Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 La voce del sito
E' inutile sperare di combattere la propaganda se PRIMA non si è combattuta l'ignoranza.

Anakyn
 Luogocomune On Air




 Indice SEZIONI




























 Sponsor
Vuoi creare un sito internet? Prova subito con EditArea!

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

« 1 2 (3) 4 5 »
chiesa e religione : Non c’è più religione
Inviato da Redazione il 15/5/2008 2:30:00 (9927 letture)

E’ vero che ultimamente i “segnali” mediatici di un prossimo annuncio sull’esistenza di qualche forma di vita extraterrestre sembrano intensificarsi, ma quello che è arrivato ieri lascia davvero stupefatti. A dichiarare che “non si può escludere la vita su Marte”, e che “altri esseri intelligenti, creati da Dio, possono esistere nello spazio siderale”, è stato addirittura l’astronomo ufficiale del Vaticano, Padre Gabriel Funes.

Già il fatto che il Vaticano abbia un “astronomo ufficiale” - dopo il noto misunderstanding con Galileo - sembra una sottile e raffinata presa in giro della Storia, ma che addirittura costui si permetta di ribaltare 17 secoli di dottrina giudeo-cristiana lascia letteralmente di sale. Non dimentichiamo infatti che la diatriba con Galileo era sostanzialmente dovuta al fatto che venisse messa in discussione la posizione "centrale" dell'uomo nell'universo, che sarebbe stata voluta dal nostro stesso Creatore.

Ma non è finita: sempre Funes – che la BBC definisce “un rispettabile scienziato che collabora con le università di tutto il mondo” – sostiene che “questi alieni possono anche essere esenti dalla macchia del peccato originale”.

Provate soltanto a immaginare, una qualunque domenica mattina, di entrare in chiesa e trovarvi davanti non più il vostro beneamato Don Giulio, …

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 8479 bytes | 93 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Dr. Joseph Stranamore
Inviato da Redazione il 21/4/2008 8:20:00 (5908 letture)



E’ uno strano amore, quello che Joseph Ratzinger sembra provare per il resto dell’umanità. Sembra quasi un amore dettato dalla ragione, che esce da un preciso calcolo cibernetico, generato in un punto che sta fra gli occhi e la fronte, e non da una pulsazione emotiva, inconscia e incontrollabile, che origina dal centro del suo petto.

Quando Ratzinger parla, pronuncia spesso la parola amore, ma non la vive mai davvero, nemmeno per un istante. E' come se ne avesse pudore. A volte sembra quasi non appartenergli, come se ne ignorasse il vero significato, e la pronunciasse con il timore di venire scoperto nell’usarla senza averne il diritto.

E’ stato agghiacciante, sentirlo parlare per pochi secondi dalle rovine di Ground Zero, sullo sfondo metafisico di una ferita mai rimarginata, mentre elencava freddamente le varie “categorie” dei colpiti a morte, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4979 bytes | 72 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Imputato Ratzinger, si alzi!
Inviato da Redazione il 14/4/2008 10:20:00 (6243 letture)

Dopo dopo che la Chiesa ha pesantemente cercato di influire sull’esito delle votazioni italiane, Joseph Ratzinger parte per un’altra “missione“ che con il pascolo delle anime ha ben poco a che fare.

Si sta infatti recando negli Stati Uniti, per una tornata di incontri che lo vedrà per alcuni giorni protagonista sui media internazionali, e che lo porterà dalla Casa Bianca alle Nazioni Unite fino al fatidico Ground Zero, vera e propria culla di tutti i mali di questo millennio.

Nel colloquio alla Casa Bianca, ci dice l’ANSA, Bush e Ratzinger “parleranno di obiettivi comuni”, e “proseguiranno il loro dialogo su fede e ragione”. (Si presume che in questo caso sarà Ratzinger, eccezionalmente, a rappresentare le posizioni della seconda).

I due leader mondiali parleranno inoltre dell’ Iraq, ma non tanto – pare di capire – perchè Ratzinger è dispiaciuto per il milione di morti civili causati dall’invasione americana, quanto perchè “la minoranza cristiana rischia di essere sterminata nel mattatoio interreligioso”. Detta da chi ha fatto di tutto per ricordare al mondo l’inferiorità dei musulmani rispetto agli altri credenti, la cosa suona leggermente stonata.

Fra le finalità del viaggio, ci dice sempre l’ANSA, c’è anche quella di “chiudere lo scandalo della pedofilia“, nel quale lo stesso Ratzinger è arrivato ad essere al centro dell’attenzione.

Conosciamo ormai bene la storia del Crimen Solicitationis, il documento segreto che istruiva i vescovi di tutto il mondo a coprire le migliaia di casi di pedofilia che si verificavano nelle loro diocesi – quattromila i casi accertati solo in America – invece di denunciarli alle autorità locali. Chi difende Ratzinger sostiene che non fu lui a stilare quel documento, che infatti risale al periodo conciliare, ma si dimentica che Ratzinger lo lasciò in vigore per oltre venti anni, quando era Prefetto della Sacra Congrega della Fede, mentre avrebbe potuto abolirlo in qualunque momento. Anzi, lo stesso Ratzinger pensò bene di emendarlo in senso negativo, quando decise di richiamare a sè tutte le indagini che le varie parrocchie nel mondo stavano conducendo sui diversi casi di pedofilia. In questo modo furono sottratti alle polizie di quei paesi documenti importantissimi che avrebbero permesso di arrivare alla probabile condanna di moltissimi preti e vescovi “protettori”, e che invece in questo modo non furono mai nemmeno denunciati.

Ma l’aspetto più scandaloso nel comportamento di Ratzinger – secondo quanto dice il Card. Bertone - è che il Papa “parlerà sopratutto con i sacerdoti americani... “ ai quali “chiederà una purificazione collettiva”. Dopo aver coperto – e quindi implicitamente istigato – i crimini di pedofilia per oltre vent’anni, e dopo aver chiaramente ostruito la giustizia di diverse nazioni al riguardo, Ratzinger vorrebbe ora cancellare il tutto con l’elegante colpo di spugna di una “purificazione collettiva”.

Se davvero Ratzinger volesse aiutare a far luce su questa pagina inqualificabile della Chiesa cattolica, potrebbe invece spiegare al mondo perchè non si presentò a testimoniare nell’aula di un umile tribunale del Texas, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6641 bytes | 24 commenti OK Notizie
chiesa e religione : La "Sapienza" di Ratzinger
Inviato da Redazione il 16/1/2008 9:00:00 (18224 letture)

Solito “polverone all’italiana”, questa volta sul caso Ratzinger-Sapienza, che nuovamente mischia le carte in tavola e confonde i valori in gioco, spostando il problema su un aspetto secondario, del tutto innocuo rispetto a quello reale.

Non si può infatti discutere del caso odierno se non lo si inquadra nell’antico - e ancora irrisolto - conflitto fra fede e scienza, di cui Galileo è diventato il simbolo universale. L’uomo che fra i primi osò dichiarare che è la Terra a girare intorno al Sole, e non viceversa, fu costretto ad una umiliante ritrattazione da parte del Vaticano, il cui potere in quell’epoca era, almeno in Italia, praticamente assoluto.

La Bibbia infatti dice chiaramente che la Terra sta “al centro dell’Universo”, “ben piantata sul suo piedestallo”, ed accettarne una qualunque smentita avrebbe significato per la Chiesa il crollo istantaneo di un potere costruito interamente sulla base della propria infallibilità. La cosa interessante è che fu lo stesso Galileo, tutt’altro che inconsapevole del problema che si veniva a creare, a suggerire al Papa la soluzione ideale: si dia alla Bibbia, o almeno a quel passaggio, una valenza puramente simbolica – diceva - dopodichè i preti tornino ad occuparsi delle anime, e lascino agli scienziati l’indagine del mondo materiale.

Ma “i preti” non avevano certo costruito quell’impero, che a quel punto grondava del sangue di milioni di morti, per tornare a rinchiudersi in un confessionale e dare consigli spirituali alle vecchiette di paese. Anzi, eravamo all’alba della Guerra dei Trent’anni, ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7424 bytes | 495 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Padre Benjamin e la Chiesa che non c’è
Inviato da Redazione il 26/9/2007 3:20:00 (6168 letture)

Ha decisamente colpito la lettera di Padre Jean-Marie Benjamin pubblicata ieri da Beppe Grillo, che qui riproponiamo. E’ un documento così lineare, così pulito e trasparente, così “cristiano” nella sua essenza invece che nella sua forma, che ci si domanda a questo punto dove sia finito il resto della cosiddetta “Chiesa di Cristo”. Che cosa potrebbe fare oggi un Ratzinger, con tutta la Chiesa unita dietro a lui, per mettere fine alla vergogna irachena, se solo applicasse con rigore la vera dottrina di cui si dice portatore? Perchè i veri cristiani non protestano, in ogni chiesa, in ogni sacrestia, o nella stessa Piazza S. Pietro, e non reclamano a gran voce che il Papa, i cardinali, e tutti i vescovi del paese facciano finalmente, una volta tanto, il loro dovere di cristiani? E perchè invece un padre Benjamin deve apparirci come un marziano, una specie di mosca bianca da studiare sotto l’ingranditore, solo perchè fa quello che il Vangelo gli impone di fare? M.M.


"Caro Beppe Grillo, sono padre Benjamin, non so se ti ricordi, nel marzo 2003 prima dell’aggressione americana contro l’Iraq, dicevo a “Porta a Porta” che non c’era in quel Paese nessuna arma di distruzione di massa, che era tutta una montatura di Washington per ingannare l’ONU e l’opinione pubblica.

Dicevo che se avessero invaso l’Iraq non avrebbero trovato nessuna arma di distruzione di massa, ma certamente un'eroica resistenza all’invasione. Mi hanno risposto con offese, ingiurie, calunnie e hanno dato ordine alle reti televisive e alle radio di non parlare dei miei libri e dei miei film sull’Iraq. Quando si dice la verità e i potenti Signori delle bugie non possono risponderti con altre menzogne, impiegano la denigrazione, l’insulto, la diffamazione.

Dio ti benedica, Grillo. Anche me hanno trattato da terrorista, perché dicevo la verità su quanto accadeva realmente in Iraq e denunciavo le menzogne dei “Signori delle Bugie” ...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10015 bytes | 87 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Gregge senza pastori
Inviato da Redazione il 26/7/2007 2:30:00 (6867 letture)

In una sconosciuta cittadina del Massachussets si sono riuniti 80 teologi, laici e preti di almeno 5 diverse denominazioni evangeliche, per trovare una risposta alla più antica domanda che ogni credente si pone di fronte alle umane tragedie: se Dio esiste, perchè il Male?

La loro ricerca è dettata dalla necessità di trovare a loro volta un rimedio al progressivo spopolarsi delle chiese, dovuto alla assoluta incapacità di queste ultime di offrire un conforto spirituale a chi si rivolge a loro sconcertato dai più recenti accadimenti mondiali.

Tragedie come quelle dell’undici settembre, o i massacri nelle scuole come Columbine e Virginia Tech, rappresentano per l’americano medio dei veri e propri traumi emotivi, per i quali non trova parametri di riferimento, e di cui fatica quindi a capacitarsi anche dopo lunghissimi mesi di tormento.

Non a caso la sera dell’undici settembre Bush disse – o meglio, qualcuno gli mise in bocca – “from tonight we are a nation awaken to danger”, da stasera siamo una nazione risvegliata al pericolo.

In quel “risvegliata” sta il cuore del problema. Il vero dilemma degli americani sta infatti nel doversi rendere conto ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4382 bytes | 77 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Ite, Missa est
Inviato da Redazione il 29/6/2007 7:20:00 (8947 letture)

Geniale. Questo Papa non è affatto un restauratore, come molti avevano suggerito. Questo Papa è un vero rivoluzionario. Questo Papa ha nel sangue un concentrato puro di DNA di tutte le migliori agenzie pubblicitarie del mondo. Questo Papa è uno stratega sopraffino, degno di Macchiavelli, Mazzarino e Winston Churchill messi insieme.

La Chiesa perde proseliti in tutto il mondo, il cristiano si sta “distaccando” sempre più dal Vangelo, alla domenica le navate delle chiese sono desolatamente vuote, e lui cosa ti fa? Ripristina la messa in latino.

E’ come se la Ferrari, in difficoltà di fronte all’evoluzione della McLaren, tornasse ad adottare il motore con cui Ascari vinse la Mille Miglia del ’37.

In compenso, Ratzinger è davvero un uomo originale: ha voluto presentare la sua decisione ai cardinali con un “Motu Proprio”, ovvero quel tipo di documento che i papi nel passato hanno sempre scritto “d’istinto”, “di propria iniziativa”, quando il ripristino della messa in latino è stato il chiodo fisso di tutto il clero lefebvriano dallo scisma post-conciliare in poi. “Chissà come gli è venuta questa stramba idea?”, si chiederanno i vescovi un pò dappertutto nel mondo.

Rivoluzionario, e originale quindi: una miscela davvero esplosiva, per quel rinnovo che la Chiesa va cercando disperatamente ormai da decenni.

Anche perchè la differenza con il rito originale non sta tanto nella lingua – bene o male, la solfa è sempre quella, per cui si può pure impararla a memoria – ma nel fatto che il prete volge costantemente le spalle ai fedeli, ...

Voto: 3.00 (4 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4488 bytes | 144 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Non c’è solo Ratzinger
Inviato da padrealdo il 24/6/2007 9:20:00 (6538 letture)

di Giovanni Giavelli

“So di non sapere. Per questo indago.”
Padre Aldo Bergamaschi

Vorrei che le poche note che seguono fossero intese non come necrologio, bensì come omaggio sincero a un uomo ignoto ai più e, anche per questo, incredibilmente grande.

Padre Aldo Bergamaschi - frate francescano deceduto poco tempo fa - non avrebbe mai potuto salire agli onori delle cronache, né ricoprire cariche “importanti”: una vita, la sua, troppo virtuosa, una cultura sconfinata, un miscuglio di talenti esplosivo per le menti... E’ morto a ottant’anni, come Platone, l’ammirato filosofo della classicità - assieme a Socrate - cui spesso si rifaceva per rafforzare, laicamente, qualunque dei suoi tanti teoremi che prendevano forza dalla lettura consapevole e adulta del Vangelo.

Ebbi l’ardire di adottarlo come padre spirituale (credo si dica così) quando, da ventenne inappagato qual ero, avevo urgente bisogno di riferimenti spirituali e culturali che mi fornissero le chiavi di lettura per le tante incongruenze e contraddizioni di cui la vita è intessuta. Mi ha aiutato a trovare risposta a mille interrogativi, ad amare il più inutile e insieme indispensabile deposito di conoscenze, la filosofia, tra i cui esponenti, remoti, moderni e attuali, si muoveva con sorprendente scioltezza. Ogni ateo consapevole avrebbe trovato in lui l’interlocutore ideale.

Frequenti, eruditi, ma mai pedanti, erano i suoi rimandi ai “fari” della letteratura (su tutti, il Manzoni), della teologia, della scienza. Fedele all’omnia munda mundis, affrontava tutti i temi, compresi quelli che il comune sentire etichetta come scabrosi, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 8303 bytes | 10 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Così parlò Santaruina
Inviato da Redazione il 16/6/2007 3:50:00 (13005 letture)

Ieri mattina Carlo Brevi (per noi Santaruina) ha partecipato alla trasmissione di Rai Utile dedicata alla Massoneria.

La discussione, corretta e pacata, è stata a tratti interessante, e può anche aver fornito al pubblico meno esperto in materia alcuni “sprazzi” utili ad inquadrare in qualche modo la questione generale, mentre ha sicuramente fornito ai più esperti degli “sprazzi” in senso opposto: parlare di Massoneria dall’interno di un paese profondamente cattolico come il nostro significa partire già da certi presupposti che possono anche non essere corretti.

Non solo la professoressa de La Sapienza, che “da 30 anni studia la Massoneria”, è riuscita a sconcertare il conduttore al punto da fargli prendere un “cazziatone” dalla regia, ma lo stesso conduttore ha esordito con una frase che la dice lunga sulla angolazione – palesemente, profondamente, inconsciamente cattolica - con cui viene recepita nel nostro paese la tradizione esoterico-massonica: “Papa Woytila e il Cardinale Ratzinger – ha detto all’inizio Andrea Piersanti - hanno scritto nel 1983 che i principi della Massoneria sono considerati inconciliabili con la dottrina della Chiesa. Ecco, che bisogno abbiamo oggi in Italia della Massoneria?”

Perchè non fare invece un giorno una bella trasmissione in cui si discuta, ad esempio, “che bisogno abbiamo oggi in Italia della Chiesa cattolica?" Ma questa è una domanda che, evidentemente, non viene in mente a nessuno.

Non a caso Carlo Brevi, cristiano ma non cattolico ...

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2808 bytes | 89 commenti OK Notizie
chiesa e religione : L'arroganza dei "servi di Dio"
Inviato da Redazione il 23/5/2007 22:20:00 (7933 letture)

Se c'è qualcosa che affonderà la chiesa di Roma non sono i suoi errori nel passato, ma la sua arroganza nel presente. Non sarà stata la pedofilia in sè (errare humanum), ma il fatto di averla nascosta (perseverare diabolicum). E di averla addirittura inizialmente negata, come nel caso che segue, arrivando a denunciare la vittima per "danni all'immagine ed al prestigio".

Come se fosse la maison di Valentino.

Massimo Mazzucco

24oreInviaStampaAgrigento, 17:29

PEDOFILIA: CURIA AGRIGENTO RISARCISCE VITTIMA DI UN PRETE La Curia di Agrigento ha risarcito il giovane che aveva denunciato di essere stato vittima di abusi sessuali da parte di un prete. La vicenda vedeva contrapposti un ex seminarista di Agrigento M. M., e la sua guida spirituale in seminario, un sacerdote che ha patteggiato la condanna in 2 anni e 6 mesi per abusi sessuali. Nei giorni scorsi -ma la notizia si e' appresa solo oggi - e' stato infatti firmato un accordo tra le parti. L'entita' del risarcimento e' coperta da una clausola di riservatezza presente nell'accordo, ma supererebbe i 50 mila euro. La vicenda era stata trattata anche nel dicembre scorso dalla trasmissione televisiva "Mi Manda Rai Tre", tra le polemiche. La Curia di Agrigento in un primo tempo aveva infatti chiesto al ragazzo vittima di abusi ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 1867 bytes | 47 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Difesa d'Uffizio - Avvenire e il "Crimen Sollicitationis"
Inviato da Redazione il 20/5/2007 0:00:00 (14388 letture)

Su "Avvenire" di ieri Andrea Galli lamenta l'eco negativa che sta generando in Italia il documentrario della BBC sul "Crimen Sollicitationis", in un articolo intitolato "Infame calunnia via Internet". Sono parole pesanti, soprattutto per coloro che sopperiscono con il proprio tempo libero a quel lavoro di informazione che i nostri giornalisti, regolarmente salariati, si dimenticano troppo spesso di svolgere.

A proposito del documentario BBC, Galli sostiere che si tratti "di un pot-pourri di affermazioni e pseudo-testimonianze che furono apertamente sconfessate a suo tempo dalla Conferenza episcopale inglese, la quale invitò l'augusta Bbc a "vergognarsi per lo standard giornalistico usato nell'attaccare senza motivo Benedetto XVI".

Galli non chiarisce però quali e quante fra queste testimonianze - perchè "pseudo", poi? Che cosa hanno di "pseudo" degli individui adulti che si ritrovano con il groppo in gola a raccontare, 40 anni dopo, la ignominosa esperienza subita? - siano state sconfessate, e che fine abbiano fatto i testimoni che avrebbero osato lanciare questo fango immeritato su dei prelati innocenti. Lo stesso ragionamento vale per la Chiesa come istituzione, che di fronte ad accuse come queste non è certo abituata a "invitare a vergognarsi" e basta. Ci si domanda anzi, ...

Voto: 6.00 (9 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7284 bytes | 238 commenti OK Notizie
chiesa e religione : "Crimen Solicitationis"
Inviato da Redazione il 15/5/2007 9:40:00 (19787 letture)

Che la pedofilia fra i preti cattolici fosse un vizio diffuso in tutto il mondo ormai lo sapevamo, e sapevamo anche che la Chiesa avesse sistematicamente cercato di coprire tutti gli eventuali casi di denuncia, fino a quando il bubbone esplose, pochi anni fa, con la violenza che tutti conosciamo.

Quello che non si sapeva è che i vescovi di tutto il mondo - che invece di denunciare ed espellere i preti pedofili se li rimpallavano in continuazione da una parrocchia all'altra - agissero non per scelta personale o per ordini locali, ma in base ad un vero e proprio decreto centrale, tanto rigido quanto dettagliato, intitolato "Crimen Sollicitationis".

"Crimen Solicitationis" è un documento segreto della Chiesa che risale a oltre 40 anni fa, e che è venuto alla luce di recente solo grazie ad un riferimento in calce che vi ha fatto Ratzinger in una sua lettera a tutti i vescovi del mondo. Altimenti ancora oggi non ne sapremmo nulla. Quella che segue è una sintesi del documentario della BBC "Sex, crimes and Vatican" andato in onda nel 2006, che potete vedere per intero/scaricare sul sito Bispensiero.it che ne ha curato la sottotitolatura in italiano. Naturalmente alla RAI questo prezioso pezzo di informazione deve essere sfuggito.



(Il sottotitolo "Che hanno indotto il nuovo vescovo a mettere la sicurezza dei bambini al primo posto fra gli interessi della Chiesa" risulta errato. La traduzione corretta dovrebbe essere "Che ha indotto i vescovi ad anteporre gli interessi della Chiesa alla sicurezza dei bambini").

Voto: 6.00 (5 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 1868 bytes | 173 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Veri e falsi problemi
Inviato da Redazione il 3/5/2007 8:40:00 (9460 letture)

Al di là della sua valenza ideologica, il caso Rivera-Ratzinger ci conferma ancora una volta come certe dinamiche del pubblico dibattito, pur variando nei contenuti, rimangano sempre le stesse: dato un certo evento mediatico, se ne coglie un aspetto secondario, sostanzialmente irrilevante, e lo si trasforma nel supremo oggetto del contendere, spostando così l'attenzione dal vero problema.

Vediamo di partire dai fatti: di fronte ad una folta platea - televisiva, oltre che reale - un comico decide di criticare apertamente l'operato del Vaticano, e lo fa con queste parole: "Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, la Chiesa non si è mai evoluta". E poi aggiunge: "Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby. Non è stato così per Pinochet, Franco e per uno della banda della Magliana".

La piazza si mostra chiaramente a suo favore, e questo fa evidentemente arrabbiare il Vaticano, che risponde senza mezze parole e denuncia Rivera addirittura come "terrorista": "E' terrorismo lanciare attacchi alla Chiesa - scrive l'Osservatore Romano - E' terrorismo alimentare furori ciechi e irrazionali contro chi parla sempre in nome dell'amore, l'amore per la vita e l'amore per l'uomo. E' vile e terroristico lanciare sassi questa volta addirittura contro il Papa, sentendosi coperti dalle grida di approvazione di una folla facilmente eccitabile".

A sua volta il fronte politico di centro-destra si compatta nella difesa del Vaticano: "Becera propaganda anticlericale" dice Gianfranco Fini, …

Voto: 7.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 7359 bytes | 150 commenti OK Notizie
chiesa e religione : E' iniziata l'Apocalisse
Inviato da Redazione il 21/12/2006 9:23:54 (7762 letture)

Nell'istante stesso in cui ho letto che il Vaticano progetta di avere una propria nazionale di calcio, ho sentito che finivano i miei anni di tormento nel cercare di comprendere a fondo l'Apocalisse di Giovanni. Ora so, con certezza, come avverrà lo scontro finale fra il Bene e il Male. La nazionale vaticana, dopo aver sconfitto tutte le altre squadre al mondo, si ritroverà a giocarsi il titolo di campione Escatologico dell'Universo con la storica avversaria di sempre, la nazionale pan-islamica di calcio.

Lo scontro finale avverrà in uno stadio enorme, fatto costruire apposta dal Vaticano su disegni originali mai realizzati di Albert Speer, e sarà riempito all'inverosimile di credenti invasati ed urlanti. Le mura saranno di diaspro, adornate di ogni specie di pietre preziose, che saranno interrotte solo dai dodici Portali di ingresso: il primo di diaspro, il secondo di zaffìro, e il terzo di calcedònio, daranno accesso alle tribune d'onore. Il quarto di smeraldo, il quinto di sardònice, il sesto di cornalina, il settimo di crisòlito, porteranno direttamente alle gradinate centrali. L'ottavo Portale sarà di berillo, il nono di topazio, il decimo di crisopazio, e porteranno ai popolari, mentre l'accesso alla Curva del Bucintoro (ex-Fossa dei Leoni) sarà garantito dall'undecimo Portale di giacinto, e dal dodicesimo di ametista.

Ho anche compreso chi sarà il misterioso "Figlio di Dio, Colui che ha gli occhi fiammeggianti come fuoco e i piedi simili a bronzo splendente": sarà Ronaldo Junior, il figlio dell'intramontabile campione dal ginocchio di cristallo, che il Vaticano avrà acquistato, insieme a tutta la famiglia, per sette generazioni a venire. Il resto dei giocatori, in stretta tradizione ecumenica, …

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5392 bytes | 64 commenti OK Notizie
chiesa e religione : Anche gli atei e gli agnostici meritano il massimo rispetto
Inviato da Enrico il 19/9/2006 11:59:44 (7306 letture)

di Enrico Sabatino

La cassa di risonanza mediatica seguita al discorso di Ratisbona di Ratzinger, con le prevedibili conseguenti reazioni del mondo islamico, dimostra ancora una volta che le religioni hanno il potere di dettare l’agenda mediatica e di monopolizzare l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale.

Oggigiorno sembra che qualsiasi argomento e qualsiasi problema debbano essere forzatamente riconducibili e incanalati nella sfera religiosa, che se ne appropria arrogandosi il diritto di parlarne in nome di tutti gli abitanti della terra, come se fosse l’unica depositaria di soluzioni, di verità e dogmi assoluti validi per tutti gli esseri umani.

Questa invadenza e arroganza della religione in senso lato ha ormai da tempo superato i limiti di tolleranza; di certo non è una novità, se si osserva la storia con tutte le guerre ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5053 bytes | 105 commenti OK Notizie
« 1 2 (3) 4 5 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA