Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 La voce del sito
In generale ho idea che sarà difficile trovare delle persone preparate che difendono la verità ufficiale, perchè non appena uno si mette a studiare seriamente l'argomento diventa subito complottista

Dusty
 Luogocomune On Air




 Indice SEZIONI




























 Sponsor
Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

« 1 (2) 3 4 5 »
dagli Usa : Rifiuti umani
Inviato da Redazione il 8/4/2008 9:00:00 (8225 letture)

L’altra sera, verso mezzanotte, mia moglie ed io siamo usciti per portare a passeggio i cani, come d’abitudine.

Viviamo in un quartiere tranquillo di Los Angeles, fatto di casette basse, dove di giorno passa poca gente, e di notte non si vede proprio nessuno.

A un certo punto il silenzio è stato interrotto da un cigolio lontano, mentre di fronte a noi abbiamo visto un’ombra che ci veniva incontro, in mezzo alla strada deserta. Era un classico homeless, un “barbone” che si aggirava spingendo il suo carrello del supermercato, pieno zeppo di tutto: coperte, stivali, secchielli, cianfrusaglie, sacchi e sacchettini di ogni tipo.

Quando ci siamo incrociati, lui ha preso un sacchetto di plastica dal carrello e ha cominciato ad agitarlo verso di noi, urlando a piena gola: “Want some food? I have Korean food, I have Chinese food, I have pizza...” (Volete mangiare qualcosa? Ho cibo coreano, ho cibo cinese, ho della pizza...)

I cani gli hanno ringhiato contro, ma lui continuava imperterrito, urlando nella notte: “Want some food? I have Korean food, I have spaghetti, I have Chinese food...”

Nell’oscurità non riuscivo a vederlo bene in faccia: distinguevo solo un contorno “leonino”, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6663 bytes | 37 commenti OK Notizie
dagli Usa : Clinton in ginocchio, Ron Paul alle stelle
Inviato da Redazione il 4/1/2008 8:10:00 (5265 letture)

Mancano ancora alcuni risultati, ma ormai gli exit-polls della prima tornata elettorale americana sono definitivi.

I vincitori sono Barack Obama per i democratici (38%), e Mike Huckabee per i repubblicani (34%), ma le vere sorprese sono la sonora sconfitta di Hillary Clinton (29%), che fra i democratici è stata superata anche da John Edwards (30%), e la strepitosa rimonta di Ron Paul, che fra i repubblicani ha raggiunto la fatidica e insperata soglia del 10%. (Nelle primarie gli elettori scelgono in anticipo se votare per un partito o per l’altro, costituendo così due turni elettorali paralleli, ma completamente indipendenti fra di loro).

Proprio ieri la Fox aveva escluso Paul dai futuri dibattiti televisivi, con la scusa di voler tagliare i candidati single-digit (quelli con “una sola cifra” di percentuale, cioè compresi fra l’1% e il 9% nei sondaggi) perchè “poco interessanti”, e quindi ora dovrà riprenderlo in considerazione proprio perchè è diventato “interessante” secondo i loro parametri (Ron Paul fino a ieri galleggiava intorno al 4%). Così imparano.

Nonostante abbiano uno scarso peso elettorale, le primarie dell’Iowa sono sempre state importanti perchè permettono al pubblico di vedere i candidati sotto i riflettori, nel momento stesso della vittoria come in quello della sconfitta, e questo naturalmente si traduce ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5288 bytes | 50 commenti OK Notizie
dagli Usa : Inizia il carnevale
Inviato da Redazione il 2/1/2008 6:50:00 (5296 letture)



Con i “caucus” (le votazioni popolari) dell’Iowa, giovedì si aprono ufficialmente le primarie americane che ci daranno i due candidati per le presidenziali del prossimo autunno. Due candidati, e non tre, a meno che Ron Paul non decida all’ultimo momento di lasciare le fila dei repubblicani e di candidarsi come indipendente. Ma le probabilità in questo senso sono minime.

Sul fronte repubblicano sono emersi, nel corso delle ultime settimane, i due principali candidati che hanno messo fortemente in dubbio quella che sembrava una vittoria scontata per Rudy Giuliani. I due “rompiscatole” si chiamano Mitt Romney e Mike Huckabee: il primo è un mormone del Midwest che sembra uscito da “central casting” (l’agenzia di fotomodelli per le telenovelas), il secondo un “normale“ protestante dell'Arkansas che sembra uscito da un vecchio film di John Ford. In questi giorni stanno facendo a gara a chi è più bravo a citare la Bibbia, e nei sondaggi hanno talmente distanziato Giuliani – che probabilmente non l’ha mai nemmeno letta – che l’ex-sidaco di New York ha già smesso da tempo di spendere soldi nell’Iowa, per investire in altri stati il resto del suo budget elettorale.

Sul fronte democratico il panorama è altrettanto triste e insipido. Da una parte abbiamo una Clinton talmente controllata ormai in ogni sua minima espressione, vocale e facciale, da essere diventata un manichino prigioniero di se stesso. A contrastarla c’è un improbabile Barak Obama, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2968 bytes | 47 commenti OK Notizie
dagli Usa : Rapporto Segreto da Iron Mountain
Inviato da music-band il 23/11/2007 10:10:00 (9735 letture)

di Federico Povoleri

Un vecchio modo di dire recita: "Vedere soltanto la punta dell'Iceberg", è noto infatti che gli Iceberg , visti in superfice, possono apparire come innocue isolette di ghiaccio; ma in realtà la parte sommersa nasconde vere e proprie montagne con una tale estensione e sviluppo da risultare assai pericolose per la navigazione delle incaute navi che si avventurano nelle zone di mare da essi popolate.

Oggi stiamo assistendo al ritorno di un nuovo oscurantismo in cui i neo-negazionisti come provetti comandanti del Titanic non hanno semplicemente deciso di ignorare l'iceberg dell' 11 settembre; ma negano che le montagne di ghiaccio erranti siano mai esistite. Un paradossale tentativo di cancellare molti tragici fatti e tante cospirazioni che hanno segnato la storia dell'umanità portato avanti con un'improbabile inversione di ruoli: chi infatti dimostra di assumere un dogma di fede a livello di fanatismo non è chi evita di porsi domande scomode ma chi avanza dubbi e incertezze. Non è “razzista” chi è convinto che gli arabi siano un popolo incivile e fanatico, ma lo è chi vorrebbe evitare uno scontro di civiltà che non ha ragione d'essere. “Chi non ha rispetto per i morti” non è colui che non si chiede il perchè di tutti quei morti, ma sono quelli che tentano di amplificare le voce dei molti familiari di ogni razza e religione che quei morti li piangono, invocando una giustizia che tarda ad arrivare. Teoricamente, quindi, anche le stesse famiglie “non avrebbero rispetto” per le loro perdite.

Gli Iceberg, in poche parole, non esistono e non sono mai esistiti; e il Titanic non è mai affondato, anzi è probabile che non sia mai nemmeno stato costruito. L'invenzione del termine "Complottista" è in realtà l'ultima spiaggia di chi spera ardentemente che la creazione di una nuova categoria umana da disprezzare (la creazione del personaggio "Complottista" si sta arricchendo infatti di nuovi particolari: razzista, negazionista dell'olocausto, ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 13035 bytes | 30 commenti OK Notizie
dagli Usa : Vivo o morto tu verrai con me
Inviato da Marco M il 13/7/2007 3:50:00 (11913 letture)

di Marco M.

Un nuovo robot armato aiuterà soldati e forze dell'ordine statunitensi. Per combattere i cosiddetti "comportamenti antisociali" e piegare all'obbedienza incondizionata i cittadini, CCTV e sorveglianza massiccia non bastano più.

Presto negli USA potrebbero essere utilizzati a tal scopo dei robot semoventi su cingoli, dotati di cam e sensori di movimento e soprattutto armati di taser, la pistola in dotazione alle forze dell'ordine statunitensi che spara scariche elettriche tramortendo, contraendo i muscoli e rendendo le persone colpite incapaci di muoversi.

Insomma, un nuovo mezzo di controllo sociale che sarà dotato di autonomia ed intelligenza artificiale fino a poter fare tutto da solo e con cui non sarà possibile "ragionare" nè consigliabile ribellarsi.

Il nuovo giocattolo è il risultato di una partnership strategica tra la iRobot, ditta che produce robot per le forze di polizia, ...

Voto: 9.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4085 bytes | 27 commenti OK Notizie
dagli Usa : “Out of the blue”: arrivano gli UFO
Inviato da Redazione il 9/7/2007 6:59:23 (23926 letture)

Sta per esplodere in America – e quindi nel mondo, si presume – il dibattito sugli UFO.

A sbloccare l’eterno stallo fra i convinti assertori della presenza di altri esseri nell’Universo, e i denigratori più scettici, pare sarà l’uscita – o meglio, il rilancio - del documentario “Out of the blue”, titolo che gioca sul doppio significato di “sbucati dal nulla” e “usciti dal cielo”.

Lo studio dell’ “ufologia”, intendiamoci, non è cosa di oggi, ed è fin dallo storico “incidente di Rosewell”, del 1947, che moltissime persone hanno dedicato una vita intera allo studio di questo fenomeno. Ma fino ad oggi la questione è rimasta relegata ai margini del discorso mainstream, e nessuna “persona seria” – intesa come “pubblicamente presentabile” - se ne è mai occupata ufficialmente.

Ora invece abbiamo addirittura un ex-presidente degli Stati Uniti, Jimmy Carter, che sostiene di aver visto personalmente degli UFO, e accanto a lui è subito comparsa un’altra figura di tutto rispetto, l’astronauta Gordon Cooper (progetto Mercury), che dice di aver fatto la stessa esperienza.

Il documentario “Out of the blue”, che è stato girato nel 2006, inizia con alcune testimonianze ...

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3793 bytes | 193 commenti OK Notizie
dagli Usa : 4 Luglio: nel nome del patriottismo
Inviato da goldstein il 4/7/2007 12:44:47 (9930 letture)

Nessuna giornata negli Stati Uniti è festeggiata con passione e partecipazione al pari del 4 Luglio.
Ogni Americano riconosce con ammirazione ed orgoglio i grandi risultati ottenuti dai Padri Fondatori con la loro riuscita guerra di Liberazione dall'Impero Britannico e la dichiarazione di Indipendenza.
Tuttavia, ogni anno che passa vengono sottratte ai cittadini Statunitensi un numero sempre maggiore e ormai, si teme, in inarrestabile ascesa, di quelle libertà civili duramente conquistate da quegli stessi uomini che vengono incensati nel corso di questa giornata, con parole che nell'attuale contesto risultano ormai svuotate di significato, come Patriottismo, ma anche Libertà, Indipendenza...
Cosa dovrebbe realmente significare l'espressione di "Patriota", e cosa è invece diventata oggi ?
Prova a spiegarlo in un discorso al Congresso degli Stati Uniti il candidato alle Presidenziali 2008 Ron Paul, costantemente ignorato da quegli stessi mezzi di informazione che con grande fanfara anche quest'anno celebrano la famosa ricorrenza.


(segue trascrizione)

Voto: 10.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 26704 bytes | 136 commenti OK Notizie
dagli Usa : La CIA mette in mostra i panni sporchi
Inviato da Redazione il 23/6/2007 5:20:00 (5959 letture)

Chissà perché, quando la CIA non parla si diventa sospettosi, ma se decide improvvisamente di parlare lo si diventa ancora di più.

Suona infatti curioso l’annuncio dato ieri dal nuovo direttore della CIA, Michael Hayden, di desecretare alcuni fra i più scottanti documenti che riguardano le “operazioni sporche” condotte dalla CIA nel mondo, a partire dagli anni ‘50 ad oggi.

La storia del conflitto morale interno alla CIA - fra un comportamento legale e quello illegale - è lunga quanto quella della CIA stessa: da una parte le esigenze istituzionali di avere un organo che raccolga informazioni utili alla difesa e la protezione della nazione, dall’altra la continua tentazione di usare i sofisticati mezzi a disposizione dei suoi agenti per intervenire in maniera “attiva“ sugli eventi del mondo.

Naturalmente, la sensazione che questa tentazione abbia regolarmente prevalso, nel corso dei decenni, è qualcosa di più di un sospetto, e il documentario che presentiamo lo conferma in pieno. (In coda all’articolo).

Già John Kennedy si era reso conto di avere che fare con un’istituzione, la CIA di Allen Dullas, che metteva continuamente in discussione il primato della presidenza... ,

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4837 bytes | 15 commenti OK Notizie
dagli Usa : Partite le primarie dei democratici
Inviato da Redazione il 27/4/2007 9:40:00 (6328 letture)

Con un dibattito pubblico in South Carolina è ufficialmente partita la gara fra i democratici che si disputano la candidatura per sfidare i repubblicani alle elezioni del prossimo anno. Uno di questi, Dennis Kuchinic, ha presentato pochi giorni fa una richiesta di impeachment contro il vice-presidente Cheney, ritenuto diretto responsabile delle "bugie" che hanno condotto alla guerra in Iraq.



Ma in realtà, su otto aspiranti alla vittoria nelle primarie, sono solo tre i contendenti che hanno della serie possibilità di conquistarla: Hilary Clinton, Barak Obama, e John Edwards. E lo stesso Edwards, che partiva avvantaggiato dalla popolaritrà conquistata nelle scorse presidenziali, ...

Voto: 9.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4183 bytes | 24 commenti OK Notizie
dagli Usa : Sconfiggi il Global Warming in 12 semplici punti
Inviato da Redazione il 10/4/2007 8:20:00 (12688 letture)

Fino a ieri il Global Warming sembrava non essere un problema. Oggi di colpo lo è diventato, ma pare che per risolverlo dovremmo bastare noi, normali cittadini.

Mentre guinge conferma da Bruxelles che l'ennesima commissione scientifica ha riconosciuto che effettivamente esiste un problema di surriscaldamento terrestre, agli americani viene propinato il prontuario per capovolgere queste incombente piaga biblica con un semplice tocco di bacchetta magica.

Ecco i dodici punti che i 26 milioni di iscritti ad America on Line si sono visti proporre oggi, collegandosi a Internet, sotto il minaccioso titolo "Doing nothing is not an option", "non fare nulla non è una scelta".

1 - Carta o plastica? [E' la classica domanda che ti viene rivolta al supermercato, quando l'inserviente sta per infilare la tua spesa nei sacchetti].

Nessuno dei due - suggerisce il prontuario - Portati da casa una borsa riutilizzabile. Secondo 'An Inconvienent Truth,' il noto film ambientalista di Al Gore, se ne vanno 12 milioni di barili di petrolio all'anno …

Voto: 5.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 13696 bytes | 124 commenti OK Notizie
dagli Usa : Yucca Mountain, il nuovo cimitero delle scorie nucleari
Inviato da marcocedol il 5/4/2007 3:10:00 (22500 letture)

di Marco Cedolin

Il problema dello stoccaggio e della messa in sicurezza delle scorie nucleari appare tanto insormontabile quanto lontano da una possibile soluzione anche in virtù del fatto che in tutto il mondo i rifiuti radioattivi continuano ad accumularsi in maniera sempre più cospicua anno dopo anno. Basti pensare che gli Stati Uniti producono annualmente 2300 tonnellate di rifiuti radioattivi e nella sola Francia si produce una quantità annua di nuove scorie pari a tutte quelle presenti in Italia.

Il solo smantellamento di una centrale nucleare alla fine della sua vita operativa produce una quantità di scorie di quasi tre volte superiore a quella prodotta durante i 40 anni della sua attività.

Attualmente si è tentato di “neutralizzare” solamente le scorie meno pericolose, la cui radioattività rimane tale per periodi relativamente brevi nell’ordine dei 300 anni.

Nella maggior parte dei casi le scorie sono state stoccate all’intermo di depositi di superficie, costituiti da trincee, tumuli, silos e sarcofaghi di calcestruzzo, …

Voto: 8.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10759 bytes | 34 commenti OK Notizie
dagli Usa : La galera di un blogger
Inviato da Marco M il 21/2/2007 9:20:00 (10433 letture)

"Josh Wolf è in galera per chiunque abbia una videocamera, un block-notes, un microfono". David Greene, direttore del First Amendment Project di Oakland.

"Ma siamo in Bulgaria, o forse in Corea?" Bruce Brugmann, editore e redattore del San Francisco Bay Guardian.


Da 176 giorni, il blogger e giornalista freelance Josh Wolf rifiuta di fornire al tribunale il materiale girato durante una manifestazione contro il G8 del 2005, ed è rinchiuso in galera.

No, non siamo in Cina, siamo negli Stati Uniti d'America, carcere federale di Dublin, California. Il tribunale dice che qualcuno in quella manifestazione tentò di bruciare un'auto della polizia e vuole verificare il materiale di Josh. Josh rifiuta di consegnarlo e di sottostare a quello che sostiene essere un ricatto basato su un semplice pretesto, col reale obiettivo di permettere all'FBI di raccogliere informazioni pescando fra chi protesta e mettendo all'angolo la stampa indipendente, utilizzandola come un braccio della Legge. A Josh non è stato riconosciuto il diritto di proteggere il suo materiale, sancito dalla Corte Suprema degli Stati Uniti d'America nel 1972.

Josh di recente ha scritto una lettera, tradotta qui di seguito e postata sul suo blog dalla madre. Una dura lezione su temi quali la libertà, il potere, il dissenso ...

Voto: 10.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10543 bytes | 18 commenti OK Notizie
dagli Usa : Ron Paul: Attenzione ad un nuovo “Golfo del Tonchino"
 Inviato da Ashoka il 19/1/2007 21:30:00 (24732 letture)

Ron Paul: Attenzione ad un nuovo “Golfo del Tonchino"

“Un incidente pre-pianificato stile Golfo del Tonchino”

Questo è il timore che il deputato texano, e prossimo candidato alla presidenza, Ron Paul ha espresso, nel suo discorso alla Camera dei Rappresentanti dell’11 Gennaio.



Ma che cos’è incidente del Golfo del Tonkino? O meglio, che cos'è stato?

Voto: 9.00 (6 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5400 bytes | 24 commenti OK Notizie
dagli Usa : La supersupposta globale
Inviato da goldstein il 27/12/2006 19:04:53 (8865 letture)

di Marco M

L'amministrazione Bush ha programmato per il 2008 dei test di una nuova "arma di attacco globale", il missile cruise ipersonico X-51 WaveRider.

In caso di successo del progetto, gli Stati Uniti avranno un'arma che permette di lanciare attacchi rapidi (in 60 minuti al massimo) e specifici in qualsiasi posto del pianeta.

"Il nuovo missile sarà sette volte più rapido del Tomahawk", afferma il produttore della nuova arma, Mark J. Lewis, in un'intervista a Popular Mechanics (numero di gennaio) [1].

Gli Stati Uniti si preparano ad avere nelle loro mani l'ennesima arma micidiale.
Ma Popular Mechanics, ancora una volta...

Voto: 10.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 13275 bytes | 26 commenti OK Notizie
dagli Usa : Il giudizio della storia
Inviato da Redazione il 14/12/2006 7:57:26 (5219 letture)



Un interessante sondaggio di Gallup ha voluto mettere a confronto il presidente Bush con i cinque presidenti che lo hanno preceduto - Bill Clinton, George H. Bush (il padre), Ronald Reagan, Jimmy Carter, e Jerry Ford - sotto l'interrogativo "come parlerà di loro la storia?" Evidentemente Gallup non se l'è sentita di porre la domanda rispetto al solo presidente in carica.

Per la palma d'oro assoluta - di quale dei cinque la storia parlerà meglio - Ronald Reagan l'ha spuntata di poco su Bill Clinton, 46% contro 44%. Sono sempre stati, d'altronde, le due star indiscusse del mausoleo repubblicano e democratico. Agli altri quattro presidenti sono rimaste solo le briciole: Jimmy Carter ha riportato comunque un elegante terzo posto (5%). Bush figlio (3%) ha sorprendentemente battuto il padre (1%), che condivide l'ultimo posto con il poco amato Gerry Ford (1%). Di lui dicevano, tanto per capirci, che non riuscisse a camminare e a masticare la gomma americana nello stesso momento (però l'assoluzione immediata per il detronizzato Nixon è riuscito a firmarla correttamente).

Il peggiore giudizio della storia pare invece riservato proprio al nostro "Dubia", che si porta a casa un bel 66% di voti negativi, …

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3087 bytes | 15 commenti OK Notizie
« 1 (2) 3 4 5 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA