Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

di Maurizio Blondet

Quando il governo USA espelle 60 diplomatici russi e 18 paesi europei, di cui 15 della UE, fanno altrettanto in una mossa clamorosa e concertata basata su falsità – la situazione è ovviamente gravissima. Aspettarsi una minima spiegazione di “cosa c’è dietro” è prematuro. Certo è che chi “c’è dietro” è un potere enorme. Che ha uno scopo di rottura  totale fra Russia e Occidente.

Noi possiamo solo mostrare come il fraseggio usato da tutti i paesi UE per spiegare le espulsioni, anch’esso concordato, sia assurdo sul piano logico, diplomatico, e legale: Donald Tusk: “E’ altamente probabile che la Federazione Russa sia responsabile di questo attacco [il supposto avvelenamento della spia Skripal] e non c’è altra spiegazione possibile”. Jean-Yves Le Drian, ministro degli Esteri di Parigi : “… Convenuto che non esisteva altra spiegazione plausibile che la responsabilità della federazione russa”.

Teresa May: “….Nessun altro paese ha la capacità, l’intenzione o il motivo per tale aggressione …La sfida della Russia durerà negli anni a venire”.

Heiko Maas, ministro degli esteri tedesco: “I fatti e le prove suggeriscono che la Russia è dietro questa aggressione”: come, “suggeriscono”? Lasciano intendere? Perché non esibire queste prove pubblicamente e prendere decisioni gravissime come la rottura delle relazioni diplomatiche in base a un “suggerimento” non consolidato da un arresto, risultati di un indagine, esibizione di prove a carico?

L’ammiraglio Carlo Jean (NATO, consigliere “americano” di Cossiga, “ massone, iscritto alla loggia coperta di Roma Adriano Lemme come risulta dal volume IV, tomo II della relazione della commissione parlamentare sulla loggia P2. A pagina 845 (Altre forme massoniche coperte) si legge al numero 127 del registro degli iscritti: Carlo Jean, nato a Mondovì, Cuneo”

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1991/07/06/due-americani-vicini-al-quirinale.html

intervistato da Le Formiche.net:

“Non ci sono prove che sia responsabile il Cremlino o un’organizzazione statale di Mosca, ancora si deve trovare chi ha inserito il gas nervino nella valigia della figlia di Skripal. Tuttavia è assai probabile che l’omicidio dell’ex spia sia avvenuto per mano di qualche ex membro dei servizi segreti russi”.  Fra le cose che “lasciano intendere” la colpa russa, Jean enuncia:

Il governo russo ha avuto una reazione piuttosto insolita, commentando addirittura con ironia quel che è capitato”.

Sic.

Sul fatto che anche il governo Gentiloni si sia accodato espellendo due diplomatici:

Non potevamo fare altrimenti. A seguito del risultato delle elezioni italiane, con la vittoria dei partiti euroscettici, Francia e Germania stanno riattivando il cosiddetto “triangolo di Weimar”, cioè l’alleanza con fra Parigi, Berlino e Varsavia che esclude l’Italia dai grandi giochi europei, non possiamo accettarlo. Abbiamo bisogno degli Stati Uniti e dei nostri partner nel Mediterraneo”.

E alla domanda che magari il prossimo governo italiano sarà contrario alle sanzioni a  Mosca:

“A mio avviso il futuro governo dovrà tener conto della maggiore importanza di Stati Uniti e Regno Unito per l’Italia rispetto alla Russia. Dovevamo seguire gli alleati. Ma soprattutto dimostrare solidarietà al Regno Unito, in ossequio a due alleanze che hanno permesso negli anni la crescita e modernizzazione del nostro Paese, cioè l’Unione Europea e la Nato”:

Abbastanza chiaro: la NATO e la UE serrano le fila e la gabbia.

http://formiche.net/2018/03/italia-skripal-russi-jean/

Fatto notevole, la piccola Austria s’è rifiutata di imitare gli altri europei nelle espulsioni.

Da rilevare ancora un breve esercizio letterario del noto Bernard Henry-Lévy: “Qualche ora nella testa di Vladimir Putin”. Lo ritrae gioioso dopo la vittori elettorale e “la messa”, riflettere su “questo affare del veleno: Francamente non pensava che gli occidentali ne avrebbero fatto una storia così. “Non hanno mosso costa quando ho sterminato 100 mila ceceni. Si sono appena commossi quando mi sono sbarazzato di qualche migliaia di eccitati mandandi a uccidersi a vicenda nel Donbass. E non parlo nemmeno dei bambini siriani che si è dovuti gasare,  con l’amico Assad, e non hanno strappato loro una lacrima”.

La riconoscete? E’ la narrativa ebraica. La narrativa ebraica su Putin che è stata diffusa dai nostri telegiornali  ed altri media. Le fake news, la hitlerizzazone di Vladimir, raccolte per così dire alla fonte.

Fonte

Aggiungi Commento   

Cheto
#1 Cheto 2018-03-28 01:18
Quali nazioni europee non hanno espulso diplomatici russi?
news.sky.com/.../...
Portogallo, Lussemburgo, Malta, Svizzera, Grecia, Slovacchia, Austria, Slovenia e Bulgaria.
Non sono poche.
In genere questi stati affermano di attendere i risultati definitivi delle indagini (il che sarebbe poi anche l'unica risposta logica e difendibile).
La Bulgaria dice che deve rimanere neutrale a causa della sua posizione di presidenza dell'UE.
nygandy
#2 nygandy 2018-03-28 02:28
Stante la mia ipotesi per la quale l'esistenza di blocchi contrapposti su base ideologica (del tipo USA/Russia) sia semplicemente un mascheramento e un pretesto per una più serena attuazione di geopolitiche sovranazionali basate sul mero potere economico di corporations e potentati per l'appunto sovranazionali e gestiti a monte di qualsiasi interesse ideologico o nazionale, quanto ritenete possibile che il risalto e i toni apocalittici con i quali vengono descritti questi provvedimenti, di carattere e con conseguenze peraltro a ben vedere meramente diplomatici, altro non siano che l'ennesima fuorviante rappresentazione di un mondo congelato in una guerra fredda fuori dal tempo?
... mentre invece "fuori" da queste logiche, tutto è governato su altre dinamiche?...
Mi piacerebbe avere una vostra opinione, grazie
Redazione
#3 Redazione 2018-03-28 08:18
Le dinamiche sono certamente "altre". Ciò a cui assistiamo noi è solo il teatrino della propaganda, che serve a giustificare agli occhi del pubblico certe scelte di tipo economico, come ad esempio le sanzioni.

La vera guerra è il controllo geopolitico per la spartizione delle risorse, e quindi per il controllo sulle varie nazioni che le posseggono. La sceneggiata della "guerra fredda" viene usata per giustificare le mosse ti tipo geopolitico.
mabel
#4 mabel 2018-03-28 08:18
I soliti usa-canaglia.
Il metodo pearl harbor continua da sempre...
Non si ha alcuna certezza sul coinvolgimento o responsabilità della Russia per la morte della ex spia.
Ma ugualmente, fin da subito, è stata accusata di essere la responsabile.
A parte che saranno emeriti cazzi interni della Russia visto che si tratta di un suo cittadino che faceva il doppiogioco
vendendo informazioni agli yankee...
Ma ecco che lo zio sam prende il caso come pretesto per attaccare nuovamente la RUssia.
E lo fa da sempre, la guerra fredda infatti non è mai finita per gli usa-canaglia!
Perchè sono sempre in malafede, sempre con l'intendo di distruggere i paesi non allineati
al "loro" nuovo ordine mondiale di sto cazzo!
Stavolta si evince come la nuova pearl harbor sia stata preparata a tavolino con anche tutti quegli altri stati-canaglia
che, chini al volere dello zio sam, hanno espulso i diplomatici.
Espulsioni senza avere la minima certezza e prova della responsabilità Russa!
Se fossi in Putin chiuderei immediatamente i rubinetti del gas verso l'europa e posizioneri tutte le truppe ai confini come avvertimento
I solit usa-canaglia.
Vapensiero
#5 Vapensiero 2018-03-28 08:21
Rincaro la dose - Qui l'articolo di Foa dal suo blog col quale concordo blog.ilgiornale.it/.../...Citazione:
E alla domanda che magari il prossimo governo italiano sarà contrario alle sanzioni a Mosca:
Salvini (ad esempio) è contrario alle sanzioni ma se facessimo qualcosa succederebbe sicuramente un attentato sul nostro suolo. Nessuno è intoccabile.
peonia
#6 peonia 2018-03-28 09:02
“Non hanno mosso costa quando ho sterminato 100 mila ceceni. Si sono appena commossi quando mi sono sbarazzato di qualche migliaia di eccitati mandandi a uccidersi a vicenda nel Donbass. E non parlo nemmeno dei bambini siriani che si è dovuti gasare, con l’amico Assad, e non hanno strappato loro una lacrima”.

tradotto male? non ho capito.. :-(
mangog
#7 mangog 2018-03-28 09:07
Noi Italiani siamo sempre i più furbi.. ne vogliamo espellere due di funzionari russi. Pochi per non compromettere del tutto le relazioni con la Russia e tanto quanto basta per far contenti i padroni...
Parsifal79
#8 Parsifal79 2018-03-28 09:18
Certo che la tempistica è sospetta. Proprio ora che il 51% dei votanti italiani ha votato chi ha nel programma l'abolizione delle sanzioni al Russia. Il tentato omicidio è avvenuto proprio il giorno delle elezioni.
Giano
#9 Giano 2018-03-28 09:19
@Peonia
Ciao Peonia, non sono parole di Putin ma è quel simpaticone di B.H.Levi che, come dice il titolo, nel suo "esercizio letterario" immagina di essere nella testa di Putin e lo fa straparlare mettendogli in bocca parole non sue. Propaganda di bassa lega.
peonia
#10 peonia 2018-03-28 09:27
Ciao Giano,questo lo avevoapito...ma "non hanno mosso costa" mi lasciava perplessa...comunque grazie :-)

edit: la traduzione giusta è "Non si sono arresi", pensa, "quando ho sterminato 100.000 ceceni. Si sono appena mossi quando mi sono sbarazzato di alcune migliaia di eccitati inviandoli a uccidersi a vicenda nel Donbass. Non menziono nemmeno i bambini siriani che abbiamo dovuto gasare con l'amico Assad, e che non gli ha strappato una lacrima.".. strano che Blondet abbia tradotto male...
Senna
#11 Senna 2018-03-28 09:57
SION, SION, SION, propaganda ANGLOSION!! La mente che decide, comanda e delega, sono sempre gli inglesi, gli USA sono solo esecutori degli ordini ordini ANGLOSION! Da 150 anni l'obbiettivo è che la Russia debba cadere e tutto questo è legato al mondo occulto, dominato da famiglie ANGLOSION. Il popolo slavo/russo intralcia il progetto occulto ANGLOSION!!
Sisifo358
#12 Sisifo358 2018-03-28 10:05
Parlavo con un amico che si occupa di investimenti, ho accennato alla notizia di Skripal, questa persona avvelena o capro espiatorio, per avere un altro parere.
Mi ha riferito che secondo lui sono notizie che danno al popolo, sotto ci deve essere ben altro, perché lui, al di là della facciata, vede investimenti e movimenti finanziari, anche degli USA, nei confronti della Russia e vice versa, anche dei paesi coinvolti dalle sanzioni. Se fosse un paese davvero a rischio, questi investimenti non ci sarebbero. un esempio? Gli USA investono in Russia ( paese continuamente sanzionato ) in vista dei prossimi mondiali di calcio. Probabilmente gli USA anche in quell'occasione creeranno problemi, però investono.

Ciò ha confermato la mia idea, il teatrino per il popolino ( anche io ne faccio parte, non sono ne pretendo di essere invulnerabile, faccio la mia parte per 'capire' ) per il mantenimento di un "nemico" al fine di avere una situazione di sicurezza per mantenerci schiavi, controllati, bene in fila come pecore, in modo da individuare immediatamente e facilmente "gli eversivi" ( i normali o i curiosi ). Il perdurare della dualità. Consciamente o inconsciamente.
La Russia è pur sempre l'altra faccia della stessa medaglia.
In questo dovrei analizzare meglio la situazione cinese per capire meglio dove si colloca. Per ora nel mezzo. Parlo per me.


Citazione:
Le dinamiche sono certamente "altre". Ciò a cui assistiamo noi è solo il teatrino della propaganda, che serve a giustificare agli occhi del pubblico certe scelte di tipo economico, come ad esempio le sanzioni. La vera guerra è il controllo geopolitico per la spartizione delle risorse, e quindi per il controllo sulle varie nazioni che le posseggono. La sceneggiata della "guerra fredda" viene usata per giustificare le mosse ti tipo geopolitico.
E questa resta una grandissima verità strategica, il controllo delle risorse.
fefochip
#13 fefochip 2018-03-28 10:23
a me quello che colpisce continua a essere la reazione dei media e delle persone.

se continuano a propinarci scuse patetiche e chiaramente pretestuose di questo livello è perche evidentemente le persone ci credono (almeno in un buon numero)
sarei curioso di parlare con un ex-amico cretino che ogni tanto frequentavo per sapere cosa ne pensa, tanto per capire cosa pensa l'ultimo imbecille sulla faccia della terra
se anche in questo caso ritiene sempre putin l'architetto dell'ultima malefatta made in mainstream.
insomma l'11 settembre è stata una cosa tutto sommato organizzata bene e per capirci qualcosa le persone dovevano studiare un po, siamo arrivati a livelli cosi
elementari e cretini delle scuse che temo rispecchino in qualche modo l'intelligenza media (per questo ero curioso dell'amico imbecille)

l'altro aspetto su cui possiamo e dobbiamo fare qualcosa è il mainstream che compatto riporta questa vicenda come semplice cronaca.
dice di skripal , delle reazioni dei vari governi e non si pronuncia minimamente sull'inconsistenza palese di tale accuse platealmente strumentali
a certe politiche.
insomma questo giornalismo fa sempre piu schifo e dovrebbe far passare la voglia di seguirlo tout court.
mik300
#14 mik300 2018-03-28 10:34
cosa c'è dietro?
è una provocazione..
occidentali e sionisti rosicano
per i successi siriani e russi a ghouta est,
e allora si rifanno sui diplomatici..
Una pseudo-rivincita,
PUERILE.

tutto qua.

@vapensiero

Citazione:
Salvini (ad esempio) è contrario alle sanzioni ma se facessimo qualcosa succederebbe sicuramente un attentato sul nostro suolo. Nessuno è intoccabile.
c hai fatto caso che in questi giorni
sui giornali è tornato il terrorismo?
arresti, finte lettere anonime, ecc.
non è casuale..

@mazzucco

Citazione:
Fra le cose che “lasciano intendere” la colpa russa, Jean enuncia: “Il governo russo ha avuto una reazione piuttosto insolita, commentando addirittura con ironia quel che è capitato”.
e se i russi si inkazzano
"ecco si inkazzano, vuol dire che sono colpevoli!"
se non si inkazzano
"sgattaiolano come i ladri, colpevoli!"
se fanno ironia
"sdrammatizzano, quindi coda di paglia, quindi colpevoli!"

comunque vada sono colpevoli,
s'è capito, no?

ma quello che mi manda ai matti
è che una volta il re comandava punto e basta,
se uno si ribellava, ti buttavano nel pozzo e addio..
almeno era più onesto, lineare..
adesso ti pigliano per il kulo..
ti raggirano e intortano,
"l'asino vola!" ti dicono
e tu c devi credere..
perchè comandare punto e basta pare brutto
alla morale cristiana(?) e giuridica illuminista/positivista..
(diritti umani, diritto naturale, libertè, egalitè, ecc)
allora ti "lubrificano" la carota..

pensiamo di vivere nel III millennio,
ma siamo ancora nel neolitico..
xchè comunque la sostanza è quella,
padronato e servitù..
tommy77
#15 tommy77 2018-03-28 10:39
La Distruzione Ammeri-Cagna con tanto di RSVM e Satan2 di rappresaglia.....si avvicina al gran galoppo...secondo quanto già enunciato dalla profezia datata 1933........
starburst3
#16 starburst3 2018-03-28 10:41
Citazione:
La riconoscete? E’ la narrativa ebraica. La narrativa ebraica su Putin che è stata diffusa dai nostri telegiornali ed altri media. Le fake news, la hitlerizzazone di Vladimir, raccolte per così dire alla fonte.
A parte "la fissa" di blondet che vede ebrei dappertutto "bombardate tel aviv!!! :-D Magari ha ragione lui chissa? Sembra "la fissa" che ha chiesa per i sauditi!"Bombardate riad!!" :-D
Anche noi ad ebrei allineati e coperti non ci facciamo mancare nulla, visto che abbiamo consegnato le chiavi di un canale sensibile come rai storia ad un paolo mieli che in quanto a fake non ha nulla da invidiare alla katz.
Chiusa la parentesi razzial-politico-economica,passo alla personale opinione della guerra diplomatica tra Russia e il cosiddetto occidente con il dente avvelenato per l'affaire siria e con il progetto fallito di un enclave isis sul territorio di Assad, la "scissione" almeno a parole, della turchia di merdocan che si prepara ad una guerra sotterranea contro la nato che al posto dell'isis gli vuole piazzare i curdi passati al servizio atlantico a pochi metri dal confine con quella stessa Siria che sembra non aver mai pace e che ha fatto l'errore imperdonabile di aver concesso parte del suo territorio per una base permanente dei russi e per l'alleanza con Putin che ha sconfitto quella massa di mercenari-utili idioti del cosiddetto stato islamico.
Evidentemente sullo scacchiere mondiale Putin deve limitare la sua influenza,tra l'altro ha la qualita' imperdonabile di essere amato dalla quasi totalita' del suo popolo al contrario di quello che vogliono farci credere da questa parte, anche se fosse vero il suo coinvolgimento nell'avvelenamento della ex spia, che di solito passano armi e documenti dalla parte del nemico, il tutto rientrerebbe nella guerra di intelligence che anche in occidente conoscono benissimo e che combattono con le stesse armi.
Il pericolo di questo spostamento verso est e' noto da tempo,se l'accerchiamento alla Russia disgraziatamente riuscisse,paesi come la turchia e l'iran in primis e cina e india in secundis si sentirebbero "giustamente" autorizzati a proteggere i loro interessi reagendo in maniera scomposta e dando luogo ad una alleanza che non avrebbe niente da invidiare al patto atlantico,sia per i mezzi che per gli uomini.
Ma forse tutto cio' e' quello che danno in pasto all'opinione pubblica mondiale,nel quadro di una strategia della tensione permanente fatta in modo per tenerci sulla corda e magari chiedere maggior controllo sulla nostra vita,dietro alla facciata di minacce,ritorsioni piu' o meno diplomatiche,si nasconde un comparaggio "da compare" turiddo o per meglio dire da "ladri di pisa" che il giorno litigano e la notte rubano insieme ;-)

IN RED WE TRUST
jena130
#17 jena130 2018-03-28 10:46
Se leggete questo articolo (dopo 150 anni finisci in mainstream!) e scambiate Federico II con Assad, Gheddafi, Saddam o altre vittime del regime change, il risultato sarà incredibile, perfetto, attualissimo. La storia si ripete dalla notte dei tempi, i metodi sono sempre gli stessi, la demonizzazione del nemico fondamentale, l'ombra della Russia costante. Putin non può certo essere l'eccezione.

corriere.it/.../...
OrtVonAllen
#18 OrtVonAllen 2018-03-28 10:58
Putin è debole e ancora vivo...è intervenuto in ritardo in Siria e ha permesso agli USA e Turchia, di far una scampagnata nel territorio sovrano di Assad...Lui non espelle si fa espellere...La Cina come alleato? La Cina è la fabbrica dell'occidente...infatti se deve andare sulla luna ci "manda" una carrozzella...l'esercito da sfamare più pingue del mondo, sarà mica un vantaggio...
Se non c'è un'imbecille come nemico non giustificheresti produzioni di armi...evidente!
Sertes
#19 Sertes 2018-03-28 11:32
Citazione OrtVonAllen:
Putin è debole

Così debole che al suo quarto mandato è stato eletto con il 74% dei voti.
Valà valà valà...
Senna
#20 Senna 2018-03-28 12:15
Citazione:
Se leggete questo articolo (dopo 150 anni finisci in mainstream!) e scambiate Federico II con Assad, Gheddafi, Saddam o altre vittime del regime change, il risultato sarà incredibile, perfetto, attualissimo. La storia si ripete dalla notte dei tempi, i metodi sono sempre gli stessi, la demonizzazione del nemico fondamentale, l'ombra della Russia costante. Putin non può certo essere l'eccezione.
Incredibile leggere le tecniche di disinformazione e propaganda attuate 150 anni contro "Il regno delle 2 sicilie" accusato di essere alleato della Russia, accuse ridicole, esttamente come oggi. ANGLOSION allora, come oggi!!
OrtVonAllen
#21 OrtVonAllen 2018-03-28 12:23
Sertes...stai camminando sulle sabbie mobili...infatti in Russia non c'è ricambio...e se casomai ci fosse...si siederebbe su un barile di esplosivo altro che "petrolio"...
Tutte le materie prime sono sottoprezzo...manovra occidentale per mettere in scacco la grande Russia e il resto.., gli hanno tolto una costola, l'Ucraina, ed eroso paesi satelliti...la Siria è un colabrodo e Putin intanto si "difende" su presunte armi chimiche sia a Londra che in medio oriente...
Forse per capire la "forza" di Vladimir, più che l'onestà dello statista, vale il fatto che in questo gioco di scacchi, il presidente russo è in ritardo di almeno tre mosse...può puntare soltanto alla patta: atomica X atomica con uno spruzzo di plasma+microonde da parte di entrambi...intanto le scie chimiche sono anche da quelle parti...fai un po' tu...

O Putin coi sui 007 è stato preso in castagna sull'11/9 oppure copre il misfatto...rifai un po' tu...lasciando perdere lo sbarco sulla luna...

..intanto.. .Il Pentagono costruisce una base militare nella zona petrolifera di Deir Ezzor. Curdo-siriani: "Il cantiere è protetto da noi" www.lantidiplomatico.it/.../82_23511
starburst3
#22 starburst3 2018-03-28 12:26
#20 Senna
Citazione:
Incredibile leggere le tecniche di disinformazione e propaganda attuate 150 anni contro "Il regno delle 2 sicilie" accusato di essere alleato della Russia, accuse ridicole, esttamente come oggi. ANGLOSION allora, come oggi!!
Sei impazzito? Vuoi farti scomunicare degli unitaristi? Quelli filo-risorgimentali per intenderci,quelli che al posto dei borboni reazionari misero i savoia!!!! :hammer:
Quelli che per coprire con una coperta un po' troppo corta il quasi fallimento della "spedizione dei mille" e le stragi del 7° cavalleggeri de noantri (vedi bersaglieri),passano la fake che il brigantaggio fu opera di quella parte della mafia che non passo' armi e bagagli con i piemontesi,dimenticando che molti erano contadini presi per il culo dalla promessa di garibaldi che distribuiva le terre?
Quelli che di famiglia e di generazione sono collaborazionisti degli come li chiami tu anglosion?
Hai ragione in pieno,come la usano loro la "macchina del fango" della propaganda non la usa nessuno! Hanno fatto e fanno ancora scuola ;-)

IN RED WE TRUST
Senna
#23 Senna 2018-03-28 13:22
Citazione:
#21 OrtVonAllen
E nonostante tutto questo ha rimesso in piedi la Russia che con Elstin era già sepolta, mentre gli ANGLOSION avevano già iniziato a spartirsi tutto, sicuri di esserci riusciti stavolta. Ariman ordina, ANGLOSION esegue, da secoli ormai.

Materie prime sottoprezzo? Fanculo a noi dell'occidente, esportano a paesi molto più grandi dell'Europa, India e Cina e a rimetterci saremo noi, quando saranno i servi USA a imporci il loro gas merdoso. Le scie chimiche non c'entrano niente, dato che il minestrone chimico arriva con la perturbazione atlantica che passa anche sulla Russia.
Senna
#24 Senna 2018-03-28 13:26
Citazione:
Quelli che di famiglia e di generazione sono collaborazionisti degli come li chiami tu anglosion?
Sono fratellanze occulte particolarmente forti e presenti in UK a guidare le famiglie SION inglesi e tutto il resto è solo una conseguenza.
OrtVonAllen
#25 OrtVonAllen 2018-03-28 13:51
SennaCitazione:
Le scie chimiche non c'entrano niente, dato che il minestrone chimico arriva con la perturbazione atlantica che passa anche sulla Russia.
Balle..frottole..irrorano eccome...! Su YouTube ce n'è una sorta...

SennaCitazione:
E nonostante tutto questo ha rimesso in piedi la Russia che con Elstin era già sepolta
Già con Schröder nella Gazprom.. L'ubriaco aveva completato l'infiltrazione occidentale di Gorbachev...
...Putin ha fatto sembrare più realistico il "nemico"...

SennaCitazione:
a rimetterci saremo noi

Noi chi? E anche parlando di "ebrei"? Loro chi?
Citazione:
esportano a paesi molto più grandi dell'Europa, India e Cina
..non capisco...
starburst3
#26 starburst3 2018-03-28 13:52
#24 Senna
Sono d'accordo ma i collaborazionisti di cui parlo sono quelli di casa nostra,certo che sono una conseguenza, il collaborazionista di solito prende i soldi da uno stato che non e' il suo e fa in modo che le cose rimangano tali, spesso e volentieri macchiandosi di alto tradimento e cospirazione verso i suoi stessi concittadini.

IN RED WE TRUST
Sertes
#27 Sertes 2018-03-28 13:56
Citazione OrtVanAllen:
O Putin coi sui 007 è stato preso in castagna sull'11/9 oppure copre il misfatto...rifai un po' tu...lasciando perdere lo sbarco sulla luna...

E perchè devo lasciare perdere i falsi sbarchi sulla luna? Sono stati zitti per i falsi sbarchi, sono stati zitti per il primo colpo di stato americano quando hanno assassinato JFK, sono stati zitti per il secondo colpo di stato americano del 9/11. Non è compito dei russi difendere il popolo americano dal governo americano.
Vapensiero
#28 Vapensiero 2018-03-28 14:00
@Mik300 - Citazione:

ci hai fatto caso che in questi giorni
sui giornali è tornato il terrorismo?
arresti, finte lettere anonime, ecc.
non è casuale..
certo che ci ho fatto caso... per quello l'ho fatto notare.
starburst3
#29 starburst3 2018-03-28 14:07
#29 Vapensiero

Un modo come un altro di dire...sbrigatevi a fare questo governo o se ne fa uno di "solidarieta' nazionale"!!
Lupo Solitario
#30 Lupo Solitario 2018-03-28 14:23
Io semplicemente penso che l’espulsione di due diplomatici russi dall’italia sia un enorme sopruso nei confronti dei cittadini/elettori italiani.
Il motivo è che sarebbe stato più corretto ed etico, in un momento di transizione come quello attuale, aspettare l’inizio del nuovo governo prima di prendere una decisione del genere.
E’ cambiata la volontà del popolo bisogna prenderne atto.
Anche se probabilmente non sarebbe cambiato nulla …..sigh !!!!!
Senna
#31 Senna 2018-03-28 15:21
Citazione:
Balle..frottole..irrorano eccome...! Su YouTube ce n'è una sorta...
Non irrorano ne qua, ne in Russia; è l'atmosfera, un minestrone chimico di polveri metalli e nanotecnologia già piena, già preparata, sull'atlantico che arriva da noi in Europa e poi in Russia e gli aerei di linea volandoci attraverso bruciano quella merda e formano scie persistenti.

Citazione:
Già con Schröder nella Gazprom.. L'ubriaco aveva completato l'infiltrazione occidentale di Gorbachev... ...Putin ha fatto sembrare più realistico il "nemico"...
PIL della Russia nel 2000 (inizio primo mandato di Putin) 295 miliardi US $ , PIL del 2016, 1.283 miliardi $ US, quasi quintuplicato, nonostante le ridicole sanzioni ed il giochetto di portare il petrolio a 20/25$ al barile.

Citazione:
Noi chi? E anche parlando di "ebrei"? Loro chi?
Noi europei; esportazioni bloccate per le eventuali contro sanzioni e l'obbligo di comprare gas USA molto più caro. Chi ha parlato di ebrei? ANGLOSION non sono per forza ebrei.

Citazione:
..non capisco...
La Russia vende a loro (India e Cina), invece che o oltre all'Europa.
Senna
#32 Senna 2018-03-28 15:25
Citazione:
#26 starburst3
Hai ragione, ma più che collaborare è un eseguire, con un tornaconto che viene concesso ai vermi striscianti.
Vapensiero
#33 Vapensiero 2018-03-28 16:01
#29 starburst3 - Io credo che il messaggio sia differente ossia "cercate di mantenere la linea iniziata da Monti, Letta, Renzi, Gentiloni o son cazzi per voi!" - Sappiamo che Salvini è stato apertamente critico nei confronti dell'Europa e delle sanzioni contro la Russia 2+2... si fa presto a decifrare il loro messaggio... Ricordiamo che circa 1/3 delle veline provengono dai servizi d'intelligence.
Maurizio Antolini
#34 Maurizio Antolini 2018-03-28 16:06
Allora cerchiamo di capire, Sergey Viktorovich Skripal ex agente segreto sovietico poi naturalizzato britannico dell'intelligence militare, ex-collaboratore del GRU, e colonnello. Nel 2006 viene condannato dalla Russia per alto tradimento e spionaggio a favore dei servizi segreti britannici e quindi subito privato del grado militare, e imprigionato.

Fino al 2010, rimane nelle patrie galere Russe poi ottiene l’indulto, e viene incluso nello scambio di spie tra Russia e USA, fin qui mi pare che ci siamo. Questi dopo la liberazione ottiene la cittadinanza britannica.
Tutto sembra procedere per il meglio, fino al 4 marzo del 2018 (ben otto anni dopo la sua liberazione), dove a Salisbury, Skripal e la figlia Julija vengono avvelenati con un gas nervino, non da un semplice veleno, curaro cianuro, cicuta, arsenico, digitale, ma bensi' con una sostanza detta Novicok, (naturalmente di fabbricazione sovietica).

Ora sorge spontanea la domanda. Ma come avrebbe fatto questo signore, se proprio se lo volevano togliere dalle palle, a evitare di essere ucciso durante la sua permanenza nelle prigioni Russe? Cos'e' riusciva a mimetizzarsi tra il buiolo e la branda? aveva corrotto i suoi carcerieri? Dico, e' stato imprigionato per 4 anni, non 4 ore o 4 giorni, 4 anni.....Mistero, poi lo liberano e improvvisamente dopo otto anni, decidono di ucciderlo, insieme alla figlia, e naturalmente lasciando la loro firma, ci mancherebbe, gia' che c'erano potevano usare una Tokarev con le impronte di Putin.

Qui in Olanda, colonia battistrada dei lecca culo amerikani, giornali e televisione non parlano d'altro, hanno espulso tutti i diplomatici Russi, urlando allo scandalo, sono tutti indignati, e quello che e' incredibile e' che la gente ci crede. Qui oramai il quoziente intellettivo di questo popolo e' precipitato da un pezzo.

Io spero veramente che l'Orso finalmente s'incazzi, e cominci a fare sul serio, questi infami ipocriti nonche' BASTARDI, e' ora che comincino ad avere paura, quella vera non quella falsa indotta dal mainstream, l'ingiustizia e la calunnia, se portate al limite, prima o poi provocano una reazione, e credo che questa non tardera' ad arrivare.
starburst3
#35 starburst3 2018-03-28 16:24
#33 Vapensiero

Sono d'accordo, un governo m5s-lega? Sono scettico e non e' detto che lo "sbrigatevi a fare il governo" sia diretto a queste due forze che piu' passano i giorni e piu' si allontanano da un accordo, a meno di decisioni clamorose che "rasentano" la solidarieta' nazionale o il bene del paese,il governo che dicono loro non e' quello che pensiamo debba essere.
Fi mette paletti, almeno la parte piu' berlusconiana, il m5s sta avendo dei malumori interni che potrebbero sfociare in nuove defezioni e i segnali travestiti da "minacce" integraliste completano il quadro,almeno fino a quando i nostri servizi riceveranno l'ordine di girarsi dall'altra parte e di "collaborare" ad un intervento esterno....per allinearsi al resto degli "amici".
Vedi che alla fine se non e' zuppa...e' un governo di solidarieta' nazionale,puoi chiamarlo di letta.monti,etc. o di tecnici o di ampie convergenze,sempre solidarieta' nazionale e'(nel loro significato di solidarieta' non nel nostro).

IN RED WE TRUST
hendrix
#36 hendrix 2018-03-28 16:26
Alcune possibili interpretazioni fuori dal coro.

Sempre di Blondet:
SKRIPAL FALSE FLAG: C’ERA UNA ESERCITAZIONE IN CORSO
>>> Immaginate la mia sorpresa quando ho saputo che il giorno 6 marzo iniziano in Inghilterra le più grandi esercitazioni mai effettuate nel dopoguerra, la simulazione di un attacco con il gas nervino. 300 soldati e tecnici coinvolti. (1)
E tra tutta la stracazzo di Inghilterra in cui effettuare le esercitazioni dove sono andate a svolgerle?
Per quanto incredibile possa sembrare esattamente nella città di Salysbury. Si, esattamente dove i russi avrebbero attaccato il loro ex agente. Ad un paio di chilometri. tecnici, strumenti, tute,già pronto ed in funzione. 8-)
www.maurizioblondet.it/.../

Da Aurorasito:
ECCO PERCHE' GLI INGLESI VOLEVANO UCCIDERE SKRIPAL
>>> Secondo il sito WhatDoesItMean, l’agente doppio Sergej Skripal e la figlia sono stati avvelenati dall’MI6 perché volevano tornare in Russia in cambio di documenti in loro possesso che provano che il dossier sulla falsa collusione “Trump-Russia” o “RussiaGate” è completamente ideato dall’MI6.
Ma l’unica fabbrica di armi chimiche sovietiche che produceva tale gas si trovava nell’Uzbekistan, smantellata dagli Stati Uniti dopo il crollo dell’Unione Sovietica… Stati Uniti e Regno Unito quindi sanno come fabbricarlo. Per coincidenza, il laboratorio di armi chimiche dell’esercito inglese di Porton Down è a sole 8 miglia da Salisbury, dove gli Skripal sarebbero stati avvelenati. 8-)
aurorasito.wordpress.com/.../...

Da Linkiesta, che non è proprio un sito "complottista"...
IL CASO SKRIPAL E' UNA BUFALA, LA GUERRA DELL'OCCIDENTE ALLA RUSSIA E' TERRIBILMENTE VERA
>>> Per esempio il “caso Skripal”. Si parla di un vecchio arnese dello spionaggio, un doppiogiochista fuori dai giochi da vent’anni che si arrabattava con un po’ di consulenze. Già è curioso che di colpo Vladimir Putin (perché gli inglesi hanno detto che l’ordine veniva dal Cremlino) si ricordi di Skripal. Ancor più curioso che gli venga di colpo voglia di ucciderlo. Straordinariamente curioso, poi, è che si pensi di ammazzarlo con gas nervino. Il buon vecchio colpo alla testa non è più di moda? Oppure si vuole lasciare un’impronta così grossa da far gridare a tutti “aiuto, arrivano i russi!”? E poi si parla dl gas nella valigia, ma forse non è più vero. E poi si scopre che Skripal padre e figlia avevano spento per quattro ore i rilevatori satellitari dei cellulari, e chissà che avevano fatto in quelle ore. E chissà come stanno i due Skripal, che non sono morti ma nemmeno riapparsi: non una foto, una notizia, un bollettino medico. Tutto questo, per dirlo con la filosofia di Theresa May, è “highly likely”, altamente probabile? Se ve lo raccontasse un collega di un suo amico ci credereste? 8-)
www.linkiesta.it/.../37595
Tizio.8020
#37 Tizio.8020 2018-03-28 16:35
Citazione:
#36 hendrix


Se ve lo raccontasse un collega di un suo amico ci credereste? 8-)
Beh, se lo dicesse Miocuggino forse ci crederei...
FranZeta
#38 FranZeta 2018-03-28 17:07
hendrix:Citazione:
Sempre di Blondet: SKRIPAL FALSE FLAG: C’ERA UNA ESERCITAZIONE IN CORSO...
Per la precisione l'articolo non è di Blondet ma del blogger Nukethewales, qui il suo blog dove appare l'articolo originale:
liberticida.altervista.org/
hendrix
#39 hendrix 2018-03-28 17:29
Citazione:
Per la precisione l'articolo non è di Blondet ma del blogger Nukethewales,
Si giusto, grazie :-)
Vapensiero
#40 Vapensiero 2018-03-28 17:50
#35 starburst3 - Concordo e, davvero, più passa il tempo e più si incancrenisce la situazione. Mah... quanto ai poteri forti, si sa che se vedono qualcuno fare gli interessi della Nazione (e non delle logge transnazionali) lo eliminano politicamente o proprio fisicamente. Siamo in una fase dove la democrazia è oramai una chimera ma bisogna mantenerne l'illusione a tutti i costi, roba da Paolo Attivissimo. (Mi sa che stiamo uscendo dal seminato un po'....).
Curziorufo
#41 Curziorufo 2018-03-28 18:06
Questo teatrino politico oramai non ha più lo scopo di giustificare le sanzioni ma quello di giustificare una futura guerra. Da quando Putin ha mostrato le sue nuove armi, in occidente si sono accellerate le pratiche di guerra, con il cambio del ministro degli esteri e la farsa dell'uso delle armi chimiche in Europa. Le sanzioni erano solo un giochetto per mostrare alla gente quanto diplomatici passano essere i paesi occidentali verso uno stato cattivone come quello russo. In questo modo si riesce a convincere piano piano l'opinione pubblica di un nemico che diventa sempre più diabolico e che deve essere fermato a tutti i costi anche se questo implica l'uso di armi atomiche. Viviamo in un epoca dove non si può iniziare una guerra da oggi a domani senza prima aver imbevuto di falsità il cervello delle persone. La guerra si apre su due fronti: Siria e Russia.
frostyboy
#42 frostyboy 2018-03-28 18:48
Un altra curiosa anomalia è che questi si fanno ripicche a vicenda mentre in campo spaziale c'è assoluta collaborazione…. da sempre.
Putin potrebbe chiudere agli americani la base di lancio di Baikonur e li rovina. Ma curiosamente non lo fa
amantido17
#43 amantido17 2018-03-28 19:57
Citazione:
#12
Sisifo358
2018-03-28 10:05
Parlavo con un amico che si occupa di investimenti, ho accennato alla notizia di Skripal, questa persona avvelena o capro espiatorio, per avere un altro parere. Mi ha riferito che secondo lui sono notizie che danno al popolo, sotto ci deve essere ben altro, perché lui, al di là della facciata, vede investimenti e movimenti finanziari, anche degli USA, nei confronti della Russia e vice versa, anche dei paesi coinvolti dalle sanzioni. Se fosse un paese davvero a rischio, questi investimenti non ci sarebbero.
Ecco cosa ha scritto il 17 marzo P. Barnard
www.paolobarnard.info/.../

Falcone diceva che per capire cosa faceva la mafia bisognava seguire i soldi.
Come scritto nei primi post, si tratta di geopolitica. Per essere compresa necessita di un punto di vista alto e non ad altezza di popolo.
Comunque il negativo degli stati come l'Italia con la Russia, per via delle sanzioni, è un attivo per altri stati ... seguendo i soldi si può capire chi ci guadagna.
Senna
#44 Senna 2018-03-28 20:15
Citazione:
#43 amantido17
E' riduttivo come discorso e può essere vero per storielle come la mafia, ma non vale nulla per il vero potere che i soldi li ha inventati per noi; i soldi non significano assolutamente potere.
Senna
#45 Senna 2018-03-28 20:21
Citazione:
#42 frostyboy
Perchè? Per cosa usano gli USA quella base? Le loro missioni non partono tutte da Cape Canaveral?
En.Ri
#46 En.Ri 2018-03-28 21:35


Fuori controllo 2010
horselover
#47 horselover 2018-03-28 22:31
la russofobia ha sostituito l'anticomunismo come collante per l'alleanza occidentale
slashrs
#48 slashrs 2018-03-29 10:12
@ Horselover #47
Esattamente. Pura propaganda. La via ha fallito con l'Ucraina e con il suo Alfieri mascherato da pecora Navalnhy. Putin è stato riconfermato e vedremo.
@ Maurizio Antolini , Mabel e Senna
Concordo con voi al 100% su tutto quello che avete detto. Bisogna essere idioti per non vedere che dietro c'è USA, UK e Israele che vogliono la distruzione dell'unico paese militarmente più forte di loro.
Redazione
#49 Redazione 2018-03-29 10:34
FRANZETA: Stavo guardando l'articolo di liberticida, ma non riesco a trovare conferma del collegamento fra le esercitazioni e la zona di Salisbury. Qualcuno mi può aiutare?

(L'unico articolo linkato che li collega è del 2017).
Sertes
#50 Sertes 2018-03-29 10:42
L'articolo del 2017 spiega nel dettaglio in cosa consisteva l'esercitazione precedente, mentre quello di quest'anno è questo link preso dal ministero della difesa inglese:

royalnavy.mod.uk/.../...

L'avvelenamento è del 4 marzo e l'articolo che descrive l'esercitazione parlando al passato recente (le 3 settimane prima) è del 6 marzo, e dice che l'esercitazione culmina con un esercitazione nell'area di Salisbury:

Citazione:
The three-week exercise included company-level attacks and various CBRN scenarios based on the latest threats for ultimate realism, such as a raid on a suspected chemical weapons lab.

It climaxes with a full-scale exercise involving government and industry scientists and more than 300 military personnel, including the RAF Regiment and the RM Band Service – casualty treatment was a key part of the Salisbury Plain exercise.
Sertes
#51 Sertes 2018-03-29 10:55
Altro link ufficiale su Toxic Dagger 2018:

gov.uk/.../...
Giano
#52 Giano 2018-03-29 11:32
Sempre a proposito delle esercitazioni nel periodo precedente al presunto avvelenamento, Rainews nel suo articolo di oggi scrive:

"(...) Ma mosca rilancia e accusa Londra di avere violato le norme internazionali "e semplicemente quelle del buon senso" nella gestione del caso Skripal. Ma soprattutto punta il dito contro un possibile coinvolgimento dei servizi britannici nell'avvelenamento dell'ex spia russa a Salisbury, sottolineando in particolare la coincidenza - su cui il governo May sorvola - di esercitazioni per l'uso bellico di sostanze tossiche alla vigilia del tentato omicidio dell'ex doppio agente Skripal (...)"
rainews.it/.../...

Non è una fonte ufficiale ma se anche Mosca...
Redazione
#53 Redazione 2018-03-29 11:38
Grazie Sertes/Giano. Mi era sfuggita la frase nell'articolo della Royal Navy. Comunque ho scritto a liberticida, per sapere dove ha preso quella cartina.
hendrix
#54 hendrix 2018-03-29 12:21
vocidallestero.it/2018/03/28/trenta-domande-che-un-giornalista-dovrebbe-fare-riguardo-al-caso-skripal/

28 – Il Governo Britannico è consapevole che il più importante impianto coinvolto in tentativi di sintetizzare i Novichok negli anni ’70 e ’80 non si trovava in Russia, ma a Nukus, in Uzbekistan?

29 – Il fatto che il Dipartimento della Difesa USA ha decontaminato e smantellato il sito di Nukus, secondo un accordo preso col Governo dell’Uzbekistan, rende quantomeno teoricamente possibile che le sostanze e i segreti lì custoditi possano essere stati portati fuori dal paese e magari negli Stati Uniti?

30 – Il legame tra il reclutatore MI6 di Sergej Skripal, Pablo Miller, che casualmente vive anch’egli a Salisbury, e Christopher Steele, l’autore del cosiddetto “Dossier-Trump” è stato ampiamente provato, così come il fatto che Skripal e Miller si incontravano regolarmente nella City di Londra. Questo legame è di qualche interesse alle indagini che si occupano dell’incidente di Salisbury?
hendrix
#55 hendrix 2018-03-29 12:59
Noto che la pagina che ho postato prima (post 54) non si apre facilmente. Ad ogni modo ho salvato il contenuto e rimetto il link originario da cui è stato tradotto:

www.theblogmire.com/.../
emme
#56 emme 2018-03-29 13:21
Segnalo che ora è *altamente probabile* che il veleno non arrivasse dalla valigia ma dalla porta di casa

repubblica.it/.../?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P9-S1.4-T1

(come dire: tanto, anche se noi lo diciamo praticamente in faccia che sta storia dell'avvelenamento `e tutta una minchiata, è altamente probabile che la maggior parte delle persone nemmeno se ne accorga)

m
FranZeta
#57 FranZeta 2018-03-29 15:20
@Redazione

All'inizio di quest'altro articolo liberticida.altervista.org/aggiornamenti-pazzi-populismo-toxic-dagger-puttanazze/ ci sono alcune precisazioni, e questo ulteriore link a un articolo della BBC:
www.bbc.com/news/uk-43344725
dove tra l'altro si legge:

Citazione:
Royal Marines from 40 Commando have also just completed the UK's biggest chemical warfare exercise - called Toxic Dagger - involving 300 personnel and including scientists from Porton Down.
FranZeta
#58 FranZeta 2018-03-29 16:11
Propongo un sondaggio. Votate la vostra Attività Malvagia Russa preferita fra le seguenti:



Sono molto combattuto ma credo che sceglierò l'invasione della Georgia.

PS Non è uno scherzo, è proprio un documento prodotto dal governo britannico: www.kommersant.ru/docs/2018/UK_Briefing.pdf.
starburst3
#59 starburst3 2018-03-29 16:21
#58 FranZeta
La "macchina del fango" della propaganda e' stata perfezionata proprio dagli apparati britannici nei secoli, in special modo dopo l'ultima guerra mondiale seguendo l'esempio di uno dei geni del male della propaganda stessa...goebbels.
Ecco uno degli istituti dove si studiano i modelli della propaganda del tedesco.
www.modellidicomunicazione.com/propaganda/

IN RED WE TRUST
Sertes
#60 Sertes 2018-03-29 16:37
hahaha la lista al post 58 è esilarante anche perchè manca la manipolazione delle elezioni sulla Brexit - un'attività per la quale i russi sono stati additati quali colpevoli praticamente da tutto l'occidente, ma nella lista inglese non può comparire pena auto-accusarsi di essere dei completi minchioni che si fanno fregare sul loro referendum più importante di sempre :-)
Parsifal79
#61 Parsifal79 2018-03-29 16:51
#58 FranZeta

manca quella italiana:

AutminRic
#62 AutminRic 2018-03-29 17:44
SENNA 31

2018-03-28 15:21
Citazione:
Balle..frottole..irrorano eccome...! Su YouTube ce n'è una sorta...
Non irrorano ne qua, ne in Russia; è l'atmosfera, un minestrone chimico di polveri metalli e nanotecnologia già piena, già preparata, sull'atlantico che arriva da noi in Europa e poi in Russia e gli aerei di linea volandoci attraverso bruciano quella merda e formano scie persistenti.

Hai qualche fonte per questa affermazione o è una tua ipotesi?
E poi, vedo scie chimiche in molte foto cinesi (per esempio); in quel caso l'Atlantico è un po' lontano.
Come lo spiegheresti?

Grazie

Ciao
mg
#63 mg 2018-03-29 17:55
#50 Sertes

Citazione:
It climaxes with a full-scale exercise involving government and industry scientists and more than 300 military personnel, including the RAF Regiment and the RM Band Service – casualty treatment was a key part of the Salisbury Plain exercise.
RM Band Service?

lol



Essenziali in casi di attacco chimico-batteriologico.
OrtVonAllen
#64 OrtVonAllen 2018-03-29 20:50
Putin espelle 60 migranti...
starburst3
#65 starburst3 2018-03-30 05:29
#64 OrtoVonAllen

Questa ho l'impressione che sia proprio una fake e neanche tanto new,forse ti sei sbagliato con i 60 diplomatici u.s.a.(che proprio uguali agli immigrati non sono e poi perche'rivolgersi a tutti gli immigrati e non solo a quelli di fede islamica?) e i restanti delle altre nazioni che hanno espulso i diplomatici russi.

Non vi è traccia di tali dichiarazioni riportate dal sito del Cremlino. Nel meeting del 2012 sul “Servizio Federale della Migrazione” Vladimir Putin dichiarò cose ben diverse:

Besides, our economy needs immigrants. So what is the solution? Is there a solution? I think so. But what is it? First, we must do what I have recommended, that is, work more closely with those countries from which immigrant workers come to Russia. Really, we should establish centres in those countries and approve common regulations – this is the first thing we should do.

Tradotto:

Inoltre, la nostra economia ha bisogno di immigrati. Allora, qual è la soluzione? C’è una soluzione? Credo di si. Ma di cosa si tratta? In primo luogo, dobbiamo fare quello che ho raccomandato, cioè, lavorare più a stretto contatto con i paesi da cui i lavoratori immigrati vengono a Russia. Davvero, dobbiamo stabilire centri in questi paesi ed approvare regole comuni – questa è la prima cosa che dobbiamo fare.

Queste, invece, le dichiarazioni dell’allora capo del Servizio federale di migrazione, Mr Romodanovsky, intervenuto prima di Putin:

Dobbiamo creare condizioni per gli immigrati per integrarsi normalmente nella nostra società, imparare il russo e naturalmente rispettare la nostra cultura e tradizioni e rispettare la legge russa. Per questo, credo che la decisione di rendere obbligatorio l’apprendimento del russo e sostenere esami sia ben fondata. Per fare ciò, avremo bisogno di impegnare maggior lavoro organizzativo e introdurre rettifiche alla legislazione corrispondente

IN RED WE TRUST
Senna
#66 Senna 2018-03-30 10:44
Citazione:
Hai qualche fonte per questa affermazione o è una tua ipotesi? E poi, vedo scie chimiche in molte foto cinesi (per esempio); in quel caso l'Atlantico è un po' lontano. Come lo spiegheresti?
Ti ho inviato un PM
OrtVonAllen
#67 OrtVonAllen 2018-03-30 10:54
Era ironico...la foto l'ho rubata dal sito rossland.blogspot.it/
Grazie delle tue interessanti ricerche...il web storpia quasi tutto...
starburst3
#68 starburst3 2018-03-30 11:27
#67 OrtoVonAllen

Tranquillo non e' successo nulla,sono io che sono un po' duro di...comprendonio ;-)

IN RED WE TRUST
Dementalist
#69 Dementalist 2018-03-30 17:45
Svizzero? No, Novi.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO