Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 La voce del sito
Se solo si RAGIONASSE di più sulle cose che ci vengono dette, la versione ufficiale dell'11 settembre sarebbe stata smascherata il 12 settembre.

Tabris
 Luogocomune On Air




 Indice SEZIONI




























 Sponsor
Sai come creare un sito web? Prova ora con EditArea!

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 10 »
terrorismo : Il Sandalo estivo
Inviato da shevek il 20/9/2007 7:20:00 (6553 letture)

di Enrico Voccia

Nella seconda metà degli anni settanta, il fenomeno “terrorismo” prende piede nel belpaese. La cosa non avviene affatto senza traumi all'interno di quell'enorme movimento di massa che, dalla fine degli anni sessanta, coinvolge milioni di persone ed è protagonista della scena politica e sociale italiana. C'è stata l'esperienza della Strage di Stato del 12 dicembre 1969, dove lo Stato, in mancanza di un terrorismo autentico, se l'è costruito da solo ed il movimento è stato impegnato in una diffusa e complessa opera di controinformazione, durante la quale sono venuti alla luce numerosi documenti comprovanti la strategia dei servizi segreti italiani e statunitensi. Questi, almeno sin dalla metà degli anni sessanta, hanno intrapreso una strategia volta all'infiltrazione nei movimenti di elementi che portino alla creazione di gruppi che svolgano attività di lotta armata e di guerriglia metropolitana – tattica volta ad isolare e screditare i movimenti di massa.[1]

Nonostante la diffidenza della stragrande maggioranza del “movimento”, sono numerosi i gruppi di lotta armata o quelli che, pur non praticandola, si rifanno ad una tattica dello “scontro di piazza” per “elevare il livello dello scontro”: la provocazione statale, di conseguenza, nonostante tutto, riesce in pieno ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7050 bytes | 29 commenti OK Notizie
terrorismo : Il tempo non logora i grandi della storia
Inviato da Redazione il 9/9/2007 1:20:00 (10022 letture)

Nei primissimi filmati, sei anni fa, Osama bin Laden ci appariva come un canuto saggio della montagna, se non vicino all’ora dell’Illuminazione Finale, certamente più di là che di qua.

Man mano che passava il tempo, però, il suo volto ha ripreso colore, la pelle si è fatta più liscia, e nel famoso video “della barba parlante” le sue gote sembravano addirittura più paffute.

“Và che bel che l’è - avrebbe detto mia zia - el par gnianca lù!”

Era come se i successi di Al-Queda, che la CIA continuava a decantare nel mondo in sua vece, lo avessero in qualche modo rinvigorito. Lui infatti, uomo profondamente timido nonostante le apparenze, non ha mai osato rivendicare nulla in maniera diretta. Ha sempre contato sull’aiuto dei suoi ex-amici della CIA, che lo conoscono talmente bene che appena scoppia un petardo ai giardinetti si guardano e dicono: “Mmmmmh, questo mi sa che è lui di nuovo”.

Ogni tanto però anche Osama si incattivisce, e in quei casi diventa davvero terribile: solo nel gennaio 2005 io smisi di tremare, per la paura che mi aveva messo addosso il suo messaggio del novembre precedente, quando approfittò proprio delle elezioni presidenziali per annunciare al mondo nuovi sfracelli da capogiro. Poi probabilmente si deve essere accorto ...

Voto: 5.00 (5 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3162 bytes | 45 commenti OK Notizie
terrorismo : Arresti in Germania: bastone o carota?
Inviato da Abulafia il 6/9/2007 6:40:00 (5301 letture)

di Giorgio Venzo

Il recente fermo di tre persone in Germania ed otto in Danimarca dietro l'accusa di progettare attentati terroristici ha scosso il dormiveglia della pigra Europa nella lotta al terrorismo. Il tam tam delle agenzie di stampa in queste ore è una staffetta d'aggiornamenti e commenti da parte di vari esponenti politici e portavoce d'intelligence tedeschi: grazie a loro alcuni particolari ormai sembrano assodati, altri invece restano ambigui.

Tra i primi svetta l'entità del pericolo scampato in Germania: il danno sarebbe stato maggiore di quelli a Londra e Madrid; l'attacco imminente era previsto verso l'11 settembre prossimo contro obiettivi quali l'aeroporto di Francoforte o la base militare USA di Ramstein. Anche il movente è stato svelato: l'odio profondo verso l'America. Inoltre, un'accurata indagine di controterrorismo ha reso possibile riconoscere negli arrestati non dei fanatici alle prime armi, ma addirittura dei professionisti molto pericolosi e ben addestrati: i Servizi Segreti tedeschi infatti li stavano spiando da sei mesi, in collaborazione con quelli americani, dopo il fermo d'uno di essi nel dicembre 2006.

A margine di queste certezze restano alcuni piccoli dettagli ancora poco chiari: i tre sono descritti dalla stampa come "sospetti terroristi", i loro obiettivi "possibili", l'affiliazione ad organizzazioni terroristiche è "presunta" in riferimento ad uno sfuggente "network internazionale" che li avrebbe manovrati. Lo stesso Ministro della Difesa tedesco parla ambiguamente ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 8432 bytes | 27 commenti OK Notizie
terrorismo : L’AVVISO di KENNEBUNKPORT
Inviato da Redazione il 30/8/2007 8:00:00 (9119 letture)

L’AVVISO di KENNEBUNKPORT

(Segue il testo originale)

Al popolo americano, e a tutti gli individui amanti della pace nel mondo:

Siamo a conoscenza di pesanti indizi che suggeriscono come i sostenitori, i controllori, e gli alleati del Vice-Presidente Dick Cheney abbiano intenzione di imbastire e mettere in atto un nuovo evento terroristico come l’11 settembre, e/o una nuova provocazione bellica, simile al Golfo del Tonchino, nelle prossime settimane o nei mesi a venire.

Tali eventi verrebbero usati dall’amministrazione Bush come pretesto per scatenare una guerra di aggressione contro l’Iran, molto probabilmente con armi nucleari, e per imporre un regime di legge marziale qui negli Stati Uniti.

Ci appelliamo alla Camera dei Deputati perchè proceda al più presto con la incapacitazione (impeachment) di Dick Cheney, come misura urgente per evitare una guerra ancora più ampia e catastrofica. Una volte che il processo di impeachment fosse iniziato, sarebbe più facile per gli ufficiali leali e fedeli alla nazione rifiutarsi di eseguire ordini illegali da parte della squadra di Cheney.

Avvisiamo in maniera perentoria la gente di tutto il mondo che qualunque attacco terroristico con armi di distruzione di massa che avesse luogo, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5205 bytes | 31 commenti OK Notizie
terrorismo : Terrorismo virtuale
Inviato da Ashoka il 6/8/2007 3:00:00 (8153 letture)

di Ashoka

8 Agosto 1997 - Lord British, sovrano assoluto di Britannia era nel cortile del suo castello quando venne investito da un muro di fiamme e morì carbonizzato.

Un attacco virtuale al potere costituito? Un atto di terrorismo cibernetico? Macché, una burla di un ventenne americano, nickname Rainz, che aveva voluto testare la presunta invulnerabilità del personaggio virtuale di Richard Garriott, il creatore di Ultima Online, il capostipite dei giochi di ruolo su Internet.

Ma erano altri tempi, Al Qaeda non esisteva ancora ed il terrorismo internazionale esisteva solo nei film d'azione e nei best seller di Tom Clancy.

Poi c'è stato l'11 Settembre ed è cambiato tutto.

Ora la minaccia si nasconde ovunque, anche nei posti più incredibili, acqua ossigenata e farina sono considerati ingredienti per esplosivi ed i giochi online sono diventati... campi di addestramento per terroristi!

Ce lo rivela Natalie O'Brien in un articolo del giornale “The Australian”:

”La bomba ha colpito il quartier generale della ABC (australiana), distruggendo tutto eccetto una torre di trasmissione digitale. La forza dell'esplosione non ha lasciato altro che un cratere. Solo qualche settimana prima un gruppo di terroristi ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 8416 bytes | 36 commenti OK Notizie
terrorismo : Non è mai colpa di nessuno
Inviato da Redazione il 5/8/2007 4:52:39 (6141 letture)

Uno degli alti ufficiali dell’antiterrorismo inglese, Andy Hayman, è stato ritenuto colpevole da una commissione di inchiesta indipendente di aver deliberatamente ingannato la Polizia di Londra, evitando di informarli immediatamente che Jean Charles De Menezes – il ragazzo brasiliano ucciso il 22 luglio 2005 nel metro di Londra – non aveva alcun legame con organizzazioni terroristiche di alcun tipo.

In altre parole, pur sapendo fin dall’inizio della completa estraneità di De Menezes al cosiddetto”terrorismo islamico”, il silenzio di Hayman – che ha comunicato alla Polizia la verità solo il giorno dopo – ha permesso che si diffondesse in tutto il mondo la notizia che un ”sospetto terrorista era stato ucciso mentre cercava di sfuggire all’arresto della Polizia”.

Il brutale omicidio – colpito alla schiena, e poi finito con sette colpi in testa, davanti alla gente inorridita – aveva mandato al mondo un chiaro messaggio di “rigore” da parte del governo inglese, mentre era servito ad aumentare la psicosi di “essere circondati da terroristi islamici” un pò dovunque nel mondo.

Invece De Menezes non solo non c’entrava nulla, ma si è poi anche scoperto che non si fosse affatto “comportato in modo sospetto” – come sostenne per lungo tempo la Polizia londinese - nè che stesse “fuggendo dopo aver saltato la barriera” ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2771 bytes | 24 commenti OK Notizie
terrorismo : L’altra metà delle notizie
Inviato da Redazione il 29/7/2007 15:00:20 (6474 letture)

Nel mondo post-2001 accade un fatto strano: certe notizie fanno clamore, ma la loro smentita passa regolarmente nel più totale silenzio mediatico.

Se il Corriere aprisse un giorno a nove colonne, titolando: “Scalatore italiano conquista l’Everest in mutande”, e poi la cosa risultasse non vera, la sua smentita, e le conseguenze che essa comporta, avrebbero come minimo la stessa eco della notizia originale.

Invece ogni volta che qualcuno “collegato ad Al-Queda” viene arrestato, perchè magari progettava di buttare giù il Duomo di Milano con un tubetto di fondotinta mescolato alla Coca-Cola, il tam tam mediatico esplode assordante, ma se poi si scopre che in realtà era solo suo cugino ad aver incontrato in tram il cognato del portinaio del sosia di Al-Zawahiri – e che lui di colpe non ne aveva proprio - la cosa non interessa più a nessuno.

Ieri ad esempio l’Australia ha dovuto liberare il dottore indiano accusato di complicità nei falliti attacchi terroristici di Londra e Glasgow, perchè non aveva uno straccio di prova per sostenere l’accusa. Ma il fatto dei dottori “musulmani” implicati nei falliti attentati di Londra se lo ricordano tutti, mentre questa notizia oggi riesce a trovarla soltanto chi la cerca col lanternino.

E così Al-Queda continua a vivere, nell’immaginario collettivo, nonostante in realtà sia una bufala dalla trasparenza ormai plateale.

I nostri giornalisti diventano in questo modo doppiamente complici di questo “terrorismo sintetico” che cerca in tutti i modi di tenere in scacco il mondo: prima nel passare notizie che non stanno nè in cielo nè in terra, senza porsi il minimo dubbio, e poi nel dimenticarsi di sottolineare la loro smentita – dicendo magari “Eh, cacchio, mi pareva strano!” - ogni volta che questa avvenga.

E allora facciamolo noi, il loro lavoro: vogliamo provare, collettivamente, a buttare giù una lista di “arresti clamorosi”, ...

Voto: 8.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2249 bytes | 26 commenti OK Notizie
terrorismo : Con la ricetta della nonnina, zucchero latte e fior di farina....
Inviato da Pausania il 10/7/2007 6:50:00 (12842 letture)

di Giorgio Mattiuzzo

Il 21 luglio 2005 secondo le autorità britanniche alcuni figuri provenienti dall'Africa hanno tentato di portare a compimento degli attentati contro il trasporto pubblico londinese per mezzo di rudimentali ordigni fatti in casa, nascosti in anonimi zainetti. Di fatto, un attentato fotocopia di quello avvenuto esattamente due settimane prima e che ha causato 52 morti. Per fortuna dei londinesi, però, le bombe hanno fatto cilecca e, dopo una enorme caccia all'uomo, i presunti terroristi sono stati arrestati e adesso quattro di loro sono stati giudicati colpevoli in tribunale.

Gli ordigni erano stati costruiti con acqua ossigenata comprata dai fornitori di parrucchieri e con farina di chapati, una specialità culinaria indiana, una specie di pane. Gli esperti hanno affermato che “nessuno prima di allora si era imbattuto in ordigni con queste caratteristiche”, tanto che hanno dovuto spendere “diversi mesi” per capire come funzionavano. Alla fine sono arrivati alla conclusione di non aver capito come abbiano fatto a non funzionare.

Uno degli accusati dice di aver aggiunto alla mistura esplosiva di acqua ossigenata e farina dell'acqua di rubinetto, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6696 bytes | 33 commenti OK Notizie
terrorismo : Apocalittici o integrati?
Inviato da Redazione il 4/7/2007 8:20:00 (7293 letture)

Se potessi esprimere un desiderio, chiederei di incontrare di persona il giornalista che ieri ha scritto in un articolo dell’ANSA la seguente frase: ”Di giorno medici esemplari negli ospedali pubblici del Regno Unito ma fuori servizio spietati terroristi in cerca di strage: persino i più navigati investigatori di Scotland Yard sono rimasti sconcertati alla scoperta che era tutta composta da discepoli di Ippocrate la cellula di Al Qaida all'origine dei falliti attentati del week-end scorso a Londra e a Glasgow.”

Se potessi incontrare questo giornalista gli chiederei: “Ma lei, quando scrive, si rende conto di quello che fa, oppure lavora in una specie di trance subliminale? Intendo dire, le parole – quei gruppi di lettere che stanno tutte unite, e che si separano normalmente da uno spazio bianco – lei le riconosce l’una dall’altra? Lei lo sa che ciascuna parola ha un significato diverso, e che le parole vengono scelte in base a questo significato, in modo che leggendole tutte in fila si possa ottenere un pensiero sensato? Oppure per lei le parole sono soltanto i frammenti anonimi di un puzzle, apparentemente tutti uguali, da rovesciare a caso sulla pagina che deve riempire?

Perchè c’è un piccolo problema, signor giornalista, visto il mestiere che fa: quello che lei scrive, la gente lo legge. E quando lo legge, di solito ci crede, e ci crede perchè si fida di lei. Si fida per abitudine, per rispetto intrinseco della sua professione, oltre che per rispetto della eventuale testata “autorevole” per cui lavora. E quando la gente crede una cosa, si comporta di conseguenza. Se lei scrive che “la cellula di Al Qaida era tutta composta da discepoli di Ippocrate”, si rende conto che da oggi in poi molte persone andranno dal dottore con un atteggiamento diverso? Sono stato da un medico che mi ha prescritto una cura di ferro per l’anemia – dirà qualcuno – solo che non mi fido, ...

Voto: 4.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5592 bytes | 59 commenti OK Notizie
terrorismo : Al-Queda, un mostro in evoluzione
Inviato da Redazione il 3/7/2007 9:00:00 (6253 letture)

Queste immagini (che pubblicammo già in passato) sono delle schermate del sito della CNN che risalgono al 2002, ovvero alla “preistoria” del terrorismo mondiale.

Fu un grande scoop allora, per la CNN, aver rinvenuto delle “videocassette di Al-Queda” in cui si svelavano le tecniche segrete di guerriglia di questo gruppo ancora praticamente ignoto al mondo occidentale. Riusciamo forse così a spiegarci meglio la sofisticatezza dell’ultimo attentato – per fortuna sventato – che avrebbe altrimenti ucciso “centinaia di persone” e “devastato” mezzo quartiere di Londra.

Ai chiodi con la benzina ci si arriva per evoluzione, mica di colpo.



Didascalia: La cassetta mostra dei membri di Al-Queda che si esercitano in varie tecniche di cattura ostaggi.

Tecnica strepitosa, da rubare immediatamente e fare nostra. Praticamente funziona così: si parcheggia l’auto con le portiere aperte, poi si attende che la persona da sequestrare si avvicini, attratta magari da una musica armoniosa, e di colpo le si urla alle spalle: “Sali in macchina bastardo o ti riempio il culo di pallettoni”. Geniale, davvero. (Notiamo fra l’altro che in tutti questi anni Al-Queda non ha mai rapito nemmeno una gallina zoppa. Ma la tecnica va tramandata, ovviamente, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5621 bytes | 16 commenti OK Notizie
terrorismo : Chiodi, benzina e sommergibili
Inviato da clausneghe il 2/7/2007 8:10:00 (6475 letture)

di Claudio Negrioli

Come da molti previsto, il recente cambio di consegne tra l'uscente Tony Blair e l'entrante Gordon Brown è stato sottolineato da eclatanti episodi di terrorismo, vero o presunto.

Per fortuna, le perverse menti sopraffine che dirigono queste faccende rintanate in qualche angolo buio del potere hanno pensato bene di non esagerare, memori del fatto che il troppo storpia, e può essere in qualche caso controproducente.

E' forse per questo che le evidenti "false flag" avvenute in questi giorni in Gran Bretagna non hanno causato vittime e imbrattamenti di sangue, centrando però ugualmente l'obbiettivo di sempre, che resta quello di mantenere alta la percezione tra la gente di essere sotto attacco del cosidetto terrorismo islamico firmato Al-qaeda.

Infatti viene spontaneo pensare che dei veri terroristi non avrebbero agito con rudimentali auto-bomba a base di chiodi, benzina e gas propano, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7002 bytes | 43 commenti OK Notizie
terrorismo : "Terroristi Islamici" sostenuti dallo Zio Sam
Inviato da Redazione il 18/6/2007 2:30:00 (5411 letture)

"Operazioni Sporche" dell'Amministrazione Bush dirette contro l'Iran, il Libano e la Siria.

di Michel Chossudovsky

L'Amministrazione Bush ha ammesso di aver indirizzato contro l'Iran e la Siria azioni sotto copertura di natura aggressiva. L'obiettivo prefissato era di mandare in pezzi il sistema economico e monetario dei due paesi. Il malfamato Iran-Syria Policy and Operations Group - Gruppo per le Operazioni e le Politiche contro l'Iran e la Siria - (ISOG) creato all'inizio del 2006, integrato con funzionari della Casa Bianca, del Dipartimento di Stato, della CIA e del Ministero del Tesoro, aveva il mandato di destabilizzare la Siria e l'Iran, per provocarne un "Cambiamento di Regime": "Il comitato, lo Iran-Syria Policy and Operations Group [ISOG], si era incontrato settimanalmente per tutto il 2006 per coordinare azioni atte a creare limitazioni all'Iran nell'accesso alle istituzioni di credito e bancarie, per organizzare la vendita di materiale militare ai confinanti con l'Iran e per appoggiare le forze che si oppongono ai due regimi" (Boston Globe, 25 maggio 2007). Inoltre l'ISOG ha fornito assistenza sotto copertura ai gruppi di opposizione e ai dissidenti Iraniani. Le manovre propagandistiche del Gruppo sono consistite nell'alimentare disinformazione nelle catene di comunicazione e "nel costruire lo sdegno internazionale verso l'Iran". (Boston Globe, 2 gennaio 2007)

Cambiamento di rotta nella politica verso Iran-Siria?

Di recente, Washington ha annunciato un'evidente inversione di rotta: non più infide operazioni sotto copertura dirette contro "nemici canaglie" in Medio Oriente. Lo Iran-Syria Policy and Operations Group (ISOG) è stato congedato per ordine del Presidente Bush. Secondo funzionari del dipartimento di Stato, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 26351 bytes | 9 commenti OK Notizie
terrorismo : “Gli altri” siamo noi
Inviato da Redazione il 14/6/2007 4:30:00 (5374 letture)




Un utente ci ha mandato questa lettera, che in qualche modo fa il paio con il video sopra pubblicato. Segue commento.

Salve amici di Luogo Comune, sono molti mesi che seguo il vostro sito. Mi accorgo sempre più che mi interessa il modo in cui analizzate gli eventi, perchè vicino al mio modo di intendere ciò che mi viene detto dai media, vicini alla mia capacità critica e di osservazione di eventi quali ad esempio, scie chimiche, 11 settembre, ecc.

Mi chiedo a questo punto che valore ha pagare il canone rai, comprare i giornali, comprare prodotti di aziende che sponsorizzano emittenti televisive private e pubbliche che fanno "informazione" pilotata da oscure regie, se non quello di capire a cosa non dobbiamo credere.

Io sono indignato, in quanto i giornalisti, storici, antropologi, politici, magistrati e cosi via, sono affetti da un male che a questo punto, credo, sia inguaribile: il “morbo da reality show”. Infatti, più che svolgere il proprio compito, buona parte dei "professionisti" di cui sopra cercano solo il modo per affermarsi.

Affermarsi, si! Ma nel modo sbagliato in quanto si adoperano per portare a galla chissà quali grandi problemi per arrivare nei salotti televisivi, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6854 bytes | 35 commenti OK Notizie
terrorismo : Ci è andata bene un’altra volta
Inviato da Redazione il 3/6/2007 7:10:00 (8527 letture)

Grazie alla collaborazione fra agenti americani e colleghi della Guyana, è stato evitato “un attentato dalle conseguenze inimmaginabili”, che avrebbe avuto come bersaglio l’aeroporto Kennedy di New York.

Prima di commentarla però, vale la pena di leggere la notizia così come è stata data ieri dalla Associated Press:

La autorità federali hanno dichiarato di aver neutralizzato una sospetta cellula di terroristi musulmani che progettava un “agghiacciante” attentato inteso a distruggere l’aeroporto Kennedy, uccidere migliaia di persone, e scatenare una catastrofe economica, facendo saltare in aria un condotto di carburante che attraversa alcuni quartieri residenziali densamente popolati.

Tre uomini, fra cui un ex-membro del parlamento della Guyana, sono stati arrestati, e un quarto è ricercato in Trinidad, all’interno di un piano terroristico che le autorità dicono di avere tenuto d’occhio per oltre un anno, ...

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10282 bytes | 42 commenti OK Notizie
terrorismo : Hiroshima, mon amour
Inviato da clausneghe il 26/4/2007 0:50:00 (6186 letture)

di Claudio Negrioli

Secondo quanto riportato recentemente da fonti di stampa inglese i terroristi di Al-Qaeda, sempre loro, nascosti in qualche covo sopra o sotto il suolo della Regina, starebbero tramando per mettere a segno un mega-attentato forse nucleare.

Le fonti giornalistiche sarebbero state informate, al riguardo, da una "gola profonda" del famigerato MI-5, i servizi segreti della Corona, che avrebbero drizzato le orecchie sulla questione già da un mese, pare.

Le suddette orecchie avrebbero sentito cose di questo tipo: sarà più devastante di Hiroshima e Nagasaki messe assieme, …

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3880 bytes | 25 commenti OK Notizie
« 1 2 3 (4) 5 6 7 ... 10 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA