Forum

Commenti Recenti

rss

Sono tre giorni che discutiamo di tiranti, di campate e di video mancanti, ma nel frattempo è passato completamente in secondo piano l'aspetto politico della vicenda del ponte.

Subito dopo la tragedia, infatti, è accaduto un fatto inaspettato: il governo compatto (Salvini, Conte e Di Maio) ha dichiarato di voler revocare al più presto la concessione privata delle autostrade, "senza aspettare i tempi della giustizia". Il ragionamento del governo era semplice: non importa se sia stato uno strallo piuttosto che una campata a cedere per primo, questo lo scopriremo in seguito. Ma il ponte era comuqnue sotto la vostra responsabilità, voi non ne avete garantito la sicurezza, per cui intanto vi togliamo la gestione.

Nel momento stesso in cui ha fatto questa dichiarazione, il governo ha scoperchiato un vaso di pandora che forse nemmeno si immaginava, nel senso che ha posto sul tavolo il problema stesso delle privatizzzioni selvagge che i governi dello scorso ventennio hanno concesso ai grandi gruppi finanziari.

Il senso e la portata di questa dichiarazione sono stati colti con chiarezza dalla popolazione, che ha accolto con grandi applausi l'arrivo di Salvini e Di Maio alla cerimonia funebre di sabato scorso. Nel contempo, i rappresentanti del PD sono stati sonoramente fischiati, come a voler rimarcare una grossa differenza fra i governi passati e quello attuale.

Salvini e Di Maio, quegli applausi sono gli applausi della maggioranza degli italiani che vi ha votato. Non fatevi impaurire dai poteri occulti, dai poteri finanziari, dalle lobbies internazionali. Tenete duro e andate avanti per la vostra strada. Ora avete l'appoggio del 60% della popolazione. Non sprecatelo, perchè una situazione favorevole come questa potrebbe anche non ripresentarsi mai più.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

angelo88
#1 angelo88 2018-08-20 21:39
Si ma non cambia niente secondo me. Ok, gli revocano la concessione, ma senza la nazionalizzazione sotto il controllo statale le autostrade finiranno in mano all'ennesimo magnate in cerca di profitto.

Per gli applausi a Di Maio e Salvini, e i fischi agli esponenti del Pd, vi ricordo che la maggioranza dei famigliari delle vittime non avevano presenziato ai funerali: quindi i fischi se li sono beccati tutti.
Pensoso
#2 Pensoso 2018-08-20 21:53
Tutto giusto, ma il fatto che l'attuale governo sia contro le privatizzazioni degli anni '90 e successivi può valere per il M5S, non certo per la Lega, che quando ha governato era nel centrodestra, il quale a sua volta non aveva certo delle politiche di nazionalizzazioni, ma anzi di ulteriori privatizzazioni e poltiche liberiste, per proprio vantaggio o per vantaggio dei gruppi di interesse economico che li appoggiavano e si sentivano ben rappresentati da loro. Il centrosinistra gli ha semplicemente aperto la strada perché si è trovato al governo al momento della crisi di internazionalizzazione, tra il crollo del centro DC/PSI e l'arrivo di Forza Italia e Lega. Lo stesso Salvini sta dichiarando oggi che lui ed il suo gruppo aveva votato a favore, inoltre il suo favore per le grandi opere come la TAV ed altre (che per forza tolgono risorse alla manutenzione dell'esistente) la dice lunga su quanto sia contro privatizzazioni ed a favore di nazionalizzazione o beni pubblici. Se poi abbiamo bisogno del tifo da stadio anche su queste cose, e dello scambio di energia emotiva, parliamo di altro.
fefochip
#3 fefochip 2018-08-20 21:54
il significato politico di quegli applausi e quei fischi è immenso, chi capisce un minimo di politica lo dovrebbe aver capito molto bene.
ARULA
#4 ARULA 2018-08-20 21:56
FLASH! - IL GOVERNO STA DAVVERO PENSANDO DI FARE UN DECRETO LEGGE PER ANNULLARE (NON REVOCARE, C'È DIFFERENZA) LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE. QUESTO PERCHÉ AL DI LÀ DELLE DICHIARAZIONI DI CIRCOSTANZA ALLA STAMPA, IL PROF ALPA HA SPIEGATO A CONTE CHE CON LA NORMATIVA VIGENTE LA REVOCA "ORA E SUBITO" È DAVVERO MOLTO RISCHIOSA PER IL GOVERNO
dagospia.com/.../...
Se è vero, non ho idea in cosa consiste la differenza.
branzac
#5 branzac 2018-08-20 22:01
Io farei 2 cose prima di revocare le concessioni:
1 ) blocco immediato del prezzo dei pedaggi sull ' intera rete di Autostrade, per almeno 5 anni, rinnovabili per ulteriori 5.
2 ) ripristino COMPLETO dell ' intera rete a spese di Autostrade, con le modifiche da attuarsi stabilite da una squadra di esperti esterni, formata dal governo.

Visto che i lavori verranno, comunque, fatti pagare agli italiani, meglio usare i soldi che si sono già presi quelli di Atlantia.
Albarosa56
#6 Albarosa56 2018-08-20 22:27
Citazione:
Non sprecatelo, perchè una situazione favorevole come questa potrebbe anche non ripresentarsi mai più.
Si ripresenterà, si ripresenterà...
Cambierà la narrazione, la scena e gli attori e tutto sarà pronto per...non cambiare nulla!
Senna
#7 Senna 2018-08-20 22:28
Sono d'accordissimo con Massimo: è un'occasione unica, non si ripeterà ed attualmente penso che il consenso per questo governo vada in direzione 70%. Pd e fi sono disperati, lo si capisce dall'infame e continua propaganda inutile e senza contenuti contro questo governo. Spero vadano avanti!!!
juss
#8 juss 2018-08-20 22:35
non vorrei che sta storia facesse passare sotto banco il discorso vaccini (facendo apparire questo governo come il salvatore e quindi accettando che quando parla la grillo parla per il bene del popolo). mah...comunque nazionalizzare e non avere i soldi per sistemare tutto è come pulirsi il culo con il giornale radio...scusate il paragone. Dove prendi la moneta? la compri ancora da coloro che ti chiedono uno sconto supplementare per l'acquisto di cds che poi non comprano lucrando x2 sul valore dello spread? Il problema numero uno e unico a mio avviso è la proprietà della moneta. Finchè lo stato la compra sarà sempre sotto scacco...il resto sono fiabe.
Ste_79
#9 Ste_79 2018-08-20 22:36
Citazione:
Ma il ponte era comuqnue sotto la vostra responsabilità, voi non ne avete garantito la sicurezza, per cui intanto vi togliamo la gestione.
Speriamo tengano duro soprattutto su una questione, ovvero che ci sono settori strategici dello stato che non possono essere gestiti da dei privati. E' una considerazione ovvia, ma non per tutti.
Autostrade, banche, gas, rifiuti, acqua, elettricità, sanità, telecomunicazioni devono avere una gestione nazionale perchè hanno una enorme rilevanza nella vita delle persone.
Che la nazionalizzazione delle autostrade sia solo l'inizio.

Lo so è pura utopia...
Bender
#10 Bender 2018-08-20 22:43
Bravi ragazzi, speriamo in bene.
nib
#11 nib 2018-08-20 22:53
Si può tranquillamente passare dai Benetton all Anas, che nonostante i detrattori dello statale brutto e sprecone, gestisce lo stesso lavoro con un terzo dei soldi che intasca atlantia e compagnia cantata
peonia
#12 peonia 2018-08-20 22:57
volevo postare un commento ma non riesco, provo a vedere se questa frase la prende... :-o
ohibò e mo lo scrivo :-P
Sono già pronti 45 alloggi per le prime famiglie e max entro due mesi verranno sistemate le altre. Le case verranno abbattute perché pericolanti e non sicure,secondo gli addetti ai lavori ?
Gli abitanti del posto dicono di aver ricevuto, già parecchio tempo fa,proposte per altre sistemazioni che loro hanno rifiutato, ovvero spostarsi in altri appartamenti perché da lì dovrebbe passare la TAV e quindi i palazzi sarebbero stati abbattuti.
Qualcosa non mi torna...

preciso che lo volevo postare nell'altro thread ma non riuscivo lo stesso...
peonia
#13 peonia 2018-08-20 23:02
Sentite la sparata di Chicco Testa di c....

www.facebook.com/.../
juss
#14 juss 2018-08-20 23:02
hehe peonia....molte cose non tornano....e se riescono a revocare la concessione i conti cominciano a quadrare...la revoca si, Foa no, vaccini prima no poi si poi flessibilmente....bah....
Parsifal79
#15 Parsifal79 2018-08-20 23:28
#12 peoniaCitazione:
Gli abitanti del posto dicono di aver ricevuto, già parecchio tempo fa,proposte per altre sistemazioni che loro hanno rifiutato, ovvero spostarsi in altri appartamenti perché da lì dovrebbe passare la TAV e quindi i palazzi sarebbero stati abbattuti. Qualcosa non mi torna...
#14 jussCitazione:
se riescono a revocare la concessione i conti cominciano a quadrare
Cioè avrebbero (chi?) ammazzato 40 persone per demolire un ponte per poi revocare la concessione per poi demolire le case per poi fare la tav....

Ma vi rendete conto di quello che scrivete e di quello che pensate???
kamiokande
#16 kamiokande 2018-08-20 23:47
@Arula
Se revocano la concessione vale la clausola rescissoria e quindi scatterebbe l'indennizzo di circa 20 miliardi di euro. Se annullano il contratto, perché non rispetta la legge vigente, è come se il contratto non fosse mai stato in essere, quindi niente indennizzo.
@juss
Il fatto che manchino i soldi è una favoletta che va a braccetto del "ce lo chiede l'Europa", abbiamo una sessantina di miliardi dalla bilancia commerciale in attivo che bastano e avanzano. A parte questo, le autostrade sono un monopolio naturale che lo scorso anno hanno prodotto un utile netto, ad autostrade per l'Italia, di un miliardo e spicci, circa 10 miliardi dal 2008. Se le nazionalizzano sono soldi che incassa lo stato. Se di questo miliardo all'anno, 800 milioni li spendono in manutenzione straordinaria, ordinaria ed investimenti nelle infrastrutture ( ovvero più che raddopiando quanto spendeva autostrade per l'italia), ballano 200 milioni e rotti che possono usare per ridurre le tariffe. Lo stato non deve fare profitto, deve offrire servizi pubblici al giusto prezzo.
angelo88
#17 angelo88 2018-08-21 00:10
@Parsifal79

Citazione:
Cioè avrebbero (chi?) ammazzato 40 persone per demolire un ponte per poi revocare la concessione per poi demolire le case per poi fare la tav.... Ma vi rendete conto di quello che scrivete e di quello che pensate???
Effettivamente straparlano adesso.
gino sighicelli
#18 gino sighicelli 2018-08-21 00:11
«

Il caso austriaco

L'ASFiNAG (Autobahnen- und Schnellstraßen-Finanzierungs-Aktiengesellschaft) è una società per azioni fondata nel 1982 e interamente detenuta dalla Repubblica Austriaca, il cui scopo è quello di finanziare, realizzare e gestire le strade a scorrimento veloce (Schnellstraßen) nel territorio austriaco. L'ASFiNAG si finanzia interamente con i pedaggi degli utenti e non gode di finanziamenti pubblici, né versa canoni di concessione allo Stato.

[…]

Confronto con l'Italia

tenterò un raffronto con la soluzione austriaca considerando la sola gestione di Autostrade per l'Italia S.p.A., sia in quanto principale operatore italiano (gestisce quasi la metà dei chilometri complessivi in concessione privata)

[…]

Se l'impegno economico relativo per nuovi investimenti è sostanzialmente identico, colpisce invece la forte differenza nella spesa per manutenzioni, che nel caso austriaco incide sul fatturato in misura tripla rispetto alla gestione italiana (più del doppio su base chilometrica). Se confermato, è probabilmente questo il dato su cui è più urgente riflettere.

[…]

»

ilpedante.org/.../...
Bakunin
#19 Bakunin 2018-08-21 00:40
Leggere certi commenti è veramente desolante. L'avevo già dichiarato tempo fa, ma mi fa sempre una certa impressione. Se la logica è sempre quella del "tanto non cambia mai nulla", evitate di scrivere anche qui dentro, tanto non cambia mai nulla, quindi risparmiate fatica e pena in chi vi legge.
Facciano altrettanto coloro che appartengono alla banda del "tutto e subito" e "perchè questo si e non altro", la nausea la provoca già chi ha creato questa deleteria forma mentis, seminando rassegnazione e cinismo, quello che il potere vuole.
Cercate di ricordarvi come si sono comportati i precedenti governi per decine di anni e ringraziate solo di poter sentire certe frasi e certi concetti.
Personalmente, di fronte a questa miopia assoluta, mi dichiaro felice anche se nulla di nulla di quel che si ipotizza verrà mai fatto: mi è bastato sentire riparlare di revoche ai privati, di nazionalizzazioni, di diritti dei lavoratori, di dignità delle persone, di rinegoziazione dei trattati, di precedenza ai cittadini sugli interessi dei poteri finanziari, di finto buonismo, di immigrazione finalmente in qualche modo controllata e non più subita a prescindere.
Mi faccio prendere per il culo ? Pazienza, almeno mi sarò beato di certi discorsi e di certe parole, avrò avuto per un piccolo periodo un briciolo di speranza, che sarà stata sempre più costruttiva e positiva della vostra cinica, fredda, sconsolante e desolante rassegnazione.
Blade1960
#20 Blade1960 2018-08-21 02:57
Cheto
#21 Cheto 2018-08-21 04:12
Gli applausi a questo funerale (che - detto per inciso - sono, secondo me, piuttosto fuori luogo) mi ricordano vagamente il premio Nobel per la pace ad Obama.
Un segno di riconoscenza per delle parole, delle promesse, per qualcosa che deve ancora arrivare.
Speriamo che non succeda come per Obama.

Intanto, come aveva puntualmente previsto Carpeoro a Border Nights, la telefonata dagli Stati Uniti oggi è arrivata, huffingtonpost.it/.../..., ufficialmente per "offrire assistenza".
Di certe "assistenze" di sedicenti "amici" mi guardi Iddio. :-)
horselover
#22 horselover 2018-08-21 07:14
comunisti
starburst3
#23 starburst3 2018-08-21 07:29
Personalmente non sono ottimista sulla revoca della concessione ad autostrade, troppi gli interessi in gioco,troppi gli investitori esteri ( la telefonata di trump a conte pensiamo sia stata solo di solidarieta'?),contratti capestro secretati stilati dai basisti de noantri,negli anni delle privatizzazioni selvagge,fatte da gentaglia del pd,fi e lega.
Penso che come nelle classiche trattative si stia chiedendo 100 per ottenere 50, nel senso che la concessione al limite te la "sospendo", ma nel frattenpo dai casa a chi e' rimasto senza e rifai il ponte con tutti i crismi (parlando di Genova),mentre ti impegni per iniziare almeno a risanare le situazioni critiche sparse per l'italia.
La perdita nel mercato azionario di atlantia ha fatto uscire allo scoperto chi e' veramente la razza investitrice di questo paese, una masnada che se ne fotte della vita altrui,dal piu' piccolo che pensa cosi' di sfiorare "la veste degli dei" :-D al grande manager servo a sua volta di qualcuno piu' in alto.
Il governo attuale e' davvero ancora una volta davanti ad un bivio,ripeto la revoca delle concessioni non la vedo fattibile,pero' per la prima volta in questo paese esiste la possibilita' di costringere i responsabili ad adempiere ai loro obblighi, gia' sarebbe molto, visto che non e' mai successo,con le emergenze che diventano negli anni situazioni di perenne precarieta'sarebbe un segnale forte che mai nessun governo ha lanciato.
Gli applausi ai funerali delle vittime non sono state le clac,come qualche personaggio livoroso del pd e' arrivato a giudicare, quegli applausi sono il segno tangibile di fiducia ad un governo che se sara' pronto a ripagarla mettera' fine a questa genìa di pusillanimi collaborazionisti/mezzadri e basisti,senza dignita'.

IN RED WE TRUST
Adonis
#24 Adonis 2018-08-21 08:01
Sono anni che la gestione di questo paese, soprattutto a livello politico, è stata condotta in modo a dir poco infame, tra corruzione, mazzette e scambi di favore tra partiti e imprenditori privi di scrupoli. Ora rimettere assieme i cocci di un paese degradato, malconcio e umiliato è impresa ardua a tutti i livelli e, secondo me, Salvini e Di Maio hanno difronte sfide più grandi di loro proprio per quel vaso di Pandora che hanno aperto. La revoca delle concessioni - ha ragione Massimo - ha messo in secondo piano quelle che sono le responsabilità politiche di quanto è accaduto a Genova dando la percezione al popolo di aver trovato subito un responsabile dell'accaduto. Gli applausi? Certo sono un segnale ma più che altro un invito, un auspicio affinchè la politica smetta di prendere per il culo la gente e inizi sul serio a fare gli interessi dei cittadini. La vedo dura ma in fondo è ciò che spero anch'io... senza farmi troppe illusioni....
ARULA
#25 ARULA 2018-08-21 08:25
@23 starburst3
@24 Adonis
Concordo.
GianRa
#26 GianRa 2018-08-21 08:26
Ho percepito l'impotenza del governo "populista"
Le cose non si possono cambiare senza la piena disponibilità finanziaria.
Non si possono ricostruire ponti elemosinando credito dagli aguzzini usurai della finanza internazionale.

Gli faranno rimangiare tutto quello che hanno detto e finiranno col seguire le LORO direttive politiche.

Per riottenere la sovranità perduta, lunga è ancora la strada.
Non mi pare che questo governo possa riuscire .
Torrido
#27 Torrido 2018-08-21 08:27
Peccato per il zucca Martina poveraccio dotato di poco comprendonio,musi di tolta fino al peggior limite,dovevano mandare Del Rio ministro per 3 anni alle infrastrutture,ma lui faceva sciopero della fame per lo you soli!!!
ARULA
#28 ARULA 2018-08-21 08:28
Giorgetti: Rinazionalizzare...? non sono convinto.
ARULA
#29 ARULA 2018-08-21 08:37
E già...
alsecret7
#30 alsecret7 2018-08-21 08:47
O Paura che con la Lega accanto Sara dura per i 5 stelle Portare Avanti tutto quello che anno Promesso! la Lega e troppo pro Industriali! :roll:
Senna
#31 Senna 2018-08-21 08:49
Citazione:
Giorgetti: Rinazionalizzare...? non sono convinto.
Imbarazzante!!! Seduto al tavolo con il resto della banda bassotto!!! Ai raduni satanici non si può mancare!!
Senna
#32 Senna 2018-08-21 08:52
Citazione:
Non mi pare che questo governo possa riuscire .
Questo è e sarà l'unico governo in grado di fare qualcosa, magari a 2 all'ora, ma qualcosa può fare. Le alternative non esistono e non arriveranno mai, la sinistra è inesistente e la destra è uguale alla sinistra!! Quale sarebbe il governo per la sovranità, peraltro mai esistita in Italia?
Senna
#33 Senna 2018-08-21 08:56
Ieri, a reti tv unificate, hanno comunicato che i Benetton hanno finanziato con 1,1 milioni di € i vari partiti, di cui 150.000 € alla lega: l'altro 1 miliione di € a chi è andato? E come mai Renzi è in possesso di queste informazioni? Le avrà avute dal suo socio di partito "nano pedofilo"? Inoltre Renzi accusa Conte di aver difeso Autostrade in un processo: e allora? Faceva l'avvocato, cosa avrebbe dovuto fare?
ARULA
#34 ARULA 2018-08-21 08:57
Dall'autore di Dittatura finanziaria"
Citazione:
Francesco Toscano:
Quelli che rischiano di far deragliare questo governo non si chiamano Martina e Berlusconi, ma Tria, Moavero e Giorgetti.
Ovvero gli infiltrati dei "poteri forti"che non devono fare la fatica di raccogliere consenso elettorale.
BELLINI
#35 BELLINI 2018-08-21 09:02
Sì, dopo la strage avete un grande consenso.
Non sprecatelo perché altrimenti faranno altre stragi.

Si sono venduti alla Nato. Per fortuna che 5stelle e lega dovevano essere filorussi.
Comunisti, bugiardi e pezzi di merda.
Alla rivoluzione e al bagno di sangue c'è un'alternativa?
Meglio morire con onore che guardarsi allo specchio e non riconoscersi.
Pagliacci!!!
Senna
#36 Senna 2018-08-21 09:05
Citazione:
Meglio morire con onore che guardarsi allo specchio e non riconoscersi. Pagliacci!!!
Ma vai a rompere i coglioni da un'altra parte con le tue teorie ridicole!!!
ARULA
#37 ARULA 2018-08-21 09:08
Calma signori...
ARULA
#38 ARULA 2018-08-21 09:12
Autostrade, parla l’esperta: “Fu Di Pietro a inserire a inserire la clausola che fa ricchi i Benetton”.
Citazione:
Fu nel 1999, “regnante” Massimo D’Alema a Palazzo Chigi, che il grosso della rete autostradale italiana fu dato in concessione a Autostrade per l’Italia. Tra quelli, anche la cosiddetta “Autostrada dei fiori” (A10) dove c’era il ponte Morandi. Ma la ormai famigerata “clausola” che consentirebbe alla Società del gruppo Benetton di essere indennizzata in caso di scioglimento della concessione anticipato (per un somma pari agli introiti che avrebbe ottenuto in quegli anni restanti), venne aggiunta all’accordo con lo Stato solo diversi anni più tardi, nel 2007, quando alla guida del ministero dei Trasporti c’era Antonio Di Pietro.
notixweb.reattivonews.com/.../...
redazione
#39 redazione 2018-08-21 09:18
BELLINI: Citazione:
Sì, dopo la strage avete un grande consenso. Non sprecatelo perché altrimenti faranno altre stragi. Si sono venduti alla Nato. Per fortuna che 5stelle e lega dovevano essere filorussi. Comunisti, bugiardi e pezzi di merda. Alla rivoluzione e al bagno di sangue c'è un'alternativa? Meglio morire con onore che guardarsi allo specchio e non riconoscersi. Pagliacci!!!
E' ora che tu ti dia una calmata. Te lo dico da amico [conosco personalmente Bellini,ndr]. Hai spiegato la tua teoria, l'hai ripetuta mille volte in mille modi diversi. Abbiamo capito tutti che cosa pensi, più chiaro di così si muore. Ma luogocomune è un luogo per SCAMBIARSI le idee, non per convincere necessariamente gli altri di quello che pensi tu.

Rilassati please. Il mondo andrà comunque avanti, con o senza i carri armati della NATO. :-)
mangog
#40 mangog 2018-08-21 09:47
Una delle pochissime cose che non vorrei mai privatizzare sono le autostrade ( aggiungere anche le strade ha senso ? ).
Certamente lo stato gestisce male economicamente qualsiasi attività e servizio... ma se proprio devo essere fregato non voglio essere fregato dai Benetton di turno.. ma dallo stato.
Sorge una domanda: Come è possibile che lo stato non sia in grado di far funzionare economicamente ( non sempre i guadagni devono essere stellari come quelli dei Benetton ) un'autostrada dopo che è riuscito a costruirla a suon di espropri e battaglie legali con i vecchi proprietari terrieri ? Per contattare una azienda che asfalta lo può fare anche un qualsiasi impiegato comunale.. e per i lavori più impegnativi lo stato certamente non scarseggia di ingegneri che possono scegliere le aziende più idonee per eseguire i lavori necessari ( ordinari e staordinari )...
maryam
#41 maryam 2018-08-21 10:06
Si fa marcia in avanti e con grande slancio

Ci arriverà LA GRONDA al posto di quel ponte e sotto passerà la TAV, terzo valico ferroviario ligure.
Troveranno presto tutto libero e ripulito, dagli abitanti ( che dovevano andarsene) e da chi protestava.

Il sindaco, favorevole ai progetti, inizia a diffondere aria di festa. Il nuovo ponte diventerà ' la Lanterna', il simbolo di Genova, spiega lui.
Qui il video della nuova Genova.
www.youtube.com/.../

Quindi qualcuno vede con soddisfazione il 'beneficio' del 'cedimento' del ponte, dovuto a 'concause'.
Una possibile causa o concausa - una spintarella di malintenzionati - resta esclusa come ipotesi?

I video che escono dopo giornate di reclami sono ben selezionati. Mostrano poco.
Ma faranno tacere le voci che vogliono chiarezza?

Il futuro sono la GRONDA e la TAV : chilometri di gallerie e viadotti: un’opera di geoingegneria invasiva locale.

Deve essere fatto.

Altro seguirà.
Le emergenze tracceranno la strada (emergenze naturali naturalmente) verso terre e cieli 'masterizzati' .


DAL TAV ALLA GRONDA, LE INUTILI GRANDI OPERE

L’unica vera modernità possibile è la cura e la manutenzione, che è anche difesa di tutto il paese e dell’intero pianeta

DI GUIDO VIALE ilmanifesto.it/.../
ARULA
#42 ARULA 2018-08-21 10:23
@16 kamiokande
Trovato il pezzo più completo:
IL PARERE DELL'AVVOCATO
Ponte Morandi, il maestro di Giuseppe Conte Guido Alpa: "Revoca della concessione ad Autostrade senza penali"
Citazione:
"Se c'è la prova della colpa non si deve pagare niente". L'avvocato e professore di diritto civile Guido Alpa, il "maestro" del premier Giuseppe Conte, spiega perché sul caso del ponte Morandi di Genova e la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia, il governo ha in mano le carte per rovinare, letteralmente, la famiglia Benetton, a dispetto della penale da 20 miliardi (i futuri utili eventualmente non incassati) che dovrebbe versare loro lo Stato per l'annullamento del contratto.
Intervistato da Quotidiano nazionale, Alpa sottolinea come il punto chiave sia, appunto, la prova della colpa della società concessionaria. "C'è una disposizione del codice degli appalti (l'articolo 176 che recepisce l'articolo 44 della direttiva europea sugli appalti del 2014 n.23) che prevede la risoluzione del contratto di concessione quando c'è o la colpa della stazione appaltante o la colpa del concessionario. Una volta accertata la colpa, l'articolo 1453 del codice civile stabilisce che in caso di inadempimento del concessionario, il creditore - che in questo caso sarebbe la stazione appaltante - può chiedere la risoluzione del contratto e il risarcimento del danno. Un risarcimento che può avvenire anche in forma specifica chiedendo che venga ripristinato il patrimonio che è stato leso con la ricostruzione del ponte a carico di Autostrade". Un iter, questo, completamente slegato dalle sentenze dei magistrati sul crollo, perché, spiega Alpa, "può non esserci reato ma esserci inadempimento. Bisogna analizzare come si sono comportati nell'adempimento della concessione. E qui c'è un elemento in più che nessuno ha ancora messo in evidenza ed è il fatto che questo tratto di autostrada non è più fruibile perché è crollato il ponte. Vuol dire che, nel caso fosse accertata la colpa del debitore, a suo carico ci sarebbe anche l'impossibilità di svolgere la prestazione".
ARULA
#43 ARULA 2018-08-21 10:43
Secondo qualcuno il crollo del ponte è colpa nostra...
Cheto
#44 Cheto 2018-08-21 10:44
@42 ARULA
Citazione:
Se c'è la prova della colpa non si deve pagare niente".
Quanti anni ci vorranno, prima di dimostrare la prova della colpa?
ARULA
#45 ARULA 2018-08-21 10:48
@44 Cheto
Obiettivamente basta guardare le immagini del ponte e le esigue somme spese per capire che non era adeguatamente manutenzionato, ma con i tempi della giustizia italiana ci vorranno... secoli.
E non escludo che la sfanghino. Ci saranno decine di giudici pronti ad aiutarli.
totalrec
#46 totalrec 2018-08-21 10:49
Bakunin:

Citazione:
Personalmente, di fronte a questa miopia assoluta, mi dichiaro felice anche se nulla di nulla di quel che si ipotizza verrà mai fatto: mi è bastato sentire riparlare...
Hai scoperto il segreto che tiene in sella il potere costituito fin dall'origine del mondo.
Alla gente i fatti interessano fino a un certo punto, preferisce di gran lunga le chiacchiere.
Cinquestelle e Lega non hanno certo intenzione di deluderla.
starburst3
#47 starburst3 2018-08-21 11:00
#38 ARULA
Citazione:
Autostrade, parla l’esperta: “Fu Di Pietro a inserire a inserire la clausola che fa ricchi i Benetton”.
Per non farsi mancare nulla il di pietro di destra amico del centrosinistra partecipo' anche a questo:
INCALZA E CORRUZIONE AD ALTA VELOCITA’, COSI’ IMPOSIMATO E PROVVISIONATO NEL PIU’ TOTALE SILENZIO -16 ANNI FA DENUNCIAVANO

Uno stralcio dell'articolo,ma significativo:
Il magistrato romano – è bene evidenziarlo – nel 1993 aveva appena aperto il fascicolo sull’alta velocità, ma Di Pietro – racconta Castellucci – gli confidò che su quell’argomento aveva cominciato a parlare l’imprenditore milanese Vincenzo Lodigiani, secondo il quale intorno al progetto Tav c’era una vera e propria ‘programmazione tangentizia’. Fu così che a Roma rimase l’inchiesta sulla correttezza delle procedure con cui era stata costituita la Tav spa di Incalza, mentre quella sugli appalti per l’alta velocità ferroviari finì a Milano nelle mani di Di Pietro. La trance d’inchiesta presa in carico da Di Pietro a tutt’oggi non si sa che fine abbia fatto. Di Pietro se ne spoglia quando nel dicembre 1994 abbandona la toga”.
Questa e' una mia aggiunta:
Tonino "nazionale"avrebbe intrapreso la carriera politica (idv),caldeggiata tra gli altri dal suo amicone d'alema :-x

lavocedellevoci.it/.../...
Un saggio da leggere e da rileggere.

#43 ARULA
La prova provata del terrorismo dell'ideologia neoliberista con i suoi terroristi :
Attali e' uno di loro (guarda caso un economista),Dezzani docet,visto che quell'articolo corrisponde pari pari ad un volantino di propaganda stile br o nar che dir si voglia.
Una volta era il capitalismo il "nemico" di certi schieramenti pseudorivoluzionari,adesso imparata la lezione i neoliberisti hanno un "nemico" comune, il populismo.
Siamo in attesa di altri attentati "islamici".

IN RED WE TRUST
BELLINI
#48 BELLINI 2018-08-21 11:03
Massimo, stai sbagliando.
Ok che Salvini l'hanno minacciato con le bombe e con il furto a casa dei genitori, pero' così non va bene

Ieri al tg5 ho sentito dire: "Finalmente le immagini del crollo". Che immagini? Dei detriti che cadono per terra?
Parole già lette qui.
Sei diventato l'avamposto del mainstream, sei diventato quello che hai sempre combattuto.
La nostra amicizia finta finisce qui.

Il Massimo Mazzucco che conoscevo non esiste più.
Addio
ARULA
#49 ARULA 2018-08-21 11:07
@47 starburst3
Teoricamente dovrebbero essere tutti arrestati e processati per tradimento ma... siamo in Italia.

E sì, anche io mi aspetto ripercussioni più o meno "islamiche".
eco3
#50 eco3 2018-08-21 11:07
#46 totalrec
Citazione:
Alla gente i fatti interessano fino a un certo punto, preferisce di gran lunga le chiacchiere.
Forse perché sono stati i fatti e non le chiacchiere ad annichilire nell'arco di tre decenni il nostro Paese. :perculante:
Concordo con Bakunin.
kamiokande
#51 kamiokande 2018-08-21 11:19
@arula
Che fondamentale è il succo del post di Barra Caracciolo che sia tu che peonia avete portato all'attenzione del forum. Se io e te stipuliamo un contratto nel quale io inserisco una clausola per la quale chiedo che, in caso di tua inadempienza, ti sia amputata una mano, se poi tu non rispetti il contratto non posso andare da un giudice e chiedere l'applicazione della clausola perché la cosa è uno zinzinello illegale. Se poi faccio da me e ti taglio una mano, non posso andare da un giudice e dire "ma era scritto nel contratto", quindi finisco in galera lo stesso.
@cheto
Una cosa sono le responsabilità penali soggettive, una cosa sono le responsabilità civili oggettive. Se revocano la concessione, i Benetton facciano pure causa allo stato, così vediamo quanto tempo ci vuole e nel procedimento si verificheranno le colpe. Se si evidenziano colpe, come è probable, oltre a dover pagare le spese processuali, la sentenza potrá essere usata per giustificare la revoca.
ARULA
#52 ARULA 2018-08-21 11:25
@51 kamiokande
Concordo... per me il codice civile era molto chiaro in proposito. Non capisco queste scelte, voglio sperare che agiscano per il meglio.
peonia
#53 peonia 2018-08-21 11:36
Parsifal, "Cioè avrebbero (chi?) ammazzato 40 persone per demolire un ponte per poi revocare la concessione per poi demolire le case per poi fare la tav...."

Intanto bisognerebbe appunto capire CHI, inoltre, se qualcuno avesse fatto qualcosa del genere sai che gliene poteva fregare di ammazzare 40 persone ( potevano essere anche di più) quando qualcuno ne ha uccise quasi 3000 PER I PROPRI SCOPI?!

concordo anche io con Bakunin...
ivi.72
#54 ivi.72 2018-08-21 12:19
Prima di cantar vittoria dobbiamo vedere a quali giudici saranno affidati i processi.
Parsifal79
#55 Parsifal79 2018-08-21 12:22
#53 peonia

Io non so se è vero sto fatto che la TAV deve passare proprio dove ci sono le palazzine sotto al ponte, ma so che quando lo Stato deve fare un'opera pubblica ricorre all'esproprio con indennizzo delle proprietà private.

Poi non capisco perchè dovrebbero demolire tutte le palazzine, quando solo alcune si trovano direttamente sotto il ponte, e non è detto neanche che vengano abbattute:



Se io fossi uno dei condomini che hanno questo "bel panorama" quando aprono la finestra



non vedrei l'ora di ricevere un altro alloggio da qualche altra parte.
peonia
#56 peonia 2018-08-21 12:24
anche io....
peonia
#57 peonia 2018-08-21 12:28
una ricostruzione interessante....


ilsole24ore.com/.../...
redazione
#58 redazione 2018-08-21 12:38
18 agosto. BELLINI scrive: "Cazzo. Adesso sì che ti riconosco. VAMOS!!!!"

21 agosto. BELLINI scrive: "Sei diventato l'avamposto del mainstream, sei diventato quello che hai sempre combattuto."

Ho fatto in fretta a cambiare casacca, non trovi?
starburst3
#59 starburst3 2018-08-21 12:48
#58 Redazione
Citazione:
Ho fatto in fretta a cambiare casacca, non trovi?
Manco fossi CR7!!

IN RED WE TRUST
totalrec
#60 totalrec 2018-08-21 12:48
eco3:
Citazione:
Forse perché sono stati i fatti e non le chiacchiere ad annichilire nell'arco di tre decenni il nostro Paese.
Ovviamente sì.
Ma la gente preferisce comunque le chiacchiere, come tu e Bakunin candidamente dichiarate.
E chiacchiere ha sempre avuto, e chiacchiere avrà.
I fatti, che seguano oppure no, sono una variabile totalmente indipendente da ciò che la "gente" desidera.
Non si fondano sui desideri e sugli applausi della gente, ma sulla capacità di un soggetto politico di creare legami di relazione con gli ambienti che contano in concreto (militari, industriali, finanziari, politici, internazionali, ecc.).
Io spero che Lega e Cinquestelle siano in grado di creare questi legami, anche se a vederli adesso ci conto poco.
Ma più la smettono di inseguire la "gente", i suoi applausi, i suoi deliri, la sua voglia di chiacchiere inconcludenti, tanto meglio sarà per loro.
ARULA
#61 ARULA 2018-08-21 13:03
Ecco i rapporti incestuosi fra Autostrade per l’Italia e il passato Ministero delle Infrastrutture
scenarieconomici.it/.../
maryam
#62 maryam 2018-08-21 13:16
MARCIA INDIETRO
Venendo ad anni più recenti e tornando al ponte Morandi, nel 2009 si studiò addirittura l’ipotesi demolizione controllata, con lo smontaggio della «struttura con un ordine inverso rispetto alle fasi della costruzione dell'opera. In tal modo sarà sufficiente evacuare provvisoriamente le abitazioni che attualmente insistono nell'impronta e negli immediati dintorni del viadotto, senza procedere ad alcun abbattimento dei fabbricati». Lo si legge nello studio “La Gronda di Genova». Presentazione sintetica delle ipotesi di tracciato che Autostrade per l'Italia aveva realizzato assieme alla società d'ingegneria SPEA e pubblicato nel febbraio 2009 come base per un dibattito pubblico.

Il documento, nel capitolo dedicato ad una delle ipotesi di varianti di tracciato studiate da Autostrade per l'Italia (quella definita “Gronda Bassa” che «affianca l'esistente viadotto Morandi, di cui è prevista la dismissione, ad una distanza di circa 150 m verso nord»), spiega: «Una volta demolita la struttura del Ponte Morandi, i proprietari delle abitazioni potranno rientrare nei rispettivi alloggi». Vedi l'interessante sintesi del crollo SUL SOLE24ORE ilsole24ore.com/.../... Grazie Peonia

il primo passo è fatto.
totalrec
#63 totalrec 2018-08-21 13:18
Peonia:

Citazione:
inoltre, se qualcuno avesse fatto qualcosa del genere sai che gliene poteva fregare di ammazzare 40 persone ( potevano essere anche di più) quando qualcuno ne ha uccise quasi 3000 PER I PROPRI SCOPI?!
A Dresda qualcuno uccise 40.000 persone per i propri scopi, a Hiroshima e Nagasaki tra 100.000 e 200.000.
Ne consegue, con l'impeccabile coerenza logica tipica di queste discussioni, che il ponte Morandi è stato demolito per far passare i carri armati NATO.
Ora sì che ne abbiamo la certezza.
Pavillion
#64 Pavillion 2018-08-21 13:18
#9 Ste_79 2018-08-20 22:36
Speriamo tengano duro soprattutto su una questione, ovvero che ci sono settori strategici dello stato che non possono essere gestiti da dei privati. E' una considerazione ovvia, ma non per tutti.
Autostrade, banche, gas, rifiuti, acqua, elettricità, sanità, telecomunicazioni devono avere una gestione nazionale perchè hanno una enorme rilevanza nella vita delle persone.
Che la nazionalizzazione delle autostrade sia solo l'inizio.

Lo so è pura utopia...

________
Prima di spegnermi del tutto mi soffermai su questo messaggio contenente più o meno le fondate giudiziose opinioni delineate da commenti accomunati da una idea comune.
In un qualche modo il messaggio quasi si accoppiava con il #286 giusavvo quotato precedentemente e che in un qualche modo si disgiunge dal dire Bellini: Ah già, qualcuno nei suoi sogni ha una visione di uno Stato che protegge e che non ammazza.

Lo so è pura utopia...
Il futuro sa di spirituale.
juss
#65 juss 2018-08-21 13:20
Citazione:
#16 kamiokande 2018-08-20 23:47 Il fatto che manchino i soldi è una favoletta che va a braccetto del "ce lo chiede l'Europa", abbiamo una sessantina di miliardi dalla bilancia commerciale in attivo che bastano e avanzano. A parte questo, le autostrade sono un monopolio naturale che lo scorso anno hanno prodotto un utile netto, ad autostrade per l'Italia, di un miliardo e spicci, circa 10 miliardi dal 2008. Se le nazionalizzano sono soldi che incassa lo stato. Se di questo miliardo all'anno, 800 milioni li spendono in manutenzione straordinaria, ordinaria ed investimenti nelle infrastrutture ( ovvero più che raddopiando quanto spendeva autostrade per l'italia), ballano 200 milioni e rotti che possono usare per ridurre le tariffe. Lo stato non deve fare profitto, deve offrire servizi pubblici al giusto prezzo.
tieni presente solo queste 2 cifre e poi vedi te se ti tornano i conti:

-80 MILIARDI all'anno di interessi a bce
-circa 30 MILIARDI all'anno per l'esercito

e te pensi di risollevare le autostrade con i pedaggi??

Questi sono dei voltagabbana, indoratori di pillola inizializzati dal pifferaio magico.

Parsifal
Citazione:
Cioè avrebbero (chi?) ammazzato 40 persone per demolire un ponte per poi revocare la concessione per poi demolire le case per poi fare la tav.... Ma vi rendete conto di quello che scrivete e di quello che pensate???
lo hanno fatto con 3500 persona a NY...non ci metterei proprio la mano sul fuoco...non dico provocato...ma nemmeno fatto in modo che non accadesse (e questo è strapalese)
peonia
#66 peonia 2018-08-21 13:28
Totalrec io rispondevo a Parsifal che si meravigliava di una EVENTUALE ipotesi del genere!

AGGIUNGO PER TUTTI, NESSUNO HA LA VERITA' IN TASCA, NESSUNO HA TIRATO LE SOMME, NE' SIAMO GIUNTI AD UNA CONCLUSIONE UFFICIALE PLAUSIBILE,ANCHE SE LA "VERITA' COMUNEMENTE ACCETTATA" E' IL CROLLO PER ANZIANITA' E MALCOSTRUZIONE...PER CUI E' LECITO FARE TUTTE LE PULCI, ANCHE QUELLE "IMPROBABILI"!

NON SONO SU PERLE COMPLOTTISTE...
peonia
#67 peonia 2018-08-21 13:36
PAVILLON, IL PROGETTO MONDO MIGLIORE E' L'UTOPIA CHE SI REALIZZERÀ'...TEMPO AL TEMPO MA BISOGNA CHE OGNUNO EVOLVA SINGOLARMENTE..
charliemike
#68 charliemike 2018-08-21 13:42
Ci sono persone che ammazzerebbero la madre per poche centinaia di euro (e lo hanno già fatto).

Gli scrupoli sono inversamente proporzionali ai soldi.
totalrec
#69 totalrec 2018-08-21 13:46
Peonia:

Citazione:
Totalrec io rispondevo a Parsifal che si meravigliava di una EVENTUALE ipotesi del genere!
E me ne meraviglio anch'io, visto che non è questo il modus operandi tipico di un false flag.
Se ciò che ti interessa è togliere di mezzo un ponte per poterlo rifare, allora i morti li eviti: le famiglie incazzate, in questo caso, rappresentano un impiccio da evitare.
Altro discorso è invece se vuoi ottenere un'ondata emotiva a scopo propagandistico o intimidatorio: in questo caso le famiglie incazzate risultano utili.

En passant, l'idea che il ponte Morandi possa essere stato demolito intenzionalmente, allo stato attuale delle conoscenze, mi pare una puttanata di proporzioni sideree.

Facciamo però un gioco: immaginiamo, per assurdo, che domani mattina si scoprano prove inconfutabili che c'è effettivamente stata una demolizione con dinamite, con mininukes o col tuono spaziale di Goldrake.
In questo caso, il primo movente che immaginerei non avrebbe certo a che fare con i carri armati NATO, bensì con la necessità di procedere ad una totale riconfigurazione degli assetti di potere italiani (compresi quelli politico-imprenditoriali), in vista dell'apertura di una nuova fase geostrategica che abbia al centro i nuovi soggetti dominanti dello scenario statunitense. Una sorta di nuovo "arresto di Mario Chiesa", insomma, che funga da preludio e da pretesto ad una drastica ridefinizione dei ruoli e dei soggetti che controllano il nostro paese. Prima o poi credo che ci troveremo di fronte ad un evento simile, vista la fluidità della situazione internazionale. Non mi sembra però questo il caso, anche se i 5Stelle stanno (giustamente) sfruttando l'evento per creare nuovi referenti politico-imprenditoriali a supporto della propria fazione, evidentemente col consenso di altri soggetti internazionali.
Dusty
#70 Dusty 2018-08-21 13:58
Un po' di dati che renderanno il tutto molto più complesso:

Crollo Ponte Genova, tiranti "ridotti del venti per cento": Ministero e Autostrade sapevano
Il verbale di una riunione tra Infrastrutture, Direzione generale di vigilanza, Provveditorato opere pubbliche e società di gestione dimostra che fin da febbraio 2018 la gravità della corrosione era nota. Il documento è firmato da Roberto Ferrazza e Antonio Brencich, ora nominati presidente e membro esperto della commissione d'indagine del governo
[...]

Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ha nominato proprio Ferrazza presidente e Brencich membro esperto della commissione di inchiesta del governo «per svolgere verifiche e analisi tecniche sul crollo». Nella stessa commissione sono stati inseriti anche gli ingegneri Bruno Santoro e Michele Franzese, dirigenti tecnici della Direzione generale per la vigilanza sulle concessioni autostradali: cioè della stessa struttura del ministero che pur avendo ricevuto il verbale da Ferrazza, a fronte di quanto è stato scritto nella riunione non ha ritenuto di dover intervenire. Toninelli è ministro da poche settimane. Ma il suo ufficio di gabinetto e le sue segreterie tecniche e legislative non potevano non sapere che il provveditore di Genova era tenuto per legge a esprimere un parere sul progetto di Autostrade. E che quindi la sua nomina al vertice della commissione ispettiva lo porta a occuparsi di se stesso. Ferrazza e Brencich avranno libero accesso ai luoghi delle indagini, alle macerie e a tutti gli atti amministrativi che riterranno di interesse. Arriverà forse il giorno in cui dovranno autointerrogarsi[...]
peonia
#71 peonia 2018-08-21 13:59
Veramente non ho mai detto che sia per uno scopo preciso, né quale sia, si cercava di trovarne l'eventuale movente, NATO, TAV o vattela a pesca.... più che affermazioni sono ricerche.... ormai molti,come me, non riescono a fermarsi davanti all' "evidenza"...TROPPE BUGIE ABBIAMO DOVUTO INGOIARE!

diciamo che, più che altro, è una sorta di "brain storming" che stiamo facendo..
Dusty
#72 Dusty 2018-08-21 14:06
zerohedge.com/.../...

The revelation that the government was aware of the structural weaknesses in the bridge will undermine attempts by the populist coalition to pin blame for the disaster squarely on Autostrade and its parent company Atlantia whose shares have been crushed in recent days amid concerns the government would nationalize the company's contract in retaliation. It will also hinder efforts to blame EU austerity for preventing Italy from keeping its infrastructure up to date.


Adonis
#73 Adonis 2018-08-21 14:07
Comunque qualche altarino inizia a scoprirsi come a dire che in politica il termine puro non esiste.

zonedombratv.it/.../...

Se girate in rete iniziano a comparire tanti link come questo e le acque continuano ad intorbidirsi sempre più... A me Salvini e Di Mario non mi piacciono per niente ma attendo di vedere il loro operato prima di esprimere un giudizio definitivo. Vergini illibate in politica non esistono checché se ne dica. Vedremo se il duo sarà in grado di fare veramente fronte ai poteri forti ne dubito perché di cincischiamenti ce ne sono e tanti, ma ripeto, attendo con pazienza le scelte di questo governo con buona pace dei selfie di Salvini durante i funerali di alcune delle vittime del crollo del ponte. Onore a chi ha rifiutato quella pagliacciata e si è pianto i propri morti evitando una patetica ribalta.
charliemike
#74 charliemike 2018-08-21 14:10
#69 totalrec

Tanto per cominciare, sempre ammettendo una demolizione voluta, per funzionare questa non si deve scoprire, ne tantomeno i colpevoli chiunque questi possano essere.

Tuttavia gli interessi in gioco possono essere vari.
Cito quelli che mi vengono in mente: la TAV e l'ammodernamento richiesto dalla NATO.

luogocomune.net/.../...
Citazione:
4) esiste un piano Nato per la mobilità dei mezzi militari resa nota quasi un anno fa. Questo piano prevede che vengano spesi enormi quantità di denaro per modificare strade e ferrovie e rafforzare o ricostruire ponti per permettere il transito rapido di pesanti mezzi militari. La Nato ha chiesto ai vari Paesi di adoperarsi.
5) lo Stato italiano non può fare le opere previste dal piano Nato perché le autostrade non sono nella sua disponibilità. La gestione delle autostrade infatti è in concessione a varie società. Così deve trovare un modo per revocare le concessioni per rimettere le mani sulle autostrade e per fare quelle enormi opere.
6) in tempi di crisi, convincere il popolo che bisogna spendere un sacco di soldi per modificare le infrastrutture per fini militari, non è facile, soprattutto se tali opere non hanno alcuna utilità per i cittadini, anzi sono semplicemente uno spreco. Quindi senza dire ai cittadini cosa vuole la Nato, dobbiamo fare in modo che essi stessi vogliano quello che vuole la Nato.
7) Si fa crollare un ponte (un ponte non abbastanza robusto e da rifare, facente parte del percorso previsto dalla Nato) minandolo la notte precedente, facendo vittime innocenti e si punta il dito sulla mancanza di manutenzione di tutte le strade. Si incomincia a dire che i ponti in cemento armato dopo 50 anni sono insicuri e come per magia il popolo vuole che lo Stato spenda soldi per le infrastrutture. Il reddito di cittadinanza e la flat tax escono dalle priorità. La priorità è fare opere affinché i ponti non crollino.
Queste opere coinvolgono centinaia di aziende e persone e conseguentemente altrettanti milioni di euro, che possono finire tranquillamente anche in tasche avide.

Quindi preparare una demolizione occulta e attribuire il crollo ad un capro espiatorio (Benetton) che ci potrebbe però guadagnare 20 mld (nostri ovviamente) per recesso della concessione, che il ns governo si sta apprestando a fare, per fare intascare a pochi qualche milionata di euro in mazzette, non mi sembra un piano così assurdo, se lo si guarda attraverso biglietti da 500€.
branzac
#75 branzac 2018-08-21 16:03
OT PER REDAZIONE

Forse l ' avrai già notato, ma sono stati aperti diversi thread pubblicitari, nel forum, categoria "Missioni Apollo"....
redazione
#76 redazione 2018-08-21 16:22
BRANZAC: Cancellato tutto, grazie per la segnalazione.

(Avvisatemi sempre, anche in homepage. Grazie)
maryam
#77 maryam 2018-08-21 16:39
#74 charliemike

infatti


#71 peonia

sì, troppi ricordi di inganni e non solo ricordi...

#63 totalrec
milioni di morti...basti pensare al 9/11 e guerre (programmate prima) in seguito
eco3
#78 eco3 2018-08-21 17:08
#60 totalrec

Padronissimo di pensarla come vuoi ma non ti sembra che quanto dai per scontato, e cioè che i due partiti che formano l'attuale governo non abbiano referenti politici, economici, finanziari, militari sia a livello nazionale che internazionale, sia tutto da dimostrare?
Intendo dire: ritieni possibile potere arrivare al governo di un paese europeo di 60 milioni di abitanti, economicamente non agli ultimi posti malgrado tutto, in una posizione strategica non certo di scarsa rilevanza, senza poter contare - oltre che sul consenso popolare - anche sui referenti di cui sopra?
Ora ti chiedo: cosa ci trovi di sbagliato nel fatto che buona parte dei nostri connazionali appoggi sempre più questo governo avendo constatato che nel poco tempo trascorso dal suo insediamento non si è limitato alle "chiacchiere" ma ha mantenuto e/o comunque avviato i provvedimenti promessi che, tutti, sono volti a riparare i danni prodotti negli ultimi trent'anni dagli infami, traditori del loro paese, avvicendatisi al governo?
Se anche non riuscisse, per i più svariati motivi, a portarli a termine tutti, perché ci si dovrebbe rammaricare di avere dato il proprio consenso a chi ha proposto e avviato un cambio della rotta finora tenuta che ha portato alla rovina del paese?
Lollo954
#79 Lollo954 2018-08-21 18:10

Non so se qualcuno ha già postato questo video..
mabel
#80 mabel 2018-08-21 18:15
#80 Lollo954

Finalmente, strano però che sia stato messo in questo modo sto video!
Se reale allora si nota come il ponte sia crollato perchè è crollata per prima la torre di sostegno della strada, altro che tiranti!
Dimostrazione di demolizione controllata!
Infatti viene giù a caduta libera e soprattutto cade prima la struttura portante, non i tiranti e nemmeno la strada!
DEMOLIZIONE CONTROLLATA
redazione
#81 redazione 2018-08-21 18:30
Quel video è un falso plateale. Mi stupisce che ci sia ancora qualcuno che lo pubblica. NON LO VEDETE CHE C'E' IL SOLE?

Mica è necessario essere dei geni per capire che è un fake.

***

MABEL: Sei sospeso da questa discussione (per il tuo attacco a Bellini, che ho cancellato).
peonia
#82 peonia 2018-08-21 18:32
quel video è una simulazione russa, letto su FB ma non so se lo ritrovo...
huffingtonpost.it/.../...
totalrec
#83 totalrec 2018-08-21 19:05
eco 3 #78:

Citazione:
Padronissimo di pensarla come vuoi ma non ti sembra che quanto dai per scontato, e cioè che i due partiti che formano l'attuale governo non abbiano referenti politici, economici, finanziari, militari sia a livello nazionale che internazionale, sia tutto da dimostrare?
E perché si dovrebbe dimostrare ciò che si vede a occhio nudo?
Se M5S e Lega si fossero curati di crearsi appoggi nazionali o internazionali, ora non si mostrerebbero così deboli.
Repubblica e gli altri giornali di regime non oserebbero attaccarli; la Guardia Costiera non si permetterebbe di disobbedire agli ordini del ministro dell'Interno; I magistrati non oserebbero intentare azioni giudiziarie contro un partito di governo; i Benetton non organizzerebbero feste a Cortina nello stesso giorno in cui il governo minaccia di revocargli la concessione.
I partiti di governo sono deboli perché non riescono a convincersi - come non ci riescono i loro elettori - che la forza di un'elite politica non si fonda sull'elettorato, ma sugli accordi con altri ambienti di potere.
Attualmente i loro unici referenti sembrano essere i due gruppi del deep state americano in lotta per la supremazia: la Lega sembra contare sull'appoggio della "fazione" rappresentata (dico rappresentata, non capeggiata: i capi sono altri) da Trump e da Bannon; il M5S conta molto sull'appoggio della fazione avversa, quella che ha prodotto i Clinton e gli Obama e di cui Di Maio crede di poter diventare il maggiordomo, sostituendo i vecchi servitori. Entrambi sbagliano: la lotta tra le due fazioni, chiunque ne sia il vincitore, provocherà a breve sconvolgimenti geopolitici che richiederanno una riconfigurazione completa degli assetti politici europei. Se vogliono sopravvivere, farebbero bene a preoccuparsi di rafforzare localmente le loro posizioni, piuttosto che contare sul futuro appoggio della fazione estera vincitrice; sia perché la vittoria potrebbe non essere così netta, sia perché non è detto che il vincitore abbia bisogno di loro.
Il tentativo di strappare Autostrade ai Benetton per riassegnarla a referenti propri potrebbe essere una prima mossa intelligente, ma arriva con estremo ritardo e con titubanze che non lasciano presagire nulla di buono.

Citazione:
cosa ci trovi di sbagliato nel fatto che buona parte dei nostri connazionali appoggi sempre più questo governo
Trovo sbagliata e piuttosto ridicola questa manìa di avere tanto riguardo verso il livello di gradimento che la gente comune ha nei confronti del governo.
Se questo governo vuole sopravvivere, deve convincersi che la sua forza - come è sempre accaduto nella storia - va costruita sugli accordi con altri gruppi di potere, non sul consenso della plebe. Se anche, per assurdo, i partiti di governo riuscissero ad ottenere il 100% dei consensi e il 100% dei suffragi, basterebbe una singola campagna diffamatoria congiunta magistratura + giornalisti a sbalzarli di sella; a meno che, appunto, non si preoccupino di fondare il loro potere sull'appoggio di settori del sistema che possiedano mezzi per offrire una protezione più efficace di semplici applausi e abbracci.
Detto fuori dai denti, io vorrei che Lega e M5S sopravvivessero alla tempesta in arrivo. Ma vorrei che sopravvivessero per diventare governanti, non nuovi esecutori di ordini altrui. Per fare ciò devono svincolarsi dalla politica statunitense e rafforzarsi a livello nazionale ed eventualmente europeo. Se continuano a inseguire i mutevoli umori del popolino, finiranno per contare quanto il popolino che li sostiene, cioè zero. Io non glielo auguro e non lo auguro a me stesso.
peonia
#84 peonia 2018-08-21 20:54
Totalrec cit: "Se M5S e Lega si fossero curati di crearsi appoggi nazionali o internazionali, ora non si mostrerebbero così deboli."

A me sembra invece evidente che l'appoggio internazionale USA ce l'hanno eccome....ma non in senso negativo come prima...
totalrec
#85 totalrec 2018-08-21 21:10
Peonia:

Citazione:
A me sembra invece evidente che l'appoggio internazionale USA ce l'hanno eccome
Come ho detto più sopra, lo penso anch'io, ma si tratta di un appoggio in cui i due partiti sono parte passiva, nel senso che stanno tentando di ottenere legittimazione anziché maggiore libertà di azione. Inoltre si tratta di un appoggio puramente temporaneo, "di fase", che verrà ridefinito nel momento in cui una delle fazioni americane in conflitto dovesse ottenere il predominio e la situazione negli USA dovesse stabilizzarsi.
E ormai manca poco a una stabilizzazione parziale o totale, visto che le elezioni statunitensi di medio termine sono prossime e dopo di esse, chiunque esca vincitore, gran parte dei giochi saranno fatti.
juss
#86 juss 2018-08-21 21:15
per andare al governo devi mentire al popolo, per rimanerci devi ubbidire al sistema di controllo. Ad un certo punto perdi di credibilità con il popolo e arriva un altro con altre promesse, poi perderà anche lui credibilità e sotto un altro....se le bugie fossero vino, saremmo ubriachi dalla mattina alla sera...questo è il popolo medio.La domanda è: siamo più vittima della stupidità del popolo medio(cre) o dei poteri alti?

ps: Marcello Pamio si è chiesto: Perché non sono stati intervistati e/o interrogati gli operai che hanno lavorato poche ore prima del crollo?

si riferisce a quei lavori della notte precedente
peonia
#87 peonia 2018-08-21 21:38
Totalrec io sono fiduciosa!
Zina
#88 Zina 2018-08-21 21:56
Questa è una lotta tra fazioni lo penso anch'io. Nessuna di queste due parti a mio avviso è quella buona. Di sicuro l'attuale governo appartiene alla parte meno peggiore. È un governo con un grandissimo consenso popolare quindi se volesse potrebbe prendere delle decisioni audaci. Bisogna vedere se vogliono cambiare le cose o se ci tengono caldi in attesa della grecizzazione definitiva
redribbon
#89 redribbon 2018-08-21 22:10
La cricca di Bruxelles per bocca di Moscovici avverte l'Italia di tenere i conti in ordine, e di non aumentare il deficit o il debito pubblico per finanziare il piano Marshall delle infrastrutture,
del resto (dice), l'UE ha già concesso molto all'Italia in termini di flessibilità, non mettendo a bilancio (ai fini del calcolo del deficit) le spese per i terremotati e per l'immigrazione, ma ora basta, l'Italia non se ne approfitti (solo perché gli crollano i ponti, nota mia) e rispetti i vincoli di bilancio!
Valuteremo (a Bruxelles), continua Moscovici, se la vostra legge di bilancio ci soddisfa prima di permettervi di attuare il piano Marshall delle infrastrutture.

www.lastampa.it/.../pagina.html

Comandati a bacchetta da altri proprio come se l'Italia avesse rovinosamente perso una guerra e si fosse arresa senza condizioni,
così i gangster di Bruxelles trattano le stupide nazioni europee che hanno scelto di cedere la loro sovranità a quella cricca di strozzini.
Calipro
#90 Calipro 2018-08-21 23:27
#89 redribbon

Citazione:
così i gangster di Bruxelles trattano le stupide nazioni europee che hanno scelto di cedere la loro sovranità a quella cricca di strozzini.
Noi non abbiamo scelto. Noi siamo stati gettati nella trappola da un ex banchiere centrale messo al Quirinale e un piddino. Quando si dice "piddino" altri aggettivi non ne servono:



Naturalmente se fossimo rimasti nella Lira, sarebbero arrivate le consuete piaghe d'Egitto come per la Brexit, come dopo un eventuale "No" alla schiforma Costituzionale del 2016, come dopo l'eventuale elezione di Trump, ecc. ecc.

All'epoca non si era ancora capito che quando i giornali ti prospettano Paradiso contro Piaghe d'Egitto, la scelta migliore è SEMPRE la seconda. Ma quantomeno sono lezioni che ormai abbiamo assimilato in profondità, per quanto a carissimo prezzo che tra l'altro non abbiamo ancora finito di pagare.


L'Euro è stata sostanzialmente una megatruffa e se il popolo avesse potuto scegliere, non si sarebbe fidato.
Ed ecco perché non ci hanno fatto scegliere.

Mi piacerebbe fare un sondaggio per capire cosa farebbe la gente se potesse tornare indietro a quando il Mortadella stava preparando l'entrata nell'Euro.
Ghibellino
#91 Ghibellino 2018-08-22 00:01
Scusate amici, ma voglio comunicarvi un fatto che nulla c'entra con l'argomento del video! Siccome non so in quale altro luogo sfogarmi, permettetemi di farlo qua, anche perché so che in passato anche il titolare di questo sito, il dott. Mazzucco, si è lamentato della stessa istituzione di cui mi lamento adesso io! Si tratta di Wikipedia! Poiché ho una certa conoscenza in tematiche storico-culturali e sociali, ogni tanto contribuisco, con validi riferimenti bibliografici ecc., che indico nelle note ecc., a scrivere e ad ampliare alcune voci della suddetta enciclopedia on-line. Premetto che trovo valida Wikipedia nel suo complesso, almeno come fonte di prima mano. Così è da qualche settimana che mi stavo dedicando ad ampliare la voce relativa a "Cosa Nostra", la famigerata organizzazione criminale siciliana. Sono stato spinto a far questo dal fatto che questa voce per quello che diceva era veramente vaga e superficiale (praticamente dice sì e no il 30% di quello che c'è da dire su Cosa Nostra. Non affronta tanti argomenti e taluni li affronta pure male) e in taluni punti perfino di parte. Allora mi sono messo di buona volontà e fonti alla mano ho cominciato ad ampliare alcune parti, sempre citando le fonti. Devo dire che avevo fatto un lavoro eccellente che aveva migliorato di molto la voce, anche se ero intenzionato ad ampliare altri punti in modo da migliorare ancora la pagina. All'improvviso oggi mi giunge una notifica di Wikipedia, nella quale mi si dice che l'ultimo intervento da me fatto era più che altro un "test" (???!!! Sic!), per cui non poteva essere pubblicato. Ho ripetuto più volte la scrittura di quanto avevo scritto, ma niente, mi bloccavano la pubblicazione! E infine per "ricompensarmi" della fatica di giorni di lavoro impeccabile, con un'altra notifica mi comunicano che hanno cancellato TUTTO quanto avevo scritto, perché si trattava, le mie, di informazioni "massicce" (cosa vuol dire???!!!) e che le note da me fornite erano "da verificare" e quindi "non si poteva essere certi della loro validità" (sic!). Ora dico io, "massicce" cosa vuol dire che erano troppe?! In questo caso allora loro si dovevano preoccupare casomai prima di tutto della VERIDICITA' delle informazioni da me fornite, e comunque se un argomento è vasto, per quanto uno possa essere sintetico, bisogna scrivere quello che è giusto scrivere per completezza e chiarezza! Non esiste in assoluto "il massiccio"! Bisogna chiedersi: è giusto quello che scrivo? ...è necessario scriverlo? ...l'argomento lo richiede? Se le risposte sono "sì", allora si deve scrivere senza porsi inutili limiti! Poi sul fatto che le mie note erano da verificare e che quindi non si poteva essere sicuri della loro fondatezza, mi chiedo e vi chiedo: ma non sarebbe stato giusto che fossero stati loro a verificarle (erano là le note!)???!!! Magari andandosi a procurare i libri ecc. da me citati!!! Normalmente chi scrive cita le fonti di quanto ha scritto e dopo è compito di chi legge prendersi la briga di verificare le fonti e vedere se ciò che è stato scritto sia vero o meno, e poi eventualmente fare la contestazione, spiegando bene le motivazioni! Invece loro hanno cancellato ammettendo di non aver verificato, perché se dicono che "sono da verificare" è evidente che non lo hanno fatto! Dunque sono i loro dubbi ad essere infondati non le mie note e informazioni!!! Poi cosa vuol dire che si trattava il mio di un test???!!! Mah! Valli a capire! Ho provato diverse volte a recuperare quanto avevo scritto! Li ho contattati chiedendo spiegazioni, ma siccome preso dalla rabbia (vi immaginate la mia fatica nello scrivere la pagina come si deve???!!!) mi sono fatto scappare che sono "ignoranti e in malafede", ecco che hanno pensato bene non solo di cancellare totalmente tutto il lavoro da me fatto in tanti giorni di fatica, ma anche di espellermi per un giorno dallo scrivere su Wikipedia, perché il mio è stato un attacco alla persona, avvertendomi che la prossima volta lo faranno per sempre!!! Praticamente loro possono fare tutto quello che vogliono adducendo motivazioni ridicole e senza spiegare veramente; poi uno preso giustamente dalla rabbia (cosa giustifica quello che hanno detto e fatto?! ...le paroline?! Ma per favore! E' molto più grave il dubitare di una cosa infondatamente e il liquidare in men che non si dica il lavoro faticoso di una persona, senza fornire adeguate spiegazioni!), senza volerlo, gli scappano due paroline, tra l'altro giustificate, ed ecco che dall'alto e senza possibilità di replica, scatta la sanzione!!! Almeno prima di passare ai fatti potevano avvertire! La verità è che chi controlla Wikipedia sovente trattasi di individui arroganti (e ignoranti, lo ripeto!) che solo perché gli è stato dato questo potere di controllo dai responsabili di Wikipedia, si sentono superiori e padroni di tutto, senza rispetto per chi ha contribuito con fatica a migliorare le voci dell'enciclopedia on-line! ...e non voglio pensare altro! Mi farebbe piacere una vostra opinione in merito! Grazie!
Bakunin
#92 Bakunin 2018-08-22 02:00
Citazione:
#60 totalrec Ma la gente preferisce comunque le chiacchiere, come tu e Bakunin candidamente dichiarate. E chiacchiere ha sempre avuto, e chiacchiere avrà.
Mi pare un esercizio superfluo, ma dato che hai ribadito il concetto più volte, evidentemente facendo lo "gnorri" per farci passare per ingenuotti boccaloni, chiarirò cosa intendevo realmente.
Quelle che tu definisci solo "chiacchiere", erano diffuse nelle medesime occasioni dai governi precedenti, il problema era che neppure in quelle vi si poteva scorgere un minimo di giustizia e di decenza.
Ho accolto e accolgo quindi con estremo piacere, un radicale cambiamento di linguaggio, che, tanto per capirci, è ben diverso dalle panzane elemosinatorie dei vari Renzi e Berlusconi.

Qui sono tornati di moda vocaboli come "dignità", "diritti", "futuro", "sfruttamento", e così come giustamente si critica la famosa "neolingua", che proprio attraverso i vocaboli e il linguaggio impone subdolamente i suoi falsi miti e i suoi terribili intenti, sarebbe miope, sciocco e castrante, non gioire quando le parole riacquistano il loro significato o, più semplicemente, tornano ad essere pronunciate da palcoscenici che le avevano letteralmente seppellite.
redazione
#93 redazione 2018-08-22 10:54
BAKUNIN: Citazione:
Qui sono tornati di moda vocaboli come "dignità", "diritti", "futuro", "sfruttamento", e così come giustamente si critica la famosa "neolingua", che proprio attraverso i vocaboli e il linguaggio impone subdolamente i suoi falsi miti e i suoi terribili intenti, sarebbe miope, sciocco e castrante, non gioire quando le parole riacquistano il loro significato o, più semplicemente, tornano ad essere pronunciate da palcoscenici che le avevano letteralmente seppellite.
Superquote. Poi è chiaro che alle parole bisogna far seguire i fatti, ma almeno da quelle si inizia.

Io era da tempo che non le sentivo più pronunciate, nei luoghi dove dovrebbero essere all'ordine del giorno.
penta
#94 penta 2018-08-22 15:42
Riporto il contenuto di un post su FB:
2013: crollo viadotto Vedrura (gestore ANAS),
2014: crollo viadotto Scorciavacche (gestore: ANAS),
2015: crollo ponte A19 (gestore: ANAS),
2016: crollo calvacavia di Annone (gestore ANAS),
2017: collassamento ponte Contrada Petrulla (gestore: ANAS) ,
2017: crollo cavalcavia tangenziale di Fossano (gestore: ANAS),

2018: crollo ponte A10 (Gestore: Autostrade per l'Italia).

Indovinate la soluzione prospettata dall'attuale Governo: [e qui abbondantemente supportato] revocare la concessione e affido gestione ad ANAS.

Quando manca la visione generale
Parsifal79
#95 Parsifal79 2018-08-22 15:53
#94 pentaCitazione:
Indovinate la soluzione prospettata dall'attuale Governo
la "soluzione" è che non c'è nessun motivo per regalare ogni anno ai privati i miliardi di euro dei pedaggi. Soldi che possono essere utilizzati per ristrutturare o rifare le opere a rischio.

Cos'è che non comprendi?
peonia
#96 peonia 2018-08-22 16:40
Per curiosità....
questo l'ha pubbicato Marcianò

www.youtube.com/.../

e quest'altro l'ho visto a seguire...
www.youtube.com/watch?v=aJwdUxGRXVE

scusate sbagliato thread...
eco3
#97 eco3 2018-08-22 17:13
#83 totalrec

Sono convinto, e il fatto che siano riusciti ad andare al governo mi sembra lo confermi, che gli appoggi - nazionali e internazionali - ci siano e che non si limitino a quelli da te ricordati ma che esista, anche in questo caso, una sorta di "piano B" proprio in previsione di quei possibili sconvolgimenti da te prospettati.
Secondo me il tuo errore di valutazione consiste nel ritenerli degli sprovveduti.
Dissento anche dalla scarsa importanza che attribuisci a quella che definisci una ricerca del consenso della popolazione che peraltro sorge spontaneo a fronte del programma proposto e dai provvedimenti posti in essere. Il consenso popolare è importante, importantissimo, essenziale. E' quello che ha consentito ad altre nazioni di essere impermeabili a tentativi di sovversione condotti dall'esterno e di superare anche le più feroci sanzioni di carattere economico.
Leggevo stamattina delle sostituzioni ai vertici dei servizi, riconfermati da un governo che avrebbe dovuto occuparsi solo dell'ordinaria amministrazione in attesa della formazione del nuovo.
Il prossimo passo dovrà essere, a settembre, la disinfestazione della Rai.
maryam
#98 maryam 2018-08-22 17:17
Testimone

E' stata una strage, non una tragedia


la7.it/.../...
mangog
#99 mangog 2018-08-22 17:17
La Borsa sta dimostrando che i Benetton possono dormire sonni tranquilli... Un calo del 20% dopo una minaccia di revoca da parte del governo.. avrebbe dovuto far crollare a zero il valore di borsa.. invece...

Una lettera della BCE a MPS ha fatto perdere il 50% del valore in 3 giorni nel 2016... che è poi continuato a calare per arrivare al 90% ed oltre di perdita..
foibar
#100 foibar 2018-08-22 17:23
in rete ora è presente come lavora repubblica, applausi presidente sono quelli di Salvini-DiMaio.
se ci doveva essere una prova che questi media non in_formano questa è palese
ARULA
#101 ARULA 2018-08-22 17:25
Autostrade:
Guardia di Finanza nelle sedi di #Roma, #Firenze e #Genova. Sequestrati documenti #PonteMorandi
C'era tempo... forse gli hanno la possibilità di nascondere i documenti compromettenti.
ARULA
#102 ARULA 2018-08-22 18:00
Carpeoro:
Vedrete che i Benetton (Three Eyes) si terranno Autostrade
libreidee.org/.../...
eco3
#103 eco3 2018-08-22 18:21
#102 ARULA

Quindi per il signor Carpeoro non c'è niente da fare? Bisogna solo rassegnarsi e subire?
Ma qual è l'utilità di tali esternazioni oltre quella di fare apparire come ineluttabile il dover sopportare ogni e qualsiasi soperchieria?
Mah!...
horselover
#104 horselover 2018-08-22 18:47
non mi esalterei per gli applausi al governo, si sa che gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso dei vincitori
peonia
#105 peonia 2018-08-22 20:01
SPERO CHE I 3 OCCHI SI CIECHINO! CHE VOMITO!
Sinceramente m sta diventando assai antipatico Carceoro!
ARULA
#106 ARULA 2018-08-22 20:49
@103 eco3
Non lo so...
Lui non è dell'opinione che ci sia una possibilità di fargliela pagare. E del resto per come funzionano le cose in Italia da decenni ci credo poco anch'io... Però mi piaceva il suggerimento del lobbista Bisignani così non c'è nemmeno bisogno di passare dalla magistratura per avere un po' di giustizia. Tanto le minaccie della magistratura a questi soggetti non gli fa ne caldo ne freddo... però se gli togli i soldi...
liberoquotidiano.it/.../...

Concordo Peonia.
eco3
#107 eco3 2018-08-22 21:35
#106 ARULA

Certo, ottima la proposta Bisignani.
Riguardo al Carpeoro, e altri che come lui si assumono - non so da chi pregati - l'onere di puntuali e dettagliate analisi, mi fa arrabbiare il fatto che a queste analisi non segua mai, dico mai, uno straccio di proposta su come risolvere i problemi su cui dissertano concludendo, come in questo caso, che sono da considerare irrisolvibili.
Calipro
#108 Calipro 2018-08-22 21:51
Benetton vuole proprio stare sempre più simpatico a tutti:

Vogliono i soldi per lo sputtanamento. Che non arriva dalla loro incuria, mi raccomando, ma dalle esternazioni dei politici:
www.ilfattoquotidiano.it/.../4575833
"Autostrade, l’azionista Atlantia alza la posta: “Valutiamo l’impatto delle continue esternazioni sul nostro titolo “"

...e naturalmente non è colpa loro se manca all'appello il 72% della manutenzione. E' colpa dei "ritardi delle istituzioni".
www.ilfattoquotidiano.it/.../4575635
"Mancata attuazione interventi pari al 72,89%".
La replica: “il dato è l’effetto dei notevoli ritardi da parte delle istituzioni competenti”

La cosa strana è che gli altri concessionari non stiano facendo nulla per far abbassare le orecchie a questi personaggi.
Perché col clima da caccia alle streghe che si sta per delineare, sono a serio rischio anche tutte le altre concessioni.

Inoltre stanno arrivando scelte difficili, col DPEF, e qui si delinea la possibilità di poter dare un po' di colpa, oltre che alla solita Germania, anche ai concessionari che si arricchiscono alle spalle della povera gente.
ARULA
#109 ARULA 2018-08-22 21:58
@107 eco3
Ma guarda che non è il solo. Molti della generazione di mio padre ad esempio sono convinti che tutto sia inutile e non si può e non si deve cambiare niente. Discussioni infinite.
L'altro giorno anche con un amico di famiglia che vive in Germania. Da gastrite. :roll:
Calipro
#110 Calipro 2018-08-22 21:58
#107 eco3

Citazione:
mi fa arrabbiare il fatto che a queste analisi non segua mai, dico mai, uno straccio di proposta
Ci sono persone che sanno fare solo analisi. Chiedere loro soluzioni è semplicemente inutile.

L'aspetto positivo, in questo caso, è che non avendo lo spirito creativo per trovare soluzioni possono reputare un problema insolubile anche se in realtà la soluzione ci sarebbe.
marzio76
#111 marzio76 2018-08-22 23:46
#91 Ghibellino 2018-08-22 00:01

"Scusate amici, ma voglio comunicarvi un fatto che nulla c'entra con l'argomento del video! Siccome non so in quale altro luogo sfogarmi, permettetemi di farlo qua"

... purtroppo caro Ghibellino, credo che non ci siano luoghi in cui ci si possa sentire a casa... luoghi in cui ci si possa "sfogare"; cresciamo un po' e smettiamo di illuderci.

Voglio salutare (se me lo permetti Ghibellino) uno di "noi" uno che credeva (o che ancora crede alla buona fede delle persone): ciao BELLINI
marzio76
#112 marzio76 2018-08-23 00:14
#96 peonia

"acqua cheta rompe i ponti"

... grazie peonia: sei unica!
Bakunin
#113 Bakunin 2018-08-23 00:27
@eco3 ti quoto in ogni tuo intervento :perculante:

Citazione:
Redazione #93 Superquote. Poi è chiaro che alle parole bisogna far seguire i fatti, ma almeno da quelle si inizia. Io era da tempo che non le sentivo più pronunciate, nei luoghi dove dovrebbero essere all'ordine del giorno.
Qualche fatto c'è già stato, inutile negarlo. Se devo rimproverarti qualcosa, a questo proposito, è la scarsa importanza che hai dato al Decreto Dignità, che non ha avuto, al contrario di altri provvedimenti, o non provvedimenti, un thread tutto suo per poterne discutere.
Eppure anche solo come valenza simbolica, è un atto rivoluzionario rispetto alle precedenti logiche e ai precedenti provvedimenti governativi: si riaffermano i diritti delle persone come prioritari rispetto agli interessi economici (Di Maio: se le multinazionali vogliono restare qui solo per sfruttare i nostri giovani, pago io loro il biglietto per potersene andare), un'autentica bestemmia per il vecchio regime !!!
E alle parole sono seguiti i fatti...direi che questa vicenda avrebbe meritato molta più attenzione, valorizzazione e condivisione.
totalrec
#114 totalrec 2018-08-23 00:45
eco3:
Citazione:
Secondo me il tuo errore di valutazione consiste nel ritenerli degli sprovveduti.
Può darsi, ma fino ad ora è proprio ciò che si sono dimostrati.
Lo prova il fatto che sono al governo, ma non fanno paura a nessuno e nessuno segue le loro direttive.
Si sono baloccati troppo tempo con il consenso elettorale, anziché stringere accordi con gli ambienti di potere che avrebbero potuto sostenerli e ora ne pagano il prezzo.
Poi è possibile che adesso stiano cercando di svegliarsi, con il tentativo di riprendersi Autostrade e la sostituzione di alcuni vertici dei servizi segreti. Ma mi sembra già tardi e queste cose sarebbe meglio pianificarle preventivamente, anziché cogliere le singole occasioni mentre si è in corsa.

Citazione:
Il consenso popolare è importante, importantissimo, essenziale.
E' importante solo come maquillage.
Serve ad un sistema di potere che abbia già acquisito le proprie prerogative con gli strumenti tradizionali a darsi anche una legittimazione morale e sociale.
Nessuno nega l'importanza di questo momento di legittimazione, che può assumere indifferentemente la forma di plebiscito, di incoronazione reale con annessa guarigione degli scrofolosi o di consultazione elettorale.
Ma chi pensa di porre il consenso del popolo a fondamento del proprio potere, si scava la fossa da solo.
Il consenso è l'imbiancatura finale che rende un'abitazione gradevole alla vista, ma le fondamenta di una casa non si costruiscono con la vernice.
totalrec
#115 totalrec 2018-08-23 01:58
Bakunin:

Citazione:
Qui sono tornati di moda vocaboli come "dignità", "diritti", "futuro", "sfruttamento", e così come giustamente si critica la famosa "neolingua", che proprio attraverso i vocaboli e il linguaggio impone subdolamente i suoi falsi miti e i suoi terribili intenti
Il linguaggio ovviamente è tutto ed è la radice del mondo.
Ma l'imposizione collettiva di un nuovo linguaggio (o il ripristino di un linguaggio vecchio, che è lo stesso) non è operazione che può compiere chiunque.
Lo compie un gruppo di potere che possieda gli strumenti per far pervenire la sua lingua alla massa e la forza per imporla.
Senza tali strumenti, le parole restano lettera morta. Io chiamo "chiacchiere" le parole destituite di potere creativo per carenza di forza dell'elite o del gruppo che le utilizza.
In principio del mondo c'era il Verbo, non la chiacchiera.
gino sighicelli
#116 gino sighicelli 2018-08-23 03:37
Citazione:
da allora il debito pubblico cominciò a schizzare dal 60% del pil (1980) al 120% (1989).
La spesa pubblica produttiva e per investimenti si contrasse, ma quella ordinaria e vincolata no, sicche’ si ottenne esattamente l’opposto di quello che si auspicava: la qualità della spesa peggiorò; il Paese si trovò in difficoltà; la classe politica sollevata dal compito di decidere le grandi strategie, si concentrò solo su clientelismo, corruzione e poltrone.
scenarieconomici.it/.../

degenerazione della politica; la leadership finì nelle mani di classe di popolazione filtrata da setaccio concussivo: i leccaculo idioti ed i più corrotti (mia personale sintesi)
marzio76
#117 marzio76 2018-08-23 03:57
#115 totalrec

"Il linguaggio ovviamente è tutto ed è la radice del mondo.
Ma l'imposizione collettiva di un nuovo linguaggio (o il ripristino di un linguaggio vecchio, che è lo stesso) non è operazione che può compiere chiunque.
Lo compie un gruppo di potere che possieda gli strumenti per far pervenire la sua lingua alla massa e la forza per imporla.
Senza tali strumenti, le parole restano lettera morta. Io chiamo "chiacchiere" le parole destituite di potere creativo per carenza di forza dell'elite o del gruppo che le utilizza.
In principio del mondo c'era il Verbo, non la chiacchiera."

IN PRINCIPIO DI COSA: QUANTE CHIACCHIERE GRANDE AFFABULATORE DELLE MASSE DELLE MASSAIE E DEI MASSIMI
marzio76
#118 marzio76 2018-08-23 04:25
#115 totalrec

Il popolo sarà ipnotizzabile quanto vuoi, ma di fronte ai fatti, credo che i "linguaggi" (i tentativi di manipolazione) perdano di potere.
Bakunin
#119 Bakunin 2018-08-23 04:32
@ totalrec
Come ebbi occasione di dirti in altri thread, mi meraviglio che un fine conoscitore degli equilibri politici, dei legami di potere, dei meccanismi di governo, dei segreti delle alchimie dei poteri forti, trovi il tempo di scrivere fra umili plebei sempliciotti come noi.
Dato che secondo me questo governo merita delle chances, ti prego, fatti assumere come consulente e fornisci loro le chiavi per concretizzare queste buone intenzioni al riparo da ogni possibile tiro mancino, te ne sarò immensamente grato ;-)
horselover
#120 horselover 2018-08-23 07:06
l'italia gialloverde è una repubblica fondata sulla bile
totalrec
#121 totalrec 2018-08-23 10:25
Bakunin:

Citazione:
mi meraviglio che un fine conoscitore degli equilibri politici, dei legami di potere, dei meccanismi di governo, dei segreti delle alchimie dei poteri forti, trovi il tempo di scrivere fra umili plebei sempliciotti come noi.
Nessuna meraviglia.
Essendo io stesso un plebeo sempliciotto, non ho altri luoghi per scrivere che quelli riservati ai plebei sempliciotti. Appena mi fanno entrare nel Bilderberg vi faccio un dito medio che ve lo ricordate per tutta la vita, ma per adesso qua sto.

Citazione:
i prego, fatti assumere come consulente e fornisci loro le chiavi per concretizzare queste buone intenzioni
Se hanno bisogno della mia consulenza, vuol dire che la mia consulenza sarebbe perfettamente inutile. La politica funziona così, come sto cercando di spiegare a spizzichi e bocconi su questi thread, da quando esiste il mondo. Se un politico non sa come funziona la politica, non c'è consulente che possa salvargli la pelle.
Dusty
#122 Dusty 2018-08-23 10:31
Citazione:
Appena mi fanno entrare nel Bilderberg vi faccio un dito medio che ve lo ricordate per tutta la vita, ma per adesso qua sto.
:-D :hammer:
totalrec
#123 totalrec 2018-08-23 10:47
marzio76:

Citazione:
Il popolo sarà ipnotizzabile quanto vuoi, ma di fronte ai fatti, credo che i "linguaggi" (i tentativi di manipolazione) perdano di potere.
Se non capisci quanto sia formidabile la potenza di creazione insita nel linguaggio, c'è poco che io possa fare per spiegartelo.
Tutti noi viviamo in nazioni nate da guerre di conquista e di sterminio contro la gente comune, che il potere si è preoccupato di rinominare "lotte per l'indipendenza", rendendole eventi giusti, virtuosi e magnificati con gran dispendio di osanna dai discendenti degli sterminati.
Tutti noi (questo stesso thread lo dimostra) siamo abituati ad esaltare come conquista suprema la totale esautorazione della gente comune da ogni potere d'intervento sull'autorità costituita, perché qualcuno si è preoccupato di dare a questa evirazione definitiva il nome di "democrazia elettorale", rendendola l'evento più amato dalle masse.
Potrei continuare all'infinito.
Dire che "i linguaggi perdono di potere di fronte ai fatti", significa negare ciò che si vede ogni secondo nella realtà quotidiana, ciò che si vede nei discorsi presenti in ogni singolo intervento di questo sito (compresi i miei, probabilmente).
Il linguaggio non perde di potere di fronte ai fatti, tutt'altro. Perde potere solo quando è utilizzato da maghi improvvisati che non sanno gestirlo con la dovuta preparazione.
Pavillion
#124 Pavillion 2018-08-23 13:50
#115 totalrec
Il linguaggio ovviamente è tutto ed è la radice del mondo.
Ma l'imposizione collettiva di un nuovo linguaggio (o il ripristino di un linguaggio vecchio, che è lo stesso) non è operazione che può compiere chiunque.
Lo compie un gruppo di potere che possieda gli strumenti per far pervenire la sua lingua alla massa e la forza per imporla.
Senza tali strumenti, le parole restano lettera morta. Io chiamo "chiacchiere" le parole destituite di potere creativo per carenza di forza dell'elite o del gruppo che le utilizza.
In principio del mondo c'era il Verbo, non la chiacchiera.


__
Verbo manent, Verba volant.
kamiokande
#125 kamiokande 2018-08-23 20:21
Arrivano le prime conferme che tutto il ponte fosse gravemente affetto da corrosione in tutte le sue parti, non solo la parte crollata.

Ponte Morandi, corrosione «elevata» su piloni. Toti: va abbattuto tutto al più presto
ilsole24ore.com/.../...

Ponte Morandi: "Il pilone 10 in avanzato stato di corrosione"
liberoquotidiano.it/.../...

"Mancata attuazione interventi pari al 72,89%"
www.ilfattoquotidiano.it/.../4575635
starburst3
#126 starburst3 2018-08-23 21:05
Come abbiamo cercato nel nostro piccolo di smascherare i benetton,continuiamo a smascherare i neoliberisti/terroristi italiani e stranieri, ecco uno di loro nel suo sport preferito, le mascalzonate azionarie:
Ponte Morandi, polemiche sul consigliere di Atlantia che comprò azioni dopo il crollo: “Guadagni? Per opere di bene”

Magari dati a qualche ong sorosiana.
www.ilfattoquotidiano.it/.../4578160

IN RED WE TRUST
juss
#127 juss 2018-08-23 21:51
Citazione:
#109 ARULA 2018-08-22 21:58 @107 eco3 Ma guarda che non è il solo. Molti della generazione di mio padre ad esempio sono convinti che tutto sia inutile e non si può e non si deve cambiare niente. Discussioni infinite. L'altro giorno anche con un amico di famiglia che vive in Germania. Da gastrite. :roll:
Arula, l'altro ieri mi son sentito dire da mio padre, dopo che avevo affermato che troppo spesso al mondo vanno avanti ladri leccaculo e puttane, che se non fai così sei fuori...è così e io sono fesso che non mi adeguo....purtroppo sono dell'idea che la generazione degli anni 40 abbia devastato il mondo. Non tutti ovviamente, ma parliamo di mosche bianche.
Ghibellino
#128 Ghibellino 2018-08-25 19:45
PER MARZIO76: Grazie per aver posto un attimo del tuo tempo al mio sfogo. Mi sono sfogato qui, non perché mi illudessi di trovare chissà quale comprensione o nutrissi chissà quale illusione, ma solo perché sapevo che anche il dott. Mazzucco in passato ha polemizzato con Wikipedia! Tutto qua!
Ritornando al fatto, dopo che mi hanno detto che volevano discuterne, cosa che ho fatto ritornando ad argomentare con prove, fonti, ecc. e loro hanno solo abbozzato vaghe risposte, mi hanno definitivamente allontanato da Wikipedia, dicendo che siccome ho detto di essere un professore (cosa vera), ho anteposto "ciò che sono a ciò che ho detto", quindi "non sono stato alle regole", per cui mi allontanano! Ora, a parte che io non ho anteposto un bel niente, ma ho solo argomentato, molto più di loro, che se ne sono usciti con frasi vaghe, superficiali, depistanti, infondate, immotivate e ridicole, una sola frase (vera e innocua!) può essere pretesto per allontanare una persona, come se questa persona si fosse limitata a dire solo questo e non tantissimo altro?! Assolutamente no! E io credo che sia stata solo una scusa per evitare di confrontarsi (in pratica non hanno giustificato la loro decisione di cancellare il mio lavoro!), data la figura barbina che stavano facendo! Provate ad andare su Wikipedia, alla voce "Cosa Nostra", nella pagina della "discussione" (ultimi commenti, se non li hanno già cancellati), e noterete chi aveva ragione e chi no! E' tutto visibile! Credimi Marzio76, non ho mai nutrito illusioni, almeno da una certa parte in poi della mia vita, e dunque non ne nutro più! Sono già cresciuto da un pezzo!

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO