Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13055 + 3481
52 utente(i) online (28 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 2
Utenti anonimi: 50

zeppelin, Merio, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
DaemonZC 21/12/2014 18:59
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
Antdbnkrs 21/12/2014 17:59
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
-ZR- 21/12/2014 16:35
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Pispax 21/12/2014 15:04
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
barore1 21/12/2014 14:39
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
lanzo 21/12/2014 14:17
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
peonia 21/12/2014 14:13
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
totalrec 21/12/2014 12:47
Re: Annuncio + Commenti liberi
perspicace 21/12/2014 11:40
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Ste_79 21/12/2014 11:36
Re: Annuncio + Commenti liberi
perspicace 21/12/2014 11:29
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Pispax 21/12/2014 5:28
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Pispax 21/12/2014 4:37
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
anakyn 21/12/2014 2:51
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
peonia 21/12/2014 0:05
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
benitoche 20/12/2014 22:36
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Ste_79 20/12/2014 22:31
Re: Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
Marauder 20/12/2014 22:07
Re: Una decisione giusta per motivi sbagliati
barore1 20/12/2014 21:35
Re: Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
totalrec 20/12/2014 19:39
 Recent Topics
Musica dal vivo
Referendum per l'uscita dall'euro: Grillo ci sta prendendo in giro?
Stato islamico - effetto emulazione
Fumetti e la "nona arte": parliamone insieme
il viaggio inconsapevole
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Libri da leggere assolutamente?
Cosa state ascoltando?
I governi mondiali
Wikipedia si , Wikipedia no..
L' angolo delle cose che non si sa se ridere o piangere
L'angolo delle immagini
L'angolo delle cose preoccupanti...
L'angolo della letteratura
Cinema: Trailers - anticipazioni
... le sequenze perfette
Lucy e Lucy - Psiche e Miracoli
Film da vedere asolutamente?
Archeologia alternativa
ci hanno rubato anche la speranza
l'angolo della salute
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
Durante le missioni apollo furono documentati incontri con vite aliene!
l'evoluzione dei rompicoglioni
In musica che giudizio ne date ?
Il Male Indotto Dai Mass Media.
L'angolo dei video
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Ruhollah Khomeini, un agente degli americani alla guida dell'Iran
Divulgazione di cultura

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


11 settembre : QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Inviato da Redazione il 13/5/2005 10:11:23 (8353 letture)

QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE

Questo articolo è rivolto più che altro chi è interessato da vicino all'argomento 11 Settembre, anche se ripropone e analizza dei meccanismi "dialettici" che sono comuni a mille altre discussioni nel mondo.

Oltre a tutte le cose giuste che sono state proposte dai vari iscritti per "portare avanti la battaglia", cioè per diffondere al meglio le informazioni e le convinzioni che molti di noi hanno sul 9/11, c'è anche la necessità di saper condurre in porto una discussione un pò più articolata, senza "farsi fregare" da un eventuale avversario uscito a sorpresa fra i presenti. Metti che ad una cena di amici la discussione cada sul 9/11, e tu butti là la bomba che "la versione ufficiale è tutta una gran palla, in realtà se lo sono fatto da soli, e ora vi dico il perchè". A quel punto, di fronte allo scetticismo generale, tu cominci a snocciolare ...

... per bene le tue "domande che ancora attendono una risposta", ma presto ti accorgi che al tavolo sta anche seduto un debunker, il quale è prontissimo a neutralizzare ogni tua pallottola sparata.

Per l'occasione faccio io il debunker, rispondendo ad una serie di obiezioni che un iscritto aveva posto in precedenza, con il dichiarato intento di smontargliele una per una. (Non dimentichiamo infatti che il debunker lavora SEMPRE E SOLTANTO sul singolo elemento, mai sul quadro generale, dove sa che perderebbe la partita).

[Per chi non fosse "del giro", il debunker è colui che tende regolarmente a smontare una qualunque tesi cospirazionistica, vera o falsa che sia, o perchè lo fa "per mestiere" - cioè ha un preciso intento politico - o perchè semplicemente non gli va di dover ammettere, dentro di sè, che le autorità sono inaffidabili, che ci mentono, che "il sistema è marcio", e che quindi siamo obbligati ad usare la nostra testa ogni volta che succede qualcosa di importante intorno a noi. Il più ostico, naturalmente, è il secondo, poichè agisce in buona fede, mentre è schiavo inconsapevole del suo meccanismo di "denial" - diniego? rifiuto? - che gli impedisce di vedere anche le prove più lampanti].

Ecco la tua prima "bomba" sganciata sui commensali, seguita dalla prima risposta a sorpresa dell'amico debunker:

- Perché l’aviazione statunitense, conosciuta come la più professionale al mondo, il giorno dell’11 settembre è stata tenuta praticamente a terra?

R. Perchè non era previsto nessun meccanismo di difesa contro un attacco dall'interno.

- Perché i caccia militari sono stati fatti partire in ritardo e dalle basi militari più lontane?

R. E' stato fatto il possibile, ma quattro aerei insieme non se li sarebbe mai aspettati nessuno, e fra ordini e contrordini alla fine il sistema è andato in tilt.

[Ovviamente, tu potresti anche controbattere ad ogni sua risposta, ma faresti soltanto il suo gioco, poichè vai a perderti in una ragnatela infinita di sotto-argomenti, nei quali non avrai mai nè ragione assoluta nè torto evidente, mentre avrai mancato di presentare al tuo pubblico il caso nel suo insieme].

- Perché il presidente degli Stati Uniti George Walker Bush junior dopo aver saputo dell’attacco alle Torri è rimasto per 40 minuti comodamente seduto in classe con i bambini a leggere la favola della capretta? Perché non ha preso immediatamente i comandi della nazione, visto che è il Capo delle forze armate?

R. Evidentemente era organizzato in modo che lo facessero altri per lui. Tant'è vero che a Washington Cheney era saldamente al comando della situazione. Inoltre Bush non voleva spaventare i bambini, nè chi lo stava guardando in televisione. E poi comunque non furono 40 minuti, ma soltanto sei, informati meglio. [Questo purtroppo è vero, e in una discussione di questo tipo basta un errore del genere che sei "sputtanato" per il resto della partita. Mai concedere all'avversario la possibilità di dire che "non sei informato", perchè hai chiuso. Se non sei sicuro piuttosto stai sulle generali, tipo "è rimasto in quell'aula per un tempo interminabile".]

- Come mai dopo poche ore dall’attentato si è puntato il dito subito contro il terrorista Osama bin Laden e il dittatore Saddam Hussein?

R. Ancora un errore, a quel che mi risulta: Saddam non è stato mai accusato per gli attentati, nè all'inizio nè più tardi. Mentre di bin Laden c'erano tutti i motivi per sospettare sin da subito. E infatti …

- Come mai delle 8 scatole nere, 6 non sono mai state trovate e 2, del volo 93 caduto in Pennsylvania, 1 è inutilizzabile e l’altra è muta? Ogni aereo civile ha in dotazione 2 scatole nere (il cui vero colore è arancione), e servono a registrate i dati di volo e le voci della cabina. Esse sono costruite per resistere agli incidenti più incredibili: tranne che all’11 settembre…

R. Calcola che con la potenza dello schianto nel Pentagono si è praticamente disintegrato l'intero aereo, e nelle Torri c'è stato un incendio che ha sciolto tutto quello che c'era nel raggio di cinquanta metri. [Ce l'ho la faccia come il culo, si o no?]

- Com’è possibile che dalle macerie del volo 93 è stato recuperato intatto un manoscritto vergato dal presunto capo dei terroristi Mohamed Atta?

R. Può succedere, statisticamernte non c'è niente di così pazzesco.

- Com’è possibile che a diversi isolati dalle Torri Gemelle è stato trovato un passaporto di uno dei dirottatori

R. Idem come sopra. E poi, quelli non erano mica gli unici pezzi di carta che si sono salvati dagli incendi.

- Come mai le Torri Gemelle brevettate e costruite per supportare anche un impatto aereo sono crollate su se stesse come un castello di carte?

R. Perchè chi le aveva progettate non aveva previsto che gli incendi, durando così a lungo, avrebbero finito per ammorbidire l'acciaio della struttura portante, che alla fine ha ceduto sotto il peso dei piani superiori.

- Perché i terroristi avrebbero dovuto lasciare in una macchina parcheggiata vicino alle Torri un Corano e un manuale di volo scritto in arabo?

R. A me risulta che l'avessero lasciata all'aeroporto di Boston, ma comunque non c'è niente di strano nel fatto che un arabo si porti dietro un Corano. E il libretto delle istruzioni di certo a bordo non gli serviva più.

- Quali sono i nomi degli speculatori che un paio di giorni prima dell’attentato hanno acquistato azioni migliaia di Opzioni Put delle due compagnie di linea coinvolte, ben sapendo che sarebbero crollate?

R. Su questio girano varie voci, ma niente di sicuro, e a quel che ho sentito, le indagini sono ancora in corso.

- Perché, nonostante il divieto e il blocco totale dei voli, il 13 settembre 2001 un aereo militare ha accompagnato fuori dall’America almeno 20 elementi della famiglia bin Laden?

R. Questioni di sicurezza nazionale, probabilmente, che noi non siamo tenuti a conoscere.

- Perché agli agenti dell’FBI è stato impedito dal presidente degli Stati Uniti di interrogare la famiglia bin Laden?

R. Non è vero, i familiari in partenza sono stati interrogati, anche se un pò di corsa, naturalmente. Ma non sono loro i responsabili, è bin Laden la pecora nera di famiglia.

- Perché la Torre Sud è crollata per prima nonostante la Nord, che ha bruciato per più di un’ora, era vistosamente più danneggiata?

R. Noi non potremo mai sapere con certezza quale danno gli aerei abbiano effettivamente fatto, all'interno delle strutture.

- Perché molti affermano di aver udito esplosioni all’interno degli edifici?

R. E' molto facile, specialmente in condizioni di panico come quelle, confondere il rumore di qualcosa che crolla, con quello di un'esplosione.

- Perché il palazzo adiacente alle Torri è crollato un attimo prima che la Torre crollasse?

R. Se parli del WTC6, questo ultimamente si è rivelato non vero, e persino von Kleist ha dovuto fare marcia indietro. Se parli invece del WTC 7, quello è crollato sei ore dopo.

- Perché vi sono discrepanze tra la lista dei nomi dei passeggeri e il resoconto ufficiale dei morti?

R. Non esiste un "resoconto ufficiale dei morti", che io sappia, che non sia una di quelle stesse liste passeggeri. [In realtà si sono ben guardati dal farlo, i nostri volponi].

- Perché gli Stati Uniti hanno bombardato l’Afghanistan nonostante nessuno dei presunti terroristi era afgano o talebano, ma erano quasi tutti arabi?

R. Parchè i talebani proteggevano bin Laden, e si sono rifiutati di consegnarlo quando Bush gliel'ha chiesto. [Quindi siamo andati lì, non abbiamo affatto cercato bin Laden, ma già che c'eravamo abbiamo costruito il gasdotto che tanto ci serviva].

Come vedi, a parte le parentesi quadre, da un partita che ti sembrava vinta in partenza, ti andava ancora bene se portavi a casa il pareggio. Infatti a quel punto l'altro ti poteva pure dire: "Bisogna stare attenti a gente come voi, che vedete cospirazioni dappertutto. Mettete in giro informazione errate, e poi non avete uno straccio di prova per sostenere ciò che dite". E tu purtroppo, dopo le dichiarazioni altisonanti che avevi fatto all'inizio, non puoi più permetterti di discutere, a questo punto, sulla temperatura a cui fonde l'acciaio, perchè ormai sei stato definito "inaffidabile". Puoi solo ringraziare di non aver fatto una magra peggiore.

Ora, chiaramente, io sono stato "bastardo" all'ennesima potenza, e ti ho dipinto un caso estremo in cui probabilmente non ti verrai mai a trovare. Ma è comunque sempre meglio limitare le "pallottole" da sparare a quelle poche - due o tre al massimo - che sai avere un effetto devastante, ma che sai anche di poter difendere ad oltranza, senza mai dover arretrare di un solo millimetro.

Infine, ho notato che per chi è completamente a digiuno dell'argomento (ma sinceramente interessato a saperne di più), è più facile avvicinarsi al problema partendo da un quadro generale - fallimento della difesa, indizi sulle demolizioni, inspiegabile scomparsa del Boeing, inconsistrenza assoluta del "piano d'azione" dei dirottatori, improbabilità di essere in grado di guidare quelle bestie per più di venti metri - il tutto dipinto sullo sfondo di una politica espansionistica che da anni andava augurandosi "una nuova Pearl Harbour", per terrorizzare le coscienze dei cittadini ed avallare tutto quello che poi è casualmente avvenuto.

Solo a quel punto l'altro magari ti chiede "ma come sarebbe a dire, non c'era l'aereo nel Pentagono?", e tu allora gli piazzi il pdf fra le costole, gli fai vedere la foto di Ingersoll…

Massimo Mazzucco

(Approfitto per mandare un apprezzamento sincero a tutti quelli che si fanno venire il sangue amaro, rischiando anche di perdere amicizie decennali, pur di convincere qualcuno anche solo a venire sul sito a dare un'occhiata di persona).



Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
19/12/2014 11:40:00 - Una decisione giusta per motivi sbagliati
18/12/2014 18:20:00 - Putin: “Vogliono metterci in ginocchio”
17/12/2014 19:20:00 - Annuncio + Commenti liberi
17/12/2014 15:30:00 - Corruzione: la soluzione è semplice
16/12/2014 11:10:00 - Giulietto Chiesa arrestato in Estonia
15/12/2014 13:59:22 - Metodo Simoncini: melanoma curato con tintura di iodio
12/12/2014 21:03:49 - 12 dicembre 1969: cosa c'entrano le banche?
11/12/2014 20:44:29 - Il complottismo non esiste
10/12/2014 9:13:34 - Commenti liberi
9/12/2014 9:10:00 - Spegnete la televisione: stanno schiavizzando l’umanità con una nuova tecnologia bellica made in USA
7/12/2014 18:49:15 - Il Rock, tra l'illusione della libertà e le ombre del sistema
6/12/2014 9:10:00 - La vaccinazione antinfluenzale: facciamo chiarezza
4/12/2014 18:12:49 - Chi si rivede! Massimo Carminati
2/12/2014 19:20:00 - "Podemos": un curioso deja-vu
30/11/2014 19:50:00 - Ohibò: il sale cura il cancro

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
drew
Inviato: 13/5/2005 10:59  Aggiornato: 13/5/2005 10:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 31/8/2004
Da:
Inviati: 166
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Massimo, secondo me è FONDAMENTALE, poter agevolmente stampare TUTTO lo splendido lavoro che hai fatto nella sezione 11 settembre. A quando un file unico formato pdf? (come da molti richiesto?) Nelle varie mie discussioni con parenti, amici e quant'altro mi sarebbe stato utilissimo un supporto cartaceo da "sbattere all'istante sul naso". Grazie comunque. Ciao P.S. avete visto? Com'è che comincia ad affiorare sui media ufficiali la verità su Nassiriya? Nassiriya [ Modificato da drew Attivo 13/5/2005 10:24 ]

Redazione
Inviato: 13/5/2005 11:09  Aggiornato: 13/5/2005 11:09
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Hai ragione, io ormai ho gli incubi di notte, ma ci sono almeno 5 pagine ancora che devo finire, più i filmati dei crolli che devo montare, più una ripassata un pò a tutta le sezione, che è piena di caccole e di imprecisioni, e .... non ce la faccio! Anche perchè quando la sezione fosse davvero finita (manca per esempio una pagina FONDAMENTALE, intitolata "Il 9/11 per chi ha fretta", cioè una sintesi introduttiva, e non consuntiva, come il "Riassunto del riassunto"), avrei intenzione di "alzare un pò il volume" riguardo al sito. Diciamo, realisticamente, che spero di farcela prima delle vacanze estive, quasi sicuramemnte per la ripresa delle ostilità autunnali. Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 13/5/2005 10:10 ]

Santaruina
Inviato: 13/5/2005 11:17  Aggiornato: 13/5/2005 11:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Come dice Massimo solitamente i “Debunkers” si concentrano su uno soltanto degli argomenti presi in considerazione, ad esempio sostengono che un boeing sia effettivamente finito sul Pentagono e concentrano la discussione su questo. Se dopo tre ore si dichiarano ancora convinti della loro idea, ecco che TUTTE le altre incongruenze sono così confutate. Ma tutte le incongruenze della versione ufficiale prese nell’insieme sono devastanti; anche tirando in ballo la probabilità per affermare che uno di questi strani eventi possa essersi verificato, la stessa scienza delle probabilità applicata all’insieme dà un valore che si approssima a zero, come abbiamo più volte ricordato e come sintetizza anche questo articolo di Davidsson . Il consiglio è appunto di non perdere mai di vista l’insieme, mentre il Jolly quasi sempre vincente è Silverstein che ammette di aver dato l’ordine di abbattere il WTC 7. Da li in poi si fanno due conti. Blessed Be

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Gargoyle
Inviato: 13/5/2005 11:21  Aggiornato: 13/5/2005 11:21
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Massimo se fossi stato l'interlocutore cospirazionista, avrei anche potuto articolare alla tanto sventolata statistica, del debunker che statisticamente è improbabile che due cartacei, passaporto e testmento(Gurada caso, il primo proprio del dirottatore) si possono essere salvati da un incendio di quelle proporzioni, perchè è come sperare di fare due cinquine contemporaneamente al lotto giocando gli stessi numeri su due ruote differenti.....può succedere ma con quante possibilità??? Apparte gli scherzi il tuo lavoro è stato ottimo e permette a me, come a tanti altri, di poter discutere alla pari con i vari "so tutto io perchè lo dice il tg" e a volte sferrando qualcosa di inopinabile( tipo finestre del pentagono intatte) si riesce a far sorgere il dubbio anche nei più oltranzisti(come mio padre )è una dura lotta ma devo dire che i risultati sono incoraggianti!!!! Grazie Massimo per tutto il lavoro svolto e per la quantità di dati da poter mostrare a tutti.....

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
solenero
Inviato: 13/5/2005 13:58  Aggiornato: 13/5/2005 13:58
Mi sento vacillare
Iscritto: 19/7/2004
Da: Valle Seriana Superiore
Inviati: 846
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
P.S. avete visto? Com'è che comincia ad affiorare sui media ufficiali la verità su Nassiriya?
Già, finalmente, in ritardo di qualche anno rispetto a chi si informa in rete, comincia a trapelare qualcosa di sensato... Un po' come l'ISTAT, che oggi dà la incredible e inaspettata notizia che l'Italia è in un periodo di recessione (come se non lo fosse da anni). E pensare che, giusto una o due settimane fa, dichiarava tutta orgogiosa che l'inflazione era all'1,9%, mentre gli stipendi dei lavoratori dipendenti cresceva del 3,5%!!!! ...ISTAT, ma v*ff*nc*l*...

Lentamente, inesorabilmente, la sabbia del tempo ricopre la mente.
- Frankie hi-nrg MC -
Epper
Inviato: 13/5/2005 15:45  Aggiornato: 13/5/2005 15:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
Un po' come l'ISTAT, che oggi dà la incredible e inaspettata notizia che l'Italia è in un periodo di recessione
Ma no!! Citazione:
A Marzo ci sono state le vacanze di Pasqua: non si può andare al mare e pretendere che il PIL cresca. affermato da Silvio Berlusconi il 12/05/2005 alle 16:18
Ma dai... Nessun paese va in recessione per le vacanze di Pasqua!!! Citazione:
il Jolly quasi sempre vincente è Silverstein che ammette di aver dato l’ordine di abbattere il WTC 7. Da li in poi si fanno due conti.
Si, lo uso anch'io per concludere riguardo all'11 settembre, restano tutti di stucco Alla fine però io parlo sempre anche del "Perchè è stato fatto tutto questo?" introducendo il PNAC (Project for the New American Century), i loro ideali e confrontando i soci fondatori con i loro incarichi attuali nell'amministrazione Bush... Se poi volete un consiglio riguardo all'Iraq troverete sempre qualcuno che sosterrà che la guerra è stata fatta per salvare il popolo americano da un dittatore come era Saddam Hussein (era un dittatore spietato, ma non siamo andati lì per quello...) E' sufficente citare una frase che si trova a pagina 26 di un documento del pnac: Citazione:
[...] While the unresolved conflict with Iraq provides the immediate justification, the need for a substantial American force presence in the Gulf transcends the issue of the regime of Saddam Hussein. [...]
Riguardo al PNAC voglio fare un articolo per il giornalino scolastico... Ve lo farò leggere

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
titano75
Inviato: 13/5/2005 16:15  Aggiornato: 13/5/2005 16:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 22/4/2005
Da: Roma
Inviati: 695
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Già quando parliamo dell'11 settembre........le persone con cui ne ho parlato ( ora non ne parlo più,ho visto che la fatica è veramente sprecata,purtroppo dove lavoro io la maggior parte delle persone si interessano solo alla propria busta paga....dico ,magari sarà anche giusto ) gli altri,ti guardano tra lo stupefatto e il pazzo,e anche se porti loro della documentazione più che sufficiente se non altro per porre delle domande.......e invece di tutta risposta ho sentito di tutto di più,la più ricorrente, è" Ma ti pare che per scatenare una guerra si dovevano inventare un attacco , e buttar giù il loro simbolo???" ......Mbhè?????? a pare proprio di sì.........scusa ma l'effetto comunicativo di quello che hanno fatto dove lo metti???? Eppure secondo me non ci vorrebbe tanto a capire ormai le cose del mondo come vanno.... Alla stessa maniera non ci vuole tanto a capire che l'ISTAT ........ è l'organo preferito da qualsiasi governo proprio perchè capace di ......... cambiare le cose a seconda della situazione...,tanto poi come calcolano le cose,mica lo spiegano.....si tratta di risultati presi a campione....... Titano Epper sono molto curioso dei commenti che susciterà il tuo articolo sul giornale della scuola!!!!! Vai grande!!!

a faccià in giù su di uno specchio d'acqua....
ascolto il mondo e vedo il fondo...
freemind
Inviato: 13/5/2005 16:52  Aggiornato: 13/5/2005 16:52
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Buona sera a tutti. Vorrei aggiungere un piccolissimo contributo anch'io. Vorrei chiedere al debunker come mai questi draghi che hanno ordito il più clamoroso attentato della storia abbiano improvvisamente smarrito le proprie capacità, e da allora son stati buoni solo a tornare alle vecchie, collaudate, autobombe. Se avevano soldi, capacità organizzative, conoscenze, immaginazione per pensare e realizzare tutto quel bordello, come mai non sono più capaci di realizzare cose del genere?

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
Redazione
Inviato: 13/5/2005 17:35  Aggiornato: 13/5/2005 17:35
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao Freemind. Immagino che la domanda sia rivolta a me, ma non l'ho capita. Chi sono i draghi che sono tornati alle autobombe? "Come mai non sono più capaci di realizzare cose del genere", chi, esattamente? (E nel caso ti riferissi ai neocon, perchè dovrebbero realizzare altre cose del genere? In medio oriente con l'esercito ormai ci sono già. Comunque, spiegati meglio, please. Massimo

Polidoro
Inviato: 13/5/2005 18:25  Aggiornato: 13/5/2005 18:25
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 479
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Per mia tendenza, come argomento, io punterei sulla Fisica che dovrebbe essere, è, indiscutibile. Molte persone non sanno distinguere tra temperatura e calore. Poiché il kerosene brucia, credo, a 400°, nemmeno se avesse bruciato per un mese di seguito avrebbe potuto "sciogliere" l'acciaio delle Torri. L'acciaio inizia ad indebolirsi a 7/800° e si scioglie a 1500. O no? Credo che molti pensino che se un fuoco è acceso abbastanza a lungo, la TEMPERATURA salga. Non è così, naturalmente, altrimenti il gas dei fornelli da cucina avrebbe da tempo sciolto le nostre pentole (di acciaio). Lo spiega molto bene Painful Deceptions E il tempo di caduta? Ho letto che le Torri sono crollate in 8,5 secondi, oppure in meno di 10 secondi. Ti chiedo: è vero? Dovrebbe essere deducibile da un filmato. Se è questo il tempo del crollo, allora, dato che la legge sul moto di caduta libera dei gravi è S =S = 1/2gt2 (S=spazio, g=accellerazione [diciamo 10m al secondo], t2=tempo al quadrato), si scopre che il tutto è venuto giù come se fosse senza vincoli, come se nessuna parte di cemento o di acciaio fosse collegata ad un'altra. Come in una demolizione ! nella quale, appunto, gli esplosivi si incaricano di rompere i legami fra le parti. Io chiederei a Piero Angela (Santone Televisivo della Scienza) se il tempo di caduta dei gravi è stato modificato dai Mussulmani. Per le probabilità, mah, è un discorso debole, preferisco l'acciaio (magari con trattamento ignifugo, come era quello delle Torri, suppongo) Rimango fiduciosamente pessimista ................

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
freemind
Inviato: 13/5/2005 22:59  Aggiornato: 13/5/2005 22:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 17/6/2004
Da:
Inviati: 380
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
No, Massimo, la domanda è rivolta al famigerato debunker. E' lui che mi deve spiegare com'è che i terroristi islamici di colpo hanno perso la capacità di fare cose come quelle e sono "ripiombati" nella preistoria del terrorismo dopo avere fatto una puntatina nel futuro. Ora è più chiaro? [ Modificato da freemind Attivo 13/5/2005 22:01 ]

Noi non ci realizziamo mai. Siamo due abissi: un pozzo che fissa il cielo - FERNANDO PESSOA
Redazione
Inviato: 14/5/2005 0:37  Aggiornato: 14/5/2005 0:37
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
FREEMIND: Ah, ecco, 'me pareva (Siccome avevo impersonato io il debunker, nell'articolo, credevo lo chiedessi a me!) POLIDORO: Ma chi ti manda, il cielo? Che tu sia benvenuto con tutti gli onori del caso! Sei la PRIMA persona che dice (con lo stesso "sdegno" interiore) quello che io ho scritto miliardi di volte, senza mai venir cacato da nessuno (dei debunker, ovviamente). Dimmi che sei laureato in fisica, o comunque se non lo sei menti, oppure dimmi perfavore dove posso trovare un testo autorevole che confermi questo concetto a chiare lettere. Io nella sezione 9/11 faccio proprio l'esempio della pastasciutta: se metti a bollire l'acqua su una fiamma che produce 30 gradi di calore, non è che "piano piano" la temperatura sale, e prima o poi arriva comunque a cento gradi. Oltre i trenta non andrà mai, poichè man mano che riceve calore l'acqua lo disperde anche nell'ambiente. E siccome l'acciao (dei piloni) è un conduttore eccezionale, e i piloni sono profondamente piantati nel terreno .... Niente. Come se non avessi nemmeno aperto bocca. (Scusate lo sfogo, ma questa ce l'avevo sul gozzo da troppo tempo). Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 13/5/2005 23:38 ]

Polidoro
Inviato: 14/5/2005 1:53  Aggiornato: 14/5/2005 1:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 479
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ti ringrazio per la stima: ahimè, non sono laureato in fisica però un po' di verso ce l'ho sempre avuto perchè è bello sapere come funzionano le cose. Come funzionano gli uomini invece è, boh .. Speravo che fra voi ci fosse un fisico, ingegnere, che potesse confermare le due cose che ho detto perché queste mi sembrano gli argomenti più forti, oltre al pezzo di filmato dove si vede una disgraziata che agita la mano stando sull'orlo del foro del secondo finto aereo, testimoniando così che col Cavolo c'era la temperatura necessaria per sciogliere l'acciaio! Dimmi se il tempo di caduta è quello che ho detto e letto. Ero a casa e vidi in diretta l'impatto del 2° aereo (come un sogno). Sentii poi dire tutto delle Torri, quanti impiegati c'erano, quanti visitatori etc. Feci una rapida stima e mi dissi: Oddio, ne saranno morti ventimila! Restai perplesso quando seppi che erano solo tremila, non tornava il conto. Un'altra strana cosa che ricordo dei giorni successivi, il ritrovamento dei manuali di volo del Boeing in arabo e qualcuno disse che non esistono in arabo, sono tutti in inglese...è vero? dovrebbe Poi dimenticai, poi ci ho ripensato, poi ho visto In Plane Sight, ed ho compreso, poi ho girellato nel gran Bazaar di Internet ed ho trovato l'illuminante Flight Of The Bumble Planes (http://www.public-action.com/911/bumble.html) e l'altro dei Mussulmani che rovesciano le leggi della Fisica. Non so se conosci il divertentissimo Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sull’11 settembre 2001, ma che non avete mai osato chiedervi di Roberto Quaglia...(http://www.delos.fantascienza.com/delos/80/80205) Ultima dettagliata spiegazione dal video molto ben fatto "Painful Deceptions", dove parla dei fornelli e delle pentole e del tempo di caduta e fa vedere un uomo che esamina un enorme pezzo di trave d'acciaio delle Torri: beh se lo vedi, è ENORME, quale fuoco di Kerosene poteva mai scioglierlo ? Aoooh !! Il Kerosene !! La termite ci voleva ed in quantità. Termino così: quando ero piccolo ed andavo ad un cinema della mia città spesso rileggevo perplesso la scritta sopra lo schermo, diceva: "E' il mondo intero una ribalta" William Shakespeare Che uomo intelligente!

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
F.Capretta
Inviato: 14/5/2005 3:00  Aggiornato: 14/5/2005 3:00
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
> il Jolly quasi sempre vincente è Silverstein che ammette > di aver dato l’ordine di abbattere il WTC 7. Da li in poi si fanno due conti. vero. ho notato che funziona bene anche rumsfeld che parla del missile contro il pentagono. inoltre non dimentichiamoci del presidente bush: "la tv ovviamente era accesa e ho visto il primo aereo schiantarsi contro la prima torre". saluti felici FC

goldstein
Inviato: 14/5/2005 3:56  Aggiornato: 14/5/2005 3:56
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
La termite ci voleva ed in quantità. Quanta, hanno provato ad analizzarlo qui. Visto che ci sto' vi passo anche quest'altro sito, recente e non tecnico, da aggiungere alla collezione. Griffin il suo effetto comunque l'ha avuto, vedere ad esempio qui. Il lag internet - mainstream e' di circa 3 anni, ultimi esempi appunto questo e quest'altro.

Paxtibi
Inviato: 14/5/2005 15:19  Aggiornato: 14/5/2005 15:19
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
Niente. Come se non avessi nemmeno aperto bocca.
Personalmente ho notato che non c'è un argomento risolutivo. In tutti i casi in cui sono riuscito a convincere il mio interlocutore ho avuto la netta sensazione che non la logica, ma la mia capacità comunicativa in quel momento, la convinzione che sono stato in grado di trasmettere. Il punto di svolta poteva essere una a caso delle molte incongruenze, anche la meno importante, era la carica emozionale a fare la differenza. A maggior ragione, in presenza di un debunker, la logica se ne va a farsi benedire, la carogna ti attacca lì dove non te l'aspetti e ti scompagina i piani. Improvvisamente ti trovi in difesa e scoperto, tra gli sguardi ostili e sprezzanti dei presenti. In un altro post riportavo alcune massime dall'Arte della guerra di Sun Tzu, le riporto per spiegare meglio il mio pensiero: Appari in luoghi dove sarà obbligato ad affaticarsi per raggiungerti in fretta; dirigiti rapidamente dove non se lo aspetta. Per essere certo di conquistare la zona dove hai impegnato battaglia, attacca un punto che il nemico non difende. Per essere certo di tenere ciò che difendi, attestati dove il nemico non può attaccare. L’attacco migliore è quello che non fa capire dove difendersi. La difesa migliore è quella che non fa capire dove attaccare. Questo mette in pratica il debunker. Interessato solo ad una vittoria emozionale, e non logica, aspetta di vedere schierate le teorie da distruggere, individua i punti deboli e attacca. Ma è possibile rovesciargli controla sua stessa tattica, colpendo per primo a livello emozionale, lasciando il "grosso delle truppe" (l'immenso volume di prove) in retroguardia. Prima, il blitz a sorpresa: si fa in modo di far arrivare all'argomento uno dei presenti - meglio ancora il debunker stesso. Se quest'ultimo fa l'errore di esprimere un parere - che è facile immaginare infondato - allora lo si attacca frontalmente disorientandolo. Qui consiglierei un tono sprezzante, ma le parole devono essere calcolate bene in anticipo: il blitz deve essere veloce e risolutivo, se riesce si è già a metà dell'opera. Difficilmente infatti il debunker si riprenderà dallo shock. In ogni caso da quel momento bisogna tenere il pallino del gioco il più a lungo possibile, ma sempre stuzzicando di tanto in tanto il malcapitato, per non dargli tempo di pensare. Individuate tra i presenti quello che sembra più vicino alle vostre posizioni e fatelo parlare, per sfruttare così la possibilità di più conversazioni favorevoli parallele. E' fondamentale dopo il blitz il creare un clima favorevole, punito il debunker, educati gli altri cento, se mostrerete un atteggiamento gentile e condiscendente ai secondi dopo aver mostrato i denti al primo, essi vi saranno riconoscenti e si sentiranno attratti da voi mentre tenderanno ad isolare il nostro amico. Proporre gli argomenti con sicurezza, implicitamente suggerendo che è ormai conoscenza diffusa, è anche trendy, non lo sai? Osama? Mais non, parbleu, è assolutamente out! Insomma ci siamo spiegati. Ovviamente Debunky potrebbe tentare qualche sortita, ma se avete lavorato bene siete attestati sulla collina, circondati da alleati pronti al disprezzo per chiunque volesse rovinare la bella discussione, tentati a loro volta di prendersi qualche soddisfazione con un nemico in netta inferiorità. Se ciò accadesse lasciate fare, intervenite anzi a mitigare l'attacco con toni bonari ma rincarando la dose a livello logico, es.: "Sì in effetti le ali potrebbero essersi disintegrate come nella simulazione che citi, certo che se non dimenticavano i motori era meglio...". Altrimenti lasciate sviluppare l'attacco, che sarà debole come gli argomenti del debunking, lasciate che l'avversario termini il suo intervento seguendolo con evidente attenzione, in modo da creare attesa per la vostra risposta. Quindi, con calma olimpica, smontate punto per punto la sua teoria, rivolgendovi più agli altri che a lui, per sminuirne ulteriormente il prestigio. Se tanto mi dà tanto, come minimo avrete instillato nei presenti il germe del dubbio, mentre il buon debunker forse cambierà hobby! Scusate la lunghezza ma mi pare una buona idea. [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:45 ]

vulcan
Inviato: 14/5/2005 22:15  Aggiornato: 14/5/2005 22:15
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2091
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Non conosco ancora a fondo la questione dell'11 settembre , non al punto di poter intraprendere una "rissa" con un debunker …. non ancora… tuttavia quest'ultimo articolo di Massimo mi ha schiarito alcune idee. Ho fatto a semplice scopo di esperimento ( anche per confronto con me stesso) un paio di cauti.. molto cauti assaggi .. con amici (come diceva massimo)... Praticamente da pivellino sono stato subito neutralizzato! Il fatto è che la questione è talmente forte oserei dire “violenta” che induce nell'ascoltatore una reazione prima emotiva che razionale e la risposta che ho sempre ricevuto i prima battuta (praticamente un classico) , per scartarmi definitivamente è stata quella citata da Titano 75 . .” Ma ti sembra logico che per scatenare una guerra si dovevano inventare un attacco , e buttar giù il loro simbolo??? Ma dai!! In effetti questa è la risposta primaria , il pezzo forte a cui ricorrerei io se facessi il debunker, ma è anche a mio parere la risposta più logica che ci dovrebbe aspettare considerato il fatto che dietro questa risposta tutte le possibili dimostrazioni logiche vengono a catena ridimensionate, sminuite se non addirittura ridicolizzate!! Poiché se è ovvia per il debunker (in buona fede), questa premessa.. è altrettanto chiaro (dal suo punto di vista) che tutto quello che poi sostieni … per recuperare il terreno perduto , sarà si interessante , ma è sicuramente viziato dalla fantasia e dalla troppa inventiva personale . Ne deduco dalla mia piccolissima esperienza che innanzitutto bisogna aggirare l’impatto emotivo con una strategia non razionale, calandosi semmai dopo, con estrema cautela nei particolari, qualora “tu” sia stato capace di impedire una immediata levata di scudi che compromette definitivamente il discorso in partenza! Qualcuno ha una risposta a questo quesito di fondo che secondo me rappresenta la chiave principale per aprire in modo almeno accettabile la mente dell’interlocutore? ciao sergio

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Paxtibi
Inviato: 14/5/2005 22:58  Aggiornato: 14/5/2005 22:58
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
la chiave principale per aprire in modo almeno accettabile la mente dell’interlocutore?
Una manovra diversiva? Documentarsi bene sui precedenti storici (Lusitania, Tonkino, Baia dei porci), e iniziare con uno a scelta la conversazione. Poi confrontarlo con l'incendio del Reichstag, notando come il potere, sotto qualsiasi bandiera, è disposto a tutto pur di perpetuarsi (tono da uomo di mondo che discorre con un suo pari, complicità). Infine, l'affondo: "Ma perchè, cosa credi sia successo l'undici settembre?" - "Ma nooo! Ma daaaai!" - strizzatina d'occhio, colpetto col gomito, "Lo fanno, lo fanno..." Dovrebbe funzionare. Attenzione a non mostrare troppa serietà o partecipazione emotiva, potrebbe insospettire la "vittima". Io sono dell'idea che anche solo insinuare il dubbio nella mente dell'altro sia un buon risultato. Insistere troppo, forzare la mano è sempre deleterio. E' una guerra che combattiamo con le parole, affiliamole e teniamole in ordine. [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:47 ]

vulcan
Inviato: 14/5/2005 23:25  Aggiornato: 14/5/2005 23:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2091
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Manovre diversive ... grazie paxtibi , faccio tesoro.. anzi, mi eserciterò prima anche davanti allo specchio ciao sergio

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Paxtibi
Inviato: 14/5/2005 23:47  Aggiornato: 14/5/2005 23:47
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Non c'è di che, vulcan. (sappi che Sun Tzu funziona anche con le donne)

Redazione
Inviato: 15/5/2005 0:32  Aggiornato: 15/5/2005 0:32
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
DEBUNKER di Titan/Vulcan, o anche scettico istintivo: "Ma ti sembra logico che per scatenare una guerra si dovevano inventare un attacco, e buttar giù il loro simbolo??? Ma dai!!" MAZZUCCO (propone): Ti gggggiuro che all'inizio ho pensato la stessa identica cosa! Poi però sono andato a guardare, e ho scoperto che una cosa simile se l'erano fatta già a Pearl Harbour, dove hanno deciso di sacrificare le migliori navi da guerra che avevano, e tremila dei loro marinai superaddestrati, pur di avere una scusa per entrare in guerra. (Approfitti del breve sconcerto, e prima che quello riordini le idee gli infili): Perchè in verità non sono "gli americani" a farsi cose del genere, è un manipolo di figli di puttana che fabbricano le armi e che controllano l'informazione a farlo. A loro non gliene può fregar di meno delle Torri, che tanto le paga l'assicurazione. Mentre gli americani sono proprio le prime vittime, che questi fetenti devono convincere a tutti costi del pericolo, pur di avere il loro sostegno per andare in guerra. (Seconda pausa "digestiva", e concludi): E il bello è che poi ci mandano i loro figli a fare la guerra, mica i propri. Il caro Bush, che oggi fa tanto lo sbruffone alla Casa Bianca, durante il Vietman se ne stava bello imboscato dal papà nel servizio dei Ranger. Quelli dell'orso Yoghi, tanto per capirci. ********************************* PAXTIBI: "Sun-Tzu funziona anche con le donne". Io più volte ho provato a farmi trovare nel posto in cui non avrei dovuto essere, ma non so fra i due chi sia rimasto più "spiazzato"... [ Modificato da Redazione Attivo 14/5/2005 23:56 ]

Paxtibi
Inviato: 15/5/2005 0:54  Aggiornato: 15/5/2005 0:54
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Prova queste due: Per essere certo di conquistare la zona dove hai impegnato battaglia, attacca un punto che il nemico non difende. Per essere certo di tenere ciò che difendi, attestati dove il nemico non può attaccare. In caso di schiaffo o peggio, trattare la resa. (facendo la vittima a volte qualcosa si ottiene...) [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:47 ]

Redazione
Inviato: 15/5/2005 1:03  Aggiornato: 15/5/2005 1:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
"In caso di schiaffo o peggio, trattare la resa." Ottima! Io da tempo ho deposto le armi (nel cuore di una donna meravigliosa), ma al Sun-Tzu ho sempre preferito il Wen-Tzu (la sottile arte del minimo sforzo col massimo rendimento): nell'antichità partivo spesso implorando già dall'inizio, tanto sapevo benissimo che dovevo finire lì. (Chissà "loro" come la vedono?) Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 15/5/2005 0:19 ]

vulcan
Inviato: 15/5/2005 1:22  Aggiornato: 15/5/2005 1:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2091
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
MAZZUCCO (propone): Ti gggggiuro che all'inizio ho pensato la stessa identica cosa! Poi però sono andato a guardare, e ho scoperto che una cosa simile se l'erano fatta già a Pearl Harbour, dove hanno deciso di sacrificare le migliori navi da guerra che avevano, e tremila dei loro marinai superaddestrati, pur di avere una scusa per entrare in guerra
OK Max,si tratta di alzare ulteriormente il tiro, ma sei sicuro che poi non rischio di peggiorare ulteriormente la mia posizione? Ti avverto che se mi portano dentro un servizio psichiatrico poi quando esco ti vengo a cercare!!..

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
Paxtibi
Inviato: 15/5/2005 1:40  Aggiornato: 15/5/2005 1:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Per tornare al discorso di prima, mi è venuto di pensare, ma guarda a cosa dobbiamo ricorrere per convincere della gente a credere all'evidenza e non alla propaganda! Ma che la verità fa puzza che non la vuole nessuno? [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:48 ]

Redazione
Inviato: 15/5/2005 6:54  Aggiornato: 15/5/2005 6:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
"Di tanti in tanto gli uomini inciampano nella verità, ma la maggior parte di loro si rialza velocemente e si allontana subito, come se non fosse successo niente." - W. Churchill

ivan
Inviato: 15/5/2005 8:29  Aggiornato: 15/5/2005 8:29
Sono certo di non sapere
Iscritto: 22/7/2004
Da: Bronx
Inviati: 11326
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE

The undeserving maintain power by promoting hysteria F. Herbert

You don't need to take drugs to hallucinate; improper language can fill your world with phantoms and spooks of many kinds R. A. Wilson

La verità raramente è pura e non è mai semplice
Redazione
Inviato: 15/5/2005 11:27  Aggiornato: 15/5/2005 11:27
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Sto mettendo a punto una bozza di documento pdf di due pagine, da stampare come un volantino, davanti e dietro, intitolata l'11 Settembre per chi ha fretta. Una sintesi estrema dell'intero impianto di accusa (che alla fine dovrò chiaramente formattare con l'arial stretto n.5, pur di farcelo stare! ) E' pronta la facciata A, da sottoporre al vostro giudizio. Sulla B ovviamente andranno le immagini, a supporto di quanto detto. Ditemi perfavore cosa vi sembra come "strumento" da "primo impatto", da portarsi eventualmente dietro / far circolare via email / "dimenticare" nel cesso dello zio / presentare improvvisamente al bar alla vittima ignara... [ Modificato da Redazione Attivo 15/5/2005 12:34 ]

F.Capretta
Inviato: 15/5/2005 14:24  Aggiornato: 15/5/2005 14:24
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
interessante e ben fatto. dato che non puoi riassumere in un A4 tutte le incongruenze e soprattutto le prove, punterei - più che a dare le prove - a stimolare il dubbio e a generare traffico verso il sito. vedrei bene l'elenco di domande senza risposta. con proposta di venire a vedere, sentire e toccare con mano nella sezione 11 settembre. tanto la paranoia dubitativa o scatta o non scatta. e quando scatta, si tende a scavare sempre di più quindi la si stuzzica con il pdf e la si soddisfa con la sezione 11 settembre vedrei bene, sempre riguardo alla sezione 11 settembre, una pagina con le dichiarazioni auto(in)castranti rilasciate in circostanze ufficiali da alti esponenti neocon: rumsfeld e il missile, bush e il primo aereo in tv (in due occasioni), silverstein e il crollo del wtc 7. ora sono sparse tra una pagina e l'altra. ve ne vengono in mente altre? saluti felici FC

wuorf40
Inviato: 15/5/2005 14:43  Aggiornato: 15/5/2005 14:43
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
due cosette trovate su comedonchisciotte...... ____________________________ Essi dovevano prendere l'ascensore al 78° piano. Mentre si trovavano in attesa, il secondo aereo colpì la loro torre. Le luci si spensero mentre alcuni erano caduti feriti, altri uccisi. Si accesero le luci d'emergenza e le persone cercavano di vedere i feriti. Vijay era apparentemente illeso, sebbene coperto di polvere. Egli si precipitò a prendere un estintore per spegnere le fiamme ma l'estintore non funzionò! [NYC Stories] _________________ Il racconto di Brian Clark, un sopravvissuto dell'84° piano del WTC2: "Potevi guardare attraverso la parete e le crepe e vedere le fiamme che appena lampeggiavano, non un inferno devastante, ma semplici fiamme che in modo quieto lampeggiavano e il fumo che usciva attraverso la parete" [BBC Horizon] [...] Il sistema di spegnimento automatico degli incendi iniziò a funzionare, ma non a dovere e l'acqua iniziò a scorrere lungo le scale. [Nova Online] _________________________________ Lo so che lo sapete gia' ma e' sempre bene ribadire che il sistema di spegnimento automatico degli incendi e gli estintori erano stranamente fuori uso nelle torri quel giorno p.s. quanto al pdf mi sembra interessante la colorazione dei vari argomenti x una critica piu' esaustiva aspetterei il lato b

vulcan
Inviato: 15/5/2005 22:37  Aggiornato: 15/5/2005 22:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 29/1/2005
Da: Sardigna
Inviati: 2091
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
bozza di documento pdf di due pagine, da stampare come un volantino. -------------------------------------------------------------------------------- Faccaiata A. Mi sembra ben struturato per carpire l'attenzione di chi lo legge... Individua l' insieme del problema e contemporaneaemente rimanda a dei particolari non descritti ... come in una suspense..! Fà venire voglia di andare a cercarsi i particolari! Come in un giallo..

"Indaga le parole a partire dalle cose e non le cose a partire dalle parole." Misone
shevek
Inviato: 16/5/2005 18:57  Aggiornato: 16/5/2005 18:57
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Salut y Libertad a tutti... Io toglierei completamente la prima parte; nell'economia complessiva del multimedia "speciale 11/9" ha un senso, qui rischia d'apparire una "scusa non richiesta, accusa manifesta". Tanto chi non vuol credere ai dati di fatto - oramai di fronte l'evidenza più plateale - continuerà imperterrito a credere "nelle verità della televisione", come diceva il buon De Andrè. Usiamo lo spazio per altre informazioni, come alcune di quelle suggerite nei post precedenti. P. S. Bella la grafica, ma funziona solo in caso di stampa a colori, e non con la banale fotocopia. Tutto dipende da come intendiamo ripodurlo, in che ambiti, in che quantità, ecc. Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Redazione
Inviato: 16/5/2005 19:12  Aggiornato: 16/5/2005 19:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SHEVEK: Giusta la tua osservazione, non ci avevo pensato. Maledetto rapporto forma/contenuto, è veramente una bestia indomabile. I volantino infatti è "attivo" per definizione, cioè è l'autore che presume che tu lo legga, nel momento in cui ti "violenta" mettendotelo in mano. Ti "entra in casa" di forza, ee è quindi una contraddizione scusarsi sul contenuto a quel punto. Mentre la Sez. 11 settembre è passiva, nel senso che sei tu che decidi di "venire a leggere", e quindi io come padrone di casa ho tutto il diritto di introdurti dicendo "ti prego non guardare il disordine". Grazie Enrico (sei per caso parente di quel Voccia che si studia a scuola...?) [ Modificato da Redazione Attivo 16/5/2005 18:13 ]

Redazione
Inviato: 17/5/2005 10:22  Aggiornato: 17/5/2005 10:22
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
E' pronta la prima bozza completa del "volantino" PDF. Critiche e suggerimenti welcome Grazie Massimo

F.Capretta
Inviato: 17/5/2005 12:34  Aggiornato: 17/5/2005 12:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
> Critiche e suggerimenti welcome pareri e proposte per raffinare il documento: * wtc7 ottimo! una sola precisazione: "...il proprietario delle torri _avrebbe_ ammesso di averlo.." sarebbe preferibile "...il proprietario delle torri _ha_ ammesso di averlo..." questo perchè "avrebbe" evoca il dubbio, mentre "ha" dice che è andata proprio così. già ci sono tanti dubbi, quelle poche certezze che ci sono teniamocele strette * mappa. in bianco e nero mi sa che rende poco. le linee che indicano le basi fanno conflitto, per colore e spessore, con le tracce degli aerei e le mettono in secondo piano. un po' confuso nonostante l'ottima idea di usare due colori come blu e giallo. bene le stelline blu come basi. propongo: via il quadratino "6 basi aviazione" e via le frecce, per sostituire il tutto con una piccola legenda in basso a sx. dovrebbe essere più pulito. inoltre le tracce degli aerei le farei molto più cicciotte, con sopra l'immagine stilizzata di un aereo per far capire che è la rotta percorsa. magari in nero (rotta e aereo). infine, in fondo alla traiettoria percorsa, ci metterei il classico simbolino che si usa sui libri di scuola per le battaglie: una piccola esplosione rossa stilizzata. okkio a sinistra della mappa, nella body copy c'e' un errore di battitura. "piano talmente illogico - in certO casi" * comandi boeing / cessna molto valido. solo una cosa: secondo me il riquadro giallo non stacca a sufficienza. sembra che il cockpit abbia 4 cloche...! hai provato a separare i due riquadri, sotto boeing, sopra cessna? anche strechando un po'? a noi interessa la complessità del boeing rispetto alla relativa semplicità del cessna, quindi anche se la foto è un po' strechata non dovrebbe essere un problema in termini cognitivi (poi magari artisticamente fa pena, ma questo non sono in grado di capirlo finchè non lo vedo e comunque non me ne intendo :) * crollo ottimo! okkio solo alla body copy: "tempo cioè inferiore a quello della caduta libera". propongo "tempo pari alla caduta libera". * le domande senza risposta mi sembrano un po' debolucce ma non avrei idea di cosa metterci.. quindi per me va benissimo così just my two cents and half :) felice capretta croce dei creativi

shevek
Inviato: 17/5/2005 13:59  Aggiornato: 17/5/2005 13:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Augh, Felice Capretta. Concordo pienamente con te, salvo sulla faccenda del b/n - che permetterebbe una più facile diffusione del tutto, tramite la banale fotocopia, che si può anche ingrandire in A3. Ripeto, dipende molto dall'uso che ne vogliamo fare. Io tappezzerei i muri ed i locali pubblici della mia città, li lascerei all'entrata di varie occasioni pubbliche... Metterei, perciò, l'indirizzo web di LC anche in ultima pagina. Per Max: siamo una famiglia assai numerosa, specie da quando ci hanno diagnosticato una forma acuta di schizofrenia. Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
wuorf40
Inviato: 17/5/2005 14:10  Aggiornato: 17/5/2005 14:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
accidenti avevo scritto la critica al volantino e poi il pc mi e' andato in crasch e ho perso tutto.....cerco di riprovarci... allora.... 1) in ogni volantino come anche un sito web si usano solo 4 colori e 2 tipi di font senno si rischia di far perdere l' attenzione di chi legge 2) il titolo deve essere piu' grande e meno spartano 3) mi piaceva piu' lo schema di ieri cioe' con gli argomenti che si intrecciano ( visto che dobbiamo anche incuriosire i piu' giovani) 4) nella parte "A" metterei la foto al centro e i commenti sopra e sotto 5) troppe parole scritte in piccolo .....sarebbe meglio l'opposto meno parole e font piu' grande....( non dobbiamo fare un libro) 6) la parte "B" la terrei cosi solo che metterei in alto il titolo come nella parte "A" 7) sposterei la parte del boing sul lato "B" e mettrei le torri sul lato "A" che fa piu' ascolto...magari anche una foto di una persona che si getta dalle torri...lo so che non c'e spazio ma sta cosa incuriosirebbe molto a primo impatto .....................vabbe tanto lo so' che il volantino restera' cosi'...hehhehe cia' [ Modificato da wuorf40 Attivo 17/5/2005 13:15 ]

Santaruina
Inviato: 17/5/2005 14:25  Aggiornato: 17/5/2005 14:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
La scheda mi pare ben fatta e molto “densa”, e non poteva essere altrimenti. Qualche appunto “costruttivo”, hehehe… Nel finale si legge “Due Torri in cemento armato alte più di cento metri,”. Probabilmente intendevi cento piani, visto che erano alte più di 400 metri. Per quanto riguarda la caduta libera la formula è S= ½ g*t2 come ricordava Polidoro. Di conseguenza t = 2S/g (il tutto sotto radice quadrata, che non so dove sia nella tastiera). S è lo spazio che il corpo percorre in caduta libera, nel nostro caso l’altezza della torre cioè circa 410 metri. g è l’accelerazione data dalla forza di gravità, cioè 9,81 m/s2 Di conseguenza il tempo occorrente in caduta libera sarebbe stato di 9,14 secondi, molto vicino a quello effettivamente verificatosi. Ciò sembrerebbe confermare che il corpo non ha trovato particolari resistenze nella sua caduta, come ci sarebbe potuti aspettare dalla struttura che comunque nei piani inferiori era integra , come spesso avevamo fatto notare. Nemmeno “l’effetto martello” giustificherebbe un tempo di caduta così breve, visto che comunque si sarebbero dovute trovare delle forze resistenti fornite dai vincoli della struttura integri che avrebbero perlomeno ridotto l’impatto delle forze di direzione opposta generate dai piani che crollavano, rallentandone così il tempo di caduta. Blessed be [ Modificato da Santaruina Attivo 17/5/2005 13:38 ]

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
goldstein
Inviato: 17/5/2005 15:34  Aggiornato: 17/5/2005 15:34
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Giustissime le osservazioni di felice capretta (la stessa del libro quella mattina? :D). Secondo me, quando si parla della ricostruzione delle twin towers, bisognerebbe inserire il fatto che il proprietario sta per incassare 3.5 miliardi di $(e forse oltre) visto che ne aveva ottenuto l'affitto (a 99 anni..) solo 5 settimane prima: visto che la maggior parte della gente ragiona col portafogli, magari gli si accende la lampadina. Appunto inserirei, nelle domande senza risposta, quella relativa alle speculazioni finanziarie. La cartina con le basi non e' chiarissima, il ciano e' troppo chiaro. Nell'immagine del boeing sposterei il riquadro del cessna, ad esempio in alto a dx (e un 30% piu' grande). Forse sarebbe una buona idea inserire un riquadro con le immagini dei grattacieli in fiamme a Madrid e Caracas, tipo queste, al limite al posto del riquadro della CNN, di cui si potrebbe spostare il testo nella prima pagina a posto di "Come vedremo inoltre..". E' comunque gia' ottimo cosi, bel lavoro. Come output sarebbero da fare 4 file con le combinazioni colore-b/n, bassa-alta risoluzione (almeno 200DPI, ammesso che le foto non siano troppo piccole..) cosi da essere adatto ad ogni tipo di utilizzo: a proposito, attrezzatevi fin da ora con le cartuccie.

Gargoyle
Inviato: 17/5/2005 16:19  Aggiornato: 17/5/2005 16:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Dopo l'attenta e precisa analisi di tutti gli altri non mi rimane che darti un consiglio, questo è quello che sono riuscito a trovare sull'acciaio: Qualunque procedimento di produzione di acciaio da ghisa d'altoforno consiste nell'asportare dalla ghisa il carbonio in eccesso e le altre impurità presenti. Una delle difficoltà principali è rappresentata dall'alto punto di fusione dell'acciaio, circa 1370 °C, che rende necessario il ricorso a combustibili e forni speciali. Il problema fu risolto con il forno Martin-Siemens, così detto perché all'originario forno Martin, inventato nel 1856, fu aggiunto nel 1864 il sistema Siemens di recupero del calore, che consente il preriscaldamento del gas combustibile e dell'aria di alimentazione. Nel preriscaldamento a recupero di calore, i gas di scarico vengono inviati in una serie di camere di rigenerazione, in cui cedono la maggior parte del calore a una massa di mattoni refrattari. Il flusso che attraversa il forno viene quindi invertito: gas combustibile e aria di alimentazione vengono fatti passare attraverso le stesse camere, dove vengono riscaldati dai mattoni. Con questo metodo, nei forni Martin-Siemens è possibile raggiungere temperature intorno a 1650 °C e produrre circa cento tonnellate di acciaio in undici ore. inoltre Massimo ti giro questo link con le caratteristiche fisiche e termiche del kerosene http://www.combustibile.it/pdf/kerosene.pdf inoltre http://www.cdc.gov/niosh/ipcsnitl/nitl0663.html è molto interessante per le caratteristiche fisiche tra cui l'evaporazione.....

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
Paolo69
Inviato: 17/5/2005 17:53  Aggiornato: 17/5/2005 17:53
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
volevo segnalare questo interessante link sul puntagono attacco al pentagono perchè i filamti disponibili sono stati tutti sequestarti e mai fatti vedere al pubblico???

Gargoyle
Inviato: 17/5/2005 18:02  Aggiornato: 17/5/2005 18:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
complimenti Paolo ottimo lavoro veramente interessante....... Quante bugie incredibili.......

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
Redazione
Inviato: 17/5/2005 21:29  Aggiornato: 17/5/2005 21:29
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Questa sì che è una squadra, ragazzi! Ottimo! Dài che jje famo 'n bucio de culo… Dunque, riassumendo: -------------------------------------------------------------------- A livello filosofico, ci sono 2 scuole di pensiero: 1 - Io cercherei di aggiungere anche XYZ 2 - Io snellirei il tutto Ovviamente, la sfida è fare tutte e due le cose insieme. -------------------------------------------------------------------- A livello subliminale, ci sono 2 scuole di pensiero: 1 - Io chiarirei meglio XYZ 2 - Io cercherei di lasciare più domande senza risposta Qui invece bisogna fare una scelta precisa, in una direzione o nell'altra. Personalmente, riguardando il volantino stamattina, l'ho trovato molto "pesante". Farò un tentativo completamente diverso, in senso opposto. (In realtà anche qui si possono salvare capra e cavoli: bisogna solo riuscire a dare delle risposte in forma di domanda) -------------------------------------------------------------------- A livello grafico: D'accordo più o meno con tutte le osservazioni - visibilità titolo, fonts, rifare cruscotto Cessna, cartina più leggibile, ecc. ecc. -------------------------------------------------------------------- Livello marketing: Assolutamente fondamentale la questione del b/n, concordo anch'io per il compromesso qualità/quantità. Seguendo l'idea di Goldstein, si può sempre fare une versione più "chic", a 16 trilioni di colori, da lasciare nel salotto che conta (dopo avergli rubato tutta l'argenteria), ma è chiaro che la chiave vincente è il basso costo di produzione. (Ah, l'attacchinaggio! Il sapore agrodolce del ciclostile! L'eschimo! L'ascella fetente, che uccideva più "pulotti" lei in questura di qualunque molotov per strada! Formidabili quegli anni). -------------------------------------------------------------------- Come diceva quindi giustamente wuorf, ....................vabbe tanto lo so' che il volantino restera' cosi'... A più tardi Massimo

F.Capretta
Inviato: 18/5/2005 1:36  Aggiornato: 18/5/2005 1:36
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Goldstein: > (la stessa del libro quella mattina? :D). ci ho impiegato un po' per capirla :) Redazione: > In realtà anche qui si possono salvare capra e cavoli ottima scelta (munch, munch, gulp, burp...ahem. pardon.) comunque se ho ben capito l'obiettivo era produrre qualcosa da mettere sotto il naso all'amico di turno. in questo caso meglio insistere sulle risposte. se invece l'obiettivo era fare qualcosa da abbandonare sul tavolo, da dimenticare appiccicato alla parete... in questo caso meglio più domande che risposte - con l'indicazione "approfondimenti su www.luogocomune.net" saluti felici FC

Redazione
Inviato: 18/5/2005 15:06  Aggiornato: 18/5/2005 15:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Nuova versione da valutare. E' ancora da finire, non state guardare ortografia, ecc. Grazie [ Modificato da Redazione Attivo 18/5/2005 20:06 ]

F.Capretta
Inviato: 18/5/2005 15:30  Aggiornato: 18/5/2005 15:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
ben fatto! mi piace soprattutto il bianco e nero, molto pulito. nello spazio bianco.. uhmmm....ci mettiamo le dichiarazioni degli istruttori sulle attitudini al volo dialcuni dei dirottatori. fanno il paio con l'immagine boeing / cessna. augh! FC

Paolo69
Inviato: 18/5/2005 17:03  Aggiornato: 18/5/2005 17:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
vi volevo segnalare questo link molto interessante

Redazione
Inviato: 19/5/2005 11:04  Aggiornato: 19/5/2005 11:04
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Terza versione (911PDF5) Contiene anche il file word, che vi pregherei di confrontare, perchè nel passaggio al PDF mi sembra di perdere troppa qualità (ma non so come fare a farlo meglio) Grazie

Paolo69
Inviato: 19/5/2005 12:12  Aggiornato: 19/5/2005 12:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 1/7/2004
Da:
Inviati: 1157
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
ma perchè in bianco e nero? per risparmiare spazio? è meglio a colori!!

Gargoyle
Inviato: 19/5/2005 12:40  Aggiornato: 19/5/2005 12:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/4/2005
Da: Roma
Inviati: 421
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Decisamente Massimo, nel pdf si vede a malapena quello che c'è scritto sulla cartina, ma perchè lo vuoi fare proprio in pdf? una volta scaricato il formato Word si possono fare chiare copie cartacee senza spendere un patrimonio in cartuccie colorate(ma solo un patrimonio per il nero sigh ) Cmq mi sebra un ottimo lavoro...

L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. A. GRAMSCI
Redazione
Inviato: 19/5/2005 14:17  Aggiornato: 19/5/2005 14:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
GARGOYLE. Infatti, è proprio quello che mi domandavo, se in word viene meglio... PAOLO. I bianco e nero è perchè si spera che uno voglia farne tante copie, da dare in giro il più possibile. Per risparmiare un pò sulla stampa

Santaruina
Inviato: 19/5/2005 14:17  Aggiornato: 19/5/2005 14:17
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Mi sembra che la versione word sia decisamente più chiara. Sulla questione colore o bianco e nero magari si potrebbero presentare solo le foto a colori e lasciare lo sfondo del testo bianco. Blessed be p.s.: che fine ha fatto il signor Silverstein?

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
Santaruina
Inviato: 19/5/2005 14:20  Aggiornato: 19/5/2005 14:20
Sono certo di non sapere
Iscritto: 13/10/2004
Da: Sud Europa
Inviati: 5123
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Sincronicità… hehehehe….

-o- Ama e fa' ciò che vuoi -o-
shevek
Inviato: 19/5/2005 17:16  Aggiornato: 19/5/2005 17:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Salut y Libertad a tutti. Visto che è un altro - cioè Max - a fare il ciuccio di fatica, propongo di fare due versioni: una a colori (per chi deve fare poche copie e/o di soldi ne ha proprio tanti) ed una in b/n (per chi di copie ne vuole fare tante). Una via di mezzo: a colori pastello (vengono bene anche in fotocopia b/n). Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Epper
Inviato: 19/5/2005 19:59  Aggiornato: 19/5/2005 19:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Scusate se non sono partecipe questi giorni, ma solo fra 1 settimana sarò più tranquillo... (Compiti di fine anno) Cmq, nonostante non l'abbia letto (lo faccio stasera), è meglio il PDF come formato da distribuire... E ho sistemato il PDF mettendo immagini di qualità più alta, eccolo: PDF Ciao a tutti!

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
wuorf40
Inviato: 19/5/2005 21:30  Aggiornato: 19/5/2005 21:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
I colori!!..... Se un volantino e'guardado da alcuni metri di distanza in bianco e nero si confonde a colori si nota Io metterei il titolo anche sul secondo foglio ( non e' detto che tutti stamperanno tutte e due le facciate diligentemente....anzi) Io non mi preoccuperei del peso del file (che e' sempre grafico) ma penserei alla leggibilta' infatti a colori il pdf verrebbe benissimo ed e' uno standard mondiale _________________________ p.s. stasera su tg2 nella striscia che scorre in basso c'era una notizia un po'.....sentite!! " Al zarkawi ha usato parole pesantissime contro papa Giovanni secondo e contro la moltitudine di persone accorse ai suoi funerali" Ho fatto una ricerca in rete ma non ho trovato nessun accenno alla cosa che se risulterebbe vera direi che sarebbe alquanto inquietante....stanno organizzando le crociate religiose?? [ Modificato da wuorf40 Attivo 19/5/2005 20:34 ]

Refosco
Inviato: 19/5/2005 22:34  Aggiornato: 19/5/2005 22:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2004
Da: Bologna
Inviati: 785
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Per il momento, in attesa del film di produzione Luogocomune, ho utilizzato il PDF per realizzare la copertina del contenitore DVD dove ho messo "Painful deceptions" di eric hufschmid di cui ho fatto alcune copie che sto distribuendo in ufficio... magari un film lo guardano... In ufficio ho anche portato i libri che avevo (L'incredibile menzogna e Pentagate di Tyerry Meyssan e "11 settembre" di Griffin) e li ho messi a disposizione (tipo biblioteca, perchè in libreria a comprarli non c'era andato nessuno... così se li sono portati a casa... speriamo che li leggano!). Ho fatto dei volantini, che ho distribuito, sul dibattito del 21/5 a Bologna. Se qualcuno ha qualche altra idea, la tiri fuori, io non so più come fare... http://www.luogocomune.net/lc/images/library/CopertinaDVD.jpg [ Modificato da Refosco Attivo 19/5/2005 21:44 ]

la libertà è un bene incommensurabile solo per chi brama essere eretico

(non ricordo di chi)
Epper
Inviato: 19/5/2005 22:57  Aggiornato: 19/5/2005 22:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Retofosco, presto verrai schedato dalla DIGOS se già non è accaduto... Cmq, Per Painful Deceptions io non l'ho ancora visto, non è che qualcuno ha la versione con sottotitoli in italiano o il file dei sottotitoli??? Thx...

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 19/5/2005 23:39  Aggiornato: 19/5/2005 23:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
EPPER: Tu cosa usi per fare i PDF da word? Io Jaws PDF Creator, ma non riesco a trovare i settaggi per la qualità. Il tuo è decisamente più guardabile. Immagino tu abbia usato il documento word originale, per farlo, no? REFOSCO: Guarda che il documento Word E' a colori. Devi solo cliccare sulle immagini, e passare da greyscale a automatic (nella barra di comandi per le foto) IN GENERALE, aspettate un momento a fare copie, copertine o altre cose simili. Vediamo prima di mettere a punto il documento al meglio, no?. VOLEVO PROPORRE UNA "CONFERENCE", una "riunione di redazione" di gruppo, per chi usa skype. Si può arrivare tranquillamente fino a 5 utenti collegati contemporaneamente. Fra sabato mattina, sabato sera, domenica mattina o domenica sera, ciascuno di voi cosa preferirebbe? [ Modificato da Redazione Attivo 19/5/2005 22:43 ]

Paxtibi
Inviato: 20/5/2005 0:30  Aggiornato: 20/5/2005 0:30
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
stanno organizzando le crociate religiose
Il blockbuster dell'estate 2001 fu "Pearl Harbour", in questi giorni è uscito "Le crociate"... [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:50 ]

N_wilsoN
Inviato: 20/5/2005 2:37  Aggiornato: 20/5/2005 2:37
So tutto
Iscritto: 10/11/2004
Da: Agnellopoli
Inviati: 27
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
La parte più debole delle intelligenti ipotesi della tesi cospirazionista della sezione 11/9 di questo gran sito (grazie!), che condivido, sono le teorie sugli aerei telecomandati (a cui io peraltro credo abbastanza). Ho l'impressione che, anche e soprattutto in un discorso con debunkers e scettici vari,rischino di delegittimare la credibilità di tutti gli altri indizi. E ce ne sarebbero già più che a sufficenza! Che ne penste? Altro punto debole: si dovrebbe poter fornire notizie e dati certi riguardanti le modalità di ingaggio da parte degli aerei caccia della Difesa, in casi di "uscite di rotta" di aerei civili,anche e soprattutto prima dell'11.09.2001. Magari fornendo una bozza di documento ufficiale, regolamento militare, o qualcosa del genere (anche se mi rendo conto non sia così facile accedere alle fonti militari). Un buon metodo inoltre, sarebbe il poter quantificare inconfutabilmente i casi d'intercettamento avvenuti (se come credo sono avvenuti) prima del set.2001. E che del resto Mazzucco citava, se non ricordo male, nell'intervista radiofonica linkata qui qualche tempo fa. Forse sono io che non li ho trovati, ma mi sembra che nella sezione 11-09 non se ne parli in questi termini. Saluti da uno scoglionato (nel voler convincere gli scettici) che appoggia molte delle vostre idee. [ Modificato da napoleonewilson Attivo 20/5/2005 1:46 ]

Hai da fumare?
Paxtibi
Inviato: 20/5/2005 3:01  Aggiornato: 20/5/2005 3:01
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Incredibile <http://www.wftv.com/news/3684494/detail.html> [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:51 ]

Redazione
Inviato: 20/5/2005 11:25  Aggiornato: 20/5/2005 11:25
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao NAPOLEON WILSON (nel senso di John Carpenter?), e benvenuto. So molto bene come il "proporre" una soluzione effettiva, in alternativa alla versione ufficiale, sia sempre un rischio, anche se in realtà è solo il debunker dilettante - quello che non conosce le regole del gioco - che cerca di approfittarsene. Ultimamente ho diviso la sezione 9/11 in due parti ben distinte, cercando di rimarcare al massimo la differenza fra analisi e sintesi. Dopodichè… " bring 'em on!" Nella pagina "Difesa aerea inerme" c'è il paragrafo "Come funziona il meccanismo di emergenza", anche se non è supportato da documentazione ufficiale, e più sotto è indicato il numero di volte in cui si era già verificato un caso simile, nel corso del 2001. Una della scelte che ho fatto, per non impazzire, è quella di rischiare nel non documentare quasi nulla in maniera diretta, accertandomi però nel frattempo di aver fatto ogni volta un'affermazine difendibile. Se no temo che sarei ancora lì adesso a mettere link. Grazie per i suggerimenti, e per il support! Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 20/5/2005 10:28 ]

Epper
Inviato: 20/5/2005 15:29  Aggiornato: 20/5/2005 15:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Redazione: Tu cosa usi per fare i PDF da word? Io Jaws PDF Creator, ma non riesco a trovare i settaggi per la qualità. Io uso PDF995, è gratuito e funziona come una stampante... In questo modo puoi rendere PDF qualsiasi file stampabile e funziona benissimo...

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
hi-speed
Inviato: 20/5/2005 17:04  Aggiornato: 20/5/2005 17:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao a tutti!!! sono 2 mesi che sono iscritto ma non ho mai postato niente! Ho la prole (sono un bravo papà!!!)da controllare e pertanto solamente nei tempi liberi (pochi) posso leggere i testi di Massimo ed i vostri commenti! Complimenti ancora per il sito e continuate così. PS: Alla redazione (Massimo) Ti è arrivata la mia mail con i quesiti sull'elicottero del 911?! Riciao e spero di postare qualcosa prossimamente (comunque continuerò a leggervi!)

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
F.Capretta
Inviato: 20/5/2005 19:55  Aggiornato: 20/5/2005 19:55
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
pdf: anchio uso pdf995 e confermo: va un gran bene. skype: preferirei domenica sera. non l'ho ancora installato, c'e' da fidarsi? niente spyware? avevo letto che non era proprio pulito pulito... pace e baldoria FC

Epper
Inviato: 20/5/2005 20:55  Aggiornato: 20/5/2005 20:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Skype è probabilmente l'applicazione + sicura che abbia mai visto... Niente Spyware, Niente cazzate, Niente di niente... INSTALLATE E USATELO!!! C'è anche x Linux!! www.skype.com http://www.skype.com/intl/it/products/ Guardate anche le tariffe normali, si puossono chiamare anche i telefoni fissi a costi bassisimi http://www.skype.com/intl/it/products/skypeout/

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Epper
Inviato: 20/5/2005 21:04  Aggiornato: 20/5/2005 21:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
A proposito di PDF mi hanno consigliato anche Cute PDF c'è una versione gratuita che va da dio, mi dicono... Stesso funzionamento di pdf995 ma senza pubblicità Se qualcuno la prova ci faccia sapere...

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 20/5/2005 21:42  Aggiornato: 20/5/2005 21:42
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
FC: Di skype puoi fidarti. Sono le persone con cui ti connetti che casomai devi scegliere con cautela! (Io sono mazzucco2. Quando l'hai installato magari fatti vivo in anterprima, così verifichiamo che funziona). Per Refosco andrebbe bene sabato sera, per te domenica sera. Vediamo se qualcuno vuole fare sabato mattina, così almeno ci mettiamo d'accordo per domenica mattina e non se ne parla più! ********************* EPPER; Grazie per PDF 995. Ho scaricato tutto, solo che mi ritrovo con 4 programmi in una suite da 3! 995, edit, ps2 e signature. Cheffò? Installo tuch cos alla garibaldein? ************************* Hi-SPEED; Ricevuto tutto, non ho ancora fatto in tempo a guardare con calma. A presto Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 20/5/2005 20:47 ]

Epper
Inviato: 20/5/2005 22:54  Aggiornato: 20/5/2005 22:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Massimo, devi andare su http://www.pdf995.com/download.html e scaricare "FreeConverter" e poi "PDF995 Printer Driver" BASTA Alla fine ti trovi una stampante in +, basta che stampi con quella e ti chiederà dove salvare il file PDF, molto semplice, no?

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 21/5/2005 0:15  Aggiornato: 21/5/2005 0:15
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
EPPER: Sì quello l'ho capito. Jaws PDF è molto simile. E' che io sono esoso, e già che c'ero volevo sapere se ci si può fare qualcosa in più, con gli altri programmi Aggiungo: ho installato 995, funziona benissimo, e mi ha fatto una versione del documento di 700 kb circa, quindi molto migliore di quella fatta da jaws, che è di 300. Ma continuo a non trovare il comando per decidere io la compressione /definizione. C'è? Nel caso, coem si fa da Acrobat? (versione 6) grazie Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 20/5/2005 23:32 ]

hi-speed
Inviato: 21/5/2005 0:49  Aggiornato: 21/5/2005 0:49
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao a tutti e scusate le mie critiche Massimo all'inizio parlava di debunker del tipo alla "sveltissimo" (ed altri)che riescono a smascherare un fotomontaggio di un bambino che piscia su un marines, che scopre che non è vero il fantasma di bali o di katmandu dietro alla fotoricordo e che la canzone spagnola di moda 3 anni fa non è un inno al diavolo perdendo ore ed ore ed ore del loro tempo prezioso per farci capire che sono tutte balle (...uno non ci arriva da solo). Poi si addentrano lo sveltissimo ed altri in problemi più grandi di Loro e di noi poveretti e qui, non sapendo che pesci pigliare, si arrampicano sugli specchi per trovare una giustificazione. Ma tutti gli credono perchè avevano ragione Loro a tenerci in guardia dai genitori della bambina affetta da tumore alla prostata che chiedevano donazioni perchè era una catena di sant'antonio. In questo topic (si dice così?) si parlva di questi personaggi e di come cercare di far capire alla gente una qualche menzogna sull'11.9 tanto per mettergli in moto un qualche neurone. E invece mi ritrovo, per la prima volta a dire il vero non avendo mai postato nulla, in mezzo ad una discussione (certamente utile) su quali programmi di scrittura usare per compilare un volantino, se è meglio i telefono o il cellulare, se vi ritroverete al bar sabato o domenica. Mi sembra di essere il classico pirla della compagnia (e forse lo sono) che legge le vostre discussioni e non sa che dire perchè fondamentalmente non gliene frega un tubo del PDF. Queste tecniche, secondo la mia modestissima opinione, incosciamente (purtroppo) sono le stesse che usano i debunker. Iniziano con discorsi serissimi poi scivolano in argomenti banali per distogliere l'attenzione su argomenti che avevano scuscitato voglia di approfondimento. (voi non lo state facendo apposta ma danno un pò fastisdio!) Vorrei parlare dei fatti dell'11.9 ma se la discussione si sposta sul PDF allora intervengo anch'io e comincio a chiedere aiuto per qualche problemino al PC! A Massimo avevo inviato una mail, che forse non avrà ancora letto, perche mi sembrava importante. Se non lo è basta dirlo e spiegare il perchè ( se non si fa si diventa purtroppo debunker!). L'avrei postata questa benedetta mail, ma occorreva la visione di fotografie ed un video e io francamente non ne sono capace (ma penso che non si possa fare nei post) e per questo l'ho inviata a Massimo perchè controllasse le foto ed il video e saperne un opinione (valida) sulla storia di questo "benedetto" elicottero. Potrebbe pubblicarla nei topics (si ridice così?) con un suo testo, le foto, il video ed un suo commento, e tutti voi avreste la possibilità di giudicare. Se non è arrivata la mail, spiegherò la mia opinione in un post. Scusate Ciao a tutti

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
hi-speed
Inviato: 21/5/2005 1:43  Aggiornato: 21/5/2005 1:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Forse prima ho esagerato!!! Non fateci caso Per la storia dell'elicottero (mi ripeto) le foto sono nitidissime e il video anche (non c'è bisogno di supposizioni o di ingrandimenti per sapere cosa cavolo fosse). Le ho scoperte per caso su 2 siti diversi. Uno di raccolta di fotografie sugli avvenimenti dell'11.9 e il video su il caso di presenza di fiamme alla base della WT1 prima del crollo. Nessuno si era mai accorto (presumo) della presenza di questo elicottero (conferma di Massimo in una mail di 3 mesi fa) ma poi anch'io avevo laciato cadere la cosa. L'altro ieri per caso mi sono imbattuto in questi 2 siti ed ho fatto questa strana scoperta. Ho messo in ordine le foto e ho trovato una coincidenza davvero stranissima e mi auguro di sapere a chi apparteneva quell'elicottero e cosa diavolo ci faceva in quei momenti accanto alle torri. Se arriva un debunker a raccontarmi delle balle mi iscrivo ad un corso di hacker e gli faccio esplodere il sito! Comunque è tutto nero su bianco basta sapere il perchè?!

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Redazione
Inviato: 21/5/2005 13:02  Aggiornato: 21/5/2005 13:02
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Hi-Speed. Più che esagerare, forse sei stato disattento. poco più sopra ti avevo gia scritto "Hi-SPEED; Ricevuto tutto, non ho ancora fatto in tempo a guardare con calma. A presto". Forse tu non hai idea di cosa significhi mandare avanti un sito, pur piccolo, come questo, ma tu hai "un" mazzucco con cui hai a che fare, io ho dieci o venti hi-speed (e per fortuna, sia chiaro) al giorno a cui rispondere, di cui leggere, o di cui guardare qualcosa. Ripeto, averne, di gente come te, anche perchè credo che tu abbia messo il dito su qualcosa di valido. Volevo però confrontare i dati con il responsabile di serendipity, che come forse sai è una "autorità" in materia 911, prima di sparare cazzate che sarebebro proprio, comne dici tu, facile bersaglio dei debunker. Per ora grosse cantonate non ne ho ancora prese, e spero tanto di continuare così. Inoltre, all'inizio dell'articolo c'è scritto che questa non è una vera e propria discussione aperta sul 911, ma piu che altro una discussione che riguarda il gruppo che si interessa piu da vicino di quei fatti. Nel quale ovviamente sei il benvenuto anche tu, ma non per questo ci si aspetta di ricominciare ogni volta a discutere che cosa si sarà abbattuto sul Pentagono. A presto, quindi, e senza problemi. Massimo

hi-speed
Inviato: 21/5/2005 15:11  Aggiornato: 21/5/2005 15:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Chiedo venia non l'avevo assolutamente visto! E pensare che avevo letto attentamente tutti i post (imparando molte cose sui certi programmi PC e qualcuno l'ho pure scaricato!). Come dicevo prima non ho molto tempo per postare e ne approfitto in questi 2 giorni perchè sono solo a casa. Purtroppo, e me ne scuso con Massimo, sono stato molto arrogante e presuntuoso. Vai avanti così Massimo perchè dalle poche parole che mi hai scritto ti considero veramente una persona onesta, disponibile e molto paziente in particolare con tutti gli hispeed con cui hai a che fare! Ciao

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
N_wilsoN
Inviato: 21/5/2005 16:30  Aggiornato: 21/5/2005 16:30
So tutto
Iscritto: 10/11/2004
Da: Agnellopoli
Inviati: 27
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao Massimo, grazie per il benvenuto! Effettivamente la sez.9-11 è un po' di mesi che non l'avevo più guardata, per cui non mancherò di riaggiornarmela con anche la parte relativa alla sicurezza aerea. Utilissimo il lavoro per il pdf che stai facendo! Speriamo serva a raggiungere ancora più persone "senza dubbi". ps Ora so che sei anche un carpenteriano! Non poteva essere altrimenti comunque! Grande Mazzucco! ps2(Sembra OT ma Carpenter in realtà su luogocomune ci va a nozze!) Consiglio a tutti di vedersi "escape from l.a." che, seppur non riuscitissimo e fatto per i fan, è di un pessimismo totale che fa riflettere. Più passa il tempo, e più il presidente del film mi ricorda quello reale! Sarà un caso, ma l'ultimo film J.C. l'ha fatto nella prima metà del 2001. Ora nessuno lo vuol più finanziare. CONSIGLIATISSIMO PER I COSPIRAZIONISTI CRONICI: "Essi Vivono" del 1989 sempre di Carpenter! Salut et fraternitè (anche ai debunkers, ma solo a quelli inconsapevoli)

Hai da fumare?
F.Capretta
Inviato: 22/5/2005 13:57  Aggiornato: 22/5/2005 13:57
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
Aggiungo: ho installato 995, funziona benissimo, e mi ha fatto una versione del documento di 700 kb circa, quindi molto migliore di quella fatta da jaws, che è di 300. Ma continuo a non trovare il comando per decidere io la compressione /definizione. C'è? Nel caso, coem si fa da Acrobat? (versione 6)
pardon, non trovavo più questo thread... per settare qualcosina (poco poco) di pdf995 credo che dovresti andare a cercare su printers -> pdf995 -> tasto destro mouse: settings in qualche scheda di quelle puoi ridurre la risoluzione, che di default è 600 dpi, a 300 e 150 dpi. immagino che anche la dimensione complessiva del file ne risenta. non ti so dire se e quanto funziona perchè non ho ancora provato. mi sono iscritto a skype e ti ho trovato nella members directory. augh! FC

F.Capretta
Inviato: 22/5/2005 14:09  Aggiornato: 22/5/2005 14:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
hai ragione su Essi Vivono, un vero must, soprattutto il primo tempo! se ti piace carpenter ti sottopongo la seguente Citazione:
"...MORTE AL DEMONE NAPOLEONEWILSON!"
[ Modificato da Felice_Capretta Attivo 22/5/2005 13:11 ]

Epper
Inviato: 22/5/2005 14:44  Aggiornato: 22/5/2005 14:44
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
per settare qualcosina (poco poco) di pdf995 credo che dovresti andare a cercare su printers -> pdf995 -> tasto destro mouse: settings
Non sono sicuro, io l'ho usato con le impostazioni di default... Ma non si dovrebbe fa così.... Mi sembrava di aver capito che bisognava utilizzare PDFEdit sempre della 995. Provate a vedere.. Ciauz

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
hi-speed
Inviato: 23/5/2005 16:31  Aggiornato: 23/5/2005 16:31
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Venerdì scorso ho stampato l’ultima bozza pdf di Massimo ed ho voluto fare una prova con alcuni miei colleghi. Il primo dopo aver letto il testo è rimasto allibito con espressioni del tipo: il governo americano ha fatto questo?, Bush?, ma allora gli arabi non c’entrano nulla? etc,etc. Dopo 10 minuti ha cominciato a parlarmi degli ultimi modelli dell’Audi e adesso, dopo tre gg, mi ritengo un esperto di qualsiasi versione della casa tedesca (se volete potete contattarmi)! Il secondo dopo averlo letto, mi ha chiesto dove lo avevo scaricato. Gli risposto www.luogocomune.net e lui: conosci il sito www.nardonardo.it????!!! Il terzo mi ha detto sono tutte balle, guarda sul sito di “sveltissimo” ha già smontato tutte le insinuazioni sull’11 settembre.Qualche anno fa il collega aveva ricevuto una mail con stratosferica vincita di un milione di dollari e per 2 gg era sicurissimo di avere avuto uno straordinario culo!. Poi qualcuno gli disse di controllare sul sito di sveltissimo. Da allora , ogni cosa che sveltissimo dice, per lui è Vangelo. Tutti e tre non mi hanno mai più parlato del pdf. Tutti e tre hanno idee politiche moderatamente di sinistra (per quanto riguarda la politica italiana). Allora mi chiedo: sono io che mi sto preoccupando troppo, mi rodo il fegato e delle volte divento ansioso leggendo tutte le notizie da comedonchisciotte, nexus, articolo21, disinformazione, beppegrillo, reporterassociati, megachip, etc etc? Potrei mettermi il cuore in pace, scaricare MP3 musicali, ogni tanto visitare nardonardo e qualche sito porno, comprarmi l’Audi A6 (con 20000 rate), sbattermene le balle e…rutto libero!! PS: un “consiglio “ per il sito, mettere qualche foto di donne nude e motori, barzellette e MP3 musicali da scaricare e nelle colonne dx e sx le sezioni dell’11.9 e tutto il resto, così i miei colleghi ( e tanti altri!) si iscriveranno subito, e incuriositi, leggeranno le notizie serie e si faranno finalmente un opinione diversa (e Mazzucco diventerà la loro Bibbia!). Ed io avrò nella colonna dei preferiti un solo sito! Ultima considerazione, cambio lavoro e mi metto in proprio. Ciao

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Redazione
Inviato: 24/5/2005 1:39  Aggiornato: 24/5/2005 1:39
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
HI-SPEED: Ti ho mandato un' e-mail sulla faccenda dell'elicottero. Per quel che riguarda "sveltissimo", non so se la tua sia una battuta sopraffina, ma in realtà si chiama Attivissimo. (Nel caso, il lapsus freudiano non è male! ) Parlando invece dei tuoi amici/colleghi, hai sperimentato da vicino un fenomeno che ben conosciamo, noi "spaccaballe" di professione. Ne riparliamo quando illustrerò la mia nuova idea per promuovere la faccenda. Non sono donne nude, ma la forza dell'appeal si aggira da quelle parti. Massimo

hi-speed
Inviato: 24/5/2005 14:40  Aggiornato: 24/5/2005 14:40
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Grazie per la mail. Il mio inglese è moooolto scolastico e con il dizionario in mano sto traducendo!! Ti farò sapere al più presto. Era una battuta "sveltisimo". Ciao

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
Redazione
Inviato: 24/5/2005 14:54  Aggiornato: 24/5/2005 14:54
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
HI-SPEED: Non c'è bisogno che lo traduci, praticamente quella giornalista racconta la sua giornata su e già dall'elicottero, come se fosse stato normalissimo andarci. Boh. Comunque ho altre info, ti faccio sapere. HO PREPARATO QUELLA CHE POTREBBE ESSERE LA VERSIONE DEFINITIVA DEL PDF (ANCHE A COLORI, CHE E' TUTTO UN'ALTRA COSA). VOGLIATE GENTILMENTE DARGLI ANCORA UN'OCCHIATA, E DITEMI COSA C'E' EVENTUALMENTE DA CORREGGERE, CAMBIARE (FOTO PIU CHIARE, PIU SCURE, PAGINA PIU STRETTA, ECC.)

Epper
Inviato: 24/5/2005 20:36  Aggiornato: 24/5/2005 20:36
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Fatto BENISSIMO!!!! Ecco gli errori che ho trovato... Più che errori sono distrazioni: Nel paragrafo "Il mistero delle torri", nella 4° riga inizia un testo in grassetto con la parola "Da". La "D" però non ha il Grassetto!! Poi, queste che ti dico sono informazioni che sapevo io e che non combaciano... Penso che abbia ragione tu, ma io te le dico lo stesso... Il fatto della lista passeggieri con solo 1 Arabo avevo capito fosse solo per il boeing che colpì il pentagono, non per tutti. (1° paragrafo, 1° pagina, 6°-7° riga) Se non ricordo male il foro sulla parete del pentagono era 5,4 metri, non 2-3 metri come c'è scritto. (2° pagina foto) Questa info l'ho letta su "11 Settembre" di Ray Griffin Dai, che appena è OK lo faccio girare

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 24/5/2005 21:01  Aggiornato: 24/5/2005 21:01
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
EPPER. Per le liste passeggeri, io le ho pubblicate nella (solita) sez.911. Sono quelle distribuite al tempo dalle agenzie di stampa, CNN, ecc. e l' di arabi non ce n'è manco mezzo. Il buco dipende molto da come lo misuri, perchè in realtà non è un "buco" rotondo, ma sono due finestre, e dietro volendo non è nemmeno caduto il tramezzo. Mia zia Gina già ci passa a fatica... Hai per caso fatti una prova di stampa (margini, foto troppo chiare o troppo scure, ecc.?) Grazie di tutto Massimo

Epper
Inviato: 24/5/2005 23:23  Aggiornato: 24/5/2005 23:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Certo, l'ho stampata tutta!!! E' PERFETTA... La mia canon l'ha stampata normalmente senza nessun problema sui bordi. Immagini perfette. Anche quella del 10 settembre 2001 (cnn.com) si vede meglio da stampata che sul monitor. Vai così che forse la mettiamo interamente sul giornalino scolastico se entro venerdì

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 25/5/2005 0:21  Aggiornato: 25/5/2005 0:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
1 - 4 post più sopra c'è l'ultimo PDF da scaricare, sia b/n che colore. 2 - Di questi titoli, quale vi sembra meglio? (Se c'è qualcuno che vuole proporre alternative, a me non fanno impazzire). [ Modificato da Redazione Attivo 28/5/2005 18:14 ]

vincenzo
Inviato: 25/5/2005 0:52  Aggiornato: 25/5/2005 0:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 9/6/2004
Da: u-oy-topos middle Oceania
Inviati: 1304
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
il primo

1 - Non fanno caso, costoro, che quando in Internet compare qualcosa di veramente scottante, scompare nell’arco di pochi minuti? Se invece qualcosa ci rimane per sempre – e pure in bella vista - vuole dire che lì da nascondere c’è ben poco.
wuorf40
Inviato: 25/5/2005 1:45  Aggiornato: 25/5/2005 1:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Massimo scusa se mi permetto di fare una piccola critica.......... ma non potevi delegare il montaggio del volantino a qualcun' altro sotto la tua supervisione? in questo modo avresti avuto piu' tempo x curare altre faccende che come mi rendo conto anche io ne hai tante...... il volantino va bene cosi ora basta e cominciamo a pensare alle fasi successive!!! tra le altre cose non so se sia piu' utile un volantino o un video da far girare in internet.......visto anche l'accordo con la tv!!! certo tutti e due sono il massimo!! tornando al volantino........... a colori e' l'unica soluzione non capisco la versione in bianco e nero a cosa possa servire e che ne dite ora di tornare ai nostri passi e progettare cose piu' difficili ma sicuramente piu' importanti?? I fatti avanzano e non possiamo permetterci di fermarci anche solo x tre giorni!! ( che ho detto uina marea di str***ate?)

hi-speed
Inviato: 25/5/2005 2:05  Aggiornato: 25/5/2005 2:05
Sono certo di non sapere
Iscritto: 28/12/2004
Da: preda lunga
Inviati: 3137
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Va benissimo così. Non vorrei farti perdere molto tempo nella stesura finale del testo. Solo una piccolissima considerazione, se la ritieni opportuna. Molti pensano che le bobine bruciate di cavi, davanti al Pentagono, siano le ruote del carrello dell'aereo (e noi dobbiamo utilizzare il testo come un vadememecum per le persone ignare). Non potresti aggiungere questa lieve modifica? Ciao e complimenti

Cosa Sta Succedendo? Madre, madre Ci sono troppi di voi che piangono Fratello, fratello, fratello Ci sono troppi di voi che stanno morendo Sai che dobbiamo trovare una maniera Per portare un pò di amore qui oggi
wuorf40
Inviato: 25/5/2005 3:59  Aggiornato: 25/5/2005 3:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 3/4/2005
Da:
Inviati: 335
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
anzi direi........ Massimo xche' non pensi gia che l'unico collante di un qualsiasi video da realizzare sugli argomenti trattati su luogocomune...."sei tu"!!! Cioe' mettici la tua faccia e ralizziamo il documentario!!! facciamo una passeggiata in giro e realizziamo un po' di interviste a roma ci posso pensare io e c'e paolo.........e via cosi' fino in america!! Non so!!

cacciucco
Inviato: 25/5/2005 9:27  Aggiornato: 25/5/2005 9:27
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao, il volantino mi piace! Secondo me la pagina 2 è meglio della pagina 1 perchè è più di effetto! Grandi foto, un importante interrogativo e poche frasi significative!! La prima pagina invece risulta un po' più faticosa...ma nel complesso COMPLIMENTI!! Riporto anche qui quanto già segnalato nel mio commento a "11 SETTEMBRE: LOCANDINA", si tratta di un'animazione flash sull'attacco al pentagono, cose già risapute ma.....tutto ciò che può servire a convincere gli..."scettici", è utile! Attacco al pentagono

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
cacciucco
Inviato: 25/5/2005 9:35  Aggiornato: 25/5/2005 9:35
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ah! dimenticavo, a me piace più il primo titolo, quello con la scritta più piccola per intendersi! Ciao

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
F.Capretta
Inviato: 25/5/2005 11:11  Aggiornato: 25/5/2005 11:11
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
ottimo lavoro...! a mio parere, * la prima proposta di headline va bene per il bianco e nero * la seconda va bene per il colore e spiego: tra le due preferisco la seconda, ma sul b/n secondo me rende male e fa un pastrocchio. quindi bene sul colore e ripieghiamo sulla prima per il bn. gran bel lavoro massimo saluti felici FC

Redazione
Inviato: 25/5/2005 12:20  Aggiornato: 25/5/2005 12:20
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ok, grazie a tutti. Correggo, aggiungo, sposto, zippo... e poi passiamo al filmato. Massimo

maxgallo
Inviato: 25/5/2005 12:29  Aggiornato: 25/5/2005 12:29
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Anche se arrivo in ritardo volevo dare la mia approvazione al file pdf che anche a mio avviso è ben fatto (specie quella a colori). Molto bella ed esplicativa l'animazione flash che tempo fa avevo visto in inglese, ora tradotto in italiano mi sembra ancor piu' chiara. [ Modificato da maxcantagallo Attivo 25/5/2005 11:31 ]

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

patchacuti
Inviato: 25/5/2005 13:40  Aggiornato: 25/5/2005 13:40
Ho qualche dubbio
Iscritto: 22/7/2004
Da: Trieste
Inviati: 255
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
BRAVISSIMISSIMO MASSIMO!!!!!!!!!!! e BRAVISSIMI TUTTI. Complimenti per tutto il lavoro che fate!! Ciao

Epper
Inviato: 25/5/2005 16:22  Aggiornato: 25/5/2005 16:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ah FATTO DA DIO!! Un ultima cosa: nella 2° pagina sotto alla foto c'è scritto che l'apertura alare di un boeing 757 è di oltre 40m, invece e 38m. Controllo meglio + tardi CIAO!

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
maxgallo
Inviato: 25/5/2005 18:16  Aggiornato: 25/5/2005 18:16
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
In effetti Epper hai ragione, il dato è sfuggito anche a me. Oltre 40 mt. è la lunghezza del veivolo, mentre l'apertura alare è di 38 mt. In ogni caso o 40 o 38 non fa differenza, l'evidenza delle dimensioni del buco non lasciano dubbi.....

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

Epper
Inviato: 25/5/2005 18:29  Aggiornato: 25/5/2005 18:29
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2005
Da: casa mia
Inviati: 50
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Queste mie osservazioni non sono per mettere in dubbio il fatto del Boeing, sia chiaro... Ma visto che questo volantino passerà varie mani non vorrei che venissero forniti ad eventuali "Debunker" cose a cui aggrapparsi!!

Epicuro:
La morte non va temuta perchè quando ci siamo noi non c'è lei e quando c'è lei non ci siamo noi.
Stephen Hawking:
Il più grande nemico della conoscenza non è l'ignoranza... Ma l'illusione della conoscenza!
Redazione
Inviato: 25/5/2005 19:17  Aggiornato: 25/5/2005 19:17
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ho corretto la metratura della ali (volevo vedere se ve ne accorgevate ). Il nome dei file è identico, buttate via quello che avete già scaricato. Grazie a tutti. Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 25/5/2005 18:18 ]

F.Capretta
Inviato: 25/5/2005 19:30  Aggiornato: 25/5/2005 19:30
Mi sento vacillare
Iscritto: 7/1/2005
Da: Le Felici Fattorie
Inviati: 855
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
segnalo queste belle foto in cui si vedono chiaramente squib ed esplosioni http://www.rense.com/general63/cutt.htm saluti felici FC

goldstein
Inviato: 25/5/2005 20:18  Aggiornato: 25/5/2005 20:18
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
C'e' un typo nella seconda pagina, "Tutti sanno come sia impossibile volare per piu' DI qualche minuto fuori rotta". Ottimo cmq.

Redazione
Inviato: 25/5/2005 20:48  Aggiornato: 25/5/2005 20:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Infatti, grazie Goldstein. Nel correggere il typo, ho rifatto completamente l'ultimo box, che non mi soddisfaceva. La versione corretta è on-line dalle 21 di stasera (mercoledì). Scusate i multipli download. Massimo Ho caricato anche il pdf a colori da solo (link in homepage) [ Modificato da Redazione Attivo 25/5/2005 19:58 ]

Paxtibi
Inviato: 25/5/2005 21:43  Aggiornato: 25/5/2005 21:43
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Complimenti! Appena ho un po' di tempo proverò a tradurlo in greco. Magari Santaruina potrebbe aiutare... Sto cercando di convincere una rivista greca piuttosto nota di fumetti e altro a pubblicare uno speciale sul tema, oltre ad uno sulle scie chimiche, per il momento sono un po' titubanti, non è facile esporsi quando si dipende dalla distribuzione per sopravvivere. (Comunque è tramite loro che ho conosciuto Luogocomune...) [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:53 ]

Leopold
Inviato: 26/5/2005 0:26  Aggiornato: 26/5/2005 0:26
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/7/2004
Da:
Inviati: 207
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
siete tutti bravissimi se non fosse per il cane idrofobo universitario che mi azzanna la caviglia sarei ben felice di dare una mano!!!

il fatto che la versione ufficiale dell'11/9 non regge ormai è un noioso luogo comune
--
Buonanotte, io m'azzucco.
N_wilsoN
Inviato: 26/5/2005 2:04  Aggiornato: 26/5/2005 2:04
So tutto
Iscritto: 10/11/2004
Da: Agnellopoli
Inviati: 27
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
----------------------------------------------------------------------------------------- Felice_Capretta: se ti piace carpenter ti sottopongo la seguente Citazione: "...MORTE AL DEMONE NAPOLEONEWILSON!" ------------------------------------------------------------------------------------------ Non ci arrivo mica... Cmq grande che sei un fan di essi vivono. ------------------------------------------------------------------------------------------ Nelle foto dell'esplosione linkate poco più su da felice_capretta, c'è scritto un link che ha una sezione apposita sul TwinTower collapse. E' un sito specializzato in demolizioni controllate. http://www.implosionworld.com/wtc.htm

Hai da fumare?
Paxtibi
Inviato: 26/5/2005 4:25  Aggiornato: 26/5/2005 4:25
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ovvia, dopo i complimenti faccio anche qualche appunto, fermo restando che va benissimo già così. E' che ho provato a mettermi nei panni di un debunker o comunque di un disinteressato. 1- Il piano per l'Afghanistan prende uno spazio importante, è la prima notizia con immagine, ma non prova niente, qui in Grecia per esempio tutti sanno che di piani o scenari per i Balcani come per tutti i paesi del mondo il Pentagono è pieno, si presta all'obiezione tipo: han preso la palla al balzo. Io toglierei l'immagine, c'è il rischio di smorzare l'effetto sorpresa al primo colpo (questa è l'unica modifica che farei davvero, perchè stabilendo una scala d'attenzione da 1 a 10, la prima immagine sta a 10, l'ultimo paragrafo del retro a 1: ci si gioca la prima bordata con uno dei fatti meno clamorosi) 2- Darei più risalto all'incapacità dei presunti dirottatori di pilotare un Boeing, e alla conseguente impossibilità per loro di compiere simili manovre: soprattutto l'aereo nella seconda torre, che tutti hanno visto in tv avvicinarsi e poi schiantarsi, fece una manovra che solo pochissimi piloti di lungo corso potrebbero effettuare. E' vero che molta gente è convinta di saper guidare benissimo mentre al volante è un pericolo, e che grazie anche ai vari film hollywoodiani con passeggeri che atterrano con l'aiuto della torre pensano che pilotare un aereo sia uno scherzo, però quella manovra è veramente una cosa impossibile. 3- Avrei tralasciato la trave d'acciaio nel palazzo di fronte a favore del calcolo del tempo di caduta, che è un'altra cosa impossibile, che non lascia spazio ai dubbi, mentre la trave sembra una cosa "normale". Per assurdo, se le torri fossero crollate per conto loro sarebbero cadute proprio sugli edifici vicini, non su se stesse. 4- Il motore sarebbe meglio chiamarlo pezzo di motore, ma è un dettaglio. Semmai pare che sia stato identificato, dovrebbe essere di un A3 skywarrior, un vecchio modello: "It is not a "turbofan" component, it is in fact a "turbojet" component from an US Air Force/Navy vintage type of jet engine technology that was used on just a limited number of fighters, bombers and reconnaissance planes. There was one credible witness found that saw "a two-engine jet airplane, the engines were under the wings." That is a visual description of a 737, 757, or 767, but it is also a description of an A-3 Skywarrior. It was very difficult to find the exact FAA certified company that is equipped, tooled or certified to work on the jet engines that were used in the A-3 Skywarrior. However, since the USAF and Raytheon still have some of the A-3s in flying order, we knew that there had to be a plant somewhere that was doing the repairs on what was otherwise a "decommissioned aircraft" such as the A-3." < http://portland.indymedia.org/en/2005/02/309894.shtml> 5- Il fatto che non sia stato prodotto anche un solo video dalle telecamere attorno al Pentagono, e che soprattutto quella della famosa stazione di servizio che aveva la migliore visuale sia stata confiscata, io l'avrei messo. Comunque ripeto, va bene così, l'importante è far nascere il dubbio, titillare la curiosità, spingere ciascuno a cercare per conto proprio. Quindi, di nuovo, bravissimi tutti e soprattutto la redazione. [ Modificato da Paxtibi Attivo 27/5/2005 3:53 ]

Redazione
Inviato: 26/5/2005 8:51  Aggiornato: 26/5/2005 8:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
PAXTIBI: Più che "qualche appunto", qui si tratterebbe di riconcepire l'intero documento. Devo però dire che io non concordo con te sulla "debolezza" del fattore Afghanistan. O meglio, ci sono due scuole di pensiero diverse: una è quella che mette aventi il concetto di "dov'è il Boeing?", cioè ti sorprende e ti spiazza completamente, l'altra invece ti prepara prima il terreno, per accettare quello che è comunque ovvio, cioè che il Boeing li' non c'è. Potrò ovviamente sbagliare, ma secondo me l'ostacolo più grosso in genere è quello di accettare la possibilità, non di riconoscerla. Comunque sia, approfitto dell'obiezione di PAXTIBI per suggerire a chi userà il volantino "su vittime inermi", di venire magari a riferire i risultati, in modo da poter eventulmente correggere la mira. Massimo (PS La pagina del "turbofan" addirittura devo ancora farla per la sez. 9/11...!) [ Modificato da Redazione Attivo 26/5/2005 9:09 ]

Paxtibi
Inviato: 26/5/2005 19:36  Aggiornato: 26/5/2005 19:36
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
In effetti io faccio le mie osservazioni da un paese che, come ho già scritto in un altro post, è molto più smaliziato rispetto alle intenzioni degli americani, qui veramente quell'approccio provocherebbe la classica reazione "so what?". Mi rendo conto che in Italia la situazione è molto diversa. Manco ormai da molto però, e a volte me lo dimentico. Ripeto comunque, va più che bene così!

Paxtibi
Inviato: 27/5/2005 5:28  Aggiornato: 27/5/2005 5:28
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
(PS La pagina del "turbofan" addirittura devo ancora farla per la sez. 9/11...!)
Se ti fosse sfuggito, Goldstein ha segnalato un link sull'argomento nel thread su Laura Bush <http://www.tomflocco.com/modules.php?name=News&file=article&sid=110&mode=&order=0&thold=0> Era proprio uno Sky warrior...

Redazione
Inviato: 27/5/2005 8:14  Aggiornato: 27/5/2005 8:14
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
L'ho visto, grazie a tutti e due. Ci sto già lavorando...

cacciucco
Inviato: 27/5/2005 8:54  Aggiornato: 27/5/2005 8:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ciao Massimo ho trovato una interessante intervista al seguente indirizzo: Alex Jones intervista Andreas von Bülow Ho notato anche che all'interno del testo ci sono due collegamenti, che ancora non ho visto ma che credo possano essere utili.. Ciao

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
cacciucco
Inviato: 27/5/2005 9:07  Aggiornato: 27/5/2005 9:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
Ho notato anche che all'interno del testo ci sono due collegamenti
Scusa Massimo ma in realtà, come puoi ben vedere da solo i collegamenti sono molto più di due!!

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
SirPaint
Inviato: 27/5/2005 9:17  Aggiornato: 27/5/2005 9:17
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Dopo 3 anni e mezzo di studio sono convinto che non ci siano stati aerei l'11 settembre nè a NY nè a Washington nè in Pennsylvania. A favore di questa tesi c'è la fisica: quando un tubo di ferro alto 400 metri viene colpito a 320 metri da un oggetto pesante 150 tonnellate a 600 KM/h, allore si dovrebbero innescare delle vibrazioni. Non ci sono state vibrazioni o testimonianze di shake; solo esplosioni. Penso molto male. I miei parenti, mia moglie, gli amici i colleghi i vicini pensano che sia io sia pazzo e che dovrei farmi curare. Se qualche pazzo desidera doc o pps sull'argomento, lo posso inviare. Salutoni a tutti

No Plane!
maxgallo
Inviato: 27/5/2005 10:52  Aggiornato: 27/5/2005 10:52
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SirPaint, il bello è che non sei il solo a pensarla cosi'. Ci sono siti in cui addirittura prospettano l'idea di ologrammi e robe del genere. Io sono alquanto scettico su queste ipotesi, pero' chi le avanza non è del tutto pazzo, visto che le argomentazioni poggiano su solide basi di studio.....se hai dei documenti in tal senso, ben vengano.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

cacciucco
Inviato: 27/5/2005 11:38  Aggiornato: 27/5/2005 11:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Sicuramente non sto aggiungendo niente di nuovo ma non si sa mai... Ho trovato un sito interessante sull'11 settembre... Materiale 9/11 Spero sia utile, ciao a tutti

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
cacciucco
Inviato: 27/5/2005 11:54  Aggiornato: 27/5/2005 11:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/5/2005
Da: la terra
Inviati: 347
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Io insisto a inserire collegamenti con siti che mi sembrano contenere materiale interessante per il lavoro che Massimo sta facendo: Ancora materiale su 9\11 Se poi questo non è il posto giusto per segnalare queste cose (non credo!!), se non le ritenete interessanti, oppure se è tutto materiale che conoscete già e io arrivo (come al solito!!!) in ritardo, fatemelo sapere...che smetto! Ciao ciao

Esser colto per essere libero: la cultura è un'arma, non un fronzolo. Martì
SirPaint
Inviato: 27/5/2005 12:02  Aggiornato: 27/5/2005 12:02
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ho solo teoria rispetto ai fatti di NY Per Washington ho fatto delle comparazioni tra le foto e penso che ci sia solo una foto con l'edificio appena colpito; è quella presentata da massimo nella locandina; la stessa inquadratura sembrerebbe riproposta in molti formati con figure, guard rail diversi per farla sembrare diversa, ma a me sembra una sola. Il pavimento, il marciapiede e l'asfalto dietro l'uomo FEMA, presente nella foto della locandina sono belli come mamma li ha fatti, mi pare di vedere una pedana usata per non farli rovinare; basta guardare le foto. In Pennsylvania ci sono le foto di due piccoli buchi e basta. La mia pazzia continuerebbe.....

No Plane!
Paxtibi
Inviato: 27/5/2005 22:37  Aggiornato: 27/5/2005 22:37
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Sir Paint, ti confesso che anch'io ho sospetti simili ai tuoi. Io lavoro con l'immagine, e come mi apparve subito evidente che il crollo fu una demolizione controllata, anche l'immagine dei boeing che si schiantano nelle torri ancora non mi quadrano, non so, forse il modo con cui scompaiono all'interno della torre, soprattutto il secondo, senza lanciare detriti all'esterno, così morbidamente... non so. Del resto, io ricordo da bambino i primi ologrammi, mi aspettavo crescendo di vederli sostituire la televisione, e invece tutti gli ologrammi che troviamo in commercio sono piccoli, inutili gadget: è possibile che in questo campo la tecnologia non abbia fatto, in 20 anni, il minimo passo avanti? Non credo. Più facile è immaginare che una simile tecnologia, se sviluppata, venga tenuta segreta, per ovvie ragioni: la possibilità di rendere reali agli occhi di un eventuale nemico divisioni corrazzate inesistenti è un potere enorme, da tenere segreto. Chissà. Comunque, dal momento che non c'è bisogno di ricorrere a queste teorie davvero estreme per l'uomo medio per svelare il complotto, meglio astenersi, almeno in pubblico. I sanatori non sono bei posti.

Polidoro
Inviato: 28/5/2005 1:05  Aggiornato: 28/5/2005 1:05
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 479
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Paxtibi, non so se lo conosci questo sito ma dice un pò quello che dici tu, German engeneers help the USA Polidoro

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
SirPaint
Inviato: 28/5/2005 8:38  Aggiornato: 28/5/2005 8:38
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Esiste un sistema militare Raytheon che elettronicamente presenta più immagini ologrammate di aereo e verrebbe usato durante un attacco aereo per confondere una postazione difensiva a terra: un aereo attacante vero e 9 arei ologrammati. In questa maniera l'aereo attaccante avrebbe una probabilità su dieci di essere "sparato". Dovrei avere la pagina di pubblicità del prodotto, comunque reperibile sulla rete con google. Ho contato le vittime del WTC, piano per piano, ed escono risultati sconvolgenti; ad esempio al 110 piano della Torre Nord quello delle TV, zero morti = zero presenti= tutti scappati prima =.......porKa Miseria!!!!!! La mia pazzia ha superato il punto di non ritorno. Negli Usa chi propone la versione "no plane" viene tacciato di disgregare l'unità della compagine degli scettici; lungi da me una scelta del genere. Imparo da tutti, da quelli onesti e da quelli disonesti, e spero così che sia per me; se dico qualche ca**ata allora "mi corrigerete". Salutoni

No Plane!
Paxtibi
Inviato: 28/5/2005 9:35  Aggiornato: 28/5/2005 9:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Polidoro, l'avevo già visto, e più lo riguardo più non funziona. L'esplosione comincia prima che l'aereo scompaia all'interno della torre. Più il link postato da Goldstein. Più il sistema di cui parla SirPaint. Verrebbe fuori che gli aerei sarebbero stati i famosi A3 modificati Raytheon, probabilmente con il lancio di un missile prima dell'impatto (come nel pentagono), mascherati olograficamente, così come le esplosioni. I calcoli sul volume del fumo e dell'esplosione non collimano nè con la quantità di carburante, nè con i danni risultanti. Tra l'altro, se facciamo attenzione all'angolo d'entrata dell'aereo nella seconda torre, i danni sul lato alla sua destra si troverebbero sulla traiettoria d'uscita, mentre l'esplosione maggiore avviene sul lato opposto dove si sviluppano anche le uniche fiamme: nel punto d'impatto del missile? Comunque SirPaint, l'obiettivo è dimostrare che il 9/11 è un inside job, e gli elementi sono già più che sufficienti anche senza tutti i particolari tecnici dell'operazione, quelli ce li spiegheranno loro se mai siederanno di fronte ad un tribunale. E questo deve succedere PRIMA che scoppi la guerra con l'Iran. Dopo sarebbe troppo tardi, e quello che sappiamo per certo è che, se l'unica cosa che manca ormai per scatenare l'attacco è un'altra carneficina da attribuire agli iraniani, questa banda criminale non avrà scrupoli a metterla in essere. Possibilmente più impressionante, probabilmente altrettanto simbolica. (Le mie quote:Target - Spianata delle Moschee, Gerusalemme 1,2; Statua della Libertà, New York 1,5; Louvre, Parigi 2,5; Vaticano, Roma 3; atomica sporca, 1,5; attacco biologico 3,5; Airbus A380 5) E' una corsa contro il tempo!

Redazione
Inviato: 28/5/2005 14:08  Aggiornato: 28/5/2005 14:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Sentite, per un attimo anch'io mi ero avventurato nell'ipotesi olografica, ma poi mi sono sentito profondamente scemo. Rendiamoci conto che stiamo suggerendo la possibiltà non di proiettare un vago ologramma nel bicchiere, ma un oggetto reale, a tre dimensioni, delle misure di un Boeing, di duplicarne artificialmente l'effetto sonoro, …. ma soprattutto di fare un taglio nella torre corrispondente alla sua forma!!! Se solo ci fosse questa tecnologia, voi pensate davvero che andrebbero in Irak a stanare i marocchini porta a porta, col mitra in mano? O gli farebbero vedere Allah in cielo che li chiama e li conduce tutti dritti nella Fossa delle Marianne? La pagina linkata da Polidoro secondo me dice una gran stupidaggine. Confonde la forma "quadrata" della compressione digitale (dell'immagine) con un'eventuale forma quadrata della punta dell'aereo. Da fotografo posso anche dirvi che ho esaminato attentamente, fotogramma per fotogramma, l'avvicinamento dell'aereo, e reagisce sempre alla luce in maniera perfetta. Ovvero, che quello sia un corpo fisico, a tre dimensioni, me lo garantisce la luce per come si comporta su di lui. Se un ologramma avesse davvero la capacità di riflettere la luce in quel modo, vuol dire che hanno inventato… un altro aereo, altrettanto fisico quanto quello che vorrebbero sostituire. Per quel che riguarda le foto del Pentagono, sono circa una decina quelle che ritraggono la facciata subito dopo l'impatto. Tre di Ingersoll, tre o quattro di Metcalf, quella famosa della SIPA-Press in cui si vede la seconda esplosione, più un paio d'altre più da lontano. Appena trovo un attimo di tempo, le monto tutte in una pagina apposita. Sono da vedere, specialmente quelle in alta definizione.

Paxtibi
Inviato: 28/5/2005 17:23  Aggiornato: 28/5/2005 17:23
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Anch'io non mi sono sentito molto intelligente, Massimo, ma, a parte la foto ci sono altre cose che non quadrano. Se vuoi ammetto di seguire un'impressione, però c'è qualcosa che non mi quadra. Un'impressione di totalmente falso, come in certi film di Hollywood... Davvero ti sorprenderesti poi tanto di assistere ad "apparizioni divine", tipo la Madonna che schiaccia il serpente? Leggi qua: - Ma oggi ho letto sul "Venerdì" di "Repubblica" un articolo su Gerusalemme, a firma Andrea Pinchera, che parla di uno strano architetto israeliano, Hayut Man, che ha fatto un progetto - la notizia sta facendo il giro del mondo - per ricostruire il tempio di Gerusalemme, com’è noto distrutto due volte, molti secoli fa; ma questo terzo tempio sarebbe virtuale, dovrebbe arrivare dal cielo come una manifestazione di luce, ossia, trascrivo: "Il tempio sarà un ologramma, un’immagine proiettata da potenti laser all’interno di un cubo trasparente retto da un dirigibile, e si staglierà… sopra la cupola della roccia, nella spianata delle moschee". Da un articolo di Gladys Croxatto http://www.quiappuntidalpresente.it/numerodieci.html

SirPaint
Inviato: 28/5/2005 18:14  Aggiornato: 28/5/2005 18:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
E' difficile parlare di ologrammi, forse è meglio lasciar perdere. Pensavo che gli aerei fossero stati inseriti nei filmati in post-produzione; il che coinciderebbe con i nasi quadrati. Per il pentagono Ingersoll si chiama esattamente come il compressore in prima fila nelle foto; coincidenza!!!Un altro fotografo si chiama Disney. Lo stesso fotografo presente al Naval Annex compare sul prato del Pentagono nel giro di pochi minuti; wow!! Ma la cosa più strana è la collina di Arlington, quella del Generale Lee e dove è sepolto JFK: AA77 l'avrebbe scavalcata senza problemi; mission impossible. Potrei continuare per ore ed ore..

No Plane!
Polidoro
Inviato: 28/5/2005 19:03  Aggiornato: 28/5/2005 19:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 479
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Paxtibi e Massimo: avete ragione. Ho letto (anche visto nelle foto) che alcune travi sul luogo dell'impatto sono piegate verso l'esterno come per una esplosione interna. Se era un aereo (truccato ma vero), i Registi sapevano benissimo che si sarebbe "spiaccicato", solo i motori, di buon acciaio, sarebbero penetrati, ma l'esplosione sarebbe avvenuta all'esterno dando poca giustificazione visiva alla demolizione. Così hanno sparato uno o più missili per permettere la penetrazione. Si potrebbe fare una ricostruzione 3d? Si sanno le dimensioni degli oggetti, le loro posizioni rispetto al sole, si può calcolare la luce riflessa. Ma mentre qualcuno la realizza loro fanno esplodere un'atomica da qualche parte e quindi parte l'operazione Iran. L'unica consolazione mi è venuta dal parrucchiere, sulla trentina, che avrei definito moderato di centro, non so perché aveva parlato di una demolizione in Cina, ho agganciato l'argomento e.... oh miracolo, ci credeva anche lui ! E anche sua zia. Oggi ho rincalzato i pomodori, sono belli e promettono bene.... Mi preoccupa la temperatura che sembra quella di fine Luglio........HAAAARPP che caldo ......

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
Redazione
Inviato: 28/5/2005 22:34  Aggiornato: 28/5/2005 22:34
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SIRPAINT: "Inseriti in post produzione..." Ma le immagini le abbiamo viste in diretta. Cosa vuol dire Sirpaint? Serpente in modenese? °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° POLIDORO: "sapevano benissimo che si sarebbe "spiaccicato", solo i motori, di buon acciaio, sarebbero penetrati, ..." Guarda che anche le ali non sono proprio di gommapiuma. Sono vuote dentro, volendo, ma viste da davanti ti arriva nei denti una lama di acciaio spessa più di un metro, rinforzata all'interno per tutta la sua longitudine, per sostenere il peso dell'ala quando non sei in volo, e quello dell'aereo quando lo sei. E la stessa carlinga, è delicata nella sezione superiore, quella abitata, ma il terzo inferiore della sezione è a sua volta quello che sopporta tutti i carichi e gli sforzi longitudinali, dalla punta fino alla coda. Immagina un vagone di un treno, di quelli piatti e bassi (ruote e pianale soltanto), con sopra un'enorme tenda da campeggio che copre tutta la sua superficie: se quell'affare arriva a 800 all'ora contro un edificio come il WTC, la tenda magari rimane fuori "spiaccicata", ma la base del vagone un bel buco te lo fa sicuro. Ma parliamo ora di cose importanti: cosa vuol dire "rincalzare i pomodori"? [ Modificato da Redazione Attivo 28/5/2005 21:39 ]

SirPaint
Inviato: 28/5/2005 23:29  Aggiornato: 28/5/2005 23:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Le immagini non le hai viste in diretta, qualche minuto di ritardo. Non si sa neppure l'ora esatta del crollo della Torre Sud (tra le9.55, 10.06). A Washington il primo evento è alle 9.30 "on the dot". Si sono dimenticati di mettere l'orario sulle immagini TV. In diretta vedi pure il commentatore televisivo del TG soprapposto alla azione principale; ma il commentatore sta nello studio e l'azione principale viene ripresa con un altro operatore. Dopo viene mixata. SirPaint mi ricorda la freddura del direttore dello Zoo di Londra "Sir Pent", e nella mia pazzia ho scelto questo nick. La presentazione dell'ologramma è a:http://www.holophile.com/html/hologram.htm Ho registrato il commento a caldo di Alessandro Plateroti che dice di aver visto un aereo grigio, completamente grigio..sembra un aereo militare. Se dò fastidio, ritorno nel mio angolino a guardare le figurine e a cercare una vibrazione da 150 tonnellate lanciate a 600 KmH che ancora non ho trovato.

No Plane!
Paxtibi
Inviato: 28/5/2005 23:38  Aggiornato: 28/5/2005 23:38
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
Ma le immagini le abbiamo viste in diretta.
Puoi provarlo? In realtà sarebbe possibile, non esiste una vera diretta in tv, c'è sempre un delay di qualche secondo. Semmai il problema è andare a contare quante fotografie e video sarebbe stato necessario correggere. Se non ricordo male anche al WTC non funzionavano le telecamere di sicurezza, o sbaglio? Sulle ali hai ragione, e infatti il danno, e i fori soprattutto sono troppo piccoli. Poi rimane il fatto che, se hai letto della complessità e del costo, che a quanto pare non hanno potuto nascondere, per le modifiche sugli A3, figurati quanti problemi in più per fare lo stesso con degli aerei di linea e in segreto.!

Polidoro
Inviato: 29/5/2005 1:56  Aggiornato: 29/5/2005 1:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 9/4/2005
Da:
Inviati: 479
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Massimo, sei un biologo, un chimico? e non sai rincalzare i pomodori? Ahimè sai troppo sulle ali e poco sui pomodori. Dunque: Quando hai piantato le piantine piccole in dei bei solchi di terra ben fresata (zappata, sminuzzata), dopo un pò (un mese o giù di lì) riempi i solchi con la terra accanto allo scopo di sorreggere il fusto di dette piantine: Ah come sono buoni i pomidori freschi! Capisco quello che dici sulle ali e la struttura, ma...il materiale dovrebbe essere duralluminio, alleggerito... e, comunque, le Torri erano progettate per resistere all'impatto di un aereo, no? Beh, tra poco dovrò mettere dei pali di sostegno ai beneamati pomidori, credo che scgeglierò il bambù, leggero, vuoto ma resistentissimo (come le centine di un'ala)..., ottima rigidità longitudinale e torsionale, flessibile... in Oriente sostituiscono egregiamente i tubi di acciaio dei ponteggi edilizi. ....................

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi orizzonti ma nell'avere nuovi occhi." Marcel Proust
Redazione
Inviato: 29/5/2005 8:51  Aggiornato: 29/5/2005 8:51
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Macchè biologo o chimico! Come ti è venuta in mente questa? (Io ho fatto il fotografo, scrivo, ho fatto un paio di film... ma de robbba scientifica nada de nada) PAXTIBI e SIRPAINT (perchè mai dovresti startene nell'angolino? Anzi!): Su questa faccenda dell'olografia non vi seguo, ma vorrei andare a fondo perchè è chiaro che voi vedete qualcosa che io non vedo. Che senso ha domandarsi se la diretta era vera diretta, o ritardata di qualche secondo? Cosa si potrebbe mai fare in qualche secondo, o anche in qualche minuto, rispetto alle immagini televisive? A meno che voi supponiate che sia stato messo in onda qualcosa di preregistrato.... E' chiaro che in quel caso è possibilissimo fare quello che vuoi sullo schermo, ma poi non è così facile farlo combaciare alla perfezione con quello che nel frattempo migliaia di persone vedono davvero. Insomma, se c'è una teoria, per quanto azzardata, provate a spiegarmela, perchè io non riesco nemmeno a vedere l'ipotesi. Qui c'è il tracciato del sismografo. Qualunque sia l'unità ML, il primo impatto registra 0,9, il secondo 0,7. [lib]seismic-o.jpg[/lib] La cosa mi sembra logica, perchè il secondo aereo andava molto più veloce, ed ha inoltre colpito di taglio, senza trasferire tutta la forza sui piloni centrali. Piuttosto, è interessante vedere come gli "spikes" più alti dei due crolli siano ALL'INIZIO, e non alla fine del crollo. Quasi come se ci fossero state delle detonazioni? [ Modificato da Redazione Attivo 29/5/2005 10:26 ]

SirPaint
Inviato: 29/5/2005 15:31  Aggiornato: 29/5/2005 15:31
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
In effetti la testimonianza a caldo di Plateroti mi ha fatto pensare. Se serve il wav o il txt lo posso inviare. Un sistema per creare delle immagini grigie è proprio quello dell'ologramma; per tali motivi pensavo ad un evento del genere. Evidentemente sbagliavo. Comunque sul foglio del sismpgrafe di Palisades si sono dimenticati di evidenziare la "Third explosion" riportata dalla CNN ad un'ora che potrebbe essere le 9.48 circa. Avete mai provato un terremoto ad un piano medio-alto? Armadi che si muovono porte che si aprono, pavimenti che ballano... I grattacieli si muovono con il vento.. In tutte le testimonianze del WTC non c'è nulla di questo; tutto fermo; molto strano. Le esplosioni sotto alla metro del WTC sono delle 10.06.(orologi fermi a quell'ora). Per questi motivi penso che un timeline degli eventi ancora non esiste.

No Plane!
Paxtibi
Inviato: 29/5/2005 19:11  Aggiornato: 29/5/2005 19:11
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Citazione:
è interessante vedere come gli "spikes" più alti dei due crolli siano ALL'INIZIO, e non alla fine del crollo. Quasi come se ci fossero state delle detonazioni?
Non solo: confrontando il diagramma con quello degli impatti, si nota che quello del crollo non ha un andamento regolare, ci sono almeno tre picchi separati. Citazione:
Insomma, se c'è una teoria, per quanto azzardata, provate a spiegarmela
Più che altro io avrei dei dubbi, ti avrà mica contagiato Shevek? In fondo il vero problema con l'undici settembre è che la teoria ufficiale non sta in piedi, è una favola per bambini neanche tanto intelligenti, se provi ad immaginartela dimenticando per un attimo le immagini ti rendi conto della sua incosistenza. E di come quello che vedi diventa secondario, nel momento in cui si svela la sua natura di rappresentazione. Come quando assisti a certe produzioni hollywoodiane, e visto che hai fatto del cinema mi capirai, dove vengono spesi miliardi per gli effetti speciali per fornire alla vista quello che l'incosistenza dello scenario non fornisce alla ragione. Non potremo mai arrivare a spiegare in ogni dettaglio come questi effetti sono stati realizzati, ma in fondo non è necessario, se la sequenza di azioni non risponde alla consequenzionalità, se gli attori recitano copioni inverosimili. In una analisi dell'accaduto limitarsi alle immagini è rinunciare al pensiero critico: equiparare Tarkowsky e Beautiful. In questo scenario tutto è inverosimile, dal presidente in classe col libro al contrario agli arabi esaltati coi taglierini (anche se è mia convinzione che rientrino nella logica di uno scenario più ampio anche se altrettanto fittizio, chi vivrà vedrà). Sta proprio in ciò che non abbiamo visto la chiave del problema, negli spazi che riempiamo con la nostra interpretazione tra un cut e l'altro, allorchè ci si presenta in tutta la sua inverosimiglianza lo stentato script di un B-movie di largo consumo. Detto questo, provo a fornire una spiegazione. Se immaginiamo che gli aerei fossero i famosi A3 Skywarrior della Raytheon guidati da terra, allora sappiamo che il pilota si sarebbe dovuto trovare di fronte ad un computer: i dati raccolti dall'aereo sono trasmessi a terra, elaborati e resi disponibili al pilota che agisce sui comandi di conseguenza. Gli impulsi del pilota arrivano al velivolo sempre attraverso al computer, che a questo punto ha tutti i dati necessari per funzionare come simulatore di volo: utilizzando un "idolo" tridimensionale di un Boeing può sostituirlo su video all'immagine dell'aereo reale. Questa rappresentazione può essere quindi inviata in tempo reale ai ripetitori che stanno ricevendo l'immagine in diretta e sovrapposta ad essa. In fondo è lo stessa tecnica che si usa in per sovrappore animazioni alle immagini reali nei programmi di intrattenimento, utilizzando però tecniche più sofisticate e rendering state-of-the-art (e, credimi, in alcuni giochi da console si trovano simulazioni anche più realistiche di quelle viste in certi film). La probabile contraffazione del video del primo aereo - che fu reso pubblico solo in un secondo momento - sarebbe consistente con questa teoria. Chiaro che a questo punto le emittenti che hanno trasmesso le immagini in "diretta" si troverebbero ad avere una responsabilità diretta ed attiva nel complotto, poiche avrebbero dovuto fornire al simulatore le coordinate delle telecamere oltre a, probabilmente, tutti i dati relativi alla luce ambientale. Il punto debole, concesso che sia possibile controllare tutte le foto rilasciate al pubblico, è la possibilità o meno che i testimoni oculari possano confondere un caccia con un boeing. E a New York, al contrario che a Washington, testimoni oculari del secondo impatto, ce n'erano migliaia. Prima avevi scritto: Citazione:
Rendiamoci conto che stiamo suggerendo la possibiltà non di proiettare un vago ologramma nel bicchiere, ma un oggetto reale, a tre dimensioni, delle misure di un Boeing,
Se ci fosse questa tecnologia - e ti ricordo che sono passati una ventina d'anni dai primi ologrammi nel bicchiere e non abbiamo visto nessuna evoluzione nè applicazione degli ologrammi - non ti sembra logico che verrebbe tenuta segreta? Io mi sorprenderei del contrario. Ma si sa, sono malato... Citazione:
di duplicarne artificialmente l'effetto sonoro, …. ma soprattutto di fare un taglio nella torre corrispondente alla sua forma!!!
Sfido chiunque non sia un pilota a distinguere il rombo di uno Skywarrior da quello di un Boeing, soprattutto se in quel momento vedi un Boeing. Mentre il taglio nella torre a me sembra che NON corrisponda! E' troppo piccolo, ed è impossibile che neanche un pezzo di tutta la carlinga sia ricaduto all'esterno, un BOEING! Mentre il caccia, soprattutto se si era già aperto la strada con un missile, poteva effettivamente "scomparire" all'interno della torre. Citazione:
Se solo ci fosse questa tecnologia, voi pensate davvero che andrebbero in Irak a stanare i marocchini porta a porta, col mitra in mano? O gli farebbero vedere Allah in cielo che li chiama e li conduce tutti dritti nella Fossa delle Marianne?
Massimo, qui non ti seguo: chi vanno a stanare? Io so che se ti metti ad entrare in casa della gente e a sparare, prima o poi qualcuno ti aspetta e ti spara lui. La resistenza è stimolata dalla stessa violenza degli occupanti, non è preesistente! E l'amministrazione Bush fa di tutto per provocare un escalation. Loro VOGLIONO un alto numero di vittime americane. La loro vittoria è la guerra, non la vittoria della guerra. La guerra si fa per sterminare anche i nostri insieme agli altri, o mi sono perso qualcosa? PS: mi è venuto un dubbio: non è che, dopo la lettera al direttore di Repubblica, ti sei scantato che ci piglino davvero per una banda di visionari? [ Modificato da Paxtibi Attivo 30/5/2005 3:25 ]

Paxtibi
Inviato: 30/5/2005 4:35  Aggiornato: 30/5/2005 4:35
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ho fatto una piccola ricerca su Google con le parole: site:mil hologram, aircraft. A quanto pare l'esercito americano crede molto nelle possibilità degli ologrammi. Putroppo in quelle che sembrano essere le pagine più interessanti, non sono riuscito ad entrare. Strano, per delle immagini in un bicchiere... Alcune chicche in ordine sparso: "hologram projectors can depict units of US forces in different areas of the battlefield to confuse, misdirect, and demoralize the enemy" (Space Modular Systems) "It is certainly possible to make holograms of troop concentrations, military platforms, or other useful objects, although the larger the scene the more difficult it is to produce the proper conditions to create a convincing hologram. No credible approach has been suggested for projecting holograms over long distances under real-world conditions, although the Massachusetts Institute of Technology’s Media Lab believes holographic color projection may be possible within 10 years" (Space Operations: Through The Looking Glass - Global Area Strike System - A Research Paper Presented To Air Force 2025 by Lt Col Jamie G. G. Varni, Mr. Gregory M. Powers, Maj Dan S. Crawford, Maj Craig E. Jordan, Maj Douglas L. Kendall August 1996) "Hologram, Death. Hologram used to scare a target individual to death. Example, a drug lord with a weak heart sees the ghost of his dead rival appearing at his bedside and dies of fright [149:4]. Hologram, Prophet. The projection of the image of an ancient god over an enemy capitol whose public communications have been seized and used against it in a massive psychological operation [609]" (NONLETHAL WEAPONS: TERMS AND REFERENCES - Robert J. Bunker, Editor) "Knowing the real truth would require access to, and verification by, multiple phenomena. Targeteers and combatants would both need topsight to confirm that a tank or building is neither a hologram nor visual consequence of an adversary’s insertion into our data stream" (When Waves Collide: Future Conflict) [ Modificato da Paxtibi Attivo 30/5/2005 4:39 ]

SirPaint
Inviato: 30/5/2005 8:53  Aggiornato: 30/5/2005 8:53
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
In pratica il Mitico MIT dice nel 1996 che entro 10 anni sarà possibile un "holographic color projection"; color per coloro i quali conoscono l'inglese vuol dire " a colori". ergo (quindi in latino) un ologramma "completamente grigio senza insegne" che "sembra un aereo militare" è Technologicamente Instituibile nel 2001. L'analista che mi cura dice che, in tutta tranquillità, posso anche tirare le somme (Cogita ergo Sum = Pensa e poi somma i risultati). 2 + 2 = ............ Porka Miseria (mi perdoni la miseria, non avevo intenzione).

No Plane!
maxgallo
Inviato: 30/5/2005 18:14  Aggiornato: 30/5/2005 18:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 26/5/2004
Da: Prov. Pescara
Inviati: 2078
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Secondo me è piu' facile che siano aerei veri teleguidati: - sono reali, quindi con tutti gli effetti di una aereo vero, compresi i "suoni" inconfondibili per i professionisti e gli hobbisti (oggi con la diffusione di simulatori per pc ed il loro "realismo" chiunque ha un minimo di passione puo' riconoscere la differenza tra un Rolls Royce ed un General Electrics); - tecnologia gia' ampiamente collaudata con decolli ed atterraggi perfettamente riusciti con aerei tipo B-707 (13 decolli, 13 atterraggi ed 1 schianto "mirato", il tutto nel 1984); - Costa sicuramente meno di una tecnologia (quella olografica) non ancora arrivata al massimo della sua perfezione (se non altro perchè alla CIA non costa granchè sacrificare un drone od un 767Kc rimodificandolo al "civile"). Gli ologrammi presuppongono altre strutture che sarebbero stati senz'altro visibili; uno o piu' raggi olografici potevano essere stati interrotti, nel caso del secondo aereo delle Twin Tower, dal fumo della prima Torre, causando lo smascheramento...insomma sarebbe stato piu' difficile, oltreche' rischioso, per i cospiratori spiegare un'eventuale mancanza di parti di immagini olografiche o eventuali deformazioni ottiche considerando poi tutti quelli che dopo hanno vivisezionato video, foto, ed altri materiali. Non so se son stato chiaro.

"Il brutto della vita è che gli idioti sono pieni di loro e gli intelligenti sono pieni di dubbi"

SirPaint
Inviato: 30/5/2005 23:16  Aggiornato: 30/5/2005 23:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ho inseguito per due anni la teoria degli aerei radiocomandati: ho studiato i casi dell SM79 Canarino e del B24 di Joseph Kennedy Jr che il 12 Agosto 1944 è esposo in volo mentre inseriva la modalità radiocomando. Attualmente preferisco la teoria dei "no planes"; certo è più difficile da digerire ma tecnicamente è più semplice.

No Plane!
Redazione
Inviato: 31/5/2005 1:08  Aggiornato: 31/5/2005 1:08
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SIRPAINT: "Attualmente preferisco la teoria dei "no planes"; certo è più difficile da digerire ma tecnicamente è più semplice." Cito te, ma lo chiedo un pò a tutti: se proprio vuoi pensare all'ologramma, come spieghi il taglio FISICO nell'edificio, che ha la stessa FORMA dell'ologramma, e che compare (DAVVERO) sulla facciata (E CI RIMANE) nel momento stesso in cui l'"immagine" lo colpisce?

Paxtibi
Inviato: 31/5/2005 4:04  Aggiornato: 31/5/2005 4:04
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Beh, io ero più per i "no(t exactly those) planes", che è un po' diverso, ma devo dire che guardando e riguardando le fotografie dell'impatto i dubbi sono sempre più forti, diciamo che sto mettendo a fuoco quello che da principio non aveva convinto i miei occhi. Ripeto che per me rimane un esercizio intellettuale, non sosterrei mai questa posizione con un debunker, e non è necessario. Certo che avrebbe una importanza non da poco se un domani apparisse Maometto su Teheran, o meglio ancora un'astronave su Las Vegas (http://www.prweb.com/releases/2005/5/prweb243327.htm) Intanto mi devi dare atto che: a - la traiettoria del secondo aereo non combacia con il centro dell'esplosione (e già qui ci si sarebbe impantanati...). b - l'aereo penetra completamente nella torre, neanche un pezzo d'ala, del timone di coda, niente ricade all'esterno. D'accordo la velocità di impatto, ma quando il muso dell'aereo impatta sulla torre l'urto si dovrebbe ripercuotere lungo tutta la struttura, possibile che il timone, che si trova 40 metri indietro, non modifichi di un millimetro la sua traiettoria - senza però lasciare traccia sulla parete?! O c'è un foro con la forma del timone, che indica come esso abbia tagliato la struttura d'acciaio per penetrare quasi intero all'interno, oppure, come è il caso, la struttura ha tenuto e il timone, o almeno parte di esso, è caduto all'esterno. La silohuette dell'aereo non è inspiegabile se partiamo dall'idea che il WTC fosse già imbottito di esplosivo, e mi pare che su questo nessuno di noi ha dubbi. Infatti, non vedo la difficoltà di piazzare alcune cariche nella posizione giusta e farle esplodere contemporaneamente all'impatto. Questo spiegherebbe la manovra del secondo aereo, che si inclina a sinistra, senza motivo apparente, nell'ultimo tratto di volo: avrebbe un senso se dovesse rispecchiare un disegno precedentemente preparato (da notare tra l'altro l'incredibile somiglianza tra le due silohuette, scarsa fantasia?). Inoltre un ologramma spiegherebbe l'assenza della caduta di detriti fino al momento dell'esplosione, si nota bene nella ripresa dal basso: l'aereo penetra completamente all'interno, nessun pezzo, nè dell'aereo, nè della torre, cade all'esterno, niente di niente. Fino all'esplosione. Chissà che non sia giunta l'ora di andarcene tutti in Tibet, io, SirPaint, e l'analista di SirPaint. C'è anche Santa, forse Sermonti, se vieni anche tu si organizza un bel charter... vero però! [ Modificato da Paxtibi Attivo 31/5/2005 4:11 ]

SirPaint
Inviato: 31/5/2005 8:59  Aggiornato: 31/5/2005 8:59
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Non è esattamente così; ad esempio in torre Nord (la prima) c'è un buco a sè stante che non combacia con nulla. E' visibile 6 o 7 piani più in alto leggermente a sinistra.

No Plane!
Redazione
Inviato: 31/5/2005 9:03  Aggiornato: 31/5/2005 9:03
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
PAXTIBI: in questi giorni sto proprio cercando di montare un video sulle Torri, e ho sottomano più o meno tutti gli spezzoni che esistano in rete sul secondo impatto. La coda lascia un bel taglio netto, verticale, visibilissimo sopra la sagoma principale, e cosi fanno i motori ciascuno nel punto esatto di impatto. Far combaciare un'eventuale immagine olografica con quella precisione mi sembra un rischio inaccettabile, ammesso e non concesso che un ologramma di quel genere, visibile e credibile da OGNI angolazione, sia realizzabile. Dall'inquadratutra laterale poi sembra che la punta dell'ala "seghi" longitudinalmente la parete, dall'interno, prima dell'esplosione. Infine, mentre è chiaro che l'esplosione sia provocata da ben altro che semplice kerosene (che praticamente "fonde" i pezzi d'aereo che si stanno disintegrando), non è vero che non sia uscito assolutamente nulla dalla struttura. Ho fatto un rapido assemblaggio, che potete scaricare qui. Allegato al file ho messo anche il player Irfan View, che magari qualcuno ha già, ma che permette di muovere il filmato avanti e indietro, fotogramma per fotogramma, col cursore. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° SIRPAINT: se hai un momento, mi dici qualcosa sulla faccenda di Joseph Kennedy radiocomandato? Grazie Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 31/5/2005 8:07 ]

SirPaint
Inviato: 31/5/2005 10:33  Aggiornato: 31/5/2005 10:33
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Il 12 Agosto 1944 Joe Kennedy, figlio di Joseph Kennedy Sr, guidò un B24 della Us navy contro delle postazioni tedesche nel canale della Manica. L'aereo era carico di esplosivo, Joe doveva farlo decollare e indirizzarlo verso la Francia, quindi si sarebbe dovuto lanciare. Decollato, durente l'ultimissimo test, accese gli switch di azionamento della modalità di radiocomando, tolse le sicure, ed esplose. Tra i partecipanti all'operazione c'era pure il figlio di Roosevelt, che guidava un aereo di assistenza. Kennedy padre, pensando ad una cospirazione contro la sua famiglia, litigò pesantemente con Roosevelt padre. Morto un Candidato Presidente (Joseph Jr) se ne fece un altro: JFK. Joseph Kennedy fù chiamata quell'incrociatore che organizzò il Blocco di Cuba nel 1962. Sic transeat gloria mundi....

No Plane!
Redazione
Inviato: 31/5/2005 11:12  Aggiornato: 31/5/2005 11:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Se il vecchio si incazzò, un motivo doveva avercelo. Hai trovato per caso da qualche parte lo zampino di Prescott Bush, o di Harriman, o di Allen Dulles, o di Richard Nixon?

SirPaint
Inviato: 31/5/2005 15:23  Aggiornato: 31/5/2005 15:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
In realtà si incazzò con Truman che chiedeva fondi per la rielezione di Roosevelt del 1944. Quei signori che citi sono Repubblicani, i Kennedy erano Democratici come Roosevelt e Truman. L'unica relazione con Dulles è il tragitto di AA77 che poco prima di colpire il Pentagono avrebbe dovuto traversare a 3000 piedi il cielo dell'aeroporto di Washington "John Foster Dulles" , fratello di Allen, e padre del Cardinale Avery Dulles. Prova a traversare il cielo di Malpensa a 3000 piedi e poi mal pensa. Il mio analista mi chiederà una parcella rinforzata!!

No Plane!
shevek
Inviato: 31/5/2005 16:12  Aggiornato: 31/5/2005 16:12
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 27/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 1249
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Mare, sole e sfugliatelle a tutti... Ho inserito questo intervento nella discussione sulla "lettera al direttore", poi ho pensato che forse andava meglio qui... "perchè non proviamo anche ad organizzare un evento pubblico/convegno? Adeguatamente pubblicizzato, costringeremmo molti media ad uscire allo scoperto... Se volete, qui a Napoli un luogo "neutro" e abbastanza prestigioso per la faccenda potrei averlo a disposizione, mo' mi metto - discretamente - a lavorarci sopra e vi faccio sapere." Shevek

"Il potere è l'immondizia nella storia degli umani" - F. Guccini
www.portadimassa.net - WEB-TV e non solo di Filosofia
Redazione
Inviato: 31/5/2005 20:06  Aggiornato: 31/5/2005 20:06
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SIRPAINT: "L'unica relazione con Dulles è il tragitto di AA77 ..." Io non ci metterei la mano sul fuoco. Sto facendo delle scupertielle, ultimamente... (che ne dici di un George H. Bush che si trovava a Dallas il pomeriggio del 22 Novembre '63? Mandato da papy a vedere che tempo fa giù nel Nord?) Stay tuned - prossimamente su questi schermi. Massimo [ Modificato da Redazione Attivo 31/5/2005 19:07 ]

SirPaint
Inviato: 31/5/2005 22:42  Aggiornato: 31/5/2005 22:42
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Ma quel signore ha cenato al National Building Museum la sera del 10 Settembre 2001 con i fratelli Bin Laden, De Benedetti ed altri. Non conosco il menu; però dopo cena quel signore è andato a dormire in una casa bianca con annessa situation room. Bush Jr era a cena fuori casa con Jeb. I Bush non sono di Dallas, ma lì ci si trovano bene. C'è un rapporto governativo firmato da un non meglio identificato Mr Bush. A Dallas quel giorno del 63 c'era un raduno di avvocati di una certa Cola e c'era pure quel militare che aveva firmato il piano Northwoods; anche Oliver Stone lo lascia intuire senza dichiararlo ma mostrando la foto di quel signore con la mano storta.

No Plane!
Redazione
Inviato: 1/6/2005 0:21  Aggiornato: 1/6/2005 0:21
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
SIRPAINT: Vedo che di Pepsi Cola te ne intendi! Se vuoi dare un'occhiata alla pagina in preparazione, per eventuali contributi, te la mostro molto volentieri. Massimo RFK, btw? Faccio una pagina sull'assassinio per il 5 di Giugno. [ Modificato da Redazione Attivo 31/5/2005 23:24 ]

SirPaint
Inviato: 2/6/2005 11:10  Aggiornato: 2/6/2005 11:10
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
La pagina è ok. Io ho scritto 190 pagine sull'argomento, e Meyssan mi ha preceduto. Bravo Meyssan, solo che per fare in fretta si è fermato a Washington; e gli altri? Il titolo che avevo pensato era Farenheit 911; e Moore mi ha preceduto. Non mi piace Moore; dicendo cose vere poi si ferma alla prima osteria. Ho fatto qualche pezzo in PowerPoint; e lo uso più per discutere con me che per mostrarlo ad altri. Mi sarebbe piaciuto montare un filmato ma non ne ho le capabilities. Salutoni

No Plane!
Redazione
Inviato: 3/6/2005 8:48  Aggiornato: 3/6/2005 8:48
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Come "la pagina è ok"? Come hai fatto a vederla, scusa? Mer quel che riguarda le capabilities sul montaggio, per quel che posso, sono a tua disposizione. Massimo

SirPaint
Inviato: 3/6/2005 10:40  Aggiornato: 3/6/2005 10:40
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Oops.. Facevo riferimento alla locandina del 9 11

No Plane!
schiumaqua
Inviato: 4/6/2005 23:45  Aggiornato: 4/6/2005 23:45
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/6/2004
Da: dalla grotta
Inviati: 358
 Re: una segnalazione utile
In questi giorni sta arrivando per posta tradizionale una lettera ha i possessori di siti internet da una società che si fa passare per il Registro italiano in internet, a me è arrivata. È un'altra delle tante cazzate che ci arrivano per posta ma questa è confezionata veramente bene, timbro postale da Roissy in Francia, Società Tedesca dal nome altisonante DAD Deutscher Adressdienst GmbH, insomma morale della favola se non state attenti vi tocca pagare più di 800 euro.... Vi rimando all'articolo del nostro miglior debunker italiano Paolo Attivissimo, qualche volta ci azzecca... Leggi l'articolo su Zeus

La verità, dal momento che me la impongono, non mi interessa.
fozzy
Inviato: 10/6/2005 12:11  Aggiornato: 10/6/2005 12:11
So tutto
Iscritto: 8/6/2005
Da:
Inviati: 1
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Buondì a tutti mi unisco alla discussione... :) Mi sembra di ricordare uno o due spezzoni in cui si notava almeno un oggetto che fuoriusciva dall'altro lato di una delle torri (probabilmente un motore? quello ceh mancava al pentagono? :D ) Ciao, Luca

SirPaint
Inviato: 10/6/2005 22:39  Aggiornato: 10/6/2005 22:39
Mi sento vacillare
Iscritto: 26/5/2005
Da: Laputa
Inviati: 355
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
E' mia opinione che quelli che si vedono sono oggetti che vengono sparati dall'angolo nord-est della Torre Sud, 2 secondi dopo l'esplosione. Le foto indicano le lamiere piegate verso l'esterno. I filmati sono molto simili a quelli di uno sparo. Le traiettorie sono quelle di un proiettile balistico. Le parti ritrovate in Church Street sono quelle di un piccolo reattore, assolutamente diverso da quello di un B767.

No Plane!
Redazione
Inviato: 13/6/2005 10:12  Aggiornato: 13/6/2005 10:12
Webmaster
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 18280
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Il filmato si chiama "missile out". Non ce l'ho sottomano, provate qui [ Modificato da Redazione Attivo 13/6/2005 9:14 ]

Arthes_ge
Inviato: 29/6/2005 4:17  Aggiornato: 29/6/2005 4:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 29/5/2005
Da: New World
Inviati: 36
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
Personalmente ritengo questa sezione dell'11 settembre molto completa ed esauriente. Appena posso stampo pagine e faccio leggere ai miei amici e.. devo dire... che molti di loro (anche senza prove tipo il tuo pdf) sono sempre stati propensi al presupporre la mala fede della politica di Bush.. e questo non solo tra i miei amici, ma è una cosa molto diffusa tra le persone.. piu' di quello che noi immaginiamo... Ovvio, ci sono sempre quelli di parte, ma in questo caso ho notato che mediamente le persone si sono insospettite dalla facilità con cui gli americani hanno raccolto prove contro fantomatici terroristi... Sinceramente è un po' come in quei film dove la regia non si è preoccupata molto di fare caso agli errori di scena... Di base le persone non sono stupide.. Le hanno portate ad essere stupide, ma non lo sono... prima o poi tutto verrà fuori, grazie anche al tuo lavoro Massimo... Ammiro molto cio' che stai facendo per la collettività... Salutoni

La mia libertà termina là dove limita quella di un altro individuo (e viceversa)
Annuit_Coeptis
Inviato: 22/8/2005 17:46  Aggiornato: 22/8/2005 17:46
So tutto
Iscritto: 26/7/2005
Da: Lamuria
Inviati: 30
 Re: QUANDO PARLIAMO DELL'11 SETTEMBRE
O discusso per piu' di due ore con persone che dicevano di sapere tutto sul 9/11 (ovviamente da fonti ufficiali) e quando gli ho chiesto:"Ma quanti edifici del WTC sono crollati?"
La risposta e' stata disarmante : "2"
Come si fa a discutere con certa gente? Alla fine ho chiesto l'indirizzo email e gli ho mandato un'infinita' di link, facendogli capire che forse non sanno proprio tutto!
Non mi hanno ancora risposto (spero si stiano documentando); la cosa sconcertante e' come certe informazioni non circolino per tutti!

Prima o poi le verita' vengono sempre a galla!

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA