Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


news internazionali : Dopo Parigi
Inviato da Redazione il 17/11/2015 13:50:00 (17105 letture)

Dal suo blog, Mario Galli mi ha rivolto alcune domande. Ripubblico qui l'intervista:

Parliamo di Parigi e degli ultimi attentati che stanno scuotendo il mondo. Mentre la stampa italiana si concentra sul "chi" e sul "come", è lecito porsi la domanda "perché Parigi?" Puoi delineare il quadro geopolitico in cui ci stiamo muovendo?

L'intero quadro geopolitico sta ruotando intorno alla situazione siriana. Non è possibile comprendere gli avvenimenti odierni se non si fa prima questa premessa.

La Siria di Assad rappresenta un problema per le potenze occidentali ormai da molti anni. I motivi sono diversi. Il primo è che la Siria rappresenta l'anello di congiunzione dell'asse sciita che va dall'Iran fino agli Hezbollah nel Libano. Spezzando questo anello, si verrebbe ad indebolire fortemente una potenziale fonte di pericolo per Israele. (Se si cerca una dimostrazione che la deposizione di Assad fosse già nell'agenda del blocco occidentale fin dall'11 settembre, basta ascoltare questa intervista al generale Wesley Clark).

Il secondo motivo riguarda l'approvvigionamento energetico. Se guardiamo una cartina della regione, vediamo che lungo la costa del Mediterraneo, a nord di Israele c'è il Libano, e più a nord c'è appunto la Siria, che taglia la strada verso la Turchia. Da tempo è in progettazione un importante gasdotto che unisca la Turchia ad Israele, ma naturalmente senza il consenso di Assad questo gasdotto non si può realizzare. [...]

È una situazione simile a quella che si era verificata 15 anni fa in Afghanistan (trovate i riferimenti nel mio documentario "Il nuovo secolo americano", nel capitolo "petrolio"): fin dal 1996 gli americani volevano costruire un gasdotto che attraversasse l'Afghanistan, per unire la zona del Caspio alle coste pachistane aggirando l'Iran. Ma era prima necessario rimuovere i talebani dal potere in Afghanistan, per poterlo realizzare. Non fu infatti un caso che nel febbraio 2002, dopo soli quattro mesi dall'invasione dell'Afghanistan - con i talebani momentaneamente allo sbando - il gasdotto fu rapidamente realizzato.

Tutta la politica italiana si sta concentrando sulla caccia all'islamico, su chi sostiene che esista un islam moderato e chi no. Qual'è il tuo punto di vista? Anche il relazione all'opinione pubblica?

È curioso che si sia arrivati al punto di domandarsi se esista o meno un "Islam moderato", quando in realtà la stragrande maggioranza del mondo islamico è tollerante e tutt'altro che aggressiva. Purtroppo, a partire dall'11 settembre ha cominciato a prendere piede l'equazione "Islam = terrorismo", e sta diventando sempre più difficile liberarsene. Credo che la colpa sia anche da addebitare in parte agli stessi leader islamici, che fino ad oggi hanno fatto ben poco per dissociare chiaramente la propria religione dall'estremismo terrorista che dice di agire nel suo nome.

A dicembre 2014 la Francia, con circa 300 voti favorevoli del Parlamento, ha riconosciuto lo stato palestinese. Netanyahu, premier iraeliano, dichiarò che ciò avrebbe complicato il processo di pace. Secondo te c'è connessione tra queste parole e i fatti di Parigi?

Assolutamente sì. L'intervento di Netanyahu è lì da vedere : il suo tono è apertamente minaccioso, addirittura in modo spudorato.

Lotta al terrorismo o guerra per l'approvvigionamento energetico?

Fino ad oggi, contro l'ISIS, non c'è stata nessuna reale "lotta al terrorismo" da parte delle forze occidentali. Come ha scritto acutamente qualcuno, gli americani sganciano bombe talmente "intelligenti" che non colpiscono mai i veri bersagli dell'ISIS. Ci sono intere colonne di autobotti che viaggiano a cielo aperto, con il petrolio "catturato" dall'ISIS, ma a nessuno è mai venuto in mente di bombardarle.

Ora naturalmente la situazione cambierà, e gli americani saranno costretti, obtorto collo, a diventare un po' più precisi nelle loro missioni aeree (anche perché i russi gli stanno mostrando come si fa). Ma il vero problema è che ormai si rischia di assistere ad una invasione armata del territorio siriano, probabilmente sotto l'egida di una "coalizione Nato", e a quel punto dove andranno a finire le bombe solo Dio lo sa. Questa infatti sembra essere ormai l'unica soluzione rimasta agli occidentali per rovesciare definitivamente Assad.

Fonte.

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
CiEmme
Inviato: 17/11/2015 14:57  Aggiornato: 17/11/2015 14:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Dopo Parigi

Una bussola non dispensa dal remare.
wendellgee
Inviato: 17/11/2015 15:05  Aggiornato: 17/11/2015 15:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/1/2013
Da:
Inviati: 700
 Re: Dopo Parigi
Ciao Massimo,

Per quanto riguarda la guerra in Siria c'è anche la dichiarazione dell'ex ministro degli esteri francese Roland Dumas che sostiene che durante un incontro al quale avrebbe partecipato anni fa gli fu comunicato, da parte di alcuni responsabili inglesi, che stavano preparando l'invasione della Siria. In quell'occasione gli fu chiesto se la Francia avrebbe partecipato al conflitto.

https://www.youtube.com/watch?v=Kz-s2AAh06I

Poi, ho due domande:

1. Io ho sentito parlare di un oledotto che dovrebbe collegare l'Arabia Saudita al Mediterraneo passando per la Siria. Ti risulta?

2. Il gasdotto in Afghanistan è quello ipotizzato da John Maresca della Unocal? Non sapevo che fosse stato realizzato. Potrei avere un link?

Grazie.

Il mio blog:
lumiebarlumi.blogspot.com
jpatrick
Inviato: 17/11/2015 16:05  Aggiornato: 17/11/2015 16:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
E poi non dimentichiamo le parole del ministro francese degli esteri, Laurent Fabius, il 28 gennaio 2013: “Sul campo, al Nusrah (il braccio armato di Al Quaida) fanno un buon lavoro!”

citazione: “Credo che la colpa sia anche da addebitare in parte agli stessi leader islamici, che fino ad oggi hanno fatto ben poco per dissociare chiaramente la propria religione dall'estremismo terrorista che dice di agire nel suo nome.”
ma perché il Papa si è dissociato da Bush quando quest’ultimo pronuncia, prima di partire in guerra: “In nome di Dio…”?

sorrisopigro
Inviato: 17/11/2015 16:39  Aggiornato: 18/11/2015 0:03
So tutto
Iscritto: 18/1/2015
Da:
Inviati: 16
 Re: Dopo Parigi
...interessante, gli stessi coproprietari dell'Economist sono quelli che a Dicembre dell'anno scorso hanno acquistato Charlie Hebdo (sic!).

Come hai fatto te, CiEmme, credo che per la maggior parte di persone iscritte al sito c'è poco da spiegare quando si scopre che i governi ci mentono o che i media distorcono le notizie.
Nel 2015, dovremmo sapere tutti cosa sia una false flag e quali elementi e cirostanze lasciano presupporre che un evento lo sia quindi vi propongo questo altro articolo che sta facendo il giro di altri siti e web magazines.

Redazione
Inviato: 17/11/2015 17:03  Aggiornato: 17/11/2015 17:07
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dopo Parigi
WENDELLGEE: Citazione:
1. Io ho sentito parlare di un oledotto che dovrebbe collegare l'Arabia Saudita al Mediterraneo passando per la Siria. Ti risulta?
Non lo sapevo, ma non mi stupisce affatto (che ci sia una necessità ancora maggiore di togliere di mezzo Assad).

Citazione:
2. Il gasdotto in Afghanistan è quello ipotizzato da John Maresca della Unocal? Non sapevo che fosse stato realizzato. Potrei avere un link?
Lo trovi nel film "Il nuovo secolo americano", subito dopo il pezzo che riguarda le pipelines c'è l'articolo della BBC.

***

SORRISOPIGRO: Prima di "proporre" articoli su questo sito provate a leggerli. Poi decidete se valga veramente la pena di far sprecare del tempo ai nostri lettori.

Grazie.

Redazione
Inviato: 17/11/2015 17:06  Aggiornato: 17/11/2015 17:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dopo Parigi
WENDELLGEE: Ne ho trovato uno simile, datato dicembre 2002: "With improved regional security after the fall of the Taleban about a year ago, Afghanistan, Turkmenistan and Pakistan have decided to push ahead with plans for the ambitious 1,500-kilometre-long gas pipeline."

http://news.bbc.co.uk/2/hi/south_asia/2608713.stm

Ma la prima firma era addirittura del febbraio 2002.

hi-speed
Inviato: 17/11/2015 17:24  Aggiornato: 17/11/2015 17:24
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3211
 Re: Dopo Parigi
La storia della Siria, c'è anche un accenno al gasdotto

WhySyria

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Det.Conan
Inviato: 17/11/2015 17:29  Aggiornato: 17/11/2015 17:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
Massimo,
purtroppo io credo che in tutta questa faccenda della Siria ci sia dell'altro oltre a ciò che sappiamo bene.
Questa è la situazione ideale per portare il mondo sull'orlo del baratro atomico e proporre come soluzione il Nwo.
Saranno gli stessi cittadini ad invocarlo a gran voce..

Inoltre la figura di Assad ha qualcosa di inquietante.
So bene che la colpa di tutto questo non è sua però da anni circolano strane profezie sul suo conto..

Det.Conan
Inviato: 17/11/2015 17:37  Aggiornato: 17/11/2015 17:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
Assad prima dell'inizio della guerra civile in Siria era un politico di quart'ordine.
Mai nominato da tg e giornali anche ai tempi della guerra in Iraq,mai visto in reportages di alcuna sorta,mai notato leggendo i siti di contro-informazione,mai citato in qualche conferenza anche di carattere locale.
Il suo nome e la sua figura non volevano dire niente nè in Medio Oriente nè in Occidente.
Ci sono foto di suoi incontri privati con Kerry,sua moglie si comporta come una first lady occidentale,il suo stato è laico e lui ha studiato in università occidentali e parla l'inglese e il francese.
Insomma niente a che vedere con i tipi alla Saddam o alla Gheddafi anche da un punto di vista puramente estetico.
Lo avrebbero potuto togliere di mezzo in maniera silenziosa o portarlo dalla loro parte.

Io ci vedo una paura inaspettata nei loro tentativi di rovesciarlo.
E' come se fossero TERRORIZZATI da quest'uomo.
Forse sanno qualcosa che noi non sappiamo e questo qualcosa li terrorizza a tal punto che sono disposti ad ogni cosa purchè se ne vada..

Redazione
Inviato: 17/11/2015 17:38  Aggiornato: 17/11/2015 17:38
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dopo Parigi
Det.CONAN: "So bene che la colpa di tutto questo non è sua però da anni circolano strane profezie sul suo conto.."

Queste mi mancano. Se vuoi raccontarci.... sono curioso di sapere.

Antdbnkrs
Inviato: 17/11/2015 17:59  Aggiornato: 17/11/2015 17:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Dopo Parigi
Non lo sapevo, ma non mi stupisce affatto (che ci sia una necessità ancora maggiore di togliere di mezzo Assad).

Questa l'ho letta su facebook e l'ho postata 4 giorni fa

A parte il catastrofismo finale... il resto sembra possibile

La vera ragione degli attentati parigini è che la Russia attaccando l'ISIS ha cambiato le carte in tavola! Assad senza l'appoggio russo sarebbe caduto in poco tempo. L'ISIS stava arrivando alle sue porte. Perche' Assad deve "sparire"? Perche' impedisce all' Arabia Saudita/Qatar di portare il gasdotto in Turchia. I russi stanno difendendo Assad per INTERESSE non perche' sono dei buoni samaritani. La Russia porta il gas in Europa attraverso l'Ucraina che guarda caso PRIMA aveva un presidente filo-russo POI uno filo-occidentale. Con gli attentati di Parigi, contro una delle nazioni piu' guerrafondaie del mondo, la conseguenza non puo' che essere GUERRA TOTALE ALL' ISIS in Siria. Se poi ti fai prendere la mano e con l'occasione rimuovi pure Assad... beh sono i famosi danni (?) collaterali. Il problema pero' è che Russia e Iran non vogliono la caduta di Assad... Spero di sbagliare MA LA TERZA GUERRA MONDIALE è dietro l'angolo!

FrankTerl
Inviato: 17/11/2015 18:24  Aggiornato: 17/11/2015 18:24
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: Dopo Parigi
Giulietto Chiesa sulla SIRIA due anni fa:



https://www.youtube.com/watch?v=u-utmdstru0

Det.Conan
Inviato: 17/11/2015 18:26  Aggiornato: 17/11/2015 18:27
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
http://profezie-futuro.blogspot.it/2011/08/siria-assad-lanticristo.html

Faccio una premessa.
Luciano Sampietro,un avvocato italiano tra la fine degli anni 90 e gli inizi del 2000 (ci sono edizioni del 2003 sicuramente ma anche prima) scrisse un libro su Nostradamus in cui tra le altre cose profetizzava lo scontro tra il blocco russo-cinese-arabo e il mondo occidentale.
In questo libro Assad,allora da poco tempo al potere e sconosciuto ai più,veniva indicato come il possibile Anticristo profetizzato dal veggente francese.
Sampietro era un fervente sostenitore dell'America,bigotto cattolico,non ha mai detto niente sui false-flag e ovviamente vedeva l'11 settembre come un attentato islamico però alcune cose che scrisse in quel libro stanno avvenendo..
In pratica usando la ghematria sul nome di Assad esce 666,la sua ascesa al potere coinciderebbe con "L'anno millenovecentonovantanove e sette mesi
dal cielo verrà un grande re del terrore..." e inoltre è laureato in oculistica e Nostradamus chiamerebbe l'Anticristo "il medecin" (il medico).
Sampietro cerca in ogni modo di collegare Nostradamus con le profezie bibliche ma in questo secondo me fallisce perchè il ritratto biblico dell'Anticristo diverge da quello del profeta francese indicando una provenienza più occidentale che orientale..

toussaint
Inviato: 17/11/2015 18:26  Aggiornato: 17/11/2015 18:26
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Dopo Parigi
@ Det.Conan:
ATTENTO CHE TUTTO E' RELATIVO!
Dipende da che parte valuti.
Ci hanno abituati a equiparare la figura dell'Anticristo al Male.
Ma Anticristo vuol dire solo ciò che significa letteralmente, ossia
ANTI-CRISTO, ossia Anti-Cristianesimo.
Ora, se il Cristianesimo è il Bene, allora avresti ragione tu, Assad sarebbe il Male (sempre che sia lui il riferimento apocalittico).
Ma se il Cristianesimo è il Male, allora Assad diverrebbe automaticamente il Bene, sempre ragionando in termini manichei, il che è anche una semplificazione.
Ora, il Cristianesimo è un culto solare, ciò rimanda agli Egizi e in genere ai culti maschili da cui è direttamente derivata la Massoneria.
E sugli album degli Eagles of Death Metal (Aquile= USA + di metallo mortifero = aerei americano che portano la morte metallica = bombe) campeggiano in bella vista mani che fanno il segno delle corna, che indica sì il Capro, ma anche e soprattutto la M massonica...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
polaris
Inviato: 17/11/2015 18:28  Aggiornato: 17/11/2015 18:33
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Dopo Parigi
Det.Conan
Citazione:
So bene che la colpa di tutto questo non è sua però da anni circolano strane profezie sul suo conto..
Non conosco profezie su Assad ma su questo blog vengono analizzate e comparate diverse profezie riguardanti la Terza Guerra Mondiale.

Edit:

toussaint
Citazione:
ANTI-CRISTO, ossia Anti-Cristianesimo.
Tempo fa lessi da qualche parte che la dicitura "anticristo" è errata e in realtà sarebbe ante-Cristo, ovvero colui che viene prima di Cristo.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
Det.Conan
Inviato: 17/11/2015 18:31  Aggiornato: 17/11/2015 18:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
Lo so bene Touissant.
Se è per questo per gli islamici il Mahdi apparirà a Damasco e salverà il mondo insieme con l'aiuto di Gesù Cristo.
Che casino.


Sinceramente però mi inquieta più la "versione occidentale" dell'Uomo della Pace..

toussaint
Inviato: 17/11/2015 18:48  Aggiornato: 17/11/2015 18:48
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Dopo Parigi
@ Det.Conan:
e allora, se hanno ragione gli islamici, bisognerebbe trovare la coppia, ossia il complemento all'ipotetico Assad.
Come?
Ricordate "1000 e non più 1000", potrebbe essere interpretato come il limite, ossia cerchiamo 999 - 666 = 333 che direi si abbina bene al nuovo Messia, che dite?
Un 333 nell'area cristiana, chi potrebbe essere?
Putin fa almeno 456, nun ci siamo.
Suggerimenti?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
afabbri73
Inviato: 17/11/2015 18:54  Aggiornato: 17/11/2015 18:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi
QUalcuno di voi potreste spiegarmi questo tweet? o meglio la data di pubblicazione? https://twitter.com/pzbooks/status/664529154344419329
Grazie

Al2012
Inviato: 17/11/2015 19:01  Aggiornato: 17/11/2015 19:06
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Dopo Parigi
“Il dittatore sanguinario Assad che massacra i propri cittadini (usando anche armi chimiche)”

Frase (mantra della disinformazione) che continua ad uscire dalle bocche dei giornalisti e politici da quattro soldi ……

Adesso sappiamo, oltre ogni dubbio (ce lo conferma il Massachusetts Institute of Technology) [link in articolo], che la Cia ha mentito e che il bombardamento di armi chimiche sulla periferia di Damasco, il 21 agosto 2013, fu compiuto dai mercenari che combattono contro Bashar al-Assad.
Ci furono oltre mille morti, dissero.

Mentivano, ma è il loro mestiere. Non è stato un errore.

Per settimane tutti i giornali e tutti i telegiornali italiani dissero, nei titoli, nei testi, nei commenti, come se fosse ovvio, che “il dittatore sanguinario Assad” gasava, massacrava i propri cittadini. Verifiche? Nessuna. Bastava copiare quello che diceva Obama.
Adesso dovrebbero essere obbligati a smentire, ma non smentiscono.


edit:

Fonte articolo

“Capire … significa trasformare quello che è"
afabbri73
Inviato: 17/11/2015 19:07  Aggiornato: 17/11/2015 19:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi
ho chiesto semplicemente di cliccare sul link del tweet e dirmi che ne pensate della sua data di pubblicazione.

FrankTerl
Inviato: 17/11/2015 19:11  Aggiornato: 17/11/2015 19:11
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: Dopo Parigi
Cari amici vi invito a legge l’analisi, precisa, puntuale, logica e coerente di Federico Dezzani su

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15847

toussaint
Inviato: 17/11/2015 19:25  Aggiornato: 17/11/2015 19:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Dopo Parigi
Dal link di FrankTerl:

Le Figaro riporta lunedì 16 una preziosa testimonianza oculare4: la sera del 13 novembre un avventore del ristorante Cellar, a tre minuti dal Bataclan, siede all’esterno per bere un bicchiere. Alle 19h35 (due ore prima dell’inizio della strage al concerto) vede una Volkswagen Polo Nera, parcheggiare davanti al bistrot. Il parcheggio è pessimo, come se il conducente non sapesse guidare (o fosse in stato d’alterazione), quindi l’avventore si alza per consigliargli di fare manovra:

“Je suis allé les voir pour leur dire qu’ils étaient mal garés. Ils n’ont pas ouvert la fenêtre et m’ont regardé méchamment. On aurait cru des morts-vivants, comme s’ils étaient drogués.”

I quattro occupanti dell’auto, che all’avventore sembrano europei mussulmani (“Il était de type européen, portait une barbichette et un cheich. Il était vêtu d’un blouson noir et avait aussi un bandana sur la tête. Le conducteur, lui, était également de type européen, genre reconverti à l’islam”) sono in evidente stato di alterazione, sotto l’effetto di stupefacenti.


CAPITO?
"SOTTO L'EFFETTO DI STUPEFACENTI, SEMBRAVANO MORTI VIVENTI..."
Già, probabilmente lo erano, schiavi mentali con la volontà obnubilata da droghe sintetiche di matrice militare?
E' una cosa che non mi ha mai convinto, nessuna fede al mondo può convincere non uno, non due, non dieci, ma centinaia, migliaia (considerate i kamikaze che si fanno esplodere ogni giorno nei quartieri sciiti di Baghdad, Beirut ecc.) di giovani a disintegrare il proprio corpo, morendo di una morte atroce.
Capisco combattendo, dove comunque l'adrenalina ti porta naturalmente a fare cose di cui non ti penseresti capace, ma così, a freddo, con tutto il tempo di pensare alla propria fine.
Mind control, l'ho sempre pensato e sempre lo penserò.
Il caso dei piloti giapponesi era diverso, erano militari e comunque si gettavano sulle navi americane solo alla fine della guerra e quando i loro caccia non potevano competere con quelli USA e in genere quando avevano terminato le munizioni o il carburante, stessa cosa che facevano i piloti sovietici all'inizio dell'Operazione Barbarossa, quando l'aviazione tedesca era nettamente superiore.
Sono casi diversi, qui tra l'altro abbiamo tre kamikaze che ammazzano solo loro stessi.
Operazione antieconomica anche dal punto di vista di chi li avrebbe comandati a tale azione...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
bernuga
Inviato: 17/11/2015 19:32  Aggiornato: 17/11/2015 19:32
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi

toussaint
Inviato: 17/11/2015 19:32  Aggiornato: 17/11/2015 19:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Dopo Parigi
Guardate questa:

Salah Abdeslam a passeggio per Parigi poche ore prima della strage

Dovrebbe essere una telecamera stradale, fateci caso, tutti passeggiano incuranti della telecamera, com'è normale, negli ultimi secondi si vede lui che passa e all'ultimo secondo guarda la telecamera e fa una specie di sorriso-smorfia.
Sapeva che era ripreso e che questo video sarebbe stato pubblicato?

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
toussaint
Inviato: 17/11/2015 19:36  Aggiornato: 17/11/2015 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 5220
 Re: Dopo Parigi
Tra l'altro, il racconto del testimone che fa notare che l'auto è parcheggiata male, coincide con le testimonianze dei sopravvissuti del Bataclan, alcuni dei quali hanno affermato che gli aggressori fossero di fattezze europee, come direbbero gli yankee, "caucasici"...

"Siam del popolo le invitte schiere c'hanno sul bavero le fiamme nere ci muove un impeto che è sacro e forte morte alla morte morte al dolor. Non vogliamo più assassini non vogliamo più briganti come un dì gridiamo: avanti!" Arditi del Popolo 1921
afabbri73
Inviato: 17/11/2015 19:49  Aggiornato: 17/11/2015 19:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi
ho chiesto semplicemente di cliccare sul link del tweet e dirmi che ne pensate della sua data di pubblicazione.

gnaffetto
Inviato: 17/11/2015 20:19  Aggiornato: 17/11/2015 20:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 4/1/2008
Da:
Inviati: 336
 Re: Dopo Parigi
@ toussaint @ Bernuga

mi è venuto in mente un particolare risalente alla invasione della libia, le dichiazioni di gheddafi:

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/articoli/articolo504103.shtml

-----------------------
Gheddafi:Bin Laden manipola ribelli
"Ha distribuito droga ai vostri figli"

"Questa gente non ha richieste. Le loro richieste vengono dettate da Bin Laden, che ha distribuito pillole stupefacenti e droghe agli abitanti di Zawia per combattere contro il nostro caro Paese".

''Dovreste ascoltare Dio, non Bin Laden, quello che sta facendo nel Paese è terrorismo internazionale'', ha proseguito il leader libico, aggiungendo che ''non ci deve essere misericordia''. Al Qaeda infatti secondo il colonnello ''vuole creare un emirato islamico in Libia''.
-----------------
e se alqaeda è creatura CIA e in Afghanistan è decuplicata la produzione di oppio....

ora mi spiego anche il comportamento di tanta gente anche in italia....

questo spezzone di film (A Scanner Darkly) rende l'idea di come sento ragionare molta gente:
https://www.youtube.com/watch?v=OshRvHFtk_c

P.K.89
Inviato: 17/11/2015 20:23  Aggiornato: 17/11/2015 20:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Dopo Parigi
@Det.Conan

ho letto anche le cose riportate nel link.
Ma ti pare mai che la Siria abbia i mezzi anche solo per avvicinarsi al suolo israeliano?

Poi cito dal link:
Citazione:
Oggi possiamo dire che la sua vera natura sta venendo fuori, e quanto pronosticato dall'autore si sta rivelando vero.


Dove? Quando? Cosa stà venendo fuori? Io vedo solo la vera natura dei leader de noialtri, con tutta la corte di lecchini e media. Ieri per caso ho ascoltato un pezzo di una trasmissione di rete 4, intervento di un rappresentante della comunità islamica giovani e Zaia e Santanchè: ebbene, andavamo ben oltre il normale sfarzo di ignoranza che questi signori son soliti fare. Questi signori fomentavano la paura e l'odio. Guardate il video di cosa parlo che ho trovato ora su internet.
Zaia contro Saif

Poi ho appena scoperto che il conduttore ha anche cacciato il ragazzo.

Tutti questi signori hanno iniziato a menarla con la NECESSITA' di misure straordinarie per la nostra sicurezza. Ovvero maggiori controlli, e cedere libertà in nome della sicurezza. Parole testuali queste ultime dei vari Sallustri.

Ma prima di chiedersi come mai oggi viene alla ribalta Assad, prendiamo una bella cartina geografica e vediamo dove si trova la Siria, e vediamo un attimo la fine di tutti i paese di quella zona e ai confini con la Russia che fine stanno facendo da un bel po di tempo a questa parte?
Ci fossi io al posto di Assad, che sono un totale signor nessun, la storia non sarebbe cambiata di una virgola.
Poi la Francia... una massa di idioti come quella concentrata in quel pezzo di mondo non è facile trovarla altrove.
Il pretesto Assad per una inculata patriottica, un bel giro di vite ecco che è pronto sulle loro teste.
Parigi sotto attacco ha innescato una serie di eventi che potrebbero culminare con il cambiamento della Costituzione francese: il presidente François Hollande in persona ha parlato davanti al Parlamento drancese riunito in seduta comune alla reggia di Versailles. Alla fine del discorso del presidente, i parlamentari presenti hanno nuovamente intonato la Marsigliese. Ecco il video.
Ah ma certo lo scopo dei francesi era di andare a tirare, ALTRE (PERCHE A CONSUMARE RESTI DELLA LORO PRODUZIONE BELLICA GIA' CERANO PRIMA DEGLI ATTENTATI), 4 bombette.

Cristi, anticristi e madonne, simbologie e profezie se ne sprecano, ora la faccio io una profezia, da quà a 100 anni ci aspettano anni di guerra, (considerando che gli USA sono stati SEMPRE in guerra e sempre estendono la loro egemonia, son sicuro che non ci sbaglio)

Ora torniamo a parlare dei 5 stelle e le loro posizioni, dell'ebetino di firenze, delle storie di ogni singola vittima francese, ovviamente solo di quelle cristiane.
Intanto il NWO si avvicina, e in ogni caso sarà guerra, perchè ammettendo ci sia una resistenza, questa comporterà comunque un risposta armata.

FrankTerl
Inviato: 17/11/2015 20:41  Aggiornato: 17/11/2015 20:41
So tutto
Iscritto: 22/10/2015
Da:
Inviati: 8
 Re: Dopo Parigi
un altro contributo davvero interessante che a questo punto credo chiuda il cerchio:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15850

afabbri73
Inviato: 17/11/2015 20:46  Aggiornato: 17/11/2015 20:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi
ho chiesto semplicemente di cliccare sul link del tweet e dirmi che ne pensate della sua data di pubblicazione.

Gildoneri
Inviato: 17/11/2015 20:51  Aggiornato: 17/11/2015 20:51
So tutto
Iscritto: 16/11/2015
Da:
Inviati: 4
 Re: Dopo Parigi
P.K.89 sono d'accordo su tutto praticamente eccetto sull'asserzione che la gente in Francia è più idiota che dalle altre parti del mondo.

P.K.89
Inviato: 17/11/2015 21:00  Aggiornato: 17/11/2015 21:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Dopo Parigi
@Gildoneri

Non tutti i francesi, ho detto che per me c'è un alta concentrazione, e dico questo perchè trovo partano spunti interessanti da quelle parti, ma riescono sempre a far ribaltare l'inerzia delle cose.

E poi l'arroganza e la presunzione non la sopporto molto. Forse perchè alle volte mi accorgo di avere io atteggiamenti di quel tipo ed è una cosa che mi infastidisce, quindi trovo quel difetto molto "antipatico".

Jurij
Inviato: 17/11/2015 21:06  Aggiornato: 17/11/2015 21:08
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 8/11/2009
Da: Galvatron
Inviati: 2359
 Re: Dopo Parigi
Mio personale parere, agli ebrei che dominano il mondo non gliene frega una....di Israele, sopratutto alla capofamiglia attuale.

Probabilmente, anche i "vecchi" kamikaze, come gli attuali, erano pieni di coca.

Dove ci sono attentati ci sono servizi segreti.

Non scarto mai nessuna ipotesi perché un domani potrebbe andare a sostegno di un'altra rendendola così più possibile.

Chi ha le competenze (potere di decidere) ha le responsabilità.
FrancescaR
Inviato: 17/11/2015 21:12  Aggiornato: 17/11/2015 21:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/10/2014
Da: Colonia usa
Inviati: 309
 Re: Dopo Parigi
<><><><><>


afabbri73: penso che siano riusciti a falsificare la data di pubblicazione di quel "tweet".

Vai più veloce, Janine, ad aprire la porta - e nascondi i patín -
La nostalgia del Mocambo.
Parsifal79
Inviato: 17/11/2015 21:32  Aggiornato: 17/11/2015 21:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Dopo Parigi
L’anno millenovecentonovantanove al settimo mese
Dal cielo un gran re del terrore calerà
D’Angumese il gran re risusciterà
Per tempo prima e dopo Marte regnerà.


Perbacco, una data precisa: luglio del 1999. Ma un momento, gli attentati avvennero nel 2001, non nel 1999, e a settembre, non a luglio. Come risolvere quest'errorino? Facile. Ecco come fanno i credenti nostradamiani: "La data, che potrebbe sembrare la cosa più importante, va invece tralasciata poiché è l'unica presente nell'intera opera delle Centurie; probabilmente indica l'inizio di un periodo storico".

Visto come funziona? L'unica volta che Nostradamus s'è sbilanciato dando dati precisi, li ha sbagliati, e così i suoi seguaci rimediano alla figuraccia dicendo che la data "va invece tralasciata". Siamo insomma di fronte all'ammissione del metodo usato da chi crede alle giacobbesche fantasie di sfiga cosmica: prendere una vasta collezione di parole vaghe ed ambigue (ben milleduecento quartine senza alcun ordine cronologico) e stiracchiarle fino a dar loro una parvenza di significato, scartando senza pietà tutto quello che non si riesce ad adattare nonostante enormi sforzi d'immaginazione.

Così sono capaci tutti di fare i veggenti.
http://attivissimo.blogspot.it/2009/09/davvero-nostradamus-previde-l11.html
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

scusate, ma per un uomo del mediovo (come lo era Nostradamus) e relativo calendario, il settimo mese del 1999 non dovrebbe corrispondere proprio a sette_mbre 2001 del nostro calendario???

la quartina è la n° 11

afabbri73
Inviato: 17/11/2015 21:38  Aggiornato: 17/11/2015 21:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi

Det.Conan
Inviato: 17/11/2015 21:42  Aggiornato: 17/11/2015 21:42
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
http://www.unita.tv/focus/m5s-zero-soluzioni-al-terrorismo-ma-tante-teorie-del-complotto/



A giudicare in maniere originale il terrorismo anche Manlio Di Stefano, altro deputato pentastellato, che fece un post su Facebook dal titolo “Il terrorismo islamico non esiste“. Per Di Stefano in poche parole l’11 settembre, Charlie Hebdo, l’Isis e ora l’attacco a Parigi sono storie frutto di fantasia che nulla avrebbero a che fare con l’estremismo islamico. E invitava tutti: “Spegnete la tv e la radio, chiudete i siti web della stampa detta ‘mainstream’ e prendetevi qualche minuto per svuotare la testa dalle immagini viste in questi ultimi anni e soprattutto dalle parole sentite. ‘Terrorismo islamico’, ‘Attentato di matrice musulmana’, ‘Guerra religiosa’, ‘Caccia ai cristiani’ …fermiamoci un po’ a riflettere su queste frasi senza preconcetti”.


bernuga
Inviato: 17/11/2015 21:57  Aggiornato: 17/11/2015 21:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
@afabbri73

Avevo postato anche io il link di twitter nel 3D precedente, più un altro che ho trovato scorrendo la cronologia dei tweet:

https://twitter.com/PZbooks/status/664529154344419329

https://twitter.com/PZbooks/status/664710390182518784?nav=true

Non so come sia possibile, il sito e' quello di twitter e questi post sono la.
La cosa strana che ho notato e' che tra i tweet dell'11 Novembre, ci sono notizie vecchie, come la morte di Joe Cocker, riferimenti all'attacco di Charlie Hebdo, piu' una serie di notizie assurde e sconclusionate.
Ma quei tweet su Parigi sono effettivamente la, non essendo pratico di twitter non saprei nemmeno se e' possibile che un computer che magari ha la data impostata male, possa poi apparire sul tweet.

polaris
Inviato: 17/11/2015 22:01  Aggiornato: 17/11/2015 22:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Dopo Parigi
@afabbri73

Il tweet è effettivamente là...

...sincronicità o messaggio occulto?

Edit: Anche Paul Craig Roberts c'è rimasto di sasso.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
P.K.89
Inviato: 17/11/2015 23:19  Aggiornato: 17/11/2015 23:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Dopo Parigi
@Jurij

Credo anche io. Dopotutto essendo i padroni del mondo. Tutto è casa loro. È un po' come quando degli italiani ad esempio un napoletano e un milanese si incontrano in vacanza all'estero. Fanno gruppo e comunella e contro lo straniero, poi a casa loro, in Italia, c'è un terrone e un polentone.
Diciamo che non glie ne frega tanto ma se dici tu che Israele fa schifo gli girano i coglioni.

RobWise
Inviato: 17/11/2015 23:51  Aggiornato: 17/11/2015 23:51
So tutto
Iscritto: 24/12/2009
Da:
Inviati: 6
 Re: Dopo Parigi
Gentile signor Mazzurro, seguo e ammiro il suo lavoro da anni, ma la mia cultura su certi argomenti è ancora, purtroppo, lacunosa, soprattutto per quello che riguarda molti rapporti che riguardano il Medio Oriente e Israele.
Potrebbe gentilmente chiarire meglio questo concetto che ha espresso durante l'intervista?

"La Siria di Assad rappresenta un problema per le potenze occidentali ormai da molti anni. I motivi sono diversi. Il primo è che la Siria rappresenta l'anello di congiunzione dell'asse sciita che va dall'Iran fino agli Hezbollah nel Libano. Spezzando questo anello, si verrebbe ad indebolire fortemente una potenziale fonte di pericolo per Israele"

Qual è la fonte di pericolo per Israele a cui si riferisce? E perchè è così importante depositare Assad dal punto di visto politico (a parte per le ragioni energetiche e strategiche dal punto di vista militare)?
La ringrazio

bernuga
Inviato: 17/11/2015 23:58  Aggiornato: 17/11/2015 23:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Bomba al mercato in Nigeria, decine di morti.Un mondo di merda:

https://www.rt.com/news/322488-nigeria-market-blast-yola/

sorrisopigro
Inviato: 18/11/2015 0:25  Aggiornato: 18/11/2015 0:25
So tutto
Iscritto: 18/1/2015
Da:
Inviati: 16
 Re: Dopo Parigi
Non sono stato preciso e chiedo scusa, ho letto parte dell'articolo che è stato ripubblicato poi su beforeitsnews.com . E' vero che l'intervento di redazione disquisisce sull'interpretazione del motivo dell'attentato ma è proprio quando ci sono mancanze di informazione da parte dei media ufficiali in un caso del genere che qualcuno abbia la forte ipotesi di una false flag con rispettiva dinamica, quindi pensavo di ritenere giusto inserire una sorta di appendice al discorso.

Cassandra
Inviato: 18/11/2015 0:29  Aggiornato: 18/11/2015 0:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 10/5/2006
Da:
Inviati: 1551
 Re: Dopo Parigi
Al tw linkato da Bernuga si leggeva "Follow PZFeed and join the Syrian Army".
In seguito è stato MODIFICATO, come tutto il resto dei tweet di quell'account.
Io sono cretina e non ho screenshottato, ma quell'account aveva tutta l'apparenza di uno scrambling di messaggi in codice.

Quanto ai kamikaze... possibile che solo io penso che la maggior parte siano inconsapevoli? Ricordo che se ne parlò all'epoca degli attacchi a Londra: ragazzotti di periferia, magari piccoli delinquenti, assoldati con lauto compenso per portare uno zaino da qui a lì prendendo la metro o un bus. Appena sul posto, l'ignaro portatore di zainobomba viene fatto saltare con un telecomando.

Io credo che moltissimi kamikaze siano di questo genere.

"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto,
per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)
sorrisopigro
Inviato: 18/11/2015 1:53  Aggiornato: 18/11/2015 1:53
So tutto
Iscritto: 18/1/2015
Da:
Inviati: 16
 Re: Dopo Parigi
CiEmme: altri due commenti, uno tragicomico e un'altro che fa riflettere.

Alla copertina mancherebbero solo i Beatles (hai presente l'album del '67? Noto qualche forte somiglianza con la copertina della rivista).

Infine, Putin è l'unico tra i personaggi in bianco e nero con gli occhiali da sole addosso (anche sulla copertina del sgt. pepper's c'è solo un tizio in bianco e nero con gli occhiali); siti come il blog di luniversovibra.altervista.org vociferano che sia stato "rimpiazzato" con un clone o con un robot...

afabbri73
Inviato: 18/11/2015 3:14  Aggiornato: 18/11/2015 3:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 10/5/2011
Da:
Inviati: 302
 Re: Dopo Parigi
mah! non riesco a spiegarmelo...
poco più in sù, in un precedente messaggio, ho pubblicato anche il link di un articolo su quel tweet, che è effettivamente su tweeter (ed è ancora lì come hai potuto vedere). Ma è in inglese, sono fuori allenamento e non vorrei prender pan per focaccia. Ecco perchè ho chiesto. Riguardo all'orario, anche per rispondere a bernuga, neanche io riesco a spiegrmelo come faccia riportare quell'orario lì, e non penso dipenda dall'apparecchio di chi ha twittato. Se io avessi la data del mio telefono impostata al 2001 potrei far apparire un tweet datato 10 di settembre con su scritto, domani attentato terroristico? Mi fa strano... (comunque tutto è possibile, e poi potrebbe essere che io non riesca ad arrivarci)

jpatrick
Inviato: 18/11/2015 6:48  Aggiornato: 18/11/2015 6:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione bernuga: "Bomba al mercato in Nigeria, decine di morti.Un mondo di merda"

qual'è la differenza tra i morti di Parigi e i morti del Nigeria? I morti del Nigeria sono meno importanti di quelli di Parigi? Non vedo nessuna illuminazione con i colori della bandiera nigeriana. E poi sicuramente i "merdias" hanno l'elenco dei paesi che hanno diritto a più notizie che altri!

fefochip
Inviato: 18/11/2015 8:39  Aggiornato: 18/11/2015 8:41
Sono certo di non sapere
Iscritto: 27/11/2005
Da: roma
Inviati: 7005
 Re: Dopo Parigi
@ RobWise
prima che a mazzucco sarebbe interessante chiedere a obama come mai riteneva la siria di assad un pericolo per gli stati uniti addirittura nel 2011

giulietto chiesa su siria

probabilmente non avendo un motivo presentabile al pubblico per farlo diventare un nemico e si sono inventati che era il solito dittatore sanguinario costruendo delle balle.

d'altronde siamo abituati a questo genere di modus operandi no?

giulietto chiesa ci dice che il MIT conferma che fu tutta un invenzione

più che "scoprirla" la verità si "capisce", inutile quindi insistere piu di tanto
bernuga
Inviato: 18/11/2015 8:49  Aggiornato: 18/11/2015 8:49
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
@jpatrick

citazione: "qual'è la differenza tra i morti di Parigi e i morti del Nigeria? I morti del Nigeria sono meno importanti di quelli di Parigi?"

Non ho capito perché mi dici queste cose.

Mentelucida
Inviato: 18/11/2015 9:38  Aggiornato: 18/11/2015 9:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2015
Da:
Inviati: 45
 Re: Dopo Parigi
Eccoci qua, come tutti sapevamo anche i terroristi che erano riusciti a scappare sono stati uccisi. Quindi non sapremo mai chi gli ha organizzati, come sono arrivati in Francia, chi gli ha dato le armi ecc... Come diceva Massimo e Carpeoro a Border Nights adesso parleremo della mamma, della cugina, del vicino ecc.. invece di andare sul concreto: come mai delle falle così "imbarazzanti" nella sicurezza Francese???

A mente lucida
jpatrick
Inviato: 18/11/2015 9:54  Aggiornato: 18/11/2015 9:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione bernuga: "Non ho capito perché mi dici queste cose."

Tranquillo, non era una critica verso di te, era per continuare il tuo commento su questo mondo di merda. L'attentato in Nigeria con 32 morti non ha lo stesso impatto di Parigi, vedo. I media non trattano della stessa maniera i morti. Era solo una constatazione.

P.K.89
Inviato: 18/11/2015 10:08  Aggiornato: 18/11/2015 10:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Dopo Parigi
Citazione:
L'attentato in Nigeria con 32 morti non ha lo stesso impatto di Parigi, vedo. I media non trattano della stessa maniera i morti.


Forse perchè i media trattano i vivi e non i morti.

Almeno il dolore di alcuni non è calpestato e sfruttato.

Sembra un trattamento di riguardo quello che stanno usando per i famigliari delle vittime francesi?

bernuga
Inviato: 18/11/2015 10:17  Aggiornato: 18/11/2015 10:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
@jpatrick

Concordo, infatti il merdoso corriere oggi non ne parla nemmeno (dell'attentato in Nigeria).

bernuga
Inviato: 18/11/2015 10:21  Aggiornato: 18/11/2015 10:21
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
@Mentelucida

citazione: "Eccoci qua, come tutti sapevamo anche i terroristi che erano riusciti a scappare sono stati uccisi. Quindi non sapremo mai chi gli ha organizzati, come sono arrivati in Francia, chi gli ha dato le armi ecc.."

Hai ragione, purtoppo i media dicono cosi' tante cazzate che non riescono nemmeno a coordinarsi decentemente.
Questa e' del 14/11


Redazione
Inviato: 18/11/2015 10:41  Aggiornato: 18/11/2015 10:41
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 19594
 Re: Dopo Parigi
SORRISOPIGRO: No problem, grazie a te per i chiarimenti.

***

ROBWISE: "Qual è la fonte di pericolo per Israele a cui si riferisce?"

Da sempre Israele considera la Siria la fonte di approvvigionamento di armi degli Hezbollah. Inoltre, è un paese genericamente ostile a loro, molto grande e molto vicino ai loro confini.

bernuga
Inviato: 18/11/2015 11:17  Aggiornato: 18/11/2015 11:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Magari questa vecchia sociopatica sionista potrebbe darci delle risposte interessanti:

http://www.youtube.com/watch?v=MFE0qAiofMQ

"Europe has not yet learned how to be multicultural. And I think we are going to be part of the throes of that transformation, which must take place. Europe is not going to be the monolithic societies that they once were in the last century. Jews are going to be at the center of that. It’s a huge transformation for Europe to make. They are now going into a multicultural mode, and Jews will be resented because of our leading role. But without that leading role, and without that transformation, Europe will not survive."

davlak
Inviato: 18/11/2015 11:18  Aggiornato: 18/11/2015 11:18
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 678
 Re: Dopo Parigi
Citazione:

Autore: bernuga Inviato: 17/11/2015 23:58:02

Un mondo di merda:



il mondo è bellissimo, è l'umanità che fa cagare.
religioni e profitto.
tutto qua.

ricordo il bellissimo film di Mallick, "La sottile linea rossa".

c'è una scena che in poche parole traccia un profilo straordinariamente pertinente.

II guerra mondiale, battaglia di Guadalcanal
un soldato americano ferito gravemente rimane allo scoperto sotto il fuoco giapponese.
un primo soccorritore suo commilitone tenta di raggiungerlo, per somministrargli della morfina e dargli almeno una morte indolore, ma viene a sua volta falciato dai colpi nemici.
allora il sergente Welsh (Sean Penn) salta fuori dal fosso in cui erano trincerati e raggiunge il soccorritore morto, prende le fiale di morfina e nonostante il fuoco infernale delle mitragliatrici riesce a raggiungere il soldato ferito.
gli da le fiale di morfina e si assicura che possa somministrarsele da solo, si scambiano un addio, mentre le pallottole fischiano attorno, e il sergente si precipita di nuovo verso il fosso. riuscendo miracolosamente e saltarci dentro incolume.

il suo capitano, gli va vicino e gli fa:

"Sergente! Ho visto tutto col binocolo.
Domani la menzionerò nel rapporto.
Proporrò che le venga conferita la stella d'argento!
Il coraggio che ha dimostrat...."

Welsh:

"Capitano! Se dice ancora una parola per ringraziarmi le do un cazzotto in bocca!
Se mi menziona in quel cazzo di rapporto rinuncerò ai gradi così velocemente che la pianterò qui, da solo, con questo schifo d'unità!
E' chiaro?
Proprietà!
Si tratta solo di fottuta proprietà!"

«Proclamare il diritto all'uguaglianza in una società che ha bisogno di una massa di schiavi salariati vuol dire aver perso la testa» (F. Nietzsche)
jpatrick
Inviato: 18/11/2015 11:35  Aggiornato: 18/11/2015 11:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione P.K89: "Sembra un trattamento di riguardo quello che stanno usando per i famigliari delle vittime francesi?"
Si!

avatar21
Inviato: 18/11/2015 11:40  Aggiornato: 18/11/2015 11:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/5/2010
Da: Terrritorio Libero di Trieste
Inviati: 73
 Re: Dopo Parigi
E' assolutamte una False Flag organizzata da qualche servizio segreto o piu' di uno .
Pensate a questo

1) I giudei francesi sapevano in anticipo di questo atto terroristico .
2) Molto strano che i terroristi viaggiano col passaporto Siriano e dopo il massacro alcuni passaporti sono trovati sui corpi dei morti . Il significato di questo e' equivalente a puntare il dito in una certa direzione . Vogliono farci credere le stesse balle dell 11 settembre .
3) Il padrone ebreo del Bataclan vendette il teatro mesi fa . Possibile che lui sapesse quindi . Ricordare l'acquisto delle torri gemelle e la frode dell'assicurazione .

"Des responsables de la communauté juive prévenus de l’attaque de Paris (Times of Israel)"

http://www.voltairenet.org/article189278.html


http://themillenniumreport.com/2015/11/19807/

http://brothernathanaelchannel.com/watch_video.php?v=1130
Altre considerazioni e speculazioni
Si sa che il Presidente francese Hollande e' un Zionista e il governo francese ha alcuni membri della tribu nei ministri della repubblica . Gli ebrei in Francia controllano l'elezione dei Presidenti della repubblica . ( sarkozy , Hollande ) , grazie al controllo dei giornali .
Una cosa da ricordarsi sempre e' che l'80 % dei membri della tribu' zionista sono anche Sayanims cioe' facilitarori della MOSSAD con 600mila ebrei in Francia calcolate quanti facilitatori della Mossad ci sono .
Il fatto che la Russia e' intervenuta in Syria e ha mandato all'aria il piano ( sogno bagnato ) del grande Israele da Suez all' Eufrate .
Quindi quando i servizi segreti francesi hanno scoperto del possibile attentato l'hanno facilitato infatti i servizi di sicurezza hanno fatto per training una simulatione di un attentato terroristico in mulitple locazioni . Cio' e successo lo stesso giorno del massacro di Parigi . Questo fatto indica che il governo francese sapeva tutto .
Hanno sacrificato oltre cento innocenti cittadini francesi per avere l'opportunita' di bombardare la Siria e tenere vivo il sogno bagnato del " Grande israele . "
Ora Hollande ha chiesto aiuto ad altri stati menbri della UE .
Ci saranno cittadini europei che creperanno per facilitare il grande sogno zionista del Grande israele . I goyim ( il bestiame ) e' veramente scemo !
La tribu zionista usa sempre i buoi per fare le guerre agli altri

bernuga
Inviato: 18/11/2015 11:53  Aggiornato: 18/11/2015 11:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi

Frengo666
Inviato: 18/11/2015 11:57  Aggiornato: 18/11/2015 11:57
So tutto
Iscritto: 21/1/2012
Da:
Inviati: 1
 Re: Dopo Parigi
Posto qui sotto un redazionale dal blog di Eugenio Benetazzo per fare ancora più chiarezza sulla situazione...

http://www.eugeniobenetazzo.com/siria-gasdotti-isis-attentati-parigi-islamic-pipeline/

medicialbe
Inviato: 18/11/2015 12:07  Aggiornato: 18/11/2015 12:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/2/2008
Da:
Inviati: 96
 Re: Dopo Parigi
"... se non sarete dalla parte di Israele, conoscerete gli effetti del terrorismo..."

Una frase del genere, di esplicita minaccia, da parte di un capo di stato, meriterebbe molta maggior risonanza.

Al2012
Inviato: 18/11/2015 12:26  Aggiornato: 18/11/2015 12:26
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 25/10/2005
Da:
Inviati: 2158
 Re: Dopo Parigi
Grazie alla segnalazione di un utente, (non sono riuscito a trovare l’intervento, direi veggente) ieri ho visto l’intervento di Di Battista a Ballarò.

Un ottimo intervento …...

Di Battista a Ballarò "La sicurezza dei cittadini italiani"
https://www.youtube.com/watch?v=BaZarm0x9Gg

“Capire … significa trasformare quello che è"
Parsifal79
Inviato: 18/11/2015 12:58  Aggiornato: 18/11/2015 12:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Dopo Parigi
“Allah li ha resi ciechi e sono così riuscito a partire (dal Belgio, ndr) e venire in Siria, pur essendo ricercato da così tante agenzie di intelligence”

“Ho visto improvvisamente la mia faccia su tutti giornali – raccontava “il belga” – sono stato perfino fermato da un agente che mi osservava e mi paragonava alla mia foto, ma che mi ha lasciato andare, perché non ha notato somiglianze. Questo può essere solo un dono di Allah”.

“Sono riuscito a partire e a venire nello Sham – raccontava – pur essendo ricercato da così tante agenzie di intelligence. Questo dimostra che i musulmani non devono avere paura dell’immagine esagerata dell’intelligence dei crociati. Il mio nome e le mie foto erano su tutti i media, ma sono riuscito ugualmente a stare nella loro patria, a pianificare operazioni contro di loro e a ripartire in sicurezza quando è diventato necessario”.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/18/attentati-a-parigi-ecco-chi-e-la-mente-abdelhamid-abaaoud-latitante-in-siria/2224216/
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

si si.... è stato proprio Allah. Certamente.

Witt83
Inviato: 18/11/2015 13:55  Aggiornato: 18/11/2015 13:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/1/2010
Da:
Inviati: 419
 Re: Dopo Parigi
Due comici tedeschi, Uthoff e Von Wagner, illustrano con un pò di ironia il ruolo degli Usa in Medio Oriente, da Mossadeq all'ISIS:

https://www.youtube.com/watch?v=naMKqPoQdPQ

La terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non all'avidità di alcuni. Gandhi
peonia
Inviato: 18/11/2015 14:05  Aggiornato: 18/11/2015 14:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
LA RUSSIA "ALLEATA" DELL′OCCIDENTE? NON SI FARA′ FREGARE


Per capire come l’Angloamerica, da sempre, utilizza i suoi “alleati” per portarli alla rovina, è utile la lettura di un vecchio libro, scritto e tradotto in italiano in un momento particolare, quando cioè i nodi vennero definitivamente al pettine. Stiamo parlando di Le alleanze dell’Inghilterra, di Anton Zischka (trad. it. Casa Editrice Mediterranea, Roma 1941-XIX; ed. ted. 1940), che prima o poi qualche editore dovrà riproporre, tanto questo studio è una miniera d’informazioni e di spunti per capire come l’Inghilterra, prima potenza “talassocratica”, abbia inteso le sue “alleanze”.



http://www.stampalibera.com/index.php?a=30830

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Oikle
Inviato: 18/11/2015 14:08  Aggiornato: 18/11/2015 14:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 15/11/2013
Da:
Inviati: 72
 Re: Dopo Parigi

peonia
Inviato: 18/11/2015 14:11  Aggiornato: 18/11/2015 14:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
“Allah li ha resi ciechi e sono così riuscito a partire (dal Belgio, ndr) e venire in Siria, pur essendo ricercato da così tante agenzie di intelligence”

certo che ci vuole una buona dose di faccia da culo per affermare ciò...hanno ragione a pensare che siamo tanto boccaloni.....però, chissà quanti milioni abboccheranno...

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
DarthLagan
Inviato: 18/11/2015 14:20  Aggiornato: 18/11/2015 14:20
Ho qualche dubbio
Iscritto: 21/7/2012
Da: Torino
Inviati: 190
 Re: Dopo Parigi
Al TG2 han detto che avrebbero rintracciato gli assalitori (quelli che han preso a Saint Denis) grazie ad un cellulare buttato in un cestino davanti al Bataclan.




Addirittura sullo schermo c'era ancora aperto un messaggio che riportava "Iniziamo" o una roba del genere.

CiEmme
Inviato: 18/11/2015 14:24  Aggiornato: 18/11/2015 14:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Dopo Parigi
Citaz:

l'equazione "Islam = terrorismo", e sta diventando sempre più difficile liberarsene. Credo che la colpa sia anche da addebitare in parte agli stessi leader islamici, che fino ad oggi hanno fatto ben poco per dissociare chiaramente la propria religione dall'estremismo terrorista che dice di agire nel suo nome.


Ma qual'e' il motivo di questa esitazione nel dissociarsi?

Una bussola non dispensa dal remare.
OverThink
Inviato: 18/11/2015 14:45  Aggiornato: 18/11/2015 14:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 6/2/2012
Da:
Inviati: 156
 Re: Dopo Parigi
Per quanto riguarda l'ipotesi del controllo mentale, ho trovato interessante l'intervista ad alcuni militanti dell'ISIS da parte della trasmissione televisiva "le Iene Show" (ammesso che sia tutto vero):
http://www.iene.mediaset.it/puntate/2015/11/16/maisano-parlano-i-terroristi-dell%E2%80%99isis_9577.shtml

Citazione:
Il fatto che la Russia e' intervenuta in Syria e ha mandato all'aria il piano ( sogno bagnato ) del grande Israele da Suez all' Eufrate .

Sarebbe interessante trovare una cartina aggiornata con i territori occupati dall'ISIS

Paracelso
Inviato: 18/11/2015 14:58  Aggiornato: 18/11/2015 15:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2012
Da:
Inviati: 79
 Re: Dopo Parigi
Siamo al delirio della propaganda da libro "Cuore".

Adesso si commemorano perfino le bestie utilizzate dalla fazione cristiana nella nuova crociata contro l'islam cattivo.

E non poteva mancare il solito hashtag tanto in voga dai fatti di Charlie Hebdo in avanti ma questa volta riferito ad un cane (...): #jesuischien. Ma anche altre retoriche e penose etichette, tipo: #RIPDiesel (il nome del cane); #prayfordog.

Che schifooooo!!!!!! (questo lo dico nonostante tutto l'amore che io comunque provo per tutti i cani del mondo, loro naturalmente sempre e solo innocenti)

Fonte

jpatrick
Inviato: 18/11/2015 15:37  Aggiornato: 18/11/2015 15:37
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione CIEmme: “Ma qual'e' il motivo di questa esitazione nel dissociarsi?”

Perché devono dissociarsi e di che cosa? Chiedere loro di dissociarsi significa che noi pensiamo che loro hanno una responsabilità in questo terrorismo. Ripeto quello che ho detto in un’altro commento: il Papa si è dissociato quando Bush, partendo in guerra, cita il nome di Dio e chiede anche la benedizione di Dio? Perché il Papa esita a dissociarsi da Bush? Chiedere ai musulmani di dissociarsi è come darli una piccola responsabilità a tutto quello che succede e sappiamo che la realtà, davanti a noi, non è responsabilità loro, ma dell’America con le loro alleati (quando dico alleati mi riferisco ai governi) che siano in Oriente (Arabia Saudita…) o in Occidente. Dunque lasciamo un po’ tranquilli i musulmani che, anche loro, nella storia hanno subito colpi di stato (Iran con lo scià), o persecuzioni come in Francia dopo l’indipendenza d’Algeria.

Parsifal79
Inviato: 18/11/2015 15:46  Aggiornato: 18/11/2015 15:46
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Dopo Parigi

Sertes
Inviato: 18/11/2015 16:01  Aggiornato: 18/11/2015 16:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dopo Parigi
Citazione:

Vabbè, sempre meglio che niente...

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
JohnTitor
Inviato: 18/11/2015 16:08  Aggiornato: 18/11/2015 16:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Dopo Parigi
Rafforzare le nostre frontiere: siamo la porta di ingresso in Ue, l'Italia è sottoposta a rischi maggiori.

Grillo ha votato per l'abolizione del reato d'immigrazione clandestina quindi è uno dei colpevoli dell'invasione.

http://www.beppegrillo.it/2015/11/eliminare_lisis_e_i_suoi_finanziatori.html

Non capisco come una persona perbene come M. M. possa sostenere Beppe Grillo.

CiEmme
Inviato: 18/11/2015 16:17  Aggiornato: 18/11/2015 16:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/2/2008
Da: Roma
Inviati: 446
 Re: Dopo Parigi
Autore: jpatrick Inviato: 18/11/2015 15:37:58

citazione CIEmme: “Ma qual'e' il motivo di questa esitazione nel dissociarsi?”

Perché devono dissociarsi e di che cosa? Chiedere loro di dissociarsi significa che noi pensiamo che loro hanno una responsabilità in questo terrorismo.

----------------------------

Il perche' lo dice Mazzucco: si sta consolidando l'equazione islam= terrorismo. A prescindere dal fatto che tu personalmente creda l'equazione vera o meno.

Quindi perche' esitare davanti ad un distinguo oramai da fare urgentemente ed a costo zero...oppure il costo zero non e' poi cosi zero.

Una bussola non dispensa dal remare.
Sertes
Inviato: 18/11/2015 16:30  Aggiornato: 18/11/2015 16:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dopo Parigi
Welcome to N.W.O.

link: Cia e Fbi tornano lla carica, l'intelligence deve avere accesso alle conversazioni crittate (come se non l'avesse già! forse volevano dire l'accesso -legale- alle conversazioni crittate)

link: Attentati Parigi, Francia alla Ue: “Sforiamo patto di Stabilità”.
(poverini, essendo costretti a bobmardare la Siria, lo fanno a debito, chiedendo altri soldi alle banche private indebitando il paese oltre il 3% del loro PIL, facendo finta che sia questo il motivo quando già così perchè già l'anno scorso il rapporto deficit/pil della Francia era al 4,4% .
E ovviamente le azioni delle industrie di guerra registrano boom positivi, Finmeccanica oggi chiude a +5,43%)

link: scopriamo che il Trattato di Lisbona ha una clausola simile all'articolo 5 della Nato:
L'articolo 42.7 del Trattato di Lisbona implica l'obbligo dei Paesi membri di fornire aiuto e assistenza a uno Stato europeo vittima di un'aggressione armata sul suo territorio.

Sul mancato attentato di ieri con l'ambulanza carica di tritolo, invece, fanno tutti finta di nulla.

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
edo
Inviato: 18/11/2015 17:04  Aggiornato: 18/11/2015 17:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 9/2/2006
Da: casa
Inviati: 4529
 Re: Dopo Parigi

P.K.89
Inviato: 18/11/2015 17:09  Aggiornato: 18/11/2015 17:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/7/2013
Da:
Inviati: 601
 Re: Dopo Parigi
@jpatrick
Citazione:
citazione P.K89: "Sembra un trattamento di riguardo quello che stanno usando per i famigliari delle vittime francesi?"
Si!


Che tipo di riguardo?
Lo sfruttamento mediatico del dolore, e la copertura dei veri responsabili a discapito di un clima di tensione tra mussulmani che sono più di un miliardo e occidente?
Io mi sentirei profondamente insultato, se malauguratamente fossi nei panni dei familiari.
Tacere è sempre meglio di dire cose stupide. (mi riferisco ai giornalisti)

horselover
Inviato: 18/11/2015 17:10  Aggiornato: 18/11/2015 17:10
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Dopo Parigi
i musulmani non hanno nè papi nè gerarchie, chiunque può fare l'imam se trova qualcuno che sta a sentirlo, quelli che hanno più seguito sono i più importanti e sono anni che si disspciano dai terroristi nell'indiffernza dei media che preferiscono dare spazio a quelli più invasati (anche se meno seguiti)

Marsi
Inviato: 18/11/2015 17:13  Aggiornato: 18/11/2015 17:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/3/2012
Da:
Inviati: 190
 Re: Dopo Parigi
Qualcuno vorrebbe ridurre la questione ad un semplice gasdotto ?
Mi vorreste far credere non ci sarebbe altro modo di spingere un governo a fare un gasdotto ? Pagarlo no ?
Quel tizio nel video parla di far fuori 7 paesi in 5 anni fra cui Somalia e Sudan ?
La Somalia ? perchè è un paese ? Non si è già fatto fuori da sè ?

lanzo
Inviato: 18/11/2015 17:34  Aggiornato: 18/11/2015 17:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Dopo Parigi
@ La Somalia che amavo - e' una nazione molto piu' coesa etnicamente di qualsiasi altro stato africano. Poi sono riusciti a distruggerla. Bravi ! Non ci sono Hutsy e Tutsi, perdonatemi gli svarioni, kikuyu et cetera. Bella gente, con il loro codice d'onore, diversa anche fisicamente dagli altri africani, somaticamente non assomigliano di certo allo stereotipo dell'africano con naso schiacciato e le labbrone.

bernuga
Inviato: 18/11/2015 17:41  Aggiornato: 18/11/2015 17:41
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Dopo l'attentato di ieri, adessso, sempre in Nigeria, 2 esplosioni al mercato:

https://www.rt.com/news/322596-nigeria-blast-kano-market/

Ma il merdoso corriere deve pensare a commuoverci col povero cane Diesel.

lanzo
Inviato: 18/11/2015 17:43  Aggiornato: 18/11/2015 17:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Dopo Parigi
Mi voglio ricollegare all'ultimo commento di AVATAR21
In effetti a Parigi quante vittime erano ebree ? Ce ne fossero state solo 10 lo avrebbero strombazzato su tutti i media, un po' come la leggenda metropolitana che tra le vittime delle torri gemelle, non ci fossero stati ebrei, eppure - per chi non lo sa - a NY di ebrei ce ne sono TANTI ma tanti.

peonia
Inviato: 18/11/2015 17:50  Aggiornato: 18/11/2015 17:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
notizia minimale...... l'ISIS risponde ad Anomymous che li ha minacciati di cyberattacchi pesanti, IDIOTI....


http://www.zeusnews.it/n.php?c=23690

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Parsifal79
Inviato: 18/11/2015 17:53  Aggiornato: 18/11/2015 17:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Dopo Parigi
JohnTitor
Citazione:
Grillo ha votato per l'abolizione del reato d'immigrazione clandestina quindi è uno dei colpevoli dell'invasione.


L'unica invasione è quella delle fesserie che vai scrivendo in ogni post.

lanzo
Inviato: 18/11/2015 17:56  Aggiornato: 18/11/2015 17:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/10/2005
Da:
Inviati: 518
 Re: Dopo Parigi
Quindi non e' che c'e' stato un passaparola come per il nine eleven, ci mancherebbe altro : statevene a casa il 13... Che poi era pure venerdi', quindi alla sera, quando non puoi distinguere il colore di un filo di lana, e' ormai shabbat, quindi non ci si muove, non si accendono fuochi et cetera, o forse perche' gli ebrei - che sono per la stragande intelligenti e colti - piaccia o non piaccia ma e' cosi', non avrebbero mai speso i loro adorati soldi per andare a sentire un gruppo di stronzi che si fa chiamare aquile della morte e che vuole baciare il diavolo.
Mi dispiace solo che i musicanti di" Eagles of Death" abbiano avuto la prontezza di riflessi di squagliarsela in tempo, altro che aquile, lepri ! Mentre i beoti del pubblico ci hanno rimesso le penne. La selezione di Darwin, immagino ha colpito ancora.

jpatrick
Inviato: 18/11/2015 18:02  Aggiornato: 18/11/2015 18:02
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione P.K 89: “Lo sfruttamento mediatico del dolore, e la copertura dei veri responsabili a discapito di un clima di tensione tra mussulmani che sono più di un miliardo e occidente?”

Mi sono spiegato male, quando succedono questi tipi di attentati in tutto il mondo (Medio-Oriente, Cina, Russia, Occidente…) dovremmo portare la stessa attenzione a tutti questi morti innocenti per colpa di altri e dei familiari di questi morti. Dal 1945, fine della seconda guerra mondiale, le guerre non sono mai cessate.

Red_Max
Inviato: 18/11/2015 18:12  Aggiornato: 18/11/2015 18:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/7/2012
Da: in volo
Inviati: 975
 Re: Dopo Parigi
Dico la mia anche se non c'entra molto.
I francesi vanno al bistrot e al concertot.
Gli immigrati e i figli degli immigrati stanno nelle banliu o come cavolo si scrive.
Con questa premessa qualcuno riesce ad immaginare un bel finale tipo:
E vissero felici e contenti...

L'anoressia è un "orientamento" alimentare?

Non ti piacciono i crauti? allora sei crautofobo...
E' un reato gravissimo...

Aspirare gli embrioni è indice di civiltà!!!

Io non sono un complottista...
mi interesso di leggende metropolitane...
Aironeblu
Inviato: 18/11/2015 18:17  Aggiornato: 18/11/2015 18:17
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/1/2012
Da: Ha Noi
Inviati: 1947
 Re: Dopo Parigi
Una molto ben fatta cronologia della guerra alla Siria dal Dopo-Libia alla messinscena di Parigi da parte di Maurizio Blondet:

Strategia della Tensione

Particolarmente illuminante il tempismo con cui gli attentati del 13 nov hanno compromesso la seconda fase dei negoziati per il piano di pace promosso da Putin per il 14 nov. E infatti gli schifosissimi francesi non hanno perso un minuto per iniziare i bombardamenti a Raqqa con l'appoggio di tutti gli ebeti d'occidente.

jpatrick
Inviato: 18/11/2015 18:34  Aggiornato: 18/11/2015 18:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione CIEmme: “A prescindere dal fatto che tu personalmente creda l'equazione vera o meno.”

Non parlo di equazione, parlo di fatti realmente accaduti a proposito dei musulmani. Perché al tuo avviso si parla di consolidare l’equazione islam=terrorismo? A chi profita questo tipo di ragionamento? Dal 11 settembre, questa equazione si è già messa in moto. E perché il Papa non si è dissociato delle parole di Bush su Dio? Avrebbe fatto vedere al mondo intero che la Santa Sede non è d’accordo di andare in guerra in nome di Dio e neanche con la Sua benedizione. Jesus non ha detto non uccidervi. Allora si neanche il Papa prende posizione, con le parole del suo Libro Sacro, contro la guerra perché chiederlo ai musulmani? Dicendo questo, non faccio un discorso personale ma leggendo la realtà mi interrogo, vedo che musulmani, cristiani e ebrei hanno delle storie tumultuose fatti di intrighi, sangue, omicidi, sparizioni….offuscando tutto la parte positive e benefiche di queste religioni. Se dobbiamo chiedere la dissociazione, chiediamola a tutte le religioni senza distinzione. Un punto d’intesa si deve trovare, un giorno, anche su una dissociazione.

Pyter
Inviato: 18/11/2015 18:41  Aggiornato: 18/11/2015 18:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 15/9/2006
Da: Sidonia Novordo
Inviati: 6250
 Re: Dopo Parigi
Cosa c'è di meglio che invocare l'Europa Unita al suono quotidiano e mediatico della marsigliese?

Come invocare l'unità d'Italia con l'inno della lega nord.

Hollande sarà il nostro Napoleone, o forse maglio Guglielmo l'Embriaco.

Allons enfant de la latrìn

"Nessuno ha il diritto di fare quel che desidera, ma tutto è organizzato per il meglio." (Antico decreto reale tolemaico)
Antdbnkrs
Inviato: 18/11/2015 18:59  Aggiornato: 18/11/2015 19:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Dopo Parigi
Un GRANDISSIMO GIULIETTO CHIESA sta combattendo contro quei 2 figli di pooh di cruciani e parenzo alla zanzara! Alle 19.15 ricominciano (ora sono in pausa)

http://www.radio24.ilsole24ore.com/player/diretta


horselover
Inviato: 18/11/2015 19:02  Aggiornato: 18/11/2015 19:02
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Dopo Parigi
se la francia ha un seggio permanente con diritto di veto all'onu lo deve ai tanti musulmani che hanno combattuto i nazisti mentre i francesi collaboravano alla deportazione degli ebrei. con gli attentati si cerca di radicalizzare cristiani e musulmani creando una divisione che non può che indebolire la francia. non dimentichiamo che nonostante le dichiarazioni ufficiali da anni è in atto un pesante scontro tra francia e usa per interposte fazioni (trattandosi di potenze nucleari lo scontro diretto è impossibile) soprattutto in africa

horselover
Inviato: 18/11/2015 19:24  Aggiornato: 18/11/2015 19:24
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Dopo Parigi
la strage di boulevard voltaire ha spazzato via la patina di razionalità e civiltà facendo vedere i barbari che siamo. da hollande a putin etc tutti a invocare la vendetta e il ritorno alla legge del taglione, ma allora chi sta davvero vincendo?

bernuga
Inviato: 18/11/2015 19:30  Aggiornato: 18/11/2015 19:30
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
@Antdbnkrs

Grazie della segnalazione, l'ho ascoltato in streaming.Su parenzo stendiamo un velo pietoso, comunque Chiesa ha detto che stasera e' alla Gabbia.

Marco68
Inviato: 18/11/2015 19:31  Aggiornato: 18/11/2015 19:31
So tutto
Iscritto: 19/11/2014
Da:
Inviati: 4
 Re: Dopo Parigi
beh che dire su Cruciani.....

bernuga
Inviato: 18/11/2015 19:37  Aggiornato: 18/11/2015 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Video degli attacchi Russi ai depositi di petrolio ISIS:

www.liveleak.com/view?i=9ed_1447865561

JohnTitor
Inviato: 18/11/2015 19:38  Aggiornato: 18/11/2015 19:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/11/2010
Da: Tampa
Inviati: 602
 Re: Dopo Parigi
Border Nights 175 con Massimo Mazzucco:

https://www.youtube.com/watch?v=0HZ9zHKMbAY

pippovinci
Inviato: 18/11/2015 19:58  Aggiornato: 18/11/2015 19:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/9/2006
Da: palermo
Inviati: 102
 Re: Dopo Parigi
gli estremisti islamici che ce l'hanno con loccidente degli infedeli??


leggete qua

" ...Un altro attentato di Boko Haram in Nigeria, nello stesso posto dove, meno di un mese fa, aveva dato l’assalto a una moschea. Il 17 novembre il gruppo fondamentalista islamico legato all’Isis ha colpito una stazione per camion nella città di Yola, nel nordest del Paese, causando la morte di almeno 32 persone e il ferimento di altre 80. Secondo quanto riferito dalla polizia, le vittime sono per la maggior parte venditori o passanti. Neanche un mese fa i Boko Haram avevano attaccato alcune moschee, tra cui una a Yola, uccidendo 42 persone e ferendone un centinaio. In sei anni di guerra, i fondamentalisti hanno ucciso almeno duemila persone, in gran parte civili...."

un minuto di silenzio per i fratelli musulmani vittime come i Parigini no?

alla faccia di Salvini e company. Come si vede il problema è molto più grande di come alcunu lo raccontano

ecco la notizia completa
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/18/nigeria-attentato-di-boko-haram-almeno-32-morti-e-80-feriti/2230626/

Tarmac
Inviato: 18/11/2015 20:46  Aggiornato: 18/11/2015 20:47
Ho qualche dubbio
Iscritto: 10/2/2013
Da:
Inviati: 119
 Re: Dopo Parigi
Citazione:
Grillo ha votato per l'abolizione del reato d'immigrazione clandestina quindi è uno dei colpevoli dell'invasione.
Non capisco come una persona perbene come M. M. possa sostenere Beppe Grillo


Parafrasando quel che disse un tal filosofo:

"Non importa quante stronzate un utente possa scrivere, M.M. gli dara' comunque la possibilita' di postarle"

manneron
Inviato: 18/11/2015 21:20  Aggiornato: 18/11/2015 21:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 951
 Re: Dopo Parigi
http://www.repubblica.it/esteri/2015/11/18/news/parigi_assalto_al_covo_dei_terroristi_agenti_feriti_sparatoria_in_corso-127613317/?ref=HREA-1

allora facciamo un riassunto statistico della giornata, tanto per capire:
5000 colpi e qualche migliaio di uomini. risultato? 2 morti, cioè due colpi a segno, una si è fatta saltare per conto suo, 7 arresti.
5000 colpi e 2 morti? in migliaia per prenderne 10? e te lo raccontano come se fosse una cosa memorabile?

non so, ma 100 uomini che a turno sorvegliavano il palazzo per qualche giorno, tagliando luce, gas, acqua, penso che in una settimana uscivano da soli presi per fame o per sete o assideramento.

poi, salta fuori la storia del giro di affitti in nero ai siriani. e noi saremmo il paese degli evasori?

Argo1
Inviato: 18/11/2015 21:35  Aggiornato: 18/11/2015 21:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 30/3/2015
Da:
Inviati: 88
 Re: Dopo Parigi
manneron
dici bene. È la classica azione per far vedere mediaticamente che stanno facendo qualcosa. Che i servizi funzionano!
5000 colpi e 5000 giornalisti presenti sul posto.

Det.Conan
Inviato: 18/11/2015 21:48  Aggiornato: 18/11/2015 21:48
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: Dopo Parigi
Che ridere vedere Giulietto Chiesa alla Gabbia.
Appena inizia a parlare,il tipo del Pd gli da del pazzo,Parenzo del complottista e Salvini dice che bisogna lasciar perdere le cose del passato e cacciare fuori dall'Italia tutti quelli che non si dichiarano contro l'Isis.
Ahah e poi il problema sarebbe Grillo.

Antdbnkrs
Inviato: 18/11/2015 21:59  Aggiornato: 18/11/2015 21:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Dopo Parigi
Massimo perche' non mandi un sms a Giulietto per dirgli di scommettere qualche decina di migliaia di euro sull' 11 settembre? Cosi' prendi 2 piccioni con una fava:

1) vediamo come giustificano il wtc7 (parenzo soprattutto)

2) raccogli i soldi per americanmoon



bernuga
Inviato: 18/11/2015 22:27  Aggiornato: 18/11/2015 22:35
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Quando persone come Chiesa o Max sono in TV e si trovano davanti i soliti squallidi personaggi come Demenzo o quell'altro nello schermo che ha uno zerbino al posto delle sopracciglia, vorrei tanto che, al momento giusto, dicessero queste semplici parole:

"Visto che parla di complotto dell'11 settembre, vuole cortesemente dire al pubblico presente quanti grattacieli sono crollati quel giorno?"

Opzione A: rispondono 2 e vengono coperti di ridicolo
Opzione B: rispondono 3 cosi' molte persone a casa lo scopriranno
Opzione C: non rispondono, allora glielo dice Chiesa

In tutti e 3 i casi, la gente a casa avra' la possibilita' di vedere la smoking gun piu' evidente dell'evento piu' clamoroso della storia moderna.

PS il servizio alla Gabbia sul traffico di soldi tra occidente ed oriente, Quatar maggior azionista della borsa di Londra, Renzi a 90 in Arabia, mi e' piaciuto molto.

Edit:Max, sei citato (positivamente) qua:

http://www.stampalibera.com/?a=30831

kirghiso
Inviato: 18/11/2015 22:57  Aggiornato: 18/11/2015 22:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: chissà?
Inviati: 145
 Re: Dopo Parigi

Salva81
Inviato: 19/11/2015 0:55  Aggiornato: 19/11/2015 0:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/9/2011
Da: Torino
Inviati: 344
 Re: Dopo Parigi
Mi scuso in anticipo se ricalco alcuni concetti espressi più volte, ma vorrei condividere alcune riflessioni su quanto sono riuscito a leggere in questo topic e in altri.

Mi ha colpito un intervento, dove "non si comprendeva" il voler a tutti i costi ragionare sul complotto con seguente risposta di Massimo che sfruttando la stessa logica replicava di non capire perché a tutti i costi lo si vuole escludere.

A gennaio, come gran parte di chi presta attenzione a certe dinamiche, sentii puzza di bruciato, gli avvenimenti rientravano perfettamente nella moltitudine dei "cui prodest" da dispendare alle parti in causa.

Nel frattempo però le cose sono cambiate, una nuova parte è scesa in campo, la Russia.

A Gennaio era ancora forte il desiderio di intervenire in Siria contro Assad, e ancora forte il desiderio di sfruttare L'isis come cavallo di troia per entrare nel territorio.
Una volta li, un modo per dare un colpo al cerchio (ISIS) e uno alla botte (ASSAD) lo avrebbero di certo trovato.

Putin è stato furbo, ha aspettato il momento opportuno per farsi accettare dalla comunità internazionale e fare ciò che gli USA avrebbero voluto fare: entrare nel territorio e con la scusa di bombardare l'ISIS (sento ancora i piagnistei statunitensi "state colpendo i nostri", ha dato un colpetto alla sua botte (FSA, AL Nusra etc) proteggendo quindi il suo cerchio (ASSAD).

Dove voglio arrivare?
Abbiamo visto come i tentativi di destabilizzare la comunità internazionale sulla questione Siria ha finito col ottenere l'effetto contrario. Oggi più che mai, Assad è forte nelle sue posizioni, e i suoi alleati hanno persino l'avallo internazionale per supportarlo.

Considerato quindi che la Russia è scesa in campo e che ha creato una spaccatura nell'opinione pubblica occidentale, con conseguente apertura verso est da parte di molte persone, tentare nuovamente di destabilizzare l'occidente per andare in Siria a combattare Assad è una minchiata.

Quindi riprendendo l'intervento che mi ha colpito, rigiro l'assunto di Massimo:
perché non si vuole vedere il complotto?

Chi ha tratto vantaggio da questo ennesimo attentato?
Non mi pare che i caccia Francesi abbiano sganciato bombe su Damasco, o sbaglio?
Ora i Russi finalmente otterranno un tavolo di discussione dove ne nascerà probabilmente una coalizione che andrà a combattere i ribelli fondamentalisti anti Assad, Isis e Al Nusra in testa, seguiti dalle frange islamiste associate all'FSA (si sa mai) infine medierà una soluzione politica con le restanti forze laiche, promettendo (come si fece in IRAQ) qualche posizione di peso nel nuovo governo.

Ora se vogliamo essere coerenti...questo attentato a Parigi chi sta avvantaggiando?
GLI USA e i suoi interessi o LA RUSSIA e i suoi interessi?

Detto ciò, se si vuole escludere un coinvolgimento diretto o indiretto della Russia, in virtù del fatto che sino a prova contraria solo in occidente sono crollati 3 palazzi in caduta libera, e che quindi certe logiche non appartengono alle menti che si trovano ad est, possiamo affermare allora che STAVOLTA non c'è nessun complotto, nessuna macchinazione da parte dei servizi occidentali per andare in Siria a tirare giù ASSAD, ma siamo di fronte ad un vero attacco terroristico in risposta ad un attacco subito.

Non si tratta quindi di negare che queste persone hanno mezzi, capacità e addestramento grazie a organizzazioni direttamente o indirettamente manovrate dai servizi, ma di distinguere che una volta che provochi una valanga, non c'è verso di controllarne intensità e direzione.

Quindi siamo un po' ad un punto morto: la situazione geopolitica attuale è arrivata ad uno stallo che possiamo dichiarare definitivo, non c'è più spazio di manovra, il tempo della retorica di obanana è finito, la strada è una soltanto, coalizione e si fa tabula rasa, persino Salvini nella moltitudine di cazzate ne ha detta una giusta: "ora non è tempo di litigare con Putin ma di allearci a lui" si vede che la vicinanza col nano di qualche giorno fa ha sortito qualche effetto.

Pertanto non vedo "cui prodest" stavolta per l'occidente (se non il classico favore ai produttori di armi), ma siamo ben lontani dal deporre Assad, dal costruire il gasdotto e dal circondare finalmente L'IRAN e soddisfare quindi anche gli interessi di Israele.

Volendo posso vedere la volontà di creare lo scontro ideologico occidente-islam ma questa credo sia più una priorità dal contorno sionista, che a onor del vero non è poca cosa ma in relazione ai fatti di Parigi stona con le proporzioni di quanto accaduto che non scordiamoci ci giunge dopato dalla macchina mediatica che per via della rincorsa al sensazionalismo esaspera qualsiasi fatto. Anche questa possiamo oggi considerarla una valanga senza controllo.

ByB
Inviato: 19/11/2015 2:27  Aggiornato: 19/11/2015 2:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 11/5/2011
Da:
Inviati: 382
 Re: Dopo Parigi
da Matrix a Cloud Atlas:

https://youtu.be/qV_j81QTGew

By B.

jpatrick
Inviato: 19/11/2015 7:55  Aggiornato: 19/11/2015 7:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
Oggi esce in Francia l'intervista del ex-direttore dei servizi segreti, Squarcini dichiarando: "la Siria aveva la lista dei djhiadisti di Francia da due anni e l'ha proposta ai francesi. Valls (il primo ministro) l'ha rifiutato!"

onemanband
Inviato: 19/11/2015 8:13  Aggiornato: 19/11/2015 8:13
Ho qualche dubbio
Iscritto: 9/10/2013
Da: Praga
Inviati: 89
 Re: Dopo Parigi
Stupendo articolo di Houellebecq sul corriere.

Strano che glielo abbiano fatto passare.

peonia
Inviato: 19/11/2015 9:39  Aggiornato: 19/11/2015 9:39
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
Potrebbe averlo scritto un italiano per l'Italia... stessa identica situazione!

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 19/11/2015 9:54  Aggiornato: 19/11/2015 9:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
I funzionari della CIA e dei governo di tutto il mondo stanno utilizzando gli attacchi di Parigi per spingere l’introduzione di nuove leggi per la sorveglianza globale. Ed era tutto pianificato in anticipo.

Mentre i sistemi democratici di solito impiegano mesi (se non anni) per passare nuove leggi e normative, ci sono voluti solo pochi giorni dopo gli attentati di Parigi per fregare gli onesti cittadini (ma sciocchi! mia nota) con leggi che diminuiscono la libertà’ di un individuo. Diverse organizzazioni stanno infatti capitalizzando dalla paura e dal panico causato dagli attacchi per portare avanti una nuova agenda ovvero un nuovo passo coraggioso verso la sorveglianza pubblica totale. Quel che è peggio: le informazioni trapelate dimostrano che le autorità erano in attesa di un attacco terroristico per proseguire con il loro piano.

In una e-mail trapelata scritta da Robert S. Litt, avvocato superiore della comunità dei servizi segreti durante il mese di agosto, il piano è chiaramente delineato: Vi è una mancanza di supporto per la messa al bando delle comunicazioni crittografate, ma un attacco terroristico potrebbe trasformare rapidamente le cose .


https://neovitruvian.wordpress.com/2015/11/18/detto-fatto-le-autorita-stanno-utilizzando-lattentato-di-parigi-per-introdurre-nuove-leggi-per-il-controllo-delle-masse/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
Sertes
Inviato: 19/11/2015 10:07  Aggiornato: 19/11/2015 10:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dopo Parigi
Attentati Parigi, premier potrà attribuire a forze speciali militari i poteri degli 007

I militari si trasformeranno in '007 a tempo' per la durata dell’operazione e avranno le garanzie funzionali previste per gli agenti dei servizi, con la possibilità - ad esempio - di opporre il segreto di Stato davanti alla richiesta di un giudice, oppure di compiere alcuni reati

Il Fatto Quotidiano

Militari immuni al potere giudiziario: ottima idea, prelude a tante cose belle


Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Calipro
Inviato: 19/11/2015 10:47  Aggiornato: 19/11/2015 10:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Dopo Parigi
"Herry Potter e la lattina immortale"

Quindi non c'erano solo i passaporti fatti con la famosa carta magica dell'11 Settembre. Ci sono anche le magiche lattine che esplodono ma poi tornano integre per farsi fare la foto

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/18/aereo-caduto-in-sinai-lintelligence-russa-bomba-piazzata-sotto-il-sedile-di-un-passeggero/2229742/
<<La foto dell’ordigno rudimentale è stata pubblicata sull’ultimo numero di Dabiq...>>
<<...si trovava in una lattina di Schweppes Gold>>

Da dove vengono queste perle?
<<SITE Intel Group (@siteintelgroup) 18 Novembre 2015>>


Capito? Nel sito del Katz (è il famoso SITE della Rita Katz) hanno proprio la foto della lattina specifica, dopo che esplodendo ha fatto cadere un aereo...

Antdbnkrs
Inviato: 19/11/2015 11:10  Aggiornato: 19/11/2015 11:11
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 20/6/2013
Da:
Inviati: 1331
 Re: Dopo Parigi
Gli "intelligentissimi" lettori del FQ ti hanno risposto indirettamente

COMPLOTTISTA:
Non c'è restato nulla di integro tranne la lattina che conteneva l'esplosivo? Perchè insistono a prenderci per i fondelli?


RISPOSTA1:
va bene pensare al complotto, ma certo che un pò di riflessione prima di
scrivere...tutti investigatori migliori dei vari 007 e poi non si arriva a pensare che la lattina può essere una foto scattata prima, o dopo a una uguale

RISPOSTA2:
Forse è una foto fatta prima...

RISPOSTA3:
quella foto sarà stata scattata prima oppure l'hanno diffusa come esempio

Aigor
Inviato: 19/11/2015 11:29  Aggiornato: 19/11/2015 11:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 1/7/2011
Da: GE
Inviati: 211
 Re: Dopo Parigi
@Antdbnkrs

Stavo giusto per postare sul tema, quando ho letto anche io i commenti sul FQ...

E' proprio il massimo: non si pensa all'assurdità della cosa (una fra tante lette riguardo ai fatti recenti), ma si cercano spiegazioni per giustificare l'assurdo, le cose "devono" essere andate così e ogni processo logico di analisi e deduzione obiettiva fa a farsi friggere.

Tipo: siccome il WTC7 "deve" essere andato giù per colpa dell'incendio, ti vado a cercare tutte le possibili e fantasmagoriche possibilità per giustificare la cosa.

Pessimi...

Edit:
PS: d'altronde scoprire un cellulare con l'ultimo messaggio "ora si comincia" grazie agli sms del quale si arriva a scoprire il covo dei cattivi è quanto di più assurdo si possa pensare... ma oggi la gente si beve di tutto: persino il più idiota fra gli adulteri cancella i messaggi compromettenti dal telefonino, invece uno che è abbastanza abile da organizzare attentati a Parigi "dimentica" un particolare del genere...

La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci
(I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Giano
Inviato: 19/11/2015 11:55  Aggiornato: 19/11/2015 11:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Dopo Parigi
Leggendo i resoconti degli attacchi terroristici di Parigi mi è tornata in mente la "Lettera di un cittadino indignato ad Al Qaeda" di Freda: link

Giorno 13 (ricostruzione da IlPost.it) :
-Alle 21.20 un terrorista si è fatto esplodere fuori dai cancelli dello Stade de France a Saint-Denis, un comune poco fuori Parigi, a nord: aveva cercato di entrare allo stadio, era stato respinto ai controlli ed era scappato. L’esplosione ha ucciso una persona.

-Alle 21.30 un altro terrorista si è fatto esplodere fuori dallo Stade de France, senza uccidere nessuno.

-Alle 21.40 un terrorista si è fatto esplodere dentro un ristorante nell’XI arrondissement, senza uccidere nessuno.

-Alle 21.53 allo Stade de France un terzo terrorista si è fatto esplodere in un fast food fuori dallo stadio, senza uccidere nessuno.

-Il giorno 18 durante il blitz delle forze speciali a Saint-Denis si fa esplodere una donna, unica vittima se stessa.

Sono più stupidi i presunti kamikaze o chi crede a queste ricostruzioni? Mah!

DrHouse
Inviato: 19/11/2015 12:23  Aggiornato: 19/11/2015 12:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Dopo Parigi
Salva81:
Citazione:
Ora se vogliamo essere coerenti...questo attentato a Parigi chi sta avvantaggiando?
GLI USA e i suoi interessi o LA RUSSIA e i suoi interessi?

Detto ciò, se si vuole escludere un coinvolgimento diretto o indiretto della Russia, in virtù del fatto che sino a prova contraria solo in occidente sono crollati 3 palazzi in caduta libera, e che quindi certe logiche non appartengono alle menti che si trovano ad est, possiamo affermare allora che STAVOLTA non c'è nessun complotto, nessuna macchinazione da parte dei servizi occidentali per andare in Siria a tirare giù ASSAD, ma siamo di fronte ad un vero attacco terroristico in risposta ad un attacco subito.
Non si tratta quindi di negare che queste persone hanno mezzi, capacità e addestramento grazie a organizzazioni direttamente o indirettamente manovrate dai servizi, ma di distinguere che una volta che provochi una valanga, non c'è verso di controllarne intensità e direzione.

Esattamente. La Clinton lo ha ammesso a chiare lettere due giorni fa, quando ha detto che è stato un errore fomentare movimenti anti-Assad, perché la situazione è sfuggita di mano. Testuali parole. Hanno creato le condizioni per far partire la valanga e, ora che la valanga è partita, non sanno più come fermarla. Senza Putin non ci riusciranno mai.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
bernuga
Inviato: 19/11/2015 12:42  Aggiornato: 19/11/2015 12:43
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Vi invito ad andare sul sito dove si trova il PDF della rivista Dabiq e scaricarlo:

http://jihadology.net/category/dabiq-magazine/

Ci trovate la lattina di Schweppes all'ananas (che cagata), ma quello su cui mi soffermerei sono le foto dei passaporti di alcune vittime del volo russo, a sentir loro prese dai mujahidin.
Come avrebbero fatto ad averli?Vorrebbero farci credere che l'ISIS e' arrivata sul luogo dello schianto, ha preso dei passaporti e poi se n'e' andata prima che arrivassero i soccorsi?

Per la bomba/lattina, come ha fatto ad esplodere nei bagagli?Se guardate la foto non ha un timer, ma un'interruttore on/off, come si attiva da solo nei bagagli?

A parte queste cose, datevi un'occhiata alla rivista in PDF, la prova che e' una produzione occidentale e' alla fine, dove si trova una foto di NY l'11/9 e loro ne rivendicano in qualche modo la matrice islamica.

Calipro
Inviato: 19/11/2015 12:49  Aggiornato: 19/11/2015 12:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/1/2015
Da:
Inviati: 115
 Re: Dopo Parigi
Ma questa scient...ehm...jihadology sarebbe la controparte araba del SITE (il sito del Katz)?

O sono più verso gli investigatorissimi "indipendenti"?

Speriamo che gli Anonymous facciano chiarezza. Perché se aspettiamo le indagini ufficiali la vedo dura.

bernuga
Inviato: 19/11/2015 12:53  Aggiornato: 19/11/2015 12:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Nuovo video dall'interno di uno dei bar di Parigi, notare che l'uomo armato che si avvicina a 00:35 punta l'arma verso due ragazze a terra ma non spara, non entra nemmeno nel locale per uccidere altri clienti:

www.liveleak.com/view?i=84f_1447889239

perspicace
Inviato: 19/11/2015 13:01  Aggiornato: 19/11/2015 13:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dopo Parigi
L'FBI minaccia che ci saranno attentati in Italia.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
perspicace
Inviato: 19/11/2015 13:05  Aggiornato: 19/11/2015 13:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dopo Parigi
Come previsto non ci sarà la risposta di un Esercito Unico Europeo ma una Francia in crociata solitaria con al seguito nazioni europee per cazzi loro.

Come previsto non ci sarà l'isolamento di Arabia Saudita e Qatar finanziatori e alleati dell'ISIS ma invece si venderà a queste due nazioni armi e mezzi.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
martin
Inviato: 19/11/2015 13:10  Aggiornato: 19/11/2015 13:10
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: Dopo Parigi
Hezbollah non è un pericolo per Israele, ma un nemico. Un nemico che gli impedisce di occupare e annettere il sud del Libano che i sionisto considerano spettare loro.
Questa zona fu occupa per molto tempo dai sionisti ma dopo la perdita di un cospicuo numero dei loro soldati decisero di sloggiare perché il costo politico era troppo elevato (si parla di morti di persone della religione giusta, i soldati).

Quando ci fu un nuovo tentaivo di intrusione, una pattiglia cadde in una imboscata e fu decimata... i sionisti ritornarono a casa con la coda tra le gambe e il desiderio di vendetta.

Mi colp|i un video girato durante una giornata "porte aperte" dell'esercito sionista, in cui famiglie e bambini potevano vedere e toccarre le armi e i mezzi dell'esercito e mimare l'uso delle armi.
Uno dei bambini intervistati disse che da grande avrebbe fatto il soldato per andare a combattere in Libano... nell'immaginario israeliano il Libano (del sud) è una terra da 'ri) conquistare.

Quindi indebolire Hezbollah è una delle massime priorità dei sionisti... che non a caso bombardano sempre e solo l'esercito arabo siriano e mai i ribelli che anzi curano nei loro ospedali.

martin
Inviato: 19/11/2015 13:14  Aggiornato: 19/11/2015 13:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/7/2007
Da: Montpellier
Inviati: 144
 Re: Dopo Parigi
purtroppo è desolante vedere gli interventi sconclusionati e fantasiosi di questi giorni sui siti di informazione alternativa che seguo... nulla di più facile di queste fesserie per screditare questi siti.
E se dici che è illogico fare un false flag le cui conseguenze danneggiano il mandante ti danno del troll...

Sertes
Inviato: 19/11/2015 13:15  Aggiornato: 19/11/2015 13:15
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dopo Parigi
Citazione:
martin ha scritto:
E se dici che è illogico fare un false flag le cui conseguenze danneggiano il mandante ti danno del troll...


giusto: dovrebbero darti del disinformatore

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
Sertes
Inviato: 19/11/2015 13:19  Aggiornato: 19/11/2015 13:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 19/6/2006
Da: Bologna
Inviati: 9236
 Re: Dopo Parigi
Sempre meglio!!

Il premier belga ha appena proposto di cambiare la costituzione per rendere legale nel suo paese gli arresti di 72 ore pure in assenza di accuse!!

Sono poi previsti:
- arresti domiciliari o espulsione per i predicatori che incitano all’odio
- lo smantellamento dei luoghi di culto non riconosciuti che diffondono lo jihadismo
- il divieto delle carte telefoniche prepagate anonime
- un piano speciale per Molenbeek, sul fronte della repressione e della prevenzione
- rafforzamento dello screening per l’accesso ai posti di lavoro considerati sensibili
- estensione della rete di telecamere per il riconoscimento
- chiusura dei siti web che predicano l’odio.

Ah, ma non è Lercio: è il Corriere della Sera

Quando dici le cose come stanno, stai sulle palle a tanta gente
perspicace
Inviato: 19/11/2015 13:21  Aggiornato: 19/11/2015 13:21
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/9/2011
Da: località sconosciuta
Inviati: 3281
 Re: Dopo Parigi
Se questi molto stupidi jihadisti avessero voluto fare tante vittime con una delle loro esplosioni non avrebbero scelto il centro di Parigi ma qualche obbiettivo nelle campagne della Francia li avrebbero fatto almeno 1000 morti perché nessuno se lo sarebbe aspettato.

Pure in Italia l'FBI chi ha minacciato? Vaticano e la Scala cioè luoghi frequentati dai ricchi e straprotetti se volevano fare vittime questi jihadisti andavano in una delle Tantissime chiese sparse nelle regioni d'Italia che sono senza alcun controllo.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler
etrnlchild
Inviato: 19/11/2015 13:23  Aggiornato: 19/11/2015 13:23
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Dopo Parigi

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Parsifal79
Inviato: 19/11/2015 13:25  Aggiornato: 19/11/2015 14:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/1/2015
Da: Ἀρκαδία
Inviati: 1000
 Re: Dopo Parigi
SALVA81
Citazione:
possiamo affermare allora che STAVOLTA non c'è nessun complotto, nessuna macchinazione da parte dei servizi occidentali per andare in Siria a tirare giù ASSAD, ma siamo di fronte ad un vero attacco terroristico in risposta ad un attacco subito.

Non si tratta quindi di negare che queste persone hanno mezzi, capacità e addestramento grazie a organizzazioni direttamente o indirettamente manovrate dai servizi, ma di distinguere che una volta che provochi una valanga, non c'è verso di controllarne intensità e direzione.


No non c'è nessun complotto. Diceva (la "valanga incontrollabile") che è Allah che fa rincoglionire i vari "controllori":

Citazione:
“Allah li ha resi ciechi e sono così riuscito a partire (dal Belgio, ndr) e venire in Siria, pur essendo ricercato da così tante agenzie di intelligence”

“Ho visto improvvisamente la mia faccia su tutti giornali – raccontava “il belga” – sono stato perfino fermato da un agente che mi osservava e mi paragonava alla mia foto, ma che mi ha lasciato andare, perché non ha notato somiglianze. Questo può essere solo un dono di Allah”.

“Sono riuscito a partire e a venire nello Sham – raccontava – pur essendo ricercato da così tante agenzie di intelligence. Questo dimostra che i musulmani non devono avere paura dell’immagine esagerata dell’intelligence dei crociati. Il mio nome e le mie foto erano su tutti i media, ma sono riuscito ugualmente a stare nella loro patria, a pianificare operazioni contro di loro e a ripartire in sicurezza quando è diventato necessario”. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/18/attentati-a-parigi-ecco-chi-e-la-mente-abdelhamid-abaaoud-latitante-in-siria/2224216/


...sarà intervenuto Allah pure a Parigi.

Mentelucida
Inviato: 19/11/2015 15:05  Aggiornato: 19/11/2015 15:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 11/1/2015
Da:
Inviati: 45
 Re: Dopo Parigi
Nel famoso Video del terrore sul Daily Mail " Salah spara con il kalashnikov", è curioso che chi ha impostato il sisgema di sicurezza abbia messo la data in stile " americano" e non francese.
Fonte

A mente lucida
jpatrick
Inviato: 19/11/2015 16:36  Aggiornato: 19/11/2015 16:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
L’ex militare americano, Ken O’Keefe, che aveva accusato gli americani, gli israeliani e britannici di essere i più grandi terroristi al mondo, dichiara alla fine di una intervista: “ l’ISIS significa Israel Secret Intelligence Service. E se guardiamo l’ISIS (Daesh) non hanno mai attaccato Israel, e questo ne dice molto sull’identità di questi individui.”

jpatrick
Inviato: 19/11/2015 16:48  Aggiornato: 19/11/2015 16:48
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/7/2014
Da:
Inviati: 169
 Re: Dopo Parigi
citazione peonia: “I funzionari della CIA e dei governo di tutto il mondo stanno utilizzando gli attacchi di Parigi per spingere l’introduzione di nuove leggi per la sorveglianza globale. Ed era tutto pianificato in anticipo.”

l’avevano già iniziato con gli attentati a Charlie-Hebdo, è stato mettere un tassello l’uno dopo l’altro. Ti ricordo che dopo l’attentato di gennaio, se mettevi in discussione lo slogan “Je Suis Charlie” rischiavi molto, e ricordo anche che la polizia aveva fermato due ragazzi di 8 e 9 anni, accompagnati dai loro genitori, perché avevano solo ripetuto quello che avevano sentito senza capire veramente quello che dicevano. Ricordo ancora una responsabile dell’informazione di un canale nazionale chiamare a delazione le persone che dicono che non sono “Charlie” e di “rieducarli” (parole sue). Adesso con questo nuovo attentato hanno trovato il consenso di tutti per controllare tutto e tutti.

bernuga
Inviato: 19/11/2015 16:55  Aggiornato: 19/11/2015 16:55
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/11/2011
Da:
Inviati: 1007
 Re: Dopo Parigi
Certo che a riguardare bene la copertina dell'Economist, un 13, un 11 ed ud un 15 vengono fuori...


horselover
Inviato: 19/11/2015 17:07  Aggiornato: 19/11/2015 17:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/9/2012
Da:
Inviati: 1898
 Re: Dopo Parigi
un interessante articolo del sempre informato j. pilger su counterpouch fa capire quale potrbbe essere il motivo scatenante di queste stragi, la ricerca di una trattativa. su putin si stanno creando molte illusioni, si sta comportando come gli usa, per capire che era opportuno bombardare le colonne di autocisterne ci ha messo quasi due mesi

FrancescaR
Inviato: 19/11/2015 17:25  Aggiornato: 19/11/2015 17:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/10/2014
Da: Colonia usa
Inviati: 309
 Re: Dopo Parigi
<><><><><>


Bernuga: però, che curiosa combinazione.
Ma ovviamente è una delle solite coincidenze.

Vai più veloce, Janine, ad aprire la porta - e nascondi i patín -
La nostalgia del Mocambo.
Giano
Inviato: 19/11/2015 17:38  Aggiornato: 19/11/2015 17:38
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Dopo Parigi
"(...)Nella notte del 5 luglio scorso, avviene uno strano furto di armi da guerra in un deposito militare nella città di Miramas, distante circa 60 km da Marsiglia. I ladri, dopo essersi introdotti senza particolari difficoltà, in quell’occasione prelevano esplosivo al plastico, 180 detonatori e 40 granate. Secondo gli investigatori, chi ha organizzato la rapina, doveva appartenere alle forze armate oppure esserne stato parte, dal momento che i ladri hanno dimostrato una perfetta conoscenza del posto e sono andati a colpo sicuro. Dopo aver reciso la rete di protezione del deposito, si sono infiltrati con estrema facilità e hanno prelevato le armi. A rendere ancora più sensazionale il furto, è il luogo prescelto come obbiettivo, ovvero un deposito di armi utilizzato per le operazioni di guerra in Africa.

Un sito quindi sensibile che richiedeva senz’altro una presente e continua sorveglianza. Il sindaco di Miramas, si dichiarò sconvolto dall’evento e incredulo di come non fosse stata presente in quel momento la vigilanza: "siamo scioccati. Questo è un sito militare altamente sicuro e ben sorvegliato da pattuglie. La polizia militare e la gendarmeria stanno adesso effettuando i dovuti controlli, al fine di determinare esattamente ciò che manca, quello che è successo e chi è responsabile." Nonostante questo, nessuno all’epoca sembrò dare troppa importanza al fatto e un portavoce del Ministero della Difesa rifiutò persino di commentare l’accaduto.
(...)
Anche per l’attacco del gennaio scorso, si cercò di capire da dove provenissero le armi dei terroristi. E’ da questa pista che partirono i due giudici istruttori di Lille, Stanislas Sandraps e Richard Foltzer, ai quali fu assegnata l’inchiesta sull’attentato parallelo alla strage presso la sede di Charlie Hebdo, avvenuto il 7 gennaio scorso al Hypercacher di Saint Vincennes, e realizzato da Amedy Coulibaly con due pistole Tokarev, un AK-47, e un mitra Skorpion 61. I giudici istruttori del Tribunale di Lille stavano conducendo un’inchiesta per risalire alla provenienza delle armi di Coulibaly, ed emisero il 10 aprile 2015 una richiesta di declassificazione di documenti riservati del ministero dell’Interno francese, nei quali sarebbero contenuti importanti riferimenti al traffico di armi clandestino.

La decisione fu presa personalmente dal ministro Cazeneuve,che rifiutò di mostrare i documenti per impedire che tali informazioni mettessero a repentaglio la sicurezza dello Stato francese. In qualche modo dunque, la scoperta del traffico di armi clandestino che avrebbe armato la mano di Coulibaly era collegata alla sicurezza della Francia. La notizia fu riportata a suo tempo dal sito Mediapart che riportava un coinvolgimento della gendarmeria di Lille in questo traffico:” Alcuni gendarmi di Lille e dei loro informatori erano al centro di un traffico d'armi che ha contribuito ad alimentare Amedy Coulibaly, autore dell'attacco all’Hypercacher di Saint Vincennes. Se non hanno saputo nulla sulla destinazione delle armi,sembrano aver lasciato andare gli acquirenti o perduto le loro tracce. La loro posizione è particolarmente delicata perché si trincerano dietro il segreto militare”. Anche in questa circostanza dunque appare esserci una zona grigia, di contiguità tra le massime istituzioni francesi e quel sottobosco clandestino che rifornisce di armi i terroristi.(...)"
http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=13444

DrHouse
Inviato: 19/11/2015 18:31  Aggiornato: 19/11/2015 18:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 30/11/2007
Da:
Inviati: 2394
 Re: Dopo Parigi
Ottima segnalazione, Giano. Sarebbe da aggiungere anche al vecchio thread su Charlie Hebdo.

E dopo 10 anni, siamo a discutere se il Volo 77 è arrivato proprio lungo questa linea, o piuttosto è arrivato due metri più a sinistra, o due metri più a destra? (Perle complottiste)
peonia
Inviato: 20/11/2015 0:11  Aggiornato: 20/11/2015 0:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
L'ITALIA MANDA ARMI AI WAHHABITI
(Risposta a Alberto Fava)
Riporto qui i passi essenziali di una denuncia impressionante: i nostri governanti hanno le mani sporche di sangue. Lo sapevamo ma continuano.
La Rete italiana per il Disarmo apprende con preoccupazione la notizia diffusa in queste ore dall'onorevole Mauro Pili (Unidos), che ne ha parlato anche in aula alla Camera, di un nuovo trasporto di bombe prodotte in Sardegna previsto per la prossima notte verso l'Arabia Saudita. Secondo il deputato sardo si tratterebbe, come già avvenuto lo scorso 30 ottobre, di una spedizione di ordigni dalla fabbrica RWM Italia di Domusnovas verso il Regno Saudita. Con operazioni di carico fatte durante le ore notturne, forse proprio per rendere meno visibile all'opinione pubblica questa intenzione.(...) Le Nazioni Unite già da mesi riportano come in Yemen sia in corso una “catastrofe umanitaria” senza precedenti, con 21 milioni di persone, pari all’80% della popolazione, che necessitano di aiuti umanitari e sei milioni di persone bisognose di assistenza immediata di primo soccorso . Gli ultimi dati riportano di oltre 6mila morti di cui più della metà tra la popolazione civile tra cui centinaia di bambini.
Come già in occasione della recente spedizione avvenuta con cargo aereo, la Rete italiana per il Disarmo conferma il proprio giudizio: si tratta di una palese violazione della nostra legge sull'export militare e di una fornitura che andrà a contribuire in breve tempo alle ostilità nella sanguinosa guerra in corso in Yemen. "Ci rivolgiamo ancora una volta al Governo – riporta Rete Disarmo – che finora non ha risposto ad un appello simile che la nostra Rete ha diffuso nei giorni scorsi insieme ad Amnesty International Italia e Opal Brescia, affinché si fermino questi spedizioni di armi". Numerose interrogazioni parlamentari sono già state presentate nel corso degli ultimi mesi, ma senza alcun tipo di risposta. "Consideriamo grave il silenzio del Governo ed ancora più grave che si vadano a fomentare conflitti in un'area altamente rischiosa come quella mediorientale" – conclude la nota di Rete Disarmo.
GIULIETTO CHIESA


https://www.facebook.com/giuliettochiesa/posts/10153617582595269?fref=nf

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
dr_julius
Inviato: 20/11/2015 23:01  Aggiornato: 20/11/2015 23:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Dopo Parigi
Mi affaccio per fornire un piccolo servizio di utilità.

Seleziono alcuni link, sono al momento le "migliori versioni ufficiali".

-1- Ricostruzione giornalistica degli accadimenti al Teatro Bataclan
QUI: http://www.ilpost.it/2015/11/20/attentati-parigi-isis-bataclan/

-2- insolito "complottismo tecnico-economico" su una pagina tecnica de IlSole24Ore, Enrico Marro il 18/11/2015
QUI: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2015-11-17/solo-caso-come-l-indice-paura-ha-previsto-5-stragi-terroristiche-171534.shtml?uuid=ACAXjzbB

-3- Angelo Cannatà ricostruisce i motivi degli attacchi terroristici, su MicroMega.
QUI: http://temi.repubblica.it/micromega-online/perche-ci-attaccano/

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
peonia
Inviato: 21/11/2015 11:30  Aggiornato: 21/11/2015 11:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
PERICOLOSA RETORICA
da Massimo Bisceglia a Giulietto Chiesa


E’ una gara a chi pronuncia il discorso più retorico!...
Hollande, Mattarella, Obama, Renzi, stanno facendo di tutto per superarsi a vicenda.
Le parole più ricorrenti sono i “nostri valori”; la “nostra civiltà”; la “nostra democrazia”; ed altre consimili baggianate!
Naturalmente, ognuno conclude il proprio fervorino con fieri propositi di resistenza e di vendetta.
“Non ci faremo intimidire”; “non ci piegheranno”; “li puniremo severamente”; “non avremo pietà”!
Appena finiscono di pronunciare le proprie bellicose arringhe, questi novelli Napoleone corrono ad accendere l’applausometro per stabilire chi è il vincitore del “rodomonte di latta”!
La guerra del Vietnam non ha insegnato niente. A fronte della più grande potenza militare al mondo, un piccolo Popolo ha saputo vincere la guerra contro l’invasore!
Gli americani avevano le armi più sofisticate; hanno bombardato a tappeto l’intero Vietnam; su Hanoi, Hué, Hai Phong, sono piovute tonnellate di bombe; hanno incendiato capanne e villaggi; hanno sparso il terrore tra la popolazione civile; hanno usato il napalm, le bombe al fosforo; hanno distrutto foreste rigogliose con i defolianti; hanno usato bombe gigantesche che beffardamente avevano battezzato “taglia margherite”. Quando ne scoppiava una, seminava distruzione e morte per un raggio di 100 metri; chi non veniva colpito dalla deflagrazione, moriva per asfissia, perché lo spaventoso spostamento d’aria toglieva l’ossigeno tutto attorno, per qualche minuto! Gli effetti devastanti s’avvertivano fino a 3 chilometri di distanza!
Eppure, quel piccolo Popolo, armato con pochi fucili, utilizzando mortali trappole artigianali, è uscito vittorioso dal sanguinario conflitto!
Com’è stato possibile?... E’ stato possibile grazie all’orgoglio di Popolo che non voleva essere sottomesso! A prezzo di sacrifici indicibili; con l’abnegazione che sa esprimere soltanto chi è determinato a raggiungere l’obiettivo!
Nel giugno 1996 andai in Vietnam per organizzare un tour per conto di un’Agenzia turistica di Trento. Tra le tante città che visitai, ci fu naturalmente anche Ho Chi Minh City (ex Saigon). Non racconto il raccapriccio che provai nel visitare il Museo dei Crimini di Guerra!
Il mio viaggio fu possibile perché pochi mesi prima era stato firmato l’accordo di “normalizzazione” tra il segretario di stato Usa (Warren Christopher) ed il Ministro degli Affari Esteri vietnamita Nguyễn Mạnh Cầm.
A scanso d’equivoci, non si pensi che Warren Christopher si sia recato ad Hanoi per riconoscere gli orrori e le atrocità degli Usa! Al contrario, lo scopo della Casa Bianca fu quello d’accaparrarsi gli ingenti guadagni legati alla ricostruzione di tutto ciò che avevano distrutto: strade, ponti, ferrovie, ecc...
Nel giro di due anni sono tornato sette volte in Vietnam, alla guida di altrettanti gruppi turistici. Fin dalla seconda volta (novembre 1996) l’insegna sopra l’ingresso del Museo a Saigon era diventata “The war remnants Museum” (Museo dei residuati di guerra); in precedenza si chiamava: “War Crime Museum”!... La parola “crimini” era sparita!... Con un colpo di spugna, gli americani s’erano lavati la coscienza! Non sto a raccontare i McDonald che s’erano sparsi nel Paese, né il Teatro dell’Opera di Hanoi ch’era stato raso al suolo dalle bombe americane!... Era stato ricostruito nel medesimo posto, nello stesso stile franco-coloniale di prima! A spese degli americani!... a 50 metri era sorto l’hotel Hilton, con lo stesso stile del teatro e con la stessa tinta!... Potenza del Dio “Dollaro”!
In uno dei miei 7 tour portai la videocamera. Dedicai molto tempo ai tunnel di Cu Chi. Si tratta di 200 km. di cunicoli sotterranei scavati dai Vietcong a non molta distanza da Saigon. Dentro una foresta che i defolianti hanno reso spettrale!
I cunicoli erano stati scavati con rudimentali zappette, e la terra di scavo veniva portata via con ceste di vimini, per poi essere sparsa nella foresta!... Tutto nel più assoluto silenzio e preferibilmente di notte, per non essere uccisi dai marines che perlustravano continuamente la zona.
In una prima fase, i cunicoli furono scavati a 3 metri di profondità; successivamente, poiché le bombe sempre più potenti arrivavano fino a quella profondità, facendoli crollare, i Vietcong scesero a 6 metri; per arrivare addirittura a 10 metri!
Là sotto vivevano come topi; avevano realizzato stanze per le riunioni; c’era un’infermeria; la cucina; ed era stato scavato anche un pozzo per l’acqua!
Del lungo filmato che realizzai, allego un piccolo estratto che ieri ho pubblicato su YouTube.
Non lasciatevi fuorviare dalla larghezza e dall’altezza dei cunicoli; né dalla luce elettrica che li illumina!... Quando ci andai per la prima volta nel 1996, non c’era illuminazione, ed i cunicoli erano molto più stretti e più bassi!... Bisognava camminare carponi, ed io – che portavo il marsupio con agganciata la custodia di una minuscola macchina fotografica – strusciavo con i fianchi, ora a destra ora a sinistra! Successivamente, finito l’embargo americano, con l’arrivo dei primi turisti, i cunicoli sono stati notevolmente allargati ed alzati, oltre che illuminati, anche se con luce molto scarsa!
Per fortuna non soffro di claustrofobia; oltre a me c’era un gruppetto di norvegesi, tutti alti e grossi!... Io mi misi alle costole del militare “pigmeo” che ci accompagnava, e mi avventurai là sotto, fino ai cunicoli a 6 metri di profondità!... Quelli a 10 metri erano vietati ai turisti, perché troppo pericolosi per la mancanza d’aria. Io m’ero prudentemente messo alle costole del militare, perché avevo subito realizzato che se uno di quei pachidermi si fosse bloccato davanti a me, non avrei avuto via di scampo, visto che sarei stato seguito da altri pachidermi; ed inoltre – data la ristrettezza dello spazio, non avrei avuto nemmeno la possibilità di girarmi!
Le immagini che ho girato parlano da sole; voglio soltanto attrarre l’attenzione sui piccoli fori praticati nel terreno, per dare un po’ d’aria ai cunicoli!... Oltre alle loro trappole mortali, va inoltre notata la scena del militare che s’infila in un buco largo come una scatola di scarpe!
I marines, tutti omaccioni alti due metri, non riuscivano ad infilarci nemmeno una gamba, in quei pertugi!
Cercarono di stanarli con il gas; con il fuoco; con tutti i mezzi possibili!... E’ stata l’abnegazione e lo spirito di sacrificio dei valorosi Vietcong, a sconfiggere la più potente Nazione del mondo!
Questo piccolo ricordo vuole essere un monito a tutti gli irresponsabili che sono partiti ventre a terra in un’impresa che vedrà soccombere gli Occidentali!
Non si tratta di combattere un esercito tradizionale; dove gli armamenti e la superiore tecnologia fanno la differenza;... i guerriglieri siriani, afghani, iracheni (quelli che i nostri irresponsabili e scellerati politici chiamano enfaticamente “terroristi”, (mentre loro si professano “portatori di civiltà e democrazia”), hanno un’arma a noi sconosciuta: la determinazione!... e sono pronti a morire!
Non sono disfattista!... Ho soltanto cercato d’essere obiettivo, e di aver divulgato l’insegnamento che ho tratto dalla Storia e dalle cose che ho visto!
Oltretutto, non va nemmeno sottovalutato un altro aspetto; i Vietcong operavano nella loro terra. Azioni di guerriglia o di attentati erano circoscritti al Sud Vietnam occupato dagli americani! A quei tempi il movimento delle persone era molto limitato; non avrebbero potuto portare la guerriglia nel Paese occupante o in qualche altro Paese loro alleato!... Oggi invece, ognuno può andare dove vuole: o alla luce del sole, o clandestinamente!
I signori Bush, Blair, Aznar, Berlusconi, Hollande ci hanno già trascinato troppo avanti; se non vogliamo andare incontro alla disfatta totale, è consigliabile fermarli e obbligarli a cercare una via d’intesa onorevole per entrambe le parti!
Ho voluto concludere il filmato con alcune delle tante scene che ho girato all’interno del Museo dei Crimini di Guerra!... E’ opportuno avvertire che alcune immagini sono molto “forti”. Avrei potuto eliminarle, ma ho preferito che la gente sappia cosa sono capaci di fare quelli che vanno in giro a diffondere i nostri “VALORI” (sic). Le immagini testimoniano infatti la “civiltà”, la “cultura”, la “democrazia” e la “giustizia” dei Paesi Occidentali!
Sic est; non muto sententiam! 20 novembre 2015


https://www.youtube.com/watch?v=vftaaBWZqs0&feature=youtu.be

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 21/11/2015 12:13  Aggiornato: 21/11/2015 12:13
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
Come la leggete voi questa news?

"Il ministro della Difesa russo, Serghiei Shoigu, ha dichiarato che oltre 600 guerriglieri dell'Isis sono stati annientati in un raid dell'aviazione russa con missili da crociera «su uno degli obiettivi vicino a Deir ez-Zor» in Siria. Il ministro non ha però specificato a quando risalga il raid.

E sempre il ministro Shoigu, durante una riunione dei vertici militari russi ha riferito a Vladimir Putin che le navi della flotta russa del Mar Caspio hanno lanciato 18 missili da crociera contro le postazioni dei “terroristi” in Siria e hanno distrutto tutti i 7 obiettivi come previsto. Lo riporta la Tass."......


con l’analisi di Alberto Negri - Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/YHI3js


http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-11-20/siria-mosca-uccisi-oltre-600-jihadisti-deir-ez-zor-162001.shtml?rlabs=2

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 21/11/2015 13:34  Aggiornato: 21/11/2015 13:34
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
I documenti del Dipartimento della Difesa che sono recentemente trapelati, dimostrano che gli Stati Uniti hanno volutamente permesso all’ISIS di prendere il possesso della Siria.

Nel mio articolo intitolato Isis: Una creazione della CIA per giustificare la guerra all’estero e repressione in territorio americano, vi elenco le numerose ragioni per cui l’ISIS sta effettivamente servendo gli interessi delle élite mondiali. Il seguente video aggiunge un altro importante pezzo del puzzle in cui si spiegano i documenti trapelati dal Dipartimento della Difesa risalenti al 2012 – prima che l’ISIS esistesse. Essi dimostrano che gli Stati Uniti, in realtà, sostennero i gruppi islamici radicali in Siria e in Iraq che alla fine si sono trasformati nel mostro che e` ISIS.

Questa serie di eventi porto` alla creazione di un (grande) pantano in Medio Oriente, la migrazione di milioni di siriani verso l’Occidente e il panico in tutto il mondo – le condizioni ideali per imporre nuove leggi oppressive.



https://neovitruvian.wordpress.com/2015/11/20/la-prova-che-il-governo-americano-ha-voluto-la-nascita-dellisis-in-siria/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 21/11/2015 18:50  Aggiornato: 21/11/2015 18:50
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
Cronologia della terza guerra mondiale (1998-2015) – Parte 1
NOV 21
Pubblicato da neovitruvian
1998 – 2000: I PREPARATIVI

Le potenti ed influenti elite e vari think tank prevedono un periodo in cui l’America condurra’ un’aggressiva politica estera. Zbigniew Brzezinski ne parla ne ‘La Grande Scacchiera’, un libro in cui si sostiene apertamente una più audace azione americana al fine di dominare il territorio euroasiatico.

Durante questo stesso periodo, persone come Robert Kagan, William Kristol, Paul Wolfowitz e Dick Cheney, iniziarono a fare propaganda per rovesciare ogni governo in Medio Oriente, che costituisse un problema alla dominazione israeliana della regione. A tal fine, Kagan e Kristol avevano fondato un gruppo chiamato PNAC (Progetto per il Nuovo Secolo Americano).

Si vengono quindi a formare 2 fazioni. I globalisti, generalmente più concentrati sul circondare e sovvertire il blocco Russo-Cinese, al fine di creare un ‘mondo unipolare’ (Nuovo Ordine Mondiale). I neo-con sionisti sono generalmente d’accordo, ma la loro enfasi principale è quella di aiutare Israele ad espandere il suo territorio e farla diventare una potenza dominante in quella zona del mondo.

Pensate alla competizione tra queste fazioni come alla competizione nelle famiglie ‘mafiose’. Fanno parte della stessa struttura di potere, ma con interessi che possono periodicamente scontrarsi



https://neovitruvian.wordpress.com/2015/11/21/cronologia-della-terza-guerra-mondiale-1998-2015-parte-1/

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
peonia
Inviato: 21/11/2015 21:32  Aggiornato: 21/11/2015 21:32
Sono certo di non sapere
Iscritto: 26/3/2008
Da: Roma
Inviati: 6677
 Re: Dopo Parigi
andiamo bene.


ATTENTATI DI PARIGI, LO SAPEVANO DA UN MESE
Dopo la segnalazione dell'attentato da parte irakena e della pubblicazione di Time of Israel http://www.timesofisrael.com/in-france-defense-experts-see-parallels-to-israel/

ecco che anche le Monde di Parigi svela la notizia che i servizi segreti erano a conoscenza degli attentati nella Capitale.


http://www.stampalibera.com/index.php?a=30857

...Non temete nuotare contro il torrente. E' di un'anima sordida pensare come il volgo, solo perche' il volgo e' in maggioranza... (Giordano Bruno)
kirghiso
Inviato: 22/11/2015 1:36  Aggiornato: 22/11/2015 1:38
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: chissà?
Inviati: 145
 Re: Dopo Parigi

alexfaro
Inviato: 22/11/2015 17:51  Aggiornato: 22/11/2015 17:51
So tutto
Iscritto: 2/12/2008
Da: bologna
Inviati: 21
 Re: Dopo Parigi
Ho una semplice domanda x tutti voi,questa:
Come mai tutti i cd"terroristi"che da almeno qualche anno hanno tentato o sono riusciti a compiere azioni di tipo militare-terroristico,le quali sono molto lontane da azioni terroristiche tout court,come mettere bombe a tempo oppure usare auto-bombe fatte esplodere con telecomandi da lontano(stile Capaci x intenderci)
Questi cd"terroristi"molto opportunamente morti,in"azioni"che a me paiono ben diversi da quelli che effettivamente hanno compiuto le precedenti stragi con fredda ed efficace tecnica di guerriglia Urbana,sono o meglio erano quasi tutti(visto che i sopravvissuti sono si e nò lo 0,1%)guarda caso ben lontani dal classico clichè del fedele Musulmano praticante,
essendo tutti o quasi piccoli delinquenti o spacciatori di droga,dei quali parecchi anche consumatori,alcolisti,fumatori anche di marjuana od altro e TUTTI ,ripeto TUTTI schedati dalle varie polizie,molti anche ex carcerati,Quasi TUTTI NATI O CITTADINI FRANCESI O BELGI sin da piccoli,quindi a mio modesto parere fortemente ricattabili o manipolabili dai vari DGSE,NATO(cioé Gladio o Stay Behind)CIA,Mossad,BND,MI6,MI5 e simili?
Ne fa fede il fatto che appena subito dopo la loro identificazione,dovuta al>ritrovamento FORTUITO(si ed io sono Babbo Natale)di opportunamente DIMENTICATI IN LUOGHI ATTI AD UN SOLLECITO RITROVAMENTO di vari documenti di identità,quali patente,carta identità e passaporto,sono immediatamente scattate le ricerche di questi che a mio parere sono soltanto dei cd"CAPRI ESPIATORI"i quali sembrano essere proprio i bersagli ideali x essere additati al pubblico ludibrio come terroristi"fai da tè"un pò imbecilli ed imbranati quel tanto che basta x nascondere la vera identità di altri personaggi ben più pericolosi ed efficienti.
Ora non avendo io la verità in tasca,come molti di voi ed altri si ostinano a credere di avere,qualche domanda me la sono fatta,purtroppo però non avendo i riscontri di prima mano che possono avere gli"inquirenti"Francesi o Belgi preposti alle indagini,posso fare solo delle ipotesi di lavoro basate sulla logica e su quello che si riesce a sapere o capire leggendo tra le righe della propaganda della stampa ed i media mainstream.
ps
Resta il fatto però che se io fossi un terrorista oppure un qualsiasi criminale,MAI e POI MAI mi recherei sul luogo dell'azione con un qualsiasi documento od altro segno di riconoscimento,questo x ovvi motivi di sicurezza,mia ed anche di eventuali complici,che potrebbero a causa mia essere riconosciuti od identificati.
un saluto
Alexfaro

alexfaro
etrnlchild
Inviato: 22/11/2015 19:20  Aggiornato: 22/11/2015 19:20
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/10/2007
Da:
Inviati: 1200
 Re: Dopo Parigi
Una testimonianza di Brad Hoff ex-marine.
https://youtu.be/ID1wEe9ynes

e il suo sito
http://levantreport.com/

E un altro ex-marine, Ken O'Keefe, che non le manda a dire.
https://www.youtube.com/watch?v=_d8ucuphAx8

Questi indisciplinati ex...

"Lo spirito del guerriero non conosce né il lasciarsi andare né il lagnarsi, né conosce il vincere o il perdere."
Giano
Inviato: 22/11/2015 19:21  Aggiornato: 22/11/2015 20:05
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 18/3/2011
Da:
Inviati: 1424
 Re: Dopo Parigi
Il fidanzato di Valeria Solesin, l' italiana uccisa a Parigi, ha dichiarato ai carabinieri che la ragazza è morta tra le sue braccia.
In Italia l' hanno cercata per due giorni.
Boh?

Articolo Rep.it

Edit

il corriere:
"Il padre della ragazza aveva però quasi subito smorzato ogni speranza poche ore dopo l’attentato: «Valeria è morta, me lo ha detto il fidanzato». Ma per l’ufficialità della notizia si è dovuto attendere il riconoscimento della salma da parte di un parente, non bastavano le parole del fidanzato"

czar
Inviato: 22/11/2015 22:29  Aggiornato: 22/11/2015 22:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/2/2009
Da:
Inviati: 313
 Re: Dopo Parigi
Citazione:
Al TG2 han detto che avrebbero rintracciato gli assalitori (quelli che han preso a Saint Denis) grazie ad un cellulare buttato in un cestino davanti al Bataclan.
Addirittura sullo schermo c'era ancora aperto un messaggio che riportava "Iniziamo" o una roba del genere.


magari c'era anche scritto

se per caso trovate questo cellulare vi prego di restituirmelo, il mio indirizzo è saint denis ........


kirghiso
Inviato: 23/11/2015 21:25  Aggiornato: 23/11/2015 21:25
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/1/2007
Da: chissà?
Inviati: 145
 Re: Dopo Parigi

polaris
Inviato: 25/11/2015 11:04  Aggiornato: 25/11/2015 11:04
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 12/9/2012
Da: Tlön
Inviati: 1640
 Re: Dopo Parigi
I media ci hanno raccontato che dall'appartamento di Saint-Denis, covo dei presunti attentatori, sono stati sparati più di 5000 colpi durante un assedio di quasi sette ore. Ora che la polizia è entrata all'interno dello stabile ha trovato solo una cintura esplosiva senza detonatore e una pistola calibro 9mm e una dozzina di cartucce. Fonte

Salah Abdeslam, il presunto terrorista fuggitivo, era talmente fondamentalista che si drogava e frequentava locali gay.

Che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi.. - Shakespeare
dr_julius
Inviato: 26/11/2015 0:39  Aggiornato: 26/11/2015 0:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Dopo Parigi
riprendendo Giano, il 22/11 alle 19:21
Citazione:

Il fidanzato di Valeria Solesin, l' italiana uccisa a Parigi, ha dichiarato ai carabinieri che la ragazza è morta tra le sue braccia.
In Italia l' hanno cercata per due giorni.
Boh?


Per futura memoria, insieme alla povera Valeria Solesin, c'erano tre persone; abbiamo tre testimoni: "La ragazza era andata al concerto al Bataclan assieme al fidanzato, Andrea Ravagnani, la sorella di questi, Chiara, entrambi trentini, e il fidanzato di quest’ultima, il veronese Stefano Peretti".

La versione ufficiale, fatta risonare da tutti i mezzi di stampa è questa:

Per Valeria Solesin non si poteva fare più niente quando le teste di cuoio francesi, con il blitz, hanno liberato gli ostaggi. Andrea Ravagnani, il fidanzato della studentessa veneziana, non aveva mai lasciato la sua Valeria: è spirata tra le sue braccia, senza che lui se ne rendesse conto, mentre con la sorella e il fidanzato di questa si fingeva morto sul pavimento del teatro parigino, per evitare i colpi di grazia degli jihadisti.
ultima versione


La PRIMA VERSIONE è questa:

... venerdì sera era al concerto al Bataclan insieme al fidanzato e a una coppia di amici. Durante l'attacco dei terroristi erano tra gli ostaggi. Poi, durante il blitz della polizia, si sono persi. Quando tutto è finito, il fidanzato e la coppia di amici si sono ritrovati, ma di Valeria non hanno saputo più nulla.
prima versione, QUASI compatibile con la seconda versione

...si trovava con il fidanzato e i due amici all’ingresso del ‘Bataclan’ nel momento del primo blitz dei terroristi. Non erano ancora nella sala, spiega un’amica veneziana della famiglia, che per prima ha dato la notizia della scomparsa di Valeria sui social media. Ma lì si sono staccati; nella calca gli altri tre hanno perso contatto con Valeria e nessuno l’ha più vista.
prima versione, con dinamica MOLTO DIFFERENTE

"Stava entrando nel teatro quando deve esserci stato l'assalto. Proprio in questa fase sarebbe stata separata dal gruppo, perdendo la borsa con cellulare e documenti che è stata raccolta da una sua amica; poi il nulla".
prima versione (ANSA), un po' dubitativa, ma non corrispondente all'abbraccio finale

Era al Bataclan insieme al fidanzato trentino Andrea Ravagnan, alla sorella di lui e al suo ragazzo, più altri conoscenti. Nel caos seguito all’assalto, i due sono scappati mai poi si sono divisi, e Andrea non è più riuscito a rintracciarla. Oltretutto, nella concitazione del momento, Valeria ha perso la borsa con il cellulare, recuperata da una sua amica. Ravagnan è stato leggermente ferito ad un orecchio da un proiettile sparato dai terroristi. Qualche escoriazione anche per la sorella e il suo fidanzato. Dopo il blitz della polizia francese i giovani trentini sono riusciti a mettersi in salvo. L’unica a mancare all’appello è Valeria Solesin.
prima versione, FORSE la più credibile


Mi sembrano versioni "ritoccate". Nelle prime versioni gli amici sembravano dei vigliacchi che nella concitazione di salvarsi, la avevano abbandonata.
Invece, nella versione finale, lei ed il fidanzato erano abbracciati fino alla morte, di lei.
(Però era data dispersa per circa due giorni).

Siccome ci sono di mezzo indagini (la Procura di Roma), non penso che si possa scherzare cambiando "i dettagli" per non fare la figura degli impavidi.
Sospetto che abbiano cambiato versione, ottenendo in cambio del silenzio su una verità diversa, la divulgazione di una versione "più romantica" (dissanguata tra le mie braccia).

Sospetto che qualcuno abbia costretto a contenere la reale versione dei fatti, questo spiegherebbe il giorno di tempo che è servito per convincere i testimoni della ricostruzione di quanto accaduto e per concordare una versione unica finale da pubblicare.
Chi?
Perché?

L'ipotesi più verosimile e più rassicurante che mi viene in mente è che si doveva evitare di diffondere il fatto che un errore durante l'irruzione delle teste di cuoio abbia ucciso la giovane connazionale. Si coprirebbero gli errori dei reparti speciali francesi?

L'ho pensato ricordandomi le confuse movenze delle operazioni nel market, a gennaio. Tutto sembravano tranne che reparti speciali. Errori proprio nei "fondamentali" di una irruzione. Errori nell'aprire la serracinesca, si incrociavano ed ostacolavano fra loro, non si proteggevano tra loro, rischiavano di incrociare il tiro e colpirsi accidentalmente. Nei videogiochi di Swat le squadre sono molto più accorte.

Aggiungo anche che al Bacatlan sono arrivati ad irrompere molto in ritardo. Ritardo che a prima vista non è molto professionale, dato che appena hanno saputo delle bombe allo stadio e della sparatoria tra i tavolini, i reparti erano già in movimento. In teatro sono entrati dopo oltre due ore. Una eternità.

Non sapremo mai come sia andata veramente.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)
dr_julius
Inviato: 26/11/2015 23:27  Aggiornato: 26/11/2015 23:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/8/2006
Da:
Inviati: 1637
 Re: Dopo Parigi
ho letto questo e sono sobbalzato sulla sedia:

"la mattina del 13 novembre, il SAMU e i vigili del fuoco hanno effettuato una esercitazione, che simulava l’organizzazione di squadre d’emergenza nell’eventualità di sparatorie multiple a Parigi. Poche ore dopo, quegli stessi medici si sarebbero trovati a vivere questa situazione nella realtà e qualcuno di loro ha inizialmente pensato che si trattasse dell’ennesima esercitazione."

fonte: articolo di argomento sanitario a firma di Maria Rita Montebelli che riporta un reportage pubblicato sulla rivista scientifica internazionale: The Lancet.

L'articolo originale da cui è tratto è disponibile in lingua originale QUI

EDIT: lo stralcio originale in lingua inglese che non lascia dubbi di interpretazione:
Citazione:
In a cruel irony, on the morning of the day of the attacks, SAMU and the fire brigade participated in an exercise simulating the organisation of emergency teams in the event of a multiple shooting in Paris. In the evening, when the same doctors were confronted with this situation in reality, some of them believed it was another simulation exercise.

Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma. (Carlo Rubbia)

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA