Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
 DVD-SHOP

ACQUISTA I FILM
DI LUOGOCOMUNE
 Amazon
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 --





 Menu principale
 Utenti Online
Iscritti: 13118 + 3481
61 utente(i) online (50 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 1
Utenti anonimi: 60

Antdbnkrs, Altro...
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 Commenti recenti
Re: Luna: le ombre divergenti
Tianos 2/3/2015 19:49
Re: Luna: le ombre divergenti
Redazione 2/3/2015 19:43
Re: Luna: le ombre divergenti
Heisenberg 2/3/2015 19:36
Re: Luna: le ombre divergenti
ELFLACO 2/3/2015 19:30
Re: Luna: le ombre divergenti
JohnTitor 2/3/2015 19:25
Re: Luna: le ombre divergenti
Redazione 2/3/2015 19:23
Re: Luna: le ombre divergenti
Aironeblu 2/3/2015 19:19
Re: Luna: le ombre divergenti
Heisenberg 2/3/2015 19:11
Re: Luna: le ombre divergenti
TheNecrons 2/3/2015 19:06
Re: Luna: le ombre divergenti
Redazione 2/3/2015 18:59
Re: Luna: le ombre divergenti
ELFLACO 2/3/2015 18:58
Re: Luna: le ombre divergenti
jena130 2/3/2015 18:57
Re: Luna: le ombre divergenti
umax 2/3/2015 18:56
Re: Luna: le ombre divergenti
TheNecrons 2/3/2015 18:55
Re: Luna: le ombre divergenti
Heisenberg 2/3/2015 18:52
Re: Luna: le ombre divergenti
Marauder 2/3/2015 18:52
Re: Luna: le ombre divergenti
ELFLACO 2/3/2015 18:52
Re: Luna: le ombre divergenti
Antdbnkrs 2/3/2015 18:51
Re: Luna: le ombre divergenti
Redazione 2/3/2015 18:47
Re: Luna: le ombre divergenti
Heisenberg 2/3/2015 18:43
 Recent Topics
Film da vedere asolutamente?
Guida su come liberarsi dalla schiavitù economica e giuridica
Una strana accoppiata simbolica.
loro , noi zombie
I governi mondiali
Miscellanea
Cosa state ascoltando?
L'angolo delle immagini
il viaggio inconsapevole
Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitamina C)?
The Coincidence Theorist's Guide to 9/11
Cronaca di un inciucio annunciato
M5S : Una Rivoluzione da raccontare e il futuro dell'Italia
Vivete in un Paese di merda.
Marte.. Questo sconosciuto !!!!
Chi siamo veramente, cosa siamo veramente?
Oggi è la data ufficiale di morte della "scienza"
Piano Kalergi - Islamizzazione dell'Europa
Il danno invisibile di un caffè
Sabbia vibrazionale e verità insabbiate..
EBOLA - Storia di un Virus inventato?
L'angolo dei video
L'angolo della letteratura
Una canna al giorno...
l'angolo dei video-giochi
il silenzio della russia e quello di putin
Archeologia alternativa
metallo fuso ...altra prova da 16 tons?
Musica dal vivo
Charlie Hebdo
 La voce del sito
La verità deve avere un senso biologico, altrimenti con tutti gli sforzi che si fanno per neutralizzarla, non esisterebbe già più.

Edo
 Indice SEZIONI




























 Macrolibrarsi
 Sponsor
Vuoi creare un sito internet? Prova subito con EditArea!

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

(1) 2 3 4 ... 16 »
media : Italia: lo straordinario posto qualunque
Inviato da Redazione il 31/1/2015 18:00:00 (7922 letture)

L' "ottimismo di regime" di marca renziana sta arrivando a contagiare la comunicazione. Questo è il video presentato a Davos dal governo italiano per promuovere l'immagine del nostro paese nel mondo.



LA TRADUZIONE delle didascalie che compaiono nel video:

- Pizzaioli? L'Italia è un leader mondiale nella creazione di grandi infrastrutture. 1000 cantieri attivi in 90 paesi.

- Latin Lovers? L'Italia vanta il 5° sopravanzo mondiale nel commercio di beni manufatturieri.

- Festaioli? L'Italia vive il più grande aumento di esportazioni biomediche e farmaceutiche nel mondo. Produce oltre un terzo dei mezzi di contrasto nel mondo.

[...]

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 1711 bytes | 137 commenti OK Notizie
media : Facebook apre la strada ai debunkers
Inviato da Redazione il 22/1/2015 13:50:00 (7678 letture)

Piano piano, quatto quatto, il debunking di regime sta per arrivare anche su Facebook.

I responsabili di FB infatti hanno deciso di introdurre un nuovo sistema di filtratura, che permetterà di segnalare ai lettori le presunte notizie-bufala trovate sulle loro pagine.

Naturalmente Facebook si lava immediatamente le mani (la classica excusatio non petita) da qualunque sospetto di censura, dicendo che saranno i lettori stessi a segnalare le bufale da evidenziare. Ecco come FB presenta la novità sulla propria pagina di news:

"Molta gente ci dice che vogliono vedere circolare meno storie false, o comunque meno notizie distorte. L'aggiornamento del News Feed ridurrà la diffusione di post che i lettori avranno segnalato come "bufale" ("hoaxes"), e aggiungerà una notifica ai post che avranno ricevuto molteplici segnalazioni di questo tipo, in modo da allertare gli altri lettori di Facebook. Noi non rimuoveremo le notizie che la gente denuncia come false, nè saremo noi a valutarne i contenuti o a determinarne l'accuratezza".

Certo che no. Saranno quelli del CICAP a farlo, ci potete scommettere. Già possiamo immaginare orde di cicappini di mezzo mondo che si organizzano e iniziano a battere sistematicamente le pagine di FB, per poi intervenire in massa su qualunque notizia "loro" decidano che sia falsa.

Ma aspettate, perchè il bello della spiegazione di Facebook deve ancora arrivare. [...]

Voto: 9.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2888 bytes | 172 commenti OK Notizie
media : American Sniper: l'industria della propaganda
Inviato da Redazione il 20/1/2015 20:00:00 (9898 letture)

di Fefochip

Di recente sono andato a vedere American Sniper. Lo so cosa state pensando: ma chi te lo ha fatto fare?

Che vi devo dire, ormai non vedo più i trailer altrimenti mi brucio i film, le recensioni sono inaffidabili e purtroppo anche le opinioni degli amici lasciano molto a desiderare. Fatto sta che un pò per uscire di casa, un pò per dare la possibilità a un film americano di sorprendermi, ci sono andato.

Il film è iniziato ponendo subito il protagonista in un dubbio amletico: che faccio, ammazzo un bambino se sta per lanciare una bomba sui miei compagni? Il regista, furbo come una faina, fa un flashback per farci capire come il protagonista sia finito in quella situazione di merda.

La storia del protagonista non può che essere quella del più banale cowboy bisteccone che, visto che la sua vita è la quintessenza della mediocrità, si arruola per servire la Patria. Gli fanno il solito training che piace tanto agli ammericani, dove tra una flessione e una vessazione del sergente-tanto-cattivo si forgiano i veri uomini (sembrano riecheggiare nelle nostre orecchie le parole del celebre sergente inquadratore: dal Texas arrivano solo tori da monta o froci no?).

Arriva l'11 settembre e quindi il protagonista, un super-cazzuto Seal tiratore scelto, parte per l'Iraq.

Il flashback finisce, il regista ci riporta al presente, e vediamo che il ragazzino è armato dalla mani della madre (?) con una bomba. [...]

Voto: 8.00 (14 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5593 bytes | 166 commenti OK Notizie
media : Giornalista tedesco accusa i servizi segreti di manipolare le notizie
Inviato da Redazione il 30/10/2014 22:10:00 (6731 letture)



Traduzione: “Sono giornalista da 25 anni circa, da sempre indotto, educato e costretto a mentire e a non dire il vero al mio pubblico, ma ora da qualche mese, vedendo come i media tedeschi ed americani cercano di indurre la gente a fare la guerra in Europa, a fare la guerra alla Russia, ho deciso che non ci sto, non ci sto a manipolare la gente in questo modo, a fare propaganda contro la Russia. In passato io e i miei colleghi siamo stati corrotti per tradire il pubblico non solo nel mio paese ma ovunque in Europa. La ragioni per cui ho scritto questo libro è che ho una grande paura di una guerra in Europa e non voglio trovarmi di nuovo a vivere in questa situazione.

Le guerre non nascono mai da sole, c'è sempre dietro una serie di persone che danno la spinta in quel senso, e non sono solo politici, ma anche giornalisti; ho scritto quindi come nel passato abbiamo tradito i lettori con gli orientamenti guerrafondai, non ne voglio più sapere, ...

Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7524 bytes | 54 commenti OK Notizie
media : La malafede del CICAP
Inviato da Redazione il 18/10/2014 18:31:12 (7704 letture)

Questo video è stato realizzato da un nostro utente, Rob84. Incoraggiamo tutti a realizzare video simili, e a familiarizzarsi con i software di montaggio oggi disponibili. Quello che dieci anni fa era impensabile, oggi è a disposizione di tutti. E anche se producete un video imperfetto, non importa. L'importante è avere qualcosa da dire, e sfruttare ogni mezzo a disposizione per farlo.



Particolarmente interessanti i pezzi su Pasolini e su Ustica, solidamente appoggiati da materiali originali.

Voto: 7.00 (9 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 164 commenti OK Notizie
media : Matrix: caso Ebola
Inviato da Redazione il 16/10/2014 8:10:00 (8470 letture)

Per chi ci visita per la prima volta:

Questo è l'articolo del Daily Observer di cui ho parlato in trasmissione.



Qui una traduzione in italiano.

Potete trovare molti altri link alla tesi dell'Ebola "bioingegnerizzato" all'interno dei commenti.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 133 commenti OK Notizie
media : Il "digital divide"
Inviato da Redazione il 30/8/2014 8:40:00 (8338 letture)

Nei commenti sulla trasmissione di TGCOM24 qualcuno ha scritto: "Guardando questo video si ha l'impressione di un marziano (Massimo) che parla con una contadina del Medioevo... E' sempre più grande il baratro fra le persone che vogliono informarsi e i 'poveri'." Altri hanno fatto commenti simili, sottolineando la distanza abissale che separava i diversi punti di vista presenti nella trasmissione.

Stiamo parlando del digital divide, che significa "barriera digitale". Con questo termine si intende la linea ideale di demarcazione che separa le persone che accedono regolarmente all'informazione in rete (informazione "digitale", appunto) da quelle che non lo fanno.

Fin dagli esordi di Internet (anni '90) ha cominciato a notarsi questa forte differenza, nel momento in cui i "non-utenti" continuavano a ricevere informazioni da un unico punto di vista - quello istituzionale - mentre gli utenti della rete scoprivano che molte questioni importanti, come ad esempio la guerra del Kosovo, potevano anche essere viste dal lato opposto - quello del popolo serbo, in quel caso - cambiando completamente di colore.

Chi guardava la televisione, o leggeva la stampa mainstream, sentiva un'unica voce a reti unificate: "I ribelli serbi seminano il terrore nei villaggi albanesi, ammazzando donne e bambini senza pietà". Chi invece andava in rete scopriva, ad esempio, che "i ribelli serbi" erano stati addestrati, finanziati ed armati segretamente dagli americani. Dopodichè poteva trarre le sue conclusioni.

Il salto di qualità fu immediato, e fin dai primi anni di Internet ...

Voto: 9.00 (10 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4743 bytes | 200 commenti OK Notizie
media : I media americani, liberi e indipendenti
Inviato da Redazione il 7/7/2014 10:00:00 (7347 letture)

Molte persone credono che il numero enorme di testate giornalistiche e televisive presenti negli Stati Uniti sia una garanzia di indipendenza e di libertà di stampa.



[Grazie a Dusty per la segnalazione]

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 38 commenti OK Notizie
media : Seminario sul cinema
Inviato da Redazione il 28/5/2014 23:10:00 (4152 letture)

La struttura nel cinema - Come realizzare un documentario professionale in casa propria.

Seminario tenuto a MIlano l'11/5/14 (sintesi).


Voto: 9.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 65 commenti OK Notizie
media : La notte degli Oscar
Inviato da Redazione il 2/3/2014 14:30:00 (8030 letture)

Avendo vissuto per molti anni a Los Angeles (come regista e sceneggiatore), ho partecipato anch'io più di una volta alla cosiddetta "notte degli Oscar". Non parlo della cerimonia ufficiale, quella che avviene al Dolby Theatre, e che viene trasmessa in tutto il mondo; a quella partecipano solo le elites, i top guns, gli intoccabili, quelli che contano davvero, che stanno in cima alla piramide. Io parlo invece di tutto ciò che accade all'esterno di quel teatro, nelle stesse ore della cerimonia, e che coinvolge praticamente tutto il resto del mondo di Hollywood.

Sono infatti decine di migliaia i produttori, i registi, gli attori, gli scenografi, i direttori della fotografia, i compositori, gli sceneggiatori, i costumisti, i tecnici del suono, i truccatori, i musicisti e gli animatori che vengono da ogni parte del mondo, e che compongono quella che è sicuramente la più vasta comunità di creativi di tutto il pianeta. Attorno a questo comunità ruotano a loro volta intere falangi di agenti, di personal manager, di PR, di uffici stampa, di commercialisti, di avvocati e di intrallazzatori di ogni tipo.

Tutta questa gente comincia ad andare in fibrillazione nella settimana che precede la cerimonia degli Oscar, e già verso il giovedì nessuno ti risponde più al telefono. Chiami la tua agente per sapere se ha letto la tua ultima sceneggiatura, e lei ti risponde "Non adesso, my love, domenica ci sono gli Oscar". Come se dovesse organizzarli lei.

Il paradosso infatti è che più questi personaggi sono lontani dai vertici della piramide, più sembrano sentirsi coinvolti personalmente dall'evento imminente. Quella che avviene a Hollywood ogni anno non è soltanto la festa della elite, che sceglie, incensa e premia se stessa, ...

Voto: 8.00 (11 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7092 bytes | 58 commenti OK Notizie
media : Attenzione: Google Chrome ci ascolta
Inviato da Redazione il 23/1/2014 20:10:00 (6960 letture)



Un esperto informatico israeliano, Tal Ater, ha scoperto che il browser di Google, Chrome, può facilmente trasformarsi in un sistema per ascoltare tutte le conversazioni che avvengono nelle vicinanze del nostro computer.

Basta visitare un sito che utilizzi l'opzione del riconoscimento vocale, spiega Ater, per vedere Chrome trasformato in una specie di "microfono aperto", che resterà in funzione finché il browser non verrà chiuso.

Per quanto Chrome allerti l'utente, con una lucina rossa che lampeggia, che sta utilizzando il riconoscimento vocale, una volta terminata la visita iniziale il browser di Google non chiude affatto il sistema di riconoscimento vocale - come dovrebbe fare - ma permette l'apertura di una seconda finestra invisibile ("pop-under") che continua a recepire e trasmettere tutto quello che accade nella nostra stanza.

Nel video si può vedere chiaramente (al minuto 2.05) come la sub-finestra di Chrome stia continuando a rilevare la conversazione in corso, nonostante la finestra principale - da cui era stato attivato il riconoscimento vocale - sia già stata chiusa.

Sul proprio blog Ater racconta di aver scoperto questo problema nello scorso settembre, e di avere immediatamente informato i responsabili di Google Chrome in forma riservata. [...]

Voto: 8.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2659 bytes | 38 commenti OK Notizie
media : Il piacere dell'ignoranza: Alberto Angela ci racconta Pearl Harbor
Inviato da Redazione il 16/1/2014 13:40:00 (9433 letture)


Voto: 9.00 (20 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 109 commenti OK Notizie
media : Seminario di cinema digitale a Roma
Inviato da Redazione il 11/1/2014 10:10:00 (3203 letture)

ATTENZIONE: Questo seminario è stato cancellato

Nel corso del prossimo weekend (18-19 gennaio) terrò a Roma un seminario di cinema digitale di due giorni. Il seminario coprirà i seguenti argomenti: Struttura narrativa del cinema vs. struttura narrativa del documentario. I principi fondamentali della comunicazione. Percezione razionale e percezione emotiva. Ricerca e preparazione dei materiali da utilizzare. La tecnica digitale (ripresa, edizione, montaggio, mix). Le questioni riguardanti il copyright. La diffusione del prodotto finito (Youtube, DVD, Televisione).

Il seminario si terrà dalle 10 alle 18 di sabato e dalle 10 alle 17 di domenica. Il costo è di 80 Euro complessivi (40 euro a giornata). A chi non può pagare la cifra completa faremo uno sconto all'ingresso.

La località è lo spazio multiculturale CIAK 2000 village, in viale Tor di Quinto 57/B (zona Ponte Milvio).

Chi è intenzionato a partecipare mandi perfavore una mail a: redazione-chiocciola-luogocomune.net. Così sappiamo più o meno quanti saremo.

Grazie

Massimo Mazzucco

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 20 commenti OK Notizie
media : Venga a girare un documentario da noi
Inviato da Redazione il 26/12/2013 21:30:00 (7288 letture)

Pubblico qusta lettera, che ho ricevuto nei giorni scorsi, invitando tutti i lettori a leggere la mia risposta, perchè potrebbe anche tornare utile a chiunque di voi. Grazie. M.M.

***

Gentile signor Mazzucco,

dopo averla ascoltata a Vittorio Veneto, un'idea mi si presenta ripetutamente in testa.

Ho visto quasi tutti i suoi documentari che hanno sempre prodotto l'effetto di farmi cadere dalle nuvole e sbattere violentemente su questa nostra terra.

Vedendo la professionalità con cui svolge le sue ricerche mi viene spontaneo farle una proposta. Forse venendo a Vittorio ha avuto il tempo di dare un'occhiata ai vigneti che la circondano e che si espandono fino a Valdobbiadene e dintorni famosa zona del prosecco DOC.

In questi anni la monocultura della vite ha portato gli agricoltori a tralasciare qualsiasi altro tipo di coltura per dedicarsi al prosecco. In nome di questo vengono sbancate colline, rimosse siepi, rifugio di numerosi animali, e piantate viti ovunque anche in posti che i nostri "vecchi" hanno sempre considerato non adeguati alla vite per tipo di terreno e per esposizione non idonea al sole. [...]

Voto: 9.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6536 bytes | 43 commenti OK Notizie
media : Self-trolling: la nuova frontiera dell'autolesionismo
Inviato da Redazione il 4/12/2013 17:30:00 (6568 letture)

Che cosa sia un troll lo sappiamo tutti. Ma che esistano migliaia di persone - soprattutto ragazzini - che utilizzano la rete per trollare contro se stessi, è già qualcosa di più difficile da immaginare.

In altre parole, sembra che moltissimi teenager passino il tempo a creare molteplici profili on-line, da utilizzare poi per attaccare ed insultare se stessi.

Saremmo cioè di fronte ad una vera e propria forma di autolesionismo cibernetico, che in inglese è stata appunto definita "self-trolling", ovvero "trollaggio di se stessi".

Da una ricerca svolta dal Massachusetts Aggression Reduction Centre (MARC), risulta che su 617 studenti intervistati, i 9% abbia attaccato se stesso in rete, in modo anonimo. Ma sembra che la percentuale sia molto più alta, visto che per un teenager è fortemente umiliante arrivare ad ammettere di avere pubblicato post offensivi e aggressivi contro se stesso.

Esiste un sito inglese, chiamato Selfharm, sul quale i teenagers raccontano le proprie storie di self-trolling, nel tentativo di porre fine a questa pratica autolesionistica. Una di loro racconta: "I messaggi postati mi accusavano di essere brutta, di essere inutile, di non essere amata ...

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2854 bytes | 60 commenti OK Notizie
(1) 2 3 4 ... 16 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA