Forum

Commenti Recenti

rss

Che arrivasse la bocciatura di Bruxelles lo sapevamo tutti. Il nostro governo non ha fatto nulla per evitarla, visto che ormai da settimane vanno dicendo a voce alta che "della manovra non si cambia una sola riga".

E fin qui la cosa ci può stare. Abbiamo fatto una scelta, ed è giusto difenderla fino in fondo. Soltanto il tempo potrà dire se sia stata una scelta giusta o sbagliata.

Quello che invece risulta più difficile da capire è il tono di strafottenza di Salvini. A cosa serve prendere in giro la commissione europea, dicendo sarcasticamente "ora aspettiamo la lettera di Babbo Natale"?

Perchè una cosa è tirare dritti per la propria strada, dicendo che a noi sembra quella giusta, per cui abbiamo diritto di fare quello che ci sembra più utile per il nostro paese. Un'altra è perculare pubblicamente i burocrati di Bruxelles, provocandoli in modo plateale tramite la stampa e la televisione.

Talmente plateale, verrebbe da dire, che forse dietro alla perculata si nasconde un desiderio proibito: quello di obbligare l'Europa a spingerci fuori dall'Euro, o comunque di spingerci fino ai bordi di una crisi che permetta poi al nostro governo di giustificare un'uscita dall'Euro.

Sembra quasi che Salvini stia dicendo: "Io me ne sbatto di quello che decideranno a Bruxelles: se non ci fanno niente, avrò fatto la figura dell'eroe che non si lascia intimorire da nessuno. Se ci sparano addosso potrò sempre fare la vittima, ed avrò una giustificazione per proporre l'uscita dall'Euro. O se non altro, mi becco un sacco di voti alle prossime europee".

Per lui è chiaramente una situazione win-win. Ma per il resto del paese?

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

horselover
#1 horselover 2018-11-21 19:23
probabilmente non gliene importa
Calipro
#2 Calipro 2018-11-21 19:32
Credo che Salvini si stia spendendo per mostrare l'UE per quella che è, in chiave elezioni europee.

In tutti i Paesi europei c'è un'insofferenza ai burocrati e questo loro atteggiamento di costringere i Paesi a fare cose contro il loro interesse. Salvini
lo sta semplicemente evidenziando col muro contro muro.

Se dovessero farci la "cura Grecia" e costringerci ad un altro giro di austerity, potrà sempre cedere e dare la colpa a Bruxelles per tutti nostri mali.

Come governo cominciano a scricchiolare perché le promesse sono difficili da mantenere.
E allora serve qualcuno a cui dare la colpa: i burocrati europei in questo sono perfetti.
Adonis
#3 Adonis 2018-11-21 19:35
Concordo su tutto ciò che hai scritto Massimo.
La mia chiusa riguardo a cosa ne sarà del paese è questa.... Ce la piglieremo tutti in saccoccia come si dice a Roma tanto si sa il cetriolo finisce sempre in culo all'ortolano....resta il fatto che Salvini rimane uno sbruffone e ha iniziato a rompere sul serio co sto babbo natale i regali in arrivo non sono per niente belli...
Roberto70
#4 Roberto70 2018-11-21 19:44
Talmente plateale, verrebbe da dire, che forse dietro alla perculata si nasconde un desiderio proibito: quello di obbligare l'Europa a spingerci fuori dall'Euro, o comunque di spingerci fino ai bordi di una crisi che permetta poi al nostro governo di giustificare un'uscita dall'Euro.

Si, ma non è una strategia solo di salvini, secondo me è "nel contratto" :perculante:

Posto che io credo che non succedera' niente (too big to fail) Cosa rischia l'Italia con l'eventuale default? Cosa succede in termini pratici?
mik300
#5 mik300 2018-11-21 19:50
guarda massimo,
stavolta non hai capito..

quelli non fanno prigionieri,
non trattano,
non è che se fai il buono buonino
ti vengono incontro..
quello succede nelle favole..
alla TV..

quelli (germania e vassalli) sono contenti
solo quando ti hanno demolito e umiliato..
nessun compromesso..
qualunque nostra concessione
x loro non sarebbe mai abbastanza..

xciò salvini fa benissimo..
questa gente va trattata così,
se dev'essere guerra,
guerra sia..

niente da perdere,
tutto da guadagnare..

andare incontro al nemico
a mani nude e sventolando la bandiera della pace
non serve a niente
quando ti sparano addosso,
se non a crepare prima..

con i crucchi funziona così..
se rispondi a muso duro,
ti rispettano..
se porgi l'altra guancia
ti mettono sotto i piedi..

non è bastato vedere quello
che hanno fatto con la grecia?
un crimine contro l'umanità
passato sotto silenzio..
una cosa indegna..

recentemente quelli dell'FMI
hanno candidamente ammesso
di aver sbagliato le previsioni e ricetta sulla grecia..
dopo però..

benissimo..
e chi paga la distruzione di un paese
passato da stato sovrano a protettorato coloniale??
Azrael66
#6 Azrael66 2018-11-21 20:19
Salvini è un personaggio che mi provoca...orrore e più passa il tempo, più il senso di disgusto che costui mi provoca mi aumenta in un crescendo rossiniano senza fine.

Dopo aver avvallato assieme a quegli altri vari punti dell'organigramma sionista, e dopo la sua esternazione di ieri sul fatto che stia studiando assieme al ministro dell'istruzione, un progetto per fare la “donazione volontaria-obbligatoria” (parole sue...) del sangue nelle scuole, la spacconeria che costui ha dimostrato nei confronti degli eurocrati per il sottoscritto significa solo che sta recitando la parte di una sceneggiatura scritta da altri, la credibilità che mi suscita è pari a 0.

Di seguito uno snapshot della conferenza di ieri, gli mancano solo le corna ed il sangue che gli cola dalla bocca, poi sarebbe la copia di Belzebù:

mik300
#7 mik300 2018-11-21 20:33
@azrael

"non è il coraggio che mi manca..
è la paura che mi frega !"
(Antonio de Curtis, in arte Totò)


il bomba era meglio, neh?
lui col superjumbo,
gli altri a cercare il cibo nelle pattumiere..
come nello zimbabwe..


io preferisco questa:
"audentes fortuna juvat",
niente da perdere,
tutto da guadagnare..
Ste_79
#8 Ste_79 2018-11-21 20:35
Citazione:
A cosa serve prendere in giro la commissione europea, dicendo sarcasticamente "ora aspettiamo la lettera di Babbo Natale
Io penso che serva a portare il dibattito da una modalità seria ad una modalità sempliciotta con le conseguenze del caso.
Da una parte riesce così a parlare al suo elettorato, dall altro non infastisice minimamente nessuno perché non spiega qual è la realtà sottostante alla logica del debito.
Un Po quello che hanno fatto i pentastellati sulla tematica vaccini, cosa mai può cambiare il fatto che di Battista vaccini suo figlio all interno di una seria discussione scientifica sul tema? Si va forse a toccare i nodi della questione?

Ancora adesso noto una totale mancanza di dibattito del governo sulle questioni cardine.
Per cui non credo che la guerra all Europa di salvini sia reale. Ma i fatti sicuramente mi smentiranno.

Basti solo pensare che si è parlato ancora per l ennesima volta di "trovare i fondi" per finanziare "x" che è una cosa ignobile da sentire. Come fossero finiti i bit su un pc. (Un tempo avremmo detto come se fosse finita la carta)
La soluzione ce l hanno già sin dall inizio e l hanno chiamata mini-bot, possiamo chiamarla moneta complementare o come vogliamo.
Basta che sia fuori dal circuito del debito in euro.
mik300
#9 mik300 2018-11-21 20:40
@ste_79

Citazione:
La soluzione ce l hanno già sin dall inizio e l hanno chiamata mini-bot, possiamo chiamarla moneta complementare o come vogliamo. Basta che sia fuori dal circuito del debito in euro.
volesse il cielo..
che aspettano a tirarla fuori??
Roberto70
#10 Roberto70 2018-11-21 21:01
volesse il cielo.. che aspettano a tirarla fuori??

quella è la ciambella di salvataggio, per ora nessuna grossa falla si è aperta nella nave italia ;-)

e mi spingo a dire che l'alleanza gialloverde ha come collante proprio la voglia di cambiare l'europa delle banche in una europa dei popoli, tutto il resto è secondario (ahime pure i vaccini)
alessandroparenti
#11 alessandroparenti 2018-11-21 21:09
Salvini tiene un piede nel governo e uno fuori. Crede che se fallirà il tentativo coi cinque stelle loro verranno ridimensionati e pensa di approfittarne politicamente. Spero che si sbagli. Dovesse governare con la destra si venderebbe al liberismo più sfrenato. Non ha gli ideali dei 5 stelle, e il suo elettorato si beve tutto.
Michele Pirola
#12 Michele Pirola 2018-11-21 21:19
Le sanzioni all'Italia sono l'ultima cosa che l'Europa vuole, l'intento per ora è solo quello di dialogare con l'esecutivo. Tria è sempre stato disponibile a tutto ciò, mentre altra gente del Governo rifiuta a priori questa ipotesi. Sarebbe ora che Di Maio e Salvini si fermino e che rispettino le regole europee, come hanno fatto i governi precedenti e come hanno fatto gli altri stati. Moscovici l'unica cosa che sta facendo è pretendere questo, nient'altro, sta solo facendo l'arbitro della situazione, ma di fronte ha solo un muro che non si schioda
Roberto70
#13 Roberto70 2018-11-21 21:33
Moscovici l'unica cosa che sta facendo è pretendere questo, nient'altro, sta solo facendo l'arbitro della situazione, ma di fronte ha solo un muro che non si schioda

fa l'arbitro VENDUTO alle lobbies CRIMINALI !

cosa diceva prima di vendersi?

horselover
#14 horselover 2018-11-21 21:34
lui è sistemato per sette generazioni, i danni che fa li pagheremo noi
mik300
#15 mik300 2018-11-21 21:41
@michele pirola

Citazione:
Le sanzioni all'Italia sono l'ultima cosa che l'Europa vuole, l'intento per ora è solo quello di dialogare con l'esecutivo. Tria è sempre stato disponibile a tutto ciò, mentre altra gente del Governo rifiuta a priori questa ipotesi. Sarebbe ora che Di Maio e Salvini si fermino e che rispettino le regole europee, come hanno fatto i governi precedenti e come hanno fatto gli altri stati.
it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Stoccolma

Sindrome di Stoccolma

La sindrome di Stoccolma è un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza fisica, verbale o psicologica. Il soggetto affetto dalla sindrome, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice.

dormici su..
Michele Pirola
#16 Michele Pirola 2018-11-21 21:48
Roberto70:
i conti italiani e quelli francesi sono completamente diversi e assolutamente impossibili da paragonare:
www.agi.it/.../2018-09-25
Parsifal79
#17 Parsifal79 2018-11-21 21:52
Estratto dell’articolo di Marco Bresolin per “la Stampa”

(…) «L’ Italia è il Paese che più di tutti ha beneficiato della flessibilità», ripete costantemente Jean-Claude Juncker. «Negli ultimi tre anni – ha ricordato più volte – l’ Italia ha potuto spendere 30 miliardi grazie alla flessibilità. Siamo stati molto gentili con l’ Italia». (…)
È opinione diffusa a Bruxelles e in altre capitali che i governi guidati da Matteo Renzi e Paolo Gentiloni abbiano ricevuto un trattamento particolare. Nell’ autunno del 2016 la Commissione decise di non calcare troppo la mano con Roma per non danneggiare l’ esecutivo alla vigilia del referendum costituzionale. L’ anno successivo, la resa dei conti è stata nuovamente rinviata perché alle porte c’ erano le Politiche.

(…) Questo mea culpa della Commissione sulla flessibilità è interessante alla luce di quanto sta succedendo oggi. Il governo Conte ha presentato una manovra totalmente fuori dai parametri Ue, con una deviazione «senza precedenti» ed è per questo che la Commissione aprirà una procedura sul debito. Ma c’ è un particolare che non andrebbe ignorato: Bruxelles contesterà all’ Italia di aver violato la regola del debito nel 2017. Quando al ministero del Tesoro c’ era Pier Carlo Padoan. (…)

Fonte: direttanfo.blogspot.com/
Roberto70
#18 Roberto70 2018-11-21 22:01
i conti italiani e quelli francesi sono completamente diversi e assolutamente impossibili da paragonare:


Dal 1992, anno della firma del Trattato di Maastricht, l’Italia ha accumulato avanzi primari complessivi per 676 miliardi di euro: oltre il doppio di quelli della Germania (307 miliardi) e molto superiori al deficit primario della Francia (618 miliardi). Ciò significa che nel bilancio statale, l’Italia ha mantenuto le entrate molto maggiori rispetto alle uscite. La tasse quindi sono state superiori alle spese, ma il sacrificio degli italiani non è bastato, perché i loro sforzi sono stati bruciati dalla spesa per interessi sul debito pubblico, che nello stesso periodo è ammontata a 1.924 miliardi. Lo rileva lo studio del team di esperti guidato da Roberto Poli, per 9 anni presidente dell’Eni e consulente super-partes per vari governi, da Prodi a Berlusconi. Già nel 1992 il Belpaese era già appesantito da un debito pubblico di 912 miliardi di euro, il 109,7% del Pil. Lo stesso anno il rapporto tra debito e Pil in Francia era pari al 40,2% e in Germania al 41,7%. Come ricorda Morya Longo sul Sole 24 ore, il Trattato di Maastricht indicava il 60% del Pil come limite massimo per il debito.

«Questo significa che nel momento in cui fu fissata la soglia massima, l’Italia era ampiamente sopra mentre gli altri principali Paesi europei soddisfacevano già con un ampio margine quel parametro», osserva Poli. All’inizio della grande crisi globale del 2008, l’Italia aveva ridotto il rapporto debito/Pil al 102,4%. La Francia negli stessi anni ha aumentato il debito al 68,8% del Pil e la Germania al 65,1%. Con la crisi del 2008, molti Stati europei sono stati costretti a spendere miliardi per salvare le banche e per altre emergenze, mentre l’Italia ha limitto al minimo i salvataggi bancari. La Francia ha così aumentato i debiti al 96,8% del Pil a fine 2017. L’Italia invece ha raggiunto il 131,8% nel 2014, alla vigilia del quantitative easing della Bce, stabilizzandosi poi su questa cifra fino al 2017. Insomma, allargando la prospettiva agli ultimi 25 anni, l’Italia è stato il Paese d’Europa più disciplinato: fatto 100 il debito del 1992, la Francia l’ha infatti aumentato in termini assoluti a 487, la Germania a 296 e l’Italia a 248.

vvox.it/.../...
horselover
#19 horselover 2018-11-21 22:06
l'europa ce l'ha con noi perchè loro sono bianchi e l'italia è piccola e nera (in verità è solo sporca)
Perla
#20 Perla 2018-11-21 22:13
La Commissione europea, ha bocciato la legge di bilancio del governo italiano e questo è la prima volta che avviene nella loro storia. Brrr che paura!!! Ci sarà una procedura di infrazione. Ma si sono accorti di non aver citato, nel trattato, quali sono le penali e come vanno applicate. Come dire che per ora possono far solo chiacchiere. Quindi sono totalmente incastrati dai loto stessi meccanismi. L'unica arma che hanno è quella di fomentare la paura nella gente e questo stanno facendo. Come? Ma certo con spread , ma lo stesso non è un problema, e non deve fare paura. I media parlano dello spread e degli interessi che paga lo stato che fa aumentare il debito pubblico, come se quegli interessi fossero soldi buttati via. Ma gli italiani sono proprietari tra il 70 e il 75 percento dei titoli del loro debito pubblico, quindi se lo stato paga gli interessi superiori per il 70 , il 75 percento questi soldi andranno nelle tasche degli italiani che rimangono nel circuito interno dell’Italia e quindi probabilmente alimenteranno la domanda interna. Se poi dovessero insistere esistono mille possibilità per sterilizzarlo. Quindi la paura dello sperad è per lo più ingiustificata. Per altro sono d’accordo con mik300.
Ste_79
#21 Ste_79 2018-11-21 22:30
Citazione:
Le sanzioni all'Italia sono l'ultima cosa che l'Europa vuole, l'intento per ora è solo quello di dialogare con l'esecutivo.
Stiamo parlando di sanzioni palesi ovviamente, perchè mi pare che già il sottostare ai voleri dei tuoi competitors, per dirla all'inglese come va di moda adesso negli ambienti che contano, sia già di per sé una sanzione continua.
Infatti mi sto convincendo sempre più che siamo noi i più corrotti al mondo. Dopo la Grecia ovviamente.

Non so davvero che cosa ci sia da dialogare con personaggi che non hanno mai fatto altro che denigrare il nostro paese, sottometterlo a regole come quelle sull'immigrazione fortemente a nostro sfavore, costringerci a svendere il patrimonio industriale per "rimettere a posto i conti".
E non mi basta la spiegazione che si sono comprati la nostra classe politica, perchè laddove il venditore è squallido, lo è anche il compratore.
Non mi vengono in mente nostri imprenditori che hanno comprato asset in Germania o in Francia. (forse perche a parte un paio non ne avevano)
Invece mi ricordo l'ultimo azienda salita agli onori della cronaca per aver chiuso i battenti in Italia che è stata Regalata ai turchi. L'acciaio ai fracesi. le linee elettriche ai cinesi. La catena di distribuzione ai tedeschi.... ecc...
IL denaro è carta straccia, i beni reali invece hanno un valore reale. E a noi ci stanno fottendo i beni reali per carta straccia.

Ovvio, la responsabilità principale è sempre della capacità culturale e cognitiva della massa, che ancora ragiona a livello di un adolescente. Ma smettiamola di considerare i nemici come amici.
Non esiste nessuna Europa.

Citazione:
#9 mik300 che aspettano a tirarla fuori??
Ma, secondo alcuni aspettano il momento giusto (che non arriva mai guarda caso), quel momento in cui a borse chiuse e di nascosto dalla mattina alla sera ci troveremo con i mini bot in mano.
Io dico che non c è proprio bisogno di segretezza ne di annunciarlo a reti unificate, basta prendere quei benedetti buoni pasto e spedirli a chi ne ha bisogno, perchè il funzionamento è il medesimo. Non si sostituisce l'euro, si accompagna all'euro una misura di sostegno e stop. spendibile solo in Italia e con il quale magari si possa ottenere uno sconto sulle tasse da pagare.
lo si potrebbe usare per saldare i debiti della pubblica amministrazione....
Ve be ma che parlo a fare tanto mica mi sentono... :-o
:-D
ivi.72
#22 ivi.72 2018-11-21 22:30
Tenendo conto che ci prendono per i fondelli da 30 anni direi che è un piacere vedere Salvini mentre sfotte la banda di biscazzieri della plutocratica commissione europea.

Io ci sarei andato molto più pesante.

Spero che sia una mossa decisiva per andare verso la dissoluzione della pagliacciata UE e spero che siano loro, FR+DE+BeNELux, a buttare fuori l'italia di modo che noi non si abbia penali da pagare.
mg
#23 mg 2018-11-21 22:38
La "comunicazione" di Salvini, mi sembra evidente, è una sparata pubblicitaria in vista delle europee.

Interessante il fatto che l'infrazione riguarderà il 2017 ( :perculante: ), anche questo in ottica europee dovrebbe essere una discreta carta da giocare nello storytelling.

Rimane, però, il piccolo problema del finanziamento/rifinanziamento del debito pubblico: i btp italia non stanno andando bene e mi sembra ad inizio 2019 c'è parecchio debito in scadenza.

Io spero che abbiano qualche buona carta coperta perchè per quello che si può vedere finora non mi sembra che stiamo messi tanto bene. Intanto Giorgetti ha parlato di vietare le vendite di btp allo scoperto (fonte PandoraTV youtu.be/QSyHeuoZdyg?t=123), che sarebbe una buona cosa a prescindere, tuttavia pandora usa il verbo "sperare" e comunque ci sono piazze non ufficiali dove si contratta di tutto in barba ai regolamenti.

The show must go on.
Tonki
#24 Tonki 2018-11-21 23:04
Io spero sappiano quello che fanno.

In fondo selo aspettavano e come hanno detto più volte sono preparati. Il borghi su twitter poco tempo ha persino scritto che ha calcolato "piu mosse del professore nella casa di carta", e per chi non lo ha visto, sono tante.

Ci sono i mini bot, o persino il veto sul bilancio europeo. E mi pare d'aver capito che ad aggiustare lo spread in questi mesi è sempre intervenuta una manina oltreoceano.
ll veto sul bilancio sarebbe plateale, altro che sanzioni.
Se bloccano i fondi dall'unione e noi blocchiamo i fondi all'unione, mi pare si entri in attivo di qualche paio di miliardi. Sarebbe divertentissimo. Meno per i paesi dell'est e tutti i contributori passivi. Amen.
Infine, per le sanzioni, chi paga? Mi auguro gli rispondano di venire a prendersi i soldi con i carri armati.

Se poi invece non sanno quello che fanno. Saranno danni. Ma almeno così l'europa mostra il suo vero volto dittatoriale.
DaemonZC
#25 DaemonZC 2018-11-21 23:20
@#1 horselover 2018-11-21 19:23
Citazione:
probabilmente non gliene importa
Secondo te è possibile che uno che basa il suo potere sul voto del proprio elettorato, non gli importi di esso? A Monti(senatore a vita) non importa nulla dell'Italia, come a Renzi (un posto con gli amici JPM lo troverà sempre), a Draghi (presidente BCE), a Junker... tutti al riparo dal processo elettorale. Abbiamo imbroccato la strada democratica giusta, serve solo aumentare la consapevolezza della gente per indirizzare il voto efficacemente, e in questo stanno nascendo moltissime iniziative. Sono ottimista

@#2 Calipro
Citazione:
Come governo cominciano a scricchiolare perché le promesse sono difficili da mantenere. E allora serve qualcuno a cui dare la colpa: i burocrati europei in questo sono perfetti.
Le promesse non sono mai state così facili da mantenere da 20 anni a questa parte. Anche le navi più resistenti sotto mare in tempesta hanno lo scafo che scricchiola, questo non vuol dire che non arrivano in porto poi. Ce la facciamo.

E comunque la colpa E' de leuropa, non è che bisogna tanto girarci attorno, ed è dei traditori italiani che hanno permesso che questa europa ci riducesse a quello che siamo ora.

@alessandro parenti

Citazione:
Non ha gli ideali dei 5 stelle
I 5stelle che ideali avrebbero? Vaccini per tutti, deindustrializzazione, Euro-Europa...aspetta ma non era il PD?

@Redazione
Citazione:
A cosa serve prendere in giro la commissione europea
Scusami tanto Massimo, ma io penso che si può benissimo invertire la domanda e dire


A cosa serve prendere in giro l'Italia per anni (dalle risate di Merkel Sarkozy ai titoli dei giornali tedeschi)
A cosa serve far dire a Junker che Bruxelles è stata tanto buona con Roma?
A cosa serve far dire a Ottinger che "I mercati insegneranno l'Italia a votare"?
A cosa serve far dire a Moscovici "In Italia governo euroscettico e xenofobo"?
A cosa serve far dire a Moscovici "Lo spread sale quando il governo italiano parla"
A cosa serve far dire a Junker "Rigidi con l'Italia o è la fine dell'euro"
A cosa serve far dire a Gabriel Attal, portavoce di En Marche che l'Italia è vomitevole?

Salvini sta semplicemente rispondendo per le rime, perchè i toni quelli sono. E non abbiamo iniziato noi. A mio avviso Salvini riesce anche a mantenere una calma non comune nei confronti di certi atteggiamenti.

comunque POTREI CONTINUARE PER MOLTO come ricorderete tutti ormai, ma noi siamo ancora quia discutere sul perchè il Governo italiano non segua pedissecuamente il manuale del bon ton. Questa è una gabbia di matti da cui bisogna uscirne, per il bene del popolo italiano, di quello europeo e dell'essere umano stesso che ha bisogno di una civiltà occidentale forte che contribuisca al suo sviluppo, il cui cuore è l'Europa, e il cui simbolo dovrebbe essere una Grecia prospera, non ridotta in catene e schiavitù.
maruje
#26 maruje 2018-11-21 23:51
Noi fummo da secoli calpesti e derisi, perché non siam popolo, perché siam divisi.
Faccio fatica a veder opportunismo ove la patria chiama.. son 30 anni che aspetto il benedetto colpo di reni. Avanti tutta. Piano B in tasca. Russia e USA ci sostengono. cos'altro volere? Il boomerang sarà loro!
FranZeta
#27 FranZeta 2018-11-22 01:03
In capo a tutto c'è Dio, padrone del cielo, poi viene il principe Torlonia, padrone della terra. Poi vengono le guardie del principe, poi vengono i cani delle guardie del principe. Poi il nulla, poi ancora il nulla, poi vengono i cafoni. (Ignazio Silone, Fontamara, 1933)

Fuor di metafora, a voi indovinare chi siano i principi di Torlonia e chi i cafoni, nello scontro UE-Italia. Forse non sta nella più accorta visione strategica mandarli a cagare senza troppi giri di parole, ma lascia una grande soddisfazione.
nygandy
#28 nygandy 2018-11-22 01:05
Citazione: Redazione

"Per lui è chiaramente una situazione win-win. Ma per il resto del paese?"

Non saprei... direi pure per il resto del Paese... tanto invece a stare zitti e buoni cosa si guadagna (?!?)...
Io credo, ne sono convinto, che stare buoni, davanti a questi poteri forti, non rechi nessun vantaggio...
Questo non vuol dire che Salvini otterrà nulla di buono, forse nè per sè, e forse tanto meno per il Paese, ma dobbiamo capirci: se vogliamo accettare questa condizione economica e "culturale" direi (nazionale in questo caso oppure globalizzata se estendiamo il concetto) allora possiamo azzardare qualche accorgimento, ma al primo diniego ci conviene sottostare, se invece intendiamo FARE VERAMENTE QUALCOSA per scuotere l'opinione pubblica prima ancora che Bruxelles, è necessario muoversi e muoversi anche contro le etichette (più o meno imposte...).

Poi è chiaro, ognuno valuti le conseguenze... E' lì, nella valutazione di cosa è comodo per noi che sta anche una scelta di campo (perchè sia chiaro, una struttura di comando, economico e di Ordine mondiale simile, non si fa scuotere facilmente e può reagire, come reagisce crudemente in aree di guerra, in modo violento ed efferato anche contro l'Italia)... ma nessuno pensi che QUESTA battaglia sia una battaglia incruenta, anche e soprattutto per "noi"...
NiHiLaNtH
#29 NiHiLaNtH 2018-11-22 02:39
Citazione:
deindustrializzazione
Citazione:
umano stesso che ha bisogno di una civiltà occidentale forte che contribuisca al suo sviluppo
ma che vuol dire? sviluppo di cosa??

Citazione:
e in questo stanno nascendo moltissime iniziative
???

Citazione:
Questa è una gabbia di matti da cui bisogna uscirne
direi che la magior parte degli italiani on sono daccordo
molti di loro tifano per la francia e la germania e vorrebbero il pd o il centrodestra unito di nuovo al governo
Roberto70
#30 Roberto70 2018-11-22 07:11
Direi che non e’ cosi visto che NONOSTANTE questo governo abbia tutti i media contro continua ad avere il 55/60% degli italiani a favore.
horselover
#31 horselover 2018-11-22 07:33
l'italia ha aderito volontariamente alla ue mentre il meridione è stato annesso all'italia con la forza quindi la sindrome di stoccolma ce l'hanno i meridionali che appoggiano salvini con tutte le sue capriole (dal leoncavallo a casapound, da roma ladrona a schiavo di roma).
Olmomad
#32 Olmomad 2018-11-22 08:01
Attribuirgli delle strategie di ampio respiro internazionale dietro le sbruffonate e le cafonerie che mette in campo in ogni occasione è come dire che il nostro gatto quando fa le fusa per avere i croccantini lo fa perché lo ha imparato ad una scuola superiore di scienze politiche: è furbo, sa come calvalcare gli umori e farsi acclamare dai pecoroni che si credono importanti per lui, ma niente di più del suo istinto, il gatto.
Io ancora non ho capito quando è successo che, senza andare troppo indietro nel tempo, almeno un secolo di malgoverno, sprechi, ruberie, appalti truccati, lavori fatti solo per arricchire appaltatori e appaltanti senza nessun beneficio per la popolazione, lobbies e massonerie che indirizzano la ricchezza sempre affamando le masse,... quando è successo che abbiamo scoperto che tutto questo è per colpa del signor EUROPA, spiegatemelo per favore perché me lo sono perso.
Gli accordi internazionali che abbiamo sottoscritto volontariamente, anzia abbiamo cercato e promosso, per non essere schiacciati dalle grandi superpotenze e poter avere anche noi una economia di livello mondiale, ci vincolano a fare semplicemente quello che comunque dovremmo fare: amministrare il nostro paese secondo delle regole di buon senso, riducendo gli sprechi e smettendola di fare debito per spenderlo in maniera infruttuosa.
La memoria è corta e alla folla forcaiola basta un capro espiatorio qualsiasi, ma almeno quando non si è in piazza ad acclamare degli imbecilli, si può e si deve fermarsi a riflettere prima di spara cazzate.
Con tutti i così detti vincoli imposti dalla comunità europea in questi anni si è continuato a spendere cifre mostruose in sprechi invece che in investimenti che ci permettessero di ripartire e questa manovra non fa altro che peggiorare le cose.
Michele Pirola
#33 Michele Pirola 2018-11-22 08:15
Pure il Commissario di Orban, amico di Salvini, ha condannato questa manovra dicendo che le regole vanno rispettate. Ma che dire, ha stato l' Europa"
wendellgee
#34 wendellgee 2018-11-22 08:15
Alla base di questo atteggiamento c'è l'idea che l'uscita dall'euro sia un bene per il nostro paese. Innanzitutto politicamente, nel senso di libertà di manovra, e poi anche economicamente. Ogni tanto, una piccola rivoluzione è salutare. Quindi io sono fiducioso.
horselover
#35 horselover 2018-11-22 08:25
salvini è talmente megalomane che invece di scrivere la letterina a babbo natale l'aspetta lui
Adonis
#36 Adonis 2018-11-22 08:26
Redazione
Citazione:
Sembra quasi che Salvini stia dicendo: "Io me ne sbatto di quello che decideranno a Bruxelles: se non ci fanno niente, avrò fatto la figura dell'eroe che non si lascia intimorire da nessuno. Se ci sparano addosso potrò sempre fare la vittima, ed avrò una giustificazione per proporre l'uscita dall'Euro. O se non altro, mi becco un sacco di voti alle prossime europee".
E’ esattamente dietro questo ragionamento che si celano i deliri salviniani. D’altra parte chi è che rappresenta attualmente il governo italiota? Salvini. Conte e Di Maio sono dei semplici prestanome e lui ne è ben consapevole. Non contano nulla e accettano il più delle volte passivamente le fregnacce salviniane. Il M5S di tanto in tanto fa uscire la testa fuori dal sacco ma resta sempre succube della Lega e sino ad ora hanno dovuto ingoiare dei bei rospi. Comunque vada, Salvini uscirà indenne da tutta questa faccenda che vede l’Italia sotto attacco da parte della cosiddetta Troika che mi sembra si stia avviando alla grande. Mi dispiace solo che a rimetterci saremo tutti noi che già fatichiamo a tirare avanti e far quadrare i conti a fine mese. Fateci caso: sta aumentando tutto in modo più o meno silenzioso, la tassa sulle bibite gassate è solo una delle tante che è passata inosservata ma a mio avviso è molto significativa. Senza contare gli aumenti di luce, gas e generi di prima necessità…. fate caso a cosa portate a casa quando fate la spesa e confrontate con il tutto quanto avete speso. Che volete che gliene freghi a Salvini se va tutto a puttane, tanto lui attende la lettera di babbo natale (da quando in qua è babbo natale a spedire lettere….mah!)…. come si dice in gergo, il panettone lo mangerà sicuramente, qualche perplessità sorge con l’uovo di pasqua…..
wendellgee
#37 wendellgee 2018-11-22 08:32
Ripetete insieme a me: IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO. IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO. IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO. IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO. IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.IL PROBLEMA NON È IL DEBITO PUBBLICO MA QUELLO PRIVATO.
Roberto70
#38 Roberto70 2018-11-22 08:33
#33 Michele Pirola 2018-11-22 08:15 Pure il Commissario di Orban, amico di Salvini, ha condannato questa manovra dicendo che le regole vanno rispettate. Ma che dire, ha stato l' Europa"

Pirola, vuoi l'iva al 24/25% cosi affossiamo definitivamente l'italia e aumentiamo i poveri da 6/7 a 12/14 milioni? Questo vuole la tua amata UE per mantenere i conti in ordine.
Ieri ti ho postato un link dove viene EVIDENZIATO che noi siamo i piu' virtuosi in europa da almeno 20 anni, cosa ti serve ancora per capire che questa europa è cucita su misura per la germania?? Questa europa deve andare affanculo! Se a maggio nascera' un'altra europa ok, ma questa non puo' continuaree quindi il governo fa benissimo a "sputare" contro questi aguzzini.
E poi cazzo, fa comodo votare 5s e prendersela solo con salvini. Devi parlare di governo non solo di lega
horselover
#39 horselover 2018-11-22 08:38
con la lira serviva un anno di stipendio per acquistare un' utilitaria, ora basta la metà
horselover
#40 horselover 2018-11-22 08:39
gli aguzzini stanno a roma non a bruxelles
Senna
#41 Senna 2018-11-22 08:48
#36 Adonis
Sopravvaluti Selfini ed i suoi discepoli mentre sottovaluti i 5S; tra i due chi ha un programma, sono i 5S, sicuramente non Selfini. Fermate le 4 barchette, messe in movimento dal PD, si è esaurito il programma della lega; quali sarebbero i grandi investimenti? TAV, inceneritori o cos'altro? Programma per chi? Per le solite aziende di ladroni, legate alle multinazionali che hanno i loro interessi in Italia. Selfini è identico alla lega degli anni'80, tanta proganda anti meridione e Roma, fine del programma e 30 anni a braccetto con il nano mafioso, ma grande capace imprenditore, non come i dilettanti ed incapaci del 5S. Inoltre, perchè nella lega hanno permesso a dei condannati di farsi eleggere? Cosa dire di TV, giornaloni, giornalisti e conduttori "PUTTANE"? Centinaia di questi parasssiti a gufare ed a fare il tifo contro l'Italia con fake news una dietro l'altra, indifferentemente da DX o da SX, con l'obbiettivo primario di denigrare ed attaccare il 5S, Selfini viene risparmiato.
Il PD(SX) e la lega/FI(DX) sono le due facce della stessa medaglia, coniata dal sionismo!!

Senna
#42 Senna 2018-11-22 08:52
#40 horselover
A Roma e a Bruxelles trovi solo i camerieri ed i maggiordomi del sionismo.
ARULA
#43 ARULA 2018-11-22 08:56
Ascoltate l'intervento di Galloni.
Senna
#44 Senna 2018-11-22 08:58
#38 Roberto70
Ma perchè avete sempre questa idea che la Germania abbia chissà che colpe? L'Italia faceva già schifo con la lira, magari faceva meno schifo, ma faceva cagare uguale: ma vi rendete conto di come funziona ed ha sempre funzionato lo stato italiano, paragonato a quello tedesco? L'apparato pubblico italiano, paragonato a quello tedesco, ma già molto prima dell'€? Sono 70 anni che non funziona un cazzo ed oggi nel 2018 è colpa della Germania?
Senna
#45 Senna 2018-11-22 09:08
#43 ARULA
Nessuno cita il sionismo. Galloni, imprevisto della globalizzazione? Non credo proprio che ci siano stati imprevisti, il sionismo tiene in pugno il mondo occidentale e lasciare indietro miliardi di persone e decine di stati tra Africa, America centro-meridionale ed Asia, sia stato voluto e perfettamente riuscito. Magari Galloni non lo può dire pubblicamente, ma nemmeno pubblicherei quello che sostiene lui.
Adonis
#46 Adonis 2018-11-22 09:10
#41 Senna
Citazione:
Sopravvaluti Selfini ed i suoi discepoli mentre sottovaluti i 5S
Io non sopravvaluto proprio nessuno, prendo solo atto di un’oggettiva sudditanza del M5S e di Conte nei confronti di uno che oltre a fare il ministro degli interni gestisce tutta l’attività di governo facendosi portavoce ufficiale e mettendo il becco ovunque. Non si può negare questo è talmente evidente….!!!!
E’ vero, il M5S ha un programma ma come si integra con il contratto stipulato con la Lega???? Sono la stessa cosa? Stessi punti??? Credo proprio di no. Qualcuno mi ha fatto notare qui su LC che bisogna fare attenzione a ciò che è scritto nel contratto e ciò che non è scritto. Quanti caspita di programmi abbiamo???? Quanti ne sono stati messi nero su bianco e quanti proclamati a parole…a chiacchiere???
Roberto70
#47 Roberto70 2018-11-22 09:13
Senna,

SÌ, QUESTO È PROPRIO IL ‘’QUARTO REICH’’ – SUL “GIORNALE” FELTRI E SANGIULIANO SPIEGANO COME LA GERMANIA HA VINTO LA TERZA GUERRA MONDIALE CON LA FINANZA AL POSTO DELLE ARMI: ESPORTANDO A MANETTA E FREGANDOSENE DEGLI ALTRI

“L'era della moneta unica europea è diventata l'epoca della grande egemonia tedesca, dove Berlino prospera e gli altri popoli europei soffrono una recessione senza precedentI”. Da anni la Germania fa segnare un surplus commerciale che viola i trattati europei, ma è inflessibile sul deficit degli altri…

dagospia.com/.../...
starburst3
#48 starburst3 2018-11-22 09:15
Salvini non penso sia avventato ne tantomeno stupido, dalla sua fondazione la lega ha goduto sempre delle simpatie dei repubblicani ed in parte dei democratici degli states.
In questo momento storico dove si stanno decidendo le sorti dell'europa cosi' come e' strutturata ,salvini spalleggiato sicuramente dall'establishment di trump ha gia' fatto la sua scelta e non e' quella di seguire francia e germania nell'avvicinamento alla russia alla cina ed e' bene ricordarlo sempre, all'india.
Personalmente trovo sia un errore strategico scegliere il blocco atlantico, ma abbiamo davvero possibilita' di opzione?
Dopo la bocciatura della manovra da parte di bruxelles,con i media mainstream scatenati a difesa del loro pubblico e dei loro "investimenti" truffaldini,la situazione somiglia tanto ai brontolii di un vulcano pronto ad esplodere, se le bocce sembrano ferme e' perche' tutti hanno una paura fottuta delle prossime elezioni europee e soprattutto delle possibili exit piu' o meno traumatiche degli stati ue dell'area mediterranea, italia in primis, qui non e' in gioco solo la sopravvivenza della cosidetta unione ma la posizione geostrategica dei confini sud dell'europa che potrebbero essere messi in discussione se il nostro governo aprisse una via ufficiale e preferenziale con i paesi del brics,cosa intollerabile per l'alleanza usa,gb,israele.

IN RED WE TRSUT
Senna
#49 Senna 2018-11-22 09:17
#47 Roberto70
Citazione:
“L'era della moneta unica europea è diventata l'epoca della grande egemonia tedesca, dove Berlino prospera e gli altri popoli europei soffrono una recessione senza precedentI”. Da anni la Germania fa segnare un surplus commerciale che viola i trattati europei, ma è inflessibile sul deficit degli altri…
Questa è la conseguenza, ma che si stato architettato dalla Germania è una stronzata. Inoltre non pensi che quando si stesse preparando "l'era della moneta unica" non si sapesse a cosa si andasse incontro? Perchè l'Italia non è saltata in piedi e si è opposta? Perchè gli italiani l'hanno accetta?
juss
#50 juss 2018-11-22 09:28
Citazione:
#44 Senna 2018-11-22 08:58 #38 Roberto70 Ma perchè avete sempre questa idea che la Germania abbia chissà che colpe? L'Italia faceva già schifo con la lira, magari faceva meno schifo, ma faceva cagare uguale: ma vi rendete conto di come funziona ed ha sempre funzionato lo stato italiano, paragonato a quello tedesco?
senna ma dici veramente?
l'italia fa schifo?? no ma ti rendi conto cos'è l'italia rispetto al resto del mondo? ma hai la minima idea delle menti sia artistiche che scientifiche (lascia stare i pagliacci pagati dai soliti noti) che ha prodotto l'italia rispetto a qualsiasi altro continente (stato non lo consideriamo nemmeno perchè saremmo in vantaggio 1000 a 1).
L'italia è stata sempre derubata perchè ha sempre prodotto il top mentre il resto sono solo ladri truffatori e puttane. E danno a noi dei mafiosi...ma che si vergognassero. se vuoi comincio con la lista dei grandi nomi che nessuno può vantare

leonardo da vinci
galileo galilei
tintoretto
majorana
fermi
olivetti
ferrari
goldoni
pavarotti
marconi

Non c'è nessun continente che può vantare questi nomi, non stato, continente....e questi sono i primi 10 venuti così bevendo il caffè.
Per non parlare del veneto, che può vantare la repubblica più lunga in assoluto: 1100 anni di repubblica di Venezia!!
Riprendiamoci la nostra storia e il nostro valore perchè gli altri devono solo baciare dove passiamo, politicanti compresi (sti 4 ignoranti puttanoni per 4 soldi di merda)
Roberto70
#51 Roberto70 2018-11-22 09:33
Questa è la conseguenza, ma che si stato architettato dalla Germania è una stronzata. Inoltre non pensi che quando si stesse preparando "l'era della moneta unica" non si sapesse a cosa si andasse incontro? Perchè l'Italia non è saltata in piedi e si è opposta? Perchè gli italiani l'hanno accetta?

perche' se non ricordo male il caro prodi diceva:

con l'euro si guadagnera' di piu' e si lavorera' un giorno di meno

e noi da bravi pecoroni ci abbiamo creduto!
mg
#52 mg 2018-11-22 09:35
#33 Michele Pirola

Chi sarebbe "il commissario" di Orban?

Il portavoce di Orban ha detto, tra le altre cose:Citazione:
«L' apertura della procedura d' infrazione nei vostri confronti da parte della Ue è una decisione politica» esordisce Zoltan Kovacs, portavoce del governo ungherese di Viktor Orban, in visita in questi giorni a Roma. L'Italia con la nuova manovra porterà il debito pubblico al 2,4% del Pil, e perciò sarà sanzionata, malgrado i parametri di Maastricht consentano un rapporto del 3% e nonostante anche il governo Gentiloni abbia chiuso, impunito, l' esercizio al 2,4%.

«Noi ungheresi» prosegue Zoltan «commentiamo raramente le vicende di altre nazioni però mi sembra evidente che sulla vostra finanziaria la Ue si sarebbe dovuta limitare a una valutazione tecnica, procedurale, invece ha espresso un giudizio politico».
Citazione:
«Ho la sensazione che ci sia una Ue di serie A, con Parigi, Berlino e i loro Paesi satelliti, e una Ue di serie B, con gli Stati dell' Est e del Sud. Basta pensare che quando è stato fatto notare a Juncker che Macron aumentava il rapporto debito/Pil il presidente della Commissione ha risposto: "Ma quella è la Francia". Inaccettabile. Comunque le elezioni di maggio segneranno un giro di boa, le cose cambieranno».
horselover
#53 horselover 2018-11-22 09:38
l'italia nata nel 1860 fa schifo
mg
#54 mg 2018-11-22 09:40
#39 horselover

Sì, vabbeh, potevi fare l'esempio del cellulare allora...
Citazione:
Finalmente maneggevole e veramente leggero per i tempi, il MicroTAC è decisamente il primo telefono cellulare ‘usabile’ dalla gente, anche per via del prezzo (circa 2.500.000 di Lire, nel 1991. Costo alto, ma non impossibile per un professionista) e di un’eleganza nel design che era pregevole, all’epoca
mik300
#55 mik300 2018-11-22 09:47
la cosa che mi fa (sor)ridere
è che nonostante i riti voodoo contro questo governo,
del corriere, repubblica, ecc.

il vento in poppa ce l'abbiamo noi..

-a maggio c sono le elezioni europee
-le eventuali sanzioni (se non c sono veti) scattano tra 6 mesi
con la nuova gestione commissariale

noi abbiamo:
-i CIR (titoli di stato esentasse x italiani)
-minibot (ciambella di salvataggio pronta all'uso)
ecc.
(un governo serio e autonomo, libero e non eterodiretto,
ha infiniti mezzi x affrontare le varie situazioni)

ma cosa dobbiamo temere??

AVANTI TUTTA..

abbiamo tutto da guadagnare,
niente da perdere..


è il momento di dare gas,
non di tirare i remi in barca..
peonia
#56 peonia 2018-11-22 09:53
La Storia si ripete, peggiorando..
“Maledetto l’infamissimo secolo in cui io nacqui, intedescato, infranciosato, inglesante, biblico, orientalista, tutto fuorché italiano”.(G.Carducci)
horselover
#57 horselover 2018-11-22 09:58
i telefoni di gamma alta sono sui 1000 euro se non sbaglio
fabiomln
#58 fabiomln 2018-11-22 10:02
Magari la strafottenza di Salvini fosse per spingerci ai margini dell'Europa e uscirne.
Purtroppo è solo per ingraziarsi le masse.
Finché avremo la moneta Euro, qualsiasi operazione sarà destinata a portare pochi risultati.
Per la Germania questo euro è deprezzato del 30% mentre per l'Italia è sopravvalutato del 30%.
Come potremo mai fare concorrenza alla Germania?
Senza una moneta nostra non potremo riallineare la competitività delle nostre aziende a quella di altri paesi.
horselover
#59 horselover 2018-11-22 10:03
andrà a finire che venderanno la sicilia agli usa per mettere a posto i conti e fare pace con la ue
Michele Pirola
#60 Michele Pirola 2018-11-22 10:14
Mg:
anche l'Ungheria non fa sconti, rispettare le regole
mobile.ilsole24ore.com/.../AECnVDkG
Michele Pirola
#61 Michele Pirola 2018-11-22 10:17
Roberto 70:
Quali sono i Paesi promossi e bocciati dalla Commissione Ue

Nel mirino non c'è solo l'Italia. Per Ungheria e Romania si va verso una nuova raccomandazione per ridurre il deficit. 

www.lettera43.it/.../226677
Ma che dire, l'Ue ce l'ha con l'Italia
mg
#62 mg 2018-11-22 10:27
#60 Michele Pirola

Ma Kovacs mica ha detto solo quello riportato dal sole24ore. :perculante:
horselover
#63 horselover 2018-11-22 10:27
il governo ha adottato la linea del "chiagne e fotte"
Roberto70
#64 Roberto70 2018-11-22 10:39
Pirola,

la ue vuole iniziare la procedura di infrazione entro il 2018 e guarda caso solo per l'italia :-D
Forse perche' ci sono le elezioni a maggio e vogliono provare a convincere gli italiani che stiamo andando a sbattere contro un muro e di conseguenza per prendere piu' consensi possibili dall'unico paese che si sta ribellando alle regole CRIMINALI della UE?
Capisco che hai meno di 30 anni (protresti essere mio figlio) ma porca miseria anche uno delle medie capisce che ci stanno prendendo per il cu...ollo
Parsifal79
#65 Parsifal79 2018-11-22 10:56
AdonisCitazione:
Fateci caso: sta aumentando tutto in modo più o meno silenzioso,la tassa sulle bibite gassate è solo una delle tante che è passata inosservata ma a mio avviso è molto significativa.
è passata inosservata perchè ancora non c'è.

Tassare le bevande zuccherate per coprire l'esclusione del regime Irap per le partita Iva fino a 100mila euro. E' quanto prevede una proposta M5S-Lega alla manovra, approvata in commissione Finanze e che dovrà essere esaminata dalla commissione Bilancio. L'emendamento, a prima firma dell'esponente 5S Carla Ruocco e sottoscritto da alcuni deputati leghisti, prevede come copertura principale la revisione delle spese fiscali. Ma è scontro nel governo con il ministro dell'Università e della Ricerca che propone, però, di utilizzare la tassa per l'Università e la Ricerca.
ansa.it/.../...
Citazione:
Senza contare gli aumenti di luce, gas e generi di prima necessità…. fate caso a cosa portate a casa quando fate la spesa e confrontate con il tutto quanto avete speso.
e il prezzo del petrolio non c'entra niente?
horselover
#66 horselover 2018-11-22 11:08
il prezzo del petrolio sta scendendo velocemente e come sempre gli adeguamenti sono solo al rialzo.
Parsifal79
#67 Parsifal79 2018-11-22 11:20
#66 horselover

di certo non si può incolpare il Governo, il quale per ora ha bloccato l'aumento dell'IVA per il 2019, che era una delle clausole di salvaguardia ereditate dai governi precedenti, e che avrebbe abbassato i consumi con tutte le conseguenze immaginabili.
miles
#68 miles 2018-11-22 11:26
Ancora stiamo dietro a questi teatrini?
Salvini è un pupazzo di legno, esiste perchè per mesi(come il predecessore Renzi) è stato "bombato" sui media (mainstream e non)
e il pollaio è accorso giulivo dove veniva lanciato il becchime.
Ora quando non sarà più efficace (o meglio quando si entrerà in una nuova fase di destabilizzazione,senza poi in realtà cambiare nulla)
verrà accantonato(come il predecessore Renzi).
L'euro e l'europa per molti lustri ancora non si toccheranno, i potentati finanziaro economici che ormai manovrano l'intreccio politico e sociale,
mentre gli stati non contano ormai più nulla, non hanno nessun interesse perchè ciò avvenga.
La manovra definitiva, sarà la successione della Merkel,(ultimo capo di stato credibile rimasto) con qualche buffone in stile Macron/Salvini(e soci).
Poi la sceneggiata potrà protrarsi senza più nessun patema.
pencri93
#69 pencri93 2018-11-22 11:40
Comincio a pensare che oltre alle varie lobby che mettono paletti al margine di gioco dei vari governi (farmaceutiche, energetiche, bancarie e via discorrendo) ci sia qualcuno impegnato a mantenere i programmi scolastici al fatiscente livello in cui sono.

Perché cazzo non si fa nulla? Boh.
Adonis
#70 Adonis 2018-11-22 11:47
#68 miles

Citazione:
Ancora stiamo dietro a questi teatrini?
Salvini è un pupazzo di legno, esiste perchè per mesi(come il predecessore Renzi) è stato "bombato" sui media (mainstream e non)
e il pollaio è accorso giulivo dove veniva lanciato il becchime.
Ora quando non sarà più efficace (o meglio quando si entrerà in una nuova fase di destabilizzazione,senza poi in realtà cambiare nulla)
verrà accantonato(come il predecessore Renzi).
Pienamente d’accordo. miles sei un grande!

Credetemi mi duole dirlo, ma Lega e M5S – almeno secondo me - sono fenomeni momentanei che stanno indubbiamente generano entusiasmo ne più ne meno come tutti i vari partiti e movimenti del passato. Ricordate i garofani rossi sventolati illo tempore trionfalmente da Craxi e tutti in visibilio? Oppure quelle mega riunioni organizzate da Berlusconi con tanto di gadget di primissima qualità, cartelle congressuali in pelle, cene, ecc…? E Renzi, con la sua Leopolda??? Entusiasmi a non finire…. Questa è l’Italia. Politicamente si va avanti per tentativi ed errori… Essendo morte definitivamente le ideologie, oggi si passa da sinistra a destra in un lampo e ci si mette un secondo a cambiare idea e/o casacca. Ora Salvini è ai vertici, si permette di sfottere, criticare, minacciare e quindi sta diventando l’eroe dei più, convinti che il cavallo sia vincente. Che dire? Auguriamocelo tutti…. Io come miles, sono sicuro che Salvini farà la stessa identica fine di Renzi… come si dice? Sic transit gloria mundi….
horselover
#71 horselover 2018-11-22 11:47
abbassare i consumi sarebbe la miglior cosa da fare, io aumenterei l'iva quanto basta per abolire l'irpef. con l'iva paghi sui consumi ed è la tassa più equa mentre l'irpef penalizza terribilmente i lavoratori dipendenti (che infatti ne pagano la maggior parte)
Primus eccetera
#72 Primus eccetera 2018-11-22 12:22
#70 Adonis
Io non ti capisco.Citazione:
Credetemi mi duole dirlo
Significa che in qualche modo attribuivi loro qualche speranza di uscire dal pantano politico italiano che dura dal dopoguerra?Citazione:
Politicamente si va avanti per tentativi ed errori
Certo. O Per caso speravi arrivasse il governo della Provvidenza, tanto per parafrasare un maledetto papa un tot di anni fa? Sono dei dilettanti (e per fortuna, aggiungo io), ma meglio loro degli stramaledetti professionisti della politica che ci hanno fatto pippare euro y toda la mierda degli ultimi 30 anni. Citazione:
oggi si passa da sinistra a destra in un lampo e ci si mette un secondo a cambiare idea e/o casacca
Oggi? Eddai...che la storia la conosci. Citazione:
Salvini farà la stessa identica fine di Renzi
Che sia un bifolco è sotto gli occhi di tutti. Oltretutto i presupposti etici, i "quarti" di nobiltà programmatica, tra i due li ha certamente il 5* e non la Lega. Ma chi s'illude che questi impostino il buon governo di Platone? A me basterebbe che facessero la metà della metà di quel che han promesso, sarebbe sempre il decuplo del rapporto promesso/mantenuto dei governi precedenti. Se poi sparisce, tanto di guadagnato, mi è antipatico.
A sparare addosso ai governi che ci diamo, noi italiani siamo veri cecchini, non sbagliamo un colpo.
Obbiettività vuole, però, che in questa ridicola querelle con l'€uropa un italiano riconoscesse almeno il tentativo (pieno di errori, non discuto) del proprio governo di salvaguardare gli interessi della propria nazione.
Azrael66
#73 Azrael66 2018-11-22 12:32
#7 mik300
Citazione:
il bomba era meglio, neh?
No.

Non più tardi di una settimana fa mi sono sorbito le allusioni di un altro utente che mi attribuiva simpatie leghiste, ora tu mi assegni quelle piddine; non pretendo tu debba ricordarti i post che faccio, ci mancherebbe altro ma per mesi ho infamato renzie & co. con sfottò ai limiti dell'ingiuria, è sufficiente andare nei passati thread di Discussioni Varie e ne troverai a iosa.
Dopo il tuo etichettamento ne deduco che il mio modo di scrivere induce gli utenti a pensare che io caldeggi qualche partito politico, così non è, tutt'al più potete bollarmi di campanilismo, quello si.

Ho notato che da quando si è instaurato questo governo diversi punti del NWO che languivano a causa delle possibili e probabili ritorsioni da parte degli italiani, hanno subito una rapida accelerazione (potrei farti un elenco ma ciò potrebbe sfociare in ovvi OT, magari li proporrò in altra sede), ma questo è il governo eletto dalla quasi totalità degli italiani e dunque tale atteggiamento non viene percepito come pericoloso, anzi è l'esatto contrario.

Salvini che fino ieri mattina ha fatto affluire vento nelle vele del bastimento sionista, ora se ne venga fuori con un esternazione come quella di ieri mi fa pensare solo male, credo che il suo atteggiamento da spaccone nasconda altro, una sceneggiatura da recitare, potrei fare qualche ipotesi ma è troppo presto.

Scritto ciò aggiungo solo che mi dispiacerebbe che questo malinteso tra noi due sfociasse in una querelle senza fine, per quel che vale sappi che nella maggioranza dei casi condivido i commenti che fai, talvolta li quoto rispondendoti, il più delle volte lo faccio solo mentalmente, d'altro canto se mi comportassi in modo diverso mi sembrerebbe di stare su FB! =)

Con stima. :)
BELLINI
#74 BELLINI 2018-11-22 12:33
Meglio di così è impossibile.
Sdrammatizzare mentre stiamo giocando la battaglia decisiva
Nessun arretramento. Avanti tutta.
ASFALTIAMOLI!!!!
Distruggiamo il tavolo

È incominciato il braccio di ferro sulla manovra.
youtu.be/FOgbcr5UL_I
horselover
#75 horselover 2018-11-22 12:38
la quasi totalità mi sembra una forte esagerazione
BELLINI
#76 BELLINI 2018-11-22 12:43
PIANO A
Dobbiamo cambiare l'Europa.
Proviamo a cambiare politica economica e se ci dicono di no e ci fanno salire lo spread, obbediamo
PIANO B
Dobbiamo cambiare l'Europa.
Proviamo a cambiare politica economica e se ci dicono di no e ci fanno salire lo spread, gli rispondiamo che bisogna cambiare i trattati e le funzioni della BCE altrimenti usciamo dall'euro.

PIANO B
PIANO B
PIANO B

La Germania non ha mai pagato i suoi debiti e da 10 anni viola gli accordi UE sforando il surplus commerciale.
BELLINI
#77 BELLINI 2018-11-22 12:54
Savona: "Manovra da riscrivere. Così non reggeremo a lungo".

Ma vaffanculo!!!
mik300
#78 mik300 2018-11-22 12:55
@ azrael

E quindi?
Il tuo mito quale sarebbe?
Monti?
Illuminami..
così non mi fai perdere tempo..

Faccio notare a tutti che
Noi siamo sotto attacco non da ieri
Ma da anni..
Adesso abbiamo solo detto basta!
=avanti tutta

A qualcuno di voi la schiavitù piace tanto,
A me no.
Senna
#79 Senna 2018-11-22 13:08
#77 BELLINI
Citazione:
Savona: "Manovra da riscrivere. Così non reggeremo a lungo".
Lo afferma il Corriere della merda, tu l'hai sentito Savona fare marcia indietro? corriere.it/.../...
Tutti i giornali ne parlano, ma si rifanno al Corriere della merda; ma il Corriere della merda ce l'ha un audio di Savona? Se sì perchè non l'ha pubblicato? Altro giornale infame ed articolo pietosamente tifoso della caduta del governo; giornalisti parassiti, altro che manifestare per la libertà di stampa.
Adonis
#80 Adonis 2018-11-22 13:10
#72 Primus eccetera
Citazione:
Significa che in qualche modo attribuivi loro qualche speranza di uscire dal pantano politico italiano che dura dal dopoguerra?
Sono anni che non attribuisco nessuna speranza o credito politico a chicchessia… quel mi duole dirlo almeno per me significa che le braccia mi sono definitivamente cadute perché vedo il nulla dinanzi a me, il nulla. Sarà che per una vita intera ho lottato, creduto in certi ideali, pagato a caro prezzo il mio libero pensiero…chissà. Sarà che mi sento veramente di appartenere ad una razza in estinzione – per dirla con il grande Gaber – sarà che ho vissuto anche io i miei entusiasmi per poi rimanerci fregato… ed è stato pesante!!! Certamente molti utenti qui su LC sono abbastanza giovani ed è giusto che vivano i loro entusiasmi e lottino per portare avanti le loro idee. Giustissimo.
Io personalmente sono stanco, ho le palle frantumate, non credo più ad una sola parola di un politico che sia di destra, di centro, di sinistra, ecc… non credo più nei buoni propositi (ne ho sentiti migliaia e nessuno dico nessuno è andato a buon fine se non le questioni che riguardavano gli interessi di chi sedeva in parlamento per il popolo ho sempre visto fare ben poco), vedo solo una politica pacchiana, improvvisata, confusa, volgare, urlata….
se poi si desidera vivere di speranze, auspicando che Salvini sarà il vincitore della battaglia con gli infami burocrati di Bruxelles e renderà l’Italia un bengodi tutto da invidiare, che questo governo è quanto di meglio ci poteva capitare, allora va bene chi vuole si accomodi pure…. Rispetto massimo per tutti….io però non ho proprio più voglia di illudermi e vivere di speranze…..basta, ho dato abbastanza.
Decalagon
#81 Decalagon 2018-11-22 13:13
da un post di Emiliano Rubbi:

Citazione:
La manovra economica italiana viene bocciata dall’UE, che apre una procedura per infrazione che potrebbe costare molto cara al nostro paese.

Nel frattempo:

1) A Roma vengono rase al suolo delle villette abusive dei Casamonica e sul posto accorrono Virginia Raggi, Salvini, persino Conte, tutti cercando di prendersi il merito dell’operazione.
La cosa curiosa è che, negli ultimi 8 anni, si tratta dell’ottavo sequestro ai danni dei Casamonica.
Una demolizione simile fu fatta anche sotto il governo Monti.
La differenza sostanziale sta nel fatto che, le scorse otto volte, nessuno approfittò della cosa per cercare di prendersi i meriti delle forze dell’ordine.
Salvini, in ogni caso, ha annunciato che lunedì guiderà lui stesso la ruspa in occasione della demolizione di un’altra villa dei Casamonica.
Un po’ come Mussolini quando guidava il trattore, insomma.
E il bello è che la demolizione in questione, in realtà, era stata disposta dalla Regione Lazio (Zingaretti - PD).
Ma i leghisti non lo sanno e sono contenti così.

2) Una volontaria italiana viene rapita in Kenya, probabilmente da criminali somali arrivati apposta per sequestrarla da più di 300km di distanza.
Sui social, le risposte del popolo leghista sono: “Lasciatela stuprare dagli africani, che evidentemente le piace” o “Se l’è cercata”.
E con questo direi che possiamo smetterla definitivamente con gli “aiutiamoli a casa loro”.

3) Sempre il ministro dell’interno espone sulla sua pagina Facebook (seguita da 3 milioni di persone) la foto di tre studentesse minorenni che tengono in mano un cartello in cui, citando un passo di un brano rap, gli ricordano che “A Piazzale Loreto c’è ancora posto”.
La risposta del popolo leghista, manco a dirlo, è a base di “Puttane” e “dovrebbero stuprarle gli africani”.
Evidentemente questa cosa dello stupro è una faccenda che li intriga parecchio.
Ripeto: tre ragazzine bullizzate da un ministro, migliaia di scimmie urlatrici che le insultano nei modi più violenti possibili.

4) Giorgia Meloni posta una foto di lei all’interno di un caseificio con la scritta “O parmigiano portami via”.

5) Tutti gli alleati “fascio-sovranisti” di Salvini, in Europa, si esprimono contro la manovra italiana.
Tutti, persino Orban.
Perché, se da noi è #primagliitaliani, da loro è #primagliungheresi e, se una manovra italiana in cui si regalano soldi senza produrre crescita non conviene a loro, votano contro.
I nazionalismi funzionano così, forse Teo doveva aspettarselo.
Il solo immaginare “un’alleanza tra sovranismi” è una contraddizione in termini.

In tutto questo, cosa fa il ministro dell’interno?
Posta “bambini felini” su Facebook.
Perché portano “tranquillità serale”.

Svegliateci da questo incubo.
onemanband
#82 onemanband 2018-11-22 13:21
Scusate ma a me sembra invece chiarissimo.
Nelle premesse di questo governo c'era anche quello di una presa di posizione decisa verso l'UE.
Questo hanno fatto e questo portano avanti.
Salvini fa la parte del poliziotto cattivo, Conte e Di Maio quella dei poliziotti buoni.
Situazione win win per Salvini? Si certo ma anche per il resto del governo.
Ognuno sta recitando la sua parte sia a Roma che a Bruxelles.
Francamente non so proprio decidere se sia piu' strafottente Salvini verso la UE o Junker & co verso l'Italia.....
horselover
#83 horselover 2018-11-22 13:23
diffondere l'idea che "siamo sotto attacco" è una tecnica consolidata per stringere la gente attorno al governo per quanto merdoso sia
Senna
#84 Senna 2018-11-22 13:27
#50 juss

Citazione:
senna ma dici veramente? l'italia fa schifo?? no ma ti rendi conto cos'è l'italia rispetto al resto del mondo? ma hai la minima idea delle menti sia artistiche che scientifiche (lascia stare i pagliacci pagati dai soliti noti) che ha prodotto l'italia rispetto a qualsiasi altro continente (stato non lo consideriamo nemmeno perchè saremmo in vantaggio 1000 a 1). L'italia è stata sempre derubata perchè ha sempre prodotto il top mentre il resto sono solo ladri truffatori e puttane. E danno a noi dei mafiosi...ma che si vergognassero. se vuoi comincio con la lista dei grandi nomi che nessuno può vantare leonardo da vinci galileo galilei tintoretto majorana fermi olivetti ferrari goldoni pavarotti marconi Non c'è nessun continente che può vantare questi nomi, non stato, continente....e questi sono i primi 10 venuti così bevendo il caffè. Per non parlare del veneto, che può vantare la repubblica più lunga in assoluto: 1100 anni di repubblica di Venezia!! Riprendiamoci la nostra storia e il nostro valore perchè gli altri devono solo baciare dove passiamo, politicanti compresi (sti 4 ignoranti puttanoni per 4 soldi di merda)
Juss, i grandi cervelli li ha avuti l'Europa in generale e poi se mischi 500 anni di evoluzione, quando l'Italia nemmeno esisteva. Dimmi come ha funzionato l'apparato pubblico italiano negli ultimi 70 anni? Strade, autostrade, scuole, ospedali, treni, metro, dipendenti pubblici, etc e mi fai un paragone con il nord Europa che spende quanto noi, ma con risultati leggermente diversi. Venezia? Cosa ci vuoi fare con Venezia? E' un museo, cosa c'entra con l'epoca moderna, economia, finanza e politica? Anzi, non è a Venezia che hanno costruito il gioiello "mose", costato ca. 8 miliardi di € per fare il nulla? Questo a Venezia e non in Sicilia.
BELLINI
#85 BELLINI 2018-11-22 13:28
Diffondere l'idea che in Europa valga il principio della solidarietà, del rispetto e della giustizia, è il modo migliore per diventare una colonia franco-tedesca
juss
#86 juss 2018-11-22 13:47
Citazione:
#84 Senna
quello che fanno ora, come dice Adonis, fa cadere solo le braccia e mi dispiace per gli illusi che ancora credono che la politica si fa per il nostro bene.
L'italia è stata ed è ancora un esempio per tutti!! Scusa 500 anni di evoluzione e l'italia non esisteva? Il popolo veneto vorrei ricordarti che sta li e si estendeva fino alla grecia dal 1600AC. Venezia ha 1100 anni di repubblica alle sue spalle. Ma dove ti hanno insegnato ste robe a te. A Venezia fu inventata la catena di montaggio: costruivano navi (le galere venivano chiamate) in 24 ore!!Non 20 anni fa: 1000 anni fa!! Venezia ha fermato il tempo: com'era così è ancora oggi (ponte di calatrava a parte e mose che è servito ai sinistrati per intascare come fanno in tutt'italia).
L'europa e l'amerdica moderna devono stare solo zitti e non rompere il cazzo: se esistono è grazie a noi.

Siamo un esempio per tutti e ci vogliono far dire che siamo in un paese di merda!! NO!! non è così: la merda sono quei 4 politicanti di merda camerieri di fankazzisti che usano la facoltà di stampare denaro per sottomettere gli altri!! e questi marroni non sono tanto meno. Che cazzo vuol dire abbiamo l'arma dei minibot. Usala e basta e non rompere i coglioni con tutti sti pompini. Hai una rai con amministratore 5s e presidente Foa: fai una trasmissione in prima tv e smerda lo spread e il debito!! il giorno dopo altro che forconi...piazza loreto in confronto è il giardino dell'asilo!! Sono sotto minaccia?? dite nomi e cognomi e noi vi proteggiamo...ma certo...tutti bravi a nominare Che Gevara, Ghandi, Chavez...ma alla fine sono cagasotto e preferiscono le belle cifre sul c/c...tanto paghiamo noi!!
Sanno benissimo dove vanno e cosa fanno...siamo noi ancora coglioni a credere che non possono farlo per mille cazzi di motivi che sono tante parole ma nulla di concreto. Hanno paura di fare la fine di Moro e Kennedy?? Se non c'è gente così tanto vale non votare. Purtroppo non serve a nulla perchè comunque tutti gli statali, che non a caso sono circa il 20% e le p.iva parastatali circa un 50%, andranno a votare per il padrone per tornaconto. Quando Sertes parla di boicottaggio ha tutte le ragioni!! Speriamo che capite presto ma ho seri dubbi perchè vedo che continuate a parlare di una materia astratta come se fosse reale e fondata: l'economia. La vita e l'essenza umana non si basa sul denaro. Quando capirete questo non sarà mai troppo tardi
mik300
#87 mik300 2018-11-22 13:50
@horselover

Citazione:
diffondere l'idea che "siamo sotto attacco" è una tecnica consolidata per stringere la gente attorno al governo per quanto merdoso sia
E già,
Junker, moscovici, ecc
Vogliono bene all'Italia!!

C bastonano,
Ma solo per il nostro bene,
si capisce!

Il servo ogni tanto
va battuto in testa dal padrone,
sennò impazzisce..
Si sa..

Vedi " sindrome di Stoccolma" esplicitata sopra..

Non c'è peggior schiavo
Di chi non sa di esserlo..
Anzi..
Di chi è contento di esserlo..
Mande
#88 Mande 2018-11-22 13:58
Non vedo nessuna "strana strategia" da parte di Salvini (e Di Maio no?).

E' la vecchia e collaudata favola de "il re è nudo".

Trasponendo la favola nell'attualità si sono presentati dal "potente" di turno dei truffatori "vestiti" da economisti. Gli hanno fatto credere che l'austerità fa crescere che è come dire l'acqua che asciuga. Queste tigri di carta di Bruxelles ci sono cascate in pieno e si sono presentati in "sfilata" davanti ai popoli sfoggiando il loro "abito" per rispondere alla crisi. I cortigiani illustri ed istruiti non solo sono stati tutti zitti sulla nudità ma addirittura elogiavano il potente per la sua eleganza.

Per svegliare il "popolo" deve arrivare il bambino "populista" che sfotte il re additandone le nudità.

Strategia politica che ha sempre funzionato e non a caso funziona ancora oggi. Ecco perché i suoi consensi crescono. Ora che qualcuno ha osato dirlo tutti vedono che il re è nudo e lo dicono senza più paure.
Citazione:

Per lui è chiaramente una situazione win-win. Ma per il resto del paese?
Se prima il re sosteneva che per crescere e diventare grandi i bambini dovevano astenersi dal mangiare...
Ora ti dice che se mangi ti punirà facendoti fare dieci flessioni.

Uuuuh che paura. Anche se poi veramente ci facesse fare dieci flessioni (una multa)? Oltre a crescere mangiando rinforzi i muscoli al giovane che cresce facendogli sviluppare forza con delle flessioni. Una minaccia che definire da buffoni è dire poco.

Se poi Salvini gli chiedesse: "Oltre alle flessioni per le braccia ci fate anche saltare la corda per rinforzare le gambe?" non mi stupirebbe.

Da notare poi che "i truffatori" stanno cominciando a cambiare vestiti all'imperatore. Lo spread era una buffonata ed ora che lo sanno in molti? Ora arrivano le aste dei btp che vendono poco...
Uuuh, che paura. Sono già pronti i btp di piccolo taglio alla bisogna.

"Il re è nudo" e ora che lo "vedono" tutti non ha più potere. Era un mago di Oz dal potere solo apparente. Un tremendo drago che doveva bruciare l'Inghilterra per la brexit. Ora è solo un buffone sul palco del teatro che riceve il lancio di ortaggi marci da tutto il pubblico.
horselover
#89 horselover 2018-11-22 13:59
specialmente gli schiavi di roma (come iddio li creò)
horselover
#90 horselover 2018-11-22 14:03
la gente che nomini non credo siano peggio di renzi, salvini, berlusconi e compagnia. nessuno di loro ci vuol bene
horselover
#91 horselover 2018-11-22 14:08
l'attuale gabinetto è in linea con i precedenti, vogliono crescita e aumento dei consumi. e noi abbocchiamo come polli
Adonis
#92 Adonis 2018-11-22 14:32
#86 juss
Citazione:
mi dispiace per gli illusi che ancora credono che la politica si fa per il nostro bene.
Sai, questa illusione è sempre esistita ed è da questo tipo di illusione che gli italiani si sono mossi sempre votando chi – secondo loro - poteva far più comodo o raccontava le balle migliori promettendo a destra e a manca. Conobbi tanti anni fa un tipo a Napoli che per far entrare il figlio nell’aeronautica militare votava in modo alternato MSI e PCI, pensa te!
Sai quanta gente del genere ho conosciuto?? Il bello e che te lo dicevano col sorriso sulle labbra…. Quindi questo modo di agire è endemico, fa ormai parte della cultura del nostro paese, affetto da paraculite acuta. Certo ora il clientelismo e il nepotismo sono fenomeni meno evidenti di prima (comunque esistono ancora, vedi il figlio di Foa assunto nello staff di Salvini tanto per fare un piccolissimo esempio) ma soprattutto dagli anni ’70 agli anni ’90 si votava per avere un favore, per garantire un lavoro ai figli, per avere la casa popolare, ecc. ecc… Ergo, è vero che la politica tutta fa schifo ma è anche vero che il popolino ci mette tanto anche di suo e comunque a cambiare idea e far scendere dai piedistalli i miti di turno ci mette un attimo….
GianRa
#93 GianRa 2018-11-22 14:43
Bene la presa per i fondelli dei farabutti usurai di Bruxelles.

Male , anzi malissimo , che si perseveri a rimanere nella moneta debito .

Salvini , usa la forza !
Roberto70
#94 Roberto70 2018-11-22 15:00
Rinaldi ha appena detto (la7):

"Savona ha cambiato idea" per il corriere della sera :-D
NiHiLaNtH
#95 NiHiLaNtH 2018-11-22 15:09
Citazione:
da un post di Emiliano Rubbi:
certo andiamo a pescare le critiche di poveri comunisti dementti
horselover
#96 horselover 2018-11-22 15:16
possono criticare solo i ricchi fascisti?
Parsifal79
#97 Parsifal79 2018-11-22 15:27
“Renzi e Gentiloni hanno messo nei guai l’Italia”

(di Franco Bechis) – L’Italia è ufficialmente nei guai, perché ieri la commissione europea ha dato il via alla procedura per debito eccessivo. Lo ha fatto scrivendo un report di 21 pagine, che contiene una sorpresa: la base formale della contestazione ha poco o nulla a che vedere con la manovra del governo guidato da Giuseppe Conte, perché è relativa al risultato del debito pubblico negli anni 2016 e 2017. A mettere l’Italia nei guai quindi sono stati Matteo Renzi e Paolo Gentiloni. La procedura di infrazione è l’ultimo meraviglioso regalo del Pd agli italiani.
Ecco il passaggio chiave di quel documento: “Sulla base dei dati notificati e delle previsioni dell’autunno 2018 della Commissione, l’Italia non ha rispettato il parametro di riduzione del debito nel 2016 (gap del 5,2% del PIL) o nel 2017 (gap del 6,6% del PIL)”. E ancora: “complessivamente, la mancanza di conformità dell’Italia con il parametro di riduzione del debito nel 2017 fornisce la prova dell’esistenza prima facie di un disavanzo eccessivo ai sensi del patto di stabilità e crescita, considerando tutti i fattori come di seguito esposti. Inoltre, in base ai piani governativi e alle previsioni dell’autunno 2018 della Commissione, l’Italia non dovrebbe rispettare il parametro di riduzione del debito nel 2018 o nel 2019”. Le parole sono chiare, anche se quel che è accaduto ieri è piuttosto fumoso e difficile da spiegare se non ricorrendo ai gargarismi della euroburocrazia.

Che l’Italia non vada tanto d’accordo con l’attuale gruppo di comando a Bruxelles è un dato di fatto, e che non sia stata usata molta diplomazia per evitare lo scontro è vero. Di fronte alla bocciatura già da giorni vaticinata negli ambienti della commissione però mi chiedevo: come fanno ad aprire per l’Italia una procedura per avere sfondato il rapporto deficit/pil oltre il 3% se la manovra di bilancio per il 2019 prevede un rapporto del 2,4% quindi ben inferiore a quella soglia? La risposta degli azzeccarbugli era questa: vero che l’Italia non ha sfondato il 3% ma la procedura per deficit eccessivo nella normativa dell’area dell’euro si può contestare anche ai paesi che non rispettano la regola del debito, che non potrebbe superare il 60% del Pil. Ed è questa la scelta, ma è un po’ come avere scoperto l’acqua calda: da quando esiste l’euro l’Italia non è mai stata in regola sul debito, sempre ampiamente sopra il 100% del Pil. Dopo avere chiuso un occhio per venti anni sembra curioso che la commissione Ue li apra tutti e due solo ora. Ed è anche un pizzico rischioso, perché secondo le previsioni per il 2019 il debito medio dei paesi dell’area dell’euro sarà pari all’85% del loro Pil. Sette paesi (oltre all’Italia anche Grecia, Francia, Spagna, Portogallo, Belgio e Cipro) hanno e avranno il debito sopra il 100% del loro Pil, e altri 3 fra il 60 e il 90% del loro Pil: dieci paesi violerebbero quindi la regola, e solo l’Italia verrebbe punita. Per dare quello schiaffone però era necessario posarsi su fatti concreti e non solo su previsioni future. Per questo la contestazione Ue poggia sulla deviazione robusta e sicura dell’Italia dalla regola del debito per due anni consecutivi: il 2016 e il 2017, aggiungendo che secondo le previsioni il rientro dal debito sarà nullo o comunque molto inferiore a quel che era previsto sia nel 2018 che nel 2019, per cui però non ci sono ancora dati certi. Hanno quindi poco da stracciarsi le vesti e da fare appelli struggenti alla coscienza di Conte o di Matteo Salvini e Luigi Di Maio i vari Renzi, Gentiloni e Piercarlo Padoan: perché ad avere creato il danno che la Ue ci contesta sono stati proprio loro…
infosannio.wordpress.com/.../...
Roberto70
#98 Roberto70 2018-11-22 15:39
parsifal,
lo ha detto anche rinaldi che ha agggiunto:

La UE ci vuole far pagare gli sforamenti del passato quando chiudeva gli occhi con i governi amici.
Il pd e forza italia DEVONO SPARIRE, spero che lo capiscano le pecore italiche, ma ci credo poco.
Senna
#99 Senna 2018-11-22 15:52
#86 juss
Citazione:
L'italia è stata ed è ancora un esempio per tutti!! Scusa 500 anni di evoluzione e l'italia non esisteva? Il popolo veneto vorrei ricordarti che sta li e si estendeva fino alla grecia dal 1600AC. Venezia ha 1100 anni di repubblica alle sue spalle. Ma dove ti hanno insegnato ste robe a te. A Venezia fu inventata la catena di montaggio: costruivano navi (le galere venivano chiamate) in 24 ore!!Non 20 anni fa: 1000 anni fa!! Venezia ha fermato il tempo: com'era così è ancora oggi (ponte di calatrava a parte e mose che è servito ai sinistrati per intascare come fanno in tutt'italia). L'europa e l'amerdica moderna devono stare
solo zitti e non rompere il cazzo: se esistono è grazie a noi.
Se ragioni così, allora gli egiziani c'erano già 5000 anni fa, ma dove sono adesso e soprattutto cosa dovrebbero dire loro se ti lamenti tu? Loro non hanno inventato nulla di importante? Ed i greci dopo di loro, prima dei romani e cos'è la Grecia oggi? L'evoluzione dell'umanità passa di epoca in epoca ed ogni epoca lascia qualcosa di particolare che poi viene ripreso da quella successiva. Dal 1500 è iniziata l'epoca degli inglesi nella quale stiamo vivendo noi ed in parallelo sta findendo quella romana che non riesce a stare ai tempi di quella moderna ed attuale, quella inglese. Dispiace o piace, a me o a te, non cambia nulla, l'evoluzione va avanti come ha fatto negli ultimi millenni: o ci si adegua oppure si verrà spazzati via.
Senna
#100 Senna 2018-11-22 16:04
E quello sterco di Brunetta cazzaro, parassita, appartenente ad un partito di ladri e mafiosi che ha distrutto l'Italia, si rifiuta di parlare con Rinaldi, durante quella gemma di programma di merda di regime, Merdatà su LA7?
Azrael66
#101 Azrael66 2018-11-22 16:15
#78 mik300
#78 mik300

Non ti illuminerò ma ti destabilizzerò dicendoti che non ho nessun referente politico attuale o del passato, se un giorno dovessi ravvisare in un partito emergente onestà e soprattutto l'assenza della longa manu dei soliti noti, lo voterò, fino ad allora ciccia.

Quoto #80 Adonis , #86 juss e non certo per ultimo #83 horselover, che della sintesi ha fatto virtù.

Se un giorno che spero non giunga mai, vi troverete (mi rivolgo a tutti i sostenitori dei gialloverdi) a fare la fila all'Asl o dal vostro medico per farvi fare una vaccinazione obbligatoria contro una fantomatica pandemia, forse i fatti vi appariranno più chiari rispetto ad ora.

Saluti.
Senna
#102 Senna 2018-11-22 16:31
#77 BELLINI
Verderami del corriere della merda, sarebbe da denunciare per fake news
www.youtube.com/watch?v=Doz5LhL4nww
KosmokratoR
#103 KosmokratoR 2018-11-22 16:33
Penso in sostanza che di noi italiani non gli importi nulla, non vedo senso nel comportarsi in questo modo, non dico di leccare il culo ma di moderare i toni con i burocrati quello si.
DaemonZC
#104 DaemonZC 2018-11-22 16:46
@#39 horselover
Citazione:
con la lira serviva un anno di stipendio per acquistare un' utilitaria, ora basta la metà
A. Sempre ad avercelo lo stipendio www.istat.it/it/archivio/203230

B. Sempre che lo stipendio non sia un vaucher

C. L'Euro fa schifo.
SAMVODA
#105 SAMVODA 2018-11-22 16:54
potrebbe anche essere che Salvini lo stia facendo in maniera così plateale perché vuole creare una crisi di governo per andare così alle elezioni e finalmente ricucire i rapporti con Silvio e compagnia bella.
Michele Pirola
#106 Michele Pirola 2018-11-22 17:01
@mg
Forse non ha detto solo ciò che ho detto io, però conta che anche il Governo ungherese (di Orban) si è schierato contro la manovra italiana.
---
Roberto70:
Le sanzioni sono solo una delle tante ipotesi sul tavolo, non è che partono subito e appena schiocchi le dita puff, partono
miles
#107 miles 2018-11-22 17:03
Citazione:
renderà l’Italia un bengodi tutto da invidiare
Il punto che molti non riescono proprio a vedere.
Siamo(ainoi) sotto signoraggio bancario da 2000 anni e ancora facciamo fatica a comprenderlo.
L'ipotetitica moneta stampata a Roma invece che a Bruxell.......
Perchè è di questo che alla fine staremmo parlando.....
Una pia illusione per tenere a bada e distratti i polli più esagitati.
Basterebbe rendersi conto che, ti daranno sempre carta in cambio di valore reale....
(sudore della fronte o bene materiale che sia)
E non intonatemi la filippica del nazionalismo e dell'italiamismo sopra ogni cosa che mi butto per terra dalle risate.
(è il viatico con cui il pollame viene fregato in prima istanza)
eco3
#108 eco3 2018-11-22 17:12
Citazione:
Ma per il resto del paese?
La maggioranza del resto del paese è stanca di 7 anni di austerità imposta dall'eu che hanno avuto come risultato la diminuzione del prodotto interno lordo e l'aumento del debito pubblico di oltre 300 miliardi di euro.
Così come è stanca di sentirsi qualiificare con i termini utilizzati da questi burocrati che non si comprende a chi rendano conto del loro operato.
Salvini è stato fin troppo moderato.
fb76
#109 fb76 2018-11-22 18:03
Sempre si cerca di spostare l'attenzione. Il problema di questo mondo di merda è che 50 uomini dispongono della "ricchezza" di mezzo mondo. Basta vedere le varie classifiche … viene sbandierato ai 4 venti. da questo dato …, approssimativamente, 1.000,000 di persone detiene la ricchezza mondiale e decide per tutti gli altri 6.999.000.000 di esseri umani che vivono in questo pianeta. Cosa aspettiamo a farli fuori tutti?
juss
#110 juss 2018-11-22 18:21
Senna, gli inglesi negli ultimi 500 anni hanno solo che rubato più degli altri.

1-l'amerdica l'hanno scoperta prima 2 veneziani nel 1300 circa e poi, colombo, usando le loro carte, ci ritornò
2-ci andò pure amerigo vespucci e da li il nome
3-ma si parla inglese e francese (che hanno fatto li quello che tutti conosciamo, spero....non è stata la mafia italiana :-o )

dal 1500 in poi in italia : (così a prima memoria mentre bevo il caffè)

-Fermi
-Majorana
-Verdi
-Rossini
-Stradivari
-Marconi
-Olivetti

nell'ultimo decennio ricordo inoltre che da Ivrea uscì un progetto che ha rivoluzionato l'elettronica: Arduino.

Il nostro contributo al mondo è stato ed è immenso.

Cominci l'europa a portare più rispetto e sti 4 mentecatti di politicanti inizino a fare i nostri interessi senza tante chiacchere.
Boicottiamo sti cialtroni, togliamoli il pane da sotto i denti, che non vuol dire solo il denaro che tanto si stampano, ma l'importanza di credere di poter fare quel che vogliono

Degli egiziani di 5000 anni fa sappiamo gran poco e la storia che ci raccontano cozza un po' con alcune leggi di fisica. Probabilmente quegli egiziani c'entrano poco con quelli attuali almeno che non siamo ancora convinti che i discorsi di piero angela sulle piramidi che sarebbero state costruite dagli schiavi sia la verità assoluta.

sulle piramidi un documentario con dei dati da valutare in contrasto con la VU (ovviamente)

Senna
#111 Senna 2018-11-22 19:35
#110 juss
Ma chissenfrega dell'America? E poi ci sono stati ancora prima i vichinghi e probabilmente già i romani. L'evoluzione delle epoche è quella che ho già postato prima e quella nella quale ci troviamo ora è degli inglesi che nel 1500 presero in mano il commercio che passò dalla strada al mare. La rivoluzione industriale inizia nel 1700 in Inghilterra ed in un secondo momento anche in altri paesi europei. Che poi gli inglesi siano sempre stati doppiogiochisti e che ovunque siano stati, America, sud Africa, Australia, India, abbiano creato disastri umanitari, sono d'accordo.
NiHiLaNtH
#112 NiHiLaNtH 2018-11-22 21:14
Citazione:
l'evoluzione va avanti come ha fatto negli ultimi millenni:
l'evoluzione la vedi solo te
NiHiLaNtH
#113 NiHiLaNtH 2018-11-22 21:16
Citazione:
ricchi fascisti?
non intendevo economicamente
era abbastanza ovvio
redribbon
#114 redribbon 2018-11-22 21:44
Citazione:
Quello che invece risulta più difficile da capire è il tono di strafottenza di Salvini. A cosa serve prendere in giro la commissione europea, dicendo sarcasticamente "ora aspettiamo la lettera di Babbo Natale"?
Proviamo a metterci nei panni di Salvini e del governo: ti sei fatto in quattro per studiare ed approvare la migliore manovra economica che ti consentisse di rispettare gli impegni presi in campagna elettorale,
di non alzare l'iva come avevano programmato i farabutti piddini ( ilblogdellestelle.it/.../... ) , e, contemporaneamente, di stimolare un poco la crescita in modo da riprendere quel poco di deficit in più (almeno questo sperano),
ciò con un misero aumento del 0,5% cioè facendo appena un deficit del 2,4%, non del 4-5-6%...
e l'Europa ti salta addosso facendo partire ingiustificate procedure di infrazione del debito del 2017!
Ora è evidente che si tratta di una mossa politica dell'UE, che finché c'era Gentiloni non aveva niente da dire col deficit al 2,3% ma quando c'é "Salvini" bisogna attaccare l'Italia e non fare nessuna concessione, i populisti vanno messi in riga!
Mandarli a quel paese sarebbe il minimo.
Poi Salvini dovrebbe essere un sovranista quindi è perfettamente normale che risponda in quel modo (anche troppo educato) al "babbo" che ti impone quanto spendere.

Qui però tocchiamo un punto cruciale: i governi dei paesi europei democraticamente eletti dai loro cittadini sono liberi di decidere quanto spendere per il buono andamento dell'economia? O si o no.
No.
Ma allora questo significa che non si è padroni a casa propria di niente perché chiaramente uno Stato senza portafoglio non può decidere niente, Roma non conta nulla, i giochi si decidono a Bruxelles,
quindi il popolo italiano non è sovrano, e questo dovrebbe indurre gli italiani e chi dovrebbe vegliare sulla Costituzione italiana ad adoperarsi per la denuncia immediata dei trattati europei. Lo Stato senza portafoglio significa anche che la politica è morta, che il governo a Roma è ridotto a pura amministrazione, dal momento che la politica e le cose che contano si decidono a Bruxelles,
quindi al posto dei politici nazionali si possono benissimo mettere dei tecnici per gestire la mera amministrazione del sistema Italia (non si può chiamare Stato),
ed infatti i governi prediletti dagli euroinomani (come Napolitano) sono quelli alla Monti o alla Cottarelli, proprio governi tecnici, dopotutto a che serve il governo a Roma se tutto (persino la qualità e la provenienza dei cibi che mangiamo) viene deciso dalla Commissione europea?
Serve solo a dare l'impressione agli italiani di essere ancora in democrazia!
redribbon
#115 redribbon 2018-11-22 22:13
Citazione:
#106 Michele Pirola
...però conta che anche il Governo ungherese (di Orban) si è schierato contro la manovra italiana.
A parte che questa storia che paesi esteri si permettano di giudicare in pubblico politiche economiche di altri paesi non va per niente bene,
ma si dà il caso che l'Ungheria ogni anno si pappi al netto 4-5 miliardi di euro dai contributi europei che paghiamo noi, la Germania, la Francia, e Regno Unito,
dei 14,57 miliardi di euro che l'Italia dà all'Europa ne ritornano solo 10, 4,5 miliardi vanno ai paesi dell'est, ed anche questo non mi sembra giusto,
perché i soldi degli italiani devono finire sistematicamente, ogni anno, in Polonia ed in Ungheria? Chi ha deciso questa redistribuzione?
Perché quei 4,5 miliardi di euro non tornano in Italia?
Quindi l'Ungheria ha tutto l'interesse a stabilizzare la situazione.

paesi che ricevono al netto (fatta la differenza di quanto dato e ricevuto) dall'UE:



paesi che danno al netto all'UE:



voxnews.info/.../...
gparsifal
#116 gparsifal 2018-11-23 02:49
Citazione:
#5 mik300 2018-11-21 19:50 guarda massimo, stavolta non hai capito.. quelli non fanno prigionieri, non trattano, non è che se fai il buono buonino ti vengono incontro.. quello succede nelle favole.. alla TV.. quelli (germania e vassalli) sono contenti solo quando ti hanno demolito e umiliato.. nessun compromesso.. qualunque nostra concessione x loro non sarebbe mai abbastanza..
...

Churchill sintetizzò il tuo discorso (per ragioni diverse solo perchè la guerra era fatta con armi)

“Come fai a patteggiare se la tua testa è già nella bocca della tigre?”
Bakunin
#117 Bakunin 2018-11-23 06:23
Davvero, leggere certi commenti qui dentro è assolutamente deprimente. Forse, spero, in alcuni casi dovuti ad un'età più verde della mia, che i periodi della lira li ho vissuti in diretta e non per sentito dire.
Quando ero piccolo, anni '70, con uno stipendio medio basso (diciamo gli attuali 1500,00 euro) si tirava su tranquillamente e dignitosamente una famiglia di 4 persone. Il cosiddetto potere di acquisto, con l'euro, è stato massacrato.
Non esistevano 5 milioni di poveri e men che meno se ne trovavano di provenienti dalla classe media.
Non esistevano i contrattini porcata di due mesi rinnovabili all'infinito, si andava in pensione ad un'età decente e senza intaccare in alcun modo il TFR, le garanzie sindacali erano infinitamente più tutelanti (altro che Jobs Act).
Quando uscii dalla scuola superiore, era ancora possibile pianificare un futuro in tempi ragionevoli, il vecchio Contratto di Formazione Lavoro, che durava DUE anni, garantiva da subito uno stipendio decente e non certo le elemosine da stagisti attuali.
Non a caso, l'Italia si regge tutt'ora sulle sue gambe soprattutto grazie ai risparmi accumulati dalle famiglie in quegli anni, che fungono da ammortizzatori sociali non riconosciuti, le attuali generazioni risparmieranno una cippa di nulla.

Per cui, nonostante i problemi ci fossero anche ante EUROPA, prima di scrivere PUTTANATE colossali, cercate di informarvi e di fare due più due e cercate di rendervi conto che ci hanno ridotto in schiavitù. Altro che RISPETTO DELLE REGOLE, voi siete completamente fuori di testa...controinformazione una minchia, dovreste vergognarvi anche solo di scrivere su un sito di questo genere certe corbellerie, che andrebbero ospitate su Repubblica e il Corriere.
Fate almeno il piccolo sforzo, non dico di leggere, ma di guardare i video di Barnard, quando era ancora sano di mente, su "Il più Grande Crimine" e poi ripassate dal via, ammesso che ci abbiate capito qualcosa.
horselover
#118 horselover 2018-11-23 07:05
gli anni '70 sono gli anni in cui le lotte operaie dell'autunno caldo e la paura dell'avanzata dei comunisti aveva strappato qualche conquista a livello economico e di stato sociale, ma negli anni precedenti la situazione era terribile e infatti ci furono le rivolte in fabbrica. dopo la fine del pericolo comunista piano piano si sono ripresi tutto
Adonis
#119 Adonis 2018-11-23 07:29
L’Italia non ha nessun Debito Pubblico, anzi è in credito di oltre 1000 miliardi di euro!

Fantasia o realtà? Boh!

Questo articolo ad ogni modo fa riflettere così come i video inclusi (tra cui uno del compianto Salvo Mandarà). Altre prospettive, altre visioni sul vero problema che – teoricamente – affligge l’Italia.
www.conoscenzealconfine.it/.../
Ognuno ovviamente può farsi un’idea propria ma vale la pena di leggere e sentire….

Ce lo sentiamo ripetere continuamente. Sta cambiando la nostra vita per questo debito che abbiamo. Ma con chi ce l’abbiamo? A chi li dobbiamo questi soldi? Questo non si sa. Questo non ce lo vogliono dire. No, no perché se li dobbiamo a qualcuno che non conta... va bè, gli abbiamo tirato un pacco e finita lì. Ma se li dobbiamo a qualcuno che conta... due milioni di miliardi... prepariamoci a pagare in natura. (Giorgio Gaber, Mi fa male il mondo, anno domini 1996)
ARULA
#120 ARULA 2018-11-23 08:40
@117 Bakunin
Anche se io sono solo nata negli anni 70 mi trovo d'accordo con te.
Ogni tanto penso che la propaganda neoliberista abbia attecchito più di quello che sembra.
Siamo tutti complottari per quanto riguarda 11 settembre, ISIS, scie chimiche, vaccini... ma appena si entra nell'economia o nella sociologia diventiamo più neoliberisti degli altri. E' un pò come la religione ognuno se la adatta a come gli fa più comodo e crede a ciò che vuole al di là di razionalità e obiettività.
ciaotuo
#121 ciaotuo 2018-11-23 08:44
Come dal settimanale "Cuore": ... e chi se ne frega! della strategia di Salvini
Senna
#122 Senna 2018-11-23 08:55
Breve messaggio di Paolo Savona il 22 novembre 2018
www.youtube.com/watch?v=RmE09ieA6xw
Senna
#123 Senna 2018-11-23 08:56
#112 NiHiLaNtH
Il nulla
Sertes
#124 Sertes 2018-11-23 09:13
Citazione ARULA:
ma appena si entra nell'economia o nella sociologia diventiamo più neoliberisti degli altri

Crescere è anche realizzare che ogni proposta ha anche lati positivi, anche se magari in tanti ti hanno raccontato che il liberismo e il neoliberismo sono solo negativi, quando poi ti informi da solo puoi vedere sia i vantaggi delle proposte base di queste ideologie, sia il fatto che nessuno realmente sta seguendo tali dettami.
Anche io essendo cresciuto in un ambiente di sinistra come l'emilia romagna ero nella condizione di schifare a priori il neoliberismo, poi mi hanno spiegato proprio qui su LC che nel neoliberismo se un'azienda va male viene fatta fallire proprio perchè il sistema tutela la responsabilità personale, invece il nostro sistema criticato come neoliberista in realtà usa soldi pubblici per salvare le banche, quindi il guadagno è privato e i rischi sono sociali, di tutti.
Il neoliberismo di problemi ne ha, e anche gravi, ma semplicemente non è quello che domina le scelte dei potenti, che anzi ci sguazzano con le tutele statali.
starburst3
#125 starburst3 2018-11-23 10:19
#117 Bakunin #120 ARULA

Il neoliberismo e' diventata una ideologia terrorista,ammesso e non concesso che all'inizio non lo sia stata.
Come tutte le ideologie umane nascono bene,crescono male, muoiono peggio. Alla fine come in tutte le guerre si contano i morti e feriti, nonche' i danni.
Con questi mascalzoni che si arrogano il diritto di chiamarsi imprenditori,economisti,strateghi del marketing nonche' operatori di borsa campioni solo nell'insider trading,c'e' poco da fare e da dire, bisogna comportarsi come ci si comporta davanti al terrorismo, isolarlo e combatterlo anche con mezzi "illeciti" perche' costoro con i codici civili e penali ci si puliscono il culo tutti i giorni.

IN RED WE TRUST
Alien2012
#126 Alien2012 2018-11-23 10:21
Tu quoque, Brute, fili mi! ("Anche tu, Bruto, figlio mio!")
www.ilfattoquotidiano.it/.../4785191

Manovra: Italia bocciata, ma il soccorso dei sovranisti amici di Salvini non c’è. Orban e gli altri: “Rispettare le regole Ue”
di gaia
#127 di gaia 2018-11-23 10:59
Credo che lei abbia semplicemente lasciato fuori dall'analisi la caratteristica di "bullo" che è sempre appartenuta a Salvini, e che lui ha capito essere premiale nei riguardi del popolo: non dimentichiamo che lui è anche l'uomo delle ruspe, e che dice aa ogni piè sospinto che la mafia gli fa schifo, e gli porterà via nche le mutande, con uno sprezzo del pericolo anche maggiore di quello nei confronti dei vecchi burocrati pazzi e invidiosi della UE.
Tonki
#128 Tonki 2018-11-23 12:39
#118 horselover 2018-11-23 07:05
Citazione:
gli anni '70 sono gli anni in cui le lotte operaie dell'autunno caldo e la paura dell'avanzata dei comunisti aveva strappato qualche conquista a livello economico
E' durato almeno fino agli anni 90 questo periodo di conquiste. La vita era sicuramente più facile, e uno uscito dall'universita non finiva disoccupato o in uno stage da 700 euro al mese.
Non parliamo di prendere prestiti, mutui o altro allora. Specie per le imprese. Equitalia non ti divorava. E giocando sulla lira si potevano fare molte cose.

Non si può sputare su tutto quel periodo soltanto perché ora "ti compri un auto con 6 stipendi" e prima ne servivano 12. Avoglia di comprare auto ora: quale auto? Con quale stipendio? La verita è che ora se ti compri l'auto poi non hai niente per tutto l'anno tra tasse, accise, precarietà etc etc.

La colpa sicuramente non è dell'euro e basta. Ma non essendo un unione monetaria vera, infatti esiste lo spread ( velo immaginate un italia divisa con spread tra lombardia e sicilia? ), ciò ha portato ricatti, armi di dissasione e molti danni. Perdere anche quel poco di sovranità monetaria che gli stati odierni hanno per una cosa come l'euro fu ridicolo. D'altro canto l'euro a tratti ricorda la moneta francese in africa nel video postato poco tempo fa. Infatti non è una vera moneta comune.
ARULA
#129 ARULA 2018-11-23 12:56
@124
Non lo so Sertes... io penso che tutto ciò di cui parliamo ormai con l'economia reale abbia ben poco a che fare.
In realtà chi comanda tutela i suoi affari e quello che vale per le banche non vale di certo per il cittadino.
Ed in fondo il neoliberismo è questo: la nuova demarcazione tra soggetti di classi sociali differenti. Una sorta di neofeudalesimo.
Non esiste più lo stato come soggetto tutelante del cittadino, ma solo tutelante delle classi dominanti e del denaro. (ODDIO sembro Fusaro! :-o ) Se il neoliberismo ha avuto dei tratti positivi io onestamente ne vedo pochi... anzi ultimamente non riesco proprio a vederne.
ARULA
#130 ARULA 2018-11-23 12:57
@125 starburst3
Mi trovi d'accordo... lo sai.
Io porto il lanciafiamme. :-D
Michele Pirola
#131 Michele Pirola 2018-11-23 13:58
Menomale che erano gli altri a non rispettare le regole eh:









Fabx
#132 Fabx 2018-11-23 15:02
L'analisi di Massimo non fa una piega perché a chiunque verrebbe da dire di fare attenzione ed abbassare i toni, però se si comporta così ci sarà pure un motivo, una strategia, non é certo uno sprovveduto come i media tentano di dipingerlo. Penso invece che come per il caso della Diciotti, la sua calma e freddezza offrono un idea diversa di quello che sta succedendo e d'altronde é tutto il governo con l'altro vice premier e Conte stesso ad avere la stessa impostazione seppur con toni meno forti: ci sono le elezioni di mezzo e questo é un aspetto molto importante della trattativa che stanno portando avanti.
Mande
#133 Mande 2018-11-23 15:50
Michele Pirola
Citazione:

Menomale che erano gli altri a non rispettare le regole eh:
Non so dove tu abbia preso quei grafici ma ti conviene seriamente cambiare spacciatore di fakenews.

Nel primo noti giustamente che l'Italia ha sempre rispettato il limite del 3% di deficit al contrario di tutti gli altri.
Come dici scusa? Non lo noti?
Allora leggi la legenda. I deficit sono le x nel grafico mentre la linea che è alta (Ovvove siamo dei mafcalsoni) è corretta (?! in che modo?) col rapporto debito PIL.

Nel secondo grafico c'è una linea al 100% che sembra separare il grano dal loglio ma cosa significa non si sa. Sostituiscila con una linea al 60% che è il parametro debito/PIL previsto dai trattati e vedrai che quasi tutti lo sforano compresa la Germania.

Il terzo grafico è corretto e difatti vedi l'Italia come linea nera superiore che vuol dire deficit minori degli altri. I propagandisti ti hanno invertito la scala usuale e dunque non sei stato in grado di leggere il grafico?

In definitiva si, l'Italia è stata una delle poche nazioni a rispettare i limiti del deficit e i tuoi grafici lo confermano.

Sul perché tu abbia capito l'opposto varrebbe veramente la pena tu facessi autoanalisi e spiegassi come sono riusciti a fregarti. Magari sarebbe utile ad altri per non cadere in questo genere di propaganda.
Michele Pirola
#134 Michele Pirola 2018-11-23 15:56
@Mande:
Citazione:
Non so dove tu abbia preso quei grafici ma ti conviene seriamente cambiare spacciatore di fakenews.
La fonte è NextQuotidiano.
Citazione:
Nel primo noti giustamente che l'Italia ha sempre rispettato il limite del 3% di deficit al contrario di tutti gli altri. Come dici scusa? Non lo noti? Allora leggi la legenda. I deficit sono le x nel grafico mentre la linea che è alta (Ovvove siamo dei mafcalsoni) è corretta (?! in che modo?) col rapporto debito PIL.
Errato, è oltre il 3% di molto, addirittura sfiora il 4.
Citazione:
Nel secondo grafico c'è una linea al 100% che sembra separare il grano dal loglio ma cosa significa non si sa. Sostituiscila con una linea al 60% che è il parametro debito/PIL previsto dai trattati e vedrai che quasi tutti lo sforano compresa la Germania.
Già che ci siamo sostituiamola con lo 0,1% e vedremo che tutti superano.
Citazione:
Il terzo grafico è corretto e difatti vedi l'Italia come linea nera superiore che vuol dire deficit minori degli altri
L'Italia è la linea nera e si nota che nel 2017 ha avuto un deficit più alto degli altri paesi (difatti la linea si trova più in alto)
Edit:
link foto:
static.nexilia.it/.../...
static.nexilia.it/.../...
static.nexilia.it/.../...
marcofa
#135 marcofa 2018-11-23 17:39
Di strano io non ci vedo nulla , a me sembra una strategia ovvia ,e se devo dire anche ben portata avanti.
se parliamo di strategia dobbiamo definire quale sia questa startegia, ammettiamo come io penso che esista e vediamo quale potrebbe essere

I due condiglieri economici della lega in vista (ma alle spalle ce ne sono decine) predicno in tutte le salse ,e spiegano nei dettagli come uscire dall euro e gli effetti buoni e quelli cattivi, quindi direi che il fine e` quello. una volta definito il fine andiamo a provare a pensare la startegia.
una uscita ordinata e concordata ,richiederebbe tempi lunghissimi anni e una volonta espressa popolare che non puoi neanche chiedere on referendum.
quindi come agiamo per raggiungere il fine?
una uscita traumatica ,avrebbe conseguenze immediate traumatiche ,del tipo non riusciamo a ricollocare titoli di stato,una mancanza di liquidita del sistema creditizio, una riconfigurazione di tutta la finanza italiana , uno starscico di cause legate alla ridenominazione .
lasciamo da parte i lati positivi che non ci interessano in quanto abbiamo gia detto che il fine e` l uscita.
come abbiamo detto sopra non possiamo chiedere con referendum ai cittadini la opinione su stare o uscire, ce lo vietano le leggi, avremmo nell imediato da chiedere sacrifici ai cittadini che vanno , da una patrimoniale (peggiore ipotesi) ad un sottoscrizione forzosa di debito (caso migliore)poi una perdita di valore degli asset ,alcuni momentanei altri definitivi dell ordine del 20-30% del loro valore.
tutto cio` se lo vai a proporre ai cittadini ti fucilano, ma se questo avvenisse e fosse fatto a causa di un evento esterno e passasse come difesa dei cittadini ,pur rimanendo scontenti ,potrebbe essere accettato (vedi prelievo amato dai conti),quindi la strategia e` avere pronti i piani di azione , e creare o provocare appunto l incidente richiesto. ad oggi sembrerebbe che l EU un po per non lungimiranza un po perche` son tutti a fine carriera stiano abboccando all esca , e su questo do 10 e lode alla strategia di salvini .
miles
#136 miles 2018-11-23 17:39
Citazione:
Quando ero piccolo, anni '70, con uno stipendio medio basso (diciamo gli attuali 1500,00 euro) si tirava su tranquillamente e dignitosamente una famiglia di 4 persone. Il cosiddetto potere di acquisto, con l'euro, è stato massacrato.
Bakunin..
il tuo nick dovrebbe solleticare un carto disincanto che qui vedo un po' appannato.
Le trecentomila lire degli anni 70 rientravano in una congiuntura politico/economica che permetteva e rientrava in quelle logiche.
Il tuo potere di acquisto non è stato massacrato dall'euro, ma dal controvalore in carta stampata che il capo del pollaio
ti consegna a fine mese. Se fossimo rimasti con la lira sarebbe la stessa cosa, oppure secondo te, qualche magnanimo e pio
stampatore di monete, farebbe come nella casa di carta, e si metterebbe a buttare soldi dalle finestre per il bene del popolo?
Non facciamoci fregare da questa dicotomia euro si o euro no, che è solo una delle tante armi di distrazione.
Il vero problema è molto più a monte, e di certo nessuno si sogna nemmeno lontanamente di sollevarlo.......
Mande
#137 Mande 2018-11-23 17:41
Pirola, scusa ma non puoi replicare così, sembri un finto tonto dopo che ho perso tempo a spiegartelo.
E' l'ultima replica perché se non capisci così non so che dirti.

Sulle note c'è scritto. I deficit sono le (*) ovvero quegli asterischi che vedi sotto la linea blu.
La linea blu è una supercazzola come specificato nelle note dove il propagandista di turno si diverte a correggere il deficit (segnato con *) moltiplicandolo e dividendolo alla cazzum.
Detto in parole povere nel grafico ci sono due serie di dati:
- Il deficit pil rappresentato dalle *
- Un conto matematico alla cazzo di cane rappresentato da una linea spezzata blu.

Tu non devi guardare la linea blu che non c'entra assolutamente con i deficit ma solo gli asterischi.
it.wikipedia.org/wiki/Dati_macroeconomici_italiani
Se guardi gli asterischi ti accorgi che fatalità corrispondono ai dati reali. La linea blu non c'entra niente. E' solo una supercazzola messa li per distrarti.
Ripeti insieme a noi:
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu
- Non devo guardare la linea blu

Puoi farcela anche tu...
spero.
FranZeta
#138 FranZeta 2018-11-23 17:41
#133 Mande
Citazione:
Sul perché tu abbia capito l'opposto varrebbe veramente la pena tu facessi autoanalisi e spiegassi come sono riusciti a fregarti. Magari sarebbe utile ad altri per non cadere in questo genere di propaganda.
Con il #134 hai avuto le risposte che cercavi?
Michele Pirola
#139 Michele Pirola 2018-11-23 17:48
@Mande
D'accordo, guardando gli asterischi:
Irlanda quasi 0, Portogallo idem, Spagna inferiore a 2, Belgio quasi 1, Francia 2 (o forse poco inferiore) e Italia quasi 2,5.
Mica erano la Spagna e la Francia che non rispettavano le regole?
kamiokande
#140 kamiokande 2018-11-23 17:55
@ Michele Pirola

Perdonami l'intromissione ma questo grafico che hai postato tu



dimostra proprio che l'Italia è il paese che ha fatto meno deficit di quelli mostrati. Infatti, zero significa pareggio di bilancio, i numeri positivi sono surplus (avanzo) ed i numeri negativi sono deficit (o disavanzo). Quindi più la curva è vicina allo 0 meno deficit si fa, perciò l'Italia è, nel grafico che tu hai mostrato, la più virtuosa. Se poi scorporiamo anche la spesa per interessi si vedrà che l'Italia è l'unico paese che è in avanzo primario, ovvero è l'unico paese, tra quelli mostrati, che spende meno di quello che incassa.
Michele Pirola
#141 Michele Pirola 2018-11-23 18:06
kamiokande:
Ciao, grazie per la risposta. L'ultimo grafico lo avevo interpretato male (grazie mille per la correzione) e chiedo scusa. Però dimostra che tutti i paesi europei con un alto deficit stiano rientrando nei parametri dettati dall'Ue. Quindi dire che "loro non rispettano le regole" è sbagliato. Mentre nel 2019 sarà proprio l'Italia a sforare il tetto dettato
kamiokande
#142 kamiokande 2018-11-23 18:36
Michele,ma se Portogallo, Spagna e Francia hanno puntualmente sforato il vincolo di deficit stabilito dai trattati al 3% del PIL, ed a noi è capitato solo nel 2009 come fai ad affermare che "dire che loro non rispettano le regole è sbagliato", certo che non rispettano le regole, PUNTO. Perdonami ma 2+2 non fa 18 ma 4, ora vedila come vuoi, e se ti piace stringerti i testicoli in un cilicio di crine di cavallo e flagellarti con un gatto a nove code perché sei un peccatore fallo pure, io mi sono stancato di sentirmi dire che non rispettiamo le regole o non siamo affidabili, quando chi ci fa la morale per primo non le rispetta le regole che ci siamo dati. In effetti non siamo i più virtuosi, siamo i più coglioni.
Michele Pirola
#143 Michele Pirola 2018-11-23 18:57
kamiokande:
quei paesi sono puntamente rientrati alle regole europee, a differenza di ciò che vuole fare l'Italia che continua a ignorarle.
Inoltre paragonare Italia e Francia è completamente sbagliato.
1. DEBITO PUBBLICO MINORE: PER I MERCATI È PIÙ SOSTENIBILE
2. GARANZIE MIGLIORI: TITOLI DI STATO FRANCESI SICURI
3. IMPEGNI SERI: IL PACCHETTO DI RIFORME DI MACRON
www.lettera43.it/.../223869

Inoltre il debito italiano nel 2017 era fra i più alti dell'Ue:
redribbon
#144 redribbon 2018-11-23 19:51
Citazione:
#143 Michele Pirola
Inoltre paragonare Italia e Francia è completamente sbagliato.
Considerando che il debito pubblico non è l'unico debito di uno Stato, ma c'è anche quello privato, delle aziende e delle banche,
la Francia è il paese più indebitato della zona euro, come puoi vedere in questo grafico
ilsole24ore.com/.../...

ilsole24ore.com/.../...

Citazione:
Inoltre il debito italiano nel 2017 era fra i più alti dell'Ue:
Tocca ogni volta ripetere con chi non ascolta:
Giappone col debito pubblico al 240% del pil (4 volte quello italiano) e stanno bene, disoccupazione ai minimi storici!
ilprimatonazionale.it/.../...

Dimostra come non si debba cadere nella trappola di credere che il debito pubblico è un problema e va ridotto,
come vogliono farti credere i media, l'UE, i furfanti alla Bruno Leoni.

Citazione:
quei paesi sono puntamente rientrati alle regole europee, a differenza di ciò che vuole fare l'Italia che continua a ignorarle.
In realtà no, sei male informato anche su questo visto che la Francia prevede un deficit del 2,6% nel 2018 e del 2,8% nel 2019
ilsole24ore.com/.../...
e comunque per l'Italia sarebbe una salvezza non rispettare le regole UE,
tipo riprendersi la moneta sovrana e fare deficit del 5% pil in opere pubbliche e misure a sostegno della domanda interna.

e, visto che ti piacciono i grafici, dai un occhiata al deficit del Regno Unito negli anni della crisi:



col deficit che ha fatto (fino al 10% nel 2009) ha sostenuto l'economia ed oggi la Gran Bretagna sta piuttosto bene (bassa disoccupazione, salari in aumento)
paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=2097
se vuole sollevarsi dovrebbe farlo anche l'Italia, con la lira chiaramente.
BELLINI
#145 BELLINI 2018-11-23 20:25
Draghi: "Lo spread sale se si sfida l'UE"
Sbaglio o è una confessione?
Lo spread non dipende dai mercati, lo spread lo facciamo salire quando un governo dell'area Euro rompe i coglioni.
horselover
#146 horselover 2018-11-23 21:04
le statistiche che riguardano l'italia sono falsate dal fatto che alcune fra le più grandi aziende sono illegali (mafia camorra e ndrangheta) per dare un'idea della dimensione della discrepanza basta considerare che catania e palermo sono negli ultimi dieci posti come redditi e nei primi dieci per i consumi
afabbri73
#147 afabbri73 2018-11-24 01:22
Una volta tanto devo darti torto. Salvini non è stato assolutamente strafottente, al contrario, ha mantenuto la sua linea decisa. Lui conosce benissimo la truffa dei BTP, io mi meraviglio del fatto che continui ad essere così lucido e ironico.

PS
ho visto un sacco di grafici e letto un po' di commenti, e posso dire che state guardando tutti dalla parte sbagliata. Trovate i grafici dal 1998 ad oggi, che mostrano da chi è detenuto "il debito" pubblico italiano. Quelli sono i dati che dovete analizzare, i dati sui quali ragionare.

2) in un sistema a debito, a regime deflattivo, sarebbe obbligatorio lavorare sul deficit, a prescindere dalla moneta (non serve la lira, anzi); ma non te lo permetterebbero mai, e per un semplicissimo motivo: operare al di sopra del 3% vanifica l'obiettivo dell'Unione di tenere in pugno i paesi membri attraverso il controllo dei prezzi. Nei paesi come la Francia, Spagna, Portogallo, e includo anche la Germania, è possibile operare oltre la soglia del 3% solo perché il debito dei privati è altissimo. Comunque, nonostante tutto, in Italia, si potrebbe invertire la tendenza investendo sulle aree depresse, le uniche aree che ti garantiscono il potere di operare a regime inverso, oltretutto all'interno della quota limite.

In ultimo: avete mai pensato seriamente a cosa servono i flussi migratori? Avete mai pensato seriamente sul come mai i tds vengono sottoscritti dagli istituti di credito alle aste del tesoro, senza alcun obbligo di garanzia, in barba ai regolamenti IAS? Dai su, non scherziamo, ma di cosa state parlando...
Alien2012
#148 Alien2012 2018-11-24 06:09
Citazione:
#9 mik300 2018-11-21 20:40 @ste_79 Citazione: La soluzione ce l hanno già sin dall inizio e l hanno chiamata mini-bot, possiamo chiamarla moneta complementare o come vogliamo. Basta che sia fuori dal circuito del debito in euro. volesse il cielo.. che aspettano a tirarla fuori??
Arula aveva postato anche il video, che rimetto
Citazione:
#282 ARULA 2018-11-15 11:34 Molto molto interessante...

Poi lo avevo trovato anch'io indipendentemente; per cui vale il detto 'chi (vuole) cercare lo trova'
Citazione:
#433 Alien2012 2018-11-17 07:08 Probabilmente ne avrete già discusso, ma l'ho trovato ieri SORPRESA: ABBIAMO ANCORA LA SOVRANITÀ MONETARIA! Fabio Conditi e Francesco Carraro P.S: Rimosso video perchè già postato da Arula (sorry) In uno dei punti, dei vari trattati, sembra sia possibile che lo Stato possa stampare (su autorizzazione della BCE) 'Biglietti di Stato' in €, non Banconote di Carta (di competenza della BCE che poi in realtà vengono create con un click su di un computer, quindi non esistono fisicamente, ma viaggiano via cavo tra i vari conti correnti o SWIFT, il sistema di telecomunicazioni tra banche)
Se noi ne siamo venuti a conoscenza non si capisce il perchè i Ns. governanti tacciano.
La Germania si è pure coniata delle monete (da 5€ o 10€) che possono circolare solo nel loro paese.

Dietro ci sarà sicuramente qualcosa di 'losco' o i ns. politici non hanno le palle.
Mistero italico
Pensoso
#149 Pensoso 2018-11-25 18:18
Le regole riguardano i conti pubblici, ed il debito pubblico italiano è altissimo.
Però ogni volta si tira in ballo il debito privato, nel quale l'Italia è messa benissimo; va bene, allora o il debito privato viene in qualche modo messo in gioco per risolvere i problemi del debito pubblico, oppure non tocchiamo nemmeno più l'argomento, perchè significa solo dire che, va bene la baracca fa acqua da tutte le parti e affonda, però i Rokefeller italiani sono più bravi dei Rokefeller francesi, e possono continuare a galleggiare e spassarsela allegramente.
Si parla di due cose diverse, come la battura di Crozza dell'altro giorno sulla magnifica arte e cultura italiane (ed è vero). Però, secondo me, non ci esime da tenere sott'occhio anche la banale matematica delle elementari.
Pensoso
#150 Pensoso 2018-11-25 18:27
sulla strategia in sè stessa, se è quella di uscire, o farci uscire, dall'Euro/UE potrà avere successo popolare finché non si avvera, ma poi, con le conseguenze economiche che ci sarebbero, temo che Salvini perderebbe la simpatia ed appoggio che ha attualmente da parte di piccoli, medi e grandi imprenditori, e non solo... in Italia.
afabbri73
#151 afabbri73 2018-11-25 20:51
#149 Pensoso
perdona la domanda, ma tu sai cosa è il debito pubblico?

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO