Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Inchiesta di Report sulla gestione autostrade da parte di Benetton (2004). Da questa inchiesta emergono chiaramente due cose: 1) i margini vergognosi di profitto, determinati da un curioso accordo fra ANAS e Autostrade, e 2) come alla fine siano gli italiani, pagando il pedaggio, a finanziare il debito dell'acquisto di Autostrade da parte di Benetton.

.

 

Aggiungi Commento   

gelu
#1 gelu 2018-08-16 16:39
Domande a caso che riceveranno risposta. Sicuramente.

www.maurizioblondet.it/.../
ARULA
#2 ARULA 2018-08-16 17:09
Me la ricordo benissimo questa inchiesta. E' da quel giorno che non entro in un negozio Benetton o Sisley neanche per guardare.
Senna
#3 Senna 2018-08-16 17:12
Ma l'avete sentito quell'analfabeta di di Pietro su la7? Altro che mani pulite, mani sporche, anche lui propaganda a favore di chi l'ha creato, mantenuto e ancora lo mantiene. Non sa nemmeno parlare italiano!!!
ARULA
#4 ARULA 2018-08-16 17:13
Tutto casuale...
GianRa
#5 GianRa 2018-08-16 17:16
Bene la NAZIONALIZZAZIONE .
Male che non si potrà far nulla senza la sovranità monetaria .
A riflettori spenti , tutto come prima.

Siamo comunque ottimisti nel pensare "Tanto peggio, tanto meglio"
Prima o poi so incazzerà pur qualcuno , o no ?
Ah già comincia il campionato di calcio con Ronaldo Sessantamilllionidieuri


Forza juuuveeeee


"...e l'Italia giocava alle carte... e parlava di calcio nei bar..." cit. Gaber
ARULA
#6 ARULA 2018-08-16 17:23
OT
Treviso, bomba esplode nella sede della Lega.
Salvini: «Cercano di fermarci ma non ci fanno paura»
Preso di mira lo storico quartier generale del Carroccio, il K3. Gli artificieri hanno disinnescato un secondo ordigno. La rivendicazione di una sigla anarchica su Internet
corrieredelveneto.corriere.it/.../...
ARULA
#7 ARULA 2018-08-16 17:30
Autorimosso
ARULA
#8 ARULA 2018-08-16 17:34
Dispositivo dell'art. 43 Costituzione
Fonti → Costituzione → PARTE I - Diritti e doveri dei cittadini → Titolo III - Rapporti economici
A fini di utilità generale la legge può riservare originariamente o trasferire, mediante espropriazione [834, 835, 838 c.c.] e salvo indennizzo, allo Stato, ad enti pubblici o a comunità di lavoratori o di utenti (1) determinate imprese o categorie di imprese, che si riferiscano a servizi pubblici essenziali o a fonti di energia o a situazioni di monopolio ed abbiano carattere di preminente interesse generale (2).
l.facebook.com/.../
redazione
#9 redazione 2018-08-16 17:35
ARULA #7: prima di postare qualcosa, leggi che cosa hanno postato gli altri. (Si evitano così doppioni inutili).
ARULA
#10 ARULA 2018-08-16 17:37
Scusate non avevo visto quello di Blondet... l'ho visto dopo.
fefochip
#11 fefochip 2018-08-16 17:38
Citazione:
alla fine siano gli italiani, pagando il pedaggio, a finanziare il debito dell'acquisto di Autostrade da parte di Benetton.
ecco in virtù di questo si può nazionalizzare serenamente tutto.
in ogni caso la rete autostradale l'abbiamo pagata diverse volte.
poi ovviamente rimangono da comminnare pesantissime sanzioni e i dovuti arresti e le relative condanne in sede penale, per ex politici e dirigenti della società
ARULA
#12 ARULA 2018-08-16 17:42
@11 fefochip
Ad un'azienda che guadagna miliardi l'anno gli fai il solletico con le nostre multe.
Bisogna cambiare un po' di leggi...
Certo se li sbatti in galera e butti la chiave è meglio.
Quali potrebbero essere le accuse?
Disastro colposo?
Omicidio colposo?
Senna
#13 Senna 2018-08-16 17:42
Avete letto chi sono gli azionisti di Atlantia S.p.a.?
www.atlantia.it/en/the-group/shareholders


***

IL RESTO DEl COMMENTO E' STATO RIMOSSO. NON PUOI ACCUSARE QUALCUNO DI ESSERE UN EVASORE FISCALE, SE NON SEI IN GRADO DI DIMOSTRARLO.

PROTEGGIANO L'INCOLUMITA' DI LUOGOCOMUNE, PRIMA DI TUTTO.

M.M.
fefochip
#14 fefochip 2018-08-16 17:46
Avv. marco mori sul discorso penali e nazionalizzazione
horselover
#15 horselover 2018-08-16 18:17
c'è anche un azionariato diffuso che vuole dividendi e se ne fotte dei licenziati e dei morti. secondo il sole 24 ore gli italiani hanno 4000 miliardi in investimenti
Pyter
#16 Pyter 2018-08-16 18:18
Per contrastare il cemento armato in Italia Trump consiglia di affrontare le autostrade con almeno una pistola nel cruscotto.
ARULA
#17 ARULA 2018-08-16 18:22
Sempre più simpatici questi francesi...
Prima pagina del quotidiano le monde.
ARULA
#18 ARULA 2018-08-16 18:24
Soccorsi, verbalizzato mancato pagamento pedaggio per ambulanze. La denuncia della Croce Bianca di Rapallo.
www.genova24.it/.../amp
Cioè...i Benetton fanno pagare i pedaggi alle ambulanze che vanno sul posto per i soccorsi. Al peggio non c'è fine.
BELLINI
#19 BELLINI 2018-08-16 19:02
Ieri Di Pietro su la7 ( è stato il ministro dei Trasporti al momento della stipula dell'attuale concessione delle autostrade ai Benetton) ha detto che dal 2013 era previsto che il Ministero controllasse l'operato della concessionaria e qualora avesse riscontrato delle mancanze o anomalie, avrebbe dovuto intimare alla concessionaria di effettuare le manutenzioni omesse.

Nessuna segnalazione è stata fatta, Di Pietro dubita che siano stati fatti i dovuti controlli, quindi conclude che Atlantia e Ministero dei Trasporti siano entrambi responsabili.

In pratica quella norma che avrebbe dovuto tutelare gli italiani dall'avidità di Atlantia, verrà usata da Atlantia per pararsi il culo ed uscirne pulita.

Consiglio al ministro attuale di fare pulizia nel ministero.
horselover
#20 horselover 2018-08-16 19:02
la storia di gros pietro dimostra che pubblico o privato è sempre la stessa gente a comandare
ARULA
#21 ARULA 2018-08-16 19:19

Giustamente a questi solo i soldi interessano.
ARULA
#22 ARULA 2018-08-16 19:26
Borsa, Atlantia crolla. Galassia Gavio ko. Effetto domino in Spagna su Acs
Il gruppo controllato dalla famiglia Benetton chiude a -21,45% dopo il disastro di Genova. Male anche i titoli del gruppo Gavio. Effetto domino in Spagna.

Ma questa parte dell'articolo mi fa pensare...
Citazione:
Al di la' del fatto che la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia sia per il momento ritenuta poco probabile così come non viene ritenuto credibile una mancata messa in gara delle concessioni in scadenza, il rischio piu' concreto allo stato attuale - per le societa' del settore - e' ritenuta "la richiesta di maggiori investimenti in manutenzioni non remunerati attraverso gli aumenti tariffari", scrive Equita Sim secondo cui "l'incidente di Genova peggiorerà nei prossimi mesi il rischio politico per il settore autostradale nel suo complesso".
Questi non ci credono che il governo faccia sul serio.
affaritaliani.it/.../...
Senna
#23 Senna 2018-08-16 19:28
Citazione:
Giustamente a questi solo i soldi interessano.
Controlla chi sono gli azionisti di Atlantia
www.atlantia.it/en/the-group/shareholders
non ci sono solo i Benetton e della gente comune se ne fregano. I soldi non li devono perdere gli altri soci internazionali.
Sarà molto, molto dura fargliela pagare, dato che in Atlantia ci sono anche partecipazioni internazionali, come un fondo di investimento di Singapore, la Blackrock e la HSBC.
redazione
#24 redazione 2018-08-16 19:28
Scusate, sto piangendo. Per i soldi persi da quelli che hanno investito nel fondo Atlantia.

Schifani, omen nomen.
branzac
#25 branzac 2018-08-16 19:35
Citazione:
Pyter
Per contrastare il cemento armato in Italia Trump consiglia di affrontare le autostrade con almeno una pistola nel cruscotto.
Non è che magari ha detto "un pistola"? In quel caso siamo a posto: siamo pieni di pistola..... :-D
maryam
#26 maryam 2018-08-16 19:43
Ponte Morandi, in un video gli istanti che precedono il crollo

www.lastampa.it/.../pagina.html

Hanno tagliato i lampi
Si vede solo frenare le macchine.
BELLINI
#27 BELLINI 2018-08-16 19:49
Il crollo di Atlantia a mio avviso è da imputare proprio alla norma che prevede che il ministero possa segnalare le mancate manutenzioni.
Se fino ad oggi nessuna segnalazione è stata fatta, un governo incazzato nero, libero e anche un po' furbo, potrebbe incominciare a fare una raffica di segnalazioni costringendo tutte le concessionarie ad effettuare i lavori.

Un aumento delle manutenzioni non dovrebbe essere riflessa nelle tariffe perché sulle tariffe incidono gli investimenti (ad esempio aumento delle corsie).
fefochip
#28 fefochip 2018-08-16 20:08
non so se qualcuno se n'è accorto in questi termini ,
ma qualunque "teoria alternativa" in realtà danneggia il popolo italiano perche sposta la responsabilità
dalla società autostrade a ...chissà chi
ARULA
#29 ARULA 2018-08-16 20:26
Quando pensate di aver visto il peggio ed invece non è così...

Questi pensano solo ai soldi.
Mi viene il sospetto che molti di loro avevano investito su atlantia
ARULA
#30 ARULA 2018-08-16 20:30
Questa è per chi dice che le privatizzazioni sono meglio dello stato.
"Le privatizzazioni non funzionano, il Regno Unito nazionalizza di nuovo le ferrovie
La gestione della tratta orientale torna in mani pubbliche.
I Laburisti: “È la dimostrazione che con questo sistema le compagnie guadagnano e i cittadini perdono”
europa.today.it/lavoro/privatizzazioni-uk-nazionalizza-ferrovie.html
horselover
#31 horselover 2018-08-16 20:31
hanno il loro target di riferimenio
fefochip
#32 fefochip 2018-08-16 20:32
#29 ARULA
brunetta è uno dei peggiori , fa finta di non capire un cazzo e invece è un pezzo d'aglio di prima categoria.
c'è da chiedersi se bastano delle "parole irresponsabili" per mandare a picco un titolo che senso ha
questo tipo di economia
gnaffetto
#33 gnaffetto 2018-08-16 20:36
privatizzare i profitti e pubblicizzare le pedite

ovvero: costruisci le autostrade coi soldi delle tasse e dei pedaggi, quando son finite e i pedaggi potrebbero essere drasticamente ridotti ecco che vengono privatizzate con la scusa di farci la manutenzione, che pero' costa poco essendo le opere nuove. poi, quando si dovrebbe relamnete farla per l'nvecchiamento, la si risbologna al pubblico che paga 2 volte, uno per riaìquisirla e 2 per aggiustarla. Tutto questo perche' il terzo imbroglio del project financing (venduta l'opera come iniziativa privata con pero' remunerazione garantita dallo stato se i guadagni non sono quelli calcolati) non è completamente decollato. Tutto inserito nella logica del costruire a tutti i costi, costruire male per ricostruire, Fare per disfare (expo).
Una logica da psicopatici schizofrenici!

la seconda questione è quella dei manager di societa' private o comunque strategiche e infrastrutturali: bisognerebbe impedire normativamente la possibilita' per i dirigenti pubblici di passare nel mondo privato perche' è sempre in agguato il sospetto che un qualunque gros-pietro non abbia lavorato nell'interesse dello stato italiano come lato pubblico. Cio' vale anche per la difesa, la sanita', l'istruzione, la televisione, i trasporti, l'energia, le comunicazioni, le materie prime, l'acqua ecc. I due mondi dovrebbero avere personale senza contaminazioni reciproche, chi si dedica al settore pubblico vi deve morire (nel senso che anche in pensione non dovrebbero essere consentite collaborazioni con privati).

quindi se da un lato avverto positivamente quest'aria di voglia di ripubblicizzazione dall'altra sono preoccupato di come verra' gestita perche' è molto facile corrompere i vertici governativi viste le somme in gioco. Mi ricordo anche la tragedia del vajont, avvenuta a fresca ripubblicizzazione: i danni di una costruzione privata malgestita se li è accollati lo stato !

se poi si vuole parlare seriamente di un ritorno del pubblico intanto nelle autostrade, ecco l'elenco dei tratti autostradali e i loro gestori:
aiscat.it/.../...

inoltre metto a disposizione la mappa dei poteri che seguo da anni per identificare i conflitti di interessi e i personaggi chiave nel mondo delle autostrade (di maio la conosce perche' gli è stata presentata in friuli durante il suo viaggio per l'italia quando è stato designato come candidato premier , prima che la base votasse....)
webbrain.com/.../...
ARULA
#34 ARULA 2018-08-16 20:40
@32 fefochip
Non ne ha senso... nè ne deve avere. E' solo un modello economico e sociale insostenibile creato per depredare gli stati.

p.s. tutta bella gente...
Pyter
#35 Pyter 2018-08-16 20:41
Una volta che si diventa spa quasi automaticamente un'azienda inizia a staccarsi dall'economia reale.
Lo dimostra il fatto stesso che 40 morti e il cedimento di un ponte non hanno smosso più di tanto le borse ma non appena un ministro fa una dichiarazione ecco che si va sotto del 22 per cento.


Forse sarebbe bene che il governo tramite il ministro dell'istruzione introduca alcune nuove materie di studio nelle scuole tipo economia e altre interessanti materie utili a capire questi mondi virtuali nascosti ai più.
ARULA
#36 ARULA 2018-08-16 20:46
@35 Pyter
E' vero... sono mondi virtuali. Distanti dalla realtà e dalle umane genti.
Un mondo perfetto per gli psicopatici.
gnaffetto
#37 gnaffetto 2018-08-16 20:56
@35 pyter

le spa e tutte le forme di societa' spersonalizzate e deresponsabilizzate sono il problema descritto nel bel documentario the corporations, che ripropongo.

hanno tutte le caratteristiche di uno psicopatico (circa al minuto 40 e 30 secondi)

ARULA
#38 ARULA 2018-08-16 21:10
''AUTOSTRADE SI CONTROLLA DA SOLA IN TEMA DI SICUREZZA, SENZA ALCUN RUOLO DELLO STATO. È SCONCERTANTE E INACCETTABILE''. PARLA UGO ARRIGO, ECONOMISTA DEI TRASPORTI: ''SONO STATI FATTI ALMENO DUE GROSSI FAVORI ALLA FAMIGLIA BENETTON. IL PRIMO? DARE LA CONCESSIONE SENZA CHE CI FOSSE UN REGOLATORE INDIPENDENTE, COME PREVISTO DALLA LEGGE. E IL SECONDO È ANCORA PIÙ UNA BEFFA…''
dagospia.com/.../...
juss
#39 juss 2018-08-16 21:22
le spa quotate in borsa sono delle truffe vere e proprie e coglione, scusate se qualcuno lo ha fatto, chi ci investe. Perchè? Ma ditemi voi: se un'azienda va bene, perchè decide di dividere i profitti con altri? Io se avessi un'azienda che va a gonfie vele col cazzo che divido con soci sconosciuti in un mercato, quello borsistico, dove è un attimo perderci.
Tianos
#40 Tianos 2018-08-16 21:35
@juss
infatti qualsiasi economista ti risponderebbe che una azienda sana e in salute non diviene una spa.
macco83
#41 macco83 2018-08-16 21:36
#39 Juss
divide il profitto ma aumenta il capitale investibile..e di molto..a vantaggio di quei pochi che hanno tante quote..tipo Elon Musk a cui piace fare dichiarazioni stravaganti per muovere le sue ingenti quote..

#26 maryam
quel video, che non è mai sparito, è delle 1136 quindi qualche minuto prima del crollo. Dura pochi secondi e le auto continuano ad andare regolarmente. Alcune rallentano e mettono le 4 frecce ma perchè prob in quell'attimo si sarà creata una coda.
horselover
#42 horselover 2018-08-16 21:38
nel caso si riscontrassero responsabilità penali della concessionaria, sotto processo finirebbero i manager e non i proprietari
ARULA
#43 ARULA 2018-08-16 21:48
@42 horselover
Suppongo che sia vero. Però l'azienda Benetton (vestiti) è in crisi dagli anni 90 da quando si diffuse la notizia vera che faceva fare i vestiti ai bambini turchi (sempre umani) e sarebbe fallita come era naturale che fosse se non gli avessero dato le concessioni.
Se gli tolgono le concessioni autostradali i negozi chiudono tutti perchè sono aperti solo grazie ai soldi delle autostrade. Non ci entra nessuno nei negozi Benetton... e dopo questo fatto anche meno.
E visto che a questi interessano solo i soldi consiglio di andarsi a cercare altri affari altrove se ne sono capaci... salvo ovviamente interventi dei loro amichetti sinistri al potere.
Zina
#44 Zina 2018-08-16 21:59
A mio avviso il governo dovrebbe incominciare a valutare tutte le privatizzazioni che sono state fatte a partire dal 1999 per capire se le cose sono state fatte in modo lecito e se ci sono delle responsabilità su quello che è stato un vero e proprio furto del patrimonio pubblico di questo paese.
PS: anch'io non entro da anni in nessun negozio di quella marca( e marchi collegati) in segno di biasimo verso una politica aziendale che esternalizza nei paesi del terzo mondo sfruttando i lavoratori per pochi spiccioli e vendendo un capo di abbigliamento centinaia di volte il compenso di un operaio usando anche materiali scadenti
horselover
#45 horselover 2018-08-16 22:01
in economia succedono cose strane, nella mia città un salumiere ha comprato una compagnia aerea. gli amichetti non sono più al potere e comunque è dai tempi di prodi e berlusconi che destra e sinistra si sono scambiati i posti
juss
#46 juss 2018-08-16 22:35
io ho preso un capo benettollo nel 1986 e basta.

Ora vi racconto cosa si narra nella periferia di rovigo. circa 18 anni fa lavoravo per un'azienda di telecomunicazioni e facevo contratti ad aziende. Capitai a lavorare nella profonda periferia di Rovigo in una zona che era famosa per il tessile. Mi raccontò un titolare di una fabbrichetta, in via di chiusura, come si arricchì il pseudo signor benetton: commissionava in quella zona molti capi di abbigliamento. Dopo pochi mesi raddoppiò le richieste e dopo pochi mesi raddoppiò ancora. Chiedeva qualche 10 lire di sconto per le quantità che vennero concesse. Le aziende assunsero personale, acquistarono macchinari, fecero investimenti a prestito non indifferenti tanta era la richiesta di suddetto "razza di imprenditore". Ad un certo punto il benettolo chiese che gli fosse applicato un prezzo, che era impossibile da sostenere per le aziende, altrimenti sarebbe andato in cina....le aziende si trovarono così col culo a terra e, sempre lui, le acquistò per una pippata di tabacco.

Disse un mio amico: ci sono 3 modi per fare i soldi (quelli veri, non quelli per prendere il suv a rate in 5 anni):
- o li erediti
- o li sposi
- o li rubi
monua
#47 monua 2018-08-16 22:54
Non so in che razza di giro Massimo Mazzucco sia entrato,
volontariamente o obbligatoriamente?
Ho l'impressione che oramai sia in balia delle onde (è ricattato?). O forse gli ingenui siamo noi (che anche con il cuore commentiamo) httpsss://www.luogocomune.net/LC/16-geopolitica/48 00-la-nato-vuole-che-ci-prepariamo-alla-guerra ...ad un tratto tutto il popolino (compreso Massimo) contro Benetton? Ridicoli
monua
#48 monua 2018-08-16 23:03
LICIO
#49 LICIO 2018-08-16 23:10
IN CINA LI AVREBBERO MESSI GIA' AL MURO...
monua
#50 monua 2018-08-16 23:15
lanciare il sasso e poi nascondere la mano, perché magari ci si sente al sicuro; continuare a far finta di denunciare per ingannare ulteriormente gli "adepti". Da quando Carpeoro ti ha in pugno, tu purtroppo non sei più Massimo Mazzucco... o forse non lo sei mai stato fino in fondo. Grazie comunque: sei stato molto prezioso, grazie! il
ufo84
#51 ufo84 2018-08-16 23:40
Corriere.it Toscani: salvo per caso, dovevo essere su quel ponte. Sciacallaggio sui Benetton

corriere.it/.../...
monua
#52 monua 2018-08-17 00:49
...nessuno ha più niente da dire? tutti leoni e ad un tratto tutti prudenti?
monua
#53 monua 2018-08-17 01:04
BELLINI
#54 BELLINI 2018-08-17 08:44
# monua
Bravo. (Evita le offese personali però)
Insinuare il dubbio è sempre lodevole.
Insomma, hai suggerito un possibile movente che mi era sfuggito.
Vediamo se ciò che sembra evidente, in realtà sia una menzogna.
Che la privatizzazione e la concessione delle autostrade sia stata uno scandalo, rimane.

Sei l'unico che mi ha fatto dubitare, complimenti ancora.
peonia
#55 peonia 2018-08-17 08:54
RICEVUTO E CONDIVIDO

"Giornalista d’inchiesta svela importanti retroscena su Autostrade per l’italia:

Partiamo dall'inizio. Perché una società strategica per gli italiani, con un fatturato annuo di oltre 6 miliardi di euro e introiti certi - che sono aumentati vertiginosamente negli anni com’era prevedibile - sia stata ceduta ad imprenditori privati ?

Facciamo un passo indietro: e’ il 1992 il Cartello finanziario internazionale mette gli occhi e le mani sul nostro paese con la complicità e la sudditanza di una nuova classe politica imposta dal Cartello stesso. Il loro compito è quello di cedere le banche ed i gioielli di Stato italiani ai potentati finanziari internazionali anche attraverso il filtro di imprenditori nostrani. E’ l’anno della riunione sul Britannia quando il gotha della finanza internazionale attracca a Civitavecchia con uno yacht della Corona inglese. Sono venuti a ridisegnare il capitalismo in italia a danno degli italiani, a fare incetta delle nostre migliori aziende e ad arruolare quelli che saranno i loro fedeli servitori al Governo del paese a cui garantiranno incarichi di prestigio: il maggior beneficiario sarà Mario Draghi ma tra i più servili Prodi, Andreatta, Ciampi, Amato, D’alema. I primi 3 erano già entrati a pieno titolo nel Club Bilderberg, nella Commissione Trilaterale ed in altre organizzazioni del capitalismo speculativo anglo/americano che aveva deciso di attaccare e conquistare il nostro paese con l’appoggio di spietate banche d’affari come la Goldman Sachs che favorirà gli incredibili scatti di carriera dei suoi ex dipendenti: Prodi e Draghi prima e Mario Monti dopo.

E’ l’anno in cui in soli 7 giorni cambiano il sistema monetario italiano che viene sottratto dal controllo del Governo e messo nelle mani della finanza speculativa. Per farlo vengono privatizzati gli istituti di credito e gli enti pubblici compresi quelli azionisti della Banca D’Italia, è l’anno in cui viene impedito al Ministero del Tesoro di concordare con la Banca d’Italia il tasso ufficiale di sconto (costo del denaro alla sua emissione) che viene quindi ceduto a privati. E’ l’anno della firma del Trattato di Maastricht e l’adesione ai vincoli europei. In pratica è l’anno in cui un manipolo di uomini palesemente al servizio del Cartello finanziario internazionale ha ceduto ogni nostra sovranità.
Bisognava passare alle aziende di Stato, l’attacco speculativo di Soros che aveva deprezzato la lira di quasi il 30% permetteva l’acquisto dei nostri gioielli di Stato a prezzi di saldo e così arrivarono gli avvoltoi.
La maggior parte delle nostre aziende statali strategiche passò in mano straniera o comunque fu privatizzata. Ma la cosa più eclatante fu che l’IRI (istituto di ricostruzione industriale) che nella pancia alla fine degli anni ’80 aveva circa 1000 società, fiore all’occhiello del nostro paese fu smembrata e svenduta con la complicità del suo Presidente storico Romano Prodi (dal 1982 al 1989 e durante un periodo tra il 1993 ed il 1994) che fu premiato dal Cartello che favorì la sua ascesa alla Presidenza del Consiglio in Italia e poi alla Commissione Europea. A sostituirlo come Presidente del Consiglio in Italia e a continuare il suo lavoro di smembramento delle aziende di Stato ci penserà Massimo D’Alema che nel 1999 favorirà la cessione, tra le altre, di Autostrade per l’Italia e Autogrill alla famiglia Benetton, che di fatto hanno, così, assunto il monopolio assoluto nel settore del pedaggio e della ristorazione autostradale. Una operazione che farà perdere allo Stato italiano miliardi di fatturato ogni anno.

Le carte ci dicono che in quegli anni il Presidente dell’IRI era tale Gian Maria Gros-Pietro.
Lo conoscevate ? Io credo di no. Invece il Cartello finanziario speculativo lo conosceva bene e nel 2001 lo convocò alla riunione del Bilderberg in Svezia, indovinate insieme a chi ? Insieme a Mario Draghi e ad un certo Mario Monti entrambi saranno ampiamente ripagati dal Cartello stesso che in futuro riuscì a piazzare Draghi alla Banca d’Italia e poi alla BCE e Mario Monti dalla Goldman Sachs alla Commissione Europea e poi a capo del Governo (non eletto) in Italia.

E che cosa ne è stato di Gian Maria Gros Pietro ? qui viene il bello. Qui arriviamo al tema di questo post.
Gian Maria Gros-Pietro, che già nel fatidico 1992 era Presidente della Commissione per le Strategie industriali nelle privatizzazioni del Ministero dell’Industria, nel 1994 diviene membro della Commissione per le Privatizzazioni istituita indovinate da chi ? da Mario Draghi. Ora capite come lavora il Cartello finanziario speculativo per mettere tentacoli ovunque e per far si che ci sia sempre un proprio esponente nei ruoli chiave. Ma non finisce qui. Come abbiamo visto nel 1997 Gross Pietro è Presidente dell’Iri mentre viene organizzata la cessione a prezzi di saldo di Autostrade per l'italia che avverrà nel 1999 col passaggio al Gruppo Atlantia s.p.a, controllata da Edizione srl, la holding di famiglia dei Benetton.
Gros-Pietro firma la cessione, la famiglia Benetton gli strizza l’occhio.
Cosa voleva dire metaforicamente quella strizzatina d’occhio ?

Ora immaginate l’inimmaginabile.
Cosa accade nel 2002 ? Gian Maria Gros-Pietro, dopo aver gestito la privatizzazione dell'Eni andrà a presiedere per quasi 10 anni indovinate che cosa?… proprio la Atlantia S.p.a, la società alla quale solo tre anni prima, come dipendente pubblico, aveva svenduto la gestione dei servizi autostradali italiani.
Le jeux sont fait.

A questo punto proviamo a leggere i termini del contratto di concessione della rete autostradale. Mi dispiace cari amici. Non si può. Sono stati coperti da segreto di Stato manco si trattasse di una riservatissima operazione militare.
Ma com’è stato svolto in questi anni il servizio di manutenzione ordinaria da parte dei concessionari di Autostrade per l’Italia ?
La macabra risposta è descritta nei tragici eventi di Genova e non solo.
Leggendo quanto emerge dalla relazione annuale (2017) sull’attività del settore autostradale in concessione pubblicata sul sito del Ministero e dei trasporti si evince una crescita esponenziale del fatturato (quasi 7 miliardi) e dei pedaggi. In calo solo gli investimenti (calati addirittura del 20%) e la spesa per manutenzioni in controtendenza rispetto alla logica che dovrebbe prevedere un aumento dei costi della manutenzione contestualmente all’aumento del traffico. Ma la sicurezza degli automobilisti è stata messa in secondo piano rispetto alla massimizzazione dei profitti già di per se abnormi.
E com’è andata invece con gli interventi straordinari ad opera dei Ministeri preposti ?
Non c’erano soldi da destinare ad interventi straordinari seppur richiesti dagli esperti a causa dei vincoli di bilancio da rispettare e imposti dal pareggio di bilancio.
Quali vincoli ? Quelli europei. E da chi sono stati imposti questi vincoli ? dal Trattato di Maastricht del 1992, da quello di Lisbona del 2007 e dal pareggio di bilancio in costituzione del 2011. E chi li ha voluti ? Indovinate ? Nell'ordine Romano Podi, Massimo D’alema, Mario Monti, con l’appoggio esterno di Mario Draghi.Torna la cricca al completo.
Ma non erano quelli che insieme partecipavano alle organizzazioni del Cartello finanziario speculativo che voleva far crollare il nostro paese ?
Esattamente. Il cerchio si chiude.

Solidarietà alle vittime di Genova. Per il crollo del ponte autostradale.
Solidarietà agli italiani per il crollo annunciato e pianificato del loro paese.

Parte del testo è tratta dal libro/inchiesta La Matrix Europea di Francesco Amodeo"

(A me D'Alema è stato sullo stomaco da subito, senza sapere perché lo sentivo un falso.....e ripeto un cosa che ho detto già, 5 anni fa circa una giornalista, scrittrice che ha fatto un libro documento sugli "anni di piombo", mi confidò che nelle ricerche che aveva fatto FINI e D'ALEMA risultavano far parte della STESSA Loggia Massonica!)
fabiomln
#56 fabiomln 2018-08-17 09:22
#50 monua
puoi spiegarti meglio?
cosa vuoi dire, che lasciar crollare (o addirittura far crollare) un ponte faccia parte di una strategia per riportare il controllo delle autostrade allo stato al fine di prepararsi alla guerra?
E cosa vuol dire che Carpeoro ha in pugno MM?
redazione
#57 redazione 2018-08-17 09:31
MONUA: A parte le insinuazioni sulla mia integrità (che mi lasciano indifferente), ma sinceramente non capisco il tuo ragionamento. Cosa intendi per lanciare il sasso e nascondere la mano? Stai suggerendo che sia talmente EVIDENTE che è stata la NATO, che denunciare gli sporchi affari dei Benetton è un diversivo?

Spiegati meglio se non ti dispiace. Visto che ci hai messo tutta questa energia per farti notare, cerchiamo almeno di capire come ragioni.
fefochip
#58 fefochip 2018-08-17 09:40
#52 monua
Citazione:
...nessuno ha più niente da dire? tutti leoni e ad un tratto tutti prudenti?
comincia a fare il leone tu e a spiegarci cosa significano esattamente le tue parole
Parsifal79
#59 Parsifal79 2018-08-17 09:45
Per chi insinuava che i relativamente pochi 150 MLN di multa siano la prova che il governo stia recitando:

La convenzione prevede anche altre misure sanzionatorie che non hanno niente a che vedere con la decadenza. Si tratta dei 150 milioni di euro di penale di cui ha parlato il vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio. La convenzione stabilisce infatti che il concedente Stato possa in casi gravi e motivati applicare una sanzione non superiore al 10 per cento del fatturato della società del concessionario e non superiore in cifra assoluta ai 150 milioni.
www.ilfattoquotidiano.it/.../4561884

Hanno chiesto il massimo, ma per quelli del "ho capito tutto" non va mai bene.
Senna
#60 Senna 2018-08-17 09:47
Citazione:
#47 monua 2018-08-16 22:54 Non so in che razza di giro Massimo Mazzucco sia entrato, volontariamente o obbligatoriamente? Ho l'impressione che oramai sia in balia delle onde (è ricattato?). O forse gli ingenui siamo noi (che anche con il cuore commentiamo) httpsss://www.luogocomune.net/LC/16-geopolitica/48 00-la-nato-vuole-che-ci-prepariamo-alla-guerra ...ad un tratto tutto il popolino (compreso Massimo) contro Benetton? Ridicoli
ILLUMINATO!
Si parla dei Benetton perchè hanno la concessione, di chi volevi parlare di attivissimo? Attacando i Benetton, indirettamente si attacca anche tutti i fondi di investimento esteri che hanno ingenti partecipazioni in Atlantia. I Benetton sono i galoppini di poteri esteri, come galoppino è il nano di Harcore.
fefochip
#61 fefochip 2018-08-17 09:51
questo ingegnere del settore ci dice chiaramente che il traffico aumentato non può essere stata una causa del crollo
www.youtube.com/watch?v=ehjQbIrIcds&t=605s
il ponte è nato male
i conti sulla viscosità del cemento erano errati e di conseguenza il piano stradale presentava avvallamenti che sono poi stati nel tempo corretti
la struttura è stata oggetto di una pesantissima ristrutturazione (i nuovi stralli paralleli ai vecchi) di un pilone appena dopo 20 anni che sono un soffio nella vita di un ponte.
a suo parere c'era da interrogarsi da parecchio sul rapporto costi benefici di mantenere operativo quel ponte e non smantellarlo e ricostruirlo
ARULA
#62 ARULA 2018-08-17 09:56
peonia
#63 peonia 2018-08-17 09:58
Ma “Segreto di Stato” può voler dire “Tangenti”? (Domanda alla Procura)

Maurizio Blondet 16 agosto 2018

"Poiché i Benetton non forniscono allo Stato missili, armamenti avanzati, radar – perché le concessioni autostradali sono state coperte dal segreto di Stato? E’ una domanda che vorrei porre, da povero cittadino, a giudici, procuratori: quale altro motivo riescono a immaginare per questo segreto – di Stato! – se non occulti scambi e benefici tra i politici che hanno concesso, e quelli che godono della concessione di un monopolio lucrosissimo? Domando sinceramente: perché io non riesco a immaginare altro. Magari i giudici e procuratori, invece sì. Hanno un motivo per trovare questo segreto normalissimo. E per questo non si sono mossi nonostante anche l’Authority dei Trasporti abbia più volte sottolineato la necessità di rendere pubblici tali contratti, che riguardano un servizio pubblico e il pubblico potere. ..."
ARULA
#64 ARULA 2018-08-17 09:59
@59 Parsifal79
In questo caso il prevenuto sei tu. La mia non era una critica al governo per la multa ridicola data la gravità della tragedia e del fatturato dell'azienda. La mia era una critica alla legge che prevede in ogni caso una multa non superiore ai 150 mila euro. Che ci fai il solletico???
fefochip
#65 fefochip 2018-08-17 10:05
tg di la7 in cui di maio è lapidario
youtu.be/aaxMLVQ2cls?t=104
"chi non vuole revocare le concessioni ad autostrade deve passare sul mio cadavere"
la posizione del governo è compatta (sia salvini con la lega che i 5 stelle)
quarantasette
#66 quarantasette 2018-08-17 10:06
Che le vite di tutti siano nelle mani di una cricca di corporazioni assetate di 'sangue' e con il pallino dell'esoterismo oscuro pare evidente a tutti. Le correnti politiche più 'democratiche' e schierate come paladine dei più svantaggiati sono quelle che in realtà hanno svenduto pure i reni di questo popolo... siamo tutti molto consapevoli. Mi sto chiedendo da tempo quale azione intraprendere per riprenderci la sovranità perduta. Oscillo tra il solitario indifferente sempre pronto a ritirarsi tra i boschi e il rivoluzionario alla ricerca di un reale movimento sovversivo. Gli ultimi condottieri che hanno sfidato, e in parte vinto, i poteri forti sono stati (ne cito volontariamente uno a sinistra e uno a destra per non fare torto a nessuno, che tanto si sa che quelli che stanno a sinistra e a destra sono sempre gli zebedei) Fidel a Cuba: l'ultima volta che l'ho visto indossava delle new balance; e un certo Hitlerino che pare ce l'avesse parecchio contro la massoneria ebraica. Pare anche quest'ultimo, in quanto nipotastro di un Rotshild abbia avuto il suo salvacondotto per il sudamerica... insomma, non so voi, ma io sento un cappio (anzi una garrota) stringersi intorno alla mia gola da più fronti. Dov'è la Resistenza? C'è e non la vedo? Siamo pecore al macello?
ARULA
#67 ARULA 2018-08-17 10:16
Ma qualcuno ha notizie del PDR? Manco una parola di condoglianze... niente.
Forse anche lui sta disperando... ma per gli investimenti su atlantia.
ARULA
#68 ARULA 2018-08-17 10:19
Qualcuno è riuscito a parlare con Oliviero Toscani.

#Oliviero_Toscani difende #Benetton e offende gli #Italiani:
"Italiani infelici e incattiviti, devono andare dallo #psicanalista".

Toscani, mezzo Paese punta il dito contro i Benetton. E la bufera sembra appena all’inizio.
«Io sono in #Francia. Qui per fortuna qui non ci sono i giornali…».

Lei, come si sente?
«Sono dispiaciuto… (lunga pausa) Soprattutto per il destino e l’ingiustizia. Sì, il destino e l’ingiustizia. E per tutte le bugie che la gente racconta».

E’ ingiusta la tragedia o è ingiusto prendersela con i Benetton?
«Prendersela con i Benetton. Come se uno volesse speculare sulla vita degli altri. Ma se loro sono delle persone serissime. Sì, sono sempre stati seri, hanno sempre fatto le cose al massimo.. e lo dico io che ci ho lavorato insieme».

Eppure tutti accusano la concessionaria.
«Ma scherziamo? Perché questa cattiveria: che popolo frustrato quello italiano, che popolo infelice! Da fotografo e da uomo immagine posso dire proprio questo: siamo un popolo di infelici, incattiviti. Ce l’abbiamo con la nostra condizione, secondo me è per una colpa nostra. Ma allora prendiamoci a sberle per strada, sarebbe più sano a questo punto. Che popolo cattivo…».

Il ministro delle Infrastrutture Danilo #Toninelli, e il vicepremier Luigi #Di_Maio, sostengono che Benetton abbia goduto della protezione dei precedenti governi...
«Ma Toninelli non è appunto ministro delle Infrastrutture? Sicuramente era al corrente di come le cose fossero tenute. E ho sempre sentito che quel ponte era tenuto a un livello altissimo di qualità. Non sono un tecnico, ma ho sempre sentito che era seguito con dei parametri molto più ampi della media europea. Ma allora cos’è questa cattiveria, questo livore? E parlano i #grillini che ne hanno fatti di tutti i colori, che sono contro tutto, contro la Gronda? Siamo un Paese che deve andare dallo psicanalista».
fefochip
#69 fefochip 2018-08-17 10:20
#67 ARULACitazione:
Ma qualcuno ha notizie del PDR? Manco una parola di condoglianze... niente.
beh vedila così

non gli importa un cazzo della volontà popolare perchè gli dovrebbe interessare se il popolo soffre?

almeno non è ipocrita

edit a onor del vero ha proferito le solite parole di circostanza
fefochip
#70 fefochip 2018-08-17 10:22
#68 ARULA
Citazione:
«Ma scherziamo? Perché questa cattiveria: che popolo frustrato quello italiano, che popolo infelice! Da fotografo e da uomo immagine posso dire proprio questo: siamo un popolo di infelici, incattiviti. Ce l’abbiamo con la nostra condizione, secondo me è per una colpa nostra. Ma allora prendiamoci a sberle per strada, sarebbe più sano a questo punto. Che popolo cattivo…».
deve essere proprio sconvolto per la tragedia, poverino ....
un altro pò si mette a piangere ....per la gente cattiva :oops:

pure lui almeno non è ipocrita
Senna
#71 Senna 2018-08-17 10:27
Citazione:
una multa non superiore ai 150 mila euro
Sono 150 milioni non mila, ci possono rifare le case delle famiglie e molto altro.
ARULA
#72 ARULA 2018-08-17 10:30
@71 Senna
Giusto. Ho scritto male.
Ma sempre niente per loro... e tanto non vogliono pagare.
ARULA
#73 ARULA 2018-08-17 10:31
@69/70 fefochip
Che modelli di... :-? ... coerenza. :roll:
Senna
#74 Senna 2018-08-17 10:33
Citazione:
Ma sempre niente per loro... e tanto non vogliono pagare.
Non ci rifai il ponte, ma sicuramente puoi demolire e ricostruire per gli sfollati ed i soldi che avanzano li spendi per la città. La vedo dura con la revoca delle concessioni, per la presenza di investitori esteri, come Blackrock ed altri fondi di investimento. I Benetton sono i loro galoppini.
Parsifal79
#75 Parsifal79 2018-08-17 10:33
#64 ARULA

Se avessi voluto criticare un tuo commento, l'avrei fatto citandoti come ho sempre fatto. La mia era una critica rivolta a tutti quelli che si riconoscono in ciò che ho scritto.
ARULA
#76 ARULA 2018-08-17 10:40
@74 Senna
Citazione:
La vedo dura con la revoca delle concessioni, per la presenza di investitori esteri, come Blackrock ed altri fondi di investimento. I Benetton sono i loro galoppini.
Temo tu abbia ragione... Sono troppo tranquilli.
ARULA
#77 ARULA 2018-08-17 10:41
@75 Parsifal79
Ok, ma io ero una di quelli che diceva che fossero ridicoli 150 milioni di euro come multa.
Adonis
#78 Adonis 2018-08-17 10:42
Quanto sta accadendo attorno alla questione sul crollo del ponte di Genova è semplicemente vergognoso e comunque che dietro tutto questo ci siano stati i soliti magna magna dei soliti parassiti infami mi sembra ormai un dato acquisito. La protervia che sta dimostrando la Società Autostrade è veramente stomachevole così come l’apparente silenzio dei Benetton.
E comunque, riguardo al mio prossimo viaggio in quel d’Abruzzo, inizio seriamente a pensare che la mia non è una paranoia…. credevo lo fosse, ma non lo è…

www.marsicalive.it/.../

www.abruzzoweb.it/.../665056-4
Parsifal79
#79 Parsifal79 2018-08-17 10:44
#77 ARULACitazione:
ridicoli 150 milioni di euro come multa.
Come tetto massimo stabilito nel contratto, in proporzione al giro d'affari, anche per me è una cifra ridicola.
f_z
#80 f_z 2018-08-17 10:52
Citazione:
#28 fefochip 2018-08-16 20:08
non so se qualcuno se n'è accorto in questi termini , ma qualunque "teoria alternativa" in realtà danneggia il popolo italiano perche sposta la responsabilità dalla società autostrade a ...chissà chi
Questa mi ricorda quello che dicevano certi riguardo all'11/9: "qualsiasi teoria diversa dalla versione ufficiale e' un'offesa nei confronti delle vittime".

Qui non sono certo in discussione le responsabilita' dei Benetton (o quelle di chi ha permesso loro di depredare infrastrutture costrute con soldi pubblici): finora in mancanza di alcuna investigazione, TUTTE le ipotesi sono potenzialmente valide e TUTTI (soprattutto gli addetti ai lavori) dovrebbero astenersi dall'accusare qualcuno, mentre qui si sta facendo un processo a priori prima ancora che sia stata acquisita una prova che sia una.

Mi ricorda il ministro dell'interno che andava in TV a gridare "abbiamo preso l'assassino di Yara": identico.

Insomma le responsabilita' dei gestori nello stato pietoso delle autostrade sono evidenti, ma su un episodio specifico vanno provate prima di far cagnara.
E' una buona cosa che il problema della gestione a profitto senza investimenti sia stato portato alla luce, anche se dubito che questo possa portare alla ri-nazionalizzazione.

Detto questo credo che di cedimenti strutturali di ponti e strade costruite negli anni '60 ne vedremo sempre di piu' purtroppo, dato che cominciano ad avere i loro anni.
fefochip
#81 fefochip 2018-08-17 10:54
parla un altro ingegnere (dalla voce si sente che è parecchio anziano ) che era addetto alla costruzione del ponte
www.youtube.com/watch?v=6aZECh5k5K0
secondo lui il traffico moderno è andato ampiamente oltre il collaudo fatto inziale.

contraddice cosi il parere dell'altro esperto Antonio Brencich

e anche nell'ingegneria scienza quasi esatta dove si fanno dei conti brutali esistono pareri all'opposti. (pensa un po in medicina....)

temo che ci dovremo abituare a questi pareri contrastanti sul ponte ....sarà una polemica che non finirà mai
da augurarsi che il problema sarà risolto a livello politico almeno
starburst3
#82 starburst3 2018-08-17 11:07
#43 ARULA
Citazione:
Se gli tolgono le concessioni autostradali i negozi chiudono tutti perchè sono aperti solo grazie ai soldi delle autostrade. Non ci entra nessuno nei negozi Benetton...
Molti esercizi commerciali supermercati compresi servono a ripulire soldi sporchi,qui dalle mie parti i supermercati top appartengono ai casamonica.
In quanto allo stato che ha svenduto e continua a svendere ai privati,si sa' che ogni banda di rapinatori deve avere i suoi basisti all'interno della struttura che deve essere rapinata. I loschi figuri politici dal pd a fi e compagnia cantando e' stata la basista dei nostri "imprenditori" rubagalline, che hanno privatizzato a due soldi e rivenduto a quattro,quando il guadagno non era quello previsto,uno dei "migliori" basisti e' stato calenda.

IN RED WE TRUST
fefochip
#83 fefochip 2018-08-17 11:22
#80 f_z
Citazione:
Questa mi ricorda quello che dicevano certi riguardo all'11/9: "qualsiasi teoria diversa dalla versione ufficiale e' un'offesa nei confronti delle vittime".
e te lo ricorda male perche a dirlo sono io e non il governo
se ti devo spiegare la differenza allora rinuncio

Citazione:
Qui non sono certo in discussione le responsabilita' dei Benetton (o quelle di chi ha permesso loro di depredare infrastrutture costrute con soldi pubblici):

in realtà più che loro che sono azionisti, dei gestori di chi fisicamente ha detto che quel ponte "poteva andare avanti altri 100 anni" e di tutti quelli che hanno contribuito a quelle dichiarazioni (se poi si scopre che i benetton hanno PAGATO ingegneri compiacenti ...beh allora è un altra cosa), chi nello stato politicamente ha permesso e non ha vigilato , ecc

Citazione:
finora in mancanza di alcuna investigazione,TUTTE le ipotesi sono potenzialmente valide e TUTTI (soprattutto gli addetti ai lavori) dovrebbero astenersi dall'accusare qualcuno, mentre qui si sta facendo un processo a priori prima ancora che sia stata acquisita una prova che sia una.
la sentenza è già stata emessa dal crollo materiale del ponte
la resposabilità di quel ponte era di autostrade e l'onere della prova è al contrario.
al limite sarà autostrade a cercare di arrampicarsi sugli specchi per dover provare la sua estraneità
adesso si tratta di stabilire l'entità dei risarcimenti, chi esattamente li deve pagare e come,
e chi esattamente deve andare in GALERA
è su luogocomune che qualcuno si masturba mentalmente sulle possibili cause del crollo , con vaneggiamenti di NATO , illuminati , numerologia , destino , ecc
c'è un CORRENTE DI COMPLOTTISMO che vede complotti OVUNQUE anche quando manca completamente il cui prodest e un senso dell'eventuale complotto
(e ti ricordo che quasi il giorno dopo il 911 furono chiare -per chi era sveglio- i cui prodest del complotto)
la corrente dei complotti del "tutto finto" degli investigatori in pantofola che da un video sgranato e sfocato hanno già capito tutto di come possano essere andate le cose perche hanno visto due lampi di troppo (con un temporale in atto e una ferrovia dove scorre alta tensione sotto)

lo torno a ripetere:
abbiamo un COMPLOTTO sotto gli occhi di tutti
un complotto che il governo degli anni precedenti ha portato avanti ai danni dei cittadini con la complicità di gruppi privati
affidando la gestione di BENI DELLO STATO COSTRUITI CON I SOLDI DEI CITTADINI a dei privati con non si sa quale scusa

il cui prodest era il profitto dei privati che innaffiavano abbondantemente di denari i politici di turno per tacere e approvare i loro intrallazzi
siamo arrivati all'assurdità di mettere il segreto di stato su CONTRATTI TRA PRIVATI E LO STATO cosa che di fatto è un atto di accusa per la classe politica coinvolta
una sorta di manifesto interesse privato in atti pubblici solo per l'esistenza di segretezza quando si parla di beni pubblici civili.

poi, chiaro, tutto può essere, per quanto ci riguarda può anche essere stato un disco volante che ha sparato un raggio laser ma da qui

a dire "ao tutti fermi però che può essere stato un raggio laser di un disco volante" ce ne corre molto ma molte ma molte volte
ARULA
#84 ARULA 2018-08-17 11:24
@82 starburst3
Citazione:
Molti esercizi commerciali supermercati compresi servono a ripulire soldi sporchi
Purtroppo è così...
peonia
#85 peonia 2018-08-17 11:43
Fefochip, noi poveri complottisti in pantofole, non escludiamo mai nulla.... e non sempre il cui prodest appare evidente...
ARULA
#86 ARULA 2018-08-17 11:50
1. LE PORTE GIREVOLI TRA PD E AUTOSTRADE: I CASI PIÙ IMBARAZZANTI? SIMONETTA GIORDANI ED ENRICO LETTA: LEI PR DI AUTOSTRADE, CHE FINANZIAVA LE ATTIVITA' DI ENRICHETTO. LUI LA PROMUOVE AL GOVERNO, POI RENZI LA PIAZZA NEL CDA FERROVIE, CON CONFLITTO D'INTERESSI
2. NON CONTENTA, TORNA IN ATLANTIA DOVE È TUTTORA CAPO DELLE RELAZIONI ISTITUZIONALI (MA MICA SI E' FATTA VEDERE IN QUESTI GIORNI) - L'APICE? LETTA CHE ENTRA NEL CDA DI ABERTIS, LE AUTOSTRADE SPAGNOLE, PROPRIO MENTRE I BENETTON LANCIANO L'OPA
3. CHI HA FIRMATO LA MODIFICA DELLA CONCESSIONE ALLA VIGILIA DI NATALE 2013? LETTA!
dagospia.com/.../...
Scusate l'ignoranza... ma in Italia non esistono leggi sul conflitto d'interessi?
maryam
#87 maryam 2018-08-17 11:52
Segreto di stato anche per questo??

Perché ipotesi delirante? (vedi link in basso)

I ponti e altri punti strategici erano stati predisposti in Germania e Svizzera e ??? per far saltare in caso di bisogno.

Il contratto con i concessionari è sotto segreto di stato, perché ? Un motivo potrebbe essere questo.

Una rete di 'difesa passiva' era istaurata dalla NATO durante la guerra fredda., in strade e ponti e...
Voce Wiki solo in tedesco de.wikipedia.org/wiki/Sprengschacht
www.sperranlagen.de/bruecken.htm

Per decenni, l'esercito svizzero ha installato tonnellate di esplosivi nei ponti di confine verso la Germania, sotto la massima segretezza. Solo a metà ottobre del 2015 le ultime camere esplosive sono state evacuate.

SVIZZERA: VIA LE CARICHE ESPLOSIVE ANTI-INVASIONE DALLE INFRASTRUTTURE congedatifolgore.com/.../...

I ponti in Italia avevano-hanno queste camere per depositare esplosivo? Chi ne è a conoscenza?
In Germania uno che aveva murato queste camere sul ponte della sua città è stato condanato.
E stato girato un film della sua storia.
Il comunista Walter Zauner fu stato condannato nel 1952 "dagli Stati Uniti - Alto Commissario per la Germania " a una lunga pena detentiva per aver murato la camera esplosiva del ponte Marienorter a Regensburg.
www.progress-film.de/ein-pfeiler-im-strom.html

Quindi gli svizzeri hanno fatto pulizia gli ultimi anni, e altri?

Un indagine ad ampio raggio tiene conto di ogni possibilità, nulla escluso, finché non emerge la verità vera.

Articolo a cui mi riferivo

Ponte Morandi minato? La delirante ipotesi gira su Facebook

blitzquotidiano.it/.../...


Due fulmini pare comunque abbiano colpito il pilastro che è crollato.
ARULA
#88 ARULA 2018-08-17 11:54
Un altro dal cuore grande... ma solo ventricolo sinistro.

Pyter
#89 Pyter 2018-08-17 11:54
Ma siete sicuri che quella è un'intervista a Olivero Toscani?

Citazione:
"Sono dispiaciuto… (lunga pausa) Soprattutto per il destino e l’ingiustizia. Sì, il destino e l’ingiustizia. E per tutte le bugie che la gente racconta. Prendersela con mio figlio. Come se uno volesse speculare sulla vita degli altri.

Ma se loro sono delle persone serissime. Sì, sono sempre stati seri, hanno sempre fatto le cose al massimo.. e lo dico io che ci ho lavorato insieme. Poi le cose si vedono dai risultati.

"Si, certo ci vuole sempre un pò di fortuna, ma si sa la gente è sempre cattiva e invidiosa."

"Mio figlio era un bravo ragazzo, poi ha conosciuto della gente cattiva che lo ha sobillato facendogli prendere una brutta strada, che poi è diventata un'auto strada."


A me pare l'intervista alla madre di Bin Laden.
Parsifal79
#90 Parsifal79 2018-08-17 11:57
Autostrade, un contratto capestro e le oscene acrobazie dei media per nascondere il cognome Benetton
www.ilfattoquotidiano.it/.../4563807
f_z
#91 f_z 2018-08-17 11:58
Citazione:
#83 fefochip 2018-08-17 11:22

e te lo ricorda male perche a dirlo sono io e non il governo
se ti devo spiegare la differenza allora rinuncio
Sono io che rinuncio a spiegarti che chiunque lo dica non c'e nessuna differenza.

Citazione:

la sentenza è già stata emessa dal crollo materiale del ponte
Se il crollo e' naturale potrebbe essere vero, ma questo e' ancora da dimostrare, anche se tanti fanno a gara per considerarlo un fatto acquisito.

In ogni caso come al solito se qualcuno pagnera', sara' come al solito qualche gregario, non certo i pezzi grossi che si sono riempiti le tasche di miliardi.
Mi ricorda il film "Detenuto in attesa di giudizio" con Sordi.
Cheto
#92 Cheto 2018-08-17 12:02
@#51 ufo84
Citazione:
Corriere.it Toscani: salvo per caso, dovevo essere su quel ponte. Sciacallaggio sui Benetton corriere.it/.../...
Curioso, anche quando ci fu l'incendio nella galleria del Gottardo (11 morti), Oliviero Toscani si salvò per caso... www.repubblica.it/.../toscani.html
fefochip
#93 fefochip 2018-08-17 12:14
#85 peoniaCitazione:
Fefochip, noi poveri complottisti in pantofole, non escludiamo mai nulla.... e non sempre il cui prodest appare evidente...
sai la dimostrazione di fissazione dove sta?
nel pronunciarsi subito con ipotesi senza un senso compiuto il giorno stesso del crollo.
ma aspettare qualche giorno per capirci un po di più no?

ho capito che nel caso dell'11 settembre ci siamo svegliati tutti in ritardo ma insomma un po di misura cavolo!
ARULA
#94 ARULA 2018-08-17 12:14
“ABUSIVI SFRUTTATORI ELETTORALI DI MORTE”
- GIULIANO FERRARA PARTE ALLA CARICA CONTRO SALVINI E DI MAIO PER DIFENDERE I BENETTON: “HANNO SCELTO AUTOSTRADE COME IMPUTATO DA CONDANNARE SENZA ATTENDERE INDAGINI E EVENTUALE PROCESSO, FACENDOSI TRIBUNALE DI GIUSTIZIA SOMMARIA E AGGIUNGENDO VELENOSE INSINUAZIONI SUL SOSTEGNO FINANZIARIO DEI BENETTON AI GOVERNI E ALLE FORZE POLITICHE DEL PASSATO. E’ UN TEATRINO DI POVERI SCIACALLI MORDACI”
www.ilfoglio.it/
fefochip
#95 fefochip 2018-08-17 12:18
#90 Parsifal79

finalmente un articolo di giornale che non è merda pura
f_z
#96 f_z 2018-08-17 12:29
Citazione:
#87 maryam 2018-08-17 11:52
Segreto di stato anche per questo?? Perché ipotesi delirante? (vedi link in basso)
Perche' i servi del potere definiscono sempre deliranti le ipotesi per loro scomode.
fefochip
#97 fefochip 2018-08-17 12:32
#87 maryam
Citazione:
Ponte Morandi minato? La delirante ipotesi gira su Facebook
quello che forse non è chiaro a qualcuno è che anche se l'ipotesi che il ponte fosse predisposto con degli esplosivi per farlo saltare in caso di guerra
(un idea del genere che perdurerebbe ad oggi appare francamente anacrostica e ridicola)
e che quindi quella parte secretata del contratto con autostrade riguardasse questi particolari
lo scenario si sposterebbe comunque di poco.
le vittime sarebbero le stesse e chi non avrebbe vigilato per impedire queste vittime i medesimi
al limite sorgerebbero nuove domande tipo :
"per quale motivo si privatizza un qualcosa che di fatto è MILITARE?"

diverso sarebbe il caso di un gruppo organizzato che mette a segno un attentato.
in uno scenario del genere il motivo non se ne ha la benchè minima idea razionale con uno straccio di filo logico
f_z
#98 f_z 2018-08-17 12:33
Citazione:
#94 ARULA 2018-08-17 12:14

GIULIANO FERRARA PARTE ALLA CARICA CONTRO SALVINI E DI MAIO PER DIFENDERE I BENETTON: “HANNO SCELTO AUTOSTRADE COME IMPUTATO DA CONDANNARE SENZA ATTENDERE INDAGINI E EVENTUALE PROCESSO, FACENDOSI TRIBUNALE DI GIUSTIZIA SOMMARIA
Senza voler difendere i pecoron, qui forse Ferrara non ha tutti i torti.

Mi vergogno di essere in parte d'accordo con lui, ma a volte puo' capitare. :-D
BELLINI
#99 BELLINI 2018-08-17 12:34
A parte gli insulti, le insinuazioni e la forma, provo a sostenere la tesi di monua anche se fino a ieri ero convinto del contrario.

1) quel ponte è il ponte che collega il porto di Genova al resto del Paese. Il porto di Genova probabilmente è il più importante porto italiano
2) i Benetton sono avidi, brutti e cattivi, ma non lasciano cadere un ponte che è costruito sopra un quartiere. 600 persone dovranno cambiare case
3) la concessionaria aveva in programma un importante intervento di manutenzione nell'autunno, ma sicuramente lo avrebbero sistemato in qualche modo, certamente non a sufficienza per le esigenze della Nato. Quel ponte aveva problemi strutturali, quindi hanno pensato bene di buttarlo giù
4) cita un articolo di un signore, un certo Massimo Mazzucco che sembra avere un'ottima credibilità

Di prove neanche mezza. Il dubbio resta.
gnaffetto
#100 gnaffetto 2018-08-17 12:49
su toscani... che sia perche' è stato intervistato da massimo nel film sulla luna e quindi vogliono screditarlo?

sui benetton... tutto vero ma cerchiamo di non fare il gioco dei concorrenti, altre famiglie che gestiscono le altre concessioni, come i GAVIO.

sto aggiornando i dati sui direttivi delle autostrade e mi è capitata questa, su cui si possono fare considerazioni anche pensando a future azioni legislative anticorruzione e antitrust: un ex parlamentare 5 stelle non rieletto è stato inserito nel consiglio di amministrazione di una concessionaria autostradale, la ATIVA. il consiglire è marco scibona

webbrain.com/.../51152

strano ma non troppo che nei cda delle autostrade siedano ex politici trombati, ad esempio pomicino,...

una legge dovrebbe impedire qualsiasi incarico ad ex politici e dirigenti statali in aziende private
fefochip
#101 fefochip 2018-08-17 12:52
#98 f_z
a fz scusa è
ma se crolla il tetto di un capannone industriale di proprietà di un imprenditore e ammazza 5 operai, di chi è la responsabiltà ? di topolino?
un auto investe una persona di chi è la responsabilità? della nonna a casa?
un vaso precipita da un terrazzo (magari per del vento) e ammazza una persona , di chi è la responsabilità? di fraccazzo da velletri?
lo sai cosa si dice tra i banchi di ingegneria ?
se crolla una casa che hai costruito te , datti alla macchia per 24 ore perche almeno così non sussiste la fragranza di reato e non ti ingabbiano subito

non è che è sempre necessaria un indagine per fare delle dichiarazioni
AJeX-97
#102 AJeX-97 2018-08-17 12:52
Fefochip in un'altra vita potevi essere un ottimo debunker.
C'è gente che ci vuole vedere chiaro e non a torto o a ragione perché non si vuole sostenere nessun ipotesi.
Tu invece hai già deciso cosa può essere e cosa non può essere sulla base di puri e semplici pregiudizi.
E sei libero di propugnare le tue tesi e le tue considerazioni ma non di etichettare e criticare e banalizzare chi invece vuole andarci un pelo più piano di come ci vai tu.
Non ti distingue nulla da un debunker, per una questione di metodo, per te i legittimi dubbi non sono legittimi e non possono essere legittimi per via della tua caterva di pregiudizi.

Che si riveleranno pure giusti ma non leniscono i legittimi dubbi degli osservatori esterni.

E calmati che mi sembri schifosamente competitivo non perdendo l'occasione di tirare qualche stoccata ai tuoi "complottisti" come l'ultimo dei commentatori del butac.
starburst3
#103 starburst3 2018-08-17 12:54
Giuliano ferrara!!
Un uomo buono per tutte le stagioni, figlio di quel dirigente del pci che dopo il rapimento Moro ando' in delegazione a londra a dire quanto erano belli e buoni gli inglesi e se avessero potuto scegliere dove mandare i figli a scuola avrebbe senz'altro scelto i loro college,evidentemente la fine dell'unione sovietica e dei suoi soldi imponevano la ricerca di un altro padrone a cui fare da lacche'.
Proseguendo la traccia lasciata da suo papa', lui e' diventato lacche' di lusso, un superciuk molto sovrappaeso anche di parcella.senza fiasco di vino,almeno in pubblico.

IN RED WE TRUST
miles
#104 miles 2018-08-17 12:54
Citazione:
temo che ci dovremo abituare a questi pareri contrastanti sul ponte ....sarà una polemica che non finirà mai
Il ponte è crollato e quindi bisogna concludere che, ci fosse una fallacia iniziale nella progettazione.
Progettare un opera del genere, prevede tutta una serie di preamboli iniziali, che rendono l'operazione molto complicata, anche se poi,
una volta chiariti gli scopi e fatte le dovute scelte, diventa un mero calcolo matematico.
Ma è proprio nelle scelte iniziali che spesso si nasconde l'errore, che prima o poi rischia di trasformarsi in un disastro.
Qui non stiamo parlando di un errore di calcolo, il ponte sarebbe crollato dopo qalche mese in una simile eventualità, ma temo di una errata valutazione sui volumi di traffico, sui carichi, sull'usura dei materiali utilizzati,e sulle manutenzioni molto complicate, che forse sono iniziate in tempi un po' tardivi, rispetto alle reali esigenze della struttura.
Tutto ciò ha portato ad uno stress della struttura, che ha ceduto in quella che era la sua componente più critica.
eco3
#105 eco3 2018-08-17 12:55
#97 fefochip
Citazione:
quello che forse non è chiaro a qualcuno è che anche se l'ipotesi che il ponte fosse predisposto con degli esplosivi per farlo saltare in caso di guerra (un idea del genere che perdurerebbe ad oggi appare francamente anacrostica e ridicola)
Apparirà ridicola ma è la realtà.
In tantissimi ponti non solo stradali ma anche ferroviari esistevano delle "camere" apposite dove inserire l'esplosivo perché producesse, in caso di necessità, il massimo danno.
Questo fino a qualche decennio fa.
Se successivamente siano state eliminate non lo so.
Per i ponti in acciaio, ovviamente, non c'è bisogno di predisporre nulla.
starburst3
#106 starburst3 2018-08-17 12:58
#100 gnaffetto
Citazione:
su toscani... che sia perche' è stato intervistato da massimo nel film sulla luna e quindi vogliono screditarlo?
Se stai scherzando e' un conto ;-) Se stai dicendo sul serio,guarda che a screditarsi toscani ci ha gia' pensato da solo,se vuoi chiedi ad ARULA di ripostare alcune sue foto :-D

IN RED WE TRUST
ELFLACO
#107 ELFLACO 2018-08-17 13:03
Anche in questo caso si preparano i carnevali di Rio per provare a deviare l'attenzione dai veri responsabili.
Se un ponte crolla è colpa di chi ha la gestione . E basta .

Poi si puó discutere del resto . Risarcimenti , come rifare il ponte, come , ecc .
Signore di Gibelletto
#108 Signore di Gibelletto 2018-08-17 13:06
Ascoltando e leggendo quanto appare sui media mainstream (tg vari, corrierino della repubblica, et similia), il loro scandaloso pervicace tentativo di modificare la realtà dei fatti, di scaricare ogni responsabilità su altri che non siano i noti oligarchi che con la stagione delle privatizzazioni hanno acquisito l'italia e che quei media controllano, di ignorare che quanto avvenuto a Genova è un qualcosa di epocale per un paese europeo, di ignorare volutamente persino la logica elementare (ecco un esempio, dicono: "ma se i comitati di cittadini non si fossero opposti alla - faraonica - Gronda nulla sarebbe successo", omettendo di dire ai poveri fessi italiani che, se pure avessero iniziato a costruire la Gronda, sarebbe terminata tra il 2020 e il 2030, non prima..), di fare un minimo mea culpa per aver contribuito a indirizzare negli ultimi decenni cateratte di denaro in TAV, Maddalene, Pedemontane, Brebemi, e tutta la compagnia di costossime "grandi opere", spesso inutilizzate, qualche volta persino fallite, senza avvisare il popolo che le infrastrutture degli anni 50-60 erano da rifare e quel denaro sarebbe servito a quello (lo confessano adesso, adesso..che quei poveracci sono crepati in quella maniera assurda), la loro assoluta mancanza di pietà per le vittime..
ebbene, viene in mente come colonna sonora quella bella e triste canzone di Manu-Chao..mentira:

"Mentira lo que dice

Mentira lo que da

Mentira lo que hace

Mentira la mentira

Mentira la verdad

Mentira lo que cuece

Bajo la oscuridad

Mentira el amor

Mentira el sabor

Mentira la que manda

Mentira comanda"
Senna
#109 Senna 2018-08-17 13:13
Citazione:
Qui non stiamo parlando di un errore di calcolo, il ponte sarebbe crollato dopo qalche mese in una simile eventualità, ma temo di una errata valutazione sui volumi di traffico, sui carichi, sull'usura dei materiali utilizzati,e sulle manutenzioni molto complicate, che forse sono iniziate in tempi un po' tardivi, rispetto alle reali esigenze della struttura.
Questi calcoli oggi si fanno in mezza giornata; probabilmente il ponte era un aborto, forse sì forse no, ma se già progettato male, questo non possono non averlo saputo e quindi lo chiudi, lo butti giù e lo rifai. Atlantia non l'ha fatto e quindi sono responsabili!
fefochip
#110 fefochip 2018-08-17 13:15
#104 miles
Citazione:
Tutto ciò ha portato ad uno stress della struttura, che ha ceduto in quella che era la sua componente più critica.
hai già deciso che la struttura ha ceduto!
ecco un altro debunkers :hammer:
fefochip
#111 fefochip 2018-08-17 13:18
#105 eco3
eco ma sei serio?
qualunque ponte sospeso ivi compreso questo (che non è un ponte sospeso tecnicamente)
basta mettere un po di esplosivo su un tirante e il gioco è fatto
in ogni caso come ho spiegato non è questo il punto
le responsabilità non cambiano anche in uno scenario del genere
fefochip
#112 fefochip 2018-08-17 13:21
#102 AJeX-97Citazione:
E calmati che mi sembri schifosamente competitivo non perdendo l'occasione di tirare qualche stoccata ai tuoi "complottisti" come l'ultimo dei commentatori del butac.
calmati tu con i tuoi "schifosamente"
no, io non perdo nessuna occasione di prendere a tortorate i complottisti del "sempre e comunque" perche minano :-D la credibilità di chi invece fa veramente indagini serie e documentate invece di spararla grossa alla tommix tanto per avere un po di attenzione su un pubblico che non esisterebbe se non ci fossero stati i massimi mazzucco che si mettevano pazientemente a fare documentazioni precise e inoppugnabili

ma ancora non si è capito che è un tipo di atteggiamento che non giova a nessuno se non al proprio ego l'esercizio di far assomigliare un fischio a un fiasco?

chi legge luogocomune con il destino sulla numerogia , la nato che si mette a far saltare il ponte di genova per farli ricostruire più robusti in modo da farci passare i carriarmati) o altre menate simili cosa deve pensare ?
a me fa pensare che poi hanno ragione a prenderci per il culo
ne perdiamo tutti in credibilità ad affrontare le cose in questo modo

se i commenti fossero stati piu equilibrati nemmeno sarei intervenuto e invece perche amo questo sito voglio che sia considerato potenziamente un sito serio dove si cerca di ragionare e non dove si sparano fesserie a caso in un esercizio di fantasia e non di logica e buonsenso
Senna
#113 Senna 2018-08-17 13:22
Sarà una coincidenza ma, dichiarazione di Salvini ieri
"Sulla revoca delle concessioni c'è piena sintonia nel governo"
Nel frattempo avviso dinamitardo alla sede della lega+furto in casa dei genitori di Salvini
dichiarazione oggi, "Ne parleremo dopo"
miles
#114 miles 2018-08-17 13:27
Citazione:
hai già deciso che la struttura ha ceduto! ecco un altro debunkers :hammer:
Ma ti fai furbo....
tu invece avresti la certezza che invece lo hanno abbattuto?
in base a quale sicurezza o prova ce lo dovresti cortesemente spiegare.
qui non stiamo parlando di wtc dove i crolli sono palesemente anomali, ma di una struttura che di per sè ha sempre avuto criticità strutturali,
proprio per come è stata costruita.
Vorrei ricordare il suo "ponte gemello" anche lui crollato, oppure il viadotto di agrigento, che in assoluta mancanza di manutenzione è stato chiuso, e
viste le immagini che circolano, non tarderà a crollare.
Chuinque viva in una struttura di cemento armato che abbia più di cinquanta o sessanta anni, dovrebbe prendere in seria considerazione l'idea di trasferirsi da qualche altra parte....
redazione
#115 redazione 2018-08-17 13:28
AJEX97: Citazione:
Fefochip in un'altra vita potevi essere un ottimo debunker. (...) E sei libero di propugnare le tue tesi e le tue considerazioni ma non di etichettare e criticare e banalizzare chi invece vuole andarci un pelo più piano di come ci vai tu.
Fammi capire, Fefochip non è libero di etichettare, ma tu puoi dargli apertamente del debunker?

Minchia ma almeno rileggete quello che scrivete, prima di pubblicarlo?

(NON replicare perfavore. Limitati a commentare l'oggetto della discussione, lasciando da parte i commenti ad personam).
fefochip
#116 fefochip 2018-08-17 13:34
#113 SennaCitazione:
Nel frattempo avviso dinamitardo alla sede della lega+furto in casa dei genitori di Salvini
dichiarazione oggi, "Ne parleremo dopo"
tina anselmi ....
fefochip
#117 fefochip 2018-08-17 13:35
Citazione:
Se un ponte crolla è colpa di chi ha la gestione . E basta .
ecco un altro debunkers che non aspetta le indaginiiiiii :perculante:
Senna
#118 Senna 2018-08-17 13:37
Citazione:
#113 SennaCitazione: Nel frattempo avviso dinamitardo alla sede della lega+furto in casa dei genitori di Salvini dichiarazione oggi, "Ne parleremo dopo" tina anselmi ....
Non l'ho capita
eco3
#119 eco3 2018-08-17 13:42
#111 fefochip

Mi riferivo solo all'esistenza dei punti predisposti sui ponti più vecchi per il piazzamento delle cariche.
Personalmente non ho mai, nemmeno per un istante, preso in considerazione questa ipotesi.
La causa del crollo del ponte è sotto gli occhi di tutti ed è lampante: l'avidità del gruppo Benetton e il fatto che al governo del paese, negli ultimi trent'anni, si siano avvicendati degli infami.
Mi auguro che stavolta il popolo italiano esiga sia fatta vera giustizia.
ARULA
#120 ARULA 2018-08-17 13:44
IL METODO BENETTON:
- BOMBARDARE I MEDIA CON PUBBLICITÀ BUONISTE DI OLIVIERO TOSCANI & FAMIGLIE FELICI IN AUTO (60 MILIONI L'ANNO PER UN'AZIENDA IN ROSSO FISSO), PER TENERLI BUONI ED EVITARE ARTICOLI ANTIPATICI
- LA MONDARDINI, ZARINA DI 'REPUBBLICA', SIEDE NEL CDA ATLANTIA. AUTOSTRADE È SUPER SPONSOR DEL GIRO D'ITALIA BY CAIRO, CON BERLUSCONI I BENETTON HANNO FATTO AFFARI PER ANNI. ECCO PERCHÉ SUI GIORNALI NON APPAIONO IL LORO NOME O LE LORO FOTO…
www.ilfattoquotidiano.it/
Ve lo avevo detto che nei negozi Benetton non entra nessuno.
fefochip
#121 fefochip 2018-08-17 13:47
#118 SennaCitazione:
Non l'ho capita
vedrai che se ti documenti su cosa è successo a tina anselmi capirai perchè l'ho citata a proposito del tuo commento precedente
alfredodecclesia.blogspot.com/.../...
fefochip
#122 fefochip 2018-08-17 13:51
#119 eco3
Citazione:
La causa del crollo del ponte è sotto gli occhi di tutti ed è lampante: l'avidità del gruppo Benetton e il fatto che al governo del paese, negli ultimi trent'anni, si siano avvicendati degli infami.
...(finisco la tua frase) altrettando avidi
meno male che anche per te ci sia un evidenza, poi ,come sbraitano altri, aspetteremo la fine delle indagini (chissà quando) per emettere il verdetto definitivo
e vedere chi (e se) finisce in carcere
mik300
#123 mik300 2018-08-17 13:58
Citazione:
“ABUSIVI SFRUTTATORI ELETTORALI DI MORTE” - GIULIANO FERRARA PARTE ALLA CARICA CONTRO SALVINI E DI MAIO PER DIFENDERE I BENETTON: “HANNO SCELTO AUTOSTRADE COME IMPUTATO DA CONDANNARE SENZA ATTENDERE INDAGINI E EVENTUALE PROCESSO, FACENDOSI TRIBUNALE DI GIUSTIZIA SOMMARIA E AGGIUNGENDO VELENOSE INSINUAZIONI SUL SOSTEGNO FINANZIARIO DEI BENETTON AI GOVERNI E ALLE FORZE POLITICHE DEL PASSATO. E’ UN TEATRINO DI POVERI SCIACALLI MORDACI”
ma che indagini bisogna fare?
è venuto giù perchè non poteva stare su..

punto e fine..

non vorrei che adesso fanno passare 10 anni
per stabilire se è venuto giù prima lo strallo, il pilone o la strada..

che quando la mela gli è caduta in testa
newton ha chiamato l'avvocato?

una foto a caso presa dal corriere..
ma sta cosa poteva stare su ?

ARULA
#124 ARULA 2018-08-17 13:58

Non me la sento di criticarli questa volta...
Considerate che ci sono pure dei francesi tra le vittime.
AJeX-97
#125 AJeX-97 2018-08-17 14:01
Massimo è diverso e una persona intelligente come te lo sa benissimo: io do del debunker a fefo nella circostanza riferendomi esplicitamente alle sue argomentazioni ed ai suoi metodi dialettici, ovvero per i suoi modi in questo caso particolarmente aggressivi e competitivi.
Lui invece dà del complottista (becero) a chiunque paventa un ipotesi alternativa, cosa ben più generica, e l'ha scritto chiaramente, ovvero scredita a priori le idee ed ipotesi di qualcun'altro, tipico del debunker e su questo è difficile sindacare.
Se queste ipotesi alternative fossero state smontate sarebbe legittimo l'atteggiamento di fefo, invece così no (ma dal suo punto di vista invece sì, perché appunto il solo paventare ipotesi alternative nel caso specifico lo ritiene ridicolo), e merita un etichetta.

Per comportarsi da debunker bisogna avere comportamenti molto specifici, e questo è il caso di fefo.
Invece quella di complottista è uno stereotipo forzato per screditare chiunque paventa ipotesi alternative, e lo sappiamo bene, chi utilizza questo stereotipo in maniera sistematica ed a-prioristica come ha fatto fefo, si comporta da debunker.

E con questo per me la possiamo chiudere, ma una replica - una chiarifica - mi era dovuta sinceramente.

Pace.
Paulplant
#126 Paulplant 2018-08-17 14:10
Sinceramente ho visto e rivisto i primi fotogrammi di questo video, e più lo rivedo più mi convinco che quello che si vede non è un crollo, si assiste infatti ad un abbattimento con esplosivo, il viadotto infatti è già crollato, come si può notare non ci sono più le parti stradali, si nota dal centro del pilone, una bagliore improvviso, contestualmente si udiscono dei botti, quello a cui si assiste non sono lampi e tuoni, i lampi normalmente sono a luce fredda e si osserva il ramo elettrico che lo sviluppa, il tuono il cui fragore si percepisce dopo qualche secondo, non è udibile contestualmente. Qui invece, abbiamo due vere e proprie esplosioni interne al pilone, che si propagano dalla sua base in modo diffuso verso l'alto, e non dall'alto verso il basso come dovrebbe essere con un lampo, il colore del bagliore inoltre è di un tono con colori caldi non freddi come dovrebbe essere con un lampo, infine quelli che si udono sono due botti, non è il fragore di un tuono, ma due botti veri e propri, due esplosioni, il tuono che come detto precedentemente normalmente si percepisce dopo qualche secondo di distanza dal lampo, e quasi contestuale invece, non si sviluppa il tipico fragorose con contraddistingue un tuono, ma due botti secchi, sinceramente non so cosa ci sia dietro ne voglio pensare che siamo difronte ad un attentato, ma le immagini inequivocabilmente riproducono un abbattimento non un crollo.

youtu.be/-e4SXniCcJ8
maryam
#127 maryam 2018-08-17 14:11
#97 fefochip

strutture sensibili predisposti possono essere usati - da chi ha accesso e sa che ci sono


in ogni caso c'erano i fulmini (ora un tantino trascurati ) su questo pilastro ceduto
lightningmaps.org/.../...
mik300
#128 mik300 2018-08-17 14:15
@maryam
Citazione:
Due fulmini pare comunque abbiano colpito il pilastro che è crollato.
anche io ero tra i primi che voleva vederci chiaro sui bagliori,
-poi s'è capito che sotto passava la linea dell'alta tensione della ferrovia,
arco voltaico, corto circuito, ecc.

-la campata superstite aveva gli stralli rinforzati
l'altra no

quindi ho fatto 2+2

innamorarsi di una teoria e impiccarsi a quella
contro l'evidenza dei fatti
non è molto logico e sicuro..

i ponti sono sicuramente minati,
o hanno già i buchi predisposti ad ospitare le cariche, ecc.
c credo

ma questo ponte era una bomba ad orologeria..
prima o poi sarebbe crollato..
domani, dopodomani, a fine agosto,
sotto natale, ecc.
questione di tempo..

fefochip
#129 fefochip 2018-08-17 14:16
#125 AJeX-97
Citazione:
Lui invece dà del complottista (becero) a chiunque paventa un ipotesi alternativa, cosa ben più generica, e l'ha scritto chiaramente, ovvero scredita a priori le idee ed ipotesi di qualcun'altro, tipico del debunker e su questo è difficile sindacare.
invece è molto semplice sindacare amico mio, perche io "scredito" chiunque paventi un'ipotesi alternativa in assenza completa di prove ragionevoli
Citazione:
Se queste ipotesi alternative fossero state smontate sarebbe legittimo l'atteggiamento di fefo
ma cosa c'è da smontare in una cosa campata per aria? dove è la PROVA di una demolizione ? i lampi ?
ho già abbondantemente argomentato che la presenza di lampi durante un temporale e in più la presenza di linee elettriche (della ferrovia) sotto il ponte non significano nulla
ho anche postato un video che fa vedere bene che razza di bagliori possono causare dei binari ferroviari difettosi, figuriamoci dei binari che gli cascano addosso tonnellate di materiali
Citazione:
Per comportarsi da debunker bisogna avere comportamenti molto specifici, e questo è il caso di fefo.
per comportarsi invece da complottisti con la carta stagnola in testa basta formulare accuse ardite senza lo straccio di una prova concreta
in piu se ci metti il fatto che NESSUNO ha spiegato chi possa essere stato e le sue eventuali motivazioni la carta stagnola non gliela leva nessuno
Citazione:
E con questo per me la possiamo chiudere, ma una replica mi era dovuta sinceramente.
pace
condivido
pace
AJeX-97
#130 AJeX-97 2018-08-17 14:23
Comunque, se a qualcuno potesse interessare e magari a fefo potrebbe, io mi ritrovo pressoché d'accordo con tutti i suoi post di questo topic e abbastanza spesso non solo (troppo critico sui 5S opinione da lurkatore Ma non gliela rimprovero).
Anche io sono per l'ipotesi del cedimento strutturale, nettamente, ma non sono d'accordo nel ridicolizzare chi pensa qualcosa di diverso.
Non dico non esistono opinioni ed ipotesi che non siano degne di essere ridicolizzate, ma secondo me non è questo il caso, anche se in futuro la cosa potrebbe cambiare e le ipotesi potrebbero/dovrebbero cedere.
E sarebbe normalissimo! Il fatto che in queste diatribe vedo una spiccata vanità ed orgoglio fra le parti che porta spesso e volentieri in scontri egotici senza esclusioni di colpi che non portano a nulla.
fefochip
#131 fefochip 2018-08-17 14:26
#126 Paulplant
Citazione:
Sinceramente ho visto e rivisto i primi fotogrammi di questo video, e più lo rivedo più mi convinco che quello che si vede non è un crollo,
#128 mik300
Citazione:
anche io ero tra i primi che voleva vederci chiaro sui bagliori,
-poi s'è capito che sotto passava la linea dell'alta tensione della ferrovia,
arco voltaico, corto circuito, ecc.innamorarsi di una teoria e impiccarsi a quella
contro l'evidenza dei fatti
non è molto logico e sicuro..
f_z
#132 f_z 2018-08-17 14:26
Citazione:
#101 fefochip 2018-08-17 12:52 #98 f_z
a fz scusa è ma se crolla il tetto di un capannone industriale di proprietà di un imprenditore e ammazza 5 operai, di chi è la responsabiltà ? di topolino?
a fefo' se il capannone crolla perche' l'imprenditore concorrente lo ha sabotato la responsabilita' di chi e'?

non è che è sempre necessaria un indagine per fare delle dichiarazioni
f_z
#133 f_z 2018-08-17 14:30
Citazione:
#125 AJeX-97 2018-08-17 14:01
Hai scritto quello che pensavo anch'io.
Qui c'e' troppa voglia di tirare conclusioni prematuramente...
juss
#134 juss 2018-08-17 14:33
Non capisco alcune cose:
130+400 e più commenti di diverso stampo quando invece dovremmo solo dire

Il colpevole, come da codice civile, paga!! Il proprietario è Benetton o Atlantia o chi altro? un nome ci deve essere per forza e lui deve pagare (sia penalmente che economicamente).

E' stato minato? il controllo è del proprietario che evidentemente non ha controllato atti di "vandalismo". Nel 2018 abbiamo satelliti che ti contano i peli nel culo, non raccontateci fregnate.

Dovevano esser fatti dei lavori? Dovevano chiudere il pezzo di strada perchè insicuro (ma potevano rinunciare ai lauti guadagni? come facevano benzina allo yatch?)

Il proprietario se ne lava le mani? torna proprietario lo stato che espropria per pubblica utilità (e in questo caso anche pubblica sicurezza). Il proprietario che se ne lava le mani leva i tacchi dall'italia lui e tutte le sue attività e le porta in lussemburgo dove farà affaroni.

E dobbiamo chiedere questo a gran voce lasciando perdere bombe, tuoni, nato crepe e la minkia nel pugno.
ARULA
#135 ARULA 2018-08-17 14:33
Sarò la sola e unica ma io questa non l'avevo vista.
Nella sicurezza... :roll:

Mi sa che gli unici soldi che spendono i Benetton sono per la pubblicità.
mik300
#136 mik300 2018-08-17 14:34
@alex

Citazione:
E sarebbe normalissimo! Il fatto che in queste diatribe vedo una spiccata vanità ed orgoglio fra le parti che porta spesso e volentieri in scontri egotici senza esclusioni di colpi che non portano a nulla.
appunto..

la persona intelligente torna sui suoi passi
il cretino o l'orgoglioso no..
va dritto dritto imperterrito a schiantarsi contro il muro
fefochip
#137 fefochip 2018-08-17 14:37
#130 AJeX-97
Citazione:
Il fatto che in queste diatribe vedo una spiccata vanità ed orgoglio fra le parti che porta spesso e volentieri in scontri egotici senza esclusioni di colpi che non portano a nulla.
il fatto che non lo veda tu a cosa servono queste "diatribe" non vuol dire non abbiano un senso.
ripeto, cosa credi che pensi l'avventore che si mette a leggere luogocomune per la prima volta?(mi riferisco a primi commenti sull'altro tread e di conseguenza tutto il resto compreso questo di tread)
persone con la testa sulle spalle o gente che si lancia in ipotesi senza prove oggettive e senza costrutto logico?
tutto li sta la differenza

anche io ho lasciato uno spiraglio di possibilità, perche di certo non sto li a fare le indagini e a seguire gli esperti
ma non mi perdo in minchiate complottiste nanotermitiche (e non parlo di 911 eh? ma del ponte di genova)o in cabale numeriche
Cheto
#138 Cheto 2018-08-17 14:38
Tratto dall'altra discussione sul ponte
cito:
"384 fefocip tutta la rete strade e autostrade sono state costruite dallo stato e a un certo punto sono state date in concessione perchè? [...] R. Cheto: Non so perché, dimmelo tu. Immagino che sia perché i politici avranno ricevuto ordini in tal senso in una qualche riunione Bilderberg o su qualche panfilo inglese. Non so."

Neanche a farlo apposta, ecco la risposta, chiara e circostanziata di Blondet (che trae le sue informazioni da un libro di Francesco Amodeo) www.maurizioblondet.it/20747-2/:
Come si è arrivati a Genova
Partiamo dall’inizio. Perché una società strategica per gli italiani, con un fatturato annuo di oltre 6 miliardi di euro e introiti certi – che sono aumentati vertiginosamente negli anni com’era prevedibile – è stata ceduta ad imprenditori privati ? ...
fefochip
#139 fefochip 2018-08-17 14:41
#134 juss
sottoscrivo tutto ma ti faccio notare un particolare che forse ti è sfuggito ed è importante nella valutazione complessiva di attribuzioni di responsabilità
(intendo che anche i politici coinvolti hanno e avevano responsabilità di questo )
lo stato è rimasto il PROPRIETARIO delle autostrade , la società le gestisce
Zina
#140 Zina 2018-08-17 14:43
Hanno fatto benissimo molte famiglie della vittime a non accettare quella colossale presa per il c che sono i funerali di stato. Una beffa indecente. Prima ti ammazzano con le loro politiche indegne che non tutelano niente e nessuno se non loro stessi e poi ti offrono il funerale di stato. Come se fossero morti di una guerra contro l'Italia. Questi sono i morti della guerra che un sistema di potere spietato e senza scrupoli sta combattendo contro tutti gli esseri umani per annientarli e schiavizzarli
fefochip
#141 fefochip 2018-08-17 14:45
132 f_z
Citazione:
a fefo' se il capannone crolla perche' l'imprenditore concorrente lo ha sabotato la responsabilita' di chi e'?
ok adesso ho capito.
o non hai il concetto di "inversione dell'onere della prova" o non lo applichi inspiegabilmente a questo caso
f_z
#142 f_z 2018-08-17 14:45
Per i sostenitori delle privatizzazioni:

comedonchisciotte.org/.../
Pyter
#143 Pyter 2018-08-17 14:55
Citazione:
non hai il concetto di "inversione dell'onere della prova"
il concetto ce l'ha, è nella pratica che l'inversione sui ponti non è prevista.
Signore di Gibelletto
#144 Signore di Gibelletto 2018-08-17 14:58
Quindi attentato con bomba alla sede leghista di Treviso+furto a casa dei genitori di Salvini?

Analisi criminologica elementare: presumibilmente trattasi di intervento del braccio militare disposto dai nostri amici oligarchi, niente di nuovo sotto il sole...oppure ladri dispettosi?
Significato: "stai attento, sappiamo dove trovare te e i tuoi famigliari...modifica le tue decisioni in fretta"
Quindi adesso che faranno? Se la prenderanno con Di Maio, con Toninelli, con Conte?

Possibile che in sto cavolo di paese le cose vadano sempre in sta maniera?
fefochip
#145 fefochip 2018-08-17 15:00
chi si trova d'accordo con il pd si faccia qualche domanda
così, per esercizio di autocritica :-D
il Pd passa al contrattacco pubblicando una sorta di fact checking su Facebook. "Inaccettabile che Di Maio accusi il Pd di prendere soldi da Autostrade". "Inaccettabile che il Presidente del Consiglio dica che non si aspettano i tempi della giustizia"."Inaccettabile che Salvini speculi sui morti...".
starburst3
#146 starburst3 2018-08-17 15:01
#124 ARULA
Citazione:
Non me la sento di criticarli questa volta...
Considerate che ci sono pure dei francesi tra le vittime
Forse sara' per questo che non ci sono andati giu' pesante,come le altre volte?

IN RED WE TRUST
Senna
#147 Senna 2018-08-17 15:02
Citazione:
Quindi adesso che faranno? Se la prenderanno con Di Maio, con Toninelli, con Conte?
No, basta Salvini per creare zizzania al momento opportuno ed eventualmente far cadere il governo, se servirà. Purtroppo è ricattabile grazie alle precedenti alleanze col nano.
fefochip
#148 fefochip 2018-08-17 15:03
#144 Signore di Gibelletto
Citazione:
Possibile che in sto cavolo di paese le cose vadano sempre in sta maniera?
risposta :si, perche no?
la domanda giusta invece potrebbe essere :
cosa si può fare affinchè in questo cavolo di paese le cose vadano diversamente dal solito copione?
veramente basta il governo del cambiamento?
Aigor
#149 Aigor 2018-08-17 15:21
@BELLINI

ti ho scritto un messaggio in privato, è importante, grazie
f_z
#150 f_z 2018-08-17 15:33
Citazione:
fefochip #141 fefochip
Tu (ma anche tanti altri) stai prendendo per scontato che il ponte sia crollato per scarsa manutenzione, il che e' perfettamente plausibile, ma ancora non accertato.

Ma e' la stessa cosa che sostenere che nel crollo di una palazzina, la colpa "deve" essere del padrone che non ci ha fatto manutenzione, prima di scoprire magari che e' crollata a causa dell'esplosione di una bombola di gas di un inquilino.

E con questa chiudo perche' mi interessano scambi costruttivi. ;-)
Paulplant
#151 Paulplant 2018-08-17 15:34
Ringrazio quelli che civilmente hanno fugato le mie perplessità era questo ció di cui necessitavo, adesso posso considerare più realistica l'ipotesi ufficiale.
starburst3
#152 starburst3 2018-08-17 15:36
Uno dei tanti crimini perpetrati da questa banda bassotti e dai loro basisti:
Autostrade e gli accordi con i concessionari? C’è il segreto di Stato!
Mentre si discute delle responsabilita' e del pericolo dei "processi sommari", non sia mai! A nostra insaputa e con l'ostaggio delle nostre vite,si facevano accordi sottobanco secretati!!
Qui ci si domanda ancora se certa gente sarebbe capace di commettere crimini in nome del profitto?
Evidentemente hanno venduto fettine di prosciutto per gli occhi in offerta speciale.
Con qualche mascalzone del pd (marattin),la sua storia come quella di tanti altri sembra quella dell'omino che trova una corda in terra e dall'altro capo c'e' attaccata una vacca.... , che si lamenta con il governo per la caduta in borsa di atlantia e ne chiede i danni, mascalzone tre volte,una perche' e' del pd,una perche'specula in borsa,un'altra perche' i morti di Genova non essendo affogati nel mediterraneo contano meno,perche'? Perche' se non fosse stato un mascalzone non avrebbe parlato di risarcimento danni da speculazione ma avrebbe parlato soltanto delle vittime,in finale sarebbe stato mascalzone solo due volte :-D

IN RED WE TRUST
monua
#153 monua 2018-08-17 15:54
fefochip
#155 fefochip 2018-08-17 15:56
#150 f_z
Citazione:
Tu (ma anche tanti altri) stai prendendo per scontato che il ponte sia crollato per scarsa manutenzione, il che e' perfettamente plausibile, ma ancora non accertato.
tu devi imparare a non mettere in bocca ad altri i tuoi pensieri
se me lo chiedevi te lo dicevo chiaramente:
io me ne fotto se sia stata scarsa manutenzione o difetti strutturali di costruzione o altro, la responsabilità è di qualcuno.(fin qui mi auguro che non ci siano difformità di pensiero)
a mio avviso nel caso del ponte la responsabilità ricade in OGNI CASO sul CONCESSIONARIO salvo cause di forza maggiore (terremoti, fenomeni atmosferici estremi , smottamenti di terreno imprevedibili , attentati impossibili da evitare -non tutti gli attentati sono impossibili da evitare eh?-) tutte da provare con l'inversione dell'onere della prova e sullo STATO nella misura in cui non hanno vigilato sulla concessione (in particolare i politici che erano coinvolti nel rinvio ad esempio di manutenzione dovuta) IN MISURE da stabilire con apposti processi. nel caso di forza maggiore l'unico responsabile rimane lo STATO che comunque è tenuto a salvaguardare in QUALUNQUE CASO( attentati , terremoti , ecc) la vita e l'integrità fisica dei cittadini.
ti sembra una posizione così strana?
f_z
#156 f_z 2018-08-17 16:19
Citazione:
#99 BELLINI 2018-08-17 12:34

i Benetton sono avidi, brutti e cattivi, ma non lasciano cadere un ponte che è costruito sopra un quartiere. 600 persone dovranno cambiare case
Sei proprio sicuro? A scommetterci io le palle non me le giocherei. :-D
f_z
#157 f_z 2018-08-17 16:24
Citazione:
#155 fefochip 2018-08-17 15:56
Sono d'accordo che la responsabilita' ultima in problemi di opere pubbliche e' dello stato, visto che e' lo stato che le gestisce o le da in gestione e dovrebbe vigilare sulla gestione.

Purtroppo, data la storia di tragedie pregresse, sono pessimista sulla possibilita' che qualcuno dei veri responsabili possa mai pagare.
monua
#158 monua 2018-08-17 16:49
Zina
#159 Zina 2018-08-17 16:58
#158monua
Dalle immagini si vede che il ponte era abbastanza malmesso. Non possiamo escludere niente in questo momento. Come hanno detto molti questo non è un undici settembre. Una cosa chiara, netta. Questo ponte potrebbe benissimo essere crollato da solo
Senna
#160 Senna 2018-08-17 17:02
Il procuratore Cozzi: "Blackout video di Autostrade al momento del crollo, ma daremo tutte le risposte"


Sembrerebbe che le immagini ufficiali di Autostrade per l'Italia, messe a disposizione alle autorità competenti, si bloccherebbero a pochi istanti prima del crollo, ci sarebbe un guasto e quindi non sono disponibili.
AJeX-97
#161 AJeX-97 2018-08-17 17:13
Ora salta fuori il passaporto di qualche grillino...
AJeX-97
#162 AJeX-97 2018-08-17 17:15
Comunque non mi sorprenderebbe volessero creare incertezza sull'accaduto per ostacolare la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità relative.
monua
#163 monua 2018-08-17 17:20
#159 Zina

Quanto "abbastanza"?
f_z
#164 f_z 2018-08-17 17:20
Citazione:
#160 Senna 2018-08-17 17:02
Il procuratore Cozzi: "Blackout video di Autostrade al momento del crollo, ma daremo tutte le risposte"
Tutto come previsto: le telecamere quando davvero servono non funzionano mai.
ARULA
#165 ARULA 2018-08-17 17:22
@160 Senna
Chi controlla le telecamere di sicurezza?
Chi ha l'interesse a non far capire o a ritardare le indagini?
Sicuramente questo ritarderà o ostacolerà la ricerca della verità nella causa contro lo stato.
Probabilmente i dirigenti dell'azienda si sono sbrigati a fare pulizia.
branzac
#166 branzac 2018-08-17 17:22
Quello che bisogna capire, continua il procuratore è quale sia "la causa scatenante. Ma non mi si parli di fatalità, non si parli di cattiva sorte, di accidentalità. Le responsabilità sono umane e noi le cercheremo". Per trovarle, annuncia Cozzi, saranno utilizzati i filmati "delle videocamere puntate sulla galleria dell'aeroporto. Le abbiamo acquisite. Possono aiutare a capire varie cose: quante macchine e camion c'erano lassù al momento del crollo e forse anche la dinamica di quanto è accaduto".
liberoquotidiano.it/.../...

Ai microfoni del Gr1 Rai il procuratore di Genova, Francesco Cozzi, ammette che «ci sono stati dei problemi nelle videoregistrazioni della società autostrade. Non posso dire che ci siano materiali di grande rilevanza o utilità. Il maltempo incideva sulla cattiva qualità delle immagini. La mancanza delle immagini vera e propria o l’interruzione delle immagini è dovuta a quanto è dato di capire a sconnessioni sulla rete dovuta al fenomeno sismico, al crollo insomma. In poche parole, un black out».
vvox.it/.../...

Alla faccia della coerenza....
Se l ' interruzione delle immagini è dovuta al "fenomeno sismico" del crollo, significa che il crollo l ' hai ripreso.....
Poteva limitarsi a dire che non si vedeva niente a causa delle pessime condizioni meteo.
Senna
#167 Senna 2018-08-17 17:28
Citazione:
Probabilmente i dirigenti dell'azienda si sono sbrigati a fare pulizia.
I dirigenti dell'azienda sono pesciolini e la dichiarazione del procuratore
"La mancanza delle immagini vera e propria o l’interruzione delle immagini è dovuta a quanto è dato di capire a sconnessioni sulla rete dovuta al fenomeno sismico, al crollo insomma."
è una cagata! Fattore sismico, crollo? Quindi casomai ti sconnetti dopo! Magari stanno cercando di taroccarle e poi ce le faranno vedere.
Zina
#168 Zina 2018-08-17 17:29
#Monua
Abbastanza da fare la fine che ha fatto direi. Non è che ci voglia la laurea in ingegneria per ipotizzarlo. Comunque se dolo ci fosse stato, come ho scritto, quella era la vittima perfetta. Però al momento non abbiamo uno straccio di prova ma solo ipotesi. Stasera chiederò ad un mio amico ingegnere cosa ne pensa vedendo il materiale che abbiamo
monua
#169 monua 2018-08-17 17:31
ARULA
#170 ARULA 2018-08-17 17:31
macco83
#171 macco83 2018-08-17 17:34
Telecamere. Non mi stupisce che le facciano sparire. In un paese Civile questo aggraverebbe la posizione di autostrade che avrebbe meno materiale per difendersi. Cmq la telecamera di levante è ben lontana dal ponte e funziona anche adesso benissimo in tempo reale (potete controllarla voi stessi). Inoltre i filmati dovrebbero essere di proprietà anche dello Stato e non solo del concessionario. Mah.
miles
#172 miles 2018-08-17 17:35
Ho parlato con una persona che per molti anni ha gestito il controllo dello stato di conservazione e sicurezza dei ponti di autostrade.
La realtà è molto peggio di quella che stanno cercando di farci credere.
Ci sono almeno una mezza dozzina di ponti che potrebbero crollare anche domani, e almeno 6 su dieci non sarebbero per nulla sicuri.
Non posso dire nulla di più per ovvi motivi, ma bisognerebbe quando si viaggia cercare percorsi il più possibile pianeggianti......
monua
#173 monua 2018-08-17 17:36
maryam
#174 maryam 2018-08-17 17:37
C' erano lampi, due e documentate su lightningmaps
ed era nel preciso momento del crollo
E
in diversi hanno sentito un boato
come questo camionista miracoloto
video.leggo.it/.../...

Adesso inziano a parlare di innesco e detonazione e leggere per crederci
Il colpevole è trovato
notizie.tiscali.it/.../...
ARULA
#175 ARULA 2018-08-17 17:40
@172 miles
Cavolo Miles... volevo andare a Modica la prossima settimana.

Mi sa che resto a casa. :cry:

p.s. e' dello stesso ingegnere.
Senna
#176 Senna 2018-08-17 17:41
Citazione:
Adesso inziano a parlare di innesco e detonazione e leggere per crederci
Con sta notizia il dubbio viene a molta gente: ogni volta che servono le telecamere, smettono di funzionare esattamente quando non dovrebbero.
monua
#177 monua 2018-08-17 17:53
#168 Zina

E' legittimo porsi delle domande, avere dubbi? O devono essere sempre gli altri a pensare per noi?
Pyter
#178 Pyter 2018-08-17 17:54
E' proprio una sfortuna che Oliviero Toscani abbia cambiato idea e non sia passato sul ponte lì a Genova il giorno del crollo. Avremmo avuto delle immagini sicuramente migliori.
ARULA
#179 ARULA 2018-08-17 17:57
@178 Pyter
Già... :-D
BELLINI
#180 BELLINI 2018-08-17 17:59
#174 maryam
In pratica per non è colpa né della Nato né dei Benetton.
È colpa di un tir che viaggiava con un peso superiore alla portata massima.
Naturalmente non ci sono prove per cui tutti i camionisti possono negarlo

È il finale che accontenta tutti
ARULA
#181 ARULA 2018-08-17 18:04
Scusate, ma anche se fosse stato questo ipotetico camion mica è sparito... o lo trovi sui video di sicurezza o lo trovi sotto il ponte.
Sempre se lo vuoi trovare. Ed in ogni caso le responsabilità non cambiano. Non era sicuro.
fefochip
#182 fefochip 2018-08-17 18:04
#174 maryam
Citazione:
Adesso inziano a parlare di innesco e detonazione e leggere per crederci
non iniziano a parlare proprio di niente, se si legge il tuo link il senso è tutto un altro.
si parla di "innesco" come di un tir troppo pesante che sarebbe transitato e "detonazione" il crollo dovuto al giunto "saltato".
in ogni caso di chi sarebbe la responsabilità? del tir che è passato? e no cari! forse ANCHE del tir che è passato se non era stato autorizzato.
ma non è che se c'è un pericolo permetti che tir di qualunque peso passino allegramente, quindi comunque la responsabilità ricade su chi non
ha gestito quel tratto autostradale in sicurezza impedendo il traffico di mezzi cosi pesanti.

in ogni caso l'ing Antonio Brencich ha detto chiaramente che transiti "troppo pesanti" sono una bufala come causa del crollo
nel senso che i ponti (come qualunque altra struttura) devono essere costruiti in modo che reggano molto di piu del carico previsto(di solito si moltiplica almeno X 3 il carico massimo previsto) se non è stato fatto allora è un ponte pericoloso.così funziona in ingegneria, non lasciando niente al caso appunto aumentando i fattori di sicurezza.
fefochip
#183 fefochip 2018-08-17 18:06
#180 BELLINICitazione:
È colpa di un tir che viaggiava con un peso superiore alla portata massima.
e chi ha permesso a un tir così pesante di transitare su un ponte di merda?
BELLINI
#184 BELLINI 2018-08-17 18:12
#183 fefochip
Chi deve controllare i mezzi?
La polizia?
Boh, non lo so.

La fonte è l'ingegnere di Autostrade. Sulle strade non sempre i mezzi rispettano i limiti.
Anche se ovviamente mi sembra un modo per arrampicarsi sugli specchi
fefochip
#185 fefochip 2018-08-17 18:17
#175 ARULACitazione:
Cavolo Miles... volevo andare a Modica la prossima settimana.
dai non facciamoci prendere dal panico
il ponte di genova era praticamente unico nel suo genere in italia.
non che non ci siano altri ponti o viadotti malconci in italia, ( sempre a causa della gestione autostrade che ha risparmiato sulla manutenzione)
tuttavia il ponte di genova presentava dei problemi iniziali di proggettazione e degli ostacoli molto complessi per diagnosticare le problematiche.
nello specifico il grave problema per una valutazione oggettiva erano gli stralli ricoperti di calcestruzzo precompresso che impediva di stimare
lo stato di stress del metallo interno.
forse c'è un solo ponte costruito con questo sistema che è quello del Viadotto sull'ansa del Tevere nel tratto di Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino presso la Magliana
anche lui ha degli stralli di acciaio ad alta resistenza affogati nel calcestruzzo precompresso, ed è stato recentemente restaurato (speriamo abbiano verificato lo stato degli elementi tiranti.) che sta in piedi da 70 anni
eco3
#186 eco3 2018-08-17 18:19
Come sarebbe possibile, dalle immagini delle telecamere, determinare il peso del carico trasportato da questo ipotetico Tir?
fefochip
#187 fefochip 2018-08-17 18:22
#184 BELLINI
Citazione:
Chi deve controllare i mezzi?
La polizia?
i tir DEVONO fornire tutto il percorso di dove passano e devono essere autorizzati a passare , se non ricevono l'autorizzazione entro 60 giorni vale il silenzio assenso.
in ogni caso ci stanno i CASELLI e li BLOCCHI se non sono in regola . senno che cazzo ci stanno a fare i gestori dell'autostrada?
che in un traghetto ti fanno salire se pesi troppo?
se sei salito senza controlli secondo te di chi è la colpa se il traghetto affonda?
BELLINI
#188 BELLINI 2018-08-17 18:24
#186 eco3
Non hai la app che mentre ti fai il selfie, ti pesa?
AJeX-97
#189 AJeX-97 2018-08-17 18:24
Certo perché casomai due tonnellate in più due tonnellate in meno.
Se non c'era sto tir e c'erano tre station vagon piene in più non era peggio? Quindi la vita di centinaia di persone si gioca sul filo dei quintali? Due-tre furgoni in più ed è finita?
Bah se ci fanno bere pure questa ritiriamoci come soggetti pensanti.

In ogni caso che in parecchi vogliono nascondere qualcosa e confondere le acque lo vedrebbe pure una talpa, che certi politici e certi poteri e certa carta straccia non guardi in faccia nemmeno ai morti pure.
Non che sia una novità.
ARULA
#190 ARULA 2018-08-17 18:30
Questa è stata mandata in risposta ad Oliviero Toscani dopo aver difeso i suoi padroni come persone corrette ed oneste.

Credete che dopo 900 gli facciano impressione questi 40?
fefochip
#191 fefochip 2018-08-17 18:32
#189 AJeX-97Citazione:
Bah se ci fanno bere pure questa ritiriamoci come soggetti pensanti.
meno male...
in ogni caso come ho scritto un vecchio ingegnere al telefono con un giornalista diceva esattamente il contrario(ho postato un link mi pare)
penso che partirà la sagra delle opinioni e degli studi proprio per cercare di evitare che arrivi sto cetriolo dove deve arrivare
ARULA
#192 ARULA 2018-08-17 18:33
@185 fefochip
Citazione:
non facciamoci prendere dal panico
Certo fefo lo so, ma già non amavo passare su quel ponte prima di questa tragedia... ora ci voglio pensare un attimino.
fefochip
#193 fefochip 2018-08-17 18:35
ragazzi io piu mi guardo la struttura dei piloni del ponte morandi e piu mi sembra normale il suo collasso completo a seguito di una rottura di un giunto/strallo.
insomma che sia rimasto solo il "piede" è normale considerando che tutta la struttura si teneva su grazie a un gioco di carichi distribuiti
molto elegante la soluzione tuttavia anche a quanto pare molto fragile
sembra un castello di carte che si tengono su proprio per i contrappesi
starburst3
#194 starburst3 2018-08-17 18:36
Crollo del ponte di Genova provocato da un tir con peso superiore alla portata massima? Permettetemi di avere dei fortissimi dubbi, ha molto della scusa per non trovare i responsabili,che comunque ci sono anche se fosse vero,perche' comunque un ponte non puo' crollare per un tir fuori peso massimo,se crolla e' segno che era al limite e questo limite doveva essere segnalato, i responsabili ci sono visto che un giorno prefestivo implica maggior traffico e quindi maggiori pedaggi e quindi minori controlli a tutti i livelli, i responsabili ci sono, visto che con tutti i fior di milioni di utili le telecamere quando servono non funzionano mai :roll: i tir fuori peso massimo sono una norma costante,come una norma costante sono gli autisti costretti a turni massacranti e costretti a lavorare fino ad un'eta' in cui dovrebbe essere previsto il pensionamento, i responsabili ci sono,a cominciare dagli ingegneri e dai medici anche militari che rinnovano patenti a gente che sarebbe pericolosa anche in bicicletta, i responsabili sono gli ingegneri che lavorano per il principale e redigono relazioni che sembrano scritte da paolino paperino, i responsabili sono i principali degli ingegneri che ottengono contratti che sembrano scritti da loro stessi...paperon de paperoni :-D , i responsabili ci sono e stanno seduti in parlamento eletti anche con i soldi dei principali degli ingegneri, quindi alla fine sarebbe un tir con peso superiore alla portata massima il responsabile del crollo ? MA PER PIACERE!!

IN RED WE TRUST
BELLINI
#195 BELLINI 2018-08-17 18:36
#190 ARULA
Mamma mia
fefochip
#196 fefochip 2018-08-17 18:38
#190 ARULA
Citazione:
Credete che dopo 900 gli facciano impressione 40?
ma quelli sò necri! :oops:
miles
#197 miles 2018-08-17 18:39
Citazione:
in ogni caso l'ing Antonio Brencich ha detto chiaramente che transiti "troppo pesanti" sono una bufala come causa del crollo
Infatti.
Come il fulmine e il temporale.
Sono transitato su quel ponte centinaia di volte, e spesso nei giorni di punta c'erano file di tir che lo occupavano per tutta la lunghezza, quindi con dei carichi ben maggiori di un singolo tir con del sovraccarico.
fefochip
#198 fefochip 2018-08-17 18:40
#192 ARULA
Citazione:
Certo fefo lo so, ma già non amavo passare su quel ponte prima di questa tragedia... ora ci voglio pensare un attimino.
comprensibilissimo, era solo per dire di non basarti sul fattore "morandi" ma su altro.
ARULA
#199 ARULA 2018-08-17 18:41
@196 fefochip
Citazione:
ma quelli sò necri! :oops:
:-? giusto... e il Bangladesh è anche sovrappopolato... 900 in più 900 in meno... forse gli volevano fare un favore... :roll:
BELLINI
#200 BELLINI 2018-08-17 18:45
Dopo il Bangladesh, anche se è stata la Nato, possono metterli in galera lo stesso.
Non gli fanno un torno.
Ahahahah
ELFLACO
#201 ELFLACO 2018-08-17 18:45
Quella dei fulmini che butano giù i ponti è bellissima :-D :hammer:
ARULA
#202 ARULA 2018-08-17 18:51
@200 BELLINI
Se dipendesse da me... una bella galera messicana o cambogiana.
starburst3
#203 starburst3 2018-08-17 18:53
#202 ARULA
Citazione:
Se dipendesse da me... una bella galera messicana o cambogiana.
No ai processi sommari!!! :hammer:

IN RED WE TRUST
ARULA
#204 ARULA 2018-08-17 18:56
@203 starburst3
Citazione:
No ai processi sommari!!! :hammer:
Uffa... non si può neanche sognare...??? :roll:
Guastafeste! :-D
fefochip
#205 fefochip 2018-08-17 19:00
sentite cosa dice un esperto a proposito dei carichi che transitano sui ponti
youtu.be/bxqedOcYQhM?t=199
starburst3
#206 starburst3 2018-08-17 19:00
#204 ARULA
Citazione:
Uffa... non si può neanche sognare...??? :roll:
Guastafeste!
Io lo dico per te,se fai questi sogni poi il risveglio e' pessimo ;-)

IN RED WE TRUST
ARULA
#207 ARULA 2018-08-17 19:17
@206 starburst3
Giusto...
:-D
fefochip
#208 fefochip 2018-08-17 19:30
ragazzi, la macchina del fango non è mai scesa così in basso
repubblica.it/.../?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P5-S1.4-T1
comincio a chiedermi se non sia possibile ottenere una interdizione per il direttore di giornale della repubblica
hanno veramente passato ogni limite
eco3
#209 eco3 2018-08-17 19:34
Ormai qualsiasi dichiarazione di qualsiasi esponente pd provoca il vomito, d'accordo.
Ma questi non sono certo da meno.
Paragonare il danno subito dagli oltre (sicuramente) 40 morti a quello per gli azionisti del crollo dei titoli della società responsabile dei 40 morti è veramente infame.
Verrà mai un giorno in cui questi figuri saranno chiamati a rispondere dei loro atti?

Guerra tra gli sciacalli
Si cercano ancora i morti ma il governo fa processi sommari e minaccia (e poi si rimangia) il ritiro delle concessioni
di Alessandro Sallusti


...Una guerra tra sciacalli. Una babele infernale e indegna che aggiunge danno a danno (per esempio il crollo dei titoli delle società coinvolte che sono in mano anche a piccoli risparmiatori) e denota l'inesperienza di questa classe dirigente che si sta comportando come i venditori al mercato del pesce dove le urla servono a stordire i passanti e coprire la scarsa qualità del prodotto...

ilgiornale.it/.../guerra-sciacalli-1565571.html
horselover
#210 horselover 2018-08-17 19:39
che giovi alla nato per il futuro è indubitabile. però manca la firma che possano capire solo i "soci", non si possono mandare sms o pizzini chi deve capirà, se conosce il codice. una volta la firma era il 9+2, ma potrebbe essere stato sostituito. ogni sforzo per capire se la firma c'è deve essere sostenuto e non confuso con il "complottismo" becero (se esiste)
pensatore
#211 pensatore 2018-08-17 19:40
Su Luogocomune si è sempre ricercata la verità dei fatti.
Questa volta, e parlo di Bologna e Genova, mi sembra di scorgere nel complesso una sorta di autocensura.
Stanchezza o inconscio blocco mentale?
Saluti a tutti.
Pyter
#212 Pyter 2018-08-17 19:45
Il saggio cinese dice: "Se hai paura di passare sopra un ponte, passa sotto."
ARULA
#213 ARULA 2018-08-17 19:51
@212 Pyter
Di questi tempi manco sotto il ponte è tanto sicuro...
miles
#214 miles 2018-08-17 19:56
Citazione:
Di questi tempi manco sotto il ponte è tanto sicuro...
Una volta si diceva:"vado a stare sotto un ponte".
Ora quelli che ci stanno li mandano via e li chiamano sfollati.(con il rischio che il ponte ti cada sulla testa)
eco3
#215 eco3 2018-08-17 19:56
#211 pensatore 2018-08-17 19:40

Sono passati 3 giorni (72 ore).
L'area è stata posta sotto sequestro. Oggi la Procura della Repubblica ha nominato i periti.
Si sta procedendo allo sgombero delle macerie (anche per recuperare i corpi di altre vittime) che verranno portate in apposito sito per ulteriori esami.
In che consisterebbe l'autocensura o il blocco mentale?
Quali elementi, oltre quelli già noti, si tenderebbe ad ignorare?
mik300
#216 mik300 2018-08-17 20:05
@senna

Citazione:
Il procuratore Cozzi: "Blackout video di Autostrade al momento del crollo, ma daremo tutte le risposte"
kazzo..
hanno già cominciato..!


che poi x farvi capire la stupidità o taccagneria
di codesti benetton..
una campata si l'altra no..
ma farle tutte insieme??

una si, l'altra l'anno prossimo, con calma..

ma rinforzateli tutti insieme, no??

braccino corto??

avete notato la differenza di solidità?
nella prima gli stralli rinforzati sono appoggiati,
nella seconda quelli di (quasi) nudo cemento sono appiccicati addosso al pilone,
sembrerebbero imbullonati, tenuti da 4 (forse 5) grossi bulloni e niente più..

ARULA
#217 ARULA 2018-08-17 20:11
Spiegatemi una cosa... scrivono boiate immonde e si incavolano se la gente li insulta?
Comincio a credere che non fosse ipocrisia, questi idioti davvero non hanno capito perchè la gente non li vota. E credetemi se ve lo dico è molto grave e molto pericoloso, sarebbero capaci di tutto.
BELLINI
#218 BELLINI 2018-08-17 20:11
Ho capito tutto.

Salvini ha vinto le elezioni perché Putin lo ha finanziato e tramite gli hacker russi ha ipnotizzato gli italiani costringendoli a votare Lega.
Una volta al governo, è stato informato sul fatto che la Nato vuole potenziare i ponti per fare la guerra alla Russia.
Su ordine di Putin, ha cominciato a minare i ponti italiani per evitare la guerra. Prima Bologna e adesso Genova.

Insomma, ha stato Putin!!!

Poi, a Salvini gli avanzava qualche bomba e l'ha portata alla sede della Lega

Tutto quadra. Ahahahah

Volete il ponte nuovo o la guerra??
mik300
#219 mik300 2018-08-17 20:12
NOTA STORICA
x farvi capire quanto gli antichi romani consideravano seria
la faccenda dei ponti,
costruzione e manutenzione..


la massima carica (insieme laica e religiosa)
cui un politico poteva aspirare
era quella di pontifex maximus..
"sommo costruttore di ponti"

it.wikipedia.org/.../...)

Pontefice massimo (storia romana)
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pontefice massimo (in lingua latina pontifex maximus) era una figura della religione romana.

Storia

Le origini di questa carica sacerdotale si fanno risalire all'epoca più antica di Roma, ed erano legate alla costruzione del Ponte Sublicio, il più antico ponte di Roma costruito sul Tevere, poco a valle dell'isola Tiberina. Per le popolazioni arcaiche era così importante, questo ponte e la sua manutenzione, che in relazione ad esso nacque il più antico e potente sacerdozio romano: il Pontifex. La carica di pontefice massimo, anche se di carattere più che altro rappresentativo, era il massimo grado religioso al quale un romano poteva aspirare, secondo la tradizione istituita da Numa Pompilio[2].

Dal 12 a.C. al 376 i doveri e i poteri concernenti la carica appartennero agli imperatori e dal 376, a partire dall'imperatore Graziano, fervente cristiano, la carica di pontefice massimo non fu più assunta da nessun imperatore; infatti con la rinuncia di questi il titolo di Pontifex maximus fu assunto dal vescovo di Roma.[3]
juss
#220 juss 2018-08-17 20:17
Citazione:
#139 fefochip 2018-08-17 14:41 forse ti è sfuggito ed è importante nella valutazione complessiva di attribuzioni di responsabilità (intendo che anche i politici coinvolti hanno e avevano responsabilità di questo ) lo stato è rimasto il PROPRIETARIO delle autostrade , la società le gestisce
nel contratto ci deve essere

1- chi intasca i proventi
2- chi deve mantenere le strutture in uno stato di sicurezza assoluto

Quindi chi è il punto 2?
o lo stato, e in questo caso contratto assolutamente da rivedere e rimborso ai cittadini di tutto il maltolto (o rapinato) da parte di chi intasca senza cacciare un euro di spesa
o l'ente gestore. Non ci sono molte alternative.
Poi se vogliono girarci intorno allora ritorno a ripetere: non paghiamo più nulla perchè nonsappiamo cosa e chi paghiamo essendo ogni anno noi cittadiini sotto i tagli incessanti di quei puttanieri che però trovano 80 miliardi all'anno per pagare interessi su un debito TRUFFA.
mik300
#221 mik300 2018-08-17 20:21


e stikazzi..!!

hanno prorogato fino al 2042 la concessione con una leggina
fatta passare alla carbonara in piena notte
con 20 miliardi di penale
e ancora parlano !!
Senna
#222 Senna 2018-08-17 20:24
@MIK300

Citazione:
che poi x farvi capire la stupidità o taccagneria di codesti benetton.. una campata si l'altra no.. ma farle tutte insieme??
Non so cosa possa essere successo, sta di fatto che è crollato; sicuramente hanno sottovalutato l'urgenza e la pericolosità. Già quando hanno deciso di rinforzare la prima campata, hanno sbagliato, dato che sarebbe stato poi da sistemare anche tutto il resto. Quanto può costare ricostruire quel ponte?
Riguardo ai Benetton (proprietari del 30% di Atlantia), mi preoccupano molto di più i fondi di investimento esteri che hanno partecipazioni in Atlantia; penso che i Benetton siano solo i galoppini dei soliti anglo-sion che hanno partecipazioni in ogni multinazionale oppure ovunque si possano fare utili facili come con le autostrade.
Senna
#223 Senna 2018-08-17 20:26
Citazione:
avete notato la differenza di solidità? nella prima gli stralli rinforzati sono appoggiati, nella seconda quelli di (quasi) nudo cemento sono appiccicati addosso al pilone, semrerebbero imbullonati, tenuti da 4 (forse 5) grossi bulloni e niente più..
C'è una differenza abbissale tra la prima campata rinforzata e le altre, sembrano due ponti diversi; ma conveniva?
david
#224 david 2018-08-17 20:27
Chi sono quei "GENI" di politici, che oltre a dare queste
favorevolissime concessioni, permettono di mettere delle
penali SUPER_MILIARDARIE?
fefochip
#225 fefochip 2018-08-17 20:32
#220 juss
con lo stato che rimane proprietario non intendevo (ovviamente per me) sottintendere quello che hai pensato tu
ma sottolineare che se lo stato rimane proprietario non può alienarsi certe responsabilità ovvero quella ad es. di vigilare
se la concessionaria fa il suo dovere. lo ha fatto? si spera che lo accerteranno, visto il cambio radicale di governo che non fa sconti
ai piddini
fefochip
#226 fefochip 2018-08-17 20:34
#224 david
Citazione:
Chi sono quei "GENI" di politici, che oltre a dare queste
favorevolissime concessioni, permettono di mettere delle
penali SUPER_MILIARDARIE?
visto che l'ipotesi "idiota" è da scartare apriori perchè nemmeno "scemo e più scemo" l'avrebbero fatto , rimane l'alternativa delle mazzette
Senna
#227 Senna 2018-08-17 20:40
Citazione:
con lo stato che rimane proprietario non intendevo (ovviamente per me) sottintendere quello che hai pensato tu ma sottolineare che se lo stato rimane proprietario non può alienarsi certe responsabilità ovvero quella ad es. di vigilare se la concessionaria fa il suo dovere. lo ha fatto? si spera che lo accerteranno, visto il cambio radicale di governo che non fa sconti ai piddini
Ma che lo stato l'abbia fatto oppure no, non scagiona Atlantia che vigilata o no, era responsabile della concessione e manutenzione. Se non fosse così, allora non c'è nemmeno bisogno di andare avanti con le indagini, perchè se la responsabilità ultima fosse sempre dello stato è già persa.
ARULA
#228 ARULA 2018-08-17 20:41
Genova, ponte Morandi, l'annuncio di Danilo Toninelli: "Inviata a Autostrade per l'Italia lettera con revoca concessione"
Citazione:
"Il mio ministero ha inviato ad Autostrade la lettera con cui prende avvio la procedura per la decadenza della concessione. Vogliamo cambiare tutto. Vogliamo farlo perché le vite umane vengono prima degli utili aziendali. Perché la sicurezza dei cittadini viene prima dei dividendi agli azionisti"
Toninelli
liberoquotidiano.it/.../...
fefochip
#229 fefochip 2018-08-17 20:46
#175 ARULA
Citazione:
Cavolo Miles... volevo andare a Modica la prossima settimana.
non so se ti riferivi a questo ...

ma il ponte lo hanno chiuso e l'ingegnere ha detto, vedendo le immagini, categoricamente che sta in condizioni ingnobili
ARULA
#230 ARULA 2018-08-17 20:52
@229 fefochip
No, quello di Modica è in provincia di Ragusa.
Ma anche quello di Agrigento l'ho fatto tante volte... :-?
fefochip
#231 fefochip 2018-08-17 20:59
testimone (architetto) riporta quello che ha visto
"ho visto cedere i tiranti e poi gli stralli"


juss
#232 juss 2018-08-17 21:03
fefo capisco il tuo modo di pensare ma qua non c'è da cercarE il pelo nell'uovo...a me sta ricerca di sto pelo sta sul cazzo perchè signiificA svangarla solo perchè hai scritto 2 paroline che non sono legittime ma sono FRAUDOLENTE!!!

Qui è solo una questione di soldi in culo ai cittadini. Allora devono saltar fuori i nomi punto e basta.

Ripeto: non paghiamo più un cazzo, riuniamoci in un comitato, 100.000/1M di persone, mettiamo 50 euri a testa e vedrai che con 5/50Milioni degli avvocati li troviamo!!
fefochip
#233 fefochip 2018-08-17 21:07
COMUNQUE RAGAZZI

a vedere le foto e i filmati del luogo del disastro mi colpisce tanto che i ferri sono veramente pochi.
parlo dei tondini all'interno del calcestruzzo, mi sembrano veramente pochi come quantità
ARULA
#234 ARULA 2018-08-17 21:08
@232 juss
A proposito...
Ponte Morandi, il legale delle vittime nei processi per i disastri: “Stop concessioni? No, congeliamo i beni dei Benetton”
Pubblichiamo l'intervento dell'avvocato Massimiliano Gabrielli, legale di parte civile assieme all'avvocatessa Alessandra Guarini e all'avvocato Cesare Bulgheroni, nei processi Costa Concordia, crollo della Torre Piloti, Norman Atlantic e per lo scontro tra i treni di Ferrotramviaria: "Usare misure di prevenzione, come per le aziende in odor di mafia. La revoca, dopo aver incassato miliardi di euro in pedaggi senza fare adeguati investimenti per la manutenzione, sarebbe il loro miglior affare di sempre"
www.ilfattoquotidiano.it/.../4565171
BELLINI
#235 BELLINI 2018-08-17 21:11
#234 ARULA
Ohhhhh, forse ci siamo
Prima gli fai incassare i soldi senza fare le manutenzioni.
Poi nazionalizzi così fai le manutenzioni con i soldi degli italiani.
Eh, no. Adesso fai tutte le manutenzioni che bisogna fare e non hai fatto e rivediamo i pedaggi (in basso ovviamente)
Infine mettiamo in galera corrotti e corruttori
fefochip
#236 fefochip 2018-08-17 21:15
#235 BELLINI

ma infatti si revoca la concessione e si sequestrano i beni della società e di tutti quelli coinvolti che sapevano prendendoli a titolo di risarcimento
150 milioni è un vincolo per come la vedo io fittizio
pensatore
#237 pensatore 2018-08-17 21:18
@fefochip 233
quelli non sono dei tondini ma i cavi di pretensione.
juss
#238 juss 2018-08-17 21:20
Arula, con la sovranità monetaria ce ne possiamo sbattere i maroni dei beni di costoro che devono essere esiliati ed etichettati come delinquenti.

Dobbiamo invertire rotta e prenderci la torta intera, non le briciole.

Quindi fuori dai coglioni, stato battente moneta e ci arrangiamo. Non abbiamo bisogno di ladri , leccaculo e puttane

www.youtube.com/watch?v=Cv4L3FRW3DA
BELLINI
#239 BELLINI 2018-08-17 21:27
#236 fefochip
Il tuo è un procedimento piuttosto complesso e prevede molti passaggi burocratici e giudiziari.
Il mio è più rapido. Da domani mattina incominciate a fare la manutenzione su questo questo e quest'altro. Intanto ricalcoliamo i pedaggi.
Vuoi vedere che cambia il governo e cambiano anche i profitti delle concessionarie?
E sono convinto che finirà così.
horselover
#240 horselover 2018-08-17 21:30
sicuramente hanno rubato in fase di costruzione e di manutenzione, ma rubare è la ragion d'essere dell'italia che è nata dalla rapina e dal saccheggio del florido regno di napoli, guadagnandosi un posto fra le nazioni civili (che hanno fatto anche peggio) come nella vita normale i figli dei ladri che hanno rubato tanto sono dei normali imprenditori.
Nomit
#241 Nomit 2018-08-17 21:31
Citazione:
#208 fefochip 2018-08-17 19:30
ragazzi, la macchina del fango non è mai scesa così in basso
repubblica.it/.../?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P5-S1.4-T1
comincio a chiedermi se non sia possibile ottenere una interdizione per il direttore di giornale della repubblica
hanno veramente passato ogni limite
Genova, nella notte della tragedia Salvini festeggia coi leghisti di Messina

... nella notte!! Mentre ogni altro italiano si strugge nel cordoglio e, dopo aver annullato qualsiasi uscita serale ed averla sostituita con minuti di silenzio ed invocazioni addolorate all'altissimo, si rigira tra le coperte e i cuscini bagnati di lacrime, ridde di uomini scellerati e senza dio calano a frotte dagli oscuri colli in cui sono situate le umide caverne dentro le quali trascorrono le ore di luce riparandosi dai raggi del sole a loro venefici, per riunirsi, protetti dalla densa penombra, a festeggiare le più empie e riprovevoli celebrazioni. Crolli di ponti, rapimenti di bambini, genocidi, squadrismo contro le donne e gli uomini PD, nessun sentimento umano di decenza ha ancora posto un limite alla scandalosità dell'oggetto dei tali abominevoli ricorrenze, celate agli occhi delle persone di buona volontà dalla spessa coltre di buio che adombra le contrade degli uomini con l'intensità particolare che segue le giornate di tragedia.
starburst3
#242 starburst3 2018-08-17 21:34
221 mik300

Il comunicato e' del pd questo l'ho capito, ma la firma di chi e'? Di maurizio o di martina? :roll:

IN RED WE TRUST
horselover
#243 horselover 2018-08-17 21:40
quelli che festeggiavano il terremoto c'erano senza dubbio. questi guadagnano voti,che coi rimborsi elettorali ( e il resto) si trasformano in denaro. se avessero festeggiato davvero non mi stupirei
horselover
#244 horselover 2018-08-17 21:45
la tesi che la colpa è del pd prevale su quella dello straniero, ma è una situazione win.win
juss
#245 juss 2018-08-17 21:47
salvini festeggia...il pd invece in lutto

collenews.it/.../...
cocis
#246 cocis 2018-08-17 21:48
perche le immagini delle telecamere sono scomparse??

secoloditalia.it/.../...

:pint:

Ponte Morandi, sparite le immagini del crollo. Società autostrade: “Un black out”
horselover
#247 horselover 2018-08-17 22:51
girano delle foto scioccanti fatte a genova negli anni '80 tratte da una mostra che ha girato per tutta italia qualche anno fa. solo a genova non l'hanno voluta
Blade1960
#248 Blade1960 2018-08-17 23:05
1. ALLE AUTOSTRADE LIGURI MANCAVANO CENTINAIA DI MILIONI DEI BENETTON - MARIO GIORDANO CONOSCE BENE IL TEMA E SNOCCIOLA I NUMERI: ''SUL TRATTO LIGURE 280 MLN DI INVESTIMENTI PREVISTI, SPESI SOLO 76. PERÒ I PEDAGGI AUMENTAVANO LO STESSO''
2. ''SU TUTTA LA RETE MANCANO 1,5 MILIARDI DI EURO'' DI MANUTENZIONE E AMPLIAMENTO. EPPURE IN QUESTI ANNI SI SONO DISTRIBUITI 6 MILIARDI DI DIVIDENDI -

dagospia.com/.../...

Qualcuno sa quali giornali e non di m...sono sponsorizzati anche dai benetton?(azioni?)
horselover
#249 horselover 2018-08-17 23:13
le foto sono di michele guyot bourg e la mostra s'intitola "vivere sotto una cupa minaccia"
cocis
#250 cocis 2018-08-17 23:25
questo è un ammiraglio :idea:

m.facebook.com/.../

Citazione:
CROLLO DEL PONTE MORANDI A GENOVA.
Una questione da esaminare è se, trattandosi di una via di comunicazione di importanza strategica, fosse stato predisposto un sistema di minamento per impedire il passaggio di un eventuale invasore nemico. Cosa questa coperta dal segreto, probabilmente anche al costruttore della via di comunicazione.
Signore di Gibelletto
#251 Signore di Gibelletto 2018-08-17 23:34
#147 Senna
#148 fefochip

Concordo con le vostre riflessioni. La situazione di questo paese è preoccupante. Non basterà il "governo del cambiamento". Lo stiamo osservando in questi giorni. Questi psicopatici che occupano i gangli vitali di questo paese hanno un potere gigantesco, hanno i media mainstream ai loro comandi, hanno le "grandi opere" come loro bancomat personale, hanno a disposizione pure la solita manovalanza criminale, sanno come e chi possono ricattare..
Come se ne esce? Come se ne esce?
Posso solo sperare che un giorno Mazzucco, con le capacità analitiche che ha, inizi un documentario sulle "grandi opere" in Italia, evidenziando il flusso enorme di denaro gettato al vento, i dati truccati, gli amici degli amici che si avvantaggiano della devastazione dell'ambiente, della distruzione della nostra povera Italia..
maryam
#252 maryam 2018-08-17 23:49
#231 fefochip


bagliori - boato - cedono tiranti stralli

bagliori spiegati in modo poco convinente

peccato che anche lei non ha filmato il momento ma solo fino a poco prima, il resto senza video

e black out delle registrazioni di autostrade
Blade1960
#253 Blade1960 2018-08-18 00:52
#231 fefochip
La ragazza dice di aver visto partire in aria i tiranti neri ecc.ma secondo le foto che ho visto il pilone centrale non aveva tiranti neri ,o mi sbaglio io?
redribbon
#254 redribbon 2018-08-18 01:26
Citazione:
#44 Zina
A mio avviso il governo dovrebbe incominciare a valutare tutte le privatizzazioni che sono state fatte a partire dal 1999 per capire se le cose sono state fatte in modo lecito e se ci sono delle responsabilità su quello che è stato un vero e proprio furto del patrimonio pubblico di questo paese.
Sono lecite legalmente, ma fanno parte di un piano ben preciso teso a rimpicciolire il ruolo dello Stato e mettere l'Italia e gli italiani in mano ai privati ed ai mercati, che Peonia ha riportato nel commento 55
luogocomune.net/.../...
peraltro già spiegato anche da altri tra cui Paolo Barnard nel suo "Il più grande crimine", in questo articolo lo riporta:
del 1993 sono gli accordi del governo Ciampi per mano di Paolo Savona (ministro dell'industria) e Beniamino Andreatta (ministro degli esteri) col commissario europeo Van Miert
Citazione:
2) 1997-2000, il grande salto nella svendita dei beni pubblici col centrosinistra, che stabilisce il record europeo delle privatizzazioni (ENI, S. Paolo Torino, Banco di Napoli, SEAT, Telecom, INA, IMI, IRI con SME, Alitalia, ENEL, Comit, Autostrade ecc.)”.
....
Lo Stato italiano perse ogni possibilità di tutelare l’Interesse Pubblico nella maggioranza degli snodi di sopravvivenza vitali dei suoi cittadini. E qui trovate i veri colpevoli di questa strage, perché è compito dello Stato vigilare in prima istanza, e CON SPESA SOVRANA, sui propri figli e se esso abdica a queste prerogative, la prima colpa di catastrofi come questa è sua, e in particolare della forza sovranazionale che gli impose quella ignobile abdicazione.
paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=2100
redribbon
#255 redribbon 2018-08-18 01:50
Citazione:
#145 fefochip
il Pd passa al contrattacco pubblicando una sorta di fact checking su Facebook. "Inaccettabile che Di Maio accusi il Pd di prendere soldi da Autostrade". "Inaccettabile che il Presidente del Consiglio dica che non si aspettano i tempi della giustizia"."Inaccettabile che Salvini speculi sui morti...".
Inaccettabile è morire precipitando insieme ad un ponte che ti crolla sotto i piedi.
C'è da sperare che non abbiano sofferto, o abbiano sofferto il meno a lungo possibile.
Oltretutto dovendo pagare il pedaggio per la qualità!
Ponte che peraltro sapevano avere dei seri problemi, addirittura il Presidente di Confindustria, certamente non una figura che si lascia andare a facili allarmismi, nel 2012 preventivava un crollo del ponte in questione in 10 anni!
redribbon
#256 redribbon 2018-08-18 04:36
Citazione:
#174 maryam

Adesso inziano a parlare di innesco e detonazione e leggere per crederci
Il colpevole è trovato
Innesco nel senso di goccia che fa traboccare il vaso, cioè in un ponte già ridotto molto male potrebbe essere bastato un pò di carico extra per "innescare" il crollo, ma il ponte era già degradato di suo. Così sono da interpretare le parole dell'ing. .

Su l'altra pagina spiegava quale è la probabile dinamica del crollo
Citazione:
A cedere sono stati i “trefoli”, i cavi multipli in acciaio che reggono il “ponte sospeso”, aggrediti dall’umidità e dall’usura. Il calcestruzzo si è “ammalato” e non ha più protetto i cavi che erano all’interno. L’ultima parziale sostituzione 26 anni fa, con i fondi delle Colombiadi.
notizie.tiscali.it/.../...
e le testimonianze della lavoratrice all'Ikea e dell'infermiera alla fermata dell'autobus,
www.ilfattoquotidiano.it/.../4565805
concordi nell'asserire che hanno visto saltare i tiranti e poi gli stralli, corroborano l'ipotesi dell'ing. .
starburst3
#257 starburst3 2018-08-18 06:29
Citazione:
ll Pd passa al contrattacco pubblicando una sorta di fact checking su Facebook. "Inaccettabile che Di Maio accusi il Pd di prendere soldi da Autostrade". "Inaccettabile che il Presidente del Consiglio dica che non si aspettano i tempi della giustizia"."Inaccettabile che Salvini speculi sui morti...".
Messaggio urgente per quelli del pd e della disastrata sinistra italiana,con codazzo di figli e nipoti leggitimi e illegittimi avuti da innummerevoli scissioni:
Siete finiti! Il vostro treno della storia si e' fermato in aperta campagna e non va' piu'...scendete e iniziate a camminare per entrare finalmente nel 21° secolo....anzi no, ripensandoci bene restate li',non muovetevi,qualcuno con acqua e viveri si fara' vivo e vi verra' a prendere, restate li' eh :-D

Un piccolo OT ma quanno ce' vo',ce vo'.

IN RED WE TRUST
gino sighicelli
#258 gino sighicelli 2018-08-18 06:53
#216 mik300

Citazione:
che poi x farvi capire la stupidità o taccagneria di codesti benetton..
« Magari sarebbe bastato rinforzare i tiranti della porzione crollata con lo stesso sistema che vedete nella foto a fianco, adottato dalla società autostrade nel 1993, prima della “privatizzazione” del 1999 »

trascrizione tratta da:
comedonchisciotte.org/.../


Quella degli stralli della pila 11 fu manutenzione del 1993, con Società Autostrade S.p.A. ancora di proprietà IRI. Mi sembra verosimile l'ipotesi che nello standard Benetton quel progetto di manutenzione sarebbe stato considerato troppo costoso.


Citazione:
sembrerebbero imbullonati, tenuti da 4 (forse 5) grossi bulloni e niente più..
Chissà quando avvenne la (presumo successiva) posa in opera dei tiranti di rinforzo agli stralli delle pile 10 e 9 ... Prima o dopo la 'privatizzazione'? Eppure non credo che l'insuccesso della soluzione adottata (presumo successivamente) nel rinforzo degli stralli delle pile 10 e 9 possa in qualsiasi modo essere dipeso dai bulloni utilizzati per ancorarli. Mi è parso di capire che nel caso della 11 i tiranti esterni sostituirono totalmente la funzione altrimenti svolta dai trefoli annegati negli stralli. Nella 11 i trefoli vennero poi tagliati.

«

quelli intrapresi nel 1993 sugli stralli della pila 11 (la più vicina al centro urbano di Genova). Analogamente a quanto già era stato realizzato sul resto della struttura, infatti, anche nella pila 11 era stato programmato un intervento di parziale integrazione e di protezione del calcestruzzo, ma alcune verifiche preliminari, condotte per meglio calibrare gli interventi, avevano messo in luce una situazione ben più preoccupante, che si manifestava con la presenza di cavità e degradi concentrati, soprattutto all'attacco degli stralli con il traverso in sommità dell'antenna.

[…]

1) Risanamento e conservazione della guaina in calcestruzzo carbonatata e lacunosa, secondo le consuete procedure di integrazione del calcestruzzo (scalpellatura e asportazione delle parti ammalorate, lavaggio con vapore d'acqua e spazzolatura dei ferri ossidati, risarcimento degli spessori, ripristino della sezione originaria con malta premiscelata autolivellante fibroadditivata stesa a più riprese. 2) Protezione e impermeabilizzazione della superficie degli stralli tramite posa di rete di vetroresina e strato di malta di 5 mm di spessore e ciclo completo di pitturazione con prodotti impermeabilizzanti. 3) Intervento di consolidamento strutturale, per mezzo di posa in opera di nuovi cavi esterni, che rispettano l'originaria configurazione a catenaria. Questa fase è stata particolarmente delicata, perché ha richiesto successivamente il taglio dei vecchi trefoli, per evitare una eccessiva compressione dei cavi interni e, di conseguenza, l'esplosione del calcestruzzo. Sono state poste in opera cravatte in acciaio porta cavi, lungo lo strallo, a distanza pari a circa 4 metri, con funzione di supporto delle nuove guaine esterne in polietilene. I nuovi cavi, affiancati ai vecchi tiranti, ricevono una forza di precompressione che garantisce alla guaina in calcestruzzo le tensioni di precompressione originarie.

»

trascrizioni tratte da:
web.archive.org/.../franco.html
peonia
#259 peonia 2018-08-18 07:14
".....Se la notizia fosse solo questa, sinceramente, avremmo evitato di scrivere ciò che state leggendo.

La sera prima del crollo, il video
Ma c’è una coincidenza abbastanza inquietante che dovrebbe lasciare un attimino perplessi sia i teorici del complotto, sia chi rifiuta a priori certe speculazioni.

Se per assurdo fosse stata una demolizione controllata, chi e quando avrebbe messo le cariche esplosive? Forse dei misteriosi uomini sarebbero saliti sul ponte la sera precedente e avrebbero piazzato l’esplosivo senza che nessuno si accorgesse di nulla? Bastano queste domande per smontare tutte le teorie della cospirazione.

Però, incredibilmente, una coincidenza inquietante sembra avvalorare le assurde ipotesi dei complottisti.

Nell’ultimo filmato che vi proponiamo, potete vedere un intervento in diretta di un telespettatore di Sky.

Il signore di Genova che sentite parlare al telefono, ha inviato al canale televisivo un filmato che ha registrato lui stesso la sera prima del crollo.

Mentre lo mandano in onda, la conduttrice chiede: «Che cosa ha filmato?». L’autore risponde:

«Quella sera stavo guardando un film e da casa mia si vede quella parte di ponte che adesso non c’è più.

Quella sera c’era un forte temporale e mi faceva effetto vedere tutte quelle luci e i lavori che continuavano.

Certo, siamo abituati a vedere i lavori, la chiusura dell’autostrada, ma quella sera lì faceva davvero effetto vederli e quindi ho filmato questi pochi secondi proprio per questo motivo, ecco».

E la conduttrice ci mette il carico: «Fa impressione pensare che poche ore dopo quel ponte sarebbe crollato». Il signore riprende la parola:

«Da casa mia vedevo proprio quella parte che adesso non c’è più. Ho voluto mandare questo video anche per delle persone mie amiche che sono sfollate e abitano proprio nei palazzi vicini e volevano far vedere questo video, ecco».

Ora: quante possibilità ci sono che proprio la sera prima del crollo di un ponte vengano effettuati lavori straordinari, di notte e sotto un temporale, nell’esatto punto in cui il ponte crollerà poche ore dopo?

Se non si tratta di un complotto (e noi non abbiamo nessuna prova per affermarlo), è comunque grave: quei lavori straordinari potrebbero significare che qualcuno si era accorto di qualcosa prima della tragedia che ha distrutto decine di famiglie…"


www.informarexresistere.fr/.../
starburst3
#260 starburst3 2018-08-18 07:40
#259 peonia

Se la notizia del video sara' verificata si potra' parlare di strage voluta, per incuria o per incompetenza o semplicemente perche' la notte prima di un prefestivo non si poteva chiudere un tratto stradale con la scusa del troppo traffico ma con la verita' di migliaia se non di centinaia di migliaia di euro persi per mancati pedaggi, sperando nello stellone italico.
Qui ci dobbiamo convincere che certa gente non ragiona e vede la vita come la vediamo noi, non sono uguali a noi, il giorno che decideranno di sfoltire la popolazione mondiale faranno come hanno sempre fatto, con le guerre, le epidemie, le "disgrazie" provocate sia dall'uomo che da madre natura o come dicono loro,molte volte matrigna.
Ripeto,sempre se la notizia sara' verificata, se non sara' verificata non e' che il mio giudizio su questo fatto cambiera' di molto.

IN RED WE TRUST
peonia
#261 peonia 2018-08-18 08:05
Molto bene!

(.....) Purtroppo arriviamo al Governo un po’ tardi. Il processo di privatizzazioni che riguarda le nostre infrastrutture è stato avviato molti anni fa, secondo una logica che ha favorito la gestione finanziaria delle stesse e ha oscurato la logica industriale che invece dovrebbe caratterizzarle. Adesso ci ritroviamo con rapporti di concessione e contratti di servizio ormai in essere, alcuni dei quali scadono in un futuro non prossimo, e che contengono condizioni e clausole molto sbilanciate a favore dei concessionari.

Questo Governo farà di tutto per rivedere integralmente il sistema delle concessioni e man mano che esse scadono ne approfitterà per impostare queste operazioni sulla base di nuovi princìpi e di più soddisfacenti equilibri giuridico-economici.

Questo Governo intende dare un segnale di svolta ben preciso: d’ora in avanti tutti i concessionari saranno vincolati a reinvestire buona parte degli utili nell’ammodernamento delle infrastrutture che hanno ricevuto in concessione, dovranno rispettare in modo più stringente gli obblighi di manutenzione a loro carico e, più in generale, dovranno comprendere che l’infrastruttura non è una rendita finanziaria, ma un bene pubblico che il Paese e, quindi, i cittadini sono disposti ad affidare alle loro cure solo a patto che il lucro che ne viene ricavato sia ampiamente compensato dalle garanzie di una “assoluta tutela e sicurezza” delle vite degli utenti e di una “gestione realmente efficiente” del servizio.



www.governo.it/.../9844
ARULA
#262 ARULA 2018-08-18 08:07
Citazione:
Elio Lannutti
Autostrade: la revoca della concessione per giusta causa e senza penali, anzi chiedendo i danni ai Benetton, è sacrosanto e possibile. Un precedente nel D.L. 2.11.2012 n.187. Per onorare la memoria di tante vittime innocenti. Per ricostruire l’Italia dalle macerie di corruzione, malaffare,illegalità di una intera classe politica che ci ha ha svenduti ai banchieri di affari e malaffari, in primi Draghi, Prodi, D’Alema, Ciampi, Amato & Company
Insaziabili questi Benetton, più guadagnavano meno spendevano per la manutenzione delle autostrade che avevano avuto in regalo dal centrosinistra.
Fortunati questi Benetton. In pieno delirio privatizzatore comprano dall'IRI la catena Gs. La comprano con i soldi delle banche e subito la rivendono, guadagnandoci 4500 miliardi di lire. In euro sarebbero due miliardi e 250 milioni.
Fantasiosi questi Benetton. Prodi, Ciampi e Giuliano Amato s'erano impegnati con Bruxelles e soprattutto con francesi e tedeschi a smantellare l'Iri. Massimo D'Alema li prende in parola e nel 1999 decide di privatizzare la rete autostradale di proprietà dell'Iri e quindi dello Stato. Ancora una volta i Benetton non si perdono d'animo. Una lira delle loro non la rischiano, non sia mai. Bussano a Banca Intesa e gli viene aperto. Chiedono un piccolo prestito che in euro è di 8 miliardi e l'ottengono. Con questi soldi comprano dall'Iri Autostrade. Per due, tre anni la manutenzione della rete è quasi inesistente. Con i soldi rastrellati ai caselli e l'aumento delle tariffe restituiscono i soldi a Intesa.
Le Autostrade sono una Zecca che produce moneta sonante. I Benetton semifalliti come imprenditori del tessile-abbigliamento hanno diversificato e incassano tanti di quei soldi da diventare investitori globali.
Grandi investitori, questi Benetton. Con i soldi guadagnati con una gestione finanziaria e non industriale della rete autostradale ex Iri i Benetton diventano soci degli spagnoli di Albertis e comprano il 50% della rete. Vito Gamberale si dimette dalla societa Autostrade perché non ne condivide la politica. Si pensa solo a incassare soldi ma si bada poco alla manutenzione e alla modernizzazione di un asset così importante.
Insaziabili questi Benetton. Con una redditività del 25% decidono di tagliare le spese di manutenzione. Per loro le Autostrade ex Iri sono una miniera d'oro inesauribile. Aumma aumma nel 2016 ottengono una proroga quarantennale con un emendamento aggiunto all'ultimo minuto dal governo alla Finanziaria. Una vergogna. La banda Renzi è capace di tutto. I predecessori non sono stati da meno. I contratti che riguardano i concessionari delle autostrade vengono secretati.
E la trasparenza del mercato, la concorrenza, le terzietà della politica, l'occhiuta vigilanza del commissario per la concorrenza di Bruxelles? Tutto fumo, chiacchiere e distintivo.
Questa banda di malavitosi merita un decreto del governo che spazzi via la benevolenza di TAR e magistratura civile corrotta.
E che faccia capire a opposizioni e potere mediatico che "la fortuna" sta abbandonando i Benetton, e quelli come loro.
www.facebook.com/.../
ARULA
#263 ARULA 2018-08-18 08:13
Genova, il governo formalizza le contestazioni a “Autostrade per l’Italia” IL PREMIER GIUSEPPE CONTE COMUNICA L’AVVIO DELLA PROCEDURA DI CADUCAZIONE DELLA CONCESSIONE.
A seguito della tragedia consumatasi a Genova il 14 agosto, l’esecutivo ha ritenuto la sussistenza di concrete inadempienze da parte della società responsabile del tratto autostradale coinvolto nel crollo e, per mano del Primo ministro Giuseppe Conte, ha inteso dare l’avvio alla sospensione unilaterale della concessione a “Autostrade per l’Italia”.
scenarieconomici.it/.../
fefochip
#264 fefochip 2018-08-18 08:14
la coincidenza di codesti lavori sul ponte la sera prima del crollo certo insospettisce
ma il mio sospetto non è certo di qualcuno che piazza delle cariche
non l'avrebbe certo fatto con le luci delle muffole accese rischiando di attirare l'attenzione di tutti.
pensare che abbiano organizzato una fila di automezzi di soccorso stradale finti e coinvolto cosi tanta gente
per piazzare delle cariche prevede un organizzazione da servizi segreti come minimo (tocca poi far sparire tutto )
ma se si pensa al cui prodest o a l'opportunità di farlo ancora qui non torna nulla
se fosse vera questa testimonianza con tutti i suoi particolari di certo tocca indagare a fondo
su cosa stessero facendo proprio sul pilone che sarebbe andato giù poche ore dopo
per come la vedo io la probabilità che avessero ravveduto qualche problema significativo del futuro crollo
e se ne sono fregati o non significativo e hanno rinviato è molto più alta e in quest'ottica
il soggetto responsabile cambia di poco, ovvero autostrade (certo nella prima l'omicidio da colposo diventa volontario e per i coivolti diventa tutta un altra cosa a livello penale)
in ogni caso visto la posta in gioco dopo questa testimonianza potrebbero esserci vari episodi di insabbiamento
(morte di persone coinvolte sospette tipo suicidi, attacchi di cuore , ecc)



comunque la domanda è :
MA CHE CAZZO STANNO A FA'?

p.s. ottima segnalazione peonia
starburst3
#265 starburst3 2018-08-18 08:26
#263 ARULA
Citazione:
A seguito della tragedia consumatasi a Genova il 14 agosto, l’esecutivo ha ritenuto la sussistenza di concrete inadempienze da parte della società responsabile del tratto autostradale coinvolto nel crollo e, per mano del Primo ministro Giuseppe Conte, ha inteso dare l’avvio alla sospensione unilaterale della concessione a “Autostrade per l’Italia”.
Adesso ci tocchera' sorbirci di nuovo le lamentele della banda bassotti (brunetta compreso), che con la scusa dei piccoli azionisti ( c'era un omino che trovo' una corda e all'altro capo era legata una vacca..ecc.), lanceranno strali contro il governo di irresponbabili..bla bla.
Noi ci facciamo scrupolo di verificare le responsabilita' del disastro, loro stanno con la calcolatrice in mano a fare i conti di quello che perderanno,casalinga di voghera compresa (ammesso e non concesso che abbia investito/speculato in borsa).

IN RED WE TRUST
fefochip
#266 fefochip 2018-08-18 08:34
#248 Blade1960Citazione:
1. ALLE AUTOSTRADE LIGURI MANCAVANO CENTINAIA DI MILIONI DEI BENETTON - MARIO GIORDANO CONOSCE BENE IL TEMA E SNOCCIOLA I NUMERI: ''SUL TRATTO LIGURE 280 MLN DI INVESTIMENTI PREVISTI, SPESI SOLO 76. PERÒ I PEDAGGI AUMENTAVANO LO STESSO''
2. ''SU TUTTA LA RETE MANCANO 1,5 MILIARDI DI EURO'' DI MANUTENZIONE E AMPLIAMENTO. EPPURE IN QUESTI ANNI SI SONO DISTRIBUITI 6 MILIARDI DI DIVIDENDI -
su questi elementi si dovranno basare per infliggere l'entità delle sanzioni
EDIT. A MIO AVVISO L'ENTITA' DI QUESTI MANCATI LAVORI RISPONDE ANCHE A CHI PENSA CHE PRIMA DI LEVARE LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE SI DEBBA FINIRE L'ITER INVESTIGATIVO

#253 Blade1960Citazione:
La ragazza dice di aver visto partire in aria i tiranti neri ecc.ma secondo le foto che ho visto il pilone centrale non aveva tiranti neri ,o mi sbaglio io?
beh o li ha percepiti neri in quegli attimi(ombre, condizioni di luce meteo ) oppure gli stralli di acciaio rompendosi si sono spogliati del loro rivestimento in calcestruzzo una volta perso il vincolo che li teneva in tensione
erano in pratica come enormi elastici in tensione ricoperti di materiale rigido
francamente non mi riesco a immaginare come possa essere andata al cosa
BELLINI
#267 BELLINI 2018-08-18 08:36
La teoria della mancata manutenzione non ha bisogno di prove. Si basa sull'incuria sull'avidita' e sulla superficialità di chi doveva fare i lavori. Certamente lasciare cadere il ponte non è stato un grande affare per i Benetton, risparmiare sì, ma lasciarlo crollare soprattutto se al governo non ci sono i tuoi, non è stato il massimo.
Per la Nato è un grandissimo colpo di fortuna. Spostare mezzi da una sponda all'altra dell'Atlantico significa passare per i porti e quello di Genova è il più grande scalo italiano.

La teoria del complotto ha bisogno di prove che per il momento non ci sono.
Certamente è curioso che un anno fa la Nato abbia espresso il suo desiderio sul potenziamento dei ponti per facilitare il trasporto di mezzi ultrapesanti e oggi il ponte del porto di Genova venga giù e tutti gli italiani pretendano manutenzioni sui ponti senza nemmeno aver saputo che è esattamente quello che vuole la Nato.
Immaginiamo la Nato che chiede al governo di potenziare i ponti. Il governo non può farlo. Deve andare dalla concessionaria e chiedere di potenziare i ponti perché lo vuole la Nato. La concessionaria famosa per la sua generosità dice:"Io faccio manutenzione per le auto e i tir, se volete far passare veicoli o carichi ultrapesanti militari, sono problemi vostri."
Tirano giù il ponte, il governo revoca la concessione e il problema è risolto.
Muoiono un po' di persone ma l'opinione pubblica sta col governo e vuole ciò che vuole la Nato.
Un capolavoro.
horselover
#268 horselover 2018-08-18 08:39
anche per ustica all'inizio si parlava di cedimento strutturale e l'itavia fallì
peonia
#269 peonia 2018-08-18 08:40
Chi aveva l'onere di controllare che Autostrade facesse tutti i controlli dovuti? voi l'avete capito?
mabel
#270 mabel 2018-08-18 08:42
Ecco la dimostrazione che il ponte è stato buttato giù con demolizione controllata.
Come infatti avevo detto "si aspettano le immagini delle telecamere di autostrade (che non ce le faranno vedere mai)".
Ed eccoli puntualissimi a confermarlo...
Sono infatti sparite le immagini delle telecamere!
Con la scusa assurda del "blackout"......
Si certo, tutti quanti ci crediamo!
Infatti "autostrade" che incassa miliardi di euro non ha gruppi di continuità per la linea elettrica.
Non ha nemmeno un sistema di backup server per "recovery disaster"...... ahhahahaahahha
Ma a chi credono di raccontarla?
Ma guarda un po, l'unica cosa che poteva dimostrare come sono avvenuti i fatti viene a mancare!
secoloditalia.it/.../...
BELLINI
#271 BELLINI 2018-08-18 08:45
#269 peonia
Ministero dei trasporti però Passera, quando era ministro, ha affidato il compito di controllo sulle concessionarie ad un ente diverso con meno competenze e meno mezzi rispetto all'ente che controlla il resto delle infrastrutture
peonia
#272 peonia 2018-08-18 08:52
grazie, non ricordi il nome?
peonia
#273 peonia 2018-08-18 08:56
Io continuo ad essere propensa a credere che il Ponte era sicuramente traballante e destinato a crollare ma che qualcuno potrebbe anche averne approfittato, anticipando i tempi.... resta tutto da verificare, se mai ci riusciranno. Quello che mi manca ancora è capire il "cui prodest"..... di congetture se ne possono fare varie.
fefochip
#274 fefochip 2018-08-18 08:58
#270 mabel
Citazione:
Infatti "autostrade" che incassa miliardi di euro non ha gruppi di continuità per la linea elettrica. Non ha nemmeno un sistema di backup server per "recovery disaster"...... ahhahahaahahha Ma a chi credono di raccontarla?
piu che questo che non mi meraviglierebbe visti l'entità di investimenti di autostrade nelle infrastrutture
non mi torna la spiegazione del procuratore di genova
Citazione:
Citazione:
La mancanza delle immagini vera e propria o l’interruzione delle immagini è dovuta, a quanto è dato di capire, a sconnessioni sulla rete dovuta al fenomeno sismico, al crollo insomma. In poche parole, un black out
il black out potrebbe essere arrivato DOPO il crollo e non prima , quindi l'inizio del crollo doveva essere filmato
questa cosa non torna
peonia
#275 peonia 2018-08-18 09:01
autorimosso
mabel
#276 mabel 2018-08-18 09:09
#274 fefochip
Appunto che non torna!
Il blackout è la solita balla, capirai, i gruppi di continuità li hanno tutte le strutture di un certo livello.
Livello molto più basso di autostrade, ovviamente.
Il backup digitale poi è costante su servers dedicati situati altrove, non in prossimità del ponte!
Ogni volta che basterebbe la dimostrazione video dell'accaduto, guarda caso, spariscono le immagini.
Vedi a esempio le immagini telecamere pentagono....
Il solito metodo vigliacco!
E ogni volta che sento parlare di blackout mi torna in mente:
youtu.be/Q5JTfSK3boE
fefochip
#277 fefochip 2018-08-18 09:09
#269 peonia
Citazione:
Chi aveva l'onere di controllare che Autostrade facesse tutti i controlli dovuti? voi l'avete capito?
lo stato era tenuto a vigilare che autostrade facesse gli interventi pattuti e mettere in mora autostrade nel caso contrario.
non lo ha mai fatto per quanto ne sappia e l'intervento di Blade1960 (fonti permettendo) è definitivo

edit. poi come lo stato controllasse è del tutto irrilevante per confermare che la responsabilità del controllo rimanendo il proprietario non cambia
peonia
#278 peonia 2018-08-18 09:18
grazie!
eco3
#279 eco3 2018-08-18 09:29
Leggevo stamattina che ce ne sono ancora in piedi in Europa circa 900.

Anno di costruzione: 109 a.C.

peonia
#280 peonia 2018-08-18 09:45
"Sulla concessione delle Autostrade alla famiglia Benetton Travaglio osserva: “Nessuno spiegò perché mai un bene pubblico, costruito con le tasse dei cittadini, dovesse fruttare miliardi a un privato, né cosa c’entrassero col cemento e l’asfalto quei simpatici tosatori di pecore e fabbricanti di maglioni”. Ma, aggiunge, “si sa, alle privatizzazioni non si comanda, e soprattutto non si domanda. Specialmente se i beneficiari elargiscono qualche aiutino per le campagne elettorali dei partiti che, appena vanno a governo, si sdebitano aumentando le tariffe autostradali senza badare troppo a dettagli tipo gl’investimenti previsti dal contratto. E se, dal tavolo dei loro banchetti, ogni tanto cade qualche boccone dritto in gola ai giornaloni e alle tv sotto forma di pubblicità”.

“Questo forse spiega perché, – conclude Travaglio – dopo il crollo epocale di Genova, stampa e tg non riuscivano proprio a ricordare il nome del concessionario che avrebbe dovuto garantire la sicurezza del Ponte Morandi e che, mentre si cercavano cadaveri, feriti e superstiti fra le macerie, favoleggiava di ‘costanti monitoraggi'”. "
peonia
#281 peonia 2018-08-18 09:48
Non so se è stato già postato..

"Ponte crollato di Autostrade SpA, proprietà Benetton, Beppe Grillo nel 2010 ci spiegava come se le son "comprate" dallo stato senza sborsare un centesimo"

www.facebook.com/.../?type=2&theater
fefochip
#282 fefochip 2018-08-18 09:49
#280 peoniaCitazione:
“Nessuno spiegò perché mai un bene pubblico, costruito con le tasse dei cittadini, dovesse fruttare miliardi a un privato
domanda che ho posto diverse volte anche io in questa e l'altra discussione
ai sostenitori del privato sì perchè è bello e pubblico no perche ruba
.... non mi pare abbia ricevuto una risposta ancora una risposta plausibile
Cheto
#283 Cheto 2018-08-18 10:04
@282 fefochip
a proposito di "Nessuno spiegò perché mai un bene pubblico, costruito con le tasse dei cittadini, dovesse fruttare miliardi a un privato"
Citazione:
.... non mi pare abbia ricevuto una risposta ancora una risposta plausibile
A me sembra invece che Peonia stessa, a #55, abbia dato una risposta più che plausibile, citando Blondet/La Matrix Europea di Francesco Amodeo www.maurizioblondet.it/20747-2/
redazione
#284 redazione 2018-08-18 10:13
@ MONUA: Citazione:
MONUA #50: lanciare il sasso e poi nascondere la mano, perché magari ci si sente al sicuro; continuare a far finta di denunciare per ingannare ulteriormente gli "adepti". Da quando Carpeoro ti ha in pugno, tu purtroppo non sei più Massimo Mazzucco... o forse non lo sei mai stato fino in fondo. Grazie comunque: sei stato molto prezioso, grazie! il

MAZZUCCO #57: A parte le insinuazioni sulla mia integrità (che mi lasciano indifferente), ma sinceramente non capisco il tuo ragionamento. Cosa intendi per lanciare il sasso e nascondere la mano? Stai suggerendo che sia talmente EVIDENTE che è stata la NATO, che denunciare gli sporchi affari dei Benetton è un diversivo? Spiegati meglio se non ti dispiace. Visto che ci hai messo tutta questa energia per farti notare, cerchiamo almeno di capire come ragioni.
E' da ieri che aspetto i tuoi chiarimenti su quello che hai detto. Come mai non mi hai risposto?

(Che fai? Lanci il sasso e poi nascondi la mano? :hammer: )
fefochip
#285 fefochip 2018-08-18 10:13
#283 Cheto
forse non ti sei accorto che la mia era una domanda retorica perche non può esistere una risposta plausibile
che non sia già contenuta nella domanda stessa

allora faccio un' affermazione:
NON ESISTE NESSUN MOTIVO A VANTAGGIO DELLA COLLETTIVITA' PER AVER DATO IN GESTIONE A UN PRIVATO LE AUTOSTRADE DI ITALIA
cosi ti piace di più?
giusavvo
#286 giusavvo 2018-08-18 10:19
Citazione:
domanda che ho posto diverse volte anche io in questa e l'altra discussione ai sostenitori del privato sì perchè è bello e pubblico no perche ruba .... non mi pare abbia ricevuto una risposta ancora una risposta plausibile
Dubito che una risposta plausibile potrà mai esserci.
Le argomentazioni dei privatisti, che poi sono i seguaci del neoliberismo, in genere si incentrano sul fatto che tutto ciò che è amministrato dallo Stato è di qualità scadente. Ritengono quindi (loro) che il privato, essendo animato dal profitto, gestirà meglio.
Dimenticano, però, un dettaglio, che non è da poco.
Ossia che tutto ciò che è pubblico non può essere amministrato in senso imprenditoriale, cioè con la logica del profitto, in quanto ciò tralascerebbe di investire in quei settori a bassa redditività, ma altamente remunerativi per il sociale.
Limitandoci ai trasporti, fra cui rientrano le autostrade, tipico è il caso, ad esempio, di alcune tratte ferroviarie, poco remunerative ma socialmente utili che, essendo poco remunerative sono state abolite da Ferrovie S.p.A.; oppure di alcune tratte marittime.
Non a caso, in scienza dell’amministrazione, viene detto che i beni pubblici devono essere gestiti con i criteri di economicità che, tradotto, significa a bilancio pari o leggermente in perdita.
Certo, lo Stato può amministrare male, ma la soluzione, anziché privatizzare, potrebbe essere quella di mettere alla dirigenza gente capace, tagliando le teste agli inetti e ruffiani. Oppure, quella di nominare a capo di questi Enti persone non legate alla politica e non, invece, ex trombati della politica.
Analoghe argomentazioni potrebbero farsi per la stampa del danaro che, adempiendo ad un servizio pubblico per eccellenza, dovrebbe essere demandato allo Stato e non al privato.
P.S.: Mi correggo, per le banconote, perché le monete, invece, sono coniate dallo Stato (e ad oggi non comprendo ancora il perché).
horselover
#287 horselover 2018-08-18 10:19
le autostrade (e il resto) sono state privatizztre seguendo il pensiero vigente in materia di economia sotto i diktat di usa fmi etc
fefochip
#288 fefochip 2018-08-18 10:27
#286 giusavvoCitazione:
Dimenticano, però, un dettaglio, che non è da poco.
beh c'è un altro dettaglio "dimenticato" in questa valutazione ovvero che i profitti del privato vanno a DANNO della collettività.
quindi quel miliardo di euro che guadagna la società autostrade potrebbero essere reinvestiti se la gestione fosse stata pubblica
miles
#289 miles 2018-08-18 10:39
Citazione:
NON ESISTE NESSUN MOTIVO A VANTAGGIO DELLA COLLETTIVITA' PER AVER DATO IN GESTIONE A UN PRIVATO LE AUTOSTRADE DI ITALIA
Quando iri con a capo mortadella prodi regalò le autostrade ai venditori di maglioni, le suddette autostrade incassavano OTTO miliardi delle vecchie lire
al giorno. Per 365 giorni all'anno nessuno escluso.
Provate un po' a fare due conti......
Se ci fosse un po' di serietà dopo questi risultati, diversa gente dovrebbe finire al gabbio, con relativa dispersione delle chiavi.
Altro che fargli rifare il ponte e tutto finisce a tarallucci e vino.

Citazione:
le autostrade (e il resto) sono state privatizztre seguendo il pensiero vigente in materia di economia sotto i diktat di usa fmi etc
La smetterei di dare la colpa sempre agli altri.
Le autostrade sono state privatizzate per agevolare gli interessi di bottega di tutta la cricca che manda indietro questo paese da sempre.
Avrei tutta una serie di esempi legati proprio a questa vicenda, di personaggi in totale conflitto di interessi, che hanno permesso che questo scempio si perpetuasse fino ad ora.
horselover
#290 horselover 2018-08-18 10:55
non dimentichiamo che costruire quell'autostrada è il crimine più grave e l'ha fatto lo stato
miles
#291 miles 2018-08-18 11:06
Citazione:
Leggevo stamattina che ce ne sono ancora in piedi in Europa circa 900. Anno di costruzione: 109 a.C.
I romani erano degli ingenieri con i controcoglioni.
I materiali impiegati erano a prova di usura.
Dove non sono intervenuti fattori esterni(demolizioni catastrofi naturali etc) quelli sono manufatti che per come sono stati costruiti
saranno "eterni".
I moderni materiali permettono costruzioni molto più ardite, ma con un difetto di fondo inalienabile: hanno una scadenza.
Si usurano inevitabilmente e piano piano perderanno le loro caratteristiche meccaniche e fisiche.
Facciamocene una ragione.
Giano
#292 Giano 2018-08-18 11:13
Al tg hanno raccontato che se lo stato volesse revocare la gestione delle autostrade all' attuale società dovrebbe pagare una penale così calcolata: gli utili dell' ultimo anno moltiplicati per gli anni di contratto revocati.
Gli utili della società che gestisce le autostrade nell' ultimo anno sono stati di un miliardo di euro, il contratto scade tra vent' anni, quindi lo stato dovrebbe pagare venti miliardi di euro.
In pratica se la società delle autostrade non avesse reinvestito un euro nella manutenzione magari facendo due miliardi di utili nell' ultimo anno, ci troveremmo a dover pagare quaranta miliardi di penale invece che venti.
Più hai mal gestito e più vieni risarcito. Figo così, eh?

P.S.
Spero di aver capito male. :roll:
monua
#293 monua 2018-08-18 11:20
#284 Redazione

Se vuoi elencarmi punto per punto cosa non hai capito di quanto ho scritto o del mio sfogo, sono quì.

Difronte a queste disgrazie, anche se non provocate intenzionalmente, si rimane sconvolti; figurarsi se poi ti viene il dubbio che qualcuno possa avere provocato una cosa simile per propri tornaconto.

Io non ho detto che sicuramente sia stata la Nato o pinko pallino, ma l'ho messo in conto, l'ho preso in considerazione. Tu caro Massimo, invece, che per primo (in tempi non sospetti) hai pubblicato un articolo che parla di nato e di infrastrutture, compreso ponti mi dai l'impressione di non voler prendere minimamente in considerazione l'eventualità che la Nato o altri "poteri forti" "poteri occulti" ecc. ecc. abbiano potuto fare qualcosa.
Ti sei, invece, preoccupato di pubblicare subito qualcosa sui Benetton, come a voler dare una direzione ai tuoi lettori più dubbiosi.

In sintesi non mi sei sembrato molto coerente.
peonia
#294 peonia 2018-08-18 11:24
Giano, a parte che l'hai sentito a TG :-D , non è che cercano di spaventare il Governo? :-D
monua
#295 monua 2018-08-18 11:24
Redazione

Nel 2017 hai lanciato questo sasso:

luogocomune.net/.../...
Giano
#296 Giano 2018-08-18 11:33
@Peonia
Si, l' ho sentito al Tg e ho letto qualcosa di Gomez sul Fatto pubblicato da te su Fb, carissima! ;-)
Possibile che sia un messaggio per il governo ma resta il fatto che il contratto prevede queste penali; è il meccanismo che mi sembra assurdo: tu devi gestire e manutenere le opere ma se te ne freghi di reinvestire facendo più utili verrai premiato in caso di revoca della concessione. Roba da dare una medaglia a quelli di Autostrade e impiccare in piazza i rappresentanti del governo che lo hanno firmato.
peonia
#297 peonia 2018-08-18 11:35
:-o

peonia
#298 peonia 2018-08-18 11:40
Stanno assistendo da tutto il Mondo ai funerali, persino dalla Tanzania :-o e sono addolorati per noi....
facebook.com/.../...

l'unico neo è chi conduce la Messa! :-(
fabiomln
#299 fabiomln 2018-08-18 11:49
@monua
chissà cosa mi credevo!
peonia
#300 peonia 2018-08-18 11:53
sempre PD Giano... anche quando se chiamava in altro modo....
monua
#301 monua 2018-08-18 11:56
#299 fabiomln

... infatti, proprio così!
Parsifal79
#302 Parsifal79 2018-08-18 12:17
“United Leccons of Benetton”, di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano del 18 agosto 2018
infosannio.wordpress.com/.../...
Pavillion
#303 Pavillion 2018-08-18 12:25
#286 giusavvo
Quoto perchè presenta, quando messa a fuoco, la semplicità più sconvolgente. Naturalmente secondo me.
peonia
#304 peonia 2018-08-18 12:26
"Non ci sarà nessuna penale!

Anche a fronte del “contratto pro-Benetton”, che il PD e FI avevano studiato…

Che cosa credete? Era una “rendita garantita”, un “finanziamento occulto” al PD, a FI.

Entrambi i due partiti erano e sono a conoscenza delle mancate manutenzioni, del “risparmio” sui costi, chiamiamolo cosi…

Lo si vede dall’operato del Ministro Lupi, nell’ultima legislatura…

Lupi, era anche lui della cricca di Formigoni, quello di “Corruzione e Liberazione”, una corrente politica che era finanziata dalla Compagnia delle Opere …

Dite che sono leggermente astioso? Conosco alcuni di loro, personalmente.

Gentaglia senza scrupoli…"



far-falla.com/pedaggi-e-penali-sti-cazzi/
Zina
#305 Zina 2018-08-18 12:33
Come può anche confermare il collega #giusavvo se l'obbligato è inadempiente la controparte può chiedere la risoluzione del contratto ed il risarcimento dei danni causati dalla suddetta inadempienza. Quindi la penale il governo NON LA DEVE PAGARE. Anzi è lo stato a dover essere risarcito così come le vittime
BELLINI
#306 BELLINI 2018-08-18 13:04
#305 Zina
Non è proprio così semplice.
1) Chi ha deciso di non rifare il ponte è stato lo Stato. Sono 20 anni che si parla di rifarlo. C'è stata l'occasione ma lo Stato ha preferito la costruzione della strada alternativa chiamata Gronda che rifare il ponte a spesa della concessionaria. La concessionaria sarebbe stata obbligata a rifarlo, anche se sarebbe stata libera di scegliere il costruttore.
2) Se il crollo del ponte di Genova può essere la prova che la concessionaria è stata inadempiente per il Ponte di Genova, non significa che lo sia stata per tutti i 3000 km di autostrada
NiHiLaNtH
#307 NiHiLaNtH 2018-08-18 13:15
Citazione:
Io non ho detto che sicuramente sia stata la Nato o pinko pallino, ma l'ho messo in conto, l'ho preso in considerazione. Tu caro Massimo, invece, che per primo (in tempi non sospetti) hai pubblicato un articolo che parla di nato e di infrastrutture, compreso ponti mi dai l'impressione di non voler prendere minimamente in considerazione l'eventualità che la Nato o altri "poteri forti" "poteri occulti" ecc. ecc. abbiano potuto fare qualcosa.
nell'11/9 avevamo i filmati e le testimonianze di quelli che erano lì

in questo caso non abbiamo nulla
AJeX-97
#308 AJeX-97 2018-08-18 13:20
Ma perché lo stato doveva rifarlo se la società garante non sentiva la necessità di farlo? Sarebbe un vero e proprio abuso soprassedere su coloro che avevano in gestione il ponte.
Poi non bisogna rifarlo, il problema è se è mancata anche la sola manutenzione ordinaria.

Certo Bellini fai proprio dei giri strani pur di dare la colpa al pubblico piuttosto che, nel caso specifico, indifendibile privato.
Zina
#309 Zina 2018-08-18 13:20
#BELLINI
L'inadempienza non deve necessariamente riguardare in concreto tutta la rete per essere causa di rescissione del contratto. Basta non adempiere in generale all'obbligo che grava su uno dei contraenti. Che poi il contravvenire a questa obbligazione abbia determinato il crollo di un solo ponte con molti morti o il crollo di dieci ponti con mille morti non cambia. Per quanto riguarda la Gronda anche questo non è motivo, giusta causa, che impedisce a colui che deve garantire l'integrità e la sicurezza dell'infrastruttura di non adempiere anche intervenendo in manutenzione straordinaria se necessario
BELLINI
#310 BELLINI 2018-08-18 13:26
#308
Io ti dico quali saranno le loro tesi.
Per me potrebbero marcire in galera, però decide il giudice e non voi.
Se il ponte faceva proprio cagare, andava rifatto. Non decide la concessionaria, decide la concessionaria insieme al proprietario.
Dopodiché mi sembra assurdo che un giudice ti revochi la concessione di 3000 km se cade un ponte.
Però se per voi, è logico, meglio.
gnaffetto
#311 gnaffetto 2018-08-18 13:26
#205 fefochip

interessante l'esperto, ora in commissione.

al min 3 e 44 sec parla addirittura di CARRI ARMATI....

al min 7 e 03 sec dice che "SI VEDE IN UN VIDEO che l'antenna ha perso 2 stralli e rapidamente crolla e si suddivide in ..."


riguardo alle analogie con l'11 settembre, altre alla mancanza di video da telecamere c'e' anche quella della struttura ormai costosissima nella manutenzione.


sarebbe interessante sapere se c'erano polizze assicurative recenti sul ponte, il nome di chi ha fatto la ripresa parziale del crollo.
monua
#312 monua 2018-08-18 13:28
#307 NiHiLaNtH

E' prematuro fare delle ipotesi? Bene benissimo, ma allora perché ci si scaglia contro Benetton e company: abbiamo delle prove?
eco3
#313 eco3 2018-08-18 13:34
#312 monua
Citazione:
perché ci si scaglia contro Benetton e company: abbiamo delle prove?
QUARANTADUE morti.
fefochip
#314 fefochip 2018-08-18 13:35
#310 BELLINICitazione:
Dopodiché mi sembra assurdo che un giudice ti revochi la concessione di 3000 km se cade un ponte.
Però se per voi, è logico, meglio.
questo ti basta?
Citazione:
#248 Blade1960
1. ALLE AUTOSTRADE LIGURI MANCAVANO CENTINAIA DI MILIONI DEI BENETTON - MARIO GIORDANO CONOSCE BENE IL TEMA E SNOCCIOLA I NUMERI: ''SUL TRATTO LIGURE 280 MLN DI INVESTIMENTI PREVISTI, SPESI SOLO 76. PERÒ I PEDAGGI AUMENTAVANO LO STESSO''
2. ''SU TUTTA LA RETE MANCANO 1,5 MILIARDI DI EURO'' DI MANUTENZIONE E AMPLIAMENTO. EPPURE IN QUESTI ANNI SI SONO DISTRIBUITI 6 MILIARDI DI DIVIDENDI -
il ponte è solo la goccia (di morti) che ha fatto traboccare il vaso (di miliardi non investiti secondo i PATTI)
fefochip
#315 fefochip 2018-08-18 13:38
#311 gnaffetto
Citazione:
al min 3 e 44 sec parla addirittura di CARRI ARMATI....
si capisce benissimo che è solo un modo di dire per far capire che ci deve passare di tutto anche cose molto piu pesanti dei tir
Parsifal79
#316 Parsifal79 2018-08-18 13:39
#312 monuaCitazione:
perché ci si scaglia contro Benetton e company: abbiamo delle prove?
La risposta è al #302
starburst3
#317 starburst3 2018-08-18 13:44
#316 Parsifal79

Noto con dispiacere che di fette di prosciutto per gli occhi ne sono state vendute in gran quantita'!
Le risposte sulle colpe dei benetton sono in ogni post di questo articolo a cominciare dal video, se non si vedono o si giudicano inattendibili e' perche' non si vogliono vedere ne tantomeno giudicare attendibili.

IN RED WE TRUST
gnaffetto
#318 gnaffetto 2018-08-18 13:47
#306 bellini

in base a questo grafico pubblicato dalla stampa



si puo' impugnare la concessione per inadempienza sugli investimenti concordati (1.500 milioni in 10 anni) ?

in base ai ricavi, un ritorno in mano pubblica delle concessioni e dei relativi ricavi potrebbe portare allo stato piu' di 2,5 MILIARDI di entrate all'anno (solo per autostrade spa).
sarebbe da fare lo stesso lavoro sugli altri concessionari e, se inadempienti, riprendersi la gestione senza penali.
gnaffetto
#319 gnaffetto 2018-08-18 13:55
ho raggruppato la mia ricerca sui concessionari in un unico lavoro, spero sia utile



ps : Sembra che autostrade per l'italia (BENETTON) detenga quasi il monopolio dei tratti ma in realta' è anche il gruppo GAVIO (alleato del gruppo costruzioni TOTO) che tramite la societa' SIAS raggruppa molte delle spa concessionarie.

ps2: mi piacerebbe un'italia dove le imprese a rilevanza pubblica (infrastrutture e beni) NON siano in mano a FAMIGLIE, in puro stile mafioso se non regale.

ps3 la ricerca e consultabile interattivamente qua' ognuno puo' poi approfondire i legami societari o ci confilitto di interesse del singolo
webbrain.com/.../385
fb76
#320 fb76 2018-08-18 13:55
Discutere delle cause effettive del crollo assopisce. La causa primaria è il sistema malato del profitto e della speculazione finanziaria. E' crollato un ponte autostradale seppellendo 40 innocenti, senza terremoti, alluvioni, incendi o altri fenomeni incontrollabili e imprevedibili. Tutta la faccenda fa schifo. E' ora (passata) di portare tutto il discorso sul cambio di paradigma ad un livello differente. Urge segnare e ricordare i nomi di tutte le persone coinvolte a vario titolo e nei vari anni (sono TUTTI responsabili) ... dal progetto iniziale in avanti, tutti, fino ad oggi. Occorre anche prendere nota dei vili egoisti che si permettono, impuniti, di lamentare perdite finanziarie ..... A questo mondo siamo in troppi: è ora di cominciare a sfoltire . Per ostacolare la logica del profitto(smisurato) che attanaglia il mondo ormai da troppo tempo non rimane altro da fare che usare la forza. Cosa deve ancora accadere per farci reagire?
maryam
#321 maryam 2018-08-18 14:04
Codacons invia alla Procura di Genova tutti i dati sul fulmine che avrebbe colpito il pilone poche istanti prima del crollo
agenpress.it/.../...
fefochip
#322 fefochip 2018-08-18 14:16
sta storia di aspettare che siano chiarite le cause del crollo prima di revocare la concessione somiglia tanto a questa storiella
“Un gentiluomo austriaco, roso dal sospetto che la moglie lo tradisse, la seguì di nascosto e la vide entrare in un albergo. Salì dietro di lei sino alla camera e dal buco della serratura la osservò spogliarsi e coricarsi insieme a un giovanotto. Ma, rimasto al buio perché i due a questo punto spensero la luce, gemette a bassa voce: ‘Non riuscirò dunque mai a liberarmi da questa tormentosa incertezza?
letta sul link di parsifal
fefochip
#323 fefochip 2018-08-18 14:21
#321 maryamCitazione:
Codacons invia alla Procura di Genova tutti i dati sul fulmine che avrebbe colpito il pilone poche istanti prima del crollo
al codacons si drogano
che la goccia che ha fatto traboccare il vaso sia stato un fulmine oppure un tir troppo pesante non sposta di un millimetro nulla, vittime, colpevoli e entità dei risarcimenti dovuti dagli stessi soggetti verso le vittime.
peonia
#324 peonia 2018-08-18 14:33
questa,un po' o.t., la sapevate? :-o
Il senatore Alberto Airola tenta il suicidio, salvato dalla sorella. M5s: “Massimo sostegno, ora chiediamo rispetto”

www.ilfattoquotidiano.it/.../4566939
mabel
#325 mabel 2018-08-18 15:00
"Ero davanti al camion, un forte boato e sono stato sbalzato via!"
Un fulmine provoca un tale spostamento d'aria?
Oppure tale spostamento (10 metri) lo provoca una esplosione?
Però che non si inizi ora a fare pagine e pagine di calcoli e simulazioni dei fulmini e bombe,
sarebbe davvero masochistico :-)
youtu.be/816-fPB_17M
branzac
#326 branzac 2018-08-18 15:16
Citazione:
BELLINI
Non è proprio così semplice.
1) Chi ha deciso di non rifare il ponte è stato lo Stato. Sono 20 anni che si parla di rifarlo. C'è stata l'occasione ma lo Stato ha preferito la costruzione della strada alternativa chiamata Gronda che rifare il ponte a spesa della concessionaria. La concessionaria sarebbe stata obbligata a rifarlo, anche se sarebbe stata libera di scegliere il costruttore.
In pratica, stai dicendo che, siccome lo stato "non ha voluto" rifare il ponte, il concessionario aveva la giustificazione giusta per tenere aperto un ponte a rischio?
Se voleva "obbligare" lo stato a rifare il ponte, bastava chiudere il tratto perchè giudicato pericoloso e dire alla stampa che il governo non voleva metterlo in sicurezza.
E se qualcuno si azzardava a dire che metteva a rischio l ' economia di Genova e del porto, era sufficiente rispondere che la società non si assumeva la responsabilità di eventuali morti in caso di disastro.....
monua
#327 monua 2018-08-18 15:19
Piano d'azione sulla mobilità militare (è un pdf):

google.it/.../...
gino sighicelli
#328 gino sighicelli 2018-08-18 15:29
#253 Blade1960
#266 fefochip

Anche le pile 10 e 9 vennero rinforzate con tiranti. A porli in evidenza è stato mik300 mediante foto incluse nel suo commento #216; a cui stamattina risposi con mio commento precedente (#258). Il commento #216 include foto con pila 11 in primo piano e pile 10 e 9 sullo sfondo. Per osservare i particolari degli stralli della pila 10 è necessario zoomare sulla parte alta dei suoi stralli con ingrandimento di almeno il 350%. A quel punto diventano evidenti cravatte imbullonate in alto sugli stralli anteriori ed anche diventa possibile intravvedere linee nere nella parte posteriore degli stralli posteriori (probabilmente i fantomatici tiranti).

P.S: ho detto “intravvedere”, mentre in realtà se ne può soltanto dedurre l'esistenza sul lato posteriore degli stralli (il lato in ombra), in conseguenza della forma delle loro staffe di ancoraggio (non cravatte – non avvolgono gli stralli – bensì staffe)
monua
#329 monua 2018-08-18 15:41
A parte la flemma di chi narra, sembra interessante:

m.youtube.com/watch?v=YZ6G3jexFPE
robcoppola
#330 robcoppola 2018-08-18 16:04
BELLINI
#331 BELLINI 2018-08-18 16:33
#318
Queste mi sembrano prove importanti.
Ma non sono io il giudice e bisogna sentire anche la controparte.

Aggiungo che secondo me qualche politico, probabilmente è stato corrotto. Mi piacerebbe vedere degli avvisi di garanzia verso chi ha firmato e concordato i contratti assurdi con i Benetton.
O solo i Benetton sono dei delinquenti?
fefochip
#332 fefochip 2018-08-18 16:37
#331 BELLINICitazione:
Aggiungo che secondo me qualche politico, probabilmente è stato corrotto.
"probabilmente" levalo pure...
la società autostrade è responsabile del crollo del ponte di genova con tutte le persone che la magistratura troverà coinvolte che sapevano e non hanno fatto niente per un ponte che
anche la casalinga di voghera sapeva essere pericoloso.
lo stato con tutti i politici che hanno svenduto l'italia e firmato contratti senza ombra di dubbio osceni sono cor-responsabili perche con ogni sicurezza hanno ricevuto mazzette altrimenti non si capisce perche hanno svenduto beni dello stato
è talmente lampante ed evidente tutto che non si capisce perche stiamo ancora qui a parlarne
BELLINI
#333 BELLINI 2018-08-18 16:41
#326
Se il ponte era a rischio crolli andava chiuso.
Ma era a rischio crollo?
Se era a rischio crollo perché non lo hanno chiuso?
L'hanno lasciato cadere volutamente così il governo composto da nemici potesse attaccarli alla gola?
Non si sono resi conto della gravità della situazione?

I primi 3 giorni, parla il cuore e si hanno certezze.
Dopo bisogna farsi le domande e far crescere i dubbi.
BELLINI
#334 BELLINI 2018-08-18 16:46
Fefochip
Non si capisce perché anche dopo 42 morti, non ci sia un politico indagato.
Si sono venduti 20 anni fa.
I Benetton hanno guadagnato miliardi, il mondo sa delle tangenti, tranne i giudici. O forse i giudici sanno anche troppo?
BELLINI
#335 BELLINI 2018-08-18 17:03
#329 monua

Ragazzi guardate il #329 perché questo è un gol
Porca puttana.

E leggete il #267
Parsifal79
#336 Parsifal79 2018-08-18 17:17
Autostrade, la revoca della concessione e i tempi della giustizia. Provo a fare chiarezza
www.ilfattoquotidiano.it/.../4564258
Zina
#337 Zina 2018-08-18 17:22
Mi giunge questa notizia dalle cronache locali. Non ricordavo che fosse successo
gazzettadelsud.it/.../...
BELLINI
#338 BELLINI 2018-08-18 17:25
La revocano per forza la concessione.
Ma per fare un favore ai Benetton.
Bisogna costruire strade e ponti per i carri armati.
Costerebbe troppo per la concessionaria.

Niente reddito di cittadinanza, niente flat tax, ma strade per i carri armati.
E l'opinione pubblica applaude
robcoppola
#339 robcoppola 2018-08-18 17:30
#329 monua

Ottimo motivo per buttare giù il ponte in modo chirurgico.

Il fatto che fosse in pessime condizioni renderebbe un simile sabotaggio molto più semplice da celare.
starburst3
#340 starburst3 2018-08-18 17:37
Autorimosso
ELFLACO
#341 ELFLACO 2018-08-18 17:52
United Leccons of Benetton

ilfattoquotidiano.it/.../...
maryam
#342 maryam 2018-08-18 18:01
#339 robcoppola

Sì, la NATO aveva invitato a rafforzare i ponti.



Un dettaglio
I ponti e altri punti strategici erano stati predisposti per far saltare queste strutture in caso di bisogno. (Incorporate camere di detonazione)
Questa rete di 'difesa passiva' era istaurata dalla NATO durante la guerra fredda.

Il segreto di stato sui contratti potrebbe aver a che fare con questo.
Anche nelle strade sono predisposte punti caldi da far saltare in casi...
alexbell64
#343 alexbell64 2018-08-18 18:02
Citazione:
#291 miles
I romani erano degli ingenieri con i controcoglioni. I materiali impiegati erano a prova di usura. Dove non sono intervenuti fattori esterni(demolizioni catastrofi naturali etc) quelli sono manufatti che per come sono stati costruiti saranno "eterni". I moderni materiali permettono costruzioni molto più ardite, ma con un difetto di fondo inalienabile: hanno una scadenza. Si usurano inevitabilmente e piano piano perderanno le loro caratteristiche meccaniche e fisiche. Facciamocene una ragione.
Se posso permettermi, in questi giorni ho approfondito un po', insieme a qualche persona certamente più competente di me in queste materie, questa "leggenda" dei romani che costruissero cose indistruttibili.
Sono venute fuori molte considerazioni interessanti.
La prima è che ai romani non riusciva tutto bene, affatto.
Le cronache "tecniche" dell'epoca riferiscono di molti ponti, templi, edifici che crollarono eccome, per errori di progettazione e costruzione.
Le opere sopravissute ai giorni nostri sono quelle, particolarmente indovinate e, certamente, ben realizzate, che hanno avuto anche la fortuna di non essere incappate in tutta quella serie di eventi, naturali o provocati dall'uomo, che ne avrebbero segnato la fine.
Per intenderci, se io costruisco 100 case oggi, 20 mi crollano subito, 20 dopo un anno, 40 me le distruggono le guerre che vengono negli anni successivi, 10 i veri terremoti ed alluvioni, le 10 case rimaste dopo la mia morte faranno dire a qualcuno "ma guarda che bravo che era alexbell64 a fare le case".
Quindi, per prima cosa quello: è facile giudicare dalle cose rimaste le quali, per selezione naturale, si sono conservate bene, ignorando tutte le "cappelle" fatte in contemporanea di cui non si è a conoscenza.
Poi, è vero che una cosa costruita in pietra e cemento di pozzolanica è più resistente nel tempo rispetto al nostro blasonato cemento armato, o calcestruzzo precompresso, o acciaio da costruzioni.
La pietra naturale è il risultato di milioni di anni di evoluzione naturale, è una cosa neutra, che non cambia nel tempo o , se cambia, lo fa' in maniera talmente graduale e lenta che diventa insignificante per le nostre esigenze. Verissimo.
Altrettanto vero è che la pietra naturale non è adatta agli usi che facciamo noi dei nostri manufatti ed infrastrutture.
La nostra società è strutturata e concepita in modo tale che non potrebbe esistere utilizzando materiali e tecniche di costruzione di quelle epoche.
Chi costruirebbe un ponte che deve rispettare precisi requisiti e soddisfare determinati impieghi, anche militari, in pietra naturale?
Come si costruirebbero campate di centinaia di metri o chilometri con le tecniche di migliaia di anni fa?
E se si volesse fare, quanto materiale occorrerebbe, e che dimensioni assumerebbe quel ponte una volta finito?
Il cemento armato, l'acciaio ecc permettono quelle forme snelle, ardite e spettacolare che non sarebbero altrimenti possibili con altri materiali.
certo, hanno degli inconvenienti. Non sono eterni, tutt'altro. Vanno incontro a degrado, in molti casi necessitamno di manutenzione accurata e continua, non si può lasciarli a se stessi come un ponte di pietra.
Una volta una persona esperta in costruzioni mi ha detto:"Vedi, il cemento, che è quello su cui si "fonda", nel vero senso della parola, tutta la nostra civiltà di un secolo a questa parte dal punto di vista edilizio, è un materiale straordinario, perché gli fai assumere la forma che vuoi, è resistentissimo, molto duttile, economico, facile da produrre e da utilizzare, e resistente come una roccia, in molti casi anche di più. Però, il cemento è il risultato di un processo, per così dire, aritificiale...noi prendiampo pietre calcaree, le cuociamo in forni, riduciamo il calcare ad ossidi vari, poi lo mescoliamo con acqua, lui fa' presa, diventa come una roccia, e lo utilizziamo per tutto. Ma con il tempo, quella specie di roccia artificiale ha la tendenza a tornare, spontaneamente, a quella che era un tempo, prima che quella botta di energia che gli abbiamo dato nel forno con il carbone lo trasformasse in quella strana materia. Con il tempo tende a ritornare carbonato, è una specie di assetto naturale che trova la materia. Siamo noi che agiamo in maniera innaturale e ne innalziamo a nostro uso e consumo le proprietà, facendogli assumere la capacità di legarsi con l'acqua e trasformarsi momentanemante in una specie di roccia, ma quella roccia è uno stato intermedio, la vera roccia è quella che noi abbiamo estratto dalle montagne, e quella tornerà con il tempo"
fefochip
#344 fefochip 2018-08-18 18:06
impressionante, a un funerale di una strage che applaudono il governo....
un applauso scrosciante
ragazzi qui il vento sta cambiando sul serio



e poi gridano "vergogna" e "giustizia" con quelli del PD (martina)
starburst3
#345 starburst3 2018-08-18 18:08
#343 alexbell64

A sa', ma co dumila anni de prove quarcosa sara' crollata no? ;-)
A parte gli scherzi,complimenti,bellissimo post,specie la spiegazione del cemento data dall'esperto in costruzioni,infatti gli antichi dicevano...se vuoi affidare una cosa all'eternita' scrivila sulla pietra,quella vera,aggiungo io.

IN RED WE TRUST
starburst3
#346 starburst3 2018-08-18 18:16
#344 fefochip

La differenza ai funerali di Falcone



IN RED WE TRUST
Senna
#347 Senna 2018-08-18 18:38
Citazione:
La revocano per forza la concessione. Ma per fare un favore ai Benetton. Bisogna costruire strade e ponti per i carri armati. Costerebbe troppo per la concessionaria.
Mo dove vivi? Ma dove e chi fa ancora una guerra con i carri armati? Hanno basi Nato ovunque, sono militarmente già presenti in Estonia, Lettonia e Lituania, hanno fatto un colpo di stato in Ucraina, ci hanno provato in Siria e Turchia e tu parli del ponte di Genova? Ma militarmente parlando chi cazzo ci dovrebbe passare e per andare dove??!!
gino sighicelli
#348 gino sighicelli 2018-08-18 18:45
In commento #297 pubblicato da peonia c'è foto di “cemento carbonizzato”. La foto ritrae « sella, costituita da lamiere e profilati annegati nel getto di calcestruzzo »; ovvero, l'elemento strutturale che formava il vertice della pila 9 (l'elemento trasversale che collegava le punte di 2 'A').

« piloni con forma di antenna (costituiti da due strutture ad "A" collegate tra loro a metà altezza e in sommità, a circa 90 metri da terra), alle cui estremità (42 metri sopra il piano viario) sono ancorati gli stralli. In ciascuno dei tre sistemi bilanciati l'impalcato, costituito da un cassone cellulare in cemento armato precompresso e due solette (estradossale e intradossale), è ancorato in quattro punti
(due nei piloni e due negli stralli). I tiranti sono costituiti da fasce di trefoli di acciaio speciale di diametro pari a 1/2", che passano sopra l'antenna per mezzo di una speciale sella, costituita da lamiere e profilati annegati nel getto di calcestruzzo. »

L'ipotesi che la combustione raffigurata possa essere vista dipendere da esplosione e/o caduta e/o energia liberata in conseguenza di cedimento strutturale mi appare del tutto inverosimile. Verosimile mi appare invece l'ipotesi che una tale carbonizzazione possa essere avvenuta in conseguenza dell'assorbimento dell'energia di un fulmine.

Insomma, è una fotografia che pare avvalorare l'esposto del Codacons alla Procura

Non mi appare inverosimile l'ipotesi d'indebolimento dell'ancoraggio degli stralli in conseguenza di temperatura molto elevata

Strana vicenda, quella di questo annunciatissimo disastro. È quasi come se una divinità beffarda avesse voluto prenderci tutti per il culo

P.S: certo è solamente che questo commento l'ho scritto troppo affrettatamente. Ora mi accorgo che il profilo dell'elemento carbonizzato pare non corrispondere a quello degli elementi trasversali che collegano le punte delle 'A'. A trarmi in inganno è stata soprattutto la cavità cilindrica al centro dell'elemento carbonizzato. Il profilo dell'elemento tende però ad essere quello di un rettangolo molto prossimo alla forma di un quadrato; mentre il profilo delle traverse apicali parrebbe dover essere molto più nettamente rettangolare. Qualsiasi conclusione dovrebbe venir tratta solamente dopo aver potuto stabilire quale fu la collocazione di quell'elemento nella pila 9.
fefochip
#349 fefochip 2018-08-18 18:45
Citazione:
Ma dove e chi fa ancora una guerra con i carri armati?
nel mondo degli arsenali ....
in italia poi , con piu basi nato che ospedali
ma lascialo sognare
Parsifal79
#350 Parsifal79 2018-08-18 19:21
A me sta storia che avrebbero abbattuto il ponte perchè bisogna fare la viabilità per i carri armati mi sembra un'assurdità.
Già adesso in Italia possono circolare mezzi che pesano fino a 108 tonnellate, praticamente il doppio di un carro armato.
E poi i carri armati li hanno sempre spostati pure prima:

Carri armati in stazione a Milano

ilgiornale.it/.../...

Anche mettendo che sul ponte crollato non potesse passarci un carro armato, sicuramente esistono altri percorsi idonei per il loro spostamento.
Ticaisem
#351 Ticaisem 2018-08-18 19:28
Qualcuno sa se la foto in cui si vedono precompressi riempiti con foratini e con pochissimi tondini di ferro (presenti solo nel perimetro della sezione) è vera e si riferisce al ponte crollato?
Se fosse vera, ciò implicherebbe che quella struttura era già debole per costruzione. l
Inoltre ho visto un video in cui si vedono dei piloni marci, con pericolose zone vuote visibili tramite buchi nella struttura, con tondini scoperti e ossidati.

Secondo me un fulmine non può causare la fusione dei cavi, se questi sono collegati alla terra (elettrica). A meno che l'annegamento nel cemento non crei un aumento della resistenza dei cavi stessi, con conseguente aumento di temperatura del cemento. Ma il cemento non è refrattario ?

Non credo che si possa tirare in ballo la strategia della tensione, perchè non ci sono state rivendicazioni, a parte i numerosi messaggi fb e twitter di musulmani contenti per il crollo.

Credo che, se demolizione c'è stata, il messaggio da comunicare sia stato inviato da un'entità "occulta" ad un'altra(come il governo ad esempio oppure altro) , per cui non serva che la massa lo capisca. Insomma, chi doveva capire avrebbe già capito. Se così fosse, gli avvertimenti - secondo me - sarebbero per il governo e per chi lo tiene in piedi.
alexbell64
#352 alexbell64 2018-08-18 20:03
Citazione:
#351 Ticaisem
Ho visto anch'io le foto dei pilastri con pochissimo ferro all'interno.
Ho provato a cercare su una pagina dove si disquisisce di ingegneria, e qualcuno dice che la cosa non deve stupire, perché in una struttura che deve lavorare prevalentemente per copressione, con le forse in equilibrio, non c'è bisogno di armare molto le strutture stesse. La presenza della cavità con laterizi all'interno è un'altra scelta costruttiva voluta in molti casi, per togliere un po' di peso dall'interno e migliorare la "stagionatura" del cemento...so che a noi profani in materia queste enunciazioni possono suscitare perplessità, ma questo è quanto dicono chi si occupa della materia
maryam
#353 maryam 2018-08-18 20:46
#350 Parsifal79 e altri

UE – NATO: annunciato piano per aumentare la mobilità militare

... la NATO, la quale ha determinati standard relativi alle strade, ai ponti e agli aeroporti militari. ...
sicurezzainternazionale.luiss.it/.../...


“Fino agli anni 50, i ponti italiani di prima categoria – sono quelli di tutte le strade principali – erano progettati per reggere un carrarmato M4 Sherman. Poi il tank standard Nato è diventato l’M1 Abrams, con le sue 60 tonnellate, e i ponti si sono adeguati”, Brencich.
Parsifal79
#354 Parsifal79 2018-08-18 20:59
#353 maryam

Ma non c'è scritto che in Italia non si possono spostare i carri armati, ma che in europa si rimuoveranno gli ostacoli allo spostamento logistico di questi e altri mezzi militari.

Come ho già scritto, anche ipotizzando che non poteva passare un carro armato su quel ponte, stai certa che ci sono altri percorsi per farlo. Quindi il ponte non era essenziale per quel progetto militare, a meno che qualcuno dimostrasse che i carri armati devono passare per forza di li per giungere non so dove.

Citazione:
“Fino agli anni 50, i ponti italiani di prima categoria – sono quelli di tutte le strade principali – erano progettati per reggere un carrarmato M4 Sherman. Poi il tank standard Nato è diventato l’M1 Abrams, con le sue 60 tonnellate, e i ponti si sono adeguati”, Brencich.
quindi che c'entra un ponte degli anni 60 con la teoria "è stata la NATO"?

e poi non vuol dire che hanno demolito subito i ponti progettati fino agli anni 50, ma solo che dopo hanno smesso di farli come prima.

Anche ipotizzando che fosse stato progettato negli anni 50, comunque non vedo il motivo di ammazzare decine di persone per rifare subito un ponte che già era obsoleto e cadeva a pezzi. Sarebbe stato più semplice e meno rischioso convincere l'opinione pubblica che quel ponte andava demolito perchè era pericoloso transitarci.
starburst3
#355 starburst3 2018-08-19 08:14
In questo video e' descritta l'evoluzione e l'impronta terroristica di una famiglia della merdle class:



Dove finisce la finanza ed inizia il terrorismo.



IN RED WE TRUST
mangog
#356 mangog 2018-08-20 08:39
Negli anni 60 e primi anni 70 i maglionari facevano i soldi sfruttando il lavoro in nero di decine e decine di migliaia di donne nel Veneto che lavoravano in casa per poche lire a cottimo. Erano i più bravi di tutti. Ovviamente c'erano sempre gli intermediari.. ovvero i terzisti del tessile.. schiavizzati dal grosso gruppo che rilanciava sempre al ribasso ricattando alla grande.
Un mio parente aveva una piccola aziendina ( 10 operaie ) negli anni 70.. e mi ricordo che una volta mi disse: .. piuttosto che lavorare con clienti del genere ( i maglionari ) chiudo la baracca.
Difatti ha chiuso nei primi anni 80 quando il metodo Benetton era diventato l'esempio da imitare da tutti.
La loro ricchezza affonda le radici nel sudore di decine e decine di migliaia di casalinghe spremute come un limone.

Tutte queste cose TOSCANI non le sa ?
casalingo_di_voghera
#357 casalingo_di_voghera 2018-08-30 00:33

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO