Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 La voce del sito
Un castello solido e inespugnabile non serve a molto se i nemici si trovano nel suo interno.

Santaruina
 Luogocomune On Air




 Indice SEZIONI




























 Sponsor
Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

« 1 (2) 3 4 5 ... 34 »
politica italiana : Dopo lo sfacelo
Inviato da Redazione il 11/3/2015 10:00:00 (9426 letture)

Due anni fa i partiti politici di destra e di sinistra ci hanno raccontato che "a causa dell'emergenza nazionale, dovevano mettersi insieme per il bene del paese". Gli italiani gli hanno creduto, e per circa un anno la farsa ha retto: sebbene con mugugni e "mal di pancia" ricorrenti, l'immagine generale presentata al popolo era quella di un governo che "cercava di trovare le soluzioni migliori per i suoi cittadini". (In realtà, i più attenti avevano capito fin dall'inizio che si trattava soltanto di una riedizione 2.0 del vecchio patto di complicità fra destra e sinistra. Ma tant'è, la facciata sembrava reggere).

Poi, lentamente, anche la facciata ha iniziato a sgretolarsi, e gli interessi di partito - se non addirittura quelli individuali - hanno cominciato a prendere il sopravvento sull'apparente sforzo di andare tutti d'accordo.

Poi c'è stata l'elezione del capo dello Stato, che ha fatto da detonatore alla totale implosione del sistema politico a cui stiamo assistendo oggi. All'estrema destra c'è una Lega che, da partito popolare a base democristiana, è costretta ad allearsi con i fascisti dal braccio teso pur di allargare la propria base di consenso. Al centro-destra c'è un Berlusconi che ormai se ne fotte chiaramente della politica, ...

Voto: 10.00 (6 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3234 bytes | 238 commenti OK Notizie
politica italiana : Referendum dei 5 Stelle sull'Euro
Inviato da Redazione il 2/2/2015 20:00:00 (11255 letture)

Quello che segue è il volantino con cui il Movimento 5 Stelle promuove il referendum sull'uscita dall'Euro. Chiediamo agli utenti di commentare sulla validità effettiva di questa proposta, punto per punto. Grazie. [M.M.]

Sovranità monetaria

Nel 2015 l’Italia pagherà presumibilmente 75 miliardi di interessi sul debito pubblico (ma il quadro potrebbe peggiorare). Quando Monti fu imposto al Paese perché avevamo interessi troppo alti, ne pagavamo 78. Il miglioramento in questi anni è stato praticamente nullo. Riprendiamoci la sovranità per stampare una moneta associata al valore della nostra economia ed evitare di essere strozzati dagli interessi alle banche private.

Più lavoro

Con l’euro siamo arrivati al record storico di di 3,41 milioni di disoccupati, erano 1.000.000 in meno nel 1997. Le imprese sono costrette a licenziare oppresse da una tassazione abnorme imposta per rimanere nei parametri dall’euro. Fuori dall’euro per liberare le imprese e creare più lavoro! [...]

Voto: 8.00 (5 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2645 bytes | 584 commenti OK Notizie
politica italiana : I veri "ossimori" siamo noi
Inviato da Redazione il 28/1/2015 14:00:00 (9561 letture)

Ossimoro è una parola che si usa per descrivere un'espressione nella quale appaiono due concetti opposti, inconciliabili fra di loro (es.: ghiaccio bollente). Letteralmente, il termine deriva dal greco hoxys, che significa "acuto" e moròs, che significa "stupido". In altre parole, un ossimoro è qualcosa di acutamente stupido.

Fatta questa premessa, possiamo constatare come la bagarre attualmente in corso per l'elezione del presidente della Repubblica sia un festival quasi infinito di ossimori clamorosi.

Ossimoro numero 1: tutti gli esponenti dei partiti, a partire da PD e Forza Italia, dicono che "bisogna trovare un candidato che sia espressione della più ampia maggioranza possibile", ma poi stanno già pensando di votare scheda bianca alle prime tre tornate, perché evidentemente sanno già che il quorum dei due terzi è impossibile da raggiungere.

Ossimoro numero 2: tutti gli esponenti dei partiti, a partire da PD e Forza Italia, sostengono che "bisogna trovare un candidato che sia super partes, che sia un arbitro e non un giocatore", ma poi i nomi che circolano sono soltanto quelli di persone che sarebbero chiaramente di parte. Tant'è vero che in realtà stanno cercando un candidato che "vada bene" sia Berlusconi che a Matteo Renzi - senza scontentare nè Bersani nè Alfano - altrimenti non se ne fa nulla. [...]

Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2052 bytes | 145 commenti OK Notizie
politica italiana : Le dimissioni di Napolitano
Inviato da Redazione il 14/1/2015 21:50:33 (7520 letture)



di Attilio Folliero

Una caricatura di Enzo Apicella per ricordare le dimissioni da Presidente della Repubblica di Giorgio Napolitano. Apicella lo definisce il peggior presidente italiano. Non sappiamo chi sia veramente il peggiore (è un compito arduo perchè in fondo quasi tutti i presidenti italiani meritano tale onorevole titolo), ma indubbiamente Napolitano è tra i favoriti.

Da sempre al servizio dei poteri forti e delle classi dominanti, l'ex fascista (iscritto al GUF, Gruppo Universitario Fascista), l'ex comunista (iscritto al Partito Comunista Italiano, l'unico "comunista" amatissimo dagli statunitensi), l'ex democratico (Partito Democratico), l'ex prete (così era soprannominato) a 90 anni suonati (è nato il 25 giugno del 1925) va in pensione. [...]

Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 1515 bytes | 52 commenti OK Notizie
politica italiana : "Il Discorso della Rete 2014"
Inviato da Redazione il 2/1/2015 17:31:13 (4777 letture)

Ieri Claudio Messora ha messo online il "Discorso della Rete 2014" di fine anno. Per raccogliere i contributi delle centinaia di utenti che hanno partecipato, Messora ha utilizzato una piattaforma di libero accesso chiamata Etherpad. Per oltre una settimana gli utenti hanno lavorato ai contenuti, modificandoli e integrandoli in continuazione, finchè ne è uscito il discorso che potete ascoltare qui di seguito. Ecco come Messora lo ha presentato sul suo sito Byoblu:

Questo discorso è stato scritto dagli utenti della Rete, in maniera collaborativa. Senza nessuna supervisione centrale. Rappresenta un esperimento di interazione libera e di democrazia informativa diretta. Io mi limito a leggerlo, come portavoce. Senza assumere nessuna posizione rispetto ai suoi contenuti. Simbolicamente, il “Discorso della Rete 2014″ rappresenta ciò che la Rete vuole dire agli italiani. Buon ascolto. Claudio Messora.



IL TESTO DEL MESSAGGIO:

Cittadini, Italiane e italiani, anche il 2014 si è concluso.

E’ con profonda cordialità che gli utenti della rete vi porgono i più vivi auguri di un buon anno nuovo, possibilmente migliore di quello precedente. Questo discorso di fine anno è in contrapposizione con quello di Re Giorgio I, per tutti quelli che non si sentono rappresentati da lui. Ci sarebbe tanto da dire ma, come avrete modo di ascoltare, ci sono alcuni temi sui quali è doveroso soffermarsi, come le politiche del lavoro, lo stato sociale, l’euro, i partiti, la democrazia e la deriva autoritaria del sistema economico-finanziario sovraordinato a tutto ciò che sta attentando alla nostra libertà. [...]

Voto: 9.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 18986 bytes | 34 commenti OK Notizie
politica italiana : Chi si rivede! Massimo Carminati
Inviato da Redazione il 4/12/2014 18:12:49 (6661 letture)

di Aldo Giannuli

Vecchia conoscenza per chiunque si occupi di eversione nera, Massimo Carminati: dalle imprese dei Nar a quelle della Banda della Magliana, così nei casi degli omicidi Pecorelli, Fausto e Iaio, Pugliese, nel depistaggio per la strage di Bologna, nella rapina alla Chase Manhattan Bank dell’Eur, nella “strana” vicenda del deposito d’armi presso la sede di via Liszt del Ministero della Sanità, il suo nome torna sempre.

Spesso è stato imputato, ma alla fine se l’è sempre cavata e con assoluzioni con formula piena (Pecorelli, depistaggi Bologna, Fausto e Iaio). Per altri casi (ad esempio il furto al caveau della Banca di Roma, nel Palazzo di Giustizia di Piazzale Clodio, a Roma) e per uno degli scandali del calcio scommesse è ancora indagato.

L’unica condanna seria (10 anni) se la beccò nel secondo grado del processo alla Banda della Magliana iniziato nel 1995. Nella maggior parte del tempo è stato sempre libero ed instancabile… Oggi lo rivediamo ancora al centro di uno dei grandi scandali capitolini: tutto in regola. Sarà, ma ho il dubbio che anche questa volta riuscirà a passare indenne. Staremo a vedere.

Certo che uno come lui ha sempre avuto le spalle coperte; lo si trova nelle vicende più scabrose, ...

Voto: 8.00 (7 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4746 bytes | 33 commenti OK Notizie
politica italiana : Amici 5 Stelle: svegliatevi!
Inviato da Redazione il 25/11/2014 23:00:00 (8766 letture)

Un paio di mesi fa avevo scritto un articolo intitolato "Salvini alternativa a Beppe Grillo?", nel quale dicevo che "se i 5 Stelle non si svegliano e non mettono a fuoco rapidamente i punti del loro programma, imparando ad esporli in modo chiaro e convincente per tutti, rischiano seriamente di venire sorpassati dalla Lega di Salvini."

Domenica scorsa questo è successo. In Emilia Romagna il partito di Salvini è arrivato al 20% dei voti, mentre il 5Stelle ha preso solo il 13%.

Ora ci saranno i soliti apologeti che vorranno spiegarmi come "le regionali sono un'altra cosa", oppure che "in fondo i 5 Stelle hanno raddoppiato i loro voti rispetto alle regionali del 2010".

Ma sono tutte giustificazioni inutili. La verità è lì, davanti agli occhi di tutti: la Lega vola, i 5 Stelle affondano.

Perchè? La risposta è semplice: Salvini è in televisione dal mattino alla sera, i 5 Stelle in Tv non ci sono.

In un altro articolo, poco tempo fa, avevo scritto: "Sta alle forze che vogliono opporsi a questo rischio di recuperare al più presto la propria voce e la propria identità, a livello mediatico. Non basta fare ogni tanto un proclama dal Parlamento, dicendo "noi siamo contrari per questo o per quel motivo". Bisogna andare ad affrontare l'avversario sul suo stesso terreno - quello dei media mainstream - perchè è quello il terreno, piaccia o non piaccia, sul quale si giocherà il futuro dell'Italia."

Ora i fatti mi stanno dando ragione: chi non va in TV, per la massa degli elettori semplicemente non esiste: questa è una realtà tanto dolorosa quanto inconfutabile.

Ma la cosa più fastidiosa, rispetto alla questione di andare o meno in TV, sono le scuse patetiche che alcuni 5 Stelle si inventano pur di giustificare il loro rifiuto a partecipare al confronto televisivo: [...]

Voto: 8.00 (17 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 4739 bytes | 160 commenti OK Notizie
politica italiana : Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani
Inviato da Redazione il 18/11/2014 18:30:00 (11780 letture)

Tracollo Italia: Si avvicina il prelievo forzoso sui risparmi degli italiani e non si faranno sconti a nessuno.

di Attilio Folliero

Da tempo, l’informazione alternativa avverte sui pericoli di una manovra tendente a colpire i risparmi, ossia un prelievo forzoso. Oggi a parlarne è perfino “Il Giornale”, che in un suo articolo intitolato “Il prelievo forzoso in banca non farà sconti a nessuno” (1) parla della possibilità di un prelievo forzoso del 10%. La novità di oggi è che questo prelievo non riguarderebbe solo i conti correnti superiori a 100.000 euro, come per esempio attuato a Cipro, ma riguardi tutti i risparmi. Insomma è probabile che a pagare non siano solo i più ricchi ma tutti, anche un povero disgraziato che abbia magari solo 10.000 euro faticosamente risparmiati.

Se malaguratamente una persona si ritrovasse a vendere un appartamento ed incassa (sul conto corrente) i soldi proprio il giorno in cui dovesse attuarsi il prelievo forzoso, si ritroverebbe con una doppia fregatura: oltre ad aver venduto un bene di per se già svalutato, a causa della crisi nel settore immobiliare, si rtitroverebbe anche a pagare un ulteriore 10%. Ammesso che riesca a vendere un apartamento a 100.000 euro, su questi soldi si ritroverebbe a pagare 10.000 Euro di prelievo forzoso.

In realtà non si tratta di una novità assoluta. In Italia, il governo Amato nella notte tra il 9 ed il 10 di luglio [1992] attuò un prelievo forzoso del 6 per mille. A quell’epoca i risparmi degli italiani ammontavano a circa 500 miliardi di euro, ...

Voto: 8.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10829 bytes | 88 commenti OK Notizie
politica italiana : Matteo Renzi e il vuoto pneumatico
Inviato da Redazione il 3/11/2014 11:50:00 (7829 letture)

Nell'arco di sei mesi dalla sua elezione a capo del governo, Matteo Renzi è riuscito a creare un completo vuoto pneumatico intorno a sè, nei mezzi di comunicazione di massa.

Non si tratta di un fenomeno da prendere alla leggera, perché può rappresentare la premessa per una totale perdita di capacità di giudizio - già di per se molto scarsa - del popolo italiano.

A furia di parlare, parlare e parlare; a furia di (fingere di) prendersela con tutto e con tutti; a furia di dire tutto e il contrario di tutto, Matteo Renzi è riuscito a conquistare il 99% dello spazio televisivo dedicato all'informazione, sia pubblico che privato.

Ormai non è più importante "che cosa" pensi Renzi dell'Europa, delle banche oppure dei sindacati. Ormai l'unica cosa che conta è che "Renzi pensa" qualcosa.

Il fatto stesso di "dire" è diventato più importante di ciò che viene detto. Grazie a questa totale occupazione dello spazio mediatico - che è poi lo spazio mentale per la maggioranza degli italiani - Renzi sta riuscendo a dare l'impressione che gli altri partiti non esistano più. Questa impressione deriva dal fatto che Renzi riesca ormai con grande abilità a dire tutto e il contrario di tutto, ...

Voto: 9.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2781 bytes | 93 commenti OK Notizie
politica italiana : Intervista ad Alessio Villarosa - M5S
Inviato da Redazione il 14/10/2014 23:40:00 (6223 letture)

Il deputato 5 Stelle Alessio Villarosa intervistato durante la 3 giorni del Circo Massimo a Roma.


Voto: 9.00 (5 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 73 commenti OK Notizie
politica italiana : Cosa c'è dietro la riforma del "Titolo V"
Inviato da Redazione il 24/9/2014 18:17:23 (6312 letture)

La Riforma del Titolo V della Costituzione, che toglie potere agli enti locali, è uno dei cavalli di battaglia di Renzi. Che si è sempre nascosto dietro l’apparenza del riordino delle competenze legislative senza affrontarne, nel profondo, le vere conseguenze. Cosa c’è dietro questa riforma, allora? Ci ha pensato l’ex Ministro Saccomanni a svelare la verità: ecco il video, censurato dalla stragrande maggioranza dei media.

Acqua, luce e gas: oggi la riscossione delle tariffe è italiana, domani potrebbe non esserlo più. Proprio i servizi vitali, che valgono miliardi secondo il Tesoro, sono il vero bottino della grande privatizzazione, spacciata per “riforma”. Obiettivo per il quale sono stati all’opera, ininterrottamente, i tre governi messi in pista da Napolitano, senza elezioni: prima Monti, poi Letta, ora Renzi. Missione comune: svendere il paese, usando l’emergenza-spread e l’alibi del debito. Facilissimo: il boom del debito pubblico è la diretta conseguenza dell’austerity. Meno Pil, meno consumi, meno entrate fiscali. L’Italia, costretta a elemosinare gli euro attraverso i titoli di Stato filtrati dal sistema bancario che ha accesso alla Bce, va rapidamente in rosso. Col diktat del rigore, il debito pubblico esplode. Così il momento si fa propizio: il Giorno dello Sciacallo si avvicina. All’asta Poste Italiane e Telecom, poi si parla di Eni, Enel, Finmeccanica. Ma il boccone grosso è un altro: rete elettrica, acquedotti, gas. Reti e servizi da svendere. Prima, però, bisogna scipparli ai legittimi proprietari: Comuni e Regioni. [...]

Voto: 9.00 (7 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3906 bytes | 14 commenti OK Notizie
politica italiana : Salvini alternativa a Beppe Grillo?
Inviato da Redazione il 2/9/2014 18:45:49 (8528 letture)

Se i 5 Stelle non si svegliano e non mettono a fuoco rapidamente i punti del loro programma, imparando ad esporli in modo chiaro e convincente per tutti, rischiano seriamente di venire sorpassati dalla Lega di Salvini come alternativa all'attuale sistema politico/bancario.


Voto: 6.00 (20 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 164 commenti OK Notizie
politica italiana : Renzi come Obama: stessi errori, stessa presunzione
Inviato da Redazione il 24/7/2014 22:20:00 (7044 letture)

Matteo Renzi deve essersi talmente "ispirato" al personaggio di Obama che alla fine ne sta ripetendo - mutatis mutandis - tutti gli errori più clamorosi.

Quando Obama divenne presidente, nel 2008, si mise in testa che avrebbe fatto a tutti i costi una riforma, quella della sanità, che nessun presidente democratico era mai riuscito a portare a termine.

Obama naturalmente si scontrava con la destra repubblicana, che non voleva saperne di un sistema sanitario che offrisse un servizio gratuito per i meno abbienti, e difendeva apertamente i privilegi delle grandi assicurazioni private e delle case farmaceutiche. Ma Obama, dopo l'elezione del 2008, si era ritrovato nella magica situazione di avere la maggioranza sia in senato che alla camera - la cosiddetta "supermajority" - e quindi credette di poter fare quello che voleva.

Battè i pugni sul tavolo, disse (letteralmente) "I am the President" (e quindi si fa quello che dico io), e procedette senza esitazioni verso quello che riteneva un traguardo assolutamente fondamentale per la propria carriera: lasciare un segno indelebile nella storia degli Stati Uniti.

Ma aveva scelto il cavallo sbagliato. A quel punto infatti i repubblicani serrarono i ranghi ...

Voto: 7.00 (3 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3844 bytes | 67 commenti OK Notizie
politica italiana : Incontro PD-M5S sulla legge elettorale
Inviato da Redazione il 25/6/2014 21:30:00 (6299 letture)

Al di là dei risultati concreti (probabilmente scarsi) che potrà dare nel breve termine, l'incontro di ieri fra PD e Movimento 5 Stelle rappresenta una svolta epocale nel cammino politico del nostro paese.

Da oggi infatti il bipolarismo destra-sinistra si può considerare morto e sepolto. Da oggi esiste ufficialmente un terzo polo - il Movimento 5 Stelle appunto - che ha dimostrato di saper fare proposte serie e legittime ai massimi livelli, e di essere perfettamente in grado di sedersi ad un tavolo di discussione con chiunque.



Mentre però questo è stato un enorme passo avanti per i 5 Stelle, il vero, grande vincitore di questa tornata è stato, a mio parere, Matteo Renzi. Sarebbe stato facile infatti per lui rimandare a casa i 5 Stelle, ...

Voto: 5.00 (2 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2301 bytes | 43 commenti OK Notizie
politica italiana : Renzi, impara da Prandelli
Inviato da Redazione il 25/6/2014 10:50:00 (5817 letture)

Dopo l'eliminazione dai mondiali, Cesare Prandelli ha dato le dimissioni. Ha fatto bene. E' stato un gesto onorevole, che suggerisce intelligenza e onestà insieme. Incapace di mettere insieme una nazionale degna di quel nome, Prandelli ha dichiarato: ''Il responsabile sono io, il progetto era mio e non è stato un progetto vincente: mi prendo le responsabilità e mi dimetto. E sono dimissioni irrevocabili''.

Già, le responsabilità, famoso termine che ha sempre avuto grande importanza in tutte le società civili, ma i cui contorni diventano improvvisamente più sfumati quando ci si avvicina alla politica.

Guardate solo quello che è successo ieri in Inghilterra: l'addetto-stampa di Cameron, Andy Coulson, è stato ritenuto colpevole e condannato per spionaggio telefonico. Cameron ha detto pubblicamente di "assumersi la piena responsabilità" per l'assunzione di Coulson, ma poi si è dimenticato anche solo lontanamente di accennare alle proprie dimissioni.

E' come se le due cose, in politica, fossero completamente slegate una dall'altra.

Da noi poi non ne parliamo nemmeno: quando si entra nei palazzi della politica, il significato della parola responsabilità diventa l'equivalente di una barzelletta. Pensate, abbiamo un premier che aveva dichiarato pubblicamente di fare una certa riforma entro il 10 di giugno, "altrimenti mi dimetto". [...]

Voto: 8.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2520 bytes | 42 commenti OK Notizie
« 1 (2) 3 4 5 ... 34 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA