare è umano, perseverare... Quindi fai la scelta giusta perché pochi ma uniti siamo più forti. La verità è più forte, rende liberi, se non altro dentro. D'altronde sweet dreams are made of this... ( anche se ho letto più sopra che ti sei redento ).
Scrivo poco ma ti/vi leggo quotidianamente o a giorni alterni, tanto per far capire quanto tengo a questo blog, e imparo sempre qualcosa. Che bello!
Su, che c'è il film sulla Luna da finire.

Vorrei collaborare di più ma altri impegni me lo impediscono. Se avete un compito da condividere mi farei volentieri in quattro per poter essere di aiuto, chiedete pure.

Jo1983
Inviato: 22/10/2015 14:46  Aggiornato: 22/10/2015 14:46
Ho qualche dubbio
Iscritto: 14/6/2014
Da: Maremma!!
Inviati: 146
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo, ammetto di aver sussultato un attimo di fronte a "gente che si inginocchia davanti ad un abito bianco" e vederla nella stessa frase dei reality e del calcio perché meritano decisamente dei distinguo ma sebbene abbia comunque voluto dirlo non mi ci soffermo perché voglio dire altro.


Vorrei raccontarti la mia esperienza con Massimo Mazzucco. Lo conosci?


...dunque, era il 2009 e dentro una biblioteca della mia città (Grosseto), mi cadde l'occhio su Inganno Globale. Dalla copertina prima ancora di leggere il sottotitolo capii di cosa si trattava. Così decisi di comprarlo, avendo letto qualcosa sull'11 Settembre, che lo mettesse in discussione nella sua tesi ufficiale ma non lo avevo mai affrontato veramente. Così, dopo aver letto pochi giorni prima "Gli adelphi della dissoluzione di M.Blondet" (libro superlativo), mi trovai in mano per la seconda volta nella vita un libro "alternativo". Vogliamo chiamarlo così?

Il libro aveva il dvd e mi lo sono bevuto in due giorni. Pochi mesi dopo, insieme ad alcuni amici creai l'associazione "Nikola Tesla", che oltre a far conoscere l'attività dello scienziato si ritrovava ogni martedì per una serata di libero studio e un volontario spiegava un argomento che aveva precedentemente preparato. Dopo la serata inaugurale doverosamente dedicata a Tesla, decisi di preparare una serata sull'11 Settembre. Con ritagli del tuo dvd, screenshot e altri materiali sono riuscito incollare alla sedia per 2 ore e mezzo, 35 persone che hanno potuto conoscere anche il tuo lavoro. L'associazione andò avanti e circa 2 mesi dopo, due ragazzi del liceo (che avevano assistito alla mia serata) mi chiesero se nella loro assemblea di istituto potevo intervenire spiegando la mia sull'11 Settembre. Così mi ritrovai davanti a 400 ragazzi, un maxi schermo e un palchetto da dove parlavo a raccontare la mia. Anzi era "la tua" e quella di Blondet che io avevo fatto mia. Dietro alla faccia funerea dei professori, del preside e di alcune lamentele da parte dei genitori nei giorni successive, ne sono uscito indenne..anzi...decisamente vittorioso e fiero. Forse non siamo proprio pochi, anzi secondo me siamo pochi e fieri, ma siamo molti di più se pensiamo a chi la pensa come noi e però non lo esprime, non lo mette in pratica per mille paure che possa avere. Ciò che hai fatto è impagabile, nel senso monetario e di gratitudine. Perché non esista prezzo per una coscienza che si sveglia e non lo esiste per la verità. Non vale tutto l'oro del mondo.

Cosa posso dire io. Secondo me il secondo passo del tuo lavoro è trovarsi. Creare in ogni luogo d'Italia momenti di aggregazione tra persone che si conoscono, che sentono allo stesso modo il mondo. Perché sinceramente io mi sento molto solo, nel mio modo di sentire questa società. L'associazione che prima citavo si è fermata perchè dopo 3 anni di serate le persone la stavano frequentando meno ed eravamo rimasti in pochi. Ecco si...trovarsi....questo ci vuole secondo me.

Non so se

Come sopra, così sotto. Come dentro, così fuori.
Pac Man
Inviato: 22/10/2015 15:13  Aggiornato: 22/10/2015 15:13
So tutto
Iscritto: 19/6/2015
Da:
Inviati: 17
 Re: Avanti... verso dove?
Concordo con la media delle argomentazioni.
Non si fanno le cose per aspettarsi dei risultati eclatanti, le si fanno perché le si considera giuste. Massimo non sei qui (e non siamo qui) per salvare il mondo, aprire gli occhi di chi sta bene così o roba del genere; sarebbe tempo sprecato Chi è disposto ad ascoltare, chi non si fida, chi ha uno spirito critico o ipercritico sa già cosa fare, dove cercare informazioni, dove e con chi discutere, come e con chi condividere le sue ipotesi alternative, chi cercare di coinvolgere e chi è meglio lasciar stare.
Sarò cinico e presuntuoso, ma nel mio piccolo parto da questi presupposti, non spreco tempo e cerco di non avere aspettative. Forse questo atteggiamento potrebbe alleviare i sentimenti che provi adesso. In caso contrario prova con questo: ricordati sempre che il tuo lavoro è preziosissimo per molta più gente di quanto pensi, perché è onesto e coerente, e alla fine è quello che conta.
Grazie mille.

alsecret7
Inviato: 22/10/2015 15:43  Aggiornato: 22/10/2015 15:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/6/2007
Da:
Inviati: 561
 Re: Avanti... verso dove?
il mio consiglio massimo e di andare di piu in televisione! per esporre tutti gli argomenti che affrontiamo e che tu tutti i giorni ci dai spunto di argomentare sul blog! come dici sempre che i 5 stelle devono andarein tv per esporre le loro idee e programmi, anche tu dovresti farti invitare nei programmi! internet va benissimo! ma la tv la fa ancora da padrone! mi sarebbe piaciuto vederti l'atra sera ad una trasmissione di mediaset dove parlavano di vaccini! questo e il mio pensiero!

nessirio
Inviato: 22/10/2015 15:51  Aggiornato: 22/10/2015 15:51
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2015
Da:
Inviati: 39
 Re: Avanti... verso dove?
Dal mio punto di vista mi sento in dovere di ringraziare Massimo ma anche tutti gli utenti di LC. Questo sito per me ha rappresentato un faro, un punto di riferimento prezioso per poter dare ai miei pensieri e alle mie idee la giusta direzione, ha creato in me una consapevolezza mai sperata e la giusta curiosità nell'affrontare le notizie.

Siamo pochi? Si. Espandiamo un nuovo punto di vista? Sicuramente!
Ho avuto modo di sperimentare come tanti attuali adolescenti che sono stregati dal mondo preparato su misura per loro, hanno comunque voglia di sapere e riescono ad entrare subito nella consapevolezza che la pappa pronta non è buona come quella che uno si prepara da solo.

Il punto della situazione tra 10 anni??? Forse a livello globale non sarà cambiato niente, ma sicuramente LC avrà dato ad ancora più persone la capacità di crearsi un proprio punto di vista.

Applausi per tutti!

Non voglio la pillola addolcita
Redazione
Inviato: 22/10/2015 16:18  Aggiornato: 22/10/2015 16:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Avanti... verso dove?
MREXANI: Citazione:
Però, Massimo, dovresti spiegare tu, se il tuo sconforto sia solo fisiologico e ciclico, oppure se sottintenda una necessità di mutamento tattico e di ridiscussione delle strategie.
Direi nè l'uno nè l'altro. E' stato uno sconforto momentaneo, ampiamente medicato dai calorosi commenti.

Non vedo comunque altre strategie possibili, almeno con i mezzi che ho a disposizione adesso. In futuro, se possibile, vedremo di "allargare la platea". (Sul nuovo sito prevediamo anche di mettere una piattafolrma per la radio).

***

IL GOBBO Citazione:
Ci sarà una democratica scelta del popolino LC sul stile, colori ecc., ecc. come si è fatto per il sito attuale oppure la scelta sarà quella di una "monarchia illuminata"?
La "monarchia illuminata" metterà online il nuovo sito in forma provvisoria, e poi "il popolino" contribuirà con critiche e consigli finchè lo mettereno a posto nel modo migliore per tutti. (Come si chiama questa forma di procedere? "Democrazia illuminata"? )

***

MICHELA BIA: Citazione:
Inutile dire che dopo quel periodo, anche il rapporto con mio marito si e’ evoluto…prima come singoli individui, poi come coppia.
OK, ho capito. Metterò su un servizio di consulenza per coppie in difficoltà. In fondo, è il futuro che ho sempre sognato: dire agli altri cosa devono fare . (Certo che mi ricordo di te...)

***

ALSECRET: Citazione:
il mio consiglio massimo e di andare di piu in televisione!
Magari, mi invitassero di più, ci andrei certamente. Purtroppo dalla TV ti cercano solo quando tu hai qualcosa di cui hanno bisogno LORO. E io solo raramente ho merce di questo tipo da offrire.

Regom
Inviato: 22/10/2015 16:22  Aggiornato: 22/10/2015 16:22
Mi sento vacillare
Iscritto: 30/8/2006
Da:
Inviati: 358
 Re: Avanti... verso dove?
“Giovani disorientati cercano la verità. Sono pieni di buona volontà:
‘Ci vorrebbe qualcuno che ci insegnasse, che ci istradasse. Qui c’è tempo, c’è gente in gamba; dovremo fare dei corsi’.
Hanno il morbo nel sangue. Vorrebbero dei corsi. Corsi di ricostruzione, corsi di domani, corsi di politica, corsi di libertà. La verità non si insegna; bisogna scoprirla, conquistarla. Pensare, farsi una coscienza. Non cercare uno che pensi per voi, che vi insegni come dovete essere liberi. Qui si vedono gli effetti: dagli effetti risalire alle cause, individuare il male. Strapparsi dalla massa del pensiero collettivo, come una pietra dall’acciottolato, ritrovare in se stessi l’individuo, la coscienza personale. Impostare il problema morale. Domani, appena toccherete col piede la vostra terra troverete uno che vi insegnerà la verità, poi un secondo che vorrà insegnarvela, poi un quarto, un quinto che vorranno tutti insegnarvi la verità in termini diversi, spesso contrastanti. Bisogna prepararsi qui, "liberarsi" qui in prigionia, per non rimanere prigionieri del primo che v'aspetta alla stazione, o del secondo o del terzo. Ma passare ogni parola loro al vaglio della propria coscienza e, dalle individuate falsità d'ognuno, scoprire la verità.”


(G. Guareschi, Diario clandestino, 1943-1945, Milano, Rizzoli, 1949.)

wendellgee
Inviato: 22/10/2015 16:34  Aggiornato: 22/10/2015 16:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Avanti... verso dove?
@Massimo

Un abbraccio forte e un ringraziamento per le opportunità che mi hai concesso qui su LC per dare il mio piccolissimo contributo all'informazione libera.

Lo stesso abbraccio va a tutti gli utenti di LC che ho imparato a conoscere e che mi hanno conosciuto.

Concludo con un imbocca al lupo per altri 10 anni di LC (con un nuovo sito!!!).

Massimo, ti chiedevano perché lo fai? Penso che la risposta sia scolpita nei nostri commenti.

PS: solo una cosa, per favore, restiamo piccoli e umili.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
Cassandra
Inviato: 22/10/2015 19:30  Aggiornato: 22/10/2015 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Avanti... verso dove?
Guardo la mia data di iscrizione e... brr, mi viene un brivido.

Ho cominciato a sospettare certe dinamiche mondiali intorno al 1999, e passavo da pazza. Poi è arrivato l'11 settembre (e poco prima, Genova: non sottovalutiamola), e come per un miracolo tutto si è sdoganato. Si è diventati liberi di ipotizzare, sospettare, cercare di togliere il velo a mille imbrogli fino a quel momento mai messi in discussione da nessuno. Da Big Pharma al clima, dalla Luna ai terroristi kamikaze, abbiamo sezionato di tutto e sempre con una mente aperta e le immense possibilità della Rete. Credo che li abbiamo messi davvero in crisi.
E' stata una stagione straordinaria.

Poi... sono arrivati i social.
I social stanno distruggendo la controinformazione. Moltissime persone, di quelle che capitavano qui (o in altri luoghi analoghi) "per caso" e venivano magicamente coinvolte, ora sono rinchiuse in Facebook e non ne escono. I social penalizzano i links esterni, gli algoritmi impediscono l'uscita dal social (sì, c'è un complotto ) e la Rete vera sta morendo. Per una persona che passa l'80% del tempo su Facebook, è diventato impossibile imbattersi in un sito come questo.

Per dirti che la sensazione che hai tu, Massimo, ce l'ho anch'io: che sia diventato tutto inutile, una fatica di Sisifo. Eppure di cose da dire ce ne sarebbero, ancora, tantissime: basta vedere cosa sta facendo la Russia. Oppure (e qui ti do un suggerimento gustoso): hai mai pensato che certi personaggi molto in alto, o certi gatekeeper veri, vivano un po' troppo a lungo e un po' troppo in perfetta salute e grande energia? Se fossi al posto tuo, che hai tanti contatti internazionali, seguirei questa pista. Secondo me c'è parecchio da scoprire, sarebbe un film esplosivo.

Per il resto, non so se consigliarti di esplorare i social o adeguare un po' questo sito al mobile. Quello che la nostra coscienza ci impone è anche cercare di andare a convicere la gente là dove si trova... in fin dei conti è così che abbiamo cominciato a pescarli, lanciando la Rete.

Un abbraccio

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
FrankTerl
Inviato: 22/10/2015 19:41  Aggiornato: 22/10/2015 19:41
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: Avanti... verso dove?
Ciao a tutti.
Sono appena entrato a far parte di questa piccola comunità che seguo da tempo. Vorrei associarmi anch'io ai messagi di stima nei confronti di Massimo che da anni ci tiene occupati con le sue riflessioni.
Purtroppo la realtà che proviamo a leggere ed interpretare criticamente è molto complessa e questo ci costringe a ripensare tutte le 'verità' che ci hanno trasmesso; è evidente che in questo processo ci scopriamo soli in quanto circondati, come qualcuno notava, dalle cecità collettive che ormai sguazzano nel vuoto di senso che contraddistingue la loro effimera esistenza. Se pensiamo che il 58 % degli italiani non legge un libro e il 75 % di loro si forma un'opinione dalla TV, immaginate con quali soldati (già caduti) possiamo combattere.
E allora che fare?
Io non lo so: in fondo è una lotta impari tra noi, spaurita minoranza, e loro, assoluta maggioranza su cui i gangli del potere ha la meglio. Pertanto, ogni nuovo uomo curioso e spirito libero che si avvicinerà a noi, sarà una piccola vittoria.

Ad maiora!

wendellgee
Inviato: 22/10/2015 20:03  Aggiornato: 22/10/2015 20:04
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Avanti... verso dove?
@FrankTerl
Benvenuto!

Ormai per me LC è un'abitudine. In questo periodo passo di qui la sera o la mattina presto. Anche se non riesco sempre a commentare, per mancanza di tempo (o perché non ho niente di interessante da chiedere o da aggiungere) leggo quasi tutti i post.

Quando capita il giorno dei commenti liberi vado a curiosare per leggere qualcosa di nuovo, e se succede qualcosa di importante vengo subito a controllare se Massimo ha pubblicato qualcosa oppure qualcuno ha condiviso un collegamento interessante.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
tonipos
Inviato: 22/10/2015 20:22  Aggiornato: 22/10/2015 20:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/6/2006
Da: Treviso
Inviati: 119
 Re: Avanti... verso dove?
Continua così, Massimo.
Sei la rappresentazione di come tutti noi vorremmo essere nel nostro ambito di vita e di discussione a riguardo.
Tieni duro.

Alla fine ti accorgi sempre che nulla è come sembra
peonia
Inviato: 22/10/2015 20:41  Aggiornato: 22/10/2015 20:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Avanti... verso dove?
Ho cominciato a sospettare certe dinamiche mondiali intorno al 1999, e passavo da pazza. Poi è arrivato l'11 settembre (e poco prima, Genova: non sottovalutiamola), e come per un miracolo tutto si è sdoganato. Si è diventati liberi di ipotizzare, sospettare, cercare di togliere il velo a mille imbrogli fino a quel momento mai messi in discussione da nessuno. Da Big Pharma al clima, dalla Luna ai terroristi kamikaze, abbiamo sezionato di tutto e sempre con una mente aperta e le immense possibilità della Rete. Credo che li abbiamo messi davvero in crisi. E' stata una stagione straordinaria.

Concordo, anche a me è capitata la stessa dinamica, immaginavo, intuiivo ma la vera sveglia ne l'ha data Genova 2001...con tutto il dolore a seguire e l'11 Settembre è stata na mazzata!!! sono quindi 14 anni che soffriamo...

Oppure (e qui ti do un suggerimento gustoso): hai mai pensato che certi personaggi molto in alto, o certi gatekeeper veri, vivano un po' troppo a lungo e un po' troppo in perfetta salute e grande energia? Se fossi al posto tuo, che hai tanti contatti internazionali, seguirei questa pista. Secondo me c'è parecchio da scoprire, sarebbe un film esplosivo.

Questa osservazione l'ho fatta varie volte, alcune esternadola, ma come accadrà qui,mi hanno guardato con aria di compassione..
Però qualcuno che conosco bene, contattista, mi ha detto che hanno periodicamente innesti di cellule rettilliane....mi fermo qui!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Lupone
Inviato: 22/10/2015 20:54  Aggiornato: 22/10/2015 20:54
So tutto
Iscritto: 2/3/2010
Da: Altair IV
Inviati: 21
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo, non so che dirti, per incoraggiarti a continuare intendo, un abbraccio quello si caloroso, tanto non servono le parole, ma e' quel senso di "vissuto assieme" da chi legge quasi sempre come me, a chi scrive tanto che rende Luogocomune non un luogo comune, ma il posto dove essere adesso, per dire fra dieci anni o anche di piu' io c'ero, lo leggevo, e leggevo i commenti degli altri come me, erano anni bui, ma c'era una luce che ci guidava.....

GRAZIE Massimo, se fosse carta sarebbe bagnata e non dico altro ....

dal cuore...


Lupone

incredulo
Inviato: 22/10/2015 21:09  Aggiornato: 22/10/2015 21:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/8/2006
Da: Asia
Inviati: 4061
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione

Citazione:
Avanti... verso dove?


Questa domanda dovevi fartela prima di incominciare l'avventura che ha portato alla costruzione di questa realtà che si chiama LC.

Ormai è tardi per tornare indietro al calduccio della rassicurante "normalità" di pensiero che caratterizza coloro che scelgono di non pensare troppo, coloro che come sintetizza Calvero: ... Non hanno la responsabilità di fare ragionamenti, usano solo schemi pre-impostati.

La scelta l'hai già fatta nel momento che hai deciso di andare a fondo sui fatti del 9/11 e, con te, tutti coloro che hanno contribuito nel tempo con le loro competenze specifiche ed il loro impegno concreto ad aiutarti nell'impresa, un aggregato di personaggi assortiti ma accomunati tutti dal desiderio di Verità e di Libertà, personaggi dotati di viva curiosità, personaggi rari, personaggi di valore assoluto che non nomino personalmente solo per non fare torto a nessuno.

Quel genere di personaggi che si trova solamente nella strada meno battuta del bosco, quella che imboccano tutti coloro che non si accontentano.

Citazione:
"Due strade trovai nel bosco ed io scelsi quella meno battuta" [Robert Frost]


E' una strada che non porta da nessuna parte, piena di trappole e burroni, per questo è tanto affascinante percorrerla, perchè è viva, è vera.

Il premio non è il risultato, il premio non è il luogo dove si arriva scegliendo di percorrere quella strada così poco battuta, il premio è il privilegio di percorrerla.

Alla tua.

Gesù Cristo è Verità. Io sono la Via, la Verità e la Vita.
BaBaJaN
Inviato: 22/10/2015 21:18  Aggiornato: 22/10/2015 21:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2008
Da: Terra?
Inviati: 179
 Re: Avanti... verso dove?
Seguo pochi siti, questo e anticorpi.

Non smetteró mai di ringraziarvi per le discussioni/articoli che avete condiviso.

fabster64
Inviato: 22/10/2015 21:36  Aggiornato: 22/10/2015 21:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/5/2007
Da:
Inviati: 66
 Re: Avanti... verso dove?
Keep it up dude! It's only mile 10!


gobbo
Inviato: 22/10/2015 21:38  Aggiornato: 22/10/2015 21:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 19/9/2005
Da: Neverland
Inviati: 1347
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione ha scritto:
Citazione:

La "monarchia illuminata" metterà online il nuovo sito in forma provvisoria, e poi "il popolino" contribuirà con critiche e consigli finchè lo mettereno a posto nel modo migliore per tutti. (Come si chiama questa forma di procedere? "Democrazia illuminata"? )


Un tale che si chiamava Martin Luther King una volta diceva :
Non potremo avere una democrazia illuminata finché un cospicuo gruppo di popolazione vivrà nell'ignoranza.
e su LC tutti hanno diritto di dire la loro. E la risposta che mi aspettavo. Grazie.

Ma ce sempre un ma, il gobbo ha un altra domanda che ovviamente sorge spontanea. Lego nei vari commenti che parlano di altri 10 anni, il gobbo non capisce se questi altri 10 anni sono in ossequio alla sua vita amerikana tipo "another 4 years", ma a te vogliono bene e dicono 10 oppure ti considerano già vecchio e ti danno 10 anni prima di mandarti definitivamente in pensione?
Ovviamente aspetto con trepidazione la sua risposta.



il gobbo

I LINK.VOGLIO VEDERE I LINK,PLEASE.
effeviemme
Inviato: 22/10/2015 21:44  Aggiornato: 22/10/2015 21:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 28/6/2006
Da:
Inviati: 698
 Re: Avanti... verso dove?
Avanti... verso dove?

verso...dove ti porta il Cuore...dove non puoi fare altrimenti;
e non ci stai andando da solo, nonostante che:

" Ognuno sta solo sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole, ed è subito sera. "

( che non vuol dire che la sera arrivi subito subito, basta non metterle fretta )

Un grazie per le opportunità che offri con il tuo sito.

fvm

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera - S. Quasimodo.
Pakkuman
Inviato: 22/10/2015 22:04  Aggiornato: 22/10/2015 22:04
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da: Arcadia
Inviati: 4
 Re: Avanti... verso dove?
Ciao a tutti! Seguo Luogocomune da qualche tempo, cotidie, ma finora sono stato solo un lettore-lurker. Adesso, però, ho sentito l'urgenza di iscrivermi perché volevo dire una cosa a Massimo: you rock!

"Is all that we see or seem But a dream within a dream?" E.A.Poe
manofmonk
Inviato: 22/10/2015 23:37  Aggiornato: 22/10/2015 23:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/2/2015
Da: LUNA
Inviati: 153
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
"Ma che cosa te lo fa fare, di andare avanti così a testa bassa, a combattere contro la cecità collettiva?"

A questa domanda si potrebbe rispondere:
E invece chi te lo fa fare di vivere con lo sguardo verso il NULLA, che è esattamente quello che diventerà il nostro mondo se le persone non si sveglieranno?

Massimo, io non so se tu te ne rendi conto, ma quello hai fatto in questi 10 anni entrerà nei "libri" di storia (quelli del futuro dove non esisteranno più i ciarlatani).
Quello che fai vale più di mille medaglie e riconoscimenti vari assegnati da chi ha in testa solo l'obiettivo di essere primi...
..primi solo ad essere inutili.

Per cui, se ti dico che per me tu sei l'esempio migliore di serietà e onestà che esista, credimi, non lo faccio tanto per dire, ma perchè ne sono certo e sono altrettanto sicuro che ci sono tantissime persone che grazie al lavoro che fai cominciano ad aprire gli occhi.

A volte ci si sente soli, è vero, anche se si è circondati da tante persone, ma credo che sono proprio questi momenti che ci permettono di riflettere e capire quale sia la strada giusta da prendere.

Ciao.

Quando non ci sarà più posto all'inferno, i morti cammineranno sulla terra.
steffo
Inviato: 23/10/2015 1:14  Aggiornato: 23/10/2015 1:14
So tutto
Iscritto: 18/9/2009
Da:
Inviati: 21
 Re: Avanti... verso dove?
Ed è per questo che anch'io continuo quotidianamente a leggere Luogo Comune, ormai diventato uno dei miei siti preferiti; si è creato infatti un tipo di legame/fiducia quasi fin troppo ingenuo, tant'è vero che credo praticamente a tutto quello che leggo qui.
E' da Luogo Comune che ho iniziato a plasmare il mio essere, a diventare quel tipo di persona fuori dalla massa, quel tipo di persona che storce il naso quando vede commenti stupidi ed inutili su Faccialibro, quando rimane deluso nel vedere i 23 "mi piace" e le 50 condivisioni del video "gatti pazzerelli" mentre 0 "mi piace" e 0 condivisioni sul post di "Inganno GLobale"...
Io nel mio piccolo cerco sempre di aprire gli occhie alle persone, ma vedo che il 99% delle persone sono fatte di gomma. Vi faccio un esempio: da un anno a questa parte lavoro con persone che fanno dialisi, chi da 3 anni, chi da 10 e chi ormai da 20. Sono persone ormai imprigionate a loro stesse, in quanto ogni 2 giorni sono costrette a stare 4 ore in una stanza illuminata artificialmente, con altre 4 persone nella loro stessa condizione, bucati da un ago enorme dolorosissimo, e tutto questo per il resto della loro vita, a meno chè, cosa molto difficile, non gli arrivi un donatore di rene; ebbene, con queste persone over 50, ho provato a fare dei ragionamenti, ho provato a spiegare loro che di cancro ci si cura, che di diabete ci si cura, che molto vaccini causano più problemi che benefici, e che quelle scie che gli aerei a volte lasciano non sono una cosa del tutto normale...non vi dico la reazione di queste povere persone, che mi hanno preso per un ragazzino credulone (ho 29 anni). Ma non importa, come dice David Icke "mettete loro la pulce nell'orecchio, anche se non vi crederanno adesso, prima o poi sentiranno di nuovo quella cosa, e se l'andranno a cercare da soli...";
In ogni caso io andrò avanti per la mia strada, vivo bene, faccio tanto sport, studio da autodidatta alimentazione, e per quanto potrò, informerò tutte le persone con cui creo dei legami più o meno duraturi, sui fatti che apprendo e che istintivamente sento che sono paurosamente reali.
Sono veramente fiero di essere un lettore di Luogo Comune.

Arthur_II
Inviato: 23/10/2015 1:24  Aggiornato: 23/10/2015 1:24
So tutto
Iscritto: 7/2/2012
Da:
Inviati: 27
 Re: Avanti... verso dove?
NOOO!!!

Ma sei matto???
E' un sito che leggo sempre il tuo. Ti ho copiato un sacco di volte il discorso che non credere ai complotti sarebbe come ignorare il complotto per uccidere Cesare, di solito aggiungo il fatto che complotto è fuorviante perchè si confonde il complottista con colui che complotta, difatti se si usa Cospirazione si può distinguere tra cospiratore e cospirazionista.
L'informazione indipendente che si interroga su vicende non chiare è NECESSARIA per chiunque ricerchi la verità, molto più di tanta stampa preconfezionata, unico problema è la polarizzazione che dipende aihmè anche da come siamo stati indottrinati a scuola e dalla scienza ufficiale, così adesso si creano queste due maxi categorie "cospirazionisti VS sistema ufficiale" e si tende ad associare ad una od all'altra categoria una persona solo perchè in alcuni argomenti si schiera a favore o contro.
Invece se ad esempio io non sono d'accordo con uno dei temi che tratti non è che mando al macero tutto il resto.

I più cordiali saluti

Antonio Poppi

massimo73
Inviato: 23/10/2015 10:56  Aggiornato: 23/10/2015 10:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/7/2011
Da:
Inviati: 364
 Re: Avanti... verso dove?
Io ti posso dire solo di andare avanti e fare quello che ti indica la tua coscienza di uomo libero e onesto intellettualmente senza preoccuparti troppo dei risultati visibili e immediati; in fondo la goccia d'acqua di fronte alla roccia compatta la leviga e la forma a suo modo mettendoci centinaia di anni, ma lo fa eccome se lo fa.

jena130
Inviato: 23/10/2015 12:30  Aggiornato: 23/10/2015 12:30
So tutto
Iscritto: 23/10/2011
Da:
Inviati: 16
 Re: Avanti... verso dove?
Personalmente frequentare questo sito, al di la dei singoli argomenti, mi ha aiutato a riorganizzare le idee.
Mi ha aiutato a trovare una chiave di interpretazione negli eventi che ci bombardano quotidianamente.
In una situazione così complicata, dove una fitta ragnantela di interessi avvolge l'intero pianeta, spesso facevo fatica a posizionare le informazioni nella giusta casella, e di conseguenza a dargli il giusto peso, e la relativa valenza.
Ora tutto mi risulta più facile, sebbene abbia completamente perso fiducia nel fatto che da tutto ciò sia possibile uscirne. Perchè non solo questo sistema funziona perfettamente, ma ha come cani da guardia la gente stessa, che lo difende con le unghie con i denti.

Piramis
Inviato: 23/10/2015 12:33  Aggiornato: 23/10/2015 12:33
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/3/2013
Da: abito questo involucro
Inviati: 223
 Re: Avanti... verso dove?
Io so soltanto una cosa: se non ci fosse luogocomune.net, non saprei dove andare per leggere dei commenti sensati, sia che li condivida o no.

In questa comunità c'è raccolta più materia grgia, di qualità, di quante ne abbia frequentate in passato o ne frequenti nel presente e io sono su internet da prima del web.

Il fatto di radunare tante menti lucide, informate, pensanti e, soprattutto, non uniformate tra di loro, è già motivo sufficiente di orgoglio da parte di qualsiasi giornalista/comunicatore/"blogger"-

Il valore di questo sito è dato dalla qualità e varietà dei suoi partecipanti e, questo, senza neanche considerare il livello degli argomenti trattati, cosa che meriterebbe complimenti triti e ritriti, superflui da ribadire.

Per cui, Massimo, secondo me hai fatto, stai facendo e, ne sono convinto, continuerai a fare, un ottimo lavoro perché lo scopo ultimo è sempre lo stesso: quando mi rado al mattino, voglio potermi guardare negli occhi.

Un abbraccione.

Hakuna Matata
ALBELILDE
Inviato: 23/10/2015 13:21  Aggiornato: 23/10/2015 13:21
So tutto
Iscritto: 4/6/2008
Da:
Inviati: 3
 Re: Avanti... verso dove?
Adesso non ho tempo di leggere gli altri commenti; lo farò più tardi.
Però ho bisogno di esprimerti da subito la mia vicinanza anche perché costantemente vivo analoghi dilemmi.
Passo da momenti di misantropia assoluta ad attimi di impeto di ribellione che però, purtroppo, ultimamente sono soffocati da pulsioni camaleontiche.
E' duro arrendersi ... anzi è inammissibile, anche se non sappiamo quanti siamo, siamo disorganizzati e "spariamo" piccole cartucce mentre "LORO" hanno una potenza di fuoco che ci fa un culo così, probabilmente ci staranno anche controllando e soprattutto, appunto, sanno come ottenere il consenso del volgo.
Teniamo duro ancora per un po' ... come si dice ... non si sa mai.
Un abbraccio forte.
Alberto Micucci

penta
Inviato: 23/10/2015 14:11  Aggiornato: 23/10/2015 14:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/12/2009
Da:
Inviati: 49
 Re: Avanti... verso dove?
Senza Mazzucco crederei ancora alla versione ufficiale dell'11/9 con tutte le conseguenze (facilità di essere manipolato).

zeppelin
Inviato: 23/10/2015 14:17  Aggiornato: 23/10/2015 14:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/9/2013
Da: L'Ape Raria
Inviati: 690
 Re: Avanti... verso dove?
"Sai quella storia che noi usiamo il venti percento del nostro cervello?...
Ecco, con questa ne usi solo il DUE !"

Maccio Capatonda - Italiano Medio
https://www.youtube.com/watch?v=JfJ--Qc5qkA


Con alleati come Obama, non hai bisogno di nemici.
m4x
Inviato: 23/10/2015 17:17  Aggiornato: 23/10/2015 17:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2007
Da:
Inviati: 746
 Re: Avanti... verso dove?
La partita e' persa in partenza. L'unica scelta che abbiamo e' quella di poter aggiungere un po' di poesia alla catastrofe. Nessuno saprà mai se ne vale davvero la pena... Ma... Come ha scritto qualcuno nei commenti, vogliamo davvero lasciare il web ad Attivissimo e soci ?

Giano
Inviato: 23/10/2015 17:44  Aggiornato: 23/10/2015 17:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Avanti... verso dove?
Avanti tutta! Finchè hai entusiasmo non devono venirti dubbi.

nique
Inviato: 23/10/2015 17:50  Aggiornato: 23/10/2015 17:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/7/2005
Da: Milano
Inviati: 111
 Re: Avanti... verso dove?
Caro Massimo,

seguo e sono iscritto a Luogocomune da oltre 10 anni, è il sito dove ho trovato le discussioni più interessanti ed intelligenti e dove si può discutere di tutto senza preconcetti o pregiudizi quindi, che dire di altro..... complimenti e grazie ed un saluto a tutti gli altri utenti e lettori.

Chi sa di essere profondo, si sforza di esser chiaro. Chi vuole apparire profondo alla folla, si sforza di esser oscuro. Infatti la folla ritiene profondo tutto quel di cui non riesce a vedere il fondo: è tanto timorosa e scende tanto mal volentieri ne...
horselover
Inviato: 23/10/2015 18:58  Aggiornato: 23/10/2015 18:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Avanti... verso dove?
verso il futuro

-ZR-
Inviato: 23/10/2015 23:18  Aggiornato: 23/10/2015 23:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/9/2008
Da:
Inviati: 436
 Re: Avanti... verso dove?
Complimenti "all'amico da tempo " che ti ha scritto quel pensiero.
Un testo che trabocca di profonda e sempre più rara intelligenza di osservazione.

-ZR-

" I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri."
Albert Einstein
baalbek
Inviato: 24/10/2015 7:14  Aggiornato: 24/10/2015 7:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/6/2006
Da:
Inviati: 103
 Re: Avanti... verso dove?
Avanti... verso dove?

Indietro non si torna ......mai!

ho paura di non farcela..
Calvero
Inviato: 24/10/2015 13:29  Aggiornato: 24/10/2015 13:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 4/6/2007
Da: Fleed / Umon
Inviati: 13165
 Re: Avanti... verso dove?
______________
__________

Fefo:

Citazione:
una conferenza in una scuola vale piu di 100 conferenze fuori una scuola.


Esattamente.

Bisogna usare le stesse strategie del potere che, una volta, c'era stata una notevole discussione in merito, ma pochi ne hanno colto i segnali e passano avanti.

Ciò che mostruosamente non si comprende, non so più come dirlo, è che il potere non lavora sul presente, ma lavora sul futuro. L'undici settembre non era fatto per la gente del duemila: la gente del 2000 è stata soltanto il mezzo usato come fionda per lanciare avanti nuove morali .... questo non si vuole comprendere, perché il potere non è orgoglioso, è pragmatico;

... è il volgo - invece - ad essere orgoglioso, per questo esistono gli 'spin doctor' che lavorano sulla psicologia delle masse, per questo esiste il male assoluto, quella cosa che noi chiamiamo "pubblicità", insomma, come dirla? ...

... si dovrebbe realizzare come:

... ogni verità inserita in un cervello orgoglioso, è come uno spermatozoo inoculato in una bistecca di maiale.

(Visto che ritengo valido ricordarlo, me la metto per un po' di tempo come firma)

Non si può soltanto portare verità nel mondo, qualunque cosa sia, qualsiasi cosa significhi, perché essa è cosa morta ----> se data ai porci. Lo diceva Gesù Cristo, e non mi pare fosse l'ultimo pirla. Non c'è solo la 'Verità ultima' o quella dei massimi sistemi o la verità assoluta, sono iperboli queste, che lasciano il tempo che trovano (sono quelle usate dai troll per l'appunto); c'è invece quella verità impercettibile, leggera come una piuma, che dovremmo vivificare nella quotidianità [quella che inquieta i Kapò e i fascisti, per intendersi] ed è quella che serve, poiché essa è a guidarci ....

... perché, come diceva un immenso pensatore - in sostanza: Quale idiozia sarebbe mai, illudersi che la Verità abbia bisogno di noi o di difensori?

...siamo noi che abbiamo bisogno di Lei.

Ho sentito che in Italia dovrebbe arrivare la TV via WEB ... qualcuno ne sa qualcosa? ... non potrebbe essere un nuovo terreno da esplorare?

Detto ciò.

Dicevamo.

Bisogna lavorare sul terreno cui le persone poggiano i piedi - e non sulle persone. Ma non perché noi saremmo mai meglio di quelle persone, ma perché noi ---> amiamo la terra e, invece, il terreno inquinato, noi non lo vogliamo perché non ci riguarda. Perché è inquinato. Ci penserà la natura a fare il resto. Noi siamo solo di passaggio...

... sono in vena di citazioni.

Propongo due massime di due pensatori cosmici; per quel che mi riguarda, ho solo l'ambizione di combinarle alchemicamente tra loro. Il resto sta a chi vuole ragionarci sopra.


- Non è il tempo, siamo noi che passiamo.

- Ogni tanto qualcuno inciampa nella verità. Cade. Si rialza. Ritrova l'equilibrio e continua per la sua strada.


Dobbiamo smetterla di essere mezzi, se non vogliamo essere usati per fini che non ci riguardano.

Misti mi morr Z - 283 - Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno
Slobbysta
Inviato: 24/10/2015 13:47  Aggiornato: 24/10/2015 13:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/7/2013
Da:
Inviati: 2227
 Re: Avanti... verso dove?
Citazione:
"E' sicuro, sig. Mazzucco, che con il suo lavoro di libera informazione lei non stia in realtà facendo un grande regalo al sistema?"


Il regalo è passare da un indignazione capace di rendere così arrabbiati da poter uccidere a finir di far diventare gravi scandali il solito, impotente becchime, che col tempo della digestione fa andar rabbia & co...tutto in merda..con tanta scanchezza...

L'impostazione e il suo fine lungimirante sono la chiave di una combinazione già rugginita da un pezzo?

Slobbysta

Pispax
Inviato: 24/10/2015 18:19  Aggiornato: 24/10/2015 18:22
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/3/2009
Da:
Inviati: 4685
 Re: Avanti... verso dove?
Redazione

Visto che ti sei già rinfrancato a forza di coccole, provo a darti un risveglio.

Citazione:
Poi ho avuto un duro scambio nei commenti sui vaccini con un paio di utenti particolarmente "indottrinati", che alla fine invitavo a "darsi una svegliata". Poco più tardi un altro utente, amico da tempo, coglieva in pieno la mia frustrazione e mi scriveva:

"Sono più svegli di Te e di me, mi spiace dirtelo. Seguono la corrente. Risparmiano energie. Non si creano inimicizie. Non si attirano critiche che li farebbero entrare in crisi. La reputazione di cittadino modello non viene intaccata. Ottengono gratificazione senza sudarsele, basta solo un passo per salire sul carro del vincitore. Diluiscono la responsabilità nella massa. [...]

... Non hanno la responsabilità di fare ragionamenti, usano solo schemi pre-impostati. Si garantiscono un metro in più di corsa - del guinzaglio. I figli non andranno mai a chiedergli come funziona il mondo, sai che fatica dovergli rispondere? Si sono votati alla cieca obbedienza e di conseguenza i figli non verranno mai messi nelle condizioni di essere responsabili. In sostanza: li allevano. Insomma, Massimo, questo è il volgo. Cosa ti aspetti mai da gente che accetta di inginocchiarsi in milioni di fronte a uno vestito di bianco? E altri che non lo fanno, lo ritengono accettabile. E' il volgo e loro esistono così. Sentono nel calcio la libertà (ma ti rendi conto di cosa significa?); nei reality un motivo per discutere della vita; riempiono in milioni (milioni letteralmente) gli stadi, per sentire musica di merda, fatta da furbi che sanno di farlo; considerano i cantanti di oggi, dei profeti (ti rendi conto di cosa significa?); si appassionano ossessivamente a film per adulti che sono strutturati sulla psicologia dei dodicenni; si gratificano (a miliardi) condividendo frasi fatte sui Social e non sanno neanche che cosa significano; gli vendono il degrado come liberazione sessuale e se la bevono in un sorso soltanto; condividono immagini con tanto ammmmmore su "YUUUTUBBO" di soldati che rientrano e abbracciano i loro figli, le loro mogli, e piangono per loro, sottoscrivono quei momenti di frasi copiate e incollate (neanche sono capaci di ragionare per conto loro): sulla compassione e sul valore della vita, sull'altruismo, però stanno parlando di coloro che sono andati a sterminare altre popolazioni, bambini e gente innocente, di coloro che sono pagati e addestrati per uccidere altri esseri umani ... e tu gli chiedi di svegliarsi? Questo è il loro mondo, sono impazziti; si chiama progresso ... non possiamo farci niente, bisogna aspettare che tutto faccia il suo corso. Lo amano visceralmente questo mondo, guai a chi glielo toglie. Mica stanno difendendo i vaccini: stanno difendendo il loro mondo, ed è stato costruito appositamente per loro."


...

All'amico che si domandava quali argomenti potrebbero ancora interessare i nostri utenti, ho risposto che in fondo non sono gli argomenti che contano, ma il metodo che utilizziamo per affrontarli.


In effetti il metodo che sta venendo utilizzato di questi tempi è proprio quello descritto dal tuo amico: o una persona accetta a scatola chiusa le cose che vengono raccontate dal mainstream complottista, oppure è considerato un lobotomizzato indegno di considerazione.
L'individuo che si oppone a questa visione del mondo ha senza dubbio un QI molto basso, è un fanatico religioso, fanatico di calcio e di cazzate e incapace di ragionare con la propria testa.

L'idea che invece il mainstream complottista sia una cosa da analizzare e sottoporre a verifica esattamente come tutti gli altri mainstream pare decisamente sfuggire alla riflessione.


Chi sono qui quelli che "neanche sono capaci di ragionare per conto loro"?



-------------------------------------


BTW, sono andato a leggere il thread sui vaccini dove hai invitato l'utente "indottrinata" a "darsi una svegliata".
Il motivo per cui lo hai detto è una discreta cazzata, tanto per capirci. Non faccio crosspost e l'ho spiegato nell'altro thread. Tutto questo solo per dire che la domanda
"E' sicuro, sig. Mazzucco, che con il suo lavoro di libera informazione lei non stia in realtà facendo un grande regalo al sistema?" è ampiamente giustificata.
Non so sul "sistema": ma sicuramente una campagna contro "Big Pharma" condotta con quelle argomentazioni lì... il gioco di "Big Pharma" in realtà lo sta facendo.



Ma torniamo a noi.
Citazione:
Questo è un problema che dobbiamo riconoscere, con umiltà e con onestà. Io stesso commetto spesso l'errore di "chiudere" anticipatamente su certi argomenti, senza nemmeno dare all'interlocutore la possibilità di chiarire la sua posizione. Questo non va bene, nè per lui nè per me. E' vero che dopo aver ripetuto per mille volte la stessa cosa si tende a darla per scontata (e quindi si diventa impazienti con chi non la capisce al volo), ma se l'interlocutore è nuovo (e palesemente in buona fede) lui ha tutti il diritto di sentirsi indicare un percorso completo e articolato verso le risposte che va cercando. Non possiamo prendere scorciatioie, solo perche noi "ci siamo già arrivati". (Lo ripeto, questo vale per gli utenti più nuovi, che si dimostrano in buona fede. Per gli altri, un sonoro calcio nel culo è il minimo che si possano aspettare.)

Il metodo viene nuovamente illustrato: o uno accetta senza discussioni il Vangelo del mainstream complottista, oppure una bella pedata in culo e alè.

Sei proprio sicuro che il metodo di cui stavi parlando, e che dichiaravi essere elemento qualificante, fosse proprio questo?

maurixio
Inviato: 25/10/2015 19:20  Aggiornato: 25/10/2015 19:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/4/2007
Da:
Inviati: 333
 Re: Avanti... verso dove?
l metodo viene nuovamente illustrato: o uno accetta senza discussioni il Vangelo del mainstream complottista, oppure una bella pedata in culo e alè.

Il problema non è accettare senza o con discussioni il Vangelo ....maintremm?

Sempre secondo Vangelo... se semini patate dove prima hai seminato fagioli non aspettarti un gran raccolto.

panagio
Inviato: 26/10/2015 4:10  Aggiornato: 26/10/2015 4:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/6/2011
Da:
Inviati: 232
 Re: Avanti... verso dove?
Con un pò di ritardo, confermo anche io la mia affezione quotidiana ad articoli e forum, che han permesso un aumento di consapevolezza.
Grazie Massimo per tenere in piedi Luogocomune e per gli articoli / riflessioni che condividi.
Un grazie anche,a tutti gli utenti che permettono "un alto"scambio di idee, ricerche, approfondimenti.

Antdbnkrs
Inviato: 26/10/2015 8:00  Aggiornato: 26/10/2015 8:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Avanti... verso dove?
Notare le differenze tra CICAPedia e wikipedia versione inglese

wikipedia:
https://en.wikipedia.org/wiki/Massimo_Mazzucco

CICAPedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Massimo_Mazzucco

Massimo, DEVI continuare fino alla deCICAPizzazione di wikipedia

La tua (nostra) è una durissima battaglia contro la "stupidita'" del popolo bue.
Chi vede il tuo film (LNPH) ne esce sconvolto (ho creato almeno 20 nuovi "complottisti" )

Giulietto ha 14 anni piu' di te, quindi prima di fermarti devi aspettare altri 14 anni + gli anni di Giulietto da adesso in poi

Escape2013
Inviato: 26/10/2015 11:36  Aggiornato: 26/10/2015 11:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 24/5/2013
Da:
Inviati: 358
 Re: Avanti... verso dove?
"BASTARDI, SONO ANCORA VIVO!"

Steve McQueen lo recitò, Mazzucco me lo insegnò.

E se ho ottenuto qualche piccolissimo risultato per la mia dignità è solo grazie a Luogocomune.

-ZR-
Inviato: 26/10/2015 15:02  Aggiornato: 26/10/2015 15:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/9/2008
Da:
Inviati: 436
 Re: Avanti... verso dove?
Massimo hai davvero sbagliato a contare i piani delle torri gemelle?
È una cosa gravissima, se pensi che attivissimo non è ancora riuscito a spiegare dove sono finiti :
*i motori
*le ali
* il timone di coda
*i seggiolini
*bagagli
* corpi
* rottami
* i filmati
Degni di un aereo di linea che si schianta contro il pentagono.

Non puoi sfigurare cosi.....

-ZR-

" I grandi spiriti hanno sempre incontrato violente opposizioni da menti mediocri."
Albert Einstein

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA